Page 68

S ka n

Il libro sullo scaffale I L d i a m a n te d i ki n d a n os t di Ugo Moriano

Un mago coinvolgerà il Capitano Eugenio in un viaggio in luoghi remoti e straordinari per riportare un diamante e un amuleto in pietra, in cui la gemma dovrà essere incastonata, in una grotta sotto un’antica fortezza dei nani. Solo così si richiuderà un antico portale. Lo aiuteranno un nano saggio, una sofisticata fata, una strega pasticciona, una piccola cleptomane, un esperto topo e un drago dalle capacità particolari. Sulle loro tracce vi sono un capo-orco e la sua compagna che lotteranno disperatamente per salvare il loro popolo da una vita di stenti. “Il diamante di Kindanost” è un romanzo in cui umani, elfi, nani e razze minori lottano, per la propria sopravvivenza, contro orchi e goblin. Il procedere e le motivazioni di questo conflitto però verranno prese in considerazione anche dal punto di vista di questi ultimi che si battono per ritornare nelle terre che un tempo gli appartenevano e da cui furono scacciati con l’inganno. Molti sono gli spunti umoristici che traspaiono nel racconto, senza però andare a intaccarne il respiro epico e avventuroso.

Fantasy di impianto classico che si può avvicinare al genere di Tolkien o Terry Brooks in cui umani, elfi, nani e razze minori lottano, per la propria sopravvivenza, contro orchi e goblin. Il procedere e le motivazioni di questo conflitto però verranno prese in considerazione anche dal punto di vista di questi ultimi che si battono per ritornare nelle terre che un tempo gli appartenevano e da cui furono scacciati con l’inganno. Molti sono gli spunti umoristici che traspaiono nel racconto, senza andare a intaccare il respiro epico, tipico dei fantasy classici.

La storia Eugenio è il personaggio principale. Egli si ritroverà a dover riportare un diamante e un amuleto in pietra, in cui la gemma dovrà essere incastonata, in una grotta sotto un’antica fortezza dei nani. Solo allora, posizionandoli su un supporto roccioso, avrà la possibilità di richiudere il portale attraverso il quale orchi e goblin si stanno riversando in massa nelle terre delle altre razze. La storia si svolge quasi interamente nella penisola di Dorur, terra che fa parte di ciò che resta di un mondo molto più vasto ed ora, invece, ridotto alla penisola ed a una certa estensione di terre retrostanti (continente di SinyaEstel dove risiedono i regni degli uomini, elfi, nani e razze minori). Kindanost è la città in cui si svolgono gli eventi iniziali. Assediata da decine d’anni è allo stremo, ma non può cedere perché essa è un punto strategico troppo importante in quanto è la porta d’accesso a tutte le terre retrostanti. Da Kindanost Eugenio si metterà in viaggio per raggiungere, sul lato opposto della penisola, il Baluardo di Margol (antica fortezza dei nani sui monti delle Zanne del Drago) e richiudere il passaggio con il mondo degli orchi. Affronterà una serie di prove (battaglie e scontri personali, infortuni di percorso e “sbagli” fatti da altri) fino a che non riuscirà a raggiungere il suo obiettivo e qui si troverà davanti ad una difficile scelta. Solo grazie alla

- 68 -

Skan Magazine n.16  

Il numero 16 di Skan Magazine (dicembre 2013)

Skan Magazine n.16  

Il numero 16 di Skan Magazine (dicembre 2013)

Advertisement