Issuu on Google+

ANNO XVI - N. 11 NOVEMBRE 2008 - MENSILE DI TURISMO E CULTURA - Via Nazionale, 204 - 00184 Roma, Tel. 06/4871721 - Fax 06/4871618 - Aut. Trib. Roma 469/92 - 31/7/92 - Tariffa R.O.C.-Poste Italiane S.p.A.- Sped. in Abb.Postale - D.L. 353/2003 (conv. In.L.27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1, DCB Roma - prezzo a copia e 3,25 - filiale di Roma

www. travellinginterline.it

EDITORIALE

1994-2008 non è cambiato niente…

Lo strano mondo della IATA

M

i è capitato di dover rimettere in ordine l’archivio di Travelling Interline e, mentre ero intenta a controllare se le copie fossero tutte in collezione, lo sguardo mi è caduto su un editoriale del lontano settembre 1994. Leggendo quanto avevo scritto ben 14 anni fa, sono rimasta stupita dal contenuto del mio scritto. Mi sembrava, infatti, di leggere qualcosa che avevo pubblicato quest’anno e non tanti anni fa. Francamente la mia prima considerazione è stata quella di ripubblicare lo stesso articolo di fondo perché, ne sono sicura, cambiando solo poche cose – tipo eventi accaduti in quell’anno – gli argomenti e i problemi, nonostante siano trascorsi tanti anni, sono praticamente rimasti invariati. Nulla, all’apparenza, sembra cambiato da allora. Le problematiche sono rimaste le stesse, anche se aggravate dal fatto che la con-

L

Il ritorno in Italia di Srilankan Airlines Dal 3 dicembre nuovo volo diretto Roma Fiumicino-Colombo

S

rilankan Airlines, compagnia rappresentata in Italia da Distal & Itr Group, riprende,i collegamenti diretti tra Roma Fiumicino e Colombo, dopo sei anni di assenza. I voli settimanali non stop tra l’Italia e lo Sri Lanka saranno tre e partiranno dallo scalo romano tutti i mercoledì, venerdì e domenica. I collegamenti saranno operati con Airbus A340 e A330. Le tre frequenze su Colombo, che rispondono soprattutto alle notevoli ri-

e modalità di vendita della biglietteria Iata, la selezione di chi può vendere i documenti di viaggio, negli ultimi tempi ci hanno riservato non poche sorprese. Nel maggio del 2007 su queste stesse colonne avevamo illustrato il mondo dei “consolidatori” del Bsp. Questa volta proporremo il caso di un global distributor che ha ottenuto il suo codice numerico di vettore aereo (airline designator) ed emette propri biglietti pur non essendo propriamente una compagnia aerea di linea. Decisamente non ci si annoia mai nel mondo della Iata e

più ci si addentra nei dettagli di chi può usufruire di suoi “imprimatur” più si resta esterrefatti circa le novità che si apprendono. Ma prima di toccare il secondo fronte del global distributor, riproponiamo per somme linee il precedente argomento, quello che avevamo toccato nell’intervento del Maggio del 2007. E vi è un motivo ben preciso se accostiamo i due casi come apparirà chiaro in chiusura di questo articolo quando tireremo le somme.

a pag. 4

a pag. 10

a pag. 18

da pag. 21 a pag. 23

SPECIALE Europa dell’Est

SPECIALE Oceano Indiano

Etihad 5 anni di successi

Viaggi e Offerte Interline

Liliana Comandè

Continua a pag. 2

La Cina è più vicina L’Ufficio Nazionale del Turismo Cinese ha presentato a Milano le nuove strategie per promuovere il Paese sul mercato italiano

E

ffettivamente così tante tessere musive di Cina messe insieme non le avevamo viste. Almeno a Milano, cornice di un workshop dedicato interamente al paese del Sol Levante. Molte le province presenti per proporre alla stampa e agli agenti intervenuti un paese ricco di offerte e di iniAlessio Rossi e Xiong Shanhua

ziative. Il claim principale promosso dall’Ufficio Nazionale del Turismo Cinese lancia la Cina come un territorio da esplorare, custode di tesori millenari ma solcato anche da modernità urbana. “Il nostro imperativo è far conoscere la destinazione soprattutto agli agenti di viaggio, intermediari fondamentali nel processo di promozione e vendita di viaggi verso un paese particolare come la Cina - ha tenuto a precisare Mr. Xiong Shanhua, direttore dell’Ufficio Nazionale del Turismo Cinese -. Da una ricerca di mkt condotta in Italia è risultato che i t.o. sono soli: nonostante l’interesse e l’attenzione mondiali guadagnati dalla Cina in questi Eleonora Boggio

Continua a pag. 8

Antonio Bordoni

Continua a pag. 20

Continua a pag. 2


Segue da pag. 1 correnza fra agenzie è diventata tanto sfrenata quanto scorretta, e l’avvento di Internet e dei network ha creato una specie di Far West con assalti quotidiani alla diligenza. Ma, ritornando al mio vecchio editoriale, quali erano gli argomenti da me trattati nel 1994? Praticamente gli stessi che ho descritto e trattato quest’anno. Dalla diminuzione degli arrivi dei turisti stranieri in Italia all’eccesso di offerte last minute; dalla eccessiva richiesta di solo volo rispetto a quella del pacchetto ‘tutto compreso’ alla concorrenza di alcune grosse agenzie che all’epoca vendevano il solo volo a prezzi molto bassi rispetto a tutto il resto del mercato agenziale; dalla chiusura di alcune agenzie di viaggi, tour operator e compagnie aeree alla cattiva abitudine degli italiani di chiedere preventivi a destra e a manca per poi sparire senza dire neppure un grazie per il lavoro svolto a titolo gratuito dagli ADV; dai problemi all’interno della Fiavet a quelli dello scarso interesse dei politici nei confronti del settore turistico, ecc…Che ne dite, non sono gli stessi problemi di oggi? Ma allora non è cambiato proprio niente in questi 14 anni! Sembra proprio che, come da copione tipicamente Italiano, si faccia sempre finta di cambiare le cose – lasciando tutto, però, come era prima…e si continua così nell’illusione che con gli anni qualcosa sia mutato. Giudicate voi se è realmente così! E che tristezza dover tornare sempre sugli stessi argomenti…

 Piangiamo sul latte versato… Il nostro Sottosegretario con delega al Turismo, Michela Vittoria Brambilla, indubbiamente si da un gran da fare con convegni, tavole rotonde, conferenze stampa e quant’altro sembra servire alla buona causa delle difficoltà in cui si trova il Turismo. Peccato, però, che ogni volta ci sentiamo dire che i Turisti sono diminuiti nel nostro Belpaese, che la concorrenza dei paesi competitori è forte, che la Finanziaria ha ridotto il budget per l’Enit e, quindi, è più difficoltoso promuovere il nostro paese sui mercati esteri. Noi ringraziamo tanto il Sottosegretario, ma crediamo che nessuno più di noi – noi che viviamo di turismo - sappia esattamente come stiano le cose in questo settore. Forse varrebbe la pena di spiegarle che non c’è tanto bisogno di convegni quanto di atti concreti di sostegno ad un settore più che mai stagnante e che si dibatte in grosse difficoltà come non era mai accaduto. Non entro nel merito delle riduzioni del budget all’Enit né di come vengano spesi i soldi pubblici fra stipendi e spese varie sia di dipendenti che risiedono all’estero sia di quelli che sono in Italia. Non voglio neppure polemizzare sulla nomina a Presi-

EDITORIALE

1994-2008 non è cambiato niente…

Liliana Comandè dente dell’Enit di Matteo Marzotto, giovane imprenditore molto preparato nel suo campo ma, a quel che sembra, totalmente digiuno di turismo.Mi preoccupa, invece, e molto, il perdurare di questa non facile situazione economica che attraversa tutto il comparto turistico. Fra le ultime dichiarazioni della Signora Brambilla c’è quella in cui si augura che venga nuovamente istituito il Ministero del Turismo. Ma sono anni ormai che il Ministero non esiste più. È stato abrogato dopo un referendum indetto fra gli italiani che ne hanno decretato l’inutilità. Apparentemente non riesco a capire cosa cambierebbe in Italia se ritornasse questo Ministero. I soldi non ci sono, e questo è un dato di fatto, e buttarne altri per mantenere un ulteriore carrozzone mi sembra quanto mai inutile e dispendioso per le tasche degli italiani – già alleggerite abbondantemente da tasse e balzelli vari, fra i quali la geniale invenzione di quella Bad Company che ci siamo ritrovati sul ‘groppone’ da un momento all’altro. Mi dispiace, ma all’inizio del suo mandato la Signora Brambilla aveva dato l’impressione di voler, e poter, abbattere tutti gli ostacoli che si frapponevano fra le istituzioni pubbliche e i privati e di voler cambiare chissà che cosa. A distanza di qualche mese, nostro malgrado, abbiamo l’impressione che si sia resa conto che fra il dire e il fare c’è di mezzo il…denaro, la burocrazia e i soliti ostacoli che si interpongono fra che è da una parte della barricata e chi è dall’altra. Speriamo di sbagliare la nostra impressione, ma ho paura che anche qui tutto rimarrà come prima. E lo dico con grande dispiacere.

 La qualità del nostro turismo Questa colonna portante della nostra economia, il turismo, meriterebbe sicu-

Il ritorno in Italia di Srilankan Airlines Segue da pag. 1 chieste dell’importante comunità Srilankese presente in Italia, permetteranno di dare risposte al mercato sia sul fronte del trasporto etnico, sia su quello turistico che business. Da Roma via Colombo, inoltre, sarà possibile raggiungere sia le Maldive che undici destinazioni in India, oltre a tutti i collegamenti sull’estremo oriente della compagnia, grazie al network Srilankan Airlines, Distal & Itr Group avrà l’incarico della

2

commercializzazione del prodotto con la supervisione del Country Manager di Srilankan Airlines, Nicky Samarasinghe. I voli possono essere acquistati su tutti i GDS, mentre gli uffici Srilankan di Milano, in Via Paolo da Cannobbio 2, e Roma, in Via Barberini 111 sono a disposizione dei passeggeri. “Siamo veramente lieti di poter collaborare nello sviluppo dei collegamenti tra l’Italia e lo Sri Lanka, grazie al ritorno dei voli diretti da Roma – ha dichiarato il vicepresidente commerciale di Distal & Itr Group, Francesco Veneziano – i tre voli settimanali assicu-

ramente dei governanti e degli imprenditori migliori. I primi dovrebbero prestare più attenzione a questa grossa risorsa nazionale che potrebbe risolvere parecchi problemi sia in termini di occupazione che di Pil, mentre i secondi dovrebbero essere più attenti alla qualità dei servizi offerti. Quando sono all’estero mi capita spesso di fare paragoni fra le strutture alberghiere – anche di quei paesi che consideriamo terzo mondo – e le nostre. Spesso, a parità di categoria, mi trovo a dover criticare i nostri alberghi e immagino la delusione che provano quei turisti che vengono nel nostro paese. Noi abbiamo da sempre l’abitudine di riempirci la bocca quando parliamo della nostra offerta culturale, storica, paesaggistica ecc… ma a un così prezioso dono che ci siamo miracolosamente ritrovati a gestire, spesso non riusciamo ad abbinare un elevato standard di servizi, che oggi – per chi non lo avesse ancora capito - fanno la differenza fra un paese meno bello e meno ricco di testimonianze del passato e il nostro, baciato dalla fortuna, ma non all’altezza di sfruttarla al meglio. Stiamo perdendo terreno, è una verità bruciante per tutti, ma non sembra che i campanelli di allarme suscitino molto interesse fra gli operatori del settore e le autorità nazionali, regionali e comunali. Ogni volta che mi trovo a passeggiare per Roma, ad esempio, cerco di guardare la città con l’occhio del turista che viene nella città eterna per la volta. Ho la fortuna di avere gli uffici in via Nazionale e, quindi, ho un osservatorio molto privilegiato per ciò che riguarda il colpo d’occhio di una strada così importante per la capitale che collega le Terme di Diocleziano a Piazza Venezia. A parte gli attuali lavori in corso, necessari per la difficile viabilità romana, mi rendo conto che questa strada, che dovrebbe essere il biglietto da visita della città – può sembrare invece una specie di ‘Corte dei Miracoli’. La strada non brilla certo per pulizia e i mendicanti, o presunti tali (zingari, ragazzi sbandati con cani al seguito, gente fuori di testa che fa i suoi bisogni corporali anche di fronte ai passanti ecc…), hanno le loro postazioni consolidate. E nessuno, a quanto pare, è in grado di modificare questo stato di cose, oppure fa finta di non vedere lo stato di degrado in cui versa, e non da oggi. Ma sono sicura che quanto appena descritto non appartiene solo alla realtà di Roma. Abbiamo, infatti e purtroppo, altre città turistiche dove si ritrova lo stesso stato di scadimento. E allora, ma che idea si possono fare i turisti delle nostre città e di noi italiani? Sono anni e anni che non basta più il mare, il sole, la pizza e la pastasciutta per attirare turisti in Italia. Ma forse c’è ancora chi non lo ha capito… Liliana Comandè

SOMMARIO 1,20

LO STRANO MONDO DELLA IATA…

PAG.

SRILANKAN AIRLINES

1,2

CINA

1,8

SPECIALE EUROPA DELL’EST

4

COLUMBIA TURISMO

6

FUTURVIAGGI

7

LOT, LUXAIR, DISTAL & ITR, CIM AIR

8

SPECIALE OCEANO INDIANO

10

AIR SEYCHELLES, COSTA CROCIERE

14

VIAGGIDEA, EMIRATES, BLUE PANORAMA

16

SINGAPORE AIRLINES, TRANSAVIA.COM

18

VIAGGI E OFFERTE INTERLINE

21-23

TACA, ETIHAD,

www.travellinginterline.it redazione@travellinginterline.it

Editore e Direttore Responsabile

Liliana Comandè l.comande@travellinginterline.it

hanno collaborato: Antonio Bordoni, Cecilia Emiliozzi, Eva Forte, Pino Magnani, Antonella Pino d’Astore, Oriana Schembari, Angelo Sessa Corrispondenti regionali: Lombardia: Eleonora Boggio, Giuseppe Curti, Roberta Folatti, Alberto Lentini, L. Francesca Rebonato Campania: Katiuscia Laneri Emilia Romagna: Biancamaria Rossi, Paolo Ferrari Liguria: Virgilio Zanolla Puglia: Domenico Matarrese Toscana: Valerio S. Provvedi Triveneto: Davide Pavanello Responsabile Relazioni Esterne Marco Comandè m.comande@travellinginterline.it

rano un’ampia copertura rispetto alle esigenze dei passeggeri Srilankesi ma anche la possibilità di potenziare i flussi turistici verso Oriente e offrire nuove possibilità al traffico business anche in virtù delle molte attività imprenditoriali italiane nell’area”. il Country Manager Nicky Samarasinghe ha invece ribadito come “l’operazione nasce sia per servire i passeggeri Srilankesi che per il trasporto dei passeggeri italiani nell’area, potendo offrire loro la fantastica ospitalità Srilankese a bordo degli aeromobili di Srilankan Airlines”. Sarò disponibile dal prossimo mese ad incontrare tutti gli operatori del mercato interessati allo sviluppo di opportunità di business volte al mutuo beneficio del vettore e dell’operatore”.

Editrice Interline International Club Via Nazionale, 204 - 00184 Roma Tel. 06/4871721 - Fax 06/4871618 E-mail: redazione@travellinginterline.it Progetto grafico e impaginazione Format Roma s.r.l. Stampa SEA - Roma Spedizione in abb. postale Gruppo 45% - Roma Questo periodico è associato alla Unione Stampa Periodica Italiana

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


SPECIALE

Europa dell’Est Di Oriana Schembari

D

al crollo del Muro di Berlino nel 1989, l’Europa dell’Est non è più una meta per pochi e il turismo dilaga in quelle che per anni sono stati paesi dal difficile accesso. Forse i viaggiatori di venti anni fa rimpiangono quei tempi, quando potevano godere in modo quasi esclusivo di città meravigliose come PRAGA, che rappresenta forse un po’ il simbolo di questa ampia regione che gode di un fascino elegante e pacato, di un’atmosfera rarefatta del passato. Il nostro viaggio nell’Europa dell’Est non poteva, quindi, non iniziare proprio dalla capitale dell’attuale REPUBBLICA CECA, oggi divisa com’è noto dalla Slovacchia. Praga, culla di artisti e scenario di opere tra le più importanti, dal Don Giovanni di Mozart al Faust di Goethe o degli intrecci di Kafka, ha 900 anni di storia ed è stata capitale del sacro romano impero e del regno boemo. Tracce di tutti gli stili architettonici, romanico, gotico, rinascimentale, barocco, eclettismo ottocentesco e modernismo, intrecciati in modo consono alle costruzioni più moderne, rendono la spettacolare città un museo a cielo aperto. Percorrere a piedi il suo nucleo storico, una rete compatta di vicoli e strade attraversata dal fiume Moldava è già una visita affascinante. Il famoso ponte Carlo collega la zona ovest della città, Hradcany, il quartiere del castello, e Mala Strana, la città piccola, alla zona est, Stare Mesto, la città vecchia, e Vaclavske namesti, piazza Venceslao. Nove Mesto (la città nuova), con i suoi negozi, caffé, musei e teatri, è meta dei turisti anche perché vi si trovano prezzi più abbordabili. I divertimenti praghesi costituiscono una forte attrattiva per il turismo giovanile: pullulano locali dove si può ascoltare musica di vari generi, classica, jazz e rock, ma anche assistere all’opera e al balletto, al teatro d’avanguardia, visitare musei e gallerie d’arte. Oggi Praga è tra le mete più visitate di Europa, quasi uno svantaggio per godersi il suo fascino discreto e antico. Ma si possono scoprire meraviglie anche spostandosi dalla capitale e visitando altre località vicine. Come ad esempio Kutna Hora, anticamente il centro più importante della Boemia grazie alle sue ricche miniere di argento. La città, anche se moder-

4

L’eleganza e il fascino della Mitteleuropa Viaggio tra i paesi dell’Europa dell’Est tra splendori del passato e ansia di sviluppo nizzatasi, è ancora ricca di splendidi monumenti tanto da essere stata inserita nel 1996 dall’UNESCO nell’elenco dei luoghi considerati Patrimonio dell’Umanità. La sua piazza principale è colorata da tinte pastello, la si raggiunge attraverso vicoli medievali con facciate di palazzi che spaziano dal gotico al cubismo. Si può visitare la bellissima cattedrale e un’ampia scelta di monumenti, tra cui anche il macabro cimitero di Sedlec con un ossario gotico decorato con le ossa di circa 40.000 defunti. Karlovy Vary è la più antica stazione termale boema ed è probabilmente la seconda località turistica per importanza dopo Praga. Colonnati e viali fanno da contorno alle numerose e tranquille passeggiate nei parchi circostanti, sullo sfondo della pittoresca valle fluviale che si snoda tra colline alberate. Per un viaggio naturalistico da non dimenticare il Carso moravo, una splendida area collinosa, coperta di alberi che si trova a nord di Brno; è attraversata da canyon e punteggiata da circa 400 grotte create dal fiume sotterraneo Puniva che sono visitabili. Ha un aspetto più dimesso rispetto alla vivace ed elegante Repubblica Ceca, ma la SLOVACCHIA conserva intatto un suo fascino elegante e il paese, divisosi definitivamente dai cechi nel 1993, è nel complesso ricco di storia e conserva aspetti caratteristici di un paese rurale. La sua capitale, BRATISLAVA, è piccola e graziosa e ha una vita culturale molto attiva. La parte più interessante da visitare è la zona vecchia con il castello, maniero di frontiera dell’impero romano e più volte ricostruito. Bratislava è nota per le sue produzioni operistiche, ma rimane comunque un po’ fuori dai circuiti del turismo, che privilegiano Praga e Budapest, ma è meta facilmente raggiungibile per gli austriaci che vi si riversano nei week-end. Il Vysoké Tatry (Alti Tatra) è una catena montuosa con un patrimonio naturale invidiabile, che la rende una forte destinazione turistica. Vi si aprono circa una trentina di valli e quasi 100 laghi gla-

ciali. Il Parco nazionale dei Malá Fatra, nella zona nord-occidentale della Slovacchia, e il castello di Spissky Hrad, il più grande del paese fondato nel 1209, sono da visitare prima di lasciare la Slovacchia alla volta della vicina UNGHERIA, che dista appena 16 chilometri dalla capitale. Nello stato magiaro la capitale BUDAPEST, vivace e con un’intensa vita culturale, rappresenta una fortissima fonte di attrazione. Attraversata dal Danubio, è divisa in due zone, come riporta il suo nome Buda-Pest e vanta una storia millenaria, essendo stata edificata dai romani, al I secolo risalgono infatti i resti della cittadella di Aquincum. La città vecchia, Buda, si sviluppa intorno al castello, databile intorno al XIII secolo. Il famoso bastione dei Pescatori, così chiamato perché l’antica corporazione era chiamata a difendere proprio quel tratto delle mura intorno alla fortezza, è un luogo dal quale si gode un suggestivo panorama sulla città ed è dominato da 7 torrette luccicanti e dalla statua di S. Stefano a cavallo. Immediatamente a sud della città vecchia si trova il palazzo reale, più volte ricostruito e restaurato, che ospita una serie di musei, tra cui la Galleria nazionale con la sua vasta collezione di opere dedicate esclusivamente all’arte ungherese. Tra le altre attrattive di Budapest ci sono la crociera lungo il Danubio, i percorsi lungo il fiume e sui romantici ponti, le passeggiate fra i negozi di antichità e di gioielli, oppure le numerose sorgenti termali della città. Il lago Balaton dista a circa 100 km da Budapest ed è uno dei più grandi d’Europa. Si tratta di una zona turistica altamente frequentata, considerato il “parco giochi” della città. Nella città di Pécs sono visibili le tracce della dominazione turca, soprattutto nella grande Moschea di Pascià Gazi Passim, oggi diventata chiesa cattolica, così come nella città di Eger, dove gli Ungheresi scacciarono per la prima volta i dominatori mussulmani. La ROMANIA, dopo le tormentate vicende dell’ultimo secolo che hanno visto catastrofi naturali, guerre e il rovi-

noso regime di Ceausescu, è un paese che si sforza di rincorrere l’Europa e lo sviluppo economico. La sua capitale, BUCAREST, è un po’ il simbolo di questo passato e di questa opera di rinnovamento. Accanto all’architettura dell’epoca comunista, simboleggiata dalla Casa del Popolo, enorme palazzo di 12 piani fatto costruire dal dittatore dopo la demolizione di una parte antica della città, e oggi diventato sede del Parlamento, c’è la città vecchia. La Chiesa della corte antica, del XVI secolo, contiene alcuni affreschi splendidamente conservati. Tra le località più visitate della Romania però c’è Brasov, una città medievale sassone circondata dalle verdi colline della Transilvania. La sua principale attrattiva è la Chiesa Nera, così chiamata per il suo colore causato da un incendio del 1689. Nei dintorni grande richiamo ha il Castello di Bran, pittoresco e dalle mura bianche, comunemente noto come il “Castello di Dracula”, anche se sembra che non abbia alcun legame con Vlad Tepes, il leggendario guerriero-vampiro. Più inquietante è invece il Castello di Rasnov, lungo la strada che da Brasov porta al Castello di Bran. La città in cui nacque nel 1431 Vlad Tepes è Sighisoara, anch’essa di origine sassone con un gran numero di edifici medievali perfettamente conservati. La costa del Mar Nero e il suo maggiore centro, Constanta, seconda città della Romania, rappresentano la meta marittima per i rumeni. La stessa differenza tra l’arretratezza economica e lo sforzo di rilancio che troviamo in Romania è ravvisabile anche nella vicina BULGARIA, più piccola come superficie e anch’essa affacciata sul Mare Nero. Vista la prossimità con la Turchia sono più evidenti i segni lasciati dalla lunga dominazione, dal XV al XIX secolo. Moschee, quindi, ma anche chiese e monasteri, accanto ai resti di una modernizzazione forzata, convivono in questa terra, dove ci sono ampie zone rurale dove l’unico segno di modernità è la Tv satellitare. La capitale SOFIA ripercorre queste contraddizioni, ma conserva comunque molti monumenti da visitare. Nella parte nord della città. il viale Marija Luiza va in direzione sud fino alla Cattedrale di Sveta Nedelya, restaurata dopo un attentato dinamitardo contro lo zar Continua a pag. 6

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


SPECIALE EUROPA DELL’EST Segue da pag. 4 Boris III nel 1924. Vicino troviamo la trecentesca Chiesa di San Petra Semerdjuska: dall’esterno anonimo non si intuisce la presenza di splendidi affreschi nella scura e spettrale navata. Sull’altro lato della cattedrale, vicino al Museo Nazionale di Storia, si snoda il viale Vitosha, la strada alla moda della Sofia moderna. Il monte Vitosha, appena 8 km a sud di Sofia, è una frequentata stazione sciistica invernale. Tra le altre mete da visitare anche i Monti Rila, dove si erige il Monastero fondato nel 927, luogo di ritiro per gli eremiti e più volte spostato e ricostruito, Veliko Târnovo, capitale del secondo impero bulgaro (1185-1393), ricca di storia, e Nesebâr, l’antica città greca di Mesembria. Per l’ultima tappa del nostro viaggio abbiamo lasciato la POLONIA, vero cuore dell’Europa dell’Est, nazione che più di tutte le altre ha saputo risollevarsi dalla guerra e dal periodo comunista e che oggi offre al mondo un’immagine moderna che non rinnega il suo passato. VARSAVIA divenne la sua capitale solo nel XVII secolo, ma rappresentava la città della cultura mitteleuropea per eccellenza prima che venisse devastata dalla II guerra mondiale. Le sue poche zone storiche sono state meticolosamente ricostruite, ma la maggior parte del paesaggio urbano è moderno, e il periodo comunista ha lasciato evidenti tracce nella sua architettura. La Vistola attraversa la città formando due parti nettamente diverse. La riva sinistra comprende il centro vero e proprio e la città vecchia a nord. Alla fine della guerra, la piazza principale era praticamente distrut-

6

ta, oggi è un’armonica unione di Rinascimento, Barocco e Gotico, senza nessuna impressione di artificiosità. È un luogo vivace e d’atmosfera, pieno di caffé all’aperto e bancarelle artistiche. Il Museo Storico di Varsavia occupa l’intero lato settentrionale della piazza ed espone un’impressionante documentazione sulla distruzione e la ricostruzione della città, oltre a splendide e ben allestite collezioni antiche. La principale via di Varsavia è la Via Reale, che va da nord a sud dal Castello al Palazzo Lazienki, la residenza estiva dei sovrani. È una delle più grandiose strade d’Europa, con chiese, palazzi, gallerie e musei. A circa metà troviamo, però, un brutto edificio che ospita il Museo Nazionale, assolutamente da visitare comunque, perché ospita un vero tesoro d’arte antica e contemporanea, tra cui spicca una magnifica collezione di affreschi staccati da una primitiva cattedrale cristiana a Pharos, nel Sudan, risalenti a un periodo tra il VIII e il XII secolo La capitale della Polonia è stata però, per mezzo millennio, CRACOVIA, la città più antica e meglio conservata, non avendo subito danni dalla seconda guerra mondiale. Attorniata da parchi, la parte vecchia è compatta e deliziosa, con molti edifici di periodi differenti. Sulla piazza del mercato principale si affacciano palazzi d’epoca, musei e chiese. Da visitare S. Adalberto, una delle chiese più vecchie, risalente al X secolo e il Museo Czartoryski, che ospita una notevole collezione di arte europea, oltre che armature e oggetti d’artigianato asiatico.

Vivace e accogliente, Cracovia si trova a soli 60 km dalla città di Oswiecim, meglio conosciuta con il suo nome tedesco, Auschwitz. Qui i campi di concentramento nazisti, così come quello vicino di Birchenau, sono rimasti intatti, a perenne testimonianza dei terribili eccidi lì consumatisi. Per una visita alle bellezze naturalistiche del paese, si consigliano i Monti Tatra, i più alti della catena dei Carpazi, ai cui

piedi si trova la regione di Podhale, punteggiata da numerosi paesini tradizionali, e la regione dei laghi Masuri. Le antiche epoche hanno lasciato tracce importanti in tutta la regione dell’Europa dell’Est. Storicamente e artisticamente sono luoghi dal fascino del tutto particolare e indimenticabili. Il passato tormentato ha dato a queste popolazioni un carattere vivace ed accogliente, capace di risollevarsi anche dai momenti più duri e con una voglia di riscatto e di cambiamento invidiabili.

Columbia Turismo: primi in esperienza, primi in qualità

S

candinavia e Baltico, Asia Centrale e Caucaso, Europa Centrale, Cina, Oriente, ma soprattutto Russia e CSI, la Comunità degli Stati Indipendenti dell’ex Unione Sovietica: Columbia Turismo si propone con esperienza trentennale e qualità per viaggi individuali e di gruppo. Il T.O. romano si distingue per l’organizzazione di viaggi d’affari proprio in quelle aree dell’ Europa dell’est che offrono opportunità di mercato sempre più appetibili. Inoltre Columbia Turismo registra la performance di crescita più sorprendente con la destinazione Turchia. Costante e progressiva negli ultimi anni é la crescita dell’Uzbekistan che rappresenta senza dubbio una delle mete “nuove” più gettonate. Antonfranco Tamasco Direttore Commerciale Columbia Turismo, spiega quali sono le strategie per mantenere in salute l’azienda: ” Crediamo che un corretto modo di lavorare, animato dallo sforzo costante di offrire alle migliori condizioni possibili le nostre destinazioni al nostro pubblico, rappresenti quanto di più realistico sia a disposizione di un tour operator classico come il nostro per contrastare le difficoltà economiche di questa fase: programmi di viaggio tagliati per ogni fascia di mercato alle migliori condizioni nel rapporto qualità/prezzo”. Provando a fare un bilancio, quale estate é stata archiviata da Columbia Turismo? Questa l’analisi di Tamasco :”Se già nell’estate 2007 si erano avvertiti chiari segni di difficoltà da parte del mercato a dare risposta alle offerte proposte con un vistoso calo delle vendite “da banco” soprattutto nei mesi di luglio ed agosto, l’estate 2008 ha confermato questa tendenza presentando un mercato polarizzato agli eccessi: non hanno sofferto prodotti di alto costo così come quelli di bassissimo costo mentre invece si è avvertita una certa sofferenza in quella fascia intermedia (1.500/2.000 ?). Certamente il calo di domanda ha portato ad un ridimensionamento delle programmazioni charters favorendo i voli di linea, a tutto vantaggio delle proposte Columbia Turismo che generalmente prevedono voli regolari. Scelte di programmazione orientate verso prodotti di costo contenuto come la Turchia hanno permesso di risentire meno del calo sostanziale di alcune destinazioni come la Cina, am-

piamente previsto causa i giochi olimpici”. Quali aspettative e quali preoccupazioni caratterizzeranno i prossimi mesi? Risponde Tamasco: “Riteniamo che le novità per il 2009 dovranno consistere nella capacità di offrire ad un mercato, che prevediamo in difficoltà, soluzioni di viaggio competitive ed accessibili. Crediamo ad una ripresa di interesse verso destinazioni “assopitesi” come la Cina, augurandoci che la politica di vettori aerei e fornitori di servizi esteri contribuisca a facilitare questo recupero. L’incertezza e l’indeterminatezza di fasi come queste sono quanto di peggio possa esserci per chi come noi svolge una attività che vive del desiderio di svago e conoscenza, di curiosità e serenità. Al contempo, è proprio in fasi come queste che i nodi vengono al pettine tanto per quelle disponibilità che nei tempi di “vacche grasse” vedono nel turismo un campo utile ai facili guadagni, tanto per gli “improvvisati” del settore che di certo, in tempi di “vacche magre”, hanno minor capacità di resistenza”. Per le vacanze invernali, Columbia Turismo si presenta con una brochure, appena uscita dalla tipografia, interamente dedicata alle partenze del Capodanno 2008/2009. Soluzioni di programma che riguardano Russia (capodanno a Mosca e a San Pietroburgo), Capitali Baltiche (abbinate alla visita di Helsinki) e ancora Cina, il magico Uzbekistan, tour dell’Armenia, Turchia con Istanbul e Cappadocia, Vietnam e Cambogia. Tamasco conclude illustrando ulteriori iniziative: “Dal punto di vista commerciale sarà intensificato l’intervento verso le Agenzie di Viaggio con iniziative volte a trasmettere il “know-how” più puntuale verso i paesi trattati nella nostra programmazione. Abbiamo inoltre aderito con entusiasmo alla richiesta, da parte dell’Ente Nazionale del Turismo Cinese in Italia che, appena insediatosi in Italia, di concerto con la compagnia di bandiera cinese Air China, ha pensato di offrire al personale delle agenzie di viaggio una opportunità davvero unica: un programma di 10 giorni che su varie date di Novembre e Dicembre permetterà, a condizioni del tutto speciali (circa 800 ?), di avvicinare un paese ancora troppo poco conosciuto dagli addetti ai lavori”. A. P. d’A.

T R A V E L L I N G ��� I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


SPECIALE EUROPA DELL’EST

Feste spumeggianti con Futurviaggi Capitali europee da raggiungere in aereo o in pullman. Il T.O., leader delle destinazioni europee, offre prodotti di qualità a prezzi competitivi anche per i Ponti e le Festività natalizie.

F

uturviaggi, tour operator romano con la vocazione per l’Europa, da oltre 30 anni offre prodotti di livello a prezzi competitivi. L’impegno e la correttezza nel tempo hanno consentito a Futurviaggi di consolidare la sua posizione di leader sul mercato europeo. Futurviaggi è in ogni capitale europea, nei migliori alberghi, quelli più vicini ai luoghi di maggior interesse per il turista; vuol dire agenti corrispondenti selezionati e preparati per offrire assistenza e professionalità in lingua italiana. Per chi vuole prendersela comoda, l’Europa di Futurviaggi é a bordo di Pullman GT; un’intera sezione della programmazione del T. O. é dedicata a “Charter Bus”. Parigi è anche DisneyLand Resort Paris e di questa compagnia Futurviaggi è partner preferenziale fin dalla sua inaugurazione avvenuta nel 1992. Per cominciare ad assaporare le feste, Futurviaggi propone per il Ponte dell’Immacolata 4 giorni in una delle splendide Capitali Europee, con voli di linea che partono da Roma e da tutte le città italiane. Con Futurviaggi il Capodanno é più che mai spumeggiante a Madrid, Parigi,

chia. La ricca programmazione di Futurviaggi offre Varsavia, la capitale della Polonia, con i suoi ampi viali alberati e Vienna, città imperiale, una delle più belle capitali del mondo grazie anche alla sua posizione geografica: da una parte il Danubio e dall’altra i boschi di Wienerwald. La programmazione Futurviaggi viene distribuita dalle migliori agenzie di viaggio italiane che continuano a vederla come partner di successo e sempre all’avanguardia nell’offrire prodotti che incontrano il gradimento dei viaggiatori. Inoltre il T. O. è stimato dai maggiori vettori europei suoi partners, tra questi Alitalia che lo ha premiato 7 volte con il prestigioso «Leonardo». Riconoscimento ben meritato da Futurviaggi che ha sempre impostato la programmazione all’insegna della qualità e semplice fruibilità dei suoi prodotti e servizi. Antonella Pino d’Astore

Barcellona, Amsterdam, Copenaghen, Praga, Vienna, Budapest, Zagabria, Istanbul; le destinazioni saranno raggiunte da voli speciali, voli di linea e low cost. E poi ancora I mercatini di Natale e l’Epifania a Monaco, tra i Castelli Bavaresi, e ad Innsbruck raggiunti con “Charter Bus”: 4 giorni fantastici e imbiancati in hotel tre stelle,

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

mezza pensione. Ma in ogni periodo dell’anno, Futurviaggi é a Budapest, capitale dell’Ungheria, una delle più belle città d’Europa chiamata da molti la Parigi dell’Est; e a Cracovia, in Polonia, città tranquilla ma nello stesso tempo movimentata e intima. Futurviaggi é a Praga che, con il suo aspetto medioevale, possiede un’atmosfera unica, ambienti tipici, angoli intimi sulle rive della Moldava, nei giardini sotto il castello o per i vicoli della città vec-

RICORDATI di rinnovare l’abbonamento per il 2008 c/c postale n°89133003

7


SPECIALE EUROPA DELL’EST

LOT aumenta

e un Boeing 737/800

i collegamenti dall’Italia Una flotta moderna e una rete vasta di collegamenti sono il punto di forza della Compagnia di bandiera polacca

A

partire da settembre la LOT ha reintrodotto l terzo collegamento giornaliero tra Varsavia e Milano. I collegamenti tra le due città saranno effettuati con l’aeromobile Embraer 170 (due volte al giorno) che darà la possibilità ai passeggeri di viaggiare in massima comodità con la maggiore disponibilità di posti. Il terzo collegamento sarà effettuato con Embraer 145. Tariffe tutto incluso da 250 euro. La Lot Polish Airlines è una compagnia aerea di linea polacca fondata nel 1929 con sede a Varsavia. La Lot serve attualmente 70 destinazioni basandosi principalmente sull’aeroporto di Varsavia Frederic Chopin. Oltre alle rotte interne alla Polonia, collega diverse destinazioni in Europa, Medio Oriente e in Nord America, con speciali promozioni (in vendita sul sito lot.com) per le destinazioni del nord-est Europa: San Pietroburgo, Odessa, Minsk, Vilnius, Riga, Mosca, Kiev e Lviv. Alcune delle rotte più frequentate sono Milano-Varsavia; Torino-Katowice (da 317 euro); Roma-Varsavia; Milano-Wroclaw (da 289 euro); Milano-Bucarest (da 42 euro). La missione della compagnia è di assolve-

Luxair Group acquista un Q400

re nel modo più efficiente ed innovativo alle necessità di trasporto dei clienti che volano da e verso la Polonia per quello che riguarda la qualità e il valore del servizio, per cui diventa “trasportatore di prima scelta”. La forza della LOT risiede nella sua flotta moderna e nella rete molto larga di collegamenti che comprende la maggior parte delle città importanti dell’Europa Occidentale e Centro-Orientale, nonché degli USA e del Canada. Grazie e questi punti di forza, di anno in anno aumenta sistematicamente il numero dei passeggeri che usufruiscono dei suoi servizi. Infatti, nel 2007, la compagnia ha trasportato 4.278.983 passeggeri, oltre tre milioni dei quali nei suoi voli internazionali e un milione nel mercato interno. zer quanto riguarda il mercato italiano, Lot Polish Airlines ha chiuso il 2007 con una crescita del 50%. Hanno avuto particolare successo i voli per Varsavia da Milano, Venezia e Roma (operati in code share con AirOne). Nel 2004 la LOT ha dato vita alla compagnia aerea low cost Centralwings, attualmente sussidiaria della compagnia di bandiera polacca, che opera in cooperazione con Germanwings, sussidiaria di Lufthansa. Angelo Sessa

vità, avrebbero infatti consentito di gettare le basi per il futuro. Con l’acquisto del quinto Q400 a 72 posti, Luxair Luxemburg Airlines potrà accrescere la sua capacità senza aumentare la sua flotta composta di 11 elementi. Questo aereo, turbol 26 settembre scorso il propulsore di nuova generaConsiglio d’Amministrazione, permette di operare su zione di Luxair Group ha molte rotte chiave a costi opeapprovato la proposta della rativi molto bassi. Inizierà a Direzione di acquistare un aevolare a primavera 2010, perreo Bombardier Q400 per mettendo di sviluppare rotte Luxemburg Airlines e di un strategiche come Amburgo, Boeing 737/800 per LuxemMonaco, Vienna e Milano. Il bourg Tours, che andranno a Boeing B737/800 invece, con Benito Negrini Luxair Italia sostituire rispettivamente un i suoi 170 posti contro i 121 Embraer Eurojet e un Boeing del 737/500 che va a rim737/500. In un periodo segnato da una cripiazzare, darà a Luxair Tours la possibilità si economica e finanziaria generale, che tocdi offrire alla propria clientela più posti e ca anche il settore aereo, una politica di svipiù comfort durante il volo. Luxair si avluppo significa, secondo il Gruppo, assicuvale di una delle flotte più moderne d’Eurarsi il futuro. Il progetto “Building a New ropa, dotata di tecnologie modernissime e Airline”, lanciato nel 2006, unitamente ad rispettosa delle regole sulle immissioni di una drastica riduzione dei costi per concarburante nell’ambiente. Cecilia Emiliozzi trobilanciare un momento di ridotta atti-

In linea con la sua strategia di sviluppo controllato e mirato, Luxair Group ha deciso l’acquisto del quinto Q400 per Luxemburg Airlines, e di un Boeing 737/800 per il Tour Operator del Gruppo, Luxair Tours.

I

Le novità di Distal & Itr e Cim Air

A

lla Borsa del Turismo Congressuale di Roma 2008 Distal & Itr Group e CIM AIR hanno presentato l’ampia gamma di servizi offerta e di vettori internazionali rappresentati. CIM AIR annuncia l’accordo con l’azienda di autonoleggio Sixt, per la quale gestirà il servizio di rappresentanza agenziale. Le attività di promozione saranno legate al sito “www.sixt.it/emotion”, dove le agenzie potranno infatti registrarsi ed accedere ai prodotti prepagati per il noleggio in Italia ed all’Estero. Una piattaforma semplice, veloce e flessibile per le Agenzie che potranno ricevere immediatamente le commissioni sotto forma di sconto sui noleggi effettuati. Grazie a questa nuova partnership, il prodotto rent-a-car diventerà più immediato

e remunerativo, eliminando i lunghi cicli di fatturazione e back office. Per Distal, invece, il settore del trasporto aereo incentive e congressuale sarà potenziato grazie alla crescita della speciale divisione di brokeraggio, Distal Airbrokers, partner in Italia del gruppo Chapman Freeborn. Distal Airbrokers ha innanzitutto aumentato la disponibilità di aeromobili proposti al mercato, includendo B737-800 disponibile in Dry Lease o Wet Lease, così come MD11F, MD90 e ATR42-320 in wet lease o Acmi lease. L’offerta di Distal Airbrokers prevede in futuro la possibilità della gestione diretta, per la stagione 2009, di un aeromobile dedicato alle attività charter, a minicatene e voli spot.

La Cina è più vicina Segue da pag. 1 ultimi anni, gli agenti conoscono ancora pochissimo la destinazione, per cui difficilmente riescono a proporla in modo adeguato ai loro clienti e quindi a creare flussi turistici significativi”. Il calendario, a soli due mesi dall’insediamento, si presenta già ricco puntando a promuovere i rapporti con il comparto agenziale, agevolando un nuovo concetto di promozione per il mercato degli addetti ai lavori. Oltre alle offerte speciali con tariffe agenti e alla partecipazione alle principali fiere di settore

italiane ed internazionali come il CITM di Shanghai, l’Ufficio ha in programma eventi al fine di illustrare la Cina più classica. Campagne pubblicitarie faranno da supporto a quest’operazione in grande stile. La prima partirà a Gennaio e sostituirà l’attuale con messaggi e immagini dedicate alle 32 province cinesi. Tale campagna costituirà la premessa alla seconda che verrà varata in primavera in cui gli autobus delle principali città d’Italia saranno vestiti con suggestivi scatti dell’Impero celeste. Eleonora Boggio

RICORDATI di rinnovare l’abbonamento per il 2008 c/c postale n°89133003 8

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


SPECIALE

Oceano Indiano Di Domenico Matarrese

 Verso l’Equatore Il nostro viaggio comincia dall’INDIA, vasto subcontinente compreso fra la catena himalaiana e l’Oceano. Una volta giunto qui, il visitatore si imbatte in paesaggi diversi, dalle vette più alte del mondo alle ampie vallate attraversate dai fiumi, alla rigogliosa vegetazione che ospita specie rare di animali e vegetali. Da queste terre nei secoli sono passate genti diversi, ognuna delle quali ha lasciato la propria impronta, dai vicini Cinesi, agli Arabi, agli Europei, protagonisti della colonializzazione conclusa a metà Novecento dal movimento guidato da Gandhi. Questo vissuto spiega come mai la civiltà indiana sia un miscuglio di etnie, culture e religioni diverse, dalle quali riaffiora di tanto in tanto l’identità originaria che si esprime soprattutto nella lingua, nelle tradizioni, nell’arte e nella cucina locale. Nella parte più settentrionale della regione troviamo il Ladakh, il mitico Shangrilà, dominato dalle catene del Karakorum e dell’Himalaya ed isolato dalle grandi vie di comunicazione. Poco più giù, il Kashmir, un tempo residenza degli imperatori Moghul che la chiamavano “valle Paradiso”. Delhi, ricostruita ben sette volte per il susseguirsi delle varie dinastie, vede convivere l’architettura della città vecchia e la nuova, eretta dagli inglesi quale centro politico e amministrativo, con i maestosi palazzi, gli ampi viali e i vasti giardini. A est della città, troviamo la valle del Gange, il fiume sacro agli indù che concludono il loro lungo pellegrinaggio lavando qui i loro peccati. La città più grande del Paese è Calcutta, capitale della cultura e dell’arte, prima sede della Compagnia delle Indie. Bombay, situata sud ovest del Madhya Pradesh, un tempo villaggio di pescatori, oggi è una delle città del mondo con la maggiore densità abitativa, oltre che un importante centro economico e artistico con il suo lungomare Marina Drive. Sul versante occidentale della costa indiana ecco Goa, famosa per le sue lunghe spiagge color argento, immerse nelle palme. Madras, capitale del Tamil

10

Pochi luoghi al mondo, come l’Oceano Indiano, incarnano il significato più autentico di una vacanza. In una vasta area racchiusa fra tre continenti – Africa, Asia e Australia – arcipelaghi, isole, atolli, affiorano dal mare in un contesto ambientale del tutto unico. Paesaggi diversi che vanno dalla rigogliosa vegetazione delle foreste tropicali alle immense distese di sabbia, dalla natura esuberante che si esprime nella fauna e nella flora alle incantevoli spiagge che lambiscono un mare senza eguali. Villaggi tradizionali, città coloniali, moderne città simboleggiano le tante anime di queste terre che, sospese tra il passato e il presente, guardano al futuro. Gli abitanti del luogo sono il risultato dell’incrocio fra etnie diverse e vivono in un clima di armoniosa convivenza che si esprime nella ricchezza della cultura, delle tradizioni, dell’architettura. Nadu e roccaforte dell’induismo, è una città efficiente e dinamica con stupendi templi a guglie e un lungomare molto bello. Lo stato di Kerala offre non soltanto il verdeggiante paesaggio dell’interno, ma anche lunge spiagge bagnate dal Mar Arabico, come Cochin, Kovalam e Trivandrum, famosa per la pratica dei massaggi ayurvedici. A una cinquantina di chilometri dal litorale sud – orientale dell’India, ecco lo SRI LANKA. Collinare e montuoso nella parte centro-meridionale, il territorio è pianeggiante nell’area più settentrionale e lungo la costa, alta e scoscesa a sud, altrove bassa e sabbiosa, interrotta di tanto in tanto da lagune e insenature. Se il marinaio Sindbad l’aveva chiamata Serendib (“il Paese dei gioielli”) nelle “Mille e una notte”, l’isola è poi divenuta Ceylon nell’epoca del colonialismo inglese per poi assumere l’attuale nome di Sri Lanka (“isola risplendente” in cingalese), all’indomani dell’indipendenza, ottenuta nel 1947. La popolazione del luogo è composta da due etnie principali, i tamil che vivono per lo più a nord e i cingalesi a sud. L’avvicendarsi delle dominazioni spiega la diffusione di più religioni, che convivono in maniera armoniosa, ognuna con i suoi luoghi di culto, dalle moschee musulmane alle chiese cattoliche e anglicane ai templi buddisti e indù. Colombo, la capitale, è una città popolosa e moderna, che conserva però i segni delle culture passate. Qui possiamo vi-

sitare l’antico centro cittadino con i vicoli brulicanti di bancarelle e negozi di ogni genere, che vendono prodotti artigianali e souvenir. E poi, ancora, la Moschea rossa, il tempio indù di Kataragama, il Museo nazionale e il Fort, l’ex cittadella fortificata che cinge la Torre dell’orologio. Nell’interno dell’isola troviamo le città più antiche: Anuradhapura, Kandy, Sigiriya, Polonnaruwa. La natura si esprime soprattutto nei giardini botanici, nelle riserve e nei parchi come quello di Yala, habitat naturale di specie animali diverse. A nord della capitale Colombo e sul litorale meridionale, invece, vi sono le più note località balneari.

 Nel cuore dell’Oceano Indiano: Maldive e Seychelles Raggiungiamo ora le MALDIVE, arcipelago composto da una ventina di atolli e circa duemila tra isolotti e scogli, che affiorano dal mare per non più di due o tre metri, circondati dalla barriera corallina che si è formata in milioni di anni. È un autentico paradiso naturale, tutelato dal governo nazionale, in cui vive un gran numero di animali marini e di specie vegetali, in un ecosistema ben equilibrato. Distese di palme e spiagge di sabbia bianca si adagiano su acque molto calde, fin troppo per la salubrità dei coralli, mentre i fondali ben si prestano alle immersioni e allo snorkeling, anche a basse profondità. Le autorità locali sono im-

pegnate nel preservare i tratti di costa più belli dai rischi del turismo di massa e nel proteggere la flora e la fauna. Per questo viene tenuto sotto controllo ogni aspetto della vita turistica, tant’è che per ogni isola è consentita la nascita di pochi villaggi esclusivi, tali da non turbare la vita tradizionale delle comunità musulmane. I turisti possono assistere alla lavorazione del corallo nero e alla costruzione delle tipiche imbarcazioni locali, andare con i pescatori del luogo alla scoperta di isole vicine o avventurarsi nella pesca notturna, al chiar di luna. Nell’isola di Malè, situata nella parte centrale dell’arcipelago, sorge la capitale omonima con le bianche case e le belle mosche come quella di Grand Friday dalle cupole dorate, i mercati di frutta e pesce, i negozi di souvenir ed il porto, i luoghi più frequentati dalla gente del posto. Nella parte meridionale dell’arcipelago delle Maldive, affiorano dal mare gli atolli Suvadida e Addu, tra i più popolati dalla gente del luogo, frutto della mescolanza fra arabi e indiani. Proseguiamo il nostro viaggio e ci dirigiamo verso la costa africana. A ridosso dell’Equatore ecco l’arcipelago delle SEYCHELLES, una novantina di isole che emergono dal mare, per metà di origine corallina, le altre granitiche, un terzo delle quali abitate. In poche isole sorgono strutture ricettive e il governo locale tiene sotto controllo il numero dei turisti, attratti dalle incantevoli spiagge e dall’esotico ambiente naturale, per metà sottoposto a tutela ambientale. È l’habitat naturale per circa duemila piante tropicali e per una fauna variegata con le volpi volanti, le tartarughe giganti e colonie di uccelli molto rari come i fenicotteri rosa e i pappagalli neri. Protetti dalla barriera corallina, i fondali sono popolati da centinaia di tipi di conchiglie, innumerevoli varietà di pesci di colore diverso, spugne, anemoni di mare, coralli. Più al largo, nella fossa oceanica, troviamo squali, barracuda e wahoo. Gli abitanti del luogo sono per lo più creoli francesi, ma vi sono anche indiani, malgasci, cinesi e diContinua a pag. 12

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


SPECIALE OCEANO INDIANO Segue da pag. 10 scendenti dei coloni europei, francesi e inglesi. L’isola principale dell’arcipelago è quella di Mahé, granitica, la più popolata delle Seychelles. Victoria, capitale amministrativa ed economica, è posta sulla collina che degrada verso il mare ed estesa intorno ad una grande baia. Se l’anima di queste isole può essere colta solo attraverso la cultura creola, che mescola l’impronta europea con quella africana, Victoria è una città pittoresca in cui lo stile coloniale (la Clock Tower è una copia del Big Band londinese) si coniuga bene con la modernità. Qui troviamo un vivace mercato, negozi di artigianato locale, gallerie d’arte, ottimi ristoranti creoli. Verso l’interno, strade singolari favoriscono il contatto con la natura del luogo mentre, a sud, ci sono spiagge di sabbia bianca, belle e riservate (Anse Royale, Anse Soleil, Anse Intendance, Takamaka, Beau Vallon, Anse à la Mouche e Grand’Anse, paradiso dei surfisti) che dispongono di impianti ed attrezzature per gli sport d’acqua. Escursioni giornaliere a partire da Victoria, soprattutto se a bordo di una barca dal fondo di vetro, consentono di ammirare le centinaia di pesci diversi che popolano i fondali e le formazioni coralline. Poco distante da Mahé c’è l’isola granitica di Praslin, seconda nell’arcipelago per grandezza, popolazione e notorietà. Ha una bellezza più selvaggia rispetto a Mahè e custodisce esemplari di flora e fauna unici al mondo, come nella Vallée de Mai, una foresta tropicale incontaminata dove troviamo fra l’altro il “Cocò de Mer”, simbolo dell’arcipelago, un frutto curioso che pesa fra i 10 e i 20 chili e richiama nella forma il ventre di una donna. L’isola ha spiagge incantevoli a cominciare dalla Cote d’Or, Anse Bois de Rose, Anse Boudin, Anse Kerlan e Anse Lazio, ideale per il nuoto e lo snorkeling. La Digue, isola granitica protetta dalla barriera corallina, priva di un porto naturale, ospita sul litorale orientale la gran parte dei resort e delle spiagge più belle, incassate tra rocce rosa. Nell’interno dell’isola la vita segue ritmi lenti e naturali, in un clima di assoluta tranquillità, tant’è che le poche macchine vengono usate per trasportare merci e ci si sposta con biciclette e carri trainati da buoni. Una passeggiata fra le belle case coloniali come l’Unione (dove il cocco viene trattato e trasformato in olio) e le capanne creole su palafitte consente di conoscere meglio la vita del luogo. Le altre isole più conosciute dell’arcipelago sono Alphonse Island, Anonime Island, Bird Island, Denis Island, Desroches Island, Fregate Island, Silhouette Island.

 L’arcipelago delle Mascarene Lasciate le Seychelles, proseguiamo il nostro viaggio in direzione sud. Eccoci nell’arcipelago delle Mascarene, composto da tre isole principali (Rodrigues, Mauritius e Rèunion) e altri isolotti minori. Rodrigues, la più piccola, ha una superficie di poco superiore ai cento chilometri quadrati. Poco frequentata dai turisti, è circondata da una meravigliosa barriera corallina. Il suo paesaggio è tipicamente vulcanico, con altopiani e vallate ricoperte da una rigogliosa vegetazione. Eccoci giunti a Mauritius, l’isola più grande dell’arcipelago delle Mascarene, situata ad est del Madagascar. Scoperta all’inizio del XVI secolo da una navigatrice portoghese, è indipendente dal 1968 e fa parte del Commonwealth. Di origine vulcanica,

12

il territorio è caratterizzato dalla presenza di crateri, di un altopiano centrale che di rado supera gli ottocento metri e dall’attraversamento di fiumi, torrenti e cascate. L’isola è circondata da formazioni coralline, con ampie spiagge di sabbia bianca e rosata interrotte, di tanto in tanto - come avviene lungo il litorale meridionale, tra Souillac e Le Bouchon – da tratti di costa selvaggia e frastagliata, dove il mare si infrange contro rocce scure. Nota per le spiagge ombreggiate da distese di palme, hotel esclusivi e un mare cristallino, ricco di pesci e conchiglie, Mauritius offre al visitatore un paesaggio naturale molto vario e spettacolare con campi verdeggianti, foreste impenetrabili, picchi vulcanici, montagne frastagliate, riserve naturali, laghi incantevoli, cascate, scogliere, fondali cristallini, lagune e spiagge che si estendono all’ombra di conifere australi. I mauriziani, abitanti dell’isola più cosmopolita del mondo, sono un popolo cordiale e ospitale. Discendono per lo più dai lavoratori indiani portati qui dagli inglesi, con l’aggiunta di creoli, cinesi e franco-mauriziani. Ne deriva una singolare mescolanza di etnie diverse che convivono in maniera armoniosa, nel rispetto delle diverse culture, lingue e tradizioni. Port Louis, la capitale, è una città ricca di storia, dove i segni del passato – i templi, le pagode, le case molto vecchie – convivono con i segni della modernità: i centri commerciali, le nuove costruzioni, il traffico caotico, il mercato dove si può trovare di tutto, comprese le spezie rare. In giro nell’isola possiamo visitare il giardino di Pamplemousses con la sua collezione di piante indigene e diverse specie di animali, le vivaci cittadine di Curapipe e Floreal, Le Terres des coleurs a Chamarel con le sabbie di origine vulcanica, il lago Grand Bassin sacro agli indù, il cratere estinto Trou Aux Cerfs, la riserva degli uccelli, il paro dei coccodrilli a La Vanille, le cascate di Rochester, le scogliere di Gris Gris, la lunga spiaggia di sabbia bianca dell’Ile aux Cerfs che si può raggiungere in traghetto. L’ultima isola dell’arcipelago delle Mascarene è RÈUNION. Utilizzata dai francesi fino a tre secoli fa come scalo tecnico per la compagnia delle Indie Orientali, dal 1973 è divenuta un territorio d’oltremare francese, tant’è che quasi un terzo della popolazione locale ha origini transalpine. L’isola, nata alcuni milioni di anni fa in seguito ad un’eruzione vulcanica, si presenta nel suo ambiente naturale del tutto unico. Se proviamo ad addentrarci nelle zone più interne, non possiamo che rimanere attratti dalla foresta primitiva, dal vulcano, da canyons, lunghi sentieri, fiumi e cascate, ideali per praticare l’arrampicata, la mountain bike, il parapendio, la canoa. La parte meridionale dell’isola, invece, si presenta in tutto il suo fascino selvaggio, regala indimenticabili emozioni a chi ama l’avventura e vuole trascorrere momenti piacevoli su spiagge di sabbia bianca o nera. Ricca di contrasti, questa terra consente di entrare in

contatto con una realtà di tolleranza nella quale convivono, in un clima di grande armonia, razze provenienti da Africa, Europa ed Asia che hanno mescolato le loro tradizioni e i loro riti, rendendo fra l’altro molto ricca la gastronomia locale. Il nostro itinerario nell’Oceano Indiano fa ora tappa nel MADAGASCAR. Posta a cavallo del Tropico del Cancro, è la quarta isola per estensione al mondo, formata dall’omonima isola più grande e da alcuni isolotti costieri. Un breve tratto di mare, che prende il nome di canale del Mozambico, separa il Paese dal continente africano cui forse era in origine unito, prima di slittare nell’Oceano Indiano. Il Madagascar è attraversato da un altopiano centrale da nord a sud, con vette che superano i 2.500 metri. All’interno si possono distinguere una fascia costiera umida a est, valli fertili nell’altopiano centrale ed una fascia costiera più ampia ad ovest. Ex colonia francese, indipendente dal 1960, è abitata dai “malgasci”, formati da diversi gruppi etnici, esito dell’incrocio fra genti provenienti dall’Indonesia, arabi e swahili. Il che spiega la cultura del tutto originale, in cui le diverse componenti si mescolano fino a formare un insieme omogeneo. La varietà dei paesaggi e il clima favorevole hanno fatto sì che il Wwf abbia individuato il Madagascar quale obiettivo prioritario per la conservazione del pianeta, in quanto ospita una flora e una fauna che comprendono numerose specie endemiche, a rischio di estinzione, come i lemuri e diverse specie di camaleonti, retti di vario tipo ed un’ampia vegetazione, tra cui spicca il baobab che conta qui più di sette specie. Nonostante il turismo non sia ancora molto diffuso, negli ultimi anni sono stati costruiti grandi complessi alberghieri dotati di un elevato standard qualitativo nella capitale Antananarivo. Nosy Be, situata nella parte nord-occidentale della costa malgascia, bagnata dal canale di Mozambico, è la località turistica più conosciuta del Paese. Nell’interno dell’isola, oltre alla foresta tropicale, vi sono numerose piantagioni di caffè, cocco, ylang ylang, cacao, pepe, vaniglia, cannella, canna da zucchero. Oltre che in piccoli villaggi sparsi nell’isola, la popolazione è concentrata soprattutto nel capoluogo Hell Vill, la cui architettura ricorda la colonizzazione francese, con case dalle verande coperte e antichi cannoni. A Nosy By ci sono spiagge animate come quella di Madirokely, nei pressi del villaggio di Ambatoloaka – che ospita diversi hotel, ristoranti e locali per il divertimento notturno – e, a poca distanza, Ambondrona, dove ci sono semplici bungalow. Sainte Marie è un’isola granitica, dalla forma lunga e sottile. Un tempo rifugio di pirati, oggi offre ai visitatori spiagge orlate da palme da cocco, belle baie protette da barriera corallina, incantevoli atolli e, all’interno, una rigogliosa foresta pluviale ricca di piante anche piuttosto rare. Le spiagge più belle dell’isola sono quelle che si estendono sulla Pointe des Coco-

tiers, sulla penisola di Amphanihy, sulla costa orientale dell’isola e a Nosy Nato. Da luglio a settembre si possono avvistare balene megalottere che attraversano lo stretto che separa l’isola dalla costa orientale del Madagascar per partorire o per cercare un compagno. Tra il Mozambico ed il Madagascar raggiungiamo l’arcipelago delle Comore, costituito da quattro isole principali - Grande Comore (o Njazidja), Anjouan (Nzwani), Mohéli (Mwali) e Majotte – e isolotti minori. Sultanato arabo sin dall’XI secolo, per breve tempo occupato dai portoghesi che ne fecero uno scalo lungo le rotte di navigazione, a fine Ottocento quest’arcipelago divenne territorio d’oltremare della Francia fino all’indipendenza raggiunta nel 1975, tranne che per l’isola di Mayotte che, ancor’oggi, appartiene a tutti gli effetti alla Francia. I primo dominatori, sorpresi dal singolare paesaggio, chiamarono queste terre “Isole della Luna” per via della loro origine vulcanica. L’ambiente varia dalla costa ricoperta di mangrovie alla fitta foresta delle zone più umide e alla savana delle zone più aride. Grande Comore ospita un vulcano tuttora in attività. Nell’isola di Majotte, l’unica dell’arcipelago quasi interamente circondata dalla barriera corallina, c’è una laguna fra le più grandi e belle del mondo, in uno straordinario contesto ambientale che preserva l’equilibrio tra l’uomo e la natura. Nonostante la prevalente influenza araba, evidente nei costumi che si attengono alle regole stabilite dalla religione islamica, qui come altrove le diverse dominazioni hanno lasciato il loro segno. Così si spiega la convivenza di religioni, lingue e costumi diversi che rappresentano uno dei principali elementi di attrazione di quest’isola, così come il gran numero di feste e manifestazioni folkloristiche e la varietà dell’artigianato locale, che va dalla lavorazione del legno alla bigiotteria al ricamo a mano. Risaliamo la costa orientale del continente africano. Al largo della Tanzania, cui appartiene dal punto di vista politica, affiora dal mare l’isola di ZANZIBAR. Conosciuta soprattutto come l”isola delle spezie”, grazie al suo porto Zanzibar si impose quale centro di raccolta degli schiavi neri dell’Africa orientale il cui commercio nell’Oceano Indiano consenti all’isola di conquistare il monopolio mondiale nella produzione di chiodi di garofano. L’arcipelago di Zanzibar è composto da due isole principali Unguja e Pemba - e da un insieme di isole minori. Pianeggiante, con coste lineari ad est, frastagliate e in parte coralline a ovest, negli ultimi anni è in forte crescita come destinazione balneare, scelta soprattutto da coloro che vogliono trascorrere una vacanza all’insegna del relax, su candide spiagge che lambiscono le tiepide acque oceaniche. Zanzibar Town, il capoluogo dell’arcipelago, è una città arabeggiante, costituita dal centro storico Stone Town e dal quartiere popolare che lo circonda. Nei dintorni della parte più vecchia della città ci sono siti di grande interesse storico e architettonico. Zanzibar offre innumerevoli opportunità di approfondimento, che vanno dagli aspetti storico-architettonici di Stone Town agli insediamenti archeologici sparsi in tutto l’arcipelago, dall’ambiente naturale e forestale alla visita delle piantagioni di spezie, dalle spiagge in cui trascorrere ore di relax alle barriere coralline, ideali per immersioni in snorkeling o con bombole. Una volta giunti nell’isola, possiamo visitare il delizioso villaggio di Ghweiun. In barca, invece, piacevoli escursioni lungo il mare molto pescoso ci conducono alla scoperta dell’isola di Pemba, dell’isolotto di Changu, Grave Island, Pongwe, Mumgui, Mneneba Island, la disabitata Bawe Island con la sua stupenda spiaggia e Kizimzazi, popolata dai delfini.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


SPECIALE OCEANO INDIANO

Seychelles: il Paradiso Terrestre non può attendere Con Air Seychelles voli settimanali per scoprire l’incanto delle splendide e incontaminate isole

U

na tavolozza di indefiniti colori, che vanno dall’ azzurro turchese del trasparente mare, al verde smeraldo della lussureggiante vegetazione, passando per l’ambra delle sue spiagge di sabbia finissima: l’arcipelago delle Seychelles è il Paradiso Terrestre nel blu profondo dell’Oceano Indiano. Ogni settimana, Air Seychelles vola per il Paradiso Terrestre e raggiunge 5 importanti città intorno all’Oceano Indiano. I voli partono da Londra, Monaco, Parigi, Roma, due volte la settimana, Johannesburg, Mauritius, Milano e Singapore; da novembre 2008 anche Maldive e Mumbai. Con Air Seychelles, la vacanza comincia a bordo dell’aereo: la famosa ospitalità si manifesta già dal caldo benvenuto del personale di cabina, un equipaggio multilingue che riflette l’atmosfera della diversità culturale ed etnica delle isole. I pasti serviti a bordo, ispirati alle ricette delle Seychelles, sono un assaggio dell’esotico mondo creolo. Scegliere una destinazione da sogno vuol dire cominciare a viverla sin dall’ imbarco: due classi, la «Pearl Class» una business superiore e la «Classe Turisti-

ca» soddisfano, in termini di comodità, le differenti aspettative dei passeggeri. Air Seychelles ha presentato la sua nuova “Pearl Class”: ultime novità in termini di comodità, come ad esempio i poggiapiedi elettricamente funzionanti, uno spazio di 127 centimetri fra ogni fila, poltrone larghe 47 centimetri, una scelta di tre piatti serviti in porcellane cinesi e una selezione di vini che sarà altamente apprezzata dai conoscitori. Air Seychelles annuncia inoltre l’introduzione di un nuovo Shorts 360 impiegato nei collegamenti Mahè/Praslin/Mahè. Questo nuovo velivolo permetterà di aumen-

tare e di ridurre l’attesa tra i voli intercontinentali e quelli domestici a Seychelles. Oltre a volare da un’isola all’altra è un buon modo per scoprire le Seychelles dall’alto e deliziarsi con viste mozzafiato; il biglietto di andata e ritorno Mahé /Praslin costa 138 Euro a persona. Per i voli internazionali a lunga distanza, Air Seychelles gestisce due Boeing 767-300ER (247 passeggeri) e un Boeing 767-200 (222 passeggeri). La flotta crescerà nel 2010 con

Futuro luminoso per Costa Crociere Con Costa Europa in crociera nell’Oceano Indiano

B

rilla nel firmamento delle navi da crociera Costa Luminosa: la nuova e spettacolare Ammiraglia Costa sarà inaugurata a maggio 2009, fra giochi di luce e atmosfere eleganti, fra ambienti ampi e luminosi e preziose opere d’arte. Massimo Arnoldi, Direttore Trade Marketing Costa Crociere spiega: “ Il design, i materiali preziosi e raffinati, nuove attrazioni e soluzioni architettoniche fanno di Costa Luminosa una nave di charme e al tempo stesso innovativa, la vera punta di diamante della nostra flotta. Per gli amanti del relax c’è Samsara Spa, per i gourmet più esigenti il Ristorante Club à la carte con cucina a vista, per chi è in cerca di emozioni il Cinema a 4 dimensioni, l’innovativo ed esclusivo Simulatore di Golf o il Simulatore di Gran Premio. Per chi vuole godere di viste uniche il ponte piscine con tetto di cristallo, con il megaschermo esterno, le numerosissime cabine con balcone. Costa Luminosa è un diamante che abbaglierà e che regalerà momenti in-

14

dimenticabili”. La crociera inaugurale di Costa Luminosa salperà dalla coste laziali il 3 giugno 2009: ancora una volta Roma, con il suo porto di Civitavecchia, si conferma Caput Crocierae. Dopo una suggestiva navigazione al largo di Portofino e delle Cinque Terre, la nave della luce toccherà St.Tropez e Barcellona, prima di doppiare lo stretto di Gibilterra. Oltre le colonne d’Ercole, Costa Luminosa si fermerà a Cadice, a Lisbona e a Vigo, in Portogallo. Poi in mare aperto verso il nord: La Havre, per vedere Parigi, Harwich per raggiungere Londra. È dal 1948 che Costa Crociere è sinonimo di viaggi indimenticabili verso destinazioni prestigiose. Un modo di vivere il mare, conoscere, divertirsi e rilassarsi che ha rivoluzionato il concetto stesso di vacanza, non più “toccata e fuga”. Ad esempio, Costa Europa, con

16 giorni di crociera nell’Oceano Indiano, permette di effettuare tappe di due giorni nel Madagascar, poi si va anche a Mauritius, alle Seychelles, sulla costa africana, in un itinerario attraverso i più importanti parchi del Kenya. Per sfuggire all’inverno, Costa Vittoria e Costa Classica fanno rotta verso il caldo Oriente. Si parte da Dubai, città tra tradizione e futuro, si naviga verso l’India, mistica e misteriosa. Si raggiungono gli atolli più belli del mondo alle Maldive, poi più ad oriente, verso la Thailandia, la Malesia e la moderna Singapore. Costa Crociere allarga sempre più i propri orizzonti, ed ecco spiegati i motivi del successo. Per Arnoldi:” Il successo è legato a due fattori, la soddisfazione del cliente e il marchio conosciuto da tutti; crediamo nell’innovazione del mercato seguendo alcune regole, come la qualità e la capacità di saper organizzare tutto perfettamente.

l’acquisizione di due nuovi Boeing 787 Dreamliner. Per scoprire le gemme dell’Oceano Indiano, Air Seychelles, Air Mauritius e Air Austral hanno unito le loro reti regionali per offrire il nuovo “Indian Ocean Pass”. Con il nuovo pass, acquistando un biglietto Air Seychelles da Roma alle Seychelles, é possibile acquistare anche un biglietto di Passaggio dell’Oceano Indiano per esplorare Praslin, Reunion e Mauritius. É possibile tornare alle Seychelles, o partire direttamente da Mauritius per Roma. Infine, per gli amanti dello shopping, Air Seychelles ha inaugurato il suo nuovo duty free Trezor nell’aeroporto Internazionale di Seychelles, con lo scopo di diversificare i prodotti e i servizi offerti ai passeggeri. A. P. d’A.

Abbiamo sempre assicurato un impatto ambientale bassissimo e un impegno al rispetto socio-ambientale. Ha funzionato benissimo il “prenota subito”, i call-center, con circa 4.000 telefonate al giorno, l’iniziativa costa- click di facile utilizzo per il cliente. Prevediamo di chiudere il 2008 con il 50% delle prenotazioni effettuate attraverso il sistema costa-click. Il mercato italiano è fondamentale per noi. Con oltre 400 ospiti, il Lazio è la regione che si posiziona al primo posto: giochiamo un ruolo fondamentale perché 7 crociere su 10 scelgono Costa”. Arriveranno nuove navi che stupiranno sempre più: Costa Pacifica rappresenta il meglio di Costa Concordia e Costa Serena. Dire che è ispirata alla musica è poco: a bordo di Costa Pacifica le note di Mario Pagani avvolgeranno gli ospiti e il genere musicale varierà nell’arco della giornata. Entro il 2012, la 4 navi Spa diventeranno 7 perché, conclude Arnoldi: “ Il mercato delle navi Costa Spa sta crescendo sempre più. La richiesta di vacanze benessere sta aumentando nonostante il periodo di crisi economica. C’è sicuramente più voglia di farsi coccolare, e mentre si ammira un quadro di Botero e si ascolta musica di alta qualità, si naviga per raggiungere i propri sogni”. A. P. d’A.

c/c postale n°89133003

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


SPECIALE OCEANO INDIANO

Con Viaggidea un Oceano Indiano veramente speciale

V

iaggidea, società del gruppo Alpitour, propone una vasta gamma di hotel con elevata categoria di servizi nelle più belle destinazioni dell’Oceano Indiano: Mauritius, Seychelles e Maldive. Alle Maldive Viaggidea è presente da tempo con gli ormai conosciuti e apprezzati Maayafushi, di gestione italiana e con la formula base ‘all inclusive’, e gli hotel Soneva Fushi, Soneva Gili e Taj Exotica di categoria 5 stelle lusso. Ora l’offerta si arricchisce con due prestigiosi ed esclusivi Resort della catena alberghiera One & Only (Reethi Rah e Kanuhura) e con l’hotel Baros Maldives, a cinque stelle, che rendono ancora più esclusivo il soggiorno nella meta turistica apprezzata per la bellezza di un mare incontaminato ricco di fauna e di un reef che appaga gli amanti degli sport acquatici e non solo. Per l’hotel Maayafushi Viaggidea offre una promozione per le prenotazioni advance booking e offerte speciali con notti gratuite per soggiorni di minimo 7 notti nei più prestigiosi hotel. Paradiso indiscusso dell’Oceano Indiano, Viaggidea propone le Seychelles con soggiorni nelle più belle isole dell’arcipelago, in armonia con una natura sorprendente, in hotel a 4 e 5 stelle o in piccole strutture che offrono un eccellente rapporto prezzo/qualità, facilmente raggiungibili grazie a 3 comodi voli diretti settimanali dall’Italia di Air Seychelles o con voli giornalieri operati da Air France/Air Seychelles, via Parigi. Interessanti proposte per

viaggi di nozze con riduzione per la sposa negli hotel a 4 e 5 stelle di Mahè e Praslin, ottime promozioni per soggiorni di 6 e 13 notti e crociere in catamarano per ammirare baie e spiagge incantate accessibili esclusivamente via mare. Mauritius, la perla dell’Oceano Indiano, è raggiungibile da comodi voli settimanali diretti da Milano e con voli giornalieri via Parigi e Dubai. Grazie agli accordi con le tre maggiori catene alberghiere dell’isola, Beachcomber, Sun Resorts, One & Only e Constance Hotels, Viaggidea propone una gamma di hotel con elevata categoria di servizi, che vanno dai 4 a 5 stelle lusso e vantano posizioni privilegiate sulle più belle baie dell’isola. Da non dimenticare che l’assistenza in loco è fornita da personale italiano, coadiuvato dal corrispondente locale. E ancora interessanti estensioni all’isola di Rodrigues e promozioni con sconti per viaggi di nozze, per le famiglie e per le prenotazioni anticipate a 45 giorni, offerte speciali che prevedono notti gratuite con soggiorni di minimo 6 notti o riduzioni per le coppie fino al 50%. E per Natale e Capodanno, Viaggidea propone viaggi con

Emirates: secondo A380 e più forte in America e Russia Con il nuovo wide-body la flotta raggiunge quota 122 velivoli

E

mirates ha inaugurato il 26 ottobre la 102esima destinazione del network: Los Angeles. La rotta - inizialmente operativa 3 volte a settimana con un Boeing 777-200LR – offrirà 266 posti in tre classi e oltre 10 tonnellate di capacità cargo per direzione. Los Angeles è la terza destinazione negli U.S di Emirates. La compagnia ha inoltre ricevuto il suo secondo Airbus A380, portando la sua flotta a 122 velivoli. Il gigante dei cieli, è stato sottoposto a dei controlli standard e di manutenzione prima di iniziare ad operare il primo volo commerciale verso New York JFK. Progettato per trasportare passeggeri sulle destinazioni a lungo raggio nel massimo comfort, il secondo A380 si aggiunge all’altro esemplare consegnato a luglio, attualmente in uso sulla rotta diretta Dubai-New

16

York JFK, unica destinazione al momento servita dal gigante dei cieli. Questo secondo A380 incrementa la frequenza sulla rotta americana effettuando quotidianamente due voli al giorno. Emirates, verso New York, effettua servizio anche con Boeing 777300ER ed è in attesa di ricevere altri 56 A380, due dei quali saranno consegnati entro la fine del 2008. Inoltre, Emirates dal prossimo 2 febbraio 2009 volerà due volte al giorno verso Mosca, rafforzando la rotta russa e allargando il raggio di investimenti con gli UAE. Lanciato il servizio 5 anni fa. il numero dei passeggeri che viaggiano su questa rotta è cresciuto sensibilmente. Il vettore continuerà ad offrire ai suoi passeggeri la migliore esperienza di viaggio sul mercato e faciliterà i collegamenti verso le numerose destinazioni del network. Attualmente la rotta è operata con un Boeing 777. Il secondo volo aumenterà la capacità settimanale del 65% in Economy class, mentre il numero di posti disponibili in First e Business class raddoppierà. Il nuovo volo aumenterà anche la capacità di Emirates Skycargo in Russia di oltre 220 tonnellate.

voli diretti Air Mauritius da Milano Malpensa (anche nella nuova business class Air Mauritius), con partenze giornaliere per una massima flessibilità di soggiorno. Per avere altre informazione sulle proposte e le attività di Viaggidea nell’Oceano Indiano abbiamo sentito il product manager Walter Sala. Dottor Sala, quali sono le novità nell’area? “Alle Maldive, in generale, abbiamo ampliato la gamma e innalzato la categoria degli alberghi in catalogo. Tra le novità evidenziamo la struttura di Velassaru, che aprirà a febbraio 2009. Si tratta di un nuovo resort sulla suggestiva isola di Velassaru, nell’atollo di Malè Sud. Il complesso a cinque stelle è costituito da 127 camere di cui 43 overwater. Fiore all’occhiello la bellissima ‘Aquum Spa’ che offre una vasta gamma di massaggi e trattamenti estetici in un ambiente suggestivo. Ma il punto di forza del resort è l’ottimo rapporto prezzo/qualità delle stanze, tutte da considerare delle suite”. Come si è chiuso l’anno finanziario 2008 di Viaggidea? “Il bilancio al 31 ottobre è stato decisamente positivo, con un record di fatturato e un buon dato sui profitti. La destinazione Usa è andata oltre ogni rosea previsione. Per l’Oceano Indiano, le Maldive sono andate

molto bene, ma questo è un dato ormai consolidato. Le Seychelles sono rientrate nelle aspettative, mentre la destinazione Mauritius ha segnato un po’ il passo: l’anno finanziario per la destinazione si è chiuso poco sotto il budget. Il rallentamento maggiore si è avuto in estate, quando il nostro target medio-alto si è indirizzato verso altre località. Questo però non ci preoccupa e restiamo tranquilli per l’inverno. Le strutture si stanno già riempiendo per il periodo Natale-Capodanno”. La crisi economica internazionale fa sentire i suoi effetti? “Per quanto riguarda la destinazione Maldive, direi di no. In inverno abbiamo sempre avuto il pieno da Natale fino ad Aprile. Le prenotazioni per Natale e Capodanno stanno seguendo i trend degli anni passati, qualche rallentamento si registra a partire da gennaio. Se ultimamente si stava diffondendo la prenotazione con largo anticipo, ora stiamo tornando alle abitudini di due o tre anni fa, cioè alle prenotazioni sotto data, due o tre settimane prima della partenza”. Previsioni per il futuro? “Siamo ottimisti per Maldive e Seychelles. Dobbiamo lavorare per aiutare la destinazione Mauritius a ritornare ai fatturati di due anni fa. Lo faremo riportandola sul mercato con azioni di marketing, come ad esempio la possibilità di scegliere la durata della vacanza, grazie ai voli Air Mauritius. Inoltre Viaggidea regala una notte per i soggiorni di sei, sette, otto notti. Che diventano due nei soggiorni da 13 notti’. Angelo Sessa

Blue Panorama Airlines, 10 anni ricchi di soddisfazioni

A

lla BTC di Roma Blue Panorama Airlines ha festeggiato i suoi 10 anni di attività. E lo ha fatto annunciando alcune importanti novità, anche nel segmento low cost. La prima riguarda i nuovi collegamenti di linea per la Thailandia, un volo settimanale da Roma e uno da Milano Malpensa per Bangkok-Phuket, attivi dal 23 e dal 25 dicembre. La compagnia, inoltre, torna a volare verso Santa Clara, Cuba, e rilancia il diretto Malpensa-Varadero e, per il quinto anno consecutivo, è l’unico vettore europeo a raggiungere Roatan,. Conferma quindi la sua leadership nell’area caraibica, in particolare a Cuba e Repubblica Dominicana, e lo sviluppo summer del programma Bahamas. Riproposta anche la programmazione Zanzibar-Mombasa, con la novità del volo diretto da Bergamo. Sul medio raggio, Blue Panorama si conferma principale vettore sull’Egitto: nel 2007, infatti, sono stati operati circa 1500 voli e trasportati 250.000 passeggeri. La sua importante offerta proprio nel settore business e congressuale viene potenziata tramite il marchio low cost Bluexpress.com. Dal prossimo 24 di novembre il vettore raddoppia i voli tra Roma e Torino, premiando il successo dei primi sei mesi di attività su Caselle e portando quindi a sei le frequenze gior-

naliere da e per Fiumicino, con tariffe da 24,99 euro tasse incluse. Oltre al raddoppio dei voli esistenti, è stato annunciato lo stop notturno di un aeromobile Blu-express a Caselle, che permette di avere un primo volo tra Torino e Roma già alle 7.30 del mattino. I due rientri da Roma sono previsti in serata, alle 18.55 e alle 20.45, pensati proprio per permettere la trasferta giornaliera verso la capitale. Analoga situazione peraltro sulla tratta Roma-Torino, con partenza del primo dei sei voli alle 6.55 e due voli serali da Torino a Roma, alle 18.20 e alle 20.45. “I risultati che abbiamo finora ottenuto sulla rotta RomaTorino ci hanno convinto a puntare su un forte potenziamento in funzione soprattutto del traffico business - spiega George Michalopoulos, direttore commerciale di Bluexpress.com - i passeggeri ci stanno scegliendo in virtù soprattutto della qualità del servizio offerto così come delle tariffe convenienti proposte sin dall’inizio delle operazioni. Adesso hanno anche una completa ed efficace proposta oraria sia da Torino verso Roma che viceversa”. Sempre in ottica business, su Torino per Blu-express.com è già attivo il servizio di web check in. Bluexpress.com si conferma così la prima alternativa low cost italiana sulla piattaforma di Roma Fiumicino per il network domestico.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


TACA rinnova la sua immagine a 360 gradi

L

a linea aerea è in fase di variazioni che vanno dai cambi nei servizi di bordo e di terra alle relazioni con i passeggeri, oltre ai cambiamenti fisici apportati agli aerei. “Il rinnovamento è un lavoro di squadra dove tutto il personale di TACA delle varie aree di servizio ha apportato ed apporta la propria esperienza professionale con entusiasmo ed impegno.», dice Sarah Sandoval, direttrice marketing di TACA. «Grazie a questa collaborazione abbiamo potuto utilizzare quello che abbiamo appreso sui nostri passeggeri negli ultimi, anni applicandolo al rinnovamento della nostra immagine e nel cambio di attitudine nei servizi offerti ai nostri clienti». «Dopo aver analizzato accuratamente le necessità ed aspettative dei nostri clienti, abbiamo stabilito un processo di cambio che inizia dall’interno della nostra organizzazione.», dice Estuardo Ortiz, vicepresidente commerciale di TACA. «Sappiamo che servirà tempo, però capire meglio i nostri clienti e sapere cosa possiamo fare per migliorare la loro esperienza di volo è un investimento ed un impegno che ci assumiamo con piacere». I cambiamenti di TACA iniziano con i colori, i loghi ed altri elementi dell’immagine dell’impresa. La nuova immagine sarà presente dagli aerei al-

Etihad,

cinque anni di successi

C la documentazione ed alle uniformi di ogni membro dello staff TACA. Inoltre, nuovi jets Embraer entreranno a far parte della flotta nei prossimi mesi, attrezzati con una serie di migliorie per la comodità dei passeggeri. I sedili, attualmente in tela saranno in pelle con i nuovi colori e più comodi grazie ad un nuovo materiale per l’imbottitura. Il resto degli interni dell’aereo si andrà gradualmente abbinando alla nuova immagine, grazie anche ad un nuovo sistema di illuminazione a bordo. Anche in Business Class c’è un vento di innovazione. Chi viaggerà in questa classe durante i voli più lunghi vedrà aumentato lo spazio tra i sedili oltre ad avere i propri counter per ingresso, check-in e boarding. Infine, anche le installazioni negli aeroporti, i TACA Centers e hubs di TACA saranno più comodi e moderni, ricreando a terra un nuovo ambiente e la stessa attitudine di servizio che TACA offre a bordo dei suoi aerei.

ompleanno in casa Etihad. La compagnia degli Emirati Arabi Uniti festeggia il suo quinto anno di attività con numeri veramente interessanti. In questi 5 anni ha fatto volare circa 14 milioni di passeggeri a bordo di più di 87,000 aerei verso 48 destinazioni tra Medio Oriente, Africa, Australia, Europa, Nord America e Asia. La flotta della comdel 2008 e le aspettative pagnia è cresciuta fino a 39 parlano di sei milioni aeromobili e raggiungerà per la fine dell’anno, con le 42 unità per la fine deluna previsione media di l’anno. James Hogan, seat factor del 75%. Il CEO Etihad Airways, ha James Hogan e Walid Akawi numero di passeggeri è dichiarato: “Etihad dal suo cresciuto in maniera primo volo cinque anni fa ha esponenziale dal 2004 ad oggi, partenraggiunto un significativo sviluppo e contido dai 340.000 del primo anno a un minua ad essere la compagnia aerea con più ralione nel 2005, e raddoppiando via via pida crescita al mondo”. con 2,8 milioni nel 2006 e 4,6 milioni nel Una flotta tra le più giovani ed eco2007. Nel corso di quest’anno la comcompatibili al mondo che può vantare pagnia ha lanciato quattro nuove destiil più grande ordine iniziale di aeronazioni: Pechino, le città indiane di Komobili nella storia dell’aviazione: 29 zikhode (Calicut) e Chennai (Madras) e velivoli tra Airbus e Boeing annunciacon la capitale bielorussa Minsk. Il lanta nel 2004. E i progetti per il futuro socio del nuovo volo diretto da Abu Dhano molto ambiziosi. Etihad ha annunbi verso la città di Almaty in Kazakhstan ciato recentemente che il suo obiettivo è previsto per il 2 dicembre, mentre il 1 è far viaggiare 25 milioni di passeggedi dicembre partirà il collegamento verri all’anno e di duplicare le destinazioso la capitale russa di Mosca. ni servite fino a 100 per il 2020. Una crescita ragguardevole che vedrà auPer l’inizio del mese di marzo 2009 somentare considerevolmente il team del no previste l’inaugurazione delle tratvettore che dovrà crescere da 6.700 a te verso Melbourne in Australia e La27,000 dipendenti entro il 2020. gos in Nigeria. Etihad ha inoltre reHogan ha inoltre aggiunto: “Con un tascentemente incrementato il suo proso di crescita che non conosce sosta, la stogramma di voli verso l’Australia pasria della compagnia è ancora tutta da scrisando dal volo giornaliero di Sydney vere. Così come per la città di Abu Dhabi, ad una frequenza di 11 voli settimanaanche per noi ci sono ancora fantastici proli e aggiungendo un terzo volo giornagetti e numerose novità in arrivo”. liero verso l’aeroporto internazionale Fino ad oggi sono stati più di 4.4 midi London Heathrow. lioni i passeggeri trasportati nel corso O. S.

Singapore Airlines: accordo per altri 13 A380, più 6 in opzione  Singapore Airlines ha posto un’altra pietra miliare nel settore dell’aviazione civile, festeggiando il primo anno di servizio dell’A380, l’aereo passeggeri più grande del mondo. la mattina del 25 Ottobre 2007, infatti, il primo volo commerciale A380 al mondo - in partenza da Singapore verso Sydney, solcò i cieli. Quasi tutti i posti disponibili erano stati venduti all’asta su eBay ed il 100% dei proventi (circa 1.9 milioni di dollari) è servito per finanziare opere di beneficienza a Singapore, a Sidney e per una organizzazione umanitaria mondiale. Da allora, altri cinque A380 sono stati consegnati, permettendo di collegare Singapore con Sydney

Transavia.com collega Roma a Copenhagen  transavia.com, la più grande compagnia aerea low cost low fare del gruppo KLM/Air France che dal 2003 opera sul mercato italiano da Milano Orio al Serio, Treviso, Pisa e Napoli per Amsterdam (Schiphol) e da Roma Fiumicino per Amsterdam (Rotterdam), apre nuove rotte dalla Danimarca, che diventerà il terzo mercato principale della compagnia dopo l’Olanda e la Francia. In particolare, dal mese di dicembre prossimo, transavia.com comincerà ad operare la tratta Roma Fiumicino - Copenhagen. La compagnia low cost danese Sterling Airlines, che tra-

18

e con Tokyo una volta al giorno, e due volte al giorno con Londra. Singapore Airlines ha firmato accordi per altri tredici A380, mentre altri sei sono in opzione. In un anno di servizio con Singapore Airlines, l’aereo più grande del mondo ha trasportato quasi 700.000 passeggeri con oltre 1.600 voli commerciali, per un totale di oltre 15.000 ore di volo. A un anno dal suo primo volo, Singapore Airlines continua ad avere una forte domanda per l’A380 dai clienti, con fattori di carico vicini al 90% in media sulle rotte. L’A380 ha superato tutte le aspettative, mantenendo la sua promessa di affidabilità e di efficienza dei carburanti. sportava una media di 4.5 milioni di passeggeri all’anno, ha dichiarato bancarotta il 29 ottobre 2008, interrompendo, con effetto immediato, tutti i propri voli. “Con il ritiro dal mercato di Sterling Airlines, transavia.com ha percepito la grande potenzialità del mercato danese, sia per il segmento charter sia per i voli di linea, soprattutto per quanto riguarda le destinazioni leisure” ha commentato Willem Hondius, Chief Commercial Officer di transavia.com. Da Roma Fiumicino per Copenhagen, a partire dal 9 dicembre 2008, la compagnia opererà 4 voli settimanali il martedì, giovedì, venerdì e domenica con tariffe a partire da ? 52 per tratta, tutto incluso*.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Lo strano mondo della IATA

Segue da pag. 1

 I consolidatori della IATA Nel nostro servizio avevamo osservato come un vettore che voglia entrare nel Bsp Iata ha in pratica due possibilità. Una prima che chiameremo standard e che consiste nello sborsare la joining fee di 25.000 dollari, una seconda via che consiste nel contattare il consolidatore prescelto dalla Iata e in tal caso potrà risparmiare la cifra di ingresso. Detto così sembrerebbe tutto facile e scontato; l’aerolinea si metterà in contatto con il consolidatore e pagando una fee molto più bassa avrà accesso al Bsp-Italia. Ma come avevamo annotato non pochi sono i dubbi che sorgono allorché si analizzano i dettagli dell’operazione sulla quale fra l’altro grava il dubbio di abuso di posizione dominante. Infatti l’aerolinea che sceglie la seconda opzione, quella con la fee ridotta, dovrà obbligatoriamente passare per uno dei consolidatori nominati dalla Iata. “I dubbi sull’intera operazione, dal punto di vista concorrenziale, derivano dal fatto che in ogni nazione operano numerosi GSA (General Sales Agent) i quali su base individuale, correndo i relativi rischi commerciali connessi, cercano di conquistarsi nuove aerolinee da rappresentare. La scelta di un GSA da parte del vettore è la risultante di vari fattori quali ad esempio, la rete delle agenzie di cui esso dispone, costi e commissioni che il GSA richiede nel rappresentare l’aerolinea sul mercato italiano e, last but not least, la reputazione, l’immagine che il GSA si è saputo conquistare con la sua pluriennale attività e presenza nel territorio di sua competenza”. Ebbene, avvertivamo nel precedente intervento, tenendo conto delle condizioni privilegiate cui godono i GSA consolidatori nell’offrire vantaggiose quote di partecipazione BSP, un tale fattore potrebbe essere la discriminante per indurre una aerolinea a optare per la scelta del sistema IBCS (Iata Bsp Consolidator System) piuttosto che ricorrere ad una selezione dei GSA attivi sul mercato; passaggio quest’ultimo che permetterebbe ad ogni attore di potersi candidare sperando in un appointment da parte dell’aerolinea. Il proponimento della tariffa ridotta, facendosi rappresentare dal consolidatore Iata, è evidente che non può non turbare il mercato. Il fatto di proporsi come coloro che fanno risparmiare 25.000 dollari, il particolare di essere prescelti dalla Iata, rappresentano fattori che alla fine finiscono per discriminare gli altri GSA, per intenderci quelli non aderenti al sistema IBCS. Quest’ultimi si troveranno a confrontarsi con concorrenti che, pre-

20

sentando i connotati di posizione dominante, con ogni probabilità distorcono lo schema competitivo all’interno di un mercato. Nel precedente intervento avevamo fornito i dettagli delle spese per l’uno e l’altro sistema. Infatti tenendo conto dei costi maggiori di alcune transazioni e delle percentuali richieste sulle vendite da parte dei consolidatori IBCS, vi era un preciso break-even che indicava a quali aerolinee conveniva aderire e a quali turn over l’operazione risultava andare in perdita. Chi volesse approfondire tali aspetti troverà i dettagli sul numero di maggio 2007 di Travelling Interline. Su questo argomento nulla è cambiato, nessuna reazione, tutto procede fra l’indifferenza generale e a rimetterci sono i General Sales Agent tagliati fuori da questo schema, in quanto – anche di questo avevamo trattato - se in una determinata nazione la Iata ha già nominato i suoi consolidatori gli altri ben difficilmente riusciranno a conquistare una posizione di rilievo. In poche parole, per una aerolinea che fosse già rappresentata da un GSA, qualora il vettore decidesse di entrare nel Bsp di quel Paese, l’usufruizione della joning fee ridotta è subordinata al taglio dei ponti con il suo Gsa e alla migrazione presso il consolidatore IBCS. E passiamo ora all’altra intrigante scoperta:

 Il “global distributor” Nel primo caso il soggetto in questione era il consolidator, qui invece ci troviamo a che fare con un soggetto specializzato in providing global sales and distribution. Nel sottoporvi l’argomento chiameremo l’ aerolinea in questione “ABCD Air” lasciando ai lettori il compito, se fossero interessati, di rintracciare il nome del vettore; dopotutto quello che conta in questa insolita vicenda non è come si chiami l’aerolinea, ma ciò che ad essa viene permesso fare. Dunque voi tutti sapete che ogni vettore Iata può emettere suoi documenti di viaggio i quali sono contrassegnati da un codice numerico (prefix code): così Alitalia è 055, British Airways è 125 eccetera. Una volta accreditato e in possesso del suo codice, il vettore può emettere propria biglietteria sia manuale che elettronica la quale, in quanto emessa da vettore IATA, viene accettata anche dalle altre aerolinee nello schema interline. Noi sapevamo, immaginavamo e credevamo, che la procedura sopra esposta fosse sempre riferibile ad un vettore, volendo con ciò intendere una compagnia aerea che ha una flotta, pubblica un orario, e svolge dei servizi a passeggeri….

Ma sorpresa delle sorprese, nella fattispecie non è proprio così. La ABCD Air ha ottenuto il suo prefix code, nel suo sito mette in bella mostra la scritta “member of Iata”, ma sarebbe inutile sforzarsi di cercare i suoi collegamenti scheduled per il semplice fatto che di essi non vi è traccia alcuna. Nella fase iniziale della ricerca abbiamo consultato il JP Airline Fleets, l’annuario che riporta le aerolinee di tutto il mondo con relative flotte, ricercando la composizione del parco velivoli del vettore, ma la ABCD Air non vi compare. Siamo in presenza di una compagnia aerea che ha tutti i codici attivati per essere un vettore scheduled, ma che di fatto non offre alcun collegamento di linea con suoi aeromobili. La ricerca diveniva interessante; perché mai un vettore che di fatto non era un vettore, almeno così come lo intende il passeggero, avrebbe dovuto emettere suoi biglietti? Noi eravamo rimasti al biglietto neutro della Iata…. Siamo andati al motore di ricerca Google e abbiamo battuto il nome della compagnia sotto Wikipedia, ed ecco che qui abbiamo ottenuto conferma ai nostri dubbi. “While an IATA member airline, ABCD Air does not actually operate any flights. All flights are operated by other airlines either as wet-lease codeshare flights”. Ma allora quale è lo scopo di questa aerolinea e perchè essa ha un codice Iata? Precisiamo che anche con una flotta di un solo velivolo executive, un vettore deve registrarsi presso l’Icao e richiedere il suo designator code. Ma per la Iata il discorso è differente in quanto essa non si occupa di movimenti operativi del traffico aereo, elementi di pertinenza Icao, ma più semplicemente dell’aspetto marketing di distribuzione del prodotto aereo. Inoltre il fatto che la nostra ABCD Air fa parte della Iata quando è cosa notoria che vettori molto più blasonati rifiutano di entrarvi, aumentava i nostri dubbi. Veniva in nostro soccorso ancora Wikipedia: “ABCD Air has been specializing in providing distribution services to more than 200 small-and medium-sized airlines. 70.000 IATA agencies can ticket their partner airlines’ services using the ABCD Air document in more than 75 countries”. Qualcosa iniziava a chiarirsi, eravamo in presenza di un “vettore” che si occupava di “distribution services”. Ma un dubbio rimaneva: per quale motivo proporsi come una linea aerea se lo scopo della nostra società è quello di distribuire e vendere biglietteria aerea? Questo è compito degli agenti di viaggio o di società che si occupano di GDS. E non era forse vero che per coprire quest’ultimo aspetto vi erano in commercio piattaforme elettroniche come Opodo, Amadeus, Galileo eccetera…? La risposta al quesito ci veniva fornita navigando sul sito stesso della ABCD Air: “no matter your airline’s size, no matter which business model you have implemented, ABCD Air makes your services saleable around the globe. The solution: The ABCD Air e-ticket as a neutral ticketing platform, that provides access to virtually all BSP markets (ARC in the U.S.)” È chiara ora la cosa? Ecco i passaggi chiave:  Grazie al fatto di essere un vettore, ottengo un mio codice di biglietteria

(ricordate 055, AZ) ;  Grazie al codice posso emettere mia

biglietteria e la stessa può essere venduta da tutti gli agenti Iata sparsi nel mondo, utilizzando qualsiasi GDS;  Per il fatto di non operare servizi di linea la ABCD Air non avrebbe in realtà bisogno di suoi biglietti aerei, ma avendo creato il suo documento, questo di fatto diventa un biglietto “neutrale” ;  Grazie alla rete Internet, tutti gli agenti Iata sparsi nel mondo possono vendere un volo della compagnia aerea che ha stipulato accordi con la ABCD Air ed emettere -anziché il biglietto della compagnia aerea che realmente vola- quella della nostra compagnia ABCD Air. Come emettere i biglietti della nostra aerolinea che non vola? Viene spiegato nel sito: “Book and price the flights in your GDS as you normally do. When issuing the ticket, please enter ABCD Air as the ticketing carrier “ Ora tutto appariva chiaro. In questa sede evitiamo di approfondire l’aspetto economico relativo a costi e guadagni dello schema in oggetto, e cerchiamo invece di trarre considerazioni di carattere pratico. Il Bank Settlement Plan era nato con il preciso intento di favorire e semplificare le complesse operazioni che si svolgevano fra mondo agenziale e vettori aerei. Abbiamo di proposito voluto accomunare i due casi dei consolidatori e del vettore che non opera voli di linea, per mettere in evidenza l’escalation delle soluzioni adottate dalla Iata, soluzioni che di certo non facilitano la vita agli agenti di viaggio e ai passeggeri. Quando il Bsp è nato non vi erano consolidatori o linee aeree virtuali che potevano frammettersi fra gli agenti di viaggio e i vettori; il rapporto fra questi due soggetti era diretto e trasparente, sia pure passando attraverso i vari GDS che progressivamente sono nati. Così la linea aerea che voleva aderire al Bsp lo poteva fare solo seguendo regole uguali per tutti. E così come commentando il caso dei consolidatori annotavamo “ lo scopo di favorire le nuove aerolinee di modeste dimensioni, obiettivo questo che sta alle origini dell’intero complesso schema, sicuramente poteva essere ottenuto anche con altri mezzi più diretti come ad esempio una riduzione delle fees operate direttamente dagli organismi locali Bsp/Iata, senza dover ricorrere alla nomina di intermediari”, ora di fronte a questo caso di vettore aereo “member of Iata” che può accentrare sulla sua biglietteria le emissioni di “70.000” agenti Iata sparsi nel mondo, ci chiediamo quali siano i vantaggi pratici del sistema ricordando, fra l’altro, come i passeggeri si ritrovino ad avere in mano un documento non appartenente a quello del vettore con cui vola. E questa volta non si tratta di un biglietto neutro, ma di un documento appartenente ad altra aerolinea. A proposito, vi interessa sapere la composizione della flotta della nostra ABCD Air? Sempre secondo Wikipedia, 1 Cessna Citation. Antonio Bordoni

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


NB. Nelle quote dei viaggi pubblicati non sono state inserite le quote di apertura pratiche, assicurazione, adeguamento carburante ed eventuale supplemento accompagnatore da richiedere alla segreteria del CLUB

LEGENDA ABBREVIAZIONI A.I. All Inclusive - B/B- pernottamento e prima colazione - HTL hotel ABF american breakfast - H/B mezza pensione F/B pensione completa - SGL camera singola - DBL camera doppia TPL camera tripla - A/R andata e ritorno - APT aeroporto Over 50 apensionati di comp. aerea

A causa dell’elevato numero di offerte di viaggio non è possibile inserle tutte nella rivista. Vi preghiamo di consultare il nostro sito www.interlinegroup.it aggiornato quotidianamente con viaggi in Italia, all’estero, crociere, tour, vacanze benessere, ecc…

SEYCHELLES Valida fino al 19/12/08. Std by 14gg Volo di linea a/r da Rm il lun. + base di 6nts/8gg + trasf. + assic. medico/bagaglio. Quote dip.in DBL c/o St. Anne Resort & Spa in HB. Quota ADV e 970 coniuge/conviv. e 1.070, Dip. compagnia aerea e 1.430 coniuge/conv. _ 1.530; In Villa Providence con piscina ADV e 1.090 coniuge/conviv. e 1.190, Dip. compagnia aerea e 1.584 coniuge/conv. _ 1.684. Isola di Praslin Hotel Acajou in HB da e 1.240. Isola di Mahè: Lazare Picault Guest House in BB da e 886; Daniella’s Bungalow Guest House in BB da e 838, in HB da e 975. Isola di La Digue: Tournesol Guest House in BB da e 885, in HB da e 995; Pension Michel Guest House in BB da e 998, in HB da e 1.098. Possibilità di combinazioni tra due o tre isole e di soggiorni in altre strutture anche per altri periodi.

Valido fino al 15/12/08 solo per ADV. Volo a/r per Tel Aviv (Israele), Beirut (Libano), Il Cairo (Egitto), Damasco (Siria),Amman (Giordania).Quota ADV e 160,accomp. e 200 Viaggio interline valido fino al 15/12/08.Volo di linea Cyprus da Rm e Mxp + 3 o 7nts in B/B + nolo auto CAT.B + assicur.medico/ bagaglio.Quote ADV in DBL Pissouri Columbia Beach Hotel 4* sea side view room 3nts e 492,7nts e 933; Columbia Beach Resort 5* junior suite garden view 3nts e 610, 7nts e 1.210. Polis Htl Anassa 5* studio suite 3nts e 482, 7nts e 910. Paphos Htl Almyra 4* superior sea view room 3nts e 345, 7nts e 584. Limassol Amathus Beach Hotel 5* twin room run of the house 3nts e 495, 7nts e 940. Suppl.1 accomp.e 30; giorno extra nolo auto al giorno a pax e 14

busta paga. Quota Dip.: SANA’A (Yemen) Dip.e 200, accomp.e 300 ADDIS ABEBA (Etiopia) Dip.e 250,accomp. e 350 ASMARA (Eritrea) Dip. e 250, accomp. e 350 KHARTOUM (Sudan) Dip.e 250,accomp.e 350 JIBOUTI Dip. e 250, accomp. e 350 JEDDAH (Arabia Saudita) Dip. e 350, accomp. e 450 DACCA (Bangladesh) Dip. e 300, accomp. e 400 DUBAI (Emirati Arabi) Dip. e 300, accomp. e 400 BOMBAY (India) Dip. e 400, accomp. e 500 DOHA (Qatar) Dip. e 300, accomp.e 400 KUALA LUMPUR (Malesia) Dip.e 400,accomp. e 500 JAKARTA (Indonesia) e 400, accomp. e 500 ABU DHABI (Emirati Arabi) Dip. e 400, accomp. e 500 ISOLE COMORE Dip. e 500, accomp. e 600.

Argentina Buenos Aires + Cascate di Iguazu; Tour Patagonia; Il Grande Nord e I Laghi e altri tour con volo a/r + trasf.,in B&B + visite + escursioni + ingressi con guide multilingua su richiesta individuale e di gruppo. Cod. 108 fino al 30/12 (ultima part.) Volo + trasf. + guida in italiano + visite ed escursioni guidate a Buenos Aires,Lago Argentino e ghiacciai,Penisola Valdes, Parco Nazionale Terra del Fuoco e Parco di Iguazu.Quota a pax da e 3.408 Cod.178 fino al 9/12/08 con volo a/r da Rm,Mxp,Trn, Vce,Trs, Goa e Pescara + voli interni + sogg. + trasf. + visite ed escursioni con guida come da programma.Quota a pax Dip. in DBL. A: 4nts a Buenos Aires + 2nts alle Cascata Iguazu e 2.007. 2nts a Buenos Aires + 1nte a Ushuaia + 2nts a El Calafate + 1nte a Puerto Madryn + 1nte a Peninsula Valdes e 3.252. Per l’itinerario dettagliato rivolgersi alla segreteria I.I.T.

PER GLI AGENTI DI VIAGGIO nel nostro sito

www.interlinegroup.it sono pubblicate numerose offerte riservate solo alla loro categoria. silia) – Pantanal – Bonito –Salvador (Via San Paolo) Todos Santos. Volo + trasf., + voli interni in FB + escursione con guida. Quota a pax ADV da e 2.851, altri Dip. da e 3.015. Cod. 255 Rio e Buzios (3+3nts) volo + trasf. + 6nts in BB da e 692. Minitour Brasile: Rio de JaneiroIguassù-Salvador de Bahia 10gg/8nts in BB + visite ed escursioni da e 1.439.Rio de Janeiro 4nts in BB: htl 3* da e 575, htl 4* da e 647. Salvador o Natal o Fortaleza o Recife 4nts in BB in htl 3* da e 609.

Capo Verde Cod. 102 fino al 12/12 Volo + trasf., 7nts c/o Crioula Club Hotel & Resort 5* in AI. Quota dip. in DBL:ADV e 299, altri Dip. e 449

Caraibi Anguilla - Antigua - Aruba - Bahamas - Barbados Bonaire - Curacao - Cayman - Tortola - Virgin Gorda - St Croix - St. Thomas - Trinidad & Tobago - Turk & Caicos - St.Barth - St.Lucia e combinazioni di + isole c/o la sede dell’ IIC

Cuba Cod. 143 volo da Blq, Mxp e Rm + trasf., 7nts in AI. Quota dip. in DBL.Varadero Barcelo Solymar 5* da e 920; Cuatro Palmas 4* da e 690; Brisas del Caribe 4* da e 830 Holguin Playa Costa Verde 4* da e 750 Havana Htl Cubanacan Comodoro 4* in BB per 2nts + resto libero da e 970. Diversi Tour di Cuba volo da

Australia Cod. 010 Tour ind. Volo + trasf., Htl ed esc. con guida in italiano. Quota Dip. In DBL. Sydney-Ayers Rock 5nts da e 2.213.Sydney-Cairns 5nts da e 1.975.Sydney-Darwin-Kakadu 6nts da e 2.205. Sydney-Ayers Rock-Cairns 9nts da e 2.845.Sydney-Ayers Rock-CairnsDarwin-Kakadu 12nts da e 3.519. Cod. 178 fino al 31/3/09 Tour ind. Australia in Style 17gg/14nts: Perth-Melbourne-Sydney-Ayer RockPalm Cove-Cairns da e 2.831 Romantic Australia 15gg/11nts:Sydney-Kangaroo Island-Adelaide-Ayers Rock-Port Douglas-Cairns da e 3.496

Aruba Valido fino al 30/3/09. Prenotazioni solo 30gg prima della part.. Blackout 15/12 – 15/1/09 (eventuali periodi stabiliti dalla compagnia senza preavviso).Riservato agli agenti di viaggio,T.O., dip. comp. aeree, Soc. aerop.,Polizia Aerop.,Enav,Enac + 1 accompagnatore. Altri Dip.su richiesta.VOLO A/R da ROMA per BANGKOK e 288 - TAIPEI - KAOHSIUNG - HONG KONG e 384 SEOUL e 406 - KUALA LUMPUR - SINGAPORE -MANILA - SAIGON - HANOI e 406 - JAKARTA e DEMPASAR e 450 - SYDNEY - BRISBANE e 472 Supplemento Dynasty class e 275 solo sui voli CI 68 e CI 67 Tax e fuel da quantificare

Solo volo valido fino al 12/12, dall’1/1/09 al 3/4/09, dal 14/4 al 13/7/09, dal 16/8 al 14/12/09. Part. da Fco, valido per AdV e T.O.,Airlines Staff e Staff Aeroportuale, Dogana. Min. stay 7nts, max stay 1 mese. Emissione entro 15gg prima della part..Cambi e rimborso per annullamento non permessi. Necessaria

Cod. 368 fino all’ 1/5/09 solo per ADV in std by a 7gg dalla part..Volo da Mxp a/r + trasf. 7nts/9gg c/o Holiday Inn SunSpree Resort 4* in HB.Quota a pax ADV: fino al 5/12 e 745; 12/12 e 695; 19/12 e 795; 26/12 e 980; dal 2 al 30/1/09 e 745; dal 6/2 al 27/3 e 780; dal 3/4 all’ 1/5 e 745. Stessa quota per l’accompagnatore. Necessaria busta paga

Bali Cod.104 fino al 10/12/08 Volo + trasf.,7nts htl a scelta tra Segara Village, Inna Kuta o Grand Miragene in ABF. Quota a pax e 941. Estensione a Jogyakarta in tour 2nts in HB e 238; Gili Trawangan 4* in ABF e 333.

Brasile Cod. 368 Volo da Mxp + trasf., 7nts/9gg c/o D Beach Resort 4* in FB + 14bevande. Quota A= std by 4gg. B= conf.immed.Quota a dip.(minimo 2 pax):5-12/12 A e 645, B e 1.032; 20/12 A e 27/12/08 stand by 4gg e 945 – conf.immed.e 1.512; 3-10-17/1/09 stand by 4gg e 695 – conf.immed.e 1.112; 24/1,7-14-21-28/2/09 stand by 4gg e 795 – conf.Immed.e 1.272; 7-14-2128/3 stand by 4gg e 745 – conf. Immed. e 1.192; 411-18/4 stand by 4gg e 695 – conf. immed. e 1.112. Solo per ADV stand by 10gg dalla part. Cod.179 Italia - San Paolo - Campo Grande (Via Bra-

21 T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Mxp + trasf. + tour in FB da e 1260 Cod.175 std by solo per ADV e TO,comp.Apt + sped. Interna. IATA. Volo + trasf., 7nts c/o Swan Club Amigo Varadero 4* in AI e 590, accomp. e 690. Possibilità di conf. immediata Cod. 249 Volo + trasf., 7nts in AI. Quota Dip in DBL. Varadero Eden Gold Playa Alameda 5* da e 889; Coralia Club Playa de Oro da e 868 Cod.137 fino al 2/5/09 Volo da Mxp + trasf.,7nts.Varadero in AI: Barcelo Solymar Beach Resort 5*, Hotetur Palma Real 4*, Iberostar Varadero 5*, Iberostar Tainos 4*, Hotetur Sunbeach 3*, Blau Varadero 4*. Playa Del Este:Club Atlantico 3* in AI, Tropicoco 2* in BB.La Havana:Comodoro 4* in solo pern.,Nacional De Cuba 5* in BB, Riviera 4* in BB, Villa Megano 3* in AI. Guardalavaca: Brisas Guardalavaca 4* in AI. Camaguey: Club Amigo Caracol 3* e Oasis Brisas Santa Lucia 4* in AI. Quote Dip. da e 965, tutti i dettagli c/o la ns sede e sul sito www.interlinegroup.it. Volo + trasf.+ visite,escursioni ed ingressi nelle zone archeologiche come da programma.

Jamaica Cod. 154 Volo da Mxp + trasf., 7nts in AI.Quote Dip. in DBL. Point Village 3* sup. da e 875; The Palms 3* sup. da e 1.015; Grand Pinapple 3* sup. da e 1.280; Grand Bahia Principe 5* da e 1.490; Mocking Bird Hill 3* sup. in HB da e 1.225; Sandals Negril Beach Resort& Spa 5* da e 1.840.

ghai: Visita della città (il giardino del Mandarino Yu, la Città Vecchia, il Tempio del Buddha di giada, il Bund e la via Nanchino e 46) A: trattamento di BB + giornate intere con pranzo in ristorante locale servizi privati e guida parlante italiano a pagamento B: trattamento di FB + giornate intere con pranzo in ristorante locale servizi private e guida parlante italiano incluse. Quota ADV in DBL part.3/12 (A)e 728 suppl.SGL e 183,(B)e 1.068 suppl. singola e 183

Crociere Sconti particolari ai ns soci sulle crociere MSC e Costa Crociere. Chiedere alla ns segreteria o consultare il nostro sito.

Cod. 219 fino al 28/4/09 Volo da Fco e Mxp + trasf., 7nts c/o IGV Al Hamra Fort Dubai in FB. Quota Dip da e 842. Offerte + combinati Dubai + Mauritius o + Maldive su richiesta Cod.140 Dubai + Yemen volo + trasf.,8gg/7nts in FB + visite ed escursioni + guida in italiano.Quota a pax da e 1.641.

Egitto Classico Cod. 186 Volo da Mxp e Rm + trasf., 4nts crociera su M/N 5* + 3nts Cairo + Abu Simbel. Quota a pax Dip. da e 880

Messico

Santo Domingo

Cina Cod.125 Pechino – Xian – Shanghai fino al 28/3/09 Volo + trasf., 9gg/7nts (6 pranzi + 5cene + 1cena banchetto + 1cena al Teatro Tang + visite ed escursioni e guida (parlante italiano ogni 15pax) in htl 4*. Quota a pax da e 1.215 Cod.125 Part.3/12.Volo a/r + trasf.,9gg/7nts in FB + visite con guida parlante italiano.Pechino-Xian-Shanghai.Quota ADV e 798,suppl.SGL e 140.Programma dettagliato su www.interlinegroup.it Cod.321 Volo a/r + trasf., 10gg/7nts + assic.medico/bagaglio. Htl previstidi 1°cat.sup.:Pechino/Htl Grand Mercuri ; Xian/Htl Aurum International; Shanghai/Htl Central. Visite: Pechino: Grande Muraglia e Tombe Ming (e 59); La Città Proibita e il Tempio del Cielo (e 45); Palazzo d’Estate e il Tampio dei Lama (e 38). Xiean: Esercito di terracotta e visita della città (la Foresta di Stele, la Grande Pagoda dell’Oca Selvaggia,la Cinta Muraria e 59).Shan-

Isole Canarie & Baleari Cod.295 fino al 14/12/08.Volo a/r + trasf.+ 7nts/8gg c/o il Club Caleta Dorada in AI. Quota a pax in DBL e 518 Cod.409 fino al 30/4/09 Volo da Mxp,Blq e Vrn + trasf., + 7nts in FBB c/o Fanabr Costa Sur 4*/settemariClub. Quota a pax da e 608

Italia

Dubai

Cod. 137 Volo + trasf., 7nts in AI. Quota dip. in DBL: Htl Carmen Inn 3* e Las Golondrinas 3* in BB da e 910; Viva Whyndam Maya 4* e Barcelo Tutancun Beach 4* da e 1.380; Sandos Caracol Beach & Resort 5* da e 1.045;Gran Bahia Principe Tulum 5* e Barcelo Maya Beach 5* da e 1.258 Cod.175 std by solo per ADV e TO,comp.Apt + sped. Interna. IATA. Volo + trasf., 7nts in AI c/o Catatonia Yucatan Beach Swan Club Dip.e 750,accomp.e 850. Cod. 143 da Rm, Mxp e Blq + trasf., 7nts in AI. Quota dip. in DBL.Viva Dominicus Beach 4* da e 690, in residence da e 710; Htl Oasis Canoa 4* da e 970; Grand Paradise Bavaro 4* da e 970 Cod.249 Volo + trasf.,7nts in AI.Quota Dip.in DBL.Club Viva Dominus Beach da e 748; Barcelo Bavaro Golf & Casino da e 806 Cod.219 STD BY 5gg dalla part.Volo + trasf.,7nts c/o Gran Bahia Principe Bavaro con I Grandi Viaggi.Sconto del 40% per il Dip. Cod. 137 fino al 4/5/09 Volo da Rm, Blq e Mxp + trasf., 7nts in AI . Quota Dip da e 819 c/o Playa Bavaro: Bahia Principe Punta Cana 5*; Barcelo Bavaro Beach 4*, Ocean Blue & Sands 5*, Ifa Villas Bavaro . Boca Chica:Hamaca Oasis 4*.Bayahibe:Viva Wyndham Dominicus Beach 4*(Cam. Sup.). Juan Dolio: Barcelo Capella 3* Sup, Barcelo Talanquera 3*, Costa Caribe 4*. Puntacana: Barcelo Bavaro Casino/Bavaro Golf 4 *, Iberostar Bavaro 5*.La Romana:Gran Bahia Principe La Romana 5*.

Cod. 156 fino marzo Volo da Mxp e Rm + trasf., 3nts mini tour Kerala in HB + 4nts Travancore in FB. Quota a pax e 1.519.Soggiorno di 7nts c/o Travancore Heritage in FB e 1.395.9nts tour Rajastan in HB e 1.698

Cod.175 L’OASI DEGLI DEI M/n Royal Princess 5* extra lusso Swan Club 4nts crociera in FB + 3nts Cairo Htl 5*lusso in HB + Abu Simbel da e 1.110. IL SOLE DEI FARAONI M/n Royal Princess 5* Swan Club 4nts crociera in FB + 3nts Cairo Htl 5* lusso + 7nts SSH Laguna Vista Swan Club 5* in Al + Abu Simbel in aereo inclusa da e 1.591. RICCHEZZE DEL NILO 7nts Crociera sul Nilo (escursione incluse) + estensione di una settimana a Sharm Laguna Vista da e 860

Cod. 300 VALTUR Std by 5gg SCONTO DEL 40% per il Dip. per villaggi estate in Trentino/Marilleva,Valle D’Aosta/Pila, Piemonte/Sestriere Cod. 219 I GRANDI VIAGGI Std by 5 gg SCONTO DEL 40% per il Dip.per i villaggi Valle d’Aosta/La Trinitè,Trentino/Relais des Alpes e in conf.immediata fino al 20%. Agriturismo, Percorsi gastronomici, Week-end benessere e ponti sul ns sito e c/o la sede dell’IIC

Madagascar

Europa Capitali Europee per week-end e ponti e festività sul ns sito e c/o la sede dell’IIC

Maldive

El Alamein

Honduras-Roatan Cod. 175 STD BY 5gg solo per ADV e TO, comp. Apt + sped. Interna. IATA. Volo da Mxp + trasf., 7nts c/o Henry Morgan Swan Club 4* in AI soft. Quota dip. e 799, accomp. e 899. Poss.tà di conf. immediata

l’Interline International Club è solo in Via Nazionale, 204 - 00184 Roma Tel 06/4871721 Fax 06/4871618 E-mail: booking@interlinegroup.it interline@adv.it

Marocco Cod. 255 Volo da Mxp a/r + nolo auto gruppo A (km illimitati) per 8gg/7nts + assicurazione Casco (escluse tasse, assicurazioni personali e supp. per ritiro in aeroporto). Quota: ottobre 2pax e 337,3pax e 297, 4pax e 269 Cod. 255 Tour delle Città Imperiali.Volo dai principali apt + trasf.,7nts in FB + guida in italiano.Quota Dip. in htl 4* da e 663, htl 5* da e 825. Week-nd fino da Mxp Agadir volo + 7nts c/o Htl Oasis 4* in HB da e 371.Marrakech volo + 3nts/4gg in BB htl 4* da e 204, htl 5* da e 243, Riad Dama da e 205. Fes volo + 3nts/4gg in BB htl 4* da e 265, htl 5* da e 325, Riad de Fes da e 382.suppl.volo da altri apt da e 22.Quote da ricofnermare Cod. 300 fino al 24/4/09 Volo + trasf., 7nts c/o Valtur Agadir in FBB. Quota Dip. da e 469

Mar Rosso El Quseir Cod. 186 fino al 30/4/09 Volo + trasf., 7nts in AI soft c/o AlbaClub Helioland 4*. Quota Dip. da e 425

Hurghada Cod. 186 fino al 30/4/09 Volo + trasf., 7nts c/o Htl Sonesta Pharaoh 5* in AI. Quota Dip. da e 485 Cod. 295 fino al 14/12 Volo + trasf., 7nts c/o Al Nabila Grand Makadi 5* in AI. Quota Dip. e 348 Cod 175 STD by 3gg dalla part.Volo + trasf.,7nts c/o Lillyland Swan Club 4* in AI. Quota dip. in DBL e 299.

Marsa Alam

India Cod. 102 Volo da Rm + trasf., tour in htl 4* in BB + guida + entrata ai musei + 1 acqua al giorno. Tour Triangolo d’Oro 7nts: Delhi – Jaipur – Agra – Delhi. Quota a pax e 885.Tour Rajastan 13nts:Delhi-AgraJaipur-Pushkar-Mandawa-Gajner-Jailsalmer-Jodpur-Udaipur-Delhi. Quota a pax e 1.618. Quote da riconfermare in base alla classe di prenot. aerea

Malesia Partenza di gruppo Interline 5/5/09.Malesia,Sabah, Sarawak. Voli di linea Malaysia Airlines da Fco + voli interni + trasf. in FB durante il tour(no bevande) + soggiorno in htl 4*,4* sup.0 5* + guide parlanti italiano, accompagnatori Interline per tutta la durata + assicurazione medico bagaglio.Itinerario di 12gg/12nts: Roma/Kuala Lumpur - Kuching (Sarawak) – Kuching - Batang-Ai (Sarawak) - Batang Ai (Sarawak) - Kuching (Sarawak) - Kota Kinabalu (Sabah) - I Villaggi Overwater E Le Isole Del Parco Marino (Sabah) - Kota Kinabalu/Kinabalu N.P. (Sabah)Quota dip. a pax in DBL e 1.735, 1 accomp. e 1.815, suppl. singola e 298.

Kenya Cod. 219 Volo + trasf., 9gg/7nts c/o IGV Blue Bay in FB. Quota Dip. in DBL da e 981. Std by 7gg SCONTO del 40% da catalogo per il Dip. Cod.154 fino al 2/1/09 Volo + trasf.9gg/7nts in AI sof c/o Relclub Angel’s Bay 4*. Quota a pax da e 870 Cod. 249 fino al 10/12/09 Volo + trasf., 7nts in AI c/o Eden Village Watamu Beach.Quota a pax dip.da e 798 Cod. 143 fino al 18/12/08 Volo + trasf., 7nts c/o Marine Holiday House in FB. Quota a pax dip. da e 690. Combinato 1nte safari + mare da e 1.150e Cod. 186 fino al 30/4/09 Volo da Mxp. Rm e VRn + 7nts.Quota Dip.: Tamani Jua Resort in HB da e 720; Alba Club Stephanie Sea House in AI soft da e 848; Diani Sea Resort in AI da e 1.025 Cod. 168 Speciale safari fino all’ 11/12. Safari Tsavo 5gg mare + 2gg Tsavo East e 985.Safari Elephant 4gg mare + 3gg Tsavo East e West e 1.095. Safari Kilimangiaro 3gg mare + 4gg Amboseli e Tsavo e 1.265. Safari Masai Mara 5gg mare + 2gg Masai Mara e 1.275.Safari Best Masai Mara 4gg mare + 3gg Masai Mara e 1.385. Safari Flamingo 3gg mare + 3gg Masai Mara + 1gg Lake Nakuru e 1.525. Safari The Best Of Africa 7gg safari e 1.870. Settimana extra al mare Flamingo Villa’s Club e 210.

Cod. 186 fino al 30/4/09 Volo da Mil. e Rm + trasf., 7nts c/o Htl Coral Noir Jardin 3*/Nosy Be in FB. Quota Dip da e 880.Tour 7nts in FB: Nosy Be-Antananarivo –Ambatolampy-Antisirabe-Fianaransoa-Ambalavao-Ranohira-Parco Nazionale dell’Isalo-Tulear-Antananarivo-Nosy Be da e 2.055 Cod. 157 Volo da Rm e Mxp + trasf., 7nts c/o Veraclub Orangea Village in FBB:riduzione di e 300 a coppia per prenotazioni a 60gg ed e 200 a 30gg. Quote c/o la sede dell’ IIC e sul sito

Cod. 186 fino al 30/4/09 Volo da Mxp + trasf., 7nts c/o Alba Club El Alamein 5* in FBB.Quota Dip.in DBL da e 348. Tour delle Oasi di Siwa da e 678. Combinazione 2nts tour + 5nts mare c/o Alba Club El Alamein da e 425

ta Dip.Valtur Paradise Mahureva da e 979. Cod.219 fino al 27/4/09 Volo + trasf.,7nts c/o IGV Palm Beach in FB.Quota a pax Dip.in DBL da e 2.198.Speciale prenota prima riduzione di e 150, luna di miele e 200 a coppia Cod. 154 Volo + trasf. + 7nts in FB. Holiday Island 4* da e 1.090; Paradise Island 4* da e 1.160; Royal Island 5* da e 1.690 Moltissime altre strutture sul sito internet www.interlinegroup.it

Cod. 186 fino al 30/4/09 Volo da Mxp e Fco + trasf., 7nts in FB.Quota Dip.Sun Island Resort 5* da e 1.365; Paradise Island 5* da e Royal Island 5* da e 1.970 Cod.300 finoal 26/4/09.Volo + trasf.,7nts in FBB.Quo-

Invitiamo i nostri lettori a consultare il nostro sito

www.interlinegroup.it aggiornato quotidianamente con le ultime offerte di viaggi

Cod.409 fino al 30/4/09 Volo + trasf.,7nts in AI c/o SettemariClub.Quota Dip.:Blue Lagoon 4* da e 495,Natale e 799,Capodanno e 1.078; Dream Lagoon 5* da e 520 Cod. 175 STD by solo per ADV e TO, comp. Apt + sped. Interna. IATA Volo + trasf., 8gg/7nts in AI. Quota dip. in DBL c/o Htl Amaraya Swan Enjoy 4* AI e 330, accomp. e390.

SERVIZI A TERRA Per prenotare i soli servizi htleri potete farlo direttamente on-line entrando nel nostro sito

www.interlinegroup.it Nella home page troverete questo simpatico logo

attraverso il quale trovare l’albergo preferito è veramente facile…

Cod. 186 fino al 30/4/09 Volo + trasf., 7nts c/o Alba

22

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L


Club Shams Alam 4* in AI.Quota Dip.in DBL da e 475. Cod.295 fino al 13/12Volo + trasf.+ 7nts in AI c/o Holiday Beach Resort 4* e Carnelia Beach Resort 4*. Quota Dip. e 348

Sharm el Sheikh Cod. 409 fino al 30/4/09 Volo + trasf., 7nts in AI c/o SettamriClub.Quota dip.in DBL.Shores Golden Sharm 4* da e 450; Shores Aloha 4* da e 485 Cod. 295 fino al 13/12 Volo + trasf., 7nts in AI (no alcolici). Quota Dip.: Tropicana Grand Oasis 5* e 392; Tropicana Sea Beach 4* e 392; Tropicana Grand Azure 5* e 435; Tropicana Azure Club 4*- Tropicana Tivoli 4*- Tropicana Rosetta 4* in FBB – Tropicana New Tiran 4* in FBB e 348; Cod.300 fino al 26/4/09 Volo + trasf.,7nts in FBB c/o Villaggio Valtur Sinai Grand Resort. Quota Dip.: in village da e 483, in Grand Village da e 595 Cod.186 fino al 30/4/09 Volo + trasf.,7nts.Quota Dip.:. Htl Sol Sharm 4* in FBB e 485; alba club Sol Crene 4* in AI 4* in AI e 525; Htl Melia Sinai 5* in FBB e 690. Cod. 175 STD by solo per ADV e TO, comp. Apt + sped. Interna. IATA volo + trasf., 7nts in AI c/o Laguna Vista Garden Swanclub Dip.e 330,accomp.e 390 Cod. 249 fino al 10/12/09 Volo + trasf., 7nts in AI. Eden Village Amphoras da e 479; Eden Village Tamra Beach da e 533. Numerose altre offerte c/o il sito www.interlinegroup.it o IIC.

Mauritius Cod.186 fino al 30/4/09 Volo da Rm e Mil + trasf.,7nts. Quota Dip. Htl Le Choisy 3* in HB da e 1.018; AlbaClub Emeraude 3* in AI da e 1.195; Htl Le Meridien 4*sup. da e 1.710. Cod.219 Volo + trasf.,7nts c/o I Grandi Viaggi The Sands in FB.Quota a pax con SCONTO fino al 20% per il Dip. Cod. 249 volo + trasf., 7nts c/o Eden Villas Carolina in formula club da e 1.067 Cod.154 fino al 5/1/09 volo + trasf.,7nts.Quota Dip.: Relclub Calodyne Sur Mer 4* in AI da e 990 Altre strutture su richiesta e sul sito www.interlinegroup.it

Oman Cod. 156 fino a marzo 09. Volo da Mxp e Rm + trasf., 7nts/10gg.Tour alla scoperta dell’Oman: Muscat - Sur - Nizwa - Muscat in fuoristrada 4x4 con autista/guida parlante inglese da e 1.698.Soggiorno c/o Al Sawadi Beach Resort in FB da e 1.248,Shangri-là Barr Al Jissah in BB da e 1.338

Polinesia Numerose offerte con varie combinazioni di isole, Stati Uniti + Polinesia,Giri del Mondo,Viaggi c/o la sede dell’IIC

Portogallo Cod. 255 Portogallo in Fly & Drive da e 395 Tour del Portogallo in HB in htl 3* e 4* + visite e ingressi da e 875 Week-end Lisbona e Oporto 3gg/2nts in BB: htl 3* da e 194,htl 4* da e 212.Madeira e Algarve 8gg/7nts in BB: htl 3* dae322, htl 4* da e 408, htl 5* da e 565. Azzorre-Tour 3 isole per 7nts + visite ed esc. in htl 3 e 4* in BB da e 993

Porto Santo Cod. 150 fino al 30/11/08. volo da Mxp e Vrn + trasf., 7nts in BB. Quota a pax: Htl 3* e 234, Roulette 4* e 269; Htl 4* e 288; Vila Balera 4* in HB e 359.

Russia & Capitali Baltiche Cod. 128 – cod. 176 – cod. 144 Tour di gruppo e individuali + week-end nelle varie capitali programmi sul sito internet www.interlinegroup.it e c/o la ns sede

Seychelles Cod. 219 Volo + trasf., 8gg/6nts c/o Club Vacanze Cote D’Or e Chauve Souris Relais in FB con sconti fino al 20%. Cod.186 fino al 30/4/09 Volo da Mxp + trasf.,7nts in HB. Quota Dip.: Berjaya Praslin Beach Resort 3* da e 1.420; Hotel Coco De Mer 3* da e 2.055

Siria Cod.102 fino a dic.08 Volo da Rm e Mxp + trasf.,7nts/8gg in HB + 1cena tipica con spettacolo con tratt. come da programma. Itinerario: Roma-Damasco-PalmiraCrack des Chevaliers-Hama-Aleppo-S.Simeone-EblaApamea-Castello del Saladino-Damasco-ItaliaQuota a pax Dip.: e 788 (6-7pax), e 815 (4-5pax), e 985 (2-3pax).

Solo Volo

Stati Uniti

Cod.520 Part.lunedì e venerdì con ritorno di venerdì. Quota dip.. DUBAI e 320 TEHRAN e 300. Tariffe valide anche per Natale e Capodanno. Richiedi idettagli c/o la sede dell’IIC

Cod. 179 Viaggi di nozze fino al 30/6/09 Volo + trasf.,14gg/11nts.Itinerario:NYC–San Francisco–Hawai–Los Angeles. Quota Lei e 2.295, quota lui e 2.879. Altri itinerari sul ns sito www.interlinegroup.it. Possibili altri itinerari su misura del cliente.

Spagna

Sud Africa Fino al 15/12 Volo da Rm e Mxp con volo di linea + tutti i trasf.,pasi e attività del programma.Itinerario:Johannesburg – Pilgrim’s Rest – Panorama Route – Parco Kruger Phalaborwa – Olifants River – Riserva Privata Edeni. Quota ADV da e 950. Solo servizi a terra con quote a partire da e 595 (Il prezzo varia in base alla compagnia aerea e alla classe di prenotazione)

Thailandia Cod. 255 Voli da Rm o Mxp + 2nts in BB + nolo auto gruppo A per 7gg a km illimitato e assicurazione CASCO. Base 1 pax da e 283, base 2pax da e 179, base 3pax da e1 48,base 4pax da e130.Suppl.part.da altre città da e 5; suppl. settem. e 14 per auto a settimana Week-end,volo + 2nts in BB.BARCELLONA htl 2* da e 188; htl 3* da e 206.MADRID htl 2* da e 166; htl 3* da e 184 Cod.115 Part.dai principali apt a/r + sogg.+ auto categoria A. Quota dip. in DBL (min. 2 pax). TOUR ANDALUSIA CLASSICA 5nts/6gg Granada, Siviglia e Torremolinos da e 515. TOUR ANDALUSIA RURALE 7nts/8gg Palazzi storici nella campagna andalusa da e 725. MINITOUR ANDALUSIA 3nts/4gg Cortijo Andaluso del 18° secolo ad Antequera da e 385. MADRID E ANDALUSIA 7nts/8gg Madrid, Siviglia, Granada e Toledo da e 653. BARCELLONA-MADRIDVALENCIA 6nts7gg da e 623.TOUR RIOJA 5nts/6gg Burgos,Logorono,Alacala de Henares da e 549.TOUR IL CAMMINO DI SANTIAGO 7nts/8gg Burgos,Leon, Ponferrada, Santiago de Campostela da e 732 Numerose offerte sul ns sito www.interlinegroup.it

Sri Lanka Cod. 102 Tour Sri Lanka. Volo da Fco e Mxp + trasf. + tour 5 o 7nts. Quota Dip. in DBL. 5nts da e 1.140, 7nts da e 1.298. Estens. mare Sri Lanka da e 450 Cod. 154 Volo da Mxp + trasf. + 7nts in FB. Quota a pax Dip.: Amaya Reef 3* da e 960; Riverina Hotel 4* da e 1.050; Kani Lanka Resort SPA 4* in AI da e 1.071; Eden Resort & SPA 5* da _ 1.190.Tour di 7nts in FB con soft drink a pasto in htl 4* da e 1.125. Tour + estensione mare Maldive/Holiday Island 4* da e 1.490

Cod. 104 fino al 19/12 Volo da Rm o Mxp + soggiorno in ABF + trasf.. Quota Dip. 3nts Bangkok + 5nts Koh Samui e 929; 3nts Bangkok + 3nts/4gg Tour del Nord in FB + voli interni e 5 nts Koh Samui e 1.359. Suppl. volo e 150 Soggiorno di 15gg/12nts c/o Hotel Kata Palm/Phuket in BB + assistenza e 940. Altre numerose offerte sul ns sito

Tunisia Cod. 409 fino al 30/4/08 Volo da Mxp e Vrn + trasf., 7nts c/o SettemariClub. Quota a pax. Djerba: Floriana Menix 3* sup. in AI da e 354; Floriana Castille 4* in AI da e 368. Port El Kantaoui Club Saebel Alhambra 4* in FBB da e 359

Turchia Cod. 115 Part. il 30/12/08 da Rm + trasf. + 3nts in Htl 4* in BB + 1/2 giornata visita della città. Quota dip. a pax in DBL da e 539 Cod. 255 Voli + 7gg di nolo auto guppo B (tipo Clio) a km illim. + assicurazione. Quote Dip.: base 2 pax da e 256, base 3 pax e 216, base 4 pax e 194. Weekend + 2nts in BB:c/o Htl Antea cat speciale da e 202, Htl 4* da e 211, cat. speciale e 234 Cod. 274 Volo il 31/12 + trasf. + 5nts/4gg in htl 4* in BB + 2 escursioni intera giornata con pranzo (Palazzo Topkapi – Moschea Blu – Ippodromo Bizantino – Corno delle Spezie – Santa Sofia – Costa Asiatica – Bosforo battello – Grand Bazar. Quota Dip. e 473

Venezuela Cod. 257 Gran tour Venezuela: Italia-Caracas-Puerto Ordaz-Chivaton-Gran Sabana-Santa Elena-Canaima-Ciudad Bolivar-Puerto Ordaz-Los Roques-Cara-

cas-Italia.Volo + trasf. + visite + guida. Quota a pax Dip da e 2.074

Viaggi combinati & Giri del mondo Cod. 179 fino a giugno 09 Cile – Isola Di Pasqua – Polinesia – Australia voli di linea + trasf. + 3nts Santiago del Chile + 3nts Isola di Pasqua + 1ntsTahiti + 5nti Moorea + 3nts Sydney + assistenza. Quote a pax ADV e 4.235; altri Dip e 4.490. Stati Uniti – Australia – Polinesia voli di linea + trasf. + assist. + 2nts Bangkok + 3nts Sydney + 1nte Nadi + 5nts Coral Coast + 6nts Tahiti + 1nts Los Angeles. Quota a pax ADV e 4.888; altri Dip. e 5.175. Polinesia – Isole Cook – Stati Uniti voli da Mxp e Rm + trasf. + 6nts Tahiti + 4nts Rarotonga + 1nte Los Angeles + assistenza. Quota a pax ADV e 3.698, altri Dip. e 3.915. suppl. volo dal 20 al 30/12/08 e 250. HawaiUsa-Polinesia voli + trasf. + 5nts Maui + 1nts Los Angeles + 1nts Tahiti + 6nts Moorea + assistenza.Quota a pax ADV e 3.149;altri dip. e 3.325. Altri itinerari sul ns sito www.interlinegroup.it. Possibili altri itinerari su misura del cliente.

Vietnam Tour con auto privata e guida in italiano da Rm e Mil + trasf. + visite e pasti come da programma scelto. Quota Dip.da e 1.949. Programma dettagliato disponibile e da richiedere alle sede dell IIC. Cod. 140 fino a marzo 09. volo da Rm e Mxp + voli interni + trasf.,per 15gg/12nts + hotel in BB + 10 pensioni complete + 2 mezze pensioni come da programma (sul n sito e c/o la sede dell’IIC).Itinerario:Luang Prabang – Vientiane – Hanoi – Hoi Han – Hue – Ho Chi Minh – Siem Reap (Angora Wat) da e 3.176.

Zanzibar Cod. 219 fino al 30/4/09 Volo da Rm e Mxp + trasf., 7nts c/o Dongwe Club Vacanze-IGV in FBB. Quota Dip. in std by 5gg dalla part. SCONTO del 40% e in conf.Immedita fino al 20%.Combinato Safari in Tanzania 7nts in FB + 7nts mare in FBB da e 2.115 Cod. 249 fino al 10/12/09 Volo da Rm e Mxp + trasf., 7nts c/o Eden Village Kendwa Beach in AI. Quota a pax da e 1.004 Cod. 137 Volo da Mxp + trasf., 9gg/7nts. Quota dip. in DBL. Coral Reef Resort 3*sup in FB da e 974; Ora Resort Beach Club in AI soft da e 1.015; My Blue Hotel in AI soft da e 1.155; Neptune Pwani Beach in AI da e 1.260; Gemma Dell’est 5* in AI e 1.611; Cod.168 fino al 10/12.Volo + trasf.,7nts/9gg c/o The Nungwi Inn Hotel in BB. Quota a pax e 858 Altre offerte nel ns sito www.interlinegroup.it

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2008/2009 Per ricevere la rivista di cultura e turismo Travelling Interline è necessario presentare una lettera di appartenenza dell’azienda presso la quale si lavora, nella quale andrà specificata la mansione svolta. La lettera dovrà essere firmata da un responsabile dell’azienda. La quota annuale rimarrà di E 39 anche per il 2009 (valida fino al 31/12/2009) e dà diritto ad essere iscritti al nostro club e a partecipare alle attività sociali. Facsimile scheda di iscrizione da spedire assieme alla lettera di appartenenza e alla quota annuale a Interline International Club, Via Nazionale, 204 - 00184 Roma. Preferibilmente, compilate un bollettino di

c/c postale n° 89133003 intestato a Interline International Club ricordandovi di inviarci tutti i vostri dati. Gli enti: ADV, compagnie aeree, ecc. possono richiedere la fattura. Cognome.......................................... Nome.............................................. Nato a............................................. il ..................Codice Fiscale................................................... Domicilio Privato................................................ C.A.P................................................... Città..............................................Tel ................................................... società di appartenenza e indirizzo ................................................................................................................... Tel .........................................................Fax..............................................E-mail.............................................. Firma .............................................................. GARANZIA DI RISERVATEZZA Interline International Club garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dai soci. Le informazioni custodite nel nostro archivio elettronico verranno utilizzate al solo scopo di inviare comunicazioni di servizio. In conformità alla legge 675/96 sulla tutela dei dati personali.

T R A V E L L I N G • I N T E R L I N E • I N T E R N A T I O N A L

23



Travelling Interline - Novembre 2008