miss 2013

Page 1

X X I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

sabato 24 agosto ore 22.00

Bagni Pancaldi

In collaborazione con

rganizzazione


co o

bb ici

10 1


X

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

Sommario X X I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

La favola nell’età della ragione... La storia di 22 anni di bellezza, moda, spettacolo . . . . . . . . . . . . . . Albo d’Oro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Le Miss dal 1991 al 2012

2013

sabato 24 agosto ore 22.00

Bagni Pancaldi

In collaborazione con

1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012

rganizzazione

In copertina: Eleonora Alfatti, Miss Livorno 2012

Organizzazione evento Cronosax e Job & Service Progettazione e coordinamento Marco Silvestri Riccardo Rossato Stefano Salvini Foto Foto Novi - Livorno www.fotonovi.com Corrado Salvini Stampa Myck Press srl Piazza Giuseppe Dossetti, 7 56012 - Fornacette (PI) Grafica e impaginazione Scotto Pubblicità Gestione spazi pubblicitari Scotto Pubblicità - Livorno tel. 0586 403003 - cell. 336 710317

1978 2013

35 Livorno tra le

più grandi dello

Anno X • n. 2 Luglio 2010

N E W S

. . . . . . . . . .

Cristina Bigazzi

11

. . . . . . . . . . . . .

13

. . . . . . . . . . . .

13

. . . . . . . . . . . . . . .

15

Ilaria Calzone Nancy Rolla

11

. . . . . . . .

Carlotta Di Paco. Sara Vassallo

7-9

. . . . . . . . . . .

Mariangela Catapano .

5

. . . . . . . . . . . . . .

15

. . . . . . . . . . . . . . .

17

Jennifer Borella

. . . . . . . . . . . . .

Vanessa Kratochvil .

19

. . . . . . . . . . .

19

. . . . . . . . . . . . .

21

Francesca Fallani . Chiara Campo .

17

. . . . . . . . . .

Glenda Lenzerini .

. . . . . . . . . . .

21

. . . . . . . . . . . . . .

23

Lisa Cacciari

. . . . . . . . . . . . . . .

23

Silvia Gigoni

. . . . . . . . . . . . . . .

25

Laura Balzano

Sara Guidetti .

. . . . . . . . . . . . . .

Benedetta Falleni . Shara Dendi

25

. . . . . . . . . . .

27

. . . . . . . . . . . . . . .

31

Madine Konate

. . . . . . . . . . . . .

Ginevra Giardini

. . . . . . . . . . . .

Martina Spagnoli .

. . . . . . . . . . .

Greta Alessandra Ferretti. Eleonora Alfatti

33 35 37

. . . . . .

39

. . . . . . . . . . . . .

41

Le finaliste di Miss Livorno 2013 .

. . . . . . . .43-53

AGENZIA DI MULTISERVIZI PER LA PROMOZIONE

anni di creatività

LIVORNO

. . . . . . . . . . . .

e di oggi iva di ieri Cronaca sport

Rally Elba Stori

co-Graffiti, Elba Ronde e OMAGGIO Liburna Asfalto: ACI Livorno Spor cala il tris vince t nte

Anno I - N. 4 Dicembre 2009 2010 Gennaio-Febbraio

Ivan Mach di Palmstein: a Doha la sua nuova o medaglia d’or

Grandi per un giorno: con noi a Maranello nel tempio Ferrari Assemblea dei Soci e Giornate della Sicurezza: tutta la cronaca 0 .50 15 pie co

sport mondiale

La tua pubblicità vincente su riviste, periodici e pubblicazioni

via Bengasi 109, Livorno • tel. e fax 0586 403003 - cell. 336 710317 email: scottopubblicita@tin.it



X

MISS LIVORNO La favola nell’età della ragione…

S

pesso dopo i venti anni si comincia a guardare indietro, si valuta il percorso effettuato, sia esso professionale che scolastico; è un’età nella quale non si fanno ancora bilanci, ma si è in grado di capire dove e come vogliamo arrivare a certi traguardi. Accade nella vita così come nelle manifestazioni. Miss Livorno ha già superato quell’età ed anche lei comincia a valutare quelle che sono state le sue stagioni… da illustre sconosciuta agli anni in cui ha “prodotto” due vincitrici nazionali, dalle edizioni in cui era circoscritta al mondo dei Bagni Pancaldi a quelle in cui ha assunto una dimensione addirittura interprovinciale con gite “fuoriporta” in quel di Pisa! Si interroga su cosa può cambiare per migliorarsi e si preoccupa del mondo che sta cambiando accanto a lei; la crisi economica che costringe a guardare “oltre” i concorsi di bellezza, Miss Italia non più trasmessa dalla Rai, perfino le province sono messe in discussione… con lei che si sentiva così fiera del suo “provincialismo”. Chissà…-si è chiesta- forse quest’anno ci saranno poche ragazze iscritte, forse saranno distratte da altre cose, forse impegnate a finire gli studi o a cercare lavoro…insomma indirizzate verso qualcosa di più importante, di meno effimero…forse; o forse No. Infatti il 2013 è ancora un anno con una lista di aspiranti Miss lunga quanto mai, ricca di nomi livornesi e non… è ancora multicolore, multi razziale e assolutamente entusiasta di dar vita ancora una volta ad una notte di emozioni. E allora si domanda: “perché ancora questo successo?” Forse perchè l’anima della manifestazione sono proprio le emozioni, quelle emozioni tramandate dalle sorelle maggiori o raccontate dalle amiche che già avevano vissuto quell’esperienza, forse perché quelle emozioni sono Vere più di altre, più di quelle provate in una discoteca o in un concerto. Emozioni di cui ti puoi fidare, la loro storia parla chiaro, ma che soprattutto puoi condividere con altre ragazze, da domani Amiche che assieme vivranno gli stessi istanti di attesa, gioia e, perché no, anche di delusione. Si perché la delusione, noi di Miss Livorno, la ipnotizziamo e la trasformiamo presto in soddisfazione, la soddisfazione di essere state protagoniste, di aver battuto le proprie preoccupazioni e le proprie timidezze trasformando in un attimo il sentimento in qualcosa di positivo, quel qualcosa che ti fa gioire per la vincitrice, che ti rende consapevole che senza le altre, lei non avrebbe vinto, che tu, senza di lei, non ti saresti arricchita di quelle emozioni. Le attese sotto i phon, le cene saltate, le scarpe belle ma scomode, il tuo ex fra il pubblico, i genitori che ti seguono e continuano a sistemarti il costume, quel presentatore che cercherà di farti dire qualcosa quando tu non vedresti l’ora di partire decisa per il tuo defilée… sono tutti attimi che non dimenticherai ma che farai tuoi sapendo che dopo averli vissuti qualcosa di loro alimenterà i tuoi ricordi e ti farà sentire più sicura di prima. Miss Livorno lo sa perfettamente, conosce le ansie e gli stati d’animo delle sue ragazze, il brivido che provano quando, dondolanti sulle punte, sentono chiamare il loro numero sulla passarella, gli sguardi veloci agli specchi che sorpassano lungo il percorso che le porta sottopalco, il tremolio delle labbra che deve lasciare spazio al sorriso dovuto alla giuria. Emozioni, che si susseguono e che vengono accompagnate dai ritmi della musica, dalle parole del presentatore, freneticamente confuse dalle corse ai camerini per il cambio dei vestiti… emozioni che fanno volare via il tempo veloce fino al momento in cui frena bruscamente; negli attimi in cui il presentatore apre la busta, cerca il nome, il numero, guarda le ragazze una ad una e poi, fra mille bisbigli, elegge la vincitrice. Tu puoi essere lei o l’altra, puoi aver vinto una fascia o essere rimasta in un angolo, lì a guardare le altre felici dei loro premi, ma accanto a te sempre e comunque ci sarà Miss Livorno, con la sua storia, a raccontarti che comunque è stato un successo e che, se tu sei lì, mille altre magari non ce l’hanno fatta e, perché no, di come tante Miss, non premiate, l’anno successivo si sono poi aggiudicate il concorso. Gli amici ti passeranno un dito sotto il trucco sciupato da una lacrima, i genitori ti diranno che sei comunque la più bella e tu aprendo il tuo splendido sorriso dirai loro: sono una Miss Livorno! 5

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013



X

MISS LIVORNO La storia di ventidue anni di bellezza, moda, spettacolo

D

a oltre vent’anni è il concorso-show per eccellenza della provincia labronica, è riuscito a conquistarsi negli anni il ruolo di appuntamento di rilievo nell’estate balneare cittadina ed un ruolo di primo piano anche in ambito extra regionale, grazie all’accostamento a concorsi di bellezza qualitativamente rilevanti (“Una ragazza per il cinema”, “Miss Muretto di Alassio”, “Un volto per fotomodella”). Non teme attualmente rivalità a livello locale la manifestazione “Miss Livorno”, sia in termini di ragazze partecipanti che di coinvolgimento del pubblico. Neanche la ben più blasonata Miss Italia riesce ad affermarsi in modo così evidente in città. Eppure, andando a scrutare tra i ricordi, viene da rilevare che quando nel 1989 la Sax Promotions, (associazione culturale delle Acli, che in quegli anni cominciò a gestire artisticamente gli eventi spettacolari sui Bagni Pancaldi) si avviò a stendere i primi “cartelloni” di serate di intrattenimento, le prime attenzioni si concentrarono proprio sulla possibilità di portare a Livorno il massimo concorso nazionale, che in quegli anni godeva di una popolarità straordinaria e che non era mai stato presentato fino ad allora in terra livornese. Per due anni ai Pancaldi vennero Miss da tutta la Toscana, per partecipare a selezioni e serate che videro la partecipazione, in veste di presentatori e di intrattenitori, di un ancora promettente Carlo Conti e di cabarettisti quali Giorgio Panariello, Andrea Agresti, Gaetano Gennai, Niki Giustini e Graziano Salvadori. Ma già al quarto anno di programmazione (e siamo al 1991), l’evento Miss Italia aveva perso il sapore della novità: le ragazze iscritte, già dall’anno precedente, si contavano sulle dita, le richieste di partecipazione scarseggiavano, l’interesse generale attorno alla manifestazione si era sostanzialmente affievolito. Da queste considerazioni nacque l’idea di Miss Livorno: perché non rispolverare un concorso che tanto aveva avuto successo negli anni ’50 e che per lunghi anni era rimasto nel dimenticatoio, quasi visto come evento non più ripetibile? Perché non riproporre uno spettacolo, in cui le ragazze iscritte non necessariamente dovevano lottare per diventare attrici e modelle? In fondo quello che le aspiranti Miss labroniche chiedevano (e che chiedono anche oggi) non era di diventare a tutti i costi personaggi nazionali del cinema o della televisione, bensì di divertirsi, di provare una prima esperienza in pubblico, di fare i primi passi in passerella senza tuttavia prendersi troppo sul serio. Nacque così la nuova edizione di Miss Livorno, concorso-spettacolo studiato appositamente per ragazze dai 14 ai 26 anni decise ad adottare quale parola d’ordine “divertimento”, da accompagnare ad un evento da prendere con impegno, serietà e dedizione ma che in fin dei conti rappresenta soltanto un accrescimento dell’esperienza personale ed una nuova parentesi da mettere nell’album dei ricordi piacevoli. La prima edizione di Miss Livorno, presentata il 27 luglio 1991, fu un successone. Tanta gente ai Pancaldi, tanta attesa per uno show inedito alla quale prese parte anche la Miss Toscana 1990 Sonia Angelelli gelelli. Tra le quindici ragazze in gara la giuria dette le preferenze a Mariangela Catalano no, vent’anni, studentessa, nativa di Taranto ma iscritta all’Università di Pisa, legata a Livorno per motivi di parentela (gli zii), di amicizia e di soggiorni estivi estivi. 7

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013


X

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013 Nel 1992, in considerazione del positivo riscontro dell’anno precedente, la “Miss Livorno” sperimentale dell’anno prima fu riproposta: il numero delle ragazze cominciò a salire ed iniziarono ad essere introdotte le prime fasi preliminari per giungere ad un numero “gestibile” di concorrenti. concorrenti Vinse Cristina Bigazzi, diciassettenne, la giuria rimase ammaliata dal suo look acqua e sapone ed il suo modo elegante di presentarsi in passerella. passerella Il 1993 segnò un salto di qualità dal punto di vista dello spettacolo inserito nel contesto della serata. serata Più spazio alla musica, al cabaret ed anche al vernacolo: ma anche tante concorrenti, tra le quali si impose Carlotta Di Paco, diciassette anni, bionda studentessa che successivamente riuscì ad affermarsi tra le prime trenta ragazze finaliste a Miss Italia. Italia Il 1994 fu l’anno di Sara Vassallo: diciannove anni, viso dolce e sguardo incantevole, riuscì a d accaparrarsi non solo i voti della giuria labronica, ma anche quelli della giuria nazionale di “Una ragazza per il cinema” (per il quale Miss Livorno rappresentava la finale per litorale toscano), che a Taormina la decretarono la “più bella tra le belle” di tutta Italia. Il 5 agosto del 1995 la fascia di reginetta labronica fu conquistata da Ilaria Calzone, Calzone sedici anni ed un fisico da top model: in una cornice da grande evento, da segnalare la presenza in giuria di un ancora solo promettente Dario Ballantini Ballantini. Scettro e corona, il 24 agosto 1996 andarono alla bionda Nancy Rolla, in un contesto estremamente suggestivo, con vele e surf sul solarium; per la prima volta il concorso visse intorno ad un defilèe di moda abbigliamento, intimo, e abiti sposa La bella Nancy si affermò pochi giorni dopo anche alla finale nazionale da sposa. Alassio” conquistando la terza posizione. di “Miss Muretto di Alassio”, Borella diciannove anni, tipico esempio di ragazza semplice ma deterJennifer Borella, minata, bionda studentessa del Colombo, allora abitante nel nuovissimo quartiere della Scopaia, si aggiudicò la fascia di Miss Livorno nel 1997, mentre un anno più tardi, quando il concorso cominciò ad espandersi anche a livello provinciale, a vincere l’ambito premio fu Vanessa Kratochvil, diciassette anni, nata a Roma da padre austriaco e madre di Capo Verde, “inviata” da Cecina, dove aveva vinto il titolo di “Miss Targa Cecina” di quell’anno. quell’anno Nel 1999 a vincere fu invece la bellezza tipicamente mediterranea di Francesca Fallani, mentre nel 2000, sotto le telecamere di RAI 3, si impose la bionda studentessa Chiara Campo, che prosegui poi negli anni ad occuparsi di moda come modella ed indossatrice (hobby che ancora coltiva con passione). passione) Dal 2001 in poi il concorso Miss Livorno assunse connotati assai ampi: le selezioni pre-finale si moltiplicarono, le adesioni diventarono sempre più numerose, la popolarità dell’evento si accrebbe accrebbe. Le ragazze cominciano ad essere presentate in ante- prima alla popolazione, cominciarono i giri in barca sugli stabilimenti balneari ed i tour in città in vespa e su auto d’epoca. d’epoca A vincere nel ’91 fu Glenda Lenzerini, seguita l’anno dopo dalla mora Laura Balzano, che

8


X

l’anno precedente si era classificata seconda. Mentre nel 2003 fu la bellezza di Lisa Cacciari a prevalere su oltre trenta concorrenti, nel 2004 la bionda Silvia Gigoni,, sedici anni, sbaragliò tutti, prevalendo anche sulla sorella, in gara anche lei. In quell’anno furono assegnate ben dodici fasce premio. Nel 2005 a prevalere fu Sara Guidetti,, 17 anni, che non si limitò ad affermarsi in terra labronica: a distanza di undici anni, la Miss Livorno tornò da Taormina, dal concorso “Una ragazza per il cinema”,, da vincitrice assoluta, accompagnata anche dai successi delle altre ragazze livornesi Rebecca Bassano, Benedetta Falleni e Alice Leonardi. La Benedetta Falleni, 15 anni, un fisico imponente, non contenta dei lusinghieri risultati dell’anno precedente si aggiudicò il titolo nel 2006, premiata dal ballerino Kledi di Canale 5. E mentre la diciottenne Shara Dendi, studentessa al Colombo con l’obbiettivo di raggiungere Salsomaggiore vinse Miss Livorno nel 2007 premiata dall’attore e protagonista dell’ “Isola dei Famosi” Daniele Interrante, nel 2008 il titolo di reginetta labronica andò all’atleta Madine Konate, un fisico da gazzella, viso dolce ed incantevole (si aggiudicò anche il titolo di “Miss Livorno Calcio”, inserito già dall’anno precedente tra i premi di Miss Livorno). Il 2009 fu l’anno di Ginevra Giardini, bionda e simpatica ragazza, 17 anni, alta 1,77, occhi marroni e capelli castanochiari, hobby della danza, soprattutto hip-pop e classica. Allora tifosa dell’Inter era studentessa all’Istituto Attias e il suo più grande sogno nel cassetto era quello di diventare modella. Il 21 agosto 2010 la bella Ginevra cedette lo scettro a colei che si era classificata seconda l’anno precedente, ovvero Martina Spagnoli, diciassette anni, capelli castani lisci e 1.77 di altezza. Studentessa al liceo Cecioni, sognava ad un futuro da magistrato. Ospite della serata, presidente della corposa giuria, il personaggio e giornalista Rai Luca Giurato. Ventunesima Miss Livorno, l’anno seguente, venne incoronata Greta Alessandra Ferretti 17 anni, fisico minuto, mora, taglio sbarazzino e sguardo da femme fatale. Greta Alessandra precedette al fotofinsh Naomi Norci:: uguale punteggio finale per loro, ma con la Ferretti premiata a seguito dei maggiori voti massimi ricevuti. A sbaragliare la concorrenza, l’anno scorso, è stata la mora Eleonora Alfatti, eletta dopo oltre tre ore di spettacolo e nubi minacciose esplose fortunamente soltanto al termine della proclamazione delle vincitrici. Studentessa in biologia sanitaria ha aspirazioni da ostetrica. A chi cederà il titolo di reginetta labronica sabato 24 agosto?

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013


co o

bb ici

10 1


X

1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001

MARIANGELA CATAPANO CRISTINA BIGAZZI CARLOTTA DI PACO SARA VASSALLO ILARIA CALZONE NANCY ROLLA JENNIFER BORELLA VANESSA KRATOCHVIL FRANCESCA FALLANI CHIARA CAMPO GLENDA LENZERINI

1991

MARIANGELA

2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

LAURA BALZANO LISA CACCIARI SILVIA GIGONI SARA GUIDETTI BENEDETTA FALLENI SHARA DENDI MADINE KONATE GINEVRA GIARDINI MARTINA SPAGNOLI GRETA ALESSANDRA FERRETTI ELEONORA ALFATTI

CATAPANO

È targata Taranto la nuova Miss Livorno Ama nuoto, ginnastica e body building

V

enti anni ancora da compiere, studentessa, capelli biondo-castani, un viso dolce acqua e sapone, un fisico imponente (è alta 1,80), una spigliatezza naturale ed un portamento sicuro: è lei, Mariangela Catapano, tarantina di nascita ma livornese d’adozione, la Miss Livorno 1991. Diplomata quale “dirigente di comunità” e prossima iscritta all’Università di Pisa nella facoltà di lingue, la bella Mariangela è domiciliata nella città di Taranto, ma trascorre a Livorno (dagli zii) la maggior parte del suo tempo: al centro labronico la legano, infatti, rapporti di amicizia, di studio, di soggiorni estivi oltre che di parentela. È conosciutissima ai Bagni Pejani, dove per almeno un mese all’anno passa intere giornate di mare, sole e sport (ama il nuoto, la ginnastica ed il body building). L’elezione di Mariangela Catapano – una ragazza che ambisce alla carriera di hostess o di interprete parlamentare senza tuttavia scartare l’ipotesi di un futuro da fotomodella o da topo model – è giunta al termine di una serata veramente particolare ben condotta da Vezio Benetti e dallo speaker di Radio Fragola Gianluca Bonetta. Tra i giurati l’assessore al commercio e artigianato Lino Pagano, il direttore dell’ufficio marketing della Cassa di Risparmio di Livorno Marcello Marziani, il presidente della Circoscrizione 3 Gianfranco Balestri, il responsabile dei servizi sindacali della Confcommercio Daniele Pracchia, il segretario provinciale dell’Enars Acli cav. Battista Strucchi, la Miss Toscana 1990 Sonia Angelelli e l’indossatrice Elisabetta Donati. 11


Officina Autorizzata dalla Motorizzazione Civile

OFFICINA AUTORIZZATA

M.C.T.C.

autoveicoli e motocicli

REVISIONI

Concessione n. 00AP000012 del 08/06/2009

di Cataldo D, F, R, & C. snc

NOVITÀ

Semplicemente perfetto!

Esclusiva per Livorno Un pneumatico per tutte le stagioni, per autovettura e suv.

co o

bb ici

Senza uso di catene

QUATRAC 3

10 1

SOLUZIONE 4 STAGIONI

OFFICINA: Via Torino int. 4/E - Livorno - Tel./fax 0586.857117 REVISIONI: Via Napoli, 14 - Livorno - Tel. 0586 864594


X

1992

CRISTINA

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

BIGAZZI

Cristina, bellissima… La giuria ammaliata dal suo look acqua e sapone Allieva del “Cecioni”, ama la musica di Venditti

B

ionda, capelli a “baschetto”, un viso incantevole acqua e sapone, occhi castani, un fisico da fotomodella-indossatrice valorizzato da una naturale spigliatezza e da una semplicità nel comportamento talvolta tradita da un pizzico di timidezza; studentessa, diciassette anni ancora da compiere, è lei, Cristina Bigazzi, la Miss Livorno 1992, la neo reginetta labronica eletta ai Bagni Pancaldi, nel corso di uno spettacolo di bellezza, moda e magia. Di fronte al pubblico delle grandi occasioni, sotto le telecamere di Granducato Tv, la bella e dolce Cristina ha avuto la meglio, a colpi di tacco a spillo, su altre diciannove agguerrite concorrenti, preventivamente iscrittesi al concorso tramite il tagliando pubblicato sul giornale Il Tirreno. Assidua frequentatrice dei Bagni Lido, appassionata e seguace di Antonello Venditti, la Bigazzi è riuscita a prevalere su tutte le altre aspiranti Miss ammaliando una giuria qualificata e numerosa composta da personalità politiche ed economiche, da rappresentanti della stampa e televisione, da esponenti del mondo della moda e dello spettacolo. Le altre Miss premiate: Elisa Bosco, Miss Simpatia, maturità scientifica, già partecipante a selezioni di Miss Italia, aspirazioni giornalistiche e progetti per continuare gli studi in ambito psicologico e letterario; Leda Pampana, Miss Eleganza-Radio Fragola, ragioniera, attualmente hostess congressuale, con sogni nel cassetto nel campo dell’abbigliamento.

1993

CARLOTTA

DI

PACO

Carlotta conquista lo scettro di Miss È figlia d’arte la slanciata Miss Livorno ’93 Allieva del “Colombo”, ama la musica di Eros Ramazzotti

D

iciassette anni compiuti il 25 luglio scorso, studentessa al Colombo, un fisico imponente e slanciato (è alta 1,76), sguardo incantevole e profondo. Segni particolari: biondissima. Si chiama Carlotta Di Paco, abita in via Funaioli (vicino via Montebello), è nubile (ma fidanzata...) ed è una splendida Miss Livorno 1993. Aspirazioni da modella ed indossatrice, hobby sportivi (palestra), gusti musicali rivolti in particolar modo ad Eros Ramazzotti ed agli 883, la bella Carlotta è “figlia d’arte”: anche la mamma Anna, infatti, oggi apprezzata pittrice, ha preso parte in gioventù a concorsi di bellezza a livello nazionale, sfiorando la partecipazione a Salsomaggiore (dove non andò per il veto dei genitori...). Ma per la neo reginetta labronica, che ha ricevuto l’ambìto titolo sabato sera nel corso di un’intensa serata-spettacolo sotto le stelle sui Bagni Pancaldi (con un pubblico da tutto esaurito), il traguardo della finale di Miss Italia non sarà un miraggio. A Salsomaggiore, infatti, Carlotta andrà sicuramente (e con il consenso familiare) in virtù del titolo di Miss Wella conseguito già da tempo a livello regionale. “E sarà in quella sede – ha affermato la Di Paco al termine della serata mondana pancaldiana – che cercherò di avviarmi ad una professione nel campo dello spettacolo, senza tuttavia tralasciare la scuola e senza soffocare il fine primario che mi spinge a partecipare a concorsi come questo, ossia il divertimento e l’”happening” nel mondo della moda”. 13



X

1994

SARA

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

VASSALLO

La più bella è Sara Semplice e sincera, gioca a tennis e va in moto Studentessa del “Cecioni”, pratica wind surf

D

iciannove anni compiuti il 10 febbraio, bionda-castana dagli occhi verdi, viso dolce e sguardo incantevole, fisico slanciato e portamento sicuro: è lei, Sara Vassallo, studentessa al liceo Scientifico Cecioni, abitante in via Sommati 58, la bella e graziosa Miss Livorno 1994. Ragazza semplice e simpatica, aperta ai rapporti con la gente, dichiarata per ammissione delle numerosissime amiche e dei tanti amici che la conoscono “sincera e sempre disposta a stare in compagnia”, la neo reginetta labronica è una sportiva convinta: gioca a tennis, pratica il wind surf, va in moto; ha già vinto una selezione per Miss Gran Prix e Miss Moda Estate ‘94, sta partecipando alle selezioni per Miss Mondo, parteciperà prossimamente all’elezione di Miss litorale e Miss Toscana (ultimo “scoglio”, questo, verso le finali di Salsomaggiore di Miss Italia). “Dedico questa affermazione-ha detto evidentemente commossa al termine della proclamazione a Miss-a coloro che mi hanno seguita ed acclamata; un grosso bacione a tutti, in primis agli amici ed ai miei genitori”. La sua elezione, salutata dagli applausi convinti di un pubblico da tutto esaurito, è avvenuta sabato sera sui Bagni Pancaldi, nel corso di un “happening” ispirato dal quadrinomio bellezza-moda-spettacolo-eleganza. Sono inoltre finite sotto i flash dei fotografi, malgrado i premi previsti fossero soltanto tre, due damigelle elette a sorpresa corrispondenti al nome di Francesca Borella e Alessandra Ciappi, distanziate per una manciata di punti dalla biondissima e super acclamata Matilde Giorgi (Miss Fragola ‘94) e dalla “mora mozzafiato” Sole Leonardi (Miss Sorriso).

1995

ILARIA

CALZONE

Ilaria, sei tu la più bella Sedici anni, fisico da top model Studentessa al Calamandrei, ascolta musica da discoteca

H

a incantato la giuria con il suo viso dolce acqua e sapone, con l’eleganza dei movimenti, con il suo modo di presentarsi da ragazza semplice ma determinata: al gran galà di Miss Livorno ‘95, presentato sabato sera sui Bagni Pancaldi di fronte ad un pubblico da tutto esaurito, il titolo di reginetta labronica, divenuto in questi ultime edizioni sempre più ambito e foriero di successi a livello nazionale, è andato a lei, Ilaria Calzone, sedici anni compiuti l’11 gennaio, abitante in via Pietri, 4 (zona di via Goito) studentessa al Calamandrei dove è stata promossa in terza. Bionda-castana, occhi marroni-scuri incisivi ed espressivi, fisico slanciato (è alta 1,74), sguardo affascinante, la bella e graziosa Miss Livorno 1995 pratica la pallacanestro ed il nuoto, le piace anche la pallavolo, è juventina accanita, frequenta i Bagni Fiume, ascolta musica da discoteca e ama andare a ballare con gli amici. Le sue aspirazioni ed i suoi programmi futuri? “Anzitutto intendo finire gli studi intrapresi-ha dichiarato a “caldo”, subito dopo la proclamazione, evidentemente emozionata; “ma il mio sogno-ha proseguito- è quello di affermarmi nel settore della moda e dello spettacolo, in qualità di indossatrice o di fotomodella”. Ancora quasi incredula di aver raggiunto il traguardo di Miss Livorno, la bella Ilaria è stata subito rapita dagli abbracci degli amici e dai baci commossi dei genitori (il padre è impiegato e la mamma commerciante). La sua elezione, salutata dagli applausi convinti del pubblico, è stata decretata al termine di un happening di moda-eleganza-bellezza e spettacolo, promosso dalla Sax Promotions, dalla Coop “Aldo Moro” e dalla nuova emittente livornese Radio Rosa. 15


Nuova gestione Ampio locale con veranda all’aperto

Cucina tipica e tradizionale Antipasti

Pizza, anche da asporto

co o

bb ici

Trattamenti particolari per compleanni, cene di lavoro o prenotazioni numerose

10 1

Mare - Terra

Agosto aperti tutte le sere e da Settembre aperti tutti i giorni pranzo e cena

Via Firenze, 42/44 - LIVORNO • Tel. 0586 404270 Per prenotazioni ROBERTO: 339 1349354


X

1996

NANCY

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

ROLLA

Scettro e corona per Nancy Rolla Ha messo d’accordo pubblico e giuria Studentessa al Colombo, gioca a pallavolo in serie D

D

olce e incantevole, elegante nei movimenti e nel modo di parlare, biondissima dagli occhi azzurri espressivi ed ammalianti: è lei, Nancy Rolla, studentessa al Colombo, 16 anni, abitante in via Giolitti, la Miss Livorno per l’anno 1996. Fisico slanciato (è alta 1,77) ha messo tutti d’accordo, pubblico e giuria, ai Bagni Pancaldi, dove per il sesto anno consecutivo il trinomio bellezza, moda e spettacolo è riuscito a far decollare un gran galà entrato ormai a pieno titolo tra gli appuntamenti da non perdere dell’intera attività balneare cittadina. “Dedico questa vittoria-ha detto la neo reginetta labronica, che gioca a pallavolo in serie D nel Tirrenia Volleyinteramente al mio ragazzo, con il quale sono fidanzata e mio trovom splendidamente da due mesi”. Autodefinitasi piuttosto testarda, tenace ed espansiva, Nancy ha ammesso di essere molto attratta per il futuro dal teatro e dalla passerella. “Ma solo-ha sottolineato- se saprò mantenere lo spirito di divertimento con il quale ho partecipato a Miss Livorno”. Ed è proprio il divertimento (con uno sguardo ad una possibile carriera futura) il leit motiv che sembra aver spinto sul solarium pancaldiano le venti ragazze di Miss Livorno e le otto aspiranti Miss Pancaldi, il classico concorso dei bagni, quest’ultimo, inserito per la prima volta nell’ambito dell’elezione della Miss labronica. Oltre a Nancy Rolla sono state premiate dall’organizzazione Sax Promotions Luna Catarsi (Ragazza Sprint, 14 anni, carattere vivace ed espansivo), la sorella Kenia Catarsi (Miss Sax, quindicenne mora mozzafiato) ed Irene Viscariello, Miss Eleganza, diciassette anni studentessa al Magistrale.

1997

JENNIFER

BORELLA

La più bella sei tu, Jennifer… Viso incantevole, semplice e determinata Diplomata al Colombo come operatrice turistica

V

entisei ragazze partecipanti, parentesi di spettacolo di qualità, di musica, di moda, di cabaret, di danza; e poi, effetti luce e scenografie ben ideate, ambiente da “happening” con la presenza di ospiti di rilievo nell’ambito del cinema, della televisione e della stampa non solo locale, tanti addetti ai lavori invitati appositamente alla scoperta di volti nuovi da inserire nelle loro prossime promozioni e lavorazioni: è risultato un gran galà ben curato in ogni minimo dettaglio l’appuntamento con l’elezione di Miss Livorno ’97 che sabato sera ha attirato il pubblico delle grandi occasioni sul solarium trasformato in palcoscenico dei bagni Pancaldi. Protagonista dello show, organizzato dalla Sax Promotions, è stata lei, la neo reginetta labronica, indicata da una giuria di ben diciannove componenti come la più accreditata a ricoprire un titolo che in questi anni è riuscito a costituire una vetrina assai valida per l’avviamento nel mondo della moda e dello spettacolo a livello nazionale. E lei, che adesso dovrà affrontare il primo esame prestigioso di Miss Muretto di Alassio, corrisponde al nome di Jennifer Borella, viso incantevole e dolce, elegante nei movimenti, tipico esempio di ragazza semplice ma determinata. Diplomata al Colombo come operatrice turistica, la bionda Jennifer compirà il 25 agosto il suo diciottesimo compleanno. Abita in via Inghilterra, alla Scopaia ed il suo sogno è riuscire un giorno a potersi affermare in ambito televisivo o dello spettacolo in genere. La serata è stata presentata da Simone Fulciniti (vincitore di “Beato tra le donne”, attore) e da una brillante Marianna Mecacci, presentatrice ufficiale del concorso “Fotomodella dell’anno”. 17


Conseguimento di tutte le categorie di patenti:

A-B-C-D-E

in tempi rapidi e a prezzi convenienti Con servizio navetta da Stagno Lun/merc/ven partenza dalle Poste di Stagno ore 18.20 per tutti coloro che dovranno conseguire la patente auto

Corsi A.D.R.

(trasporto merci pericolose)

co o

bb ici

10 1

a ciclo periodico

Corsi per patenti professionali (CQC) merci e persone


X

1998

VANESSA

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

KRATOCHVIL

Il fascino esotico di Vanessa conquista Livorno… Un cocktail ben riuscito di bellezza ed eleganza Nata a Roma, ama la musica soul, rap e funky

È

stato un “gran galà” di rilievo, veramente degno dei rinomati spettacoli di altri tempi, che riuscirono a costruire il prestigio dei Pancaldi dagli anni ’50 in poi; la serata di Miss ’98 proposta ai Pancaldi non può che essere identificata come un cocktail ben riuscito in cui la bellezza, l’eleganza ed il “tutto quanto fa spettacolo” hanno giocato un ruolo sinergico difficilmente rilevabile in grandi spettacoli similari. E di fronte ad un pubblico da tutto esaurito le assolute protagoniste dello show sono state loro, le aspiranti reginette labroniche, provenienti anche dalla provincia. Tra tutte, per pochi scarti di punto, la più accreditata a ricoprire un titolo divenuto negli anni sempre più ambito, è risultata lei, Vanessa Kratochvil, diciassette anni ancora da compiere, che adesso sarà chiamata a prendere parte alle fasi finali regionali del concorso “Una ragazza per il cinema”. Viso incantevole e dolce, fisico slanciato, elegante nei movimenti, Vanessa risulta nata a Roma, da padre austriaco e mamma dell’Arcipelago del Capo Verde; residente a Cecina, dove lavora come barista, la neo Miss Livorno è alta 1,73, capelli riccioluti e occhi marroni. È una ragazza semplice ma determinata, le piace andare in palestra e ballare, il suo sogno è poter diventare un giorno un’attrice affermata. In proposito, i suoi modelli di attore sono Eddie Murphy e Demi Moore. Simpatica, socievole e sicura di sé, l’ “esotica” Miss Livorno ’98 ha una passione per la musica soul, rap e funky, non è fidanzata, ha una squadra del cuore (l’Inter).

1999

FRANCESCA

FALLANI

Francesca, è lei la Miss Livorno 1999 Viso espressivo, dolce e misterioso… Studentessa al quinto anno del Magistrale

N

on una semplice elezione di Miss, bensì un vero e proprio show, un varietà in cui musica, bellezza, eleganza e cabaret, espressività artistiche e sportive più varie sono state intarsiate e ben amalgamate tra loro. Il risultato dell’operazione? Un vero successo, uno spettacolo senza pause, ricco di tanti risvolti ed in grado di non far mai calare l’attenzione e l’interesse del pubblico. Il “profilo” dello spettacolo è per l’edizione 1999 di “Miss Livorno”, svoltasi sul solarium trasformato in palcoscenico dei Bagni Pancaldi. Hanno partecipato 19 ragazze, con la presenza in veste di giurati di tanti addetti ai lavori nell’ambito della moda e dello show business, di rappresentanti istituzionali e della stampa non solo locale. E per il secondo anno consecutivo Miss Livorno ha assunto anche il ruolo di semifinale regionale del concorso nazionale “Una ragazza per il cinema”, le cui finali nazionali si svolgeranno a Taormina nel mese di settembre. La prima ragazza ad aver conquistato il diritto a proseguire nella strada di quello che rappresenta uno dei massimi concorsi nazionali di bellezza è stata lei, la neo Miss Livorno 99, alias Francesca Fallani, 18 anni, residente in Piazza Di Vittorio a Stagno, studentessa al quinto anno del Magistrale. Viso espressivo, dolce e misterioso, fisico slanciato, Francesca è figlia di madre rumena e di padre pistoiese. La sua è una bellezza dai tratti tipicamente mediterranei: capelli neri lunghi, occhi neri espressivi, altezza 1,78. Al secondo posto, Miss Sax Promotions, si è classificata Francesca Banti, nata il 26 gennaio 1983, studentessa all’Iti, al terzo posto Elisa Balloni (Miss Eleganza, già Miss Bagni Tirreno nel 98,, alta 1,73, capelli castani), mentre la quarta fascia, quella di Ragazza Sprint B.S.Foto è andata a Erika Miriello, già Miss Bikini, studentessa all’Orlando. 19


co o

bb ici

10 1


X

2000

CHIARA

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

CAMPO

La bionda Chiara è la Miss Livorno 2000 Orgogliosa, gelosa ma sempre sincera Studentessa del Vespucci, ascolta musica pop e rock

I

n ventiquattro si sono contese ai Bagni Pancaldi lo scettro di Miss Livorno del 2000. I loro nomi? Eccoli: Alice Paolettoni, Serena Casali, Claudia Mainardi, Jessica Cavallini, Camilla De Salvo, Elisa Ferroni, Ilenia Ferrara, Michela Serpi, Cristina Scali, Camilla Amendolea, Elena Santini, Chiara Carmignati, Sara Romanacci, Roberta De Santis, Erika Tacciati, Chiara Campo, Giulia Zucconi, Barbara Bonaccorsi, Sheila Schirru, Erika Miriello, Alice Pranzetti, Lunia Del Vivo, Deborah Falcinelli, e Annalisa Riversi. Ad incantare la giuria, con il suo modo di presentarsi e con la sua bellezza acqua e sapone è stata lei, Chiara Campo, bionda sedicenne, studentessa del Vespucci dove frequenta la terza classe, al corso Mercurio; alta 1,71, occhi marroni, viso dolcissimo, spontanea ed elegante nel portamento, la neo reginetta livornese è una ragazza che si è definita orgogliosa, a volte piuttosto insicura nelle scelte, gelosa, ma sempre e comunque sincera. Abita alla Scopaia, in via Svezia ed al momento ha un solo desiderio particolare: portare avanti gli studi e raggiungere il diploma, per poi valutare ulteriori sviluppi scolastici. Padre operaio al cantiere, mamma casalinga, è fidanzata con Andrea Stefanini, tra i suoi hobby troviamo il ballo e l’ascolto pressoché costante della musica, preferibilmente pop e rock. Frequenta assiduamente i Bagni Lido ed è inserita in un folto gruppo di amici alla “piazzetta” di Coteto. Tra i suoi personaggi preferiti nel mondo dello spettacolo primeggi a Raoul Bova, seguito di pari passo da Jovanotti. La sua elezione, annunciata dal bravo e abile affabulatore Alby è avvenuta di fronte ad una giuria numerossima e ad un pubblico da “grandi occasioni”

2001

BLENDA

LENZERINI

È Glenda la Miss Livorno 2001 Sorriso ammaliante, timida e socievole Frequenta le Magistrali, indirizzo pedagogico

L

e belle tra le belle, nel terzo millennio, non si commuovono più. Sorridono a 32 denti, magari un torrente di emozioni, ma della lacrimuccia neppure l’ombra. Asciutti anche gli occhi di Glenda Lenzerini, 18 anni: quando Alby, brillante presentatore della serata, l’ha proclamata Miss Livorno 2001, lei ha accennato un sorriso ammaliante, si è mollemente e sapientemente portata al centro del palco, ha accettato la fascia ed i fiori come se fosse la cosa più normale del mondo, come bere un caffè o prendere l’autobus. “Sono emozionata – ha comunque confessato – perché questa scommessa l’ho accettata quasi per scherzo. Cosa cambia adesso per me? Assolutamente nient: continuerò a studiare ed a fare la mia vita, anche se essere scelta come la più bella di Livorno è una grande soddisfazione”. Fisico esile da pin-up (1.75 abbondante), capelli biondo cenere ed occhi marroni, la bella Glenda studia alle Magistrali, dove l’anno prossimo affronterà la maturità ad indirizzo pedagogico. Si è definita timida ma socievole: socievole sembra davvero, sul timida non giureremmo, basta vedere il modo con cui ha “aggredito” la passerella ed i giurati. Giuste anche le altre nomination da parte della giuria, capitanata dall’assessore Vezio Benetti: la fascia di Ragazza Sprint Pentafoto è andata alla biondissima Eva Malvolti, il titolo di Miss Sax Promotions a Barbara Bonaccorsi, Miss Romance 2001 è stata eletta Laura Balzano, unica mora tra le vincitrici. Ma è stato un concorso particolarmente riuscito, in quanto ogni concorrente, nessuna esclusa, poteva salire sul podio senza creare dissensi ed ognuna delle ventisette girls livornesi in gara ha tirato fuori grinta e soprattutto simpatia. 21



X

2002

LAURA

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

BALZANO

Laura, la notte della rivincita Arrivata seconda l’anno scorso, ora ha trionfato ed è Miss Livorno 2002 Studentessa del Cecioni, pratica danza classica e moderna-jazz

L

unghi capelli neri ed occhi ebano profondissimi, dalla linea orientale. La nuova Miss Livorno si chiama Laura Balzano, 18 anni ancora da compiere. Era arrivata seconda nella scorsa edizione, ma quest’anno, con il numero tre, si è presa una bella rivincita. Quando Alby, mattatore della serata ai Pancaldi, ha dato l’annuncio che era lei la reginetta labronica, invitandola a ricevere la fascia ed i fiori, tensioni e stanchezze accumulate in una settimana-tra selezioni, prove e provini fotografici, tour in barca sugli stabilimenti balneari e passeggiate in bici sul lungomare ed in centro-si sono sciolti in un sorriso pieno di gioia, commozione e gratitudine. Alta 1,73, Laura studia al Liceo Cecioni, indirizzo pedagogico. Pratica danza classica e moderna-jazz e dice di aspirare seriamente ad un futuro nel mondo dello spettacolo. Ricevuti i premi ed i fiori da Vezio Benetti, assessore allo sport e da Walter Ferrini, in rappresentanza della Banca Toscana, Laura è stata presa d’assalto dai flash dei fotografi e dalle telecamere di 50 Canale, che hanno fermato i momenti più belli della serata. Le altre sei nominations? Con un esiguo distacco alle spalle di Miss Livorno si sono piazzate Silvia Simoni, Sigrid Baldanzi, Rossella Bessi, Lisa Cacciari, Chiara Iacuzio ed Elisa Macchiarini. Le prime quattro classificate accederanno di diritto alla finale regionale del concorso nazionale “Un volto per fotomodella” che eleggerà il volto più bello d’Italia a metà settembre, nel Palazzo reale di Caserta.

2003

LISA

CACCIARI

È Lisa la Miss Livorno 2003 Andrà alle finali di “Una ragazza per il cinema” Diciotto anni, occhi azzurri e un sorriso radioso

È

Lisa Cacciari la Miss Livorno 2003. Delle trentatre ragazze che sabato sera hanno sfilato sul solarium dei Bagni Pancaldi, una giuria ampia e qualificata ha decretato la vincitrice dell’ambito titolo labronica ed ha assegnato ad altre cinque bellezze nostrane fasce e premi che serviranno da trampolino di lancio per nuovi concorsi di bellezza, per sfilate di moda e per accedere alla finale del concorso nazionale “Una ragazza per il cinema” che si svolgerà dal 3 al 7 settemgre alla terme di Acireale. Diciotto anni, occhi azzurri, una cascata di capelli lisci castano scuri, un sorriso radioso, la carnagione scura, Lisa Cacciari ha un corpo longineo e affusolato, dall’alto dei suoi 1,75 di altezza. Insieme a Lisa volerà verso la Sicilia anche la seconda classificata Sigrid Baldanzi, 20 anni, nata a Grenoble, che vive in via Accademia Labronica. Eletta con il titolo di Miss Livorno sport, è alta 1,72, capelli biondo scuro e occhi castani, studia all’Università e sogna di diventare giornalista. Terza classificata, che accede alla finale nazionale di Acireale con il titolo di Miss Golmar Italia è la quindicenne Sara Guidetti. Nata a Viareggio, risiede a Livorno, è alta 1,70, occhi marroni, capelli castani, ambisce a diventare modella, gioca a pallavolo, ama la corsa e la lettura. A Elisa Tafanari è stata assegnata la fascia di Miss Ippodromo Caprilli, mentre con le votazioni del 21 agosto al centro Commerciale Fonti del Corallo, è stata eletta Francesca Zuccherino (già Miss Collesalvetti 2003). Infine la giuria ha premiato la sedicenne Sara Lotti con la fascia di Miss www.livornotop.com. 23


SI APRE UN NUOVO

CICLO

co o

bb ici

10 1

Via dei Ramai, 1 - zona Picchianti emilio@quattro-ruote.it

www.bikestorelivorno.it


X

2004

SILVIA

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

GIGONI

Silvia, sedici anni: è lei la reginetta Sedici anni, occhi azzurri e capelli biondi “Mi piacciono le sfilate di moda ma per ora c’è il liceo…”

P

ensava fosse la sorella maggiore Arianna a vincere il titolo di Miss Livorno. Ed invece a vincere è stata lei, la più piccola delle due, entrambe concorrenti sul solarium dei Pancaldi. Sedici anni, occhi azzurri che brillano incorniciati da capelli biondi, “assolutamente naturali-tiene a precisare-nonostante tutti mi chiedano se sono ossigenata”. Lei è Silvia Gigoni, la nuova Miss Livorno, incoronata reginetta dopo una kermesse durata quasi tre ore. Quando pronunciano il suo nome e Lisa Cacciari, la Miss Livorno uscente, le consegna la fascia, gli occhi le brillano e ringrazia commossa. Perché ha deciso di partecipare al concorso? “Non certo per vincere-ha detto-soprattutto spinta dagli amici e poi per fare una cosa divertente, diversa dal solito. Mi piace molto sfilare ed è soprattutto per questo che mi sono convinta a “buttarmi “in questa avventura”. A luglio è stata incoronata Miss Fiume, ricevendo la fascia dalla Miss uscente che era Arianna, sua sorella, la stessa con la quale ha condiviso la manifestazione Miss Livorno. Il suo sogno nel cassetto? “Non ci ho ancora pensato-ha detto-per il momento devo terminare il liceo, sono stata promossa in terza all’Enriques indirizzo linguistico, poi si vedrà..”. Queste le altre fasce assegnate: a Federica De Santi è andata la fascia di Miss Bellissima 2004, a Sara Guidetti il titolo di Fashion girl, a Fiorella Nardelli la fascia di Ragazza Sprint, a Arianna Gigoni quella di Miss Livornotop.com, a Sara Lotti il premio intitolato a Ragazza Colmar; Elisa Tafanari è stata proclamata Lady Fitness, Benedetta Veratti Miss 3line, Marianna Rapisarda Dinamic Lady, Gaia Romani Miss Fonti del Corallo, Cinzia Ferretti Miss Caprilli e Rosa Cicchitto Miss Barchetta Club Italia.

2005

SARA

GUIDETTI

A Taormina le bellezze livornesi Con la reginetta Sara anche Rebecca, Benedetta e Alice Studia al liceo Enriques e sogna il mondo dello spettacolo

“S

pero di diventare famosa e di avere successo”. È sincera Sara Guidetti, la nuova Miss Livorno. Non si nasconde dietro falsa modestia. Lei non ha partecipato al concorso di bellezza di Miss Livorno semplicemente per gioco o per fare nuove esperienze. Il suo sogno è quello di entrare a far parte del mondo dello spettacolo. Come modella, conduttrice o velina non ha poi tutta questa importanza, purché ci sia successo. “Certo-ammette Sara-il successo non è tutto. Le cose più importanti nella vita sono la salute e la felicità. Io spero soprattutto di sposarmi con un uomo stupendo che mi ami”. Sara Guidetti ha diciassette anni. È nata il 20 agosto 1988 e con l’inizio del nuovo anno scolastico tornerà tra i banchi, in quarta B al Liceo Enriques. Una scuola che la impegna molto ma non le impedisce di avere altri impegni. Come il rugby, sport che pratica dallo scorso autunno dopo diversi anni di pallavolo e la discoteca che è un’altra sua grande passione. Ogni sabato va a ballare e una delle sue destinazioni preferite è Calafuria. Inoltre è tifosissima del Livorno calcio. Il suo mito calcistico è, ovviamente, il bomber Cristiano Lucarelli. Sara ha già una certa esperienza nel campo della moda e dei concorsi di bellezza. Oltre ad essere una veterana di Miss Livorno (è il terzo anno che partecipa insieme alla sua amica Clizia ferretti) ha all’attivo anche un calendario fatto per Miss Litorale. Cerca di fare progetti concreti per il suo futuro, anche al di là del sogno di entrare nel mondo dello spettacolo. In quel caso le piacerebbe studiare medicina per diventare dietologa, oppure andare a Roma per frequentare la scuola di teatro. 25



X

2006

BENEDETTA

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

FALLENI

Benedetta, la più bella del reame Incoronata da Kledi ai Pancaldi Studentessa del Cecioni, sogna un futuro da modella

G

ambe chilometriche, occhi verdi, capelli biondi ed un sorriso travolgente. È lei la nuova Miss Livorno: Benedetta Falleni, 15 anni, studentessa del Liceo Cecioni che sogna un futuro da modella. Incoronata ai Bagni Pancaldi direttamente dalle mani del ballerino Kledi Kadiu, presidente della giuria, che accompagnato dalla bella fidanzata Desy Luccini, è stato il grande invitato della serata. Una sfida davvero all’ultimo voto, quella che ha coinvolto le trentadue ragazze livornesi che, dopo aver sfilato e sorriso come vere professioniste sotto gli occhi del pubblico sul palco-solarium pancaldiano, sono state sottoposte all’attento esame della numerosa giuria, composta da ben cinquanta elementi. Così, tra attimi nel segno della suspence (ma anche della musica e dell’allegria) lo spettacolo è andato avanti fino a notte fonda sotto la guida del presentatore Alby, legato al concorso targato Livorno ormai da svariati anni. Il ripescaggio di cinque Miss, le sfilate in costume e in abito chic, la presentazione delle ragazze ed i momenti musicali con le premiate del Golden Disc 2006 (Noemi Baiocchi, Jessica Vitelli, Veronica Camici, Francesca Pagnini e Valeria Cosimi): sono state queste alcune delle divertenti parentesi si spettacolo che hanno intrattenuto il pubblico-assai numeroso-prima di arrivare alla proclamazione della reginetta tra le bellissime di questa edizione numero sedici. Ma il vero piatto forte della serata è stato lui, Kledi, il ballerino lanciato da Maria De Filippi e amatissimo dalle teen-agers: fin dal pomeriggio le giovanissime avevano letteralmente invaso i bagni Pancaldi per andare in cerca del proprio beniamino. Un po’ di delusione per loro quando Kledi, complice il palco in cemento non proprio adatto al ballo, non si è potuto esibire al completo nelle coreografie così attese dalle fans. Ma

niente paura: il ballerino ha annunciato che a settembre tornerà ai Pancaldi con la sua compagnia al gran completo per uno show dal titolo “Emozioni”. E dopo che Kledi ha risposto alle domande della platea ed ha fatto qualche passo di latino-americano insieme ad alcune ragazze del pubblico, ecco il magic-moment: l’elezione della più bella. bella I voti hanno premiato Benedetta, che stacca il biglietto per accedere al concorso “Una ragazza per il cinema” in cartellone a Taormina na. Il treno per la Sicilia lo prenderà anche un’altra delle reginette in lizza ai Pancaldi:

27

è Martina Checcacci, 17 anni, origini pisane ma casa a Livorno, alunna dell’Iti, che ha vinto il titolo di Miss Make up Girl “La dolce Vita”. Ma la Miss Livorno 2006 non finirà qui: per la prima volta verrà realizzato un calendario in cui protagoniste saranno proprio buona parte delle ragazze che hanno partecipato a questa edizione della reginetta labronica. Il calendario sarà distribuito a Natale unitamente al giornale “Il Tirreno” (che anche quest’anno ha accompagnato puntualmente l’intera kermesse nelle sue diverse fasi) ed avrà anche uno sfondo benefico. Il ricavato sarà infatti devoluto ad un progetto di solidarietà portato avanti dalle Acli e mirato alla raccolta fondi per i bambini della Tanzania.


X X

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

Associazione Livornese dei Club Alcologici Territoriali

RS COMPETITION OFFICINA PLURIMARCHE MOTO E SCOOTER RIPARAZIONE, PREPARAZIONE, VENDITA NUOVO E USATO

ccademia dello Sport

Le

bubusette Ristorante - Pizzeria


foto Salvini

e Finaliste


co o

bb ici

10 1


X

2007

SHARA

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

DENDI

È Shara la nuova reginetta Miss Livorno è bruna, ha diciotto anni Frequenta l’istituto Colombo a adora la sorellina di 5 anni Shara Dendi, diciotto anni e una cascata fitta di riccioli neri, è Miss Livorno 2007. Studia, lavora e il suo grande sogno nel cassetto, quello che coltiva fin da bambina, è calcare la passerella di Miss Italia e riuscire ad indossare la corona e la fascia più ambita. Shara, il cui nome in arabo significa “Stella”, è stata promossa in quarta al professionale Orlando, dove frequenta l’indirizzo per operatore aziendale. “Durante l’estate però non amo stare con le mani in mano-spiega la neo Miss Livorno-e infatti da luglio lavoro in un negozio di abbigliamento del centro. Se ho già deciso cosa farò da grande? Ma, non ho ancora le idee molto chiare, comunque vorrei poter continuare a sfilare e magari riuscire a lavorare nel mondo della moda. Per il resto-prosegue-non credo che mi iscriverò all’Università. Preferisco provare ad entrare fin da subito nel mondo del lavoro”. Idee molto chiare, Shara, che ha anche due grandi passioni: il fidanzato Simone, con cui sta insieme da un anno e mezzo e la sorellina di cinque mesi Suemy, nata a marzo. Quello dei nomi strani più che stranieri-spiega la più bella di Livorno-è un vizio di famiglia. Mia mamma si chiama Sondra e quando è nato mio fratello, che oggi ha dodici anni, volevano chiamarlo con un nome arabo impronunciabile. A quel punto intervenne il mio babbo e così i miei genitori optarono per un più classico Mattia”. Al secondo posto, sabato sera, in un appuntamento ricco di emozioni sul solarium dei Bagni Pancaldi, si è classificata Madine Konate, quindici anni, capelli castani e lineamenti delicati, mentre terza si è piazzata Martina Checcacci, bellezza labronica che, i primi di agosto, si è classificata al terzo posto al concorso Miss Livorno Calcio. Le prime quattro classificate, dal 6 al 10 settembre saranno in Sicilia, ai giardini Naxos, per partecipare alla finale na-

zionale “Una Ragazza per il cinema”. Ad andare in scena sul solarium più conosciuto della città sono state la bellezza, la moda, la musica e lo spettacolo a 360 gradi. Con il presentatore Alby che ha fatto da mattatore per l’intera serata e con la giuria tecnica allietata dal “naufrago” Daniele Interrante, sotto al cui occhio vigile sono sfilate le 25 ragazze finaliste. Età compresa tra i 15 ed i 26 anni, la maggior parte studentesse, le ragazze hanno fatto un primo defilée in costume da bagno. bagno Alcune battute con il presentatore, giusto per rompere la tensione, andatura sicura per alcune, più incerte altre, forse un po’ a disagio sotto l’occhio vigile dei giurati. giurati Bellezza ma non solo in questa finale di Miss Livorno: perché protagonisti della serata sono stati anche il ballo e la musica. musica Alcuni ballerini della palestra Gemini hanno infatti intrattenuto il pubblico con diverse coreografie, mentre a regalare emozioni sono stati tre giovanissimi cantanti vincitori del Golden Disc: Emiliano Mascagni, Teresa Rotondo e Stefania Incardona. Incardona Le ragazze hanno poi sfilato con gli abiti della collezione Cueva Do Diablo. Diablo Oltre a quella di Miss Livorno state consegnate anche altre nove fasce: Make up girl è risultata Madine Konate, la fascia di “Ragazza Hair Style Tommaso Ricci” è andata a Martina Checcacci, Checcacci Valentina Basile è stata eletta Miss Caprilli 2007 2007; Ad Eva Gioli la giuria ha assegnato il titolo di Ragaz31

za Sprint Blu Bay, Giulia Gammanossi è stata proclamata Miss Fashion Girl Cueva Do Diablo, Rebecca Bassano ha vinto la fascia di Miss Automatic e Miss TecnoMoto, mentre Ilenia Coluccia è stata eletta Miss Livorno Magazine; Martina Paganucci è risultata lady Fitness Gemini e Maria Lopardo ha conquistato il titolo di Miss Design Lab Lab.


co o

bb ici

10 1


X

2008

MADINE

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

KONATE

Madine, tutto il potere alla bellezza Miss Livorno 2008 ha 16 anni e un sogno nel cassetto: partecipare alle Olimpiadi Una notte magica quella che ieri sera ha incoronato Madine Konate, sedici anni, Miss Livorno 2008. Capelli castani, occhi nocciola, alta un metro e 78, nata a Empoli ma abitante a Livorno in via Modiglioni, Madine pratica l’atletica leggera e sogna di partecipare alle Olimpiadi. La sua vittoria è apparsa chiara sin dall’inizio: figlia di una italiana e con padre ivoriano, è stata votata sia Miss Livorno che Miss Livorno calcio. Un en plein preannunciato dalla sua bellezza calda e elegante. Alla fine erano arrivate in venticinque. Venticinque bellezze, quasi tutte molto giovani-età media appena 15 anni-candidate al titolo di Miss Livorno che ieri sera si sono date battaglia fino a tarda notte sul solarium dei Pancaldi che ha accolto per il diciottesimo anno consecutivo la fase conclusiva dell’elezione. Insieme a Madine le piazze d’onore sono andate a Jasmine Voliani, appena tredici anni, che per la giovanissima età non potrà partecipare alle finali di “Una ragazza per il cinema”. Terza invece, Ginevra Giardini, bionda alta 1,76, 15 anni, occhi marroni e aspirazioni da astronauta. Sarà lei a partecipare, con Linda Bencreati, Giulia Gammanossi, Martina Spagnoli e Sara Speranza al concorso nazionale a settembre di cui Miss Livorno rappresenta la finale del litorale toscano. Come si è detto, anche il titolo di Miss Livorno calcio, assegnato la stessa sera, è andato a Madine Konate. Una bella vittoria ottenuta alla presenza di tutta la squadra del Livorno e dello staff dirigenziale della società amaranto. Ma ieri sera, in una cornice di pubblico da grandi occasioni-nemmeno un posto a sedere libero, tantissimi giovani assiepati attorno alla passerella-oltre a questi titoli sono stati assegnati anche altri tredici premi che si sono aggiunti Miss Eleganza Blu Bay alle due fasce (Miss e Miss Livorno Finanza Sivinvest) già

consegnate la sera della semifinale del luglio 26 luglio. A rallegrare la serata hanno pensato i cantanti Emiliano Mascagni

in arte Alby, da anni legato alla manifestazione livornese, che ha saputo con ironia sdrammatizzare anche in quei momenti in cui la tensione della competizione sembrava alzare un po’ i toni alle ragazze. Alla presenza di una giuria estremamente folta ed eterogenea, inferiore numericamente soltanto alla finale di Miss Italia, alla fine è arrivato il verdetto. A rappresentare Livorno nella gara della bellezza femminile saranno dunque le sei

e Denise Bizzi che hanno veramente fattomfuoco e fiamme con gli inviati del “Golden Disc” Martina Russomanno, Gabriele puccetti, teresa Rotondo, le “Five Sisters” e Serena Migliorini Migliorini. A condurre ed a tessere la trama dell’evento, invece, ha pensato Alberto Bucci, 33

prime classificate. Ma a loro, sin dall’altro ieri, si erano già affiancate Miss Tirreno.it e le due vallette. I loro nomi? Giulia Righi, eletta con oltre 6100 voti dai lettori del nostro giornale e vincitrice nelle ultime ore del concorso su Diletta Franzoni e Giulia Pellegrini.



X

2009

GINEVRA

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

GIARDINI

È Ginevra la più bella del reame Miss Livorno 2009 incoronata ai Pancaldi in una notte da sogno Studia all’istituto Attias e balla danza classica e hip hop Miss Livorno 2009 è Ginevra Giardini, 16 anni, alta 1,77, occhi marroni e capelli castano-chia-ri, hobby della danza, soprattutto hip-pop e classica e tifosa dell’Inter. dell’Inter Studia all’Istituto Attias e il suo più grande sogno nel cassetto è quello di diventare modella. “Non credevo assolutamente di vincere, l’anno scorso sono arrivata terza ed ero convinta di ottenere al massimo lo stesso risultato. risultato Ora sono davvero felice, dice abbracciando Martina Spagnoli, Spagnoli seconda classificata e Miss Tirreno 2009“. 2009 Terza invece si è piazzata Martina Paganucci, Paganucci altra biondissima sedicenne, quarto posto per la super faVoliani vorita Jasmine Voliani. Come da diversi anni, il boccone più ghiotto, oltre al podio ai Pancaldi, è il concorso “Una ragazza per il cinema” che si terrà dall’8 al 13 settembre in Calabria, a Capo Piccolo, un’opportunità concessa soltanto alle prime quattro classificate, una bella soddisfazione per la quattordicenne Jasmine che lo scorso anno, pur essendo arrivata seconda, non aveva l’età per partecipare al concorso nazionale. Sotto il cielo stellato dei Pancaldi, neanche un posto a sedere, tantissimi i fans a sostegno delle iss ed i giovani asserragliati lungo la spalletta per gustarsi lo spettacolo seppur da lontano. Magistrale la conduzione di AlberAlby Tra gli ospiti to Bucci, in arte Alby. Caludio Marmugi, nuovo acquisto della kermesse, che ha regalato al pubblico un’irresistibile versione di

“Acqua e sale” di Mina e Cementano in salsa labronica. Durante la serata si sono alternate le splendide voci di Emiliano Mascagni, Martina Russomanno,

Tr i o Boss, Elisa Ferretti, e Giada Francalacci, ex Miss esclusa dalla finale. Una nota commovente sul finale: l’appello della mamma di Azzurra, la bambina affetta da una malattia gravissima che ha bisogno di continue cure negli Usa. Ma le vere protagoniste sono state loro, le ventisei bellissime. La prima uscita a marchio Coin: sono tutte giovani, per non dire giovanissime. Hanno dai 14 anni di Jasmine Voliani ai 22 non ancora compiuti di Johara Liguori, ma la stragrande maggioranza non supera i sedici ani. Eppure, a vedere quelle falcate da pantere pronte a divorare la passerella e la disinvoltura esibita di fronte a centinaia di occhi puntati addosso, non tutte sembrano ragazze alle prime armi. Il momento clou, poi, è quando le 35

ragazze escono in bikini e sfilano prima davanti alla giuria tradizionale e poi di fronte a quella delle ex iss Livorno. È il secondo voto, quello decisivo, perché il defilèe di moda mare presentato da Crilà, previsto come terza uscita, è fuori dalla gara. La tensione sale ed i sorrisi di poco prima non sono più così spontanei. Poi finalmente arrivano i risultati, i nomi delle premiate con ben dieci fasce in palio, arrivano i nomi

delle prime classificate, la vincitrice e le altre tre che andranno a “Una ragazza per il cinema”. Per le altre, resta un’esperienza ed un’avventura che difficilmente potranno dimenticare.


co o

bb ici

10 1


X

2010

MARTINA

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

SPAGNOLI

È Martina la reginetta di Livorno del 2010 17 anni, capelli castani lisci, 1.77 di altezza ed un fisico slanciato. Studentessa al liceo Cecioni, sogna un futuro da magistrato

D

opo il secondo posto nell’edizione 2009 e la conquista nello stesso anno della fascia di Miss Tirreno, nel 2010 Martina Spagnoli, diciassette anni, capelli castani lisci, 1.77 di altezza ed un fisico slanciato, ce l’ha fatta. È lei la reginetta dell’estate, la Miss Livorno del ventennale. Studentessa al liceo Cecioni, Martina sogna fortemente un futuro da magistrato, oltre naturalmente ad una affermazione nel mondo della moda e dello spettacolo. Ai Pancaldi è riuscita a sbaragliare la concorrenza di altre ventisette rivali, provenienti da casting e selezioni in giro per il litorale livornese e pisano. Al secondo posto si è classificata Linda Centofanti mentre la terza piazza è andata a Francesca Falcinelli. Un altro importante titolo, quello di Miss “Il Tirreno”, è stato assegnato tramite i voti dei lettori, alla bionda Diletta Franzoni, premiata sul palco pancaldiano dal caposervizio del giornale Alessandro Guarducci. Diletta, che proprio oggi compie 17 anni, ha ottenuto la preferenza dei lettori con un totale di 655 voti. La calda serata dei Pancaldi è iniziata con il doveroso e commosso omaggio delle Acli e del pubblico al vescovo, Monsignor Alberto Ablondi. Un minuto di silenzio e l’applauso compatto della platea. Sul palco il presentatore Alby è a suo agio, ma la star della serata è lui: chiamato dall’organizzazione Job & Service e Sax Promotions è apparso in prima fila sul palco, in qualità di presidente della corposa giuria (in tutto 53 invitati) il popo-

lare anchorman Rai Luca Giurato, personaggio e giornalista televisivo. Appena intervistato, si è aperto al pubblico livornese con un «Le ragazze di Livorno sono le più belle d’Italia». Immaginate il boato dei presenti. Sul maxischermo scorrono le immagini del video della semifinale, registrato al garden “Ghiomelli” e quelle del tour cittadino sulle cabrio del Barchetta Club Italia. L’atmosfera è calda, la luna (quasi) piena illumina il solarium, reso vibrante dalle curve delle giovani pretendenti al titolo. Le ragazze sono tanto belle quanto emozionate, la tensione viene allentata dal cabarettista Giuliano Chiariello che imita alla perfezione Giurato. Prima sfilata sulla passerella con gli abiti del marchio Desigual presentati dalla Coin, seconda in costume da bagno. Poi defilèe modamare di Crilà, quindi esibizioni di ballo, esibizioni di sport acrobatico e tanta musica con i cantanti vincitori del 37

Golden Disc,: tra loro Silvia Cerretani che si improvvisa Amy Winehouse. In tutto sono state assegnate tredici fasce.


 VENDITA E MANUTENZIONE ESTINTORI

 PORTE TAGLIAFUOCO - R.E.I. 60/120  CONSULENZE E RILASCIO CERTIFICATI ORDINANZA MINISTERO INTERNO

Consulenze e sopralluoghi GRATUITI per la nuova legge 81/8 per tutti i tipi di attività LIVORNO - Via Leonardo Da Vinci, 4 • Tel. 0586 408207 (2 linee) Fax 0586 409644 • E-mail: solariantincendi@tin.it

bb ici

 MATERIALE POMPIERISTICO

co o

 IMPIANTI FISSI DI RILEVAMENTO E SPEGNIMENTO

10 1

 STAZIONE AUTORIZZATA PER COLLAUDO RESPIRATORI I.S.P.E.L.S. e R.I.N.A


10 1

bb ici

co o

X

2011

GRETA

ALESSANDRA

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

FERRETTI

È Greta la più bella, a Jasmine la fascia di Miss Il Tirreno Diciassette anni, fisico minuto, mora, taglio sbarazzino e sguardo da femme fatale. Studentessa al Cecioni, alta 1.70 e aspirazioni da ballerina

G

reta Alessandra Ferretti è la ventunesima Miss Livorno, edizione 2011. Diciassette anni, fisico minuto, mora, taglio sbarazzino e sguardo da femme fatale. Greta Alessandra l’ha spuntata al fotofinsh su Naomi Norci, con cui ha condiviso il punteggio complessivo finale. In favore della Ferretti il maggior numero di 5 ricevuti, ovvero il voto più alto. Studentessa al Cecioni, alta 1.70 e aspirazioni da ballerina, la nuova miss ha convinto appieno una giuria numerosissima presieduta dall’ex assessore allo sport, Vezio Benetti. Fra le sedici fasce assegnate spicca quella di Miss “Il Tirreno”, vinta da Jasmine Voliani, bionda sedicenne, elegante premiata dal nostro caposervizio Alessandro Guarducci. La serata è stata presentata da Alby e da Martina Spagnoli, la reginetta uscente. Prima dell’ingresso, le mamme passeggiano nervose (più delle figlie). Le aspiranti Miss Livorno, su tacchi vertiginosi e abiti minimalisti e sgargianti, si prestano al rito delle interviste. Sul palco le gambe tremano, ma dolci sorrisi ai genitori e occhiolini ai ragazzini sciolgono la tensione. Si tratta di un concorso-show, in cui le ventotto aspiranti, che hanno seguito lezioni last-minute di portamento e presenza scenica, fanno tutte la loro figura. Alcune, le più giovani, sono un po’ impacciate, altre invece sicure del fatto proprio. Sogni e desideri di mezza estate, nei pochi istanti di vetrina concessa. Aspirazioni? Prevale il cinema ma c’è anche chi vuole fare il magistrato.

Momento nostalgia quando sotto i riflettori sbarcano le miss Livorno del passato: chi è a un passo dal Benedetta Falleni ha farcela (Benedetta iniziato qualche comparsata a Cinecittà), chi ha cambiato vita e si è riscoperta dolce mamma Shara Dendi a soli 22 anni è già (Shara madre di un bimbo di 4 mesi). mesi) Nel corso della serata, gli organizzatori abbassano le luci e discutono di un articolo del Tirreno sulla base della lettera di un giurato delle semifinali che riteneva inopportuna la decisione di ammettere al concorso ragazze di 13 e 14 anni.. Un mini dibattito con le immagini del quotidiano sul maxischermo e il richiamo a donne del passato che fra i 13 e i 15 anni hanno vinto selezioni di bellezza (Sofia Loren, Claudia Gerini, Laura Chiatti), con la conclusione che forse «non esiste un’età giusta per partecipare» a un concorso di miss miss.. Lo show prosegue poi con 39

i giovani ballerini campioni italiani della scuola Livorno Danza di Sonia Filippi. E poi quattro break musicali, interpretati dai migliori artisti del Golden Disc e le evoluzioni dello Zen club



X

2012

ELEONORA

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

ALFATTI

È Eleonora la reginetta dell’estate, futura biologa Diciassette anni ancora da compiere, Eleonora proviene da Firenze. Studia biologia sanitaria e da grande vorrebbe fare l’ostetrica.

C

on i suoi occhi scuri e i grandi riccioli castani, ha sbaragliato la concorrenza e si è aggiudicata il titolo di Miss Livorno 2012: è lei, Eleonora Alfatti, la più bella tra le belle di Miss Livorno 2012, che ha avuto la meglio tra le trenta aspiranti reginette impegnate nel darsi battaglia sul solarium dei Bagni Pancaldi. Il verdetto è arrivato a notte inoltrata dopo oltre tre ore di show e poco istanti prima di un violento temporale. Diciassette anni ancora da compiere, Eleonora proviene da Firenze, ma ha solidi legami con la città di Livorno, che abitualmente frequenta in particolar modo nel periodo estivo. Studia biologia sanitaria e da grande vorrebbe fare l’ostetrica. La sua proclamazione nella ventiduesima edizione del massimo concorso-spettacolo la bronco è giunta a conclusione di un vero e proprio varietà a 360 gradi, nel quale sono state condensate parentesi di moda, eleganza, musica e sport. Anche quest’anno l’appuntamento con le Miss di scoglio è stato organizzato dalla divisione spettacolo della Job & Service, dalla Axis 0586 e dall’associazione Cronosax. Tantissime le giovani che hanno partecipato alle selezioni, una vera e propria tournée in giro per la provincia di Livorno e il litorale pisano. E tanti anche i titoli messi in palio: ben quindici fasce tra le quali spicca quella di Miss “Il Tirreno”, aggiudicata a Camilla Nobili, bionda studentessa che vorrebbe entrare in Accademia, premiata dal capocronista Alessandro Guarducci. Il suo nome è stato quello più votato dai lettori del giornale. La serata di sabato ai Bagni Pancaldi è stata presentata da Claudio Marmugi, perfettamente a suo agio nella doppia veste di padrone di casa e cabarettista. I suoi sketch esilaranti han-

no intervallato le uscite in passerella delle giovani reginette di bellezza in costume e abito da sera. L’elezione di Miss Livorno 2012, kermesse che rappresenta ormai una istituzione per la città, è stata seguita da un pubblico numeroso che ha sostenuto con applausi a scena aperta le proprie candidate. Mamme, nonni e amici hanno atteso con trepidazione il verdetto della giuria. Le 30 Miss si sono davvero messe in gioco, raccontandosi sul palco, tra sogni e ambizioni. Ci sono le aspiranti modelle, le pallavoliste e la fotografa in erba, ma anche chi desidera diventare architetto o pediatra. pediatra. La serata ha dato spazio alla musica con le esibizioni di Carolina Casali, Emiliano Mascagni e Marina Ardimento. Ospite della serata e giurato d’eccezione Carlo Alberto Di Micco, giovane promessa dalla voce soul, reduce dall’ultima edizione del talent show “Amici” di Maria De Filippi. Le spettacolari acrobazie e le tecniche di difesa personale e arti marziali proposte dagli atleti della palestra Zen Club di Via Pera hanno lasciato letteralmente a bocca aperta il pubblico. E per le bellezze labroniche, gli impegni non sono finiti. Anche quest’anno Miss Livorno sarà abbinato a un concorso di respiro nazionale: per le prime classificate si aprono le porte delle selezioni per “Ragazze Moda e Spettacolo”,, manifestazione di bellezza in programma a settembre a Catanzaro. 41


ccademia dello Sport

Oggi vince la bellezza!! L’Accademia dello Sport regalerà a tutte le finaliste di questa edizione e alle Miss dal 1991 ad oggi,

UN ABBONAMENTO ANNUALE!*

in oltre 180 ore di corsi settimanali. Caratterizzano il Centro l’area Spa Thermarium, un’incantevole ambiente stile zen dedicato al benessere con sauna, bagno turco, vasche di reazione, Ofuro (vasca giapponese) e sala relax, la nuova area Allenamento Funzionale per la preparazione atletica con Cross Station ed il Centro Pilates con gli esclusivi macchinari Pilates Machine, oltre ad un spazio specifico dedicato ad un team di Personal Trainer. Il Centro ospita infine un’Area Bioristoro ed un Centro Solarium.

co o

bb ici

10 1

L’Accademia dello Sport è un Centro Fisico Culturale che vanta di essere il più grande Club della Città di Livorno. Il Centro si è sempre distinto per la professionalità dello Staff, la qualità delle attrezzature, l’organizzazione e la cura dei servizi offerti. Con 3000 mq di superficie attrezzata, in posizione centrale e facilmente raggiungibile, all’Accademia dello Sport si praticano oltre 20 discipline sportive: dalle tradizionali arti marziali al fitness più innovativo, dalla ginnastica pugilistica alle attività olistiche, dalla danza moderna ai balli classici,

Livorno - Via Garibaldi 216 tel. 0586 404141 Orario continuato 7/22.30 (sabato 7/20 - domenica 9.30/13)

www.accademiadellosport.it seguici su

Accademia Dello Sport *(Vedi condizioni adesione all’omaggio presso l’Accademia dello Sport)


X

X X I I I

E D I Z I O N E

2013

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

Le Finaliste

ELEONORA MELOSI

LISA CANTONI

CAMILLA PELLEGRINO

Quindici anni, bionda dagli occhi azzurri, è alta 1,81, studia al liceo Cecioni, ha aspirazioni da psicologa e pallavolista. È pigra e testarda ma molto dolce. Tifa Inter.

Studentessa all’Iti Galileo Galilei, è alta 1,70, capelli biondi, occhi marroni, vorrebbe un giorno poter entrare in Accademia (navale o aeronautica). Pratica l’atletica.

Sedici anni, alta 1,67, occhi marroni e capelli castano-chiari, studia al Liceo Scientifico Enriquez, pratica la danza classica, si definisce testarda e ambiziosa.

ALICE MANZON

BEATRICE TESTA

VIRGINIA ORSINI

Quindici anni, studentessa al Vespucci, è alta 1,65; occhi verdi e capelli castani, vorrebbe diventare avvocato, ha una passione per il tennis e le piacerebbe poter viaggiare.

Diciassette anni, studentessa liceale a Cecina, è alta 1,65, occhi marroni e capelli castano-chiari, ha la passione per la danza classica, moderna e contemporanea.

Diciotto anni compiuti a febbraio, studia al professionale Colombo, è una bionda dagli occhi marroni che si definisce lunatica e socievole, pratica sport in palestra.

43


la bellezza del viso

REGALA

bellezza al corpo

65 â‚Ź

di spesa per il viso

co o

bb ici

in omaggio per il corpo

10 1

65 â‚Ź

www.lineasanabella.com Via O. Franchini, 106 ARDENZA MARE (Livorno) tel. 0586 505.200


X

X X I I I

E D I Z I O N E

2013

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

Le Finaliste

VANESSA PERRONE

VIOLA COLONNACCHI

GIORGIA GHILARDUCCI

Diciannove anni, nata a Cecina e residente a Rosignano, è alta 1,69, vorrebbe diventare una affermata truccatrice nonché modella professionista. Tifa Inter.

Studentessa al Liceo Scientifico Cecioni, è alta 1,70, ha una passione per l’hip-hop, le piace fare foto, ballare e leggere. Cantante preferito: Marco Mangoni.

Studentessa al Cecioni in indirizzo linguistico, pratica la danza moderna; è alta 1,68, vorrebbe insegnare spagnolo o altre linque straniere e trasferirsi a Parigi.

YLENIA TERMINE

BEATRICE TURINI

LINDA SONETTI

Studentessa liceale al Cecioni, pratica la danza classica, le piace ascoltare musica, meglio se cantata da Michael Bublè, vorrebbe affermarsi nel campo della medicina.

Diciassette anni a settembre, abita a Nugola, è bionda alta 1,73, studia all’Iti ed ha hobby sportivi: atletica leggera e danza. Ha aspirazioni nel mondo del cinema.

Sedici anni, è alta 1,69, occhi color marrone scuro e capelli biondi, pratica la danza classica, moderna, hip-hop e latino americano. Ha aspirazioni da stilista di moda.

45


gioielleria - oreficeria laboratorio orafo • creazioni e riparazioni

Livorno - Via Grande, 160 tel. 0586 219005 www.arteorafa.livorno.it info@arteorafa.livorno.it

Arte Orafa di Silvia Cara

co o

nuova sede

bb ici

10 1

co o

bb ici

10 1

Da 35 anni condividiamo le vostre gioie...


X

X X I I I

E D I Z I O N E

2013

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

Le Finaliste

EVA BARBANTI

ALEXANDRA GHINEA

TONIA BIONDILLO

Quindici anni, alta 1,70, capelli biondi scuri dagli occhi verdi, studia all’Isis Piccolini Palli, è permalosa, gelosa ma solare, hobby nel canto ed aspirazioni da psicologa.

Ventitre anni ad ottobre, è alta 1,68; diplomata estetista, è solare, espansiva ma permalosa, ha aspirazioni da fotomodella, il suo cantante preferito è Ligabue.

Ventuno anni, alta 1,65, diplomata in scienza della formazione, studia all’Università di Pisa, aspira a lavorare nel mondo del cinema, del teatro o della danza.

MELISSA LUCIANI

ALICE FALLENI

ILARIA CARELLA

Diciannove anni, è alta 1,68, studia al Vespucci in indirizzo turistico, pratica l’equitazione e sogna di poter partecipare un giorno ai mondiali di volteggio a cavallo.

Diciotto anni a dicembre, è alta 1,70, bionda-cenere dagli occhi azzurri, è al quarto anno al commerciale “Colombo”, ha praticato nuoto sincronizzato per tredici anni.

Nata a novembre ’96, è alta 1,68, frequenta il Vespucci, le piace ballare e giocare a basket; aspirazioni da estetista, sogna di poter entrare nel mondo del cinema.

47



X

X X I I I

E D I Z I O N E

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

Le Finaliste

2013

SERENA FROLLI

ARIANNA BIASCI

MARTINA VIRZÌ

Diciotto anni a settembre, è nata a Cecina e risiede a Castagneto Carducci, capelli biondo-scuri e occhi marroni-verdi, è alta 1,73, studia ragioneria all’Isis Marco Polo.

Diciassette anni, abita a Collesalvetti, frequenterà il 4° anno al Liceo Cecioni, indirizzo linguistico, aspira a laurearsi, le piace leggere, è impulsiva e testarda.

Ventun’anni, nata a Cecina e residente “La California”, si è diplomata al Liceo Scientifico, è insegnante di ballo (standard e tango argentino), è solare, dolce e testarda.

ASYA FAVILLI

BEATRICE TUFI

Nata a Cecina diciassette anni fa, è alta 1,75, frequenta l’Isis Niccolini Palli, ha l’hobby della danza e suona il pianoforte, è simpatica, solare, pigra e timida. Tifa Inter.

Studia al Liceo Enriquez, è alta 1,70, pratica la pallavolo, le piace leggere e fare teatro; ha aspirazioni da archeologa, la sua attrice preferita è Angelina Jolie. 49


✾ Produzione propria ✾ Pizza da asporto

✾ Pasticceria fresca ✾ Focaccia con torta di ceci

Via Giotto, 37 - Centro Commerciale “La Leccia” Tel. 348 2902617

co o

Fornitura all’ingrosso per: Alimentari - Ristoranti Supermercati - Panetterie, su Pisa e Livorno

bb ici

10 1

✾ Rinfreschi

✾ Compleanni


X

2013

X X I I I

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

Le Finaliste “con riserva”

E D I Z I O N E

GRETA CASABONA

VALENTINA CIONI

DEBORA D’ALOISIO

Bionda dagli occhi verdi, studia al Vespucci, è alta 1,66 ed ha aspirazioni da attrice; sport in palestra, è timida, ansiosa e dolce. Il suo idolo è Gabriel Garko.

Quindici anni, studentessa al Colombo, ha hobby sportivi praticando la ginnastica artistica; il suo personaggio preferito è Brad Pitt, frequenta i Bagni Lido.

Venticinque anni, nata a Napoli ma residente a Fauglia, è diplomata al Liceo delle scienze sociali, iperattiva, permalosa e testarda, ha aspirazioni da modella.

MARTINA SARRI

VERONICA SCHIUMA

Studentessa in scienze umane al Cecioni, è una bionda alta 1,70, ambizioni da psicologa, pratica l’atletica; si definisce solare, un po’ timida, lunatica e permalosa.

Bionda alta 1,70, studentessa all’Alberghiero, ha l’hobby della palestra; i suoi personaggi preferiti sono Leonardo Pieraccioni e Federica Pellegrini. 51


RS COMPETITION OFFICINA PLURIMARCHE MOTO E SCOOTER RIPARAZIONE, PREPARAZIONE, VENDITA NUOVO E USATO

Devi fare il tagliando o riparare moto o scooter e sei al lavoro e/o non hai tempo? CONTATTACI: tel 0586 889379 o per e-mail: rscompetition.rossi.sagone@gmail.com

Per appuntamento “servizio veloce” di ritiro e riconsegna in giornata del mezzo a domicilio con viaggio gratuito zona LIVORNO

Nel servizio è compreso anche il lavaggio e la lucidatura del mezzo con lo sconto del 20% su tutti i lavori eseguiti

Siamo a vostra completa disposizione Via Bacchelli, 70 (zona ipercoop lato multisala)

e il sabato dalle 8.00 alle ore 12.00

bb ici co o

Dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00

10 1

per informazioni e preventivi


X

X X I I I

E D I Z I O N E

2013

X

I I I

E

D

I

Z

I

O

N

E

2013

Le Finaliste

IRENE SPAGNOLI

CAMILLA AGAPITE

GESSICA LEONI

Diciassette anni compiuti ad aprile, studentessa all’Enriquez, è alta 1,70, è mora dagli occhi color nocciola, ha la passione per il pugilato ed il pattinaggio artistico.

Quindici anni, rossa dagli occhi azzurri, è alta 1,67, studia al liceo Enriques e pratica l’atletica. Si definisce caratterialmente tranquilla, ma spesso un po’ scontrosa.

Diciotto anni, studia al Colombo in grafica pubblicitaria, ha una passione per la danza, si definisce gelosa, timida, allegra e solare; i suoi idoli? Gigi D’alessio e Ligabue.

MARGHERITA ROMANELLI

FRANCESCA GODANI

Nata a gennaio del 1998, è alta 1,73, studia scienze umanistiche al Liceo Cecioni, aspirazioni da cantante, si definisce leale e sincera, gelosa e testarda.

Studentessa al liceo Cecioni, compirà diciassette anni il 30 agosto, è alta 1,73, occhi verdi e capelli castani, aspira a diventare interprete o traduttrice. 53


Sponsor ufficiali Miss Livorno 2013

www.lineasanabella.com Via Oreste Franchini 106 ARDENZA MARE (Livorno) tel. 0586 505.200

Eleonora Alfatti Miss Livorno 2012

iltirreno.gelocal.it/livorno



co o

bb ici

10 1

Stand 12 TIM