Rivista Paperless - Numero 8

Page 1
























DIGITAL DAY: LUOGHI COMUNI E CONSIGLI SULLA STRADA DELLADIGITALIZZAZIONE

È

innegabile: la strada della digitalizzazione per le aziende è un percorso in salita. L’indagine di Assochange offre degli spunti per comprendere la complessità che affrontano le organizzazioni alle prese con i processi di digital transformation: solo l’8% dei progetti di innovazione supera il 50% degli obiettivi che si è prefissato.

di Giancarlo Donadio Giornalista Startup Italia, Cofounder Pandant

Le sfide, come le buone pratiche della digitalizzazione sono i temi al centro del Digital Day, giunto quest’anno alla quarta edizione. Per l’occasione imprenditori di diversi settori, dalla finanza, alle tlc, passando per la sanità, si sono incontrati, ospiti di Savino Solution, per raccontare la loro esperienza in materia di digitalizzazione e offrire consigli alle imprese. I relatori hanno evidenziato tutti che le aziende devono partire da un punto, ovvero liberarsi dai falsi miti che finiscono per influire negativamente sulla propensione a innovare delle loro aziende, come i falsi miti relativi agli investimenti elevati, alla paura che l’automazione dei processi porti alla perdita di posti di lavoro, al timore degli imprenditori di non avere più il controllo sui dati sensibili delle proprie aziende. Solo sgomberando il campo da questi falsi miti si può iniziare un percorso di digitalizzazione. Competenti e strategici Se dovessimo pescare due parole chiave tra le tante che afferiscono al campo della digital transformation, sarebbero due quelle sulle quali dovremmo soffermarci: ovvero, competenze e strategia: «Spesso quello che manca è un focus sulle competenze. Malgrado, le buone intenzioni non sono previsti dei processi di reskilling e upskilling in grado di coinvolgere veramente i collaboratori senza farne dei fruitori passivi. Dall’altro, è necessario un focus sulla reingegnerizzazione dei processi e sugli aspetti più strategici», ha raccontato al Digital Day, Ivano Pecora, Ceo di Orakom, società campana attiva nei settori delle telecomunicazioni, dell’information technology e dell’energia. Le competenze, tuttavia, sono infruttuose, se non vengono accompagnate da un lavoro strategico. Strategia, un termine che si oppone a

24



FOTOSTORIA Stazione Marittima Zaha Hadid Salerno

26