Page 1

Quadrimestrale di informazione bancaria e cultura locale della Banca di San Biagio | Anno 19 | n. 57 | Luglio 2013 SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE, 70%, FILIALE DI VENEZIA

57

IN QUESTO NUMERO

SPECIALE ASSEMBLEA 2013 FILIALE DI GRUARO IL MANGIACHILOMETRI


SEDE E DIREZIONE GENERALE Fossalta di Portogruaro VE

Anno 19 | Numero 57 Luglio 2013

BCCSOMMARIO

07 13 22 31

BCCEDITORIALE 01 _ 1996 - 2013: un lungo cammino insieme BCCMONDOBANCA 03 _ Dal 1968 ad oggi: molti i cambiamenti 05 _ Nuovo corso per San Biagio per noi 10 _ Il nuovo Bonifico Europeo 28 _ La Campagna di Prevenzione 2013 BCCSANBIAGIONEWS 07 _ Io Conto 21 _ Rinnovati i vertici 22 _ Filiale di Gruaro BCCSOCIeTERRITORIO 08 _ Servizio Legale Banca San Biagio 12 _ Borse di Studio BCCSANBIAGIOSPECIALE 13 _ Inserto Speciale Assemblea Soci BCCPARLIAMODI... 25 _ Benvenuti in un mondo di gadget BCC@INFORMATICA 29 _ Glossario BCCALLA SCOPERTA DEL NOSTRO TERRITORIO 31 _ Buona tavola: la guida del mangiachilometri

VENETO PROVINCIA DI VENEZIA Bibione Corso del Sole, 104/A Caorle Via Pretoriana, 15/C Ceggia Via Guglielmo Marconi, 84 (ex Via Roma, 11) Cesarolo Via Conciliazione, 75 Fossalta di Portogruaro Viale Venezia, 1 Gruaro Borgo del Castello Medioevale, 1 Jesolo Lido Via Altinate, 48 Lugugnana di Portogruaro Via Fausta, 112 Mussetta Via Concilio, 2 Portogruaro Via Francesco Baracca, 2 San Donà di Piave Viale della Libertà, 29 Teglio Veneto Via Ponte Nuovo, 3 PROVINCIA DI TREVISO Cessalto Via Roma, 77 Motta di Livenza Viale Madonna, 16/17 FRIULI PROVINCIA DI UDINE Latisana Piazza Indipendenza, 32 Lignano Sabbiadoro Viale Europa, 25 Pertegada Via del Molo, 1/A Editrice Banca San Biagio del Veneto Orientale Viale Venezia, 1 Fossalta di Portogruaro VE Telefono 0421.249849 Telefax 0421.789804 Reg. Trib. di Ve n. 1206 del 22.11.1995 Direttore editoriale Vittorio Canciani Battain Grafica ed impaginazione Canal/Cavallo Foto Archivio Banca San Biagio del Veneto Orientale, privati. Stampa Centro Stampa Puiatti Fossalta di Portogruaro VE Direttore responsabile Marilisa Canal Comitato di redazione Luca De Luca · Marco Battiston Marilisa Canal · Paolo Messina Segreteria di redazione Paolo Messina · Tel. 0421.249849 www.bancasanbiagio.it Distribuzione gratuita

IMMAGINE DI COPERTINA Assemblea del 12 maggio 2013


BCCEDITORIALE

1996 - 2013: un lungo cammino insieme

C

ARI SOCI,

l’Assemblea è momento di bilanci, in particolare questa in cui passo il testimone dopo 17 anni alla guida della nostra Banca. Tante cose sono cambiate da quel lontano 1996, quando ho assunto la Presidenza dopo la tragica scomparsa il 20/11/1995 del compianto nostro primo Presidente maestro Albino Cartini. Allora la Banca, nata nel 1995 dalla fusione fra le consorelle BCC di Fossalta e di Cesarolo-Bibione, aveva 8 sportelli, 71 dipendenti, un migliaio di Soci, 133 milioni di raccolta, 73 di impieghi, un patrimonio di 18 milioni di euro. Dopo una prima fase dedicata all’integrazione fra le due ex BCC, seguì un’intensa fase di espansione territoriale con l’apertura nel 1999 della sede staccata di Ceggia e a seguire le filiali di Cessalto, Motta di Livenza, San Donà di Piave, la fusione per incorporazione della BCC Sud Friuli, con i suoi due sportelli di Pertegada e Latisana, le filiali di Lignano Sabbiadoro, di Mussetta, fino alla filiale del Lido di Jesolo, portando a 17 il totale degli sportelli. C’è stata dunque una fase di grande sviluppo che ha portato la raccolta diretta dai 133 milioni di euro del 1995 ai 670 milioni al 31/12/2012, gli impieghi da 73 a 635 milioni, il patrimonio da 18 a 85 milioni, i dipendenti

NOI 01 00 VOI


BCCEDITORIALE

da 71 a 139 ed i Soci da un migliaio a oltre 9.000. Sono stati anni nei quali sono avvenuti dei cambiamenti epocali, quali l’avvento della moneta unica europea “l’Euro”, l’ingresso massiccio nell’economia e nella nostra vita di internet e delle nuove tecnologie di informazione e comunicazione, la globalizzazione dei mercati e la crisi finanziaria iniziata nel 2007 con il fallimento della Lehman Brothers e la successiva depressione economica che ha colpito un po’ tutto il mondo, ma l’Europa e l’Italia in particolare; e che non è ancora finita. La nostra Banca ha saputo attraversare indenne questi anni difficili, grazie alla lungimiranza della sua Direzione, all’unità del Consiglio di Amministrazione, alla rigorosa attività di controllo del Collegio Sindacale, alla fedeltà dei suoi numerosi Soci e all’impegno dei dipendenti. Lascio con un po’ di nostalgia, ma con la convinzione che il rinnovamento è necessario poiché in un mondo che cambia dobbiamo “guardare avanti” coniugando l’innovazione, alla quale non possiamo sottrarci per rimanere sul mercato, con i nostri tradizionali valori di mutualità, solidarietà e localismo. Nel ringraziarVi tutti per la grande impresa sociale che siamo riusciti a costruire assieme, permettetemi alcune raccomandazioni ed esortazioni: • alla Direzione a proseguire nella strada dell’innovazione intrapresa già da tempo, nell’ottica di servire al meglio e con il minor costo i nostri Soci e clienti; • al nuovo Consiglio di Amministrazione a restare unito proseguendo, in accordo e sintonia con la Direzione, nel percorso già tracciato di una sana e prudente gestione; • al Personale a lavorare con serietà e passione; • a Voi Soci a mantenere la fiducia e la fedeltà alla vostra Banca. Se ognuno farà la sua parte con rinnovato impegno, la San Biagio, mantenendo la propria identità di banca cooperativa, potrà continuare la sua crescita, contribuendo allo sviluppo economico, culturale e sociale delle comunità del territorio in cui opera. FRANCO ANASTASIA

Il Consiglio di Amministrazione anche a nome dei Soci e dei clienti, del Collegio Sindacale, della Direzione Generale e di tutto il personale, esprimono a Franco Anastasia i più sentiti ringraziamenti per il costante impegno profuso nell’interesse della Banca e dei risultati conseguiti. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

NOI 02 VOI


BCCMONDOBANCA

Dal 1968 ad oggi: molti i cambiamenti e le evoluzioni Intervista a Tarcisio Zanet, presidente uscente del Collegio Sindacale

OMINCIA NEL 1968 LA MIA COLLABORAZIONE CON LA BANCA COME SINDACO SUPPLENTE, E NEL 1981 HA INIZIO IL LAVORO VERO E PROPRIO QUANDO SUBENTRO AD UN SINDACO DIMISSIONARIO.

C

Nel 1993 vengo nominato presidente del Collegio Sindacale e con orgoglio ho continuato questo percorso fino ad oggi. Dopo oltre vent’anni di attività e dedizione alla Banca decido di non candidarmi quale membro dell’Organo di Controllo. La mia è stata una carriera piuttosto lunga e ho partecipato alla vita della Banca anche come Socio. Questa Banca è cresciuta in termini di Soci, clienti, operazioni, patrimonializzazione e impegno, operando nel rispetto delle disposizioni e investendo giorno dopo giorno anche nella formazione delle risorse interne. La figura dei sindaci ha subito profondi cambiamenti: all’inizio avevano il compito di focalizzarsi solo nelle verifiche di cassa e annualmente nei

NOI 03 VOI


BCCMONDOBANCA

controlli di bilancio, attualmente non c’è attività bancaria che non sia oggetto all’accertamento da parte del collegio sindacale. I controlli in materia di privacy, antiriciclaggio e usura sono altri tre aspetti a cui il collegio sindacale deve provvedere.

QUALE L’IMPORTANZA DELLE VARIAZIONI AL QUADRO NORMATIVO NEL TEMPO?

Le modifiche al quadro normativo hanno rivoluzionato la materia. La vigilanza della Banca d’Italia ha elaborato normative configurando nuovi compiti al collegio sindacale, definendone quindi le responsabilità, i tempi e le modalità di attuazione. Per cui è stato stabilito che nel momento in cui vi è l’insediamento, il collegio sindacale ha il compito di programmare il PIANO DI ATTIVITÀ del triennio e quindi annualmente relazionare tutto l’operato.

POSSIAMO DIRE CHE È CAMBIATO IL MODO DI FARE BANCA COME EFFETTO ALL’EVOLUZIONE DEL QUADRO NORMATIVO?

Una premessa è doverosa: nel momento in cui vi è stato il mio insediamento, la Banca era presente nel territorio con la sede e due sportelli, quindi la clientela era limitata a Fossalta e Teglio Veneto. Si operava in un’area molto ristretta e le attività erano limitate ai propri Soci riuniti in selezionate categorie come agricoltori, artigiani e poche altre professioni (per lo più esercenti in proprio), io stesso ho dovuto attendere per diventare Socio. Poi l’evoluzione normativa ha trasformato la Cassa Rurale e Artigiana in Banca di Credito Cooperativo, ed è venuto a decadere il vincolo di categoria ampliando l’opportunità di diventare Soci a tutti i cittadini, la possibilità di aprire nuovi sportelli e di acquistare una dimensione diversa. Di conseguenza il modo di fare Banca è cambiato con questo passaggio.

HA NOSTALGIA DELL’ATTIVITÀ BANCARIA?

Certamente sì. Al di là del rapporto professionale con gli amministratori, abbiamo costruito i rapporti personali con serenità e affiatamento. La Banca è sempre cresciuta e questo è stato per tutti un motivo di gioia e soddisfazione. Personalmente ho avuto sempre collaboratori efficienti e capaci nella ripartizione delle funzioni, creando una solida collaborazione e facilitando il mio compito. Un pensiero lo dedico agli amministratori che hanno guidato la Banca con equilibrio e capacità portando ai risultati ottenuti; un altro pensiero va alla direzione generale, ai vari responsabili e a tutto il personale con l’augurio che il futuro riservi loro grandi soddisfazioni. MARILISA CANAL

Il Consiglio di Amministrazione, il Collegio Sindacale, la Direzione Generale, i Soci, i clienti e tutto il personale esprimono a Tarcisio Zanet un profondo riconoscimento per il costante impegno e la notevole dedizione rivolta alla Banca. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

NOI 04 VOI


BCCMONDOBANCA

Nuovo corso per San Biagio per noi La trasformazione da società di mutuo soccorso ad associazione assistenziale

ASSEMBLEA GENERALE - ORDINARIA E STRAORDINARIA DI SAN BIAGIO PER NOI, RIUNITASI IL 20 GIUGNO SCORSO A FOSSALTA DI PORTOGRUARO, OLTRE ALL’ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO 2012, HA RINNOVATO LE CARICHE SOCIALI PER IL PROSSIMO TRIENNIO.

sistenza alla persona, educativo e ricreativo. L’Assemblea si è conclusa con l’autorevole intervento del dott. Renato Tozzoli (direttore del dipartimento di Medicina di laboratorio presso l’azienda ospedaliera S. Maria degli Angeli di Pordenone), il quale ha approfondito la prevenzione della sindrome metabolica, patologia che colpisce tutti i Paesi industrializzati.

È stata approvata anche la trasformazione statutaria da società di mutuo soccorso ad associazione assistenziale. La modifica si è resa necessaria in seguito alla riforma del diritto delle società di mutuo soccorso, che ha introdotto modifiche sostanziali, limitando le attività concesse alle mutue, aumentando al contempo gli adempimenti richiesti. L’Associazione basa la propria attività sociale sui principi della mutualità volontaria e del metodo della reciproca assistenza, che sono alla base del patto sociale che lega tra di loro i Soci, i Soci e l’Associazione. L’Associazione San Biagio per noi, ispirandosi all’insegnamento sociale cristiano e senza finalità speculative e di lucro, si propone di operare a favore dei Soci e dei loro familiari con specifica attenzione al settore sanitario, sociale e dell’as-

Nuovi incarichi L’Assemblea Generale dei Soci di San Biagio per noi ha provveduto al rinnovo delle cariche sociali per il triennio 2013/15. I nuovi amministratori sono: Luca De Luca, Gianni Scodellaro, Franco Tardivo, Stefano Ermiglia, Maria Luisa Graziella Re, Ligio Tollon, Tarcisio Zanet, Enzo Valvason, Ervino Drigo. Il nuovo collegio dei sindaci è composto da Franco Anastasia (presidente), Piergiorgio Bandolin e Roberto Cicuto (sindaci effettivi), Fabrizio Rizzetto e Luigino Pellarin (sindaci supplenti).

L’

MARILISA CANAL

NOI 05 VOI

AI SOCI SAN BIAGIO per noi SCONTI CON ALPITOUR


BCCSANBIAGIONEWS

Il conto corrente “su misura” per te

ANCA SAN BIAGIO HA IDEATO UN NUOVO CONTO CORRENTE, SPECIFICO PER I CLIENTI PRIVATI, VANTAGGIOSO, CHE DÀ LA POSSIBILITÀ DI COSTRUIRE IL COSTO IN RELAZIONE AI SERVIZI SCELTI.

B

Propone un canone contenuto, che può essere addirittura azzerato, in funzione dei prodotti utilizzati e dell’età del cliente. Offre l’opportunità di operare attraverso i canali ritenuti più adatti dallo stesso cliente: gli SPORTEL-

LI, il SELF-BANKING, il servizio di INTERNET BANKING, ed il MOBILE BANKING. Ad ogni canale è associata una specifica tariffa, decrescente in relazione all’autonomia con la quale si effettua l’operazione. Il conto comprende già una carta bancomat e l’internet banking, che permette di ricevere per via elettronica tutte le comunicazioni della Banca (estratto conto, contabili, ecc.), in forma tempestiva e a costo contenuto. Ulteriori servizi – come ad esempio la carta di credito, la carta prepagata ed il dossier titoli – possono

NOI 07 VOI

essere acquistati dal cliente ed agganciati ad IO CONTO a tariffe vantaggiose. Per i Soci è prevista un’apposita scontistica. Ma non è finita qui. Per i più giovani, under 26, il canone del conto è gratuito. In definitiva, IO CONTO è un prodotto giovane, flessibile, costruito “su misura” dal cliente per il cliente.

MARKETING e CUSTOMER SERVICE


BCCSOCIeTERRITORIO

Servizio Legale Banca San Biagio ANCA SAN BIAGIO RICORDA AI PROPRI SOCI LA POSSIBILITÀ DI UTILIZZARE IL SERVIZIO LEGALE GRATUITO DI PRIMA INFORMAZIONE CON ASSISTENZA IN MATERIA LEGALE.

B

I temi possono essere i più svariati, di natura civilistica (gestione di eredità, passaggi di proprietà, vertenze varie, contrattualistica...). Il Socio interessato può richiedere un appuntamento rivolgendosi alla

propria filiale oppure contattare la Segreteria generale della Banca tel. 0421 249849. Il servizio viene erogato da uno Studio Legale di Portogruaro, in base ad una apposita convenzione sottoscritta con Banca San Biagio. Gli appuntamenti con i Soci vengono fissati direttamente dalla Banca e si tengono presso la sede di Fossalta di Portogruaro. La consulenza legale gratuita si limita ad una prima informazione, ossia ad un’analisi generale della problematica, per individuare quali

NOI 08 VOI

eventuali iniziative prendere in seguito. Sarà poi il Socio a decidere come proseguire, libero di scegliere se affidarsi ai professionisti indicati dalla Banca oppure ad altri legali di fiducia.

SEGRETERIA GENERALE


Messaggio pubblicitario con finalitĂ promozionale. Prima della sottoscrizione leggere attentamente il fascicolo informativo disponibile presso le nostre filiali.


BCCMONDOBANCA

Il nuovo Bonifico Europeo È lo strumento di pagamento, unificato, utilizzato in tutta Europa

L BONIFICO SEPA È UN NUOVO STRUMENTO DI PAGAMENTO PER L’ESECUZIONE DI BONIFICI IN EURO FRA CLIENTI I CUI CONTI SONO SITUATI ALL’INTERNO DELLA SEPA, OVVERO LA SINGLE EURO PAYMENTS AREA (AREA UNICA DEI PAGAMENTI IN EURO).

I

Tale area comprende i 27 Paesi membri dell’Unione Europea con l’aggiunta di Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera e Principa-

THE EUROPEAN SYSTEM OF CENTRAL BANKS (ESCB)

NOI 10 VOI

to di Monaco*. La SEPA è stata costituita con un obiettivo fondamentale: offrire ai cittadini, alle imprese e alle Pubbliche Amministrazioni la possibilità di effettuare e ricevere pagamenti in euro nell’area SEPA, senza più differenze tra pagamenti nazionali ed europei (che in questo modo diventano tutti “domestici”) con la stessa facilità e sicurezza con cui vengono eseguiti oggi nei singoli Paesi. Il tutto tramite un unico conto bancario ed un’unica carta di pagamento. Per consentire questo è stato ne-


BCCMONDOBANCA

cessario adottare un nuovo insieme di regole e standard, condivisi dalle comunità bancarie dei singoli Paesi della SEPA, che riguardano i principali servizi di pagamento elettronici diversi dal contante (bonifici, addebiti preautorizzati come il RID e carte di pagamento). Banca San Biagio, in coordinamento con la Federazione Nazionale e con la Federazione Veneta delle Banche di Credito Cooperativo, ha avvisato della modifica unilaterale delle condizioni previste nel contratto di conto corrente redatta ai sensi dell’art. 136 sexies del T.U.B. e dell’art. 5 del recente Provvedimento della Banca d’Italia del 12 febbraio 2013, recante istruzioni applicative del Regolamento UE 260/2012 sulla migrazione alla SEPA. Nello specifico, in base alle citate disposizioni, dal 1° febbraio 2014 tutti i bonifici e tutti gli addebiti diretti dovranno essere effettuati dalle banche e dagli altri prestatori di servizi di pagamento secondo gli standard previsti nel Regolamento 260/2012, anziché con le precedenti procedure e gli standard nazionali. Nella lettera si spiegavano ai correntisti le modifiche apportate al contratto e le modalità operative riferite ai nuovi schemi di pagamento per bonifici e addebiti diretti. In particolare, dal 1° febbraio 2014 tutti i bonifici e gli addebiti diretti dovranno essere eseguiti con gli strumenti europei, denominati rispettivamente Sepa Credit Transfer (SCT) e Sepa Direct Debit (SDD), e quindi gli attuali strumenti di bonifico e RID nazionali non saranno più utilizzabili. Fanno eccezione i RID finanziari e i RID a importo fisso che saranno adeguati ai requisiti conformi alla SEPA dal 1° febbraio 2016.

Sebbene il passaggio alla SEPA comporti la necessità di effettuare diversi adeguamenti di natura tecnica e operativa, la Banca si è organizzata a tale cambiamento in modo tale da minimizzare quanto più possibile l’impatto per Soci e clienti, fornendo loro assistenza costante. INCASSI e PAGAMENTI (Italia ed Estero)

*L’area SEPA è al momento composta da: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Principato di Monaco, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito e Ungheria.

NOI 11 VOI


BCCSOCIeTERRITORIO

Borse di Studio NUOVO REGOLAMENTO

A BANCA HA MODIFICATO IL REGOLAMENTO: CAMBIATI I REQUISITI PER LA PREMIAZIONE DEGLI ESAMI DI MATURITÀ. VERRANNO CONSEGNATE CARTE RICARICABILI PER AVVICINARE I GIOVANI AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO.

L

REGOLAMENTO 1) BANCA SAN BIAGIO DEL VENETO ORIENTALE

istituisce le Borse di Studio di cui al successivo ART. 2) a favore degli studenti Soci o figli di Soci ammessi alla compagine sociale da almeno un anno che, nel corso dell’ultimo anno scolastico o accademico, abbiano superato: A. l’esame di licenza media con giudizio di 10/10 (DIECI/DECIMI); B. l’esame di maturità con votazione da 95/100 (NOVANTACINQUE/CENTESIMI); C. l’esame di laurea specialistica con votazione 110/110 (CENTODIECI/CENTODECIMI). 2) Ad ogni studente di cui al precedente ART. 1A) verrà consegnato un importo di 150,00 €; 1B) verrà

consegnato un importo di 200,00 €; con votazione cento l’importo sarà maggiorato a 300,00 €; 1C) verrà consegnata una carta ricaricabile con un importo di 600,00 €. Un ulteriore premio di 400,00 € sarà devoluto a coloro che, oltre ai requisiti di cui all’ART. 1C), abbiano discusso una tesi di laurea su un argomento concernente il movimento del Credito Cooperativo. 3) La domanda va presentata nell’anno di conseguimento della licenza/maturità/laurea specialistica, pena l’esclusione dalla borsa di studio. Qualora la laurea specialistica venga conseguita dopo il termine previsto all’ART. 4), la domanda verrà inserita per la valutazione delle borse di studio dell’anno successivo. 4) Gli studenti in possesso dei requisiti previsti dal presente Regolamento dovranno presentare domanda – dichiarando la loro qualità di Soci o figli di Soci – alla BAN-

CA SAN BIAGIO DEL VENETO ORIENTALE - SEGRETERIA GENERALE VIALE VENEZIA, 1 - 30025 FOSSALTA DI PORTOGRUARO (VE) entro il 10 NOVEMBRE di ogni anno allegando:

Da sempre Banca San Biagio ti accompagna nelle scelte più importanti. Continuiamo quindi a premiare il tuo impegno con la Borsa di Studio.

NOI 12 VOI

• copia di un documento di identità e copia del codice fiscale; • certificato rilasciato dall’Istituzione scolastica comprovante il superamento dell’esame e la votazione conseguita; • l’eventuale tesi di laurea concernente il movimento del Credito Cooperativo. 5) La borsa di studio di cui al punto 1C) potrà essere assegnata una sola volta per singolo richiedente, anche a fronte del conseguimento di più lauree specialistiche. Nel caso di lauree conseguite all’estero (paesi U.E.), sarà necessario presentare apposita attestazione di equivalenza del voto ottenuto con la scala di valori utilizzata nelle università italiane, rilasciata dal Consolato (od altro Organismo competente). 6) La consegna delle Borse di Studio avverrà secondo le modalità stabilite di volta in volta dalla Banca. 7) Il presente Regolamento entra in vigore dal 2013. 8) La Banca si riserva la facoltà di modificare e/o abrogare il presente Regolamento. SEGRETERIA GENERALE


BCCSANBIAGIOSPECIALE

INSERTO SPECIALE Assemblea Soci 12 MAGGIO 2013

NOI 13 VOI


BCCSANBIAGIOSPECIALE

Le nuove nomine

L’elezione del Consiglio di Amministrazione ha visto la nomina di due nuovi componenti: Bozzetto Tiziano Massimo e Faloppa Angelo. Rinnovato il Presidente del Collegio Sindacale e nominato Pietro Antonio Cremasco nuovo componente effettivo

C

ONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE: BOZZETTO TIZIANO MASSIMO

Nato a Brugnera (PN) il 21/05/1966 si diploma nel 1985 come Perito Edile presso l’Istituto Tecnico Malignani di Udine e si laurea nel 1993 in Architettura presso lo IUAV di Venezia. Collabora per alcuni anni con uno studio di architettura per perfezionare la propria professionalità, finchè nel 1998 avvia uno studio di architettura a Bibione e nel 2010 apre anche una società per la promozione di energie rinnovabili. Esercita la libera professione principalmente tra Bibione e Lignano Sabbiadoro e contemporaneamente collabora nelle attività turistiche familiari tra Bibione Lido del Sole e Bibione Pineda. Coniugato, ha due figli di 12 e 9 anni. Oggi ricopre i seguenti ruoli: Vicepresidente della Pro-loco Bibione, membro del Consiglio Pastorale, Consigliere del Gruppo Alpini di S.Michele al Tagliamento.

FALOPPA ANGELO

NOI 14 VOI


BCCSANBIAGIOSPECIALE

Nato ad Oderzo (TV) il 21/06/1957 si diploma nel 1976 in Ragioneria e Perito Commerciale presso l’Istituto Brandolini di Oderzo. Ricopre oggi numerose cariche grazie alla sua esperienza nel settore alberghiero: Socio dell’Associazione Jesolana Albergatori dal 1979; consigliere dell’Associazione Jesolana Albergatori dal 1992; responsabile del progetto “Jesolo per l’Ambiente”; presidente dell’Associazione Albergatori Spiagge Venete; presidente dell’Unione Albergatori Provincia di Venezia (UPAVE); membro consiglio e giunta C.C.I.A.A.; membro di Giunta di Confcommercio Venezia; presidente CONFCOMMERCIO Ascom San Donà-Jesolo; membro del Consiglio di Amministrazione Jesolo Turismo spa.

COLLEGIO SINDACALE: SINDACO PIETRO ANTONIO CREMASCO

Nato a Portogruaro (VE) nel 1963, ha conseguito la laurea in Economia e Commercio, insegnante presso una scuola superiore a Portogruaro, ha oggi all’attivo numerose esperienze professionali, come commercialista e revisore contabile. MARILISA CANAL

Si coglie anche questa occasione per ringraziare il consigliere Renzo Dante Cappelletto per l’impegno profuso a favore della Banca dopo una lunga e proficua collaborazione. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

NOI 15 VOI


BCCSANBIAGIOSPECIALE

Affrontare le sfide con innovazione Rispettando mutualità, solidarietà e localismo

TIAMO ATTRAVERSANDO UN PERIODO DI GRANDI CAMBIAMENTI, CHE CI CHIEDE DI AFFRONTARE LE SFIDE FUTURE ATTRAVERSO L’INNOVAZIONE, ALLA QUALE NON POSSIAMO SOTTRARCI, PUR RIMANENDO LEGATI AI NOSTRI TRADIZIONALI VALORI QUALI MUTUALITÀ, SOLIDARIETÀ, LOCALISMO.

S

Seppure gli anni a venire non si prospettino facili, confidiamo nel grande patrimonio degli oltre 9 mila Soci di Banca San Biagio, che continuano a privilegiare il nostro stile di Banca autenticamente

locale, attenta alle esigenze delle famiglie e delle piccole medie imprese, vicina a tutte le associazioni culturali, sociali, sportive e di volontariato del territorio. Nel 2012 la compagine sociale è aumentata di 448 unità, con 246 uscite. Le persone fisiche rappresentano il 95,6% del totale, mentre le società/imprese sono attualmente 412. L’espansione della base sociale è un obiettivo perseguito con costanza come dimostra l’aumento registrato negli ultimi anni. Nella mutualità, San Biagio per noi rappresenta un esempio positivo come dimostrato dalla cresci-

NOI 16 VOI

ta della compagine sociale: 1969 Soci nel 2012 contro i 1700 del 2011. Nelle iniziative sociali Banca San Biagio ha sostenuto i giovani con 27 borse di studio. Nella consueta ricerca annuale sulla soddisfazione complessiva di Soci e clienti, i risultati sono meritevoli: rivelano una votazione di 8.04 (su una scala da 1 a 10), indicando come fattore di maggior gradimento la professionalità e il servizio da parte del personale dipendente.

FRANCO ANASTASIA


BCCSANBIAGIOSPECIALE

Guardare al futuro con rinnovata fiducia Servizi sempre più specializzati, personalizzati e flessibili

ONOSTANTE IL 2012 SIA STATO UN ANNO COMPLESSO, BANCA SAN BIAGIO HA RAGGIUNTO RISULTATI LUSINGHIERI.

N

È stato registrato un utile di esercizio di 3,49 milioni, crediti verso clientela per 635 milioni e raccolta diretta per 669 milioni di euro. Il patrimonio di vigilanza è aumentato a 83 milioni. Nel 2013 rafforzeremo il cambiamento per guardare al futuro con rinnovata fiducia, spostando l’operatività dai canali tradizionali a quelli diretti, quali internet banking, self banking, mobile banking.

Questo ci consente di ridurre i prezzi dei servizi, a vantaggio dei clienti, e di incrementare le risorse per il territorio. In tale ottica, la filiale diventa il punto di riferimento per una consulenza sempre più personalizzata e flessibile, di elevata specializzazione. A tal proposito, abbiamo anche intenzione di allungare gli orari di sportello, in alcuni casi fino alle ore 19, in altri proponendo l’orario continuato. Ad oggi 7 delle nostre filiali dispongono già di un’area self banking, aperta 24 ore su 24. Progressivamente, tutte le nostre 17 filiali si trasformeranno in aree

NOI 17 VOI

ad alta tecnologia, a partire da quella di San Donà di Piave, la prima su cui interverremo.

VITTORIO CANCIANI BATTAIN Direttore Generale


BCCSANBIAGIOSPECIALE

È l’epoca di grandi cambiamenti Marco Ciabattoni, Professore a contratto presso l’Università di Padova, dipartimento di Scienze Economiche ed Aziendali

NA CRISI COSÌ LUNGA E PERSISTENTE, HA POCHI ESEMPI NEL PASSATO. SIAMO ORMAI ENTRATI NEL QUINTO ANNO DI QUESTO LUNGO E DIFFICILE PASSAGGIO DA UN’EPOCA AD UN’ALTRA, SIAMO IMMERSI IN UNA “NUOVA NORMALITÀ”.

U

Quanti hanno atteso che la crisi avesse un termine, più o meno veloce, si sono dovuti ricredere. Le trasformazioni che stiamo vivendo parlano infatti di un mutamento nei paradigmi stessi dello sviluppo. Nella presente fase ciclica in Italia rileviamo una flessione generale

del reddito disponibile delle famiglie, un livello di disoccupazione elevato, la svolta congiunturale non è ancora imminente (di conseguenza, le valutazioni delle imprese non migliorano, i consumatori sono pessimisti), le possibilità di ripresa sono legate all’evoluzione della fiducia degli operatori e delle condizioni finanziarie dei prossimi mesi. Al di là del breve termine, il recupero di redditività delle banche ed il rafforzamento della loro capacità di servire l’economia reale, richiederanno modifiche profonde nel modello di attività. Emerge con sempre maggiore chiarezza l’esigenza della Banca di spostare

NOI 18 00 VOI

l’attività dai canali distributivi tradizionali a quelli più avanzati, mediante l’uso delle tecnologie, con una riduzione significativa dei costi operativi. E’ determinante che le BCC continuino a rimanere fedeli a se stesse, per superare questo complesso momento contingente.

MARCO CIABATTONI


BCCSANBIAGIOSPECIALE

40 anni di fedeltà N OCCASIONE DELL’ASSEMBLEA SONO STATI PREMIATI CON UNA TARGA 36 SOCI FEDELI A BANCA SAN BIAGIO DA BEN 40 ANNI.

I

Per ciascuno di loro una foto ricordo ed una stretta di mano da parte del Presidente Anastasia, per ringraziarli della lunga fedeltà dimostrata alla loro BCC. Si tratta di: Adelio Renato Aggio (Portogruaro); Gustavo Barel (San Michele al Tagliamento); Caterina Battiston (Fossalta di Portogruaro); Eugenio Bello (Pozzi di San Michele al Tagliamento); Antonio Bortolozzo (Portogruaro); Giuseppe Bravin (Cesarolo di San Michele al Tagliamento); Antonio Brugnera (Ormelle); Fidenzio Brugnera (Bibione); Ivo Giacinto Brugnera (Bi-

bione); Clara Cartini (Cesarolo di San Michele al Tagliamento); Rina Casara (Fossalta di Portogruaro); Giuseppe Colavitti (Teglio Veneto); Stefano Colavitti (Teglio Veneto); Giorgio Del Gobbo (San Michele al Tagliamento); Renzo Donadonibus (Portogruaro); Gian Luigi Geremia (Teglio Veneto); Giannino Giuseppin (Teglio Veneto); Paolo Gregoratti (Cesarolo di San Michele al Tagliamento); Gino Leandrin (Portogruaro); Luigi Lena (Fossalta di Portogruaro); Beniamino Marson (Cesarolo di San Michele al Tagliamento); Noemi Mauro (Cesarolo di San Michele al Tagliamento); Antonio Molent (Cesarolo di San Michele al Tagliamento); Claudia Musso (Fossalta di Portogruaro); Alessandro Panebianco (Cesarolo di San Michele al Tagliamento); Beniamino Parcianello (Bibione); Silvano Parcianello (Cesarolo di

San Michele al Tagliamento); Alda Parise (Fossalta di Portogruaro); Massimiliano Perosa (Fossalta di Portogruaro); Gian Pietro Piazza (San Michele al Tagliamento); Eugenio Rana (Bibione); Natale Pietro Simon (Fossalta di Portogruaro); Giuseppe Toffolon (Fossalta di Portogruaro); Dino Tollon (San Michele al Tagliamento); Renato Tonin (Teglio Veneto); Aldo Zamarian (Cesarolo di San Michele al Tagliamento). MARILISA CANAL

RICONOSCIMENTO A LUCIANO SANDRON

L’Assemblea Soci del 12 maggio 2013 ha espresso un grazie speciale a Luciano Sandron, per i suoi 25 anni di direzione della rivista NOI e VOI fino allo scorso 31 dicembre 2012. Nel suo saluto Luciano Sandron ha ricordato come il territorio sia una risorsa essenziale per la Banca, che va valorizzato, ascoltato, curato.

NOI 19 VOI


BCCSANBIAGIOSPECIALE

12 iPad tra i Soci RA I SOCI PRESENTI ALL’ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 12 MAGGIO, LA BANCA HA ASSEGNATO DIECI IPAD AI PRESENTI IN SALA E DUE IPAD AI SOCI DELEGANTI PER LA LORO PARTECIPAZIONE.

F

L’assegnazione è avvenuta mediante un particolare sistema di estrazione digitale. Vincitori dell’iPad sono risultati: Francesco Gio Battista Montagner; Vinicio Renato Del Sal; Piero Facchini; Silvano Boscatto; Luca Vendrame; Pietro Tesolin; Paola

NOI 20 VOI

Collauzzo; Rita De Bortoli; Gloria Zamborlini; Arturo Salmaso; Telemaco Romanin (presente per delega); Fabio Pitassi (presente per delega).


BCCSANBIAGIONEWS

Rinnovati i vertici Luca De Luca Presidente, Gigliola Arreghini Vice Presidente e Piergiorgio Bandolin Presidente Collegio Sindacale L RINNOVATO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SI È RIUNITO, PER LA PRIMA VOLTA, IL 14 GIUGNO PER PROCEDERE ALL’ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE.

I

Presidente è stato nominato Luca De Luca, già Vice Presidente, geometra libero professionista con studio in Fossalta di Portogruaro. Classe ‘65, residente a Teglio Veneto, Luca De Luca ha accompagnato e seguito da vicino la gestione dell’ex Presidente Franco Anastasia e, in tale ottica, segna la naturale successione nel ruolo di vertice della Banca. Nel suo discorso di insediamento, nel ringraziare gli amministratori per la fiducia riposta, ha sottolineato come la Banca ha affrontato e superato in maniera brillante le sfi-

de di mercato ed oggi, in maniera ancora più significativa, agli amministratori è richiesto impegno, spirito di squadra e dedizione per il complesso momento congiunturale che stiamo attraversando. Alla carica di Vice Presidente è stata nominata Gigliola Arreghini, in Consiglio dal 2007, industriale nel settore chimico, titolare di una nota azienda con sede in Portogruaro. Ricopre incarichi presso Confindustria Venezia e Federchimica, collegati al settore produttivo del quale si occupa. La nuova squadra si è messa subito al lavoro, con l’augurio che la Banca possa continuare a svolgere in maniera efficace ed efficiente il proprio ruolo, vicino al territorio, superando le difficoltà attuali e future, per rimanere nel mercato con lusinghieri risultati. L’Assemblea del 12 maggio ha

eletto alla Presidenza del Collegio Sindacale il dott. Piergiorgio Bandolin che già ricopriva la carica di sindaco effettivo. Dottore commercialista, revisore dei conti, opera a Caorle in uno studio associato. MARILISA CANAL

NOI 21 VOI


BCCSANBIAGIONEWS

Filiale di Gruaro Intervista a Tamara Busellato, responsabile

UELLA DI GRUARO È UNA FILIALE STORICA PER BANCA SAN BIAGIO, APERTA ORMAI VENTITRÉ ANNI FA, ESATTAMENTE NEL 1990. OGGI È UNO SPORTELLO A PREVALENZA FEMMINILE: OLTRE ALLA RESPONSABILE DI FILIALE TAMARA BUSELLATO, VI LAVORANO INFATTI FEDERICA, NOVELLA E ALAN. L’AMBIENTE È GIOVANE, DINAMICO, ACCOGLIENTE.

Q

DIRETTORE, COME SIETE ORGANIZZATI AL VOSTRO INTERNO?

Siamo in quattro e ciascuno di noi segue un determinato ambito di clientela: io personalmente sono gestore di imprese, gli altri colleghi, anch’essi gestori, si occupano della clientela privata e dello spor-

dal nonno al nipote: intere generazioni si affidano a noi

Tamara Busellato

NOI 22 VOI

tello. A breve anche la nostra filiale, come altre di Banca San Biagio, sarà dotata di uno sportello selfbanking, per automatizzare molte operazioni bancarie.

GRUARO È UNA LOCALITÀ IMPORTANTE PER LE NUMEROSE ATTIVITÀ ECONOMICHE INSEDIATE. POTREBBE DESCRIVERCI L’ECONOMIA DELLA ZONA E IL VOSTRO CLIENTE-TIPO? La nostra clientela è equamente suddivisa tra privati e imprese. Le imprese vanno dal piccolo artigiano a realtà industriali più strutturate, anche con un centinaio di dipendenti. I settori di attività sono i più diversi: dai servizi, ai trasporti e logistica, all’edilizia, al legnoarredo, alla lavorazione dei metalli e al settore agricolo. Gruaro come comune conta all’incirca 2.800 abi-


BCCSANBIAGIONEWS

La filiale

tanti, i Soci che fanno riferimento alla filiale sono 550.

COSA RICHIEDE IL CLIENTE A LIVELLO DI ASSISTENZA E SERVIZI?

Sia le aziende che i privati, oltre agli strumenti bancari tradizionali, apprezzano in modo speciale i servizi innovativi come l’INBANK, che consente di effettuare operazioni tramite il canale telematico, così come i prodotti assicurativi offerti da Banca San Biagio. Dalle assicurazioni ramo danni, alla RC auto, alle assicurazioni contro gli incendi, fino a quelle sulla vita e sugli affidamenti, siamo in grado di offrire una vasta gamma di prodotti, a condizioni convenienti. I clienti privati inoltre apprezzano molto la consulenza sulla gestione del risparmio ed i servizi, comprese le agevolazioni, della mutua San Biagio per noi.

QUALI RITIENE SIANO I PUNTI DI FORZA DELLA VOSTRA BANCA? Sicuramente la conoscenza diretta

e la vicinanza al correntista, ancora più importante in un momento difficile come questo. Per noi è fonte di grande soddisfazione riscontare ad esempio che intere famiglie sono socie della nostra Banca – dal nonno, ai figli, ai nipoti – poiché diventa sinonimo di fiducia, affidamento, riconoscimento della nostra professionalità. Penso poi che un punto di forza del Credito Cooperativo sia quello di investire nel territorio, ad esempio con la beneficenza alle parrocchie, alle associazioni sportive, al volontariato, così come gratificare gli studenti Soci o figli di Soci con apposite borse di studio. La nostra in definitiva è una Banca moderna, attenta ad offrire prodotti e servizi all’avanguardia, ma al contempo attenta al tessuto sociale e all’investimento in formazione e cultura.

AUSPICI PER IL FUTURO... Come tutti, anch’io mi auguro che la crisi economica attuale, che ormai dura da alcuni anni, venga meno. NOI 23 VOI


BCCSANBIAGIONEWS

I collaboratoti

E’ vero che nei nostri territori è arrivata più tardi rispetto ad altre zone, però sta colpendo seriamente, sia i portafogli che gli stati d’animo. Solo per un aspetto credo che la crisi non sia del tutto negativa:

Zona industriale di Gruaro

NOI 24 VOI

ci sta riportando a valori basilari, come la fiducia, il rapporto umano, la valorizzazione delle piccole cose, compresa una maggiore attenzione all’uso del denaro. MARILISA CANAL


BCCPARLIAMODI...

Benvenuti in un mondo di gadget La società ISCO, il partner dei parchi divertimento UPAZZI, ZAINETTI, GONFIABILI, CAPPELLINI, MA ANCHE PORTACHIAVI, PENNE, OROLOGI, BIBERON, QUADERNI. IL MONDO DI ISCO, AZIENDA DI SAN DONÀ DI PIAVE DAL 1986 SPECIALIZZATA IN GADGET ED OGGETTISTICA PROMOZIONALE, NON HA CONFINI.

P

Francesco Isoni, fondatore e presidente della società, è imprenditore di lungo corso, con una visione molto chiara del mercato e dei suoi sviluppi. Avviata come azienda per la fornitura di gadget promozionali, nei primi anni di attività la Isco ha servito società e brand internaziona-

li del calibro di Barilla, alla quale sono state fornite le mitiche casette del mulino bianco nelle sue varie versioni, McDonald’s, Gillette, Nestlè, Yomo, Unilever, L’Oreal, che riforniva di oggettistica personalizzata. Poi negli anni Novanta l’incontro con il parco divertimenti Gardaland, che fece scoprire alla Isco una nuova ed interessante nicchia di mercato, rappresentata dai parchi divertimento e da tutta l’oggettistica ad essi collegata, che oggi sono il core business dell’azienda sandonatese.

AD UNA NOSTRA DOMANDA SE IL MERCATO IN QUESTI ULTIMI 20 ANNI È CAMBIATO, ISONI CI RISPONDE: Tantissimo, probabilmente perché

Francesco Isoni

NOI 25 VOI


BCCPARLIAMODI...

i gadget sempre testati e certificati: il consumatore finale è il bambino si è scoperto un nuovo modo di divertirsi e la gioia di farlo insieme a grandi e piccini. Oggi però, più di ieri, bisogna fare molta attenzione agli oggetti che si scelgono ed al loro costo, perché le famiglie non hanno più la disponibilità economica di un tempo. Cerchiamo allora prodotti che non devono costare più di € 10 e che siano non solo simpatici ma anche utili per la scuola, il lavoro e la vita di tutti i giorni. Bisogna poi tener presente che i gadget e le mascotte sono “gli ambasciatori del parco”. Attraverso di essi l’esperienza all’interno del parco non si esau-

NOI 26 VOI

risce con il ritorno a casa, ma continua nel tempo, ricordando i bei momenti trascorsi. Per questo devono essere di buona qualità, durare nel tempo, avere un buon rapporto qualità/prezzo (cosa oggi ancora più importante di un tempo) ed essere belli ed originali, poiché devono richiamare nella mente del visitatore le piacevoli emozioni sperimentate all’interno del parco. Naturalmente poi, prima di essere immessi nel mercato devono assolutamente essere testati e certificati da laboratori autorizzati quali l’Istituto di Sicurezza del Giocattolo di Como, che garantiscono l’assoluta sicurezza e non pericolosità


BCCPARLIAMODI...

2008: Gardaland ringrazia Francesco Isoni per la collaborazione per il consumatore finale che, non dimentichiamolo mai, è di solito un bambino. Se poi si approfondisce il concetto, vediamo che i gadget, nella loro totalità, hanno sì una valenza TATTICA, in quanto producono profitti immediati, (sviluppano e soddisfano il desiderio all’acquisto suscitato nel punto vendita), ma sono soprattutto STRATEGICI, in quanto mirano ad obiettivi più complessi e prolungati nel tempo, incidendo sul rapporto con la clientela e migliorando l’immagine del parco. E’ passato molto tempo dal 1986 e la Isco, oggi, lo diciamo con molta umiltà, ma anche con molto orgoglio, fornisce i più importanti parchi italiani ed europei ed è considerata da essi un partner sicuro ed affidabile. Molte sono le cose cambiate nel tempo e molte ancora dovranno cambiare. Continuare, significa infatti, cambiare continuamente, innovare, giorno dopo giorno, senza mai stancarsi, sperimentare nuovi

materiali e ricercare nuove proposte, e suggerire al nostro cliente soluzioni innovative, mai scontate. Cosa questa che la Isco è sempre riuscita a fare bene, probabilmente anche in funzione della sua organizzazione, snella e flessibile.

PER QUALE MOTIVO SCEGLIE OGNI GIORNO DI LAVORARE CON BANCA SAN BIAGIO? Operiamo con Banca San Biagio perchè stimiamo le persone che vi lavorano, si tratta di professionisti seri. Con alcuni di loro esiste un rapporto personale, di conoscenza, che dura da oltre trent’anni.

MARILISA CANAL

NOI 27 VOI


BCCMONDOBANCA

La Campagna di Prevenzione 2013

Importanti iniziative di «San Biagio per noi», associazione assistenziale che promuove servizi medico-sanitari, di assistenza sociale e di sostegno alla famiglia A PREVENZIONE DELLE MALATTIE È LA PRIMA CURA CHE OGNI PERSONA HA IL DOVERE DI RISERVARE A SE STESSA E ALLA PROPRIA SALUTE.

L

Nell’ambito della Campagna di Prevenzione 2013 San Biagio per noi offre a tutti i Soci – anche a quelli di più recente iscrizione – la possibilità di effettuare un’ampia serie di screening medici presso i centri convenzionati. Dal primo gennaio 2013, con un contributo di soli 40 euro, i Soci possono effettuare uno screening fra quelli proposti: melanoma, cardiologico, oculistico, ginecologico, prostata e otorinolaringoiatrico. Gli appuntamenti possono essere prenotati, con un tempo di attesa massimo di 20 giorni, presso il

Centro Medico San Biagio di Fossalta di Portogruaro, il Centro Medico By Salus di Latisana o il Poliambulatorio Caorlese Poli Med, nelle due sedi di Caorle e di San Stino di Livenza. I servizi di screening prevedono prestazioni complete e all’avanguardia: mappatura dei nevi cutanei su tutto il corpo con dermatoscopio per la ricerca del melanoma; ecocardiogramma e prova da sforzo al cicloergometro per la visita cardiologica; visita oculistica, tonometria, esame del segmento anteriore e fundus per lo screening oculistico; visita ed ecografia per l’esame ginecologico; esame prostatico trans-rettale per il controllo della prostata e visita Orl per quello otorinolaringoiatrico. È possibile accedere a visite convenzionate nei centri sotto riportati.

PRENOTA IL TUO SCREENING Centro Medico By Salus via Marconi, 133 Latisana tel. 0431.513086 Centro Medico San Biagio via del Commercio, 69 int. 4, Fossalta di Portogruaro tel. 0421.244016 Poliambulatorio Caorlese Strada Nuova, 24 Caorle (Venezia) tel. 0421.210091-212260 Via Papa Giovanni XIII, 14 Santo Stino di Livenza (Venezia) tel. 0421 312532

SI RICORDA CHE POSSONO DIVENTARE SOCI DI SAN BIAGIO PER NOI, TUTTI I CLIENTI, I SOCI E I DIPENDENTI DELLA BANCA. MARILISA CANAL

La compagine sociale 1969

2000

1700 1422

1500

1000

879

500

327 21

0 31.12.2007

31.12.2008

31.12.2009

31.12.2010

31.12.2011

NOI 28 VOI

31.12.2012

viale Venezia, 1 30025 Fossalta di Portogruaro (Ve) telefono 0421 249871 info@sanbiagiopernoi.it www.sanbiagiopernoi.it


BCC@INFORMATICA

Glossario OMINCIAMO DA QUESTO NUMERO DEL GIORNALE A PUBBLICARE UN GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI DEL MONDO INFORMATICO, SOVENTE IN LINGUA INGLESE, CHE STANNO ENTRANDO PREPOTENTEMENTE ANCHE NEL NOSTRO LINGUAGGIO COMUNE.

Come sapete, noi di Banca San Biagio stiamo operando nel rafforzamento dei canali diretti, quali internet, self banking e mobile banking: riteniamo che un glossario di questo genere possa essere utile a tutti coloro che quotidianamente utilizzano i nuovi strumenti informatici. In questo numero parliamo dai termini tecnici di base.

ACCOUNT (letteralmente: conto, abbonamento) Creare o acquistare un account corrisponde a fornire i propri dati utente con i quali essere riconosciuti quando si accede ad un servizio in rete. Nella maggior parte dei casi il riconoscimento avviene tramite uno User-ID (identificativo di utenza) ed una password, con i quali l’utente può accedere ad un servizio.

tifica univocamente (di solito in associazione con una password) l’utente di un computer, di una rete, di un sito.

C

USER-ID (user-identifier) Un numero, un nome o una sequenza alfanumerica che iden-

ORGANIZZAZIONE

USERNAME Nome dell’utente, viene richiesto quando ci si collega ad una BBS (banca dati elettronica). PASSWORD (parola d’ordine) Sequenza alfanumerica, priva di spazi, che un utente deve inserire, in combinazione con uno User-ID, per accedere ad un’area protetta di un computer, un sito o una rete.

NOI 29 VOI


BCC@INFORMATICA

LOGIN/LOGON Procedura di connessione e presentazione dell’utente ad un sistema informatico. Consiste nell’inserimento del nome utente e della password. È il mezzo per accedere ad un sistema protetto. LOGOUT/LOGOFF Procedura di conclusione di una sessione di collegamento ad un sistema informatico (rete, posta elettronica, forum, ecc.) al quale si ha accesso attraverso un nome utente ed una password (vedi login). ADSL (asymmetric digital subscriber line) Tecnologia con cui si realizza la connettività alla rete internet, utilizzando una linea di comunicazione che garantisce una banda trasmissiva maggiore in richiesta dati (download) rispetto a quella di caricamento dati (upload) da parte dell’utilizzatore. E-COMMERCE Il termine utilizzato sia per indicare il settore del cosiddetto “commercio elettronico”, sia per designare le applicazioni che consentono di

NOI 30 VOI

implementare tali attività all’interno dei siti web. HOME BANKING Sistema che permette di svolgere le operazioni bancarie da casa (o dall’ufficio) utilizzando il computer e internet per collegarsi al server della banca. PDF (portable document format) / ADOBE ACROBAT READER Formato per file grafici elaborato dalla Adobe Systems. Viene utilizzato per rendere disponibili, attraverso CD-ROM o internet, documenti contenenti pagine stampate (libri, riviste, depliant, cataloghi, listini,...) e per tutti quei documenti per cui è importante che venga preservato l’aspetto grafico. Adobe Acrobat Reader è un software gratuito che permette di leggere e stampare i file in formato PDF. PIN (personal identification number) Il codice segreto per accedere ad alcuni sistemi informatici. Ad esempio, il PIN è quel numero che ci permette di ritirare contanti allo sportello bancomat.


BCCALLA SCOPERTA DEL NOSTRO TERRITORIO

Buona tavola: la guida del mangiachilometri Grazie a Confcommercio - Unione Venezia: gli agenti di commercio testimonial del territorio

ONFCOMMERCIO UNIONE VENEZIA – ASSOCIAZIONE DI RAPPRESENTANZA DEL COMMERCIO, SERVIZI, TURISMO E PICCOLE MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI VENEZIA – LO SCORSO ANNO HA PUBBLICATO “BUONA TAVOLA: LA GUIDA DEL MANGIACHILOMETRI”.

C

Ossia una guida ai migliori ristoranti della provincia di Venezia, segnalati da agenti e rappresentanti di commercio, che ogni giorno – per lavoro – macinano decine di chilometri, cercando non solo affari, ma anche buona tavola, possibilmente a prezzi contenuti, con un’attenzione speciale per la corretta alimentazione e la sicurezza stradale. Ne è uscita una pubblicazione davvero originale e utile, molto apprez-

zata dai lettori. «L’idea di utilizzare l’agente di commercio come testimonial della ristorazione del territorio – ha commentato Massimo Zanon, presidente di Confcommercio Unione Venezia – a nostro avviso risponde all’esigenza del cittadino normale, il quale cerca un consiglio autentico, non pretenzioso, per tutti i giorni, maturato direttamente sul “campo”». Stefano Montesco, presidente provinciale FNAARC Venezia, aggiunge: «L’agente di commercio ritorna più volentieri nei ristoranti preferiti, arrivando a conoscerne bene non solo i piatti, ma anche le persone. Infine, ma non ultimo, ricerca sempre un pasto il più possibile equilibrato, senza eccedere in numero di portate o alcolici, per evidenti motivi legati alla guida». Complessivamente, i ristoranti se-

NOI 31 VOI


BCCALLA SCOPERTA DEL NOSTRO TERRITORIO

gnalati dalla guida sono 49. Per ciascuno di loro vengono indicati denominazione ed indirizzo, giorno di chiusura, stile del locale, tipologia di cucina, piatto forte, fascia di prezzo, descrizione generale dell’ambiente. La guida, gratuita, può essere richiesta fino ad esaurimento scorte presso le sedi Confcommercio sparse nel territorio della provincia di Venezia. MARILISA CANAL

I LOCALI SEGNALATI DALLA GUIDA DEL MANGIACHILOMETRI Antica trattoria Alla Fossetta, Musile di Piave; Hotel ristorante Locanda Al Piave, San Donà di Piave; Pizzeria Ae Oche, San Donà di Piave; Ristorante pizzeria La Vite, San Donà di Piave; Trattoria Al Cral, Musile di Piave; Ristorante pizzeria Luna Nuova, San Donà di Piave; Trattoria Tonetto, San Donà di Piave; Hotel ristorante Da Gigi, San Stino di Livenza; Hotel ristorante Al Barco, San Stino di Livenza; Pizzeria Antico Pozzo, Portogruaro; Ristorante Ai Tre Scalini, Portogruaro; Ristorante Bucintoro, Caorle; Ristorante Al Confin, Concordia Sagittaria; Ristorante Gallo Nero, Concordia Sagittaria; Ristorante pizzeria La Perla, Cinto Caomaggiore; Trattoria La Gassa, San Stino di Livenza; Ristorante pizzeria Al Ponte, Portogruaro; Trattoria Venezia, Portogruaro; Antica osteria prosciutteria Manin, Portogruaro.

NOI 32 VOI


BCCPAGINAINTERATTIVA

Cara Socia, caro Socio, FAI CONOSCERE - LA TUA ATTIVITÀ O CAPACITÀ IMPRENDITORIALE - I LUOGHI DEL TERRITORIO PARTICOLARMENTE INTERESSANTI - GLI EVENTI E LE INIZIATIVE SOCIALI - LE PERSONE ECCELLENTI PER CREATIVITÀ E INNOVAZIONE Potremmo pubblicarli nel prossimo numero di “NOI e VOI” Scrivi a info@bancasanbiagio.it

STIAMO RIVEDENDO ED AGGIORNANDO L’INDIRIZZARIO PER L’INVIO DELLA NOSTRA RIVISTA “NOI e VOI”. A tal proposito, in ottica di risparmio della carta e del rispetto ambientale, vorremmo introdurre anche la modalità di invio telematico della rivista, che sarà spedita in comodo formato pdf alla casella di posta elettronica di quanti sceglieranno questo sistema di invio, più veloce e tempestivo. Per questo ti chiediamo la cortesia di consegnare il presente coupon debitamente compilato, presso la tua filiale di riferimento indicando la modalità con cui desideri ricevere “NOI e VOI” fin dal prossimo numero della rivista. La tua scelta può anche essere effettuata scrivendo una mail a info@bancasanbiagio.it indicando nome, cognome e indirizzo.


Noi &Voi nr. 57 luglio 2013  

Quadrimestrale di Informazione Bancaria e Culturale Locale della Banca Di San Biagio - Anno 19 - nr. 57 - Luglio 2013

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you