Page 1

L J11nof11 i11/ilolnto dalrautore dei cersi. Goffi·edo .1/ameli. ·li ca1110 degli itafia11i •. Goffi·edo ,\fame/i, jìp,lio dell'Ammiraglio marcbe.se Giorgio. cagliari1a110. fu ardente mc1zzi11it1110. Egli 11actJ11e in Genoca il 5sellemhre 1827 li !Osellembre 1847 scril'<!t'a i L'ersi. che furono 1111,sicati i11 Tori110 il 24 110/'eml:,re dello stesso anno dal mcwstro ,1/icbele Nm·aro. genocese r 1822-1885), in casa di Lorenzo I 'àlerio. l "hmo .fu ca11tato per ICI prima L'Olla e, Ce1101 1c1 c/11ra11te 1mafesta popolare. Lo cm1/c11 1a e loJìschiettcn·r, Giuseppe Carihc1/di, insieme cii suoi legio11ari, d11ru11te la d(fesu di Roma e le, successil'a rilimta del 1849. G'q/fredo tllameli, 11el marzo 1848, cn·et·r1 costituito uua squadra di 11olo11tr1ri ge1101•esi. c.:be accorse i11 ai/110 dell'i11s11rreziune lombarda e. dopo /'armistizio di alt1sco del 7848. rt1J,W.i1111se la Città Etema per com ba fiere co111 ro iJiw,cesi i11 difesa della Repuhhlfcr1 Nommra. 1. 'eroe ge1w1·ese morì il 6 lup.liu UJ,q9 Cl Roma. sul Colle del Cit111icolo. /11 seP,uito ti 111w /.!,l'tlt 'eferilr1 subila 11el corso del comhallfmelllo presso 171/a C<,rsi11i:


INNO NAZIONALE Fr:11dli d'lialia, L'lralia s'è desta: Dell'elmo di Scipio S'è cinta la Lesta. Dov'è lét vinaria? Le porga b chioma, Ché schiava di Roma ldclio la crt:ò. !?ilo me/Io Fratelli d'lralia, Utalia s'è desta; Dell'c:lmo di Scipio S'è cinra la Lesra. Dov'è la viuoria? Le porga l;1 chioma, Ché schiava di Roma lddio la creò. Stringiamoci a coone. Siam pronti alla morte: Siam promi alla morte L'Italia chiamò. Noi fummo da secoli Calpesti. c.k:risi. Perché non si:im popolo. Perché siam divisi. Raccolgaci un'unica Bandiera. un:1 sp1.:rne: Di fonderci insieme Già l'ora suonò. Ritornello


Uniamoci, uniamoci, L'unione e l':m1ore Hi,·elano ai popoli Le vie del�ignore. Giuriam di far liht:ro Il suolo natìo. Unili per Dio Chi vincer ci può?. Ritornello

Son giunchi che piegano I.e spade vendute: Già l'aquila d'Austria Le penne ha perdute... Il sangue d'Italia E il sangue pol::tcco Bevé col cosacco, Ma il cor le bruciò! /<ilomei/o

DalfAlpi a 'ic.:ilia Dovunque è Legnano: Ogni uom di Ferruccio Ha il core e la mano. T bimbi d'Italia Si chiaman 13:.dilla Il suon d'ogni squilla I \'e!->pri MIUnò! Ritumello

INNO NAZIONALE  

Autori: fratelli MAMELI -pieghevole. Edizioni speciali edite da Rivista Militare 2007

INNO NAZIONALE  

Autori: fratelli MAMELI -pieghevole. Edizioni speciali edite da Rivista Militare 2007

Advertisement