Giorgio Perlasca

Page 1

I tentativi costellano la vita degli uomini. Sono impronte che si formano nel silenzio della nostra coscienza.

Giorgio Perlasca Un uomo comune

Giorgio Perlasca - Un uomo comune

Ennio Bufi (1976) Illustratore pugliese trapiantato a Torino, inizia la propria carriera come scultore. Passato al fumetto, vince il Premio Pietro Miccia (2006), riceve diverse menzioni e arriva tra i primi 5 a Lanciano nel Fumetto (tra il 2006 e il 2009). Dal 2007 al 2010 lavora nel cinema d’animazione come animatore, ed è character designer della prima serie di Geronimo Stilton. Nel 2010 illustra per le Edizioni Piemme un albo di Geronimo Stilton; per ReNoir Comics sta disegnando alcuni racconti della serie Don Camillo.

MARCO SONSERI - ENNIO BUFI

Marco Sonseri (1975) Palermitano, opera da diversi anni nel settore dell’editoria in qualità di sceneggiatore. Ha collaborato con Panini, San Paolo Edizioni, Heavy Metal, Eura Editoriale, Dream Colours, EsseEffe Edizioni, Edizioni Art (alcuni suoi lavori sono stati tradotti in Polonia, Spagna, Stati Uniti, Germania). Ha insegnato sceneggiatura alla Scuola del Fumetto di Palermo. Vive e lavora in Lombardia.

MARCO SONSERI - ENNIO BUFI

Mirka Andolfo (1989) Colorista e illustratrice. Per le Edizioni Piemme, ha colorato il graphic novel de Il cacciatore di aquiloni (disegni di F. Celoni) e un albo di Geronimo Stilton (disegni di E. Bufi). Per ReNoir Comics ha colorato copertine (Le Tragifavole, Don Camillo) e volumi (Texas Hunt), e sta illustrando una serie di libri per l’infanzia, Le Miciofiabe (testi di P. Moisello). Attualmente sta colorando un volume per la francese Glénat.

www.renoircomics.it ISBN 978-88-6567-022-4

€ 12,50

9

788865 670224

prefazione di Franco Perlasca

Nella Budapest della seconda guerra mondiale, mentre i morti e le deportazioni continuano senza sosta, un uomo italiano braccato dal regime nazista decide di dedicare le sue energie alla salvezza degli ebrei, fingendosi ciò che non è: un diplomatico del governo di Spagna. La faccia tosta, la grinta e il coraggio non gli mancano di certo, e così, tra gerarchi nazisti invasati, alti rappresentanti politici, spargimenti di sangue e bugie ben architettate, riesce a intrecciare il suo destino con quello di tantissimi condannati. L’Ungheria e la Spagna lo ricordano con il nome di Jorge Perlasca mentre per Israele è un Giusto delle Nazioni. Ma per la Storia è Giorgio Perlasca, un uomo comune.


Testi: Marco Sonseri Disegni: Ennio Bufi Colori: Mirka Andolfo Lettering e grafica: Gioele Chiumento + GiEFFE Editing: Grazia Malone - Chiara Ferla Lodigiani Direzione Editoriale: Giovanni Ferrario Consulenza: Fondazione Perlasca

Renoir Sas Corso Monforte 45 20122 Milano Tel 02 76011641 Fax 02 76009718 info@renoircomics.it www. renoircomics.it ISBN 978-88-6567-022-4 Prima ristampa 2011 © 2011 - Marco Sonseri e Ennio Bufi © 2011 - RENOIR sas per questa edizione è assolutamente vietata la riproduzione totale o parziale di questo libro, così come l’inserimento in circuiti informatici, la trasmissione sotto qualsiasi forma e con qualunque mezzo elettronico, meccanico, attraverso fotocopie, registrazione o altri metodi, senza il permesso scritto dei titolari del copyright.


Padova, 1988.

“Sì?”

Ehm… buongiorno…

Ecco… siamo qui sotto…

Certo, certo. Salite.Vi apro subito. il piano ve lo ricordate?

“Stanno salendo, Giorgio.”

9

igen!… Sì…


“Sai Nerina, improvvisamente ho come una sensazione.”

“L’orologio…”

“...Potrebbero anche fermarsi da un momento all’altro.”

“…il tempo...”

Oh!

Benvenuti, signori Lang!

10


“Sono certo che potrei anche non accorgermene.�

Che notizie mi portate da Budapest?

Le migliori che possa immaginare, signore.

Signor Giorgio Jorge Perlasca!

11


12


ReNoir Comics presenta

Giorgio Perlasca Un uomo comune

Testi Marco Sonseri Disegni Ennio Bufi Colore Mirka Andolfo <Per di qua!*>

Lettering Gioele Chiumento

*Tradotto dal russo.

13

<Ci siamo.*>


Ma cosa…?

Budapest, palazzo della legazione spagnola. 16 gennaio 1945. Ore 23:30.

Uff!

<Ha bruciato qualcosa.>

14

coff… che…


<Pensi che finirĂ presto?>

<Allora? Porco filonazista! Mi fai vomitare!>

<in>

<Ginocchio.>

<in ginocchio!>

<Facciamo come abbiamo detto...>

<SĂŹ!>

<Adesso!>

15


<Franco tiratore, feccia di fogna.>

16


17


I tentativi costellano la vita degli uomini. Sono impronte che si formano nel silenzio della nostra coscienza.

Giorgio Perlasca Un uomo comune

Giorgio Perlasca - Un uomo comune

Ennio Bufi (1976) Illustratore pugliese trapiantato a Torino, inizia la propria carriera come scultore. Passato al fumetto, vince il Premio Pietro Miccia (2006), riceve diverse menzioni e arriva tra i primi 5 a Lanciano nel Fumetto (tra il 2006 e il 2009). Dal 2007 al 2010 lavora nel cinema d’animazione come animatore, ed è character designer della prima serie di Geronimo Stilton. Nel 2010 illustra per le Edizioni Piemme un albo di Geronimo Stilton; per ReNoir Comics sta disegnando alcuni racconti della serie Don Camillo.

MARCO SONSERI - ENNIO BUFI

Marco Sonseri (1975) Palermitano, opera da diversi anni nel settore dell’editoria in qualità di sceneggiatore. Ha collaborato con Panini, San Paolo Edizioni, Heavy Metal, Eura Editoriale, Dream Colours, EsseEffe Edizioni, Edizioni Art (alcuni suoi lavori sono stati tradotti in Polonia, Spagna, Stati Uniti, Germania). Ha insegnato sceneggiatura alla Scuola del Fumetto di Palermo. Vive e lavora in Lombardia.

MARCO SONSERI - ENNIO BUFI

Mirka Andolfo (1989) Colorista e illustratrice. Per le Edizioni Piemme, ha colorato il graphic novel de Il cacciatore di aquiloni (disegni di F. Celoni) e un albo di Geronimo Stilton (disegni di E. Bufi). Per ReNoir Comics ha colorato copertine (Le Tragifavole, Don Camillo) e volumi (Texas Hunt), e sta illustrando una serie di libri per l’infanzia, Le Miciofiabe (testi di P. Moisello). Attualmente sta colorando un volume per la francese Glénat.

www.renoircomics.it ISBN 978-88-6567-022-4

€ 12,50

9

788865 670224

prefazione di Franco Perlasca

Nella Budapest della seconda guerra mondiale, mentre i morti e le deportazioni continuano senza sosta, un uomo italiano braccato dal regime nazista decide di dedicare le sue energie alla salvezza degli ebrei, fingendosi ciò che non è: un diplomatico del governo di Spagna. La faccia tosta, la grinta e il coraggio non gli mancano di certo, e così, tra gerarchi nazisti invasati, alti rappresentanti politici, spargimenti di sangue e bugie ben architettate, riesce a intrecciare il suo destino con quello di tantissimi condannati. L’Ungheria e la Spagna lo ricordano con il nome di Jorge Perlasca mentre per Israele è un Giusto delle Nazioni. Ma per la Storia è Giorgio Perlasca, un uomo comune.