a product message image
{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade

Page 1

ivere V

maggio/giugno 2016 n. 177

gratis

a tempo pieno Bellezza Pedicure sana e glamour!

Alimentazione Trends: mode, diete e salute

Varie Cane vs salute?

MEDICINA

Abbronzatura: sole e fashion


2

EDITORIALE — Pressione alta? Subito dal medico!

n. 177 maggio/giugno 2016

Care lettrici, cari lettori,

SOMMARIO MEDICINA

4

Una pressione arteriosa troppo alta sovraccarica il cuore e i vasi sanguigni. In caso di ipertensione il cuore deve pompare più forte per apportare il sangue a tutto l’organismo. L’elevata pressione danneggia i vasi sanguigni: a lungo andare vi si formano dei restringimenti (“stenosi”) o persino delle occlusioni. Le conseguenze di questo sovraccarico possono essere fatali: ictus cerebrale, infarto miocardico, angina pectoris, insufficienza cardiaca (debolezza del cuore), disturbi dell’irrorazione sanguigna nelle gambe o disfunzioni renali. Queste sono solo alcune delle malattie che l’ipertensione arteriosa può provocare. Se però la pressione alta si scopre e si cura precocemente, il rischio diminuisce nettamente. A partire dai diciott’anni, è dunque importante far controllare la pressione arteriosa almeno una volta all’anno. Per questi motivi, nel novembre 2015 le farmacie ticinesi hanno proposto una campagna di sensibilizzazione e di misurazione gratuita della pressione. I risultati di questa campagna sono stati raccolti in un formulario online e analizzati da un gruppo scientifico di farmacisti. I questionari ritornati sono stati 3'175, di cui 1’130 (36%) uomini e 2'045 donne. L’età media dei partecipanti è stata di 60 anni. Il 40% delle persone a cui è stata misurata la pressione era già in cura per ipertensione. Sono state inviate dal medico - per ulteriori accertamenti - 321 persone (152 uomini e 169 donne), di cui 56 (18%) con formula d’urgenza poiché la pressione superava di gran lunga i valori limite. Il fatto che ad una persona su dieci sia stata constatata un’ipertensione dimostra l’importanza di questo semplice esame, che si può eseguire in qualsiasi momento nella propria farmacia di fiducia. Il farmacista, con la sua porta sempre aperta alla popolazione, offre il suo ruolo di “sentinella sanitaria” senza velleità di cura ma con l’intento di indirizzare le persone ipertese al proprio medico di fiducia.

4

SALUTE 6

Zanzare

Quando una puntura è una cosa seria

BELLEZZA 8

12

Pedicure

I trucchi per piedi sani e glamour!

ALIMENTAZIONE 12

Trends naturali

Tra mode, diete e salute

ODONTOIATRIA 14

Endodonzia

Che cos'è?

VARIE

20

16

Ennio Balmelli

Cane

I benefici salutari di possederne uno

PASSATEMPO

Portavoce dell'Ordine dei Farmacisti del Cantone Ticino

18

© Evgeniya Porechenskaya / Shutterstock.com (Copertina) NinaMalyna / Shutterstock.com — 5 second Studio / Shutterstock.com Beauty photographer / Shutterstock.com

NUOVO NUOVO NUOVO APPARECCHIO APPARECCHIO APPARECCHIOACUSTICO ACUSTICO ACUSTICO BINAX BINAX BINAXDI DI DI ... funziona funziona funzionasenza senza senzabatterie batterie batterie ... massimo massimo massimocomfort comfort comforteeediscrezione discrezione discrezione ... prova prova provagratuita gratuita gratuitaper per per30 30 30giorni giorni giorni CENTRO CENTRO CENTROACUSTICO ACUSTICO ACUSTICOTICINESE TICINESE TICINESE

Vivere

a tempo pieno

apparecchi apparecchi apparecchiacustici acustici acustici

Cruciverbone

Gioca e vinci un pesos d’oro!

HIGHLIGHTS 19

In farmacia

La vetrina: maggio-giugno Find us on

Facebook u N www.rivista-vivere.ch ovo!

SIGLA EDITORIALE

COMITATO DI REDAZIONE

REDAZIONE

SOCIETÀ VIVA SA INDIRIZZO Casella postale 5539, CH — 6901 Lugano TELEFONO +41 (0)91 922 68 66 FAX +41 (0)91 923 39 09 E-MAIL vivere@bluewin.ch

MARIO TANZI Presidente OFCT DOTT. GIORGIO ANTOGNINI già Presidente PharmaSuisse ENNIO BALMELLI Portavoce OFCT

M. SC. COM. VALENTINA TANZI Responsabile CRISTINA GEROSA Segretaria

Gli articoli impegnano soltanto la responsabilità degli autori.

www.centroacusticoticinese.ch www.centroacusticoticinese.ch www.centroacusticoticinese.ch

Sole

Quando prevenire diventa fashion

TIPOGRAFIA NEWPRINT SA


4

5

MEDICINA — Sole

SOLE: QUANDO PREVENIRE DIVENTA FASHION

Gli abiti anti-UV sono indumenti realizzati con fibre tessili in grado di proteggere la pelle dall'irraggiamento solare. La prevenzione diventa stile da indossare per la salute della nostra pelle. La redazione

FATTORI DI RISCHIO PER I TUMORI CUTANEI

In generale, i principali fattori di rischio per l’insorgenza del melanoma e degli altri tumori cutanei non melanocitari sono:

Tessuti tecnologicamente avanzati, alla moda, ma soprattutto funzionalmente attivi nel proteggere la pelle dalle insidie dei raggi solari, grazie all'intrinseca presenza tra le fibre di ogni capo di abbigliamento di un fattore di protezione. Si tratta di indumenti sintetici le cui fibre e microfi-

Proteggere. Nutrire. Abbronzarsi.

Preparati al meglio alle carezze del sole.

UPF: il livello di protezione

Almeno 4 categorie di persone dovrebbero usare questi indumenti: • le persone che per lavoro trascorrono gran parte della giornata all’aria aperta, come marinai, contadini, muratori; • chi ha avuto un tumore epiteliale nei 5 anni precedenti l’esposizione; • chi soffre di patologie che rendono la pelle fotosensibile (lupus e porfiria);

Il livello di protezione nelle creme solari viene indicato con la sigla SPF (sun protection factor), mentre per i tessuti è prevista la dicitura UPF (ultraviolet protection factor). Possono avere diversi gradi di protezione: la massima è garantita dagli indumenti con UPF 50+, mentre quelli con fattore di protezione inferiore a 15 non possono essere considerati protettivi.

Un documento pubblicato dalla Federal Trade Commission statunitense richiama l’attenzione dei consumatori su alcuni aspetti da considerare per valutare questa tipologia di abiti: in primo luogo, le etichette apposte sugli indumenti confezionati con tessuti anti-UV devono essere chiare, comprensibili, indicando il Fattore di Protezione Solare, che informa sulla quantità di radiazioni assorbita dall’indumento; ad esempio, un fattore 20 indica che dal tessuto filtrerà solo un ventesimo dei raggi ultravioletti a cui si è esposti. Questi abiti non possono essere indicati come "protettivi" se il fattore è inferiore a 15. Negli Stati Uniti e in Australia i vestiti anti-UV sono diffusissimi e si trovano in taglie per bambini e adulti in qualsiasi negozio di abbigliamento sportivo. In Svizzera invece questo tipo d’indumenti è ancora poco conosciuto e diffuso, anche perché manca la sensibilità sui temi dell’esposizione solare corretta e sui tumori cutanei.

CHI DOVREBBE INDOSSARLI?

• i bambini, che hanno la pelle più delicata rispetto a quella degli adulti. In tutti questi casi la protezione del filtro solare da sola può non bastare e gli abiti protettivi sono un’ottima soluzione.

ABITI E CREME SOLARI: LA COMBINAZIONE VINCENTE

Pur restando valido l'uso della crema solare per proteggere la propria pelle, la maggior parte dei soggetti a rischio di melanoma e/o di tumori cutanei quali il basalioma e il carcinoma squamocellulare si limita ad usare tale prodotto solo d'estate, magari durante le vacanze, trascurando l'importanza della fotoprotezione durante tutto l'anno. I tessuti, invece, facendo parte della nostra vita quotidiana possono diventare veramente fondamentali per una prevenzione completa, riducendo drasticamente il rischio di scottature e ustioni. Vi ricordiamo che ci sono un paio di regole da rispettare utilizzando la crema solare, affinché ci protegga effettivamente: • applicare 30 minuti prima di esporsi al sole e rinnovare ogni 2 ore; • stendere la giusta quantità di crema solare sulla cute, pari a circa 2 grammi per cm2. Il presente e il futuro prossimo della professione medica deve essere sempre più orientato ad investire sulla salute con lo sguardo ben oltre il confine dei farmaci e delle vitamine, sottolineando l'importanza di un adeguato regime alimentare e di un corretto stile di vita.

Addio cistite! © HTeam / Shutterstock.com

GLI ABITI ANTI-UV

poi diffusa in America e in Europa.

Attenzione all'etichetta

FEMANNOSE® – per il trattamento acuto e la prevenzione

Senza indurre resistenza ottima tollerabilità Sapore fruttato senza zuccheri aggiunti

I MHOL ZDE SIG N

S

appiamo benissimo che la prevenzione è uno stile di vita ma che da oggi fosse anche uno stile di abbigliamento è una novità alle nostre latitudini: una realtà nata in Australia, dove l'incidenza del melanoma è la più alta al mondo e dove i tumori della pelle sono la prima causa di morte nei soggetti trapiantati, e

• fenotipo I e II - Presentano un colore della pelle, degli occhi e dei capelli chiaro o molto chiaro. • Ustioni solari - Soprattutto quelle verificatesi durante l’infanzia. • Acuta e incongrua esposizione al sole. • Cronica esposizione al sole - Ad esempio per motivi professionali (contadini, marinai, …) • Pregressa asportazione di un tumore cutaneo. • Familiarità per tumori della pelle. Inoltre, la fototerapia, un trattamento dermatologico indicato soprattutto per la vitiligine e alcune forme di psoriasi, eseguito secondo protocolli codificati, potrebbe rappresentare un ulteriore fattore di rischio specie se il paziente dopo il trattamento si espone alla luce naturale senza un’adeguata protezione. In questi casi, infatti, si verificherebbe un effetto cumulativo dei raggi UV sulla pelle dovuto, in parte, all’emissione controllata e dosata dei raggi durante il ciclo, mentre la restante, quella naturale, non è assolutamente valutabile oggettivamente. Da qui nasce l’indicazione di proteggere adeguatamente la pelle dopo ogni seduta di trattamento.

bre tessili sono intrinsecamente "combinate" con specifici principi attivi, quali il biossido di titanio o l'ossido di zinco, in grado di proteggere la pelle dall'irraggiamento. Questi vestiti sono riconoscibili dalla trama del tessuto, generalmente più fitta rispetto a quella di un tessuto normale, e dai colori, normalmente scuri o molto accesi perché assorbono meglio le radiazioni rispetto al bianco. Terzo fatto da non sottovalutare, i tessuti anti-UV sono sintetici, in quanto le fibre naturali offrono minore protezione, e vengono trattati con speciali sostanze che li rendono del tutto simili a una crema solare protettiva. Attenzione, però: dopo ripetuti lavaggi i tessuti anti-UV possono perdere le loro caratteristiche. La stessa cosa può avvenire se sono troppo stretti e quindi si “stirano” sul corpo. Per chi vuole proteggere la pelle senza rinunciare alla tintarella esistono anche tessuti anti-UV che filtrano i raggi ultravioletti B e lasciano passare i raggi ultravioletti A.

Naturale, vegan senza glutine, lattosio e conservanti

Grazie a una pregiata combinazione di antiossidanti e carotinoidi naturali unica nel suo genere, Burgerstein sun protegge la pelle dagli influssi nocivi, regalando un’abbronzatura bella e uniforme.

Rende belli. Burgerstein Vitamine

In farmacia e in drogheria – Perché la salute richiede consulenza.

www.burgerstein.ch

Antistress SA, Società per la protezione della salute, CH-8640 Rapperswil-Jona

NUOVO

Disponibile in farmacia e drogheria Dispositivo medico CE 0426 | Leggere il foglio illustrativo. Melisana AG, 8004 Zürich, www.melisana.ch Sponsor membro della società per le persone con incontinenza


6

7

SALUTE — Insetti

ZANZARE: QUANDO UNA PUNTURA È UNA COSA SERIA

LA SINDROME DI SKEETER

È una reazione allergica locale alle punture di zanzara. Consiste in un evidente fenomeno infiammatorio e febbre. L'infiammazione provoca gonfiori ed ecchimosi molto evidenti, può estendersi ad un intero arto ed essere persistente per alcuni giorni. L'esame clinico difficilmente riesce a distinguere i sintomi di una infezione dalla sindrome di Skeeter. Il modo per identificare la patologia è la misurazione delle immuniglobuline IgE e IgG 4 presenti nel sangue. La zanzara tigre può provocare questa malattia.

Nessuno accoglie con piacere le punture di questi insetti che rendono, molto spesso, le serate estive una sorta di gioco al massacro tra pomfi e prurito. Alcune persone reagiscono decisamente peggio, complice la loro sensibilità alle punture. La redazione

QUADRO CLINICO DELLE REAZIONI ALLERGICHE

G

li insetti ematofagi di maggior interesse medico sono le zanzare e tra queste i generi Anopheles, Culex e Aedes. Fino a pochi anni fa la zanzara più comune era la Culex pipiens; da poche decine di anni anche Aedes albopictus (zanzara tigre), proveniente dall’Asia, è stata introdotta in occidente: questa zanzara è presente fin dal mese di aprile e, attraverso varie generazioni, permane fino al mese di ottobre. Contrariamente alle altre specie, le femmine della zanzara tigre possono pungere l’uomo e gli animali

Le zanzare possono produrre reazioni locali immediate rappresentate da eritema con edema (5-10 mm) che raggiungono il massimo dell’intensità dopo circa 20 minuti, per poi gradualmente regredire; nella loro saliva sono presenti sostanze istaminosimili, che spiegano la reazione eritemato-edematosa, ma anche sostanze ad azione anestetizzante e anticoagulante. In alcuni casi estremamente rari, le reazioni possono avere un carattere sistemico con coinvolgimento della cute (orticaria angioedema), dell’apparato respiratorio (asma) ed anche del sistema cardiocircolatorio con abbassamento della pressione arteriosa. Tra le reazioni ritardate locali, sono descritte papule pruriginose che raggiungono la massima intensità dopo circa 24-36 ore e possono perdurare per alcuni giorni; altre volte le reazioni includono vescicole, bolle, a volte anche la presenza di febbre. Infine sono descritti sintomi respiratori dovuti all'i-

nalazione di particelle derivate dalle zanzare e presenti nell’aria.

DIAGNOSI

Dal momento che vi sono delle difficoltà pratiche nell’estrarre gli allergeni dalla saliva delle zanzare, spesso sono utilizzati gli estratti di corpo intero; questo comporta innanzitutto una sottodiagnosi, e di conseguenza un minore utilizzo dell’immunoterapia. L’utilizzo di estratti di corpo intero comporta anche la presenza di molte proteine estranee alla saliva della zanzara, che sono inefficaci sulla risposta immune oppure possono provocare eventuali altre neosensibilizzazioni. La prima fase della diagnostica allergologica, finalizzata poi al corretto approccio terapeutico, è la raccolta dei dati anamnestici attraverso domande che facciano riferimento alle abitudini di vita delle zanzare ed alle loro modalità di puntura: poi seguiranno i test diagnostici allergologici per la ricerca delle IgE specifiche (prick test e CAP/RAST). Inoltre ai fini diagnostici è importante discriminare queste reazioni dalle reazioni da punture di altri insetti, quali quelle di imenotteri (api, vespe, …).

TERAPIA

Riguardo all’approccio farmacologico, la terapia per via sistemica è senz’altro da preferire nell’ambito di una reazione infiammatoria quale quella allergica: il farmaco d’elezione è l’antistaminico, che svolge

DOLOPIC

con olio dell‘albero del tè

Per la cura della pelle in caso di punture d‘insetti o irritazioni dovute a piante urticanti

varie azioni, in particolare anche antiinfiammatorie. Karppinen ha effettuato numerosi studi in cui la terapia antistaminica diminuiva significativamente, rispetto al placebo, la grandezza dell’edema ed il prurito a 15 minuti dal morso della zanzara. Naturalmente , se il processo infiammatorio non regredisce in tempi brevi, è consigliabile successivamente l’utilizzo di farmaci steroidei per via sistemica. Infatti, il persistere della reazione in atto può favorire, anche attraverso il meccanismo del prurito e quindi del grattamento, la sovrapposizione infettiva,

© mycteria / Shutterstock.com

anche di giorno, sono molto aggressive e prediligono le ore più fresche della giornata. Spesso sono più colpite le donne: le zanzare possono essere attratte dalla CO2, dagli estrogeni, profumi o altre fragranze; altri autori affermano che sono più colpiti gli uomini in quanto questi ultimi hanno una corporatura maggiore e di conseguenza emettono più calore e CO2.

la quale ovviamente andrà trattata con farmaci antibiotici topici o addirittura per os: intervenire quindi prima possibile sulla manifestazione cutanea della puntura può evitare la necessità di utilizzare ulteriori trattamenti antibiotici. La profilassi antitetanica non è in genere da effettuare a seguito di punture di insetti come le zanzare o altri insetti ematofagi. Pertanto, specie in zone particolarmente infestate da zanzare ed in soggetti che abbiano dimostrato reattività in senso allergologico, può essere importante effettuare profilassi con uso protratto per tutta la stagione primaverile-estiva di antistaminici per via sistemica. È necessario poi educare chi ha avuto reazioni sistemiche a seguito di punture d’insetti sull’uso dell’adrenalina come farmaco da utilizzare per l’urgenza medica: tutti i pazienti con reazioni allergiche sistemiche dovrebbero avere un autoiniettore d’adrenalina. I soggetti allergici dovrebbero evitare zone infestate dalle zanzare, per esempio boschi, paludi; è consigliabile indossare vestiti adeguati ed usare repellenti in casi in cui l’esposizione alla puntura di zanzara non sia evitabile. Consigliare zanzariere e, in caso di utilizzo di tende da campeggio, quest’ultime dovrebbero essere pretrattate con insetticidi come la permetrina. In presenza di sintomi sistemici e quando è stata dimostrata la presenza di IgE specifiche per la zanzara (cutanee e/o sierologiche) l’immunoterapia specifica con estratti di corpo intero è in grado di ridurre la sintomatologia ed il consumo dei farmaci.

L'ORTICARIA PAPULOSA

Si manifesta con ponfi infiammati e pruriginosi con una vescicola o crosticina centrale. Sono localizzati prevalentemente nelle zone esposte e persistono per circa 1-2 settimane. Molto spesso si verificano nuovi fenomeni che prolungano il fastidio anche per alcuni mesi. Grattarsi può aggravare il disturbo. Si tratta infatti di una comune reazione pruriginosa da ipersensibilità alle punture di insetti di vario tipo, in primo luogo zanzare. Anche in questo caso si tratta di un'ipersensibilità verso l'antigene contenuto nella saliva delle zanzare che causa una produzione eccessiva di immunoglobuline specifiche (IgE e IgG 4). L'orticaria papulosa non è comune nei primi anni di vita, quando il bambino non ha ancora avuto modo si sensibilizzarsi alle punture degli insetti, ma si fa tipicamente più evidente a partire da 3-4 anni per poi attenuarsi dopo i 7-8 per un meccanismo di lenta desensibilizzazione naturale.

DOLOCYL® Crema Per il trattamento locale di dolori e disturbi reumatici • Azione mirata – con ibuprofene • Protegge la pelle – la crema non contiene alcol

ANALGESICO ANTINFIAMMATORIO Disponibile in farmacia e drogheria.

Dr. Wild & Co. AG, 4132 Muttenz www.wild-pharma.com Disponibile nelle farmacie.

Leggere il foglietto illustrativo. www.melisana.ch, Melisana AG, 8004 Zurigo


8

9

BELLEZZA — Piedi

PEDICURE: I TRUCCHI PER PIEDI SANI E GLAMOUR!

all’olio essenziale di lavanda. Per un buon pediluvio defaticante una breve immersione (5 minuti) è sufficiente. Tenere troppo i piedi a mollo può essere controproducente, perché si elimina dalla pelle il mantello idrolipidico che, con il suo pH acido, ostacola la proliferazione di germi e funghi. Sciogli nella bacinella un cucchiaio di sali rinfrescanti o di bicarbonato, e uno di olio di mandorle dolci dalle proprietà emollienti.

Che voglia di liberarsi di calze e scarpe e infilare i sandali! È la stagione di far vedere i piedi, ma prima di metterli a nudo ci vuole un check up. Segui i nostri consigli "step by step" per una perfetta pedicure.

Eliminare le ruvidità

riflessi degli organi interni, perciò se stanno bene i piedi stai meglio anche tu. Per questo motivo, quando hai un po’ di tempo in più inizia la pedicure con un esercizio mirato che stimoli la circolazione. Cammina scalza per un po’, poi fermati un minuto a fare questo esercizio di yoga. Eretta, con le mani giunte al petto e i piedi a distanza di pochi centimetri, fai un respiro profondo e solleva le dita dei piedi, cercando di separarle più che puoi. Continua a respirare profondamente e chiudi gli occhi. Tieni le dita sollevate un minuto. Quindi, rilassati. Sentirai una piacevole sensazione di leggerezza.

Il solvente

È il primo passo se hai ancora lo smalto vecchio. Usando un dischetto di cotone imbevuto di prodotto elimina il colore con una pressione dalla base alla punta. Per non aggredire troppo l’unghia, preferisci una formula che non contenga acetone.

U

morbide, evitano che si creino tagli e calli.

IDEE PER LA PEDICURE Stimolare la circolazione

Premessa: i piedi danno equilibrio a tutto il corpo. Secondo la riflessologia, sulla pianta ci sono i punti

Balsamo per i vostri piedi per rilassare e curare per rinfrescare e tonificare per deodorare e rinfrescare

Dr. Wild & Co. AG, 4132 Muttenz www.wild-pharma.com

© R.Piotr Marcinski / Shutterstock.com

Il pediluvio

na decina di giorni prima di usare i sandali bisogna preparare la pianta del piede, che è molto sottile e delicata. Comincia a massaggiarla mattina e sera con creme a base di vitamina E e urea con una concentrazione superiore al 30%. Sono formule ricche e

Dopo aver asciugato bene i piedi anche in mezzo alle dita, idratali (sarebbe un’attenzione da seguire ogni giorno, per prevenire la disidratazione). Proprio come faresti per le mani, ammorbidisci i piedi con una crema. Scegli una formula che si assorba rapidamente e che non lasci la pelle unta e applicala con un massaggio dalla punta verso la caviglia. Usa quindi una crema leggera o un balsamo a base di oli vegetali come il karité o l’argan, da applicare massaggiando dalle dita fino alle caviglie e ai polpacci. Così, risvegli anche la circolazione.

Vai di gommage esfoliante per eliminare la pelle secca e ammorbidire le zone indurite, insistendo soprattutto sui talloni che devono essere sempre Ammorbidire le cuticole lisci e levigati. Le pelle secca che si forma intorno alle unghie La pietra pomice, passata con delicatezza sulle zo- (cuticole) serve a proteggere la zona dai batteri e ne ruvide, è il metodo più naturale per eliminarle. Si dallo sporco. Se queste non vengono ammorbidite tratta di una pietra lavica molto leggera e porosa, e spinte indietro con un bastoncino di legno, tutperfetta per levigare i punti induriti. tavia, si allungano e diventano più dure, brutte e Se ci sono parti callose, dopo il pediluvio puoi ap- difficili da togliere. plicare una crema con urea al 10%, che indeboli- Per questo, vanno sfregate con sostanze emolliensce lo strato corneo e favorisce la rimozione delle ti (olio o una crema specifica) che permettono di cellule morte. rimetterle delicatamente al loro posto con il baIn alternativa, puoi massaggiare con movimenti stoncino. Il momento migliore per farlo è proprio circolari uno scrub alla pietra pomice, prima di ri- dopo il pediluvio, quando la pelle appunto è più sciacquare bene i piedi con acqua tiepida. morbida. Per Bastien Gonzales, il podologo delle star, l’esfo- Se alcune cuticole si staccano, creando il tremendo liazione è il segreto di piedi perfetti: prova la ver- effetto “pellicina”, non tagliarle o, peggio ancora, sione cocoon, con cristalli di zucchero e olio di non tirarle: l’unghia potrebbe infettarsi. mandorle, da massaggiare prima sulla pelle asciut- Piuttosto continua ad ammorbidirle con un prodotto CarbamidForte_210x148.5_i.qxp_CarbamidForte_210x148.5_i 08.04.16 12:17 Seite 1 ta e poi inumidita. emolliente.

La redazione

Ammorbidire la pelle è fondamentale. E il modo migliore per farlo è il pediluvio. Tieni in ammollo i piedi per 15-20 minuti in acqua tiepida e sale marino (un pugno), ricco di minerali: è il mix perfetto a fine giornata per sgonfiarli e lasciare la pelle levigata. Per un effetto rilassante, invece, puoi aggiungere nella bacinella 4-5 gocce di olio essenziale di zenzero oppure sciogliere una pastiglia effervescente

Idratare la pelle

Limare le unghie

Con una lima di cartone, oppure di vetro, modella le unghie. Tieni quelle dei piedi sempre piuttosto corte e di una forma quadrata. Occhio però a non ridurle troppo ai lati: altrimenti tendono a ricrescere in modo scorretto.

Rinforzare le unghie

Le unghie si sfaldano facilmente? Potresti avere carenze a livello nutrizionale oppure usi smalti di scarsa qualità. Le unghie sane sono dure e resistenti e questo dipende dalla cheratina, una proteina costituita da lunghe catene di aminoacidi e contenente oligoelementi come zinco, ferro, rame, e vitamine (A, B6, C ed E). Per rinforzarle, mangia alimenti ricchi di queste sostanze, come: • frutti di mare, • pesce azzurro, • legumi, • ortaggi verdi, • uova, • carne rossa. E usa un prodotto a base di cheratina: le aiuta a crescere più forti. Per un risultato extra non avere fretta: applicalo in due mani e lascialo asciugare molto bene prima di stendere la base.

La base

Stendere la base è un passaggio obbligato prima di passare il colore. Questa pellicola invisibile protegge l’unghia da indebolimenti, macchie e striature:

CARBAMID FORTE 18 % UREA CREMA PIEDI ANTI-CALLOSITÀ RIDUCE EFFICACEMENTE LE CALLOSITÀ E LE LESIONI DA COMPRESSIONE • Impedisce la neoformazione eccessiva della callosità • Cura i piedi intensivamente • Adatto anche per la cura dei piedi dei diabetici


10

11

BELLEZZA — Piedi

UNA PEDICURE PER OGNI SCARPA • Sandali di cuoio - Il piede è esposto alla polvere e la pelle si disidrata facilmente. Fai un pediluvio aggiungendo a una bacinella di acqua tiepida un cucchiaio di cristalli all’olio di menta piperita. Con uno spazzolino da denti strofina bene tutto il piede e passa la pietra pomice nei punti più ruvidi. Completa con una crema idratante. Una volta alla settimana fai una maschera nutriente. Applica uno strato generoso di burro a base di olio di argan. Tienilo in posa 20 minuti e poi risciacqua. • Espadrillas - La suola di corda è ruvida e lo sfregamento tende a far ispessire la pianta. Prepara una pasta formata da 3 parti di bicarbonato e 1 d’acqua e strofinala su tutto il piede (unghie comprese) per levigare la pelle. Applica ogni mattina un latte idratante spray a base di vitamine e urea. Più leggero di una crema, si assorbe prima e non lascia traccia di umidità. • Sandali con il tacco - Piedi gonfi, dolore sotto l’avampiede, duroni sulle dita e ispessimenti su tallone e pianta. Ti serve un pediluvio rilassante con 4-5 gocce di olio essenziale di zenzero o di lavanda. A giorni alterni, poi, passa una raspa per pedicure su tutta la pianta: è sufficiente per evitare callosità di ogni tipo. Per attenuare i dolori nella parte posteriore del piede, a livello del tendine di Achille, fai qualche esercizio di stretching. Afferra la punta dei piedi con le mani e tirala piano verso di te, per dieci volte. piccoli danni che, a lungo andare, lo smalto può provocare. Allo stesso tempo, leviga la superficie facilitando l’applicazione della lacca.

Applicare smalti naturali

Formaldeide, toluene e dibutil-ftalato (Dbp): memo-

Stitichezza – feci dure?

rizza questi nomi. Sono sostanze potenzialmente tossiche presenti in molti smalti, che possono causare reazioni allergiche alla pelle, specialmente nelle zone dove ci si tocca di più come viso, collo, occhi. Per questo motivo, molte aziende cosmetiche li hanno eliminati dalle loro formulazioni pre-

Bulboïd Gel rettale. ®

ferendo sostanze naturali di origine vegetale. Il risultato è impeccabile. Copertura, brillantezza e durata sono uguali agli smalti comuni. Applica il colore dalla base dell’unghia verso la punta tirandolo bene. Lascia asciugare 2 minuti e dai una seconda mano. Ricorda: una lacca di qualità ha una stendibilità facile e fluida. Infine, passa il top coat.

Il top coat

È un trattamento studiato per chiudere e sigillare l’unghia in seguito alla stesura di Smalti Color o French tradizionali, o alla realizzazione di una Nail Art, sia nelle procedure di Manicure che Pedicure. La formulazione specifica dello Smalto Top Coat dona all’unghia la massima brillantezza e consente di isolare il lavoro con una finitura protettiva efficace.

Le gocce salvasbavatura

La pedicure è quasi finita, ma lo smalto è ancora fresco. Soprattutto se hai fatto una seconda passata, dovrai aspettare almeno 5 minuti perché si asciughi bene e non si sbecchi. Se, però, hai fretta, usa il phon freddo a 30 centimetri di distanza oppure le apposite gocce “express”. Ne basta una su ogni dito e, dopo qualche secondo, la vernice è impeccabile.

L'impacco rigenerante

La maschera ai piedi è veramente un toccasana: l’ideale è farla una volta alla settimana. Applica uno

strato generoso di crema o di burro a base di lipidi vegetali, emollienti e nutrienti, come l’olio di argan, di mandorle o di oliva. Quindi, indossa i calzini e vai a letto. La mattina avrai piedi morbidi e setosi.

LA GYM RELAX (4 minuti)

Se dopo una lunga camminata o tante ore in piedi la pianta è indolenzita, la soluzione è una ginnastica rilassante. Procurati una pallina da tennis e, da seduta, schiacciala e rilasciala facendo pressione con la zona sotto le dita. Il movimento deve essere prima lieve, poi più intenso. Indi falla scivolare sull’avampiede e arriva fino al tallone. In questo modo allenti la tensione delle fasce muscolari. Un’altra tecnica è riempire una bottiglietta da mezzo litro con acqua calda e farla rotolare sotto la pianta. Così favorisci il rilassamento dei legamenti.

IL MASSAGGIO ENERGIZZANTE (8 minuti)

Nella pianta dei piedi passano molti nervi. Poche pressioni in alcuni punti strategici hanno un effetto relax immediato. Comincia passando le nocche delle mani chiuse a pugno sotto i piedi. Poi, con i due pollici, premi sulla pianta la base delle dita, insistendo sotto l’alluce. Serve per dare energia a tutto il corpo. Concludi il massaggio afferrando le dita e tirandole verso l’esterno.

LA CAMMINATA SCALZA (10 min.)

Sali e scendi dai tacchi? Quando ti togli le scarpe, cammina a piedi nudi per riattivare la circolazione.

MANICURE: I COLORI GLAMOUR 2016 Quali sono i colori più cool da sfoggiare? Se ami una manicure delicata e naturale, è arrivato il momento di sfoggiare una nail art nei toni del "nude" e bianco avorio. Le unghie sono perfettamente laccate e prive di qualsiasi ornamento. Se ti piacciono i toni tenui, ma desideri comunque un tocco di luminosità, applica uno smalto nude con finish perlato. Ti piacciono i colori, ma desideri comunque una manicure poco appariscente? Via libera agli smalti nei toni pastello. Per la primavera-estate 2016 i colori che faranno al caso tuo sono il rosa quarzo e il celeste serenity, due colori indicati da Pantone. Gli smalti colorati nei toni più accesi sono la tua passione? Dai sfogo alla tua fantasia scegliendo smalti turchese, rosa barbie, rosso fragola e blu elettrico. Applica il tuo smalto preferito da solo, oppure abbinalo a una tonalità a contrasto per creare una nail art originale. Se non puoi rinunciare a unghie dark nemmeno durante la bella stagione, opta per il classico nero oppure per tinte eleganti come il rouge noir. Scegli smalti dalla finitura super brillante per un effetto glossy. Poi fai un po’ di stretching del tendine d’Achille. Da seduta, appoggia una gamba distesa su una sedia davanti a te. Afferra le dita e tirale nella tua direzione. Mantieni la posizione per 20 secondi.

IL PERCORSO KNEIPP (20 min.)

Camminare in vasche di acqua calda e fredda è un’ottima ginnastica vascolare che riattiva la circolazione. Se poi l’acqua è termale e con una componente salina, si aggiunge anche un effetto drenante.

IL TRATTAMENTO ORIENTALE (70 min.)

In Oriente i piedi ricevono molte attenzioni perché sono il centro delle nostre energie. Il rituale thai inizia con un pediluvio in una bacinella di tek con acqua e sale rosa dell’Himalaya. Segue un’esfoliazione con una miscela di sale, oli essenziali e di sesamo, e una maschera di argilla verde ed essenze drenanti quali rosmarino, eucalipto e lavanda. Si conclude poi con un ulteriore massaggio e la pedicure.

Agisce efficacemente in pochi minuti ‹ Semplice e igienico grazie all’apposito applicatore

‹ La camomilla e la malva

hanno un effetto calmante e idratante

‹ Ottima tollerabilità

Si prega di leggere il foglietto illustrativo. www.melisana.ch CE dispositivo medico Melisana AG, 8004 Zurigo

Callifugo «addio»? Lebewohl®! Questo è un medicamento. Si prega di leggere il foglietto illustrativo.

• Cerotto testato con successo già un milione di volte • Combinazione specifica di principi attivi • Attenua i dolori dovuti alla pressione

www.swissmedicinfo.ch Disponibile in farmacia e drogheria. Melisana AG, 8004 Zurigo, www.melisana.ch


12

13

ALIMENTAZIONE — Trends

TRENDS: TRA MODE, DIETE E SALUTE

esploratori di gusti e prodotti.

NATURALMENTE FUNZIONALI

Sarà boom per questi prodotti: sono quegli alimenti, freschi o trasformati, naturalmente ricchi di molecole con proprietà benefiche e protettive per l’organismo e i suoi processi, che risponderanno alle variegate esigenze nutrizionali. Contribuiscono cioè a preservare o migliorare lo stato di salute e a ridurre il rischio d'insorgenza delle malattie correlate al regime alimentare. Esempi sono: • noci, • pomodoro, • aglio, • broccoli • yogurt.

Che il trend salutista non fosse affatto una moda passeggera ce ne siamo resi conto già da un po’. I modi della sua evoluzione sono però sorprendenti. La redazione cocco, aloe e betulla: entro il 2025 rappresenteranno un mercato da ben quattro miliardi di dollari.

SNACKIFICATION

FOOD & BEVERAGE DI ORIGINE VEGETALE

Tutto sta diventando snack, per adattarsi ai tempi e ai ritmi della vita e del lavoro. Per questo, l'offerta si arricchirà di ingredienti particolari o poco diffusi, specialmente dopo il primo via libera europeo a insetti, vermi, larve, scorpioni e alghe. Le merendine avranno quindi gusti nuovi, dai frutti tropicali, ai formaggi e fino appunto agli insetti. Il trionfo degli snack, senza limiti.

Le novità trainano il mercato dei prodotti alimentari. Una tendenza non guidata solo da convinzioni vegane o vegetariane, ma anzitutto dalla crescente passione dei consumatori per le novità che entrano prepotentemente nei gusti quotidiani. Già nell’ultimo anno, del resto, il latte di mandorla per esempio ha registrato un incremento delle vendite del 50% negli Stati Uniti e del 20% in altri Paesi, come la Spagna. In Italia fa d'altronde parte della tradizione meridionale.

LATTIERO-CASEARI 2.0

Nuovi processi produttivi promettono di ridefinire i prodotti freschi e lattiero-caseari in direzione di una maggiore naturalità e tutela delle materie prime. Prodotti teoricamente tradizionali rinascono quindi nel solco della naturalità e la reinvenzione.

E-COMMERCE

L’evoluzione del commercio elettronico fornirà

NUOVE FRONTIERE DEL DOLCE

BEVANDE RIDEFINITE

Sarà boom per le acque vegetali, come quelle di

LA GRANDE FRAMMENTAZIONE

I consumatori sono sempre più esploratori di cibo, alla ricerca di novità e interessati alla varietà. E tutti sono facilmente influenzabili dalle informazioni che li circondano, soprattutto per quanto riguarda le idee sull’alimentazione e la salute. Le abitudini di consumo cambiano su scala internazionale. E la frammentazione dei pasti non tocca solo la loro frequenza ma anche la loro composizione, nel senso che pranzi e cene si arricchiscono di ingredienti presi in prestito da altre cucine mondiali e innestati su quelle tradizionali. I consumatori diventano così, anche in casa e non solo al ristorante,

FREE FORM

Gli USA sul podio

PROTEINE

Continuerà inarrestabile la crescita dei cosiddetti prodotti free form. Quelli che non hanno glutine, lattosio o altri elementi che li renderebbero inservibili da parte di persone affette da celiachia, allergie o intolleranze. Tuttavia questi alimenti stanno ormai diventando una moda e anche chi non avrebbe necessità di ricorrervi li infila nel carrello o li sceglie al ristorante. Dal glutine all’olio di palma, la mania dei cibi free. In principio fu “senza grassi”. Oggi i regimi “senza” (OGM o conservanti, grano, lievito, fieno, latte o olio

Hydro Santa® lenisce prurito e bruciore © venimo / Shutterstock.com

C

La classifica delle 10 tendenze fondamentali sul nostro modo di alimentarci nel prossimo futuro è stata stilata da Julian Mellentin, direttore del magazine New Nutrition Business: perché i cambiamenti delle nostre abitudini stanno scuotendo anche il mercato tradizionale del food & beverage, con tanto di golose opportunità di business per le aziende del settore. In altre parole, ne vedremo delle belle: essere preparati è allora il solo modo per non farci troppo influenzare da quelli che potrebbero essere solo spot pubblicitari.

Dai cibi tradizionalmente ricchi di proteine agli snack, l'indagine di New Nutrition Business prevede, almeno negli USA, una crescita nella richiesta di cibi ricchi di proteine. Probabilmente anche in virtù dell'affermarsi di alcuni regimi alimentari molto popolari.

di palma) si sono moltiplicati. Il “free” è insomma la nuova parola magica che piace alle star e ai consumatori comuni, e fa aumentare i profitti alle industrie alimentari. Ora che l’International Agency for Research on Cancer (IARC) dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha definito la carne lavorata come cancerogena e la carne rossa non lavorata come “probabilmente cancerogena”, la tendenza può solo consolidarsi. Definito “il Santo Graal” dagli analisti di mercato Mintel nel nuovo report “Free-form trends 2015”, il trend dei cibi “senza” potrebbe divenire lo standard. Dalla ricerca risulta che l’84% degli americani compra cibi “free” perché li ritiene meno lavorati e più naturali, il 43% li considera più salutari degli altri. I più appassionati al tema (per il 60%) sono i millennials, la generazione dei nati fra gli anni ’80 e il 2000.

Equilibrio della flora vaginale?

Continua l'evergreen dei dolci senza zuccheri aggiunti e a basso contenuto calorico, una tendenza ormai pluriventennale.

he non si mangi più come una volta è evidente. E il macrotrend degli alimenti salutisti, qualche anno fa riservati ad autentici fissati o a chi non poteva ovviamente farne a meno, continuerà a crescere e a proporre prodotti e soluzioni diversificati per allargare il proprio pubblico di acquirenti. Si tratta di prodotti che si vendono come più genuini, biologici, "free-form" come si dice in inglese (cioè senza qualcosa: zucchero, glutine, lattosio) che toccano sia chi, per precise questioni di salute, è costretto a servirsene, sia chi non resiste al fascino di un’offerta all’apparenza meno elaborata e, a volte, più curiosa e attraente.

un'ulteriore spinta anche all’affermazione del trend salutista, permettendo alle aziende di rivolgersi direttamente ai consumatori. I cibi salutistici cominciano a trovare spazio anche nell'ecosistema dell'e-commerce alimentare: da Amazon alle miriadi di servizi di food delivery che si stanno diffondendo anche in Europa. Ma consentirà anche alle aziende di andare a cercarsi i consumaturi maggiormente predisposti all'acquisto di certi prodotti, contribuendo alla polverizzazione del mercato.

Gel vaginale 2 in 1 Idrata e normalizza il pH

Vitamine B – prima di scoppiare o di crollare Le situazioni di stress, la nicotina, la caffeina, il consumo di alcolici, zucchero raffinato e farina bianca aumentano il fabbisogno di vitamine B.

Aiuta a prevenire le infezioni Applicazione facile e igienica Con applicatore richiudibile Senza ormoni

Il complesso Biorganic, a base di vitamine B ad alto dosaggio • rinforza il sistema nervoso • diminuisce il nervosismo e l’irritabilità • è utile in caso di stress

Leggere attentamente il foglietto illustrativo · Gisand SA, Schläflistrasse 14, 3013 Berna

www.hydrosanta.ch Disponibile senza ricetta nelle farmacie e drogherie

Biomed AG, 8600 Dübendorf © Biomed AG. 03/2015. All rights reserved.

Negli Stati Uniti, in particolare in Florida e California, la moda impazza e sulle etichette dei prodotti confezionati esposti sui banchi dei supermarket l’elenco dei ‘senza’ supera quello di cosa effettivamente contengono. Persino, nelle catene dei fastfood, oltre ai menù vegani, sono arrivate le patatine fritte senza glutine. Addirittura “free” sono anche diversi alimenti per cani e gatti.


14

15

ODONTOIATRIA — Endodonzia

ENDODONZIA:

È poi necessario posare un’otturazione provvisoria, per evitare che i batteri possano ricolonizzare i canali trattati.

giudicare il lavoro eseguito ed eventualmente apportare delle correzioni. Serve anche quale termine di paragone in caso di problemi futuri.

LA DEVITALIZZAZIONE È UN TRATTAMENTO DOLOROSO?

L’endodonzia si occupa della parte interna del dente, l’endodonzio, comunemente detto polpa o nervo.

La polpectomia, cioè l’asportazione della polpa, è un processo che avviene solitamente sotto anestesia locale. In caso di pulpiti acute l’anestesia locale può rivelarsi insufficiente, specialmente quando si opera sui molari inferiori. In questi casi si può essere costretti a procedere ad un’anestesia intrapolpare, ammesso che si riesca ad entrare nella camera polpare con l’ago della siringa. Gli anestetici locali attualmente in uso permettono di regola di procedere all’estirpazione della polpa in una sola seduta. Le paste devitalizzanti che si usavano in passato sono praticamente uscite di scena.

IL TRATTAMENTO RADICOLARE GARANTISCE IL SUCCESSO?

CHE COS'È?

Dr. Med. dent. Tazio Gada, medico dentista SSO/SSO-Ticino Per la Commissione di Informazione della Svizzera Italiana (CISI)

P

rima di discutere di endodonzia vale la di pena spendere alcune parole sull’anatomia del dente. Il dente si divide in corona, che è la parte visibile, e radice che, inserita nell’alveolo, fissa il dente nell’osso mascellare. La parte esterna della corona è formata dallo smalto, che è il tessuto più duro del nostro corpo. Lo strato successivo è costituito dalla dentina, che ha una consistenza simile all’osso. All’interno si trova la polpa dentaria, spesso indicata con il termine “nervo del dente”, che in realtà è un tessuto connettivo molle contenente, oltre alle terminazioni nervose, arterie e vene. La radice è formata, dall’esterno all’interno, dal cemento, nel quale si inseriscono i fascicoli che tengono il dente attaccato all’osso alveolare, dalla dentina e dalla polpa, racchiusa nel canale radicolare.

QUANDO SI RICORRE AD UN TRATTAMENTO ENDODONTICO

il meglio previene infiammazioni gengive sane contro l’alito cattivo sapore fresco contro la raucedine da 100 anni contro le afte altamente efficace ricaricabile

Prodotto di qualità; nelle farmacie e drogherie

Quando la polpa dentaria è gravemente danneggiata, in seguito ad una carie profonda, ad interventi dentistici ripetuti o ad un trauma, spesso ci si trova di fronte ad un danno irreversibile e il trattamento endodontico rappresenta l’unica possibilità di salvare il dente, l’unica alternativa all’estrazione. I sintomi si manifestano solitamente con una sensibilità accentuata ai cambiamenti di temperatura, al freddo o al caldo, che perdura per un certo tempo successivamente allo stimolo, con un dolore alla masticazione, fino ad un dolore pulsante, intermittente o continuo. Nella fase più acuta il dolore polpitico diventa implacabile e, spesso, anche gli analgesici aiutano nel controllo del dolore solo in modo parziale e passeggero. Quando poi la polpa deperisce, le cellule morte possono causare un’infezione, un ascesso, con dolore alla palpazione della gengiva attorno al dente, gonfiore, dolore ai linfonodi. Se tutto questo processo progredisce lentamente, rimanendo in uno stato cronico, può capitare che avvenga in modo asintomatico, senza cioè che la persona colpita percepisca alcun dolore. Il processo infettivo può venire diagnosticato casualmente o solo parecchio tempo dopo l’inizio della degenerazione della polpa. In questi casi l’infezione si propaga attraverso il foramen apicale nel tessuto circostante, causando un’osteolisi, distruggendo il tessuto osseo, formando un granuloma. Con il tempo il granuloma può vuotarsi e trasformarsi in una ciste, al cui interno si trova un liquido sieroso contenente cristalli di colesterolo.

SCOPO DELLA DEVITALIZZAZIONE

La devitalizzazione permette di recuperare il dente malato e renderlo ancora perfettamente funzionante e asintomatico. Questo avviene nella maggioranza dei casi. Quando un dente presenta dei canali radicolari non accessibili, una frattura della radice o una frattura in senso longitudinale molto profonda, è parodontalmente compromesso o è distrutto in misura tale da non permettere la sua ricostruzione, il trattamento radicolare può non essere possibile o essere inutile.

SUPPORTO RADIOGRAFICO

La radiografia aiuta innanzitutto a stabilire una diagnosi precisa. Permette infatti di vedere le lesioni ossee in caso di granuloma o ciste ed eventuali allargamenti dello spazio periodontale in caso di infiammazione. La radiografia iniziale aiuta a determinare all’incirca le dimensioni del dente da trattare, la forma e la larghezza dei canali. Talvolta, quando non si fa ricorso all’uso di un misuratore elettronico, una radiografia scattata con uno strumento nel canale permette di determinare la lunghezza del medesimo. La radiografia finale serve a

La percentuale di successo dipende dalla situazione di partenza. Principalmente distinguiamo due situazioni: il dente vitale con una polpite o il dente con una polpa necrotica e una parodontite apicale. Se nel primo caso essa si aggira attorno all’83 %, nel secondo scende al 72 %. Questo perché le lesioni apicali di origine batterica sono difficili da eliminare. Come già detto, lo scopo di un trattamento endodontico è di avere dei denti funzionali e asintomatici. Il successo, cioè la restituzione del parodonzio, si controlla sulle radiografie, che però non rivelano tutto. Con le immagini tridimensionali, che rivelano molti più dettagli, il tasso di successo diminuisce. L’endodonzia è un ramo della medicina dentaria in continua evoluzione. Si stanno cercando sempre nuove tecniche, nuovi metodi e condizioni cliniche che rendano il risultato di un trattamento radicolare predicibile.

COSA FARE IN CASO DI COMPLICAZIONI O INSUCCESSI

Quando il trattamento endodontico conservativo non permette una completa guarigione, si fa talvolta ricorso alla chirurgia endodontica. Con essa si raggiunge la zona periapicale del dente dall’esterno e non attraverso i canali e si rimuovono l’apice della radice e i tessuti infiammati circostanti. In certi casi si procede ad un’otturazione retrograda del canale, vale a dire lo si sigilla dalla parte apicale. Quando ci si trova confrontati con delle lesioni periapicali, fin che il paziente non sente nessun disturbo dobbiamo essere in grado di monitorare la situazione. Non bisogna procedere subito a revisioni del trattamento radicolare, ad interventi chirurgici, estrazioni e alla posa di impianti.

Niente paura dell’aglio e delle cipolle

1001 Clorofilla® agisce dall’interno. È efficace in caso di odori sgradevoli dell’alito e del corpo, per esempio dopo aver mangiato aglio, cipolla o altri cibi dall’odore intenso.

IN COSA CONSISTE IL TRATTAMENTO ENDODONTICO

Il trattamento endodontico, altrimenti detto cura canalare o devitalizzazione, consiste nella rimozione il più possibile completa del tessuto polpare, sia dalla camera polpare che dai canali radicolari. La prima fase del trattamento , che può essere molto laboriosa, è rappresentata dalla strumentazione, manuale o meccanica. Con essa si vuole eliminare il tessuto polpare e sagomare i canali, in modo da rendere più efficace l’irrigazione e più accessibili i canali per l’otturazione. Inoltre allargando i canali radicolari si diminuisce la distanza dei batteri che si sono insediati nei tubuli dentinali. Durante la strumentazione è molto importante l’irrigazione antibatterica, per ridurre il più possibile il numero dei batteri presenti nel sistema canalare. L’irrigante più indicato è l’ipoclorito di sodio, con una concentrazione tra l’1 e il 5 %. Segue poi la fase della medicazione antisettica intracanalare, quando necessaria, e da ultimo la fase dell’otturazione canalare. Di regola si procede all’otturazione di un canale quando esso è asciutto, non ha odore e il dente è asintomatico.

Vivere maggio/giugno 2016

1001 Clorofilla – contro gli odori sgradevoli dell’alito e del corpo ®

Anche nel pratico

astuccio dosatore Disponibile a forma di compresse o confetti, nelle farmacie e drogherie.

Si prega di leggere il foglietto illustrativo.

Biomed AG, 8600 Dübendorf. © Biomed AG. 04/2016. All rights reserved.


16

17

VARIE — Animali domestici

CANE: I BENEFICI SALUTARI DI POSSEDERNE UNO

PREVIENE LE ALLERGIE E MIGLIORA LE DIFESE

Negli ultimi tempi, sempre più bambini diventano vittime di fastidiose allergie e spesso i genitori – per prevenire questi disagi – decidono di eliminare la presenza di animali domestici, convinti che a provocare e a contribuire alle reazioni allergiche siano proprio i peli di cani e gatti. Ma non è così! Secondo uno studio del Department of Public Health Sciences dell’Henry Ford Hospital di Detroit, avere in casa un animale domestico non è affatto un pericolo e sembra addirittura che il rischio di contrarre allergie, o più in generale delle malattie, sia addirittura inferiore se si entra in contatto con un animale, proprio perché il sistema immunitario è più forte. I bambini cresciuti in campagna a contatto con gli animali in genere non soffrono di allergie. Non solo tanto amore e coccole, dunque, ma anche difese di ferro e più anticorpi.

Cani e gatti migliorano la vita di tutta la famiglia: scopri perché non rinunciare a un amico a quattro zampe. La redazione

MENO STRESS

M

olte ricerche indicano che vivere con un cane o un gatto può aiutare le persone a vivere una vita più felice e più sana; ma, fino a qualche tempo fa, non era chiaro se esistesse realmente una relazione causa-effetto tra le proprietà dell’animale domestico e una migliore salute fisica e mentale dell’uomo.

FA BENE AL CUORE

A confermarlo è l'American Heart Association, che afferma che vivere in compagnia di un animale domestico aiuta a mantenere il cuore più sano e ad affrontare al meglio le situazioni di difficoltà e le preoccupazioni della giornata, anche dal punto di vista emotivo.

Abbassa il colesterolo

Un altro effetto salutare sul cuore è l’abbassamento del colesterolo. Le persone che hanno con sé un cane – gli uomini in particolare – hanno livelli di colesterolo e trigliceridi sensibilmente più bassi. E non c’è da PUBB meravigliarsene. I cani hanno bisogno NEWPRINT 4 COL 190x45 23-08-2005 di fare esercizio, e per molti di noi far passeggiare

Si sa, la tensione familiare può raggiungere livelli stellari soprattutto quando i figli crescono o sono molto vicini all'età adulta. Mettiamoci anche il lavoro di entrambi i genitori, le preoccupazioni economiche e le pressioni sociali. Il carico può diventare davvero eccessivo. La presenza di cani e gatti rende però tutto molto più leggero, smorzando tensioni e stress esagerati. A confermarlo è uno studio condotto da Karen Walker, professoressa di psicologia dell'Università di Buffalo: infatti, la nostra risposta a eventi stressanti è migliore se viviamo con un animale domestico. Persone a cui era stato assegnato un compito stressante, i ricercatori hanno potuto constatare che quelle che avevano accanto il proprio animale domestico sentivano meno lo stress rispetto a quelle che avevano accanto un coniuge, un familiare o un amico. Passare tempo in compagnia di un animale aumenta il livello dell’ossitocina, spesso denominato “ormone dell’amore”, un neurotrasmettitore che aumenta la fiducia e riduce la sensazione di paura.

ABBASSA LA PRESSIONE ARTERIOSA

Avere un cane può potenzialmente ridurre la pressione del sangue, specialmente nelle persone ipertese o ad alto rischio. Questo perché stare a contatto con un animale riduce il livello di stress, che è uno dei tanti fattori che agiscono sulla pressione.

ALLEVIA IL DOLORE

Ci crediate o no, un cane può essere la miglior medicina, soprattutto quando una persona sta affrontando un dolore cronico, come l’emicrania o l’artrite. EsserePagina padrone di 8:28 1 un cane riduce l’ansia. Meno ansia, vuol dire meno dolore.

Professionalità e tecnologia per la stampa di qualità

LA LECCATA DI FIDO

AIUTA I BAMBINI A SVILUPPARSI

C’è chi ritiene questo comportamento come un’effusione gratuita e fastidiosa, e chi invece non riesce a farne a meno, ma ora sappiamo anche che questo gesto può perfino fare bene alla salute. Non si tratta solo di buon umore del cane ed affetto verso il padrone, ma addirittura di uno scambio di batteri benefici che sarebbero interpretati dal nostro organismo come degli anticorpi. La ricerca, eseguita da Kim Kelly e Charles Raison, ha letteralmente fatto il giro del mondo, e rischia di stravolgere il mondo del comportamento animale. I batteri del cane provengono direttamente dall’intestino, sono presenti nella saliva, e una volta eseguita la slinguazzata amichevole ci sarebbe lo scambio. Si tratterebbe di batteri probiotici, proprio come quelli che troviamo abitualmente nello yogurt, e tali anticorpi stimolerebbero l’immunità nel nostro organismo. Ovviamente, la ricerca andrà approfondita ulteriormente nei prossimi mesi, ma è bello sapere che il nostro cane ci aiuta due volte, sia con la sua salute che con la sua immancabile ed indispensabile compagnia.

La Pet Therapy

Tutti dovrebbero conoscere i benefici della vicinanza di un cane in caso di malattia, medici compresi. I cani sono un prezioso aiuto per tutti coloro che si trovano ad affrontare dei problemi di salute, magari ricoverati in ospedale.

NEWPRINT SA ARTI GRAFICHE via Zuccoli 5 cas. postale 536 6902 Lugano tel. 091 985 69 80 fax 091 985 69 89 newprint@bluewin.ch www.e-newprint.ch

I bambini che crescono in una casa dove è presente un animale domestico ne traggono svariati benefici, specialmente nello sviluppo emotivo: imparano ad esprimersi in modo più vario e si relazionano meglio.

In caso di autismo

Un animale da compagnia ha effetti molto positivi sui bambini che soffrono di autismo, disturbi dell’attenzione o iperattività. Innanzitutto, l’atto di prendersi cura di un animale ne accresce il senso

MIGLIORA LO STATO D’ANIMO

Le persone che possiedono un cane tendono a sentirsi meno oppresse e più allegre, il loro stato d’animo è in genere migliore. I cani sono una grande fonte di consolazione: ci fanno sentire più felici, tranquilli e amati, tutti fattori che migliorano le nostre condizioni di salute. Questo è il motivo per cui i cani vengono spesso impiegati nelle terapie contro lo stress post-traumatico. Essere padrone di un animale non significa solo assumersi delle responsabilità, ma anche ricevere affetto e attenzione.

TUTTI PIÙ MAGRI E SANI

Portare fuori il cane ogni giorno è un ottimo esercizio per non restare incollati al divano, soprattutto dopo cena: infatti è stato dimostrato che chi deve accudire un amico a 4 zampe è mediamente più snello e in forma, bambini e adolescenti compresi. Il cane è il migliore amico del bambino e rappresenta anche per i più piccoli un aiuto per contrastare

e scongiurare l'obesità. Così i più piccoli possono mantenersi in forma senza sforzo e divertendosi, scongiurando il rischio che la loro vita diventi sedentaria fin dalla prima infanzia.

AIUTA A SOCIALIZZARE

Potrebbe sembrare una contraddizione, ma essere padrone di un cane in realtà aumenta la possibilità di fare amicizia: quando si esce a passeggiare, secondo alcuni studi, aumenta la capacità di socializzazione con la gente. Spesso migliora anche la percezione della gente che abita nel quartiere, perché una persona che passeggia con il cane viene percepita come più amichevole. La prossima volta che vi fermate a parlare con un altro padrone di un cane, ricordate, non state solo passando il tempo, ma anche migliorando la vostra salute.

DIALOGO REALE

I cani ci aiutano ad apprezzare la felicità che nasce dalle piccole cose e a riscoprire modalità più semplici di interazione e di comunicazione con gli altri. Non si interagisce attraverso dispositivi tecnologici (mediazioni e mondo virtuale), dunque il rapporto resta ravvicinato e vivo al 100%: è diretto, autentico, amorevole, come lo dovrebbe essere ogni relazione con gli altri. Questo tipo di interazione è dunque altamente benefico per favorire il dialogo e una comunicazione migliori anche in famiglia e sul lavoro, in un mondo in cui la comunicazione è dominata dalle videoconferenze, dalle e-mail e dai messaggi inviati con il cellulare.

STOP AI DOLORI CERVICALI! IMPARA AD USARE LA TESTA Tornare a divertirsi e a sorridere, senza preoccuparsi dei dolori e senza dipendere dagli altri.

I

© Pressmaster / Shutterstock.com

il cane è buona parte dell’attività fisica che svolgiamo. Di conseguenza i padroni di un cane sono meno sedentari e più attivi. Per poter usufruire del beneficio fisico e mentale bisognerebbe camminare almeno 30 minuti, oppure fare due camminate veloci di 15 minuti, tutti i giorni.

di responsabilità. Da un altro punto di vista, per un bambino autistico l’esperienza sensoriale che prova accarezzando il cane può essere di grande conforto e gioia. Secondo uno studio italiano, il rapporto con il cane pare faccia diminuire i livelli di cortisolo, l'ormone dello stress, rendendo i bimbi più socievoli e meno ansiosi o aggressivi. Il cane può essere d'aiuto anche ai genitori, donando loro un maggiore senso di sicurezza e permettendo di evitare l'isolamento.

dolori alla schiena non sono normali ma frequenti! 8 persone su 10 soffrono temporaneamente di dolori alla schiena o alla cervicale. In caso di dolori si dovrebbe cercare, nel limite del possibile, di continuare a lavorare e di muoversi molto. Studi hanno mostrato che stare coricati e non fare nulla non porta sollievo. Bisogna comunque chiedersi quali potrebbero essere le cause dei disturbi, poiché se non si elimina la causa è altamente probabile che questi problemi durino più a lungo o si ripresentino più tardi. È importante comprendere che la responsabilità è individuale. Forse i dolori potrebbero essere causati da un materasso vecchio o utilizzato in modo non corretto, da una postura sbagliata davanti allo schermo del PC o al televisore o forse si è esagerato nel portare carichi dando una mano a un amico durante il trasloco.

Il riattivare i muscoli in modo mirato è dunque la chiave per il miglioramento del dolore cervicale e per diminuire il rischio di ricadute e di riacutizzazione. L’innovativo metodo fisioterapico che molti studi scientifici propongono si basa su esercizi di con-

trollo e rinforzo muscolare non solo del collo, ma anche dei muscoli dei nostri occhi. Molti non sanno che questi muscoli aiutano a mantenere la nostra testa in una buona posizione e se sono deboli contribuiscono significativamente al dolore cervicale. Una rieducazione dei muscoli profondi del collo permette di recuperare la nostra capacità di percepire la corretta posizione del capo e del collo e di stabilizzare e mantenere il corretto allineamento posturale durante le attività della vita quotidiana. Anche un recente studio condotto sulla popolazione ticinese nei centri riabilitativi di Bellinzona e Locarno “il CENTRO” conferma l’esito positivo di questo moderno approccio nella cura dei problemi cervicali. Roberto Sabatini, fisioterapista specializzato e promotore dello studio conferma: “Nel nostro piccolo ci è stato possibile svolgere uno studio mirato su pazienti con dolori cronici cervicali e dimostrare che nel giro di 5 settimane sia il dolore che la mobilità cervicale possono essere migliorati. Il tutto senza toccare il paziente.” Sabatini conclude ricordando che è però fondamentale svolgere questo tipo di rieducazione in un centro fisioterapico specializzato. Torna a sorridere, a dormire, a muoverti e ad occuparti dei tuoi hobby in piena autonomia.

Due CENTRI, un concetto. il CENTRO, Bellinzona

Via Canc. Molo 18 - 6500 Bellinzona 091 835 47 00 info@ilcentro.ch - www.ilcentro.ch

il CENTRO, Locarno

Via Lavizzari 10A - 6600 Locarno 091 221 00 04 Gli specialisti della salute al vostro fianco.


18

PASSATEMPO — Cruciverbone

CRUCIVERBONE:

GAMBE… ANIMALI

IL NOTO MILANO

1

PESCE NORDICO

§ TAPPA AEREA

§

ARTE LATINA

§ IL NOTO JONES

§

STUPIDOTTI

§

§

DIVERBIO

3 SIGNORIA FERRARESE

§

Dr. Wild & Co. AG, 4132 Muttenz

MOSCA SOPORIFERA

§

POMATA AL SINFITO DR. ANDRES — In caso di dolori muscolari e articolari

8 PESCE PRELIBATO

SI METTE ALL'OCCHIELLO

AMPIO, ESTESO

§

§

Ogni minuto conta! Telefono 144: il pronto soccorso arriva subito.

PICCOLO UCCELLO

§

8

LA PIGNA TROPICALE

2

§

LO SPORT DELLA GUT

§

GRADINO

DATO ANAGRAFICO

6

8 SERRAGLIO

La pomata al sinfito originale del Dr. Andres ha una rapida azione analgesica, antiinfiammatoria e detumefacente in caso di dolori muscolari e articolari, reumatismi e artrosi, nei traumi da sport quali contusioni, distorsioni e infiammazioni delle guaine dei tendini. Il gel concentrato, che non contiene grassi, è inodore, penetra rapidamente, non appiccica e mantiene idratata la pelle. È fabbricato da radici fresche di sinfito (consolida) coltivate biologicamente in Svizzera.

8

Emergenza ictus cerebrale

8

Dr. Andres Pharma AG, 8008 Zurigo PARTITA A TENNIS

8

DEVOTO

8

§

§

LAGO COMASCO

ARNESI DEL CONTADINO

§

GROSSE CANDELE

8

VOLTI

12

FRASE CHIAVE (A numero uguale corrisponde lettera uguale)

SI VENDEMMIA

§

IL NOTO BANFI

§

1

2

8

4

3

SVEZIA E SIERRA LEONE

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

VIA LUGANESE

§ LA VETTA PIÙ ALTA

9

9 10

4

5

5

11 12

6 2 10

2

§

§

5

MALATTIA CONTAGIOSA

1

§

PROCURANO ALLERGIE

§

RITROVO PUBBLICO

§

§

§

PITTORE DADAISTA

§

DIANA NEL CUORE

§ BLASFEMI

RIGA

§

§

LAPALISSIANI

ISPIRAZIONE CAPITALE ALBANESE LA COPPIERA DEGLI DEI

PER NULLA FACETE

§

§

PRODUCE MIELE

DEA DELLA SPERANZA

8

8

4

AGRI

IMPERAVA IN RUSSIA

8

8

§

ISTITUZIONI

APPOGGIATO

7

§

8

GIGARI

§

RABBRIVIDIR

Per maggiori informazioni di vitale importanza: Fondazione Svizzera di Cardiologia • Tel. 031 388 80 83 www.swissheart.ch • Conto per offerte CCP 69-65432-3

SEGUIVA LA LEGGE MOSAICA

§

8

ERA IN VOGA LA POP

3

7

2

2

5

5 12

2

5

5

6

6

§

SOLUZIONE N. 176

Soccorso aereo per tutti, grazie al vostro sostegno

Chi comprende non si offende ERRATA CORRIGE: Ci scusiamo per l'errore.

a) Cartolina postale da spedire a: 'VIVERE a tempo pieno', C.P. 5539, 6901 Lugano. b) E-mail da inviare a: vivere@bluewin.ch. Se non specificato, si autorizza VIVA SA ad utilizzare l’indirizzo e-mail per le proprie attività di marketing. Fra tutti coloro che avranno indovinato la soluzione verrà sorteggiato il fortunato lettore. Sono esclusi dalla partecipazione tutti i collaboratori di VIVA SA. Non verrà tenuta alcuna corrispondenza. Nessun pagamento in contanti. Si escludono le vie legali. Il vincitore sarà avvisato personalmente. Il termine di spedizione è il 6 LUGLIO 2016.

Vivere maggio/giugno 2016

www.wild-pharma.com

§

10 SPODESTÒ ANTIGONO

11 §

UN GRADUATO

§

8

DOLOPIC® è un liquido dotato di un rapido effetto rinfrescante e calmante, contenente olio essenziale di albero del tè originario dell’Australia (Melaleuca alternifolia) e si usa per alleviare i fastidi delle punture d’insetti o in caso di irritazioni cutanee dovute al contatto con ortiche o meduse. Applicare il liquido con la morbida spugnetta in dotazione direttamente sull‘area da trattare.

§

IL NULLO NEL TENNIS

DOLOPIC® — Per alleviare i fastidi delle punture 8

8

8

PALADINI

§

8

STELLA

CAPITA

WOODI, REGISTA

8

VASO PANCIUTO

8

8

8

PIETRA VERDE

8

FU PRESIDENTE ESPOSIZIONE USA

PERCENTUALE D'INTERESSE

19

LA VETRINA: MAGGIO E GIUGNO

GIOCA E VINCI UN PESOS D’ORO! QUADERNO INTIMO

In farmacia — HIGHLIGHTS

Sponsored by Banca Raiffeisen Lugano società cooperativa

Soccorso aereo medicalizzato. Diventate sostenitrice o sostenitore ora: 0844 834 844 oppure www.rega.ch

www.drandres.ch


Nuova ed esclusiva formulazione anti-età per la bellezza e la salute della donna. Con BeautyCollagenComplex BCC®. La bellezza radiosa arriva notoriamente «da dentro» e non «da fuori». La tonicità e l’elasticità della pelle e del tessuto connettivo sono determinate dal collagene, dall’elastina e dai proteoglicani. Per la sintesi del collagene e dell’elastina le cellule produttive (fibroblasti) necessitano in misura sufficiente di specifici componenti e sostanze attive, che vengono assorbiti durante l’alimentazione. Gli studi dimostrano che la formazione delle rughe viene influenzata positivamente dall’assunzione di peptidi di collagene ad alto dosaggio e di altri componenti alimentari dopo 4-8 settimane e che il tessuto connettivo può essere rafforzato. La corretta alimentazione funge da anti-età naturale. Un complesso BeautyCollagenComplex BCC® innovativo vi aiuta nel vostro intento.

Contribuiscono a contrastare efficacemente l’invecchiamento cutaneo da dentro anche altri componenti, come i proteoglicani (solfati di glucosamina) e una miscela equilibrata di minerali, oligoelementi e vitamine. Particolarmente consigliati sono il calcio, il magnesio, il manganese, il rame, il cromo, tutte le vitamine B, la biotina, l’acido folico, le vitamine C, D, E e K. L’invecchiamento della pelle e del tessuto connettivo ha diverse cause – le alterazioni ormonali nell’età, la menopausa, un sonno insufficiente, fattori ambientali come il fumo, la luce solare e lo stress ossidativo. Lo stress ossidativo è contrastato soprattutto da antiossidanti naturali e complessi (estratti di frutta e piante come tè verde, rosa canina, estratto di melone, stella alpina, genziana o Q10), che hanno la funzione di catturare i radicali liberi. Parallelamente al processo di invecchiamento si presentano spesso anche tematiche inerenti alla salute come l’osteoporosi, la caduta di capelli, stanchezza, irritabilità, stress nervoso, livello di colesterolo oppure disturbi articolari. Gli integratori

Per la bellezza e la salute della donna: • Peptidi di collagene ad alto dosaggio e basso peso molecolare (10 grammi al giorno) • Aminoacidi essenziali e proteoglicani • Estratti di bellezza: miglio, tè verde, rosa canina, melone, stella alpina, genziana • Minerali specifici: calcio, magnesio, manganese, rame, cromo • Specifiche vitamine B1, 2, 3, 6, 12, biotina, acido folico, C, D, E, K • Q10, betaglucano, colina, guar, agar-agar Contatto: info@swiss-alp-health.ch oppure www.swiss-alp-health.ch

Be Co aut Co m yC n ple ol x B lag CC en

Pubblicità

Il collagene e l’elastina sono delle proteine e sono costituite da uno spettro di aminoacidi specifico (p.es. glicina, L-prolina, L-lisina, L-metionina, L-treonina ecc.). La procedura più semplice per assumere questi specifici aminoacidi e queste piccole sequenze di aminoacidi è attraverso i pregiati peptidi di collagene a basso peso molecolare (p.es: BeautyCollagenCompex BCC®). Si tratta di

piccole unità naturali di collagene (peptidi) che vengono ben riassorbite dal corpo.

alimentari in questo caso possono esercitare un’azione preventiva o di supporto. Soprattutto i mix di calcio, vitamina D e K contribuiscono alla profilassi dell’osteoporosi. Il miglio, le vitamine e gli aminoacidi supportano i capelli e le unghie, mentre il magnesio, un complesso di vitamina B e aminoacidi sono benefici in caso di stanchezza e di problemi muscolari, mentre ancora il betaglucano supporta il livello di colesterolo. Con un’alimentazione specifica è possibile favorire in larga misura non solo la bellezza, ma anche la salute e il benessere.

La formulazione innovativa per la donna

®

AntiAging Integratore alimentare naturale e ad alto dosaggio per la bellezza e la salute della donna. Disponibile in farmacie e drogherie con numero d’ordinazione Pharmacode 621 37 31

Informazioni su

www.swiss-alp-health.ch

& more

Made in Switzerland www.swiss-alp-health.ch

Profile for VIVA SA

Vivere a tempo pieno 177 (Maggio-Giugno 2016)  

Rivista gratuita distribuita nelle farmacie del Cantone Ticino (Svizzera).

Vivere a tempo pieno 177 (Maggio-Giugno 2016)  

Rivista gratuita distribuita nelle farmacie del Cantone Ticino (Svizzera).

Advertisement