Page 1

14 giugno 2012 n. 492

w w w. r a v e n n a e d i n t o r n i . i t

Redazione tel 0544 271068 redazione@ravennaedintorni.it • Pubblicità tel. 0544 408312 info@reclam.ra.it

SINDACATO

Si dimette il segretario provinciale della Cgil A PAGINA 6

CINEMA

Tutteleareneinuninserto daconservare ALLE PAGINE I-IV

ARTE

Ultimi giorni per visitare il Caravaggio A PAGINA 11

L’INIZIATIVA

Un’estate visionaria dentro un cortile A PAGINA 12

GUSTO

Torna il grande labirinto di Alfonsine A PAGINA 16

LA CASA DEL CONDIZIONATORE

Ravenna, Via Romea (sud) 56/B tel. 0544.472086

acquatechitalia@libero.it

PREVENTIVI GRATUITI

TASSE

Imu, la resa dei conti

Dai ribelli che non vogliono pagare alle novità per il 2013 Dopo mesi in cui se ne parla, è arrivato il momento della resa dei conti, come si suol dire. Entro il 18 giugno si deve infatti pagare la prima rata dell’Imu e i ravennati sanno che a dicembre li aspetterà una “botta” ancora più grossa, visto che verrà calcolata anche l’addizionale che il Comune ha aggiunto sullo 0,4 imposto dal governo. E insieme ai dati, emergono con grande chiarezza anche alcune contraddizioni insite in una tassa che va sì a incidere sul patrimonio, ma su un patrimonio che non dà reddito come è la prima casa. E così, si trovano distorsioni tali per cui tra due persone con uno stipendio l’uno il doppio dell’altro, a pagare un’Imu doppia sia chi guadagna la metà, magari per una casa di dimensioni analoghe ma che per il catasto vale infinitamente di più. Un catasto peraltro ormai superato e in perenne attesa di riforma. Se può essere una consolazione, per una volta non ci si potrà appellare all’antipolitica: il partito con il più ingente patrimonio immobiliare, un patrimonio di decine di milioni di euro, ovvero il Pd, sarà costretto a pagare un’Ici elevatissima, visto che tutte le sue sedi sono accatastate come uffici, su cui grava in larga parte della provincia l’aliquota massima. E certo il Pd non può fare come quei cittadini che l’Imu non intendono pagarla, per ragioni etiche, più che economiche. SERVIZI ALLE PAGINE 4-5

RAVENNA FESTIVAL

Coreografie dall’oriente

BILANCI

Ravenna Festival, polemiche sul disavanzo Ravenna Manifestazioni, la fondazione che organizza, tra l’altro, il Ravenna Festival, non è più intoccabile. Due interrogazioni da parte di due consiglieri dell’opposizione, Alvaro Ancisi di LpRa e Pietro Vandini del Movimento 5 Stelle, chiedono infatti chiarimenti al Sindaco (che dell’ente è presidente) in merito al bilancio e ai compensi di chi vi lavora. E il sovrintendente De Rosa si vede costretto ad ammettere che, effettivamente, il bilancio che dovrà essere approvato il 28 giugno vede per la prima volta un passivo di quasi 1 milione di euro. Intanto, il premio del festival andrà a Donatino Domini, ex direttore della Classense noto alle cronache per avere di fatto impedito la nomina dell’ex assessore Cassani al suo posto. Un segnale all’Amministrazione? SERVIZIO A PAGINA 3

Lontano dalle polemiche politiche degli ultimi giorni, il Ravenna Festival prosegue proponendo una serie di appuntamenti che includono anche il primo grande momento dedicato alla danza. Shen Wei porterà infatti il suo Shen Wei Dance Arts al Pala de Andrè il 16 giugno alle 21, confermando la sua vocazione di artista totale, che cura costumi, scene e make-up design. Balzato agli onori della cronaca con la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Pechino, nel 2008, il coreografo di origine cinese e adozione americana costruisce architetture in movimento di grande lirismo fondendo in questo Near the Terrace ieraticità, forza plastica e insieme la delicatezza esangue delle sculture in marmo riportate alla vita, come se fossero osservate attraverso lo sguardo concupiscente di un Pigmalione. Insomma, da non perdere. L’AGENDA DEL FESTIVAL A PAGINA 11

O Editore Reclam Aut. Trib. di Ravenna n. 1172 del 17/12/2001 Direttore responsabile: Fausto Piazza Stampa: Galeati Industrie Grafiche Anno X nr. 491. Poste Italiane spa - Sped. in abb. post. D.L. 353/2003 (conv. di legge 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 DCB C.R.P.- C.P.O. RAVENNA. Prezzo� 0,08 COPIA OMAGGI


CRONACA& CULTURA

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 14 giugno 2012

3

RAVENNA FESTIVAL/2

RAVENNA FESTIVAL/1

«Ravenna Manifestazioni è in perdita»

Quel singolare premio all’ex direttore Un milione di euro di disavanzo per la principale istituzione culturale della città della Classense

i grillini «VOGLIAMO SAPERE I COMPENSI DEL SOVRINTENDENTE DE ROSA» Una interrogazione sui conti del Ravenna Festival arriverà anche da parte del Movimento 5 Stelle. Ce lo anticipa il capogruppo in consiglio comunale Pietro Vandini: «Vogliamo avere informazioni sui compensi dell'organico di Ravenna Manifestazioni e del sovrintendente del Ravenna Festival Antonio De Rosa – attacca Vandini – chiederemo che la bozza del rendiconto passi in consiglio comunale in anticipo, non vorremmo che si ripetesse un caso come quello del Consorzio per i Servizi Sociali». «Vorrei sottolineare però – conclude Vandini – che noi non vogliamo sparare nel mucchio, e certo non addosso a Cristina Muti, che in questi anni ha sempre portato avanti progetti interessanti, creando un valore aggiunto per Ravenna. Ma non è certamente lei che deve gestire i bilanci: noi vogliamo andare a spulciare tutta la parte amministrativa».

GE NU ST OV IO A NE

La Fondazione Ravenna Manifestazioni è la struttura su cui poggia il Ravenna Festival e che vede tra i soci fondatori e finanziatori gli enti pubblici territoriali: Comune, Provincia, Regione e Camera di Commercio. Essendo la principale istituzione culturale della città e avendo a disposizione milioni di euro di fondi pubblici, non poteva non sollevare un vespaio la sorta di allarme lanciato da Alvaro Ancisi di Lista per Ravenna, che in una interrogazione al sindaco – qui anche in qualità di presidente di Ravenna Manifestazioni – chiede di convocare le commissioni consiliari per una valutazione del bilancio di Ravenna Manifestazioni prima che venga approvato nel corso della seduta del 28 giugno, e quindi anche votato in assemblea dai sette rappresentanti del Comune. «Non è una semplice curiosità – ha sottolineato poi il consigliere di Lista per Ravenna –, perché ogni anno questo Cola polemica mune, a seguito delle due convenzioni esistenti, versa nelle casse delle FondaBOTTA E RISPOSTA TRA IL CONSIGLIERE zione 2.173.680 euro». ANCISI E LA SIGNORA DEL FESTIVAL Il decano dell’opposizione di Palazzo Nell’ambito delle polemiche sui conti in rosso di RavenMerlato ha poi snocciolato numeri na Manifestazioni, ha fatto scalpore anche il botta e ri(«parlando al condizionale – ha rimarsposta tra Alvaro Ancisi di Lista per Ravenna e la presicato – come voci da verificare, non cerdente del Ravenna Festival, Cristina Mazzavillani Muti, te», in attesa di avere una bozza del renche ha accusato il consigliere comunale di opposizione diconto) denunciando un disavanzo di di aver strumentalizzato «per fini di parte» la sua intervi1milione e 800mila euro nel bilancio sta rilasciata domenica 10 giugno al Carlino Ravenna. della Fondazione. Le cifre sono state poi Ancisi nella sua interrogazione sul disavanzo di Ravenna rettificate dal sovrintendente della stesManifestazioni parlava di possibili dimissioni che la sisa Ravenna Manifestazioni, Antonio De Rosa, che gnora Muti ha invece smentito, assicurando di voler riperò non può far altro che confermare per la prima manere «a combattere al fianco di tutto lo staff, per il fevolta la perdita, anche se solo di 944.471 euro. In stival della nostra città che ho contribuito a creare, più particolare, a pesare sul risultato, dice De Rosa, è «la determinata e agguerrita di sempre». È seguita una conmancata emanazione del bando di Arcus (la società troreplica di Ancisi, una vera e propria lettera aperta alla pubblica creata dal governo per sostenere il mondo «cara Cristina», di cui si definisce «sempre amico», e da della cultura, ora in grave crisi, ndr) che avrebbe docui emerge il vero obiettivo del leader di Lista per Ravenvuto erogare 1.500.000 euro al Ravenna Festival, na: il sovrintendente del Festival Antonio De Rosa, definicome avvenuto nel bando precedente». E qui arriva la to «cortigiano», perché «arrivato a quella carica e a quei controreplica di Ancisi, che sottolinea come solitacompensi per meriti manageriali ed artistici di partito». mente si aspetti che un bando sia pubblicato, « che la domanda sia accolta e sia conosciuta l’entità del contributo eventualmente concesso», prima di iscriverlo a bilancio. Tornando proprio al bilancio, De Rosa rivela come «grazie all’oculata gestione della Fondazione» il passivo sia molto più contenuto rispetto al mancato ricavo, «considerando anche la notevole perdita (quasi 500mila euro, ndr) dovuta alla defaillance dell’aereo Ravenna–Nairobi dell’anno scorso, per cui è in corso una causa per risarcimento danni nei confronti del vettore Hellenic Imperial (che poche ore prima del “viaggio dell’amicizia” del Ravenna Festival non fornì l’aereo concordato, ndr)». Il passivo di esercizio 2011 – di cui De Rosa ricorda di aver già parlato pubblicamente nel corso della presentazione del Festival – sarà completamente assorbito dalla consistenza del Fondo di dotazione, «che ammontava a 1.536.695 euro – conclude il sovrintendente – e che è stato prudentemente costituito nel corso degli anni proprio per far fronte ad eventi imprevisti. Rimane pertanto nelle disponibilità della Fondazione un patrimonio netto di 592.757 euro, superiore a quello di organismi della stessa tipologia». Non ci è stato possibile invece capire a quanto ammonta complessivamente il bilancio di Ravenna Manifestazioni e cosa si intenda per l’«oculata gestione» di cui parla De Rosa che avrebbe permesso di limitare il passivo. Le risposte, ci hanno assicurato dal Festival, arriveranno dopo l’assemblea del 28 giugno. (lu.ma.)

Il sovrintendente del Ravenna Festival, Antonio De Rosa

Andrà a Donatino Domini, ex direttore della biblioteca Classense, l’edizione 2012 del premio Ravenna Festival, riconoscimento che la manifestazione ravennate assegna ogni anno ad autorevoli personalità delle diverse discipline della cultura e dell'arte. Nelle passate edizioni il premio è andato a personaggi come Tonino Guerra, Ennio Morricone, Riccardo Muti, Mstislav Rostropovich, Pierre Boulez. Ad annunciare il nome di Domini è stata Cristina Mazzavillani Muti, moglie del maestro e presidente di Ravenna Festival, al termine della presentazione del catologo che da sempre accompagna le edizioni della kermesse e che quest’anno ospita anche un intervento dello stesso Domini, andato in pensione l’anno scorso dopo trent’anni alla guida della principale biblioteca della città «ma che per noi – ha assicurato Mazzavillani – resterà sempre il direttore della Classense». La motivazione del premio, stando alle parole della stessa presidente, è da ricercare nel collegamento tra la Classense e la fondazione dell’eremo di Camaldoli che compie mille anni, al centro dell’edizione della manifestzione di quest’anno: le stanze della biblioteca furono il monastero dei monaci in città. Domini riceverà il premio il prossimo 7 luglio al teatro Alighieri, in occasione della conversazione tra il maestro Riccardo Muti e il filosofo Massimo Cacciari sulla “Nobilissima visione”, tema del Festival 2012. La scelta di Domini da parte del Festival non può che far tornare alla mente il clamoroso sfogo dell’ex direttore che, poco prima di lasciare la Classense, si scagliò contro la possibilità che fosse un politico (l’ex assessore Alberto Cassani), nominato dalla politica, a prendere il suo posto. «La nomina diretta è un’insolente e sovrana derisione al merito», aveva detto nel suo discorso di addio Domini, che in un’intervista al nostro giornale aveva ribadito: «Credo che la mancanza di meritocrazia sia molto più pervasiva di quanto non si creda ed è diventata la causa principale del declino anche della società ravennate. Solo il concorso può garantire a tutti l’accesso e, soprattutto, il riconoscimento di effettive competenze». «A Ravenna – aveva dichiarato ancora l’ex direttore – quasi mai vengono messe in atto procedure concorsuali o comparative di selezione pubblica, pur previste da leggi e regolamenti. Così accade che, pezzo per pezzo, si smonta la pubblica amministrazione per trasformarla sempre più in un'amministrazione di partito. La sostituzione dell’obbedienza alla competenza ha santificato la promozione del protetto politico il più delle volte non meritevole». Ecco perché la scelta di premiare Domini, oggi, non può che essere letta da parte dell’Amministrazione come una sorta di affronto da parte del Festival.

BAR - TRATTORIA - PIZZERIA

a mApe ez rti za fi no no tt e

Cesare e Monica ti invitano ad assaggiare la cucina della casa con pasta al mattarello, cotoletta degli antenati e fiorentina Via Mazzini 31 - Ravenna - Tel. 0544 1694712 your personal stylist

Via San Mama 29 - Ravenna - Tel. 0544 34111 (ex Trattoria Al Borgo) Aperto tutti i giorni dalle 8 del mattino alle 15 dalle 17 alle 24


4

CRONACA&ATTUALITÀ

giovedì 14 giugno 2012 | RAVENNA&DINTORNI

IMU/3

IMU/1

Prima rata, in attesa della mazzata Tutto dipende dalla rendita catastale, e dal moltiplicatore.... Scade il 18 giugno il termine ultimo per saldare la prima rata dell’Imu, la nuova imposta sugli immobili che Monti ha scelto per recuperare risorse. Dunque ai ravennati sta arrivando dal commercialista o dal Caf il calcolo e il modulo F 24 per pagare, non senza qualche sorpresa. C’è chi per esempio, si sta illudendo di dover sborsare meno che per l’Ici, ma non c’è troppo da illudersi, la vera “mazzata” arriverà a dicembre con il conguaglio, dove si pagherà il resto dell’aliquota base del 4 per mille di un valore ottenuto moltiplicando il 5 percento della rendita catastale moltiplicato per un valore pari a 160 (quando per l’Ici si moltiplicava per 100) con l’addizionale che ogni Comune ha deciso di applicare per fare cassa, a Ravenna lo 0,1. Per fare un esempio: chi oggi paga 200 euro di Imu, a dicembre dovrebbe ricevere una seconda rata pari a 378 euro, sempre ammesso che nel frattempo il governo non decida addirittura di alzare l’aliquota minima. In ogni caso è lì che, eventualmente, arriverà la vera mazzata. L’effetto sarà ancora più brusco per le seconde case su cui non esiste la detrazione di 200 euro e i 50 euro per ogni figlio sotto i 26 anni e per le quali già il governo ha alzato l’aliquota allo 0,76 e su cui il Comune di Ravenna ha applicato l’addizionale massima consentita, come ha fatto per tutte le attività produttive e gli uffici.

IMU/2

Le sanzioni in caso di ritardo E se uno non paga o paga in ritardo? Cosa succede? Tutto dipende dall’entità del ritardo. Fino al 14° giorno successivo alla scadenza c’è un aggravio pari appena allo 0,2 percento del dovuto a cui si somma gli interessi di mora calcolati su giorni di ritardo e su una base del 2,5 percento annuo. Cioé un’inezia. Dal 15° al 30° giorno di ritardo, si paga una multa pari al 3% dell’importo più gli interessi di mora. Dopo il 30° giorno dalla scadenza e fino a un anno, il cosiddetto ravvedimento operoso costerà una maggiorazione pari al 3,75 percento, a cui si aggiungono i soliti interessi di mora che aumentano in proporzione ai giorni di ritardo. Se invece si attende che il sia Comune ad attivarsi per chiedere il pagamento, la cifra aumenta di un 30 percento secco e parte, in caso di risposta negativa del contribuente, la procedura di riscossione coattiva.

A ovest le case “valgono” il doppio Il Comune contava di ricavare circa 5 milioni di euro da ogni 0,1 di Imu. Come si arriva a questa cifra? Sommando le cifre pagate dai singoli cittadini, cifre che possono variare enormemente per via del catasto. Abbiamo raccolto qualche esempio. Una prima casa di 140 metri quadri in zona via Vicoli in una bifamiliare può pagare fino a 300 euro di prima rata, mentre una casa indipendente di 150 metri quadri in una traversa di via Trieste ne paga meno della metà (mentre sembra difficile che possa eventualmente essere venduta alla metà della cifra...). Un appartamento di 70mq nel cosiddetto borgo nuovo con un minore paga un centinaio di euro, un bilocale in condominio può essere sotto la soglia della franchigia di 200 euro (così come un appartamento con ingresso indipendente a Lido di Dante), mentre una casa degli autocostruttori (dove vive un under 26) a Piangipane ne paga 140. Per restare nel forese, una casa di 200mq a San Michele paga una prima rata di 200 euro, quando di Ici complessiva pagava di 380 euro. Insomma, non c’è troppo da illudersi che davvero la nuova Imu possa alla fine convenire rispetto all’Ici, soprattutto se in casa non abitano figli sotto i 26 anni. Almeno fino a quando non ci sarà la tante volte annunciata ma ancora non praticata revisione degli estimi catastali.


RAVENNA&DINTORNI | giovedì 14 giugno 2012

L’INTERVISTA

CRONACA&ATTUALITÀ

5

L’ANTICIPAZIONE

«Ecco perché non pago l’Imu» L’assessore: «Pronti Il ribelle: «È anticostituzionale. E ci ruba la poesia...» a rivedere le aliquote» Lui – come forse molti altri – l’Imu non la pagherà. 52 anni, di Bagnacavallo, incontriamo Alberto (il nome è di fantasia) al bar sotto la redazione. «Dobbiamo scriverle queste cose», era stato il suo appello, chiedendo l’anonimato. Allora, perché non la vuole pagare, l’Imu? «Perché è anticostituzionale. Ho letto articoli sul Giornale e Libero che lo sottolineavano. Perché è una tassa che non tiene conto delle capacità contributive di ognuno (è l’articolo 53 della Costituzione ad essere spesso citato da chi è contro l’Imu, o era contro l’Ici, specificando che le tasse vanno pagate in proporzione alla capacità contributiva di un cittadino e subordinate ad un regime di progressione che deve tener conto della posizione sociale e dell’occupazione del contribuente. L’Imu, come noto, è calcolato sulla casa senza tener conto del proprietario, ndr)». Non terrà conto della capacità contributiva ma, dicono i nostri amministratori, si tratterebbe di una piccola patrimoniale, allo scopo di perseguire maggiore equità... «Ma quale patrimonio! Magari nel caso del figlio del principe... non di chi come molti di noi ha lavorato tutta la vita, anche il sabato e la domenica, per farsi una casa». Meglio l’Irpef ? «No, ma in quel caso si tassa un reddito che perlomeno esiste. Con l’Imu potrebbe anche non esistere». E poi, ci pare di capire, c’è una questione emotiva... «La casa è il nostro rifugio, il luogo dove non vediamo l’ora di tornare, l’ultima isola felice, non

possono rubarci anche questa poesia. Non possono farci detestare anche la nostra casa». Ma lei quanto dovrebbe pagare di Imu? «220 euro come prima rata. La seconda poi dovrebbe essere più alta. Vivo nella casa di famiglia, che però ho ristrutturato mettendoci tanti soldi e fatica». Ha deciso di non pagarla anche per motivi prettamente economici? «No, direi che sarei riuscito a pagarla senza problemi. Ma oltre a motivi ideologici, sono certo – essendo questa la Repubblica delle banane – che il prossimo governo l’eliminerà, l’Imu, e io allora avrò solo anticipato i tempi». Ma quali potevano essere le alternative all’Imu, secondo lei? «Abbassare le tasse, come fece Reagan. All’inizio ci sarebbero state meno entrate ma nel lungo periodo sarebbero aumentate. E invece purtroppo siamo finiti nella mani di un “professore” che mira al pareggio di bilancio solo quasi per un orgoglio personale, senza pensare invece che magari non fallirà l’Italia, ma stanno fallendo i cittadini». Sono curioso. Per chi vota? «In passato ho votato i Radicali, i Verdi, poi sono stato un fan di Berlusconi, ho votato Fini e An e alle ultime politiche per esprimere un voto di protesta all’interno del centrodestra ho invece votato Lega Nord. Poi si sono rivelati anche loro quelli che tutti hanno visto... Adesso credo che non si possa fare altro che votare Grillo e il Movimento 5 Stelle». Luca Manservisi

LA POLITICA

«Tassa ingiusta, ma va pagata» L’opposizione ravennate a favore del rispetto della legge

A livello nazionale ci sono sindaci leghisti che invitano i propri concittadini a non pagare l’Imu e parlamentari del Pdl come Daniela Santanché che sta facendo una vera e propria campagna con tanto di banchetti. E l’opposizione nostrana? Tutti hanno votato contro l’addizionale comunale dello 0,1 sull’Imu prima casa in bilancio, ma nessuno sta suggerendo di infrangere la legge. «Inviterei a non pagarla se fossi sindaco – dice Luciano Fosci, segretario comunale della Lega Nord – ma non vorrei mettere certo in difficoltà il singolo cittadino verso le istituzioni. Personalmente l’ho già pagata, anche se sono contrarissimo perché dalla prima casa nessuno ricava del reddito. Io? Ho pagato 62 euro la prima rata, per un appartamento in zona Comet su cui peraltro pago il mutuo». Alberto Ancarani, coordinatore provinciale Pdl e vicecapogruppo a Palazzo Merlato spiega che invita i suoi elettori a pagare l’Imu e prende le distanze dalla linea della Santanchè. Del resto, racconta, ai banchetti qualcuno è andato a lamentarsi, ma nessuno si è detto intenzionata a non pagarla. «Ciò detto – precisa – l’Imu è una tassa odiosa e anche l’idea che dall'anno prossimo torni ai comuni non mi sembra affatto una buona notizia perchè ai cittadini la cosa non porterà alcun beneficio se non una mera partita di giro tra stato e comuni». Personalmente, avendo solo una nuda la curiosità proprietà, Ancarani non dovrà pagare nulla e per il partito, dice, ci pensano da Roma. Nicola Grandi, segretario comunale Udc e consigliere comunale per Lista per Ravenna, racconta di aver pagato un salasso di 260 euro come prima rata, ma spiega: «Io sono per la legalità e non inviterò mai nessuno a non pagare un’imposta. Penso che il Comune si saQuesto l’ammontare della prima rata di Imu che parebbe potuto accontentare di un’aliquota prima cagherà la famiglia di Fabrizio Matteucci per un appartamento in zona Darsena con un figlio under 26. sa più bassa o si sarebbe potuito predisporre un fondo per maggiori deduzioni ma presa la decisione l’imposta va corrisposta». Parole simili a quelle del capogruppo dei grillini Pietro Vandini che vive in una casa popolare spiega che «Se si hanno problemi di natura economica impellenti, si può posticiparne il pagamento entro un anno con sanzioni estremamente contenute. Ma non mi sento di dire che non va pagata, è contro legge. Conosco persone che hanno deciso di non pagarla adesso, anche perchè vogliono vedere quanto dura l’euro...»

142euro

L’assessore al Bilancio Valentina Morigi non si è mai sottratta alle critiche rispetto a questa scelta sul bilancio comunale, che fu dall’inizio giustificata come la volontà di tassare il patrimonio al posto dei redditi. Poiché, avendo anche le deleghe alla Partecipazione, alle Politiche giovanili e al Decentramento, Morigi è sicuramente tra gli assessori più a contatto diretto quotidiano con i residenti, le chiediamo che reazioni sta raccogliendo, ora che la tassa si è trasformata in cifre concrete. «Ho ricevuto lamentele soprattutto da chi deve pagare l’aliquota come seconda casa dell’abitazione in cui vivono i figli o parenti in genere. Prima, con l’Ici, era possibile per il Comune considerarle come prime case, oggi non è più così. Ma se dovesse trovare applicazione il recente accordo tra Anci e Governo secondo cui il prossimo anno tutta l’Imu resterebbe ai Comuni, allora noi potremmo pensare di rivedere alcune aliquote e abbassarle, soprattutto in questi casi e nei casi di bassi redditi». Qualche caso particolare? «Beh, ho amici che hanno scoperto, grazie alla detrazione prima casa e figli, che non dovranno pagare proprio nulla come prima rata, mentre so di una banca in centro città che dovrà pagare una cifra superiore ai 10mila euro». Ma lei, assessore, quanto pagherà? «Vivo in affitto e dunque non la pago. Adesso spero che il proprietario non Valentina Morigi durante un’iniziativa del intenda alzarmi l’affitto per compensare progetto di partecipazione in Darsena. l’Imu...». (fe. an.)

«Se dal 2013 resterà ai Comuni, avremo più spazio di manovra»


6

CRONACA&POLITICA

giovedì 14 giugno 2012 | RAVENNA&DINTORNI

L’INTERVISTA Nella coalizione di centrosinistra c’è grande fermento in vista delle elezioni nazionali e il segretario Pd, Pierluigi Bersani, ha annunciato l’intenzione di indire primarie per il premier. Nichi Vendola di Sel si è detto pronto a correre per poi dar vita a un soggetto comune. Ne parliamo con il coordinatore provinciale di Sel, Fabrizio Amici. Vendola deve partecipare alle primarie? In caso non vincesse, meglio Bersani o Renzi? «L’annuncio di Bersani sulle primarie, anche se è stato un messaggio diretto prevalentemente all’interno del suo partito, è una prima apertura verso un’ipotesi di centrosinistra che però è ancora tutta da costruire. Non si possono vincere le elezioni a tavolino, puntando sulla strategia che l’avversario non si presenti... Se era necessaria una ulteriore conferma, con le amministrative è stata lampante: per vincere bisogna essere credibili e presentare un chiaro progetto di cambiamento. Bisogna costruirlo in fretta, aprendo spazi di confronto programmatico, chiamiamoli “stati generali” o “cantieri”, la sostanza non cambia. Le primarie al di fuori di questo contesto sono uno strumento che acuisce le differenze dividendo il centrosinistra, invece di permettere ai cittadini di dar forza a idee e progetti. La partecipazione di Vendola alle primarie va letta in questo senso. Per noi è sempre stato l’uomo giusto per guidare il cambiamento. Se questo spazio c'è, certo si candiderà. E se si candida, vince». Cosa ne pensa nel soggetto unico dopo le elezioni? «Non è un augurio spero! Già la sinistra è rimasta fuori dal parlamento una volta, nessuno certo vorrebbe che dopo le elezioni sopravviva un so-

SINDACATI

Sel: «Un soggetto unico a sinistra qui? Non se ne parla» lo partito. Sel non si è mai pensata come il soggetto unico della sinistra, voleva aprire un percorso, in parte l’ha fatto, c'è ancora molta strada da fare. La ridefinizione dei soggetti politici oggi passa anche per cosa succede in tutto il continente. Le varie ideologie/famiglie/scuole di pensiero si stanno riorganizzando nella crisi. Nuove fratture si aprono e vecchie si chiudono, la crisi dei partiti non c’è solo da noi. E l’esito non può e non deve essere tattico. All’Europa e all’Italia servono attori politici in grado di ridefinire un orizzonte, non certo dei gruppi di tecnocrati. Vedremo cosa succede nei prossimi mesi. In italia oggi siamo in una situazione in cui l’atteggiamento di tutti rimane bipolare, abbiamo una legge bipolare, ma siamo governati da una grande coalizione, manca almeno “un polo” e il primo partito rimane quello dell’astensione e dello scoramento». Si potrebbe andare in questa direzione anche nei territori? «Non ho mai pensato di chiedere al Pd di confluire in Sel». Ora siete dentro una giunta, a Ravenna, che ha scelto tramite il vostro assessore di aumentare l’addizionale Imu, altrove, come a Faenza dove siete all’opposizione, questa scelta è stata contestata. Come lo spiega? La politica cam-

BAGNACAVALLO

ASPPI Notizie

Sabato 16 giugno Imu Day

Asppi in 100 piazze d’Italia Per i piccoli proprietari la nuova tassa sugli immobili (IMU) è profondamente ingiusta. Colpisce maggiormente i piccoli proprietari; i contribuenti rimarranno per mesi nell’incertezza e senza capire quanto si pagherà effettivamente; si colpisce il mercato dell’affitto e soprattutto i contratti a canone concordato.

Assistenza amministrazione “Condominio autogestito” Chiedi in Asppi le informazioni necessarie Asppi chiede al Governo che la tassa sugli immobili cambi! Indispensabile portare al 4 per mille l’IMU sui canoni concordati e sui comodati gratuiti per parenti; mantenere le detrazioni sui redditi da locazione al 15% per far fronte alle manutenzioni che spettano al proprietario; non assoggettare ad imposte gli affitti non riscossi per morosità, per l’abitativo, ma anche per il non abitativo. Nella mattinata di sabato 16 giugno l’Asppi di Ravenna sarà in piazza XX settembre con un banchetto informativo, per incontrare i cittadini, confrontarsi e ricevere suggerimenti e proposte.

bia se si sta in maggioranza o all'opposizione? «La nostra giunta ha scelto di non aumentare l'addizionale Irpef, ha scelto di non tagliare i servizi e allo stesso tempo è stata vittima dei tagli ai trasferimenti di Monti e Tremonti. L’Imu è un’imposta stupida, nel senso che non permette di discriminare e redistribuire, e si è cercato di non toccare fino all’ultimo la prima casa. Credo che viste le leve a disposizione si siano fatte le scelte piu eque possibili. La politica è sempre la stessa, cambiano le relazioni. A Faenza siamo in maggioranza anche se senza rappresentanti istituzionali, ma il circolo locale non viene mai coinvolto nelle scelte strategiche. Questo non permette di condividere

una posizione politica e comunque mi risulta che le leve siano state usate in maniera diversa». Ci dice tre cose di sinistra che in questo primo anno di lavoro la giunta Matteucci ha fatto e che voi avete condiviso? «Acqua: finalmente si è scelto di riconoscere l’acqua bene comune a livello statutario e di aprire un percorso di verifica sulla gestione del servizio. Partecipazione: il percorso iniziato alla darsena deve essere la base di una nuova metodologia dell’amministrare. Si è partiti da uno dei temi più complessi, quello della riqualificazione di un intero quartiere, i cui risultati vedremo negli anni. Ma il modello va esteso il piu possibile. Tenuta dei servizi e welfare locale: in una situazione di crisi perdurante è stato fondamentale tenere sull'erogazione dei servizi». E tre che non vi sono piaciute? «Acqua: ma possibile che ci sia voluto un anno? Scuola: sarebbe stato meglio ascoltare maggiormente le nostre posizioni. In un momento come questo era necessario rivedere il modello di finanziamento alle scuole private, privilegiando il pubblico. Anche sul dimensionamento avevamo ragione. Politiche ambientali: c'è bisogno di un cambio di passo, dalla gestione dei rifiuti alle pedonalizzazioni al modello di produzione energetica». Federica Angelini

Associazione sindacale piccoli proprietari immobiliari Ravenna Via R. Serra, 65 tel. 0544 470102 fax 0544 470075 info@asppi.ra.it www.asppi.ra.it Faenza Via Cavour, 25 tel. 0546 25807 faenza@asppi.ra.it Lugo Via Manfredi, 41 tel. 0545 33356 lugo@asppi.ra.it SERVIZI AI SOCI - Gestione contratti di locazione - Assistenza legale - Consulenza condominiale - Consulenza tecnica - Affitti e vendite da privato a privato Dal 1980 a Ravenna

Veltroni, Fini e Mieli ospiti alla Festa della Politica L’ex convento di San Francesco ospiterà dal 14 al 17 giugno la seconda edizione della Festa Nazionale della Politica, che proseguirà nel percorso intrapreso lo scorso anno verso un rinnovamento del concetto di festa popolare, che faccia tesoro della tradizione ma con una maggiore valorizzazione del confronto delle idee. Dopo il grande successo dell’anteprima, con Ivano Marescotti, la Festa si aprirà giovedì 14 giugno alle 18 con la proiezione su grande schermo della partita della Nazionale contro la Croazia per gli Europei di calcio. Alle 21 (chiostro del convento), il primo dibattito sarà dedicato al tema "La mafia invisibile" che vedrà tra i protagonisti Carolina Girasole, sindaco di Isola Capo Rizzuto; Danilo Chirico, presidente dell’Associazione DaSud; e lo scrittore Carlo Lucarelli. Coordinerà il giornalista Luigi Napolitano.

Ci saranno poi due serate dedicate a altrettanti personaggi affascinanti e controversi: Leo Longanesi e Leo Ferré. Grande attesa per il primo evento. Saranno infatti Walter Veltroni, Gianfranco Fini e Paolo Mieli i protagonisti dell’incontro “Leo Longanesi: fascista e antifascista, borghese e rivoluzionario”. Appuntamento nel chiostro del convento, venerdì 15 giugno alle 18. Andrea Satta dei Tetes de Bois sta poi preparando una serata dal titolo "Due o tre cose che so di Leo - letture, segni, testimonianze, musica per ricordare Leo Ferrè". Tra i protagonisti della serata anche Sergio Staino, la cui mostra si chiuderà proprio il 17 giugno, ultimo giorno della Festa. Il programma completo è consultabile su internet al sito www.festabagnacavallo.it e su Facebook alla pagina Festa Bagnacavallo e sul profilo Twitter politicAcavallo.

Cgil: si dimette il segretario provinciale

A sinistra Fabrizio Amici di Sel, sopra Marcello Santarelli con Susanna Camusso

Marcello Santarelli, segretario provinciale della Cgil di Ravenna, ha rassegnato le dimissioni dall’incarico mercoledì 13 giugno, a oltre un anno dal naturale scadere del suo mandato. Santarelli era stato infatti eletto nell’aprile 2009 per succedere a Luigi Folegatti, che aveva concluso il secondo mandato consecutivo. Tuttavia, l’incarico di Santarelli si è rivelato da subito in salita, anche per motivi personali. A poche settimane dall’elezioni, infatti, il segretario Cgil rimase coinvolto in un grave incidente motociclistico che l’ha costretto a mesi di assenza. E anche una volta rientrato, è stato comunque costretto a proseguire cure e terapie mentre in via Matteucci non tutto filava liscio. Il caso di scontro più eplicito fu quello legato alla vicenda della vertenza Omsa dove si aprì un conflitto tra il coordinatore dell’area faentina Idilio Galeotti e alcune iscritte dell’Omsa che di fatto proponevano una linea alternativa (e più dura) negli accordi con istituzioni e proprietà. In quel caso Santarelli fu duramente contestato e alla fine decise per la revoca dall’incarico (nominale e non elettivo) di Galeotti che oggi è segretario provinciale di una delle categorie più deboli all’interno dell’organizzazione sindacale (e non solo), quella dei precari. Galeotti a parte, che dentro la Cgil ci sia in questo periodo una certa tensione trapela dai corridoi, riflesso ed effetto forse anche della durissima crisi economica e delle forti divisioni che stanno attraversando l’organizzazione anche a livello nazionale (divisioni che peraltro qui sono sempre state meno marcate che altrove). Santarelli parla di «senso di responsabilità» nello spiegare questo gesto, dovuto appunto alle condizioni di salute che non gli permetterebbero nei prossimi mesi una presenza sufficientemente costante. E così si apre una procedura, non consueta, che coinvolge anche i centri regionali e nazionali e che prevede la convocazione di due direttivi prima dell’elezione del suo sostituto o della sua sostituta (in sua assenza, ricopriva il ruolo Maura Masotti della segreteria provinciale), che potrebbe quindi avvenire entro al massimo due mesi. Santarelli rimarrà in carica come dimissionario. E naturalmente, è partito il toto scommesse sul successore e le prime, forse premature, indiscrezioni parlano di qualcuno all’interno della struttura organizzativa di via Matteucci e non di un segretario di categoria (come invece era lo stesso Santarelli quando fu eletto).


PD/2

PD/1

Il mondo del porto entra in città

A Punta Marina la festa nazionale degli Ecodem

In darsena il primo evento dedicato allo scalo, tra lavoro e investimenti Nei giorni scorsi, nel corso di un dibattito al festival delle culture all’Almagià, il nuovo presidente dell’Autorità portuale Galliano di Marco diceva che il porto per Ravenna è come la Fiat per Torino. La domanda è: ma Ravenna lo sa? Anche per aumentare questa consapevolezza nasce ora la Festa del Porto, organizzata dal circolo Pd del porto, la prima festa del nostro territorio (e non solo) organizzata da un circolo tematico del lavoro. Una festa che segue la ricetta tradizionale delle feste dell’unità con stand dove mangiare cappelletti ma anche pesce, concerti e spettacoli, non mancherà nemmeno la pesca (ma di beneficienza, grazie alla collaborazione con l’associazione Il Terzo mondo), ma dove i dibattiti e le esposizioni sono tutte dedicate al lavoro portuale. «Da un lato la nostra idea – racconta Marco Farinatti, segretario del circolo e dipendente di Autorità Portuale – è quella di far incontrare la città e i lavoratori del porto, far conoscere questa realtà così importante per la città e a per l’intera regione, ma che a volte non viene percepita come tale e che adesso più che mai ha bisogno degli investimenti per gli approfondimenti del canale per poter accogliere le navi che trasportano container. Per questo ci saranno anche associazioni e dibattiti incentrati su temi importanti come lo sviluppo del porto e sul welfare dei maritti-

7

ECONOMIA& POLITICA

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 14 giugno 2012

il programma DIBATTITI E MUSICA PER TRE GIORNI Dibattiti, concerti live e gastronomia. La prima edizione della Festa del porto apre venerdì 15 giugno e nella prima serata prevede alle 20.30 il dibattito sul tema “Il porto di Ravenna, l’impegno del governo per le infrastrutture e lo sviluppo”: interverranno il senatore Marco Filippi, presidente del gruppo Pd nella Commissione trasporto, e Matteo Mauri, responsabile nazionale Pd infrastrutture e trasporti. Nello spazio musicale dalle 21.30 concerto de ‘I bambini portoghesi’. La festa prosegue sabato 16 giugno con una serata dedicata al welfare della gente di mare: alle 20.30 dibattito con Carlo Cordone, presidente del Comitato territoriale del Welfare della Gente di Mare, padre Pietro Gandolfi, direttore Stella Maris di Ravenna. Dalle 21.30, nello spazio musicale, di scena la band ‘Lato B’. Domenica serata in musica dalle 21 con Bandeandré, tributo a Fabrizio De André. Tutte le sere dalle 19 stand gastronomico e bar. Piazzale Moro con gli stand che ospiteranno la prima festa del porto, a pochi metri dal canale Candiano e nel cuore della Darsena

mi, un tema molto complesso e delicato e troppo spesso trascurato. D’altro canto, questa festa, così come il circolo stesso, nasce con la forte impronta politica del Pd e vorrebbe riportare i temi politici, che oggi paiono spesso così distanti dai problemi concreti delle persone, all’interno dei luoghi di lavoro, in questo caso del porto». E in parte, l’esperimento pare essere giù riuscito, tra i volontari della festa non tutti infatti sono iscritti al partito o ai circoli, ci spiega Denis Di Martino, responsabile organizzativo della festa, nonché consigliere comunale del Pd. «Sono tutti lavoratori portuali che hanno montato gli stand e

lavoreranno per i tre giorni nel piazzale Aldo Moro, un luogo che ha un forte significato e valore simbolico perché è proprio la cerniera tra la città e il suo porto». Non solo, la piazza, in testa al canale, è nel cuore della Darsena, un quartiere di cui si sta parlando moltissimo di questi tempi. «Sì, se ne sta parlando molto e si sta facendo poco – dice Di Martino – per questo anche noi abbiamo allestito uno spazio in cui saranno esposti quadri e progetti e per tutto il tempo di apertura sarà proiettato un video curato dall’associazione Naviga in Darsena in cui si potrà vedere un’idea di come questo quartiere potrebbe rinascere».

Quest’anno la festa dell’unione comunale del Pd di Ravenna che in passato si svolgeva a Fornace Zarattini e poi al Cinemacity, si terrà a Punta Marina dal 22 giugno al 2 luglio e coinciderà con la festa nazionale Ecodem. Gli Ecologisti democratici – l’associazione politica ambientalista che fa riferimento al Pd presente in tutta Italia con circa 200 circoli – si incontreranno quindi a Punta Marina per un intenso programma di ap-

puntamenti in undici giornate, per discutere di politica, ambiente e qualità della vita. Dibattiti sono in programma tutte le sere: tra i protagonisti è atteso anche il ministro dell’Ambiente Corrado Clini, il 29 giugno, insieme al presidente onorario di Legambiente Ermete Realacci. Chiuderà la festa, il 2 luglio, il “rottamatore” Pippo Civati. Tutte le sere, come da tradizione, anche lo stand gastronomico, libreria, bar, spazio bimbi, pesca e musica dal vivo.

Pippo Civati, tra i protagonisti della festa di Punta Marina, qui insieme a Debora Serracchiani

Sul Molo di Marina di Ravenna un tuffo nell’ antica tradizione di pesce con 4 MENÙ DEGUSTAZIONE 1o Menù Degustazione -Insalata di mare -Risotto alla marinara -Griglia mista -Assaggio di fritto

�30 a persona

3o Menù Degustazione

Via Molo Dalmazia 37 Marina di Ravenna - Tel. 0544 530231 Aperti tutti i giorni a pranzo e cena chiuso il lunedì www.trattoriacubana.it info@trattoriacubana.it

-Insalata di mare -Spaghettoni o risotto allo scoglio -Griglia mista e spiedini �40 (o spiedini misti) a persona -Assaggio di fritto

2o Menù Degustazione -Antipasto misto caldo e freddo -Tagliolini alle veraci -Griglia mista �35 -Assaggio di fritto a persona

4o Menù Degustazione -Antipasto fantasia -Tagliolini al branzino o al granchio -Griglia mista e spiedini e scampi �45 -Assaggio di fritto a persona

Tutti i menù sono compresi di acqua, sorbetto e caffè (escluso il vino)


8

CRONACA& ATTUALITÀ

giovedì 14 giugno 2012 | RAVENNA& DINTORNI

RAVENNA 2019

PALLONE E POLEMICHE

Un’intera notte in Darsena da vera capitale europea della cultura

E ora il Comune rivuole lo stadio dal Ravenna

Venerdì 22 giugno in Darsena si terrà il primo evento interamente prodotto dallo staff di Ravenna 2019 inserito nel calendario di prove tecniche in vista della candidatura della nostra città a capitale europea della cultura. Si tratta dell’inaugurazione ufficiale del wall painting di Ericailcane – uno dei più originali e interessanti esponenti della scena street art internazionale – che già da alcuni mesi fa bella mostra di sé sul muro dell’ex mangimificio Martini, lungo il canale Candiano. Per l'occasione lo spazio dove è dipinta l'opera aprirà per la prima volta al pubblico e ospiterà performance, installazioni, musica per una serata da capitale della cultura con punto ristoro e bookshop (nella foto i lavori di allestimento). Si partirà alle 18.30 e si andrà avanti fino a notte inoltrata: tra i protagonisti Dario Giovannini, la band dei Ronin e i forlivesi Masque Teatro con una performance altamente suggestiva all’insegna dell’elettricità.

Due settimane di tempo concesse dal Comune al Ravenna Calcio per rimettere a norma lo stadio Benelli altrimenti partirà il contenzioso per interrompere la convenzione che affida l’impianto di via Punta Stilo alla società sportiva giallorossa. L’amministrazione comunale ha inviato una lettera di diffida alla società dopo il sopralluogo del 24 maggio scorso che ha evidenziato le inadempienze imputabili, secondo la versione fornita da Palazzo Merlato, alla cattiva manutenzione di competenza del club calcistico: fino a quando non saranno eseguiti i lavori di adeguamento il Ravenna non potrà usare lo stadio «Nel corso del sopralluogo – spiega l’assessore comunale allo Sport, Guido Guerrieri – sono emerse carenze dal punto di vista della sicurezza che pregiudicano l’incolumità delle persone». L’assessore ha poi elencato quelle che sono le carenze dell’impianto: «Il certificato di prevenzione incendi è scaduto il 21 novembre 2011 e non sono in corso pratiche per il rinnovo; alcun contratto per la manutenzione del campo da gioco principale che si mostra infestato da erbacce, con presenza di buche e fondo sconnesso, condizioni che potrebbero arrecare danni ai giocatori; non è più attiva la linea telefonica ed è possibile l’interruzione anche della fornitura di energia elettrica per ulteriori insolvenze, le riserve di gasolio nella cisterna per l'alimentazione della centrale

SOLIDARI ANCHE UNA BORSA IN AIUTO DELLE POPOLAZIONI TERREMOTATE

E T À

Continuano le iniziative di solidarietà a favore delle popolazioni colpite dal terremoto dell’Emilia. Tra queste da segnalare quella di Doudou, la collezione di abbigliamento nata nel 2006 a Ravenna (nella foto, al centro, la fondatrice Patrizia Boscherini), che fino al 31 agosto devolverà gli incassi della vendita della propria borsa, la “Doudou bag”, ai terremotati. Venerdì 15 giugno si terrà invece una cena a sostegno dei territori colpiti dal terremoto, dalle 20 alla sede del Pd di via della Vigna 68, a Ponte Nuovo. Una cena di pesce a 25 euro, per cui è necessario prenotarsi entro giovedì 14 al numero 349 7767391. La stessa sera sempre il Pd organizza un’altra cena alla parrocchia di Roncalceci,a base di porchetta allo spiedo (prenotazioni al 338 5638385).

I giocatori del Ravenna dopo la retrocessione in Eccellenza: ora a tenere banco è anche ilproblema stadio

termica e della cisterna per l'alimentazione del generatore di soccorso erano pressoché finite; non funzionalità delle luci di segnalazione del traffico aereo sulla torre faro lato sud-ovest, tale circostanza è stata constatata a seguito di sopralluogo serale». Queste le principali questioni pendenti, alcune verificate sul posto e altre desunte dalle spiegazioni fornite da Fabio Monaco, dichiaratosi responsabile della sicurezza in nome e conto proprio e non come rappresentante del Ravenna. «Un anno fa avevo

manifestato, non da solo, tutta la mia preoccupazione per il nuovo assetto societario del Ravenna Calcio – ha ricordato il sindaco Fabrizio Matteucci –. Stiamo lavorando perché la gestione dello stadio Benelli ritorni alla comunità ravennate. Adesso il calcio a Ravenna deve ripartire da zero. Daremo una mano alla rinascita ma non possiamo più permetterci il passo più lungo della gamba». Si annuncia quindi una battaglia tra il Ravenna di Sergio Aletti e il Comune.

Da oggi disponibile anche a GPL

Esse Car by Lineablù, via L.Braille 3 (angolo via Faentina), Tel. 0544/465357, Ravenna (Fornace Zarattini)


COMMENTI& OPINIONI

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 14 giugno 2012

detti e contraddetti a cura di FAUSTO

PIAZZA

GRAZIE PER L’ARTICOLO

Per chiarezza, specifichiamo che si sta parlando del nostro servizio della scorsa settimana sull’autocostruzione a firma di Andrea Alberizia. Grazie al signor Mattioli per i complimenti.

APPELLO ALL’AUSL PER UN PAIO DI SCARPE ESTIVE

Vi scrivo per informarvi di una disfunzione che si sta perpetrando ai danni di un handicappato con gravi difficoltà di deambulazione. Sono grato alla Usl per le scarpe che mi passa ogni anno fornite di plantare ma è proprio quì ch le cose non funzionano bene. Non ho la possibilità di fare un acquisto di conseguenza devo fare tutto l’anno con un paio di scarpe anche nel periodo estivo con difficoltà di sudorazione. Prego la Usl di rivedere la sua organizzazione e di fornire un handicappato di scarpe invernali ed estive per allievare le tante difficoltà. Ringrazio comunque per ciò che mi viene fornito. Vi prego di pubblicare questo appello nell'ottica del “Vuoi le mie scarpe prenditi la mia invalidità”. Fabrizio Casavecchia, Ravenna

L’OSSERVATORIO

C’era una volta un uomo che era un mito

Le lettere, le opinioni e i commenti a cui si riserva di rispondere il direttore di Ravenna&Dintorni Fausto Piazza, vanno indirizzate alla mail carodirettore@ravennaedintorni.it oppure al fax 0544 271651 o all’indirizzo viale della Lirica 43, 48124 Ravenna.

TUTTO D’UN TRATTO

Ho appena finito di leggere l'articolo e confesso che mi sono emozionato. Ho avuto modo negli ultimi 3 anni di imparare a mie spese come vengano fatte interviste o articoli di giornale, senza nemmeno che il giornalista alzi il sedere dalla propria scrivania. Poi ho visto il modo in cui questo lavoro viene svolto in maniera professionale, spendendo tempo e fatica, ponendo domande qualche volta anche critiche per rimanere comunque in una posizione quanto più imparziale. Ho apprezzato il tuo modo di lavorare, Andrea, mi hai dato da subito la sicurezza di avere una persona davanti che avrebbe scritto e non compilato uno schemino. Grazie alla redazione tutta per avere fatto chiarezza a avere dato risalto a questa vicenda. Grazie Andrea per avere scritto un bell’articolo. Matteo Mattioli, Ravenna

di

SU TERREMOTI E SCISTI BITUMINOSI

Da alcuni giorni girano in internet comunicazioni, più o meno serie, che attribuiscono la causa del terremoto avvenuto in Emilia, alle operazioni di fracking, che è un metodo per estrarre dal sottosuolo il shale gas (gas da scisto). In particolare mi ha colpito la lettura di un documento, apparso sulla rubrica Scienze del Corriere della Sera, che parla del progetto di Rivara, anche perché in esso viene citato il mio comune (Alfonsine) dove, l’Eni avrebbe intenzione di realizzare uno stoccaggio di gas, utilizzando i giacimenti di metano esauriti. Non sono né geologo né addetto ai lavori del settore gas ed energia, ma sapendo cosa sono, per ragioni della mia attività, gli scisti e/o le argille bituminose ho voluto approfondire l’argomento sul gas derivante da esse, anche perché in natura i bitumi liquidi o solidi, in generale, non sono esplosivi seppur autoin-

GIANLUCA COSTANTINI

fiammabili, ma solamente a temperature superiori ai 300°C. Ho potuto rilevare che il shale gas è più o meno uguale al metano, con una differenza per quanto attiene alla sua combustione e cioè che per accendersi e/o esplodere ha bisogno di una minor quantità di ossigeno, similmente al grisou, quel gas che ogni tanto procura vittime nelle miniere. Ho pensato, ma forse sbaglio, che sacche di shale gas, che si formano nel sottosuolo in lunghi periodi (anche milioni di anni) possano essere concause seppur minimali, dei terremoti. [...] Ho fatto una breve ricerca ed ho scoperto che ci sono diversi di questi siti sul territorio nazionale [...] poi sono andato a cercare i maggiori terremoti dell’ultimo secolo in Italia [...] forse sarà un caso, forse le operazioni di fracking o di hydrocracking non c’entreranno, ma certamente questi terremoti hanno qualcosa in comu-

VUOI DISTRIBUIRE IN MODO EFFICACE VELOCE E SICURO? In tutte le case e in tutte le aziende scegliendo esattamente le zone e i tempi di distribuzione. Il tuo materiale pubblicitario in tutta la Romagna Consegna garantita controllata grandissima visibilità servizio qualificato e professionale Tel. 0544 408312 cell. 335 6610982- info@reclam.ra.it www.reclam.ra.it

9

di

ne con gli scisti bituminosi. Non so se quanto dico sia mai stato rilevato, ma sarebbe bene che qualche ente o esperti del settore studiassero quale coincidenza può esserci. Ugo Cortesi, Alfonsine

ROSSELLA LIBERA

MOLDENKE

Marzo 2007: promuove l’idea di realizzare una cancellata per combattere il degrado ai giardini Speyer. La successiva petizione per la sua realizzazione verrà bocciata. Luglio 2008: auspica l’apertura di un chiosco ai Giardini Speyer, ma che venda solo analcolici. In passato ci aveva già provato con una discoteca, sempre analcolica. Luglio 2008: dichiara di avere numerose foto dei trans in strada con i loro clienti e di tenerle nei cassetti dei suoi collaboratori. Poi smentirà il fatto più volte e si compiacerà del tutto, dicendo di aver contribuito alla riduzione della prostituzione. Aprile 2009: parla per la prima volta di “furbetti dello sballo”. Mitico. Luglio 2009: versa in un tombino un secchiello pieno d’alcol comprato in un locale su viale delle Nazioni. Ri-mitico. Settembre 2009: dichiara che sulla moschea è in corso uno scontro «aspro come un limone sottaceto». (Luglio 2010: accoglie Fini in municipio definendo gli scontri politici «aspri come un limone sottaceto»; febbraio 2011: dichiara a Ravenna&Dintorni che l’opposizione è «aspra come un limone sottaceto»). Ottobre 2009: propone non una ma ben tre sedi per la nuova discoteca della città e, intanto che c’è, annuncia di voler dare la cittadinanza onoraria a Roberto Saviano. Dicembre 2009: esalta un’intera città parlando agli stati generali della cultura della possibilità di portare a Ravenna per la riqualificazione della Darsena addirittura l’architetto Calatrava. Marzo 2010: presenta Ravenna a Carlo Verdone con una parola, «Ravenna è una città resiliente». Aprile 2010: strappa di fronte ai fotograi la locandina in cui due ragazze pubblicizzano “una notte di Vodka a 1 euro” in un locale fuori provincia. «È una vergogna – dichiarò –. Io non ci sto». Maggio 2011: definisce Ancisi «acido muriatico». Maggio 2011: vince di nuovo le elezioni e scompare per sempre. Caro sindaco, ci manchi. Torna quello d’un tempo, quello che ci faceva sognare.

MALDINI E COFFARI & C. DETRAZIONI 55%

DETRAZIONI 36%

IMPIANTI TERMOSANITARI - CONDIZIONAMENTO SOLARE TERMICO - ASPIRAZIONE - ANTINCENDIO Per informazioni e preventivi gratuiti cell. 348 8810612 e-mail: maldini.coffari@libero.it Via Bonifica, 50 - Porto Fuori (Ravenna) • Tel./Fax 0544 433323


INFORMAZIONE PROMOZIONALE

L’arte di creare un sorriso Denti diritti e regolari ed un sorriso accattivante sin dall'infanzia sono un dono della natura, ma sfortunatamente non tutti possono vantare una tale dotazione. Inoltre, in passato spesso non si eseguivano le cure ortodontiche necessarie nell'infanzia, e di conseguenza molti adulti oggi presentano denti malposizionati (malocclusione) che comportano disagi estetici e funzionali. Grazie ai progressi dell'ortodonzia moderna, oggi è senz'altro possibile correggere tali malocclusioni anche in età adulta. Non solo: gli apparecchi di oggi sono molto più comodi da portare e spesso sono perfino invisibili.

Ma...che cos'è l'apparecchio ortodontico?

QUANDO AD AVERE L’APPARECCHIO È UN TEEN-AGER “sorriso di metallo”, “squalo”, “denti di ferro”... gli epiteti più frequenti. Adolescenza e pre-adolescenza sono le età in cui più frequentemente si ricorre all'uso di un apparecchio ortodontico. Ma sono anche gli anni in cui un ragazzo è maggiormente sensibile al proprio aspetto e alle trasformazioni che vede nel proprio corpo. Dal punto di vista sociale, ad influire sull'emotività di un ragazzo che deve “mettere l'apparecchio”, agiscono, da un lato il senso di inadeguatezza di un “sorriso storto”, e dall'altro la paura del giudizio dei coetanei nel presentarsi con il dispositivo correttivo in bocca. Una recente indagine key-stone mostra che i teen-ager sono mediamente più responsabili di quello che forse crediamo. Risulta che essi considerano l'apparecchio ortodontico come un dispositivo curativo idispensabile per la salute ottimale della bocca e dei denti e che la finalità estetica sia una conseguenza al trattamento e non l'obiettivo principale. I più sensibili all'aspetto estetico sono i più giovani (tra i 12 e i 15 anni). Sopra i 16 anni, i ragazzi si dimostrano più sicuri di sé e del proprio aspetto, e accettano più di buon grado l'apparecchio fisso, efficace perchè “lavora” senza interruzione. In ogni caso, a prescindere dalla percezione personale dei ragazzi, è l'odontoiatra a stabilire l'età migliore per intervenire con un apparecchio, mobile o fisso che sia.

L'apparecchio ortodontico è uno strumento per migliorare l'allineamento reciproco dei denti al fine di ottenere una masticazione corretta e una migliore estetica del sorriso. Gli apparecchi ortodontici si distinguono in mobili e fissi: • l'apparecchio mobile è un dispositivo che il paziente può rimuovere e reinserire autonomamente. • l'apparecchio fisso è un'apparecchiatura cementata ai denti e tenuta fino a completamento dell'azione correttiva. Tale distinzione, però, è solo di riferimento. Oggi, sono state immesse sul mercato diverse alternative maggiormente estetiche rispetto agli apparecchi di qualche anno fa. Ad esempio, tra gli apparecchi fissi, troviamo soluzioni “mimetizzate” o nascoste, oppure apparecchi linguali, o , per finire, gli apparecchi cosiddetti “invisibili”, con mascherine trasparenti di allineamento. Questi ultimi dispositivi vengono rimosse dal dentista ogni due settimane. Le mascherine che vengono applicate alle arcate dentarie riescono a far muovere i denti i denti , e quindi a riallinearli, poiche'' ogni mascherina tende progressivamente verso il raggiungimento del risultato. I tempi di riadattamento non si allungano rispetto alle tecniche tradizionali ed è possibile trattare anche casi di una certa complessità, a patto che l'operatore che li utilizza abbia una buona esperienza.

Non è mai troppo tard

i

I denti mal allineati e discromici, sono problemi che conivolgono psicologicamente anche le persone non più giovani. Sempre più spesso infatti , questi pazienti si recano dal dentista per richiedere soluzioni estetiche e funzionali, atte a migliorare il loro aspetto estetico e il loro sorriso La malocclusioni dentali infatti “invecchiano” il volto molto di più delle rughe. Nessuno è troppo vecchio per riallineare i suoi denti!


DIARIO

CINEMA D’ESTATE ven. 22 IL GIORNO IN PIÙ sab. 23 dom. 24 lun. 25 mar. 26 mer. 27

Cronache e Racconti di Architettura di Paolo Bolzani

gio. 28 ven. 29 sab. 30

RAVENNA ROCCA CINEMA 2012 Rocca Brancaleone, cell. 339 5988013. Proiezione unica ore 21.30. Biglietti: intero 6 euro, ridotto 5 euro, gratuito per disabili. www.roccacinema.it

mer. 11 gio. 12 ven. 13 sab. 14 dom. 15 lun. mar. mer. gio. ven.

LUGLIO dom. 1

lun. 2 mar. 3

In tutte le librerie

mar. 10 DIAZ - NON PULIRE

di Massimo Venier CARNAGE di Roman Polanski THIS MUST BE THE PLACE di Paolo Sorrentino DRIVE di Nicolas Winding Refn LA TALPA di Tomas Alfredson W.E. - EDOARDO E WALLIS di Madonna Spettacolo del Ravenna Festival Spettacolo del Ravenna Festival EMOTIVI ANONIMI di Jean-Pierre Améris

mer. 4 gio. 5 ven. 6 sab. 7 dom. 8 lun. 9

sab. 21

PINA di Wim Wenders HUNGER di Steve McQueen (II) MIDNIGHT IN PARIS di Woody Allen LE IDI DI MARZO di George Clooney A DANGEROUS METHOD di David Cronenberg Spettacolo del Ravenna Festival Spettacolo del Ravenna Festival BENVENUTI AL NORD di Luca Miniero POLLO ALLE PRUGNE di Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud

dom. 22 lun. 23 mar. 24 mer. 25 giov. 26 ven. 27 sab. 28 dom. 29

GIUGNO

sab. 16 MAGNIFICA PRESENZA

lun. 30

di Ferzan Özpetek

dom. 17 THE ARTIST lun. 18

mar. 19 mer. 20 gio. 21

16 17 18 19 20

mar. 31

di Michel Hazanavicius 7 DAYS IN HAVANA di Benicio Del Toro, Pablo Trapero, Julio Medem, Elia Suleiman, Gaspar Noé, Juan Carlos Tabío, Laurent Cantet IL CUORE GRANDE DELLE RAGAZZE di Pupi Avati YOUNG ADULT di Jason Reitman MELANCHOLIA di Lars von Trier

QUESTO SANGUE di Daniele Vicari Spettacolo del Ravenna Festival FAUST di Aleksandr Sokurov HUGO CABRET di Martin Scorsese MARILYN di Simon Curtis QUASI AMICI – INTOUCHABLES di Eric Toledano e Olivier Nakache concerto di Ravenna Jazz concerto di Ravenna Jazz concerto di Ravenna Jazz Ravenna Jazz KUNG FU PANDA 2 di Jennifer Yuh HYSTERIA di Tanya Wexler LOVE & SECRETS di Andrew Jarecki POLISSE di Maiwenn Le Besco 17 RAGAZZE di Delphine Coulin e Muriel Coulin THE ARTIST di Michel Hazanavicius MIRACOLO A LE HAVRE di Aki Kaurismäki IL GATTO CON GLI STIVALI di Chris Miller IMMATURI - IL VIAGGIO di Paolo Genovese THE IRON LADY di Phyllida Lloyd SISTER di Ursula Meier TO ROME WITH LOVE di Woody Allen

Nuovi Arrivi Belle e Pratiche le borse termiche

Via Ravegnana 4, Ravenna Tel. e Fax 0544 64548 FB: www.facebook.com/plasticose

GIUGNO

gio. 14 L'AMORE CHE RESTA di Gus Van Sant

ven. 15 IL PRIMO UOMO di Gianni Amelio

sab. 16 IL PRIMO UOMO di Gianni Amelio

dom. 17 THE HELP

di Tate Taylor

lun. 18 THE HELP

di Tate Taylor

La programmazione continua fino al 2 settembre.

BAGNACAVALLO CINEPARCO DELLE CAPPUCCINE via Berti 6, tel. 329 2054014. Proiezione unica ore 21.30. Biglietti: intero 5 euro, ridotto 4 euro, abbonamento 10 ingressi 35 euro. www.arenabagnacavallo.it

mar. 19 UNA SEPARAZIONE di Asghar Farhadi

mer. 20 UNA SEPARAZIONE di Asghar Farhadi

gio. 21 SISTER

Viale delle Nazioni, Marina di Ravenna - Tel 0544 538457 www.fandangobeach.it - Facebook: Fandango Beach

INIZIO SPETTACOLI ORE 21

GIUGNO 12/06

19/06

26/06

03/06

10/06

17/06

Svegliati Ned

Across the Universe

The Commitments

LUGLIO Millions

East is East

Il mio amico Eric


II

FILM& ARENE

giovedì 14 giugno 2012 | RAVENNA& DINTORNI

di Clint Eastwood

mer. 11 J. EDGAR

di Clint Eastwood

gio. 12 MOZZARELLA STORIES ven. 13 sab. 14 Esame computerizzato del piede Plantari e scarpe su misura - Calze elastiche - Busti Sistemi antidecubito e di trasferimento - Saliscale Tutori ortopedici - Ausili per disabili e anziani NOLEGGIO letti, carrozzelle, apparecchi per magnetoterapia, ultrasuoni, mobilizzatori di ginocchio, spalla e caviglia... CONSEGNA A DOMICILIO LUGO (RA) Via Provinciale Cotignola 22/1 Tel. Fax 0545 23669 - Cell. 335 6363355 CODIGORO (FE) Via IV Novembre 48 Tel. Fax 0533 718151 - Cell. 340 2689539 www.sanitariaromagnola.it - info@sanitariaromagnola.it

ven. 22 sab. 23 dom. 24 lun. 25 mar. 26 mer. 27 gio. 28 ven. 29 sab. 30

di Ursula Meier MIRACOLO A LE HAVRE di Aki Kaurismäki MIRACOLO A LE HAVRE di Aki Kaurismäki ALMANYA - LA MIA FAMIGLIA VA IN GERMANIA di Yasemin Samdereli ALMANYA - LA MIA FAMIGLIA VA IN GERMANIA di Yasemin Samdereli MARIGOLD HOTEL di John Madden MARIGOLD HOTEL di John Madden FAUST di Aleksandr Sokurov THE ARTIST di Michel Hazanavicius THE ARTIST di Michel Hazanavicius

dom. 15 lun. 16 mar. 17 mer. 18 gio. 19 ven. 20

sab. 21 dom. 22 lun. 23 mar. 24 mer. 25 gio. 26

di Edoardo De Angelis incontro con il regista A SIMPLE LIFE di Ann Hui PICCOLE BUGIE TRA AMICI di Guillaume Canet COSMOPOLIS di David Cronenberg COSMOPOLIS di David Cronenberg CESARE DEVE MORIRE di Paolo e Vittorio Taviani CESARE DEVE MORIRE di Paolo e Vittorio Taviani PINA di Wim Wenders QUESTA STORIA QUA di Alessandro Paris e Sibylle Righetti incontro con la regista IL MIO MIGLIORE INCUBO di Anne Fontaine LE IDI DI MARZO di George Clooney LE IDI DI MARZO di George Clooney SHAME (v.m. 14) di Steve McQueen SHAME (v.m. 14) di Steve McQueen 7 DAYS IN HAVANA di Benicio Del Toro, Pablo Trapero, Julio Medem, Elia Suleiman, Gaspar Noé, Juan Carlos Tabío, Laurent Cantet

LUGLIO

di Sebastián Borensztein dom. 29 HUGO CABRET di Martin Scorsese lun. 30 HUGO CABRET di Martin Scorsese mar. 31 MELANCHOLIA di Lars von Trier

di Ann Hui

lun. 25 L´UCCELLO DALLE PIUME

gio. 28 ven. 29 sab. 30

DI CRISTALLO di Dario Argento (ingresso gratuito) MATERNITY BLUES di Fabrizio Cattani presente in sala il regista ARRIETTY di Hiromasa Yonebayashi CAVALLI di Michele Rho presente in sala il regista DRIVE di Nicolas Winding Refn ALBERT NOBBS di Rodrigo Garcia (film in lingua originale)

La programmazione continua fino al 30 agosto.

FAENZA ARENA BORGHESI viale Stradone 2, tel. 0546 663568. Inizio proiezione ore 21.30. Biglietti: intero 5 euro, ridotto 4,50 euro, Soci Cineclub 3 euro. Abbonamento 10 film 35 euro. In caso di maltempo, le proiezioni sono ospitate presso il Cinema Sarti, via Scaletta 10 Faenza, tel. 0546 21358

ven. 15 sab. 16 dom. 17 lun. 18 mar. 19 mer. 20 PER LA LIBERTÀ di Luc Besson

di Alexander Payne

dom. 24 A SIMPLE LIFE

mer. 27

gio. 14 I GIORNI DELLA VENDEMMIA

ven. 27 THE LADY - L'AMORE

di Lars von Trier

sab. 23 PARADISO AMARO

mar. 26

GIUGNO

dom. 1

HYSTERIA di Tanya Wexler lun. 2 HYSTERIA di Tanya Wexler mar. 3 ROMANZO DI UNA STRAGE di Marco Tullio Giordana mer. 4 ROMANZO DI UNA STRAGE di Marco Tullio Giordana gio. 5 IL PAESE DELLE SPOSE INFELICI di Pippo Mezzapesa incontro con il regista ven. 6 IO SONO LI di Andrea Segre sab. 7 LE NEVI DEL KILIMANGIARO di Robert Guédiguian dom. 8 DARK SHADOWS di Tim Burton lun. 9 DARK SHADOWS di Tim Burton mar. 10 J. EDGAR

sab. 28 COSA PIOVE DAL CIELO?

gio. 21 ven. 22

di Marco Righi presente in sala il regista LE IDI DI MARZO di George Clooney HUNGER di Steve McQueen (II) PINA di Wim Wenders AGOSTINO di Mauro Bolognini (ingresso gratuito) A DANGEROUS METHOD di David Cronenberg LA GUERRA È DICHIARATA di Valèrie Donzelli LOVE & SECRETS di Andrew Jarecki MELANCHOLIA

Lido di Classe, Via Marignolli 26 tel. 0544 939942

apertura ore 20.45 - inizio spettacoli ore 21.30 GRANDE SCHERMO - 500 POSTI AMPIO PARCHEGGIO all’interno bar, pop-corn caldo, punto Equo Solidale - punto Libera libri

LUGLIO

dom. 1 lun. 2 mar. 3 mer. 4 gio. 5 ven. 6 sab. 7 dom. 8

ROMAN POLANSKI: A FILM MEMOIR di Laurent Bouzereau A CAVALLO DELLA TIGRE di Luigi Comencini (ingresso gratuito) POLLO ALLE PRUGNE di Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud PICCOLE BUGIE TRA AMICI di Guillaume Canet FAUST di Aleksandr Sokurov SHAME (v.m. 14) di Steve McQueen THE AVENGERS di Joss Whedon THE ARTIST


FILM& ARENE

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 14 giugno 2012

Illumina la tua estate

di Martin Scorsese

LUGLIO

sab. 28 MARILYN

di Simon Curtis dom. 29 CESARE DEVE MORIRE di Paolo e Vittorio Taviani lun. 30 LAMERICA di Gianni Amelio (ingresso gratuito) mar. 31 LA PELLE CHE ABITO di Pedro Almodovar La programmazione continua fino al 6 settembre.

dom. 1 lun. 2 mar. 3 mer. 4 gio. 5 ven. 6

LIDO DI CLASSE Via Ravegnana 4, Ravenna Tel. e Fax 0544 64548 FB: www.facebook.com/plasticose lun. 9 mar. 10 mer. 11 gio. 12 ven. 13 sab. 14 dom. 15 lun. 16

mar. 17 mer. 18 gio. 19 ven. 20 sab. 21 dom. 22 lun. 23 mar. 24 mer. 25 gio. 26 ven. 27

di Michel Hazanavicius TEMPORALE ROSY di Mario Monicelli (ingresso gratuito) IL SENTIERO di Jasmila Zbanic IL PESCATORE DI SOGNI di Lasse Hallström MAGNIFICA PRESENZA di Ferzan Ozpetek THE IRON LADY di Phyllida Lloyd (film in lingua originale) J. EDGAR di Clint Eastwood UNA SEPARAZIONE di Asghar Farhadi LA CLASSE OPERAIA VA IN PARADISO di Elio Petri (ingresso gratuito) EMOTIVI ANONIMI di Jean-Pierre Améris ANOTHER EARTH di Mike Cahill MARIGOLD HOTEL di John Madden CILIEGINE di Laura Morante DIAZ - NON PULIRE QUESTO SANGUE di Daniele Vicari HYSTERIA di Tanya Wexler BRUTTI SPORCHI E CATTIVI di Ettore Scola BIANCANEVE di Tarsem Singh LA FUGA DI MARTHA di T. Sean Durkin SCIALLA! di Francesco Bruni HUGO CABRET

ARENA DEL SOLE via Marignolli 26, tel. 0544 939942. Proiezione unica ore 21.30. www.cineweb-er.com www.lidodiclasse.com/cinema

sab. 7 dom. 8

GIUGNO

BENVENUTI AL NORD di Luca Miniero SAFE HOUSE - NESSUNO È AL SICURO di Daniel Espinosa LORAX- IL GUARDIANO DELLA FORESTA di Chris Renaud e Kyle Balda IL DITTATORE di Larry Charles LA PELLE CHE ABITO di Pedro Almodovar ALVIN SUPERSTAR 3 SI SALVI CHI PUÒ di Mike Mitchell QUASI AMICI - INTOUCHABLES di Oliver Nakache e Èric Toledano POSTI IN PIEDI IN PARADISO di Carlo Verdone

sab. 23 MEN IN BLACK 3 di Barry Sonnenfeld

dom. 24 MEN IN BLACK 3 lun. 25 mar. 26 mer. 27 gio. 28

di Barry Sonnenfeld IMMATURI - IL VIAGGIO di Paolo Genovese HAPPY FEET 2 di George Miller MISSION IMPOSSIBLE PROTOCOLLO FANTASMA di Brad Bird MIDNIGHT IN PARIS di Woody Allen

MASSA LOMBARDA ARENA CINEMA MASSA LOMBARDA c/o Museo della Frutticoltura Bonvicini, via Amendola 40, tel. 0545 985890. Proiezione unica ore 21.30. Biglietti: intero 4,50 euro, ridotto 3,50 euro. Abbonamento a 5 film 15 euro.

Punta Marina Terme v.le C.Colombo 34 tel. 0544.437470 fax 0544.1930173 cell. 347.4670672 www.bagnoperla.it bagno perla ALFONSINE PARCOBALENO Via Galimberti 14 - Alfonsine (RA) Ingresso gratuito - Info 333 4956397 Rassegna “Cinestate - Lunedì Animazione” - inizio ore 20 con laboratorio di disegno e proiezione ore 21; Rassegna “Cinestate - Martedì Azione” - inizio ore 21.

LUGLIO

lun. 16 RIO di Carlos Saldanha

GIUGNO

mar. 19 E LA NAVE VA

mar. 17 PIRATI DEI CARAIBI:

di Federico Fellini

mer. 20 MAGNIFICA PRESENZA di Ferzan Özpetek

lun. 23

di Ferzan Özpetek

mar. 24

gio. 21 MINE VAGANTI

mar. 26 IL CASTELLO NEL CIELO di Hayao Miyazaki

lun. 30

LUGLIO

mar. 3 mer. 4 gio. 5 mar. 17 mer. 18 gio. 19 mar. 24 gio. 26

ven. 29 LE AVVENTURE DI TIN TIN IL SEGRETO DELL’UNICORNO di Steven Spielberg sab. 30 THE AVENGERS di Joss Whedon

DIAZ di Daniele Vicari ROMANZO DI UNA STRAGE di Marco Tullio Giordana IL GIORNO IN PIÙ di Massimo Venier IL VOLO di Théo Angelopulos THE ARTIST di Michel Hazanavicius THE ARTIST di Michel Hazanavicius MIRACOLO A LE HAVRE di Aki Kaurismäki PIRATI! BRIGANTI DA STRAPAZZO di Peter Lord e Jeff Newitt

La programmazione continua fino al 16 agosto.

mar. 31

OLTRE I CONFINI DEL MARE di Rob Marshall IL FLAUTO A SEI PUFFI di Eddie Lateste e Peyo SHERLOCK HOLMES GIOCO D’OMBRE di Guy Ritchie ARRIETTY - IL MONDO SEGRETO SOTTO IL PAVIMENTO di Hiromasa Yonebayashi THOR di Kenneth Branagh

AGOSTO lun. 6

RED E TOBY NEMICIAMICI di Richard Rich, Art Stevens, Ted Berman mar. 7 I TRE MOSCHETTIERI di Paul W.S. Anderson lun. 13 YOGHI, CINDY E BUBU di William Hanna e Joseph Barbera lun. 20 TOY STORY 3 LA GRANDE FUGA di Lee Unkrich lun. 27 GAMBA TRISTA di Francesco Filippi

Su ordinazione anche pane, torte, pizzette senza glutine

Novità:

- Croissant con farina di Kamut - Al sabato, su ordinazione, pane - con lievito madre - Monumenti di Ravenna in cioccolato - Pane con sola farina di farro - Torte di tutti i tipi per la Festa della Mamma - Anche monodose, vasto assortimento - di cioccolatini a cuore - Per la vostre colazioni siamo aperti - dalle 5.30 anche la domenica

Tutte le torte dei tuoi sogni

III

Via Romea Sud 51 Ravenna Tel. 0544 61504 - Cell. 338 2391685 www.anticoporto.it - antico.porto@alice.it


IV

CULTURA&CINEMA

giovedì 14 giugno 2012 | RAVENNA&DINTORNI

• CINEMA •

RAVENNANTICA DAL 15 GIUGNO, I VENERDÌ GRATUITI DI TAMO

Programmazione da venerdì 15 a giovedì 21 giugno

CinemaCity - Ravenna

Paura 3D

Il dittatore

sab.: 18-20.45-22.45; dom.: 16-18-20.45-22.45

(di Larry Charles)

(Regia di Antonio e Marco Manetti)

Paura 3D

Proiezione in 3D: fer. e sab.: 17.30-20.35-22.40; dom.: 16.25-18.30-20.35-22.40

(Regia di Antonio e Marco Manetti)

Proiezione in 3D: ven., lun. e mar.: 20.30-22.40; sab.: 17.50-20.30-22.40; dom.: 15.40-17.50-20.30-22.40; mer. e gio.: p.u. 22.40

Benvenuto a bordo

(Regia di Eric Lavaine)

fer. e sab.: 17.30-20.35-22.35; dom.: 16.30-18.30-20.35-22.35

Benvenuto a bordo

7 days in Avana

(Regia di Eric Lavaine)

(di Benicio del Toro e altri)

fer.: 20.50-22.50; sab.: 18.15-20.50-22.50; dom.: 16.15-18.15-20.50-22.50

fer. e sab.: 17.30-20.45-22.45; dom.:16.30-18.30-20.45-22.45

Lorax - Il guardiano della foresta

La Bella e la Bestia

(Regia di Chris Renaud e Kyle Balda)

(Regia di Gary Trousdale e Kirk Wise)

Proiezione in 3D: da ven. a mar.: 17.30-20.50; proiezione in 2D: ven., sab., lun. e mar.: 18-20.30-22.30; dom.: 16.30-18.30-20.30-22.30; mer. e gio.: 17.30-20.30-22.30

Proiezione in 3D: ven., lun. e mar.: 20.35-22.35; sab.: 17.45-20.35-22.35; dom.: 15.45-17.45-20.35-22.35; mer. e gio.: p.u. 20.35

Chernobyl Diaries - La mutazione (Regia di Brad Parker)

Marilyn

(Regia di Simon Curtis)

fer. e sab.: 17.30-20.45-22.40; dom.: 16.30-18.20-20.45-22.40

fer. e sab.: 17.30-20.40-22.45; dom.: 16.30-18.35-20.40;22.45

Viaggio in Paradiso (v.m. 14) (Regia di Adrian Grunberg)

da ven. a mar.: 17.30-20.40-22.40;

Killer Elite

(Regia di Gary McKendry)

fer. e sab.: 17.30-20.30-22.45; dom.: 17-20.30-22.45

Project X - Una festa che spacca (v.m. 14) (Regia di Nima Nourizadeh)

fer. e sab.: 17.30-20.40-22.40 dom.: 16.30-18.30-20.40-22.40

Men in Black III

(Regia di Barry Sonnenfeld)

Proiezione in 3D: da ven. a mar.: p.u. 22.35; proiezione in 2D: fer. e sab.: 17.30-20.30-22.45; dom.:17-20.30-22.45

Dark Shadows

(Regia di Tim Burton)

ven., sab., dom. e mar.: 17.30-20.30-22.45; lun.: 17.30-22.45

Cinemacity Ravenna, via Secondo Bini 7, tel. 0544 500410 Jolly Ravenna, via Renato Serra 33, tel. 0544 478052

The Blues Brothers

(Regia di John Landis)

American Pie - Ancora insieme

(Regia di Jon Hurwitz e Hayden Schlossberg)

lun.: p.u. 20.30 (film in lingua originale)

Chernobyl Diaries - La mutazione (Regia di Brad Parker)

mer. e gio.: 17.30-20.40-22.40

mer. e gio.: 20.15-22.45

Rock of Ages

(Regia di Adam Shankman)

mer. e gio.: 20.20-22.45

Lorax - Il guardiano della foresta

(Regia di Chris Renaud, Kyle Balda)

proiezione in 2D: ven.: p.u. 20.30; sab. 17.40-20.30; dom.: 15.40-17.40-20.30

The Blues Brothers

(Regia di John Landis)

mer. e gio.: 17.30-20.10-22.40

mer. e gio.: 20.45-22.45

Killer Elite

(Regia di Gary McKendry)

Rock of Ages

ven., sab. e dom.: p.u. 22.40

(Regia di Adam Shankman)

mer. e gio.: 17.30-20.20-22.45

Jolly - Ravenna

(Regia di Nima Nourizadeh)

E.W. - Edward e Wallis (Regia di Madonna)

ven., sab., lun., mar. e gio.: p.u. 21; dom.: 18.30-21

Cinedream - Faenza

Il dittatore

(di Larry Charles)

Project X - Una festa che spacca

fer.: 20.45-22.45;

INFOCINEMA Cinedream Multiplex Faenza, via Granarolo 155, tel. 0546 646033

ven.: 20.40-22.45; sab.:18.10-20.40-22.45; dom.: 16.10-18.10-20.40-22.45; lun. e mar.: 20.40-22.45

Men in Black III

(Regia di Barry Sonnenfeld)

ven., lun. e mar.: 20.20-22.40; sab.: 17.40-20.20-22.40; dom.: 15.30-17.40-20.20-22.40

Torna, per il terzo anno consecutivo, “Il Venerdì… Tamo!”. Dal 15 giugno, presso il Complesso di San Nicolò, arricchito quest’anno dalla sezione dedicata ai mosaici danteschi “Tra Inferno e Paradiso”, prenderà il via l’iniziativa promossa dagli operatori economici dell’Associazione Amici di RavennAntica, che per un giorno diventeranno sponsor della mostra. In ognuna di queste giornate sarà presente uno degli operatori aderenti all’iniziativa, che, dalle 10 alle 18.30, offrirà l’ingresso gratuito a tutti i visitatori. Alle 17.30 si terrà, inoltre, una visita guidata gratuita all’esposizione. L’iniziativa proseguirà nel mese di luglio, con pausa ad agosto, per poi riprendere a settembre e ottobre. Le attività estive di Tamo proporranno poi, dal 27 giugno, “La luna dei Piccoli”, dedicata ai bambini e alle famiglie, mentre martedì 17 luglio verrà inaugurata la nona edizione della rassegna “La Luna a San Nicolò” che, dal martedì al venerdì, prevede conversazioni, concerti, spettacoli di danza, degustazioni, ludoteca e laboratori per bambini.

FAENZA ULTIMI APPUNTAMENTI CON TRATTI’N FESTIVAL Prosegue con altri tre appuntamenti la 24 edizione di “Tratti’n Festival”, la rassegna organizzata dalla cooperativa Tratti, che porta musica e letteratura nei chiostri e nei cortili del centro storico di Faenza, con eventi a ingresso gratuito. Venerdì 15 giugno, alle 21, il Cortile di Palazzo Balla (via Paolo Costa 11) ospiterà le letture di Klaus J. Thies (Germania), mentre Pier Luigi Berdondini (voce recitante) e Giovanni Berdondini (pianoforte) si esibiranno in “Piano Felix” (prima esecuzione assoluta). Lunedì 18 giugno, invece, sempre alle 21, al Chiostro di via Castellani (via Castellani 25), letture dell’islandese Sigurdur Pálsson, con un intervento di Paola Pescerelli Lagorio, presidente del Museo “Bendandi” di Faenza. Musiche di Koro Izutegui (Spagna). L’ultimo appuntamento di Tratti’n Festival sarà giovedì 21 giugno, alle 21, all’Agriturismo “Il contadino telamone” (via Sacramora 12, Reda di Faenza), dove sono in programma le letture di Martin Solotruck, Peter Sulej (Slovacchia) e Sigurdur Pálsson (Islanda), seguite dalle musiche del jazz trio Déviation Positife (Slovacchia). Info: tel. 0546 681819


CULTURA&ARTE

LA BUSTINA DI MELPOMENE a cura di M ARIA

GIOVANNA MAIOLI

In omaggio al Ravenna Festival 2012 e alla sua Nobilissima Visione, ho scelto questa “Lieve offerta” di Antonia Pozzi nel centenario della nascita.

LIEVE OFFERTA

di Antonia Pozzi Vorrei che la mia anima ti fosse leggera come le estreme foglie dei pioppi, che s’accendono di sole in cima ai tronchi fasciati di nebbia – Vorrei condurti con le mie parole per un deserto viale, segnato d’esili ombre – fino a una valle d’erboso silenzio, al lago – ove tinnisce per un fiato d’aria il canneto e le libellule si trastullano con l’acqua non profonda – Vorrei che la mia anima ti fosse leggera, che la mia poesia ti fosse un ponte, sottile e saldo, bianco – sulle oscure voragini della terra. 5 dicembre 1934 (da Parole, Garzanti, Milano 1998) Antonia Pozzi è nata nel 1912 a Milano, dove è morta suicida a 26 anni nel 1938.

GALLERIA A GRANDI MAESTRI DEL XX SECOLO IN MOSTRA ANCHE CHAGALL, MIRÒ, BRAQUE

CULTURA

RAVENNA&DINTORNI | giovedì 14 giugno 2012

RAVENNA FESTIVAL

Chiude la mostra al Mar Ultimo giorno a 7 euro

Chiude domenica 17 giugno la mostra Miseria e splendore della Carne. Testori e la grande pittura europea promossa, inaugurata a giugno al Mar. Negli ultimi giorni è previsto il superamento della soglia dei 30mila visitatori, un numero che soddisfa la direzione del museo soprattutto in considerazione della crisi che sta colpendo anche il pubblico turistico delle mostre in generale (senza contare la neve e il terremoto). I 40mila biglietti della mostra dedicata ai preraffaeliti di qualche anno fa oggi sarebbero semplicemente impensabili. Comunque, per chi ancora non avesse visto questa bella mostra che espone alcuni capolavori indiscussi dell’arte mondiale (dal celeberrimo Caravaggio a Bacon fino a Giacometti e Paladino), negli ultimi giorni il museo allunga gli orari di apertura. E così venerdì sera ci sarà il consueto aperitivo alle 19 con la visita guidata. Sabato 16 giugno, invece, alle 19, ancora aperitivo al Museo con un momento musicale di “Due chitarre e un violoncello” a cura di Emilio Arfarà, Marco Rivara e Luisa Montagna, a seguire di visita guidata alla mostra compresa nel biglietto d’ingresso, su prenotazione (tel. 0544 482487, tariffa unica euro 14) con chiusura alle 21. Chiusura infine alle 21 anche nell’ultimo giorno, domenica 17, L’arrivo del famoso Caravaggio al Mar, che resterà in mostra fino a quando non sono previste iniziative ma si domenica 17 giugno. potrà entrare pagando il biglietto 7 euro.

L’immagine di Giuseppe Capogrossi usata per il manifesto.

I T À

MOSTRA SUI GIOVANI ARTISTI

E’ curata dalla ravennate Elettra Stamboulis con la collaborazione delle ravennati Sabina Ghinassi e Maria Rita Bentini oltre a quella di Lorenza Pignatti e White.Fish.Tank la mostra “Arrivi e Partenze” che inaugura venerdì 15 giugno alla mole Vanvitelliana (Banchina Giovanni Da Chio) ad Ancona- Si tratta nello specifico della terza tappa di un progetto artistico dedicato agli artisti under 35 che, dopo aver presentato, nelle passate edizioni, le più significative esperienze artistiche in Italia e in Europa, si allarga ora allo spazio del Mediterraneo e che si configura come premessa per la Biennale Giovani Artisti del Mediterraneo, che si terrà nel capoluogo marchigiano nel 2013.

ravenna festival ALLE SETTE DELLA SERA ALL’ESP SUONANO I GIOVANI

Sabato 16 giugno al centro commerciale Esp, nell’ambito della rassegna “Alle 7 della Sera” del RavennaFestival 2012, si svolgerà un concerto, che è quasi un’anteprima di un progetto che vuole portare alla nascita di un’orchestra giovanile a Ravenna, una nuova formazione aperta a tutti i giovani strumentisti delle scuole superiori della città. L’impulso per questa iniziativa è venuto dalla volontà di dare continuità ad alcune esperienze di pratica della musica d'assieme maturate in alcune scuole medie della città: la DamianoNovello, la Don Minzoni, la Ricci-Muratori. L’appuntamento si svolge anche con il contributo del Centro Commerciale, che vuole essere esso stesso luogo di incontri e opportunità culturali della città e per la città. Lo spettacolo è a ingresso gratuito.

Società operante in ambito editoriale/pubblicitario ricerca, per prestigiosi free press della provincia di Ravenna:

Account Commerciale/Agente Pubblicitario Il progetto rappresenta un'importante novità in ambito nazionale, coniuga un mix di canali tematici in ambito locale variando da editoria free press, web, creatore di eventi ed ha lo scopo di realizzare un network locale multicanale nei campi design/beauty business/entertainment/home/food Requisiti fondamentali: - Esperienze (anche minima) nella promozione/ - vendita di prodotti/servizi (meglio se pubblicitari); - Ottima capacità relazionale; - Buon livello culturale; - Autonomia decisionale e organizzativa; - Orientamento ai risultati; - Forte ambizione; - Residenza a Ravenna o provincia; - Auto propria.

Una settimana tra concerti, danza e incontri

Raggiunta la soglia dei 30mila visitatori

LA CURIOS L’ANIMA RAVENNATE DELLA

M A RT E

Inaugura venerdì 15 giugno alle 18.30 la mostra, tratta da una collezione privata, di opere di grandi Maestri del XX secolo alla galleria Amarte (via Baccarini, 20) di Ravenna. Tra gli autori esposti Charles-François Daubigny, Pierre-Auguste Renoir, Angelo Del Bon, Marc Chagall, Joan Miró, Georges Braque, André Lanskoy, Roberto Crippa, Arturo Martini, Giuseppe Capogrossi, Arman, Luigi Montanarini, Roy Lichtenstein, Raffaele De Grada, Agostino Bonalumi, Jaber Alwan, Alvaro Peñarete. Per l’occasione la galleria organizza tre conversazioni serali a tema, la prima delle quali è prevista per il 20 giugno, alle 21, con il liutaio Davide Cortesi che parlerà de “Il punto di vista di un artigiano costruttore di strumenti ad arco”. La mostra resterà aperta fino al 7 luglio da martedì a venerdì dalle 16 alle 19.30; sab. 10 - 12:30 / 16 - 19.30, dom. 10 - 12.30.

ARTE

11

Offresi: - Team giovane dinamico; - Formazione continua; - Affiancamento iniziale; - Possibilità di carriera; - Trattamento economico di alto livello.

Possibilità di stabilizzazione dopo un periodo iniziale di prova.

Per maggiori informazioni telefona a Francesco Maestri 389/5358488 e invia il Tuo profilo a: info@startup-italia.it

Entra nel vivo il Ravenna Festival con una settimana densa di appuntamenti all’insegna del misticismo e della spiritualità. Giovedì 14 giugno, nei chiostri della Biblioteca classense alle 21.30 Munajat Yulchieva (nella foto) darà voce a Ghazal, il canto mistico sufi dell’Uzbekistan con Shavkat Mukhamedov al rubab, Khodjimurad Safarov alla doira e Dilfuza Khaydarova al dutar. Venerdì 15 giugno ci si sposta all’Alighieri alle 21 con il coro della Sat, la musica delle vette, la coro della società degli alpinisti tridentini (dirige Mauro Pedrotti). Sabato 16 giugno, al pala de André la grande danza alle 21 con lo Shen Wei Dance Arts (vedi prima pagina). Domenica 17 giugno, si torna al chiostro della biblioteca Classense alle 21.30 al Trio Mediaeval (Norvegia) con Harve Henriksn alla tromba. Sempre alla biblioteca Classense, lunedì 18 giugno alle 18 si svolgerà invece l’incontro il priore della comunità di Bose Enzo Bianchi su “monachesimo e società civile” per via Sancti Romualdi. Giovedì 21 giugno è invece la volta del folklore orientale con la Evergreen Symphony Orchestra diretto da Gernot Schmalfuss all’Alighieri alle 21.


12

LETTURE&MUSICA

giovedì 14 giugno 2012 | RAVENNA&DINTORNI

LA NOVITÀ

Libri, musica, teatro in cortile Al via la rassegna “La corte visionaria”, in una casa privata Un salotto sotto le stelle in Largo Firenze dove parlare di libri, aperto a chiunque abbia voglia di scoprire autori locali e non, ma di proprietà di un privato cittadino, anzi una privata cittadina, che offre ospitalità a una rassegna che rischiava altrimenti di restare senza dimora. Si tratta dell’iniziativa “La Corte Visionaria”, un calendario di incontri che attraverserà l’intera estate dal 18 giugno al 27 agosto a casa di Daniela Mingozzi. Avvocato e gestore di un B&B, Daniela dice di essersi innamorata dell’idea di Ivano Mazzani (curatore dell’iniziativa): «È riuscito a mettere insieme un gruppo di persone con una comune passione e proporre un programma davvero fantastico. Il contributo che potevo dare io era quello di offrire un posto, non grande ma accogliente, un cortile circondato da piante rampicanti dove permettere agli incontri di svolgersi». Un sì che va controcorrente, visto che in Darsena invece il timore delle lamentele dei residenti aveva frenato l’iniziativa. «Sono andata personalmente a suonare i campanelli dei miei vicini e devo dire che tutti hanno avuto un atteggiamento positivo e anzi si sono detti intenzionati a prendere parte alle serate». Serate totalmente gratuite per cui è tuttavia necessaria la prenotazione visto il numero limitato di posti (al numero 348 7083867 e alla mail: i.mazzani18@libero.it). Ma di cosa si parlerà nella corte visionaria di Largo Firenze? Il programma è davvero vario: si comincia con lunedì 18 giugno e la poesia di Franco Costantini e Aurelio Lavatura in una serata dantesca dal titolo “Il RicorDante”, il 19 giugno invece si parla di sport e fotografia con gli autori, Paolo Genovesi (fotografo) e Marco Tarozzi

ROCK

Dal Moog Bar ad Arezzo Wave: The Doormen

LIBRERIA LIBERAMENTE

Il solstizio dei libri: lettura notturna Il solstizio d’estate si celebra leggendo di notte, in centinaia di librerie indipendenti in tutta Italia. A Ravenna, dà appuntamento ai suoi lettori e clienti Liberamente di viale Alberti con una maratona di lettura che vede coinvolti, tra gli altri, scrittori come Gianluca Morozzi, Carmelo Domini, Massimo Padua e Alessandro Berselli. A partire dalle 21.

(giornalista) che presentano “Liberi di sognare”, volume di straordinarie immagini e storie dedicato ad atleti disabili. Ma nel corso dei mesi ci sarà spazio anche per la musica (il 24 luglio ci sarà il concerto di Jenny Burnazzi, Elisa Cagnani, Mimosa Blanda e Daniela Mastrangelo), per il teatro con Gianfranco Tondini il 25 giugno e il TeatrOnnivoro il 10 luglio, ma anche con la letteratura grazie a Eugenio Baroncelli il 26 giugno e con i temi di stretta attualità come la presentazione di una biografia non autorizzata di Giulio Andreotti dei giornalisti del “Fatto” Antonella Beccaria e Giacomo Paciani (il 30 luglio), di cinema con Fabrizio Varesco il 16 luglio, di giustizia con il magistrato Danila Indirla e l’avvocato Andrea Maestri il 20 agosto. E questo non è tutto, per il programma completo www.ravennaedintorni.it. (fe. an.)

LABORATORIO

Un racconto collettivo pensando al 2019 Scade il 15 giugno la nuova edizione del laboratorio di scrittura promosso dal Comune con la casa editrice Fernandel, finalizzato alla realizzazione di un’opera collettiva per “Raccontare Ravenna”. Come per l’edizione 2011 la candidatura di Ravenna a Capitale europea della cultura per il 2019 sarà il tema del laboratorio declinato rispetto alla traccia che ha particolare riferimento ai temi dell’integrazione, dell’ospitalità e dell’accoglienza. Al laboratorio di scrittura, che si svolgerà nei mesi estivi, potranno partecipare da 5 a 10 persone. Il limite di età è fissato in 40 anni. I partecipanti possono provenire da qualunque parte d’Italia e del mondo, purché dimostrino un’adeguata conoscenza della città di Ravenna. Info: www.fernandel.it

Venerdì 15 giugno alle 21, nel nuovo locale di vicolo Padenna, il Moog Bar, a Ravenna ci sarà il concerto con set elettrico acustico della band ravennate The Doormen, che, dopo aver vinto le finali di Italia Wave, saliranno sul palco del celeberrimo festival musicale Arezzo Wave il prossimo 13 luglio. Prima di allora, si esibiranno invece, il 27 giugno alla festa Ecodem del Pd di Punta Marina.

MOSAICI SONORI

A Campiano e Filetto pievi in musica La Pieve romanica di San Cassiano in Decimo a Campiano sarà la cornice del quinto appuntamento con Pievi in musica, la rassegna musicale organizzata da Mosaici sonori. Il concerto si terrà venerdì 15 giugno alle 21 e vedrà l’esibizione dei violinisti Anton Berovski ed Elvi Berovski, padre e figlio. Il programma della rassegna continuerà venerdì 22 giugno a Filetto, nella Pieve di S. Lorenzo, con il Quintetto Romagna Brass (alle 21) e si chiuderà con un concerto della Cappella Musicale della Basilica di San Francesco che si terrà all’interno della Pieve di S. Pietro in Sylvis di Bagnacavallo (alle 21.15) il 29 giugno.


CULTURA& RUBRICHE

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 14 giugno 2012

Fulmini&Saette di Adriano Zanni Cronache e visioni dal Deserto rosso - tutti i giorni su www.ravennaedintorni.it

13

LETTI PER VOI

Con La biblioteca dell’anatomista di Jorgen Brekke il noir scandinavo diventa spigliato di

NEVIO GALEATI

Esplorazioni e grandi amicizie, Mezzano - giugno 2012 VISIBILI & INVISIBILI di

FRANCESCO DELLA TORRE

Neorealismo? Con Project X basta dimenticare il titolo italiano

Project X, di di Nima Nourizadeh (2012) Premessa doverosa: per senso di decenza non verrà qui citato l'indegno sottotitolo italiano del film, tanto se lo volete guardare saprete riconoscerlo. Project X era il nome in progress, in attesa di un titolo definitivo che non è mai arrivato, e racconta di una festa assolutamente folle, e delle sue conseguenze, organizzata da quattro diciassettenni. Con la trama ci fermiamo qui, con la consapevolezza che, se nelle prossime righe non si scriva qualcosa di accattivante, il film verrà visto soltanto da qualche post adolescente che da qualche parte leggerà il sottotitolo. In realtà i motivi d'interesse nel film stanno nella sua realizzazione: Project X ha un cast formato da tutti attori dilettanti e debuttanti ed è stato girato con la tecnica della ripresa diretta, con la vicenda vista in soggettiva da uno dei protagonisti (sempre lo stesso). Un po' come Chronicle, ma con la differenza che l'azione qui è ripresa in diretta. A dire la verità il regista, debuttante, si è avvalso anche di alcune scene girate con i cellulari, visto che ogni tanto la soggettiva cambia. Tutto questo per dare qualcosina di nuovo, e cioè un senso di realismo alla vicenda, che in effetti appare allo spettatore come un documentario vero e proprio. Neorealismo? Quale differenza tra i neorealismi storici, italiani e americani? Due: sceneggiatura e progresso. Se i mezzi di ripresa corrispondono esattamente alla realtà attuale, è sulle tematiche che si radica la differenza: dai drammi reali del dopoguerra o depressione, a una ludica analisi della realtà contemporanea. Sempre realtà è, ci

mancherebbe. Tirando le somme, il film fa ridere ma non troppo, anzi si configura come una sorta di thriller, dove il padrone di casa è vittima di un evento che col passare dei minuti diventa sempre più grande, assurdo e incontrollabile per il povero protagonista, la cui involuzione riesce a trasmettere allo spettatore una certa inquietudine. Che piaccia o meno, è difficile dirlo: non è bello, né innovativo, e gli attori non sono né Aldo Fabrizi né Anna Magnani... però riesce a raccontare, tramite una serie di eccessi magari non pensabili se non separatamente, la nuova generazione. E non è poco. Se ci pensiamo, il “party movie” ha parenti lontani: se Hollywood Party non aveva particolari esigenze epocali, già il grande Animal House racconta effettivamente una generazione, tramite eccessi che ai tempi sembravano fuori luogo e che oggi appaiono teneri e innocui. Negli anni Ottanta i vari Porky's hanno pur senza stupire portato avanti il discorso delle feste, che in realtà aveva in Fandango la punta di diamante del decennio. Il tutto fino ad arrivare alla fatidica Una notte da leoni, di quel Todd Philips che qui è produttore, che ha avuto la genialità a livello di sceneggiatura, di non descrivere i fatti narrati del film se non mostrarne le conseguenze il giorno dopo. E, pur coi suoi limiti, Una notte da leoni ha tracciato un percorso, o per dirla in modo meno radical chic, ha fatto tornare la gente al cinema. Qua siamo nella sperimentazione, ma pur sempre davanti a un genere. Massimo rispetto e andiamo a renderci conto al cinema di come sia veramente una festa... che spacca!

Negli anni Sessanta del Novecento ci sono solo Sjöwall-Wahlöo, coppia nella vita e nella letteratura. Ma il loro Martin Beck, e i poliziotti del Dipartimento nazionale della Squadra Omicidi di Stoccolma, non riscuotono grande successo in Italia: i romanzi pubblicati negli anni Settanta da Garzanti non sfondano. Sono vani anche i tentativi della collana Euro Noir che propone per prima Anne Holt. Vent’anni dopo Kurt Wallander di Mankell ‘rompe la diga’ fatta di thriller quasi esclusivamente statunitensi: un torrente in piena di autori scandinavi inonda lo stivale. Fino al ‘caso’ della trilogia ‘Millennium’. Il futuro del poliziesco abita nel Grande Nord? In realtà no: in troppe occasioni ci si trova di fronte a romanzi che giocano sul manierismo; gli autori ‘smontano’ il mito del socialismo democratico e della Scandinavia come oasi di convivenza civile, per equipararla al resto del mondo, segnato in ogni istante dalla violenza. Ma lo fanno spesso usando centinaia e centinaia di pagine, molte delle quali oggettivamente inutili; e con una cupezza insostenibile. L’esordio di Jørgen Brekke, norvegese nato a Horten, ha invece un altro passo. Nel suo “La biblioteca dell’anatomista” edito da Nord, alcuni temi classici, che pure ci sono (come la disinvoltura nei rapporti sessuali), vengono declinati in un contesto diverso. E se al centro c’è ancora (purtroppo) un serial killer, il percorso che i protagonisti seguono per scoprirne il volto ha risvolti interessanti. La trama si svolge su due piani temporali e si muove in parallelo su due continenti. L’origine del male forse è in un testo, redatto su una pergamena pregiata: il ‘Libro di Johannes’; risale ai primi del Cinquecento. Come i coltelli, pregiatissimi e affilati di un celebre anatomista, che ha dissezionato cadaveri trafugati nei cimiteri, e che sono strettamente legati al libro stesso. E il libro è conservato nella camera di sicurezza della biblioteca di Trondheim (la città dove abita per davvero Jørgen Brekke). In quella stessa stanza viene trovato il cadavere decapitato e scuoiato della bibliotecaria, che ha appena lasciato il proprio incarico. Sull’altra sponda dell’Atlantico, a Richmond, il conservatore del Museo dedicato a Edgar Allan Poe, subisce una sorte analoga. Cosa lega i due casi? Naturalmente il libro che porta qui e oggi i misteri, appunto, di un anatomista e molto altro ancora. Così una giovane poliziotta statunitense, che deve ancora metabolizzare una violenza subita da adolescente; e un investigatore norvegese, che ha appena sconfitto il cancro, si trovano a indagare insieme. Prima virtualmente, poi sul campo. E i sospetti cadono sul custode della biblioteca norvegese che custodisce il ‘Libro di Johannes’, anni prima indagato per l’assassinio della moglie e del figlio. I luoghi comuni, a ben vedere, non mancano, ma è la spigliatezza della scrittura di Jørgen Brekke a rinfrescarli e a rendere estremamente piacevole la lettura. Come se lo stile narrativo nordico venisse ripreso da un autore di action thriller; che però sa non eccedere. La trama fila liscia snodando via via la lunga serie di fili intrecciati. E alla fine c’è giustizia per tutte le vittime. Tutte davvero. Insomma, i due ‘mondi letterari’ si mescolano con risultati buoni. Fino a offrire chiavi di lettura quasi esplicite. Infine i capitoli ambientati nel sedicesimo secolo sono affascinanti e potrebbero costituire un romanzo a sé stante, densi come sono di suggestioni e rimandi. Così un nuovo, piacevole spaesamento arriva nelle ultime pagine, quando il cerchio dell’indagine e del thriller sembrano conclusi. Il finale ‘storico’ offre infatti una lente d’ingrandimento particolare per rileggere l’intera storia, imprimendole una direzione diversa da quelle consuete; e spiegando come in realtà siano sempre gli uomini a caricare di significati le cose e le parole. Molto, molto interessante.

Ravenna&Dintorni va a ruba Se nei dispenser è esaurito puoi sfogliarlo su

www.reclam.ra.it spazi nuovi per il business EDIZIONI & COMUNICAZIONE

?


cose buone di casa

cose buone di casa

vol. 1 e 2

vol. 1 e 2

in tutte le librerie

in tutte le librerie

EDITORI FAI DA TE

Maria Antonietta, in concerto il 19 giugno all’Hana-Bi

Piotr Kowalczyk tra i relatori della prima giornata al Boca

• Ristorante sempre aperto a pranzo e la sera solo su prenotazione • Specialità di pesce • Piatti della tradizione romagnola

In spiaggia Dente e il cantautore di “Doctor House” Altra settimana intensa di concerti al bagno Hana-Bi di Marina di Ravenna. Si parte con l’ospite internazionale sabato 16 giugno, dalle 21.30: l’appuntamento è con Joshua Radin, cantautore americano noto in particolare per essere l’autore di canzoni finite in film, spot pubblicitari e soprattutto nelle colonne sonore di celebri serie televisive come Grey’s Anatomy, Scrubs, Brothers and Sisters, Doctor House, American Idol. Il suo è un genere legato al folk e alla tradizionale canzone d’autore americana, che si addice quindi perfettamente alle dune della spiaggia di Marina di Ravenna. La musica dal vivo tornerà sotto la tettoia dell’Hana-Bi martedì 19 con una serata tutta italiana in compagnia della rivelazione del cantautorato femminile, Maria Antonietta – (al secolo Letizia Cesarini, pesarese classe 1987) e la sua attitudine assolutamente punk. Chiuderà la serata di martedì il dj-set a cura di Dente, cantautore di punta della scena italiana, che il giorno dopo, mercoledì 20, si esibirà invece in concerto per un pienone annunciato. Tutti i concerti sono a ingresso gratuito.

Scrittori, blogger e freelance a Marina Romea Venerdì 15 e sabato 16 la spiaggia del Boca Barranca di Marina Romea ospiterà un doppio evento all’insegna della “parola”. Il primo appuntamento prevede la partecipazione di scrittori, giornalisti e blogger e si parlerà di self-publishing. «Si parla sempre più dell’autoproduzione come uno dei pochi movimenti innovativi nel mondo dell’editoria – scrive Mauro Sandrini sul Fatto Quotidiano, tra i relatori dell’evento –. Con Amazon e gli ebook diventa davvero possibile pubblicare in autonomia il proprio libro. Ma come fare tecnicamente? E come diffonderlo in modo da farlo arrivare ai lettori? Le risposte arriveranno da chi l’ha già fatto e mette a disposizione le proprie conoscenze ai partecipanti a questo workshop in riva al mare». Oltre a Sandrini, tra i relatori anche Stefano Tura e un mentore del self-publishing internazionale come Piotr Kowalczyk insieme a Sergio Covelli, il selfpublisher italiano con più esperienza nel campo della nuova editoria (info: www.selfpublishinglab.com). Il giorno dopo saranno i freelance italiani, coloro che il lavoro se lo producono da sè, a ritrovarsi con la modalità del barcamp, per aiutarsi ad aiutare se stessi. Sono i lavoratori autonomi del digitale, uno degli ambiti più colpiti dalla crisi economica. Tra questi lavoratori c’è che non si arrende e si da da fare per trovare quelle soluzioni con cui affrontare meglio la crisi. Dal come trovare clienti, a come gestire la concorrenza e il proprio tempo, si tratta di un evento i cui temi riguardano davvero molte persone oggi (info: http://freelancecamp2012.it).

CONCERTI

LIDO ADRIANO IN ATTESA DI SPAZIO D’ARTE ECCO I MERCATINI DI VIALE ALFIERI

Dal 14 giugno e fino al 30 agosto tutti i giovedì dalle 18 fino all’1 di notte si terranno a Lido Adriano i mercatini d’estate. Artigianato, enogastronomia, prodotti tipici, prodotti naturali e biologici, piante e fiori, giardinaggio, modernariato, collezionismo, prodotti etnici: tutto questo nella bancarelle di viale Alfieri con tanto di animazione offerta dagli operatori della zona. Intanto a Lido Adriano fervono i preparativi per la seconda edizione di “Spazio d’arte”, festival di musica, danza e teatro per le vie della località che si terrà dal 21 al 24 giugno.

MARINA DI RAVEN AL PETER PAN CONCERTO A TUTTO FUNK

N A

Sabato 16 giugno alle 17.30 al bagno Peter Pan di Marina di Ravenna si terrà il concerto funk dei Funky 4 Of Us, capitanati per l’occasione dal cantante-bassista di Chicago, mister Vonn Washington. Gli altri protagonisti del concerto sono Federico Squassabia alle tastiere, Francesco Plazzi alla chitarra e Marco Zanotti alla batteria.

CASAL BO TORNA IL FESTIVAL REGGAE MUSICA E BANCARELLE SUL VIALE

R S E T T I

Venerdì 15 e sabato 16 giugno torna a Casal Borsetti il Festival Reggae, un evento promosso dalla pro loco in collaborazione con il San Marino Cafè. Gli artisti si esibiranno sul palco allestito sul viale al Mare e a fare da contorno, saranno stand gastronomici e mercatini.

RISTORANTE - PISCINA

BAGNO FANDANGO

Una serata tra avventura e motori Venerdì 15 al Fandango di Marina di Ravenna sarà protagonista l’avventura con la serata-evento dedicata all’escursione sull’Himalaya di Fulvio Dodich. Saranno esposte alcune delle moto con cui hanno vinto i titoli internazionali e partecipato a importanti gare come la Parigi-Dakar e sarà proiettato in anteprima il documentario “Halfway to Heaven”. Sarà presente il motociclista Beppe Gualini, che può vantare 65 raid africani e 10 Parigi-Dakar complete. Interverranno anche giornalisti di DueRuote.

MARINA DI RAVENNA

VIALE DELLE NAZIONI 40 tel. 0544 530186 cell. 347 5313967

www.bagnolucciola.it


presenta i PROGETTI PREVENZIONE ANEURISMA AORTA ADDOMINALE Fino al 31/12/2012 specialisti di varie discipline saranno a disposizione per l’effettuazione di ecodoppler con misurazione dell’aorta addominale in tempi rapidi e a tariffe agevolate (� 50).

RISONANZA MAGNETICA APERTA

SALUTE

CHECK-UP PER IL CUORE Fino al 31/12/2012 Il Centro Medico Olympus dedicherà ampio spazio alla salute del cuore! Uno specialista cardiologo sarà a disposizione per l’effettuazione di ecocardiogramma o ECG holter in tempi rapidi e a tariffe agevolate (� 50).

OSTEOPOROSI

Fino al 31/12/2012 La RISONANZA MAGNETICA per la diagnosi di patologie che riguardano encefalo, colonna vertebrale, midollo spinale, articolazioni, muscoli, segmenti ossei, ecc. verrà eseguita in tempo reale al costo di � 170 per le articolazioni, � 210 per le neurologiche

Fino al 31/12/2012 la DENSITOMETRIA per la valutazione del patrimonio scheletrico e per l’individuazione del reale rischio di fratture verrà effettuata in tempo reale ad un prezzo quasi corrispondente al ticket. (� 41 per un distretto e � 45 per due distretti)

CHECK-UP VASCOLARE

VISITA OTORINO

Fino al 31/12/2012 Il dr. Abdel Fattah Wesam, chirurgo vascolare, effettuerà visite con controllo ecografico per la prevenzione delle patologie vascolari al prezzo di � 75.

Fino al 31/12/2012 Il dr. Giorgio Mezzoli, specialista otorino, effettuerà visite specialistiche per la cura e prevenzione delle patologie riguardanti naso, orecchie, gola, e cefalee di origine cervico-facciale al prezzo di � 75.

PRESTAZIONI DEL CENTRO MEDICO POLISPECIALISTICO OLYMPUS Ambulatori Specialistici: Cardiologia, Otorinolaringoiatria, Oculistica, Med. Interna, Chir. Plastica, Medicina dello Sport, Ostetricia ginecologia, Dermatologia, Endocrinologia, Gastroenterologia, Fisiatria, Urologia, Cure inalatorie, Allergologia, Dietologia, ecc. Riabilitazione: Vasca idroterapica, Tecarterapia, Esame postura, Onde d’urto, Metodo Mezieres, Riabilitazione pelvica (per incontinenza e stipsi) ecc. Diagnostica: Risonanza magnetica total body a magnete aperto, Ecografie, Densitometrie, Ecocardiodoppler Radiologia convenzionale, Mappatura dei nei in epiluminescenza, Gastroscopia, Colonscopia, ecc. Medicina non convenzionale: Agopuntura, Omeopatia, Fitoterapia, Osteopatia Centro Medico Olympus - via Lago di Como, 25

PER INFO: tel. 0544 456766 - e-mail: olympus@olympus.ra.it - www.olympus.ra.it


MANGIARE& BERE

giovedì 14 giugno 2012 | RAVENNA& DINTORNI

SCAMPAGNATE

Un labirinto fra il granturco

Uno spazio magico nella natura, teatro di eventi spettacolari, picnic e grigliate Si appresta ad aprire i battenti il labirinto effimero di Alfonsine, giunto alla sua quarta edizione. 80mila metri quadri di superficie totale per oltre 3.500 metri lineari di sentieri disegnati nel mais sono i numeri veramente impressionati di questa opera unica, realizzata dall’intraprendenza di Carlo Galassi, dell’omonima azienda agrituristica che ospita il labirinto, e dall’estro creativo e visionario di Luigi Berardi. Un’opera che si conferma nuovamente il labirinto effimero più grande d’Europa. Il labirinto aprirà sabato 16 giugno e rimarrà visitabile fino alla fine dell’estate, tutti i giorni dalle ore 10 alle 22. “L’alba dell’uomo” è il titolo del labirinto che in questo 2012 è stato ispirato dall’affascinante e quanto mai misteriosa storia dei Maya. Per questo leggendario popolo la terra veniva rappresentata come un campo di mais, perché le grandi divinità, fallito il tentativo di plasmare l’uomo dal legno e dall’argilla, decisero di plasmarlo dal mais. Commentano Galassi e Berardi: «Oggi l’uomo è fortemente attaccato alle sue illusioni, egli si aggrappa al mondo esteriore che conosce bene, probabilmente per paura dell’ignoto. Pensa con i dati di questo mondo e misura tutto con essi. Entrare nel labirinto serve ad abbandonare ogni certezza, per esplorare l’ignoto, un viaggio che possiamo interpretare come un cammino di crescita verso la maturazione del nostro io. È necessario, pertanto, entrare nel proprio labirinto interiore e liberarsi con la forza di tutte le nostre false certezze, delle nostre illusioni, per risolvere la questione fondamentale della propria vita. In un periodo di grande trasformazione come questo, nasce il nuovo tracciato del labirinto». Fra le novità di questo nuovo labirinto, c’è la realizzazione di 5 aree

GUSTO

16

MERCATINI AGRICOLI

Campagna amica anche in riviera... pro terremotati cena degustazione BOLLICINE SOTTO LE STELLE A PALAZZO RAVA

Le Cantine di Palazzo Rava offrono una nuova occasione d’incontro nella città ospitando “Bollicine sotto le Stelle” organizzate da Osteria L’Acciuga. In quest’occasione gli antichi scantinati del palazzo ospiteranno una cena con degustazione di Franciacorta che si svolgerà venerdì 15 giugno, alle ore 20, presso il Palazzo Luigi Rava (via di Roma 117) a Ravenna. La cena sarà composta da: aperitivo, antipasto, primo, secondo e dessert. In abbinamento alle portate si degusteranno Dubl Falanghina Brut - Feudi San Gregorio, Brut Satèn Millesimanto – Quadra, Rosè Millesimanto - Quarta, Dubl Greco Brut Feudi San Gregorio, (45 euro tutto incluso). La cena è a cura dello chef Matteo Salbaroli - Osteria L'Acciuga e le degustazioni del sommelier Federico Graziani. La serata sarà accompagnata dalla performance di contrabbasso e sax di Alessandro Scala. Info e prenotazioni tel. 0544 212713, acciugaosteria@yahoo.it.

attrezzate, anche per grigliate, che permetteranno di trascorrere piacevoli picnic immersi nell’atmosfera assolutamente unica del posto. Nel corso di tutta l’estate, inoltre, i giardini attorno al labirinto diventeranno il palcoscenico naturale per una serie di appuntamenti musicali, teatrali ed enogastronomici. Per il mese di giugno ne sono in programma tre. Il primo, nella stessa sera dell’inaugurazione, 16 giugno. Alle ore 21 andrà in scena lo spettacolo semiserio in un atto “Viaggio nel labirinto degli archetipi”, con Mirella Santamato, per la regia di Elena Leotti. Un personaggio delle Fiabe accompagnerà il pubblico in un viaggio magico attraverso il Labirinto, dove s’incontreranno fate, streghe e mille altri personaggi. Ognuno di loro avrà un messaggio da regalare, una lezione da impartire. Alla fine del viaggio si rimarrà sorpresi della rivelazione dei codici segreti racchiusi in queste antiche storie che

accompagnano l’umanità da millenni. Venerdì 22 luglio, ore 21, il labirinto risuonerà delle canzoni della tradizione locale e del panorama “leggero” italiano grazie al concerto dei “Coristi per caso”, accompagnati per l’occasione dal fisarmonicista Gianfranco Ferri e diretti da Patrizia Betti. La serata, organizzata in collaborazione con l’Associazione Amici di Nereshem, ha l’obiettivo di raccogliere fondi per il Comitato che a Bagnacavallo si occupa di raccogliere fondi in favore dei bambini di Cherbobyl. Sabato 30 giugno, dalle 15 alle 22, il labirinto di Alfonsine diventerà il campo di gara per “la gente più migliore” che vorrà partecipare ad alcune delle folli prove del “Centathlon”, come lo sputo del semino e la corsa di notte senza luci. Il labirinto si trova nell’Azienda agricola di Carlo Galassi (via Roma, 111) ad Alfonsine. Info e prenotazioni: 335 8335233; info@galassicarlo.com.

Un debutto estivo nel segno della solidarietà per i mercati di “Campagna Amica” che da lunedì sbarcano sui lidi ravennati contribuendo all’operazione “salvataggio” del Parmigiano Reggiano “terremotato”. Per fare ripartire al più presto l'economia delle zone dell’Emilia colpite dal terremoto ed evitare le speculazioni di intermediari senza scrupoli, Campagna Amica Coldiretti partecipa infatti ad un’iniziativa di solidarietà per la vendita del Parmigiano Reggiano recuperato dal crollo dei magazzini di stagionatura distrutti dal sisma. Per questa prima settimana di mercati, dunque, sui banchi oltre alle primizie a km zero dei produttori locali saranno in vendita forme di Parmigiano a stagionatura mista, da 12 a 24 mesi (sezionate e confezionate sotto vuoto in pezzi da un chilogrammo, per favorire le esigenze delle famiglie). Ecco il calendario dei mercatini degli agricoltori sul litorale ravennate. Dal mese di giugno i produttori “Campagna Amica” saranno presenti dalle 18 alle 23: Ogni lunedì in piazza San Massimiano a Punta Marina Il martedì in Corso Mazzini (lato piazza) a Cervia Il giovedì in piazza Dora Markus a Marina di Ravenna Il venerdì doppio appuntamento con il mercato presente a Lido di Classe (piazzale Caboto) e a Lido Adriano (viale Virgilio).


MANGIARE& BERE

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 14 giugno 2012

NOTIZIE GOLO ALLA ROCCA DI RIOLO LA FESTA DELLE BIRRE BELGHE

COSE BUONE DI CASA

Capolavoro della cucina siciliana: la caponata a cura di ANGELA SCHIAVINA - WWW.ANGELASCHIAVINA.IT

Visto che è arrivata l’estate, e compaiono dai fruttivendoli le primizie di stagione, vi propongo un piatto capolavoro della tradizione mediterranea e della gastronomia siciliana: la caponata di melanzane. Ne esistono diverse versioni con piccole varianti. Questa è la mia preferita. Ingredienti per 6 persone: 4 melanzane lughe e nere, un cuore di sedano con le foglie, 100 gr. di olive verdi snocciolate, un cucchiaio di capperi, 1 cucchiaio di pinoli, 1 cucchiaio di uvetta sultanina, una tazza di salsa di pomodoro e basilico, un bicchiere di aceto di vino bianco, 1 cucchiaio di zucchero, una cipolla, un rametto di basilico, sale e pepe, olio extra vergine di oliva. Preparazione: lavate le melanzane e tagliatele a cubetti, poi mettetele per un’ora in un colapasta cosparse di sale a perdere l’acqua di vegetazione. Sciacquatele, asciugatele e friggetele in abbondante olio caldo. Quando saranno dorate, sgocciolatele e ponetele su carta da cucina. In un tegame a due manici, mettete due cucchiai di olio e soffriggete il sedano tagliato a pezzetti e la cipolla affettata. Aggiungete la salsa di pomodoro, le foglie di basilico, le olive, i capperi precedentemente lavati, i pinoli e l’uvetta che avrete fatto rinvenire in acqua tiepida e poi strizzata. Salate, pepate e fate cuocere per circa 10 minuti. Nel frattempo mescolate lo zucchero con l’aceto e versatelo sulla salsa. Mescolate bene e continuate la cottura per altri 5-6 minuti. Unite le melanzane fritte al sugo, rigirate per qualche minuto e spegnete. Servite la caponata fredda. INFORMAZIONE PROMOZIONALE

Pasticceria Mosaico: tante fresche dolcezze per godere della bella stagione Con la bella stagione si festeggiano i matrimoni, ma anche le cresime e le comunioni, in compagnia di parenti e amici. Il bar-pasticceria Mosaico di via Sergio Cavina 11, a Ravenna, offre un’ampia varietà di soluzioni per soddisfare i vari gusti e le più disparate golosità. «Come torta nuziale – spiega Roberto Zanfini che cura le creazioni di fine pasticceria in laboratorio -, oltre alle proposte classiche, siamo in grado di realizzare anche le torte monumentali con effetti scenografici. Si tratta di dolci che richiedono un maggior tempo e più materiale, ma che offrono una grande soddisfazione da parte dei clienti». Per chi celebra qualsiasi altro evento, battesimi e cresime, compleanni e ricorrenze, c’è poi un’ampia scelta di torte – anche all’inglese, costruite a piani e decorate con pasta di zucchero –, pasticcini, salatini e biscotti. Con l’arrivo dell’estate, da provare sono tutte le torte da banco con frutta fresca, come fragole, pesche e albicocche, così come le delicate mousse fredde. Il bar-pasticceria è aperto tutti i giorni dalle 6.30 di mattina alle 20, tranne il giovedì (giornata di chiusura) e la domenica pomeriggio. Al bar, per le colazioni della mattina e gli aperitivi della sera, c’è l’abile barman Mattia in grado di accontentare qualsiasi richiesta.

Bar Pasticceria Mosaico via Cavina 11 - Ravenna Info tel. 0544 464342

S E

Venerdì 15 giugno dalle ore 19 a mezzanotte, alla Rocca di Riolo Terme torna per il secondo anno “Riolo Beer”, appuntamento promosso dal Torrino Wine Bar in collaborazione con Cantine Antica Grotta. Protagoniste della serata saranno le birre belghe. Si potranno degustare oltre 50 diverse birre, accompagnate da un ricco buffet, con assaggi di prodotti tipici locali, e musica dal vivo. Nella suggestiva cornice della Rocca trecentesca si esibirà infatti la Mellon band, con Antonino Stella chitarra, Stefano Olivi Hammond & Sinth, Marco Fiorentini batteria. Organizza la Cooperativa Atlantide e con il patrocinio del Comune di Riolo Terme. L’ingresso alla serata è libero. Per la degustazione con buffet il costo a persona è di 20 euro. Si consiglia la prenotazione. Info tel. 339 7251195.

ANTEPRIMA DI “CINEMADIVINO” IL 16 GIUGNO A CERVIA

È iniziato il conto alla rovescia per Cinemadivino, la rassegna più gustosa dell’estate che dal 21 giugno porterà il suo grande schermo in 59 serate emiliano romagnole e in alcuni degli angoli più suggestivi d’Italia. In attesa dell’inizio ufficiale della rassegna, Cinemadivino dà appuntamento il 16 giugno a Cervia a tutti gli eno-cinefili per un’anteprima dove saranno rivelate le tante sorprese che la nuova stagione tiene in serbo. Sarà un’occasione per assaporare l’atmosfera inimitabile che ha fatto il successo di Cinemadivino in questi anni rinfrescati dalla brezza del mare. A partire dalle ore 20, infatti, nel Piazzale dei Salinari sarà aperto il grande banco d’assaggio con vini dell’Emilia Romagna e delle altre regioni partecipanti, mentre alle ore 21.30 le luci si spegneranno per lasciare spazio alla proiezione di Woodstock, tre giorni di pace, amore e musica di Michael Wadleigh, il film documentario del 1971 dedicato al celebre festival musicale americano del 1969.

GLI STAPPATI

Erse, un Etna rosso di Fessina: setoso raffinato nei tannini e nel ritmo di FABIO

MAGNANI GLISTAPPATI @GMAIL.COM

Si chiama “Erse”, l'Etna Rosso dell'azienda agricola siciliana “Tenuta di Fessina”. Ho assaggiato l’annata 2009. Naso delicato, fumé. Odori di frutta fresca nera matura e tracce di confettura di ciliegie e more. Note verdi di mirto e foglie di alloro con leggerezze speziate e ricami floreali di viole, iris e rose. Piacevole equilibrio arricchito da sentori minerali e di erbe aromatiche. Appena balsamico sul finale. Palato setoso, raffinato nei tannini e nel ritmo. Precisa l’espressione aromatica. Sapido il finale.

L’angolo della Piadina

di Deborah

a Ravenna, sulla strada del mare

via Trieste 115 Disponibili anche piadine con farina biologica di kamut per le intolleranze alimentari per prenotazioni

tel. 0544.590424

17

MERLINO E IL DESTINO ARIETE Con Mercurio bizzoso, giovedì e venerdì vi richiedono impegno e concentrazioni, soprattutto per riordinare la vostra posizione fiscale. Niente di strano se vi sentirete un momentino con certi pendagli anatomici appoggiati sulla grattugia. Finanze in rialzo, ancora di più gli ormoni. TORO Giove vi ha lasciato, ma Marte in trigono vi sostiene: malgrado alcune giornate in cui sarà difficile conciliare lavoro e privato, ritrovate buonumore e sensualità. Approfittate della Luna nel segno nel week ent per saltare le pulizie domestiche ed ansimare per un altro tipo di fatiche. GEMELLI Giovedì e venerdì Venere retrograda nel segno vi invita ad una pausa di riflessione specie se certi rapporti, e soprattutto il partner sembrano investiti dal ciclone della sfiga. Forse dovrete una buona volta decidervi a dare un taglio con ciò che non va. Andrà meglio nel fine settimana, ma riposate. CANCRO Con Marte e Mercurio favorevoli, a parte certi sbattimenti di rotule causate dal partner o dai familiari, il periodo orrido nel lavoro sembra passato. Non si escludono colpi di terga da sponsor, clienti e persino dagli amici. Fine settimana con disinvolture sud ombelicali e buoni sentimenti. LEONE Venerdì non abbattetevi e frenate il fratello cattivo di Edward Mani di Forbice che dimora di voi se un collega vi provoca o se il partner vi da motivo di essere gelosi. Andrà meglio domenica, se trascorsa con gli amici più allegri che conoscete. Lavoro in ripresa, ma non fate gli orgogliosi. VERGINE Lo stress brucia più neuroni che calorie. Ricordatelo se gli impegni di lavoro o gli screzi in famiglia vi fanno cadere gli zebedei fino in SudAfrica. Le giornate migliori nel fine settimana, specialmente se potrete staccare la spina, anche dal partner, e polleggiarvi sotto l’ombrellone con un buon libro. BILANCIA Venere benevola narcotizza Mercurio dissonante: fate affidamento sulla vostra proverbiale faccia di glutei per non gratinare gli zebedei della galassia intera. Pazientate fino al fine settimana quando il sudombelico potrà trascorrere happy hours sulla spiaggia per fornicazioni spumeggianti. SCORPIONE Contate su Mercurio per non reagire con la grazia di un rottweiler con gli incisivi cariati se certi colleghi invidiosi, con un Q.I. affetto da nanismo. Attenzione anche alla gelosia del partner e per chi l’amore non giunge e non congiunge, non basta pazientare, occorre darsi una mossa e proporsi. SAGITTARIO L’ambizione c’è, il giramento di rotule pure. Mancano le soddisfazioni. Non passate allo spiedo chi paleserà il quoziente intellettivo del muco nasale. Perché potrebbe essere frutto di una vostra illusione ottica frutto di insicurezza. Domenica più allegra, se trascorsa con gli amici o col partner. CAPRICORNO Giovedì non faticherete a trovare il giusto equilibrio fra gli impegni di lavoro e le rogne familiari. Ancora meglio venerdì, anche se vi costerà un quadrangolare a sud del coccige. Non che il fine settimana sarà una passeggiata, ma avrete più tempo per non rimandare certe questioni col partner. ACQUARIO Venere in ottima posizione favorisce la comunicazione, purché non diate peso alle frecciatine pre-anali dei colleghi invidiosi. Bene ogni contatto, anche in chiave fornicatoria, sia che siate in coppia che in cerca di nuove avventure. Soprattutto nel fine settimana, quando soddisferete gli ormoni. PESCI Mercurio aiuta e Marte incalza: sarete reattivi e creativi sul lavoro, soprattutto se non cercherete di competere con colleghi più pragmatici di voi. Per distrarvi, dedicate più tempo alla ginnastica pelvica, più divertente se praticata in coppia. Approfittate di domenica per stare con i familiari.


SALUTE& BENESSERE

IL PROGETTO

Un medico ravennate per la voce dei cantanti Tra i suoi pazienti ci sono artisti del calibro di Laura Pausini, Ornella Vanoni, Elisa, Andrea Bocelli, Giuliano Sangiorgi e Marco Mengoni: il ravennate Franco Fussi, medicochirurgo specialista in foniatria e otorinolaringoiatria e responsabile del centro audiologico foniatrico dell’Ausl di Ravenna, farà parte del team di specialisti della voce che prenderà parte a Long Life Voice, il nuovo progetto, unico in Italia, dedicato alla cura della voce, della clinica del Ben Essere, centro di prevenzione e benessere realizzato alle terme di Castrocaro. Dedicato ai professionisti che utilizzano la voce in ambito artistico (cantanti, attori, doppiatori), di coloro che la usano quotidianamente nella propria professione (insegnanti, giornalisti, speaker, manager), ma anche di chiunque voglia semplicemente controllarne lo stato di salute, mantenendone un’idoneità perfetta attraverso un programma di prevenzione personalizzato e terapie ad hoc. La struttura nasce da un’intuizione di Lucia Magnani, amministratore delegato di Salsubium, società di gestione delle terme con le indicazioni messe in evidenza dalla dottoressa Wanda Del Gobbo, coordinatrice del programma Long Life Voice: «Queste acque speciali – fanno sapere dalla clinica – svolgono un’azione antinfiammatoria e antisettica, stimolano le ciglia della mu-

giovedì 14 giugno 2012 | RAVENNA& DINTORNI

SALUTE

18

FIDAS ADVS

In tre mesi 150 nuovi donatori di sangue

PONTE NUOVO

La botanica delle emozioni

cosa nell’eliminazione delle sostanze dannose per il sistema respiratorio e provocano un aumento del contenuto idrico della secrezione mucosa». Il percorso Voice propone un approfondimento per impostare uno stile di vita che esalti l’espressività e l’utilizzo della voce, combinando i benefici delle acque termali e l’esperienza di un’équipe di professionisti qualificati a livello internazionale quali il dottor Franco Fussi per l’Italia, il dottor Andrè Romain Perouse per la Francia, e il dottor Alfonso Borragan per la Spagna.

Il progetto “Oltre il giardino: semi di botanica delle emozioni per il giardino Franco Basaglia”, ideato e condotto da Piera Pedezzi a nome dell’associazione “Ama la vita” con la partecipazione degli alunni della scuola elementare Gulminelli è arrivato a conclusione l’8 giugno con l’inaugurazione del giardino adiacente al centro di salute mentale di via del Pino a Ponte Nuovo. Il progetto rientra nell’iniziativa del Comune “Adotta un progetto sociale - diventa un’azienda solidale - edizione 2011”, ed è stato “adottato” e finanziato dalla Cmc. L’iniziativa è patrocinata dal Comune e sostenuta dal comitato cittadino di Ponte Nuovo.

Grande successo per l’iniziativa Fidas Advs per i nuovi donatori

Quasi 150 nuovi donatori negli ultimi tre mesi, fra marzo e maggio, un dato assai significativo se confrontato con i 92 nuovi donatori registrati negli stessi tre mesi dello scorso anno. È uno dei positivi effetti della campagna “Tu di che sangue sei?”, organizzata dalla Fidas Advs di Ravenna a partire da fine febbraio, e destinata appunto a far giungere nuovi donatori nella sede dell’associazione, all’interno dell’ospedale di Ravenna. È aperto fino alla fine di giugno il concorso a premi collegato alla campagna, e riservato ai nuovi donatori. Ognuno di loro ha ricevuto - e chi ancora si recherà a donare per la prima volta entro questo periodo riceverà - un “toys foomi”, un pupazzetto bianco in voga presso molte comunità di giovani creativi. I partecipanti al concorso dovranno disegnarlo, colorarlo, vestirlo secondo il proprio estro, possibilmente riuscendo a creare un simpatico testimonial di valori quali la solidarietà e la cooperazione. Entro il 24 giugno, dunque, una o più fotografie del proprio “toys foomi” personalizzato dovranno essere inviate alla mail concorso@fidasravenna.it. La giuria selezionerà i venti migliori elaborati. In palio device della Apple, abbonamenti al Bronson, buoni acquisto di materiale sportivo al negozio ravennate Sporty, abbonamenti a Wired e Rolling Stones.


INFORMAZIONI&SERVIZI

FIDO IN AFFIDO

Camillo

Camillo, dieci anni e non sentirli! È un bellissimo cagnolino di taglia medio piccola, molto vivace e affamato di coccole! Vi aspetta al canile, per conoscervi e conquistarvi con tutta la sua dolcezza. Per le adozioni: Ufficio per i diritti degli animali, tel. 800 099577; canile, tel. 0544 453095.

ADOTTAMICI

INFOCITTÀ

RAVENNA&DINTORNI | giovedì 14 giugno 2012

QUALITÀ DELL’ARIA IQA dal 4 al 10 giugno 2012 Stazione Rocca Brancaleone Via Caorle Zalamella Agglomerato di Ra.

Lun

Legenda IQA Buona Accettabile

Mar

Mer

Gio

Ven

Sab

Autorizzazione Tribunale di Ravenna n. 1172 del 17 dicembre 2001

Dom

Editore: Edizioni & Comunicazione srl Via della Lirica 43 - 48100 Ravenna - Tel. 0544 408312 - info@reclam.ra.it Direttore responsabile: Fausto Piazza Collaborano alla redazione: Federica Angelini, Luca Manservisi, Guido Sani, Serena Garzanti (segreteria), Maria Cristina Giovannini e Erika Marchi (grafica).

Mediocre

Scadente

Pessima

L’IQA (Indice di qualità dell’aria) rappresenta sinteticamente lo stato complessivo dell’inquinamento atmosferico. Viene calcolato sulla base dei livelli di concentrazione degli inquinanti più critici del nostro territorio: particolato fine (PM10), biossido di azoto ed ozono. In funzione del suo valore si individuano cinque classi di qualità dell’aria. I dati giornalieri di Qualità dell’Aria relativi alla Provincia di Ravenna sono consultabili al sito: http://www.arpa.emr.it/ravenna/. L’andamento giornaliero delle concentrazioni di polveri PM10 in Emilia-Romagna è consultabile al sito: http://www.liberiamolaria.it

Collaboratori: Andrea Alberizia, Roberta Bezzi, Matteo Cavezzali, Francesco Della Torre, Lorenzo Donati, Nevio Galeati, Claudia Graziani, Giorgia Lagosti, Linda Landi, Sabrina Lupinelli, Maria Giovanna Maioli, Fabio Magnani, Giulia Montanari, Angela Schiavina, Serena Simoni Fotografie: Paolo Genovesi, Fabrizio Zani Illustrazioni: Gianluca Costantini Redazione: tel. 0544 271068 - Fax 0544 271651 - redazione@ravennaedintorni.it Direttore Generale: Claudia Cuppi Segreteria Commerciale: Veronica Rinasti, tel. 392 9784242 Pubblicità: Reclam Edizioni & Comunicazione srl Tel. 0544 408312 - info@reclam.ra.it Stampa: Galeati Industrie Grafiche, www.galeati.it

FARMACIE APERTURA DIURNA 8.30-19.30

Mammina

Mammina è una graziosa gattina ancora molto giovane, in cerca di casa. Buona, affettuosa e tranquilla, aspetta una persona di cuore che la adotti e le dia tanto amore.

Per conoscerla: cell. 333 7197573 (Giovanna)

Dal 10 al 16 giugno Dell'Aquila, Del Candiano, Comunale 10, Dall’11 al 17 giugno Comunale 3, Comunale 5, Dal 17 al 23 giugno Comunale 4, Del Portico, Dal 18 al 24 giugno Al Mare, Piferi,

Via Po 18 (Porto Corsini) - tel. 0544 446301; via delle Nazioni 77 (Marina di Ravenna) - tel. 0544 530507. via Nicolodi 21 - tel. 0544 421112; via Corrado Ricci 17 - tel. 0544 212614.

Comunale 8, Comunale 5,

N A G E N D A TREKKING SULLE DOLOMITI AL PASSO FALZAREGO

La Uisp di Ravenna, in collaborazione con Uisp Lugo, organizzano un Week end di Trekking al Passo Falzarego Dolomiti nelle giornate di sabato e domenica 23-24 giugno. Quota di partecipazione Euro 39,00 con sistemazione in mezza pensione, bevande escluse, e viaggio con mezzi propri. Tessera Associativa Uisp 2012 obbligatoria per tutti i partecipanti. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’agenzia Deka Viaggi di Sant’Agata sul Santerno. Per informazioni e iscrizioni contattare gli uffici della Uisp Ravenna 0544 219724.

Domenica 17 giugno la CSC organizza il 41° raduno Ciclistico del Gruppo CMC, quarta prova del circuito delle medio fondo Ravennati. Le iscrizioni per il raduno saranno aperte dalle ore 6.30 fino alle 10.30, presso la sede della CMC e dalle ore 7 alle 10 presso il piazzale della Porta D’Oro. Quota di iscrizione di euro 3,00 comprensivo di ristoro. Le premiazioni verranno effettuate presso la sede della CMC dalle ore 12,30, verranno premiate le prime 30 società con un minimo di 5 partecipanti.

PULIZIA

Condomini Uffici privati e pubblici Lucidatura pavimenti (CRISTALLIZZAZIONI)

Sgrassature e pulizie di fondo

Viale Mare 80 (Casalborsetti) - tel. 0544 445019; viale dei Navigatori 77 (Punta Marina) - tel. 0544 437448.

RACCHETTONI/2

Al Bagno Susanna corsi per apprendere e migliorare la tecnica di gioco Corsi di avviamento al racchettone per tutti. UISP offre l’opportunità di apprendere e migliorare la propria tecnica di gioco per scopi ludici o destinati a tornei e campionati amatoriali. Nei corsi verranno affrontate lezioni di tattica, tecnica di base, regolamento e preparazione fisica, sotto la guida attenta del Tecnico Istruttore UISP Gianfranco Corelli. Attività aperta a tutti: dai principianti a chi è già in possesso di buona tecnica. I corsi prevedono diversi livelli di abilità. Tutti i corsi verranno svolti presso il Bagno Susanna di Punta Marina, via della Fontana 58, nel periodo dal 14 maggio al 22 settembre 2012. Per informazioni e iscrizioni contattare gli uffici della Uisp Ravenna 0544 219724.

via delle Nazioni 77 (Marina di Ravenna) - tel. 0544 530507.

E GIARDINAGGIO Manutenzione giardini privati e pubblici Potature di alto fusto con macchinari specifici

334 3218031

via Fiume Abbandonato 124 - tel. 0544 402514.

APERTURA DOMENICALE 8.30-12.30/15.30-19.30 E NOTTURNA

I

CMC

Piazza XX Settembre 1 - tel. 544 30173; via Trieste 1 - tel. 0544 422590; via 56 Martiri 106/E (Ponte Nuovo) - tel. 0544 61088.

APERTURA NOTTURNA 19.30-8.30

A cura del Comitato UISP di Ravenna via G. Rasponi, 5 - RA tel. 0544.219724 - fax 0544.219725 E-mail: ravenna@uisp.it - www.uisp-ra.it

AL VIA IL 41° RADUNO CICLISTICO DEL GRUPPO

19

•PRONTO INTERVENTO •INTERVENTI D’EMERGENZA •PREVENTIVI GRATUITI

Lido Adriano - via T. Zancanaro, 74 - tel./fax 0544 493950

RACCHETTONI/1

Il Match Point Ravenna vince la SuperCoppa Successo della formazione ravennate, rappresentata dalla coppia formata dai cugini Enea e Matteo Missiroli (nella foto), nella manifestazione ospitata sabato 9 giugno sui campi del Bagno Marisa di Marina Romea. Vittoria di prestigio per il Match Point, che si è aggiudicato la terza edizione della SuperCoppa Regionale di Racchettoni, manifestazione che prevedeva la presenza delle migliori squadre in rappresentanza di tutte le province dell’Emilia Romagna e che ha goduto dell’organizzazione dei Comitati Uisp di Forlì-Cesena, Ravenna, Imola, Faenza, coordinati dalla Uisp Bassa Romagna. La formazione ravennate, che nel corso dell’inverno aveva preso parte al Campionato Romagnolo, ha saputo cogliere al volo tutte le occasioni pro-

pizie imponendo il proprio gioco spumeggiante a tutte le avversarie incontrate durante la giornata di SuperCoppa, meritando ampiamente il successo finale per quanto dimostrato in campo sin dal mattino. Festa grande quindi per la formazione composta da Claudio Capomagi, Franco Missiroli, Erik Fusetti, Pier Luigi Cascianini, Eugenio Casadio e che nei match di SuperCoppa ha schierato in tutte le occasioni la coppia formata dai cugini Enea e Matteo Missiroli. Un successo giunto dopo aver estromesso negli Ottavi di Finale la squadra del Giovane Strada, fresca vincitrice del Campionato Romagnolo, nei Quarti lo Zingarò di Faenza e in Semifinale la Auto Interni Imola. Il Match Point ha poi chiuso la sua cavalcata trionfale imponendosi nella Finalissima per il primo posto sul Vision HD, rappresentato da Alessandro Beneamati e Daniele Callisti, con il punteggio di 6-4 6-1. Si è dunque conclusa con la giornata al Bagno Marisa una stagione di Racchettoni quanto mai intensa e divertente, con oltre un migliaio di appassionati che hanno partecipato alle varie manifestazioni organizzate dalla Uisp nei campi indoor invernali. L’appuntamento ora è per i mesi di settembre e ottobre 2012 quando ripartiranno i diversi campionati Uisp e gli amanti dei Racchettoni, disciplina sportiva in costante crescita, torneranno a giocare al coperto dopo un’estate trascorsa sotto il sole. Informazioni sulla SuperCoppa di Racchettoni Uisp, i risultati dettagliati, il regolamento ed altre notizie sono reperibili sul sito internet www.uispbassaromagna.it nella sezione «Racchettoni / SuperCoppa Regionale».


inserto di Ravenna&Dintorni giovedì 7 giugno 2012

SETTIMANALE

RAVENNA, VIA PIRANO

RAVENNA

IMMOBILI Case e appartamenti in vendita Offerte/Domande

Appartamento ristrutturato vicino al mare, soggiorno cucinotto, 2 letto, bagno finestrato, posto auto, risc aut, libero a breve. tel. 0544 271653 � 95.000,00 ASSOCASE - Fosso Ghiaia Appartamento con ingr indipend, 2 ed ultimo piano: soggiorno, cucina, letto, grande ripostiglio, studio, ampio balcone , sottotetto , garage e cortile. tel. 0544 271653 � 108.000,00

SAVORANI&CO. - San Bartolo, villa Brandolini Proponiamo occasione al piano terra con giardino privato : soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, bagno. Risc. aut. ACE "F" tel. 0544 400 ASSOCASE - Casal Bor004 � 90.000,00 setti A 2 passi dal mare: ASSOCASE - Lido Adriano app.to secondo ed ultimo

RAVENNA ZONA GALLERY si vende appartamento posto al II ed ultimo con ascensore in palazzina di recente costruzione: soggiorno/cucina con soppalco e ampio balcone, 2 bagni, 2 letto, ripostiglio e garage al piano interrato. Rifiniture extracapitolato. Possibilità di ampliare il soppalco. Libero a breve. �. 230.000,00

piano, tipico da mare: ampio soggiorno cucina, 2 letto, bagno , balcone. tel. 0544 271653 � 120.000,00 ASSOCASE - Marina Romea Grazioso appartam arredato, piano terra, soggiorno ang cottura, letto, bagno, cortile , posto auto. risc aut. tel. 0544 271653 � 127.000,00

Ponte Nuovo, splendida villa di recente costruzione 350 mq in parco con villini. Si valutano permute. ASSOCASE - Ravenna Trattativa riservata. Zona nuova via Trieste Delizioso appartamento ri- Daniele tel. 338 8282383

finitissimo, libero subito, terzo ed ultimo piano con cottura con affaccio su terascensore: soggiorno ang razzo abitabile, letto ma-

S.ALBERTO si vende deliziosa casetta abbinata ad un lato e disposta tutta sul piano terra: ingresso, soggiorno, cucina, ampia camera matrimoniale con cabina armadio, bagno, garage e giardino su due lati. Climatizzazione, inferriate, impianti certificati. �. 170.000,00

RAVENNA - via IV Novembre 4B tel. 0544 36337/36372 www.ideacasaravenna.com • casa_idea@libero.it SAN BARTOLO

VENDESI bella CASA INDIPENDENTE RISTRUTTURATA con materiali di pregio DI 200 mq ca. su area di 2000 mq ca oltre a corpo staccato uso garage di 40 mq � 430.000,00

LIDO DI DANTE

Ravenna zona di passag- Informazioni riservate gio vendesi MURI DI AM- previo appuntamento PIO locale USO pubblico esercizio per attività di PONTE NUOVO bar /ristorante/ pizzeria. Rich � 260.000,00 info in agenzia

RAVENNA CENTRO STORICO ZONA VIA MAZZINI VENDESI APPARTAMENTO: INGRESSO, SOGGIORNO, CUCINA AB./TINELLO, 2 VAvendesi appartamento in NI LETTO, DISIMPEGNO, palazzina al 2° ed ultimo BAGNO E BALCONE. RICH. COMPLESSO DI RECENTE piano : ingresso, cucina � 170.000,00 COSTRUZIONE vendesi apab, sogg/pranzo, letto partamento ben tenuto; mat, , rip, bagno, balcone RAVENNA Composto da: soggiorno oltre a mansarda con CENTRO STORICO CEDESI con angolo cottura, vano servizio. attivata attività di ristora- letto matrimoniale, vano Garage e corte comune. zione, in locale completo letto singolo e bagno. � 120.000,00 di tutte le attrezzature. Rich. � 110.000,00

SAN BARTOLO

via Suzzi, in contesto condominiale ben tenuto si vende appartamento di ampia metratura posto al primo piano senza ascensore: ingresso, soggiorno, cucinino, 3 letto, 2 bagni, balcone e garage al piano terra. Riscaldamento centralizzato. �. 165.000,00

vendesi casa indipendente su lotto di mq 450, parzialmente ristrutturata, composta da un appartamento di ampia metratura al piano rialzato: salone, cucina abitabile, 4 letto, bagno, balcone e servizi al grezzo nel seminterrato. Riscaldamento anche con caldaia a legna. Libera. Classe Energetica G. �. 235.000,00 Tratt.

RAVENNA, BORGO S. ROCCO appartamento ben tenuto posto al piano terra con ingresso indipendente e piccolo cortile: soggiorno, cucina, camera da letto, guardaroba, bagno.Possibilità di ricavare la II camera da letto. �. 155.000,00

Ravenna • Via Piave 15 • Tel. 0544/406333 (2 linee) trim, grande bagno oltre a doppia cantina e posto auto interno. Pavimenti in parquet, aria condizionata. tel. 0544 271653 � 132.000,00

GESTICASA - San Rocco RIF. A 44/3 T: elegante appartamento, su 2 livelli, di nuova costruzione in piccola palazzina. Soggiorno,

cucina abitabile con terrazzo, bagno, ripostiglio/lavanderia; zona soppalcata con una matrimoniale, grande bagno, sottotetto. Possibilità di

Agenzia Immobiliare

ROMAGNA PONTE NUOVO (RA), appartamento al primo piano, composto da: ingresso, cucinotto, soggiorno/pranzo, disimpegno, bagno, camera da letto, balconcino verandato oltre a cantina al piano terra.(I.R.) Rif.118SC �.90.000,00

RAVENNA,

RAVENNA, BOSCO BARONIO appartamento al primo piano con ascensore, composto da: ingresso, soggiorno/pranzo, cucina abitabile, disimpegno, 3 camere da letto, 2 bagni, garage e cantina nell’interrato.(I.R.) Rif.80SC �.225.000,00

vendesi ampio appartamento in buono stato d’uso, situato all’ultimo piano di una piccola palazzina, composto da: ingresso, soggiorno, cucina,2 camere matrimoniali,studio, 2 balconi, garage di mq. 30. Riscaldamento autonomo. �.220.000,00 Rif.854 RAVENNA, BORGO S.BIAGIO vendesi appartamento al 4° ed ultimo piano, composto da: ingresso, cucina,tre letto,bagno,due balconi, garage e cantina. Riscaldamento con contabilizzatore,ascensore. �.225.000,00 Rif.841

VILLANOVA DI BAGNACAVALLO (RA), circa,composta da: P.Terra: ingresso, soggiorno, tinello, cucina abitabile, lavanderia, bagno, garage doppio,ripostiglio; P.Primo:tre camere da letto,bagno. Rif.833 �.250.000,00 RUSSI (RA) in zona centro, caratteristica casa indipendente con area cortilizia, stile Liberty, da ristrutturare. E’ disposta su tre piani di mq.150 circa; l’ultimo è mansardato con altezze importanti e travi a vista.Casa tipica dei primi novecento con porte e finestre dell’epoca, pavimenti in cotto rosso, camini e altro, ideale per chi ama una ristrutturazione di conservazione. Rif.46SC �.230.000,00

S.ROMUALDO (RA)

a pochi Km. da Ravenna, vendesi casa di recente costruzione con ampio giardino,composta da: P.T.: ingresso, studio, soggiorno con camino, cucina a vista, lavanderia, due bagni,loggia;P.P.:due camere da letto matrimoniali,bagno. Rif.09SC �.360.000,00 RAVENNA, CIRC.NE S.GAETANINO casa abbinata completamente da ristrutturare, composta di due unità immobiliari con ingresso in comune al piano strada e cortile sul fronte;P.T.:ingressi,cucina/tinello,ripostiglio,bagno,camera,balcone; P.P.: disimpegno, cucina, pranzo, camera, bagno: P.S.I.: ampi e vari servizi con accesso all’area cortilizia interna,2 cantine esterne. Rif.825 �.250.000,00 RAVENNA, BORGO MONTONE vendesi villa bifamiliare di nuova costruzione composta da: giardino su tre lati, taverna, soggiorno, cucina, tre letto, tre bagni, balcone a loggia, riscaldamento a pavimento, aspirazione centralizzata,ottime rifiniture.Rif.840 �.550.000,00

RAVENNA, AFFITTANSI APPARTAMENTI DI DIVERSE TIPOLOGIE a persone referenziate.Prezzi a partire da � 500,00 Mensili

Ravenna - Via G. Garatoni, 12 - tel. 0544.35411 - www.grupposavorani.it

villetta di 180 mq con ingresso indipendente: P.T.: corte di 40 mq, garage, cantina (lavanderia), giardino sul retro di 120 mq; P.P.: tinello con balcone e camino, cucinino, soggiorno, salotto con balcone, bagno; P.S.: 3 camere da letto, 2 balconi, ripostiglio e bagno. Da rimodernare. �. 250.000,00

Via degli Spreti, 71 � Ravenna Tel.0544.501515 - Fax 0544.504972 agenziaromagna@libero.it

AFFITTASI

VENDESI

monolocale arredato. P.T. con ingresso autonomo all’interno di una corte. Unico ambiente con cucina tavolo, armadi e letto, disimpegno armadiato, bagno con doccia. Ideale per una persona. Riscaldamento autonomo, nessuna spesa condominiale. � 380,00 mensili

casa indipendente abbinata ad un lato.Tipica casa del borgo ben tenuta con corte privata. P: T. ingresso, cucina abit., bagno, soggiorno con uscita in giardinetto. 1° P. 2 letto matrimoniali e bagno. Nel piano seminterrato zona taverna con camino e cantina. Sottotetto. Imp.a norma. “G” 279,56 � 325.000 tratt.

S. BIAGIO/CENTRO

ZONA VICOLI

appartamento in villa autonomo con ampio giardino fronte e retro, composto da soggiorno, cucina abitabile, 2 camere da letto e bagno. Collegato direttamente all’appartamento garage doppio con bagno. ARREDATO. Disponibile da agosto. � 700,00

garage. Riscaldamento autonomo, ACE E, IPE 137 Kwh/mq. tel. 0544 66796 � 175.000,00

S. BIAGIO

BORGO S. ROCCO

S.BIAGIO/VICOLI

appartamento in palazzina di sole quattro unità, posto al 1° piano. Ingresso, soggiorno con balcone, cucina abitabile, disimpegno, 2 letto, bagno. P.T. garage, locale uso taverna con camino, bagno. Posto auto. Da ammodernare. � 138.000

app.to al 2° ed ultimo piano in piccola palazzina di sole 4 unità. Ingresso, soggiorno con balcone, cucina abitabile con balcone, disimp., 2 bagni con finestra, 3 letto (matr.le, doppia e singola). P. terra ampio garage, cantina/lavanderia e posto auto. Risc. autonomo. Imp. a norma. Da ammodernare. � 235.000 tratt. S. BIAGIO/CENTRO

particolare app.to autonomo, all’interno di una corte silenziosa e curata. P.T. posto auto coperto e scala privata d’accesso al terrazzo. 1° P. soggiorno ampio composto da cucina in nicchia e zona pranzo con salotto, bagno con doccia. Mansarda con letto. Libero su 4 lati.ARREDATA � 185.000. tratt

RD 492 14 06 12  

RD 492 14 06 12