Page 1

Ravenna Ravenna Via Faentina 121 121 Via Faentina Tel. 0544 502490 Via Via Panfilia Panfilia 66 66 Tel. 0544 66658

11 ottobre 2012 n. 506

w w w. r a v e n n a e d i n t o r n i . i t

www.naturasi.eu Naturasi Ravenna

Redazione tel 0544 271068 redazione@ravennaedintorni.it • Pubblicità tel. 0544 408312 info@reclam.ra.it CENTRO STORICO

Apre il primo disco-pub nell’ex scuola di danza A PAGINA 3

CRISI

Un nuovo fondo per chi rischia lo sfratto A PAGINA 6

RAVENNA 2019

Il treno per la capitale torna in città A PAGINA 7

MANIFESTAZIONE

No Tav dalla Val Susa davanti alla Cmc A PAGINA 11

GUSTO

Pane da tutta Europa in piazza del Popolo A PAGINA 22

In tutte le librerie a 25€

L’INVERNO DEI SENZATETTO Foto di Adriano Zanni

Addio tende, i clochard dormiranno in una vera casa

Torna Komikazen, il festival sul fumetto di realtà (e d’autore)

L’anno scorso furono polemiche furibonde, però almeno, rispetto all’anno precedente, si diede una risposta ad almeno una ventina di senzatetto durante i mesi più freddi. Di quell’esperienza, dice l’assessora Giovanna Piaia, si è fatto tesoro e quest’anno si è più preparati: si sono coinvolti altri soggetti del volontariato che saranno garanzia di accoglienza per tutti coloro che ne avranno bisogno. Quest’anno, complice l’area non residenziale, nessuno forse raccoglierà firme per evitare che venga allestito per l’inverno il dormitorio a bassa soglia di cui la città ha bisogno. Siamo andati per primi a visitare la struttura, alla vigilia della giornata delle povertà che per la prima volta si celebra anche a Ravenna. A riprova che molte parole dello scorso anno si sono trasformate in fatti.

Ravenna diventa fucina attiva di confronto e riflessione grazie al festival Komikazen, con circa 30 artisti presenti, fra cui spiccano alcune delle matite più autorevoli nel panorama del fumetto di realtà nazionale e non solo (come Mannelli, Palumbo, Bacilieri). Tutti gli appuntamenti da giovedì 11 a domenica 14 ottobre.

ALLE PAGINE 4-5

A PAGINA 16

Editore Reclam Aut. Trib. di Ravenna n. 1172 del 17/12/2001 Direttore responsabile: Fausto Piazza Stampa: Galeati Industrie Grafiche Anno X nr. 505. Poste Italiane spa - Sped. in abb. post. D.L. 353/2003 (conv. di legge 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 DCB C.R.P.- C.P.O. RAVENNA. Prezzo€ 0,08 COPIA OMAGGIO


CRONACA& ATTUALITÀ

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 11 ottobre 2012

3

VITA NOTTURNA AL CINEMACITY

novità – e potrebbe essere davvero una svolta per la vita notturna dei ragazzi più giovani della città, tenendo conto che ad aprire il locale saranno due fratelli di poco più di vent’anni. Sono già in corso i lavori strutturali per rendere a norma il locale: il più importante sarà quello di insonorizzazione dell’edificio, essendo comunque in una zona densamente abitata e considerando anche i recenti difficili casi di convivenza a Ravenna tra residenti e locali pubblici, come per esempio quello del bar di via Gamba. Dell’altra discoteca invece ne ha parlato abbondantemente il Carlino Ravenna in questi giorni, ma si tratta di un progetto ancora tutto in divenire, che secondo alcuni addetti ai lavori da noi con-

Ravenna avrà il suo ristorante americano

di Luca Manservisi In centro a Ravenna non è mai esistita una discoteca. Ora potrebbero nascerne addirittura due. Una di certo, e già tra pochi mesi. L’obiettivo è infatti di inaugurare entro l’anno, presumibilmente in dicembre. Si tratta per l’esattezza di un disco-pub, un locale notturno dove a una certa ora sarà comunque possibile ballare. Una formula di sicuro non originale, ma che rappresenta una novità assoluta per il nostro centro storico. Il disco-pub sorgerà al posto della scuola di danza che occupava lo stabile all’angolo tra via Zirardini e via IX Febbraio, a pochi passi da piazza Kennedy e piazza XX Settembre. Si chiamerà Malobà – su Facebook la pagina ha già più di 5mila fan e vengono annunciate sorprendenti

E in centro si balla Entro l’anno apre il primo disco-pub

In alto l’edificio dove sorgerà il disco-pub, all’incrocio tra via Zirardini e via IX Febbraio Qui sopra la multisala Mariani, dove potrebbe aprire un altro locale per giovani.

A Forlì è ormai da anni un’istituzione e il marchio si è esteso a macchia d’olio in tutta Italia con oltre una decina di ristoranti. Ora ne aprirà uno anche a Ravenna. Stiamo parlando della catena America Graffiti, che ha portato in Italia la cultura gastronomica e lo stile dei classici american diner degli intramontabili anni Cinquanta. Un fast food di qualità, detta in estrema sintesi, dove a farla da padrone saranno gli hamburger. America Graffiti a Ravenna aprirà in franchising all’interno del Cinemacity grazie all’intraprendenza di Cristiano Ricciardella. «Abbiamo pensato che la multisala fosse la culla ideale per il locale – ci racconta – e il nostro obiettivo è quello di offrire un’ulteriore attrativa per lo svago dei ragazzi, anche a basso costo. D’altronde gli ultimi dati parlano chiaro, il mercato della ristorazione classica è in netto calo, mentre quello dei fastfood sta guadagnando nell’ordine del 30 percento di fatturato». Il ristorante dovrebbe aprire già il prossimo mese di novembre. Ci saranno circa 150 posti a sedere e ci lavorerano dalle 8 alle 10 persone.

Un’altra discoteca potrebbe nascere al cinema Mariani

il sindaco «IN GENNAIO PRONTO UN PATTO CON I RESIDENTI PER I RUMORI SENZA SANZIONI PER I LOCALI. IL NOSTRO MODELLO È CESENA» L’imminente apertura del disco-pub in centro viene salutata con soddisfazione dal sindaco Matteucci. «Va a colmare un vuoto, si tratta di una possibilità di svago per i nostri ragazzi che non saranno così costretti ad andare in altre città», dice il primo cittadino. Gente che balla in centro significherà però probabilmente anche nuovi dissidi con i residenti. «Sotto questo punto di vista stiamo mettendo a punto con le associazioni un patto (non più la patente a punti per i locali, già sperimentata altrove e che nei mesi scorsi il sindaco si era detto disposto a provare, ndr) per permettere una sorta di dialogo tra titolari delle attività e residenti. Un patto che sarà pronto in gennaio e che cercherà di risolvere il problema dei rumori e del decoro urbano. Ma senza prevedere sanzioni o multe. Serve solo il buon senso. Io voglio che il centro di sera sia vivo, modello Cesena. Ecco, credo che Ravenna in questi ultimi anni stia andando in quella direzione». (lu.ma.)

tattati sarebbe complicato portare a termine. Si tratta di quello di recupero della multisala Mariani di via Ponte Marino, ormai da diversi anni desolatamente chiusa, dopo che la proprietà, i fratelli Masetti di Bologna, avevano addirittura tentato di rilanciarla con il cinema porno. Ora il noto albergatore ravennate (titolare del gruppo Mosaico Hotel che comprende anche il resort alle terme di Punta Marina) Maurizio Bucci – consigliere comunale del Pdl – è in trattativa per acquisirne la gestione. «Dovrà darci una risposta definitiva entro l’anno – ci racconta il proprietario della struttura, Luigi Masetti –, so che sta cercando investitori interessati». E in effetti il progetto di Bucci è molto ambizioso e prevede il mantenimento di una delle tre sale cinematografiche. A fianco di questa l’obiettivo è quello di aprire un ristorante e, appunto, un luogo di ritrovo per i giovani che potrebbe essere una discoteca o, anche in questo caso, un disco-pub.


4

CRONACA& SOCIETÀ

LA GIORNATA

giovedì 11 ottobre 2012 | RAVENNA& DINTORNI

PIANO FREDDO

Il 13 ottobre tutti insieme contro le povertà

I clochard ospiti in via Torre

Una festa in piazza per combattere tutte le povertà, per mescolare i cittadini tra loro, per abbattere le barriere che spesso ci separano dai clochard. Sabato 13 ottobre (la giornata nazionale istituita dall’Onu per la verità sarebbe il 17), grazie a un gruppo di cittadini, parte dei quali anche membri del comitato “Uscire dal silenzio”, e con la collborazione di varie associazioni, si svolgerà una giornata di incontri e festa in piazza San Francesco. Tra le ideatrici c’è Daniela i l p r o g r a m m a Sangermano che spiega: INCONTRI, CENA «Sì, è un’iniziativa nata E NOTTATA SUI CARTONI da cittadini ed è la dimoIl programma del 13 ottobre in piazza strazione che qualcosa si San Francesco prevede dibattiti sui temi può fare, anche se si è in di povertà e politiche delle disuguaglianpochi». In pochi all’inize, che verranno trattati da Pierluigi Dozio e nell’organizzaziovis, direttore della Caritas Diocesana di ne, ma molti quelli che Torino, ma si parlerà anche di un'espehanno aderito, per rienza d'integrazione e formazione che esempio, alle due cene di stanno vivendo i clochard di Pistoia che autofinanziamento. «Sì, gestiscono un agriturismo; verranno resi è vero, abbiamo avuto noti i dati delle povertà di Ravenna (a 75 coperti al Torrione e cura del direttore della Caritas Don Alquasi cento a San Miberto Brunelli); infine l’esponente regionale Bruno Pizzica (Spi Cgil), affronterà chele, da don Claudio, tante persone che hantemi di economia, lavoro e pensioni. no partecipato e hanno Carla Baroncelli presenterà il libro E la detto di voler contribuire casa dov’è. Storie di un asilo notturno. e fare qualcosa il prossiAd animare il pomeriggio i clown di cormo anno. Per questo noi sia e a fine giornata la cena ‘sotto le stelvorremmo passare il tele’: 200 pasti in piazza offerti a coloro stimone, per la prossima che “non siedono tutti i giorni a tavola” edizione, ad altri cittadicon lo sfondo musicale creato da Gian ni. Vogliamo parlare delLuigi Tartaull e dal cantante di strada le povertà quotidiane di Welther Bartoletti. Chi vorrà potrà fertutti noi, per abbattere marsi per dormire sui cartoni, per capisteccati, collaborando re cosa vuol dire stare all’addiaccio. tutti insieme».

C’è un fronte su cui un anno dopo, come capita sempre più di rado, si può tracciare un bilancio positivo e misurare una crescita. Il fronte è quello delle povertà e della marginalità, dei cosiddetti clochard o senzatetto che per la prima volta avranno una giornata a loro dedicata anche a Ravenna, grazie al lavoro di cittadini che si sono attivati per questo. Non solo, avranno una possibilità di alloggio migliore, sotto tutti i punti di vista, di quella dello scorso anno, nelle tende. Perché ogni tanto qualcuno dagli errori o dalle imperfezioni è capace di imparare. E così, è l’assessore ai Servizi Sociali Giovanna Piaia a raccontarci che, dopo mesi di lavoro e incontri, l’Asp ha formulato un bando aperto alle associazioni per predisporre un piano freddo e un piano emergenza freddo che darà una risposta diversa ai senzatetto. È nato così il “Progetto uomo” grazie alla collaborazione tra Ceis, capofila, e la cooperativa La Casa, legata al Ceis che mette a disposizione il proprio edificio, in via Torre, vicino al centro iperbarico. Ci siamo entrati con il responsabile dei servizi Gerardo Manenti che ci ha mostrato spazi ampi e accoglienti, con servizi igienici e camere confortevoli dotate di letti (ma in realtà si potrebbe optare anche per le brandine dello scorso an-

Addio alle tende, per l’inverno si aprono le porte della coop “La Casa”

i l p r e c e d e n te QUELLE TENDE IN VIA ROMEA NORD Lo scorso anno la questione dei clochard sollevò un vespaio senza precedenti. Dopo che i residenti del quartiere Sant’Agata, l’anno prima, avevano di fatto convinto l’Amministrazione a rinunciare al progetto di un dormitorio in ex locali Ausl, nell’autunno 2011 Ravenna&Dintorni annunciò l’intenzione di allestire due tende riscaldate nell’area della parrocchia del Torrione. La notizia scatenò la reazione dei residenti che costrinsero di fatto il parroco e la Caritas a fare marcia indietro. E così le tende furono montate in via Romea Nord, non lontano dalla discarica, nella sede di Mistral, l’associazione di volontariato di protezione civile che gestì, non senza difficoltà, il punto di accoglienza. Docce e pasti venivano serviti invece in via Mangagnina da cui partivano poi due navette per il trasporto dei senzatetto. Ora le tende saranno utilizzate solo per altri tipi di emergenza. Furono acquistate grazie a un progetto della Fondazione del Monte e costarono circa 30mila euro.


RAVENNA& DINTORNI | giovedì 11 ottobre 2012

CRONACA& SOCIETÀ

5

IL COMMENTO no). Una struttura a norma e accreditata dall’Ausl per la residenza, fino a poco tempo fa utilizzata per il recupero di tossicodipendenti che oggi sono però drasticamente ridotti di numero, lasciando un’intera ala dell’edificio circondato dal verde vuoto. Ecco perché La Casa può disporre di spazi vuoti che verranno adibiti ad accoglienza di bassa soglia per i senzatetto. La struttura sarà dunque aperta per loro solo la notte da novembre a febbraio. E in caso di neve o di freddo straordinario potrà estendere il servizio

to, a persone che seguono percorsi di inserimento e sono inviati lì dall’Asp. Asp che sosterrà i costi di riscaldamento della struttura e di alcuni operatori, per quanto, come lo scorso anno, essenziale nella scarsità di risorse ormai struttuale, sarà il lavoro dei volontari di varie associazioni, a cominciare dal Ceis stesso fino ad arrivare a Mistral. Lo sportello d’accoglienza e la certezza della disponibilità del posto letto sarà fornito dal centro Tracce di via Cavour, sempre del Ceis appunto. Un servizio diurno a bassa

Per i senzatetto stanze ampie e servizi igienici

In caso di neve, la struttura resterà aperta di giorno

anche alle ore diurne ed eventualmente aumentare il numero di posti letto (previsto inizialmente in venti) di qualche unità. Il salto dalle tende dello scorso anno alla sistemazione di quest’anno potrebbe essere paragonabile a quello che separa un campeggio da un albergo quattro stelle, in inverno. Rispetto alla scorso anno, peraltro, non sarà necessario il servizio navetta perché gli autobus arrivano in prossimità del ponte (che sarà poi invece da superare a piedi). Nel nuovo alloggio, inoltre, gli ospiti disporranno di docce e dunque non sarà più necessario il punto di accoglienza in via Mangagnina, che aveva oggettivamente sovraccaricato la struttura dormitorio riservata, di fat-

Nel riquadro Gerardo Manenti della cooperativa La Casa. Sopra una delle stanze che saranno adibite all’accoglienza dei clochard. Sotto l’ala della struttura destinata ad ospitare i senzatetto da novembre a febbraio.

ASPPI Notizie

SFRATTO E PAGAMENTO REGISTRO PER RISOLUZIONE DEL CONTRATTO. L’IMPOSTA VA PAGATA? La normativa prevede che l'obbligo della registrazione e del pagamento dell'imposta di registro riguarda unicamente i contratti di locazione, la loro cessione, risoluzione o proroga (art. 17 D.P.R. n.131/1986); quindi la cessazione del rapporto locatizio convalidata con ordinanza emessa dal Giudice nella procedura di sfratto per morosità, non comporta il pagamento dell'imposta di re-

Amministrazione "condominio autogestito"Chiedi in Asppi le informazioni necessarie gistro, in quanto non prevista dalla predetta normativa. Il provvedimento di convalida, che sancisce la risoluzione del contratto di locazione, per inadempimento del conduttore, non essendo emesso con sentenza, ma con ordinanza, di solito in udienza, non è soggetto però a registrazione, tant'è vero che il Cancelliere non ha l'obbligo di trasmettere all'Agenzia delle Entrate il fascicolo d'ufficio. Da qui incresciosi inconvenienti per chi non paga l’imposta. In ogni caso Asppi che fino ad oggi ha consigliato i propri associati di pagare comunque i 67 euro per non vedersi comminate sanzioni, ha avviato un iter di richieste al sindaco di Ravenna e ad Asppi nazionale per avere una parola definitiva sulla questione.

Associazione sindacale piccoli proprietari immobiliari Ravenna Via R. Serra, 65 tel. 0544 470102 fax 0544 470075 info@asppi.ra.it www.asppi.ra.it Faenza Via Cavour, 25 tel. 0546 25807 faenza@asppi.ra.it Lugo Via Manfredi, 41 tel. 0545 33356 lugo@asppi.ra.it SERVIZI AI SOCI - Gestione contratti di locazione - Assistenza legale - Consulenza condominiale - Consulenza tecnica - Affitti e vendite da privato a privato Dal 1980 a Ravenna

soglia da tempo punto di riferimento per i senzatetto, anche immigrati irregolari, presenti sul territorio. Le colazioni del mattino potrebbero essere invece offerte, almeno in parte, dai proventi delle cene di autofinanziamento del comitato Con-cittadini, una volta saldate le spese per la giornata del 13 ottobre. Insomma, un intervento plurale, che renderà la nostra città un po’ più civile e meno spietata grazie al lavoro di volontari e, ci tiene a precisare l’assessore Giovanna Piaia, «alla disponibilità innanzitutto della cooperativa La Casa che ha costruito un vero progetto sociale». Certo, qualcuno potrebbe dire che si sarebbe potuto seguire questa strada già lo scorso anno. Federica Angelini

Se dalle firme si arriva a piazza San Francesco Ogni tanto questa città riserva sorprese. Tutta questa vicenda dei clochard era partita malissimo, con un misto di razzismo (l’anno scorso era appena scoppiato il caso “profughi tunisini”) e paura da parte di tanti ravennati che si erano mobilitati per firmare una petizione e dire che no, loro i barboni, per di più stranieri, vicino alle loro case non li volevano. Allora, un altro gruppo di cittadini cominciò a incontrarsi, per parlare di solidarietà e accoglienza. Non fu tutto semplice, in quegli incontri si trovarono persone e realtà diverse, ci furono toni anche molto polemici, molte critiche all’amministrazione comunale e all’Asp che però, va detto, non ha mai chiuso porte. All’assessore Piaia va dato atto di aver tenuto duro sulla linea del coinvolgimento a tutti i livelli della cittadinanza, di aver ascoltato le critiche e averne fatto tesoro (se vi sembra poco per un politico). E grande merito va dato a quei cittadini che dalle parole sono passati ai fatti, dedicando tempo, energie e competenze a un’idea di inclusione, a un’idea di comunità solidale che ha messo insieme e unito laici e cattolici, senza alcun ritorno o ricerca di visibilità (e anche questo non è poco). Sono peraltro riusciti in un’impresa davvero preziosa: slegare il tema immigrazione da quello della povertà, un po’ perché la povertà riguarda tutti, ormai, un po’ perché di fronte a un uomo o una donna senza casa l’ultimo problema da porsi dovrebbe essere quello della cittadinanza. Oggi, dopo un anno, invece delle tende e delle petizioni abbiamo la giornata del 13 ottobre, lo sportello Avvocati di strada e un vero progetto per offrire un riparo ai senzatetto durante il freddo. Se questo vi sembra poco. (fe. an.)


6

CRONACA& ATTUALITÀ

giovedì 11 ottobre 2012 | RAVENNA& DINTORNI

PALAZZO MERLATO

Fondi per chi rischia lo sfratto e i lavoratori colpiti dalla crisi Ma la povertà con cui anche l’Amministrazione comunale è tutti i giorni chiamata a confrontarsi non è solo quella dei clochard. E’ quella, dilagante, di chi una casa ce l’ha ma rischia di perderla, per esempio. Ed è per questo che sta per essere attivato un fondo che andrà in aiuto alle famiglie a rischio di sfratto per morosità. Fino a un massimo di 4mila euro a famiglia per chi non è troppo in ritardo con i pagamenti e ha ricevuto una prima comunicazione di sfratto. In questo fondo convergeranno anche i soldi che un tempo venivano usati come sostegno all’affitto (un fondo che oggi non è più attivo) oltre a risorse provenienti da regione e provincia. In tutto saranno poco più di 300mila euro e non basteranno forse ad aiutare nemmeno un centinaio di famiglie. Nessun fondo o aiuto invece è previsto per chi non riesce a pagare le rate del mutuo, considerato comunque un privilegiato visto che dispone di un capitale (il cui valore, però, date le condizioni del mercato immobiliare, è sempre più relativo). «Il punto è che non ci sono risorse – spiega l’assessore ai Servizi sociali e allaCasa Giovanna Piaia – stiamo facendo il possibile, stiamo monitorando la situazione nelle case popolari, i bisogni sono crescenti e le risorse sempre più incerte». Per quanto riguarda le case popolari, la lista d’attesa a Ravenna resta di circa 800 famiglie, la capacità di risposta di circa 130 case all’anno. In merito alla richiesta di controlli serrati sull’Isee di chi vi risiede e a eventuali morosità, Piaia sottolinea: «Esaminiamo caso per caso in un tavolo congiunto Asp e Acer cui partecipo personalmente. Per esempio per alcune situazioni di via Pattuelli abbiamo preparato piano di rientro commisurati alla reale capacità di ogni famiglia. E in questi mesi abbiamo anche effettuato sfratti per chi, avendo la possibilità di pagare, risultava moroso. Ma sia chiaro che il bisogno c’è ed è crescente». il progetto Intanto è certo che saranno confermati almeno il fondo Tia per il pagamento delle bollette alle famiglie disagiate e il fondo per i laQUANDO LA CRISI PORTA ALLA DEPRESSIONE: voratori colpiti dalla crisi, che prevede un contributo economico a NASCE UNO SPORTELLO DI AIUTO PSICOLOGICO chi è in cassa integrazione o licenziato, mentre non ci saranno i Tra i progetti che si devono al lavoro continuativo del Tavolo delle povertà ce n’è uno par400mila euro stanziati due anni fa per le aziende disposte ad assuticolarmente interessante e innovativo: uno sportello di ascolto e supporto psicologico mere e di fatto spesi solo lo scorso anno (il primo anno il bando fu per le persone che soffrono di depressione reattiva alla crisi economica. «Non sono casi un flop). Per quanto riguarda l’Asp, se il bilancio 2012 dovrebbe che si possono mandare al simap – spiega Piaia – eppure c’è la necessità di un sostegno, chiudersi senza sorprese, moltissime incertezze restano per il questo emerge sempre più chiaramente, come ripetono i volontari della Caritas. Fornire 2013, anno in cui di fatto saranno prorogate, spiega Piaia, molte pasta e beni di prima necessità non sempre basta a persona che hanno perso il lavoro e situazioni come i piani di zona che in teoria avrebbero valenza che si sentono messe ai margini. Voglio fornire anche questo tipo di supporto, anche con triennale. E le ultime notizie da Roma sulla legge finanziaria non gruppi di autoaiuto». lasciano certo ben sperare. (fe. an.)

Non saranno ripetuti gli incentivi alle imprese che assumono

CAPPUCCINI

Concilio vaticano II: quattro incontri L’Ordine Francescano Secolare, in collaborazione con il Punto di incontro ai Cappuccini di Ravenna, ha organizzato un ciclo di incontri sul Concilio Vaticano II a cinquant’anni dalla sua data di apertura. I quattro incontri, che si terranno nella sala di via Felicia Rasponi, 1, alle 18, sono stati suddivisi a due a due, secondo l’orma e la direzione dei due Pontefici, Giovanni XXIII e Paolo VI, il Relatore sarà padre Alberto Casalboni, del Convento di Ravenna. Si comincia il 13 ottobre su “La Chiesa- al suo interno e nel sistema geopolitico degli anni cinquanta/ sessanta”, secondo appuntamento il 24 ottobre, seguiranno poi sabato 10 novembre e infine mercoledì, 28 novembre. Ingresso libero.

CENTRO ISLAMICO

L’onorevole Touadì su etica e politica Secondo appuntamento del ciclo “Insieme per la pace: dialogando”, promossa dal Centro di cultura e studi islamici della Romagna alla sala Buzzi, in via Berlinguer a Ravenna. Venerdì 12 ottobre, alle 20.30 ospite di spicco è l’onorevole Jean Léonard Touadi, unico parlamentare italiano di origini straniera che dialogherà con Hamza Roberto Piccardo, dell’Ucoii, e l’assessore all’immigrazione Martina Monti. Modera l’avvocato Lina Taddei, responsabile immigrazione per il partito democratico provinciale. Titolo dell’incontro: “Etica in Politica e Politica Etica”


CRONACA& CULTURA

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 11 ottobre 2012

7

VERSO IL 2019

Musica, letture e hip hop in stazione Il Romagna Express torna a Ravenna dopo il viaggio tra le città della candidatura DAL TRENO

Gli studenti pensano già da capitale: «Ci sentiamo più europei che ravennati»

Partito da Ravenna lunedì 8 ottobre, il Romagna Express 2019 – il treno della candidatura a capitale europea della cultura – ha portato in giro per la Romagna centinaia di studenti e si appresta a fare ritorno in città. Giovedì 11 è in programma infatti la tappa riminese, mentre venerdì 12 il treno arriverà a Ravenna per il gran finale. Ad accogliere i ragazzi alle 11 del mattino in stazione sarà un duello a suon di rime tra alcuni rapper, da Moder de Il Lato Oscuro della Costa a Kenzie Kenzei. A seguire è in programma la visita a Santa Maria delle Croci (via Guaccimanni) dove fino al 17 ottobre è allestita la mostra “Back to the new future”, con le visioni di giovani artisti

sulla città del futuro, e sarà possibile partecipare al gioco-installazione Europoly (ispirato al celebre Monopoli) dell’artista belga Dejan Kaludjerovic. La giornata proseguirà alle 16 in Comune con l’incontro sull’esperienza di Spagna e Polonia, che ospiteranno la capitale europea della cultura nel 2016. Alle 18 l’incontro al Mar di via di Roma su arte e anti-arte con i critici Mario Perniola e Laura Albers. La chiusura sarà molto suggestiva, dalle 22 alla stazione ferroviaria di Ravenna, con il concerto-happening dedicato a John Cage con Fabrizio Ottaviucci al piano e letture di Emidio Clementi, cantante dei Massimo Volume.

Il Romagna Express al suo arrivo a Cesena

La littorina degli anni ‘30 del Romagna Express – che porta in giro per la Romagna la candidatura di Ravenna a capitale europea della cultura nel 2019 – dentro ha l’odore del legno e il sapore della storia. Le pareti di quel rustico vagone, che hanno attraversato l’Italia per cinquanta anni prima di essere ritirato in un deposito delle Fs, hanno un fascino particolare. I sedili sono scomodi e portano su di sé, nelle incrinature dei poggiaschiena e nei vetri consumati, le storie di molti viaggi e di altrettanti viaggiatori. A colorare il tragitto sono le immagini del percorso di candidatura e di città che hanno rivestito questo ruolo negli anni, e soprattuto i volti dei giovani con cartelle, merende, treccine, occhiali e cellulari che ogni giorno salgono sul Romagna Express. A riempire i vagoni con la caratteristica euforia chiassosa delle gite scolastiche sono infatti folti gruppi di adolescenti, alcuni giorni 70, altri anche 150 studenti. Ad alleviare il viaggio compiuto ogni giorno da nuovi studenti delle diverse dittà romagnole, sono le storie del re Odoacre e del barbaro Teodorico recitate assieme alla partecipazione degli stessi adolescenti, dal TeatrOnnivoro. Purtroppo non capita di frequente di assistere ad iniziative che uniscono i comuni della Romagna, troppo spesso arroccati nei propri confini, ma la sfida per diventare capitale della cultura è riuscita a travalicare anche questi piccoli protagonismi coinvolgendo tutti nella corsa, dalle istituzioni alle scuole di Ravenna, Faenza, Forlì, Cesena e Rimini. Nei ragazzi questo senso di appar-

tenenza a un mondo più ampio della propria città è evidente. Conoscono bene gli altri centri della Romagna e dicono di sentirsi «più europei che ravennati o forlivesi» e il treno è una suggestiva metafora del collegamento tra le città, anche se non manca qualche caratteristico ritardo dovuto a Trenitalia. Oltre a iniziative culturali in musei e luoghi storici delle città, i ragazzi hanno apprezzato anche le feste con musica e spettacoli organizzate nelle stazioni ferroviarie. «Abbiamo ottenuto un risultato davvero emozionante», spiega Alberto Cassani, coordinatore di Ravenna 2019, che ha organizzato la settimana di eventi assieme alla project manager Nadia Carboni, Marcella Montanari (responsabile comunicazione e produzione eventi Ravenna2019) e a Lorenzo Donati e Christopher Angiolini del comitato artistico organizzativo. «Siamo contenti perché si sta realizzando quella che era la nostra visione – continua l’ex assessore Cassani – grazie alla collaborazione di tutte le amministrazioni della Romagna. È stato complesso da organizzare, ma il risultato ci porta ad essere molto soddisfatti». «Ritengo che il successo del Romagna Express sia duplice – spiega la Carboni –: quello di avere coinvolto tutte le città della Romagna contemporaneamente e in maniera sinergica, cosa mai successa prima, e di aver ottenuto la partecipazione delle scuole, e di una fascia di età (15-16 anni) importante e che ad oggi non era ancora stata sensibilizzata in maniera così estesa sulla candidatura». Matteo Cavezzali


8

CRONACA& POLITICA

giovedì 11 ottobre 2012 | RAVENNA& DINTORNI

RIORGANIZZAZIONE

IL CASO

Dalla Regione il primo ok alla Provincia di Romagna Quattro Province e una città metropolitana. L’Emilia-Romagna fa propria la proposta pervenuta dagli enti locali per il riordino territoriale previsto dalle nuove leggi nazionali con il voto favorevole della giunta. E così, la provincia di Romagna è nero su bianco. Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini saranno accorpate con Ravenna capoluogo. Ferrara continuerà invece a far parte a sé, mentre in Emilia le attuali Province di Parma e Piacenza daranno vita a un nuovo e unico ente, lo stesso vale per Reggio Emilia e Modena. Discorso a parte per Bologna che, dal primo gennaio 2014, si trasformerà in Città metropolitana includendo anche Imola. Simonetta Saliera, vicepresidente e assessore al Rapporto con il Sistema delle Autonomie commenta:«Ora si deve lavorare ancora con gli enti locali e le parti sociali per affrontare nel più breve tempo possibile il tema delle funzioni delle nuove Province in modo da creare enti il più possibile efficaci ed efficienti. Punto fondamentale sarà coinvolgere e rendere protagonista tutto il personale presente negli enti da riorganizzare». Già, perché ora che sono definiti i confini, non si sa ancora esattamente quali competenze resteranno ai nuovi enti e, di conseguenza, quale e quanto personale potrebbe essere per esempio trasferito alla Regione (peraltro con un trattamento economico in alcuni casi più favorevole). La decisione della giunta sarà discussa dall’assemblea legislativa entro il 23 ottobre.

il caso LA CISL CONTRO L’AZIENDA UNICA DI TRASPORTO START Tra i primi esperimenti concreti della provincia di Romagna c’è sicuramente Start, l’azienda di trasporti pubblici nata dalla fusione delle municipalizzate delle tre provincie con la benedizione dei sindacati. Eppure, c’è già qualcuno che comincia a chiedersi se si stiano davvero realizzando gli obiettivi che ci si erano posti. E’ la Cisl di Ravenna che per voce del segretario provinciale Antonio Cinosi si chiede «Dopo un consuntivo 2011 chiuso in deficit, alcuni comportamenti del gruppo Start Romagna iniziano a preoccuparci per le ripercussioni che stanno avendo e potranno aver in futuro sul servizio all’utenza». In particolare, Cinosi punta il dito su disservizi che si sarebbero verificati a Faenza. «Se l'obiettivo era l'efficientamento, il riequilibrio e la razionalizzazione del servizio non credo si imboccata la strada giusta – aggiunge Cinosi -. Alcuni atti unilaterali hanno già violato lo spirito del protocollo delle relazioni sindacali approvato con sofferenza dagli ex dipendenti di Atm Ravenna e con senso di responsabilità dalle Rsa. La preoccupazione dei nostri iscritti ora è che il deficit di bilancio di Start si ripercuota sugli equilibri di una struttura piccola ma sana quale era quella ravennate e sui suoi ex dipendenti, con conseguenze sotto il profilo delle condizioni di lavoro. E il fatto che a coordinare l’organizzazione del lavoro nel bacino ravennate non sia ancora stato nominato un responsabile di esercizio del territorio rende le relazioni col personale ed anche con i sindacati forse ancora più difficili».

PRIMARIE/1

creare spazi pubblici. Di certo non ci interessa un regolamento di conti interno a un partito che peraltro non è il nostro. Vogliamo lavorare per contribuire a far sì che il prossimo governo del paese possa segnare un vero cambiamento rispetto a quello attuale». Il primo appuntamento è allora per venerdì 12 ottobre alle ore 18.30, quando si darà vita al comitato ravennate di sostegno alla candidatura del presidente della regione Puglia. Per informazioni sul luogo : tel. 3206296451, vendola.ravenna@gmail.com

PRIMARIE/2

Cattolici per il riformista Matteo Renzi Non c’è più solo il laico Denis di Martino, ora i renziani possono contare anche su un altro consigliere comunale, il cattolico Idio Baldrati, che insieme ad Alberto Argnani, Gulia Reina Andrea Bondi (coordinatore) e altre sei persone di varia estrazione e condizione anagrafica, ha dato vita a un comitato per Matteo Renzi, all’interno della sfida per le primarie di centrosinistra avendo riconosciuto, scrivono in una nota «nel progetto riformi-

I sindaci di Forlì e Ravenna, Roberto Balzani e Fabrizio Matteucci

A Ravenna aveva fatto (per la verità poco) discutere la decisione dell’assessore competente di non firmare la delibera e non presentarla, in linea con quanto indicato a livello regionale dal suo partito, Sel. Il tema è quello, caldissimo, della fusione Hera Acegas che qui ha visto al solito il Pd compatto come un sol uomo votare a favore giovedì 4 ottobre in consiglio comunale (vedi articoli correlati) insieme all’unico consigliere del Pri, contrari gli altri alleati di maggioranza, come nel resto della Regione. Ma se Sel, Fds e Idv hanno avuto un comportamento analogo in quasi tutto il territorio regionale, il Pd invece al suo interno ha visto prevalere varie posizioni, la più clamorosa delle quali è quella di Roberto Balzani, sindaco di Forlì di provenienza repubblicana, che si è schierato contro l’operazione con una dichiarazione che ha fatto molto scalpore, spiegando come il consiglio comunale e la sua amministrazione abbia ricevuto pressioni indicibili dal partito per il voto favorevole. E invece no, sposando le ragioni di chi sostiene che allargandosi eccessivamente e aumentando il capitale si sarebbe di fatto ridotto il potere del pubblico nella gestione dell’azienda, il consiglio comunale di Forlì, seguendo il proprio sindaco, ha votato no con una sola astensione. Dimostrando che ciò che diceva il sindaco è la pura verità: la fusione tra Hera e Acegas ovviamente si farà comunque perché Forlì è solo un granello, così come Ravenna, nell’ingranaggio. E perché, come dice Balzani, non basta che vari enti pubblici si spartiscano il 51 percento delle azioni perché l’azienda sia pubblica. Ovviamente è lecito pensare che, possedendo noi la proprietà delle fonti, allargare Hera sia strategicamente vantaggioso per evitare che in futuro arrivino grandi multiutility straniere. Ma di sicuro questa vicenda, come sottolineano in città soprattutto grillini e Ancisi di Lista per Ravenna, dimostra che Hera è un’azienda su cui il Pd trasversalmente ha enormi interessi (non a caso nomina molti degli uomini al vertice e non a caso il sindaco contrario è un non-allineato che vinse le primarie contro la candidata peraltro già in carica) e che le singole amministrazioni locali non possono nulla contro Hera. Semmai tutte le amministrazioni locali insieme potrebbero avere un potere, almeno se andassero d’accordo. Ma per fermare Hera dovrebbero essere tutte dello stesso Pd, quello di Balzani. (fe. an.) P R I M A R IE

Nasce il comitato a favore di Vendola La candidatura di Nichi Vendola è stata salutata da una parte del Pd quasi con lo stesso entusiasmo che dentro Sel, almeno a sentire la portavoce nazionale dei bersaniani proprio la sera dell’annuncio ufficiale del presidente della regione Puglia. In città, Fabrizo Amici, coordinatore provinciale di Sel, dice che sono pronti a mobilitarsi per la campagna elettorale, ma l’auspicio è che «nascano comitati spontanei a prescindere da Sel, perché le primarie hanno sempre dato gli esiti migliori quando sono state occasioni per liberare forze e

Il Pd, Hera, le fusioni e l’autonomia di facciata delle amministrazioni

sta di Renzi il denominatore per un impegno comune volto a cambiare profondamente riti e contenuti della politica». Il comitato #matteorenziravenna si riunirà per la prima volta con i sostenitori e tutti gli interessati mercoledi 17 ottobre alle 20.45 nella sala riunioni del consorzio Il Solco, via Oriani 8 Ravenna. Per ogni informazione é possibile fare riferimento al coordinatore Andrea Bondi, anbondi@gmail.com.

MERCATALI PER BERSANI ALLA SALA RINASCITA

/3

Sempre in tema di primarie del centrosinistra, appuntamento alla sala Rinascita, in via Maggiore, con il comitato Ravenna con Bersani domenica 14 ottobre, alle 10 per la presentazione del comitato stesso. Saranno presenti Mauro Dadina, responsabile provinciale ambiente dei democratici, la consigliera comunale Mariella Mantovani e il senatore nonché ex sindaco Vidmer Mercatali, sostenitore del segretario nella corsa per la candidatura a premier del centrosinistra nel 2013.

REFERENDUM

Raccolta firme per ripristinare l’articolo 18 Anche a Ravenna è nato il comitato referendario che raccoglie firme per due quesiti che mirano ad abrogare alcune modifiche introdotte dalla nuova legge sul lavoro voluta dalla ministra Elsa Fornero. In particolare i quesiti vogliono ristabilire innanzitutto la valenza universale del contratto nazionale di lavoro e ripristinare in toto l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori per far sì che il datore di lavoro sia costretto al reintegro in qualsiasi caso di licenziamento senza giusta causa. Aderiscono alla campagna referendaria alcune correnti della Cgil e la sola categoria dei metalmeccanici, oltre a partiti politici come Sel, Idv, Pdci e Prc. Aderisce inoltre il nuovo neonato soggetto politico della sinistra Alba. I banchetti per raccogliere le firme ci saranno tutti i sabati e tutti i mercoledì al mercato in via Berlinguer. Altri banchetti saranno segnalati sul sito: www.referendumlavororavenna.altervista.org.


10

CRONACA& ATTUALITÀ

giovedì 11 ottobre 2012 | RAVENNA& DINTORNI

LA PROTESTA

IL CENTRO SOCIALE

Dopo l’incendio, il teatro anticapitalista Attori per caso allo Spartaco: «Il rogo? A qualcuno non sarà dispiaciuto»

Animalisti al Pala De André contro il circo Il circo Royal è arrivato al Pala De André di Ravenna (nella foto di Adriano Zanni) dove resterà da giovedì 11 fino al 22 ottobre. E ad accoglierlo saranno in primo luogo animalisti che organizzeranno un presidio di protesta con ritrovo alle 20.30 di giovedì. «Usa gli animali per umiliarli, maltrattarli e farli vivere tutta una vita in prigionia – scrivono gli organizzatori del presidio, tra i quali l'ex candidata a sindaco Samantha Comizzoli di Ravenna Punto a Capo –. Questo circo gode dei finanziamenti pubblici per lo spettacolo, che “toglie” ai teatri e alla vera cultura. Essere all'entrata per parlare alla gente e lasciargli un volantino è una modo per far riflettere, molti potrebbero capire e non entrare». Su Facebook poi la Comizzoli ne approfitta per ringraziare il sindaco di Parma, il grillino Federico Pizzarotti, che ha firmato un'ordinanza che vieta l'uso e l'esposizione di animali per spettacoli. L'ordinanza è stata presa dopo che sono arrivate al Comune di Parma decine di lettere contrarie all'esibizione del circo Martini, lo stesso da dove era scappata una giraffa, poi morta, a Imola.

IL CONVEGNO ANCHE DA MESSICO E AUSTRALIA PER PARLARE DI ECONOMIE INDIGENE IN PERICOLO

Organizzato dal “Comitato 11 ottobre 1492”, il convegno dal titolo “Economie indigene in pericole - uso, possesso e proprietà collettiva della terra e delle risorse naturali” si prefigge di portare all’attenzione dell’opinione pubblica, degli studenti, delle istituzioni le lotte contemporanee dei popoli indigeni del mondo. La presentazione ufficiale del convegno si terrà venerdì 12 ottobre alle ore 17 nella sala preconsiliare del Municipio di Ravenna, in piazza del Popolo. Il convegno si terrà sabato 13 con inizio alle ore 9.30 nella sala D’Attorre di via Ponte Marino 2, interverranno, oltre a professori universitari, studiosi ed esperti di diritti dei popoli indigeni, anche Xaureme Candelario Cosio del popolo Wixarica/Huichol del Messico e Aunty Barbara Nicholson del popolo Wodi Wodi dell’Australia.

dalla colazione all’aperitivo dal rinfresco al cocktail di fin serata Prepariamo buffets freddi e caldi per ogni tipo di cerimonia Rinfreschi per lauree Gelateria artigianale

Interpellateci per preventivi: la nostra professionalità è al vostro servizio Via Cesarea 5 - Ravenna - Tel. 0544 65766

Un altro incendio (nella foto), a distanza di sei anni da quello che lo aveva devastato, è divampato all’interno dello Spartaco nella notte tra mercoledì 3 e giovedì 4 ottobre. Il centro sociale di via Chiavica Romea è però già pronto a riaprire. O almeno stanno lavorando per questo i volontari che, il 26 e 27 ottobre, allestiranno nella ex scuola uno spettacolo teatrale anti-capitalista. Il fine è quello di raccogliere fondi per completare i lavori di ristrutturazione. In scena ci saranno dieci ragazzi, senza nessuna particolare formazione teatrale, che hanno deciso di intraprendere questa strada al di fuori del circuito culturale cittadino. Sono studenti, lavoratori e disoccupati, che animati dalla passione politica, hanno deciso di lanciare un messaggio con un allestimento teatrale. «Facciamo le prove da alcuni mesi, ma dopo l’incendio pensavamo di non riuscire più a portare a temine il lavoro – spiega Keyvan Baharavand –. Insieme invece abbiamo deciso che sarebbe stato un ottimo modo per reinaugurare il centro (che forse sarà riaperto qualche giorno prima, ndr), facendo vedere che non ci lasciamo abbattere». Di giorno i ragazzi sistemano lo spazio, puliscono le macerie e la sera pro-

vano. Come sta andando? «C’è ancora puzza di bruciato, per questo recitare non è semplice, ma vogliamo debuttare il 26 come avevamo deciso. L’idea dello spettacolo è nata durante una protesta in Val di Susa. Ci siamo chiesti che senso ha il progresso se va contro l’essere umano. Da questo ragionamento è nata la prima idea per lo spettacolo “Cos’è Stato?” La storia di un uomo che tradisce la moglie e che la porterà a compiere un terribile omicidio. L’uomo si chiama Stato, la donna Popolo e l’amante è Banca». Ma chi è il regista del gruppo? «Non so di preciso cosa dovrebbe fare un regista, noi siamo digiuni di teatro. Lo spettacolo è nato da idee di tutti e da una serie di improvvisazioni». E riguardo all’incendio che idea vi siete fatti? «Non so. Mi sembra difficile che una sigaretta abbia fatto così tanti danni, inoltre vorrei ricordare che il 13 c’è una importante manifestazione contro la Cmc e Spartaco doveva essere il luogo dove sarebbe stata organizzata la logistica della protesta. Non voglio insinuare che sia stato doloso, ma sicuramente a qualcuno non è dispiaciuto quello che è successo». Matteo Cavezzali

Via Glorie, 15 - Villanova di Bagnacavallo (RA) Tel. 0545/48162

Programma: ore 9 ritrovo presso il nuovo BBZO cafè di fianco alla chiesa di Villanova di Bagnacavallo ore 9.30 Iscrizioni con porchetta, vino ed esposizione di moto.

SEGUE IL PRANZO MOTOMENÙ


ECONOMIA&ATTUALITÀ

REPORT

RAVENNA&DINTORNI | giovedì 11 ottobre 2012

11

COOPERAZIONE In marcia contro la Cmc Corteo per dire basta al cemento. Attesi un migliaio di partecipanti

l’ordinanza MODIFICHE ALLA VIABILITÀ PER LA MANIFESTAZIONE In occasione della manifestazione contro la Cooperativa muratori cementisti, a Ravenna il 13 ottobre, entreranno in vigore dalle 9 alle 21 diversi provvedimenti per la circolazione stradale, previsti da un’ordinanza emanata dal servizio Strade e viabilità del Comune. Viale Farini, piazza Mameli e viale Santi Baldini: divieto di sosta con zona rimozione su ambo i lati per tutti i veicoli; gli agenti di polizia presenti in loco potranno consentire la sosta ai veicoli dei manifestanti. Via di Roma (nel tratto compreso fra viale Farini e via Sant’Alberto e nel tratto compreso fra viale Santi Baldini e via Alberoni), via Sant’Alberto (nel tratto compreso fra via di Roma e circonvallazione Alla Rotonda dei Goti), circonvallazione Alla Rotonda dei Goti, via Darsena, via Candiano, via Trieste (nel tratto compreso fra via Candiano e via Aquileia), via Aquileia (nel tratto compreso fra via Trieste e via Gulli), via Gulli (nel tratto compreso fra via Aquileia e piazza Caduti sul Lavoro), via Alberoni e viale Pallavicini: divieto di sosta con zona rimozione su ambo i lati per tutti i veicoli. Sottopasso ferroviario (di collegamento fra viale Pallavicini e piazzale Moro): divieto di transito (compresi i pedoni) e chiusura dell’ascensore.

«Sarò a Ravenna perché ho voglia di un mondo migliore. Dove noi bambini possiamo giocare. Vorrei più prato e meno asfalto». Alice avrà circa dieci anni e con il sorriso parla in un video caricato sul sito internet “Dalla parte della terra”, il ritrovo online di chi sta organizzando il corteo “No Cmc” del 13 ottobre: una manifestazione nazionale in città contro la Cooperativa muratori cementisti che, secondo il volantino dell’iniziativa, insieme alle multinazionali Impregilo, Eni e Todini finisce dritta dritta nella categoria “Devastatori della terra”. Contro Cmc la contestazione punta il dito anche per via della natura dell’impresa ravennate, quella natura cooperativa che per molti dovrebbe privilegiare più gli aspetti sociali che quelli del profitto. Quanti saranno con Alice in corteo per le strade del centro, al momento di andare in stampa, è difficile da pronosticare: «È arrivata l’adesione da un centinaio di associazioni e comitati – spiega Simonetta Zandiri, tra gli organizzatori –. Si stanno organizzando dei pullman ma molti si muoveranno in auto». Tante piccole realtà frammentate nella galassia dell’ambientalismo ma anche di una nuova filosofia economica, piccoli gruppi che si aggregheranno in città. Sia per quanto prevedono le forze dell’ordine sia per le attese degli organizzatori non sarebbe una sorpresa se il corteo radunasse oltre un migliaio di partecipanti. Che promettono un pomeriggio pacifico. La questura sta predisponendo il servizio d’ordine: non essendoci concomitanza con grandi partite di calcio si potrà contare su diversi reparti celeri d’Italia.

La voracità con cui Cmc, secondo i manifestanti, divora terreni da consegnare all’espansione edilizia e alle grandi infrastrutture è ben rappresentata dall’appalto vinto in Piemonte nel grande e discusso cantiere per la realizzazione della Tav (treno alta velocità). In corteo ci sarà quindi anche l’anima No Tav. «Ma non è un corteo No Tav – assicura Zandiri –. È un corteo contro un modello di economia che non regge più». Il raduno è previsto per le 14 in piazzale Farini, di fronte alla stazione ferroviaria dove il corteo ritornerà dopo aver percorso circa 4,5 chilometri passando anche davanti ai cancelli della sede della cooperativa in via Trieste. Questo il tragitto: viale Farini,

Anche i No Tav davanti alla sede dell’azienda

Gruppo Ormeggiatori del Porto di Ravenna Via Fabbrica Vecchia, 5 Marina di Ravenna (Ra) Tel. (0544) 530505

www.ormeggira.it

Alcuni cartelli appesi ai cancelli della sede Cmc in via Trieste durante una protesta a luglio del 2011

la curiosità IL SINDACO: «STATE A CASA» E LE ADESIONI AUMENTANO

«Dobbiamo ringraziare Fabrizio Matteucci – sorride Simonetta Zandiri, tra gli organizzatori del corteo –. Dopo l’invito del sindaco di Ravenna a non partecipare sono arrivate molte adesioni di comitati e associazioni che hanno garantito la partecipazione al corteo proprio per rispondere anche alle parole del sindaco. Nei loro comunicati veniva proprio citato. A noi non è sembrata una bella dichiarazione da un politico che fa parte di un Partito che si chiama democratico...». Il riferimento è alle parole del primo cittadino: «Una manifestazione contro la Cmc, contro un’impresa e contro il lavoro dei ravennati è radicalmente sbagliata. Nessuno ha mai pensato di vietarla. Rinnovo il mio invito ai ravennati a non aderire e a non partecipare».

via di Roma, circonvallazione Rotonda dei Goti, via Darsena, via Trieste, via Aquileia, via Gulli, via Candiano, viale Pallavicini. Piazza del Popolo e via Cavour sono stati depennati dal tragitto perché nella piazza è in programma il festival del pane. La creatività dei manifestanti ha partorito l’idea centrale della manifestazione: «Vorremmo portare delle piantine verdi con la terra da sistemare davanti all’ingresso della Cmc per fare in modo chi esce sia costretto a spostarle, come abbattono le piante quanto intervengono nei territori». Su cosa debbano aspettarsi i ravennati dal corteo, Zandiri non ha dubbi: «Non siamo barbari. Veniamo con famiglie e bambini». Servizio d’ordine? «È una parolaccia. Siamo abituati a pensare che ognuno sia maturo per capire come comportarsi in un corteo pacifico». Ma la Cmc non ci sta nella parte del cattivo. «Continuiamo a non comprendere perché si manifesti contro di noi», sono le parole di Massimo Matteucci, presidente della cooperativa, rilasciate in una intervista a Il Resto del Carlino nei giorni scorsi. Da tempo è nota la posizione del colosso del mattone di fronte alle accuse: «Legittimo che non si condivida il progetto Tav ma non è Cmc ad averlo voluto. Partecipiamo a gare pubbliche. Da noi si deve pretendere la realizzazione dei lavori con qualità, competenza e nel rispetto di leggi e norme». Concetto snocciolato anche lo scorso maggio quando Dario Foschini, amministratore delegato della coop rossa, intervenne a Casa Melandri in un convegno organizzato dai No Tav: «Se quella roba si può fare, noi la facciamo. Non ci interessa a cosa serve, ci interessa fare il lavoro». In questa linea difensiva la Cmc trova una spalla anche dalle istituzioni locali. «I No Tav sono liberi di manifestare la propria contrarietà – ha detto il sindaco Fabrizio Matteucci –. Farlo contro la Cmc è assurdo e sbagliato. Invito i ravennati a non partecipare alla manifestazione». Andrea Alberizia

1992 > 2012

20 anni di qualità e professionalità


COOPERAZIONE&IMPRESA

CO.FA.RI:

il partner di fiducia per le aziende del fotovoltaico -Trasporto pannelli solari e fotovoltaici -Deposito in magazzino -Montaggio dei pannelli solari e fotovoltaici -Personale di movimentazione dei pannelli solari e fotovoltaici solari -Personale specializzato a vostra disposizione RAVENNA via G. Bacci 44 - tel. 0544 452861 - fax 0544 453624 cofari@cofari.it - www.cofari.it

C O O P E R AT I V A F A C C H I N I R I U N I T I

12

giovedì 11 ottobre 2012 | RAVENNA&DINTORNI

ANNIVERSARIO

Vent’anni di Ormeggiatori «Con orgoglio» «Il modello gruppo-cooperativa è connotato da una forza di democrazia interna basata sul valore del fare insieme. Felice sintesi tra efficienza e solidarietà che si presta meglio alle generali esigenze portuali, in quanto, non indebolendo la funzione pubblica e la qualità dei servizi, favorisce una cultura condivisa». È un passaggio del discorso pronunciato da Mauro Samaritani, presidente del gruppo ormeggiatori del porto di Ravenna, in occasione del convegno che il 5 ottobre scorso alla camera di commercio ha celebrato il ventennale della trasformazione in cooperative di quello che è un gruppo costituito dal comandante del porto con l'ordinanza del 29 maggio 1973, risultato della fusione di due gruppi: quello di Porto Corsini e quello di Ravenna nato nel 1954. Di fronte a una platea di oltre duecento persone, Samaritani ha ripercorso i due decenni della coop ma anche gli anni precedenti tracciando quelle che saranno le rotte future dell’organizzazione che ha sede in via Fabbrica Vecchia a Marina di Ravenna, sulla sponda sud del canale Candiano.

Sopra la sede del gruppo. Nelle altre foto l’attività degli ormeggiatori. Le immagini sono tratte dal libro edito da Reclam in occasione del ventennale.

Grande importanza nel discorso del dirigente è stata rivolta alla competenza del personale «che non nasce dal nulla, non è innata in nessuno di noi, ma è acquisita, si è sviluppata e si sviluppa quotidianamente nel nostre operare garantendo un servizio ventiquattro ore al giorno per tutti i giorni dell’anno con qualsiasi condimeteo e

in tutto l’ambito portuale e negli specchi acquei adiacenti». L’ormeggio delle imbarcazioni in porto ma anche soccorso di imbarcazioni in avaria e in difficoltà. «Il ventennale costituisce un motivo valido e stimolante per una rievocazione, senza trionfalismi ma con giusto vanto, di un periodo densissimo di avvenimenti caratterizzato da straordinari e profondi mutamenti, di grandi novità che hanno interessato l’intero mondo in un quadro politico in costante cambiamento». La professionalità degli ormeggiatori è stata impiegata anche fuori dai confine ravennati ma anche oltre quelli nazionali con missioni all’estero in ausilio ad altre organizzazioni. «Al riguardo viene corretto segnalare una operazione molto importante. Trattasi dell’assistenza durata per tutto il trasferimento via mare, venti giorni, dell’intero rigassificatore da Algeciras a Porto Levante». Con un pizzico di rivincita: «Il dato più rilevante è che oggi il servizio viene erogato con piena soddisfazione da parte degli americani di Exxon inzialmente molto scettici».


COOPERAZIONE& IMPRESE

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 11 ottobre 2012

I N A U G U R A Z I O NE

L AV O R ATO R I

A PORTO FUORI “LA CASA DEI RICORDI”

I DATI DEL PROGETTO SIIL

Inaugura a Porto Fuori il centro diurno per anziani «La casa dei ricordi» della cooperativa il Sol.co venerdì 12 ottobre alle 16.30 alla presenza del sindaco. La struttura è in via Stradone n. 14 a Porto Fuori. Per informazioni 0544 37080 e solco@solcoravenna.it.

13

D I S A B I L I

Si terrà mercoledì 17 ottobre, dalle 9.30, nella sala Dalle Fabbriche di via Laghi a Faenza la presentazione dei dati 2011 del Siil, servizio di sostegno per l’inserimento di lavoratori disabili gestito dal consorzio Fare Comunità.

SAN MICHELE

Deco: robot per fare i biscotti Una coop in crescita grazie agli investimenti In casa Deco Industrie sono state di recente inaugurate nuove linee di confezionamento robotizzate presso lo stabilimento di San Michele di Ravenna, alla presenza di tutto il board della cooperativa (Giorgio Dal Prato, ad e Giordano Graziani presidente Deco Industrie), insieme al presidente della Legacoop di Ravenna Elio Gasperoni, Raffaele Gordini, presidente Confcoperative e Pino Morgagni presidente AGCI, l’alleanza delle cooperative. «Nonostante, la congiuntura negativa siamo riusciti con i nostri investimenti sia in capitale che in innovazione tecnologica a superare questa fase – ha dichiarato nell’occasione l’amministratore delegato di Deco Industrie, Giorgio Dal Prato, che ci assicurano ancora produttività allo stabilimento. Le nuove linee robotizzate rappresentano una novità tecnologica molto importante, perché grazie ad esse è possibile ridurre i costi del personale (che sono impiegati in altre mansioni) ma soprattutto si evitano le ultime rotture dei biscotti nella fase finale del confezionamento». Negli ultimi anni, Deco Industrie ha incrementato il fatturato e i volumi di produzione, garantendo occupazione nel territorio, grazie anche ai prodotti da ricorrenza (panettoni e colombe pasquali). Infatti, la società ha investito qualche milione di euro nell’innovazione tecnologica per ottenere maggior produttività. Rispetto allo scorso anno il fatturato della società è cresciuto del 7%, Deco Industrie vola verso i 110mln di euro nel 2012. Inoltre, nei piani futuri di sviluppo della società – ha detto Dal Prato – abbiamo intenzione di sviluppare nuovi prodotti, i cosiddetti salutistici e funzionali per venire incontro alle disposizioni del Ministero della salute che richiede un impegno importante dell’industria soprattutto per combattere l’obesità infantile».

I nuovi macchinari entrati in funzione nello stabilimento Deco di San Michele

LEGACOOP

Finisce l’anno della cooperazione: under 40 ospiti a Manchester Una delegazione di Generazioni, network dei giovani under 40 di Legacoop Emilia Romagna, sarà a Manchester da 31 ottobre al 4 novembre in occasione delle celebrazioni conclusione dell’anno internazionale della cooperazione. L'iniziativa che prevede diversi momenti di confronto con le realtà della cooperazione del regno unito si rende particolarmente importante dato che Generazioni è stata invitata, come organizzazione giovanile delle cooperative italiane, a relazionare alla conferenza plenaria conclusiva organizzata dall'ICA. Sarà anche l'occasione per visitare il rinnovato museo di Rochdale in via Toad Lane, luogo ove, per mano di Robert Owen e dei probi pionieri nacque la prima cooperativa al mondo e i principi fondamentali nel 1844.

ASSOCIAZIONE GENERALE COOPERATIVE ITALIANE Associazione Interprovinciale Ravenna - Ferrara

www.agci.ra-fe.it Ravenna - Via Classicana, 313 Tel. 0544-471619 • fax 0544-471569 • info@agci.ra-fe.it


GIARDINO ESTIVO CON PISCINA

A PRANZO PIZZA E MENÙ FISSO DA € 12 Ravenna (San Michele) • Via Faentina 272 (uscita autostrada Fornace Zarattini) Tel. e fax 0544 501740 • cell. 347 0882248 info@ristorantepizzeriailcasolare.it

www.ristorantepizzeriailcasolare.it

Ravenna&Dintorni va a ruba Se nei dispenser è esaurito puoi sfogliarlo su

www.reclam.ra.it spazi nuovi per il business EDIZIONI & COMUNICAZIONE

?


COMMENTI& OPINIONI

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 11 ottobre 2012

detti e contraddetti a cura di FAUSTO

PIAZZA

L’OSSERVATORIO

Altre nuovissime cose che proprio non sopporto più

Le lettere, le opinioni e i commenti a cui si riserva di rispondere il direttore di Ravenna&Dintorni Fausto Piazza, vanno indirizzate alla mail carodirettore@ravennaedintorni.it oppure al fax 0544 271651 o all’indirizzo viale della Lirica 43, 48124 Ravenna.

Avendo ricevuto diversi interventi da parte dei lettori sulla fusione Hera-Acegas, riferite soprattutto alla posizione del sindaco di Forlì, unico a opporsi all’operazione, ho deciso di pubblicare il suo intervento sul tema (postato su Facebook) e di seguito due delle lettere arrivate in redazione.

POSTCARDS di

EMILIANO BIONDELLI

di

AUTUNNO DI UNA REPUBBLICA

Di fuori c’è il lato grottesco: Fiorito, i diamanti, le vacanze al mare, le case, ecc. ecc. Ma, visto da dentro, com'è l'autunno della Repubblica? È freddo, perché fanno venire i brividi le lotte per aggredire le spoglie dello Stato da parte dei poteri meglio organizzati. Noi a Forlì siamo soggetti a pressioni incredibili - manager, politici, funzionari, ecc. - semplicemente perché non siamo d'accordo con la fusione fra Hera e Acegas. Siamo tutti consapevoli che Hera è una grande azienda che col territorio ha un rapporto assolutamente paragonabile a quello di tutte le altre. Sono tre anni che cerchiamo di convincerci del contrario, senza riuscirci. Perché dobbiamo raccontarci la favola della "governance" pubblica collettiva? La goverance è esercitata, nelle spa (soprattutto se quotate), da chi ha pacchetti azionari pesanti. Gli altri guardano. Punto. È la realtà. E allora perché prendersela con chi vuol dire questa semplice verità, dimostrando che "il re è nudo"? Le cose non cambieranno per il simbolico voto contrario di una città di provincia. Tutto andrà secondo i programmi. Forse, però, ciò servirà ad attrarre l'attenzione su un tema squisitamente politico, di cui nessuno parla in tv. Roberto Balzani, sindaco di Forlì

CARO SINDACO, IL SUO “NO” È DAVVERO UN BEL SEGNALE

Caro sindaco Balzani, il suo “no” (alla fusione Hera-Acegas, ndD) è davvero un bel segnale. Ne vada fiero. Da Ravenna me ne sono andato nel 2006, al colmo della sopporta-

zione per le scelte discrezionali del partito unico... han cercato da anni di trasformarci tutti da cittadini in clienti. Abito a distanza di sicurezza dai sacerdoti della archeologia industriale in salsa monopolio; ho preferito andarmene, dove potevo lavorare senza compromessi, mentre Ravenna rimane infestata di cassonetti stradali utili solamente al profitto di una spa. La ringrazio per la sua lucidità e la sua coerenza, espressa così chiaramente nel suo scritto. Poco più di un anno fa, forse per la prima volta, mi sono sentito maggioranza nel Paese, con la vittoria del referendum. Dalla parte giusta, e in maggioranza! Chi gode delle poltrone di certi consigli di amministrazione vorrebbe che ce ne fossimo già dimenticati, ma così non sarà. Mai più. Il re ha le pezze al cu-

lo, e 200 anni di sviluppismo sono finiti per sempre. Coraggio, e andiamo avanti, almeno tutte le persone di buona volontà. Ricordiamoci sempre che siamo in maggioranza... e che non abbiamo un altro pianeta sul quale rifugiarci. Roberto Pirani

LA POLITICA A RAVENNA

Da ravennate resto incredulo per come la politica in questa città sia assente. In questi giorni ci sono elementi importanti per manifestare un dissenso che il cittadino inevitabilmente percepisce, ma nessuno dell'opposizione cavalca, a parte Alvaro Ancisi, a volte criticabile ma sempre presente sulle problematiche cittadine. Ricordo la fusione Hera-Acegas che con un voto opinabile in Comune è passata ignorando il referendum di alcuni

15

mesi fa; il sito Sic- Cmc che sorgerà nei pressi di Porto Fuori, su cui non sento opinioni che possano eventualmente indirizzare il cittadino ma solo polemiche e confusione; la sentenza molto discutibile dell'eredità Galletti Abbiosi, che comunque si legga lascia perplessità e molti dubbi da dissipare. La buona politica passa dagli uomini, c'è chi governa e altri che sovraintendono per garantire quella democrazia necessaria per un buon vivere. I cittadini vogliono la buona politica, i personalismi non servono, le diatribe interne generano confusione allontanando il ravennate dalla politica, esercitare il proprio ruolo deve essere primario per un buon servizio verso chi ha espresso il voto e vorrebbe vedere una città con meno problematiche e più certezze. Nicola Tritto, Ravenna

MOLDENKE

Ogni tanto fa bene scaricare la propria rabbia e sfogarsi un po’, per poi ripartire di slancio. Chissà se qualcuno di voi condivide alcune di queste cose nuove nuove che proprio non sopporto più: - animalisti che mi invitano a meditare prima di entrare al circo «sulle condizioni penose di tante disgraziate bestie condannate a vivere tutta la vita rinchiuse in gabbia e addestrate per far divertire il pubblico»; - la chiesa non paga l’Imu, oppure Vendola. La politica fa schifo, oppure Vendola, la finanza senza regole, oppure Vendola. Il massacro delle partite Iva, oppure Vendola. Finitela, che mi avete già fatto passare la voglia di votarlo, Vendola; - gente che su Facebook cita Chuck Palahniuk (Chuck Palahniuk, cazzo) per fare campagna elettorale a favore di Bersani; - No Tav che si lamentano perché la stampa disinforma creando inutili allarmismi; - convegni sulla Battaglia di Ravenna. Pietà, per favore, mannaggia a quella volta che non vi hanno fatto fare una rievocazione storica, ci saremmo risparmaito milioni di parole inutili; - Ancisi che dopo ogni incidente stradale in cui ci scappa il morto manda un comunicato lamentandosi dei problemi di quella strada dove ci è scappato il morto; - ‘sto benedetto Sigarone; - residente che sul Carlino si lamenta per una discoteca ancor prima che qualcuno la apra e che probabilmente nessuno aprirà mai (al cinema Mariani, figuratevi); - le pagine standard del Carlino sul mercato delle automobili in crisi e della Voce sulla pornostar in spiaggia, il trans in chat o la barista un po’ zoccola; - il settembre dantesco, per fortuna che è finito settembre; - le petizioni. Adesso anche quella che non vuole il parcheggio nell’ex caserma. Giulio Bazzocchi di Lista per Ravenna no, questa volta no. Commentando su Facebook “Dio vede e provvede” la notizia dell’incendio al centro sociale Spartaco entra direttamente nel mito.


ARTE& CULTURA

giovedì 11 ottobre 2012 | RAVENNA& DINTORNI

IL FESTIVAL

Komikazen, quando il fumetto riscrive la storia d’Italia il programma GIOVEDì 11 OTTOBRE. Anteprima a Bologna: Bartleby Spazio Autogestito (via San Petronio Vecchio n.30/A), ore 21, “Rappresentare un paese che non c'è: reportage dalla Palestina”. Incontro con Serena Schinaia (vincitrice del premio Reportage nell'ambito del concorso Reality Draws) e Carlos Latuff (Rio de Janeiro, 1968) intervistati da Elettra Stamboulis e Daniele Barbieri (saggista e giornalista). Con un intervento di Alessandro Taddei (Gruppo Ponte Radio). VENERDì 12 OTTOBRE. Galleria Mirada (via Mazzini 83, Ravenna) mostra dal 12 al 28 ottobre. Ore 17 inaugurazione della mostra di Andrea Zoli vincitore del concorso Komikazen 2011 e presentazione in anteprima del suo libro Il mio nome è Ultras, edito da Comma 22. Segue: laboratorio in forma di parole con i selezionati del concorso Reality Draws. Cantine di Palazzo Rava (via di Roma 117, Ravenna) – mostra dal 12 al 28 ottobre. Ore 19.30 inaugurazione della mostra Le mani hanno occhi con le tavole di Riccardo Mannelli, Shout e Carlos Latuff. A seguire incontro con gli autori, intervistati da Matteo Stefanelli (giornalista e ricercatore dell'Università Cattolica di Milano) e buffet. SABATO 13 OTTOBRE. Mar – Museo d'Arte della città di Ravenna (via di Roma 13, Ravenna). Ore 11.30 brunch con gli autori e tutti i giovani disegnatori di Reality Draws ospiti del festival. Ore 15.30 “Una certa idea di Graphic Journalism: giornalisti tra reportage e disegno”: con Luigi Politano (Direttore editoriale del portale rivistaonline.com e collaboratore de La7), Francesco Barilli (scrittore e mediattivista. Coordina il sito reti-invisibili.net), Manuel De Carli (disegnatore di Thyssenkrupp, Morti Speciali S.p.A, Carlo Giuliani – Il ribelle di Genova e illustratore/vignettista del sito l'isoladeicassaintegrati.com), Marco Rizzo (giornalista e sceneggiatore; per «l’Unità» cura il blog Mumble Mumble; ha sceneggiato le biografie a fumetti di personaggi come Peppino Impastato, Che Guevara e Mauro Rostagno) e Luca Salici (redattore, art director e social media manager del nuovo Paese Sera; collabora con I Siciliani giovani, La Nuova Ecologia e il Quotidiano di Sicilia). Libreria Dante (via Diaz 39, Ravenna). Ore 16 firme e dediche di Paolo Bacilieri (Sweet Salgari), Sara Colaone (In Italia sono tutti maschi, Ciao bambina), Rocco Lombardi (Campana). Mar – Museo d'Arte della città di Ravenna (via di Roma 13, Ravenna). Ore 18 “Rappresentare il Risorgimento” sala multimediale. Incontro con Tuono Pettinato (disegnatore), Giuseppe Palumbo (disegnatore) , Maurizio Maggiani (scrittore) intervistati da Matteo Stefanelli. Ore 19 inaugurazione della mostra Nuova Storia d'Italia a fumetti. Dal Risorgimento al berlusconismo in 150 tavole. A seguire buffet e convivialità con gli autori. DOMENICA 14 OTTOBRE. Mar – Museo d'Arte della città di Ravenna (via di Roma 13, Ravenna). Ore 15.30 Nella nuvola della vita: come nasce una biografia a fumetti sala multimediale. Tavola rotonda con Paolo Bacilieri, Riccardo Cecchetti, Paolo Cossi, Manuel De Carli, Simone Lucciola, Luigi Politano, Pietro Scarnera, Mattia Surroz, Manfredi Giffone e Bepi Vigna coordinati da Giovanni Barbieri e Elettra Stamboulis. Con un intervento sulla narrazione della propria vita del professor Andrea Canevaro.

Da giovedì 11 e fino a domenica 14 ottobre si svolge l’ottava edizione di Komikazen - Festival Internazionale del Fumetto di Realtà, a cura dell’associazione Mirada. Dopo anni di indagini nel fumetto internazionale, Komikazen si concentra nel 2012 sulla rappresentazione del nostro pae-

CULTURA

16

LA BUSTINA DI MELPOMENE a cura di MARIA GIOVANNA MAIOLI A proposito di poesia:

POESIA COME MEZZO DI TRASPORTO di Ennio Cavalli

Anche leggero, come una bici da corsa che per volare meglio ha buchi sulle pedivelle, sulle manopole dei freni e tubi cavi come ossa di piccione. Un libro di poesia non è un libro normale, è un libro a pedali oppure a remi: obbliga il lettore a salirvi sopra e a fare la sua parte, muovendo i muscoli, faticando un po’. In compenso il lettore si divertirà come un cicloturista o un canottiere. Così la poesia porta lontano. Il primo a sapere che con la poesia si è sempre in viaggio è il poeta stesso. Scrivere assomiglia a fare le valigie. Ogni poeta per ogni poesia compie un’operazione di stivaggio: unisce tra loro certe parole, le più adatte e sottili, le sistema nello spazio dei versi. Come se dovesse portare con sé lo stretto necessario per una partenza improvvisa. Certe volte bastano due mutande e una saponetta. (da Libro di scienza e di nani. Con il saggio-racconto “Il poeta è un camionista”, nota di Roberto Roversi, Empirìa, Roma 1999. In copertina disegno di Tonino Guerra) Ennio Cavalli è nato a Forlì e vive a Roma. È poeta e giornalista, e caporedattore del giornale Radio Rai. È autore di varie raccolte.

se con ospiti circa 50 disegnatori italiani, da giovanissimi talenti a nomi ormai storici. Unico ospite straniero il disegnatore brasiliano di origini libanesi Carlos Latuff, specializzato in satira politica. Latuff è diventato ormai un’icona nei paesi arabi, grazie al suo lavoro, che a suo modo ha documentato i fatti della primavera araba e più recentemente della Siria. L'evento centrale del festival è la mostra Nuova Storia d'Italia a fumetti - Dal Risorgimento al berlusconismo in 150 tavole, che inaugura alla presenza degli autori sabato 13 ottobre (ore 19) al Mar

Sara Colaone, tra gli artisti ospiti del festival, e sopra un particolare di una tavola del debuttante faentino Andrea Zoli

di Ravenna e che resterà aperta fino all’11 novembre. Tutti gli artisti in mostra sono ospiti del festival, Ravenna diventa così nei giorni di Komikazen fucina attiva di confronto e riflessione con i circa 30 artisti presenti, fra cui spiccano alcune delle matite più autorevoli nel panorama del fumetto di realtà nazionale e non solo (come Mannelli, Palumbo, Bacilieri), a cui saranno affiancati i 20 giovani selezionati del concorso nazionale sul fumetto di realtà “Reality Draws”. Un altro im-

portate appuntamento in programma è la mostra Le mani hanno occhi, che si apre venerdì 12 ottobre (ore 19.30) presso Le Cantine di Palazzo Rava e che vede esposte le tavole di tre autorevoli disegnatori, tutti presenti al Festival: Carlos Latuff, Riccardo Mannelli, Shout. Alla Galleria Mirada (via Mazzini 83, Ravenna) inaugura invece venerdì 12 ottobre (ore 17) la mostra Il mio nome è Ultras, le tavole di Andrea Zoli (Faentino classe 1984), vincitore del premio Komikazen 2011, che ha trattato il tema dello strano mondo degli ultras del Cesena. Il programma completo e approfondimenti sugli ospiti sono disponibili sul sito del festival www.komikazenfestival.org.


RAVENNA& DINTORNI | giovedì 11 ottobre 2012

CULTURA& MUSICA

L’EVENTO

CONCERTI

IL CONCERT AL MOOG MATTIA COLETTI CON IL DANESE OWN ROAD

Il Bob Dylan svedese apre all’Almagià la stagione del Bronson La stagione di concerti invernale del Bronson parte con una serie di anteprime da non perdere tra Almagià e Cisim. Giovedì 11 ottobre, come già anticipato, sarà la volta del cantante e compositore svedese Kristian Matsson, noto con il nome The Tallest Man on Earth, che sarà all’Almagià (ore 21.30) per presenterà il suo nuovo album There's No Leaving Now. Canzoni prettamente acustiche interpretate con una voce che ricorda quella del primo Bob Dylan. Si tornerà all’Almagià il 25 ottobre per il concerto del cantautore britannico Patrick Wolf mentre il giorno seguente al Cisim di Lido Adriano sarà la volta dei californiani Xiu Xiu e del loro synth-rock vagamente sperimentale. L’inaugurazione del Bronson di Madonna dell’Albero è in programma invece sabato 27 ottobre con Lotus Plaza, progetto parallelo del chitarrista dei Deerhunter. Da segnalare tra i primi concerti ufficializzati della stagione quelli di Nada Surf (1 novembre), Micah P. Hinson (3 novembre) e Jens Lekman (6 dicembre).

Al cinema la storica reunion dei Led Zeppelin Anche il Cinemacity di Ravenna e il Cinedream di Faenza parteciperanno al Celebration Day dei Led Zeppelin. Si tratta della proiezione dell’esclusivo concerto che la band tenne cinque anni fa a Londra con la loro formazione originale: Jimmy Page (chitarra), Robert Plant (voce), JohnPaul Jones (basso) e alla batteria Jason Bonham figlio di John Bonham. Fu quella l’unica vera reunion dei Led Zeppelin in oltre 30 anni di storia. Le riprese sono state tenute saldamente sotto chiave sino ad oggi. Ed ora Nexo Digital e Warner Music Italy offrono in anteprima sul grande schermo lo storico concerto: un evento attesissimo che verrà proposto al cinema in contemporanea mondiale solo per un giorno, mercoledì 17 ottobre, in alta definizione e con audio Dolby Digital 5.1 curato dalla stessa band.

FAENZA

Tra elettronica e poesia al Clandestino In arrivo i concerti di Hukkelberg, Ryat, Z’EV e Lina Paul Con l’arrivo dell’autunno tornano i concerti rigorosamente gratuiti del Clandestino di via Baccarini, vicino al Museo delle Ceramiche, a Faenza. E giovedì 11 ottobre (ore 22.30) l’appuntamento è di quelli imperdibili con la magica voce della norvegese Hanne Hukkelberg (nella foto) e la sua musica che si muove tra cantautorato, jazz ed elettronica. Quest’anno poi la musica dal vivo sarà protagonista al Clandestino anche dopo l’aperitivo

17

della domenica: il 14, per esempio, alle 21.30 sarà sul piccolo palco del club un’altra donna, Ryat, polistrumentista e cantante losangelina che propone un sofisticato electro-pop. I concerti in ottobre proseguiranno giovedì 25 con uno dei pionieri della scena industrial, il poeta e percussionista americano (ormai 61enne) Stefan Joel Weisser, in arte Z’EV, e domenica 28 con la cantautrice berlinese Lina Paul.

O

Sabato 13 ottobre dalle 21.30 il palco del Moog Slow Bar di Ravenna (vicolo Padenna, in pieno centro storico) vedrà esibirsi il marchigiano Mattia Coletti (nella foto) e il danese Own Road. Due live set di 40 minuti ciascuno senza nessuna pausa, soltanto una miscela di folk, loop, reiterazioni e acusticità. I brani di Mattia Coletti e Own Road si muovono dal cantautorato minimale per arrivare a una psichedelia più raffinata.

CLASSICA MUSICHE PER DUE OBOI E CORNO INGLESE DOMENICA MATTINA AL MUSEO NAZIONALE

Continua la rassegna dei Concerti dell’Accademia: domenica 14 ottobre alle 11 alla sala del Refettorio del Museo Nazionale di Ravenna l’appuntamento è con “Il salotto viennese – Musiche per due oboi e corno inglese”. Si esibiranno Alfredo Bernardini al corno inglese e Paolo Grazzi e Molly Marsh all’oboe.

L’ORGANO DI MARCO PALLADINI A MEZZANO PER GLI ITINERARI DI MOSAICI SONORI

Continua l’ottava edizione della rassegna “Itinerari organistici” organizzata dalla cooperativa Mosaici Sonori in collaborazione con la Capit. L’appuntamento è a Mezzano, domenica 14 ottobre, alle 21 alla chiesa di San Cristoforo con il concerto per solo organo di Marco Palladini.


18

CULTURA& EVENTI

giovedì 11 ottobre 2012 | RAVENNA& DINTORNI

ARTE

MUSICA CLASSICA

BIBLIOTECA CLASSENSE

Un convegno sulla Battaglia di Ravenna

Voce e piano in omaggio al genio di Brahms Al palazzo dei congressi in Largo Firenze prosegue l’ottava edizione della rassegna “Giovani in Musica” dell’associazione Angelo Mariani. La rassegna, quest’anno dedicata a Johannes Brahms, martedì 16 ottobre alle ore 17 manderà in scena il mezzosoprano Daniela Pini (nella foto). Si esibirà insieme al pianista Fabrizio Milani. Il duo pro-

E a Tamo spunta un uovo gigante In occasione della manifestazione “Fare i conti con l'ambiente 2012”, l’artista Giancarlo Scagnolari ha realizzato per la Labelab l’installazione “Egg City”, attualmente ospitata a Tamo, nel complesso di San Nicolò in via Rondinelli, in centro a Ravenna. L'opera, un uovo realizzato in cartapesta del peso di 1 chilogrammo, alto 2 metri e del diametro di 1,68 metri, è stata collocata nella zona del soppalco, denominata “Panorama”, ed è appesa al soffitto con bava di nylon opaca, quindi invisibile, in modo tale da ricreare l'idea di galleggiamento. Il pubblico potrà ammirare questa originale e suggestiva installazione fino a domenica 25 novembre.

NARRATIVA TUTTI I RACCONTI DEL GOTICO RURALE DI BALDINI

MOSAICO SILVIA CAUSIN E FELICE NITTOLO ALLA NIART

“1512 – La battaglia di Ravenna, l’Italia, l’Europa”, è il titolo di un convegno di studi a ingresso libero, che si terrà dal 18 al 20 ottobre nella sala Muratori della biblioteca Classense di Ravenna. Le relazioni si articoleranno in quattro sessioni, il 18 e il 19 ottobre dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30. La prima sarà dedicata all’esame dei disegni e delle politiche delle potenze europee sullo scenario italiano; la seconda alla ricostruzione degli aspetti militari; la terza alle rappresentazioni scritte, iconografiche della battaglia; la quarta alle conseguenze che la battaglia e il devastante sacco di Ravenna ebbero nella storia della città. Concluderà il convegno una tavola rotonda, il 20 ottobre dalle 10.30 alle 12.30 in cui sarà proposta una riflessione attorno ai caratteri e agli stereotipi sull’Italia e sugli Italiani. Il comitato scientifico è composto da Dante Bolognesi (Fondazione Casa di Oriani), Giorgio Chittolini (Università Statale di Milano), Carla Giovannini (Università di Bolo-

La colonna dei francesi, momumento a memoria della battaglia di Ravenna

gna), Marco Pellegrini (Università di Bergamo), Giovanni Ricci (Università di Ferrara). Il 18 ottobre, inoltre, alle 21.30 nella sala Dantesca della Classense, è in programma Acerrima Clades – versione per voce e musica, con adattamento, regia e voce di Gianfranco Tondini, musiche composte ed eseguite da Federica Maglioni. Fino al 31 ottobre nel chiostro della Classense è infine allestita l’omonima mostra “Acerrima Clades – esposizione di suggestioni, immagini e notizie dalla Battaglia di Ravenna, 11 aprile 1512”.

LA RASSEGNA

porrà una scelta di lieder per voce e pianoforte di Brahms e Schumann. La seconda parte del pomeriggio vedrà protagonista il duo pianistico formato dal noto Walter Orsingher e da uno dei suoi allievi di maggior talento, il diciottenne Gian Marco Verdone, vincitore nel marzo di quest’anno del primo premio assoluto al X concorso “Città di Riccione”. I due pianisti eseguiranno Liebeslieder Walzer op. 52a, Neue Liebeslieder Walzer op. 65a e Quattro Danze Ungheresi di Brahms.

Ancora mostre e film per l’Ottobre Giapponese È in libreria, freschissimo di stampa, un volume con l’edizione aggiornata e ampliata di Gotico rurale del ravennate Eraldo Baldini. Tutti i racconti che hanno reso famoso lo scrittore, definito anche lo Stephen King italiano per l’elemento di mistero e le ambientazioni della sue storie, in Italia e all’estero, con alcuni inediti e testi ormai introvabili.

La niArt Gallery di via Anastagi, a Ravenna, ospita fino al 23 ottobre alcune opere di Silvia Causin (nella foto) e Felice Nittolo ispirate al Giappone. Con la mostra “Shodo, la via della scrittura” i due artisti, da una parte si cimentano nella realizzazione a mosaico della scrittura più classica, e dall’altra realizzano grandi pannelli bianco e nero con interventi gestuali in rosso.

Prosegue la decima edizione dell’Ottobre Giapponese, che a Ravenna vede un’importante sezione della manifestazione vertere sul mondo dell’infanzia, con una mostra su aquiloni, trottole, giocattoli tradizionali e editoria alla manica lunga della biblioteca Classense (vedi articolo a pagina 23).Sempre a Ravenna, al cinema Corso di via di Roma prosegue la rassegna cinematrografica con proiezioni in lingua originale con sottotitoli. Giovedì 11 ottobre la serata sarà dedicata a Takashi Miike con le proiezioni di Yattaman (alle 20.15) e a seguire di 13 assassini; venerdì 12 è invece prevista alle 20.15 l’anteprima di Thermae Romae film di Hideki Takeuchi tratto dal manga di Mari Yamazaki e ambientato nell’antica Roma. Seguirà, alle 22.30 I sospiri del mio cuore di Yoshifumi Kondy e Hayao Miyazaki.A Faenza invece sabato 13 ottobre verrà inaugurata (alle 18) la mostra collettiva di arti e artisti dal Giappone, “Omaggio a Okakura Tenshin”, che resterà aperta fino al 27 ottobre al Palazzo delle esposizioni di corso Mazzini (da martedì a venerdì dalle 18 alle 21, sabato e domenica dalle10 alle 12 e dalle 17 alle 21). Contestualmente sempre al Palazzo delle esposizioni sarà visibile anche “I fiori di Hiroshima”, mostra delle sette opere o movimenti di Andrea Artusi.

AGENDA

Mazzesi al Moog con il suo libro

Gli affetti di Pascoli La recitazione? secondo Moressa Si improvvisa

Zodiaco, inaugura la stagione

L’architettura incontra il teatro

Martedì 16 ottobre al 21 al Moog Slow bar di vicolo Padenna, l’autore ravennate Stefano Mazzesi presenta il suo romanzo d’esordio Bianco come la notte (Foschi editore), ambientato in una Bassona davvero inedita. Si tratta di un romanzo giallo che svela un lato decisamente misterioso e oscuro del territorio ravennate.

Venerdì 12 ottobre, alle 18, alla sala D’Attorre di Casa Melandri, a Ravenna, si terrà l’incontro con Pierluigi Moressa, autore del volume Pianger di nulla, Gli affetti di Giovanni Pascoli (editore Raffaelli) dal titolo “Viaggio nell’anima del grande poeta fra sentimenti e poesia”. Pierluigi Moressa è psichiatra, psicoanalista, giornalista e si occupa di rapporti fra psicologia del profondo e creatività artistica.

Venerdì 12 ottobre, alle 21, al teatro Zodiaco (via Mattei 28 al quartiere San Giuseppe di Ravenna) si tiene la serata di inaugurazione della nuova stagione teatrale 2012-2013 con la presentazione della programmazione e piccoli “assaggi” degli spettacoli in cartellone. Segreteria e direzione artistica dell’associazione “Quelli della Recita”.

Incontro aperto a tutti per la prima serata del gruppo di lettori e lettrici nato quest’anno in sintonia con la stagione di prosa. Lunedì 15 ottobre, l’architetto e docente Alberto Giorgio Cassani parlerà de “Lo spazio dello sguardo. Breve storia dell’architettura teatrale da Policleto il Giovane ad Aldo Rossi”. Appuntamento al teatro Rasi alle 20.45.

Torna la rassegna autunnale di improvvisaione teatrale organizzata dall’associazione “05QuartoAtto". Da sabato 13 ottobre, alle 21.30, alla sala Rinascita, due squadre di attori si sfidano senza testo, senza scenografia, solo con la fantasia. Sarà poi il pubblico a votare quale squadra approderà alla finale del 24 novembre. Intanto, sono iniziati anche i corsi organizzati dall’associazione. Info: www.05quartoatto.it


CULTURA& RUBRICHE

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 11 ottobre 2012

Fulmini&Saette di Adriano Zanni Cronache e visioni dal Deserto rosso - tutti i giorni su www.ravennaedintorni.it

TUTTA UN’ALTRA MUSICA

Se i Muse sono la rock band più grande del mondo... di

Storie di imprese memorabili, Bagnacavallo - ottobre 2012 VISIBILI & INVISIBILI

di

FRANCESCO DELLA TORRE

Dal Grande Fratello di Reality all’X Factor di God Bless America

Reality, di Matteo Garrone (2012) Napoli, oggi. Luciano è un pescivendolo che per arrotondare truffa degli innocenti pensionati, ed essendo per tutti un grande intrattenitore, partecipa, spinto dalla famiglia, a una preselezione per il Grande Fratello. Una volta superata, Luciano si costruisce un mondo inesistente nel quale lo show lo sta tenendo d'occhio, per una possibile partecipazione finale. Come prima cosa, Garrone (che torna a girare a Napoli dopo Gomorra) “restituisce” il Grande Fratello a Orwell, grazie all’ossessione del protagonista di essere osservato. Fatto questo favore a tutti noi, il regista confeziona una parabola in forma di favola nera, potente e piuttosto forte e pesante nei contenuti. Il reality (Grande Fratello proprio per motivi orwelliani, altrimenti poteva andare bene anche un altro) resta sullo sfondo, svolge con correttezza il suo compito, è estremamente professionale ed “educato” nei confronti dei suoi aspiranti; questo perchè il film vuole fortemente concentrarsi sulla figura del protagonista, reso da un magnifico Aniello Arena, straordinario personaggio pescato da Garrone addirittura dal carcere, dove sta scontando un ergastolo e con il quale recita tramite la compagnia della Fortezza. Il reality non è l'unico sfondo: sin dalla prima scena emerge una Napoli macchiettistica, roboante ed eccessiva, atta a presentare il contesto in cui è cresciuto Luciano. Si parte con molte risate, per poi pian piano sprofondare in uno show senza comparse dove spettatore e protagonista paiono le uniche figure di una messa in scena a mo' di Truman Show. I modelli sono tanti, dal Bellissima di Visconti a quella visione onirica del luogo che il grande Fellini sapeva dare. Il suo personaggio vaga infatti da un mondo reale sopra le righe, a un mondo virtuale reso in maniera contestual-

mente sobria, anche se non ci si dimentica che i suoi attori principali contribuiscono in maniera determinante alla distruzione di una società già traballante. In uno scenario così pessimista e pesante, in cui le speranze, vane, sono affidate alla fede, o alla speranza in essa, l'unica luce che si accende è quel romantico, meraviglioso “Caffè 0,65 euro” che ci strizza, timidamente, l’occhiolino. God Bless America, di Bobcat Goldthwait (2011) Frank ha una visione diversa dal mondo descritto in televisione, fatto di predicatori inutili e dannosi e di reality che mostrano persone orribili o, peggio, ragazzi con problemi derisi dagli stessi conduttori durante performance canore e portati come finti idoli. Siamo quindi passati dal Grande Fratello a X Factor (quello americano), e l'effetto cambia, sui protagonisti. Frank non ha più nulla da chiedere alla vita e decide di trasformarsi in giustiziere, eliminando fisicamente chi per lui è una persona effettivamente dannosa. Commedia nera, con lo humour portato a livelli oltre il grottesco, per focalizzare sia i pensieri del suo protagonista, sia come quadro fumettistico e sarcastico dell'America di oggi. Inizio entusiasmante e prime scene di violenza (non eccessiva, eh) sorprendenti, dopo di che un pelo di ripetitività subentra. Ma la scena finale restituisce un film simpaticamente fuori di testa, palesemente provocatorio e forse anche eccessivamente caricaturale, che si avvale di una bella coppia di protagonisti, un grande Joel Murray (fratello di Bill) e l'esordiente Tara Lynne Barr. Resta un certo senso di liberazione per noi spettatori, che del protagonista condividiamo le idee ma non le azioni. A meno di non vederle al cinema... sperando in un uscita futura (per ora, i soliti sottotitoli italiani).

Il Ristorante Al Boschetto è un locale piacevole e accogliente, il luogo ideale per cene d'atmosfera, per pranzi e cene d'affari o per una serata in compagnia del buon gusto. Una casetta nel verde, dove assaporare la cucina del territorio, presentata in modo originale e innovativo. Curato e sempre originale il menù a base di carne e di pesce accompagnato dall'ottimo pane fatto in casa. In stagione si possono trovare preparazioni a base di tartufi e foie gras. Golose le proposte di formaggi d'alpeggio, con mostarde e confetture, e molto ricca la selezione di vini nazionali. Il ristorante Al Boschetto è aperto tutti i giorni, domenica e lunedì compresi, a pranzo e cena. Giorno di chiusura il giovedì. San Michele RAVENNA - Via Faentina, 275 - Tel. 0544.414312

19

LUCA MANSERVISI

«Con gli U2 in crisi d’identità, i Radiohead sempre più minimalisti e i Coldplay impegnati a flirtare con il pop di Rihanna, l’obbiettivo dichiarato dai Muse con il nuovo album, The 2nd law, è solo uno: diventare la più grande rock band del mondo». Questa l’ho letta su Repubblica, un paio di settimane fa. E ci sta. I Muse fanno rock e riempiono gli stadi, quindi secondo i criteri di un quotidiano generalista possono candidarsi a diventare la più grande rock band del mondo. Ma ha senso parlare dell’ultimo disco dei Muse? Beh, forse no. Qui sarebbe meglio parlare del festival di elettronica Robot, in corso a Bologna, per esempio (il consiglio è comunque di andarci, anche solo per la location, che è il palazzo Re Enzo in piazza Maggiore). Ma esclusivamente per il gusto di stare sulle palle al fan medio dei Muse e allo scopo di salvare anche una sola persona dall’ascolto, ho deciso di farlo. Che l’ultimo album dei Muse faccia schifo non lo scopro certo io, lo hanno scritto, proprio in questi termini, autorevoli critici musicali (anche se ci sono pure delle eccezioni). E io non mi ero neppure sognato di ascoltarlo. Però l’ho fatto: in questi giorni ho ascoltato in streaming un po’ tutta la loro roba recente. Li avevo abbandonati dopo Origin Of Simmetry, anno 2001, il loro secondo disco. Non malissimo a dire il vero, alcuni parlano addirittura di capolavoro. Non so. Di certo faceva capire quello che sarebbero diventati, i Muse. E dire che il primo disco mi era anche piaciuto. Diciamo che il loro sound postprimi-Radiohead faceva ben sperare e regalava qualche canzone da ricordare. C’era già un po’ troppa enfasi, ma erano ragazzi, andava più che bene. Proprio quella loro voglia di enfatizzare il tutto, limitiamoci a dire così, li ha portati a inseguire con il passare degli anni il mito dei Queen (che per quanto mi riguarda rappresentano il male assoluto in musica) e a fare per esempio un disco come The 2nd Law. Con quei falsetti, la voce che esplode, le chitarre hard mischiate all’elettronica danzereccia, deliri progressive e sinfonici, tutta quella magniloquenza, i peggiori anni Ottanta, il cattivo gusto orgogliosamente esibito. Un disco di rock che vuole essere un’opera lirica, pacchiano all’ennesima potenza, che cade nel ridicolo, oltrepassandolo. Una tragedia. Peggio di quello che mi potessi aspettare. E pensare che c’è davvero un mucchio di gente che li ama alla follia, pensando grazie a questo di essere davvero dei veri rockettari, quando invece lo spirito del rock è tutto l’opposto. Lo dice bene la bella recensione di Sentireascoltare, insomma, proprio come i Queen negli anni ottanta, i Muse sono sul tetto del mondo pur realizzando dischi di valore quasi nullo. Intanto che c’ero, in questi giorni ne ho approfittato per riascoltare anche l’altra band con cui pare si stiano contendendo il pianeta, i Coldplay, che avevo rapidamente archiviato come un gruppo bollito dopo i primi due ottimi dischi (restando comunque meglio dei Muse, sia chiaro). Ecco, ora mi sono sforzato di ascoltare con attenzione anche i loro ultimi tre album, nonostante uno si chiami Viva la Vida e nonostante quel duetto con Rihanna di cui si diceva in apertura. Beh, ecco, a (ripetuti) ascolti finiti, direi che non mi ero sbagliato di molto. In fondo non è che si possa poi pretendere da un gran figo che ha ottenuto un successo planetario nel giro di pochi mesi e che sta con Gwyneth Paltrow, di essere davvero anche un artista con la a maiuscola. Qualche sfiga la devi avere per fare musica che vada oltre il piacevole. Almeno qualche piccolo tormento esistenziale, una benché minima pretesa intellettuale. Ma ora ricordo, i Coldplay me lo avevano detto chiaramente quando li vidi insieme ad altre venti persone ormai dodici anni fa, quando da debuttanti aprirono nel tardo pomeriggio un mini-festival a Verona che vedeva come headliner nientemeno che i Marlene Kuntz: quando furono per fare “Yellow” non dissero mica che era una canzone bellissima e nata da chissà quale idea, no, dissero che in Inghilterra aveva venduto un botto di copie. Aveva le idee chiare Chris Martin, e l’impressione nettissima è che dopo quei due bei dischi di sofisticato brit-pop abbia detto, ok, adesso cazzeggiamo un po’ e facciamo roba che mi faccia vendere milioni di dischi e riempire gli stadi, senza fare troppo schifo. Un po’ di archi (tra l’altro arrangiati da Brian Eno, ma non è che sia per forza sinonimo di qualità assoluta), un po’ di elettronica, alcune melodie a prova di bambino scemo e così via. Ce l’hanno fatta. E non ce l’ho con loro se alcuni pezzi li ascolti anche mentre stai comprando una lavatrice. Anzi, forse sono proprio quelle le loro canzoni più riuscite degli ultimi anni. Ma è inutile che me la veniate a raccontare, la differenza tra i primi due dischi e il resto è clamorosa, sentendo tutta la loro produzione in successione. In due parole viene meno la spontaneità e cala l’intensità delle canzoni. Tutto diventa plastificato, per così dire. Magari anche carino. Sì, i Coldplay fanno musica carina. Ma non meritano di stare neppure tra i cento gruppi che salverei dal diluvio universale.


20

CULTURA& TEMPO LIBERO

giovedì 11 ottobre 2012 | RAVENNA& DINTORNI

• CINEMA •

CinemaCity - Ravenna ParaNorman

(Regia di Chris Butler)

Led Zeppelin - Celebration Day

(Regia di Dick Carruthers)

mer.: 20.20-22.45

Programmazione da giovedì 11 a mercoledì 17 ottobre

Proiezione in 3D: feriali e sab.: 17.40-20.45-22.45; dom.: 16.00-18.00-20.45-22.45

Italia - Faenza Un sapore di ruggine e ossa

Total recall - Atto di forza

(Regia di Len Wiseman)

feriali e sab: 17.30-20.30-22.50; dom.: 15.50-18.10-20.30-22.50

(Regia di Jaques Audiard)

Un giorno speciale

(Regia di Olivier Megaton)

feriali e sab: 17.30-20.40-22.40; dom.: 16.00-18.00-20.40-22.40

On the road

(Regia di Walter Salles)

feriali e sab.: 17.30-20.15-22.50; dom.: 15.45-20.15-22.50

Killer Joe

(Regia di William Friedkin)

Vietato ai minori di 14 anni feriali e sab.: 17.30-20.30-22.45; dom.: 16.00-20.30-22.45

feriali e sab.: 20.40-22.40; dom.: 18.00-20.40-22.40

Led Zeppelin - Celebration Day

(Regia di Dick Carruthers)

(Regia di Steve Martino, Mike Thurmeier)

Proiezione in 3D: feriali e sab.: p. u. 18.00; dom.: 16.10-18.10 Proiezione in 2D: feriali e sab.: 17.30-20.35-22.35; dom.: 15.50-16.30-17.45-18.30-20.3522.35

Tutti i santi giorni

feriali e sab.: 17.40-20.30-22.45; dom.: 16.00-20.30-22.45

tutti i giorni.: p. u. 20.30 (escluso mercoledì)

Ted

(Regia di Seth MacFarlane)

Vietato ai minori di 14 anni lun.: 17.30-18.20-20.45-22.50 mar., mer., gio., ven., sab.: 17.30-18.2020.35-20.45-22.40-22.50; dom.: 15.50-17.55-18.30-20.35-20.4522.40-22.50

Step up 4 revolution

(Regia di Scott Speer)

feriali e sab.: 17.30-20.30-22.40; dom.: 16.00-18.00-20.30-22.40

Astoria Multisala Ravenna, via Trieste 233, tel. 0544 421026 Cinemacity Ravenna, via Secondo Bini 7, tel. 0544 500410 Jolly Ravenna, via Renato Serra 33, tel. 0544 478052

L’Era Glaciale 4 - Continenti alla deriva

(Regia di Steve Martino, Mike Thurmeier)

Cinedream - Faenza (Regia di Olivier Megaton)

feriali: 20.40-22.45; sab.: 17.50-20.40-22.45-00.50 dom.: 15.45-17.50-20.40-22.45

Total recall - Atto di forza

Ribelle - The brave

(Regia di Mark Andrews)

dom.: p. u. 18.20

Jolly - Ravenna Un sapore di ruggine e ossa

(Regia di Jaques Audiard)

feriali e sab.: p.u. 21; dom.: 16.00-18.30-21.00 chiuso il mercoledì

gio.: p. u. 21.15; ven. e sab: 20.35-22.30; dom.: 16.30-18.30-21.15; lun., mar., mer.: p.u. 21.15

feriali: 20.35-22.45; sab.: 18.00-20.35-22.45; dom.: 16.00-18.00-20.35-22.45

Taken - la vendetta

Magic Mike

(Regia di Steven Soderbergh)

Tutti i santi giorni

(Regia di Scott Speer)

dom.: 18.00

lun.: p. u. 20.30;

Sarti - Faenza (Regia di Paolo Virzì)

Step up 4 revolution

Reality

Il Cavaliere Oscuro

Gli equilibristi

lun.: p. u. 21.30;

feriali : 20.30-22.40; sab.: 18.00-20.30-22.40-00.50; dom.: 15.50-18.00-20.30-22.40

Proiezione in 3D: tutti i giorni.: p. u. 22.40 (escluso mercoledì)

(Regia di Christopher Nolan)

sab.: p. u. 17.00; dom.: p. u. 15.00

(Regia di Seth MacFarlane)

Resident Evil

(Regia di Matteo Garrone)

Diario di una schiappa - vita da cani

(Regia di David Bowers)

(Regia di Ivano De Matteo)

Ted

(Regia di Paul W.S. Anderson)

mer.: 20.15-22.45

(Regia di Paolo Virzì)

Proiezione in 3D: feriali.: 20.30-22.40; sab.: 20.30-22.40; dom.: 20.30-22.40 Proiezione in 2D: sab.: p. u. 17.40; dom.: 15.40-17.40

L’Era Glaciale 4 - Continenti alla deriva

Iron sky

(Regia di Timo Vuorensola)

(Regia di Chris Butler)

feriali e sab.: p. u. 17.30; dom.: p. u. 16.00

Taken - la vendetta

gio. ven e sab.: p. u. 21.15; dom.: 16.45-18.45-21.15; mar., mer.: p. u. 21.15

ParaNorman

(Regia di Francesca Comencini)

(Regia di Len Wiseman)

On the road

feriali : 20.10-22.45; sab.: 17.45-20.10-22.45; dom.: 15.00-17.40-20.10-22.45

Cinema San Rocco Lugo, corso Garibaldi 118, tel. 0545 23220 Teatro Moderno Fusignano, corso Emaldi 32 Cinedream Multiplex Faenza, via Granarolo 155, tel. 0546 646033

Il rosso e il blu

Proiezione in 3D: sab.: p. u. 18.00; dom.: p. u. 18.00 Proiezione in 2D: feriali: 20.35-22.45; sab.: 17.35-20.35-22.45-00.45; dom.: 16.00-18.00-20.35-22.45

(Regia di Giuseppe Piccioni)

mar. e ven.: p. u. 21.00; sab.: 20.30-22.30 dom.: 17.00-19.00-21.00

Gulliver - Alfonsine Reality

(Regia di Matteo Garrone)

Resident Evil

lun., ven., sab. e dom.: p. u. 21.00;

(Regia di Paul W.S. Anderson)

Proiezione in 3D: lun., gio., ven.: p. u. 22.40; sab.: 22.40-00.45; dom.: p. u. 22.40

feriali: 20.20-22.45; sab.: 17.45-20.20-22.40-00.55 dom.: 15.20-17.45-20.20-22.40

(Regia di Walter Salles)

San Rocco - Lugo

Magic Mike

(Regia di Steven Soderbergh)

INFOCINEMA Cinema Italia Faenza, via Cavina 9, tel. 0546 21204 Cinema Sarti Faenza, via Scaletta 10, tel. 0546 21358 Cinema Europa Faenza, via S. Antonio 4, tel. 0546 32335

lun., gio., ven.: p. u. 20.30; sab.: p. u. 20.30; dom.: p. u. 22.40

Cinema Gulliver Alfonsine, piazza della Resistenza 2, tel. 0544 83165 S. Francesco Bagnacavallo, via Cadorna 14, tel. 348 9001663 Circolo Jolly Russi, via Cavour,


GENITORI& FIGLI

L’EVENTO

Aperitivi, giochi e spettacoli alla notte bianca per la famiglia Una vera e propria notte bianca ma per tutta la famiglia in pieno centro a Ravenna, con i bambini grandi protagonisti. Si tratta di Abracadabra, evento organizzato dal neonato gruppo “Noi per Ravenna” sabato 13 ottobre dalle 17.30 fino a mezzanotte nell’ambito del Festival Europeo del Pane (vedi articolo nella nostra sezione Gusto) che avrà il suo fulcro in piazza del Popolo. i comincia subito con l'aperitivo dedicato ai più piccoli, completamente gratuito, grazie alla collaborazione degli stand dei panificatori. E dopo la merenda, alle 17.30, un’emozionante caccia al tesoro, organizzata in collaborazione con Annalisa Pisanelli, con un avventuroso percorso che si snoderà fra le vie del centro e presso gli esercizi commerciali aderenti. Al termine, l’animazione di Noi per Ravenna porterà fino a tarda notte, molti artisti, ballerini e performer, nel cuore della città, per momenti di vivace intrattenimento e conturbanti scenografie. Tra gli appuntamenti da segnalare alle 20.30 tra piazza del Popolo e piazza XX Settembre giochi di luce e colori; alle 21 la danza del ventre; alle 21.15 in piazza XX Settembre “La goccia del cosmo”, una meditazione tra genitori e figli. Dalle 21.40 per le vie del centro si terrà una “marcia ruggente anni Venti” con performance itineranti. Dalle 22 alle 23 sempre tra piazza del Popolo e piazza XX Settembre sono in programma performance di street dance e dimostrazioni con interazione del pubblico. Alle 22.30 infine, esibizione di ginnastica acrobatica con musica tra coreografie e piramidi umane.

NON SOLO BURATTINI

JUNIOR

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 11 ottobre 2012

21

LA MOSTRA

Letture e laboratori tra aquiloni e trottole alla Classense Nell’ambito della decima edizione dell’Ottobre Giapponese (altro articolo a pagina 21) venerdì 12 ottobre alle 17.30, alla Manica Lunga della biblioteca Classense di via Baccarini 3, a Ravenna, verrà inaugurata la mostra “Aquiloni e trottole dal Giappone”. La mostra, curata da Monica Piancastelli e Roberto Papetti, arricchita da bambole giapponesi messe a disposizione dal Piccolo Museo di Bambole e altri Balocchi di

Il Teatro del Drago sbarca in Texas Dopo l’esperienza in Cina, il Pinocchio della compagnia ravennate Teatro del Drago sbarca in Texas, in particolare a San Antonio, nella stagione teatrale della Trinity University. La tournée americana si inserisce in un progetto di formazione che vede il nucleo artistico del Teatro del Drago impegnato nella produzione di uno spettacolo (La Tempesta di Shakespeare) con gli studenti della Trinity University. I ravennati Mauro Monticelli, Andrea Monticelli e Roberta Colombo lavoreranno nel mese di ottobre alla creazione artistica dello spettacolo, che debutterà il 9 novembre.

LIBRERIA LIBERAM LETTURA AD ALTA VOCE PER GENITORI E BAMBINI

E N T E

Sabato 13 ottobre alle 16.30 la libreria Liberamente di viale Alberti 38, a Ravenna, ospiterà le lettrici volontarie di Nati per Leggere per una lettura ad alta voce per genitori con bambini. Info: www.natiperleggere.it.

Ravenna, da giocattoli e origami provenienti da collezioni private e da una scelta di libri dell’editoria dedicata all’Infanzia. Durante l'apertura della mostra, dal 13 al 27 ottobre, dal martedì al sabato (dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18) sono previsti i seguenti eventi collaterali: sabato 13 alle 16 letture ad alta voce a cura dei volontari di Nati per Leggere; alle 17 laboratorio di origami di Mirko Zonzini, per bambini dai 6 ai 12 anni e dalle 18 per ragazzi dai 13 anni. Informazioni e prenotazioni al 320 8508500, www.ascig.it, oppure 0544 482116 e www.classense. ra.it.


MANGIARE& BERE

giovedì 11 ottobre 2012 | RAVENNA& DINTORNI

ANNIVERSARI

Se vuoi vivere con

GUSTO collegati a

www.ravennaedintorni.it

Ti basta un click!

L’Accademia della buona tavola celebra 50 anni fra Artusi e Guerrini Compie 50 anni la delegazione ravennate dell’Accademia Italiana della Cucina, associazione benemerità del buon gusto made in Italy, fondata nel 1953 a Milano dal giornalista e scrittore Orio Vergani, col compito di salvaguardare, insieme alle tradizioni della cucina italiana, la cultura della civiltà della tavola, espressione viva e attiva dell'intero Paese. Divenuta Istituzione Culturale della Repubblica Italiana, a meno di dieci anni dalla nascita, l’avvocato Massimo Stanghellini Perilli, nel 1962, dava vita all’associazione anche a Ravenna. Attualmente l’Accademia conta 213 delegazioni in Italia e 77 all'estero. In Italia sono presenti in ogni provincia, anche più di una nella stessa provincia, in funzione dell'ampiezza del territorio e dell'attività svolta. Per festeggiare l’anniversario l’associazione ravennate, composta da una quarantina di volontari, promuove nei prossimi giorni due incontri pubblici e una mostra. L’esposizione, intitolata “L’Accademia dei Menù”, sarà allestita in piazza del Popolo, nelle vetrine ex-Cappelleria Bubani, oggi della Cassa di Risparmio, e metterà in mostra, dal 13 al 30 ottobre originali pezzi della collezione di menù, portamenù, pubblicazioni gastronomiche di Franco Chiarini e Angela Schiavina. Il primo appuntamento del cinquantenario è in programma sabato 13 ottobre (ore 10.30), alla Biblioteca Classense di Ravenna dove si svolgerà il convegno dal titolo “Qualità va cercando ch’è sì cara…” (parafrasando la Divina Commedia: Purgatorio, canto I, Catone). Numerosi gli interventi previsti, fra i quali quelli di: Giovanni Ballarini, Presidente nazionale dell’AIC, Emilio Antonellini, delegato della delegazione ravennate, Fabrizio Matteucci, Sindaco di Ravenna, Davide Missiroli, Sindaco di Brisighella e coordinatore del progetto “Il treno di Dante”. Momento centrale del convegno sarà la celebrazione dei due gran-

In programma una mostra, un convegno alla Classense e un forum al Mama’s di gastronomi di cent’anni fa, “Pellegrino Artusi e Olindo Guerrini avanguardie gastronomiche”, in nome dei quali verranno avviati progetti che vedranno Ravenna e Russi protagonisti. Donatino Domini coordinerà gli interventi sul tema di Paolo Zoffoli, Sindaco di Forlimpopoli, e Sergio Retini, Sindaco di Russi. A Russi l’AIC sta sperimentando con il progetto “Russi per…” un intervento a tutto campo per far crescere la qualità di un’intera cittadina nei prodotti, nella ristorazione, nella cultura gastronomica. A Ravenna, invece, ci si concentrerà sul “Selvatico di pregio”, per valorizzare il pesce delle valli e del nostro mare e i prodotti delle pinete e dei fiumi, al servizio della ristorazione locale. Il secondo avvenimento per il 50esimo anniversario della delegazione di Ravenna dell’AIC è in programma il 19 ottobre al Mama’s club di via San Mama. Qui si svolgerà un forum al quale sono chiamati a intervenire gli imprenditori gastronomici del ravennate e gli amministratori locali per avanzare proposte sul miglioramento della qualità dell’offerta, anche in vista di un possibile successo di ‘Ravenna Capitale Europea della Cultura” nel 2019. Coordina la serata Angela Schiavina. Di questo appuntamento che vedrà per la prima volta riuniti a raccontare la loro esperienza vari e qualificati operatori del mondo della produzione, del commercio e della ristorazione ne riparleremo su queste pagine la prossima settimana.

GUSTO

22

A sinistra, il delegato AIc di Ravenna, Emilio Antonellini; a destra l’assessore comunale Massimo Cameliani con il grembiale celebrativo del 50enario e i ritratti di Artusi e Guerrini.

FESTIVAL INTERNAZIONALE

Ecco il pane da tutta Europa sfornato in Piazza del Popolo Il pane sfornato in diretta, esposizioni, degustazioni e vendita dei prodotti tipici e tradizionali provenienti dalle regioni europee e dalla Romagna, e poi laboratori del gusto, opere di pane artistico, animazioni. Sono le tante le iniziative in programma per Il festival Europeo del Pane, organizzata dal Sindacato Panificatori Artigiani Confcommercio della provincia di Ravenna, dal 12 al 14 ottobre, nella centralissima piazza del Popolo. Per l’occasione, Le mani sapienti dei maestri panificatori artigiani, provenienti da Bosnia Erzegovina, Francia, Germania, Portogallo, Spagna e Italia si cimenteranno in diretta nell’arte della panificazione e, nei laboratori attrezzati per l’occasione, produrranno pane e altri prodotti da forno, ininterrottamente da mattina a sera. Fra le numerose iniziative collaterali da segnalare, l’iniziativa “Pane scuola” dedicata agli studenti, “Il laboratorio del gusto” incentrato su assaggi guidati e meditati, i riconoscimenti al miglior “Pane artistico” a al “Pane della pace”, le spettacolari animazione serali di sabato 13 dedicate a grandi e piccoli, le mostre e le visite guidate. Dulcis in fundo, sempre sabato, dalle 21.30 alle 23, ecco la “Dolce notte bianca” con la produzione ininterrotta di bomboloni al forno e maritozzi.


MANGIARE& BERE

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 11 ottobre 2012

23

COSE BUONE DI CASA

ANTICIPAZIONI

Fra ristoranti e Notte d’Oro Ecco i segreti per fare aspettando il GiovinBacco un’ottima pasta frolla a cura di ANGELA SCHIAVINA - WWW.ANGELASCHIAVINA.IT

Prima il prologo, a partire da sabato 13 ottobre, in diversi ristoranti della città e dintorni, dove sarà servito il ”Piatto GiovinBacco”, naturalmente accompagnato da buon Sangiovese; poi lo stand in piazza Andrea Costa a Ravenna, assieme all’Osteria del Gran Fritto di Stefano Bartolini, durante la Notte d’Oro, il 20 ottobre. Sono le due prelibate iniziative che anticipano la grande kermesse enogastronomica “GiovinBacco - Sangiovese in festa” in calendario al Pala De André, per tre giorni, dal 9 all’11 novembre. L’edizione 2012, che festeggia i 10 anni della manifestazione, prevede come di consueto i banchi di degustazione e acquisto dei vini romagnoli, assaggi di prodotti tipici del territorio, un’osteria per pranzare e cenare, mostre, incontri e laboratori in collaborazione con Slow Food, premi e concorsi come il “Miglior Sangiovese Riserva”, Il “Trofeo Piadina d’Oro”, “È bdòcc d'ör”. Info: www.giovinbacco.it

Passare due giorni interi con il pasticciere Stefano Laghi alla scuola di cucina "Le tamerici" di Mantova, ospiti di Paola Calciolari, che è anche la nuova presidente dell'A.I.C.I., parlare, fare, cuocere, assaggiare manufatti di pasta frolla non ha prezzo! In una delle mie prossime lezioni di cucina sui dolci vi racconterò meglio le novità della pasta frolla, questa settimana vi rendo partecipi di un metodo per fare la crostata classica con la marmellata, molto semplice. Ingredienti: (per pasta frolla montata) burro gr. 400, zucchero a velo gr. 150, mandorle pelate e tostate in polvere gr. 100, uova gr. 100, farina 00 gr. 500, baking gr. 2, cannella in polvere o vaniglia gr. 5, marmellata. Preparazione: lavorare il burro morbido con lo zucchero, poi aggiungere poco alla volta le uova mescolate, e infine la farina, la polvere di mandorle, il lievito e la cannella o vaniglia. Mettere il composto in una sacca da pasticceria con bocchetta liscia. Prendere una teglia di alluminio, ungerla con il burro. Iniziare dal centro e girando a spirale con il composto ricoprire il fondo e le pareti. Adagiarvi la marmellata del gusto che preferite, comuque non troppo dolce, fare sempre con la sacca le striscie incrociate sopra. Mettere in fresco per circa un'ora. Poi infornare a 170° gradi. Una volta cotta, lasciare raffreddare poi sformare sul piatto di portata. Se volete fare un guscio vuoto, procedete come per la crostata poi invece di riempirlo di marmellata, imburrate esternamente uno stampo di misura più piccolo, e appoggiatelo sopra l'altro impasto, poi cuocete in forno per circa 30 minuti. Togliete lo stampo più piccolo e continuate la cottura per altri 10 minuti circa in modo che il fondo cuocia bene. Lo potete utilizzare per riempirlo con creme o mousse, frutta fresca o sciroppata.

RASSEGNA DI ALTA CUCINA

GLI STAPPATI

Estroverso, novità dei Poderi Morini, un brut semplice ma piacevole

Giovani chef emergenti all’Alexander Piatti innovativi, di alta cucina, creati da giovani chef creativi, emergenti nel panorama della miglior ristorazione italiana. È la proposta del ristorante Alexander di Ravenna, che ha organizzato una vera e propria vetrina dedicata alle nuove generazioni di professionisti dei fornelli, protagonisti di 4 cene a tema. Si comincia giovedì 18 ottobre con Simone Tricarico, 22 anni, del ristorante Le Louis XV - Alain Ducasse - Hotel del Paris di Montecarlo, che si cimenterà con “Riso & mare alle bollicine”, coadiuvato dall’altrettanto giovane e talentuoso cuoco dell’Alexander, Mattia Borroni (nella foto), che sarà sempre a fianco dei colleghi anche nelle prossime tre serate del 15 e 29 novembre e del 6 dicembre. Info tel. 0544 212967.

di FABIO

MAGNANI GLISTAPPATI@GMAIL.COM

Estroverso è il nome della novità di “casa Morini”. Ottenuto dall’unione di uve bianche diverse, Poderi Morini mette in commercio questo brut vinificato secondo metodo Charmat. Un vino molto semplice caratterizzato da immediata piacevolezza e che si esprime attraverso tonalità fruttate e di erbe aromatiche con leggere sfumature di tiglio. Il palato è immediato. Carbonica decisa abbastanza ben intessuta nel vino. Finale amarognolo. Un vino che ha un buon rapporto qualità prezzo.

Il Cerchio dei Golosi

Via Pallavicini 2 - Ravenna Tel 0544 32518 cell. 346 1739881

Tagliata di manzo con ristretto di Sangiovese e formaggio di fossa € 18,00

Syrenè

Via Stecchetti 15 (Prov. Naviglio) Faenza (RA) Tel. 0546 41865

“Vieni a scoprire il nostro piatto Giovinbacco”

Osteria del Tempo Perso Via Gamba 12 - Ravenna Tel. 0544 215393

Guanciale di vitello brasato al sangiovese su crema di polenta e castagne in agrodolce € 16,00

La Gardèla

Via Ponte Marino 3 Ravenna Tel. 0544 217147

Tagliolino al radicchio farcito al Sangiovede

Locanda del Melarancio

cose buone di casa

volume 1 e 2

angela schiavi

cose buone primavera -

na

di casa

estate

L’intera raccolta delle ricette autunno - inverno e primavera - estate di Angela Schiavina pubblicate ogni giovedì su

Li trovi in libreria a € 15,00 cantina a cura

Edizioni

di fabio mag nani

angela & schiav ina

cad.

Via Mentana 33 Ravenna Tel. 0544 215258

Tagliolini al Sangiovese €10,00

Dribbling

Via Antica Milizia 50 Ravenna Tel. 0544 768065

“Vieni a scoprire il nostro piatto Giovinbacco”


RAVENNA FARMACIE Radicali liberi, sappiamo che sono tra i responsabili del nostro invecchiamento, ma cosa sono veramente, come si generano e come contrastarli? Lo abbiamo chiesto alla dottoressa Barbara Rinaldi, direttrice della Farmacia comune n. 5 di via delle Nazioni 77 a Marina di Ravenna. «L’ossigeno – ci spiega – utilizzato dall’organismo per garantire la vita, produce radicali liberi, molecole molto aggre ssive e reattive che, interagendo con altre molecole, provocano danni importanti. I radicali liberi vengono normalmente prodotti nell’organismo in seguito a processi metabolici fisiologici. Con l’età decrescono le capacità antiossidanti del coenzima q10, di ormoni come la melatonina e del glutatione che ne contrastano l’azione. Altri fattori favoriscono l’accumulo di radicali liberi indipend entemente dall’età innescando il cosiddetto stress ossidativo: affaticamento, alimentazione scorretta povera di frutta e verdura, scarsa o eccessiva attività sportiva, fumo, farmaci come ad esempio la pillola anticoncezionale, eccessiva esposizione solare, inquinamento ambientale. Questo comporta un invecchiamento accelerato di tutte le cellule e rende il soggetto più esposto alle malattie». Come rallentare questo processo? Alcune azione sono piuttosto intuitive e possono riassumersi in corretti stili di vita e quindi sana alimentazione, attività sportiva moderata, controllo dello stress. Ma possiamo aiutarci con l’assunzione di integratori specifici. Alcune sostanze antiossidanti le possiamo assumere con il cibo. Per esempio il coenzima q10 è presente in

Radicali liberi: come contrastarli Le sostanze che possono contribuire a rallentare l’invecchiamento cereali, noci e spinaci, rinforza il sistema immunitario, protegge il sistema vascolare. Il glutatione, contenuto in asparagi e avocado, è una piccola proteina che si trova in concentrazione elevata nelle cellule immunitarie dell’organismo ed è in grado di inattivare le sostanze tossiche. «Sia il coenzima q10, sia

Noci e papaya contengono sostanze che contrastano i radicali liberi. Nel riquadro: la dottoressa Barbara Rinaldi

«Non solo l’età, ma anche lo stile di vita può contribuire a far decrescere enzimi e ormoni che combattono l’invecchiamento»

il glutatione che molte altre sostanze come melatonina, resveratrolo, vitamina C e papaya fermentata – specifica la dottoressa Rinaldi – possiamo anche trovarle in numerosi integratori che contrastano i radicali liberi e quindi l’invecchiamento, rafforzando le difese immunitarie. Ad esempio l’estratto di papaya fermentato, ottenuto dalla papaya dopo fermentazione alcolica, ha notevoli proINFORMAZIONE MEDICA

ODONTOIATRIA IN PILLOLE

La relazione fra malocclusioni e postura Per Postura s’intende l’atteggiamento dei segmenti del corpo nel loro insieme. Essa è differente e caratteristica per ciascuna specie animale. Nell’uomo consiste nell’atteggiamento eretto sugli arti inferiori. Atteggiamento fisiologico che si dispone secondo i principi di risparmio energetico e simmetria delle principali componenti costituenti lo scheletro (spalle, bacino, arti inferiori e colonna vertebrale). La posturologia è una branca della medicina che studia i rapporti tra un errato assetto posturale e determinate patologie dolorose, localizzate anche in apparati lontani dal distretto in disfunzione. Questa scienza basa le proprie convinzioni sull’esistenza di quattro “zone recettive” principali responsabili della regolazione muscolare: 1. Le piante dei piedi 2. La mandibola 3. L’orecchio interno 4. Gli occhi. Quando in queste zone sono presenti dei disturbi, come ad esempio le malocclusioni, il bruxismo o i piedi piatti, in soggetti predisposti(quindi non in tutti) si posso avere dei sintomi quali: Cefalee - Nevralgie - Disturbi alle orecchie (acufeni, sibili, fastidi fino al dolore franco) Vertigini - Disfunzioni delle articolazioni cra-

nio mandibolari - Algie cervicali o lombari. E quali sono i sintomi più spesso associati alle malocclusioni? I disturbi dolorosi più frequenti attribuibili alla malocclusione e ad una difettosa articolazione temporo-mandibolare sono i dolori cervicali e la cefalea. Per questo motivo quando un paziente soffre di questi sintomi, e non si trovano altre cause plausibili, bisogna sempre prendere in considerazione la possibilità di una malocclu-

sione più o meno evidente. Si può quindi consigliare al paziente di richiedere una consulenza gnatologica a cui potrà seguire un eventuale intervento di ortodonzia. La gnatologia è la scienza che si occupa dell’apparato masticatorio nella sua interezza, considerando il punto di vista morfologico, anatomico, patologico e terapeutico. E quindi uno specialista in questo settore è la figura professionale più adatta per diagnosticare una malocclusione.

Stomatologica Via Duino 14 - Ravenna Tel e Fax 0544 33037

25

SALUTE

SALUTE& BENESSERE

RAVENNA& DINTORNI | giovedì 11 ottobre 2012

prietà antiossidanti e stimolanti il sistema immunitario. Il resveratrolo, un polifenolo di origine vegetale presente nella buccia dell’uva, è diventato ormai famoso per la sua potenzialità anti-aging, ma possiede anche dimostrate capacità antivirali. Sembra in grado di inibire la replicazione dei virus erpetici, del citomegalovirus e l’infezione dei virus influenzali. Ha anche attività antiinfia mmatoria. Anche la fitoterapia può essere di aiuto con tè verde e ginkgo biloba. Il risultato di tutto questo, sani stili di vita e integratori alimentari (compresse, bustine da sciogliere in acqua o direttamente in bocca), porteranno un miglioramento della salute e dell’efficienza fisica, ma anche un miglioramento estetico. Senza dimenticare che oltre all’integrazione alimentare sono disponibili anch e prodotti topici, in particolare creme, sieri o fluidi per aiutare a migliorare e mantenere giovane la pelle». Claudia Graziani

Xantea, la purea di frutta miracolosa La mangostina, il succulento frutto dell’albero del mangostano è da sempre apprezzato sia per il gusto sia per le caratteristiche nutrizionali. Soprattutto la buccia, ricca di xantoni, antiossidanti e antinfiammatori, è utilizzata nel sud est asiatico per ricavarne infusi e decotti corroboranti per trattare una varietà di disturbi. Una sorta di frutto proibito per l’Europa e l’occidente, perché l’impossibilità di conservare il frutto durante il viaggio e di coltivarlo al di fuori del suo habitat lo ha reso pressoché sconosciuto. La moderna scoperta del frutto del mangostano la si deve a Joe Morton nel 1995, che, incuriosito dal sapore del frutto, lo fece esaminare e scoprì che conteneva una quantità incredibile di antiossidanti, sostanzialmente un unicum del mondo vegetale. È grazie a lui che il mondo occidentale ha scoperto questo straordinario dono della natura. Secondo uno studio pubblicato sul Nutrition Journal, «potrebbe rivelarsi un ottimo rimedio per prevenire malattie cardiache e diabete nei pazienti obesi. Bere circa mezzo litro di succo di mangostano al giorno, secondo Jay Udani, coordinatore della ricerca, ha fatto registrare una riduzione di 1,33 mg della proteina C-reattiva». È un frutto incredibilmente ricco di xantoni (42 xantoni ogni 100 grammi), antiossidanti e antinfiammatori, soprattutto nella buccia. Il potere antiossidante si misura in Orac e il “nostro” frutto ne ha circa 24mila. Ha proprietà incredibilmente antiossidanti e non solo. I risultati di studi e ricerche mediche mostrano miglioramenti nell’idratazione della pelle con diminuzione delle macchie e delle rughe. Il prodotto è noto anche per le proprietà di attivazione del metabolismo e di trasformazione della “massa grassa” in massa magra. Quest’ultima possibilità, unita alla capacità di contenere il picco glicemico e al contenuto in fibre utili al transito intestinale, ne fa un prodotto naturale utile al controllo del peso. Inoltre gli xantoni sono noti per le proprietà antinfiammatorie. Il prodotto è utile anche nella prevenzione del diabete e delle malattie vascolari. Oggi il frutto di mangostano arriva in Italia fresco in poche ore. La novità assoluta consiste anche nel metodo di estrazione, con il quale una società italiana, la P.SW. Energy srl di Catania (metodo brevettato) riesce a estrarre una “purea” con un grado di purezza pari al 100%. Così nasce Xantopia TM, la purea miracolosa e dalla formula esclusiva, realizzata con frutta fresca e appena importata dall’estremo oriente, che abbina il sapore sensazionale a una comprovata ricerca scientifica. La purea Xantopia presenta concentrazioni naturali di fitonutrienti, tra cui xantoni, catechine, flavonoidi e proantocianidini. Da poco la portentosa purea di mangostina, e i prodotti a base di mangostina sono anche in Italia, e a Ravenna nell’erboristeria Artebio di Beniamino Severi in via Berlinguer 44. Xantopia TM può essere utilizzata per diverse patologie tra cui infiammazione, depressione, diabete, allerrgie, ma anche artriti, micosi, deperimento, invecchiamento e nevralgie. Va utilizzata costantemente e i risultati si possono notare nel giro di 2 settimane. ERBORISTERIA ARTEBIO VIA BERLINGUER, 44 (PALAZZO DEGLI AFFARI) RAVENNA • TEL.0544/270741


26

SALUTE& BENESSERE

giovedì 11 ottobre 2012 | RAVENNA& DINTORNI

INFORMAZIONE PROMOZIONALE

PROFUMERIE SABBIONI - ETHOS

La notte & il giorno: gli alleati di una bellezza che non dorme mai

GEMELLI Forse sarete così presi dal lavoro che proprio non avrete tempo per rompere i malleoli al partner con battute pesanti come martelli. Andrà meglio nel fine settimana, perché l’amore vi impegnerà come il lavoro, costringendovi a fare straordinari suini, anche in senso di posizioni. Che stakanovisti!

dotti a base di piante, veri e propri “concentrati di natura” per un’efficacia cosmetica unica. Nel corso degli anni Courtin ha aperto vari istituti di bellezza nei quali svelare i misteri delle piante, analizzarne le proprietà aromatiche e trattanti, studiarne le interazioni con la pelle e, al tempo stesso, ha commercializzato la propria linea di trattamento nella profumeria selettiva. Clarins (il cui nome ricorda un personaggio teatrale che Jacques Courtin interpretò ai tempi del college e al quale era così affezionato da battezzare allo stesso modo il primo istituto di bellezza aperto nel 1954 a Parigi) è attualmente una marca leader della profumeria selettiva. I trattamenti sono apprezzati e conosciuti dalle donne di tutto il mondo e il motto che contraddistingue il brand dalla scritta rossa (che attira l’attenzione) e bianca (simbolo di purezza ed efficacia) è solo uno: “Non promettiamo miracoli, ma solo risultati visibili”. Non vi resta che venire a trovarci nelle Profumerie Sabbioni per scegliere la linea di trattamento (e il relativo kit regalo) che fa per voi! Valentina Bartolini *Regolamento dell’operazione disponibile scrivendo a Clarins Italia spa Via di Vittorio 13 – 40050 Villanova di Castenaso (BO)

INFORMAZIONE PROMOZIONALE

CENTRO ESTETICO SOLIDEA

Autunno ideale per la cura del corpo e del viso L’autunno è la stagione giusta per coccolarsi, prendendosi cura della propria pelle. Il posto giusto è il Centro estetico Solidea di Ravenna, in via Porto Coriandro 7/C (di fronte alla Rocca Brancaleone): un’oasi di benessere in cui regalarsi un momento di relax, anche in una pausa dal lavoro. Ampia la varietà dei trattamenti viso, a cominciare dalla tradizionale pulizia per eliminare le impurità e preparare la pelle a ricevere attenzioni più specifiche. Per pelli stressate e stanche, può essere indicato un flash beauty viso che dona immediata luminosità, mentre le maschere con estratti vitaminici e olii essenziali possono avere un effetto dermopurificante, nutriente o rigenerante. Per contrastare le palpebre congestionate, l’ideale è l’active contorno occhi che dona distensione e freschezza. È poi possibile provare trattamenti anti-età (anche per uomini), per un appagante risultato anti-rughe, mentre chi ha problemi di macchie può sottoporsi a trattamenti specifici con effetto schiarente. Ci sono poi interventi

ARIETE Giovedì e venerdì postate un promemoria sulla vostra pagina Facebook con su scritto “riflessione”, necessario per gestire problemi di lavoro o rogne familiari. Le cose non vanno male, ma a volte certe situazioni vanno riadattate per non deratizzare colleghi e familiari che vi rodono gli zebedei. TORO Settimana in cui l’opposizione di Mercurio potrebbe martirizzarvi gli zebedei e vampirizzare la pazienza di chi vi sta intorno. Urge ritagliarsi qualche momento di relax dagli impegni. Andrà meglio nel fine settimana, sempre che lo trascorriate assieme al partner lontano dai suoceri.

Clarins regala fantastici kit di trattamento sull’acquisto di una crema antietà* Chi dorme non piglia pesci? Sbagliato, perché è proprio durante la notte che l’organismo ricarica le energie e le cellule della pelle si rinnovano. E se di giorno applicare una crema viso è un must (perché protegge dalle aggressioni esterne e dallo stress), la notte per alcune diventa un di più (tanto poi si va a dormire). In realtà è proprio questo il momento in cui si deve andare a ripristinare ciò che si è perso durante il giorno, perché la microcircolazione è più forte e la pelle può ricevere al meglio tutti i nutrimenti di cui necessita. Ed ecco che in nostro aiuto arriva Clarins con la sua accattivante promozione: dal 1 ottobre al 4 novembre acquistando una crema antietà da giorno (delle linee Multi-Active, Multi-Régénérante, Multi-Intensive e Capital Lumière) subito in omaggio il kit per preparare la pelle alla notte. I kit sono quattro (uno per ogni linea) e comprendono uno struccante in discovery size, un siero in taglia prova e una crema da notte in taglia prova. Ma non è finita, perché acquistando una crema antietà da notte (sempre a scelta tra le quattro linee proposte) subito in prova il value pack con una crema da giorno nel generoso formato da 30ml. Cofanetti diversi per diverse esigenze di pelle, di bellezza e di età, ma tutti con un denominatore comune: le piante e le loro benefiche proprietà. Era, infatti, il 1957 quando Jacques Courtin-Clarins sviluppò un nuovo trattamento di bellezza viso e corpo e una nuova linea di pro-

MERLINO E IL DESTINO

mirati per chi soffre di acne o couperose e trattamenti ossigenanti per rinnovare la pelle, idratanti per ritrovare morbidezza e all’acido glicolico per esfoliare e rigenerare. Il massaggio Sinthonye è riequilibrante e rilassante. L’ultima novità è il massaggio bio-lifting viso, l’ideale per chi desidera prepararsi in vista di un’occasione speciale o per chi vuole intraprendere un ciclo più completo per dare al proprio incarnato pienezza e bellezza. È adatto a donne di tutte le età, dalle ragazze con problemi di impurità alle donne più mature

con problemi di disidratazione o che vogliono riempire le piccole ruche che affiorano sulla pelle. Il massaggio è sempre eseguito con l’utilizzo di prodotti specifici che tengono conto del tipo di problematica da trattare. «Il mio lavoro segue alcuni dei principi della tradizione orientale – sottolinea la titolare Rita Fabbri –. Ciò che ci contraddistingue è l’utilizzo di metodi e prodotti naturali sia per il corpo che per il viso. Per questo, ho fatto la scelta di usare solo una selezionata gamma di prodotti per l’estetica, come quelli della nuova linea Uniest, che non contengono composizioni chimiche o conservanti artificiali». Il centro estetico Solidea è aperto dal martedì al giovedì dalle 10 alle 18 (orario continuato), mentre il venerdì e sabato dalle 9 alle 18 (chiuso lunedì).

Centro Estetico Solidea via Porto Coriandro 7c - Ravenna Info tel. 0544 456554 www.centroesteticosolidea.it.

CANCRO Lavoro, amore e finanze aprono opportunità insperate. Con Venere amica e Mercurio in trigono evitate ogni sfigo-petulanza e acchiappate tutto ciò che è acchiappabile. Bene il fine settimana purché in famiglia o con eventuali nuove conoscenze giochiate la carta della cortese disponibilità. LEONE La dissonanza di Mercurio rende il periodo piacevole come la rata di dicembre dell’Imu. Forse dovrete ridimensionare certi progetti o rimandarli. Di questo ringraziate Saturno critico controbilanciato dal sostegno di Giove, che suggerisce buonsenso. Nel fine settimana non scassate. VERGINE Con Venere nel segno e Mercurio in sestile, dopo un periodo non privo di iatture, ritrovate smalto e sponsor provvidenziali in casa e nel lavoro. Forse non sarà ancora tutto rose e fiori, ma almeno non dovrete farvi il sedere a forma di cisterna per far funzionare tutto, anche in camera da letto. BILANCIA Anche se l’emotività talvolta potrebbe farvi scendere gli zebedei fino in Sudafrica, ed i vostri progetti procedeno come i continenti alla deriva, riuscirete a cambiare lavoro o a fare schiattare di invidia chi vi vuole male. Via libera in fatto di fornicazione nel fine settimana, a una o due mani! SCORPIONE Con Mercurio nel segno e Venere amica vi sentite forti, audaci, capaci di soddisfare qualsiasi vostra ambizione di lavoro. Tutta questa carica si riverserà anche sul partner, che apprezzerà le vostre doti sexi-prensili. Sarà per questo che nel fine settimana avvertirete una leggera stanchezza. SAGITTARIO Marte nel segno procura possibili svolte nel lavoro, e soprattutto nel privato, dove moltissimi ci provano, nel senso di fornicare. Giornate no, giovedì e venerdì, per via dei fallocefali che vi circondano, ma domenica l’amore irrompe addolcendo la rottweiler zitella che dimora in voi. CAPRICORNO Con Venere e Mercurio che vi appoggiano, ritrovate quell’energia che si era un po’ appannata nei giorni scorsi: amici e colleghi cooperano, le vostre idee risultano vincenti, e la vostra economia vi farà cinguettare come teneri passerotti. Amore stabile, ormone piatto nel fine settimana. ACQUARIO Mercurio dissonante non vi autorizza ad applicare su colleghi e collaboratori la tolleranza di un alligatore addestrato da Bin Laden. Per fortuna Marte e Giove vi sostengono, così sarete più disponibili nei rapporti, se non altro perché troppo impegnati nel lavoro per fare i saccenti. PESCI Il periodo non è granché, soprattutto venerdì e sabato, ma sul lavoro brillate per efficienza ed efficacia, specie se si tratta di tutelare i vostri interessi alla faccia di chi è più bravo di voi. Confortati da questa evidenza, potrete dedicarvi con più impegno a passatempi papillo-gustativi.


INFORMAZIONE PROMOZIONALE

L’arte di creare un sorriso

UNA BOCCA EQUILIBRATA

PUNTO CHIAVE DEL FUTURO DELL’ESSERE UMANO

MALATTIE DELLA BOCCA E FORZA MUSCOLACon malocclusioni o denti cariati si ha meno forza muscolare. Uno studio effettuato da alcuni ricercatori dell'università della California, ha dimostrato in modo inequivocabile la relazione esistente tra patoligie dentarie e alterazioni della forza fisica. A tale risultato si è giunti applicando in bocca ad alcuni volontari speciali bite che impedivano il contatto tra le due arcate. In tali condizioni i ricercatori hanno poi misurato, utilizzando un dispositivo di misurazione isocinetico del carico muscolare, la forza delle braccia. La stessa misurazione è stata poi effettuata applicando in bocca agli stessi individui altri dispositivi che simulavano la malocclusione. Nel secondo caso i valori di forza muscolare ottenuti, erano nettamente inferiori a quelli del primo esperimento. Quindi patologie dentarie come malocclusioni o carie possono inluire notevolmente sulla quanlità della nostra vita diminuindo la nostra resistenza fisica.

La gnatologia è quella scienza che si occupa dell'apparato masticatorio costituito da tre compontenti fondamentali: • Le articolazioni che collegano la mandibola, alla parte fissa del cranio e che permettono i movimenti di apertura e chiusura della bocca; • il sistema neuro muscolare; • l'apparato dentoparodontale, intendendo come parodonto il siste ma di collegamento del dente all'osso. È ormai noto come un'alterazione di uno di questi tre sistemi procuri un adattamento, che se superato, può portare alla patologia. Fra le patologie più comuni si riscontrano problemi di tipo posturale mal di testa male al collo, male alla schiena, asma, nervosismo infantile, depressione, strabismo. La postura può essere definita come il modo di stare in equilibrio del corpo nello spazio. Il progetto postura è indirizzato a far si che il corpo funzioni bene e non si rovini. Quando i muscoli della masticazione sono in tensione, cioè quando le arcate dentarie appoggiano in modo scorretto, provocano altre tensioni ai muscoli delle spalle e della schiena, causando dolore, vizi posturali e problemi vertebrali. La funzionalità della mandibola, una corretta occlusione, e un'altrettanta fisiologica deglutizione, sono i presupposti per un generale benessere psicofisico. Tra gli apparecchi che evidenziano alterazioni della postura e dell'equilibrio del corpo vi è la pedana stabilometrica; attraverso specifici esercizi di ricondizionamento della postura e dell'equilibrio da effettuarsi sulla pedana stessa o tramite l'applicazione di una placca di resina trasparente che serve a riequilibrare l'occlusione, possiamo ridare al nostro organismo una corretta funzionalità. L'odontoiatria, inoltre, deve saper valutare, in presenza di cefalea, le possibili correlazioni con l'apparato stomatologico per indirizzare il paziente verso terapie più idonee.


SALUTE& BENESSERE

FIDO IN AFFIDO

Zara

Zara è un corso femmina, nata il 30/08/2010 e vissuta in famiglia. Ora per problemi di trasloco cerca casa con urgenza! Si cerca per lei persona esperta e soprattutto amorevole!

Per conoscerlo e adottarlo rivolgersi al canile di Ravenna, tel. 0544 453095.

ADOTTAMICI

Timido

INFOCITTÀ

28

giovedì 11 ottobre 2012 | RAVENNA& DINTORNI

QUALITÀ DELL’ARIA IQA dall’1 al 7 ottobre 2012 Stazione Rocca Brancaleone Via Caorle Zalamella Agglomerato di Ra.

Lun

Legenda IQA Buona Accettabile

Mar

Mer

Gio

Ven

Sab

Dom

Editore: Edizioni & Comunicazione srl Via della Lirica 43 - 48100 Ravenna - Tel. 0544 408312 - info@reclam.ra.it Direttore responsabile: Fausto Piazza Collaborano alla redazione: Federica Angelini, Luca Manservisi, Guido Sani, Serena Garzanti (segreteria), Maria Cristina Giovannini e Erika Marchi (grafica)

Mediocre

Scadente

Pessima

L’IQA (Indice di qualità dell’aria) rappresenta sinteticamente lo stato complessivo dell’inquinamento atmosferico. Viene calcolato sulla base dei livelli di concentrazione degli inquinanti più critici del nostro territorio: particolato fine (PM10), biossido di azoto ed ozono. In funzione del suo valore si individuano cinque classi di qualità dell’aria. I dati giornalieri di Qualità dell’Aria relativi alla Provincia di Ravenna sono consultabili al sito: http://www.arpa.emr.it/ravenna/. L’andamento giornaliero delle concentrazioni di polveri PM10 in Emilia-Romagna è consultabile al sito: http://www.liberiamolaria.it

Per conoscerlo chiamate Giovanna: cell. 333 7197573

Fotografie: Paolo Genovesi, Fabrizio Zani Illustrazioni: Gianluca Costantini Redazione: tel. 0544 271068 - Fax 0544 271651 - redazione@ravennaedintorni.it Direttore Generale: Claudia Cuppi Segreteria Commerciale: Veronica Rinasti, tel. 392 9784242 Pubblicità: Reclam Edizioni & Comunicazione srl Tel. 0544 408312 - info@reclam.ra.it Stampa: Galeati Industrie Grafiche, www.galeati.it

APERTURA DIURNA 8.30-19.30 Dal 12 al 13 ottobre Comunale 6, S. Domenico, Al Mare, Comunale 9,

Dal 15 al 18 ottobre Dell’Aquila, Del Candiano, Comunale 3, Comunale 5, Comunale 10,

piazzale Farini, 6 (Marina di Ravenna) - tel. 0544 212835; viale L.B.Alberti, 61 - tel. 0544 401550; viale Mare 80 (Casalborsetti) - tel. 0544 445019; viale Petrarca, 381(Lido Adriano) - tel. 0544 495434.

piazza XX Settembre 1 - tel. 0544 30173; via Trieste 1 - tel. 0544 422590; via Po 18, (Porto Corsini) - tel. 0544 446301 via delle Nazioni, 77 (Marina di Ravenna) - tel. 0544 530507 Via 56 Martiri 106/E Ponte Nuovo - tel. 0544 61088

APERTURA NOTTURNA 22.30-8.00 Comunale 8,

via Fiume Abbandonato 124 - tel. 0544 402514.

Comunale 5,

via delle Nazioni 77 (Marina di Ravenna) - tel. 0544 530507.

APERTURA DOMENICALE 8.30-12.30/15.30-19.30 E NOTTURNA

calcio uisp

GINNASTICA RITMICA

Le ginnaste della Rhythmic sul podio di Forte dei Marmi

nale di specialità. Concorso "A": argento per il Team Italia a con la nostra Shani Militello alla palla. Bronzo per il Team Italia B con Matilde Vitali al corpo libero. Quarto posto per il Team Pontevecchio con, in prestito, la nostra Eleonora Vitali al corpo libero. Concorso d'elite: quarto posto per il Team Italia B con Gaia Mazzotti alla fune. Bronzo per Gaia Mazzotti alla fune nella finale di specialità. Bronzo per il Team Italia B nel concorso a squadre 3 nastri/2 cerchi con Daniela Budini, Ottavia Caiconti, Giorgia Dal Pozzo, Martina Sintoni, Francesca Zoli.

PULIZIA

Condomini Uffici privati e pubblici Lucidatura pavimenti

(CRISTALLIZZAZIONI)

Sgrassature e pulizie di fondo

E GIARDINAGGIO Manutenzione giardini privati e pubblici Potature di alto fusto con macchinari specifici

334 3218031

•PRONTO INTERVENTO •INTERVENTI D’EMERGENZA •PREVENTIVI GRATUITI

Lido Adriano - via T. Zancanaro, 74 - tel./fax 0544 493950

A cura del Comitato UISP di Ravenna via G. Rasponi, 5 - RA tel. 0544.219724 - fax 0544.219725 E-mail: ravenna@uisp.it - www.uisp-ra.it

C O R S I P E R A D U LT I CANOA E KAJAK IN 6 LEZIONI ALLA PISCINA COMUNALE

Prima giornata Campionato Seniores Pol Camerlona-Amatori Villanova-1 – 4; Punta Marina Terme-Casa Dell’amicizia-1 – 2; Az Football 2003 -Pol Rapid San Bartolo-3 – 0; Riposa: -Cral E. Mattei-

Ottimi risultati per le ginnaste della Rhythmic Ravenna agli International Gymnastic Games Uisp svolti sabato 6 ottobre a Forte dei Marmi. Nella splendida località toscana le nostre ginnaste si sono ben comportate confrontandosi con oltre 100 atlete italiane e francesi e ottenendo i seguenti piazzamenti: Concorso "B": oro per il Team Italia a con la nostra Erika Alimonti al nastro, il cui apporto sicuramente ha giovato all'intero team avendo eseguito un esercizio di ottimo livello. Oro per Erika Alimonti nella specialità nastro, che migliora di un punto la sua prestazione dopo aver ottenuto il passaggio alla fi-

Collaboratori: Andrea Alberizia, Roberta Bezzi, Matteo Cavezzali, Francesco Della Torre, Lorenzo Donati, Nevio Galeati, Claudia Graziani, Giorgia Lagosti, Linda Landi, Sabrina Lupinelli, Maria Giovanna Maioli, Fabio Magnani, Giulia Montanari, Angela Schiavina, Serena Simoni

FARMACIE

Domenica 14 ottobre Dell’Aquila, piazza XX Settembre 1 - tel. 0544 30173; Del Candiano, via Trieste 1 - tel. 0544 422590; Comunale 3, via Po 18, (Porto Corsini) - tel. 0544 446301 Comunale 5, via delle Nazioni, 77 (Marina di Ravenna) - tel. 0544 530507 Comunale 10, Via 56 Martiri 106/E Ponte Nuovo - tel. 0544 61088

Gattino di tre mesi un po' timoroso ma amante delle coccole, già spulciato, sverminato e vaccinato, cerca casa.

Autorizzazione Tribunale di Ravenna n. 1172 del 17 dicembre 2001

Classifica Amatori Villanova 3; Az Football 2003 3; Casa Dell’amicizia 3; Punta Marina Terme 0; Pol. Rapid San Bartolo 0; Pol. Camerlona0; Cral E. Mattei 0; G.S.Bruno Rossi 0; Timida Club 0 Prima giornata Campionato Amatori Gs Romagna-Rajax-1 – 1; Us Savarna Asd-Real Piangipane-0 – 0; Gs Lamone-Trattoria Ca’ Rossi-4 – 7; Asd Audace Balsera Costruzioni-Asd Bizantina-3 – 2; Bar Pontino Asd-Lido Adriano-5 - 2 Classifica Trattoria Ca’ Rossi 3; Bar Pontino Asd 3; Asd Audace Balsera Costruzioni 3; Rajax; 1; Gs Romagna 1; Real Piangipane 1; Us Savarna Asd 1; Asd Bizantina0; A.C. Lamone 0; Lido Adriano 0.

E ANZIANI

Il Gruppo Canoa Ravenna organizza corsi di canoa presso la piscina comunale di Ravenna. I corsi saranno tenuti da istruttori Uisp di pluriennale esperienza e si svolgeranno la domenica nel primo pomeriggio. Sono previste 6 lezioni della durata di un’ora alle quali si aggiunge una lezione di teoria e la prima uscita accompagnata. Le prime tre lezioni saranno relative alle tecniche base del kayak: si imparerà a conoscere la canoa nelle sue varie parti e i principali movimenti di propulsione. Le ultime tre giornate serviranno a conoscere i rudimenti tecnici per poter affrontare, sempre seguiti da istruttori, le discese dei torrenti. I corsi inizieranno da novembre, per informazioni contattare gli uffici della Uisp e chiedere di Alberto.

GINNASTICA POSTURALE ALLA PALESTRA DI VIA NATISONE

La Uisp Ravenna organizza un corso di ginnastica posturale. Si tratta di un corso rivolto agli adulti orientato a correggere le scorrette abitudini quotidiane e riportare il corpo verso un sano equilibrio, per contrastare il mal di schiena e dolori cervicali. Le lezioni si terranno nella palestra di via Natisone 2/b nelle giornate di martedì e giovedì dalle 18.30 alle 19.30. Per informazioni ed iscrizioni ci si può rivolgere agli uffici Uisp Ravenna .

GINNASTICA PER LA TERZA ETÀ NELLE PALESTRE DEL TERRITORIO

Riprendono i corsi di ginnastica dolce per la terza età. Se hai più di sessanta anni e vuoi ritrovare la corretta forma fisica per affrontare la giornata iscriviti con Uisp. I corsi partiranno a fine ottobre 2012 e termineranno a maggio 2013, si svolgeranno presso le palestre del territorio ravennate con orari mattutini e primo pomeriggio. Insegnanti qualificati seguiranno il percorso intero con esercizi rivolti alla terza età finalizzati alla “ginnastica dolce”. Per le iscrizioni ci si può rivolgere agli uffici decentrati del Comune di Ravenna dove trovare la palestra più vicina e l’orario più comodo. Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Uisp di Ravenna, tel. 0544 219724.


inserto di Ravenna&Dintorni giovedì 11 ottobre 2012

SETTIMANALE

SAN MARCO

Francesca Leonzi Consulenza Immobiliare

Start-Up Italia cerca:

CONSULENTE DI COMUNICAZIONE GLOBALE Per la provincia di Ravenna Requisiti fondamentali: - Esperienze nella promozione/vendita di prodotti/servizi; - Orientamento ai risultati; - Residenza a Ravenna o provincia; - Auto propria. Offresi: -Prodotti e servizi di sicuro interesse per la clientela; - Team giovane e dinamico; - Formazione continua; - Affiancamento iniziale; - Trattamento economico di alto livello.

c/o v. Carlo Levi n.62 48121 Ravenna (RA) cell. 327 1248 718 francesca.leonzi@libero.it

ZONA GALLERY villetta d’angolo con giardino sul fronte, composta da p.t.: portico, ingresso, cucina, soggiorno/pranzo, bagno, garage; p.p.: 3 letto, bagno, 2 balconi. sottotetto uso ripostiglio. risc. aut. € 250.000,00

VENDESI

casa singola con giardino su 4 lati. P.T. Ingresso, soggiorno, sala da pranzo, cucina, bagno e garage. 1° P. disimpegno, 3 letto matrimoniali, bagno e balcone. Possibilità di ampliare la casa. Da riattare.“G” ep tot 390,17. € 260.000. tratt. S. MICHELE

appartamento recente, autonomo, tutto al piano terra. Cortile per 4 auto e giardino, soggiorno, cucina abitabile, disimpegno, bagno con doccia,ripostiglio/lavanderia,2 letto (matrimoniale e studio). No spese condominiali. Impianti a norma. Classe “E” PE 162,20. € 155.000 tratt.

www.casedautore.info info@casedautore.info

ZONA MEZZANO

PORTO FUORI Nuova realizzazione di appartamenti indipendenti in piccola palazzina. Disponibili con soggiorno con angolo cottura, 2 bagni, 2 letto e balcone.

Ultimo ATTICO al 3° ed ultimo piano. Soggiorno con terrazzo abitabile, cucina, ripostiglio, 2 letto, 2 bagni. Posto auto coperto e cantina. Riscaldamento a pavimento, finiture raffinate. € 235.000 tratt

VIA CARLO LEVI in stabile certificato Classe “A+” (regione Emilia Romagna) e Classe “A” Casa Clima, appartamenti di varie tipologie e attici, finiture interne a scelta del cliente. Venite a trovarci in ufficio tutti i giorni dalle 10 alle 18 e il sabato mattina su appuntamento.

rabile ma già ben organizzata, disimpegno, 2 letto (matrimoniale e singola), bagno con doccia. P.T. posto auto e cantina. Impianti a norma. Ottimo anche per investimento. Classe “E”ep tot. 165,76. € 128.000 tratt.

ZONA CHIAVICA ROMEA

appartamento recente e semiautonomo. In quadrifamiliare con al P.Terra garage, taverna/lavanderia, giardino e posto auto. 1° P. rialzato: soggiorno con cucina a vista, balcone, disimpegno, letto matrimoniale con balcone, 2° letto ampia, bagno. No spese condominiali. “G” ep tot 299,50. € 182.000 tratt.

SAN MICHELE Appartamento con ingr. indip.: cucina, soggiorno, letto matr., bagno, due ampi balconi, mansarda con 1 letto, studio, bagno e balcone, risc. aut.. Garage doppio. Certificazione di Classe Energetica "F" EP 175,98 € 158.000,00

Via degli Spreti, 71 ✍Ravenna Tel.0544.501515 - Fax 0544.504972 agenziaromagna@libero.it

PORTO FUORI

Ravenna, via Canneti 16 tel. 0544 212134 . cell. 348.2406406

Recentissimo appartamento in villetta d’angolo, posto al 1° ed ultimo piano. Accesso da scala esterna, soggiorno/pranzo con cucina sepa-

AFFITTASI S. BIAGIO (VIA ROTTA) appartamento arredato al piano terra con ingresso autonomo. Soggiorno con cucina a parete, letto matrimoniale, bagno e ripostiglio. Cortile per bici e moto. Arredato. Risc. aut. No spese condominiali. € 460,00 mensili S. ROCCO Casa tipica del centro, recentemente restaurata, autonoma. Soggiorno con cucina a vista, 2 letto matrimoniali, bagno e ripostiglio. Arredata. No giardino, No spese condominiali. € 670,00 mensili S. BIAGIO/CENTRO Monolocale al piano terra. Con ingresso da piccola corte interna,grazioso monolocale arredato composto da monocamera con cucina e letto ben armadiata. Disimpegno, bagno con doccia. Possibilità di ricovero bici nel cortile. Impianti a norma. € 380,00 mensili ZONA GALILEI Bell’appartamento al 3° P. con ascensore. Soggiorno, cucina in nicchia, balcone a loggia, disimpegno, ripostiglio, letto matrimoniale, veranda attrezzata a lavanderia. P. Int garage ampio. Risc. aut. Ben arredato. € 540,00 mensili

RAVENNA - via IV Novembre 4B tel. 0544 36337/36372 www.ideacasaravenna.com • casa_idea@libero.it

RAVENNA MERAVIGLIOSA VILLA SINGOLA DI 350 MQ.

Ravenna in zona residenziale splendida villa singola di 350 mq. dall’architettura unica e moderna, giardino sui 4 lati di oltre 500 mq. Informazioni su appuntamento in agenzia

b)Trilocale al piano terra con ingresso indipendente, cortile e giardino, portico, soggiorno con angolo cottura in nicchia, letto matr., studio, bagno, posto auto. risc. aut. certificazione di Classe Energetica “E” EP 145,08 € 125.000,00

ROMAGNA

RAVENNA ZONA DRIBBLING

SAN ROCCO ELEGANTE CASA CON CORTE INTERNA Ravenna Borgo San Rocco,casa di 200 mq. circa sapientemente ristrutturata nel 2002,comodo ingresso al piano terra,soggiorno con camino,sala da pranzo e cucina,dispensa-ripostiglio,bagno finestrato,garage collegato alla casa,corte interna (dove si affaccia la zona giorno);al piano primo una camera matrimoniale ampia con balcone affacciato alla corte,bagno, camera matrimoniale con terrazzo guardaroba e bagno; spendida mansarda con salotto,camera da letto,bagno. Finiture di pregio Classe “D” Informazioni e foto in agenzia

a)Monolocale al piano terra, con ingresso indipendente, cortile e giardino, vano unico con possibilita’ di separazione della zona notte, bagno. risc. aut. Classe Energetica “ E “ EP 161,26. € 88.000,00

Agenzia Immobiliare

Possibilità di stabilizzazione dopo un periodo iniziale di prova. Per maggiori informazioni telefona a Francesco Maestri 389/5358488 e invia il Tuo profilo a: info@startup-italia.it

www.startup-italia.it

ZONA CENTRALE casa abbinata ad un lato, da ristrutturare, con giardino di mq. 360. P.T.: ampia cantina e proservizi; P.R.: ing., cucina, soggiorno, balcone, bagno; P.P. 3 letto matr.,balconi, bagno. possibilita’ di ampliamento di ulteriori mq. 168. Info in ufficio

RAVENNA ZONA MAUSOLEO DI SAN BARTOLO TEODORICO

con ingressi indipendenti.

RAVENNA CENTRO

INFO IN AGENZIA

RAVENNA

VENDESI bella CASA INDIPENDENTE RISTRUTTURATA con materiali di pregio DI 200 mq ca. su area di 2000 mq ca oltre a corpo staccato uso garage di 40 mq € 430.000,00

- Riscaldamento a pavimento - Pannelli solari e fotovoltaici - Soluzioni ad alto risparmio energetico - Struttura antisismica di ultima generazione A partire da € 135.000,000

vendesi casa di nuova costruzione con due unità abitative di 120 e 130 mq ca. ognuna, oltre a garage di 40 mq , terrazza di 14 mq., loggia, mansarda e ampio giardino esclusivo. Info in agenzia

RAVENNA CENTRO STORICO Vendesi appartamento con ingresso indipendente. Al piano terra ingresso, piccola corte, servizi e locale ad uso commerciale di circa 30 mq. Al primo piano appartamento di 230 mq ca. con balcone. Possibilità di realizzare due unità

centro storico zona via Mazzini vendesi APPARTAMENTO: ingresso, soggiorno, cucina ab./tinello, 2 vani letto, disimpegno, bagno e balcone. RICH EURO 170.000,00

Circonvalazione alla Rotonda dei Goti AFFITTASI intero stabile (eventualmente divisibile) PIANO TERRA: 250 MQ ca. uso negozi/ambulatori/uffici con ampie vetrine. PIANO PRIMO: 250 MQ ca. uso uffici/ambulatori, oltre a sottonegozi e posti auto esclusivi. Info riservate in agenzia


LAVORO OFFERTE Altri Studentessa in lingue e letterature straniere offresi per lezioni private di spagnolo e francese. Federica Tel. 347 4735702

LAVORO DOMANDE Impiegati Libero le vostre cantine da libri,fumetti, dischi e cose vecchie, acquisto pagando bene. Tel. 349 2247702

Collaboratrici domestiche baby sitter Mamma offresi come baby sitter in orario serale. Federica Tel. 347 4735702

Altri Lavorante parrucchiere unisex con molta esperienza, cerca lavoro anche come responsabile o da gestire negozio. Disponibile subito. Tel. 328 4152536

ATTIVITÀ PROFESSIONALI

Si eseguono lavori di LUCIDATURA PAVIMENTI IN MARMO, COTTO, E PARQUET Un solo interlocutore - No stress Eseguiamo tutti i lavori dal trasloco alla ristrutturazione! Chiama il numero 348 1645464 Artigiani riuniti in cooperativa

PENSIONATO 66enne cerca un’amica compagna di viaggi, italiana, seria max 62enne per fare passeggiate, gite, viaggi e crociere. Cell. 333 5931926 GESTICASA - Centro RIF. A 71 T: ampio monolocale in piccola e recente palazzina. Ingresso, soggiorno/pranzo, angolo cottura separato e finestrato, camera separabile, disimpegno, bagno, ripostiglio. Riscaldamento autonomo, ACE E, IPE 147 Kwh/mq. tel. 0544 66796 € 175.000,00

vimento, finiture raffinate. tel. 0544 501515 € 240.000 tratt. AG. ROMAGNA - San Biagio Soluzione ideale anche necessità di zona autonoma uso ospiti/ufficio privato: app.to recente al 1°P. ed ultimo. Sogg. ampio con cucina a vista, letto matr. e bagno, accesso a mansarda con letto matr. e bagno. Abbinato (con ingr. anche autonomo), bilocale tutto mansardato: sogg. con cottura, letto matr. e bagno. P.T. posto auto e cantina. Risc. aut. No spese cond. tel. 0544 501515 € 240.000 tratt.

GESTICASA - Centro Storico RIF A 68 T: ufficio/appartamento uso foresteria in palazzo storico integralmente ristrutturato. Due locali, bagno, ripostiglio, poArtisti musicisti spettacolo sto auto. Riscaldamento autonomo. ACE E, IPE 132 D.j. vocalist, ESPERTO Kwh/mq. tel. 0544 66796 € GESTICASA - Vic. Centro RIF. B 128 T: nuovo ed ANCHE DOPPIAGGI VO- 180.000,00 elegante appartamento inCALI PER I TUOI PARTY dipendente in contesto di SAVORANI&CO. Ravenna CON MUSICA DI GRANDE via Bramante Ottimo app.to 3 unità, in fase di integrale EFFETTO. POSSIBILITA’ completamente ARREDA- ristrutturazione, con conSTRUMENTAZIONE PRO- TO al 3°ed ultimo piano in segna a fine estate, comPRIA OFFRESI Tel. 340 stabile di recente costru- posto da: ingresso, sogzione: ingresso, soggiorno giorno con balcone, cuci7171418 * con balcone, cucina abit., na abitabile con ampio terbagno; in "mansarda" con h razzo, vivibile ed apparta2,20 mt si trovano 2 came- to di 16 mq., una matrimore matrim. ed un ampio ba- niale con balcone, una singno. Ripostigli nel sottotet- gola, bagno, ripostiglio. to. Risc. aut., climatizzazio- Risc. aut. a pavimento, rifine installata, garage e can- niture di alto livello. Attualtina di proprietà. Ulteriore mente ACE G, IPE 212 posto auto scoperto asse- Kwh/mq. tel. 0544 66796 Case e appartamenti in gnato nella corte. Libero a € 245.000,00 breve. tel. 0544 400 004 € affitto Offerte/Domande CASE D’AUTORE - Ra195.000,00 venna a ridosso del CenAffittasi zona Pala de AnGESTICASA - Zona San tro Storico Appartamento drË appartamento compo- Francesco RIF. C 7 T: am- di 95 mq ingresso con costo da camera singola, una pio appartamento, ristrut- modo armadio per capdoppia, cucina, soggiorno, turato nel 2008, in piccola potti, soggiorno luminopalazzina in perfetto stato. sissimo con balcone afbagno, risc. aut., arredato, Ingresso, salone con zona facciato al verde condocerco persone condivisione cottura e balcone, disim- miniale, cucina, riposticamera matrim. spese, prezzo da concor- pegno, due ampie matri- glio, dare. Tel. 347 0306836 - moniali, una singola, ba- grande con bagno con vasca, disimp., camera singno. Piccolo garage. Risc. 329 3760756 * aut., aria condizionata, gola, bagno con doccia, garage doppio e cantina ASSOCASE - Lido Adria- ACE E, IPE 147. tel. 0544 finestrata. tel. 0544 no Appartamento ristrut- 66796 € 220.000,00 212134 € 255.000,00 turato vicino al mare, AG. ROMAGNA - S. Mi- tratt. soggiorno cucinotto, 2 d’angolo reletto, bagno finestrato, chele Villetta P.T. ampio giardino ASSOCASE - Vicinanze posto auto, risc aut, li- cente. ad angolo di oltre mq. Questura Bifamiliare in otbero a breve. tel. 0544 Ingresso, sogg., 120 cucina, timo contesto residenzia271653 € 95.000,00 bagno, garage e posto au- le sviluppata su due piani: 1° P. 2 letto matrim, p.t. ingresso, soggoiorno, ASSOCASE - Fosso Ghiaia to. balcone e bagno. Mansar- cucina e tinello, bagno. Appartamento con ingr in- da abit. ad uso studio, lavanderia: 1°p. due letto, dipend, 2 ed ultimo piano: event. ampliabile. P.T. ga- bagno oltre a cortile e gasoggiorno, cucina, letto, rage e posto auto. Classe rage da peronalizzare. grande ripostiglio, studio, “F” EP € 200,30 . tel. 0544 tel. 0544 271653 ampio balcone , sottotetto € 225.000,00 265.000,00 tratt. , garage e cortile. tel. 501515 tratt. 0544 271653 € GESTICASA - San Biagio 108.000,00 ASSOCASE - Zona Man- RIF. B 107 T: bell'appargagnina In signorile conte- tamento recentemente riASSOCASE - Casal Borsetti sto residenziale di recente strutturato in elegante paA 2 passi dal mare: app.to interessante lazzina, composto da insecondo ed ultimo piano, ti- costruzione, app.to terra con gresso, sala con ampio pico da mare: ampio sog- ingressoal piano indipendente: balcone, cucina abitabile, giorno cucina, 2 letto, ba- soggiorno, cucina separa- disimpegno, una camera gno , balcone. tel. 0544 ta, 2 letto, bagno, giardino da letto matrimoniale, una 271653 € 120.000,00 fronte e retro e garage. singola, studio/ripostiglio, autonomo. tel. 0544 due bagni di cui uno con ASSOCASE - Marina Ro- Risc. € 230.000,00 vasca idromassaggio. Gamea Grazioso appartam ar- 271653 rage. Riscaldamento auredato, piano terra, soggior- tratt. tonomo, ACE E, IPE 145 no ang cottura, letto, bagno, GESTICASA - Zona Vicoli Kwh/mq. tel. 0544 66796 cortile , posto auto. risc aut. RIF.B 89 T: appartamento € 270.000,00 tel. 0544 271653 € indipendente in recentissi127.000,00 mo e piccolo contesto. Loggia con pergolato, saASSOCASE - Ravenna la, ZONA QUARTIERE cucina abitabile, disimZona nuova via Trieste Deliuna matrimoniale, SAN GIUSEPPE zioso appartamento rifinitis- pegno, una singola, entrambe con simo, libero subito, terzo ed balcone, bagno, sottotetultimo piano con ascensore: to. Garage. Riscaldamensoggiorno ang cottura con ACE D, IPE affaccio su terrazzo abitabi- to autonomo, Kwh/mq. tel. 0544 le, letto matrim, grande ba- 127 gno oltre a doppia cantina e 66796 € 230.000,00 posto auto interno. Pavi- GESTICASA - Zona Tribumenti in parquet, aria condi- nale RIF. B 13 T: bell'apzionata. tel. 0544 271653 partamento in recentissi€ 132.000,00 ma palazzina composto da sala con loggia, cucina GESTICASA - San Rocco abitabile con loggia, disimuna matrimoniale, RIF. A 44/3 T: elegante ap- pegno, singola, due bagni, Appartamento di circa 86 metri quadrapartamento, su 2 livelli, di una due balconi. Garage, po- ti, composto da 2 ampie camere da letnuova costruzione in picco- sto auto. Riscaldamento to matrimoniali, sala da pranzo,cucina la palazzina. Soggiorno, cuACE. E. tel. indipendente con balcone, bagno 2 corcina abitabile con terrazzo, autonomo. 0544 66796 € 235.000,00 ridoi e 2 ripostigli. Posto auto coperto, bagno, ripostiglio/lavandecantina,lavanderia in comune con terria; zona soppalcata con AG. ROMAGNA - Ravenrazza, ampio parcheggio e giardino. una matrimoniale, grande na: (zona Dribbling) Ultimo Riscaldamento autonomo. bagno, sottotetto. Possibili- ATTICO al 3° ed ultimo L’appartamento è situato al terzo piano tà di garage. senza ascensore in una palazzina di n°6 piano. Soggiorno con terRiscaldamento autonomo, razzo abitabile, cucina, riappartamenti. € 130.000,00 ACE E, IPE 137 Kwh/mq. postiglio, 2 letto, 2 bagni. cel 3289535152 o 3282406832 tel. 0544 66796 solo ore pasti Posto auto coperto e can€ 175.000,00 tina. Riscaldamento a pa-

IMMOBILI


RD 11 10 12  

Ravenna&Dintorni 11 10 12

Advertisement