Prerequisiti

Page 1

Gi ov M an . E n a l is IS Cr ab BN em et -9 on ta G 78 -8 a, io 8Ri rd 47 ta an 2Qu i 26 al 57 izz -9 a

Questo volume, sprovvisto del talloncino a fronte (o opportunamente punzonato o ­ altrimenti contrassegnato), è da considerarsi copia di SAGGIO-CAMPIONE, ­GRATUITO, fuori commercio (vendita e altri atti di disposizione vietati: art. 17, c. 2 L. 633/1941). Esente da I.V.A. (D.P.R. 26-10-1972, n° 633, art. 2 lett. d). Esente da bolla di accompagnamento (D.P.R. 6-10-1978, n° 627, art.4. n° 6).

Un'idea per la continuità con la Scuola Primaria

Nella Continuità con la Scuola Primaria, PREREQUISITI offre ai bambini dell’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia una valida alternativa operativa e particolarmente attenta ai loro processi di apprendimento, così da riconoscere un potenziale disturbo specifico dell’apprendimento e rispondere, eventualmente, ai loro bisogni educativi speciali.

TABELLA DI REGISTRAZIONE DEI PREREQUISITI I S B N 978-88-472-2657-9

9

788847 226579

€ 6,00

www.grupporaffaello.it

Testi innovativi, supporti alternativi: un valido aiuto per programmare nella nuova Scuola dell’Infanzia

M. Elisabetta Giordani Giovanna Cremona Rita Qualizza


«La Scuola dell’Infanzia svolge un ruolo di assoluta importanza sia a livello preventivo, sia nella promozione e nell’avvio di un corretto e armonioso sviluppo – del miglior sviluppo possibile - del bambino in tutto il percorso scolare, e non solo. (…) Per questo assume importanza fondamentale che sin dalla Scuola dell’Infanzia si possa prestare attenzione a possibili DSA e porre in atto tutti gli interventi conseguenti, ossia – in primis – tutte le strategie didattiche disponibili. (…) Nell’ultimo anno della scuola dell’Infanzia, inoltre, la graduale conquista di abilità di simbolizzazione sempre più complesse può consentire ai docenti di proporre attività didattiche quali esercizi in forma ludica mirati allo sviluppo di competenze necessarie ad un successivo approccio alla lingua scritta. Il linguaggio è il miglior predittore delle difficoltà di lettura, per questo è bene proporre ai bambini esercizi linguistici - ovvero “operazioni meta fonologiche” - sotto forma di giochi. (…) La graduale conquista delle capacità motorie, percettive, linguistiche, mnemoniche e attentive procede parallelamente al processo di concettualizzazione della lingua scritta che non costituisce un obiettivo della Scuola dell’Infanzia, ma che nella Scuola dell’Infanzia deve trovare i necessari prerequisiti. Infatti, la percezione visiva e uditiva, l’orientamento e l’integrazione spazio-temporale, la coordinazione oculo-manuale rappresentano competenze che si intrecciano innanzitutto con una buona disponibilità ad apprendere e con il clima culturale che si respira nella scuola. Solo successivamente si potrà affrontare l’insegnamento-apprendimento della lettoscrittura come sistema simbolico rilevante. (…) Lo sviluppo dell’intelligenza numerica e la prevenzione delle difficoltà di apprendimento del calcolo rappresenta uno degli obiettivi più importanti della Scuola dell’Infanzia che si dovrebbe realizzare attraverso la collaborazione tra scuola, famiglia e, possibilmente, servizi territoriali. (…) Per imparare a calcolare è necessario che il bambino prima sviluppi i processi mentali specifici implicati nella cognizione numerica, nella stima di numerosità e nel conteggio. È importante che un bambino con i bisogni particolari che esprime essendo a rischio di DSA, sia posto nelle condizioni di imparare a distinguere tra grandezza di oggetti e numerosità degli stessi e sia avviato all’acquisizione delle parole-numero con la consapevolezza che le qualità percettive degli oggetti (colori, forme, etc..) possono essere fuorvianti, essendo qualità indipendenti dalla dimensione di numerosità. Attività, quindi, di stima di piccole numerosità (quanti sono…) e di confronto di quantità (di più, di meno, tanti quanti…) devono essere promosse e reiterate fino a quando il bambino riesce a superarle con sicurezza e a colpo d’occhio.» LINEE GUIDA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI E DEGLI STUDENTI CON DSA ALLEGATE AL DECRETO MINISTERIALE 12 LUGLIO 2011


presentazione Le Linee Guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento sottolineano come sia importante identificare precocemente le possibili difficoltà di apprendimento e riconoscere i segnali di rischio già nella Scuola dell’Infanzia. In un contesto di relazione e di apprendimento, che riconosce il bisogno educativo del bambino, è quindi possibile individuare alcune difficoltà ascrivibili ai quadri di DSA e riferite a: • Linguaggio verbale; • Schema corporeo; • Coordinazione oculo-manuale e dinamica generale; • Dominanza laterale; • Percezioni sensoriali; • Attenzione e memoria; • Orientamento e integrazione spazio-temporale; • Logica; • Ordine e sequenzialità; • Cognizione numerica; • Stima di numerosità e conteggio; • Grafomotricità e pregrafismo; • Consapevolezza fonologica. Il Quaderno Operativo PREREQUISITI, grazie al taglio innovativo e attento alle indicazioni delle sopracitate Linee Guida, vuole approcciare il bambino alle strutture fondamentali dell’apprendimento per accompagnarlo, in modo giocoso e ludico, nell’acquisizione delle abilità e delle competenze che ne sono alla base. Per rendere più efficace la proposta, è fondamentale che la simbolizzazione sulle pagine, scandita da una serie di prove, sia sempre preceduta dall’operatività con il corpo e con gli oggetti. Particolare attenzione deve poi essere posta ai processI di apprendimento dei bambini, al perché di un dato ragionamento, e/o alle strategie e alle tappe che conducono ad una soluzione piuttosto che ad un’altra... proprio per individuare precocemente, con un’osservazione sistematica da parte dell’insegnante, eventuali situazioni di difficoltà e monitorare le abilità relative alle capacità percettive, motorie, linguistiche, attentive e mnemoniche. In seguito alla somministrazione delle prove, l’attività di potenziamento , costruita sulla base degli indicatori registrati nella Tabella dei prerequisiti al termine del percorso, va attuata sull’intero gruppo di bambini, per potenziare le competenze in tutti e in particolar modo nei bambini a rischio, ma anche per realizzare un percorso formativo-progettuale in continuità con la Scuola Primaria, così come sottolineato nel Decreto MIUR del 17.04.2013, Prot. n. 297 - Linee guida per la predisposizione dei protocolli regionali per le attività di individuazione precoce dei casi sospetti di DSA.

1


© 2016

TEAM GRAFICO Ester Ciceroni COPERTINA Cinzia Cardoni COORDINAMENTO M. Elisabetta Giordani ILLUSTRAZIONI E COLORE Silvia Raga STAMPA Gruppo Editoriale Raffaello

Raffaello Libri S.p.A. Via dell’Industria, 21 60037 - Monte San Vito (AN) www.raffaelloeditrice.it - www.grupporaffaello.it 6

5

4

3

2

1

0

Ristampa:

2021 2020 2019 2018 2017 2016

Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione dell’opera o di parti di essa con qualsiasi mezzo compresa stampa, fotocopia, microfilm e memorizzazione elettronica se non espressamente autorizzate dal titolare del copyright. L’Editore è a disposizione degli aventi diritto con i quali non è stato possibile comunicare, nonché per eventuali omissioni o inesattezze nella citazione delle fonti.


indice COLORING .................................................................................................................. pag. 5

PROVA 1

PERCEZIONE VISIVA ........................................................................................ pag. 6-7 PERCEZIONE UDITIVA ......................................................................................... pag. 8 PERCEZIONE TATTILE . . ........................................................................................ pag. 9 PERCEZIONE GUSTATIVA ............................................................................... pag. 10 PERCEZIONE OLFATTIVA ................................................................................. pag. 11

PROVE da 2 a 4 PROVA 5 PROVA 6 PROVA 7 PROVA 8

ATTENZIONE VISIVA .. .................................................................................. pag. 12-18 ATTENZIONE UDITIVA .. ...................................................................................... pag. 19 MEMORIA UDITIVA IMMEDIATA ............................................................... pag. 20 MEMORIA VISIVA A BREVE TERMINE ..................................................... pag. 21 MEMORIA VISIVA A LUNGO TERMINE .................................................. pag. 22

PROVE da 9 a 17 PROVE da 18 a 19 PROVE da 20 a 21 PROVE da 22 a 23 PROVA 24

SERIE: UGUALE-DIVERSO ............................................................................. SERIAZIONE ............................................................................................................ SERIAZIONE CRESCENTE .............................................................................. SERIAZIONE DECRESCENTE . .......................................................................

pag. 23 pag. 24 pag. 25 pag. 26

PROVA 25 PROVA 26 PROVA 27 PROVA 28

SEQUENZA RITMICA ......................................................................................... pag. 27 SEQUENZA GRAFICA i motivi ............................................................. pag. 28-29 SEQUENZA TEMPORALE ...................................................................... pag. 30-32 CONTEMPORANEITÀ . . ...................................................................................... pag. 33

PROVA 29 PROVE da 30 a 31 PROVE da 32 a 34 PROVA 35

SCHEMA CORPOREO . . ..................................................................................... pag. 34 DIREZIONALITÀ .. ................................................................................................... pag. 35 COORDINAMENTO OCULO-MANUALE ............................................... pag. 36

PROVA 36 PROVA 37 PROVA 38

VOCALI A-E ............................................................................................................. pag. 37 VOCALI I-O .............................................................................................................. pag. 38 VOCALE U ................................................................................................................ pag. 39 VERIFICA ................................................................................................................... pag. 39 CONSONANTI B-C . . ........................................................................................... pag. 40 CONSONANTI D-F ............................................................................................... pag. 41 CONSONANTI G-H ............................................................................................. pag. 42 CONSONANTI L-M ............................................................................................. pag. 43 CONSONANTI N-P .. ............................................................................................ pag. 44 CONSONANTI Q-R ............................................................................................. pag. 45 CONSONANTI S-T . . ............................................................................................. pag. 46

PROVA 39 PROVA 40 PROVA 41 PROVA 42 PROVA 43 PROVA 44 PROVA 45 PROVA 46 PROVA 47 PROVA 48 PROVA 49

3


indice

4

CONSONANTI V-Z . . ............................................................................................. pag. 47 LETTERE STRANIERE ........................................................................................ pag. 48

PROVA 50 PROVA 51

FUNZIONI LINGUISTICHE espansione della frase .................. pag. 49-51 PROTOCOLLO LINGUISTICO input visivo-uditivo/differenziazione semantica ............................. pag. 52 PROTOCOLLO LINGUISTICO input visivo-uditivo/ipotesi di scrittura ................................................. pag. 53

PROVE da 52 a 54 PROVE da 55 a 56

CONCETTI SPAZIALI ................................................................................. pag. 54-55 RELAZIONE LOGICA .................................................................................. pag. 56-57 QUANTIFICATORI ................................................................................................ pag. 58 TANTI-QUANTI ...................................................................................................... pag. 59 DI PIÙ-DI MENO .................................................................................................. pag. 60 MAGGIORE-MINORE ......................................................................................... pag. 61

PROVE da 59 a 60 PROVE da 61 a 62 PROVA 63 PROVA 64 PROVA 65 PROVA 66

NUMERI 1-2 .. ............................................................................................................ pag. 62 NUMERI 3-4 ............................................................................................................ pag. 63 NUMERI 5-6 ............................................................................................................ pag. 64 NUMERI 7-8 .. ........................................................................................................... pag. 65 NUMERI 9-10 . . ........................................................................................................ pag. 66 QUANTITÀ-NUMERO ........................................................................................ pag. 67 REGISTRAZIONE DI QUANTITÀ ................................................................... pag. 68 LINEA DEI NUMERI DA 1 A 10 ....................................................................... pag. 69

PROVA 67 PROVA 68 PROVA 69 PROVA 70 PROVA 71 PROVA 72 PROVA 73 PROVA 74

COLORING ............................................................................................................... pag. 70

PROVA 75

PROVE da 57 a 58


coloring Colora tutti gli spazi a piacere.

PROVA 1

5


percezione visiva Osserva le immagini in alto, trovale e colorale.

6

PROVA 2


percezione visiva Che cosa vedi? Denomina.

PROVA 3

Quali oggetti vedi? Contali.

PROVA 4

7


percezione UDiTIva Completa come indicato: PRODUCE UN SUONO

8

PROVA 5 FA RUMORE


percezione TATTILE Cerchia ciò che è freddo. Colora ciò che è caldo.

PROVA 6

Colora ciò che è leggero. Cerchia ciò che è pesante.

Cerchia ciò che è liscio. Colora ciò che è ruvido.

9


percezione gustativa Colora solo gli alimenti dolci. Denomina quelli salati.

10

PROVA 7


percezione olfattiva Colora ciò che profuma. Cerchia ciò che ha un odore sgradevole.

PROVA 8

11


attenzione visiva Trova e unisci con una linea gli oggetti uguali.

12

PROVA 9


attenzione visiva Confronta le immagini e in quella in basso, fai una X sulle differenze.

PROVA 10

13


attenzione visiva In ogni serie trova e colora l’elemento uguale al modello.

14

PROVA 11


attenzione visiva Completa l’immagine in basso e colora quella in alto.

PROVA 12

Osserva la barca e trova le vele uguali. Cerchiale.

PROVA 13

15


attenzione visiva

16

Osserva e colora solo le parti diverse.

PROVA 14

Unisci con una linea la parte mancante alla sua figura.

PROVA 15


attenzione visiva In ogni riquadro trova le forme e colorale come indicato. COLORO I

COLORO I

PROVA 16 COLORO I

COLORO I

17


attenzione visiva In ogni serie cerchia la lettera uguale al modello.

18

PROVA 17


attenzione uditiva Ascolta le indicazioni e disegna con la matita.

PROVA 18

DISEGNA UNA GRANDE CASA AL CENTRO. METTI QUATTRO FINESTRE, DUE IN ALTO E DUE IN BASSO. DISEGNA UNA PORTA. DISEGNA DUE ALBERI AI LATI DELLA CASA. METTI TRE FIORI NEL PRATO. DISEGNA IL SOLE NEL CIELO TRA DUE NUVOLE.

Ascolta la storia e colora l’immagine corrispondente.

PROVA 19

IN UN GIORNO D’ESTATE, IL SOLE BRILLAVA ALTO NEL CIELO. UNA PAPERETTA NUOTAVA TRANQUILLA IN UNO STAGNO. VICINO ALLO STAGNO E AI MARGINI DI UN BOSCHETTO, SPUNTAVANO CINQUE BELLISSIMI FIORI. IN LONTANANZA SI SENTIVA IL ROMBO DI UN AEREO CHE VOLAVA NELL’AZZURRO DEL CIELO.

19


MEMORIA UDiTIVA IMMEDIATA Ascolta attentamente le parole e ripetile.

PROVA 20

MANO

SOLE

FIUME

PALLA

TOPO

PERA

GATTO

MOTO

Ascolta attentamente i numeri e ripetili.

6

8

4

2

5

9

7

1

NOTA: L’INSEGNANTE PRONUNCIA LE PAROLE E LE SCRIVE NELL’ORDINE RIPETUTO DAL BAMBINO. POI PROPONE LA PROVA CON I NUMERI.

Ascolta le coppie di parole e batti le mani quando le parole sono uguali.

20

SOLE

SOLE

NASO

VASO

LANA

LANA

PASSO

BASSO

DADO

DADO

PALLA

PALA

NAVE

NAVE

VELA

TELA

PROVA 21


MEMORIA VISIVA A BREVE TERMINE Osserva la serie, coprila e prova a riprodurla.

PROVA 22

Tocca gli oggetti nell’ordine suggerito dall’insegnante.

PROVA 23

21


MEMORIA VISIVA A lungo TERMINE Cerchia solo gli oggetti che hai visto nella PROVA 23 di pagina 21.

22

PROVA 24


serie: uguale-diverso Osserva le bocce con i pesci e colora quella con il pesce diverso.

PROVA 25

Osserva le cassette di frutta e colora quella con la frutta diversa.

In questa famiglia cerchia l’animale diverso.

Tra questi animali uno solo non ha quattro zampe, cerchialo.

23


seriazione Completa la seriazione crescente.

Completa la seriazione decrescente.

24

PROVA 26


seriazione crescente Colora la seriazione di altezza crescente come indicato dalla legenda.

PROVA 27

Colora la seriazione di lunghezza crescente come indicato dalla legenda.

Colora la seriazione di larghezza crescente come indicato dalla legenda.

25


seriazione decrescente Colora la seriazione di altezza decrescente come indicato dalla legenda.

Colora la seriazione di lunghezza decrescente come indicato dalla legenda.

Colora la seriazione di larghezza decrescente come indicato dalla legenda.

26

PROVA 28


sequenza ritmica Colora e completa i ritmi come indicato dalle legende.

PROVA 29

27


sequenza grafica i motivi Colora a piacere la sequenza grafica.

Ora prova a riprodurla.

Colora a piacere la sequenza grafica.

Ora prova a riprodurla.

28

PROVA 30


sequenza grafica i motivi Completa le sequenze grafiche.

PROVA 31

29


sequenza temporale Leggi le immagini e verbalizza, poi numera la sequenza temporale come indicato:

1

30

2

3

4

PROVA 32


sequenza temporale Verbalizza le sequenze temporali e colora:

PRIMA

DOPO

PROVA 33

INFINE

31


sequenza temporale Disegna ciò che accade PRIMA.

Disegna ciò che accade DOPO.

Disegna ciò che accade INFINE.

32

PROVA 34


contemporaneità Che cosa fa il papà mentre tu sei a scuola? Verbalizza.

PROVA 35

MENTRE

I bambini giocano e che cosa fa la mamma nello stesso momento?

NELLO STESSO MOMENTO

33


SCHEMA CORPOREO Disegna le parti mancanti e il bambino completo nello spazio vuoto.

34

PROVA 36


direzionalitĂ Colora gli aerei come indicato dalle frecce. Quali vanno a destra? E quali a sinistra?

DESTRA

PROVA 37

SINISTRA

35


coordinamento oculo-manuale Segui il percorso con il dito, poi segnalo con la matita.

36

PROVA 38


VOCALI A-E Manda l’auto al parcheggio passando solo dalle A.

A

A

A U A E

E

U A

PROVA 39

E

E

A A

E A

A

A

E

E

Trova e disegna ciò che inizia con A.

Colora solo gli elefanti con la E.

E

U

E A

E

E

Trova e disegna ciò che inizia con E.

37


VOCALI i-o Porta all’istrice solo le mele con la I.

PROVA 40

I

I

I

A E

I

U

I

Trova e disegna ciò che inizia con I.

Accompagna l’orso all’albero passando solo dalle O.

O

E

I

O I A

O O

Trova e disegna ciò che inizia con O.

38

A

A O O

O A

E O

A O

E

E O O


VOCALe u - verifica Colora solo gli ufo con la U.

PROVA 41

U

A U

E U

Trova e disegna ciò che inizia con U.

Riconosci e scrivi nei riquadri la vocale iniziale.

PROVA 42

39


consonanti B-C Manda al porto solo le barche con la B.

PROVA 43

B

B

A

E

B Trova e disegna ciò che inizia con B.

Colora solo le case che hanno la porta con la C.

C

C

Trova e disegna ciò che inizia con C.

40

A

E

C


consonanti D-F Manda la bambina al divano passando solo dalle D.

A D

B D

C

D

D

D C

B

D

E

PROVA 44

B

C

A D

D

D

Trova e disegna ciò che inizia con D.

Conduci la farfalla solo ai fiori con la F.

F F

F B

F A

Trova e disegna ciò che inizia con F.

41


consonanti g-h Manda il gatto al suo cuscino passando solo dalle G.

G G G G

F

G G

E

E B G

F

A

PROVA 45

G

G

G

G

Trova e disegna ciò che inizia con G.

Colora solo gli hamburger con la H.

H

H H Trova e disegna ciò che inizia con H.

42

F

H

H

H


consonanti L-m Colora solo i gomitoli di lana con la L.

PROVA 46

L

B

L L

H

G

L

Trova e disegna ciò che inizia con L.

Parcheggia la moto in garage passando solo dalle M.

L F

M M

M

M M

G

B

L

B M F M

M

M M

Trova e disegna ciò che inizia con M.

43


consonanti N-P Porta al nido solo gli uccellini con la N.

PROVA 47

N

B

N N

N F

Trova e disegna ciò che inizia con N.

Colpisci con la palla solo i birilli con la P.

P

P

Trova e disegna ciò che inizia con P.

44

P

P L

M P


consonanti q-r Colora solo le cornici con la Q.

PROVA 48

P

Q

Q L

Q Trova e disegna ciò che inizia con Q.

Manda la rana solo sulle foglie con la R.

R

R

R M

B

R

N

Trova e disegna ciò che inizia con R.

45


consonanti S-T Conduci l’auto al semaforo passando solo dalle S.

N

S

PROVA 49

S

N

S

M

S M

S N

M

N

S

S S

M

Trova e disegna ciò che inizia con S.

Colora solo le torte con la T.

T

T M Trova e disegna ciò che inizia con T.

46

Q

T

T

S


consonanti V-Z Colora solo i vasi con la V.

PROVA 50

V

V

T

N

V

R

Trova e disegna ciò che inizia con V.

Cerchia solo le Z di Zorro.

Z Z

T Z

Z

R S

Z

B Z

R

Z Z

Z

Z T

Z

T Z

Z

Trova e disegna ciò che inizia con Z.

47


LETTERE STRANIERE Riconosci e scrivi nei riquadri la lettera straniera iniziale.

48

PROVA 51


funzioni linguistiche espansione della frase Rispondi alle domande e ripeti le frasi.

CHI?

CHE COSA FA?

PROVA 52

CHE COSA?

49


funzioni linguistiche espansione della frase Rispondi alle domande e ripeti le frasi.

CHI?

50

CHE COSA FA?

PROVA 53

DOVE?


funzioni linguistiche espansione della frase Ascolta la frase Il cane dorme nella cuccia e, con l’aiuto delle domande, disegna nei riquadri.

CHI?

CHE COSA FA?

PROVA 54

DOVE?

51


PROTOCOLLO LINGUISTICO InPUT VISIVO-UDITIVO/DIFFERENZIAZIONE SEMAnTICA

52

Scrivi come sei capace sotto ad ogni immagine.

PROVA 55

Disegna e scrivi: CASA - CASETTA.

PROVA 56


PROTOCOLLO LINGUISTICO InPUT VISIVO-UDITIVO/IPOTESI DI SCRITTURA Ascolta le parole: PALLA, TRENO, BAMBOLA, AUTO e scrivile come sei capace.

PROVA 57

Disegna e scrivi ciò che vuoi, poi firma con il tuo nome.

PROVA 58

53


CONCETTI SPAZIALI Completa come indicato: Colora di i funghi.

ciò che sta SOPRA

Colora ciò che sta AI LATI della bambina. Cerchia ciò che sta IN ALTO nel cielo.

54

PROVA 59 Colora di al regalo.

ciò che sta DAVANTI


CONCETTI SPAZIALI Osserva la bambina e indica ciò che sta VICINO e LONTANO. Dov’è la paletta? E il rastrello? Rispondi. Osserva l’ombrellone e indica ciò che sta SOPRA e SOTTO.

PROVA 60

55


relazione logica Ad ogni mamma il proprio cucciolo: cerca e colora.

56

PROVA 61


relazione logica A ciascun oggetto in alto corrispondono due oggetti in basso. Trovali e collegali con una linea.

PROVA 62

57


quantificatori Completa come indicato.

58

PROVA 63

Disegna MOLTI palloncini.

Colora ALCUNI orsetti.

Colora NESSUNA bambola.

Disegna POCHI fiori.

Disegna ALMENO una palla.

Colora OGNI auto.


tanti-quanti Ci sono tante chiocciole quanti sono i funghi? Unisci e rispondi.

NO

PROVA 64

Disegna un fiore per ogni ape.

C’è un osso per ogni cagnolino? Unisci e rispondi.

NO

59


di piĂš-di meno Con una freccia manda ogni bambina a un regalo. Quali sono di piĂš? Quali di meno?

Sono di piĂš gli scoiattoli o le ghiande? Collega e rispondi.

Nel cesto colora le mele e le banane. Quali sono di meno?

60

PROVA 65


maggiore-minore Completa gli insiemi come indicato dagli esempi: maggiore e minore.

PROVA 66

MAGGIORE

MINORE

61


numeri 1-2 Quante balene vedi? Conta e colora.

Disegna nell’insieme UN elemento.

Quanti granchi vedi? Conta e colora.

Disegna nell’insieme DUE elementi.

62

PROVA 67


NUMERI 3-4 Quante volpi vedi? Conta e colora.

PROVA 68

Disegna nell’insieme TRE elementi.

Quanti ricci vedi? Conta e colora.

Disegna nell’insieme QUATTRO elementi.

63


numeri 5-6 Quante puzzole vedi? Conta e colora.

Disegna nell’insieme CINQUE elementi.

Quanti castori vedi? Conta e colora.

Disegna nell’insieme SEI elementi.

64

PROVA 69


NUMERI 7-8 Quante zanzare vedi? Conta e colora.

PROVA 70

Disegna nell’insieme SETTE elementi.

Quante farfalle vedi? Conta e colora.

Disegna nell’insieme OTTO elementi.

65


numeri 9-10 Quanti lombrichi vedi? Conta e colora.

Disegna nell’insieme NOVE elementi.

Quante api vedi? Conta e colora.

Disegna nell’insieme DIECI elementi.

66

PROVA 71


quantitĂ -numero Conta gli elementi di ciascun insieme e colora la casella del numero corrispondente.

PROVA 72

8

6

9

4

2

3

5

4

6

6

8

7

9

8

10

7

10

9 67


registrazione di quantità Conta gli animali e registra con una X le quantità nell’istogramma.

68

PROVA 73


linea dei numeri da 1 a 10 Scrivi i numeri mancanti sui pesci come indicato dal colore.

1

2

3

4

5

6

7

PROVA 74

8

9

10

1

4

8

Ripassa i saltelli dell’ape da 1 a 10.

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

7

8

9

10

Completa il volo della zanzara sulla linea dei numeri.

1

2

3

4

5

6

69


coloring Colora tutti gli spazi a piacere.

70

PROVA 75


TABELLA DI REGISTRAZIONE DEI PREREQUISITI PREREQUISITO

PROVA N.

COLORING

PROVA 1

PERCEZIONE VISIVA

PROVA 2 PROVA 3 PROVA 4

PERCEZIONE UDITIVA

PROVA 5

PERCEZIONE TATTILE

PROVA 6

PERCEZIONE GUSTATIVA

PROVA 7

PERCEZIONE OLFATTIVA

PROVA 8

ATTENZIONE VISIVA

PROVA 9 PROVA 10 PROVA 11 PROVA 12 PROVA 13 PROVA 14 PROVA 15 PROVA 16 PROVA 17

ATTENZIONE UDITIVA

PROVA 18 PROVA 19

MEMORIA UDITIVA IMMEDIATA

PROVA 20 PROVA 21

MEMORIA VISIVA A BREVE TERMINE

PROVA 22 PROVA 23

MEMORIA VISIVA A LUNGO TERMINE

PROVA 24

SERIE: UGUALE-DIVERSO

PROVA 25

SERIAZIONE

PROVA 26

SERIAZIONE CRESCENTE

PROVA 27

SERIAZIONE DECRESCENTE

PROVA 28

SEQUENZA RITMICA

PROVA 29

SEQUENZA GRAFICA

PROVA 30 PROVA 31

SEQUENZA TEMPORALE

PROVA 32 PROVA 33 PROVA 34

CONTEMPORANEITÀ

PROVA 35

SCHEMA CORPOREO

PROVA 36

DIREZIONALITÀ

PROVA 37

IN PARTE

NO


PREREQUISITO

PROVA N.

COORDINAMENTO OCULO-MANUALE

PROVA 38

VOCALI A-E

PROVA 39

VOCALI I-O

PROVA 40

VOCALI U

PROVA 41

VERIFICA

PROVA 42

CONSONANTI B-C

PROVA 43

CONSONANTI D-F

PROVA 44

CONSONANTI G-H

PROVA 45

CONSONANTI L-M

PROVA 46

CONSONANTI N-P

PROVA 47

CONSONANTI Q-R

PROVA 48

CONSONANTI S-T

PROVA 49

CONSONANTI V-Z

PROVA 50

LETTERE STRANIERE

PROVA 51

FUNZIONI LINGUISTICHE

PROVA 52 PROVA 53 PROVA 54

PROTOCOLLO LINGUISTICO

PROVA 55 PROVA 56 PROVA 57 PROVA 58

CONCETTI SPAZIALI

PROVA 59 PROVA 60

RELAZIONE LOGICA

PROVA 61 PROVA 62

QUANTIFICATORI

PROVA 63

TANTI-QUANTI

PROVA 64

DI PIÙ-DI MENO

PROVA 65

MAGGIORE-MINORE

PROVA 66

NUMERI 1-2

PROVA 67

NUMERI 3-4

PROVA 68

NUMERI 5-6

PROVA 69

NUMERI 7-8

PROVA 70

NUMERI 9-10

PROVA 71

QUANTITÀ-NUMERO

PROVA 72

REGISTRAZIONE DI QUANTITÀ

PROVA 73

LINEA DEI NUMERI DA 1 A 10

PROVA 74

COLORING

PROVA 75

IN PARTE

NO


«La Scuola dell’Infanzia svolge un ruolo di assoluta importanza sia a livello preventivo, sia nella promozione e nell’avvio di un corretto e armonioso sviluppo – del miglior sviluppo possibile - del bambino in tutto il percorso scolare, e non solo. (…) Per questo assume importanza fondamentale che sin dalla Scuola dell’Infanzia si possa prestare attenzione a possibili DSA e porre in atto tutti gli interventi conseguenti, ossia – in primis – tutte le strategie didattiche disponibili. (…) Nell’ultimo anno della scuola dell’Infanzia, inoltre, la graduale conquista di abilità di simbolizzazione sempre più complesse può consentire ai docenti di proporre attività didattiche quali esercizi in forma ludica mirati allo sviluppo di competenze necessarie ad un successivo approccio alla lingua scritta. Il linguaggio è il miglior predittore delle difficoltà di lettura, per questo è bene proporre ai bambini esercizi linguistici - ovvero “operazioni meta fonologiche” - sotto forma di giochi. (…) La graduale conquista delle capacità motorie, percettive, linguistiche, mnemoniche e attentive procede parallelamente al processo di concettualizzazione della lingua scritta che non costituisce un obiettivo della Scuola dell’Infanzia, ma che nella Scuola dell’Infanzia deve trovare i necessari prerequisiti. Infatti, la percezione visiva e uditiva, l’orientamento e l’integrazione spazio-temporale, la coordinazione oculo-manuale rappresentano competenze che si intrecciano innanzitutto con una buona disponibilità ad apprendere e con il clima culturale che si respira nella scuola. Solo successivamente si potrà affrontare l’insegnamento-apprendimento della lettoscrittura come sistema simbolico rilevante. (…) Lo sviluppo dell’intelligenza numerica e la prevenzione delle difficoltà di apprendimento del calcolo rappresenta uno degli obiettivi più importanti della Scuola dell’Infanzia che si dovrebbe realizzare attraverso la collaborazione tra scuola, famiglia e, possibilmente, servizi territoriali. (…) Per imparare a calcolare è necessario che il bambino prima sviluppi i processi mentali specifici implicati nella cognizione numerica, nella stima di numerosità e nel conteggio. È importante che un bambino con i bisogni particolari che esprime essendo a rischio di DSA, sia posto nelle condizioni di imparare a distinguere tra grandezza di oggetti e numerosità degli stessi e sia avviato all’acquisizione delle parole-numero con la consapevolezza che le qualità percettive degli oggetti (colori, forme, etc..) possono essere fuorvianti, essendo qualità indipendenti dalla dimensione di numerosità. Attività, quindi, di stima di piccole numerosità (quanti sono…) e di confronto di quantità (di più, di meno, tanti quanti…) devono essere promosse e reiterate fino a quando il bambino riesce a superarle con sicurezza e a colpo d’occhio.» LINEE GUIDA PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI ALUNNI E DEGLI STUDENTI CON DSA ALLEGATE AL DECRETO MINISTERIALE 12 LUGLIO 2011


Gi ov M an . E n a l is IS Cr ab BN em et -9 on ta G 78 -8 a, io 8Ri rd 47 ta an 2Qu i 26 al 57 izz -9 a

Questo volume, sprovvisto del talloncino a fronte (o opportunamente punzonato o ­ altrimenti contrassegnato), è da considerarsi copia di SAGGIO-CAMPIONE, ­GRATUITO, fuori commercio (vendita e altri atti di disposizione vietati: art. 17, c. 2 L. 633/1941). Esente da I.V.A. (D.P.R. 26-10-1972, n° 633, art. 2 lett. d). Esente da bolla di accompagnamento (D.P.R. 6-10-1978, n° 627, art.4. n° 6).

Un'idea per la continuità con la Scuola Primaria

Nella Continuità con la Scuola Primaria, PREREQUISITI offre ai bambini dell’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia una valida alternativa operativa e particolarmente attenta ai loro processi di apprendimento, così da riconoscere un potenziale disturbo specifico dell’apprendimento e rispondere, eventualmente, ai loro bisogni educativi speciali.

TABELLA DI REGISTRAZIONE DEI PREREQUISITI I S B N 978-88-472-2657-9

9

788847 226579

€ 6,00

www.grupporaffaello.it

Testi innovativi, supporti alternativi: un valido aiuto per programmare nella nuova Scuola dell’Infanzia

M. Elisabetta Giordani Giovanna Cremona Rita Qualizza


Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.