Issuu on Google+

D IIS S TR IIB B UZ U ZION IO N E GR G R ATU ITA Is Isc crr iz i z ione i on e a l R OC O C n째2 n 째 21 189 91 1 de l 07 dic di cem e m br b re e 2 20 0 11 - P Pavia a via - A nno n n o II

Dicembr e 2012


AMANAR

SPUMANTE METODO CLASSICO Brut

RO NCHI PIERI NA

Vino Spumante metodo classico blanc de blanc da uve Chardonnay, viene coltivato con il metodo della lotta integrata a tutela del consumatore e per rispetto dell’ambiente. Spumante Brut, di colore giallo paglierino intenso e con riflessi dorati, detiene un ottimo perlage fine e persistente, non invasivo, che si caratterizza per i profumi floreali del gelsomino e fruttati di albicocca e nespola, nonché la crosta di pane da forno, croccante. Il gusto è complesso con sentori fruttati e floreali molto leggeri, corpo fresco e dinamico molto piacevole. Vinificato a bassa temperatura per esaltare il massimo del frutto, si affina per 24 mesi sui lieviti in bottiglia prima della sboccatura. Servito alla temperatura di circa 10-12 °C, si accompagna bene a tutto pasto ed è ideale con il pesce fresco sia crudo che alla griglia. Molto delicato si presta anche come aperitivo.

In provincia di Pavia troverete i vini MONTESISSA presso: La Corte dei Sapori Persi - Pavia - tel 0382 306 785 Villa Sant’Espedito - Mortara - tel. 0383 - 99 904 Trattoria “Guindolo” - Lambrinia Chignolo Po’ - tel 0382 722 940 Ristorante “Ponte Rosso” - Voghera - tel 0383 646 152


Azienda Vitivinicola Montesissa Francesco s.s. Loc. Buffalora, Rezzano di Carpaneto (PC) Tel. +39 0523 850123, Fax +39 0523 852096 - email: info@vinimontesissa.it

Produzione vini DOC


04 /20

Quest

ALE I C SPE

o

LE

03 /2

01 2

vano Vige

- Pav ia e 2011 n°21 891 ne al ROC

dice mbr del 07

incia Speciale: TATE in prov ES

Alllp A pin pi in no oL LU C

tino SICC San Mar so e Virtuo

OMARIO

Comun

UZIO NE

GRATUIT

izio A Iscr

A Ba ri so n e zi , Miss ione Co E f r es ch Eccelle mic tte più re pi ù CALD piuhe nze de ta..! l PA Elimin E O: le et te m pe ra tu NO N IV VIN VI ES are le E pe r le aM ilano provin ce, cu i prod EST..? Sexual Art ADDIC r e: Re TION mbran nd dt dt, Inci de d Gus us re stto e lla to: aL Lu uce e In v In vis siit ita ta a O Mus usi S sic TIAN ica ca: a: i O neg ram aro DIS TRIB

II - Ann o - Pav ia re 201 1 1 del 07 dic emb n°2 189 one al RO C E GR ATU

ITA Isc rizi

011 BRE 2

BUZ ION

DICEM

DIS TRI

ZIO DIST RIBU

“Sp ediz TUITA NE GRA

L .662 Art.2 .P. 45% A.P. A ion e in

2 / 200 / DC 111 / 96 DCO

va la nuo ta is iv r t ua a l l e d c ia p r ov in

- Ann o

II

o - Ann / I-Pavia

I ”

N A TA

12

GR

AT IS

Lo trovi gratuitamente distribuito nelle prinicipali città e nei locali più trendy della tua provincia.

Lo puoi scaricare anche sul tuo PC o TABLET in versione PDF, oppure sfoglialo direttamente sul nostro sito web. Vieni a trovarci su: w w w. p a v i a m a g a z i n e . i t

!


.. grazie ad una DISTRIBUZIONE mirata, studiata per la massima EFFICACIA

VIGEVANO

Robbio M O R TA R A

GARLASCO

Gropello Cairoli

PA V I A

Ferrera Erbognone

Cura Carpignano

Corteolona

Belgioioso Dorno

San Martino Siccomario

STRADELLA

Mede

VOGHERA

Casteggio

Broni

Rivanazzano Terme S a l i c e Te r m e

Valle Staffora

Varzi

Il v ie n e d is t r ib u i t o G GR R ATU AT U ITA I TA M E N TE TE n eii l ocall i p iù t r e n d y d e lle p r in i ci p al i l o cal i t à de d ellla l a nos tr a pr p r ov o v inc in c ia . N ei e i lloc o cal a lii più p i ù f rreq e que u en ntt a atti, i, la dis d is t r ibuzione ib u zio n e v viie en ne e rriipe p ett uta u t a più più v vo olt lte e,, ga g aran ntt e n ndo d o una u n a V IS I S IB I B ILITÀ ILITÀ s stt rrao a orrd dina i n ari r ia a..


I QR code sono i codice a barre del futuro, grazie a loro è possibile per esempio connettere in modo semplice e veloce qualunque pagina di giornale o cartellone pubblicitario ad un sito web per smartphone e tablet. Può trattarsi del vostro sito web oppure di un offerta online dedicata a chi trova la vostra pubblicità, oppure semplicemente può contenere un biglietto da visita elettronico con numeri di telefono ed indirizzo. Grazie a Smartphone e Tablet, attualmente tutti forniti di una fotocamera, e ad un software scaricabile gratuitamente dai market Apple e Android, all'utente basteranno pochi secondi per visualizzare il contenuto dei QR code

Qui sotto vi mostriamo un QR code nella sua forma convenzionale

Bruttino vero? QR Code Max lo personalizza per voi, in modo che incuriosisca l’utente finale e non dia quell’impressione di codice per gli addetti ai lavori. Il risultato è garantito! w w w. q r c o d e m a x . i t


COPERTINA

sommario

LAURA ARGYROPOULOS, OMAR FAVINI

Il 2012 di Pavia, l’anno della Cultura

12

Maroni A Pavia: il mio Nord

16

A S.Martino Siccomario la MOSTRA Ornitologica

18

Rivanazzano Terme e la Ciclopedonabile

20

Gabriele Albertini a Rivanazzano Terme

MakeUp Artist:

22

Agevolazioni per i cittadini di Ferrera Erbognone

Cristina Rossi Fotocamera: Nikon 3Ds

26

S p e c i a l e : Salice TERME

36

Alle Rotonde di Garlasco arriva Gabriel Garko

38

A r t e : Joseph Kaliher

42

A r t e : Tempo di collezionare passioni

44

Gus sto to: La Comunità del Cibo

50

M o t o r i : EICMA 2012

56

M o t o r i : Martina Beltrandi al Sic Supermoto Day

Foto: Matteo

Campanini www.xaus.it

ROBERTO MARONI IL MIO NORD

26

8

12

sfogliami anche in formato

digitale

www.paviamagazine.it DIRETTORE RESPONSABILE:

Mattia TANZI Cellulare: 338 - 30 70 999 e-mail: tanzi-ma a@paviamagazine.it DIRETTORE EDITORIALE:

SPECIALE: SALICE TERME Periodico mensile “Pavia Magazine” Sped. in a.p. le era B Rivista Edita da Xaus di Ma eo Campanini Anno 02 - OƩobre - Novmbre 2012 DIRETTORE RESPONSABILE: MATTIA TANZI DIRETTORE EDITORIALE: MATTEO CAMPANINI HANNO COLLABORATO: Gaetano Crisci, Gianluca Giaconia, Teresio Nardi, Cris na Rossi, Michela Rossi, Luca Sforzini REDAZIONE Via F. Cavallo 6 - 27058 Voghera Tel 347 - 89 53 890 e-mail: info@paviamagazine.it STAMPA: PV-Print - 27100 PAVIA Iscrizione ROC 21891 del 7 Dicembre 2011 - art. 16 legge 7 marzo 2001, n 62 È proibita la riproduzione anche parziale del contenuto senza l’autorizzazione scri a dell’Editore

Matteo CAMPANINI Cellulare: 347 - 89 53 890 e-mail: dire ore@paviamagazine.it

Investire nella pubblicità in tempo di crisi é come costruirsi le ali.. mentre gli altri precipitano Steve Jobs

Per la tua PU B B LI C I TA’ TEL: 347 - 89 53 890 e-mail: info@paviamagazine.it


A l l p h o t o : M at t e o C a m pa n i n i © w w w . x a u s . i t

Con i successi di Rembrandt e RENOIR, Pavia ha definiƟvamente compiuto il definiƟvo salto di QUALITÀ Il Vicesindaco di Pavia, Assessore al Turismo e alla Cultura Gianmarco CenƟnaio con il Dire ore di ALEF Pietro Allegreƫ, in occasione dell’Inaugurazione della Mostra di Rembrandt - Marzo 2012

8

9


Alla presentazione della Mostra “I Colori del Tempo” l’Assessore al Turismo e alla Cultura e Vice Sindaco Gianmarco CenƟnaio, il Sindaco di Pavia Alessandro CaƩaneo, l’Assessore Rodolfo Faldini, il curatore della mostra Giosuè Allegrini ed il Vice Presidente del Centro Culturale “Giorgio La Pira” Francesco AdenƟ

S

i è appena conclusa a Pavia la mostra dei Record: “Renoir la vie en peinture”. In tre mesi, le Scuderie del Castello Visconteo di Pavia hanno registrato un’affluenza di pubblico mai vista, raggiungendo weekend dopo ogni weekend, un’incredibile serie di record di ingressi. Alla fine dell’anno scorso Pavia aveva registrato per il suo Castello Visconteo un totale di 100.000 visitatori, un traguardo impegna vo che quest’anno pare ormai certo sarà superato ampiamente, grazie principalmente alle due mostre per cui verrà ricordato l’anno 2012: Rembrandt e Renoir. Se però le mostre più importan hanno consen to di raggiungere e superare traguardi impensabili solo pochi anni fa, è l’ul ma mostra, appena inaugurata, che ci perme e di comprendere la portata del successo di ques ul mi anni. “I Colori del Tempo” è infa una mostra interamente finanziata da priva , che osservando i risulta in termini di visitatori ed il conseguente ritorno economico delle mostre sin qui organizzate, sebbene in tempi di crisi decide di inves re in cultura, nel Castello Visconteo, in

Pavia. È un soddisfa ssimo Gianmarco Cen naio, Assessore al Turismo e alla Cultura della ci à di Pavia, che così commenta i risulta o enu anche quest’anno: “S amo inanellando successi dopo successi ed il castello Visconteo può davvero diventare un brand importante per la nostra ci à. Con la mostra “I Colori del Tempo” si chiude un 2012 davvero importante, che ha visto la ci à di Pavia primeggiare, almeno a livello lombardo, per quanto riguarda le mostre. Questo ci perme e di guardare con fiducia al 2013, per poter almeno bissare i numeri che abbiamo fa o quest’anno. Penso che ognuno di noi possa essere orgoglioso dei risulta di quest’anno, finalmente si parla di Pavia come una ci à di Cultura, di Mostre, una ci à turis ca. È stato questo 2012, come de o, un anno ricco di successi, e tu a la ci à ne ha beneficiato. Penso ai nostri commercian , ai ristoratori e a tu e le altre a vità che in un momento di crisi hanno potuto godere, nell’arco dell’anno, dell’arrivo in Pavia di decine di migliaia di turis . La cultura dev’essere quindi vista oggi non come una spe-


Renoir, la Mostra dei Record

sa, ma come un inves mento. La mostra che quide quest’anno straordinario è significa vamente a costo zero per la ci à di Pavia. È un segnale importante: in un momento di seria crisi economica ci sono sponsor priva che sono disponibili ad inves re sulla ci à di Pavia. Altrove ci sono musei che chiudono, ci à che decidono di disinves re sul comparto mostre. Come ho potuto affermare durante la conferenza internazionale sul turismo tenutasi a Bergamo se mane fa, in un momento di crisi noi s amo rilanciando. Rilanciamo ed i numeri ci danno ragione: la gente arriva, numerosa, e spende i propri soldi per vedere le nostre mostre, ripagando nell’immediato ogni inves mento fa o nel se ore cultura. Generalmente i priva inves vano a Milano, a Brescia, a Como: ci à che vantano una storia legata alle mostre. Oggi invece anche Pavia è un punto di riferimento per questo se ore. Tu o questo non è merito mio, ma di un sistema che abbiamo creato e che sta diventando il Sistema Pavia. I priva e gli sponsor che investono, i Musei Civici, le Associazioni di categoria, gli organi di Stampa e di Informazione che ci dedicano sempre più spazi..tu a una ci à che sta lavorando per arrivare ad un obie vo.”

10

Anche il Sindaco Alessandro Ca aneo è assolutamente entusiasta dei risulta o enu quest’anno dagli even culturali organizza a Pavia, e si sofferma a so olineare l’importanza del sistema ormai collaudato che porta, a Pavia, pubblico e privato ad interagire così posi vamente: “Come sindaco trovo importante so olineare il metodo di lavoro, che abbiamo voluto impostare sin dal primo giorno: un’apertura verso le capacità, le potenzialità ed i tesori che questa ci à con ene. Siamo orgogliosi di poter dire che chiunque a Pavia può bussare alla nostra porta presentando proge , che noi valuteremo esclusivamente so o il profilo della qualità. È importante in un momento come questo inves re nella Cultura, a Pavia lo s amo toccando con mano. Se noi tu avessimo il coraggio di scegliere alcuni se ori dove inves re, se quando tu fanno un passo indietro avessimo il coraggio di farlo in avan , il beneficio sarebbe doppio. A raverso la Cultura Pavia me e in mostra il meglio di se, in Lombardia e non solo. La scelta iniziale è stata quindi ampiamente ripagata dagli straordinari risulta che s amo osservando.” MaƩeo Campanini - Pavia

11


Piazza Guicciardi 14 Pavia

live jazz funky food jazz drinks rea, u a l i eed t k, a a v e i r r b p feste nni, coffee , ea esi l i l p g m u o p c rie e s o l o voro g a l i d oni i z a l o c wi-fi

Dicembre Venerdì 21 “Trio Garrincha ” Ambrogio Dalò - chitarra Marco Sannella - contrabbasso Alberto Morelli - voce e percussioni

Sabato 22 Unoduo U n duo di giovane formazione,ma di grande effetto, la bellissima voce d di F Federica onali, e il basso elettrico di Paolo serra.n viaggio attraverso gli eevergreen, rivisitati in chiave del tutto personale.

Fra le Antiche Mura Anticamente lo spazio ora occupato dal Bar ospitava ava la chiesa romanica di San Zeno, della quale sono visibili traccie raccie all’interno e all’esterno del locale. Nel Trecento, questo luogo di culto venne frequentato dal poeta e letterato Francesco Petrarca, il quale, grazie ai legami con la potente famiglia dei Visconti, fra il 1363 e il 1369 dimorò per alcuni periodi a Pavia, una sorta di capitale culturale del ducato milanese. La tranquillità della Pavia medievale fu particolarmente congeniale all’attività letteraria del Petrarca. Appartengono al periodo pavese, fra l’altro, modifiche al Canzoniere, la sua opera più nota al pubblico. L’amore del Petrarca per la città è testimoniato da una lettera indirizzata ata all’amico e illustre letterato Giovanni Boccaccio. Il testo si rivela interessante per la descrizione della Pavia medievale e dei suoi monumenti. Tel.0382 175 3206 - e mail: jcafe@libero.it Family Groove JAZZ CAFE Pavia w w w. fa m il y g ro ov ej a z z c a f e. i t


p h o t o : M at t e o C a m pa n i n i © w w w . x a u s . i t

Roberto R obe r to Maroni

Il mio NORD

I

l Segretario Federale della Lega Nord e apprezza ssimo ex Ministro dell’Interno Roberto Maroni ha fa o visita a Pavia, per presentare il suo libro “Il mio Nord”. Nella sala conferenze del Brole o, il candidato per la Lega Nord alla presidenza della Regione Lombardia è stato accolto con un lungo e caldo applauso dai numerosi militan presen , ma non solo. A fare gli onori di casa è il Sindaco Alessandro CaƩaneo, mentre in sala erano polici e amministratori appartenen a tu a l’area

12

di centrodestra, tes monianza di come l’uomo, il poli co Roberto Maroni piaccia e sopra u o convinca non solo all’interno della formazione poli ca che lo ha già da tempo candidato a Presidente, la Lega Nord. Una candidatura presentata da tempo, senza tu e le incertezze che hanno invece cara erizzato tu e le altre maggiori formazioni poli che in campo, tanto che al momento di andare in stampa, a pochi giorni dal lancio della campagna ele orale “ufficiale”, ancora non è chiaro come l’area del centrodestra che fa o face-

13


va riferimento al PDL si presenterà alle prossime elezioni, mentre il PD ha scelto pochi giorni fa le riserve a raverso le Primarie che hanno candidato ufficialmente Umberto Ambrosoli. Ad accogliere Roberto Maroni, come de o, il Sindaco Alessandro CaƩaneo: “È un vero piacere per me fare gli onori di casa a Roberto Maroni, per il quale nutro grandissima s ma. Ne ho apprezzato le qualità sin dalle prime occasioni di collaborazione, ai tempi in cui era Minstro degli Interni e, dissacrando le liturgie di quei palazzi, aprì un dialogo franco e concreto con chi è sul territorio: noi sindaci. Seguirono tavole di confronto, che tra altre cose produssero uno strumento cui ogni sindaco riconosce un’importanza assoluta: le or-

Roberto Maroni e Alessandro CaƩaneo

dinanze in tema di sicurezza. Di Maroni ammiro la coerenza: in tan dicono che si debba dare più potere agli en locali, più fiducia al territorio.. Pochi lo fanno davvero e Maroni è certamente fra ques . Da esponente del PDL mi trovo perfe amente a mio agio qui al suo fianco, essendo sindaco di una Giunta dove le nostre due formazioni, PDL e Lega, collaborano dando o mi risulta . Essendo poi io, all’interno del PDL, un innovatore, ci tengo a dire come io ritenga imprescindibile mantenere l’alleanza tra Lega Nord e PDL, una situazione diversa non verrebbe compresa dai nostri ci adini ed è fondamentale per il buon governo della Lombardia.” Prendendo spunto dal tema di fondo del libro di Roberto Maroni, Alessandro


Ca aneo conclude so olineando l’importanza del progetto di Macroregione del Nord. “Sarebbe un’occasione storica, il vero salto di qualità, perchè la cosidde a Ques one Se entrionale, nel nostro paese, esiste veramente. È una ques one di metodo, un metodo di governance che al nord funziona e che occorre esportare anche nel resto d’Italia”. Roberto Maroni, prendendo la parola, spiega per prima cosa da dove nasce l’inizia va editoriale de Il mio Nord: “È un omaggio alla Lega, alla sua storia, a Bossi e ai militan che hanno lo ato in tu ques anni. Siamo in un passaggio di forte cri cità: guardando agli ul mi vent’anni riconosco due fasi prinicpali, oggi se ne sta aprendo una terza. C’è stata prima una fase epica, eroica, direi anche roman ca, della indipendenza, della secessione. Provavamo a cambiare le cose a raverso l’autodeterminazione.. Ci abbiamo provato, non ce l’abbiamo fa a, ma non rimpiango nulla: oggi il seme dell’autodeterminazione che avevamo lanciato noi, sta diffondendosi in altre par d’Europa, come nel caso della Catalogna, dove in 5 anni è raddoppiato il consenso nei confron del sogno di diventare una Regione d’Europa. Nel 2000/2001 abbiamo dato inizio ad una seconda fase, riformista, partecipando al governo di Roma. Cercavamo di riformare le is tuzioni dal loro interno. Una fase durata 10 anni, fa a di al e bassi, ma che era riuscita nel 2006 a portare alla luce la riforma cos tuzionale definita Devolu on. Una riforma che dimezzava il numero di parlamentari ed is tuiva il Senato Federale. Sarebbe stato un incredibile passo avan , ma è stata bocciata dal Referendum conferma vo, con l’arrivo del successivo governo Prodi. Vi assicuro che far votare deputa e senatori per due volte una legge che ne dimezzava il numero non è una cosa faciel. Noi c’eravamo riusci . L’11 novembre dello scorso anno, con la fine del Governo Berlusconi, anche quella fase si è conclusa. La nuova fase parte oggi dai Sindaci e dagli Amministratori che lavorano o mamente a livello locale. La strada che la Lega Nord deve ora percorrere è quella di rafforzarsi sul territorio, diven-

14

tarne il punto di riferimento, diventare il primo par to del Nord. Raggiunta questa posizione si tra erà poi di costringere, se non si riuscirà a convincere, Roma a darci quello che chiediamo. La Poli ca è fa a di rappor di forza: puoi anche avere le migliori idee, ma se non hai la forza per farle approvare, non valgono niente. È una ques one di metodo, ed è il metodo Verona: un candidato della Lega che raccoglie consenso anche al di fuori della Lega stessa, a raverso liste civiche. È lo stesso sistema che ado erò io per diventare Governatore della Lombardia. È una ques one di contenu : cos’è che pretendiamo da Roma? La prima di una serie di proposte è quella sul piano fiscale: abbiamo una pressione fiscale al ssima, i Sindaci non riescono a trovare i soldi per pagare i fornitori, le infrastru ure vanno a rilento, e questo non perchè non ci siano i soldi, da noi..anzi! Un solo dato spiega tu o: ogni 100 Euro di tasse pagate dai lombardi, ne ritornano sul territorio solo 35. 65 Euro si perdono invece per ripianare, ad esempio, il buco da 6 miliardi della sanità siciliana, ad evitare i default dei comuni di Napoli, Palermo e Catania. 65 Euro su 100 di tasse pagate in lombardia vanno cioè a perdersi nei mille rivoli dell’assistenzialismo italiano. Non è una novità, certo, lo sappiamo. Abbiamo provato a intervenire per chiudere quei rivoli, stando all’interno del governo, ma le pressioni, le furbate, le leggine fa e il giorno dopo, ci hanno

15


Il Consigliere Regionale Angelo Ciocca la Capogruppo Lega Nord in Consiglio Provinciale Michela Sala

fa o capire che è impossibile tamponare questa emorragia. Allora l’idea è questa: dobbiamo diventare for qui, sul territorio, in modo di dire a Roma e al Governo che di quei 100 Euro di tasse non potranno più tornare solo il 35 per cento, ma dovrà rimanerne qua il 75. La Regione Lombardia ha un bilancio di 23 miliardi, ne avrebbe immediatamente il doppio. Siccome le spese sono già coperte, avere la disponbilità del doppio delle risorse si trsdurrebbe magari nella possibilità di offrire alle imprese una tassazione “zero” in cambio ad esempio dell’assunzione di giovani, oppure di abba ere le imposte sul lavoro, sempre per favorire l’occupazione. Vuol dire rilanciare le infrastru ure e far crescere ulteriormente l’economia locale. Si può o enere questo a raverso un nuovo rapporto di forze: Piemonte, Lombardia e Veneto, se governate dalla Lega Nord cos tuirebbero subito il giorno dopo quella macro regione, già proposta da Miglio e che io nel libro chiamo “Euro Regione” Sarebbe la prima e la più importante d’Europa e avrebbe un potere persuasivo tale da portare finalmente Roma ad acce qare le richieste del Nord. Noi non vogliamo i soldi degli altri, vorremmo tenerci i nostri, e non per egoismo ma perchè ci servono. Quella della Lega razzista, xenofoba o egois ca è una storia raccontata da chi non ha argomen per affermare che è sbagliato quel che diciamo.”

Roberto Maroni affronta poi il nodo dell’Europa: “La Lega è stata accusata di essere an europeista..una falsità. Noi non siamo contro l’Europa, siamo contro questa Europa, perchè non funziona! Non è in grado di governare la crisi, non dà risposte. Nel libro abbiamo dedicato tre capitoli all’Europa, non occorre quindi so olineare ulteriormente l’importanza che la Lega Nord dà all’Europa. Noi siamo tu o tranne che dei provincialo : la Lega è l’unico movimento poli co che abbia una visione chiara dell’evoluzione che l’Europa debba avere per diventare quella che Carlo Ca aneo immaginava come Sta Uni d’Europa. Oggi però gli Sta sono in via di dissoluzione: uno Stato che non governa i propri confini, che non ba e moneta e che non ha una propria poli ca esteranon è più uno Stato. Con il Fiscal Compact gli Sta nazionali hanno perso il potere di decidere cosa fare dei propri soldi, preroga va sulla quale storicamente sono na i parlamen . Occorre creare l’Europa delle Regioni: più democra ca, più federale, più forte. Oggi la Commissione Europea è cos tuita da 27 membri, come se avesse quindi 27 minsitri. La stru ura poli ca è basata sulla burocrazia, non sull’efficienza. Scegliamo il Premier europeo come avviene per il Presidente degli Sta Uni , questa è vera democrazia, se no è una Euroburocrazia! MaƩeo Campanini - Pavia


A S .Mar . Mar ti tin no o S i cc o m Sicc ma a rrii o

t o r n a la Mostra

Or nitologica

T

orna a San Mar no Siccomario la mostra ornitologica, organizzata al Palabrera con l’organizzazione dell’Associazione Pavese Ornicoltori. Davvero numerosi gli esemplari espos , ed altre anto numerosi i curiosi e gli appassiona che hanno fa o ingresso nel palazzeto Sanmar nese per assistere all’evento. Diverse le specie presen , i migliori esemplari, ed i loro proprietari, sono sta premia dalle autorità presen . È questo uno degli ul mi appuntamen del 2012, per San Mar no Siccomario. Un anno come sempre ricchissimo di even , che è stato un piacere documentare, mese per mese a raverso le pagine di Pavia Magazine. L’appuntamento è ovviamente per il Concerto di Natale che si terrà al Mastroianni. MaƩeo Campanini S.Mar no Siccomario

16

17

Nelle foto, i momen della premiazione


2013 l’anno della pista ciclopedonale

Vo g h e r a R i v a n a z z a n o Te r m e S a l i c e Te r m e

L’amministrazione comunale di Rivanazzano Terme continua nel percorso tracciato nella prima legislatura

I

l 2013 per il comune di Rivanzzano Terme sarà un anno molto importante. Infa , l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Romano Ferrari realizzerà una serie di proge e promuoverà inizia ve che daranno ulteriore slancio ad una ci adina termale in pieno sviluppo. Tra gli interven principali va menzionata la tanto a esa conclusione dell’iter burocra co che porterà alla realizzazione della pista ciclopedonale Voghera - Salice Terme e

18

del tra o che la collegherà con Viale Colombo. Si tra a di un’opera che sarà in grado di potenziare l’offerta turis ca di un territorio che sopra u o in estate a ra migliaia di visitatori da tu a la Lombardia e non solo. Inoltre il Comune istallerà un nuovo pannello eleƩronico che informerà ci adini e turis su sagre, concer , mostre e fiere. Il pannello sarà posizionato nell’area che ospita l’infopoint. Sempre nel 2013 saranno inseri dall’assessorato al Turismo, nel calendario delle manife-

19


stazioni, alcuni nuovi even tra i quali spicca la tappa regionale di Miss la Più Bella del Mondo. Inoltre, il Comune in collaborazione con la di a Brignola sta predisponendo il Piano del Colore che andrà ad interessare il centro storico, il borgo di Nazzano e le tre arterie principali: Viale Colombo, Viale Europa, e Via XX Se embre. Al termine dello studio la di a incaricata presenterà una gamma di colori e il Piano pronto, sarà approvato in consiglio ed inserito nel Piano di Governo del Territorio entro la prossima primavera. Ma non finisce tu o qui. Infa sarà is tuita una Consulta Agricola che avrà il compito di collaborare con l’amministrazione attraverso il monitoraggio costante di argini, fossi di scolo ecc... La stessa Consulta avrà poi la possibilità di presentare proposte su manifestazioni e promuovere i prodo agricoli col va sul territorio che sono già entra nelle mense scolas che del paese. Il Sindaco di Rivanazzano Terme Romano Ferrari

Maƫa Tanzi - Rivanazzano

95 1 l a d Locale storico premiato con medaglia d’oro dalla Camera di Commercio di Pavia Bar con colazioni fin dal primo mattino e alla sera per un caffè o una birra in compagnia

Ci trovi su Facebook: Ristorante Antica Trattoria Lombardia Sito web:

6

ti a tut

e t s e F e n Buo

www.ristorantelombardia .it A VOGHERA, in Corso XXVII Marzo 139 - Telefono 0 3 8 3 . 6 4 6 1 8 6

CHIUSO il Martedì


Gabriele ALBERTINI

i n v i s i ta a

A

Rivanazzano Terme

Rivanazzano Terme un teatro gremito di pubblico ha accolto Gabriele AlberƟni, ex Sindaco di Milano e tra i candida alla Presidenza della Regione Lombardia per le prossime elezioni, venuto nella località oltrepadana per presentare “L’onestà al potere”, libro scri o da Roberto Gelmini. Occasione quindi per fare il punto della situazione del l’area di centro destra, alle porte di un evento ele orale così importante.

20

Il Sindaco di Rivanazzano Terme Romano Ferrari così descrive la situazione a uale: “È indubbio che sia necessario per l’area del centro destra restare unita, per vincere le prossime elezioni regionali. Credo però che la lezione di Alber ni sia anche un’altra: Gabriele Alber ni dimostra, in un momento come questo nel quale è fortemente presente il sen mento di an poli ca, di avere il carisma e le capacità per amministrare. E lo dimostra con i fa , avendo al di là di ogni dubbio bene amministrato una ci à complessa come Mi-

21


A l l p h o t o : M at t e o C a m pa n i n i © w w w . x a u s . i t

lano. Sono convinto che se ci fossero tan Alber ni non si creerebbero quegli “spazi vuo ” dentro i quali si collocano oggi tan falsi profe .” Presen all’evento anche mol ssimi amministratori provenien da tu a la nostra provincia. Commenta per noi evidenziando l’importanza di questo incontro il poli co pavese Maurizio NiuƩa, presente in sala: “Credo sia emblema co che Alber ni abbia scelto di aprire questa sua esperienza ele orale in un Comune bene amministrato quale è Rivanazzano Terme. Alber ni è stato o mo sindaco di un Comune come Milano, dove oggi i ci adini possono capire quale sia la differenza fra un’ipostazione liberale di centro destra e l’impostazione di un sindaco dirigista, centralista, che considera i ci adini solo u li pagatori di tribu , tasse ed imposte. Alber ni ha dimostrato oggi che se il centrodestra recupera i suoi valori fondan è certamente una formazione compeva e magari vincente. Ad Alber ni credo manchi ancora una clausola poli ca per perfezionare il suo discorso: per riunire gli ele ori appartenen a quest’area poli ca, così maggioritaria in lombardia, è necessario che il centrodestra si presen unito. Diversamente rischiamo di consegnare anche la Regione nelle mani degli amici dell’a uale Sindaco di Milano.” MaƩeo Campanini Rivanazzano Terme


Servizi gratuiti e agevolazioni per i cittadini di

Ferrera Erbognone

Il vice sindaco Roberto Scalabrin illustra gli interven svol e le inizia ve in can ere per il prossimo anno

G

razie alla presenza dell’Eni e all’impegno constante profuso dall’amministrazione guidata dal sindaco Giovanni Fassina i ci adini di Ferrera Erbognone godono di servizi efficien e di diverse agevolazioni. “Il comune è riuscito a realizzare con il contributo dell’Ente Nazionale Idrocarburi un campo fotovoltaico da un Megawa e a res tuire circa 200 mila euro ai nostri residen. – spiega il vice sindaco Roberto Scalabrin con delega al Bilancio e ai Servizi Sociali – Vengono riconosciu 180 euro per ogni singolo contatore e 120 euro all’anno ad ogni singolo componente del nucleo famigliare. Non abbiamo fatto pagare l’Imu sulla prima casa e la Tarsu è rimasta ancora bassissi-

22

23


A mi di festa durante la Sagra Lomellina di questa scorsa estate

Il Sindaco Giovanni Fassina al taglio del nastro della Casa dell’Acqua


ma (0.60 centesimi a metro quadro)”. Inoltre, i ci adini più anziani usufruiscono di un servizio di trasporto gratuito per visite mediche e altre necessità. Quest’anno sono sta effe uaoltre 350 traspor e il servizio svolto da volontari è coordinato dal consigliere comunale Loredana Pacchiella. L’amministrazione ha organizzato soggiorni al mare per gli anziani, gite gratuite per i bambini e ha consen to agli alunni delle scuole elementari di partecipare a corsi in piscina. Il comune ha poi intenzione di sviluppare il paese dal punto di vista abita vo, vendendo terreni a prezzi poliƟci. Questo consen rà di a rare giovani coppie. “Anche se il prossimo anno saremo sogge al Pa o di Stabilità abbiamo intenzione di proseguire con interven di sistemazione in alcune zone del paese. – con nua il vice sindaco – Nell’anno che volge al termine abbiamo inaugurato il bocciodromo, realizzato la pista ciclabile che congiunge Ferrera a Sannazzaro e s amo finendo la nuova strada di collegamento tra Corso della Repubblica e la strada provinciale per Valeggio”. E’ stata poi sistemata la Piazza del Paese ed è in fase di conclusione l’allargamento

24

della strada in zona cimitero. Il Comune ha infine acquistato il terreno denominato Beolchi che sarà inserito nel Piano di Edilizia Popolare. Maƫa Tanzi - Ferrera Erbognone

25


MOGNI s.r.l.

-Assistenza tecnica informatica -Noleggio apparecchiature per ufficio

-Progettazione di interni -Arredi per ufficio -Arredi per comunità - Vendita accessori -Consumabili – Cancelleria

PAVIA, via Girardelli 2 - Telefono 0382 53 80 51 - Fax 0382 53 80 53 Sito Internet: www.mognisrl.it Indirizzi e-mail: Commerciale: commerciale_mogni@libero.it Assistenza Tecnica: mogni@iol.it


!

l6

a 1 2 l a d a i z i l a t a N a r u t r e p a e l a Speci

viale Diviani, 17 Salice Terme - Info: 348 36 56 544


Roby e Federica vi aspettano a "Il Barino", a Salice Terme, perla dell'Oltrepò Pavese, terra di colline e vini pregiati. Al Barino troverete una cucina casalinga con piatti locali à la carte o self-service, unendo una qualità unica a prezzi per tutte le tasche, con menu' variati e accompagnati da vini locali della locale Fattoria Cabanon, conosciuta e rinomata ormai in ambito internazionale. I diversi ambienti a disposizione permettono di scegliere quello più congeniale, dal pranzo di lavoro alla serata romantica. La tradizione trentennale del locale, con la cortesia e l'esperienza ormai ben conosciute e apprezzate ben al di là dei confini della provincia, sono il particolare in più che farà di qualsiasi incontro un momento da ricordare.


Ecco l'ampio spazio an stante il locale, completamente prote o ma luminosissimo


MILANO

pizza & drinks nasce in seguito al successo es vo del The bed pizza & drinks. Entrambi i locali si trovano nella splendida cornice dell'Hotel Milano di Salice Terme un tempo monastero. Il MILANO Pizza & Drinks e' un locale nel quale la qualita dei prodoƫ e del servizio e' stata associata ad una grande ricercatezza dei parƟcolari architeƩonici, il tu o per creare una atmosfera calda ed accogliente. Gia dal nome si capisce cosa offre questo bellissimo locale. Al Milano Pizza & Drinks si viene per mangiare la pizza o nel dopo cena per gustare o mi Cocktail sapientemente prepara secondo le rice e tradizionali. Potrete trovare una stampa di milano degli anni 30 alta 3m e lunga 10, una moto Guzzi del 1936 sapientemente restaurata e poi ancora candelieri a soffi o con lumini veri ( per la gioia delle cameriere ) e 2 stupendi camine ! Ogni sera dalle 19 MILANO è la Pizzeria, con la esclusiva possibilita di scegliere la pologia di co ura : Classica - Alla Milano (so le e croccante) - Alla Napoli ( soffice e alta )

Dalle 24:00 MILANO diventa Lounge Bar. I migliori cocktail in un’ambientazione unica, nei locali già conosciu per anni so o il nome di Taverna del Tiglio. Ci trovi in Piazza Taramelli, a Salice Terme. Presso l’Hotel Milano. Info e Prenotazioni: 328 93 90 911 Cercaci su facebook e scopri tu e le nostre promozioni e novita!


I

o e Vale:

d’estate il ristorante più panoramico di tu a Salice, nella stagione invernale è un accogliente e moderno locale, dove il menù alla carta propone al cliente pia tradizionali di mare e di terra con un tocco di crea vità che fa davvero la differenza. Io & Vale è anche pizzeria, per la quale viene rigorosamente u lizzato il forno a legna, e le materie prime u lizzate sono selezionate a entamente al fine di portare in tavola un prodo o di al ssima qualità. Il ristorante è dotato al piano superiore di una ampia sala pensata per feste e comiƟve, comodissimo è poi il parcheggio riservato, adiacente all’ingresso.

Per Capodanno Io & Vale propone un ricco menù, nella pagina qua a fianco, ad un prezzo che si commenta da solo. I pos sono limita ..forse è meglio che chiamiate...ora!

32

33


Men

ù di C

apod 2012 anno

Aper iƟvo Crem di be a di p nven atate uto con m di lim oscar one e di Gam be Ɵmo ni scorze Ʃa schiu ri arrosƟƟ ma d con p i mand a Panz orle e ne profum eroƩ o di t a misƟ ale canza to e pep ggio su in RisoƩ sa e di S echu laƟna di o an pere oliva manteca t con r agù d o all 'olio Bata e i mar lavar e e p xtravergi di co o ne rri cr occan di chie techino Ɵ e sals con c re a di p Calam armi ma di len ari al giano Ɵcla pia insal stra nero ata d Lomb i orzo di seppia tura o di vite e con i llo co l suo Ʃ ristre o a bass at Ʃ graƟ n di s o accomp emperaSand agna tagio wich to da ne di ca cao e spum al sif one a di mand arino Brind isi di mezz anoƩ 55.00 e

E

uro P Per p .P. V roseg ini Es uire l la ce clusi na co a noƩ Al “B mpre a aito” t a i n nde l di Re 'ingre Discotec torbi a sso o do e m All'”A lcatra aggio z”di V oghe ra

ch iu da si p e l al 7 ge r fer 7 f nn ie eb bra aio io


S

ituato nel centro cent di Salice Terme, il Ca’ di Mat M ha iniziato il suo percorso il 7 luglio 2012, giorno dell’apertura generale. Il locale, ges to da Luca Corona, è par to alla grande quest’estate, puntando principalmente sulla musica dal vivo con i tribu a Ligabue, Vasco Rossi e Springsteen. Pun di forza fondamentali sono i gustosi panini e la birra, par colare per l’innova vo sistema di spillatura che non uƟlizza CO2. Il Ca’ di Mat è sempre aperto dal giovedì alla domenica e in occasione delle par te delle squadre italiane in Champions League, trasmesse appositamente sul maxischermo. Tuti giovedì si ene il Cervellone, gioco a quiz mul mediale che si basa su astuzia, abilità e ingegno dei partecipan . Oltre a questo, il locale con nuerà a puntare a gennaio sulla musica dal vivo con i tribuƟ ai Negrita e ai Green Day e con i concer delle varie band locali, tra cui spiccano Nico e Franz. C’è inoltre la possibilità di affi are una sala del locale in occasioni di feste di laurea e compleanni per creare un diver mento alterna vo. Il Ca’ di Mat si propone quindi come nuovo punto di riferimento per la movida di Salice Terme: l’abbinamento birra – panino – musica cos tuisce l’a razione principale per il locale di Luca Corona. Gianluca Giaconia - Salice Terme

34

35


Cerca su facebook CA-DI-MAT Info e prenotazioni: 338 147 2132


G

abriel Garko è stato ospite, questo scorso sabato 8 dicembre, a Le Rotonde di Garlasco, mandando in delirio le fan che lo hanno acclamato fin dalla cena organizzata presso il ristorante delle Rotonde. Bello tra i bellissimi, un metro e novanta di fisico scultoreo, occhi di un verde intenso in cui mol ssime donne si vorrebbero perdere, sì è lui è Gabriel Garko al secolo Dario Oliviero, famosissimo a ore italiano che vanta nel suo curriculum fic on di successo tra cui ricordiamo "L’Onore e il Rispe o" e "Il Sangue e la Rosa". Il Discoclub più famoso della provincia prosegue così la stagione invernale 2012/2013 me endo in archivio un’altra folle noƩata. Giusto il tempo di riprendere fiato, e già troviamo un nuovo imperdibile appuntamento: sabato 22 dicembre arriva J- Ax! Il famoso Rapper italiano, fondatore assieme a Dj Jad, del gruppo ArƟcolo 31 di cui è stato la voce solista. M.R.

Gabriel Garko assieme a Laura Argyropoulos, ragazza pavese in coper na su questa edizione di Pavia Magazine

36

37


J

oseph Kaliher nasce in una comunità di hippies vicino a Ranger, Texas - Sta Unid’America. All’età di due anni segue la madre in Italia, insieme al suo secondo marito, il Duca Emanuele Canevaro di Zoagli. Cresce tra Italia ed Inghilterra, terminando gli studi secondari a Leicester nel collegio dei Padri Rosminiani. Riceve lezioni private nella tradizione d’arte classica dal Maestro Maurizio Martelli dell’Accademia delle Belle Ar di Firenze, e si diploma quindi al rinomato Ins tut Superieur de Peinture Van Der Ke-

38

len et Longelain a Bruxelles, dove si specializza in pi ura trompe l’oeil, faux bois et marble alla maniera fiamminga, so o la tutela di Clemente Van Der Kelen. Kaliher è molto apprezzato nel jet set internazionale : collabora con Paloma Picasso nel suo atelier di Firenze, e con il famoso archite o Michele Bonan. Annovera tra i suoi es matori il Marchese Ludovico An nori, famoso produ ore di vini, il Principe Colonna di Napoli, il Conte Walfredo Della Gherardesca, i gioiellieri Vennari e gli industriali Demico e Collini, le famiglie Ferragamo e Modes ni.

39


Alcuni talk shows televisivi usano le scenografie di Kaliher, e nel 1996 l’ar sta è ospite dello show televisivo Artseen, dire o dal famoso Will Rabinovitch, a New York. Dopo l’11 Se embre, partecipa all’Art Expo di New York. Da allora si accentua l’aspe o sociale dell’opera di Kaliher, valore aggiunto determinante per la storicizzazione di un ar sta che non rifiuta il confronto con il quo diano. A ualmente le sue opere si trovano, tra le altre, nelle collezioni della Fondazione Enrico Coveri,

ed al Museo di Arte contemporanea di Villa Demidoff a Firenze. Nel mese di dicembre 2012 inizia la collaborazione di Joseph KALIHER con Luca Sforzini Arte, Galleria d’Arte italiana ed internazionale. Luca Sforzini definisce il suo inconfondibile s le, fiabesco, apparentemente allegro, densissimo di richiami simbolici e profonde riflessioni sull’animo umano, “Nuovo Simbolismo Surrealista”. Joseph Kaliher ne è un indiscusso Maestro. (segue)

/XFD6IRU]LQL$UWH &RQVXOHQ]H6WLPH3HUL]LH >ƵĐĂ^ĨŽƌnjŝŶŝ͕/͘Z͘WĞƌŝƚŝĞĚƐƉĞƌƚŝĂŵĞƌĂŽŵŵĞƌĐŝŽWĂǀŝĂĞƐĞŐƵĞ͗ 

ͲWZ//Ğ^d/DŝŶZdĂŶƚŝĐĂ͕DKZEĞKEdDWKZE Ͳs>hd/KE/ƉĞƌ^^/hZ/KE/ĞĚŝǀŝƐŝŽŶŝZ/dZ/

ǀŝĂWŽƌƌŽϮͲ^d''/K;WsͿͲdĞů͗ϯϯϭͲϰϭϮϱϭϯϴ ǁǁǁ͘ůƵĐĂƐĨŽƌnjŝŶŝĂƌƚĞ͘ŝƚͲůƵĐĂƐĨŽƌnjŝŶŝĂƌƚĞΛůŝďĞƌŽ͘ŝƚ


Apparizioni televisive : 1993 - Canale 10 - 'Ar s a Firenze' (10 puntate) 1994 - Italia 7 - 'Vivere e convivere' (talk show - 2 puntate) 1995 - WBC (canale sat- USA) - 'Artseen' (talk show condo o da Will Rabinovitch - 3 puntate) 2003 - Rai 3 - Servizio su Mostra personale a Firenze (telegiornale del 12/12/03) 2004 - La 7 - 'Marke e' (talk show condo o da Piero Chiambre ) 2005 - All Music (ex Rete A) - 'Modeland' (talk show, 8 puntate)

Joseph Kaliher assieme a Luca Sforzini

2006 - Canale Italia - Arte vu' - speciale condo o da Willy Mon ni (16/06/06) 2006 - Odeon TV - inaugurazione personale Villa Gippini (Orta, 23/09/06) 2006 - Telereporter (emi ente regionale) - inaugurazione personale Villa Gippini 2006 - Canale Italia - 'Arte vu' - Intervista e speciale condo o da Willy Mon ni (14/10/06) 2007 - Telelombardia (Sky 885) - 'Arte vu' - Speciale condo o da Mario Perricelli (26/01/07)

/XFD6IRU]LQL$UWH &RQVXOHQ]H6WLPH3HUL]LH


A

nƟquorum AucƟoneer, la più importante casa d'aste al mondo per la vendita di pres giosi orologi moderni e d'epoca, è lieta di inaugurare questa rubrica su Pavia Magazine dedicata all'orologeria di lusso e al collezionismo di orologi rari e par colari. A parlarci è Giovanni Varesi, Dirigente di An quorum in Italia e watch expert di comprovata ed apprezzata fama Internazionale, che sorride quando parla dell'esclusivo salo o di Milano, in Piazza Duomo, creato per accogliere gli appassiona alle prime armi e i collezionis piu' naviga , tu accomuna dalla stessa irresis bile passione per l'alta orologeria. "Innegabilmente, il nostro

42

paese sta vivendo un periodo di crisi senza preceden e forse per questo mo vo sempre più persone cercano modi alterna vi di inves re. Il 2012 è stato un anno importante per tu e le case d'asta internazionali, ed An quorum è lieta di annunciare che ha infranto ben 6 record mondiali di vendite, record che consacrano l'orologio come uno dei beni-rifugio maggiormente richies da tu i merca mondiali. Non diciamo nulla di nuovo se ripe amo che la passione per i preziosi e gli ogge di lusso in generale non vive i periodi di crisi di pari passo con i beni di primaria necessità, da sempre nei momen di incertezza economica i beni rifugio la fanno da padrone, e la prima riprova è data dal prezzo odierno dell'oro (che oggi come non mai

43


Rolex 6239 paul newman - il punto di arrivo di ogni appassionato collezionista di cronografi rolex e oggetto di culto indiscusso, questo esemplare conservato in condizioni museali sfoggia un raro quadrante Nero con contatori metallescenti denominato "hermes dial". Questa tipologia di Daytona ha sempre rappresentato un eccellente investimento nel tempo! Venduto a circa 150000 lire nell'anno della presentazione, ha segnato una percentuale di crescita annua media superiore al 10% raggiungendo oggi cifre ben oltre i 150000 euro per esemplari completamente originali, corredati ed in condizioni eccezionali. (Considerata la richiesta crescente in ogni angolo del pianeta e la vendibilita' immediata, quale altro investimento ha regalato prestazioni simili dagli anni 70 ad oggi?) raggiunge quotazioni impressionan ). A differenza dell'oro però la richiesta di segnatempo d'epoca di qualità sembra non volersi placare e per questo mo vo, per il 2013, An quorum ha organizzato un valua on tour lungo tu a la penisola, nel quale i nostri esper raggiungeranno Gratuitamente gli appassiona nelle più importan ci à italiane per valutare ed offrire l'opportunità dI vendere all'incanto i propri orologi. Una casa d'aste, a differenza di un negozio che deve acquistare un ogge o al minor prezzo e venderlo traendone Guadagno, ha un interesse in comune con il proprietario dell'orologio, cioè ricavarne Patek Philippe 5016p - Il top lot dell'asta An quorum di new york del 13 dicembre 2012, un calendario perpetuo retrogrado con fasi luna, tourbillon e ripe zione minu , l'unico esemplare prodo o in plano con quadrante nero, indici breguet e minuteria rossa, proposto con l'interessante base d'asta di 500000 dollari


Il Dirigente di An quorum in Italia e watch expert Giovanni Varesi

il maggior profi o possibile tra enendo una percentuale sul prezzo di vendita, per questo mo vo la trasparenza e l'eleganza della vendita all'incanto sono oggi i mo vi fondamentali che spingono la gente a preferirla alla comune compravendita su piazza, il tu o senza tralasciare la visibilita' mondiale che si riesce a dare, con conseguente raggiungimento di cifre oggi impensabili sul mercato italiano. L'orologio d'epoca di qualità, sta vivendo un'era di frene co collezionismo senza preceden e con l'ingresso sul mercato dei clien orientali i prezzi non possono che salire nei prossimi anni. Ovviamente, a differenza degli orologi contemporanei prodo in grandi numeri e con un lis no prezzi (dove gli scon sono all'ordine del giorno), gli ogge vintage sono presen sul mercato in

Rolex 1665 single red prototype Sea dweller Il padre dell'a uale re degli abissi (il deep sea), questo sea dweller ha segnato nella recente asta ginevrina di novembre ben 2 record mondiali! Essendo stato venduto a 515000 dollari diventa di fa o il rolex spor vo ed il seadweller piu' pagato nella storia! (La CBS e' intervenuta durante l'asta per documentare una delle vendite piu' importan in casa rolex) numero esiguo e sono le condizioni a determinare il prezzo corre o. Per questo mo vo e' necessario affidarsi a venditori realmente esper che possano garan re l'acquisto fa o e il suo posizionamento in un mercato in con nua evoluzione.

Per ogni informazione o richiesta di valutazione gratuita e' possibile conta are AnƟquorum presso l'ufficio di Milano in piazza duomo al n.21 oppure fissare un appuntamento via e-mail: milan@antiquorum.com oppure via telefono: 02 - 87 66 25


Fotografia Book 4 Models Fashion Moda Sport Motori Industriale Commerciale NOLEGGIO Studio

Grafica Digitale Rendering Grafica 3D

Xaus di Matteo Campanini - VOGHERA via Cavallotti, 6 (27058) - Cell 347 89 53 890 - w w w. x a u s . i t


dell’O l t r e p ò P a ve s e

La Comunità del Cibo Nasce da Slow Food, il movimento nasce nel 1986 e si chiamava originariamente Arcigola e si prefiggeva lo scopo di valorizzare il buon cibo. Il documento iniziale di Slow Food si chiamava “DiriƩo al Piacere”, nel senso che il buon cibo è piacere so o tu i pun di vista, perché il buon cibo s mola la convivialità, nel dialogo si parla più volen eri anche di cose difficili e impegna ve. A questo documento iniziale è seguita un evoluzione: deve esser un cibo buono, pulito e giusto. Buono nel senso che s mola sensazioni gradevoli a chi lo consuma, pulito nel senso che è prodo o con tecniche sane rispe ose dell’ambiente e della salute di chi produce e consuma, giusto perché è prodo o senza sfru amento della produzione del cibo stesso. Questo è stato un primo passaggio importante, poi nel 2004/5 Carlo Petrini, Presidente Internazionale

46

di Slow Food, ha dichiarato che il cibo fosse nella centralità della vita di tu , e che dal cibo dipendeva tu o quello che a questo mondo si può fare, perché senza cibo non si vive. Lo scorso mese di o obre, nel Salone di Terra Madre, in concomitanza con Il Salone del Gusto vede la luce l’ul mo documento di Slow Food, in tolato “ Il cibo è un diriƩo di tuƫ”. Si pone il problema della fer lità dei suoli: la produzione del cibo è legata stre amente al terreno col vabile, avendo globalmente una richiesta sempre maggiore di cibo, osserviamo allo stesso tempo alla dimuizione del terreno col vato. Per far fronte al calo dei terreni col vabili, li si concima di più, usando prodo chimici che finiscono col danneggiare ancor maggiormente l’ambiente dove viviamo. Questo modello non regge, la fer lità dei suoli

47


Piera Spalla, Ristorante Selva co - Teresio Nardi - Slow Food Oltrepò e Paola Visigalli, Presidente della Comunità del Cibo

va preservata a raverso tecniche produ ve sane e pulite e non con la chimica. Il cibo è salubrità dell’acqua: usando prodo chimici inquiniamo le falde e quindi beviamo acqua avvelenata; il cibo è tutela della biodiversità, ossia l’insieme di tu e le specie vegetali e animali che esistono sul pianeta e dall’ecologia è dimostrato che un ecosistema vive se all’interno c’è una biodiversità. Una delle ba aglie che Slow Food sta comba endo è quella della cerƟficazione delle semenƟ, perché dobbiamo preservare e con nuare a col vare con i semi autoctoni. Il cibo è tutela del paesaggio, è tradizione, cultura, memoria, usanza.. Non è col fast food che si tutela la memoria, in Italia abbiamo una realtà produ va agroalimentare meravigliosa e va conservata. Dobbiamo tornare

alla terra, abbiamo mol ssimi terreni incol , dobbiamo tornare a col varli perché non è vero che aumentando la produzione di quei pochi a ualmente sfru a , risolveremo i problemi, perchè quei pochi diventeranno deserto. Con nuando così non saranno più col vabili nel giro di 20/30 anni, concimiamo troppo ed è solo la chimica, per ora, a far fronte al calo di fer lità dei suoli. Non sappiamo però fino a quando! Dobbiamo loƩare contro lo spreco. Noi consumiamo il 40% del cibo alimentare prodo o e questo vuol dire che potremmo sfamare quasi il doppio della popolazione esistente sulla terra. Anche noi nel nostro piccolo possiamo imparare a non sprecare il cibo, ma a recuperare gli avanzi. Ad esempio l’impiego del pane secco in polpe e,


o nella più pica panada. Quindi perché la comunità del cibo? Voi pensate che nel mondo ce ne sono 1970, in Italia 229 e in Lombardia 16. Le comunità sono sorre e a livello mondiale da 1150 cuochi di fama internazionale, che credono nei cibi delle comunità perché sono cibi buoni, puli e gius . In Italia i cuochi sono 231, tra i quali lo chef Carlo Cracco di Milano. In Lombardia abbiamo 10 cuochi, ci sono 328 università nel mondo che lavorano per le comunità del cibo e per Terra Madre. In Italia ci sono 58 università, quindi vuol dire che terra madre è una rete di produ ori internazionali che sta lavorando in questo senso e questa rete è sorre a e tutelata da Slow Food. Terra madre riunisce tu quelli che appartengono alla filiera agroalimentare e che intendono lavorare in quelle logiche di cui abbiamo parlato. Ecco, la comunità del cibo nasce con questa logica per divulgare sul territorio ques principi, discu bili fin che volete, ma sani. Teresio Nardi Fiduciario Slow Food Oltrepò Pavese

48

Uno dei gustosissimi pia

49

degusta durante la serata


Albergo Ristorante

Selvatico


A l l p h o t o : M at t e o C a m pa n i n i Š w w w . x a u s . i t

EICMA 2012 Il Salone della MOTO

50

51


Il Padiglione Show del Mondiale Superbike

A

ppuntamento imperdibile per gli appassiona di motori, anche quest’anno l’EICMA non ha deluso i suoi visitatori. Tante le aziende presen , con stand forse meno sfarzosi del passato, ma non per questo meno interessan

Andrea Bertelegni e Ralf Franzen - Bimota

per l’occhio a ento degli appassiona . Nell’area esterna Moto Live, poi, gli even organizza so o la guida della Off Road Pro Racing di Alfredo Lenzoni hanno riempito ogni giorno le tribune, nonostante le temperature non fossero propriamente mi . Allo stand della Bimota troviamo il vogherese Andrea Bertelegni, che per l’azienda riminese

Una nostra le rice..?


Il sempre affolla ssimo Stand A-Style, sicuramente..il più fotografato di tu o l’Eicma

segue le pubbliche relazioni, gli even , lavorando all’interno dell’ufficio marke ng diretto da Ralf Franzen. A lui chiediamo un’analisi della Fiera di quest’anno. “L’età media di chi si può perme ere l’acquisto di una moto oggi è sempre più avanzata. Il mercato e le case costru rici reagiscono di conseguenza e tendono a realizzare maggiormente moto dall’u lizzo non pre amente spor vo. Nei tempi passaci si poteva perme ere di tenere in garage sia la moto “da tu i giorni” che quella da pista. Oggi non è più così, e si predilige quindi una moto meno impegna va, comoda in ci à come per il mototurismo. Altro effe o della crisi è l’a enta ricerca, da parte del cliente, di al livelli di qualià: se si decide con una certa dose di sacrifici di acquistare una moto, il cliente vuole esssere sicuro di portarsi a casa un prodo o di alta qualità, a costo magari, paradossalmente, di spendere qualcosa di più. Il salone dell’Eicma è uno dei più importan a livello europeo, quest’anno come ogni due anni ha vissuto il dualismo con quello di Colonia, ma non ha risen to della concomitanza col salone tedesco: nella qualità dei servizi offer Eicma non è secondo me oggi inferiore a nessuno. In un anno in cui si aspe ava una fiera per così dire in “tono minore”, in seguito ad un mercato in forte calo, abbiamo invece

52

53


apprezzato un Salone ancora vivo, nel quale le case sono state tu e ben presen , esponendo al meglio i loro prodo . Da non perdere nei prossimi mesi anche le Fiere di Verona e di Roma, dedicate più ai motociclis che agli adde ai lavori, sono appuntamen che stanno riscuotendo anno dopo anno un successo sempre maggiore di pubblico presente.” Bimota produce un numero limita ssimo di moto, tu e assemblate a mano, u lizzando componen s ca di massimo livello, leghe d’alluminio, carbonio, tanio, par ricavate dal pieno. Come vive la crisi del mercato, un’azienda ar gianale come questa? “L’intera produzione annua del’azienda, è paragonabile quan ta vamente alla vendita di un singolo concessionario Honda di Roma, questo tanto per dare un’idea.È un po di mercato completamente diverso, dire che non riesente della crisi non sarebbe giusto, se però il mercato europeo è in ogge va difficoltà, abbiamo contemporaneamente una costante crescita di quelli emergen quali Brasile, Australia, Cina e Giappone, che nel complesso garan scono un trend posi vo anche in anni come ques .” MaƩeo Campanini - Milano


MOTO Live !

Moto Live è...SuperMOTO!

54

55


Moto Live è...SuperCROSS!

Alice & Alice, il Moto Live non sarebbe lo stesso senza di loro..!


Sic Supermoto Day per MarƟna Beltrandi è anche...duellare con ValenƟno Rossi!

A

nche quest’anno la salicese MarƟna Beltrandi ha partecipato alla Gara degli Internazionali Supoermoto in occasione dell’EICMA di Milano. La troviamo di fianco a nomi come Hermunen, Occhini, Lazzarini, Beltrami. La incrociamo in pista e le chiediamo a caldo quali emozioni porta il gareggiare con i migliori al mondo, di questa specialità: “È il secondo anno che partecipo a questa manifestazione ed è davvero un onore correre con i migliori pilo della supermoto mon-

56

diale ma sopra u o davan a tu o quel pubblico a cui davvero non siamo abitua , il trucco era non guardare le tribune finchè la gara non fosse finita se no davvero l’emozione era troppa. C’era un sacco di gente che faceva il fo per me, sono abbastanza contenta della gara rispe o all’anno prima siamo migliora come posizioni e mi sono diver ta un sacco a ba agliare con diversi avversari. Abbiamo fa o tre manches agguerrite, all’ul mo sorpasso, anche se non sono riuscita a centrare l’ambi ssima finale ma vista la difficoltà della pista e i pilo schiera direi che è andata be-

57


nissimo così. L’anno prossimo cercheremo di fare ancora meglio!!!!” La stagione di Mar na non finisce però qui, perchè pochi giorni dopo c’è la trasferta a La na, per il Sic Supermoto Day: la prima edizione della manifestazione organizzata in memoria di Marco Simncelli. “Un sogno realizzato.... è stato un week end di quelli che si ricordano tu a la vita! Una gara di beneficenza in memoria di Marco Simoncelli, una endurance a coppie da 58 giri, tanta emozione una entry list da pelle d’oca, uni li per il SIC, per stringerci tu insieme alla famiglia di Marco, a Paolo e Rossella! Tanto calore ma anche tanto diver mento e adrenalina!” Nella categoria ALL STAR nomi al sonan della supermoto mondiale ma sopra u o del MOTOMONDIALE, ValenƟno Rossi, Max Biaggi, Pasini, Dovizioso e..Mar na, appunto, con il MAD BAT RACING TEAM, iscri a in coppia con la campionessa europea di velocità Alessia Polita per il TEAM VIRGIN RADIO PARKINGO con DJ RINGO e Giuliano Rovelli. “Per me è stato pazzesco già dalle libere del venerdì girare in pista con personaggi simili, pilo che ho sempre visto in TV o da bordo pista.... mentre questa volta ero li con loro e si correva nella mia specialità il SUPERMOTARD. Ripensando alla giornata, al week end mi sembra di aver vissuto un sogno. Siamo par da Salice Terme, io mio papà e Ale, con direzione La na..senza sapere davvero cosa avremmo vissuto. Il venerdì cerco di prendere confidenza il più possibile con la pista

dove avevo corso solo due volte tempo fa. Entro in pista, giro per un po’ e poi vedo in pista Valen no Rossi... Che emozione, è dal 1996 che fo per lui, dal 2000 che lo seguo in trasferta con il Fan Club, e ora mi mancava davvero solo girare in moto con lui, riprendo fiato e lo aspe o, mi passa e mi attacco al suo codino posteriore per una decina di giri che difficilmente dimen cherò, era li davan a me in moto pazzesco!!! Facciamo una decina di giri e poi mi fa passare, sto davan due giri e poi mi sposto per rifarlo passare lo seguo ancora un paio di giri e poi mi devo fermare a riprendere fiato....!!! Rientro in pista e trovo Max Biaggi, mi supera a mane a con dietro di lui Ma a Pasini.... Mi sembrava pazzesco leggere quei nomi dietro

MarƟna Beltrandi con l’amico DJ Ringo, di Virgin Radio


la tuta e la cosa peggiore è che a girare con loro mi sen vo davvero una fermona, io che poi... tanto piano di solito non vado! Con loro però era un altro mondo. Sabato le libere e qualifiche e la domenica la gara che non è andata benissimo causa prima di tu o il tempo, pioveva e sme eva così ho bruciato e finito la gomma posteriore rain dopo pochissimi giri e essendo una endurance non avremmo fa o in tempo a cambiare lo pneumaco, in più verso la fine della gara un altro pilota in fondo al re lineo ha centrato in pieno l’Alessia facendola cadere e così abbiamo perso un po’ di posizioni. Poco importa il risultato della gara, an-

che se l’anno prossimo cercheremo di rifarci e di arrivare a metà classifica almeno! C’era un sacco di pubblico e un sacco di persone che mi chiedevano foto e autografi. È stato un week end ricco di emozioni, non so come spigarlo.. forse un motociclista può capirmi, uno spor vo che cresce guardando i propri idoli in tv e poi un giorno.. ritrovi li con loro! Se non fosse che ovviamente si era li per raccogliere fondi per la fondazione di Marco Simoncelli, che non c’è più, sarebbe stato il week end, la gara più bella della mia vita, nel senso che se ci fosse stato il Sic ci saremmo diver molto di più con un “pazzo smane one” come lui!!!!

C A S T E L N U OVO S C R I V I A

La revisione della tua vettura non è solo un obbligo di legge, ma soprattutto un'occasione importante per verificare lo stato di salute della tua auto o moto.

Ta nt o v a le fa r la be n e !

C A S T E L N U OVO S C R I V I A ( A L ) V i a E . B e l t ra m i , 1 - 2 6 Te l e fo n o : 0 1 3 1 8 5 5 1 1 8


ELI ALPI Service S.r.l.

ATTIVITÀ DI UTILIZZO DI RIFIUTI SUL SUOLO A BENEFICIO DELL’AGRICOLTURA AUTORIZZAZIONE N. 35/2007 - R

Certificazioni UNI EN ISO:

14001:2004 (ISO 14001:2004) 9001:2008 (ISO 9001:2008) ELI ALPI Service S.r.l. Sede Amministra va: Strada Retorbido, 6 - 27058 Voghera (PV) Tel.: 0383.44336 - Fax: 0383.361042 Azienda Agricola: Cascina Ingarrone - San Giorgio di Lomellina (PV) Tel.: 0384.43184 - Fax: 0384.439721


2013..


Pavia Magazine 06 / 2012