Issuu on Google+


SI INIZIA VENERI'I

EÉMAGASIN "IN CORTE I'AL PRETE" SPRITZ MOHITO

CAIPIRINA AFFETTATI PRO5CIUTTO E MELONE AN6URIA

PANINI ONTI

PAEÉÉA E SANGRIA SOLO AI, MAGASIN


Villa Rambaldo Nordera (Villa Margherita) I C0lli Berici son0 ricchi di luoghi IncantevOli. rîa la localilà l\largheritoni è fa le pir) pittoresche; affascinante anche per vastità di panorama e d0lcezza dei pendii, nell'anfiteatro delle collrne che cinge la valle della F0ntega e si spinge di altura in altura fin0 a Firnon

ad allbracciare altre valli ancora. ll parco è prowidenziale per adombrare i padiglioni della casa di cura, costruiti lra il 1920 e 1925. Prima di allOra, sulla sommità del colle stava soltanto la villa che rl conte Carlo Bambaldo aveva costruita in chiave neogOtica ingrandendo un nucleo iniziale antico. Pare che egli stesso ne sia stato l'architetto, in verità non m0lt0 felice; spietato I travisare tutte le slrutture precedenti, Sicche dall'opera di rjnnovamento non si è salvato quasi nulla tranne una cornice di gronda a dente di sega e una parete di faltura sejcentesca, sostanzialmente priva di inleresse. Rimane invece apprezzabile, lo sperone a nord-est dell'edifici0 antic0, nel quale si vedon0 murati alcuni elementi precedenti. Tutti ivani interni furon0 ridimensionati, In tempi più recenti è staîo operato un grande restaur0, perciò le sovrastrutîure neogotiche s0n0 state l0lte per rip0rtare l'edifici0 agli antichi splendori.

Ancl're la cappellina affÌancata della residenza padr0nale, che l'entusiasm0 romantico del Rambaldo rivestì di forme neogotiche, fu coronata di merlature, mascherandone il bel poftamento di pietra, sormontat0 da frontoncln0 trianqolare è ritornata all'antica struttura. Del prim0 Settecento è il pregevole per il paliotto lntarsialo a marmi policromi e per il preziOso tabernacol0 sul quale si innalza un croc fisso tra le bellissime stalue marmoree dellaVerglne (a sinisfa) e della lvadda ena (a desfa), sculture attribuite a 0raziO l\4arinali, ma forse diAngelo, come Ìl San Giovanni Baltista e il San Girolamo sopra le due pode che

immettono al vano absidale. Squisito lavoro dr "oreficeria" marmorea è la balaustra, che delimita il preslliteri0: una fa le presenze più raffinale del Rococò nel territorio vicentino, forse di mano diversa e piùr tarda quella che eseguì l'altare e i due porta reliquie, pure marmorei, nel presbrteri0. ll soffitlo orlginale è andato perdulo, quelo attuale è Neoclassico, con decoraziOni anche dell'avanzato Oltocento nei riquadri centrali, si sono conservate alle pareti le cornici di


di stucco con fastosi cimieri entro cui s0n0 incastonate due tele del secondo Cinquecento di notevole pregio, già attribuite alTintoretto.

Anche le due piccole tele entro le cornici marmoree dei pona reliquie s0n0 di notevole fattura, specie quella a destra, del medesim0 autore dei due quadri rnenzÌonati e della pala con la Vergine poftata dagli angeli. Appesa nella parete di fond0 dell'abside poligOnale è la Deposizione di Alessandro Maganza, dipinto fra i più felici e più intensi dell'impoftante maestro.

Fuori dal cancello della villa, ma inserito nel muro di cinta del parco, vi è un capitello del 1618 che 0spita l'immagine della Vergine con il Bambino, scultura della metà del XVI secolo, ep0ca alla quale dovrebbero appadenere anche le piccole transenne che ne formano l'elegante protezione..

Chiesa di Santa Margherita dei Berici Dipende dalla villa l'antichissima chiesetta di Santa l\,4argherita, che diede il n0me alla localiîà,

appunto detta l\4argherÌtoni. Del XIV sec0l0, situata lungo la Dorsale dei Berici si affaccia sulla Valle della Fontega; è una costruzione di piccole dimensioni ad una navata absidata cOn struttura a capanna. Sulla facciata un picc0lo

occhio

a mo'di

rosone sovrasta l'entrata

principale.

Da ricordare il cicìo di affreschi del XV secolo

attribuiti a Battis'ta da Vicenza con influenze tardogotiche, che rappresentano idodici apostoli dipinti nel catino absidale, con gli attributi iconografici per aiutarne I'identificazione. Al centro, all'intern0 di una cornice a mandorla, si nota un Cristo Pantocrat0re, ai lati isimboli zoomorfici degli evangelisti. Sulla parete verticale che inscrive l'arco absidale vi è una Annunciazione e, in un piccolo t0nd0 sopra la chiave di volta, è raffigurato il Padre Etern0,

A fianco dell'enfata laterale risulta difficile la lettura di un'altra figura di vescovo; la direzione verso la valle di Sant'Ag0slino farebbe pensare alla rappresentazione di quest'ultimo, La c0mposizione ricorcia vagamente la stasi della pittura bizantina, anche se si sent0nO le influenze dei giotteschi. L0 stato odierno delle pitture è, puftropp0, pessimo.


ore 19.00

Apertura Stand Gastronomico

ore 21.00

Vicenzamix presenta DEE fAY summer tour 2013 //SCHIUMA PARTY" in consolle: Df Attilio, Df Fabietto & Mauromix

DJ


ore'19.00 ore

21.00

AperturaStandGastronomico Country tour 201 3 con i DJs IUCA & NYKE


18.00 ore 21.00 ore

Apertura Stand Gastronomico SALSEANDO SOTTO tE STELLE con Df MALANGA e SABOR CUBANO Serata latina e animazione con i TAXI DANCER


19.00 ore 21.00 ore

Apertura Stand Gastronomico CHE SPETTACOTO!!!! Df MATANCA Cruppo spettacolo SATSAMERIKA e percussioni dal vivo salsa, bachata, reggaton.


ore 19"00

Apertura Stand Castronomico

ore 21.00

Beat annÌ 6O/7O con i

"45 GlRl"

Esibizione scuola di ballo EVOLUTION DANCE ACADEMY. Direttorì tecnici maestri Mauro e Lorena Lazzaron, tecnici FIDIS e dìplomati MIDAS.

Esibizione Cruppo Aerobica Palestra lkaro (Vl)


18.00 Apertura Stand Gastronomico ore 21.30 Ballo Liscio ore


Apertura Stand Gastronomico su prenotazione cena con QUAGLIE ALLO SPIEDO Si balla ANNI 60/70 e altro con il //Maestro Norberto Tronca"


Libretto sagra arcugnano 2013