Page 1

°

5 2

O I R DA OCO N E CAL PRO LANO A UGN insieme L L DE I ARsCecolo trascorso D i r to qua n U

d

Calendario Pro Loco ARCUGNANO

2018


25

anni con noi

PRESIDENTE Vendramin Gianni

ente id s e r P l e d L a letter a

ovaato rivisto nu st è o n n a t’ che ques lendario e an anni ca o tr os n el passare degli no d il n a te di quelle le n p ta m os co ° on 5 al 2 ane n sostitu zion e v ti n io n (i g iu à g lo it o er iv n m on tt te ia n S f fe zion ate, c er ire n uove a a p chiamo di ma re le er el a C . u li q g ok a a lo tt e a il mente er vizi, ), che oltr più un a b u sare i loro s to par tecipare e n o è sempre tu o n o a ol p i d o n n n re n og a e or h C om are sc vi n on L e po trete trov per vari m o ti o o. p s p s o te tr s r u lo p el e tica d ch aliz zazion e L oco per la fa re ro a P ll a la el o d n o ca or tr ibuis o di lav stemato tutto il grupp aneggiato e si e m . to li ri ta ti to u or a p p st re a p è sem ntributo più volte o tutte del co riale, che poi te a m il o tt rcare R ingraziam tu f fermati a ce so to per reperire a o ic m a ed d si o ci p i m e il te spiegazioni aria e quind to che vedete. n a te li a lt v cu su ro a T ri ic il i. tt e ll l’o er co nostri in itorio con prima di av girando per i ensato al terr re e da provare re p a a z o z ov m li tr a ia o b re b m a a a d ricetta Stavolta che possi una gustosa be spontanee e er ch n ed a i a ot m n , i to frutt i cambiamen d ità del prodot i os il ri b si cu s e a p ra e te e e dicative sulla natu i facciamo re ostra se volet te che sono in n a cu e rd n ch co co n ri a io , a or ia it n (m compag ostro terr a, anche e al solito zione e Utyli ciazioni del n troverete com a o so tr s ri a is a d te in n n m le ta m ca i Nel zioni d e con l’A le. collaborazion ali manifesta p in ci n to ri ri p se ancora più uti le in io ), gin a o iz to m rv ia se b b n a u i n o.it e la pa ann dare a i a n d g im o u lt u od rc li m oa c eg in lo come n w w.pro nziata, en ti che n ostro sito w ccolta dif fere n che altri ev ra a il a la re el p m d i ti em s es rn e u rea io q ig visitare com ella n ostra a aggiorn ato, a d e ò e er os to p a ri o li cu g m e ia ta ssan ti o da Vi invit m odo det f ico, in m od n o tizie in tere ra troverete in a g e e to tr ov fo d ol e , o, k ch n oo n Faceb , ma a so dell’an m odo scr it to ann o n el cor in er o g ol n s iu g on g mn a si ività e che co o illu strati n tt a n ra ci a li p S te . a ol ic m tare le . geograf re non tra curi osità volontà di fa are per af fron a os or v v L . la la li i a d re n a io so ic z er z stu z vario titolo ci vo, che ringra gli impegni p a ti a e d et e ir ch d ch ci n il a so e i te ch i ltà, det ta nche tutt Trovate an ngraziamo a o mille dif fico ri tr n te co en re p lm m ra Natu batte se i son o ni. anca il tempo! iazion i che s manifestazio m oc le s te el s ol d a v to re a , lt en a ca e im man assiem e all o nello svolg rodate o di in n i, i a n er m io ti z a en n ta s u es ei to if d ion e re m an hanno da la m an utenz à, di ripro por it on c il o ib s em os p er u le n C on ti i credito on da del terem o a sec anche carta d è lu a e v ch e , te ra se os s p mpro lla nostra te n attività co a co e. to e n h ov ic iu u g n st g i ti a d on e ageun valore trodurn re più sc ecc.) a prezzi re sempre più di avere semp ie a d à d it se i il d i, b o ol si v em os ta p er Cerch (gazebo, i soci la tri materiali ando ai nostr os d n e, i il re b a ca z z ri ille . li ca ri lia e poter uti dere il 5 per m ià, nostri soci a g ie It e ch a et ri tt si o tu lo m a in on si merciali ilare il tare, se n ociale, pos ento di comp lidi per diven romozione S a P om v i i d m i iv l n ot A io . M z io . o a ti vola endo il nostr re nel territor o delle Associ v a lb z ri ’a z sc ll li a ti o, u ti iv it a it d cr os i tico in p ere fond Essendo is goccia per av ri poco simpa a la g a co m ic p to , oi en ioso!! n anche olta. In un aiuto prez mate un mom è or oi sf a n tr un po’ alla v er e p à , it a ci ll ov te u n sa n le a en e p st re tt 0 73 . A voi non co no/mail oppu a scoprire tu 5 e fo 4 o le 2 n te 0 n 9 ia 2 l’a v 6 0 o te 2 n e, sse dura codice 02 domand er curiosità e irci con intere p u e g n se io a iz o os it p v Vi in nano, un vostra dis oco di Arcug mo sempre a L a ro si P so la ca el i d ltà n og de. del Diret tivo certezze e rea se e i d a ia a tr m m os e n i, rt it a la p os o p visitand tutti, da uoni pro per porgere a i speranze e b e d lo on si so a on cc n l’o o Colg 018 carico ndi!! Natale e un 2 to ie L e ascono le gra e n ic , el se F co le co ic le. Dalle p anche se picco

VICEPRESIDENTE Casarotto Giulia VICEPRESIDENTE Marcante Enrico SEGRETARIA Barban Manuela CONSIGLIERI Marcante Chiara Matteazzi Grazia Zanon Ottorino PRESIDENTE COLLEGIO REVISORI CONTI Tosato Stefano COMPONENTE COLLEGIO REVISORI CONTI Maran Anna PRESIDENTE PROBIVIRI Dalla Pozza Cesarina PROBIVIRI Castellani Miriam Grzadzielewska Joanna

ON 2018 U B N U E R DI CUO O M A I R U G Il Presidente VI AU ramin

Gianni Vend ttivo Pro Loco e tutto il Dire

Ringraziamenti Si ringraziano tutte le persone che hanno creduto e contribuito a questo progetto: i volontari che hanno speso le loro energie; gli sponsor che ci hanno sostenuto.


LIMONE Origine Il limone è il frutto del Citrus limon, pianta sempreverde diffusa lungo le coste calde del Mediterraneo, dalle foglie ovali e i fiori bianchi e profumati. Originaria dell’India settentrionale, la sua coltivazione fu introdotta in Italia ai tempi delle invasioni arabe tra il IX e l’XI secolo. In Italia, il 90 per cento della produzione di limoni è concentrata in Sicilia, anche se molto conosciuti sono i limoni della costiera amalfitana, grandi e della buccia spessa. Tra le diverse varietà coltivate, ne esiste una estiva a buccia verde, chiamata “Verdello”. Sapevi che In alcune culture rappresenta un elemento magico-rituale. Gli ebrei erano soliti portare un limone nella mano sinistra durante la festa dei tabernacoli, come simbolo di una cosa dolce e profumata da porgere in dono a Dio. I medici cinesi invece lo raccomandavano per le sue proprietà toniche, stimolanti e stomachiche. Rimedi Anti-età per il viso: utilizzando dell’acqua con succo di limone potrete prevenire la comparsa e la produzione dei cosiddetti “radicali liberi”, una delle cause dell’invecchiamento prematuro della pelle. Pulire le unghie: se fumate e avete le unghie ingiallite o per colpa dello smalto vi sono rimaste delle macchie, potete evitare di spendere soldi dall’estetista e utilizzare un limone. Questo frutto infatti è ottimo per la pulizia: vi basterà aggiungere il succo di mezzo limone ad un recipiente con dell’acqua e lasciare le mani a bagno per 5 minuti. Cura della bocca: il limone ferma il sanguinamento delle gengive e calma il mal di denti; è inoltre ottimo per realizzare degli sciacqui, perché l’acido cambierà il pH della bocca, riducendo i batteri che di solito causano l’alito cattivo. Mischiate il succo di mezzo limone con dell’acqua e sciacquate la bocca per qualche minuto. Pulizia del sangue: il limone è eccellente per ripulire il sistema circolatorio dall’alta quantità di zucchero contenuta negli alimenti, così come dai conservanti artificiali e gli aromatizzanti. Consumate giornalmente acqua e limone per pulire il sangue e l’organismo.

e n o m li l a e ll te a li g a T • 400 g di tagliatelle fresche • 10-15 foglie di menta • 1 peperoncino secco • 2 scalogni • 4 cucchiai di pangrattato • olio extravergine di oliva • sale • scorza di limone • 2 mestoli circa di brodo vegetale • 1 cucchiaio di farina Le tagliatelle al limone menta e peperoncino sono un primo facile e veloce ma al contempo scenografico; per realizzarlo bastano pochi, basilari, ingredienti facilmente reperibili. Mettete a bollire una pentola di acqua salata per la pasta. Tostate del pangrattato con un filo d’olio in una padella e mettetelo da parte. Tritate lo scalogno e fatelo appassire in un’altra padella insieme a un po’ d’olio e al peperoncino. Quando sarà diventato trasparente, unite gran parte delle foglie di menta e aggiustate di sale. Aggiungete 2 mestoli di acqua salata e portate a ebollizione, quindi frullate il tutto in un bicchiere dai bordi alti con la farina fino ad ottenere una crema omogenea. Trasferite in una padella antiaderente e fate addensare leggermente. Nel frattempo lessate le tagliatelle, scolatele molto al dente e portatele a cottura con la salsa preparata, aggiungendo altra acqua di cottura se necessario. Spegnete il fuoco e unite la scorza di limone grattugiata insieme alla menta rimanente tritata (quantità a piacere). Infine, spolverizzatele con il pangrattato tostato e servite.

Gennaio 2018 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

lun

Maria Madre di Dio

mar

S. Basilio Vescovo

umido - secco B

mer

SS. Nome di Gesù

vetro B

gio

S. Ermete

ven

S. Amelia

sab

Epifania di N.S.

dom

S. Luciano

lun

Battesimo del Signore

umido - secco A

mar

S. Giuliano M.

Donatori Sangue: riunione Direttivo

umido - secco B

mer

S. Aldo Erem.

Pro loco: riunione Direttivo

gio

S. Igino Papa

ven

S. Modesto M.

sab

S. Ilario

dom

S. Felice M.

lun

S. Mauro Abate

umido - secco A

mar

S. Marcello Papa

umido - secco B

mer

S. Antonio Abate

vetro B

gio

S. Liberata

ven

S. Mario M.

sab

S. Sebastiano

dom

S. Agnese

lun

SS. Vincenzo e Anastasio

umido - secco A

mar

S. Emerenziana

umido - secco B

mer

S. Francesco di Sales

gio

Conversione di S. Paolo

ven

SS. Tito e Timoteo

sab

S. Angela Merici

dom

corso sci e snowboard a San Martino di Castrozza (TN) S. Tommaso D’Aq. Neveroccia: per adulti e bambini

lun

S. Costanzo

umido - secco A

mar

S. Martina

umido - secco B

mer

S. Giovanni Bosco

umido - carta e cartone A

umido - carta e cartone B

Cinema in teatro ad Arcugnano

Cinema in teatro ad Arcugnano

vetro A

umido - plastica e lattine A

Cinema in teatro ad Arcugnano

umido - plastica e lattine B

Neveroccia: corso sci e snowboard a San Martino di Castrozza (TN) per adulti e bambini

umido - carta e cartone A

Cinema in teatro ad Arcugnano

umido - carta e cartone B

- Neveroccia: corso sci e snowboard a San Martino di Castrozza (TN) - Cinema in teatro ad Arcugnano

vetro A

umido - plastica e lattine A

- Sottochiesa di Torri: Franz Rota Nodari in “L’inviolata cima del Jinnah Peak” umido - plastica e lattine B - Cinema in teatro ad Arcugnano ingombranti su prenotazione

vetro B

Comune di Arcugnano

Stazione di servizio con self-service 24h di Pozza Maurizio

Autolavaggio con spazzole Riparazione veicoli e pre-revisione Soccorso stradale cell. 338 8423426 via Umberto I, 101 - tel. 0444 550209 - ARCUGNANO

pittura interni ed esterni controsoffitti pareti mobili in cartongesso Via Grancare Basse, 46 36057 Pianezze di Arcugnano tel. 0444.273611 - cell. 348.0609635

F.LLI ROSA - ARCUGNANO PIAZZETTA T. MARUZZO 3, 36057 ARCUGNANO (VI)


TARASSACO Origine Pianta erbacea perenne, altamente infestante, detta anche dente di leone o soffione. Le sue virtù sono conosciute fin dall’antichità, in quanto nel corso dei secoli è stata impiegata come rimedio contro numerosi disturbi quali itterizia e calcoli biliari, cancro al seno, raffreddore, bronchite, ulcere, foruncoli, obesità, problemi dentali, prurito e lesioni interne. Sapevi che I medici antichi si basavano sulla teoria delle segnature, che assegnava ad ogni pianta una virtù terapeutica in base alla somiglianza delle sue parti agli organi umani e alle loro funzioni. Al tarassaco, giallo come la bile, veniva attribuita proprietà depurativa, che poi si è rivelata quella più appropriata. Proprietà curative Attività antipertensiva: si utilizza nell’ipertensione e nell’ insufficienza cardiaca congestizia, ma sempre sotto controllo medico. Viene utilizzata come tintura madre, infuso. Azione nella sindrome premestruale: contribuisce ad alleviare la sensazione di gonfiore che si accompagna alle mestruazioni. Viene utilizzata come tintura madre, infuso. Funzione drenante: il tarassaco è ricco di sali di potassio e flavonoidi, utili per combattere la ritenzione idrica, ovvero l’accumulo eccessivo di acqua nei tessuti. Viene utilizzata come tintura madre, infuso. Effetto digestivo: è in grado di stimolare la secrezione biliare, favorendo la digestione dei grassi e la motilità dell’apparato gastrointestinale. Viene utilizzata come estratto secco, tintura madre, infuso. Rimedi Tintura madre: 50 gocce tre volte al dì preferibilmente a digiuno, presente in commercio. Infuso: 2 cucchiaini di pianta triturata in 200ml di acqua bollente; far raffreddare, filtrare e bere una tazza tre volte al dì.

Tarassaco sott’olio • boccioli tarassaco • aceto bianco • vino bianco • sale • foglie lauro • spicchi aglio • olio d’oliva extravergine

Raccogliere i boccioli di tarassaco teneri e perfettamente sani. Eliminare da ognuno le foglioline del collare; lavarli delicatamente ma con cura e asciugarli bene. Portare ad ebollizione. Portare a bollore dell’aceto e vino bianco in parti uguali, salato come l’acqua per cuocere la pasta, gettarvi i boccioli di tarassaco e lasciarli bollire per 2 minuti. Raccoglierli col mestolo forato, sgocciolarli ben bene e allargarli su un canovaccio pulito, poi esporli all’aria per farli asciugare. Quando perfettamente asciutti, porli in piccoli vasetti con dentro una foglia di lauro e uno spicchio d’aglio schiacciato e ricoprirli completamente con olio d’oliva. Premere delicatamente con la forchetta per far uscire tutta l’aria, livellare con olio. Riporre i vasetti al fresco e al buio, vanno usati come surrogato dei capperi o come componente di antipasti rustici ma raffinati.

Febbraio 2018 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

gio

S. Verdiana

umido - carta e cartone A

ven

Pres. del Signore Cinema in teatro ad Arcugnano

umido - carta e cartone B

sab

S. Biagio

Teatro in teatro ad Arcugnano

dom

S. Gilberto

Cinema in teatro ad Arcugnano

lun

S. Agata

mar

S. Paolo Miki

Donatori Sangue: riunione Direttivo

mer

S. Teodoro M.

Pro loco: riunione Direttivo

gio

S. Girolamo Em.

ven

S. Apollonia

sab

S. Scolastica

dom

B.V. di Lourdes

lun

S. Eulalia

umido - secco A

mar

S. Maura

umido - secco B

mer

Le Ceneri

gio

S. Faustino

ven

S. Giuliana V.

Cinema in teatro ad Arcugnano

sab

S. Donato M.

Teatro in teatro ad Arcugnano

dom

I^ di Quaresima

- Neveroccia: Corso sci ad Asiago per bambini - Cinema in teatro ad Arcugnano

lun

S. Mansueto

umido - secco A

mar

S. Silvano

umido - secco B

mer

S. Pier Damiani

gio

Cattedra di San Pietro

umido - plastica e lattine A

ven

S. Renzo

umido - plastica e lattine B

sab

S. Edilberto Re

dom

II^ di Quaresima

lun

S. Romeo

umido - secco A

mar

S. Leandro

umido - secco B

mer

S. Romano

vetro B

umido - secco A

Via Riviera Berica 167/B - Campedello (VI) Tel. e Fax 0444 533715 - 0444 240288 www.farmaciacampedello.it - info@farmaciacampedello.it

Via Crosaron, 8 - 36023 Longare Tel. 0444 555461 Fax 0444 953721

vetro A

umido - plastica e lattine A

Cinema in teatro ad Arcugnano

umido - plastica e lattine B

- Neveroccia: Gita ad Alleghe - Neveroccia: Corso sci ad Asiago per bambini

vetro B

umido - carta e cartone A

umido - carta e cartone B

vetro A

Cinema in teatro ad Arcugnano

ingombranti su prenotazione - Neveroccia: Gita ad Andalo - Neveroccia: Corso sci ad Asiago per bambini - Bacino di pesca B: Giornata ecologica al lago di Fimon

Comune di Arcugnano

ERBORISTERIA - VETERINARIA - ALIMENTI SENZA GLUTINE

umido - secco B


Marzo 2018

SAMBUCO Origine Originario dell’Europa e del Caucaso, è un arbusto molto diffuso anche in Italia, presente nei boschi fino ai mille metri ma coltivato anche nei giardini. Le foglie si usano per conservare le mele, mentre dai fiori bianchi, maturano delle bacche che raccolte in grappoli sono utilizzate a scopo alimentare per preparare confetture. Sapevi che Il nome sambuco viene dal greco sambuké, flauto, in quanto il legno di questo albero è ancora oggi usato per preparare strumenti musicali. Nel Nord Europa, l’albero di sambuco è da sempre ritenuto un albero dotato di poteri magici: ad esempio in Danimarca era considerato custode delle case, in Svezia si credeva che proteggesse le donne incinte e gli sposi. Proprietà curative Azione sudorifera e febbrifuga: i fiori si utilizzano per provocare sudorazioni profuse: in caso di febbre, raffreddori, crisi di reumatismi. Forma di impiego: infuso. Azione lenitiva: le foglie usate sotto forma di impacchi alleviano l’infiammazione delle emorroidi e aiutano a lenire le scottature. Forma di impiego: impacco. Rimedi Infuso: lasciare in infusione, per 10 minuti, 50g di fiori per litro d’acqua bollente; assumere 3-4 tazze al dì. Questo infuso, concentrato, messo nell’acqua del bagno ha effetto contro i reumatismi. Impacco: tritare grossolanamente le foglie fresche, mescolarle ad olio di semi di papavero e applicarle sulla zona da trattare.

Frittelle di fiori di sambuco • 10 fiori di sambuco • 100 grammi di farina 00 • acqua fredda quanto basta • un po’ di zucchero grezzo • olio extravergine d’oliva Ricordate sempre di cogliere i fiori di sambuco in un luogo incontaminato, lontano da strade carrabili e da eventuali spargimenti di pesticidi. Spruzzate leggermente i fiori con un po’ d’acqua per lavarli, poi scuoteteli. Tagliate via i gambi più grossi e duri, e lasciateli asciugare bene. Attenzione perché tendono a rovinarsi velocemente, quindi se non li preparate subito teneteli immersi con i gambi in un vaso d’acqua. Preparate una pastella nè troppo densa nè troppo liquida (come al solito la quantità d’acqua dipende dalla capacità di assorbimento della vostra farina) e lasciatela riposare in frigo. Mettete sul fuoco un padellino di ferro di circa 15 centimetri di diametro con due dita di olio; munitevi di un cucchiaio di legno; quando, infilando la coda del cucchiaio nell’olio, compariranno una serie di bollicine che si espanderanno a raggiera verso l’esterno, il vostro olio sarà alla giusta temperatura. Intingete un fiore di sambuco alla volta nella pastella che avete preparato, tenendolo per il gambo, e poi mettetelo subito a testa in giù nell’olio bollente; dopo due o tre minuti giratelo, aspettate che sia dorato e croccante anche sull’altro lato e tiratelo subito fuori. Usate un foglio di carta per il pane per assorbire l’unto in eccesso, poi adagiatelo in un piattino, spolveratelo con un po’ di zucchero.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

gio

S. Albino

ven

S. Basileo M.

Cinema in teatro ad Arcugnano

sab

S. Cunegonda

Teatro in teatro ad Arcugnano

dom

III^ di Quaresima

- 20^ passeggiata guidata sui Monti Berici: “Alla scoperta dei sentieridi S. Gottardo” - Cinema in teatro ad Arcugnano

lun

S. Adriano

mar

S. Coletta

Donatori Sangue: riunione Direttivo

mer

S. Felicita

Pro loco: riunione Direttivo

gio

S. Giovanni di Dio Festa della donna

ven

S. Francesca R.

sab

S. Simplicio Papa

dom

IV^ di Quaresima UISP: in marcia contro la violenza sulle donne 6^ edizione

lun

S. Massimiliano

umido - secco A

mar

S. Rodrigo

umido - secco B

mer

S. Matilde Regina

gio

S. Luisa

ven

S. Ariberto

Cinema in teatro ad Arcugnano

sab

S. Patrizio

- Passaggio dell’Ultrabericus edizione 8 - Teatro in teatro ad Arcugnano

dom

V^ di Quaresima

Pro Loco: messa e pranzo sociale

lun

S. Giuseppe

umido - secco A

mar

S. Alessandra

umido - secco B

mer

S. Benedetto

gio

S. Lea

ven

S. Turibio

Cinema in teatro ad Arcugnano

sab

S. Romolo

- Neveroccia: cena sociale - Teatro in teatro ad Arcugnano

dom

Le Palme

Corriretrone marcia non competitiva ai ferrovieri

lun

S. Emanuele

umido - secco A

mar

S. Ruperto

umido - secco B

mer

S. Sisto

gio

S. Geltrude

umido - carta e cartone A

ven

S. Amedeo

umido - carta e cartone B

sab

S. Beniamino Martire

umido - carta e cartone A

umido - carta e cartone B

umido - secco A

- Neveroccia: 3 giorni a Cortina - Cinema in teatro ad Arcugnano

umido - secco B

vetro A

umido - plastica e lattine A

umido - plastica e lattine B

vetro B

umido - carta e cartone A

umido - carta e cartone B

vetro A

umido - plastica e lattine A

umido - plastica e lattine B

vetro B

ingombranti su prenotazione

Comune di Arcugnano

costruzioni edili e restauri

Via Bastie, 4 - 36057 Arcugnano (VI) Tel./Fax 0444 273466 - fratellirossato@libero.it PAOLO 348 7801238 | CELESTINO 348 7801474

Comitato territoriale UISP di Vicenza Via Borghetto di Saviabona, 21/a - 36100 (VI) tel - fax 0444 322325 - cell 3460093922 mail: vicenza@uisp.it web: http://www.uisp.it/vicenza/


Aprile 2018

ORTICA Origine Apparentemente è una pianta fastidiosa, urticante, che infesta viottoli e giardini, ma le sue virtù terapeutiche sono molteplici. Sapevi che Il nome ortica deriva dal latino urere, bruciare, e si riferisce all’irritazione provocata dai peli situati sulle foglie quando vengono a contatto con la pelle. Proprietà curative Funzione antiematica: l’ortica contiene clorofilla, simile per struttura all’emoglobina, acido folico e vitamina C, utili per fissare il ferro. É quindi da consigliare in caso di anemia e carenza di ferro. Forma di impiego: infuso Azione vasocostrittrice ed emostatica: è usata nelle emorragie nasali e uterine, ma anche nelle mestruazioni abbondanti. Infatti è ricca di vitamina C, sostanza che aiuta a contrarre i vasi e a ridurre la fuoriuscita di sangue. Forma di impiego: infuso Effetto diuretico: si può usare in presenza di ritenzione idrica e renella. Forma di impiego: infuso Funzione antinfiammatoria e antiartritica: grazie alla sua azione diuretica riduce l’uricemia ed è utile nella sindrome dolorosa dei tessuti articolari, la gotta. Forma di impiego: tintura madre, pomate. Effetto emolliente: nelle malattie croniche della pelle, come alopecia, acne, eczemi, si può associare l’assunzione del succo per uso interno (un bicchiere due volte al dì) e per uso topico (applicandolo sulla parte interessata). Forma d’impiego: succo fresco. Rimedi Infuso: lasciare in infusione, per 10 minuti, 20g di polvere di foglie o radice di ortica in un litro d’acqua, e berne 3-4 tazze al giorno. Tintura madre: assumerne 40 gocce tre volte dì. Succo fresco: 3 cucchiai al giorno. Per uso esterno: adoperare la tintura madre in soluzione al 10% o il succo fresco.

Risotto alle ortiche • Riso 320 g • Ortiche 400 g • Olio extravergine d’oliva 30 g • Vino bianco 50 g • Porri 100 g • Brodo vegetale 1 l • Burro 40 g • Parmigiano reggiano da grattugiare q.b. Come prima cosa preparare il brodo vegetale e inseguito occupatevi della pulizia delle ortiche: indossate dei guanti per proteggere le mani dal loro potere urticante, sfogliate le ortiche eliminando lo stelo, poi lavatele in abbondante acqua fredda e scolatele. Versate 10 gr di olio in un tegame, lasciatelo scaldare e unite le ortiche, coprite con un coperchio e quando saranno leggermente appassite aggiungete un pò d’acqua per favorire la cottura. Trascorsi circa 10 minuti le ortiche saranno pronte, spegnete il fuoco e con un mixer ad immersione frullatele, fino ad ottenere una crema liscia. Passate ad occuparvi del risotto: prendete il porro eliminate le estremità e affettatelo finemente. In un tegame versate la quantità d’olio rimasta, unite il porro, lasciatelo appassire a fiamma dolce per 4-5 minuti; quindi aggiungete anche il riso e tostatelo mescolando spesso. Quando avrà cambiato colore sfumatelo con il vino bianco e quando tutta la parte alcolica sarà evaporata aggiungete un paio di mestoli di brodo caldo. Cuocete il risotto per circa 5 minuti, poi aggiungete la crema di ortiche, mescolate e ultimate la cottura del risotto continuando ad aggiungere brodo caldo al bisogno. Una volta che il riso sarà cotto spegnete il fuoco, aggiungete il burro e mantecatelo. A piacere servitelo con del Parmigiano grattugiato.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

dom

Pasqua di Resurrezione

lun

Lunedì dell’Angelo

mar

S. Riccardo V.

Donatori Sangue: riunione Direttivo

mer

S. Isidoro V.

Pro loco: riunione Direttivo

gio

S. Vincenzo Ferrer

umido - plastica e lattine A

ven

S. Guglielmo

umido - plastica e lattine B

sab

S. Ermanno

dom

S. Alberto Dionigi

lun

S. Maria Cleofe

umido - secco A

mar

S. Terenzio Martire

umido - secco B

mer

S. Stanislao Vescovo

gio

S. Giulio Papa

umido - carta e cartone A

ven

S. Ermenegildo

umido - carta e cartone B

sab

S. Abbondio

dom

S. Annibale

lun

S. Lamberto

umido - secco A

mar

S. Aniceto Papa

umido - secco B

mer

S. Galdino Vescovo

gio

S. Ermogene Martire

umido - plastica e lattine A

ven

S. Adalgisa

umido - plastica e lattine B

sab

S. Anselmo

Gita di 8 giorni: Gran tour della Puglia con Matera e Isole Tremiti

dom

S. Caio

Festa Anni d’argento

lun

S. Giorgio Martire

umido - secco A

mar

S. Fedele, S. Gastone

umido - secco B

mer

S. Marco Evang. - Anniv. Liberazione

gio

S. Cleto

umido - carta e cartone A

ven

S. Zita

umido - carta e cartone B

sab

S. Valeria

dom

S. Caterina da Siena

lun

S. Pio V Papa

umido - secco A

umido - secco B

vetro A

vetro B

vetro A

vetro B

ingombranti su prenotazione

umido - secco A

Comune di Arcugnano

AMBULATORIO VETERINARIO Direttore Sanitario: Dott. LEONIS TRONCA Via Riviera Berica, 794 - 36100 Vicenza Tel. 0444.241113

Impresa Edile

MATTIELLO STEFANO & GRAZIANO s.n.c. Via Torretta, 8 - 36024 Nanto (VI) Tel. 0444 638301 - 638493

ALIMENTARI GASTRONOMIA di

Paolo e Luigina Carmucci Via Torri, 56 36057 ARCUGNANO (VI) Tel. 0444 249003 gastronomiacarmucci@gmail.com


CILIEGIA Origine È della famiglia delle Rosacee, esattamente come le fragole. Il suo nome scientifico è Prunus avium, ed è originaria della regione caucasica e dell’Asia Minore. Oggi si coltivano più di 1.000 varietà. Sapevi che Nella mitologia greca era la pianta sacra a Venere e i suoi frutti pare portino fortuna agli innamorati. In Sicilia si dice che le dichiarazioni d’amore fatte sotto un ciliegio saranno sempre fortunate. Le leggende Sassoni raccontano che gli alberi di ciliegio ospitino delle divinità che proteggono i campi. In Finlandia dicono che il colore rosso di questo frutto sia il simbolo del peccato. Nel folklore inglese pare che sognare un albero di ciliegie presagisca sfortuna mentre se ci spostiamo a Oriente in Cina rappresenta la bellezza femminile e il Giappone ne ha fatto il fiore simbolo nazionale fornendo anche una spiegazione per il colore rosa dei suoi fiori: sembra che in origine fossero bianchi ma dopo che i samurai caduti in battaglia vennero sepolti sotto gli alberi di ciliegio i petali divennero rosa a causa del sangue dei valorosi guerrieri; anche i samurai che decidevano di suicidarsi pare scegliessero di farlo proprio sotto questi alberi. Rimedi - Questi golosi frutti vantano un buon contenuto di flavonoidi, grazie al quale stimolano la produzione di collagene, e sono un toccasana per la salute cardiovascolare, in quanto aiutano a controllare i livelli di colesterolo nel sangue. - Le ciliegie hanno proprietà depurative, diuretiche, disintossicanti e dissetanti. Grazie alla presenza di acido malico stimolano l’attività del fegato. Abbastanza ricche di melatonina, pare che siano in grado di favorire il sonno. - I piccioli delle ciliegie, anche chiamati peduncoli, possono essere utilizzati anche essiccati, o quando ancora il frutto non è maturato sull’albero. Sono ricchi di attivi come flavonoidi, tannini, polifenoli, che ci aiutano a rinforzare i capillari. La loro azione ridurrà i liquidi in eccesso nell’organismo, soprattutto nei tessuti cutanei. Un decotto preparato con i peduncoli aiuterà a riassorbire la ritenzione idrica.

Torta di ciliegie • Ciliegie 450 g • Farina 00 150 g • Fecola di patate 90 g • Uova (circa 3 medie) 160 g • Zucchero 150 g • Burro a temp. ambiente 100 g • Lievito in polvere per dolci 16 g

Iniziate denocciolando le ciliegie e dividetele a metà. In una ciotola versate lo zucchero e il burro a pezzetti a temperatura ambiente, lavorate il composto con le fruste elettriche fino a ottenere un crema. Aggiungete le uova e continuate a sbattere con le fruste finché non saranno incorporate. Setacciate tutte le polveri (la farina, la fecola e il lievito) sul composto ottenuto e mescolate per amalgamare gli ingredienti. Imburrate una tortiera del diametro di 20 cm e versate una cucchiaiata d’impasto sul fondo della tortiera; disponete uniformemente l’impasto e posizionatevi in superficie una parte delle ciliegie creando uno strato senza sovrapporle, disponendole con la parte tagliata rivolta verso il basso. Frullate con un frullatore a immersione un cucchiaio di ciliegie fresche e versate il composto sulle ciliegie disposte a raggiera. Versate il restante impasto nella tortiera e completate la torta con le ciliegie avanzate adagiandole sull’impasto come fatto in precedenza, con la parte tagliata rivolta verso il basso. Cuocete in forno statico preriscaldato a 200°: per i primi 30 minuti posizionate la teglia nella parte bassa del forno e per i restanti 25/30 minuti di cottura nel ripiano di mezzo del forno.

Maggio 2018 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

mar

S. Giuseppe Art.

Seconda marcia al lago di Fimon

mer

S. Cesare

Pro loco: riunione Direttivo

gio

S. Filippo

umido - plastica e lattine A

ven

S. Silvano

umido - plastica e lattine B

sab

S. Pellegrino Martire

dom

S. Giuditta Martire

lun

S. Flavia

mar

S. Vittore

Donatori Sangue: riunione Direttivo

mer

S. Gregorio V.

Pro loco: riunione Direttivo

gio

S. Antonino

umido - carta e cartone A

ven

S. Fabio Martire

umido - carta e cartone B

sab

S. Rossana

dom

Ascensione di N. S.

lun

S. Mattia Ap.

umido - secco A

mar

S. Isidoro

umido - secco B

mer

S. Ubaldo Vescovo

gio

San Pasquale B.

ven

S. Giovanni I P.

Sagra di S. Luca (Torri) 18 - 21 maggio

sab

S. Pietro di M.

Festa in quartiere Nogarazza 18 - 20 maggio

dom

Pentecoste

UISP: Fimon Lake Run, Donne in corsa 6^ edizione

lun

S. Vittorio M.

umido - secco A

mar

S. Rita da Cascia

umido - secco B

mer

S. Desiderio Vescovo

gio

Santa Maria Ausiliatrice

ven

S. Beda

sab

S. Filippo Neri

dom

SS. Trinità

lun

S. Emilio

umido - secco A

mar

S. Massimino Vescovo

umido - secco B

mer

S. Felice I Papa

gio

Visitaz. B.M.V.

umido - secco B

vetro A

umido - secco A

umido - secco B

vetro B

vetro A

umido - plastica e lattine A

umido - plastica e lattine B

vetro B

umido - carta e cartone A

Sagra di Perarolo 25 - 28 maggio

umido - carta e cartone B

ingombranti su prenotazione - Passeggiata sui colli con la Pro Loco - AIDO: Festa annuale a Torri

vetro A

umido - plastica e lattine A

Comune di Arcugnano

e cremazioni

36057 Arcugnano, VI - Piazza Mariano Rumor, 17 Tel. 0444 302829 - 340 3840767 36100 Vicenza, VI - Borgo Scroffa, 45/47 Tel. 0444 302829 - 337 487461 info@servizifunebririzzato.com

Vendita cofani comuni e di lusso • Urne • Autofunebri • Trasporti per destinazioni nazionali ed internazionali • Vestizioni • Camere ardenti • Cremazioni • Lavori cimiteriali • Lapidi e loculi • Servizio Fiori

Estetica Nails Solarium Via Neri Pozza, 3- 36057 Torri di Arcugnano (VI) Tel. 0444 533029 Estetica nelle tue mani Lunedì chiuso da Martedì a Venerdì: ore 09-19 - Sabato: ore 09-17

Comitato territoriale UISP di Vicenza Via Borghetto di Saviabona, 21/a - 36100 (VI) tel - fax 0444 322325 - cell 3460093922 mail: vicenza@uisp.it web: http://www.uisp.it/vicenza/


Giugno 2018

LAVANDA Origine È un arbusto perenne e sempreverde, tipico dei paesi del Mediterraneo occidentale e in Italia, diffuso in Liguria e in Piemonte. Sapevi che Pare che gli antichi Romani utilizzassero questa pianta per la detersione del corpo e per profumare l’acqua dei bagni: da qui il nome lavanda. Questa pianta era utilizzata come antidoto contro i morsi dei serpenti che dimoravano proprio nei campi di lavanda, per cui bisognava raccogliere i fiori con estrema cautela. Per tale motivo nel linguaggio dei fiori uno dei significati attribuito alla lavanda è la diffidenza. Proprietà curative Azione calmante: usata per l’insonnia, l’irritabilità, la depressione e ottima anche per emicrania, vertigini, dolori, influenza. Forma d’impiego: infuso, olio essenziale. Effetto antitussivo: è raccomandato nelle tossi persistenti e in caso di asma, in quanto ha un’azione lenitiva e antispasmodica. Forma d’impiego: infuso Attività antisettica e antibatterica: un’applicazione di olio essenziale su pieghe, punture d’insetto, lievi ustioni e prurito in generale ha un effetto lenitivo e disinfettante. Forma d’impiego: olio essenziale. Rimedi Infuso: mettere in infusione, per 10 minuti, 15-30g di fiori in acqua bollente. Bere 3-4 tazze al dì, al di fuori dei pasti. Decotto di lavanda per uso esterno: far bollire 50g di lavanda in un litro d’acqua, per 10 minuti, lasciare in infusione altri 10 minuti. Utilizzare come impacco, per irrigazioni, suffumigi o unire all’acqua del bagno. Olio essenziale: 2-3 gocce in una bacinella per un pediluvio rilassante, 15 gocce nell’acqua del bagno. Contro l’acne e le dermatiti, 1-2 gocce da mescolare alla quantità di crema da applicare sul viso. Contro le contratture muscolari, 2-3 gocce su una garza imbevuta di acqua calda, da applicare sulla parte dolente. 1-2 gocce nel diffusore ambientale hanno un’azione rilassante e danno un bel profumo alla stanza.

a d n a v la a ll a o t la e G Per sei persone • 4 cucchiai di fiori di lavanda freschi • 1/2 litro di panna da montare • 2 albumi d’uovo • 2 cucchiai di vino bianco dolce, tipo Moscato • 1/2 tassa di zucchero a velo

Mettete due cucchiai di fiori di lavanda in una ciotolina con il vino dolce, lasciate riposare il tutto per 5 minuti (potete anche intiepidire il miscuglio nel microonde alla minima potenza per meglio far aromatizzare il vino). Poi passate il tutto al colino. Montate la panna. Aggiungete poco a poco il vino profumato di lavanda e metà dello zucchero sempre continuando a sbattere. Montate a neve anche gli albumi d’uovo e alla fine unitevi lo zucchero rimasto. Unite gli albumi montati alla panna e completate con i rimanenti fiori di lavanda. Mettete il tutto nel frezer per 3 o 4 ore, o comunque fino a che il composto sarà rassodato. Decorate le coppe di questo delizioso gelato alla lavanda con rametti fioriti di lavanda.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

ven

S. Giustino

sab

Festa Repubblica

dom

Corpus Domini

lun

S. Quirino

mar

S. Bonifacio V.

Donatori Sangue: riunione Direttivo

umido - secco B

mer

S. Norberto V.

Pro loco: riunione Direttivo

carta e cartone

gio

S. Geremia

umido - plastica e lattine A

ven

S. Medardo Vescovo

umido - plastica e lattine B

sab

S. Primo

dom

S. Diana

lun

S. Barnaba Ap.

mar

S. Guido, S. Onofrio

mer

S. Antonio da P.

gio

S. Eliseo

ven

S. Germana

sab

S. Aureliano

dom

S. Gregorio B.

lun

S. Marina

mar

S. Gervasio

umido - secco B

mer

S. Silverio Papa

carta e cartone

gio

S. Luigi Gonzaga

ven

S. Paolino da Nola 22 - 24 giugno

sab

S. Lanfranco

dom

Nat. S. Giovanni B. dei Donatori di Sangue FIDAS

lun

S. Guglielmo Ab.

umido - secco A

mar

S. Vigilio Vescovo

umido - pannolini B

mer

S. Cirillo D’Aless.

vetro

gio

S. Attilio

ven

SS. Pietro e Paolo 29 - 30 giugno - 1 - 2 luglio

sab

SS. Primi Martiri

Sagra della luganega di Lapio 1 - 4 giugno

umido - pannolini A

umido - secco A

umido - pannolini B

vetro

umido - plastica e lattine A Sagra dei bigoli di Pianezze 15 - 18 giugno

BA R I

ANTIC

F O R N E RI

A

A

Viale S. Agostino, 130 - Tel. 0444 588964 NOGARAZZA ARCUGNANO (VI)

umido - plastica e lattine B

G.S. Tormeno: gara di mountain bike a Pianezze

umido - pannolini A

Anniversario martirio P. Tullio Maruzzo Sagra della bruschetta Arcugnano

umido - plastica e lattine A

umido - plastica e lattine B

Monte Cengio: Festa Provinc.

umido - plastica e lattine A Sagra della bruschetta Arcugnano

umido - plastica e lattine B

ingombranti su prenotazione

Comune di Arcugnano

Via Monte Lungo, 64 - torri di arcugnano (VI) Tel. 0444 240002 da Lunedì pomeriggio a Sabato mattina orario continuato

umido - plastica e lattine B


Luglio 2018

SALVIA Origine È un arbusto originario delle regioni aride del Mediterraneo, ma coltivato in tutto il mondo per le sue proprietà medicamentose. I fiorellini viola e le foglie hanno un odore molto aromatico e gradevole. Sapevi che Il nome salvia deriva dal latino salvus e vuol dire sano. Il significato attribuito ai fiori della salvia è quello della salvezza che evidentemente è dovuto alle innumerevoli proprietà medicinali possedute da questa pianta. Nella scuola medioevale medica si pensava che la salvia prolungasse la vita. Proprietà curative Azione vulneraria: per un primo soccorso in mancanza di disinfettanti si possono triturare delle foglie di salvia e applicarle su piccole ferite o sbucciature, provvedendo poi a detergere e medicare la parte interessata. Forma d’impiego: foglie fresche. Attività conservante: unendo un’abbondante quantità di foglie di salvia a pesce e carne è possibile conservarli un po’ più a lungo del normale, grazie alla sua azione antiossidante. Forma d’impiego: foglie fresche. Azione digestiva: la sua proprietà antispasmodica ne fa consigliare l’uso in caso di digestione lenta, crampi, coliche, nausea. Forma d’impiego: infuso. Effetto antinfiammatorio: fare dei gargarismi molto caldi col decotto, ha un effetto lenitivo su faringiti e mal di gola e gengiviti. Forma d’impiego: decotto. Rimedi Infuso: mettere in infusione, per 10 minuti, 15-20g di foglie per litro d’acqua bollente; assumerne una tazza dopo i pasti. Tintura madre: far macerare le foglie di salvia nel doppio del volume di alcol al 40% per 15 giorni, poi pressare bene e filtrare. Sciogliere un cucchiaino da caffè in acqua e assumere tre volte al dì. Decotto: far bollire, per 5 minuti, 100g per litro d’acqua, far riposare altri 10 e usare ben caldo in gargarismi.

Frittelle di salvaia, noci e fontin Ingredienti per 4 porzioni: • 70 g di farina • 50 g di fontina • 120 ml di latte • 2 uova • 40 g di gherigli di noce • 40 g di burro • 1 dozzina di foglie di salvia • olio di arachide • sale • pepe nero Iniziate a preparare le vostre frittelle alla fontina, noci e salvia riunendo in una casseruola il latte con il burro e una presa di sale. Portate a ebollizione poi spostate la casseruola dal fuoco. Unite la farina in una sola volta, mescolate con un cucchiaio di legno e riposizionate la casseruola su fiamma bassa. Cuocete l’impasto per un minuto, fino a che si stacca dalle pareti, trasferitelo in una ciotola e lasciatelo raffreddare. Unite le uova, uno alla volta, mescolando fino a che si sono amalgamate all’impasto, la fontina grattugiata con una grattugia a fori medi, una generosa macinata di pepe e le noci tritate non troppo finemente. Versate abbondante olio in una padella per friggere, unite 5-6 cucchiai di impasto alla volta e friggetelo su fiamma non troppo alta per 4-5 minuti, fino a ottenere delle frittelle gonfie e dorate. Scolatele su carta assorbente da cucina e tenetele in caldo mentre friggete le altre. Friggete le foglie di salvia per qualche secondo fino a che diventano croccanti, scolatele e servitele con le frittelline.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

dom

S. Teobaldo E.

lun

S. Ottone

mar

S. Tommaso Ap.

mer

S. Elisabetta

gio

S. Antonio M. Z.

ven

S. Maria Goretti 6 - 9 luglio

sab

S. Edda

dom

S. Adriano

lun

S. Armando

mar

S. Felicita

mer

S. Benedetto

gio

S. Fortunato Martire

ven

S. Enrico Imp.

sab

S. Camillo

dom

S. Bonaventura G.S. Tormeno: cronoscalata

lun

B. V. d. Carmine

umido - pannolini A

mar

S. Alessio Conf.

umido - secco B

mer

S. Calogero

carta e cartone

gio

S. Giusta

umido - plastica e lattine A

ven

S. Elia Prof.

umido - plastica e lattine B

sab

S. Lorenzo da B.

dom

S. Maria Maddalena

lun

S. Brigida

mar

S. Cristina

mer

S. Giacomo Ap.

gio

SS. Anna e Gioacchino

umido - plastica e lattine A

ven

S. Liliana

umido - plastica e lattine B

sab

S. Nazario

dom

S. Marta

lun

S. Pietro Crisologo

mar

S. Ignazio di L.

Monte Grappa : Festa Interregionale dei Donatori di Sangue

umido - pannolini A

umido - secco B

Pro loco: riunione Direttivo

carta e cartone

umido - plastica e lattine A Festa di Fimon

umido - plastica e lattine B

umido - secco A

umido - pannolini B

vetro

umido - plastica e lattine A

Sagra di Villabalzana 13 - 16 luglio

umido - plastica e lattine B

umido - secco A

umido - pannolini B

vetro

ingombranti su prenotazione

umido - pannolini A

umido - secco B

A

F O R N E RI

A BA R I

ANTIC

Comune di Arcugnano

ASD ACCADEMIA YOGA DEL SUONO DELLE ARTI E DI MEDITAZIONE INTERCULTURALE Alessandra Donatello istruttrice yoga

Viale S. Agostino, 130 - Tel. 0444 588964 NOGARAZZA ARCUGNANO (VI)

Tel. 3662747226 alessandra.donadello@alice.it - alessandradonadello1@gmail.com

OFFICINA | CENTRO REVISIONI SERVIZI OFFERTI

CENTRO REVISIONI Autoveicoli, Moto, Autocarri, Auto senza patente, Quad, Motocarri, Camper

ARCUGNANO

- Officina multimarca - Gommista - Elettrauto - Attestazioni ASI auto d’epoca - Aggiornamento serbatoi GPL e metano - Pellicole vetri - Auto sostitutiva - Soccorso stradale Via A. Rossi, 14-22 - Zona Artigianale - Torri di Arcugnano (VI) Tel. Centro revisioni 0444.241158 - Tel. Officina 0444.249058 info@autofficina-mario.it - www.autofficina-mario.it MOTORIZZAZIONE CIVILE Autorizzazione n. 98

1978

di Cossalter Maurizio

36100 VICENZA - Via J. dal Verme, 259/261 Tel. 0444 922339 - Fax 0444 923363 di Cossalter Massimiliano

36041 ALTE DI MONTECCHIO MAGG. (VI) Viale Trieste, 56/1 Tel. 0444 696132 - Fax 0444 1830470


Agosto 2018

LAMPONE Origine È un rovo che cresce spontaneo nei boschi e nelle radure delle regioni temperate, in Italia è diffuso sui pendii delle Alpi e negli Alpennini. Predilige luoghi freschi e non troppo soleggiati. Fruttifica al secondo anno. Sapevi che Anticamente i Cimbri, oggi membri di una minoranza etnica stanziata in un’area tra Veneto e Trentino, usavano appendere sugli usci e sulle finestre rami di lampone per difendersi dalle avversità e per chi aveva subito un lutto recente, per evitare che l’anima del defunto tornasse nell’abitazione. Proprietà curative Effetto antinausea: il lampone è da sempre considerato l’erba che favorisce il corretto svolgimento della gravidanza, in quanto ritenuto in grado di attenuare le nausee, prevenire gli aborti e alleviare i dolori del parto. È dimostrata sia l’efficacia antinausea del lampone, sia la sua azione utero-tonica, che fa sì che venga consigliato alle donne all’ottavo mese di gravidanza per prepararle al travaglio. Forma d’impiego: infuso. Azione antidiarroica: è un ottimo astringente grazie ai tannini contenuti nelle foglie. Forma d’impiego: infuso. Riequilibrante del sistema ormonale femminile: utile nelle mestruazioni dolorose, nell’amenorrea, nelle cisti ovariche e nei disturbi della menopausa. Ottimo anche nella ritenzione idrica. Forma d’impiego: infuso. Attività astringente: le foglie sono ricche di tannini e hanno azione astringente sia per uso interno che esterno. Sono efficaci rimedi per detergersi in caso di emorroidi o ragadi e per effettuare gargarismi per stati infiammatori della gola e della bocca. Forma d’impiego: decotto. Rimedi Infuso: mettere in infusione, per 10 minuti, 40-50g di foglie per litro d’acqua. Assurmene 3-4 tazze al dì. Decotto: 3g di foglie in 100ml di acqua. Applicare sotto forma di compressione o utilizzare per effettuare gargarismi.

i n o p m la i a n o r a c a M • Zucchero a velo: 390 g • Farina di mandorle: 225 g • Albumi: 190 g • Zucchero semolato: 75 g • Lamponi freschi: 2 vaschette • Essenza alla rosa: 1 cucchiaino • Colorante naturale alla rosa: 5 g • Gelatina ai lamponi: q.b. • Sale: 1 pizzico Con l’aiuto di un mixer da cucina frullate alla massima velocità lo zucchero a velo e la farina di mandorle. Poi montate a neve fermissima gli albumi con un pizzico di sale e aggiungete, sempre montando, un cucchiaio alla volta, lo zucchero semolato, il colorante rosa e l’essenza di rosa. Amalgamate le polveri e gli albumi mescolando delicatamente con movimenti dal basso verso l’alto. Trasferite l’impasto in un sac à poche dal becco liscio. Su una teglia ricoperta di carta forno formate dei piccoli cerchietti di 3 cm circa di diametro, cercando di distanziarli perché durante la cottura tenderanno a lievitare. Fate riposare a temperatura ambiente i macarons per almeno 1 ora per farli cristallizzare, poi infornateli a 130 °C per 20 minuti. Affinché si gonfino bene e si formi alla base il caratteristico merletto, appoggiate la teglia con i biscotti sopra altre 2 teglie di uguale grandezza e vuote. Una volta pronti fate riposare i macarons per qualche minuto poi trasferiteli su una griglia e fateli raffreddare. Spalmate con delicatezza la gelatina di lamponi su ogni macaron, ponete qualche lampone fresco nel mezzo e poi accoppiateli. Conservateli in frigorifero per almeno 24 ore, togliendoli 2 ore prima di servirli.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

mer

S. Alfonso

gio

S. Eusebio

umido - plastica e lattine A

ven

S. Lidia

umido - plastica e lattine B

sab

S. Nicodemo

dom

S. Osvaldo

lun

Trasfiguraz. N. S.

mar

S. Gaetano da T.

mer

S. Domenico Conf.

gio

S. Romano

umido - plastica e lattine A

ven

S. Lorenzo Martire

umido - plastica e lattine B

sab

S. Chiara

dom

S. Giuliano

lun

S. Ippolito

mar

S. Massimiliano K.

umido - secco B

mer

Assunz. Maria V.

carta e cartone

gio

S. Stefano

umido - plastica e lattine A

ven

S. Giacinto Confessore

umido - plastica e lattine B

sab

S. Elena Imp.

dom

S. Ludovico

lun

S. Bernardo Abate

mar

S. Pio X

mer

S. Maria Regina

gio

S. Rosa da Lima

ven

S. Bartolomeo A. 24 - 26 agosto

sab

S. Ludovico

dom

S. Alessandro M.

lun

S. Monica

mar

S. Agostino

umido - secco B

mer

Mart. S. Giovanni B.

carta e cartone

gio

S. Faustina

umido - plastica e lattine A

ven

S. Aristide Martire

umido - plastica e lattine B

Pro loco: riunione Direttivo

umido - secco A

umido - pannolini B

vetro

Sagra di San Rocco Fimon 13 - 16 agosto

umido - pannolini B

vetro Sagra di Sant’Agostino 23 - 27 agosto

Vendita cofani comuni e di lusso • Urne • Autofunebri • Trasporti per destinazioni nazionali ed internazionali • Vestizioni • Camere ardenti • Cremazioni • Lavori cimiteriali • Lapidi e loculi • Servizio Fiori

• MANUTEZIONE GIARDINI • POTATURE ORDINARIE • RIGENERAZIONE MANTI ERBOSI • TAGLIO SIEPI • DECESPUGLIAZIONI • IMPIANTI DI IRRIGAZIONE

Via Martin Piva, 14 Limena (PD) Tel. 049 8842776 info@imprimenda.it www.imprimenda.it

Azienda Tipografica La QUALITÀ è una questione di CARATTERE

L Chiuso M 9.00-13.30/15.30-19.30 M 9.00-13.30/15.30-19.30 G 14.00/22.00 V 9.00/19.30 S 8.30/18.00

Piazza M. Rumor 23 36057 Torri di Arcugnano (VI) T 0444 530358 domenico@labparrucchieri.it

Mercato del sabato - Torri di Arcugnano

umido - plastica e lattine A

umido - plastica e lattine B

ingombranti su prenotazione

umido - pannolini A

Comune di Arcugnano

e cremazioni

umido - pannolini A

umido - secco A

Festa del pesce a Torri di Arcugnano

36057 Arcugnano, VI - Piazza Mariano Rumor, 17 Tel. 0444 302829 - 340 3840767 36100 Vicenza, VI - Borgo Scroffa, 45/47 Tel. 0444 302829 - 337 487461 info@servizifunebririzzato.com

carta e cartone


MELISSA Origine È una pianta erbacea perenne, diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo. Le sue foglie hanno un profumo simile a quello di limone e racchiudono vari oli essenziali, tra cui citronella e citrale. Sapevi che Il nome melissa deriva dal greco e significa “ape” in quanto il profumo delle foglie attira utili insetti. Le proprietà officinali della melissa erano conosciute anche in passato, infatti gli antichi Greci la prescrivevano per i suoi effetti calmanti nella cura delle manie e dei disturbi psichici. Inoltre di questa pianta si diceva che alleviasse la tristezza e la malinconia. Proprietà curative Attività digestiva e carminativa: aumenta il flusso biliare e favorisce la digestione, riduce gli spasmi dolorosi e assorbe i gas intestinali. Forme d’impiego: infuso. Funzione antivirale: riduce le vescicole dell’herpes simplex e della varicella grazie all’azione degli acidi fenolici. Forma d’impiego: crema a base di tintura madre. Effetto antidepressivo e sedativo: da sola o in associazione con la valeriana allevia insonnia e agitazione. Forma d’impiego: tintura madre, acqua di melissa, infuso, estratto secco. Azione riequilibrante ormonale: stabilizza il funzionamento della tiroide e dell’asse ipofisi-ovarico. Forma d’impiego: tintura madre. Rimedi Infuso: mettere in infusione 2g di foglie fresche in una tazza d’acqua per 10 minuti così che rilascino tutto il profumo e diano una bevanda gradevole e rilassante. Acqua di melissa: far macerare per 15 giorni 50g di foglie fresche in acquavite, insieme a 5g di cannella, 15g di scorza di limone, 10g di angelica, 15g di coriandolo, 10g di noce moscata e 10g di chiodi di garofano. Filtrare e assumere un cucchiaio al bisogno, per un massimo di 6 al giorno. Questo rimedio famoso, ma non più tanto usato, è stato creato dalle suore carmelitane. Crema a base di tintura madre: presente in commercio, ha effetto lenitivo, protettivo, idratante e riequilibrante. Applicare sulle parti interessate due volte al dì. Foglie di melissa fresche: da usare anche nelle insalate e nella preparazione di liquori.

a s s li e m a ll a e r o u iq L • Alcool a 95° 1/2 l • Foglie di melissa 30 • Zucchero 400 ml • Acqua 450 ml • Limone 1 Per preparare questo liquore aromatico e dal sapore pieno occorrono delle foglie di melissa officinalis non trattate, possibilmente fresche, che andranno lavate sotto un getto di acqua fredda. Poi asciugatele tamponandole tra due foglie di carta assorbente da cucina. Mettetele le foglie in un barattolo di vetro a chiusura ermetica, copritele con l’alcol, tappate e scuotete il barattolo. Riponete il barattolo in un luogo fresco e lasciate macerare per 15 - 20 giorni. Ricordatevi di agitare il barattolo almeno una volta al giorno. Trascorso il tempo indicato, filtrate il macerato alcolico di melissa. Nel frattempo lavate un limone non trattato, asciugatelo e asportate la buccia senza la parte amara. Preparate lo sciroppo facendo bollire l’acqua con lo zucchero e la scorza di limone per 5 -10 minuti a fiamma bassa. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Mescolate il macerato con lo sciroppo e fatelo riposare per 1 ora. Filtrate di nuovo, imbottigliate e consumate il liquore di melissa dopo 2 mesi. Diluito in acqua ghiacciata o nel tè il liquore di melissa è un’ottima bevanda dissetante.

Settembre 2018 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

sab

S. Egidio Abate

dom

S. Elpidio V.

lun

S. Gregorio M.

mar

S. Rosalia

Donatori Sangue: riunione Direttivo

mer

S. Vittorino V.

Pro loco: riunione Direttivo

gio

S. Umberto

ven

S. Regina

sab

Nativ. B.V. Maria

dom

S. Sergio Papa

lun

S. Nicola da Tol.

mar

S. Diomede Martire

umido - secco B

mer

SS. Nome di Maria

carta e cartone

gio

S. Maurilio

umido - plastica e lattine A

ven

Esaltaz. S. Croce

umido - plastica e lattine B

sab

B.V. Addolorata

dom

S. Cornelio e Cipriano

lun

S. Roberto B.

mar

S. Sofia M.

mer

S. Gennaro Vescovo

gio

S. Eustachio

umido - plastica e lattine A

ven

S. Matteo Apostolo

umido - plastica e lattine B

sab

S. Maurizio M.

dom

S. Pio da Pietrelcina

lun

S. Pacifico Conf.

mar

S. Aurelia

umido - secco B

mer

SS Cosimo e Damiano

carta e cartone

gio

S. Vincenzo de P.

umido - plastica e lattine A

ven

S. Venceslao Martire

umido - plastica e lattine B

sab

SS. Michele, A.S.D.: La via dei Berici ed. 25 Gabriele e Raffaele 29-30 settembre

dom

S. Girolamo

Marcia delle 7 contrà di Perarolo

umido - secco A

umido - pannolini B

vetro

umido - plastica e lattine A Donatori Sangue - Gita di 3 giorni: meraviglie della Slovenia

umido - plastica e lattine B

Passeggiata sui colli con la Pro Loco

umido - pannolini A

umido - secco A

umido - pannolini B

vetro

Donatori Sangue - 3^ Passeggiata al chiaro di luna

umido - pannolini A

ingombranti su prenotazione

Comune di Arcugnano

36100 Vicenza - Via Riviera Berica, 391 Tel. 0444 530594 - Fax 0444 240377 www.edilberica.it - info@edilberica.it

Impresa Edile

MATTIELLO STEFANO & GRAZIANO s.n.c. Via Torretta, 8 - 36024 Nanto (VI) Tel. 0444 638301 - 638493

e cremazioni

36057 Arcugnano, VI - Piazza Mariano Rumor, 17 Tel. 0444 302829 - 340 3840767 36100 Vicenza, VI - Borgo Scroffa, 45/47 Tel. 0444 302829 - 337 487461 info@servizifunebririzzato.com

costruzioni edili e restauri

• Urne • Autofunebri • Trasporti per destinazioni nazionali ed internazionali • Cremazioni • Lavori cimiteriali • Lapidi e loculi • Servizio Fiori

TERMOIDRAULICA

Riscaldamento, condizionamento sanitario, impianti solari, irrigazione, caldaie

Vendita cofani comuni e di lusso

• Vestizioni • Camere ardenti

GIOLO SERVICE

Via Bastie, 4 - 36057 Arcugnano (VI) Tel./Fax 0444 273466 - fratellirossato@libero.it PAOLO 348 7801238 | CELESTINO 348 7801474

Via S. Giustina, 27 - Arcugnano Tel./Fax 0444.550191 - cell. 328.7117694


Ottobre 2018

AGLIO ORSINO Origine L’aglio orsino della famiglia delle Liliacea è la versione selvatica del comune aglio. In Italia è presente in tutto il territorio, tranne che in Sardegna. Cresce spontaneo nei boschi ma può essere coltivato in giardino e in balcone. Sia le foglie che il bulbo che i fiori sono ottimi per aromatizzare i piatti senza gli inconvenienti dell’aglio. Fiorisce tra aprile e giugno, ma dato l’attuale innalzamento delle temperature è possibile trovarlo già in Marzo. Sapevi che Il suo nome particolare sembra derivare proprio dal fatto che gli orsi, dopo il lungo letargo invernale, sfruttino le sue numerose proprietà cibandosene in grandi quantità per riprendere la carica di energia. Statisticamente il paese Europeo che ne fa un uso maggiore è la Germania, primato ottenuto anche grazie alla sua favorevole posizione geografica, che permette alla piantina dell’aglio orsino uno sviluppo perfetto. Proprietà È una piantina officinale spontanea commestibile ricca di numerose proprietà come quella di abbassare il tasso del colesterolo, di antibiotico ed anti micotico, e di purificare il sangue. Inoltre contiene in buona quantità vitamine e minerali. Inoltre, se piantata a fianco di altre specie vegetali, riesce addirittura ad essere utile per altre piante, dato che pare allontani il pericolo rappresentato dalla formazione di parassiti e malattie. Rimedi I fiori dell’aglio orsino possono essere utilizzati per preparare maschere di bellezza: le proprietà disinfettanti, lenitive e nutrienti gioveranno anche alla pelle. È noto anche per le sue proprietà febbrifuga, antistatiche, depurative, diuretiche e ipotensive, utile non solo per abbassare la pressione arteriosa e stimolare la circolazione del sangue, ma anche contro eruzioni cutanee e come disinfettante e repellente.

Pesto con aglio orsino • Aglio orsino 20 foglie • Mandorle 40 g • Olio extravergine di oliva 70 g • Grana Padano 30 g • Pecorino 30 g

Lavate e asciugate le foglie di aglio. Tostate le mandorle in una padella antiaderente, avendo cura che si dorino su entrambi i lati. Mettete nel mixer le foglie di aglio, le mandorle, il grana e il pecorino. Azionate il mixer e tritate tutto versando l’olio a filo. Altrimenti se utilizzate un mortaio partite pestando le mandorle, aggiungete l’aglio e continuate a tritare le foglie con il pestello. Unite l’olio a filo e solo per ultimi i formaggi.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

lun

S. Teresa del B.G.

umido - secco A

mar

SS. Angeli Custodi Donatori Sangue: riunione Direttivo

umido - secco B

mer

S. Gerardo Ab.

gio

S. Francesco d’Assisi

umido - plastica e lattine A

ven

S. Placido Martire

umido - plastica e lattine B

sab

S. Bruno Ab.

dom

N.S. Del Rosario

lun

S. Pelagia

umido - secco A

mar

S. Dionigi

umido - secco B

mer

S. Daniele M.

gio

S. Firmino Vescovo

umido - carta e cartone A

ven

S. Serafino Capp.

umido - carta e cartone B

sab

S. Edoardo Re

dom

S. Callisto I Papa - Donatori Sangue - 30° Anniversario di fondazione

lun

S. Teresa d’Avila

umido - secco A

mar

S. Edvige

umido - secco B

mer

S. Ignazio d’A.

gio

S. Luca Evang.

umido - plastica e lattine A

ven

S. Isacco M.

umido - plastica e lattine B

sab

S. Irene

dom

S. Orsola

lun

San Giovanni Paolo II

umido - secco A

mar

S. Giovanni da C.

umido - secco B

mer

S. Antonio M.C.

gio

S. Crispino

Donatori Sangue - Gita di 10 giorni: Tour del triangolo d’oro dell’India del nord

umido - carta e cartone A

ven

S. Evaristo Papa

Cinema in teatro ad Arcugnano

umido - carta e cartone B

sab

S. Fiorenzo V.

Teatro in teatro ad Arcugnano

dom

S. Simone

- Cinema in teatro ad Arcugnano - Festa dell’ultima de otobre

lun

S. Ermelinda

umido - secco A

mar

S. Germano Vescovo

umido - secco B

mer

S. Lucilla

Pro loco: riunione Direttivo

vetro

vetro B

Teatro in teatro ad Arcugnano - Pro Loco: memorial Gino Rosin a Torri di Arcugnano

vetro A

vetro B

vetro A

Comune di Arcugnano

TORRI DI Q.LO (VI) / Tel. 0444/582525 - Fax 0444/266497 LONGARE (VI) / Tel. 0444/555021 - Fax 0444/953289

ingombranti su prenotazione


ROSA CANINA Origine È una specie spontanea, diffusa nelle regioni temperate e molto comune in Italia, la si ritrova soprattutto presso i boschi, lungo i sentieri e nelle siepi, fino a 1500m d’altitudine. Sapevi che Anticamente si credeva che questo arbusto guarisse dalla rabbia provocata dal morso di un cane, da cui il nome di rosa canina. Durante la seconda guerra mondiale in Inghilterra, data la difficoltà a reperire gli agrumi, si producevano uno sciroppo a base di rosa canina che veniva distribuito ai bambini per evitare la carenza di vitamina C. Proprietà Effetto immunostimolante e vitaminizzante: le bacche hanno un’alta concentrazione di Vitamina C, presente in quantità fino a 50-100 volte superiore rispetto alle arance e limoni, e per questo in grado di contribuire al rafforzamento delle difese naturali dell’organismo. Attività antinfiammatoria: riduce la sensazione dolorosa e la rigidità articolare nell’artrite reumatoide e nei reumatismi. Forma d’impiego: decotto di cinorrodi. Azione cicatrizzante: per uso esterno il decotto di foglie è utile per disinfettare e velocizzare la guarigione di ferite e piaghe. Forma d’impiego: decotto di foglie. Rimedi Decotto di foglie per uso esterno: far bollire per 5 minuti 20g di foglie; filtrare, lasciar raffreddare per non ustionare la parte e lavare la zona ulcerata. Decotto: far bollire, per 5 minuti, 30g di frutto intero per litro d’acqua, lasciare in infusione per altri 10. Berne 3-4 tazze al di fuori dei pasti. Macerato glicerico: assumere da 70 a 120 gocce al dì, ottimo anche per i bambini piccoli e le donne in gravidanza.

Marmellata aalla rosa canin • Rosa Canina700 g • Zucchero semolato300 g • Acqua Quanto basta

Lavate e mondate le bacche di rosa canina eliminando i piccioli neri. Con un coltellino affilato dividete ogni bacca a metà ed estraetene i semi e la peluria. Sciacquate nuovamente le bacche mettendole in un colino sotto l’acqua corrente. Pesate per sicurezza le bacche in modo da aggiungere la giusta proporzione di zucchero che è pari alla metà del peso finale delle bacche. Mettete le bacche in una pentola copritele d’acqua. Fatele cuocere fino a quando non risultano morbide, ci vorranno almeno 40 minuti. Aggiungendo man mano altra acqua se necessario. Frullate il tutto e passate la purea in un colino a maglio strette. Rimettete la purea ottenuta nella pentola, coprite con lo zucchero e fate addensare. Riempite i vasetti, ben puliti e sterilizzati, con la marmellata bollente, sigillate ermeticamente, capovolgete i vasetti fino al completo raffreddamento.

Novembre 2018 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

gio

Tutti i Santi

ven

Comm. defunti

sab

S. Silvia

dom

S. Carlo Borromeo

lun

S. Zaccaria Prof.

mar

S. Leonardo Ab.

Donatori Sangue: riunione Direttivo

mer

S. Ernesto Ab.

Pro loco: riunione Direttivo

gio

S. Goffredo V.

ven

S. Oreste

Cinema in teatro ad Arcugnano

sab

S. Leone Magno

Teatro in teatro ad Arcugnano

dom

S. Martino

Cinema in teatro ad Arcugnano

lun

S. Renato M.

umido - secco A

mar

S. Diego

umido - secco B

mer

S. Giocondo Vescovo

gio

S. Alberto M.

ven

S. Margherita

sab

S. Elisabetta

dom

S. Oddone Ab.

lun

S. Fausto Martire

umido - secco A

mar

S. Benigno

umido - secco B

mer

Presentaz. B.V. Maria

gio

S. Cecilia V.

ven

S. Clemente P.

Cinema in teatro ad Arcugnano

sab

S. Flora

Teatro in teatro ad Arcugnano

dom

S. Caterina

Cinema in teatro ad Arcugnano

lun

Cristo Re

umido - secco A

mar

S. Massimo

umido - secco B

mer

S. Giacomo Franc.

gio

S. Saturnino Martire

umido - plastica e lattine A

ven

S. Andrea Ap.

umido - plastica e lattine B

umido - plastica e lattine A

umido - secco A

VETRERIA e CORNICI S.A.S. di Casetto Walter

Viale Riviera Berica 461/B 36100 Vicenza Tel. 0444 240177 - 340 8060480 walter.casetto@libero.it

Sostituzione vetri e specchi

Cornici su misura mercato del sabato - Torri di Arcugnano

VIA ROMA, 50 · 37040 bevilacqua (VR) · Tel. 0442 93655 · FAX 0442 642192

mercato del sabato ·-www.castellobevilacqua.com Torri di Arcugnano info@castellobevilacqua.com

umido - secco B

vetro B

umido - carta e cartone A

umido - carta e cartone B

vetro A

umido - plastica e lattine A

Cinema in teatro ad Arcugnano

umido - plastica e lattine B

vetro B

umido - carta e cartone A

umido - carta e cartone B

ingombranti su prenotazione

vetro A

Cinema in teatro ad Arcugnano

Comune di Arcugnano

36057 Torri di Arcugnano (VI) - P.zza Rumor, 15 Tel. 392 5595207 - 327 7819355

umido - plastica e lattine B

Cinema in teatro ad Arcugnano


ZENZERO Origine È una pianta tropicale perenne, originaria della Giamaica, dell’India e dell’Africa. Ha un rizoma carnoso e ramificato che contiene i principi attivi: olio essenziale, gingeroli e shogaoli, resine e mucillagini. Sapevi che Nell’ayurveda lo zenzero è conosciuto come vishwabhesaj, cioè medicina universale. In cucina oltre ad essere l’ingrediente principale del curry, viene utilizzato per aromatizzare molte pietanze sia dolci che salate e persino il vino, la birra e alcuni liquori. Proprietà Azione antinausea e digestiva: gli antichi navigatori cinesi lo usavano per prevenire il mal di mare; è utile anche per la nausea gravidica e per la nausea da chemioterapici. Ha un’azione antispasmodica sull’apparato gastrointestinale. Forma d’impiego: infuso (un cucchiaino di polvere di zenzero per tazza d’acqua bollente, far bollire per 3 minuti e lasciare in infusione altri 10. Assumere una tazza tre volte al dì), capsule. Attività antivirale disinfettante: è in grado di sopprimere i virus di raffreddore ed influenza, e nel contempo aumenta le difese immunitarie. Nella cucina orientale accompagna sempre le portate a base di pesce crudo per le sue proprietà disinfettanti. Forma d’impiego: infuso. Effetto nelle cardiopatie: contribuisce a ridurre i livelli di colesterolo, ha un’azione ipotensiva e previene la formazione di emboli nel sangue. Forma d’impiego: infuso. Funzione termogenica: accelera il metabolismo, masticarne un pezzettino due-tre volte al dì aiuta a perdere peso in regime di dieta dimagrante. Forma d’impiego: zenzero candito. Azione antinfiammatoria: lo zenzero, per uso esterno, è in grado di alleviare e contrastare i dolori artritici. Esso agisce infatti riducendo la sintesi delle prostaglandine, le molecole che mediano il processo infiammatorio. Forma d’impiego: olio essenziale.

o r e z n e z o ll a i t t o c is B • 250 grammi di farina • 1 bustina di lievito per dolci • 4 cucchiaini di zenzero in polvere • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere • 1/2 cucchiaino di noce moscata in polvere • 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere • 125 grammi di burro tagliato a dadini • 150 grammi di zucchero di canna • 80 grammi di miele • 75 grammi di zenzero candito Setacciare la farina, il lievito e tutte le spezie dentro una ciotola mescolandole per bene con un cucchiaio. Aggiungete il burro tagliato a dadini, il miele, lo zucchero e impastare fino ad ottenere un impasto morbido e appiccicoso. Aggiungete poi anche lo zenzero candito tagliato a dadini piccolissimi, quindi stendere l’impasto su un piano infarinato a circa 1 cm di altezza e coprirlo con della pellicola trasparente. Mettere tutto in frigorifero per 3 ore in modo che la pasta dei biscotti si compatti per bene. Tirarla fuori dal frigo e nel frattempo accendere il forno a 180°. Ricavate i biscotti dalla pasta e sistemateli su una teglia coperta di carta forno o imburrata. Cuocere a 140° per circa 25 minuti facendo attenzione a non farli seccare troppo. Sfornare e lasciare sulla teglia per circa 15 minuti a raffreddare.

Dicembre 2018 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

sab

S. Ansano

dom

I^ di Avvento

lun

S. Francesco Saverio

umido - secco A

mar

S. Barbara

Donatori Sangue: riunione Direttivo

umido - secco B

mer

S. Giulio M.

Pro loco: riunione Direttivo

gio

S. Nicola Vescovo

ven

S. Ambrogio V.

sab

Immacolata Concezione

dom

II^ di Avvento

lun

N.S. di Loreto

umido - secco A

mar

S. Damaso Papa

umido - secco B

mer

S. Giovanna F.

gio

S. Lucia V.

umido - plastica e lattine A

ven

S. Giovanni D. Cr.

umido - plastica e lattine B

sab

S. Valeriano

dom

III^ di Avvento

lun

S. Lazzaro

umido - secco A

mar

S. Graziano Vescovo

umido - secco B

mer

S. Fausta

gio

S. Liberato Martire

ven

S. Pietro C.

sab

S. Francesca Cabrini

dom

IV^ di Avvento

lun

S. Delfino

mar

Natale del Signore

mer

S. Stefano P.

gio

S. Giovanni Ap.

umido - plastica e lattine A

ven

SS. Innocenti Martiri

umido - plastica e lattine B

sab

S. Tommaso B.

dom

S. Eugenio V.

lun

S. Silvestro Papa

- Ultrabericus Winter edizione 3 - Cinema in teatro ad Arcugnano

umido - carta e cartone A - Cinema in teatro ad Arcugnano - Mercatini di Natale 7 - 9 dicembre

e cremazioni Vendita cofani comuni e di lusso

colori - utensileria giardinaggio - agricoltura

• Urne • Autofunebri • Trasporti per destinazioni nazionali ed internazionali • Vestizioni • Camere ardenti • Cremazioni • Lavori cimiteriali • Lapidi e loculi • Servizio Fiori

L Chiuso M 9.00-13.30/15.30-19.30 M 9.00-13.30/15.30-19.30 G 14.00/22.00 V 9.00/19.30 S 8.30/18.00

Piazza M. Rumor 23 36057 Torri di Arcugnano (VI) T 0444 530358 domenico@labparrucchieri.it

umido - carta e cartone B

vetro A

Cinema in teatro ad Arcugnano

vetro B

umido - carta e cartone A

Cinema in teatro ad Arcugnano

umido - carta e cartone B

umido - secco A

Cinema in teatro ad Arcugnano

Concerto di Natale

vetro A / umido - secco B

ingombranti su prenotazione

umido - secco

Comune di Arcugnano

36057 Arcugnano, VI - Piazza Mariano Rumor, 17 Tel. 0444 302829 - 340 3840767 36100 Vicenza, VI - Borgo Scroffa, 45/47 Tel. 0444 302829 - 337 487461 info@servizifunebririzzato.com

vetro B


COMUNE DI ARCUGNANO

Piazza Rumor, 15 - 36057 Arcugnano (VI) www.comune.arcugnano.vi.it info@comune.arcugnano.vi.it - comune.arcugnano.vi@pecveneto.it

Sindaco PAOLO PELLIZZARI

Tutte le competenze non attribuite ad altri assessori

riceve su appuntamento 0444 246211

Vicesindaco GINO EMILIO BEDIN Ambiente Sport Sicurezza

riceve su appuntamento 0444 246211

Assessore LOREDANA DANIELA ZANELLA Sociale - Sanità - Pari opportunità

riceve su appuntamento 0444 246211

Assessore MICHELE ZANOTTO

Lavori pubblici - Associazioni - Protezione Civile - Attività produttive

Area Segreteria AA.GG. L’area Segreteria ed Affari generali comprende i seguenti uffici/servizi: Ufficio Segreteria - Ufficio protocollo Ufficio Commercio, licenze e contratti Centralino - Servizi Demografici - Servizio Informatica - Servizi Sociali Centralino - Tel. 0444/246211 Servizi Sociali - Tel 0444/246214 Assistente Sociale - Tel 0444/757616 Orario ufficio Protocollo e Centralino: Lunedì 9.00 - 12.00 Martedì 9.00 - 12.00 / 14.30 - 17.30 Mercoledì 8.30 - 13.30 Giovedì 9.00 - 12.00 Venerdì 9.00 - 12.00 Orario Segreteria AA.GG.: Martedì 14.30 - 17.30 Mercoledì 8.30 - 13.30 Orario Assistente Sociale: Mercoledì 9.00 - 11.00 senza appuntamento, gli altri giorni su appuntamento. Orario Amministrativa Servizi Sociali: Martedì 14.30 - 17.30 Mercoledì 8.30 - 13.30

riceve su appuntamento 0444 246211

Servizi Demografici

Area Economico Finanziaria

Area Tecnica

POLIZIA LOCALE

I servizi Demografici comprendono gli uffici Anagrafe, Stato Civile, Elettorale e Leva Militare. Tel. 0444/246217 Orario servizi demografici: Martedì 9.00 - 12.30 Mercoledì 9.00 - 12.30 Giovedì 9.00 - 12.30 / 16.00 - 18.00 Sabato 9.00 - 12.00

L’area Tecnica comprende l’ufficio Urbanistica, Edilizia Privata, Lavori Pubblici, Manutenzioni, Ecologia, Viabilità e Polizia Amministrativa Edilizia Privata - Tel. 0444/246240 Lavori Pubblici - Tel 0444/246245 e 0444/246246 Lavori Pubblici ufficio Manutenzioni Tel. 0444/246245 Polizia Amministrativa e Viabilità Tel. 0444/246225 - 0444/216248 (le telefonate si ricevono dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00) Orario area tecnica: Mercoledì 8.30 - 13.30 Giovedì 9.30 - 12.30 solo su appuntamento

L’area Economico-Finanziaria comprende la Ragioneria, l’ufficio Economato, Tributi e Personale Ufficio Tributi Tel. 0444/246212 Fax 0444/247570 Orario: Martedì 14.30 - 17.30 Mercoledì 8.30 - 13.30

SERVIZIO UNICO DI POLIZIA LOCALE Associato tra i Comuni di Longare, Arcugnano, Castegnero, Montegaldella e Nanto Sede del Comando: Via Municipio, 7 - 36023 Longare (VI) Tel. 0444/555027 Fax 0444/953626 polizia.locale@comune.longare.vi.it Apertura dell’Ufficio al pubblico: da Martedì a Venerdì 9.30 - 12.30

NUMERI UTILI Reperibilità stato civile, denunce di morte, trasporti funebri............................................Tel. 348.4220566

Vigili del Fuoco..................................................................................................................... Tel. 115

Polizia Locale (Comando Comune di Longare) ..................Tel. 0444.555027

AIM Emergenze guasti acqua/fognatura................................... Tel. 800.394888

Servizio emergenze (neve, calamità naturali) ....................Tel. 346.4303166 Carabinieri................................................................................................................................ Tel. 112 Polizia di Stato....................................................................................................................... Tel. 113 Suem............................................................................................................................................. Tel. 118

Centralino AIM Gruppo.........................................................................Tel. 0444.394911 AIM pronto intervento gas..................................................................... Tel. 800.904422 Utilya Srl (info@utilya.it - www.utilya.it)................................... Tel. 800.188777 ENEL Emergenze e guasti................................................................................. Tel. 803500


Gruppi e Associazioni di Arcugnano Territorio e cultura

Ambiente

Spettacolo & Musica

Alpini e Combattenti

PRO LOCO ARCUGNANO Presidente: Gianni Vendramin Via Artigianato, ARCUGNANO Cell. 338 2165087 www.prolocoarcugnano.it info@prolocoarcugnano.it fb: pro loco arcugnano skype: prolocoarcugnano

Gruppo PROTEZIONE CIVILE Cell. 348 8975318

Comp. teatrale “INSIEME PER FAR FILÒ” Francesco Baruffato Via Adige 29, ARCUGNANO Cell. 347 5198586 - info@farfilo.it www.farfilo.it

ANA DI S. GOTTARDO Maran Stefano - Via Villa 56/B FIMON - Cell. 328 1487337

ASS. PER IL RECUPERO E LA SALVAGUARDIA DEGLI ARCHIVI STORICI ONLUS Via Torri 7, ARCUGNANO www.arsas.org arsas.vi@gmail.com ASS. LAGO E VALLI DI FIMON Via Lago di Fimon 20, ARCUGNANO Tel. 0444 273367 ASS. AMICI DI VAL DEI MOLINI Bortolan Elisa - Cell. 331 6017220 www.amicivalmolini.eu valmolini@gmail.com

Gruppo SCOUT C.N.G.E.I. Nerina Bortolan - Cell. 339 6632843 Rosy Sciurti - Cell. 328 6677880 Via Val di Burra www.cngei-vicenza.it (gruppo 4) ASSOCIAZIONE DIFESA NATURA 2000 COLLI BERICI - onlus Via Chiesa Vecchia 13/E - Arcugnano Cell. 335 493302 www.difesanaturacolliberici.it difesanatura2000@gmail.com

Sport G.S. TORMENO CICLISMO Presidente: Alberto Mosele Via Riviera Berica 461/N, VICENZA Tel. 0444 530326 www.gstormeno.blogspot.it alberto.mosele@alice.it

GRUPPO TEATRALE LA GIOSTRA Luisa Vigolo Via Grancare Alte 11, ARCUGNANO Tel. 0444 273584 www.lagiostra.org Compagnia Teatrale ARCA ACT Natale Garofalo - Cell. 347 5734564 arca.act@gmail.com Coro UNITARIO VALLI BERICHE Andrea Zanotto - Cell. 339 6243111 Coro VILLABALZANA Laura Posenato - Cell. 345 9324697 Coro PIANEZZE-TORRI Alessandra Dalla Motta Tel. 0444 273012

A.S.D. “LA VIA DEI BERICI” Presidente: Lino Mosele Via S. Agostino, 496 - 36100 Vicenza Cell. 348 4127813 - Tel. 0444 1830410 www.laviadeiberici.it info@laviadeiberici.it fb: La Via Dei Berici

Coro TORRI Susanna Fava Via Monte delle Rose 57, ARCUGNANO Cell. 347 5928038

A.S.D. ARCUGNANO Presidente: Massimo Bertapelle Via Fontega, 135 - ARCUGNANO Cell. 366 4754457 www.arcugnanocalcio.it asdarcugnano@libero.it

Coro POLIFONICO S. GIUSTINA DI ARCUGNANO Direttore: Alessandro Padoan Via Gregori, ARCUGNANO Cell. 347 2531249 alessandro.padoan@gmail.com

CIRCOLO FOTOGRAFICO BERICO Tel. 335 7862984 cfberico@gmail.com

A.S.D. BICI DA TRODI Presidente Luca Panetto Via Boeca 21, ARCUGNANO Tel. 0444 273505 - Cell. 340 8626813

GIOVANI NOTE DI ARCUGNANO Valerio Toniolo - Cell. 340 1418867

SogniAMO insieme Presidente: Alessandro Ceccon Via dell’Artigianato, 15 - Torri Tel. 335 7808336 - 335 8088038 www.sogniamoinsieme.org sognamoinsieme@gmail.com

A.S.R.D. NEVE ROCCIA Responsabile: Christian Reato Via S. Bernardino, 74 - ARCUGNANO Cell. 347 4433190 - www.neveroccia.org info@neveroccia.org fb: asrdneveroccia

BIBLIOTECA DI ARCUGNANO Presidente: Carlo Andriolo Via G. Marconi 8, ARCUGNANO Tel. 0444 550051 SEDE: martedì 15,30-18,30 SALA LETTURA TORRI: lunedì, mercoledì, giovedì 15,30-18,30 Piazza M. Rumor 16, ARCUGNANO Tel. 0444 246252 www.bibliotecarcugnano.it bibliotecarcugnano@gmail.com

Sociale DONATORI DI SANGUE - FIDAS Alice Rancan - cell. 346 8491758 Via Artigianato 15, ARCUGNANO arcugnano@fidasvicenza.com A.A. Gruppo “ARCUGNANO” Via Artigianato 15, ARCUGNANO ASTROFILI VICENTINI “GIORGIO ABETTI” Presidente: Zev Goldberg cell. 338 2619126 Via S. Giustina, 127 ARCUGNANO - Osservatorio aperto tutti i martedì dalle 21.00 www.astrofilivicentini.it info@astrofilivicentini.it AlDO Gruppo di ARCUGNANO Presidente: Michele Zoppi Via Montesello della Coga 25, ARCUGNANO Tel. 0444 249184 MALATTIE RARE Presidente: Giuseppe Baschirotto Loc. Spianzana, ARCUGNANO Sede operativa: Costozza di Longare Tel. 0444 555034 - 0444 555557 www.baschirotto.com SORGENTE DI VITA ONLUS (Aiuti Sociali) Comune di ARCUGNANO Presidente: Federico Bedin Piazza M. Rumor 9 - Tel. 0444 240797 Cell. 348 9256915 (lunedì, mercoledì 9-11; giovedì 15.30-17.30)

A.S.D. SETTE MULINI FIMON Responsabile: Ambrogio Casarotto Via Buzzolati, Arcugnano Tel. 0444 550381 - Cell. 348 8027584 www.venetogol.it/7mulinifimon asd7mulini@libero.it A.D. 7 MULINI BASKET Presidente: Gianluca Rappo Via M. Zattolo, ARCUGNANO Cell. 347 7544212 - www.7mulinibasket.it BACINO DI PESCA ZONA B Dir. Tecnico: Silvano Foladore Via Muggia 14, VICENZA Tel. 0444 504344 - Cell. 338 6663438 www.bacinopescabvicenza.it info@bacinopescabvicenza.it A.D. “VECCHIE GLORIE” Via Artigianato 15, ARCUGNANO Lino Furegon - Tel. 0444 533448 Armando Bertolaso - Cell. 335 8426605 A.S.D. ACCADEMIA YOGA DEL SUONO DELLE ARTI E DI MEDITAZIONE INTERCULTURALE Alessandra Donadello - Cell. 366 2747226 alessandra.donadello@alice.it MARCIATORI PERAROLO Sereno Bedin - Via Paolini 18 PERAROLO - Cell. 340 2302604 A.S.D. SCUOLA DI KARATE SHOTOKAN Vicenza - Cell. 345 7174228 sksvicenza@gmail.com fb: Sks Vicenza asd

COMITATO TERRITORIALE UISP di Vicenza Via Borghetto di Saviabona, 21/a 36100 - VICENZA - tel/fax 0444 322325 Cell. 346 0093922

Corale LE VOCI DEI BERICI Direttore Michele Bettinelli Cell. 349 5003001 www.coralelevocideiberici.com coralelevocideiberici@coralelevocideiberici.com ACCADEMIA BERICA PER LA MUSICA ANTICA Via A. Gregori 81, ARCUGNANO Cell. 347 2531249 accademiabericamusicantica@gmail.com alessandro.padoan@gmail.com

Comitati Sagra Comitato Sagra di LAPIO Giuliano Iseppi - Tel. 0444 273520 Cell. 338 7876096 giulianoiseppi@gmail.com Comitato Sagra di VILLABALZANA Francesco Golin - Cell. 348 8120948 francesco.golin@alice.it Comitato Sagra di PERAROLO Gasparet Nereo - Cell. 339 1417104 Comitato Sagra di S. AGOSTINO Ruggero Golin - Cell. 347 5349359 Comitato Sagra di PIANEZZE Lino Gagliardi - Cell. 348 4415933 Via Grancare Alte 15/A, ARCUGNANO Comitato Sagra di FIMON Dal Lago Simonetta - Cell. 340 8652237 comsagrafimon@gmail.com Comitato Sagra di ARCUGNANO Luciano Casarotto Tel. 0444 550257 - Cell. 339 5037391 Via A. Gregori 3, ARCUGNANO Comitato Sagra di TORRI Franco Trivellin Tel. 0444 249012- Cell. 347 5994901 Via Torri 139/D, ARCUGNANO

www.imprimenda.it

ANA DI PIANEZZE Ennio Iseppi - Via Grancare Basse 155 ARCUGNANO - Tel. 0444 273390 ANA DI ARCUGNANO Renato Scotton - Via Spianzana 30/1 ARCUGNANO - Cell. 349 8941583 ANA DI LAPIO Olfeo Dal Lago Via Costa 7/A, ARCUGNANO Cell. 348 6922686 ANA DI FIMON Vasco Silvestri - Via Casette FIMON - Tel. 0444 550344 ANA DI PERAROLO Alberto De Bortoli Via San Bernardino 1/3 PERAROLO - Cell. 333 9619650 NUCLEO ANPDI ARCUGNANO “Serg. Magg. Paracadutista Alfredo Rigo” Paracadutista Mariano Pasqualin Cell. 339 4992652 - www.anpdiberica.com mariano.pasqualin55@gmail.com

Ass. Pensionati Pensionati di ARCUGNANO Asterio Carolo / Maria Rosa Carrara Tel. 0444 550293 Vomiero Flora - Tel. 0444 249137 Pensionati di PIANEZZE Parrocchia - Via S. G. Battista, 31 ARCUGNANO - Tel. 0444 273015 Miolato Amelia - Tel. 0444 273059 Pensionati di FIMON Carmen Ciscato - Tel. 0444 550373 Luigi Ferrian - Tel. 0444 550747 Giuliana Lapo - Tel. 0444 550395 Pensionati di TORRI Tiziana Guarnaschelli - Tel. 0444 249019 Enza Baldin - Tel. 0444 530434 Clara Olivan - Cell. 335 8016555 Pensionati di VILLABALZANA Giovanna Panozzo - Tel. 0444273586 Rosanna Fiscato - Tel. 0444 273371 Gruppo IL RETRONE di S. AGOSTINO Gianfranco Dori - Cell. 347 4211471 franco.dori@alice.it Comune di ARCUGNANO Emilia Cera - Tel. 0444 246214

Categorie CONFCOMMERCIO VICENZA Igino Rosa - Cell. 347 3564690 ASSOCIAZIONE ARTIGIANI Christian Voltolina - Cell. 348 8063226 ASSOCIAZIONE COLDIRETTI Lauretta Dal Lago Zanotto Via Covolo, 30 - ARCUGNANO Tel. 0444 550714 - Cell. 340 2272291

CALENDARIO DELLA PRO LOCO ARCUGNANO DEL 25ESIMO  
CALENDARIO DELLA PRO LOCO ARCUGNANO DEL 25ESIMO  

Calendario completo dell'anno 2018

Advertisement