Briciole di Stella (Amaranta)

Page 1

di Patrizia Filippi illustrazioni di Martina Pisetta scritto con font eccellente per dislessici



A Diana, mia figlia. Leggere, scrivere favole aiuta anche le stelle ad animarsi e sognare...


Tempesta di stelle, immense nubi lattiginose, fortissime pressioni di materia vibrante. Nel cuore piÚ profondo della Via Lattea, all'improvviso, come sparata da un cannone: BOOM! Era nata una stella! Gli spettatori della notte di Fiaba guardavano attenti, naso all'insÚ, i fuochi d'artificio. C’era chi cercava di notare qualche stella cadente per esprimere un desiderio. Nessuno dei presenti immaginava, che, proprio sopra al Lago di Garda, ora splendeva la luce calda di Amaranta, una stella appena formata.


La stellina passava il tempo ad osservare la Terra, e si perdeva nel blu rilassante del nostro pianeta. L’acqua, che è l'esatto opposto del fuoco, calmava Amaranta, speciale creatura galattica, che si specchiava nel mare per farsi cullare.


La vita di una Stella è piena di sfavillante energia! Brilla in continuazione! Questo, spesso pensa la gente. Amaranta avrebbe voluto invece, scendere e poter chiacchiere, ballare e amare.


Una Stella del firmamento può soffrire la solitudine. Amaranta guardava la gente vicino ai laghi e ai mari, e intanto desiderava‌ viaggiava intorno a tutto l’Universo, e ad ogni passaggio vicino al pianeta Terra, osservava espandersi il blu e i ghiacciai scomparire. Uomini e bestie brulicavano in grande quantitĂ , mentre il verde delle foreste andava ritraendosi.


Una notte d’agosto Amaranta si ritrovò esattamente sopra lo specchio d’acqua che l’aveva vista nascere. Ovunque gli spettatori ad ammirare i giochi pirotecnici e l’energia pulsava intensamente nel Cosmo. I desideri illuminano il cuore delle persone, e pure quello delle Stelle!


Amaranta sentì una scintilla, una incontrollabile emozione. Era come se splendesse di più e potesse ascoltare i sogni limpidamente. I fuochi d’artificio fecero da sfondo all’enorme esplosione, per la Stella era giunto il momento della trasformazione. La luce di Amaranta passò da un rosso vermiglio ad un bianco caldissimo.


La Stella Amaranta vide briciole di sé cadere sulla Terra. Il suo eterno desiderio si era avverato! A contatto con l’atmosfera terrestre i frammenti s’incendiarono, creando meravigliosi fili di stella iridescenti. Alcuni di essi caddero in fondo al Garda. L’acqua a Sirmione, tutt’oggi è rimasta calda, come la luce di una Stella. Moltissima gente si tuffa, gioca, si rilassa e gode dei benefici dell’acqua termale assieme alle Briciole di Amaranta. Chi ha la fortuna di avere contatto con quest’acqua, racconta di strepitosi viaggi intergalattici e meravigliose avventure da ricordare.



l’Opera Briciole di Stella di Patrizia Filippi è Finalista con Menzione al concorso letterario internazionale il Carro delle Muse edizione 2016