Issuu on Google+

catalogo Heres / 2012


la heres, insieme a giuseppe calabresi, seleziona da qualche anno alcune opere di artisti per valorizzare la propria comunicazione; il quadro che abbiamo scelto per questo prossimo periodo è di giuseppe gallo, artista storico del gruppo san lorenzo. Cesare Turini

Giuseppe Gallo nasce nel 1954 a Rogliano (CS). A Roma frequenta la facoltà di architettura e nel 1976 tiene la sua prima mostra. Nel 1979 espone per la prima volta all’estero alla rassegna Europa 79 di Stoccarda e lo stesso anno stabilisce il suo studio a San Lorenzo negli spazi dell’ex Pastificio Cerere. Dai primi anni Ottanta, abbandonate le modalità concettuali degli esordi, Gallo si dedica alla definizione di un nuovo modo di intendere l’immagine dipinta, considerando anche l’impiego di una tecnica antica come l’encausto. I quadri si animano di immagini e simboli dai colori accesi che si muovono sul limite che separa la figurazione dall’astrazione. In molte opere accosta particolari di immagini senza rispettare una logica stringente, con l’intenzione di generare nello spettatore un effetto straniante e rivelatore. In occasione della Biennale di Venezia nel 1990 Gallo presenta un’installazione di sculture e disegni in cui fa convivere modalità espressive diverse, come accadrà in molti lavori degli anni Novanta. Le opere di Giuseppe Gallo fanno parte di prestigiose collezioni pubbliche: il Moma di New York, il Museum Modern Kunst Stiftung Ludwig di Vienna, il Contemporain Midi Pirenées di Toulouse, il Groninger Museum, il Fukuyama Museum of Art, il Museum Biedermann di Donaueschingen e il MART di Rovereto.

Immagine in copertina e frontespizio: Giuseppe Gallo “Ottobre 2011” (tecnica mista su tavola cm 70,5x102,5)


catalogo Heres / 2012


Heres / categoria prodotti nome prodotti

2


catalogo Heres / 2012

La Heres nasce e si sviluppa come società di servizi rivolti alle aziende produttrici di vino. Rappresentiamo per tutto il territorio nazionale vini di piccole e medie aziende con l’obiettivo di offrire un portafoglio prodotti di alto profilo per il canale Ho.re.ca. Il metodo di lavoro, innovativo rispetto ai canoni da sempre adottati nel settore vinicolo, interpreta in maniera efficace le esigenze della moderna distribuzione.


Heres / categoria prodotti nome prodotti

4


catalogo Heres / 2012

Italia

Import

/Beer

/Champagne

Birrificio Brùton_________________ 8 Brasserie BFM___________________ 10 Birrificio LoverBeer_______________ 12

/Wine

Bellei_________________________ 16 Dipoli_________________________ 20 Falkenstein_____________________ 22 Nossing________________________ 25 Gottardi_______________________ 28 Vietti_________________________ 30 Le Piane_______________________ 36 Sertoli Salis_________________ new 38 Case Basse Soldera________________ 41 Querciabella____________________ 43 Tenuta Campo di Sasso____________ 46 Tenuta di Biserno________________ 47 Le Macchiole____________________ 48 Petrolo________________________ 51 Podere il Carnasciale______________ 53 Tenimenti d’Alessandro____________ 55 De Bartoli______________________ 58 Terzavia_______________________ 63 Tenuta delle Terre Nere____________ 65 Hauner________________________ 69 Le Casemattenew_____________ new 73 Antica Acetaia La Secchia__________ 75 Selezione Olii___________________ 79 Podere San Sebastiano_________ new 82

/Spirits

Samaroli_______________________ 88 Villa Zarri_____________________ 106 Selezione Grappe_________________ 111

Pol Roger_______________________ 116 Jean Milan_____________________ 118 Corbon________________________ 122 Fleurypere et fils__________________ 124

/Borgogna

Domaine Billaud-Simon___________ 128 Domaine Jobard_________________ 132 Alain Gras______________________ 135 Domaine Joseph Voillot____________ 137 Chandon des Briailles_____________ 140 Domaine Bart___________________ 144 Domaine Fourrier________________ 147 Domaine Rossignol-Trapet__________ 152 Domaine des Lambrays____________ 156 Domaine Ponsot_________________ 158 Chateau de la Tour_______________ 163 Domaine Mugneret Gibourg___________ 165 Domaine Sylvain Cathiard_________ 168 Domaine d’Eugenie_______________ 171

/Rodano

Domaine Georges Vernay___________ 174

/Mosella

Willi Schaefer ___________________ 177

/Tokay

Baron Bornemisza Tokaji___________ 181 Dobogó________________________ 182

/New Zealand

Tenuta Campo di Sasso - New Zealand__ 184


Heres / categoria prodotti nome prodotti

6


catalogo Heres / 2012

Beer


--

Birrificio Brùton --

regione

toscana responsabile produzione

iacopo lenci andrea riccio n° bottiglie prodotte

150.000

Il birrificio Brùton ha ridato vita ad un’antica tradizione ottocentesca di produzione della birra nel territorio di Lucca (a partire dal 1856 la famiglia Pfanner aveva gestito la birreria che, su decreto del duca Carlo di Borbone, aveva in concessione la produzione della birra per tutto il ducato). L’idea è stata ripresa da Agostino Lenci, imprenditore lucchese e proprietario della Fattoria di Magliano. I mastri birrai sono Iacopo Lenci e Andrea Riccio. La birra artigianale possiede due precise caratteristiche: non è filtrata e non è pastorizzata. È prodotta con svariati malti d’orzo (importati dal Belgio e dalla Germania), luppolo, lievito e acqua, ovviamente.

birre in produzione Bianca [330, 750, MG] Bruton di Brùton [330, 750, MG] Dieci [330, 750] 8

Lilith [330, 750, MG] Momus [330, 750, MG] St.renna [750, MG] Stoner [330, 750, MG]


bianca grado alcolico (%) 5,00 note tecniche Birra chiara ad alta fermentazione prodotta con l’aggiunta di cereali non maltati. Pallida ed opalescente prodotta con

bruton di brÙton grado alcolico (%) 5,5 note tecniche Birra Chiara, opalescente, di basso tenore alcolico,dagli aromi erbaceo floreali

dieci grado alcolico (%) 10,00 note tecniche Birra doppio malto scura ad alta fermentazione. Dal colore ambrato carico, tendente al marrone. AL naso presenta

lilith grado alcolico (%) 5,5 note tecniche Ispirata alle classiche Ale Americane, questa birra di colore ambrato carico e dalla schiuma persistente, mette subito in mostra il suo carattere,

momus grado alcolico (%) 7,5 note tecniche Ambrata doppio malto ispirata alle birre d’Abbazia belghe. Al naso denota intense note

st.renna grado alcolico (%) 9,00 note tecniche Birra speciale ambrata al alta fermentazione. Questa birra è stata ispirata dalla tradizione belga per le birre di

stoner grado alcolico (%) 7,50 note tecniche Birra chiara doppio malto, dal colore dorato carico, con schiuma bianca, persistente e pannosa. Al naso è fresca,con sentori di albicocca

Heres / Beer birrificio brùton

ampia percentuale di farro della Garfagnana e frumento non maltato. Caratterizzata da una fresca acidità accentuata dalla speziatura di coriandolo e buccia d’arancia. tipici delle varietà nobili dei luppoli tedeschi. Il corpo leggero e l’aroma delicato la rendono una birra piacevolmente beverina.

forti sapori di malto e crosta di formaggio; in bocca una grande complessità ed un calore alcolico che la rendono una perfetta birra per abbinamenti o più semplicemente da meditazione. esibendo già al naso pungenti note agrumate e resinose tipiche del luppolo Cascade. In bocca è un trionfo di caramello, con un netto finale amarognolo. Per palati forti... non può lasciarvi indifferenti. dolci,fruttate e floreali, con un sottofondo di malto tostato. In bocca è forte e corposa ma allo stesso tempo di una bevibilità inaspettata per una birra di 8 gradi. natale. St.renna una birra calda e speziata, è prodotta con miele, cannella, ginger, vaniglia e buccia d’arancia. Ne viene fuori una birra di alta complessità e con una alcoolicità ideale per le fredde notti invernali. e frutta caramellata. In bocca è equilibrata, un’armonia di luppolo,malto leggermente biscottato e un fruttato elegante che ben mascherano la sua rispettabile gradazione. Dangerous drinkable! 9


--

Brasserie BFM --

regione

svizzera responsabile produzione

jeromé rebetez n° bottiglie prodotte

500.000

Brasserie des Franches-Montagnes, conosciuta anche con la abbreviazione BFM, è un piccolo birrificio artigianale in Jura (Svizzera), i cui prodotti, incluse le birre invecchiate in botte, hanno ottenuto grandi successi a livello internazionale. Fondata nel 1997 da Jeromé Rebetez, che in precedenza aveva seguita una formazione in enologia, questo piccolo birrificio è divenuto rapidamente famoso per andare al di là delle tradizionali linee guida del BeerStyle e per l’uso di ingredienti non convenzionali, attentamente scelti per garantire la più alta qualità.

birre in produzione L’Abbaye de Saint Bon-Chien [750] La Cuvée Alex le Rouge [330] La Meule [330] La Salamandre [330] 10

La Torpille [330]


L’Abbaye de Saint Bon-Chien grado alcolico (%) 11,00 note tecniche Birra ambrata ad

alta fermentazione di alto tenore alcolico e fortemente caratterizzata dall’impiego delle barriques (usate in precedenza per vini o per acquaviti) per una lunga maturazione che

La Cuvée Alex le Rouge grado alcolico (%) 10,28 note tecniche Birra scura ad alta

fermentazione, straordinaria interpretazione dello stile Imperial Stout con note di fondo di caffé, liquirizia, vaniglia e pepe che già

La Meule grado alcolico (%) 6,00 note tecniche Birra chiara ad alta fermentazione fortemente caratterizzata dall’unione tra luppoli aromatici e la salvia che ne accentua le sensazioni agrumate, balsamiche e

La Salamandre grado alcolico (%) 5,50 note tecniche Birra di frumento ad alta fermentazione, rinfrescante e lievemente acidula con spiccate note agrumate, speziate e floreali nel naso e con note citriche nel palato.

La Torpille grado alcolico (%) 7,50 note tecniche Birra scura ad alta fermentazione caratterizzata da una generosa speziatura che si avverte sia nell’originalissimo bouquet con cannella e chiodi di garofano in evidenza, che nel

Heres / Beer brasserie bfm

apporta note molto complesse, non solo vinose o di legno ma con una netta impronta di acidità con sentori “off ” tipici dei lieviti selvatici come i brettano-miceti. A tavola sa essere molto eclettica quindi interessante con lingua salmistrata, carbonade 꼀amande e con pesce fritto in carpione. nell’olfatto anticipano un finale con aggressive e prorompenti punte amare ed affumicate che esplodono nel palato. Abbinamenti suntuosi, all’insegna del piacere, con varietà di cioccolato amaro e con un buon sigaro Havana.

speziate. Di facilissima beva, perfetta per un aperitivo intrigante, si sposa con ravioli di magro al burro fuso, con frutti di mare crudi e con un dessert all’arancia o al mandarino.

Oltre al momento dell’aperitivo, si abbina bene con formaggi a pasta molle e con piatti lievemente speziati come pollo al curry o risotto allo zenzero.

palato dove viene contrastato da note dolci e fruttate con un finale amarognolo molto appropriato. Pulisce bene la bocca, quindi a tavola, oltre che con la cucina thai ed indiana, con carni grasse come l’oca e l’anatra.

11


--

Birrificio LoverBeer --

regione

piemonte responsabile produzione

valter loverier n° bottiglie prodotte

35.000

LoverBeer nasce dall’amore di Valter Loverier, il birraio, per la birra. Tutto ebbe inizio quando nel 2000, per regalo di compleanno, ricevette il suo primo fermentatore. L’esperienza dell’homebrewing lo avvicinò, anche come bevitore, alla birra di qualità, rivoluzionando e ampliando il suo concetto di birra. I primi esperimenti casalinghi raccolsero ampio consenso, non solo tra amici e consumatori occasionali, ma anche tra gli esperti del settore. Giudizi positivi e applausi spinsero Valter nell’ottobre del 2009 a saltare nel professionismo. Immutata rimase la sua filosofia: la ricerca di un prodotto di qualità, capace di coniugare tradizione e territorio. Nascono così birre contraddistinte da forte personalità, ispirate a stili antichi ma originali per l’utilizzo di materie prime della sua terra.

birre in produzione BeerBera [375, 750] BeerBrugna [375, 750] D’uvaBeer [330, 750] Madamin [330, 750] 12

Papessa [330] Dama Brun-a [375, 750] Marchè’l Re [375, 750]


BeerBera grado alcolico (%) 8,00 note tecniche Prodotto a fermentazione spontanea in legno grazie all’aggiunta di uva barbera pigiata e diraspata,

BeerBrugna grado alcolico (%) 6,20 note tecniche L’utilizzo, unico nel suo genere, di prugne damaschine, “ramassin nel dialetto locale”, rende

D’uvaBeer grado alcolico (%) 8,00 note tecniche Birra ambrata ad alta fermentazione con l’aggiunta di mosto d’uva Freisa, complessa, di grande nezza ed eleganza, in cui

Madamin grado alcolico (%) 5,70 note tecniche Birra ad alta fermentazione, dal color ambrato carico, al naso ha note vinose che anticipano sentori fruttati di ribes rosso, o tipici da lieviti selvaggi

Papessa grado alcolico (%) 7,00 note tecniche Birra ad alta fermentazione, dal bellissimo color ebano con schiuma pannosa color cappuccino. Nel naso si presentano per prime le note vinose per poi

Dama Brun-a grado alcolico (%) 6,70 note tecniche Omaggio alle oud bruin famminghe che si manifesta soprattutto nell’olfatto nel contrasto tra le note dolci di caramello e quelle

Marché’l Re grado alcolico (%) 8,50 note tecniche Originalissima interpretazione di un’Imperial Stout per l’utilizzo di caffè e le spezie del fernet, china calissaia, genziana,

senza aggiunta di lievito. Fresca, vinosa e fruttata all’olfatto, doti confermate nel palato che rivelano uno stretto legame tra il mondo delle birre a fermentazione spontanea e quello dei vini.

questa straordinaria birra ricchissima di appaganti note fruttate che sanno contrastare le nette, seppur mai troppo aggressive, punte di acidulo e di citrico.

sorprendentemente convivono tre anime, quella fruttata con sentori che ricordano la fragola, il lampone ed il ribes rosso, quella acidula-citrica con lievi, aspre note di limone e quella, più ostica, caratterizzata da off-flavors tutti da scoprire. (brettanomiceti) con quelli derivanti dall’utilizzo del legno. Nel palato si presenta piacevole e di facile beva con punte lattiche mai aggressive e ben bilanciate da note fruttate di marasca, mandorla amara e pesca bianca. lasciare dominare sentori di caffè, cacao e una lieve accenno di affumicato. Nel palato è complessa con note di caffè d’orzo, frutta secca, di tostato marcato e di più lieve affumicato.

acidulolattiche. Nel palato i sapori vinosi dalla maturazione in botte ci introducono ad un piacevole fruttato di ciliegia e uva sultanina con un finale caratterizzato da una lieve astringenza. rabarbaro e zafferano. Ne risulta una birra dal bel colore ebano, di gran carattere, complessa e ricca nell’olfatto di un mix di sentori tra china, salsa di soia, caffé e cioccolato con arancia candita.

Heres / Beer birrificio loverbeer

13


Heres / categoria prodotti nome prodotti

14


catalogo Heres / 2012

Wine


--

Bellei --

regione

emilia romagna responsabile produzione

sandro cavicchioli ettari vitati

6 n° bottiglie prodotte

65.000

La cantina Francesco Bellei venne fondata da Francesco Bellei, in Bomporto, nel 1920. La vinificazione è sempre stata attuata col “metodo tradizionale” della fermentazione naturale in bottiglia; infatti è politica della cantina il rifiuto categorico dell’ uso dell’ autoclave. Nel 1979 Giuseppe Bellei iniziò a vinificare, oltre al Lambrusco, anche un vino Spumante col metodo classico, e quindi ad intraprendere viaggi studio in zona di Champagne, che lo porteranno, oltre che a produrre uno Champenois, a togliere il fondo anche dalla bottiglia di Lambrusco. La produzione di altissima qualità portò la Bellei al vertice della produzione spumantistica italiana e ad essere come una delle migliori aziende a sud del Po. Difatti, pur senza trovarsi nella rampante Franciacorta, nel celebrato Trentino, in Oltrepò Pavese o in Alto Adige, è diventata un’azienda di assoluto riferimento per chiunque voglia tracciare un panorama esaustivo e fedele dei migliore metodo classico italiani.

vini in produzione Brut Brut Brut Brut 16

[750, MG] Blanc de Noir [750] Cuvée Speciale [750] Rosé [750, MG]

Brut Rosso [750, MG] Lambrusco di Modena “Ancestrale” [750] Pignoletto di Modena “Ancestrale” Bianco [750] Franciacorta Blanc de Blancs [750]


Brut

età vigneto _

denominazione Brut

natura del terreno collina

uvaggio 70% Pinot Nero 30%

periodo di vendemmia _

Chardonnay

resa/ettaro (hl) _

grado alcolico (%) 12

n° bottiglie prodotte 30.000

prima annata prodotta _

vinificazione Metodo Classico

zona di prod. Modena

affinamento Almeno 18 mesi di

superficie vigneto (ha) _

rifermentazione in bottiglia

Brut Blanc de Noir

natura del terreno calcareo misto

denominazione Brut Blanc de Noirs

periodo di vendemmia _

uvaggio 100% Pinot Nero

resa/ettaro (hl) _

grado alcolico (%) 12

n° bottiglie prodotte 5.000

prima annata prodotta _

vinificazione Metodo Classico

zona di prod. Modena

affinamento Almeno 24 mesi

superficie vigneto (ha) _ età vigneto _

dopo la rifermentazione in bottiglia.

Brut Cuvée Speciale

età vigneto _

denominazione Brut

natura del terreno _

uvaggio 50% Pinot Nero

periodo di vendemmia _

50%Chardonnay

resa/ettaro (hl) _

grado alcolico (%) 12

n° bottiglie prodotte 10.000

prima annata prodotta _

vinificazione Metodo Classico

zona di prod. Modena

affinamento Almeno 24 mesi dopo

superficie vigneto (ha) _

la rifermentazione in bottiglia.

Brut Rosé

natura del terreno collinare

denominazione Brut Rosé

periodo di vendemmia _

uvaggio 100% Pinot Nero

resa/ettaro (hl) _

grado alcolico (%) 12

n° bottiglie prodotte 10.000

prima annata prodotta _

vinificazione Metodo Classico

zona di prod. Modena

affinamento Almeno 24 mesi dalla

superficie vigneto (ha) _

rifermentazione in bottiglia.

età vigneto _

Heres / Wine bellei

17


Brut Rosso

affinamento A primavera dell’anno

denominazione Brut Rosso

successivo la vendemmia, il vino viene imbottigliato; il processo di rifermentazione avviene quindi in bottiglia, con un successivo periodo di affinamento sui lieviti naturali di almeno 12 mesi. Le bottiglie vengono infine sottoposte al manuale remuage sulle pupitres e successivo degorgement, al fine di presentare un vino dalle caratteristiche ottimali di limpidezza.

uvaggio 100%

Lambrusco di Sorbara grado alcolico (%) 12 prima annata prodotta _ zona di prod. Modena superficie vigneto (ha) 10 età vigneto 15 natura del terreno sabbioso periodo di vendemmia settembre resa/ettaro (hl) 150 n° bottiglie prodotte 24.000 vinificazione Metodo Classico

Lambrusco di Modena “Ancestrale” denominazione Lambrusco di

Modena uvaggio 100% Lambrusco

di Sorbara grado alcolico (%) 11,5 prima annata prodotta _ zona di prod. Sorbara (Mo) superficie vigneto (ha) 5 età vigneto 10 natura del terreno sabbioso periodo di vendemmia settembre resa/ettaro (hl) 150

Pignoletto di Modena “Ancestrale” Bianco denominazione Pignoletto di

Modena uvaggio 100% Pignoletto grado alcolico (%) 11,5 prima annata prodotta _ zona di prod. Sorbara(Mo) superficie vigneto (ha) _ età vigneto _ natura del terreno

sabbioso

periodo di vendemmia settembre resa/ettaro (hl) 151 n° bottiglie prodotte 7.000 vinificazione Vinificazione delle

diverse particelle in piccole vasche 18

n° bottiglie prodotte 10.000 vinificazione Vinificazione delle

diverse particelle in piccole vasche per esaltare maggiormente le peculiarità del territorio. Prima del totale esaurimento degli zuccheri, durante la fermentazione, si travasano i vini in vasche interrate più fredde allo scopo di interrompere la fermentazione e mantenere una piccola parte degli zuccheri originari, dal mosto fino a primavera per l’imbottigliamento. affinamento Almeno 6 mesi in bottiglia. per esaltare maggiormente le peculiarità del territorio. Prima del totale esaurimento degli zuccheri, durante la fermentazione, si travasano i vini in vasche interrate più fredde allo scopo di interrompere la fermentazione e mantenere una piccola parte degli zuccheri originari, dal mosto fino a primavera per l’imbottigliamento. Non viene aggiunto nessun elemento zuccherino. Si utilizza esclusivamente quello dell’uva. Le piccole vasche, elaborate separatamente, sono analizzate e degustate per costituire la cuvée di tiraggio. affinamento Almeno 6 mesi in bottiglia.


franciacorta blanc de blancs Il Bellei Franciacorta Blanc de Blancs Cuvée Brut è il risultato dei continui studi, della ricerca e dell’esperienza nella produzione del metodo classico. Prodotto esclusivamente con le uve Chardonnay provenienti dai vigneti in Franciacorta di Castel Faglia. La scelta è maturata nel voler proporre un metodo classico di sole uve bianche e quali se non quelle dei magnifici Chardonnay di Franciacorta? Come nelle altre bottiglie, Bellei è andata alla ricerca solo del meglio, nessun compromesso, nessuna concessione per ottenere uno

Heres / Wine bellei

spumante nello stile di Francesco Bellei. Ha colore giallo dorato con riflessi verdi. Il profumo è elegante, intenso, diretto, di frutta bianca matura, pesca e miele. Perlage e spuma abbondante, bollicine fitte e sottili. Il sapore è speziato con marcata sapidità ma morbido, con grande finezza

new

19


--

Dipoli --

regione

trentino alto adige responsabile produzione

peter dipoli ettari vitati

4,6 n° bottiglie prodotte

40.000

vini in produzione Iugum [750] Voglar Sauvignon [750, MG]

20

L’azienda Peter Dipoli nasce nel 1987 con l’acquisto da parte della di una piccola proprietà di 1,2 ettari in località di Penon,nel comune di Cortaccia. Dopo la completa riconversione dei vigneti con la varietà Sauvignon Blanc, si ha nel 1990 la prima produzione di 1.200 bottiglie di Voglar. Negli anni successivi l’azienda si allarga con l’acquisto e l’affitto di nuovi vigneti, tra i quali il vigneto Iugum nel vicino comune Magrè. I primi anni l’uva viene vinificata nella cantina di un amico. Una tappa fondamentale è l’acquisto di un’antica casa rurale a Villa, nel comune di Egna, dove a partire dal 1998 viene attrezzata la cantina dell’azienda. Quando si ha a che fare con il Voglar ci si trova di fronte ad un Sauvignon speciale, di colore profondo e profumi netti e puliti. Un vino intenso e profumato dall’incedere elegante.


Yugum uvaggio 70% Merlot, 30% Cabernet Sauvignon grado alcolico (%) _ prima annata prodotta 1995 zona di prod. Magré (BZ) superficie vigneto (ha) 1,1 età vigneto _ natura del terreno argillosa calcarea periodo di vendemmia inizi ottobre resa/ettaro (hl) 7000 piante n° bottiglie prodotte 6.500 vinificazione Le uve vengono

vinificate separatamente e dopo la diraspatura fermentano in tini di legno aperti da 40 hl per circa 10 giorni, con 2 follature giornaliere. Fermentazione malolattica in barriques. affinamento Il Cabernet Sauvignon maturerá per 12 mesi in barriques nuove, mentre il Merlot in barriques di secondo e terzo passaggio. 12 mesi dopo la vendemmia i vini vengono assemblati, affinano in acciaio 2 mesi, poi 24 mesi in bottiglia.

Voglar Sauvignon

vinificazione La fermentazione

denominazione Alto Adige DOC

alcolica per circa 10 giorni in grandi botti di acacia da 19 fino a 58 hl. Si evita la fermentazione malolattica e il vino rimane sulla feccia nei fusti di fermentazione fino al mese di maggio successivo alla vendemmia. Nei primi 3 mesi che seguono la fermentazione viene eseguito un battonage a cadenza di 10 giorni. affinamento Imbottigliato, rimane in cantina fino a gennaio dell’anno succesivo per poi essere immesso sul mercato.

denominazione Alto Adige DOC

uvaggio 100% Sauvignon Blanc grado alcolico (%) _ prima annata prodotta 1990 zona di prod. Penon

di Cortaccia (BZ) superficie vigneto (ha) 3 età vigneto 14 natura del terreno sabbiosa,

scheletro calcareo periodo di vendemmia

fine settembre resa/ettaro (hl) 5.000-7.500

piante n° bottiglie prodotte 30.000

Heres / Wine dipoli

21


--

Falkenstein --

regione

trentino alto adige responsabile produzione

franz pratzner ettari vitati

11 n° bottiglie prodotte

La Weingut Falkenstein è situata sulla Rocca del Falco, che dall’alto domina Naturno. L’azienda possiede attualmente una superficie vitata di 6 ettari, con vigneti che arrivano a quota 600-650 metri sul livello del mare. Franz Pratzner, uomo di grande esperienza in vigna, ha creduto in questo progetto nonostante le oggettive difficoltà di un clima duro e di un terreno con pendenze da vertigine. Gli impianti sono fitti, fittissimi, fino a 12.000 ceppi, cosa rarissima in Alto Adige, ma i risultati sembrano dargli ragione: vini di grande finezza, con un occhio alla Mosella, per il suo Riesling e mineralità spiccata per il suo Sauvignon e il Weissburgunder.

60.000

vini in produzione Gewurztraminer [750] Weissburgunder-Pinot Bianco [750] Riesling [750] 22

Sauvignon [750] Pinot Nero [750]


Gewurztraminer

periodo di vendemmia inizi ottobre

denominazione Alto Adige DOC

resa/ettaro (hl) 65

uvaggio 100% Gewürztraminer

n° bottiglie prodotte 3.000

grado alcolico (%) 14,5

vinificazione Fermentazione per

prima annata prodotta 1995

7/10 settimane in botti di legno di acacia. affinamento 9 mesi in botti di legno di acacia (10-20 hl).

zona di prod. Val Venosta superficie vigneto (ha) 0,5 età vigneto 15 anni natura del terreno sabbioso

argilloso

Weissburgunder Pinot Bianco

periodo di vendemmia metà

settembre

denominazione Alto Adige DOC

resa/ettaro (hl) 75

uvaggio 100% Pinot bianco

n° bottiglie prodotte 10.000

grado alcolico (%) 13,5

vinificazione Fermentazione per

prima annata prodotta 1995

7/10 settimane in botti di legno di acacia. affinamento 9 mesi in botti di legno di acacia (10-20 hl).

zona di prod. Val Venosta superficie vigneto (ha) 1,5 età vigneto 10-15 anni natura del terreno sabbiosa

argilloso

Riesling

periodo di vendemmia metà ottobre

denominazione Alto Adige DOC

resa/ettaro (hl) 70

uvaggio 100% Riesling

n° bottiglie prodotte 30.000

grado alcolico (%) 13,5

vinificazione Fermentazione per

prima annata prodotta 14

7/10 settimane in botti di legno di acacia. affinamento 9 mesi in botti di legno di acacia (10-20 hl).

zona di prod. Val Venosta superficie vigneto (ha) 7 età vigneto 2-18 anni natura del terreno sabbioso

argilloso

Heres / Wine falkenstein

23


Sauvignon

periodo di vendemmia metà

denominazione Alto Adige DOC

settembre

uvaggio 100% Sauvignon

resa/ettaro (hl) 75

grado alcolico (%) 14

n° bottiglie prodotte 7.000

prima annata prodotta 14

vinificazione Fermentazione per

zona di prod. Val Venosta

7/10 settimane in botti di legno di acacia. affinamento 9 mesi in botti di legno di acacia (10-20 hl).

superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 10-18 anni natura del terreno sabbioso

argilloso

Pinot Nero

periodo di vendemmia metà

denominazione Alto Adige DOC

settembre

uvaggio 100% Pinot nero

resa/ettaro (hl) 60

grado alcolico (%) 14

n° bottiglie prodotte 6.000

prima annata prodotta 1995

vinificazione Fermentazione in

zona di prod. Val Venosta

fusti grandi d’acciaio.

superficie vigneto (ha) 1,5

affinamento In barrique per due

età vigneto 10-20 anni

anni.

natura del terreno sabbioso

argilloso

24


--

Nossing -regione

trentino alto adige responsabile produzione

bam,bina/centonze ettari vitati

6 n° bottiglie prodotte

L’azienda di Manni Nössing nasce nel 1998 e si specializza nella produzione del Südtirol Kerner, Sylvaner e Gewürztraminer, Gruner Veltiner. Gli inizi dell’azienda sono quelli classici della viticoltura altoatesina. Il maso si trova a est, a monte della città di Bressanone, a circa 600 m di altitudine, nella cosiddetta località Kranebitt e si estende su una superficie di circa 4 ettari, che comprendono le migliori zone viticole della conca di Bressanone. Nel 2003, Manni Nössing dà il via alla costruzione della nuova cantina. Il giovane e vulcanico vignaiolo di Bressanone fa come sempre le cose in grande con un tocco di quella sua scanzonata originalità che lo ha reso un vero personaggio della Val d’Isarco.

50.000

vini in produzione Gewürztraminer [750] Kerner [750, MG] Müller Thurgau [750]

Sylvaner [750] Veltliner [750] Erna [750] 25


Gewürztraminer

vinificazione Diraspatura e

denominazione Alto Adige DOC

pigiatura soffice; i mosti ottenuti si fanno decantare per 24/48 ore per raggiungere l’illimpidimento naturale. Fermentazione in serbatoi d’acciaio a temperatura controllata di 16-18 °C. affinamento Permanenza sulle fecce nobili fino a fine febbraio per rispettare l’evoluzione e l’affinamento.

uvaggio 100% Gewürztraminer grado alcolico (%) 14 prima annata prodotta 1999 zona di prod. Valle Isarco/

Bressanone superficie vigneto (ha) 0,6 età vigneto 10 anni natura del terreno _ periodo di vendemmia fine settembre/metà ottobre resa/ettaro (hl) 70 n° bottiglie prodotte 7.000

Kerner

vinificazione Diraspatura e

denominazione Alto Adige DOC

pigiatura soffice; i mosti ottenuti si fanno decantare per 24/48 ore per raggiungere l’illimpidimento naturale. Fermentazione in serbatoi d’acciaio a temperatura controllata di 16-18 °C. affinamento Permanenza sulle fecce nobili fino a fine febbraio per rispettare l’evoluzione e l’affinamento.

uvaggio 100% Kerner grado alcolico (%) 14 prima annata prodotta 1999 zona di prod. Valle Isarco/

Bressanone superficie vigneto (ha) 2,4 età vigneto 2-15 anni natura del terreno _ periodo di vendemmia fine settembre/metà ottobre resa/ettaro (hl) 90 n° bottiglie prodotte 20.000

Müller Thurgau sass rigais

n° bottiglie prodotte 6.000

denominazione Alto Adige DOC

pigiatura soffice; i mosti ottenuti si fanno decantare per 24/48 ore per raggiungere l’illimpidimento naturale. Fermentazione in serbatoi d’acciaio a temperatura controllata di 16-18 °C. affinamento Permanenza sulle fecce nobili fino a fine febbraio per rispettare l’evoluzione e l’affinamento.

uvaggio 100% Müller Thurgau grado alcolico (%) 12,5 prima annata prodotta 2006 zona di prod. Valle Funes superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 3 anni natura del terreno _ periodo di vendemmia fine settembre/metà ottobre resa/ettaro (hl) 100

26

vinificazione Diraspatura e


Sylvaner

vinificazione Diraspatura e

denominazione Alto Adige DOC

pigiatura soffice; i mosti ottenuti si fanno decantare per 24/48 ore per raggiungere l’illimpidimento naturale. Fermentazione in serbatoi d’acciaio a temperatura controllata di 16-18 °C. affinamento Permanenza sulle fecce nobili fino a fine febbraio per rispettare l’evoluzione e l’affinamento.

uvaggio 100% Sylvaner grado alcolico (%) 13,5 prima annata prodotta 2001 zona di prod. Valle Isarco/

Bressanone superficie vigneto (ha) 0,5 età vigneto 6 anni natura del terreno _ periodo di vendemmia fine settembre/metà ottobre resa/ettaro (hl) 80 n° bottiglie prodotte 5.000

Veltliner

vinificazione Diraspatura e

denominazione Alto Adige DOC

pigiatura soffice; i mosti ottenuti si fanno decantare per 24/48 ore per raggiungere l’illimpidimento naturale. Fermentazione metà in serbatoi d’acciaio metà in botti di acacia da 30 hl a temperatura controllata di 16-18 °C. affinamento Permanenza sulle fecce nobili fino a fine febbraio per rispettare l’evoluzione e l’affinamento.

uvaggio 100% Veltliner grado alcolico (%) 13,5 prima annata prodotta 2001 zona di prod. Valle Isarco/

Bressanone superficie vigneto (ha) 1,4 età vigneto 2-10 anni natura del terreno _ periodo di vendemmia fine settembre/metà ottobre resa/ettaro (hl) 80 n° bottiglie prodotte 10.000

erna

vinificazione 100% in acciaio - poi

denominazione Alto Adige DOC

per 2 anni il vino era in botte da 500 lt (tonneaux) affinamento _

uvaggio 100% Kerner grado alcolico (%) 11,3 prima annata prodotta 2001 zona di prod.

Valle Funes

superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 3 anni natura del terreno _ periodo di vendemmia metà

novembre resa/ettaro (hl) 60

new

n° bottiglie prodotte _

Heres / Wine nossing

27


--

Gottardi --

regione

trentino alto adige responsabile produzione

enrico paternoster ettari vitati

9 n° bottiglie prodotte

40.000

vini in produzione Pinot Nero [750, MG] Pinot Nero Riserva [750]

28

Nel 1986 Gottardi, cittadino austriaco ma con antenati italiani, acquista il maso Fernheimhof situato nel villaggio vitivinicolo di Mazon nella Bassa Atesina, al centro dei migliori vigneti a Pinot Nero dell’Alto Adige. I vigneti sono completamente reimpiantati secondo le tecniche piÚ moderne, disponendo i vitigni su strutture in filo metallico. Nove ettari di superficie vitata sono dedicati quasi interamente alla produzione di Pinot Nero. Nel 1994 viene costruito un nuovo fabbricato ultramoderno, destinato alla cantina. Nel 1995 la famiglia Gottardi imbottiglia la sua prima annata, ottenendo un effetto straordinario. Il suo Pinot Nero conquista subito un posto fra i migliori Pinot Nero d’Italia.


Pinot Nero

vinificazione Uva pigiata e

denominazione Alto Adige DOC

diraspata, fermentazione in tini d’acciaio termocondizionati per 8-10 giorni; follatura 2 volte al giorno. affinamento Affinamento 12 mesi in barriques, 8 mesi in botte grande (12-30 hl).

uvaggio 100% Pinot Nero grado alcolico (%) 14 prima annata prodotta 1995 zona di prod. Mazzon di Egna

nella Bassa Atesina (BZ) superficie vigneto (ha) 8,5 età vigneto _ natura del terreno morenico periodo di vendemmia Settembre resa/ettaro (hl) 50 n° bottiglie prodotte 42.000

Pinot Nero Riserva

vinificazione Uva pigiata e

denominazione Alto Adige DOC

diraspata, fermentazione in tini d’acciaio termocondizionati per 8-10 giorni; follatura 2 volte al giorno. affinamento Affinamento 12 mesi in barriques, 8 mesi in botte grande (12-30 hl).

uvaggio 100% Pinot Nero grado alcolico (%) 14,5 prima annata prodotta 2000 zona di prod. Mazzon di Egna

nella Bassa Atesina (BZ) superficie vigneto (ha) 0,5 età vigneto _ natura del terreno morenico periodo di vendemmia Settembre resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 3.200

Heres / Wine gottardi

29


--

Vietti --

regione

piemonte responsabile produzione

luca currado ettari vitati

35 n° bottiglie prodotte

200.000

Da quattro generazioni la famiglia Vietti produce vini in Castiglione Falletto, piccolo paese medievale situato al centro di una delle zone più felici delle Langhe per la coltivazione della vite, la “zona del Barolo”. Carlo Vietti fondò l’azienda alla fine del 1800 ed il figlio Mario, nel 1919, iniziò a produrre i primi vini. Dal 1960, Alfredo Currado, genero di Carlo, segue l’attività dell’azienda familiare, indirizzando la produzione sempre più verso l’alta qualità e posizionando l’azienda tra le migliori delle Langhe. Dal 2000 Mario Cordero e Luca Currado acquisiscono l’intera proprietà aziendale continuando l’attività produttiva, sempre nel più grande rispetto della tradizione, ma con mentalità aperta ed evolutiva alla ricerca della massima qualità e del piacere del vino.

vini in produzione Arneis Roero [750] Dolcetto d’Alba Tre Vigne [375, 750] Barbera d’Alba Tre Vigne [750] Nebbiolo Perbacco [750, MG, 3l, 5l, 12l] Barbera d’Alba Scarrone [750, MG] Barbera d’Alba Scarrone Vigna Vecchia [750, MG] Barbera d’Asti La Crena [750, MG] 30

Barbaresco Masseria [750, MG] Barolo Castiglione [750. MG, DMG, 5l] Barolo Brunate [750, MG, DMG, 5l] Barolo Lazzarito [750, MG, DMG, 5l] Barolo Rocche [750, MG, DMG, 5l] Barolo Riserva Villero [375, 750, MG] Moscato d’Asti Cascinetta [750, MG]


Arneis Roero denominazione

Roero Arneis DOCG uvaggio 100% Arneis grado alcolico (%) 13,5 prima annata prodotta 1967 zona di prod. Roero (CN) superficie vigneto (ha) _ età vigneto 25 natura del terreno

calcareo argilloso periodo di vendemmia _ resa/ettaro (hl) 43 n° bottiglie prodotte _

Dolcetto d’Alba Tre Vigne denominazione Dolcetto d’Alba

DOC uvaggio 100% Dolcetto grado alcolico (%) 13 prima annata prodotta _ zona di prod. Alba (CN) superficie vigneto (ha) _ età vigneto

25/30

natura del terreno _ periodo di vendemmia _ resa/ettaro (hl) 50

Barbera d’Alba Tre Vigne

vinificazione Diraspatura e poi soffice pressatura. La fermentazione si svolge in acciaio ad una temperatura tra i 12 e i 14 °C, lenta per mantenere un frutto fresco ed intenso. A metà della fermentazione la vasca viene chiusa ermeticamente. affinamento Non fa la fermentazione malolattica e resta sulle fecce in vasca d’acciaio per tre mesi prima dell’imbottigliamento.

n° bottiglie prodotte

23.500

vinificazione Vinificazione:

Fermentazione in acciaio a 28-30° per 6 giorni, con diversi “délastages” per l’estrazione del colore, numerosi rimontaggi giornalieri. Svinatura quando il mosto è ancora leggermente dolce.Malolattica in acciaio, travasi frequenti per una naturale chiarificazione. affinamento Per sei mesi in botte di Rovere di Slavonia. Imbottigliato senza filtrazione. resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte 38.000

denominazione Barbera d’Alba DOC

vinificazione 10 giorni di

uvaggio 100% Barbera

fermentazione alcolica in acciaio ad una temperatura di 26-32 °C. Frequenti delastage e rimontaggi giornalieri. Malolattica in acciaio. affinamento Misto tra botti di Slavonia, barriques e acciaio per 10 mesi. Non filtrato.

grado alcolico (%) 14 prima annata prodotta _ zona di prod.

_

superficie vigneto (ha) _ età vigneto

30/35

natura del terreno calcareo

argilloso periodo di vendemmia _

Heres / Wine vietti

31


Nebbiolo Perbacco

vinificazione Tutte le vigne

denominazione

sono vinificate e invecchiate separatamente. La fermentazione alcolica dura dai 18 ai 28 giorni a una temperatura di 28-35 °C. Segue la fermentazione malolattica in acciaio e barriques. affinamento Prima parte dell’invecchiamento in barriques per 10 mesi e successivo trasferimento in botti grandi per altri 16 mesi.Passaggio in acciaio per pochi mesi prima dell’imbottigliamento.

Nebbiolo DOC uvaggio 100% Nebbiolo dai diversi vigneti dell’azienda grado alcolico (%) 14 prima annata prodotta _ zona di prod. Piemonte superficie vigneto (ha) _ età vigneto 35 natura del terreno _ periodo di vendemmia _ resa/ettaro (hl) _ n° bottiglie prodotte 70.000

Barbera d’Alba Scarrone

resa/ettaro (hl) 32

denominazione Barbera d’Alba DOC

vinificazione Macerazione a

uvaggio 100% Barbera

freddo. Fermentazione alcolica per 10-12 giorni in tini di acciaio aperte a 26-28 °C. Macerazione con le bucce per 6 giorni e quindi trasferimento in barriques per la malolattica. affinamento 16 mesi in barriques. Imbottigliato senza filtrazione.

grado alcolico (%) 15 prima annata prodotta _ zona di prod. Alba (CN) superficie vigneto (ha) _ età vigneto _ natura del terreno _ periodo di vendemmia _

Barbera d’Alba 2007 Scarrone Vigna Vecchia denominazione Barbera d’Alba DOC uvaggio 100% Barbera grado alcolico (%) 15 prima annata prodotta _ zona di prod.

Alba (CN)

superficie vigneto (ha) 1,1 età vigneto 85 natura del terreno _ periodo di vendemmia _ resa/ettaro (hl) 25 n° bottiglie prodotte 3.560 vinificazione

32

Macerazione a freddo

n° bottiglie prodotte 14.500

pre-fermentativa, fermentazione alcolica di 10 giorni in tini di acciaio con follatura pneumomeccanica, délastage e vari rimontaggi. Fermentazione a 26-30 °C, al termine della quale le bucce sono rimaste in fermentazione per 6 giorni. Il vino viene trasferito in botte per la fermentazione malolattica. affinamento In botte da 27 hl per 11 mesi per l’invecchiamento. Imbottigliamento senza filtrazione.


Barbera d’Asti La Crena denominazione Barbera d’Asti DOC uvaggio 100% Barbera grado alcolico (%) 15 prima annata prodotta _ zona di prod. Asti superficie vigneto (ha) 3 età vigneto 80 natura del terreno limo argilloso periodo di vendemmia _ resa/ettaro (hl) 20 n° bottiglie prodotte 9.500

Barbaresco Masseria denominazione Barbaresco DOCG

vinificazione 8-10 giorni di

fermentazione alcolica in tined’acciaio aperte, con sistema di fangature meccaniche, délastage e numerosi rimonatggi all’aria, il tutto ad una temperatura tra 26-32 °C. Appena finita la fermentazione alcolica viene spostato in barriques dove fa la malolattica. affinamento In barriques per circa 16 mesi. Imbottigliato senza filtrazione.

n° bottiglie prodotte 5.252 vinificazione Fermentazione

resa/ettaro (hl) _

alcolica per 13 giorni in tini d’acciao aperti ad una temperatura di 30-32 °C. Vengono eseguiti délastage giornalieri, fungature e rimontaggi all’aria. Fermentazione malolattica in barriques. affinamento Invecchiamento in botti di Rovere di Slavonia per 24 mesi.

Barolo Castiglione

n° bottiglie prodotte

uvaggio 100% Nebbiolo grado alcolico (%) 14 prima annata prodotta 1961 zona di prod. Barbaresco (CN) superficie vigneto (ha) 1,2 età vigneto 40 natura del terreno calcareo

argilloso periodo di vendemmia _

Barolo DOCG uvaggio 100% Nebbiolo dei diversi Cru aziendali grado alcolico (%) 13,5 prima annata prodotta _ zona di prod. Barolo (CN) superficie vigneto (ha) _ età vigneto 7-35 nat. del terreno calcareo argilloso periodo di vendemmia Ottobre resa/ettaro (hl) 38 denominazione

Heres / Wine vietti

35.900

vinificazione Tutti i singoli

vigneti vengono vinificati ed invecchiati separatamente e con modalità differenti in modo da esaltare singolarmente le tipiche caratteristiche di terroir. affinamento Dopo 24 mesi d’invecchiamento in legno, vengono assemblati 8 mesi prima dell’imbottigliamento.

33


Barolo Brunate

n° bottiglie prodotte 3.894

denominazione Barolo DOCG

vinificazione Macerazione a

uvaggio 100% Nebbiolo dallo

freddo pre-fermentativa per 48 ore. 21 giorni in vasche d’acciaio ad una temperatura tra 0-32 °C con sistema automatico di rimontaggio. Malolattica in barriques. affinamento 30 mesi complessivi tra barriques usate e botti di rovere di Slavonia. Imbottigliato senza filtrazione.

storico vigneto Brunate in La Morra grado alcolico (%) 14 prima annata prodotta _ zona di prod. Barolo (CN) superficie vigneto (ha) 1,6 età vigneto 45 natura del terreno calcareo argilloso periodo di vendemmia Ottobre resa/ettaro (hl) 25

Barolo Rocche 2005

Barolo Lazzarito

n° bottiglie prodotte 5.472

denominazione Barolo DOCG Denominazione: Barolo DOCG

vinificazione Macerazione a freddo

pre-fermentativa per 48 ore. Piemonte Fermentazione alcolica per 21 dalRegione: singolo Barolo, vigneto di Serralunga giorni in tine di acciaio aperte ad d’Alba Varietà: 100% Nebbiolo una temperatura di 28-34 °C con grado alcolico (%) 14 Vinificazione: da uno dei migliori vigneti dell’intera 2-3 fungature, un délastege e 2 prima annata prodotta 1989 zona del Barolo, nelle Rocche di Castiglione Falletto (75% al giorno. Malolattica zona di Michet, prod. Barolo (CN)5% Rosé), con unarimontaggi clone 20% Lampia, superficie di 1.3 ettari. Vigneto di 45 anni di età con esposizione in barriques e batonnage. superficie vigneto (ha) 2 Sud-Est. Sistema di allevamento a gouyot con una densità 4.600 piante hl per affinamento Dopo 5 mesi di etàdivigneto 35 per ettaro. La produzione è di 22 ettaro. 26 giorni di fermentazione in vasca in acciaio ad affinamento in barriques, resta nat.una del terrenotra calcareo temperatura 30-34°C. argilloso Rimontaggi giornalieri all’aria con l’applicazione di un antico sistemaper chiamato altri 31 in botti di rovere di periodo di vendemmia Ottobre “cappello sommerso”. slavonia. Imbottigliato senza resa/ettaro (hl) 20 Invecchiamento: in botti di rovere di Slavonia per 30 filtrazione. uvaggio 100% Nebbiolo

mesi.

Descrizione: Colore rosso rubino. Corpo pieno e complesso con aroma intenso di rose secche, liquerizia, spezie e tartufi. Elegante con tannini forti ma bilanciati.

Barolo Rocche

resa/ettaro (hl) 38 Barolo DOCG n° bottiglie prodotte 3.894 Abbinamenti: carne stufata, selvaggina, carne rossa e uvaggio 100% vinificazione Tutti i singoli formaggi forti. Nebbiolo dai vigneti nelle Rocche di vigneti vengono vinificati ed Alcol: 14,42% Alc./Volume. Castiglion Falletto invecchiati separatamente e grado alcolico (%) 13,5 con modalità differenti in modo Acidità totale: 6.0 g/L prima annata prodotta 1961 da esaltare singolarmente le zona di prod. Barolo (CN) tipiche caratteristiche di terroir. Estratto secco totale: 31,5%. superficie vigneto (ha) 1,3 affinamento Dopo 24 mesi 3.245 bottiglie da 750 ml e 150 Magnum etàBottiglie: vigneto 45 d’invecchiamento in legno, nat. del terreno calcareo argilloso vengono assemblati 8 mesi periodo di vendemmia Ottobre prima dell’imbottigliamento. denominazione

Piazza Vittorio Veneto, 5 • 12060 Castiglione Falletto (Cn) Italia info@vietti.com • www.vietti.com

34

Tel. +39 0173 62825 • Fax +39 0173 62941


Barolo Riserva Villero

periodo di vendemmia _

denominazione Barolo DOCG

n° bottiglie prodotte 3785

uvaggio 100% Nebbiolo dal cru

vinificazione fermentazione alcolica

Villero a Castiglion Falletto grado alcolico (%) 14,5 prima annata prodotta 1971 zona di prod. Barolo (CN) superficie vigneto (ha) 0,9 età vigneto 35 nat. del terreno moderatamente argilloso e compatto, con presenza di marne bianche e bluastre

di 18 giorni in vasca d’acciaio con sistema di rimontaggio automatico ad una temperatura di 28-32 °C. Al termine della fermentazione alcolica le bucce sono rimaste in macerazione per 12 giorni. Malolattica in barriques. affinamento Invecchiamento in botti di rovere da 30 hl. Imbottigliato senza filtrazione.

Moscato d’Asti Cascinetta

vinificazione Soffice pressatura

denominazione Moscato d’Asti

Cascinetta uvaggio 100% Moscato grado alcolico (%) 5,5 prima annata prodotta _ zona di prod. Asti superficie vigneto (ha) _ età vigneto 35 natura del terreno _ periodo di vendemmia _ resa/ettaro (hl) 65

resa/ettaro (hl) _

dell’uva e naturale decantazione a freddo. La fermentazione si svolge in acciaio in autoclave per poter mantenere l’anidride carbonica naturale. Quando la gradazione alcolica arriva a 5.5 si ferma refrigerando e filtrando il vino. affinamento Non fa malolattica e viene imbottigliato con filtrazione sterile.

n° bottiglie prodotte 35.000

Heres / Wine vietti

35


--

Le Piane --

regione

alto piemonte responsabile produzione

christoph künzli ettari vitati

8 n° bottiglie prodotte

35.000

vini in produzione Maggiorina [750] Le Piane [750] Boca [750] 36

“Quando ho conosciuto la zona viticola di Boca ho compreso che questa terra era davvero unica per la qualità dei suoi vini. L’incontro con uno degli ultimi produttori di questa area, Antonio Cerri, mi ha convinto dell’idea di creare qui un’azienda di alto livello per ritrovare e sviluppare i vini di un terroir unico nel centro dell’Europa. Vini inconfondibili nel loro carattere deciso, concentrati ma allo stesso tempo di grande finezza, complessi nel profumo e nel gusto, longevi e che si sviluppino nel tempo” Christoph Kunzli. Boca vanta una tradizione antica, è la zona viticola più a est del Piemonte, in provincia di Novara. Questo terreno viticolo è unico nel suo genere in Italia con i porfidi di origine vulcanica. Sito in collina è la regione più alta (420-520 m slm) per piantare Nebbiolo. Il Boca viene prodotto con questa uva nobile con piccole aggiunte dell’uva autoctona Vespolina.


Maggiorina

età vigneto 40-100 anni

denominazione Vino rosso

natura del terreno Porfido

uvaggio 40% Nebbiolo,

vulcanico

40% Croatina, resto 10 altri vitigni tipici di Boca come piantati misti nei vecchi vigneti di Boca grado alcolico (%) 12-12,5 prima annata prodotta 1999 zona di prod. Boca superficie vigneto (ha) 2

periodo di vendemmia inizi ottobre resa/ettaro (hl) 70 n° bottiglie prodotte 15.000 vinificazione Fermentazione con

breve macerazione sulle bucce con rimontaggio una volta al giorno. affinamento Tini di acciaio per un anno, segue imbottigliamento.

Le Piane

vulcanico

denominazione Colline novaresi

periodo di vendemmia metà ottobre

rosso

resa/ettaro (hl) 40

uvaggio 70% Croatina, 20%

n° bottiglie prodotte 7.000

Nebbiolo, resto altri vitigni tipici di Boca grado alcolico (%) 13-13,5 prima annata prodotta 2001 zona di prod. Boca, vigneti scelti tra i più vecchi e belli superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 60-100 anni natura del terreno Porfido

vinificazione Fermentazione con

Boca

macerazione sulle bucce 30 giorni in tini aperti di legno e acciaio da 20-40hl, Follature a mano, Lieviti indigeni. affinamento Botte grande da 20-28hl di rovere di Slavonia per tre anni, malolattica in legno naturalmente l’anno successivamente della Vendemmia, dopo tre anni dalla Vendemmia segue imbottigliamento ed dopo un anno di affinamento in bottiglia fino alla vendita. tipi di bottiglia Boca dal 2007 anche disponibile in Magnum!

denominazione Boca uvaggio 85% Nebbiolo, 15% Vespolina grado alcolico (%) 13-13,5 prima annata prodotta 1998 zona di prod. Boca superficie vigneto (ha) 5 età vigneto 10-30 anni natura del terreno Porfido vulcanico periodo di vendemmia metà ottobre resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte 18.000 vinificazione Fermentazione e

Heres / Wine le piane

breve macerazione sulle bucce con rimontaggio una volta al giorno. affinamento Un anno in tonneaux (500 litri) ed un anno e in botte grande di rovere di Slavonia (28hl). Malolattica in legno, imbottigliamento dopo due anni dalla Vendemmia.

37


CONTI SERTOLI SALIS® Vini di Valtellina

SALIS 1637 Società Agricola srl

--

Sertoli Salis --

regione

lombardia responsabile produzione

emanuele urbani dino lauro ettari vitati

5,5 n° bottiglie prodotte

180.000

I “Fratelli Salis”, così si denominavano sulle etichette e sui documenti di spedizione, sono fra i primi imbottigliatori di vini dell’intero Regno d’Italia. Nelle cantine della famiglia sono state ritrovate bottiglie datate 1881 e 1890, conservate nei vari traslochi e spostamenti; tra le varie onorificenze la più significativa si riferisce specificatamente al “vino di Tirano da bottiglia del 1869”, epoca enologica nella quale solo qualche produttore di Barolo e di Marsala si concedeva la possibilità di mettere il proprio vino in bottiglia. Quel che conta è che l’attività vinicola dei Salis era prevalentemente rivolta a disporre di vini che potessero soddisfare, oltre al proprio consumo, la possibilità di spedire alle famiglie svizzere ed europee, con le quali intrattenevano rapporti diplomatici, una produzione tipica del territorio di origine caratterizzata per l’elevata qualità.

Lisa Pedrini photographer

Livio Piatta photographer

vini in produzione Valtellina Superiore Salis 1637 [750] Valtellina Superiore Sassella Costa Rossa Sant’Anna [750] Valtellina Superiore Grumello Castiglione [750] 38

Sforzato di Valtellina Canua [375, 750, MG, DMG] Torre della Sirena [375, 750]


Valtellina Superiore Salis 1637

periodo di vendemmia inizi ottobre

denominazione DOCG

vinificazione Fermentazione

uvaggio 100% Nebbiolo (varietà

alcolica condotta con macerazione della vinaccia, costantemente immersa nel mosto attraverso follature e rimontaggi. Macerazione di 7-10 giorni a temperatura controllata attorno 2830 gradi per ottenere la migliore estrazione di aromi e struttura. affinamento In botti di rovere e barriques usate per circa 2 anni. Affinamento in bottiglia per 6 mesi.

Chiavennasca) grado alcolico (%) 12,8 prima annata prodotta 2009 zona di prod. Valtellina Superiore-

Balzarro (Castione), Trippi (Montagna-Grumello) e Baruffini (Tirano) superficie vigneto (ha) 3,5 età vigneto 50 anni natura del terreno Sabbioso con Pietrisco

Valtellina Superiore Sassella Costa Rossa Sant’Anna denominazione DOCG uvaggio 100% Nebbiolo (varietà Chiavennasca) grado alcolico (%) 13,8 prima annata prodotta 2009 zona di prod. Sondrio, a sud della frazione di Sant’Anna superficie vigneto (ha) 2 età vigneto 50 anni natura del terreno Sabbioso con Pietrisco periodo di vendemmia inizi ottobre

resa/ettaro (hl) 80 n° bottiglie prodotte 17.000

resa/ettaro (hl) 70 n° bottiglie prodotte 8.000 vinificazione Fermentazione

alcolica condotta con macerazione della vinaccia, costantemente immersa nel mosto attraverso follature e rimontaggi. Macerazione di 7-10 giorni a temperatura controllata attorno 2830 gradi per ottenere la migliore estrazione di aromi e struttura. affinamento In botti di rovere e barriques usate per circa 2 anni. Affinamento in bottiglia per 6 mesi.

Valtellina Superiore Grumello Castiglione

resa/ettaro (hl) 70

denominazione DOCG

alcolica condotta con macerazione della vinaccia, costantemente immersa nel mosto attraverso follature e rimontaggi. Macerazione di 7-10 giorni a temperatura controllata attorno 2830 gradi per ottenere la migliore estrazione di aromi e struttura. affinamento In botti di rovere e barriques usate per circa 2 anni. Affinamento in bottiglia per 6 mesi.

uvaggio 100% Nebbiolo (varietà

Chiavennasca) grado alcolico (%) 13,8 prima annata prodotta 2009 zona di prod. Est di Sondrio e

Montagna in Valtellina superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 50 anni natura del terreno Sabbioso con

Pietrisco periodo di vendemmia inizi ottobre

Heres / Wine sertoli salis

n° bottiglie prodotte 4.000 vinificazione Fermentazione

39


Sforzato di Valtellina Canua denominazione DOCG uvaggio 100% Nebbiolo (varietà Chiavennasca) grado alcolico (%) 15,6 prima annata prodotta 1992 zona di prod. Tirano superficie vigneto (ha) 4 età vigneto 50 anni natura del terreno Sabbioso con Pietrisco periodo di vendemmia inizi ottobre resa/ettaro (hl) 80 n° bottiglie prodotte 15.000 vinificazione Selezione manuale delle uve. Solo i grappoli perfetttamente maturi e sani sono messi a riposo sulle mantavole per l’appassimento. A seconda della qualità della vendemmia, l’appassimento in solaio viene prolungato tra la fine di dicembre e la fine di gennaio dell’anno

40

seguente alla raccolta. Il mosto che si ottiene dalla pigiatura ha un’elevata densità zuccherina (25-30%). Per questa ragione e per la temperatura ancora fredda, la fermentazione alcolica è molto lenta. Il mosto fermenta a contatto delle bucce. Segue la torchiatura con il recupero del mosto di sgrondo e di prima pressatura. La fermentazione alcolica continua ancora snza la vinaccia, sino al completo esaurimento degli zuccheri. affinamento Tra aprile e luglio si completano i travasi di illimpidimento, e rigorosamente in periodo di luna calante, il vino viene trasferito in carati da 450 litri e barriques da 225 litri di rovere francese dove per due anni affina e armonizza il bouquet. Segue affinamento in bottiglia per 6 mesi.

Torre della Sirena

periodo di vendemmia inizi ottobre

denominazione IGT

resa/ettaro (hl) 90

uvaggio 85% Nebbiolo (varietà

n° bottiglie prodotte 18.000

Chiavennasca) 15% Sauvignon e Chardonnay grado alcolico (%) 12,9 prima annata prodotta 1989 zona di prod. Tirano superficie vigneto (ha) 3 età vigneto 50 anni natura del terreno Sabbioso con Pietrisco

vinificazione Fermentazione

alcolica di 10-12 giorni condotta a temperatura controllata attorno 18-20 gradi dopo separazione del mosto dalle vinacce. affinamento In acciaio per circa 8 mesi. Affinamento in bottiglia per 3 mesi.


--

Case Basse Soldera -regione

toscana responsabile produzione

gianfranco soldera ettari vitati

8,5 n° bottiglie prodotte

15.000

Gianfranco e Graziella Soldera concepirono un progetto basato su due profonde convinzioni: una produzione di pregio necessita di un ecosistema complesso che costituisca l’habitat ideale per una coltura naturale, l’esperienza del passato deve essere confrontata con l’innovazione che nasce dalla ricerca. La cultura del passato, cioè, nata dall’intuito e sviluppata dalla esperienza contadina, deve essere rispettata ma anche razionalmente compresa e verificata con la ricerca scientifica. Così la natura e le sue leggi possono essere assecondate perchè esprimano il massimo della potenzialità evitando lo sfruttamento del suolo e delle colture.

vini in produzione Brunello di Montalcino [750, MG]

41


Brunello di Montalcino denominazione Brunello di

Montalcino DOCG uvaggio 100% Sangiovese

Grosso prima annata prodotta 1977 zona di prod. Montalcino superficie vigneto (ha) 8,5 etĂ  vigneto 38 periodo di vendemmia

fine settembre n° bottiglie prodotte 15.000 coltivazione vigneti Nel totale rispetto della Natura, non si fa uso di sostanze chimiche e le viti sono lavorate a mano. vinificazione Sono vinificate solo uve dei vigneti di proprietà e la vinificazione, completamente

42

naturale, avviene solo in tini di rovere di Slavonia. Non si eseguono controlli della temperatura, non si aggiungono lieviti selezionati nĂŠ altre sostanze. Si effettuano invece rimontaggi manuali; nessuna chiarifica nĂŠ filtrazione. affinamento Imbottigliamento diretto dalla botte senza filtrazione dopo anche 71 mesi di permanenza del vino in botte (normalmente 46/58 mesi in grandi botti di Rovere di Slavonia); conservazione delle bottiglie in cantina, nelle gabbie, per circa 6/12 mesi prima della presentazione al mercato della nuova annata.


--

Querciabella --

regione

toscana responsabile produzione

luca currado guido de santi ettari vitati

47

Giuseppe Castiglioni fonda Querciabella nel 1974, con l’acquisto di cinque ettari di vigneto ed alcune case coloniche. Nel corso degli anni acquisisce terreni, impianta vigneti e costruisce le nuove cantine, affiancato dal figlio Sebastiano, oggi alla guida dell’azienda. All’avanguardia nel perseguire una viticultura in armonia con la natura, l’azienda si è convertita dal 2000 all’agricoltura biodinamica. La convinzione di voler produrre un vino naturale, privo di sostanze di sintesi, ottenuto da un terreno finalmente rivitalizzato, rappresenta il punto di partenza per la nuova scoperta di un terroir autentico.

n° bottiglie prodotte

350.000

vini in produzione Batàr [750, MG] Chianti Classico [375, 750, MG, DMG, 5L] Camartina [750, MG, DMG, 6L] Palafreno [750, MG, DMG, 6L]

Mongrana [750, MG]

43


Batàr

resa/ettaro (hl) 25

denominazione IGT Toscana

n° bottiglie prodotte 12.000

uvaggio 50% Chardonnay,

vinificazione _

50% Pinot Bianco

affinamento Affinamento in

grado alcolico (%) 13,5

barriques, sui propri lieviti, per 11 mesi; settimanalmente viene eseguito un batonnage. Vengono usate barriques borgognotte (228 l), di legno francese a grana fine ed extrafine, nuove per il 30%.

prima annata prodotta 1988 zona di prod. Greve in Chianti (FI) superficie vigneto (ha) _ età vigneto _ natura del terreno matrici argillose e arenarie, marnocisti e argilloscisti periodo di vendemmia fine agosto

Chianti Classico

natura del terreno arenarie e

denominazione Chianti Classico

argillo scisti

DOCG

periodo di vendemmia inizi ottobre

uvaggio 95% Sangiovese, 5%

resa/ettaro (hl) 25

Cabernet Sauvignon grado alcolico (%) 13,5 prima annata prodotta 1974 zona di prod. Greve in Chianti, Panzano, Radda in Chianti superficie vigneto (ha) _ età vigneto _

n° bottiglie prodotte 190.000

Camartina

natura del terreno matrice argillosa, alternata a livelli siltici periodo di vendemmia inizi ottobre resa/ettaro (hl) 25/35 n° bottiglie prodotte 15.000 vinificazione _ affinamento 20 mesi in barriques di legno francese a grana fine ed extra-fine, nuove per il 40%.

denominazione IGT Toscana uvaggio 70% Cabernet Sauvignon, 30% Sangiovese grado alcolico (%) 14 prima annata prodotta 1981 zona di prod. Greve in Chianti (FI) superficie vigneto (ha) _ età vigneto _

44

vinificazione _ affinamento Affinamento in

barriques a grana fine ed extra fine per 12 mesi in nuove per il 10%.


Palafreno

povero di argilla

denominazione IGT Toscana

periodo di vendemmia inizi

uvaggio 100% Merlot

settembre

grado alcolico (%) 13,5

resa/ettaro (hl) 28

prima annata prodotta 2000

n° bottiglie prodotte 3.000

zona di prod. Greve in Chianti (FI)

vinificazione _

superficie vigneto (ha) _

affinamento 20 mesi in barriques

età vigneto _

di legno francese a grana fine ed extra-fine, nuove per il 30%.

natura del terreno ricco

di scheletro scistoso,

mongrana

resa/ettaro (hl) 40/55

denominazione IGT Toscana

n° bottiglie prodotte 200.000

uvaggio Sangiovese 50%, Merlot

vinificazione Dopo la raccolta

25%, Cabernet Sauvignon 25% grado alcolico (%) 13,5 prima annata prodotta 2005 zona di prod. Maremma Toscana superficie vigneto (ha) _ età vigneto 15 natura del terreno limo e sabbia di origine alluvionale misto a ghiaia e ciottoli periodo di vendemmia inizi ottobre

manuale in piccole cassette, i grappoli vengono trasportati in cantina e sottoposti a fermentazione in tini d’acciaio. affinamento Il vino riposa principalmente in grandi vasche d’acciaio e cemento; una piccola selezione riposa in barriques per 10 mesi prima di essere unita al blend.

Heres / Wine querciabella

45


--

Tenuta Campo di Sasso --

Insoglio del Cinghiale denominazione IGT di Toscana uvaggio 32% Syrah, 30% Merlot, 33% Cabernet Franc, 5% Petit Verdot grado alcolico (%) 14,5

46


--

Tenuta di Biserno --

il pino di biserno denominazione IGT di Toscana uvaggio 40% Cabernet Franc, 35% Cabernet Sauvignon, 20% Merlot, 5% Petit Verdot grado alcolico (%) 14,5

biserno denominazione IGT di Toscana uvaggio Cabernet Franc con Merlot, Cabernet Sauvignon e Petit Verdot grado alcolico (%) 15

47


--

Le Macchiole --

regione

toscana responsabile produzione

massimo merli enologo aziendale

luca rettondini consulente enologico

luca d’attoma ettari vitati

È il 1983 quando Eugenio Campolmi decide di spostare l’azienda agricola, avviata dal padre e dal nonno nel ’75, ai piedi delle ricche colline di Bolgheri, rivoluzionando l’impostazione aziendale. Dal 2002 è Cinzia, moglie di Eugenio, a dirigere l’azienda con talento ed entusiasmo. Nel cuore di Bolgheri, le viti crescono su terreni argillosi, profondi, elastici e dotati di un ottimo scheletro, che ne esaltano le peculiarità. La filosofia dell’azienda nasce dall’impegno, l’amore ed il coraggio di compiere scelte innovative e vincenti. Tale impegno unito a terre generose e vitigni curati ha permesso di superare i limiti iniziali e di esaltare le caratteristiche del terreno, del clima e delle piante, ottenendo vini di grande prestigio e qualità, con un carattere unico ed inconfondibile.

22 n° bottiglie prodotte

140.000

vini in produzione Paleo Bianco [750] Bolgheri Rosso [750, MG] Paleo Rosso [750, MG, DMG, 5L] 48

Scrio [750, MG] Messorio [750, MG, DMG, 6L]


Paleo Bianco denominazione IGT Toscana uvaggio 70% Sauvignon Blanc,

30% Chardonnay grado alcolico (%) 13,5 prima annata prodotta 1991 zona di prod. Bolgheri superficie vigneto (ha) _ età vigneto Casa Vecchia 1983,

Madonnina 2002 natura del terreno argilla,

resa/ettaro (hl) 75 n° bottiglie prodotte 6.500 vinificazione Diraspatura e

macerazione a freddo del mosto. Pressatura soffice. Chiarifica statica. Fermentazione in barrique e invecchiamento. affinamento 6 mesi in barrique da 225 litri (metà nuove metà di primo passaggio), 10 mesi in bottiglia.

calcare, sabbia periodo di vendemmia fine agosto

Bolgheri Rosso

calcare, sabbia

denominazione Bolgheri DOC

periodo di vendemmia 1°– 3°

uvaggio 50% Merlot, 30% Cabernet Franc, 20% Syrah grado alcolico (%) 14 prima annata prodotta 2004 zona di prod. Bolgheri superficie vigneto (ha) _ età vigneto Casa Vecchia 1983, Puntone 1993, Vignone 1999, Madonnina 2002 natura del terreno argilla,

settimana di Settembre resa/ettaro (hl) 90 n° bottiglie prodotte 95.000 vinificazione Fermentazione e macerazione in acciaio per circa 10 giorni. affinamento In barrique da 225 litri di secondo e terzo passaggio per circa 10 mesi.

Paleo Rosso

periodo di vendemmia 1°– 3° settimana di Settembre resa/ettaro (hl) 60 n° bottiglie prodotte 26.000 vinificazione Fermentazione e macerazione in cemento per circa 20 giorni. affinamento 14 mesi in barrique da 225 litri: 75% primo passaggi, 25% di secondo passaggio. 18 mesi in bottiglia.

denominazione IGT Toscana uvaggio 100% Cabernet Franc grado alcolico (%) 14,5 prima annata prodotta 1989 zona di prod. Bolgheri superficie vigneto (ha) _ età vigneto Puntone 1993, Casa

Nuova 1998, Vignone 1999, Madonnina 2002 natura del terreno argilla, calcare, sabbia

Heres / Wine le macchiole

49


Scrio

settimana di Settembre

denominazione IGT Toscana

resa/ettaro (hl) 75

uvaggio 100% Syrah

n° bottiglie prodotte 4.000

grado alcolico (%) 14,5

vinificazione Fermentazione e

prima annata prodotta 1994

macerazione in acciaio e barriques aperte per circa 20 giorni. affinamento 14 mesi in barrique da 225 litri: 70% nuove, 30% di secondo passaggio. 18 mesi in bottiglia.

zona di prod. Bolgheri superficie vigneto (ha) _ età vigneto Puntone 1993, Madonnina 2002 natura del terreno argilla, calcare, sabbia periodo di vendemmia 2°–3°

Messorio denominazione IGT Toscana uvaggio 100% Merlot grado alcolico (%) 14,5 prima annata prodotta 1994 zona di prod. Bolgheri superficie vigneto (ha) _ età vigneto Puntone 1993,

Vignone 1999 natura del terreno argilla,

calcare, sabbia

50

periodo di vendemmia 1° settimana di Settembre resa/ettaro (hl) 60 n° bottiglie prodotte 10.000 vinificazione Fermentazione e macerazione per circa 20 giorni in acciaio e tini di legno. affinamento 14 mesi in barrique: 75% di primo passaggio, 25% di secondo passaggio. 18 mesi in bottiglia.


--

Petrolo --

regione

toscana responsabile produzione

stefano guidi con la consulenza di carlo ferrini ettari vitati

26 n° bottiglie prodotte

La Tenuta Petrolo faceva parte dell’antico feudo medioevale di “Galatrona”, di cui esiste ancora la torre innalzata su basi di epoca romana. La Tenuta fu acquistata dalla Famiglia Bazzocchi negli anni ‘40 e dalla seconda metà degli anni ‘80 i proprietari hanno intrapreso una svolta produttiva basata esclusivamente sulla ricerca estrema della qualità. Luca Sanjust affianca nella conduzione la madre Lucia Sanjust Bazzocchi. L’ubicazione dei vigneti di Petrolo, tutti in posizioni ottimali, e lo sforzo intrapreso con una rigorosa zonazione hanno permesso di poter identificare per i diversi appezzamenti i portainnesti più adatti e le varietà che meglio potessero rappresentare i microterroir individuali.

62.000

vini in produzione Torrione [750, MG, DMG] Galatrona [750, MG, DMG, 6L] Boggina [750] San Petrolo [375] 51


Torrione

periodo di vendemmia prima

denominazione IGT Toscana

decade ottobre

uvaggio 85% Sangiovese, 10% Merlot, 5% Cabernet Sauvignon grado alcolico (%) 13,5 prima annata prodotta 1988 zona di prod. Chianti Colli Aretini superficie vigneto (ha) 20 età vigneto 20-30 natura del terreno medio impasto matrice sassosa

resa/ettaro (hl) 25

Galatrona denominazione IGT Toscana uvaggio 100% Merlot grado alcolico (%) 13,5 prima annata prodotta 1994 zona di prod. Chianti Colli Aretini superficie vigneto (ha) 8 età vigneto 20 natura del terreno medio impasto

matrice argilloso

vinificazione Massimo rispetto

delle varietà ed impiego di tecniche poco invasive. affinamento Affinamento in roveri francesi di diversi formati per un periodo di 15 mesi circa

periodo di vendemmia prima

decade di settembre resa/ettaro (hl) 25 n° bottiglie prodotte 1.200 vinificazione Fermentazione in

tini di cemento. affinamento Affinamento in

barriques di rovere francese nuove per un periodo di 18 mesi.

Boggina

periodo di vendemmia prima

denominazione IGT Toscana uvaggio 100% Sangiovese

decade di ottobre resa/ettaro (hl) 25

grado alcolico (%) 13

n° bottiglie prodotte 1.200

prima annata prodotta 2006

vinificazione Massimo rispetto

zona di prod. Chianti Colli Aretini

delle varietà ed impiego di tecniche poco invasive. affinamento Affinamento in tonneaux di rovere francesi per un periodo di 14 – 15 mesi.

superficie vigneto (ha) 4,5 età vigneto 20 natura del terreno medio impasto

matrice sassosa

52

n° bottiglie prodotte 45.000

San Petrolo

matrice argilloso

denominazione _

periodo di vendemmia ottobre

uvaggio 80% Malvasia, 20% Trebbiano grado alcolico (%) 11 prima annata prodotta 2001 zona di prod. Chianti Colli Aretini superficie vigneto (ha) 0,5 età vigneto 30 natura del terreno medio impasto

inoltrato resa/ettaro (hl) 15 n° bottiglie prodotte 600 vinificazione Appassimento in

piccole cassette di plastica fin a marzo e successiva pigiatura. affinamento Maturazione in caratelli da 50 lt per 9-10 anni.


--

Podere il Carnasciale --

regione

toscana responsabile produzione

peter shilling vittorio fiore ettari vitati

3,5 n° bottiglie prodotte

Un vino prezioso, esclusivo, prodotto solo nel formato magnum con una tiratura che non supera le 3500 bottiglie annue. Nel nome denuncia la sua origine: viene infatti dall’omonimo e quasi estinto vitigno, che vede il matrimonio genetico in un “ibrido naturale” fra Cabernet Franc e Merlot individuato sui colli Euganei nei primi anni ‘60. Gli impianti di Caberlot risalgono al 1985 e la prima produzione del 1988. “Il Caberlot è per me una ragione di vita” dice la proprietaria Bettina Rogosky “nessuno al mondo produce vino a partire da questo vitigno: è un vino unico e io cerco di sottolineare il suo stile altrettanto unico, fuori dagli schemi comuni”.

11.000

vini in produzione Il Caberlot [MG, DMG] Carnasciale [750]

53


BOZZE PER APPROVAZIONE DELLE ETICHETTE IN ORDINE

il caberlot

vinificazione Fermentazione in

denominazione IGT Toscana

piccole vasche di acciaio inox a temperatura controllata. Follatura manuale, due volte al giorno, fermentazione malolattica. affinamento In barriques nuove a 100%, di rovere francese, un terzo Allier, Vosges, Troncais, per un periodo di 22 mesi. Il vino non è filtrato e imbottigliato a mano, per poi riposare ancora 18 mesi in cantina.

uvaggio 100 % Caberlot grado alcolico (%) 13,5 prima annata prodotta 1988 zona di prod. Mercatale Colore Valdarno fondo come campione inviatoci

(AR)

superficie vigneto (ha) 3,5 età vigneto 25 natura del terreno galestro

ferroso periodo di vendemmia ottobre,

manuale

Spett. Ditta: allegato alla presente inviamo bozze delle etichette in ordine. Si prega di visionare con cura tutte le parti del seguente bozzetto, specificando nell’apposito spazio il numero di eventuali modifiche. L’approvazione della presente, libera la Notarianni s.r.l. da ogni futura controversia. L’occasione ci è gradita per porgerVi i nostri più cordiali saluti. NUMERO resa/ettaro (hl) 25 MODIFICHE .......................

n° bottiglie prodotte 3.500 BOZZE PER APPROVAZIONE DELLE ETICHETTE IN ORDINE

carnasciale denominazione IGT Toscana

vinificazione Fermentazione in

piccole vasche di acciaio inox a temperatura controllata. grado alcolico (%) 13,5 Follatura manuale, due volte prima annata prodotta 2000 al giorno, fermentazione zona di prod. Mercatale Valdarno malolattica. (AR) affinamento In barriques nuove superficie vigneto (ha) 3,5 a 100%, di rovere francese, età vigneto 12 un terzo Allier, Vosges, natura del terreno argillo calcarea Troncais, per un periodo di periodo di vendemmia ottobre, 22 mesi. Il vino non è filtrato manuale e imbottigliato a mano, per resa/ettaro (hl) 30 poi riposare ancora 6 mesi in Spett. Ditta: allegato alla presente inviamo bozze delle etichette in ordine. Si prega di visionare con cura tutte le parti del seguente bozzetto, specificando nell’apposito spazio il numero di eventuali modifiche. L’approvazione della presente, libera la Notarianni s.r.l. da ogni futura controversia. L’occasione ci è gradita per porgerVi i nostri più cordiali saluti. n° bottiglie prodotte 4.000 cantina. uvaggio 100 % Caberlot

NUMERO MODIFICHE .......................

54


--

Tenimenti d’Alessandro -regione

toscana responsabile produzione

luca currado christine vernay ettari vitati

38 n° bottiglie prodotte

L’azienda di Massimo d’Alessandro e Giuseppe Calabresi rappresenta la storia della DOC Cortona e del Syrah in questa parte di Toscana. Una storia di passione e caparbietà, di ricerca di un genius loci e di un’uva che possa rappresentare nel contempo stile, raffinatezza e toscanità. Nel 1988 viene avviata una sperimentazione attenta che conferma, dopo un paio di anni, il forte legame tra il Syrah e i terreni dell’azienda. Un terreno ricco e generoso che è un medio impasto di argilla, limo e sabbia e che esula dalle generiche caratteristiche di terra da Sangiovese. Ad oggi la sperimentazione qualitativa continua con l’arrivo di due nuovi ed importanti consulenti: Luca Currado Vietti e Christine Vernay.

100.000

vini in produzione Bianco del Borgo [750] Fontarca [750] Borgo Syrah [750, MG] Il Bosco [750, MG, DMG]

Migliara [750, MG, DMG] Vin Santo [375]

55


bianco del borgo

periodo di vendemmia Inizio

denominazione IGT Toscana

settembre

uvaggio Viogner

resa/ettaro (hl) _

grado alcolico (%) 14,5

n° bottiglie prodotte 6.000

prima annata prodotta 2011

vinificazione fermentazione

zona di prod. Manzano-Cortona

in barriques per il 40% e in acciaio il restante 60%. affinamento 40% in barriques di secondo passaggio per 6 mesi e 60% in acciaio.

superficie vigneto (ha) _ età vigneto _ natura del terreno Medio impasto

argilloso

fontarca denominazione IGT Toscana uvaggio 100% Viogner grado alcolico (%) 13,5 prima annata prodotta 1990

resa/ettaro (hl) 50 n° bottiglie prodotte 5.500 vinificazione Fermentazione delle

Manzano-Cortona superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 17 anni natura del terreno Medio impasto argilloso

uve selezionate in tino tronco conico da 20 ettolitri. affinamento Continua per 12 mesi nel tino tronco conico da 20 ettolitri.

borgo syrah

resa/ettaro (hl)

zona di prod.

denominazione Cortona DOC uvaggio 100% Syrah

65/80

n° bottiglie prodotte 65.000 vinificazione Vinificazione in

13,5 prima annata prodotta 2002 zona di prod. Manzano-Cortona superficie vigneto (ha) 10 età vigneto 10 anni natura del terreno Medio impasto argilloso periodo di vendemmia Prima metà di settembre

acciaio con macerazione delle bucce per 15/16 gg a temperatura controllata. affinamento Affinamento con l’elevazione in barriques di terzo passaggio per circa 12 mesi e in parte in acciaio; assemblaggio e affinamento per 7 mesi in acciaio.

il bosco

resa/ettaro (hl) 55

grado alcolico (%)

denominazione Cortona DOC uvaggio 100% Syrah grado alcolico (%) 14,5 prima annata prodotta 1992 zona di prod. Manzano-Cortona superficie vigneto (ha) 3,8 età vigneto 14 anni natura del terreno Medio impasto

argilloso periodo di vendemmia Seconda

metà di settembre

56

periodo di vendemmia Seconda

metà di agosto

n° bottiglie prodotte 19.000 vinificazione Vinificazione in

legno con macerazione delle bucce per 2 gg a temperatura controllata. affinamento Affinamento con l’elevamento in barriques (33% nuove, 67% di secondo passaggio) per 22 mesi in lotti separati.


Migliara

resa/ettaro (hl) 55

denominazione Cortona DOC

n° bottiglie prodotte 6000

uvaggio 96% Syrah, 4% Viognier

vinificazione La fermentazione e

grado alcolico (%)

14,5 prima annata prodotta 2006 zona di prod. Manzano-Cortona superficie vigneto (ha) 1,2 età vigneto 8 anni natura del terreno Medio impasto argilloso periodo di vendemmia Seconda metà di settembre

la macerazione avvengono in tini tronco conici di legno per circa 20 giorni. affinamento Affinamento con l’elevamento in barriques (33% nuove, 67% di secondo passaggio) per 24 mesi in lotti separati.

Vin Santo

argilloso

denominazione _

periodo di vendemmia Fine

uvaggio 80% Trebbiano,

di settembre

20% Malvasia

resa/ettaro (hl) _

grado alcolico (%) 13

n° bottiglie prodotte 1.200

1980 zona di prod. Manzano-Cortona superficie vigneto (ha) 1 età vigneto _ natura del terreno Medio impasto

vinificazione _

prima annata prodotta

affinamento In caratelli da 50 litri per 6 anni.

Heres / Wine tenimenti d’alessandro

57


--

De Bartoli --

regione

sicilia responsabile produzione

de bartoli ettari vitati

20 n° bottiglie prodotte

100.000

Marco De Bartoli potrebbe essere considerato il simbolo del Marsala e del vino siciliano in genere, con il suo rispetto per il passato e la fiducia nel futuro gravata di dubbi su contraddizioni perpetue. Negli anni settanta subentrò alla madre Josephine nel Baglio Samperi; nella tenuta si era coltivata uva da Marsala per due secoli, ma Marco, con una laurea in agronomia e un ammirevole curriculum come pilota di auto da corsa, non intendeva trascinarsi con un’industria in declino. Miscelò con tale abilità nuove annate alle vecchie, nel processo perenne detto Solera, ed il suo vecchio Samperi di 20 e 30 anni fu riconosciuto come il non plus ultra dei Marsala.

vini in produzione Sole e Vento [750] Grappoli del Grillo [750, MG] Pietra Nera [750, MG] Rosso di Marco [750] Bukkuram [250, 500, MG] Bukkuram d’annata [500] 58

Vigna la Miccia Marsala Superiore Oro [500] Marsala Superiore Riserva 10 anni [500] Vecchio Samperi Ventennale [750] Marsala Superiore 1987 [500]


Sole e Vento

n° bottiglie prodotte 15.000

denominazione IGT Sicilia

vinificazione Dopo una

uvaggio 50% Grillo, 50% Zibibbo

resa/ettaro (hl) 40

rigorosa selezione manuale dei grappoli, l’uva viene diraspata e delicatamente pigiata per avviare una macerazione a freddo per circa 24 ore; dopo la pressatura soffice, il mosto a bassa temperatura resta a decantare per 48 ore. La parte limpida si avvia alla fermentazione in vasche di acciaio da 50 hl a temperatura controllata. affinamento 6 mesi in vasche d’acciaio.

Grappoli del Grillo

vinificazione Dopo una rigorosa

denominazione IGT Sicilia

selezione manuale, l’uva viene sofficemente pressata ottenendo un mosto che decanterà a freddo per 48 ore. La parte limpida si avvia alla fermentazione a temperatura controllata che inizia in vasche di acciaio e finisce in piccoli fusti da 226 e 500 litri di rovere francese. affinamento 8 mesi in fusti in presenza dei lieviti in sospensione (tecnica del batonage) fino alla sua maturità.

grado alcolico (%) 12,5 prima annata prodotta 1997 zona di prod. Marsala e

Pantelleria superficie vigneto (ha) 3 età vigneto 15/45 natura del terreno sabbioso e

calcareo/vulcanico periodo di vendemmia 2-10

settembre

uvaggio 100% Grillo grado alcolico (%) 13 prima annata prodotta 1990 zona di prod. Sicilia occidentale

contrada Samperi-Marsala superficie vigneto (ha) 2 età vigneto 15 natura del terreno sabbioso,

calcareo periodo di vendemmia manuale,

dal 2 al 6 settembre resa/ettaro (hl) 35 n° bottiglie prodotte 10.000

Pietra Nera

vinificazione Dopo una rigorosa

denominazione IGT Sicilia

selezione manuale, l’uva viene diraspata e delicatamente pigiata per avviare una macerazione a freddo di circa 24 ore ed in seguito alla pressatura soffice il mosto resta a decantare per 48 ore. La parte limpida si avvia alla fermentazione in vasche di acciaio da 50 hl a temperatura controllata. Solo un terzo fermenta in fusti di rovere francese da 225 litri. affinamento 2/3 per 6 mesi in vasca di acciaio, 1/3 in barriques.

uvaggio 100% Zibibbo grado alcolico (%) 12,5 prima annata prodotta 1989 zona di prod. Pantelleria superficie vigneto (ha) 3 età vigneto 45 natura del terreno vulcanico periodo di vendemmia manuale, dal 6 al 10 settembre resa/ettaro (hl) 25 n° bottiglie prodotte 15.000

Heres / Wine de bartoli

59


Rosso di Marco

resa/ettaro (hl) 40

denominazione _

n° bottiglie prodotte 6.000

uvaggio 50% Merlot, 50% Syrah

vinificazione Selezione manuale

grado alcolico (%) 14

delle uve, con macerazione in vasche di acciaio seguendo una procedura tradizionale di follature e rimontaggi a temperatura controllata. affinamento 24 mesi in barriques di rovere e 6 mesi in bottiglia.

prima annata prodotta 1994 zona di prod. Marsala superficie vigneto (ha) 3 età vigneto 25 natura del terreno sabbioso,

calcareo periodo di vendemmia

18-21 agosto, 22-24 settembre

Bukkuram denominazione Passito

di Pantelleria DOC uvaggio 100% Zibibbo grado alcolico (%) 14,5 prima annata prodotta 1983 zona di prod. Pantelleria superficie vigneto (ha) 4 età vigneto 40/60 natura del terreno sabbioso,

vulcanico periodo di vendemmia 6-10 agosto,

1-4 settembre resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 6.000 vinificazione Essiccazione al

Bukkuram d’annata denominazione Passito

di Pantelleria uvaggio 100% Zibibbo grado alcolico (%) 14 prima annata prodotta 2011 zona di prod. Pantelleria

sole del 50% delle uve per 3 settimane in appositi stenditoi delimitati da muri in pietra lavica. La rimanente parte si lascia maturare e semiappassire sulla pianta. A settembre viene raccolta e vinificata, a fermentazione avanzata, viene aggiunta quella appassita, che si fa macerare per circa 3 mesi fino ad ottenere un equilibrato rapporto tra componente alcolica e residuo di zuccheri. affinamento 30 mesi infusti da 225 lt di rovere francese e 6 mesi in vasca di acciaio.

settimane.la rimanente parte matura in pianta.a fermentazione avanzata viene aggiunta l’uva passa,che macera per circa 3 mesi affinamento 6 mesi vasca d’acciaio , 12 mesi in fusti di rovere da 225 lt

superficie vigneto (ha) 5 età vigneto 40/60 anni natura del terreno sabbioso,

vulcanico periodo di vendemmia 2° settimana

di agosto resa/ettaro (hl) 55 n° bottiglie prodotte 8.000 vinificazione essiccazione al

sole del 50% delle uve per 2 60

new


Vigna la Miccia Marsala Superiore Oro

resa/ettaro (hl) 40

denominazione Marsala Superiore

vinificazione Selezione manuale

Oro DOC uvaggio 100% Grillo grado alcolico (%) 18

delle uve, spremitura soffice, sedimentazione naturale, fermentazione a temperatura controllata in vasche di acciaio da 50 hl. affinamento Oltre 4 anni in fusti di rovere francese da 227 litri costantemente colmi, 6 mesi in bottiglia.

prima annata prodotta 1985 zona di prod. Marsala superficie vigneto (ha) 2 età vigneto _ natura del terreno sabbioso,

calcareo

dall’8 al 12 n° bottiglie prodotte 10.000

periodo di vendemmia manuale,

Marsala Superiore Riserva 10 anni

n° bottiglie prodotte 8.000

denominazione Marsala Superiore

delle uve, spremitura soffice, sedimentazione naturale, fermentazione tradizionale in fusti di rovere e castagno a temperatura ambiente. Una parte del mosto viene arricchito con acquavite per la preparazione della Mistella che sarà aggiunta al vino. affinamento Oltre 10 anni in fusti di rovere di diversa grandezza.

Riserva DOC uvaggio 100% Grillo grado alcolico (%) 18,5 prima annata prodotta 1986 zona di prod. Marsala superficie vigneto (ha) 2 età vigneto 40/15 natura del terreno sabbioso, calcareo periodo di vendemmia manuale, dal 23 al 28 settembre resa/ettaro (hl) 20

Heres / Wine de bartoli

vinificazione Selezione manuale

61


Vecchio Samperi Ventennale denominazione _ uvaggio 100% Grillo grado alcolico (%) 17,5 prima annata prodotta 1980 zona di prod. Marsala superficie vigneto (ha) 2 età vigneto 40/15 natura del terreno sabbioso,

calcareo

Marsala Superiore 1987 denominazione MARSALA SUP.DOC

RISERVA uvaggio Grillo grado alcolico (%) 19 prima annata prodotta _ zona di prod. Marsala superficie vigneto (ha) 12 età vigneto 40/25 natura del terreno calcareo

sabbioso periodo di vendemmia fine

settembre resa/ettaro (hl) 20

62

periodo di vendemmia manuale, dal 23 al 28 settembre resa/ettaro (hl) 20 n° bottiglie prodotte 10.000 vinificazione Selezione manuale delle uve, spremitura soffice, sedimentazione naturale, fermentazione tradizionale in fusti di rovere e castagno a temperatura ambiente. affinamento _

n° bottiglie prodotte _ vinificazione fermentazione in fusti

di rovere e castagno a temperatura ambiente.parte del mosto viene arricchito con acquavite per la preèarazione della mistella che sarà aggiunta al vino affinamento oltre 20 anni in fusti di rovere di diversa grandezza


--

Terzavia --

regione

sicilia responsabile produzione

renato de bartoli ettari vitati

4

È un’azienda giovanissima, il progetto nasce nel 2006, ma il suo fondatore, Renato De Bartoli, ha alle spalle l’esperienza di una famiglia di vigneron da generazioni. La nuova arrivata nel panorama delle aziende vitivinicole siciliane è nata come reazione ad una vitivinicoltura che il produttore definisce “consumistica”, distante dal suo modo di concepire il vigneto che è invece un’entità viva e naturale, da assecondare e coltivare con rispetto.

n° bottiglie prodotte

15.000

vini in produzione Metodo classico [750, MG] Cuveé riserva VS [750]

63


Metodo Classico

resa/ettaro (hl) 35

denominazione _

n° bottiglie prodotte 15.000

uvaggio Grillo

vinificazione fermentazione del

grado alcolico (%) 13

grillo ad opera di lieviti indigeni in fusti da 500 lt e affinamento per 12 mesi sui lieviti.tiraggio con mosto fresco da uve grillo affinamento affinamento sui lieviti in bottiglia per 24 mesi 13

prima annata prodotta 2009 zona di prod.

Samperi, Marsala

superficie vigneto (ha) 12 età vigneto 25 anni natura del terreno calcareo

sabbioso periodo vendemmia 1° settimana di

settembre

cuveé riserva vs denominazione spumante di qulità

MET. CL uvaggio grillo grado alcolico (%) _ prima annata prodotta _ zona di prod. Marsala superficie vigneto (ha) 12 età vigneto 25 natura del terreno

calcareo

sabbioso periodo vendemmia

1° settimana di

settembre resa/ettaro (hl) 35 n° bottiglie prodotte _ vinificazione _ affinamento _

64

new


Tenuta delle Terre Nere --

--

regione

sicilia responsabile produzione

calogero statella marco de grazia ettari vitati

22 n° bottiglie prodotte

120.000

Marco De Grazia è un appassionato di vitigni autoctoni: il suo incontro con il “patrimonio vitivinicolo” presente sull’Etna è stato amore a prima vista. Nel 2002 acquista dei vecchi vigneti con impianti tradizionali ad alberello nel versante nord dell’Etna, che storicamente offre le uve migliori. Il progetto di base è quello di vinificare, affinare ed imbottigliare le uve delle diverse vigne separatamente, distinguendo i singoli cru. Questo per far risaltare al massimo l’espressione dei singoli territori, dissimili per altitudine, esposizione e suolo. Nei vini rossi i tannini sono sempre ben presenti; non si vergognano i vignaioli etnei di questa parte tanto importante del vino, di cui oggi sembra che il mercato abbia paura. La caratteristica che più impressiona è comunque la “setosità” e la succosità dei vini con evidenti rimandi a tratti stilistici della Borgogna.

vini in produzione Etna Etna Etna Etna

Bianco [750, MG] Bianco Cru Le Vigne Niche [750] Rosato [750] Rosso [750]

Etna Rosso Cru Calderara [750, MG] Etna Rosso Cru Feudo di Mezzo [750, MG] Etna Rosso Cru Guardiola [750, MG] Etna Rosso Cru Prephylloxera [750, MG] Etna Rosso Cru Santo Spirito [750, MG]

65


Etna Bianco

natura del terreno vulcanico

Etna DOC uvaggio 50% Carricante, 25% Catarratto, 15% Grecanico, 10% Inzolia grado alcolico (%) 12,5 prima annata prodotta 2005 zona di prod. Etna-versante nord superficie vigneto (ha) 2 età vigneto da 5 a 15 anni

periodo di vendemmia 2-8 ottobre

Etna Bianco Cru Le Vigne Niche

periodo di vendemmia 2-8 ottobre

denominazione

denominazione Etna DOC uvaggio 100% Carricante grado alcolico (%) 13 prima annata prodotta 2006 zona di prod.

Etna-versante nord

superficie vigneto (ha) 0,5 età vigneto 5-10 anni

resa/ettaro (hl) 50/70 n° bottiglie prodotte 15.000 vinificazione Vinificazione

in bianco a temperatura controllata-malolattica svolta al 100%. affinamento 4 mesi di affinamento in acciaio.

resa/ettaro (hl) 40/50 n° bottiglie prodotte 2500 vinificazione In bianco a

temperatura controllatamalolattica svolta al 100%. affinamento 10 mesi di affinamento 50% in acciaio e 50% in botte grande.

natura del terreno vulcanico

Etna Rosato

periodo di vendemmia 2-8 ottobre

Etna DOC uvaggio 98% Nerello mascalese, 2% Nerello cappuccio grado alcolico (%) 13 prima annata prodotta 2006 zona di prod. Etna-versante nord superficie vigneto (ha) 1,5 età vigneto 15 anni natura del terreno vulcanico

resa/ettaro (hl)

denominazione

66

50/70

n° bottiglie prodotte 10.000 vinificazione Vinificazione in

rosato con breve macerazione a freddo e vinificazione a temperatura controllata. affinamento 6 mesi in vasche d’acciaio.

Etna Rosso

natura del terreno vulcanico

denominazione Etna DOC

periodo di vendemmia 5-10 ottobre

uvaggio 98% Nerello mascalese,

resa/ettaro (hl) 50/70

2% Nerello cappuccio grado alcolico (%) 13,5 prima annata prodotta 2005 zona di prod. Etna-versante nord superficie vigneto (ha) 15 età vigneto da 5 a 15 anni

n° bottiglie prodotte 75.000 vinificazione Vinificazione in

rosso in acciaio affinamento 6 mesi affinamento

in acciaio e 6 mesi in legno di 2°-3° passaggio.


Etna Rosso Cru Calderara denominazione

Etna DOC

periodo di vendemmia

10-15

ottobre resa/ettaro (hl)

35/40

uvaggio 98% Nerello mascalese,

n° bottiglie prodotte 4,000

2% Nerello cappuccio grado alcolico (%) 14

vinificazione Fermentazione

prima annata prodotta 2003 zona di prod. Etna-versante nord

contrada Calderara superficie vigneto (ha) 5 età vigneto 60-70 anni natura del terreno vulcanico

alcolica e macerazione sulle bucce per 10-15 giorni, fermentazione malolattica. affinamento 18 mesi affinamento in legno di rovere (30% nuove), imbottigliamento senza filtrazione.

Etna Rosso Cru Feudo di Mezzo

periodo di vendemmia 5-10 ottobre

Etna DOC uvaggio 98% Nerello mascalese, 2% Nerello cappuccio grado alcolico (%) 14 prima annata prodotta 2004 zona di prod. Etna-versante nord contrada Feudo di Mezzo superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 70 anni natura del terreno vulcanico

n° bottiglie prodotte 8.500

denominazione

resa/ettaro (hl) 35/40 vinificazione Fermentazione

alcolica e macerazione sulle bucce per 10-15 giorni, fermentazione malolattica. affinamento 18 mesi affinamento in legno di rovere (30% nuove), imbottigliamento senza filtrazione.

Etna Rosso Cru Guardiola

ottobre

denominazione Etna DOC

resa/ettaro (hl)

uvaggio 98% Nerello mascalese,

n° bottiglie prodotte 5.200

2% Nerello cappuccio grado alcolico (%) 14

vinificazione Fermentazione alcolica e macerazione sulle bucce per 10-15 giorni, fermentazione malolattica. affinamento 18 mesi affinamento in legno di rovere (30% nuove), imbottigliamento senza filtrazione.

2002 Etna-versante nord contrada Guardiola superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 80 anni natura del terreno vulcanico prima annata prodotta zona di prod.

periodo di vendemmia 15-20

Heres / Wine tenuta delle terre nere

35/40

67


Etna Rosso Cru Prephylloxera denominazione

Etna DOC

resa/ettaro (hl) 30/35

uvaggio 98% Nerello mascalese,

n° bottiglie prodotte 3.000

2% Nerello cappuccio grado alcolico (%) 14,5 prima annata prodotta 2006 zona di prod. Etna-versante nord contrada Calderara superficie vigneto (ha) 1 età vigneto oltre 130 anni natura del terreno vulcanico

vinificazione Fermentazione

alcolica e macerazione sulle bucce per 10-15 giorni, fermentazione malolattica. affinamento 18 mesi affinamento in legno di rovere (30% nuove), imbottigliamento senza filtrazione.

Etna Rosso Cru Santo Spirito

ottobre

denominazione Etna DOC

resa/ettaro (hl) 35/40

uvaggio 98% Nerello mascalese,

n° bottiglie prodotte 11.000

2% Nerello cappuccio grado alcolico (%) 14

vinificazione Fermentazione alcolica e macerazione sulle bucce per 10-15 giorni, fermentazione malolattica. affinamento 18 mesi affinamento in legno di rovere (30% nuove), imbottigliamento senza filtrazione.

prima annata prodotta 2007 zona di prod. Etna-versante nord

contrada Santro Spirito superficie vigneto (ha) 3 età vigneto

50-60 anni

natura del terreno vulcanico

68

periodo di vendemmia 10-15

ottobre

periodo di vendemmia 15-20


--

Hauner --

regione

sicilia responsabile produzione

fabrizio zardini ettari vitati

25 n° bottiglie prodotte

130.000

Carlo Hauner, bresciano di origine boema, arriva per la prima volta alle isole Eolie nel 1963 e, innamoratosi di quelle terre, negli anni ’70 finisce per trasferirsi a Salina. Irrequieto e curioso viene subito attratto dalla coltivazione della Malvasia, l’uva che i contadini locali vendemmiano a metà settembre e fanno asciugare al sole per un paio di settimane. Dopo un’attenta osservazione della tradizione vinicola locale, integrata con lo studio di testi antichi e moderni, Hauner riesce a recuperare una ventina di ettari su cui ricostruisce gli antichi terrazzamenti e dà nuova vita agli antichi vigneti. Inizia così a produrre la sua Malvasia, con alcune innovazioni: lascia che l’uva appassisca direttamente sulla vite e sperimenta una tecnica di raffreddamento durante la fermentazione. Piccoli accorgimenti che fanno sì che i suoi vini finiscano sulle tavole dei migliori ristoranti di tutto il mondo. In piena continuità col passato, oggi l’azienda è diretta da Carlo Hauner, figlio omonimo del fondatore.

vini in produzione Malvasia delle Lipari [375, 500] Malvasia delle Lipari passito [375, 500] Malvasia delle Lipari riserva [500] Salina Bianco [750] Salina Rosso [750]

Carlo Hauner [750] Hierà [750, MG] Rosso Antonello [750, MG] 69


malvasia delle lipari

resa/ettaro (hl) 50

denominazione Malvasia delle

vinificazione Pre raffeddamento

Lipari Doc uvaggio Malvasia delle Lipari 95%; Corinto nero 5% grado alcolico (%) 12,5 / 13 prima annata prodotta 1975 zona di prod. Isole Eolie superficie vigneto (ha) 4 età vigneto 10 / 35 natura del terreno Vulcanico periodo di vendemmia a decorre dalla 2° di settembre

delle uve e successivo leggero contatto pellicolare. Sgrondatura immediata e fermentazione in serbatoi di acciao a temperatura controllata. Blocco della fermentazione mediante utilizzo del freddo. affinamento Serbatoi di acciaio a temperatura controllata. Bottiglia per 6 mesi.

malvasia delle lipari passito

dalla 2° di settembre resa/ettaro (hl) 50

denominazione Malvasia delle

n° bottiglie prodotte 22.000

Lipari Doc uvaggio Malvasia delle Lipari 95%; Corinto nero 5% grado alcolico (%) 13 / 13,5 prima annata prodotta 1968 zona di prod. Isole Eolie superficie vigneto (ha) 5 età vigneto 10 / 35 natura del terreno Vulcanico periodo di vendemmia a decorre

vinificazione Passitura su

malvasia delle lipari riserva

70

n° bottiglie prodotte 20.000

cannizzi per almeno 10 giorni. Criomacerazione per 12 ore. Fermentazione in serbatoi di acciaio a temperatura controllata. Blocco della fermentazione mediante utilizzo del freddo affinamento Serbatoi di acciaio a temperatura controllata. Bottiglia per 6 mesi

resa/ettaro (hl) 30 n° bottiglie prodotte 3.000

denominazione Malvasia delle

vinificazione Passitura su

Lipari Doc uvaggio Malvasia delle Lipari 95%; Corinto nero 5% grado alcolico (%) 13,5 / 14 prima annata prodotta 1993 zona di prod. Isole Eolie superficie vigneto (ha) 3 età vigneto 20 natura del terreno Vulcanico periodo di vendemmia a decorre dalla 2° di settembre

cannizzi per almeno 20 giorni. Criomacerazione per 12 ore. Fermentazione in barriques nuove di rovere francese sino al mese di dicembre. Blocco naturale della fermentazione. affinamento Barrique nuove di rovere francese (Allier) per l’intero periodo. Bottiglia per 8 mesi.


Salina bianco

resa/ettaro (hl) 90

denominazione IGT Salina

n° bottiglie prodotte 12.000

uvaggio Inzolia 60%; Cataratto

vinificazione Pre raffeddamento

40%

delle uve e successivo leggero contatto pellicolare. Sgrondatura immediata e fermentazione in serbatoi di acciao a temperatura controllata. affinamento Serbatoi di acciaio termocontrollati. Bottiglia 3 mesi.

grado alcolico (%) 12,5 / 13 prima annata prodotta 1975 zona di prod. Isole Eolie superficie vigneto (ha) 3 età vigneto 10 / 35 natura del terreno Vulcanico periodo di vendemmia a decorre

dalla 1° di settembre

Salina rosso

resa/ettaro (hl) 90

denominazione IGT Salina

n° bottiglie prodotte 12.000

uvaggio Nero d’avola 60%; Nerello

vinificazione Pre raffeddamento

mascalese 40%

delle uve e successivo leggero contatto pellicolare. Sgrondatura immediata e fermentazione in serbatoi di acciao a temperatura controllata. affinamento Serbatoi di acciaio termocontrollati. Bottiglia 3 mesi.

grado alcolico (%) 13,5 / 14 prima annata prodotta 1975 zona di prod. Isole Eolie superficie vigneto (ha) 3 età vigneto 10 / 35 natura del terreno Vulcanico periodo di vendemmia a decorre

dalla 1° di settembre

Carlo Hauner denominazione IGT Salina uvaggio Inzolia 1/3; Cataratto 1/3;

Grillo 1/3 grado alcolico (%) 13 / 13,5 prima annata prodotta 1999 zona di prod. Isole Eolie superficie vigneto (ha) 1,5 età vigneto 15 natura del terreno Vulcanico periodo di vendemmia a decorre

dalla 1° di settembre resa/ettaro (hl) 50

Heres / Wine hauner

n° bottiglie prodotte 5.000 vinificazione Pre raffeddamento

delle uve e successivo leggero contatto pellicolare. Sgrondatura immediata e fermentazione in serbatoi di acciao a temperatura controllata. affinamento Barrique di secondo passaggio di rovere francese (Allier) per 4 mesi. Il rimanente periodo in sernatoi di accia termocontrollati. Bottiglia per 6 mesi.

71


Hierà denominazione IGT Sicilia uvaggio Calabrese 60%; Alicante

30%; Nocera 10% grado alcolico (%) 13,5 / 14 prima annata prodotta 2003 zona di prod. Isole Eolie superficie vigneto (ha) 5,5 età vigneto 10 natura del terreno Vulcanico periodo di vendemmia a decorre

resa/ettaro (hl) 80 n° bottiglie prodotte 40.000 vinificazione Pre riscaldamento del

mosto. Lungo contatto sulle bucce in serbatoi di acciaio a temperatura controllata. Due rimontaggi al giorno per 6 giorni, intermezzati da due delestage. affinamento Serbatoi di acciaio a temperatura controllata. Bottiglia per 4 mesi.

dalla 1° di settembre

Rosso Antonello

n° bottiglie prodotte 6.000

denominazione IGT Salina

vinificazione Pre riscaldamento del

uvaggio Nero d’avola 60%;

mosto. Lungo contatto sulle bucce in serbatoi di acciaio a temperatura controllata. Due rimontaggi al giorno per 6 giorni, intermezzati da due delestage. affinamento Barrique nuove di rovere francese (Allier) per 9 mesi. Il rimanente periodo in sernatoi di accia termocontrollati. Bottiglia per 6 mesi.

Sangiovese 30%; Corinto nero 10% grado alcolico (%) 13,5 / 14 prima annata prodotta 1975 zona di prod. Isole Eolie superficie vigneto (ha) 1,5 età vigneto 25 natura del terreno Vulcanico periodo di vendemmia a decorre dalla 1° di settembre resa/ettaro (hl) 50

72


--

Le Casematte

new

--

regione

sicilia responsabile produzione

fabrizio zardini gianfranco sabbatino

La giovanissima azienda Agricola Le Casematte, è il coronamento del sogno del suo fondatore Gianfranco Sabbatino, ormai prigioniero di un amore e una passione senza limiti per i frutti della vite. L’azienda sorge nello splendido scenario dello Stretto di Messina, in località Faro Superiore e deve il suo nome alla presenza di 2 casematte, piccoli fortini adibiti a rifugio delle sentinelle risalenti alla 2°Guerra Mondiale poste a difesa del territorio, che insistono nell’appezzamento di maggiore dimensione coltivato a vigneto. L’estensione totale del vigneto di circa 4 ettari è coltivata con varietà di nerello mascalese e cappuccio, nocera e nero d’avola nelle percentuali disciplinate dalla doc faro, il faro doc è una piccolissima doc riconosciuta nel 1976, la cui estensione complessiva non supera i 30 ettari. L’intero aspetto tecnico è affidato all’enologo Fabrizio Zardini, originario di Cortina d’Ampezzo ma che ormai da anni collabora con diverse cantine isolane.

vini in produzione Quattroenne [750] Figliodiennenne [750]

73


Quattroenne

resa/ettaro (hl) 70

denominazione Faro Doc

n° bottiglie prodotte 12.000

uvaggio Nerello Mascalese 55%,

vinificazione Pre riscladamento

Nocera 10%, Nerello Cappuccio 25%, Nero d’Avola 10% grado alcolico (%) 13-14 prima annata prodotta 1973 zona di prod. Messina superficie vigneto (ha) 4,5 età vigneto 15/25 natura del terreno Calcareo periodo di vendemmia Fine settembre

del mosto e fermentazione in serbatoi di accio termocontrallati alla temperatura costante di 22° gradi. 2 rimanotaggi al giorno per conque giorni, intercalati da 2 delestage. affinamento In botti di rovere francese di primo passaggio della capacità di Lt. 1000, Lt.500 e Lt.225.

Figliodiennenne

resa/ettaro (hl) 90

denominazione IGT Sicilia

n° bottiglie prodotte 15.000

uvaggio Nerello Mascalese 70%,

vinificazione Pre riscladamento

Nocera 30%

del mosto e fermentazione in serbatoi di accio termocontrallati alla temperatura costante di 22° gradi. 2 rimanotaggi al giorno per conque giorni, intercalati da 2 delestage. affinamento Serbatoi di acciaio termocontrollati e botti di rovere francese di 2° passaggio.

grado alcolico (%) 13-14 prima annata prodotta 2009 zona di prod. Messina superficie vigneto (ha) 3,5 età vigneto 10 natura del terreno Calcareo periodo di vendemmia Fine

settembre

74


--

Antica Acetaia La Secchia -regione

emilia romagna responsabile produzione

lorenzo righi

L’Antica Acetaia La Secchia è il frutto della passione e dell’impegno imprenditoriale di Lorenzo Righi che, negli anni 90, raccoglie dal padre l’antica tradizione familiare della produzione di Aceto Balsamico e di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Egli si definisce un ‘produttore indipendente’ che, pur rispettando i disciplinari, non aderisce ad alcun consorzio, disapprovandone la vocazione spiccatamente commerciale. Lorenzo ama citare il padre che, a questo proposito diceva spesso: «Con il Balsamico, se ben fatto, non si campa, quindi si può fare solo se si è mossi dalla passione e dall’amore per la tradizione». Il risultato è una serie di prodotti genuini di altissima qualità che si sposano perfettamente anche con le più particolari esigenze culinarie. «Il mio Balsamico – dice Lorenzo - lo consumiamo innanzitutto in famiglia e con gli amici, per questo non può essere e non sarà mai un intruglio chimico ma solo la sintesi massima di eccellenti materie prime, lavorate con arte centenaria». Tutti i Balsamici La Secchia sono ottenuti senza l’utilizzo di alcun prodotto chimico.

aceto in produzione Balsamico di Modena Cuvée 4 [250, 500] Balsamico di Modena Cuvée 8 [250] Balsamico di Modena Cuvée 12 [250] Balsamico di Modena Cuvée 16 [250] Balsamico di Modena Cuvée 20 [250] Aceto Balsamico Tradizionale

Affinato 12 anni DOP [100] Aceto Balsamico Tradizionale Extra Vecchio 25 anni DOP [100] Aceto Balsamico Tradizionale Extra Vecchio 50 anni DOP [100]

75


Balsamico di Modena Cuvée 4 Aceto balsamico di ottima qualità prodotto con materie prime selezionate e invecchiato in barrique di rovere da 225 litri. Ha profumo fine, gusto deciso ed equilibrata acidità. Adatto in particolare su verdure cotte o crude.

Balsamico di Modena Cuvée 8 Aceto balsamico di grande equilibrio, invecchiato in barrique di rovere da 225 litri. Morbido e persistente, adatto ad accompagnare le verdure crude o cotte; ideale nella preparazione di insalate, anche le più ricercate.

Balsamico di Modena Cuvée 12 Aceto balsamico di pregio, affinato in barrique di rovere. Denso e profumato, indicato su frittate, omelette e risotti. Si sposa egregiamente con il pesce, gli antipasti di mare, i crostacei alla griglia, le carni bianche.

Balsamico di Modena Cuvée 16 Aceto balsamico di grande qualità, dotato di caratteristiche organolettiche molto particolari grazie all’invecchiamento in barrique di rovere e botti di ginepro. Indicato sui piatti di selvaggina, sui formaggi piccanti o speziati, sugli arrosti in genere.

Balsamico di Modena Cuvée 20 76

Aceto balsamico d’eccellenza, invecchiato in piccole botti. Dolce e cremoso dona il meglio di sé sulle carni arrosto o alla griglia, sui formaggi stagionati, il gelato, la macedonia di frutta.


scatola degustazione contenente 5 btl da 50 ml Selezione rappresentativa degli aceti balsamici di Modena La Secchia.

Aceto Balsamico Tradizionale Affinato 12 anni DOP (scatola nera) Balsamico Tradizionale, la cui produzione rispecchia un antico disciplinare. Il prodotto è ottenuto da solo mosto cotto di uve pregiate accuratamente selezionate, è invecchiato per un minimo di 12 anni, in piccole botti di legni diversi e continuamente sottoposto ad un complesso procedimento di travasi e di rincalzi. Rivela una splendida complessitàgusto-olfattiva, si adatta all’utilizzo sui piatti più ricercati.

Aceto Balsamico Tradizionale Extra Vecchio 25 ann i DOP (scatola oro) Balsamico Tradizionale, la cui produzione rispecchia un antico disciplinare. Il prodotto è ottenuto da solo mosto cotto di uve pregiate accuratamente selezionate, è invecchiato per un minimo di 25 anni in piccole botti di legni diversi e continuamente sottoposto ad un complesso procedimento di travasi e di rincalzi. Rivela una incredibile densità, complessità, e persistenza. È un prodotto d’eccellenza che rivela perfetta densità, complessità e persistenza.

note

Heres / Wine antica acetaia la secchia

77


scatola DUETTO 12/25 contenente 2 btl da 100 ml Selezione di aceti balsamici tradizionali con affinamento da 12 e 25 anni.

Aceto Balsamico Tradizionale Extra Vecchio 50 anni DOP (la scatola contiene un libro di ricette Italiano/inglese di 64 pagine) Un vero nettare invecchiato oltre 50 anni. Un prodotto di rara complessità, densità, armonia. Prodotto in quantità limitatissime e sottoposto al severo controllo del consorzio per la tutela dell’aceto balsamico tradizionale. Una rarità.

78


--

Selezione Olii --

L’ulivo è l’albero più antico piantato sulla Terra, circa 6.000 anni fa. È l’emblema del Mediterraneo e dei climi caldi, dove ha trovato il suo ambiente ideale. Un ramo d’ulivo è simbolo di pace, mentre l’olio che se ne ricava, grazie alla sua struttura, regala longevità e buona salute in generale. È un ingrediente immancabile in qualsiasi piatto mediterraneo. Furono i Fenici a portarlo nel bacino del Mediterraneo; i Greci consideravano le olive frutti sacri, mentre i Romani, convinti che olio d’oliva e vino garantissero longevità, lo utilizzavano ampiamente non solo in cucina, ma anche come ingrediente nei prodotti di bellezza. Oggi, i benefici dell’olio d’oliva sono apprezzati in tutto il mondo. “Non solo canta il vino anche l’olio canta vive in noi con la sua luce matura…”   P. Neruda

Olio Biserno azienda Tenuta di Biserno zona di origine Alta Maremma varietà delle olive

Leccino, Frantoiano e Moraiolo

79


olio Petrolo azienda Petrolo zona d’ origine Colli Aretini altitudine 250/400 m s.l.m. varietà delle olive

Moraiolo, Leccino, Frantoio sistema di raccolta Manuale, a inizio Novembre metodo di estrazione Mediante procedimenti meccanici a ciclo continuo, enza filtrazione. acidità <0,2%

Olio Laudemio Torre di Galatrona azienda Petrolo zona d’ origine Colli Aretini altitudine 250/400 m s.l.m. varietà delle olive

Frantoio 70% e Moraiolo 30% sistema di raccolta manuale, a inizio Novembre metodo di estrazione mediante procedimenti meccanici a ciclo continuo, filtrato a cotone acidità <0,2%

80


Olio Terre Nere Tenuta delle Terre Nere versante nord dell’Etna (CT) altitudine 600-900 m s.l.m. varietà delle olive 90% Nocellara Etnea 10% altre varietà locali minori sistema di raccolta manuale Metodo di estrazione molitura a freddo con impianto a ciclo continuo di nuova generazione Acidità _ zona d’origine zona d’origine

olio Carnasciale azienda Carnasciale zona d’origine Valdarno Superiore (AR) altitudine 435 m s.l.m. varietà delle olive

Fiorentino, Leccino, Moraiolo sistema di raccolta Manuale, 1° settimana di Novembre metodo di estrazione Mediante procedimenti meccanici, a freddo e sotto vuoto, senza filtrazione acidità <0,5%

Heres / Olive oil selezione olii

81


new

Podere San Sebastiano regione

liguria

-Produrre olio in Liguria è faticoso spesso frustrante perché proprio qui arriva “olio extravergine” da ogni parte del mondo, venduto poi come ligure; solo una grande passione e competenza e la capacità di sudare e soffrire consentono di ottenere un olio che esprima con forza ciò che la nostra terra sa dare. Quattro amici un patrimonio di olivi taggiaschi pluricentenari, tutti collocati in uno dei territori più vocati tra le provincie di Savona ed Imperia ad una latitudine compresa tra 450 e 600 metri dove la mosca non riesce a colpire; l’acidità, ed i perossidi sono pressoché irrilevabili. Gli aromi primari, invece, rafforzati dalla grande dotazione in polifenoli, conferiscono all’olio quel dimenticato profumo di carciofo, usuale un tempo nei grandi oli taggiaschi.

vini in produzione Olio italiano [750, 3L] Olio taggiasco cru “a ciapela” [500, 750]

82


olio italiano azienda Podere San Sebastiano zona di origine Testico (SV) altitudine 450/600 metri slm varietà delle olive

Taggiasca

sistema di raccolta manuale metodo di estrazione frangitura a freddo

--

acidità inferiore a 0,2

--

Olio taggiasco Cru “A Ciapela” azienda Podere San Sebastiano zona di origine Testico (SV) altitudine 450/600 metri slm varietà delle olive

Taggiasca

sistema di raccolta manuale metodo di estrazione frangitura a freddo acidità inferiore a 0,2

Heres / Olive oil podere san sebastiano

83


polpa di olive taggiasche in olio extravergine di oliva - Olive utilizzate: varietà taggiasca. - Luogo di coltivazione: Azienda agricola San Sebastiano terreni nel comune di Testico. (Provincia di Savona) - Concimazione: letame con aggiunta di prodotti esclusivamente organici. - Periodo di raccolta: Febbraio – Aprile. - Raccolta: Manuale. - Lavorazione: dopo la raccolta le olive vengono trasportate in cassette forate, calibrate con un’apposita macchina, ulteriormente controllate a mano, poste in contenitori con l’aggiunta di acqua e sale. La salamoia viene sostituita periodicamente; dopo 8/9 mesi le olive vengono macinate con una macchina denocciolatrice, viene aggiunto olio extravergine di oliva, amalgamato il tutto ed invasato. Successivamente si provvede alla pastorizzazione del prodotto.

olive taggiasche snocciolate in olio extravergine di oliva - Olive utilizzate: varietà taggiasca. - Luogo di coltivazione: Azienda agricola San Sebastiano terreni nel comune di Testico. (Provincia di Savona) - Concimazione: letame con aggiunta di prodotti esclusivamente organici. - Periodo di raccolta: Febbraio – Aprile. - Raccolta: Manuale. - Lavorazione: dopo la raccolta le olive vengono trasportate in cassette forate, calibrate con un’apposita macchina, ulteriormente controllate a mano, poste in contenitori con l’aggiunta di acqua e sale. La salamoia viene sostituita periodicamente; dopo 8/9 mesi le olive vengono denocciolate ed invasate con l’aggiunta di olio extravergine di oliva. Successivamente si provvede alla pastorizzazione del prodotto.

84


olive taggiasche in salamoia - Olive utilizzate: varietà taggiasca. - Luogo di coltivazione: Azienda agricola San Sebastiano terreni nel comune di Testico. (Provincia di Savona) - Concimazione: letame con aggiunta di prodotti esclusivamente organici. - Periodo di raccolta: Febbraio – Aprile. -- Raccolta: Manuale. - Lavorazione: dopo la raccolta le olive vengono trasportate in cassette forate, calibrate con un’apposita macchina, ulteriormente controllate a mano, poste in contenitori con l’aggiunta di acqua e sale. La salamoia viene sostituita periodicamente e dopo 8/9 mesi le olive possono essere consumate. Vengono invasate con l’aggiunta di nuova salamoia aromatizzata con alloro, timo e rosmarino. Successivamente si provvede alla pastorizzazione del prodotto. --

Heres / Olive oil podere san sebastiano

85


catalogo Heres / 2012

Spirits


--

Samaroli --

responsabile di produzione

silvano s.samaroli antonio w.bleve

Silvano Samaroli, 72 anni, bresciano di adozione, dal 1968 seleziona e imbottiglia i più grandi whiskies del mondo. Era l’unico non britannico o scozzese a fare un lavoro del genere. La sua è la storia di una scommessa, di un vero salto nel buio fatto con un po’ d’incoscienza ma con grande determinazione e con un perfezionismo quasi maniacale. Selezionare grandi malti significa assaggiare campioni su campioni, cosa tutt’altro che facile. Molti whiskies sono full proof, a grado pieno, e possono superare tranquillamente i 50° di alcool ed inoltre bisogna conoscere profondamente il complicatissimo mondo delle distillerie di malto scozzesi Oggi Silvano Samaroli è famoso e rispettato, seleziona campioni che gli giungono da tutte le più importanti distillerie; piccoli flaconi provenienti ognuno da uno specifico barile; Samaroli sceglie il barile e lo fa imbottigliare con etichetta propria.

selezioni in produzione Whisky 70 cl Benrinnes Plain Wood 1996 Bunnhabhain Sherry Islay 1978 Coilltean-Blend 1990 Coilltean Pure Malt Vatted 1993 Cragganmore Plain Wood 1993 Glen Grant Speyside 1985 Glen Scotia Campbelltown Fresh Fill Sherry 1992 Glenburgie Speyside Plain Wood 1989 Glencadam Speyside 1985 Highland Park Orkey 1981 Linkwood Speyside 1984 Linkwood Sherry Wood 1990 Linkwood Speyside Port Pipe 1987 MacDuff Light Sherry 1990 Mortlach Speyside Sherry Wood 1988 No Age Edition 2011 88

Whisky 50 cl Clynelish Highland 1995 Glen Moray Speyside 1992 Glen Cawdor Islay Vatted 1992-1993 Glenburgie Speyside 1980 Glenlossie Speyside 1996 Isle of Jura 1997 Strathisla Speyside 1991 Tamdhu Speyside 1988

Rum 70 cl

Barbados 1996 Cuba 2003 Demerara Dark Rum 1990 Guadeloupe Rum 1998 Jamaica Rum 1993

Rum 50 cl

Barbados Rum 2000 Brasil 1999 Demerara Dark Rum 1995

Fiji Rum 2001 Grenada 1993 Jamaica Rum 2000 Yehmon Rum No Age Declared Edition 2011

Library

Ardmore 35Th Anniversary 1977 Blend Coilltean 1965 Bowmore Islay 1982 Dailuaine Speyside 1981 Demerara Dark Rum 1975 Glen Grant Speyside 1970 Glenlivet 1970 Grand Cognac Delamain 1983 Highland Park Orkey 1980 Longmorn 35Th Anniversary 1973 Longrow Campbelltown 1987 Tamnavullin 40Th Anniversary 1968 Tomintoul 1967


Whisky 70 cl Benrinnes Plain Wood 1996 Frutto piacevole ed aroma floreale con tracce di vaniglia e liquirizia. Affumicato e ricco al palato. Un eccellente whisky a tutto tondo.

Bunnhabhain Sherry Islay 1978 Sentore medicinale e iodico predominante ma tuttavia ben inserito nellâ&#x20AC;&#x2122;insieme di una struttura aromatica che lo sorregge e lo accompagna.Erbe medicinali, vaniglia cuoio in sotto fondo liquirizia fanno da corollario. Notevole persistenza in bocca dove la salinitĂ  tipica di Islay predomina.

Coilltean-Blend 1990 Armonioso blend di single malt e grain whiskies maturato per oltre 17 anni in botti speciali di sherry e di rovere. Bouquet leggero e raffinato che lascia spazio a un potente e molto caratterizzato finale. Morbido e delizioso. Un dram veramente intrigante.

Heres / Spirits samaroli

89


Coilltean Pure Malt Vatted 1993 Questo potente ma elegante Vatted con bouquet armonioso ed elegante, rivela le sue qualità in lenta successione. Perfetto equilibrio, molto aromatico, persistenza infinita e giusto bilanciamento tra dolce ed amaro, fiori Rotondo e vellutato corpo liscio e di carattere complesso. Eccellente.

Cragganmore Plain Wood 1993 Profumo intenso e suadente con sentore leggermente torbato. Tonalità dolci e vegetali articolate con ottima armonia. Caldo, rotondo, pieno ed espressivo in bocca.

Glen Grant Speyside 1985 Domato, tranquillo, misurato, educato, raccolto, asciutto, elastico, autentico. Mai pretenzioso. Mai deludente. Mai capriccioso. Oro antico, come il suo colore. Un bouquet fitto, ampio, fuso in un carattere più che in singoli riconoscimenti. Se vogliamo dei descrittori è il frutto maturo la sua dimensione, mela caramellata, uva sotto spirito, miele.In bocca è equilibrato e lungo, caldo e familiare, certo e dolce, maturo e fluido, fresco e instancabile.È la visita di un carissimo amico, uno dei pochi che possono arrivare anche non attesi, con lui non abbiamo bisogno d’essere animali sociali. Un riconoscersi, un confrontarsi dialettico e continuo. Qualcosa che speriamo non ci manchi mai. 90


Glen Scotia CampbellTown Fresh Fill Sherry 1992 Naso morbido e fruttato, aroma di vaniglia e torba; vegetale e liquirizia nel finale. Gusto ampio, rotondo ed intrigante in cui spicca ancora intensa la liquirizia. Molto gradevole dal gusto molto leggiadro.

Glenburgie Speyside Plain Wood 1989 Un aroma fragrante di erba e vaniglia, un poâ&#x20AC;&#x2122; astringente ma delicato ed aromatico. Dolciastro con un tocco di retrogusto salato con un finale piacevolmente lungo.

Glencadam Speyside 1985 Naso ben bilanciato. Vaniglia e mandorle caramellate. Bouquet di fiori bianchi e fieno. Un pizzico di fenolico nel retrogusto. Morbido, e ben distinguibile gusto dal tocco marcato ed evoluto. Molto interessante.

Heres / Spirits samaroli

91


Highland Park Orkey 1981 Bouquet ben bilanciato dal leggero sentore di torba e di gradvole “medicinale” sia al naso che al palato. Maturo con un piacevole retrogusto. Eccellente.

Linkwood Speyside 1984 Elegante ma con carattere. Bouquet armonicamente complesso con i tipici elementi propri dello Speyside come miele, etere, pera e vaniglia alla fine. Ben bilanciato. Un whisky d’altri tempi.

Linkwood Speyside Port Pipe 1987 Bouquet morbido, rotondo e delicato con dolci note di fiori, nocciola e miele. Aroma fenolico nel retrogusto. Aromi più definiti emergono successivamente in ampia espansione. Speyside tipici come miele, erica, pera, vaniglia e crema pasticcera nel finale. Ben bilanciato e sinuoso dalla lunga persistenza.

92


Linkwood Sherry Wood 1990 Corpo pieno e rotondo, leggermente affumicato, dolce ed aroma pulito confermato dal palato. Ottimo retrogusto. Eccellente.

MacDuff Light Sherry 1990 Grande carattere deciso e leggiadro al tempo stesso. Bouquet ricco con sentore di alghe, selvatico, torba, mentolo e note di affumicato nel finale. Persuasivo ed elegante.

Mortlach Speyside Sherry Wood 1988 Un aroma dolce e arrotondato con un ottimo equilibrio tra frutta, fiori e note minerali. Elegante e molto buono.

Heres / Spirits samaroli

93


No Age Edition 2011 É un armonioso vatting di whisky, maturati da 10 ad oltre 40 anni in speciali barili di sherry e rovere, prodotti esclusivamente dalle ultime distillerie artigianali di Scozia, che ancora usano gli stessi processi utilizzati cento anni fa. No-Age è l’unico whisky che effettua la riduzione alcolica originale in ben dodici mesi, così come si usava abitualmente nel XIX secolo. Ogni due-tre mesi tutte le partite vengono riassemblate. Vi si aggiunge una piccola percentuale di acqua in modo che essa venga assorbita tranquillamente dalle diverse componenti organolettiche del whisky. Questa pratica è stata abitualmente da tutti abbandonata perchè troppo costosa. No-Age non subisce colorazioni artificiali, nè viene sottoposto a filtrazioni a freddo che potrebbero asportare le sue componenti originali ed i suoi aromi naturali.

Whisky 50 cl Clynelish Highland 1995 Intrigante, ampio e di grande bouquet. Complesso con largo ed intenso minerale, fruttato e con note vegetali. Dolce, “hardly woody”, finale di liquirizia. Grande carattere dal gusto lungo e leggiadro.

Glen Moray Speyside 1992

94

Classico, fresco, pulito, schietto, fragrante, minerale. Cereali, lieviti, salsedine, grafite, miele, uva sotto spirito. In bocca esplode intenso, persistente, scattante, muscoloso, giovane, carezzevole, sapido. Il gusto sorprende poiché al naso il suo carattere appariva meno irruente, meno sfaccettato, più silenzioso, più riservato, più difficile da espugnare e invece, ora, si regala inaspettato e generoso. L’exploit è la sua cifra, l’asso nella manica è il suo stile, il giro di carte giuste il suo gioco, il tesoro nascosto il suo archetipo. Solo alla fine riusciamo a conoscere completamente il suo carattere: equilibrato, morbido, vivace, lungo.


Glen Cawdor Islay Vatted 19921993 Fratelli gemelli seppure nati ad un anno l’uno dall’altro e affinati per periodi differenti (60% Ardbeg, 35% laphroaig, 5% Bowmore). Proprio il diverso affinamento conferisce al più “anziano” alcuni elementi di maggiore eleganza mantenendo inalterati tutti gli altri elementi distintivi. Carattere incisivo, intenso, morbido. Il naso legge nell’indice della ricchezza e della potenza della sua indole le verdi foglie di tè Lapsang Souchong, i datteri, il biscotto. In bocca si apre rotondo avvolgente e impegna a lungo i recettori con sensazioni dolci, carezzevoli, la chiusura è di una persistenza fresca, decisa di fieno, che completa e definisce, in un lungo commiato, la caramella di rabarbaro.

Glenburgie Speyside 1980 Impianto etereo, giovane, avvolgente, elegante, floreale, fruttato, speziato.Una stoffa fine setosa: fresco chiffon di fiori gialli. Trasparenza d’effetto. In bocca esce raffinato e deciso, misurato e persistente, armonioso e di carattere, caldo e vivo, preciso e affascinante, stimolante e morbido. Il gioco tra i suoi due caratteri non è mai di divisione ma di perfetto equilibrio e fusione. Un dualismo che convive felice. Si riconoscono la mimosa e la mandorla, l’acacia e lo zenzero candito, il coriandolo e il miele. Una Pashmina autentica, morbida e antica, esotica e senza tempo, preziosa ed essenziale.

Glenlossie Speyside 1996 Spezia e frutto è la sua sintesi. Noce moscata, cannella, legno di cedro: è la nota balsamica-speziata che lo definisce con maggiore chiarezza e durata, la polpa che lo riempie è di pera caramellata, mela cotogna, arancia candita e caramella alla resina di pino. La complessità dell’olfatto si fonde al gusto in grande armonia, la bocca si riempie di equilibrio in una successione di pr elibatezze dolci mantenute vivaci e fresche da una vena acida di bella forza, il balsamico è una nuance delicata ma fondamentale per reggere la sua rotondità. Al caldo del fuoco acceso, assistiamo allo scolorare rapido del giorno in un pomeriggio d’inverno, confortati da canditi, caramelle e gelatine, mentre, fuori, il vento strapazza il bosco. Heres / Spirits samaroli

95


Isle of Jura 1997 Chiaro, nitido, come il suo colore. Gentilezza e vivacità, trasparenza e riservatezza il suo paradigma. Un salmastro d’acque di mare, limpide, terse e innocenti, alghe e salsedine con una dolcezza di fiore sono l’elenco delle associazioni che il naso elabora. La bocca è curiosa di sapere come si farà conoscere questo enigmatico olfatto. La sorpresa è di una delicata appagante pienezza, una dolcezza d’acacia, una freschezza fine, una diafana presenza dissetante che continuamente invita a riprendere il bicchiere.

Strathisla Speyside 1991 Ottima sintesi della sapienza del “naso” selezionatore e della pazienza dell’affinatore. Questa bottiglia è stata pensata vent’anni fa ed è nata dopo un affinamento avvenuto per intero nei nostri magazzini e nei nostri barili. Il degustatore troverà l’eleganza di uno Speyside d’altri tempi con sentori di pera e torba non iodata. Spirito adatto ad una lunghissima evoluzione anche in bottiglia, quindi dimenticatelo per ritrovarlo ogniqualvolta vorrete gratificare tutti i vostri sensi.

Tamdhu Speyside 1988 La gamma 50cl è solo al secondo anno di vita, e proprio per questo abbiamo voluto impreziosirla con un prodotto difficilmente ripetibile.Anch’esso selezionato “all’origine” da Silvano Samaroli, si è evoluto nelle nostre dipendenze passando dagli originali 224 litri amidi a circa 130 perdendo quindi in 23 anni circa 100 litri amidi. Questa “armoniosa riduzione” è il sogno di tutti gli appassionati e ci consegna uno spirito all’apice della maturazione ed evoluzione. Tamdhu è un prodotto atipico caratterizzato dalla torba “fatta in casa”; non vogliamo rubare a Voi appassionati l’emozione di scoprire caratteristiche così singolari.

96


Rum 70 cl Barbados 1996 Leggermente affumicato con sentori leggeri di frutta e vaniglia. Gradevoli note medicinali ed erbacee, aromi speziati, floreali e tonalità tostate di frutta secca. Ingresso al palato deciso con gradevole sensazione di piccante e retrogusto di liquirizia e aromi terziari. Un grande e caratteristico rum di Barbados.

Cuba 2003

Heres / Spirits samaroli

Rum Cubano di grande ampiezza. Bouquet ricco di profumi in cui spiccano suggestioni di fiori e frutti tropicali. Il primo impatto al naso trasmette immediatamente la potente matrice Cubana, dal bicchiere emerge poi un corpo ben strutturato ed elegante che viene supportato da un gusto r otondo e morbido. Ricco finale aromatico che vira verso tabacco, vaniglia e liquirizia. Notevole pulizia alla bocca.

Demerara Dark Rum 1990 note tecniche di degustazione Il microclima scozzese, in cui si è evoluto questo straordinario rum, ci ha lasciato in eredità un’ampia e complessa concentrazione aromatica. Emergono vaniglia, canna da zucchero, cuoio e tabacco, gradevoli aromi terziari. Lasciamo al degustatore il divertimento di scoprire l’evoluzione e le numerose frazioni intermedie che il bicchiere saprà regalare a chi avrà la pazienza di ascoltare.

Heres / Spirits samaroli

97


guadeloupe rum 1998 Fine, delicato e sottile, tuttavia ben sostenuto e definito. Distillato nelle Antille Francesi è stato poi affinato in Scozia. Di carattere complesso e spesso impenetrabile come quello di una Signora. Gusto incorporeo, fragrante e minutissimo, ma contemporaneamente ben presente ed inamovibile.

Jamaica rum 1993 Profumo minerale speziato e vaniglia evoluta. Sentori vegetali e fruttati in sottofondo. Tutte le associazioni primarie alla bocca con frutta secca sul finale. Lunga persistenza aromatica Jamaica.

Rum 50 cl barbados rum 2000 Suadente, armonioso, dolce, irresistibile, ricco, pieno, ampio, rigoglioso. Il naso è una fusione di frutta secca, nocciola, noce, fiori di robinia, mandorla amara, cardamomo. È pasta di mandorla, dolci del sud, biscotti mediterranei, marzapane… “nu babbà!” La bocca è di persistente equilibrio, dolce sapidità, levigata armonia, potente nobiltà. La nota elegantemente amara e speziata stabilisce l’equilibrio mirabile di questa personalità: affascina, argina, arricchisce. Sembra di cogliere, bevendolo, l’essenza della stessa radice che genera gli opposti: il dolce definito e raforzato in modo così nitido proprio da quella nuance di mandorla amara e dalla sua grande struttura acida. 98


Brasil 1999 Dalle Fiji al Brasile? Raccogliamo anche questa sfida proponendo uno spirito con 12 anni di invecchiamento che poco ha a che fare con la cachaca. Siate intransigenti con Voi stessi e con noi; attendiamo ansiosi le Vostre impressioni. Naso sorprendente, frutta esotica e ciliegie sotto spirito emergono da un bouquet di rara potenza ed intensità ammantato da una piacevole cerosità. Al palato l’origine è evidente con una succulenta dolcezza e persistenza aromatica infinita.

Demerara Dark Rum 1995 Pieno, ricco, assoluto. Persistente il Tamarindo, la vaniglia, la frutta secca ed il caffè amaro. Complesso, ampio ed articolato con una struttura morbida e calorosa. Sferico e ben deciso con grande potere espressivo alla bocca. Profondo come i pensieri d’inconscio. Di rarissima Qualità questo Rum raggiunge livelli ineguagliabili nel suo range.

Fiji Rum 2001 Un temperamento potente, austero, serio; e pure morbido, ardente e dolce. Per l’olfatto è una festa e una sfida: balsamo e caramello, salsedine e frutti maturi, fiori carnosi e spezie dolci. Azzurro e verde, sabbia calda della spiaggia e rocce fresche della montagna, sole dolce e vento liquido. Un gusto luminoso e terso come la luce dei luoghi dai quali prende origine; è impossibile mancare il parallelo con il paesaggio delle isole Fiji, veri paradisi dove gli opposti coabitano e il tropico del Cancro è mitigato dall’altura delle formazioni vulcaniche. Una persistenza gustativa straordinaria pari al ricordo delle immagini che suscita. Fine ed elegante il suo lungo commiato, misurata e raffinatissima la sua rotonda morbidezza. Raro e impedibile come il viaggio che suggerisce.

Heres / Spirits samaroli

99


Grenada 1993 Imponente al naso ed alla bocca. Raramente le nostre selezioni si spingono nella sfera Hispanica dei caraibi.Questo Grenada è l’eccezione che conferma la regola. Cioccolato bianco e sentori balsamici sono indice di uno straor-dinario invecchiamento più unico che raro per tale tipologia di prodotto.Il palato è invaso dal tipico calore dello stile spagnolo ben armonizzato dai 18 anni di invecchiamento e dalla nostra regia all’imbottigliamento.

Jamaica Rum 2000 Chiaro, severo, inconsueto, potente, singolare, etereo, raccolto. In bocca ci regala uno scatto in avanti, veloce e lungo, verso un ventaglio ampio e persistente di sensazioni che, prendendo origine da una sapida e intensa mineralità, esplorano tutte le categorie descrittive. Fruttato: banana, ananas; Speziato: anice stellato, cannella. Floreale: tiglio, miele. Minerale: salsedine. Misterioso, enigmatico, indecifrabile, magnetico, serio e potente. Un atleta che si concentra prima della performance decisiva. Un cuore amabile e vigoroso dentro un involucro di mirabile surplace, pronto a scattare in volata. La medaglia è il suo obiettivo, una conquista cerebrale, scientifica del podio e del pubblico.

Yehmon Rum No Age Declared Edition 2011 Per ciò che ci è dato sapere, è la prima volta che una sfida del genere è stata intrapresa. La “sfida” consiste nella ricerca della Perfezione, nel cercare di interpretare produzioni provenienti dai diversi angoli della Terra e dal diverso grado di maturazione per ottenere un unicum che riesca a esprimere allo stesso tempo le più diverse e dissonanti dimensioni lasciando alla percezione del singolo la capacità di individuare quella a se più cara. Potenza, Eleganza, Dolcezza, Carattere, Spigolosità, Morbidezza, Ampiezza, Profondità … Questo è oggi e sarà in futuro lo Yehmon Rum No Age Declared. Così come per il whisky, anche per il Rum, questo Progetto Samaroli ha l’ambizione di aggiungere qualcosa di Unico alle esperienze degli appassionati di Rum.tvv 100


Library Ardmore 35Th Anniversary 1977 Questa selezione ha fatto parte della serie con cui Silvano Samaroli ha festeggiato i 35 anni di attività. Una volta di più la frase “ … Più unico che raro …” è effettivamente centrata. A detta della stessa Ardmore non vi sono altri esemplari in Europa che abbiano più di 30 anni di vita; la dolcezza abbinata a potenza ed eleganza che esso esprime sono forse tra i più profondi mai raggiunti. Morbido e pastoso con intensa e lunghissime note di cacao, vaniglia, paglia, pera, ciliegia, pompelmo e caffeina. Gusto aromatico e tagliente, leggermente affumicato e giustamente torbato con finale di liquirizia, urt e zuppa d’orzo.

Blend Coilltean 1965 Imbottigliato utilizzando le tecniche tradizionali dopo un invecchiamento di 41 anni. Tra le sensazioni dominanti percepiamo netta la crema pasticciera, cosmetico, avena, erbe di campo, cuoio, liquirizia e catrame armonicamente combinati. Assieme al NoAge ed allo Yehmon Rum NoAge Declared rappresenta la quintessenza di ciò che vuol dire oggi “Samaroli since 1968”. Ricerca di single e grain fantastici, sapiente miscelazione ed attesa che il tempo faccia sì che “l ’Idea si compia”. La fiera degli opposti: elegante ed austero, fresco e maturo, sapido e dolce, amabile ed odioso (odioso perché, prima o poi, terminerà ahimè sia nel bicchiere sia nella bottiglia)!!!! Questa è la dimostrazione tangibile che i prodotti Samaroli sono diversi da tutte le altre produzioni e selezioni. Una bottiglia imperdibile per i grandi appassionati di whisky.

Bowmore Islay 1982 Tipico e distintivo sentore di mare degli whisky di Islay. Polvere da sparo, salmone affumicato, tabacco da pipa, sale, bitume e liquirizia. Morbido con un chiaro profumo di Oceano. Finale salato e leggiadro al tempo stesso.

Heres / Spirits samaroli

101


Dailuaine Speyside 1981 Delicato, sottile, elegante ma con grande potere di convinzione e di comunicazione. Un whisky che appartiene alla tradizione antica, all’ispirazione, alla volontà ed alla tradizione dell’uomo. Completo, suadente ed ampio. Tutte le dimensioni speziate, fruttate, vegetali e minerali sono qui perfettamente esibite e sviluppate. Anche alla bocca risulta di struttura leggera, elegante ma ricco e lungamente aromatico al tempo stesso.

demerara Dark Rum 1975 Ampia e complessa concentrazione aromatica in cui fanno spicco le tonalità di frutta tropicale e di frutta secca che emergono da una base di vaniglia evoluta, canna da zucchero, melassa ed ottima mineralità. Termina con mentuccia, e liquirizia in lunghissima persistenza aromatica. Concentrazione tannica dolce e non aggressiva che esalta e valorizza la dimensione del gusto e degli aromi. Questo spirito costituisce la vetta assoluta di una qualità assai rara da reperire sul mercato. Il periodo più favorevole per una degustazione ottimale va dalla tarda primavera fino all’inizio dell’autunno. Le bottiglie Demerara dark Rum 1975 furono i frutto dell’imbottigliamento di 2 barili da 500 litri cadauno che dopo 31 anni di invecchiamento, di cui la gran parte in Scozia, produssero un totale di 460 bottiglie.

glen grant speyside 1970 Sicuramente da annoverare tra le referenze che hanno reso famoso il brand Samaroli. Anch’esso parte di una di quelle selezioni che Silvano dedicava nella quasi totalità alle cure di Anacleto Bleve. Bouquet articolato che cede inizialmente sentori di tamarindo, fenoli sopiti e frutta secca. Lentamente si espande rivelando una teoria di profumi, fra i quali emergono la melassa, il dattero, il tabacco ed il cuoio. Caldo ed avvolgente in bocca con aromi concentrati di rara finezza quali la cannella, la noce ed un’intensa liquirizia. Leggera astringenza con notevole pienezza e persistenza.

102


Glenlivet 1970 Prodotto da inserire nella lista delle etichette “simbolo” del marchio Samaroli. Di tradizionale fattura, sprigiona profumi intensi e concentrati. La lenta evoluzione nel bicchiere lo rende misterioso e sorprendente, certamente di grande soddisfazione edonistica. Prugna secca, tamarindo, pera cotta caramellata, cuoio, uva passa, toni evoluti di vaniglia e via via molte altre fragranze si succedono con lunga persistenza aromatica. Avvolgente in bocca, di notevole finezza ed eleganza, perfetta corrispondenza naso/palato. Un fuoriclasse senza pari, di rarissima qualità. DELAMAIN FRONTE:Layout 1 18/02/11 13:48 Pagina 1

Grand Cognac Delamain 1983

GRANDE CHAMPAGNE COGNAC

BRU

1983

Delamain 40%vol

Produced of F ra n c e

70cl

La maison Delamain è fondata da una famiglia che era precedentemente emigrata a Dublino in Irlanda. James Delamain (1738-1800) sposa Marie Ramson e nel 1759 ritorna a Jarnac in Francia, per formare una società con suo suocero Isaac Ranson, proprietario di una ditta di esportazione di vecchia data le cui origini risalgono agli inizi della produzione di cognac. Cosi nel 1763 creano la maison Ranson et Delamain. La casa e la distilleria vengono ricostruite nel XVIII e XIX secolo, in parte su delle cantine del XIV secolo ed in parte sopra un vecchio tempio protestante, che fungerà da deposito di brandy durante la rivoluzione. Formalmente la costituzione della maison è datata 1740. Nel 1920, la famiglia Delamain diventa unica proprietaria del cognac Delamain.

Highland Park Orkey 1980 Bouquet ben bilanciato dal leggero sentore di torba e di gradevole “medicinale” sia al naso che al palato. Maturo con un piacevole retrogusto. Eccellente.

Heres / Spirits samaroli

103


Longmorn 35Th Anniversary 1973 Anche questa referenza fa’ parte della serie con cui Silvano Samaroli ha onorato i suoi 35 anni di attività.Normalmente la distilleria imbottiglia dopo 15 anni di invecchiamento e altri imbottigliatori indipendenti lo propongono con affinamenti che usualmente non superano i 12 anni di barile. Trenta anni trenta di barile ed ormai 8 di bottiglia; trovarne prodotti così.Entrata del naso dolce che lentamente si sviluppa e fa emergere note fruttate, floreali e minerali delicate e fragranti. Un whisky vecchio stile nel quale “investire” tutta la Vostra capacità sensoriale.

Longrow CampbellTown 1987 Corpo pieno e ricco con un tocco piacevole di medicinale, maturo. Finale pulito e ampio con corrispondenza tra naso e palato. Pastoso, intenso e polposo dal gusto lungo e leggiadro.

Tamnavull in 40Th Anniversary 1968 Valutando la storia passata e recente della Tamnavullin, scegliere “introvabile” per identificare questo single è veramente riduttivo. 40 anni di barile (ed ora 3 di bottiglia) ed uno splendido cofanetto in legno per celebrare, con un incredibilmente fantastico single nato anch’esso nel millesimo in cui tutto ebbe inizio, i 40 anni di attività di Silvano Samaroli.

104


Tomintoul 1967 Che dire! 44 anni e non sentirli. Chi non avesse avuto il piacere di assaggiare i primi imbottigliamenti di Silvano Samaroli potrà con questa selezione provare emozioni altrimenti inarrivabili. Elegantissimo estratto di pera sostenuto da una vena di gradevole e morbido alcol che prolunga all’infinito la sensazione di sfericità. Questo spirito è una promenade che ci teletrasporta sulla vetta della Qualità Assoluta assai rara da reperire.

bicchiere da degustazione Ogni azione di Silvano Samaroli è sempre stata ispirata dalla ricerca della Qualità in ogni piccolo dettaglio. Così come per i vini esistono “bicchieri standard” e bicchieri studiati specificamente per le tipologie di prodotto più rinomate, allo stesso modo Silvano ha ritenuto necessario ideare uno specifico bicchiere per gli Spirits di Qualità al fine di coglierne appieno gli aromi ed i profumi. È così che il progetto ha avuto inizio, Silvano ha formalizzato le caratteristiche che il “Suo” bicchiere doveva avere e ne ha disegnato il prototipo. I Glass Designer della Spiegelau hanno “ingegnerizzato” l’idea e così lo scorso Giugno 2011 il primo bicchiere Spiegelau Samaroli ha visto la luce. Le sue caratteristiche principali sono: • Evitare l’arricchimento degli profumi; i nostri prodotti sono molto ricchi, pertanto è una adeguata dimensione all’apertura del bicchiere eviterà concentrazioni inutili. • Tramite il gradino inserito nel profilo, contribuire alla “rottura” dell’alcool onde facilitare la percezione del dettaglio più piccolo e nascosto. Infine, non irrilevante nel progetto è stata la ricerca della forma: morbida e sinuosa a ben armonizzarsi con l’eleganza degli Spirits Samaroli.

Heres / Spirits samaroli

105


--

Villa Zarri --

regione

emilia romagna responsabile produzione

guido fini zarri

La filosofia produttiva di Villa Zarri è frutto di un’accurata sperimentazione e di una precisa ricerca scientifica che prendono ispirazione dalla metodologia utilizzata per il Cognac francese. Per ottenere un brandy di altissima qualità bisogna partire da un vino organoletticamente perfetto, quello scelto da Villa Zarri è il Trebbiano Romagnolo e Toscano, coltivato secondo le metodologie lavorative in vigna necessarie alla realizzazione di un buon vino. La distillazione avviene nei mesi di settembre – ottobre appena la fermentazione alcolica del vino è compiuta. Il metodo adottato è quello discontinuo, realizzato tramite l’alambicco Charentais. Si tratta di un procedimento molto lento che permette di ottenere un’elevata concentrazione di quelle meravigliose fragranze e aromi caratteristici del vino Durante le varie fasi di invecchiamento poi, il Brandy Villa Zarri raggiunge un equilibrio di gusto, profumo e contenuto alcolico in modo del tutto naturale senza l’aggiunta di aromatizzanti, additivi o coloranti, per un prodotto di assoluta qualità.

selezioni in produzione

106

Brandy Assemblaggio tradizionale 10/16 anni [500] Brandy Millesimato 1988 [500] Brandy Millesimato 1988 (con selezione di tabacco toscano) [500] A Pieno Grado

Millesimato 1987/1988/1989 [500] Zarri 22 - invecchiato 22 anni [500] Acquavite di vino Chardonnay [500, MG] Liquore Brandy e Caffè [500] Liquore Cherry Brandy [500] Liquore Nocino [500, MG]


Brandy Assemblaggio tradizionale 10/16 anni Sono il frutto di un assemblaggio di più annate e di diversi invecchiamenti di Brandy. Il numero di anni segnato in etichetta indica l’annata più giovane presente nella miscela, benché mediamente abbiano in entrambi i casi un invecchiamento medio superiore a quello indicato. Il nome Assemblaggio Tradizionale asce dal fatto che tradizionalmente il brandy che si imbottiglia è costituito da una miscela, o assemblaggio, di svariati distillati di annate e invecchiamenti diversi. Questo perché la somma dellediverse caratteristiche organolettiche dei distillati conferisce albrandy assemblato un bouquet molto più armonico e completo.

BRANDY MILLESIMATO 1988

(invecchiato 21 anni) Si tratta di una miscela di quattro Brandy di una sola annata, lavendemmia 1988. L’idea del Brandy Millesimato nasce dal voleri mbottigliare un prodotto che riporta le caratteristiche di quella particolare annata. I vini utilizzati sono il Trebbiano Toscano e il Trebbiano Romagnolo, distillati con metodo discontinuo con Alambicco Charentais che ne conserva tutte le caratteristiche migliori. I brandy vengono invecchiati in piccole botti in legno di rovere di provenienza francese (Limousin e Allier) della capacità di 350 litri. Nel primo anno di invecchiamento vengono utilizzate botti nuove che conferiscono al distillato colore e tannini. Successivamente il brandy viene travasato in cosiddette botti esaurite che servono quasi esclusivamente per il processo di ossidazione dei tannini e dell’alcool. Durante il periodo di invecchiamento la gradazione alcolica viene lentamente ridotta, mediante aggiunta di acqua distillata, fino alla gradazione di consumo di 45% vol.

Heres / Spirits villa zarri

107


Brandy Millesimato 1988

(con selezione di tabacco toscano) Già fiore all’occhiello della produzione targata Villa Zarri, il Brandy 21 anni Millesimato 1988 oggi ha ancora qualcosa in più. La base è una miscela di Brandy di una sola annata, la 1988: Trebbiano Toscano selezionato come materia prima distillata con metodo discontinuo e con Alambicco Charentais, il passare degli anni, l’uso equilibrato delle piccole botti in legno di rovere e la magia del microclima fanno di questo Brandy un prodotto eccezionale. A questo Brandy già superiore è stata poi aggiunta, mediante infusione, una selezione di tabacco Kentucky coltivato in Toscana. Il risultato è un prodotto nuovo, raffinato compagno del rito del fumo lento: quello del sigaro.

A Pieno Grado – Millesimato 1987/1988/1989 Nati dal vino, che ad ogni vendemmia mostra caratteristiche diverse in base all’andamento climatico stagionale, i Brandy a pieno grado di Villa Zarri derivano da singoli distillati di un’unica partita di vino. Invecchiati inizialmente in piccole botti nuove in legno di rovere, i Brandy vengono successivamente travasati in cosiddette botti esaurite che servono quasi esclusivamente per il processo di ossidazione dei tannini e dell’alcool. A questo punto il Brandy a pieno grado è pronto, senza aggiunta di acqua distillata che ne ridurrebbe la gradazione alcolica. Il risultato è un prodotto puro, totalmente naturale e dall’identità forte. Dedicati a chi sa godere di gusti forti e determinati i Brandy Millesimati a pieno grado di Villa Zarri sono ideali se accostati a gusti semplici, quali un intenso cioccolato fondente o un tradizionale buon sigaro.

108


Zarri 22 - BRANDY INVECCHIATO 22 ANNI Si tratta del nuovo fiore all’occhiello della nostra produzione di Brandy invecchiati. E’ composto da una miscela di 9 distillati di vino Trebbiano Toscano e Trebbiano Romagnolo delle vendemmie 1987 e 1988. Il più giovane brandy che compone la miscela è rimasto per oltre 22 anni ad invecchiare in botte. Tutti i vini sono stati distillati con metodo discontinuo con l’Alambicco Charentais che ne conserva tutte le caratteristiche migliori, poi invecchiati singolarmente in botticelle da 350 litri di legno di rovere proveniente dalle foreste francesi del Limousin e dell’Allier. Un anno prima dell’imbottigliamento i vari Brandy che compongono questa miscela sono stati assemblati insieme e rimessi in botte ad invecchiare in modo da farli armonizzare perfettamente insieme prima della messa in bottiglia.

Acquavite di vino Chardonnay L’Acquavite di Vino Chardonnay Villa Zarri è un’acquavite non invecchiata, imbottigliata dopo solo un anno di riposo all’interno di un recipiente in acciaio inossidabile. Questo distillato è stato studiato per soddisfare coloro che amano i prodotti freschi e fruttati, non arricchiti dai complessi aromi conferiti dall’invecchiamento in botti di legno.

Liquore Brandy e Caffè Il liquore Brandy e Caffé nasce dall’infusione di un caffè di altissima qualità proveniente dall’India, una specie arabica e di bassissima acidità denominata “Plantation A”, nel brandy di vino trebbiano invecchiato sei anni in botticelle di rovere francese. L’infusione dura pochissimi giorni, durante i quali il caffè macinato cede sapori e profumi al brandy. Al termine, dopo aver aggiunto acqua, per portarlo alla gradazione di consumo, 40°, e zucchero, per ammorbidire l’amaro del caffè, l’infuso viene filtrato e lasciato riposare per almeno 6 mesi prima di essere imbottigliato. Il risultato è un prodotto che riunisce in sé, in armonica fusione, gli aromi cioccolatosi dello straordinario caffè impiegato e i profumi del distillato di vino invecchiato Villa Zarri.

Heres / Spirits villa zarri

109


Liquore Cherry Brandy Il desiderio di riscoprire e rilanciare un liquore che appartiene ad un importante passato della tradizione liquorista italiana ha spinto Villa Zarri a realizzare lo Cherry Brandy. Il brandy, distillato di vino invecchiato 6 anni in piccole botticelle di rovere francese, incontra le pregiate ciliegie provenienti da Castello di Serravalle (BO) ed accreditate come le migliori d’Italia. La macerazione delle ciliegie nel brandy dura due mesi, al termine dei quali il brandy viene separato dai duroni; viene aggiunta quindi una ulteriore piccola quantità di distillato, per portarlo alla gradazione esatta di consumo; a questo punto è pronto per essere filtrato e imbottigliato.

Liquore Nocino Antica tradizione nel territorio della Regione Emilia Romagna, la produzione segue una vecchia ricetta e viene elaborato interamente a mano. Le noci macerano per 60 giorni in alcol buongusto a 95 gradi con l’aggiunta di chiodi di garofano, stecche di cannella, zucchero e acqua; terminata l’infusione si procede a filtrazione ed aggiustamento del grado alcolico (43 %) Riposa per almeno 12 mesi in acciaio prima di essere filtrato e imbottigliato.

110


--

Selezione Grappe -La grappa è il distillato ottenuto dalla vinaccia, la parte solida a residuo della torchiatura dell’uva da vino, la cui paternità esclusiva spetta all’Italia. La grappa infatti è l’unico distillato ottenuto partendo da una materia prima solida, uno scarto produttivo altrimenti destinato ad essere disperso nei campi come concime naturale. L’utilizzo di una materia solida avvicina il distillato italiano, più di tutti gli altri, al principio alchemico che voleva estrarre l’anima, la quintessenza dei corpi solidi che vide secoli di tentativi vani nel tentare di ottenere oro dai metalli di ogni genere. “Se il vino è la poesia della terra, la grappa è la sua anima” M.Soldati

Grappa di Biserno Reserve azienda

Tenuta di Biserno

vinacce Merlot e Cabernet Franc grado alcolico (%) 40

Grappa di Biserno Petit Verdot azienda

Tenuta di Biserno

vinacce Petit Verdot grado alcolico (%) 42

111


Grappa di Biserno Cabernet Franc azienda

Tenuta di Biserno

vinacce Cabernet Franc grado alcolico (%) 40

Grappa Bosco azienda

Tenimenti dâ&#x20AC;&#x2122;Alessandro

vinacce Syrah distillazione proveniente dalle vinacce esauste dalla fermentazione de Il Bosco, distillate e invecchiate per almeno 1 anno su barriques usate per lâ&#x20AC;&#x2122;ivecchiamento de Il Bosco. grado alcolico (%) 40

Grappa Fontarca azienda

Tenimenti dâ&#x20AC;&#x2122;Alessandro

vinacce Viogner distillazione proveniente da vinacce esauste dalla fermentazione di Fontarca e distillate grado alcolico (%) 40

112


Grappa di Malvasia delle Lipari azienda

Hauner

vinacce Vinacce di Malvasia delle Lipari distillazione distillato di vinacce di Malvasia delle Lipari in piccole caldaiette di rame a vapore con sistema discontinuo grado alcolico (%) 43

Grappa di Galatrona azienda

Petrolo

vinacce Merlot distillazione proveniente da vinacce esauste dalla fermentazione di Galatrona e distillate grado alcolico (%) 40

Heres / Spirits selezione grappe

113


catalogo Heres / 2012

Import


--

Pol Roger --

blanc de blancs vintage uvaggio Chardonnay

rosĂŠ vintage uvaggio 50% Pinot Nero, 35% Chardonnay, 15% Vin Rouge de champagne

cuvĂŠe sir winston churchill uvaggio Pinot Nero, Chardonnay

116


brut reserve uvaggio 1/3 Pinot Nero, 1/3 Chardonnay, 1/3 Pinot Meunier

pure brut uvaggio Pinot Nero, Chardonnay, Pinot Meunier

rich brut uvaggio 1/3 Pinot Nero, 1/3 Chardonnay, 1/3 Pinot Meunier

BRUT VINTAGE uvaggio 60% Pinot Nero, 40% Chardonnay

Heres / Champagne pol roger

117


--

Jean Milan -regione

champagne responsabile produzione

monsieur milan ettari vitati

6

Lo Chardonnay è re in questa azienda. I 6 ettari di proprietà, interamente situati nel comune di Oger, in vigneti classificati Grand Cru, sono destinati alla produzione di Champagne molto bilanciati, raffinati, senza per questo rinunciare a intensità e profondità. Le varie Cuvée declinano un modello di eleganza in modi diversissimi; in particolare, l’aerea Symphorine, contrapposta alla forza delle Terres de Noël; la Grande Réserve 1864, vinificata in legno, e presentata sul mercato per la prima volta in Italia, vero concentrato di maturità e complessità.

n° bottiglie prodotte

60.000

vini in produzione Brut Brut Brut Brut

118

Tradition Spécial Millénaire Grande Réserve 1864

Brut Symphorine Brut Terres de Noel Rosé Cuvée Tendresse Brut Selection Brut Trasparence


Brut Tradition

componente gessosa

denominazione _

periodo di vendemmia agosto,

uvaggio 100% Chardonnay

inizi settembre

grado alcolico (%) _

resa/ettaro (hl)

prima annata prodotta _

n° bottiglie prodotte _

zona di prod. Champagne, Cote des Blancs, Oger superficie vigneto (ha) _ età vigneto 25 anni natura del terreno terreni a forte

vinificazione pressatura soffice,

100

fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento _

Brut Spécial

componente gessosa

denominazione _

periodo di vendemmia agosto,

uvaggio 100% Chardonnay

inizi settembre

grado alcolico (%) _

resa/ettaro (hl) 100

prima annata prodotta _

n° bottiglie prodotte _

zona di prod. Champagne,

vinificazione pressatura soffice,

Cote des Blancs, Oger

fermentazione in acciaio a temperatura controllata affinamento _

superficie vigneto (ha) _ età vigneto

25 anni

natura del terreno terreni a forte

Brut Millénaire

componente gessosa

denominazione _

periodo di vendemmia agosto,

uvaggio 100% Chardonnay

inizi settembre

grado alcolico (%) _

resa/ettaro (hl)

prima annata prodotta _

n° bottiglie prodotte _

zona di prod. Champagne,

vinificazione pressatura soffice,

Cote des Blancs, Oger

fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento _

superficie vigneto (ha) _ età vigneto 25 anni

100

natura del terreno terreni a forte

Brut Grande Réserve 1864

età vigneto _

denominazione _

periodo di vendemmia _

uvaggio 100% Chardonnay

resa/ettaro (hl) _

grado alcolico (%) _

n° bottiglie prodotte _

prima annata prodotta _

vinificazione _

zona di prod. Champagne,

affinamento _

natura del terreno _

Cote des Blancs, Oger superficie vigneto (ha) _

Heres / Champagne jean milan

119


Brut Symphorine

periodo di vendemmia

denominazione _

inizi settembre

uvaggio 100% Chardonnay

resa/ettaro (hl)

grado alcolico (%) _

n° bottiglie prodotte _

prima annata prodotta _

vinificazione pressatura soffice, fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento _

zona di prod. Champagne,

Cote des Blancs, Oger superficie vigneto (ha) _

agosto,

100

età vigneto 25 anni natura del terreno terreni a forte componente gessosa

Brut Terres de Noel

inizi settembre

denominazione _

resa/ettaro (hl) 100

uvaggio 100% Chardonnay

n° bottiglie prodotte _

grado alcolico (%) _

vinificazione pressatura soffice,

prima annata prodotta _ zona di prod. Champagne,

fermentazione in acciaio a temperatura controllata.

Cote des Blancs, Oger

affinamento _vinificazione

superficie vigneto (ha) _

periodo di vendemmia agosto,

affinamento

...

...

età vigneto 50 anni natura del terreno terreni a forte componente gessosa

120

Rosé

periodo di vendemmia

denominazione _

inizi settembre

uvaggio 50% Chardonnay, 50% Pinot Nero grado alcolico (%) _ prima annata prodotta _ zona di prod. Champagne, Cote des Blancs, Oger superficie vigneto (ha) _ età vigneto 25 anni natura del terreno terreni a forte componente gessosa

resa/ettaro (hl)

agosto,

100

n° bottiglie prodotte _ vinificazione pressatura soffice,

fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento _


Cuvée Tendresse

inizi settembre

denominazione _

resa/ettaro (hl)

uvaggio 100% Chardonnay

n° bottiglie prodotte _

grado alcolico (%) _

vinificazione pressatura soffice, fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento _

prima annata prodotta _ zona di prod. Champagne,

Cote des Blancs, Oger

100

superficie vigneto (ha) _ età vigneto 25 anni

terreni a forte componente gessosa periodo di vendemmia agosto, natura del terreno

Brut Selection

periodo di vendemmia agosto,

denominazione _

inizi settembre

uvaggio 100% Chardonnay

resa/ettaro (hl)

grado alcolico (%) _

vinificazione pressatura soffice,

prima annata prodotta _

fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento _

zona di prod. Champagne,

Cote des Blancs, Oger

100

superficie vigneto (ha) _ età vigneto 25 anni natura del terreno terreni a forte componente gessosa

Brut Trasparence

periodo di vendemmia agosto,

denominazione _

inizi settembre

uvaggio 100% Chardonnay

resa/ettaro (hl) 100

grado alcolico (%) _

n° bottiglie prodotte _

prima annata prodotta _

vinificazione pressatura soffice, fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento _

zona di prod. Champagne,

Cote des Blancs, Oger superficie vigneto (ha) _ età vigneto

25 anni

natura del terreno terreni a forte

componente gessosa

Heres / Champagne jean milan

121


--

Corbon -regione

champagne responsabile produzione

claude corbon agnès corbon ettari vitati

4 n° bottiglie prodotte

30.000

vini in produzione Brut d’Autrefois Brut Prestige Millésimé 2003 Absolutment Brut 122

L’altissima vocazione artigianale di Corbon si riflette nelle meticolosamente studiate uscite degli Champagne millesimati: la cronologia delle annate è sconvolta dal dettato dei vini, ed esclusivamente dai loro tempi di maturazione, niente altro. Questa azienda, proprietaria di 6 ettari ad Avize, vinifica in modo tradizionale ed ha tempi di sosta sui lieviti lunghissimi, mai affrettati. Da qui escono Champagne tenaci, ricchi in modo non apparente, sicuri di sé come solo chi possiede una vera interiore armonia può esserlo.


Brut d’Autrefois

inizi settembre

denominazione _

resa/ettaro (hl) 100

uvaggio 80% Chardonnay,

n° bottiglie prodotte ...

20% Pinot nero

vinificazione utilizzo pressa

grado alcolico (%) _

tradizionale pneumatica soffice, fermentazione in contenitori di acciaio, con sistema di termoregolazione. affinamento cuvée perpetua, con vini di riserva di almeno 10 anni.

prima annata prodotta 1990 zona di prod. Champagne,

Cote des Blancs, Avize superficie vigneto (ha) 4,5 età vigneto 25+anni natura del terreno _ periodo di vendemmia agosto,

Brut Prestige

periodo di vendemmia agosto,

denominazione _

inizi settembre

uvaggio 50% Chardonnay, 25% Pinot Nero, 25% Pinot Meunier grado alcolico (%) 12,2 prima annata prodotta 1980 zona di prod. Champagne, Cote des Blancs, Avize superficie vigneto (ha) 4,5 età vigneto 25+anni natura del terreno _

resa/ettaro (hl) 100 n° bottiglie prodotte

...

vinificazione utilizzo pressa

tradizionale pneumatica soffice, fermentazione in contenitori di acciaio, con sistema di termoregolazione. affinamento minimo di 60 mesi sui lieviti.

Millésimé 2003

periodo di vendemmia agosto,

denominazione _

inizi settembre

uvaggio 100% Chardonnay Grand Cru di Avize grado alcolico (%) _ prima annata prodotta 1971 zona di prod. Champagne, Cote des Blancs, Avize superficie vigneto (ha) 4,5 età vigneto 25+anni natura del terreno _

resa/ettaro (hl) 100 vinificazione utilizzo pressa tradizionale pneumatica soffice, fermentazione in contenitori di acciaio, con sistema di termoregolazione. affinamento minimo di 72 mesi sui lieviti.

Absolutment Brut

periodo di vendemmia

n° bottiglie prodotte _

denominazione _

inizi settembre

uvaggio 60% Chardonnay, 25%

resa/ettaro (hl) 100

Pinot nero, 15% Pinot Meunier grado alcolico (%) _ prima annata prodotta 2011 zona di prod. Champagne, Cote des Blancs, Avize superficie vigneto (ha) 4,5 età vigneto 25+anni natura del terreno varie Heres / Champagne corbon

agosto,

n° bottiglie prodotte n.d.

vinificazione utilizzo pressa

tradizionale pneumatica soffice, fermentazione in contenitori di acciaio, con sistema di termoregolazione. affinamento sur lattes per 48 mesi, nessun dosaggio finale. 123


--

Fleury pere et fils -regione

champagne responsabile produzione

jean-pierre e sébastien fleury ettari vitati

I Fleury sono, e non a parole, dei veri pionieri della biodinamica, che praticano dal 1992. Con 14 ettari in Côte des Bars, vinificano con gli strumenti della tradizione, utilizzando anche il legno. I loro Champagne, a base di Pinot noir e Chardonnay, mostrano profili decisi e note di grande personalità. In particolare, la splendida Trilogia dei millesimati 1995, con differenti dosaggi, e uno splendido Brut Rosé de Saignée.

25 n° bottiglie prodotte

220.000

vini in produzione Fleur de l’Europe Doux Millésimé Rosé de Saignées Brut 124

Brut Cépages Blanc

Robert Fleury Brut Millésimé Extra Brut Millésimé Brut Carte Rouge Rosé de Saignée


Fleur de l’Europe

resa/ettaro (hl) 100q/ha

denominazione _

n° bottiglie prodotte _

uvaggio 90% pinot nero, 10%

inizi settembre

vinificazione utilizzo pressa tradizionale champenoise da 4.000kg, fermentazione in botti di quercia da 200 l per lo Chardonnay, in botti da 6000 l per il pinot nero. affinamento fermentazione malolattica svolta in cuves, sosta sui lieviti per un minimo di 36 mesi prima del dégorgement.

Doux Millésimé

resa/ettaro (hl) 100q/ha

denominazione _

n° bottiglie prodotte _

uvaggio 80% Pinot nero,

vinificazione utilizzo pressa

20% Chardonnay

tradizionale champenoise da 4.000kg, fermentazione in contenitori vetrificati internamente, con sistema di termoregolazione. affinamento fermentazione malolattica non svolta, sosta sui lieviti di 12 anni prima del dégorgement, presa di spuma su tappo in sughero con graffa metallica; dosaggio 3,5 gr/l.

Chardonnay grado alcolico (%) _ prima annata prodotta 1990 zona di prod. Champagne,

Cote des Bar superficie vigneto (ha) _ età vigneto

da 15 a 20 anni

nat. del terreno argilloso, calcarea periodo di vendemmia agosto,

grado alcolico (%) _

1995 Champagne,

prima annata prodotta zona di prod.

Cote des Bar superficie vigneto (ha) _ età vigneto

20+anni

nat. del terreno

argilloso, calcarea periodo di vendemmia

agosto, inizi settembre

Rosé de Saignées Brut

periodo di vendemmia

agosto,

inizi settembre

denominazione _

resa/ettaro (hl) 110q/han°

100% Pinot nero grado alcolico (%) _ prima annata prodotta 1997 zona di prod. Champagne, Cote des Bar superficie vigneto (ha) _ età vigneto 20+anni

bottiglie prodotte _

uvaggio

nat. del terreno

argilloso-calcarea

vinificazione breve macerazione

prefermentativa sulle bucce, utilizzo pressa tradizionale champenoise da 4.000kg, fermentazione in contenitori vetrificati internamente, con sistema di termoregolazione. affinamento _

Heres / Champagne Fleury pere et fils

125


Brut Cépages Blanc

resa/ettaro (hl) 120q/ha

denominazione _

n° bottiglie prodotte _

uvaggio 100% Chardonnay

vinificazione utilizzo pressa

grado alcolico (%)

12,4 prima annata prodotta 2004 zona di prod. Champagne, Cote des Bar superficie vigneto (ha) _ età vigneto 20+anni nat. del terreno argilloso-calcarea periodo di vendemmia agosto, inizi settembre

tradizionale champenoise da 4.000kg, fermentazione in contenitori vetrificati internamente, con sistema di termoregolazione. affinamento fermentazione malolattica svolta in cuves, sosta sui lieviti per un minimo di 48 mesi prima del dégorgem.

Robert Fleury

n° bottiglie prodotte _

denominazione _

vinificazione utilizzo pressa

uvaggio

33% Pinot nero, 33% Chardonnay, 33% Pinot Bianco grado alcolico (%) 12,4 prima annata prodotta 2000 zona di prod. Champagne, Cote des Bar superficie vigneto (ha) _ età vigneto 30 anni nat. del terreno argilloso, calcarea periodo di vendemmia agosto, inizi settembre resa/ettaro (hl) 110q/ha

tradizionale champenoise da 4.000kg, fermentazione in contenitori vetrificati internamente, con sistema di termoregolazione. affinamento fermentazione malolattica svolta in cuves, sosta sui lieviti per un minimo di 48 mesi prima del dégorgement, presa di spuma su tappo in sughero con graffa metallica.

Brut Millésimé

vinificazione utilizzo pressa

denominazione _

tradizionale champenoise da 4.000kg, fermentazione in contenitori vetrificati internamente, con sistema di termoregolazione. affinamento fermentazione malolattica non svolta, sosta sui lieviti di 12 anni prima del dégorgement, presa di spuma su tappo in sughero con graffa metallica; dosaggio 14,25 gr/l.

uvaggio 80% Pinot nero, 20%

Chardonnay grado alcolico (%) _ prima annata prodotta 1995 zona di prod. Champagne,

Cote des Bar superficie vigneto (ha) _ età vigneto 20+anni nat. del terreno

argilloso, calcarea

periodo di vendemmia agosto,

inizi settembre resa/ettaro (hl) 100q/ha n° bottiglie prodotte _

126


Extra Brut Millésimé

n° bottiglie prodotte _

denominazione _

tradizionale champenoise da 4.000kg, fermentazione in contenitori vetrificati internamente, con sistema di termoregolazione. affinamento fermentazione malolattica non svolta, sosta sui lieviti di 12 anni prima del dégorgement, presa di spuma su tappo in sughero con graffa metallica, dosaggio 50,25 g/l.

vinificazione utilizzo pressa

uvaggio 80% Pinot nero,

20% Chardonnay grado alcolico (%) _ prima annata prodotta

1995

zona di prod. Champagne,

Cote des Bar superficie vigneto (ha) _ età vigneto 20+anni nat. del terreno argilloso, calcarea periodo di vendemmia agosto,

inizi settembre resa/ettaro (hl)

100q/ha

Brut Carte Rouge

n° bottiglie prodotte _

denominazione _

vinificazione utilizzo pressa

uvaggio

100% Pinot nero grado alcolico (%) 12,3 prima annata prodotta 1955 zona di prod. Champagne, Cote des Bar superficie vigneto (ha) _ età vigneto da 15 a 20 anni nat. del terreno argilloso-calcarea periodo di vendemmia agosto, inizi settembre resa/ettaro (hl) 130q/ha

tradizionale champenoise da 4.000kg, fermentazione in contenitori vetrificati internamente, con sistema di termoregolazione. affinamento fermentazione malolattica svolta in cuves, sosta sui lieviti per un minimo di 24 mesi prima del dégorgement.

Rosé de Saignée

n° bottiglie prodotte _

denominazione _

vinificazione breve macerazione

100% Pinot nero grado alcolico (%) 12,25 prima annata prodotta 1980 zona di prod. Champagne, Cote des Bar superficie vigneto (ha) _ età vigneto 20+anni nat. del terreno argilloso-calcarea periodo di vendemmia agosto, inizi settembre resa/ettaro (hl) 110q/ha

prefermentativa sulle bucce, utilizzo pressa tradizionale champenoise da 4.000kg, fermentazione in contenitori vetrificati internamente, con sistema di termoregolazione. affinamento _

uvaggio

Heres / Champagne Fleury pere et fils

127


--

Domaine Billaud-Simon --

regione

chablis responsabile produzione

bernard billaud-simon ettari vitati

20 n° bottiglie prodotte

Il Domaine Billaud-Simon ha sede a Chablis. I 20 ettari di proprietà comprendono vigneti delle Appéllation Petit-Chablis, Chablis, Chablis Premier Cru e Chablis Grand Cru. I vini, vinificati in acciaio ed elevati su fecce fini, sempre in contenitori inox – salvo alcune cuvée speciali – cercano strenuamente “la precisione del dettato di ogni parcella”, “la purezza di aromi e freschezza di frutto”, che attraverso la carica iodata dei terreni, restituiscano la peculiare mineralità salina, senza infingimenti. “I miei vini devono essere d’oro e di luce”, dice Bernard; “se non riesco a rendere questa differenza rispetto al carattere degli Chardonnay dei cugini di Borgogna, avrò chiaramente mancato alla mia missione”.

100.000

vini in produzione Chablis Tete d’Or Chablis 1er Cru Les Vaillons Chablis Grand Cru Vaudesir 128

Chablis Chablis 1er Cru Montee de Tonnerre Petit Chablis Chablis Grand Cru Preuses Chablis Grand Cru Les Clos Chablis 1er Cru Mont de Milieu


Chablis Tete d’Or denominazione Chablis AOC uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta _ zona di prod. Chablis superficie vigneto (ha) 8 età vigneto da 25 a 30 anni

resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte 25.000 vinificazione fermentazione in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento 80% in cuves di acciaio, 20% in botti di legno.

kimmeridgien (composto da minuscole conchiglie fossili)

natura del terreno

periodo di vendemmia

inizi settembre

Chablis 1er Cru Les Vaillons

conchiglie fossili)

denominazione Chablis

inizi settembre

1er Cru AOC uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta _ zona di prod. Chablis superficie vigneto (ha) 3 età vigneto da 15 a 30 anni natura del terreno kimmeridgien (composto da minuscole

resa/ettaro (hl) 45

Chablis Grand Cru Vaudesir

periodo di vendemmia

denominazione Chablis

Grand Cru AOC uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta _ zona di prod. Chablis superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 50 anni natura del terreno kimmeridgien (composto da minuscole conchiglie fossili)

periodo di vendemmia

n° bottiglie prodotte 25.000 vinificazione fermentazione

in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento in cuves di acciaio.

inizi settembre resa/ettaro (hl) 40

3.000 fermentazione in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento in cuves di acciaio per un minimo di 18 mesi. n° bottiglie prodotte vinificazione

Heres / Borgogna domaine billaud-simon

129


Chablis

resa/ettaro (hl) 50

denominazione Chablis AOC

n° bottiglie prodotte

uvaggio 100% Chardonnay

vinificazione fermentazione

prima annata prodotta _

in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento in cuves di acciaio.

zona di prod. Chablis superficie vigneto (ha) 8 età vigneto

45.000

da 15 a 30 anni

natura del terreno kimmeridgien

(composto da minuscole conchiglie fossili) periodo di vendemmia

inizi settembre

Chablis 1er Cru Montee de Tonnerre

resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 17.000

denominazione Chablis

vinificazione fermentazione

1er Cru AOC uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta _ zona di prod. Chablis superficie vigneto (ha) 2,5 età vigneto da 30 a 40 anni natura del terreno kimmeridgien (composto da minuscole conchiglie fossili)

in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento in cuves di acciaio.

periodo di vendemmia

inizi settembre

Petit Chabl is

resa/ettaro (hl) 60

denominazione Petit Chablis AOC

n° bottiglie prodotte 24.000

uvaggio 100% Chardonnay

vinificazione fermentazione

prima annata prodotta _

in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione

zona di prod. Chablis superficie vigneto (ha)

4

età vigneto da 10 a 15 anni natura del terreno kimmeridgien (composto da minuscole conchiglie fossili) periodo di vendemmia

inizi settembre

130

affinamento


Chablis Grand Cru Preuses denominazione Chablis

periodo di vendemmia

inizi settembre resa/ettaro (hl) 40

Grand Cru AOC uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta _ zona di prod. Chablis superficie vigneto (ha) 0,5 età vigneto 65 anni natura del terreno kimmeridgien (composto da minuscole conchiglie fossili)

n° bottiglie prodotte 2.500

Chablis Grand Cru Les Clos

resa/ettaro (hl) 40

denominazione Chablis

Grand Cru AOC uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta _ zona di prod. Chablis superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 50 anni natura del terreno kimmeridgien (composto da minuscole conchiglie fossili)

vinificazione fermentazione

in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione affinamento _

n° bottiglie prodotte

3.000

vinificazione fermentazione

in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione affinamento _

periodo di vendemmia

inizi settembre

Chablis 1er Cru Montde Milieu denominazione

Chablis

1er Cru AOC uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta _ zona di prod. Chablis superficie vigneto (ha) 3 età vigneto da 25 a 30 anni natura del terreno kimmeridgien (composto da minuscole conchiglie fossili)

periodo di vendemmia

inizi settembre resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 18.000 vinificazione fermentazione in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento in cuves di acciaio.

Heres / Borgogna domaine billaud-simon

131


--

Domaine Jobard --

regione

borgogna responsabile produzione

antoine jobard ettari vitati

5 n° bottiglie prodotte

25.000

Il Domaine François Jobard ha sede a Meursault, noto comune della Cote de Beaune. I circa 6 ettari di proprietà comprendono vigneti delle Appellation Meursault, e Blagny. Il domaine nasce dalla divisione dei vigneti della famiglia Jobard, come sempre avviene, per motivi di successione, nel 1971. François Jobard è persona riservatissima, dall’aspetto ascetico, di rara parola. Altrettanto riservati, nei primi anni di vita, i suoi vini, rigorosi e scevri da superficiali abbellimenti. Vini lenti ad uscire dal loro involucro, ma splendenti e radiosi a piena maturità. I suoi Meursault trasmettono un senso quasi fisico di appartenenza al proprio terroir, una volta ancora dettagliandone con chiara voce le caratteristiche dei lieux dits e dei Premier Crus.

vini in produzione Bourgogne Blanc Mersault “En la Barre” Mersault “Les Tillets” Mersault 1er Cru “Poruzots” 132

Mersault 1er Cru “Genevrières”


Bourgogne Blanc

resa/ettaro (hl) 50

denominazione Bourgogne blanc

n° bottiglie prodotte _

Appéllation Régionale uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta 1950 zona di prod. Meursault superficie vigneto (ha) _ età vigneto 40+anni natura del terreno buona presenza di argilla e di roccia calcarea, detta lave

vinificazione pigiatura soffice,

fermentazione in acciaio a temperatura controllata affinamento sosta sulle fecce fini, batonnage periodico nei primi sei mesi, utilizzo di legni nuovo molto limitato (10%). affinamento per 18-24 mesi, pochissimi travasi all’aria.

periodo di vendemmia

fine agosto-metà settembre

Mersault “En la Barre”

resa/ettaro (hl) 50

denominazione Meursault Village

vinificazione pigiatura soffice,

uvaggio 100% Chardonnay

fermentazione in acciaio a temperatura controllata affinamento sosta sulle fecce fini, batonnage periodico nei primi sei mesi, utilizzo di legni nuovo molto limitato (20%). affinamento per 18-24 mesi, pochissimi travasi all’aria.

prima annata prodotta 1957 zona di prod. Meursault superficie vigneto (ha) 1,2 età vigneto 45 anni natura del terreno presenza importante di argilla periodo di vendemmia

n° bottiglie prodotte 6.000

inizi-metà settembre

Mersault “Les Tillets”

resa/ettaro (hl) 50

denominazione

Meursault Village uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta 1960 zona di prod. Meursault superficie vigneto (ha) 0,7 età vigneto 45 anni natura del terreno suoli sassosi, poco profondi

vinificazione pigiatura soffice,

periodo di vendemmia

fermentazione in acciaio a temperatura controllata affinamento sosta sulle fecce fini, batonnage periodico nei primi sei mesi, utilizzo di legni nuovo molto limitato (20%). affinamento per 18-24 mesi, pochissimi travasi all’aria.

n° bottiglie prodotte 4.000

inizi-metà settembre

Heres / Borgogna domaine jobard

133


Mersault 1er Cru “Poruzots”

resa/ettaro (hl) 45

denominazione Meursault 1er cru

vinificazione pigiatura soffice,

uvaggio 100% Chardonnay

fermentazione in acciaio a temperatura controllata affinamento sosta sulle fecce fini, batonnage periodico nei primi sei mesi, utilizzo di legni nuovo molto limitato (30%). affinamento per 18-24 mesi, pochissimi travasi all’aria.

prima annata prodotta 1965 zona di prod. Meursault superficie vigneto (ha) 0,7 età vigneto 55 anni natura del terreno suoli sassosi,

poco profondi periodo di vendemmia

n° bottiglie prodotte 3.000

inizi-metà settembre

Mersault 1er Cru “Genevrières” denominazione Meursault 1er cru uvaggio

100% Chardonnay

prima annata prodotta 1955 zona di prod.

Meursault

superficie vigneto (ha) 0,54 età vigneto 55 anni natura del terreno suoli sassosi,

poco profondi periodo di vendemmia

inizi-metà settembre resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 2.400

134

vinificazione pigiatura soffice,

fermentazione in acciaio a temperatura controllata affinamento sosta sulle fecce fini, batonnage periodico nei primi sei mesi, utilizzo di legni nuovo molto limitato (30%). affinamento per 18-24 mesi, pochissimi travasi all’aria.


--

Alain Gras --

regione

borgogna responsabile produzione

alain gras ettari vitati

12 n° bottiglie prodotte

60.000

Il Domaine Alain Gras ha sede a Saint-Romain, un piccolo paese situato in Côte de Beaune. I 12 ettari di proprietà comprendono vigneti delle Appéllation Saint-Romain, Auxey-Duresses e Meursault. Il Domaine, di proprietà da 5 generazioni, è gestito da Alain in prima persona dal 1979. Pur situato in una zona poco frequentata dagli appassionati italiani, in questo Domaine si producono vini di vera bontà, vini con quella espressione diretta e franca che ad occhi (e palati) superficiali può passare per semplicità tout court. Gli Chardonnay sono invece avvolgenti e sodi, con una mineralità più calda e delicata; il Pinot nero dal canto suo si mostra carnoso di frutto, aperto, ma anch’esso ben saldo e con profondità: vini realmente gioiosi e preziosi, magari provenienti da vigneti ultracentenari, come per l’Auxey- Duresses Vieilles Vignes, piantato nel 1904.

vini in produzione St. Romain blanc St. Romain rouge Auxey-Duresses Vieilles Vignes 135


St. Romain blanc

periodo di vendemmia

uvaggio 100% Chardonnay

metà/fine settembre resa/ettaro (hl) 50

grado alcolico (%) _

n° bottiglie prodotte 36.000

prima annata prodotta 1979

vinificazione diraspatura

zona di prod. Saint-Romain

parziale, pressatura soffice, fermentazione in tini di legno affinamento _

denominazione Saint Romain AOC

superficie vigneto (ha) 6 età vigneto 40 natura del terreno

argilloso-calcareo

St. Romain rouge

periodo di vendemmia

uvaggio 100% Pinot nero

metà/fine settembre resa/ettaro (hl) 45

grado alcolico (%) _

n° bottiglie prodotte 15.000

prima annata prodotta 1979

vinificazione diraspatura totale,

zona di prod. Saint-Romain

fermentazione in acciaio a temperatura controllata per 12-15 gg, follature e rimontaggi. affinamento _

denominazione Saint Romain AOC

superficie vigneto (ha) 2,5 età vigneto 35 natura del terreno

argilloso-calcareo

Auxey-Duresses Vieilles Vignes denominazione

Auxex-Duresses

metà/fine settembre resa/ettaro (hl) 45

AOC

n° bottiglie prodotte 6.000

uvaggio 100% Pinot nero

vinificazione diraspatura totale,

grado alcolico (%) _

fermentazione in acciaio a temperatura controllata per 12-15 gg, follature e rimontaggi. affinamento _

prima annata prodotta 1979 zona di prod.

Auxey-Duresses

superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 107 anni natura del terreno

argilloso-calcareo

136

periodo di vendemmia


--

Domaine Joseph Voillot --

regione

borgogna responsabile produzione

jean pierre charlot ettari vitati

12 n° bottiglie prodotte

50.000

Il Domaine Joseph Voillot ha sede a Volnay, famoso villaggio in Côte de Beaune. I 10 ha di proprietà comprendono vigneti delle Appellation Volnay, Pommard, Beaune e Meursault. A Volnay, Voillot annovera i premier cru più prestigiosi, come Fremiets e Champans: così come a Pommard, brillano Epenots e il grande Rugiens. Jean-Pierre Charlot, genero di M. Voillot, ha preso le redini del Domaine nel 1995 e assicura, con la sua allegra ma inflessibile severità, la continuità della tradizione di alto livello. Scrupoloso nella gestione dei vigneti e poco interventista nella vinificazione, Charlot crea vini di affilata personalità aromatica, tersi, in cui le note territoriali emergono nitidamente. Di impianto molto classico, i vini presentano un’intelaiatura tannico-acida decisa appoggiata su una polpa sempre adeguata e piena: vini che parlano con toni rigorosi ma anche gioviali e succosi.

vini in produzione Volnay Vieilles Vignes Volnay 1er Cru “Fremiets” Volnay 1er Cru “Champans” Pommard Vieilles Vignes Pommard 1er Cru “Rugiens”

Bourgogne Rouge Pommard 1er Cru “Pezerolles” Pommard 1er Cru “Epenots” 137


Volnay Vieilles Vignes

resa/ettaro (hl) 45

denominazione Volnay AOC

n° bottiglie prodotte 10.000

uvaggio 100% Pinot nero

vinificazione fermentazione in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento In pièces (228) lt, di cui 20% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

prima annata prodotta 1935 zona di prod. Volnay superficie vigneto (ha) 1,6 età vigneto

da 23 a 55 anni

natura del terreno

argilloso-calcarea

settembre a fine settembre

periodo di vendemmia

variabile, da prima decina

Volnay 1er Cru “Fremiets” denominazione Volnay

1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1935 zona di prod. Volnay superficie vigneto (ha) 0,61 età vigneto

55 anni

natura del terreno calcare

Oxfordiano, con presenza di argille rosse superficiali

Volnay 1er Cru “Champans” denominazione Volnay 1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta zona di prod.

1937

Volnay

superficie vigneto (ha) 1,07 età vigneto

52 anni

natura del terreno calcare

Oxfordiano, marna periodo di vendemmia

variabile,

Pommard Vieilles Vignes denominazione

Pommard AOC

uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta

1940

zona di prod. Pommard superficie vigneto (ha) 1,2 età vigneto

da 60 a 48 anni

natura terreno argilloso-calcarea,

con abbondante presenza di argilla 138

variabile, da prima decina settembre a fine settembre resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte 2.500 vinificazione fermentazione in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento In pièces (228) lt, di cui 40% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento. periodo di vendemmia

da prima decina settembre a fine settembre resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte 6.000 vinificazione fermentazione in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento In pièces (228) lt, di cui 40% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento. periodo di vendemmia variabile, da prima decina settembre a fine settembre resa/ettaro (hl) 45 hl n° bottiglie prodotte 8.000 vinificazione fermentazione in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento In pièces (228) lt, di cui 20% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento.


Pommard 1er Cru “Rugiens” denominazione Pommard 1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1961 zona di prod. Pommard superficie vigneto (ha) 0,25 età vigneto 50 anni natura del terreno argilla, con detriti alluvionali e presenza di ferro

variabile, da prima decina settembre a fine settembre resa/ettaro (hl) 40hl n° bottiglie prodotte 1.800 vinificazione Fermentazione in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento In pièces (228) lt, di cui 40% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

Bourgogne Rouge

periodo di vendemmia

Bourgogne blanc Appéllation Régionale uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1965 zona di prod. Volnay superficie vigneto (ha) 1,6 età vigneto 60 anni denominazione

natura del terreno

periodo di vendemmia

da metà a fine settembre resa/ettaro (hl) 60 n° bottiglie prodotte 12.000 vinificazione Fermentazione in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento In pièces (228 lt), di cui 10% nuove, per 12 mesi.

argilloso-calcarea

Pommard 1er Cru “Pezerolles” denominazione Pommard 1er cru

AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1960 zona di prod. Pommard superficie vigneto (ha)

0,39

età vigneto 60 anni

suolo con forte pendenza, molto sassoso, poco profondo, calcare del Batoniano e marne

natura del terreno

Pommard 1er Cru “Epenots” denominazione Pommard 1er cru

AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta

1955

zona di prod. Pommard superficie vigneto (ha) 0,17 età vigneto

48 anni

natura terreno suolo con

pendenza moderata, sassoso, poco profondo

argoviane periodo di vendemmia

variabile, da prima decina settembre a fine settembre resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte 1.800 vinificazione Fermentazione in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento In pièces (228) lt, di cui 40% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento. periodo di vendemmia variabile, da prima decina settembre a fine settembre resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte 1.200 vinificazione Fermentazione in contenitori di acciaio con sistema di termoregolazione. affinamento In pièces (228) lt, di cui 40% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

Heres / Borgogna domaine joseph voillot

139


--

Chandon des Briailles -regione

borgogna responsabile produzione

claude de nicolay ettari vitati

13 n° bottiglie prodotte

40.000

Il Domaine Chandon de Briailles ha sede a Savigny-lès-Beaune, nel cuore della Côte de Beaune ai piedi della collina di Corton. I 13 ettari di proprietà si dividono tra i comuni di Savigny, Pernand-Vergelesses e AloxCorton. Il Domaine appartiene alla famiglia dal 1834 ed è oggi diretto da François de Nicolay e da sua sorella Claude, che è anche l’enologo aziendale. La conduzione del vigneto si ispira a criteri biodinamici, le operazioni di cantina sono tutte effettuate sotto il segno della naturalità e del rigore di una tradizione lunghissima. I vini riflettono una forte tensione all’aristocraticità e alla pura definizione. Le vinificazioni tradizionali li rendono bisognosi di tranquille evoluzioni, attraverso le quali far trasfigurare l’iniziale austerità in profili cesellati, di raffinatissima fattura.

vini in produzione Corton Corton Corton Corton

140

Blanc Grand Cru Blanc Grand Cru “Le Charlemagne” Gran Cru “Clos du Roi” Gran Cru “Les Marechaudes”

Savigny-Les-Baune “Les Lavieres” Savigny-Les-Beaune

Corton Gran Cru “Les Bressandes” Savigny-Les-Baune Aux Fourneaux 1er Cru Pernard-Vergelesses rouge 1er Cru “Ile de Vergellesses”


Corton Blanc Grand Cru

resa/ettaro (hl) 50

denominazione Corton Blanc

vinificazione pigiatura soffice,

Grand Cru uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta 1950 zona di prod. Aloxe-Corton superficie vigneto (ha) 67 età vigneto 45 anni natura del terreno strato di argilla biancastra su roccia madre calcarea dell’Oxfordiano periodo vendemmia inizi settembre

fermentazione a temperatura controllata. affinamento Pièces di diversi passaggi, piccolissima percentuali di legni nuovi; affinamento da 18 a 24 mesi, due travasi, imbottigliamento per gravità senza collaggio o filtrazione.

Corton Blanc Grand Cru “Le Charlemagne”

settembre o fine settembre, a seconda dei settori resa/ettaro (hl) 50 n° bottiglie prodotte 1200 vinificazione pigiatura soffice, fermentazione a temperatura controllata. affinamento Pièces di diversi passaggi, piccolissima percentuali di legni nuovi; affinamento da 18 a 24 mesi, due travasi, imbottigliamento per gravità senza collaggio o filtrazione.

denominazione Corton

Charlemagne Grand Cru uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta 1980 zona di prod. Aloxe-Corton superficie vigneto (ha) 28 età vigneto

60 anni

natura del terreno argille bianche,

con percentuale di selce periodo di vendemmia inizi

Corton Grand Cru “Clos du Roi”

n° bottiglie prodotte 3.000

resa/ettaro (hl) 25 n° bottiglie prodotte 1500

denominazione Corton Grand Cru

vinificazione pigiatura soffice,

uvaggio Corton Grand Cru grado alcolico (%) 100% Pinot nero prima annata prodotta _ zona di prod. Aloxe-Corton superficie vigneto (ha) 0,45 età vigneto 40 anni natura del terreno marne argillo-limonose, con piccole percentuali di sabbia periodo di vendemmia da metà a fine settembre

utilizzo dei raspi (dal 50 al 100% secondo l’annata); fermentazione in tini di cemento aperti per circa 15 gg., controllo temperatura; follature e rimontaggi giornalieri. affinamento Pièces di diversi passaggi, piccolissima percentuali di legni nuovi; affinamento da 18 a 24 mesi, due travasi, imbottigliamento per gravità senza collaggio o filtrazione.

Heres / Borgogna chandon de briailles

141


Corton Grand Cru “Les Marechaudes” denominazione Corton Grand Cru uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1980 zona di prod.

Aloxe-Corton

superficie vigneto (ha) 40 età vigneto 45 anni natura del terreno suoli misti, argilla, ferro e sassi periodo vendemmia metà/fine settembre resa/ettaro (hl) 30 n° bottiglie prodotte 1.800

Savigny-Les-Baune “Les Lavieres”

utilizzo dei raspi (dal 50 al 100% secondo l’annata); fermentazione in tini di cemento aperti per circa 15 gg., controllo temperatura; follature e rimontaggi giornalieri. affinamento Pièces di diversi passaggi, piccolissima percentuali di legni nuovi; affinamento da 18 a 24 mesi, due travasi, imbottigliamento per gravità senza collaggio o filtrazione.

Savigny-lès-Beaune uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1950 zona di prod. Savigny-lès-Beaune superficie vigneto (ha) 2,61 età vigneto 35 anni natura del terreno argilla, con formazioni rocciose periodo di vendemmia da metà a fine settembre resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 12.000

vinificazione pigiatura soffice, utilizzo dei raspi (dal 50 al 100% secondo l’annata); fermentazione in tini di cemento aperti per circa 15 gg., controllo temperatura; follature e rimontaggi giornalieri. affinamento Pièces di diversi passaggi, piccolissima percentuali di legni nuovi; affinamento da 18 a 24 mesi, due travasi, imbottigliamento per gravità senza collaggio o filtrazione.

Savigny-Les-Beaune

vinificazione pigiatura soffice,

denominazione

denominazione

Savigny-lès-Beaune uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1960 zona di prod. Savigny-lès-Beaune superficie vigneto (ha) 1,07 età vigneto 40 anni natura del terreno suoli misti, argilla, ferro, e sassi periodo di vendemmia da metà a fine settembre resa/ettaro (hl) 50 n° bottiglie prodotte 6.000

142

vinificazione pigiatura soffice,

utilizzo dei raspi (dal 50 al 100% secondo l’annata); fermentazione in tini di cemento aperti per circa 15 gg., controllo temperatura; follature e rimontaggi giornalieri. affinamento Pièces di diversi passaggi, piccolissima percentuali di legni nuovi; affinamento da 18 a 24 mesi, due travasi, imbottigliamento per gravità senza collaggio o filtrazione.


Corton Grand Cru “Les Bressandes” denominazione Corton Grand Cru uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta _ zona di prod. Aloxe-Corton superficie vigneto (ha)

1,71

età vigneto 55 anni natura del terreno suoli misti, argilla, ferro, e sassi periodo di vendemmia da metà a fine settembre resa/ettaro (hl) 30 n° bottiglie prodotte 3000

Savigny-Les-Baune Aux Fourneaux 1er Cru denominazione

Savigny-lès-Beaune uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1960 zona di prod.

Savigny-lès-Beaune superficie vigneto (ha) 1,25 età vigneto 35 anni natura del terreno argilla, con formazioni rocciose periodo di vendemmia

da metà a

fine settembre

Pernard-VergelL esses rouge 1er Cru “Il e de VergelLesseS” denominazione Pernand

Vergelesses 1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1959 zona di prod.

Pernard-Vergellesses

superficie vigneto (ha) 3,13 età vigneto 40 anni natura del terreno esposizione est, argilloso con inserzioni calcaree, media profondità periodo di vendemmia variabile, da prima decina settembre a fine

vinificazione pigiatura soffice,

utilizzo dei raspi (dal 50 al 100% secondo l’annata); fermentazione in tini di cemento aperti per circa 15 gg., controllo temperatura; follature e rimontaggi giornalieri. affinamento Pièces di diversi passaggi, piccolissima percentuali di legni nuovi; affinamento da 18 a 24 mesi, due travasi, imbottigliamento per gravità senza collaggio o filtrazione.

resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 7.200 vinificazione pigiatura soffice, utilizzo dei raspi (dal 50 al 100% secondo l’annata); fermentazione in tini di cemento aperti per circa 15 gg., controllo temperatura; follature e rimontaggi giornalieri. affinamento Pièces di diversi passaggi, piccolissima percentuali di legni nuovi; affinamento da 18 a 24 mesi, due travasi, imbottigliamento per gravità senza collaggio o filtrazione.

settembre resa/ettaro (hl) 35-40 n° bottiglie prodotte 15.000 vinificazione pigiatura soffice,

utilizzo dei raspi (dal 50 al 100% secondo l’annata); fermentazione in tini di cemento aperti per circa 15 gg., controllo temperatura; follature e rimontaggi giornalieri. affinamento Pièces di diversi passaggi, piccolissima percentuali di legni nuovi; affinamento da 18 a 24 mesi, due travasi, imbottigliamento per gravità senza collaggio o filtrazione.

Heres / Borgogna chandon de briailles

143


--

Domaine Bart --

regione

borgogna responsabile produzione

martin e odile bart ettari vitati

17 n° bottiglie prodotte

120.000

Il Domaine Bart ha sede a Marsannay, all’estrema propaggine della Côte de Nuits. I 19 ha di proprietà comprendono vigneti delle Appellation Marsannay, Fixin, ma anche due appezzamenti in Grand Cru quali Bonnes- Mares e Clos-de-Bèze. Martin Bart, gioviale e simpatico, aperto e schietto, produce vini di godibilissimo approccio e cura con maniacale attenzione la vinificazione dei singoli “lieux-dits” in una Appellation come Marsannay poco frequentata dagli stessi appassionati. Sotto un’apparente immediatezza, traspare da tutti i suoi vini una delicata tensione interna che, con l’invecchiamento, consegna vini di cristallina integrità, che nei primi anni di vita restano a fatica tranquilli in cantina, tanta è la tentazione che inducono.

vini in produzione Bonne Mares Grand Cru Marsannay “Longerois” Marsannay “Les Champ Salomon” Chambertin Clos De Bèze Grand Cru 144

Marsannay Finottes Marsannay “Les Grand Vignes”


Bonne Mares Grand Cru

periodo di vendemmia

metà,

fine settembre

denominazione Bonnes Mares

resa/ettaro (hl) 35

Grand Cru uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod. Chambolle-Musigny superficie vigneto (ha) 1,03 età vigneto 65 anni natura del terreno suoli argillo-calcarei, con alta percentuale di calcare

n° bottiglie prodotte 5.000 vinificazione diraspatura,

fermentazione in acciaio per 15-20 gg a seconda delle annate. affinamento In pièces (228) lt, di cui 50% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

Marsannay “Longerois”

resa/ettaro (hl) 50

denominazione Marsannay Village

n° bottiglie prodotte 3.000

uvaggio 100% Pinot nero

vinificazione diraspatura,

prima annata prodotta 1990

fermentazione in acciaio per 15-20 gg a seconda delle annate. affinamento In pièces (228) lt, di cui 20% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

zona di prod. Marsannay superficie vigneto (ha) 0,5 età vigneto 35 anni

suoli molto vari, argilloso calcarei con sassi e detriti alluvionali periodo di vendemmia inizi, natura del terreno

metà settembre

Marsannay “Les Champ alomon”

metà settembre

denominazione Marsannay Village

n° bottiglie prodotte

uvaggio 100% Pinot nero

vinificazione diraspatura,

prima annata prodotta 1990

fermentazione in acciaio per 15-20 gg a seconda delle annate. affinamento In pièces (228) lt, di cui 20% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

zona di prod. Marsannay superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 35 anni natura del terreno suoli molto vari, argilloso calcarei con sassi e detriti alluvionali periodo di vendemmia inizi,

Heres / Borgogna domaine bart

resa/ettaro (hl) 50

6.000

145


Chambertin Clos De Bèze Grand Cru

fine settembre

denominazione Chambertin Clos

resa/ettaro (hl) 35

De Bèze Grand Cru uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,41 età vigneto 65 anni natura del terreno roccia madre di calcare à entroques, con marne bianche nella parte alta

n° bottiglie prodotte 1.800 vinificazione diraspatura, fermentazione in acciaio per 15-20 gg a seconda delle annate. affinamento In pièces (228) lt, di cui 50% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

Marsannay Finottes

resa/ettaro (hl) 50

denominazione Marsannay Village

n° bottiglie prodotte 7.200

uvaggio 100% Pinot nero

vinificazione diraspatura,

prima annata prodotta

1990 zona di prod. Marsannay superficie vigneto (ha) 1,2 età vigneto 35 anni natura del terreno suoli molto vari, argilloso calcarei con sassi e detriti alluvionali periodo di vendemmia inizi, metà settembre

fermentazione in acciaio per 15-20 gg a seconda delle annate. affinamento In pièces (228) lt, di cui 20% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

Marsannay “Les Grand Vignes”

resa/ettaro (hl) 50 n° bottiglie prodotte 12.000

denominazione Marsannay Village

vinificazione diraspatura,

uvaggio 100% Pinot nero

fermentazione in acciaio per 15-20 gg a seconda delle annate. affinamento In pièces (228) lt, di cui 20% nuove, per 18 mesi, blend finale in cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

prima annata prodotta 1990 zona di prod.

Marsannay

superficie vigneto (ha) 2 età vigneto 35 anni

suoli molto vari, argilloso calcarei con sassi e detriti alluvionali periodo di vendemmia inizi, metà settembre natura del terreno

146

periodo di vendemmia metà,


--

Domaine Fourrier --

regione

borgogna responsabile produzione

jean-marie fourrier ettari vitati

8 n° bottiglie prodotte

45.000

Jean-Marie Fourrier, a capo del Domaine dal 1994, ha riportato l’azienda a grandi risultati e rinnovata fama, grazie alle significative esperienze a fianco di Henry Jayer e Drouhin e una visione chiara dello stile del pinot nero. Le proprietà abbracciano una vasta serie di Appéllation, da GevreyChambertin a Chambolle-Musigny: appezzamenti prestigiosi, come il Grand Cru Griotte-Chambertin, e 1er cru quali Clos St. Jacques e Combe aux Moines. Jean-Marie utilizza per i propri vini solo le uve da parcelle con età media tra i 50 e i 70 anni, privilegiando l’uso della carbonica, il contatto con le fecce e la temperatura all’uso della solforosa per mantenere i vini durante l’affinamento. Il legno nuovo non partecipa per più del 20%, dando vini puri e cristallini, dove le note dei terroir risuonano nette.

vini in produzione Gevrey-Chambertin Gevrey-Chambertin 1er Cru “Cherbaudes” Gevrey-Chambertin Grand Cru Gevrey-Chambertin 1er Cru “Clos St.Jacques” Gevrey-Chambertin 1er Cru “Combe aux Moines”

Gevrey-Chambertin 1er Cru “Les Goulots” Bourgogne Rouge Gevrey-Chambertin “Aux Echezeaux” Morey St.Denis “Clos Solon” Chambolle-Musigny

147


Gevrey-Chambertin

vinificazione 100% delle uve

denominazione

diraspato; 3-4 giorni di macerazione naturale prima della fermentazione alcolica in acciaio, follature manuali due o tre volte al giorno; raffreddamento mosto a 12° in fine fermentazione. affinamento affinamento per circa 18 mesi in pièces, di cui 20% nuove, senza travasi per mantenere la CO2 post fermentazione malolattica; blend finale in cuves pre-imbottigliamento.

Gevrey-Chambertin AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1960 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 3,3 età vigneto 80 anni natura del terreno suoli

argilloso-calcarei periodo di vendemmia metà,

fine settembre resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 15.000

Gevrey-Chambertin 1er Cru “Cherbaudes” denominazione

Gevrey-Chambertin 1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1995 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,67 età vigneto 65 anni natura del terreno suoli rossi ricchi di lastre di roccia piatte provenienti dalla rottura della roccia madre periodo di vendemmia

resa/ettaro (hl)

40

n° bottiglie prodotte 2.100 vinificazione 100% delle

uve diraspato; 3-4 giorni di macerazione naturale prima della fermentazione alcolica in acciaio, follature manuali due o tre volte al giorno; raffreddamento mosto a 12° infine fermentazione. affinamento affinamento per circa 18 mesi in pièces, di cui 20% nuove, senza travasi per mantenere la CO2 post fermentazione malolattica; blend finale in cuves pre-imbottigliamento.

metà, fine settembre

Griotte-Chambertin GrandCru

35

n° bottiglie prodotte

1.000

denominazione

vinificazione 100% delle

Griotte-Chambertin Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1960 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,28 età vigneto 90 anni natura del terreno roccia del Bajociano, piuttosto friabile, con pochissima terra in superficie

uve diraspato; 3-4 giorni di macerazione naturale prima della fermentazione alcolica in acciaio, follature manuali due o tre volte al giorno; raffreddamento mosto a 12° in fine fermentazione. affinamento affinamento per circa 18 mesi in pièces, di cui 20% nuove, senza travasi per mantenere la CO2 post fermentazione malolattica; blend finale in cuves pre-imbottigliamento.

periodo di vendemmia

metà, fine settembre 148

resa/ettaro (hl)


Gevrey-Chamb ertin 1er Cru “Clos St .Jacques”

resa/ettaro (hl) 30

denominazione Gevrey-Chambertin

uve diraspato; 3-4 giorni di macerazione naturale prima della fermentazione alcolica in acciaio, follature manuali due o tre volte al giorno; raffreddamento mosto a 12° in fine fermentazione. affinamento affinamento per circa 18 mesi in pièces, di cui 20% nuove, senza travasi per mantenere la CO2 post fermentazione malolattica; blend finale in cuves pre-imbottigliamento.

1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1960 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,89 età vigneto 100 anni natura del terreno marne bianche in alto, abbondante presenza di sassi in parte mediana, suoli più argillosi in basso periodo di vendemmia

metà, fine settembre

n° bottiglie prodotte

2.400

vinificazione 100% delle

Gevrey-Chambertin 1er Cru “Combe aux Moines”

resa/ettaro (hl) 40

denominazione Gevrey-Chambertin

uve diraspato; 3-4 giorni di macerazione naturale prima della fermentazione alcolica in acciaio, follature manuali due o tre volte al giorno; raffreddamento mosto a 12° in fine fermentazione affinamento per circa 18 mesi in pièces, di cui 20% nuove, senza travasi per mantenere la CO2 post fermentazione malolattica; blend finale in cuves pre-imbottigliamento.

1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1995 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,87 età vigneto 90 anni natura del terreno marne bianche sulla parte alta, con percentuali di ferro più alte in basso periodo di vendemmia

n° bottiglie prodotte

3.000

vinificazione 100% delle

metà, fine settembre

Gevrey-Chambertin 1er Cru “Les Goulots” denominazione Gevrey-Chambertin

1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1995 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,36 età vigneto 50 anni natura del terreno suoli calcarei,

con poca terra periodo di vendemmia

metà, fine settembre resa/ettaro (hl) 40 Heres / Borgogna domaine fourrier

1.200 100% delle uve diraspato; 3-4 giorni di macerazione naturale prima della fermentazione alcolica in acciaio, follature manuali due o tre volte al giorno; raffreddamento mosto a 12° in fine fermentazione. affinamento affinamento per circa 18 mesi in pièces, di cui 20% nuove, senza travasi per mantenere la CO2 post fermentazione malolattica; blend finale in cuves pre-imbottigliamento. n° bottiglie prodotte vinificazione

149


Bourgogne Rouge Bourgogne rouge Appéllation Régionale uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 2007 denominazione

zona di prod.

Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,3 età vigneto 50 anni natura del terreno suoli profondi, con alta percentuale di argilla

resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 1.800 vinificazione 100% delle uve diraspato; 3-4 giorni di macerazione naturale prima della fermentazione alcolica in acciaio, follature manuali due o tre volte al giorno; raffreddamento mosto a 12° in fine fermentazione. affinamento _

periodo di vendemmia

metà, fine settembre

Gevrey-Chambertin “Aux Echezeaux” denominazione

Gevrey-Chambertin AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1995 zona di prod.

Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,47 età vigneto 70 anni natura del terreno

suoli argilloso-calcarei periodo di vendemmia

metà-fine settembre resa/ettaro (hl) 45 hl /ha n° bottiglie prodotte 3.000

Morey St .Denis “Clos Solon” denominazione

Morey St. Denis AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1995 zona di prod. Morey-St. Denis superficie vigneto (ha) 0,55 età vigneto 60 anni natura del terreno

suoli argilloso-calcarei periodo di vendemmia

metà-fine settembre resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 2.700

150

vinificazione 100% delle uve

vinificazione 100% delle uve

diraspato; 3-4 giorni di macerazione naturale prima della fermentazione alcolica in acciaio, follature manuali due o tre volte al giorno; raffreddamento mosto a 12° in fine fermentazione. affinamento affinamento per circa 18 mesi in pièces, di cui 20% nuove, senza travasi per mantenere la CO2 post fermentazione malolattica; blend finale in cuves pre-imbottigliamento.

diraspato; 3-4 giorni di macerazione naturale prima della fermentazione alcolica in acciaio, follature manuali due o tre volte al giorno; raffreddamento mosto a 12° in fine fermentazione. affinamento affinamento per circa 18 mesi in pièces, di cui 20% nuove, senza travasi per mantenere la CO2 post fermentazione malolattica; blend finale in cuves pre-imbottigliamento 118.


Chambolle-Musigny denominazione

Chambolle-Musigny AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1965 zona di prod.

Chambolle-Musigny superficie vigneto (ha) 0,39 età vigneto 50 anni

suoli argilloso calcarei con grande prevalenza di calcare

natura del terreno

periodo di vendemmia

metà-fine settembre resa/ettaro (hl) 45

vinificazione 100% delle uve

diraspato; 3-4 giorni di macerazione naturale prima della fermentazione alcolica in acciaio, follature manuali due o tre volte al giorno; raffreddamento mosto a 12° in fine fermentazione. affinamento affinamento per circa 18 mesi in pièces, di cui 20% nuove, senza travasi per mantenere la CO2 post fermentazione malolattica; blend finale in cuves pre-imbottigliamento.

n° bottiglie prodotte 2.000

Heres / Borgogna domaine fourrier

151


--

Domaine Rossignol-Trapet --

regione

borgogna responsabile produzione

nicolas e david rossignol ettari vitati

12 n° bottiglie prodotte

Il Domaine Rossignol-Trapet nasce nel 1989, quando Jacques Rossignol interrompe la società con Louis Trapet e inizia con i figli una nuova avventura. Situato a Gevrey-Chambertin, il Domaine possiede parcelle tra le più prestigiose: tre Grand Cru (Chapelle-Chambertin, LatricièresChambertin e il mitico Chambertin), premier cru quali Petite-Chapelle e Clos Prieur a Gevrey-Chambertin, Teurons a Beaune. Il Domaine ha da sempre adottato un approccio biologico e poi biodinamico: di impronta tradizionale, questi vini non si abbandonano a trionfi di frutto, ma narrano storie di essenziale aderenza al terroir, stratificando però materia per evoluzioni lente ma lunghe.

60.000

vini in produzione Latricières-Chambertin Grand Cru Chapelle-Chambertin Grand Cru Gevrey Chambertin 1er Cru “ Clos Prieur” 152

Gevrey Chambertin 1er Cru “Cherbaudes” Gevrey-Chambertin

Beaune Teurons Gevrey-Chambertin 1er Cru “Combottes” Chambertin Grand Cru


LatricièresChambertin Grand Cru

periodo di vendemmia

metà-fine settembre resa/ettaro (hl) 35

denominazione

n° bottiglie prodotte 2.700

Latricières-Chambertin Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990

vinificazione diraspatura quasi

zona di prod.

Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,73 età vigneto 55 anni natura del terreno calcare neolitico nella parte più alta, più roccioso nella parte più bassa

Chapelle-Chambertin Grand Cru

totale, breve pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per due o tre settimane a seconda dell’annata, talvolta batonnage in acciaio. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 50%, per circa 18 mesi, pochi travasi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamentoaffinamento.

resa/ettaro (hl)

35

n° bottiglie prodotte

2.400

denominazione

vinificazione diraspatura quasi

Chapelle-Chambertin Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,54 età vigneto 50 anni natura del terreno suolo ricco di limo, su base rocciosa di natura calcarea, dette “laves”

totale, breve pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per due o tre settimane a seconda dell’annata, talvolta batonnage in acciaio. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 50%, per circa 18 mesi, pochi travasi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

periodo di vendemmia

metà-fine settembre

Gevrey Chambertin 1er Cru “Clos Prieur”

fine settembre

denominazione

vinificazione diraspatura quasi

Gevrey-Chambertin 1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,25 età vigneto 25 anni

totale, breve pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per due o tre settimane a seconda dell’annata, talvolta batonnage in acciaio. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 25-30%, per circa 18 mesi, pochi travasi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

natura del terreno

argilloso-calcareo variabile, da prima decina settembre a periodo di vendemmia

resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte

Heres / Borgogna domaine rossignol-trapet

1.200

153


Gevrey Chambertin 1er Cru “Cherbaudes” denominazione

Gevrey-Chambertin 1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,16 età vigneto 25 anni natura del terreno roccioso, suolo superficiale ricco di sassi squadrati dalla roccia madre sottostante periodo di vendemmia variabile,

154

da prima decina settembre a fine settembre resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte 900 vinificazione diraspatura quasi totale, breve pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per due o tre settimane a seconda dell’annata, talvolta batonnage in acciaio. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 25-30%, per circa 18 mesi, pochi travasi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

Gevrey-Chambertin

resa/ettaro (hl) 45

denominazione

n° bottiglie prodotte 30.000

Gevrey-Chambertin AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 5,85 età vigneto 25 anni natura del terreno da terreni ricchi di limo e rocce calcaree, a parcelle più profonde e argillose periodo di vendemmia variabile, da prima decina settembre a fine settembre

vinificazione diraspatura quasi

totale, breve pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per due o tre settimane a seconda dell’annata, talvolta batonnage in acciaio. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 10%, per circa 18 mesi, pochi travasi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

Beaune Teurons

resa/ettaro (hl)

denominazione Beaune

n° bottiglie prodotte 8.000

1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod. Beaune superficie vigneto (ha) 1,17 età vigneto 25 anni natura del terreno suolo magro, ciottoloso periodo di vendemmia variabile, da prima decina settembre a fine settembre

vinificazione diraspatura quasi

45

totale, breve pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per due o tre settimane a seconda dell’annata, talvolta batonnage in acciaio. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 10%, per circa 18 mesi, pochi travasi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.


Gevrey-Chambertin 1er Cru “Combottes” denominazione

Gevrey-Chambertin 1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod.

Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,16 età vigneto 25 anni natura del terreno terreni piuttosto argilloso e profondi nella parte basse, più sabbiosi in alto

periodo di vendemmia variabile, da prima decina settembre a fine settembre resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte 900 vinificazione diraspatura quasi totale, breve pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per due o tre settimane a seconda dell’annata, talvolta batonnage in acciaio. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 25-30%, per circa 18 mesi, pochi travasi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

Chambertin Grand Cru

resa/ettaro (hl) 35

denominazione Chablis

vinificazione diraspatura quasi

Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990

totale, breve pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per due o tre settimane a seconda dell’annata, talvolta batonnage in acciaio. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 60%, per circa 18 mesi, pochi travasi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

zona di prod.

Gevrey-Chambertin 1,6 55 anni natura del terreno calcare a entroques, marne del bajociano superficie vigneto (ha) età vigneto

n° bottiglie prodotte

6.000

periodo di vendemmia

metà-fine settembre

Heres / Borgogna domaine rossignol-trapet

155


--

Domaine des Lambrays -regione

borgogna responsabile produzione

thierry brouin ettari vitati

10

Clos des Lambrays, citato fin dal 1365 nei documenti dell’abbazia di Cîteaux fu diviso tra 74 proprietari dopo la rivoluzione francese e solo nel 1866 riportato ad unità. Dopo un intermezzo poco glorioso, a partire dal 1979, inizia un nuovo corso con Thierry Brouin come enologo e direttore del Domaine. Dal1981 la storia e la qualità di Clos des Lambrays vengono definitivamente sancite dalla classificazione in Grand Cru. Il Clos des Lambrays è da sempre un vino in cui la grande essenzialità stilistica nasconde un enorme potenziale di invecchiamento.

n° bottiglie prodotte

50.000

vini in produzione Morey st.Denis Village Puligny-Montr. 1er cru “Les Folatières” Puligny-Montr. 1er Cru Clos du Cailleret 156

Clos del Lambrays Grand Cru


Morey st.Denis Village denominazione

Morey St. Denis AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1979 zona di prod. Morey-St. Denis superficie vigneto (ha) 1,08 età vigneto 30 anni natura del terreno

argilloso-calcarea,

Puligny-Montr. 1er cru “Les Folatières” denominazione

Puligny-Montrachet 1er cru AOC uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta 1993 zona di prod. Puligny-Montrachet superficie vigneto (ha) 0,29 età vigneto 50 anni

con percentuale variabile a seconda della parcella periodo di vendemmia metà, fine settembre resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 8.000 vinificazione diraspatura solo parziale, fermentazione in acciaio a temperatura controllata, follature. affinamento affinamento per 24 mesi in pièces, nuove al 30% suoli molto sassosi, leggeri periodo di vendemmia inizi, metà settembre resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 1.200 vinificazione pressatura soffice, fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento affinamento per 18 mesi in pièces, nuove al 50% natura del terreno

Puligny-Montr. 1er Cru Clos du Cailleret

metà settembre

denominazione Puligny-

resa/ettaro (hl) 45

Montrachet 1er cru AOC uvaggio 100% Chardonnay prima annata prodotta 1993 zona di prod. Puligny-Montrachet superficie vigneto (ha) 0,37 età vigneto 50 anni natura del terreno suoli

n° bottiglie prodotte

molto sassosi, leggeri periodo di vendemmia inizi,

1.300

vinificazione pressatura soffice,

fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento affinamento per 18 mesi in pièces, nuove al 50%

Clos del Lambrays Grand Cru

periodo di vendemmia metà,

denominazione Clos des

fine settembre

Lambrays Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1870 zona di prod. Morey-St. Denis superficie vigneto (ha) 8,66 età vigneto da 60 a 30 anni

resa/ettaro (hl)

natura del terreno

argilloso-calcarea, con percentuale variabile a Heres / Borgogna domaine des lambrays

seconda della parcella

35

n° bottiglie prodotte 40.000 vinificazione diraspatura solo

parziale, fermentazione in acciaio a temperatura controllata, follature. affinamento affinamento per 24 mesi in pièces, nuove al 50%

157


Domaine Ponsot

--

-regione

borgogna responsabile produzione

laurent ponsot ettari vitati

11 n° bottiglie prodotte

50.000

Il Domaine Ponsot è di diritto, e non da ora, nel novero delle aziende -mitiche in Borgogna. Famiglia di produttori dal 1872, ad oggi vanta il più grande appezzamento del Clos de la Roche, a Morey St.-Denis, oltre ad una impressionante serie di Grand Cru, coltivati in métayage o con accordi speciali. I Ponsot sono stati pionieri della selezione clonale e poi massale, tanto che molti dei vigneti oggi in Borgogna sono piantati a partire da loro selezioni. Da sempre l’azienda si è distinta per uno stile originalissimo: tempi di vendemmia assai tardivi, assenza totale di legni nuovi, quasi nessun controllo di temperatura in vinificazione, e da molti anni nessun utilizzo di solforosa. Nascono qui vini di peculiare personalità, umbratili a volte per decine di anni, soggetti a periodi di “silenzio” organolettico, ma capaci di impressionanti, avvincenti complessità e grandezze quando si sarà compiuta la debita maturazione in bottiglia.

vini in produzione Bourgogne rouge-Cuvée du Pinson Morey St. Denis-Cuvée des Grives Gevrey-Chambertin-Cuvée de l’Abeille

Charmes-Chambertin-Cuvée des Merles Chapelle-Chambertin Grand Cru Chambertin Grand Cru

Chambolle-Musigny-Cuvée des Cigales Chambolle-Musigny 1er cru Les Charmes Morey St. Denis 1er cru-Cuvée des Alouettes

Clos St. Denis-Très Vieilles Vignes Clos de Vougeot Cuvée Vieilles Vignes Clos de la Roche Cuvée Vieilles Vignes Morey St. Denis 1er cru-Clos des Monts Luisants


Gevrey Chambertin Cuvée de l’Abeille denominazione

Gevrey-Chambertin AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1970 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0.54 età vigneto 37 anni natura del terreno conglomerati, calcare, argilla e detriti di calcare à entroques

fine settembre-primi ottobre resa/ettaro (hl) 43 n° bottiglie prodotte 2.400 vinificazione fermentazione in cuves di legno per 14 gg, pressatura con pressa verticale in legno. affinamento In botti di rovere non nuove, di età tra i 5 ed i 50 anni, travaso post malolattica; nessuna filtrazione o collaggio, imbottigliato senza S02.

periodo di vendemmia

Chambolle-Musigny Cuvée des Cigales denominazione Chambolle

Musigny AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 2002 zona di prod. Chambolle-Musigny superficie vigneto (ha) 0.40 età vigneto 25 anni natura del terreno argilloso, calcareo periodo di vendemmia

resa/ettaro (hl)

40

n° bottiglie prodotte 1.500 vinificazione fermentazione

in cuves di legno per 14 gg, pressatura con pressa verticale in legno. affinamento In botti di rovere non nuove, di età tra i 5 ed i 50 anni, travaso post malolattica; nessuna filtrazione o collaggio, imbottigliato senza S02.

fine settembre, primi ottobre

Chamboll e-Musigny 1er cru Les Charmes denominazione Chamboll

Musigny 1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta

1983

zona di prod. Chambolle-Musigny superficie vigneto (ha) 0.60 età vigneto 42 anni natura del terreno nella parte superiore, calcare di Premeaux i cui detriti nutrono la parte più marnosa, in basso; calcare a entroques nelle zone inferiori

Heres / Borgogna domaine ponsot

periodo di vendemmia

fine settembre, primi ottobre resa/ettaro (hl) 19 n° bottiglie prodotte 1.200 vinificazione fermentazione in cuves di legno per 14 gg, pressatura con pressa verticale in legno. affinamento In botti di rovere non nuove, di età tra i 5 ed i 50 anni, travaso post malolattica; nessuna filtrazione o collaggio, imbottigliato senza S02. 159


Morey St . Denis 1er cru Cuvée des Alouettes denominazione Morey St. Denis

1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta

1872

zona di prod. Morey St.Denis superficie vigneto (ha) 1 età vigneto 12 anni natura del terreno serie di batoniano e bajociano con molteplici faglie

Charmes-Chambertin Cuvée des Merles Charmes Chambertin Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1999 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,3 età vigneto 32 anni natura del terreno suoli assai ferrosi, ricchi di ciottoli calcarei, con affioramenti di roccia madre e altro contenuto di calcare attivo denominazione

fine settembre, primi ottobre resa/ettaro (hl) 23 n° bottiglie prodotte 2.400 vinificazione fermentazione in cuves di legno per 14 gg, pressatura con pressa verticale in legno. affinamento In botti di rovere non nuove, di età tra i 5 ed i 50 anni, travaso post - malolattica; nessuna filtrazione o collaggio, imbottigliato senza S02.

periodo di vendemmia

fine settembre, primi ottobre resa/ettaro (hl) 19 n° bottiglie prodotte 600 vinificazione fermentazione in cuves di legno per 14 gg, pressatura con pressa verticale in legno. affinamento In botti di rovere non nuove, di età tra i 5 ed i 50 anni, travaso post-malolattica; nessuna filtrazione o collaggio, imbottigliato senza S02.

ChapelleChambertin Grand Cru

resa/ettaro (hl) 19

denominazione Chapelle

in cuves di legno per 14 gg, pressatura con pressa verticale in legno. affinamento In botti di rovere non nuove, di età tra i 5 ed i 50 anni, travaso post-malolattica; nessuna filtrazione o collaggio, imbottigliato senza S02.

Chambertin Grand Cru AOC 100% Pinot nero prima annata prodotta 1970 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,70 età vigneto 12 anni natura del terreno suolo ricco di limo, su base rocciosa di natura calcarea, dette “laves” uvaggio

periodo di vendemmia

fine settembre, primi ottobre

160

periodo di vendemmia

n° bottiglie prodotte 2.700 vinificazione fermentazione


Chambertin Grand Cru denominazione Chambertin Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1961 zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,2 età vigneto 47 anni natura del terreno calcare a entroques, marne del bajociano periodo di vendemmia

resa/ettaro (hl) 24 n° bottiglie prodotte

540

vinificazione fermentazione

in cuves di legno per 14 gg, pressatura con pressa verticale in legno. affinamento In botti di rovere non nuove, di età tra i 5 ed i 50 anni, travaso post-malolattica; nessuna filtrazione o collaggio, imbottigliato senza S02.

fine settembre, primi ottobre

Clos St. Denis Très Vieilles Vignes denominazione Clos St. Denis

Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1983 zona di prod. Morey St. Denis superficie vigneto (ha) 0,7 età vigneto 97 anni natura del terreno serie di batoniano e bajociano con molteplici faglie

resa/ettaro (hl) 17 n° bottiglie prodotte 1.450 vinificazione fermentazione

in cuves di legno per 14 gg, pressatura con pressa verticale in legno. affinamento In botti di rovere non nuove, di età tra i 5 ed i 50 anni, travaso post-malolattica; nessuna filtrazione o collaggio, imbottigliato senza S02.

periodo di vendemmia

fine settembre, primi ottobre

Clos de Vougeot Cuvée Vieilles Vignes

resa/ettaro (hl)

14

n° bottiglie prodotte 560

denominazione Clos Vougeot

vinificazione fermentazione

Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1999 zona di prod. Vougeot superficie vigneto (ha) 0,4 età vigneto 47 anni natura del terreno serie di batoniano e bajociano con molteplici faglie

in cuves di legno per 14 gg, pressatura con pressa verticale in legno. affinamento In botti di rovere non nuove, di età tra i 5 ed i 50 anni, travaso post-malolattica; nessuna filtrazione o collaggio, imbottigliato senza S02.

periodo di vendemmia

fine settembre, primi ottobre Heres / Borgogna domaine ponsot

161


Clos de la Roche Cuvée Vieilles Vignes denominazione Clos de la Roche

grand cru AOC 100% Pinot nero prima annata prodotta 1872 zona di prod. Morey St.Denis superficie vigneto (ha) 3,4 età vigneto 55 anni natura del terreno serie di batoniano e bajociano con molteplici faglie uvaggio

resa/ettaro (hl)

30

n° bottiglie prodotte 2.350 vinificazione fermentazione in cuves di legno per 14 gg, pressatura con pressa verticale in legno. affinamento In botti di rovere non nuove, di età tra i 5 ed i 50 anni, travaso post-malolattica; nessuna filtrazione o collaggio, imbottigliato senza S02.

periodo di vendemmia

fine settembre, primi ottobre

Morey St. Denis 1er cru-Clos des Monts Luisants

resa/ettaro (hl) 35

denominazione Morey St. Denis

in cuves di legno per 14 gg, pressatura con pressa verticale in legno. affinamento In botti di rovere non nuove, di età tra i 5 ed i 50 anni, travaso post-malolattica; nessuna filtrazione o collaggio, imbottigliato senza S02.

1er Cru AOC uvaggio 100% Aligoté prima annata prodotta

1872

zona di prod. Gevrey-Chambertin superficie vigneto (ha) 0,9 età vigneto

100 anni

natura del terreno serie di

batoniano e bajociano con molteplici faglie periodo di vendemmia

fine settembre, primi ottobre

162

n° bottiglie prodotte

3.500

vinificazione fermentazione


--

Chateau de la Tour --

-regione

borgogna responsabile produzione

françois la bet ettari vitati

6 n° bottiglie prodotte

25.000

Le famiglie Labet e Dechelette, presenti negli annali del vino borgognone dal 15° secolo, costruirono il castello nel 1890. Proprietari di 6 ha, detengono così la più grande percentuale di vigneti dell’Appellation. Château de la Tour resta oggi l’unico Domaine a raccogliere, vinificare, affinare e imbottigliare il Grand Cru all’interno del famoso Clos, come accadeva ai tempi dei Cistercensi. Il patrimonio di parcelle con vigne la cui età media è di oltre 40 anni, con l’aggiunta di vecchie vigne piantate nel 1910, permette al Domaine di vinificare due Cuvées, la Classique e la Vieilles Vignes. Alla cura maniacale del vigneto, le cui uve sono raccolte ancora in cesti di vimini, per evitare ossidazioni dovute al succo fuoriuscito e fermentato, si unisce un protocollo di vinificazione a grappolo intero, di stampo classico. I vini esprimono con razza aristocratica l’essenza del terroir del Clos Vougeot, con le sue espressioni di tartufo, menta, liquirizia e si candidano per invecchiamenti ultradecennali.

vini in produzione Clos de Vougeot Cuvee Vieilles Vignes Clos de Vougeot Cuvee Classique

163


Clos de Vougeot Cuvee Vieilles Vignes

metà-fine settembre resa/ettaro (hl) 35

denominazione Clos Vougeot

vinificazione uve non diraspate,

Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1987 zona di prod. Vougeot superficie vigneto (ha) 0,4 età vigneto 100 anni

poste in tino di fermentazione, raffreddate a 6°-7°, una settimana di pre-fermentazione, temperatura controllata fino a 28-29°, svinatura appena terminata la fermentazione. affinamento Pièces al 100% nuove, per 18-20 mesi.

natura del terreno

argilloso-calcarea, con presenza variabile a seconda della parcella

n° bottiglie prodotte 2.400

periodo di vendemmia

Clos de Vougeot Cuvee Classique denominazione

Clos Vougeot

Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1920 zona di prod. Vougeot superficie vigneto (ha) 5,48 età vigneto 60 anni natura del terreno

argilloso-calcarea, con presenza variabile a seconda della parcella periodo di vendemmia

metà-fine settembre

164

resa/ettaro (hl) 35 n° bottiglie prodotte 18.000 vinificazione uve non diraspate,

poste in tino di fermentazione, raffreddate a 6°-7°, una settimana di pre-fermentazione, temperatura controllata fino a 28-29°, svinatura appena terminata la fermentazione. affinamento Pièces al 50% nuove, per 18-20 mesi.


--

Domaine Mugneret Gibourg -regione

borgogna responsabile produzione

Ma rie-Andrée e Ma rie-Christ ine Mugneret-Gibourg ettari vitati

6

Il Domaine Mugneret-Gibourg, reso famoso da un personaggio carismatico come il Dottor Mugneret, è oggi condotto dalla moglie e dalle due figlie, Marie-Andrée e Marie- Christine. Un Domaine interamente al femminile, con vigneti appartenenti a 5 differenti Appellation: Vosne-Romanée, NuitSaint-Georges, Clos Vougeot, Chambolle-Musigny e Gevrey-Chambertin. Frutti selezionati in vigna e di nuovo in cantina, estrazioni precisissime in equilibrio tra fine tannicità e splendore di frutto, legni nuovi utilizzati con oculatezza e sapienza. Tutti i vini rimandano con chirurgica nettezza ai terroir, con una comune nota di raffinata godibilità, dove l’elegante veste non nasconde l’interna saldezza e la nitida gentilezza del tratto.

n° bottiglie prodotte

32.000

vini in produzione Vosne-Romanee Echezeaux Nuits-St.Georges 1er Cru “Les Chaignots” Nuits-St.Georges 1er Cru “Les Vignes Ronde”

Clos Vougeot

165


Vosne-Romanee denominazione

Vosne-Romanée AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1935 zona di prod. Vosne-Romanée superficie vigneto (ha) 3,08 età vigneto da 70 a 20 anni natura del terreno

argilloso-calcarea periodo di vendemmia variabile, da prima decina settembre a fine settembre

Echezeaux denominazione

Echezeaux

Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1930 zona di prod. Flagey-echezeaux superficie vigneto (ha) 1,24 età vigneto 65 anni natura del terreno da calcare di Prémeaux a suoli con argilla più presente periodo di vendemmia variabile, da prima decina settembre a fine settembre

Nuits-St .Georges 1er Cru “Les Chaignots” denominazione Nuits-St.Georges

1er cru AOC 100% Pinot nero prima annata prodotta 1971 zona di prod. Nuits-St.Georges superficie vigneto (ha) 1,27 età vigneto 50 anni natura del terreno suolo alluvionale, con abbondanza di sassi e detriti periodo di vendemmia variabile, da prima decina settembre a fine settembre uvaggio

166

resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte 18.000 vinificazione diraspatura, breve

pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per 14 gg circa. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 30%, per circa 18 mesi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

resa/ettaro (hl) 35 n° bottiglie prodotte 5.000 vinificazione diraspatura, breve

pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per 14 gg circa. affinamento In pièces (228 lt), nuove all’ 80%, per circa 18 mesi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

resa/ettaro (hl) 40

6.000 diraspatura, breve pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per 14 gg circa. affinamento In pièces (228 lt), nuove all’ 45%, per circa 18 mesi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento. n° bottiglie prodotte vinificazione


Nuits-St .Georges 1er Cru “Les Vignes Ronde” denominazione

Nuits-St.Georges 1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1980 zona di prod. Nuits-St.Georges superficie vigneto (ha) 0,27 età vigneto 30 anni natura del terreno suolo alluvionale, con abbondanza di sassi e detriti periodo di vendemmia variabile, da prima decina settembre a fine settembre resa/ettaro (hl) 40

Clos Vougeot denominazione Clos Vougeot

Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1955 zona di prod. Vougeot superficie vigneto (ha) 0,34 età vigneto 45+anni natura del terreno sassosa, con poca argilla periodo di vendemmia variabile, da prima decina settembre a fine settembre resa/ettaro (hl) 35 n° bottiglie prodotte 1.200

n° bottiglie prodotte 1.500 vinificazione diraspatura, breve

pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per 14 gg circa. affinamento In pièces (228 lt), nuove all’ 45%, per circa 18 mesi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

vinificazione diraspatura, breve

pre-macerazione a freddo, fermentazione in acciaio per 14 gg circa. affinamento In pièces (228) lt, di cui 70% nuove, per 18 mesi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

Heres / Borgogna domaine mugneret gibourg

167


--

Domaine Sylvain Cathiard --

-regione

borgogna responsabile produzione

sylvain cathiard ettari vitati

4,5 n° bottiglie prodotte

20.000

Il Domaine Sylvain Cathiard, di Vosne-Romanée, esprime senz’altro costantemente alcuni dei vini più significativi di questa Appéllation. Sylvain, che gestisce insieme alla moglie ed al figlio Sébastien questo piccolo (4h circa) Domaine, porta avanti una storia fatta di grande decisione e piglio, altissima artigianalità, nessun compromesso ed un tocco magistrale nella fattura dei vini. È uno stile fatto di sostanza, forza e profondità, espresse tuttavia in maniera borgognona, attraverso una suprema leggiadria generale, come in un balletto classico, classicissimo. Lo stile l’ha imparato da solo, Sylvain Cathiard, senza maestri illustri, ed è allora tanto più ammirevole che dal suo istintivo tratto mentale riesca a proporre una gamma di vini di tale esemplare raffinatezza e classe assoluta.

vini in produzione

168

Vosne-Romanee 1er Cru “Aux Malconsorts” Vosne-Romanee Chambolle-Musigny “Clos de l’Orme” Nuits-St.Georges 1er Cru “Aux Thorey” Nuits St.Georges 1er Cru “Aux Murgers”

Vosne-Romanee 1er Cru “En Orveaux” Vosne-Romanee 1er Cru “Aux Reignots”


Vosne-Romanee 1er Cru “Aux Malconsorts”

periodo di vendemmia

metà-fine settembre resa/ettaro (hl) 40

denominazione Vosne-Romanée

n° bottiglie prodotte 3.000

1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod. Vosne-Romanée superficie vigneto (ha) 0,74 età vigneto 35+anni natura del terreno _

vinificazione diraspatura totale, fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 100%, per circa 18 mesi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

Vosne-Romanee

metà-fine settembre

denominazione

resa/ettaro (hl) 45

Vosne-Romanée AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod. Vosne-Romanée superficie vigneto (ha) 0,8 età vigneto 30 anni

n° bottiglie prodotte 4.000 vinificazione diraspatura totale,

periodo di vendemmia

fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 50%, per circa 18 mesi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

Chambolle-Musigny “Clos de l’Orme”

periodo di vendemmia

natura del terreno

argilloso-calcarea

denominazione

Chambolle-Musigny AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1970 zona di prod.

Chambolle-Musigny superficie vigneto (ha)

0,43

età vigneto 50 anni natura del terreno suoli argilloso calcarei con grande prevalenza

Nuits-St.Georges 1er Cru “Aux Thorey”

di calcare metà-fine settembre resa/ettaro (hl) 45 n° bottiglie prodotte

2.500

vinificazione diraspatura totale,

fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 50%, per circa 18 mesi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento. periodo di vendemmia

denominazione Nuits-St.Georges

metà-fine settembre resa/ettaro (hl) 40

1er cru AOC

n° bottiglie prodotte 2.000

uvaggio 100% Pinot nero

vinificazione diraspatura totale, fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 100%, per circa 18 mesi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

2006 zona di prod. Nuits-St.Georges superficie vigneto (ha) 0,43 età vigneto 60 anni natura del terreno suolo alluvionale, con abbondanza di sassi e detriti prima annata prodotta

Heres / Borgogna domaine sylvain cathiard

169


Nuits St.Georges 1er Cru “Aux Murgers”

periodo di vendemmia

denominazione Nuits-St.Georges

metà-fine settembre resa/ettaro (hl) 40

1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod. Nuits-St.Georges superficie vigneto (ha) 0,48 età vigneto 65 anni natura del terreno suolo alluvionale, con abbondanza di sassi e detriti

2.000 diraspatura totale, fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 100%, per circa 18 mesi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

Vosne-Romanee 1er Cru “En Orveaux”

resa/ettaro (hl) 40

n° bottiglie prodotte vinificazione

n° bottiglie prodotte

1.200

denominazione Vosne-Romanée

vinificazione diraspatura totale,

1er cru AOC

fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 100%, per circa 18 mesi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.

uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod. Vosne-Romanée superficie vigneto (ha) 0,29 età vigneto 45+ anni natura del terreno _ periodo di vendemmia

metà-fine settembre

Vosne-Romanee 1er Cru “Aux Reignots”

metà-fine settembre resa/ettaro (hl) 40

denominazione Vosne-Romanée

n° bottiglie prodotte

1er cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 1990 zona di prod. Vosne-Romanée superficie vigneto (ha) 0,24 età vigneto 12 anni natura del terreno _

vinificazione diraspatura totale,

periodo di vendemmia

170

1.200

fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento In pièces (228 lt), nuove al 100%, per circa 18 mesi, blend finale in piccole cuves per due mesi pre-imbottigliamento.


--

Domaine d’Eugenie --

regione

borgogna responsabile produzione

fréderic engerer-michel mallard ettari vitati

5,9 n° bottiglie prodotte

30.000

I 6,5 ettari di proprietà comprendono vigneti delle Appellation VosneRomanée, Echezeaux, Grands-Echezeaux e Clos Vougeot. Il Domaine, storicamente appartenente alla famiglia Engel, è stato acquistato da F. Pinault nell’estate del 2006. La nuova proprietà che annovera anche Château Latour a Bordeaux inizia un percorso molto ambizioso, prefiggendosi di entrare tra i grandissimi di Borgogna. La gestione è affidata a Frédéric Engerer, direttore a Latour, e la conduzione tecnica a Michel Mallard, giovane e promettente enologo borgognone. Le filosofie di gestione del vigneto e della cantina sono improntate a pratiche il più naturali possibile, senza utilizzo di diserbanti chimici o di prodotti di sintesi. I vini, pur nella necessaria ricerca della propria identità, ricercano profondità e maturità, attraverso vendemmie piuttosto tardive, ma senza inseguire improbabili estrazioni e stravolgimenti aromatici. La prima annata vinificata, peraltro in una cantina esterna, ha dato vita a vini equilibrati, dotati di una materia ricca e stratificata, mettendo in evidenza un’eccellente trama e forza motrice. In particolare, i vini esibiscono una persistenza ed articolazione interessantissime. Una prima vinificazione che pone basi davvero stuzzicanti per le future vendemmie.

vini in produzione Echezeaux Grand Cru Vosne-Romanee Vosne-Romanee 1er Cru “Aux Brulees” Grands-Echezeaux Grand Cru

Vosne-Romanée “Clos d’Eugénie” Clos Vougeot

171


Echezeaux Grand Cru

resa/ettaro (hl) 35

denominazione Echezeaux

vinificazione 100% delle

Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 2006 zona di prod. Flagey-echezeaux superficie vigneto (ha) 0,55 età vigneto 60-80 anni natura del terreno suolo da medio a poco profondo, calcareo con struttura di argilla e limo periodo di vendemmia metà, fine settembre

uve diraspato; 7-10 giorni di macerazione a freddo, fermentazione alcolica in acciaio, follature; breve macerazione a caldo in fine fermentazione; vino di pressa aggiunto a seconda della qualità. affinamento affinamento per 15 mesi in pièces, 80% nuove.

Vosne-Romanee

n° bottiglie prodotte 10.000

denominazione

vinificazione 100% delle uve diraspato; 7-10 giorni di macerazione a freddo, fermentazione alcolica in acciaio, follature; breve macerazione a caldo in fine fermentazione; vino di pressa aggiunto a seconda della qualità. affinamento affinamento per 15 mesi in pièces, 50% nuove.

Vosne-Romanée AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 2006 zona di prod. Vosne-Romanée superficie vigneto (ha) 2,05 età vigneto da 30 a 50 anni natura del terreno suoli argillo-calcarei, con depositi alluvionali periodo di vendemmia

n° bottiglie prodotte 1.800

metà, fine settembre resa/ettaro (hl) 45

Vosne-Romanee 1er Cru “Aux Brulees”

resa/ettaro (hl) 40

denominazione Vosne-Romanée

uve diraspato; 7-10 giorni di macerazione a freddo, fermentazione alcolica in acciaio, follature; breve macerazione a caldo in fine fermentazione; vino di pressa aggiunto a seconda della qualità. affinamento affinamento per 15 mesi in pièces, 60% nuove.

1er cru AOC 100% Pinot nero prima annata prodotta 2006 zona di prod. Vosne-Romanée superficie vigneto (ha) 1,16 età vigneto 60 anni natura del terreno suoli poco profondi, calcarei in prevalenza uvaggio

periodo di vendemmia

inizio, metà settembre 172

n° bottiglie prodotte 1.800 vinificazione 100% delle


Grands-Echezeaux Grand Cru denominazione

Grands-Echezeaux

Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 2006 zona di prod. Flagey-echezeaux superficie vigneto (ha) 0,5 età vigneto parte del vigneto ha 60 anni, il resto un’età media intorno ai 25 natura del terreno suolo di media profondità, calcareo-argilloso

Vosne-Romanée “Clos d’Eugénie”

periodo di vendemmia metà,

fine settembre resa/ettaro (hl) 35 n° bottiglie prodotte 1.800 vinificazione 100% delle uve diraspato; 7-10 giorni di macerazione a freddo, fermentazione alcolica in acciaio, follature; breve macerazione a caldo in fine fermentazione; vino di pressa aggiunto a seconda della qualità. affinamento _

resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte 2.400

denominazione

vinificazione 100% delle

Vosne-Romanée AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 2009 zona di prod. Vosne-Romanée superficie vigneto (ha) 0,57 età vigneto 60 anni natura del terreno suolo di media profondità, calcareo-argilloso

uve diraspato; 7-10 giorni di macerazione a freddo, fermentazione alcolica in acciaio, follature; breve macerazione a caldo in fine fermentazione; vino di pressa aggiunto a seconda della qualità. affinamento _

periodo di vendemmia

metà, fine settembre

Clos Vougeot

n° bottiglie prodotte 6.000

denominazione

vinificazione 50% delle uve

Clos Vougeot Grand Cru AOC uvaggio 100% Pinot nero prima annata prodotta 2006 zona di prod. Vougeot superficie vigneto (ha) 1,36 età vigneto 60 anni natura del terreno argilloso calcareo in parte alta, argilloso con limo nella parte bassa

diraspato; 7-10 giorni di macerazione a freddo, fermentazione alcolica in acciaio, follature; breve macerazione a caldo in fine fermentazione; vino di pressa aggiunto a seconda della qualità. affinamento affinamento per 15 mesi in pièces, 80% nuove.

periodo di vendemmia

metà, fine settembre resa/ettaro (hl) 35

Heres / Import Borgogna domaine d’eugenie

173


--

Domaine Georges Vernay -regione

borgogna responsabile produzione

christine vernay ettari vitati

16 n° bottiglie prodotte

80.000

Il Domaine Georges Vernay ha sede a Condrieu, nella zona vinicola del Nord Rodano. I 16 ettari di proprietà comprendono vigneti delle Appellation Condrieu, Côte Rôtie, Saint Joseph. Il domaine nasce nel 1953 grazie a Georges Vernay, uno dei più tenaci e appassionati difensori dell’Appellation Condrieu. La figlia Christine e suo marito Paul portano avanti l’impegno del fondatore, continuandone l’opera di nobilitazione del Viognier e, negli ultimi anni, segnalandosi all’attenzione mondiale anche con magistrali vinificazione del Syrah. I Condrieu, ed in particolare i due cru “Coteau de Vernon” e “Chaillées de l’enfer”, esplodono del ricchissimo frutto innervato da lucente mineralità che il Viognier riesce a trasmettere in questa regione. I Syrah declinano le capacità seducenti del vitigno, dal puro piacere edonistico dei Saint Joseph ai cerebrali e affascinanti virtuosismi, tra fumé e roccia viva, delle cuvée di Côte Rôtie.

vini in produzione Cote Rotie “Blonde du Seigneur” Condrieu “Coteau de Vernon” Condrieu “Chaillées de l’Enfer” Condrieu “Terrasses de l’Empire” 174

Cote Rotie “Maison Rouge” Viogner Le Pied de Samson Cote du Rhone “Sainte Agathe”


Cote Rotie “Blonde du Seigneur” denominazione Cote Rotie AOC uvaggio 90% Syrah,

10% Viognier prima annata prodotta _ zona di prod. Condrieu superficie vigneto (ha)

2,5

resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte 8.000 vinificazione diraspatura, fermentazione in acciaio per 15-20 gg a seconda delle annate. affinamento in barrique per 18 mesi: 20% legni nuovi.

età vigneto 25 anni natura del terreno suoli granitici

a Condrieu periodo di vendemmia

metà-fine settembre

Condrieu “Coteau de Vernon”

resa/ettaro (hl)

38

n° bottiglie prodotte 4.000

denominazione Condrieu AOC

vinificazione pressatura o in

uvaggio 100% Viognier

alcuni casi breve macerazione sulle bucce, fermentazione dopo sfecciatura in barrique da 225 lt, con temperatura controllata, per 3-4 settimane. affinamento in barrique, su fecce fini, per 18 mesi, con 20% di legno nuovo.

prima annata prodotta _ zona di prod. Condrieu superficie vigneto (ha)

2

età vigneto 60 anni natura del terreno suoli granitici, friabili, detti localmente “gorre” periodo di vendemmia

inizio-metà settembre

Condrieu “Chaillées de l’Enfer”

n° bottiglie prodotte 5.000

denominazione Condrieu AOC

alcuni casi breve macerazione sulle bucce, fermentazione dopo sfecciatura in barrique da 225 lt, con temperatura controllata, per 2 -3 settimane. affinamento in barrique, su fecce fini, per 12 mesi.

uvaggio 100% Viognier prima annata prodotta _ zona di prod. Condrieu superficie vigneto (ha)

2

età vigneto 40 anni natura del terreno suoli granitici

vinificazione pressatura o in

periodo di vendemmia

inizio-metà settembre resa/ettaro (hl) 40

Heres / Rodano domaine Georges Vernay

175


Condrieu “Terrasses de l’Empire” denominazione Condrieu AOC uvaggio

100% Viognier

prima annata prodotta _ zona di prod. Condrieu superficie vigneto (ha) 4,5 età vigneto 25 anni natura del terreno suoli granitici periodo di vendemmia

Cote Rotie “Maison Rouge” Cote Rotie AOC uvaggio 100% Syrah prima annata prodotta ... zona di prod. Condrieu superficie vigneto (ha) 0,9 età vigneto 40 anni natura del terreno suoli granitici a Condrieu denominazione

inizio-metà settembre resa/ettaro (hl) 40 hl /ha n° bottiglie prodotte 20.000 vinificazione pressatura o in alcuni casi breve macerazione sulle bucce, fermentazione dopo sfecciatura in tini da 20 hl, con temperatura controllata. affinamento affinamento per il 10% in legno, il resto in acciaio inox. periodo di vendemmia

metà-fine settembre resa/ettaro (hl) 40 n° bottiglie prodotte 3.500 vinificazione diraspatura,

fermentazione in acciaio per 18-24 gg a seconda delle annate. affinamento in barrique per 22 mesi: 20% legni nuovi.

Viogner Le Pied de Samson

resa/ettaro (hl) 50

denominazione Vin de Pays

vinificazione pressatura soffice,

uvaggio 100% Viognier

fermentazione in acciaio a temperatura controllata. affinamento in acciaio per 9 mesi.

prima annata prodotta _ zona di prod. Condrieu superficie vigneto (ha) 3

n° bottiglie prodotte 10.000

età vigneto 15 anni natura del terreno

suoli granitici

periodo di vendemmia

inizio-metà settembre

Cote du Rhone “Sainte Agathe” denominazione

metà-fine settembre resa/ettaro (hl) 45

Cote du Rhone AOC uvaggio 100% Syrah

n° bottiglie prodotte 6.000

prima annata prodotta _

fermentazione in acciaio per 15-20 gg a seconda delle annate. affinamento barrique per 6-8 mesi.

zona di prod.

vinificazione diraspatura,

Condrieu

superficie vigneto (ha)

1,5

età vigneto 30 anni natura del terreno

a Condrieu 176

periodo di vendemmia

suoli granitici


--

Willi Schaefer -regione

mosella responsabile produzione

willi e christoph schaefer ettari vitati

4 n° bottiglie prodotte

40.000

Questa piccola ma storica azienda ha sede a Graach, nella regione della Mosella. I 4 ettari di proprietà comprendono parcelle di vigneti che rappresentano punti fondamentali per la storia del Riesling: Graacher Domprobst, Graacher Himmelreich, Wehlener Sonnenhur tra gli altri. Willi e Christoph Schaefer coltivano con dedizione, con un approccio alla vita che bada ad un’intima armonia: dimensioni contenute delle vigne, per poter dedicare attenzione al vino in prima persona; uno sguardo sereno e coerente sui propri vini; un garbo ed una semplicità veri. Le filosofie di gestione del vigneto e della cantina sono improntate a pratiche il più possibile naturali, senza utilizzo di diserbanti chimici o di prodotti di sintesi. Il risultato sono vini dalla trama delicata, tranquillamente ma inesorabilmente cesellati, tutti raccolti sotto una superficie quieta che si apre poi su profondità, complessità e longevità abissali.

vini in produzione Graacher Domprobst Riesling Beerenauslese Graacher Himmelreich Riesling Eiswein Graacher Domprobst Riesling Auslese Graacher Himmelreich Riesling Auslese

Graacher Graacher Graacher Graacher Graacher

Domprobst Riesling Spatlese Himmelreich riesling Spatlese Domprobst Riesling Kabinett Himmelreich Riesling Kabinett Riesling Feinherb

177


Graacher Domprobst Riesling Beerenauslese denominazione

QmP-Beerenauslese uvaggio 100% riesling renano prima annata prodotta _ zona di prod. Mosella superficie vigneto (ha) _ età vigneto intorno ai 50 anni natura del terreno ardesia del Devoniano

periodo di vendemmia non prima di inizio novembre resa/ettaro (hl) variabile n° bottiglie prodotte ... vinificazione fermentazione in botti di acacia da 1.000 lt con lieviti naturali. affinamento affinamento in botti di acacia da 1.000 lt per circa 8 mesi.

resa/ettaro (hl) variabile Graacher Himm elreich Riesling n° bottiglie prodotte ... vinificazione fermentazione in Eiswein

QmP-Eiswein 100% riesling renano prima annata prodotta _ zona di prod. Mosella superficie vigneto (ha) _ età vigneto intorno ai 50 anni natura del terreno ardesia del Devoniano denominazione uvaggio

botti di acacia da 1.000 lt con lieviti naturali. affinamento affinamento in botti di acacia da 1.000 lt per circa 8 mesi.

periodo di vendemmia

fine novembre-dicembre

Graacher Domprobst Riesling Auslese denominazione QmP-Auslese uvaggio 100% riesling renano zona di prod.

Mosella

superficie vigneto (ha)

_

età vigneto intorno ai 50 anni natura del terreno ardesia

del Devoniano periodo di vendemmia

178

fine ottobre in poi resa/ettaro (hl) variabile n° bottiglie prodotte ... vinificazione fermentazione in botti di acacia da 1.000 lt con lieviti naturali. affinamento affinamento in botti di acacia da 1.000 lt per circa 8 mesi.


Graacher Himmelreich Riesling Auslese denominazione QmP-Auslese uvaggio 100% riesling renano prima annata prodotta _ zona di prod. Mosella superficie vigneto (ha) _

variabile _ vinificazione fermentazione in botti di acacia da 1.000 lt con lieviti naturali. affinamento affinamento in botti di acacia da 1.000 lt per circa 8 mesi. resa/ettaro (hl)

n° bottiglie prodotte

età vigneto intorno ai 50 anni natura del terreno

ardesia

del Devoniano periodo di vendemmia

fine ottobre in poi

Graacher Domprobst Riesling Spatlese

resa/ettaro (hl) variabile

QmP-Spatlese uvaggio 100% riesling renano prima annata prodotta _ zona di prod. Mosella superficie vigneto (ha) _ età vigneto intorno ai 50 anni natura del terreno ardesia del Devoniano

botti di acacia da 1.000 lt con lieviti naturali. affinamento affinamento in botti di acacia da 1.000 lt per circa 8 mesi.

denominazione

n° bottiglie prodotte _ vinificazione fermentazione in

periodo di vendemmia

fine ottobre in poi

Graacher Himmelreich riesling Spatlese denominazione QmP-Spatlese uvaggio 100% riesling renano prima annata prodotta

_

zona di prod. Mosella superficie vigneto (ha) _ età vigneto

resa/ettaro (hl)

variabile

n° bottiglie prodotte _ vinificazione fermentazione in

botti di acacia da 1.000 lt con lieviti naturali. affinamento affinamento in botti di acacia da 1.000 lt per circa 8 mesi.

intorno ai 50 anni

natura del terreno ardesia

del Devoniano periodo di vendemmia

fine ottobre in poi

Heres / Mosella willi schaefer

179


Graacher Domprobst Riesling Kabinett denominazione QmP-Kabinett uvaggio 100% riesling renano prima annata prodotta

_

zona di prod. Mosella

_ intorno ai 50 anni natura del terreno ardesia del Devoniano superficie vigneto (ha)

resa/ettaro (hl)

_

n° bottiglie prodotte

_

vinificazione fermentazione in

botti di acacia da 1.000 lt con lieviti naturali. affinamento affinamento in botti di acacia da 1.000 lt per circa 8 mesi

età vigneto

periodo di vendemmia

inizio ottobre in poi

Graacher Domprobst Riesling Kabinett denominazione QmP-Kabinett uvaggio 100% riesling renano prima annata prodotta

_

zona di prod. Mosella

_ intorno ai 50 anni natura del terreno ardesia del Devoniano superficie vigneto (ha)

resa/ettaro (hl) _ n° bottiglie prodotte _ vinificazione fermentazione in

botti di acacia da 1.000 lt con lieviti naturali. affinamento affinamento in botti di acacia da 1.000 lt per circa 8 mesi.

età vigneto

eriodo di vendemmia

inizio ottobre in poi

Graacher Riesling Feinherb

_

n° bottiglie prodotte _

denominazione Landwein

vinificazione fermentazione in

uvaggio 100% riesling renano

botti di acacia da 1.000 lt con lieviti naturali. affinamento affinamento in botti di acacia da 1.000 lt per circa 8 mesi.

prima annata prodotta

_

zona di prod. Mosella superficie vigneto (ha)

_

età vigneto intorno ai 50 anni natura del terreno ardesia

del Devoniano eriodo di vendemmia

inizio ottobre in poi

180

resa/ettaro (hl)


---

Baron Bornemisza Tokaji --

--

Tokaji Asz첫 6 Puttonyos uvaggio Furmint

181


--

Dobogó --

regione

tokaj responsabile produzione

isabelle zwack ettari vitati

_ n° bottiglie prodotte

_

vini in produzione Furmint Satöbbi Tokaji 3 puttonyos Tokaji Aszú 6 Puttonyos 182

La cantina Dobogó è stata fondata nel1869 proprio nel centro della piccola città di Tokaj. Dobogó letteralmente significa „clippity clop”, il suono che gli zoccoli dei cavalli fanno sulle strade piastrellate mentre tornan dalle vigne. Oggi Dobogó è una azienda a conduzione familiare conosciuta per la sua piccola produzione di vini eccelsi e per la capacità di unire la storia e la tradizione centenaria del Tokaj con un approccio originale, giovane, fresco.


Furmint

vinificazione Dopo attenta

denominazione _

selezione in vigna, fermenta naturalmente per 2 anni in barili di quercia ungherese da 500 litri. affinamento dopo aver subito battonage per 6 mesi, riposa per un anno prima dell’imbottigliamento.

uvaggio Furmint grado alcolico (%) 13 prima annata prodotta

_

zona di prod. Tokaj (Ungheria) superficie vigneto (ha)

_

età vigneto _ natura del terreno

vulcanica _

periodo di vendemmia resa/ettaro (hl)

_

n° bottiglie prodotte

9.400

Satöbbi Tokaji 3 puttonyos

periodo di vendemmia resa/ettaro (hl)

_

_

denominazione _

n° bottiglie prodotte 2.900

60% Furmint, 30% Linden Leaf, 10% Muscat grado alcolico (%) 12 prima annata prodotta _ zona di prod. Tokaj (Ungheria) superficie vigneto (ha) _ età vigneto _ natura del terreno vulcanica

vinificazione

Tokaji Aszú 6 Puttonyos

grappoli striminziti e in parte botromizzati; una volta pronto vi aggiungono 150 chili di grappoli aszú ogni 136 litri. Macerano quindi questa mistura e durante la macerazione di aromi, sapori e zuccheri estratti si innesca una seconda fermentazione. affinamento In botti di quercia per tre anni. Dopo l’imbottigliamento il prodotto riposa per 6-12 mesi prima di essere immesso sul mercato.

uvaggio

_ 60% Furmint, 30% Linden Leaf, 10% Muscat grado alcolico (%) 11 prima annata prodotta _ zona di prod. Tokaj (Ungheria) superficie vigneto (ha) _ età vigneto _ natura del terreno vulcanica periodo di vendemmia _ resa/ettaro (hl) _ n° bottiglie prodotte 4.000 vinificazione Inizialmente viene fatto un vino base dai denominazione uvaggio

Heres / Tokay dobogó

affinamento

_ _

183


--

Tenuta Campo di Sasso - New Zealand --

--

Mount Nelson uvaggio 100% Sauvignon Blanc grado alcolico (%) 13,2

Ramâ&#x20AC;&#x2122;s Hill uvaggio 100% Sauvignon Blanc grado alcolico (%) 14

184


settembre 2012 stampa / ctsgrafica.it grafica / open-box.it


Heres ( I )

uffici: Frazione Penna, 152 posta: casella post. 3 52028 Terranuova Bracciolini ( AR )

tel.1 055 534 1093 tel.2 055 973 179 fax 055 97 38 253 info@heres.it www.heres.it


Catalogo Heres 2012