Page 1

CAMPAGNA ABBONAMENTI giugno 2011

ISSN 1129-3918 Poste Italiane Spa Spedizione in A.P. DL 353/03 (conv. Legge 46/04) art. 1, comma 1 DCB ROMA P.A. In caso di mancato recapito, rinviare a Ufficio Poste Roma Romanina per la restituzione al mittente previo addebito

Mensile di Progettazione, Gestione e Tecnica per Costruire

Speciale COPERTURE VENTILATE Per vivere a lungo il tetto deve “respirare”

Ultime notizie: IL NUOVO CONTO ENERGIA All’interno modalità per richiedere GRATUITAMENTE IL MANUALETTO DI RAPIDA CONSULTAZIONE SUL CONTENIMENTO ENERGETICO


CAMPAGNA ABBONAMENTI

S P E C I A L E

PA N N E L L O

V E N T I L AT O

P O N T E

Gentile Lettore, abbiamo il piacere di inviarLe uno Speciale di PONTE dedicato ai contenuti ed alle soluzioni per saper utilizzare al meglio le opportunità offerte dal IV Conto Energia.

2

PONTE mensile di Progettazione Gestione e Tecnica per Costruire è edito dalla Dei Tipografia del Genio Civile per informare gli operatori del “mondo delle costruzioni”: 4 progettisti e tecnici (sia liberi professionisti che operanti in strutture pubbliche) 4 imprese di costruzione 4 stazioni appaltanti 4 produttori di materiali e componenti

Dal 1993, ogni mese, l’informazione puntuale e le soluzioni operative in materia di: 4 Progettazione strutturale 4 Energia ed efficienza energetica 4 Appalti di lavori pubblici, servizi e forniture 4 Ambiente territorio e paesaggio 4 Geotecnica 4 Sicurezza in cantiere 4 Recupero e restauro 4 Mercato delle costruzioni 4 Professione 4 Osservatorio Legislazione 4 Osservatorio Manodopera: i Costi della manodopera di tutte le Provincie d’Italia

E dal 2011, sulle pagine di PONTE, le nuove sezioni FARE ARCHITETTURA e FARE TECNOLOGIA, dedicate a: 4 innovazione tecnologica (materiali e metodologie di posa in opera) 4 efficienza energetica 4 sviluppo di soluzioni tecniche 4 processi costruttivi a basso costo 4 schede prodotto Nell’ambito dell’ampliamento di queste sezioni, stiamo raccogliendo progetti di nuove realizzazioni o di riqualificazione e recupero recenti - con particolare attenzione alle soluzioni dedicate all’efficienza energetica - da pubblicare nella nuova sezione FARE ARCHITETTURA. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Redazione al numero 0644163763, o inviare una mail a redazioneponte@build.it

La Redazione di PONTE

Per la realizzazione di questo Speciale la Redazione si è avvalsa della competenza dei Tecnici della Ondulit Italiana SpA, azienda italiana che si occupa da anni di ingegneria delle coperture.

In questo speciale parliamo di... Pannello ventilato a protezione multistrato 3

Fotovoltaico: la proposta innovativa di Ondulit

9

Il contenimento energetico in edilizia

Dal cementoamianto all’impianto fotovoltaico

10

Un progetto nel rispetto del contenimento energetico

12

Appunti dal IV Conto Energia

6 8


S P E C I A L E

PA N N E L L O

V E N T I L AT O CAMPAGNA ABBONAMENTI

PONTE

3

Pannello ventilato a protezione multistrato Coverpiù

Pannello ventilato a protezione multistrato Coverpiù è un pannello monolitico costituito, nella parte isolante, da polistirene espanso sinterizzato con grafite anziché da poliuretano come i normali pannelli dei quali rappresenta l’innovativa evoluzione. Tra l’elemento di copertura e lo strato isolante sono presenti canali di ventilazione che permettono libera circolazione d’aria. La microventilazione del pannello riduce il carico termico all’estradosso dell’isolante migliorando il comfort ambientale interno, inoltre evita l’eccessivo surriscaldamento del sistema di copertura determinando per l’isolante e per la lastra superiore delle condizioni di esercizio più favorevoli ad una loro affidabilità costante nel tempo.

LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE - Resistenza alla corrosione: la protezione multistrato propria delle lastre Coverib, che costituiscono l’elemento di copertura del pannello, garantisce la resistenza alla corrosione. - Insonorizzazione: la protezione multistrato garantisce l’insonorizzazione ed evita la rumorosità dovuta a pioggia battente caratteristica degli altri pannelli. In caso di pioggia o grandine risulta 3,05 volte meno rumoroso dei normali pannelli (Certificazione Istedil n° 1632/2010 A – B).

- Ventilazione: elemento caratterizzante del pannello è la ventilazione che evita l’eccessivo surriscaldamento della copertura determinando per l’isolante e per la lastra superiore condizioni di esercizio più favorevoli ad una loro stabilità costante nel tempo. Inoltre riduce il carico termico all’estradosso dell’isolante migliorando il comfort ambientale interno. Queste caratteristiche risultano esaltate quando la finitura della lastre in acciaio a protezione multistrato è costituita da lamina di alluminio naturale. - Aggetto in gronda: l’aggetto in gronda della lastra multistrato che costituisce il rivestimento esterno mette il pacchetto in condizione di non essere esposto all’umidità costante, evitando così il deteriorarsi dell’elemento isolante e la rapida corrosione delle lamiere di rivestimento. Ciò induce una presenza continua di umidità che determina molto spesso il deteriorarsi dei paramenti metallici del pannello. Coverpiù evita questo fenomeno garantendo una più lunga durata della copertura; infatti l’aggetto in gronda del solo elemento di tenuta mette le testate del pannello in condizione di non essere esposto al dilavamento delle acque meteoriche, evitando così il deteriorarsi dell’elemento isolante e dei rivestimenti metallici.


CAMPAGNA ABBONAMENTI

S P E C I A L E

PA N N E L L O

V E N T I L AT O

P O N T E

COVERPIÙ PUÒ ESSERE ANCHE UN TETTO SOLARIZZATO

Il sistema di supporto e aggancio dei moduli rigidi fotovoltaici su una copertura è una componente molto importante. 4 Oltre ad assicurare una adeguata resistenza meccanica, in particolar modo alla presa del vento, il sistema non deve mettere a rischio l’impermeabilità della copertura con forature o intralci allo smaltimento delle acque. Per questo Ondulit ha realizzato EasyFix, il sistema di fissaggio per moduli rigidi, applicabile su lastre Ondulit-Coverib e sul pannello Coverpiù.

Isolato, ventilato, solarizzato Valori di comportamento acustico di un pannello Coverpiù.

LE PERFORMANCE ECCEZIONALI DI COVERPIÙ Nel sistema protettivo Ondulit l’acciaio è inglobato in una serie di stratificazioni che lo rendono virtualmente inattaccabile dagli agenti aggressivi e ciò assicura prestazioni superiori e grande affidabilità nel tempo anche nelle più severe atmosfere corrosive (marina, industriale, urbana). Infatti le caratteristiche specifiche dei singoli componenti della lastra multistrato, perfettamente integrate tra loro, determinano una protezione globale della lamiera, virtualmente illimitata nel tempo anche nelle condizioni ambientali più difficili. L’eccezionale isolamento acustico Uno studio portato avanti nel 2005 in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma dal titolo “Comportamento acustico dei sistemi di copertura” evidenziò che nel caso di rumorosità derivante da pioggia battente la lastra multistrato è di gran lunga la più silenziosa tra le coperture metalliche sia semplici (lamiere non coibentate) che coibentate (4,17 volte meno rumorosa rispetto ai pannelli sandwich prefabbricati). Anche il nuovo pannello Coverpiù è stato sottoposto alle stesse prove di pioggia artificiale, utilizzando la stessa tecnologia ed attrezzatura realizzata nel 2005 (presso l’Istituto ISTEDIL di Guidonia, Rm).

Livello acustico Coverpiù in db riferimento ISTEDIL 1632/2010 B Livello acustico pannello PUR in db riferimento ISTEDIL 1632/2010 A

I risultati delle prove (Certificazione Istedili Guidonia RM n° 1632/2010 A – B) sono sinteticamente riportati nella tabella in basso e nel grafico a lato MATERIALE

LEQ

Coverpiù Pannello PUR

interno 67,8 interno 77,7

DB1 - DB2

1,0 3,05

Il motivo del risultato ottenuto è da ascrivere all’effetto combinato di attenuazione del rumore dovuto alla presenza del materassino plastico isolante posto all’estradosso della lastra che funge da manto di copertura del pannello Coverpiù, ed alla particolare struttura del pannello stesso che si presenta discontinua nella sua sezione per la presenza di canali di ventilazione. Tali condotti liberi da isolante creano di fatto percorsi meno favorevoli alla propagazione della vibrazione sonora che genera il rumore percepito.


S P E C I A L E

PA N N E L L O

V E N T I L AT O CAMPAGNA ABBONAMENTI

PONTE

Sottoposto a prove il pannello Coverpiù ha dimostrato un ottimo comportamento in caso di incendio: MINORE PRODUZIONE DI FUMO rispetto ad altri pannelli Per reazione al fuoco si intende il grado di partecipazione di un materiale combustibile al fuoco al quale è sottoposto. I pannelli sandwich, essendo sottoposti a norma di prodotto armonizzata europea UNI EN 14509, devono seguire la norma UNI EN 13501 che classifica i materiali secondo le Euroclassi A1, A2, B,C,D,E,F. Di seguito si riportano le Euroclassi (e le corrispondenti vecchie classi italiane) di appartenenza per alcune tipologie di pannelli sandwich: Coverpiù

B,

s2-d0

(ex classe 1)

Pannello poliuretano autoestinguente

B,

s3-d0

(ex classe 2)

Pannello poliuretano non autoestinguente

C,

s3-d0

(ex classe 3)

La classe Europea è così definita : B CLASSE d = DRIPPING (gocciolamento) , da 0 (assente) a 3 (elevato) s = SMOKE (fumo)], da 0 (assente) a 3 (elevato)

I prodotti sottoposti a prova sono stati: - Pannello sandwich poliuretano (sp. 40 mm) con doppia lamiera - Pannello Coverpiù polistirene (sp. 40 mm) con doppia lamiera (esterna in multistrato) Il risultato è sorprendente: Coverpiù risulta 3,05 volte meno rumoroso dei normali pannelli (Certificazione Istedil n° 1632/2010 A – B) Abbattimento del carico termico All’interno di due campagne di prove termiche, sono state poste a confronto diverse tipologie di copertura, ovvero: - pannello isolante in poliuretano (non ventilato, estradosso in lamiera di acciaio preverniciato) - pannello isolante in polistirene (non ventilato con estradosso in lastra in acciaio a protezione multistrato) - pannello isolante in polistirene micro ventilato (con estradosso in lastra in acciaio a protezione multistrato) Coverpiù.

nto tame r o p o com endio Ottim so di inc in ca

Le prove sono state eseguite su coperture con colore esterno sia chiaro che scuro, al fine di valutare l’effetto di assorbimento di calore per irraggiamento. Le varie tipologie di copertura sono state posate contemporaneamente su identici box di prova termoisolati, nelle stesse condizioni di irraggiamento esterno. I pannelli Coverpiù hanno garantito valori di temperatura all’estradosso dell’isolante e, come attesa conseguenza, temperature superficiali del paramento interno più basse rispetto ai normali pannelli!

5


PA N N E L L O

V E N T I L AT O

P O N T E

CAMPAGNA ABBONAMENTI

S P E C I A L E

6

Il contenimento energetico in La forte spinta impressa dall'Unione Europea alle dinamiche progettuali, con l'obiettivo della sostenibilità del processo edilizio, ha dato luogo a numerose norme che lo Stato Italiano ha recepito in ritardo ed in maniera disordinata.

La Ondulit Italiana ha voluto affrontare, con approccio costruttivamente critico, il complesso settore della disciplina progettuale.

Le performance di Coverpiù assicurano il rispetto delle normative in tema di contenimento energetico.

Dopo una digressione sul cammino intrapreso dall'Unione Europea, ci si pone come obiettivo quello di analizzare a cascata tutte le norme che lo regolano.

Nonostante il quadro normativo, pur a fronte di nuovi sforzi legislativi, stenti a fornire strumenti per tenere in considerazione gli effetti positivi della ventilazione e dell’irraggiamento ai fini del bilancio energetico degli edifici in regime estivo, il confronto tra i due sistemi, alle stesse condizioni al contorno, dimostra un miglior comportamento isolante di Coverpiù rispetto ai pannelli “pieni” in poliuretano presenti sul mercato: il suo utilizzo contribuisce dunque a garantire migliori condizioni di comfort degli occupanti (minore temperatura dell’ambiente interno) e condizioni di esercizio più favorevoli ad una sua affidabilità costante nel tempo.

Come l'Italia ha applicato queste norme ai suoi regolamenti e come le regioni hanno recepito questo cambiamento è il punto centrale di questo "Manualetto di rapida consultazione" che offre al lettore una panoramica delle norme da osservare in fase di progettazione con qualche cenno a strategie progettuali e ai principi di progettazione sostenibile, utili al contenimento energetico.


S P E C I A L E

PA N N E L L O

V E N T I L AT O CAMPAGNA ABBONAMENTI

PONTE

4 Quadro di riferimento normativo 4 Principi di progettazione sostenibile

7

4 Realizzazione casi pratici 4 Il premio per uso efficiente di energia

edilizia

Contattaci e richiedi GRATUITAMENTE il nuovo manuale di rapida consultazione! ROMA Ondulit Italiana spa - 06.58330880 - info@ondulit.it MILANO Ondulit Italiana spa - 02.46712306 ondulit.milano@ondulit.it TORINO Tecma2/A. Brucato - 011.501945 - tecma.to@ondulit.it BOLOGNA A.R. Coper snc - 051.780737 - arcoper.bo@ondulit.it NAPOLI Vassallo snc - 081.5841033 vassallo.na@ondulit.it CAGLIARI So.m.ed. srl - 070.240231 - somed.ca@ondulit.it COSENZA GEDIL di Gallo Fabio & C. snc - 0984.404310 - gedil.cs@ondulit.it COMO Camesasca R. srl - 0362 903402 camesasca.co@ondulit.it BERGAMO Sirio Covering srl - 035.347621 - sirio.bg@ondulit.it VERONA M. Pesente - 045.7704657 - pesente.vr@ondulit.it UDINE A. Guerra - 0432 855012 - guerra.ud@ondulit.it PADOVA U. Betto - 347.7160716 betto.pd@ondulit.it GENOVA R. Da Ros - 010 710158 daros.ge@ondulit.it FIRENZE Le Coperture snc - 055.4368994 - lecoperture.fi@ondulit.it BARI E. Perrini - 080.5057399 - perrini.ba@ondulit.it ANCONA G. Arcangeli - 071.7922870 arcangeli.an@ondulit.it ASCOLI PICENO GI.ESSE. Commerciale - 0736.889464 - gentili.ap@ondulit.it TERNI Zavka Impianti Industriali sas - 0744.409700 - zavka.tr@ondulit.it PESCARA Edil-Pref snc - 085.4211735 edilpref.pe@ondulit.it CAMPOBASSO F. D’Amico - 0874.799855 - damico.cb@ondulit.it PALERMO V. Covais - 091.2734251 - covais.pa@ondulit.it CATANIA Gema Cta srl - 095.533998 - gema.ct@ondulit.it

info@ondulit.it www.ondulit.it www.enercover.it fax 06 5812977

800-236070


CAMPAGNA ABBONAMENTI

S P E C I A L E

8

PA N N E L L O

ASPETTI PRINCIPALI 4 Il IV CE stabilisce (art. 1 comma 2) gli incentivi per impianti che entrano in esercizio a partire dal 1 Giugno 2011 fino a fine 2016, per una potenza obiettivo di 23.000 MW ed un limite di costo cumulativo annuo tra i 6 e i 7 miliardi di Euro.

V E N T I L AT O

P O N T E

4 I piccoli impianti (art. 3 comma 1 punto u)) sono quelli su edificio fino a 1000 kWp, su terreno fino a 200 kWp, nonché tutti quelli su edifici pubblici. Sono grandi tutti gli altri.

4 I grandi impianti avranno nel 2011 e 2012 un

impianti incentivabili in: impianti FV di tipo tradizionale, impianti innovativi e impianti a concentrazione (art. 4)

limite di costo complessivo stabilito all’art.4, per il cui controllo viene istituito un apposito registro presso il GSE (artt. 6 e 8). Per ottenere la tariffa i richiedenti dovranno preliminarmente iscriversi al registro e dovranno poi risultare in graduatoria, secondo precisi criteri, all’interno del limite di spesa prefissato. È previsto un breve regime transitorio per i grandi impianti che potranno essere incentivati, alle nuove tariffe, senza alcuna iscrizione se allacciati entro il 31 Agosto 2011.

4 Gli impianti FV tradizionali, su tetto e a terra ven-

4 I piccoli impianti non avranno limiti di spesa spe-

4 Il IV Conto Energia stabilisce una serie di restrizioni per la realizzazione degli impianti a terra. Ciò comporterà uno spostamento di attenzione degli operatori dai terreni ai tetti.

4 Il IV Conto Energia prevede la suddivisione degli

gono suddivisi in grandi e piccoli impianti.

cifici e quindi non saranno soggetti al registro.

Appunti dal IV Conto Energia PREMI E TARIFFE 4 Per il 2011 ed il 2012 la tariffa incentivante resterà aggiuntiva alla vendita di energia mentre dal 2013 in poi la tariffa sarà omnicomprensiva. Dal 2013 inoltre si passerà ad un sistema di tariffe agganciato ai volumi installati nel semestre precedente.

4 I piccoli impianti sugli edifici potranno beneficiare di un premio aggiuntivo rispetto alle tariffe previste dal presente titolo, qualora abbinati ad un uso efficiente dell’energia. (art. 13).

4 Tra gli altri premi, tutti alternativi tra loro, stabiliti dall’art. 14, da notare che quello per la rimozio-

FOTOVOLTAICO INTEGRATO INNOVATIVO 4 È stata mantenuta la categoria di FV innovativo, con le stesse regole già stabilite dal III CE. Questo

ne di eternit viene incrementato, passando da una percentuale sulla tariffa corrispondente (+10%) ad un valore assoluto di 5c€/kWp, che rappresenta una percentuale tra il 15% e il 20% sulle nuove tariffe. Un forte incentivo alla realizzazione di IFV per i proprietari di immobili con tetto in eternit.

4 La tariffa incentivante relativa agli impianti FV tradizionali subisce una riduzione mensile a partire da giugno 2011 fino a fine anno (complessivamente circa -30% rispetto a inizio 2011) e poi subirà due riduzioni di circa il 10% ciascuna nei due semestri 2012 (allegato 5).

tipo di impianti non è soggetta negli anni 2011 e 2012 ad alcun limite di spesa. La tariffa relativa mediamente sarà a fine 2011 di oltre il 50% più alta di quella su edificio e tale differenza crescerà ulteriormente nel primo semestre 2012.


S P E C I A L E

PA N N E L L O

V E N T I L AT O CAMPAGNA ABBONAMENTI

PONTE

9

FOTOVOLTAICO: la proposta innovativa di Ondulit Con l’evolversi e la maturazione del mercato, le tecnologie fotovoltaiche tendono sempre più a specializzarsi per questo tipo di applicazione tanto che la copertura fotovoltaica diventa un vero e proprio sistema costruttivo. Da sempre Ondulit si occupa di ingegneria delle coperture, studiando soluzioni per qualsiasi tipologia di copertura e seguendo i progetti dalle fasi iniziali fino alla realizzazione. Anche nell’ambito del fotovoltaico, sono stati sviluppate numerose soluzioni e certificati accessori originali per installare sui tetti ogni tipo di modulo: dai moduli flessibili in silicio amorfo ai moduli rigidi in silicio cristallino. ENERCOVER è la famiglia di soluzioni integrate per realizzare sistemi di copertura fotovoltaici, frutto dei quasi 60 anni di esperienza di Ondulit, nata della partnership con i più importanti produttori mondiali di moduli fotovoltaici. Leggerezza, versatilità applicativa, flessibilità di forme, minimi livelli di manutenzione, oltre ovviamente alla assoluta impermeabilità nel tempo sono le principali caratteristiche delle linee Enercover Top e Enercover Base. Queste due linee di prodotto soddisfano appieno sia la richiesta di piacevole inserimento estetico sia la necessi-

tà di affidabile integrazione funzionale tra generatore fotovoltaico e involucro edilizio. In particolare il sistema Enercover Base è costituito da una copertura metallica grecata su cui sono applicati in fabbrica laminati fotovoltaici flessibili. Risulta pertanto pienamente rispondente a quanto previsto dalla Guida GSE, edizione gennaio 2011, sulle applicazioni innovative per l’integrazione architettonica del fotovoltaico. La linea Enercover High Power, invece, comprende le soluzioni di copertura che impiegano moduli rigidi in silicio cristallino. Enercover HP è la soluzione che rende sistema costruttivo l’insieme copertura-modulo rigido, risolvendo in maniera professionale l’interfaccia tra la parte attiva e il manto metallico impermeabile, aspetto troppo spesso sottovalutato. Enercover HP si avvale del sistema Easy-Fix, la soluzione brevettata Ondulit per applicare moduli rigidi sulle coperture in acciaio a protezione multistrato con profilo grecato. Esso realizza un ancoraggio strutturale, che sfrutta i punti di fissaggio della copertura sottostante, la irrigidisce e ne migliora la sua tenuta impermeabile. Enercover HP garantisce l’impermeabilità e l’affidabilità nel tempo della copertura fotovoltaica.


CAMPAGNA ABBONAMENTI

S P E C I A L E

PA N N E L L O

PRIMA

V E N T I L AT O

P O N T E

DOPO

10

Uno stabilimento industriale a Salerno

“ Dal cemento-amianto all’impianto La differente altezza dei due corpi fa sì che il corpo alto protegga dai raggi del sole ad ovest e dai venti prevalenti la facciata occidentale del corpo più basso

Il progetto di NHP srl - Progetto Neahelipolis per la riqualificazione dello stabilimento industriale a Salerno ha permesso di realizzare una nuova copertura che ottimizza il risparmio energetico complessivo. L’intervento realizzato è consistito nella sostituzione della precedente copertura in cupolini in cemento-amianto con una nuova copertura costituita da 9 Sheds sulla quale sono stati installati 6111 moduli fotovoltaici per una superficie complessiva di ca. 11.000 mq e 1,4 MW di potenza installata. I nuovi sheds hanno una lunghezza complessiva di ca. 140 m, uno di sviluppo di 8.1m ed un tilt di 10°, e sono stati progettati per essere completamente rivestiti da un impianto fotovoltaico con il fine di ottimizzare la producibilità dell’impianto.

Il progetto per la riqualificazione dello stabilimento industriale era teso a raggiungere la massima potenza installabile e la maggiore produttività possibile, in modo da ridurre l’incidenza delle opere civili ed aumentare la redditività dell’investimento. Particolare attenzione è stata prestata nella progettazione degli shed, che sono stati realizzati con un’inclinazione che tenesse conto della posizione del Sole durante i diversi mesi dell’anno con il fine di garantire, attraverso elementi traslucidi posti sul versante Nord dello stabilimento lungo l’intera lunghezza dei nove shed realizzati, una costante illuminazione naturale in tutto il fabbricato durante l’intero anno ed allo stesso tempo evitasse fenomeni di accecamento durante i mesi estivi. Il miglioramento delle condizioni di luminosità derivanti dall’adozione dei 9 Sheds previsti permette oggi un utilizzo intermittente dell’impianto di illuminazione interna, prima acceso in maniera permanente con un consistente risparmio in termini energetici. La struttura di sostegno della nuova copertura fotovoltaica è stata realizzata in carpenteria metallica. Per l’impianto fotovoltaico è stato scelto il sistema Enercover HP di Ondulit. Quest’ultimo è composto dalle lastre in acciaio a protezione multistrato Coverib 1000 che sono al contempo


S P E C I A L E

PRIMA

PA N N E L L O

DOPO

V E N T I L AT O CAMPAGNA ABBONAMENTI

PONTE

11

fotovoltaico

Le superfici vetrate sono state scelte con il duplice obiettivo di raggiungere un comfort di illuminazione naturale e nello stesso tempo una riduzione del carico termico

copertura dell’edificio e supporto per l’elemento fotovoltaico. I moduli in silicio policristallino sono stati fissati alle lastre Coverib 1000 con il sistema Easyfix costituito da trafilati in alluminio fissati alla copertura mediante un ancoraggio di sezione ad H sagomato sulla lamiera stessa. I trafilati previsti hanno una duplice funzione: da un lato permetteranno l’innalzamento del piano dei moduli consentendo lo smaltimento del calore mediante ventilazione naturale della copertura grazie ad una camera d’aria di 8 cm, dall’altro fungeranno da supporto e guida per morsetti in acciaio inox ad omega utili al serraggio dei moduli fotovoltaici, i quali determineranno l’irrigidimento del sistema e assicureranno la continuità del manto di copertura fotovoltaico, così come richiesto dal GSE per la totale integrazione. La lamiera grecata sarà capace di assolvere comunque la propria funzione di smaltimento delle acque e l’isolamento termico, grazie al tetto ventilato costituito mediante il sistema easyfix ed i canali di presa e smaltimento dell’aria predisposti in corrispondenza della gronda e del colmo. La copertura si sviluppa per 11.000 m2 circa e la potenza installata è di 1,4 MWp. L'energia prodotta è di 1.8 GWh/anno e l'emissione di CO2 si riduce per un valore pari a 1.000 t/anno. Progetto di riqualificazione: NHP srl – Neaheliopolis


PA N N E L L O

V E N T I L AT O

P O N T E

CAMPAGNA ABBONAMENTI

S P E C I A L E

12

Una copertura Ondulit-Coverib per le scuole di Sovizzo (VI)

Un progetto nel rispetto del conteni I criteri generali che hanno guidato le scelte progettuali per l’ampliamento del complesso delle scuole elementare e media nel capoluogo di Sovizzo hanno considerato la globalità delle problematiche e delle esigenze connesse con la funzionalità del futuro organismo scolastico, con la sua efficienza energetica e con l’impatto visivo ed estetico nel contesto.

in estate). La copertura metallica è collegata nel fronte Sud ad una serie di pilastrini, cavi internamente, che fungono sia da montanti per i frangisole metallici fissi che da elementi di scolo delle acque piovane. Il sistema montanti più frangisole è integrato da pannelli solari fotovoltaici per la produzione di energia elettrica. Complessivamente, il sistema di copertura Ondulit Coverib, montanti e frangisole costituisce un portico che, trovandosi rivolto verso Sud, espleta funzione di regolatore climatico dell’interno dell’edificio, coadiuvando il rivestimento a cappotto che avvolge l’intera costruzione. Nella facciata Sud, le porte-finestra delle aule al piano terra sono protette da portali di mattoni posati a faccia a vista.

La copertura è su struttura e manto metallici; la sezione evidenzia come il manto metallico sia scostato, grazie alla struttura di sostegno, fino ad una distanza di 2 metri dall’ultimo solaio, protetto da più strati di materassini in lana di vetro: è possibile così creare, sotto la copertura metallica, una buffer zone ventilata (tramite apposite bocchette di ventilazione) che possa mitigare l’effetto dell’irraggiamento solare sulla copertura e garantire agli ambienti del primo piano un comfort termico migliore. Le bocchette sono rivolte verso nord, in coerenza con i venti dominanti della zona (nord-est in inverno, nord / nord-ovest

Nell’angolo orientato Nord-Est, il più esposto, sono stati privilegiati materiali con maggiore massa e spessore: al rivestimento a cappotto sarà sovrapposto uno strato di mattoncini in cemento pigmentato. Le uniche superfici vetrate rivolte a Nord sono quelle che illuminano le aule nonché gli spazi per biblioteca e sala insegnanti, più quattro finestrelle per il gruppo servizi. Le aule a nord sono state predisposte per attività quali lettura, disegno e attività artistiche poiché godono di una illuminazione naturale intensa, ma indiretta, ideale per questo tipo di attività. Completano il programma edilizio dell’ampliamento due gruppi di servizi igienici, e spazi minori di servizio.


S P E C I A L E

PA N N E L L O

V E N T I L AT O CAMPAGNA ABBONAMENTI

PONTE

13

mento energetico I PRINCIPALI VANTAGGI Isolamento termico: è stata posta una grande attenzione nell’eliminazione dei ponti termici, in modo da ottimizzare la funzionalità dello strato di isolamento. In particolare, è stata prevista una completa continuità degli strati isolanti delle varie componenti, anche contro le pareti rivestite in mattoni facciavista. Inoltre, i serramenti esterni sono posti in continuità con lo strato isolante e anche tutti quegli elementi ( sostegni metallici, soglie…) che di per sé costituiscono solitamente ponte termico sono stati coibentati. Infine, le murature perimetrali poggiano su di uno strato di vetro espanso, materiale che presenta ottime caratteristiche sia per quanto riguarda la resistenza meccanica, essendo così in grado di sostenere il peso delle murature stesse, sia per quanto riguarda l’isolamento termico: in questo modo le murature perimetrali, isolate anche a piede, risultano anch’esse completamente protette. Impianti ad energia rinnovabile: l’impianto con i pannelli solari è posto sulla copertura della scuola. L’ impianto fotovoltaico è stato installato sulla copertura della palestra della scuola, che risulta essere dotata di una copertura piana ottimale come estensione (circa 450 mq) e come orientamento: i 117 pannelli che compongono l’impianto presentano infatti la corretta inclinazione verso sud.

Progetto e documentazione Studio della Vecchia Ing Arch. Associati


ABBONATI a L'Informazione mensile essenziale per il settore delle costruzioni

Energia Ambiente e paesaggio

COME ABBONARSI www.build.it

Annuale 10 numeri

€ 55,00

06.44163772

Biennale 20 numeri

€ 85,00

abbonamenti@build.it

Triennale 30 numeri

€ 115,00

Progettazione strutturale Sicurezza Lavori Pubblici Mercato delle costruzioni Professione Prezzi, costi e dati per costruire

ABBONAMENTO a PONTE

Abbonati oggi stesso

4

numeri riceverai della rivista in omaggio


S P E C I A L E

PA N N E L L O

V E N T I L AT O CAMPAGNA ABBONAMENTI

PONTE

Da quasi 60 anni Ondulit sviluppa soluzioni su misura per coperture dalle grandi prestazioni.

4 dal rilievo 15

4 al layout 4 dalla bonifica dell’eternit 4 alla posa in opera 4 fino alla integrazione architettonica

Dal progetto alla realizzazione Ogni fase del progetto è da attentamente studiata e supervisionata. Per offrire le più ampie garanzie di risultato vengono selezionate di volta in volta le migliori tecnologie e professionalità. Ecco perché chiunque voglia realizzare una copertura o un impianto fotovoltaico su tetto – sviluppatori, investitori, EPC contractors – trova in Ondulit il partner ideale.

In tutta Italia, l’ingegneria delle coperture è il nostro mestiere ROMA Ondulit Italiana spa - 06.58330880 - info@ondulit.it MILANO Ondulit Italiana spa - 02.46712306 ondulit.milano@ondulit.it TORINO Tecma2/A. Brucato - 011.501945 - tecma.to@ondulit.it BOLOGNA A.R. Coper snc - 051.780737 - arcoper.bo@ondulit.it NAPOLI Vassallo snc - 081.5841033 vassallo.na@ondulit.it CAGLIARI So.m.ed. srl - 070.240231 - somed.ca@ondulit.it COSENZA GEDIL di Gallo Fabio & C. snc - 0984.404310 - gedil.cs@ondulit.it COMO Camesasca R. srl - 0362 903402 camesasca.co@ondulit.it BERGAMO Sirio Covering srl - 035.347621 - sirio.bg@ondulit.it VERONA M. Pesente - 045.7704657 - pesente.vr@ondulit.it UDINE A. Guerra - 0432 855012 - guerra.ud@ondulit.it PADOVA U. Betto - 347.7160716 betto.pd@ondulit.it GENOVA R. Da Ros - 010 710158 daros.ge@ondulit.it FIRENZE Le Coperture snc - 055.4368994 - lecoperture.fi@ondulit.it BARI E. Perrini - 080.5057399 - perrini.ba@ondulit.it ANCONA G. Arcangeli - 071.7922870 arcangeli.an@ondulit.it ASCOLI PICENO GI.ESSE. Commerciale - 0736.889464 - gentili.ap@ondulit.it TERNI Zavka Impianti Industriali sas - 0744.409700 - zavka.tr@ondulit.it PESCARA Edil-Pref snc - 085.4211735 edilpref.pe@ondulit.it CAMPOBASSO F. D’Amico - 0874.799855 - damico.cb@ondulit.it PALERMO V. Covais - 091.2734251 - covais.pa@ondulit.it CATANIA Gema Cta srl - 095.533998 - gema.ct@ondulit.it

info@ondulit.it www.ondulit.it www.enercover.it fax 06 5812977

800-236070


ISSN 1129-3918 Poste Italiane Spa Spedizione in A.P. DL 353/03 (conv. Legge 46/04) art. 1, comma 1 DCB ROMA P.A. In caso di mancato recapito, rinviare a Ufficio Poste Roma Romanina per la restituzione al mittente previo addebito

CAMPAGNA ABBONAMENTI giugno 2011

Mensile di Progettazione, Gestione e Tecnica per Costruire

Enercover

DAL CEMENTO AMIANTO AL TETTO CHE PRODUCE ENERGIA PULITA

Ponte  

Mensile di progettazione, gestione e tecnica per costruire - Speciale coperture ventilate.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you