Paolo Crimaldi - Sogni ed Evoluzione

Page 1

Paolo Crimaldi è uno dei più famosi astrologi italiani. Laureato in Filosofia e specializzato in Psicologia e in Psicosintesi, ha studiato il pensiero magico ed esoterico in relazione al rapporto tra Oriente e Occidente, con una particolare attenzione al periodo rinascimentale e alle modalità di approccio alle problematiche antropologiche nello studio delle civiltà. Attualmente insegna Filosofia in un liceo romano e si occupa di divulgare le tematiche oggetto dei propri studi conducendo delle rubriche in radio e in televisione. È autore di numerosi libri, tra cui Chirone, un viaggio dal Passato al Futuro, Iniziazione alla Terapia Karmica, Iniziazione all’Astrologia Karmica, Iniziazione agli Amori che cambiano la Vita.

SOGNI ED EVOLUZIONE Paolo Crimaldi

Astrologo e ricercatore di chiara fama, Paolo Crimaldi ha elaborato un approccio personale e olistico all’interpretazione dei sogni, che si pone in linea con la sua terapia karmica. Il sogno non rappresenta soltanto una costellazione di significati e simboli da interpretare secondo lo schema psicologico classico, ma può nascondere una matrice legata alle passate esistenze del sognatore. Questo libro può aiutare chi desidera esplorare il mondo dei sogni da una prospettiva differente rispetto a quelle già conosciute, e aprirsi a una visione olistica ed evolutiva di un fenomeno della vita psichica che sin dalla preistoria ha affascinato l’uomo, e che lo ha spinto a elaborare teorie e possibili interpretazioni al fine di rendere il sogno un attivo e utile compagno di vita.

Paolo Crimaldi

SOGNI ED EVOLUZIONE Il mondo onirico tra Karma e Destino

7€ ISBN 978-88-97864-39-4

9 788897 864394

SPAZIO INTERIORE


Paolo Crimaldi Sogni ed evoluzione Š 2014 Spazio Interiore Tutti i diritti riservati Edizioni Spazio Interiore Via Vincenzo Coronelli, 46 • 00176 Roma Tel. 06.90160288 www.spaziointeriore.com info@spaziointeriore.com editing Maura Gancitano illustrazione in copertina Luigi Pensato I edizione: gennaio 2014 isbn 88-97864-39-4


INDICE

introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5 Capitolo 1 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9

i sogni karmici

Capitolo 2 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23

i sogni destinici

Capitolo 3 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37

i sogni profetici

bibliografia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 51



INTRODUZIONE

Un libro sui sogni, e nello specifico sulla loro lettura karmica e destinica? Possibile? I sogni – questi messaggeri della notte – hanno davvero un potenziale psichico in grado di metterci in contatto con ricordi di vite passate e con problematiche ereditate da esistenze anteriori che, in chiave simbolica e criptata, si manifestano nella nostra esistenza attuale? È possibile che siano gli indicatori delle grandi svolte destiniche alle quali siamo predestinati nel corso di questa vita? Esiste una possibilità profetica del sogno? Pare proprio di sì, anche se – è bene dirlo – sogni di questo genere possiedono una sorta di eccezionalità, cioè giungono di rado, in momenti particolarmente significativi della vita. Quando siamo sottoposti a stress emotivi o fisici molto forti, per esempio, oppure quando, anche a livello collettivo, siamo spinti verso il cambiamento, sollecitati a trasformare i vecchi modelli di comportamento, delle abitudini che diamo per scontate e che ormai non hanno più

5


alcuna ragion d’essere, ma che si protraggono solo per attrito e paura. Ecco allora che un sogno può manifestare ciò che l’Anima sta da tempo elaborando. Certamente nel sogno risiede anche una dimensione psicologica che Sigmund Freud – prima di Jung e della sua scuola – ha ben evidenziato e messo in risalto. Il sogno è messaggero non solo di problematiche psicologiche che dall’inconscio tentano di emergere alla coscienza, ma è anche – nella sua funzione prospettico-finalistica – un attivatore di cambiamenti, che in alcuni casi possono avere una matrice fortemente destinica. Si tratta dei grandi sogni, come li chiama la psicologia junghiana. Del resto, non è inopportuno pensare che tali sogni preannuncino – specie in contesti culturali di tipo sciamanico – la chiamata, ovvero la presa di consapevolezza da parte del sognatore di essere destinato a un nuovo modo di vivere, a una strada diversa dalle altre, in grado di metterlo in contatto con una realtà che fino a quel momento ha ignorato. L’interpretazione – pur suggestiva e profonda – che in ambito psicologico viene data ai sogni, rappresenta solo uno dei possibili approcci alla loro lettura. Non esiste una interpretazione dei sogni, ma esistono più interpretazioni, e ognuna mantiene la sua validità e utilità, soprattutto in relazione alla risposta e al beneficio apportato al sognatore.

6


Del resto, non bisogna dimenticare che anche quella più accreditata in ambito scientifico e accademico, ossia l’analisi dei sogni di tipo psicoanalitico, affonda le sue radici, come ha fatto notare Michel Onfray, in uno dei testi più antichi di onirocritica, cioè quello di Artemidoro di Daldi,1che non è mai stato adeguatamente menzionato e riconosciuto nel suo effettivo valore, ma che ha ricoperto per Freud una straordinaria importanza nel corso della stesura de L’interpretazione dei sogni. Mikkel Borsch-Jacobsen e Sonu Shamdasani hanno messo in luce le debolezze di tale tecnica, e quanto sia fragile la pretesa scientificità dell’interpretazione dei sogni di stampo freudiano.2 Anche in ambito junghiano, Carl Meier ha ripreso una vecchia pratica, quella dell’incubazione del sogno, esercitata nell’antica Grecia all’interno di alcuni templi dedicati al dio Asclepio, nei quali si portavano i malati perché ricevessero la guarigione. Essa avveniva solo se il soggetto sognava, all’interno di un apposito recinto in cui veniva accomodato a dormire, l’intervento di Asclepio, il quale però talvolta comunicava alla persona che non poteva guarirla, perché era destinata alla morte. L’approccio 1. Artemidoro di Daldi, Il libro dei sogni, Bur 2008. 2. Per maggiori approfondimenti si consiglia la lettura di Mikkel Borsch-Jacobsen, Dossier Freud, Bollati Boringhieri 2012 e Michel Onfray, Crepuscolo di un idolo, Ponte alle Grazie 2011.

7


di Meier era notevolmente diverso da quello greco, come si può immaginare, ma ha avuto il merito di recuperare in parte l’aspetto predittivo del sogno, cioè l’idea che questo potesse indicare una strada verso la guarigione e il benessere, soprattutto di tipo psicologico. La terapia karmica – non essendo una psicoterapia e lavorando sull’Anima anziché sulla psiche – si distingue da tutti questi approcci, e guarda al sogno in modo differente: pur considerandolo pregno di significati e di simboli da interpretare, ne riconosce anche una matrice certamente legata alle passate esistenze del sognatore. In altre parole, riconosce in alcuni sogni le tracce delle problematiche e delle abilità da lui sviluppate nel corso delle vite anteriori. Tali istanze possono giungere alla coscienza – cioè possono manifestarsi all’attenzione della persona – nei momenti della vita in cui questa è disposta ad accogliere tali informazioni e a lavorarci su, attuando di conseguenza una serie di cambiamenti necessari affinché le coazioni a ripetere e i modelli comportamentali appresi durante le vite passate possano essere abbandonati. Grazie a questi sogni, l’individuo può quindi riconoscere come inutili e bloccanti i comportamenti karmici che hanno continuato a condizionarlo nel corso dell’attuale esistenza. Di fronte a questa rivelazione, egli può comprendere che tali comportamenti gli impediscono di crescere

8


ed evolvere sia a livello psicologico, sia a livello spirituale, e può quindi abbandonarli definitivamente. Questo piccolo libro rappresenta un semplice aiuto per chi desidera esplorare il mondo dei sogni da una prospettiva differente rispetto a quelle giĂ conosciute, e aprirsi a una visione olistica ed evolutiva di un fenomeno della vita psichica che sin dalla preistoria ha affascinato l’uomo, e che lo ha spinto a elaborare teorie e possibili interpretazioni al fine di rendere il sogno un attivo e utile compagno di vita.

9


Paolo Crimaldi è uno dei più famosi astrologi italiani. Laureato in Filosofia e specializzato in Psicologia e in Psicosintesi, ha studiato il pensiero magico ed esoterico in relazione al rapporto tra Oriente e Occidente, con una particolare attenzione al periodo rinascimentale e alle modalità di approccio alle problematiche antropologiche nello studio delle civiltà. Attualmente insegna Filosofia in un liceo romano e si occupa di divulgare le tematiche oggetto dei propri studi conducendo delle rubriche in radio e in televisione. È autore di numerosi libri, tra cui Chirone, un viaggio dal Passato al Futuro, Iniziazione alla Terapia Karmica, Iniziazione all’Astrologia Karmica, Iniziazione agli Amori che cambiano la Vita.

SOGNI ED EVOLUZIONE Paolo Crimaldi

Astrologo e ricercatore di chiara fama, Paolo Crimaldi ha elaborato un approccio personale e olistico all’interpretazione dei sogni, che si pone in linea con la sua terapia karmica. Il sogno non rappresenta soltanto una costellazione di significati e simboli da interpretare secondo lo schema psicologico classico, ma può nascondere una matrice legata alle passate esistenze del sognatore. Questo libro può aiutare chi desidera esplorare il mondo dei sogni da una prospettiva differente rispetto a quelle già conosciute, e aprirsi a una visione olistica ed evolutiva di un fenomeno della vita psichica che sin dalla preistoria ha affascinato l’uomo, e che lo ha spinto a elaborare teorie e possibili interpretazioni al fine di rendere il sogno un attivo e utile compagno di vita.

Paolo Crimaldi

SOGNI ED EVOLUZIONE Il mondo onirico tra Karma e Destino

7€ ISBN 978-88-97864-39-4

9 788897 864394

SPAZIO INTERIORE