Page 1

Il più grande progetto del “Made in Italy” in Arabia Saudita ( MADE IN ITALY )


INDICE FONDATORI

Pagina 5

CONCEPT

Pagina 7

PROGETTO

Pagina 9

INTERNI

Pagina 13

OBIETTIVI

Pagina 17

PARTNERS

Pagina 18/19

PERSONE

Pagina 20/21

5 7 9 13 17 18/19 20/21


FONDATORI Giuseppe Forlanelli e Sheikh Abdul Mohsen Bin Abdulaziz Al Hokair

Giuseppe Forlanelli, presidente della Fondazione Mitteleuropa, e’ l’uomo che 10 anni fa ha avuto l’intuizione di dar vita alla piu’ grande opportunità di sviluppo del “Made in Italy” in Arabia Saudita. In questi anni Giuseppe Forlanelli, con la collaborazione di Alcerni Badin Enea, ha instaurato rapporti di stima e fiducia con le più importanti ed influenti autorità arabe, in particolare con lo Sceicco Abdul Mohsen Bin Abdulaziz Al Hokair, uno degli uomini più importanti del mondo arabo, a capo di un impero economico finanziario e produttivo nato 40 anni fa a Riyadh.

AL HOKAIR GROUP è leader mondiale per la progettazione, realizzazione e gestione di parchi giochi. Dall’Italia per il solo volume di acquisto di apparecchiature e componentistica, lo Sceicco Abdul Mohsen Al Hokair è stato insignito dal nostro Presidente Giorgio Napolitano con il titolo di Commendatore per meriti speciali della Repubblica Italiana. AL HOKAIR GROUP è, inoltre, leader nel settore alberghiero del suo Paese: nella sola Riyadh possiede 41 alberghi, in particolare Hilton, Holiday Inn, Novohotel, Holaya Inn, Golden Tulip, Sheraton; oltre a numerosi e qualificati resort. Il gruppo è anche leader nella costruzione e gestione di grandi centri commerciali, città mercato ed è presente nel settore Real Estate per la realizzazione dei progetti più importanti che stanno nascendo in Arabia Saudita. Del gruppo fanno parte oltre a società finanziarie, banche, assicurazioni, innumerevoli industrie operanti in diversi settori fra le quali industrie plastiche, metallurgiche, chimiche, manifatturiere. Lo sceicco Abdul Mohsen Al Hokair, delegato responsabile del turismo è stato proclamato business man dell’anno di tutto il mondo arabo unito. La grande amicizia e il rapporto di stima che lega Giuseppe Forlanelli con lo Sceicco Abdul Mohsen Al Hokair ha portato nel tempo ad unire specificità ed obiettivi per il futuro del progetto “Casaitalia”. Con la nascita della società CASAITALIA-RIYADH si formalizza la partnership con il gruppo Al Hokair. Giuseppe Forlanelli e lo Sceicco Abdul Mohsen Al Hokair diventano così il punto di riferimento per l’ingresso dell’eccellenza del “Made in Italy” in Arabia Saudita.


( Giuseppe Forlanelli )

( Giuseppe Forlanelli ) 10

, Fondazione Mitteleuropa ,

,

, 41 , Real

,

40

,

, ,( Giorgio Napolitano ) , “, ” ,

,

,

“ ,

“, ,

,

, ,

,

,

,

, ,

,

,

Estate

( Giuseppe Forlanelli ) “ Casaitalia “ CASAITALIA-RIYADH

.

( Giuseppe Forlanelli ) ( Made in Italy (

,

Made in Italy , ( Alcerni Badin Enea )

( Giuseppe Forlanelli )

,

5


CONCEPT Il sogno di Giuseppe Forlanelli è quello di creare attraverso CASAITALIA un vero punto di riferimento in tutto il mondo arabo per il “Made in Italy”. Un luogo dove rivivere l’esclusività delle atmosfere, degli ambienti, delle sensazioni e dei sapori, tutti valori indimenticabili per chi ha conosciuto l’Italia. CASAITALIA ha affidato allo Studio Gino Carollo l’incarico per il concept e l’art direction generale del progetto. Il concept sviluppato dallo Studio Gino Carollo si riassume in una nuova vision: trasmettere attraverso un’esperienza emozionale, la conoscenza e il significato più profondo dei valori del “Made in Italy”. Un concetto globale in cui sono riconosciuti stile, qualità, creatività e manualità. Valori da trasmettere attraverso un’esperienza sensoriale, coinvolgente. Riferimenti visivi, uditivi, tattili uniti al gusto e ai profumi per rappresentare uno stile di vita fatto di tradizione e attenzione nei gesti. Sapori tipici, arredo e ambienti esclusivi si ricollegano attraverso un percorso emozionale fatto di atmosfere dove si percepisce il legame con i valori per cui l’Italia è riconosciuta nel mondo. Nel concetto globale, l’aspetto relazionale troverà definizione attraverso un nuovo modo di intendere la comunicazione. Il valore di casa, famiglia e di ospitalità esclusiva che è tipico nei Paesi Arabi sarà evidenziato da un percorso personalizzato che prevede la possibilità di avvicinare l’ospite agli interni di CASAITALIA seguendo un modello innovativo che prevede: • prima accoglienza: gli ospiti verranno accolti nei diversi settori da persone formate con preparazioni specifiche; • informazioni sui programmi del giorno: saranno previsti degli eventi a tema specifici per ogni settore; • elaborazione con l’ospite di un programma di visita personalizzato: ad esempio il cibo non è più solo un’esperienza gastronomica, ma anche e soprattutto un coinvolgimento con le materie prime che verranno trasformate davanti a lui e con una spiegazione culturale sull’origine del cibo; • realizzazione della visita. Trasmettere, rappresentare, dialogare, attraverso competenze visibili, consolidate dall’esperienza, in cui esaltare la manualità artigiana, l’ingegno e lo spirito imprenditoriale; essenze di cultura che hanno reso unica ed esclusiva la creatività del “Made in Italy”. Un nuovo concetto quindi, creato per generare valori dove la chiave d’ingresso è l’aspetto emozionale, fondamentale per trasmettere conoscenza e che determina un nuovo modo di intendere le relazioni attraverso un nuovo linguaggio di comunicazione.


( Giuseppe Forlanelli )

CASAITALIA

,

,

, CASAITALIA

( Gino Carollo )

( Gino Carollo ) ( Made in Italy )

,

,

,

,

, ,

,

, Casa Italia -

,

,

,

,

,

,

, , ( Made in Italy ) ,

7


PROGETTO

Il progetto prevede la realizzazione di una serie di edifici CASAITALIA distribuiti nelle maggiori città dell’Arabia Saudita. 20.000 mq di esposizione sviluppati su un’area di 25.000 mq. sono i numeri della prima CASAITALIA che sta nascendo a Riyadh. Nella scelta progettuale si è ritenuto protagonista l’inserimento contestuale e la valutazione delle relazioni storico culturali dei luoghi, con la volontà di fornire un forte legame tra le due culture. La necessità di trovare un segno distintivo, riconoscibile e replicabile per rappresentare CASAITALIA e che riassumesse in sé tutti i valori di arte, cultura e tradizione storica italiana, ha portato alla definizione della scelta architettonica. Una villa di ispirazione Palladiana espressione di questi valori, la scelta dello Sceicco Abdul Mohsen al Hokair definita con Giuseppe Forlanelli e Gino Carollo.

La simbologia e la forte forza espressiva della scelta architettonica è stata rivisitata e attualizzata mantenendo comunque intatti i canoni stilistici, le regole e le proporzioni compositive dell’architettura palladiana. L’ intervento principale sotto l’aspetto estetico-progettuale ha visto la depurazione dai particolari ornamentali attraverso una sintesi di tratto e di essenza formale.


CASAITALIA CASAITALIA

25.000

20.000

, ,

CASAITALIA

,

, ( Gino Carollo e Giuseppe Forlanelli )

,

9


PROSPETTI

Vista laterale

Vista frontale

Ingresso principale


,

L’edificio, 11.000 mq costruito su un’area di 25.000 mq, prevede una suddivisione interna per aree di specializzazione, sviluppate su due piani. La costruzione è caratterizzata da due fronti simmetrici con due accessi principali e due secondari che confluiscono internamente in una piazza centrale. L’area esterna integra sui quattro lati destinati a parcheggio, zone verdi ornamentali.

25.000

, .

,

,

I due fronti principali dell’edificio, ciascuno di 145 mt, sono caratterizzati da un corpo villa centrale allegerito visivamente e simmetricamente dall’inserimento di due logge laterali la cui peculiarità è data dall’utilizzo di superfici vetrate a tutta altezza che consentono un collegamento visivo tra interno ed esterno.

145 ,

,

I due fronti laterali, ciascuno di 76 mt, prevedono un corpo villa principale con due accessi alle logge laterali utilizzati anche come ingressi di servizio.

11

11.000 ,

76 ,


INTERNI A fronte di un segno architettonico deciso che predomina all’esterno, rappresentativo e distintivo di accoglienza, una spazialità più sobria caratterizza gli spazi interni destinati a ospitare le varie ambientazioni. Nella struttura fisica dell’edificio si concretizza inoltre la suddivisione delle funzioni. Al piano terra gli ambienti ruotano intorno al grande patio centrale a tutta altezza attraverso il quale si accede ai diversi spazi di accoglienza, settore alimenti, ristorazione, per poi proseguire attraverso un percorso predefinito ai vari ambienti di esposizione arredamento e design. Una parte degli ambienti di esposizione arredamento e design troverà spazio anche al piano superiore, mentre il resto della superficie sarà destinato in parte ad area bar (zona conviviale e di ritrovo) ed in parte al settore project-engineering.

CONCEPT I settori sono strutturati secondo un innovativo schema distributivo con precise valenze innovative. Il settore dedicato alla presentazione dei prodotti alimentari è concepito come spazio di dialogo, dove l’aspetto relazionale è predominante rispetto alla semplice esposizione del prodotto, un luogo dove trasmettere innanzitutto la cultura del cibo italiano. L’aspetto emozionale caratterizza le ambientazioni destinate al settore arredamento/design. L’ambiente non è più visto solamente come spazio espositivo bensì concettualmente espressione di un modo di vivere. Ampi spazi che interpretano le esclusive proposte per la casa. Il settore project-engineering situato al secondo piano dell’edificio è concepito come spazio tecnico di supporto, consulenza ai professionisti in Arabia Saudita dei settori casa, contract e costruzioni. Saranno esposti i materiali per la casa e le ultime tecnologie in tema di costruzioni, un’area sarà destinata all’allestimento di ambientazioni specifiche per il settore contract. L’obiettivo è quello di creare un ponte di interscambio diretto tra professionisti italiani e arabi per la gestione ed il coordinamento dei progetti e delle nuove opportunità di sviluppo in questi settori.


,

, ,

,

,

,

,

. ,

/

.

, ,

,

.

13


AMBIENTI

Cucina

Ingresso ristorante

Ambiente

Settore alimentare

Patio centrale

Ambiente

Ristorante

??????

Ambiente

Ambiente


Aree di specializzazione e suddivisione interne

Piano terra: area settore alimenti e ristorazione 3.500 mq area arredamento e design 6.500 mq

3.500 6.500

Piano primo: area settore bar e ritrovo 1.500 mq area arredamento e design 4.500 mq area project-engineering 1.500 mq area contract 2.500 mq

1.500 4.500 1.500 – 2.500

15


OBIETTIVI

L’idea di Giuseppe Forlanelli nata nel 2000, ha come obiettivo quello di realizzare in Arabia Saudita degli spazi rappresentativi dedicati al migliore “Made in Italy”, prodotti selezionati attraverso i quali trasmettere i concetti che da sempre contraddistinguono l’Italia nel mondo: la cultura, l’arte, il buon gusto di ogni cosa che facciamo. Far conoscere per far apprezzare, questo l’obiettivo. Da qui la scelta di portare il cibo italiano come veicolo straordinario di presentazione e di vendita non solo di sè stesso, ma di integrare anche altri beni che rappresentano il meglio della produzione italiana: dagli arredi di design, ai materiali più esclusivi legati alle nuove tecnologie di costruzione. La caratteristica principale è la durata del progetto, che sarà di lungo termine, per proporre e far conoscere prima la cultura e poi i prodotti “Made in Italy”. Per realizzare la prima parte di questi obiettivi, lo Sceicco Abdul Mohsen al Hokair, ha dato vita nel suo Paese a scuole di formazione alberghiera e prossimamente anche ad università agroalimentari, con lo scopo di formare i giovani dell’Arabia Saudita e dei vicini Paesi Arabi alla cultura del cibo italiano, per trasmettere attraverso di esso i concetti di bontà organolettica e di salubrità che sono sinonimo di qualità e di vero progresso nel settore dell’alimentazione, valori da sempre presenti nelle eccelenze della cucina italiana.


( Giuseppe Forlanelli )

, 2000

,(

,(Giuseppe Forlanelli , ,

,

,

, , . ( Made in Italy

(

,

,

,

,

17

,


PARTNERS Settori alimentare, interni e project-engineering

18


,

19


PERSONE

Il desiderio di Giuseppe Forlanelli è di fissare nel tempo i volti degli uomini che hanno creduto e lavorato per il progetto CASAITALIA.


( Giuseppe Forlanelli ) CASAITALIA

21


La Contessa Azzolina Degli Azzoni Avogadro vi accoglierĂ  nella nostra sede. (Contessa Azzolina Degli Azzoni Avogadro)

Villa Verecondi Scortecci Via Giovanni XXIII 31014 Colle Umberto (TV) Italy www.casaitaliariyadh.it


A.D. project: STUDIO 28 Gino Carollo All right reserved


CASAITALIA RIYADH srl Via Beato Odorico, 13 33170 Pordenone (PN) Italy www.casaitaliariyadh.com

P.O. Box 57750 Riyadh (11584) Kingdom of Saudi Arabia www.alhokairgroup.com


Progetto CasaItalia  

Importante progetto per portare in Arabia Saudita il concetto del Made in Italy.

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you