Page 1


inizia un nuovo viaggio per i futuri Sposi... SEGUICI SU FACEBOOK NOZZE QUI

SPECIALE SPOSI ANNO XXI - N.1 2013 Registrazione al R.O.C. 20143

REALIZZAZIONE GRAFICA Mario Ziino per Massmedia Comunicazione info@massmediacomunicazione.com

EDITA DA MASSMEDIA - EDIZIONI ZIINO

STAMPA Fenice Print - Gragnano (Na)

DIRETTORE RESPONSABILE Mario Ziino

REALIZZAZIONE EDITORIALE

DIRETTORE EDITORIALE Antonio Ziino COORDINAMENTO EDITORIALE Carlo Pecoraro HANNO COLLABORATO Antonella Sicignano Valentina Manzo

edizioni ziino | società editrice dal 1960 massmedia | comunicazione e marketing

Iscritti a Unione Stampa Periodica Italiana

MASSMEDIA - EDIZIONI ZIINO AMMINISTRAZIONE Via Varano, 3 - C.mare di Stabia (Na) REDAZIONE - PUBBLICITÀ Via Denza, 24 - C.mare di Stabia (Na) Telefax: 0818705007 info@massmediacomunicazione.com info@edizioniziino.com www.nozzequi.it Le nostre pubblicazioni sono presenti nelle principali edicole, fiere, eventi del settore, esercizi commerciali, associazioni di categoria, enti e autorità. Le collaborazioni sono offerte a titolo gratuito. La nostra Società editrice non si assume alcuna responsabilità correlata all’utilizzo del materiale (fotografie e notizie) fornito dai clienti della rivista ed impiegato per la realizzazione di inserzioni pubblicitarie e servizi pubbliredazionali atti a promuovere ed evidenziare i prodotti e i servizi che essi offrono. Stampata su carta Fedrigoni di pura cellulosa ecologica.


Via Roma V.so scampia, 373 - 80144 Napoli - Tel. +39 081 70 22 912 iNfo@assiaspose.iT - www.assiaspose.it


editorial

Nozze Qui

un progetto che cresce

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


editorial

Proiettati verso il raggiungimento del primo quarto di secolo di storia della nostra testata, abbiamo operato una serie di scelte strategiche che negli ultimi anni hanno allargato di molto il campo d’azione della nostra azienda. Il magazine diventa sempre più un punto di riferimento per le aziende del settore che intendono comunicare con le giovani coppie attraverso uno strumento esclusivo e ricercato. Ad esso si integra totalmente il portale web www. nozzequi.it che si avvarrà di contributi filmati, aggiornamenti e strumenti efficaci messi a disposizione dell’utente per favorire la ricerca di notizie e suggerimenti, non solo per l’organizzazione delle nozze ma, concepita in una visione più ampia e aderente ai tempi moderni, indirizzati alle richieste delle coppie in senso più esteso. Spazio alla moda, all’arredamento, ai viaggi e ai consigli per la gestione

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.com


editorial

della casa. In linea con questo progetto l’utilizzo massivo dei social network, ci consente di tendere una mano alle richieste che quotidianamente giungono in Redazione e ad interagire meglio e in modo più capillare con i nostri lettori. Anche gli eventi organizzati sotto l’insegna “Nozze Qui”, dopo l’importante appuntamento di gennaio alla Galleria del MareStazione Marittima di Napoli, si sono sviluppati grazie alla creazione di un “format” che ha dato vita al “Nozze Qui wedding week”. Decostruendo il concetto di “Fiera”, abbiamo ricreato dei “salotti” in location esclusive e suggestive della nostra regione, dove le coppie hanno potuto incontrare operatori del settore del proprio territorio e assistere a sfilate di alta moda, sposi e cerimonia. Un’esperienza bellissima e di grande successo, attesa con trepidazione ed enorme entusiasmo: un’iniziativa immancabile dei prossimi anni.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


editorial

In queste pagine le immagini della sfilata di alta moda e sposa firmata dallo stilista Nino Lettieri, organizzata in occasione del "Nozze Qui wedding week".

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it


editorial

Nozze Qui quest'anno ha offerto al pubblico numerose occasioni per incontrare le aziende di riferimento del settore sposi, assistere alle sfilate delle collezioni più importanti e ascoltare i consigli dei wedding planner più famosi. Attraverso il sito www.nozzequi.com e richiedendo l’amicizia al profilo ufficiale Nozze Qui su Facebook potrete essere sempre aggiornati sulle nuove iniziative.

SEGUICI SU FACEBOOK NOZZE QUI

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


wedding

Sposi: queste

le regole per non sbagliare www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


wedding

Sposa Si all’abito lungo anche per il matrimonio celebrato in municipio, purché di gusto semplice ed elegante. Sì ai tessuti ricamati e alle sfumature di colore, purché delicate o in tinte pastello. Sì agli orecchini che illuminano il viso, purchè piccoli. Sì ad un make-up molto naturale: smalto trasparente, o leggermente rosato; trucco appena accennato e, soprattutto, molto naturale. Sì ad un velo di abbronzatura in estate. Sì ai guanti, al velo e alla stola. Sì alle calze (tranne che con i sandali aperti), anche in estate, perché simbolo di grande eleganza. No al velo per la cerimonia in municipio. No ai bouquet a cascata se la sposa non è particolarmente alta e longilinea. No ai guanti indossati durante il rito nuziale.

No al lancio della giarrettiera a fine cerimonia! No ai tacchi molto alti. No ad uno strascico lungo se non ci sono damigelle. No ad estenuanti ritardi; 10 minuti al massimo.

Sposo Sì al tight se la cerimonia si svolge al mattino, o comunque al primo pomeriggio. Va indossato sempre abbottonato (con un fiore bianco all’occhiello), d’obbligo anche per i testimoni e i padri degli sposi. Sì al collo della camicia rigido e ripiegato se la camicia è a plastron. Sì al fermacravatta a spillone con perla per il plastron. Sì al fiore all’occhiello. Sì al mezzo-tight per una cerimonia meno sfarzosa o, all’abito tre pezzi, per un matrimonio giovanile. Sì all’orologio da polso, purché “nascosto” dal polsino della camicia.

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it

No allo smoking, se non per una cerimonia formale che si svolge di sera. No ai guanti e cappello (abbinati al tight) indossati durante la cerimonia: vanno tolti all’ingresso in chiesa e tenuti in mano. No al risvolto dei pantaloni per il tight. No all’abito doppio petto, non adatto per alcun tipo di cerimonia. No al cappotto No ai calzini corti e no ai calzini bianchi. No a qualsiasi tipo di gioiello; uniche eccezioni la spilla fermacravatta, i gemelli al polsino della camicia e, come accennato, l’orologio da polso; No all’obsoleto e di dubbio gusto, “taglio della cravatta” nonché, ad ogni altro tipo di eccesso durante la cerimonia di nozze.


introducing

È un creativo, eclettico, capace di plasmare un’ idea e trasformarla in un progetto, un oggetto, un business. Al principio era uno “stilista”, ma anche un sarto o meglio un “couturier”, un costumista, un imprenditore e uomo di spettacolo. Ma non esiste etichetta che possa rimanere cucita addosso a MAURO ADAMI. Il tempo plasma continuamente il suo “ingegno” e modifica, rispetto alla mutevolezza del tempo stesso, la sua natura. Sa fare molto bene molte cose. Ma soprattutto sa cogliere quello che sta per

mauro adami il creativo del Sì succedere e trovare soluzioni sempre nuove e sempre “su misura”. La sua casa è il mondo, parla il linguaggio di ogni suo interlocutore. Nasce nella moda ma si ambienta con grande successo nel mondo del design e del beauty. E’ un Wedding Coordinator, professione che ha inventato perché non c’era e perché il mercato ne aveva bisogno. E’ Wedding Designer di DOMO ADAMI, marchio di abiti da sposa creato da lui

nel 1993 e trasformato ben presto in un brand globale per accompagnare la sposa non solo nella scelta dell’abito ma nella cura dello stile di tutto il matrimonio in ogni minimo dettaglio. E’ consulente, e confidente. Con i suoi progetti e il servizio su misura per ogni cliente, che sia una sposa o una impresa, una fiera o una trasmissione tv, anticipa le tendenze e le emozioni per trasformarle in stile e atmosfere. Ha una squadra affiatata di

professionisti con cui lavora per trasformare ogni evento in evento unico e indimenticabile, cura tutti i dettagli fino a raggiungere la perfezione, nulla è lasciato al caso, ma tutto sembra casuale.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


GRAND HOTEL PARKER’S

N A P O L I

il tuo giorno

più BELLO

corso Vittorio Emanuele, 135 - 80121 Napoli tel. +39 08 17 61 24 74 - fax +39 08 16 63 527 marketing@grandhotelparkers.it - www.grandhotelparkers.it


planning

l’Agenda delle tue nozze Molte coppie di sposi preferiscono pianificare il matrimonio stilando una vera e propria agenda, elencando le cose da fare in ogni mese. Innanzitutto la data delle nozze. Circa un anno prima, si dà il via ai preparativi: gli sposi verificano la disponibilità della chiesa per la celebrazione del rito, della location per il ricevimento, e comunicano ai parenti la lieta notizia. Durante la prima fase dei preparativi gli sposi sono impegnati nell’acquisto dell’abito, nella scelta degli accessori, nella scelta dell’arredamento della casa. Si recano presso i negozi specializzati, per capire quale stile e quali soluzioni possono soddisfare gusto ed esigenze. Sette mesi prima, gli sposi scelgono il fotografo, partecipano ad una serie di incontri presso la parrocchia rionale e, insieme a professionisti, come psicologi e sessuologi, ed altre coppie di sposi, discutono di tematiche come la contraccezione, la

procreazione, la vita di coppia. È il momento di rimettersi in forma: c’è chi intraprende attività sportive, chi segue nuovi regimi alimentari, chi si sottopone a trattamenti estetici presso centri specializzati. Cinque mesi prima, gli sposi stilano la lista di invitati, ai quali inviare le partecipazioni, prenotano il viaggio di nozze. Quattro mesi prima ordinano le bomboniere, le partecipazione, scelgono l’automobile da noleggiare, definiscono la lista nozze. Tre mesi prima preparano i documenti necessari per il matrimonio, concordano con il fiorista gli addobbi in chiesa, prenotano il bouquet. Scelgono i musicisti per la cerimonia e il ricevimento; la sposa nel frattempo prenota le prove trucco presso il centro estetico scelto e concorda con il parrucchiere l’acconciatura, lo sposo prepara i documenti necessari. Due mesi prima. È il momento in cui gli sposano provano

l’abito, scelgono le fedi, inviano le partecipazioni agli invitati. Un mese prima. Con il matrimonio alle porte gli sposi preparano la lista definitiva degli invitati, organizzano il tableau mariage per il ricevimento, il menu del ricevimento e scelgono la torta nuziale, preparano il libretto del rito nuziale, mentre i testimoni ritirano le fedi e organizzano l’addio al nubilato e al celibato. Durante l’ultima settimana, confermano l’appuntamento con il parrucchiere, l’estetista, il fotografo e i musicisti, ritirano gli abiti, preparano le valigie per l’atteso viaggio di nozze.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


planning

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it


abito elisabetta polignano

fashion

come scegliere l’abito dei sogni Come si sceglie l’abito da sposa? Pochi e semplici consigli per non sbagliare. Per prima cosa dovrai effettuare una ricerca che tenga in considerazione il tuo budget. Quindi individua atelier e modelli che rientrino nel tuo limite di spesa. Evita di provare capi che abbiano un costo superiore, non farai altro che confonderti le idee ed allungare i tempi per la scelta. Questa regola d’oro dovrai tenerla ben in mente anche

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it

per le altre voci di costo previste dall’organizzazione del matrimonio se non vuoi avere brutte sorprese alla fine. Un buon inizio parte dalla visione di cataloghi, riviste, siti web e sfilate. Prendi nota dei modelli e delle collezioni che ti piacciono, selezionando i nomi delle aziende e degli stilisti che più si avvicinano ai tuoi gusti e al tuo stile. Quasi sempre le scelte partono da un assunto: probabilmente non sai ancora cosa vuoi, ma


abito elisabetta polignano

fashion

sai benissimo cosa “non” vuoi. Sai quali parti del corpo vuoi valorizzare, quali capi ti fanno sentire a tuo agio e quali modelli evidenzierebbero qualche particolare o lieve imperfezione che è meglio nascondere. Chi ha forme generose eviterà così abiti scivolati, prediligendo modelli con un corpetto. Al contrario, chi è fin troppo magra, preferirà abiti aderenti e strutturati che sottolineano la silhouette, avvalendosi anche di strategici supporti e stecche per enfatizzare volumi e décolléte. A questo punto sarai pronta per far visita agli atelier che hai individuato per provare i capi che rientrano nella tua lista di preferenze. In ogni boutique o atelier c’è sempre personale qualificato a disposizione della futura sposa. Chiedi consiglio e non temere di evidenziare le caratteristiche che vuoi mascherare o mettere in risalto. Aiuterai così il personale ad indirizzarti verso la scelta giusta. Budget, preferenze, stile della cerimonia, sono tutte componenti utili ad affinare la ricerca ed indirizzarla verso quell’unico modello che indosserai nel tuo giorno più importante. Allo specchio bisogna muoversi per vedere l’effetto complessivo dell’abito anche durante la camminata. Trattenere il fiato, o limitarsi a guardare l’immagine riflessa del nostro profilo migliore, non ci aiuterà ad avere la giusta percezione.

Nella scelta della taglia non pensare a quanti chili hai intenzione di perdere, ma decidi su dati concreti. Ricordiamo che il giorno del matrimonio quell’abito “vivrà” con noi. Ti siederai, camminerai, forse correrai o ti stenderai per qualche posa fotografica... insomma, ci saranno tante occasioni in cui l’abito dovrà risultarti comodo e aderente al corpo senza perdere di fascino. Fondamentale per far sì che l’abito ti stia “a pennello”, sarà l’ultima prova ad un mese dal matrimonio. Un ritocchino dalla sarta, qualora ve ne fosse bisogno, aggiusterà ogni cosa. Durante le prove indossa

sempre la biancheria adatta. Quando l’indecisione ti porterà a dover scegliere tra due o tre opzioni, potrai avvalerti di qualche consiglio della mamma o dell’amica del cuore. Non prima. Finiresti per confondere ancor più le tue idee. Mantenendo il segreto sul tuo abito, assicurati che i colori e lo stile si abbini con lo quello scelto dal tuo futuro sposo. Quando trovi il tuo abito, smetti di cercare e versa un acconto se ne sei convinta; con la stessa fermezza non devi ordinarlo se non sei sicura di aver trovato il modello che desideravi. Da questo punto, inizia a sognare...

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


abito elisabetta polignano

fashion

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it


ELISABETTA POLIGNANO via Verbano 17 - 28047 Oleggio (No) - Te l : 0 3 2 1 9 9 2 1 3 1 - F a x : 0 3 2 1 9 9 8 5 6 8 w w w. e l i s a b e t t a p o l i g n a n o . i t - l e s p o s e @ e l i s a b e t t a p o l i g n a n o . i t


ELISABETTA POLIGNANO via Verbano 17 - 28047 Oleggio (No) - Te l : 0 3 2 1 9 9 2 1 3 1 - F a x : 0 3 2 1 9 9 8 5 6 8 w w w. e l i s a b e t t a p o l i g n a n o . i t - l e s p o s e @ e l i s a b e t t a p o l i g n a n o . i t


ELISABETTA POLIGNANO via Verbano 17 - 28047 Oleggio (No) - Te l : 0 3 2 1 9 9 2 1 3 1 - F a x : 0 3 2 1 9 9 8 5 6 8 w w w. e l i s a b e t t a p o l i g n a n o . i t - l e s p o s e @ e l i s a b e t t a p o l i g n a n o . i t


ELISABETTA POLIGNANO via Verbano 17 - 28047 Oleggio (No) - Te l : 0 3 2 1 9 9 2 1 3 1 - F a x : 0 3 2 1 9 9 8 5 6 8 w w w. e l i s a b e t t a p o l i g n a n o . i t - l e s p o s e @ e l i s a b e t t a p o l i g n a n o . i t


ELISABETTA POLIGNANO via Verbano 17 - 28047 Oleggio (No) - Te l : 0 3 2 1 9 9 2 1 3 1 - F a x : 0 3 2 1 9 9 8 5 6 8 w w w. e l i s a b e t t a p o l i g n a n o . i t - l e s p o s e @ e l i s a b e t t a p o l i g n a n o . i t


wedding

passo passo fino all’altare Il galateo prevede che sposo e invitati arrivino in chiesa prima della sposa. Lei, partita da casa, sarà seduta accanto al padre nell’auto che li condurrà in chiesa. Non è ammesso ritardo, in ogni caso non superare i 10 minuti. Lo sposo varcherà l’ingresso della chiesa accompagnato dalla madre, così come la sposa sarà accompagnata dal padre. In un matrimonio formale è sempre prevista la presenza di paggetti e damigelle, in numero pari, che abbiano vestitini sobri, coordinati nello stile e nei colori. Ad un paggetto verrà affidato l’importante compito di portare il cuscino su cui poggiano le fedi. Alle damigelle il compito

di cospargere di petali di rose il tappeto che porta all’altare. Il riso va lanciato solo fuori dalla chiesa. All’uscita è bene che la coppia ringrazi e saluti tutti, senza dimenticare nessuno. Nel tragitto che conduce al locale prescelto per il ricevimento sarà lo sposo a guidare l’auto. Un ruolo particolarmente importante è quello dei testimoni. La legge prevede che ce ne siano due, uno per ogni coniuge, la tradizione ne concede anche quattro, scelti tra parenti e amici. La cerimonia religiosa è solitamente accompagnata da musica e canti. Per questo deve essere consona al periodo

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


wedding

In queste pagine gli abiti della collezione 2013 Colet

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it


wedding

liturgico, alla natura del rito e alle sue singole parti. Un coro, un’orchestra, un quartetto d’archi o dei solisti accompagnati dal classico organo o dall’arpa; sono tante le soluzioni possibili per rendere suggestiva la celebrazione del rito. I momenti cruciali della cerimonia sono: l’ingresso della sposa, l’offertorio, la consacrazione, la comunione, le firme e l’uscita degli sposi dalla chiesa. Ma parliamo di burocrazia. Per il matrimonio religioso si devono richiedere in comune gli stessi documenti necessari ad un matrimonio civile (certificato consensuale e certificato di avvenute pubblicazioni in comune). A questi documenti la chiesa chiede di integrare il certificato di battesimo, il certificato di cresima, il certificato di Stato Libero Ecclesiastico. Alcuni

parroci richiedono anche l’attestato di partecipazione ai corsi prematrimoniali (che dura circa tre mesi), il certificato di avvenuta pubblicazione rilasciato dal parroco dopo che le pubblicazioni saranno affisse per 8 giorni presso le parrocchie degli sposi. A chi si vuol sposare in una chiesa diversa da quella di appartenenza di uno degli sposi, il parroco rilascia un modulo che attesta la regolarità della documentazione, che dovrà essere vidimato dalla Curia prima del passaggio di consegne. La scelta della chiesa va fissata con alcuni mesi di anticipo. Nel caso in cui desideriate sposarvi in una chiesa totalmente estranea è necessario ottenere l’autorizzazione dal parroco di riferimento. È consuetudine lasciare un’offerta al parroco che ha celebrato il matrimonio.

Non esistono vincoli nella scelta dell’orario, ma ogni cerimonia ha le sue “regole”. Se il rito è previsto per metà mattina (le nove o le dieci) potrete pensare ad un brunch o un buffet veloce che si concluderà per l’ora di pranzo. Se l’orario e previsto tra le undici e mezzogiorno allora sarà il caso di pensare al tradizionale banchetto. Meno frequente nel nostro paese la cerimonia nel primo pomeriggio, in questo caso si offrono cocktail agli invitati, intrattenendoli con della buona musica dal vivo. Se l’orario è tra le diciassette e le diciotto, potrete offrire un rinfresco o una cena, preceduta da un buffet di benvenuto.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


wedding

Gli abiti Colet sono distribuiti da Nicole Fashion Group S.r.l. Sede Legale: Via MonteNapoleone 6 20121 Milano Sede Operativa: SS Laghi di Avigliana 94 12030 Manta (Cn) Tel. 0175 87533 - Fax 0175 750433 Email: info@nicolespose.it

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it


wedding

Colet-Nicole ti aiuta a scegliere l’abito dei tuoi sogni Sei romantica, con forme morbide e hai un décolletè femminile? Incornicia la tua femminilità con una scollatura a onda oppure a cuore, illuminata da un ricamo leggero o con uno scollo omerale, stondato che esalta la femminilità. Hai il punto vita da vespa? Allora esaltalo con un abito a bustier completato da una gonna dal volume importante! Oppure indossa un abito con cintura strizzata che faccia risaltare il corpicino da fata. Sei una ragazza sportiva? Sarai una sposa bellissima… e comoda! Nicole crea abiti dal confort eccezionale: leggeri, delicati, adattabili alle tue preferenze!

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


wedding

Colet Nicole Fashion Group S.r.l. www.nicolespose.it speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it


Annamaria le spose di

alta moda sposa cerimonia comunione

Via Stabia, 220 S. Antonio Abate (NA) | Tel. 081.8796494 | Cell. 3475539117 | lesposediannamaria@virgilio.it


www.pastore.it telefono: 0321.679808


www.pastore.it telefono: 0321.679808


www.pastore.it telefono: 0321.679808


www.pastore.it telefono: 0321.679808


www.fiospose.it


www.fiospose.it


banqueting

i segreti del banchetto perfetto! Al banchetto gli sposi avranno finalmente modo di dedicare un po’ di tempo agli ospiti, offrendo loro una piacevole accoglienza. Tutto dev’essere preparato con la massima cura per assicurare l’effetto desiderato dalla coppia: la realizzazione della mise en place, l’attenzione nel dosare i colori dei centrotavola, il rigore del personale di servizio. E’ opportuno che la sera prima, o la mattina, se la cerimonia avviene di pomeriggio, una persona di fiducia compia un sopralluogo per controllare che siano state seguite le direttive impartite per la preparazione della sala e che tutti i particolari siano stati curati nel modo migliore. La madre della sposa ricopre il ruolo di padrona di casa in attesa dell’arrivo della coppia o nei momenti in cui gli sposi sono impegnati a fare le foto. Gli ospiti, ricevuti all’ingresso, troveranno il tableau de mariage che indicherà la predisposizione dei posti a sedere. Il compito di effettuare le presentazioni

tra i commensali che non si conoscono è assegnato ai fratelli degli sposi che devono sovrintendere alla sistemazione di tutti. Sui tavoli si possono prevedere dei segnaposti con il nome completo dell’invitato, oppure piccoli regali per gli ospiti (un vasetto, una piccola cornice, una candela) personalizzati. Se tra gli ospiti sono presenti dei bambini, è opportuno organizzare per loro un intrattenimento specifico avvalendosi della collaborazione di un animatore. Il menù può essere così composto: Antipasti Tartine e tramezzini caldi e freddi, salmone affumicato e prosciutto al taglio, accompagnati da spumante secco o da cocktail di frutta. Primi piatti Generalmente sono previsti due primi piatti che potranno essere di “mare”, di “terra”, o misti. Secondi piatti Una portata di pesce (arrosto o al sale) e una di carne (in

crosta, al forno o alla crema), con contorni di verdure e insalate di stagione, da intervallare con un sorbetto. Formaggi Il tagliere deve comprendere formaggi freschi e stagionati. Dessert Un gelato leggero o una mousse delicata servita con frutti di bosco. Dolce Naturalmente la torta nuziale, ma anche biscottini e praline per accompagnare il caffè. Vini Per la lista dei vini è opportuno affidarsi a un sommelier; è consigliata la scelta di servire un tipo diverso di vino a ogni portata, in modo che si armonizzi con i piatti proposti. Champagne o spumante secco con gli antipasti, un vino bianco secco per accompagnare i primi piatti, un rosso leggero con i secondi di carne bianca, un rosso più corposo con la carne rossa. Con la torta nuziale si può servire uno spumante demisec o un moscato.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


preparing

tutti al Corso prematrimoniale La chiesa cattolica ha da tempo istituito un corso chiamato “prematrimoniale” dedicato agli sposi che hanno deciso di unirsi in matrimonio con il rito religioso. Affiancata da un sacerdote, la coppia di futuri sposini segue un percorso spirituale e vocazionale. La coppia, in questo contesto, è chiamata a valorizzare il fidanzamento, inteso come tempo di conoscenza, per poi toccare i principali aspetti ed esigenze che si ritroverà ad affrontare sin dal giorno del matrimonio. La partecipazione è moralmente obbligatoria, senza peraltro che la sua eventuale omissione costituisca un impedimento per la celebrazione delle nozze. I parroci possono organizzare i corsi strutturandoli al meglio, secondo le esigenze delle singole comunità religiose, mantenendo intatte le tre regole fondamentali suggerite dalla

Chiesa: 1. teologica; 2. psicologica; 3. morale. I fidanzati possono scegliere di seguire il corso in una delle parrocchie di provenienza oppure in una terza, a scelta, a cui si sentano particolarmente legati per motivi personali. È opportuno che i fidanzati che desiderino celebrare il matrimonio sacramentale si presentino in Parrocchia almeno un anno prima, in modo da concordare con il sacerdote un cammino di fede adeguato alle esigenze. La durata di tali corsi, riservata generalmente a 6-7 coppie, è di circa dieci incontri, con cadenza settimanale. Alla coppia verrà rilasciato un attestato di avvenuta frequenza, utile per richiedere la celebrazione del matrimonio secondo il rito religioso.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


TOSCA SPOSE Via Luigi Carlo Farini, 24 - 40124 Bologna - Tel. (+39) 051.222350 www.toscaspose.it - toscaspose@gmail.com


TOSCA SPOSE Via Luigi Carlo Farini, 24 - 40124 Bologna - Tel. (+39) 051.222350 www.toscaspose.it - toscaspose@gmail.com


A STORY OF LIFE AND ELEGANCE

www.cotinsposa.it


www.cotinsposa.it


www.cotinsposa.it


www.cotinsposa.it


invited

C’è una regola da cui non si può prescindere: quella legata al rituale della stesura e consegna degli inviti e delle partecipazioni. È un momento importante perchè rappresenta l’annuncio ufficiale delle nozze a parenti e amici. La partecipazione permette al destinatario di prendere parte alla cerimonia; per presenziare al pranzo di nozze occorre

gli amici sull’organizzazione dell’evento. Le partecipazioni tradizionali devono essere cartacee, recapitate via posta uno o due mesi prima del sì e con il nome dell’invitato scritto rigorosamente a mano. Assolutamente da evitare tutti i titoli (Dott., Ing., Prof. ecc…) davanti al nome degli invitati, a meno che non si tratti di

con iniziali degli sposi incise a secco o in rilievo in oro, prelude a un matrimonio elegante, tradizionale e formale. Una partecipazione, invece, colorata, magari con disegni spiritosi, annuncia un matrimonio giovanile e informale. Senza alcun dubbio, il “corsivo inglese” è il più elegante e ben si adatta a delle partecipazioni tradizionali. Il colore da preferire

annunciare

il matrimonio con stile ricevere l’invito. Il biglietto d’invito va allegato alla partecipazione, stampato sulla stessa carta e scritto con gli stessi caratteri e con lo stesso colore, ma di dimensioni più piccole rispetto alle partecipazioni. Anche se oggi siamo abituati a comunicare rapidamente con un sms, una e-mail o attraverso i social network, vi sono occasioni come quella del matrimonio che richiedono ancora una forma ben precisa per veicolare messaggi ed inviti. Nulla vieta comunque di aprire un blog attraverso cui terrete aggiornati

appartenenti all’Arma o al Clero. Tutti i nomi degli invitati devono essere preceduti dalla formula Gent.mo, Gent.ma o Gent.mi. Nel caso di una famiglia, semplicemente: “Famiglia Rossi”. Nel caso di una coppia sposata senza figli, si può scrivere: “Mario Rossi e Signora” oppure, “Mario e Maria Rossi”. Una persona attenta, dal tipo di partecipazione ricevuta, oltre che dalla location e dall’ora fissata, trae diverse considerazioni sul tono del matrimonio. Una partecipazione in carta a mano di Amalfi, possibilmente

in questi casi sono il seppia oppure il grigio. Meno formale il blu o la scelta di altri colori a contrasto con la carta. Ci sono varie formule per annunciare le nozze. La più tradizionale prevede che a partecipare il matrimonio siano i genitori degli sposi. Attualmente, però, questa formula è in disuso. E’ obbligatorio, in data successiva al matrimonio, inviare dei biglietti di ringraziamento ai parenti e agli amici che abbiano fatto un regalo agli sposi.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


Il giovane creativo Elvido Campaniello ha coniato per il prossimo anno un nuovo “concept” di bomboniera, la linea “my light”, che ha lo scopo di far risaltare l’essenza piuttosto che il superfluo. Elvido Campaniello non utilizza trine, nastri e scatole ma, senza eccessi, rivela l’eleganza delle sue creazioni attraverso giochi di trasparenze. Nella linea “my light” si sposano due materiali molto diversi tra loro. La preziosa gemma organica che ha il colore della passione e poteri scaramantici, il Corallium rubrum, elemento caratterizzante delle bomboniere della Elvido Campaniello, dalle profondità misteriose dei nostri mari si immerge nel freddo, trasparente, minimal plexi. Ideando la linea “my light”, Elvido Campaniello, con questo connubio, ha interpretato i desideri delle giovani coppie che ricercano per il loro grande giorno una bomboniera non ripetitiva né superflua ma essenziale ed unica.


IL LUSSO SI VESTE DI NUOVE FORME DI ELEGANZA LASCIANDO DA PARTE IL SUPERFLUO

G I O I E L L I

C A M P A N I E L L O


BUTTERFLY

G I O I E L L I

C A M P A N I E L L O


SPOSIAMO LE VOSTRE FEDI

dalla materializzazione dei vostri desideri nasce la collezione di fedi firmata

emilio•pinto foto•grafia

Elvido Campaniello

G I O I E L L I

C A M P A N I E L L O TO R R E DEL GREC O - PI ANO D I SORRENTO V i a C i rcumval l azi one 1 0 1 & 1 1 1 - C .so I t al i a 1 84 0 8 1 .8 4 9 .1 2 .5 1 - 081 .362.2 0 .26 - i nf o@el vi docampani el l o.i t


Hotel Stabia since 1876

Castellammare di Stabia - Napoli - Corso Vittorio Emanuele, 101 - Tel 081 8722577 - Fax 081 8722105 - www.hotelstabia.com


gift list

la tua lista nozze dalla A alla Z ARGENTO Una scelta intramontabile. E’ chic e non può mancare in una lista che si rispetti. La sua manutenzione non è così complessa come si crede. Il servizio di posate si può usare tutti i giorni e si può addirittura mettere in lavastoviglie. Persino un “pezzo d’arredo” risulterà adatto a qualsiasi tipo d’ambiente. BORSE E VALIGE Un set da viaggio da utilizzare subito per la luna di miele è un’ottima scelta per arricchire la lista con oggetti di utilizzo

extracasalingo. Da abbinare ad altri articoli complementari per chi preferisce fare la lista nozze presso un’agenzia di viaggi.

CORREDO Indispensabile, in una casa nuova. Il tessile si compone di tovaglie, tovaglioli, lenzuola e coordinati per letto e bagno. Preziosi, di gusto classico o vivaci, con ricami raffinati o disegni d’effetto; ce n’è davvero per tutti i gusti e le circostanze. DESIGN Articoli d’uso quotidiano, reinterpretati all’insegna del

design, rappresentano un’idea vincente che darà personalità alla vostra casa. ELETTRODOMESTICI Robot multiuso, macchina per il caffè, griglia elettrica, spremiagrumi e simili, semplificano la vita di tutti i giorni e stimolano la voglia di cimentarsi in cucina.

FUNZIONALITA’ Tutti gli oggetti scelti all’insegna della facilità di utilizzo e con il potere di rendere più pratiche le faccende domestiche, saranno i benvenuti in lista!

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


gift list

GIOIELLI... IN TAVOLA Di acciaio, argento, cristallo... Sono questi i gioielli che arricchiranno la vostra tavola nelle serate chic! Stiamo parlando di bicchieri e posate che, insieme ai piatti, interpreteranno il vostro stile. Sceglieteli con molta attenzione, immaginandovi l’effetto che faranno nel vostro ambiente domestico. HOBBY La vita va sempre presa per il giusto verso. Dedicare impegno e tempo ai propri hobbies sarà un’utile valvola di sfogo nei momenti più stressanti. Anche in lista potremo decidere di inserire gli articoli per il cucito, piuttosto che il necessaire per la pittura ad olio. IDEE Dalle attrezzature per il fitness ai viaggi, dal corredo personalizzato con le vostre iniziali ad una collezione di arte moderna. Oggi la lista supera i confini degli accessori per la casa e si arricchisce di tante altre idee originali sempre più attente alle passioni della coppia e al tempo libero. LISTA Non dimentichiamo che stilando una o più liste nozze offriamo un ventaglio di possibilità ai nostri invitati per regalarci degli oggetti graditi e utili secondo le nostre esigenze. Con cura

dobbiamo prevedere di inserire in lista regali per “tutte le tasche”. MAMMA E PAPA’ Il loro compito è quello di indirizzare, con discrezione, amici e parenti verso i negozi che avete scelto. NESSUN OBBLIGO Assicuratevi che non vi sia l’obbligo d’acquisto per gli oggetti inseriti in lista che non sono stati scelti da amici e parenti. ON-LINE Un aiuto in più per tenere sempre sotto controllo la situazione acquisti della vostra lista nozze arriva dal web. I principali negozi offrono questo servizio ai clienti, consentendo una gestione della lista anche a distanza. PORCELLANA Un pezzo raffinato che passa indenne attraverso gli anni e che si tramanda di madre in figlia dovrebbe esser presente in ogni lista che si rispetti. QUALITA’ La lista può essere ampliata anche con oggetti più fantasiosi o idee originali che superano il tradizionale concetto di lista nozze. La qualità degli oggetti selezionati però non si mette in discussione: meglio pochi pezzi di alto livello che tanti di scarso valore.

RINGRAZIAMENTI Obbligatori. Al rientro dal viaggio di nozze gli sposi invieranno a chiunque abbia fatto un regalo, un cartoncino con su scritto a mano dalla sposa, un pensiero di ringraziamento. SOLDI Non rientrano certo nella lista nozze, ma sono tra i regali più apprezzati dagli sposi. La consuetudine di preparare le “buste” per la coppia di neosposini da parte dei parenti più stretti è radicata al sud come al nord. TEMPI È bene individuare il negozio in cui stilare la lista, con un anticipo di almeno tre mesi. UTILITà Accanto alle scelte “importanti” o “capricciose”, ricordate di segnalare anche oggetti d’utilizzo quotidiano come il portaombrelli, il cavatappi, le forbici, ecc. VANTAGGI I negozianti ne offrono di numerosi ai neosposini: buoni sconto proporzionati al valore della lista nozze, condizioni vantaggiose per acquistare gli oggetti in elenco che nessuno vi ha regalato, o un bel regalo. ZERO Come “zero problemi”. Affidandovi ad esperti del settore potrete dormire sonni tranquilli!

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


jewels

Le fedi sono il simbolo del vostro amore e della vostra unione e con il loro scambio si stringe un patto di amore e di fedeltà reciproca. Le origini di questa tradizione sono molto antiche e, sin dal Settecento, la tradizione vuole che all’interno degli anelli

credeva che questo dito fosse direttamente collegato con il cuore, in quanto al suo interno scorrerebbe “la vena dell’amore”. Come orientarsi nella scelta? Un tempo le fedi dovevano essere dei semplici anelli in oro giallo, ma oggi la moda è cambiata e ci si può sbizzarrire.

con l’interno piatto. Oggi va molto di moda scegliere la fede in platino, metallo puro al 95% e, per questo, molto caro e di grande valore. Anche la fede con diamante è un “must” degli ultimi anni, come quella con il doppio colore (oro giallo e bianco).

vengano fatti incidere i nomi degli sposi e la data delle nozze. Dopo l’acquisto, le fedi saranno conservate da un testimone dello sposo che le porterà in Chiesa (o in Comune) il giorno delle nozze. La consegna al sacerdote o all’officiante è solitamente affidata a un paggetto o una damigella che le porgeranno adagiate su un cuscinetto in raso o pizzo. La coppia procederà allo scambio rituale recitando il classico “Ricevi questo anello come segno del mio amore”. La fede va messa all’anulare sinistro perchè anticamente si

Premettendo che il budget a disposizione è fondamentale per potersi indirizzare su un anello piuttosto che su un altro, vediamo le tipologie più comuni: La fede classica è un modello arrotondato in oro giallo o bianco, disponibile in diverse grammature. La “mantovana” è invece un cerchietto d’oro a fascia larga, con i bordi smussati, leggermente bombata e con l’interno piatto. La fede sottile e tonda si chiama invece “francesina”. È di grammatura leggera (oro giallo o bianco), leggermente bombata e

Per scegliere senza fretta e aver tempo a sufficienza per le incisioni, sarà bene anticiparsi di un paio di mesi rispetto alla data del Sì.

la scelta delle fedi

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


Delizia

La

Rendi la magia del tuo evento ancora piĂš incantevole con le nostre creazioni.

Torte che renderanno unico e speciale il tuo matrimonio.

w w w. p a s t i c c e r i a l a d e l i z i a . c o m

V i a M . d e l l e G r a z i e, 1 8 8 S. M a r i a l a C a r i t Ă ( N a ) Te l . 0 8 1 . 8 7 2 3 1 8 9


YourWeddingyourStyle DOMO ADAMI Bridal Couture Made in Italy non è solo sposa, ma anche organizzazione di eventi speciali ed occasioni nuziali ...tutti da sposare! Mauro Adami è Wedding Creative&Designer, la persona adatta per organizzare il tuo evento, cucito su misura e contraddistinto dal gusto del brand DOMO ADAMI, riconosciuto ed apprezzato da più di 20 anni in Italia e nel mondo.

Visita la nostra nuova pagina facebook DOMO ADAMI


Visita la nostra nuova pagina facebook DOMO ADAMI


Prodotto e distribuito da Cotin Sposa S.a.s.

Per informazioni: info@cotinsposa.it


Visita la nostra nuova pagina facebook DOMO ADAMI


Prodotto e distribuito da Cotin Sposa S.a.s.

Per informazioni: info@cotinsposa.it


Visita la nostra nuova pagina facebook DOMO ADAMI

Prodotto e distribuito da Cotin Sposa S.a.s.

Per informazioni: info@cotinsposa.it


Emoini   eneraini


cceoi mbnie ontti

Via Martiri di Nassiriya, 221 San Giuseppe Vesuviano (Na) Tel./Fax: 081 5297693

infocrispo@tiscali.it

www.cridecor.it

Crispo bomboniere e decorazioni


wedding

dirsi Sì, sotto le nuvole Detta così, come recita il nostro titolo, non sembra certo un’idea affascinante, invece, quella del matrimonio in inverno, è un’esperienza molto romantica. Le fredde giornate invernali sembrano stringere in un’unico abbraccio tutti i partecipanti alle nozze. Il bagliore delle candele, il calore di un grande camino acceso o i fuochi di grandi fiaccole, accoglieranno i vostri ospiti rendendo l’atmosfera veramente magica. Per gli addobbi non esitate ad utilizzare rami d’abete contrastandoli con fiori bianchi e nastri. Con parsimonia potrete anche

inserire dei particolari in oro per rendere ancor più caldo l’ambiente. Molti locali offrono la possibilità di godere delle bellezze dei parchi o degli affacci sul mare, pur restando in ambienti perfettamente climatizzati. Nessuna rinuncia quindi, ma solo il vantaggio di poter scegliere con maggior libertà la data che più soddisfa i nostri desideri. Anche per la scelta dell’abito non vi sono particolari pregiudizi se non la necessità di avvolgersi in un caldo cappottino, scialle o pelliccia che verrà tolto non appena giunti in ambienti chiusi.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


Glamour

dal 1984

Studio fotografico

te, leganz  anatea...

l iust onuo  e ue ccasini sciai

Via Roma, 37A - C/mare di Stabia (Na) Tel./Fax: 081.0601457 Cell.: 345 979 1001 carloprevitera@alice.it www.glamourfotografia.it Glamour - studio fotografico Convenzionato Marina Militare Italiana


home

cucina: il tuo

punto d’incontro quotidiano

La cucina, insieme alla camera da letto, rappresenta l’ambiente più delicato da arredare. Da sempre il “focolare domestico” simboleggia il luogo di ritrovo, di scambio di idee, di appuntamento quotidiano tra i familiari e non un semplice posto dove preparare i pasti. Avere a disposizione un ambiente accogliente per noi e la nostra famiglia è determinante per farci star bene nel quotidiano. Sostanzialmente esistono quattro tipologie di cucina: in muratura, componibile e modulare, con mobili tagliati su misura e freestanding. Il posizionamento degli elementi della cucina è il primo passo nella progettazione. Si tratta di scegliere quali pareti o spazi del locale adibito a cucina riempire con i mobili, i moduli e gli elettrodomestici, e quali invece lasciare eventualmente liberi. Alla base di questa scelta intervengono tre variabili: lo spazio a disposizione, la posizione di porte e finestre, la posizione di prese, attacchi

e scarichi. La composizione di una cucina può essere: lineare (mobili ed elettrodomestici allineati lungo una sola parete), ad angolo (la cosiddetta composizione a L), a tre linee (la cosiddetta composizione a C), a isole e penisole (a una delle combinazioni precedenti si aggiungono un’isola o una penisola al centro). Prima di decidere lo stile e i colori predominanti della nostra cucina, dobbiamo farci un’idea dei rivestimenti che vorremo avere alle pareti e sul pavimento. Per quanto riguarda i muri, è opportuno scegliere una tonalità o di contrasto o in tinta con i mobili della cucina che abbiamo intenzione di comprare. Scegliete tinte pastello se avete paura di annoiarvi con colori forti, il classico bianco se preferite non rischiare col colore e che comunque potrete ravvivare scegliendo la finitura delle ante dei mobili. Se avete optato per un modello con elettrodomestici al centro, nell’isola o nella penisola,

non vi servirà avere una parete piastrellata; se invece gli elettrodomestici, sono allineati lungo una o più pareti, queste andranno rivestite per proteggerle da umidità, acqua, condensa e calore. Lo stile può essere: country o old-style (tipo cucina di campagna in tinta pastello), classico (in legno massiccio, con linee squadrate e diritte), moderno (laccati e laminati con colori lucidi o opachi), contemporaneo o hi-tech (ante interamente in vetro lucido colorato, in acciaio oppure con disegni digitali, nonché fornite di elettrodomestici ad alte prestazioni hi-tech). A seconda delle esigenze di spazio e di gusto individuali, l’ambiente cucina può inglobare soltanto la sala da pranzo (con tavoli e sedie), o il soggiorno (il cosiddetto living). In quest’ultimo caso tutti gli elementi della stessa dovranno armonizzarsi con gli altri ambienti a vista.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


home

la mia casa con stile Lo stile d’arredo classico è simbolo di eleganza, di pregio, di ottimi materiali e anche di lusso. In una casa moderna la scelta di un pezzo di antiquariato o di mobili di nuova produzione, ottenuti con tecniche costruttive simili a quelle del passato, può rendere l’atmosfera sobria e aristocratica. Lo stile d’arredo classico non ricerca tanto la praticità o la funzionalità, quanto la bellezza autentica e la dichiarazione di un certo status socio-economico. I rivestimenti adatti a questo stile sono costituiti da materiali naturali o comunque trattati in modo particolare. Per i pavimenti è ottima la scelta del parquet, del cotto o della ceramica. I colori alle pareti saranno neutri, con decori sobri e carte da parati. Le boiserie in legno sono adatte agli ambienti giorno e studio. Per la cucina si preferiscono le realizzazioni in muratura e su

misura. Di particolare importanza nello stile d’arredo classico sono i tessuti: drappeggi, sete, velluti decorati possono rivestire sedie, divani, poltrone e caratterizzare tende e biancheria. I colori si rifanno a tutte le essenze del legno. L’oro è un’altra sfumatura molto utilizzata in questo stile, soprattutto per dettagli e particolari. Tessuti e drappeggi possono anche avere tonalità più forti: il velluto rosso scuro è ad esempio un tessuto tipico. Le fantasie sono ben accette nei tessuti dello stile classico, purché siano principalmente floreali. Lo stile d’arredo contemporaneo si contraddistingue per la semplicità d’uso, la comodità, la bellezza estetica. I materiali dei rivestimenti che possono essere ritenuti tipici di questo stile sono: resina a

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it


rocchinofotoincisione

via Umberto De Vita - 80022 Arzano, Napoli - telefono e fax +39 081 5731278 info@maisondellatenda.it - www.maisondellatenda.it


home

pavimento, piastrelle in gres e in gres porcellanato in bagno, materiali innovativi realizzati per risultare pratici, facili da pulire resistenti a tutte le sollecitazioni. Gli arredi hanno superfici laccate lucide e opache, acciaio, soprattutto in cucina. I colori possono ricoprire un ruolo fondamentale: accanto al bianco e al nero, possono esserci colori molto decisi, anche abbinati in contrasti netti e forti. Colori caldi ed energizzanti per la zona giorno, colori freddi e rilassanti nella zona notte. Le decorazioni nello stile d’arredo contemporaneo si ispirano a un design semplice ma di grande effetto visivo. Lo stile si sposa bene con le tipologie d’abitazione contemporanee: appartamenti cittadini, loft e open space. La casa in stile hi-tech si

riconosce al primo impatto visivo. Comodità estrema e profondo senso del vivere la casa in armonia sono i diktat di questa scelta stilistica. Tutto in casa deve essere ordinato, situato nel posto giusto, facile da pulire ed efficiente. Esteticamente, lo stile si riconosce per la scelta di materiali, forme e colori, ispirati all’era industriale e tecnologica. Materiali industriali e innovativi per rivestimenti e arredi, presenza di elettrodomestici ad alte prestazioni, impianto elettrico e di riscaldamento all’avanguardia, impianto domotico. Grande attenzione alla luce e all’illuminazione. Per quanto riguarda i colori lo stile hi-tech è piuttosto rigoroso e predilige le scale di grigi (partendo proprio dal grigio dell’acciaio e del cemento), i bianchi, le scale dei colori sabbia,

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it

il nero. Le note di altro colore sono permesse in poca misura. In linea di massima le forme che caratterizzano uno stile hitech sono lineari e regolari. Ma è ammessa anche l’irregolarità, purché risulti pulita e priva di fronzoli. Concessi sia gli arredi lungo le pareti che quelli a centro stanza, soprattutto quando al centro si vuol sistemare la zona operativa della cucina, con attrezzature altamente tecnologiche. Ben si sposano con questa scelta i loft, gli open space, ma anche i monolocali. Lo stile d’arredo minimalista nasce da una corrente filosofico-artistica apparsa negli anni ’60. Rinuncia ai fronzoli e talvolta anche alle decorazioni, per lasciare letteralmente spazio. La luce è una componente importante in questo stile, sempre presente, sempre valorizzata.


home

L’obiettivo dello stile d’arredo minimal è quello di risultare estremamente funzionale e pratico: poche superfici da pulire facilmente, nessun disordine, ogni cosa a portata di mano e in luoghi ben definiti, nessun eccesso scomodo o inutile. Materiali innovativi per rivestimenti, superfici e arredi dalle forme lineari e semplici, spesso squadrate; colori sobri o per lo più neutri, estrema funzionalità, ingombro minimo dello spazio. Prevalgono il bianco e il nero, seguiti da un grigio unificante e perfettamente discreto. Gli unici altri colori ammessi in questo stile sono quelli che ricordano la terra o la sabbia, dal beige all’ocra al marrone. Gli ambienti devono essere ampi e ariosi, con l’ingombro ridotto al minimo. Gli arredi a centro stanza sono ammessi solo in ambienti open. Il minimalismo prevede un numero molto esiguo di arredi. A differenza di altri stili, come il classico o il moderno, il minimalista - proprio per le sue basi filosofiche - non si presta a commistioni con elementi d’arredo ad esso estranei. Lo stile d’arredo moderno ha inteso liberarsi dal “peso” di mobili grandi, pieni di decori e poco funzionali. Gli elementi che caratterizzano maggiormente lo stile d’arredo moderno sono: materiali nuovi, linee pulite, divisione degli spazi, uno stile improntato alla praticità e alla definizione di aree funzionali, decori, tessuti e suppellettili presenti in moderata quantità, colori neutri o colori vivi, anche mischiati insieme, impianti e apparecchi tecnologici finalizzati alla comodità della casa, ben integrati nell’arredamento. Per i pavimenti troviamo ceramiche, cotto, moquette, legno o laminati; per i rivestimenti intonaco anche colorato; per gli arredi legno,

laccati lucidi oppure opachi, metallo per alcuni particolari; per gli imbottiti la pelle opportunamente trattata, ma soprattutto i tessuti. I colori possono essere i più vari. Si passa da colori neutri per uno stile più soft, come grigio, sabbia, marrone, all’eleganza intramontabile di bianco e nero, fino all’estremizzazione di colori più forti e più vivaci. Lo stile d’arredo moderno si può adattare a qualunque tipologia di abitazione e ad essere mescolato con altri stili: sicuramente tende al contemporaneo, ma può essere anche accoppiato a uno stile più classico. La regola principale per arredare una casa in stile rustico è quella di privilegiare i materiali naturali e antichi, quali il legno, il ferro, il cotto o la pietra, così da ricreare un ambiente dal sapore autentico che richiami il più possibile la tradizione contadina e popolare. Il legno,

in quanto materiale naturale, è considerato la finitura più calda e accogliente attualmente esistente, oltre che la più resistente nel tempo. Nello stile rustico è d’obbligo l’irregolarità. La cosa migliore sarebbe cercare con pazienza i singoli pezzi di arredo nei mercatini dell’antiquariato e dai robivecchi. Un’altra caratteristica dello stile rustico è quella di inserire nei vari ambienti della casa elementi e complementi di arredo di nessuna utilità ma essenziali per interpretare lo stile: una vecchia carriola piena di cuscini ricamati, antichi bauli o madie, ecc. Il colore più adatto ad uno stile rustico è senza dubbio il bianco, sia per le pareti sia per la biancheria; tocchi di azzurro pervinca o di verde acqua possono essere suggestivi. Va da sé che lo stile rustico si adatta solo a una casa situata in campagna o a un rustico in collina, mai ad un appartamento in città.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


L’istituto di bellezza di Rosa di Palma offre le giuste soluzioni per prendersi cura della bellezza del corpo e del benessere della mente.

Il personale è specializzato in molteplici trattamenti, dal trucco sposa alla ricostruzione delle unghie, dalla depilazione laser ai massaggi. Tra questi ultimi di alto impatto è l’Activa ground massage che, attraverso l’uso dell’argilla e dei cocci in terracotta, contribuisce a ristabilire un’armonia tra il fisico e la parte emozionale di sè: scioglie la rigidezza dei muscoli, allevia la tensione della colonna vertebrale, migliora la circolazione linfatica e arteriosa, inoltre disintossica l’organismo, leviga la pelle e contribuisce a smaltire lo stress aumentando la sensibilità e la capacità di percezione.

Il giusto connubio tra mente e corpo


Rosa Di Palma Oasi di Benessere

Trattamenti mani e viso Idromassaggio Massaggio all’uv Depilazione laser Piedicure curativo ed estetico Epilazione completa Solarium integrali Ricostruzione unghie Activa ground massage Cerimoniale al sale

Via A. De Gasperi, 95, Scafati (Sa)

Tel. 081 8566444

www.rosadipalma.it


fashion

quando il protagonista è lui La collezione Cerimonia 2013 trae ispirazione dalla moda degli ultimi decenni dell’800. Come da un una stampa d’epoca con eleganti gentlemen in tight che sfoggiano tagli particolari nel davanti o sui revers, a coprire pantaloni con gessature, riquadri o Galles. I volumi dell’epoca sono reinterpretati in gusto moderno e rinfrescati dagli abbinamenti dei gilet e degli accessori che dal perla e dall’avorio passano al verde mela, al glicine, all’azzurro baby, al rosa antico, al corallo, al verde acqua. Tutto per un rigore meno formale, con accostamenti inusuali, ma sempre raffinati e personali. Capo di punta della collezione è un tight interamente ripensato: realizzato con un finto gilet doppiopetto a quadri che riporta la stessa fantasia del pantalone. Uno spirito innovativo pervade tutta la collezione: tight smoking e frac sono ristudiati

nei particolari, nei fit, nelle applicazioni di tessuti a leggero contrasto di nuance o di armatura. La vivacità è il tema dominante degli abbinamenti. Sempre attuali si rivelano le applicazioni di punti luce nei revers delle giacche, nelle camicie e negli accessori pensati per le occasioni speciali: matrimoni, serate di gala, party, eventi mondani, red carpet. Da segnalare la rivisitazione di alcuni smoking che sperimentano forme e materiali inconsueti: come le fantasie in jaquard misto seta con intrecci in texture di raso nero, oppure tinte unite o microdisegni dai colori polverosi che giocano tono su tono con profilature jacquard. Con la stessa originalità la parte classica della collezione propone vestibilità appena rinnovate con una serie di modelli dai tagli particolari nei davanti, nei revers, nelle pattine.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


fashion

In queste pagine le immagini della collezione Pal Zileri Cerimonia 2013.

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it


fashion

La scelta accurata delle materie prime propone lane fini australiane e sete mischiate con fibre naturali come il lino. Tema ricorrente è quello dei trattamenti che rinnovano e ammorbidiscono tessuti dalle disegnature classiche quali l’occhio di pernice, la grisaglia, la resca, i microeffetti. Ampia la possibilità di personalizzazione: gilet dai tessuti Jaquard con note colorate ad acquarello, cravatte ed accessori realizzati in seta naturale e con stampe colorate. I dettagli fanno sempre più la differenza: dalla misura proporzionata di una tasca o di un filetto all’accostamento originale di due tessuti. Fino ad arrivare alla scelta delle forme e delle modellature sempre più precise nelle variabili di ampiezza e di lunghezza proprio per accontentare le più disparate esigenze di vestibilità.

I capi da cerimonia 2010 Pal Zileri (in queste foto) esprimono tutta l’eleganza e la cura caratteristici del marchio, con una nota di modernità ed eccentricità.


fashion

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it


fashion

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


fashion

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it


music

Emozioni in musica Creare l’atmosfera sonora adeguata allo stile del matrimonio è compito di ogni musicista qualificato. Per scegliere la musica più adatta per il giorno del sì occorrono tempo ed impegno, quindi, è opportuno contattare dei professionisti, con largo anticipo.

Per evitare spiacevoli sorprese, è consigliabile non affidarsi a cantori di chiesa o gente improvvisata e impreparata. Ci si sposa una volta sola! È utile rivolgersi a chi per esperienza è in grado di consigliare il repertorio più adatto alla circostanza, definendolo in base al tono della cerimonia e ai gusti degli sposi.

La musica deve accompagnare e scandire i tempi della celebrazione religiosa, seguendo tutte le fasi del rito. Un’ensamble raffinata e sontuosa è costituita dal quartetto d’archi con arpa e soprano, che crea una magica texture sonora, garantendo suggestioni di sicuro effetto. Il suono dell’organo conferisce austerità e solennità alla cerimonia ed è particolarmente indicato per gli sposi che hanno optato per un matrimonio classico. Molto brioso e giovanile, invece, è l’intervento del coro gospel in chiesa, scelta originale e vivace, per le giovani coppie che vogliono comunicare gioia e allegria. Nel corso del banchetto la musica avrà il compito di rendere piacevole ed accogliente

l’ambiente agli ospiti. Durante l’aperitivo è preferibile scegliere musica tratta da colonne sonore e brani celebri da eseguire dal vivo, come sottofondo. Durante il banchetto, generalmente, si alternano momenti soft, solo strumentali, con esibizioni canore, senza mai eccedere con il volume, assicurando agli ospiti la possibilità di conversare. Durante il taglio della torta, la musica torna ad essere formale, per alcuni istanti; spesso c’è un breve intervento strumentale che esegue la marcia nuziale di Mendelssohn, ma subito dopo si riprende con medley di canzoni famose, ed eventualmente, qualche brano romantico e “ballabile” adatto a suggellare un momento indimenticabile.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


honey moon

pronti per un viaggio

mondiale?

Il viaggio per le giovani coppie rappresenta indiscutibilmente un’occasione per dar libero sfogo alla fantasia. Per tanti la luna di miele realizza un intimo sogno di avventura alla “scoperta” del mondo e offre una rara occasione per compiere un lungo (e magari costoso) viaggio. E allora perchè frenarsi? Perchè limitarsi a scegliere un itinerario piuttosto che un altro? Se dev’essere un sogno, che sogno sia...

Oggi, con il supporto e l’esperienza di un buon agente di viaggio è possibile tracciare un itinerario che permette di visitare l’intero pianeta nel periodo di tempo prescelto e a costi più che ragionevoli. Un’idea originale che certamente accontenterà ogni tipo di desiderio. Dal mare alla montagna, dalle città d’arte ai sentieri nella natura. Il giro del mondo è per definizione il viaggio di nozze

per antonomasia, ovvero quell’esperienza unica, che non si ripeterà mai più. La formula da richiedere è la ‘Round the World Fare’: una tariffa che permette di partire in giro per il globo a costi scontati, usufruendo di convenzioni stipulate tra varie compagnie aeree. Il tuo viaggio potrà durare da 10 giorni ad un anno (chissà, magari qualcuno può ancora permetterselo) e toccare da tre a quindici scali in tutti i

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


honey moon

speciale sposi magazine ||| www.nozzequi.it


honey moon

paesi del mondo. Milano, Parigi, New York, Los Angeles, Rio de Janeiro, Tokyo, Sydney, Dubai... Potrete disegnare il vostro percorso intorno al mondo lasciandovi guidare solamente dalla vostra fantasia. I prezzi sono ragionevoli e sono suddivisi in base a tre fasce tariffarie, stabilite a seconda delle distanze e delle classi di viaggio: per 29 mila miglia si parte da 2804 euro, per 34 mila da 3395 euro e per 39 mila miglia da 3954 euro. Prima di preparare le valige e partire per un’esperienza del genere, vi raccomandiamo di informarvi in agenzia e sui vari blog presenti su internet in tema di assicurazioni, vaccinazioni e consigli pratici.

come città preferita, ma anche Miami, Los Angeles ed altre grandi città USA nel taccuino dei viaggiatori. A seguire l’Australia, l’incantevole Polinesia e in grande crescita la richieste per il Sudafrica. Grande interesse riscuotono i paesi sudamericani,

Brasile e Argentina in particolare, anche perché offrono un mix intrigante fra avventura, paesaggi incontaminati, grandi metropoli e storia. Le bianche spiagge delle Seychelles sono ancora il sogno di molti: acque cristalline, colori

Ecco le mete più gettonate per il viaggio di nozze: gli Usa, con il 25% di preferenze espresse dalle coppie, aprono la classifica delle mete prescelte dai giovani sposi. New York

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


honey moon

surreali donati dalla barriera corallina, atmosfera da sogno. Per chi è affascinato da culture diverse e natura incontaminata il Giappone sta scalando le classifiche delle preferenze con una certa determinazione.

La durata media del viaggio è di due settimane; un po’ meno di qualche anno fa (forse anche per via dell’attuale situazione economica).

L’itinerario si sceglie in genere tra i 4 e i 5 mesi prima della partenza. I costi sono davvero molto variabili perchè tante sono le componenti che vanno ad incidere. A grandi linee possiamo dire che per gli Stati Uniti si spendono mediamente 7.500 euro a coppia, per la Polinesia si superano decisamente i 12.000.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


Nicole Fashion Group S.r.l. Sede Legale: Via Monte Napoleone n.6 (20121) Milano Sede Operativa: S.S. Laghi di Avigliana n. 94 (12030) Manta (Cn) - Tel. 0175 87533 - Fax 0175 750433 Email: info@nicolespose.it


organization

quanto costa dirsi di Sì? L’organizzazione della cerimonia di nozze, come si sa, richiede una buona dose di tempo e impegno. L’aspetto finanziario non è un fattore trascurabile in questa fase preliminare. Lo stile della cerimonia influirà in maniera determinante sulle spese da sostenere. Nel prospetto che segue, trovate i costi principali da preventivare (in Euro) per un matrimonio con circa 100 invitati: Partecipazioni e inviti Da 250 a 500 Noleggio automobile Da 400 a 1000 Decoro floreale dell’automobile Da 50 a 100 Abito sposa Da 1500 a 7500 Velo sposa Da 300 a 500 Guanti sposa Da 50 a 150 Scarpe sposa Da 150 a 500 Lingerie della sposa Da 150 a 500 Acconciatura e trucco della sposa Da 200 a 500 Abito sposo Da 1300 a 3000 Accessori dello sposo Da 200 a 350 Scarpe dello sposo Da 200 a 500 Addobbo floreale della chiesa Da 350 a 1500 Bouquet della sposa Da 100 a 250

Fedi nuziali Da 300 a 1200 Musica in chiesa Da 300 a 1000 Affitto sala per ricevimento Da 1500 a 3500 Addobbo floreale del ricevimento Da 750 a 1750 Decorazione dei tavoli Da 150 a 500 Menù e segnaposto Da 100 a 250 Catering Da 5000 a 10000 Ristorante Da 5000 a 15000 Musica durante il ricevimento Da 800 a 1600 Bomboniere Da 500 a 3000 Sacchettini con confetti Da 200 a 600 Torta nuziale Da 150 a 400 Servizio foto Da 1000 a 3000 Ripresa video Da 500 a 1500 Viaggio di nozze Da 1500 a 6000

Biglietti di ringraziamento Da 100 a 250 Naturalmente le variabili possono essere numerose e la scelta di un locale famoso per il ricevimento, oppure di un professionista particolarmente accreditato per le fotografie, potranno far aumentare il budget in maniera significativa.

www.nozzequi.it ||| speciale sposi magazine


Speciale Sposi 2013  

Fashion and Lifestyle Magazine

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you