Page 1

informa NOIVOILORO Periodico Informativo delle Associazioni e Cooperative Noivoiloro

Spedizione in abbonamento postale 45% art. 2 comma 20/b legge 662/96 filiale di Como Registrazione Tribunale di Como decreto numero 2/96 del 5/2/1996 Dir. Resp.: Alessandro Bertoglio - Redazione: v. S. Maurizio, 2 - ERBA (CO) - Stampa: Grafiche Valsecchi - Confezionamento: Lito Offset Erba

N ° 1 4 8 - OTTO B R E 2 0 1 1

Medaglia d’argento ai Mondiali di Alberto Santini

Medaglia d’argento ai Mondiali Special Olympics Atene 2011. Si è conclusa con un’inaspettata quanto meritata medaglia d’argento la trasferta mondiale ai recenti giochi mondiali estivi di Atene dei ragazzi di Noivoiloro. Per la prima volta agli iridati, 18 squadre formate da atleti disabili e partner normodotati di tutto il mondo, si sono contese il titolo sul celebre parquet dell’impianto olimpico casa della squadra campione d’Europa del Panathinaikos. I Mondiali Special Olympics sono stati il più grosso evento sportivo in programma nel 2011, con la partecipazione di 7500 atleti provenienti da 185 paesi, 25000 volontari e 22 discipline olimpiche, dal basket unificato alla pallavolo, dal sollevamento pesi al badminton, passando per le centinaia di gare di atletica, tennis, bowling, ciclismo ed equitazione. L’emozione che si può provare in un evento del genere è difficilmente riassumibile, nè le centinaia di foto, nè le decine di articoli potranno mai coinvolgere lo spettatore in una emozione tale. La cerimonia di apertura, nel celebre stadio che ha dato vita alle olimpiadi moderne, ha ripercorso in uno spettacolo affascinante gli albori delle prime gare sportive con rappresentazioni mitologiche e mille luci, accompagnate dalle note di uno Stevie Wonder che ha saputo trasmettere energia e forza ai circa 50000 spettatori presenti. La delegazione italiana ha partecipato con 136 atleti. Noivoiloro è stata la prima squadra tricolore ad affrontare un progetto di sport unificato concreto. Il gemellaggio è avvenuto con i ragazzi del Basket Senna, che si sono dimostrati subito attenti e partecipi al faticoso progetto. Gli atleti hanno saputo reagire alle prime sconfitte subite

nel girone di qualificazione contro Portorico e Turchia, regalando emozioni minuto dopo minuto, fino alla bellissima semifinale vinta dopo 2 tempi supplementari contro la Germania. Partita incredibile se si crede che ad un solo secondo dalla fine l’Italia era in svantaggio di 3 lunghezze. Il torneo si è concluso con la finalissima contro l’Arabia Saudita, capace di chiudere la gara solo negli ultimi secondi grazie a due triple dei partner militanti in serie A araba che sanciscono la vittoria per 32 a 25. L’impegno del Noivoiloro non finisce certo qui, l’esperienza di Atene si rivela così non un punto di arrivo, ma uno stimolo per gli organizzatori e tutti i volontari, nel continuare il cammino intrapreso ormai 11 anni fa. Importanti novità sportive sono al vaglio per il prossimo anno sportivo. Nei prossimi numeri vi renderemo sicuramenti partecipi delle news.

a pag. 2-3 Raccolta fondi nuova sede Noivoiloro a pag. 4 Foto dei mondiali Special Olympics Atene 2011 a pag. 5 Noivoiloro al Quirinale a pag. 6 Le novità del gruppo sportivo Noivoiloro a pag. 14-15 Vacanze Noivoiloro a Pag. 16 I “Bindun” calcio e solidarietà

Ricorda gli indirizzi internet di Noivoiloro - www.noivoiloro.it - email:info@noivoiloro.it In caso di mancato recapito restituire a : noivoiloro via S. Maurizio, 2

22036 - ERBA (CO)

il mittente si impegna a corrispondere la prevista tariffa


OTTOBRE 2011

Raccolta Fondi Nuova Sede Noivoiloro Cari lettori, molti di voi mi chiedono maggiori informazioni sulla situazione economica. Da molto tempo sto pensando a come rendere chiaro e semplice il ragguaglio circa la massa di dati contabili così complessi. Ho pensato di informarvi così, come quando incontro una persona per strada e me lo chiede:

Il costo totale di questo primo lotto è stato di circa 2.400.000,00 euro. Grazie alle diverse iniziative organizzate dai volontari, ai contributi della gente, delle aziende e di altre associazioni.

Dall’anno 2004 ad oggi abbiamo raccolto € 973.450,00 In aggiunta alla raccolta fondi iniziale è stato acceso un mutuo ipotecario ventennale di € 1.171.000,00 che alla data attuale rileva una quota capitale pari a € 1.147.270,00. Il mutuo prevede rate mensili di restituzione che si aggirano intorno a € 7.000,00 (quota capitale + interessi). Stiamo riuscendo regolarmente a far fronte alle rate di mutuo mensili, mentre la nostra preoccupazione maggiore è il totale dei debiti residui che abbiamo nei confronti dei fornitori che è di circa € 380.000,00 relativamente ai quali stiamo però attendendo un rimborso IVA di circa € 140.000,00

Rimane così l’urgenza di recuperare circa 240.000,00 euro in tempo breve

informa NOIVOILORO Periodico Informativo delle Associazioni e Cooperative Noivoiloro

Edito da Noivoiloro Coop. Soc. Onlus Redazione Via S.Maurizio, 2 Erba Tel. 031.640703 Fax 031.642699 e-mail: info@noivoiloro.it sito web: www.noivoiloro.it Dir. responsabile Alessandro Bertoglio Responsabile di Edizione Ambrogio Ripamonti (Ampo) Collaboratori Alessia Ratti, Antonella Meroni, Eros Sormani, Maria Cepparo, Mario Schiatti, Natalina Riva, Paolo Villa, Pinuccia Tagliabue, Simone Massa Pinto, Riccardo Prisinzano, Valerio Anzani. Grafica e impaginazione: Fabrizio Olmi Noivoiloro Lavoro Cooperativa Sociale Onlus Stampa Grafiche Valsecchi snc - Erba Piegatura Lito Offset srl - Erba Confezione Plast-Co-Inverigo

Ci stiamo muovendo in più modi per riuscire a saldare al più presto questo debito, tra i quali anche quello del prestito sociale.

Chiunque di voi abbia idee, proposte e perché no… liquidità… si faccia avanti… Perché è dal 1986 che… Noivoiloro si impegna per dare importanza alle semplici azioni di aiuto, entusiasmandosi per poi cercare di fare sempre di più. Noivoiloro sensibilizza e coinvolge tanta gente per continuare ad aiutare le persone che si trovano diversamente in difficoltà. Perchè oggi…Noivoiloro, con i suoi circa mille soci e amici, trecento volontari e ottanta persone disabili, opera concretamente nel sociale; Noivoiloro continua a costruire la nuova sede con impegno, entusiasmo, trasparenza, determinazione, qualità e soprattutto… col cuore; Perchè domani…Noivoiloro, insieme a molta gente, avrà creato una struttura per tanti: aperta, solidale, utile, importante, coinvolgente, viva, entusiasmante!… Noivoiloro andrà sempre… avanti con grinta! “Rimangono a disposizione presso la sede della Cooperativa i dettagli delle rilevazioni contabili relativi a tutta l’iniziativa nuova sede Noivoiloro”

Grazie di cuore a t ut t i

C/C postale numero 53543732 IBAN: IT51Q0832951270000000201670 Causale: Donazione a favore della costruzione Nuova Sede Noivoiloro 2


OTTOBRE 2011

Nei momenti difficili... Grazie! di Ambrogio Ripamonti

La chiusura momentanea della nuova struttura ci ha reso la vita difficile, nuove fatiche che si uniscono ad altri periodi difficoltosi del passato. “Nonostante tutto… bisogna crederci ed andare avanti! Con tanto amore, con grinta e costanza!”. Ciò che ci aiuta tanto ad avere questa forza ed energia positiva è sicuramente la vicinanza di persone che si uniscono e condividono il nostro problema. La forza di Noivoiloro è rappresentata dal gruppo dei responsabili, dai dipendenti, dai tanti volontari che con

mansioni diverse offrono parte del loro tempo libero, da tutti coloro che regalano un contributo economico. E’ raffigurata inoltre da tutte quelle persone che incontri per strada e ti dimostrano una vicinanza emotiva facendoti capire che credono in questa bella e importante realtà sociale. E’ stato emozionante vedere che tutte queste persone… vista la situazione delicata e difficile… non si sono mai scoraggiate, ma al contrario… hanno messo una marcia in più! Anche diverse realtà sociali del territorio

si sono subito preoccupate manifestandoci la loro solidarietà. Un particolare ringraziamento lo vogliamo dedicare alla Casa di Riposo Giuseppina Prina che ha ospitato durante tutto il mese di Luglio il Centro Socio Educativo offrendo uno spazio mensa e l’associazione Mani Aperte e l’Istituto di Don Orione di Buccinigo che ci stanno ospitando in questo periodo. Grazie anche alla Casa di Dario di Ponte Lambro e a Il Melograno di Erba per la disponibilità ad accoglierci nelle proprie strutture.

Noivoiloro in modo particolare ringrazia

Casa di Riposo GIUSEPPINA PRINA - Associazione MANI APERTE Istituto DON ORIONE - CASA DI DARIO Cooperativa IL MELOGRANO

5 PER 1000

Lo stato ha provveduto all’erogazione della quarta annualità del 5 per 1000 (redditi anno 2008). La nostra raccolta fondi si è incrementata di

euro 48.089,00

Grazie di cuore a t ut t i

3


OTTOBRE 2011

Noivoiloro ai Mondiali di Atene 2011 Medaglia d’argento ai Mondiali Special Olympics Atene 2011. Si è conclusa con un’inaspettata quanto meritata medaglia d’argento la trasferta mondiale ai recenti giochi mondiali estivi di Atene dei ragazzi di Noivoiloro. Complimenti e applausi da tutti gli amici di Noivoiloro, dagli erbesi, dai comaschi e dall’Italia intera.

4


OTTOBRE 2011

L’Associazione Sportiva al Quirinale di Eros Sormani

Il 23 settembre presso il Quirinale a Roma ed alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si è svolta la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico. Hanno partecipato

all’evento 2500 studenti ed insegnanti provenienti da tutta Italia che si sono maggiormente distinti nella realizzazione di progetti sui 150 anni dell’Unità d’Italia, sulla legalità, la solidarietà e l’integrazione, la cittadinanza attiva, l’ambiente e la Costituzione. All’evento è intervenuto anche il ministro della Pubblica Istruzione, Maria Stella Gelmini che ha sottolineato come oggi si parli di “crescita” e che tuttavia la capacità di un paese di crescere non dipende da formule matematiche ma da un rinnovato patto tra le generazioni che valorizzi i giovani ed il loro talento. In questo straordinario contesto il Presidente Napolitano ha invitato una

rappresentativa di Atleti Special Olympics, tra coloro che hanno partecipato ai recenti Giochi Mondiali estivi ad Atene. Tra i presenti anche i nostri rappresentanti Alberto Santini ed Angelo Cappelletti, quest’ultimo immortalato dall’amico con la campionessa di nuoto Federica Pellegrini.

1° Hacquelibere: un successo ben riuscita la manifestazione in collaborazione con la Canottieri Lecco di Ombretta Poletti

I nostri atleti della squadra di nuoto sono stati chiamati il giorno 3 settembre ad affrontare una nuova sfida, nuotare nel lago di Lecco!!! La Canottieri di Lecco ci ha contattato per organizzare una manifestazione proprio nel lago in occasione del solito appuntamento annuo chiamato Acquelibere, che vede impegnati amanti del nuoto a fare una traversata di 2 km. Noi non potevamo mancare, infatti i nostri nuotatori hanno accettato con entusiasmo ed interesse questa proposta, pronti ad affrontare

e a superare quella paura che a volte il lago può fare! Il pomeriggio si è aperto con la manifestazione della traversata dei 300 m; i nostri atleti impegnati in questa prova sono stati Davide Bocconi, Poletti Paolo, Francesca Pozzi e Mina Barera insieme ad altri atleti dell’Oltretutto ‘97 di Lecco che “bardati di muta” e boa hanno dato il via alla giornata! Il via ufficiale è stato dato dal campione olimpico Antonio Rossi. La cosa bella di tutto questo è stata che ogni atleta era accompagnato e supportato in acqua da un volontario e per noi che li guardavamo dal lungolago era come vedere tante piccole goccioline nere in un lago turchese. Dopo questa prima sfida si è proseguiti con altre gare: i 25m e la staffetta mista (atleti e volontari) in una zona del lago adiacente alla spiaggia della Canottieri Lecco. Tra la gioia degli atleti e l’entusiasmo dei volontari non poteva mancare, come sempre, un brindisi e un ricco rinfresco!

5


OTTOBRE 2011

ASD Noivoiloro lancia il Floor Hockey grande entusiasmo tra gli atleti ed i volontari per la nuova proposta sportiva di Eros Sormani

Al dodicesimo anno di attività, la nostra Associazione sportiva, in gran rispolvero, si rimette in gioco proponendo la singolare disciplina del Floor Hockey. Un debutto per l’Italia, che si affianca alla sperimentazione degli amici dell’Associazione Sportiva Dilettantistica TUTTINGIOCO LIBERTAS di Terni e della Diaphorà ONLUS di Latina. “ It’s pretty tough to find a game that is more fun than floor hockey” ovvero “ è piuttosto difficile trovare un gioco che è più divertente del Floor Hockey”. Esordisce così uno dei molti articoli pubblicati sulla rete riguardo la disciplina sportiva del Floor Hockey, gioco di squadra di fatto sconosciuto in Italia ma praticato oltreoceano da molti giovani e diffuso anche in nazioni europee quali la Svizzera, Svezia, Polonia, Germania ecc … Lo sport nasce infatti intorno agli anni settanta, sembra per opera di alcuni americani trasferitisi in Europa ed in particolare nei paesi scandinavi. Viene definito uno sport universale in quanto può essere giocato ovunque e con attrezzatura relativamente poco costosa. Il Floor Hockey è un gioco veloce, appassionante e può essere giocato da

persone di ogni età ed abilità motoria e quindi particolarmente adeguato per gli atleti speciali; si tratta di una sorta di Hockey realizzato in palestra, su pavimento. Il regolamento di Floor Hockey nell’ambito dei programmi di Special Olympics prevede l’utilizzo di attrezzatura modificata per migliorare il controllo e l’accesso al gioco da parte di tutti gli atleti: i dischi sono più grossi e leggeri rispetto ai dischi dell’Hockey su ghiaccio e bucati al centro, mentre le mazze sono dei veri e propri bastoni che vanno infilati nel buco del disco-ciambella per poterlo passare, tirare o spostare. Come per l’Hockey tradizionale è obbligatorio l’uso del casco. Tutti, atleti Special Olympics e non, potranno provare l’emozione di indossare un caschetto da Hockey e di sperimentarsi in dribbling, shoot-out e tentare di fare goal o difendere la propria porta. Infatti il Floor Hockey verrà proposto in formula “Sport Unificato” ovvero il team sarà composto da persone con e senza disabilità. Gli allenamenti si terranno il giovedì sera dalle ore 20.30 alle ore 22.00 presso

la Palestra delle Scuole Medie di Merone. Per ricevere ulteriori informazioni è sufficiente rivolgersi in segreteria Noivoiloro chiamando il numero 031640703

Bowling: fai strike anche tu! tutti in pista da novembre con il nuovo team di bowling di Eros Sormani

Se “Sport per tutti!” è il motto dell’incalzante anno sportivo, il bowling ne è il manifesto. A partire da novembre infatti, il lunedì sera dalle 18.30 alle 19.30, in collaborazione con il bowling di Erba, verrà proposto un corso di bowling aperto a tutti. Gli Istruttori avvieranno i partecipanti alla pratica di uno sport ancora poco conosciuto quanto “accattivante”, ai più noto e pensato come un affascinante “passatempo” che tuttavia quando da gioco si trasforma in sport rivela un profilo del tutto nuovo, diverso, quanto inimmaginabile. Il bowling è infatti uno sport che tutti possono praticare ma per raggiungere un livello di gioco che permetta di avere anche delle soddisfazioni, è necessaria una tecnica ed un allenamento specifico. Riuscire a governare e coordinare

tutti i movimenti, controllare le proprie emozioni, riuscire a mantenere sempre la concentrazione, sono attività che si rivelano molto impegnative. Il bowling è uno sport esigente anche a livello fisico: la media dell’attività muscolare del giocatore di bowling raggiunge circa 80% del suo potenziale in ogni tentativo di lancio. Infine il bowling è uno sport educativo che richiede un comportamento rispettoso della concentrazione altrui. Un sport quindi per tutti, completo, affascinante e formativo.

6

Cosa aspettate? Provate anche voi e troverete un mondo pieno zeppo di sorprese in cui la sfida non sarà mai contro il vostro avversario ma sempre contro i vostri limiti; più bello di così! Per ulteriori informazioni non esitare a contattare la segreteria Noivoiloro.


OTTOBRE 2011

I momenti significativi della nostra vita di Massimo Corti

Vorrei sottoporvi questo articolo, tratto dal giornale di Lecco di metà luglio, di questo brillante traguardo universitario di Marta, questa stupenda persona alla quale ho anche voluto far conoscere la realtà di Noivoiloro. Marta è non vedente come me, e da un fatidico pomeriggio di fine estate di un anno fa, quando a farci compagnia c’era la musica, la nostra musica, la nostra vita è cambiata, splendidamente, in meglio! Ecco ora l’articolo, tratto dal giornale di Lecco di metà luglio, dove Marta parla del suo lungo cammino universitario. Lecco (gte) Marta de Benedetti, cieca dalla nascita, dopo essersi diplomata con successo all’istituto superiore Bertacchi di Lecco, a 24 anni è riuscita a laurearsi in psicologia dei processi sociali decisionali e dei comportamenti economici con un bel 106 all’Università degli Studi di Milano Bicocca. La tesi portata da Marta ha

toccato un argomento che lei stessa vive tuttora in prima persona: la cecità. Nel suo lavoro, le rappresentazioni sociali che i normodotati hanno dei non vedenti, Marta ha voluto sottolineare una questione che spesso è dimenticata dalla nostra società: la cecità può rivelarsi positiva. Perchè hai deciso di affrontare un argomento così particolare nella tua tesi?: “L’idea mi è venuta grazie ad alcuni amici normodotati che mi chiedevano come io li immaginassi. Ho iniziato a studiare la questione partendo da degli articoli scientifici che trattavano l’argomento. Leggendo ho notato come il cieco è sempre stato il personaggio debole e indifeso nei vari studi. Ho condotto poi una ricerca in prima persona sulla mostra “Dialogo nel buio” allestita tuttora all’istituto per ciechi di Milano. In questa situazione ho potuto registrare le opinioni e le reazioni al

problema della cecità di molti normodotati e delle 5 guide non vedenti. Quando ho presentato la tesi - continua Marta - devo dire che è piaciuta molto, non solo per merito mio ma anche grazie alla pazienza e alla competenza della mia relatrice Elisabetta Camussi. Sono estremamente orgogliosa della fatica fatta e anche del voto che alla fine ho ottenuto. Penso che dimostrino come la cecità non sia solo negativa, per fortuna”. Adesso cosa farai dopo la tua laurea?: “Per adesso mi aspetta un tirocinio al C.S.E. di Robbiate. Per il futuro mi piacerebbe poter lavorare a stretto contatto con i pazienti. In particolare spero di trovare un posto o in una azienda oppure in qualche associazione per l’aiuto a donne in difficoltà”. A Marta vanno tutti i nostri complimenti e tutto il nostro sostegno, perché volere è potere, qui sta un grande insegnamento di vita!

coro noivoiloro gospel singer

Venerdì 21 ottobre ore 22,00 presso villa Erba di Cernobbio in occasione della fiera degli sposi il coro si esibirà con alcuni brani

Domenica 23 Ottobre ore 15,30 a Pusiano concerto organizzato dal gruppo fotografico di Pusiano presso palazzo Beavrnhais

7

Sabato 29 ottobre ore 21,00 a Caslino d’Erba in occasione del gemellaggio con una cittadina francese concerto presso la Chiesa Parrocchiale


OTTOBRE 2011

La fine di un’epoca di Marina Rugieri

Settembre. Finito il liceo, con l’università alle porte, è impossibile non pensare che questa sia “la fine di un’epoca” ed ora che è finita una delle fasi della mia vita, non posso non ripensare a tutto ciò che ho vissuto in questi anni. Mi viene in mente il detto: “si apprezza ciò che si ha solamente quando lo si è appena perso”. In questi anni mi è venuto facile considerare la Quarta Strada come una costante e, adesso che sto per entrare a far parte degli “ex”, so che mi mancherà molto. A dir la verità, la prima volta ci sono capitata quasi per sbaglio, in quella che doveva essere una “serata alternativa”: rimasi così colpita che decisi di entrare a far parte del gruppo, e questa si è rivelata una delle mie scelte migliori, che mi ha permesso di conoscere gente nuova, di

imparare e di riflettere. Ed è così che mi sono ritrovata in un gruppo di ragazzi che sotto la guida di un folle (in senso buono ovviamente!), mi ha insegnato quanto sia grande donare un sorriso. Gli incontri che mi hanno inizialmente creato delle difficoltà, le animazioni, il mio primo confessionale imbarazzantissimo, tutti i riti di iniziazione dei nuovi arrivati a cui ho potuto partecipare e che mi hanno fatto morire dal ridere, le serate insieme, saranno impossibili da dimenticare. Sono stati degli anni davvero magnifici, durante i quali io sono cresciuta e maturata, e mi piace pensare che una parte del merito sia di tutte le persone che ho incontrato alla Quarta Strada. Quindi non posso fare altro che ringraziarvi ragazzi, e sperare che nuove persone abbiano la fortuna di incontrare questo gruppo capace di grandi cose.

Un ricordo per sempre di Marta Arioli

“La Quarta Strada è un gruppo di ragazzi dai 14 ai 18 anni che ha deciso di fare qualcosa di bello per se stessi e per gli altri, scegliendo di fare volontariato presso la realtà Noivoiloro a Erba.” Non sapendo come iniziare, ho deciso di prendere spunto dalla presentazione con cui Ricky stesso definisce il nostro gruppo e subito mi è venuto in mente il reale significato di queste parole. Così, ad un tratto, ho ripensato agli anni passati qui, alle fantastiche persone che ho conosciuto, alle esperienze che ho fatto, ai discorsi che mi hanno fatto cambiare e crescere, all’aiuto dato e a quello ricevuto, alle animazioni e alle serate passate in compagnia, sempre col sorriso sulle labbra.

Pensandoci, un po’ di malinconia sale, ma La Quarta Strada resta un ricordo indelebile e bellissimo negli anni della mia adolescenza, che non verrà semplicemente archiviato in una soffitta polverosa, ma resterà sempre presente nella mia memoria e nella mia vita. Si, perché quest’esperienza mi ha insegnato molto, e grazie alla Quarta Strada ho capito la reale importanza di un semplice gesto o di una parola amica e ne sarò testimone ogni volta che sarò di sostegno a chi ne ha bisogno. E così, il mio viaggio con La Quarta Strada è terminato qui, ma tanti altri giovani prenderanno il mio posto... e allora: avanti con grinta, sempre a testa alta!!!

Hai dai 14 ai 18 anni? Scegli di essere protagonista, vieni alla Quarta Strada per aiutare te stesso e gli altri. Per INFO: laquartastrada@noivoiloro.it Oppure cercaci su facebook

informa NOIVOILORO Periodico Informativo delle Associazioni e Cooperative Noivoiloro

Si ricorda a tutti i lettori che per ricevere gratuitamente il giornale a casa è necessario richiederlo attraverso la segreteria o il sito internet Tel. 031.640703 info@noivoiloro.it www.noivoiloro.it

8


OTTOBRE 2011

9


OTTOBRE 2011

Il futuro nelle stelle di Samantha Rova

Ogni giornale che si rispetti ha una propria rubrica dedicata all’oroscopo e da quest’anno anche il centrosocioeducativo ha deciso di occuparsi dell’argomento. A coordinare i lavori ci sarà la nostra Samantha, appassionata di segni zodiacali. In questo numero facciamo una carrellata dei segni dello zodiaco e vi aspettiamo il mese prossimo con il primo imperdibile oroscopo!

ARIETE: i nati sotto questo segno sono irruenti e il loro motto è “tutto e subito”.

BILANCIA: raffinato e vanitoso, il vero bilancia è soprattutto un artista.

TORO: è un segno molto fedele e ci si può fidare di lui ma è anche un segno testardo, quindi attenti alle corna!

SCORPIONE: è il segno più chiacchierato dello zodiaco. Si dice che sia un segno magico, vendicativo e terribilmente passionale.

GEMELLI: sono curiosi di tutto e di tutti e riescono a cogliere con intelligenza le occasioni propizie che la vita offre.

SAGITTARIO: è un segno simpatico e gli piace molto mangiare.

CANCRO: il cancro è un segno fedele ed è pieno di senso artistico, è un giocherellone ed è un gatto sornione quindi attenti agli artigli!

CAPRICORNO: paziente, testardo e solitario, il capricorno sa bene quello che vuole e riesce sempre ad ottenerlo, dovesse aspettare cent’anni.

LEONE: dinamico e orgoglioso, creativo e altruista.

ACQUARIO: è un segno di grandi rivoluzionari e di artisti d’avanguardia.

VERGINE: il segno della vergine è affettuoso, ma state attenti a non giocare troppo perché può anche diventare di cattivo umore.

PESCI: questo segno è dolce, sensibile e generoso ma non provocate la sua ira per nessun motivo perché ve la farebbe pagare cara.

10


OTTOBRE 2011

Sagre e feste patronali di Francesco Capelli

Cosa c’è di più bello e interessante

mercato conosciuto in tutta

se non scoprire e approfondire le nostre

la Brianza. Verso la metà di

conoscenze riguardo le feste e le sagre del

ottobre vi si svolgeva anche

nostro territorio?

una festa di fine raccolto,

Con questa rubrica ci piacerebbe darvi

durante la quale si preparava

dei suggerimenti per farvi trascorrere dei

in un grande paiolo una

piacevoli fine settimana all’insegna della

minestra

tradizione e della buona tavola!

fagioli.

In

questo

numero

parleremo

di

castagne

e

di

Nel XVI secolo S. Carlo

un’antica e nota festa che si tiene a

Borromeo (uno dei maggiori

ottobre nella città di Erba… avete capito

artefici della diffusione del

tutti qual’è?!

mais in Lombardia) contribuì a trasformare la festa agricola

Il Masigott!!

in festa religiosa.

La sagra del Masigott è la tradizionale

La terza domenica di ottobre, fu il

festa che si tiene a Erba la terza domenica

giorno

di ottobre.

Sant’Eufemia, in concomitanza con l’antica

La piazza del mercato

si trasforma

dedicato

alla

celebrazione

di

festa di fine raccolto.

perché viene allestito un ristorante dove

Nel corso del ‘700, quando la cultura

poter mangiare cibi tradizionali della

del mais si sostituì pian piano a quella

zona. Il campanile si veste di luci, ci sono

della castagna, la farina di granoturco

bancarelle di dolciumi e caldarroste e

divenne

viene innalzato l’albero della cuccagna.

preparazione della cosiddetta “Polentona

Forse non tutti conoscono l’origine di questa festa che è antichissima; infatti a

l’ingrediente

principale

nella

di Sant’ Eufemia.” Si

pensa

che

il

Masigott,

dolce

Erba, nel vasto spiazzo che già nei primi

tradizionale

secoli cristiani divenne la piazza di Santa

origine dall’elaborazione pasticciera di

Eufemia in epoca romana si teneva un

questo pastone.

della

festa,

abbia

avuto

Le ricette di Marta Dolce del Masigott Ingredienti: 200 grammi di burro, 200 grammi di zucchero a velo, 5 uova intere, 200 grammi di farina bianca, 30 grammi di fecola, 60 grammi di farina di fraina (cioè la farina di grano saraceno più raffinata), 60 grammi di uva sultanina 40 grammi di pinoli, 30 grammi di noce macinata, la scorza d’arancia candita e spezzettata, una bustina di lievito vanigliato Dopo aver montato molto bene il burro con lo zucchero a velo aggiungete le uova (prima i tuorli e poi gli albumi ), quindi le diverse farine setacciate(stando molto attenti a non lasciare grumi nell’impasto). Infine, unite l’uvetta, le noci, i pinoli e la scorza d’arancia candita . Versate il composto in una tortiera e mettetela nel forno già caldo, alla temperatura di 190 gradi circa per 40 minuti.

11


OTTOBRE 2011

Visita a La Provincia di Como a cura della redazione del CSE

Venerdì 20 maggio 2011 la redazione del C.S.E. del giornalino Noivoiloro Informa è andata a far visita alla sede de La Provincia di Como. Il gruppo era composto da: Alberto, Gigi, Paolo, Samantha, Francesco Capelli, Davide, gli educatori Antonella e Paolo e la volontaria Marina. Al nostro arrivo ci ha accolto Nazareno, un responsabile del quotidiano, che ci ha fatto visitare la sede. Per noi è stato molto stimolante vedere la redazione e la struttura del quotidiano più diffuso nel nostro territorio anche per capire come migliorare, nel nostro piccolo, la qualità dei nostri articoli “rubando” qualche segreto dai giornalisti professionisti. Nazareno ci ha mostrato la redazione del quotidiano, che al nostro arrivo era ancora vuota, dato che la maggior parte dei giornalisti arriva in tarda mattinata e si ferma fino a sera inoltrata. Questo succede perché quasi tutti gli avvenimenti da pubblicare accadono durante la giornata e quindi il giornalista raccoglie le informazioni necessarie a scrivere l’articolo durante il giorno e poi scrive “il pezzo” in serata. Ci ha colpito soprattutto l’organizzazione e abbiamo capito che oggigiorno tutta la procedura di creazione del quotidiano avviene con il computer partendo dall’articolo che viene digitato dal giornalista, passando per l’impaginazione

Compleanni di ottobre

e finendo con la trasmissione del giornale impaginato al centro di stampa. Abbiamo quindi capito che nel nostro piccolo anche noi utilizziamo gli stessi strumenti e la stessa tecnologia, anche se in una forma più semplificata. Abbiamo inoltre scoperto che la “Provincia” non si stampa più nella sede storica di Como, cosa che accadeva fino a 9 anni fa, ma viene pubblicata in un centro specializzato in provincia di Bergamo, dove vengono anche stampati molti altri quotidiani lombardi. Questo succede anche perchè La Provincia da qualche anno è stata rilevata dal gruppo dell’Eco di Bergamo che ha raggruppato molte testate provinciali lombarde. Pensiamo che questa visita sia stata per noi molto istruttiva: abbiamo imparato molto e contiamo di trasferire queste conoscenze per migliorare l’organizzazione della nostra piccola redazione e la qualità dei nostri articoli.

12

1/10 Nava Matteo, Mariani Laura, Peluso Benedetta, Malacari Franco, Panzeri Mariella, Parolini Veronica 2/10 Mandelli Monica, Resta Giuliano 3/10 Frigerio Roberta, Stefanoni Canali Carolina, Martinez Adriano, Mauri Fernanda, Pischetola Felicia 4/10 Consiglio Marilena, Fabbrocino Angela 5/10 Caspani Felice, Borgo Cristina, Frigerio Elena,Canali Emilio,Maione Laura 6/10 Redaelli Rita, Bonesi Andreina, Krac Cristiano 7/10 Castelnuovo Valeria, Colaprice Luca, Cianci Concetta,Raineri Lidia 8/10 Airoldi Veronica, Casella Francesca, Colombo Adriana 9/10 Alfieri Silvia 10/10 Bukovec Roberta, Teti Antonietta 11/10 Schettini Alfredo, Somaschini Ave Alessandro, Vinci Marica Mambretti Matilde, Santambrogio 12/10 Marcella Frigerio Luigi, Sporzon Elda 13/10 Bianchi Luca, Frigerio Enrico, Nava 14/10 Lucia, Graziano Alessandra, Tavecchio Marina, Turina Gianni Fumagalli Fabio, Mauri Sharon, Santini 15/10 Enrico Cattaneo Anna, Finazzi Paolina, 16/10 Fumagalli Carlo, Invernizzi Laura, Scialabba Erika, Simoncin Stefano Munari Barbara, Rovetta Sonia, Scorta 17/10 Emma Andena Pietro, Torchia Domenico 18/10 Del Bono Rossella Peverelli, Gottardi 19/10 Livia, Moja Patrizia, Molteni Stefano, Rossi Angelo Bassini Loris, Ciceri Laura, Grassi 20/10 Agnese, Nava Vittoria Fumagalli Chiara, Pusterla Giovanna 21/10 Colombo Aldo, Bona Stefano, Baruffini 22/10 Diletta, Nava Simona, Zappa Gianpaolo Croci Alessio, Lo Presti Sebastiano, 23/10 Pianello Wladimiro, Quinti Angela, Vergani Daniela,Zappa Donatella Marino Lella 24/10 Gagliardi Rosina, Gerosa Rosa Emma, 25/10 Migliore Francesca, Sala Riccardo Butti Massimo 26/10 Brambilla Tamara, Grasso Pietro, 27/10 Pacelli Stefanoni Consiglia, Racuglia Mara Bonfanti Stefano, Casartelli Laura, 28/10 Corti Emerenziana, Valsecchi Camilla Bramani Simone, Giussani Aurora, 29/10 Puma Antonia Colombo Manuela, Lucati Laura 30/10 Brenna Fabio, Molteni Massimo, Paredi 31/10 Nadia, Schincaglia Leda


OTTOBRE 2011

Metti una notte ai piedi del Palanzone a cura del Gruppo Montagna CSE

Non vi siete mai accorti che non occorre andare tanto lontano o in qualche luogo speciale per sentirsi in vacanza, per passare con gioia un po’ di tempo con gli amici? Però, partiamo con ordine: Il gruppo montagna noivoiloro “Enrico Pusterla” (ragazzi, educatori e volontari dell’attività di escursionismo) ha organizzato per il 15 e 16 settembre una gita di due giorni ripercorrendo parte della dorsale del triangolo lariano (il famoso sentiero N.1) che attraversa le nostre montagne. E’ una gita semplice, semplice: partenza da Erba con il pullman, funicolare a Como, salita al faro di Brunate e poi al rifugio CAO dove inizia il sentiero e via…. Percorriamo le vette dei monti Bolletto, Bollettone, Sentiero dei faggi, capanna Mara ed infine la meta: il rifugio Riella ai piedi del monte Palanzone. Da lì il giorno successivo ritorno a piedi alla sede di Noivoiloro a S.Maurizio passando per la capanna Mara, la salute, lo zoccolo, Buccinigo e il sentiero della Busa che sbuca proprio alle spalle della sede. Ed invece, come da tradizione, le cose non sono state così semplici, infatti al CSE siamo abituati ad affrontare qualsiasi imprevisto dell’ultimo minuto. Ma facciamo alcuni esempi. Qualcuno (e non facciamo i nomi) che ha camminato due giorni con doloranti calli ai piedi, trasformando a tutti gli effetti la gita in una sorta di via crucis. Oppure

qualcun altro (e ancora non facciamo nomi) colpito, nei giorni precedenti, da strane bolle ed eritemi in tutto il corpo che gli hanno fatto saltare la gita. Poi ci si è messo anche l’orario dei pullman che ci ha impedito di utilizzare il mezzo pubblico… altrimenti saremmo partiti da Brunate a pomeriggio inoltrato invece che in mattinata… Infine chi dimentica i viveri ed è rincorso dai genitori preoccupati per il sostentamento del figliolo lontano da casa. Che dire, tante cose hanno cospirato per demoralizzare i nostri eroi che però, in pieno stile Noivoiloro, ci hanno messo la grinta e organizzandosi opportunamente hanno affrontato il sentiero con spirito da veri esploratori. In questo clima avverso è cominciata la camminata, però il cuore e la voglia di stare insieme hanno avuto la meglio e la nostra escursione si è trasformata pian piano in una passeggiata con amici, con diverse abilità, che ci hanno aiutati ad affrontare le difficoltà del percorso. Giunti alla meta finalmente c’è stato il meritato riposo e una calorosa accoglienza dai gestori del rifugio. Lì, dopo la fatica e sistemate le proprie cose è rinata la voglia di giocare, di scherzare, di raccontare e ognuno senza distinzioni ha dato il proprio contributo al gruppo. Culmine della serata è stato il cielo stellato in alto e il panorama con le luci sul lago in basso. Qualcuno si è anche avventurato (per non più di un centinaio di metri) sul sentiero nel bosco tentando di ascoltare gli animali ma, un po’ per paura un po’ per stanchezza è tornato presto al rifugio. Dopo una bella dormita,

13

anche qui non senza imprevisti, siamo ripartiti per una semplice camminata in discesa alla volta del Noivoiloro, con sosta per il pranzo alla Salute. Ma vi sembra che il ritorno possa essere stato senza sorprese? Non credo proprio… Gli onnipresenti calli di qualcuno, accompagnati ad un violento mal di pancia di qualcun altro e la fatica del sentiero in discesa (perché tutti sanno che la parte più difficile di una gita è la discesa) ci hanno condotto sfiniti ma infinitamente felici alla meta. CHE BELLO!!! Vi sembrerà banale ma concluderemo con i ringraziamenti: Prima di tutti alla signora Cristina e alla sua famiglia che ci ha ospitato e “coccolato” al rifugio Riella. Poi ai nostri volontari che con pazienza e con dedizione ci aiutano e sopportano almeno quanto noi sopportiamo loro! Un grazie ai ragazzi del CSE che in queste occasioni danno il meglio di loro (o il peggio secondo qualcuno, ma forse si lasciano solo un po’ andare perché sono contenti, non vi pare?). Infine a Madre Natura che, durante le escursioni ogni volta ci stupisce con qualcosa di nuovo, inaspettato e magnifico. P.S. per chi fosse interessato sono in vendita le lacrime raccolte dai partecipanti a causa dei vari disagi fisici e per la nostalgia di casa: pare abbiano proprietà miracolose!!!


OTTOBRE 2011

Vacanze estive Noivoiloro di Lucilla Zappa

30 luglio “ Rifugio Venini“ 30 luglio “ Rifugio Venini “ Partiamo con tre pulmini. All’arrivo ci incamminiamo a piedi e raggiungiamo una valle da dove si può vedere a destra il lago di Como e a sinistra il lago di Lecco. La giornata di sole ci permetteva di vedere tutto il panorama… era fantastico! Verso mezzogiorno torniamo al rifugio per il pranzo: eravamo tutti contenti. Nel pomeriggio qualcuno è rimasto al rifugio a giocare e a prendere il sole, altri invece sono andati a fare una breve passeggiata. Alle 16,00 ripartiamo per casa tutti soddisfatti.

alpeggio con dei signori simpaticissimi che ci hanno ospitati per mangiare i panini all’ombra. Nel pomeriggio un gruppo è andato a fare un giro e l’altro gruppo è rimasto a parlare con i padroni del posto. Verso le 16,00 dopo aver acquistato dell’ottimo formaggio, ripartiamo per il rientro a casa. I agosto “Rifugio Martina” San Primo Per andare al rifugio Martina partiamo con tre pulmini e una macchina. Arrivati a San Primo posteggiamo e ci incamminiamo a piedi per circa 30 minuti, verso il rifugio. Il tempo non era eccezionale e quindi ci siamo seduti a mangiare al coperto e protetti dall’aria. Nel pomeriggio abbiamo giocato a carte fino alle 16,00. E poi siamo andati al Ghisallo, coi pulmini, per vedere il Santuario della Madonna. Alle 18,00 riprendiamo i pulmini per ritornare a casa.

posti migliori per mangiare un panino gustando anche il paesaggio, ma… dieci metri in più… erano troppi! Nel pomeriggio ritorniamo per il rientro a casa, rifacendo i sette chilometri a piedi… eravamo felici, ma anche distrutti dalla fatica! 3 Agosto “ Tagliata di Cervia” Ore 7.00 partiamo con due pulmini per Tagliata di Cervia. Arriviamo alle 11.30 e andiamo direttamente in spiaggia. Fortunatamente era già tutto organizzato: gli ombrelloni e le sdraio offerte gratuitamente dal proprietario Marzio erano già predisposte per noi, così siamo andati subito a farci un bel bagno nel mare

31 luglio “Diga Luzzone Luco Magno Svizzera” Per andare alla diga Luzzone partiamo con quattro pulmini e una macchina. All’arrivo ci incamminiamo intorno alla diga: stupende le montagne che si rispecchiavano nell’acqua. All’arrivo c’era tanto sole e fortunatamente c’era un 2 Agosto “Val Roseg Svizzera” Per andare in Val Roseg partiamo con quattro pulmini e una macchina. All’arrivo ci incamminiamo nella vallata che è lunga sette chilometri. Niente da dire… è stata dura arrivare in vetta, tanto che… appena arrivati ci siamo sdraiati subito sull’erba, all’ombra di alcuni alberi situati vicino ad alcune automobili… c’erano sicuramente

14

Adriatico e poi… alle 13.30 al baretto della spiaggia ci siamo gustati un piatto di pasta al sugo accompagnato da ottime piadine romagnole. Alcuni di noi hanno fatto il bagno anche al pomeriggio, altri hanno giocato a carte e fatto una passeggiata sul lungo mare. Alle 18.30 ripartiamo per Erba


OTTOBRE 2011

e facciamo una breve sosta in autogrill. Arriviamo a Erba alle 23.45. 4 Agosto “Baita a Crevenna” Prima di tutto siamo andati a piedi fino all’Eremo di San Salvatore che si trova sopra la città di Erba, poi siamo stati ospitati dalla Signora Bice nella sua splendida baita. All’aperto, all’ombra di alcuni alberi del bosco, ci sediamo attorno a due grandi tavolate e dalla baita continuava ad uscire dell’ottimo cibo preparato da Bice e da alcuni altri volontari. Nel pomeriggio abbiamo giocato a carte e ci siamo rilassati all’aria aperta. il rientro alle 17.30.

5 Agosto “Pian del Tivano” Con tre pulmini partiamo alle ore 10.00, purtroppo era nuvoloso e… in attesa di pranzare… ci siamo accontentati di una piccola passeggiata e… quel freschino di montagna ci ha fatto gustare in modo particolare le calde specialità del rifugio. Nel pomeriggio abbiamo giocato a carte. Verso le 18.00 ritorniamo a Erba.

Con due pulmini e una macchina partiamo alle 10.00 Arrivati a Rezzago posteggiamo i pulmini e cominciamo la passeggiata che porta alla Cascina Enco. Dopo una piccola salita molto ripida e una rilassante passeggiata in mezzo al bosco siamo arrivati alla cascina, visto il tempo incerto, abbiamo deciso di pranzare all’interno, poi siamo usciti all’esterno a giocare a carte. Alle 18.00 ritorniamo.

7 Agosto Sede Noivoiloro Per questa giornata era prevista la piscina nel giardino dei signori Cepparo di Proserpio, ma visto il mal tempo… se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto… così la Signora Maria insieme al figlio Roberto e consorte sono arrivati loro da noi con gustosi tranci di pizze e gelato. Poi dopo aver salutato i signori Cepparo, siamo stati tranquilli a giocare a carte fino alle 17.30. Concludiamo così i nove giorni passati insieme. Voglio ringraziare tutti quelli che hanno organizzato per farci passare nove giorni gradevoli e in compagnia.

6 Agosto “Cascina Enco Rezzago”

15

Ode all’amore di Ida Colombo

Ogni momento io cerco te, ogni istante della mia vita… io voglio te. Vorrei stringerti forte a me e farti sentire il battito del mio cuore. E ogni notte abbraccerò il cuscino per sentirti vicino. Vorrei regalarti un fiore che non appassisca mai. Stai tranquillo non esiste più la personalità di quell’uomo di cui prima ero innamorata. Ora esiste solo il battito del tuo cuore, il tuo respiro il colore dei tuoi occhi il tuo sorriso il tuo viso pulito. Sei una persona sincera, leale e bella!


OTTOBRE 2011

L’amicizia è fonte di solidarietà: i Bindun di Mario Schiatti

Quando la vita è piena di difficoltà, perdi la speranza, non credi più ai sogni e non sai come fare ad andare avanti: allora significa che sei solo. La solitudine ti porta a vedere tutto quello che ti circonda: una vita senza senso, il buio. Questi momenti tristi ti spingono a cercare qualcosa di nuovo e diverso: quel che non hai mai creduto fino in fondo e cercato abbastanza è l’amicizia. Se cerchi con forza l’amicizia ti aiuta a trovare la serenità. E se trovi serenità ti aiuterà a vedere la dura strada della vita meno tortuosa. Ti porterà con amore nel

mondo dove tutte le persone hanno il loro spazio e sono tutte uguali: nè belle nè brutte ma persone da amare. Noi che abbiamo deciso di condividere le difficoltà camminando con loro, dobbiamo trasmettere il profumo dell’amicizia come se fosse un punto di riferimento. Penso che il nostro gesto sarà una nuova luce nella vita di quelle persone meno fortunate. So che ci sono famiglie in difficoltà come lo siamo stati la mia famiglia ed io. Credetemi, in quei momenti difficili, quando ti rendi conto che sei sempre più solo, quando i sogni e le speranze rimangono solo parole ecco che come una mano tesa arriva l’amicizia a portare un po’ di luce nella tua vita. L’amicizia è un grande dono che Dio cerca di dare ad ognuno di noi. Il nostro cuore ci aiuta a capire se siamo degni di ricevere questo dono. Nella mia lunga esperienza di vita, quasi tutta in salita, sono state le difficoltà a farmi capire la forza di questo dono. Un dono che ti aiuta a capire quanto sia importante aspettare e capire chi va più piano, cercando con il cuore la disponibilità a camminare con loro lentamente, con un sorriso. Sono tanti i modi di incontrare l’amicizia e a volte possono stupire per la sorprendente bellezza nel manifestarsi. Quando si pronuncia la parola solidarietà si è consapevoli di pronunciare una parola nobile che contiene tutti i valori che ognuno di noi vorrebbe avere nel proprio cuore. Il cuore vuol dire grazie a questi nuovi amici di Noivoiloro che con la loro continua disponibilità ci fanno capire che l’amicizia e la solidarietà sono un dono che Dio ci ha donato.

16

Se pensiamo che questi nuovi amici: I BINDUN, chiamati anche girovaghi della solidarietà sono quasi tutti ex atleti che hanno deciso di portare un sorriso alle persone meno fortunate. Un altro tassello per portare avanti il nostro progetto: cercare di dare dignità anche alla sofferenza. I sogni e la speranza sono grandi doni, ma l’amicizia è il dono più grande perché porta rispetto. La solidarietà è importante e porta ricchezza al tuo cuore felice di aver donato un sorriso. Come sempre per molte persone basta un sorriso per non sentirsi soli. Un grazie particolare per la collaborazione agli amici di ARCOBALENO CASA DI DARIO di Ponte Lambro e a quelli dell’ ORATORIO di Eupilio.


OTTOBRE 2011

Diario di bordo settembre 2011 di Ricky

Settembre 2011: Ampo e Natalina sono andati a Lenno a trovare il Lazzy. Dopo una serata passata con il nostro amico tornano indietro. Guida Natalina e giunti a Como c’è un punto della strada dove c’è uno spartitraffico, per cui bisogna andare da una parte o dall’altra. Natalina, che notoriamente non è propriamente un navigatore satellitare, chiede ad Ampo da che parte dovesse andare. La risposta è prontissima: “A destra!”. Altrettanto pronta è la controdomanda di Natalina: “Ma a destra di qua o a destra di là?”. A questo punto Ampo non è più pronto; una risposta così lo ha spiazzato del tutto: in 54 anni di esistenza non si era mai sentito porre una domanda del genere. Per lui la destra di là si chiama sinistra, ma forse Natalina non ha tutte queste certezze. Mi piacerebbe sapere politicamente come è schierata Natalina, se a destra di qua o a destra di là. O, forse, è di sinistra di qua o di sinistra di là. Oppure, è di centro di qua o di centro di là. Oppure ancora, è quella che di politica ci ha capito più di tutti… 16 Settembre 2011: Ampo ha un incontro a Suello sul volontariato e chiede a Marco se può andare anche lui per portare la testimonianza di un giovane che ha deciso di fare la scelta di dedicare parte del propio tempo agli altri. Sono d’accordo che si sarebbero trovati direttamente sulla piazza della Chiesa di

Sagra del Masigott 14 - 15 - 16 Ottobre Ricordiamo ai nostri amici lettori di partecipare alla storica sagra della città di Erba organizzata dai nostri amici del Masigott

Suello alle 20.45. Come al solito, Ampo vive sul filo dei minuti, per cui arriva al pelo in orario. Si guarda in giro e non vede Marco. Quest’ultimo lo chiama telefonicamente: “Oh, Ampo, ma dove sei?” “Sono in piazza della Chiesa” “Anch’io” “Io sono sui gradini” “Anch’io” “Ma c’è un cipresso lì così?” “Sì”. Qualcosa non torna. Allora Ampo chiede a Marco: “Ma lo sai dov’è Suello?” “Sì, dopo la birreria sono andato a sinistra e sono arrivato alla chiesa!”. Adesso Ampo ha tutto più chiaro: alla chiesa c’è arrivato, peccato solo che era quella di Cesana! Certo che è incredibile: tutte e due le chiese, con i gradini e con il cipresso. Ancora più incredibile è che Marco sia arrivato a questo punto in ritardo, pur essendo arrivato con un quarto d’ora di anticipo. 16 Settembre 2011: Il nostro infaticabile Mario Schiatti ha organizzato la partita del cuore in ricordo di Sem e per raccogliere fondi per le associazioni Arcobaleno e Noivoiloro. Mi ha coinvolto come speaker, per cui prima della partita mi istruisce su tutto il programma. Durante l’intervallo è previsto un breve intervento da parte dei rappresentanti delle associazioni sopra scritte. Per Noivoiloro deve intervenire Guido, visto che Ampo è impegnato a Suello. Mi riferiscono che Guido arriverà verso metà del primo tempo. La partita comincia, passa la metà del primo tempo ma Guido ancora non c’è. Passano ancora i minuti e Guido non si vede. La soluzione di emergenza è pronta: al massimo mi auto presento e dico io due parole sul Noivoiloro, anche perché Alessandra non vuole. Mando però quest’ultima a chiedere a Betty se vuole dirle lei due parole, ma quando torna è insieme a Guido, il quale, in perfetto stile Noivoiloro, è giunto un minuto prima del fischio di fine primo tempo. L’intervento fatto è stato buono, ma io avrei preferito o Alessandra o Betty. Guido, niente di personale, però…

17

L’associazione Pensionati di Suello ha donato un contributo Grazie di cuore da Noivoiloro

Amici e parenti di Luigi Panzeri hanno donato un contributo in memoria del loro caro. Grazie di cuore da Noivoiloro

Frase nel vento di Ricky

La vita è un gioco da ragazzi... ... e allora, ragazzi, giochiamo!


OTTOBRE 2011

Domenica 23 Ottobre 2011 dalle ore 10:00 alle ore 17:00

Noivoiloro Organizza

Distribuzione di caldarroste a Erba in Via Milano, a fianco alla nuova sede, nel piazzale del distributore ERG

Anniversario di Matrimonio

di Vittorina Marelli

Carla Redaelli & Umberto Pelegatta

19 luglio 1921

Anniversario di Matrimonio Franca Trento e Giuseppe Redaelli

Auguri di cuore da Noivoiloro

Auguri di cuore da Noivoiloro

18


OTTOBRE 2011

19


ATTIVITÀ & BALLO 2011/12 dal 26 al 30 settembre 2011settimana di prova open

A

D

EROBICA, TONIFICAZIONE E STEP Insegnante: Nazzarena Brenna LEZIONE DI PROVA GRATUITA LUNEDÌ 26 SETTEMBRE ORE 18.30 MERCOLEDÌ 28 SETTEMBRE ORE 19.00

ANZA CLASSICA Insegnanti di fama internazionale: Jorge Rodriguez Vede, Ana Lidice Del Rio Gonzales, Danet Rodriguez Del Rio LEZIONE DI PROVA GRATUITA MERCOLEDÌ 28 SETTEMBRE Ore 16.30 - Propedeutico - Ore 17.30 - II° grado Ore 17.45 - III° grado

B

ALLO CARAIBICO Insegnanti: Valeria Riva e Davide Fazio LEZIONE DI PROVA GRATUITA MARTEDÌ 27 SETTEMBRE (con Valeria Riva) Ore 21.00 - Principianti assoluti Ore 22.00 - Principianti con poca esperienza Ore 23.00 - Principianti per turnisti (settimane alterne) GIOVEDÌ 29 SETTEMBRE (con Valeria Riva e Davide Fazio) Ore 21.00 - Intermedio Ore 22.00 - Master Class

B

ALLO LISCIO, DA SALA, STANDARD Insegnante: Valeria Riva LEZIONE DI PROVA GRATUITA VENERDÌ 30 SETTEMBRE Ore 18.15 - Liscio baby (da 8 a 13 anni) Ore 20.30 - Principianti - Ore 21.30 - Intermedio Ore 22.30 - Avanzato

B

IOENERGETICA Insegnante: Volpi Tamara Miriam LEZIONE DI PROVA GRATUITA LUNEDÌ 26 SETTEMBRE ORE 11.30 - Si consiglia di portare un asciugamano.

E

SERCIZI POSTURALI E COORDINAZIONE Insegnanti: Jorge Rodriguez Vede, Ana Lidice Del Rio Gonzales, Danet Rodriguez Del Rio LEZIONE DI PROVA GRATUITA MERCOLEDÌ 28 SETTEMBRE ORE 19.15

C

OUNTRY Insegnante: Michela Grasso del Country Music Network LEZIONE DI PROVA GRATUITA LUNEDÌ 26 SETTEMBRE

D

DANZA MODERNA E PILATES Insegnante: Franco Tavano LEZIONE DI PROVA GRATUITA VENERDÌ 30 SETTEMBRE Ore 16.00 - Pilates - Ore 17.00 - Danza moderna piccoli Ore 18.00 - Danza moderna giovani Ore 19.00 - Pilates - Ore 20.00 - Danza moderna adolescenti e adulti

INOLTRE STIAMO ORGANIZZANDO LE ATTIVIÀ DI:

Q

I-GONG -

B

RIDGE -

I

NGLESE

F

LAMENCO Insegnante: Paola Volta LEZIONE DI PROVA GRATUITA LUNEDÌ 26 SETTEMBRE Ore 20.00 - Avanzato - Ore 21.30 - Principianti

G

R

ESTUALITÀ FEMMINILE & EGGAETON Ins. Valeria Riva LEZIONE DI PROVA GRATUITA MARTEDÌ 27 SETTEMBRE ORE 20.00 Principianti GIOVEDÌ 29 SETTEMBRE Ore 17.00 - Baby (da 8 anni) - Ore 18.30 - Intermedio Ore 19.30 - Principianti

D

ANZA DEL VENTRE Insegnanti: Stefania Trovò & Betty LEZIONE DI PROVA GRATUITA LUNEDÌ 26 SETTEMBRE Ore 18.45 - II° anno (con Stefania) Ore 19.30 - IV° anno (con Betty) MARTEDÌ 27 SETTEMBRE Ore 18.15 - Principianti (con Stefania) Ore 19.30 - Avanzato (con Stefania) Ore 20.45 - V° anno (con Betty) SABATO 1 OTTOBRE Ore 10.30 - Coreografia (con Stefania in Via S.Maurizio)

D

ANZE POPOLARI Insegnanti dell’Associazione Ethnica LEZIONE DI PROVA GRATUITA VENERDÌ 30 SETTEMBRE ORE 21.00

H

iP HOP Insegnante: Monica Galbiati LEZIONE DI PROVA GRATUITA VENERDÌ 30 SETTEMBRE Ore 16.45 - Piccoli - Ore 17.30 - Giovani

T

TANGO ARGENTINO Insegnanti: Chiara Crippa & Antonio Fara In collaborazione con PKUS TANGO LEZIONE DI PROVA GRATUITA GIOVEDÌ 29 SETTEMBRE Ore 20.30 - Intermedio - Ore 21.30 - Principianti

Y

yoga Insegnante: Luisa Azzerboni

LEZIONE DI PROVA GRATUITA MARTEDÌ 27 SETTEMBRE ORE 18.00 MARTEDÌ 27 SETTEMBRE ORE 19.00 VENERDÌ 30 SETTEMBRE ORE 11.00

E ACCOGLIAMO OGNI RICHIESTA

Per il calendario consultare il sito oppure telefonare Tel. 031.640703 - 366.1434884 - 347.0418142 (Marialba) info@noivoiloro.it - www.noivoiloro.it

148 ottobre 2011  

La solidarietà, l’aiuto a chi è in difficoltà ed il servizio sociale, a favore dei disabili e dei giovani, sono lo scopo per cui tanti anni...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you