Issuu on Google+

Anno XIV - Numero 4 - Agosto/Settembre 2012

E D I Z I O N E I TA L I A N A D I R A D I O W O R L D & T V T E C H N O L O G Y

INSERTO ANNUALE DIRECTORY

Guida Fornitori 2012/13

Sommario NEWS

pag.

3

LE TELEVISIONI IMPOSSIBILI pag.18 WEB TV

pag.24

RADIO WORLD ITALIA pag.28 FILMMAKERS

pag.32

WEB RADIO

pag.34

OSSERVATORIO SWITCH-OFF pag.36 REPORT RTVF2012 L’Area Expo pag.75

SCOPRI LE MIGLIORI AZIENDE BROADCAST IN ITALIA SWITCH-OFF DTT CONCLUSO: NATA IL 4 LUGLIO “Si tratta di un’importante prova di innovazione, che ha visto un comparto strategico per lo sviluppo industriale e culturale del nostro Paese accettare la sfida e mettersi in gioco, superando le difficoltà e raggiungendo un risultato di grande rilievo, anche attraverso il lavoro impostato dai Governi precedenti e oggi portato a compimento. Grazie alla stretta collaborazione tra Governo, Agcom, istituzioni locali, emittenti nazionali e locali, associazioni di categoria e dei consumatori, si è compiuta in questi anni una rivoluzione tecnologica strutturale, che ha portato nelle case degli italiani più canali, servizi e contenuti e ha aumentato il pluralismo. " Corrado Passera - Ministro dello Sviluppo economico

REPORT NAB2012 I Prodotti pag.93 IN QUESTO NUMERO L’INSERTO DA CONSERVARE

GUIDA FORNITORI 2012/2013 32 pagine oltre 300 indirizzi!


l’innovazione genera idee

ma solo con l’esperienza puoi trarne vantaggio Spingiti oltre i limiti della tua velocità di trasmissione con NEXIO AMP® e NEXIO Farad™ Sport in diretta, notizie e ambienti di produzione hanno ora a disposizione le capacità di memorizzazione e i server adatti a soddisfare la sempre crescente esigenza di una gestione condivisa dei contenuti, di collaborazione, di flussi di lavoro ottimizzati e di una velocità di trasmissione mai vista prima.

Il server NEXIO AMP e il sistema di archiviazione NEXIO Farad costituiscono una piattaforma di contenuti digitali integrata che offre flessibilità, trasparenza del formato e affidabilità senza eguali: il tutto affiancato da un’accelerazione del flusso di lavoro alla massima velocità, una riduzione delle anomalie di trasmissione e un aumento dell’usabilità e del valore delle tue risorse video.

VIENI V IENI A T TROVARCI ROV VAR A CI A ALL’IBC2012 LLL’IB IBC2012 H HALL ALL 7, 7 ST S STAND TAND AND G20 UK, Israel, Israel, Africa +44 118 964 8200

North, Centr Central, al, Eastern Europe Europe +49 89 149 049 0

broadcast.harris.com broadcast.harris s.com

Southern Eur Europe ope +33 1 47 92 44 00

Italy +39 02 9379 9585

Per scoprire quali vantaggi puoi ottenere dall’innovazione e dall’esperienza di Harris, scarica l’apposito modulo all’indirizzo: broadcast.harris.com/NEXIOFARAD


NEWS

Le notizie le trovi anche in www.broadcast.it

Incontrando Cisco, un player globale Protagonista all’ultimo NAB di un allestimento chiaramente focalizzato sulle opportunità e sui vantaggi che già oggi può consentire una visione convergente dei sistemi broadcast e dei sistemi broadband, Cisco si propone sempre più al mercato del video come un vero player globale, in grado di assistere ed accompagnare ogni business dalla produzione alla contribuzione e alla distribuzione di contenuti. Ne abbiamo parlato con Paolo Campoli, Senior Director, Service Providers Architectures per l’area di mercato Europa, Medio Oriente ed Africa Quando nel 2006 fu annunciata l’acquisizione di Scientific Atlanta da parte di Cisco, in molti si domandarono le ragioni di questa mossa: uno dei nomi più apprezzati e tecnicamente più all’avanguardia nel mondo dei segnali video digitali veniva acquistato da una azienda sicuramente leader di mercato, ma che fino a quel momento si era occupata (peraltro con molto successo) di trasmissione dati e del mondo IP. Sono passati sei anni, e da qualche tempo sta diventando sempre più chiara la lungimiranza che ha contraddistinto la scelta di Cisco. Oggi in molti parlano di convergenza fra broadcast e broadband; Cisco ci sta pensando da sempre, e sta focalizzando i propri sforzi di ricerca proprio in questa direzione: per rendere possibile, semplice e conveniente una sinergia che altrimenti rischierebbe di rimanere solo un interessante esercizio di stile.

Dottor Paolo Campoli, se dovesse sintetizzare in tre concetti i punti più caratterizzanti delle vostre proposte? Potrei individuare tre punti che riteniamo essenziali per ciascun operatore della filiera video: riduzione dei costi (a pari o migliore qualità), innovazione della tecnologia e degli strumenti a disposizione, e monetizzazione dei contenuti. Parliamo dei costi. Le produzioni di oggi, pensiamo anche agli eventi live, sono sempre più complesse, anche per la richiesta di una banda sempre maggiore, per le produzioni 3D, per la necessità di disporre anche in studio di molti fra i segnali ripresi dalle camere. Una infrastruttura di produzione e gestione segnali basata su IP ha una facilità e una “leggerezza”

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

B R O A D C A S T

Paolo Campoli, Senior Director, Service Providers Architectures EMEA

&

P R O D U C T I O N

3


NEWS

di allestimento impagabili: pensi alla differenza fra allestire (e cablare) i diversi segnali su una matrice audio/video standard piuttosto che realizzare un commutatore di flussi GigabitEthernet. Meno tempo per essere operativi, meno materiale, più veloce lo smontaggio. E la qualità? Le tecnologie attuali rendono ormai possibile la contribuzione IP con la massima qualità, ma a costi molto inferiori rispetto alla connettività standard. NBC Olympics ci ha chiesto di realizzare una rete di contribuzione IP per trasportare i segnali delle ultime Olimpiadi da Londra a New York su reti IP, utilizzando la nostra piattaforma Videoscape e apparati Cisco. Stiamo parlando di uno degli eventi più importanti dell’anno, con un numero elevatissimo di spettatori. Quale è il traguardo che immaginate per gli strumenti di gestione dei contenuti? Noi immaginiamo un sistema dove la tipica organizzazione “a silos” dei processi evolva verso uno schema condiviso: realizzare molti sistemi “chiusi” (ad esempio per l’ingest, la post produzione, la codifica, la messa in onda “live”, il video on demand), ciascuno dotato di potenza di calcolo e spazio di archiviazione è estremamente costoso, ma fino ad oggi è stata l’unica soluzione tecnicamente in grado di offrire le prestazioni richieste dai broadcasters più esigenti. Molti oggi parlano di cloud, facendo un po’ di confusione. Noi proponiamo una soluzione per una architettura cloud “interna”: le macchine sono all’interno dei siti dell’operatore, ma le risorse di calcolo ed i data center sono virtualizzati. Le risorse sono condivise e vengono allocate secondo necessità: la potenza delle macchine è oggi tale da poter realizzare ed allocare in pochissimo tempo anche sistemi virtuali per rispondere ad esigenze non previste. Posso scegliere poi di effettuare in momenti “off-peak” quelle operazioni che richiedono molte risorse, come le transcodifiche, liberando risorse per gli altri momenti della giornata. La nostra Media Suite è in grado di gestire internamente i processi di entitlement, publishing e content management, e può integrare prodotti terzi per lo switching, l’acquisizione e lo storage dei contenuti. E per consentire la massima monetizzazione dei contenuti? Pensiamo soprattutto alla fruizione con dispositivi “companion”, come i “second screen”. È fondamentale poter offrire una visione perfettamente sincronizzata, minimizzando i ritardi fra i diversi dispositivi che lo spettatore può utilizzare. Ma anche all’integrazione con i più recenti strumenti “social”: non solo per i “tweet” e i commenti su Facebook, ma perché i protocolli di “instant messaging” consentono all’operatore di rilevare la presenza in linea di ogni singolo spettatore, con la possibilità di indirizzare a ciascuno gli stimoli più opportuni. Stiamo passando ad una dimensione di “milioni” di utenti connessi, e questi strumenti consentono una gestione semplice ed efficace. Trovare un contenuto deve diventare facile, veloce: pensiamo a motori di ricerca evoluti che permettano di localizzare un contenuto in modo completamente trasparente per lo spettatore: può essere sul disco interno del decoder, su un canale lineare o su una piattaforma di streaming, basta inserire il titolo e sarà il sistema a occuparsi di trovare quel contenuto. Siamo inoltre in grado di offrire agli operatori un sistema di video server periferici che possano rilevare automaticamente i contenuti più richiesti dal pubblico e immagazzinarli presso i server più vicini agli utilizzatori, per superare le restrizioni di banda che si verrebbero a creare con punti di messa in onda centralizzati.

4 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


Videohub Control Software

Universal Videohub 288 Universal Videohub 72

Videohub Smart Control

Ora è facile costruire il proprio router personalizzato SD, HD e 3 Gb/s SDI! Costruisci il tuo router personalizzato di qualsiasi dimensione tu abbia bisogno! Universal Videohub è un routing switcher a qualitĂ  broadcast che QHHTGĆ‚PQCKPITGUUKWUEKVGGRQTVGFKEQPVTQNNQFGEM¤RQUUKDKNG CIIKWPIGTGUEJGFGFKKPVGTHCEEKCUKCRGTKNPQTOCNG5&+QEQPPGUUKQPKKPĆ‚DTC ottica e alimentazione singola o doppia e singoli o doppi cross-points per TKFQPFCP\CEQORNGVC.GUEJGFGRQUUQPQGUUGTGTKOQUUGCPEJGSWCPFQ alimentate in modo che tutta l’elettronica possa essere scambiata in SWCNUKCUKOQOGPVQRGTCHĆ‚FCDKNKVÂź

/KINKQTGSWCNKVÂźCNOQPFQ %QPKN)DU5&+KPVGITCVQ7PKXGTUCN8KFGQJWDEQPUGPVG il doppio della velocitĂ  di trasmissione dati SDI rispetto CNPQTOCNG*&5&+7VKNK\\CKN)DU5&+RGTNoGFKVKPIC RGCNNCTKUQNW\KQPGFKZ+N)DU5&+ RGTOGVVGNCEQOOWVC\KQPGCWVQOCVKECVTCVWVVKKHQTOCVK5&*&G-KP SWCNKVÂźG Controllo del Router via Network

4QWVKPI5YKVEJGTFKCNVCĆƒGUUKDKNKVÂź %QPKPITGUUKGWUEKVG7PKXGTUCN8KFGQJWDJC CDDCUVCP\CEQPPGUUKQPK5&+RGTKNRKĂ•ITCPFGKORKCPVQ %QPEQUĂˆVCPVKKPITGUUKGWUEKVG5&+7PKXGTUCN8KFGQJWD Ă„RGTHGVVQRGTNCVTCUOKUUKQPGEQPRKĂ•HGGFEQUĂˆEQOG la post-produzione in cui è necessario avere diversi monitoraggi! Universal 8KFGQJWD KPENWFG CPEJG  RQTVG 45 RGT EQPVTQNNQ FGEM RGT WPC UQNW\KQPGFKTQWVKPIEQORNGVC

7PKXGTUCN 8KFGQJWD Ä EQORCVKDKNG EQP RCPPGNNK FK EQPVTQNNQ JCTFYCTG EQOGKN$NCEMOCIKE&GUKIP5OCTV%QPVTQN8KFGQJWDGRGTTKFWTTGKNEQUVQ comprende il software di controllo gratis sia per Windows™ che Mac OS X™ +N RCPPGNNQ FK EQPVTQNNQ UQHVYCTG EQPUGPVG FK EQNNGICTUK FCN FGUMVQR Universal Videohub utilizza ethernet per il controllo del pannello in modo da poter gestire il router da qualsiasi parte del mondo!

Mix e Match da personalizzare! Video SD, HD o 3 Gb/s simultanei 7PKXGTUCN8KFGQJWDIGUVKUEG5&*&G)DU5&+VWVVK UWNNQ UVGUUQ TQWVGT PGNNQ UVGUUQ OQOGPVQ 7PKXGTUCN 8KFGQJWDTKNGXCSWCPFQWPKPITGUUQECODKCGKORQUVC CWVQOCVKECOGPVGVWVVKINKQWVRWVEQNNGICVKRGTCDDKPCTGNoKPRWVOQFKĆ‚ECVQ 2GT WPC UQNW\KQPG FK TGCNG SWCNKVÂź DTQCFECUV VWVVG NG WUEKVG 5&+ UQPQ EQORNGVCOGPVGTGENQEMGFGNoWUEKVC5&+Ă„CIIKQTPCVCKPCWVQOCVKEQ

542+8#GUENWUC

Universal Videohub SDI Interface (4 x SDI I/O) 7PKXGTUCN8KFGQJWDKPVGTHCEEKCĆ‚DTCQVVKEC Z5&++1  7PKXGTUCN8KFGQJWD 7PKXGTUCN8KFGQJWD%TQUURQKPV 7PKXGTUCN8KFGQJWD 7PKXGTUCN8KFGQJWD%TQUURQKPV

â‚Ź295* a* a* a* a* a*

Per maggiori informazioni visita www.blackmagic-design.com/universalvideohub


NEWS ▲ ▲ ▲

Le notizie le trovi anche in www.broadcast.it

Matrox MC-100 in campo nelle competizioni europee di calcio Le azioni delle più importanti competizioni europee di calcio del 2012 sono state seguite e riprodotte in diretta dall’affidabile regia mobile dei Digital Sport Production Units di deltatre, attrezzati con le migliori soluzioni, compresi i mini converter Matrox MC-100 La società di produzione deltatre, presente nelle realtà broadcast internazionali con uffici a Torino, Londra, Manchester, Parigi e New York, è leader riconosciuto nell’offerta di soluzioni tecnologiche digitali avanzate alle principali federazioni sportive e broadcaster di tutto il mondo. In occasione dei più prestigiosi appuntamenti calcistici europei del 2012, la società fornirà una vasta gamma di servizi, tra cui live data gathering, grafica 3D in alta definizione, stampe ufficiali e servizi informativi per i giornalisti, grafica per il tabellone e salette VIP allo stadio. Recentemente, durante lo sviluppo di un progetto per la produzione live di grafiche HD per match di calcio europei, deltatre si è trovata a dover scegliere l’hardware per monitorare i segnali broadcast inviati ai suoi clienti, cercando semplici converter “SDI to HDMI” capaci di visualizzare i flussi broadcast su schermi dal costo contenuto. Al crescere delle esigenze del progetto, in particolare nel campo della stereoscopia e del clean video switch, la scelta di deltatre si è indirizzata sul mini converter Matrox MC100, raccomandato e fornito da D1 Group, azienda specializzata nell’industria broadcast e in particolare in soluzioni per produzione, post-produzione ed editing video. In effetti, il mini converter MC-100 rispecchia perfettamente i requisiti di deltatre in un unico e piccolo apparato. Di fronte ai vantaggi di una soluzione come Matrox MC-100, Carlo Lisa, Direttore Sales & Business Development di deltatre, ha detto: “Grazie a questo progetto ci siamo resi conto come i prodotti che integrano più funzioni siano un’ottima strada per migliorare i workflow e

6 B R O A D C A S T

&

per contenere i costi”. “Stiamo realizzando 16 Digital Sport Production Unit utilizzando 60 Matrox MC-100. Nello specifico abbiamo scelto questi device per le loro numerose funzionalità. Monitoring – la conversione da SDI a HDMI permette di visualizzare su economici monitor HDMI i segnali di qualità broadcast sia SD che HD provenienti dal nostro sistema di video routing. Un’altra caratteristica importante è il multiplexing, riferito alla produzione della nostra grafica 3D. Il Matrox MC-100 permette di convertire i flussi video HD-SDI dell’occhio sinistro e destro in un unico flusso side-by-side, sia su connettori SDI che HDMI. Converging – il flusso 3D-SDI può essere reindirizzato nel nostro sistema di multiviewing e visualizzato sulle nostre TV in 3D. Ovviamente l’uscita HDMI può essere visualizzata direttamente sulle TV in 3D bypassando il sistema di multiviewing. Un’altra caratteristica particolarmente utile è il glitch-free switching: ci permette di non avere schermo nero o assenza di segnale su un’uscita con un P R O D U C T I O N

live feed. Inoltre il distribution amplifier HD/SD-SDI ci permette di distribuire un segnale su due uscite.” In precedenza, deltatre aveva utilizzato convertitori di altre marche, ma in numero doppio, e che, per quanto economici si sono dimostrati decisamente meno affidabili. ”Matrox MC-100 integra molteplici funzioni in un solo box facendo contenere spazio, cablaggio e quindi anche i costi. L’hardware che adottiamo deve mostrarsi tanto flessibile ed affidabile da supportare al meglio ogni tipologia di flusso video e di workflow in cui ci si possa imbattere. Apprezziamo realmente, l’avanzata tecnologia di MC-100, già pronto per 3D e 3G: è indubbio che i prodotti Matrox guardano al futuro”. Avendo acquistato sino ad oggi 65 unità di MC-100r, v le sta utilizzando non solo nei nuovi van attrezzati in digitale per lo sport ma anche per sviluppo e test di grafica 3D al loro interno ed in generale nella produzione di grafica HD per le dirette televisive delle partite di calcio. “ Siamo felici di aver incontrato e conosciuto questo piccolo, grande dispositivo”. Per maggiori informazioni su Matrox e MC-100: www.matrox.com/video Per maggiori informazioni su deltatre: www.deltatre.com

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


www.jvcpro.it

A S A E I R P P I P R O A L D D RA DA E 0 5 7 Y-HM LE G D H o Pr TI A S T R R E O D P to R CAMCO E GY-HM150E basate su un sistelampaoasgsgibioilritnàadi oria, D H C. e , co n di mem moria S mmagin SPALLA scheda e d i me tà dell’i

ali hed ppia e o di s c liore qu con do ipresa l’utilizz na mig corder u e m r it a e c m p tra la r i a r i tr le tr v s a ti o it te a n ti r n ig I e ron pe ope ed direttam o file p i flussi orazion n D b a S im z la s z e li in is i a d id e Do SD si r ono rap re in H permett tiva in HD o in registra e r e m na er un oca azione le vide ranea p ta nel tr o e p is b g m m e a r te ita on Entr n la sia in c camente illim gio, co . g ia a r ta iv o n s m s o ti e e il m pra im succ hede d registrazione razione e le sc b a l’elabo n m u a r tr pe e su en rmente trazion singola o , o La regis e n istanta .it .jvcpro backup o www it s il . o e ar temp ni visit rmazio fo in i r io er Per ult

©2011 JVC Kenwood Corporation. Tutti i marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari.


NEWS ▲ ▲ ▲

Le notizie le trovi anche in www.broadcast.it

RTVF2012: la ricca Digital Lounge di M-Three Satcom, Telsat, Elber e Onetastic Al Radio Tv Forum di Aeranti-Corallo La Digital Lounge di M-Three Satcom, Telsat, Elber e Onetastic è stata anche quest’anno una piacevole conferma. Oltre ad avere ospitato come di consueto il prestigioso seminario SMPTE sulle tecnologie emergenti (ne trovate il report completo in www.broadcast.it), la Digital Lounge è stata una bella occasione di incontro con alcuni fra i personaggi ed i prodotti più interessanti fra quelli presenti al Melià. Le diverse Aziende che ne hanno condiviso la gestione e l’allestimento hanno organizzato diversi momenti per condividere con il pubblico la strategia, le visioni e gli obiettivi con le quali le stesse si propongono al mercato.

Ka-Sat by Eutelsat Ospite d’eccezione anche quest’anno al RadioTv Forum è stato il sistema di contribuzione satellitare Ka-Sat, su satellite Eutelsat e nel quale M-Three Satcom ha sviluppato una specifica esperienza. Dire “sistema di contribuzione satellitare” è riduttivo: il Ka-Sat è una delle risorse più poliedriche che la tecnologia metta a disposizione. Può infatti essere utilizzato per offrire ovunque connettività Internet a banda larga, realizzare reti aziendali ad altissima velocità e assolutamente protette, applicazioni di telemedicina e telefonia IP. Ma le potenzialità del sistema Ka-Sat in ambito broadcast sono tali da cambiare il modo di operare degli operatori: tutti gli operatori, da quelli più strutturati e prestigiosi, in cerca di prestazioni e funzionalità non altrimenti ottenibili, a quelli più sensibili alla facilità e alla convenienza economica dei diversi collegamenti. La tecnologia implementata in

Carlo Morelli e Alesandro Caranci

8 B R O A D C A S T

&

Ka-Sat consente di effettuare servizi di contribuzione video a costi assolutamente competitivi con origine dall’intera area dell’Europa, impiegando mezzi SNG a basso costo e con antenne piccole e leggere. Anche i terminali sono particolarmente compatti e leggeri: per una operatività molto spinta, ma praticamente universale, è disponibile una versione super-compatta (ma assolutamente completa) della stazione di uplink che può essere addirittura trasportata in aereo come bagaglio a mano. Dalla stazione mobile i segnali vengono inviati al satellite Ka-Sat, e ricevuti dall’infrastruttura terrestre di questo sistema. Da qui, i segnali possono essere instradati virtualmente in tutto il mondo, attraverso collegamenti terrestri (fibra, ponte radio, …) o satellitari. Anche la struttura dell’offerta economica è pensata appositamente per superare tutte le barriere all’ingresso: la banda può essere utilizzabile in via permanente, con un costo fisso mensile variabile in base alla quantità di banda riservata e a disposizione, oppure a consumo, in base alla banda allocabile e al tempo effettivo di utilizzo. Nella modalità “costo fisso mensile“ si risparmia più del 60% rispetto ad un analogo servizio in banda Ku, nella modalità “a consumo”, in base al tipo di struttura contrattuale si può arrivare a cifre intorno ai 50 Euro

per gigabyte utilizzato: per dare un’idea, una trasmissione di 1 ora a 2 Mbps può costare intorno ai 45 Euro (senza alcun tipo di impegno annuo, altrimenti il prezzo decresce in base ai consumi). Dopo la presentazione del servizio, avvenuta anche al RadioTv Forum dello scorso anno, in questa edizione M-Three Satcom, Eutelsat e Skylogic hanno presentato una serie di esempi applicativi di quello che è già stato realizzato con il sistema Ka-Sat. Il Festival del Cinema di Cannes, ad esempio. L’equipe di RAI incaricata di produrre l’evento in loco ha potuto utilizzare un collegamento Ka-Sat per l’intera durata della manifestazione. Due normalissime parabole, una da 70 e una da 120 cm installate a cura di M-Three Satcom sul lastrico solare dell’hotel che ospitava il mini-studio allestito dagli inviati RAI, hanno consentito da un lato di effettuare tutti i collegamenti in diretta previsti durante le diverse giornate; nei momenti della giornata non impegnati dalla diretta, il collegamento sempre disponibile permetteva di riversare presso la sede centrale i diversi contributi da mandare successivamente in onda. Dall’altro lato, la natura bidirezionale del collegamento ha consentito di portare senza nessun apparato aggiuntivo all’intera troupe le connessioni alla rete LAN aziendale: vuol dire l’accesso ai server aziendali, i telefoni interni, la posta aziendale, il collegamento internet… tutto con la massima sicurezza, con una totale garanzia di disponibilità e senza nessun costo aggiuntivo. Assicurare le medesime funzioni utilizzando linee terrestri da affittare in loco avrebbe comportato da un lato un differente livello di sicurezza dei dati, dall’altro dei costi elevatissimi, considerando che la produzione si svolgeva all’estero.

2 0 1 2

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E


Communication multimédia - Tél. +33 (0)5 57 262 264 TriCaster, TriCaster 455, TriCaster 855, TriCaster 8000 ed il logo TriCaster sono marchi della NewTek, Inc. Copyright © 2012 NewTek, Inc. e 3D Storm. Tutti i diritti riservati, le specifiche del prodotto possono essere soggette a modifiche senza preavviso. Immagine non contrattuale.

HD LIVE PRODUCTION & STREAMING

ďčČćĘčďĖĖĘēćĊĆĆĉĚĘĐďčďćĘęĉĊčď MIXER MULTI CANALE Fino a 8 ingressi HD/SD. Media Player multi formato. 8 livelli M/E. Fonti esterne via connessione di rete, Apple Airplay, NewTek iVGA, Titolazione, Grafiche.

REGISTRAZIONE MULTI TRACCIA Fino ad 8 canali di registrazione A/V.

STREAMING Web streaming live, con supporto delle tecnologie Windows Media ed Adobe Flash. Registrazione in locale dello streaming.

PUBBLICAZIONE SUI SOCIAL MEDIA Piattaforma di pubblicazione sui Social Media, condivisione di clip video ed immagini grafiche sui più importanti social media (YouTube, Facebook, Twitter).

EFFETTISTICA Set Virtuali multi camera. Riflessioni e zoom animato. Effettistica 3D. Warping, motion tracking e Hot Spot. Superficie di controllo programmabile attraverso le macro, T-Bar, Joystick a 3 assi.

Informazioni relative al TriCaster 8000, le funzionalità indicate variano a seconda del modello TriCaster. Il TriCaster 8000 sarà distribuito a partire dal terzo trimestre del 2012

IBC 2012 - Stand 7K11 7-11 settembre 2012 RAI AMSTERDAM Per conoscere il rivenditore autorizzato NewTek a voi più vicino contattate 3D Storm: info@newtek-europe.com, +33557262262

3D Storm - Distributore per l’Europa, il Medo Oriente, l’Africa, Pakistan e Russia - 70, Avenue de Capeyron - 33160 Saint-Medard-en-Jalles, France - www.3dstorm.it


NEWS ▲ ▲ ▲

Le notizie le trovi anche in www.broadcast.it

Questo era un esempio di una produzione episodica, con durata pari ad alcuni giorni, ma stazionaria. Ka-Sat viene utilizzato da RAI anche per una produzione continuativa e itinerante: “Road Italy”, il nuovo programma di Rai 5 condotto da Emerson Gattafoni, Valeria Cagnoni e Claudio De Tommasi. Un viaggio itinerante che parte dal Gran Sasso fino ad arrivare al Monte Bianco, attraversando 6 regioni. Road Italy si snoda attraverso un appuntamento in onda ogni giorno di 10 minuti live. Un viaggio in 50 puntate quotidiane in onda per 5 giorni a settimana. Rai 5, supportata dal Centro di Produzione Rai di Torino e dal Centro Ricerche della RAI, ha realizzato una partnership tecnologica con Skylogic, azienda del gruppo Eutelsat, principale operatore satellitare in Europa, e con il supporto di MThree Satcom. La carovana di Rai 5 si collegherà con gli impianti di messa in onda grazie al servizio NewsSpotter di Skylogic, la nuova tecnologia per produzioni televisive nomadiche che attraverso i terminali Ka-Sat permette di inviare da qualunque punto del territorio contenuti digitali via satellite anche in alta definizione.

Protagonisti nella Digital Lounge Elber ha da sempre fatto dell’eccellenza accessibile il proprio fiore all’occhiello: ottime prestazioni, affidabilità collaudata e semplicità di installazione. Forte anche dei recenti riconoscimenti che le sono derivati dall’aggiudicazione di due importanti commesse per conto di TIMB e Rai Way, Elber prosegue nella costante evoluzione dei propri prodotti per essere sempre allineata alle ultime possibilità offerte dalla tecnica. La stella di casa Elber era il prodotto di punta che era presente anche all’ultima edizione del NAB: il nuovo ponte radio della serie Reble, ultra performante e con nuovissime

funzionalità Telsat speech che integrano la tecnologia XPIC: il REBLE 610 XPIC. La tecnologia XPIC raddoppia la capacità di trasmissione del ponte radio digitale utilizzando un’unica frequenza e sfruttando completamente le due polarizzazioni grazie ad un sofisticato sistema di neutralizzazione delle interferenze. Un’elevata ingegnerizzazione dell’apparato con struttura modulare a slot permette una rapida ed efficiente riconfigurabilità nella gestione delle interfacce di I/O in grado di supportare sino a 20 flussi ASI in aggiunta allo stream IP (GbE). Onetastic viene ancora definita come una start-up company, ma ha già spento la seconda candelina. Questa azienda nata dalla passione e dall’impegno di persone che hanno fatto del broadcast il proprio mondo sta arricchendo la propria gamma prodotti ad una velocità impressionante, includendo sia modelli “general purpose” che apparati dalle caratteristiche pressoché uniche, appositamente studiati ed ingegnerizzati per rispondere al meglio ad esigenze specifiche. Ad esempio la famiglia dei trasmettitori multicanale: proposto negli standard DVBT/T2/H, è dotato di 8 slot estraibili, possibilità di configurazioni ridondate N+1/N+2/N+1+M+1, potenza di 15W RMS, ricevitore GPS ridondato estraibile a caldo, matrice RF integrata, matrice ASI integrata,

SMPTE alla Digital Lounge

10 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

ricezione satellitare con multiswitch integrato e, ovviamente, compatibilità SFN. A testimonianza del livello della macchina segnaliamo inoltre la presenza di due alimentatori ridondati, con ventole esterne rimovibili, gli ingressi per riferimenti GPS esterni (quando è previsto, come nelle installazioni più sofisticate, un unico riferimento di stazione), la connessione diretta agli LNB e il fatto che le uscite VHF/UHF sono connesse alla matrice RF interna. Tutto questo in sole 4 unità rack. Telsat è una conosciuta ed apprezzata realtà nel panorama del broadcasting integrato. Forte di una consolidata esperienza nel settore, ha costruito nel tempo relazioni solide con i marchi da essa rappresentati. Telsat, in particolare, è in grado di fungere da cerniera fra le diverse tecnologie in cui sono specializzate le altre aziende del Gruppo e i vari marchi rappresentati dalla stessa Telsat. In questo modo Telsat ha potuto sviluppare sui molti, diversi, campi di applicazione una specifica esperienza, in particolare sul modo migliore di integrare fra loro le diverse soluzioni. Una ottima premessa per il risultato finale. I servizi Telsat vanno dalla realizzazione di sistemi di Head-End a sistemi di contribuzione (dorsali terrestri in ponte radio, in fibra ottica, contribuzione satellitare con uplink dedicato dalla sede del Cliente o da teleporto) alla pianificazione di reti terrestri ai sistemi di diffusione e di ricezione, compresi il monitoraggio del servizio e la necessaria manutenzione specializzata. Uno fra i marchi più conosciuti distribuiti da Telsat è il costruttore tedesco di trasmettitori TV Plisch. Con una elevata efficienza, la possibilità di installare un sistema di raffreddamento unico per il sito trasmittente (comune a più macchine), e la facilità di gestione dei trasmettitori anche da remoto, Plisch rappresenta una scelta sicura nell’ambito della radiofrequenza.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


Vuoi Internet veloce e subito? Ovunque sei, scegli Tooway! Speedy Tooway: velocitĂ  raddoppiata, prezzo invariato! Con i nuovi abbonamenti navighi fino a 18 Mbps alla stessa tariffa Telefonate via Internet

per prezzi e offerte chiama il numero verde

800 66 70 20 o visita il sito

www.opensky.it ToowayItalia @Toowayitalia


NEWS ▲ ▲ ▲

Le notizie le trovi anche in www.broadcast.it

RTVF2012: tutte le novità SES Al Radio Tv Forum di Aeranti-Corallo di quest’anno SES ha presentato le ultime novità della propria offerta di servizi in un seminario dal titolo “SES, soluzioni avanzate per un mercato televisivo in grande cambiamento”. Il relatore era Pietro Guerrieri, General Manager di SES Italia. La visione domestica è caratterizzata in questi anni da un trend in costante crescita per quanto riguarda la ricezione satellitare, con un aumento del 5% fra il 2010 ed il 2011 (ultimi dati a oggi disponibili). Azienda leader nella diffusione di canali TV e trasmissioni via satellite in alta definizione, SES veicola sulla propria flotta di 50 satelliti oltre 6000 canali televisivi, dei quali 1200 in HD. Per quanto riguarda il mercato europeo, dalla posizione orbitale a 19.2° Est SES trasmette a oltre 100 milioni di abitazioni in Europa. Il sistema di satelliti co-locati assicura una eccellente ridondanza anche in caso di eventi negativi che possano coinvolgere gli apparati in orbita. La crescita più impressionante è nel numero di canali HD che vengono diffusi dai satelliti Astra in Europa: dal 2007 al 2011 questo numero si è decuplicato (da 28 a 267). Anche il numero di televisori in grado di ricevere o visualizzare segnali HD è oggi impressionante: SES stima che sono in Italia siano stati complessivamente venduti almeno 29 milioni di apparati con queste caratteristiche. Viene dunque naturale ripensare al canonico dilemma dell’uovo e della gallina: per anni i broadcasters non hanno diffuso contenuti HD perché mancava un adeguato parco ricevitori, i produttori di ricevitori non spingevano sul prodotto per la mancanza di contenuti HD, il pubblico non passava alla TV HD per la mancanza di contenuti e di ricevitori. Ora il parco ricevitori è indubbiamente adeguato, la possibilità tecnologica di veicolare contenuti di pregio a milioni di case è un dato di fatto, la disponibilità di contenuti HD inizia finalmente ad essere “importante”: è il momento giusto di investire nella produzione e nella diffusione di contenuti HD, ha sostenuto Guerrieri.

SAT-IP SES ha recentemente avviato lo sviluppo del “SAT-IP”, una nuova tecnologia di ricezione satellitare che demodula e converte i segnali satellitari direttamente su protocollo IP: questo consente di distribuire direttamente il segnale in ambito domestico a qualsiasi dispositivo di ultima generazione, come tablet, PC, laptop, smartphone, Connected TV, console di gioco e lettori multimediali. In un 12 B R O A D C A S T

&

Pietro Guerrieri

ambiente SAT-IP, i consumatori che dispongono di un dispositivo abilitato all’IP potranno scegliere il dispositivo o lo schermo preferito e accedere a un’ampia offerta satellitare, tra cui numerosi canali HD, con una elevata qualità dell’immagine e senza bisogno di avere una connessione internet. SAT-IP diventerà uno standard ufficiale, aperto a tutti i produttori consentendo loro di sviluppare un ambiente neutro di dispositivi multipli. Gli attuali prototipi consentono già la ricezione fino a otto programmi su otto differenti dispositivi video in casa. I primi dispositivi “di serie” a supporto di questa tecnologia saranno resi disponibili entro la fine dell’anno. Abbiamo approfondito questi argomenti direttamente con Pietro Guerrieri: “Siamo molto soddisfatti di avere ancora dei tassi di crescita notevoli, anche nei mercati per noi più maturi, dove tipicamente gli stimoli alla crescita sono più attenuati. Anche in Italia P R O D U C T I O N

alcuni servizi solo poco tempo fa considerati all’avanguardia sono oggi molto comuni. La strategia di SES è quella di essere presente a supporto di tutti gli operatori di mercato, supportandoli per ogni tipo di servizio e con tutte le personalizzazioni del caso, anche per applicazioni diverse da quelle per noi tipiche, come la distribuzione diretta verso il cliente finale. Vorremmo contribuire anche in Italia a incrementare la diffusione dei programmi ad alta definizione, come abbiamo già fatto in Germania. Il nuovo sistema SAT-IP va in questa direzione: per l’utente il contenuto arriverà in modo completamente trasparente, senza necessità di competenze particolari da parte sua per effettuare connessioni od accessi, e la qualità dell’immagine, grazie all’ampiezza di banda consentita dal trasporto satellitare, sarà davvero sorprendente, anche sui dispositivi accessori allo schermo principale” ci ha detto il General Manager di SES Italia.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


NEWS ▲ ▲ ▲

Le notizie le trovi anche in www.broadcast.it

RTVF2012: Sony Professional Solutions Suite Sony è uno di quei nomi fanno clamore, e in genere creano aspettative: quando ad un evento c’è uno spazio firmato Sony, in genere le attese non vengono deluse. All’edizione 2012 del RadioTv Forum di AerantiCorallo Sony era presente, e ha fatto le cose in grande. O, semplicemente, ha fatto le cose da Sony: non solo con una grande ricchezza di contenuti, ma anche con quell’attenzione al dettaglio e quel gusto estetico che da sempre contraddistingue gli spazi espositivi del colosso nipponico. La Sony Suite era realizzata in una sala del Melià. Era sufficiente oltrepassare la soglia (e non era sempre facile, perché la sala era spesso gremita) per trovarsi immersi in un mondo diverso. Pochi slogan, moltissimi prodotti. Dopo aver reso completamente buia la sala, la luce era stata sapientemente ricreata con illuminatori da studio, giusto per far capire da subito che si faceva sul serio. Appena dopo l’ingresso era stato ricreato un piccolo studio di posa, con una ambientazione tipica dei primi anni del secolo scorso ed una graziosa modella vestita e truccata con cura secondo le mode dell’epoca prescelta. Diverse camere, dal piccolo camcorder alla camera da studio, riprendevano il set ed il segnale era reso disponibile ai diversi apparati presenti in sala. Che erano le ultime novità di prodotto Sony, alcune provenienti direttamente dal NAB. Siamo rimasti particolarmente colpiti dai camcorder PDW-680 e PMW-100. Che Sony abbia costruito parte della propria storia e del proprio successo sui camcorder è un dato di fatto, però Sony riesce sempre a sorprenderci anche in questa fascia di prodotti. Il PDW-680 XDCAM HD422 (questo il nome completo) è un camcorder Professional Disc di fascia media che registra immagini HD e SD interlacciate. Presenta molte delle funzionalità incluse nel più avanzato modello PDW-700.

Dettagli importanti Iniziamo raccontandovi una di quelle caratteristiche che “fanno la differenza”. Il PDW-680 è progettato per operare all’interno del sistema Sony XMPilot che permette la metadatazione assistita in tempo reale. Conosciamo bene l’importanza dei metadati, per facilitare i passi successivi del lavoro ma anche per la migliore monetizzazione possibile di ogni archivio. Supponiamo di riprendere la canonica partita di calcio. Molti fra i possibili metadati sono pianificabili a priori: il nome delle azioni (”Goal”, “di testa”, “colpo di tacco”, “rimessa laterale”, …), il nome dei giocatori, e altro ancora. Prima dell'inizio 14 B R O A D C A S T

&

delle riprese, l’operatore ai metadati può importare su un generico tablet o PC (o altro dispositivo wi-fi) l’elenco dei metadati da utilizzare. Tramite un adattatore wifi opzionale si connette quindi il PDW-680 al dispositivo dell’operatore ai metadati. Durante le riprese il PDW-680 invierà costantemente le proxy di quanto catturato dal sensore, e l’operatore ai metadati potrà inserire “in diretta” i metadati più appropriati semplicemente scegliendo la voce opportuna dall’elenco scaricato in precedenza o immettendone di nuovi con digitazione testuale. I metadati saranno trasferiti in diretta al PDW-680 e memorizzati in sincro con le riprese. In caso di disturbi di connessione la sincronizzazione può anche essere effettuata in un secondo momento. Ci sembra un passo avanti sostanziale, e un aiuto concreto verso la diffusione della cultura della metadatazione, che noi di Broadcast&Production non ci stancheremo mai di raccomandare come una delle armi più potenti che la tecnologia digitale ci mette a disposizione. Passando alle caratteristiche tecniche, il PDW680 ha tre sensori CMOS Exmor da 2/3" per la registrazione di immagini HD da 1080/50i o 1080/60i o SD MPEG IMX e DVCAM come standard. La modalità progressiva è disponibile solo per la riproduzione. Il camcorder PDW-680 è progettato per consentire un’agevole migrazione dai workflow basati su nastro alla dimensione tapeless, per una migliore efficienza dei flussi di lavoro, garantita anche dall’interoperabilità MXF/ MPEG e alle potenzialità dei metadati. Il sistema di sensori di immagini da 2/3" permette al PDW-680 di offrire un’eccellente sensibilità di 13 stop in 50 Hz, un apprezzabile rapporto segnale/ rumore di 59 dB e un’elevata risoluzione orizzontale di P R O D U C T I O N

1000 linee TV a 60i. Il consumo energetico è particolarmente ridotto: il sensore CMOS Exmor ha un design unico che utilizza un convertitore A/D ad ogni colonna di pixel, determinando una velocità di clock molto più lenta rispetto ai tradizionali sensori CMOS e un minore consumo di energia. Una ampia scelta si sistemi microfonici, il Digital Extender 4x, l’avanzato convertitore A/D a 14 bit, l’audio 4 canali a 24 bit e la tecnologia DSP LSI di ultima generazione completano un quadro particolarmente interessante in un peso con dotazione standard di 6 kg. Il “piccolo” PMW-100 è invece un camcorder palmare XDCAM HD 4:2:2 a 50Mbps. In un formato compatto e leggero, garantisce immagini HD di eccellente qualità grazie al sensore CMOS Exmor 1/2,9" e al codec MPEG HD422. Concepito per applicazioni quali ENG, produzione di documentari ed eventi, grazie al supporto delle modalità di registrazione MPEG 422 e 420, le immagini registrate con il camcorder PMW-100 possono essere alternate con quelle acquisite utilizzando camcorder XDCAM e XDCAM EX basati su memoria o su supporto ottico. Il PMW-100 supporta anche le modalità di ripresa UDF e FAT su schede SxS, garantendo la compatibilità con workflow XDCAM e XDCAM EX. Il PMW-100 offre due slot per i supporti di registrazione SxS ExpressCard ad alta velocità, per oltre 4 ore di registrazione continua, con possibilità di sostituire la scheda SxS piena con una vuota. Grazie alle funzioni slow motion e quick motion, le immagini vengono registrate nel formato nativo, senza gap tra i frame e in risoluzione piena, e con una qualità delle immagini con effetto di movimento rallentato o accelerato notevolmente superiore a quella delle immagini create attraverso un processo

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


di editing. Non mancano le funzioni di controllo dell’ottica (è possibile regolare manualmente le funzioni di messa a fuoco e zoom utilizzando la ghiera dedicata) ed il controllo manuale dell’esposizione. È inoltre disponibile un’ottica grandangolare per le riprese ravvicinate. Grazie alla registrazione cache vengono memorizzati in un loop buffer gli ultimi 15 secondi di ripresa: alla pressione del tasto Record, il loop viene scritto sulla scheda SxS mentre inizia la normale registrazione. Il camcorder PMW-100 supporta la registrazione DVCAM e MPEG HD. In modalità DVCAM, è possibile selezionare tra i formati di file MXF e AVI, accettati dalla grande maggioranza dei sistemi di editing; il PMW-100 è dotato anche di un’interfaccia i.Link. Presenti anche l’ingresso genlock e ingresso/uscita timecode (selezionabile) per l’utilizzo in configurazioni multicamera. Il peso è di 1,8 kg.

specialisti italiani più apprezzati in materia, che ha anche preconizzato i possibili modelli di evoluzione dei nostri scenari urbani e sociali in una futuribile “Città del divertimento”, ovviamente 100% digitale. Il secondo sulle caratteristiche e sulle possibilità offerte dai workflow XDCAM, uno dei sistemi di archiviazione più performanti, diffusi ed affidabili oggi esistenti.

La disponibilità di stazioni di editing, playout ed archiviazione come le due XDS PD1000/2000, dotate di supporti di massa interni superveloci ed in grado di compiere diverse operazioni in contemporanea, è la classica marcia in più di questo sistema. Il relatore del seminario XDCAM era Valter Corda. In entrambi i casi, affluenza al massimo livello e posti esauriti.

Workshop All’interno della Sony Lounge sono stati organizzati due incontri di grande interesse. Il primo sulle problematiche e sulle potenzialità delle produzioni 3D, tenuto da Vittorio Arrigoni di IDS Multimedia, uno degli

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

15


NEWS ▲ ▲ ▲

Le notizie le trovi anche in www.broadcast.it

Diem Technologies in evoluzione continua Abbiamo visitato la nuova sede milanese di Diem Technologies, azienda che vuole essere sempre più vicina ai propri clienti. Con soluzioni sempre nuove, come il rivoluzionario sistema di contribuzione satellitare NS3 (adottato anche dall’EBU) che sfrutta la banda in modo molto più efficiente. In un mondo che cambia, limitarsi a “cambiare” è una reazione debole. Bisogna “evolvere”, è diverso Evolvere, Paolo Bocchiardo, presidente ed amministratore delegato di Diem Technologies, usa questa parola almeno dieci volte durante la nostra chiacchierata. Non è una ripetizione, è un messaggio, il motivo conduttore delle scelte compiute da Diem negli ultimi anni. Nata a Genova sedici anni fa come distributore di prodotti, l’azienda ha nel tempo cambiato pelle, e si presenta oggi come uno dei più conosciuti ed affidabili system integrator del nostro mercato. Approfondiremo fra poco il percorso compiuto da Diem in questi anni; per ora stiamo passeggiando per gli uffici della nuova sede di Cologno Monzese. Dalla vetrata si nota chiaramente una torre coronata di parabole, dal profilo inconfondibile: giusto per ricordare che, da queste parti, la televisione la si fa sul serio. Cologno è uno di quei (pochi) comuni italiani che nel tempo hanno associato in modo indissolubile il proprio nome all’industria delle produzioni e del broadcast, ma sarebbe riduttivo associare a Cologno il solo nome di Mediaset: in questa zona è fiorita nel tempo la grande maggioranza delle produzioni televisive che si effettuano a Milano.

New generation sat Cesare Camparada, responsabile dei sistemi Digital Video Compression di Diem, ci mostra subito un esempio concreto di cosa intenda Diem per “evolvere”. Il mercato delle news e quello delle produzioni mobili in generale esprime una richiesta in forte cresci-

Il mezzo davanti alla nuova sede

16 B R O A D C A S T

&

Cesare Camparada e a sinistra Fulvio Martino

ta di contenuti live di qualità. Le attrezzature di ripresa si sono molto evolute in questi ultimi anni, ma produrre live richiede dei sistemi di trasporto che sappiano coniugare affidabilità, copertura globale e costi accessibili. Una delle più recenti risposte che arrivano dai costruttori è la tecnologia Novelsat NS3. L’NS3 è un nuovo sistema di modulazione che permette di ottenere un sensibile incremento di banda utile a parità di banda di frequenza impiegata dal transponder. Per dare un’idea, parliamo di raggiungere una capacità utile di 360 Mb/s su un transponder da 72 GHz. I grandi broadcasters o gli enti (come l’EBU) che dispongono di interi transponders potranno quindi effettuare contribuzioni live per grandi eventi trasportando diversi segnali anche impiegando una compressione JPEG2000, ottenendo quindi all’arrivo un segnale di elevatissima qualità, adatto per ogni trattamento di postproduzione. Parlando invece di contribuzioni SNG, il sistema P R O D U C T I O N

NS3 permette di effettuare contribuzioni per le news passando dai tipici 2,5 MHz a 1,1 MHz in caso di segnali SD, e di realizzare una contribuzione HD in soli 4,5 MHz, vale a dire la medesima banda utilizzata per trasmettere segnali SD 4:2:2. È evidente il vantaggio, sia per la possibilità di utilizzare la medesima banda per realizzare più contribuzioni in contemporanea, aumentando quindi le potenzialità di copertura, come pure per sdoganare definitivamente le contribuzioni HD per ogni tipo di collegamento; in ogni caso si determina un maggiore appeal del programma che si sta realizzando, con evidenti vantaggi in termini di audience. La validità tecnica del sistema Novelsat NS3 è dimostrato dalle recenti scelte dell’European Broadcasting Union, che lo ha ufficialmente adottato: le contribuzioni verso Asia e Americhe per i recenti Europei di calcio e le Olimpiadi di Londra sono state effettuate utilizzando questo tipo di modulazione. “Non lo hanno usato per l’Europa perché si sarebbero trovati a sostituire in breve tempo migliaia di ricevitori”, ci dice Camparada “ma dall’autunno è previsto l’aggiornamento complessivo di tutti i ricevitori dei membri dell’EBU, perché l’NS3 diventerà il loro standard di fatto. Ci risulta poi che il consorzio DVB stia definendo le specifiche per lo standard DVB-S3 basandosi proprio sul sistema

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


di Novelsat”. A questo si aggiunge poi che il sistema NS3 consente di utilizzare parabole più piccole e potenze di trasmissione più ridotte, aprendo ai mezzi mobili più compatti delle possibilità operative fino ad ora non pensabili.

Service SNG Presso la sede Diem di Cologno ci ha raggiunto Fulvio Martino, titolare di Area Video, una azienda di Torino che effettua diversi service, fra l’altro per la stessa Mediaset. Martino ci ha mostrato il mezzo di Area Video per le produzioni SNG. Su un veicolo Mercedes Vito 115 (il più piccolo della gamma) è stato realizzato “in house” dalla stessa Area Video un completo sistema per la ripresa, la produzione, la post produzione e la contribuzione HD. L’allestimento è sorprendente, particolarmente curato sia nella sistemistica che nella realizzazione. Oltre ad una completissima possibilità di connessione a camere SDI o fibra, è prevista la possibilità di leggere schede o dischi di memoria praticamente di tutti i formati broadcast, memorizzare in loco ed effettuare post produzioni. Sul tetto si notano due antenne sat: la principale è una AvL da 120 cm, la secondaria è una 60 cm per verificare il segnale di ritorno. Entrambe sono motorizzate e con puntamento automatico, e sono contenute nella sagoma standard del tetto del Vito 115. Grazie al sistema NS3, il veicolo può inviare contribuzioni HD utilizzando un amplificatore da soli 25 W. Ma c’è un’altra preziosità. Per assicurare la massima versatilità, il veicolo dispone sia di un modulatore NS3 che di un modulatore V-SAT. In base all’apparato di ricezione di cui dispone il committente è possibile utilizzare lo standard più opportuno: per una affidabilità a tutta prova è anche possibile utilizzare un modulatore e predisporre il secondo con tutti i parametri del caso: grazie ad uno switch RF sarà possibile commutare istantaneamente il segnale inviato all’antenna. All’interno, la parte di compressione video e di modulazione satellitare occupa solo un minimo spazio nella colonna, grazie alla compattezza sia dell’encoder Ericsson (in basso a sinistra nella foto) che dei modulatori V-SAT iDirect (un Evolution X5) che NS3 (Novelsat NS1000). “La strategia commerciale di Novelsat è particolarmente favorevole ai clienti” ci dice Bocchiardo. ”NS3 è un sistema proprietario, ma lo è solo perché Novelsat è arrivata con anni di vantaggio su tutti gli altri: non hanno intenzione di chiudersi in un mondo blindato, anzi, Novelsat ha espressamente dichiarato che quando verrà ufficialmente rilasciato lo standard DVB-S3, verrà rilasciato un firmware che permetterà di aggiornare tutti gli

apparati NS3 allo standard DVB-S3. In più i modulatori NS3 vengono saggiamente proposti anche con la sola modulazione DVB-S ed S2: chi oggi vuole acquistare un modulatore DVB-S2, perché i propri clienti tipici non utilizzano l’NS3, trova nel prodotto Novelsat un modulatore S/S2 di qualità eccellente, e ad un costo assolutamente competitivo con le proposte “solo” S/S2 della concorrenza: ma con la garanzia di poter aggiornare un domani la propria macchina allo standard NS3 o al DVB-S3, che prima o poi diventerà lo standard richiesto da tutti i clienti. Per cui un modulatore Novelsat è oggi una scelta lungimirante, che garantisce lunghi anni di operatività ai massimi livelli e secondo i più recenti standard”. Nata sedici anni fa a Genova come puro distributore di prodotti, Diem Technologies è riuscita a compiere una evoluzione molto interessante: rispetto a cinque anni fa, in termini di marchi e/o tipo di prodotti la composizione del fatturato è cambiata radicalmente. Dice Bocchiardo: “Le condizioni di mercato in cui operano i nostri clienti sono in continua evoluzione, e noi cerchiamo di aiutare i nostri clienti ad evolvere con il mercato, mettendoli in condizione di cogliere le migliori opportunità. Negli ultimi anni abbiamo aggiunto al nostro staff diverse professionalità che ci hanno consentito di sviluppare una capacità di integrazione e di supporto di elevato livello. Dobbiamo essere pronti a cogliere le tendenze di mercato, aperti alle nuove direzioni, dobbiamo capire sempre meglio il business dei nostri clienti per individuare insieme le migliori prospettive per i loro ricavi e trovare insieme il percorso migliore per farli evolvere,

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

B R O A D C A S T

Paolo Bocchiardo noi insieme a loro. È un mondo che cambia, se “cambiamo” anche noi è una reazione debole, bisogna “evolvere”, è diverso”.

Ubiquità Con lo slogan “News Everywhere” Cesare Camparada ci ha poi illustrato le più recenti proposte Diem per la produzione ubiqua di qualità elevata. “Stiamo sviluppando un kit trasportabile come bagaglio a mano specificamente pensato per le produzioni di video live. Sicuramente avremo un’antenna in carbonio completamente smontabile, leggerissima e molto performante, e un insieme di encoder e modulatore compatti, leggeri e dai consumi bassissimi, perché anche l’autonomia è fondamentale. Però sempre con un occhio alle esigenze di chi produce video: per fare un esempio, l’encoder potrà fare fino al 1080p a 60Hz in 4:2:2 H.264: è piccolissimo, ma sul frontale non manca un display video per verificare in ogni momento il segnale”.

&

P R O D U C T I O N

17


LE TELEVISIONI IMPOSSIBILI ▲ ▲ ▲

a cura dell’Ing. Davide Moro*

Sul Vesuvio una missione “vulcanica”, dai risultati esplosivi Stavolta sembrava davvero tutto facile. Un sentiero battuto, un dislivello contenuto, una “montagna” circondata da trasmettitori. Cosa pensavamo di trovare di “impossibile” lassù? E invece, ancora una volta, le misure in quota riservano sorprese. Anche se stavolta la montagna da salire non era semplicemente una “montagna”… In alto, certo, e camminando, ma stavolta si cambia. Per prima cosa, c’è di mezzo un aereo: la strada da fare è davvero tanta, ed in auto ci metteremmo troppo. Le Alpi sono fantastiche, ma in Italia non ci sono solo queste. Decollo in perfetto orario, un’ora abbondante di volo e atterriamo. Scendiamo dalla scaletta e da poco distante ci accoglie un luogo altamente simbolico, da alcuni considerato il simbolo dell'abbraccio che il Mezzogiorno riserva ai suoi visitatori. Il profilo del Vesuvio è inconfondibile: senza andare a scomodare la quantità di musica e di letteratura che ha ispirato, è indubbio che una passeggiata nelle zone più suggestive di Napoli e del Golfo non sarebbe la stessa senza quella cornice che riesce ad appartenere al tempo stesso sia alla scena che alla scenografia. Poi, il Vesuvio non è esattamente una montagna: è un vulcano. Un vulcano sopito, e non spento come a volte si crede: l’ultima eruzione risale al 1944, e fu documentata dai cineoperatori al seguito dell’esercito anglo-americano allora presente in forze a Napoli. Da allora è anche entrato in una fase “atipica” della propria attività: dalla seconda metà del XVIII secolo e fino al 1944, l’intervallo medio fra due attività eruttive è passato da 10-15 anni a quasi 40: per cui la ripresa dell’attività eruttiva del Vesuvio pare essere oggi in ritardo. Si era ipotizzato che si fossero svuotate le "sacche" di magma che alimentavano l'attività ciclica, ma nel 2001 una ricerca condotta dalle Università di Napoli e di Nizza ha permesso di accertare che a una profondità di circa otto chilometri sotto la superficie è presente un accumulo di magma che si estende per circa quattrocento chilometri quadrati, dal centro del golfo di Napoli fino quasi ai contrafforti preappenninici (fonte: wikipedia.it). Per cui, il Vesuvio è strettamente monitorato per cogliere ogni segnale di ripresa dell’attività. 18 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

Panorama velato Il Vesuvio è all’interno dell’omonimo Parco Nazionale, e la sommità del cono può essere visitata: è raggiungibile con un sentiero. Dall’aeroporto di Napoli raggiungiamo la base del sentiero in auto; ci guida Carlo Rossi, responsabile del Centro di Sorrento di Rai Way (Direzione Innovazione, Certificazione e Sperimentazione Radioelettrica). È il 3 di luglio, e non è un dettaglio trascurabile: tutto intorno a noi una spessa foschia non ci consente di ammirare un panorama altrimenti unico (dal Golfo di Napoli al Golfo di Sorrento), ma la giornata è molto calda e assolata: negli zaini, stavolta, anche le bottiglie d’acqua. Ne servirà parecchia. La salita non è difficoltosa: lasciamo le auto a circa 1.000 metri di quota, poi sono circa 200 m di dislivello su un sentiero a tratti piuttosto ripido, e caratterizzato nel primo tratto da una serie di tornanti estremamente panoramici. Intorno a noi l’atmosfera è festosa e vacanziera: il luogo è letteralmente preso d’assalto dai turisti, in massima parte stranieri, che con ciabatte infradito e un abbigliamento più da spiaggia che da montagna affrontano la salita con molta allegria. Come al solito, non passiamo inosservati: abbiamo in spalla l’attrezzatura al completo: treppiede, antenna, strumento, computer, e la solita dotazione di cavi periferiche e connettori. Angelo Brustia di Aldena, che ha in spalla il treppiede, appare sorridente, e particolarmente soddisfatto. Non l’abbiamo mai detto nelle puntate precedenti, ma il treppiede che sinora ci eravamo portati appresso era di pesante acciaio: non voleva•

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


mo sorprese, tipo folate di vento che in cima alla montagna mandano treppiede e antenna a gambe all’aria facendo precipitare il tutto giù a valle. Per cui ci si giocava a pari o dispari chi dovesse incaricarsi del fardello. Questa volta Angelo ha preso il treppiede in spalla e si è incamminato serenamente: “È di alluminio… ma non preoccupatevi, quando tiriamo su tutto lo tengo fermo io!”. Antenna e strumento sono invece affidati a Vincenzo Potertì, di Delo Instruments. Arriviamo alla sommità del Gran Cono. Roger Marenthier, responsabile Vendite e Marketing Sefram per l’Europa, si guarda intorno stupito e dice “I couldn’t imagine it was so big”. Non pensava che fosse così grande. In effetti lo spettacolo è notevole: siamo proprio affacciati sul cono, sulle cui pareti è evidente e riconoscibile la stratificazione dei diversi materiali riconducibili alle diverse attività ed epoche del vulcano. Qualche decina di metri più in basso è chiaramente visibile l’enorme “tappo” che chiude la bocca del vulcano. Sulle pendici interne, una scarna vegetazione e le inconfondibili tracce dell’attuale attività del vulcano: accumuli di ceneri, di zolfo, e qualche soffio di vapore. Stiamo camminando su ciottoli di lava: ne prendiamo in mano uno, grande come una pallina da ping pong e color del ferro grezzo. Rispetto alle dimensioni (e ai normali sassi) è pesantissimo, ed è rovente. Evidentemente, del ferro grezzo non ha solo il colore. Il sentiero gira attorno alla sommità per un tratto pari all’incirca alla metà della circonferenza di questa, poi inizia a scendere sul fianco del vulcano rivolto verso Pompei. Seguiamo il sentiero lungo la sua disce-

sa, e ci fermiamo circa a metà del percorso che ci porterebbe ad un altro parcheggio, all’incirca alla quota di quello che abbiamo scelto come base. Proprio di fronte a noi, ma lungo due diverse direttrici, ci sono gli impianti di Monte Faito e di Monte Vergine. Sistemiamo il treppiede sulle pendici ghiaiose del Vesuvio, innestiamo il segmento in dielettrico e collochiamo in cima la nostra antenna di misura Aldena ALP 1847710. Colleghiamo al nostro analizzatore Sefram 7866 HD T2. Siamo in piena visibilità ottica, per cui si potrebbe pensare: cosa c’è di “impossibile”? E invece, anche stavolta, le montagne riservano sorprese.

Prendere la mira Facciamo il puntamento su Monte Vergine, che trasmette in polarizzazione orizzontale. Mettiamo in orizzontale anche la nostra antenna. Tutto perfetto, come prevedibile. I trasmettitori Rai Way diffondono un identificativo di impianto univoco, per cui siamo sicuri di avere “agganciato” proprio Monte Vergine. Con l’antenna sempre orizzontale, puntiamo Monte Faito, che verso la nostra direzione trasmette con polarizzazione verticale. Il segnale (Fig. A1) apparentemente è perfetto: sovrabbondante il livello, eccellente il C/N, e ottima la regolarità dello spettro. Peccato Fig. A1 che lo strumento non riesca ad agganciare il segnale. Non ci sembra possibile, ricontrolliamo il puntamento, i cavi, i connettori: tutto a posto. Ma di agganciare il segnale non se ne parla. Proviamo allora a variare la quota dell’antenna ricevente: non ci attendiamo molto, perché possiamo contare su meno di cinque metri di escursione, ma quello che avevamo visto a Genova (Televisioni Impossibili su B&P N°2/2012) ci induce a tentare. E infatti, basta abbassare l’antenna di un metro e A FG EOBS BT RO A/ I SOE /T M T A E M R Z B O R E2 2 0 0 1 2 1 2 • •B R B O R O A A D D C C A A S TS T & & P R P O R O D D U U C C T IT OI O N N 1919


LE TELEVISIONI IMPOSSIBILI ▲ ▲ ▲ mezzo, e lo strumento aggancia. Dal CellID abbiamo la conferma che è proprio l’impianto di Monte Faito. Cosa può essere successo in un metro e mezzo di quota? La prima cosa a cui pensiamo è che a questa nuova quota ci siamo per qualche motivo “tirati fuori” da una riflessione vicina particolarmente insidiosa: il Vesuvio è ricco di metalli, e ha eccellenti proprietà di riflettere le onde elettromagnetiche (quindi anche di generare echi). Guardiamo la risposta ad impulso (Fig. A2). Siamo in condizioni di tranquillità: chiaramente visibile a circa 100µs il contributo di Monte Vergine, ma anche gli altri echi sono tutto sommato pochi, sufFig. A2 ficientemente attenuati, con andamento monotono decrescente e ben linearizzabile: come vedete, è possibile unire con un segmento la cima di tutti gli impulsi causati da riflessioni (esclusi ovviamente i contributi da impianti). È una delle condizioni che meno disturbano il ricevitore, e in sostanza non vediamo nulla che lasci supporre uno sgancio secco solo alzando l’antenna di un metro e mezzo. Riproviamo, magari ci siamo sbagliati. Lasciando “agganciato” Monte Faito alziamo poco alla volta l’antenna. Qualche decina di centimetri più su, lo strumento sgancia. Ci viene il sospetto che la presenza di impianti in SFN che trasmetto-

no con diverse polarizzazioni possa in qualche modo contribuire al fenomeno. Come questo possa accadere, da lassù proprio non riusciamo ad immaginarcelo. Ritorniamo allora alla sommità del cono. Ci mettiamo nell’angolo pianeggiante meno in vista che troviamo, ma in breve diventiamo comunque l’attrazione turistica numero uno. Domande, fotografie, qualcuno ci chiede cosa stiamo filmando (con una antenna…).

T2 solitario L’unico segnale DVB-T2 che si riceve è, comprensibilmente, quello di Europa7, con costellazione 16 QAM ruotata (Fig. B1), come avevamo trovato a Roma nell’edizione speciale per il RadioTV Forum. Poco più sopra, ecco il DAB, evidenziato in Fig. B2 dal marker triangolare blu. Poi, ancora sorprese. Cosa pensereste di fronte ad un segnale come quello in Fig. C1? Qualche ondulazione nello spettro, ma si è visto di molto peggio. Livello più che adeguato e C/N pure. Se ragionassimo in analogico, sembrerebbe un segnale che non darà problemi. Ecco invece cosa succede ragionando in digitale (Fig. C2): abbiamo fatto una gran fatica per far agganciare questo segnale, fra puntamenti di fino e preamplificatori, ma in ogni caso siamo in condizioni assolutamente inaccettabili, con un BER dopo Viterbi nell’ordine del 10-3 Per una volta anche il MER è concorde, varia solo a guardare l’antenna, e oscilla fra i 7,9 dB (Fig. C2) e i 4,9 dB visibili in Fig. C3. A questi livelli iper-critici l’entità del numero è poco significativa, il solo messaggio che se ne può trarre è: c’è un problema. Cerchiamo di capire quale: vediamo la risposta ad impulso in Fig. C4. È molto evidenziata la parte centrale, come vedete la scala si ferma poco oltre i 40 µs. È in ogni caso un profilo di echi molto complesso e tormentato, e la selva

Fig. B1

Fig. C2 Fig. B2

Fig. C3

Fig. C4

Fig. C1 20 20 B R BOR AODACDACS AT S T& &P R POR DOUDCUTCI TO I NO N•

•A GF O E B S TR O A /I O S E/ TM TAE RMZ BOR E2 02102 1 2


LE TELEVISIONI IMPOSSIBILI

Fig. D1

di echi intorno a -25 dB compresi fra 0 e 3 µs è in buona parte responsabile della cattiva ricezione. Pensiamo subito: il vulcano. Ricchissimo di metalli, riflette le onde come le mille sfaccettature di un cristallo di marca riflettono la luce. È possibile, ma non ce la sentiamo di dire che sia solo questo. Un caso analogo si registra per il segnale di Fig. D1: un po’ di ondulazioni, ma anche qui si è visto di peggio. La risposta a impulso è analoga al caso precedente (Fig. D2, sempre evidenziata la parte centrale). Il segnale di Fig. D3 ha invece dei parametri eccellenti, e la risposta ad impulso è molto “pulita” (Fig. D4). Per ricevere gli ultimi segnali non abbiamo toccato l’antenna: se veramente fosse solo il vulcano a generare la selva di echi vicini, dovremmo trovarli anche in Fig. D4. Invece nulla. Andiamo in cerca di conferme. Puntiamo sull’impianto Rai Way di Napoli Eremo, che trasmette in MFN sul canale 6. Si noti in Fig. E1 l’intervallo di guardia di 1/32. Su questa frequenza non dovrebbero essere ricevibili altri trasmettitori, per cui gli eventuali echi dovrebbero essere solo quelli generati dalle riflessioni naturali. Dalla Fig. E2 abbiamo la conferma che il vulcano c’entra poco: pochissimi echi, e tutti decisamente fisiologici.

Fig. D2

Fig. D4

Fig. D3

Fig. E1

Ci viene un dubbio Ovviamente non conosciamo la polarizzazione di trasmissione di tutti gli impianti che abbiamo sintonizzato nel corso dei test. Per quelli Rai Way, facilmente riconoscibili dal CellID, ci aiutava Carlo Rossi: ma per gli altri, non univocamente identificabili era davvero difficile. Dalle diverse prove che abbiamo fatto ci è venuto il sospetto che quando ci si trova in alcune circostanze, succede qualcosa di strano. Ad esempio, quando due trasmettitori in SFN illuminano la stessa zona con polarizzazione differente: il caso di Monte Vergine / Monte Faito è emblematico. Con livello, C/N e andamento dello spettro come da Fig. A1, non riusciamo ancora a spiegarci perché fosse impossibile agganciare il segnale. E poi (ma da lassù non avevamo i dati per approfondire) quando si punta un trasmettitore che opera in SFN disponendo l’antenna ricevente in posizione non conforme alla polarizzazione di trasmissione. Il livello dovrebbe risentirne, ovviamente, ma la selva di echi “vicini” delle Figg. C4 e D2 proprio non ce la spieghiamo: soprattutto perché se fossero generati dal vulcano o da qualche ostacolo naturale dovrebbe esserci anche nella Fig. E2. La quale, relativa ad un impianto MFN, ne è completamente priva.

22 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

Fig. E2 Insomma, abbiamo dovuto portarci i compiti a casa. Proveremo a capirne di più, anche coinvolgendo persone estremamente competenti in materia, e non mancheremo di raccontarvi nei prossimi numeri di Broadcast&Production le conclusioni cui siamo pervenuti. O, forse, è il Vesuvio che ha qualcosa di… magico. Ma questo, sfortunatamente, non lo sapremo mai.

“Televisioni Impossibili" è un progetto di Davide Moro, realizzato in collaborazione con Delo Instruments/Sefram e Aldena Telecomunicazioni. Ringraziamo l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio per il cortese supporto fornitoci in questa occasione. Ringraziamo l’Ing. Aldo Scotti, Direttore di Innovazione, Certificazione e Sperimentazione Radioelettrica di Rai Way per la preziosa collaborazione. Ringraziamo Carlo Rossi, responsabile del Centro di Sorrento di Rai Way, appassionato conoscitore dei luoghi e del panorama radiofrequenziale locale: è stato una guida attenta, competente e puntuale. In più, l’idea di venire qui è stata la sua.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


WEB TELEVISION ▲ ▲ ▲

a cura della redazione di Altratv.tv*

Professione Watchdogger: così i videomaker presidiano il territorio Dall'incrocio pericoloso al tetto della scuola in amianto. Dagli affidamenti delle case popolari all'insicurezza sui cantieri. C'è anche chi ha installato nel proprio portale un contatore, spento soltanto quando l'azienda di servizi elettrici chiamata in causa ha risposto. Generazione Watchdog, ovvero cane da guardia. Si moltiplicano in rete i canali di denuncia, sul modello del giornalismo anglosassone. Il monitoraggio annuale promosso dall'osservatorio Altratv.tv in collaborazione con AgoraVox descrive un forte coinvolgimento con la comunità cittadina (per il 71% dei canali c'è maggior gradimento degli utenti), ma lamenta l'indifferenza delle istituzioni (34%), se non addirittura il boicottaggio (8%). La ricerca offre dati in chiaroscuro: scarso il livello di apertura alle inchieste proposte dai navigatori (avviene solo nel 20% dei canali), ma elevata la possibilità di interazione (per il 79% è attiva la funzione commento). Solo un canale su quattro ha sezioni specifiche destinate a questo genere di programmazione: si denunciano temi legati al sociale (42%) oppure alla cronaca (25%), meno quelli legati alla politica (19%). La metà delle micro web tv intervistate non ha dato seguito alle inchieste. La denuncia, però, lascia il segno: il 34% dei videomaker ha subito minacce. Intanto le strumentazioni diventano più sofisticate, grazie all'abbattimento dei costi del digitale: il 16% ricorre all’uso di telecamere nascoste. Si configura come percentuale significativa quella relativa alla collaborazione tra canali e Pubblica Amministrazione (32%), seppure sovrastata dal 34% relativo all’indifferenza che questi enti nutrono nei confronti delle micro web tv presenti sul territorio. Volendo tuttavia effettuare un’analisi complessiva del fenomeno, stando ai dati, la somma delle percentuali relative a relazioni positive tra le due realtà (riconoscimento, collaborazione, finanziamento) è di gran lunga superiore rispetto alla somma data dagli altri due atteggiamenti negativi (boicottaggio e indifferenza). Confermando i dati scaturiti da un rapporto Netizen, la componente di denuncia, seppur significativamente presente, non eccede. La maggior parte dei canali (37%) destinano a questo tipo di contenuti meno del 25% della programmazione complessiva. Il 34% degli intervistati invece ne produce una percentuale che va dal 25% al 51%. Estremamente ridotto il numero di canali che effettua una maggior quantità di produzione. La denuncia riguarda principalmente tematiche di natura sociale (42%). Considerevole anche il materiale riguardante la cronaca (25%) e la politica (19%). Cultura (11%) ed economia (3%) sono in coda alla classifica. Nel caso di denunce segnalate da terzi, nel 61% dei casi, i canali ricorrono a misure cautelari che prevedono in primis la verifica della fonte, una successiva inchiesta e solo in un terzo momento la 24 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

trasmissione. Il 28% degli intervistati non prevede addirittura il ricorso a fonti terze. Tale scrupolosa selezione è certamente dovuta alla difficile e poco tutelata posizione che questi canali hanno rispetto a possibili ripercussioni legali. Solo l’8% dei canali intervistati ha avuto ripercussioni concrete sulla propria attività di denuncia. Si tratta di una percentuale estremamente esigua rispetto al 66% dei canali che ha dichiarato di non essere stato vittima di minacce e al 26% che ha invece affermato di aver ricevuto minacce, ma senza seguito. Le conseguenze sono quindi quasi sempre state piuttosto gestibili dalle micro web tv, forse anche in virtù delle misure cautelari adottate e sopra citate.

Qui Basilicata: Ola Channel Un viaggio tra i calanchi di Montalbano Jonico, Craco e Aliano, luoghi dove il tempo sembra essersi fermato d’incanto. Un’area però che attende ancora l’istituzione del parco, mentre le ombre delle compagnie petrolifere offuscano l’incanto di una terra tutta da scoprire e preservare. Si intitola appunto Calanchi uno dei tanti reportage di inchiesta prodotti da Ola Channel, agguerrita web tv di denuncia nata nell'aprile 2009 in Basilicata. «La nostra è una terra stupenda, e lo staff di Ola Channel lotta per ostacolare la petrolizzazione di questa regione e per sostenere una battaglia sempre e comunque in difesa dell'ambiente », afferma Vito L'Erario, uno dei fondatori della web tv. Ola Channel nasce come progetto no-profit della Ola (Organizzazione lucana ambientalista). E' uno strumento informativo a disposizione dei territori, la web tv per l'ambiente. «L'obiettivo principale è quello di porsi come "watchdog" al servizio delle comunità, raccontando storie dalla Basilicata dimenticata dai grandi media nazionali, nel segno dell’informazione e della denuncia». Web tv che fa parlare di se in rete:

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


Be ready for tomorrow To T o tthrive hrive in in today’s today’s ultra-competitive ultra-competitive media media marketplace, marketpla ace, you you n eed tto o be be efficient ef ficient and and focus focus on on Quality Quality of of Service. Ser vice. Choose Cho ose need M iranda tto o address address your your monitoring monittoring needs needs — and and be be ready ready for for Miranda w hatever’s n ex t — with with our our award award winning winning Kaleido Kaleido multiviewers. multiviewers. whatever’s next

The T he K Kaleido aleido S Series: e r i e s: New Kaleido-IP Kaleido-IP f New Kaleido-X f Kaleido-X Kaleido-X16 f Kaleido-X16 Kaleido d -Modular f Kaleido-Modular

Call C all ll us us today today – we’re we we’re ready. re ready. Tel.: T el.: +39 +39 066129641 0 66129641

Kaleido-Quad f Kaleido-Quad Kaleid do-Solo f Kaleido-Solo

ww ww w.vid ideoprogetti.it www.videoprogetti.it

LET’S GO THERE.


WEB TELEVISION ▲ ▲ ▲ nel 2011 Ola ha registrato oltre 7 milioni di pagine viste,con una media mensile di 372 mila visite ed una permanenza media di 3 minuti e 45 secondi. Info: www.olachannel.it

Qui Emilia: Fuori TV Tutto inizia nel 2007 a Modena, quando un gruppo di giovani videomaker si pone l’obiettivo di raccontare storie attraverso il video. Le attività cominciano grazie all’assegnazione del Bando Nazionale Azione 3 Programma Gioventù dell’Unione Europea e al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e del Comune di Modena. Fuori.tv vanta l'esperienza di 'Zero Format', laboratorio di videogiornalismo ideato con Loris Mazzetti. Quasi trecento inchieste cinque anni, ad opera di questo team di giovanissimi, intorno ai trent'anni. Tra le denunce della micro web tv modenese Fuori TV, i tagli al personale del Centro Territoriale di Modena o i dossier sulla mafia al nord. Dai reportage alla formazione: 15 nuovi videomaker saranno formati per diventare corrispondenti on the road. Info: www.fuori.tv

Qui Campania: Teledenuncio La sede dei vigili urbani di Napoli chiusa per due anni (nonostante l'affitto pagato) e usata come autolavaggio o gli 87 filobus acquistati e rimasti fermi. Sono le inchieste di Alessandro Migliaccio, giornalista napoletano, autore di Teledenuncio.it. Il blog raccoglie le segnalazioni inviate dai cittadini. Dal blog è nato il libro “Paradossopoli, Napoli e l’arte di evadere le regole”, edito da Vertigo. Info: www.teledenuncio.it

Qui Lombardia: Nuovi cittadini TV «Gli immigrati sono una risorsa, contribuiscono al 10% del PIL, portando in dote all'Italia centinaia di miliardi di euro», afferma Augustin Mujyarugamba, quarantaseienne presidente dell’Aipea, associazione di imprenditori operante in Lombardia. È lui l'anima di Nuovicittadini.tv, web tv che racconta gli stranieri. Sette videomaker e (ad oggi) un centinaio di video trasmessi, che spesso denunciano intolleranze e atti di razzismo. Info: www.nuovicittadini.tv 26 26 B R BOR AODACDACS AT S T& &P R POR DOUDCUTCI TO I NO N•

Sono 78 le web tv della P. A. Si moltiplicano le web tv anche tra le realtà della Pubblica Amministrazione. E se nell'ultimo monitoraggio Netizen il nostro osservatorio e network Altratv.tv ha registrato una flessione degli investimenti della PA a favore degli operatori del settore audiovideo (si è passato dal 19% del 2010 al 12% del 2011), comunque si registra un aumento di "antenne". Si tratta spesso di web tv fatte all'interno della stessa PA, con budget contenuti e con aggiornamenti seriali limitati. Nella mappa geolocalizzata pubblicata da alcuni giorni su Altratv.tv si contano 78 web tv della Pubblica Amministrazione, distribuite geograficamente in modo uniforme in Italia. La mappa indica soltanto la presenza di un canale, non interviene nella programmazione proposta e nell'efficacia dello strumento. Info: www.altratv.tv

Gaetano e l'orto sul tetto di casa Ridisegnare un altro spazio urbano è possibile. Forse è indispensabile, oggi più che mai. Qualcuno lo sta già facendo, ma l'elemento basilare è l'informazione su spazi urbani adibiti ad orti e aree verdi da trasferire all’opinione pubblica, anche a quella meno sensibile. Così i registi Michele Mellara e Alessandro Rossi stanno tessendo questo racconto, in un documentario che è in fase di completamento prodotto da Mammut Film. L’opera si chiama God save the green ed è un viaggio geografico e culturale che va dal Brasile al Kenia fino a Casablanca, per fare tappa anche a Torino, dove ad esempio Gaetano ha trasformato il tetto di casa sua in un orto urbano botanico. “God save the green” è in fase di ultimazione, ma per arrivare alla chiusura del lavoro è necessario il contributo di tutti. Obiettivo ventimila dollari da raccogliere in rete, con l’appello postato sul portale americano Indigongo. Info: http://godsavethegreen.it

Generazioni a confronto in Facebook Daniele Papi e Francesca Manni. Due generazioni differenti, due città diverse e una passione comune per la rete. Daniele e Francesca sono due videomaker creatori di web tv. Daniele ha messo in piedi Sesto TV nel fiorentino, Francesca collabora con Inondazioni TV a Galatina, nel leccese. Sono anche loro i protagonisti di Navigare Insieme, progetto di Telecom Italia che consiste in un incontro a scuola tra generazioni e in una palestra per la navigazione in rete. Il 2012 è stato promosso dalla Comunità Europea come anno dell’invecchiamento attivo. E così con il progetto Navigare Insieme si è deciso di spiegare le nuove tecnologie e i loro strumenti: così Facebook, YouTube, Twitter sono raccontati anche in interviste doppie a videomaker creatori di web tv. In questo video teaser Daniele e Francesca raccontano Facebook (il video intero è online nel canale YouTube di Navigare Insieme): perché la rete è sempre più inclusiva, parla maggiormente non soltanto a “smanettoni” nativi digitali ma anche alle generazioni più avanti negli anni. E per farlo occorre puntare all’alfabetizzazione digitale.

* Altratv.tv. è l’osservatorio e redazione che monitora circa 600 emittenti tv online. Gianpaolo Colletti ne è il fondatore. Per contatti: info@altratv.tv

•A GF O E B S TR O A /I O S E/ TM TAE RMZ BOR E2 02102 1 2


R A D I O W O R L D I TA L I A ▲ ▲ ▲

a cura di Piero Rigolone*

Locali preziose tra le macerie Tra le caratteristiche del mezzo radio spesso citate, c’è la possibilità di funzionare anche in condizioni ambientali avverse. Basta che, in caso di assenza della rete elettrica, ci sia un generatore di corrente per alimentare il trasmettitore e le persone siano dotate di radioline a batteria o possano utilizzare le autoradio. La radio, non solo intesa come rete di ricetrasmittenti di servizio, ma anche come emittente “broadcast” è, nell’immaginario collettivo, un ottimo strumento di comunicazione in caso di emergenza e ci sono storie significative a tal proposito anche in Italia, in relazione a molteplici calamità naturali degli anni passati. Il terremoto che ha colpito l’Emilia a partire da Maggio scorso (scriviamo alla metà di Giugno, a sciame sismico non ancora esaurito) ha interessato, tra le altre, Radio Pico, una stazione di Mirandola che si trova nell’epicentro di una delle scosse sismiche più forti. Abbiamo anche raccolto alcune considerazioni l’emittente radio Rete Alfa, che con la Tv ferrarese Telestense fa parte di un unico gruppo editoriale. In coda alle interviste, riportiamo alcune riflessioni e insegnamenti che si possono trarre da queste esperienze, avvenute in una regione altamente industrializzata e tecnologicamente evoluta, nel quadro dei sistemi di telecomunicazione moderni.

INTERVISTA A ALBERTO NICOLINI, PRESIDENTE DI RADIO PICO

In che modo Radio Pico si è attrezzata per realizzare le trasmissioni in situazione di emergenza? Abbiamo uno studio mobile che utilizzavamo per i collegamenti in diretta. Dopo la prima scossa, che fortunatamente è arrivata di notte, la sede era disastrata ma siamo riusciti a ripristinare i programmi in condizioni di emergenza, nel giro di 24 ore. Noi abbiamo la sede che occupa il sesto e il settimo piano, che sono gli ultimi due di una torre direzionale, una torre uffici. Abbiamo calato i cavi dalla finestra e abbiamo collegato lo studio mobile per cercare di ripristinare le trasmissioni quanto prima. Siamo andati avanti così per qualche giorno, fino a che non ci hanno dato l’agibilità dei locali, Venerdì 25 mi pare. Poi, Martedì, la seconda scossa ci ha messo ko completamente. Per noi è stata più devastante perché l’epicentro era proprio sotto di noi, mentre la prima scossa del 20 aveva epicentro tra Finale Emilia e il Ferrarese. La radio funzionava con un gestionale, ma noi non avevamo accesso ai microfoni, quindi sembrava assurda: trasmetteva il palinsesto, andavano in onda le rubriche registrate e i notiziari, ma noi non avevamo accesso ai microfoni. In seguito, abbiamo potuto ripristinare la conduzione spostando lo studio mobile, che nel frattempo si era danneggiato perché erano caduti dei calcinacci. Siamo riusciti a spostarlo facendo una prolunga ai cavi che avevamo tirato dopo la prima scossa e, adesso, siamo in condizioni di trasmettere da lì. L’abbiamo allontanato dalla situazione di rischio. D’altronde i trasmettitori si trovano in zone non colpite dal sisma… I nostri ripetitori sono in parte sull’Appennino, in parte sulle Alpi, sia sopra Verona, sia sopra Bassano del Grappa, perché noi facciamo una decina di province tra Lombardia, Emilia e Veneto. I ripetitori non hanno subito danni, i trasferimenti li abbiamo sul tetto della torre e quelli ancora funzionano, grazie a Dio, per cui noi stiamo ancora lavorando con i computer che miracolosamente non hanno mai smesso di funzionare, all’interno di una sede inagibile.

28 28 B R BOR AODACDACS AT S T& &P R POR DOUDCUTCI TO I NO N•

•A GF O E B S TR O A /I O S E/ TM TAE RMZ BOR E2 02102 1 2


R A D I O W O R L D I TA L I A ▲ ▲ ▲ Quale tipo di contenuti e informazioni ritenete siano più utili alla popolazione in queste situazioni? Tutte quelle riferite alla realtà territoriale, cioè informazioni di servizio con la possibilità per chi offre aiuto e per chi ha richieste di aiuto, di trovare un riferimento. Noi, oltre a metterle in onda, le pubblichiamo anche sul nostro sito Internet in modo che chi offre aiuto e chi ne ha bisogno si mettano in contatto direttamente. Abbiamo attivato una bacheca sul nostro sito Internet in cui pubblichiamo queste proposte. Come, sul piano pratico, vi coordinate con i soccorritori e la Protezione Civile? I campi della Protezione Civile sono organizzati tutti autonomamente, nel senso che sono realizzati dalla Protezione Civile di varie regioni d’Italia. Quindi ogni tendopoli ha un suo capo campo che fa riferimento alle amministrazioni comunali. Noi riceviamo le richieste da parte dei coordinamenti e in molti casi le inoltriamo, oltre a dirlo per radio, a delle organizzazioni che si sono messe in contatto con noi per offrire aiuto, in modo che così gli aiuti arrivino nella tendopoli giusta e nel momento giusto, anche per evitare dei sovraccarichi, perché non c’è la possibilità di stivare i materiali. Ad esempio, se arriva troppo cibo, evitiamo così di doverlo mandare indietro perché non c’è spazio nei frigoriferi. Nella vostra esperienza di questi giorni, quali suggerimenti vi sentite di dare affinché il sistema radiotelevisivo italiano sia pronto a funzionare in caso di emergenza? E agli editori che, semplicemente, volessero attrezzarsi in autonomia per questo tipo di servizio? Diciamo che, nonostante il sisma, la rete elettrica ha continuato a funzionare bene, così come la rete telefonico-informatica. Ci sono stati problemi di sovraccarico, ma le infrastrutture hanno funzionato, al di là dei momenti subito dopo la scossa, dove l’isolamento era dovuto a un eccesso di carico sulla rete dei cellulari. Per il resto, le cose hanno ripreso a funzionare quasi subito in modo molto buono. Quindi siamo in condizioni di utilizzare tutte le tecnologie. Per quello che riguarda altre emittenti della zona, noi non abbiamo notizie di altre radio danneggiate, perché le più vicine sono a Modena, a Mantova e a Carpi ma sono tutte zone grazie a Dio risparmiate dalla gravità del sisma. Carpi ha il centro storico isolato, più che altro perché i fabbricati storici hanno rischi di crollo, ma i danni al sistema dei fabbricati e al sistema produttivo si concentrano nell’area Nord della provincia di Modena, nel Basso Mantovano, e verso il Basso Ferrarese, quindi un po’ più defilate. Quante persone sono sul campo per i servizi? La radio occupa 20 persone a vario titolo, tra tempo pieno e collaboratori free lance, amministrativi, commerciali ecc. Adesso, ovviamente, stiamo andando un po’ a scartamento ridotto perché il palinsesto è sconvolto, quindi facciamo soltanto quattro programmi al giorno. Puntiamo a ripristinare il palinsesto normale nel corso della prossima settimana perché stiamo attendendo di finire l’allestimento di un piccolo villaggio di container dove posizionare sia la radio, sia tutti gli altri uffici che c’erano nello stesso fabbricato dove siamo noi. Anche perché, in un caso come il vostro, con una diffusione molto ampia, gli ascoltatori delle zone non colpite si aspetterebbero di sentire i programmi abituali… Gradualmente stiamo tornando a una programmazione normale, anche nei temi. Facciamo un intervento a programma dedicato al sisma, ma attenuandoli sempre di più in modo da cercare di ripristinare condizioni di normalità, fermo restando il nostro impegno a supporto sia della Protezione Civile, sia degli enti locali, che comunque 30 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

riusciamo a fare indipendentemente dagli interventi in diretta, perché i social network, Facebook, Twitter, il nostro sito e la nostra rete di contatti ci consentono comunque di essere operativi ed efficaci indipendentemente dall’annuncio per radio. Quando vediamo che c’è la necessità dell’annuncio per radio, ovviamente, lo facciamo. I nostri ascoltatori e i nostri amici del Veneto, sono comunque stati molto generosi, siamo stati contattati da tutti quanti… insomma, è anche comprensibile. Sul piano umano, esperienze come quelle che state vivendo fanno emergere azioni di solidarietà e partecipazione talvolta superiori alle attese. C’è qualche storia che merita di essere citata? Siamo stati contattati da molte persone che chiedevano se avessimo bisogno di aiuto… Noi, al momento, dobbiamo ancora fare la conta dei danni, però stiamo organizzando una raccolta fondi per gli asili e le scuole materne della zona terremotata. Abbiano indicato sul sito Internet l’IBAN destinato alla raccolta fondi proprio perché riteniamo, al di là del fatto che siamo azienda e affronteremo i nostri problemi, che ci siano delle priorità che richiedono un intervento immediato. Gli asili stanno facendo come sempre un lavoro importante ma, nelle condizioni date, sono in enorme difficoltà. Quindi, prima vengono rimessi in condizioni di funzionare, prima anche le famiglie possono avere la tranquillità di avere i bambini al sicuro. Abbiamo scelto gli asili e le scuole materne proprio per cercare di arrivare direttamente ai gestori, perché in molti casi sono asili che fanno capo o a parroci, o suore, o comunque ad organizzazioni che possono sì contare sulla Protezione Civile o sugli aiuti degli enti locali, ma hanno una loro autonomia, quindi in molti casi sono i genitori che se ne devono far carico. Ci sono degli interventi da fare immediatamente, quindi abbiamo scelto questo come canale per destinare la raccolta fondi. Molti ascoltatori si fidano di noi e vogliono vedere immediatamente i soldi spesi per una finalità che sia utile, quindi ci siamo fatti carico noi di organizzare queste cose. Quando avranno la possibilità di tornare a lavorare, i genitori avranno così anche la possibilità di mettere i bambini nel loro asilo.

INTERVISTA A DALIA BIGHINATI, CAPOREDATTRICE DI TELESTENSE, E RADIO RETE ALFA In che modo avete organizzato i palinsesti in situazione di emergenza? Le nostre emittenti hanno dedicato ampio spazio al sisma e alle conseguenze sulla popolazione. Sin dal mattino di domenica 20 maggio, Rete Alfa e Telestense si sono attivate per dare informazioni al nostro pubblico. Rete Alfa ha dato vita a dirette con collegamenti telefonici, sia con giornalisti in loco, sia con gli ascoltatori. Telestense invece ha dedicato diverse edizioni speciali del telegiornale, oltre a rubriche e ad approfondimenti. •

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


Quale tipo di contenuti e informazioni ritenete siano più utili alla popolazione in queste situazioni? Indubbiamente le informazioni di pubblica utilità, oltre alle tante segnalazioni di cronaca che hanno mostrato gli effetti del sisma, senza degenerare nel sensazionalismo e nella spettacolarizzazione. Tutte le notizie, inoltre, sono sempre state verificate sia in TV, sia in radio. Ci sono stati, e in che misura, contatti da parte di ascoltatori in difficoltà che avete potuto aiutare? Il nostro aiuto è sempre stato indirizzato a tutti, mai a soggetti specifici. Abbiamo raccolto tutte le segnalazioni del nostro pubblico, rilanciandole quando necessario. Quante persone sono sul campo per i servizi? Le redazioni di Rete Alfa e Telestense lavorano in stretta sinergia, per cui i collegamenti sul campo sono avvenuti sia in radio che in TV, ottimizzando le nostre forze. Gli inviati della TV sono quasi sempre stati anche inviati della radio, e viceversa. Un lavoro di squadra che ha permesso di rendere al massimo le nostre risorse.

infatti, le trasmissioni FM delle emittenti radio “broadcast” non necessariamente sono risultate vitali nel caso del terremoto in Emilia, ma il ruolo delle radio locali risulta, invece, cruciale e per nulla sminuito, nel momento in cui esse si fanno collettori di proposte da parte degli ascoltatori e centrali di smistamento delle informazioni attraverso il Web e certamente, all’occorrenza, l’FM. L’emittente radio è risultata, inoltre, un soggetto su cui la comunità ha riposto grande fiducia, ne è un esempio l’iniziativa a favore degli asili coordinata da Radio Pico. Più in generale, la comunità degli ascoltatori e dei cittadini ha attribuito valori positivi e un ruolo centrale alla propria stazione radio di riferimento, per esprimere azioni di solidarietà e supporto, anche psicologico, alle persone.

Conclusioni

*Piero Rigolone da fine anni ’80 opera nel settore della comunicazione, in particolare quella radiofonica. Docente docente presso master universitari e corsi professionali, ha fondato BitRadio, azienda di servizi editoriali, tecnici, commerciali e di formazione nel campo della radiofonia. Contatti: bitradio@bitradio.it

L’intervista ad Alberto Nicolini di Radio Pico, e alcuni colloqui con dei radioamatori impegnati a fianco dei soccorritori, permettono di trarre una considerazione. Si direbbe che le reti di telefonia e, paradossalmente, ancor più quelle IP degli operatori di telecomunicazioni, abbiano retto senza grandi problemi e il Web si stia dimostrando, anche nelle condizioni di emergenza, il complemento ideale alle trasmissioni radio. A differenza di quanto ci si sarebbe aspettati guardando al passato,

Passion for

GREEN RF: Linea di Trasmettitori FM Compatti ad Alta Efficienza.

FM & TV

Broadcasting

Green RF è una nuova linea di prodotti con tecnologia eco-friendly progettata per ridurre i consumi e aumentare l’affidabilità. I trasmettitori FM della linea GREEN RF, operanti nella frequenza FM (87.5-108 MHz), sono disponibili nelle seguenti potenze: 30-50-100-150-300-500-1000-2000-3000-5000 Watt. Ideali per essere utilizzati sia come trasmettitori compatti, sia come eccitatori per trasmettitori ad alta potenza.

LIQUID COOLED

DB Elettronica Telecomunicazioni SpA | Riviera Maestri del Lavoro 20/1 - 35127 Padova - Italy - ph.: +39 049 8700588 fax: +39 049 8700747 www.dbbroadcast.com - sales@dbbroadcast.com

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

31


FILMMAKERS ▲ ▲ ▲

a cura di Enrico Ventrice*

L’eroe dei due mondi… e forse di più! Andrès Arce Maldonado (foto a sin.) è nato a Bogotà nel 1972 da padre regista e madre fotografa… come dire, ha semplicemente lasciato che il fiume continuasse a scorrere. Ho sempre pensato che i popoli latini avessero una marcia in più, e aver conosciuto questo artista eclettico non può che rafforzare in me l’immagine positiva della gente sudamericana: un frenetico mix di entusiasmo, creatività, esuberanza, musicalità. Andrès aveva ancora i pannolini quando si è trovato per la prima volta su un set cinematografico. Non piangeva, ma la situazione purtroppo lo richiedeva: era tutto scritto in sceneggiatura! A distanza di anni gli è capitato di incontrare nuovamente l’attrice che interpretava sua madre in quella scena, che divertita ha ricordato di avergli dovuto dare un pizzicotto per riuscire a fargli scorrere una lacrima. Andrès è così: difficile renderlo di cattivo umore quando lo si mette a contatto con una macchina da presa. La sua è una passione viscerale che lo porta a occuparsi, quasi sempre personalmente, di tutti gli aspetti della produzione audiovisiva: dalla scrittura alla fotografia, dalle riprese al montaggio, fino al rapporto con gli attori. Un rapporto morboso, di complicità totale, di collaborazione creativa, a cui arriva dopo un’accurata selezione.

L’intervista “Gli attori sono come gli ingredienti in cucina – afferma Maldonado se devi fare uno spaghetto alle vongole non prendi le cozze. Sembra ovvio, ma quando devi scegliere chi deve interpretare un ruolo devi essere sicuro del risultato finale che vuoi ottenere. Metà del lavoro è nella scelta del cast. Credo che ci siano attori nati per determinati ruoli e si deve avere la fiducia necessaria nel proprio istinto per riconoscerli. Se la scelta è giusta la strada è in discesa. Ogni attore, così come ogni

individuo, ha una psicologia diversa e quindi ha bisogno di informazioni diverse da parte della regia. Io cerco di capire che essere umano ho davanti e di regolare il linguaggio di conseguenza. Si può dire, in sintesi, che alcuni seguono “il metodo”, altri no. A me personalmente non importa, io vedo il risultato e lavoro insieme a loro, in modo creativo e aperto, alla costruzione del personaggio. Chi meglio di un attore può a sua volta restituire delle informazioni alla regia sul punto di vista del personaggio all’interno della storia? Se necessario, sono disposto a cambiare totalmente rotta, se il loro punto di vista è più convincente del mio. Questa non è debolezza, come potrebbe essere interpretata, ma astuzia: si lavora insieme per tirar fuori un prodotto collettivo e non per glorificare il proprio ego”. Quando, da ragazzino, si approccia per la prima volta al mondo della fotografia e dell’immagine, si intravede subito lo spirito avventuriero e libertino che oggi lo contraddistingue. Come tutti, ha capito di voler fare questo mestiere appassionandosi ai film che andava a vedere al cinema, chiedendosi come avrebbe risolto visivamente la scena secondo il suo gusto. Nel frattempo, però, si esercitava in maniera un po’ bizzarra, muovendo i primi passi nella fotografia attraverso un’attività al limite della legalità: riusciva a convincere le sue compagne di scuola, opportunamente celate, a posare nude, vendendo poi gli scatti in una sala da tè del centro chiamata “La Chiave” (ogni riferimento è puramente casuale!). Dopo le prime esperienze “amatoriali”, ha capito che questo sarebbe stato il suo mestiere, ma che avrebbe dovuto impegnarsi a fondo per potersi fare largo nel difficile e competitivo mondo della produzione audiovisiva. Ha studiato a New York prima e a Edimburgo poi, seguendo corsi di regia. È approdato quindi a Roma dove ha frequentato la scuola di montaggio dell’Istituto Rossellini e, contemporaneamente, ha seguito i corsi di Sociologia alla Sapienza. Si è sempre mantenuto suonando nei locali e facendo teatro di strada. Dopo lunghi anni di gavetta ha realizzato il suo primo film da regista, che ricorda in modo traumatico. L’inesperienza nella gestione della troupe, con la complicità di collaboratori spesso ostili, hanno creato dinamiche di gruppo non proprio consone a un lavoro collettivo come la produzione cinematografica dovrebbe essere intesa. Ho conosciuto Andrès nel 2009, in occasione della terza edizione italiana di “The 48 Hour Film Project”. Era la sua prima esperienza in questo concorso, a cui ha partecipato con il film “L'utero al dilettevole”,

32 32 B R BOR AODACDACS AT S T& &P R POR DOUDCUTCI TO I NO N•

•A GF O E B S TR O A /I O S E/ TM TAE RMZ BOR E2 02102 1 2


insieme alle bravissime attrici Tania Angelosanto, Cristina Pedetta e Patrizia Bernardini, oltre che ai suoi collaboratori Andrea Zauli e Sebastiano Facco, che fanno ancora oggi parte del suo gruppo di lavoro. Volete sapere com’è andata? Ha vinto tutto! Miglior film, miglior regia, miglior montaggio, migliore fotografia e altri premi minori: un trionfo.“Il cinema indipendente è quello che ti permette di confrontarti con tutte le fasi della lavorazione, circondato da un ambiente umano ideale per chi ha voglia di sperimentare continua Andrès -; è come se i soldi infettassero l’anima compromettendo la felicità di chi lavora. Il paradosso è che ne servono comunque tanti per fare un film, ma questo è un dilemma irrisolvibile”. Chi raccoglie la sfida non si tira certo indietro e cerca di sfruttare al massimo le opportunità offerte dal mercato. “La tecnologia è indubbiamente uno strumento di libertà, abbassando i costi crea infinite possibilità di espressione. Per fortuna l’ispirazione e la capacità di raccontare non le vendono insieme alle telecamere altrimenti ci sarebbe un’inflazione di bellezza nel mondo che soffocherebbe e saturerebbe il mercato. L’aspetto affascinante del nostro tempo è proprio il fatto che chiunque può permettersi di comprare la tecnologia, ma i poeti che convertono il suono e la luce in emozioni sono sempre pochi!”.Andrès predilige di solito le camere Panasonic, con le quali ha girato il penultimo lungometraggio. “La tecnologia P2 è risultata idonea per girare un piano sequenza di un’ora a due macchine, ottenendo un risultato magnifico, tenendo conto del bilanciamento tra costi e risultato”.Nell’ultimo film, tuttavia, d’accordo con la sua DOP di sempre, Maura Morales Bergmann, ha voluto sperimentare la Canon 5D, usando delle ottiche economiche della Samyang. Questo abbinamento è stato decisivo dovendo girare di notte per strada con un attore senegalese ed uno tunisino. Un ambiente internazionale e multietnico quello con cui predilige confrontarsi Andrès. Si trova a suo agio con tutti, parla fluentemente lo spagnolo, l’inglese, il francese e il portoghese, oltre ovviamente all’italiano. È un vero cittadino del mondo. Oltre al Sud America e all’Italia, si è trovato molto bene in Francia e in Inghilterra, che si sono mostrate molto accoglienti nei suoi confronti e hanno molto apprezzato il suo lavoro. In particolare ha presentato il suo lungometraggio “Falene”, scritto da Andrej Longo e montato da Gabriella Cristiani (premio Oscar per “L’ultimo imperatore” di Bertolucci), al Raindance a Londra e a Montpellier, dove ha riscontrato un ottimo successo di pubblico e critica. Ha concluso Maldonado: “Ci sono culture come quella anglofona e francofona che hanno un maggior indice di meritocrazia all’interno del proprio sistema di valori. Ho vissuto e lavorato negli Stati Uniti, in Francia e in Inghilterra e mi è bastato presentarmi di persona, fare un colloquio e far vedere qualcosa. Loro sono interessati a cosa sai fare e non a chi sei, nel senso più utilitaristico immaginabile. La mia strategia attuale di sopravvivenza è produrre in Italia e vivere qui, perché amo follemente questo Paese e la sua gente, e cercar di vendere all’estero”. Andrès è in buona compagnia. Si tratta infatti di un obiettivo che in

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

molti stanno cercando di raggiungere. Ma scrivere e realizzare prodotti audiovisivi per il mercato internazionale non è facile, soprattutto per i produttori italiani. L’ostacolo principale è ovviamente la lingua: a differenza del nostro Paese, all’estero il doppiaggio esiste ma non è una pratica così diffusa. Anzi. Le società di distribuzione italiane faticano a piazzare prodotti “Made in Italy” all’estero, a meno che non si tratti di co-produzioni internazionali, girate quasi sempre direttamente in lingua inglese, spesso sostenute dai fondi dell’Unione Europea. È il caso ad esempio del programma Media, che promuove lo sviluppo dell’industria audiovisiva europea ormai da vent’anni. Paradossale invece il fatto che non esista un accordo di co-produzione internazionale tra Italia e Stati Uniti. Un accordo che non solo darebbe nuova linfa ai prodotti italiani, indipendenti o meno che siano, con la possibilità di ottenere visibilità e mercato anche nel più florido degli scenari audiovisivi, quello americano appunto, ma che incentiverebbe ulteriormente le produzioni d’oltreoceano a venire a girare nel nostro Paese, per cercare riportarlo ai fasti di un tempo, non solo a livello cinematografico. * Dal 2007 ad oggi ha curato le ultime 5 edizioni italiane di “The 48 Hour Film Project”, una competizione internazionale di filmmaking che gli ha dato la possibilità di scoprire il talento di centinaia di giovani professionisti della macchina da presa. Nel 2012 è diventato un programma per Rai5: “Tutto in 48 ore”. In questa rubrica Enrico Ventrice presenta i progetti, realizzati o in corso di realizzazione, di alcuni dei migliori filmmaker che ho avuto la fortuna di incontrare, cercando di capire come lavorano e cosa succede nel mondo della produzione cinematografica indipendente in Italia. Per contatti: enrico.ventrice@gmail.com

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

33


WEB RADIO ▲ ▲ ▲

a cura di RadUni - Ustation*

Un’esperienza proprio fuori di… aula! FuoriAulaNetwork, FAN per gli amici, è nata nel 2005 come ulteriore sviluppo di un progetto avviato nel 2002 dall'Ufficio Comunicazione dell'Università di Verona, allora diretto dal prof. Claudio Baccarani. “Ateneo On The Air”, nome dell’originaria iniziativa, intendeva avvicinare gli studenti universitari al mondo della radio. Inizialmente i neo-speaker furono messi alla prova con una trasmissione in FM sull’emittente locale RadioVerona. In seguito fu concesso uno spazio di un'ora per la produzione di un format chiamato, appunto, “FuoriAula”. Ma ascoltiamo il racconto di questa esperienza veronese dalle parole dell’attuale station manager, Andrea Diani. “Dopo l’esperienza nell’FM volevamo una radio tutta nostra e cosi nel 205 nasce una web radio basata sull'impegno volontario degli studenti: FuoriAulaNetwork. Nel 2008 nasce, inoltre, la Cooperativa White composta da alcuni studenti e neo-laureati che ancora oggi è, in convenzione con l’ateneo, la struttura di gestione della radio in molti suoi aspetti”. Andrea Diani, Station Manager di Fuori Aula Network (nella foto a destra), FAN web radio dell’Università di Verona, ha risposto alle domande che seguono.

un mixer Behringer UB-1204-PRO, 3 microfoni Behringer B-1, e cuffie AKG collegate ad un Behringer POWERPLAY PRO-8 HA8000. Ogni PC è provvisto di una copia di Adobe Audition 3 per l'editig audio. Il flusso streaming è gestito da uno dei sei PC grazie al software di scheduling DRS 2006. La scelta di questa strumentazione è più frutto di consuetudine che di precise strategie o standard. Viene inoltre usata per le riunioni una stanza presso la Facoltà di Economia, redazione storica della radio. Come siete organizzati internamente? Dal 2011 la struttura organizzativa di FAN prevede uno station manager e direttore artistico, attualmente l'unica persona a ricevere un compenso. Gli altri ruoli, ricoperti di anno in anno da studenti volontari, sono: responsabile del giornale radio, responsabile rassegna stampa, responsabile promozione ed eventi e responsabile tecnico. La redazione varia numericamente di anno in anno, aggirandosi sempre sui quaranta studenti provenienti dalle diverse facoltà veronesi. Quali sviluppi all’orizzonte? Dal punto di vista editoriale l'obiettivo futuro sarà mantenere più alti possibile gli standard qualitativi e di originalità dei format proposti, confermare le caratteristiche di una rotazione musicale basata sulla qualità e il supporto ad artisti indipendenti ed emergenti, allargare le collaborazioni con le realtà dell'ateneo e del territorio. Dal punto di vista tecnico sarà necessario, oltre al rinnovamento delle

Qual è il vostro punto di forza? Ritengo sia la costante volontà e possibilità di rinnovarsi, di crescere grazie al frequente ricambio della nostra redazione. Poter contare sull'entusiasmo, le idee e la disponibilità di studenti nuovi ogni anno, è uno stimolo continuo e una risorsa ineguagliabile. Qual e' la vostra dotazione tecnica e la location? Gli studi di FuoriAulaNetwork si trovano al primo piano del Polo Zanotto, palazzo di Lettere dell'Università di Verona. Tre spazi, uno ad uso redazionale, uno per la registrazione e diretta e uno esclusivamente per la registrazione. Le regie sono attrezzate con 2 PC ciascuna. Entrambe le regie adibite alla produzione sono corredate di

34 34 B R BOR AODACDACS AT S T& &P R POR DOUDCUTCI TO I NO N•

•A GF O E B S TR O A /I O S E/ TM TAE RMZ BOR E2 02102 1 2


Raduni.org Il 28 maggio scorso Raduni ha preso parte come partner ufficiale alla serata finale di Crediti d’autore, progetto ideato e diretto da Sergio Ferrentino, durante la quale sono andati in scena nella sede del prestigioso Teatro dei Filodrammatici di Milano, tre radiodrammi, selezionati fra oltre 60 testi pervenuti. La serata è stata trasmessa in diretta su Rai Radio 3, Rete Due RSI (Svizzera) e dalle webradio universitarie. Info su www.raduni.org e www.creditidautore.it.

Ustation e Zimbalam Ustatione Zimbalam, la più grande rete distributiva di store musicali, insieme per la musica di qualità. Una partnership per valorizzare la musica emergente e dare più visibilità alle giovani band che orbitano nello scoppiettante underground universitario. L'accordo è volto a sostenere i musicisti indipendenti perché abbiano più opportunità di far conoscere le loro produzioni grazie a uno speciale sconto sui servizi offerti da Zimbalam. Info e dettagli su www.ustation.it e www.zimbalam.it

apparecchiature usurate, migliorare e allargare l'accessibilità del flusso, sia in termini di formato sia di piattaforma, ad esempio con la creazione di un'applicazione per smartphone. Quale futuro hanno le esperienze universitarie come FAN? Il futuro delle radio universitarie in Italia dipenderà a mio giudizio dalla forza che sinora ha reso possibile la nascita e la crescita di questo fenomeno, cioè gli studenti. Sinora, infatti, università, enti, amministrazioni locali e privati hanno dimostrato un sostegno limitato, quando non assente, rispetto a questo movimento. L'attuale scenario di crisi non consente di guardare con fiducia a breve-medio termine, almeno rispetto alla possibilità che le realtà radiofoniche attualmente esistenti possano tutte compiere il vitale passaggio da una forma esclusivamente volontaria ad una professionale, correttamente remunerata e stabile. 06/07/2012 12.16.37 Info: www.fuoriaulanetwork.com

* RadUni è un’associazione di studenti e professionisti accomunati dalla passione per il modello di radio universitaria. Info: www.raduni.org. Ustation.it è il media network in Italia, che aggrega contenuti prodotti dai media universitari e dai singoli studenti reporter. Info: www.ustation.it

www.enensys.com www .enensys.com s.com

Digital TTV V Network Ne twork Equipment IPGuard - S Seamless switch switch per video su s IP

Distribuzione e del Video su IP

IPGuard è la soluzione IPGuard soluzione per gestire una ridondanza automatica a omatica aut 1+1 degli app parati di re te che generano flussi flussi IP quali quali apparati rete multiplexer, multiple xer, ASI-IP ASI-IP Gateway, Gateway, DVB-T2 DVB-T2 Gateway, Gateway, ... IP Guar Guard d è dotato dota ato di un meccanismo di baypass baypass perconsentire perconsentire c il 100% 100% della disponibilità d dei ser servizi vizi in caso di ma mancanza ancanza di guasto alimentazione o di guast o del dispositivo. dispositivo.

ENENSYS of ENENSYS offre fre la possibilità di utilizzare la rete rete IP preservando prese ervando Frequency la SFN - Single F re equency Network Network (SFN over over IP).

IP

IP

IP

IP

Soluzione D DVB-T2 V -T2 End to VBto End ENENSYS of ENENSYS offre fre la soluzione End to to End per la trasmissione trasmissione ed il ttesting esting DVB-T2: DVB-T2: DVB-T2 Gat DVB-T2 Gateway eway DVB-T2 D VB-T2 Modu Modulator lator DVB-T2 D VB-T2 R Receiver eceivver / Analyser Analyser..

NN6-T2Gateway NN6-T2G ateway T2-MI

T2guard™ T2gu ard™

IP

I IP

T2-MI

NN6-T2G ateway NN6-T2Gateway

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

T2-MI

SFFN N Cell

Distr

Alcor S.r.l. S.r.l. Via Salgari 1 17 7-4 41123 1123 Modena M - Italy Tel. Tel. 059 82 821332 1332 - F Fax ax 059 0 82 821492 1492 www.alcornet.it www.alcornet.it - info@alcornet.it info@a alcornet.it

IPGuard IPG uard

iibutio n to

Distributore Distribut ore per l’Italia: l’Ittalia:

trans mitte rs

GPS

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

35


O S S E R VATO R I O S W I TC H O F F ▲ ▲ ▲

a cura dell’Ing. Davide Moro*

DVB-T2: se ottomila vi sembran poche (2 parte) a

Prosegue dal numero scorso e si conclude l’approfondimento sul DVB-T e T2. Il sistema DVB-T è nato negli anni ’90. La sua evoluzione, più di dieci anni dopo. Cos’ha in comune con il DVB-T2? In cosa sono diversi? E, soprattutto, perchè? Perché il DVB-T ha, come massimo, 8.000 (e rotti) portanti? Perché, all’epoca della definizione dello standard, appariva già molto ambizioso riuscire a realizzare un ricevitore commerciale di costo compatibile e che fosse in grado di processare un simile numero di portanti, contemporaneamente. Come dicevamo, in quindici anni le cose sono molto cambiate, e oggi non è certo un problema oltrepassare questo limite a costi compatibili. Il DVB-T2 arriva a 32.000 portanti. Può essere un vantaggio in caso di disturbi a banda molto stretta: potrei andare a deteriorare una sola portante che trasmette una quantità di informazioni pari ad 1/4 (8.000/32.000) rispetto al caso con 8.000 portanti. Credo sia un vantaggio difficilmente riscontrabile nell’impiego reale. Di ben altra portata l’impatto sulla protezione da cammini multipli: l’intervallo di guardia è a tutti gli effetti una diminuzione della capacità trasmissiva, ed è espresso come rapporto fra la durata dello stesso intervallo e la durata del tempo di simbolo. Aumentare il numero di portanti aumenta la durata di simbolo: dividendo un bitrate R in N flussi da trasmettere in parallelo il tempo di simbolo è pari a Ts = N/R. Quindi, aumentare il numero di portanti significa aumentare la durata assoluta dell’intervallo di guardia. Con 8k portanti ogni simbolo dura 896 µs, e quindi un intervallo di guardia pari a 1/4 ha una durata di 224 µs; con 32k portanti ogni simbolo dura 3.584 µs, e lo stesso intervallo di guardia di 1/4 ha una durata di 896 µs. Con un intervallo di guardia di 224 µs riesco (teoricamente) a neutralizzare echi con differenza di percorso pari a (0,000224 s * 300.000 km/s) 67 km circa. Con un intervallo di guardia di 896 µs arrivo quasi a 270 km, a parità di capacità trasmissiva. Se però la pianificazione di rete DVB-T era stata condotta in modo da non avere differenze di percorso superiori a 67 km (che non sarebbero state gestibili in nessun modo), posso ottenere una analoga protezione riducendo il valore dell’intervallo di guardia a 1/16, recuperando capacità trasmissiva. Ecco perché i valori dell’intervallo di guardia nel sistema DVB-T variano da 1/4 a 1/32, mentre nel DVB-T2 variano da ¼ a 1/128. Il prezzo da pagare è una

maggiore sensibilità all’effetto doppler in caso di ricezione veicolare (le singole portanti sono più vicine in frequenza fra di esse; in caso di ricezione stazionaria il problema non si pone) e un notevole aumento della complessità dei calcoli da effettuare per consentire il corretto funzionamento del sistema. Ma come abbiamo visto, quest’ultimo non è un problema.

Correzione errori Anche il sistema di correzione degli errori nel DVB-T2 è stato messo al passo con le potenze di calcolo disponibili. La fenomenale accoppiata fra codici convoluzionali e Reed-Solomon utilizzata nel DVB-T ha consentito, forse per la prima volta con i numeri tipici del mercato consumer, di sperimentare la fenomenale efficacia dei sistemi digitali di correzione degli errori. Tante volte bastava appoggiare a caso un’antenna sul davanzale di una finestra: qualsiasi strumento degno di questo nome si sarebbe stracciato le vesti nello strillare la malvagità del segnale ricevuto, ma la televisione si vedeva, eccome. E allora ci si divertiva a puntare l’antenna verso il terreno, verso il cielo, dalla parte opposta: lo strumento diventava paonazzo, strillava sempre più, ma il televisore non faceva una piega. Però se la potenza computazionale che abbiamo a disposi-

36 36 B R BOR AODACDACS AT S T& &P R POR DOUDCUTCI TO I NO N•

•A GF O E B S TR O A /I O S E/ TM TAE RMZ BOR E2 02102 1 2


zione aumenta, possiamo usare sistemi di correzione degli errori molto più sofisticati. Lo standard DVB-T2 utilizza una accoppiata di codici LDPC (low-density parity-check) e BCH (dal nome degli ideatori Bose, Chaudhuri e Hocquenghem). Niente di nuovo (il BCH è stato definito nel 1959 e, tra l’altro, è utilizzato dai primi anni ’80 per i compact disc musicali), ma non è un caso: si è scelto di utilizzare sistemi di correzione per i quali sono scaduti tutti i brevetti, allo scopo di non pagare royalties. La tecnologia ci metterebbe a disposizione ben altro, ma al solito l’aspetto economico è prevalente. Una volta scelti i sistemi di correzione degli errori, va ottimizzata di conseguenza l’intera catena dei meccanismi “ausiliari”, che hanno un ruolo fondamentale per assicurare il corretto funzionamento dei sistemi “principali”: in primis, gli algoritmi di interlacciamento fra i diversi bit e simboli che compongono l’informazione, che in caso di eventi perturbanti devono essere in grado di presentare l’”errore” in una forma facilmente riconoscibile e correggibile dall’accoppiata LDPC+BCH.

E lucean le stelle Ammettiamolo: anche se all’inizio non capivamo bene cosa fosse, la “costellazione” di un segnale digitale terrestre è sempre stato un elemento di grande fascino, e poco alla volta è diventata quasi un simbolo di questa modalità di trasmissione. Un occhio esperto vi sa leggere parecchie informazioni utili per una prima valutazione (più qualitativa che quantitativa) del segnale ricevuto. Gli strumenti di misura vengono tipicamente esposti al pubblico mentre visualizzano la costellazione di un segnale, e anche quando i produttori di trasmettitori vogliono sottolineare la “pulizia” del segnale dei propri apparati ne mostrano la costellazione. Questo aspetto così “trendy” della tecnologia terrestre poteva rimanere invariato nel passaggio alla nuova generazione? Sicuramente no, e qui le novità sono due. La prima: alle conosciute modalità QPSK, 16QAM e 64QAM si affianca la modalità 256QAM, che permette il trasferimento di 8 bit per simbolo e di conseguenza un consistente aumento di capacità trasmissiva. Questo schema di modulazione fino a pochi anni fa era caratteristica tipica dei sistemi digitali via cavo, dove non esistono i percorsi multipli ed il rapporto segnale/rumore non dipende (entro limiti ragionevoli) dalle perturbazioni esterne ma solamente dalla caratteristiche elettriche dei materiali, delle geometrie e degli schemi di rete utilizzati. E soprattutto, non variano al variare dell’istante considerato. Riuscire ad utilizzare in un canale in aria A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

tempo-variante (che cambia in continuazione le proprie caratteristiche) uno schema di modulazione nato e cresciuto con i cavi rende l’idea meglio di qualunque altro discorso della potenza e dell’efficacia del nuovo sistema di correzione degli errori (LDPC+BCH). E poi, il colpo di genio. La costellazione è “bella” da vedere, tanto che è stata trasformata in un simbolo, quasi un vezzo? Rendiamola ancora più “esclusiva”, in modo che si capisca subito se stiamo osservando un segnale DVB-T2. Se poi riusciamo a raggiungere questo scopo come diretta conseguenza di un miglioramento delle prestazioni del sistema, siamo davvero bravi. Ci sono riusciti. Diverse persone si chiedono a cosa servano le costellazioni ruotate. Il DVB-T ci ha abituato a costellazioni geometricamente rigorose, i due assi in mezzo a fare da crocicchio del mirino e attorno tutti i punti attesi, disposti con ordine e simmetria elvetici. Il DVB-T2 esordisce con una costellazione praticamene identica, ma ruotata di qualche grado. Oltre che a rendere l’immagine molto più intrigante e immediatamente riconoscibile da una costellazione DVB-T, a cosa servono veramente le costellazioni ruotate? In condizioni ottimali, a nulla. Ma la bontà di un sistema non si valuta quando le condizioni sono ottimali. La si valuta quando il gioco si fa duro. E qui le sfumature possono diventare differenze vere. Nelle costellazioni tradizionali, le coordinate dei differenti punti sono allineate orizzontalmente (per ordinata) o verticalmente (per ascissa). Il risultato è che più punti sono contraddistinti dalla medesima ascissa o dalla medesima ordinata; per trovare un punto è allora necessario conoscerne i valori di ascissa ed ordinata e determinare l’incrocio di due rette. Detta così sembra la scoperta dell’acqua calda. Immaginiamo però di ruotare la costellazione in modo tale che non esistano più punti con la medesima ascissa o la medesima ordinata: in questo caso è allora sufficiente conoscere una sola delle due coordinate per individuare un punto senza possibilità di commettere errori: perché ciascun valore di ascissa o di ordinata può essere proprio di un solo punto. Anche qui potrebbe partire una trattazione da uomo sulla luna, ma limitiamoci a considerare che la “bella” costellazione ruotata nasce dalla volontà di dare al sistema

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

37


O S S E R VATO R I O S W I TC H O F F ▲ ▲ ▲ un ulteriore grado di libertà: posso trovare la posizione di un punto conoscendo una sola delle coordinate che lo contraddistinguono. Geniale.

Dal cielo come in terra Il sistema DVB-S2, che ha preceduto il T2 di qualche anno e ne ha sicuramente ispirato più di una caratteristica, è in credito verso il nuovo sistema terrestre anche per la struttura dei contenuti cosiddetta Multi PLP (Physical Layer Pipe). Perdersi nell’etimologia del nome rischia di produrre confusione: diciamo che lo standard DVB-T2 può suddividere il flusso in ingresso (o riceverlo già suddiviso) in un certo numero di sotto-flussi. Ciascuno di questi può essere codificato in modo indipendente dagli altri: posso cioè scegliere la modulazione, il FEC, il tipo di Interleaving più indicati per ciascuno dei sotto-flussi (fino ad un massimo di 256 PLP). In questo modo, in base all’importanza dei servizi contenuti in ciascun sotto-flusso posso scegliere se privilegiare la capacità trasmissiva o la robustezza della trasmissione, e l’ottimizzazione può essere effettuata anche in base alla tipologia del terminale ricevente e dall’ambiente operativo dello stesso: fisso, trasportabile, o anche mobile. Il numero di possibili varianti è impressionante, perché poi ogni “PLP” è suddiviso il “slices”, la cui gestione apre (molte) ulteriori variabili. Ad esempio, data una stringa di informazioni assegnate ad un determinato PLP, si può decidere di trasmetterne una certa quantità “tutta assieme” (con un unico slice di una certa durata) oppure suddividere la stessa quantità in più sub-slice di durata minore, opportunamente intervallati da slice di altri servizi: un rumore impulsivo andrà così a disturbare solo una parte dell’informazione, facilitando così le procedure di correzione degli errori. Diciamo in sostanza che posso veramente “vestire” un contenuto o un insieme di contenuti con l’abito più adatto al risultato che voglio ottenere, con l’unico limite della ampiezza di banda complessiva. Il capostipite di tutto ciò, ma con molta, molta versatilità in meno, è stata la poco diffusa modulazione gerarchica del DVB-T: su una modulazione 64 QAM era possibile mappare i pacchetti corrispondenti al contenuto “prioritario” come se stessi usando una modulazione QPSK o 16 QAM, cioè sui simboli (le “caselline”) più interni della costellazione), mappando il contenuto non prioritario sui rimanenti simboli, quelli più esterni. Una ulteriore chicca è la modalità DVB-T2 Lite, la quintessenza della televisione mobile, che in un test effettuato davanti ai nostri occhi presso il Centro Ricerche RAI di Torino ha dimostrato di consentire una perfetta ricezione anche in presenza di un rapporto segnale/rumore (C/N) di circa 1,5 dB. In pratica, rumore puro. La modalità T2-Lite consente di modificare anche il numero delle portanti per lo specifico contenuto destinato alla fruizione mobile. Annoso problema: per la ricezione mobile è meglio utilizzare un basso o un elevato numero di portanti? Dipende: con un numero minore di portanti, a parità di ampiezza del canale le portanti sono maggiormente spaziate in frequenza fra di esse, e questo aiuta a compensare l’effetto Doppler che si verifica quando il ricevitore viaggia a velocità elevata. Con un più alto numero di portanti la durata fisica dell’intervallo di guardia è maggiore, e questo aiuta a contrastare gli echi multipli. Per cui: su un treno ultraveloce che corre in mezzo al deserto è meglio usare un basso numero di portanti. Se il ricevitore è

tenuto in mano da un pedone che cammina in mezzo ai grattacieli, è meglio usare il massimo numero possibile di portanti. Diciamo in ogni caso che con il DVB-T2 Lite possiamo spingerci fino a 16.000 portanti, con gli ovvi vantaggi dal punto di vista della durata dell’intervallo di guardia e, quindi, di una maggiore predisposizione ad operare in ambienti ricchi di echi, come i sistemi SFN.

Concludendo Sono poi stati affinati alcuni aspetti, come il numero delle portanti di servizio che trasportano le informazioni necessarie al sistema per il proprio funzionamento e la precisione agli estremi del canale, per consentire un maggiore sfruttamento della banda di frequenza disponibile. Non sono certo quelli con il maggiore apporto all’efficacia complessiva del sistema, ma danno indubbiamente il proprio contributo. Altri sistemi consentono di ridurre i picchi di potenza del segnale OFDM, e altri ancora di utilizzare sistemi di antenne multiple per la trasmissione e la ricezione, secondo tecniche (Alamouti) che meritano di essere approfondite a parte. Il risultato finale: se l’obiettivo iniziale di progetto del sistema DVB-T2 era garantire una capacità di trasporto superiore del 30% rispetto al sistema DVB-T, si è riusciti ad arrivare ad un incremento vicino al 50%. I 40 Mb/s in modalità SFN sono una realtà. Combinati con la maggiore efficienza delle codifiche H.264, tipicamente utilizzate per i contenuti HD, significa poter trasmettere quattro buoni segnali HD su un canale di frequenza a 8 MHz. Niente male. Solo un problema: conoscete qualcuno che lo stia già facendo?

38 38 B R BOR AODACDACS AT S T& &P R POR DOUDCUTCI TO I NO N•

* Attivo nell'ambito delle telecomunicazioni e della grande impiantistica, Davide Moro si occupa tipicamente della gestione di grandi progetti operativi o strategici (comunicazione, metodi e strumenti per la gestione e l'ottimizzazione di processi aziendali, e la gestione del cambiamento). Ha lavorato per AGIP, Foster Wheeler, TIM - Telecom Italia Mobile, e Rai Way. Attualmente esercita la libera professione come consulente nel mondo del Broadcasting. Per contatti:editor@broadcast.it

•A GF O E B S TR O A /I O S E/ TM TAE RMZ BOR E2 02102 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

DIRECTORY

Guida Fornitori 2012/2013 Quale che sia la soluzione che necessita alla vostra azienda, sia essa una stazione Radio oppure Tv, una società di produzione o post-produzione, un’azienda di Circa noleggio o un centro audiovisivo, ebbene... QUI la troverete! Abbiamo liberamente raccolto per voi e per vostra praticità i dati utili per contattare aziend e a po circa 300 aziende fornitrici di prodotti e/o servizi utili al mondo del d i mano rtata broadcast e dell’audiovisivo in genere. Certo l’elenco non ha la pretesa di p fornit essere completo, ma siamo certi di offrirvi comunque una selezione unica e ura di er la prodo utile, rappresentativa della parte rilevante di quanto il mercato possa offrirvi. tti e serviz Conservate questa edizione sino al prossimo anno, consultatela quando vi serve e... i non dimenticate di far notare alle aziende che contatterete che le state chiamando anche grazie alla “Guida Fornitori 2012/2013” di Broadcast&Production. Buon lavoro a tutti!

300

DA STACCARE E CONSERVARE A PORTATA DI MANO, SULLA PROPRIA SCRIVANIA

DA STACCARE E CONSERVARE

SCOPRI LE MIGLIORI AZIENDE BROADCAST IN ITALIA

Attenzione. La Redazione ha posto la massima cura nel controllare i dati contenuti nella Guida, ma se rilevaste qualche imprecisione, non esitate a segnalarla all’indirizzo e-mail broadcast@broadcast.it o tramite fax al numero 02 70300211: provvederemo a effettuare le opportune correzioni nella prossima edizione. Inoltre rimarchiamo che l’elenco presenta una parte rilevante delle aziende fornitrici prodotti o servizi operanti nel settore, ma, ovviamente, non ha la pretesa di citarle tutte. Se la Vostra Azienda non figurasse nell’elenco e fosse Vostro interesse essere nella prossima edizione, contattateci agli stessi recapiti sopra indicati.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2 • B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

I


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

DIRECTORY

G U I DA

F O R N I TO R I

09 TECHNOLOGY Via G. Barzellotti 3 00136 ROMA RM Tel. 0689684207 www.09technology.com

ACCENTURE Largo Donegani 2 20121 MILANO MI Tel. 027775111 www.accenture.it

AGMULTIVISION Via Plinio 43 20129 MILANO MI Tel. 0245471864 www.agmultivision.it

2M TELECOMUNICAZIONI Via Arduino 22 10134 TORINO TO Tel. 0113040444 www.2mtelecom.it

ADCOM Via Zanardi 50 40131 BOLOGNA BO Tel. 051369940 www.adcom.it

ALCATEL ITALIA Via Carlo Veneziani 56L, edif. B 00148 ROMA RM Tel. 06 84464200 www.alcatel-lucent.it

3G ELECTRONICS Via Boncompagni 3b 20139 MILANO MI Tel. 02525301 www.3gelectronics.it VEDI BOX

ADOBE SYSTEMS ITALIA V.le Colleoni, 5 Pal. Taurus A3 20864 AGRATE BRIANZA MB Tel. 03965501 www.adobe.it

ALDENA TELECOMUNICAZIONI Via Volta 13 20090 CUSAGO MI Tel. 0290390461 www.aldena.it VEDI BOX a pag. IV

A&G SOLUZIONI DIGITALI Via della Padula 251 57124 LIVORNO LI Tel. 0586814336 www.aegweb.it

ADVANCED TELECOM SYSTEMS - ATS Via E. Salgari 17 41123 MODENA MO Tel. 059821332 www.gruppoats.com VEDI BOX

A.D. SYSTEMS Via Rosoleto 611 47522 CESENA FC Tel. 0547663851 www.a-d.it

ADVEN.NL Via Cartiera 52/b 28923 POSSACCIO VB Tel. 0323552001 www.adven.it

ABE ELETTRONICA Via Leonardo Da Vinci 224 24043 CARAVAGGIO BG Tel. 0363351007 www.abe.it VEDI BOX

AEV BROADCAST Via della Tecnica 33 40050 ARGELATO BO Tel. 0516630904 www.aev.eu VEDI BOX a pag. IV

3G ELECTRONICS

via Boncompagni 3/B 20139 Milano Tel: 02 525301 - Fax: 02 5253045 3gelectronics@treg.it www.3gelectronics.it

3G Electronics, specializzata in digital video professionale e broadcast è il riferimento per soluzioni digital signage e multischermo oltre a distribuire marchi avanzati per l'editing - Adobe, Avid, Matrox - e soluzioni per archiviazione, titolazione, emissione, newsroom, touchscreen, web TV e info channel.

II B R O A D C A S T

&

ALHENACOM Via Marcello Finzi 597 41122 MODENA MO Tel. 0594738318 www.alhenacom.it ALLYN Via Mario Fani 177 00135 ROMA RM Tel. 0635511437 www.allyn.it ALTRAN ITALIA Via Goito 52 00185 ROMA RM Tel. 0691659500 www.altran.it

ABE ADVANCED BROADCASTING ELECTRONICS

ADVANCED TELECOM SYSTEMS

Via Leonardo Da Vinci 224 24043 Caravaggio BG Tel: 0363 351007 Fax: 0363 50756 mail@abe.it - www.abe.it

Via Salgari, 17 41123 Modena Tel. +39 059 821332

ABE Elettronica S.r.l., da oltre 30 anni, produce una gamma completa di apparecchiature di elevata qualità ed affidabilità per il broadcasting televisivo digitale ed analogico (codificatori MPEG; multiplexer; trasmettitori e ripetitori TV; ponti microonde fissi, portatili ed ENG nelle bande sino a 24GHz; antenne). Grazie ad un esperto team di progettazione, ABE Elettronica mantiene un costante aggiornamento tecnologico ed al tempo stesso un rapporto qualità/prezzo unico in questo settore.

Il Gruppo ATS si propone ai protagonisti del mercato televisivo, tradizionale e non, quale partner tecnologico di riferimento per la realizzazione di infrastrutture di convergenza multimediale. Attivo come network integrator multivendor da oltre 15 anni, il Gruppo ATS propone una soluzione completa alle esigenze specifiche di chi vuole progettare, realizzare e gestire una infrastruttura per la distribuzione di contenuti multimediali su piattaforme broadband IP fisso e mobile.

P R O D U C T I O N

info@gruppoats.it www.gruppoats.it

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

G U I DA

AMPERCOM Via Torri Bianche 10 - Pal. Betulla 20871 VIMERCATE MB Tel. 039690621 www.ampercom.com ANALOG WAY ITALIA Via Volta 18 20026 NOVATE MILANESE MI Tel. 0239493943 www.analogway.com ANTEA Via Pisana 336 int. 13 50018 OLMO - SCANDICCI FI Tel. 055790600 www.anteasrl.it APPLE Via Milano 150 20093 COLOGNO MONZESE MI Tel. 02273261 www.apple.com/it APW ELECTRONICS Corso Lombardia 52 10099 S. MAURO TORINESE TO Tel. 0112734352 www.apw.eu.com ARCHIMEDE Palazzo Verrocchio Centro Direzionale Milano Due 20090 SEGRATE MI Tel. 025492931 www.archimede.fm ARET ENGINEERING Via Papa XXIII 30 20080 ZIBIDO SAN GIACOMO MI Tel. 0292270873 www.aret-engineering.com

A EV BROA DC A ST

AEV Broadcast Srl via della Tecnica 33 40050 Argelato (BO) - Italy tel. +39 051 6630904 fax +39 051 893605 mail: aevsales@aev.eu web site: www.aev.eu AEV Broadcast, oltre 30 anni di successi nel settore Audio Broadcast, Mixer Analogici e Digitali, Ibridi Telefonici, Processori Audio, Stereo Coder, RadioDataSystem, Commutatori e Matrici Audio, la nuova e potente suite software E.V.A. Radio Automation.

ALDENA Telecomunicazioni

AUDI OTE K

Via A. Volta, 13 20090 Cusago (MI) Tel: 02.903.904.61 Fax: 02.903.904.75 aldena@aldena.it www.aldena.it

Broadcast & Professional Service

F O R N I TO R I

ARIELAB Via Brecce Bianche 12 c/o Univ. Politecnica - DIBET 60131 ANCONA AN Tel. 0731 607288 www.arielab.com ARRI ITALIA V.le Edison 318 20099 SESTO SAN GIOVANNI MI Tel. 0226227175 www.arri.com ARTE VIDEO Contrada Villachiara 30/H 33057 PALMANOVA UD Tel. 0432923649 www.artevideo.net ARTEL Corso Italia 79 70123 BARI BA Tel. 080 5289708 www.artelsrl.net ASTORRI Residenza Spiga 161 20090 SEGRATE MI Tel. 0236555494 www.astorri.it ATL SYSTEMS Via S. Erasmo 4 00184 ROMA RM Tel. 067005702 www.atlsrl.com

BE LCO

AUDIOTEK SRL Audiotek S.r.l. Sede legale e operativa: Via Tazio Nuvolari N° 227 00142 Roma Tel. e Fax 06 5036743 - 06 51957795 Mail: audiotek@audiotekonline.it Sito web: www.sonybroadcast.it Azienda certificata ISO 9001:2008

ALDENA è un'azienda altamente specializzata sia nella produzione di antenne e sistemi radianti per il broadcasting e le telecomunicazioni, sia nella realizzazione di programmi software che permettono di prevedere con grande precisione i livelli del campo elettromagnetico irradiato sul territorio. ALDENA progetta e costruisce tutti i propri componenti hardware ed è quindi in grado di calibrarli sulle esatte esigenze del cliente, eventualmente studiando nuove soluzioni. I prodotti ALDENA: antenne per broadcasting radiotelevisivo, antenne per collegamenti punto-punto, antenne per radiotelecomunicazioni, accessori per sistemi radianti complessi, filtri passa-banda e combinatori VHF e UHF, connettori e cavi coassiali, hardware di fissaggio, software di calcolo.

IV B R O A D C A S T

DIRECTORY

Sig. Fabio Chiechi Responsabile Direzione Tecnica Sig.ra Alessandra Drago Responsabile Amministrativo Audiotek s.r.l. è un importante punto di riferimento da oltre 30 anni, per i professionisti del settore Cinetelevisivo, merito di una consolidata esperienza nella assistenza tecnica delle apparecchiature Professional e Broadcast Sony utilizzate nei vari brand: dalla post produzione video televisiva, alla cinematografia e non per ultimo nel medicale.

Sony Professional Service Europe Authorised Service Centre

&

P R O D U C T I O N

Belco opera da oltre trent’anni sul mercato nazionale ed internazionale offrendo una vasta gamma di prodotti destinati ai settori Broadcast e Telecom. Belco progetta, produce e commercializza: Antenne e sistemi d’antenna professionali, Connettori RF e Cavi Assemblati, Quadri elettrici per la protezione delle Stazioni Radio Base e di siti di trasmissione in genere. Belco distribuisce inoltre Cavi RF, RG, Corrugati, Radianti, Pressurizzatori, Connettori Audio, Video, D-Sub. Belco s.r.l. Via Lodi 86, 21042 Caronno Pertusella (Va) - Italy Tel. +39 02/96398.1 info@belcoproducts.it

www.belcoproducts.it

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

AUDIO LINK Via Monte Prinzera 17/a Loc. Alberi 43010 PARMA PR Tel. 0521648723 www.audiolink.it

DIRECTORY

G U I DA

AUDIOTEK Via Tazio Nuvolari 227 00142 ROMA RM Tel. 065036743 www.sonybroadcast.it VEDI BOX AUTODESK Milanofiori, Strada 4, Pal. 5/A 20090 ASSAGO MI Tel. 02575511 www.autodesk.it AVID TECHNOLOGY Palazzo T2 - Strada 7 - Milanofiori 20089 ROZZANO MI Tel. 025778971 www.aviditalia.it AVS AUDIO VIDEO SERVICE Via S. Barassi 29 20866 CARNATE MB Tel. 0396889186 www.avssrl.com AXEL TECHNOLOGY Via C. Di Sabbiuno 6/F 40011 ANZOLA EMILIA BO Tel. 051736555 www.axeltechnology.com BACKLINE Via Dell’Aprica 16 20158 MILANO MI Tel. 0269015709 www.backline.it BELCO Via Lodi 86 21042 CARONNO PERTUSELLA VA Tel. 02963981 www.belcoproducts.it VEDI BOX

AUDIO NETWORK TECNOLOGY Piazza Bonaparte 22/E 20813 BOVISIO MASCIAGO MB Tel. 0362571116 www.audionetwork.it AUDIODELTA Via P. Calvi 19 20129 MILANO MI Tel. 0254116008 www.audiodelta.it AUDIOITALIA Galleria Venezia 33 35010 VIGODARZERE PD Tel. 0498877091 www.audiosrl.com AUDIOLOGIC Via Tommaseo 94 35151 PADOVA PD Tel. 0498074811 www.audiologic.it AUDIOSALES Via Ugo Bianchi 23 43058 SORBOLO PR Tel. 0521690290 www.audiosales.it AUDIOSCOPE 2K Via Caianello 31 00177 ROMA RM Tel. 0624407014 www.audioscope.it

F O R N I TO R I

BLACKMAGIC DESIGN EUROPE

Mere Hall Business Centre, Unit 3 Bucklow Hill Lane Mere, Knutsford Cheshire, WA16 6LE Tel: +44(0) 1565 830049 Fax: +44(0) 1565 830739 info-euro@blackmagic-design.com Blackmagic Design crea prodotti di qualità tra cui video editing, cineprese digitali, software di correzione colore, convertitori video, monitoraggio video, router, switcher per produzione live, registratori su disco, waveform monitor e software per il restauro digitale per lungometraggi, post produzione e broadcast televisivo. Le schede di acquisizione DeckLink hanno iniziato una rivoluzione in termini di qualità e convenienza, mentre il software di correzione colore DaVinci Resolve , vincitore di un Emmy award ™, ha dominato il mercato del cinema e della televisione dal 1984. I nuovi prodotti come la Blackmagic Cinema Camera con 13 stop di dynamic range e sensore 2.5K e lo switcher con pannello di controllo ATEM 2 M/E continuano a guidare il mercato.

“la mia sony? la affido solo

alla audiotek”. CENTRO ASSISTENZA TECNICA UFFICIALE SONY EUROPE

sonybroadcast.it vieni a trovarci e prenota la tua riparazione!

AUDIOTEK A UDIO K SSRL R BVUIPSJTFETFSWJDFDFOUFS B VUIPSJTFE WJDFDFO

CSPBEDBTUQSPGFTTJPOBM TUQ FTTJPO

Via Tazio Nuvolari, 227 - 00142 Roma Tel. e Fax +39 06.5036743 info@audiotekonline.it


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

G U I DA

BITEL Via Cadorna 24/3 20871 VIMERCATE MB Tel. 039668849 www.bitel.it

BROADCAST DIGITAL SERVICE Via G. Fuggetta 25 00149 ROMA RM Tel. 0655285833 www.bds.it

BITRADIO Via Dante 83 13100 VERCELLI VC Tel. 0161250024 www.bitradio.it

BROADCAST SOLUTIONS Strada Comunale Uno snc 67021 PICENZE DI BARISCIANO AQ Tel. 0862753011 www.broadcastsolutions.it VEDI BOX

BLACKMAGIC DESIGN Mere Hall Business Centre, Unit 3 Bucklow Hill Lane - Mere, Knutsford Cheshire, WA16 6LE Tel. +44(0) 1565 830049 www.blackmagic-design.com VEDI BOX a pag. V

BT ITALIA Via Tucidide 56 bis - Torre 7 20134 MILANO MI Tel. 02752921 www.italia.bt.com

BLT ITALIA Via Fratelli Rosselli 91 55043 LIDO DI CAMAIORE LU Tel. 0584904788 www.blt.it VEDI BOX

BT MONITORING Via Giuseppe Mazzini 70/F 20056 TREZZO SULL’ADDA MI Tel. 0292092795 www.bt-monitoring.it

BLUESHAPE - NEW CELL TOP Via Liguria 4/6 42124 REGGIO EMILIA RE Tel. 0522518556 www.newcelltop.com VEDI BOX

BVMEDIA Via Quattro Novembre 92/T 20021 BOLLATE MI Tel. 0287158167 www.bvmedia.it VEDI BOX

BPR Via Carducci 125 20099 SESTO SAN GIOVANNI MI Tel. 022408351 www.bprvideo.it

CAMERA DYNAMICS Via Archimede 8 20099 SESTO SAN GIOVANNI MI Tel. 022402267 www.vitecgroup.com

BLT ITA LIA

Via Rosselli, 91 I-55043 Lido di Camaiore (LU) Tel. 0584 904788 - Fax 0584 904789 blt@blt.it - www.blt.it Contatti Danilo Nardini - Product Manager danilo@blt.it Emiliano Rossi - Operation Manager emiliano@blt.it Settore Aziende broadcast - Fabbricante Presentazione BLT è un’azienda leader nella produzione di Video Server e nelle relative tecnologie broadcast per le produzioni live e in studio per lo Sport, News e programmi TV in tutto il mondo. Fondata nel 1959 in Versilia, BLT sviluppa da sempre tecnologie per l’industria televisiva. BLT progetta e produce in Italia Video Server HDTV, 3D-HDTV e SDTV. Grazie al software e hardware dedicato, i Video Server BLT sono particolarmente apprezzati nelle produzioni di programmi Live, News, Intrattenimento e Sport sia su mezzi mobili (OB-VAN) che negli studi. I prodotti BLT sono utilizzati giornalmente dai principali operatori del settore in Italia come all’estero.

VI B R O A D C A S T

DIRECTORY

CANON ITALIA Via Milano 8 20097 SAN DONATO MILANESE MI Tel. 0282481 www.canon.it CARTONI Via Giuseppe Mirri 13 00159 ROMA RM Tel. 064382002 www.cartoni.com VEDI BOX CELTE Via Gobetti 2/A 20063 CERNUSCO S/N MI Tel. 0292108020 www.celte-srl.com CEM ELETTRONICA Via Fondannone 18 95020 SANTA VENERINA CT Tel. 095958083 www.cem-elettronica.com CHALLENGER Via Legnaro 6 35040 VILLA ESTENSE PD Tel. 0429660118 www.challenger.it CINENANE GROUP Via Mazzini 33 20099 SESTO SAN GIOVANNI MI Tel. 022409974 www.cinenane.com CISCO SYSTEMS ITALY Via Torri Bianche 7 Pal. Faggio 20871 VIMERCATE MB Tel. 03962951 www.cisco.com/it

BLUESHAPE / NEW CELL TOP

BROADCAST SOLUTIONS

New Cell Top Srl Via Liguria, 4 42124 Reggio Emilia Italy Tel:. +39 0522 518556 Fax: +39 0522 277084 Info@blueshape.net www.blueshape.net

Sede legale: Strada Comunale Uno snc 67021 Picenze di Barisciano (AQ) Tel. +39 0862 753011 Fax +39 0862 753030 info@broadcastsolutions.it

Blushape è marchio che nasce dalla nostre esperienza nel settore delle batterie LIION e POLIMERO. Blueshape è designer , progettista e produttore di pacchi batterie design del pacco batterie e sviluppo ingegneristico - selezione professionale e valutazione di celle e componenti - processo di ingegnerizzazione assemblaggio e testing - controllo qualità assemblaggio - test finale 100%

&

F O R N I TO R I

P R O D U C T I O N

Sede di Roma: Via di Tor Cervara, 286 - 00155 Roma Sede di Milano: Via Pietro Micca, 7 20093 Cologno Monzese (MI) Broadcast Solutions si è affermata come system integrator di riferimento per i grandi marchi del settore broadcast e ad oggi può offrire soluzioni complesse per tutti i processi di produzione e trasmissione dei broadcaster. Può inoltre risolvere qualsiasi esigenza per l’ingegnerizzazione di impianti e sistemi e per la fornitura di apparati e servizi.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

BVME DI A

DIRECTORY

G U I DA

C ARTO NI

F O R N I TO R I COMSY TEC

COMSYTEC COMMUNICATION SYSTEM TECHNOLOGY SRL VIA F.LLI BANDIERA, 52 20843 VERANO BRIANZA (MB) TEL. 0362/80.57.62 FAX. 0362/80.36.04 Via Giuseppe Mirri 13 00159 Roma Tel: +39 06 4382002 Fax: +39 06 43588293 cartoni@cartoni.com www.cartoni.com Cartoni Spa progetta e produce supporti professionali per Cinema e TV dal 1935. Con una ampia gamma di testate al fluido copre le esigenze di ogni tipo di ripresa dalla DV al OB. la garanzia di 5 anni e la tempestività dell’assistenza tecnica sono i fiori all’occhiello dell’azienda.

e-mail: info@comsytec.it web: www.comsytec.it COMSYTEC leader indiscusso in tecnologie video con soluzioni per sistemi di codifica, apparati di misura, monitoraggio del segnale Audio/Video per il Digitale Terrestre, Trasmissioni Satellitari, soluzioni OTT- Multiscreen, inclusi i relativi servizi di progettazione, installazione, messa in servizio, supporto e manutenzione post vendita.


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

G U I DA

DB BROADC AST

DE LO I NSTR UME NTS

RivieraMaestri del Lavoro 20/1 - 35127 Padova Tel:049-8700588 - Fax:049-8700747 www.dbbroadcast.com sales@dbbroadcast.com -

Via Piemonte 14 Fizzonasco di Pieve Emanuele (MILANO) Telefono: 02/90722441 Fax:02/90722742 E-mail: sales@delo.it

Contatti Ing. Luciano Ditadi - Responsabile Commerciale Ing. Guglielmo Feliziani - Responsabile Tecnico

DIRECTORY

Settore Trasmettitori Radio/TV – Ponti Radio/Antenne

www.delo.it

Grazie ad una crescita costante dal 1975 ad oggi, all’acquisizione di nuovi marchi e tecnologie, alla collaborazione con ottimi professionisti, DB Broadcast è attualmente in grado di soddisfare qualsiasi esigenza del settore. Oltre alle macchine tradizionali per Radio FM e TV con potenze fino a 80 kW, la linea di macchine raffreddate a liquido, la novità 2012 di DB è la linea di materiale studio per fornire sistemi totalmente chiavi in mano, sia per la radio che per la televisione. Inoltre la straordinaria tecnologia HI-ADC per il digitale terrestre garantisce per i trasmettitori TV valori di linearità, parametri del segnale digitale e consumi impensabili fino a qualche tempo fa. DB Broadcast è in grado di fornire apparecchiature in ogni standard digitale: DVB-T, ATSC, ISDB-Tb. DB Broadcast è in grado di eseguire velocemente e con efficacia progettazione, installazione ed assistenza post vendita in tutta Italia ed all’estero per ogni esigenza Radio e Televisiva.

Da oltre 30 anni, il gruppo Delo è attivo nell’area telecomunicazioni, test measurement e broadcasting dove commercializza e distribuisce servizi e soluzioni per apparecchiature elettriche ed elettroniche di alta qualità prodotte da rinomate case estere.

CLASSX DEVELOPMENT Via Francesca, 368/II 56020 S.MARIA A MONTE PI Tel. 0587705153 www.classx.it CLAY PAKY Via Pastrengo 3B 24068 SERIATE BG Tel. 035654311 www.claypaky.it CLONWERK Via Parenzo 2 20143 MILANO MI Tel. 0289150247 www.clonwerk.it CM Viale degli Artigiani 1 20832 DESIO MB Tel. 0362620124 www.cm-coax.it COLBY V.le Emilia 83 20093 COLOGNO MONZESE MI Tel. 02267121 www.colby.it COMPAQ V.le Fulvio Testi 280 20126 MILANO MI Tel. 02641171 www.compaq.com COMSYTEC Via F.lli Bandiera 52 20843 VERANO BRIANZA MB Tel. 0362805762 www.comsytec.it VEDI BOX a pag. VII

VIII B R O A D C A S T

COM-TECH Via Industria 7 23017 MORBEGNO SO Tel. 0342601159 www.com-tech.it COMETEL Viale Edison 627 20099 SESTO SAN GIOVANNI MI Tel. 022421484 www.cometel.it COSMOLIGHT Via Emilio Segrè s.n.c. 00012 GUIDONIA MONTECELIO RM Tel. 0774354418 www.cosmolight.it CP CASES Via Gregoriana 56 00187 ROMA RM www.cpcases.com CPE ITALIA Via Dante Chiasserini 15 20157 MILANO MI Tel. 023570765 www.cpeitalia.it CTE DIGITAL BROADCAST Via Per Cantalupo 5 21040 ORIGGIO VA Tel. 0296738811 www.cte.it CVE Via F.lli Bandiera 52 20843 VERANO BRIANZA MB Tel. 0362805778 www.cve-italy.com

&

P R O D U C T I O N

F O R N I TO R I DI EM T EC HNO LOG I E S

Da oltre 10 anni leader per la fornitura, progettazione, integrazione, installazione e supporto di: PRODOTTI, SISTEMI E RETI PER TV DIGITALE TERRESTRE, TV VIA SATELLITE, IPTV, WEB TV, INTERNET VIA SATELLITE, MEZZI MOBILI & FLY ENCODERS, MUX RICEVITORI, MODEM, ANTENNE SAT, MATRICI RF, TRASMETTITORI ED LNB SAT, ETC. DISTRIBUTORE DI: TANDBERG ERICSSON, APPEAR TV, AVL, BLACKMAGIC, DEV, DIGITAL RAPIDS, IDIRECT, NORSAT, SMW, NJR, QUINTECH, SKYWARE GLOBAL, XICOM, ASC SIGNAL, SUMAVISION,TERRASAT, NETINSIGHT, VIDEOFLOW. Genova, Milano, Roma www.diemtech.com info@diemtech.com

D.R.M. COMMUNICATION MICROWAVE Via Trinchese 19 00188 ROMA RM Tel. 063320212 www.drmcommunication.it D1 GROUP Piazza Cavour 19 80137 NAPOLI NA Tel. 081293105 www.d1group.it DALET Via G. Matteotti 299 25063 GARDONE VAL TROMPIA BS Tel. 0308336227 www.dalet.com DB BROADCAST GROUP Riviera Maestri del Lavoro 20/1 35127 PADOVA PD Tel. 0498700588 www.dbbroadcast.com VEDI BOX DCAST Via del Giordano 9 26100 CREMONA CR Tel. 0523825267 www.dcast.it DE SISTI LIGHTING Via Cancelliera 10/A 00041 ALBANO LAZIALE RM Tel. 06934991 www.desisti.it

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


A lot more broadcasting for a lot less money DIGITAL MIXING CONSOLE

Progettato come soluzione flessibile per la radiodiffusione e la produzione, OnAir 1500 combina una superficie di controllo intuitiva con I/O adattabili ad ogni esigenza, fornendo una console digitale con il massimo rapporto qualità prezzo.

Disponibile nelle versioni da 6 e 12 fader, OnAir 1500 è caratterizzato dalla tecnologia Studer e da un’interfaccia utente basata su anni di esperienza, dotata di display OLED e funzionalità USB.

NANO SCORE Flessibilità Compatta Il core dell’OnAir 1500 racchiude sia il motore audio che il sistema di controllo, il tutto contenuto in una struttura dalle dimensioni contenute. È in grado di ospitare tutte gli I/O analogici e digitali, unitamente a 2 slot opzionali per le schede I/O dello standard D21m, rendendo superflui ulteriori pannelli di breakout.

Leading Technologies Website

Leading Technologies s.r.l. Via Solferino, 54 - 20900 Monza (MB) Tel. +39 039 94.15.200 - Fax +39 039 21.03.506 info@leadingtech.it - www.leadingtech.it


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

DELO INSTRUMENTS Via Piemonte 14 20090 FIZZONASCO DI P. EMANUELE MI Tel. 0290722441 www.delo.it VEDI BOX a pag. VIII

G U I DA

DIGIMEDIA Via T. Gulli 54 20147 MILANO MI Tel. 0248702843 www.digimedia.it

E.P.L. ITALIA Strada Massetana Romana 50A 53100 SIENA SI Tel. 0577271550 www.eplitalia.com

DIGITAL RAPIDS B&B Via Rosolino Pilo 8 20129 MILANO MI Tel. 0236699130 www.digital-rapids.com

DELTRON Via Monte Generoso 231 21042 CARONNO PERTUSELLA VA Tel. 0296451891 www.deltronitalia.it DEVOLO ITALIA Via A. Sangiorgio 21 20145 MILANO MI Tel. 0247956003 www.devolo.com

DIGIVISION V.le Piave 3 20129 MILANO MI Tel. 0276007932 www.digivision.it

DIEM TECHNOLOGIES Via del Commercio 27 16167 GENOVA GE Tel. 0103291531 www.diemtech.com VEDI BOX a pag. VIII

DMG COMMUNICATION Via Garibaldi 32 20061 CARUGATE MI Tel. 0299765094 www.dmgcommunication.it VEDI BOX

DIGILAND Via Provenza 18 35127 PADOVA PD Tel. 0498202237 www.digilandsrl.it

DMT TOWERTEL Via Zanella 21 20851 LISSONE MB Tel. 03924321 www.dmtonline.com

EASY NEWS Via Isonzo 21/E 00198 ROMA RM Tel. 0645490748 www.easynews.it EBS EUROPEAN BROADCAST SYSTEM Via Jenne 19/21 00131 ROMA RM Tel. 0641230020 www.ebscast.com ECS ELECTRONICS CABLES SERVICE Via A. Volta 34 20010 MESERO MI Tel. 0297289710 www.ecs-srl.it EHOME ITALIA SERVICE Via Primo Maggio 18 20024 GARBAGNATE MILANESE MI Tel. 0299021161 www.ehomeitalia.com

E LBE R

DMG COMMUNI CATION

DMG Communication srl Via G. Garibaldi, 32 20061 Carugate (Milano)

E LEC TRO SYS

Via Pontevecchio, 42 W 16042 Carasco (GE) Tel: 039-0185-351333 r.a. Fax: 039-0185-351300 www.elber.com E-mail: elber@elber.it

Tel: +39. 02. 99765094 Fax +39. 02. 36545079 E-mail: info@dmgcommunication.it www.dmgcommunication.it

Dal 1978 Elber mantiene fede alla scelta iniziale di operare nel settore dei ponti radio a microonde per il broadcast. Capisaldi dell'attività dell’Azienda sono la scelta di personale altamente specializzato, la cura di ogni singola fase della produzione, dal progetto alla realizzazione dell'apparato e l'utilizzo di componenti ad altissima qualità. Per soddisfare esigenze differenti di un parco clienti ambizioso ed essere competitiva in molteplici contesti applicativi, Elber dispone di una vasta gamma di prodotti in continua evoluzione. I prodotti, suddivisi in base alla loro applicazione, si distinguono in ponti radio fissi, ponti radio mobili, sistemi DENG e ponti FM per le emittenti radio.

La DMG Communication srl è stata fondata nel 2005 da ex dipendenti HP/Agilent con una comprovata esperienza nel settore del “test and measurement”. L’offerta di prodotti è vasta e professionale e spazia nei vari settori tecnologici, dai generatori DTV ai misuratori di campo dagli analizzatori di spettro, ai prodotti per fibre ottiche. Questo ci permette di indirizzare al meglio le necessità di misura del mercato del broadcasting e delle telecomunicazioni. La serietà la competenza e la cura del cliente sia nella fase di pre che di post vendita sono le nostre fondamentali caratteristiche.

&

P R O D U C T I O N

F O R N I TO R I

E4 COMPUTER ENGINEERING Via Martiri della Libertà 66 42019 SCANDIANO RE Tel. 0522991811 www.e4company.com

DIGITAL MAGICS Via Orobia 3 20139 MILANO MI Tel. 0252505.1 www.digitalmagics.com

DELTA MECCANICA Via Fontanelle Di Bardano 20 05018 ORVIETO TR Tel. 0763316222 www.deltameccanica.com

X B R O A D C A S T

DIRECTORY

Headquarters Orvieto Loc. Sferracavallo, 19/A Tel: +39 0763 3361 Fax: +39 0763 336344 sales@electrosys.it www.electrosys.it Con oltre 50 anni di esperienza, oggi ELECTROSYS è una delle più importanti realtà a livello mondiale operanti nel settore del Broadcasting. Possiede un proprio Laboratorio di Ricerca e Sviluppo con oltre 30 ingegneri e tecnici qualificati che le permettono lo sviluppo dell’intero apparato trasmittente dalla B.B. alla R.F. Offre quindi apparati allo stato dell’arte, disponibili per tutti gli standard sia analogici che digitali, DVB-T2, DVB-T/H, ISDB-T/TB, ATSC, DAB, DMB-T con raffreddamento sia a liquido che ad aria. Questo gli ha permesso di conquistare la fiducia di operatori pubblici e privati in più di 130 paesi del mondo.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

ELBER Via Pontevecchio 42W 16042 CARASCO GE Tel. 0185351333 www.elber.com VEDI BOX ELCA Via E. Jenner 4 24047 TREVIGLIO BG Tel. 0363303885 www.elca-italy.com ELECTROSYS Loc. Sferracavallo 19/A 05018 ORVIETO TR Tel. 07633361 www.electrosys.it VEDI BOX ELEMAINT V.le Stelvio 30 21052 BUSTO ARSIZIO VA Tel. 0331683768 www.elemaint.it ELENOS Via G. Amendola 9 44028 POGGIO RENATICO FE Tel. 0532829965 www.elenos.com ELETTRICA2000 Via Monte Grappa 25 20900 MONZA MB Tel. 0392000598 www.elettrica2000.com

DIRECTORY

G U I DA

ELLE ERRE ELETTRONICA

Elle Erre Elettronica S.n.c. Via Oropa, 297 13900 Biella tel. +39 015 572103 fax +39 015 38099940 info@lrr.it www.lrr.it

Dal 1974 progetta e costruisce moduli e apparati finiti a RF per aziende e costruttori di apparecchiature broadcast . La produzione comprende: TX FM, OM, TV digitali e analogici, amplificatori VHF, UHF, SHF, e alte bande su richiesta ponti radio a microonde sia audio che video fino a 11,7 GHz digitali e analogici, soluzioni audio e video per streaming su internet, codificatori, multiplexer, modulatori DVB-T, S, S2, antenne paraboliche, e ricambistica a radiofrequenza.

F O R N I TO R I E NE NSY S

Distribuito da:

Alcor S.r.l. Via Salgari, 17 41123 Modena Tel. +39 059 821332 info@alcornet.it www.enensys.com Enensys Technologies offre un’ampia gamma di prodotti per la TV Digitale Terrestre, Mobile TV, Distribuzione ASI su IP e soluzioni per Test e Monitoring. Enensys è leader mondiale nella tecnologia DVB-T2, ma si rivolge anche ad altri standard: DVB-T, DVB-T2 Lite, DVB-H, T-DMB, DTMB, Digital Cable.


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

G U I DA

E UROTE K

E UTE LSAT I TALI A

Strada Comunale Savonesa n° 9 15057 Rivalta Scrivia (AL) - ITALY Tel. +39 0131 860 205 Fax +39 0131 860 993 www.eurotektel.com www.all4digit.com

EUTELSAT ITALIA S.r.l. Sede legale: Piazza Lagrange, 2 - 10123 Torino Sede amministrativa: Via Leonida Bissolati, 54 - 00187 Roma Tel: +39 06 45206501 Fax: +39 06 45200363 Email: info@eutelsat.it

Da vent’anni Eurotek è attiva nella progettazione e produzione di apparati a microonde da 2 GHz a 23 GHz sia digitali che analogici in tutte le configurazioni: fisse, semi-fisse o mobili e con tutte le interfaccie: ASI, IP (GbE), A/V, G.703, E1/T1, ecc. L’avvento delle tecniche digitali sugli apparati e l’accrescimento del Know how aziendale ci ha permesso la realizzazione di tutti gli apparati complementari al sistema Radio a partire dai sistemi di Head-End come gli Encoder/Decoder MPEG2 SD e HD (con gestione LCN), gli ASI Mux/Demux/Remux (per LCN regionale), ai Ricevitori DVB-S/S2 Multistream, fino ad arrivare agli Eccitatori, Ripetitori e Trasmettitori DVB-T2/T/H, ATSC, ISDBTb anche in configurazione Multi-channel.

DIRECTORY

Eutelsat Communications (Euronext Paris: ETL, codice ISIN: FR0010221234) è la holding di Eutelsat S.A. Grazie alla capacità commercializzata su 28 satelliti che forniscono copertura in Europa, Medio Oriente, Africa, India e in molte parti dell’Asia e delle Americhe, Eutelsat è uno dei tre maggiori operatori satellitari al mondo in termini di fatturato. Sono oltre 4.250 i canali televisivi trasmessi a più di 200 milioni di abitazioni in Europa, Medio Oriente e Africa (dato aggiornato al 31 marzo 2012). Il Gruppo fornisce inoltre servizi di contribuzione televisiva, reti dati professionali, servizi mobili di localizzazione e di comunicazione, connettività alla dorsale Internet e servizi di telecomunicazione via mare e via aerea. Skylogic Italia, la controllata italiana di Eutelsat, è specializzata nei servizi a banda larga che commercializza e gestisce attraverso piattaforme multimediali in Francia e in Italia, servendo aziende, collettività locali, agenzie governative ed organizzazioni umanitarie in Europa, Africa, Asia e nelle Americhe. Eutelsat ha la sua sede centrale a Parigi e uno staff di 750 persone tra esperti commerciali, tecnici ed operativi provenienti da 30 paesi.

EVS ITALIA

FISCHER CONNECTORS

F O R N I TO R I ELETTRONIKA Ss 96 Km 113 70027 PALO DEL COLLE BA Tel. 080626755 www.elettronika.it ELLE ERRE ELETTRONICA Via Oropa 297 13892 COSELLA BIELLA BI Tel. 015572103 www.lrr.it VEDI BOX a pag. XI ENENSYS c/o ATS Via E. Salgari 17 41123 MODENA MO Tel. 059821332 www.enensys.com VEDI BOX a pag. XI ENRICO PIETROSANTI Via Remo La Valle 105 00054 FIUMICINO RM Tel. 06916505771 www.enricopietrosanti.com ERICSSON TELEVISION Via Anagnina 203 00118 ROMA RM Tel. 0672589289 www.ericsson.com/television ETERE Contrada Cisterna 62029 TOLENTINO MC Tel. 07339564 www.etere.com EURO VIDEO SYSTEM SAS Via Torino 69 33037 PASIAN DI PRATO UD Tel. 0432691211 www.eurovideosystem.com EUROSCENA Via Gregorio VII 414 00165 ROMA RM Tel. 06660651 www.euroscena.it

Via Vittor Pisani, 12 20900 - Monza ( MB ) Tel: 039 734072 Fax: 039 749465 www.fischerconnectors.it

Via Milano, 2 - 25126 Brescia Constantino Gelameris General Manager Tel: 030 296400 Fax: 030 2943650 www.evs.tv italy@evs.tv

FISCHER CONNECTORS, leader mondiale nel mondo broadcast, propone i connettori TRIAX serie 1051 per telecamere SD/HD, da sempre lo standard di mercato. La nuova versione 1051 HD-PRO sviluppata in collaborazione con Draka cable assicura prestazioni elevate e facilità di gestione se paragonate alla soluzione SMPTE304. Connettori serie 1053 a fibra ottica per l’HDTV. Connettori e cablaggi per cavi in fibra ottica.

EVS è una azienda leader nella produzione di server e delle relative tecnologie del broadcast dedicati alle produzioni live e in studio di sport, programmi TV e News. Il rinomato sistema Live Slow Motion (LSM) ha rivoluzionato la produzione live dello sport. Oggi, la tecnologia EVS è usata in larga scala negli OBVan e nelle produzioni in studio, offrendo una vera alternativa al VTRs, dovuta alla sua velocità, semplicità, affidabilità e possibilità di networking. L’azienda vende i prodotti con il suo marchio in oltre 70 nazioni, fornendo supporto in ogni paese. L’azienda ha uffici in Belgio, Cina, Francia, Italia, Emirati Arabi, Regno Unito, Hong Kong, Spagna e Stati Uniti.

XII B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

EUROTEK Strada Comunale Savonesa 9 15057 RIVALTA SCRIVIA AL Tel. 0131860205 www.eurotektel.com VEDI BOX EUTELSAT ITALIA Via Leonida Bissolati 54 00187 ROMA RM Tel. 0645206501 www.eutelsat.it VEDI BOX EUTELSAT SKYLOGIC Piazza Lagrange 2 10123 TORINO TO Tel. 0115585400 www.skylogic.it EVS ITALIA Via Milano 2 25126 BRESCIA BS Tel. 030296400 www.evs.tv VEDI BOX

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


Le C L COMPETENZE O OM M MP P PE E ET T TE E EN N NZ ZE ZE SPECIFICHE SPE PEC CIIF FIIC CH HE per pe p er una una na soluzione so s ollu uzziio one di on d “livello� ““lli live liv ve ellllo lo o� del de d ell segnale seg se gn g na ale al le

SINCRONIZZAZIONE

TRASPORTO

DIFFUSIONE

ÇŠ6LVWHPL+HDGHQGSHUOD GLJLWDOL]]D]LRQH

NJ3RQWLUDGLRDOWDFDSDFLW¢ SHULOEURDGFDVW

ÇŠ7UDVPHWWLWRUL'9%77 

ÇŠ*HVWLRQHFRPSOHWDGLUHWL6)1 

ÇŠ5DGLR/LQNČŒVVLHPRELOL

ÇŠ7UDVPHWWLWRUL0XOWLFDQDOH  '9%77

ÇŠ6ROX]LRQLFRPSOHWHHQGWRHQG SHULOEURDGFDVW

ÇŠ6ROX]LRQLHVHUYL]L SHUODGLVWULEX]LRQHYLDUDGLR

ÇŠ5LFHYLWRUL6$7'9%66 0XOWLVWUHDP

ÇŠ5LFHYLWRUL*36

ONETASTIC S.r.l. 9LD*KLVODQGLČƒ%UHVFLD %6 Čƒ,WDO\ 3KRQH)D[ www.onetastic.com ∤ onetastic@onetastic.com

ELBER S.r.l. 9LD3RQWHYHFFKLR:Čƒ&DUDVFR *( Čƒ,WDO\ 3KRQH)D[ www.elber.com ∤ elber@elber.it


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

EXHIBO Via Leonardo Da Vinci 6 20854 VEDANO AL LAMBRO MB Tel. 03949841 www.exhibo.it

G U I DA

FRAME Via Bonito Trav. Priv. 11 80129 NAPOLI NA Tel. 0815566616 www.frameitalia.it FUNKY JUNK ITALY Via Pollaiuolo 15 20159 MILANO MI Tel. 0269016229 www.funkyjunk.it GAMMARED ENGINEERING Via Gobetti 11 57016 VADA LI Tel. 0586785021 www.gammared.it GESTITEL Via Velasca 36/a 20871 VIMERCATE MB Tel. 0396612069 www.gestitel.com GIOMAR Via Cavalieri di Vittorio Veneto 8/C 15057 TORTONA AL Tel. 0131870153 www.giomar.it GLOBECAST ITALIA Via Lorenzo Magalotti 15 00197 ROMA RM Tel. 068091751 www.globecast.it GRASS VALLEY ITALY Via Olindo Guerrini 20 00137 ROMA RM Tel. 068720351 www.grassvalley.com

EXPLORER CASES BY GT LINE Via Del Lavoro 50-52 40056 CRESPELLANO BO Tel. 0516504138 www.explorercases.com FINTELIT Via Edison 217 20019 SETTIMO MILANESE MI Tel. 0248910020 www.fintelit.it FISCHER CONNECTORS Via Vittor Pisani 12 20900 MONZA MB Tel. 039734072 www.fischerconnectors.it VEDI BOX a pag. XII FOR-A ITALIA Via Volturno 37 20861 BRUGHERIO MB Tel. 039 881086 www.for-a.it FRACARRO RADIOINDUSTRIE Via Cazzaro 3 31033 CASTELFRANCO VENETO TV Tel. 04237361 www.fracarro.com

QUESTO S PAZIO È TUO

Vorresti che in questo spazio ci fosse lo spotlight della tua azienda? Pensaci sin d’ora per la prossima edizione! Contattaci subito con una e-mail all’indirizzo

&

GRISBY MUSIC Via Giolitti 8 60027 OSIMO STAZIONE AN Tel. 0717211340 www.grisbymusic.it GRUPPO SIELTE Via Cerza 4 95027 S.GREGORIO DI CATANIA CT Tel. 0957241111 www.sielte.com GUIDO AMMIRATA Via Marocco 13 20127 MILANO MI Tel. 022820646 www.ammirata.it HARRIS Viale Rimembranze 42 20020 LAINATE MI Tel. 0293799585 www.broadcast.harris.com VEDI BOX HI COMMUNICATIONS Via dei Cairoli 12 36100 VICENZA VI Tel. 348 2312188 www.hicommunications.it HITACHI DATA SYSTEMS Via T. Gulli 39 20147 MILANO MI Tel. 02403092.37 www.hds.com HT&T CONSULTING Via Verdi 45 56025 PONTEDERA PI Tel. 058752343 www.htt.it

IRTE

Harris Viale Rimembranze, 42 20020 Lainate (MI) Italy

Via Pompei, 35 21013 Gallarate - Italy Tel: 0331 797286 Fax: 0331 776082 www.irte.it

Tel: +39 02 9379 9585 Fax: +39 02 9357 0315

CONTATTI Ing. Luca Barello Uff. Commerciale Ing. Federico Brazzelli R&S

In Harris integriamo tecnologie smart, workflow digitali automatizzati, sistemi di content management semplificati e aiutiamo i nostri clienti a sviluppare servizi che siano generatori di reddito. Scopri come visitando il nostro sito Internet.

Ti invieremo, senza alcun impegno, le indicazioni e le condizioni per apparire nella prossima edizione della Guida Fornitori.

F O R N I TO R I

HAR R I S

Email: sales.emea@harris.com Web: www.broadcast.harris.com

broadcast@broadcast.it

XIV B R O A D C A S T

DIRECTORY

P R O D U C T I O N

IRTE SpA rappresenta da oltre 30 anni un punto di riferimento nel mondo delle telecomunicazioni. Leader nel settore delle antenne professionali, ha prodotto alcuni tra i maggiori impianti di diffusione per il digitale terrestre negli Stati Uniti. All’avanguardia nel settore dei Ponti Radio e Trasmettitori digitali, oltre alla propria nuova linea Newlink e ai trasmettitori TU, vanta rapporti di collaborazione esclusiva con primarie aziende estere, quali AVIAT per gli ECLIPSE, HARRIS per i MAXIVA e Teamcast per i modulatori DVBT.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

JVC PROFESSIONAL EUROPE

JVC PROFESSIONAL EUROPE LTD. FILIALE ITALIANA Via G. Sirtori, 7/9 20129 MILANO – ITALIA TEL. +39 02 26943.1 FAX +39 02 26929361 e-mail: info@jvcpro.it sito web: www.jvcpro.it Contatto: Sig. Girotto Galileo Branch Manager JVC Professional Europe Ltd. è uno dei principali produttori mondiali di una vasta gamma di sofisticate apparecchiature broadcast, di registrazione e presentation di alta oltre a computer imaging, memorizzazione dati e CCTV.

DIRECTORY

G U I DA

I.RA.S. Via P. Stucchi 76 20872 CORNATE D’ADDA MB Tel. 0396060427 www.irassrl.it IANIRO ALDO Via Ragusa 5 00040 PAVONA RM Tel. 069310198 www.ianiro.com IBM ITALIA SPA Circonvallazione Idroscalo s.n.c. 20090 SEGRATE MI Tel. 0256921 www.ibm.com IDIRECT TECHNOLOGIES Via Savoia 78 00198 ROMA RM Tel. 0688327028 www.idirect.net IMATION Palazzo Verrocchio Centro Dir.le Milano 2 20090 SEGRATE MI Tel. 02210431 www.imation.com INFOBYTE Via della Camilluccia 67 00135 ROMA RM Tel. 0635572.1 www.infobyte.it INNOVACTION Via Palazzetti 22 Q 40068 SAN LAZZARO DI SAVENA BO Tel. 0516257409 www.innovaction.it

F O R N I TO R I

INTERACTIVE Via Tazzoli 15 20154 MILANO MI Tel. 026231601 www.interactivegroup.it INTEROUTE Via Cornelia 498 00166 ROMA RM Tel. 066152401 IRTE Via Pompei 35 21013 GALLARATE VA Tel. 0331797286 www.irte.it VEDI BOX a pag. XIV ITALMEC Via delle Conce 7 05018 ORVIETO TR Tel. 0763393629 www.ital-mec.com ITALTELEC Via Tiberina 49 00065 FIANO ROMANO RM Tel. 0765481633 www.italtelec.com JVC PROFESSIONAL EUROPE Via G. Sirtori 7/9 20129 MILANO MI Tel. 02269431 www.jvcpro.it VEDI BOX

Prendi il controllo dell’azione ad un prezzo competitivo Ti aspettiamo

IBC 2012

Sports Production

Stand 8.B90

Designed to Perform www.evs.tv


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

KIT DIGITAL Via Breda 176 20126 MILANO MI Tel. 02842781 www.kitd.it VEDI BOX KRAMER ELECTRONICS ITALIA Via C. Cantù 25 20092 CINISELLO BALSAMO MI Tel. 0266594771 www.krameritalia.com LABORATORI PIROVANO Via M Delfico 3 20155 MILANO MI Tel. 0233101566 luca.pirovano@libero.it LABORATORIO TEVERE Via Madignano 7 00188 ROMA RM Tel. 063346192 www.laboratoriotevere.com LEADING TECHNOLOGIES Via Solferino 54 20900 MONZA MB Tel. 0399415200 www.leadingtech.it VEDI BOX LEMO ITALIA V.le Lunigiana 25 20125 MILANO MI Tel. 0266711046 www.lemo.com VEDI BOX a pag. XVIII

DIRECTORY

G U I DA

KIT DIGITAL

F O R N I TO R I

LE ADI NG TEC HNO LO GI ES

Polymedia S.p.A. - Kit Digital Via Breda 176, 20126 Milan - Italy info@polymedia.it www.kitd.it

Via Solferino 54 20900 Monza (MB) Tel. +39 039 9415 200 Fax +39 039 2103 506 info@leadingtech.it www.leadingtech.it

Contatto: Riccardo Vescovi Business Development Director - Italy +39 348 6913747 Mobile KIT digital (NASDAQ: KITD) è una società di servizi e tecnologia video. KIT fornisce soluzioni di gestione video end-to-end a circa 2.500 clienti in più di 50 nazioni nei mercati media & entertainment, network operator e non media enterprise vertical, permettendo di produrre, gestire e distribuire video con caratteristiche social.

Leading Technologies nasce dall’integrazione di due realtà storiche del panorama italiano che sommano 40 anni di esperienze ad alto livello: Audio Equipment ed A&DT. La gamma dei marchi e dei prodotti disponibili copre qualsiasi esigenza degli operatori broadcast sia per la catena audio sia per quanto riguarda le più moderne soluzioni scenografiche realizzate con schermi a LED con diverse risoluzioni e dimensioni.

Campagna promozionale Schomandl In In concomitanza concomitanza col col NAB NAB 2012 2012 ee l’introduzione l’introduzione dell’opzione dell’opzione DVBDVBT2 T2 la la Schomandl Schomandl ha ha deciso deciso di di effettuare effettuare una una campagna campagna di di “trade “trade in” in” atta atta aa rinnovare rinnovare la la strumentazione strumentazione per per la la verifica verifica ee l’installal’installazione zione di di apparati apparati broadcasting. broadcasting. A partire dal 1/4/2012 A partire dal 1/4/2012 fino fino al al 31/10/2012 31/10/2012 per per chi chi acquista acquista l’ADAM l’ADAM 3000 3000 ee restituisce restituisce un un misuratore misuratore di di campo campo usato usato di di qualsiasi qualsiasi priprimaria marca *, avrà diritto ad uno sconto pari al 20% sull’acquisto maria marca *, avrà diritto ad uno sconto pari al 20% sull’acquisto del del nuovo, nuovo, compresi compresi gli gli eventuali eventuali optional optional CARATTERISTICHE ADAM 3000 : - Analisi DVB-T/T2 (opt), DVB-S/S2, DVB-C , FM e gestione del multi stream in DVB-S2 (opt). - Analisi di spettro in real time fino a 3 GHz con markers per la misura di channel power e schoulder automatica. - Costellazione, MER, MER vs Carrier, BER C/F, Echi entro e fuori intervallo di guardia e funzione Automeasure - Transport Stream, NIT e summary page - Connettori ASI in e ASI out - OCXO e connettore per external Sync (opt) - Completamente remotizzabile via LAN (opt) - Portatile, alimentazione a batterie (durata 4 ore) e a 220 V AC

* Chiedere elenco marchi/modelli eleggibili Per tutti i dettagli della promozione contattare:

DMG COMMUNICATION SRL Via Garibaldi,32 20061 Carugate Tel: +39 02 9976 5094 Fax +39 02 3654 5079 info@dmgcommunication.it www.dmgcommunication.it


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

LEMO ITALIA

DIRECTORY

G U I DA

LINEAR Via dell’ Industria 20 25032 CHIARI BS Tel. 030711643 www.linearsrl.it

LPM

Lemo Italia Srl V.le Lunigiana 25 20125 Milano Tel 02 66711046 Fax 02 66711066 sales.it@lemo.com www.lemo.com

LPM s.r.l. Sede commerciale: Via G. Coppola di Musitani, 30 00139 Roma Tel. + 39 06 86906643 Fax + 39 06 37515486 Web: www.lpmonline.it www.streamfarm.tv E-mail: info@lpmonline.it info@streamfarm.tv

LEMO progetta e produce dal 1946 connettori elettrici, elettronici e coassiali ad alta frequenza per tutte le applicazioni come il Broadcasting, la Sensoristica e il Testing, il Medicale, il Ferroviario, l’Aeronautica e il Militare, anche a specifiche del cliente. L’altissima qualità dei prodotti LEMO e il noto sistema di aggancio originale PushPull, uniti alla progettazione secondo le effettive condizioni di lavoro, garantiscono risultati senza pari in termini di prestazioni ed affidabilità. LEMO produce e vende direttamente i suoi prodotti attraverso le proprie filiali nel mondo dove il cliente può contare sulla consulenza specifica del personale tecnico a garanzia della scelta del connettore LEMO più appropriato al reale utilizzo. LEMO Italia è a Milano.

LPM sviluppa Streamfarm, la piattaforma in hosting per la gestione completa della WebTV. Offre consulenza alla costruzione di canali WEB - SAT - DTT. Commercializza ed integra sistemi DAM Cinegy, high end storage Iunxitech e sistemi stereoscopici.

LUPO LIG HT

MATROX

10093 Collegno (Torino) ITALY Via V. Sassi n. 30 Tel. +39 011 4111 966 Fax +39 011 4112 789 info@lupolight.it www.lupolight.it

Matrox è leader tecnologico e di mercato in soluzioni digital video HD e SD. Alle affermate linee per realtime editing, audio/video input/output, DVD/Blu-ray authoring, capture/playout server, clip/still stores e computer graphics, si aggiungono convertitori flessibili e box multiview.

Gli illuminatori LUPO LIGHT, dotati di esclusive lampade a 9 fosfori marchiate LUPO LIGHT ad altissima resa cromatica, vengono molto utilizzati per riprese video, essendo molto leggeri e compatti e trasportabili tramite le borse imbottite, e nel settore televisivo sono molto usati soprattutto negli studi TG, Talk-show e produzione virtuale per il basso consumo, la bella luce diffusa e l'assenza di calore.

XVIII B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

LINK Via Di Tor Cervara 173 00155 ROMA RM Tel. 06227251 www.linkitaly.com LPM Via G. Coppola di Musitani 30 00139 ROMA RM Tel. 0686906643 www.lpmonline.it VEDI BOX LUPO LIGHT Via Vittorio Sassi 30 10093 COLLEGNO TO Tel. 0114111966 www.lupolight.it VEDI BOX LUPO LUX Via Vittorio Sassi 28 10093 COLLEGNO TO Tel. 01141037775 www.lupolux.it M. CASALE BAUER Via IV Novembre 6/8 40057 CADRIANO DI GRANAROLO BO Tel. 051766648 www.casalebauer.com MAINLEVEL Via Della Chiesa 10 55027 BOLOGNANA - GALLICANO LU Tel. 0583709991 www.mainlevel.it

DISTRIBUTORE: 3G Electronics srl via Boncompagni 3/B 20139 Milano Tel: 02 525301 Fax: 02 5253045 3gelectronics@treg.it www.3gelectronics.it

LUPO LIGHT SRL produce una completa gamma illuminatori a fluorescenza e a led per video, TV e cinema.

F O R N I TO R I

MANFROTTO DISTRIBUTION Via Valsugana 100 36022 CASSOLA VI Tel. 0424555855 www.manfrotto.com MANTRICS DIGITAL VIDEO Via Cosimo Tornabuoni 21 00166 ROMA RM Tel. 066129641 www.mantrics.com MATROX c/o 3G ELECTRONICS Via Boncompagni 3b 20139 MILANO MI Tel. 02525301 www.3gelectronics.it VEDI BOX MEDIA ALLIANCE Crystal Palace, Via Cefalonia 70 25124 BRESCIA BS Tel. 0302450125 www.media-alliance.it MEDIA SOLUTION Via Avogadro 27 35030 RUBANO PD Tel. 0498977404 www.mediasolutionsrl.it

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

MEDIACOM DIGITAL EVOLUTION Via G. Peroni 452 00131 ROMA RM Tel. 0645563360 www.digitalevolution.it

DIRECTORY

G U I DA

MICROVIDEO Via Dei Castani snc 64014 MARTINSICURO TE Tel. 0861762259 www.microvideo2000.com MICROVISION OPENLOGIC Via Giovanni Paisiello 31 90145 PALERMO PA Tel. 0916851426 www.microvision.it MIDIWARE Via Cassia 1081 00189 ROMA RM Tel. 0630363456 www.midiware.com MILLIMETRICA Corso Sebastopoli 38 10134 TORINO TO Tel. 0113189910 www.millimetrica.com MIRIAL Via Donatello 30 20131 MILANO MI Tel. 0226627811 www.mirial.com MITSUBISHI ELECTRIC Viale Colleoni 7 Palazzo Sirio 20864 AGRATE BRIANZA MB Tel. 0396053280 www.mitsubishielectric.it MOLPASS Via Isaac Newton 1/E 40017 S. GIOVANNI IN PERSICETO BO Tel. 0516874711 www.molpass.it

MEDISAT Via Pietro Mascagni 27/B 95037 S. GIOVANNI LA PUNTA CT Tel. 0957417419 www.medisat.it MEETING PROJECT Via Donato Frisia 2 23807 MERATE LC Tel. 039 9902114 www.meetingproject.it MEGA Via Lazzaretto 10/B 21013 GALLARATE VA Tel. 0331797908 www.mega-srl.it MICROSOFT Via Lombardia, 2/a 20068 PESCHIERA BORROMEO MI Tel. 0270391 www.microsoft.com/italy MICROTEK Via Aspromonte 60/62 20089 ROZZANO MI Tel. 0257510830 www.microteksrl.it

MOV I E PE O PL E

QUESTO S PAZIO È TUO

Vorresti che in questo spazio ci fosse lo spotlight della tua azienda? www.moviepeople.it info@moviepeople.it

Pensaci sin d’ora per la prossima edizione!

FULL SERVICE CINEMA & TV

Contattaci subito con una e-mail all’indirizzo broadcast@broadcast.it Ti invieremo, senza alcun impegno, le indicazioni e le condizioni per apparire nella prossima edizione della Guida Fornitori.

XX B R O A D C A S T

www.movieengineering.com info@movieengineering.com

Via Carlo Porta 3 20093 Cologno Monzese (MI) Tel. +39 02 2539931 Fax +39 02 253993202

&

P R O D U C T I O N

F O R N I TO R I MORO DAVIDE CONSULTING Via Enrico Fermi 23 24052 AZZANO SAN PAOLO BG Tel. 3467539571 davide@davidemoro.it MOVIE ENGINEERING Via Carlo Porta 3 20093 COLOGNO MONZESE MI Tel. 022539931 www.movieengineering.com MOVIE PEOPLE Via Carlo Porta 3 20093 COLOGNO MONZESE MI Tel. 022539931 www.moviepeople.it VEDI BOX M-THREE SATCOM TELEPORTO DI MILANO Via Brianza 15 20098 SAN GIULIANO MILANESE MI Tel. 0298284013 www.m3sat.com VEDI BOX M-THREE SATCOM TELEPORTO DI ROMA Via Cornelia 498 00166 ROMA Tel. 0694810360 www.m3sat.com VEDI BOX MUNTER ELETTRONICA Via Dei Partigiani 116 20092 CINISELLO BALSAMO MI Tel. 0226221143 www.munter.it

M-THR E E SATCOM

Via Brianza 15 - 20098 S.G. Milanese - MILANO Tel. +39 02 98284013 Via Cornelia 498 - 00166 ROMA Tel. +39 06 94810360 info@m3sat.com - www.m3sat.com M-Three Satcom fornisce servizi e soluzioni complete per produzione, trasmissione e diffusione via satellite e fibra ottica per il settore broadcast e per le aziende con esigenze di connettività a banda larga. L’azienda opera attraverso tre unità di business: M-Three Teleport con servizi forniti attraverso i propri teleporti a Milano e Roma dai quali vengono garantiti a Radio e TV accesso diretto ai satelliti Hot Bird 13° Est, Eurobird 9° Est e molti altri; M-Three DSNG & Production, per la produzione di eventi Live e la trasmissione in diretta, grazie ad una flotta di mezzi mobili regia e satellitari e alla gestione di banda satellitare per uso occasionale; M-Three Systems, per i servizi di integrazione e fornitura di sistemi per i clienti broadcast: stazioni di uplink e di ricezione satellitare, progettazione e realizzazione di studi di produzione e fornitura di apparati di bassa frequenza, Head end per digitale terrestre, mezzi DSNG chiavi in mano.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

DIRECTORY

G U I DA

F O R N I TO R I

MUSICMEDIA L.go I. D'Aragona 1 20136 MILANO MI Tel. 0258321153 www.musicmedia.it

NETWORK ELECTRONICS Via Vincenzo Tieri 113 00123 ROMA RM Tel. 0630896623 www.networkelectronics.it VEDI BOX

ONETASTIC Via Ghislandi 47 25125 BRESCIA BS Tel. 0303539080 www.onetastic.com

MW-N MICROWAVE-NETWORK Via F. S. Orologio 2 35129 PADOVA PD Tel. 0498077755

NEWBAY MEDIA ITALY S. Felice Prima Strada, 12 20090 SEGRATE MI Tel. 0292884940 www.broadcast.it

OSRAM Viale dell’Innovazione 3 20126 MILANO MI Tel. 024249242 www.osram.it

NAGRIT Via I. Vivanti 89 00144 ROMA RM Tel. 0645435090 www.nagrit.com

NEWTEK - 3D STORM 70, Avenue de Capeyron F-33160 SAINT-MEDARD EN-JALLES FRANCE Tel. +33 557262262 www.3dstorm.com VEDI BOX

OUTLINE Via G. Porzio, 4 Is. G1 CDN 80143 NAPOLI NA Tel. 0817341393 www.outlinesrl.it

NEC ITALIA (DISPLAY) Viale Forlanini 23 20134 MILANO MI Tel. 02484151 www.nec-display-solutions.it

NEWTEL ENGINEERING Via Strecciola 7 23864 MALGRATE LC Tel. 0341583957 www.newtel-eng.com VEDI BOX

NEC ITALIA (TRASMISSIONE) Viale Forlanini 23 20134 MILANO MI Tel. 02484151 www.nec.it

PANATRONICS Via Maderna 8 20138 MILANO MI Tel. 0255195561 www.panatronics.eu VEDI BOX

ONDE & LINEE Via Veneto 24 73010 SURBO LE Tel. 0832365620 www.ondeelinee.it

NEWT EK / 3D STO R M

NETWORK ELECTRONICS

3D Storm NewTek EMEA Distributor www.3dstorm.com 70 Avenue de Capeyron, 33160 Saint Médard en Jalles France Contatti: Roberto Musso Roberto.musso@newtek-europe.com 327 2911997 info@newtek-europe.com +33 557262262

Via Vincenzo Tieri, 113 - 00123 Roma Tel. 06 30896623 - Fax: 06 30899047 www.networkelectronics.it info@networkelectronics.it NEVION AS: Matrici, conversioni, 3G-HD-SD. Trasporto su rete SONET/SDH - IP e fibra ottica. www.nevion.com Albiral Display Solution Sl: Monitor LCD-TFT da 4” a 57”. www.albiral.com Masterclock Snc: Orologi controllati, Time server, GPS. www.masterclock.com Omnitek Ltd: Test set per 3G-HD-SDI. www.omnitek.tv Sat-Comm Ltd: Up-link satellitari. www.sat-comm.com Lightware Kft: DVI, HDMI Routers. www.lightware.hu Cableworld: DVB-S, DVB-T enc./dec. ASI mux/demux www.cableworld.eu PTF: Standard di tempo / frequenza stand alone e GPS. www.ptfinc.com BROADCAST PIX: Mixer con grafica e clipstore integrati. DEV Systemtechnik: Matrici, Change Over per RF e Link Fibra Ottica per RF. TERACUE: Encoder e Decoder per H264 e MPeg 2.

XXII B R O A D C A S T

PANASONIC ITALIA Viale dell’Innovazione 3 20216 MILANO MI Tel. 0267881 www.panasonic-broadcast.it

NUOVA CHIAPPIN Via Baldo degli Ubaldi 14 20156 MILANO MI Tel. 0238007721 www.nuovachiappin.it

NETSYSTEM Via Lazzaro Palazzo 2A 20124 MILANO MI Tel. 02624951 www.netsystem.com

3D Storm è il distributore dei prodotti NewTek per l'area EMEA. Partner tecnologico per produttori ed artisti, un’azienda impegnata nella continua ricerca dell’eccellenza, NewTek è leader mondiale nella realizzazione di sistemi di produzione video integrati. TriCaster è una regia completa integrata in un unico strumento, mixer video, grafica, playout, virtual set, integrazione con i social media e le piattaforme di streaming.

&

P R O D U C T I O N

PANAMED Via Pasteur 16 20127 MILANO MI Tel. 0226111093 www.panamed.it

NEWT EL E NG I NEE R I NG

Newtel Engineering S.r.l. Via Strecciola, 7 - 23864 Malgrate - LC Tel: 0341 583957 - Fax: 0341 202798 Cel: 334 6688560 info@newtel-eng.com Direzione Tecnica: Dario Sormani d.sormani@newtel-eng.com Sales Manager: Diego Brini d.brini@newtel-eng.com Newtel è una squadra: un team affiatato e completo che condivide da anni competenze e capacità in grado di progettare, produrre e realizzare apparati per il broadcast digitale. Il nostro know-how ci permette di seguire lo sviluppo di del prodotto in ogni sua fase, dalla prima stesura delle specifiche fino al collaudo finale dei prodotti. I nostri collaboratori sono di altissimo livello e presenti sul territorio, in modo da permetterci un controllo costante e realmente presente dei processi produttivi e degli standard di qualità. Già realizzati e commercializzati ponti radio digitali per broadcasting televisivo, encoders mpeg-2, sistemi per rilevamento aeroportuale. Newtel è una azienda snella e agile: rispondere alle esigenze dei nostri partner nel più breve tempo possibile e dare valore aggiunto sono un nostro punto d’onore.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

PHILIPS LIGHTNING Via Panfilo Castaldi 11 20124 MILANO MI Tel. 02624999.1 www.lighting.philips.it PIONEER ITALIA Via Lepetit 8 20020 LAINATE MI Tel. 0293911 www.pioneer.it PIRELLI BROADBAND SOLUTIONS V.le Sarca 336 20126 MILANO MI Tel. 026442278 www.pirelli.com PIUMAWORLD Via Mazzini 33 20099 SESTO SAN GIOVANNI MI Tel. 0224417319 www.piumaworld.com POWERBOX ITALIA Via Resegone 28 20857 CAMPADARA MB Tel. 026013849 www.powerbox.info VEDI BOX PRAIS TELECOMUNICAZIONI Via Raffaele De Troya 28 25010 BORGOSATOLLO BS Tel. 0302501565 www.prais.com PRASE ENGINEERING Via Nobel 10 30020 NOVENTA DI PIAVE VE Tel. 0421571411 www.prase.it

DIRECTORY

G U I DA

PA NATRO NI C S

POW E R BOX I TALI A

Panatronics S.r.l. Via Bruno Maderna, 8 20138 MILANO Tel. 02/55195561 Fax. 02/55195658 www.panatronics.com commerciale@panatronics.com Sistemi video professionali, installazioni multimediali, allestimento studi e van. Tutto per il video professionale e broadcast: ottiche, mixer, regie, hard disk recorder, distributori di contenuti multimediali, convertitori e processori video.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2 • B R O A D C A S T

F O R N I TO R I

&

Via Resegone 28 20857 Camparada (MB) tel 039 6013849 fax 039 6015462 www.powerbox.info info.it@powerboxgroup.com CONTATTI Sig. Marco Bettega amministratore Sig.ra Stefania Vendramin customer service SETTORE Elettronica Sistemi di conversione energia

Powerbox dal 1974 si presenta come protagonista a livello mondiale nel campo della conversione di energia. La società è in grado di offrire soluzioni su specifica oltre ad una vasta gamma di prodotti standard per soddisfare le molteplici esigenze della propria clientela.

P R O D U C T I O N

XXIII


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

DIRECTORY

G U I DA

F O R N I TO R I

RO.VE.R. L A BORATORIE S

ROHDE & SCHWARZ ITALIA

ROHDE & SCHWARZ ITALIA

RO.VE.R. Laboratories S.p.A. Via Parini 2 - 25019 Sirmione BS - Italy Tel. +39-030-9198 1 - Fax +39-030-990 6894 E-mail: info@roverinstruments.com www.roverbroadcast.com

Rohde & Schwarz Italia (Sede) Via Tiburtina 1095 - 00156 Roma Tel. 06-41598.1 - Fax: 06-41598.308 Ufficio Milano: Via A. Cazzaniga, 63 20064 Gorgonzola (MI) Tel.: 02-95704.644 - Fax: 02-95704.608 www.rohde-schwarz.com www.rohde-schwarz.it

Rohde & Schwarz Italia (Sede) Via Tiburtina 1095 - 00156 Roma Tel. 06-41598.1 - Fax: 06-41598.308 Ufficio Milano: Via A. Cazzaniga, 63 20064 Gorgonzola (MI) Tel.: 02-95704.644 - Fax: 02-95704.608 www.rohde-schwarz.com www.rohde-schwarz.it

La gamma degli strumenti di misura comprende una serie di strumenti multifunzione (FSH3 - TV / ETL / ETH / EFL / DVMS4) che consentono di effettuare tutte le misure necessarie per verificare il corretto funzionamento dei trasmettitori, siano essi analogici che digitali. Tra le ultime novità spiccano: ETC, un compatto analizzatore di segnali DTV dal prezzo molto competitivo; SFC, un modulatore di segnali compatto DVB-T, DVBS/S2, DAB, il suo gemello con interfaccia USB SFC-U e la nuova linea di analizzatori video/audio per lo standard MHL / HDMI, adottati dai nuovi terminali mobili.

Da oltre 50 anni impegnata in un continuo sviluppo tecnologico che l’ha portata ad essere leader mondiale per gli apparati di trasmissione e per gli strumenti di misura, oggi Rohde & Schwarz è tra le più importanti aziende nei settori della strumentazione di misura, comunicazioni radio professionali, monitoraggio dello spettro e radiolocalizzazione, comunicazioni sicure e broadcasting. Il catalogo Rohde & Schwarz comprende trasmettitori per la diffusione di segnali audio (FM, DAB, DAB+, T-DMB) e di segnali TV (TV analogica, DVB-T, DVB-T2, DVB-H, ATSC, MediaFloTM, ISDB-T, DTMB), articolati in tre gamme di potenza, bassa (SR / SLx / XLx), media (NR8000 / SCx / NA / NW8200 / NV8300) ed alta (NV8600 / NW8500 / THU9), in grado di soddisfare le esigenze di tutti gli operatori. Ma R&S guarda anche intorno al suo core business ed amplia la sua offerta acquisendo aziende di pari livello tecnologico come la DVS, leader nella progettazione e produzione di video server per applicazioni cinematografiche e broadcasting. Venice, Clipster, SpycerBox sono nomi che diventeranno sempre più familiari tra gli operatori broadcasting.

Rover Broadcast Close to its Customers ROVER Broadcast is a complete and reliable solution provider for any Broadcaster. • DVB-S & DVB-S2 MULTISTREAM MODULATORS & RECEIVERS • SFN MULTIREGIONAL REMUX • ASI SEAMLESS SWITCH FOR SFN NETWORKS • RF DVB-S, DVB-S2, DVB-T, DVB-T2 MONITORING & TS ASI / S DI PROBE ANALYZER • VIDEO OVER IP GATEWAY • MPEG-2 AND MPEG-4 Decoders • ASI Splitters, • Multi-standard Network Adapters Rover Instruments BROADCAST ANALYZERS for: DVB-T2 / C2 / S2 & ATSC / ISDB-T / GB20600. • “N” 50 Ω RF INPUT Connector • DVB-T2 Multi-PLP, HW Up-gradable to T2 LIGHT • DVB-S2 Single & Multistream • DVB-C2, ISDB-T, ATSC, GB20600 China opt. • FULL MPEG2 & 4 HD & SD decoder with C.I. & LCN protocol • Real Time Spectrum Analyzer • MER versus CARRIER Meas. • ECHOES, PRE & MICROECHOES Meas. • ASI Input/Output • ETR 290 Transport Stream Analyzer opt. • SFN Network Delay Measure opt. • “ITU” QUALITY of SERVICE Meas. with GPS opt. • Automatic & Manual “LTE” Filters opt.

PROEL Via alla Ruenia 37/43 64027 S. OMERO TE Tel. 086181241 www.proelgroup.com PROFESSIONAL EQUIPMENT V.le Famagosta 37 20142 MILANO MI Tel. 028910241 www.professional-equipment.com PROFESSIONAL SERVICE Via Terenzio Tavolaro 21 87100 COSENZA CS Tel. 0984 21412 www.profserv.it PROJECT ITALIA Viale Redi 43 A/B/C 50144 FIRENZE FI Tel. 055352285 www.projectitalia.it PROJECTIONDESIGN Via Plinio 43 20129 MILANO MI Tel. 0245471864 www.projectiondesign.com PROTEL Via Magellano 3 A/B int. 6 20090 CESANO BOSCONE MI Tel. 0248600265 www.protel.it PROTELCOM Via Giuseppe Mazzini 70/F 20056 TREZZO SULL’ADDA MI Tel. 0290929532 www.protelcom.it

XXIV B R O A D C A S T

PROVIDEO Via L. D'Arcangelo, 3N 74015 MARTINA FRANCA TA Tel. 0966713263 www.pro-video.it PROVIFO Via Montenero 1 89025 ROSARNO RC Tel. 0966713263 www.provifo.it PUMA Via Ampere 6 20080 CISLIANO MI Tel. 023288055 www.pumasrl.it QPHONICS ITALIA Corso Trieste 171 00198 ROMA RM www.qphonics.com QUARK BROADCASTING Via Copernico 2 20019 SETTIMO MILANESE MI Tel. 023288410 www.quarkelectronics.it R.V.R. ELETTRONICA Z.I. Roveri - Via Del Fonditore 2/2C 40138 BOLOGNA BO Tel. 0516010506 www.rvr.it RADIO TOUCH Via E. Mattei 26 25030 RONCADELLE BS Tel. 0302582253 www.radio-touch.com

&

P R O D U C T I O N

REBAIOLI TELCO Via A. Faccioli 49/53 25018 MONTICHIARI BS Tel. 0309660945 www.rebaiolitelco.com REFERENCE LABORATORY Ss 16 Adriatica Km 309,530 60027 OSIMO AN Tel. 0717202120 www.referencelaboratory.com REITEK Viale Sarca 336 20126 MILANO MI Tel. 02270701 www.reitek.com RES INGENIUM Via dei Vasari 17 05018 ORVIETO TR Tel. 0763316333 www.res-ingenium.com RESI INFORMATICA Via Pontina Km 44,044 04011 APRILIA LT Tel. 0692710204 www.resi.it RFS ITALIA Viale Campania 65 20900 MONZA MB Tel. 0392148569 www.rfs-italia.it RO.VE.R LABORATORIES Via Parini 2 25019 SIRMIONE BS Tel. 03091981 www.roverinstruments.com VEDI BOX

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

S CRE EN SERVICE

DIRECTORY

G U I DA

S I NC RO N-S I ST E MI

Screen Service Broadcasting Technologies S.p.A. Via G. Di Vittorio, 17 25125 Brescia Tel. +39 030 57831 Fax +39 030 5783888 www.screen.it - info@screen.it

F O R N I TO R I SI R A SI STE MI R ADI O

Sira Sistemi Radio Srl Via Senatore Simonetta, 26 20867 Caponago (MB) - Italy SINCRON-SISTEMI Via A. Moro, 55 20060 Gessate (MI) Tel. 02 95384218 r.a. Fax 02 95384210

CONTATTI Gianluca Baccalini - Dir. vendite

info@sincron-sistemi.it www.sincron-sistemi.it

Screen Service: dal 1988 la migliore onda.

Sincron-Sistemi: - strumenti e sistemi per la sincronizzazione di Tempo e di Frequenza; - servizio di certificazione in campo a norme ITU-T G811 e G812; - Oscillatori al Quarzo ed Atomici, dispositivi, sia attivi che passivi, per RF ed Onde Millimetriche.

Nota nel mondo come azienda specializzata in soluzioni turn-key e end-to-end per tutte le necessità dei broadcaster, Screen Service, con più di 20 anni di esperienza e migliaia di clienti soddisfatti, è oggi una realtà leader nella tecnologia delle TV digitali.

ROHDE & SCHWARZ ITALIA Via A. Cazzaniga 63 20064 GORGONZOLA MI Tel. 0295704644 www.rohde-schwarz.com VEDI BOX a pag. XXIV

SCREEN SERVICE BROADCASTING TECHNOLOGIES Via G. Di Vittorio 17 25125 BRESCIA BS Tel. 030357831 www.screen.it VEDI BOX

ROHDE & SCHWARZ ITALIA Via Tiburtina 1095 00159 ROMA RM Tel. 06415981 www.rohde-schwarz.com VEDI BOX a pag. XXIV

SEMATRON ITALIA Via Mazzini 46 20056 TREZZO SULL’ADDA MI Tel. 0290929189 www.sematronitalia.eu

telefono: +39.02.95.96.11 fax: +39.02.95.96.13.11 info@sira.mi.it

www.sira.mi.it LEADER DA 35 ANNI NEL CAMPO DEL BROADCASTING E DELLE TELECOMUNICAZIONI, È PRESENTE IN PIÙ DI 75 PAESI NEL MONDO RAGGIUNGENDO ELEVATISSIMI STANDARD DI QUALITÀ E AFFIDABILITÀ NEI SUOI PRODOTTI.

SINCRON-SISTEMI Via Aldo Moro 55 20060 GESSATE MI Tel. 02 95384218 www.sincron-sistemi.it VEDI BOX SINFOTEL Via Dei Fiori 7 15060 BASALUZZO AL Tel. 0143489149 SINTEK Via Kennedy 19 20871 VIMERCATE MB Tel. 0396611131 www.sinteksrl.net

ROLAND ITALY V.le delle Industrie 8 20020 ARESE MI Tel. 02937781 www.roland.it

SES Via Giulia 68 00186 ROMA RM Tel. 0668806477 www.ses.com

ROMANA GRUPPI ELETTROGENI Via Columella 63 00175 ROMA RM Tel. 0676900229 www.romanagruppi.com

SI MEDIA Via Costanza 5 31039 RIESE PIO X TV Tel. 0423750075 www.si-media.tv

SIRA SISTEMI RADIO Via Senatore Simonetta 26 20867 CAPONAGO MB Tel. 02959611 www.sira.mi.it VEDI BOX

RS COMUNICAZIONI Via Capo Bonifati 40 00122 OSTIA LIDO RM Tel. 0645474881 www.rscomunicazioni.com

SIELCO Via Toscana 57/59 20090 BUCCINASCO MI Tel. 0245713300 www.sielco.org

SIRTE V.le G. Marconi 306 65127 PESCARA PE Tel. 085691444 www.sirte.net

RUNNING TV INTERNATIONAL Via Terza Strada 2/C 35129 PADOVA PD Tel. 0497800537 www.runningtv.it

SIME 2007 Via della Tolda 3 00122 ROMA RM Tel. 0651607446 www.sime2007.it

SISME SPA Via Adriatica 11 60027 OSIMO STAZIONE AN Tel. 0717819666 www.sisme.com

XXVI B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

S IS V EL TECHNOLOGY

DIRECTORY

G U I DA

SISVEL TECHNOLOGY Via Castagnole 59 10060 NONE TORINESE TO Tel. 0119904770 www.sisveltechnology.com VEDI BOX

SI TEL

Via Della Chimica 12 Sisvel Technology S.r.l. Via Castagnole, 59 10060 None Torinese (TO), Italy

20867 Caponago (MB)

Phone: +39-011-9904770 Fax: +39-011-9904771

Fax: 02 95740631

info@sisveltech.com www.sisveltechnology.com

info@sitel.it

Davide Ferri: Business Development Manager davide.ferri@sisveltech.com

Sitel srl, da 30 anni nel mercato broadcast garantisce alla clientela un servizio di consulenza che va dalla progettazione dei sistemi di antenna fino alla fornitura. Parabole Slimline e cavi Cellflex RFS, connettori e flangie Spinner, sistemi di fissaggio Fimo.

Tel: 02 95743609 www.sitel-srl.it

Sisvel Technology è un’azienda dedicata alla ricerca e sviluppo nel settore ICT e collabora con i principali centri di ricerca pubblici e privati per la realizzazione di soluzioni tecniche innovative e commercialmente valide.

SITEL Via Della Chimica 12 20867 CAPONAGO MB Tel. 0295743609 www.sitel-srl.it VEDI BOX SM SISTEMI MODULARI DI STILLITANO Via Pasubio 19 20851 LISSONE MB Tel. 039484695 www.s-m.it SMART VIDEO Via Torta 70 50019 SESTO FIORENTINO FI Tel. 0553454138 www.smartvideo.it SMITT TECHNOLOGY Trav. Via Martiri Libertà 5 25030 RONCADELLE BS Tel. 0302586164 www.smitt.it SOFTWARE CREATION Via Migliara 48 sx, n. 1024 04014 PONTINIA LT Tel. 0773848959 www.softwarecreation.it VEDI BOX SONY ITALIA Via Galileo Galilei 40 20092 CINISELLO BALSAMO MI Tel. 02618381 www.sony.it

SYE S

S OFTWA RE C RE ATI ON

F O R N I TO R I

SPACE ITALIA GROUP Via Giacomo Peroni 452 00131 ROMA RM Tel. 0645563200 www.spaceitalia.it ST MICROELECTRONICS Via Olivetti 2 20864 AGRATE BRIANZA MB Tel. 0396031 www.st.com

Via Migliara 48 sx, n. 1024 04014 Pontinia (LT) Tel: 0773.848959 Fax: 0773.849140

STAER SISTEMI Via Tiburtina 1266 00131 ROMA RM Tel. 064190407 www.staersistemi.it

info@softwarecreation.it www.softwarecreation.it

STEADICAM CENTER Via Lucio Papirio 142-144 00174 ROMA RM Tel. 0671076257 www.steadicamcenter.it

La Software Creation offre una soluzione completa per l’automazione delle TV: blink pubblicitari, promo, blink promo, pianificazioni, strumenti di controllo e report gestione multi-emittente, multi-canale. PlayOut con: eventi live, grafica avanzata e autorecorder, logo generator, filler manager, controllo matrici, countdown-studio, GPIO. Storage server, editing Matrox e Canopus, video server, streaming.

XXVIII B R O A D C A S T

STEADY.IT Via Sauro 17 30030 SALZANO VE Tel. 0415745474 www.steady.it STI INTERNATIONAL Via Trento e Trieste 12/14 20845 SOVICO MB Tel. 0392014686 www.sti-group.net

&

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

SY.E.S Via Zanella 21 20185 LISSONE MB Tel. 03924321 www.syes.eu VEDI BOX

DIRECTORY

G U I DA

TECHNO DESIGN ENGINEERING

TDE TECHNO DESIGN ENGINEERING Via dei Calafati 13/A31 01028 ORTE LOC. PETIGNANO VT Tel. 0761493290 www.tdeitaly.it VEDI BOX TDK LAMBDA Via dei Lavoratori 128/130 20092 CINISELLO BALSAMO MI Tel. 0261293863 http://it.tdk-lambda.com TE.DE.S. Via Durando 38 20158 MILANO MI Tel. 023925057 www.tedes.it TEKTRONIX Via XI Febbraio 99 20090 VIMODRONE MI Tel. 02250861 www.tek.com TELECOM ITALIA Via G. Reiss Romoli 274 10148 TORINO TO Tel. 0112286483 www.telecomitalia.it

Techno Design Engineering srl Via dei Calafati, 13/A31 01028 Orte loc. Petignano (VT) Tel. +39 0761 493290 Fax +39 0761 490183 tde@tdeitaly.com www.tdeitaly.com La TDE, progetta e costruisce componenti e sistemi RF per le più svariate applicazioni. L’offerta TDE per il settore broadcast include la progettazione e fornitura di prodotti OEM, studio di sistemistica e soluzioni costumizzate. TDE si propone come unico partner tecnologico che affianca i costruttori broadcast nell’intero processo dalla progettazione al post vendita.

P O W E R I N G

F O R N I TO R I TE LSAT

Via Ezio Vanoni 6 20037 Paderno Dugnano MI Tel: 02 99048430 Fax: 02 99048312 www.telsat.it - telsat@telsat.it

Un’azienda che, oltre a distribuire a livello nazionale ed internazionale marchi decisamente prestigiosi quali, ad esempio, Plisch, Kathrein, Andrew, Spinner, ecc., è in grado di offrire ai suoi clienti servizi di assistenza e soluzioni chiavi in mano per tutto ciò che riguarda la catena completa del broadcast (dall’headend sino ai sistemi di diffusione), grazie all’altissima professionalità dei suoi uffici tecnici e gestionali.

P R O G R E S S

Broadcast & Communication The new 3000 W power supply for Air and Liquid cooling applications You’ve got the application – we’ve got the solution

www.powerbox.it

POWERBOX Italia S.r.l. Via Resegone 28, IT-20857 Camparada (MB) Tel +39-039-60.13.849, Fax +39-039-60.15.462 e-mail: info.it@powerbox.it


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

DIRECTORY

G U I DA

V I DEO SI G NAL

VI DE O PROG ETTI

info@videoprogetti.it www.videoprogetti.it

Sede di Milano: Via Treves, 81 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) Tel. +39 (02) 48405015 Fax +39 (02) 48405016 Contatto: Alessandro Trezzi www.videosignal.it Sede di Roma: Via Ines Alfani Tellini, 7 00138 Roma Tel.+39 (06) 8805101 / 88524642 Fax +39 (06) 88524643 Contatto: Vincenzo Bartiromo

Video Progetti rappresenta una delle maggiori aziende di distribuzione ed integrazione di prodotti per l’industria di produzione e post-produzione televisiva, cinematografica e delle telecomunicazioni.

Video Signal rappresenta sin dal 1994 una delle maggiori aziende del settore broadcast per la distribuzione di apparati radio televisivi, rappresentando sul mercato italiano i più prestigiosi marchi internazionali.

• Video Progetti Roma: Via Cosimo Tornabuoni, 21 00166 Roma - Italia Tel: +39 06 6129641 • Video Progetti Milano: Via dei Missaglia, 97 20142 Milano - Italia Tel: +39 02 89305809

TELECOM ITALIA LAB Via G. Reiss Romoli 274 10148 TORINO TO Tel. 0112287569 www.telecomitalialab.com TELECOMUNICAZIONI FERRARA Via Dei Calzolai 156 44036 FRANCOLINO FE Tel. 0532724033 www.telecfe.it TELECOMUNICAZIONI GHISELLINI Via Europa 14 21029 CORGENO DI VERGIATE VA Tel. 0331946989 www.ghisellinitlc.it TELECONSULT Via Provinciale 22/A 29010 CASTELVETRO P.NO PC Tel. 0523823119 www.teleconsult.it TELESPAZIO Via Tiburtina 965 00156 ROMA RM Tel. 0640791 www.telespazio.it TELMEC Località Fioretta s.n.c. 00060 CAPENA RM Tel. 0690380639 www.telmecbroadcasting.com TELSAT Via Ezio Vanoni 6 20037 PADERNO DUGNANO MI Tel. 0299048430 www.telsat.it VEDI BOX a pag. XXIX

XXX B R O A D C A S T

F O R N I TO R I

TEM TELECOMUNICAZIONI ELETTRONICHE MILANO Via Copernico 11 20082 BINASCO MI Tel. 0292270033 www.tem-italy.it TEMPESTINI SYSTEMS Via Rende 7 00178 ROMA RM Tel. 067180686 www.tempestinisystems.com

www.xdevel.com www.streamsolution.it www.earone.it Xdevel è da 10 anni protagonista dell'evoluzione informatica nel settore broadcast italiano, fornendo una gamma completa di software adatta ai broadcasters radiofonici, servizi di streaming, applicazioni mobile, siti web e classifiche musicali.

TRENDAUDIO DI SUARDI IVANO Via Donizetti 109 24030 BREMBATE DI SOPRA BG Tel. 035621522 www.trendaudio.com TRIP MULTIMEDIA GROUP P.za della Repubblica 6 20121 MILANO MI Tel. 02632888 www.trip.it

VECTOR - GRUPPO CITEC Via di Saponara 650/652 00125 ROMA RM Tel. 06523021 www.vectorweb.it

TRANS AUDIO VIDEO V.le Lincoln 34 81100 CASERTA CE Tel. 0823329970 www.transaudiovideo.it

VIDEO COMPANY MULTIMEDIA Via Teulada 79 00195 ROMA RM Tel. 0637501003 www.videocompanymultimedia.com

TRANSVIDEO Via Carlo Emery, 53 00188 ROMA RM Tel. 0633624240 www.transvideo.it TRE-D ENG Via Piani Di Monte Savello 24/C 00040 PAVONA RM Tel. 069311178 www.tre-d-eng.it

P R O D U C T I O N

Via Sparagonà, 1 98028 S. Teresa di Riva (ME) Tel: 0942793988 Fax: 0942797401 info@xdevel.com

TWIN ENGINEERING Via Augusto Valenziani 12 00187 ROMA RM Tel. 3386268536 www.twinengineering.com

TENKA VIDEO Corso Lombardia 156 bis 10149 TORINO 70 Tel. 0114530393 www.tenkavideo.com

&

X DEV EL

VIDEO PROGETTI Via Cosimo Tornabuoni 21 00166 ROMA RM Tel. 066129641 www.videoprogetti.it VEDI BOX

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


BROADCAST&PRODUCTION

G U I DA

F O R N I TO R I

VIDEO SIGNAL Via Treves 81 20090 TREZZANO S/N MI Tel. 0248405015 www.videosignal.it VEDI BOX VIDEO SYSTEMS BROADCAST V.le Trieste 68 36075 ALTE DI MONTECCHIO MAGG. VI Tel. 0444491665 www.video-sb.it VIDEOCINE2000 Via Capranica 16 20131 MILANO MI Tel. 0270602654 www.videocine2000.it

•

G U I DA

VINCI TECHNOLOGIES Via Tommaso Colloca 36 88046 LAMEZIA TERME CZ Tel. 0968436515 www.vincieidos.it VITEC GROUP Via Graziano 32 00165 ROMA RM Tel. 022402267 www.vitecgroup.com

VIDEOTELECOM PROJECT Via Dei Fiori 7 15060 BASALUZZO AL Tel. 0143489332 www.videotelecomproject.it VIDYO Via San Vittore al Teatro 1 20124 MILANO MI Tel. 3346113620 www.vidyo.it

F O R N I TO R I

Q UESTO S PAZI O Ăˆ T UO

Vorresti che in questo spazio ci fosse lo spotlight della tua azienda? Pensaci sin d’ora per la prossima edizione!

VTE Via Salvore 20 21100 VARESE VA Tel. 0332287389 www.vtesrl.it WINJAY Viale Venezia Giulia 83 70031 ANDRIA BA Tel. 0883553410 www.winjay.it

VIDEOELETTRONIC Via Delle Resede 8 A/B 00171 ROMA RM Tel. 062412255 www.videoelettronic.com

DIRECTORY

WORKING EASY Via Lidia 37/39 00179 ROMA RM Tel. 0678851169 www.workingeasy.it XDEVEL Via SparagonĂ  1 98028 S.TERESA RIVA ME Tel. 0942793988 www.xdevel.com VEDI BOX

Contattaci subito con una e-mail all’indirizzo broadcast@broadcast.it Ti invieremo, senza alcun impegno, le indicazioni e le condizioni per apparire nella prossima edizione della Guida Fornitori.

 *

COST-EFFECTIVE, COST COST-EFFECTIVE -EFFECTIVE,, INNOV -EFFECTIVE INNOVA INNOVATIVE ATIVE MULTVIEWERS MULTVIEWERS OB VANS VANS

TAHOMA T AHOMA MiniQ Multiviewer Compact - 25 cm chassis depth! Hot swappable & cascadable quad solution Use as standalone / up to 8 modules in 3RU chassis SD,, HD, Composite, SD HD, 3G-SDI 3G-SDI auto-detect auto-detect inputs DVI Multiple outputs: D VI / HDMI, SDI

TAHOMA T AHOMA MicroQ Multiviewer

STUDIO MONITORING PATENT PENDING

MUCH MORE!

Compact - fixed quadquad-split split with fullfull-screen screen capability Easily installed on rear of display monitor LLow ow power consumption (12W), silent - no fan SD,, HD, Composite, SD HD, 3G-SDI 3G-SDI auto-detect auto-detect inputs DVI Multiple outputs: D VI / HDMI, SDI

TAHOMA T AHOMA Cynergy - Virtual KVM Switching Client server software app for visualizing visualizing,, controlling computers PATENT PENDING Works from a single KVM location - W orks with TAHOMA TAHOMA DE/DL Multiviewers Computer outputs displayed as windows on a single monitor Move mouse across windows for gaining control of a computer DVI, Supports various formats: D VI, VGA, HDMI. OS: OS: Windows, Windows, MAC, MAC, Linux Production Ideal for P roduction / OB Vans Vans - space restricted control positions

info@apantac BNL in fo@apantac BNL ,@HMĂ? Ă?Ă?Ă?Ă?lĂ?$41./$Ă? Ă?Ă?Ă?Ă?Ă?

Video Signal S S.r.l. .r.l. Via T Treves, reves, 81 20090 Trezzano Trezzano sul Naviglio (MI), Italy T Tel. el. +39 (02) 48405015 Fax +39 (02) 48405016 Mob. +39 (348) 2235162 http://www http://www.videosignal.it .videosignal.it Roma: Sede di R oma: Via Ines Alfani Tellini, Tellini, 7 Roma 00138 R oma Tel.+39 T el.+39 (06) 8805101 / 88524642 Fax +39 (06) 88524643


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

RTVF 2012: L’AREA EXPO

La rassegna delle aziende espositrici Anche quest’anno a Roma, al RadioTv Forum di Aeranti-Corallo, un’occasione impedibile per i broadcaster nazionali e locali italiani di scoprire centinaia di novità tecnologiche: sia quelle appena presentate al NAB, sia qualche anteprima IBC. Le interviste originali alle aziende, in video, le potrete guardare via web al seguente indirizzo: www.radiotvforum.it/radiotv-forum-2012-galleria/expo.html a cura di Michele Fazzalari

l’ingest in H.264, adatti a tutte quelle emittenti che stanno affrontando il passaggio dal nastro al “tapeless”. Parlando di tapeless, 3G Electronics completa l’offerta con gli archivi MAM e, sempre di grande qualità, le collaudate applicazioni Monitor Touch che quest’anno sono state presentate anche in versione HD.

09 TECHNOLOGY

ABE ELETTRONICA

EditShare è un marchio di successo che Giordano Morelli e il suo gruppo rappresentano con grande professionalità. Quest’anno 09 Technology ha raggiunto un traguardo in più progettando ed installando il nuovo workflow che consente la messa in onda del TG de La7 e ricevendo dalla casa australiana, per questa realizzazione, il riconoscimento come più importante progetto realizzato per tutta l’area EMEA.

Roberto Lido responsabile commerciale di ABE Elettronica ha presentato i nuovi ricevitori GPS-GNS Series, che stanno dando parecchie soddisfazioni alla casa di Caravaggio. Prodotti performanti, disponibili in diverse configurazioni (anche ridondate con doppio ricevitore GPS, oscillatore “oven” e alimentatore) che arrivano fino a 12+12 uscite (1pps / 10MHz) e “long hold-over time”. Di rilievo i trasmettitori multistandard analogico-digitale, con schede che supportano fino al DVB-T2, integrati con ricevitori GPS ridondabili, slot CAM e ricevitori satellitari. ABE presenterà all’IBC di Amsterdam le nuove soluzioni per la gamma d’alta potenza i cui punti di forza riguarderanno l’efficienza, il sistema di raffreddamento e il telecontrollo.

3G ELECTRONICS

AEV Leader di settore in Italia e all’estero, l’azienda di Argelato 3G ha proposto al RTVF anche i prodotti della nuova rappresentata Miranda. Prodotti per una fascia di clientela medioalta, ma che, grazie alla loro duttilità, possono essere configurati per sistemi dai costi più contenuti e quindi acquisiti anche da piccole e medie emittenti. Novità assoluta di Matrox è rappresentata dal nuovo multiview di grande semplicità d’utilizzo che dispone di quattro ingressi SDI e un uscita HDMI. Sempre di grande impatto i box esterni MX02 ottimi strumenti per l’editing che adesso adottano nuove funzionalità estremamente interessanti come

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

75


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

RTVF 2012: L’AREA EXPO

presenta una produzione interamente “made in Italy” che copre le esigenze della produzione radiofonica a 360°. In continua crescita, quest’anno ha presentato l’Optowire Link, convertitore ottico/digitale con ingresso fibra ottica (standard CP 1201) e uscita AES-EBU professionale o SPDIF consumer, e il Rabbit Audio Switcher commutatore audio disponibile nei modelli Stereo ed MPX e nelle versioni Studio e Supervisor. Il Rabbit trova applicazione nelle commutazioni audio di segnali L+R, MPX o misti, in studio o in postazioni remote per la gestione e controllo di segnali provenienti da varie fonti tra cui quelle satellitari e/o dorsali terrestri. L’opzione GSM permette, attraverso messaggi SMS, di ricevere gli allarmi o di interrogare lo stato dell’apparato.

digitalizzazione della radiofonia su tutto il territorio nazionale si potrebbe arrivare al completo sviluppo della radio digitale in tutta Italia già alla fine del 2014.

ATS

ALLYN

Ha presentato principalmente due nuove linee di prodotti della Harris e della Ross. Di Harris presentata la nuova piattaforma integrata Selenio sulla quale si possono montare fino a 20 schede multiformato e la linea di strumenti di misura, tra i quali abbiamo potuto apprezzare il monitor di controllo per il loudness con diagramma radar. Per Ross la nuovissima serie di mixer Carbonite: sono mixer HD di grande potenza con due pannelli di controllo da 16 o 24 ingressi, fino a due banchi effetti, 4 Ultra Chrome-Keyers e una serie di specifiche che ne faranno sicuramente un punto di riferimento per il mercato. Il Carbonite integra anche generatore di grafica, videoserver e doppio multiviewer.

ARD

L’azienda, in una fase di grande sviluppo, oltre a distribuire il marchio di riferimento Enensys (di cui parliamo nello spazio dedicato) offre molteplici soluzioni per la Tv digitale, tra le quali: router, switch e appliance per network security di Juniper Networks, società statunitense, per realizzare infrastrutture IP di core e di accesso content aware; prodotti per la codifica del video su rete IP di Envivio, azienda franco-americana oggi leader di mercato per la Tv su iPhone/iPad e per la WebTv; tecnologia IneoQuest, l’unica oggi disponibile sul mercato per il monitoraggio della qualità di servizi basati su Adaptive Streaming.

AVID Presente all’evento con un compatto, ma efficientissimo mezzo mobile, l’azienda leader delle soluzioni per la gestione non lineare del video ha riassunto in poco spazio una gamma di soluzioni selezionate tra le più interessanti per il mercato televisivo, sempre più esigente nel cercare soluzioni flessibili e veloci a costi accessibili e funzionali al contenimento del break even. Alessandro D’Auria, direttore vendite per l’Italia, ha dimostrato e presentato le soluzioni, che spaziano da Avid Interplay e Media Composer, sino a News Cutter. Ricordiamo dell’azienda anche i server ISIS 2000, 5000 e 7000 e AirSpeed5000.

AXEL TECHNOLOGY Giuseppe Braccini (responsabile pianificazione del business Rai Way e del progetto Radio digitale) ha presentato il lancio del servizio di Radiofonia Digitale nella provincia di Trento. Sarà il Trentino infatti l’area pilota dove verrà testata sul campo la radio digitale. I servizi, costituiti da vari consorzi che includeranno tutte le emittenti locali, riguarderanno varie applicazioni in aggiunta ai contenuti radiofonici standard. Si tratta del primo passo reale verso il digitale e ci si aspetta che il “sistema” (autorità e istituzioni), faccia seguire alle parole i fatti. Se ci fosse l’assegnazione delle frequenze necessarie alla

76 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


Nuovi e interessanti i prodotti per la parte radiofonica; si tratta degli ibridi digitali Macrotel X1 e X2 e dei PhoneX D1 e D2 che si presentano con un rapporto qualità prezzo di grande rilievo. Tra le caratteristiche principali possono vantare: trattamento dell’audio mediante DSP, gestione di 1 o 2 linee telefoniche POTS/PSTN e GSM Quad Band, controlli audio AGC stage, attenuatore, echo canceller, equalizzatore a 2 bande, dialer DTMF. Per gli ibridi della serie PhoneX tra le altre caratteristiche citiamo la possibilità di essere telecomandati mediante tablet e dispositivi wireless (remote control). Per il settore televisivo è in atto un’operazione di marketing di grande impatto che ha di fatto abbassato il prezzo entry level per i prodotti destinati al Media Asset Management: da provare la nuova suite grafica CGLive per la titolazione per il playout televisivo.

B&B - DIGITAL RAPIDS Ormai presente nella quasi totalità delle emittenti italiane sia

nazionali che regionali, Digital Rapids ha ottenuto un’importante referenza con l’ultima realizzazione per Sky-go, il servizio che Sky ha lanciato per i tablet e i PC. Ultimissima novità fresca di NAB il Kayak (Dinamic Workflow Platform) che consentirà a tutti i clienti di gestire in maniera più performante i sistemi di transcodifica della stessa Digital Rapids (Kayak tiene sempre alimentato il motore di elaborazione secondo la playlist che si è realizzata o secondo l'ordine di arrivo dei files, consentendo un dimensionamento sul valore medio di throughput piuttosto che sul valore di picco (il tutto per riuscire a rispondere in tempo reale alle diverse richieste).

BDS BROADCAST DIGITAL SERVICE Presentata in anteprima italiana al RadioTv Forum, la nuova soluzione Orad che consente alle emittenti radiofoniche di trasmettere un segnale televisivo in modo semplice e automatico. L’applicativo consente lo switching automatico dei microfoni, grafica avanzata per studi virtuali e altre interessanti feature. Molto


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

RTVF 2012: L’AREA EXPO

successo ha avuto anche l’uscita di Orad Interact l’applicativo che permette di interagire con gli spettatori usando dei monitor touchscreen, iPad, videowall ecc. La grafica interattiva consente di manipolare gli oggetti sullo schermo in base al contesto scenico.

BLT ITALIA

Roma, gli applicativi integrabili che gestiscono un workflow completo per la produzione radiofonica.

COM-TECH

BLT si occupa storicamente di soluzioni per il broadcast e la televisione ad alta definizione HDTV indirizzate in particolare al playout e produzioni di eventi sportivi e non solo. Tutti i processi produttivi dai progetti al prodotto finito sono sviluppati presso la sede di Lido di Camaiore in provincia di Lucca. Nella continua evoluzione dei suoi Videoserver segnaliamo le aumentate le performance ed il numero di canali disponibili: nello chassis da 4 unità si passa da 8 a 10 canali, mentre per l’apparato alloggiato nello chassis più piccolo (2 unità) si è passati da 4 a 6 canali sempre con la possibilità del super slow motion e dell’editing non lineare live.

BROADCAST SOLUTIONS

Leader nella progettazione e sviluppo di componenti RF passivi, l’azienda di Sondrio propone un catalogo completo di filtri di trasmissione e combinatori UHF e VHF TV; accoppiatori ibridi, accoppiatori direzionali ed accessori UHF e VHF TV; filtri banda L, band S, DAB e MMDS, oltre ad amplificatori di potenza; carichi di linea, componenti rigidi, connettori e accessori. Di rilievo la serie di componenti per la radiodiffusione televisiva digitale, inclusi DVB-T, DVB-H, ATSC e ISDB. Tutti i prodotti DTV accompagnati dal logo DVB sono registrati in conformità alle specifiche e agli standard EN 300 744 DVB.

CTE DIGITAL BROADCAST

Presentati durante la scorsa edizione del RadioTv Forum, hanno riscosso un notevole successo di mercato i sistemi MediorNet della Riedel. Si tratta di sistemi di intercom di trasporto dei segnali video, audio e servizi su un’unica fibra ottica che hanno ottimamente dimostrato anche sul difficile “campo” del Giro d’Italia di quest’anno le loro doti di versatilità. Per quello che riguarda il marchio rappresentato Avid, di grande rilievo la nuova news room realizzata all’ANSA che il team di Broadcast Solutions considera, giustamente, un importante volano per altre realizzazioni di questo tipo.

La novità per la parte televisiva è rappresentata dall’N+1 Control Unit, unità di controllo e scambio per sistemi fino a 6+1. La Control Unit utilizza Windows CE (anche conosciuto come Windows Embedded Compact) che gli garantisce un’interfaccia semplificata attraverso la quale tenere sotto controllo tutti i parametri delle macchine. Altra novità il nuovo trasmettitore-ripetitore-gap filler per applicazioni che potremo definire “estreme”. Eliminando infatti il sistema di ventilazione, il display e semplificando enormemente la macchina, con uno sforzo di ricerca e sviluppo come è raro trovarne, si può utilizzare la macchina anche in postazioni dove l’assistenza è effettuata da personale privo di particolare preparazione tecnica.

BVMEDIA Distribuisce soluzioni e prodotti per emittenti televisive, radiofoniche e per nuovi media (web television ecc.): dai sistemi di playout alla piattaforma di gestione dei contenuti, quest’ultima si basa sul software “MusicMaster” che BV Media distribuisce in esclusiva e che è adottato da radio e televisioni nazionali ed emittenti europee. Importanti infine, per come ci ha ricordato Roberto Bellotti, socio di BV Media presente a

78 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


C.V.E. e COMSYTEC Tra le novità proposte dalle maggiori rappresentate del gruppo i nuovi modulatori della Newtec, le soluzioni per le riprese in mobilità con il nuovo trasmettitore video HD IBIS DMNG della Aviwest che consente l’alloggiamento di 8 SIM (prima erano 4), l’Harmonic 7100 un ricevitore che alloggia la potenza di calcolo per poter essere un vero e proprio transcoder. Per Ateme da segnalarela nuova unità CM3102 un encoder con un modulatore in banda L integrato, DVB-S e S2, con capacità di encoding 4.2.0, 4.2.2, 8 e 10 bit, SD e HD. Infine T-VIPS ha introdotto il TNS 547, una sonda che consente l’analisi in contemporanea di segnali RF e ASI.

D1 GROUP

Nuovo il modello 40 del sistema LiveU che consente di trasmettere live audio e video con qualità broadcast. Molto compatto alloggia anche le connessioni HDMI e SDI, opera in banda UMTS con aggregazione di carte SIM telefoniche e consente di trasferire 3Mbit con Codec H264 in HD. Della tedesca VTQ la radiocamera wireless che consente di trasferire contenuti audio e video in WiFi ad una distanza fino a 400 metri lineari, abbinabile ad un BUS esterno che ne aumenta la capacità fino a 1 chilometro (ricevitoreVT3000 in 1 unità rack da 19”).

DALET Dalet espande il suo target di mercato proponendo la versione lite dei sui prodotti consolidati. L’entry level della Newsroom Suite è in effetti un prodotto estremamente professionale che permette la


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

RTVF 2012: L’AREA EXPO

gestione della parte giornalistica a tutto campo con quel livello tecnico qualitativo che solo i prodotti Media Asset Management di alta fascia sanno garantire. Il mercato medio potrà cosi approcciare un MAM completo di parte giornalistica integrato dal punto di vista metadati, messa in onda, grafica e storage in videoserver.

rispetto all’S2. Infine i prodotti di Ericsson (ex Tandberg), che sono da sempre leader del settore, con la nuova serie Voyager sviluppata in sistemi modulari al fine di consentire applicazioni a 360 gradi.

DMG COMMUNICATION

DB ELETTRONICA

DB Elettronica presenta quest’anno “Green RF”, la linea FM che promette un’efficienza complessiva che sfiora il 70%. Per ottenere questo significativo risparmio energetico l’azienda di Padova ha riprogettato completamente le macchine adottando transistor LD-Mos molto robusti ed efficienti (con un VSWR fino a 65:1) e alimentatori switching di ultimissima generazione. Per la parte Tv DB Elettronica offre, prima azienda, la nuova tecnologia HIADC: potenza rms doppia, MER > 40 dB, shoulder < -45 dB, consumi -50%. Il tutto in dimensioni tanto ridotte che un 5kW rms, DVB-T e T2, viene alloggiano in un rack di sole 40 Unità.

I prodotti distribuiti da DMG sono principalmente soluzioni di alto contenuto tecnologico per test e misure per il broadcasting e le telecomunicazioni. Prodotti che, occorre sottolineare, DMG propone al mercato italiano a prezzi decisamente competitivi. Della Kathrein gli strumenti di analisi del segnale digitale terrestre. Della Lumantek generatori di segnali video digitali e strumenti per l’analisi dei segnali DAB e DAB+. Sempre attuali i classici analizzatori di spettro e analizzatori di rete vettoriali.

ELECTROSYS

DIEM TECHNOLOGIES Nella sua poliedricità è difficile sintetizzare in poche righe quello che di nuovo Diem ha trasmesso ai visitatori del suo stand. Qui elenchiamo solo una sommaria sintesi di quello che Paolo Bocchiardo (presidente e CEO della società) ci ha mostrato. VideoFlow è un’azienda che realizza sistemi per la protezione della contribuzione per mezzo dei quali si possono utilizzare per le contribuzioni linee non dedicate con banda non garantita avendo comunque i file video protetti e integri (con la possibilità di comunicare, in contemporanea, con l’operatore sul campo). Avrà un grande futuro il servizio di Cloud per VOD che offre Giraffic. Mentre la casa svedese Net Insight propone apparati di switching pensati e studiati per contribuzioni video di altissima qualità (incorporano embedded la codifica Jpg2000). Net Insight è anche in grado di dare i riferimenti per il sincronismo dell’SFN indipendentemente dalla tecnologia GPS. Per le nuove tecnologie di modulazione satellitare: NS3, sviluppata dall’israeliana NovelSat, incrementa notevolmente la quantità di dati trasmissibile su satellite, con un’efficacia maggiore del 60%

La novità assoluta è rappresentata dal modulatore FM digitale che Electrosys, unica azienda italiana, produce in casa. Ovviamente il modulatore nasce dal già apprezzato modulatore DVB-T sempre progettato e prodotto in house dall’azienda di Orvieto. Il nuovo apparato è dotato di sincronismi per l’SFN già ampiamente testati. Sempre in anteprima il nuovo modulatore DAB è pronto per raccogliere la sfida del passaggio al digitale della radiofonia italiana.

ELENOS In expo la nuova serie di trasmettitori Indium, caratterizzata da efficienza elettrica, compattezza, leggerezza, semplicità d’uso, diagnostica, connettività, ricchezza di dati di funzionamento, strategie di protezione e di ottimizzazione delle prestazioni, flessibilità di alimentazione, monitoraggio via web e mobile. E considerato che Elenos è arrivata al Radio TV Forum praticamente “per miracolo” (il terremoto a Ferrara ha colpito duro!) siamo stati molto contenti di poter stringere la mano a Gianluca Busi e sentirgli dire che fortunatamente la sua azienda è rimasta illesa. Anzi, nonostante il periodo non facile, sono state aperte nuove sedi

80 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


segnalato il nuovo eccitatore digitale DAB 5W VHF che verrà utilizzato anche per la rete DAB in Olanda che Elettronika svilupperà insieme a KPN.

ENENSYS

negli Stati Uniti (Miami) e in Indonesia (Jakarta). L’appuntamento aperto a tutti è per il 21 settembre in sede, al consueto Elenos Day.

ELETTRICA2000 Elettrica 2000, e nello specifico il nuovo dipartimento 2K Broadcast&Multimedia, vanta uno storico rapporto con il gruppo Mediaset. Le realizzazioni dei nuovi studi di Milano 2 per TgCom24, dei nuovi impianti HD di Cologno, della regia HD per RTI New Media per la produzione di servizi per TgCom, Le Iene, il Motomondiale, dello studio del Chiambretti Night sono la testimonianza che negli ultimi 20 mesi le attività sono state frenetiche. I nuovi progetti per il futuro sono già schedulati come ci si attende da una realtà professionalmente strutturata come questa. Nell’ultimo periodo 2K B&M ha siglato un accordo di partnership con una multinazionale che opera nel settore del medicale per applicazioni broadcast dedicate alla telemedicina per le sale operatorie.

Leader mondiale nella tecnologia DVB-T2, DVB-T,DVBT2 Lite, DVB-H, T-DMB, DTMB e digital cable, Enensys è distribuita in Italia dal gruppo ATS. Quest’anno molto interesse ha suscitato l’IPGuard – Seamless IP switch. La soluzione gestisce la ridondanza automatica 1+1 degli apparati di rete che generano flussi IP come i multiplexer, ASI-IP gateway, DVB-T2 gateway. Insieme all’Enensys DVB-T2 gateway e alla tecnologia brevettata T2Guard , IPGuard offre una soluzione per il seamless switch-over tra due DVB-T2 gateway che forniscono i T2-MI stream su rete IP. Utilizzabile anche per risincronizzare e riallineare lo stesso MPEG2 TS tra le sue principali funzionalità segnaliamo: multi-standard (DVB, ATSC, ISDB, DTMB) , video diagnostic (MPEG-2 o MPEG-4/H.264), continuità dei servizi con LAN Bypass mechanism, seamless switch-over in presenza di sorgenti IP con diversi ritardi e molte altre.

ENRICO PIETROSANTI

ELETTRONIKA È arrabbiato l’Ing. Raffaele Fasano e a ragione. È arrabbiato con la burocrazia e le amministrazioni pubbliche. È arrabbiato perché le emittenti televisive che devono passare al digitale non solo sanno l’ultimo giorno disponibile se potranno continuare ad esistere, ma il canale a loro assegnato viene comunicato la sera prima dello switch off, verso le 20.30! Questa è un’anomalia incredibile in un settore che già è in difficoltà e che viene ulteriormente vessato appunto dalla burocrazia e dalle amministrazioni. Tuttavia Elettronika miete buoni risultati sia nel settore televisivo sia in quello radiofonico. Per il radiofonico va

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

Enrico Pietrosanti ha proposto come novità per il mercato italiano i sistemi di monitoraggio della DEVA Broadcast. L’azienda bulgara, in forte espansione, propone i nuovi sistemi FM DB44 che consentono la visualizzazione da remoto, tramite un comune web browser, di tutte le informazioni delle stazioni misurate, incluso l'ascolto dell'audio. Sempre della DEVA l’analizzatore di modulazione DB3000, basato su tecnologia DSP che digitalizza il segnale FM (proveniente da RF o da sorgente MPX) e quindi ne effettua l’analisi con precisione tramite calcoli digitali garantendo la ripetibilità di tutte le misure eseguite (l'oscilloscopio e l'analizzatore di spettro, visualizzazione RDS ed MPX sono incorporati), e il DB4000: un ricevitore radio FM con connettività TCP/IP per monitoraggio - acquisizione dati - controllo e misura remota delle stazioni FM.

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

81


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

RTVF 2012: L’AREA EXPO

ETERE 22 anni di esperienza nel mondo broadcast si apprezzano nel prodotto MERP (Media Enterprise Resource Planning). Ideato ed introdotto nel mercato da Etere, MERP sviluppa l’integrazione di tutte le aree funzionali delle media organization. Il workflow management incluso in tutti gli applicativi permette al cliente di creare, far funzionare e controllare i propri flussi lavorativi, realizzando un sistema tapeless e paperless con un’architettura distribuita ridondata che garantisce grande affidabilità e prestazioni unitamente ad una ottimizzazione delle risorse e dei costi. Il Media Asset Management rappresenta la migliore soluzione per la gestione digitale di tutti i contenuti, acquisizione, indexing, archiviazione, recupero degli asset digitali, gestione contratti e pianificazione pubblicità, promo, televendite, telepromozioni, redazionali. Molte altre le tecnologie che, con la guida di Marco Taddei, potevano essere approfondite durante il RTVF: tapeless reception, automazione, archiviazione ed HSM o video logging, solo per citarne alcune.

possono essere messi in onda e simultaneamente trasferiti ad altri server EVS, come anche verso tutti i sistemi standard di NLE e archiviazione. Nuovo anche il secondo prodotto presentato durante la due giorni romana: si tratta dello Xedio Flash, un’unità mobile di montaggio che include storage locale, database, 4 I/O e 5 unità di editing in tempo reale. Definito una “newsroom in a box”, è uno strumento versatile che in un rack facilmente trasportabile racchiude tutta la tecnologia ed il software necessario per un workflow di produzione delle news completamente tapeless.

EXHIBO

EUROTEK Ha riscosso molto interesse la linea dei trasmettitori modulari DVB-T, configurabili da 150W fino a 4,8kW, presentata nel corso dell’edizione RTVF del 2011 e questo è un primo ottimo dato. L’altro dato è che, nella costante innovazione proposta da Eurotek, per ogni famiglia di apparati in produzione sono state introdotte sostanziali novità: l’encoder HD che può gestire fino a 12 flussi video e 24 audio contemporaneamente in un solo mainframe; per i ponti radio sono state ampliate le interfacce disponibili con l’aggiunta della porta IP; implementata la tecnologia DVB-T2 in tutta la gamma dei trasmettitori digitali per il mercato europeo, l’ATSC per il mercato americano, l’ISDB-Tb per quello sud americano.

Exhibo importa in Italia molti brand tra i quali Sennheiser, Neumann, AEQ, Tascam, Rycote. Nuovi i microfoni della Sennheiser serie MKH 8000: come il “fucile” direzionale 8070 che va a completare la modularità dei microfoni, così come 8060 nato per sostituire l’ormai storico 416 per eventi live e sportivi. Tecnicamente perfetti i radio microfoni della serie 5000 con doppi ricevitori da studio a larga banda (tutta la UHF) che unitamente all’aumento di potenza dei trasmettitori (50 milliwatt) rende l’utilizzo di questi sistemi più stabile e performante. Infine i nuovi diffusori da studio di Neumann; dell’AEQ presentata la consolle digitale stand-alone Forum e di Tascam i registratori da campo a 8 tracce hsp82.

GESTITEL Gestitel è l’unica azienda italiana del settore a sottoporre tutti i suoi quadri elettrici a una “prova del fulmine”. Nei laboratori tecnologici della Dehn in Germania viene creato un vero fulmine,

EVS Nuovo è il server (dai costi decisamente contenuti) XT nano. Adatto per produzioni live, dalle dimensioni compattissime (chassis 4RU) è ottimizzato per applicazioni multiple, ingest di file A/V, live feed recording, replay in slow motion e super motion, clipping e controllo del playout. Supporta i codec DVCPRO HD e DVCPRO 50 nativi e, grazie alla connettività su rete Gigabit Ethernet (GigE), i file

82 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


30 è un FM stereo exciter da 30W dalle elevatissime performance ad un costo che sfida la concorrenza; da segnalare il signal noise TYP. 80 dB, la bassissima distorsione THD, IMD & TIM TYP. 0,05% e l’high spectral purity > -100 dBc spurious e > -75 dBc harmonics. Per finire il Combo 1K3 un trasmettitore FM da 1,3kW assemblato in 2 unità da rack le cui caratteristiche tecniche unite ai prezzi interessanti ne faranno un sicuro protagonista del mercato nel prossimo futuro.

che viene fatto entrare nella linea elettrica, con una potenza che raggiunge i 100.000 Volt a 100 A, con un trasmettitore allacciato in tensione. Il quadro, sottoposto alle prove è riuscito a scaricare il fulmine senza provocare nessun guasto, ma soprattutto senza provocare l’interruzione del servizio dell’apparato. Nuovo il cassetto Tecno GBT 15000 Trifase è considerato il prodotto più compatto attualmente sul mercato italiano. In sole 7RU, con ventilazione forzata, protegge da fulmini e sovratensioni apparati fino a 6kw di potenza. Di rilievo il fatto che gli standard qualitativi per gli impianti elettrici espressi da Gestitel sono diventati una sorta di “pietra di paragone”, di standard che sono ormai imposti dai responsabili tecnici dei network italiani.

ITALMEC

INNOVACTION Le principali novità degli ultimi mesi di Innovaction riguardano gli apparati per l’FM: Brain 1-1, lo Stereo Exciter POP 30 e il Combo 1K3. Il primo è un apparato che propone un amplificatore da 1kW FM in una unità rack (nella formula “One kW – One U”). Il POP

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

Prima partecipazione al RadioTv Forum per questa giovane, ma già quotata realtà del mondo del broadcast italiano. La Divisione Elettronica di Italmec propone una completa gamma di RF power brick, elementi passivi e assemblaggio completo per le bande FM, UHF e VHF, progetta e realizza applicazioni RF per i settori Telecom, militare e anche applicazioni custom su specifiche del cliente nei settori medicale e della ricerca. In fase di validazione i due principali progetti per l’anno 2012: un amplificatore UHF

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

83


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

RTVF 2012: L’AREA EXPO

raffreddato ad aria e la versione raffreddata a liquido. Durante il RTVF ha proposto in anteprima il nuovo amplificatore DVB Zeus 500 che utilizza i nuovi dispositivi NXP 879.

ITALTELEC

Interessante il nuovo eccitatore della serie Broadstones, denominato Exciter Slim per le sue ridotte dimensioni e consumi. È un eccitatore dual cast con potenze da 1 a 25 W rms basato su tecnologia LDMOS. Nuovo anche il trasmettitore DTV multistandard (Analogico - PAL, NTSC, e Digitale - DVB-T/T2, ISDB-T/Tb, ATSC) raffreddato a liquido estremamente compatto (5 kW rms in un unico rack) la cui filosofia costruttiva è utilizzata anche per l’FM di alta potenza.

di contenuti media live e on-demand, attraverso le 500 principali piattaforme mobili, sviluppando applicazioni video personalizzate e brandizzate, per fornire esperienze video interattive; progettazione di nuove piattaforme di tipo flessibile, così da poter essere ampliate attraverso l’aggiunta di nuovi componenti, così come da poter supportare le integrazioni con soluzioni terze; ingestion ed encoding, acquisendo contenuti video di qualsiasi tipologia e dimensione e, utilizzando la tecnologia di encoding, preparare i contenuti media per essere distribuiti in qualsiasi formato e su qualsiasi schermo; sicurezza e protezione dei contenuti da visualizzazioni e riutilizzi non autorizzati con un’ampia scelta di opzioni per la sicurezza, protezione e gestione dei diritti di fruizione dei contenuti digitali.

JVC PROFESSIONAL EUROPE

LEADING TECHNOLOGIES

Presentato al NAB (dove ha vinto il premio come miglior camcorder della sua categoria) era in anteprima italiana il nuovo GY-HM600 e 650. La differenza tra le due sigle è rappresentata dalla possibilità di connettere in WiFi ad un server FTP il modello HM650 e quindi di poter inviare il girato in tempo reale nella sala di montaggio creando automaticamente file MXF. Può registrare su una seconda memory card file più leggeri adatti al web. Le caratteristiche tecniche comuni sono di altissimo livello: obiettivo Fujinon zoom 29mm-667mm stabilizzato (35mm equivalente), recording in full HD a 12 bit, tre sensori CMOS da 1/3" ognuno da 1920x1080 pixel, viewfinder a colori da 1,22 MP, display LCD da 3,5". Sono dotate di un ingresso per controllo remoto, un'uscita HD-SDI e due ingressi XLR per l'audio. Nata per news e documentari, vanta un peso di soli due chilogrammi e mezzo ed un ingombro di soli 387 millimetri.

Le novità riguardano sia le applicazioni radiofoniche che quelle televisive. Lo Studer OnAir 1500 con una superficie di controllo molto compatta, 6 + 6 faders, il core separato dal sistema, 16 ingressi e uscite analogiche, 4 digitali e una scheda per espansioni. Finalmente con il nuovo modello 1500 la Leading Technologies può aggredire il mercato di tutte le radio provinciali e regionali e di quei network che cercano gli allestimenti per piccoli studi, per i quali prima non c’erano sufficienti risorse per “permettersi” la qualità tecnica Studer. Inoltre segnaliamo i codec video HD, SDI e 3G della Digigram, il processore con il loudness control Orban 8685, il sistema di misura del loudness TM3 di RTW (piccolo e poco invasivo, con touch screen) e infine i microfoni per registrazioni della Yellowtec con capsule intercambiabili e registrazione tramite SD card.

KIT DIGITAL

M. CASALE BAUER

È una multinazionale con base principale nella Repubblica Cieca. Propone servizi e soluzioni per il così detto Digital Asset Management. Le sue competenze spaziano in vari campi: connected device, per raggiungere ed incrementare l’audience Tv attraverso l’uso della banda larga, utilizzando differenti piattaforme quali Internet Tv, console, tablet e mobile; distribuzione sul mobile

I microfoni della DPA hanno rivoluzionato la ripresa del suono. Al RTVF si potevano ammirare alcuni “pezzi pregiati”, tra cui la nuova serie di microfoni da orecchio d:fine che montano una capsula omnidirezionale dalle dimensioni microscopiche, ma dalle prestazioni inversamente proporzionali alla loro taglia. Di grande impatto invece il microfono per il surround 5.1 con attacco per 6

84 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


PRESENTA P RESENTTA IILL

AAnalizzatore nalizzatore SAT

S2

HD

NUOVO N UOVO H HD D PRO

BROADCASTING BROADCAST TING PProfessionale rofessionale con:

0XOWLVWUHDPÂ&#x2021;TV

FRQ03/3Â&#x2021;CATV

T2

C2 opz.

NUOVO DISPLAY: TOUCHSCREEN

7â&#x20AC;? 16:10

T2

S2M

LCN

loce Auto matico, Ve Â&#x2021;'9%7FRQ0XOWL3/3 Â&#x2021;DVB-S2 MULTISTREAM Â&#x2021;LQJUHVVL5)Âş1ÂťHÂş)£ Â&#x2021;LQJUHVV  VL5)Âş1ÂťHÂş)£        Â&#x2021;,QJUHVVRXVFLWD$6, Â&#x2021;,QJUHVV RXVFLWD$6,  Â&#x2021;T. S. Ana Â&#x2021;T. Analyzer/Reader alyzer/Reader (opz.)

DOPPI COMANDI:  Â&#x2021;0HFFDQLFL   Â&#x2021;7RXFK  (escludibile)

Â&#x2021;FULL MPEG2 & 4 SD & HD Â&#x2021;ECHI, MICROECHI e PREECHI In TEMPO REALE Â&#x2021;BARSCAN E TILT Â&#x2021;BARSCAN Â&#x2021;INGRESS Â&#x2021;INGRESS E LEAKAGE

APPROVED

e Intuitivo

Â&#x2021;ACCESSO CONDIZIONATO Â&#x2021;FILTRI â&#x20AC;&#x153;LTEâ&#x20AC;? AUTO/MANU (opz.) Â&#x2021;Â&#x2021;QUALITAâ&#x20AC;&#x2122; QUALITAâ&#x20AC;&#x2122; SERVIZIO ZIO â&#x20AC;&#x153;ITUâ&#x20AC;? E GPS (opz.) ( Â&#x2021;Â&#x2021;MISURA MISUR A NETWORK NE T W OR K DELAY DEL AY PER PER RETI R E T I SFN SF N (opz.) (opz.) Â&#x2021;HDMI, Â&#x2021; HDMI, USB on the GO, LAN, A/Video

6SHWWURLQ7HPSR5HDOHÂ&#x2021;$XWRQRPLD%DWWHULHRUH 6 SHWWURLQ7HPSR5HDOHÂ&#x2021;$XWRQRPLD%DWWHULHRUH ESEMPI E SEMPI M MISURE ISURE

Costellazione Ruotata DVB-T2 modulazione 256 QAM, a destra i relativi parametri di modulazione e M-PLP

Costellazione DVB-S2 multistream mod. 8PSK, a destra i relativi parametri di modulazione e ISSY

MISURA ECHI nelle Reti SFN, con Risposta allâ&#x20AC;&#x2122;Impulso in tempo reale, in verde lâ&#x20AC;&#x2122;Intervallo di Guardia

MISURA MICROECHI nelle Reti SFN, con Risposta allâ&#x20AC;&#x2122;Impulso in tempo reale

Spettro in tempo reale, veloce e super veloce con memoria di picco. Coglie e memorizza per voi tutti i dettagli

Tutte le misure, PID A/V lâ&#x20AC;&#x2122;immagine e i settaggi in una sola schermata

Funzione Bars Scan TV e CATV da 10 a 100 canali = analogico = digitale

MER Versus CARRIER Misura MER per portanti (opzionale)

IInstruments, nstruments, Our Our Passio Passion n made m ade in in Italy Italy

RO.VE.R. Laboratories S.p.A. Via Parini 2, 25019 Sirmione (BS) WHOÂ&#x2021;ID[ LQIR#URYHULQVWUXPHQWVFRP ZZZURYHULQVWUXPHQWVFRP


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

RTVF 2012: L’AREA EXPO completo data base di animazioni grafiche e un sistema multiplo a tre canali con compressore audio. La novità presentata a questa edizione è rappresentata dal sistema dove i segnali dei playout ed i segnali live vengono "veicolati" in streaming sulla rete LAN (ad alta qualità e bassa latenza). L’uscita streaming viene usata contemporaneamente anche per i collegamenti con diversi client per vari utilizzi, come registratori timelaps, multiviewer, timeshift, apparati di controllo, countdown, etc . Di rilievo la possibilità di gestire via Web l’archivio e il media access management con export verso sistemi non-lineari.

XLR (5 canali surround più il subwoofer), facilmente installabile sulle telecamere. Anteprima europea per il defacto: il microfono della DPA per la voce. Basato sulla capsula del 4011, il defacto è già pronto per essere impiegato via radio anche applicando la capsula su un sistema di radiotrasmissione di terze parti.

NETWORK ELECTRONICS

M-THREE SATCOM

Platinum sponsor al Radio TV Forum, M-Three Satcom, insieme ai partner Elber, Telsat e Onetastic, ha presentato una serie di soluzioni sia presso lo stand, sia nella sua “Digital Lounge”. La novità principale riguarda il satellite Eutelsat Ka-Sat 9A posizionato a 9.0°E, che dopo un anno di sperimentazioni e test sul campo presso i maggiori clienti è ora disponibile per il mercato. La parte delle presentazioni dei supporti hardware che vengono inseriti nei nodi delle reti M.Three, è stata gestita dai rispettivi costruttori Elber, Telsat e Onetastic appunto, ma anche da Thomson e da Videocast. Del KaSat sono stati mostrati i dati delle prove sul campo e proposti i servizi destinati a rivoluzionare i settori delle news, di newsgathering, di contribuzioni da postazioni temporanee o remote difficilmente connettibili. I costi per questi servizi, grazie alla tecnologia del Ka-Sat sono decisamente accessibili così che anche i medi e i piccoli editori potranno accedervi, rendendo possibile una capillarizzazione del servizio per il settore news mai possibile fino ad ora. Rimandiamo comunque all’ampio articolo nelle news di questo stesso numero per gli approfondimenti.

Molti e di grande interesse i nuovi brand distribuiti dalla azienda romana. Da Broadcast Pix con il suo mixer video integrato, alla tedesca Teracue e i suoi encoder e decoder che possono essere inseriti come schede all’interno di frame singoli, doppi, da sei unità o da venti unità (di rilievo il Decoder 510 HD); continuando con l’AVP e i suoi patch panel e patch cord per segnali analogici e digitali e per finire con la DEV che si occupa di trasmissione, distribuzione di segnali RF e trasporto su fibra ottica. Per i marchi storici le novità principali sono: i nuovi monitor della Albiral; i sistemi di monitoraggio dei segnali della Omnitek; le Matrici, gli encoder e i decoder Jpg2000 (molti utilizzati in recenti realizzazioni in cui la contribuzione e la distribuzione di alta qualità è la regola) della Nevion; e per finire le matrici DVI e HDMI di estrema qualità per sistemi di monitoring dei segnali prodotte dall’ungherese Lightwave.

NEWTEK (3D STORM)

MAINLEVEL Consolidata software house dedicata al mondo broadcast, ha installato presso il suo stand un playout full HD, uno in SD con un

Roberto Musso, responsabile delle vendite per l’area EMEA per i prodotti Newtek, ha portato al RadioTv Forum i nuovi modelli del collaudato Tricaster: il 455 e l’855. Il sistema di produzione live, real time, con titolatrice, mixer video e audio, Tricaster, nei modelli 455 e 855 sviluppa nuove feature tra le quali una maggiore integrazione con altri sistemi; “legge” ancora più formati, integra un applicativo per iPad per la gestione dell’audio e nuovi effetti speciali. Molto interessante, e di gran successo dati i tempi, l’iniziativa di marketing per aumentare la penetrazione di mercato del Tricaster, offerto nella

86 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


versione 450 ad un prezzo “entry level” di soli 9.995,00 Euro! Per quello che riguarda il nuovo Tricaster 8000, soluzione considerata rivoluzionaria per il settore, abbiamo solo le buonissime impressioni ricavate dalla sua prima uscita al NAB 2012. In consegna per il mercato italiano dai primi di settembre, può essere scoperto sul sito www.newtek.com. Per i più pazienti Musso ha promesso la sua prima apparizione in Italia al RTVF 2013.

strumenti di misura e monitoraggio l’SFC-U (USB compact modulator), il VTE (MHL-HDMI analyzer) e l’EFL-340 (analizzatore portatile DVB-T/T2, DVB-S/S2 e FM).

ROVER INSTRUMENTS

PROVIFO – VIDIUS

Sul mercato da circa dodici mesi, stanno riscuotendo un ottimo interesse i sistemi Vidius di playout per emittenti televisive con titolatrice, sistemi di automazione, grafica e molte altre funzioni che permettono la gestione dell’intero palinsesto. Tra le caratteristiche che sono state affinate, anche con l’aiuto dei feedback recepiti dagli utilizzatori, il sistema fa della semplificazione d’uso uno dei suoi cavalli di battaglia. Il target di riferimento sono gli editori medi e piccoli, tuttavia è molto probabile che la facilità d’uso catturi l’interesse sia dei nuovi media che dei grandi network per usi più capillari.

ROHDE&SCHWARZ ITALIA

Ormai gli strumenti di Rover con tecnologia touch-screen sono una realtà consolidata che in molti contesti tecnologici ha trovato un suo posizionamento stabile. Al passo con le esigenze sono stati aggiornati gli strumenti professionali multifunzione di monitoraggio e ricezione per reti SFN e MFN. Ridottissimo per dimensioni, ma estremamente performante, il modello BIT-1 è un ASI e GPS analyzer che sta nel palmo di una mano ed è indispensabile nelle installazioni broadcast. Infine c’è l’HD PRO, analizzatore broadcasting professionale HD combinato che offre la possibilità di effettuare un completo set di misure in un ampia gamma di frequenza, per segnali Tv e radio analogica e digitale su reti satellitari e terrestri. È uno strumento portatile con caratteristiche d’avanguardia (4-2.250 MHz, per segnali SAT QPSK/8PSK - TV COFDM e CATV QAM con decodificatore MPEG-2/4 H264, radio e Tv analogico). Nato per l’uso professionale da parte dei tecnici di postazione e anche adatto ad antennisti. Dimensioni e pesi contenuti (circa 2 kg) unitamente alla durata della batteria (8/12 ore) ne fanno un prodotto di punta per il settore.

RUNNING TV

Deriva dal progetto di diversificazione, per affrontare attivamente i cambiamenti del mercato, la nuova linea di prodotti presentata quest’anno. L’acquisizione della DVS, società leader del mondo della post-produzione nel settore cinematografico, è frutto dell’analisi approfondita sulle grandi potenzialità per applicazioni broadcasting dei suoi apparati. L’azienda di Hannover è ormai completamente integrata nel gruppo, i risultati sono la presentazione di tutta la linea di videoserver che utilizzano schede di acquisizione basate su tecnologia FPGA e che supportano tutti i maggiori codec presenti sul mercato con velocità di conversione tra le più elevate oggi disponibili che consentono di ottenere in tempo reale le clip che possono essere utilizzate direttamente in trasmissione. Per il core business di Rohde&Schwarz presentati per il settore della radiofonia gli apparati SLA8000 per il DAB e il DAB+. Nuovi e disponibili gli apparati SLX8000 per il DVB-T2 per la parte trasmettitori televisivi. Per gli

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

Da oltre trent’anni coinvolta nella produzione e della distribuzione di documentari e programmi televisivi, Running TV sta affrontando con energia le fisiologiche mutazioni della Tv generalista producendo contenuti in HD specifici per canali tematici digitali e per le nuove piattaforme (web tv, tablet ecc.). “È sui contenuti che sempre più si distingueranno gli editori. E anche se il periodo non è dei più favorevoli, sono convinta che il nostro lavoro e i nostri sforzi continueranno ad essere apprezzati dai nostri clienti” ha rimarcato Rebecca Basso (responsabile dei programmi). Il pubblico sarà sempre più selettivo, cercando contenuti ben precisi e definiti. E Rebecca non è solo una “teorica”: considerata nel settore un’ottima documentarista, la sua ultima fatica è stata “Albania: sulle tracce del Kanun”, un documentario

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

87


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

RTVF 2012: L’AREA EXPO

in 8 puntate da 30 minuti, che sta già raccogliendo qualificati premi. Basti dire che già all’indomani del RTVF Rebecca Basso è partita per l’India per realizzare la sua ennesima fatica: un entusiasmo che è anche ulteriore garanzia della qualità, competenza ed efficacia del catalogo Running Tv.

RVR Presentata l’ultima serie di apparati FM “Green Line” TEX, che in un cassetto da due unità propone potenze che vanno da 300 a 1000 Watt e fino a 2,5kW nel cassetto da tre unità da rack. L’efficienza della serie, stanti le dichiarazioni aziendali, ha ormai superato il 70% (per avere 2,5 kW di R.F. in antenna sono dichiarati poco più di 3kW di consumo). A conferma della promessa, gli acquirenti ricevono una dettagliata certificazione a garanzia dei consumi dichiarati. Per ottenere questi risultati RVR ha progettato l’innovativa serie “Green Line” inserendo i nuovi dispositivi LDMos funzionanti in classe J con rendimenti di più dell’80% nella sezione RF e del 70% dalla rete elettrica. Il risultato sono riduzioni di temperatura di 30°C, il che significa che la lunghezza di vita dei componenti (MTBF “Mean Time Between Failures”) aumenta di oltre tre volte.

SCREEN SERVICE È una realtà la nuova serie SDT ARK-6 Ultra HE (High Efficiency). La nuova linea segna un solco profondo nel mondo broadcast incrementando di oltre il 135%(!) l’efficienza rispetto alla media dei competitor. I numeri sono impressionanti: oltre il 40% di efficienza sul singolo modulo RF; maggiore del 36% nei trasmettitori completi. Valori misurati live durante la manifestazione. Con la serie Ultra HE il costo dei consumi elettrici viene dimezzato rispetto all’esercizio con sistemi tradizionali e questo riduce i tempi di ammortamento del prodotto. Altre novità lanciate da Screen service nell’ultimo anno sono state l’XBT 706D Redundant ASI Distributor

6 + 6 SDI/DVB-ASI(270 Mb/s), l’SFN Analyzer, il portatile Power Meter Probe facile da connettere e con alimentazione via USB e per finire l’ENC 334, un quattro canali SD-Encoder MPEG2/H.264.

Advanced VSat della Comtech-EF Data. Ma la vera novità è rappresentata dall’antenna “Everywhere Live” che permette di avere un connettività IP satellitare ovunque con un terminale molto piccolo, molto economico e molto semplice da utilizzare.

SERVIZI INFORMATICI

Presentata l’evoluzione del Media Asset Management per le newsroom MediaStore che sta avendo un buon successo in Italia ed all’estero. È un applicativo che consente l’automazione della redazione giornalistica con integrazione delle varie suite di editing e della parte di BMS (Broadcast Management System). Nuovi i moduli per il lato web, per la parte di archiviazione (On Line, Near Line e Off Line), per la parte di titolazione (anche in 3D), allo scopo di offrire sempre di più una suite “chiavi in mano” con servizi per ogni esigenza.

SES Le innovazioni tecnologiche che SES ha portato sul mercato riguardano principalmente il SAT IP, ovvero la distribuzione in ambito domestico direttamente su protocollo IP dei segnali DTH. Contemporaneamente cresce la domanda per l’HD che vede SES impegnata in prima linea con i suoi satelliti. Quest’anno l’aumento della commercializzazione della posizione 23.5°E, per servizi fissi ed anche occasionali, coincide con gli europei di calcio e le olimpiadi. Lanciato in giugno il nuovo satellite SES 5 nella posizione 5°E (si tratta del cinquantunesimo satellite della flotta - N.d.R.), mentre per la fine dell’anno è previsto il lancio del satellite 2F nella posizione 28.2°E per la copertura del Regno Unito. Ma da qui al 2014 sono già previsti altri 6 lanci.

SEMATRON ITALIA Celebra quest’anno il trentesimo anno di attività e nel farlo presenta molte novità e tutte molto interessanti. Dai prodotti Adtec per la codifica video in MPEG-2, MPEG 4 AVC/H.264, che si distinguono per una latenza molto bassa (intorno ai 120 millisecondi), a quelli della IDC-International Datacasting, che ha acquisito i marchi Profline (trasmettitori e ricevitori per radio analogica e digitale), Logic Innovation (video multiplexer) e Tiernan (video encoder e decoder), sino al sistema network satellitare

88 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


SIELCO Racchiuso in sole 36 unità da rack 19”, è di grande impatto il TX FM 15kW dual drive. La serie GT (Garanzia Totale) è ormai conosciuta ed apprezzata e quest’anno, sulla base dei dati provenienti dalle molte installazioni, è possibile fare un bilancio di questa linea di apparati che viene considerata d’avanguardia. Un bilancio persino superiore alle aspettative e questo rappresenta sicuramente un viatico per le sfide future. Molto successo ha avuto la famiglia di ponti radio serie EXC/RTX19 presentata nel corso dell’edizione del 2011. Sull’onda dei positivi andamenti di vendita, quindi, Sielco ha proposto: il COV21TX, uno scambiatore 1+1 di trasmissione con relè coassiale a bassissima perdita caratterizzato fino a 3GHz; il COV21RX, uno scambiatore 1+1 di ricezione, gemello del precedente, ma dedicato alla sezione ricevente; l’MSE16, uno scambiatore di sorgente audio indicato nelle postazioni di trasmissione ove sono presenti due diverse sorgenti di modulazione di segnale.

prodotti di qualità ancora si riforniscono all’estero) e verso i mercati emergenti sudamericani, in particolare Brasile e Argentina.

SISVEL TECHNOLOGY

SINCRON - MEINBERG

Primo anno di partecipazione per questa azienda che produce apparati per la sincronizzazione di reti digitali. Sincron propone i sincronizzatori con il GPS, ma per coloro che si vogliono svincolare da questa “dipendenza”, Sincron propone i nuovi PTP. I PTP (Precision Time Protocol): sono sincronizzatori basati su una nuova tecnologia che consente la ricostruzione del tempo, lato cliente, sub microsecondo; già operativi nel settore dell’energia e delle telecom, necessitano di una rete Ethernet e, se i nodi da attraversare sono parecchi, di switch PTP compatibili. La precisione di tempo sub microsecondo è perfettamente compatibile con le esigenze delle reti digitali DVB-T/T2.

SIRA Sira compie 35 anni e i suoi prodotti, che rappresentano l’eccellenza a livello mondiale, compongono una delle gamme più complete a disposizione oggi per il mondo del broadcasting: sistemi di antenna, filtri, combinatori, commutatori manuali e unità di commutazione VHF-BI, FM, VHF-BIII (TV analogica e DAB - Digital Audio Broadcasting) e UHF (TV analogica e digitale). Attiva da sempre in tutti i maggiori mercati mondiali sta sviluppando importanti commesse verso l’estremo oriente in particolare l’India e la Cina (che pur avendo aumentato la produzione interna, per i

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

Sisvel Technology è l’azienda di ricerca e sviluppo del gruppo Sisvel, multinazionale tutta italiana, leader mondiale nella valorizzazione della proprietà intellettuale. L’azienda ha come obiettivo quello di portare innovazione su molteplici temi, di creare dei network lavorando e cooperando con centri di ricerca pubblici e privati. Uno dei temi di punta che vede l’azienda di Torino impegnata sul fronte del broadcasting è il protocollo televisivo 3D Tile Format. Si tratta di un formato di codifica delle immagini che consente, utilizzando lo stesso spazio di banda (8Mbit), di inviare all’utente finale contemporaneamente i contenti 2D HD e 3D. La discriminante sarà la tecnologia in possesso del telespettatore che potrà, se in possesso di televisore 3D, fruire del contenuto stereoscopico, altrimenti poter comunque godere della visione 2D tradizionale in alta qualità. Questo formato alternativo risolve l’annoso problema di dover trasmettere i contenuti 3D impiegando “un canale” dedicato, con l’impiego di banda che ne consegue. La tecnologia è pronta e in trial gratuito presso molti editori italiani e in tutta Europa tramite il canale dimostrativo disponibile sul satellite SES 19.2°E. Per tutti gli editori televisivi e produttori di contenuti che vorranno contribuire allo sviluppo di questa tecnologia, l’adesione alla syndication 3DT è completamente gratuita. Per avere maggiori informazioni: www.3dt.it.

SOFTWARE CREATION Molte le novità presentate durante questa edizione del RTVF: prima fra tutte è il nuovo archivio digitale. Si tratta di un prodotto fondamentale in un tempo in cui le televisioni archiviano i contenuti

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

89


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

RTVF 2012: L’AREA EXPO

sempre più tapeless e necessitano poi di poterli fruire in maniera sempre più rapida. L’applicativo può interfacciarsi agilmente con software di editing come Eidus della Grass Valley o Adobe Premiere e consente di effettuare dei veri e propri pre-montaggi. Nuovo anche il NewsRoom, player molto avanzato che permette, sempre tramite l’archivio digitale, di gestire in maniera molto veloce ed intuitiva tutta la produzione e la messa in onda di un notiziario televisivo. Tra le molteplici feature che il sistema propone, è di rilievo il multicamera rallenty che consente di configurare molteplici sistemi di acquisizione anche in rete avendo simultaneamente a disposizione le clip registrate all’interno del NewsRoom ed effettuare rallenty in tempo reale. Citiamo infine l’inossidabile OnAir SE, il software di gestione dei palinsesti televisivi (dai contratti dei clienti alla messa in onda) che rappresenta uno dei sistemi più apprezzati dal mercato.

come Andrew), Spinner, Kathrein, Plisch, Skyware Global, Nautel e altri), Telsat è anche e soprattutto una azienda che vanta uno degli staff di ingegneri ad alta specializzazione tecnica tra i più validi dell’intero broadcast mondiale: capaci di progettare sistemi “chiavi in mano” tra i più referenziati in assoluto. L’azienda dell’hinterland milanese vanta inoltre la più ampia esperienza in Italia nel settore sperimentale del DAB, che la vede significativamente coinvolta con le sue forniture (sia di antenne che di apparati). Carmelo Mallia, patron di Telsat, è anche socio della Plisch e di altre società.

TEM

SONY

Quest’anno Sony Europe è ritornata al RadioTv Forum come sponsor e con una serie di prodotti nuovi per la Tv provenienti dall’anteprima mondiale del NAB. Tra queste: le camere da studio HDC-2000 e HDC-2550, dotate di un sensore CCD 2/3" e di un DSP con convertitore A/D di ultima generazione; la telecamera da studio robotica full HD BRC-H900P; il nuovo camcorder HXRNX30E e il NEX-FS700 "4K-ready" (Super Slow Motion, full HD); la serie di telecamere 35mm dedicate al mondo delle fiction, le NEXFS700EK per le news (sono camcorder NXCAM con sensore CMOS Exmor Super 35 mm e predisposizione al workflow 4K, zoom 11x e ottica E-Mount). Ultimi, ma non per importanza i nuovi monitor Oled Trimaster EL che oggi rappresentano il miglior prodotto per questo segmento. Rimandiamo all’ampio articolo nelle news di questo stesso numero per approfondimenti.

TELSAT Storico distributore esclusivo di prodotti di aziende leader nella produzione di materiale per la trasmissione terrestre e satellitare e per la telefonia mobile, quali: CommScope Company (già nota

90 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

L’azienda di Milano anche quest’anno ha proposto delle novità molto interessanti come il ponte radio a 2 GHz per contribuzioni FM della serie Orbit, destinato ad un ampia fascia di clienti che comprende anche i piccoli editori. Estremamente compatto, consente la copertura completa delle due gamme ministeriali (2.32.4GHz) con lo stesso apparato. Non necessitando di alcuna taratura rappresentano un’unicità nel proprio genere. L’apparato è contenuto in una sola unità rack e la potenza in uscita del trasmettitore è variabile. Tra le novità citiamo le apparecchiature della Digidia, i sistemi DAB e i sistemi digitali per la sincronizzazione di reti FM, di cui TEM è rappresentante. Per finire i nuovi amplificatori della linea Opera che consentono un notevole risparmio energetico grazie all’utilizzo di tecnologie LDMOS di ultima generazione.

TRANS AUDIO VIDEO Quest’anno TAV ha voluto dedicare le presentazioni dei nuovi prodotti principalmente agli editori di fascia media. Della Vaddio sono stati proposti gli aggiornamenti per i sistemi di automazione video e in particolare gli EasyUSB tools, una gamma di apparecchiature per la gestione delle attività di videoconferenza. Sempre di altissimo profilo tecnico i nuovi "Camera Top Monitor"

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

RTVF 2012: L’AREA EXPO

della Marshall Electronics della serie MD Modular Design (i modelli: V-LCD56MD da 5.6", 7" e 9") che tra le principali nuove caratteristiche hanno il nuovo menu ad icone, la nuova regolazione "DSLR Ratio" e il display waveform con doppia barra audio. Sono in valutazione gli interessantissimi Orion destinati proprio alla fascia media. Della Litepanels i nuovi Fresnel Sola 4 a luce LED: un prodotto molto versatile per l’ENG e per i piccoli studi di produzione.

(con dischi da 500GB registra alla massima qualità fino a 4 ore di contributi). Nuovo anche l’FS2 un convertitore rack frame che ha la possibilità di ricevere 2 ingressi simultanei indipendenti e segnali sia digitali che analogici. Infine i sistemi di montaggio su tecnologia Thunderbolt come l’ AJA Io XT collegabile a PC Apple per post produzioni, per convertire segnali o formati, utilizzabili su mezzi mobili.

VECTOR

L’azienda nata a Roma nel 1996 oggi è leader nella produzione di borse e coperture specifiche per proteggere mixer, telecamere, monitor, cavalletti, luci ed altro utilizzati dai professionisti dell’industria multimediale, cinematografica e televisiva in ambienti dove sabbia, pioggia e basse temperature, rendono estreme le condizioni operative. Estremamente funzionali quindi per le riprese outdoor di rally, regate, football, beach volley, aree desertiche o ghiacciate. Uno dei punti di forza di Working Easy è il confezionamento su misura dei materiali “indossabili” come gilet, cinture, ed altri accessori per gli operatori di ripresa, soddisfacendo anche le richieste di personalizzazione più insolite. Molte sono le emittenti, Rai compresa, che optano per prodotti custom- made (la nuova copertura in lino anti-surriscaldamento per telecamere, per esempio, è un prodotto rigorosamente artigianale) tanto che l’azienda è diventata un marchio riconosciuto e molto apprezzato anche a livello internazionale ed attualmente ha una distribuzione in Europa, Giappone e Medio Oriente.

WORKING EASY Leader nelle soluzioni software per la progettazione radioelettrica, ha presentato i nuovi applicativi come il Modulo delle Misure: un prodotto dedicato all’archivio ed alla gestione delle misure storiche. Sempre per l’analisi e l’ottimizzazione dei sistemi radianti, nuovo l’Editor 3D in grado di creare, visualizzare, modificare e gestire dati dei sistemi. Infine l’ultimo nato in casa Vector è stato il WebRPT che consente di accedere tramite rete LAN al database di WinRPT, quindi agli elementi presenti della parte broadcasting, microwave e sistemi satellitari per effettuare analisi statistiche e produrre dei report.

VIDEO SIGNAL La vera è propria “ressa continua” che ha caratterizzato lo stand della Video Signal ci ha di fatto impedito di effettuare un’intervista adeguata. Ovviamente ci è dispiaciuto, ma sicuramente questo è stato il modo più diretto per verificare sul campo l’indubbio successo che l’azienda milanese tutt’ora riscuote, dopo più di 15 anni di attività. Molti i prodotti presentati: dai nuovi multiviewer della Apantac, agli strumenti elettronici portatili e da rack per il monitoraggio, dall’analisi e test del segnale SDI-3G della Phabrix all’olandese Axon con slot per schede modulari per processare e convertire segnali audio e video in banda base, per finire con la tedesca Lynx per i mini convertitori, Tx/Rx su fibra ottica e multiplexer per tutte le esigenze di integrazione.

VIDEOCINE 2000 Ha presentato, in anteprima assoluta per il mercato italiano, il Ki Pro Rack. Si tratta di un registratore digitale con ingressi SD, HD, 3G-SDI, component, analogico o HDMI, che registra e codifica direttamente in formato ProRes della Apple o anche Avid DNxHD

92 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

XDEVEL 10 anni di Xdevel sono la conferma della solidità delle soluzioni proposte come il nuovo software di regia Xautomation che ora si interfaccia con nuovo modulo Xautomation TV che consente ad un’emittente radio di fare con semplicità la “radiovisione” via Internet. Nuove le piattaforme per lo streaming basate su tecnologia Wowza Media Server e, connesso a queste, il Minicaster: uno strumento hardware che permette di effettuare delle dirette in streaming (audio e video) ovunque ci si trovi con la semplicità assimilabile ad una telefonata. Sul piano dello sviluppo Web, Xdevel ha dedicato molta attenzione ai “player universali” per rendere universali gli stream audio-video delle emittenti (player HTML 5).

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

NAB 2012 - PRODOTTI

Shopping in Vegas Dopo una prima parte dedicata alle tendenze, alle impressioni e a qualche novità particolarmente eclatante, eccoci ora a proporvi la canonica rassegna, necessariamente super-selezionata dal mare magnum di oltre mille aziende espositrici, di prodotti e servizi che potrebbero interessarvi ed esservi utli nell’immediato dal nostro inviato Davide Moro

Qui lo chiamano "the buzz": non ci proviamo nemmeno a tradurlo ("il mormorio") perché non farebbe mai lo stesso effetto. Il buzz fa notizia, la gente fa notizia, le grandi novità anche, le notizie attirano e agli stand più "caldi" i capannelli crescevano sempre più. Ma non che presso gli altri non ci fosse nessuno, anzi: a guardarsi bene in giro le cose interessanti non mancavano e i visitatori riuscivano sicuramente a trovarle. Vediamole insieme. I temi dominanti di questa edizione 2012 sono sicuramente la produzione ubiqua, ma di qualità sempre più elevata e a costi (sia operativi che di connessione) sempre più ridotti. Ogni produttore ha sviluppato il proprio settore d'elezione, ma componendo il mosaico la tendenza che emerge è sicuramente unitaria. Il mondo del video professionale sembra avere capito che il proprio successo sarà sempre più legato non solo alla qualità dei risultati che i prodotti "pro" permettono di ottenere (e questa maggiore qualità deve poter essere percepita anche e soprattutto dal consumatore), ma anche al numero di persone cui sarà consentito di fare il grande salto verso il mondo professionale. Oggi tanti producono video, anzi tantissimi. La conseguente richiesta (o anche solo l'interesse, che diventerà richiesta quando il momento lo permetterà) verso gli strumenti per produrre è elevatissima e troverà sicuramente una risposta in qualche segmento del mercato. Il punto è allora cercare di intercettare questa richiesta che arriva spontanea, ampliando quanto più possibile la platea dei prodotti "pro", proponendo un’adeguata segmentazione (anche economica), ma senza rinunciare ad una qualità visibilmente superiore. La produzione HD è ormai il minimo sotto cui non si deve scendere, se ci si vuole distinguere dai contenuti realizzati con quello che capita. Le ultime novità che abbiamo visto a questo NAB erano tutte focalizzate su formati superiori all'HD, ma la notizia più forte è che la soglia di accesso alla produzione 4k (anche non compressa) si è spostata drammaticamente verso il

basso. Esistono sempre le camere per le produzioni più sofisticate, e devono continuare ad esistere altrimenti il nostro mondo perderà il faro che lo orienta anche nei momenti di difficoltà e di incertezza; ma il dato positivo è che queste frontiere della tecnologia hanno ispirato una serie di modelli intermedi, sempre genuinamente "pro" ma dal rapporto prezzo/prestazioni di assoluto interesse. A questo punto produrre in 4k è davvero possibile, farlo o meno può essere una scelta, ma la scusa del "costa troppo" è stata spazzata via non appena si sono aperte le porte del NAB 2012.

SELEZIONE VIDEO ACCUSYS Velocità: è la parola d’ordine per ExaSAN, la famiglia di prodotti Accusys che prevede switch esterni PCIExpress superveloci e soluzioni di storage su fibra caratterizzati da una elevatissima velocità e da un costo particolarmente concorrenziale.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

ExaSAN è uno storage SAN condiviso perfetto sia per gli impieghi post-produzione di fascia alta, che per ogni necessità di singoli operatori. Vediamo in dettaglio le caratteristiche di alcuni modelli. Il A12S2-PS è caratterizzato da un telaio 2U a 12 baie, con architettura RAID e interfaccia PCIe2.0. È l’ulti-

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

93


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

NAB 2012 - PRODOTTI

ma novità della famiglia ExaSAN, offre prestazioni elevate e scalabilità in un rack 2U. Capace di raggiungere una velocità di 1400MB/s in lettura/scrittura con 12 unità, può supportare fino a tre JBOD aggiuntivi da 2U. L’SW16 è uno switch 1U da 16 porte con interfaccia PCIe2.0 che permette la connessione fino a 12 stazioni di editing e fino a 4 sistemi RAID. Previsto per montaggio a rack, l’SW16 può funzionare con qualsiasi software SAN- Ricordiamo anche il SW08-Q4 uno switch compatto a 12 porte QSFP PCIe2.0.

AJA VIDEO Allo stand AJA tutte le attenzioni erano concentrate sul Ki Pro Quad, il nuovo registratore “bordo camera” in grado di registrare anche segnali 4k non compressi su normali dischi SSD, di cui abbiamo parlato sul numero scorso. Ideale compagno del Ki Pro Quad è il nuovo Ki Pro Rack, un deck da 1RU, che gli stessi dischi SSD della famiglia Ki Pro, con capacità di registrazione fino a 500GB. Ki Pro Rack semplifica l'acquisizione creando direttamente files in alta qualità Apple ProRes 422 o Avid DNxHD. Il Ki Pro Rack integra un up/down/cross converter di qualità broadcast, ingressi e uscite HD/SD SDI, HDMI, e video analogico HD/SD, AES multicanale, analogici bilanciati XLR, ed embedded audio. Previsti la configurazione ed il controllo remoti, tramite la connessione Ethernet. Pensato per il mondo sempre più vasto dell’interfaccia Thunderbolt, il T-TAP è un convertitore ad alta qualità (10-bit) da Thunderbolt a SDI (SD, HD e 2K) e HDMI. È sufficiente collegare i casi ed il TTAP è subito operativo: anche l’alimentazione del convertitore è ricavata dal bus Thunderbolt. Piccolo e leggero, T-TAP ha le dimensioni di un normale telefono cellulare.

AVID Molto interessante anche la visita allo stand Avid. L’accento è, come sempre, sull’eccellenza del risultato finale, ma diventa sempre più importante la velocità con cui si riesce ad arrivare a “quel” risultato. Con i sistemi di editing non lineare oggi disponibili nelle varie fasce di prezzo è sicuramente possibile raggiungere risultati finali non troppo dissimili fra loro: la grande differenza è il tempo che ci si mette. Avid conferma la duplice vocazione dei propri prodotti: risultati eccel-

94 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

lenti ottenuti impiegando poco tempo. Ci ha accompagnato Alessandro D’Auria, Sales Director per il mercato italiano. Interplay Sphere è la gestione da remoto della componente di editing di Avid e si interfaccia al Product Asset Management Avid Interplay. È un add-on che si basa sulle stesse tecnologie di Media Composer e News Cutter con il vantaggio di poter editare materiale che è collocato su un sito remoto, aggiungendo al contempo allo stesso sistema remoto l’eventuale materiale locale che ho aggiunto in sede di montaggio. Su un generico dispositivo HTML5 c’è inoltre possibilità per il giornalista di lavorare da remoto in ambito geografico ed in modo trasparente, senza il vincolo di avere con se di un hardware adeguato al compito da svolgere: in questo caso la potenza di calcolo è tutta presso la sede centrale. Presenti al NAB anche i nuovi server ISIS 2000 (per applicazioni nearline), ISIS 7000 e AirSpeed5000. Un sistema ISIS 7000 può contenere ad esempio tutti gli episodi dell’anno corrente di una serie. Il sistema ISIS 2000 può contenere in modalità nearline le ultime quattro annate della stessa serie. Un sistema di storage collaborativo consente ad un sistema ISIS 2000 e ad un ISIS 7000 di bilanciare automaticamente i dati, in modo da poter mettere sempre in onda anche gli episodi conservati sul server nearline.

AXEL TECHNOLOGY

Axel Technology si prepara ad entrare nel mondo della realizzazione studi chiavi in mano. La capacità di comprendere le esigenze del cliente, di individuare la soluzione più adatta alla specifica applicazione, di ingegnerizzare e realizzare un prodotto che sia efficace, funzionale, ma anche gradevole nell’uso quotidiano sono parte integrante del know-how di Axel, e fanno sicuramente la differenza al momento di tradurre le richieste del cliente in risposte concrete e realizzabili con semplicità. In mostra a Las Vegas anche il sistema multiviewer Panorama e gli inseritori di logo YouLogo, DLG, e DLG Plus.

BLACKMAGIC DESIGN Come per tutte le principali rassegne, anche questo NAB è stato particolarmente ricco di novità per Blackmagic Design.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


Vera star dell’evento la nuova camera con registratore integrato Cinema Camera, di cui abbiamo dettagliatamente parlato nel numero scorso. Ma questa era solo la prima di una lunga serie di novità. Ad esempio, la famiglia di router Universal Videohub (anche per segnali 3G SDI e fibra) è stata arricchita da un modulo bidirezionale con l’interfaccia Thunderbolt, sempre più utilizzata nelle produzioni professionali. Al mondo 3G SDI appartengono anche i nuovi convertitori a “mattoncino” da HDMI a SDI e da SDI a HDMI, dotati di batteria interna al litio che assicura oltre due ore di funzionamento. Interfaccia Thunderbolt anche per l’Ultra Studio Express, un compatto dispositivo per l’acquisizione 3G SDI, HDMI e per segnali analogici da abbinare ad un computer con interfaccia Thunderbolt. L’Hyper Deck Studio Pro, un compatto registratore per due dischi SSD da una unità rack, permette di registrare sia segnali compressi proRes e DNxHD, ma anche segnali non compressi per la massima qualità. Registra su velocissimi (ed economici) dischi SSD da 2,5 pollici, ed è dotato di playback 4k. Dotato di familiari controlli in stile VTR, il doppio slot SSD consente di registrare senza interruzioni commutando automaticamente dal disco pieno a quello con spazio disponibile.

BLT Alfredo Bartelletti di BLT ci segnala due recenti successi della propria azienda: l’ammiraglia dei mezzi mobili di Mediaset è

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

stata equipaggiata con i video server BLT della serie SMS, in particolare con i modelli SMS-2U e SMS-4U. Questi server sono stati progettati pensando alla produzione di eventi sportivi live, ma questo ovviamente non ne limita l’impiego nei diversi altri settori: ad esempio, la stessa Mediaset li ha impiegati nella produzione di Italia's Got Talent. Il 16 aprile era il primo giorno del NAB, ma anche la data di avvio del nuovo RAI TG Sport sul canale RAI Sport1: questo nuovo TG utilizza un completo sistema BLT Teca, composto da un SMS-4U Video Server multicanale (4 REC + 4 PLAY simultanei, HDTV/SDTV) equipaggiato con uno storage di 32TeraByte, capace di contenere oltre 3000 ore di materiale A/V e catalogare fino a 500000 (cinquecentomila) clip e 1000 playlist. Ad oggi il sistema BLT Teca a SaxaRubra contiene già 90.000 clip di materiale "storico sportivo d'archivio". Il sistema adottato

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

95


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

NAB 2012 - PRODOTTI

per lo studio di Saxa Rubra è gemello di quello in uso dal 2005 dal CPTV RAI di Milano, per la trasmissione DS. BLT Teca è apprezzata anche per la grande semplicità ed immediatezza nel creare, catalogare, richiamare e creare playlist anche durante le dirette televisive dei vari eventi sportivi; in occasione degli Europei di Calcio 2012 il sistema BLT Teca è stato esteso aggiungendo una postazione di acquisizione ed una per la messa in onda, dedicate all`utilizzo durante le dirette degli europei trasmesse da SaxaRubra. Oltre a questa installata in Roma, anche a Cracovia (sede di Casa Italia dove si allenava la squadra italiana) e sul mezzo mobile che ha seguito la Nazionale presso gli stadi dove si svolgevano le partite, sono presenti sistemi BLT Teca (oltre a quello del CPTV di Milano per la DS).

BLUESHAPE Allo stand BlueShape, Enrico Ferretti ci ha presentato le nuove batterie BubblePack per il segmento intermedio, che possono essere inserite fra treppiede e camera, oppure unite alla camera mediante l’innesto per treppiede di cui la batteria è dotata. La BubblePack a quattro uscite alimentate, due a 14,8 volt e due selezionabili fra 8,4 e 11,1 volt. Arriverà a breve anche una famiglia di stazioni di energia che potranno ospitare da due a quattro batterie. Le conosciute batterie della serie BV hanno beneficiato di un affinamento ai moduli accumulatori, e sono oggi in grado di raggiungere 266 Wh (BV266HD) con corrente di scarica fino a 12A, oppure 178 Wh (BV178) con 9° di scarica.

formante. Ne abbiamo parlato con Sergio Brighel di Trans Audio Video. Canon ha tenuto in massima considerazione le migliaia di commenti, indicazioni e suggerimenti che in questi anni sono giunti a dai propri clienti, e le nuove camere EOS Cinema sono la risposta a queste indicazioni. La EOS C 500, ad esempio, una camera 4k con chassis simile alla recente EOS C 300, un modello 2k che sin dalla presentazione ha riscosso un successo chiaro ed immediato. La nuova EOS Cinema C500 dispone di un sensore CMOS Super 35 mm da 8,85 megapixel e di un processore DiGiC DV III, in grado di “vestire” al meglio produzioni 4K, 2K e HD. È disponibile con innesto per ottiche PL o EF. La EOS-1D Cinema è invece la prima DSLR ibrida Canon specificamente progettata per riprese video HD 4k. Dotata delle medesime potenzialità fotografiche della EOS-1D X, la EOS-1D C offre in più la capacità di effettuare riprese di elevata qualità anche in condizioni di luce scarsa, conservando l’ingombro ridotto e l’immediatezza d’uso che tanto hanno contribuito alla trasversalità del successo di mercato riscontrato da questa linea di prodotti. Canon vuol dire anche obiettivi, e al NAB2012 era presente l’impressionante serie di ottiche prodotta da Canon per le diverse applicazioni, compresa la nuove ottiche della serie cinema. C’erano anche i mock-up dei nuovi 15.5-45 e 30-105.

CARL ZEISS

CANON In un mondo che registra perdite stellari, Canon è riuscita a chiudere il 2011 con un utile di circa 2,5 milioni di euro e le previsioni per il 2012 sono di aumentare questo dato. Merito anche di una sapiente politica di impiego “parallelo” delle proprie camere, che nelle versioni entry leve possono essere usate sia come fotocamera di alto livello che come videocamera per-

96 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

Tre nuovi obiettivi della serie Super Speed hanno fatto il loro debutto al NAB 2012. Disponibili con una luminosa apertura massima T1.5 e nelle lunghezze focali di 35mm, 50mm e 85mm, i nuovi obiettivi Super Speed Compact Prime CP.2 offrono nuove opportunità per le riprese in condizioni di scarsa illuminazione. Come per gli altri obiettivi CP.2, i nuovi Super Speed sono adatti anche per sensori di formato full-frame, e sono equipaggiati con il sistema di montaggio intercambiabile per l'impiego con una ampia scelta di camere, spaziando dalle HDSLR alle telecamere professionali cinema. Come per il resto della famiglia CP.2, anche i Compact Prime CP.2 Super Speed dispongono di un diaframma a 14 lame che disegna un'apertura tonda e naturale. La costruzione a standard cine-style con ingranaggi consente il collegamento di qualsiasi sistema per la regolazione del fuoco, la cui ghiera prevede una rotazione completa di 300 gradi ed è estremamente fluida e precisa, per consentire un controllo di assoluta precisione, ancora più importante in considerazione della massima apertura consentita. Gli innesti (intercambiabili) ad oggi disponibili sono PL, EF, F, MFT ed E. Il conosciutissimo ed apprezzato rivestimento anti-

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

NAB 2012 - PRODOTTI

riflesso Carl Zeiss T* garantisce il massimo contrasto e una superba resa cromatica, riducendo al minimo le luci parassite e il ghost.

CARTONI La nuova Master Mk2 è l'ultimo modello di testa fluida Cartoni, specificamente progettata per le riprese HD ed i sistemi di camere per applicazioni cinema, ENG e EFP. La Master Mk2 è in grado di bilanciare dalle più leggere camere HDV da 3 kg fino ai più pesanti modelli RED, Alexa, F65, C300, eccetera, da 30 Kg. Questo nuovo sistema di bilanciamento Cartoni è un’evoluzione del sistema brevettato Cartoni Wing, e permette operatività perfetta sull’intero arco di impiego (tilt +/90°), con possibilità di arresto in qualsiasi angolazione. La Mk2 è dotata di una base Mitchell standard ed è inoltre disponibile un bowl converter da 150 mm per adattare la Mk2 a ogni combinazione di supporti e carrelli. infrastrutture a disposizione. Un sistema di workflow management ben realizzato può consentire di risparmiare sulle infrastrutture di produzione, ad esempio di codifica o transcodifica, perché provvede autonomamente a tenere costantemente alimentato il motore di elaborazione secondo la playlist che si è realizzata o secondo l'ordine di arrivo dei files, consentendo un dimensionamento sul valore medio di throughput piuttosto che sul valore di picco, come di solito si fa per avere la certezza di riuscire a rispondere in tempo reale alle diverse richieste.

DALET

EDITSHARE

Grande entusiasmo in casa Dalet e un importante contributo al mood positivo viene sicuramente dall'integrazione dei prodotti ex Gruppo TNT all'interno della linea Dalet. L'entusiasmo traspare evidente anche dal modo in cui Andrea Miani ci sta dimostrando il sistema integrato Sports Factory per la produzione di eventi sportivi, che in Italia è diventata di fatto uno standard nel suo settore. Dalet ha anche presentato in anteprima Dalet Galaxy un Media Asset Management completamente integrato con gestione avanzata del Workflow, accanto ai prodotti conosciuti come Dalet Media Life (MAM), Dalet Sports Factory (gestione degli asset sportivi con MAM integrato a tools per la messa in onda e replay) e Dalet News Suite, lo NCRS gli strumenti per la gestione della newsroom digitale e la pubblicazione dei contenuti giornalisti su molteplici piattaforme, che è gia in uso da vari mesi in Italia a Mediaset e Telenorba.

DIGITAL RAPIDS Digital Rapids ci presenta il nuovo sistema di Workflow Management con interfaccia a grafi: è il Kayak, pensato per gestire al meglio i sistemi di transcodifica della stessa Digital Rapids. Il sistema Kayak ci viene dimostrato in dettaglio da un bravo Al Rundle, che “solfeggia” con mouse e tastiera come fosse al pianoforte. Il mondo va sempre più verso un modello a files, e diventa essenziale la capacità di sfruttare al massimo le

98 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

Editshare è uno dei leader tecnologici nel settore storage di rete condiviso e nelle soluzioni di workflow tapeless end-to-end per l'industria televisiva e cinematografica. Specializzata in prodotti per migliorare l'efficienza e l’approccio collaborativo nei flussi di lavoro, offre sistemi per l’ingest video ed i playout server, per lo storage centralizzato e condiviso ad alte prestazioni, nonché software specializzati per l'archiviazione ed il backup, la gestione degli asset media e la prima piattaforma al mondo realmente agnostica (Windows, OS-X e Linux) per l’editing video non lineare. Al NAB 2012 Editshare ha presentato il nuovo Post Server Geevs, con un motore a 64 bit che sfrutta le più recenti CPU a 8 core e le GPU più veloci per ottenere prestazioni superlative. Geevs Post Server offre una serie di caratteristiche specifiche per le applicazioni di post produzione. Novità anche per le soluzioni di storage, con il supporto alla suite Adobe CS6, unità disco più capienti e una connettività più veloce.

EVS EVS parte dalla considerazione che, se nella produzione di un evento vengono impiegate 16 camere, il segnale di 15 di esse rimarrà inutilizzato. La sfida di rendere utilizzabili (e quindi monetizzabili) tutti i contenuti, i cui costi di produzione comunque sono stati già sostenuti per la realizzazione dell’evento, trova risposta nel sistema C-Cast. Tutti i segnali che giungono alla regia vengono memorizzati su server. Un sistema automatizzato predispone per la messa in onda multiformato e multipiattaforma di tutti questi contenuti. Il concetto è di “near on demand” e sfrutta appieno i dispositivi “second screen”. Immaginiamo la situazione: sto guardando un evento sportivo, ma vorrei vedere un particolare che il regista non ha inquadrato; se i segnali di tutte le camere venissero trasmessi in diretta, nel momento in cui mi rendo conto che avrei voluto vedere l’azione da un altro punto di vista, l’azione è già persa.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


NovitĂ  nelle misure Broadcast: ¸VTC â&#x20AC;&#x201C; Video/Audio "Test Center" La genialitĂ  R&S per i test delle interfacce Video/Audio sui dispositivi elettronici di consumo! La nuova piattaforma modulare Rohde & Schwarz dedicata alle numerose applicazioni di R&D, inerenti le differenti tecnologie presenti nelle nuove interfacce Video/Audio. ¸VTC, unico nel suo genere, può ospitare fino a otto moduli di misura! Il futuro è giĂ  presente: Ć&#x160; 6GUVRGTKPVGTHCEEG*&/+G/QDKNG*KIJ&GHKPKVKQP.KPM /*.  Ć&#x160; 2TQVQEQNNKFKOKUWTCCWVQOCVKEKGFCPCNKUKFKEQPVGPWVKOWNVKOGFKCNK Ć&#x160; /KUWTCFGNNGFKUVQTUKQPKXKFGQKPVGORQTGCNGTGHGTGP\KCVG Ć&#x160; +PVGTHCEEKCWVGPVGVQWEJUETGGP Ć&#x160; )GUVKQPGFKVGUVCWVQOCVKEKKPVGTPKEQPTGNCVKXKTCRRQTVKFGNNGOKUWTG 7PKPEQORCTCDKNGXCPVCIIKQPGNNGCPCNKUKSWCNKVCVKXG8KFGQ#WFKQ 4QJFG5EJYCT\NCUQNW\KQPGQDDNKICVCRGTNGVWGOKUWTG

Per saperne di piĂš:

2GTUCRGTPGFKRKĂ&#x2022; www.the-av-experts.com www.the-av-experts.com


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

NAB 2012 - PRODOTTI ma di Asset Management Invenio, utilizzato - fra gli altri - dal Parlamento Europeo per la gestione delle registrazioni relative alle diverse sedute del Parlamento e delle Commissioni. Tutti gli interventi sono tradotti in 18 lingue differenti, e tutte le tracce sono registrate ed indicizzate al contenuto video. La banca dati di ricerca, partendo da una o più parole chiave in una delle 18 lingue, permette di ritrovare immediatamente i diversi istanti nei quali quella parola è stata pronunciata. Il sistema recupera poi e riproduce la traccia video con l’audio scelto in base alla lingua della parola chiave o altra lingua scelta dall’utilizzatore.

JVC

Se invece posso selezionare sulla mappa del campo da gioco il punto di osservazione e da una timeline il momento preciso (aiutato da metadati inseriti sempre dal sistema di predisposizione contenuti), allora posso rivedere ogni cosa che penso di essermi perso. Il sistema è perfetto anche per valorizzare i contenuti in super slow motion: sono bellissimi, ma dieci secondi di azione richiedono tempi di visione in rallenty lunghissimi. Non posso mandarli in diretta per un tempo eccessivo perché perderei l’azione dal vivo di quel momento, ma sul “second screen” possono essere richiesti solo da chi lo desidera. Grafiche dedicate completano il sistema.. Lo spettatore può così decidere di rivedere ogni azione, scegliendo addirittura il punto di vista e può farsi “guidare” nella scelta del momento migliore da cui iniziare la riproduzione dall’elenco delle clip disponibili. Molto sentito anche il tema “cloud”: è ora disponibile un plugin per Xedio (il Media Asset manager di EVS) che consente la completa gestione da remoto di tutto il materiale disponibile, compresa la gestione degli archivi non in linea (“deep archive”).

HARRIS Grande attenzione a Las Vegas per il sistema di Network Management Harris Magellan. È pensato per essere il vero gestore globale di reti, comunque estese, anche distribuite fra diversi continenti. Il sistema Magellan è in grado di controllare l’intera filiera dei prodotti Harris, dall’ingest in poi: playout, head end, l’instradamento di rete e il funzionamento dei singoli trasmettitori. Tutto può essere controllato e gestito da una singola postazione centralizzata, con accesso web: per cui la postazione può essere ovunque arrivi una rete dati protetta. Oltre agli apparati Harris, il sistema può controllare anche tutti gli apparati di terze parti che supportino il protocollo SNMP (praticamente generalizzato). L’architettura di sistema prevede una scalabilità nativa e unità di controllo distribuite: in questo modo si eliminano i cosiddetti “single point of failure”, cioè i singoli elementi del sistema il cui malfunzionamento può compromettere il funzionamento dell’intero sistema. Infatti le unità di controllo sono interconnesse a nodi e, in caso di malfunzionamento, possono ridistribuire automaticamente il carico di lavoro sulle macchine superstiti. Sotto i riflettori anche il siste-

100 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

Al NAB abbiamo visto all’opera la GY-HMQ10, un camcorder palmare in grado di riprendere in 4k (4 volte la risoluzione Full HD) a 24p e 50p. Con un obiettivo F2.8 10x appositamente progettato per le riprese 4k e con un sensore CMOS da 1/2” permette registrazioni 4k fino a 2 ore utilizzando quattro schede SDHC da 32 GB. La GY-HMQ10 può ovviamente essere impiegata anche per riprese HD, registrando a 50p o 50i su una singola scheda di memoria nel formato AVCHD. Specializzate in ambito ENG, le nuove telecamere GY-HM600 e GY-HM650. La GY-HM600 offre eccellenti prestazioni di ripresa anche in condizioni di scarsa luminosità (F1.2 a 2000 lux) combinate ad un obiettivo zoom 23x. Registra filmati HD o SD in diversi formati, fra cui XDCAM EX, Final Cut Pro e AVCHD su schede (non proprietarie) SDHC o SDXC. Oltre alla modalità relay per la registrazione ininterrotta, la GYHM600 permette la registrazione simultanea di entrambe le schede di memoria per il backup istantaneo o la copia client. Il Pre Rec (cache retro) registra in loop fino a 20 secondi nella memoria cache. La GY-HM650, vincitrice del “Superior Technology Award”, premio istituito dalla rivista nostra consorella Tv Technology, consente un importante passo avanti nell’efficienza del flusso di lavoro. Dotata di doppio codec, può registrare contemporaneamente in formato HD su una scheda di memoria e in formato 1/4 HD su una seconda carta, immediatamente pronto per condivisioni o impieghi web. Con un FTP integrato e la connettività Wi-Fi, la GY-HM650 è in grado di inviare istantaneamente il girato alla sede centrale senza necessità di disporre di collegamenti a microonde o connessioni satellitari. I tre sensori CMOS da 1/3” 1920x1080 a 12 bit, la GY-HM650 registra filmati HD o SD nei formati XDCAM EX, Final Cut Pro e AVCHD su schede SDHC o SDXC. Registra inoltre file MXF. Completano il quadro l’obiettivo zoom Fujinon 23x ed un’eccellente sensibilità (F12 a 2000 lux).

KIT DIGITAL Allo stand KIT Digital era presente in veste di testimonial d'eccezione Evander Holyfield (cinque volte campione del mondo dei pesi massimi). KIT Digital fornisce software per la gestione di video end-to-end e molti altri servizi. La KIT Video Platform, il sistema di video asset management cloud, permette di produrre, gestire e distribuire materiale video con caratteristiche social, live o su richiesta, da ogni sorgente e verso ogni tipo di schermo. La KIT Video Platform è disponibile in due edizioni, KIT Cloud e KIT Cosmos: la prima è una soluzione cloud chiavi in mano per esperienze video social e multiscreen, KIT Cosmos è una soluzione cloud privata in sito o gestita per apparati televisivi a banda larga avanzati e multischermo.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


L’obiettivo è consentire di raggiungere nel modo più mirato ed efficace le molteplici tipologie dei nuovi dispositivi per la fruizione video, che si stanno conquistando uno spazio in crescita vertiginosa. Non una focalizzazione su un singolo canale di fruizione, dunque, ma un’offerta completa e flessibile pensata per raggiungere il maggior numero possibile di destinatari: TV OTT, dispositivi connessi (sempre più importanti da questo punto di vista le console per videogiochi), dispositivi mobili e palmari, piattaforme e strumenti Social, community online, Video on Demand. Con la capacità di gestire nel modo più efficace gli aspetti di sicurezza e protezione dei contenuti, ma anche di advertising e monetizzazione, la KIT Video Platform permette di effettuare dirette in streaming, gestione dei contenuti e degli account e offre strumenti per l’analisi approfondita dei comportamenti dell’audience.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

LEMO I prodotti spaziano dal noto sistema di connessione HDTV 3K.93C (SMPTE compatibile) ai vari connettori audio/video, ai sistemi di intestazione e manutenzione per sistemi in fibra: HD Z-Link è il sistema di collegamento in fibra ottica che permette di realizzare tutte le connessioni necessarie per operare in un ambiente multicanale su un singolo cavo ibrido utilizzando i connettori Lemo 3K.93C. L'impiego di fibre ottiche ad elevata larghezza di banda e la multiplazione di vari flussi (in entrambe le direzioni) video, audio, talkback e dati fornisce una completa connessione dela camera da qualsiasi posizione. I media converter Lemo consentono poi di inviare segnali TV a lunga distanza su fibra ottica, anche se la camera è dotata di un connettore triax, su distanze molto più lunghe e più elevati livelli di definizione. Il connettore ibrido Lemo 3K.93C ha un

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

101


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

NAB 2012 - PRODOTTI

design compatto con due contatti in fibra single-mode, due contatti di potenza e due contatti di segnale per l’interconnessione di sistemi di telecamere HD. Il 3K.93C Lemo è pienamente compatibile con le specifiche ANSI/SMPTE (USA), ARIB (Giappone) e EBU (Europe). compliant.

NEWTEK

LITEPANELS Litepanels ha presentato l’illuminatore on-camera Croma, un modello a LED in grado di generare un'illuminazione con temperatura di colore variabile, dal daylight al tungsteno. Si rivolge ad operatori e fotografi che si spostano rapidamente da un ambiente all'altro. L'illuminatore ha due controlli che permettono di variare la luminosità da zero al 100% senza apprezzabili variazioni della temperatura colore e di variare in modo continuo la temperatura colore all’interno del range specificato. Croma viene alimentato a batterie AA o adattatore CA opzionale, assorbe 9W e ha una resa analoga ad apparecchi tradizionali 40W-90W. I retrofit LED per la serie Inca Fresnel permettono di aggiornare i corpi illuminanti già installati alla nuova tecnologia LED. La temperatura colore del retrofit può essere armonizzata a quella dei corpi a incandescenza non ancora aggiornati. Sola 4 è l’illuminatore Fresnel a LED con luce diurna che completa la gamma Sola, inserendosi fra il Sola 6 ed il modello on-camera Sola ENG.

MATROX Alberto Cieri di Matrox ci presenta con entusiasmo i nuovi cavalli di battaglia di una delle aziende più conosciute nel campo della grafica professionale. Il nuovo MC100 è grande come una scatola di sigari, ma con due ingressi 3G SDI, e due uscite 3G SDI più un’uscita HDMI può fare praticamente tutto: converte ASI in HDMI, fa da distributore , switch e multiplex SDI, e permette di controllare l'effetto visivo della convergenza nelle produzioni stereoscopiche con assi di ripresa paralleli. Il prezzo chiedetelo voi, perché se ve lo diciamo non ci credereste. Il MicroQuad è un multiviewer SDI/HDMI 4 in 1, già previsto per il cascading. Il Convert DVI Plus è invece uno Scan Converter, per la selezione di una porzione del fotogramma con successivo riadattamento al formato di trasmissione utilizzato.

MOVIE ENGINEERING Abbiamo incontrato Francesco Selvaggi, di Movie Engineering, che ci ha presentato i motorini del fuoco che lavorano con qualsiasi comando (Digiprime, Fox) e il supporto modulare per 5d, Sony f3, Panasonic 101, Epic, Red, con supporti per alimentazione. Movie Engineering è specializzata in tutti quei prodotti che rendono facili e possibili anche le riprese più complesse: sistemi per operare a lunghe distanze, collegamenti dei cavi telefonici, sistemi per la ripetibilità dei movimenti, memorie di posizione, panBar driving, joystick driving, krank driving, guide multicamera, sistemi per operatività wireless, slip rings a rotazione continua.

102 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

È sempre piacevole fare una chiacchierata con Cecile Labarde, responsabile comunicazione di Newtek Europe. Roberto Musso è dovuto rimanere in Italia per altri impegni, e quindi è toccato a Cecile raccontarci le ultime novit�� Newtec (e la cosa non ci è dispiaciuta affatto…). Tre nuovi prodotti al NAB 2012: la prima riguarda i Tricaster il 450 e 450Extreme, che confluiscono nel nuovo Tricaster 455, ricevendo inoltre in dote un completo set di animazioni, transizioni, grafiche. La superficie di controllo è ora inclusa nel prezzo base (prima era opzionale). Allo stesso modo, il nuovo Tricaster 855 raccoglie al meglio l’eredità dei precedenti Tricaster 850 e 850 Extreme, con grafiche avanzate e superficie di controllo inclusa nel prezzo di acquisto. Che non cambia rispetto a quello dei modelli che vengono sostituiti, sia nel caso del 455 che dell’855. “Cerchiamo di aiutare i nostri clienti a crescere, anche con offerte specifiche come questa” ci ha detto Cecile. La terza novità è il Tricaster 8000, un sistema di produzione live completamente nuovo, con la possibilità di inserire un gran numero di layer per grafica o altro, l’Hotspot, che permette al conduttore di attivare una serie di azioni pre-programmate alla sola pressione sequenziale di un tasto (spostare una camera robotizzata, riprodurre una clip, passare ad un diverso studio virtuale, …), la possibilità di gestire più persone in uno studio virtuale come se ciascuna si trovasse in uno studio diverso, il tracking di loghi, grafiche ed altro all’interno di un’area virtuale di colore diverso rispetto al fondale dello studio. Non mancano le funzioni “social”, con possibilità di pubblicare video sui portali web più conosciuti.

SNELL Un NAB 2012 ricco di novità per Snell. Diversi nuovi prodotti hanno attirato l’attenzione dei visitatori. Il Kahuna 360 Compact, una versione a frame ridotto del video switcher Kahuna 360, pensata soprattutto per il mercato delle produzioni dal vivo. KudosPro, una piattaforma di elaborazione delle immagini di ultima generazione, caratterizzata da una estrema flessibilità dei formati gestiti e dal costo particolarmente competitivo. Momentum è un Media Asset Manager (MAM) per l'automazione del workflow e la pianificazione dell’impiego delle risorse. Finiamo con una versione da 4 RU della propria piattaforma di routing Vega, alcuni miglioramenti per il proprio sistema di “channel in a box” ICE e per i sistemi di automazione Morpheus.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


15:16

SONY Il Press Event Sony è stato in assoluto uno spettacolo eccellente: per l’ambientazione, la scenografia, i tempi molto veloci (perfettamente “televisivi”). Abbiamo iniziato con il 3D: due brevi filmati, con occhiali rigorosamente passivi. Il primo riprendeva un surfista che cavalcava onde imponenti. Il secondo filmato, un festival di street dance. Sono rimasto sbalordito. Fino ad ora avevo visto diverse produzioni, ma solo oggi ho capito perché nessuna mi aveva mai soddisfatto in pieno. Perché “sembravano vere”, ma non lo erano. La tridimensionalità era cercata, enfatizzata, esibita: essa stessa diventava il soggetto della narrazione, invece che un elemento della narrazione stessa. Oggi, invece, per la prima volta, posso dire di avere visto il 3D che vale la pena di avere; quello che ha solo pregi e zero difetti; quello che serve ad aumentare il coinvolgimento e la naturalezza della visione. Un realismo impressionante dei colori, dei riflessi e delle sfumature. Difficile raccontare l’effetto che faceva la muta nera del surfista impregnata d’acqua: era “vera”, semplicemente sembrava di sentire anche al tatto il velo d’acqua che la ricopriva. Nessun artificio di ripresa e la tridimensionalità era usata per far vedere meglio il reale, non per cercare il “Wow!” del pubblico. Zero fatica visiva, grazie agli occhiali passivi. Dopo un attimo, non ci si rendeva nemmeno più conto di stare guardando un filmato 3D. Si guardava un bel filmato, e basta. Sembrava vero. Tolti gli occhiali, fra le diverse novità presentate da Sony segnaliamo un nuovo sistema per lo streaming di eventi sportivi e produzioni live (NXL IP55), segno di una convergenza ormai segnata fra l’universo broadband e quello broadcast, un nuovo standard di archiviazione ottica supportato dall’origine da moltissimi produttori (fra cui TDK) e un nuovo camcorder Super 35 mm NEX-FS700U, un Full HD 1080p che grazie a un aggiornamento disponibile in futuro sarà in grado di offrire immagini 4k RAW tramite interfaccia 3G-SDI. Notevoli poi i camcorder PDW-680 e PMW-100, dei quali trovate una descrizione completa sulle pagine di questo stesso numero dedicate alla Sony Lounge al RadioTv Forum. Siamo rimasti particolarmente colpiti dalle funzionalità di metadatazione live della PDW-680: dopo il salotto di casa, il “second screen” conquista anche i camcorder! Abbiamo poi assistito ad alcuni filmati girati con la camera per digital cinema F65. Presentata allo scorso IBC, questa camera è stata apprezzata da diversi registi per la “naturalezza” con cui è capace di rendere le scene, i contrasti ed i colori. In particolare, un filmato girato dalla brasiliana GloboTV al Carnevale di Rio proprio con la F65, era impressionante: sicuramente per la qualità generale, ma soprattutto per il realismo che riusciva a trasmettere. Per la F65 si prepara probabilmente un futuro come camera televisiva 4K.

SMPTE CONNECTION SYSTEM 3K.93C SERIES FOR HDTV

Connettori HDTV 3K.93C Ibridi 2 Fibra ottica + 2 connessioni di potenza + 2 basso voltaggio Aderiscono agli standard ARIB + ANSI / SMPTE + EBU Più di 30.000 cicli di connessione / sconnessione Possibilità di fornire cavi precablati sul territorio italiano

Connettori Broadcasting Connettori coax + triassiali a 50 e 75 Ohm I connettori originali broadcasting push-pull Convertitore integrato da triax a fibra ottica Sezionamenti e patch panels LEMO Italia srl Viale Lunigiana 25 20125 Milano Tel : (+39 02) 66 71 10 46 Fax : (+39 02) 66 71 10 66 sales.it@lemo.com

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

Page 1

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

103


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

NAB 2012 - PRODOTTI

SELEZIONE AUDIO DPA MICROPHONES

MUSICMASTER

DPA ha presentato al NAB la nuova serie di microfoni auricolari d:fine, con una definizione audio molto accurata e al contempo caratteristiche timbriche estremamente naturali. Questi microfoni, sebbene estremamente sottili, offrono prestazioni costanti a tutti i livelli di pressione sonora (“dal sussurro al grido”), un eccellente guadagno ed una costruzione estremamente robusta. Sono disponibili in versione omnidirezionale o direzionale, con supporto microfono lungo o corto e aggancio mono o biaurale. Con queste caratteristiche, i microfoni della serie d:fine sono in grado di offrire prestazioni eccellenti nei più diversi contesti di ripresa: dalla produzioni “stazionarie” in studio, come un telegiornale, alle situazioni più dinamiche, come i reality show. Il nuovo supporto corto permette di ottimizzare il posizionamento del microfono per realizzare una perfetta vestibilità e invisibilità, oltre alla gestione dei livelli vocali molto forti, riducendo al minimo la distorsione soprattutto nei trasmettitori wireless. Tutti i microfoni sono collegabili a tutti i sistemi wireless professionali. DPA Microphones ha presentato la nuova serie d:vote, una evoluzione dei conosciuti ed apprezzati microfoni per strumenti musicali della serie 4099.

GENELEC Il 4040A, nuovo modello della serie 4000, è un monitor progettato per specifici progetti di amplificazione nel mercato delle installazioni professionali. È stato sviluppato con l’esclusiva funzione AutoStart in ottemperanza alle nuove direttive per il contenimento dei consumi che prevedono un consumo inferiore a 0,5W per le apparecchiature elettroniche in stand-by. Il BroadcastPak, composto da cinque monitor 8030A bi-amplificati e un subwoofer 7050B Active, permette di realizzare una soluzione di monitoraggio 5.1 estremamente compatta, perfetta per tutte le situazioni in cui lo spazio è prezioso. Il sistema triamplificato 1238CF DSP, un compatto tre vie con amplificatori di potenza multipli, Digital Signal Processing (DSP) e crossover attivi. Il monitor 8260A, dove la progettazione meccanica, acustica e dell’elaborazione del segnale sono state sviluppate in stretta connessione fra loro. Il sistema è caratterizzato da un`avanzata tecnologia dei driver, integrata con una progettazione sofisticata del cabinet e dalla tecnologia proprietaria Minimum Diffraction Coaxial (MDC), unita per la prima volta alla tecnologia a guida d’onda Genelec DCW al fine di assicurare che i driver siano accoppiati in modo coerente su tutta la banda operativa e di creare un sorgente coincidente per le frequenze medie e acute

104 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

MusicMaster per Windows si definisce “il numero 1 al mondo dei software per Music Scheduling per Windows”. Music Master crea programmi di musica in modo semplice e rapido per radio, televisione, satellite, streaming internet, programmi di syndication e ogni altra applicazione. Esclusivo di MusicMaster è il RuleTree, un modello di regole “ad albero” che costituisce un deciso passo avanti rispetto ai consolidati criteri “si/no”, anche grazie al sistema scalabile di regole Scaleable Rules. All’interno del contesto in cui si sta operando, il brano migliore è sempre selezionato attraverso l'esclusiva tecnologia di ricerca per scopi offerta dal sistema Optimum Goal Scheduling. MusicMaster è multi-tasking (si può aprire il numero desiderato di finestre contemporaneamente) e multiutente: le diverse persone possono prendersi carico di diversi compiti, anche diversi fra loro, contemporaneamente. Il sistema di interfaccia utente è poi particolarmente avanzato. MusicMaster può essere connesso verso qualsiasi sistema di automazione già in uso presso la stazione.

NEUMANN Neumann ha presentato le nuove capsule microfoniche della serie KK (KK 204 e KK 205). Le nuove capsule, disponibili in cardioide (KK 204) e supercardioide KK (205), sono compatibili con i trasmettitori palmari wireless Sennheiser della serie 2000. Neumann è entrata recentemente nel settore dei monitor da studio, con il primo modello (KH-120) che ha già raccolto una quantità impressionante di consensi. Il KH-120 è un monitor nearfield attivo a due vie, ed è stato progettato per essere utilizzato anche come altoparlante posteriore in grandi sistemi multicanale. Il KH 120 ha una guida d'onda MMD, un completo set di controlli acustici, amplificatori analogici in classe AB, vari formati di input (analogico e digitale) e una vasta gamma di accessori di montaggio, per la massima versatilità in un'ampia varietà di condizioni acustiche, sorgenti sonore e luoghi di installazione fisiche. Al NAB Neumann ha anche presentato due nuovi subwoofer attivi, il KH 810 ed il KH 870.

ORBAN Il veicolo dimostrativo mobile di Orban contiene una sala completamente attrezzata per l'ascolto audio 5.1 surround e dimostrazioni di controllo loudness. Era presente al NAB per presentare i controllori di loudness Optimod-TV 8685 per audio surround 5.1 e 7.1 ed Optimod-TV 6585 dal rapporto prezzo/prestazioni particolarmente competitivo. Con le loro semplici procedure di installazione rapida, questi prodotti assicurano che il loudness risponda costantemente alle prescrizioni CALM ed EBU R-128. Entrambi i prodotti hanno ingressi ed uscite 3G HD-SDI e

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


offrono la gestione completa dei metadati, in particolare dialnorm. La codifica e decodifica Dolby E sono disponibili come opzione. Entrambi i prodotti utilizzano un sofisticato modello di loudness psicoacustico multibanda (sviluppato presso CBS Technology Center e perfezionati dalla Orban) per controllare il volume in modo fluido e discreto, senza sgradevoli artifici.

SENNHEISER Il Media Control Protocol per i sistemi wireless Sennheiser si arricchisce di molte possibilità con l’aggiornamento firmware gratuito 1.7: ne possono beneficiare i prodotti delle serie 2000, ew500 G3 e ew300 G3. Questo nuovo protocollo open consente ai dispositivi rack delle diverse serie di comunicare direttamente con le unità di media control connesse ad una rete Ethernet (UDP / IP) e di essere integrati in sistemi di controllo anche molto estesi per dispositivi audio/video. Le diverse unità possono quindi essere controllate a distanza e monitorate direttamente da un pannello di controllo centrale, come quelli forniti da Crestron e AMX, ma anche (sfruttando soluzioni di terze parti) da un iPad/iPhone o da un mixer. L'utente può visualizzare e impostare a distanza i canali dei ricevitori e dei trasmettitori, e anche assegnare nomi ai dispositivi. I ricevitori ed i trasmettitori possono essere disattivati tramite il pannello di controllo e inviare segnali di allarme se, ad esempio, la potenza del segnale è troppo bassa o se i dispositivi minacciano di sovramodulare. La nuova versione del firmware per i ricevitori e trasmettitori nonchè la documentazione completa per il protocollo di media control possono essere scaricati, gratuitamente, dal sito web di Sennheiser.

mi fissi e portatili, la Vista 1 si basa in gran parte sull’architettura della Vista 5, con i conseguenti vantaggi per gli attuali utenti di Vista in termini di familiarità d’uso. Con un motore DSP integrato a 96 canali, il Vista in grado di gestire segnali mono, stereo e 5.1, ed è dotata di 32 ingressi mic/line, 16 uscite di linea e otto ingressi e uscite stereo AES attestate sul pannello posteriore. Con le apposite espansioni standard Studer D21m può ricevere connessioni MADI, AES, AOIP, ADAT, TDIF, CobraNet, Dolby E/Digital, SDI. Presente anche il nuovo controller portatile Compact Remote Bay, poco più grande di un notebook, ma completo di 12 cursori lineari motorizzati Penny & Giles e 40 potenziometri rotativi, completo di un monitor 19" touch-screen sul quale il software Virtual Vista emula la conosciutissima interfaccia utente Vistonics.

STUDER Occhi puntati sulla console Vista 1, fornita come un unico chassis a prezzo aggressivo, che ospita la superficie di controllo, le connessioni I/O ed il DSP. Progettata per l'impiego in siste-

SELEZIONE TRASMISSIONE E TRASPORTO Sicuramente uno dei temi dominanti di questa edizione del NAB è stato: sviluppiamo trasmettitori che consumino meno o, per dirla con l’eleganza che va di moda, che siano “più efficienti”. L’affinamento circuitale delle soluzioni esistenti, come pure la sostituzione di elementi di potenza con altri sempre più performanti, permette sicuramente alcuni miglioramenti, ma per i salti di efficacia che abbiamo potuto vedere al NAB bisogna ripensare e rimettere in discussione buona parte della macchina, utilizzando anche soluzioni circuitali sino ad ora non considerate. È il caso della configurazione Doherty per gli amplificatori di potenza: nata in ambito telefonico (si, ancora i telefonini…), sta attirando sempre più le attenzioni dei produttori di apparati di potenza. E c’è un grande fermento anche intorno alla modulazione del “power envelope”, che sarà probabilmente la prossima frontiera cui si dedicheranno i costruttori di apparati. Per gli approfondimenti tecnici del caso, vi rimandiamo ad una prossima uscita della nostra rubrica “Osservatorio Switch-off ”. Fatta la doverosa premessa, eccoci alla carrellata di aziende.

rata, a garanzia di affidabilità e contenimento dei costi. Il nuovo modulatore è stato qui inserito in una catena demo composta da video player, encoder H.264 Full HD ABE DM4000, modulatore DVB-T2: il segnale veniva quindi ricevuto da una accoppiata set-top-box/monitor commerciali (per non "perdonare" nulla alla catena di trasmissione). Mettere alla frusta un encoder è sempre una possibilità molto stimolante e allo stand ABE abbiamo potuto effettuare tutte le prove del caso. L’encoder era infatti normalmente controllabile tramite la propria interfaccia utente, molto semplice, ma completa. Il risultato era in ogni caso eccellente, anche impostando un bitrate particolarmente contenuto, cosa che fra l'altro ha confermato le ottime qualità dell'encoder DM4000. Il GPS 1000 è un ricevitore GPS particolarmente sofisticato: presenta fino a 12+12 uscite (1pps e 10 MHz), ed è inoltre in grado di recuperare automaticamente l’errore cumulato di fase anche in caso di hold-over prolungati (una caratteristica imprescindibile per la stabilità a lungo termine delle reti SFN).

ABE ELETTRONICA

Allo stand Aldena Telecomunicazioni, Roberto di Bari e Carlo Perotta ci hanno parlato della nuova antenna FM ALP0502912 che hanno appena finito di montare (la vedete

ALDENA ABE ha presentato il proprio modulatore DVB-T2, frutto di un’ingegnerizzazione hardware e software particolarmente accu-

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

105


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

NAB 2012 - PRODOTTI

nella foto in questa pagina, proprio sopra di loro). È un’antenna davvero particolare: è a polarizzazione circolare, ma è direttiva senza essere a pannelli. Antenne di questo tipo sono molto richieste proprio negli Stati Uniti, perché a parità di guadagno offrono due importanti vantaggi: occupano molto meno spazio sulla torre e, soprattutto, trasmettono alla struttura un carico da vento che è una piccola frazione rispetto a sistemi equivalenti realizzati con pannelli. Queste antenne iniziano ad essere impiegate anche in Italia, tipicamente in ambienti ricchi di riflessioni, come ad esempio le vallate montane. Uno dei primi clienti è stata l’emittente radio nazionale RTL 102.5. È invece in fase di collaudo finale la nuovissima antenna Aldena in banda III a polarizzazione mista. I numeri ufficiali non sono ancora disponibili, ma pare che questo nuovo modello avrà caratteristiche radioelettriche (e non solo) da prima della classe.

ATEME La casa francese era presente al NAB con la piattaforma video Titan, per la distribuzione di contenuti live e su file verso schermi multipli, e con la serie Kyrion di encoder e decoder (con il relativo sistema di gestione) per i servizi di contribuzione e distribuzione broadcast. Dall’ultimo NAB Ateme ha triplicato il throughput di transcodifica di contenuti live e on demand sul sistema Titan 3X, basato su piattaforma server Intel. Le possibilità di gestione del workflow degli apparati Titan sono cresciute, con l’aggiunta di funzionalità come la concatenazione dei file, la capacità di mettere in pausa il lavoro corrente e di aggiungere slot di transcodifica o di avviare un'attività di transcodifica anche prima che il file sia completamente acquisito. Kyrion si segnala per la flessibilità e la qualità che è in grado di garantire nelle applicazioni 1080p50/60 in servizi di contribuzione broadcast, utilizzando la compressione H.264 fino a 4:2:2 a 10 bit su fibra ottica o via satellite.

CISCO Sempre più coinvolta nelle soluzioni avanzate per il mondo broadcast e per la convergenza broadcast-broadband, Cisco ha presentato una serie di soluzioni progettate per affrontare alcune delle più grandi opportunità del settore, tra cui una piattaforma flessibile per la gestione su larga scala completa ed efficace dei contenuti. Cisco Videoscape è la piattaforma con un cuore IP per semplificare tutti i flussi di lavoro, creativi, di gestione e di distribuzione dei contenuti attraverso le diverse tipologie di reti, da quelle “tradizionali” alle nuove frontiere IP, fisso e mobile, che promette di orchestrare la potenza dei diversi strumenti coinvolti per raggiungere nuovi livelli di capacità operativa, agilità operativa e coinvolgimento del pubblico su qualsiasi schermo.

dio del layout, l’automazione, sia radiofonica sia televisiva. Si tratta di una scelta complementare al business principale dell’azienda padovana che si può facilmente spiegare: operando da diversi anni in tutto il mondo, le aziende del Gruppo DB ricevevano sempre più spesso richieste per realizzare dei sistemi completi, dalla bassa frequenza (partendo proprio dagli studi) sino all’antenna trasmittente del sistema di potenza. Da qui la scelta del Gruppo DB, sempre attento all’innovazione e alle opportunità di business, di affiancare nuove professionalità al proprio staff, in modo da poter espandere il ventaglio della propria proposta, conservando ovviamente la qualità e le prestazioni tipiche delle realizzazioni del gruppo DB. I risultati sono presto detti: in sette mesi (i dati sono relativi ad aprile 2012, nei giorni del NAB) sono già state realizzate qualcosa come una ventina di soluzioni per radio e televisioni.

ELBER/ONETASTIC Affollato fin dai primi momenti lo stand Elber/Onetastic. Di quest'ultima è l’evoluzione del sistema Multitastic, in soluzione 7+1 o 6+1 con moduli sostituibili ed auto-configurabili. Ricevitore GPS integrato, singolo o doppio. Idem per il ricevitore satellitare. La potenza attuale è di 15W per canale, ma è prossima al rilascio la versione con 30 W per canale, a parità di

DB ELETTRONICA Lo stand di DB Elettronica presenta due importanti novità. La prima è la nuova linea di trasmettitori per segnali radiofonici e televisivi della serie Green, caratterizzata da elevata efficienza energetica (al NAB nella versione Compact 5 kW FM). Le potenze partono da 30 W e conservano per tutte le taglie un dimensionamento particolarmente compatto. La seconda novità è che da alcuni mesi DB Elettronica è in grado di offrire un completo servizio "chiavi in mano" per la progettazione e la realizzazione di studi e infrastrutture radio e Tv, dalla semplice newsroom al più completo sistema di studi e messa in onda, comprendendo le soluzioni per l’insonorizzazione, lo stu-

106 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


ingombri e di canali complessivi. Nuovi anche gli OnePower, 800W digitali in 3+1 unità (tre di potenza con combinatore interno più una con il doppio driver, doppi ingressi ASI commutati seamless onboard). Da Elber invece da rimarcare la nuova versione del ponte Reble: una profonda re-ingegnerizzazione ha permesso di eliminare gran parte dei cablaggi interni e il trasmettitore ha il modulo booster integrato nel nuovo modulo di potenza. Presente come sempre la porta ethernet, ma in aggiunta i dieci connettori BNC per segnali ASI sono individualmente configurabili come ingressi o uscite.

ELECTROSYS Obiettivo semplificazione e contenimento dei costi per la serie ThalnaLine di Electrosys: il pannello di controllo a bordo macchina è sostituito da un PC o tablet esterno, collegabile in WiFi o tramite cavo RJ45. Il sistema è chiamato i.CCU. In questo modo il display e la logica che sovrintende alla visualizzazione grafica può essere comune a molti trasmettitori: il tecnico www.blueshape.net p incaricato porta con se un unico terminale che di volta in volta collega ai diversi trasmettitori. C’è da sottolineare che le diverse macchine di una medesima installazione possono essere controllate da una singola interfaccia collegata ad una di esse. La logica di controllo e protezione rimane ovviamente interna al trasmettitore, si sposta solo quello che non è necessario che rimanga costantemente a bordo macchina. Presenti al NAB anche i trasmettitori Tv con raffreddamento a liquido della serie NorthiaLine ed il modulatore multistandard (analogico e digitale) MEX II.

NE

Bubblepack

W

BUBBLEPACK Universal battery designed for medium, small and handheld camera applications. Provides 4 simultaneous output: - 2 x nominal 14.8V through a standard D-TAP connector - 2 x regulated 8.4V or 11.1V switchable through a dedicated connector. "LUESHAPE¹PRODUCTS¹ARE¹DISTRIBUTED¹BY¹¹.EW¹#ELL¹4OP¹SRL ¹6IA¹,IGURIA¹ ¹¹2EGGIO¹%MILIA ¹)TALY¹¹s¹¹Email:      

B BUBBLEPACK Universal Univ ersal battery batter y designed designed for for medium, small and handheld camera applications. applications. Provides 4 simultaneous output: Provides 4.8V thr ough a standard standard D-TAP D-TAP connector connector - 2 x nominal 14.8V through - 2 x rregulated egulated 8.4V or 11.1V switchable swit itchable through through a dedicat ed connec tor. dedicated connector. "LUESHAPE¹PRODUCTS¹ARE¹DISTRIBUTED¹BY¹¹.EW¹#ELL¹4OP¹SRL ¹6IA¹,IGURIA¹ ¹¹2EGGIO¹%MILIA ¹)TALY¹¹s¹¹Email:       "LUESHAPE¹PRODU ¹ CTS¹ARE¹DISTRIBUTED¹BY¹¹.EW¹#ELL¹4OP¹SRL ¹6IA¹,IGURIA¹ ¹¹2E ¹ ¹ ¹ ¹¹ ¹ ¹ ¹ ¹ ¹ ¹ ¹ ¹ EGGIO¹%MILIA ¹)TALY¹¹s¹¹Email:       ¹ ¹ ¹¹ ¹¹


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

NAB 2012 - PRODOTTI

ELENOS

ENENSYS

Elenos quest’anno ha ottenuto un importante riconoscimento: il “Cool Stuff Award 2012” dalla nostra rivista consorella Radio World, attribuito alla serie di trasmettitori FM Iridium. La nuova generazione di trasmettitori Iridium Elenos è caratterizzata da un’efficienza molto elevata, con tutti i vantaggi che ne conseguono in termini di costi di esercizio e rispetto per l’ambiente. La progettazione di questa nuova serie Elenos ha come sempre tenuto in debita considerazione le tradizionali caratteristiche della casa, fra cui un’altissima efficienza in tutta la gamma di potenza, la capacità di assicurare un funzionamento ineccepibile anche a temperature molto basse, una vita utile in esercizio continuo particolarmente estesa.

Enensys, oltre ai conosciuti ed apprezzati sistemi per le reti digitali terrestri (con uno spiccato accento sul sistema DVBT2, per il quale Enensys propore il proprio modulatore, il T2 gateway, MIP inserter e local inserter) e per il monitoraggio di varie tipologie di reti, ha proposto al NAB uno switchIP seamless. Si chiama IPGuard ed è una soluzione automatizzata che offre ridondanza 1+1 agli apparati di rete che generano flussi IP (multiplexer, DVB-T2 gateway, ...). IPGuard garantisce il 100% di disponibilità del servizio anche in caso di guasti o assenza di alimentazione, grazie ad un sistema di by-pass. In combinazione con il Gateway DVB-T2 e grazie alla tecnologia brevettata T2Guard, IPGuard offre una soluzione integrata e sicura per una commutazione seamless tra due gateway DVBT2 che inviano flussi T2-MI flussi su rete IP.I problemi di sincronizzazione di segnali che provengono da due direzioni diverse diventeranno un tema da presidiare con attenzione sempre crescente, ed Enensys con la propria completa gamma è in grado di offrire la giusta soluzione per qualsiasi esigenza. Ricordiamo anche il gateway video GigaCaster in grado di veicolare fino a 12 transport stream (MPEG-2 TS) da ASI a IP direction o viceversa. Ogni transport stream può contenere sia contenuti video MPEG-2 che MPEG-4 (H264) nei formati SD o HD. Ci ha guidati nel mondo Enensys Manuel Forni di ATS, suo distributore in Italia.

ELETTRONIKA Forte anche dei recenti successi, Elettronika presenta al NAB il proprio trasmettitore Maia (anche DVB-T2) e il nuovo trasmettitore digitale raffreddato a liquido TXUD2000A/LC. Il Maia è una piattaforma multi-standard per la trasmissione dei segnali digitali televisivi e radiofonici, disponibile nelle versioni da 100, 50, 25 e 5W RMS, in un telaio 2U oppure (quando l'apparato è richiesto con il filtro passa-banda integrato UHF o VHF) 3U. Maia supporta gli standard DVB-T/H, ATSC, DAB/T-DMB, ISDB-T, DTMB, CMMB e il recente standard DVB-T2; include la precorrezione lineare e non lineare, particolarmente semplice da configurare, e (in opzione) un ricevitore GPS.

ERICSSON Un’edizione del NAB molto ricca di contenuti anche per la casa svedese. Iniziamo con la nuova piattaforma di elaborazione video AVP, multi-codec, multi-funzione per garantire prestazioni migliori, scalabilità, flessibilità ed efficienza lungo l’intera catena del valore, dall’acquisizione dei contenuti fino alla consegna al consumatore. La nuova AVP3000 Voyager una soluzione per l’acquisizione di contenuti live con multi-codec, supporto multi-rete e architettura modulare in grado di supportare MPEG-2, MPEG -4 AVC e la compressione video JPEG 2000 su reti satellitari e IP. Il nuovo encoder per contribuzione AVP2000 con codifica MPEG-2, MPEG-4 AVC, JPEG 2000 con una maggiore densità di elaborazione video, monitor video sul pannello frontale e interfacce addizionali per video analogico. La soluzione Video Multiscreen Processing di Ericsson consente un approccio potente e flessibile per la crescente richiesta di contenuti multi-screen sul mercato. Consente l'elaborazione di centinaia di canali in migliaia di profili di strea-

108 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


ming adattivo con alta qualità e un costo competitivo. La soluzione è composta dal transcoder multiplo SPR1200 per il repurposing parallelo dei contenuti e il processore di rete NPR1200 per la veicolazione dei contenuti verso le diverse piattaforme.

EUROTEK Attiva in tre linee di prodotti (Head-end, ponti radio e trasmettitori) Eurotek ha portato al NAB un’importante novità

per ciascuna di queste. Nuovo l'encoder HD H-264, particolarmente compatto come da tradizione Eurotek: un telaio da 1 RU può alloggiare fino a 6 schede di compressione, ciascuna dotata di due ingressi che possono essere contemporaneamente attivi. È quindi possibile ottenere un sistema per la codifica contemporanea di 12 canali HD H.264 in una sola unità rack. L'encoder può avere ingresso ottico, ethernet, composito e SDI. Nuova è anche la piattaforma "software defined" per i trasmettitori, in grado di operare a standard DVB-T, DVB-T2, ISDB-T e ATSC.

EUTELSAT Con una flotta di 28 satelliti tra i 15 gradi ovest e 70,5 gradi Est, Eutelsat è l'operatore satellitare leader in Europa e il terzo a livello mondiale. La flotta satellitare Eutelsat coprire Europa, Africa, Medio Oriente, Asia e le Americhe. Non è ancora disponibile per il mercato americano, ma Eutelsat si distingue anche per il nuovissimo sistema NewsSpotter, un sistema satellitare per news gathering che è stato impiegato per la prima volta da Sky per i propri reportage durante i disordini di Atene dello scorso anno: un collaudo “sotto stress” che ha dato subito ottimi risultati. La parabola satellitare da 75 centimetri e il terminale completo ricetrasmittente possono essere trasportati in uno zaino, o montati su un veicolo, e mettono in grado di trasmettere filmati HD o SD, o realizzare collegamenti dal campo. Utilizzando il routing IP, il servizio è in grado di trasmettere fino a 20Mbps. NewsSpotter è attualmente testato o


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

NAB 2012 - PRODOTTI

utilizzato da BBC, RAI, RTL e dalla società di produzione britannica Jackshoot. NewsSpotter utilizza il satellite Eutelsat KaSat, che copre Europa, Nord Africa e Medio Oriente.

ITALTELEC In tema di efficienza energetica, una proposta di estremo interesse è stata presentata anche da Italtelec. Da questa dinamica azienda, guidata da Carlo Di Donato, era esposto al NAB il nuovo modulo amplificatore ad alto rendimento, che è compatibile meccanicamente ed elettricamente con i moduli già in produzione. Realizzato con tecnologia Doherty, il nuovo modulo raggiunge un valore di efficienza superiore al 48% (relativo al solo modulo). In mostra anche il nuovo exciter multistandard Slim (DVB-T, DVB-T2, ATSC, ISDB-T) della serie BroadStone e un’importante applicazione per la serie multichannel Multi Last Mile: integrando un telaio MLM all'interno di un armadio con i diversi cassetti amplificatori, è possibile utilizzare ciascun modulo MLM come modulatore, sfruttando se necessario anche il ricevitore satellitare DVB-S2 presente in ogni MLM.Si ottiene così una configurazione fino a cinque trasmettitori indipendenti in un solo armadio, completi di modulo GPS e SFN adapter. Novità anche per i trasmettitori FM, con i nuovi modelli raffreddati a liquido e potenza fino a 40 kW.

qualità e senza ritardi di rete verso gli studi centrali, dove le consuete squadre potranno controllare, gestire e, in una parola, produrre da remoto i contenuti (anche multimediali) come se si trovassero su un OB-van nei pressi dell’evento. Oltre ad aumentare l'efficienza semplificando i flussi di lavoro, questa modalità di produzione basata su uno studio virtuale “esteso” consente drastici risparmi dei costi di produzione per eventi in esterna e conseguente ampliamento della propria offerta.

NEVION

KATHREIN Fra i cavalli di battaglia dell’azienda tedesca, nota fra l’altro per la propria estesissima gamma di antenne, vanno ricordati gli strumenti di misura. Il modello MSK 200 è un completo analizzatore di segnali televisivi digitali e analogici, che permette di verificare in laboratorio o sul campo il comportamento di apparati di ricetrasmissione Tv e sistemi di distribuzione dei segnali televisivi diffusi per via satellite e per via terreste. Lo strumento consente di effettuare tutte le misure sulle diverse varianti dei sistemi televisivi digitali a standard DVB, tra cui misure di campo, analisi di spettro, qualità della modulazione tramite diagrammi a costellazione, MER, BER prima e dopo la decodifica di Viterbi e visualizzazione in chiaro del programma televisivo sintonizzato. Fra le caratteristiche più qualificanti segnaliamo un analizzatore di spettro da 5MHz a 3.1GHz che può operare simultaneamente all’analisi dell’immagine, la demodulazione del segnale analogico AM/FM, l’oscilloscopio integrato, l’interfaccia RS-232 (oltre alla “solita” Ethernet) e la possibilità di aggiungere tramite PCMCIA anche le interfacce GSM-Modem, Bluetooth, WLAN.

NET INSIGHT Net Insight e Miranda Technologies hanno annunciato una nuova partnership per semplificare i flussi di lavoro remoti e la produzione centralizzata per gli eventi dal vivo. L’esperienza Net Insight nel campo delle soluzioni di trasporto di elevata qualità per applicazioni broadcast&video e le competenze di Miranda nei sistemi di playout e nella consegna di contenuti televisivi su piattaforme tradizionali ed “IPbased” sono considerati la soluzione ideale per consentire l'integrazione e l'accessibilità a tutti gli studi della sede centrale di tutti i contenuti ripresi nella venue dell’evento, indipendentemente da dove questa si trovi. Come risultato di questa partnership, Net Insight e Miranda si propongono agli operatori più sensibili ed avanzati per realizzare la catena completa per il trasporto dei segnali (ripresi in loco) ad elevatissima

110 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

Allo stand Nevion abbiamo incontrato Edgardo Cerabino di Network Electronics: Nevion ha presentato il nuovo sistema di gestione globale per reti di telecomunicazione VideoIPath 2, per la gestione end-to-end dei diversi servizi instradati in rete. Per i conosciuti telai Nevion, novità anche per le schede disponibili: sullo stesso hardware della scheda VS901 (un encoder JPEG2000) è stato ora realizzato un encoder H.264 per contribuzione (4:2:2 a 10 bit), denominato VS904/VS954. Altre schede vedono la presenza di switch intelligente, con 5 porte 3G, e uscita ottica 10 GbE: lo switch può assumere varie configurazioni, fra cui switch protection e loop dell’ingresso. Ricordiamo inoltre la piattaforma IP Ventura VS902 e il nuovo codec per la contribuzione IP VS906.

PLISCH Plisch, oggi partecipata anche da Carmelo Mallia di Telsat, è una delle aziende che ha sempre privilegiato un approccio concreto al mercato. Forte di un’esperienza di 55 anni, Plisch è passata agevolmente dal ruolo di pioniere dell’industria e della tecnica televisive ad una realtà conosciuta, dinamica e affidabile. Al NAB era presente la linea di trasmettitori TDV3000, che supportano anche lo standard DVB-T2: si tratta di apparati che sono contraddistinti da livelli di efficienza e rendimento energetico fra i più alti oggi disponibili nella produzione di serie. Erano presenti anche i vari ripetitori, anche con cancellazione d’eco per impieghi in reti MFN e SFN. Tutti i trasmettitori ed i gap filler sono dotati di pre-correzione adattativa e di ingressi per segnali satellitari e IP. Anche il sistema di monitoring e controllo da remoto via web è una caratteristica disponibile su tutti i prodotti. Nella gamma Plisch troviamo anche trasmettitori DAB, DMB, ATSC e CMMB.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


RFS

ROVER

Radio Frequency Systems (RFS), lo specialista globale nelle infrastrutture wireless broadcast, ha presentato un nuovo software che permette la completa messa a punto del filtro senza alcun intervento manuale e un array di antenne a pannello che permette di dimezzare il carico a vento. Il software di sintonizzazione RFS semplifica la messa a punto e permette (con un computer e un analizzatore di rete) di sintonizzare i filtri RFS PeakPower+ in 30 minuti. Il software era liberamente utilizzabile dai visitatori dello stand RFS per tottarne con mano le reali potenzialità. Erano presenti anche le nuove R-variants delle antenne RFS a pannello ad ampia banda delle serie PCP, PHP e PVP. Queste antenne sono ora dotate di un innovativo radome cilindrico in grado di dimezzare il carico a vento trasmesso alla struttura di sostegno, permettendo così la realizzazione di torri e sostegni più semplici e meno costosi.

ROHDE & SCHWARZ Roberto Gaddoni ci ha accompagnato a visitare lo stand di R&S. Il trasmettitore ad elevata efficienza era regolarmente in funzione, collegato a carico passivo, ed un sistema di sonde rilevava costantemente la potenza elettrica assorbita e la potenza resa a radiofrequenza. Eravamo al 39,8% (esclusi i consumi del modulatore): un valore impensabile solo fino a poco tempo fa. Altro prodotto in mostra era il nuovo modulatore compatto da laboratorio SFC-U, pensato soprattutto per il parco strumentazione di aziende che fanno ricerca e sviluppo su apparati di ricezione. SFC-U è un generatore multistandard in grado di effettuare la codifica in tempo reale per tutti gli standard Tv digitali e analogici. Copre le bande VHF ed UHF (come opzione può coprire fino a 3 GHz) con un MER migliore di 40 dB ed un livello regolabile da 0 dBm a –31.5 dBm (in opzione fino a –110 dBm), comprende un transport stream player ed un generatore audio/video ed un generatore AWGN. È pensato per il funzionamento abbinato ad un PC, cui si connette tramite porta USB. Presente nello stand anche il nuovissimo analizzatore TV portatile ETC, “fratellino minore” del conosciuto ed apprezzato ETL. Il R&S ETC offre una serie completa di funzioni di misurazione per i segnali DVB-T2, DVB-T/DVB-H e ISDBT. La gamma di frequenze si spinge fino a 3.6 GHz o, a seconda delle versione, 8 GHz. La misura di MER in tempo reale si spinge fino a 44 dB (@ 500 MHz), e il livello di ingresso per la ricezione quasierror-free varia da –76 dBm a +10 dBm. Pensato anche per la verifica e la manutenzione di trasmettitori televisivi, il nuovo analizzatore ETC trova il suo ideale campo di applicazione nelle misure di copertura di rete.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2

RXCI è la nuova soluzione compatta e conveniente di Rover per la ricezione di segnali DVB-S/S2 con descrambling integrato. La nuova costruzione modulare permette di alloggiare fino a tre moduli hot-plug per ciascuna unità rack. Il ricevitore DVB-S/S2 Multi-stream dispone di 4 uscite ASI che possono essere liberamente configurate. Prevista inoltre in opzione l’uscita GbEthernet TSoIP. L’apparato può essere aggiornato e configutato da remoto in modalità OTA. Il Gateway IP RVG è una soluzione modulare per la distribuzione di contenuti digitali TV su reti IP, sia per contribuzione che per distribuzione .RVG può incapsulare o decapsulate fino a 16 MPEG-TS, ciascuno dei quali può contenere sia contenuti MPEG-2 che MPEG-4 (H264). HD-PRO è uno strumento di misura per segnali TV e SAT, con ricezione DVB-T2 e DVB-S2 multistream e ingressi a 50 e 75 Ohm. Completo di ogni funzione di analisi dei segnali ha una costruzione compatta e leggera, con una batteria ai polimeri di litio che consente di dichiarare una autonomia fino a 8 ore.

SCREEN SERVICE Lo stand Screen Service era interamente dedicato alle tematiche del green. Il sistema che monitorava i consumi elettrici del trasmettitore SDT Ultra HE restituiva valori superiori al 35%, inclusi anche i consumi del modulatore! “Credo che in questa fiera Screen Service dimostri ancora una volta di essere un leader di mercato dal punto di vista della completezza della gamma di prodotti e per la capacità della propria ricerca e sviluppo” ha sottolineato, non senza giustificato orgoglio, Gianluca Baccalini, direttore vendite di Screen Service. Presenti al NAB anche i trasmettitori in grado di operare su ogni modulazione, fra cui il DAB, e il sistema di sincronizzazione alternativo o, a scelta dell’operatore di rete, complementare al GPS per reti SFN.

B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

111


REPORT EVENTI ▲ ▲ ▲

NAB 2012 - PRODOTTI

SES SES è un operatore satellitare leader a livello mondiale, con una flotta di 49 satelliti geostazionari. L'azienda fornisce servizi di comunicazione satellitare a fornitori di servizi emittenti, contenuti e Internet, gli operatori di rete mobile e fissa e le imprese e le organizzazioni governative in tutto il mondo. Le squadre operative di SES sono dislocate in tutto il mondo per lavorare a stretto contatto con i clienti, allo scopo di soddisfare le loro specifiche necessità ed esigenze di servizio. Al NAB 2012 SES ospitava al proprio stand i servizi della piattaforma SES e Home2US, un suo primario cliente del Nord America. SES ha inoltre raccontato i case history di altri clienti eclatanti, quali NBC Universal, PBS e The Weather Channel.

SIRA SIRA quest’anno festeggia i suoi 35 anni di attività, trascorsi tutti ai massimi livelli nel settore broadcast; il NAB Show 2012 ha fatto da palcoscenico per la consegna della targa celebrativa di questo importante traguardo da parte di Ermenegildo Ventura (Managing Director di Sira) al Prof. Dr. Anton Kathrein (Proprietario del’omonimo Gruppo, di cui SIRA fa parte dal 1995). Fra i prodotti, ricordiamo l’innovativo pannello UTV-12, che segna una importante evoluzione nel concetto di traliccio per antenne per il broadcasting televisivo: il diagramma omnidirezionale, tradizionalmente ottenuto per mezzo di 4 facce di pannelli sui lati di un traliccio da 600x600mm, viene realizzato per mezzo di 5 facce di pannelli speciali SIRA UTV-12. In questo modo, spazio e

VETRINA COMMERCIALE

112 B R O A D C A S T

&

P R O D U C T I O N

operatività aumentano notevolmente all'interno del traliccio, agevolando installazione e manutenzione in totale sicurezza. I sistemi UTV-12 sinora realizzati hanno consentito di ottenere all’interno del traliccio come minimo il 50% di spazio libero in più. Arqiva in Gran Bretagna e RTRN in Russia hanno sinora scelto i sistemi pentagonali SIRA per alcuni dei loro maggiori siti. Diversi progetti sono attualmente in fase di valutazione da parte di altri importanti operatori nel panorama broadcasting mondiale.

SISVEL Allo stand Sisvel Technology abbiamo incontrato Veronica Pugi, la quale ci ha comunicato che il 2012 vedrà il primo impiego broadcast degli Stati Uniti ed in Asia del 3D Tile Format, con un contestuale aumento dell’attenzione da parte dei produttori di set-top-box necessari per sfruttare appieno le potenzialità di questo formato, che permette di effettuare trasmissioni 3D retrocompatibili sfruttando in modo ottimale la banda disponibile sul mezzo trasmissivo considerato. A parità di banda, questo si traduce in una migliore qualità di immagine, con una distribuzione più omogenea fra risoluzione orizzontale e risoluzione verticale. Al NAB, Sisvel Technology ha presentato inoltre una intera catena per il broadcasting 3D che, partendo da contenuti live e transitando per le fasi di codifica e distribuzione, realizzerà la trasmissione di contenuti HD 3D Tile Format che verranno visualizzati sia in 3D che in 2D. Presenti allo stand anche alcuni nuovi decoder compatibili con il 3D Tile Format.

T-VIPS Allo stand T-VIPS l’attenzione era focalizzata sul nuovo sistema di monitoring DTT TNS547, in grado di offrire una continua e completa serie di rilevazioni “Quality of Service” lungo l’intera catena del percorso di segnale, dall’uscita del Head-end fino al trasmettitore circolare. Il TNS547 è pensato per reti DVB-T e DVB-T2, per le quali fornisce una completa gamma di misure RF, con capacità di analisi T2 MI (DVB A14-1), statistiche IP/Ethernet, e la sempre più indispensabile verifica di conformità EPG/EIT. Come tutti i prodotti della linea T-VIPS NSure, il TNS547 fornisce un controllo efficace di tutte le principali interfacce, formati e layer che si possono trovare nelle reti DVB terrestri, e permette di visualizzare ogni possibile errore o non-conformità attraverso una intuitiva interfaccia utente web-based; per i sistemi più complessi, è prevista la possibilità di integrare il TNS547 all’interno di un sistema di gestione della rete, anche di terze parti. È previsto anche il rilevamento degli allarmi di priorità 1, 2 e 3, secondo la specifica internazionale di riferimento ETSI TR 101 290 (Pri 1-3).

THOMSON Al NAB Show 2012, Thomson Video Networks ha presentato la piattaforma per contribuzione ViBE CP6000 ad alte prestazioni, per contributi video dal vivo, in grado di gestire otto canali HD in un telaio da 1RU. La compressione può essere a scelta MPEG-4 o MPEG-2, attivabili semplicemente acquistando l’apposita licenza. Efficiente e compatta, la Vibe CP6000 è pensata per semplificare al massimo l’infrastruttura di produzione, contenendo i costi operativi. Nuovo era anche l’encoder HD multicanale ViBE EM4000, sviluppato intorno al motore di compressione Mustang 2.0 con una struttura multicanale.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


INDICE INSERZIONISTI

Azienda

pag.

3G Electronics pag. II ABE Elettronica III cop. AEV Broadcast pag. IV Aldena Telecomunicazioni pag. 23 ATS pag. 13 Audiotek pag. V Belco pag. VII Blackmagic pag. 5 BLT Italia pag. 77 Blueshape pag. 107 Broadcast Solutions pag. 109 BV Media pag. 29 CVE - Comsytec pag. XXVI DB Elettronica pag. 31 Delo Instruments pag. 21 Diem Technologies pag. 91 Digital Rapids pag. XI DMG Communication pag. XVII Elber pag. XIII Electrosys pag. 97 Elle Erre Elettronica pag. 112 Enensys pag. 35 Eurotek pag. III Eutelsat Italia pag. 11 EVS pag. XVI Fischer pag. 79 Harris II cop. IRTE pag. XIX JVC pag. 7 JVC pag. 32

Azienda

pag.

Kitdigital pag. 83 Leading Technologies pag. IX Lemo pag. 103 LPM pag. XVIII Lupo Light pag. 15 Matrox pag. XVIII Movie People pag. XV M-Three Satcom pag. 42 M-Three Satcom I cop. Network Electronics pag. XXIII Newtek (3D Storm) pag. 9 Newtel pag. XXII Panatronics pag. 33 Powerbox pag. XXIX RO.VE.R. Instruments pag. 85 Rohde & Schwarz pag. 39 Rohde & Schwarz pag. 99 Screen Service IV cop. Sincron pag. 4 Sira pag. XXVII Sisvel Technology pag. 27 Sitel pag. 95 Software Creation pag. XXI Stream Solution pag. 34 Syes pag. XXVIII TDE Techno Design Eng. pag. 101 Telsat pag. XXXII Video Progetti pag. 25 Video Signal pag. XXXI

Presidente Steve Palm Vice Presidente Carmel King Direttore Vendite Eric Trabb Direttore Responsabile e Publisher B&P Andrea Rivetta

Copyright: NewBay Media Italy Srl. Tutti i diritti di riproduzione e traduzione sono riservati. Gli elaborati inviati, anche se non pubblicati, non si restituiscono.

INFORMATIVA SULLA PRIVACY Ai sensi dell’art. 13, d. lgs 196/2003. I dati saranno trattati da Newbay Media Italy - titolare del trattamento – San Felice srl Resp. Vendite Italia e CEO Prima Strada, 12 –20090- Segrate MI per Raffaella Calabrese gestire il servizio da voi richiestoci, per informarvi su iniziative e progetti, per inviare il Produzione e diffusione catalogo prodotti, la rivista ed il materiale Dagmar Hänle informativo riservatiagli abbonati. Previo consenso, le informazioni potranno essere Stampa e Fotolito anche via e-mail. I dati saranno tratinviate Tipografia Sady Francinetti tati, manualmente ed elettronicamente, di L. e S. Francinetti snc - Milano esclusivamente da Newbay Media Italy srl e dai responsabili preposti ai servizi connessi a quanto sopra, non saranno comunicati né NewBay Media Italy srl trasferiti all’estero senza dietro vostro espliS. Felice - Prima Strada, 12 cito consenso e saranno sottoposti a idonee I-20090 Segrate-MI procedure di sicurezza. Tel. 02 92884940 Gli incaricati del trattamento possono esseE-mail: broadcast@broadcast.it re preposti ai rapporti con gli abbonati, call center e sistemi informativi, alla stampa, World Headquarters all’imbustamento e all’invio di materiale NewBay Media LLC informativo. Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003, si posso5285 Shawnee Road, Ste 100 no esercitare i relativi diritti fra cui consultaAlexandria - VA 22312 USA re, modificare, cancellare i dati od opporsi al Iscrizione al R.O.C. Nr. 16523 loro trattamento per l’invio di materiale informativo rivolgendosi al Responsabile del 23/10/2007 del Trattamento, presso la sede legale Reg. presso il Trib. di Milano: della Società Newbay Media Italy Assoc ia t o a ll’ Unione St a mpa n. 275 del 16 aprile 1999 srl più sopra specificata.. Pe riodic a It a lia na

Broadcast & Production - Agosto/Settembre 2012

Per ricevere Broadcast & Production Vi preghiamo di riempire la cartolina in ogni sua parte. NewBay Media Italy srl decide a proprio insindacabile giudizio l’accettazione della richiesta di abbonamento. I dati raccolti con questa cartolina verranno anche utilizzati, se nel caso, anche per compilare la Guida Broadcast & Production. Dopo aver letto e pienamente compreso l'informativa sopra riportata in questa stessa pagina, ai sensi dell'art. 23 del Codice Privacy esprimo il mio consenso al trattamento dei miei dati personali da parte di Newbay Media Italy Srl, per finalità relative all'invio di informazioni su novità ed eventi relativi alle tecnologie broadcast.

❏ Dò il Consenso per ricevere GRATIS B&P Magazine ❏ Nego il Consenso ❏ Dò il Consenso per ricevere GRATIS B&P News On Line ❏ Nego il Consenso Scrivere in stampatello: Nome e Cognome Nome Azienda Indirizzo Azienda

n.

Città

CAP

Tel

Fax

Prov

Paese

E-mail

Data

4/12

(1) Tipo di azienda ❏ A Emittente Radio ❏ B Emittente TV

❏ 1 Nazionale ❏ 2 Locale ❏ 3 Satellite ❏ 4 Web ❏ C Centro di Produzione A/V ❏ D Centro di Postproduzione A/V ❏ E Azienda Distributrice/Rappresentante

❏ F Azienda Produttrice ❏ G Fotografo Prof. ❏ H Consulente ❏ I Ag. Pub/Concess. ❏ J Laboratorio A/V. ❏ K Altro _____________ _______________________

(2) Funzione in azienda ❏ A Proprietario/Presidente ❏ B Ammininistratore Delegato/Direttore Generale ❏ C Dirigente o Funzionario Tecnico ❏ D Dirigente o Funzionario Commerciale ❏ E Produzione o Programmazione

❏ F Redazione ❏ G Comp. Grafica ❏ H Montaggio ❏ I Altro _____________ _______________________

Firma

Spazio per richieste, consigli e critiche:

INVIARE VIA FAX AL N° 02 70 300 211 (3) Ruolo nel processo decisionale d’acquisto ❏ A Raccolta informazioni

114 B R O A D C A S T

❏ B Decisione finale

&

P R O D U C T I O N

Massima Riservatezza. NewBay Media Italy srl, ai sensi della L. 196/2003, garantisce la massima riservatezza e la possibilità di chiedere la cancellazione o rettifica dei dati personali.

A G O S T O / S E T T E M B R E

2 0 1 2


Ci abbiam abbiamo mo messo il cuore e laa nostra saggezza.

La Serie SDT ULTRA UL LTRA HE (High Efficiency) Efficieency) raggiunge rag ggiunge un’efficienza un’effficienza di sistema sistema superioree al 35%avg. Q t è iil nostro Questo t modo d di imm iimmaginare mag il futuro.

Venite a trovarci durante l’IBC, Amsterdam, 7-11 settembre Stand N. 8.C41

Un’elevata efficienza riduce i costi di gestione e aiuta l’ambiente.ſ

> SDT 123UM-W ULTRA HE, con raffreddamento a liquido, eroga una potenza di 6,5KW rms con un assorbimento di 19KW.

SCREEN SERVICE BROADCASTING TECHNOLOGIES S.p.A. Via G. Di Vittorio, 17 - 25125 Brescia Tel +39 030 57831 - Fax +39 030 5783888 info@screen.it - www.screen.it

In collaborazione con


Broadcast & Production - Numero 4/2012