Issuu on Google+


SPOSI (iN) Dal Tea wedding al photo boot: idee originali per feste esclusive ..................3 Corin, sposa protagonista................................................................................5 Lista nozze Convilista: le proposte di Casalinghi Villa......................................6 Il Portico: ricevimento emozionale ...................................................................9 Cinzia fa la sposa più bella............................................................................10 Ciak, si gira! ..................................................................................................11 Officina dei desideri .......................................................................................13 Mutuo Casa, istruzioni per l'uso....................................................................14 Piante in dono agli sposi? In cucina purificano l'aria.....................................16 In casa il “respiro naturale”...........................................................................17 La cucina prima di tutto.................................................................................19 La scelta del partner non è casuale ...............................................................20 Pranzo, cena o cocktail? ................................................................................22 Scelte migliori con il Consulente di viaggio ...................................................23 Punto Moda: intramontabile eleganza classica..............................................25 Una fuga... di miele!......................................................................................26 Maggioni Viaggi al servizio degli sposi ..........................................................27 Trucco e parrucco a regola d’arte ..................................................................28 Il focolare... del terzo millennio......................................................................29 Aleflex: letti e divani, questo è relax ..............................................................30 Chi dorme di più salva il matrimonio.............................................................31 Inserto omaggio al numero odierno del Giornale di Merate, Giornale di Lecco, Giornale di Monza, Giornale di Vimercate, Giornale di Seregno, Giornale di Desio, Giornale di Carate e Giornale di Erba Pubblicità: Promotion Merate srl tel 039.99891 - Redazione: Fabio Massimo Amoroso. Progetto grafico e impaginazione: Giancarlo Favaro SPOSI (iN) -Marzo 2013

1


Wedding planner

Dal Tea wedding al photo boot: idee originali per feste esclusive

L

a crisi non ferma gli sposi e aguzza l’ingegno: «È vero però che il periodo non invoglia a spese folli - afferma Valentina Succetti, wedding planner di VS Events ad Arcore (Via 4 Novembre, 8, tel. 039 6012962) - Così, possiamo tranquillamente dire che questo delicato momento storico ha certamente influito sulle tendenze e cambiato le abitudini. Sono diminuiti i matrimoni con il classico ricevimento di gala, mentre sono aumentati gli eventi… alternativi. Meno costosi ma talvolta più originali e simpatici, più graditi perché meno formali e in alcuni casi sorprendenti». Molte coppie optano per ricevimenti innovativi: «Prevalentemente al pomeriggio - riprende Valentina - quando è possibile generare sorpresa nell’ambito di un raffinato “Tea Wedding”, in cui agli ospiti si offriranno tipi di tea molto particolari e che potrà essere allietato dalla presenza di un accompagnamento musicale preferibilmente classico: violini e arpe. Le torte? Sempre più richieste quelle americane, meravigliosi esempi di Cake-Design. Appariscenti e molto decorate, sono senz'altro uno spettacolo per gli occhi, forse un po’ meno per il gusto ma non importa». C'è poi lo Streetfood wedding: «Una moda nata negli States che si è subito diffusa anche da noi - riprende Valentina - Avete presente i classici chioschi a bordo strada? Ecco, lo Streetfood è proprio questo: il carretto dei panini e quello dei gelati fanno sempre un figurone, prima si servono gli sposi, poi tutti gli invitati. È un evento informale che conquista per la sua originalità. Tra gli altri, California Bakery propone il suo “carrettone” che serve le tradizionali Begel (ciambelle americane imbottite come panini): si mangia come a spasso il sabato pomeriggio, ma con l’allestimento da matrimonio. Più classico l’happy-hour nuziale al posto della cena: riservato a chi detesta i matrimoni a oltranza, ma particolarmente raffinato. E se la casa lo consente e gli ospiti sono pochi, si può sempre organizzare una cena con cuoco a domicilio: piatti ecSPOSI (iN) -Marzo 2013

3


Wedding planner

cezionali nell’eleganza delle mura domestiche».

4

Photo Boot e confettata «Il primo è sempre più richiesto - precisa la titolare - in ogni matrimonio, infatti, il fotografo può allestire una postazione attrezzata con simpatici accessori (maschere, grosse cornici ecc) a disposizione degli ospiti che desiderano lasciare la propria foto agli sposi, oltre che conservare l’immagine scattata a propria volta come ricordo della simpatica giornata vissuta insieme, debitamente incorniciata». Insomma, la tendenza è quella di offrire qualcosa di originale ed unico senza per forza dover spendere cifre da capogiro: «Se poi si vuole dare un ulteriore tocco al proprio evento, possiamo sempre allestire una confettata. I prezzi non sono per nulla esagerati e si risolve in un momento particolarmente coreografico. Si allestisce un tavolo con diversi tipi di confetto e torte

di vario genere: è anche possibile seguire un filo conduttore che può essere rappresentato da un colore o un tema, nel rispetto delle richieste della coppia». Il wedding planner Perché è importante affidarsi a un wedding planner? «Perché oggi più che mai non si ha il tempo per pensare a tutto e, soprattutto, mancano le idee. Il compito

SPOSI (iN) -Marzo 2013

del wedding planner è quello di offrire agli sposi la possibilità di organizzare le nozze in modo che rispecchino perfettamente la loro personalità, che siano originali e innovative, perché gli ospiti possano ricordarsi per sempre quell'insolita e gradevole giornata… Noi pensiamo a ogni dettaglio, agli sposi e ai loro ospiti resta solo l’incombenza di… divertirsi dimenticando l’ansia e stress da iperlavoro organizzativo».


CORIN

Abiti Sposa

sposa protagonista

Con le sarte studierà personalmente i dettagli dell’abito bianco

T

utto nasce da un’idea. L’idea diventa disegno. Il disegno si trasforma in realtà. Ma prima di arrivare al risultato finale le sarte di Corin e la futura sposa studiano insieme i tessuti pregiati e i materiali necessari per completare l’abito; scelgono i colori e le linee; effettuano le prove e le modifiche. Alla fine ne nasce un abito esclusivo ed emozionante destinato a coronare il sogno di una vita: «In atelier - spiega Valter Cogliati, titolare dell'azienda briantea - arrivano giovani da tutta Italia e anche dall’estero desiderose di vedersi cucire addosso l'abito dei propri sogni. Per loro il team di sarte cura ogni dettaglio, fino ad arrivare al risultato finale che, naturalmente, deve essere perfetto e in linea con la personalità della sposa. Proprio perché vogliamo che tutto sia fatto a regola d’arte, ci mettiamo a disposizione di ogni cliente per diverse prove, fino a che non abbiamo individuato la soluzione che più la soddisfa. È per questo che il cammino insieme verso il grande gior-

no a volte comincia già 8 o 9 mesi prima delle nozze». «Tutti i nostri modelli possono essere realizzati con sete di vario tipo - riprende Cogliati - sarà l’abilità delle nostre ragazze a renderli sempre impeccabili e d’effetto. Ogni realizzazione è all’insegna del miglior rapporto tra qualità e prezzo, nonché, naturalmente, in linea con il budget a disposizione». E le taglie? «Nessun problema - conclude il titolare - Per tutte esiste l’abito perfetto: sia per chi indossa la sinuosa 42, sia per chi non è proprio filiforme. Ogni sposa avrà la certezza di essere protagonista nella creazione del proprio abito bianco, unico ed esclusivo».

SPOSI (iN) -Marzo 2013

5


Regali

Lista Nozze e Convilista: le proposte di Casalinghi

M

6

immo di Casalinghi Villa guida gli sposi alla composizione della lista nozze perfetta.«Chi pensa che la lista nozze sia arrivata al capolinea sbaglia di grosso - spiega - Certamente, però, la lista nozze evolve e si adegua ai tempi che cambiano. Oggi, le coppie arrivano al matrimonio spesso dopo un lungo periodo di convivenza. Molte delle cose che in passato erano indispensabili sono diventate oggettivamente meno utili, sostituite da altre. Però, nel momento in cui ci si accinge a pronunciare il sì più importante della vita davanti a Dio, o più semplicemente in Comune, si ha sempre l'esigenza di dover preparare un elenco di cose che mancano in casa e che sono necessarie». Quando iniziare la lista nozze? «È consigliabile compilare la lista nozze almeno due mesi prima della data del matrimonio. Senz’altro prima di inviare partecipazioni e inviti. Conterrà ogni genere di cose di cui si pensi di aver bisogno. Dal servizio di piatti per tutti i giorni a quello per le occasioni importanti, dal tappeto per il bagno al servizio di bicchieri, persino l’importantissimo apri-scatole. Tutto questo, scegliendo tra i modelli che più piacciono. Ovviamente i negozi

VILLA

più qualificati offrono anche un’ampia scelta di elettrodomestici per ogni esigenza: da quelli più piccoli che danno una mano a chi cucina, fino alla lavatrice». Esiste ancora l’obbligo di ritiro della merce invenduta? «Assolutamente no. La merce che non sarà stata acquistata non dovrà essere ritirata. Una lista nozze, dunque, in totale libertà. Con l’avvento di internet la lista di nozze on line è diventata un’abitudine consolidata. Un sistema semplice e comodo che i parenti più lontani possono utilizzare per fare il loro regalo in tutta tranquillità». E se non ci si sposa? «La novità 2013 si chiama Convilista. Una lista elastica, con la massima libertà di scelta, ricca di tutte le novità in ogni settore della casa, senza il minimo impegno e senza nessun tipo di obbligo, modificabile in qualsiasi momento e naturalmente ONLINE. Per rimanere al passo con i tempi, per accontentare ogni nuova esigenza, la CONVILISTA è il nuovo format scelto dalle giovani coppie e rivolto ad amici e parenti. Piatti, bicchieri e posate, pentole e casalinghi di tutti i tipi, belli, pratici,comodi e soprattutto economici».

SPOSI (iN) -Marzo 2013


Il Portico: ricevimento “emozionale” U

n pranzo di nozze indimenticabile in un’atmosfera ricercata e da sogno come solo il suggestivo scenario del Parco della Valletta, nel cuore della Brianza, vi può regalare. Stiamo parlando della trattoria Il Portico, dove ancora sopravvivono le antiche tradizioni contadine, i cibi hanno i colori e il gusto delle stagioni e l’atmosfera famigliare e genuina ti conquista appena varcata la soglia. A Dario, il titolare, chiediamo: Oggi il pranzo di nozze ha ancora un significato? “Dopo la cerimonia il banchetto nuziale è il momento più importante della giornata, è la festa con cui parenti e amici condividono la gioia dell’unione di due persone che si amano. È quindi fondamentale che il pranzo (o la cena) esprima in qualche modo il percorso intrapreso dagli sposi per arrivare a scambiarsi la promessa d’amore”. Come riesce a trasformare un anonimo pranzo di nozze in un momento di coinvolgimento per tutti gli invitati? “Per accontentare il gusto dei commensali cerco di creare all’interno dello stesso menù tante proposte gastronomiche diverse, con un’attenzione speciale per chi segue diete particolari. Dal punto di vista emozionale, invece, mi piace sorprendere sposi ed invitati con una portata inattesa o un momento di intrattenimento originale”. Il segreto di un banchetto di successo? “Qualità dei cibi, cucina raffinata, creatività nel presentare le portate, cura di ogni particolare. Niente deve essere lasciato al caso, neppure il clima. Uno sguardo alle previsioni mi permette infatti di variare in anticipo alcuni aspetti del menù per renderlo più gradevole. Fondamentale è il colloquio iniziale con i fidanzati: scoprire come si sono conosciuti, i loro sogni e le loro abitudini è per me fonte di ispirazione per la realizzazione di un banchetto indimenticabile. Il menù prevede sempre cibi freschi e di stagione, a base di carne o pesce, accompagnati da verdure della propria coltivazione e frutta del momento, il tutto in abbinamento con vini di qualità. E per il finale la torta nuziale viene allestita al momento per dar modo ai commensali di condividere la creazione del tema della festa. A richiesta, durante il banchetto non mancherà l’intrattenimento musicale dal vivo. Riserviamo particolare attenzione ai più piccoli”. È difficile accontentare tutti, sposi ed invitati? “No, basta aggiungere due ingredienti fondamentali, amore e comprensione, che permettono di soddisfare esigenze e desideri di ogni ospite. La stessa armonia la ricreo con i miei collaboratori: i commensali la avvertono, sono più rilassati e propensi ad apprezzare il banchetto”. Consigli e suggerimenti si moltiplicano con l’avvicinarsi della data prescelta e spesso finiscono col complicare le cose anziché semplificarle. Che fare per rendere tutto più facile? “Affidatevi a noi... L’amore renderà il vostro cammino sereno perchè ci sarà il nostro impegno a guidarvi con efficienza a scegliere il meglio per voi”.

SPOSI (iN) -Marzo 2013

9

Trattoria Il Portico Via L. Manara, 24 Prebone di Monticello Brianza (LC) Tel. 039 9205360


Istruzioni per l’uso

Cinzia C

fa la sposa più bella

on la consapevolezza che la sposa è più bella quando si sente a proprio agio e quando riflette con solarità l’immagine di se stessa, Cinzia Parrucchiere ed estetica si propone come punto di riferimento per lo studio d’immagine. «Alle ragazze prossime al giorno più bello offriamo percorsi personalizzati - afferma la titolare dei centri di Osnago e Merate - Facciamo due chiacchiere insieme con l’obiettivo di scoprire i loro desideri, parliamo dell’abito e della cerimonia. L’acconciatura verrà studiata in ogni dettaglio e di pari passo si metterà a punto il make-up che dovrà essere semplice e naturale». Nei centri sono a disposizione delle clienti anche tutti i trattamenti di bellezza per recuperare una forma smagliante: «E' per questo - riprende Cinzia - che nel percorso personalizzato possiamo prevedere anche alcune sedute per la tonificazione, l'epilazione, la remise in forme e, dulcis in fundo, il meritato massaggio relax. Chi è più attento ai dettagli, inoltre, potrà anche richiedere la ricostruzione delle unghie che sarà eseguita con la massima professionalità dalle nostre tecniche». E lo sposo? «Massima attenzione anche a lui e alle sue esigenze, perché possa essere all’altezza della sposa il giorno delle nozze». Per un appuntamento, Cinzia e il suo staff sono a disposizione ogni giorno presso le sedi indicate in questa pagina.

SPOSI (iN) -Marzo 2013


Ciak, si gira! I consigli di Fotomorena per foto e video di qualità

P

assione, aggiornamento e professionalità sono i cardini attorno ai quali Fotomorena ha costruito il proprio successo dal 2008 a oggi, tanto da arrivare ormai a un passo dall’ampliamento: «Nei prossimi mesi - spiegano Stefano e Morena ci trasferiremo nella nuova sede in via Strada provinciale Vimercate-Imbersago a Verderio Superiore. A nostra disposizione avremo un open-space nel quale, oltre a offrire tutti nostri consueti servizi, avremo anche la possibilità di allestire sale posa e di proporre nuovi corsi, sia di fotografia, sia di “video-making”». Per alcune settimane ancora, tuttavia, la sede resterà in via Sernovella 15: «Da dove proseguiamo ogni giorno nella nostra attività - riprendono i titolari - Tra le novità del momento segnaliamo che per integrare i servizi agli sposi abbiamo intrapreso un’importante collaborazione con Graphistudio di Arba (Pd), azienda leader nel settore dei fotolibri (li ha praticamente inventati, ndr). Rigorosamente made in Italy, i suoi prodotti sono caratterizzati dall’utilizzo di pelli e sete accuratamente selezionate. Massima anche l’attenzione alle varietà di carta: l’ultima innovazione da questo punto di vista si chiama “carta metallica”, mantiene i colori brillanti nel tempo e non teme le ditate». Perché scegliere Fotomorena per il servizio fotografico del matrimonio? Perché senza limiti di tempo e di scatto, a un prezzo ampliamente nella media, si prende cura degli sposi con due operatori fotografici e altrettanti professionisti del video. Perché, particolarmente per il settore foto si avvale di ottime professionalità (fotografe diplomate all’Istituto Italiano di Fotografia) prevalentemente femminili molto gradite dalle spose perché non creano imbarazzi, soprattutto durante la ripresa dei preparativi a casa. Perché il video è essenzialmente seguito da operatori uomini, abilissimi con le tecnologie più professionali (come la Stedicam), e perché l'età media di tutto lo staff è decisamente bassa: questo significa massima capacità di adattarsi a ogni situazione, dalla festa semplice e informale, al matrimonio super-raffinato in location da vip. Infine, ulteriore fiore all’occhiello di Fotomorena, la capacità di rendere gli sposi protagonisti nella realizzazione del proprio album, accompagnandoli dalla scelta dei provini al montaggio finale sia del fotolibro, sia del video che sarà supportato da una straordinaria colonna sonora e si avvarrà dei commenti di uno speaker professionista. (www.fotomorena.it - tel. 329.4129135) SPOSI (iN) -Marzo 2013


Intrattenimento

Joe Vanelli di Opera Prima lavora ogni giorno per trasformare in realtà i sogni degli sposi

Officina dei desideri

N

on è solo intrattenimento allo stato puro. L’obiettivo di Opera Prima è quello di regalare emozioni. Nata sulla base della ventennale esperienza di Devil’s Sound Eventi, ospitata nei nuovi uffici di Veduggio, l’agenzia si distingue per la fantasia e l'originalità delle proprie proposte agli sposi rifuggendo per vocazione da ogni banalità. Joe Vanelli non ha dubbi: «Il Matrimonio deve essere il coronamento di un sogno: un giorno speciale che deve essere sottolineato da eventi speciali». Proprio per questo è nata Opera Prima: «La mia formazione spiega il professionista dell’intrattenimento - m’impone di rifuggire dalle solite cose. Così, se gli sposi lo desiderano possono affidarci le chiavi del loro grande giorno. Ne ascolteremo i desideri

e, se lo vorranno, trasformeremo in realtà i loro sogni». Per esempio? «Gli esempi sarebbero tanti. Come dimenticare la gioia che ho letto negli occhi di un alpinista quando gli ho proposto di scattare alcune immagini dell'album di nozze con la sua sposa direttamente su un ghiacciaio alpino? Ha accettato con entusiasmo e subito dopo la cerimonia religiosa, con un elicottero, ho fatto trasportare gli sposi in alta montagna. Fatte le foto, in breve siamo tornati tutti nuovamente al ricevimento». Incredibile! «Si, ma non è l’unico caso. L’importante è riuscire a scavare nella personalità della coppia per carpirne anche i desideri impossibili. Momenti che sembrano essere irrealizzabili ma che con una solida esperienza alle spalle possono invece diventare possibili». Organizzate proprio tutto? «Tutto quello che ci chiedono gli sposi. Location, catering, intrattenimento in tutte le sue forme, bomboniere e così via. Diverse le proposte a catalogo: il ricevimento medievale, la stramparata in piena magia felliniana, gli ospiti invisibili che mischiati tra gli altri invitati conferiscono a ogni tavolo la giusta energia, il “Video teaser” che permette agli ospiti di creare un filmino da donare agli sposi, sorprendenti FlashMob, pirotecnici Kabuki, stravaganti ed eccentrici finti camerieri e molto altro ancora». E poi c’è la musica? “Certo, musica e intrattenimento dalla cerimonia al ricevimento. Dal Gospel al Dinner Show, dal Clouse up ai tavoli alla notte a Las Vegas, e chi più ne ha più ne metta».

SPOSI (iN) -Marzo 2013

13


Abitare

Mutuo casa, istruzioni per l’uso La parola all’esperto in mediazione creditizia

C

hi vuole comprare casa, ha un lavoro, ma non ha contanti a sufficienza, può comunque coronare il proprio sogno ricorrendo allo strumento del mutuo. C'è però da dire che, in questo preciso momento storico, le banche prima di concedere il benestare al finanziamento, verificano attentamente le credenziali di ogni cliente. In questo contesto, le coppie giovani che chances hanno di accendere un mutuo? Lo chiediamo al Cavalier Claudio Brembilla di Isola Mutui (Via Privata Bernasconi n. 7 - 24039 Sotto il Monte Giovanni XXIII. Tel 035 791524)

14

Dottor Brembilla, due cuori e una capanna... ma senza contanti si rischia veramente di dormire sotto i ponti? «Non direi. Acquistare casa è una decisione importante, è una sorta di prova della “maturità” del cliente. Per cui, quando si

compra casa è necessario essere pronti, e dare dimostrazione di essere in grado di pagare le rate. Dunque, se l’acquirente ha saputo risparmiare negli ultimi anni, sicuramente saprà anche sostenere il pagamento delle rate in futuro». È possibile finanziare con il mutuo l'intero valore dell'immobile desiderato? «Oggi non più. Se fino a qualche anno fa le banche finanziavano, oltre all’acquisto della casa, anche le spese accessorie collegate (notaio, assicurazioni varie, agenzia immobiliare, chiusura di prestiti ecc…) nell’attuale situazione di mercato

SPOSI (iN) -Marzo 2013


ne a tempo indeterminato e qualche risparmio che consenta di affrontare con serenità questo passo importante. Tuttavia, sempre più spesso per le giovani coppie, soprattutto se non ancora sposate, la banca richiede la firma a garanzia di almeno uno dei genitori di entrambi». Quali costi bisogna sostenere per accendere un mutuo? «L’accensione di un mutuo è accompagnata da una serie di costi, tra i quali i costi notarili, l’assicurazione scoppio e incendio obbligatoria per legge, l’assicurazione vita non obbligatoria ma quasi sempre richiesta dall’istituto bancario erogante, l’imposta sostitutiva, la perizia dell’immobile, le spese di istruttoria richieste dalla banca e se ci si avvale di un consulente del credito (ex mediatore creditizio) una percentuale sull’importo del mutuo se la pratica va a buon fine». tutte le banche hanno ristretto, anche sotto questo aspetto, l’erogazione del credito. Oggi le banche concedono un mutuo in una percentuale che varia tra il 60% e il 95% del valore dell’immobile. Pertanto, chi vuole acquistare un immobile del valore di 100.000 , può essere finanziato fino ad un massimo di 95.000». In che modo le giovani coppie possono affrontare l’acquisto della loro prima casa? «Anche le giovani coppie possono richiedere un mutuo per acquistare la loro prima casa. Requisiti minimi sono l’assunzio-

È vero che finché non si sono pagate tutte le rate la casa “è della banca”? «Assolutamente no. La banca non è ne mai sarà proprietaria: è errato confondere l’esistenza di un’ipoteca con la proprietà dell’immobile. Iscrivendo un’ipoteca sull’immobile, la banca si sta solamente tutelando dall’eventuale morosità dei clienti. Solamente qualora i clienti cessino di pagare le rate di mutuo, la banca ha facoltà di mettere all’asta l’immobile per tentare di recuperare parte del credito prestato ai mutuatari». Cav. Dott. Claudio Brembilla Responsabile alla mediazione creditizia FIAIP Bergamo

SPOSI (iN) -Marzo 2013

15


Abitare

Piante in dono agli sposi? In cucina purificano l’aria

C

16

he fare con le numerose piante che particolarmente i conoscenti regalano il giorno delle nozze? Molte di queste, potreste pensare di piazzarle in cucina dove, in diversi casi, possono avere una reale funzione antiinquinamento. Felci, dracine e sophos, per citare le specie più diffuse, in essa ritrovano condizioni di vita ideali: poiché infatti adorano gli ambienti umidi, i vapori derivanti dalla cottura si trasformeranno per loro in un vero e proprio soffio vitale. Le felci, nelle loro diverse varietà, solitamente non amano i raggi diretti del sole prediligendo la luce soffusa. Vedrete che in cucina non soffriranno per niente an-

che perché amano in modo particolare le temperature elevate. Altra pianta perfetta è lo Spatifillo: in questo caso è possibile approfittare della sua azione depuratrice. In particolare aiuta a rimuovere l’acetone, l’ammoniaca e la formaldeide dall'ambiente. Originario del Centramerica, lo spatifillo regala fiori bianchissimi, gli piace la luce, detesta temperature superiori ai 18 gradi. Ama l’umidità, per questo deve essere innaffiato con costanza. Altre piante dalla potente azione depurante sono il filodendro e il sophos: una ricerca condotta dalla Nasa ha dimostrato che queste due specie più delle altre sono in grado di rimuovere la formaldeide

SPOSI (iN) -Marzo 2013

dagli ambienti. Entrambe sono piante rampicanti che prediligono gli ambienti umidi e le temperature elevate. Il sophos, infine, proviene dalle isole dell’Oceano Pacifico. Tutte le piante poste in cucina, per evitare che possano girarsi per natura verso le fonti luminose, dovrebbero essere ruotate ogni 15-20 giorni di un quarto di giro. Questo accorgimento permetterà a esse di vivere rigogliose e a lungo nel tempo.


In casa il “respiro naturale”

N

el mondo naturale regna un’armonia che va preservata e con la quale è auspicabile stabilire un rapporto. Come fare per vivere in armonia con l'energia naturale che ci circonda perennemente? Semplicemente seguendo le regole del Feng Shui. Per questo, eccoci qui a darvi alcuni consigli che vi permetteranno di disporre l'arredamento di casa sfruttando l’energia naturale positiva. Soggiorno: cuore pulsante della nostra gradevole dimora quando siamo svegli, il soggiorno ci ospita nei momenti di intimità familiare, ma anche quando abbiamo l’esigenza di accogliere amici e conoscenti. In primo luogo il Feng Shui ci spiega quali sono le caratteristiche architettoniche che la stanza dovrebbe avere: rettangolare, oppure quadrata. Il sofà non deve essere posizionato di fronte alle porte perché queste ultime possono

lasciar entrare quantitativi di energia tali da disturbare le persone. Ovviamente anche le finestre disturbano, quindi sarebbe meglio evitare di posizionare il divano vicino a qualsiasi apertura. Lampadari e lampade dovrebbero essere posizionati facendo in modo che la luce artificiale non colpisca direttamente le persone: anche quest’ultima, infatti, è portatrice di quantitativi di energia tali da disturbare i vostri ospiti. Cucina: poiché in Oriente si ritiene che il cibo sia determinante per il nostro benessere, ecco che la cucina ricopre un ruolo fondamentale. Come prima regola, chi lavora in cucina dovrebbe essere sempre al sicuro, quindi non dovrebbe dare le spalle a una porta o a una qualsiasi apertura. Forse, potreste studiare una disposizione che prevede una porta ai lati dell’angolo cottura. Attenzione che il locale si trovi in posizione riparata, il

SPOSI (iN) -Marzo 2013

più lontano possibile dalla camera da letto. Una curiosità: il feng shui sconsiglia di posizionare i fuochi sotto la finestra perché in virtù del loro profondo significato, i fuochi non dovrebbero trovarsi a diretto contatto con le correnti d’aria. Camera: in camera da letto, dove trascorriamo circa un terzo della nostra esistenza, dobbiamo avere la certezza di poter godere di sane ore di buon riposo. I maestri dell’antica disciplina invitano a preferire il locale il più possibile separato dal resto della casa: la camera da letto, infatti, dovrebbe trovarsi il più lontano possibile dall’ingresso dell’appartamento, dalla cucina e da locali rumorosi. La camera dei bambini dovrebbe essere orientata a est, in armonia con il sole nascente, mentre gli specchi non dovrebbero essere posizionati di fronte al letto perché rischiano di provocare sgradevoli riverberi di energia.

17


La

C

cucina prima di tutto

osa arredano prima gli sposi? «La cucina - risponde risoluto Fabio Redaelli titolare dell'azienda omonima - Per questo devono sceglierla con la massima attenzione. Della cucina non si può fare a meno: tutto dovrà essere, oltre che bello, anche pratico». Senz’altro, l’investimento per centrare questo obiettivo non sarà di poco conto…

Abitare

«Non è detto - riprende il professionista - Noi per esempio, in questo momento di crisi abbiamo deciso di abbattere i nostri costi interni di gestione senza abbassare la qualità dei prodotti, salvaguardando in modo particolare il Made in Italy». Diceva che i materiali sono determinanti? «Senz’altro. Soprattutto i top e i pannelli delle ante. Abbiamo selezionato produttori specializzati in cucine che durano a lungo nel tempo grazie all'utilizzo di laminati di nuova concezione. E per i top consigliamo sempre più spesso Okite e i mineral-marmi». Un’azienda leader si distingue anche per i servizi. «Certo: noi continuiamo a mantenere la progettazione interna con software sempre più aggiornati, mentre il montaggio è eseguito da montatori che sono nostri diretti collaboratori. Un dettaglio importante: è compreso nel prezzo. Da non tralasciare, infine, l’assistenza post-vendita». Per chi si sposa esistono promozioni che consentono di risparmiare ulteriormente? «La promozioni sono continue, per scoprirle dettagliatamente consiglio di passare spesso nel nostro show-room». Redaelli Fabio Arredamenti è in via Abbondio Martinelli a Pusiano, tel. 031.656672, mobile 328.3144289, e-mail: redaelliarredamenti@hotmail.it

SPOSI (iN) -Marzo 2013

19


Vita di coppia

La scelta del partner Nel tentativo inconscio di riparare un trauma ci ritroviamo a scegliere partner sbagliati

L 20

a scelta di un partner non è mai lasciata al nostro libero arbitrio. C'innamoriamo di una persona quando abbiamo già dentro di noi un’immagine idealizzata di come vorremmo che quella persona fosse. In questo modo non amiamo realmente ciò che quella persona è, ma ciò che immaginiamo che essa sia. Nella scelta del partner noi cerchiamo qualcosa che inconsciamente o in parte consciamente, fa parte della nostra primaria figura di accudimento: mamma, papà o altra figura importante che si è occupata della nostra crescita. Secondo la teoria freudiana, durante la fase edipica, collocata dalla psicanalisi nella nostra infanzia, accade inconsciamente che la bambina scelga come “partner” il padre ed il bambino la madre. Questo significa che i figli iniziano a nutrire, durante questa fase, un sentimento di amore per il genitore di sesso opposto e di gelosia verso il genitore dello stesso sesso, in quanto vorrebbero avere l’altro genitore tutto per se. La qualità di questa relazione tra bambino e mamma, bambina e papà, è estremamente importante, in quanto influisce sulla scelta del nostro partner in età adulta. Ciò significa che solo quando il nostro genitore è dotato di sana personalità e ha provveduto alle nostre esigenze con affetto, impostando regole adeguate per la nostra crescita, noi potremo scegliere da adulti un partner che possegga aspetti positivi dei nostri genitori e che ci faccia stare bene. Nell'amore noi però non vogliamo solo trovare qualcosa di quell'amore originario verso i nostri genitori, ma perseguiamo anche una compensazione di ciò che riteniamo di non aver avuto durante l'infanzia da genitori che noi abbiamo perSPOSI (iN) -Marzo 2013

cepito come non attenti alle nostre esigenze affettive. Di conseguenza ci ritroviamo a chiedere al nostro amore, in maniera più o meno conscia, di provvedere a riempire i vuoti affettivi del nostro passato o a porre rimedio alle ferite affettive subite. Alcune volte siamo noi stessi che cerchiamo di sopperire o guarire il partner, per sopperire o guarire noi. Ciò avviene quando aiutando a colmare le ferite affettive dell’altro, riusciamo a soddisfare la nostra necessità di sentirci utili per l’altro. Seguendo l’ideologia freudiana, il processo amoroso potrebbe essere caratterizzato dalla ricerca di un equilibrio tra due desideri contrapposti: il primo è di cercare un partner il più possibile simile alle figure amate della nostra infanzia e il secondo desiderio, in antitesi al primo, è di cercare un soggetto d'amare che ripari le carenze e le ferite inferte dalle primarie figure affettive. Ciò che può rendere questo amore felice è il riuscire a raggiungere un buon equilibrio fra questi desideri opposti: ma come possiamo immaginare, si tratta di un equilibrio che non è sempre facilmente ottenibile, dato che quando due persone si incontrano, hanno alle loro spalle un bagaglio affettivo personale differente. La mancanza di tale equilibrio, condurrebbe quindi a situazioni relazionali più o meno dolorose che sono fonte di sofferenza, tensioni e insoddisfazioni affettive. Potremmo pensare che in ogni amore adulto attuiamo un copione cinematografico, affettivo e relazionale, che abbiamo già vissuto nella nostra infanzia, di cui non abbiamo gradito lo svolgimento ed il finale, con la speranza di cambiare questa esperienza di sofferenza in una di felicità, tramite la nuova storia d'amore. Purtroppo, accade spesso che svolgimento e finale si trasformano


non è casuale

per pochi, ovvero solo per quelli che avendone consapevolezza riescono a mettere in luce le loro sofferenze e a superarle. Questo è il motivo per cui spesso ci ritroviamo a commentare con amarezza e delusione i nostri partner in questo modo: “ma li trovo tutti io così?”. La risposta è si… ma... è possibile uscire da questa spirale relazionale negativa. Le nostre scelte relazionali continueranno ad essere sbagliate e a farci soffrire nel tentativo inconscio di superare carenze affettive infantili vissute con i nostri genitori. Solo nel momento in cui avremo il desiderio di comprendere profondamente noi stessi e avere il meglio per noi, attraverso un percorso con uno Psicologo, potremo uscire da questo schema di ripetizione del “trauma”. Questo percorso ci condurrà a trovare un partner che ci renderà felici e che renderemo tale, liberandoci da ciò che ci faceva soffrire, tenendoci bloccati in un meccanismo di relazioni sbagliate che non riuscivamo a comprendere. Dott.ssa Paola Sirtori Psicologo - Psicodiagnosta Consulente tecnico di parte Studio Psicologia Sirtori - Via Garibaldi 6 Triuggio - Via Kennedy 58 Contatti: www.studiopsicologiasirtori.com info@studiopsicologiasirtori.com SPOSI (iN) -Marzo 2013


A tavola

Pranzo, Cena o cocktail?

22

M

atrimonio classico o moderno, tradizionale o alternativo, sfarzoso o intimo; matrimonio di famiglia o di rappresentanza? Qualunque sia la scelta dettata dai gusti e dalle esi-

genze degli sposi, è tradizione che a conclusione della celebrazione civile o religiosa, amici e parenti vengano ricevuti in un luogo prefissato per la prosecuzione dei festeggiamenti. Gli sposi hanno a di-

SPOSI (iN) -Marzo 2013

sposizione diverse soluzioni legate, non solo alla preferenza degli sposi stessi, ma anche all’ora in cui si celebrano le nozze. Chi sceglie di sposarsi di mattina, infatti, dovrebbe offrire ai propri invitati pranzo o banchetto da allestire in sale ampie e spaziose, in grado di accogliere al meglio un numero considerevole di ospiti. Per chi, invece, decide di celebrare le nozze nel primo pomeriggio, sono più indicati un rinfresco o una merenda preferibilmente preparati all’aperto, stagione permettendo. Un matrimonio celebrato nel tardo pomeriggio, invece, va seguito da una cena formale oppure da un cocktail. In ogni caso, qualunque sia l’orario, un’ottima soluzione è quella di affidarsi a un servizio di catering con cui potete avere più libertà di scelta, dal menù, agli accessori alla scelta della location. Attraverso il catering, infatti, potete decidere di svolgere il vostro ricevimento in una villa antica, in un castello o in giardino all’aperto; per trovare la soluzione migliore,


occorre informarsi sui luoghi idonei ai ricevimenti nella vostra zona. Sempre grazie al catering è possibile intrattenere i propri invitati con due tipologie di ricevimento: a tavola o a buffet. La prima soluzione è la più classica, ma anche più costosa, perché sono i camerieri a servire ogni portata al tavolo. Questa soluzione permette di gustare con più calma il pranzo e permette di scambiare comode chiacchiere con i propri commensali. È particolarmente indicata se tra gli invitati ci sono molte persone anziane. Il buffet, invece, prevede che tutte le portate e le bevande vengano messe a disposizione su più tavoli dove saranno presenti dei cameriere che aiuteranno gli invitati a servirsi. Questa soluzione, che necessita di ampi spazi in modo da non creare code, prevede che tutti gli ospiti debbano alzarsi dal proprio posto e servirsi. Ai tavoli dove poi ci si potrà accomodare, potranno esserci posti liberi oppure pre assegnati attraverso il tableau, la raffigurazione su carta della disposizione dei posti a tavola affissa all'ingresso della location.

Scelte migliori con il Consulente di viaggio Non basta una qualsiasi Agenzia di viaggio per scegliere la propria luna di miele. Per il viaggio più importante della vita serve un vero Consulente, un esperto professionista che, grazie alla tecnologia, è in grado di raggiungervi ovunque, a casa o in ufficio, per ascoltarvi e esaudire i vostri desideri. Attraverso il computer del Consulente potrete fare il giro del mondo e scegliere, alle condizioni migliori, il viaggio di nozze perfetto. Che sarà ancora più bello se a pagare saranno i vostri amici con la lista di nozze online. Cerca il tuo Consulente e fissa subito un appuntamento: sarà un po’ come partire! Barbara Caddeo M 334 7583613 E barbara.caddeo@venturatravel.it W www.barbaracaddeo.travelgood.it)

SPOSI (iN) -Marzo 2013

Loredana Cavallo M 346 7674062 E loredana.cavallo@venturatravel.it W www.loredanacavallo.travelgood.it

23


Punto Moda:

intramontabile eleganza classica

T

radizione ed innovazione, sobrietà ed esclusività, grandi marchi italiani e abilità sartoriale: Punto Moda è tutto questo, un grande negozio di abbigliamento dove lo sposo esce da protagonista. Fondatore e titolare dell’azienda è il signor Francesco Viola, che partendo dalla passione per la sartoria ha creato negli anni un punto vendita conosciuto ed apprezzato anche al di fuori dei confini lombardi. Quali sono i suoi clienti? “Quelli più esigenti, coloro che cercano la qualità, la raffinatezza, l’esclusività e, soprattutto, serietà e professionalità”. Signor Viola, come veste lo sposo Punto Moda? “Con i migliori capi del made in Italy. L’Italia è la patria dell’abbigliamento e della sartoria da uomo: i tessuti più ricercati, le linee più esclusive e, soprattutto, la cura di dettagli e rifiniture sono le caratteristiche principali del “nostro” modo di vestire l’uomo. Fedele a questa tradizione, Punto Moda propone abiti di alto livello sartoriale, mentre la nostra esperienza quasi trentennale nel settore ci permette di guidare lo sposo nella scelta del vestito adatto al suo fisico ma anche alla sua personalità. Per Punto Moda, quindi, anche lo sposo diventa protagonista della cerimonia. “Sì, negli ultimi anni anche l’uomo ha imparato a scegliere con cura abito ed accessori per essere perfetto il giorno del suo matrimonio al pari della sposa. Vuole essere elegante, raffinato e soprattutto a suo agio in un capo in cui la cura dei dettagli è fondamentale”. Quali sono le nuove tendenze per la primavera 2013? “Diciamo che, nella scelta dell’abito, l’uomo è meno influenzato dalle tendenze rispetto alla sposa. L’eleganza classica, comunque, risulta essere la formula vincente, come tight e mezzo tight, in tonalità che vanno dal grigio, al ferro, al fumo di Londra. Dominano ancora il gessato tono su tono e i pantaloni dalla linea dritta. E per taglie

25

ed esigenze esclusive Punto Moda mette a disposizione la propria abilità sartoriale confezionando capi su misura ed esclusivi”. Oltre agli abiti cosa offre Punto Moda allo sposo? “Nel nostro punto vendita lo sposo trova tutti gli accessori per arricchire l’abito con gusto e raffinatezza: camicie, cravatte, plastron, papillon, cinture, gemelli, guanti e scarpe. Dal nostro atelier lo sposo esce perfetto”. Qual è il segreto del successo di Punto Moda? “Essere ancora, dopo tanti anni, un punto di riferimento importante nel settore dell’abbigliamento da cerimonia per l’uomo significa saper selezionare la qualità, proporla al giusto prezzo, offrire una vasta scelta di capi ed accessori con un occhio particolare alle nuove tendenze e, soprattutto, riuscire ad instaurare un rapporto di fiducia con il cliente. Inoltre, noi garantiamo l’esclusività del capo proposto, per evitare doppioni di cattivo gusto. Ricordiamo che Punto Moda cura anche tutto il seguito della cerimonia: genitori, testimoni, parenti, amici, con un ottima scelta di capi di grandi marche con taglie regolari e conformate per uomo e per donna. Il tutto a prezzi competitivi”. Punto Moda è in Via Aldo Moro, 2 a Olgiate Molgora, Tel. 039.508308, www.puntomodaolgiate.it

SPOSI (iN) -Marzo 2013


Viaggi di Nozze

Una fuga... di miele!

Sposarsi in un luogo da sogno, lontano da tutto e (quasi) da tutti

M

26

ai pensato di scappare e celebrare le nozze in un luogo da sogno, circondati solo dagli amici o dai parenti più stretti? Oppure lasciarsi tutto e tutti alle spalle e scegliere per la cerimonia una località lontana dal resto del mondo e senza famiglia al seguito? Il matrimonio diventa così un tutt'uno con la luna di miele. Dal punto di vista burocratico sposarsi all'estero è molto facile: una volta tornati in Italia basta, infatti, solo far registrare il matrimonio nel comune di residenza presentando i documenti regolarmente tradotti in italiano: civilmente si risulta sposati a tutti gli effetti. Una difficoltà si manifesta solo se lo sposo o la sposa sono stranieri: occorre infatti il permesso di soggiorno per entrare in Italia, è perciò necessario recarsi prima in questura. Inoltre niente pubblica-

zioni: per i matrimoni celebrati fuori confine non viene applicata la legislazione in vigore in Italia. Sposarsi all’estero, come ad esempio negli Stati Uniti, a volte è persino vantaggioso: economico per gli acquisti, come gli anelli, l’abito o il parrucchiere, e pratico per le formalità da sbrigare, per cui solitamente si incarica in loco un'agenzia specializzata, che organizza la cerimonia secondo le richieste degli sposi e poi prepara tutti gli incartamenti da portare a casa. Unico documento indispensabile per sposarsi, ad esempio, sulle spiaggie di Florida o Hawaii è la licenza di matrimonio che viene rilasciata subito presso il county clerk locale, cioè in comune, e ha validità di due mesi. Per il resto, serve solo il passaporto: persino i testimoni non sono necessari. Quanto tempo per sbrigare queste for-

SPOSI (iN) -Marzo 2013

malità? A volte non più di due giorni, se già si è preso contatto con il “wedding planner” prima di lasciare l’Italia. Al rientro c'è solo la questione della traduzione giurata del certificato di nozze. Se si preferisce restare nella vecchia Europa, il matrimonio in Inghilterra risulta particolarmente conveniente se paragonato a quello celebrato nel nostro Paese. Sposi e ospiti pagano solo il proprio biglietto aereo, poi, come vuole tradizione, sarà il padre della sposa a occuparsi del cosiddetto “pacchetto matrimoniale”, che solitamente si sceglie a priori con un tour operator specializzato nell’organizzazione delle nozze in un Paese straniero. È un modo perfetto per riuscire a invitare alla celebrazione solo le poche


Maggioni Viaggi, al servizio degli sposi

Agenzia storica che negli anni ha sempre dimostrato grande serietĂ , professionalitĂ  e i prezzi piĂš competitivi, Maggioni Viaggi dedica agli sposi uno studio personalizzato di ogni dettaglio della luna di miele, aggiornandolo e modificandolo fino ad ottenere il viaggio che la coppia ha sempre desiderato e immaginato. Oltre a non lasciare niente al caso, grazie alla forte collaborazione ed al sostenuto volume di lavoro che la lega ai migliori Tour Operators italiani, Maggioni Viaggi riesce sempre a riservare ai propri clienti delle scontistiche che arrivano fino al 35% in meno rispetto alle quote da catalogo e questo su centinaia di proposte in tutto il mondo. Inoltre, agli sposi che organizzano la lista nozze, Maggioni Viaggi riserva sempre regali interessanti.

persone con cui si vuole passare il giorno del matrimonio, scegliendo una cornice fuori dal comune. Per le isole caraibiche, asiatiche o tropicali in genere, infine, meglio sarebbe prenotare le nozze almeno sei mesi prima.

Maggioni Viaggi - V.le Lombardia, 9 Merate - Tel. 039.9909106 www.maggioniviaggi.it

SPOSI (iN) -Marzo 2013

27


Estetica

Trucco e Parrucco a regola d’arte

«A

28

nsia, gioia, emozione esclama Franca Cedraro di Blue Style, parrucchiere a Erba (Erba in via Lecco 3, tel. 347.2706382) - Professionalità, cura per i dettagli personalizzazione… Ma quello che resta di ogni sposa che pettianiamo e trucchiamo è ciò che ci gratifica sempre di più: affetto e riconoscenza». La titolare del salone non ha dubbi: «Con la sposa nasce un rapporto speciale - spiega - entra cliente ed esce amica». L’iter è sempre personalizzato: «In linea generale - aggiunge la professionista - il primo incontro serve per fare quattro chiacchiere e per verificare le condizioni dei capelli. Alle spose chiediamo una foto dell’abito o comunque una minuziosa descrizione di quest’ultimo. Prima però di effettuare delle prove, ci preoccupiamo di verificare che le condizioni di salute dei capelli siano tali da poter sostenere l’acconciatu-

SPOSI (iN) -Marzo 2013

ra per il matrimonio. Qualora, infatti, appaiano sfibrati e rovinati, effettueranno trattamenti appositi che permetteranno loro di riacquistare robustezza e lucentezza. Accessori: sempre più spesso la sposa ci chiede di utilizzare fiori freschi e noi siamo liete di poter esaudire ogni desiderio». Vi occupate anche del trucco? «Certo - risponde Franca - Il make-up deve essere sobrio e quasi invisibile, tale da conferire alla sposa un aspetto del tutto naturale. Anche per questo vale il concetto della personalizzazione e, per essere certe del risultato, non manchiamo di effettuare utili prove negli stessi giorni in cui studiamo l’acconciatura. Tutti i trucchi che utilizziamo sono anallergici». E la mattina delle nozze? «La sposa se crede viene in negozio. Se invece non si può mi reco direttamente io a casa sua. Tutto sarà perfetto!».


Calore

Il focolare... del terzo millennio

L’

immagine della famiglia riunita attorno al focolare racchiude in sé ancora oggi tanti valori: romanticismo, unione, forza, amore, calore. Certo, però, siamo nel terzo millennio: pensare al camino tradizionalmente inteso non è più possibile. In questa ottica, Camini Sala Savema di Anzano del Parco (Via Provinciale 24, tel. 031630890, www.caminisala.it) propone a chi sta realizzando la casa dei propri sogni di dotarla di uno dei propri camini-monoblocco con parete vetrata e impianto di canalizzazione aria o acqua. Queste soluzioni permettono non solo di godere del suggestivo spettacolo del fuoco, sempre carico di significati, ma anche di riscaldare non solo l'ambiente in cui sono collocati, bensì l'intera abitazione grazie all'eventuale impianto di canalizzazione dell'aria e alle bocchette regolabili e direzionabili.

Camini Sala progetta soluzioni su misura adatte ad ogni ambiente, senza perdere di vista l'efficienza e la funzionalità, mettendo anche a punto proposte che si spingono oltre al catalogo. Il camino-monoblocco, non è solo una soluzione in grado di valorizzare ogni ambiente, ma anche un efficiente dispositivo capace di generare un consistente risparmio energetico. Inoltre, è rispettoso dell'ambiente perché non contribuisce all'espansione dell'effetto serra, in quanto la legna che brucia disperde nell'atmosfera solo l'anidride carbonica che ha accumulato durante il ciclo vitale e che avrebbe comunque generato nel normale processo di decomposizione. Gli esperti della Camini Sala effettuano sopralluoghi e sono a disposizione per consulenze personalizzate. Con il nuovo Decreto Sviluppo, fino a giugno 2013 è possibile richiedere la detrazione fiscale del 50%.

SPOSI (iN) -Marzo 2013

29


Notti di nozze

Aleflex: letti e divani, questo è relax!

A

30

leflex è una realtà del settore degli imbottiti attiva da oltre 30 anni che segue direttamente ogni fase di lavorazione. «Questo – affermano i responsabili – ci permette di garantire la qualità migliore per letti e divani, partendo dalla scelta delle materie prime, acquistate esclusivamente in Italia. Ogni prodotto è unico e creato su misura. A differenza delle grandi catene industriali dove si è praticamente obbligati ad adattarsi alle misure standard, qui siamo noi che ci adattiamo alle misure del cliente» Parliamo di divani... «Hanno fusti in legno massello, tessuti resistenti e disponibili con una scelta vastissima, pelli tra le più pregiate. Sono personalizzabili e realizzabili anche su disegno, fino alla scelta del più piccolo dettaglio….tutto su misura!» Invece i letti? «Abbiamo una scelta di oltre 20 modelli a catalogo che si possono creare con o senza contenitore, in tessuto, ecopelle e pelle. Ogni particolare ed ogni misura sono sempre a scelta del cliente ed alle sue esigenze di spazio.

Il contenitore che andiamo ad utilizzare è costruito con dei binari in acciao su cui va a lavorare il meccanismo, inoltre il secondo movimento di “apertura facile” ci permette di rifare il letto senza fatica e, a differenza dei contenitori tradizionali, non ruba spazio in avanti!». Come realizzate i vostri materassi? «Migliorare la qualità del riposo è il nostro obiettivo principale; poniamo grande attenzione alle esigenze dei clienti creando materassi ergonomici estremamente innovativi. Il materasso è un oggetto molto personale, deve assolvere alle esigenze di riposo di ogni individuo».

SPOSI (iN) -Marzo 2013


Chi dorme di più salva il matrimonio! L e canoniche otto ore di sonno per notte non fanno bene solo alla salute, ma anche al matrimonio. La prova scientifica arriva da uno studio presentato al meeting annuale della Society for Personality and Social Psychologists di New Orleans (Usa) da ricercatori dell’Università di Berkeley. Il team californiano ha studiato 60 coppie con componenti di età compresa fra 18 e 56 anni. Hanno tutte tenuto un diario in cui hanno registrato le ore di sonno che moglie e marito si sono concessi ogni notte. Sono state anche annotate valutazioni sugli apprezzamenti e i gesti di tenerezza e comprensione che i partner si sono poi scambiati durante il giorno. Le coppie hanno infine partecipato a un esperimento in cui sono state coinvolte

nella risoluzione di alcuni problemi, per valutare il loro gioco di squadra e, dunque, il loro affiatamento. Dalle valutazioni dei ricercatori è emerso che coloro che si concedono la maggiore quantità di riposo sono anche quelli che vanno più d’accordo col proprio compagno o con la propria compagna. Viceversa, chi soffre d’insonnia è risultato avere quattro volte più possibilità di avere problemi di coppia. E’ la prima indagine, assicurano gli autori, a estendere la

SPOSI (iN) -Marzo 2013

Lo dicono i ricercatori: l’insonnia porta al divorzio!

valutazione degli effetti del sonno oltre che alla salute, anche al matrimonio. L’importante, avvertono gli esperti, è che entrambi i partner riposino a dovere, altrimenti i risultati, in termini di felicità e affiatamento, potrebbero non arrivare.

31


VILLA SUBAGLIO MILLEPIEDI


Sposi (iN) 2013