Issuu on Google+

Il restauro del crocefisso ligneo di Santa Maria dell’Anima e la riscoperta della policromia originale Restauro condotto da Daniela Storti e Valeria Merlini con la collaborazione di Mariarosaria Di Napoli PROMOSSO DA Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e del Polo Museale della città di Roma

Lucia Calzona, direttore dei lavori e funzionario storico della Soprintendenza SPSAE e per il Polo Museale della cittĂ  di Roma


J. Lohninger, S. Maria dell’Anima, Die deutsche Nationalkirche in Roma, Roma 1909


SISTEMA DI ANCORAGGIO


TECNICA ESECUTIVA: ASSEMBLAGGIO (PERNI IN LEGNO VISIBILI)


STATO DI CONSERVAZIONE


Grafico dello sviluppo del degrado

Grafico estratto dalla tesi di Margherita Careddu, Universitå degli studi della Tuscia di viterbo Scuola di Specializzazione in Beni Storico-Artistici Il Crocifisso ligneo di Santa Maria dell’Anima Roma Indagini diagnostiche e archivistiche, anno 2012/2011 Relatore Prof.ssa Simona Rinaldi Correlatore Ing. Claudio Falcucci


PRIMI TASSELLI DI PULITURA A SOLVENTE


Prelievo effettuato in corrispondenza del collo del cristo (lato dx)


Prelievo collo del Cristo al visibile.


Prelievo collo del Cristo al visibile


Prelievo collo del Cristo fluorescenza indotta ai raggi UV


PRIMA

DOPO


PRIMA

DURANTE

DOPO


PRIMA

DURANTE

DOPO


PRIMA

DURANTE

DOPO


Busto di S. Ignazio, terracotta policroma, sagrestia della Chiesa del Ges첫, Roma



Il restauro del crocefisso ligneo di Santa Maria dell’Anima