Page 1

ng: casti broad dio.tv t u o s ab orra t new onit Latesww.m w

RADIO • TELEVISIONE • VIDEO • MULTIMEDIA • POST-PRODUZIONE • AUDIO • ALTA FREQUENZA

radio & televisione

ONITO M R Rivista mensile specializzata • N° 271 • 2008 • Anno XXXI • ISSN 0394-0896

PUBBLICAZIONE DELLA MEDIA AGE SRL • VIALE S.MICHELE DEL CARSO, 11 • 20144 MILANO • TEL. 0243910135 • FAX 0243999112 • E-MAIL: INFO@MONITOR-RADIOTV.COM • INTERNET: WWW.MONITOR-RADIOTV.COM

NAB Show 2008 la fiera della convergenza

Live production le novità parlano anche italiano

Trasferimenti video accessori, matrici, cavi, ponti radio ast: oadc el br nza.tv d e i notiz rge time nve Le ul w.co ww


Anno XXXI n. 271 - Giugno - 2008 ISSN 0394-0896

4 I programmi di Canal + in tutto il mondo con Canal Overseas

MediaAge srl Via S. Michele del Carso, 11 - 20144 Milano, Italy Tel. (+39) 0243910135 - Fax (+39) 0243999112 E-mail: info@monitor-radiotv.com Siti internet http://www.convergenza.tv (in italiano) http://www.monitorradio.tv (in inglese)

6 H24 sceglie la P2 per le notizie dall’Italia

La Media Age srl è iscritta al Registro Nazionale della Stampa al n. 2636 vol. 27, foglio 281 dal 28.6.89 - MONITORRADIO TELEVISIONE è registrata al Tribunale di Milano n. 880 del 20.12.1988. Dir. resp. Enrico Callerio. Manoscritti e foto originali, anche se non pubblicati, non si restituiscono. Non è permessa la riproduzione di testi e foto senza l’autorizzazione scritta dell’Editore. Progetto grafico: Ago, Bollate (MI). Stampa: Cooperativa Grafica Bergamasca, Almenno S. Bartolomeo (BG). Abbonamenti: la rivista è diffusa e venduta solo in abbonamento annuale. Il costo annuale è di 40,00 EURO da versare sul c/c postale n. 11158201 intestato a Media Age srl, viale San Michele del Carso 11 - Milano, oppure inviare un assegno bancario non trasferibile allo stesso indirizzo. Arretrati 6,00 EURO l’uno da allegare alla richiesta anche i francobolli. Foreign subscription: annual 80,00 EURO (80,00 US$) or equivalent via International Money Order or cheque to Media Age srl, Via Stefano Jacini, 4 - I - 20121 Milano Italy. CREDIT CARDS subscription call (+39) 0243910135 or fax (+39) 0243999112. Cards accepted: VISA - MASTER-CARD - EUROCARD AMERICAN EXPRESS. Airmail rates on applications. Lo staff Direttore responsabile: Enrico Callerio Condirettore tecnico: Mauro Baldacci Direttore editoriale: Enrico Oliva Hanno collaborato: Dario Monferini, Alberto Pellizzari, Rolando Bertini, Rolando Alberti, Salvo Miccicchè, Piero Ricca, Maria Ronchetti. Nei siti della “convergenza” di Monitor troverete tra gli altri contenuti: la Guida RadioTv delle radio e tv private (www. guidaradio.tv) le proposte di Monitor Lavoro (www.monitor-radiov.com/lavoro) le emittenti radio tv in diretta nella rete da tutto il mondo (www.webcastitaly.com)

20 Blackmagic: la convenienza dei 3 Gbps

22 Convertire con BLT Le console al top di AEV 8

9 La carica dei centomila al NAB di Las Vegas

16 Novità Sony: dal professionale al cinema

24 Snell&Wilcox, il mixer Kahuna nell’OB Van HD di Valerio Maioli

28

30

Gli italiani al NAB

GUIDA RADIO: le emittenti di Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise


4

Canal Overseas, in tutto il mondo i programmi di Canal+ di Gino Ma-Paw Youn, Canal Overseas Technical Manager Canal Overseas, divisione del gruppo Canal+,si occupa della distribuzione via satellite della popolare programmazione di Canal+ a mezzo milione di abbonati distribuiti fra l’Africa sub-sahariana, l’Oceano indiano, i Caraibi e il sud Pacifico. I contenuti provengono al 99 per cento da Canal+, ma produciamo o acquistiamo anche materiale per i nostri spettatori africani, molto del quale relativo al calcio. Nei miei 17 anni a Canal Overseas che all’inizio era ancora parte del gruppo Havas - ho affrontato parecchie sfide e ho vissuto molti cambiamenti. Nei primi tempi mi occupavo dell’architettura tecnica, con il compito di installare i terminali locali che fornivano il nostro segnale a tutto il mondo. Nel 1999 decidemmo di progettare e

costruire una struttura centrale di playout a St. Cloud, appena fuori Parigi; già a quei tempi avevamo capito che il futuro del media storage consisteva in una filiera tapeless basata su server per media digitali che allora erano una tecnologia d’avanguardia e dai costi notevoli. Sempre con l’occhio al futuro, nel 2006 abbiamo iniziato la migrazione verso l’alta definizione, cosa che ha coinvolto ogni elemento della filiera; la migrazione completa di 11 canali è stata conclusa nello scorso Maggio.

Playout automatizzato A grandi linee, nella nostra struttura di St.Cloud ci occupiamo di trattare i contenuti di Canal+, creare i nostri trailer e i formati di canale e generare playlist destinate agli utenti di ciascuna delle regioni che serviamo. Al momento, il nostro centro di playout è completamente automatizzato e uniformato su trasmissione e archiviazione ad alta definizione; tuttavia, solo la metà circa dei contenuti che riceviamo dalla consorella Canal+ è in formato HD (16:9) mentre il resto è SD (4:3). I

Monitor n° 265 - 2007


segnali SD sono convertiti in HD prima di entrare in un server Omneon Spectrum(tm) mentre l’audio viene convertito in Dolby: pertanto, tutti i file che circolano nelle apparecchiature sono HD e Dolby. Per ogni canale il playout HD si effettua attraverso server Spectrum; in parallelo il canale è trasmesso in SD per mezzo di downconverter Snell&Wilcox gestiti dal sistema di automazione La filiera digitale si appoggia a due server Spectrum 10.5 TB che assicurano sei canali di trattamento e 16 canali (in questo caso HD convertito in SD) di preview e playout.

I server Omneon I server Spectrum sono gestiti dal sistema di automazione SGT DBOS che si occupa di trasferimenti, copie, trattamento e playout. Questi server hanno una capacità tale da consentire un rapido accesso ai file. In aggiunta, disponiamo di near-line storage su archivio Sun StorageTek da 380 TB che utilizza Front Porch Digital DIVArchive(tm)per la gestione dei conenuti archiviati. In presenza di richieste di file, il sistema di automazione si avvia e preleva i file dal sistema Spectrum o dall’archivio via DIVArchive, senza interventi manuali. Questo sistema è stato installato alla fine del 2007.

Trasmissione multilingue I nostri canali vengono trasmessi in parecchie lingue, pertanto utilizziamo anche sottotitoli in francese. Nella

Gino Ma-Paw Youn, Canal Overseas Technical Manager di Canal Overseas

Monitor n° 271 - 2008

5

I server Omneon Spectrum per la messa in onda di sei canali televisivi

configurazione SD i sottotitoli sono normalizzati in VBI (Vertical Blanking Information), procedura inadatta all’ HD. Per evitare una soluzione che impiegasse due server (uno per il segnale video e uno per i sottotitoli) abbiamo pensato di inserire i dati del sottotitolo in Teletex all’interno della VANC (vertical ancillary portion) del segnale video HD-SDI. La ricerca del miglior equipaggiamento ci ha portato verso soluzioni innovative, con l’adozione del Wohler closed-caption bridge che codifica e decodifica i dati di sottotitolazione in combinazione con il server HD Spectrum. Il sistema ci consente di archiviare i contenuti solamente in HD conservando la capacità di playout in entrambi i formati. In realtà abbiamo studiato parecchie ipotesi di soluzione, prima di arrivare alla conclusione che solamente il ser-

ver Spectrum HD era in grado di soddisfarci, permettendoci di inserire i dati di sottotitolazione nel segnale video con completa trasparenza. Come risultato, la filiera è più semplice, affidabile e più economica da gestire. Fra tutti i fattori che hanno determinato un aumento di efficienza della nostra filiera, questo è senz’altro il più significativo. Per me e la mia squadra, il progetto che abbiamo studiato e realizzato significa playout più affidabile, maggiore qualità di trasmissione e minimo intervento del personale. Guardando avanti, pensiamo di continuare a implementare soluzioni efficaci e scalabili che abbiano anche la flessibilità necessaria per integrarsi nelle filiere esistenti.


T I T O L O

H24 Live Riprenderà le Notizie Italiane con Panasonic P2 L'agenzia H24, leader Italiano nell' offerta di contenuto e servizi per la televisione, ha adottato il formato Panasonic P2 basato su memoria allo stato solido per le sedi giornalistiche nei suoi quindici uffici italiani. H24 utilizzerà i camcorder Panasonic AGHPX500 e le memorie a stato solido P2 per produzioni giornalistiche in SD ed in HD. Con sede a Roma, H24 fornisce servizi giornalistici e produzioni per emittenti nazionali quali RAI e LA7 e per emittenti internazionali quali Francia24, AlJazeera in arabo e in inglese, CNN, 6 BBC, Paramount Television e NHK. L'adozione della tecnologia Panasonic P2 da parte di H24 è parte di un'iniziativa con la principale emittente nazionale RAI UNO per la realizzazione di servizi giornalistici da utilizzare all'interno del TG1. "H24 ha costruito la sua posizione nel mercato italiano grazie alla combinazione di un giornalismo di alta qualità

S E Z I O N E

e di una struttura all'avanguardia", ha detto Mauro Parissone, Amministratore Delegato di H24. "Abbiamo scelto i camcorder Panasonic e le memorie allo stato solido P2 per gli evidenti vantaggi che offre P2 nel processo di produzione interno e nelle riprese esterne. Questi vantaggi ci consentiranno di fornire la massima qualità per i più importanti servizi giornalistici di RAI UNO". H24 si unisce alle altre emittenti a livello europeo e mondiale che hanno adottato la tecnologia Panasonic P2, tra le quali ricordiamo TF1 (Francia), Canal 4 e CNN Plus (Spagna), Reuters, BSkyB, BBC, WDR, ZDF e YLE. In tutta Europa, oltre l'ottanta per cento delle emittenti che hanno adottato la produzione "tapeless", hanno optato per P2 e P2HD come formato di acquisizione. "H24, nel suo ruolo leader di fornitore di contenuto e servizi giornalistici svolge una figura di primaria importanza nel settore della televisione italiana", ha detto Jaume Rey, responsi-

ble Europeo della Business Unit, Professional & Broadcast Systems. "L'adozione di Panasonic P2 da parte di H24 è un ulteriore segno di come P2 stia diventando lo standard per le emittenti televisive che intendono costruire una piattaforma innovativa e di successo". Professional Broadcast e IT Systems appartiene alla Business Unit di "Panasonic Audio Visual and Computer Systems Europe" (PAVCSE), una divisione di Panasonic Marketing Europe GmbH. Il sistema P2 Panasonic è in grado di fornire l'affidabilità delle memorie allo stato solido con interfacciamento immediato ad infrastrutture IT esistenti, permettendo un completo ciclo di produzione "tapeless". L'agenzia televisiva H24 è presente nel settore professionale di giornalismo televisivo dal 1991, fornendo dall'Italia contenuti e servizi ad imprese di comunicazione nazionali ed internazionali. Con sede a Roma e con una rete di quindici uffici sparsi in tutta Italia, H24 offre una combinazione unica di giornalismo d'alta qualità ed infrastrutture avanguardistiche per le principali emittenti nazionali, come ad esempio RAI e La7, ed internazionali come Al Jazeera in arabo e in inglese, Francia24, CNN e Paramount Television, NHK, NOS, TVE, BBC, ARD. Nel corso degli ultimi quindici anni, H24 ha raggiunto una vasta esperienza fornendo infrastrutture produttive e supporto professionale per consentire a troupe internazionali di fornire notizie dall'Italia e dal Vaticano. H24, in qualità di fornitore di contenuti e servizi, crea partnership internazionali con broadcaster e case di produzione in tutto il mondo per condividere la fede in un giornalismo professionale di alta qualità.

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

7

Monitor n째 271 - 2008


T I T O L O

AEV, console al top I prodotti dell’azienda bolognese, da anni apprezzata in tutto il mondo, fanno letteralmente il giro del mondo. Dal NAB di Las Vegas al BroadcastAsia di Singapore, per tornare in Italia al RadioTVForum di Roma. Le tecnologie più avanzate nell’elaborazione del segnale audio sono sempre aggiornate alle esigenze degli utilizzatori più esigenti. Tra i prodotti più apprezzati l’ultimo nato è il mixer MMS3000, modello di punta della rinnovata serie MMS, che faceva bella mostra al centro dello stand del NAB. La console MMS 3000 dispone di un nuovo design che la rende perfettamente integrabile negli studio di nuova concezione. La sua affidabilità è derivata da anni di 8 esperienza maturati direttamente sulle esigenze dei clienti. La configurazione modulare permette di ottenere configurazioni personalizzate ed aperte a qualsiasi implementazioni future. Al mixer MMS 3000 possono essere collegati gli ibridi telefonici prodotti da AEV, quali i modelli ITB 201 e 302,

S E Z I O N E

oppure di altre case costruttrici. Queste le speifiche tecniche: * Ingressi e uscite bilanciate * Mainframe modulare a 16 canali * Moduli di ingresso: Micro/Linea, Linea/Linea e Ibridi telefonici * Servocontrolli sugli ingressi * Slider Alps da 100 mm * Input microfonici con insert i/o e alimentazione phantom * Contatti GPI e GPO (opzionali) * Controllo toni a due bande su ogni modulo di ingresso (disponibile solo con MIC/LIN & LIN/LIN) * Ibrido telefonico opto isolato con echo-canceller digitale (opzionale) * Funzione meeting tra moduli telefonici (PGM e UTL) * 3 bus indipendenti (PGM, UTL, AUX ) con uscite stereo * 3 uscite stereo analogiche indipendenti (PGM, UTL and AUX) * CUE Bus * Monitor selezionabile tra Control Room e Control Studio * Control Room e Control Studio con mute logico * 2 VU meter stereo analogici: PGM fisso e CUE (selezionabile) * 2 ingressi stero per sorgenti esterne * controlli "Studio Fader" integrati * comando di uscita per ON AIR optoisolato * bus totalmente schermati * Connettori DB per uscite audio e I/O logici con contatti dorati www.aev.net

A Radio TV Forum 2008, i vantaggi dell'hardware Matrox per l'editing e la produttività nel mondo broadcast In occasione di Radio TV Forum 2008, il convegno romano dedicato all'innovazione tecnologica per la televisione, Matrox Video in collaborazione con il distributore 3G Electronics espone prodotti efficienti e comprovati per l'editing realtime HD e SD in ambiente Windows e per la mobilità dell'editing nel mondo Mac. Inoltre, sono in dimostrazione soluzioni per la creazione grafica e l'automazione dell'informazione televisiva sviluppate su hardware Matrox. In particolare: Matrox RT X2 e Axio LE, versatili piattaforme per editing realtime HD e SD perfettamente integrate con Adobe CS3 Production Premium. Matrox MXO2, box esterno, compatibile con Adobe Production Premium e Apple Final Cut Studio, caratterizzato da Input/Output analogici, digitali, HDMI e genlock, ideale per gli utenti di Mac Pro e Mac Book Pro che aspirano ad un'innovativa mobilità di editing. Matrox DSX SD con ClassX, serie di software per la grafica televisiva live tra cui il nuovissimo Live Board - indirizzata alla generazione di grafica animata, titolazione e gestione parallela di contenuti audio, video e animazioni. Matrox DSX SD con vdB, suite modulare sviluppata per l'archiviazione, il recupero e l'utilizzo in diretta di contenuti ai fini della produzione di news/servizi giornalistici. Matrox MXO con Touch News, sistema hardware e software per la rassegna stampa dei TG che consente di sfogliare i giornali in formato elettronico tramite lo sfioramento di un apposito schermo con segnale video gestito dal dispositivo Matrox. www.matrox.com

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

La carica dei centomila

9

Tanti sono stati i partecipanti al NAB Show di Las Vegas, il più importante appuntamento mondiale per il settore della produzione e della post-produzione audio e video La recessione incombente ha determinato una leggera flessione nel numero complessivo dei partecipanti, più sentita negli Stati Uniti che nel resto del mondo, come dimostra l’incremento dei visitatori provenienti da altri Paesi, oltre 28.000 secondo i dati forniti dagli organizzatori. C’è anche da dire che negli Stati Uniti, per quel che riguarda i broadcaster i giochi sono ormai fatti: dal prossimo febbraio si trasmetterà solo in digitale e sono già oltre un centinaio le emittenti televisive che producono e trasmettono in HD. Altre centinaia dovranno attrezzarsi per passare all’alta definizione, ma già da qualche anno a questa parte, la maggior parte delle nuove apparecchiature proposte in occasioni come questa sono in grado di supportare l’HD, molto spesso con un semplice aggiornamento del software. In questa situazione economica molto fragile, con il mercato che fatica ad

Monitor n° 271 - 2008

assorbire le novità, i fabbricanti hanno quindi rallentato un po’ lo sviluppo di nuovi prodotti, con il risultato che di novità eclatanti se ne sono viste ben poche.

Il mito del progressivo In tema di alta definizione, uno dei temi ricorrenti del NAB di quest’anno è stata la massiccia estensione del supporto per il formato 1080p con le relative attrezzature in grado di trasportare segnali a 3 Gbps. Tutti i maggiori fabbricanti hanno aggiornato i propri prodotti, dalle telecamere alle matrici, passando per i mixer, per poter supportare questo nuovo standard che permette sia di gestire segnali progressivi in formato 1080 a 50 e 60 fps, sia di gestire segnali 4:4:4 con cadenze dimezzate. Se per le applicazioni di cinema digitale o elettronico la necessità di trattare segnali

video a 3 Gbps può essere un’esigenza reale, diverso è il discorso per chi fa unicamente televisione. Il controsenso è produrre a 3 Gbps per poi trasmettere il video con poco più di una decina di Mbps, che a conti fatti significa comprimere di almeno 200:1, tenere cioè meno della metà dell’un per cento di quanto c’era nel segnale originale. I nuovi encoder fanno miracoli e c’è da restare stupiti dalla qualità che si riesce a ottenere, ma il segnale in banda base è tutt’altra cosa. L’EBU, strenua sostenitrice dei formati progressivi, aveva dimostrato anche all’ultimo IBC come per soddisfare le esigenze della maggior parte dei telespettatori, quelli cioè che non dispongono di uno schermo da almeno 50 pollici, fosse più che sufficiente limitarsi in trasmissione al formato 720p. Per avere una qualità comparabile con il 1080p occorre quasi raddoppiare il bitrate e con la scarsez-


T I T O L O

S E Z I O N E

Si allarga l’offerta di matrici che supportano segnali a 3 Gbps, come la Ponderosa della Sierravideo

za di frequenze a disposizione, questa

10 non sembra essere una via praticabile. Inoltre, passare da 720p a 1080p significa raddoppiare i costi d’archiviazione, a meno di decidere, anche per questo scopo, di eliminare parte di quanto acquisito inizialmente. Proprio l’archiviazione a lungo termine del materiale sembra essere una questione passata in secondo piano, ma oggi più che mai, con la progressiva sosti-

tuzione delle videocassette sta diventando un problema che in molti devono affrontare.

La terza dimensione Già lo scorso anno si era cominciato a parlare seriamente di produzioni video stereoscopiche, argomento che sta suscitando notevole interesse sul-

l’onda del successo commerciale che stanno ottenendo film come Hannah Montana della Disney e U2 3D distribuito da National Geographic. Rispetto ai primi tentativi risalenti alla metà degli anni cinquanta sono stati fatti passi da gigante, resi possibili soprattutto dalla possibilità di effettuare le riprese in digitale, rendendo più semplice la successiva fase di post produzione. Nonostante ciò, per quel che riguarda le riprese, non è sufficiente collocare due telecamere su un unico supporto e lo sviluppo delle raffinate attrezzature necessarie è ancora un’attività quasi artigianale, portata avanti da aziende californiane come 3ality Digital o Pace. Anche la post-produzione richiede sistemi progettati appositamente per questo scopo e chi ci sta scommettendo maggiormente è Quantel che propone un’opzione 3D per i propri sistemi Pablo di color grading e finishing. Con questa è possibile controllare in tempo reale la profondità delle immagini, bilanciare esattamente i colori delle riprese, sincronizzarle ed effettuare le necessarie operazioni di editing. Il mercato sembra dare ragione a Quantel: in pochi mesi è riuscita a piazzare ben 17 sistemi Pablo 3D che hanno un costo unitario non proprio irrilevante. La maggior parte degli altri fabbricanti sembra preferiscano stare a guardare ed è difficile dargli torto. Il limite è sempre rappresentato dalla necessità per lo spettatore di indossare gli appositi occhiali polarizzatori. Gli schermi autostereoscopici WOWvx della Philips sembrano promettenti, ma anche questi richiedono uno sforzo da parte dello spettatore, costretto a mantenere una posizione relativamente fissa. Anche se c’è chi già pensa di poterle portare nelle case, le proiezioni in 3D sembrano destinate a rimanere confinate ancora per diversi anni alle sale cinematografiche e ai parchi di divertimento, almeno fin quando non si risolverà il problema della visione.

Rimpiazzi per i CRT Tektronix è la prima a proporre strumenti di misura per il controllo dei segnali a 3 Gbps

Con la produzione di monitor CRT destinata a terminare nel breve termi-

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

11

Monitor n째 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

Possono bastare anche 4 Mbps per trasmettere un segnale video HD con l’encoder MGW HD della Optibase

ne, si fa sempre più pressante la richiesta di monitor LCD che siano in grado di offrire prestazioni simili a quelle dei classici monitor a tubo e diverse aziende si stanno impegnando in tal senso. Sony aveva già presentato lo scorso 12 anno al NAB un monitor capace di offrire una qualità paragonabile a quella dei CRT di grado 1, il BVML230, che ha un prezzo superiore ai 15.000 euro. A questo si è aggiunto quest’anno il BVM-L420 che utilizza sempre un sistema di retroilluminazione a LED e un pannello LCD a 10 bit, potenzialmente in grado quindi di riprodurre molte più sfumature dei pannelli a 8 bit comunemente impie-

gati nei monitor LCD da computer. Un potenziale concorrente dei monitor Sony è il Barco RHDM-2301: anche questo utilizza un sistema di retroilluminazione a LED, ma a scansione, in modo da simulare meglio il comportamento di un CRT, e con sensori per la calibrazione integrati nel monitor stesso. Il pannello è capace di riprodurre i colori a 10 bit con frequenze di scansione fino a 120 Hz e, per il trattamento interno del segnale, vengono sfruttati 16 bit per canale. Il prezzo non è ancora stato fissato, ma secondo i rappresentanti della Barco sarà competitivo con quello del moni-

L’opzione 3dD per Pablo si sta imponendo come punto di riferimento per le produzioni stereoscopiche

tor Sony di pari dimensione. Un prezzo superiore è invece stato annunciato per i monitor della serie DPX della eCinema Systems i cui prodotti erano visibili presso lo stand della BandPro. Pubblicizzati proprio come rimpiazzo per i CRT, questi monitor, disponibili con dimensioni di 24 e 42 pollici, sono caratterizzati da un rapporto di contrasto di almeno 15.000 a 1, utilizzano LUT a 12 bit con processamento del segnale a 32 bit per canale; la retroilluminazione è prodotta da Led RGB stabilizzati da sensori che ne misurano e regolano l’emissione in tempo reale. Molto meno costoso il Panasonic BTLH1760, un monitor da 17 pollici con risoluzione limitata a 1.280 x 768 pixel ma con possibilità di visualizzare immagini di risoluzione maggiore mantenendo il rapporto pixel 1 a 1. Il trattamento del segnale a 10 bit e l’impiego di LUT 3D garantiscono un’elevata fedeltà nella riproduzione dei colori mentre la frequenza di scansione di 100/120Hz minimizza la sfocatura causata dal movimento. Il BTLH1760 integra le funzionalità di monitor di forma d’onda e vettorscopio e quelle classiche dei monitor broadcast, compresa la possibilità di fermo immagine con split-screen, che facilita l’allineamento delle telecamere. Panello da 17 pollici e risoluzione di 1.280 x 768 pixel anche per il monitor HLM-1711WR della Ikegami, caratterizzato da un angolo di visione particolarmente ampio; il monitor integra

Il monitor LCD Barco RHDM-2301 destinato a sostituire i CRT di Grado 1

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O la funzione split-screen, un generatore di segnali test e può visualizzare anche

S E Z I O N E

la forma d’onda. Per quel che riguarda le applicazioni

Una tecnologia promettente: il prototipo del monitor FED a confronto con un LCD

Il limite del 3D è tuttora rappresentato dalla necessità di servirsi di appositi occhiali polarizzatori

Prezzo interessante per il Panasonic BT-LH1760, un LCD da 17 pollici con scansione fino a 120 Hz

Monitor n° 271 - 2008

più legate al settore informatico, monitor cioè da utilizzare in abbinamento a sistemi di montaggio non lineare o workstation grafiche, una delle novità più interessanti viste al NAB è il DreamColor LP2480zx della HP, sviluppato in modo specifico per soddisfare le esigenze della DreamWorks. La retroilluminazione è prodotta da Led RGB e il pannello ha una risoluzione di 1.920 x 1.200 pixel a 10 bit per canale. Stando alle specifiche, l’intervallo di colori riproducibili copre interamente gli spazi colore comunemente utilizzati nel settore video e il 97% dello spazio colore DCI (Digital Cinema Initiatives). Oltre agli ingressi DVI per il collegamento alla scheda grafica di un computer, il monitor è dotato di ingressi HDMI, component, S-Video e composito. Fra le nuove tecnologie, una delle più promettenti sembra essere la FED (Field Emission Display), il cui principio di funzionamento è simile a quello dei CRT, con i quali può condividere esattamente lo stesso tipo di fosfori e, di conseguenza, una resa cromatica del tutto simile. Il rapporto di contrasto è 13 particolarmente elevato e le frequenze di scansione possono arrivare fino a 240 Hz. Un prototipo realizzato dalla Field Emission Technology (società partecipata da Sony) era visibile anche presso lo stand della Astrodesign che al NAB ha presentato il primo monitor commerciale con risoluzione 3.840 x 2.160 pixel, capace di visualizzare anche le immagini nel formato 4k del cinema digitale.

Il monitor HP DreamColor, sviluppato per soddisfare le richieste della Dreamworks


T I T O L O

S E Z I O N E

Sempre più ampia l’offerta Panasonic di videocamere che registrano su schede di memoria

Sempre più stato solido Presentate da Panasonic ben sei nuove videocamere che utilizzano come supporto di registrazione schede di memoria. Cominciando dal 14 basso, la nuova versione della popolare HVX200, siglata HVX201A, si avvale di nuovi sensori CCD, sempre da 1/3”, accoppiati a uno zoom Leica Dicomar 13x con focale minima più grandangolare, equivalente a un 28 mm per fotocamere a pellicola da 35 mm. Due slot per schede P2 assicurano la possibilità di registrare oltre un’ora di video in formato DVCPro HD e viene conservata la possibilità di registrare in

formato DV su nastro. Questa funzionalità è invece assente nella AGHPX171, che impiega la stessa ottica e gli stessi sensori. Entrambe possono registrare in formato 1080/50i - 25p oppure 720p, anche con velocità variabile da 12 a 60 fps, ed è stata migliorata l’elaborazione del segnale, con conversione A/D a 14 bit e trattamento interno a 19 bit. Per le applicazioni di cinematografia digitale, Panasonic propone poi due videocamere, AJ-HPX2700 e AJHPX3700, che ereditano molte delle caratteristiche della Varicam, ma utilizzano schede P2 HD come supporto di registrazione. Caratteristiche comuni sono la presenza di 5 slot per schede

La presentazione della AG-HMC151 alla conferenza stampa Panasonic

di memoria, la possibilità di registrare in formato AVC Intra con campionamento 4:2:2 a 10 bit e bitrate fino a 100 Mbps, la conversione A/D a 14 bit, la compensazione delle aberrazioni cromatiche delle ottiche, il controllo completo sulla resa cromatica e la compressione del range dinamico. Il modello di punta, la AJ-HPX3700 dispone di uscite HD-SDI dual link per la registrazione del video a piena risoluzione, 1.920 x 1.080 pixel in formato RGB 4:4:4. I sensori sono tre CCD da 2/3” composti da 2,2 megapixel e la registrazione è possibile da 1 a 30 fps, con incrementi di 1 frame. Arriva invece fino a 60 fps, ma in formato 720p, la AJ-HPX2700 che si differenzia anche per l’assenza dell’uscita dual link HDSDI. Per la linea P2 HD sarà a breve disponibile un nuovo lettore di schede con cinque slot, collegabile direttamente a portatili con slot ExpressCard, simile all’AJ-PCD20 che è dotato di connettività USB 2.0 e IEEE 1394. In arrivo anche le schede da 64 GB che potranno registrare oltre un’ora di video con bitrate a 100 Mbps. Importanti novità anche per il formato AVCHD. Con l’AG-HMC151, Panasonic spinge il bitrate di registrazione fino al massimo valore previsto dalle specifiche di questo formato, vale a dire 24 Mbps, quasi il doppio del valore finora utilizzato dagli altri camcorder AVCHD, professionali e

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

15

Monitor n째 271 - 2008


T I T O L O

Registrazione su schede P2 HD anche per la nuova ammiraglia della linea Varicam, la AJ-HPX3700

S E Z I O N E

non. Per quel che si è potuto vedere nelle dimostrazioni allestite allo stand, i miglioramenti qualitativi sono più che evidenti, anche rispetto ai formati basati sull’MPEG-2 come HDV e XDCam HD. Come supporto di registrazione, l’AG-HMC151 utilizza le minuscole schede di memoria SDHC, a breve disponibili anche con capacità di 32 GB, valore che permetterà di registrare quasi tre ore di video con la massima qualità. Esteticamente simile al popolare modello AG-HVX100 in formato DV, l’AG-HMC151 impiega tre CCD progressivi da 1/3 di pollice e il video in alta definizione può essere

registrato sia nei formati 1080i che 1080p a 24, 25 e 30p, cadenze utilizzabili anche per la registrazione in 720p, oltre a 50 e 60p. Anche per questa l’ottica è uno zoom Leica Dicomar 13x con stabilizzatore ottico e focale minima equivalente a quella di un obiettivo 28 mm per fotocamere 35 mm. Tra le caratteristiche particolari è presente anche la funzione di preregistrazione. La videocamera dispone di uscite HDMI, component, composito mentre un’interfaccia USB 2.0 permette il collegamento diretto a un sistema di montaggio.

Dal professionale fino al cinema

16

Si rivolgono a tre differenti tipologie di utilizzatori le nuove videocamere che Sony ha presentato al NAB. Per le applicazioni cinematografiche, il prodotto di punta è ora la F35, una telecamera che riprende numerose caratteristiche della F23, ma che impiega un singolo sensore CCD in formato Super 35mm, caratteristica che permette quindi di utilizzare le normali ottiche cinematografiche con montatura PL. Il frame rate può essere variato da 1 fino a 50 fps e il video può essere registrato su nastro in formato HDCam SR oppure su altre apparecchiature collegate via cavo o fibra ottica. La videocamera PDW700 con CCD da 2/3 di pollice è poi la novità per la

Sensori da 2/3 di pollice per la nuova videocamera XDCam HD

gamma XDCam HD che utilizza come supporto di registrazione i Professional Disc, anche in versione dual layer con capacità di 50 GB. I sensori impiegati sono di tipo progressivo, composti da 1.920 x 1.080

Alec Shapiro, senior vice presidente Sony, ha presentato le nuove videocamere alla conferenza stampa organizzata al NAB

pixel, e il video può essere registrato anche in formato MPEG-2 4:2:2@HL con un bitrate di 50 Mbps a 1080 o

La nuova PWM-EX3 nelle mani di Miss Universo,

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

La Sony F35 in mostra presso lo stand della BandPro

720, oltre ai formati delle altre videocamere XDCam, compresi quelli in definizione standard. Per inciso, RAI ha dichiarato che adotterà un numero imprecisato di videocamere PDW-700 per le riprese dei campionati europei di calcio Euro 2008 e delle prossime Olimpiadi di Pechino. Infine, per il settore professionale (ma non solo), Sony ha presentato la versione con ottica intercambiabile della PMW-EX1, la PMW-EX3. I sensori sono sempre tre CMOS da 1/2 pollice e l’obiettivo standard è uno zoom Fujinon 14x con focale minima equivalente a un 31,4 mm per fotocamere 35 mm. L’obiettivo è dotato di tre ghiere separate per la regolazione manuale di zoom, diaframma e distanza di messa a fuoco e con la videocamera Sony fornisce anche l’anello di raccordo necessario per il montaggio delle

ottiche standard per telecamere da 1/2 pollice. Il video è registrato su schede di memoria di tipo SxS, attualmente disponibili con capacità massima di 16 GB, con un bitrate che può arrivare fino a 35 Mbps e compressione MPEG-2. Tra le funzioni particolari, c’è anche la possibilità di registrare il video a frame rate variabile, da 1 a 60 fps nella modalità 720p e da 1 a 30 fps in quella 1080i. Per l’impiego in campo cinematografico è poi possibile scegliere fra diversi valori del gamma che simulano la resa tonale delle pellicole.

Red rilancia Le consegne della telecamera Red One hanno ormai superato le 1.500 unità, una cifra assolutamente significativa per un prodotto destinato pre-

La coda per le proiezioni del materiale girato con la Red One

Monitor n° 271 - 2008

valentemente ad applicazioni in campo cinematografico, tanto più se si tiene conto che ne sono state già ordinate almeno altre duemila: ordinando oggi una Red One, con un po’ di fortuna si riesce ad averla entro la fine dell’anno e anche per le ottiche e i mirini c’è da aspettare parecchio. Nonostante la forte richiesta, il prezzo della telecamera è rimasto invariato a 17.500 dollari. Il successo della Red One sta attirando l’attenzione di diversi altri fabbricanti che hanno proposto al NAB tutta una serie di accessori e ottiche che ne ricalcano il look, come lo zoom Optimo rouge della Angenieux, un 20-80 mm con apertura di T2,8. Forte di questo successo, Red ha presentato al NAB i prototipi di ben due nuove telecamere che dovrebbero essere in commercio il prossimo anno, la Epic che utilizzerà un sensore da 5k, sempre nel formato cine 35mm, e la Scarlet, una videocamera con ottica fissa e sensore da 3k in formato 2/3 di pollice. La prima sarà in grado di registrare il video a frame rate variabile da 1 a 100 fps su schede di memoria di 17 tipo CompactFlash (compresso con il metodo proprietario RedCode), sarà dotata di doppia uscita HD-SDI e attacco delle ottiche di tipo PL in acciaio. Registrazione a frame rate variabile anche per la Scarlet, in questo caso estesa fino a 120 fps o 160 fps in modalità burst. La Scarlet sarà dotata di un doppio slot per schede Compact Flash, uscite HD-SDI e HDMI nonché FireWire e USB per il collegamento a un computer. Da segnalare che per i possessori della Red One sarà prevista la possibilità di

In mostra anche i modelli delle prossime telecamere Red


T I T O L O

S E Z I O N E restituire la telecamera in cambio di una Epic, vedendosi riconosciuto uno sconto equivalente a quanto speso per l’acquisto della Red One.

Senza nastro anche da Ikegami

Lo zoom Optimo rouge della Angenieux, perfettamente in linea con l’estetica della Red One

18

Accoglienza piuttosto fredda per la GFCam della Ikegami

Le cartucce GFpak possono essere collegate direttamente a un computer

Dire che l’accoglienza che ha avuto al NAB la videocamera GFCam che registra su cartucce a stato solido sia stata fredda è quasi un eufemismo. Eppure la nuova videocamera ha caratteristiche abbastanza interessanti: tre CCD da 2/3 di pollice e 2,3 Megapixel, registrazione in formato 1080i o 720p con compressione MPEG-2, campionamento 4:2:2 e memoria interna per 30 secondi (tempo sufficiente per la sostituzione della cartuccia GFpak). Le cartucce sono disponibili con capacità di 16, 32 e 64 GB possono registrare il video in definizione standard o alta con un bitrate massimo di 100 Mbps. Le GFpak sono dotate di un’interfaccia SATA per la registrazione all’interno della videocamera e di una porta USB per il collegamento diretto a un computer. Il video è registrato in formato MXF e può quindi essere facilmente elaborato con qualsiasi sistema di montaggio che supporti questo standard.

Nuova ottica per la Canon XL H1 Canon ha rivisitato il suo modello di punta della gamma HDV, XL H1, dotandolo di una nuova ottica zoom 20x con stabilizzatore ottico e ghiere separate per la regolazione manuale della focale, del diaframma e della distanza di messa a fuoco. L’impiego di elementi asferici e alla fluorite permette di minimizzare le aberrazioni cromatiche e garantisce un elevato contrasto delle immagini. Gli automatismi sono stati migliorati e anche il trattamento del segnale è stato rivisto per garantire una maggiore possibilità di intervento sulla resa tonale e cromatica. La XL H1 è ora disponibile in due versioni, H1a e HIs, che si differenziano per la presenza nella seconda dell’uscita HD-SDI e dei terminali

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E per Genlock e Timecode, mentre i sensori sono gli stessi della XL H1, tre CCD da 1/3 di pollice e 1,67 Megapixel.

La convenienza dei 3 Gbps

Stessi sensori ma nuova ottica per la Canon XL H1

Il supporto dei segnali video digitali a 3 Gbps è la novità della scheda DeckLink HD Extreme, la soluzione più conveniente (poco meno di 1.000 dollari) per l’elaborazione di materiale video fino alla risoluzione 2k con Apple Final Cut Studio. La scheda mette a disposizione ingressi e uscite analogiche e digitali (SDI a 8 o 10 bit e HDMI) e supporta pienamente la tecnologia RT Extreme per la gestione degli effetti in tempo reale con Final Cut Pro. L’altra novità presentata al NAB è il VideoHub, una matrice con 72 ingressi e 144 uscite SDI con funzioni di reclocking per segnali con bitrate fino a 3 Gbps e riconoscimento automatico. La matrice può essere controllata via

19

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

USB con un software disponibile sia per Mac OS sia per Windows e integra 72 porte seriali RS 422 per il controllo di videoregistratori o video server. Il tutto occupa uno spazio di 8 RU con una profondità di pochi centimetri e ha un prezzo di 14.995 dollari.

Conversioni al volo Studiato in modo specifico per l’utilizzo con i portatili Apple, il convertitore MXO2 della Matrox semplifica il collegamento di apparecchiature video analogiche o digitali e può essere utilizzato sia con Apple Final Cut Studio, sia con Adobe Production Premium CS3. iIl convertitore MXO2 accetta in ingresso segnali video analogici (composito, component e S-Video) e digitali (SDI, HD-SDI, HDMI) in standard PAL o alta definizione e li converte in uno qualsiasi di questi formati. L’audio analogico o digitale può essere trattato separatamente o integrato nei segnali digitali, supportando in questo caso fino a 8 canali. Il dispositivo si può sincronizzare con un segnale di genlock esterno SD o HD e permette 20 il controllo di videoregistratori dotati di interfaccia RS-422. Per l’utilizzo con un MacBook Pro, l’alimentazione può essere fornita da una batteria esterna, del tipo di quelle utilizzate per le telecamere professionali, e il collegamento avviene tramite lo slot Express Card/34; una scheda PCIe è invece utilizzata per l’impiego con un Mac

Ingressi e uscite analogiche e digitali con il Matrox MXO2

Anche una matrice a 3 Gbps fra le novità della Blackmagic

Pro. Il Matrox MXO2 sarà disponibile dal prossimo mese di luglio a un prezzo di 1.295 euro.

I metadata via etere

siva catalogazione, La batteria integrata assicura un’autonomia di circa tre ore e saranno disponibili più modelli, che differiranno per la capacità dell’hard disk (quello da 100 GB dovrebbe costare poco più di 2.000 dollari).

La novità della Focus Enhancement è l’FS5, un hard disk collegabile direttamente all’interfaccia FireWire di una videocamera DV o HDV. Come gli altri prodotti della Focus, l’integrazione della tecnologia DTE (Direct to Edit) permette di registrare il video nel formato specifico dei diversi sistemi di montaggio non lineare, in modo da evitare successive operazioni di conversione. Con un qualsiasi dispositivo con connettività WiFi, come l’iPhone utilizzato per le dimostrazioni, a ogni singola clip può essere associata, già durante la registrazione, una serie di dati che ne facilitano la succes- Può essere sufficiente anche un cellulare per aggiungere i metadata al video registrato con l’FS5

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E posito o S-Video. Il video è compresso con il metodo Motion Jpeg con rapporti di compressione variabili da 4:1 a 20:1, corrispondenti a una capacità di registrazione variabile rispettivamente da 4 a 20 minuti per GB. Il Mini DVR Pro integra anche la funzione di loop recording che può anche essere attivata via GPI e l’interfaccia USB permette il trasferimento del materiale registrato a un sistema di montaggio non lineare. L’alimentazione è fornita da quattro batterie stilo AA e il peso complessivo è inferiore a 300 grammi.

La cartuccia utilizzata dal recorder Elite HD, utilizzabile con qualsiasi camcorder dotato di uscita HD-SDI

Recorder universale L’Elite HD della Fast Forward Video è un registratore a disco rigido che si può montare su qualsiasi videocamera con uscita HD-SDI. Il video in formato 720p o 1080i sono compresso con il metodo Jpeg 2000 (lo stesso usato dai camcorder Infinity della GrassValley o per le applicazioni di cinematografia elettronica), quindi in modalità intraframe con campionamento 4:2:2 e con un bitrate di 100 Mbps. Contemporaneamente è possibile registrare fino a 8 canali audio con campionamento a 24 bit e 48 kHz e il supporto di registrazione removibile è costituito da cartucce contenenti un disco SATA con capacità massima di

Monitor n° 271 - 2008

100 GB. Poiché il segnale è prelevato dall’uscita HD-SDI, l’Elite HD può essere usato in contemporanea con il metodo di registrazione integrato nel camcorder, permettendo di realizzare una copia del materiale che può poi essere trasferito più agevolmente a un sistema di montaggio non lineare. L’alimentazione è fornita dalla stessa batteria che alimenta la videocamera e la potenza assorbita è di poco superiore ai 10 watt. L’altra novità della Fast Forward Video è il Mini DVR Pro, un registratore compatto che utilizza due schede di memoria di tipo Compact Flash per registrare il video in definizione standard da sorgenti analogiche in com-

La libreria di MonitoR Oltre 120 titoli recensiti e 21 acquistabili direttamente online: manuali, saggi, testi in inglese, tutto sulla comunicazione e i media www.monitor-radiotv.com/libri


T I T O L O

S E Z I O N E Molto più di un semplice convertitore: l’HTH-1 della BLT

nalità tipiche di un monitor broadcast, come l’HV delay, il blue only, la visualizzazione del time code e dei livelli delle tracce audio integrate nei segnali. Il formato video viene riconosciuto automaticamente ed è presente anche un’uscita jack per cuffie o altoparlanti amplificati.

22

Monitoria lowcost Oltre alla più recente versione HD del videoserver a quattro canali SMS400HD, BLT ha presentato al NAB il convertitore compatto HTH-1 che permette di utilizzare economici schermi dotati di ingresso HDMI per la monitoria di segnali SDI e HD-SDI. In realtà, questo dispositivo è molto più di un semplice convertitore poiché integra al suo interno alcune delle funzio-

Non solo audio: il Video Field Recorder F-1 della Edirol

Edirol registra anche il video Con il Video Field Recorder F-1, Edirol fa il suo ingresso nel settore della registrazione video su hard disk. Il dispositivo, collegabile all’uscita Ieee 1394 di una videocamera DV o HDV, registra il video in formato nativo su cartucce removibili contenenti un hard disk da 2,5 pollici da 120 GB e può essere

montato su una piastra V-Mount. La particolarità del Video Field Recorder F-1 consiste nella presenza di due a ingressi audio con connettori XLR che permettono di registrare altre due tracce audio perfettamente sincronizzate con il video e le tracce audio catturate con la videocamera. Degno di nota il fatto che le due tracce audio supplementari sono registrate senza compressione, quindi con una qualità superiore a quella tipica del formato HDV. Il dispositivo è dotato anche di un’uscita RGB che ne permette la connessione a un monitor VGA e la porta Ethernet integrata può essere utilizzata per il controllo remoto di una o più unità.

Convertire risparmiando Continuando nella tradizione di offrire prodotti durevoli a costo abbordabile, For-A ha presentato al NAB il frame rate converter FRC-3000 per video HD, che sfrutta numerose tecnologie che hanno determinato il successo dell’FRC-7000, ma che ha un prezzo molto più interessante. Il ricorso a tecniche di compensazione del movimento garantisce un’elevata qualità dei frame generati per interpolazione mentre il riconoscimento automatico dei cambi di scena lascia inalterati i frame in corrispondenza del taglio. Le zone contenenti testo, come i sottotitoli scorrevoli, possono essere stabilite manualmente o automaticamente e a queste viene applicato un trattamento ad hoc in modo da evitare fastidiosi effetti di trascinamento o di movimento a scatti. Alle immagini possono essere applicate eventuali regolazioni dei livelli di luma e chroma mentre l’audio embedded può rimanere sincronizzato con il video o essere ritardato per compensare eventuali scostamenti. Come opzione è previsto anche un modulo per la codifica e la decodifica dell’audio in standard Dolby E.

Prezzo molto interessante per il nuovo frame rate converter della For-A

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

Clay Paky “Knight of Illumination Award”: Assegnati i riconoscimenti ai LD di Teatro, TV e Stage. Si è svolta a Londra la prima edizione dei KNIGHT OF ILLUMINATION AWARD, gli unici Award dedicati esclusivamente ai Lighting Designer, nati da un’idea di Clay Paky, realizzati e supportati dalla stessa azienda italiana in associazione con STLD e ALD.

La Assembly Hall in Church House, Londra, dove si è tenuta la prima cerimonia dei “Knight of Illumination Award”. La sala era illuminata dagli Alpha della Clay Paky

Gli Award sono stati ospitati nel contesto della ABTT Award Dinner 2008, la tradizionale cena di ABTT show (che celebra quest’anno 30 anni di vita), che riunisce ogni anno i tecnici, operatori e gestori del mondo del Teatro. Oltre 230 professionisti erano presenti nella splendida cornice dell’Assembly Hall, una delle sale più prestigiose di Church House, per l’occasione illuminata e colorata con gusto dai proiettori Alpha Clay Paky. I riconoscimenti sono stati votati e assegnati da un gruppo di professionisti, che operano nelle specifiche categorie in concorso, scelti e coordinati interamente da STLD e ALD, che con la loro professionalità hanno garantito la credibilità e la serietà di valutazione e di svolgimento. La serata ha avuto un grande successo, come conferma il responsabile di ABTT Simon Garrett: “Siamo stati fieri di ospitare la prima edizione dei Knight of Illumination Award, che si sono integrati alla perfezione nel contesto della serata e con gli ABTT Award. Questi Award hanno messo in risalto le differenti potenzialità della tecnologia della luce attraverso l’applicazione in progetti specifici. E’ stato entusiasmante vedere così tanti illustri Lighting Designer riuniti insieme” Bernie Davis e Rick Fisher, rispettivamente delle associazioni di categoria STLD e ALD, insieme a Durham Marenghi (responsabile per la sezione “Rock”) confermano l’ottima riuscita della manifestazione, che ha catalizzato l’interesse dei media e degli ospiti presenti alla serata. Agli 11 vincitori – quattro per il Teatro, quattro per la TV, due per il Rock e un riconoscimento alla carriera – è

Monitor n° 271 - 2008

23


T I T O L O

S E Z I O N E

andato il trofeo più prestigioso, una spada riproduzione originale di quella usata dai cavalieri medioevali, che simboleggia l’arma che hanno i LD per difendere valori di integrità e di professionalità nel mondo in cui operano. Ecco i vincitori per ogni categoria:

24

TELEVISIONE – categoria LIGHT ENTERTAINMENT Dave Davey per lo spettacolo Dancing on Ice. I giudici hanno detto: “la luce ha offerto a questa produzione qualità e stile che mutavano senza sforzo, adattandosi perfettamente ad ogni situazione.” TELEVISIONE – categoria DRAMA Ben Smithard per lo spettacolo Cranford. I giudici dicono: “eccellente mix di differenti luci, dal daylight degli interni ai night-effect per gli esterni, hanno apportato a quest’opera un contenuto sottile eppure che rimane scolpito”. TELEVISIONE – categoria PROGRAMMI MUSICALI Nigel Catmur per lo spettacolo Mercury Music Prize. I giudici hanno parlato di “un lighting design magistrale, che ha riunito atmosfere alle musiche, tanto da far sentire gli spettatori parte dell’evento, ed offrendo al contempo buone riprese televisive ogniqualvolta servissero.” TELEVISIONE –categoria EVENTI Al Gurdon per lo spettacolo Royal Variety Performance. I giudici dicono: “la luce ha dimostrato una stretta correlazione con lo spettacolo, capace di produrre una ampia gamma di suggestioni anche in tempi ristretti.” ROCK – Categoria Stage Jonny Gaskell per Groove Armada. I giudici hanno parlato di un “grande show, creato impiegando molte teste mobili e neon e fondendoli in un unico light design di grande impatto. Grande uso dei colori e dei movimenti, in uno show che sembrava perfettamente appropriato per l’artista.” ROCK – Categoria Arena Richard Larkum per Kaiser Chiefs. I giudici hanno parlato di “un palcoscenico in perfetto stile rock, con 5 megascreen e un light design che hanno dato un look completamente diverso allo spettacolo.” TEATRO – Categoria DANCE Lucy Carter per lo spettacolo Chroma, alla Royal Opera House. I giudici evidenziano che il premio è stato assegnato per la rimarchevole qualità della luce, che ha aggiunto un sostanzioso contributo alla specificità della rappresentazione. TEATRO – Categoria OPERA Paul Pyant per lo spettacolo “Minotaur”, rappresentazione teatrale da poco in programmazione alla Royal Opera House, che sta avendo un grande successo anche grazie al sapiente gioco di luci. TEATRO –Categoria DRAMA Paule Constable per lo spettacolo Saint Joan all’Olivier Theatre (NT), dove il lighting design è stato giudicato molto appropriato e ricco di colore, in grado di aggiungere significati all’opera nella sua realizzazione. TEATRO – Categoria MUSICAL Neil Austin per lo spettacolo Parade al Donmar Theatre, dove il LD ha delineato gli spazi del set creando differenti tipi di atmosfere e di luci per ogni differente episodio. RICONOSCIMENTO ALLA CARRIERA Il riconoscimento alla carriera è andato a John Watt, Lighting Designer, giornalista e funambolico presentatore, personaggio molto conosciuto e amato nel settore.

Kahuna, il cuore dell’OB HD di Valerio Maioli di Gianfranco Perazzini La Valerio Maioli Spa fornisce servizi ai maggiori broadcaster italiani, aziende del calibro di SKY Italia, Rai e Mediaset, ciascuna delle quali richiede grandi capacità e flessibilità per la copertura di eventi sportivi nazionali e internazionali, concerti e spettacoli. All’interno dell’azienda un team specializzato assembla i furgoni OB usati per coprire gli eventi di prestigio in modo da avere la sicurezza di fornire l’alta qualità richiesta nell’odierno mercato del broadcast: recentemente, per esempio, nella sede di Ravenna abbiamo trasformato la nostra ammiraglia - la Unit 6 - per l’alta definizione, smontando completamente il camion ed equipaggiandolo con i migliori sistemi HD. Il cuore del nostro veicolo da 26 tonnellate e 14 camere HD è lo switcher di produzione multiformato SD/HD Snell & Wilcox Kahuna. La versatilità del Kahuna e la sua capacità di gestire qualsiasi tipo e standard di segnale video sono stati i fattori decisivi che hanno determinato la nostra decisione di acquisto; decisiva importanza hanno avuto anche il supporto e l’esperienza sia del team Snell & Wilcox sia di quello del systems integrator

Video Progetti. Il Kahuna presenta una funzionalità impeccabile e ci consente di produrre simultaneamente programmi in differenti formati - HD, SD, 16:9 e SD 4:3 - senza bisogno di convertitori esterni; abbiamo inoltre constatato come la professionalità, la disponibilità e l’esperienza dei nostri contatti alla Snell & Wilcox siano decisamente superiori a quelle di parecchi vendor presenti sul nostro mercato. Il Kahuna è un prodotto di fascia alta che si opera in modo altamente intuitivo e, cosa più importante, offre tutte le risorse necessarie ad assicurare l’integrazione continua di materiale SD

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

nelle produzioni HD. Di conseguenza siamo stati in grado di predisporre una gestione del formato assolutamente flessibile, senza introdurre una serie di procedure di conversione esterne. Nella realizzazione dei veicoli OB, la possibilità di ridurre cablaggi, pannelli e pesi costituisce decisamente un grosso vantaggio; abbiamo inoltre apprezzato i considerevoli risparmi derivanti dall’eliminazione di equipag-

Monitor n° 271 - 2008

S E Z I O N E

giamenti esterni aggiuntivi. Lavorando con il Kahuna, siamo in grado di produrre sia in HD che SD, in 16:9 o in 4:3. Anche se i nostri clienti sono per la maggior parte europei, la loro programmazione di alto profilo ha spesso orizzonti globali e viene distribuita sui mercati di tutto il mondo. La possibilità di uscire in differenti formati ci rende facilissimo soddisfare le richieste dei clienti che forniscono contenuti a mercati e in questo contesto il Kahuna è uno switcher meravigliosamente flessisibile. Equipaggiato con quattro banchi M/E e un ricco assortimento di effetti DVE, costituisce effettivamente un sistema decisamente potente.

La nostra Unità 6 opera comeveicolo HD da circa un anno e ha coperto molti dei più popolari eventi sportivi in Italia. E’ stata parte della nostra flotta di tre veicoli che a Roma ha coperto il NBA Europe Live Tour per SKY TV supportando i servizi del broadcaster ospite, mentre le altre due unità gestivano la copertura per Comcast negli Stati Uniti e per SKY. Abbiamo anche usato la Unità 6 per il campionato italiano di calcio di serie A in HD e per il campionato europeo Nestea di beach-volley per Global Sports Marketing. Da quando abbiamo messo la Unità 6 sulla strada come veicolo HD, abbiamo constatato che l’interesse nel sistema andava al di là dello sport per includere anche la musica e lo spettacolo. Originariamente abbiamo realizzato l’upgrade all’alta definizione in modo da essere pronti a soddisfare le richieste dei nostri clienti di sempre, cosa che sapevamo inevitabile. Dopo aver installato il Kahuna e altri prestigiosi sistemi HD-compatibili a bordo della Unità 6, abbiamo visto che la flessibilità dello switching multiforma- 25 to ha ampliato il nostro business in altre direzioni. La nostra capacità di supportare la produzione HD con le migliori tecnologie broadcast, che sicuramente comprendono lo sitcher Kahuna di Snell & Wilcox, ci apre le porte di una crescente varietà di mercati che intendono avvantaggiarsi della produzione ad alta definizione.


T I T O L O

S E Z I O N E

L’OB Truck HD di Valerio Maioli • 1835 MERCEDES ACTROS • PLATE BZ 435 HE -weight: 26tons - Lenght: 11,98 Height: 4m - Width Stowed: 2,55m - Width Expanded: 3,8

EquipmentVideo

26

HDTV 1080i/720p Cameras • 14 - digital LDK8000”WORLDCAM” with triax camera adepter Thomson Triax Repeater • 4 - Thomson (it allows the distance camera up to 2.000 meters) Triax control camera units • n° 14 CCU Triax HDTV with OCP 400 Thomson Master control panel • 1 - MCP 400 Thomson HDTV available • 3 - 72x9.3 Digi SuperHD Canon • 2 - 22x7.5 HD-XS Canon • 7 - 17x7.6 HD-XS Canon • 2 - 11x4.7 HD-XS Canon HDTV Digital Video Switcher • 1 - KAHUNA Snell&Wilcox with 4 M/E, 64 inputs, GUI, Impakt HD DVE, Cliptrax, RVM micro panel, 2 AUX Panel Character generator • 1 Pinnacle Write Deko 100 HDTV Videorecorders • 2 - HDCam HDW-D2000/20 Sony HDTV Disck recorders • 2 - LSM XT[2] 6 channels HD/SD EVS with multicam 1 - LSM XT 4 channels HD EVS with multicam SD Videorecorders • 2 - Digital Betacam DVW A500 / DVW 500 Sony 2 - MPEG IMX recorder MSW A2000 Sony Monitors HDTV Control Monitors • BVMA-14F5M Sony, LMD9050 Sony, LVM 170W Tv Logic, VR201P AFHD Marshall, V-R72P-2SD Marshall SD SDI Control Monitors • PVM 9042 Sony Engineering HDTV Video Router • 1 - Multi format 252x252 full redundant EQX-3G Evertz HDTV Video Control Instrument • 2 - WFM 7100, 1 - WFM 601E Tektronix Main & Slave SPG Trilogy • 2 - Mentor XL with HDTV id and Mastermind automatic change-Over HDTV Frame Stores • Axon SD Digital Frame Store • DPS Time Code generator • 1 - 5010 GPSII Evertz Video signal Distributors • Axon and Grass Valley Video patch panel • ADC TV Tuner • 1 - TVDM 40 Barco, 1 - digital Worldsat DT-5300 mhp Satellite Receiver • 1 - digital

Le notizie del broadcast Le notizie più aggiornate per gli addetti ai lavori del settore radiotelevisivo europeo www.monitor-radiotv.com

Digidesign annuncia l’immediata disponibilità di Pro Tools per Leopard “Da quando è stato rilasciato il sistema operativo MAC OS X Leopard, Digidesign ha strettamente collaborato con Apple per assicurarsi che una versione di Pro Tools compatibile con Leopard potesse essere rilasciata con il livello di performance, stabilità e affidabilità alle quali sono abituati i nostri clienti”, ha commentato David Lebolt, vice presidente Avid e direttore generale di Digidesign. “Con il lancio di Mac OS X 10.5.3 alcune settimane fa, siamo stati in grado di iniziare la fase finale di test per performance, qualità e affidabilità, che precede il rilascio di una versione certificata Pro Tools. Siamo lieti di poter offrire a tutti i clienti – Pro Tools HD, LE e M-Powered – una versione del software Pro Tools pienamente compatibile con il nuovo sistema operativo Apple”. Lebolt prosegue: “Digidesign ha il privilegio di avere una delle più ampie e attente user community del mondo dell’audio professionale. Dall’home studio agli studi professionali, i clienti Pro Tools contano sui nostri prodotti ogni giorno per avere quel livello di performance e stabilità che gli permette di creare lavorazioni audio da premio, e garantire la redditività del proprio studio. Per questo motivo tutto il nostro impegno è sempre volto affinché ogni versione Pro Tools rilasciata sia completamente testata e definitivamente affidabile prima di essere distribuita”. Tutti i clienti Pro Tools 7.4 debitamente registrati possono scaricare l’aggiornamento dal sito Digidesign. I nuovi clienti di software o sistemi Pro Tools riceveranno un aggiornamento gratuito previa registrazione. I clienti Pro Tools che non sono ancora passati al software Pro Tools 7.4* possono acquistare un aggiornamento a Pro Tools 7.4.2 on-line presso il DigiStore (per le versioni Pro Tools HD, LE e MPowered) oppure tramite un Rivenditore Autorizzato (solo per versioni Pro Tools HD). Alcuni plug-in o strumenti virtuali attualmente in distribuzione non sono ancora compatibili con il software Pro Tools 7.4.2 su Mac OS X 10.5.3 e per alcuni plug-in è necessario l’aggiornamento, ove disponibile. Di conseguenza, prima di passare a Pro Tools 7.4.2, tutti coloro che desiderano effettuare l’aggiornamento dovrebbero consultare la pagina web sul sito Digidesign dedicata alla Compatibilità dei plug-in con Leopard, che viene costantemente aggiornata con tutte le informazioni più recenti. www.digidesign.com

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

27

Monitor n째 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

Fotostory: gli italiani al NAB 2008

Tra gli stand del NAB molta tecnologia italiana. L’abbiamo riassunta in immagini: Prima colonna (dall’alto in basso): ABE Elettronica, alta frequenza tv (www.abe.it); CTE, alta frequenza radiotelevisiva (www.cte.it); ELENOS, alta frequenza radiotelevisiva (www.elenos.com); IRTE, antenne, trasmettitori, ponti radio (www.irte.it); Powerbox, broadcast & communication (www.powerbox.info); Screen Service, trasmettitori tv, links a microonde (www.screen.it) Seconda colonna (dall’alto in basso): ANT Group, remote control for broadcasters (www.antgroup.it); DB Elettronica, trasmettitori 28 radio e tv, analogici e digitali (www.dbbroadcast.com); ETERE, sistemi di automazione per radio e tv (www.etere.com); LINEAR, trasmettitori tv (www.linearsrl.it); UTAH Scientific, matrici audio video (www.utahscientific.com); DMT, trasmettitori tv (www.dmtonline.com) Terza colonna (nella pagina accanto): AXEL Technology, video hard disk recorder (www.axeltechnology.com); DELTA Meccanica, compnenti per alta frequenza (www.deltameccanica.com); EUROTEK, ponti radio (www.eurotektel.com); RVR Elettronica, trasmettitori (www.rvr.it); Giomar, antenne, installazioni (www.giomar.it); SIEL Television, trasmettitori tv (www.sieltelevision.com) Quarta colonna (nella pagina accanto): BLT, progettazione e costruzione apparecchiature video (www.blt.it); De Sisti Lighting, illuminazione per studi (www.desisti.it); EUROTEL, trasmettitori /www.eurotel.it); Sea Change Int’l, video server, nella foto Marcello Dellepiane e Paolo Birra (www.schange.com); Tecnovision, maxi schermi (www.tecnovision.it); CARTONI, supporti per telecamere (www.cartoni.com)

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

Neptuny, soluzioni per l’IPTV (www.neptuny.com)

29

RO.VE.R Laboratories, measurement equipment (www.roverinstruments.com)

Monitor n° 271 - 2008

Winjay, radiotv automation (www.winjay.it)


T I T O L O

S E Z I O N E

Guida Radio

le emittenti radiofoniche in FM - Umbria - Lazio - Abruzzo - Molise

30

Emittente

frequenze

telefono

località

MAX RADIO CLASSIC

91,10-98,30-98,50-107,70 075 5178075

Fax

075 5179111

ELLERA DI CORCIANO

PG

MAX RADIO ENERGY

90,70-90,90-92,40-98,30

075 5178075

075 5179111

ELLERA DI CORCIANO

PG

RADIO AUT MT - HOT FM

92,20-99,10

075

075 8942822

TODI

PG

R. COMUNITA’ CRISTIANA IN BLU 94,40-96,30-96,90-103,50 075 9411883

075 9411883

UMBERTIDE

PG

R. GENTE UMBRA IN BLU RADIO 88,60-93,00

0742 349997

0742 350572

FOLIGNO

PG

RADIO LUCE

96,90-105,60

075 5289287

075 5289287

SAN SISTO DI PERUGIA

PG

RADIO ONDA LIBERA

93,80-95,20-99,40-104,90 075 9413034

075 9413030

UMBERTIDE

PG

RADIO SUBASIO

89,00-104,35

075 8065419

075 8060

ASSISI

PG

RADIO SUBY

96,10-107,40

075 8065419

075 8060

ASSISI

PG

RADIO TADINO - ERRETI

93,10-105,60

075 9142021

075 9142020

GUALDO TADINO

PG

RADIO TIBER SOUND - R.T.S.

104,60

075 8583939

075 8582547

CELALBA DI SAN GIUSTINOPG

RGM RADIO GUBBIO MEDIA

88,50-97,50

075 9274241

075 9272221

GUBBIO

PG

UMBRIA RADIO - IN BLU RADIO

90,10-92.00-97.20-105,20 075 5730773

075 5730304

PERUGIA

PG

RADIO ANTENNA MUSICA

99,25

0744 58431

0744 59591

TERNI

TR

RADIO KRISHNA CENTRALE

89,50

0744 430539

0744 432033

TERNI

TN

RADIO GALILEO

97,40-98,40-100,50-105,6 0744 58900

0744 421546

TERNI

TR

RADIO INCONTRO

102,60

0744 59710

TERNI

TR

0744 59553

provincia

R. STRANAMORE - C. MARGHERITA98,50-100,80-106,75

0744 58900

0744 403556

TERNI

TR

RADIO TNA IN BLU

88,90-89,80—93,00-104

0744 403594

0744 403594

TERNI

TR

RADIO UMBRIA VIVA

87,50-91,65-100,00

0744 989830

0744 989247

AMELIA

TR

RTUACQUESIO

91,25-91,45-91,85-101,7

0763 343842

0763 343842

ORVIETO

TR

CANALE FM 105

585kHz-105,00

06

69884565

06

69881246

CITTA’ DEL VATICANO

CVT

EUROPA PROGRAMMA 2

1260+1611 kHz

06

69884565

06

69885087

CITTA’ DEL VATICANO

CVT

EUROPA PROGRAMMA 1

1530kHz-93,30

06

69884565

06

69883551

CITTA’ DEL VATICANO

CVT

RADIO VATICANA INTERNATIONAL 103,80

06

69884565

06

69881620

CITTA’ DEL VATICANO

CVT

RADIO CASSINO STEREO

95,50-98,70-100,40

0776 312231

0776 311754

CASSINO

FR

RADIO CENTRO FIUGGI

101,80

0775 505391

0775 504490

FIUGGI

FR

RADIO COMUNITA’ STEREO

103,70

0775

0775

ALATRI

FR

RADIO DAY

89,80-93,60-93,80-100,80 0775 820094

0775 820373

FROSINONE

FR

RADIO ERNICA

90,70

0775 726546

0775 726546

ANAGNI

FR

0776 25061

0776 23383

CASSINO

FR

334 9181458

ROCCA SECCA

FR

RADIO GARI - R.FLASH NETWORK 96,30-97,90 RADIO GIOVENTU FRANCESCANA 98,30 RADIO GM 1

99,60

0776 312345

0776 25004

CASSINO

FR

RADIO JOLLY FM

91,05

0776 26553

0776 25360

CASSINO

FR

RADIO MOVE MANIA

91,70-92,40-103,50

0776 825433

0776 830771

SORA

FR

RADIO MOVIDA - FM ITALIA

95,25

0775 837598

0775 898080

FROSINONE

FR

SORELLA RADIO SORA

96,05-101,70

0775 831841

0775 831841

SORA

FR

MUSICA RADIO

101,50

0773 697086

0773 663795

LATINA

LT

RADIO MONTEGIOVE

89,15-92,20-100,30

0773 752875

0773 702875

TERRACINA

LT

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

Emittente

frequenze

Fax

telefono

località

provincia

ODISSEA RADIO

96,40

0771 744249

0771 744249

GAETA

LT

RADIO AELLE

107,30

0773 888512

0773 803489

SEZZE

LT

RADIO ANTENNA FONDI

89,95+103,30+103,50

0771 502622

0771 513131

FONDI

LT

RADIO ANTENNA MUSICA

92,20

0771

0771 513046

FONDI

LT

RADIO ANTENNE ERRECI

98,70-107,70

06

06

CISTERNA DI LATINA

LT

9682058

9695879

RADIO FANTASY - RADIO DONNA 95,40

0773 98633

0773 98633

SONNINO

LT

RADIO FORMIA

91,75-94,40

0771 21877

0771 21189

FORMIA

LT

RADIO IMMAGINE

88,90-92,00-92,20-97,00

0773 254226

0773 250620

LATINA

LT

RADIO LATINA

98,30

0773 254226

0773 250620

LATINA

LT

RADIO LUNA

87,60-94,00-104,20-104,3 0773 265681

0773 268056

LATINA

LT

RADIO MONTE ALTINO

92,40

0771 734148

0771 734148

MARANOLA di FORMIA

LT

RADIO SPAZIO BLU

96,90-97,40

0771 460013

0771 462802

GAETA

LT

RADIO STUDIO 93

93,10-100,20

06

06

APRILIA

LT

9282238

9281259

RADIO TIRRENO CENTRALE

96,55

0771 608024

0771 608644

CASTELFORTE

LT

MEP R. - POPOLARE NETWORK

95,20-96,80-97,10

0746

0746 497667

RIETI

RI

RADIO MONDO

99,90

0746 274184

0746 200769

RIETI

RI

R. STEREO COLLI SUL VELINO

89,50-96,80

0746 646250

0746 636187

COLLI SUL VELINO

RI

CENTRO MARE RADIO

97,35

06

9912038

06

9911592

LADISPOLI

RM

ECO RADIO

89,00-89,10

06

42045249

06

4204521

ROMA

RM

IDEA RADIO

98,50

0766 390315

0766 30888

CIVITAVECCHIA

RM

IN BLU RADIO

96,30

06

66508516

06

665081

ROMA

RM

LATTEMIELE BELLA RADIO

92,00

06

6861690

06

6864298

ROMA

RM

M2o - EMME DUE o

97,00

06

49822923

06

49821

ROMA

RM

Monitor n° 271 - 2008

31


T I T O L O Emittente

frequenze

A.N.A. - AGENZIA NOTIZIE ANIENE 95,75 RADIO AMICA GIOIA PARADISE

32

96,65

S E Z I O N E Fax

telefono

località

0744 85194

0744 85837

SUBIACO

provincia RM

06

55261760

06

5274866

ROMA

RM

R.ANTENNA MUSIC -RAM POWER 102,70

06

3725336

06

3728488

ROMA

RM

RADIO ANTENNA 1

107,10

06

5290771

06

5293828

ROMA

RM

RADIO AVVENIRE

102,75

06

ARCINAZZO ROMANO

RM

06

RADIO AZZURRA ITALIA NETWORK92,90

06

40800543

06

40800403

ROMA

RM

RADIO BLU

93,50

06

6876781

06

6876781

ROMA

RM

RADIO CAPITAL

95,50-95,80

06

44702290

06

492321

ROMA

RM

RADIO CENTRO ELSE

88,45-96,70

06

9598333

06

9597153

VALMONTONE

RM

RADIO CENTRO SUONO

101,30

06

2184948

06

2588830

ROMA

RM

RADIO CENTRO SUONO 2

101,50

06

2184948

06

2588830

ROMA

RM

RADIO CITTA’ APERTA

88,90

06

43589503

06

4393512

ROMA

RM

RADIO CITTA’ FUTURA

97,70

06

491205

06

44702702

ROMA

RM

RADIO COMPANY

100,70

06

8078006

06

80691133

ROMA

RM

RADIO DIMENSIONE MUSICA

95,30

06

6520570

06

6583700

FIUMICINO

RM

RADIO DIMENSIONE SUONO - RDS 102,80-103,00

06

37255336

06

377051

ROMA

RM

R. DIMENSIONE SUONO ROMA

06

37255336

06

377051

ROMA

RM

RADIO DIMENSIONE SUONO DUE 105,30

06

37255336

06

377051

ROMA

RM

RADIO DONNA ITALY

0774 314093

0774 314093

TIVOLI

RM

89,70-101,90-102,90 90,95-99,20

RADIO EFFETTO GAMMA

99,05

06

9315858

06

9315858

PAVONA

RM

RADIO ENEA SOUND

102,40

06

9875785

06

9870009

ANZIO

RM

R.ESPANSIONE - RADIO C.D.R

89,90

06

42020926

06

42020926

ROMA

RM

RADIO EVANGELO LAZIO

101,70

06

2251432

06

2286846

ROMA

RM

RADIO FLASH PIU’

89,30

06

8805243

06

8805241

ROMA

RM

RADIO GLOBO

99,55-107,20

06

5290771

06

5293828

ROMA

RM

RADIO INCONTRO - SPORT RADIO 105,80

06

3251345

06

37517378

ROMA

RM

RADIO ITALIA ANNI 60

89,10

06

2156552

06

21801407

ROMA

RM

R. NOSTALGIE - RADIO TI RICORDI 98,95

06

5757908

06

5740213

ROMA

RM

RADIO L’OLGIATA TRASMISSIONI 96,40-96,60

06

39730623

06

30893619

ROMA

RM

RADIO LYRA CAERE

103,70

06

06

9951505

CERVETERI

RM

RADIO MAMBO

106,85

06

06

70495829

ROMA

RM

70475258

RADIO MARIA

94,80-95,10

06

23267691

06

2382583

ROMA

RM

R. MERIDIANO 12

97,50-107,60

06

7481215

06

7480006

ROMA

RM

RADIO MONTESPACCATO

97,85

06

6242995

06

6242995

ROMA

RM

RADIO OMEGA SOUND

91,40-102,20

06

9847771

06

9845721

ANZIO

RM

RADIO ONDA LIBERA

89,10-99,00

06

9537203

06

9535787

PALESTRINA

RM

RADIO ONDA ROSSA

87,95

06

44702307

06

491750

ROMA

RM

RADIO POPOLARE ROMA

103,30

06

89929152

06

899291

ROMA

RM

RADIO RADICALE

88,60-102,40

06

4880196

06

4880541

ROMA

RM

RADIO RADIO

104,50

06

8833070

06

883301

ROMA

RM

RADIO ROCK

91,60-106,60

06

43598890

06

43598889

ROMA

RM

RADIO ROCK ITALIA

89,90

06

43598890

06

43598888

ROMA

RM

RADIO ROMA

104,00

06

39728206

06

39725757

ROMA

RM

RADIO 6

87,80-88,00-91,40-98,10

06

25214233

06

21802669

ROMA BELSITO

RM

RADIO SPAZIO APERTO

88,30

06

40800543

06

40800403

ROMA

RM

RADIO VOCE DELLA SPERANZA

104,75

06

36095952

06

3210200

ROMA

RM

RADIO 24

107,90

06

69923664

06

6976131

ROMA

RM

RCV - FIRMATO ITALIA

91,90

06

9345283

06

9344793

CECCHINA DI ALBANO

RM

Monitor n° 271 - 2008


T I T O L O

S E Z I O N E

33

Monitor n째 271 - 2008


T I T O L O

34

S E Z I O N E

Emittente

frequenze

Fax

telefono

località

provincia

RETE SPORT

105,60

06

06

ROMA

RM

32638501

SPAZIO RADIO

88,15

06

35511459

06

35511660

ROMA

RM

SOLO RADIO

89,10-98,80-100,50

06

9145700

06

9145626

POMEZIA

RM

TELERADIO STELLA CITTA’

101,20

0766 543131

0766 501144

CIVITAVECCHIA

RM

TELERADIO STEREO

91,10-92,70

06

35348300

06

35498824

ROMA

RM

TS RADIO ROMANTICA

107,65

06

2415583

06

2419054

ROMA

RM

COM RADIO EUROPA

97,90-99,30

0766 89025

MONTALTO DI CASTRO

VT

RADIO PUNTO ZERO

93,40-96,70-101,50

0761 53880

0761 53773

CIVITA CASTELLANA

VT

RADIO VERDE

93,40-95,70-96,50-103,90 0761 343077

0761 305637

VITERBO

VT

TELERADIO ORTE - TRO

87,60-98,60-98,85

0761 402558

0761 402640

ORTE

VT

RADIO ANTENNA FUTURA

103,00-95,00

0863 413907

0863 20000

AVEZZANO

AQ

RADIO CAPITAL

101,00

0862 321330

0862 311088

L’AQUILA

AQ

RADIO L’AQUILA 1

93,50

0862 420864

0862 420865

L’AQUILA

AQ

RADIO MAGIC

93,30

0863

0863 789542

CERCHIO

AQ

RADIO MONDO

90,10-97,20

0864 272582

0864 271930

PRATOLA PELIGNA

AQ

RADIO MONTE VELINO

100,00-104,20

0863 415063

0863 415060

AVEZZANO

AQ

RADIO STELLA

94,90-103,00

0863 414800

0863 414848

AVEZZANO

AQ

RADIO SYMPATHY

89,50-91,60

0863 93482

0863 99482

TRASACCO

AQ

RADIO CIAO

96,10-98,50

0872 866005

0872 866696

ATESSA

CH

0766 820380

RADIO DELTA DUE

95,00-102,75

0872 897913

0872 897545

PIAZZANO DI ATESSA

CH

RADIO DELTA UNO

88,40-88,60-97,45

0872 897913

0872 897545

PIAZZANO DI ATESSA

CH

RADIO LUCE ABRUZZO

103,80

0871 41570

0871 69039

CHIETI

CH

RADIO MARE

98,30

085 9064249

085 9031335

ORTONA

CH

RADIO STUDIO 5

92,80-93,00

0872 866005

0872 866696

ATESSA

CH

TELE RADIO VASTO

100,10

0873

0873 365522

VASTO

CH

TRSP

91,80-92,00

0873 363699

0873 367461

VASTO

CH

AUDIO MUSIC RADIO

102,80

085

085 51051

PESCARA

PE

RADIO C 1

91,65-99,50-101,80-104,00 085 4512168

085 4511236

PESCARA

PE

RADIO CALIFORNIA

91,40

085 4710511

085 74242

PESCARA

PE

R. CITTA’ - POPOLARE NETWORK 87,75-90,10-88,90-97,70

085 4229830

085 4219770

PESCARA

PE

RADIO INTERNATIONAL

085 4216080

085 4216080

PESCARA

PE

95,50

RADIO KETCHUP

93,70-98,00-98,30-106,10 085 4513449

085 4516281

PESCARA

PE

RADIO LUNA

89,60-107,10

085 4216207

085 4221500

PESCARA

PE

RADIO PARSIFAL

91,90-98,05

085 4710511

085 753000

PESCARA

PE

RADIO SPERANZA

87,55

085

085 690227

PESCARA

PE

RADIO ABRUZZO MARCHE

93,50-97,70-97,90-98,20

0861 842280

0861 842280

S. EGIDIO ALLA VIBRATA

TE

RADIO ACTIVITY FM

102,00

0861 570288

0861 57277

CASTELLALTO

TE

RADIO AMICA

99,10

861 245004

TERAMO

TE

RADIO G

90,70-100,30

085 8007010

085 8003366

GIULIANOVA

TE

RADIO TERAMO IN

90,10-98,60-101,50

0861 414588

0861 410098

TERAMO

TE

TERAMORADIOCITY

91,30-106,30

0861 555480

0861 555480

TERAMO

TE

ANTENNA ADRIATICA

87,70-97,25-104,10

0875 702443

0875 84618

TERMOLI

CB

RADIO DESIDERIO

89,30

0874

0874

CAMPOBASSO

CB

RADIO HOLLYWOOD

99.00-100,50-103,10

0874 493254

0874 493170

CAMPOBASSO

CB

RADIO LUNA NETWORK

97,90-103,50

0874 481059

0874 481121

CAMPOBASSO

CB

RADIO ORIZZONTE MOLISE

94,40-96,70-97,70-105,40 0874 98387

0874 97187

CAMPOBASSO

CB

RADIO TAU

91,65-104,30

0874 482028

0874 482028

CAMPOBASSO

CB

TRT RADIO TERMOLI

98,70

0874 706044

0874 706044

TERMOLI

CB

Monitor n° 271 - 2008


MonitoR 271 giu08  

RADIO • TELEVISIONE • VIDEO • MULTIMEDIA • POST-PRODUZIONE • AUDIO • ALTA FREQUENZA Nei siti della “convergenza” di Monitor troverete tra g...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you