Page 1

ENERGIA VERDE PER L’ALTO ADIGE

Relazione annuale 2013 I


II


INDICE

2 4 6

PREFAZIONE HIGHLIGHT 2013

RETROSPETTIVA

8 10 12

ECONOMIA AMBIENTE SOCIETÀ

18

CAMPI DI ATTIVITÀ DEL GRUPPO SEL

18 22 28 32

PRODUZIONE DISTRIBUZIONE VENDITA SERVIZI

36 38

GRUPPO SOCIETARIO BILANCIO CONSOLIDATO

1


2


PREFAZIONE

Cari lettori,

possibile una parziale differenziazione dei campi di attività che va ad affiancare il core business dell’idroelettrico. La principale attività aziendale rimane in ogni caso basata su produzione, distribuzione e vendita dell’energia prodotta dalle risorse idroelettriche altoatesine. SEL continua ad attribuire grande importanza alla vicinanza ai cittadini e ai propri clienti. Per continuare ad ampliare i propri servizi, di recente sono stati aperti due nuovi uffici clienti: un secondo ufficio a Bolzano e, a gennaio 2014, un ufficio a Merano. A questi si aggiunge l’iniziativa di consulenza SEL ON TOUR, che porta i consulenti SEL direttamente nei Comuni altoatesini. Il successo di tali iniziative è supportato dal grande interesse e dall’aumento del numero dei clienti – una crescita del 46% per quanto riguarda l’energia elettrica e dell’1,7 nel settore del gas. Nell’ambito del teleriscaldamento va menzionato soprattutto l’ampliamento della rete bolzanina del teleriscaldamento. A questo proposito, nel 2013 è stato allacciato alla centrale di teleriscaldamento il nuovo termovalorizzatore a Bolzano Sud, la cui energia termica di scarto viene riutilizzata nella centrale. In occasione dell’ampliamento della rete verrà inoltre eretto un serbatoio di accumulo del calore, una torre di 40 metri di altezza, per la valorizzazione architettonica della quale è stato bandito un concorso di idee, vinto dall’architetto bolzanina Valentina Bonato e dall’artista Julia Bornefeld. Nel corso dell’esercizio 2013 siamo riusciti inoltre a chiudere le lunghe vertenze con ASM Bressanone e VEK (Consorzio Energetico Val Venosta) trovando un accordo condiviso. Sulla base di quest’ultimo nei prossimi anni avranno luogo ulteriori trattative per poter risolvere anche gli ultimi conflitti tuttora aperti.

per il Gruppo SEL il 2013 è stato un anno di crescita e di sviluppo: i ricavi sono saliti del 17% toccando i 663 milioni di euro, l’utile netto si è attestato su 62 milioni, pari a un aumento dell’11%, mentre la posizione finanziaria netta è stata ulteriormente migliorata del 25% per arrivare a 69 milioni di euro. Il gruppo aziendale ha continuato a consolidare la produzione energetica a partire da risorse rinnovabili e sostenibili, e a investire ingenti somme a beneficio dell’ambiente e della sicurezza, offrendo in tal modo un importante contributo al consolidamento dell’economia altoatesina nel complesso. Motivo di orgoglio sono in particolar modo i 130 milioni di euro di valore aggiunto creato a beneficio dell’Alto Adige, che comprende, tra gli altri, 43 milioni di euro di imposte sul reddito, 26 milioni di salari dei dipendenti del gruppo, dividendi per oltre 21 milioni e incarichi a ditte locali per un valore di 15 milioni. Sommandoli ai 121 milioni di euro di valore aggiunto prodotto nel 2012, si arriva quindi a circa 250 milioni, denaro che rimane nel ciclo economico locale e rappresenta un importante fattore per l’economia altoatesina. A tali somme si aggiungono i fondi ambientali che il Gruppo SEL ha stanziato nell’anno in oggetto. In totale si tratta di circa 34 milioni di euro, versati dal gruppo nel triennio 2011-2013 a 25 Comuni e alla Provincia Autonoma di Bolzano. Con essi è stato possibile realizzare numerosi provvedimenti a favore di ambiente e popolazione delle zone interessate dalle centrali. Gli interventi spaziano da risanamenti degli impianti di acqua potabile, riassestamenti di sentieri di trekking e rinaturalizzazioni dei corsi d’acqua per arrivare a risanamenti energetici di edifici pubblici. Sempre nel corso del 2013 il gruppo ha investito ulteriori 34 milioni di euro nella sicurezza e nell’ammodernamento degli impianti, nonché nella manutenzione e nell’ampliamento di reti elettriche e condutture del gas. È stato così possibile aggiungere un ulteriore tassello alla sicurezza e all’efficienza dell’approvvigionamento energetico dell’Alto Adige. Per incrementare la produzione elettrica da fonti rinnovabili e garantire la fornitura di energia verde, il Gruppo SEL ha preso parte a progetti quali la costruzione di una centrale a piccola derivazione a Prati di Vizze e il rilevamento delle quote di partecipazione a un impianto fotovoltaico nelle Marche, rendendo così

Un cordiale saluto,

Wolfram Sparber Albert Stuflesser Presidente SEL SPA Direttore Generale SEL SPA

3


HIGHLIGHT 2013

08 AGOSTO Il Gruppo SEL festeggia il cliente domestico di energia elettrica numero 10.000

19 MARZO Inizia la costruzione della centrale idroelettrica di Prati di Vizze

10 MAGGIO SE Hydropower, società affiliata SEL, avvia il pagamento dei fondi ambientali a 22 Comuni

30 GENNAIO I fondi ambientali vengono consegnati simbolicamente

29 MARZO SEL e ASM Bressanone stipulano un accordo per chiudere il contenzioso sul tema energia elettrica

09 MARZO Inaugurazione del nuovo ufficio clienti Bolzano Centro

11 SETTEMBRE Ultimati i lavori di potenziamento, torna in attività l’impianto di recupero energetico di SF Energy a Stramentizzo

26 AGOSTO Le vantaggiose tariffe SEL per energia elettrica e gas vengono estese anche ai condomini dell’Alto Adige

24 AGOSTO Inaugurazione della nuova centrale idroelettrica a Senales

14 MAGGIO Nasce una nuova offerta di energia: con l’offerta LucePiùGas si risparmia doppiamente

4

29 AGOSTO San Martino in Badia diventa il primo Comune a rilevare una parte della rete di distribuzione di energia elettrica di SELNET; a esso seguono nel 2013 i Comuni di Silandro, Prato allo Stelvio, Stelvio e Brunico


25 OTTOBRE SEL, Hydros e il Consorzio Energetico Val Venosta sottoscrivono un protocollo d’intesa per chiudere il contenzioso sul tema energia elettrica 23 SETTEMBRE SEL e le associazioni di categoria dell’ Alto Adige sottoscrivono un nuovo accordo quadro di esclusiva

17 SETTEMBRE SELGAS NET vince l’appalto pubblico per il collegamento dei Comuni di Barbiano e Ponte Gardena alla rete del gas naturale e per la gestione della rete stessa.

04 DICEMBRE Premiazione del vincitore del concorso di architettura per la torre di accumulo di calore di Ecotherm 17 DICEMBRE La società affiliata SEL Hydros versa 1,7 milioni di euro di fondi ambientali ai Comuni rivieraschi dell’impianto idro­ elettrico Lasa-Martello

13 - 15 NOVEMBRE Parte SEL ON TOUR, la consulenza energetica presso i Comuni

NOVEMBRE Il Gruppo SEL pubblica il suo primo bilancio di sostenibilità

1° OTTOBRE Albert Stuflesser entra in carica come nuovo Direttore Generale di SEL SPA

05 DICEMBRE La nuova centrale elettrica di Prati di Vizze viene collegata alla rete elettrica

20 NOVEMBRE SEL Srl rileva il 60 % delle quote della società Energogreen Srl che gestisce l’impianto fotovoltaico “Monte San Giusto Solar”

5

26 DICEMBRE Nevicate di intensità eccezionale causano danni alle linee a bassa e media tensione di SELNET e richiedono un intervento straordinario del personale


RETROSPETTIVA

130

milioni di euro di valore aggiunto totale

34

milioni di euro di investimenti

34

milioni di euro di fondi ambientali

482

collaboratori

6


SEL è una delle maggiori aziende dell’Alto Adige. Grazie a 31 società affiliate il Gruppo SEL è attivo nei settori della produzione, distribuzione e vendita di energia e offre servizi energetici. Il campo di attività spazia dalla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili alla gestione di reti di distribuzione di energia elettrica e gas naturale fino alla vendita di energia. Inoltre il gruppo aziendale offre servizi

energetici come la fornitura di calore da cinque centrali di teleriscaldamento. Come impresa della Provincia Autonoma di Bolzano, dei Comuni e delle Comunità Comprensoriali dell’Alto Adige, SEL offre un contributo importante alla fornitura sicura e sostenibile di energia, in particolare mediante fonti di energia rinnovabili e locali.

7


ECONOMIA

Dati di bilancio 2013 (in milioni di euro)

663 146 108 62  -69 34

RICAVI EBITDA EBIT UTILE NETTO INDEBITAMENTO INVESTIMENTI

Per il Gruppo SEL l’esercizio 2013 è stato finora quello più positivo, nonostante la situazione economica e finanziaria italiana segnata dall’incertezza. Ciò ha avuto ripercussioni sul consumo elettrico e sulla produzione di energia elettrica: a causa della minore domanda, la produzione elettrica netta a livello nazionale è scesa del 3,6%. Nel contempo, sempre a causa della contrazione della domanda, il prezzo medio nazionale si è trovato al livello più basso dal 2005, fatto che ha inciso sugli utili delle aziende del settore energetico.

Distribuzione Vendita

7%

+17% +5% +16% +11% - 25%

Teleriscaldamento

29 % 663

Per il Gruppo SEL questo è stato comunque un anno di crescita e ampliamento: i ricavi del gruppo sono saliti a 663 milioni di euro, pari a una crescita del 17%. Questi si suddividono tra produzione (62%), vendita (29%), distribuzione (7%) e teleriscaldamento (2%). L’EBITDA è salito del 5,4% ed ammonta a 146 milioni di euro. Anche l’utile netto, arrivato a 62 milioni di euro nel 2013, è superiore al valore dell’anno precedente e ha registrato una crescita dell’11%. La posizione finanziaria netta si è ridotta del 25% passando da 92 a 69 milioni di euro.

milioni di euro ricavi

Produzione

8

62%

2%


Valore aggiunto per l’Alto Adige (in milioni di euro)

Canoni demaniali/ambientali

16 Acquisti ad aziende del territorio

Dividendi

21

Energia ceduta gratuitamente alla Provincia

Totale

Imu

130

Costi personale

15

1

Minore costo energia per le famiglie

3

26 Imposte sul reddito

Nel 2013 il Gruppo SEL ha realizzato non solo utili per l’azienda stessa, ma, grazie a prestazioni sostenibili a beneficio di ambiente, economia e società, anche un valore aggiunto per l’Alto Adige. Dal punto di vista economico, nell’ultimo esercizio il gruppo societario ha reso possibile una creazione di valore pari a 130 milioni di euro, sotto forma di, tra gli altri, tasse, dividendi, salari e incarichi ad aziende altoatesine, a fronte di un risultato di 121 milioni di euro del 2012. Pertanto, solo negli ultimi due anni il Gruppo SEL ha realizzato complessivamente una creazione di valore di più di 250 milioni di euro a beneficio dell’Alto Adige. Oltre ai costi personale nel 2013 sono cresciute anche le tasse; il Gruppo SEL ha versato circa 43 milioni di euro in imposte sul reddito, che fanno di SEL uno dei più grandi contribuenti dell’Alto Adige. In particolare in questo momento di crisi il gruppo rappresenta, in quanto investitore e datore di lavoro, uno tra i motori trainanti dell’economia altoatesina.

43

Valore aggiunto:

9

130 milioni

5


AMBIENTE

22,8

milioni di euro di fondi ambientali a 25 Comuni

10


La società SE Hydropower, affiliata SEL, ha stanziato 21,12 milioni di euro di fondi ambientali a 22 Comuni per il periodo 2011-2013. Questi investimenti ambientali sono un elemento importante delle concessioni ottenute: essi vengono suddivisi in maniera uniforme per tutta la durata delle concessioni e definiti sulla base di un piano triennale. Grazie a essi vengono intraprese azioni di compensazione e riduzione dell’impatto delle acque oltre a misure per migliorare la vita nei territori e nei Comuni rivieraschi delle centrali.

SE Hydropower

21,12 milioni di euro fondi ambientali  a 22 Comuni

Grazie ai fondi ambientali saranno realizzati un totale di 349 progetti nei Comuni di Ultimo, San Pancrazio, Lana, Val Sarentino, San Genesio, Renon, Bolzano, Castelrotto, Barbiano, Laion, Ponte Gardena, Fiè allo Sciliar, Cornedo, Fortezza, Varna, Bressanone, Naz Sciaves, Luson, Rodengo, Molini, Campo Tures e Selva dei Molini. Questi interventi vanno dal risanamento delle condutture dell’acquedotto fino alla manutenzione dei sentieri o al risanamento energetico degli edifici pubblici. Numerose iniziative sono già state realizzate: il Comune di Sarentino ha finanziato, tra l’altro, la canalizzazione del Rifugio Sarentino e ha ampliato il centro di riciclaggio. Il Comune di Renon ha installato ad esempio diversi impianti fotovoltaici su edifici pubblici. Il Comune di Castelrotto ha potuto investire nelle condutture per portare l’acqua potabile nei masi più isolati. Hydros, società affiliata SEL, ha versato 1,75 milioni di euro di fondi ambientali ai tre Comuni rivieraschi della centrale idroelettrica di Lasa-Martello per il triennio 2011-2013. 901.000 euro erano destinati al Comune di Martello, 586.000 euro al Comune di Lasa e 262.000 euro al Comune di Laces. I fondi ambientali versati saranno impiegati per diverse iniziative a favore della popolazione e del territorio circostante la centrale. Tra essi vanno menzionati il risanamento energetico di un’ala della scuola elementare del Comune di Lasa, il collegamento del municipio del Comune di Laces all’impianto di teleriscaldamento e la realizzazione di un impianto di gassificazione del legno nel Comune di Martello. Con questi fondi ambientali saranno anche finanziati i lavori alle condutture dell’acquedotto, migliorie ai pascoli, la costruzione di un percorso di arrampicata e un percorso tematico dedicato all’acqua e ai ghiacciai.

Hydros

1,75 milioni di euro fondi ambientali a 3 Comuni

SE Hydropower

Entrambe le società concessionarie hanno poi versato ulteriori fondi ambientali alla Provincia di Bolzano: SE Hydropower ha stanziato 10,56 milioni di euro, mentre Hydros 870.000 euro. Con questi fondi saranno finanziati interventi sugli ambienti naturali fluviali come ad esempio l’allargamento degli alvei, la rigenerazione di terreni, l’eliminazione di ostacoli e la riattivazione dei piccoli flussi d’acqua.

10,56

milioni di euro alla Provincia di Bolzano per i corsi d’acqua

11

Hydros

0,87

milioni di euro


SOCIETÀ

In quanto impresa partecipata in maniera maggioritaria da enti pubblici, il Gruppo SEL ha una grande responsabilità nei confronti della collettività e questa consapevolezza viene dimostrata dall’azienda in diverse maniere: il gruppo aziendale offre 482 posti di lavoro qualificati nel settore in crescita dell’energia rinnovabile, si impegna a provare la sua qualità tramite il riconoscimento di certificazioni, sostiene

finanziariamente associazioni e progetti, investe ogni anno somme elevate nella sicurezza delle infrastrutture e delle reti di distribuzione. Il Gruppo SEL attribuisce grande valore anche a una comunicazione aperta e ha creato un dialogo in particolare con i media locali: nel 2013 sono state organizzate quattro conferenze stampa e sono stati pubblicati circa 50 comunicati stampa.

12


SICUREZZA E CERTIFICAZIONI La sicurezza dei propri collaboratori e delle persone che vivono nei dintorni delle infrastrutture SEL così come la sicurezza dell’approvvigionamento di energia sono per il Gruppo SEL aspetti di estrema importanza. Nel 2013 SEL ha investito perciò in totale circa 34 milioni di euro. In questo modo sono stati rinnovati e ammodernati sia gli impianti produttivi sia le reti di distribuzione dell’energia elettrica e del gas naturale. Grazie a numerosi interventi e agli ampi lavori di manutenzione si è potuta aumentare significativamente la sicurezza sul lavoro e degli impianti nelle centrali idroelettriche, nelle centrali di teleriscaldamento e nelle reti e sulle linee di distribuzione.

34 milioni Oltre che nella sicurezza, il Gruppo SEL si è impegnato in un miglioramento continuo della qualità e della sostenibilità ambientale. Questo è confermato dalle numerose certificazioni ottenute dal gruppo. Tra esse si ricordano la certificazione ambientale ISO 14001 riconosciuta a livello internazionale, la certificazione sulla sicurezza OHSAS 18001 e la certificazione ISO 9001, che definisce le esigenze di gestione della qualità nell’impresa e che è già stata ottenuta da numerose società affiliate del Gruppo SEL. Per i suoi interventi a favore della conciliazione tra famiglia e lavoro, il Gruppo SEL ha ricevuto nel 2013 il certificato “audit famigliaelavoro”, assegnato dalla ripartizione Artigianato, Industria e Commercio della Provincia di Bolzano. Tale risultato ha certificato l’impegno da parte di SEL per una politica di gestione del personale attenta alle esigenze delle famiglie. Orari di lavoro flessibili e lavoro part-time per i dipendenti con figli sono solo alcune delle iniziative dell’azienda a favore delle famiglie. A queste si aggiungono altre proposte come ad esempio l’organizzazione di offerte di cura dei figli dei collaboratori nei periodi nei quali le scuole e gli asili sono chiusi. Il certificato “audit famigliaelavoro” è stato assegnato per la prima volta a SEL SPA e a SEL Srl, mentre è stato rinnovato alle affiliate SELEDISON e Hydros. L’obiettivo è ottenere questa certificazione per tutte le società affiliate SEL.

13


SOCIETÀ

COLLABORATORI Sviluppo dell’organico del Gruppo SEL 2011-2013

413 dipendenti

2011

430 dipendenti

2012

482 dipendenti

2013

La crescita costante del Gruppo SEL si riflette non solo negli indicatori finanziari ma anche nel crescente numero di dipendenti: nonostante la perdurante crisi economica, il gruppo offre posti di lavoro qualificati nel settore in crescita dell’energia e lo scorso anno ha assunto circa 50 nuovi dipendenti. Nel 2013 il gruppo aziendale è arrivato così a impiegare un totale di 482 dipendenti.

Nel 2013 ci sono stati inoltre alcuni cambiamenti alla guida di SEL SPA: ad aprile è arrivato Sergio Marchiori, il nuovo Direttore Tecnico Energia Termica di SEL. Questa nuova posizione è stata creata nel corso della riorganizzazione della struttura aziendale. Dall’inizio di ottobre il nuovo Direttore Generale di SEL SPA è Albert Stuflesser. Di origine gardenese, Stuflesser è stato scelto dal Consiglio di Amministrazione con l’aiuto di una rinomata ditta specializzata nella selezione del personale. È stato scelto per il suo vasto curriculum e i numerosi incarichi manageriali rivestiti nel settore dell’energia oltre che per la sua provenienza locale e per le sue elevate competenze linguistiche.

14


2013:

112.464 €

I dipendenti sono la risorsa di maggior valore di un’azienda. Formarli e legarli a lungo termine all’impresa è perciò particolarmente importante per il Gruppo SEL. Oltre agli orari di lavoro flessibili e a una politica di gestione del personale attenta alle esigenze delle famiglie, SEL sostiene l’aggiornamento personale e professionale del personale attraverso numerose attività di formazione e sviluppo. Il settore dell’energia è complesso, è caratterizzato da forte dinamismo e richiede perciò lo sviluppo di sempre nuove capacità. Nel 2013 il gruppo aziendale ha investito oltre 112.000 euro nella formazione del personale. Oltre alle offerte di formazione generale come ad esempio i corsi di alfabetizzazione informatica, di lingue e amministrazione, sono stati offerti anche programmi di formazione specializzata rivolti in particolare ai tecnici e agli ingegneri edili ed elettrici di SEL.

15

per la formazione del personale


SOCIETÀ

SPONSORING E EVENTI Sponsoring 2013

46% Sport giovanile 26% Sport 22% Cultura 6% Sociale, educazione e ambiente Il contributo del gruppo aziendale nei confronti del territorio e dei suoi abitanti si dimostra anche nel campo dello sponsoring: nel 2013 il Gruppo SEL ha sottoscritto 88 contratti di pubblicità e sostenuto in questo modo numerosi progetti e associazioni locali. Particolare attenzione è rivolta alla promozione delle giovani leve dello sport locale: nel 2013 il 46% del budget per le sponsorizzazioni è stato investito da SEL nello sport giovanile altoatesino, ad esempio promuovendo le attività del settore giovanile della Federazione italiana sport invernali FISI e il settore giovanile dell’FC Alto Adige. Inoltre SEL ha sostenuto iniziative teatrali, musicali e di danza come ad esempio Bolzano Danza e i Süd­tiroler Freilichtspiele così come altre iniziative in campo ambientale, tra le quali il centro per la protezione della fauna aviaria. SEL è attiva anche nel settore della formazione e, attraverso l’esperto di energia Corvo Maxl, riesce a mettere in contatto in modo giocoso e divertente i bambini delle scuole elementari con il mondo dell’energia alternativa, con l’ambiente e la protezione della natura. Nel corso del 2013 si sono svolti circa 90 incontri nelle scuole con il Corvo Maxl. Inoltre SEL ha organizzato il progetto Cool School sul tema dell’energia per gli studenti delle scuole superiori. Per i clienti e gli interessati è stato offerto un divertente ma anche istruttivo Energy show presso il teatro Carambolage oltre alle giornate delle porte aperte nelle centrali idroelettriche SE Hydropower di Bressanone, Fontana Bianca e Cardano. Grande interesse ha suscitato anche il Simposio SEL sul tema “Riscaldare e raffreddare con il teleriscaldamento”, al quale hanno partecipato rinomati esperti nazionali e internazionali.

16


17


100% Le nostre centrali idroelettriche in Alto Adige producono al 100% energia verde certificata

18


PRODUZIONE

Produzione centrali idroelettriche

1.952 GWh

2011

2.014 GWh

2012

2.347 GWh

2013

La produzione di energia elettrica delle centrali idroelettriche dell’Alto Adige gestite dal Gruppo SEL è aumentata del 16,5% nel 2013 passando da 2,0 TWh a 2,3 TWh. Ne risultano ricavi in aumento del  7% che si attestano su 471 milioni di euro. L’incremento della produzione si spiega in particolare con un aumento delle precipitazioni e inoltre con la rimessa in servizio di tre impianti di SE Hydropower (Lappago, Sarentino, Molini di Tures) a conclusione dei lavori di riammodernamento.

+16,5%

2.347

Il Gruppo SEL ha aumentato inoltre la propria produzione di energia elettrica grazie agli investimenti in nuove centrali. In primo luogo, nel 2013 è avvenuta la messa in esercizio di una nuova centrale in Val Senales che è stata realizzata da una nuova società locale di cui sono azionisti il Comune di Senales con una quota del 60% e SEL tramite Hydros Srl con il restante 40%. L’impianto, dotato di una sala macchine e di condotte all’avanguardia, è costato 7,3 milioni di euro e produce 12 GWh di energia elettrica raccogliendo l’acqua dei torrenti rio Senales e rio Lagaun. In secondo luogo, in dicembre è stata collegata alla rete elettrica la nuova centrale elettrica di Prati di Vizze. L’intero impianto è stato realizzato in soli nove mesi sotto la direzione dei lavori del reparto Engineering & Consulting di SEL. Proprietaria della centrale di Prati di Vizze è la società “Centrale Prati Società consortile arl” partecipata da Hydros Srl con il 30% delle quote, dal Comune di Val di Vizze con il 28%, dalla Interessentschaft Wiesen con un ulteriore 28% mentre il rimanente 14% delle quote è di proprietà della Wiesen Energie Srl. La produzione annua della nuova centrale di Prati di Vizze è di circa 11 GWh, valore che corrisponde al consumo annuo di circa 2.750 famiglie.

19

GWh


PRODUZIONE

INVESTIMENTI L’obiettivo a lungo termine del Gruppo SEL è lo sviluppo della produzione idroelettrica e quindi riuscire ad approvvigionare maggiormente l’Alto Adige con energia locale. Per questa ragione il Gruppo SEL ha operato investimenti per un totale di 14,6 milioni di euro per l’ammodernamento e la manutenzione degli impianti.

SE Hydropower, una società affiliata SEL, come negli anni passati anche nel 2013 si è caratterizzata come il maggiore produttore del gruppo e ha investito più di dieci milioni di euro negli impianti. La gran parte di tali risorse finanziarie è stata impiegata nello svolgimento di lavori che erano previsti dal programma di potenziamento degli impianti. È stato completato pertanto il rifacimento parziale degli impianti di Lappago, Molini di Tures e Sarentino mentre sono incominciati i lavori per il potenziamento della centrale di Ponte Gardena e per la realizzazione delle centrali di piccola derivazione per il recupero del deflusso minimo vitale a valle delle dighe di Alborelo, Rio Pusteria e Fortezza.

Inoltre SE Hydropower ha attuato investimenti nel 2013 per aumentare la sicurezza e ridurre l’impatto ambientale dei propri impianti. In particolare è stata rinnovata e spostata la condotta forzata della centrale di Lungiarü nel Comune di San Martino in Badia e lo spazio lasciato libero dalla vecchia condotta è stato trasformato in un biotopo.

14,6 milioni di euro di investimenti nel settore produzione

Gli investimenti di Hydros Srl, società compartecipata da SEL ed Edison, ammontavano nel 2013 a 1,8 milioni di euro e sono serviti per l’ammodernamento e il miglioramento degli impianti di Barbiano-Ponte Gardena, Lasa-Martello, Marlengo e Prati di Vizze. Hydros ha investito in particolare nelle infrastrutture tecniche delle centrali, oltre che nella manutenzione.

SELEDISON, la società affiliata SEL che gestisce le centrali idroelettriche di Glorenza e Castelbello, ha investito complessivamente 1,6 milioni di euro nei lavori di manutenzione che hanno riguardato in particolare la stabilizzazione e la ristrutturazione presso il lago di Resia. La società affiliata SF Energy ha investito nell’impianto di recupero energetico a Stramentizzo e ha svolto lavori per aumentare la potenza dell’impianto.

20


ENERGIA ELETTRICA DAL SOLE Il Gruppo SEL si è impegnato nel 2013 per espandere la sua produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili e da metà 2013 ha acquisito per la prima volta una partecipazione in un impianto fotovoltaico in Italia. Affiancando il core business della produzione idroelettrica, l’impegno nell’energia solare consente al gruppo di diversificare leggermente il proprio settore di attività così da ridurre la dipendenza del risultato economico aziendale dalla quantità di precipitazioni.

SEL Srl ha rilevato il 60% delle quote della società Energogreen Srl – gestore dell’impianto fotovoltaico “Monte San Giusto Solar I” nella provincia di Macerata nelle Marche. In seguito all’acquisizione la società è stata denominata “SELSOLAR Monte San Giusto” situando la sede legale e fiscale in Alto Adige. L’impianto fotovoltaico è entrato in servizio nell’agosto del 2011, vanta una potenza installata di 5.190 kWp e una produzione annua di 7,4 GWh.

Un passo ulteriore per la diversificazione settoriale e territoriale delle attività è stato compiuto dal Gruppo SEL all’inizio del 2014, quando il 5 marzo SEL Srl ha rilevato l’80% delle quote della società Riviera Solare Srl che gestisce l’impianto fotovoltaico sul tetto degli spazi espositivi della Fiera di Rimini. La società Riviera Solare è diventata affiliata SEL ed è stata rinominata “SELSOLAR Rimini”. Anche in questo caso sede legale e fiscale sono state spostate a Bolzano. L’impianto è entrato in servizio nell’estate del 2012 ed è dotato di una potenza installata di 4.333 kWp e una produzione annua media di 5,1 GWh, che corrisponde al consumo annuale di circa 1.275 famiglie.

21


La nostra energia elettrica viene distribuita tramite una rete lunga

5.344 km

Il gas naturale viene convogliato attraverso una rete lunga

1.454 km

22


DISTRIBUZIONE

Il Gruppo SEL distribuisce energia elettrica e gas naturale in ampie parti dell’Alto Adige rispettivamente attraverso SELNET e SELGAS NET, entrambe società affiliate SEL. I ricavi nel settore regolamentato della distribuzione di energia elettrica e gas ammontavano nel 2013 a 56,1 milioni di euro contro i 53,7 milioni di euro del 2012. 42,5 milioni di euro sono risultati dalla distribuzione di energia elettrica e 13,6 milioni di euro dalla distribuzione di gas naturale. Nel 2012 i ricavi erano stati rispettivamente di 38,9 milioni di euro per l’energia elettrica e 14,7 milioni di euro per il gas naturale.

42,5

milioni di euro di ricavi distribuzione di energia elettrica

13,6

milioni di euro di ricavi distribuzione di gas naturale

SEL dispone di una propria centrale di telecontrollo con la quale monitora e gestisce le reti di SELNET e gli impianti di immissione gas in rete di SELGAS NET e garantisce che il servizio di distribuzione sia sicuro e di alta qualità. Attraverso impianti di controllo a distanza le reti sono controllate 24 ore al giorno tutto l’anno. Avviene in tempo reale la gestione sia delle attività normali sulla rete sia dei guasti o di altri problemi. La centrale di telecontrollo offre anche un numero telefonico di emergenza funzionante 24 ore su 24 e i guasti vengono risolti più velocemente possibile direttamente dalla centrale o dai tecnici che si recano sul posto. Nel 2013 la centrale di telecontrollo delle reti di distribuzione è stata proposta dall’ANIE (Associazione Italiana Automazione e Misura) come esempio straordinario a livello italiano di innovazione al servizio del proprio territorio. Inoltre la centrale di controllo di SEL è stata presentata nel corso del “Forum del Telecontrollo 2013” che è il principale punto di incontro in Italia sul tema dei sistemi di controllo.

servizio di emergenza 24 ore su 24

23


DISTRIBUZIONE

ENERGIA ELETTRICA La rete di distribuzione di energia elettrica di SELNET

13,87

milioni di euro

di investimenti nella rete elettrica

SELNET, società affiliata SEL, ha rilevato nel 2011 la rete di distribuzione di energia elettrica e le relative infrastrutture fino a quel momento gestite da ENEL. Da allora SELNET ha investito ogni anno cifre importanti per poter offrire una rete capillare ed efficiente. Nel 2013 la società ha investito in totale 13,87 milioni di euro nell’ammodernamento e nella sicurezza delle reti per garantire la fornitura di energia elettrica e migliorare soprattutto le zone critiche, le cosiddette “Zone rosse”. Ciò ha consentito di trasformare da “zone rosse” a “zone arancioni” le reti di S. Leonardo in Passiria, Sarentino con Ponticino, S. Antonio, Cardano, Rio di Pusteria e Prati di Vizze/Val di Vizze. Si segnala ad esempio l’attivazione di una nuova cabina primaria a Santa Valburga e Riffiano e l’installazione di un secondo trasformatore nella cabina primaria di Vizze. Inoltre sono stati condotti numerosi lavori sugli impianti a media tensione: in particolare è stato rafforzato l’impianto a media tensione (MT) “Longega”, la linea di MT sul Renon è stata interrata ed è stata realizzata la prima parte della nuova linea di MT a Vizze. Il miglioramento, l’adeguamento tecnico e della qualità della rete elettrica continueranno a essere obiettivi primari del piano di investimenti anche per i prossimi anni.

24


I primi Comuni rilevano la rete di distribuzione elettrica Sin dall’acquisizione della rete ENEL in Alto Adige da parte di SELNET i Comuni hanno avuto il diritto, in presenza di alcuni prerequisiti, a rilevare parti della rete di distribuzione elettrica presente sul proprio territorio di competenza. Complessivamente 23 Comuni hanno già segnalato il loro interesse in questo senso e già nel 2013 sono stati sottoscritti i primi accordi preliminari: con la cooperativa SEA Sorvisc-Energia-Ambiënt, con l’Azienda Servizi Municipalizzati Silandro, con la cooperativa Azienda Energetica Prato, con la cooperativa Azienda Elettrica Stelvio e con l’azienda Pubbliservizi di Brunico. San Martino in Badia, Silandro, Prato allo Stelvio, Stelvio e Brunico sono così i primi Comuni che hanno potuto rilevare una parte della rete di distribuzione elettrica di SELNET. A incominciare è stato San Martino in Badia il cui contratto firmato nel 2013 è decorso dal 1° gennaio del 2014, concretizzando il passaggio della rete di distribuzione elettrica sul territorio comunale di San Martino in Badia alla cooperativa di distribuzione di energia elettrica SEA. I contratti con gli altri quattro Comuni (Silandro, Prato allo Stelvio, Stelvio, Brunico) decoranno dal 1° gennaio 2015.

Nevicate straordinarie causano danni Le nevicate fuori dal Comune del 25 e 26 dicembre hanno creato gravi danni alle reti elettriche a media e bassa tensione di SELNET. Ne sono derivati guasti in 32 Comuni dell’Alto Adige che hanno interessato 8.000 utenti della rete. Un totale di 90 operai, 60 dei quali di SELNET e 30 di aziende a contratto, hanno incominciato già la mattina presto del 27 dicembre i loro interventi su tutto il territorio provinciale per rimediare ai danni con la massima rapidità. Dove è stato possibile, i tecnici hanno continuato a lavorare anche di notte, ad esempio a Martello e a Solda. La sera del 28 dicembre ormai solo due dozzine di utenti erano ancora prive di energia elettrica, in particolare nel Comune di Sesto presso la località Moso e nel Comune di Dobbiaco in zona Passo “Cimabanche”. I lavori di riparazione in queste zone sono stati particolarmente laboriosi in primo luogo a causa del prolungarsi della chiusura della strada e in secondo luogo in ragione della necessità di dover stendere un nuovo cavo della lunghezza di 2,5 km. I costi per i lavori di riparazione e i necessari investimenti ammontano a circa 3 milioni di euro.

25


DISTRIBUZIONE

GAS La rete di distribuzione del gas naturale di SELGAS NET

(i Comuni segnati in rosso verranno collegati alla rete nel corso del 2014)

3,85

milioni di euro

di investimenti nella rete del gas naturale

Il Gruppo SEL distribuisce attraverso la sua affiliata SELGAS NET il gas naturale a 56 Comuni dell’Alto Adige e a un Comune del vicino Veneto (Livinallongo, frazione Arabba, nella provincia Belluno). Nel 2013 sono stati distribuiti 137,5 milioni di metri cubi di gas a 34.400 punti di consegna. Rispetto al 2012 il numero dei punti di consegna è cresciuto di 791 unità e il volume di gas distribuito è cresciuto del 4,2%. E la tendenza è in aumento dato che a settembre 2013 SELGAS NET ha ottenuto l’incarico per il servizio pubblico di distribuzione del gas naturale anche nei Comuni di Barbiano e Ponte Gardena, dove i lavori per la realizzazione della rete di distribuzione gas sono incominciati alla fine del 2013. Saliranno quindi a 58 i Comuni dell’Alto Adige serviti con gas naturale. Oltre ai lavori di estensione che si sono resi necessari per collegare nuovi punti di consegna, sono stati compiuti altri investimenti per un totale di 3,85 milioni di euro. Tra di essi possiamo citare l’estensione della rete di distribuzione nella frazione Presule nel Comune di Fiè allo Sciliar e lo spostamento su un percorso sicuro di quel tratto della condotta principale della Val Gardena che nel dicembre del 2012 era stato colpito da una frana. Inoltre sono stati completati i lavori di manutenzione straordinaria della dorsale di distribuzione nel Comune di Lana e si è proseguito con il progetto per la telelettura dei contatori del gas grazie al quale a fine 2013 oltre 1.000 punti di consegna risultano teleletti. Obiettivo del Gruppo SEL è garantire che la rete di distribuzione del gas sia moderna e sicura e possa essere ulteriormente estesa in modo da offrire gas naturale ad ancora più utenti, visto che è la più ecologica delle fonti di energia fossile.

26

SELGAS NET

137,5

milioni m3 di gas distribuiti

56 Comuni dell’Alto Adige


VENDITA

Crescita dei clienti di energia elettrica

2012

2013

11.730

17.069

Il Gruppo SEL vende energia elettrica e gas naturale a prezzi convenienti attraverso le due società di vendita SELTRADE e SELGAS. Nel 2013 le tariffe elettriche di SEL sono state confermate dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas (AEEG) come le più convenienti per i clienti del libero mercato in Alto Adige. Inoltre SEL si impegna a espandere costantemente le sue offerte: dal 2013 ad esempio esiste una tariffa conveniente per i condomini e una nuova offerta combinata di energia elettrica e gas per le famiglie e i clienti aziendali grazie alla quale essi possono risparmiare due volte. Nell’ambito del rinnovo dell’accordo quadro con il Südtiroler Wirtschaftsring (SWR) per la vendita di energia elettrica, è stato poi aumentato lo sconto per le aziende altoatesine aderenti al SWR. Grazie a tale accordo i membri dell’SWR otterranno uno sconto fino al 10% sul prezzo dell’energia. Per la prima volta è stato definito un accordo anche per la vendita di gas naturale tra SELGAS e SWR grazie al quale lo sconto per le aziende aumenta ulteriormente se sono contemporaneamente clienti sia per l’energia elettrica sia per il gas.

+ 46%

le tariffe elettriche più convenienti

tariffa conveniente per i condomini

risparmiare due volte con LucePiùGas

Il successo di queste offerte si riflette nella crescita del numero di clienti: nel 2013 è aumentato il numero sia dei clienti aziendali sia dei clienti domestici di energia elettrica con una crescita complessiva del 46%. È aumentata anche la vendita di energia elettrica ai clienti finali del mercato libero da parte di SELTRADE, cresciuta nel 2013 di più del 68%. L’energia elettrica totale venduta nel 2013 è di 1,0 TWh, una crescita del 49% rispetto agli 0,7 TWh del 2012.

+68% energia elettrica venduta ai clienti finali

29


VENDITA

Situazione dei clienti di gas naturale 2012

2013

30.031

30.528

+1,7%

51 milioni di euro

Anche nel settore gas naturale si registra un leggero aumento del numero di clienti dell’1,7%. La quantità di gas naturale venduto è diminuita da 139 milioni a 125 milioni di metri cubi. I ricavi derivanti dalla vendita di gas naturale ammontano a 51 milioni di euro.

di ricavi vendita gas

Complessivamente i ricavi del settore vendita sono aumentati del 30% attestandosi su 224 milioni di euro. L’EBITDA è stato di sei milioni di euro contro i 9 milioni di euro del 2012.

224 milioni di euro di ricavi complessivi

I certificati verdi realizzati con gli impianti del gruppo sono stati in tutto oltre 635.327 mila (di cui oltre 18 mila riconducibili all’esercizio dei teleriscaldamenti) in crescita rispetto ai circa 355 mila certificati del 2012 (di cui circa 15 mila erano imputabili all’attività di teleriscaldamento). I ricavi di competenza, per certificati ambientali, sono quindi passati a circa 50 milioni di euro in crescita rispetto ai circa 29 milioni registrati nel 2012.

635.000 certificati verdi

30


La vicinanza al cliente e il contatto personale con i clienti e con la popolazione locale riveste particolare importanza per il Gruppo SEL. Per questa ragione nel 2013 l’azienda ha aumentato i suoi punti di informazione. Sono stati inaugurati infatti due nuovi uffici clienti, uno a Bolzano e il secondo in centro a Merano. Insieme agli altri uffici clienti e punti di consulenza già presenti ai Piani di Bolzano, ad Ora, a Chiusa, a Ortisei, a San Lorenzo e a Corvara, vi sono adesso complessivamente otto punti ai quali rivolgersi per porre domande sul tema dell’energia, sulle tariffe e sui contratti così da individuare la migliore soluzione in ogni circostanza.

2 nuovi uffici clienti

Per migliorare ulteriormente il nostro servizio ed essere ancora più vicini ai clienti, SEL offre dall’anno scorso consulenze energetiche direttamente nei Comuni dell’Alto Adige. Lì i consulenti energetici di SEL offrono informazioni alle famiglie e alle imprese circa le offerte di energia elettrica e gas.

SEL ON TOUR

La prima consulenza del SEL ON TOUR a Val di Vizze nel dicembre 2013 è stato un successo e così il SEL ON TOUR è diventato un elemento fisso tra i canali di comunicazione con i clienti.

31


Con i nostri 5 impianti di teleriscaldamento nel 2013 abbiamo risparmiato oltre

115.000 tonnellate di CO2

32


SERVIZI

TELERISCALDAMENTO

137,55 GWh

1.700 clienti

Il Gruppo SEL gestisce quattro impianti di teleriscaldamento in Alto Adige in collaborazione con i rispettivi Comuni: a Chiusa, Lazfons, Silandro e Sesto di Pusteria, e gestisce la centrale di teleriscaldamento di Bolzano Sud. Nel 2013 SEL ha fornito calore da teleriscaldamento a 1.733 clienti mediante una rete di 76 chilometri e ha prodotto circa 137 GWh di energia termica. Grazie alla produzione di calore prevalentemente con biomassa e attraverso la cogenerazione di energia elettrica e calore si sono risparmiate 115.000 tonnellate di CO2. Il fatturato è aumentato del 4% passando da 12 a 12,4 milioni di euro. L’EBITDA in questa area è rimasto stabile a 3,5 milioni di euro.

2013

12,4 milioni di euro

1,4 milioni di euro

Oltre ai consueti lavori di manutenzione, nel 2013 sono stati condotti altri importanti investimenti, l’ammontare dei quali è stato di 1,4 milioni di euro. Negli impianti di teleriscalda­ mento di Silandro e Sesto sono stati eseguiti lavori per l’aumento della sicurezza sul lavoro e dell’impianto. A Chiusa e Lazfons si è potuta ottimizzare la produzione attraverso l’aggiunta di un sistema di immagazzinamento e di una caldaia a biomassa così da poter ridurre del 92% le ore di attività della caldaia a gas. Infine la centrale di teleriscaldamento Ecotherm di Bolzano, ha collegato l’impianto di termovalorizzazione dei rifiuti del capoluogo alla sua rete per sfruttarne così la sua preziosa energia termica.

33


SERVIZI

Nel 2013 sono stati inoltre creati i presupposti per l’espansione della rete di teleriscaldamento di Bolzano. È stato assegnato l’appalto per i lavori di realizzazione dell’allaccio dell’ospedale ed è stato premiato il vincitore del concorso di idee per la nuova torre di accumulo del calore. La torre, con una capacità di immagazzinamento di 200 MWh, sarà una delle più grandi d’Italia e sarà necessaria a seguito dell’estensione della rete di teleriscaldamento di Bolzano. Il progetto vincitore è dell’architetto bolzanina Valentina Bonato (Studio di architettura “Museum 39”), in collaborazione con l’artista Julia Bornefeld. La realizzazione della torre di immagazzinamento del calore alta 40 metri e l’estensione della rete di teleriscaldamento a Bolzano avverranno nel corso dei prossimi anni.

200 MWh

34


MOBILITÀ SOSTENIBILE A causa del riscaldamento climatico e della scarsità di risorse naturali i veicoli elettrici risultano sempre più importanti. Le auto elettriche, però, sono davvero ecologiche quando utilizzano energia elettrica da fonti rinnovabili. Il Gruppo SEL lavora perciò anche nel campo della E-mobility per creare le condizioni necessarie alla diffusione di questi veicoli. Attraverso diverse iniziative SEL ha promosso anche nel 2013, come negli anni precedenti, questa forma di mobilità pulita e sostenibile. Il Gruppo SEL ha avviato cooperazioni con i concessionari di auto e attualmente lavora con diversi operatori del settore presenti in Alto Adige per offrire tutti quei servizi che vanno al di là della vendita dell’auto elettrica. L’offerta SEL comprende ad esempio una tariffa elettrica dedicata alle famiglie con auto elettrica, MobilityPiù, che consente loro di ricaricare l’auto a un prezzo molto vantaggioso. Attualmente SEL lavora alla realizzazione di colonnine di ricarica veloce lungo gli assi principali in modo che le auto elettriche possano essere ricaricate in tempi brevi. Nei posti auto e nei parcheggi pubblici le auto rimangono in sosta per periodi più lunghi durante la giornata lavorativa o durante la notte e quindi è sufficiente un punto di ricarica lento. Presso tutti questi punti di ricarica in futuro sarà possibile rifornirsi di energia elettrica rinnovabile proveniente dalle centrali idroelettriche dell’Alto Adige. SEL è attiva nel settore della mobilità sostenibile anche attraverso la sua partecipazione nell’Istituto per innovazioni tecnologiche (IIT). La società energetica provinciale ha l’obiettivo di promuovere sia la mobilità “verde” sia l’Alto Adige come territorio all’avanguardia dal punto di vista tecnologico. L’IIT gestisce il nuovo centro per la produzione di idrogeno a Bolzano Sud. Lì avviene la produzione di idrogeno e vengono riforniti i nuovi bus a idrogeno a zero emissioni che dalla fine del 2013 circolano per Bolzano. Nel 2014 sarà inaugurata la prima stazione di rifornimento per auto a idrogeno. L’obiettivo a lungo termine è la creazione di una rete di stazioni di rifornimento di idrogeno lungo l’asse autostradale Monaco-Modena così da ridurre le emissioni di CO2 e migliorare la qualità della vita lungo uno dei percorsi più trafficati d’Europa.

35


GRUPPO SOCIETARIO

PRODUZIONE ENERGIEPRODUKTION ENERGIA

Produzione Stromproduktion energia elettrica

VENDITA ENERGIEVE E

Commercioun Stromhandel energia ele

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Kraftwerk CentraleWiesen Prati Società Konsortial-GmbH consortile arl

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Centrale E-Werk elettrica Dun Dun Società Konsortial-GmbH consortile arl

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

E-Werk Breien

E-Werk Eggental

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Società Konsortial-GmbH consortile arl

Società Konsortial-GmbH consortile arl

Rienza Rienz Energie Energia GmbH Srl

Produzione Stromproduktion energia elettrica

SOLAR

Monte San Giusto Monte San Giusto

Produzione Stromproduktion energia elettrica

36

Produzione Stromproduktion energia elettrica

SOLAR

Monte San Giusto Rimini

Produzione Stromproduktion energia elettrica

Vendita Gasverk


duzione Stromproduktion energia elettrica

VENDITA ENERGIEVERKAUF ENERGIA

DISTRIBUZIONE ENERGIEVERTEILUNG ENERGIA

SERVIZI ENERGIESERVICES ENERGETICI

Commerciound e vendita Stromhandel -verkauf energia elettrica

Distribuzione Stromverteilung energia elettrica

Teleriscaldamento Fernheizwerk Sexten Sesto

Gasverkauf Vendita gas

Distribuzione Gasverteilung gas

Teleriscaldamento Fernheizwerk Klausen Chiusa

duzione Stromproduktion energia elettrica

Teleriscaldamento Fernheizwerk Bozen Bolzano

Stromproduktion duzione energia elettrica

Teleriscaldamento Fernheizwerk Schlanders Silandro

duzione Stromproduktion energia elettrica

sviluppo F&ERicerca Bereicheidrogeno Wasserstoff settore

E-Werk Eggental SocietĂ Konsortial-GmbH consortile arl

duzione Stromproduktion energia elettrica

Rienza Rienz Energie Energia GmbH Srl

duzione energia elettrica Stromproduktion

SOLAR

Monte San Giusto Rimini

duzione Stromproduktion energia elettrica

05.03.2014

37

Aggiornato il: 05.03.2014


GRUPPO SOCIETARIO

SEL SPA

Presidente: Wolfram Sparber

Direttore Generale: Albert Stuflesser

Direttore Finanziario: Paolo Vanoni

Direttore Tecnico Energia Termica: Sergio Marchiori

PRODUZIONE SF Energy Srl

SE Hydropower Srl

Presidente: Roberto Renon

Amministratore delegato: Mario Trogni

Direttore Generale: Dieter Theiner

Presidente: Wolfram Sparber

Hydros Srl

Presidente: Giovanni Polonioli

Amministratore delegato: Lorenzo Cattani

SELEDISON SPA

Direttore Generale: Pierpaolo Zamunaro

Presidente: Giovanni Polonioli

38

Amministratore delegato: Carlo Banfi


DISTRIBUZIONE SELNET Srl

Presidente: Giorgio Carnielli

SELGAS NET SPA

Direttore Generale: Luis Amort

Presidente: Konrad Piazza

Direttore Generale: Michele Gilardi

VENDITA SELGAS Srl e SELTRADE SPA

Presidente: Sibylle Ăœberbacher

SERVIZI Ecotherm Srl

Amministratore unico: Sergio Marchiori

Aggiornato il: 30.04.2014

39


BILANCIO CONSOLIDATO

STATO PATRIMONIALE

ATTIVO

2013

2012

3.107

-

143.708

133.824

73.261.004

82.695.627

2.985.238

3.283.485

414.638

349.542

1.217.702

1.222.355

78.025.397

87.684.833

52.624.599

48.541.888

283.549.922

262.417.957

636.855

706.227

2.673.268

2.592.658

11.433.706

7.640.115

350.918.350

321.898.845

B) IMMOBILIZZAZIONI

I) IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

1)

Costi di impianto e di ampliamento

3)

Diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell’ingegno

4)

Concessioni, licenze, marchi e diritti simili

5-bis) Differenza di consolidamento 6)

Immobilizzazioni in corso e acconti

7)

Altre

TOTALE (I)

II) IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI

1)

Terreni e fabbricati

2)

Impianti e macchinari

3)

Attrezzature industriali e commerciali

4)

Altri beni

5)

Immobilizzazioni in corso e acconti

TOTALE (II)

40


III) IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

1)

Partecipazioni in:

139.766.020

181.930.900

a) imprese controllate

3.111.837

-

b) imprese collegate

32.045.872

77.322.589

d) altre imprese

104.608.311

104.608.311

2)

Crediti:

9.500.319

4.309.347

a) verso imprese controllate entro 12 mesi

2.804.759

-

-

-

2.885.000

335.000

-

-

316.532

283.874

3.494.028

3.690.473

TOTALE (III)

149.266.339

186.240.247

TOTALE IMMOBILIZZAZIONI (B)

578.210.086

595.823.925

3.685.732

4.462.842

verso imprese controllate oltre 12 mesi

b) verso imprese collegate entro 12 mesi

verso imprese collegate oltre 12 mesi

d) verso altri entro 12 mesi

verso altri oltre 12 mesi

C) ATTIVO CIRCOLANTE I) RIMANENZE 1)

Materie prime, sussidiarie e di consumo

3)

Lavori in corso su ordinazione

16.506.214

15.760.524

4)

Prodotti finiti e merci

13.986.069

7.033.142

34.178.015

27.256.508

96.768.503

104.520.983

-

-

22.054

-

-

-

TOTALE (I)

II) CREDITI

1)

verso clienti entro 12 mesi

verso clienti oltre 12 mesi

2)

verso imprese controllate entro 12 mesi

verso imprese controllate oltre 12 mesi

41


BILANCIO CONSOLIDATO

3)

verso imprese collegate entro 12 mesi

verso imprese collegate oltre 12 mesi

4-bis) crediti tributari entro 12 mesi

crediti tributari oltre 12 mesi

4-ter) imposte anticipate entro 12 mesi

2.770.394

1.211.161

-

-

8.202.155

8.256.886

25.868

723

584.399

1.535.484

imposte anticipate oltre 12 mesi

11.223.303

7.601.083

5)

verso altri entro 12 mesi

33.079.386

9.452.148

verso altri oltre 12 mesi

820.330

264.625

153.496.392

132.843.093

78.020.491

97.259.111

13.376

15.090

TOTALE (IV)

78.033.867

97.274.201

TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE (C)

265.708.274

257.373.802

2.863.501

2.411.577

2.863.501

2.411.577

TOTALE (II)

IV) DISPONIBILITĂ€ LIQUIDE

1)

Depositi bancari e postali

3)

Denaro e valori in cassa

D) RATEI E RISCONTI 2)

Risconti attivi

TOTALE RATEI E RISCONTI (D)

TOTALE ATTIVO 846.781.861 855.609.304

42


PASSIVO

2013

2012

305.500.000

305.500.000

A) PATRIMONIO NETTO I) Capitale sociale

IV) Riserva legale

4.603.702

2.751.393

VII) Altre riserve

72.258.472

35.096.614

15.183.626

5

2

1

-

3.722.338

61.496.724

55.616.698

443.858.898

402.687.043

21.397.514

49.161.711

3.979.283

7.085.786

-

di cui riserva facoltativa

-

di cui per arrotondamento euro

VIII) Utili (perdite) portati a nuovo

IX) Utile (perdita) d‘esercizio

QUOTE DI TERZI

PATRMONIO NETTO DEL GRUPPO

I) Al capitale sociale e alle riserve 2) Al risultato d‘esercizio

TOTALE TERZI

TOTALE PATRMONIO NETTO (A)

25.376.797 56.247.497 469.235.695

458.934.540

-

6.141

B) FONDI PER RISCHI E ONERI

1)

Per trattamento di quiescenza e obblighi simili

2)

Per imposte, anche differite

29.933.249

36.119.717

3)

Altri

11.865.701

7.561.234

41.798.950

43.687.092

4.016.917

3.877.812

TOTALE FONDI PER RISCHI E ONERI (B)

C) TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO D) DEBITI

3)

Debiti verso soci per finanziamenti entro 12 mesi

2.622.000 13.064.800

Debiti verso soci per finanziamenti oltre 12 mesi - -

43


BILANCIO CONSOLIDATO

4)

Debiti verso banche entro 12 mesi

50.297.817

67.526.484

Debiti verso banche oltre 12 mesi

97.192.450

121.470.211

Debiti verso altri finanziatori entro 12 mesi

126.894

355.597

-

-

18.449.274

16.898.903

-

-

70.029.942

79.721.163

-

-

3.108.640

2.200.551

-

-

5)

Debiti verso altri finanziatori oltre 12 mesi

Acconti entro 12 mesi

6)

Acconti oltre 12 mesi

Debiti verso fornitori entro 12 mesi

7)

Debiti verso fornitori oltre 12 mesi

Debito verso imprese collegate entro 12 mesi

10)

Debito verso imprese collegate oltre 12 mesi

11)

Debito verso imprese controllanti entro 12 mesi Debito verso imprese controllanti oltre 12 mesi

12)

Debiti tributari entro 12 mesi

Debiti tributari oltre 12 mesi

Debiti verso istituti di previdenza sociale entro 12 mesi

13)

Debiti verso istituti di previdenza sociale oltre 12 mesi

Altri debiti entro 12 mesi

14)

Altri debiti oltre 12 mesi

TOTALE DEBITI (D)

23.852.188 - -

-

7.527.118

3.901.374

-

2.837

1.663.103 1.366.699 -

-

31.846.048

17.882.815

863.847

899.935

307.579.321

325.291.369

24.150.978

23.818.491

24.150.978

23.818.491

E) RATEI E RISCONTI

2)

Risconti passivi

TOTALE RATEI E RISCONTI (E)

TOTALE PASSIVO 846.781.861 855.609.304

44


CONTI D’ORDINE

2013

2012

-

Fideiussioni bancarie

47.706.150

32.325.178

-

Garanzie prestate a favore di imprese controllate

23.021.550

29.196.924

-

Garanzie prestate a favore di imprese collegate

5.659.049

444.582

76.386.749

61.966.684

2013

2012

621.086.541

528.317.781

745.689

11.919.295

4.783.772

4.506.123

36.252.989

21.762.371

10.079

2.665.364

662.868.991

566.505.570

6) Costi per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci

332.313.690

319.815.724

7) Costi per servizi

114.514.890

66.027.033

8) Costi per godimento di beni terzi

30.865.632

14.143.307

9) Costi per il personale

26.024.047

21.377.889

18.572.605

15.113.039

TOTALE CONTI D’ORDINE

CONTO ECONOMICO A) VALORE DELLA PRODUZIONE 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni

3) Variazione dei lavori in corso su ordinazione

4) Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni

5) Altri ricavi e proventi

-

di cui contributi in conto esercizio

VALORE DELLA PRODUZIONE (A)

B) COSTI DELLA PRODUZIONE

a)

Salari e stipendi

b)

Oneri sociali

5.944.814

4.885.756

c)

Trattamento di fine rapporto

1.240.999

1.076.838

45


BILANCIO CONSOLIDATO

d)

e)

Trattamento di quiescienza e simili Altri costi

10) Ammortamenti e svalutazioni

11.260

144.863

254.369

157.393

38.156.640

42.787.622

a)

Ammortamento immobilizzazioni immateriali

10.564.308

10.923.684

b)

Ammortamento immobilizzazioni materiali

23.302.927

31.025.025

c)

Altre svalutazioni delle immobilizzazioni

73.260

-

d)

Svalutazione crediti attivo circolante e disponibilitĂ liquide

11) Variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci

12) Accantonamenti per rischi

13) Altri accantonamenti

14) Oneri diversi di gestione

4.216.145 838.913 (6.412.459)

(4.841.660)

1.685.534

1.399.972

259.138

1.235.839

17.735.821

11.098.547

COSTI DELLA PRODUZIONE (B)

555.142.933

473.044.273

DIFFERENZA TRA VALORE E COSTI DELLA PRODUZIONE (A-B)

107.726.058

93.461.297

15) Proventi da partecipazioni in

-

42.465

c)

-

42.465

2.018.064

1.817.984

356.607

139.076

C) PROVENTI E ONERI FINANZIARI

altre imprese

16) Altri proventi finanziari

a)

da crediti iscritti nelle immobilizzazioni

c)

da titoli iscritti nell’attivo circolante che non costituiscono partecipazioni

d)

proventi diversi dai precedenti

17) Interessi ed altri oneri finanziari

d)

altri

PROVENTI E ONERI FINANZIARI (C)

46

- 16.358

1.661.457

1.662.550

4.874.799

6.789.063

4.874.799

6.789.063

(2.856.735)

(4.928.614)


D) RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITÀ FINANZIARIE

18) Rivalutazioni

a)

di partecipazioni

19) Svalutazioni

a)

di partecipazioni

RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITÀ FINANZIARIE (D)

2.317.623

13.295.764

2.317.623

13.295.764

126.159

97.289

126.159

97.289

2.191.464

13.198.475

3.296.643

1.314.360

2

6

E) PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 20) Proventi -

di cui differenze di arrotondamento

21) Oneri

520.411

312.845

-

di cui per imposte anni precedenti

369.741

65.953

-

di cui differenze di arrotondamento

-

7

PROVENTI E ONERI STRAORDINARI (E)

2.776.232

1.001.515

RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE (A - B + - C + - D + - E)

109.837.019

102.732.673

22) Imposte sul reddito dell’esercizio, correnti, differite e anticipate

44.361.012 40.030.189

-

imposte correnti

52.122.958

45.622.079

-

imposte differite

(7.294.053)

(3.940.531)

-

imposte anticipate

467.893

1.651.359

65.476.007

62.702.484

3.979.283

7.085.786

61.496.724

55.616.698

23) Utile (perdita) dell’esercizio

Utile (perdita) dell’esercizio di pertinenza di terzi

UTILE (PERDITA) DELL’ESERCIZIO DEL GRUPPO

47


CREDITS

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Presidente Wolfram Sparber Membri Giovanni Polonioli Sibylle Überbacher Verena Brunner Sebastian Helfer

Direttore Generale Albert Stuflesser

COLLEGIO SINDACALE Presidente Romana Taibon Membri Mario Biddiri Josef Vieider

SOCIETÀ DI REVISIONE CONTABILE PricewaterhouseCoopers SPA

SEL SPA - Società Elettrica Altoatesina Via Canonico Michael Gamper 9 39100 Bolzano T +39 0471 060 700 F +39 0471 060 703 www.sel.bz.it Redazione: Judith Dietl, SEL Comunicazione e Marketing Concetto e grafica: Judith Martini, Longo SPA Foto: SEL SPA, Andreas Marini, Marion Lafogler, Tappeiner, Suedtirolfoto, Shutterstock Stampa: Longo SPA

Maggio 2014

ecosostenibile natureOffice.com | IT-213-983934

Produzione di stampa


Relazione annuale | 2013  

Energia verde per l’Alto Adige

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you