Page 1

N° 277 Marzo 2010

SPECIALE TV DIGITALI

Media Key srl, Via Arcivescovo Romilli, 20/8 - 20139 Milano - www.mediakey.

DIAVIVA: RIPRENDIAMOCI IL ROCK AND ROLL – SPECIALE TV DIGITALI

Marzo 2010 - N. 277 - e 6 Mensile professionale di comunicazione e produzione cine-televisiva

277


EDITORIALE

TV KEY 277 – MARZO 2010

TV DIGITALE IN FORTE CRESCITA La cover di questo numero di Tv Key dedicato alle televisioni digitali è riservata a un film virale di grande impatto: quello ideato dai creativi di D’Adda, Lorenzini, Vi-

gorelli, BBDO per il mensile Rolling Stone. Il video, girato da Marco Gentile, si intitola ‘Sveglia!’ ed è stato prodotto da Diaviva. Racconta con un linguaggio esplicito un immaginario rock decadente, specchio della realtà politica e sociale che ci circonda. Il viral è stato pensato per raggiungere un target affine a quello del periodico e per sottolineare la deriva in stile rock and roll che permea la società politica italiana, secondo il punto di vista del direttore Carlo Antonelli, che già qualche mese fa aveva dedicato la copertina di Rolling Stone a Silvio Berlusconi per i suoi presunti eccessi da rockstar a Villa Certosa e Palazzo Grazioli. Il film è subito diventato un successo sul web, soprattutto dopo essere stato trasmesso in tv da Michele Santoro ad Annozero e da Luca Telese a Tetris. Lo spot da non perdere che vi segnaliamo questo mese è quello di Edison, o meglio quelli di Edison, dal momento che si tratta di diversi soggetti ideati dai creativi di McCann Erickson e prodotti da Movie Magic International. Enrico Fabris, Francesca Piccinini, Pietro Aradori e Martín Castrogiovanni, insieme a Gerry Scotti, ne sono i protagonisti perché, da veri atleti quali sono, trasmettono energia positiva. Il claim della campagna è ‘Edison. Cambia l’energia’. La regia è di Bruce St. Clair. Si è svolto recentemente a Roma il convegno ‘Il nuovo mercato degli audiovisivi di rete: aspetti economici e normativi’, organizzato da eMedia Institute. Il nostro inviato fa il punto su come si evolverà nei prossimi anni il mercato italiano degli audiovisivi. Ed eccoci al cuore di questo fascicolo, le tv digitali. L’articolo introduttivo parla dell’evoluzione della televisione 3D, delle ultime novità sul passaggio al digitale terrestre nel 2010, sul rilancio di SKY e sul CuboVision di Telecom Italia. Ricordiamo che i canali in onda sulla piattaforma di SKY stanno andando molto bene, così come quelli in gestione pubblicitaria a Digitalia, grazie ai quali quest’ultima ha aumentato il fatturato nell’area specifica addirittura del 91,8%: segnaliamo inoltre i risultati strepitosi ottenuti nel 2009 dal gruppo Discovery – che è cresciuto del 50% – e dal gruppo Turner – che ha messo a segno un eccellente +28% con i suoi canali dedicati ai bambini e ai ragazzi. Nel frattempo prosegue la ‘guerra’ tra SKY, che vorrebbe entrare nel mercato del digitale terrestre con largo anticipo rispetto a quanto convenuto a livello europeo, e Mediaset, che nega al monopolista satellitare la possibilità di anticipare questo ingresso già previsto per dicembre 2011. Intanto il gruppo guidato da Fedele Confalonieri arriva a sfiorare il 35% della quota di mercato nella raccolta pubblicitaria. Nel mondo del digitale terrestre Mediaset Premium non ha rivali, con un parco clienti di 4,13 milioni di tessere attive, in crescita quotidiana di 5mila unità. A questo ritmo Mediaset si avvicinerà sempre più a SKY, che può contare attualmente su 4,7 milioni di abbonati. Continua lo sviluppo della televisione 3D in Europa: in Italia dovremo attendere i mondiali di calcio. L’IPTV, che nel 2009 si è assestata su circa 600mila abbonati, continua la sua crescita. Nelle schede dedicate alle varie emittenti della tv digitale terrestre e satellitare potrete trovare tutte le ultime novità della programmazione. Presentiamo a questo punto i palinsesti primaverili di Mediaset, che puntano soprattutto su produzioni originali e su format consolidati: Canale 5 rafforza la sua identità generalista, Italia 1 si conferma la rete più giovane e innovativa, Rete 4 punta su nuove produzioni esclusive. Chiudiamo, come sempre, con i commenti dei dati Auditel. Per quanto riguarda la tv generalista, spiccano gli ascolti record per l’edizione del Festival di Sanremo condotta da Antonella Clerici, mentre SKY festeggia gli undici milioni e mezzo di contatti unici. Roberto Albano

3

277 TV Key


MEDIA KEY EVENTS

Responsabile Roberto Albano Produzione Raffaella Fracchia Astrid Fiorella Astrid Fiorella eventi@mediakey.it eventi@mediakey.it Stampa Stampa Eurgraf - Cesano Boscone (MI) Eurgraf - Cesano Boscone (MI) Distribuzione Distribuzione Taimm Taimm ■ ■ ■ ■ ■ ■

Pubblicità - Consegna materiale: 20 gg. prima del mese di copertina Pubblicità - Consegna materiale: 20 gg. prima mese Editore: Mediadel Key S.r.l.di copertina

Direzione, Amministrazione, Redazione, Pubblicità

Editore: Media Key S.r.l.20/8 Via Arcivescovo Romilli, Direzione, Amministrazione, Redazione, Pubblicità 20139 Milano Via Tel. Arcivescovo 02 52.20.37.1 Romilli, Fax 02 20/8 55.21.30.37 20139 Milano – www.mediakey.tv info@mediakey.it Tel. 02 52.20.37.1 Fax 02 55.21.30.37 info@mediakey.it – www.mediakey.tv Registrazione n° 348/16.5.90 presso il Tribunale di Milano Registrazione n° 348/16.5.90 presso il Tribunale Milano Sped. in di Abb.to Postale - 45% Art. 2 Comma 20/b Legge 662/96 - Filiale di Milano Sped. in Abb.to Postale - 45% Art. 2 Comma 20/b 662/96 - Filiale di Milano MediaLegge Key S.r.l. è iscritta nel Registro Nazionale della Stampa presso la Presidenza Media Key S.r.l. iscritta nel Registro del Consiglio deièMinistri, Servizio dell’Editoria, Nazionale Stampa presso la Presidenza Divisione Xdella Legge 5/8/1981 n. 416, Art. 11 del Consiglio dei Ministri, Servizio dell’Editocon il numero 01397 Vol. 14 - Foglio 769 in data ria, Divisione X Legge 5/8/1981 21/11/84. Iscritta al ROC n. 7278n. 416, Art. 11 con il numero 01397 Vol. 14 - Foglio 769 Prezzo copertina: 6 euroal ROC n. 7278 in data di 21/11/84. Iscritta Prezzo di copertina arretrato: 9 euro Abbonamento annuo Italia: euro120 euro Abbonamento cumulativo annuo120 Italia: Abbonamento annuo Estero: euro165 euro Abbonamento cumulativo annuo165 Estero: L’abbonamento comprende l’invio l’invio di di Media Media Key Key L’abbonamento comprende Synthesis Synthesis (10 (10 fascicoli), fascicoli), Tv Tv Key Key (9 (9 fascicoli), fascicoli), più più gli gli speciali e l’Annual. speciali e l’Annual.

Tutti dirittisono sonoriservati riservati Tutti ii diritti Associato all’USPI Associato all’USPI Unione Stampa Unione StampaPeriodica PeriodicaItaliana Italiana

Marzo 2010 - N. 277

Mensile professionale di comunicazione e produzione cine-televisiva

EDITORIALE

03

TV DIGITALE IN FORTE CRESCITA COVER STORY

06

RIPRENDIAMOCI IL ROCK AND ROLL SPOT DA NON PERDERE

10

EDISON, L’ENERGIA POSITIVA DEI CAMPIONI AZZURRI

16

ANCHE LA TELEVISIONE SI FA TRIDIMENSIONALE

TECNOLOGIA 3D

CONVEGNO E-MEDIA

20

■ ■ ■

28 32 34 36 38 40 42 44 46 48 50 52 54 56 58 60 62 64 66 68 70 72

IL NUOVO MERCATO DEGLI AUDIOVISIVI DI RETE

TELEVISIONI DIGITALI MONDO DIGITALE: EPPUR SI MUOVE! SKY ITALIA RAISAT YOYO RAISAT EXTRA RAISAT PREMIUM RAINEWS24 PREMIUM CALCIO JOI STUDIO UNIVERSAL BOING FOX FOXLIFE FOX RETRO NAT GEO WILD NAT GEO MUSIC DISCOVERY CHANNEL DISCOVERY REAL TIME DISCOVERY TRAVEL & LIVING CARTOON NETWORK EUROSPORT ALICE MARCOPOLO

33 35 37 39 41 43 45 47 49 51 53 55 57 59 61 63 65 67 69 71 73

RAI4 RAI GULP RAISAT CINEMA RAISPORT PIÙ PREMIUM CINEMA MYA STEEL IRIS CULT FOXCRIME FX NATIONAL GEOGRAPHIC CHANNEL NAT GEO ADVENTURE THE HISTORY CHANNEL ANIMAL PLANEL DISCOVERY SCIENCE HALLMARK CHANNEL BOOMERANG TV 2000 LEONARDO NUVOLARI

PALINSESTI MEDIASET

75

UNA PROGRAMMAZIONE ESCLUSIVA E ORIGINALE ANALISI DATI AUDITEL TV GENERALISTA

79

NEL SEGNO DEI RECORD DI SANREMO

86

SKY VICINA AGLI 11 MILIONI E MEZZO DI CONTATTI

90

NEWS

ANALISI DATI AUDITEL TV SAT

5

277 TV Key

SOMMARIO

Direttore responsabile Roberto Albano roberto.albano@mediakey.it Coordinatore editoriale Clara Zambetti Tel. 02 52.20.37.24 clara.zambetti@mediakey.it redazione@mediakey.it Collaboratori Gianni Martinelli Raul Alvarez Fabienne Agliardi Silvia Fissore Silvia Marchetti Claudio Nutrito Marianna Venturini Mauro Murero Cecilia Levi Emmanuel Albano Helen Albano Riccardo Rossiello Maurizio Ermisino Art director Stefania Gaia Paltrinieri Tel. 02 52.20.37.26 stefania.paltrinieri@mediakey.it Ufficio commerciale Roberto Albano Tel. 02 52.20.37.32 roberto.albano@mediakey.it Impaginazione Carla Forte Tel. 02 52.20.37.25 carla.forte@mediakey.it Sara Barile Tel. 02 52.20.37.23 sara.barile@mediakey.it Comunicazione, pubblicità e PR Anna Meneghetti anna.meneghetti@mediakey.it Amministrazione/Traffico Carla Oggioni carla.oggioni@mediakey.it Abbonamenti/Distribuzione Tiziana Cerutti tiziana.cerutti@mediakey.it Responsabile trattamento dati Roberto Albano roberto.albano@mediakey.it


COVER STORY

IL NUOVO SPOT VIRALE IDEATO DALL’AGENZIA D’ADDA, LORENZINI, VIGORELLI, BBDO PER LA RIVISTA ROLLING

STONE RACCONTA CON UN LINGUAGGIO PIÙ CHE ESPLICITO UN IMMAGINARIO ROCK DEPOTENZIATO E DECADENTE, SPECCHIO DELLA REALTÀ POLITICA E SOCIALE CHE CI CIRCONDA. LA REGIA È DI MARCO GENTILE, LA CASA DI PRODUZIONE È DIAVIVA.

DI

GIANNI MARTINELLI

RIPRENDIAMOCI IL ROCK AND ROLL

Il video virale ‘Sveglia!’, ideato per la rivista Rolling Stone da Stefania Siani e Federico Pepe, Direttori creativi dell’agenzia di comunicazione milanese D’Adda, Lorenzini, Vigorelli, BBDO, è stato pensato per raggiungere un target affine a quello del magazine e per sottolineare la strana deriva in stile rock and roll che permea la società politica italiana. Il video, già visualizzato sul web oltre 10.000 volte in pochi giorni, è stato anche mostrato in due trasmissioni televisive: Tetris su La7 (in quell’occasione era presente come ospite in studio Carlo Antonelli, Direttore della rivista) e Annozero su Raidue. Il filmato è stato girato dal

TV Key 277

regista Marco Gentile per la casa di produzione Diaviva, con Mauro Chiarello e Luca Esposito come direttori della fotografia. La voce fuori campo del doppiatore Angelo Pannofino è stata registrata presso gli studi di Eccetera e General Jingles. La colonna sonora è costituita dalla canzone Circle of uncertainty di Oliver Ledbury. Abbiamo chiesto proprio a Carlo Antonelli, direttore di Rolling Stone, di spiegarci com’è nata l’idea dello spot virale. “Questa nuova proposta”, osserva, “è nata all’interno di un lavoro che la rivista Rolling Stone svolge ormai da anni intorno alla vita politica italiana. Vogliamo met-

tere in luce la situazione italiana come un caso eccezionale, un caso di travolgente follia. Per certi versi l’operazione ricorda anche il cosiddetto ‘giornalismo gonzo’ di Hunter S. Thompson, che non a caso è stato un giornalista della Rolling Stone americana negli anni ’60 e ’70. Le ‘escursioni gonze’ rappresentano uno stile di scrittura che combina il giornalismo convenzionale, le impressioni personali e gli artifici narrativi del racconto per produrre un personale punto di vista sugli avvenimenti e le situazioni. Lo stile dei reportage di Thompson mescolava i fatti alle sue esperienze stupefacenti, ne è un

6

esempio Paura e disgusto a Las Vegas, pubblicato nel 1971 proprio su Rolling Stone, che racconta il viaggio che Thompson fece insieme al suo avvocato Oscar Zeta Acosta”. “In questo video virale”, continua Antonelli, “viene esplicitata una cosa ben nota già da qualche anno: lo spostamento di alcuni comportamenti dall’elite e dal jet-set delle stelle del rock and roll della fine degli anni ’60 verso la società civile e medioborghese degli anni ’90 e successivi. È verissimo che il rock and roll, come genere musicale, non sta vivendo un momento di grande splendore: però sopravvive, anzi


Il video virale per ‘Rolling Stone’ è stato ideato dai creativi dell’agenzia D’Adda, Lorenzini, Vigorelli, BBDO e prodotto dalla casa di produzione Diaviva.

trionfa, come stile di vita e di consumi, quasi orizzontale. Si tratta di un discorso generale che abbiamo ribadito qualche mese fa con la cover dedicata agli eccessi rock and roll del Berlusconi di Villa Certosa e di Palazzo Grazioli, tanto che lo abbiamo definito ‘rockstar dell’anno’. Lo spot ribadisce felicemente il concetto con un ragionamento semplice e chiarissimo, supportato oltretutto dalle recenti vicende di Mar-

razzo e Bertolaso. Non ci interessa sapere se questi festini ci siano o non ci siano stati, se siano veri o inventati: ci interessa ragionare su tutto l’immaginario collettivo che hanno generato. Come le rock star degli anni ’50, ’60 e ’70 potevano fare tutto quello che volevano, così oggi il mondo della politica e della finanza sembra avere una libertà totale e assoluta. Si tratta di una libertà che nasce dall’abolizione delle conven-

7

magari in televisione. A questo proposito, non scordiamo che comunque il video è già stato presentato in due trasmissioni televisive, Annozero di Michele Santoro e Tetris di Luca Telese, producendo un vero e proprio record di accessi al sito”. “Una parola anche su Angelo Pannofino”, conclude Stefania Siani, “che ha dato veramente un contributo eccezionale alla riuscita dell’operazione. Avevo già scritto il testo quando, per caso, ho visto il film I love radio rock, nel quale Angelo doppia in maniera eccezionale il ‘Duca’ Philip Seymour Hoffman. Ho quindi immediatamente pensato a lui per la voce

COVER STORY

zioni, nelle quali invece affogano tutte le persone normali”. “Rolling Stone”, conclude Carlo Antonelli, “vuole raccontare tutto questo con lo stile dissacrante e provocatorio che tutti le riconoscono. Purtroppo però la grande maggioranza dei consumatori italiani ritiene ancora che la rivista parli solo di musica, ma è un errore dovuto alla nostra cronica ignoranza e mancanza di curiosità. Con questo nuovo spot vogliamo far capire che ci interessiamo anche di altro, che parliamo anche di altro”. A Stefania Siani, Direttore creativo dell’agenzia D’Adda, Lorenzini, Vigorelli, BBDO, abbiamo chiesto di parlarci più in dettaglio della creatività del video virale. “La creatività”, risponde, “è nata dall’osservazione della realtà. Erano i giorni in cui sui quotidiani dominavano il caso Marrazzo, quello del sindaco di Bologna e le solite illazioni sui festini di Villa Certosa. Abbiamo fatto quindi una proposta a Carlo Antonelli di Rolling Stone, scoprendo con piacere che la rivista aveva già dedicato la copertina di dicembre proprio a Silvio Berlusconi, conferendogli il titolo di ‘rockstar dell’anno’. La nostra intuizione si è quindi rivelata perfettamente coerente con la linea editoriale della rivista, e da qua è iniziato tutto”. “Sono stata proprio io”, continua Stefania Siani, “a scrivere il testo recitato nel video da Angelo Pannofino. Si tratta di un messaggio molto forte, nel quale ho utilizzato un linguaggio crudo e persino volgare, che solitamente non mi appartiene. Di solito sono molto pacata nella scrittura, in questo caso mi sono invece potuta sbizzarrire a 360 gradi: in un certo senso è stata come una catarsi liberatoria. Per quanto riguarda la pianificazione, abbiamo deciso da subito di puntare sulla rete perché è un mezzo perfetto per questo tipo di comunicazione. Non è escluso però che in futuro il film possa essere trasmesso anche al cinema o

Credits Cliente: EDITORE ROLLING STONE ITALIA EDITRICE QUADRATUM Direttore: CARLO ANTONELLI Prodotto: ROLLING STONE Agenzia: D’ADDA, LORENZINI, VIGORELLI, BBDO Direttori creativi: STEFANIA SIANI, FEDERICO PEPE Casa di produzione: DIAVIVA Executive producer: LUCA PUCCIONI Producer: ALAIN SANYAS Regia: MARCO GENTILE Fotografia: MAURO CHIARELLO, LUCA ESPOSITO Voice over: ANGELO PANNOFINO Montaggio: STUART GREENWALD Musica: ‘CIRCLE OF UNCERTAINTY’ DI OLIVER LEDBURY Scenografia: FEDERICA SASSO Location: MILANO Durata: 1X60” Post produzione: EDI - EFFETTI DIGITALI ITALIANI

277 TV Key


COVER STORY

alle scene una nota cosmopolita estremamente importante e interessante. Il fatto di avere lavorato in zone limitrofe ha consentito il contenimento del budget, cosa che è sempre molto apprezzata, in particolare in momenti difficili come quello che stiamo attraversando”. “In questo progetto”, conclude Puccioni, “abbiamo veramente trovato tutti una chiave interpretativa comune. Chi ha ideato la creatività era in perfetta sintonia con noi che lo producevamo, e viceversa. Se non ci fosse stata questa comunione di intenti, non avremmo potuto realizzare un prodotto così intenso e riuscito. Il film è già stato visto da decine di migliaia di

“Si è trattato di un progetto davvero stimolante”, concorda Alain Sanyas, Producer di Diaviva. “Insieme al regista siamo infatti riusciti a produrre qualcosa di inusuale e dissacrante, con una creatività senza dubbio originale. Molto importante è stato anche il lavoro sul cast, visto che abbiamo deciso di puntare su persone che apparissero il più veritiere possibili, allontanandoci dai modelli e dai nomi famosi che vengono utilizzati spesso in tante produzioni. Tra gli attori che abbiamo scelto, uno è effettivamente un musicista e un altro è un assistente fotografo amante dei tatuaggi: insomma, personaggi veri che potevano rifare nel

persone e moltissime di queste ne parlano in modo entusiastico. Come casa di produzione siamo alla costante ricerca di progetti interessanti che possano aprire nuovi filoni e facciano scaturire nuove idee, e questo film è proprio uno di questi. Se non ne avessimo colto il valore o avessimo sbagliato la produzione, avremmo veramente dovuto parlare di un’occasione sprecata. Al contrario, questo progetto è stato un’occasione colta al volo da Diaviva, che ha saputo colpire nel segno”.

film quello che fanno di solito nella vita reale”. “Questo video”, conclude Alain Sanyas, “è stato veramente frutto di un lavoro di gruppo. Ci siamo seduti allo stesso tavolo con i direttori creativi Federico Pepe e Stefania Siani e abbiamo lavorato tutti insieme dall’idea creativa alla fase delle riprese: una sintonia che traspare sicuramente anche nel prodotto finale. In un certo senso è come se tutto il progetto fosse stato sviluppato ‘in famiglia’, da persone che facevano parte della stessa unità”.

Girato a Milano dal regista Marco Gentile, il video incita – attraverso la voce di Angelo Pannofino – a riappropriarsi del rock and roll, il cui stile di vita sregolato sembra passato dai cantanti ai politici.

fuori campo del video, ma ritenevo l’operazione molto difficile visto che lavoravamo a basso budget e Angelo è uno dei doppiatori più famosi e ricercati. Lui però ha sposato in toto il progetto e devo ammettere che la sua voce ha fatto la differenza. Mi preme però anche sottolineare l’aspetto visivo: tutto è stato studiato nei minimi dettagli, nessuna inquadratura è casuale e in ogni immagine sono presenti citazioni e riferimenti colti. Insieme a Federico Pepe e al regista Marco Gentile, che viene proprio dal mondo dei video musicali, abbiamo fatto un lavoro certosino di cura del dettaglio e siamo convinti che il prodotto finale sia veramente riuscito”. Con Luca Puccioni, Executive producer di Diaviva, parliamo

TV Key 277

allora del regista che ha diretto il video. “Marco Gentile”, sottolinea Puccioni, “è una persona dal grande intuito e con la capacità di rendere le immagini semplici e dirette, in perfetta sintonia con la creatività. In questo spot è riuscito a visualizzare al meglio il concept creativo, contenuto nelle immagini stesse, senza inutili aggiunte barocche”. “Il video”, prosegue Luca Puccioni, “è stato realizzato a Milano e le riprese sono durate un giorno. La location era molto importante sia per gli obiettivi creativi sia per la gestione e l’organizzazione dei costi. Buona parte del video è stato girato in un hotel in zona San Siro, mentre gli esterni sono stati girati nei dintorni. Nonostante questo il regista è riuscito a dare

8


T V

D I G I T A L E

E

T E L E T E X T

LA CONCESSIONARIA DELLA COMUNIC AZIONE DIGITALE

Digitalia ‘08 è la concessionaria specializzata nella raccolta della pubblicità sulle reti free e pay del digitale terrestre e sul teletext del Gruppo Mediaset. Digitalia ‘08: nata per guidare gli investitori verso le nuove frontiere della comunicazione sui

NUOVI CANALI DIGITALI


SPOT DA NON PERDERE

ENRICO FABRIS, FRANCESCA PICCININI, PIETRO ARADORI E MARTÍN CASTROGIOVANNI, INSIEME A GERRY SCOTTI, SONO I PROTAGONISTI DEI NUOVI SPOT EDISON. DINAMICI, PRONTI ALLE SFIDE E ORIENTATI ALL'ECCELLENZA, GLI ATLETI SONO IL MIGLIOR VEICOLO PER TRASMETTERE ENERGIA POSITIVA. L’AGENZIA È MCCANN ERICKSON, LA CASA DI PRODUZIONE MOVIE MAGIC INTERNATIONAL.

DI

GIANNI MARTINELLI

EDISON, L’ENERGIA POSITIVA DEI CAMPIONI AZZURRI

I nuovi spot Edison, ideati da McCann Erickson e prodotti da Movie Magic International, hanno come testimonial quattro celebri atleti italiani. In questa pagina, Francesca Piccinini, campionessa di pallavolo.

In continuità con la campagna presentata in occasione dei Giochi Olimpici di Pechino, al centro dei nuovi spot di Edison ci sono ancora gli atleti e la loro energia positiva: i campioni azzurri sono infatti l’interruttore che accende tutta la città, e metaforicamente l’Italia intera. Girata a Milano in contesti urbani, la campagna si sviluppa attraverso differenti situazioni spettacolari. Francesca Piccinini, con una battuta in salto, scaglia il pallone da pallavolo, illuminando via Gonzaga. Pietro Aradori, dal tetto di un palazzo di via Larga, effettua un tiro da tre punti che illumina un intero grattacielo, quello della Terrazza Martini. Enrico Fabris

TV Key 277

10

ha pattinato al palazzetto del ghiaccio di Sesto San Giovanni, ma grazie agli effetti speciali che caratterizzano lo spot la sua energia si trasferisce magicamente nella piazza di Vigevano, una delle più belle d’Italia, dove accende le luci dei portici e delle vie circostanti. Infine, Martín Castrogiovanni esprime tutta la sua potenza correndo attraverso piazza Duse e via Salvini, per poi realizzare una spettacolare meta in tuffo che illumina l’arco monumentale che dà su corso Venezia. A sigillo di ogni spot c’è la presenza di Gerry Scotti, per dare continuità tra la comunicazione istituzionale e quella commercia-


Enrico Fabris, pattinatore di velocità su ghiaccio, è il protagonista del secondo spot della campagna, mandato in onda in occasione delle olimpiadi invernali di Vancouver.

le con il claim ‘Edison. Cambia l’energia’. La campagna è pianificata sulle reti televisive nazionali in occasione dei principali appuntamenti sportivi dell’anno, con declinazioni anche su stampa e web. Il primo spot da 15 secondi, quello con Martín Castrogiovanni, è andato in onda il 6 febbraio in occasione dell’avvio del torneo Sei Nazioni di rugby. Il 12 febbraio è stata la volta di Enrico Fabris, in contemporanea con la cerimonia inaugurale delle Olimpiadi di Vancouver. Dal 14 marzo sono invece in onda due spot da 30 secondi: quello istituzionale, nel quale gli sportivi usano i diversi palloni delle rispettive discipline, e quello in cui tutti utilizzano il pallone da calcio che sarà protagonista ai prossimi campionati del mondo. In questo modo Edison vuole fare un augurio agli azzurri che saranno impegnati in Sudafrica.

La campagna è stata girata a Milano con la regia di Bruce St. Clair. la casa di produzione è Movie Magic International, la creatività è dell’agenzia McCann Erickson. “Con questa nuova campagna”, sottolinea Andrea Prandi, Direttore relazioni esterne e comunicazione di Edison, “puntiamo a rafforzare il brand avvicinandoci sempre di più alle persone attraverso sport popolari come la pallavolo, il rugby e il basket. Siamo una delle poche aziende italiane che possono vantare un legame così stretto con lo sport e con le nazionali olimpiche. Dinamici, pronti alle sfide e fortemente orientati all’eccellenza, i nostri atleti sono il miglior veicolo per trasmettere l’energia positiva di Edison. Abbiamo costituito una specie di Dream Team, scegliendo tra le discipline delle nazionali di cui siamo sponsor, per ribadire che dove ci sono gli

11

Credits Cliente: EDISON Direttore relazioni esterne e comunicazione: ANDREA PRANDI Prodotto: SETTORE ENERGIA ELETTRICA E GAS Agenzia: MCCANN ERICKSON Executive creative director: MARCO CREMONA Art director: ANDREA VERCELLINO Copywriter: PAOLO CHIABRANDO Casa di produzione: MOVIE MAGIC INTERNATIONAL Executive producer: DEBORA MAGNAVACCA Regia: BRUCE ST. CLAIR Fotografia: OTTAR GUDNASON Montaggio: VILMA CONTE Musica: ELISABETH Art buyer: MARINA LUBRANO Location: MILANO Durata: 2X15” – 2X30” Post produzione: EDI - EFFETTI DIGITALI ITALIANI

pi, quella della fine dell'apartheid e del riscatto del Sudafrica di Nelson Mandela attraverso il rugby, esaltando quindi i valori dello sport di squadra come momento di unione e occasione di superamento dei propri limiti e delle proprie convinzioni”. A Marco Cremona, Executive creative director di McCann Erickson, abbiamo chiesto di parlarci più nel dettaglio dell’idea creativa alla base di questa campagna. “La difficoltà principale nella comunicazione di Edison”, nota Marco Cremona, “è il fatto di dover vendere un prodotto non tangibile e quindi difficile da visualizzare. Non

277 TV Key

SPOT DA NON PERDERE

appuntamenti sportivi più importanti c’è anche Edison. Per esempio, nel 2010 sono quattro gli eventi a cui siamo stati e saremo legati: il torneo Sei Nazioni di Rugby, le olimpiadi invernali di Vancouver, i campionati mondiali di pallavolo e naturalmente quelli di calcio. A questo proposito abbiamo anche realizzato uno spot speciale. In esso vediamo Francesca Piccinini palleggiare con un pallone da calcio in palestra e lanciarlo a Pietro Aradori, che con un gran tiro al volo riesce a fare canestro in un grattacielo che immediatamente si illumina. La palla passa poi a Martín Castrogiovanni, che corre per la strada illuminando tutta la città, e con un gran tiro riesce a farla finire nelle mani del mitico Gerry Scotti, che chiude la comunicazione con il noto claim. In questo caso, dunque, gli atleti non usano i palloni delle rispettive discipline ma proprio quello che sarà utilizzato nei prossimi mondiali di calcio. Edison vuole in questo modo fare il migliore augurio agli azzurri della nazionale, ribadendo contemporaneamente il proprio sostegno a tutto lo sport italiano, visto che siamo anche sponsor del Coni”. “Mi piace anche sottolineare”, continua Andrea Prandi, “come Edison sia stata una delle prime aziende in Italia a utilizzare il nuovo strumento di pianificazione cinematografica ‘Segui il film’, che permette di programmare uno spot in corrispondenza di una determinata pellicola. L’idea è nata durante una cena con la nazionale di rugby: il suo allenatore Nick Mallett ci ha ricordato di avere giocato nel team del Sudafrica, protagonista del film Invictus di Clint Eastwood. Da qui è nata l’idea di questa iniziativa strategica: abbiamo deciso di mandare on air al cinema, prima del film, il nostro spot pubblicitario con Martín Castrogiovanni. Invictus narra una delle più grandi storie umane e sportive di tutti i tem-


SPOT DA NON PERDERE

ci dobbiamo dimenticare che quello in cui viviamo è un mondo dominato dalle immagini e nel quale le parole contano sempre meno. Ci serviva quindi qualcosa di concreto e l’aver individuato questi atleti è stata sicuramente un’idea creativa molto azzeccata. Abbiamo deciso di non puntare su sportivi famosissimi e immediatamente riconoscibili, ma su atleti di assoluto rilievo che però praticano degli sport da outsider. Sono quindi il perfetto alter ego di Edison che, anch’essa, è un’outsider nel mercato dell’energia, dovendo fare i conti con un colosso come Enel. Lo stesso vale per i quattro nostri protagonisti, che devono essere ancora più brillanti per emergere all’attenzione delle cronache rispetto a sportivi più famosi come i calciatori o i piloti di Formula 1. Il bello di questi sportivi è che non sono sempre sotto i riflettori e de-

TV Key 277

Sopra, il cestista Pietro Aradori. In basso, il rugbista Martín Castrogiovanni. Gli spot sono stati girati a Milano e diretti dal regista Bruce St. Clair.

vono quindi moltiplicare gli sforzi per farsi notare. Lo stesso vale per Edison!”. “Una volta trovato questo connubio”, continua Marco Cremona, “in base a un’imbeccata del cliente, abbiamo puntato sull’associazione tra il gesto atletico e l’accensione delle luci: gli atleti sono l'interruttore che illumina la città, e metaforicamente l'Italia intera. Quella che si sprigiona dai loro gesti sportivi è un’energia positiva, la stessa che Edison vuole immettere sul mercato. La scelta di Milano come location era dovuta, perché questa città rappresenta il cuore energetico di tutto il paese. Purtroppo però proprio questa scelta, unita al fatto di avere girato in pieno inverno, ha causato quello che è stato sicuramente il problema principale durante lo shooting: il gran freddo! Giravamo con la temperatura ampiamente sotto lo zero, e devo dire un grazie enorme ai nostri testimonial che si sono dimostrati disponibilissimi, entrando perfettamente nella parte e senza alcun atteggiamento da prima donna”. “Vorrei spendere qualche parola”, conclude Marco Cremona, “anche sulla comunicazione online. Il web è un mezzo caratterizzato da un dialogo bidirezionale tra le aziende e i propri clienti o potenziali tali. Per una società come Edison si tratta di un canale assolutamente strategico perché

permette una divulgazione e un grado di approfondimento che gli altri media non forniscono”. “Il regista dello spot, Bruce St. Clair”, attacca Debora Magnavacca, Executive producer di Movie Magic International, “ha una notevole esperienza nella realizzazione di film sportivi altamente spettacolari e con la partecipazione di importanti testimonial. Questa sua caratteristica, unita alla sua grande abilità nell’utilizzo degli effetti speciali, è stata fondamentale per la riuscita dello spot. Ovviamente durante lo shooting non sono mancate le difficoltà, prima tra tutte il freddo glaciale che ha contraddistinto tutte le riprese. Inoltre abbiamo dovuto girare in momenti della giornata particolari, come all’alba, al tramonto o durante la notte, e anche questo ha accentuato le difficoltà climatiche. Devo dire però che nessuno si è perso d’animo, è stata una prova dura in particolare per gli atleti coinvolti, ma c’è stata da parte di tutti una piena disponibilità e uno spirito collaborativo eccezionale. Sicuramente i quattro sportivi hanno potuto contare sulla loro perfetta forma fisica e sui duri allenamenti che quotidianamente svolgono per essere sempre al massimo nelle rispettive discipline, ma un plauso particolare va a questi campioni che si sono calati perfettamente nella parte senza mai lamentarsi”.

12

“Per quanto riguarda un aneddoto divertente successo durante le riprese”, continua Debora Magnavacca, “mi viene immediatamente in mente la caduta del buon Martín Castrogiovanni sul tapis roulant. Da veri inesperti, pensavamo che un normalissimo tapis roulant da palestra potesse tranquillamente fare al caso nostro, ma non avevamo fatto i conti con il peso e la mole del famoso rugbista. Erano le cinque di mattina, il regista ha dato il ciak e Martín ha iniziato la sua corsa sul tappeto. Dopo pochissimi passi, il tapis roulant si è rotto e fortunatamente tutto si è risolto nell’ilarità generale, anche se il povero Castrogiovanni ha rischiato veramente di farsi molto male”. “La buona riuscita di questa campagna”, conclude Debora Magnavacca, “è stata il risultato di un’effettiva collaborazione tra tutto il team. Nonostante le difficili condizioni climatiche, che inevitabilmente predisponevano al nervosismo, tutti hanno dato il proprio contributo e il proprio apporto in maniera costruttiva e sinergica. C’erano da parte di tutti delle grandi aspettative, ma credo che siano state ampiamente ripagate. Mi piace anche ricordare il ruolo di EDI, l’azienda che ha realizzato gli effetti speciali, e un ringraziamento speciale va a Stefano Leoni che ha seguito e curato tutta questa importante attività, confrontandosi in maniera sempre proficua e collaborativa con il regista Bruce St. Clair”.


TECNOLOGIA 3D

LETTERALMENTE ESPLOSA AL CINEMA (DOVE HA CONQUISTATO IL 10% DEL MERCATO NAZIONALE CON SOLI UNDICI FILM), LA TECNOLOGIA 3D MUOVE I PRIMI PASSI PER ENTRARE NELLE CASE ATTRAVERSO LA TELEVISIONE E I VIDEOGIOCHI.

DI

RICCARDO ROSSIELLO

ANCHE LA TELEVISIONE SI FA TRIDIMENSIONALE Non c’è ombra di dubbio che la visione in tre dimensioni sarà la protagonista assoluta del prossimo capitolo della storia della televisione. Lo suggerisce il grandissimo successo che il la tecnologia stereoscopica sta riscuotendo al cinema: dallo spettacolare Avatar al fiabesco Alice in Wonderland, passando per i tantissimi film di animazione e in computer grafica per tutta la famiglia e concludendo con pellicole horror o adrenaliliche come Piranha 3D e The Final Destination 3D. Secondo i dati registrati al box office italiano, da poco pubblicati dall’Anica (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali), rispetto al 2008 gli incassi sono aumentati del 4,8%, proprio grazie al biglietto maggiorato per la visione 3D, nonostante ci sia stata una leggera flessione delle presenze del pubblico in sala (–0,4%). Riccardo Tozzi, Presidente della Sezione Produttori dell’Anica, ha così commentato: “Sicuramente l’impatto del 3D è stato decisivo nel sostenere gli incassi”. Ancora più incisivo a riguardo Michele Napoli, Presidente della Sezione Distributori dell’Anica: “Il dato degli incassi del mercato cinematografico italiano è uno dei pochi elementi di positività in un anno di transizione come è stato il 2009. Si tratta di un sostanziale +5% che

fa il paio con una tenuta delle presenze (solo 350mila spettatori in meno) e che ci fa capire quanto abbia pesato l’affermazione del 3D e del digitale nelle sale cinematografiche italiane. Un fatto importante, soprattutto se si considera il breve tempo in cui questa transizione è avvenuta. Il dato eclatante è che gli undici film usciti in 3D in Italia hanno con-

quistato il 10% del mercato cinematografico nazionale. Questo è incoraggiante anche perché dimostra come, di fronte a un’offerta appetibile come quella garantita dal 3D, il pubblico sia disposto a spendere di più. È un segnale per spingere l’acceleratore sullo sviluppo tecnologico delle sale, anche grazie alla sintonia di intenti tra distributori ed esercenti”.

Due fotogrammi da ‘Avatar’, il film campione d’incassi di James Cameron che ha conquistato il pubblico con i suoi effetti in 3D.

TV Key 277

16

Se il cinema è da sempre il fratello maggiore della televisione, è lecito aspettarsi che anche stavolta quest’ultima si prepari a seguirne le tracce. D’altronde il formato di visione panoramico, l’audio home theater, l’alta definizione (dai televisori ai Blu-ray Disc, passando ovviamente per le emittenti) non sono forse scelte tecnologiche che si propongono


Panasonic: già pronta per il Full HD 3D All’ultimo CES (Consumer Electronics Show) di Las Vegas, Panasonic ha presentato un televisore al plasma Full HD 3D da ben 152 pollici.

UN PASSO ALLA VOLTA

Oltre a essere lo schermo al plasma per segnali ad alta definizione più grande del mondo (per quanto tempo

Lanciarsi immediatamente su una tecnologia così nuova come il 3D, sebbene rivoluzionaria e potenzialmente dirompente, potrebbe trasformarsi in un boomerang per la pay tv satellitare (di stereoscopia su digitale terrestre, finora, non ne ha parlato nessuno). È vero, come abbiamo già affermato in altri articoli, che questo modello di televisione dovrà puntare in futuro sempre più sulla qualità tecnologica e sulla varietà dell’offerta, ma è altrettanto vero che tale processo dovrà avvenire – come sta accadendo – per gradi. Sarebbe un grosso errore dire alla famiglia italiana, abituata a comprare un televisore ‘per la vita’ (un tempo anche il vecchio apparecchio in bianco e nero andava a finire nella casa al mare o in garage, pur di non essere gettato nel cassonetto), che per l’ennesimo step tecnologico dovrà provvedere a un nuovo e oneroso acquisto dopo aver visto già avvicendarsi nei negozi schermi piatti al plasma e lcd con definizioni standard, quindi HD Ready, poi Full HD, e ancora con decoder Dtt integrato e infine con decoder Dtt HD. Come spiegare che presto sarà la volta di una nuova generazione di televisori, i Full HD 3D? Il rischio è quello di allontanare dal mercato i consumatori meno facoltosi e

manterrà il record, è un’altra storia!), è già pronto per mostrare al telespettatore, nel massimo splendore, i film che hanno sbalordito le platee cinematografiche di tutto il mondo negli ultimi mesi. La nuova tecnologia, denominata PDP, permette di raggiungere risoluzioni virtuali di 4.096 per 2.160, ovvero 2,07 milioni di pixel, mentre il contrasto risulta virtualmente infinito (5.000.000:1). La visione in tre dimensioni viene costruita partendo dalle differenti immagini che corrispondono ai due canali (sempre in Full HD), uno per ogni occhio. Si tratta dello stesso metodo utilizzato per creare i film a Hollywood, un sistema che Panasonic avrebbe scelto soprattutto per ridurre i problemi dovuti all’alternanza dei due canali quando l’occhio dell’osservatore guarda le immagini in tre dimensioni. Panasonic, che – lo ricordiamo – è un marchio del colosso giapponese Matsushita, intende lanciare sul mercato i nuovi display 3D con tecnologia PDP entro quest’anno. Non saranno però subito disponibili per l’utenza casalinga, ma solo ed esclusivamente per i settori business ed educational. I nuovi pannelli, che più avanti saranno commercializzati in tagli più convenzionali, saranno compatibili anche con i lettori Blu-ray Disc con chipset dedicato alla visione di contenuti 3D.

meno ricettivi verso le nuove tecnologie, come già accaduto al tempo della prima informatizzazione e dell’arrivo degli home personal computer, quando si proponeva – a un utente che considerava il pc solo un elettrodomestico – una macchina completa e versatile per lavorare, navigare in internet, giocare, montare film o fare fotoritocco, al prezzo di una sola importante controindicazione: che ogni sei mesi si provvedesse alla sostituzione della scheda grafica in cambio di una più evoluta, si aggiungesse memoria Ram per le applica-

zioni più dispendiose, si facesse l’upgrade dei programmi installati, si provvedesse all’acquisto di periferiche di gioco specifiche (joystick, pad, volante…), il tutto nella più assoluta deregulation tecnica, lasciando l’utente alle prime armi in totale balia di una miriade di standard audiovisivi spesso incompatibili tra loro. Uno scenario che ha di fatto spianato la strada al grande successo commerciale delle console per videogiochi: PlayStation, GameBoy, Nintendo 64 prima; Xbox, PSP, Nintendo Wii poi. Un errore che il settore televisivo, e ancora più quello delle pay tv, non possono certo permettersi.

SKY: MANOVRA DI AVVICINAMENTO La propensione di SKY verso le nuove tecnologie è stata evidente fin dal suo arrivo in Italia, dopo la fusione fra Stream e Tele+ Digitale. Ma lo è diventata ancora di più nel prosieguo delle attività, quando rendere accessibili le innova-

17

zioni tecnologiche ai propri abbonati, spesso gratuitamente, si è rivelata l’arma più efficace per battere la concorrenza di Mediaset sul digitale terrestre. Così, se il 2009 è stato l’anno in cui SKY ha convertito la quasi totalità della sua offerta – in primis i canali di cinema – al formato panoramico 16:9 (fanno eccezione, ovviamente, i canali basati su prodotti d’annata come vecchi telefilm e show, nati nel formato 4:3); il 2010 sarà quello in cui, senza alcun costo aggiuntivo per gli utenti, tutti i film trasmessi verranno offerti anche in alta definizione. Facendo questo annuncio, il direttore di SKY Cinema Nils Hartmann ha inoltre assicurato che a breve saranno disponibili anche i sottotitoli in inglese, che potranno essere scelti al posto di quelli in italiano. Se si considera che molti canali sportivi e che altrettanti dell’offerta base sono già trasmessi nel formato panoramico e affiancati da un canale in alta definizione, si capisce chiaramente in quale di-

277 TV Key

TECNOLOGIA 3D

come fine principale quello di portare la qualità del cinema tra le pareti domestiche?


TECNOLOGIA 3D

rezione SKY si stia muovendo. E allora, a quando il 3D? Che la visione tridimensionale rappresenti la prossima frontiera della televisione, e che potrebbe entrare nei nostri salotti già tra un paio d’anni, lo dice anche l’istituto Bernstein, che in uno studio della serie ‘Long Views’ spiega che saranno gli operatori della tv a pagamento a guidare e a beneficiare del cambiamento a scapito della già sofferente televisione generalista. La pay tv sarà il motore della rivoluzione non solo perché più dinamica e generosa negli investimenti, ma perché i suoi contenuti principali (sport e film) sono particolarmente adatti a una visione tridimensionale, a differenza di quanto trasmesso dalla tv generalista che invece, prevede lo studio, “perderà ancora audience accelerando il suo declino strutturale”. In Europa chi è meglio posi-

zionato per cogliere le opportunità del 3D è proprio il Gruppo BSkyB (British SKY Broadcasting), mentre in Italia – spiega l’analista Claudio Aspesi – le più titolate ad imboccare questo ennesimo percorso tecnologico sono SKY e la divisione pay di Mediaset. Secondo lo studio, “ci sono forti pressioni sul lato dell’offerta” che potrebbero portare alla realizzazione di tecnologie e contenuti 3D, che sarebbero anche meno esposti alla pirateria (ma il condizionale è d’obbligo). Tra le tecnologie attualmente disponibili, ad avere le maggiori chance di successo sono gli occhiali polarizzati, i meno costosi in assoluto (tant’è che molti cinema neppure li richiedono indietro agli spettatori). La commercializzazione dei nuovi televisori, dopo la presentazione alle fiere di settore (come il CES 2010), potrebbe quindi avvenire già dal 2011.

3D IN TV: SI COMINCIA DAI MONDIALI DI CALCIO Non potevano che essere i mondiali di calcio del 2010 a fare da apripista per la televisione 3D in Italia, come i campionati europei lo erano stati per l’alta definizione sul digitale terrestre (a opera, lo sottolineiamo, della Rai). Ma la full immersion nelle partite di pallone richiederà ovviamente un adeguamento tecnico. Al momento, per questo primo step evolutivo, basterà affiancare al decoder un dispositivo per sincronizzare gli occhiali per la visione in 3D con lo schermo. Solo successivamente, con l’evolversi della tecnologia, si renderà consigliabile, se non proprio indispensabile, l’adozione di un televisore specifico. Nel frattempo si spera che i consumatori avranno potuto ammortizzare l’acquisto dello schermo portato a casa solo pochi mesi

prima, mentre l’industria della vendita e del videonoleggio dovrebbero essersi già adeguate al nuovo formato grazie alla capienza e alle potenzialità del supporto Blu-ray Disc. Che questo avverrà, comunque, è fuor di dubbio. La visione di un film campione di incassi come Avatar con la tecnologia convenzionale perderebbe gran parte del suo fascino, e anzi molte scene immaginate e realizzate proprio per mostrare le incredibili potenzialità della tecnologia 3D finirebbero col risultare persino noiose e prolisse. Ancora una volta la televisione veicolata dal satellite si è mossa con i tempi giusti. Giuliano Berretta, Presidente e Direttore generale di Eutelsat, ha infatti ricordato che i lavori per dimostrare la fattibilità di cinema e tv in 3D sono cominciati oltre due anni fa con la costituzione da parte di Eutelsat dello Stereoscopic Group per le riprese in 3D.


In attesa che SKY presenti il primo canale italiano in 3D, accontentiamoci di una nuova rete basata sulla tecnologia tradizionale in due dimensioni. Dal 18 febbraio sono infatti iniziate le trasmissioni di Dove Tv (canale 412 di SKY): un’emittente interamente dedicata al mondo dei viaggi, che nasce come versione televisiva del mensile Dove (Gruppo editoriale RCS). Nel primo anno di attività saranno ben 450 le ore di programmazione, di cui il 75% rappresentato da programmi prodotti all’estero, importati e tradotti in italiano. Il restante 25% sarà invece prodotto da Digicast, la divisione televisiva di RCS MediaGroup. Dove Tv segnerà il ritorno sugli schermi italiani di Melba Ruffo, modella e conduttrice dominicana resa famosa oltre dieci anni fa dal programma Tappeto vo-

lante, condotto da Luciano Rispoli per la vecchia Tele Monte Carlo. Il nuovo format, che andrà in onda ogni sabato alle 21.00, si intitolerà Italia segreta. Qui Melba Ruffo, a bordo di una Peugeot 3008, viaggerà in lungo e largo per la nostra penisola alla ricerca dei luoghi più belli e meno conosciuti. Sulla nuova emittente – e non poteva essere diversamente – ci sarà spazio anche per un reality show, Il finanziere giramondo, che vedrà protagonista l’analista di mercato londinese Conor Woodman. Abbandonato il proprio lavoro, Woodman farà il giro del mondo con un budget limitato che farà di tutto per raddoppiare sfruttando le proprie competenze finanziarie. Il compito di aprire ufficialmente il palinsesto è toccato invece alla celebre viaggiatrice e presentatrice americana Samantha Brown, protagonista de I weekend di Samantha, ovvero quartieri famosi, hotel esclusivi, ristoranti unici e attrazioni locali da non perdere. Tra gli altri programmi da segnalare: In viaggio con i bambini, due genitori in giro per il mondo con i figli alla scoperta delle meraviglie della natura; Grandi viaggi, grandi tavole, dedicato alle prelibatezze gastronomiche di tutto il mondo; Città di cristallo, pensato per gli amanti dell’architettura e del design.

PROBLEMATICHE TECNICHE PER CINEMA E TV Il primo passo verso il 3D al cinema è stato quello che ha riguardato i proiettori, passati dalla tradizionale pellicola al digitale. Quindi sono arrivati gli occhialini: quelli attivi, sincronizzati con lo schermo (costo: circa 40 euro), e quelli passivi, dove la visione 3D è garantita da bande colorate (costo: circa 18 euro) ma che richiedono la sterilizzazione dopo l’uso. Il prossimo step evolutivo coinvolgerà gli schermi: quelli di tela verranno infatti sostituiti gradualmente da schermi metallici polarizzati che, a fronte di un costo nettamente più elevato (circa 60mila euro), permettono

però l’utilizzo di occhiali molto più semplici ed economici (il valore è di pochi centesimi). Per quanto riguarda invece gli apparecchi televisivi, i primi modelli basati su schermo polarizzato sono già disponibili a un costo di circa 2.000 euro, non molto lontano quindi da quello dei primi Full HD apparsi sul mercato. Sul fronte dei decoder, infine, è necessario che i device rispondano allo standard Mpeg4 per la tv digitale. All’inizio, ha affermato Berretta, saranno disponibili dei kit composti da un dispositivo da collegare al decoder per inviare il segnale in sincrono agli occhiali per la visione 3D di tipo attivo. Intanto in Gran Bretagna la tv in tre dimensioni è già una

realtà. Dopo le trasmissioni sperimentali veicolate da BSkyB sotto Natale, sono già una decina i pub (locali dove seguire in televisione gli eventi sportivi in compagnia è un’abitudine diffusa) che per il torneo Sei Nazioni di rugby si sono convertiti alla nuova tecnologia. La Francia seguirà a ruota, anche se è probabile che oltralpe il passaggio avvenga soprattutto nelle case. Nel resto d’Europa infine, Italia compresa, l’appuntamento con la televisione 3D sarà – come detto – legato ai prossimi mondiali di calcio di Sudafrica 2010.

IL 3D PROTAGONISTA AL CES DI LAS VEGAS La stereoscopia non poteva che essere protagonista assoluta alla fiera dell’elettronica per antonomasia, il CES (Consumer Electronics Show) di Las Vegas. Qui l’attenzione non era rivolta solo al cinema in tre dimensioni – che è già realtà – o alla televisione del futuro, quanto ai videogiochi per computer e per le console di nuova generazione. Uno dei più importanti produttori di chipset grafici, nVidia, ha presentato un sistema per vedere in tre dimensioni circa 350 giochi già disponibili sul mercato. Il kit comprende in un paio di occhiali speciali, un

19

case che emette raggi infrarossi e un disco con i driver da installare sul computer. I raggi infrarossi comandano gli occhiali facendo chiudere e aprire le lenti in modo sincronizzato, in modo da mostrare agli occhi un’immagine aggiornata in maniera rapidissima, 60 volte al secondo, creando l’effetto di sdoppiamento tipico del 3D. L’aspetto interessante è che, rientrando nei requisiti tecnici minimi (uno schermo a 120 MHz), si può acquistare il tutto per soli 199 dollari. L’ambizione di tutte le aziende presenti al CES è comunque quella di portare il 3D nei salotti della gente comune. Del primo esempio di 3D Full HD plasma home theater System ne parliamo a parte. Si tratta di uno step successivo rispetto ai primi televisori a schermo piatto, sempre al plasma, che Samsung, Hyundai e Mitsubishi hanno cominciato a vendere dal 2008 con il nome di 3D Ready Tv. Da segnalare che Panasonic ha anche presentato un lettore Blu-ray 3D. Chiudiamo questa carrellata con il sistema audio 3D presentato da Dolby: una tecnologia che semplifica di molto il processo di trasformazione di film e videogame con audio ‘normale’ in prodotti con audio 3D.

277 TV Key

TECNOLOGIA 3D

E nel frattempo su SKY arriva un nuovo canale


CONVEGNO E-MEDIA

COME SI EVOLVERÀ NEI PROSSIMI ANNI IL MERCATO ITALIANO DEGLI AUDIOVISIVI DI RETE? LO ANTICIPA UNA RICERCA CONDOTTA DALLO STUDIO LEGALE DLA PIPER E DA E-MEDIA INSTITUTE, MENTRE UN DECRETO RECEPISCE LA DIRETTIVA CEE DEL 2007 SUI SERVIZI MEDIA AUDIOVISIVI.

DI

RICCARDO ROSSIELLO

IL NUOVO MERCATO DEGLI AUDIOVISIVI DI RETE A marzo si è svolto a Roma, presso la sala degli atti parlamentari della Biblioteca del Senato, il convegno ‘Il nuovo mercato degli audiovisivi di rete: aspetti economici e normativi’, organizzato dallo studio legale DLA Piper e da e-Media Institute.

L’occasione è servita per presentare a una platea di giornalisti, operatori e addetti ai lavori l’omonima ricerca, ma anche per parlare del decreto Romani, appena approvato dal Consiglio dei Ministri (era stato presentato il 17 dicembre 2009), un controverso testo (per dirne una, costringe i servizi di live streaming e simili a chiedere l’autorizzazione ministeriale) che recepisce la direttiva europea sugli audiovisivi pubblicata nel 2007. Per fortuna, come chiarito immediatamente in una nota dal Ministero dello Sviluppo Economico, la normativa esce depurata da ogni riferimento a blog, giornali online e motori di ricerca. “In parti-

colare”, spiega il documento, “viene chiarito a quali servizi audiovisivi debba essere applicata la disciplina prevista dalla direttiva, con un elenco dettagliato delle attività escluse”. Tra queste ultime, il Ministero cita espressamente “i siti internet tradizionali, come i blog, i motori di ricerca, versioni elettroniche di quotidiani e riviste, i giochi online”. Per queste attività, dunque, non occorre nessuno o quasi degli obblighi previsti per le televisioni, come l’autorizzazione preventiva da parte del ministero. Tuttavia, i primi ‘sentiment’ verso questo ennesimo tentativo di regolare l’enorme flusso di materiali audiovideo che viaggia ogni giorno su internet sembrano abbastanza negativi (alla legge Urbani era comunque andata peggio). Il Presidente dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, Corrado Calabrò, lo ha defini-

Un momento del convegno sul mercato dei contenuti audiovisivi organizzato da e-Media Institute e DLA Piper a Roma.

TV Key 277

to “restrittivo e inefficace”, ravvisando nelle norme varate dal Governo un “filtro generalizzato a internet”. L’ex ministro Gentiloni, invece, ha denunciato che “le norme puniscono i canali in onda sulla piattaforma SKY attraverso il taglio di un terzo degli affollamenti pubblicitari e premiano Mediaset facendo rientrare per legge i suoi programmi al di sotto del limite antitrust”. Anche al convegno romano, l’onorevole Michele Meta del Pd non ha potuto fare a meno di rimarcare che il decreto “è un’occasione persa”; così come Nicola D’Angelo, della Commissione Infrastrutture e Reti di Agcom, ha personalmente criticato il progetto che anziché snellire le procedure le pone ancor più in balia della burocrazia. Chi invece l’ha difeso è stata l’onorevole Deborah Bergamini del Pdl, che ha ricordato come il decreto sia frutto “della revisione di un testo unico datato 2005 che, oltre a essere vecchio, parlava ancora di diverse piattaforme: cosa che

20

oggi non ha più senso”. Sulla stessa linea Gina Nieri, Vicepresidente di Rti, che ha apprezzato soprattutto la maggiore considerazione e tutela dei contenuti, in primis il divieto di trasmettere programmi tv senza l’autorizzazione di chi ne detiene i diritti (il caso YouTube docet), temi che ovviamente a Rti stanno molto a cuore. Passiamo ora a riassumere i contenuti della ricerca, che è stata apprezzata un po’ da tutti per aver fornito nuovi spunti di discussione e interessanti stime su un settore in continua evoluzione.

LA RICERCA DI E-MEDIA E DLA PIPER Prima di tutto lo studio descrivo l’attuale mercato integrato dei ‘servizi di media audiovisivi’ (altrimenti detti ‘audiovisivi di rete’), che si rileva essersi formato dall’integrazione graduale di quattro distinti mercati del contenuto editoriale: il mercato televisivo, che migra dalle tecnologie analogiche a quelle digitali sviluppando nuove prestazioni nell’offerta e nel consumo; quello di internet e del web, che grazie allo sviluppo e alla diffusione delle reti a banda larga si trasforma da mercato editoriale di contenuti grafico-testuali e multimediali a mercato di contenuti propriamente audiovisivi; il mercato dei contenuti su piattaforma mobile, che grazie allo sviluppo delle reti e alla disponibilità di terminali e applicazioni di nuova generazione passa anch’esso dalle offerte multimediali a quelle televisive e au-


valori in milioni di euro

Tasso medio annuo di crescita (CAGR)

+3,5%* 2008-2014

7,0% 2002-2008

10.300 8.400

5.585

2002

2008

2014*

* Previsioni. Nota: sono inclusi: a) ricavi dei distributori dalla vendita/noleggio di prodotti home video; b) ricavi degli operatori televisivi da canone radio-tv, inserzioni commerciali e pagamento diretto degli utenti per servizi di pay-v c) ricavi degli operatori da servizi audiovisivi erogati via internet (inserzioni commerciali e pagamento diretto); d) ricavi degli operatori da servizi audiovisivi erogati via mobile, in modalità unicast e broadcast (inserzioni commerciali e pagamento diretto). Sono esclusi i videogames e il cinema (mercato sala). Fonte: e-Media Institute.

diovisive; e infine quello dei contenuti audiovisivi su supporto preregistrato (il mercato dell’home video), che viene progressivamente e parzialmente assorbito nel mercato degli audiovisivi di rete e risente in maniera già significativa delle possibilità da parte degli utenti di acquisire titoli via internet. Propulsore del nuovo mercato dell’audiovisivo, spiega in sintesi la ricerca, è soprattutto la grande diffusione delle connessioni a banda larga, fisse e mobili, sempre più veloci e in grado di consentire un’agevole visione o scaricamento di contenuti audiovisivi: un processo approdato a un punto nodale con la messa a punto di sistemi ibridi che permettono alle offerte broadcast e a quelle broadband di integrarsi. Si tratta sicuramente di mercato di enormi dimensioni, che rappresenta un boccone appetibile – anche se ancora “tecnologicamente sfuggente” – per gli operatori alla ricerca di nuovi modelli di business, di sviluppo, di forme di controllo editoriale e di presidio delle offerte. Tanti sono ancora però i problemi di posizionamento,

gli interrogativi e gli imperativi strategici. Tra gli ultimi trend vengono citati, per esempio, i cosiddetti servizi di catch-up tv: le offerte dei broadcaster via internet o via mobile di programmi trasmessi in tv il giorno o la settimana prima. Le tematiche specifiche toccate dalla relazione sono varie e articolate. Torneremo sicuramente a parlarne nei prossimi mesi, perché forniscono considerazioni e numeri inediti. Ci si pone, per iniziare, il problema della protezione dei contenuti, aspetto che sicuramente interessa da vicino i fornitori di servizi, ma che difficilmente potrà essere totalmente risolto. Tutto quello che si può vedere e ascoltare su un computer può essere copiato o registrato: non ci sono sistemi di criptazione e codifica che tengano. Si parla poi dell’ascesa dei soggetti meta-editoriali (nomi come Google, Facebook, Wikipedia, Twitter, Linkedin, eBay, PayPal ecc.) che, con contenuti di terzi, svolgono un ruolo che di fatto è propriamente editoriale: dai cosiddetti user generated content (UCG) alle offerte di contenuti audiovisivi di maggior pregio e prodotti dagli

editori; dell’ibridazione tra broadcast e broadband e dei cosiddetti sistemi di over-the-top tv (OTT), ovvero dei tentativi di ricondurre le potenzialità della distribuzione audiovisiva su internet in un ambiente chiuso come quello televisivo; della sfida tra i canali dei singoli editori audiovisivi e le global library che aggregano contenuti di terzi; del presidio diretto delle utenze e della loro profilazione; dello sviluppo delle capacità produttive e della capacità di generare properties editoriali (titoli, format) in grado di avere ampia circolazione, nazionale e internazionale, sul mercato dei diritti; dei brand editoriali immediatamente riconoscibili: nomi di canali, di bouquet, di siti distributivi.

I RICAVI DEGLI EDITORI AUDIOVISIVI IN ITALIA I capitoli più interessanti sono indubbiamente quelli che forniscono numeri e proiezioni. La relazione inizia col dire che i quattro singoli mercati del contenuto audiovisivo (televisione, home video, servizi video internet-web, servizi video mobile) raggiungeranno complessivamente nel 2014 un valore

21

economico (leggi: ricavi degli editori) pari a circa 10,3 miliardi di euro: circa lo 0,8% del prodotto interno lordo. Sono stati esclusi cinema e videogames. La disamina più corposa riguarda ovviamente la televisione tradizionale, che nel periodo 2002-2008 è stata la piattaforma che ha trainato la crescita del mercato, con un tasso medio annuo di crescita del 7,2%. Merito principalmente dell’ascesa della tv a pagamento, a fronte di ricavi da inserzioni commerciali e da canone radio-tv stagnanti o comunque in crescita moderata (come vedremo più avanti). Delle cifre del mercato dell’home video abbiamo già parlato diffusamente nell’articolo dedicato all’home entertainment pubblicato sul numero scorso di Tv Key. La ricerca eMedia non porta elementi nuovi. Interessante invece il dato che, riferendosi agli audiovisivi distribuiti via internet e via mobile, riporta una crescita con tassi superiori al 50% tra il 2002 e il 2008, partendo da valori prossimi allo zero. Per quanto riguarda il periodo 2008-2014, spiega l’analista, si prevede una crescita complessiva dell’intero comparto nell’ordine del 3,5%, del tutto allineato a quello della piattaforma televisiva, che di questo mercato genera la quota di gran lunga maggioritaria in termini di ricavi. In termini percentuali saranno gli audiovisivi veicolati via internet a registrare i tassi di crescita più sostenuti, +65% all’anno in media nell’intero periodo. Di contro, la parabola discendente intrapresa dall’home video, non solo sul mercato italiano, pare destinata a proseguire anche sul breve-medio periodo. La piattaforma televisiva è destinata a mantenere un solido primato anche nei prossimi 45 anni, generando il 94% circa dei ricavi complessivi dell’intero mercato audiovisivo (un valore simile a quello registra-

277 TV Key

CONVEGNO E-MEDIA

Tav. 1: Ricavi complessivi degli editori da servizi audiovisivi in Italia (2002, 2008 e previsioni 2014)


CONVEGNO E-MEDIA

to nel 2002 e nel 2008). Ma se il peso della tv considerata nel suo complesso si manterrà stabile, al suo interno si assisterà a forti cambiamenti. Nel 2014 i ricavi derivati da pagamento diretto supereranno quelli da inserzioni commerciali, conquistando quasi il 40% dei ricavi complessivi. I contenuti erogati via internet e via mobile, sia pure in forte crescita nei prossimi anni, conquisteranno una quota residuale rispetto all’intero mercato degli audiovisivi: il 4% circa.

Tav. 2: Ricavi degli editori da servizi audiovisivi per piattaforma in Italia (2002, 2008 e previsioni 2014) in % sul totale ricavi 16% 32%

Nel 2008, secondo le stime elaborate da e-Media Institute, i ricavi complessivi degli operatori televisivi derivanti dalla riscossione del canone radio-televisivo, dalle inserzioni commerciali (pubblicità, sponsorizzazioni ecc.) e dal pagamento diretto degli utenti per l’accesso a servizi di pay tv si attestavano poco al di sotto degli 8 miliardi di euro. Tra il 2002 e il 2008 il tasso medio annuo di incremento nel periodo è stato leggermente superiore al 7%. Secondo le stime, nel 2014 tali ricavi potrebbero salire fino a 9,7 milioni di euro,

44%

25%

19%

6%

5%

2008

39%

Pagamento diretto pay tv

38%

Inserzioni commerciali tv

17% 2%

Canone radio-tv Home video

2014*

* Previsioni. Nota: sono esclusi i videogames e il cinema (mercato sala). Fonte: e-Media Institute.

con una crescita media annua (comprendendo quindi anche la flessione degli investimenti pubblicitari registrata nel 2009) del 3,4%: la metà di quanto registrato nel periodo 2002-2008. La ricerca entra poi nello specifico delle singole voci. Per quanto riguarda i ricavi del broadcaster pubblico Rai, si specifica che nel 2008 si sono attestati poco al di sopra degli 1,6 miliardi di euro: quasi il 20% del totale del macro-mercato dei servizi audiovisivi.

Deborah Bergamini, parlamentare del Pdl, ha difeso il decreto Romani sostenendo che sia il frutto “della revisione di un testo unico datato 2005 che, oltre a essere vecchio, parlava ancora di diverse piattaforme: cosa che oggi non ha più senso”.

TV Key 277

Audiovisivi via mobile Audiovisivi via internet

53%

2002

IL PRIMATO DELLA TELEVISIONE

2% 2%

Nel periodo 2002-2008 il tasso medio annuo di crescita è stato di poco inferiore al 3%: equivalente, in valori assoluti, a ricavi addizionali pari a 40 milioni di euro circa all’anno. Al 2014, i ricavi da canone radiotelevisivo potrebbero raggiungere gli 1,8 miliardi di euro. L’incidenza sul totale dei ricavi da servizi audiovisivi scenderebbe quindi al 18% circa. Nel 2002, un quarto delle risorse complessive era generato dal canone. Una sezione dello studio è dedicata ai ricavi ottenuti dalle inserzioni commerciali, come pubblicità gabellare e sponso-

22

rizzazioni. In questo caso, nel periodo 2002-2008 il tasso medio di crescita annua è stato quasi del 4%, passando dai 3 miliardi di euro nel 2002 ai 3,7 miliardi di euro nel 2008. Nel computo sono incluse le sole emittenti nazionali, gratuite o a pagamento, diffuse via tv analogica terrestre, Dtt, satellite e IPTV; sono invece escluse le emittenti locali. Dopo la crescita delle televisioni generaliste gratuite negli anni ‘90, dice la ricerca, il trend è stato altalenante, fino ad arrivare alla pesante flessione dell’ultimo anno. Le pay tv, principalmente quelle diffuse via satellite, hanno viceversa registrato una crescita sostenuta dei propri ricavi pubblicitari, anche se largamente inferiori a quelli delle grandi emittenti generaliste gratuite. Per quanto riguarda le proiezioni future, gli analisti prevedono una ripresa moderata dei grandi canali generalisti e una crescita ben più sostenuta, anche se partendo da valori molto più bassi, dei nuovi canali gratuiti della tv digitale terrestre. L’offerta mini-generalista e di intrattenimento a fianco di quella specializzata potrebbe rappresentare un fattore decisivo per la crescita dei ricavi pubblicitari dei nuovi canali gratuiti. Il lancio di Rai 4 e di


99,8%

99,4%

96,5%

Ricavi da servizi audiovisivi ‘lineari’

0,2% (circa 10 mil. di euro)

0,6% (circa 45 mil. di euro)

3,5% (circa 350 mil. di euro)

2002

2008

2014*

Ricavi da servizi audiovisivi ‘non lineari’ (tv, internet e mobile)

* Previsioni. Nota: sono esclusi i ricavi da servizi home video. Fonte: e-Media Institute.

Iris (Mediaset) e quello più recente di Cielo (SKY) dimostrano che è questa la via per generare maggiori volumi di ascolti e di risorse. Tale progressione dovrebbe permettere di raggiungere nel 2014 il traguardo dei 3,9 miliardi di euro. Prima di allora, probabilmente, i ricavi da pagamento diretto per servizi di pay tv dovrebbero aver già superato in valori assoluti quelli derivanti da inserzioni commerciali. In particolare, le pubblicità embedded e il product placement dovrebbero raggiungere, sempre nel 2014, un valore di 100-140 milioni di euro. La terza sezione del capitolo sulla televisione è infine dedicata agli appena citati ricavi da pagamento diretto per servizi di pay tv. Si parte dal 2002, ovvero dall’era di Tele+ Digitale, di Stream e della pirateria. All’epoca i ricavi degli operatori dovuti al pagamento diretto degli utenti valevano meno di un miliardo di euro: un terzo circa dei ricavi da inserzioni commerciali e il 17% circa dei ricavi complessivi del mercato televisivo. L’arrivo di SKY in Italia ha successivamente rilanciato il settore, portando al raddoppio degli abbonati tra il 2003 (anno della sua nascita) e il 2008: da 2,4 a 4,8 milioni di

abbonamenti. All’offerta pay satellitare si è quindi affiancata, a partire dal biennio 20062007, quella su digitale terrestre, che nel 2008 ha prodotto ricavi pari a circa 2,7 miliardi di euro (solo da pagamento diretto, al netto dei ricavi da hardware, inserzioni commerciali ecc.). Il cammino verso il 2014 costringerà sicuramente a fare i conti con un mercato prossimo alla saturazione, e quindi con dinamiche di crescita più contenute. Ciò nonostante, la ricerca e-Media prevede entro tale data lo ‘storico’ sorpasso dei ricavi da pagamento diret-

to su quelli da inserzioni commerciali. La stima parla di 4 miliardi di euro, ovvero il 41% dei ricavi del settore tv e il 39% dei ricavi del macro-settore dei servizi audiovisivi qui definito.

L’OFFERTA AUDIOVISIVA VIA INTERNET E MOBILE Di internet si parla tantissimo, ma attualmente – dice la ricerca – la rete ha un peso economico trascurabile per il mercato italiano. Secondo le stime

di e-Media Institute, nel 2008 i ricavi degli editori generati dalle offerte di audiovisivi (considerando tutti i generi, con la sola esclusione dei contenuti per adulti) non superavano i 10 milioni di euro, lo 0,1% del totale dei ricavi del macro-mercato degli audiovisivi (inserzioni commerciali delle piattaforme e dei servizi di video via internet, ricavi da pagamento diretto per il noleggio o l’acquisto di contenuti). L’ultima voce, in particolare, ha generato nel 2008 un valore economico intorno ai 45 milioni di euro. I ricavi pubblicitari dei grandi broadcaster nazionali, generati attraverso le property internet, si attestano invece complessivamente intorno a quota 10 milioni di euro (non si tratta però sempre di offerte propriamente ‘audiovisive’). Nel 2014 i ricavi complessivi potrebbero arrivare a circa 200 milioni di euro, con un tasso medio annuo di crescita nell’ordine del 65%. La piattaforma online acquisirebbe una quota di circa il 2% sul totale dei ricavi del mercato audiovisivo. Ci sono poi i contenuti che viaggiano via mobile: servizi di tv lineare e non, veicolati at-

Gina Nieri, Vicepresidente di Rti, ha apprezzato nella nuova legislazione la maggiore tutela dei produttori di contenuti, come il divieto di trasmettere programmi tv sul web senza l’autorizzazione di chi ne detiene i diritti.

23

277 TV Key

CONVEGNO E-MEDIA

Tav. 3: Ricavi degli editori da servizi audiovisivi lineari e non lineari in Italia (2002, 2008 e previsioni 2014)


CONVEGNO E-MEDIA

Tav. 4: Ricavi degli editori da inserzioni commerciali in Italia (2002, 2008 e previsioni 2014) Valori in milioni di euro 3.900

3.660 2.950

X,X% 37,9% 48,3% 52,8%

2002

2008 +3,7% 2002-2008

Percentuale sul totale ricavi del mercato audiovisivi

2014* +1,1%* 2008-2014

Tasso medio annuo di crescita (CAGR) * Previsioni. Nota: sono esclusi dal comparto i ricavi da inserzioni commerciali delle emittenti locali. Fonte: e-Media Institute.

Sopra, Luca Balestrieri, Presidente del consorzio Tivù. Sotto, Antonio Pilati, componente di Agcom, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.

TV Key 277

24

traverso reti di telefonia mobile, principalmente 3G/UMS (modalità unicast); e servizi di tv lineare erogati in modalità broadcast attraverso reti terrestri in standard DVB-H, il cui fatturato è al momento modesto (poche decine di milioni di euro, comunque più della piattaforma su rete fissa). Nel complesso i ricavi 2008 ammontano a circa 60 milioni di euro; secondo e-Media nel 2014, al netto delle duplicazioni con i ricavi della piattaforma fissa, arriveranno intorno ai 160 milioni di euro. Quanto agli audiovisivi ‘non lineari’, cioè le offerte on demand veicolate tramite reti televisive (IPTV, satellite e digitale terrestre), internet a banda larga o reti di telefonia mobile, la ricerca li definisce ‘scarsamente incidenti’. In Italia manca del tutto la televisione via cavo, mentre la diffusione di servizi IPTV è ancora molto limitata. I servizi di push-video on demand distribuiti su reti televisive non dotate di canale di ritorno (Dtt e satellite) sono invece arrivate da poco. Nelle proiezioni di eMedia, tale fetta di mercato potrebbe arrivare nel 2014 a generare ricavi vicini ai 350 milioni di euro (di questi, circa 100 milioni di euro verrebbero dalla distribuzione via internet con pagamento diretto): il 3-4% del totale del mercato audiovisivo online (ovvero al netto dei ricavi dell’home video). Nel 2008 tale valore si attestava al di sotto dei 50 milioni di euro, ovvero poco più dello 0,5% del totale mercato degli audiovisivi (home video escluso). Si può ipotizzare infine che le offerte non lineari della pay tv e, in parte, la migrazione dal consumo di titoli su supporto pre-registrato al download via internet finiranno per sottrarre guadagno al mercato del noleggio di film nel circuito home video, che nel 2008 generava ricavi per circa 400 milioni di euro.


Media Key si evolve e rafforza la sua presenza online. Il portale Mediakey.tv propone oggi una piattaforma integrata più facile da visitare e fruire, grazie a una riorganizzazione dei contenuti e a un restyling grafico e di navigazione: un’occasione per poter usufruire del ‘tesoro’ e dell’esperienza che il gruppo ha accumulato negli anni. Media Key mette infatti a disposizione degli abbonati nella sezione Operatori un database di oltre 4.000 aziende operanti nel settore, suddivise per categoria merceologica e corredate da un profilo descrittivo della società. La Web tv si arricchisce di oltre 2.000 spot pubblicitari, prodotti dal 1988 in poi, recuperati dall’archivio Media Key e accompagnati dai credits di coloro che li hanno realizzati: uno strumento di ricerca prezioso sia per gli addetti ai lavori sia per gli appassionati di pubblicità. Oltre alle esclusive per gli abbonati, registrandosi al sito tutti potranno seguire le novità e gli aggiornamenti nelle News, potenziate oggi da una newsletter quotidiana. Nella sezione Eventi è possibile effettuare le iscrizioni ai premi, consultare l’Albo d’Oro delle manifestazioni e visionare le gallery fotografiche e i video delle premiazioni. La sezione Shop offre la possibilità di acquistare comodamente con carta di credito le riviste pubblicate dal gruppo, Media Key e Tv Key, i numeri speciali (Annual di Aziende, Agenzie e Case di produzione, Genio Italiano), le sculture e i diplomi assegnati ai vincitori durante gli eventi. Un altro vantaggio è la possibilità di acquistare in formato pdf (gratis per gli abbonati) i numeri arretrati delle pubblicazioni per recuperare i fascicoli ormai esauriti.

NEWS E NEWSLETTER Media Key ha investito molte energie anche nella sezione News, importantissima per coloro che operano nel settore. In questo spazio vengono riportati in tempo reale tutti i comunicati stampa legati alla comunicazione. Inoltre la newsletter, diventata quotidiana, propone ogni giorno un approfondimento, un’intervista o una video intervista realizzata dalla nostra redazione.


SKY ITALIA RAI4 RAISAT YOYO RAI GULP RAISAT EXTRA RAISAT CINEMA RAISAT PREMIUM RAISPORT PIÙ RAINEWS24 PREMIUM CINEMA PREMIUM CALCIO MYA JOI STEEL STUDIO UNIVERSAL IRIS BOING CULT FOX FOXCRIME FOXLIFE FX FOX RETRO NATIONAL GEOGRAPHIC CHANNEL NAT GEO WILD NAT GEO ADVENTURE NAT GEO MUSIC THE HISTORY CHANNEL DISCOVERY CHANNEL ANIMAL PLANEL DISCOVERY REAL TIME DISCOVERY SCIENCE DISCOVERY TRAVEL & LIVING HALLMARK CHANNEL CARTOON NETWORK BOOMERANG EUROSPORT TV 2000 ALICE LEONARDO MARCOPOLO NUVOLARI


TELEVISIONI DIGITALI

GLI ULTIMI SVILUPPI DELLA TELEVISIONE 3D, IL CALENDARIO 2010 PER IL PASSAGGIO AL DIGITALE TERRESTRE, IL RICEVITORE BRASILIANO CON GEOLOCALIZZATORE, IL RILANCIO DI SKY E IL CUBOVISION DI TELECOM ITALIA: SE NON SONO NOVITÀ QUESTE!

DI

RICCARDO ROSSIELLO

MONDO DIGITALE: EPPUR SI MUOVE! Questo mese facciamo il punto sulle televisioni digitali – satellite, Dtt, IPTV… – partendo da alcune importanti notizie che, da varie parti del mondo, indicano già quali strade potrebbe prendere la tv nel prossimo futuro.

La prima riguarda la trasmissione di segnali televisivi in 3D, un tema ‘caldo’ che in questi ultimi tempi stiamo seguendo di frequente. Dopo il recente lancio pubblicitario della tv in 3D effettuato da BSkyB, giunge la notizia che anche Canal+ in Francia e SKY in Germania, sebbene con modalità e tempistiche diverse (per la prima si parla di dicembre 2010, per la seconda di marzo 2010), sono già pronte alla diffusione del nuovo formato. In Francia il passaggio dal 2D al 3D sarà solo un po’ più costoso: mentre infatti SKY in Gran Bretagna e in Germania ha chiarito che il

canale in 3D, almeno al momento, sarà ricevibile gratuitamente da coloro che hanno già sottoscritto un abbonamento per l’HD (dovranno solamente acquistare un televisore in grado di riprodurne il segnale), gli abbonati a Canal+ saranno costretti a dotarsi anche di un nuovo ricevitore e versare una tariffa extra. Allo scenario va aggiunto per completezza che SKY Germania, esattamente come Premiere (di cui ha preso il posto), è sempre stata all’avanguardia sotto il profilo tecnologico: Premiere, tanto per dirne una, aveva trasmesso le prime trasmissioni in HD nel lontano 2005. Il direttore di SKY Germania, rivendicando tale leadership, ha dichiarato addirittura che la sua azienda – che già trasmette il maggior numero di canali in alta definizione in Germania e Austria – intende

Samsung è uno dei primi produttori a offrire televisori in grado di visualizzare immagini in 3D. Il modello da 46 pollici costerà circa 1.900 euro, quello da 55 pollici circa 2.500 euro.

TV Key 277

mantenere il primato anche nell’offerta di canali 3D. Mentre leggete quest’articolo, il debutto dovrebbe essere già stato consumato (la data fissata era il 14 marzo) con la trasmissione della partita di calcio tra Bayer Leverkusen e Amburgo, ripresa in modalità 3D dalla Sportcast: un esperimento riservato a un gruppo ristretto di spettatori di Monaco di Baviera, che permetterà comunque alla Germania di rispondere positivamente all’appello del 3D. Nella stessa situazione è più o meno la Francia, dove le trasmissioni in tre dimensioni sono già state sperimentate da altri canali, sebbene in fase di test, e dedicate a eventi sportivi particolari. Per quello che riguarda l’apripista BSkyB, invece, l’offerta 3D riguarderà buona parte delle partite di calcio della Premier League, che saranno poi girate anche al nuovo canale francese 3D di Canal+. Segnali di forte interesse arrivano infine dagli Stati Uniti, dove la piattaforma di canali satellitari DirecTV, ma anche Discovery Channel e il network sportivo ESPN, hanno annunciato che dedicheranno alcuni canali alle trasmissioni in 3D. Per quello che riguarda l’hardware, proprio in questi giorni il sito Amazon.com ha cominciato ad accettare ordini per i nuovi televisori Samsung in grado di produrre immagini tridimensionali per mezzo dei soliti occhialini. Gli apparecchi costeranno circa il 20% in più rispetto a quelli tradizionali. Per i primi dvd in 3D, invece, occorrerà aspettare l’estate. Uno dei primi sondaggi rivolti

28

alla clientela americana ha rivelato un moderato interesse: un terzo degli utenti è interessato a provare il 3D a casa propria; il 60% dello stesso campione, però, è preoccupato dei costi crescenti di schermo e occhialini; il 53%, infine, definisce ‘un inconveniente’ dover indossare sempre gli occhialini speciali per vedere la tv. E l’Italia? Durante l’ultimo Sat Expo è stato annunciato che il nostro debutto nel 3D avverrà in occasione dei prossimi mondiali di calcio. Su quale canale, però, non è dato ancora saperlo.

REDE GLOBO E LA GEOLOCALIZZAZIONE Arriva dal Brasile la seconda novità tecnologia di cui parliamo questo mese. Sviluppata da Nagravision, sarà adottata per la prima volta dalla tv brasiliana Rede Globo. Il nuovo servizio, rappresentato dalla sigla TVDR (Televisione Digitale per Aree Rurali), include un sistema di geolocalizzazione all’interno del ricevitore satellitare. La finalità principale è quella di permettere ai telespettatori di ricevere programmi localizzati in base alle varie regioni del Brasile, con possibilità di programmazione mirata, come inserzioni pubblicitarie a livello locale, che sulla carta dovrebbero garantire maggiori introiti e possibilità di sponsorizzazione per le reti affiliate a Globo Tv. Non solo: la caratteristica più interessante è che il nuovo ricevitore, che è compatibile con l’HD, consentirà la visione in chiaro dei programmi satellitari trasmessi da Globo solo agli utenti che si trovano entro i confini della na-


IL CALENDARIO PER IL PASSAGGIO AL DTT Dopo aver segnalato queste novità tecnologiche, torniamo in Italia e precisamente alla televisione digitale terrestre. È stato infatti approvato da qualche settimana il calendario definitivo del 2010 per il passaggio alla tv digitale che era stato proposto nel corso della riunione del CNID (Comitato Nazionale Italia Digitale) dal Viceministro alle comunicazioni, Paolo Romani. Non ci sarà alcun rinvio quindi, ma anzi un’accelerazione del processo. Questo il dettaglio: il 18 maggio passeranno al digitale Raidue e Rete 4 in diverse province della Lombardia, del Piemonte e dell’Emilia-Romagna. Il passaggio integrale al digitale riguarderà invece, tra il 5 settembre e il 20 ottobre, la Lombardia, il Piemonte orientale e le province di Piacenza e Parma; tra il 21 ottobre e il 25 novembre,

Una campagna del Ministero delle Comunicazioni relativa allo switch-off dal segnale analogico al digitale terrestre.

l’Emilia-Romagna, il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia; tra il 26 novembre e il 20 dicembre, la Liguria. Saranno interessati, come ha dichiarato Andrea Ambrogetti, Presidente di DGTVi (l’associazione per la promozione della televisione digitale terrestre che riunisce Rai, Mediaset, Telecom Italia Media, D Free e le associazioni di tv locali Aeranti-Corallo e FRT), “circa 23 milioni di italiani, raggiungendo così, con le regioni già passate al digitale, circa il 70% della popolazione italiana”. In alcune regioni, grazie all’elevato tasso di penetrazione (oltre il 50%) già raggiunto dal digitale terrestre, è stato possibile direttamente lo switch-off integrale. Intanto, mentre l’area coperta dal segnale digitale avanza decisa come un’onda, cresce anche il numero delle nuove emittenti che si rifanno al modello monotematico adottato dalla televisione satellitare. L’ultimo nato tra i canali del digitale terrestre è La7 D, che ha iniziato le trasmissioni il 22 marzo. Inserito nel mux TIMB 1, il nuovo canale – interamente dedicato al pubblico femminile – ha per il momento eletto a suo proclama una frase dello scrittore francese Marcel Proust: “Un viaggio di ricerca non consiste nel cercare nuove terre ma nell’avere nuovi occhi”. L’operazione di Telecom Italia Media è stata resa possibile grazie anche agli ultimi dati di bilancio, che la danno in ripresa. I ricavi del 2009 parlano infatti

di una crescita di quasi il 6% (227,3 milioni di euro), con le perdite che si riducono di 21,4 milioni rispetto allo scorso anno (il totale è comunque rilevante: 72,5 milioni). Merito anche della raccolta pubblicitaria di La7, che ha fatto segnare un +12% sorprendentemente in controtendenza col –10% del mercato nazionale. Ulteriori ricavi (+12%) sono arrivati anche dall’ospitalità sui propri multiplex di canali altrui. Perde quota invece MTV Group, che fa sempre parte di Telecom Italia Media, il cui fatturato si è ridotto del 14,3%. Per questo motivo il consiglio di amministrazione ha deliberato un aumento del capitale di 240 milioni di euro, che servirà per ridurre l’indebitamento finanziario arrivato a 345 milioni (erano 286,8 il 31 dicembre 2008). Il rilancio è previsto anche attraverso un nuovo canale pensato per le aree ‘all digital’. Sul satellite, invece, Telecom Italia Media aumenterà i canali a marchio Nickelodeon e Comedy Central: operazioni che, insieme alle attività di operatore di rete di TIMB (Telecom Italia Media Broadcasting), dovrebbero garantire una crescita dei ricavi del 10% l’anno. Il breakeven a livello di margine operativo lordo è previsto già nel 2010, un margine del 15-18% di utile nel 2012. Altri introiti arrivano a Tim anche nella veste di ‘competence center’: progettazione palinsesti, acquisizione

29

dei contenuti e tutte le attività correlate per le piattaforme video dell’operatore, che entro il 2012 dovrebbe portare nelle casse del gruppo altri 20 milioni di euro. L’ultima notizia riguarda l’incontro avvenuto tra il Viceministro alle comunicazioni Paolo Romani e il commissario europeo alla concorrenza Joaquim Almunia. L’oggetto è stato la posizione della UE in relazione alla richiesta di SKY di poter entrare come operatore di rete e fornitore di contenuti premium nel digitale terrestre prima della scadenza fissata da Bruxelles al 31 dicembre 2011. Se la deroga venisse concessa, SKY Italia avrebbe la possibilità di partecipare alla gara per il digital divide, una competizione che, come ha sottolineato lo stesso viceministro, non si basa su offerte economiche ma su un ‘beauty contest’. Dei sei multiplex digitali che saranno messi i palio quando l’autorità per le comunicazioni ultimerà il regolamento, tre saranno destinati ai nuovi entranti. Uno di questi sarà SKY?

L’IPTV CHIEDE PIÙ CHIAREZZA Delle problematiche che potrebbero rallentare lo sviluppo dell’IPTV ha parlato Francesco Nonno, Segretario generale dell’Associazione IPTV, nel suo intervento al recente convegno romano organizzato da e-Media Institute e DLA Piper. Problematiche solo in parte affrontate e risolte dal decreto Romani sull’audiovisivo, da poco approvato dal Consiglio dei Ministri. Dopo aver chiarito che quello dell’IPTV è un mercato che a fine 2009 contava ormai su oltre 600mila abbonati, imponendosi come una delle poche realtà – insieme al mobile – che riesce a veicolare servizi di tipo lineare, Francesco Nonno ha focalizzato il suo intervento sull’impatto che tale decreto avrà e avrebbe dovuto avere. “Da quando è stata discussa e approvata l’ultima direttiva europea (nel 2007,

277 TV Key

TELEVISIONI DIGITALI

zione. Ciò significa che, grazie alla geolocalizzazione, le emittenti satellitari non avranno più la preoccupazione di dover criptare il segnale quando trasmettono programmi di grande ascolto, come film ed eventi sportivi, di cui detengono i diritti solo per la diffusione sul territorio nazionale. In altre parole non sarebbe più permesso il trucco con cui, conoscendo una persona compiacente in un paese straniero, bastava fargli sottoscrivere un abbonamento al provider satellitare locale per poi vedere, dopo essersi portati in un altro paese decoder e card, i programmi che in determinati territori non dovrebbero essere diffusi. La progettazione e la messa a punto del sistema, che si basa su una tipologia di accesso condizionato di nuova generazione, capace di ricevere e interpretare i segnali GPS e ricevere programmi in DVB-S2, ha richiesto oltre due anni di lavoro. I nuovi ricevitori sono prodotti da Prime e da Thomson sotto il marchio Technicolor.


TELEVISIONI DIGITALI

NdR)”, ha spiegato, “sono successe molte cose. Tutti i servizi che si appoggiano su reti aperte come internet si sono evoluti in maniera incredibile. Il tentativo della direttiva, certo apprezzabile, era quello di mettere d’accordo il passato con il futuro prossimo. Un’impresa molto ardua: è difficile, infatti, pensare a uno strumento settoriale e specifico, finalizzato essenzialmente alla tutela dei contenuti e del diritto d’autore, e inquadrare allo stesso tempo fenomeni che non sono nazionali ma internazionali”. I servizi di nuova generazione non passeranno necessariamente per il computer, ha spiegato in sintesi il Segretario generale dell’Associazione IPTV, ma potrebbero – anzi potranno – essere usufruiti direttamente sugli schermi televisivi e attraverso segnali che provengono da diverse piattaforme. Il televisore diventerà così una sorta di container che non può essere controllato da nessuno, oppure – al massimo – dai device connessi. “Questi modelli di fruizione, che cominciano a nascere e sicuramente evolveranno, saranno trattati all’interno della direttiva sui media audiovisivi? Sembra abbastanza improbabile”. Ma sono molti altri i problemi che il mondo dell’IPTV chiede da risolvere. Come rapportarsi, per esempio, verso i servizi trans-nazionali? La rete non ha nazionalità: e questo è quindi un argomento difficile da affrontare per qualsiasi sistema giuridico che voglia fare delle regole proprie. Davanti allo strapotere dell’America (“Gli Usa governano il mercato di internet attraverso la forza delle proprie imprese. Sono loro a dettare le regole”, ha spiegato Nonno) occorre un intervento europeo che sappia imporre regole per i soggetti sul mercato. Francesco Nonno ha quindi concluso spiegando come la tendenza a una profilazione sempre maggiore richiesta dall’advertising, una parte importante del mercato di internet e tv, finisca col contrastare con la tutela della privacy

TV Key 277

degli utenti e soprattutto con la volontà di chi immette informazioni e contenuti a livello sopra-nazionale. Esiste davvero la ‘search neutrality’, per esempio? Negli Stati Uniti sono già state intestate cause ai gestori di motori di ricerca per le discriminazioni, più o meno palesi, effettuate nel dare maggior visibilità all’uno o all’altro provider di contenuti. Anche questi chiarimenti possono aiutare lo sviluppo dell’industry italiana ed europea.

SATELLITE, ABBONATI IN CALO Chiudiamo con alcuni novità sulla televisione satellitare. Le prime riguardano il bouquet SKY: ci riferiamo all’uscita del canale in lingua inglese BBC Entertainment dalla piattaforma di Murdoch e al cambiamento di pelle di FX. Dell’emittente dipartita si sa molto poco, mentre del riposizionamento è stato dichiarato che è stato pensato per “andare incontro alle esigenze del pubblico più esigente, sempre

alla ricerca di un intrattenimento sofisticato e originale”. Attraverso una grafica rinnovata e accattivante, FX proporrà un’offerta più articolata che spazierà dalle serie televisive internazionali alle produzioni italiane più innovative, dall’animazione fino al documentario. Il secondo aggiornamento è decisamente più corposo, e riguarda gli ultimi dati forniti da Tom Mockridge, il numero uno di SKY Italia. Le cifre mostrano il numero degli abbonati SKY leggermente ridimensionato. Fonti ufficiali parlano di 4.740.000 abbonamenti, ovvero 63mila in meno di dodici mesi prima, con un perdita valutata intorno ai 30 milioni di euro nell’ultimo trimestre 2009 (contro i dieci milioni di utili nel 2008). Ciononostante, Mockridge ha affermato di voler mantenere l’obiettivo dei 5 milioni di abbonati per la fine del 2010. I motivi di questa recessione possono essere tanti: dall’aumento dell’IVA dal 10 al 20%,

Uno degli annunci ideati dall’agenzia D’Adda, Lorenzini, Vigorelli, BBDO per pubblicizzare il CuboVision di Telecom Italia, un dispositivo broadband multimediale che permette di vedere sul televisore di casa i canali del digitale terrestre e le principali web tv.

30

che ha fatto salire il prezzo degli abbonamenti, alla dipartita dal bouquet dei canali satellitari Rai con il conseguente passaggio, in chiaro, sul Dtt. L’ultimo della lista è il decreto Romani, che obbliga le pay tv a passare entro tre anni dall’attuale tetto pubblicitario orario del 18% a un massimo del 12% (70 milioni di euro l’anno in meno). Come andrà a finire? I vertici del gruppo di Rupert Murdoch confidano in un dato importante: in Gran Bretagna il 50% delle famiglie ha la pay tv, mentre in Italia siamo ancora al 20%.

WEB TV, ARRIVA IL CUBO TELECOM Yves Confalonieri, Direttore di Rti Interactive Media, ha annunciato l’arrivo sul web di nuovi prodotti d’informazione. “Nascerà un nuovo tg”, ha dichiarato, “creato espressamente sul web con tutti i contenuti video realizzati dalla redazione di News Mediaset. Non solo riproporremo quindi tutti i principali telegiornali e le dirette di Liguori, ma anche contenuti originali frutto del lavoro dei giornalisti della nuova agenzia diretta da Mario Giordano”. Intanto Telecom Italia e Intel hanno avviato una partnership per la distribuzione di servizi internet e tv online di nuova generazione. La nuova piattaforma open source, che si chiama MeeGo, vuole rendere ancor più semplice ed evoluta la distribuzione e la fruizione dei contenuti multimediali (web tv, video on demand e tutti i servizi basati su reti IP) su dispositivi elettronici come computer tascabili, netbook, tablet, mediaphone, device broadband e sistemi di car-infotainment. Il primo prodotto dotato del software MeeGo sarà il CuboVision: una sorta di decoder unico per digitale terrestre free e pay, per accedere alle principali web tv della rete, richiedere film in pay per view, acquistare applicazioni free e pay, gestire contenuti personali come foto, video e musica.


TELEVISIONI DIGITALI

SKY ITALIA PROFILO EMITTENTE

SKY Italia è la piattaforma pay tv italiana controllata al 100% da News Corporation Limited. Nata nel 2003, è cresciuta rapidamente sino a raggiungere oltre 4.740.000 abbonati al 31 dicembre 2009. SKY offre attualmente più di 190 canali tematici e pay per view, con una ricca offerta di cinema, sport, news, intrattenimento e programmi per bambini. Fin dalla sua nascita ha avviato una solida politica di investimenti e ha coinvolto molti partner italiani nella realizzazione del progetto editoriale. La piattaforma trasmette ogni anno, al netto delle repliche e delle attività di autopromozione dei canali, oltre 40mila ore di programmi televisivi autoprodotti, di cui 20mila prodotti dalle reti SKY. La programmazione di SKY è ricevibile via satellite e via IPTV, attraverso le reti in banda larga di Fastweb, Alice Home Tv di Telecom Italia e Infostrada Tv di Wind. SKY diffonde inoltre canali appositamente studiati su sistemi di tv mobile, insieme a Vodafone, Tim, Wind e H3G. PALINSESTI

Mondo SKY – Le serie tv di maggiore successo in anteprima esclusiva con due canali in alta definizione, FOX HD e FoxCrime HD; venti canali interamente dedicati a bambini e ragazzi, musica di ogni genere da ascoltare e guardare e i più grandi protagonisti dello spettacolo con nuovi, esclusivi show; le notizie dall’Italia e da tutto il mondo con SKY Tg24, emittente all news con un palinsesto dinamico e innovativo che punta sull’attualità, con 39 edizioni quotidiane, ma anche sugli approfondimenti, con rubriche, inchieste, dibattiti e ospiti in studio; e ancora, diciassette canali di documentari dedicati al mondo, alle tendenze, all’avventura, alla natura, alla scienza, alla storia e alle biografie celebri: tra questi, Discovery Channel e National Geographic Channel sono trasmessi anche in alta definizione. Cinema – SKY Cinema è impegnata in prima linea nella produzione di nuova fiction italiana di qualità: dopo Quo vadis, baby?, Romanzo criminale - La serie, Nel nome del male e Moana, nel 2010 c’è grande attesa per l’arrivo di Romanzo criminale 2. Ma il grande cinema è su SKY ogni giorno: solo nell’ultima stagione i dodici canali del pacchetto cinema hanno trasmesso 4.996 film, con più di un’anteprima al giorno e una grande varietà di pellicole, dai film d’autore alle produzioni indipendenti, dai grandi classici ai cicli a tema, ai capolavori restaurati. Il cinema di SKY è anche informazione e svago con SKY Cine News e Il Cinemaniaco, produzioni originali che raccontano le novità da Hollywood e Cinecittà. Un’offerta ricca e di grande qualità, da godere al massimo grazie alla funzione audio-video digitale e all’opzione doppio audio per chi ama vivere il grande cinema in lingua originale. Inoltre sei dei dodici canali di SKY Cinema sono disponibili anche in alta fefinizione: SKY Cinema 1 HD, SKY Cinema+1 HD, SKY Cinema+24 HD, SKY I CANALI DELL’OFFERTA

Mondo SKY: Intrattenimento: SKY Uno, SKY Uno+1, FOX HD, FOX+1, FoxLife, FoxLife+1, FoxCrime HD, FoxCrime+1, FoxRetro, FX, Fantasy, Axn, E!Entertainment, Comedy Central, Comedy+1, Lady Channel, Mediaset Plus, Lei, Hallmark Channel, Jimmy, Discovery Real Time, Current, Cultoon, Gxt, Gxt+1; Documentari: The History Channel, The History Channel+1, National Geographic Channel HD, National Geographic Channel+1, Nat Geo Adventure, Nat Geo Wild, Discovery Channel, Discovery Channel+1, Discovery Science, Discovery Travel & Living, Animal Planet, Alice, Leonardo, Gambero Rosso Channel, Dove Tv, Marcopolo, Yacht&Sail; Bambini: DeAkids, DeAkids+1, Nick Jr., Cartoon Network, Cartoon Network+1, Boomerang, Boomerang+1, Jim Jam, Nickelodeon, Nickelodeon+1, Playhouse Disney, Playhouse Disney+1, Disney in English, Toon Disney, Toon Disney+1, Disney XD, Disney XD+1,

TV Key 277

Cinema Family HD, SKY Cinema Max HD e SKY Cinema Hits HD. Sport – SKY Sport24, nato il 30 agosto 2008, è il primo canale all news sportivo del nostro paese, per essere sempre informati su tutti gli sport. SKY Sport 1 è il canale dei grandi eventi di calcio e delle rubriche. Oltre agli anticipi e ai posticipi del campionato di Serie A, offre una partita di Serie A la domenica pomeriggio, ma anche la UEFA Champions League e i campionati stranieri. SKY Sport 2 è il canale di riferimento per il basket, il volley femminile, il rugby, gli sport Usa e ancora wrestling e poker. SKY Sport 3 offre in diretta e in esclusiva il calcio internazionale e altri grandi avvenimenti live, tra cui il golf e il tennis. SKY Sport Extra è dedicato agli sport di lunga durata. L’offerta sportiva è anche in alta definizione grazie ai canali SKY Sport 1 HD, SKY Sport 2 HD, SKY Sport 3 HD, SKY SuperCalcio HD, i canali Calcio HD e Eurosport HD. In alta definizione anche i più importanti eventi di sport: i mondiali di calcio 2010 e 2014, il torneo Sei Nazioni di rugby (fino al 2013), il mondiale di rugby 2011 e le prossime edizioni delle Olimpiadi fino al 2016. Calcio – Le sfide più appassionanti della stagione con la Serie A e il meglio del calcio europeo. Su SKY SuperCalcio, oltre alle più belle sfide internazionali, c’è anche Diretta Gol, un ping pong di immagini dai terreni di gioco del campionato e della Champions League per non perdere neanche un gol. SKY Sport Active permette di accedere al mosaico interattivo e vedere tutte le partite in onda contemporaneamente. Il servizio Gol Parade, il ‘90° minuto fai da te’, consente di rivedere gli highlight di tutti i match, pochi minuti dopo la fine. Prima Fila – Il servizio di pay per view di SKY offre 40 canali con i più recenti successi cinematografici disponibili ogni trenta minuti 24 ore su 24, straordinari eventi sportivi e, a partire dalle 23.00, le pellicole per adulti. Disney Channel, Disney Channel+1, Baby Tv; Musica: Radio On SKY, Music on SKY, Music Box, Live!, MTV Hits!, MTV Brand New, MTV Gold, MTV Pulse, VH1, Nat Geo Music, Video Italia, My Deejay, Onda Latina, Match Music, Voce, Hip Hop TV, Rock Tv. Cinema: SKY Cinema 1 HD, SKY Cinema+1 HD, SKY Cinema+24 HD, SKY Cinema Family HD, SKY Cinema Mania, SKY Cinema Max HD, SKY Cinema Max+1, SKY Cinema Classics, SKY Cinema Hits HD, SKY Cinema Italia, MGM, Cult. Sport: SKY Sport24, SKY Sport 1 HD, SKY Sport 2 HD, SKY Sport 3 HD, SKY Sport Extra, SKY SuperCalcio HD, Eurosport HD, Eurosport 2, ESPN Classic, ESPN America, Yacht & Sail, Nuvolari, Snai Sat. Calcio: 15 canali SKY Calcio, SKY Sport Active. Options: Inter Channel, Milan Channel, Roma Channel, Juventus Channel, Classica, Caccia e Pesca, MotoTv. Prima Fila: 40 canali.

32

SEDI

Via Monte Penice, 7 – 20138 Milano Tel. 02 30.801 Fax 02 30.80.17.600 Via Salaria, 1021 – 00138 Roma Tel. 06 88.66.31 Fax 06 88.66.35.16 www.sky.it ANNO DI FONDAZIONE

2003 MANAGEMENT/STAFF

Presidente: Amm. delegato: Chief operating officer: Vice president corporate & market communications: Vice president sales & marketing: Dir. programmi: Dir. SKY Tg24: Dir. SKY Sport24:

James Murdoch Tom Mockridge Laura Cioli Andrea Scrosati Nicola Brandolese Kathryn Fink Emilio Carelli Massimo Corcione

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

SKY Pubblicità Tel. 02 30.80.12.974 PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Ufficio stampa – Tel. 02 30.80.12.813 Comunicazione istituzionale Milano 02 30.80.17.300 Roma 06 88.66.35.42


TELEVISIONI DIGITALI

RAI4 PROFILO EMITTENTE

Rai4 è il canale per il pubblico giovane, attivo, amante dei generi di culto, che naviga su internet ed è sensibile alle suggestioni dei nuovi linguaggi mediatici. La sua offerta spazia dalle serie tv made in Usa ai film cult, dagli ‘extra’ dei più famosi reality alle produzioni che attingono dal web e si ispirano a mode, stili di vita e persone di oggi. Rai4 ha l’obiettivo di creare un ponte fra tv e web, attingendo ai contenuti generati dagli utenti, ma organizzandoli su un robusto scheletro di palinsesto: programmi di montaggio con schegge audiovisive generate spontaneamente o ‘rubate’ dagli altri media, come i video satirici prodotti sul web da utenti sia italiani sia internazionali; versioni estese dei reality e dei talent show, con schegge non utilizzate dalla tv generalista; appuntamenti fissi con i telefilm del day time e i film del prime time, suddivisi per genere nell’arco della settimana.

SEDE

PALINSESTI

Via Boezio, 6 00193 Roma

L’isola dei famosi L’appuntamento quotidiano con il day time della nuova edizione de L’isola dei famosi, arricchito da contenuti extra trasmessi in esclusiva per Rai4. Eureka La vita di un’immaginaria cittadina dell’Oregon, una località segretissima dove il governo degli Stati Uniti ha raccolto le migliori menti del paese: uno smaliziato sceriffo e una serie di geniali e imprevedibili scienziati. Streghe Un classico recente del genere fantasy: le avventure di tre sorelle impegnate in una lotta senza quartiere contro i demoni che popolano la città di San Francisco. Battlestar Galactica Avvincente rilettura di uno dei temi classici del genere fantascientifico, quello della macchina che vuole farsi uomo. Su 12 lontanissimi pianeti il genere umano è stato sterminato dall’attacco dei cyloni, robot che hanno sviluppato una struttura

biologica e che possono assumere sembianze umane. Supernatural Serie televisiva di culto prodotta negli Stati Uniti che contamina atmosfere e situazioni tipiche dei generi tradizionali più diversi, dal gotico al drama, dal western al road movie, dall’action-thriller al teen.

ANNO DI FONDAZIONE

2008 MANAGEMENT/STAFF

Supervisore editoriale: Carlo Freccero MODALITÀ DI RICEZIONE

Digitale terrestre Rai

Underbelly In prima visione free, una sorprendente serie televisiva di produzione australiana ispirata a una sanguinosa guerra criminale realmente consumatasi a Melbourne a metà degli anni ‘90.

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Gurren Lagann Serie animata giapponese che immagina un remoto futuro apocalittico in cui le macchine sono responsabili della bestializzazione del genere umano.

Raisat Comunicazione Ufficio stampa Tel.: 06 68.18.28.43 comunicazione_ufficiostampa@raisat.it

Sipra PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Code Geass Serie animata giapponese che racconta una futuribile guerra tra Britannia e Giappone in chiave d’intrigo politico e familiare-dinastico.

Il cast della serie ‘Battlestar Galactica’.

33

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

RAISAT YOYO PROFILO EMITTENTE

Raisat YoYo è il primo canale dedicato a un pubblico di età prescolare (3-6 anni) sulle piattaforme Dtt e Tivùsat. Il palinsesto offre le migliori serie animate europee e le produzioni italiane più famose, con una particolare attenzione alle diverse tecniche di animazione dal 2D al 3D, dai pupazzi alla stop motion con plastilina o materiali vari. Il canale trasmette anche tutti i successi prodotti da Rai: L’albero azzurro, La Melavisione, Cuccioli, La Pimpa, Milo, I cartoni dello Zecchino d’Oro. Accompagnare ogni giorno i più piccoli alla scoperta di loro stessi e del mondo circostante: questo lo spirito che anima Raisat YoYo. Fondato sul principio di ‘imparare attraverso il gioco’, il canale trasmette 24 ore su 24 una programmazione varia, pensata su misura e realizzata con cura: cartoni animati, format originali, favole, contenitori. Privilegia la qualità e la diversificazione delle varie tecniche di animazione e di racconto (fiaba, narrazione, drammatizzazione, filastrocche ecc).

SEDE

PALINSESTI

Via Boezio, 6 00193 Roma

Giocate con Sesamo La serie realizzata dalla Sesame Workshop che vede protagonisti alcuni dei più famosi personaggi del popolarissimo programma americano Sesame Street. Ernie, Bert, Grover e Aurora Bella invitano i bambini a casa a partecipare ai loro giochi: il risultato è un programma dinamico ed educativo, attraverso il quale i bambini possono scoprire e imparare nuove attività quali il canto, il ballo e vari giochi di gruppo.

accudita da una nonna piena di vitalità e pronta ad accogliere ogni giorno amici e vicini. I personaggi hanno il potere dell’infanzia: stupore, tenerezza, sensibilità, curiosità e immaginazione.

I magici piedini di Franny Una deliziosa serie animata la cui protagonista, una simpatica bambina di 5 anni, ama frequentare il negozio del nonno calzolaio. Franny sa che ogni volta che calzerà un nuovo paio di scarpe potrà volare con la fantasia e vivere tante divertenti avventure alla scoperta di nuovi mondi e di nuovi amici.

La casa che suona Realizzato in collaborazione con la FISM (Federazione Italiana Scuole Materne), segue l’esperimento e gli intenti didattici ed educativi proposti con La scatola delle emozioni. Il programma aiuta il bambino a scoprire e riconoscere il mondo sonoro, magico e vitale, invitandolo all’ascolto attento e prezioso che permette l’accesso alla relazione con gli altri e con il mondo che lo circonda. Il progetto prevede la presenza sul territorio e la realizzazione di una collana editoriale e di sussidi didattici per genitori ed educatori. La sigla animata in plastilina è realizzata dalla famosa artista Fusako Yusaki.

Oggi a casa di Wimzie Un’ideale integrazione tra obiettivi educativi, divertimento e trame impegnate. I personaggi sono dei vivacissimi pupazzi ispirati a un mondo di fantasia: Wimzie vive con la nonna, il fratellino, la mamma e il papà, che per lavoro sono spesso fuori casa. La casa di Wimzie è una sorta di scuola materna,

Celestin Serie animata a sfondo pedagogico ideata nel 1994 da Philip Glineur e Véronique Briant per sensibilizzare bambini e adulti sull’argomento della sicurezza. Celestin è un dolce e simpatico fantasmino pronto a intervenire e a suggerire ai bambini norme comportamentali per prevenire incidenti domestici e stradali.

La Pimpa, il personaggio creato da Altan.

TV Key 277

34

ANNO DI FONDAZIONE

2006 MANAGEMENT/STAFF

Responsabile:

Gianfranco Noferi

MODALITÀ DI RICEZIONE

Digitale terrestre Rai CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Sipra PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Raisat Comunicazione Ufficio stampa Tel.: 06 68.18.28.43 comunicazione_ufficiostampa@raisat.it


TELEVISIONI DIGITALI

RAI GULP PROFILO EMITTENTE

È il canale dedicato ai ragazzi fino a 12 anni. Nel palinsesto trovano spazio più generi: cartoni animati, serie tv, documentari, magazine e programmi educativi. Da oltre due anni si è affermato nelle abitudini di ascolto delle famiglie italiane come canale tematico dedicato al target 6-10 anni sulla piattaforma digitale terrestre. Rai Gulp è la tv che cerca il confronto tra figli e genitori attraverso una programmazione di qualità basata sull’esperienza e la tradizione della tv dei ragazzi targata Rai. Il palinsesto prevede la partecipazione diretta dei bambini, con magazine e programmi di musica. Il prodotto editoriale è sempre di alto profilo, garanzia per gli educatori e i genitori. L’mpaginazione pubblicitaria con basso affollamento assicura un risultato più efficace alla comunicazione. La trasversalità dei format caratterizza una tv che punta al ‘divertimento condiviso’. PALINSESTI

Deltora quest Per liberare la loro terra dal malvagio Signore dell’Ombra, Lief, un ragazzo di sedici anni, Barda, una ex guardia di palazzo, e Jasmine, una ragazza cresciuta nelle foreste, devono trovare le sette pietre di Deltora e inserirle nella leggendaria Cintura. Ma la loro impresa sarà lunga e difficile: le sette pietre sono nascoste nei luoghi più spaventosi del pianeta e i tre, per recuperarle, dovranno affrontare e sconfiggere le creature mostruose e malvagie che le custodiscono. Wolverine Serie basata sul fumetto della Marvel Comics. Wolverine deve rimettere in sesto il team degli XMen dopo la scomparsa di Jean Grey e del Professor Xavier, sotto la minaccia di una guerra aperta con la Confraternita dei Mutanti di Magneto. I gladiatori Un viaggio-avventura attraverso i luoghi delle ‘sette meraviglie’ del mondo di Marcus, principe imperiale, e Ali, orfano vagabondo. Winx Club Le avventure di cinque irresistibili apprendiste fate che vivono a Magix, un mondo fantastico ricco di umorismo, simpatia e curiose trasformazioni. Code Lyoko La storia di un gruppo di studenti, Jeremie,

Odd, Ulrich e Yumi, che scoprono l’esistenza di un universo parallelo chiamato Lyoko. Mimì e la nazionale di pallavolo Per Mimì Ayuhara, una studentessa di liceo, la pallavolo è la vita. Dopo essere entrata nella squadra della sua scuola, il Fujimi, ne diventa il capitano. Huntik Esplorazione, enigmi, azione mozzafiato e apprendimento di poteri sono i temi trainanti delle avventure del Team Huntik, un gruppo di cercatori destinato a contrastare un’oscura e potente società del terrore. Atomic Betty La serie racconta dei viaggi di Betty nello spazio per combattere gli alieni.

SEDE

Via Boezio, 6 00193 Roma ANNO DI FONDAZIONE

2007 MANAGEMENT/STAFF

Responsabile:

Gianfranco Noferi

MODALITÀ DI RICEZIONE

Digitale terrestre Rai CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Sipra PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Raisat Comunicazione Ufficio stampa Tel.: 06 68.18.28.43 comunicazione_ufficiostampa@raisat.it

Saddle Club Stevie, Carole e Lisa sono membri del Saddle Club, un club di equitazione che farà loro da scuola di vita. Ad accompagnarle nell’avventura, i magnifici cavalli Belle, Starlight e Prancer. Iron Man Con il ritorno alla luce dei demoni, sepolti in un angolo sperduto della Cina, il mondo è in grave pericolo. Solo una persona può fermarli: Iron Man. Ma basteranno i poteri dell’armatura hi-tech di Tony Stark a sventare questa terribile minaccia?

Iron Man, il supereroe della Marvel Comics.

35

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

RAISAT EXTRA PROFILO EMITTENTE

Raisat Extra è la tv dell’informazione, dell’inchiesta, dell’approfondimento, dei talk show e del neovarietà. La ‘vetrina’ di Raisat Extra è sempre più attenta e rivolta a un pubblico evoluto: individui colti, esigenti, curiosi, impegnati, ‘metropolitani’, ai quali offre programmi di servizio e intrattenimento. Il palinsesto orizzontale abbina generi e fasce orarie (prima serata, mattina e pomeriggio) con la riproposta dei programmi Rai in orari più accessibili e/o con diverse opzioni di visione (funzione di ‘canale-moviola’). L’offerta è personalizzata con format e programmi originali che rafforzano l’identità del canale. PALINSESTI

L’isola dei famosi Settima edizione del reality show sul gioco della sopravvivenza presentano da Simona Ventura: gli ingredienti principali sono lo spirito di avventura e i rapporti interpersonali tra i naufraghi. Che tempo che fa Talk show di successo con le interviste di Fabio Fazio, il meteo con il professor Mercalli e la satira di Luciana Littizzetto. Parla con me Nuova e rinnovata edizione del talk show culturale e di satira condotto da Serena Dandini.

Ballarò Giovanni Floris affronta l’attualità attraverso il confronto con i protagonisti della vita politica, economica e sociale. Annozero L’informazione di Michele Santoro sui temi di attualità con reportage, inchieste e dibattiti. Report Un collaudato gruppo di videogiornalisti free-lance, con la costante supervisione di Milena Gabanelli, realizza inchieste su temi di attualità. Porta a porta Il salotto della politica, dell’attualità, della cronaca e dello spettacolo, condotto da Bruno Vespa.

SEDE

Borgo Sant'Angelo, 23 00193 Roma ANNO DI FONDAZIONE

2003 MANAGEMENT/STAFF

Responsabile ad interim:

Lorenzo Vecchione

MODALITÀ DI RICEZIONE

Digitale terrestre Rai CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Sipra PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Raisat Comunicazione Ufficio stampa Tel.: 06 68.18.28.43 comunicazione_ufficiostampa@raisat.it

Antonella Clerici, presentatrice dell’ultima edizione del Festival di Sanremo.

TV Key 277

36


TELEVISIONI DIGITALI

RAISAT CINEMA PROFILO EMITTENTE

Azione e dramma, amore e brivido, i miti di Hollywood e i successi di casa nostra, la passione cinefila e l’anima popolare, i divi di oggi e i capolavori del passato. Con oltre dieci film ogni giorno, Raisat Cinema accompagna lo spettatore in un viaggio tra emozioni e generi diversi: i grandi classici e gli ‘stracult’ italiani, il mondo al femminile del mélo, l’adrenalina dell’action, lo spirito visionario dell’horror e del fantasy e il nuovo cinema italiano. Una programmazione di qualità nel segno della differenza: l’offerta cinematografica del canale si articola in cicli quotidiani o settimanali con titoli di forte richiamo e appeal. Raisat Cinema segue le rassegne e gli eventi dedicati a personaggi e ricorrenze di rilievo. Con il format Ciakpoint, dà spazio all’attualità dei principali festival cinematografici italiani. Anche il cinema popolare italiano resta un grande protagonista del palinsesto. PALINSESTI

Mattino (6.00 - 14.00) La programmazione si apre con la fascia Classico Italiano: i capolavori, i maestri, gli interpreti che hanno reso indimenticabile la produzione cinematografica italiana degli anni ‘30, ‘40, ‘50 e ‘60. Si Prosegue con la Commedia Italiana e Stracult: la grande stagione dei film di genere degli anni ‘60, ‘70 e ‘80 diventati oggetto di culto: una programmazione serializzata per generi (uno al giorno) che spazia dai western ai musicarelli, dalle commedie ai polizieschi. Pomeriggio (14.00 - 19.30) Apre la programmazione pomeridiana Il film che hai perso, il meglio della programmazione del canale. Alle 16.00 l’appuntamento è con la vetrina italiana del canale. Preserale (19.30 - 21.00) Dedicato al ciclo Stracult: dal mitologico allo spionistico, dal western al poliziesco, dalla commedia balneare a quella musicale: una ricca serie di film degli anni ‘50, ‘60, ‘70 e ‘80 per ripercorrere l’evoluzione dei generi cinematografici popolari italiani. Prima serata (21.00 - 23.00) e seconda serata (23.00 - 1.00) Domenica – Grande Schermo, ovvero il grande

cinema internazionale con uno sguardo ai registi che hanno dato lustro al cinema europeo. Lunedì – Stracult: dal mitologico allo spionaggio, dal western al poliziesco, dalla commedia balneare a quella musicale, una ricca serie di film per ripercorrere l’evoluzione dei generi cinematografici popolari italiani. La seconda serata è dedicata al Classico Contemporaneo del cinema italiano anche attraverso cicli e rassegne. Martedì – Nuovo Cinema Italiano - Commedia, per ridere e sorridere attraverso diverse angolature. Grande Schermo - Melò, dedicato alle diverse declinazioni del melodramma e delle storie d’amore più avvincenti degli ultimi anni. Mercoledì – Nuovo Cinema Italiano, panoramica sulle produzioni dell’ultima generazione di registi con i volti dei giovani attori italiani. Giovedì – Stracult, il ciclo dedicato ai film di genere degli anni ‘60, ‘70 e ‘80 diventati oggetto di culto. Venerdì – Classico Contemporaneo, film che non hanno bisogno di presentazione, piccoli e grandi classici contemporanei per disegnare nuovi percorsi nella storia del cinema italiano. Nuovo Cinema Italiano - I generi, visti attraverso la lente personale dei registi di casa nostra. Sabato – Grande Schermo, con il cinema internazionale di successo e i registi che fanno grande il cinema europeo.

SEDE

Borgo Sant'Angelo, 23 00193 Roma ANNO DI FONDAZIONE

2003 MANAGEMENT/STAFF

Responsabile ad interim:

Lorenzo Vecchione

MODALITÀ DI RICEZIONE

Digitale terrestre Rai CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Sipra PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Raisat Comunicazione Ufficio stampa Tel.: 06 68.18.28.43 comunicazione_ufficiostampa@raisat.it

‘Eccezzziunale... veramente’, con Diego Abatantuono.

37

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

RAISAT PREMIUM PROFILO EMITTENTE

Raisat Premium racconta l’Italia e i suoi stili di vita attraverso un’offerta di fiction televisiva di produzione italiana. Il canale propone una produzione alternativa rispetto alla fiction americana, dando spazio a un settore produttivo italiano che riscuote notevole successo. Raisat Premium crea un racconto attraverso generi e temi che tipicamente connotano l’Italia e gli italiani. Ogni prima serata propone un appuntamento fisso con una fiction di successo: storie che narrano la storia; personaggi familiari e di provincia; melodramma femminile; poliziesco all’italiana; neo-sceneggiati. L’elevata serialità del prodotto e la struttura orizzontale del palinsesto sono coerenti con la narrazione del racconto e le abitudini di visione del pubblico. SEDE PALINSESTI

Raccontami All’inizio degli anni ’60, la famiglia Ferrucci vede cambiare la propria vita in un paese in via di trasformazione. Attraverso tre generazioni (nonni, genitori e figli) presenta tre modi di vivere, tre punti di vista diversi sugli avvenimenti che cambiano il mondo. Attraverso le relazioni, gli affetti, gli oggetti, le musiche, i film dell’epoca e il repertorio televisivo vengono riproposti frammenti della nostra memoria con grande emozione e sentimento. La squadra Le indagini dei poliziotti del commissariato di S. Andrea di Napoli intrecciate con episodi di cronaca. Incantesimo Le appassionanti storie di medici, infermieri e avvocati che lavorano nella ‘Clinica Life’: incoerenze della vita quotidiana, temi sociali, solidarietà, amori e passioni. Un medico in famiglia Le imprevedibili avventure della famiglia Martini sotto l’occhio affettuoso e vigile di nonno Libero. Don Matteo Il prete-detective Terence Hill, il maresciallo Flavio Insinna e il brigadiere Nino Frassica risolvono intriganti gialli nella provincia umbra.

Il maresciallo Rocca Gigi Proietti è un maresciallo ironico e autoironico, solare ma acutissimo nel risolvere anche i casi più complicati. Peccato che non sia altrettanto brillante e sicuro nel rapporto con i figli... Provaci ancora Prof! Veronica Pivetti è moglie, mamma, professoressa di lettere in liceo di Roma e detective per caso: le sue vicende professionali interferiscono sempre con quelle private. Sospetti Luca Bartoli, magistrato rigoroso e appassionato, è alle prese con turbamenti affettivi e misteriosi crimini. Lo zio d’America L’affascinante conte Ricciardi, brillantemente interpretato da Christian De Sica, ritorna a casa dopo anni in America proprio quando la famiglia ha deciso di vendere la villa; toccherà a lui prendere le redini famigliari. Angelo il custode Una commedia all’italiana capace di far sorridere, di commuovere e di indurre talvolta a qualche piccola e svagata riflessione, grazie all’ironia del protagonista Lino Banfi.

‘Don Matteo’, con Terence Hill.

TV Key 277

38

Borgo Sant'Angelo, 23 00193 Roma ANNO DI FONDAZIONE

2003 MANAGEMENT/STAFF

Responsabile:

Paolo Giaccio

MODALITÀ DI RICEZIONE

Digitale terrestre Rai CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Sipra PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Raisat Comunicazione Ufficio stampa Tel.: 06 68.18.28.43 comunicazione_ufficiostampa@raisat.it


TELEVISIONI DIGITALI

RAISPORT PIÙ PROFILO EMITTENTE

Raisport Più nasce dall’esigenza di offrire agli appassionati un canale tematico dedicato alle principali discipline sportive con una copertura totale dei grandi eventi: un canale capace di accogliere i più importanti appuntamenti sportivi in calendario, tra i quali il Giro d’Italia, il Tour de France, il campionato italiano di volley maschile, la Lega Pro di calcio, la coppa del mondo di sci alpino, sci di fondo, snowboard, slittino e tanti altri sport come il football americano, il campionato di rugby, l’hockey su ghiaccio, il basket con la Legadue maschile e la Serie A1 femminile. Raisport Più è il canale dove aggiornarsi sulle principali news grazie a tre notiziari giornalieri dedicati al mondo dello sport a 360°. PALINSESTI

L’offerta del canale sportivo della Rai è sempre più ricca. Oltre agli appuntamenti fissi con le rubriche e i notiziari, Raisport Più offre un’ampia serie di eventi tutti da vivere. Quest’anno da non perdere saranno i mondiali di pallavolo, i campionati europei di atletica leggera, i mondiali di calcio, il campionato NFL di football americano, la coppa del mondo di sci alpino, il

Giro d’Italia, il Tour de France, la Fed Cup di tennis femminile, le principali gare di atletica leggera e tanto altro ancora per vivere al massimo il fascino delle più importanti competizioni sportive. Ma Raisport Più è anche il canale dei cosiddetti sport minori, come l’hockey su pista, il tiro alla fune, il biliardo, il tennistavolo e la pallanuoto, dei quali segue i principali campionati.

SEDE

Rai Sport Largo Villy De Luca, 5 00188 Saxa Rubra (Roma) www.raisport.rai.it ANNO DI FONDAZIONE

2008 MANAGEMENT/STAFF

Direttore Rai Sport: Eugenio De Paoli Vicedirettore canale Raisport Più: Sandro Fioravanti MODALITÀ DI RICEZIONE

Raisport Più è visibile in chiaro sul digitale terrestre e sulla piattaforma SKY al canale 227. CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Sipra PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Ufficio stampa Gianluigi Zamponi g.zamponi@rai.it

Sopra, le olimpiadi di Pechino 2008. Sotto, i mondiali di nuoto di Roma 2009.

39

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

RAINEWS24 PROFILO EMITTENTE

Rainews24, la rete all news della Rai, in onda 24 ore su 24, è nata come canale di post produzione sperimentale, con costi contenuti e un’intenzione multimediale (la maschera grafica iniziale si ispirava a internet e somigliava allo schermo di un computer). Nel tempo – attraverso varie rivisitazioni della grafica, fino all’attuale formula ‘a schermo pieno’ – ha cominciato a produrre programmi di approfondimento, inchieste e rubriche, orientandosi verso un target trascurato da altri media: associazioni del volontariato, movimenti pacifisti, centri studi sulla politica internazionale, organizzazioni di consumatori. Rainews24 ha mostrato in questi anni una buona capacità di raccontare le cose del mondo, grazie anche alla possibilità di giovarsi della rete di corrispondenti Rai, ma il suo punto di forza sono le grandi dirette nazionali o internazionali, elementi portanti in quel flusso di informazioni che caratterizza questo tipo di canali sulla scena mondiale. L’all news, infatti, induce a un modo diverso di fare informazione, con la proposta delle notizie in tempo reale, senza l’obbligo di ripetere a ogni appuntamento la completezza che si pretende dal telegiornale serale. Inoltre il canale di sole notizie è più flessibile e può essere fruito su piattaforme diverse, dal digitale al satellite, da internet ai servizi per i telefoni portabili. PALINSESTI

Il caffè: È il primo appuntamento della giornata per il canale e per i tantissimi telespettatori che possono seguirlo anche in chiaro su Raitre, condotto in prima persona dal direttore Corradino Mineo. Consta di un’ampia rassegna stampa nazionale, sempre commentata con ospiti in studio; di una rassegna internazionale, che prende spunto prevalentemente dal web; e di interviste ai protagonisti della scena politica, sociale e culturale. Nella stessa fascia oraria, la rubrica Altre voci – Diritti negati, sui temi del lavoro, della disabilità e del disagio sociale, e Noi e loro, sui temi del razzismo, dell’immigrazione e dell’accoglienza. Meridiana: Programma contenitore del mattino, con un’ampia pagina dedicata alla rassegna della stampa locale, alla ricerca di un punto d’osservazione più vicino ai fatti rispetto a quello della stampa nazionale, spesso in collaborazione con i giornalisti delle testate più importanti sul territorio. Meridiana, nella seconda parte, si occupa però anche delle grandi questioni estere e di politica internazionale, e si conclude con Visto da Nord, appuntamento con i temi della ‘questione settentrionale’, a cura della redazione milanese di Rainews24.

telegiornali internazionali. Il programma contiene anche una rassegna stampa con titoli e anticipazioni dei giornali che saranno in edicola il giorno dopo. Decoder: In onda sin dagli esordi di Rainews24, affida il racconto dei fatti del giorno, prevalentemente internazionali, alle immagini accompagnate da effetti e suoni originali. La mediazione del giornalista è tutta in un testo di poche righe, che serve semplicemente per orientare lo spettatore e tradurre eventuali dichiarazioni. L’inchiesta: Da sempre fiore all’occhiello di Rainews24, offre approfondimenti sulla scena del giornalismo internazionale, come l’inchiesta sull’uso del fosforo bianco a Falluja da parte degli Usa. Nell’ultimo anno l’offerta comprende anche una sorta di inchiesta realizzata esclusivamente sul web e intitolata Scenari.

SEDE

Rainews24 Largo Villy De Luca, 4 00188 Saxa Rubra (Roma) www.rainews24.rai.it ANNO DI FONDAZIONE

1999 MANAGEMENT/STAFF

Direttore: Vicedirettori: Capo redattore centrale:

Corradino Mineo Paolo Cantore Francesco De Vitis Roberto Reale Arcangelo Ferri

MODALITÀ DI RICEZIONE

Rainews24 trasmette sul digitale terrestre; è ospite al canale 506 della piattaforma SKY; va in chiaro su Raitre dalle due di notte alle otto di mattina; ha un proprio sito internet; traduce in arabo l’intera offerta di RaiMed; offre un servizio sms per i telefonini; assicura l’emergenza informativa notturna per la Rai. CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Sipra PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Giro di boa: Contenitore pomeridiano con una serie di approfondimenti sui temi caldi del giorno, interni ed esteri, e uno spazio dedicato alla cultura e allo spettacolo. Segna di fatto il passaggio tra i temi della mattina (spesso quelli del giorno prima, attualissimi per i tg generalisti ma superati per l’all news) a quelli che caratterizzeranno la seconda parte della giornata e la notte.

Segreteria di redazione Ettore Guastalla Tel. 06 33.17.21.84

Orso o toro?: Appuntamento quotidiano con i temi dell’economia, della borsa e della finanza, una finestra aperta sui fatti del giorno ma anche un momento di riflessione e approfondimento in compagnia di grandi esperti e protagonisti della scena economica. Transatlantico: Agile talk-show sugli aspetti più importanti della politica nazionale. Ospiti in studio non sono solo i grandi leader dei partiti ma anche politici meno noti ma decisamente competenti su quelli che sono i temi di giornata. Costanti gli aggiornamenti sulle vicende in divenire, grazie alla presenza in studio di un giornalista che ‘naviga’ in rete e ai frequenti collegamenti con i giornalisti di Rainews di stanza a Montecitorio.

A sinistra, Corradino Mineo, Iman Sabbah e Alessandro Baracchini. Qui sopra, Silvana Pepe e Paolo Cappelli.

Il punto: Contenitore di fine giornata che si propone di sistematizzare e approfondire gli avvenimenti del giorno, con uno sguardo attento anche all’offerta di prima serata dei principali

TV Key 277

40


PROFILO EMITTENTE

Premium Cinema è il canale delle anteprime assolute, dei blockbuster, delle star hollywoodiane (ma non solo), dei registi che hanno fatto la storia del cinema e dei film più premiati ai festival internazionali. All’interno della programmazione di Premium Cinema gli appassionati del grande schermo possono riconoscere percorsi narrativi e di genere grazie a cicli e minicicli, serate dedicate e approfondimenti tematici. Tra i vari appuntamenti, i film d’autore del giovedì per la serata ‘Effetto cinema’ e le grandi prime tv del ‘Venerdì anteprima’. Premium Cinema offre anteprime esclusive, senza interruzioni pubblicitarie: da Sweeney Todd a L’altra donna del Re, passando per Non è mai troppo tardi, The Kingdom, 10.000 A.C. e tanti altri ancora!

‘Gran Torino’, ‘Operazione Valchiria’, ‘Il curioso caso di Benjamin Button’ e ‘Yes man’. PREMIUM CINEMA ENERGY

Premium Cinema Energy è il nuovo mondo delle forti sensazioni, della spettacolarità e del divertimento con le commedie di avventura, i comici brillanti, l’azione, la guerra, il brivido, il fantasy e la fantascienza. Tra i principali titoli del suo ricco palinsesto: Anplagghed (versione cinematografica dello

spettacolo teatrale di Aldo, Giovanni e Giacomo), Nella rete dei serial killer (con Diane Lane), Apocalypto (di Mel Gibson), Hooligans, Le crociate (di Ridley Scott), Identità violate (con Angelina Jolie, Ethan Hawke, Kiefer Sutherland), Saw V, Decameron Pie, Adrift, Imago mortis, Il 7 e l’8 (con Ficarra e Picone) e molti altri ancora.

SEDE

Mediaset Viale Europa, 44 20093 Cologno Monzese (MI) Tel. 02 25.14.1 www.mediasetpremium.mediaset.it ANNO DI FONDAZIONE

2009 MANAGEMENT/STAFF

Direttore contenuti e marketing Mediaset Premium: Marco Leonardi Channel manager: Alberto Bozzoli Redazione: Paolo Righetti Valentina Damiani

‘10.000 A.C.’, ‘La leggenda di Beowulf’ e ‘Il cavaliere oscuro’.

MODALITÀ DI RICEZIONE PREMIUM CINEMA EMOTION

Premium Cinema Emotion è il nuovo mondo cinema dedicato ai sentimenti più coinvolgenti, ai sogni, ai drammi e al divertimento della commedia sentimentale. Tra i principali titoli del suo ricco palinsesto: Il vento del perdono (con Robert Redford e Jennifer Lopez), In amore niente regole (con George Clooney e Renée Zellweger), I

galantuomini (con Donatella Finocchiaro, Beppe Fiorello e Fabrizio Gifuni), Il resto della notte (con Sandra Ceccarelli), Lezioni di cioccolato (con Luca Argentero, Violante Placido e Neri Marcoré), La contessa bianca (con Ralph Fiennes, Vanessa Redgrave, Natasha Richardson), 12 (remake di Nikita Mikhalkov de La parola ai giurati di Sidney Lumet) e molti altri ancora.

Digitale terrestre IPTV (Alice Tv) CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Digitalia ‘08 Tel. 02 21.02.39.18 Fax 02 21.02.40.81 www.digitalia08.it commerciale@digitalia08.it

‘Chocolat’, ‘December boys’ e ‘Mamma mia!’.

41

277 TV Key

TELEVISIONI DIGITALI

PREMIUM CINEMA


TELEVISIONI DIGITALI

PREMIUM CALCIO PROFILO EMITTENTE

L’offerta di Premium Calcio è interamente dedicata allo sport più amato dagli italiani. il canale trasmette in diretta le partite interne e in trasferta di Juventus, Milan, Inter, Roma, Lazio e Napoli e tutte le partite in casa di Atalanta, Chievo, Genoa e Bari. Premium Calcio propone anche tutte le appassionanti sfide delle competizioni europee: le partite della Champions League e, in esclusiva pay tv, la nuova competizione Europa League. Grazie al nuovo canale Premium Calcio HD, gli anticipi del sabato e i posticipi della domenica sono trasmessi in alta definizione. La straordinaria qualità delle immagini consente di vivere l’evento sportivo davvero da vicino come direttamente sul campo, per un’esperienza ancora più coinvolgente. Con Diretta Premium, Diretta Champions League e Diretta Europa League, in tempo reale, i goal da tutti i campi delle varie competizioni. Premium Calcio è anche un canale sempre acceso per gli appassionati del calcio giocato; con due appuntamenti quotidiani in diretta, l’informazione sportiva è sempre disponibile grazie al lavoro di una redazione dedicata. Inoltre sul canale vengono proposte le repliche dei più importanti eventi di Serie A, di Champions League e Europa League, i grandi tornei estivi, gli incontri internazionali e, in esclusiva per l’Italia, il Campionato Mondiale per Club. Non ultimo, da febbraio 2010 il campionato del Manchester City si gioca su Premium Calcio che diventa così la casa della squadra grazie ai contenuti di Manchester City TV. Ogni lunedì sera la replica dell’ultimo match di campionato dei Citizens e, a seguire, tutte le interviste ai protagonisti della rosa attuale, alle vecchie glorie del club e le all news della settimana.

SEDE

Mediaset Viale Europa, 44 20093 Cologno Monzese (MI) Tel. 02 25.14.1 www.mediasetpremium.mediaset.it ANNO DI FONDAZIONE

2008 MANAGEMENT/STAFF

Direttore contenuti e marketing Mediaset Premium: Marco Leonardi Channel manager: Lorenzo Santolini Redazione: Giorgio Brivio Marika Bragognolo MODALITÀ DI RICEZIONE

Digitale terrestre IPTV (Alice Tv) CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Digitalia ‘08 Tel. 02 21.02.39.18 Fax 02 21.02.40.81 www.digitalia08.it commerciale@digitalia08.it

TV Key 277

42


TELEVISIONI DIGITALI

MYA PROFILO EMITTENTE

Mya è il mondo dei sentimenti e delle emozioni, un mondo dedicato all’amore in tutte le sue declinazioni: amicizia, legami familiari, primi batticuori, favole romantiche, passione irrefrenabile. 24 ore su 24 accompagnate da serie e film per chi ama le storie d’amore e la commedia romantica, le favole, le passioni, gli intrighi ma anche l’action e il mistero. Il miglior prodotto americano ed europeo dedicato ai sentimenti e alle relazioni, la più alta concentrazione di serie e cinema con protagoniste femminili. Mya è un mondo dedicato alle donne di oggi: moderne, indipendenti, solari, romantiche, brillanti, sorridenti, ma anche agli uomini che le amano, grandi seduttori, compagni divertenti, amici sinceri. PALINSESTI

La programmazione di Mya durante la settimana segue una modalità ‘a striscia’ fino al preserale, con alcuni slot chiave destinati a pubblici specifici come gli appuntamenti del mattino con i movie e le serie destinate a un pubblico femminile adulto, senza però escludere le giovani (Close to home, Closer), o del dopopranzo con serie più focalizzate sulle donne giovani (One Tree Hill, Summer dreams, Summer Crush, Chante!, The OC, Gossip Girl). Alle 18.30 Mya offre una programmazione in grado di intercettare anche il pubblico maschile con la ribattuta dell’offerta cinema serale (prime time o seconda serata). In access inserimento della fascia serie ‘top’: serie in uscita dal prime

time (I Tudors) o serie di library particolarmente forti (Grey’s Anatomy). Per quanto riguarda il prime time, l’offerta si differenzia a seconda del giorno della settimana. Lunedì, mercoledì, venerdì e sabato sono dedicati alle serie tv, con una proposta ricca di novità, continuing series e cult: Eastwick, Vampire Diaries, Sophie Paquin, Hard, Gossip Girl 3, The Closer 5, Saving Grace 3, Una mamma per amica, Nip & Tuck. Le altre serate sono dedicate al cinema: il martedì è ‘Sweet night’, serata dedicata alla commedia romantica, mentre giovedì e domenica vengono proposte pellicole che spaziano attraverso vari generi (drammatico, thriller, poliziesco, film in costume), tutti con un ‘female point-of-view’.

SEDE

Mediaset Viale Europa, 44 20093 Cologno Monzese (MI) Tel. 02 25.14.1 www.mediasetpremium.mediaset.it ANNO DI FONDAZIONE

2008 MANAGEMENT/STAFF

Dir. contenuti e marketing Mediaset Premium: Marco Leonardi Channel manager: Gerardina Neri Capo redattore: Marina Del Bigio Redazione: Rodolfo Lanza Mattia Pigazzini MODALITÀ DI RICEZIONE

Digitale terrestre IPTV (Alice Tv) CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Digitalia ‘08 Tel. 02 21.02.39.18 Fax 02 21.02.40.81 www.digitalia08.it commerciale@digitalia08.it

Sopra, ‘The Vampire Diaries’ e ‘The Tudors’. Sotto, ‘Grey’s Anatomy’.

43

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

JOI PROFILO EMITTENTE

Joi è il mondo delle serie del momento e dei grandi film. Il luogo in cui il meglio della produzione americana incontra le narrazioni care al gusto e alla cultura degli italiani. Le storie di Joi sono sospese tra avventura e sentimento, dramma e commedia, fantasia e realtà, puro divertimento e profonda sensibilità sociale. Nel mondo di Joi vivono gli eroi moderni: donne e uomini che cercano la verità, combattono il male e non si arrendono mai. PALINSESTI

La prima serata del lunedì è dedicata ai ‘Magnifici’: classici del cinema con grande cast e trame emozionanti, dove – che vi siano o meno effetti speciali grandiosi – non manca mai l’occasione di provare meraviglia, ridere o commuoversi. Di martedì, per tutto il 2010, sono di scena i polizieschi, con le nuove stagioni (in prima visione) di Criminal Intent e Special Victims Unit e la novità assoluta The Rubicon. Il mercoledì è dedicato alla serie che ha stupito l’America, The Forgotten, con le coinvolgenti imprese di un team specializzato nel dare un nome a cadaveri non identificati dalle indagini ufficiali, assieme ai titoli medical più amati, da E.R. alla consueta maratona House, inaugurata dagli ultimi episodi della sesta stagione mai visti prima in tv. Al giovedì, Joi ‘spara’ i suoi colpi migliori, tra cui l’evento televisivo dell’anno, V – remake dell’omonima serie degli anni ‘80 – con la bellissima protagonista Morena Baccarin. A seguire, sempre giovedì, la seconda stagione dell’attesissima The Mentalist, grande successo di pubblico dello scorso anno. L’estate è all’insegna delle risate, con il comedy block che vede l’allegra famigliola di The Middle passare il testimone all’ambiziosa e esilarante protagonista di Parks & Recreation. L’anno si conclude, sempre in prima tv assoluta, con tutto il glamour degli Hamptons di Royal Pains 2 e le avventure in corsia di Miami Medical. Al venerdì, dopo il lancio della mega-produzione

The Philanthropist, girata quasi interamente in esterna in location mozzafiato in giro per il mondo, si ritrovano i beniamini dei Dillon Panthers, protagonisti di Friday Night Lights 4, assieme alle nuove intense avventure di The Cleaner, con altre esistenze da salvare. A seguire, le rocambolesche avventure dei moderni Robin Hood di Leverage, assieme alle nuove vicende di Eli Stone, serie giunte entrambe alla seconda stagione. Domenica di novità per Joi: la settimana si chiude in bellezza in compagnia dei Rafters, protagonisti di una serie (Packed to the Rafters) che ha conquistato l’Australia e che, sempre a metà strada tra comicità e drama, ci appassiona con le storie di una coppia di genitori alle prese con le vicende amorose, professionali e di vita proprie e dei figli, incapaci di lasciare il nido di casa. Al sabato Joi propone il meglio di una vasta library di titoli per tutta la famiglia, all’insegna dell’allegria e del relax. In day time la programmazione continua a proporre il meglio del mondo delle serie e delle sitcom degli ultimi anni, articolate in appuntamenti specificatamente dedicati al pubblico teen, con H²O, Robin Hood e Merlin, e fasce più adulte alimentate da titoli ‘legal’ come Trial by Jury e Sex & Law, dai polizieschi più amati come Cold Case, dai drama come E.R. (di cui Joi detiene i diritti su tutte le stagioni), oltre ai grandi ritorni dei successi di Joi (Monk, Life, Pushing Daisies, Studio 60, Law & Order, Friday Night Lights e tanti altri).

Nelle immagini, ‘Cold Case’, ‘The Philanthropist’, ‘The Cleaner’, ‘V’ e ‘The Mentalist’.

TV Key 277

44

SEDE

Mediaset Viale Europa, 44 20093 Cologno Monzese (MI) Tel. 02 25.14.1 www.mediasetpremium.mediaset.it ANNO DI FONDAZIONE

2008 MANAGEMENT/STAFF

Dir. contenuti e marketing Mediaset Premium: Marco Leonardi Channel manager: Gian Paolo Parenti Redazione: Giuseppe Betti Beatrice Elena Solcia MODALITÀ DI RICEZIONE

Digitale terrestre IPTV (Alice Tv) CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Digitalia ‘08 Tel. 02 21.02.39.18 Fax 02 21.02.40.81 www.digitalia08.it commerciale@digitalia08.it


TELEVISIONI DIGITALI

STEEL PROFILO EMITTENTE

Steel è un’offerta a pagamento distribuita sul digitale terrestre nell’ambito del pacchetto Premium Gallery di Mediaset e prodotta in Italia da NBC Universal. Steel trasmette emozioni, azione e brivido 24 ore su 24: un’originale miscela delle più famose serie tv con anteprime inedite oltre alle più celebri e spettacolari pellicole del grande schermo con prime tv e cult. Un’inossidabile fusione di azione, avventura e divertimento con una porta aperta verso un’altra dimensione. Steel è anche +1 con la stessa programmazione differita di un’ora. Steel presenta almeno tre film diversi al giorno e oltre trenta al mese senza repliche nella stessa giornata, 850 episodi delle serie televisive di punta, 250 ore di serie tv inedite in Italia e 350 ore di fiction Italiana all’anno. Puro divertimento con i programmi senza interruzioni pubblicitarie. Steel è una nuova destinazione per chi ama le sensazioni forti, pensata per un pubblico di giovani uomini tra i 20 e i 45 anni, passionali e creativi, tecnologici e avventurosi, amanti del gioco e dallo stile indiscutibile. È passionale, imprevedibile, deciso, forte, con un cuore d’acciaio ma sensibile. Un marchio internazionale per un’offerta tutta italiana: palinsesto, creatività e marketing sono curati totalmente da professionisti italiani esperti del mercato nazionale. SCI FI

In esclusiva in Italia, Steel ospita ogni giorno Sci Fi, il brand leader nel mondo dedicato alla fantascienza e all’ignoto. Prodotto da NBC Universal, va in onda tutti i giorni dopo la mezzanotte e il venerdì e lunedì a partire dalle 21.00, e su Steel +1 in differita di un’ora. Supereroi, fenomeni paranormali, viaggi nel futuro e nel passato, in una miscela di mistero e avventura fatta di una programmazione che

spazia dalle grandi serie in anteprima ai classici di culto: da Chuck, Big Bang Theory, Psych, Sanctuary, Warehouse 13 a serie cult come Smallville, Heroes, Spazio 1999, West Wing e Star Trek.

SEDE

NBC Universal Global Networks Italia Via Po, 12 - 00198 Roma Tel: 06 85.20.91 Fax: 06 85.20.94.99 info@steeltv.it www.steeltv.it www.scifichannel.it ANNO DI FONDAZIONE

2008 MANAGEMENT/STAFF

Presidente: Luca Federico Cadura Communications director: Francesca Ginocchi Marketing & on air director: Maria Theresia Braun Sales & development director: Luca Marcucci Programming & acquisition director: Giorgina Di Santo MODALITÀ DI RICEZIONE

Digitale terrestre CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Digitalia ‘08 Tel. 02 21.02.39.18 Fax 02 21.02.40.81 www.digitalia08.it commerciale@digitalia08.it

Una campagna per Steel.

45

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

STUDIO UNIVERSAL PROFILO EMITTENTE

Studio Universal, la tv del cinema da chi fa cinema, è il canale creato nel 1998 dalla Universal Studios, il colosso americano del grande schermo che vanta quasi 100 anni di attività, parte del gruppo NBC Universal di proprietà di General Electric, distribuito dall’8 maggio 2009 all’interno dell’offerta Premium Gallery sul digitale terrestre. Un marchio internazionale per un canale tutto italiano: palinsesto, creatività e marketing sono curati totalmente da professionisti italiani esperti del mercato nazionale. Studio Universal è il canale del grande cinema americano classico di tutti i generi: undici film diversi al giorno e 150 diversi al mese senza repliche nella stessa giornata. Il miglior cinema prodotto dalla Universal e dalle altre grandi major americane con un unico denominatore comune, ‘solo grandi film’. Dal thriller all’azione, dalla commedia al sentimentale, dall’horror alla fantascienza, tutti i generi trovano un posto, spesso fisso e codificato nel palinsesto. Tra un film e l’altro il mondo del cinema viene esplorato a tutto campo con interviste, giochi, dietro le quinte, speciali, cortometraggi, documentari. Studio Universal ridà vita al grande schermo, creando più di un motivo per vedere o rivedere un film con rassegne a tema, cicli, celebrazioni e anniversari e ospiti speciali che presentano i programmi in modo sempre diverso e inaspettato. Studio Universal ha un tasso di notorietà tra i più alti in Italia: il suo marchio è conosciuto dal 40% della popolazione, e per dieci anni è stato il canale più premiato della televisione italiana.

SEDE

NBC Universal Global Networks Italia Via Po, 12 - 00198 Roma Tel: 06 852091 Fax: 06 85209499 www.studiouniversal.it ANNO DI FONDAZIONE

1998 MANAGEMENT/STAFF

Presidente: Luca Federico Cadura Communications director: Francesca Ginocchi Marketing & on air director: Maria Theresia Braun Sales & development director: Luca Marcucci Programming & acquisition director: Giorgina Di Santo MODALITÀ DI RICEZIONE

Trasmesso sulla piattaforma digitale terrestre all’interno dell’offerta Premium Gallery. CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Digitalia ‘08 Tel. 02 21.02.39.18 Fax 02 21.02.40.81 www.digitalia08.it commerciale@digitalia08.it

Una campagna di Studio Universal.

TV Key 277

46


TELEVISIONI DIGITALI

IRIS PROFILO EMITTENTE

Iris è il canale free del digitale terrestre per chi ama il grande cinema d’autore italiano e internazionale. Con Iris si ha la possibilità di vedere o rivedere, anche in prima serata, quei film che spesso non trovano facile collocazione nei palinsesti della tv generalista. Oltre al cinema, trovano spazio e risalto anche sit-com, telefilm cult e documentari. La vastissima offerta cinematografica si articola attraverso cicli, spesso legati a ricorrenze, ad anniversari, ai più importanti festival cinematografici e a tutto quello che si allaccia alla stretta attualità del cinema e dei suoi protagonisti. Iris si rivolge a un pubblico raffinato ed elitario, amante della cultura e del cinema d’autore e alla ricerca di contenuti difficilmente disponibili nel panorama televisivo tradizionale. La rilevazione quotidiana Auditel, partita l’8 novembre 2009, ha evidenziato ottime performance del canale, in particolare nella fascia del prime time. Nel mese di gennaio, Iris ha sfiorato i 2.500.000 contatti netti giornalieri nella fascia 7.00 – 2.00, con un ascolto nel minuto medio superiore ai 100.000 individui dalle 20.30 alle 22.30. PALINSESTI

Cinema: la programmazione del day time spazia dal grande cinema d’autore a quello moderno e contemporaneo. I cicli più rilevanti che offre la giornata di Iris sono: ‘L’Italia in bianco e nero’, che propone la storia del nostro Paese attraverso la lente del cinema; ‘Europa Europa’, ossia un viaggio alla scoperta delle produzioni del vecchio continente; ‘Film italiani’, con le più belle commedie che hanno fatto storia; e ‘In America’, un coast to coast attraverso le produzioni d’oltreoceano. Il lunedì di Iris è ‘Contemporaneo italiano’, un’occasione unica per conoscere le più importanti pellicole dell’attuale panorama cinematografico, firmate dalla mano di importanti registi e giovani promesse del nuovo cinema italiano. Il martedì è dedicato al ciclo ‘In America’, un viaggio che attraversa le più recenti produzioni d’oltreoceano, mentre il mercoledì propone Prison Break, serie televisiva ambientata in un carcere di massima sicurezza, in cui dominano l’azione, gli imprevisti e la suspence. Il giovedì c’è il ciclo ‘Notte indipendente’, che propone opere nate dalla produzione cinematografica indipendente per scoprire un lato diverso del cinema, lontano dalla realtà hollywoodiana. Il venerdì di Iris è all’insegna di ‘Destinazione Terra’, un viaggio che ha come destinazione il nostro pianeta attraverso le migliori opere fantastiche e fantascientifiche. La settimana si chiude con il ciclo ‘Europa in Giallo’, per scoprire il cinema

del vecchio continente attraverso i capolavori in cui dominano i vari aspetti del crimine e la lotta allo stesso. Le rubriche: Ti racconto un libro è l’appuntamento di Iris con l’universo dei libri e con i suoi protagonisti. Iris la settimana è un magazine per scoprire tutte le novità su film, spettacoli teatrali, concerti di musica classica e le mostre più importanti. Io l’ho visto: Carlo Rossella introduce, solo per Iris, i film della prima serata, con commenti e aneddoti. Note di cinema: la giornalista del Tg5 Anna Praderio firma questa rubrica che approfondisce, con servizi e interviste ai protagonisti del cinema italiano e internazionale, gli avvenimenti legati al mondo dello spettacolo. Note d’arte, della giornalista Daniela Annaro: un ingresso per visitare i musei e le mostre più importanti d’Italia. Iris ai Festival: i grandi festival del cinema di Berlino, Cannes e Venezia, seguiti per i telespettatori di Iris durante tutta la durata delle manifestazioni, con aggiornamenti quotidiani, immagini esclusive e notizie. E ancora… Reality: per la prima volta è entrato a far parte del palinsesto di Iris l’appuntamento con il celebre programma Amici. News: l’informazione dal mondo firmata TgCom, diretto da Paolo Liguori; appuntamenti agili e incalzanti con cinque aggiornamenti quotidiani e, solo per Iris, un’edizione su tutto ciò che riguarda il mondo del cinema e dello spettacolo.

SEDE

Mediaset Viale Europa, 46 20193 Cologno Monzese (MI) Tel. 02 25.141 www.iris.mediaset.it ANNO DI FONDAZIONE

2007 MANAGEMENT/STAFF

Direttore contenuti digitale terrestre free: Miriam Pisani Channel manager: Anna Maria Fontanella MODALITÀ DI RICEZIONE

Digitale terrestre CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Digitalia ‘08 Tel. 02 21.02.39.18 Fax 02 21.02.40.81 www.digitalia08.it commerciale@digitalia08.it

Nelle immagini, ‘Amici’, ‘Gli Intoccabili’ e Prison Break’.

47

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

BOING PROFILO EMITTENTE

Nata nel novembre 2004 dall’accordo tra Rti e Turner Broadcasting System Europe, società leader nei rispettivi settori, Boing è oggi una delle proposte portanti della tv digitale terrestre, presente sul mercato in ben 12 milioni di case. Boing è stato il primo canale tematico della free tv italiana rivolto ai bambini e ai ragazzi. A cinque anni dal lancio, i risultati di ascolto sono da record: Boing è infatti il canale per bambini più visto dell’intera tv italiana. Inoltre, sul target individui è l’ottava rete più seguita dell’intero mercato televisivo del nostro paese (analogico, satellitare e dtt). Sul target kids arriva a essere la quarta rete per ascolti, dopo Italia 1, Canale 5 e Raiuno (fonte: Auditel – periodo: febbraio 2010 – fascia: 7.00 – 22.00). Accessibile gratuitamente, 24 ore su 24, il canale propone ogni giorno programmi di qualità e grandi successi di tutti i tempi: dai cartoni ai telefilm, dai documentari ai film. Boing è una tv pensata a misura di bambino, un luogo dove ci si può divertire e imparare allo stesso tempo. Sul sito www.boingtv.it i ragazzi possono trovare informazioni sugli show, gli eventi del canale e i personaggi delle serie più amate, oltre a giochi, video, concorsi e operazioni speciali. PALINSESTI

A seconda delle fasce orarie, il palinsesto di Boing si rivolge ai bambini in età prescolare, al core target tra i 6 e gli 11 anni, agli adolescenti o anche all’intera famiglia, attraverso ‘blocchi’ realizzati per soddisfare i gusti dei rispettivi target, con una grafica e un look che rispecchiano quelli dei programmi. Tra questi, Pop Corn, appuntamento cinema per tutti, e Tip Tap, dedicato agli show per i piú piccini. Unendo il patrimonio di esperienza e i contenuti di Turner e Rti, Boing offre una programmazione di general entertainment di qualità, un mix tra

cultura e intrattenimento, accessibile 24 ore su 24, sette giorni su sette: dai cartoni come Ben 10, Pokémon, Batman e Mucca e Pollo ai grandi film come Superman, Richie Rich e Dennis la minaccia. Dai telefilm come Flor e Jimmy fuori di testa, ai documentari firmati BBC e National Geographic. Inoltre ci sono produzioni originali come Wannadance?, il primo vero game-show sulla danza, dove i ragazzi sono i protagonisti di divertenti sfide a ritmo di musica. Ad aprile verrà lanciata la quarta stagione del programma che vedrà un look del tutto nuovo. Confermata alla conduzione Francesca Belussi.

SEDI

Uffici amministrativi Viale Europa, 46 20193 Cologno Monzese (MI) Tel. 02 25.141 Via della Mercede, 37 00187 Roma Tel. 06 69.66.51

Sede legale Via Paleocapa 3 20121 Milano Tel. 02 25.14.98.13 Fax 02 25.14.98.30 www.boingtv.it ANNO DI FONDAZIONE

2004 MANAGEMENT/STAFF

Presidente: Resp. editoriale:

Silvio Carini Jaime Ondarza

MODALITÀ DI RICEZIONE

Trasmesso in modalità digitale terrestre nel Multiplex 2 Elettronica Industriale. Disponibile anche in modalità DVBh nell’offerta mobile tv di ‘3 Italia’ CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Digitalia ‘08 Tel. 02 21.02.39.18 Fax 02 21.02.40.81 www.digitalia08.it commerciale@digitalia08.it

Nelle immagini, ‘Dennis’ (film), ‘Ma quando arriviamo’ (documentario), il logo del canale, ‘Pokémon’ (cartone) ‘Wannadance?’ (game show), ‘Flor’ (telefilm).

TV Key 277

48


TELEVISIONI DIGITALI

CULT PROFILO EMITTENTE

Dai film più acclamati dalla critica internazionale al cinema documentario, Cult (canale 319 di SKY) racconta senza filtri la realtà che ci circonda, mettendo in primo piano la qualità dei contenuti e l’attenzione al panorama internazionale come ai linguaggi più innovativi. PALINSESTI

Cult propone un’esperienza unica e innovativa che permette agli spettatori di vivere il cinema a 360°, offrendo il meglio della produzione indipendente e internazionale, gli autori e le opere premiate nei festival di tutto il mondo. Molti i titoli in prima visione e le pellicole firmate dai grandi maestri, quali Federico Fellini, Lars von Trier, Pedro Almodovar e Bernardo Bertolucci.

Cult dà inoltre spazio ai migliori cortometraggi internazionali, in partnership con i principali distributori europei. Ma Cult è anche informazione e approfondimento, con una selezione di documentari tra i più innovativi, provocatori e originali da tutto il mondo. Il canale rappresenta infatti lo spazio televisivo per seguire in esclusiva le storie vere dal mondo, narrate dai più grandi documentaristi.

SEDE

Fox Channels Italy Via Salaria, 1021 00138 Roma Tel. 06 88.28.40.00 Fax 06 88.66.30.15 www.cult-tv.it ANNO DI FONDAZIONE

1998 MANAGEMENT/STAFF

Amm. delegato: Diego Londono Vice president factual channels: Sherin Salvetti Director programming & production factual channels: Jan Ronca Manager marketing factual channels: Riccardo Russo Director corporate communications & pr: Marta Bertolini MODALITÀ DI RICEZIONE

Satellitare: Bouquet base di SKY (MondoSKY) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 11.977 MHz Polarizzazione: orizzontale Symbol Rate: 27.500 Fec: 3/4 COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Fox International Channels 1440 Sepulveda Boulevard Los Angeles, CA 90025 CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

SKY Pubblicità Tel. 06 88.66.30.68 PER INFORMAZIONI CONTATTARE

ufficiostampa@fox.com

Un’immagine dal film ‘L’onda’ di Dennis Gansel.

49

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

FOX PROFILO EMITTENTE

FOX (canale 110 di SKY) è il canale d’intrattenimento dedicato alle serie televisive che si rivolge a un pubblico appassionato sempre alla ricerca di un’offerta innovativa. Lanciato in Italia nel 2003, il canale ha una programmazione di altissimo livello con titoli che spaziano dalle serie più recenti e innovative a consolidati successi. L’offerta dei generi è composita e variegata per stile, argomento e pubblico di riferimento: dalle prime visioni assolute delle grandi serie dal successo planetario, alle commedie per tutta la famiglia. Non mancano anche l’animazione per ogni fascia d’età e serie più recenti. Il canale ha da sempre anche grande attenzione verso il pubblico giovane a cui offre serie tv in prima visione assoluta ma anche classici. Il canale è trasmesso in simulcast anche in HD e la sua programmazione è replicata a un’ora di distanza su FOX+1 SEDE PALINSESTI

FOX è un canale innovativo e stimolante che riesce a raccontare storie per tutti i tipi di spettatori, senza deludere le aspettative degli appassionati delle serie tv grazie a scelte editoriali in sintonia con i gusti e le esigenze sia del vasto pubblico sia dei cultori. I generi spaziano dalle prime visioni assolute delle grandi serie dal successo planetario, come Lost, Flash Forward, Lie to Me, True Blood e Glee, alle commedie per tutta la famiglia come

La vita secondo Jim e Tutto in famiglia e l’animazione per ogni fascia d’età, come I Simpson, Griffin, Futurama, fino alle serie più recenti come American Dad e The Cleveland Show, nato da uno spin-off dei Griffin. Il canale ha da sempre anche grande attenzione verso il pubblico giovane e offre in prima visione assoluta serie come La vita segreta di una teenager americana, Make it or Break it Giovani campionesse e Greek, ma anche classici come Buffy e Dawson’s Creek.

Fox Channels Italy Via Salaria, 1021 00138 Roma Tel. 06 88.28.40.00 Fax 06 88.66.30.15 www.foxtv.it/fox ANNO DI FONDAZIONE

2003 MANAGEMENT/STAFF

Amm. delegato: Diego Londono Vice president entertainment channels: Fabrizio Salini Director programming entertainment channels: Paola Acquaviva Director productions entertainment channels: Sara D’Amico Director marketing entertainment channels: Dadà Isola Director creative entertainment channels: Luca Rochira Director corporate communications & pr: Marta Bertolini MODALITÀ DI RICEZIONE

Satellitare: Bouquet base di SKY (MondoSKY) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 12.731 MHz Polarizzazione: orizzontale, Symbol Rate: 27.500 Fec: 3/4 COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Fox International Channels 1440 Sepulveda Boulevard Los Angeles, CA 90025 CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

SKY Pubblicità Tel. 06 88.66.30.68 PER INFORMAZIONI CONTATTARE

ufficiostampa@fox.com

I protagonisti della serie ‘Glee’.

TV Key 277

50


TELEVISIONI DIGITALI

FOXCRIME PROFILO EMITTENTE

FoxCrime (canale 114 di SKY), lanciato il 31 ottobre 2005, è il primo e unico canale televisivo italiano interamente dedicato al giallo, all’investigazione, al mystery e al noir e vuole essere un luogo privilegiato dove trovare tutte le sfumature del giallo e del nero. FoxCrime è il secondo canale televisivo interamente concepito e sviluppato dallo staff di Fox Channels Italy dopo FoxLife, presente nel bouquet di SKY Italia dal maggio 2004. Il canale è trasmesso in simulcast anche in HD e la sua programmazione è replicata a un’ora di distanza su FoxCrime+1 PALINSESTI

La programmazione spazia tra i generi: dalle produzioni originali italiane alle serie tv internazionali, dai documentari alle biografie dei grandi protagonisti del crimine. Nel palinsesto del canale, le migliori serie televisive di investigazione tra cui CSI, Criminal Minds, NCIS, Law & Order e The Guardian,

classici come La signora in giallo, L’ispettore Barnaby, Colombo ed Ellery Queen e serie nuove come Profiling, White Collar e White Chapel. Il canale offre anche produzioni originali italiane come I’acclamata serie Il mostro di Firenze. E ancora documentari e biografie dei grandi protagonisti del crimine.

SEDE

Fox Channels Italy Via Salaria, 1021 00138 Roma Tel. 06 88.28.40.00 Fax 06 88.66.30.15 www.foxtv.it/foxcrime ANNO DI FONDAZIONE

2005 MANAGEMENT/STAFF

Amm. delegato: Diego Londono Vice president entertainment channels: Fabrizio Salini Director programming entertainment channels: Paola Acquaviva Director productions entertainment channels: Sara D’Amico Director marketing entertainment channels: Dadà Isola Director creative entertainment channels: Luca Rochira Director corporate communications & pr: Marta Bertolini MODALITÀ DI RICEZIONE

Satellitare: Bouquet base di SKY (MondoSKY) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 11.977 MHz Polarizzazione: orizzontale, Symbol Rate: 27.500 Fec: 3/4 COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Fox International Channels 1440 Sepulveda Boulevard Los Angeles, CA 90025 CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

SKY Pubblicità Tel. 06 88.66.30.68 PER INFORMAZIONI CONTATTARE

ufficiostampa@fox.com

‘Il mostro di Firenze’, con Marit Nissen ed Ennio Fantastichini.

51

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

FOXLIFE PROFILO EMITTENTE

FoxLife (canale 112 di SKY) è il canale dedicato all’intrattenimento al femminile che per primo ha lanciato in Italia serie record di ascolti come Desperate Housewives e Grey’s Anatomy. Vi trovano spazio tutti i generi dell’intrattenimento, dalle serie tv ai reality show, dalle docu-soap sino alle produzioni italiane. FoxLife è stato lanciato il 13 maggio 2004 come una nuova proposta televisiva concepita in Italia e per il pubblico italiano. PALINSESTI

FoxLife è il canale del gruppo Fox dove trovano spazio tutti i generi dell’intrattenimento: dalle serie tv ai reality show, dai programmi di lifestyle alle produzioni italiane. Tutti caratterizzati dallo stesso denominatore: la vita e i sentimenti. Il palinsesto è pensato principalmente, ma non solo, per soddisfare i gusti e le esigenze del pubblico femminile. Sempre al passo con i tempi, FoxLife racconta le donne di oggi con Cougar Town o le famiglie

più anticonvenzionali di Modern Family senza dimenticare le serie tv più amate come la recente Castle – Detective fra le righe, Desperate Housewives, Grey’s Anatomy, Brothers & Sisters, Ugly Betty, ma anche le commedie più tradizionali come Dharma & Greg e La tata fino a quelle più stuzzicanti come Sex and the City o Diario di una squillo perbene. Il canale propone inoltre docu-story e docu-reality di produzione italiana come Sos Tata e Reparto Maternità.

SEDE

Fox Channels Italy Via Salaria, 1021 00138 Roma Tel. 06 88.28.40.00 Fax 06 88.66.30.15 www.foxlife.it ANNO DI FONDAZIONE

2004 MANAGEMENT/STAFF

Amm. delegato: Diego Londono Vice president entertainment channels: Fabrizio Salini Director programming entertainment channels: Paola Acquaviva Director productions entertainment channels: Sara D’Amico Director marketing entertainment channels: Dadà Isola Director creative entertainment channels: Luca Rochira Director corporate communications & pr : Marta Bertolini MODALITÀ DI RICEZIONE

Satellitare: Bouquet base di SKY – MondoSKY Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 11.977 MHz Polarizzazione: orizzontale Symbol Rate: 27.500 Fec: 3/4 COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Fox International Channels 1440 Sepulveda Boulevard Los Angeles, CA 90025 CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

SKY Pubblicità Tel. 06 88.66.30.68 PER INFORMAZIONI CONTATTARE

ufficiostampa@fox.com

Il cast di ‘Grey’s Anatomy’.

TV Key 277

52


TELEVISIONI DIGITALI

FX PROFILO EMITTENTE

FX è il canale che soddisfa le esigenze di un pubblico alla ricerca di un intrattenimento sofisticato e originale. Il palinsesto ha un’offerta ampia e articolata, in grado di accogliere diversi generi; dalle serie televisive internazionali più acclamate e prestigiose alle produzioni italiane innovative e sperimentali fino a docu-fiction, stand up comedy e animazione per adulti. PALINSESTI

Ogni sera, dal lunedì al venerdì, un’imperdibile anteprima assoluta, come la terza stagione di Boris, la quarta stagione inedita di Dexter e serie originali come Bored To Death – Investigatore per noia. Non mancano le serie più raffinate degli ultimi anni, come Mad Men, I Soprano e Six Feet Under. Ampio spazio anche alle più

esilaranti comedy show made in Usa come Saturday Night Live, Free Radio e Throwin’ Tomatoes e all’animazione con le avventure dell’antieroe Tim in The Life And Times Of Tim e il cartoon comico Archer. In palinsesto anche il genere documentario e la docu-fiction d’attualità con cicli come Under Fire e la serie The Wanted.

SEDE

Fox Channels Italy Via Salaria, 1021 00138 Roma Tel. 06 88.28.40.00 Fax 06 88.66.30.15 www.foxtv.it/fx ANNO DI FONDAZIONE

2006 MANAGEMENT/STAFF

Amm. delegato: Diego Londono Vice president entertainment channels: Fabrizio Salini Director programming entertainment channels: Paola Acquaviva Director productions entertainment channels: Sara D’Amico Director marketing entertainment channels: Dadà Isola Director creative entertainment channels: Luca Rochira Director corporate communications & pr: Marta Bertolini MODALITÀ DI RICEZIONE

Satellitare: Bouquet base di SKY (MondoSKY) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 12.616 MHz Polarizzazione: orizzontale, Symbol Rate: 27.500 Fec: 3/4 COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Fox International Channels 1440 Sepulveda Boulevard Los Angeles, CA 90025 CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

SKY Pubblicità Tel. 06 88.66.30.68 PER INFORMAZIONI CONTATTARE

ufficiostampa@fox.com

Un’immagine della serie ‘Boris’.

53

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

FOX RETRO PROFILO EMITTENTE

Fox Retro (canale 121 di SKY) è il canale d’intrattenimento dedicato alle serie televisive degli anni ‘70, ‘80 e ‘90 che hanno caratterizzato la tv di quegli anni e influenzato fortemente il costume e la cultura popolare. Interamente concepito e sviluppato dal team di Fox Channels Italy e lanciato in Italia il 1° agosto 2009, è entrato a far parte in maniera unica e singolare del mondo dei canali Fox, con la consueta garanzia di stile e qualità. PALINSESTI

Con una veste grafica moderna e accattivante, il canale racchiude in un universo originale, coerente e a misura di serie tv, personaggi, storie e musiche che appartengono ai periodi più ‘classici’ della televisione, mescolando tra

loro generi popolari come l’azione, il poliziesco e la commedia. Il canale ospita nel suo palinsesto titoli come Starsky & Hutch, Charlie’s Angels, A-Team, I Jefferson, Il mio amico Arnold, La strana coppia, Love Boat e molti altri ancora.

SEDE

Fox Channels Italy Via Salaria, 1021 00138 Roma Tel. 06 88.28.40.00 Fax 06 88.66.30.15 www.foxretro.it ANNO DI FONDAZIONE

2009 MANAGEMENT/STAFF

Amm. delegato: Diego Londono Vice president entertainment channels: Fabrizio Salini Director programming entertainment channels: Paola Acquaviva Director productions entertainment channels: Sara D’Amico Director marketing entertainment channels: Dadà Isola Director creative entertainment channels: Luca Rochira Director corporate communications & pr : Marta Bertolini MODALITÀ DI RICEZIONE

Satellitare: Bouquet base di SKY – MondoSKY Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 11.977 MHz Polarizzazione: orizzontale Symbol Rate: 27.500 Fec: 3/4 COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Fox International Channels 1440 Sepulveda Boulevard Los Angeles, CA 90025 CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

SKY Pubblicità Tel. 06 88.66.30.68 PER INFORMAZIONI CONTATTARE

ufficiostampa@fox.com

I protagonisti della serie ‘A-Team’.

TV Key 277

54


PROFILO EMITTENTE

National Geographic Channel (canale 402 di SKY) racconta da sempre l’attualità, l’esplorazione e la scienza invitando il proprio pubblico ad aprire orizzonti nuovi e cambiare il proprio modo di guardare la tv. Propone programmi innovativi, intelligenti e brillanti che pongono domande su cosa conosciamo veramente e su come vediamo il mondo, secondo lo spirito di National Geographic ‘Live curious’, che significa infatti esplorare, porre domande ed essere all’avanguardia. National Geographic Channel International (NGCI) è di proprietà di National Geographic Television (NGT) e Fox Entertainment Group. BSkyB è azionista del canale in Gran Bretagna e Europa. National Geographic Channel International contribuisce all’impegno della National Geographic Society a sostegno dell’esplorazione, della conservazione e dell’educazione attraverso i suoi canali: National Geographic Channel, National Geographic Channel HD, Nat Geo Wild, Nat Geo Adventure e Nat Geo Music. National Geographic Channel è oggi disponibile in 166 paesi di tutto il mondo ed entra in oltre 315 milioni di case parlando 34 lingue. PALINSESTI

National Geographic Channel (disponibile anche in alta definizione) consente agli spettatori di approfondire differenti tematiche: dai grandi documentari sull’ambiente a quelli dedicati alla ricerca scientifica e alla sua divulgazione, come I segreti dello spazio con Giovanni Bignami o Scienza dell’incredibile, da quelli che illustrano le ultime meraviglie della tecnologia e dell’ingegneria, come Megastrutture e

Megafabbriche, ai documentari che analizzano gli avvenimenti contemporanei con la serie Inside. Senza dimenticare la storia, con la speciale programmazione dal titolo Nat Geo Storica. La chiave di successo dei canali National Geographic è determinata dal lavoro compiuto dalla National Geographic Society e dalla qualità, dell’originalità dei prodotti e dalla competenza nel catturare l’attenzione del pubblico.

SEDE

Fox Channels Italy Via Salaria, 1021 00138 Roma Tel. 06 88.28.40.00 Fax 06 88.66.30.15 www.natgeotv.com/it/ ANNO DI FONDAZIONE

2000 MANAGEMENT/STAFF

Amm. delegato: Diego Londono Vice president factual channels: Sherin Salvetti Director national geographic channels: Simona Biglino Creative manager national geographic channels: Giuseppe Cormaci Director corporate communications & pr: Marta Bertolini MODALITÀ DI RICEZIONE

Satellitare: Bouquet base di SKY (MondoSKY) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 12.731 MHz Polarizzazione: orizzontale Symbol Rate: 27.500 Fec: 3/4 COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

National Geographic Channels International 1145 17th Street NW Washington D.C. 20036 USA CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

SKY Pubblicità Tel. 06 88.66.30.68 PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Tel. 06 88.28.46.12 ufficiostampa@fox.com

‘Megastrutture’, serie.

55

277 TV Key

TELEVISIONI DIGITALI

NATIONAL GEOGRAPHIC CHANNEL


TELEVISIONI DIGITALI

NAT GEO WILD PROFILO EMITTENTE

Nat Geo Wild (canale 405 di SKY) propone il meglio della programmazione wildlife. Rivolto a tutta la famiglia, presenta documentari di altissima qualità che raccontano tutti gli aspetti della natura e della vita del regno animale: dai predatori più feroci alle specie più mansuete, con un’attenzione particolare all’ecologia, alle tematiche ambientali e alle specie a rischio di estinzione, il tutto in linea con la mission della National Geographic Society. PALINSESTI

La settimana di Nat Geo Wild è ricca di appuntamenti che possono soddisfare i gusti dei più grandi e dei più piccoli e le curiosità sulle creature che vivono ai quattro angoli del pianeta. Il canale propone tantissimi documentari per scoprire le meraviglie dei luoghi più belli della Terra. All’interno del palinsesto trovano spazio i predatori, ossia gli animali più aggressivi e feroci, così come le specie animali più mansuete. Il tutto raccontato attraverso immagini e filmati altamente spettacolari, dal forte impatto visivo.

Si tratta di un vero e proprio viaggio intorno al mondo, alla scoperta dei mari e dei loro abitanti come delle lussureggianti foreste. Un eco-sistema affascinante, ma nello stesso tempo fragile: per questa ragione Nat Geo Wild con la sua programmazione punta anche a sensibilizzare il pubblico a prendersi cura delle sorti del nostro pianeta. Come avviene con i documentari in onda il 22 aprile per celebrare l’Earth Day, la giornata mondiale della Terra. Tra i documentari proposti: Africa – Lost Eden, Alla ricerca della piovra gigante, Shark Men.

SEDE

Fox Channels Italy Via Salaria, 1021 00138 Roma Tel. 06 88.28.40.00 Fax 06 88.66.30.15 www.natgeotv.com/it/ ANNO DI FONDAZIONE

2007 MANAGEMENT/STAFF

Amm. delegato: Diego Londono Vice president factual channels: Sherin Salvetti Director national geographic channels: Simona Biglino Creative manager national geographic channels: Giuseppe Cormaci Director corporate communications & pr: Marta Bertolini MODALITÀ DI RICEZIONE

Satellitare: Bouquet base di SKY (MondoSKY) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 12.731 MHz Polarizzazione: orizzontale Symbol Rate: 27.500 Fec: 3/4 COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

National Geographic Channels International 1145 17th Street, NW Washington, D.C. 20036 USA CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

SKY Pubblicità Tel. 06 88.66.30.68 PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Tel. 06 88.28.46.12 ufficiostampa@fox.com

‘Africa, paradiso perduto’, documentario.

TV Key 277

56


PROFILO EMITTENTE

Nat Geo Adventure (canale 404 di SKY) è un canale unico nel suo genere. Si rivolge a un pubblico curioso, aperto a nuove emozionanti esperienze, metropolitano ma con la passione dei luoghi lontani, che ama coniugare il viaggio e l’avventura. PALINSESTI

Nat Geo Adventure propone molti appuntamenti con gli sport estremi, il dinamismo e l’adrenalina: imprese mozzafiato negli scenari più impensabili, dalle vette delle montagne più alte fino agli abissi marini. Vere e proprie sfide per l’uomo che vuole superare i personali limiti fisici e mentali. Nat Geo Adventure è soprattutto esplorazione dei grandi spazi aperti, dei luoghi esotici ma

anche delle città. Presenta programmi dedicati al viaggio on the road su ogni mezzo possibile: è il viaggio giovane, rigorosamente non turistico, il viaggio anche come conoscenza del mondo in cui viviamo e dei suoi variegati e infiniti colori, sempre all’insegna del divertimento, dell’originalità dei contenuti e dell’attenzione nei confronti delle tematiche sociali e ambientali. Come nel caso di Non dire a mia madre che…, Takeaway e Prigionieri di viaggio.

SEDE

Fox Channels Italy Via Salaria, 1021 00138 Roma Tel. 06 88.28.40.00 Fax 06 88.66.30.15 www.natgeotv.com/it/ ANNO DI FONDAZIONE

2003 MANAGEMENT/STAFF

Amm. delegato: Diego Londono Vice president factual channels: Sherin Salvetti Director national geographic channels: Simona Biglino Creative manager national geographic channels: Giuseppe Cormaci Director corporate communications & pr: Marta Bertolini MODALITÀ DI RICEZIONE

Satellitare: Bouquet base di SKY (MondoSKY) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 11.977 MHz Polarizzazione: orizzontale Symbol Rate: 27.500 Fec: 3/4 COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

National Geographic Channels International 1145 17th Street, NW Washington, D.C. 20036 USA CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

SKY Pubblicità Tel. 06 88.66.30.68 PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Tel. 06 88.66.30.68 ufficiostampa@fox.com

Un’immagine tratta da ‘Non dire a mia madre che...’.

57

277 TV Key

TELEVISIONI DIGITALI

NAT GEO ADVENTURE


TELEVISIONI DIGITALI

NAT GEO MUSIC PROFILO EMITTENTE

Per 24 ore al giorno, Nat Geo Music celebra l’incontro tra musica e cultura. È proprio attraverso la musica, linguaggio universale per eccellenza, che il pubblico entra in contatto con le differenti realtà socio-culturali del mondo. Un viaggio fatto di videoclip, concerti, interviste ad artisti e documentari con storie che sottolineano l’importanza della musica per comprendere e apprezzare veramente il mondo in cui viviamo. Nat Geo Music ospita le star internazionali assieme ai protagonisti delle scene musicali locali. Alcuni nomi: Jovanotti, Manu Chao, Ben Harper, la cantante del Benin Angelique Kidjo, Carmen Consoli, Vinicio Capossela, Sergio Mendes. PALINSESTI

Tra le proposte più interessanti del palinsesto ci sono le Geo Sessions: trenta minuti di concerti acustici di artisti da tutto il mondo, appositamente organizzati e registrati da Nat Geo Music negli studi National Geographic di Washington. Subito a seguire, il programma Vj for a day. Personaggi della musica, dello spettacolo e della cultura proporranno la loro playlist di video

preferiti e spiegheranno il significato che la musica ha nella loro vita. Alcuni nomi? Will.i.am, il rapper Chuck D, Fiorella Mannoia, l’Orchestra di Piazza Vittorio. Tra i programmi in prime time, Place Jam: ogni settimana musica proveniente da un diverso paese, dal Brasile a Cuba, dalla Spagna all’Italia, dal Mali all’India. We Love è invece il programma incentrato sui generi e sugli artisti più amati dal pubblico.

SEDE

Fox Channels Italy Via Salaria, 1021 00138 Roma Tel. 06 88.28.40.00 Fax 06 88.66.30.15 www.natgeotv.com/it/ ANNO DI FONDAZIONE

2007 MANAGEMENT/STAFF

Amm. delegato: Diego Londono Vice president factual channels: Sherin Salvetti Director national geographic channels: Simona Biglino Creative manager national geographic channels: Giuseppe Cormaci Director corporate communications & pr: Marta Bertolini MODALITÀ DI RICEZIONE

Satellitare: Bouquet base di SKY (MondoSKY) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 12.731 MHz Polarizzazione: orizzontale Symbol Rate: 27.500 Fec: 3/4 COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

National Geographic Channels International 1145 17th Street, N.W. Washington, D.C. 20036 USA CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

SKY Pubblicità Tel. 06 88.66.30.68 PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Tel. 06 88.28.46.12 ufficiostampa@fox.com

Nella foto, Jovanotti.

TV Key 277

58


PROFILO EMITTENTE

The History Channel (canale 407 di SKY) è l’unico network televisivo internazionale interamente dedicato alla storia. Oggi il canale entra in 209 milioni di case e in 122 paesi. In Italia il canale è stato lanciato da Fox Channels Italy nel 2003 assieme alla piattaforma SKY. Oltre alla ricca scelta di documentari storici provenienti dal network internazionale di The History Channel, nel palinsesto italiano trovano spazio anche le migliori produzioni storiche mondiali, europee e italiane. A pochi mesi dal suo lancio in Italia, The History Channel ha ricevuto ben due Hot Bird Award come migliore canale europeo di documentari. PALINSESTI

The History Channel racconta gli avvenimenti di tutto il mondo, dall’antichità ai nostri giorni, con la partecipazione dei più importanti storici nazionali e internazionali. Il passato più lontano rinasce grazie alle rievocazioni filmate e ai più moderni strumenti di computer grafica. Quello più vicino torna a vivere attraverso la voce di chi ne è stato testimone o protagonista e l’ausilio dei documenti d’archivio. Dalle battaglie antiche ai conflitti bellici che hanno insanguinato il ventesimo secolo, dalle numerose biografie allo spazio intitolato La nostra storia, dedicato

all’Italia: The History Channel rappresenta a tutti gli effetti uno dei luoghi privilegiati per conoscere la storia e i suoi protagonisti, dai grandi personaggi alle folle anonime. 24 ore al giorno, sette giorni su sette, propone una serie di documentari capaci di coniugare autorevolezza delle fonti e modernità di linguaggi. Ciascun documentario garantisce a tutte le generazioni un viaggio temporale per comprendere al meglio il nostro passato. Tra le produzioni: Tra le produzioni: Gli eroi del ghiaccio, La storia dell’Universo, La Terra dopo l’uomo, Gladio – L’esercito segreto, Il mostro di Firenze, Delitti.

SEDE

Fox Channels Italy Via Salaria, 1021 00138 Roma Tel. 06 88.28.40.00 Fax 06 88.66.30.15 www.historychannel.it ANNO DI FONDAZIONE

2003 MANAGEMENT/STAFF

Amm. delegato: Diego Londono Vice president factual channels: Sherin Salvetti Director national geographic channels: Simona Biglino Creative manager national geographic channels: Giuseppe Cormaci Director corporate communications & pr: Marta Bertolini MODALITÀ DI RICEZIONE

Satellitare: Bouquet base di SKY (MondoSKY) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 12.731 MHz Polarizzazione: orizzontale Symbol Rate: 27.500 Fec: 3/4 COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

AETN International 235 East 45th Street 10017 New York City, NY Tel. 212 551 1548 Fax 212 907 9476 CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

SKY Pubblicità Tel. 06 88.66.30.68 PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Tel. 06 88.28.40.00 ufficiostampa@fox.com

Un’immagine tratta dal documentario ‘La Terra dopo l’uomo’.

59

277 TV Key

TELEVISIONI DIGITALI

THE HISTORY CHANNEL


TELEVISIONI DIGITALI

DISCOVERY CHANNEL PROFILO EMITTENTE

Live, life, large: guardare oltre l’ordinario e stimolare la curiosità di sperimentare lo straordinario. È questa la filosofia di Discovery Channel, il canale leader del genere factual entertainment con la sua programmazione che spazia tra motori, ingegneria, tecnologia, disastri, inchieste, attualità, scienza e pop science, spazio, green, wild life, vita al limite. Una molteplicità di generi che raccontano altrettante storie e passioni, stimolano emozioni e curiosità attraverso programmi coinvolgenti, innovativi, di alta qualità e in alta definizione. Vita vera e vissuta, con la sua passione, la sua vividezza che la rende unica. Discovery Channel è un brand che si rivolge prevalentemente agli uomini: giovani tra i 25 e i 39 anni, che vedono in Discovery Channel una reale alternativa allo sport. Infatti, il pubblico di Discovery è costituito da giovani che cercano nell’intrattenimento televisivo avventure, emozioni e passioni che riconoscono in linea con la propria vita. I contenuti editoriali del canale rispecchiano proprio queste passioni, suddividendosi in macroaree. Gli argomenti proposti sono: Motori e velocità – Curiosità e retroscena del mondo delle due e quattro ruote raccontati da esperti e appassionati di questo entusiasmante settore; Ingegneria – Tutti i segreti dei progetti e delle tecnologie utilizzati per la realizzazione delle più sorprendenti opere ingegneristiche dell’era moderna; Factual entertainment – La dimostrazione che la vita vera è più interessante di ogni finzione: storie realmente accadute raccontate dalla voce dei protagonisti; Vivere ai limiti – L’adrenalina corre lungo la vita di persone che si imbattono in situazioni oltre l’estremo, mettendo alla prova il corpo e lo spirito. PALINSESTI

Top Gear Il programma di riferimento per tutti gli appassionati di motori: irriverente, spiritoso e ‘imparzialmente onesto’, porta le auto a un nuovo limite per scoprire il loro vero valore. A metà strada tra giornalismo e intrattenimento, il programma cult dedicato al mondo dei motori presenta auto scelte tra quelle più recenti, trendy e veloci sul mercato. La tredicesima stagione seguirà i tre conduttori in nuove prove sul circuito, presenterà recensioni di nuovi modelli e finalmente darà un volto al misteriosissimo collaudatore di Top Gear, The Stig! MythBusters Torna a gran richiesta su Discovery Channel e continua a raccontare tutto ma proprio tutto su miti popolari e leggende metropolitane. I presentatori Jamie Hyneman e Adam Savage e il loro team composto da Tory Belleci, Kari Byron e Grant Imahara mescolano la loro curiosità alle tecniche scientifiche, per dare vita a uno stile di sperimentazione unico. Seguiamoli mentre cercano di capire se sia possibile accendere un

fiammifero con un proiettile o fabbricare una candela con il cerume, per poi passare ai ‘tuffi in discarica’ e scoprire se un grosso bidone pieno di sacchi della spazzatura possa costituire un atterraggio ideale. Come è fatto Discovery Channel presenta la quattordicesima serie del programma di culto Come è fatto. Visitiamo fabbriche, studiamo gli oggetti d’uso quotidiano per scoprire come sono nati. Pur non avendo granché di esotico, questi oggetti svolgono un ruolo importante nella nostra vita. Usiamo migliaia di prodotti ogni giorno, ma è facile dimenticare come siano stati creati. Questa serie mostrerà come le materie prime diventino prodotti finiti e ogni puntata ci stupirà nel mostrarci quanti sono gli articoli creati negli stabilimenti high-tech di tutto il mondo. Come è fatto il calcio Come è fatto il calcio rappresenta il debutto nella produzione locale di Discovery Channel. Questa nuovissima serie condotta da Fabio Caressa con l’aiuto del professor Nicola Ludwig e famosissimi ex calciatori cerca di spiegare in termini scientifici alcuni luoghi comuni e teorie del mondo del calcio. Attraverso studi di professori di alcune università inglesi e italiane verranno spiegati i gesti tecnici più importanti e si daranno spiegazioni specifiche delle principali tecniche utilizzate dai più forti giocatori del mondo, il tutto in puro stile Discovery.

A sinistra, ‘MythBusters’, con Jamie Hyneman e Adam Savage. Sotto, Fabio Caressa, conduttore del programma ‘Come è fatto il calcio’.

TV Key 277

60

SEDE

Discovery Italia Corso Vittorio Emanuele II, 28 20122 Milano www.discoverychannel.co.uk/int/ ANNO DI FONDAZIONE

1997 MANAGEMENT/STAFF

General manager Sud Europa: VP channels Sud Europa: VP Ad & affiliate sales Sud Europa: PR & corporate communication manager:

Marinella Soldi Antonella d’Errico Andrea Castellari Barbara Ferrieri

MODALITÀ DI RICEZIONE

Discovery Channel è visibile sulla piattaforma SKY, area Mondi e Culture, canale 401. Discovery Channel +1 è visibile sulla piattaforma SKY, area Mondi e Culture, canale 420. COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Discovery Channel è parte del gruppo Discovery Networks EMEA. CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

PK Publikompass PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Burson Marsteller Lara Valenti Tel. 02 72.14.31


TELEVISIONI DIGITALI

ANIMAL PLANET PROFILO EMITTENTE

Tutta la meraviglia della natura in un unico canale interamente dedicato al mondo degli animali. Documentari spettacolari e commoventi, storie tenere e toccanti, avventure sorprendenti dove gli animali sono sempre e comunque i protagonisti assoluti. Animal Planet emoziona, diverte e appassiona attraverso le immagini dei tanti abitanti del nostro pianeta. Animal Planet vanta un pubblico eterogeneo composto da adulti e bambini ma unito dalla comune passione per il mondo animale declinata in varie forme: la tenerezza suscitata dai cuccioli, il rispetto per i grandi predatori, il timore generato dai temibili animali assassini. I contenuti editoriali di Animal Planet si possono raggruppare in tre grandi tematiche che sono: Sos animali – Gli uomini: grandi amici e grandi nemici del mondo animale. Le storie di animali salvati in extremis da coraggiosi volontari; Natura e avventura – Documentari di altissima qualità sul mondo animale e le sue meraviglie. Immagini mozzafiato per vivere da vicino il mondo animale; Animali per sorridere – Le vivaci avventure dei nostri amici animali colti in spassosi momenti tutti da gustare. PALINSESTI

CSI Animali CSI Animali è la nuova serie di Animal Planet che ci farà conoscere esseri davvero speciali che hanno agito in qualità di ‘testimone chiave’ in indagini molto delicate, a dimostrazione del fatto che non servono le parole. Chi commette un crimine è spesso convinto di farla franca se non vi sono persone intorno che possano vederlo ma non è così: le prove possono talvolta scaturire da circostanze davvero insolite. Con resoconti diretti da parte di scienziati, animalisti e polizia, ogni episodio descrive le indagini relative a un crimine che ha per testimone principale una creatura non umana. Dai classici amici a quattro zampe dell’uomo (cani e gatti) ai pesci, dai volatili agli insetti: queste creature hanno, incredibilmente, saputo fornire agli investigatori le informazioni chiave per la risoluzione dei misteri più fitti, portando al conseguente arresto dei colpevoli.

Natura in pericolo Natura in pericolo segue il lavoro del Wildlife Aid, organizzazione dedicata al soccorso, alla cura e alla riabilitazione di animali malati, feriti o orfani, in Gran Bretagna. La serie è presentata da Simon Cowell e Sara Cowen, i fondatori del centro, impegnati rispettivamente nel soccorso degli animali e nella loro permanenza in ospedale. Simon e Sara sono coadiuvati da un’equipe composta da veterinari, esperti di fauna selvatica e ben 120 volontari. In questa serie, al Wildlife Aid è primavera, uno dei periodi più concitati dell’anno: al centro viene trasportato un cucciolo di tasso, vivo per miracolo dopo l’attacco di un cane; poi Simon libera un cervo intrappolato in un cancello, e infine Steve (il nuovo arrivato nella squadra) ha un incontro ravvicinato con uno scoiattolo molto nervoso, sotto un lavello!

tutela della fauna su un’area di 3.200 chilometri, da Miami South Beach alle Everglades della Florida, per un totale di circa 150 interventi giornalieri. La serie descrive inoltre il lavoro di soccorso, riabilitazione e reintroduzione nell’habitat naturale di animali selvatici ed esotici, svolto con impegno dalle seguenti unità: la Florida Fish and Wildlife Conservation Commission, con una linea telefonica dedicata al soccorso in caso di incidenti con alligatori, la squadra veleni del Miami-Dade Police Department, e infine l’Everglades Outpost Wildlife Refuge, ente dedicato alla tutela della fauna selvatica delle Everglades. A caccia di veleni L’erpetologo Donald Schultz, uno dei massimi esperti in materia di veleni, è diretto in vari habitat del mondo alla ricerca di esemplari biologicamente interessanti da consegnare alla ricerca scientifica, favorendo così lo sviluppo di potenziali nuove scoperte. Il nostro Donald non si ferma davanti a nulla per aiutare la comunità scientifica: estrarrà il mortale veleno dalle zanne di un mamba nero in Sudafrica, collezionerà tentacoli di medusa nelle remote coste della Papua Nuova Guinea, affronterà un leone africano allo stato brado per prelevarne un campione di sangue... Collaborando fianco a fianco con i migliori veterinari e ricercatori zoologici, Donald spera di riuscire a svelare i misteri del dna animale e magari trovare la cura per malattie attualmente incurabili. La sua è una corsa contro il tempo, ma per consegnare il suo prezioso carico dovrà prima di tutto uscirne vivo!

SEDE

Discovery Italia Corso Vittorio Emanuele II, 28 20122 Milano www.discoverychannel.co.uk/int/ ANNO DI FONDAZIONE

2005 MANAGEMENT/STAFF

General manager Sud Europa: VP channels Sud Europa: VP Ad & affiliate sales Sud Europa: PR & corporate communication manager:

Marinella Soldi Antonella d’Errico Andrea Castellari Barbara Ferrieri

MODALITÀ DI RICEZIONE

Animal Planet è visibile sulla piattaforma SKY, area Mondi e Culture, canale 421. COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Animal Planet è parte del gruppo Discovery Networks EMEA. CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

PK Publikompass PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Burson Marsteller Lara Valenti Tel. 02 72.14.31

A sinistra, ‘CSI Animali’. Sotto, ‘A caccia di veleni’, con Donald Schultz.

Animal Cops Miami Giunto alla sedicesima edizione, Animal Cops Miami segue il lavoro degli investigatori della Miami-Dade Police Department Animal Services Unit, nella loro lotta contro gli abusi sugli animali. Nata nel 2005, l’unità è composta da agenti e investigatori impegnati nell’opera di controllo e

61

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

DISCOVERY REAL TIME PROFILO EMITTENTE

Discovery Real Time offre una programmazione internazionale e italiana tutta dedicata alla gioia di vivere il proprio tempo libero. La vita di tutti i giorni viene ripercorsa attraverso una grande varietà di programmi, dove i concetti di bellezza, piacere, divertimento, lusso e socialità sono presentati in modo semplice, divertente e accessibile a tutti. Sono le donne di età compresa tra i 25 e i 44 anni il target a cui si rivolge Discovery Real Time, un pubblico femminile e poliedrico: donne moderne, al passo con i tempi, che si realizzano nel lavoro senza dimenticare la centralità della famiglia e con la passione per quelle piccole attività quotidiane che rendono unica la vita di ognuno di noi. Perciò i contenuti editoriali sviluppano principalmente le tematiche legate alla quotidianità della vita femminile, quali casa e cucina, figli ed educazione, ma anche salute e bellezza. Look fornisce un vero manuale di consigli per neo e future mamme, per vivere con serenità l’attesa, la nascita e la crescita del proprio bimbo. Casa e cucina sono due temi che tutte le donne vivono da vicino con grande passione: architettura, design d’interni e l’arte del ricevere. Piccoli suggerimenti di Salute e benessere per star bene con sé stessi: dalla scelta dell’abito e del makeup più adatto alla decisione di ricorrere alla chirurgia estetica. E infine le Relazioni, cioè i rapporti che regolano la vita sentimentale, attraverso le più intime confidenze di uomini e donne di ogni età. PALINSESTI

Se balli ti sposo Una nuova produzione che segue alcune coppie di futuri sposi alle prese con i preparativi della tradizionale danza nuziale. Ciascun episodio avrà per protagonista una coppia che, per il fatidico giorno del sì, è decisa a stupire amici e parenti con un ballo particolare, perfezionato in gran segreto nell’arco di quattro settimane. Ad aiutarli ci sarà un coreografo, con il quale dovranno lavorare duramente per imparare i passi di danza. Non mancheranno tensioni e grandi emozioni per coppie in equilibrio, talvolta precario, tra lo stress della danza e gli ultimi preparativi per il giorno più importante della loro vita. Donne mortali Roberta Bruzzone, psicologa e criminologa, presenta la terza stagione della serie che, grazie a ricostruzioni storiche romanzate e analisi forensi, narra gli omicidi più raccapriccianti della storia compiuti da donne, per esplorare la psiche delle assassine che li hanno commessi. La donna-assassino è infatti spesso più complessa e spietata della sua controparte maschile: il suo è un mondo fatto di ossessioni, avidità e vendetta. Ogni episodio sarà dedicato a quattro casi celebri, dove killer e vittime saranno riportati in vita grazie a elaborate ricostruzioni in forma di fiction. Prenderanno parte al programma anche l’ex agente dell’FBI Candice DeLong e la dottoressa Janis Amatuzio, patologa forense. Ma come ti vesti? Torna il docu-reality che si propone di migliorare il look a persone che necessitano un restyling radicale, attraverso preziosi consigli e un budget per rinnovare il guardaroba. Ogni puntata si apre con la richiesta di aiuto da parte dei ‘mandanti’, amici o parenti che desiderano a

TV Key 277

tutti i costi regalare un nuovo look a una persona cara. Due dinamici esperti d’immagine, Enzo Miccio e Carla Gozzi, aiuteranno il concorrente insegnandogli a migliorare il suo aspetto, seguendo alcune regole base della moda e soprattutto abolendo dal suo guardaroba alcuni pezzi davvero improponibili! Alla fine assisteremo alla grande sorpresa finale, quando il concorrente svelerà ad amici e parenti il nuovo look: raccoglierà i frutti del duro lavoro? Attrazione perversa Il programma studia alcuni tra i crimini più efferati della nostra storia recente, perpetrati da coppie di criminali. Poco si sa del disagio e delle motivazioni psicologiche che provocano il formarsi di ‘coppie mortali’ e nulla si conosce della scintilla chimica che scaturisce tra due persone e le spinge a macchiarsi del più tremendo dei crimini. In questa serie, criminologi e psicologi forensi sveleranno alcune scoperte terrificanti, presentando ai telespettatori storie vere di persone che, spinte dall’amore, sono arrivate a commettere un omicidio. Diario di un chirurgo Parte ad aprile la docu-soap/reality che ci racconta da vicino la vita lavorativa di Roy De Vita, primario della divisione di chirurgia plastica dell’Istituto dei Tumori di Roma ‘Regina Elena’, e le storie di alcuni dei suoi pazienti. Il programma prevede una particolare attenzione all’aspetto clinico: vengono spiegate le metodologie d’approccio ai problemi, le casistiche, i rischi, le procedure d’intervento. In ogni puntata verranno trattati due o tre casi totalmente differenti tra di loro, non necessariamente legati solo alla chirurgia estetica ma anche a quella ricostruttiva. Le vicende dei vari pazienti saranno seguite prima e dopo l’operazione per apprezzare il risultato finale.

62

SEDE

Discovery Italia Corso Vittorio Emanuele II, 28 20122 Milano www.discoverychannel.co.uk/int/ ANNO DI FONDAZIONE

2005 MANAGEMENT/STAFF

General manager Sud Europa: VP channels Sud Europa: VP Ad & affiliate sales Sud Europa: PR & corporate communication manager:

Marinella Soldi Antonella d’Errico Andrea Castellari Barbara Ferrieri

MODALITÀ DI RICEZIONE

Discovery Real Time è visibile sulla piattaforma SKY area Intrattenimento, canale 118. COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Discovery Real Time è parte del gruppo Discovery Networks EMEA CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

PK Publikompass PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Burson Marsteller Lara Valenti Tel. 02 72.14.31

‘Little Miss America’, reportage di otto puntate.


PROFILO EMITTENTE

Discovery Science è dedicato a chi vuole essere aggiornato sulle ultime innovazioni in campo scientifico e tecnologico e offre una visione unica dell’impatto che la scienza ha sulla nostra vita quotidiana: una vetrina divertente delle grandi idee, dei congegni più moderni e dell’avanguardia tecnologica. Il pubblico di Discovery Science (uomini tra i 22 e i 39 anni) si pone domande su ogni aspetto della quotidianità, è affascinato dal progresso dell’uomo, dai meccanismi della mente e da ogni tipo di scoperta scientifica. La passione per la scienza e la tecnologia conduce lo spettatore alla scoperta del mondo che lo circonda. L’offerta si suddivide in tematiche interessanti e scientifiche: Pop Science – Per avvicinarsi alla scienza e alla tecnologia con un approccio irriverente e d’intrattenimento; Tecnologia – La scienza applicata alla realtà di tutti i giorni: dai piccoli marchingegni ai gadget di ultima generazione fino alle tecnologie industriali; Il corpo è la mente – Perché si sorride? Che effetto ha uno sbadiglio? La vita quotidiana sotto la lente della scienza per rispondere a grandi domande sull’essere umano; La forza della natura – i fenomeni naturali, la loro forza selvaggia e distruttiva spiegata tramite ricostruzioni e argomentazioni scientifiche. PALINSESTI

New York Inside Out Oltre a essere senza dubbio una straordinaria meta per i turisti, New York City ospita circa otto milioni di abitanti. Questo enorme centro di attività fa affidamento su un complesso sistema di trasporti, un grande consumo di elettricità e un sistema idrico e fognario in grado di adattarsi alla sempre crescente domanda. Questa serie esplora i fattori scientifici e meccanici che rendono New York una città così incredibile, si avventura all’interno delle sue reti ferroviarie e metropolitane e illustra come miliardi di litri di acqua vengono distribuiti alle abitazioni, alle industrie e ai sistemi di depurazione. I vari episodi presenteranno inoltre persone impegnate in alcuni tra i lavori più difficili e pericolosi, dimostrando come senza il loro aiuto la vita moderna si arresterebbe. Assemblaggio in corso La terza serie di Assemblaggio in corso svela gli affascinanti processi di progettazione e produzione di oggetti comuni, da quelli

altamente tecnologici a quelli che usiamo tutti i giorni. I diversi episodi illustrano in dettaglio come funzionano le cose, spiegando per esempio come vengono sviluppati i motori diesel presso la fabbrica BMW e come viene distillato il whisky Jack Daniel’s, esaminando le fasi di progettazione e produzione in massa e presentando le persone coinvolte nei vari processi. Gadget Show Un’anteprima sulla tecnologia più recente e quella del futuro per essere aggiornati sui gadget di domani. Il team di esperti mette alla prova innumerevoli prodotti di consumo adottando tecniche divertenti per renderli accessibili ai telespettatori. Lettori mp3, videocamere, lettori dvd e giacche da sci con connessione Bluetooth incorporata: ogni episodio fornisce informazioni sul funzionamento e l’efficacia dei vari congegni. La serie presenta inoltre una classifica dei dieci gadget economici migliori, mostrandoci ciò che di più impensabile possa esistere.

SEDE

Discovery Italia Corso Vittorio Emanuele II, 28 20122 Milano www.discoverychannel.co.uk/int/ ANNO DI FONDAZIONE

2003 MANAGEMENT/STAFF

General manager Sud Europa: VP channels Sud Europa: VP Ad & affiliate sales Sud Europa: PR & corporate communication manager:

Marinella Soldi Antonella d’Errico Andrea Castellari Barbara Ferrieri

MODALITÀ DI RICEZIONE

Discovery Science è visibile sulla piattaforma SKY, area Mondi e Culture, canale 422. COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Discovery Science è parte del gruppo Discovery Networks EMEA. CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

PK Publikompass PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Burson Marsteller Lara Valenti Tel. 02 72.14.31

Un’immagine del programma ‘Assemblaggio in corso’.

63

277 TV Key

TELEVISIONI DIGITALI

DISCOVERY SCIENCE


TELEVISIONI DIGITALI

DISCOVERY TRAVEL & LIVING PROFILO EMITTENTE

Discovery Travel & Living consente di partire alla scoperta di luoghi sconosciuti e inediti attraverso percorsi unici, cibi esotici, lusso, design, abitazioni e stili di vita inconsueti stando comodamente seduti in poltrona. Un mix eclettico di programmi che solletica i sensi, stimola la curiosità e scatena la fantasia. Giovani e non solo, adulti tra i 25 e i 54 anni, sono il target di riferimento di Discovery Travel & Living che comprende un pubblico che assapora il mondo in tutti i suoi aspetti, da quello geografico a quello gastronomico, dai profumi esotici alle musicalità orientali, e trasporta così uomini e donne con la passione per i viaggi, il lusso e la buona cucina in dimensioni spazio-temporali sorprendenti. I contenuti editoriali del canale affrontano tematiche quali l’abitazione, i viaggi, la gastronomia, la cucina e i paesi lontani: Abitare – Mille modi diversi di vivere la casa dei propri sogni: loft a Manhattan, monolocali supertecnologici, manieri di campagna riportati a nuova vita; Viaggi – Tutto quello che c’è da vedere, conoscere, provare in giro per il mondo in un viaggio che allarga gli orizzonti; Cucina – Le tradizioni culinarie come parte della cultura locale per conoscere i popoli tramite cibi e ricette sfiziose; Trasferirsi a… – Le avventure di chi ha intrapreso grandi cambiamenti di vita scegliendo di andare a vivere in luoghi lontani e remoti. PALINSESTI

La mia nuova casa in campagna 4 Con l’aiuto del nuovo presentatore e architetto Charlie Luxton, i protagonisti del programma cercheranno di realizzare il loro sogno: abbandonare la grande città in cerca di una vita più tranquilla nella loro ‘casa ideale’ in mezzo alla campagna.

Andrew cerca sempre di lasciare il piatto pulito, anche se a volte significa finire l'ultimo pezzetto di cavalletta, cavalluccio di mare o cervello di armadillo.

Discovery Italia Corso Vittorio Emanuele II, 28 20122 Milano www.discoverychannel.co.uk/int/ ANNO DI FONDAZIONE

2003 MANAGEMENT/STAFF

General manager Sud Europa: VP channels Sud Europa: VP Ad & affiliate sales Sud Europa: PR & corporate communication manager:

L’aggiustatutto a domicilio Il muscoloso Andrew Dan-Jumbo dovrà, in soli due giorni, far capire agli ‘imbranati del fai da te’ che il bricolage è facile, divertente e soprattutto gratificante! Inoltre, a lavoro terminato, Andrew sorprenderà i protagonisti con un progetto speciale di sua personale creazione...

Marinella Soldi Antonella d’Errico Andrea Castellari Barbara Ferrieri

MODALITÀ DI RICEZIONE

Orrori da gustare Dopo il grande successo ottenuto con la prima stagione, torna Orrori da gustare, serie in quattordici episodi interamente dedicata alla tradizione culinaria mondiale. Un viaggio sfizioso tra sapori e profumi inediti e, a volte, spaventosi. Insieme a Andrew Zimmern andiamo in giro per il mondo alla ricerca di alcuni tra i più straordinari esempi di cucina regionale, per una spericolata avventura culinaria. L’intrepido Andrew non si fa problemi ad assaggiare qualsiasi cosa commestibile gli capiti nel piatto. Sembra un estratto dal celebre film Indiana Jones e il tempo maledetto e invece è realtà!

Discovery Travel & Living è visibile sulla piattaforma SKY, area Mondi e Culture, canale 426. COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Discovery Travel & Living è parte del gruppo Discovery Networks EMEA. CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

PK Publikompass PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Sopra, Andrew Zimmern, conduttore del programma ‘Orrori da gustare’. Sotto, ‘L’aggiustatutto a domicilio’, con Andrew Dan-Jumbo.

TV Key 277

SEDE

64

Burson Marsteller Lara Valenti Tel. 02 72.14.31


PROFILO EMITTENTE

Hallmark Channel è la destinazione dedicata alle donne moderne che amano serie e tv movie dal sapore classico. Entrato a far parte del gruppo NBC Universal alla fine del 2007 e distribuito sulla piattaforma SKY al canale 127, è uno spazio fatto di emozioni e valori veri, rilassante ma avvincente, passionale e mai arrogante, raffinato e magnetico, con una miscela di serie televisive e tv movie. Hallmark Channel è il luogo delle grandi storie appassionanti, dell’amore e del carattere. Tanti romanzi da sfogliare in tv, ogni giorno, 24 ore su 24. PALINSESTI

Hallmark offre una combinazione unica di pluripremiate serie drammatiche provenienti dai migliori distributori del mondo, gloriose produzioni in costume e serie esclusive, avventure epiche e panorami suggestivi per

puntare dritto al cuore delle donne. Da serie cult come Dallas e Radici, al giallo in stile British di Poirot, Giardini e Misteri, Miss Marple e Sherlock Holmes, e ancora soap come Cento Vetrine e sit-com come Susan e Alice.

SEDE

NBC Universal Global Networks Italia Via Po, 12 – 00198 Roma Tel. 06 85.20.91 Fax 06 85.20.94.99 www.hallmarkchannel.it ANNO DI FONDAZIONE

2007 MANAGEMENT/STAFF

Presidente: Luca Federico Cadura Communications director: Francesca Ginocchi Marketing & on air director: Maria Theresia Braun Sales & development director: Luca Marcucci Programming & acquisition director: Giorgina di Santo MODALITÀ DI RICEZIONE

SKY (canale 127) CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

PRS TV Tel. 02 57.37.17.1

Il soggetto ‘Maggiordomo’ della campagna istituzionale Hallmark.

65

277 TV Key

TELEVISIONI DIGITALI

HALLMARK CHANNEL


TELEVISIONI DIGITALI

CARTOON NETWORK PROFILO EMITTENTE

Cartoon Network è presente in 170 paesi del mondo, raggiunge oltre 220 milioni di case ed è trasmesso in 21 lingue. Edito da Turner Broadcasting System (gruppo TimeWarner), Cartoon Network Italia (canale 606) è presente nel pacchetto bambini di SKY Italia, raggiungendo 4,8 milioni di famiglie abbonate al satellite. Cartoon Network+1 (canale 607 di SKY Italia) trasmette la stessa programmazione del canale ‘madre’ in differita di un’ora. Dalla fine del 2008, è disponibile anche nel nuovo pacchetto kids della tv digitale terrestre, Mediaset Premium Fantasy. Dal 2001 è visibile su Fastweb Tv. Dal 2007 i clienti Fastweb possono usufruire del primo servizio on Demand in Italia dedicato ai bambini: Cartoon Network On Demand, che permette ai ragazzi stessi di creare il loro palinsesto. Cartoon Network è anche il primo canale kids in Italia ad aver lanciato servizi di mobile tv: sui cellulari 3 Italia è disponibile in modalità lineare e SVOD, e sui principali operatori con downloadable, giochi e clip. Il canale è interattivo, grazie ai giochi ITV Cartoon Network Games su SKY e alla community MyCN, disponibile nella versione 2.0 di cartoonnetwork.it. Su MyCN i ragazzi potranno trovare giochi online e video in anteprima, personalizzare la loro home page inserendo un board con i ‘trofei’ virtuali vinti durante i giochi, comunicare con i loro amici iscritti alla community attraverso una chat sicura e ricevere la newsletter con tutte le novità sui programmi, i concorsi e gli eventi off air. PALINSESTI

Cartoon Network trasmette 24 ore al giorno un mix unico di show: tantissimi cartoni animati (dalle serie dei Cartoon Network Studios, tra cui Ben 10 Forza Aliena e Billy & Mandy, alle acquisizioni come Star Wars: the Clone Wars e Bakugan), serie in live action di successo internazionale come Flor e Teen Angels, e film per tutti, tra cui le pellicole in animazione di Scooby-Doo e Batman. Cartoon Network allarga i confini del divertimento, della risata, dell’avventura e dell’emozione offrendo ai propri fan, con la sua programmazione innovativa e originale, intrattenimento allo stato puro. Il canale ha il piú vasto archivio di cartoni al mondo (2.000 personaggi e 8.500 cartoni

animati tra cui produzioni Warner Bros, MGM, Hanna-Barbera): dai classici come Scooby-Doo alle produzioni originali dei Cartoon Network Studios di Burbank, California. Tra i Cartoon Network Originals prodotti, vincitori di ben 18 Emmy Awards, oltre alle Superchicche e Ben 10, Ed Edd & Eddy, Gli amici immaginari di Casa Foster e Le tenebrose avventure di Billy & Mandy, Chowder – Scuola di cucina e il nuovo Le meravigliose disavventure di Flapjack. Dal 2007, i Cartoon Network Studios hanno anche un centro in Europa, a Londra, che realizza importanti co-produzioni come I Fantastici 4 con Marvel, Polli Kung Fu con Aardman Animations e il recentissimo Hero:108, cartoon-videogame realizzato con Moonscoop.

SEDE

Via della Mercede, 37 00187 Roma Tel. 06 69.66.51 Fax 06 69.66.528 www.cartoonnetwork.it ANNO DI FONDAZIONE

1996 MANAGEMENT/STAFF

Senior vice president e General manager: Jaime Ondarza Senior marketing, franchise management e new media director: Luca Magnani Business development e commercial director: Giovanni Parenti Senior programming e acquisitions manager: Cecilia Padula MODALITÀ DI RICEZIONE

Cartoon Network: canale 606 Cartoon Network+1: canale 607 Bouquet Satellitare SKY Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 11.976 MHz Polarizzazione: orizzontale Dtt: Bouquet Mediaset Premium (numero canale in via di definizione) COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Turner Europe 16 Great Marlborough Street W1F7HS Londra CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Sopra, ‘Ben 10 Forza Aliena’ e ‘Star Wars: the Clone Wars’. Sotto, ‘Teen Angels’ e ‘Hero:108’. In basso a destra, ‘Batman: the Brave and the Bold’.

TV Key 277

66

Cairo Communication


TELEVISIONI DIGITALI

BOOMERANG PROFILO EMITTENTE

Boomerang nasce nel 2003, in concomitanza con il lancio di SKY in Italia. Canale di cartoni animati 24 ore su 24 di Turner Italia (gruppo TimeWarner), è arrivato nel nostro paese sulla scia del grande successo di Cartoon Network, il canale con la piú vasta library del mondo (oltre 2.000 personaggi e 8.500 cartoni animati). Il canale, che fa parte del pacchetto basic MondoSKY (al numero 608), raggiunge le case di tutti i 4,8 milioni di abbonati del satellite. Dalla fine del 2008 è in onda anche Boomerang+1 (canale 609) che trasmette la stessa programmazione del canale ‘madre’ in differita di un’ora, per i ritardatari che avessero perso le avventure dei loro show preferiti e per chi volesse rivedere le gag dei cult dell’animazione o le avventure delle nuove serie prescolari. Destinato ai cartoon fan di ogni età e a una visione condivisa genitori-figli, il canale trasmette non solo i grandi classici dell’animazione, come Tom & Jerry, Braccio di Ferro e i Looney Tunes, ma anche nuovissime serie in 3D pensate apposta per i bambini in età prescolare, tra cui Hello Kitty, Le avventure di Piggley Winks e Sam Sam. Boomerang è il luogo dove i più piccoli possono ridere e divertirsi, contagiando tutta la famiglia. PALINSESTI

Boomerang è la casa dei grandi cartoni classici, dal cucciolo Scooby-Doo e i Puffi ai Flintstones e Tom & Jerry. L’obiettivo è un sano divertimento da vivere anche in famiglia. Sul canale infatti i bambini scoprono i grandi cartoni della storia dell’animazione e gli adulti ritrovano i personaggi amati della loro infanzia. Il palinsesto di Boomerang si focalizza sul target prescolare. La programmazione dedicata ai piccoli parte dalla mattina presto con serie realizzate apposta per loro come Sam Sam, Caillou e Alla ricerca

della Valle Incantata. Il resto del palinsesto vede i più bei cartoni di tutti i tempi trasmessi durante la giornata, tra cui anche alcuni dei più famosi personaggi classici ‘rivisitati’ in cartoon di nuova generazione, come Garfield ed Hello Kitty, realizzati in 3D. Appuntamento ormai fisso del fine settimana: FilmBoom, oltre un’ora di programmazione con i lungometraggi d’animazione Warner Bros, Hanna-Barbera e non solo, in compagnia di Scooby-Doo, Casper, i protagonisti della saga Alla ricerca della Valle Incantata e molti altri grandi personaggi.

SEDE

Via della Mercede, 37 00187 Roma Tel. 06 69.66.51 Fax 06 69.66.528 www.cartoonnetwork.it/boomerang http://dimmimamma.boomerangtv.it ANNO DI FONDAZIONE

2003 MANAGEMENT/STAFF

Senior vice president e General manager: Jaime Ondarza Senior marketing, franchise management e new media director: Luca Magnani Business development e commercial director: Giovanni Parenti Senior programming e acquisitions manager: Cecilia Padula MODALITÀ DI RICEZIONE

Boomerang: canale 608 Boomerang+1: canale 609 Bouquet Satellitare MondoSKY Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 11.976 MHz Polarizzazione: orizzontale COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Turner Europe 16 Great Marlborough Street W1F7HS Londra Nelle immagini, ‘Alla ricerca della Valle Incantata’, ‘I Puffi’, ‘The Garfield Show’, ‘Tom & Jerry’ e ‘Hello Kitty’.

67

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

Cairo Communication

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

EUROSPORT PROFILO EMITTENTE

Con i canali Eurosport, Eurosport 2, Eurosport HD, Eurosportnews, i siti web Eurosport ed Eurosport Events, il Gruppo Eurosport è la piattaforma sportiva multimediale leader in Europa. Eurosport è il canale che soddisfa i veri fan dello sport con una copertura di oltre cento discipline per vivere in diretta le emozioni dei grandi eventi sportivi. È disponibile in 20 lingue, raggiunge 118 milioni di famiglie e 240 milioni di spettatori in 59 Paesi. Eurosport 2, lanciato nel 2005, è il canale sportivo di nuova generazione che offre una combinazione unica di sport di squadra, di avventura, emergenti e di intrattenimento, oltre a motori e news in tempo reale. Raggiunge 40 milioni di famiglie in 14 lingue in 46 Paesi. Eurosport HD è il simulcast in alta definizione di Eurosport. Eurosportnews fornisce le ultime notizie sportive e di informazione da tutto il mondo, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. I dieci siti internet di Eurosport rappresentano la prima destinazione per lo sport in rete in Europa, con oltre 8 milioni di visitatori unici al mese. In Italia l’indirizzo dello sport in rete è eurosport.yahoo.it. Infine, Eurosport Events è la divisione del Gruppo Eurosport impegnata nell’organizzazione, promozione e sviluppo di eventi sportivi internazionali. PALINSESTI

Il 2010 per Eurosport è l’anno dei grandi giochi olimpici invernali di Vancouver ma la piattaforma multimediale sportiva leader in Europa sarà nel cuore dell’azione di oltre 100 sport, che godranno spesso di una copertura in diretta e in alta definizione su Eurosport HD. Sport olimpici estivi: gli appuntamenti più importanti del 2010 riguardano l’atletica, con i campionati europei di luglio, e il nuoto, con i campionati europei che si svolgeranno ad agosto e i campionati del mondo in vasca corta di dicembre a Dubai. Inoltre Eurosport darà ampio spazio a grandi appuntamenti come i campionati europei di ginnastica artistica di fine aprile, i campionati mondiali di sollevamento pesi, di canottaggio e di tennis tavolo. Ciclismo: Eurosport offre la più completa offerta di ciclismo per gli appassionati con oltre 250 ore complessive di copertura in diretta per i tre grandi tour, Tour de France, Giro d’Italia e Vuelta di Spagna, i campionati mondiali di ciclismo su strada e su pista, le grandi classiche e le principali gare di un giorno. Nel 2010, per la seconda stagione consecutiva, tornerà anche Planet Armstrong, innovativo programma dedicato al ritorno di Lance Armstrong al ciclismo professionale. Tennis: dopo il successo degli Australian Open, Eurosport offrirà in diretta anche il Roland Garros e gli US Open. Grande attenzione sarà riservata anche al tennis femminile, con la

copertura completa del WTA Tour: 19 tornei fino al Sony Ericsson Championship a Doha. In più, a completare l’offerta, le dirette di alcuni tornei ATP. Motori: per le ‘quattro ruote’ l’appuntamento su Eurosport è con il campionato del mondo turismo FIA WTCC, l’Intercontinental Rally Challenge che ha debuttato a gennaio a Montecarlo e il Mondiale Rally (WRC), oltre alla 24 ore di Le Mans Series. Sul versante ‘due ruote’, eccezionale copertura della Superbike e del mondiale Supersport e Superstock. Calcio: il calcio sarà protagonista su Eurosport nel 2010 con le gare amichevoli in preparazione della coppa del mondo FIFA, la Champions League e la Europa League, insieme ad altri importanti eventi come i campionati europei UEFA Under-19 e Under-17 e la coppa del mondo femminile FIFA Under-20 e Under-17. A completamento dell’offerta, alcuni magazine storici come Eurogoals e altri nuovi come World Cup Giants. Eurosport 2 è il canale della nuova generazione dedicato agli sport di squadra e a tutti gli sport alternativi e emergenti. Tra gli sport di squadra: la pallamano, il rugby, l’hockey su ghiaccio e la pallacanestro con la Eurocup. Per quanto riguarda gli sport alternativi, Eurosport 2 offre un’ampia copertura di surf, sci freestyle, snowboard e FMX, mentre tra gli sport emergenti spiccano il lacrosse e l’australian football.

Photo Credit: Getty Images

Roland Garros, in esclusiva su Eurosport.

TV Key 277

68

SEDE

Piazza Castello, 16 20121 Milano Tel. 02 36.59.82.01 Fax 02 36.59.82.00 www.eurosport.yahoo.it ANNO DI FONDAZIONE

2000 MANAGEMENT/STAFF

Amm. delegato: Sales director:

Georgina Twiss Ermanno Zacchetti

MODALITÀ DI RICEZIONE

I canali Eurosport, Eurosport 2, Eurosport HD sono disponibili nel pacchetto Sport di SKY rispettivamente sui canali 211, 212 e 211 del decoder HD. Eurosportnews è disponibile sul canale 507. COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

Eurosport Group 3 rue Gaston et René Caudron 92798 Issy les Moulineaux Francia CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

La vendita degli spazi pubblicitari è gestita direttamente da Eurosport. PER INFORMAZIONI CONTATTARE

Simona Govetosa sgovetosa@eurosport.com PER INFORMAZIONI COMMERCIALI

Ermanno Zacchetti ezacchetti@eurosport.com


TELEVISIONI DIGITALI

TV 2000 PROFILO EMITTENTE

Non è vero che la televisione è tutta uguale: TV 2000 è diversa. Diversa per il punto di vista sulla realtà, diversa per la qualità dei suoi programmi, diversa per lo stile e per il linguaggio. TV 2000 è una tv per tutti coloro che amano la buona televisione. Ha una grande passione per l'informazione, ma offre anche l’intrattenimento non volgare, l’approfondimento originale e stimolante, i documentari, i film, la musica. Tutto è prodotto e selezionato con cura, pensando a chi ha in mano il telecomando e può scegliere tra tante proposte. TV 2000 vuole accendere chi la accende, stimolando la curiosità, le emozioni, il senso critico, l’amore per la persona umana in tutte le situazioni della vita. È una tv con la testa tra le nuvole, ma con i piedi per terra. Si trova sul digitale terrestre e sul satellite, rigorosamente in chiaro (cioè gratuitamente), al numero 801 di SKY. Ma i suoi programmi possono essere incontrati anche su tante emittenti locali.

SEDI

Redazione, produzione e studi televisivi Via Aurelia, 796 00165 Roma Tel. 06 66.50.81 Fax 06 66.50.85.88 (redazione) Fax 06 66.50.85.81 (produzione) segreteria@tv2000.it dir.operativa@tv2000.it Redazione milanese Piazza Carbonari, 3 20125 Milano Tel. 02 69.31.21 Fax 02 69.31.23.26 segreteria.mi@tv2000.it www.tv2000.it ANNO DI FONDAZIONE

1998 MANAGEMENT/STAFF

Dir. generale: Dir. responsabile:

Marco Guglielmi Stefano De Martis

MODALITÀ DI RICEZIONE

TV 2000 è visibile sul digitale terrestre, sul satellite al canale 801 di SKY e su numerose emittenti locali.

‘Il Grande Talk’, condotto da Alessandro Zaccuri.

Satellite: Hot Bird 8 Posizione orbitale: 13° est Modulazione: QPSK – FEC: 2/3 Frequenza: 11804 MHz Polarizzazione: verticale Symbol rate: 27.5 Msym/s CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

TV 2000

‘Formato Famiglia’, condotto da Arianna Ciampoli e Antonio Soviero.

69

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

ALICE PROFILO EMITTENTE

Alice è la televisione della cucina, dedicata a un pubblico prevalentemente femminile, in esclusiva su SKY al canale 416. Per Alice la televisione è intrattenimento e informazione, rappresentando la via italiana al piacere della tavola e raccontando la tradizione, la qualità e la ricchezza della cucina e del territorio. Il mondo di Alice è costituito dalla cucina, dai piatti base ai gran gourmet, dagli itinerari gastronomici, dai prodotti tipici alle eccellenze del territorio, ma anche dai vini e dalla tradizione italiana dell’enologia e dei suoi protagonisti. PALINSESTI

Alice è la cucina delle grandi passioni: per i prodotti del territorio, con La gola in tavola; per i ristoranti dove gustarli, con La gola in viaggio; e per il buon vino, con La gola in cantina. Si parla di cucina e territorio anche in Casa Alice, il programma condotto da Franca Rizzi con tanti ospiti esperti di vino, prodotti tipici e artigianato, e cuochi che si alternano ai fornelli per preparare i piatti più gustosi della tradizione. Ampio spazio è dedicato alle ricette della

tradizione gastronomica italiana con le proposte di Mattia Poggi in Mattia, detto fatto!, Peccati di gola con Luca Montersino, Dolce e salato e I classici della cucina italiana. Divertimento e naturalmente tanta buona cucina sono gli ingredienti de Il club delle cuoche con Luisanna Messeri, Pasta, love e fantasia con Marisa Laurito e Andy Luotto, Locanda D’Angelo con Gianfranco D’Angelo. Alla cucina delle occasioni speciali e alla raffinata arte del ricevere è dedicato Il mondo di Csaba.

SEDE

Sitcom Televisioni Via Tiburtina, 924 00156 Roma Tel. 06 43.22.41 www.alice.tv ANNO DI FONDAZIONE

2000 MODALITÀ DI RICEZIONE

SKY (canale 416) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 11.881 Polarizzazione: Verticale CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

DAD Via Boccaccio, 4 20123 Milano Tel. 02 55.41.08.29 www.dad.tv

Sopra, Luisanna Messeri (‘Il club delle cuoche’) e Mattia Poggi (‘Mattia, detto fatto!’). Sotto, Marisa Laurito e Andy Luotto in ‘Pasta, love e fantasia’.

TV Key 277

70


TELEVISIONI DIGITALI

LEONARDO PROFILO EMITTENTE

Leonardo è il primo e unico canale televisivo dedicato esclusivamente alla casa e all’arredamento, visibile in esclusiva su SKY al canale 418. Per Leonardo la casa è intesa come espressione di gusti e di status, ma anche come luogo in cui sperimentare le nuove tendenze; è design, con tutte le ultime novità e le proposte in tema di arredamento; è progettazione degli spazi, con i più noti architetti, designer e artigiani del settore; è stile, con le case più belle raccontate dagli stessi proprietari. Leonardo dedica ampio spazio anche al verde, con tutti i segreti del giardinaggio e le immagini meravigliose dei più bei giardini del mondo. Leonardo è il ‘genio della casa’, grazie all’aiuto di illustri esperti del settore, tra i quali Giorgio Tartaro, Bianca Pezzi, Daniele Giorgi, Carlo Pagani e Alessia Mancini. SEDE PALINSESTI

Leonardo propone ogni giorno ai telespettatori un palinsesto tutto dedicato alla casa, all’arredamento e al verde. Tra i programmi: Tendenze Casa, il magazine condotto da Alessia Mancini che accoglie tutte le proposte più stimolanti legate all’arredamento e al design, una vera e propria vetrina dell’eccellenza in materia di interni; Design.book, con Giorgio Tartaro che propone le sue interviste ai più grandi protagonisti del mondo del design e dell’architettura; Case & Stili, condotto da Bianca Pezzi, prestigiosa firma dell’universo casa, dedicato agli approfondimenti tematici; Interni d’autore, dedicato agli interni prestigiosi raccontati dagli stessi proprietari. Sistema casa è invece il format dedicato all’ABC del ‘fare casa’, ovvero i materiali da costruzione, le finiture, i rivestimenti, i sistemi di riscaldamento, la domotica, con un’attenzione particolare rivolta al risparmio energetico e all’ambiente. Poi c’è Passepartout, ovvero le case dei personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, visitate da Laura Lattuada. Le case di Lorenzo è un vero e proprio viaggio nello stile sotto la guida di Lorenzo Ciompi, che visita alcune tra le case più belle d’Italia. Infine, i programmi dedicati al verde: Le stagioni in casa, con i consigli del maestro giardiniere Carlo Pagani, e Giardini d’inverno, con le immagini dei più bei giardini d’Italia.

Sitcom Televisioni Via Tiburtina, 924 00156 Roma Tel. 06 43.22.41 www.leonardo.tv ANNO DI FONDAZIONE

2000 MODALITÀ DI RICEZIONE

SKY (canale 418) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 11.881 MHz Polarizzazione: Verticale CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

DAD Via Boccaccio, 4 20123 Milano Tel. 02 55.41.08.29 www.dad.tv

Sopra, Alessia Mancini, conduttrice di ‘Tendenze casa’. Sotto, Giorgio Tartaro (‘Design.book’) e Lorenzo Ciompi (‘Le case di Lorenzo’).

71

277 TV Key


TELEVISIONI DIGITALI

MARCOPOLO PROFILO EMITTENTE

Marcopolo è la televisione dei viaggi e dell’avventura, creata per rispondere alle passioni e agli interessi degli italiani, trasmessa in esclusiva su SKY al canale 414. È un percorso infinito in ogni angolo d’Italia e del mondo per raccontare il piacere di viaggiare e la ricerca di itinerari inediti, di spiagge esotiche, di metropoli, di città d’arte e piccoli borghi, di terre leggendarie e di mari sconosciuti. È il racconto, la suggestione, l’avventura per chi vuole, attraverso il mezzo televisivo, non solo conoscere il mondo ma anche cercare nuovi spunti e idee per un prossimo viaggio. Marcopolo è fatto di linguaggi e format innovativi, per trovare in ogni viaggio uno spettacolo unico, irripetibile e coinvolgente alla scoperta di popoli, culture, storia, tradizioni, civiltà, natura, e soprattutto degli infiniti colori del mondo. SEDE PALINSESTI

La programmazione mattutina di Marcopolo è tutta dedicata al territorio italiano con Magnifica Italia, Romanzo popolare, Campanili, Aria di neve, Week end, programmi che offrono uno sguardo a tutto campo sulle bellezze del paesaggio, le testimonianze storiche, l’Italia delle grandi tradizioni e delle feste popolari. Ma Marcopolo è anche una finestra sul mondo che porta i telespettatori a conoscere mete lontane con gli straordinari documentari di In luoghi e tempi lontani con Folco Quilici e Massimo Bulla,

Nuova Atlantide con Alessandro Cecchi Paone, L’Impero perduto, Viaggi straordinari, Sapori dal mondo. E ancora, le mete più glamour con Marcopolo Club, condotto da Alessandro Greco e dedicato ai luoghi del piacere e del benessere, ai resort esclusivi e alle spa. Infine, in sinergia con il nuovo mensile cartaceo Marcopolo - Diari di viaggio, l’omonimo format Diari di viaggio esplora ogni settimana una nuova destinazione, declinata in cinque diversi e originali itinerari e raccontata da testimonial d’eccezione.

Sitcom Televisioni Via Tiburtina, 924 00156 Roma Tel. 06 43.22.41 www.marcopolo.tv ANNO DI FONDAZIONE

1997 MODALITÀ DI RICEZIONE

SKY (canale 414) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 11.881 MHz Polarizzazione: Verticale CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

DAD Via Boccaccio, 4 20123 Milano Tel. 02 55.41.08.29 www.dad.tv

Sopra. Alessandro Cecchi Paone, conduttore di ‘Nuova Atlantide’. Sotto, Alessandro Greco (‘Marcopolo Club’), Folco Quilici e Massimo Bulla (‘In luoghi e tempi lontani’).

TV Key 277

72


TELEVISIONI DIGITALI

NUVOLARI PROFILO EMITTENTE

Nuvolari è la televisione dei motori (auto e moto in tutte le declinazioni, ma anche barche e aerei), trasmessa in esclusiva su SKY al canale 218. I motori sono presentati non come semplici mezzi di trasporto ma come l’espressione di un modo d’essere, di una passione raccontata ogni giorno attraverso le competizioni, gli eventi, il collezionismo d’epoca, i prodotti e i personaggi, le tendenze che caratterizzano un settore in continua evoluzione. Alle cronache degli eventi e alle telecronache delle gare sportive si alternano programmi originali espressamente realizzati per un pubblico che cerca innovazione di contenuti e approfondimenti. Nuvolari è anche la vetrina privilegiata della grande produzione internazionale, arricchita da prove tecniche e dimostrazioni su strada e su pista. Due firme prestigiose, Mauro Coppini e Giovanni Di Pillo, intervengono sia per raccontare, analizzare e soddisfare il pubblico esigente e critico degli appassionati, sia per guidare e informare il grande pubblico televisivo. PALINSESTI

Il palinsesto è interamente dedicato al mondo dei motori in tutte le sue declinazioni: le moto, con Grip, il programma che racconta personaggi, curiosità e novità dal mercato delle due ruote, condotto da Giovanni Di Pillo; Fastbike, con i tester di Nuvolari che provano gli ultimi modelli presentati sul mercato; Segreti di fabbrica che porta i telespettatori direttamente all’interno delle principali case motociclistiche; e le auto con Magazine, il programma di inchiesta e approfondimento condotto da Mauro Coppini e dedicato al mondo delle quattro ruote; Next, la più ricca vetrina con tutte le novità dal mondo dell’auto con le sue declinazioni: Next eventi con servizi speciali e analisi tecniche delle novità presentate nei saloni Internazionali, Next new brand con le analisi tecniche e prove su strada di tutte le novità del mondo delle quattro ruote, elaborate da Mauro Coppini; Nate ieri, dedicato alle grandi auto del passato. E ancora, i protagonisti del mondo dei motori intervistati da Giulia Marrone in Primo Piano, i più importanti campionati italiani e internazionali, la nautica con Powerboat World e molto, molto altro ancora.

SEDE

Sitcom Televisioni Via Tiburtina, 924 00156 Roma Tel. 06 43.22.41 www.nuvolari.tv ANNO DI FONDAZIONE

2000 MODALITÀ DI RICEZIONE

SKY (canale 218) Satellite: Hot Bird 13° est Frequenza: 11.881 MHz Polarizzazione: Verticale Piattaforma tivù: canale 35 CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ

DAD Via Boccaccio, 4 20123 Milano Tel. 02 55.41.08.29 www.dad.tv

Sopra, Giovanni Di Pillo, conduttore di ‘Grip’. Sotto, Mauro Coppini (‘Magazine’) e Giulia Marrone (‘Primo Piano’).

73

277 TV Key


La newsletter quotidiana con oltre 10.000 lettori Il portale Mediakey.tv propone oggi una piattaforma integrata più facile da visitare e fruire. Insieme a questo potente mezzo, Media Key ha implementato la sua newsletter rendendola quotidiana e ricca di nuovi spunti e approfondimenti, grazie al potenziamento dei prodotti redazionali. Con cadenza quotidiana, mediakey.TVinforma è una newsletter interamente dedicata al mondo della comunicazione, dell’advertising, delle aziende, della televisione, dei media. Gli iscritti alla mailing list ricevono ogni giorno gli ultimi aggiornamenti sul mondo della pubblicità, approfondimenti e interviste esclusive (redazionali e video) con tante notizie di straordinario rilievo per chi lavora in questo ambito. Diffusione: circa 10.000 contatti a invio. Suddivisione: aziende e professionisti 62%; agenzie media 10%; agenzie di comunicazione 14%; new media 11%; altro 3%.


COMMERCIALE, CON UN’OFFERTA DIVERSIFICATA CHE PUNTA SU PRODUZIONI ORIGINALI E SU FORMAT CONSOLIDATI. CANALE 5 RAFFORZA LA SUA IDENTITÀ GENERALISTA, ITALIA 1 SI CONFERMA COME LA RETE PIÙ APERTA ALL’INNOVAZIONE, MENTRE RETE 4 PUNTA SU NUOVE PRODUZIONI ESCLUSIVE.

DI

GIANNI MARTINELLI

UNA PROGRAMMAZIONE ESCLUSIVA E ORIGINALE Nei palinsesti primaverili delle tre reti Mediaset figurano novità e conferme. A titoli storici e di successo si affiancano prodotti originali, fiction inedite e programmi sperimentali: intratte-

nimento, reality, fiction, anteprime cinematografiche, serie televisive, programmi sportivi, il tutto per continuare a riscontrare il gradimento di un pubblico sempre più variegato e difficile da catturare.

CANALE 5 Del palinsesto della rete ammiraglia e delle novità per la prossima primavera ne parliamo con il Direttore Massimo Donelli. “Canale 5”, attacca Donelli, “ha un palinsesto in larghissima misura costruito con produzioni originali e fiction inedite. Caratteristiche editoriali che ne fanno

un unicum nel panorama dell’offerta televisiva e che consentono alla rete di mantenere la leadership assoluta nel target commerciale (quello costituito da spettatori di età compresa tra i 15 e i 64 anni), il più pregiato per gli inserzionisti e soprattutto la ragion d’essere della nostra tv; che, mi piace ricordarlo, è assolutamente gratuita e quindi si finanzia in via esclusiva attraverso la raccolta pubblicitaria. Per quanto riguarda le novità della prossima primavera, posso citare innanzitutto le quattro nuove serie Fratelli Benvenuti, I delitti del cuoco, RIS Roma, Squadra antimafia, per un totale di 30 serate in prima tv, e le tre nuove produzioni Ciao Darwin (dieci puntate con Paolo Bonolis), Lo show dei record

Due nuove fiction di Canale 5: sopra, ‘I delitti del cuoco’ con Bud Spencer; sotto a sinistra, ‘Fratelli Benvenuti’ con Massimo Boldi, Barbara De Rossi ed Enzo Salvi. In basso, la prima puntata di ‘Ciao Darwin’ con Paolo Bonolis e Luca Laurenti.

(sette puntate con Paola Perego) e Italia’s Got Talent (sei puntate con Maria De Filippi, Gerry Scotti, Rudy Zerbi e Simone Annichiarico). Un totale di 53 prime time assolutamente esclusivi. Il palinsesto di Canale 5 sarà dunque caratterizzato da un buon equilibrio tra show, talent, reality, fiction e infotaiment”. “Una parola anche sui reality”, continua Massimo Donelli, “che hanno successo quando sono ben realizzati e curati puntata dopo puntata. Da questo punto di vista il

75

Grande Fratello made in Italy è un esempio ammirato e invidiato da tutte le televisioni del mondo. Prima che partisse quest’ultima edizione, il lontano 26 ottobre 2009, avevo predetto che ci avrebbe garantito una grande vendemmia in termini di ascolti. Ora che è terminata (l’8 marzo), dopo un percorso record di venti puntate, posso ben dire che si è trattato di un’edizione eccezionale. Davvero eccezionale”. “La grande sfida per il futuro”, conclude Donelli, “è lo switch-

277 TV Key

PALINSESTI MEDIASET

LA LINEA EDITORIALE DELLE RETI MEDIASET PER LA PRIMAVERA 2010 SI RIVOLGE SOPRATTUTTO AL TARGET


PALINSESTI MEDIASET

un ritorno al passato, con investimenti su nuovi format e strutture interne dedicate a queste nuove produzioni. Sempre tra i punti di forza non possiamo non citare le serie di telefilm e le soap opera che tanto successo hanno riscosso e continuano a riscuotere presso il pubblico. Per quanto riguarda i telefilm, il sabato sera sarà dedicato alle serie americane ma andremo anche off totale, ovvero il passaggio completo alla tv digitale, che offrendo una ricchissima gamma di canali free e a pagamento, da una parte smentisce chi afferma che in Italia c’è un duopolio televisivo e dall’altra obbliga tutti gli operatori televisivi, senza eccezioni, a mettere in discussione il loro lavoro. Una bella sfida. E a me le sfide sono sempre piaciute…”.

RETE 4 Il Direttore di Rete 4 Giuseppe Feyles si dichiara soddisfatto degli ultimi risultati ottenuti dal canale e delinea le strategie per il futuro. “Il nostro”, attacca, “è un palinsesto rivolto a un pubblico adulto, sia femminile sia maschile visto che la nostra offerta spazia su tutti i generi. Abbiamo una forte identità generalista che vogliamo mantenere anche in futuro. Tra i nostri punti di forza cito sicuramente il cinema, con tre o quattro serate di film in prima visione ogni settimana. Ricordo anche gli ormai famosissimi Bellissimi di Rete 4, che sono sempre molto apprezzati dal pubblico, ma anche la programmazione di film hollywoodiani e classici al pomeriggio sta riscontrando un buon successo. Insomma, per farla breve, la nostra offerta cinematografica è veramente ricchissima, con oltre 1.200 film all’anno”. “Oltre al cinema”, continua Giuseppe Feyles, “stiamo puntando molto sulle nostre produzioni originali, la vera e propria novità del nostro palinsesto primaverile. Si tratta di

TV Key 277

In alto, la seconda serie di ‘Squadra antimafia’. Al centro, la sesta edizione di ‘RIS Delitti imperfetti’, questa volta ambientato a Roma. In basso, ‘Lo show dei record’, condotto quest’anno da Paola Perego, e la seconda edizione di ‘Italia’s Got Talent, condotto da Simone Annichiarico con una giuria d’eccezione: Rudy Zerbi, Maria de Filippi e Gerry Scotti.

76

a pescare nel mercato europeo (francese e tedesco in particolare) perché sono convinto che si tratti di produzioni che hanno un pubblico più simile al nostro. Le soap, infine, hanno un peso minore rispetto al passato ma continuano a essere importanti nella nostra programmazione, con titoli ormai storici quali Tempesta d’amore e Sentieri”. “Nel prossimo futuro”, osserva Feyles, “puntiamo ad avere un palinsesto sempre più equilibrato. In particolare nei mesi di garanzia, che sono i più importanti per Publitalia, vogliamo organizzare il prime time con due serate dedicate alle nuove produzioni, due alle serie di telefilm e due ai film. Tra le produzioni originali, costruite internamente all’azienda, posso ricordare Quarto grado, in onda da marzo ogni domenica in prima serata: condotto da Salvo Sottile, presenta i grandi e piccoli casi di cronaca che hanno appassionato e diviso l’opinione pubblica, visti però dalla parte della vittima. Lo scopo è quello di offrire al telespettatore un elemento in più di riflessione, un particolare poco considerato, uno spunto trascurato dalle cronache, che gli permettano di arrivare a un nuovo, personale, grado di giudizio. Le storie prese in esame saranno ricostruite in studio con il contributo di protagonisti, testimoni ed esperti, e con collegamenti esterni. Quarto grado è un programma della testata Videonews diretta da Claudio Brachino, a cura di Siria Magri, Sabrina Scampini e Salvo Sottile”. “Da citare anche la nuova edizione di uno dei nostri programmi più di successo, Vite straordinarie, che andrà in onda da fine aprile e sarà condotto da Elena Guarnieri. Si tratta di nuove puntate girate sia in Italia sia all’estero, per dare risalto anche a importanti personaggi internazionali. Infine, sempre tra le nuove


PALINSESTI MEDIASET produzioni, ricordo il programma sperimentale Ritorno alla natura, un ‘docuality’ dove l’avventura si intreccia a emozioni e introspezione, in onda prossimamente in prime time. Il concept, originale e del tutto made in Italy, vede quattro persone normali, non particolarmente belle né problematiche, tornare alle origini per un viaggio nella natura e dentro sé stessi. In compagnia del campione di immersione in apnea Umberto Pelizzari, che li aiuta e sostiene con consigli e suggerimenti, i quattro protagonisti vengono messi di fronte alla straordinaria forza della natura selvaggia. Il totale cambiamento di abitudini e il ribaltamento delle necessità quotidiane produrrà in loro un’esperienza dalle mille sorprese. E al contrario dei tanti

In alto a sinistra, ‘Mattino 5’, condotto da Federica Panicucci su Canale 5, e a destra, Salvo Sottile, conduttore del nuovo programma ‘Quarto grado’, dedicato, a grandi casi di cronaca. A lato, ‘Tempesta d’amore’, e sotto, ‘Sentieri’, due soap opera storiche di Rete 4. Confermato anche il programma ‘Vite straordinarie’, condotto da Elena Guarnieri.

reality che caratterizzano i palinsesti televisivi, non sono previste scontate gare, nomination o punizioni… solo un viaggio nello splendore della savana, in Sudafrica, a coprire un percorso che va da Port Elizabeth a Cape Town”. “Rete 4”, conclude Giuseppe Feyles, “è un canale in buona salute. Abbiamo una media di ascolto intorno all’8%, un risultato che la rete aveva già prima dell’inizio della rivoluzione digitale. Ci aspettavamo tutti un calo di audience in contemporanea con l’avvento delle nuove piattaforme tecnologiche, ma questo non si è verificato. La nostra principale sfida per i prossimi mesi sarà quella di rafforzare l’identità del canale con prodotti esclusivi e originali. Rete 4 predilige da sempre uno stile televisivo

senza eccessi, rivolto ai valori e alla tradizione, con una grande attenzione a tutto il territorio italiano”.

ITALIA 1 “Questa è da sempre la rete più aperta all’innovazione, sia nei contenuti sia nella tecnologia”, osserva Luca Tiraboschi, Direttore di Italia 1. È stato innanzitutto rivoluzionato il day time, dal quale

sono spariti tutti i cartoni animati giapponesi per lasciare spazio a quelli americani: alle 13.40 American Dad, alle 14.10 I Griffin e alle 14.30 I Simpson. Cancellati anche i sempreverdi cult A-Team e Supercar, la mattina di Italia 1 ha visto l’ingresso di nuovi programmi. Alle 9.10 è partita una serie di documentari dal titolo Capogiro, dalle 10.20 viene riproposto il meglio del

In tarda mattinata, su Italia 1, una nuova trasmissione dal titolo ‘Jekyll’ commenta quanto accaduto in televisione. La fascia pomeridiana è dedicata ai cartoni animati, esclusivamente americani. Dal 9 aprile torna il programma ‘La pupa e il secchione’, condotto da Enrico Papi.

77

277 TV Key


PALINSESTI MEDIASET

Riconfermate su Italia 1 tutte le serie di maggior successo: ‘The closer’, ‘Undicesima ora’, ‘Fringe’, ‘Dr. House’, ‘CSI’. Non poteva mancare il ‘Chiambretti Night’ dopo il grande successo del primo ciclo di puntate.

tato di chi da anni riflette sul mezzo televisivo. Jekyll nasce dalla necessità di avere un luogo dove rileggere i momenti clou della televisione. Come il dottor Jekyll è il lato buono di mister Hyde, così l’approfondimento di Studio Aperto non vuole essere un programma di critica o un tribunale che stabilisce ciò che è buono e ciò che non lo è, bensì un racconto della tv e di quel pezzo d’umanità che vi scorre dentro. È finalmente ufficiale anche il ritorno del fortunato programma La pupa e il secchio-

ne, in onda dal 9 aprile. Alla conduzione ci sarà nuovamente il confermatissimo Enrico Papi, mentre ancora non si conosce chi prenderà il posto di Federica Panicucci, saldissima al timone di Mattino 5, come sua partner femminile. Si era ventilato il nome di Paola

meglio della programmazione Mediaset degli ultimi anni, con un ‘collage’ chiamato Polpette, e infine alle 11.45 è la volta della nuova trasmissione Jekyll, curata dalla redazione di Studio Aperto. Proprio quest’ultimo programma merita un approfondimento: rigorosamente in diretta dal lunedì al venerdì, Jekyll riflette su quanto è accaduto in televisione attraverso l’analisi di Gianluca Nicoletti, giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e televisivo italiano, attualmente impegnato su Radio 24 ed editorialista de La Stampa. Ogni mattina, riproponendo immagini e spezzoni dei programmi andati in onda il giorno precedente, Nicoletti approfondisce quanto accaduto sulle reti e nella loro programmazione del pomeriggio e della sera, con lo guardo disincan-

TV Key 277

Barale, ma sembra che l’ipotesi sia tramontata. Non rimane che aspettare… Per quanto riguarda le conferme, nella programmazione primaverile di Italia 1 ritroveremo tutte le serie televisive di maggior successo: Dr. House, CSI, The Closer, Undicesima ora, Fringe. Confermatissimo anche il Chiambretti Night dopo i record di ascolto del primo ciclo stagionale, contraddistinto da ascolti eccellenti (con il record storico di oltre il 18% di share) e ottime critiche, oltre che da argomenti scottanti e ospiti di attualità alternati ad altri più sui generis. Una popolarità sancita anche da Facebook, dove il programma ha sfondato il muro dei 520.000 fans (un vero e proprio primato per un programma televisivo italiano). Infine, uno sguardo alla programmazione cinematografica con titoli di assoluto rilievo come Next, L’allenatore nel pallone 2, Agente Smart - Casino totale, John Rambo, Alla ricerca dell’isola di Nim. Alcune locandine dei film trasmessi da Italia 1: ‘Next’, ‘L’allenatore nel pallone 2’,’Agente Smart - Casino totale’, ‘John Rambo’ e ‘Alla ricerca dell’isola di Nim’.

78


SALUTATO I SOLITI DOMINATORI: GRANDE FRATELLO, ZELIG, DON MATTEO, I RACCOMANDATI, IL CALCIO E LA GRANDE FICTION. UNICA VERA NOVITÀ, LA SFIDA DEL SABATO SERA TRA MILLY CARLUCCI E GERRY SCOTTI. DI

RICCARDO ROSSIELLO

NEL SEGNO DEI RECORD DI SANREMO Il febbraio televisivo, sin dalle origini della televisione italiana, è sinonimo di ‘Festival della canzone italiana’. Non si può quindi iniziare a parlare di audience e rilevazioni Auditel senza spendere prima qualche parola per il grande successo ottenuto da Antonella Clerici (o meglio,

dal suo personaggio), vera trionfatrice sul palco allestito nella città dei fiori. Sempre solare e spiritosa, nella sua carriera la Clerici ha saputo ogni volta adattare la propria professionalità alle esigenze del momento. Quando era conduttrice del programma sportivo di Raidue Dribbling insieme a Gianfranco De Laurentis, doveva mettere a frutto i pochi spazi che le venivano concessi. Con La prova del cuoco è diventata l’amica ideale delle casalinghe italiane. Con Il treno dei desideri e Tutti pazzi per la tele si è rivelata conduttrice completa, anche se sempre ‘formato famiglia’. Alle redini del Festival di Sanremo è stata la più nazional-popolare delle presentatrici. Se questo era un

preciso copione, non sta a noi dirlo. Di certo le goffaggini, i vestiti improbabili, il tono familiare della conduzione di Antonella hanno messo piacevolmente a proprio agio il pubblico italiano, che l’ha premiata con ascolti record. L’altra faccia della medaglia è che quello che si è appena concluso è stato un festival che, per valorizzare i personaggi figli della tv, si è dimenticato proprio della canzone italiana. Quest’edizione, per dirla chiara, ha fatto musicalmente tanti passi indietro quanti l’audience stellare ne ha fatti in avanti. Ma per fortuna, questo mese ci sono anche altri temi di cui parlare…

LUNEDÌ, ALESSIA RESTA REGINA Poche novità per il lunedì sera, che continua a essere dominato dal Grande Fratello condotto da Alessia Marcuzzi e dalle seconde parti delle fiction programmate dalla Rai (la prima parte va in onda la domenica). Lunedì 18 gennaio, per esem-

Il 60° Festival di Sanremo, condotto da Antonella Clerici su Raiuno, è stato il dominatore dell’audience nel mese di febbraio.

pio, a vincere la serata è la seconda e ultima parte del film tv Lo scandalo della Banca Romana (Raiuno), che vede protagonisti Giuseppe Fiorello, Vincent Perez e Andrea Osvart. Non molto distante (a circa 400mila spettatori), la tredicesima puntata del reality show di Canale 5, che con circa 6,2 milioni di spettatori si conferma popolarissimo. Segue Italia 1, che nella stessa serata programma l’action-thriller The Bourne Ultimatum – Il ritorno

dello sciacallo, con Matt Damon. Il 25 gennaio, stabilendo ascolti da primato (oltre 7 milioni e mezzo di spettatori), Grande Fratello si issa nuovamente sul gradino più alto del podio. Circa 5,7 milioni di spettatori gli preferiscono invece la seconda e ultima parte della fiction di Raiuno Gli ultimi del Paradiso, con Massimo Ghini ed Elena Sofia Ricci. Al terzo posto ancora Italia 1, grazie al film The Departed – Il bene e il male

A sinistra, Alessia Marcuzzi, conduttrice di ‘Grande Fratello’ (Canale 5). Sotto, la fiction ‘Lo scandalo della Banca Romana’ (Raiuno) e il film ‘The Bourne Ultimatum’ (Italia 1).

79

277 TV Key

ANALISI DATI AUDITEL TV GENERALISTA

A PARTE L’EXPLOIT DI ANTONELLA CLERICI, CHE SBANCA IL CASINÒ DI SANREMO, LE ULTIME SETTIMANE HANNO


ANALISI DATI AUDITEL TV GENERALISTA

La prima serata, giorno per giorno

Sopra, ‘Gli ultimi del Paradiso’ (Raiuno) con Massimo Ghini ed Elena Sofia Ricci. A destra, il film ‘The Departed’ (Italia 1).

di Martin Scorsese, che ottiene 2,5 milioni di spettatori. Seguono a 2,1 milioni Raidue Rewind (con le repliche delle serie poliziesche Cold Case, Senza traccia e Criminal Minds); Chi l’ha visto? (Raitre); e infine la replica della serie poliziesca francese Il comandante Florent (Rete 4). Lunedì 1° febbraio torna in testa la grande fiction di Raiuno. Stavolta si tratta di Sant’Agostino, con Alessandro Preziosi e Franco Nero, che incolla agli schermi ben 6,9 milioni di spettatori. Di conseguenza, Grande Fratello scende al secondo posto, anche perché rispetto alla settimana precedente perde circa 900mila spettatori. Sul

terzo gradino del podio, infine, troviamo Raidue, che con la quinta serata di Raidue Rewind ottiene 2,3 milioni di spettatori e batte sul filo di lana il solito film di Italia 1: Blood Diamond – Diamanti di sangue, con Leonardo DiCaprio e Djimon Hounsou. Da qui alla fine del mese, grazie a una crescita costante, la serata del lunedì sarà dominata dl reality di Canale 5. L’8 febbraio Alessia Marcuzzi batte, con una media di 6,3 milioni di spettatori, la seconda puntata della fiction di Raiuno C’era una volta la città dei matti…, con Fabrizio Gifuni e Vittoria Puccini, che ottiene 5,9 milioni di spettatori. Sale leggermente (circa 2,5 milioni di spettatori) Raidue Rewind. Il 15 febbraio Grande Fratello sale a oltre 6,6 milioni di spettatori, battendo la seconda puntata della serie italiana Capri – Terza stagione (Raiuno), con Bianca Guaccero e Gabriele Greco, che ottiene poco meno

Programma

18/01 19/01 20/01 21/01 22/01 23/01 24/01 25/01 26/01 27/01 28/01 29/01 30/01 31/01 01/02 02/02 03/02 04/02 05/02 06/02 07/02 08/02 09/02 10/02 11/02 12/02 13/02 14/02 15/02 16/02 17/02 18/02 19/02 20/02 21/02 22/02 23/02 24/02 25/02 26/02 27/02 28/02

Lo scandalo della Banca Romana 6.692 Zelig 6.496 Don Matteo 6 5.905 Don Matteo 6 6.086 I raccomandati 5.575 Ballando con le stelle 5.601 Gli ultimi del paradiso 5.067 Grande Fratello 7.508 Zelig 5.911 Mi ricordo Anna Frank 7.022 Coppa Italia: Inter-Juventus 8.124 I raccomandati 5.571 Io canto 5.930 Sant'Agostino 7.041 Sant'Agostino 6.896 Zelig 6.300 Coppa Italia: Inter-Fiorentina 6.145 Don Matteo 6 5.779 I raccomandati 5.187 Ballando con le stelle 5.944 C'era una volta la città dei matti... 5.442 Grande Fratello 6.383 Zelig 5.901 Caterina e le sue figlie 3 4.472 Don Matteo 6 6.236 I raccomandati 5.304 Io canto 6.111 Capri - Terza stagione 5.187 Grande Fratello 6.667 60° Festival della canzone italiana di Sanremo 10.718 60° Festival della canzone italiana di Sanremo 10.164 60° Festival della canzone italiana di Sanremo 10.005 60° Festival della canzone italiana di Sanremo 11.274 60° Festival della canzone italiana di Sanremo 12.462 Capri - Terza stagione 5.414 Grande Fratello 7.318 Zelig 5.739 Champions League: Inter–Chelsea 6.694 Europa League: Ajax–Juventus 5.079 I raccomandati 5.612 Ballando con le stelle 5.893 Sissi 7.280

di 5 milioni e mezzo di spettatori. Bene anche Italia 1, che con il film V per Vendetta, con Natalie Portman e Hugo Weaving, ottiene oltre 3 milioni di spettatori. Partono col freno a mano tirato invece Speciale

A sinistra, ‘Sant’Agostino’ e ‘C’era una volta la città dei matti…’ (Raiuno). A destra, ‘V per Vendetta’ (Italia 1) e ‘Capri’ (Raiuno).

TV Key 277

Data

80

Spettatori (x 1.000)

Share (%)

Canale

24,33% 27,61% 21,70% 22,13% 22,83% 26,80% 19,55% 31,86% 24,03% 25,79% 28,80% 23,41% 26,18% 26,07% 24,73% 25,19% 22,18% 21,03% 21,38% 27,86% 21,25% 27,92% 23,58% 17,30% 21,99% 21,65% 26,97% 20,27% 29,60% 45,29% 43,87% 46,00% 50,74% 53,21% 20,74% 31,60% 21,62% 23,03% 18,93% 23,71% 28,20% 27,01%

Raiuno Canale 5 Raiuno Raiuno Raiuno Raiuno Raiuno Canale 5 Canale 5 Raiuno Raiuno Raiuno Canale 5 Raiuno Raiuno Canale 5 Raiuno Raiuno Raiuno Raiuno Raiuno Canale 5 Canale 5 Canale 5 Raiuno Raiuno Canale 5 Raiuno Canale 5 Raiuno Raiuno Raiuno Raiuno Raiuno Raiuno Canale 5 Canale 5 Raiuno Italia 1 Raiuno Raiuno Raiuno

Voyager (1,9 milioni di spettatori su Raidue) e la diretta delle olimpiadi invernali di Vancouver 2010 (su Raitre). Buona performance per L’infedele (La7), condotto dal giornalista Gad Lerner, che ottiene


ANALISI DATI AUDITEL TV GENERALISTA

Da sinistra, ‘Zelig’ (Canale 5) con Claudio Bisio e Vanessa Incontrada, ‘Ballarò’ (Raitre), ‘Io e mio figlio’ (Raiuno) e ‘Dr. House’ (Italia 1).

1.238.000 spettatori e il 4,93% di share. Lunedì 22 febbraio, infine, Grande Fratello vince ancora raggiungendo quota 7,3 milioni di spettatori. Incredibile ma vero, al secondo posto si classifica Il commissario Montalbano, di cui Raiuno replica l’ultimo episodio prodotto: ben 6,2 milioni di spettatori. Al terzo posto, la replica dell’intramontabile …altrimenti ci arrabbiamo! (Rete 4), che incolla alle poltrone più di 2,7 milioni di telespettatori.

MARTEDÌ, IL GRANDE RITORNO DI ZELIG Il 19 gennaio segna il grande ritorno del varietà di Canale 5 Zelig, condotto anche quest’anno da Claudio Bisio e Vanessa Incontrada. La prima puntata ottiene circa 6,5 milioni di spettatori. Come diciamo di solito in questi casi, da qui in poi non ce ne sarà più per nessuno, sebbene la rete ammiraglia Rai gli opponga una programmazione di tutto rispetto come la fiction Io e mio figlio – Nuove storie per il commissario Vivaldi, con Lando Buzzanca, che ottiene oltre 5 milioni di spettatori. Al terzo posto nella serata troviamo Ballarò (Raitre), con oltre 3,7 milioni di spettatori, che supera il nuovo episodio della serie Dr. House programmato da Italia 1 (2,7 milioni di spettatori). Il 26 gennaio la situazione è la stessa, anche se all’appello mancano quasi mezzo milione di spettatori. Oltre 5,9 milioni

bastano però a Zelig per battere la quarta puntata della fiction con Lando Buzzanca. Sale a 3,8 milioni Ballarò, e sale ancora di più (3,3 milioni) Dr. House. Scarso, per essere una partita di calcio, il risultato ottenuto dalla sfida tra Roma e Catania per i quarti di finale di Coppa Italia (circa 2,8 milioni di contatti). Una settimana dopo, il 2 febbraio, Zelig risale a 6,3 milioni di spettatori, consolidando il distacco sulla serie poliziesca di Raiuno. Ballarò arriva a 3,7 milioni, Dr. House a 3,4. Ancora un po’ di altalena per Zelig, che il 9 febbraio scende nuovamente sotto i 6 milioni di spettatori. Non bastano però i 5,3 milioni di spettatori ottenuti dalla fiction di Raiuno per preoccupare il duo Bisio-Incontrada. Stabile a 3,8 milioni di spettatori Ballarò. Sale invece a 3,6 milioni su Italia 1 l’episodio inedito della sesta stagione di Dr. House – Medical Division. Martedì 16 febbraio arriva l’u-

ragano Antonella Clerici. Il 60° Festival di Sanremo ottiene una media di 10,7 milioni di spettatori: numeri da nazionale di calcio. Tra i cambiamenti, l’abolizione della consueta suddivisione della gara in due parti per ridurre al minimo la voglia di zapping degli spettatori italiani. Staccato, com’era prevedibile, Ballarò, che raggiunge 3,4 milioni di spettatori. Tutto torna nella norma martedì 23 febbraio, sebbene Zelig reistri l’audience più bassa della nuova stagione: circa 5,7 milioni di spettatori. Stavolta se la deve vedere con la quarta puntata della serie Capri – Terza stagione, che su Raiuno raggiunge la boa dei 5,3 milioni di spettatori. Ben staccato, a circa 2,8 milioni di spettatori, il serial medical-poliziesco con Hugh Laurie.

fiction di Canale 5 Caterina e le sue figlie 3: 5,5 milioni di spettatori contro 3,9. Segue, sopra i 3,1 milioni, Le Iene Show (Italia 1). Il 27 gennaio si affaccia alla ribalta su Raiuno una nuova fiction, Mi ricordo Anna Frank, che supera i 7 milioni di spettatori. Ben distanziato, con 4,5 milioni di spettatori, il film Milano-Palermo: il ritorno con Giancarlo Giannini e Raoul Bova, programmato da Canale 5. Quasi 3,5 milioni di spettatori per la partita di calcio di Coppa Italia tra Milan e Udinese; circa 3,2 milioni per il va-

MERCOLEDÌ, CALCIO E POCHE ECCEZIONI Molto più contrastato, rispetto alle prime serate del lunedì e del martedì, l’andamento dell’audience del mercoledì. I frequenti appuntamenti calcistici non permettono infatti una programmazione nel segno della continuità. Mercoledì 20 gennaio a battere gli avversari è ancora una volta la replica di Don Matteo 6 con Terence Hill, che sconfigge la seconda puntata della Tre programmi di Raiuno: ‘Il cuore nel pozzo’ con Beppe Fiotllo, ‘Don Matteo’ con Terence Hill e ‘Mi ricordo Anna Frank’.

81

277 TV Key


ANALISI DATI AUDITEL TV GENERALISTA rietà di Italia 1 condotto dalla triade Ilary Blasi, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. Mercoledì 3 febbraio primeggia una partita di calcio: la semifinale di Coppa Italia di calcio tra Inter e Fiorentina (oltre 6,1 milioni di spettatori). Ancora un secondo posto per Caterina e le sue figlie 3 (4,4 milioni di spettatori). Sale di audience (3,5 milioni di spettatori) e di posizione Le Iene Show. Ottimo il risultato, trattandosi di un film datato, di Io sto con gli ippopotami con Bud Spencer e Terence Hill, che su Rete 4 attira oltre 3 milioni di spettatori. Mercoledì 10 febbraio la fiction di Canale 5 ha finalmente la strada libera per aggiudicarsi la prima posizione, malgrado il dato di ascolto sia in linea con quello della settimana precedente (in sostanza, vince la serata più per demerito degli avversari che per meriti propri).

TV Key 277

Supera di circa 250mila spettatori il nuovo montaggio de Il cuore nel pozzo (Raiuno). È un bel salto in avanti, invece, quello fatto da Le Iene Show, che arriva a sfiorare i 4 milioni di spettatori. Ben staccati (circa 2,6 milioni di spettatori) Medicina generale 2 (Raitre) e la replica del film L’ultimo boyscout (Rete 4). Il 17 febbraio la variabile in grado di rivoluzionare gli equilibri si chiama Sanremo. Il 60° festival della canzone raggiunge a mani basse 10,1 milioni di spettatori e il 43,9% di share. Il collegamento dura ben tre ore: tante? L’edizione di Paolo Bonolis era durata un’ora e un quarto di più! Al secondo posto, staccatissima, Caterina e le sue figlie 3, che ottiene 3,6 milioni di spettatori: quasi un milione dei fan della serie preferiscono vedere il festival che seguire le vicende portate sullo schermo da Virna Lisi e Giuliana De Sio. Circa 3 milioni di spettatori assistono infine all’incontro di Champions League tra Bayern Monaco e Fiorentina. La panoramica sulle prime serate del mercoledì si conclude il 24 febbraio con il grande ritorno del calcio. La sfida tra Inter e Chelsea per l’andata degli ottavi di finale di Champions

Sopra, ‘Caterina e le sue figlie’ (Canale 5) e ‘Medicina generale 2’ (Raitre). A sinistra, ‘L’isola dei famosi’ (Raidue). A destra, ‘Le Iene Show’ (Italia 1). In basso, i film ‘Invasion’ e ‘Ti va di ballare?’ (Canale 5) e il programma ‘Matricole & Meteore’ (Italia 1).

League raggiunge 6,7 milioni di spettatori e batte L’isola dei famosi, che al suo debutto su Raidue ottiene oltre 4,1 milioni di spettatori. La prima puntata dell’edizione precedente ne aveva avuti poco meno di 3,9. Sul terzo gradino del podio si colloca infine la settima e penultima puntata della fiction di Canale 5, che recupera parte del pubblico perduto fermandosi a 4 milioni di spettatori. Per il resto, da segnalare solo la defaillance de Le Iene Show: 2,5 milioni di spettatori.

GIOVEDÌ, ANCORA DON MATTEO Dati alla mano, la serata del giovedì sarebbe stata un dominio assoluto della fiction con Terence Hill e Nino Frassica, se non le si fossero parati davanti il grande calcio e il Festival di Sanremo. Vediamo in dettaglio come è andata. Il 21 gennaio Don Matteo 6 –

82

sempre in replica, lo sottolineiamo – incolla alle poltrone una media di 5,7 milioni di spettatori. Supera Annozero (Raidue), che si ferma a 4,6 milioni, e il film Invasion (Canale 5), che si arresta a 4,2 milioni. Lontano dal podio è infine M&M – Matricole & Meteore (Italia 1), programma condotto da Nicola Savino e Juliana Moreira, che al debutto non supera i 3 milioni di spettatori. Giovedì 28 gennaio va in scena la partitissima di Coppa Italia tra Inter e Juventus, che registra ovviamente un pienone: oltre 8,1 milioni di spettatori. Con quasi la metà degli spettatori (4,3 milioni), seguono Caterina e le sue figlie 3 (Canale 5) e Annozero (Raidue). Scivola a 2,3 milioni invece il pubblico del varietà di Italia 1. Il 4 febbraio Don Matteo 6 si ri-


ANALISI DATI AUDITEL TV GENERALISTA

Da sinistra, ‘Scusa ma ti chiamo amore’ (Canale 5), ‘Io ti assolvo’ (Canale 5), ‘Lezioni di cioccolato’ (Canale 5), ‘Insegnami a sognare’ (Raiuno), ‘Annozero’ (Raidue). Sotto, ‘I raccomandati’ (Raiuno), ‘Prime’ (Canale 5), ‘Due imbroglioni e… mezzo!’ (Canale 5) e ‘Tutti per Bruno’ (Canale 5).

prende il primo posto, anche se a fronte di una lieve flessione (5,3 milioni di spettatori). Sono 5 milioni gli spettatori per la replica del film Ti va di ballare? (Canale 5). Buoni anche i 4,2 milioni registrati dalla puntata settimanale di Annozero (Raidue). Tutti gli altri programmi sono sotto i 3 milioni. Giovedì 11 febbraio la replica di Don Matteo chiude i battenti, ancora una volta, vittoriosa: poco meno di 6 milioni di spettatori in media è il responso dell’Auditel. Intorno ai 5 milioni e mezzo si colloca invece la prima visione di Scusa ma ti chiamo amore (Canale 5), film con Raoul Bova e Michela Quattrociocche. Vicinissimo Annozero, con oltre 4,7 milioni di spettatori. Sotto i 2,5 milioni, e quindi ben staccati, tutti gli altri. Il 18 febbraio irrompe nel consueto scenario la terza serata del

60° Festival di Sanremo, facendo schizzare il termometro delle audience a circa 10 milioni di spettatori e lo share al 46%. Sul secondo gradino del podio sale Annozero (3,8 milioni di spettatori), mentre sul terzo, con 2,4 milioni, c’è la partita di Europa League (Rete 4) tra Panathinaikos e Roma. Poco distante Canale 5, che programma la replica di Io ti assolvo con Gabriel Garko. Ancora calcio il 25 febbraio, con un’altra partita di Europa League che vede impegnata una squadra italiana. Il ritorno dei sedicesimi di finale tra Ajax e Juventus ottiene circa 5 milioni di spettatori. Si comporta sempre molto bene Annozero (Raidue), che grazie anche alla partecipazione del cantante Morgan, che ha eseguito la sua canzone esclusa dal Festival di Sanremo, registra 4,5 milioni di

spettatori. Segue a ruota (4,3 milioni di spettatori) la commedia Lezioni di cioccolato (Canale 5), con Luca Argentero e Violante Placido. Non va altrettanto bene alla puntata pilota del varietà Insegnami a sognare, condotto su Raiuno da Pino Insegno: solo 3,4 milioni di spettatori.

VENERDÌ, VINCONO I RACCOMANDATI Nessuna discussione: la prima serata del venerdì è saldamente nelle mani di Pupo, che conduce su Raiuno la nuova edizione de I raccomandati. Si ag-

83

giudica, come vedremo tra poco, cinque serate su sei… e l’unica sconfitta arriva da un avversario chiamato Festival di Sanremo! Il 22 febbraio il varietà di Raiuno supera i 5,5 milioni di spettatori e batte la serie di Canale 5 Tutti per Bruno, con Claudio Amendola e Antonio Catania, che si ferma a 4,1 milioni. Al terzo posto, ben staccata (3 milioni circa), segue l’accoppiata poliziesca C.S.I.: Miami e C.S.I.: NY (Italia 1). Per il resto, da segnalare solo l’esordio del talk-show di La 7 Barbareschi Sciock, visto da 509.000 spettatori (2,24% di share). Stessa sentenza e stesso risultato numerico anche venerdì 29. La fiction di Canale 5 sale leggermente (4,2 milioni di spettatori), e lo stesso vale per i telefilm di Italia 1. La novità della serata è la crescita di Mi manda Raitre, che arriva a 2,4 milioni di spettatori.

277 TV Key


ANALISI DATI AUDITEL TV GENERALISTA

Il 5 febbraio il programma condotto da Pupo perde 400mila spettatori, ma non la leadership. Resta infatti a 4,2 milioni di spettatori la fiction di Canale 5. Non cambia il risultato neppure per C.S.I.: Miami e C.S.I.: NY. Venerdì 12 febbraio I raccomandati recupera qualcosa, ma resta al di sotto dei risultati ottenuti a fine gennaio: il termometro Auditel segna 5,3 milioni di spettatori. Lieve flessione per Tutti per Bruno, che si ferma vicino alla boa dei 4 milioni di spettatori. Anche l’accoppiata poliziesca di Italia 1 scende leggermente: 2,8 milioni di spettatori in media. Cala anche Mi manda Raitre (2,2 milioni di spettatori). Il 19 febbraio, come anticipato, va in scena la quarta serata del 60° Festival della canzone italiana di Sanremo, condotto da Antonella Clerici, che registra 11,2 milioni di spettatori con uno share di oltre il 50%! Il picco più alto per quanto riguarda l’audience viene segnalato alle 22.06, durante la prima esibizione di Jennifer Lopez (15.624.000 spettatori). Il picco di share in-

TV Key 277

Sopra, ‘Ballando con le stelle’ (Raiuno) e ‘Io canto’ con Gerry Scotti (Canale 5). In basso, le locandine dei film ‘Eyes Wide Shut’ (Canale 5), ‘The Reef’ (Italia 1) e ‘Asterix alle Olimpiadi’ (Italia 1).

vece, è registrato alle 0.44, durante l’annuncio dei cantanti ammessi alla finale, ed è del 65%. Per fornire qualche termine di paragone, l’anno scorso la conduzione di Paolo Bonolis ottenne il 47,5% di share medio. Per trovare un dato simile a quello raggiunto dalla solare Antonella Clerici bisogna andare al 1999, quando l’edizione condotta da Fabio Fazio registrò uno share medio del 54%. Restano le briciole ai due telefilm di Italia 1 (2,5 milioni di spettatori) e al film Prime, con Uma Thurman, che non supera quota 2 milioni. La nostra panoramica sulle serate del venerdì si conclude con il dato del 26 febbraio, quando il ritorno de I raccomandati incolla alla poltrona oltre 5,6 milioni di spettatori. L’avvicendamento tra il duo Claudio Amendola-Antonio Catania e la coppia Claudio Bisio-Sabrina Ferilli, protagonisti della nuova fiction di Canale 5 Due imbroglioni e… mezzo!,

non porta invece i risultati sperati: il dato Auditel indica solo 4,5 milioni di spettatori. Ben staccato, anche se in crescita, Mi manda Raitre: circa 2,6 milioni di spettatori, appena 100mila più del film L’eliminatore – Eraser, con Arnold Schwarzenegger, mandato in onda da Rete 4.

LA SFIDA DEL SABATO: GERRY CONTRO MILLY Arriviamo così finalmente alla sfida del sabato sera, che mette l’uno contro l’altro due grandi conduttori: Milly Carlucci, che con la passata edizione di Ballando con le stelle era stata una delle carte vincenti di Raiuno, e Gerry Scotti, che grazie a La corrida – ereditata da Corrado – ha primeggiato tante volte proprio il sabato sera. Una sfida quanto mai appassionante. Il primo round va alla scatenata Milly Carlucci, che il 23 gennaio registra con la sua trasmissione una media di 5,6 mi-

84

lioni di spettatori. Si tratta comunque di una vittoria di misura: il reality musicale di Canale 5 Io canto, infatti, supera i 5,3 milioni. Inossidabile, al terzo posto, la replica di Ulisse, il piacere della scoperta (Raitre), condotto da Alberto Angela, che batte anche le proposte di Raidue e Rete 4: Cold Case – Delitti irrisolti, Merlin e Bones. Il secondo round, che si disputa il 30 gennaio, saluta la grande rimonta di Gerry Scotti, che sale a 5,9 milioni di spettatori. È la prima volta che la reginetta Milly vacilla, anche se comunque con una platea di 5,3 milioni di spettatori. Ancora sopra i 2 milioni il programma documentaristico di Raitre. Il terzo round vede una prova d’orgoglio di Milly Carlucci, che il 6 febbraio recupera energie (leggi: mezzo milione di spettatori) e riesce a prevalere di stretta misura sul rivale. Facendo zapping c’è ben poco altro da segnalare, se non il solito programma di Raitre che resta il solo altro concorrente sopra i 2 milioni di spettatori. Chi si immagina Gerry Scotti ormai al tappeto si sbaglia di grosso. Sabato 13 febbraio, infatti, lo ritroviamo nuovamente in testa grazie a un’altra impennata che lo porta a 6,1 milioni di spettatori. Al programma condotto dalla Carlucci non basta replicare il risultato di audience ottenuto il 23 gennaio. Nelle retrovie tutto resta come prima. Sabato 20 febbraio, per Gerry


e Milly è ora di riposarsi. Va infatti in scena l’ultima serata – quella più importante – del Festival di Sanremo. Come nelle puntate precedenti, i dati Auditel sono da record: Antonella Clerici raggiunge in media una platea di 12,4 milioni di spettatori e uno share del 53,2%. Il picco di ascolto è alle ore 22.13, con 15.195.000 spettatori; quello di share alle 0.48, quando viene proclamato il vincitore: ben il 77,3%. Lontanissima Canale 5, che propone l’ultimo e il meno digeribile dei film realizzati da Stanley Kubrick: Eyes Wide Shut (1,9 milioni di spettatori). Sul terzo gradino del podio c’è il film di

animazione The Reef – Amici per le pinne (Italia 1). L’ultimo round (per ora) della sfida tra Milly e Gerry va in scena il 27 febbraio, e nel pieno rispetto della legge dell’alternanza vede la vittoria della reginetta di Raiuno. Anche in questo caso si tratta di un trionfo sul filo di lana: 5.893.000 spettatori contro 5.839.000. Piace infine la prima visione di Asterix alle Olimpiadi, che su Italia 1 si merita quasi 2,5 milioni di spettatori. La sfida, dunque, si chiude sul tre a due per Milly, ma quest’ultima ottiene le sue affermazioni di stretta misura, a differenza di Gerry che, quando riesce a trionfare, lo fa staccando l’avversario. Lo scontro fra i due continuerà più appassionante che mai anche a marzo.

DOMENICA, LA SOLITA… FICTION La domenica è tradizionalmente la serata riservata alle fiction di Raiuno. E i primi mesi del 2010 non smentiscono la regola. Il 24 gennaio si aggiudica la serata la prima parte della fiction Gli ultimi del Paradiso, con Massimo Ghini e Francesco

Salvi, che ottiene 5 milioni di spettatori. Al secondo posto, in leggero calo (4,3 milioni di spettatori), la puntata serale del reality show di Canale 5 Amici, condotto da Maria De Filippi. Sul terzo gradino del podio c’è l’accoppiata NCIS – Unità anticrimine e Castle, proposta da Raidue. Domenica 31 gennaio, un’altra fiction di Raiuno. Stavolta si tratta di Sant’Agostino, con Alessandro Preziosi e Monica Guerritore, che registra oltre 7 milioni di spettatori: un gran bel risultato. Resta ben distante, anche se guadagna terreno, il programma condotto da Maria De Filippi, che si ferma alla boa dei 4,6 milioni di spettatori. Parte da una platea di 2,6 milioni di spettatori il terzo contendente, Presadiretta, condotto su Raitre da Riccardo Icona. Il 7 febbraio sul gradino più alto c’è l’ennesima fiction di Raiuno: C’era una volta la città dei matti…, con quasi 5,5 milioni di spettatori. Nel frattempo cresce ancora il reality show Amici, che si ferma poco sotto i 5 milioni di spettatori. Si aggiungono spettatori anche alla platea della coppia di telefilm

85

NCIS – Unità anticrimine e Castle (Raidue), che supera i 2,6 milioni di ascolti. Il 14 febbraio si affaccia alla ribalta Capri – Terza stagione, sempre su Raiuno, che conferma il pubblico ormai consolidato delle fiction della domenica: circa 5,1 milioni di spettatori. Fa un notevole passo indietro invece il programma della De Filippi, che si ferma a 4,4 milioni di spettatori. In ripresa Presadiretta, che raggiunge quota 2,8 milioni. Domenica 21 febbraio la terza puntata di Capri – Terza stagione primeggia con 5,4 milioni di spettatori. Stessa platea della settimana scorsa per Maria De Filippi (4,4 milioni). La vera novità è quindi il film 10.000 a.C., che ottiene 3 milioni di spettatori su Italia 1. Stabile infine Presadiretta. Il mese di febbraio e la nostra panoramica si concludono con i dati del giorno 28, che vede in vetta la fiction Sissi con Cristiana Capotondi e David Rott, che affascina ben 7,3 milioni di spettatori. Seguono Amici (Canale 5), con 4,6 milioni di spettatori; il film John Rambo (Italia 1), con 3,1 milioni di spettatori; la coppia di telefilm polizieschi di Raidue, con 2,3 milioni di spettatori; e quindi Presadiretta, con circa 2 milioni di spettatori. Il periodo da noi preso in esame, anche in questa occasione, saluta quindi il primato complessivo di Raiuno, i cui programmi si collocano per 29 serate su 42 in cima alle preferenze del pubblico. Un dato che si commenta da solo.

277 TV Key

ANALISI DATI AUDITEL TV GENERALISTA

A destra, ‘Amici’ (Canale 5). A sinistra, i telefilm ‘NCIS – Unità anticrimine’ e ‘Castle’ (Raidue). In basso, ‘Sissi’ (Raiuno) e ‘John Rambo’ (Italia 1).


ANALISI DATI AUDITEL TV SAT

LE SORPRESE ARRIVANO QUANDO MENO TE LE ASPETTI: ALTRIMENTI, CHE SORPRESE SAREBBERO? SKY TOCCA VETTE CHE NEPPURE SOTTO NATALE ERA RIUSCITA AD AVVICINARE. CHE SIA FINALMENTE GIUNTO IL MOMENTO DI STABILIRE NUOVI RECORD?

DI

RICCARDO ROSSIELLO

SKY VICINA AGLI 11 MILIONI E MEZZO DI CONTATTI Chissà se a Rupert Murdoch fischieranno le orecchie. Anche nel corso del convegno ‘Il nuovo mercato degli audiovisivi di rete: aspetti economici e normativi’, organizzato da DLA Piper ed e-Media Insitute (ne parliamo più diffusamente in un altro articolo),

Luca Balestrieri, Presidente di Tivù (società partecipata da Rai, Mediaset e Telecom Italia Media), ha avuto parole pesanti verso SKY. Balestrieri ha infatti denunciato che gli abbonati alla piattaforma satellitare, quattro milioni e mezzo di famiglie italiane, sono praticamente obbligati a tenere in casa un dispositivo (il ricevitore SKY) di natura proprietaria e che un segmento importante del settore televisivo è inchiodato ad assetti semimonopolistici per effetto delle scelte tecnologiche che il soggetto dominante ha potuto compiere (su tutte, la codifica NDS). Si ignora, o si dimentica, che un’azienda che produce ricevitori ha già chiesto e ottenuto l’autorizzazione a produrre decoder con il sistema SKY, rompendo così il monopolio dello SKYBox. Già da aprile 2009 è disponibile sul mercato (al costo di 199 euro) un apparecchio, lo Xdome HD.1000NC, compatibile con la card SKY e dotato di sintonizzatore per il Dtt che accetta la card Tivù. Si torna quindi a parlare della questione del decoder unico e della codifica di protezione adottata da SKY, l’NDS appunto, che viene considerato anello fondamentale di un sistema chiuso (che pure si è rivelato vincente nella lotta alla

TV Key 277

Xdome HD.1000NC, il decoder in alta definizione compatibile con la card SKY e dotato di sintonizzatore per il Dtt.

pirateria, caso più unico che raro). Il motivo di questo interesse è semplice: Tivù, che offre oggi agli abbonati Rai una card che adotta la codifica Nagra e un ricevitore a pagamento con cui è possibile vedere via satellite i canali Rai, Mediaset e Telecom (l’offerta si chiama ‘Tivù Sat’ per il satellite; solo ‘Tivù’ invece per il Dtt), avrebbe tutto il piacere che quella stessa card potesse essere inserita nel ricevitore SKY, se non altro perché in questo modo l’utente non potrebbe obiettare di essere costretto a tenere sotto al televisore due decoder satellitari (e magari pure un decoder Dtt!) per vedere sia i canali SKY sia il pacchetto Tivù. Meglio ancora se quello stesso decoder potesse permettere indiscriminatamente l’acquisto dei programmi pay tv di SKY, come già avviene adesso, ma anche di quelli di Mediaset Premium. Ottenuta la convergenza sul decoder, tutta la competizione verterebbe esclusivamente sui contenuti e sul

costo dell’offerta. All’utente sarebbe richiesto solo di togliere una card e di metterne un’altra. Il rovescio della medaglia è che gli abbonati SKY diventerebbero automaticamente utenti di Tivù (la card è pressoché gratuita, i servizi pay sono altra cosa), mentre quelli Tivù per accedere a SKY dovrebbero sottoscrivere l’abbonamento a uno dei pacchetti. Tutti i soldi spesi per le campagne dedicate a ricevitori e offerte specifiche – da MySKY a SKY HD – potrebbero essere cavalcate da Rai, Mediaset e Telecom Italia Media fornendo semplicemente la card di cui sopra. Preoccupa inoltre Tivù il fatto che la quota di mercato pay dell’operatore che è stato oggetto dei remedies (SKY appunto), anche dopo l’arrivo della pay tv trasmessa via Dtt, sia diminuita solo di poco. Preoccupa anche di più che possa esserci un annullamento anticipato, anche parziale, del divieto di acquisire frequenze sul digitale terrestre. Cosa potrebbe succe-

86

dere, si domanda Balestrieri, se un gruppo finanziariamente e produttivamente potente come quello di Murdoch accedesse anche a questo mercato? In sostanza, come potrebbero cambiare i valori in campo se a SKY venisse concesso di approdare sul Dtt mentre a Tivù fosse consentito, come oggi, di approdare sul satellite solo con un decoder aggiuntivo? Con questa premessa andiamo a esaminare in dettaglio l’andamento delle audience rilevate da Auditel nel periodo che va dal 18 gennaio al 28 febbraio 2010.

FEBBRAIO SECONDO STARCOM Di quanto successo a gennaio abbiamo già scritto il mese scorso. Vediamo invece quali valutazioni ha effettuato l’istituto di ricerca specializzato Starcom in relazione ai dati Auditel del mese di febbraio 2010 nel consueto confronto con quelli del periodo analogo dell’anno precedente. Anticipiamo innanzitutto che la televisione satellitare ha fatto un ulteriore balzo in avanti (nel nostro esame dettagliato parliamo di controtendenza). Rispetto al febbraio 2009 guadagna addirittura il 21% di ascolti, salendo all’11,4% di share medio sul target Individui. Di questa quota, il 3,5% va attribuito ai canali multipiattaforma, ovvero a quelli che trasmettono sia sul satellite sia sul digitale terrestre (Disney Channel e +1, Playhouse Disney e +1, Cartoon Network e +1, Rainews 24, Rai Sport Più, Rai Scuola, Rai


Sopra, i telefilm ‘Criminal Minds’, ‘Grey’s Anatomy’ e ‘Desperate Housewives’, tra i più seguiti dai giovani. Sotto, la serie tv ‘Lost’, giunta alla sesta stagione.

Gulp e +1, Rai Storia, Raisat Cinema, Extra, Gambero Rosso, Premium, Smash Girls, YoYo) e su piattaforma analogica, satellitare e digitale terrestre (K2). Sul target Adulti (fascia 15-34 anni), lo share è pari al 15,4% (+3% rispetto al febbraio 2009), di cui il 3,7% attribuito ai canali multipiattaforma di cui sopra. Per gli Individui la crescita è distribuita un po’ su tutte le fasce orarie, con picchi concentrati la mattina, nel preserale dalle 18.00 alle 20.30 e in prima serata dalle 20.30 alle 23.00. Per la fascia di età 15-34 anni gli ascolti aumentano soprattutto nel prime time (+9% rispetto a febbraio 2009). Il canale preferito dai telespet-

tatori della fascia 15-34 anni rimane sempre FOX, che registra un +19% rispetto al febbraio 2009. Merito di un palinsesto che annovera serie tv di grande successo come Lost, che nella classifica dei programmi più visti del mese si assicura tre piazzamenti con gli episodi inediti della sesta stagione, partita proprio a febbraio. Tra gli altri telefilm amati dai 1534enni ci sono Criminal Minds (FoxCrime), Grey’s Anatomy e Desperate Housewives (FoxLife). Per entrambi i target, al secondo posto troviamo SKY Sport 1, in lieve crescita sul target Individui (+1%) ma in perdita netta sui 15-34enni (che potrebbero avergli preferito l’offerta

Spettatori unici

18/01 19/01 20/01 21/01 22/01 23/01 24/01 25/01 26/01 27/01 28/01 29/01 30/01 31/01 01/02 02/02 03/02 04/02 05/02 06/02 07/02 08/02 09/02 10/02 11/02 12/02 13/02 14/02 15/02 16/02 17/02 18/02 19/02 20/02 21/02 22/02 23/02 24/02 25/02 26/02 27/02 28/02

9.028.611 9.107.703 9.122.113 9.415.440 9.602.279 10.211.619 10.762.316 9.443.573 9.397.948 9.256.299 9.445.934 9.386.189 10.098.069 11.260.831 9.741.282 9.340.377 9.896.311 9.287.563 10.447.000 10.383.645 11.459.780 9.332.670 9.707.822 10.060.683 9.627.457 10.598.705 10.236.388 11.426.278 10.221.261 10.767.086 10.647.770 10.065.903 10.028.147 10.202.916 10.714.975 10.190.786 9.405.845 10.660.801 10.132.632 10.281.775 10.231.376 11.494.707

digitale terrestre, economicamente più vantaggiosa): rispetto a dodici mesi fa registra un netto –20%. Le partite più viste sono state Inter-Chelsea e Napoli-Inter (rispettivamente

87

Share medio

7,0% 7,0% 7,8% 7,5% 8,5% 9,7% 9,9% 7,7% 7,3% 7,6% 7,2% 7,8% 9,2% 9,7% 8,1% 7,6% 8,1% 7,4% 8,7% 9,7% 9,7% 7,2% 7,4% 7,9% 7,2% 8,5% 9,9% 9,0% 7,2% 7,8% 7,2% 6,6% 6,9% 8,3% 8,3% 6,9% 7,1% 8,8% 7,0% 7,7% 9,1% 9,10%

Target comm. 15-54

9,5% 9,3% 10,5% 10,2% 11,8% 13,0% 12,6% 9,9% 9,4% 10,2% 9,6% 10,6% 12,0% 12,7% 10,6% 9,8% 11,1% 9,8% 11,3% 12,3% 12,4% 9,4% 9,4% 10,3% 9,4% 10,9% 12,8% 12,2% 9,5% 10,3% 9,5% 8,5% 9,0% 10,5% 10,5% 9,4% 9,8% 11,6% 9,7% 10,6% 10,1% 11,8%

1,2 e 1 milione di spettatori nella fascia oraria 21.00-22.00, target Individui). Da segnalare che gli stessi incontri hanno ottenuto ampio seguito anche su Premium Calcio

277 TV Key

ANALISI DATI AUDITEL TV SAT

Canali della piattaforma SKY Data


ANALISI DATI AUDITEL TV SAT (1,4 milioni di spettatori per Napoli-Inter e 1,2 milioni per Inter-Chelsea tra le 21.00 e le 22.00, target Individui, dato comprensivo della quota derivante da due canali, Premium Calcio e Premium Calcio HD). Si è consumato quindi quel sorpasso cui accennavamo il mese scorso: L’audience del calcio sulla tv digitale terrestre ha superato quella relativa alla televisione satellitare. Il che significa anche che il calcio non è il solo valore aggiunto di SKY… ma questo lo diciamo già da tempo. Tra i canali sportivi, grazie alla trasmissione in chiaro delle gare dei giochi olimpici invernali di Vancouver, va fortissimo Rai Sport Più (presente sia sul satellite sia sul digitale terrestre) che mette a segno un incredibile +97% rispetto a febbraio 2009. Crescono bene anche i canali focalizzati sul target bambini e ragazzi: K2, Raisat YoYo e Disney Channel, che nell’ordine occupano dal terzo al quinto posto nella top ten dei canali più visti dagli Individui e che registrano performance interessanti anche all’interno della fascia 15-34 anni. Dominatore assoluto della top ten dei programmi più visti dai giovanissimi resta Il mondo di Patty. Crescita a due cifre sul target Individui anche per SKY Calcio (+29%), che perde però qualcosa (–4%) sui 15-34enni, per i canali multipiattaforma Raisat Cinema e per Rai Gulp (+63%); l’unico segno negati-

TV Key 277

A sinistra, la partita Inter-Chelsea, e a destra, Napoli-Inter: le più viste su SKY Sport 1 a febbraio.

vo è per FoxCrime (–11%). Non riesce a entrare in questa classifica SKY Cinema 1, che compare però tra le reti più viste dagli spettatori della fascia 15-34 anni, sebbene con numeri inferiori rispetto al 2009 (–19%). Le pellicole trasmesse in prima visione tv rientrano comunque nelle preferenze del pubblico. I film più visti a febbraio 2010 sono la commedia con Ficarra e Picone La matassa (476mila spettatori nella fascia oraria 21.00-22.00) e il thriller storico con Tom Cruise Operazione Valchiria (339mila spettatori nella stessa fascia).

I NUOVI RECORD DI ASCOLTO Pur senza stabilire record assoluti in fatto di contatti unici giornalieri, anche nelle sei settimane che mettiamo sotto la lente d’ingrandimento questo mese SKY è riuscita a stabili-

re dei nuovi primati. Il primo exploit è datato domenica 24 gennaio, e viene colto in una giornata in cui i contatti unici registrati da Auditel sono 10.762.316 (share medio del 9,9%, del 12,6% se si considera il target commerciale 15-54 anni, dati che salgono rispettivamente all’11,6% e al 14,4% se si aggiungono tutti i canali satellitari ricevibili attraverso il decoder SKY, esclusi i principali canali gratuiti generalisti: Raiuno, Raidue, Raitre, Canale 5, Rete 4, Italia 1 e La7). Tanto per cambiare si tratta di un record che riguarda i canali SKY Sport e Calcio: il primato stagionale di audience media per un match di Serie A. Lo stabilisce il posticipo della 21a giornata Inter-Milan, in onda dalle 20.45 circa su SKY Sport 1 e SKY Calcio 1, che fa registrare un ascolto medio di 2.407.835 spettatori complessivi e l’8,7%

‘Il mondo di Patty’, il programma più visto dal target dei giovanissimi sulle reti satellitari.

88

di share (3.211.554 i contatti unici). Nello stesso pomeriggio viene stabilito un secondo record stagionale, quello che riguarda gli ascolti di Diretta Gol, il servizio di SKY che permette di godersi tutte le partite del pomeriggio di Serie A in contemporanea, che dalle 15.00 su SKY Supercalcio raccoglie davanti alla tv 431.792 spettatori in media. Il secondo exploit viene raggiunto domenica 21 febbraio, giornata in cui SKY registra 10.714.975 contatti unici, pari a uno share medio dell’8,3% (il 10,5% se si considera il target commerciale 15-54 anni); share che sale al 10,7% (e al 13,5%) se si aggiungono tutti gli altri canali satellitari, a esclusione del solito elenco di emittenti generaliste. Anche in questo caso, si tratta di calcio. Nel pomeriggio, infatti, ben 1.452.184 spettatori in media (con l’8,5% di share) seguono le partite della 25a giornata di Serie A, in onda tra le 15.00 e le 16.50 sui canali SKY Sport e SKY Calcio: è il nuovo record stagionale di audience media per le partite della domenica pomeriggio. Il secondo primato della giornata riguarda invece il canale SKY Sport24, che raccoglie davanti al televisore 2.057.274 spettatori unici: è il nuovo record di contatti per l’all news sportivo dal 30 agosto 2008, giorno di messa in onda del canale. Passiamo quindi alla giornata televisiva di mercoledì 24 feb-


Sopra, le locandine dei film ‘La matassa’ e ‘Operazione Valchiria’. Sotto, un’azione del derby Inter-Milan.

le 16.50 sui canali SKY Sport e SKY Calcio. Ancora un ascolto record, infine, per SKY Sport24, che si migliora raccogliendo nell’intera giornata 2.088.425 spettatori unici.

LE GIORNATE CON PIÙ CONTATTI UNICI La cosa curiosa è che solo una delle giornate record appena segnalate coincide con quelle che registrano il più alto numero di contatti unici durante le 24 ore. Il muro degli undici milioni di spettatori viene abbattuto per tre domeniche consecutive: il 31 gennaio (11.260.831), il 7 febbraio (11.459.780), il 14 febbraio (11.426.278); e infine, domenica 28 febbraio (11.494.707). Si tratta di dati quasi inaspettati,

visto che sono in controtendenza rispetto a quanto accaduto scorsa stagione. Mentre infatti l’anno scorso, dopo aver toccato il picco di audience più alto a inizio stagione (12.143.124 contatti unici il 4 gennaio 2009, quasi replicato il giorno dopo), il mese di gennaio e quello di febbraio si erano segnalati per un’audience media stabilmente sotto i 10 milioni di contatti unici giornalieri, questo anno l’audience SKY è in ascesa. Possiamo aspettarci altre sorprese nei mesi a venire? Il trend di crescita manterrà la sua forza? Ce lo diranno i prossimi dati. Intanto analizziamo le giornate che hanno registrato le maggiori audience per capire quali sono state le fasce orarie e i programmi che hanno fatto la differenza. Tralasciamo la giornata del 31 gennaio, che fra quelle con audience sopra gli 11 milioni ottiene il dato più basso, e concentriamoci sulle altre tre. Domenica 7 febbraio, come detto, si sintonizzano su SKY 11.459.780 spettatori unici: lo share medio è del 9,7%, quello per il solo target commerciale 1554 anni è del 12,4% (il 11,5% e

89

il 14,2% aggiungendo gli altri canali satellitari). Nella fascia prime time l’audience media dei canali SKY è di 2.423.766 spettatori, con l’8,8% di share (2.696.057 e il 9,8% di share se si considera il satellite in generale). Questa la classifica giornaliera dei singoli reti: canali Fox, 4.559.724 contatti; SKY Sport e SKY Calcio, 4.170.764; SKY Cinema, 3.490.032; Discovery, 1.820.525; SKY Uno e SKY Uno+1, 1.043.181. Domenica 14 febbraio il dato è leggermente più basso: 11.426.278 spettatori unici, corrispondenti a uno share medio del 9% (il 12,2% per il target commerciale 15-54 anni; l’11,9% e il 15,5% aggiungendo gli altri canali). In prime time l’audience media dei canali SKY è di 2.672.127 spettatori con il 9,7% di share (3.141.108 spettatori medi e l’11,5% di share per tutto il satellite). La classifica dei canali più visti vede in vetta SKY Sport e Calcio con 4.473.104 contatti. Il dato più alto relativamente al periodo 18 gennaio-28 febbraio viene raggiunto proprio nell’ultima domenica: 11.494.707 spettatori unici e share medio del 9,1% (l’11,8% se si considera il target commerciale 1554 anni). Contanto anche gli altri canali satellitari, lo share sale rispettivamente all’11,7% e al 14,7%. In prime time l’audience media dei canali SKY è di 2.520.326 spettatori, con l’8,9% di share (3.037.154 spettatori medi e 10,7% di share per il satellite nella sua globalità). Dei record registrati in queste ultime 24 ore di febbraio, vi abbiamo già detto. Non ci resta che scommettere: riuscirà SKY a ripetere le progressione e superare i 12 milioni di spettatori unici, ritoccando il record stabilito il 4 gennaio 2009? Il team di SKY, ovviamente, spera di sì.

277 TV Key

ANALISI DATI AUDITEL TV SAT

braio, che si segnala per la presenza di 10.660.801 spettatori unici davanti ai canali SKY, pari a uno share medio dell’8,8% (l’11,6% se si considera il target commerciale 15-54 anni; l’11,4% e il 14,6% facendo la consueta aggiunta dei canali satellitari a esclusione di quelli generalisti targati Rai, Mediaset e Telecom). Il primato viene stabilito stavolta nella fascia preserale, quella che va dalle 18.00 alle 20.30, quando con 2.008.078 spettatori viene stabilito il record di audience media per i canali della piattaforma. Per completare il dato, aggiungiamo che nella stessa fascia lo share è del 10,3% per i canali SKY e del 13,9% per il satellite in generale. Un altro record stagionale viene stabilito grazie alle audience dei canali SKY Sport e SKY Calcio e riguarda la Champions League: la partita InterChelsea, in onda dalle 20.45 su SKY Sport 1 e SKY Calcio 1, ottiene infatti un ascolto medio complessivo di 1.844.361 spettatori (6,3% di share). È il secondo miglior risultato di sempre per un match di Champions League su SKY dopo Juventus-Chelsea del 10 marzo 2009 (1.960.389 con il 6,9% di share). Gli ultimi due primati stagionale stabiliti nel periodo preso in considerazione, infine, vengono colti domenica 28 febbraio, giornata che fa registrare per SKY 11.494.707 spettatori (share medio del 9,1%, il 11,8% per il target commerciale 15-54 anni, cifre che salgono all’11,7% e 14,7% facendo la solita aggiunta). Il primo record riguarda il match del pomeriggio domenicale di Serie A: 1.708.097 spettatori complessivi in media (con il 9,4% di share) per le partite della 26a giornata, in onda tra le 15.00 e


NEWS

Tutti sono più felici su SKY con Forchets La strategia della campagna ‘Tutti sono più felici su SKY’ è semplice,

‘Passa a Tim’ con Leo Burnett e FilmMaster

originale e in linea con lo stile ironico che caratterizza l'agenzia For-

Nel nuovo spot Tim, on air in que-

chets. L’idea vede come protagonisti addirittura i contenuti stessi di SKY:

sti giorni, gli agenti The Sica e Ro-

film, serie tv e sport. Un personaggio del film d’azione The internatio-

driguez sono protagonisti di una si-

1

nal (in onda su SKY Cinema), una protagonista del telefilm Grey’s Ana-

tuazione nel più classico stile ac-

tomy (tramesso su FoxLife) e un campione di salto con gli sci (in diretta

tion movie. Lo spot presenta l’of-

su SKY Sport) si accorgono di far parte dell’offerta SKY e sorridono fe-

ferta che per ogni ricarica effettuata

lici. L’occasione è sfruttata anche da SKY per annunciare una grande

ne regala un’altra di pari valore, fi-

iniziativa che premia la fiducia dei suoi clienti: il blocco dei prezzi fi-

no a un massimo di 50 euro al me-

no a settembre 2011. Una ragione in più per essere felici su SKY. Lo

se, se si diventa clienti Tim entro il

spot è stato prodotto da P&P, con la regia di Riccardo Paoletti e la fo-

30 aprile 2010. La campagna por-

2

tografia di Alessandro Pavoni, abili a ricostruire perfettamente l’atmosfera dei contenuti nelle scene aggiunte.

ta la firma del direttore creativo esecutivo Sergio Rodriguez, insieme ai copy Fabio Andreini e Pietro Put-

L’attrazione integrale di Mercedes-Benz Classe E è firmata da Instinct Italy e The Family

ti. La regia dello spot è di Umberto Riccioni, il direttore della foto-

Un uomo e una donna disposti ad affrontare qualunque rischio, anche le

grafia Agostino Castiglioni, la ca-

condizioni meteo più ardue, pur di non rinunciare a un incontro. Sono i pro-

sa di produzione FilmMaster.

3

tagonisti dello spot ‘Attrazione integrale’, ideato da Instinct Italy (Sara Porprodotto da The Family (regista Federico Brugia) nell’ambito della campa-

Mina canta per Barilla con Y&R e BRW

gna di comunicazione per promuovere la Nuova Classe E Mercedes-Benz

La campagna Barilla sulla ‘gioia

4MATIC, dotata del sistema di trazione integrale più evoluto della cate-

di stare insieme’ presenta una gran-

goria. Lo spot da trenta secondi, anticipato da un teaser di 15 secondi, è

de novità. L’emozione che da sem-

tello e Laura Pecoraro, sotto la direzione creativa di Gianpietro Vigorelli) e

pre caratterizza la comunicazio-

andato on air sulle principali emittenti televisive per annunciare il week-end

4

di promozione della vettura presso gli showroom Mercedes-Benz. La cam-

ne della marca viene esaltata an-

pagna è declinata anche su stampa, radio e affissione, mentre la spot tv è

cora una volta dall’unicità e dal-

proposto anche con videobanner su internet (adattamenti di Xister).

la forza della voce di Mina, che in questa occasione canta per Ba-

Michelle Hunziker e John Travolta navigano con Telecom Italia, Euro RSCG e Indiana

rilla. Lo spot, ideato dai creativi di Y&R e prodotto da brw film-

Michelle Hunziker e John Travolta sono ancora una volta protagonisti del

land, porta sugli schermi un bra-

5

nuovo spot Telecom Italia. Dopo il magnifico casquè che aveva offerto a

no storico della tradizione italia-

John l’elegante pretesto per baciarla, ritroviamo Michelle ospite della star

na, Nel blu dipinto di blu, inter-

hollywoodiana nel suo studio. Mentre lui è intento a mostrarle con orgo-

pretato in maniera straordinaria

glio i suoi jet in miniatura, Michelle è talmente stregata dai meravigliosi oc-

da Mina, che ha curato anche

chi blu dell’attore da volerci ‘navigare’ dentro. Inizialmente imbarazzato,

l’arrangiamento. La regia è di Ni-

John cede alle lusinghe di Michelle e le propone di navigare insieme chia-

colas Caicoya.

mando il 187 di Telecom Italia. Navigare è ancora più bello con Internet direzione creativa di Francesca De Luca, con cui hanno lavorato Maria Si-

Hi! e (h) films lanciano GDpoker.it

gnorini e Antonio De Santis (art e copy). La regia è di Alessandro D’Alatri

Hi! Comunicazione firma per Gio-

con la fotografia di Agostino Castiglioni. La cdp è Indiana Production.

co Digitale, la prima poker room

6

Daily, la nuova offerta Adsl. La creatività è di Euro RSCG Milano con la

italiana, il più importante annuncio

Fastweb, cosa vuoi di più? I nuovi spot di Adv Activa e Piana Film in tv e sul web

della stagione 2010 del poker online: la nascita di GDpoker.it. Si trat-

7

La campagna Fastweb con protagonisti Valentino Rossi e Paolo Cevoli torna in tv e sul web con il soggetto ‘Cosa vuoi di più?’. I due, seduti sul divano mentre sfogliano un quotidiano, dialogano con lo spettatore presentando in modo ironico e scanzonato la nuova promozione che regala un televisore lcd Full HD a chi si abbona ai servizi internet a banda larga. Girato nei primi giorni di marzo, lo spot fa anche un velato cenno alle attuali vicende di cronaca, con un messaggio di positività e reattività. Dietro la

1. SKY 2. Mercedes-Benz 3. Telecom Italia 4. Fastweb 5. Tim 6. Barilla 7. GDpoker.it

ta di un sito interamente dedicato ai giocatori di poker, più veloce, più performante, più coinvolgente, con nuove tipologie di interfaccia di gioco e interattività. ‘Your game’, il titolo dello spot, è in onda in diversi formati su tutte le reti nazionali,

macchina da presa c’è Dario Piana, ormai da anni regista degli spot di

sul satellite e sul digitale terrestre. La

Fastweb, con la creatività di Adv Activa firmata da Stefano Aquilante, Mau-

direzione creativa è di Marco Ra-

rizio Matarazzo e Mauro Biagini. La casa di produzione è Piana Film. La

vanetti, la casa di produzione Hi!

pianificazione è curata da Mindshare. La campagna è trasmessa in tv, nel

Production, la cdp esecutiva (h) Films,

formato da 30 secondi, e su internet attraverso attività di display e keywords.

il regista Owen Harris.

TV Key 277

90


N° 277 Marzo 2010

SPECIALE TV DIGITALI

Media Key srl, Via Arcivescovo Romilli, 20/8 - 20139 Milano - www.mediakey. copia omaggio

DIAVIVA: RIPRENDIAMOCI IL ROCK AND ROLL – SPECIALE TV DIGITALI

Marzo 2010 - N. 277 - e 6 Mensile professionale di comunicazione e produzione cine-televisiva

277

TV Key 277  

Mensile professionale di comunicazione e produzione cine-televisiva

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you