Issuu on Google+

COP MK293 - LEO BURNETT:Layout 1 03/05/10 10:37 Pagina 1

N째 293 - APRILE 2010

Mensile professionale di Comunicazione, Media e Marketing Aprile 2010 - N. 293 - Euro 7

IL PENSIERO DI RICHARD NORMANN I NUOVI RAPPORTI FRA MARCA E CONSUMATORE

Synthesis

Media Key S.r.l. - Via Arcivescovo Romilli, 20/8 - 20139 Milano - www.mediakey.tv

LEO BURNETT: THEATRE OF IMAGINATION

7째 PRESS & OUTDOOR KEY A WARD: TUTTI I 353 LAVORI ISCRITTI

Synthesis


EDITORIALE 293:Layout 1 04/05/10 15:12 Pagina 3

Editoriale

Media Key 293

Le idee che portano in alto Giorgio Brenna, Chairman e Chief ex ecutive officer di Leo Burnett Italia e dell’area Western Europe, è il protagonista della coper tina di questo speciale fascicolo di Media Key. Lo abbiamo scelto perché la struttura da lui guidata continua a collezionare successi, soprattutto in Italia. La crescita ormai da anni inarrestabile dello staff, dei clienti e dei fatturati è merito di una gestione aziendale accorta e innovativa, ma anche del fatto che Leo Burnett punta tutto sulla creatività. Una creatività a 360 gradi nel senso più autentico dell’espressione. Ultima dimostrazione in ordine di tempo di questa avanguardia creativa e della voglia continua di sperimentazione è Theatre of Imagination, l’ex Teatro delle Erbe di Milano, che ora è diventato un distaccamento della grande sede Leo Burnett di via Fatebenefratelli. In questa location meravigliosa, che conserva parecchi elementi strutturali del vecchio teatro, sarà possibile fare eventi, presentazioni e anche lavorare in un ambiente decisamente creativo. La lunga intervista a Giorgio Brenna e ai suoi due direttori creativi Sergio Rodriguez ed Enrico Dorizza svela tutte le ultime novità della struttura, il successo delle campagne per Ing Direct e per Tim e gli obiettivi futuri di Leo Burnett Italia. Nel campo del marketing strategico segnaliamo un approfondimento molto interessante su Richard Normann, uno dei maggiori studiosi di management, che insiste sull’importanza del cambiamento strategico per sviluppare le strategie di business e l’organizzazione interna, analizzando gli esempi di IKEA e Ford. Il reportage di un interessante convegno svoltosi su iniziativa del Marketing Club dell’Università di Parma illustra l’intervento di Remo Lucchi, Amministratore delegato di GfK Eurisko, che parla dei nuovi rapporti tra la marca e il consumatore. Oggi il consumatore è più aperto all’innovazione e ha un approccio ‘esplorativo’ verso i media: bisogna tenerne conto. Tra le aziende che mettiamo sotto il riflettore questo mese c’è innanzitutto Ing Direct: la direct bank della zucca continua a crescere per

fatturato e numero di clienti. Il merito non è soltanto della qualità dei prodotti offerti e dei costi contenuti, ma anche di una comunicazione che è sempre stata vincente e che adesso ha trasformato addirittura i clienti soddisfatti in testimonial pubblicitari, con riscontri straordinari. Strategy & Media Group, società che gestisce la comunicazione in diverse aree come il media e gli eventi, svela le ultime novità per bocca della fondatrice Ludovica Vanni. Cemit Interactive Media, azienda leader nel mercato del direct marketing e par te del Gruppo Mondadori, propone strategie vincenti studiate su misura per ogni cliente. Open Space continua la sua ascesa, come ci spiega Valter Zicolillo, anche grazie all’ottimo andamento di RTL 102.5, che si conferma leader negli ascolti tra le emittenti commerciali, e all’alta qualità delle proposte per gli inserzionisti. Molto interessante è anche la vicenda di PTA Group, società che si pone come par tner per tutte le aziende che v ogliono approfittare del canale dei centri commerciali per entrare in contatto con i loro clienti. Tre sono i superbrand di questo mese: Arjowiggins, leader del settore cartario, Microsoft e Sisal. Ben cinquanta pagine di questo numero di Media Key sono dedicate alle campagne iscritte al 7° P ress & Outdoor Key Award, il premio per la migliore creatività stampa e outdoor organizzato dal nostro gruppo editoriale. L’appuntamento per la serata di gala, nel corso della quale si conosceranno i nomi dei vincitori, è il 26 maggio all’Università IULM di Milano. Ma dal 12 al 14 maggio tutte le campagne in gara, che vedrete nelle prossime pagine, saranno visibili a fieramilanocity in un’esposizione realizzata apposta per Omnicom Expo, la manifestazione dedicata al mondo della comunicazione giunta alla sua seconda edizione, di cui siamo partner. Abbiamo deciso di dare un grande rilievo a questi lavori perché testimoniano la vitalità dell’advertising e della creatività italiana anche in tempi di crisi. La mostra si sposterà poi nella sede dell’Università IULM nel giorno della premiazione. Buona lettura!

Roberto Albano

3■


www.vogue.it

vogue goes live 210x297singola Aprile.indd 2

15-04-2010 10:14:55


SOMMARIO NUOVO 293:Layout 1 04/05/10 15:13 Pagina 1

Media Key 293 ■

Direttore Responsabile Roberto Albano Coordinatore editoriale Clara Zambetti Tel. 02 52.20.37.24 clara.zambetti@mediakey.it redazione@mediakey.it Ufficio commerciale Roberto Albano Tel. 02 52.20.37.32 roberto.albano@mediakey.it Comunicazione, pubblicità e PR Anna Meneghetti anna.meneghetti@mediakey.it Collaboratori: Claudio Nutrito – Cecilia Levi – Raul Alvarez Emanuele Gabardi – Alberto De Maio Pasquale Barbella – Emmanuel Albano Andrea Sandri – Gianni Martinelli Daniele Tirelli – Mario Bonelli Mauro Lupi – Massimo Bonato Maurizio Ermisino – Jacqueline Perrot Helen Albano – Fabienne Agliardi Silvia Fissore – Silvia Marchetti Riccardo Rossiello – Marianna Venturini Nicola Vesco – Mauro Murero Paolo Pollo – Francesco Colantonio Art Director Stefania Gaia Paltrinieri Tel. 02 52.20.37.26 stefania.paltrinieri@mediakey.it Impaginazione Carla Forte Tel. 02 52.20.37.25 carla.forte@mediakey.it Sara Barile Tel. 02 52.20.37.23 sara.barile@mediakey.it Responsabile del trattamento dati Roberto Albano Organizzazione Eventi Responsabile: Roberto Albano Producer: Astrid Fiorella Tel. 02 52.20.37.33 - eventi@mediakey.it Amministrazione/Traffico Carla Oggioni Tel. 02 52.20.37.20 carla.oggioni@mediakey.it Ufficio Abbonamenti/Distribuzione Tiziana Cerutti Tel. 02 52.20.37.21 tiziana.cerutti@mediakey.it Stampa Litografia Viscardi Via Santi, 5 - Zona industriale D4 15121 Alessandria Tel. 0131 34.56.04 - Fax 0131 34.52.72 Distribuzione TAIMM Pubblicità - Consegna materiale: 20 gg. prima del mese di copertina Editore

Mensile Professionale di Comunicazione, Media e Marketing n. 293 - aprile 2010 EDITORIALE

■ Le idee che portano in alto

■ The power of imagination

■ Il pensiero di Richard Normann

■ I nuovi rapporti fra la marca e il consumatore

15

MANAGEMENT

■ Neuroscienze per i manager

18

ING DIRECT

■ Un successo che continua

20

STRATEGY & MEDIA GROUP

■ Il valore dell’esperienza fa quadrato

22

CEMIT INTERACTIVE MEDIA

■ Strategie vincenti

24

OPEN SPACE

■ La forza del palinsesto

26

PTA GROUP

■ Mall to business

28

SUPERBRANDS: ARJOWIGGINS CREATIVE PAPERS

30

SUPERBRANDS: MICROSOFT

La testata è registrata presso il Tribunale di Milano, n° 245/18.6.82 - Sped. in Abb. Postale - 45% art. 2 comma 20/b - Legge 662/96-Filiale di Milano. Media Key S.r.l. è iscritta nel Registr o Nazionale della Stampa presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Servizio dell’Editoria, Divisione X Legge 5/8/1981 n. 416, Art. 11 con il N° 01397 Vol. 14 - Foglio 769 in data 21/11/84. È inoltr e iscritta al ROC n. 7278.

SUPERBRANDS: SISAL

Associato USPI (Unione Stampa Periodica Italiana)

10

SCENARI

■ Dopo Windows 7 si punta sul mobile

Prezzo di copertina: 7 euro Prezzo di copertina arretrato: 10 euro Abbonamento cumulativo annuo per l’Italia, 120 eur o. Abbonamento cumulativo annuo per l’Estero, 165 euro. L’abbonamento comprende l’invio di Me dia Key Synthesis (10 fascicoli), Tv Key (9 fascicoli), più gli speciali e l’Annual. Tutti i diritti sono riservati.

6

MANAGEMENT STRATEGICO

Via A. Romilli, 20/8 - 20139 Milano Tel. 02 52.20.37.1 - Fax 02 55.21.30.37 E-mail: info@mediakey.it Sito internet: www.mediakey.tv

Abbonamenti

3

COVER STORY: LEO BURNETT

■ Leadership di carta

Direzione - Amministrazione - Redazione - Pubblicità

Synthesis

■ Vincere è facile

32

34

7° Press & Outdoor Key Award ■ Un riconoscimento innovativo che si colora di verde

41

■ Entries

45

RICORDO EMANUELE PIRELLA

■ L’umanista ‘copywriter’

97

NEWS

98

5■


_COVER STORY LEO BURNETT:Layout 1 03/05/10 11:19 Pagina 6

Media Key 293 ■

mediakey25anni

Cover story: Leo Burnett

The power of imagination Si chiama Theatr e of Imagination l’ultima avanguar dia della cr eatività secondo Leo B urnett. Parte di una filosofia ben precisa, HumanKind, che pone la persona al centro della comunicazione, questo progetto innovativo porta ancora più avanti un’agenzia fortemente proiettata nel futuro. di Clara Zambetti

Non c’è nulla di o vvio né di tradizionale in Leo Burnett. Da anni lo spirito orientato all’innovazione e la cr eatività a 360 gradi – che pone il consumatore e non il prodotto al centro di tutto – hanno spinto la struttura sempre più in alto, facendo crescere i clienti, lo staff e i fatturati, anche in periodo di crisi. Il merito è soprattutto della gestione accor ta e lungimirante di Giorgio Brenna, ma anche della costante apertura a nuo■ Giorgio Brenna, Chairman e Chief executive

officer di Leo Burnett Italia e dell’area Western Europe.

ve idee. L’ultima si chiama Theatre of Imagination e rappresenta la punta di diamante dell’approccio creativo veramente inedito di Leo Burnett. Abbiamo cercato di scoprire i segreti di questo successo che pone l’I talia in una posizione di leadership nel network europeo, chiacchierando con Giorgio Brenna, Enrico Dorizza e Sergio Rodriguez. MK: Avete inaugurato recentemente un nuovo spazio, Theatre of Imagination, che è soprattutto una dimostrazione della creatività inarrestabile firmata Leo Burnett. Ne vogliamo parlare? Giorgio Brenna: Lo abbiamo chiamato Theatre of Imagination perché si tratta dell’ex Teatro delle Erbe, un vero teatro che abbiamo modificato in parte, mantenendo però le sue caratteristiche originarie. Abbiamo lasciato il foyer, le porte alte otto metri a doppio battente, il palcoscenico. Avevamo bisogno di una nuova sede e abbiamo pensato a un teatro perché volevamo uno spazio fisico che potesse essere esso stesso un’idea creativa. Questa location è in grado di far lavorare in maniera diversa e dinamica e permetterà anche di presentare le idee in maniera più creativa. MK: C’era anche la necessità di spazio, data la crescita vertiginosa dell’agenzia. Giorgio Brenna: Esattamente. Nel 2009 Leo Burnett Italia è cresciuta del 12% e abbiamo assunto tr enta persone. Abbiamo quindi riempito completamente la nostra grande sede di via Fatebenefratelli e ci serviva un altro spazio. Ma volevamo anche una location strana, affascinante, da usare in un altro modo rispetto a un ufficio classico. Il palcoscenico è il ■

6■

fulcro di tutto: ser virà per ospitare presentazioni, workshop, sessioni di lavoro. C’è poi una parte allestita con scrivanie, dove in questo momento ci sono due gruppi di lavoro che gestiscono la comunicazione di P hilip Morris International, ma ci sarà una rotazione. Voglio che le persone si muovano, che i gruppi di lavoro diventino più dinamici e quella location deve servire anche a questo. MK: L’inaugurazione ne ha mostr ato alcune delle enormi potenzialità... Giorgio Brenna: L’inaugurazione è stata un esempio eclatante di quello che potrà essere l’utilizzo della location. Oltre al palcoscenico, c’è un patio interno al centro e uno sviluppo su due piani completamente vetrati. Non c’è un ufficio chiuso . Tende da teatro separano il palcoscenico dal resto dell’ufficio e separano anche i diversi gruppi di lavoro. L’inaugurazione è stata un grande ev ento con parecchi ospiti, un dj, modelle e un’esposizione d’arte. Grazie a un accordo con la galleria Cardi erano presenti importanti sculture, quadri e installazioni che hanno r eso magica l’atmosfera della festa, tanto che abbiamo deciso di proseguir e con questo accordo per avere sempre qualche opera d’arte in questo spazio. Sono molto orgoglioso del risultato, che all’inizio del progetto nemmeno si sarebbe potuto immaginare. MK: State procedendo sulla strada del rafforzamento del reparto digitale interno a Leo Burnett? Giorgio Brenna: Certamente. Vorrei sottolineare che il digitale per un’agenzia di comunicazione non è solo il web: è l’utilizzo creativo e tra-


_COVER STORY LEO BURNETT:Layout 1 03/05/10 11:19 Pagina 7

Cover story: Leo Burnett

Media Key 293

■ Sergio Rodriguez e Enrico Dorizza,

Group creative directors di Leo Burnett Italia.

Insieme formano un team che noi usiamo su progetti speciali o per inventare punti di vista laterali nelle gare. È una forza incredibile. Prestiamo l’Energy Pool anche alle sedi estere di Leo Burnett, che approfittano delle idee innovative di questi tre ragazzi. In un mercato statico, investire in una sversale delle infinite possibilità che struttura nuova e molto sperimentala tecnologia ci fornisce. I nostri crea- le come questa è un bel segnale. Del tivi dell’Energy Pool, per esempio, resto, anche il nostro reparto creatihanno creato un’applicazione iPho- vo non è comune: si parlano tr edici ne per il nostro cliente In g Direct: o quattordici lingue, non siamo la questa è comunicazione, questa è la classica agenzia italiana. Molti dei nofrontiera che deve continuamente es- stri creativi sono stranieri e quindi sere sviluppata. Credo che Leo Bur- portano le loro esperienze e i loro nett Italia sia già molto av anti dal punti di vista. punto di vista dell’exper tise interna sull’utilizzo delle tecnologie digitali MK: Oltre all’Energy Pool, anche la voe sul business digitale che va dal web stra filosofia HumanKind è parecchio classico alla convergenza più esaspe- innovativa. Di cosa si tratta? rata sulle piattaforme. Ma non basta, Enrico Dorizza: Nata un paio d’andobbiamo continuare a sviluppare ni fa, è una filosofia creativa originaquesto reparto a livello organizzativo le di Leo B urnett che si basa su un e di investimento: è una delle priori- concetto semplice: costruire la pubtà di quest’anno. blicità sui comportamenti umani, ovvero focalizzarci non sul prodotto ma MK: Parliamo allora della struttura sulla persona che lo consuma. Ci insperimentale chiamata Energy Pool che contriamo una volta all’anno, ci diavete aperto in Leo Burnett. Quali ri- vidiamo in gruppi e andiamo a ossultati vi ha dato finora? servare la gente per strada con un tacSergio Rodriguez: Negli ultimi an- cuino, dove annotiamo come si comni abbiamo strutturato il reparto crea- portano le persone, cercando di cativo in modo completamente diver- pire di cosa hanno bisogno. Osserso rispetto alle solite agenzie di co- vando i comportamenti si possono municazione. Un’importante novità individuare nuovi bisogni e soddiche abbiamo introdotto sei mesi fa è sfarli. HumanKind è diventato un appunto l’Energy Pool: si tratta di un metodo di pensiero che applichiamo team molto giovane, che riunisce tre regolarmente su tutti i clienti e che creativi di cui il più vecchio, Massi- funziona. Il primo caso su cui l’abmiliano Bibbò, ha ventisei anni e ha biamo applicato è stato F iat 500: il vinto l’anno scorso un Leone d’Oro posizionamento dell’auto in tutta Eua Cannes nei Giovani Leoni; gli altri ropa è stato ‘The people’s car made due sono nor vegesi, appena usciti a by the people’, la vettura per la genpieni voti dalla scuola di pubblicità. te e fatta dalla gente, quindi il mas■

7■

simo della convergenza. O ggi è più importante il cliente/consumatore del prodotto: conoscere la gente è di fondamentale importanza per darle i prodotti giusti e comunicare in maniera corretta. MK: Parliamo di una case history molto speciale, quella per Ing Direct. Come è nata e che riscontri ha dato finora? Enrico Dorizza: Siamo partiti da ciò che è emerso da alcune ricerche e cioè che un’altissima percentuale di clienti Ing Direct sono molto soddisfatti della loro banca. Tanto soddisfatti da diventare un fantastico veicolo di comunicazione e di passaparola tra amici e conoscenti. Ci siamo focalizzati su questo comportamento dei clienti Ing e abbiamo deciso di esasperarlo facendolo diventare la nostra comunicazione. L’idea è: i nostri clienti sono la nostra migliore pubblicità. Abbiamo selezionato alcuni clienti di Ing Direct e abbiamo chiesto loro di fare quello che fanno abitualmente: un’ottima pubblicità ai prodotti Ing. Con lor o abbiamo r ealizzato due commercial. Il primo mostra la creazione di quello che abbiamo chiamato ‘interactive human billboard’, il primo poster parlante della storia. Una trentina di clienti I ng per una giornata intera comunicavano con chi passava per strada e con chiunque volesse chiedere informazioni sulla loro banca: un’idea assolutamente nuo-


_COVER STORY LEO BURNETT:Layout 1 03/05/10 11:20 Pagina 8

Media Key 293 ■

Cover story: Leo Burnett

■ Alcuni spot prodotti da Leo Burnett:

a sinistra, Ing Direct, e a destra, Tim.

e Belen Rodriguez, che sta nascendo adesso. Insieme stanno facendo faville. Abbiamo individuato un modo di lavorare che funziona benissimo: siamo un gruppo di autori, stendiamo i soggetti e ci confrontiamo con De Sica che par tecipa alla scrittura. Facciamo riunioni in cui si discutono le nuove storie: se funzionano le portiamo al cliente, altrimenti no. C’è va, che abbiamo iscritto a Cannes. un bellissimo spirito di collaborazioPer il secondo spot, invece, abbiamo ne. La prova del nove per questo forpreso il classico manifesto tranviario mat è che ogni giorno escono i test e ci abbiamo appiccicato sopra un si- che ti dicono se la puntata ha fungnore che girava per la città rispon- zionato di più o di meno. Quindi cerdendo alle domande dei passanti, sot- chiamo di capire anche da questi dato alla scritta ‘I ng Direct. Chiedi a ti che cosa piace di più al pubblico. chi ce l’ha’. Q uesta idea è piaciuta È un lavoro molto interessante. molto e ha funzionato in termini di business. La stessa comunicazione MK: Perché Leo Burnett Italia sta conl’abbiamo portata anche su altri mez- tinuando a crescere nonostante la crisi? zi, come radio e stampa. Su internet Giorgio Brenna: Abbiamo un apgirano dei virali realizzati nello stes- proccio al mercato molto semplice e so modo. Insomma, si è trattato di immediato. Non aspettiamo la gara una campagna a 360 gradi, molto in- più importante: facciamo tante gare teressante per come è stata concepi- e ne vinciamo due su tr e. Questo ci ta e realizzata e per i risultati che ha fa crescere, ci dà modo di assumer e portato. Abbiamo trovato un con- nuove persone. Negli ultimi quattro cetto semplice che ha dato origine a anni abbiamo avuto un turnover meuna comunicazione fresca e radical- dio del 25%, il che significa che abmente nuova rispetto al passato. biamo assunto par ecchie persone. L’agenzia è ormai un gruppo di azienMK: Altra case history di punta di Leo de con specializzazioni diverse ed è Burnett è quella di Tim. Perché fun- diventata molto competitiva perché ziona così bene? non ci sono confini alla nostra attiSergio Rodriguez: Se quella di Ing vità. Non si fanno più solo i film, coDirect è una campagna decisamente me in passato, le nostre persone haninternazionale, che ha colpito molto no una competenza trasversale su tuti nostri colleghi stranieri, Tim è una to, profonda e non superficiale. Quecampagna locale. Abbiamo deciso di sto è il cuore di Leo Burnett: abbiastrutturare la saga di spot televisivi mo al nostro interno tutte le speciacome se stessimo scrivendo per il ci- lizzazioni, che lavorano insieme e non nema. Quindi, ci saranno tante pun- a compartimenti stagni. tate e due attori: Christian De Sica, che ha una competenza incr edibile, MK: Siete completamente concentrati ■

8■

sulla creatività. È questo il modello di agenzia del futuro? Giorgio Brenna: Certamente. Non ci occupiamo di media, pubbliche relazioni, eventi, tutte cose che si usav ano nei gruppi vecchi. Noi facciamo creatività a 360 gradi con 450 persone dedicate: è veramente tanto in Italia. Tutto è cambiato anche nel modo di lavorare: non esistono più le vecchie coppie creative, ci sono i gruppi creativi, e su un progetto puoi aver e un copy con tre o quattro art di diverse provenienze. Theatre of Imagination è il nostro punto più avanzato e rappresenta concretamente questo nostro modo di lavorare: non ci sono reparti, solo dei tavoli; non ci sono divisioni, solo gente che lavora insieme. Il Teatro ci servirà come piattaforma per espandere ancora di più questo pensiero e per essere ancora più estremi nel nostro modo di lavorare, di approcciare i problemi di comunicazione del cliente, di presentarli e di realizzarli. Il modello italiano del gr uppo Leo Burnett ha dato risultati eclatanti, tanto che lo stiamo applicando con successo in altri paesi europei che riportano a me. Questo approccio ci consente di lavorare tutti insieme a livello europeo con la for za di 1.300 persone, e non solo delle 450 che lavorano in Italia. E l’Italia resta la forza motrice di questa rivoluzione. ■


MEDIAKEY_media_internaz_210x297mm.pdf

1

12/04/10

09.47

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

La prima concessionaria in Europa

COMUNICAZIONE SENZA FRONTIERE Concessionaria di pubblicitˆ dal 1988 delle principali reti tv in Germania, Spagna, Gran Bretagna e Austria. Al servizio di utenti e agenzie media per pianificazioni e acquisto spazi, ottimizzazione e valutazione ex-post campagna, analisi di mercato e contesti competitivi, ricerche ad hoc, servizi di marketing.


_Il pensiero:Layout 1 03/05/10 11:21 Pagina 10

Media Key 293 ■

mediakey25anni

Management strategico

Il pensiero di Richard Normann I sistemi di cr eazione di valor e (value cr eating systems), la riconfigurazione del ruolo del cliente e le competenze relazionali sono alcuni dei temi strategici studiati e approfonditi da Richard Normann. di Claudio Nutrito

ché di mercato. Al centro di questa logica non c’è più il prodotto (o il servizio) ma il cliente, considerato la vera fonte del business. Ci si pr eoccupa non solo della quantità dei clienti in portafoglio, ma anche dal ‘grado di addensamento’ del business all’interno del singolo cliente. Più che alla quota di mer cato si guarda alla ‘quota di cliente’. Si pensa al prodotto non come a ciò che si dà al cliente, ma come a un biglietto d’ingresso al sistema del cliente, per capire il cliente stesso, per posizionarsi al meglio nel ‘sistema cliente’. – Orientamento ai sistemi di creazione di valore (value creating systems). Cinque logiche di business Per arrivare a risultati concreti e duSecondo Normann si posso- raturi, l’orientamento alla base del no identificare cinque diverse ere di cliente deve mettere in atto dei ‘si‘logica di business’ (business logic): stemi di creazione di valori’. Il pun– Orientamento alle materie prime. to di partenza non è più “questo è il In questa fase, tipica della società agri- mio prodotto” o “questo è il mio sercola, alla base del business troviamo il possesso delle materie prime e delle risorse fisiche (la terra, la miniera). – Orientamento alla produzione. Nell’era industriale, l’elemento chiave è rappresentato dall’efficienza dei processi pr oduttivi. U n significativ o esempio è la catena di montaggio adottata da Henry Ford per la pr oduzione di auto in serie. – Orientamento al prodotto e al mercato. Aumenta la concorrenza. Prodotto e mercato diventano fattori cruciali e rappresentano le basi per la strategia aziendale. Si creano vari modelli di marketing management che prendono in esame tali parametri. – Orientamento alla base del cliente (customer base). In quest’ottica si parla sempre più spesso di cliente, anzi- ■ Richard Normann Richard N ormann (19432003) è stato uno dei maggiori studiosi di management e in particolare del concetto di ‘cambiamento strategico’, inteso come processo per lo sviluppo delle strategie di business e dell’organizzazione. Le idee e le intuizioni di Normann, legate soprattutto all’economia dei servizi, sono tuttora fra le più citate nei libri e nei seminari di management. Questo articolo presenta una breve antologia di questi pensieri, che sono stati – e ancora sono – una preziosa guida per le moderne strategie di business.

10 ■

vizio” bensì “questo è il mio cliente: come posso creare valore per lui?”. Il processo di apprendimento pedagogico di IKEA

Come esempio di value creation system (VCS) – cioè di ‘sistema di creazione di valore’, nato dall’alterazione dei ruoli e delle relazioni fra i vari attori del business – Normann cita l’IKEA, che ha ‘riconfigurato’ il ruolo del cliente nel settore dell’arredamento: l’acquirente diventa infatti l’assemblatore, assume cioè un ruolo prima svolto dai subappaltatori. Una delle principali forze guida dell’IKEA è rappresentata dalla co-produzione del cliente, che significa mettere in grado il cliente di esser e lui stesso a produrre valore. Per sviluppare questa co-produzione, IKEA ha realizzato quello che Normann definisce ‘processo di apprendimento pedagogico’ (pedagogic learning process) che consente al cliente di imparare, tramite i componenti modulari, a costruire da solo i mobili e quindi a risparmiare. Nel caso dell’IKEA, quindi, “se il cliente ha tempo, lo può usare per risparmiare”. Questa ‘alterazione dei ruoli’, che dà vita a una co-pr oduzione, è chiaramente esplicitata al cliente: noi (IKEA) sviluppiamo prodotti a costi ridotti; voi (clienti) vi servite da soli; noi vi forniamo imballaggi piatti (minori costi di traspor to e magazzino per noi, maggiore praticità nel maneggiarli per voi); voi trasportate quello che acquistate; noi produciamo in grandi quantità (e possiamo offrir e prezzi vantaggiosi); voi assemblate i prodotti (attrezzi e istruzioni sono in-


_Il pensiero:Layout 1 03/05/10 11:21 Pagina 11

Management strategico

Media Key 293

■ La catena di montaggio, adottata

da Henry Ford per la produzione di auto in serie, esemplifica l’efficienza del processi produttivi, elemento chiave per lo sviluppo nell’era industriale.

clusi in ogni confezione). La conclusione: così entrambi risparmiamo denaro. I servizi: una visione umanistica

Il fattore umano ha assunto senza dubbio un r uolo critico nell’attuale economia dei servizi. “La crescita delle persone è la chiave per la cr escita del business”: così Normann sintetizza il ruolo delle persone nel moderno sistema aziendale. Si tratta di una prospettiva umanistica che l’esperto spiega partendo da alcuni dati storici. Nella società fondata sulla caccia e sull’artigianato, alle persone si richiedevano coraggio, forza fisica e capacità manuali iner enti le varie attività dell’ar tigianato. Nell’era industriale, le persone dovevano adattarsi al sistema, eseguire gli ordini, rispettare le gerarchie e possedere una specializzazione tecnica. Nella società dominata dai servizi e dalla conoscenza, le più importanti caratteristiche distintive sono l’ini-

Queste idee umanistiche non riguardano semplicemente l’essere gentili o simpatici. “Penso che ci siano molti equivoci su questo punto”, afferma Normann. Se tutti sono contenti o si sentono accuditi, non è detto che questo si traduca in una maggior efficacia nei processi. Un clima umanistico può essere anche molto duro. L’idea del management, infatti, non riguarda l’essere ‘gentili’ e ‘comprensivi’. È un’idea fondata sulla convinzione che lo sviluppo del business sia soprattutto una funz ione dello sviluppo umano, si basa su un concetto sistemico, che prende in considerazione l’essere umano in un conziativa, la flessibilità mentale, la ca- testo ecologico, tecnologico, econopacità di apprendere, le intelligenze mico, sociale, culturale. È un’idea multiple. Per intelligenze multiple fondata sul processo di emancipas’intende non solo la tradizionale in- zione, con l’obiettivo di uscire dai telligenza logica, cartesiana, ma an- vincoli culturali, politici e sociali per che l’intelligenza emotiva e sociale, liberarsi dei legami che frenano lo sviutile per comprendere le diverse cul- luppo tecnologico ed economico. ture, per saper ascoltar e, per creare Stabilità: una ‘definizione delle relazioni. La pr ospettiva umanistica dinamica’ esposta da Normann per la società È da vari anni che nella lettedei servizi e della conoscenza preve- ratura manageriale si parla insistentede di uscire dalla ‘prigione concet- mente di cambiamento. Oggi questo tuale’ sorta nell’era industriale e che è l’unica cosa cer ta, come conferma ha portato le persone a trovarsi inca- Normann citando la dichiarazione di sellate all’interno di specifiche ‘sca- un top manager: “D obbiamo camtole’: “Questo è il vostro ruolo, que- biare per rimanere gli stessi”. ste sono le cose che do vete fare, anAnche le aziende devono camche per 2.500 volte al giorno, non ci biare per “rimanere le stesse”, per aspettiamo che voi facciate altre co- mantenere cioè la propria posizione se, né che pensiate” (questa situazio- sul mercato. Ma attenzione, avverte ne è stata efficacemente descritta da Normann: cambiamento oggi non siCharlie Chaplin nel film Tempi mo- gnifica passare da una situazione staderni). Secondo Normann, siamo an- bile a un’altra, dobbiamo abituarci a cora influenzati da questa ‘prigione vivere in un contesto di ‘instabilità concettuale’: molte funzioni conti- permanente’. nuano a essere svolte con una logica Ma allora il concetto di statotalmente industriale. bilità esiste ancora o no? Esiste ma va ■

11 ■


_Il pensiero:Layout 1 03/05/10 11:22 Pagina 12

Media Key 293 ■

Management strategico

■ Richard Normann cita l’IKEA come

esempio di ‘sistema di creazione di valore’, nato dall’alterazione dei ruoli e delle relazioni fra i vari attori del business: l’aquirente, infatti, diventa anche assemblatore e trasportatore.

competenze più specificatamente legate alla funzione svolta (competenza informatica, amministrativa, produttiva ecc.). – Competenze relazionali. Riguardano la capacità di dialogo, di gestione dei rapporti interpersonali. – Competenze sull’offerta. Sono relative alla conoscenza dei prodotti/servizi offerti all’utenza. – Competenze orizzontali. Si tratta ridefinito. Ecco la ‘definizione dina- va/dominata, come le ricche vedove delle capacità di coordinare i vari remica’ di stabilità pr oposta da Nor- ultrasettantenni. È invece molto ri- parti aziendali e le loro diverse commann: “relazioni stabili col cliente in dotta la sua quota nel segmento atti- petenze affinché lavorino in manieun ambiente di business in continuo vo/dominante, come le famiglie con ra sinergica, con obiettivi e visioni coconiugi fra i 25 e i 45 anni . È evi- muni. mutamento”. dente, rileva N ormann, che se queQueste capacità sono natuIl cliente: passivo/dominato o sta banca non attuerà un tempestivo ralmente tutte importanti. Tuttavia, attivo/dominante? mutamento di strategia il suo futuro secondo Normann, l’eccellenza in Naturalmente il cambiamen- non sarà molto roseo: la clientela pas- azienda si costruirà sempre più sulle to riguarda anche la fisionomia del siva/dominata – nella fattispecie le competenze relazionali. In un mercliente, che assume un ruolo sempre anziane vedove – tende a diminuire cato di clienti con esigenz e sempre più attivo e sempre meno passivo. Il (se non altro per motivi anagrafici...). più mutevoli e personalizzate è neEcco quindi una domanda cessaria una capacità di dialogo concliente ‘passivo/dominato’ cede il posto a quello ‘attiv o/dominante’, af- chiave: in quale misura il nostro bu- tinuo. La qualità delle aziende, dice siness è alimentato dalla clientela pas- ancora Normann, sarà sempre più leferma Normann. Il cliente passivo/dominato è siva/dominata e in quale dai clienti gata a lla q ualità d el d ialogo, d elquello più propenso ad accettare ciò attivi/dominanti? “Se il vostro busi- l’ascolto all’interno dell’impresa e alche gli offriamo. È stato educato a ness è oggi basato soprattutto sulla l’esterno (clienti, collaboratori, forquest’atteggiamento dagli uffici pub- clientela passiva/dominata”, afferma nitori ecc.). blici, dal sistema bancario, dal mer- Normann, “vuol dire che la vostra cato di ieri. In altre parole: da una so- evoluzione è lenta. Magari la vostra Ascoltare ‘chi ascolta il cliente’ cietà con molte situazioni di mono- azienda produce dei buoni pr ofitti, A proposito di competenze ma i profitti indicano le performan- relazionali, Normann rileva che una polio od oligopolio. Il cliente attivo/dominante ce del passato e non sempr e rappre- delle caratteristiche comuni a molte mostra delle esigenze più sofisticate, sentano un segnale attendibile di ciò aziende in espansione è la cr eazione più mutevoli, più personalizzate. Non che avverrà in futuro”. di processi per ‘l’ascolto del cliente’. è disposto ad accettare passivamente Si tratta soprattutto di imprese di meciò che gli si offre: vuole controllare Quattro tipi di competenze die dimensioni. “Anche nelle grandi e scegliere, vuole prodotti o servizi Per un’azienda, valorizzare le aziende si ascolta il cliente”, dice Norsempre più ‘su misura’. risorse umane significa soprattutto mann, “ma abitualmente il top maNormann fa l’esempio di una investire in competenze. Normann nagement non prende parte a questo banca che detiene una quota di mer- individua quattro tipologie di com- ascolto: manca un adeguato manacato molto alta, ma il cui business è petenze: gement system, un processo per ‘ascolconcentrato su una cli entela passi- – Competenze di base. Si tratta delle tare chi ascolta il cliente’ ”. ■ ■

12 ■


Fat Matt, l’esclusiva carta Hello con più volume. La marca di carta patinata leader in Europa ha avuto una nuova idea per ridurre il consumo. Ordinate un campionario contattando il vostro distributore o visitate www.hellopaper.com per ulteriori informazioni.

Polyedra SpA • Via Edison, 96 • I-20019 Settimo Milanese (Milano) • Tel. 02 33551601 • Fax 02 33501325 • www.polyedra.com • info@polyedra.com

0354_FatMattAds.indd 1

2/25/10 15:01


Abbiamo una strada per ciascuno di loro.

Nessuno li conosce meglio di voi, sono i vostri clienti, i vostri target, i vostri interlocutori. Noi però possiamo aprirvi le strade giuste per raggiungerli e incontrarli là dove li portano interessi, gusti, desideri. Come i tre canali televisivi Rai, che uniscono la forza dei grandi numeri a una programmazione capace di intercettare target importanti e ben individuati; o i canali specializzati, in forte espansione, ideali per raggiungere pubblici esigenti e molto definiti. Come Radio Rai, con tre canali leader ad altissima fedeltà o, sulla rete, rai.tv e rai.it, frequentatissimi grazie alla qualità dei contenuti, anche in streaming live. E come il nostro cinema, un circuito di multisale e locali di prestigio nelle principali città italiane. Ecco perché con Sipra la strada giusta si trova sempre.

www.sipra.it

Ancora più spazio alla qualità. 210x297.indd 1

09/04/10 16:27


_I nuovi rapporti:Layout 1 03/05/10 11:23 Pagina 15

Scenari

Media Key 293 ■

I nuovi rapporti fra la marca e il consumatore Nel suo intervento al Marketing Club dell’Università di Parma, Remo Lucchi di GfK Eurisko ha spiegato come il consumator e oggi sia più aperto all’innovazione e abbia un appr occio ‘esplorativo’ verso i media. La sua percezione della marca dipende da più fattori: i prodotti, la comunicazione e l’atteggiamento verso le questioni sociali. di Dario Lampa diti, richiesta crescente di competenze linguistiche e informatiche ecc.). La maggiore istruzione e le sfide quotidiane hanno accresciuto la capacità critica e portato a una forte presa di coscienza di sé, unite a un radicale cambiamento nei rapporti con l’offerta (la marca), sempre meno ‘verticali’ e sempre più ‘orizzontali’. Ieri, infatti, la gente sottostav a abitualmente a rapporti ‘verticali’ dove l’offerta determinava ogni cosa. I conDai rapporti verticali a quelli sumatori, più incolti e acritici, erano orizzontali guidati da logiche di ‘identificazioOggi, ha detto Lucchi, il con- ne’: in mancanza di forti individuasumatore ha una maggior istruzione lità, ci si riconosceva in schemi-guidi base. La percentuale di adulti con da proposti da altri (partiti, sindacaistruzione superiore è arrivata al 35% ti, chiesa, aziende, media). Oggi una ed è in continua evoluzione: nel 2025 più sviluppata capacità critica ha camarriverà al 70%. biato le logiche: si abbandonano proLe persone si sono abituate ad gressivamente i processi di ‘identifiagire in un contesto di complessità cazione’ per soluzioni più autocencrescente (globalizzazione, competi- trate, di ‘individuazione’. I rappor ti zione, prezzi che lievitano più dei red- richiesti con l’offer ta non sono più verticali, ma ‘orizzontali’: “La marca si deve occupare di me, io non diLe marche devono adeguarsi ai cambiamenti pendo più dall’offerta, al massimo sodel consumatore, se vogliono comunicare efficacemente con lui. no partner, allo stesso livello”. In quest’evoluzione, prosegue Lucchi, si registrano altri significativi cambiamenti nell’individuoconsumatore: minori resistenze verso l’innovazione, quindi maggiore interesse verso le nuove proposte: ne deriva una minore fedeltà alla marca; più tempo occupato e/o vincolato, meno tempo liIl consumatore è cambiato, anche nei suoi rapporti con la marca. Di questi cambiamenti ha parlato recentemente Remo Lucchi, Amministratore delegato di GfK E urisko, in una conferenza dal titolo ‘La crisi congiunturale: comportamenti, aspettative dei consumatori e agenda per la ripresa’, svoltasi su iniziativa del Marketing Club dell’Università di Parma.

15 ■

bero, meno tempo dedicato all’esposizione ai mezzi di comunicazione; un atteggiamento più ‘esplorativ o’ verso i media, anche in virtù di un’offerta mediale crescente, soprattutto internet e televisiva. E quindi: maggiore multimedialità a fr onte di un tempo complessivo decrescente, sviluppo della frammentazione nei media, con conseguenti problemi nel fare comunicazione secondo le vecchie logiche monomediali. In sostanza, le aziende si trovano di fronte a un consumatore più capace di valutare; che pretende più attenzione dalle aziende; che r ende più complessa la gestione della comunicazione a lui rivolta. L’azienda percepita come motore economico

La crisi in atto ha fatto capire ai cittadini che si può vivere anche con un’organizzazione dello Stato inefficiente, ma non con un’economia che va a rotoli. Aumenta la convinzione che il fondamento della creazione del valore, e più in generale del sistema socio-economico, è rappr esentato dal mondo delle aziende, alle quali si guarda ormai come principale, se non unico, motore economico. Ci si aspetta per tanto che le aziende prendano la guida, tr ovino soluzioni, assumano maggior e responsabilità sociale, ovvero consapevolezza del loro ruolo verso la collettività. Queste crescenti attese verso la marca sono raggruppabili, secondo Lucchi, in cinque aree: Innovazione. Sulla base di quanto accaduto negli ultimi anni, le


_I nuovi rapporti:Layout 1 03/05/10 11:23 Pagina 16

Media Key 293 ■

Scenari

■ Le aziende devono assumersi le

proprie responsabilità sociali senza però discriminare i singoli consumatori. Un carburante ecologico, per esempio, non dovrebbe costare di più.

persone si sono rese conto delle forti accelerazioni avvenute in tutti gli ambiti. Si è sempre più consapevoli che la rigenerazione fa parte integrante della vita. Quando si pensa a un’entità sana, si ritiene fondamentale che abbia una forte capacità vitale, e quindi rigeneratrice. Ogni novità non viene considerata un punto d’arrivo, ma un punto di partenza. Cura del prodotto. Il livello delle attese del consumatore aumenta sia per le caratteristiche strutturali sia per quelle sovrastrutturali dei prodotti. In altre parole, le aspettative sulla qualità intrinseca dei prodotti non vanno a scapito degli elementi legati alla cura formale (aspetto, significati, valori, esperienze), che assumono anzi una crescente rilevanza. Accessibilità dei prezzi. Ovviamente l’interesse del consumatore aumenta quando i prodotti, oltre a rispondere credibilmente alle attese di qualità, hanno pr ezzi interessanti. Lo dimostra la grande attrattività dei prodotti di marca in promozione. Tuttavia, il consumatore è sempre più convinto che i prezzi si possano calmierare anche al di fuori delle iniziative promozionali. Le evoluzioni tecnologiche di questi anni e l’efficienza dimostrata da alcune aziende nel riconfigurare i processi di produzione hanno convinto segmenti sempre più vasti (soprattutto attraverso il passaparola) dell’esistenza di ampi spazi di ottimizzazione dei metodi produttivi, che consentono non

solo di evitare gli sprechi – riducendo di conseguenza i costi – ma anche di perfezionare il modo di produrre, migliorando la qualità senza aumentare i costi, anzi riducendoli. Sostenibilità. Il concetto di sostenibilità per il contesto sociale si va sempre più affermando, in par ticolare nei segmenti in cui nascono i movimenti d’opinione. La marca che vuole emergere, quindi, dovrebbe assumersi anche quei carichi di r esponsabilità sociale che il pubblico ritiene doverosi. Ma attenzione: la sostenibilità per la società dev e essere favorita da una sostenibilità per le singole persone. Non si deve cioè far pagare ai singoli consumatori un risultato che va a vantaggio di tutti. Qualche esempio: un detersivo ecologico deve lavare bene quanto un altro detersivo di prima qualità, un carburante più pulito non deve costare di più ecc. Comunicazione. La gente vuole essere considerata dalla mar ca come partner, come soggetto di uno ■

16 ■

scambio chiaro, alla pari. I n questa prospettiva la comunicazione – anche pubblicitaria – che collega la marca al consumatore deve essere adeguata in qualità, quantità e modalità: – Qualità: oltre a gradevolezza e attrattività, che r estano elementi essenziali, emerge l a r ichiesta d i u n adeguamento del linguaggio, nei toni e nei contenuti, alle nuove sensibilità e alle nuove domande dei consumatori. – Quantità: il consumatore non accetta che certe aziende, in certi momenti storici, possano avere problemi di budget. Egli desidera un’adeguata ‘share of voice’ della marca. Le implicite considerazioni del consumator e, quando una marca non parla, sono: “Alla marca non interessa parlarmi” (e questo non è cer to positivo), oppure “La marca è morta” (e questo è ancora peggio). – Modalità: è la marca che deve parlare ai consumatori, individuando le modalità adeguate (canali, tempi) per stabilire un contatto con lor o. Se i consumatori hanno ripartito diversamente il lor o ‘budget di tempo’ fra i vari media, la marca si deve adeguare. E la crescente multimedialità non significa che la gente pone in alternativa fra loro i vari mezzi, ma che li integra, pur con tempi che continuano a contrarsi. Ne consegue che neppur e la marca deve mettere in alternativa i vari mezzi, ma li deve integrare nella miglior logica, considerato il proprio target ■ di comunicazione.


Mediakey 210x297 tr.fh11 15-04-2010 10:19 Pagina 1 C

Colori compositi

M

Y

CM

MY

CY CMY

K


_Neuroscienze:Layout 1 03/05/10 11:24 Pagina 18

Media Key 293 ■

mediakey25anni

Management

Neuroscienze per i manager Perché i tradizionali metodi di gestione manageriale producono spesso effetti opposti a quelli desiderati? Come possono le neuroscienze aiutare la comunicazione del management? Lo spiega un nuovo libro del consulente aziendale Charles S. Jacobs. di Luciano Durotti

Management Rewired: Why feedback doesn’t work and other surprising lessons from the latest brain science (Penguin, New York 2009) è una vera e propria dissacrazione dei tradizionali manuali sui principi della leadership e della gestione del personale. L’autore, Charles S. Jacobs, è il fondatore di Amherst Consulting Group ed è consulente di circa cinquanta aziende – in Usa, Europa e Asia – inserite nella classifica ‘Fortune 100’. Il libro spiega come utilizzare le più r ecenti scoperte delle neuroscienze per un’efficace guida dei collaboratori. Le persone, afferma Jacobs, agiscono in base alle emozioni più che alla logica, anche nei momenti decisionali. Ecco perché spesso le più diffuse tecniche di management producono effetti opposti a quelli desiderati. Molti manager vedono nelle persone un’inesistente scissione tra le relazioni con la gerarchia e quelle con il resto del mondo. I rischi dei feedback

I tradizionali feedback –positivi per incoraggiare certi comportamenti, negativi per scoraggiarli – raramente raggiungono lo scopo prefis■ Winston Churchill, Franklin D. Roosevelt e

John F. Kennedy: tre leader che, secondo Charles S. Jacobs, l’autore di Management Rewired, hanno saputo comunicare in modo efficace le proprie idee ai collaboratori.

sato. Di fronte ai feedback negativi, le persone si pongono in un atteggiamento difensivo, talvolta aggr essivo. Parallelamente, le ricompense (tipico feedback positivo) possono ridurre – anziché accrescere – la motivazione del personale. I nfatti, sostiene J acobs, quando le ricompense sono meno alte e meno frequenti rispetto alle aspettative degli individui, la performance tende al peggioramento. L’importanza dello storytelling

Non si tratta quindi, da parte del management, di forzare le persone, ma di convincerle. Certo, è più facile a dirsi che a farsi. Uno dei metodi esposti da Jacobs è quello delle storie e delle metafore. È un metodo già noto come storytelling, cioè ‘raccontare storie’. Lo scopo di queste storie o metafore è quello di illustrare un principio e trasmetterlo, non con l’imposizione ma convincendo le persone. Le storie parlano a entrambe le metà del cervello: alla parte logica analitica, “che scompone le cose in una serie infinita di elementi”, e alla parte emozionale, intuitiva, “che ha bisogno di vedere la foresta prima di contare gli alberi”. Ogni persona, afferma l’autore, ha una propria visione delle realtà, una “visione mentale, non fisica”. La sfida per i manager è quella di modificare il pensiero dei collaboratori: per

18 ■

questo obiettivo, uno dei metodi più validi è quello di “metter e assieme le giuste idee in una storia e comunicarla efficacemente all’organizzazione”. Fra i leader che hanno saputo usare con profitto questo metodo, l’autore cita Winston Churchill, Franklin D. Roosevelt e John Fitzgerald Kennedy. Il mito del carisma

Le persone seguono le storie, non le personalità, afferma Jacobs, ridimensionando così i miti del culto della personalità e del carisma. P uò darsi che Steven Spielberg sia un personaggio carismatico, ma quanti di noi l’hanno conosciuto personalmente? Eppure, molti di noi sono disposti a pagare per vedere le opere nate dalla sua abilità di storyteller: ed è questo quel conta. La lettura di Management Rewired è consigliabile a tutti i manager e imprenditori che intendono gestire le persone e non semplicemente il loro lavoro. Si tratta inoltre – grazie all’abilità di storyteller dell’autore e nonostante il tema affrontato (le neuroscienze) – di un’opera di facile lettura anche per i non esperti della materia. ■


T V

D I G I T A L E

3 MILIONI DI TIFOSI UN TARGET DI SERIE A Premium Calcio ottiene una media di oltre 3 milioni di spettatori a giornata nei primi 12 turni di Serie A del 2010. Con una connotazione decisamente maschile e concentrata nella fascia 25 – 54 anni, Premium Calcio offre agli investitori un bacino pubblicitario di grande qualità, che si completa con gli spettatori delle partite di Champions League e Europa League.

FONTE AUDITEL 2010 INDIVIDUI + OSPITI

MEDIAKEY_calcio_210x297mm.indd 1

12/04/10 13.42


_ING DIRECT:Layout 1 03/05/10 11:25 Pagina 20

Media Key 293 ■

mediakey25anni

Ing Direct

Un successo che continua La banca della zucca continua a crescere per fatturato e numero di clienti. Il merito è della qualità dell’offerta e dei costi di gestione molto bassi, ma anche di una comunicazione che fin dagli esordi è stata vincente e che ora punta sui propri clienti entusiasti, trasformandoli in testimonial pubblicitari. di Clara Zambetti

Quali migliori testimonial dei clienti di Ing Direct che, soddisfatti dei prodotti e dei servizi offerti da questa banca, li suggeriscono spontaneamente ad amici e par enti? Ecco l’idea alla base della nuova campagna di comunicazione firmata dall’agenzia Leo Burnett. Ora che il brand è consolidato e ha una awareness molto alta, testimoniata dal numero cr escente di risparmiatori che ogni anno scelgono I ng Direct, è il momento di sottolineare proprio la soddisfazione dei risparmiatori attraverso il claim ‘Chiedi a chi ce l’ha’. Abbiamo intervistato Silvia Colombo, Media relations manager di Ing Direct Italia, per parlare delle strategie di marketing e della crescita sorprendente di questa direct bank dalla formula unica. MK: Quali sono le tappe fondamentali della storia di Ing Direct? Silvia Colombo: L’idea del gruppo olandese Ing Direct di una banca unicamente online e via telefono nasce nel ■ Un esempio di stand Arancionet, presente nei

centri commerciali, in cui operano gli agenti di Ing Direct.

1997 in Canada e poi si diffonde in molti Paesi. In Italia l’avventura inizia nel 2001 con un unico prodotto, il conto di deposito, che rappr esentava una novità assoluta sul mercato italiano. Nel 2004 abbiamo aggiunto nella nostra offerta i mutui, anche questi semplici e dalla filosofia low-cost. Poi abbiamo lanciato il primo fondo di investimento, al quale sono seguite altre soluzioni sempre sul lato fondi. N ell’ottobre del 2008 è arriv ato anche il conto corrente. L’ultima grossa innovazione, che abbiamo lanciato nell’aprile del 2009, è il trading online, ovvero i servizi di gestione e compravendita titoli. Ing Direct è ormai presente in Italia da nove anni e in questo periodo ha avuto una crescita molto importante. In un arco di tempo molto breve siamo arrivati ad avere un milione e duecentomila clienti, un numero decisamente rilevante. Oggi gestiamo un volume di affari che è attorno ai 23 miliardi di euro. MK: Quali sono la mission e il positioning di Ing Direct nel suo mercato di riferimento? Silvia Colombo: La mission, non solo in Italia ma a livello internazionale, è quella di diventare la banca più scelta dai risparmiatori. Siamo partiti come una ‘seconda banca’, perché il cliente poteva avere il conto deposito con noi soltanto mantenendo il conto corrente presso il suo normale istituto . Oggi offriamo tutti i servizi di una grande banca. L’obiettivo che ci siamo prefissati per i pr ossimi anni è quello di diventare la prima e unica banca per i risparmiatori italiani, come già siamo all’estero. Per quanto riguarda il positioning, siamo la banca del risparmio, della semplicità e della trasparenza. ■

20 ■

MK: Quali sono le strategie di marketing per il 2010? Silvia Colombo: Sicuramente tra gli obiettivi di marketing per quest’anno – ma che abbiamo da sempre – c’è la crescita e il cross-selling. Chi offre conti di deposito ha la possibilità di attingere a un mercato molto interessante: gli italiani sono grandi risparmiatori ed evitano di indebitarsi. Un altro aspetto importante per capire il potenziale che c’è in Italia è il fatto che l’utilizzo dell’internet banking nel nostro paese è ancora piuttosto basso rispetto al resto d’Europa. MK: Perché avete deciso di creare il canale di vendita Arancionet e come si affiancherà ai canali diretti? Silvia Colombo: Arancionet è il canale face to face di Ing Direct. Noi siamo una banca diretta, che opera attraverso internet e il telefono. Siamo nati e rimaniamo con questo dna. Tuttavia sappiamo che l’Italia è un paese conser vatore per quanto riguarda i rapporti con ■ A destra, la

campagna stampa ‘Coltiva il tuo sogno’, e sotto, un frame dell’ultimo spot pubblicitario.


_ING DIRECT:Layout 1 03/05/10 11:25 Pagina 21

Ing Direct

Media Key 293

■ A sinistra, Giovanni Ciarlariello,

Vice president sales & products di Ing Direct Italia e Amministratore delegato di Arancionet, e Sergio Rossi, Direttore marketing & comunicazione di Ing Direct Italia. A destra, Simona Ettorre, Sales network manager di Ing Direct Italia. Sotto, Antonio Negri, Direttore generale di PTA Group, che si occupa degli aspetti organizzativi legati all’attività di Arancionet nei centri commerciali.

la banca. Quindi il face to face diventa importante proprio per avvicinare quei clienti più tradizionalisti e diffidenti nei confronti di una banca online senza sportelli come è la nostra. Arancionet è una rete di vendita, una società separata che si occupa di pr oporre prodotti Ing Direct, nata nel 2007. È composta da un centinaio di venditori, agenti in attività finanziarie e il 30% donne, presenti all’interno dei centri commerciali. La formula che abbiamo voluto proporre non è quella di un rete di vendita tradizionale, non è il negozio finanziario, la filiale o il consulente che viene a casa. Siamo andati a intercettare luoghi a intenso traffico, come appunto gli shopping mall, dove il cliente può incontrarci spontaneamente e parlare con qualcuno chiedendo informazioni. Spesso le persone hanno sentito di noi in televisione, in radio o sui giornali, e questa è l’occasione per diventare cliente e finalizzare l’acquisto. La presenza avviene attraverso dei punti informativi: Ing Direct mette a disposizione stand brandizzati con la famosa zucca. Oggi siamo presenti in quattordici regioni italiane e la novità per il 2010 è che arriveremo anche in Sicilia e in Sardegna. L’espansione è stata graduale: siamo partiti in alcune regioni e poi, visto che la formula aveva successo, siamo arrivati a coprire un’area molto vasta. Arancionet ha un ruolo che pesa per circa il 30% sulla vendita dei prodotti Ing Direct e nell’ultimo anno è cresciuta del 10% rispetto al 2008. Per dare un’idea globale, il 28% della produzione viene svolta dal call center mentre il 43% dal web. Grazie soprattutto alla sua formula innovativa, Arancionet sta quindi dando un contributo essenziale alla crescita della nostra banca.

MK: Come si è sviluppata la comunicazione di Ing Direct negli anni e che ruolo ha avuto per l’affermazione del brand in Italia? Silvia Colombo: La comunicazione, non essendoci sportelli né filiali sul territorio, diventa fondamentale per Ing Direct. Siamo partiti dal nulla, nel senso che il brand I ng Direct era sconosciuto in Italia se non nell’ambito del corporate banking. Ci siamo trovati a dover proporre una nuova formula di banca (senza sportelli, solo online e via telefono) e un nuovo prodotto. In tempi piuttosto rapidi dovevamo fare breccia nella mente dei consumatori, guadagnarci una brand awareness molto forte e, di conseguenza, convincer e i consumatori ad acquistarci. Da qui è nata l’idea di una comunicazione molto innovativa, soprattutto per il settore. Nel 2000-2001, infatti, le banche comunicavano in modo molto tradizionale e raramente parlavano di prodotti. Noi abbiamo introdotto in questo settore un nuovo modo di comunicare, molto solare e divertente, in grado di rimanere impresso nella mente. L’elemento grafico che ci ha consentito di costruire questa immagine nuova è stato la zucca arancione, che

21 ■

da allora rappresenta la nostra banca. L’idea è stata della casiraghi gr eco&, l’agenzia di pubblicità che ha curato il nostro lancio. Oggi la zucca è il principale elemento di riconoscibilità del nostro brand, quindi non ce ne staccheremo mai. Da un anno abbiamo una nuova agenzia pubblicitaria, Leo Burnett. MK: Possiamo parlare della nuova campagna di comunicazione 2010 ideata da Leo Burnett? Quale brief avete dato all’agenzia e quali sono gli obiettivi da raggiungere? Silvia Colombo: La campagna, pianificata su tv, stampa, affissione e web, si fonda sul payoff ‘Chiedi a chi ce l’ha’. Nel corso degli anni si sono succedute creatività diverse, ma tutte avevano l’obiettivo di fare breccia nella comunicazione abbastanza indifferenziata del settore bancario. Poi abbiamo notato che i nostri clienti hanno una certa propensione a consigliarci ad amici e parenti, essendo soddisfatti dei nostri prodotti. Le ricerche di mercato ci hanno dimostrato che abbiamo cir ca un 40% di sostenitori entusiasti tra i nostri clienti. Abbiamo ragionato su questa evidenza: se è così alto il livello di passaparola tra conoscenti, per ché non rendere protagonisti della nostra campagna pubblicitaria proprio i clienti? E così è stato . La campagna 2010 dice che la nostra migliore pubblicità sono i nostri clienti e quindi invitiamo chi ancora non ci conosce a chiedere informazioni su di noi a chi utilizza i nostri prodotti. Il risultato è sicuramente divertente: abbiamo mantenuto l’ironia che ci contraddistingue da sempre e questa campagna sta funzionando benissimo. Siamo molto soddisfatti dei risultati. ■


_S&M GROUP:Layout 1 03/05/10 11:26 Pagina 22

Media Key 293 ■

mediakey25anni

Strategy & Media Group

Il valore dell’esperienza fa quadrato L’agenzia Strategy & Media Gr oup gestisce la comunicazione in diversi ambiti, dal servizio di uf ficio stampa al media buying, dal media research all’organizzazione di eventi e al product placement, sempre con determinatezza, innovazione e risultati d’eccellenza. di Marianna Venturini Per un’agenzia di comunicazione integrata che si definisce unica e performante, l’innovazione è alla base del successo. Le ultime novità di Strategy & Media Group riguardano il cambiamento dei loghi e del pay off, che punta a raffor zare i principi e la leadership del gruppo che ha fatto della professionalità e dell’esperienza ottenuta in vent’anni di attività i propri valori irrinunciabili. Come recita il nuovo payoff, la chiave del successo di S&M Group è ‘fare quadrato’, una schematizzazione lineare e omnicom■ Ludovica Vanni, fondatrice dell’agenzia

Strategy & Media Group.

prensiva per mettersi al ser vizio dei clienti in ogni settore. Gli stessi principi sono applicati al compar to non profit, con la creazione della Onlus ‘For a Smile’ che vuole portare il sorriso ai bambini in tutto il mondo e in pochi anni ha raggiunto ottimi risultati. Ne parliamo con Ludovica Vanni, fondatrice dell’agenzia nel 1989.

anche coperture capillari di punti vendita e reti distributive.

MK: S&M Group segue da sempre il profilo dell’integrazione tra i diversi servizi proposti. Quali sono i risultati? Ludovica Vanni: Come una ruota non potrebbe andare avanti senza l’ausilio di ogni singolo raggio, così il media supporta le RP e queste supportano il MK: Qual è la caratteristica principa- media. La nostra unicità nasce proprio le di S&M G roup e quali i punti di dal valore aggiunto acquisito con Straforza? tegy & Relation, dove le RP non si sviLudovica Vanni: Strategy & Media luppano unicamente sui canali tradiGroup non si sviluppa come un cen- zionali della stampa ma su tutti gli altro media classico; è un’agenzia media tri mezzi, creando nuove strategie di di comunicazione a 360 gradi, com- co-marketing. pletamente indipendente e italiana, con un’expertise ventennale che sp a- MK: Dopo vent’anni, S&M Group ha zia in diversi settori: moda, lusso, ar- cambiato i suoi loghi: un quadrato rosredamento, food, puericultura, auto e so e nero per Strategy & Media Group, moto, cura della persona, finanza e as- uno d’oro e argento per Strategy & Resicurazioni, telefonia, cinema, home lation. Da cosa è nato il nuo vo payoff video e hi-tech. Per questo sviluppia- ‘Fare quadrato’? mo servizi in modo trasversale su tut- Ludovica Vanni: ‘Fare quadrato’ nate le leve della comunicazione e sulla sce da uno sguardo a 360 gradi sul loro capacità di mettere in atto azioni mondo della comunicazione, che trosinergiche di successo, dialogando so- va proprio nel quadrato il suo comuprattutto con quei settori difficilmen- ne denominatore. Stabilità e definite raggiungibili per un centro media zione, questo è per noi il quadrato, perclassico, grazie al supporto della socie- fetta rappresentazione simbolica dei tà Strategy & Relation – divisione spe- nostri segmenti in comunicazione: Mecializzata in RP, ufficio stampa, even- dia Buying & Research, ufficio stamti e product placement – per clienti di pa, RP e product placement. La nuoalto livello come Recarlo gioielli. Inol- va anima in continua ev oluzione di tre siamo leader sul mercato nella co- S&M Group fa perno sulla concreteznoscenza del media outdoor, a livello za, l’innovazione e l’eccellenza. sia nazionale sia internazionale, grazie ad Adventure Media, società dedicata MK: Quali sono le vostre prospettive di che fa parte del gruppo e assicura il ne- mercato? cessario supporto strategico alla piani- Ludovica Vanni: Oggi più che mai le ficazione in esterna e alle attività di geo- aziende scelgono di indirizzare al memarketing. Così possiamo garantire glio le risorse, ricercando strategie per■

22 ■


_S&M GROUP:Layout 1 03/05/10 11:26 Pagina 23

Strategy & Media Group

■ Sopra, due annunci per la Onlus

Media Key 293

periodo dell’ostensione della Sacra Sindone, è visibile ancora sul sito della Onlus (www.forasmile.org). Ma non solo: è stata anche una campagna di comunicazione sociale, con la raccolformanti per un’ampia visibilità trata fondi tramite ‘sms solidale’, attiv a sversale. I nostri clienti, per esempio, dal 2 all’8 maggio, con la quale si è poscelgono di non disinvestire e di puntuto donare un euro inviando un sms tare sul proprio ‘zoccolo duro’ per rafda Tim, Vodafone, Wind, H3G o due forzare la comunicazione. La nostra euro chiamando da rete fissa Telecom lingua madre è il media. Gli studi miItalia. I media partner sono stati Il Giorrati e la profonda conoscenza dei tarnale e RTL 102.5, la quale da due anget ci consentono di offrir e servizi e ni riconferma la scelta di sostener e il strategie above e below the line semprogetto Talitha Cum per la costrupre più creativi e multimediali. Tra i zione del centro di accoglienza per bamnostri clienti ci sono nomi del calibro so questa iniziativa ora conosciamo in bine di strada di For a Smile a Kinshasa di Geox, Kappa, Robe di Kappa, Su- modo approfondito anche il mondo (Congo). Testimonial d’eccezione l’auperga, K-Way, Goldenpoint, Golden delle Onlus, i target che vi si muovo- torevole giornalista Paola Rivetta del no intorno, le strategie di fund raising Tg5, che ha donato la voce per gli spot Lady, Stefanel, Prénatal e Raspini. e i linguaggi più adatti per r ealizzare tv e radio. Un grazie anche a M arco MK: S&M Group si distingue anche per azioni di comunicazione efficaci. In so- Prunotto di Noodles Comunicazione il suo impegno sul fronte della solidarie- li quattro anni For a Smile ha raggiunto per la creatività. For a Smile Onlus non tà. Quando è nata l’idea della O nlus risultati significativi. È la seconda On- è solo Congo, siamo attivi con oltre 16 ‘For a Smile’ e come si è sviluppata al- lus in Italia per la migliore campagna progetti in diverse aree del mondo: Bel’interno di S&M Group? di comunicazione sociale a livello na- nin, Eritrea, India, Israele, Sri Lanka, Ludovica Vanni: For a Smile è nata zionale, la prima tra le piemontesi per Brasile (aiuto per la costr uzione della nel 2006 con la speranza di poter con- il miglior esito nella raccolta fondi, nel- scuola elementare di Bambui), Afghatribuire concretamente al migliora- la percentuale devoluta e nel numero nistan (acquisto di un kit per la respimento della qualità della vita dei bam- di progetti, e tra le prime sei a liv ello razione d’emergenza all’ospedale pebini in tutto il mondo. Nelle aree più nazionale e internazionale sul fronte diatrico a Herat), Kenya (allestimendisagiate dei paesi in via di svil uppo, del sostegno all’infanzia per il miglior to del reparto di medicina d’urgenza così come sul nostro territorio, cer- esito nella raccolta fondi, nella per- neonatale al Chaaria Hospital del Cotchiamo di soddisfare le necessità vita- centuale devoluta e nel numero di pro- tolengo di Torino) e in I talia, a Torili attraverso la raccolta di fondi,la mo- getti sostenuti. no, con l’aiuto all’Ospedale Infantile bilitazione di risorse e la sensibilizzaRegina Margherita e il supporto al prozione dell’opinione pubblica grazie al MK: L’ultima iniziativa è la mostra ‘Ba- getto ‘Case di accoglienza mamme e rilevante know-how in comunicazio- sta una mano’. Come si è articolata? bambini’ per le oltr e 890 donne aiune di tutti i nostri comparti. Attraver- Ludovica Vanni: ‘Basta una mano’ è tate da Suor Angela Pozzoli. ■ stata una mostra fotografica itinerante che attraverso gli scatti del fotor eporter Piero Pomponi ha raccontato la difficile situazione delle bambine di strada a Kinshasa. L’allestimento, on air dal 26 aprile in affissione a cope rtura di Torino e provincia durante il ‘For a Smile’. A destra, il logo della Onlus. In basso, i nuovi loghi di S&M Group e della divisione Strategy & Relation.

23 ■


_Cemit:Layout 1 03/05/10 11:31 Pagina 24

Media Key 293 ■

mediakey25anni

Cemit Interactive Media

Strategie vincenti Cemit è un’azienda snella e flessibile che ha saputo eagire r con grande determinazione alle difficoltà del mercato grazie a una forte stabilità, progetti sempre nuovi e strategie studiate su misura dei propri clienti. Ne parliamo con Luigi Onesti, Managing director sales and marketing di Cemit Interactive Media. di Gianni Martinelli

Cemit Interactive Media è un’azienda leader nel mercato del direct marketing e offre servizi integrati di consulenza, database management e progetti di marketing relazionale. Fa parte del Gruppo Mondadori, la più grande e importante casa editrice italiana, che da quasi un secolo pubblica e stampa libri, riviste e prodotti di successo. I clienti di Cemit sono sia grandi aziende italiane e multinazionali sia piccole realtà che intendono avvalersi della sua esperienza per la r ealizzazione di attività di comunicazione nell’ambito di vari settori merceologici. A tutti i suoi clienti, Cemit dedica una cura e una professionalità uniche nel mer cato, ■ Luigi Onesti, Managing director sales and

marketing di Cemit Interactive Media.

per offrire un valore aggiunto che sappia rispondere a esigenze diversificate e sempre nuove. Cemit trova infatti la propria distintività nel ruolo di integratore di servizi di marketing in una visione centrata sul consumatore. L’obiettivo costante di Cemit è far viaggiare sempre insieme le due anime del marketing di relazione: la raccolta e l’analisi delle informazioni e il disegno dei piani di contatto e sviluppo delle attività di comunicazione. Grazie anche alla conoscenza delle performance di singoli canali e soluzioni di contatto, l’azienda ha consolidato una posizione importante relativamente alla consulenza per l’acquisizione di nuovi clienti, per la fidelizzazione e la cr escita del valore della customer base. I canali e le modalità di comunicazione che v engono messe a disposizione dei clienti sono moltissime: direct mailing, e-mail marketing, web promotions, attività via mobile, eventi sui punti vendita, integrazione con i media tradizionali e l’ovvia sinergia con M ondadori attraverso magazine, internet, radio e librerie. Per saperne di più abbiamo intervistato Luigi Onesti, Managing director sales and marketing di Cemit Interactive Media. MK: Come si è concluso il 2009 per Cemit Interactive Media? E il mercato di riferimento in generale? Luigi Onesti: L’intero comparto della comunicazione diretta ha avuto nel 2009 un andamento negativo del 15,8% a valore (fonte: N ielsen) all’interno di un contesto economico che ha visto penalizzata in modo particolare la stampa periodica. N onostante la stretta degli investimenti in comunicazione, anche il 2009 è sta■

24 ■

to un anno di buoni risultati per noi. Gli obiettivi economici sono stati raggiunti e la società ha affrontato il mercato con una forte solidità, nuove idee e nuovi progetti, che le hanno anche permesso di mantenere la redditività prevista e auspicata dall’azionista. Le azioni decise negli scorsi anni e poi attuate hanno consentito di configurare Cemit come azienda snella e flessibile, che ha potuto adattar e le sue strategie e i suoi compor tamenti a una realtà cui la maggioranza degli operatori non era preparata. MK: Quali sono le str ategie che avete utilizzato per contrastare la crisi che si è fatta così sentire in molti settori della comunicazione? Luigi Onesti: In questo contesto Cemit Interactive Media ha reagito con una forte pressione commerciale, individuando nuovi clienti e nuove operazioni, anche grazie alla costante attenzione alla qualità dei progetti di comunicazione diretta che hanno trovato la più ampia soddisfazione da parte dei clienti, rappresentati dalle più importanti aziende italiane dell’area del largo consumo, del settore finanziario-assicurativo, dell’automotive e del non profit. In particolare la crisi è stata anche l’occasione per consolidare il ruolo di Cemit Interactive Media come ‘one-stop shop company’ all’interno della comunicazione diretta e non solo, fornendo ai nostri clienti la stessa qualità e attenzione di sempre per un numero sempre maggiore di servizi. MK: Dato il contesto comunque difficile, quali sono le prospettive di Cemit Interactive Media per il 2010? Luigi Onesti: Le prospettive per il


_Cemit:Layout 1 03/05/10 11:31 Pagina 25

Cemit Interactive Media

Media Key 293

■ A sinistra, mailing per

Argentil – Gruppo Bolton. In basso, campagna integrata (declinata su direct mailing, radio, tv, e-mail e stampa) per la Lega del filo d’oro.

2010 sembrano essere buone. Il primo trimestre, appena chiuso, conferma le previsioni e i dati segnano un andamento positivo di circa il 5% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. Sicuramente però la situazione macr oeconomica influenzerà gli investimenti pubblicitari ancora fino alla fine dell’anno. Per il 2010 Cemit Interactive Media si è attrezzata con una nuo va organizzazione commerciale e di marketing concentrata sul mercato e volta a garantire la ‘qualità Cemit’ e l’accesso a tutti i servizi messi a disposizione dei clienti. MK: Quali sono le ultime no vità che

vi hanno visto protagonisti? Luigi Onesti: Stiamo proseguendo sulla strada che abbiamo intrapreso con successo lo scorso anno, o vvero quella di integrare nelle nostre offerte di marketing diretto anche attività di marketing esperienziale attraverso i canali cui abbiamo accesso appartenendo al gruppo editoriale leader in Italia. Questo approccio, che ci mette nella condizione di esser e aperti alle collaborazioni sia interne sia esterne al gruppo di cui facciamo parte, ci permette di avere visibilità e di offrire servizi sempre più integrati e coordinati da un unico interlocutore, Cemit Interactive Media appunto. Per esempio, se si vuole promuovere un nuovo servizio o un nuovo prodotto, possiamo costr uire un progetto che partendo da una logica

di direct marketing si allarghi fino a comprendere anche attività che si sviluppano su uno specifico territorio, nei n egozi a ppartenenti a l n ostro gruppo, o lavorando su target profilati di clienti qualificati che acquistano prodotti, editoriali e non, proposti ai clienti dal G ruppo Mondadori. MK: Recentemente avete acquisito nuovi clienti? Luigi Onesti: È proprio di qualche giorno fa la notizia della vittoria in una gara importante per un programma di CRM per il cliente M ars nel settore del pet food. Costruiremo con loro un ‘custode service’ volto a valorizzare il patrimonio informativo del cliente, ad aumentarne la visibilità e la pr ofittabilità, attraverso diverse azioni che coinvolgeranno tutti i mezzi che abbiamo a disposizione. ■

25 ■

MK: Per concludere, quali sono i tratti distintivi di C emit Interactive Media che vi distinguono dai competitor? Luigi O nesti: L’appartenenza a l Gruppo Mondadori è sicuramente il nostro tratto distintiv o. Nei nostri progetti, a differenza di altre realtà, possiamo veramente parlare di comunicazione integrata rendendo disponibili diversi mezzi di comunicazione che, nel nostro caso, vanno ad amplificare la forza del direct marketing di Cemit Interactive Media facendolo div entare veramente unico. Un’altra nostra specificità, riconosciuta dal mercato anche attraverso le analisi di customer satisfaction che annualmente commissioniamo e dalle quali traiamo spunti, è quella relativa alla flessibilità e alla cura ch e dedichiamo ai nostri clienti indipendentemente dalla dimensione. ■


_OPEN SPACE:Layout 1 03/05/10 11:47 Pagina 26

Media Key 293 ■

mediakey25anni

Open Space

La forza del palinsesto Continuano i buoni risultati per RTL 102.5 e per Open Space: la radio si conferma leader negli ascolti tra le emittenti commerciali e la concessionaria continua a seguire le rigorose politiche contro l’affollamento pubblicitario, in linea con gli accordi UPA e le certificazioni di AdControl. Tutto questo permette al palinsesto di avere una forza, un’efficacia e una qualità uniche nel panorama radiofonico italiano. di Gianni Martinelli

Sono state pubblicate da poco le nuove rilevazioni Audiradio sui dati di ascolto complessivi nell’anno 2009. Con 5.291.000 contatti nel giorno medio, RTL 102.5 è ancora una volta la radio commerciale più ascoltata in Italia, superando ormai di oltre 200.000 unità le principali concorrenti Radio Deejay (5.037.000) e RDS (5.034.000). Nonostante una situazione di mercato piuttosto difficile, quello radiofonico si conferma comunque un mezzo in salute e RTL 102.5 continua a ottenere risultati eccezionali. I motivi di un simile successo sono molteplici: sicuramente gran parte del merito va a un palinsesto di grande qualità, curato in maniera maniacale dall’editore per venire incontro alle esigenze degli uten■ Valter Zicolillo, Direttore commerciale di Open

Space e di RTL 102.5.

ti, ma non vanno dimenticate le rigorose e serie politiche commerciali sull’affollamento dei comunicati pubblicitari, in linea con l’accor do UPA, condotte da O pen Space, la concessionaria di pubblicità nata ormai da vent’anni e con sedi a Milano, Roma, Palermo, Torino e N apoli. L’obiettivo ultimo è sempr e quello di valorizzar e il palinsesto pubblicitario in nome e per conto degli inserzionisti, che devono avere delle redemption e dei ritorni, nonché di salvaguardare gli ascolti della radio, che sono patrimonio di tutti. Per scoprire le ultime no vità abbiamo intervistato Valter Zicolillo, Direttore commerciale di Open Space e di RTL 102.5. MK: Come si è chiuso il 2009 per Open Space? Per quanto riguarda il mercato in generale, continua la difficile si-

26 ■

tuazione oppure ci sono stati dei miglioramenti? Valter Zicolillo: Il 2009 si è chiuso in maniera decisamente miglior e e positiva rispetto al 2008. Ovviamente la situazione del mercato è ancora piuttosto difficile, con molte aziende che hanno contratto i pr opri investimenti pubblicitari, ma posso tranquillamente dire che per noi la situazione nei primi tre mesi del 2010 è ulteriormente migliorata rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il nostro lavoro e i nostri obiettivi non sono comunque cambiati: cerchiamo sempre di migliorare il nostro palinsesto e la nostra offerta editoriale per dare degli effettivi benefici sia agli investitori sia ai nostri ascoltatori. La vera forza di RTL 102.5 sono proprio questi ultimi, visto che continuiamo a essere l’emittente commerciale più ascoltata in Italia. È un


_OPEN SPACE:Layout 1 03/05/10 11:48 Pagina 27

Open Space

Media Key 293

■ Una campagna di RTL 102.5 per un

prossimo concerto.

MK: Oltre alla grande qualità del palinsesto, RTL 102.5 è famosa anche per un affollamento pubblicitario piuttosto contenuto e in linea con l’accordo UPA. Ci può commentare questo fatto? Valter Zicolillo: RTL 102.5 è stata una delle prime radio ad aver firmato l’accordo UPA con AssoComunicazione sull’affollamento degli spot MK: Venendo proprio al palinsesto , pubblicitari, nell’ormai lontano diquali saranno i principali ev enti che cembre 2007. In questi anni abbiaseguirete nei prossimi mesi? mo confermato e mantenuto questa Valter Zicolillo: Abbiamo pensato a politica di grande serietà che punta qualcosa di speciale per i prossimi da un la to a beneficiare i nostri inmondiali di calcio in Sudafrica: sare- serzionisti, mantenendo l’efficacia mo la prima radio privata italiana a degli spot trasmessi, e dall’altro a tutrasmettere le radiocronache integra- telare anche i nostri ascoltatori con li di tutte le partite della nazionale e un palinsesto sempre di grande quadella fase finale e dedicher emo al- lità. Mi piace anche ricor dare che l’evento anche speciali programmi di spesso rimaniamo al di sotto della soinformazione e di intrattenimento . glia dei 12 comunicati per cluster Comunque tra non molto partirà la previsti dalla normativa. Quello in nuova edizione del Giro d’Italia di ci- cui operiamo è sicuramente un merclismo che, anche quest’anno, segui- cato molto professionale ed esigenremo con grande cura e attenzione. te: con queste nostr e politiche cerInoltre, tra gli altri eventi presenti sta- chiamo sempre di migliorare la nobilmente nei nostri palinsesti, cito la stra offerta e la nostra forza vendita. Formula 1 e la Moto GP. Insomma, Inoltre, da circa un anno siamo andove c’è un grande evento s portivo che controllati e certificati da AdControl, un istituto terzo che vaglia ci siamo anche noi di RTL 102.5. tutti i comunicati commer ciali che MK: Qualche parola anche sull’ormai vengono trasmessi dalla nostra emittente dal punto di vista sia qualitafamosa ‘radiovisione’... Valter Zicolillo: La radiovisione fa tivo sia quantitativo. AdControl conormai parte stabilmente del nostr o trolla anche tutte le sponsorizzazioformat. Trasmettiamo il nostro se- ni, sia di programmi sia in generale, gnale in contemporanea su tre di- e ci spinge ulteriormente a rispettaverse piattaforme (radio, televisione re con serietà tutte le regole. e internet). In questo modo RTL 102.5 si vede e si sente su SKY e, MK: Qual è la sfida più impor tante grazie allo streaming, anche su in- che dovrete affrontare in futuro? ternet. Devo dire che i risu ltati ci Valter Zicolillo: Non parlerei di una stanno dando ragione e conferma- sfida precisa e particolare, ma di molno che il tr end che abbiamo trac- te sfide che quotidianamente dobciato è quello giusto. biamo affrontare e vincere per man-

patrimonio da conser vare con assoluta attenzione e dedizione, cercando di offrire un prodotto sempre migliore e che sappia venire incontro alle diverse esigenze. La radio, in generale, è comunque un mezzo in salute e credo che continuerà a esserlo anche in futuro.

27 ■

tenere la leadership di radio commerciale italiana più ascoltata. Dobbiamo innovare continuamente e svolgere al meglio il nostro lavoro per offrire al mercato e agli utenti un prodotto sempre migliore. A questo proposito vorrei ricordare ed enfatizzare il grande sforzo compiuto dall’editore nel portare avanti un palinsesto curato nei minimi dettagli, dove niente viene lasciato al caso. Se il palinsesto è il nostro ‘fiore all’occhiello’, lo si deve alla grande professionalità e attenzione che tutti dedicano a esso. MK: Sono previste novità nelle vostre strategie di comunicazione? Valter Zicolillo: RTL 102.5 continuerà a essere la radio dei Very Normal People, delle persone eccezionali nella loro normalità. Anche quest’anno abbiamo allo studio delle campagne tattiche che cercheremo di realizzare nei prossimi mesi insieme alla nostra agenzia di fi ducia, la 1861united. È comunque ancora presto per parlarne. MK: Penserete anche a qualche iniziativa sui nuovi mezzi unconventional? Valter Zicolillo: Siamo soliti pensare a campagne più ‘tradizionali’, ma non andremo a disdegnare qualche mezzo che oggi va così di moda definire unconventional. Vogliamo iniziare a esplorare questo nuovo mondo, lo stiamo guardando e studiando con grande attenzione per ché riteniamo che si tratti di mezzi importanti per la comunicazione di qualsiasi prodotto. RTL 102.5 non si farà certo scappare l’occasione giusta per centrare l’ennesimo successo. ■


_PTA GROUP:Layout 1 03/05/10 11:32 Pagina 28

Media Key 293 ■

mediakey25anni

PTA Group

Mall to business I centri commerciali vengono incontro alle mutate esigenze dei consumatori italiani, che vi trovano una concentrazione di punti vendita assortiti e specializzati ma anche una vera e pr opria ‘piazza’ dove incontrarsi e parlare con le aziende. PTA Group è da vent’anni leader in questa area di business e comunicazione.

PTA Group si propone come partner privilegiato dei centri commerciali e di tutte le aziende che vogliono approfittare di questo canale di contatto per comunicare con i propri clienti o con quelli potenziali. Fra i servizi che offre ci sono soluzioni personalizzate e pianificabili su tutto il territorio italiano. Ne parliamo con Antonio Negri, Direttore generale di PTA Group. MK: Come si è sviluppato in Italia il mercato dei centri commerciali? Antonio Negri: I primi centri commerciali nel nostro paese nascono alcuni decenni fa, sul modello americano e francese. Alla fine degli anni ’80 e soprattutto negli anni ’90 questa realtà si consolida, entrando significativamente nello stile di vita di noi italiani. Sono anni di for te crescita economica, di un lavoro sempre più di■ Antonio Negri, Direttore generale di PTA Group.

namico e con meno tempo libero, e il centro commerciale risponde bene a questa esigenza: offre molto (non ancora tutto!) in spazi ampi e socialmente gradevoli. Nel tempo, alla generalità dello shopping si aggiungono attività e luoghi per il leisure: penso ai cinema multisala, ai ristoranti, alle palestre…

centro commerciale, che apprezza le proposte e le strutture che creiamo appositamente con l’obiettivo di consolidare, fidelizzare e aumentare il numero dei visitatori, diventa così il nostro partner.

MK: Quali legami avete con il mondo della comunicazione? MK: Quali sono la mission e le attività Antonio Negri: Più il centro comdi PTA Group? merciale consolida il proprio posizioAntonio Negri: In questo specifico am- namento e la propria dimensione di biente PTA Group contribuisce por- realtà anche sociale, più le aziende ne tando idee e soluzioni concrete che pos- percepiscono l’efficacia e la potenziasano risultare utili tanto ai consuma- lità come canale di contatto diretto con tori quanto al centro commerciale stes- i consumatori e soprattutto con i poso. Un esempio? Sappiamo che la fa- tenziali clienti. Il centro commericale miglia è un target molto ambito dai diventa insomma un mezzo pubblicicentri, e prendersi cura dei bambini, tario, un mezzo fresco, nuovo, stimodivertendoli e intrattenendoli, signifi- lante e tattico, ma che e ssendo reale ca aumentare la permanenza media deve proporsi in maniera corretta, midella famiglia all’interno della struttu- rata, calibrata. Non ci sono spazi stanra, regalando tranquillità che si tradu- dard, periodi e moduli prefissati: ogni ce anche in una maggiore propensio- centro ha una sua realtà, ogni posizione all’acquisto. Le aree riservate e at- ne un suo valor e e una sua efficacia, trezzate per i più piccoli sono spesso ogni forma di comunicazione è moun elemento essenziale quando si trat- dellata su realtà territoriali diverse ma ta di progettare una visita al centro . uguali per contenuto e forza del mesPTA Group ha ideato e brevettato a li- saggio. Ma non finisce qui: il centro vello mondiale la macchinina-carrello commerciale non è solo un nuovo mezBoobaloo, attorno alla quale è fiorito zo pubblicitario ma un canale promoun mondo fantastico e coinvolgente, zionale e soprattutto di v endita. Per che si è poi arricchito con la nascita questo abbiamo chiamato questa nodella mascotte Baboo, un simpaticis- stra area di intervento ‘Mall to busisimo orsetto che è diventato il simbolo dei tanti prodotti per l’infanzia distribuiti da PTA Group. Ma i bambini e la famiglia non sono l’unica ar ea di intervento in cui ci siamo specializzati: in vent’anni di esperienza nel settore, infatti, abbiamo realizzato diversi servizi che spaziano dall’ideazione e gestione di punti accoglienza per la clientela ai concorsi, dalla gestione degli house organ ai sistemi di loyalty. Il ■

28 ■


_PTA GROUP:Layout 1 03/05/10 11:33 Pagina 29

PTA Group

Media Key 293

■ Alcuni centri commerciali. A destra,

la macchinina-carrello Boobaloo. Sotto, la mascotte Baboo.

ness’, perchè nel centro commerciale, oltre a ottenere ottimi risultati in termini di brand awar eness, è possibile promuovere il proprio prodotto e soprattutto misurarne direttamente le vendite. Con la nostra consolidata esperienza e la giusta conoscenza della r ealtà organizzativa, architettonica e geografica di ogni singolo centro, dopo aver focalizzato gli obiettivi dell’azienda cliente, costruiamo insieme il progetto più efficace, lo concr etizziamo con strutture già esistenti o cr eate ad hoc, lo attrezziamo con tutto quanto sia utile per una massima operatività. Inoltre ne curiamo con uguale attenzione la duplicazione in altri centri in tutto il nostro network, su una tabella di programmazione predefinita. MK: In cosa consiste il vostro network? Antonio Negri: PTA Group opera in

centri commerciali su tutto il territorio nazionale, ma la pianificazione tende a concentrare le azioni in quelli che rispondono a determinati requisiti (dimensioni, numero di punti v endita, frequenza dei visitatori ecc.). Con questi parametri il numero di centri pianificati si restringe a circa 200 unità, sulle quali siamo presenti quotidianamente e strategicamente potendo contare su un supporto logistico di 21 sedi periferiche. Comunque non ci sono particolari limiti: la pianificazione può riguardare un solo centro o più centri della stessa area, città o regione, per uno stesso periodo o per periodi

differenziati. C’è quindi la massima elasticità, perché la vera forza di questo tipo di comunicazione è l’adattamento e l’integrazione con la realtà, il vissuto, la tradizione di ogni singola par te del territorio. In più operiamo anche all’estero, in diversi paesi europei e negli S tati U niti, per complessivi 600 centri commerciali. MK: Quali sono i vostri prodotti per le aziende che intendono avvicinarsi ai centri commerciali? Antonio Negri: Parliamo più precisamente di specifici pr ogetti che costruiamo per i nostri clienti utilizzando i prodotti che raggruppiamo nella divisione ‘Mall to business’. Qualche esempio: CentroServizi, per azioni mirate sotto forma di veri e propri punti di incontro con il pubblico, una sorta di temporary shop nella galleria del centro commerciale allo scopo di creare e consolidare un rapporto di conoscenza con il prodotto o il servizio dell’azienda produttrice; Aree promozionali, il prodotto jolly, disponibile in tutti i centri commerciali e adatto per azioni di breve durata (una settimana di base) o tour promozionali per parlare dei propri prodotti quando e dove si vuole, farli provare, ‘vivacizzare’ tatticamente il loro lancio o la promozione; Il totem, struttura snella e situata ■

29 ■

in posizione strategiche, sempre frontali all’andamento di marcia, per informare il grande pubblico sulle promozioni o coinvolgerlo in eventi e manifestazioni: a seconda delle esigenze, può essere dotato di schermo (anche touchscreen) e di un sistema di proximity marketing (bluetooth); Mall communication, una nuova forma di ‘affissione’ di grande impatto con strutture create ad hoc e posizionate nelle gallerie e nelle piazze dei centri, in modo da garantire la massima visibilità: un’opportunità per ottimizzare una tradizionale campagna outdoor cittadina, evitando affollamenti o accostamenti non sempre graditi. MK: Se dovesse descrivere in poche parole la sua azienda, cosa direbbe? Antonio Negri: PTA Group è alleato e partner privilegiato dei centri commerciali; ha una conoscenza approfondita delle loro potenzialità come strumento di comunicazione, promozione e canale di vendita; vanta un’esperienza collaudata per costruire modelli di comunicazione in perfetta armonia con questa realtà sociale; può contare su una professionalità massima per seguire un progetto dalla sua nascita al suo sviluppo e alla sua conclusione; e infine è sempre disponibile a crescere e a imparare quello che oggi non c’è o può essere migliorato e soprattutto quello che ci sarà domani. ■


_Arjowiggins:Layout 1 03/05/10 11:33 Pagina 30

Media Key 293 ■

mediakey25anni

Superbrands: Arjowiggins Creative Papers

Leadership di carta Leader mondiale nella produzione di carte tecniche e creative e punto di riferimento per grafici, designer e utenti finali, il Gruppo Arjowiggins produce e commercializza supporti di stampa adatti a diverse applicazioni ed è leader nei prodotti ad alto contenuto innovativo, tecnologico e creativo.

Il Gruppo Arjowiggins è posseduto al 100% da Sequana, holding finanziaria quotata sul mer cato della Borsa di Parigi, partecipata per il 27% da Exor, per il 22% da DMLD e per il resto quotata in borsa S tock Exchange. Abbiamo parlato con Aude Valentin, Marketing & communication manager della divisione Fine Papers di Arjowiggins Creative Papers, per scoprire le strategie di un Gruppo che punta sulla filosofia ‘one face to customer’ e sull’innovazione per dare vita a un interlocutore unico e specializzato per il mercato di riferimento. MK: Quale posizione occupa A rjowiggins Creative Papers nel mercato mondiale e italiano di riferimento? Aude Valentin: Arjowiggins Creative Papers è una divisione del Gruppo Arjowiggins, presente in tutto il mondo con strutture e uffici commerciali nonché mediante i distributori Antalis facenti capo alla holding Sequana. A livello mondiale rappresentiamo il 6570% del mercato delle carte e dei prodotti creativi. Sul territorio italiano ope■ Cataloghi delle gamme Conqueror,

Curious Collection e Digital.

riamo attraverso Arjowiggins Italia, realtà con sede a Milano impegnata nella commercializzazione di supporti per la stampa suddivisi in quattro business unit: carte creative, carte Casting Release, polipropilene e supporti per packaging di lusso. In Italia rappresentiamo il 20% di un mer cato contraddistinto da un altissimo numero di operatori, quindi molto più segmentato e capillare rispetto a nazioni come Germania o Francia. Il panorama italiano, inoltre, è caratterizzato da un parco clienti molto ampio che v a dagli editori agli stampatori, dai converter alle cartotecniche, fino alle agenzie grafiche, ai designer e agli end-user. Il mercato è equamente suddiviso tra chi opera attraverso i distributori e coloro che comprano direttamente dai produttori. Nel caso di Arjowiggins il processo di acquisto avviene per il 90% mediante la rete di distribuzione. MK: Come si caratterizza Arjowiggins rispetto ai competitor? Aude Valentin: Arjowiggins Creative Papers è in grado di produrre e commercializzare un’infinità di supporti di stampa adatti a div erse applicazioni. Leader nei prodotti ad alto contenuto

innovativo, tecnologico e cr eativo, è una realtà di riferimento per grafici, designer e utenti finali. S icuramente nel tempo ci siamo distinti per il grande impegno in ambito di ecosostenibilità. A oggi tutta la gamma di car te creative Arjowiggins – che comprende i marchi Conqueror, Curious Collection, Skin, Rives, Pop’Set, Keaykolour e Opale – è certificata FSC. Inoltre i nostri prodotti Casting, Tracing e polipropilene sono per la maggior parte riciclabili. MK: Che ruolo attribuite all’innovazione tecnologica? Aude Valentin: Da sempre puntiamo sull’innovazione, investendo costantemente in ricerca e sviluppo, che per noi riguarda sia gli aspetti tecnici sia quelli estetici. Siamo costantemente all’opera per sviluppare nuovi supporti capaci non solo di rispondere alle esigenze creative ma anche di rispettar e l’ambiente. Negli ultimi mesi, inoltre, abbiamo avviato la sperimentazione su materie prime ancora più ecologiche di quelle tradizionalmente utilizzate, come per esempio la cellulosa pr oveniente da piante di bambù. MK: Arjowiggins si distingue per l’attenzione all’ambiente. Come si concretizza questa sensibilità? Aude Valentin: Consideriamo il rispetto per l’ambiente parte integrante della nostra strategia aziendale. Questo si traduce nella ricerca di un equilibrio costante tra obiettivi economici e controllo dell’impatto ambientale, monitorando tutte le fasi del processo produttivo. Il Gruppo ha delineato una propria politica ambientale –Environmental Management Systems (EMS) – individuando una serie di obiettivi e

30 ■


_Arjowiggins:Layout 1 03/05/10 11:34 Pagina 31

Superbrands: Arjowiggins Creative Papers

■ Copertina della brochure

‘A Curious Story’.

Media Key 293 ■

Aude Valentin Nata a Parigi nel 1974, Aude Valentin si è laureata con il massimo dei voti presso l’Essec Business School di Parigi (École Supérieure des Sciences Économiques et Commerciales). Subito dopo il conseguimento della laurea ha lavorato presso

della nuova gamma Conqueror che lancerete a breve? Aude Valentin: Conqueror è sicuramente uno dei grandi risultati della nostra attività di ricer ca. La nuova fasi da rispettare per assicurarsi che tut- gamma compr ende il Conquer or ti i suoi stabilimenti e unità produtti- 100% riciclato, che si contraddistinve rispondano agli standar d delle cer- gue per l’ottima r esa di stampa; le tificazioni ISO 14001 e ISO 9001. Al- sempre verdi e famose CX22, Liscio l’interno dei nostri stabilimenti vengo- e Vergato; e la novità assoluta Bamno applicate scrupolose procedure per boo, che conserva il carattere perforridurre le emissioni di CO 2 (Stoney- mante di Conqueror con un grado di wood). Inoltre incoraggiamo l’utilizzo ecocompatibilità ancora più elevato. di energia basata su risorse sostenibili, Tutte le finiture della gamma Concome biomassa (Arches) ed energia geo- queror sono 100% green, caratteriztermica (Palalda), e il processo di raffi- zate da un elev ato livello di brillannazione enzimatica (Chartham). tezza, purezza e punto di bianco. MK: In quali applicazioni le vostre carte registrano maggiori consensi? Aude Valentin: Siamo presenti in molti settori industriali con car te ‘commodities’ e carte ad alto contenuto creativo, innovativo e tecnologico. Queste ultime sono la nostra punta di diamante, dimostrandosi adatte per applicazioni ad alto valore aggiunto nei settori del fashion, del design e del mobile. Tra di esse figurano C urious, il marchio più poliedrico e di tendenza; la nuova gamma Digital, carte di altissima qualità certificate per la stampa digitale; Conqueror, che si contraddistingue per la ricchezza di tipologie, grammature, cartoncini e buste coordinate, un prodotto i cui settori di applicazione spaziano dall’editoria al packaging di lusso, dalla comunicazione aziendale fino mondo del fashion. Anche il nostro Priplak, un materiale flessibile, versatile e performante, risulta particolarmente adatto per la realizzazione di packaging di lusso. MK: Quali sono le altr e caratteristiche

MK: Ci sono anche altri tipi di car te creative che riscontrano particolare interesse sul mercato? Aude Valentin: Assieme a Conqueror, anche Rives, Opale, Inuit, Pop’Set e Keaykolour riscuotono particolare successo nel mercato delle carte creative. Sicuramente la nuova Curious Collection è uno dei nostri fiori all’occhiello, una gamma di car te dedicate a grafici e designer, oggi arricchite con nuovi colori ‘moda’, che si suddivide nelle linee Metallics e Translucents. Dal ‘chocolate’ al ‘cognac’, dal ‘mandarin’ al ‘lime’ ce n’è davvero per tutti i gusti: colori vivi, intensi, appetitosi, un’esperienza cromatica da assaporare per dar vita a pr ogetti dallo stile inconfondibile 100% Curious. MK: Come si caratterizza la marketing communication per i vostri brand? Aude Valentin: Il Gruppo promuove numerose campagne di marketing. Per supportare il lancio di C urious Collection, Arjowiggins ha promosso una campagna di comunicazione firmata ■

31 ■

importanti aziende operanti nel settore alimentare, tra cui Danone e Cadbury, dove ha ricoperto incarichi di responsabilità. Dopo anni di esperienza in ambito marketing, nel 2005 è entrata a far parte del Gruppo Arjowiggings, dove oggi ricopre il ruolo di Marketing & communication manager della divisione Fine Papers per Arjowiggins Creative Papers. Determinata, precisa e affidabile, fuori dall’orario di lavoro Aude è una donna estremamente dinamica, appassionata di viaggi e sport, amante dello sci e del trekking.

dal fotografo Grégoire Alexandre e dall’agenzia Reflex Group, in cui la carta prende vita in modo assolutamente insolito. La campagna, intitolata ‘A Curious Story’e insignita del prestigioso premio Grand Prix Stratégies du Design, ha previsto la creazione di diversi marketing tool: folder, brochure, mailing, campionari a ventaglio, un nuovo sito (www.curiouscollection.com) e il concorso ‘Create your curious story’. Inoltre con il bran d Conqueror abbiamo sponsorizzato ‘O ne Young World’, il summit mondiale tenutosi lo scorso febbraio a Londra che ha riunito giovani provenienti da 192 Paesi per promuovere il dibattito sulle principali questioni di attualità. Per l’occasione Conqueror ha lanciato il ‘Blank Sheet Project’, un’iniziativa volta a fornire una piattaforma comune per permettere ai giovani delegati di avanzare proposte per la risoluzione di problemi di interesse globale. Tra le iniziative più recenti cito la campagna ‘Think Chic’ per il lancio della gamma Rives, realizzata da Reflex Group in collaborazione con il fotografo di moda Iain Crawford e comprensiva di diversi marketing tool ‘patinati’: brochure, teaser mailer, swatchbook e fanswatch e un video teaser scaricabile dal sito www .rive■ spaper.com.


_MICROSOFT:Layout 1 03/05/10 11:35 Pagina 32

Media Key 293 ■

mediakey25anni

Superbrands: Microsoft

Dopo Windows 7 si punta sul mobile Il futuro di Microsoft nel mercato mobile passa per Kin, il nuovo smartphone rivolto a un target giovane, e per il sistema operativo Windows Phone 7, in arrivo in autunno. E per la prima volta la strategia di business avrà un occhio di riguardo nei confronti dell’offerta consumer. di Nicole Cavazzuti L’anno fiscale che si chiuderà è stato molto impor tante per Microsoft, con il lancio di un prodotto attesissimo come il sistema operativoWindows 7. E non solo: a mar zo è stata realizzata in Italia la prima campagna dedicata al browser Internet Explorer, che proseguirà fino alla fine di maggio. Per approfondire le novità e le strategie di marketing e comunicazione per il 2010, abbiamo intervistato Luca Colombo, Chief marketing officer della divisione Consumer & O nline di Microsoft Italia. MK: Cominciamo con un bilancio del 2009 per Microsoft. Luca Colombo: L’anno fiscale, che per le aziende americane inizia a luglio e finisce il 30 giugno, per noi è stato particolarmente positivo ed è stato segnato dall’arrivo del nuovo sistema operativo Windows 7, accolto molto bene dal pubblico. A sei mesi dal lancio possiamo affermare che tre nuovi computer su quattro vengono distribuiti con Windows 7 preinstallato. È un grande risultato, perché una volta il passaggio a un nuovo sistema operativo richiedeva un tempo decisamente maggiore. MK: Quali sono i prossimi obiettivi? Luca Colombo: Ci attendiamo un au-

tunno caldo sul fronte del mobile: abbiamo lanciato di recente lo smart-phone Kin, il nuovo device Microsoft rivolto a un target giovane, con il quale cercheremo di posizionarci in maniera forte nel mercato consumer. Sempre in autunno presenteremo Windows Phone 7, il nuovo sistema operativo che equipaggerà tutti i dispositivi realizzati dai produttori con cui collaboriamo. In generale, se in passato la nostra strategia sul mobile privilegiava un posizionamento B2B, in futuro punteremo sempre di più sull’offerta consumer. E non è finita: nei prossimi mesi lanceremo anche la nuova versione di Office e punteremo molto sul rinnovamento dei nostri servizi online Windows Live, tra cui Messenger e Hotmail. Infine, durante il prossimo anno fiscale, implementeremo la strategia sul cloud computing. MK: Di cosa si tratta? Luca Colombo: Stiamo assistendo a

due tendenze in atto: da un lato la digitalizzazione dei contenuti, dall’altro la consumerizzazione dell’IT. Oggi gli utenti possono fruire dei contenuti digitali in ogni momento della giornata e da qualunque device: dal classico pc allo schermo televisivo, dai dispositivi di entertainment a quelli mobili. P er questo Microsoft renderà disponibili sempre più servizi attraverso il cloud, ovvero direttamente in rete anziché installati all’interno dei vari device. MK: A marzo avete lanciato una campagna di comunicazione dedicata al browser Internet Explorer. Quali sono gli obiettivi? Luca Colombo: Con il claim ‘Che ■

32 ■

mondo sarebbe senza la e’ v ogliamo comunicare i valori che da anni sono associati a Internet Explorer, ovvero sicurezza, protezione e velocità. Explorer è il browser più utilizzato al mondo, ma spesso in maniera inc onsapevole da par te dell’utente. Abbiamo quindi voluto ricordare i reali benefici del nostro prodotto. Per quanto riguarda la pianificazione, il 50% del budget è stato riservato al web, con un mix di display advertising, search e social media. Poi ci sono affissioni in una decina di città italiane, stampa e radio. Tra le altre cose abbiamo realizzato un progetto con la concessionaria di pubblicità Manzoni, coinvolgendo i brand Radio Deejay e La Repubblica, che ci hanno consentito di togliere la ‘e’ dai loro marchi. Così, per esempio, abbiamo realizzato degli scatti con Linus e il marchio Deejay affiancati dal claim ‘Che radio sarebbe senza la e’. Questa iniziativa ci ha consentito anche di posizionare versioni personalizzate di Internet Explorer per Radio Deejay e La Repubblica. Inoltre tutti i dj della radio hanno comunicato le caratteristiche del nostro bro wser con un linguaggio che ci ha consentito per la prima volta di avvicinare un pubblico non tecnico e in particolare utenti tra i 18 e i 24 anni.


_MICROSOFT:Layout 1 03/05/10 11:35 Pagina 33

Superbrands: Microsoft

Media Key 293 ■

Luca Colombo Chief marketing officer della nuova divisione Consumer & Online di Microsoft Italia, in cui confluiscono le attività relative ai sistemi operativi Windows, ai servizi Windows Live e al ■ In queste pagine, alcune immagini delle attività organizzate all’Aquafan di

Riccione per rafforzare il posizionamento di Messenger.

MK: Quali saranno le vostre strategie di

comunicazione nel 2010? Luca Colombo: Pur non avendo ancora definito il budget destinato alla comunicazione per il prossimo anno fiscale, sicuramente investiremo molto nella promozione dell’offerta mobile, anche congiuntamente con i partner con cui lanceremo i nuovi dispositivi. Stiamo inoltre lavorando con alcuni istituti di ricer ca per individuare i nuovi trend di fruizione della comunicazione da parte del nostro target, così da segmentare il più possibile le nostre iniziative. Soprattutto in ambito mobile vogliamo mostrare il nostro prodotto in modo interattivo, per questo ci avvarr emo dell’experiencial marketing, facendo provare direttamente i servizi offerti dai device. Quindi affiancheremo alla comunicazione tradizionale una serie di attività sul territorio. MK: Che ruolo avrà il web nella vostra comunicazione? Luca C olombo: Un r uolo fondamentale. Basti pensare che mediamente le aziende italiane investono sul mezzo digitale circa il 10% del lor o budget. Nel media mix di Microsoft il digital pesa invece circa il 50%, vista anche la natura stessa della nostra offerta. Crediamo fortemente in questo mezzo, non solo perché permette una misurazione dei risultati quasi scientifica ma anche perché consente di personalizzare i contenuti. Sui social network, che avranno un r uolo centrale nella comunicazione di Microsoft, cercheremo non solo di rafforzare il dialogo con gli utenti ma anche di risolvere attraverso il web i problemi degli utenti in un’ottica di customer car e. Un esempio è Microsoft Answer, una

sorta di meccanismo di supporto, disponibile per il momento solo per l’area di Windows e di S ecurity Essentials, che permette ai consumatori di porre delle domande ricevendo risposte dagli altri utenti.

portale MSN, al mobile e all’advertising. Colombo ha il compito di sviluppare e implementare campagne multi-piattaforma (online, pc e mobile) volte ad ampliare l’utilizzo dei servizi online e incrementare l’adozione dei prodotti software di Microsoft presso il consumatore finale. Luca Colombo entra in Microsoft nel 2000, nella divisione online MSN.it, in qualità di account per lo sviluppo delle attività di vendita. Nel 2001 diventa

MK: Avete mai coinvolto gli utenti nell’ideazione delle vostre campagne? Luca Colombo: In Italia non lo abbiamo ancora fatto, ma intendiamo muoverci in questa direzione. Del resto, a livello di corporation, abbiamo adottato un approccio simile durante lo sviluppo di Windows 7, quando coinvolgemmo alcuni utenti americani in una serie di attività di guerrilla marketing che mettevano a confronto il nuovo sistema operativo con altri prodotti Microsoft e della concorrenza, in modo da individuar e i loro bisogni. La campagna ‘Windows 7 was my idea’, realizzata negli Stati Uniti, spiegava come i benefici del nuovo prodotto nascessero dagli stessi feedback raccolti nei mesi precedenti.

Responsabile business development, e nel luglio

MK: Capitolo guerriglia marketing: ci vuole ricordare qualche attività di particolare successo? Luca Colombo: La scorsa estate abbiamo deciso di celebrare i dieci anni di vita di M essenger, un ser vizio che vive solo online. Il nostro obiettivo era rafforzare il posizionamento del brand, incrementare il bacino di utenti e far viver e il marchio in una situazione reale. Così per tutta l’estate siamo stati presenti all’Aquafan di Riccione, personalizzando il parco acquatico e organizzando diverse attività per il pubblico in attesa in coda. Gli utenti potevano scattare foto, caricarle online e personalizzarle. Le foto più divertenti sono state votate da-

MK: Avete intenzione di proseguire su questa linea? Luca Colombo: Sì: in una situazione di crescente affollamento pubblicitario, riteniamo importante trovare vie alternative per divertire i consumatori e stimolarne la conv ersazione. L’obiettivo, soprattutto per il mondo mobile, è quello di creare delle vere e proprie ‘esperienze’ di comunicazione, portando direttamente i nostri messaggi do ve si trova il nostro target e magari cogliendolo di sorpresa in un momento di relax, in un ambiente dove si è recato con motivazioni completamente diverse da quelle usuali per la ricezione di una comunicazione pubblicitaria. ■

33 ■

2002 viene nominato Sales director della concessionaria di pubblicità di Microsoft. Dopo quattro anni nell’area commerciale, nel 2006 assume il ruolo di Direttore marketing per tutta la divisione online, a cui fanno capo i brand MSN e Windows Live. Prima di entrare in Microsoft, Luca Colombo ha lavorato in Mondadori Informatica Education, divisione di Mondadori Informatica specializzata nell’IT training. Nato a Monza nel 1970, ha conseguito la laurea in Ingegneria elettronica presso il Politecnico di Milano. È sposato e ha una bambina.

gli utenti in rete e da una giuria tecnica. È stato un esperimento di grande successo: oltre 50mila persone hanno votato gli scatti e oltre 5mila hanno partecipato alle attività.


_Sisal:Layout 1 03/05/10 11:37 Pagina 34

Media Key 293 ■

mediakey25anni

Superbrands: Sisal

Vincere è facile Nonostante la crisi economica, Sisal si conferma un autentico superbrand grazie alla forza e alla qualità dei suoi prodotti, che ottengono consensi sempr e più ampi tra il pubblico. Il SuperEnalotto e Win for Life! restano le punte di diamante di un’azienda che nel 2009 è cr esciuta del 43%. E che continua a investire budget sempre più elevati per la comunicazione. di Clara Zambetti

Divertimento, sicurezza, affidabilità, basso costo: sono questi alcuni degli elementi che hanno decr etato, in oltre sessant’anni di attività, il successo considerevole di diversi prodotti firmati Sisal fino a farne un’azienda leader nel suo segmento di mercato. Oggi sono soprattutto il S uperEnalotto e Win for Life! a giocar e un ruolo predominante e ad attirare schiere sempre più numerose di giocatori. Le campagne di comunicazione sottolineano i valori dei giochi firmati Sisal e soprattutto il costo v eramente contenuto con il quale si può acquistar e un tagliando nel tentativo di aggiudicarsi grosse cifre. Vincere è facile: ce lo spiega Michael Staskin, Direttore marketing e comunicazione di Sisal.

ta anche nel 2009. Sisal è un brand storico, apprezzato e riconosciuto dagli italiani e associato ad affidabilità, sicurezza e divertimento sano per i giochi gestiti in concessione e proposti al pubblico in oltre sessant’anni di attività. A mio parere gli elementi chiave che hanno determinato il successo di Sisal, con particolare riferimento ai suoi giochi di punta, SuperEnalotto e Win for Life!, sono il basso costo, la semplicità e l’aspetto emozionale. B asso costo perché sia SuperEnalotto che Win for Life! prevedono un costo minimo veramente alla portata di tutti, un solo euro; semplicità perché sono giochi dalle regole chiare e comprensibili, basta scegliere sei o dieci n umeri; emozione, infine, perché permettono di sognare, di fantasticare. Il tutto associaMK: Nonostante la crisi, Sisal si confer- to al puro entertainment: c’è chi comma un superbrand e cresce addirittura pila la schedina in ufficio con i colledel 43% in un anno in cui tutti hanno ghi, chi con i familiari, chi con l’amipiù o meno sofferto. Quali sono le stra- co con il quale condivide dei numeri. È forse quest’ultimo aspetto il più imtegie dietro a questo successo? Michael Staskin: È indubbio che, no- portante, quello che ha r eso SuperEnostante la crisi economica che ha col- nalotto e Win for Life! prodotti verapito molti settori, Sisal sia riuscita a mente trasversali, diciamo pure naziomettere a segno un’importante cresci- nal-popolari.

MK: Quanto hanno contato i prodotti di qualità per diventare l’azienda di oggi e quanto la comunicazione? Michael Staskin: Fermo restando che sono entrambi fattori imprescindibili per il successo di un’azienda, ritengo che un prodotto di qualità sia la v era base e presupposto per qualsiasi business che voglia crescere e durare nel tempo. Lo sviluppo e il lancio sul mercato di prodotti di qualità sono stati la chiave del successo anche per Sisal, che opera nel mercato dei giochi dal 1946 ed è ricordata dagli italiani per giochi che fanno ormai parte della nostra storia e della nostra cultura, come il Totocalcio e il Totip. Certo, dopo aver creato un prodotto che interpreti e risponda alle necessità della gente bisogna anche saperlo comunicare in modo corretto ed efficace. Sisal è oggi una realtà che comunica una vasta gamma di prodotti a differenti target, attraverso molteplici mezzi. O gni progetto è pensato per un pubblico eterogeneo e va comunicato con un linguaggio immediato, semplice e divertente. Abbiamo un approccio multimediale, utilizziamo sia i mezzi classici come tv, stampa, radio, affissioni, sia gli eventi e le sponsorizzazioni, nonché il canale web e il punto v endita come momenti sensibili di contatto con il cliente finale. Inoltre abbiamo sperimentato nuove forme di unconventional communication. MK: Quali sono i risultati ottenuti l’anno scorso da SuperEnalotto e daWin for Life!, i vostri giochi di punta? Michael Staskin: Nel 2009 Sisal ha saputo confermare il proprio trend positivo aumentando il v olume d’affari del 43% rispetto all’anno precedente. Questi risultati sono stati resi possibi-

34 ■


_Sisal:Layout 1 03/05/10 11:37 Pagina 35

Superbrands: Sisal

■ Nella pagina precedente, tre

soggetti della campagna ‘GiocaFacile!’ per Win for Life! A sinistra, un annuncio della campagna ‘Provini’ per SuperEnalotto.

Media Key 293 ■

Michael Staskin Direttore marketing e comunicazione del Gruppo Sisal dal 2008, Michael Staskin ha in breve tempo raggiunto importanti risultati, tra cui il rilancio di SuperEnalotto e lo sviluppo e il lancio del nuovo gioco pubblico V inci per la Vita –

li in gran par te da SuperEnalotto ma anche da Win for Life!, l’ultimo nato in casa Sisal, che dopo essere stato lanciato sul mercato il 29 settembre è stato subito accolto molto bene dal pubblico. A fine dicembre il nuovo gioco aveva infatti raccolto 430 milioni di euro. Per SuperEnalotto il 2009 è stato un anno record: grazie anche al jackpot vinto a fine agosto, ha r egistrato una raccolta di 3,3 milioni di euro, in crescita del 33% rispetto all’anno precedente.

quella dell’Aquila calcio, e di charity, tra cui l’asta benefica S isal-Inter a favore dei bambini romeni. MK: Quali sono le p rincipali strategie

di marketing per il 2010? Michael Staskin: In quest’anno e mezzo abbiamo avviato numerose campagne di comunicazione, più che negli ultimi cinque anni messi insieme. La strategia di comunicazione del Gruppo Sisal si è orientata fondamentalmente su cinque aree d’interesse che verranno supportate da ulteriori inveMK: Sisal ha intrapreso un ambizioso stimenti anche nel 2010. I nostri inprogetto di corporate social responsibi- vestimenti in comunicazione hanno vility a favore dei giovani: ne possiamo sto nel 2009 una crescita di oltre il 30% parlare? rispetto al 2008 e subiranno un ulteMichael Staskin: Nel 2009 Sisal ha riore incremento nel 2010, con un’atpubblicato il suo primo rappor to so- tenzione anche all’online, grazie alle ciale, con cui abbiamo voluto esplici- nuove opportunità di business che quetare in modo organico il legame tra sto canale offre. Consolideremo la noeconomia e valori sociali attraverso una stra presenza sui media tradizionali, sugestione responsabile del business. I l gli eventi e sul trade mar keting per la nostro impegno in tal senso si traduce nostra rete prossima ai 40mila punti in un ampio programma di responsa- vendita presenti sul territorio. Per citabilità etica che individua in particolar re alcune delle azioni intraprese in quemodo nei giovani i principali destina- sto senso, siamo partiti ad aprile con la tari. Nello specifico, in partnership con nuova campagna di comunicazione per Save the Children, Sisal ha intrapreso il lancio di GiocaFacile!, la nuova moun progetto di solidarietà a suppor to dalità che consente di giocare a Win dell’infanzia, Sisal Junior Stars, con for Life! per cinque giorni feriali conl’obiettivo di portare un aiuto concre- secutivi sempre alla stessa ora. L’obietto ai bambini delle z one terremotate tivo della campagna è quello di comuin Abruzzo. Un’altra area di interven- nicare i concetti chiave di rassicurazioto è quella dell’istruzione con Sisal Aca- ne, serenità, tranquillità, e soprattutto demy, un programma di formazione e leggerezza e divertimento con un giolavoro per giovani talenti. In questo co che ha introdotto per primo l’inambito Sisal ha messo a disposizione novativo concetto di premio in forma borse di studio per il M aster in mar- di rendita ed è l’unico a mettere in paketing e comunicazione della Business lio, a ogni estrazione, una vincita venSchool de Il Sole 24 ORE. Infine non tennale fino a 4.000 euro al mese. La poteva mancare lo sport, a cui Sisal cer- campagna, che illustra nel dettaglio le ca di portare un sostegno concreto con nuove modalità di gioco, è declinata in programmi di sponsorizzazione, come tv con uno spot da 30 secondi e in af■

35 ■

Win for Life!, nonché del portafoglio giochi online. Ha inoltre sviluppato un nuovo piano marketing che ha portato alla crescita della quota di mercato e del numero di giocatori, ampliando il portafoglio di giochi e servizi. Manager di consolidata esperienza, Michael Staskin proviene da Mattel Corporation, dove ha ricoperto la carica di V ice president business development della regione Sud-Est Europa, Medio Oriente e Africa, una vasta ar ea che comprende 32 paesi tra cui l’Italia. Sempre in Mattel, ha maturato una significativa esperienza manageriale prima negli Stati Uniti come Vice president marketing per Hot Wheels e poi in Italia in qualità di V ice president motorsport marketing & licensing. Precedentemente ha maturato, negli Stati Uniti, importanti esperienze nel marketing, sviluppo brand e pubblicità in primarie multinazionali nei settori dell’intrattenimento, della tecnologia, del largo consumo e beni non dur evoli. Laureato in Business Administration nel 1992 presso la California State University con una specializzazione in Management Science, ha partecipato al Global Leadership Program della American Graduate School of Inter national Management.

fissione, statica e dinamica, e sarà integrata da altri mezzi di comunicazione quali stampa e web. Anche SuperEnalotto rinnova la propria comunicazione con la campagna ‘Provini’, in cui il Signor Jackpot cerca il volto del prossimo fortunato vincitore del superpremio sulla falsariga delle selezioni di un reality show. Rispetto alla scorsa campagna, che giocava sull’importanza di centrare la maxivincita da sogno, ora l’obiettivo è spostare l’attenzione sulla voglia, per chiunque, di partecipare al rito del gioco come fenomeno di costume e successo popolare, con un tono di voce spiritoso e ironico. La campagna è pianificata su radio, stampa, affissione e attività in store. ■


GENIO + ANNUAL 2010:Layout 1 03/05/10 09:31 Pagina 1

Media Key celebra i capitani d’impresa italiani Nei periodi di crisi è molto utile conoscere le storie professionali dei grandi manager e dei grandi imprenditori. Dopo il successo dell’edizione 2008 (tutte le copie sono andate esaurite), è ora disponibile il secondo volume dello speciale Genio Italiano, dedicato al Top Management di aziende e agenzie. I Capitani d’Impresa: le storie professionali e i successi di Marco Tronchetti Provera, Paolo Scaroni, Fulvio Conti, Franco Bernabè, Paolo Bertoluzzo, Gianfranco Lanci, Vittorio Merloni, Pier Francesco Guarguaglini, Diana Bracco, Giulio Malgara, Miuccia Prada, Lucio Stanca, Mario Monti, Cesare Geronzi, Diego Della Valle, Alberto Meomartini, Flavio Cattaneo, Giovanni Perissinotto, Pier Silvio Berlusconi, Francesco Rosario Averna.

Acquista subito. Fai tesoro di questi successi professionali!

È possibile acquistarlo sul sito www.mediakey.tv oppure contattando l’ufficio abbonamenti allo 02 52.20.371 o scrivendo a tiziana.cerutti@mediakey.it


GENIO + ANNUAL 2010:Layout 1 03/05/10 09:32 Pagina 2

Moltiplica la tua visibilità con l’Annual di Media Key Media Key Annual, l’annuario di Media Key che da 26 anni è dedicato al mondo della comunicazione, si duplica sulla web tv mediakey.tv. Tutte le schede presenti sul volume (distribuito in 10.500 copie e formato da oltre 300 pagine, comprese quelle dedicate al mercato della pubblicità nazionale e internazionale) verranno infatti pubblicate nel Database degli Operatori, la sezione del sito dedicata alle aziende del settore della comunicazione. Le schede dedicate agli operatori sono facilmente consultabili e vengono aggiornate e integrate continuamente con immagini, video e interviste.

Acquista subito. È un utilissimo strumento di consultazione!

È possibile acquistarlo sul sito www.mediakey.tv oppure contattando l’ufficio abbonamenti allo 02 52.20.371 o scrivendo a tiziana.cerutti@mediakey.it


2-04-2009

13:02

Pagina 1

CEMIT INTERACTIVE MEDIA

MANETTE_21x29,7:MEDIAKEY 2009

Cemit Interactive Media valorizza la relazione tra azienda e consumatore. Desiderio, soddisfazione, fiducia. I vostri Clienti rispondono a stimoli strettamente personali. Cemit Interactive Media interpreta le tendenze del mercato, adottando le azioni di 1 to 1 pi첫 idonee a creare relazioni durature e qualificate. Per le prossime iniziative di marketing relazionale, contattate i nostri specialisti. Vi racconteranno qualcosa di nuovo sui vostri Clienti, la risorsa pi첫 importante.

TORINO 011/222741.1 - MILANO - 02/84706.1 - ROMA - 06/47497.1

www.cemit.it


COP INTERNE 293:Layout 1 04/05/10 15:14 Pagina 1

Media Key 293 ■

Il premio italiano dedicato alla stampa e all’affissione quest’anno si colora di verde

7° Press & Outdoor Key Award ■

39 ■


PAPER THAT PRESERVES

il marchio della gestione forestale responsabile SGS-COC-003161

FOREST www.conqueror.com

www.curiouscollection.com

www.rivespaper.com

www.popsetpaper.com

www.inuitpaper.com

www.opalepaper.com

www.keaykolourpaper.com

www.arjowigginscreativepapers.com Contatti: ARJOWIGGINS ITALIA SRL Via Raffaello Sanzio, 21 - 20149 MILANO Uff. Marketing - Sara Midali - Tel: 02 72 417 233 - sara.midali@arjowiggins.com


_INTRO PRESS:Layout 1 04/05/10 15:48 Pagina 41

7° Press & Outdoor Key Award

Media Key 293 ■

Un riconoscimento innovativo che si colora di verde Grazie alle collaborazioni con LifeGate, Omnicom Expo e Publicitas, gli orizzonti del Press & Outdoor Key Award si dilatano notevolmente. La manifestazione, giunta alla settima edizione, sarà pr otagonista con la mostra allestita all’Omnicom Expo di Fiera Milano City dal 12 al 14 maggio e con il galà dei winner in programma il 26 maggio nell’Aula Magna dell’Università IULM.

Con il 7° Press & Outdoor Key Award, la cui serata di gala è in programma il prossimo 26 maggio all’Università IULM, l’11° Interactive Key Award, previsto per la fine di settembre, e la 42 ª edizione del Key Award, il più longevo festival del film pubblicitario italiano, il nostro Gruppo editoriale taglierà il traguardo dei sessanta eventi dedicati al mondo della pubblicità. Ci sembra dunque di poter affermare a pieno titolo il nostro ruolo importante di stimolo a una creatività pubblicitaria finalizzata alla realizzazione di messaggi efficaci, a monte dei quali ci deve essere un marketing che tiene conto dei grandi cambiamenti dei consumatori. Oggi, come tutti sanno, i consu■ I trofei che saranno consegnati il 26 maggio

durante la serata di gala del 7° Press & Outdoor Key Award.

matori mostrano una maggior e capacità critica nei confr onti sia delle marche sia delle modalità di comunicazione che esse utilizzano, e questo anche a causa di una multimedialità sempre più ampia e diffusa e dell’apporto continuo di nuovi mezzi. In futuro, probabilmente, il tempo di fruizione dei mezzi classici diminuirà a vantaggio dei nuovi arrivati: tutto questo però non potrà impedire alla stampa e all’outdoor di mantenere un ruolo di primissimo piano nelle pianificazioni media. Vi immaginate, per esempio, il settor e della moda o del luxury senza la stampa o il lancio di un nuo vo prodotto senza l’impatto dell’outdoor? Del resto, conviene ricordare che senza l’invenzione della stampa e il suo successivo enorme sviluppo l’I lluminismo e lo sviluppo delle conoscienz e non sarebbe stato possibile.

41 ■

Se c’è un premio in continuo divenire per tener dietro all’evoluzione della comunicazione, questo è proprio i l Press & Outdoor K ey Award. A ogni nuova edizione si affacciano interessanti novità che ne dilatano i già ampi orizzonti. La settima edizione presenta almeno tre importanti novità. La prima è la nascita di una nuova categoria che consente al nostr o Award di colorarsi di verde: non come color e politico, ma come simbolo della comunicazione attenta all’ambiente. Grazie infatti alla collaborazione con LifeGate, il gruppo guidato da Marco Roveda la cui attività è legata appunto allo sviluppo sostenibile, nasce la categoria speciale ‘LifeGate comunicazione sostenibile’. E nasce con un riscontro notevole, se si considera che al suo esordio vede in competizione ben 33 campagne, a dimostrazione di quanto l’impegno in termini ambientali sia sentito dalle aziende. Si tratta di una novità assoluta nel mondo della comunicazione: per la prima volta infatti è stato istituzionalizzato un riconoscimento che premia, oltre all’originalità dell’idea creativa e allo spirito d’innovazione, la capacità di promuovere un cambiamento a favore di un appr occio responsabile al consumo. Fra l’altro, proprio per dare l’esempio, lo stesso Press & Outdoor Key Award aderisce al progetto Impazzo Zero: le emissioni di CO 2 generate nell’organizzazione dell’evento sono state compensate contribuendo alla creazione e alla tutela di foreste in Costa Rica. Il premio ‘LifeGate comunicazione sostenibile’ verrà assegnato alla cam-


_INTRO PRESS:Layout 1 04/05/10 16:04 Pagina 42

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award

I giurati Claudio Antonaci (Max Information) Benedetta Arlati (IGPDecaux) Erica Arosio (Gioia) Maurizio Badiani (Expansion Italia) Gianfranco Benvenuti (AGI-Agenzia Giornalistica Italia) Lorenzo Biasi (Aldo Biasi Comunicazione) Natalia Borri (The Ad Store) Maurilio Brini (Tribe Communication) Roberto Carcano (Zero) Domenico Catagnano (Tgcom) Giovanni Cerutti Berti (Promocard) Marta Cervino (Marie Claire) Marzia Curone (Relata) Carlo De Amici (CDA - Carlo De Amici) Marisa Deimichei (Tu Style) ■ La mostra delle campagne iscritte al premio, tenuta l’anno scorso presso

l’Università IULM. Quest’anno l’esposizione sarà allestita anche all’Omnicom Expo (Fiera Milano City) dal 12 al 14 maggio.

pagna che più delle altre avrà saputo esprimere questi valori. Un’altra novità importante, in grado di ampliare la visibilità delle 353 campagne in competizione e quella delle agenzie che le hanno realizzate, è la partnership con Omnicom Expo, la manifestazione fieristica dedicata al mondo della comunicazione che si svolgerà dal 12 al 14 maggio a Fiera Milano City e do ve verrà allestita una speciale esposizione di tutte le campagne iscritte. Oltre a questa mostra, naturalmente, ci sarà anche quella nella hall dell’Università IULM il pomeriggio del giorno stesso del galà dei winner. La terza novità, infine, è costituita dalla categoria ‘International Press Campaigns’, dedicata alle campagne realizzate in Italia per i mercati esteri e creata con la collaborazione di Publicitas International, fra i leader mondiali nella raccolta pubblicitaria per i media esteri. Nelle pagine che seguono vi presentiamo i 353 lav ori in concorso, suddivisi per categoria: una dimostrazione unica del v alore della creatività pubblicitaria italiana che mette in evidenza, a nostro par ere, uno standard piuttosto elevato e in

grado di dare del filo da tor cere alla giuria. Ai giurati, che hanno il compito di selezionare le nomination e i vincitori e i cui nomi sono elencati qui a fianco, va il nostro ringraziamento per il tempo prezioso che hanno voluto dedicare a questo incarico. Gli altri main sponsor della manifestazione sono Adstream, società che offre servizi ad alto valor e aggiunto per gli operatori della comunicazione; Urban Outdoor, concessionaria specializzata nei grandi formati in outdoor; Promocard, leader nella specifica ar ea delle cartoline come mezzo pubblicitario; Arjowiggings Creative Papers, leader nell’area delle car te creative; e IGPDecaux, la più importante concessionaria italiana nell’area dell’outdoor, con particolare esperienza nella pubblicità dinamica e nei cir cuiti nelle metropolitane. Appuntamento quindi dal 12 al 14 maggio all’Ominicom Expo, per l’esposizione di tutte le 353 campagne iscritte, e successivamente al galà dei winner del 26 maggio nell’A ula Magna dell’Università IULM di Milano, per conoscere i vincitori di questa settima e innovativa edizione del Press & Outdoor Key Award. ■ ■

42 ■

Guerino Delfino (Ogilvy Italia) Francesco Emiliani (Grey Worldwide) Silvia Fellegara (Enel) Bruno Ferlazzo (On comunicazione) Mauro Ferraresi (Università IULM) Barbara Forlino (Campari) Stefano Ghionni (CronacaQui) Paolo Gorini (Brand Portal) Simona Graziosi (Holding Adv) Francesca Grieco (Adstream) Stefano Guerrini (Made With Style) Silvano Guidone (Silvano Guidone) Ervin Laszlo (Club di Budapest) Viviana Leveghi (Alch1m1a) Cinzia Levratto (Publicitas) Pietro Maestri (JWT) Lorenzo Marini (Lorenzo Marini & Associati) Diego Masi (AssoComunicazione) Saverio Monno (Università IULM) Oscar Morisio (Brand Portal) Ariela Mortara (Università IULM) Michele Moscon (Adverperformance) Riccardo Pisani (Alch1m1a) Marco Roveda (LifeGate) Luca Salvioli (Il Sole 24 ORE) Francesco Simonetti (Leo Burnett) Andrea Sparaciari (Metro) Luca Targa (Inside Btb) Pier Donato Vercellone (Comune di Milano) Danilo Zanelli (Enjoy Milano)


230x300_latinspots.indd 1

7/4/10 15:01:12


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:42 Pagina 45

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Giravolte ■ CAMP: Impazziti per l’impanato ■ SOG: Birra ■ CL: Grandi Salumifici Italiani ■ AG: TBWA\Italia

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Giravolte ■ CAMP: Impazziti per l’impanato ■ SOG: Calcio ■ CL: Grandi Salumifici Italiani ■ AG: TBWA\Italia

Media Key 293

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Giravolte ■ CAMP: Impazziti per l’impanato ■ SOG: Reggiseno ■ CL: Grandi Salumifici Italiani ■ AG: TBWA\Italia

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Lavazza ■ CAMP: 2010: The Italian Espresso Experience ■ SOG: Ciao amore ciao ■ CL: Luigi Lavazza ■ AG: Armando Testa

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Lavazza ■ CAMP: 2010: The Italian Espresso Experience ■ SOG: Nessun dorma ■ CL: Luigi Lavazza ■ AG: Armando Testa

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Lavazza ■ CAMP: 2010: The Italian Espresso Experience ■ SOG: ’O Sole Mio ■ CL: Luigi Lavazza ■ AG: Armando Testa

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Lavazza Dek ■ SOG: Tazzine ■ CL: Luigi Lavazza ■ AG: Armando Testa

45 ■


MEDIAKEY.TV-Newsletter_8.0:Layout 1 03/05/10 09:28 Pagina 1

La newsletter quotidiana con oltre 10.000 lettori Quest’anno Media Key ha migliorato la sua newsletter rendendola quotidiana e ricca di nuovi spunti e approfondimenti, grazie al potenziamento dei prodotti redazionali. Un appuntamento giornaliero che raggiunge oltre 10.000 lettori, in costante crescita. Con cadenza quotidiana, mediakey.TVinforma è una newsletter interamente dedicata al mondo della comunicazione, dell’advertising, delle aziende, della televisione, dei media e new media, di tutto quel mondo che gravita attorno alla comunicazione. Questo mezzo è diventato in soli due anni un importante veicolo per la visibilità di molte aziende, potendo contare su diverse tipologie di format. Numero sono le imprese che hanno veicolato il loro messaggio attraverso mediakey.TVinforma: case automobilistiche, importanti società di food & beverage, agenzie di comunicazione, case di produzione e post produzione, stampatori e cartiere. Diffusione: oltre 10.000 contatti a invio. Suddivisione: aziende e professionisti 62%; agenzie media 10%; agenzie di comunicazione 14%; new media 11%; altro 3%. Per informazioni: carla.oggioni@mediakey.it


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:43 Pagina 47

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Parmigiano Reggiano ■ CAMP: Tu sai quanto vale ■ SOG: Tu sai quanto vale una domenica ■ CL: Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano ■ AG: Tribe Communication

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Parmigiano Reggiano ■ CAMP: Tu sai quanto vale ■ SOG: Tu sai quanto vale un grazie ■ CL: Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano ■ AG: Tribe Communication

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Parmigiano Reggiano ■ CAMP: Tu sai quanto vale ■ SOG: Tu sai quanto vale rialzarsi ■ CL: Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano ■ AG: Tribe Communication

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Parmigiano Reggiano ■ CAMP: Tu sai quanto vale ■ SOG: Tu sai quanto vale un segr eto ■ CL: Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano ■ AG: Tribe Communication

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Pomì ■ CAMP: Fosse tutto così semplice ■ SOG: E Pomì sia ■ CL: Boschi Food & Beverage ■ AG: The Ad Store Italia

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Pomì ■ CAMP: Fosse tutto così semplice ■ SOG: Per Pomì dire ■ CL: Boschi Food & Beverage ■ AG: The Ad Store Italia

47 ■

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Pomì ■ CAMP: Fosse tutto così semplice ■ SOG: Pomì è se vi par e ■ CL: Boschi Food & Beverage ■ AG: The Ad Store Italia


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:44 Pagina 48

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Acqua Minerale San Benedetto ■ CAMP: San Benedetto sostiene Tck Tck Tck, Time for Climate Justice ■ CL: Acqua Minerale San Benedetto ■ AG: REM

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Latte fresco Trevalli ■ SOG: Il più vicino a voi ■ CL: TreValli Cooperla ■ AG: Expansion

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Valdo Spumanti ■ CAMP: Superiori fino in fondo ■ SOG: Valdo Spumanti ■ CL: Valdo Spumanti ■ AG: Nadler Larimer & Martinelli

CAT: 01-FOOD ■ PROD: Whey Protein Drink ■ SOG: Mattoncino ■ CL: Bioenergy Nutrition ■ AG: Alch1m1a Adv

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Conix Fir e ■ CAMP: Camini Wierer ■ SOG: Sigaretta ■ CL: Camini Wierer ■ AG: Coo’ee Italia

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Doimo Salotti ■ SOG: Non c’è macchia che tenga ■ CL: Doimo Salotti ■ AG: Libera

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Fap Ceramiche ■ CAMP: La tua ceramica, la tua casa ■ SOG: Donna ■ CL: Ceramiche Caesar ■ AG: Aldo Biasi Comunicazione

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Fap Ceramiche ■ CAMP: La tua ceramica, la tua casa ■ SOG: Uomo ■ CL: Ceramiche Caesar ■ AG: Aldo Biasi Comunicazione

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Fap Ceramiche ■ CAMP: La tua ceramica, la tua casa ■ SOG: Uomini e donne ■ CL: Ceramiche Caesar ■ AG: Aldo Biasi Comunicazione

48 ■


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:45 Pagina 49

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Teuco ■ CAMP: Beauty ■ SOG: Matite ■ CL: Teuco Guzzini ■ AG: Armando Testa

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Teuco Teuco Guzzini ■ AG: Armando Testa

CAMP: Beauty

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Zucchi ■ CAMP: Art House ■ SOG: Canova ■ CL: Zucchi ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

Media Key 293

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Teuco ■ CAMP: Beauty ■ SOG: Rimmel ■ CL: Teuco Guzzini ■ AG: Armando Testa

SOG: Rossetto

CL:

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Zucchi ■ CAMP: Art House ■ SOG: Vermeer ■ CL: Zucchi ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Zucchi ■ CAMP: Art House ■ SOG: Giorgione ■ CL: Zucchi ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

49 ■


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:46 Pagina 50

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Linea Ice ■ CAMP: Miele ■ SOG: Camaleonte ■ CL: Miele Italia ■ AG: Mpr Comunicazione Integrata

CAT: 02-FAMILY LIFESTYLE ■ PROD: Finestra Velux 41Q ■ CAMP: Velux Cani ■ SOG: Cani ■ CL: Velux Italia ■ AG: Coo’ee Italia

CAT: 03-TRASPORTO ED ENERGIA ■ PROD: Dinamica ■ CAMP: Dinamica ■ SOG: Farfalle ■ CL: Miko ■ AG: REM

CAT: 03-TRASPORTO ED ENERGIA ■ PROD: Super Solar ■ CAMP: La tecnologia pulita di Super Solar ■ SOG: Super Solar ■ CL: Super Solar ■ AG: REM

CAT: 03-TRASPORTO ED ENERGIA ■ PROD: Balcony ■ SOG: Balcony ■ CL: Besenzoni ■ AG: REM

CAT: 03-TRASPORTO ED ENERGIA ■ PROD: EcoDaily Iveco ■ CAMP: Popeye ■ SOG: 7t ■ CL: Iveco ■ AG: Leo Burnett Company

CAT: 03-TRASPORTO ED ENERGIA ■ PROD: Lancia Musa ■ SOG: Airbag ■ CL: Lancia ■ AG: Armando Testa

CAT: 03-TRASPORTO ED ENERGIA ■ PROD: Motorshow ■ CAMP: Motorshow ■ SOG: Doppia - bionda ■ CL: Promotor International ■ AG: Armando Testa

50 ■


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:47 Pagina 51

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: 03-TRASPORTO ED ENERGIA ■ PROD: TNT Italia ■ CAMP: L’Italia si muove con noi. ■ SOG: Fiat ■ CL: TNT Italia ■ AG: Libera

CAT: 03-TRASPORTO ED ENERGIA ■ PROD: TNT Italia ■ CAMP: L’Italia si muove con noi. ■ SOG: Lavazza ■ CL: TNT Italia ■ AG: Libera

CAT: 03-TRASPORTO ED ENERGIA ■ PROD: TNT Italia ■ CAMP: L’Italia si muove con noi. ■ SOG: Superga ■ CL: TNT Italia ■ AG: Libera

CAT: 03-TRASPORTO ED ENERGIA ■ PROD: Cargoitalia ■ CAMP: Our nature is to transport ■ SOG: Pelican ■ CL: Cargoitalia ■ AG: 3d’esign communication

CAT: 03-TRASPORTO ED ENERGIA ■ PROD: Golf GTI ■ SOG: Performance with style ■ CL: Volkswagen Group Italia - Div. Volkswagen ■ AG: DDB ■ AG MEDIA: MediaCom Italia

CAT: 03-TRASPORTO ED ENERGIA ■ PROD: Lancia Delta ■ SOG: Venezia Ciak ■ CL: Lancia ■ AG: Armando Testa

51 ■


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:49 Pagina 52

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 04-BEAUTY & FASHION Fashion ■ AG: Interna

PROD: Elena Mirò ■ SOG: Ciao magre! ■ CL: Miroglio

CAT: 04-BEAUTY & FASHION ■ PROD: Figurella ■ SOG: Programma Primavera ■ CL: Cleide’s ■ AG: Catoni Associati

CAT: 04-BEAUTY & FASHION ■ PROD: Lily e Ribbon ■ CAMP: Oggi mi sento... ■ SOG: Meravigliosa ■ CL: Camomilla ■ AG: Interna

CAT: 04-BEAUTY & FASHION ■ PROD: Lily e Ribbon ■ CAMP: Oggi mi sento... ■ SOG: Un po’ principessa ■ CL: Camomilla ■ AG: Interna

CAT: 04-BEAUTY & FASHION ■ PROD: Ray-Ban ■ CAMP: Ray-Ban Colorize ■ SOG: Never Hide ■ CL: Luxottica ■ AG: Cutwater ■ AG. MEDIA: Vizeum Italia

CAT: 04-BEAUTY & FASHION ■ PROD: Meltin’Pot ■ CAMP: Start a Revolution ■ SOG: Start a Revolution - 1 ■ CL: Romano ■ AG: Armando Testa

CAT: 04-BEAUTY & FASHION ■ PROD: Meltin’Pot ■ CAMP: Start a Revolution ■ SOG: Start a Revolution - 2 ■ CL: Romano ■ AG: Armando Testa

CAT: 04-BEAUTY & FASHION ■ PROD: Meltin’Pot ■ CAMP: Start a Revolution ■ SOG: Start a Revolution - 3 ■ CL: Romano ■ AG: Armando Testa

52 ■


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:50 Pagina 53

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: 04-BEAUTY & FASHION ■ PROD: Pikenz by The First ■ CAMP: Photoshop Frame ■ SOG: Skin Care ■ CL: The First ■ AG: Zero

CAT: 04-BEAUTY & FASHION ■ PROD: Pikenz by The First ■ CAMP: Photoshop Frame ■ SOG: Sun ■ CL: The First ■ AG: Zero

CAT: 04-BEAUTY & FASHION ■ PROD: Gioielli da vivere ■ CAMP: Morellato, simply precious ■ SOG: Simply precious ■ CL: Morellato e Sector ■ AG: Attila & Co.

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO■ PROD: Shopping Center Oriocenter ■ SOG: Oriocenter, l’ecocentro ■ CL: Shopping Center Oriocenter ■ AG: Canali & C.

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO ■ PROD: Supermercati Decò ■ CAMP: Istituzionale ■ SOG: Ce vo’ Decò ■ CL: Multicedi ■ AG: OFG ADV

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI... ■ PROD: InPegno - Il tuo credito su Pegno ■ CAMP: Più leggera/o da ogni impegno ■ SOG: Uomo ■ CL: Credito Siciliano - Gruppo bancario Credito Valtellinese ■ AG: Max Information

53 ■

CAT: 04-BEAUTY & FASHION ■ PROD: Pikenz by The First ■ CAMP: Photoshop Frame ■ SOG: Make Up ■ CL: The First ■ AG: Zero

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI... ■ PROD: InPegno - Il tuo credito su Pegno ■ CAMP: Più leggera/o da ogni impegno ■ SOG: Donna ■ CL: Credito Siciliano - Gruppo bancario Credito Valtellinese ■ AG: Max Information


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:51 Pagina 54

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO ■ PROD: Banca Profilo ■ CAMP: Pericoli ■ SOG: Cono ■ CL: Banca Profilo ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO ■ PROD: Banca Profilo ■ CAMP: Pericoli ■ SOG: Duomo ■ CL: Banca Profilo ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO ■ PROD: Banca Profilo ■ CAMP: Pericoli ■ SOG: Einstein ■ CL: Banca Profilo ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO ■ PROD: Banca Profilo ■ CAMP: Pericoli ■ SOG: Libro ■ CL: Banca Profilo ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO ■ PROD: Banca Profilo ■ CAMP: Pericoli ■ SOG: Uno ■ CL: Banca Profilo ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO ■ PROD: Lupo di Mare ■ SOG: Gustavo de Solcamar ■ CL: Due Agnelli di De Bartolomeo Vito e C. ■ AG: KatestudiosPiù

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO ■ PROD: Intesa Sanpaolo ■ CAMP: Istituzionale ■ SOG: 15 miliardi ■ CL: Intesa Sanpaolo ■ AG: SaffirioTortelliVigoriti

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO ■ PROD: Intesa Sanpaolo ■ CAMP: Istituzionale ■ SOG: 75 miliardi ■ CL: Intesa Sanpaolo ■ AG: SaffirioTortelliVigoriti

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO ■ PROD: Intesa Sanpaolo ■ CAMP: Istituzionale ■ SOG: 370 asili nido ■ CL: Intesa Sanpaolo ■ AG: SaffirioTortelliVigoriti

54 ■


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:52 Pagina 55

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI... ■ PROD: Banca Monte dei Paschi di Siena ■ CAMP: Una storia italiana ■ SOG: Bialetti ■ CL: Banca Monte dei Paschi di Siena ■ AG: Catoni Associati

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI... ■ PROD: Banca Monte dei Paschi di Siena ■ CAMP: Una storia italiana ■ SOG: Giunti ■ CL: Banca Monte dei Paschi di Siena ■ AG: Catoni Associati

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI... ■ PROD: Banca Monte dei Paschi di Siena ■ CAMP: Una storia italiana ■ SOG: Una storia italiana ■ CL: Banca Monte dei Paschi di Siena ■ AG: Catoni Associati

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI... ■ PROD: UniCredit ■ CAMP: UniCredit - U efa C hampions L eague Trophy Tour ■ SOG: Uefa Champions League Trophy Tour ■ CL: UniCredit Group ■ AG MEDIA: MediaCom Italia

Media Key 293

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI... ■ PROD: Banca Monte dei Paschi di Siena ■ CAMP: Una storia italiana ■ SOG: Guzzi ■ CL: Banca Monte dei Paschi di Siena ■ AG: Catoni Associati

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO ■ PROD: Conto Arancio e Conto Corr ente Arancio ■ CAMP: Chiedi a chi ce l’ha ■ SOG: Affissione ■ CL: Ing Direct ■ AG: Leo Burnett Company

CAT: 05-FINANZA E ASSICURAZIONI, COMMERCIO E GDO ■ PROD: Conto Arancio e Conto Corrente Arancio ■ CAMP: Chiedi a chi ce l’ha ■ SOG: Bus ■ CL: Ing Direct ■ AG: Leo Burnett Company

55 ■


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:56 Pagina 56

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Vodafone Più Facile ■ CAMP: Per tutte le donne che sei ■ SOG: Giallo ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Vodafone Più Facile ■ CAMP: Per tutte le donne che sei ■ SOG: Azzurro ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Kronos ■ CAMP: Eppure sono un calciatore ■ SOG: Intellettuale ■ CL: Edilsport ■ AG: Milk Adv

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Kronos ■ CAMP: Eppure sono un calciatore ■ SOG: Operaio ■ CL: Edilsport ■ AG: Milk Adv

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Kronos ■ CAMP: Eppure sono un calciatore ■ SOG: Ragazzo ■ CL: Edilsport ■ AG: Milk Adv

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Festival lirico Maggio musicale fiorentino ■ CAMP: Cambiate zuppa ■ SOG: Rigoletto ■ CL: Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino ■ AG: Leader Pubblicità e Marketing

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Festival lirico Maggio musicale fiorentino ■ CAMP: Cambiate zuppa ■ SOG: Traviata ■ CL: Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino ■ AG: Leader Pubblicità e Marketing

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Festival lirico Maggio musicale fiorentino ■ CAMP: Cambiate zuppa ■ SOG: Trovatore ■ CL: Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino ■ AG: Leader Pubblicità e Marketing

56 ■


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:57 Pagina 57

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Ufficio di Stato per il Turismo di San Marino ■ CAMP: Innamorati di me ■ SOG: Versione estiva ■ CL: Ufficio di Stato per il Turismo di San Marino ■ AG: Mpr Comunicazione Integrata

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Ufficio di Stato per il Turismo di San Marino ■ CAMP: Innamorati di me ■ SOG: Versione invernale ■ CL: Ufficio di Stato per il Turismo di San Marino ■ AG: Mpr Comunicazione Integrata

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Matchpoint ■ CAMP: Mettiti in gioco ■ SOG: Calcio ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Matchpoint ■ CAMP: Mettiti in gioco ■ SOG: Pallavolo ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Matchpoint ■ CAMP: Mettiti in gioco ■ SOG: Rugby ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Monterosa Ski ■ CAMP: Dopo ogni salita, c’è sempre una discesa ■ SOG: Non vedrete l’ora di risalire ■ CL: Monterosa ■ AG: 3d'esign communication

57 ■


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:58 Pagina 58

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: SuperEnalotto ■ CAMP: Gigante ■ SOG: Presentazione ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: SuperEnalotto ■ CAMP: Gigante ■ SOG: Stretching ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: SuperEnalotto ■ CAMP: Gigante ■ SOG: Web ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: SuperEnalotto ■ CAMP: Gigante ■ SOG: Estate ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Seneca ■ SOG: Seneca si fa in cinque ■ CL: Seneca ■ AG: REM

CAT: 06-TEMPO LIBERO ■ PROD: Fondazione Arena di Verona - Stagione lirica 2009 ■ SOG: Stagione lirica 2009 ■ CL: Fondazione Arena di Verona ■ AG. MEDIA: MediaCom Italia

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: Steel ■ CAMP: Steel Comedy/ Romance ■ SOG: Ninja ■ CL: NBC Universal Global Networks Italia ■ AG: Saatchi & Saatchi Roma

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: Studio Universal ■ SOG: Ritorno ■ CL: NBC Universal Global Networks Italia ■ AG: Saatchi & Saatchi Roma

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: Studio Universal ■ SOG: Schindler’s List ■ CL: NBC Universal Global N etworks Italia ■ AG: Internootto

58 ■


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 11:59 Pagina 59

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: MIP Politecnico di Milano ■ CAMP: Management in pr ogress ■ SOG: Corsi brevi di Marketing ■ CL: MIP Consorzio per l’innovazione nella gestione delle Imprese e della Pubblica Amministrazione ■ AG: Zero

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: MIP Politecnico di Milano ■ CAMP: Management in pr ogress ■ SOG: EMBA Congiunta ■ CL: MIP Consorzio per l’innovazione nella gestione delle Imprese e della Pubblica Amministrazione ■ AG: Zero

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: MIP Politecnico di Milano ■ CAMP: Management in pr ogress ■ SOG: EMBA Roma ■ CL: MIP Consorzio per l’innovazione nella gestione delle Imprese e della Pubblica Amministrazione ■ AG: Zero

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: MIP Politecnico di Milano ■ CAMP: Management in progress ■ SOG: International Mba Full Time ■ CL: MIP Consorzio per l’innovazione nella gestione delle Imprese e della Pubblica Amministrazione ■ AG: Zero

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: MIP Politecnico di Milano ■ CAMP: Management in pr ogress ■ SOG: Istituzionale ■ CL: MIP Consorzio per l’innovazione nella gestione delle Imprese e della Pubblica Amministrazione ■ AG: Zero

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: MIP Politecnico di Milano ■ CAMP: Management in pr ogress ■ SOG: MBA Part Time ■ CL: MIP Consorzio per l’innovazione nella gestione delle Imprese e della Pubblica Amministrazione ■ AG: Zero

CAT: 07-MEDIA & EDUCATIONAL ■ PROD: Vodafone Free ■ SOG: Vodafone Scoop ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: 1861united

59 ■


_CAT. 1-7 (15 pag.):Layout 1 03/05/10 12:01 Pagina 60

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: Partita Iva ■ CAMP: Vodafone Business ■ SOG: Idraulico ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: Partita Iva ■ CAMP: Vodafone Business ■ SOG: Agente assicurativo ■ CL: Vodafone Omnitel N .V. ■ AG: McCann Erickson Italia

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: Partita Iva ■ CAMP: Vodafone Business ■ SOG: Commercialista ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: Partita Iva ■ CAMP: Vodafone Business ■ SOG: Negoziante di abbigliamento ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: Partita Iva ■ CAMP: Vodafone Business ■ SOG: Ristoratore ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia

CAT: 07-MEDIA & EDUCA TION AL ■ PROD: Partita Iva ■ CAMP: Vodafone Business ■ SOG: Agente di commercio ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia

CAT: 07-MEDIA & EDUCATIONAL ■ PROD: Il diario di Anna Frank ■ CAMP: SKY Cinema Eventi ■ SOG: Il diario di Anna Frank ■ CL: SKY Italia ■ AG: SKY Cinema

CAT: 07-MEDIA & EDUCATIONAL ■ PROD: Moana ■ CAMP: SKY Cinema Fiction ■ SOG: Moana ■ CL: SKY Italia ■ AG: SKY Cinema

60 ■


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:11 Pagina 61

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Pedonalizzazione Piazza Duomo Fir enze ■ SOG: A passo duomo ■ CL: Ataf ■ AG: Leader Pubblicità e Marketing

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI... ■ PROD: Bonus elettrico e bonus gas ■ CAMP: Bonus energia ■ SOG: Bonus elettrico ■ CL: Autorità per l’energia elettrica e il gas ■ AG: JWT Roma

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI... ■ PROD: Bonus elettrico e bonus gas ■ CAMP: Bonus energia ■ SOG: Bonus gas ■ CL: Autorità per l’energia elettrica e il gas ■ AG: JWT Roma

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Confindustria Siena ■ CAMP: N o str ess business ■ SOG: Matita ■ CL: Associazione degli Industriali della Provincia di Siena ■ AG: Più Communication

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Creval Accanto a te ■ CAMP: Diverso è il valore che ti diamo ■ SOG: Accanto a te ■ CL: Deltas - Gruppo bancario Credito Valtellinese ■ AG: Max Information

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: I Commercialisti ■ CAMP: Utili al Paese ■ SOG: L’ottimismo prevede un duro lavoro ■ CL: Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Evoluzione ■ CAMP: Istituzionale ■ SOG: Casco ■ CL: INAIL ■ AG: McCann Erickson Italia

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Evoluzione ■ CAMP: Istituzionale ■ SOG: Girello ■ CL: INAIL ■ AG: McCann Erickson Italia

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Evoluzione ■ CAMP: Istituzionale ■ SOG: Protesi ■ CL: INAIL ■ AG: McCann Erickson Italia

61 ■


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:13 Pagina 62

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Istituzionale ■ CAMP: Sand ■ SOG: Casa ■ CL: eni ■ AG: TBWA\Italia ■ AG. MEDIA: ZenithOptimedia

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Lancia ■ SOG: Wired Amazzonia ■ CL: Lancia ■ AG: Armando Testa

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Lancia ■ SOG: Wired Fil di ferro ■ CL: Lancia ■ AG: Armando Testa

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Latte Trentino ■ CAMP: Campagna allevatori Latte Trentino ■ SOG: Prodotti freschi ■ CL: Provincia Autonoma di Trento ■ AG: Area Italia

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Latte Trentino ■ CAMP: Campagna allevatori Latte Trentino ■ SOG: Prodotti stagionati ■ CL: Provincia Autonoma di Trento ■ AG: Area Italia

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Latte T rentino ■ CAMP: Campagna allevatori Latte Trentino ■ SOG: Vacche magre ■ CL: Provincia Autonoma di Trento ■ AG: Area Italia

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Jonas Onlus ■ CAMP: Legami ■ SOG: Burattino ■ CL: Jonas Onlus ■ AG: On comunicazione

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: www.mettiamocilatesta.it ■ AG: Milc

62 ■


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:14 Pagina 63

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Social responsibility ■ CAMP: Gioca il giusto ■ SOG: Biliardo ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Social responsibility ■ CAMP: Gioca il giusto ■ SOG: Campana ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Social responsibility ■ CAMP: Gioca il giusto ■ SOG: Margherita ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Social responsibility ■ CAMP: Gioca il giusto ■ SOG: Papera ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Unione di Centro - UDC ■ CAMP: Campagna Ago e filo ■ SOG: Bandiera ricucita ■ CL: UDC- Unione dei Democratici Cristiani e di Centr o ■ AG: Tom Agenzia di Comunicazione

63 ■

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Giochi Lottomatica ■ CAMP: Gioco responsabile ■ SOG: Pinguino ■ CL: Lottomatica Group ■ AG: ADF&R


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:15 Pagina 64

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Trentino ■ CAMP: Esperienze vere ■ SOG: Baita ■ CL: Trentino ■ AG: Leo Burnett Company

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Trentino ■ CAMP: Esperienze vere ■ SOG: Bosco ■ CL: Trentino ■ AG: Leo Burnett Company

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Trentino ■ CAMP: Esperienze vere ■ SOG: Fili d’erba ■ CL: Trentino ■ AG: Leo Burnett Company

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Trentino ■ CAMP: Esperienze vere ■ SOG: Lago ■ CL: Trentino ■ AG: Leo Burnett Company

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Trentino ■ CAMP: Esperienze vere ■ SOG: Mart ■ CL: Trentino ■ AG: Leo Burnett Company

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Trentino ■ CAMP: Esperienze vere ■ SOG: Tenda ■ CL: Trentino ■ AG: Leo Burnett Company

64 ■


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:16 Pagina 65

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Trentino ■ CAMP: Esperienze vere ■ SOG: Tulipani ■ CL: Trentino ■ AG: Leo Burnett Company

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Trentino ■ CAMP: Esperienze vere ■ SOG: Cavallino ■ CL: Trentino ■ AG: Leo Burnett Company

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Trentino ■ CAMP: Esperienze vere ■ SOG: Cerbiatti ■ CL: Trentino ■ AG: Leo Burnett Company

CAT: 08-CAMPAGNE ISTITUZIONALI E SOCIALI... ■ PROD: Trentino ■ CAMP: Esperienze vere ■ SOG: Corsa sul prato ■ CL: Trentino ■ AG: Leo Burnett Company

CAT: 09-IN TERN ATION AL PRESS CAMPAIGNS ■ PROD: Enel Energia ■ CAMP: Campagna Enel ■ SOG: Semina ■ CL: Enel ■ AG: Saatchi & Saatchi

CAT: 09-IN TERN ATION AL PRESS CAMPAIGNS ■ PROD: Aceto balsamico di Modena IGP Monari Federzoni ■ CAMP: Hands/Mani ■ SOG: Sintesi ■ CL: Monari Federzoni ■ AG: Freelance

65 ■

CAT: 09-IN TERN ATION AL PRESS CAMPAIGNS ■ PROD: Tango ■ CAMP: Pomellato Campagna 2010 ■ SOG: Tango ■ CL: Pomellato ■ AG: Interna


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:18 Pagina 66

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: 09-INTERNATIONAL PRESS CAMPAIGNS ■ PROD: Giorgio Armani ■ CAMP: Primavera-Estate 2010 ■ SOG: Collezione Primavera-Estate 2010 ■ CL: Giorgio Armani ■ AG: Interna

CAT: 09-INTERNATIONAL PRESS CAMPAIGNS ■ PROD: Brioni ■ SOG: Brioni Spread ■ CL: Brioni ■ AG: AR

CAT: A-POSTER ■ PROD: Materiali per ristrutturazioni Arrichiello Ciro ■ CAMP: Stress ■ SOG: Water ■ CL: Arrichiello Ciro ■ AG: OGI advertising

CAT: A-POSTER ■ PROD: Materiali per ristrutturazioni Arrichiello Ciro ■ CAMP: Stress ■ SOG: Bidet ■ CL: Arrichiello Ciro ■ AG: OGI advertising

CAT: A-POSTER ■ PROD: Materiali per ristrutturazioni Arrichiello Ciro ■ CAMP: Stress ■ SOG: Doccia ■ CL: Arrichiello Ciro ■ AG: OGI advertising

CAT: A-POSTER ■ PROD: Materiali per ristrutturazioni Arrichiello Ciro ■ CAMP: Stress ■ SOG: Piatto ■ CL: Arrichiello Ciro ■ AG: OGI advertising

CAT: A-POSTER ■ PROD: Materiali per ristrutturazioni Arrichiello Ciro ■ CAMP: Stress ■ SOG: Scarico ■ CL: Arrichiello Ciro ■ AG: OGI advertising

CAT: A-POSTER ■ PROD: Materiali per ristrutturazioni Arrichiello Ciro ■ CAMP: Stress ■ SOG: Termosifone ■ CL: Arrichiello Ciro ■ AG: OGI advertising

66 ■


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:19 Pagina 67

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: A-POSTER ■ PROD: Area 51 51 Wellness Club ■ AG: Cda

CL: Area

CAT: A-POSTER ■ PROD: Chiesa Valdese ■ CAMP: Comunicazione umana ■ SOG: Negri, zingari, clandestini ■ CL: Com nuovi tempi ■ AG: Creativa

CAT: A-POSTER ■ PROD: Chiesa Valdese ■ CAMP: Comunicazione umana ■ SOG: Precari, poveri, disoccupati ■ CL: Com nuovi tempi ■ AG: Creativa

CAT: A-POSTER ■ PROD: Chiesa Valdese ■ CAMP: Comunicazione umana ■ SOG: Schiave, prostitute, trans ■ CL: Com nuovi tempi ■ AG: Creativa

CAT: A-POSTER ■ PROD: Fondazione Don Gnocchi ■ CAMP: Don Gnocchi Beato ■ SOG: Signora anziana ■ CL: Fondazione Don Gnocchi ■ AG: Tribe Communication

CAT: A-POSTER ■ PROD: Fondazione Don Gnocchi ■ CAMP: Don Gnocchi Beato ■ SOG: Bambina ■ CL: Fondazione Don Gnocchi ■ AG: Tribe Communication

CAT: A-POSTER ■ PROD: Figurella ■ SOG: Programma Primavera ■ CL: Cleide’s ■ AG: Catoni Associati

CAT: A-POSTER ■ PROD: Centro Commerciale Forum Palermo ■ CAMP: Lancio Forum Palermo ■ SOG: Campagna Lancio Forum Palermo ■ CL: Multi Mall Management ■ AG: Canali & C.

SOG: Tartaruga

Media Key 293

67 ■


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:20 Pagina 68

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: A-POSTER ■ PROD: Istituzionale ■ CAMP: Sand ■ SOG: Donna ■ CL: eni ■ AG: TBWA\Italia ■ AG. MEDIA: ZenithOptimedia

CAT: A-POSTER ■ PROD: Istituzionale ■ CAMP: Sand ■ SOG: Mondo ■ CL: eni ■ AG: TBWA\Italia ■ AG. MEDIA: ZenithOptimedia

CAT: A-POSTER ■ PROD: LatteMilano ■ CAMP: Milano cresce bene ■ SOG: Enzo Iacchetti ■ CL: Centrali Produttori Latte Lombardia ■ AG: Tribe Communication

CAT: A-POSTER ■ PROD: Latte Trentino ■ CAMP: Campagna allevatori Latte Trentino ■ SOG: Prodotti freschi ■ CL: Provincia Autonoma di Trento ■ AG: Area Italia

CAT: A-POSTER ■ PROD: Latte Trentino ■ CAMP: Campagna allevatori Latte Trentino ■ SOG: Prodotti stagionati ■ CL: Provincia Autonoma di Trento ■ AG: Area Italia

CAT: A-POSTER ■ PROD: Latte Trentino ■ CAMP: Campagna allevatori Latte Trentino ■ SOG: Vacche magre ■ CL: Provincia Autonoma di Trento ■ AG: Area Italia

CAT: A-POSTER ■ PROD: Latte fresco TreValli ■ SOG: Il più vicino a voi ■ CL: TreValli Cooperlat ■ AG: Expansion

CAT: A-POSTER ■ PROD: Lega del Filo D’Or o ■ SOG: Arbore ■ CL: Lega del Filo d’Oro ■ AG: Aldo Biasi Comunicazione ■ AG. MEDIA: Maxus

68 ■


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:21 Pagina 69

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: A-POSTER ■ PROD: MAO ■ CAMP: MAO - Museo d’Arte Orientale - istituzionale ■ SOG: Animazione giapponese ■ CL: Museo d’Arte Orientale ■ AG: SaffirioTortelliVigoriti

CAT: A-POSTER ■ PROD: MAO ■ CAMP: MAO - Museo d’Arte Orientale - istituzionale ■ SOG: 100% Arabica ■ CL: Museo d’Arte Orientale ■ AG: SaffirioTortelliVigoriti

CAT: A-POSTER ■ PROD: MAO ■ CAMP: MAO - Museo d’Arte Orientale - istituzionale ■ SOG: Himalaya ■ CL: Museo d’Arte Orientale ■ AG: SaffirioTortelliVigoriti

CAT: A-POSTER ■ PROD: MAO ■ CAMP: MAO - Museo d’Arte Orientale - istituzionale ■ SOG: Puro Kashmir ■ CL: Museo d’Arte Orientale ■ AG: SaffirioTortelliVigoriti

CAT: A-POSTER ■ PROD: MAO ■ CAMP: MAO - Museo d’Arte Orientale - istituzionale ■ SOG: Made in China ■ CL: Museo d’Arte Orientale ■ AG: SaffirioTortelliVigoriti

CAT: A-POSTER ■ PROD: La nuova influenza A (H1N1) ■ SOG: I consigli del pediatra ■ CL: De Agostini Scuola ■ AG: Interna

CAT: A-POSTER ■ PROD: Pavesini ■ CAMP: Mai provati... ■ SOG: A bordo vasca? ■ CL: Barilla G. e R. F.lli ■ AG: Nadler Larimer & Martinelli ■ AG. MEDIA: OMD

CAT: A-POSTER ■ PROD: Pavesini ■ CAMP: Mai provati... ■ SOG: Dopo un tuffo? ■ CL: Barilla G. e R. F.lli ■ AG: Nadler Larimer & Martinelli ■ AG. MEDIA: OMD

CAT: A-POSTER ■ PROD: Pavesini ■ CAMP: Mai provati... ■ SOG: Sotto il sole? ■ CL: Barilla G. e R. F.lli ■ AG: Nadler Larimer & Martinelli ■ AG. MEDIA: OMD

69 ■


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:22 Pagina 70

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: A-POSTER ■ PROD: Meltin’Pot ■ CAMP: Start a Revolution ■ SOG: Cannon ■ CL: Romano ■ AG: Armando Testa

CAT: A-POSTER ■ PROD: Meltin’Pot ■ CAMP: Start a Revolution ■ SOG: Rocket ■ CL: Romano ■ AG: Armando Testa

CAT: A-POSTER ■ PROD: Meltin’Pot ■ CAMP: Start a Revolution ■ SOG: Tank ■ CL: Romano ■ AG: Armando Testa

CAT: A-POSTER ■ PROD: Sofficini Pizza ■ SOG: Bestia che buona ■ CL: Unilever Italia ■ AG: McCann Erickson Italia ■ AG. MEDIA: Mindshare

CAT: A-POSTER ■ PROD: Numero verde anziani ■ CAMP: Fragile ■ SOG: Donna ■ CL: Comune di Siena ■ AG: Milc

CAT: A-POSTER ■ PROD: Numero verde anziani ■ CAMP: Fragile ■ SOG: Uomo ■ CL: Comune di Siena ■ AG: Milc

70 ■


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:22 Pagina 71

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: A-POSTER ■ PROD: Pasta Ambra ■ SOG: Irresistibile benessere ■ CL: Tandoi Filippo e Adalberto Fratelli ■ AG: Libera

CAT: A-POSTER ■ PROD: Redaelli Steel Wire Ropes ■ SOG: The sense of safety ■ CL: Redaelli Tecna ■ AG: Creative Communications

CAT: A-POSTER ■ PROD: Parco delle stelle ■ CAMP: Nemici del basket ■ SOG: Segano i canestri ■ CL: Ripresa ■ AG: Jack Blutharsky Group ■ AG. MEDIA: Problemsolving

CAT: A-POSTER ■ PROD: Parco delle stelle ■ CAMP: Nemici del basket ■ SOG: Tiro libero ■ CL: Ripresa ■ AG: Jack Blutharsky Group ■ AG. MEDIA: Problemsolving

CAT: A-POSTER ■ PROD: Parco delle stelle ■ CAMP: Nemici del basket ■ SOG: Bassi dentro ■ CL: Ripresa ■ AG: Jack Blutharsky Group ■ AG. MEDIA: Problemsolving

CAT: A-POSTER ■ PROD: Parco delle stelle ■ CAMP: Nemici del basket ■ SOG: Nemici del basket ■ CL: Ripresa ■ AG: Jack Blutharsky Group ■ AG. MEDIA: Problemsolving

CAT: A-POSTER ■ PROD: Parco delle stelle ■ CAMP: Nemici del basket ■ SOG: Passaggio ■ CL: Ripresa ■ AG: Jack Blutharsky Group ■ AG. MEDIA: Problemsolving

CAT: A-POSTER ■ PROD: Parco delle stelle ■ CAMP: Nemici del basket ■ SOG: Rimbalzo ■ CL: Ripresa ■ AG: Jack Blutharsky Group ■ AG. MEDIA: Problemsolving

71 ■


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:23 Pagina 72

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: A-POSTER ■ PROD: MINI Clubman Soho ■ CAMP: Lancio MINI Clubman Soho ■ SOG: Born to be Wow ■ CL: BMW Italia ■ AG: Bcube

CAT: A-POSTER ■ PROD: MINI Clubman Soho ■ CAMP: Lancio MINI Clubman Soho ■ SOG: Carina un corno ■ CL: BMW Italia ■ AG: Bcube

CAT: A-POSTER ■ PROD: MINI Clubman Soho ■ CAMP: Lancio MINI Clubman Soho ■ SOG: Mobile Social Network ■ CL: BMW Italia ■ AG: Bcube

CAT: A-POSTER ■ PROD: Motorshow ■ CAMP: Motorshow ■ SOG: Doppia - bionda ■ CL: Promotor International ■ AG: Armando Testa

CAT: A-POSTER ■ PROD: Social responsibility ■ CAMP: Gioca il giusto ■ SOG: Campana ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia ■ AG. MEDIA: Carat Italia

CAT: A-POSTER ■ PROD: Social responsibility ■ CAMP: Gioca il giusto ■ SOG: Margherita ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia ■ AG. MEDIA: Carat Italia

CAT: A-POSTER ■ PROD: Social responsibility ■ CAMP: Gioca il giusto ■ SOG: Papera ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia ■ AG. MEDIA: Carat Italia

CAT: A-POSTER ■ PROD: SuperEnalotto ■ CAMP: Gigante ■ SOG: Alto, il più alto ■ CL: Sisal ■ AG: Grey Worldwide Italia ■ AG. MEDIA: Carat Italia

72 ■


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:25 Pagina 73

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: A-POSTER ■ PROD: Vodafone 360 ■ CAMP: The YOUniverse ■ SOG: Lei 20 ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia ■ AG. MEDIA: OMD

CAT: A-POSTER ■ PROD: Vodafone 360 ■ CAMP: The YOUniverse ■ SOG: Lei 30 ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia ■ AG. MEDIA: OMD

CAT: A-POSTER ■ PROD: Vodafone 360 ■ CAMP: The YOUniverse ■ SOG: Lui 20 ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia ■ AG. MEDIA: OMD

CAT: A-POSTER ■ PROD: Vodafone 360 ■ CAMP: The YOUniverse ■ SOG: Lui 30 ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia ■ AG. MEDIA: OMD

CAT: A-POSTER ■ PROD: Vodafone Internet Key ■ CAMP: Collage ■ SOG: Big foot ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia ■ AG. MEDIA: OMD

CAT: A-POSTER ■ PROD: Vodafone Internet Key ■ CAMP: Collage ■ SOG: Razzo ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson Italia ■ AG. MEDIA: OMD

CAT: B-DINAMICA CLASSICA E MEZZI DECORATI ■ PROD: Diesel ■ SOG: Be Stupid ■ CL: Diesel ■ AG: Anomaly

CAT: B-DINAMICA CLASSICA E MEZZI DECORATI ■ PROD: Minitalia Leolandia ■ SOG: Minitalia Leolandia Park ■ CL: Minitalia Leolandia

73 ■


_CAT. 8-9/A-B (14 pag.):Layout 1 03/05/10 12:26 Pagina 74

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: B-DINAMICA CLASSICA E MEZZI DECORATI ■ PROD: Aqualandia ■ CAMP: Aqualandia ti sorprende ■ SOG: Aqualandia ■ CL: L’Ancora ■ AG: B-Different

CAT: B-DINAMICA CLASSICA E MEZZI DECORATI ■ PROD: Latte Trentino ■ CAMP: Campagna allevatori Latte Trentino ■ SOG: Prodotti stagionati ■ CL: Provincia Autonoma di Trento ■ AG: Area Italia

CAT: B-DINAMICA CLASSICA E MEZZI DECORATI ■ PROD: Latte Trentino ■ CAMP: Campagna allevatori Latte Trentino ■ SOG: Vacche magre ■ CL: Provincia Autonoma di Trento ■ AG: Area Italia CAT: B-DINAMICA CLASSICA E MEZZI DECORATI ■ PROD: Latte Trentino ■ CAMP: Campagna allevatori Latte Trentino ■ SOG: Prodotti freschi ■ CL: Provincia Autonoma di Trento ■ AG: Area Italia

CAT: B-DINAMICA CLASSICA E MEZZI DECORATI ■ PROD: Ministero dei Trasporti ■ SOG: Sulla buona strada ■ CL: Ministero dei Trasporti ■ AG. MEDIA: OC&M

CAT: B-DINAMICA CLASSICA E MEZZI DECORATI ■ PROD: Motta ■ CAMP: Panettone Motta ■ SOG: Mmm... Morbido ■ CL: Motta ■ AG: IPS

CAT: B-DINAMICA CLASSICA E MEZZI DECORATI ■ PROD: MoneyGram ■ SOG: MoneyGram ■ CL: MoneyGram ■ AG. MEDIA: Etnocom

CAT: B-DINAMICA CLASSICA E MEZZI DECORATI ■ PROD: RayBan ■ SOG: Never Hide ■ CL: Luxottica ■ AG: Cutwater ■ AG. MEDIA: Carat Italia

74 ■


_CAT. C-D / S (12 pag.):Layout 1 04/05/10 15:16 Pagina 75

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: C-ARREDO URBAN O E METROPOLIT AN E ■ PROD: Franciacorta Outlet Village ■ SOG: Saldi Franciacorta Outlet Village ■ CL: Degi Franciacorta ■ AG: Canali & C.

Media Key 293

CAT: C-ARREDO URBANO E METROPOLITANE ■ PROD: Tramvia Firenze ■ CAMP: La città circola meglio ■ SOG: Circolazione ■ CL: GEST ■ AG: Leader Pubblicità e Marketing

CAT: C-ARREDO URBANO E METROPOLITANE ■ PROD: Bio Presto ■ CL: Henkel ■ AG: TBWA\Italia ■ AG. MEDIA: Mediaedge:Cia

CAT: C-ARREDO URBANO E METROPOLITANE ■ PROD: Jean Paul Gaultier ■ CL: Jean Paul Gaultier

CAT: C-ARREDO URBANO E METROPOLITANE ■ PROD: IKEA Cucine ■ CL: IKEA ■ AG: 1861united ■ AG. MEDIA: Maxus

CAT: C-ARREDO URBANO E METROPOLITANE ■ PROD: Philadelphia ■ CL: Kraft Foods Italia ■ AG: JWT

75 ■


_CAT. C-D / S (12 pag.):Layout 1 03/05/10 14:04 Pagina 76

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: C-ARREDO URBANO E METROPOLITANE ■ PROD: Radio 101 ■ CL: Monradio

CAT: C-ARREDO URBANO E METROPOLITANE ■ PROD: Zucchi ■ CAMP: Art House ■ SOG: Vermeer ■ CL: Zucchi ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

CAT: C-ARREDO URBANO E METROPOLITANE ■ PROD: Zucchi ■ CAMP: Art House ■ SOG: Canova ■ CL: Zucchi ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

CAT: C-ARREDO URBANO E METROPOLITANE ■ PROD: Zucchi ■ CAMP: Art House ■ SOG: Giorgione ■ CL: Zucchi ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Angeli e Demoni ■ CAMP: Angeli e Demoni ■ SOG: Affissione night and day ef fect ■ CL: Sony Pictures Releasing Italia ■ AG: Armosia Italia ■ AG. MEDIA: OMD

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Disney XD ■ CAMP: Lancio nuovo canale televisivo Disney XD■ CL: Walt Disney Television Italia ■ AG: Walt Disney Company

76 ■


_CAT. C-D / S (12 pag.):Layout 1 03/05/10 14:05 Pagina 77

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Hyundai i20 ■ CAMP: Hyundai ■ SOG: Hyundai i20 - Grandi Idee ■ CL: Innocean Worldwide Italy ■ AG: Interna

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Hyundai i30 ■ CAMP: Hyundai ■ SOG: Hyundai i30 - Qualità ■ CL: Innocean Worldwide Italy ■ AG: Interna

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Hyundai i35 ■ CAMP: Hyundai ■ SOG: Hyundai ix35 - Bellezza ed efficienza ■ CL: Innocean Worldwide Italy ■ AG: Interna

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Linee Aer ee Lufthansa ■ CAMP: Lufthansa ■ SOG: Favole più lunghe ■ CL: Lufthansa Linee aeree germaniche ■ AG: Mech Berlin - MRM Worldwide Italia ■ AG. MEDIA: Mindshare Milano

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: I commercialisti ■ CAMP: Utili al paese ■ SOG: L’ottimismo prevede un duro lavoro ■ CL: Consiglio Nazionale Dottori Commer cialisti ed Esperti Contabili ■ AG: Lorenzo Marini & Associati

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Lavazza ■ CAMP: 2010: The Italian Espresso Experience ■ SOG: Ciao amore ciao ■ CL: Luigi Lavazza ■ AG: Armando Testa

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Lavazza ■ CAMP: 2010: The Italian Espresso Experience ■ SOG: Nessun dorma ■ CL: Luigi Lavazza ■ AG: Armando Testa

77 ■


_CAT. C-D / S (12 pag.):Layout 1 03/05/10 14:09 Pagina 78

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Lavazza ■ CAMP: 2010: The Italian Espresso Experience ■ SOG: ’O Sole Mio ■ CL: Luigi Lavazza ■ AG: Armando Testa CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Banca Monte del Paschi di Siena ■ CAMP: Una storia italiana dal 1472■ SOG: Ponte dei sospiri ■ CL: Banca Monte dei Paschi di Siena ■ AG: Catoni Associati

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Mediaset Premium ■ CAMP: Mediaset Premium ■ SOG: Premium Cinema - Bacio ■ CL: RTI Reti Televisive Italiane ■ AG: DDB ■ AG. MEDIA: Media Italia

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Mediaset Premium ■ CAMP: Mediaset Premium ■ SOG: Premium Calcio - Derby della Madonnina ■ CL: RTI Reti Televisive Italiane ■ AG: DDB ■ AG. MEDIA: Media Italia

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Nastro Azzurro ■ CAMP: Nastro Azzurro Peroni ■ SOG: Blue Ribbon ■ CL: Birra Peroni ■ AG: The Bank - Arsenale 23 ■ AG. MEDIA: Vizeum

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Bags & Shoes ■ CAMP: Roccobarocco Bags & Shoes ■ SOG: Bags & Shoes - Milano ■ CL: Miriade ■ AG: Baxter, Rice & Rice

78 ■


_CAT. C-D / S (12 pag.):Layout 1 03/05/10 14:09 Pagina 79

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Timberland ■ CAMP: Timberland FW 09 - SS 10■ SOG: Earthkeepers - Bethel Boot, Bag e Biker Jacket - Donna SS10 ■ CL: Timberland Italy ■ AG: Leagas Delaney ■ AG. MEDIA: Vizeum Milano

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Timberland ■ CAMP: Timberland FW 09 - SS 10 ■ SOG: Mount Holly Boot e Down Filled Bomber - Donna FW09 ■ CL: Timberland Italy ■ AG: Leagas Delaney ■ AG. MEDIA: Vizeum Milano

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Timberland ■ CAMP: Timberland FW 09 - SS 10 ■ SOG: Earthkeepers - Zip boot e winslow wool duffle coat - Uomo ■ CL: Timberland Italy ■ AG: Leagas Delaney ■ AG. MEDIA: Vizeum Milano

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Tv Sony ■ SOG: Monolithic Design ■ CL: Sony Italia ■ AG: 3d’esign communication

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Vodafone Inter net Key ■ CAMP: Internet per tutti ■ SOG: Roma - Corso Vittorio Emanuele II ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson ■ AG. MEDIA: OMD

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Vodafone Inter net Key ■ CAMP: Internet per tutti ■ SOG: Milano - Piazza Diaz/Duomo ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson ■ AG. MEDIA: OMD

79 ■


_CAT. C-D / S (12 pag.):Layout 1 03/05/10 14:09 Pagina 80

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Vodafone Inter net Key ■ CAMP: Internet per tutti ■ SOG: Milano - Corso Como (impianto speciale) ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erickson ■ AG. MEDIA: OMD

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: Edison Casa ■ SOG: Edison Casa ■ CL: Edison Energia ■ AG: Cayenne

CAT: D-GRANDI FORMATI ■ PROD: H&M ■ CAMP: Fall Winter ■ SOG: H&M Fall Winter ■ CL: Hennes & Mauritz (H&M) ■ AG. MEDIA: Carat Italia

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: BMW X1 ■ SOG: X1 Confidential ■ CL: BMW Group Italia

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: Cinque Stelle Sammontana ■ SOG: Notte di San Lorenzo ■ CL: Sammontana

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: Coca-Cola light Tribute to Fashion ■ CL: Coca-Cola Italia

SOG: CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: Disney XD ■ CAMP: Lancio nuovo canale televisivo Disney XD ■ CL: Walt Disney Television Italia

80 ■


_CAT. C-D / S (12 pag.):Layout 1 03/05/10 14:10 Pagina 81

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: Esselunga prezzi Esselunga ■ CL: Esselunga

Media Key 293

SOG: Giù i

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: Fiat 500C ■ SOG: Be open 500C ■ CL: Fiat Group Automobiles

SOG: Erano

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: La Gazzetta dello Sport ■ SOG: Tutto il rosa della vita ■ CL: RCS Quotidiani

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: Press the 8 ■ SOG: Contro la povertà press the 8 ■ CL: GCAP - Coalizione italiana contro la povertà

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: Gillette Future Champion ■ SOG: Vota il campione del futuro ■ CL: Gillette France

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: Fox Retrò avanti ■ CL: Fox International Channels Italy

81 ■


_CAT. C-D / S (12 pag.):Layout 1 03/05/10 14:10 Pagina 82

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: I love no mozziconi per terra ■ SOG: I love no mozziconi per terra ■ CL: JTI

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: Birra Ichnusa ■ SOG: Scatta la passione per i 4 mori ■ CL: Heineken Italia

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: Heineken ■ SOG: Are you still with us? ■ CL: Heineken Italia

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: Milka snow park ■ SOG: Milka porta la montagna a Milano ■ CL: Kraft Foods Italia

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: AW77 La felpa Dream your 90 ■ CL: Nike Italy

CAT: S1-CARD CAMPAIGNS ■ PROD: Pepsi Tour ■ SOG: Pepsi Tour ■ CL: PepsiCo Beverages Italia

SOG:

82 ■


_CAT. C-D / S (12 pag.):Layout 1 03/05/10 14:11 Pagina 83

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: S2-AMBIENT MEDIA Italia ■ AG: Armosia Italia

PROD: Alice Casa

Media Key 293

CL: Telecom CAT: S2-AMBIENT MEDIA ■ PROD: BMW ■ CAMP: Progetto LED Milano ■ SOG: BMW – Eco Mobility Provider LED Milano ■ CL: BMW Italia ■ AG: Posterscope Italia (team Magic Touch) e Men Company ■ AG. MEDIA: Carat Italia

CAT: S2-AMBIENT MEDIA ■ PROD: Fiat 500C ■ SOG: Per fare un albero... ■ CL: Fiat Group Automobiles ■ AG: Studio Novembre ■ AG. MEDIA: Maxus

CAT: S2-AMBIENT MEDIA ■ PROD: BMW Mini ■ CAMP: Mini Drive-in ■ SOG: Installazione BMW Mini Drive-in - Milano ■ CL: BMW Italia ■ AG: Posterscope Italia (team Magic Touch) ■ AG. MEDIA: Carat Italia CAT: S2-AMBIENT MEDIA ■ AG: Armosia Italia

PROD: Brüno

CAT: S2-AMBIENT MEDIA ■ PROD: Piovono Polpette ■ CL: Sony Pictures Releasing ■ AG: Armosia Italia

CL: Medusa Film

CAT: S2-AMBIENT MEDIA ■ PROD: San Valentino di Sangue 3D ■ CL: Medusa Film ■ AG: Armosia Italia

83 ■

CAT: S2-AMBIENT MEDIA ■ PROD: Vodafone 360 ■ CAMP: Vodafone 360 ■ SOG: Tram digitale ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: McCann Erikson ■ AG. MEDIA: OMD


_CAT. C-D / S (12 pag.):Layout 1 03/05/10 14:12 Pagina 84

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: S3-PRODUCT PROMOTION ■ PROD: Centro Sportivo Università degli Studi di Padova ■ SOG: CUS - No Pay Game ■ CL: Centro Universitario Sportivo Padova ■ AG: Vassalli Associati

CAT: S3-PRODUCT PROMOTION ■ PROD: Ducati Streetfighter SOG: Streetfighter Girls ■ CL: Ducati Motor Holding ■ AG: Movantia

CAT: S3-PRODUCT PROMOTION ■ PROD: Tempo Complete Care ■ SOG: Tempo Complete Care ■ CL: SCA Hygiene Products ■ AG: Think ■ AG. MEDIA: Carat Italia

CAT: S3-PRODUCT PROMOTION ■ PROD: Primadonna - Inaugurazione punto vendita ■ SOG: Principe cerca Primadonna ■ CL: Primadonna ■ AG: Tom Ad

CAT: S3-PRODUCT PROMOTION ■ PROD: Street Stores GameStop ■ SOG: Personal gamer ■ CL: GameStop Italia ■ AG: EventiSamarcanda

CAT: S3-PRODUCT PROMOTION ■ PROD: Philadelphia ■ SOG: Philadelphia Kitchen ■ CL: Kraft Foods Italia ■ AG: Adverteam

84 ■


_CAT. C-D / S (12 pag.):Layout 1 03/05/10 14:13 Pagina 85

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: S4-PACKAGIN G E OGGETTISTICA PROMOZION ALE ■ PROD: I Fagottini ■ CAMP: Le Specialità di Beppe ■ SOG: I Fagottini ■ CL: Consorziati Dias ■ AG: Studio Marano

CAT: S4-PACKAGIN G E OGGETTISTICA PROMOZION ALE ■ PROD: I Fagottini ■ CAMP: Le Specialità di Beppe ■ SOG: Vellutate surgelate ■ CL: Consorziati Dias ■ AG: Studio Marano

CAT: S4-PACKAGIN G E OGGETTISTICA PROMOZION ALE ■ PROD: Selezione Levoni ■ CAMP: Packaging Selezione Levoni ■ SOG: Selezione Levoni ■ CL: Levoni ■ AG: Futurebrand Gio Rossi Associati

CAT: S4-PACKAGIN G E OGGETTISTICA PROMOZION ALE ■ PROD: Astuccio per t-shirt ■ CAMP: Pack Hooli-Manara ■ SOG: Astuccio per t-shirt ■ CL: Brand Unipersonale ■ AG: OGI Advertising

CAT: S4-PACKAGING E OGGETTISTICA PROMOZIONALE ■ PROD: Olio Dante ■ CAMP: Packaging ■ SOG: Linea Olio Dante ■ CL: Topazio ■ AG: Futurebrand Gio Rossi Associati

CAT: S4-PACKAGIN G E OGGETTISTICA PROMOZIONALE ■ PROD: Pampers Baby Dry ■ SOG: Pampers Baby Dry ■ CL: Fater ■ AG: Univisual Brand Identity Consulting

85 ■

CAT: S4-PACKAGING E OGGETTISTICA PROMOZIONALE ■ PROD: Linea Itinerari ■ CAMP: Tre Marie Natale 2009 ■ SOG: Tre Marie Itinerari ■ CL: Gran Milano ■ AG: Publicis Consultants Italia


_CAT. C-D / S (12 pag.):Layout 1 03/05/10 14:14 Pagina 86

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: S4-PACKAGIN G E OGGETTISTICA PROMOZION ALE ■ PROD: Linea Moka ■ CAMP: Kimbo Linea Moka ■ SOG: Linea Moka ■ CL: Cafè do Brasil ■ AG: Publicis Consultants Italia

CAT: S4-PACKAGIN G E OGGETTISTICA PROMOZION ALE ■ PROD: Cialde Arabica 100% ■ CAMP: Caffè Karisma ■ SOG: Cialde Arabica 100% ■ CL: Consorziati Dias ■ AG: Studio Marano

CAT: S5-MEDIA CREATIVITY ■ PROD: Studio Universal ■ SOG: Calendario 20092010 ■ CL: NBC Universal Global Networks Italia ■ AG: Y&R Roma

CAT: S5-MEDIA CREATIVITY ■ PROD: Warehouse 13 ■ SOG: Clessidra antigravità Sci Fi ■ CL: NBC Universal Global Networks Italia ■ AG: NBC Universal Global Networks

CAT: S5-MEDIA CREATIVITY ■ PROD: Dentifricio Antica Erboristeria ■ SOG: Laboratorio Natura ■ CL: Henkel Italia ■ AG: La Fabbrica

CAT: S5-MEDIA CREATIVITY ■ PROD: NBC Xmas Pack ■ CAMP: Xmas Pack ■ SOG: NBC Xmas Pack ■ CL: NBC Universal Global Networks Italia ■ AG: NBC Universal Global Networks

CAT: S5-MEDIA CREATIVITY ■ PROD: Optyl ■ SOG: Optician Kit ■ CL: Safilo ■ AG: MRM Worldwide

86 ■


_CAT. S7-S8 (9 pag.):Layout 1 03/05/10 14:15 Pagina 87

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Fondazione Arena di Verona - Stagione lirica 2009 ■ CL: Fondazione Arena di Verona ■ AG. MEDIA: MediaCom Italia

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Evento inaugurazione nuovo Mulino Barilla ■ CAMP: Tutto è fatto per il futur o ■ SOG: Evento ■ CL: Barilla G. e R. F.lli ■ AG: The Ad Store Italia

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Conix Fire ■ CAMP: Da oggi non si fuma più ■ CL: Camini Wierer ■ AG: Coo’ee Italia

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Centro Commerciale Forum Palermo ■ CAMP: Lancio Forum Palermo ■ CL: Multi Mall Management ■ AG: Canali & C.

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Franciacorta Outlet Village ■ CAMP: Saldi Franciacorta Outlet Village ■ CL: Degi Franciacorta ■ AG: Canali & C.

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Giocampus ■ CAMP: Giocampus ■ CL: Alleanza educativa composta da: Barilla, Comune di Parma, Coni Provinciale, Ufficio Scolastico Regionale, Università di Parma, Cus Parma ■ AG: The Ad Store Italia

87 ■


_CAT. S7-S8 (9 pag.):Layout 1 03/05/10 14:16 Pagina 88

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Golf GTI ■ CAMP: Performance with style ■ CL: Volkswagen Group Italia - Div. Volkswagen ■ AG: DDB ■ AG. MEDIA: MediaCom Italia

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Lupo di Mare ■ SOG: Gustavo de Solcamar ■ CL: Due Anelli di De Bartolomeo Vito e C. ■ AG: KatestudiosPiù

CAT: S7-CAMPAGN E IN TEGRATE ■ PROD: EcoDaily Iveco ■ CAMP: Popeye ■ CL: Iveco ■ AG: Leo Burnett Company

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Jacuzzi ■ CAMP: Il benessere prende forma ■ CL: Jacuzzi Europe ■ AG: The Ad Store Italia

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Giochi Lottomatica ■ CAMP: Gioco responsabile ■ CL: Lottomatica Group ■ AG: ADF&R

CAT: S7-CAMPAGN E IN TEGRATE ■ PROD: Monterosa Ski ■ CAMP: Dopo ogni salita, c’è sempre una discesa ■ CL: Monterosa ■ AG: 3d’esign communication

88 ■


_CAT. S7-S8 (9 pag.):Layout 1 03/05/10 14:17 Pagina 89

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Gioielli da vivere ■ CAMP: Morellato, Simply Precious ■ CL: Morellato e Sector ■ AG: Attila & Co.

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Banca Monte dei Paschi di Siena ■ CAMP: Una storia italiana ■ CL: Banca Monte dei Paschi di Siena ■ AG: Catoni Associati

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Shopping Center Oriocenter ■ CAMP: Oriocenter, l’ecocentro ■ CL: Consorzio Operatori Centro Commerciale Oriocenter ■ AG: Canali & C.

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Ray-Ban ■ CAMP: Ray-Ban colorize ■ CL: Luxottica ■ AG: Cutwater ■ AG. MEDIA: Vizeum Italia

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Acqua Minerale San Benedetto ■ CAMP: San Benedetto sostiene Tck Tck Tck, Time for Climate Justice ■ CL: Acqua Minerale San Benedetto ■ AG: REM

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Super Solar ■ CAMP: La tecnologia pulita di Super Solar ■ CL: Super Solar ■ AG: REM

89 ■


_CAT. S7-S8 (9 pag.):Layout 1 03/05/10 14:18 Pagina 90

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Unione di Centro UDC ■ CAMP: Ago e filo ■ CL: UDC- Unione dei Democratici Cristiani e di Centro ■ AG: Tom Agenzia di Comunicazione

CAT: S7-CAMPAGNE IN TEGRATE ■ PROD: UniCredit ■ CAMP: UniCredit - UEFA Champions League Trophy Tour ■ CL: UniCredit Group ■ AG: JvM/Donau ■ AG. MEDIA: MediaCom Italia

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ CAMP: Mettiamocilatesta.it ■ CL: Milc

CAT: S7-CAMPAGNE INTEGRATE ■ PROD: Supermercati Decò ■ CAMP: Ce vo’ Decò ■ CL: Multicedi ■ AG: OFG ADV

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Vodafone My Future ■ CAMP: My Future ■ SOG: Salotto ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: 1861united

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Vodafone My Future ■ CAMP: My Future ■ SOG: Vialetto ■ CL: Vodafone Omnitel N.V. ■ AG: 1861united

90 ■


_CAT. S7-S8 (9 pag.):Layout 1 03/05/10 14:19 Pagina 91

7° Press & Outdoor Key Award: entries

Media Key 293

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Supermercati Auchan ■ SOG: Abbiamo un tratto ecologico ■ CL: Auchan ■ AG: Optima CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: 1000 tetti solari ■ SOG: 1000 tetti solari ■ CL: Consorzio Abn ■ AG: Co.Mo.Do.

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Offerte Elettricità e Gas ■ CAMP: A2A Campagna Autunno ■ SOG: Giochiamo in casa ■ CL: A2A ■ AG: Relata

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Offerte Elettricità e Gas ■ CAMP: A2A Campagna Autunno ■ SOG: Grande schieramento di offerte ■ CL: A2A ■ AG: Relata

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Raccolta Punti Coop Nor d-Ovest Italia ■ CAMP: Solo per te e con la natura ■ SOG: Catalogo Raccolta Punti ■ CL: Coop Consorzio Nord-Ovest ■ AG: Y&R Italia

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Offerte Elettricità e Gas ■ CAMP: A2A Campagna Autunno ■ SOG: Stai con noi ■ CL: A2A ■ AG: Relata

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Cucinando s’impara ■ SOG: Cucinando s’impara ■ CL: Ballarini Paolo & Figli ■ AG: Andreoli e Cavaletti Associati

91 ■


_CAT. S7-S8 (9 pag.):Layout 1 03/05/10 14:20 Pagina 92

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Mobil Home Alpitour ■ CAMP: Compagnia della Natura ■ SOG: Campagma per il trade ■ CL: Alpitour ■ AG: Saatchi & Saatchi ■ AG. MEDIA: Maxus MC2

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Corriere della Sera.it ■ CAMP: La Milano che vorrei ■ SOG: Acqua dei Navigli di Nicola Pitossi ■ CL: RCS Digital

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Corriere della Sera.it ■ CAMP: La Milano che vorrei ■ SOG: Milano 2015 me la vivo in salute di Stefania Piredda ■ CL: RCS Digital

CAT: S8-LIFEGATE COMUN ICAZION E SOSTENIBILE ■ PROD: Corriere della Sera.it ■ CAMP: La Milano che vorrei ■ SOG: Ossigeno per le buone idee di Niccolò Lapidari ■ CL: RCS Digital

92 ■

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Corriere della Sera.it ■ CAMP: La Milano che vorrei ■ SOG: Manifesto per la città del futuro di Nicola Cattaneo ■ CL: RCS Digital

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Corriere della Sera.it ■ CAMP: La Milano che vorr ei ■ SOG: Manifesto per la città del futuro di Giuseppe di Benedetto ■ CL: RCS Digital


_CAT. S7-S8 (9 pag.):Layout 1 03/05/10 14:22 Pagina 93

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Edifici Evoluti Bertelli ■ CAMP: L’amore per le case fatte bene ■ SOG: Nido ■ CL: Bertelli Holding ■ AG: Thema Agenzia di Pubbicità

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Gamma GPL EcoFord ■ SOG: Lampadina ■ CL: Ford Italia ■ AG: Ogilvy & Mather

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Ferrarelle ■ CAMP: Una storia vera ■ SOG: Ambiente ■ CL: Ferrarelle ■ AG: Euro RSCG Milano ■ AG. MEDIA: Vizeum

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Landi Renzo ■ SOG: Facciamo girare il mondo ■ CL: Landi Renzo ■ AG: Barabino & Partners

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Green Power ■ CAMP: How gr een is your UPS? ■ SOG: Green Power UPS ■ CL: Socomec UPS ■ AG: Socomec Group

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Soluzioni per un pianeta più intelligente ■ SOG: Smarter Planet ■ CL: IBM ■ AG: Ogily & Mather

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Shampoo Phyto ■ SOG: Eco-consigli Phyto ■ CL: Ales Groupe Italia ■ AG: Interna

Media Key 293

93 ■

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Škoda Fabia ■ SOG: Škoda Fabia Green Line ■ CL: Volkswagen Group Italia ■ AG: Cayenne


_CAT. S7-S8 (9 pag.):Layout 1 03/05/10 14:23 Pagina 94

Media Key 293 ■

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: 100% recycle bottles peto ■ CL: ABC Italia ■ AG: Interna

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Mister Tred e i suoi amici ■ SOG: Mister Tred e i suoi amici ■ CL: Provincia di Modena ■ AG: La Lumaca - Consorzio Concerto

CAMP: 100% recycle bottles

SOG: Tap-

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Powerstock Apparel ■ CAMP: Powerstock Apparel at Coin ■ SOG: Look ■ CL: Powerstock ■ AG: DNC Gruppo Eventi

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Samsung Blue Earth S7550 ■ SOG: Blue Earth ■ CL: Samsung Electronics Italia ■ AG: Samsung Worldwide

94 ■

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Conix Fire ■ CAMP: Non si fuma più ■ SOG: Sigaretta ■ CL: Camini Wierer ■ AG: Coo’ee Italia


_CAT. S7-S8 (9 pag.):Layout 1 03/05/10 14:29 Pagina 95

7° Press & Outdoor Key Award: entries

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Oasi di Galbusera Bianca ■ SOG: Vivere in un’oasi ■ CL: Galbusera Bianca ■ AG: Interna

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Elettrodomestici con un’anima verde di Rex Electrolux ■ CAMP: Green Spirit ■ SOG: Lavabiancheria Sunny ■ CL: Electrolux Appliances ■ AG: Lowe Pirella Fronzoni

Media Key 293

CAT: S8-LIFEGATE COMUNICAZIONE SOSTENIBILE ■ PROD: Elettrodomestici con un’anima verde di Rex Electrolux ■ CAMP: Green Spirit ■ SOG: Lavastoviglie Techna Green ■ CL: Electrolux Appliances ■ AG: Lowe Pirella Fronzoni

CAT: S8-LIFEGATE COMUN ICAZION E SOSTENIBILE ■ PROD: Legambiente ■ SOG: Calendario ■ CL: Legambiente ■ AG: Euro RSCG Milano

CAT: S8-LIFEGATE COMUN ICAZION E SOSTENIBILE ■ PROD: Davines Essential Hair Care ■ SOG: Bellezza sostenibile ■ CL: Davines ■ AG: Interna

95 ■


MEDIAKEY.TV_8.0:Layout 1 04/05/10 14:20 Pagina 1

Media Key si evolve e rafforza la sua presenza online. Il portale mediakey.tv continua la sua crescita e nell’ultimo mese ha visto aumentare del 15% le visite e del 18% le pagine visualizzate, raggiungendo le 80.000 pagine al mese. Media Key mette a disposizione degli abbonati, nella sezione Operatori, un database di oltre 4.000 aziende operanti nel settore, suddivise per categoria merceologica e corredate da un profilo descrittivo della società. La Web tv si arricchisce di oltre 2.000 spot pubblicitari, prodotti dal 1988 in poi, recuperati dall’archivio Media Key e accompagnati dai credits di coloro che li hanno realizzati: uno strumento di ricerca prezioso sia per gli addetti ai lavori sia per gli appassionati di pubblicità. Oltre alle esclusive per gli abbonati, registrandosi al sito tutti potranno seguire le novità e gli aggiornamenti nelle News, potenziate oggi da una newsletter quotidiana. Nella sezione Eventi è possibile effettuare le iscrizioni ai premi, consultare l’Albo d’Oro delle manifestazioni e visionare le gallery fotografiche e i video delle premiazioni. La sezione Shop offre la possibilità di acquistare comodamente con carta di credito le riviste pubblicate dal gruppo, Media Key e Tv Key, i numeri speciali (Annual di Aziende, Agenzie e Case di produzione, Genio Italiano), le sculture e i diplomi assegnati ai vincitori durante gli eventi. Un altro vantaggio è la possibilità di acquistare in formato pdf (gratis per gli abbonati) i numeri arretrati delle pubblicazioni per recuperare i fascicoli ormai esauriti.

NEWS E NEWSLETTER Media Key ha investito molte energie anche nella sezione News, importantissima per coloro che operano nel settore. In questo spazio vengono riportati in tempo reale tutti i comunicati stampa legati alla comunicazione. Inoltre la newsletter, diventata quotidiana, propone ogni giorno un approfondimento, un’intervista o una video intervista realizzata dalla nostra redazione.


_EMANUELE PIRELLA:Layout 1 03/05/10 12:48 Pagina 97

Ricordando Emanuele Pirella

Media Key 293 ■

L’umanista ‘copywriter’ Il 23 marzo ci lasciava Emanuele Pir ella, uno dei più grandi maestri della pubblicità italiana, autor e di campagne passate alla storia ed entrate nella memoria collettiva. La cultura umanistica è stato il vero bagaglio di questo incomparabile pubblicitario, un uomo quieto e pacato anche nella satira politica. di Donato Mutarelli

Caro Direttore, mi hai chiesto due righe sul caro Emanuele Pirella che purtroppo non è più con noi. Le scrivo arrivando per ultimo, dopo mille toccanti parole che sono state dette su di lui, e lo faccio commentando una frase che, nel generale compianto, ho trovato insulsa e infelice. Un noto personaggio, invitato per radio o per televisione a fare un commento su Emanuele, ha pressappoco detto: “Mi sono sempre chiesto come un uomo intelligente e colto come Pirella abbia potuto fare il pubblicitario”. Esprimendosi così, questo personaggio – che più volte s’è vantato di non aver mai letto un libro in vita sua, e si vede – ha forse creduto di aver tributato un grande elogio a Pirella, un uomo che, secondo lui, si sarebbe ‘sprecato’ e ‘avvilito’ nel scegliere la professione di pubblicitario. Il concetto, lo sappiamo tutti, ■ Emanuele Pirella.

non è affatto nuovo. Ci basta ricordare la frase del francese Séguéla (“N on dite a mia madre che faccio il pubblicitario, lei è convinta che suono il pianoforte in un bor dello”) per concludere che molti, troppi, sulla pubblicità hanno un’idea demenziale. Io invece sono convinto dell’opposto: se il caro Pirella è stato un pubblicitario e un copywriter di successo, è proprio grazie alla sua cultura umanistica e alla sua frizzante intelligenza; tant’è vero che la creatività della sua agenzia – con nomi e sigle diverse nel corso degli anni – è stata ed è tuttora una delle poche che non sia spr ofondata nell’odierno pantano di scempiaggini e banalità. Molti giornali, nei giorni successivi alla sua scomparsa, hanno ripubblicato alcune sue campagne, insistendo però su quella che mi sembra essere la meno ‘pirelliana’ delle sue invenzioni: l’annuncio “Chi mi ama, mi segua”, con la frase collocata su un bel sedere di donna. Quel manifesto, quando uscì, scandalizzò molti e in primis Pier Paolo Pasolini. Ma io penso che sia il meno rappresentativo della creatività di Emanuele, che nel prosieguo degli anni si è indirizzato v erso messaggi magari meno aggressivi, ma ugualmente forti e persuasivi. Se il suo stile nel copywriting ha avuto una caratteristica, è stata quella del ‘punto fermo’ che scandiva due frasi appaiate: la prima aveva una funzione attenzionale, spesso di forte provocazione; la seconda dava la risposta, che – analizzandola bene – era il benefit del prodotto in questione. U n esempio è la campagna per la rivista Airone, che diceva: “C’era una volta la natura. C’è ancora”. Pirella amava dire che il suo modo di creare messaggi assomigliava al linguaggio dei fumet■

97 ■

ti: aveva più volte ammesso d’essere stato, fin da ragazzo, un accanito lettore delle tavole di Jacovitti. La cultura classica di Emanuele non gli impediva dunque di compiere ardite scorrerie in altri campi della comunicazione, catturando esempi, stimoli e suggerimenti come può fare solo chi non s’irrigidisce in schemi prefissati. Quello umanistico è stato il vero bagaglio di questo incomparabile pubblicitario, un uomo quieto e pacato anche nella satira politica, che ha praticato per anni insieme all’amico Tullio Pericoli, con un’efficacia e una finezza senza pari. L’ultima volta che ho chiacchierato con Emanuele fu qualche anno fa, quando andai a fargli visita in agenzia. Mi mostrò un annuncio che parlava di Napoleone Bonaparte, molto simile a uno che avevo fatto io per la mia rivista Campagne. Ci ridemmo sopra. Anche se la somiglianza dei due annunci era totale, non c’era plagio, dato che trattando un medesimo argomento si finisce spesso con il percorrere la stessa inevitabile strada creativa. Riuscì invece a essere originale, da par suo, con un altro annuncio preparato per i libri di storia de La Repubblica. Il tema era solenne e patriottico, e il testo, su un fondale tricolore, recitava: “Il Risorgimento. Senza, non ci saremmo”. Gli scrissi una veloce e affettuosa lettera di complimenti: “Bravo Pirellotto, mai s’è detto così tanto con così poche parole”. L’anno venturo saranno festeggiati i centocinquant’anni dell’Unità d’Italia e già si stanno preparando iniziative e celebrazioni. Penso che Emanuele Pirella, con le sue idee, la sua duttile cultura e la sua intelligenza, ci man■ cherà ancora di più.


_NEWS 293:Layout 1 04/05/10 15:18 Pagina 98

Media Key 293 ■

News

Maxibon parte in missione con JWT/RMG Connect e Maxus Dal 19 aprile Maxibon è on air con una iniziativa unica nel suo gener e, il primo concorso a premi dove per vincere ci si deve solo divertire. L’operazione, ideata da JWT/RMG Connect, invita i fan di Maxibon a scegliere una fra le mete di vacanza più gettonate dai ragazzi e a realizzare la missione speciale associata alla meta. L’obiettivo? Vivere le vacanze da veri ‘biters’, secondo la filosofia Maxibon ‘Bite-

more’, ovvero l’attitudine mentale propria di chi sa affrontare la vita gustando a fondo ogni attimo . Oltre che dal sito web esperienziale www.bitemore.it, dove gli utenti possono caricare le foto che certificano la loro interpretazione della missione prescelta, l’operazione verrà raccontata in un video di due minuti veicolato online e offline attraverso campagne display, i social network e le principali reti tv a target giovane. L’iniziativa sarà sostenuta anche da un campagna radio, stampa e mobile multisoggetto. Il centro media è Maxus.

Leagas Delaney per l’offerta IPTV di Telecom Italia È pianificata su affissione e stampa quotidiana la nuova campagna che Leagas Delaney Italia ha realizzato per comunicare l’offerta IPTV di Telecom Italia nelle regioni interessate allo switch-off dalle trasmissioni analogiche a quelle digitali. L’IPTV di Telecom Italia si propone come la soluzione più completa per entrare nel mondo della tv digitale: grazie a un unico decoder collegato al televisore è possibile accedere a tutti i canali in chiaro del digitale terrestre, ai canali televisivi pr emium e a quelli on demand, per scegliere tra film, serie tv, musica, intrattenimento,

informazione, contenuti per bambini e servizi web interattivi personalizzati. Il visual, una televisione ‘amplificata’ nella forma e nei contenuti, e il titolo ‘Decoder unico, tv infinita’, ben rappresentano i vantaggi del servizio. La creatività è firmata da Eustachio Ruggieri, art director, e Valeria V illari, copywriter. La direzione creativa esecutiva è di S tefano Campora e Stefano Rosselli.

Leo Burnett e gli atleti di Autonomy vanno oltre ogni limite Torna a comunicare Autonomy, il programma di mobilità targato Fiat Group Automobiles rivolto a tutti portatori di limitazioni motorie, sensoriali o intellettive. E lo fa con ‘Atleti’, campagna multisoggetto firmata Leo Burnett, centrata sulla mutata percezione odierna dei disabili: non più persone che cercano la normalità, ma uomini e donne eccezionali, desiderosi di superare sé stessi, i pro-

pri limiti, le barrier e. Ecco dove nasce l’idea di affidare proprio a degli atleti diversamente abili il r uolo di testimonial del brand. In piena sinergia con la campagna, a breve verrà rinnovato anche il sito fiatautonomy.com: è prevista una nuova veste grafica, più contemporanea e tecnologica, ancora più vicina alle esigenze dei disabili, con una versione ‘solo testo’ di rapidissima consultazione. La direzione creativa è di Riccardo Robiglio e Paolo De Matteis. L’art director è Stefania Abbrugiati, il copywriter Francesco Pesaresi.

98 ■

Test Drive Kia on tour 2010 con Nadler Larimer & Martinelli È partito il Test Drive Kia On Tour 2010, evento itinerante che coinvolgerà Roma, Verona, Bari e Milano, con Cristina Chiabotto madrina d’eccezione. N adler Larimer & Martinelli ha sviluppato una campagna di lancio declinata su tv satellitari e locali, stampa quotidiana e free press, radio e web. Filo conduttore della comunicazione sarà il claim ‘Guida, gioca e vinci’. La creatività è del copy Antonino Munafò e dell’art Roberta Costa, con la direzione creativa di Niccolò Martinelli e Dario Primache.

Mai Tai distribuisce campioni nei centri fitness & wellness Nel corso del mese di maggio, gli abbonati di 50 centri fitness & wellness del centr o-nord Italia riceveranno in omaggio un elegante kit multibrand contenente campioni di prodotto forniti da alcune tra le più importanti aziende italiane. In totale saranno distribuiti 50.000 kit, di cui 27.000 per il pubblico femminile e 23.000 per quello maschile, in modo da garantire alle aziende sponsor la possibilità di targettizzare ulteriormente la scelta del materiale da inserire. La bag Bellezza & Benessere è un format implementato da Mai Tai.

Verba comunica il golf di Audi quattro Cup Audi quattro Cup, il tor neo di golf sponsorizzato da Audi e organizzato dai suoi concessionari, è una delle manifestazioni più attese e seguite dagli appassionati. La campagna stampa che comunica l’inizio della nuova stagione, realizzata da Verba (Gruppo DDB), esalta ancora una volta l’affinità tra Audi e il mondo del golf, associando al brand i valori della disciplina. Sotto la direzione creativa di Luca Albanese e Francesco Taddeucci, hanno lavorato l’art director Francesco Epifani e la copywriter Nicoletta Zanterino.

4 gustosi salti in padella con McCann Erickson McCann Erickson presenta i contorni di 4 Salti in Padella Findus con una campagna stampa in due soggetti (Spinaci filanti e Dieci ver dure), on air sui principali periodici nazionali. La strategia di comunicazione parte dal benefit distintivo e trasversale del brand: la qualità e la sapiente ricettazione degli ingredienti per ottenere il massimo del gusto e della ricchezza del sapore, coerentemente sintetizzati nel payoff ‘Gusto da chef’.


2010 FIFA World Cup (tm) live on RTL 102.5

© 2005 FIFA TM

WORLD CUP

CON RTL 102.5 SIETE TUTTI CONVOCATI AI MONdIALI FIFA 2010. PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA RADIO PRIVATA ACQUISISCE I DIRITTI PER LA TRASMISSIONE IN DIRETTA DEI MONDIALI DI CALCIO.


$ Media Key 210x297.qxd

29-04-2010

16:49

Pagina 1

Il pensiero si fa vita quotidiana

I valori sono alla base

del legame forte che unisce Avvenire ai suoi lettori, i piÚ fedeli nel panorama dei quotidiani nazionali. Avvenire è il quotidiano nazionale da sempre vicino alla famiglia, ai giovani, ai grandi valori del paese. E i lettori lo sanno: è per questo che da molti anni la diffusione di Avvenire cresce senza sosta.


Media Key 293