{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 1

ANDREA GNOCCHI KUBRICK TRA CINEMA E PITTURA

A CURA DI RICCARDO FERRUCCI


..a Ludovica..

E d’un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all’ispirazione. (Alex, Arancia meccanica)

I viddied that thinking is for the gloopy ones and that the oomny ones use like inspiration.

(Alex, A Clockwork Orange)


4


ANDREA GNOCCHI KUBRICK TRA CINEMA E PITTURA

A CURA DI RICCARDO FERRUCCI

5


progetto grafico/graphic project Riccardo Vannetti traduzioni/translations

Filippo Gliozzi

stampa/print Finito di stampare da Bandecchi & Vivaldi

marzo 2019

@ 2019 Andrea Gnocchi @ Warner Bros per le immagini concesse di Stanley Kubrick @ 2019 Gli autori per i testi @ 2019 Casa d’Arte San Lorenzo @ 2019 Tutti i diritti sono riservati/All right reserved Nessuna parte di questo libro, foto e scritti, può essere fotocopiata, riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico o altro, anche futuro, senza l’autorizzazione dei proprietari dei diritti. No part of this book, either photos or texts, can be photocopied, reproduced or transmitted in any form or via any elettronic, mechanical or any other (also future, means whithout the written authorization of the owners of the rights. ISDN: 978-88-8341-731-3

www.arte-sanlorenzo.it


Andrea Gnocchi

Kubrick tra cinema e pittura a cura di/curated by Riccardo Ferrucci

6 - 23 aprile/april 2019 Sala Staffieri, Palazzo Ducale, Lucca

mostra promossa da/exhibition promoted by

Lucca Film Festival & Europa Cinema 2019

progetto e organizzazione/project and preparation

Casa d’Arte San Lorenzo

contributi critici/critical contributions

Alessandro Romanini, Alberto Crespi

coordinamento/coordination Roberto Milani ringraziamenti/thanks

Nicola Conati della Warner Bros Entertainment Italia

per le immagini dei film di Stanley Kubrick

Nicola Conati of Warner Bros Entertainment Italia

for the images of Stanley Kubrick’s films


Odissea Kubrick: viaggio nell’arte e nel cinema di poesia

Kubrick’s Odyssey: a journey into art and poetry cinema

“La cosa migliore in un film, è quando le immagini e la musica creano

“The best thing about a movie is when the images and the music create

l’effetto. Oggi il cinema opera su un piano molto più vicino alla musica e

the effect. Actually, film operates on a level much closer to music and to

alla pittura che alla parola scritta, i film hanno la capacità di coinvolgere

painting than to the printed word, and, of course, movies present the

concetti e astrazioni senza il tradizionale ricorso alla parola...”

opportunity to convey complex concepts and abstractions without the

traditional reliance on words...”

Stanley Kubrick

Il percorso artistico di Andrea Gnocchi nel cinema di Kubrick diventa

That carried out by Andrea Gnocchi in Kubrick’s cinema becomes an

un viaggio sorprendente nel mondo di uno dei più grandi registi del

amazing journey into the world of one of the greatest directors of the

ventesimo secolo, creatore di film indimenticabili come 2001 odissea

twentieth century, creator of unforgettable films like 2001: A Space

nello spazio. All’opera di Kubrick il pittore si è accostato con reverenza

Odyssey. Gnocchi approached the world of Kubrick with reverence

ed amore, ricreando sulla tela ventotto opere di grande impatto visivo.

and love, recreating twenty-eight works of great visual impact on the

Stanley Kubrick

canvas.

8

In un paragone assolutamente pertinente viene alla mente per Kubrick

In a relevant comparison, we could say that Kubrick recalls the work

l’opera di Leonardo da Vinci, perché i due artisti hanno in comune

of Leonardo da Vinci, because the two artists have many things in com-

molti aspetti. I tempi lunghi della lavorazione dei film e dei dipinti per i

mon. The long times for processing the films and paintings of the two

due autori, mai soddisfatti del risultato finale, hanno portato Kubrick a

authors, never satisfied with the result, led Kubrick to make the last

realizzare l’ultimo film a distanza di dodici anni dall’opera precedente.

film twelve years after the previous work. Leonardo and Kubrick share

Leonardo e Kubrick hanno dei progetti incompiuti e mai portati a

some never-completed projects on which they have worked for a long

termine sui quali hanno lavorato per molto tempo, ricordiamo per

time: as for Kubrick, we can mention Napoleon, a dream long cherished

Kubrick il Napoleone, un sogno a lungo accarezzato dal regista ma non

by the director, and yet not realized. The idea of science and the expe-

realizzato. L’idea della scienza e la sperimentazione di tecniche nuove

rimentation of new techniques unite the two artists, as scientists who

accomuna i due artisti, come scienziati che giocano sapientemente con

play wisely with art and technique. As for Kubrick’s cinema, some epi-

l’arte e la tecnica. Per quanto riguarda il cinema di Kubrick vengono in

sodes come to mind: the Zeiss lenses, used by NASA in space, adapted

mente alcuni episodi: le lenti Zeiss, utilizzate dalla Nasa nello spazio,

to create the candlelight lighting on his Barry Lyndon, the Steadicam


adattate per creare l’illuminazione a lume di candela del suo “Barry

making its first significant cinema appearance in Shining, the extraordi-

Lyndon”, la Steadicam che fa la prima apparizione significativa nel cinema

nary special effects on the 2001: A Space Odyssey’s finale. It is natural

in “Shining”, gli effetti speciali straordinari del finale di “2001 odissea

that, in the twentieth century, the most brilliant director of his time

nello spazio”. È naturale che, nel ventesimo secolo, il regista più geniale

chose cinema as the most significant and popular means to express the

del suo tempo abbia scelto il cinema come mezzo più significativo e

ideas and fantasies of his era.

popolare per riuscire a esprimere le idee e le fantasie della sua epoca.

Twenty years after Kubrick’s death and latest film, Eyes Wide Shut, Andrea Gnocchi traces the world of Stanley Kubrick with great affection,

A distanza di venti anni dalla sua morte e dal suo ultimo film, Eyes Wide

creating a series of art photograms on the canvas, a careful selection

Shut, Andrea Gnocchi ripercorre il mondo di Stanley Kubrick con

of images from the mysterious and fascinating world of the American

grande affetto, creando sulla tela una serie di fotogrammi d’autore, una

director. As the young artist states: « I started analyzing Kubrick’s ae-

scelta accurata di immagini provenienti dal misterioso e affascinante

sthetic sense by taking the images from the films, even if well anchored

mondo del regista americano. Come dichiara il giovane artista: “Ho

to an objective realism. His films are the result of a work of integra-

iniziato ad analizzare il senso estetico di Kubrick decontestualizzando

tion between different communication channels: the exhibition then

le immagini dai film, anche se ben ancorate ad un realismo oggettivo.

develops on the realization of canvases that analyze all his best works,

Le sue pellicole sono il risultato di un lavoro di integrazione fra diversi

decontextualizing and immortalizing those images that characterize his

canali comunicativi: la mostra si sviluppa quindi sulla realizzazione di

films and that immediately make recognizable the director ».

tele che analizzano tutta la sua migliore produzione cinematografica,

In particular, five films by Kubrick visually represent a true revolution,

andando ad estrapolare e immortalare quelle immagini che

showing the use of a new and unique language, present in the collective

caratterizzano i suoi film e che subito rendono riconoscibile il regista.”

imagination of every spectator. Let us just think of the time and space travel in 2001: A Space Odyssey, violence and pop art in A Clockwork

Esistono in particolare cinque film di Kubrick che, sul piano visivo,

Orange, history and pictorial art in Barry Lyndon, horror and fear in

rappresentano un vera rivoluzione, sperimentando un linguaggio nuovo

Shining, war and death in Full Metal Jacket. All these films have deeply

e unico, rimasti nell’immaginario collettivo di ogni spettatore. Il viaggio

influenced the new American directors, from Spielberg to Coppola,

nello spazio e nel tempo in 2001 odissea nello spazio, la violenza e

who have found in Kubrick a point of reference and a master to be

la pop art in Arancia Meccanica, la storia e l’arte pittorica in Barry

taken as an example. Kubrick has revolutionized film language like no

Lyndon, l’horror e la paura in Shining, la guerra e la morte in Full Metal

one else, making 13 films that have deeply marked the history of the

9


Jacket sono film che hanno influenzato profondamente i nuovi registi

«seventh art».

americani, da Spielberg a Coppola, che hanno trovato in Kubrick un

The adventure undertaken and carried out by Andrea Gnocchi aims

punto di riferimento e un maestro da prendere ad esempio; Kubrick ha

at approaching images with lightness and levity, trying to capture the

rivoluzionato il linguaggio cinematografico come nessun altro autore,

essential elements of cinematographic construction with a succession

realizzando 13 film che hanno segnato profondamente e, per sempre,

of freeze-frames, which give life to a new poetic vision, respectful of the

la storia della settima arte.

original frame and the unique Kubrick’s look. The director, who started his artistic career as a photographer, has an obsessive attention to the

L’avventura intrapresa e realizzata da Andrea Gnocchi è di avvicinarsi alle immagini con leggerezza, lievità, cercando di cogliere gli elementi essenziali della costruzione cinematografica con una successione di fermi/immagine, che danno vita ad una nuova visione poetica, rispettosa dell’ originale fotogramma e dello sguardo unico kubrickiano. Il regista, che ha iniziato il suo percorso artistico come fotografo, ha un’attenzione maniacale all’immagine, alla costruzione dell’inquadratura, alla cura dei particolari. Le opere di Gnocchi ricreano uno sguardo magico attraverso i volti di alcuni personaggi o una selezione delle scene più indimenticabili dei film. Un’attenzione particolare è dedicata al film 2001 odissea nello spazio, un’opera che resta tra le più belle pagine del cinema e che affida il suo senso profondo all’incontro/scontro tra musica e immagine. Per Andrea Gnocchi questo film rappresenta un momento centrale della creazione artistica del regista e riesce a costruire una serie di visioni uniche, capaci di influenzare la cultura e l’arte contemporanea.

“Penso che sia molto importante la mia formazione di fotografo,

in quanto è impossibile - dichiara Kubrick - essere un buon regista

10


senza essere esperto di fotografia. È impensabile mettere in scena

image, to the framing construction, to the attention to detail. Gnocchi’s

delle immagini senza sapere come saranno filmate. Un buon regista

works recreate a magical look through the faces of some characters

deve avere tutto nella sua testa, i colori, il decor, l’inquadratura, deve

or a selection of the most unforgettable scenes in the films. He pays

conoscere tutte le tecniche utilizzate. Nessuno meglio di lui può avere

particular attention to the film 2001: A Space Odyssey, a work that

una visione definitiva di questa o quella scena del suo film.”

remains among the most beautiful pages of cinema and entrusts its profound meaning to the encounter / clash between music and image. For

Gnocchi avverte la lezione della pop art, autori come Warhol o

Andrea Gnocchi, this film is a central moment in the artistic creation

Lichtenstein hanno inspirato il suo modo di lavorare, ma come

of the director and manages to build a series of unique visions, capable

dimenticare la modernità e la novità di un opera come Arancia

of influencing contemporary culture and art.

meccanica che diventa un viaggio ironico e divertito nella pop art: dai costumi al linguaggio, dagli oggetti di arredo ai movimenti di macchina.

As stated by Kubrick, «I think my training as a photographer is very

È l’originalità assoluta di Kubrick che fa amare questo artista anche

important, as it is impossible to be a good director without being an

alle nuove generazioni, come quella di Gnocchi, che trovano, nelle sue

expert in photography. It is unthinkable that we should stage images

opere, un’immagine di futuro difficile da superare o reinventare con la

without knowing how they will be filmed. A good director must have

stessa poesia.

everything in his head, the colors, the decor, the framing, must know all

La costruzione pittorica di Gnocchi, con i suoi segni, la prevalenza del

the techniques used. No one better than him can have a final view on this or that scene in his film». Gnocchi feels the lesson of pop art: authors like Warhol or Lichtenstein have inspired his way of working, but how can we forget the modernity and novelty of a work like A Clockwork Orange, that becomes an ironic and fun journey into pop art, from costumes to language, from furnishing to machine movements. It is because of his absolute originality that even the younger generation love Kubrick, like Gnocchi, who find an image of the future that is difficult to overcome or reinvent with such a poetry. Gnocchi’s pictorial construction, with its signs, the prevalence of design

11


12

disegno e chiaroscuro, ha attraversato le immagini delle nostre città,

and chiaroscuro, has crossed the images of our cities, industrial places,

luoghi industriali, icone come la Vespa o la Ferrari, ma trova nel cinema

icons such as the Vespa or Ferrari, but finds in the cinema an ideal

un contenitore ideale di storie da raccontare, per elaborare un proprio

container for stories to tell, to develop his own world. Kubrick’s space-

mondo. Le astronavi di Kubrick, il balletto di Eyes Wide Shut, i drughi

ships, the Eyes Wide Shut ballet, the A Clockwork Orange droogs, the

di Arancia meccanica, le stanze del potere del Dottor Stranamore, le

halls of power in Dr. Strangelove, Barry Lyndon’s parties are symbols of

feste di Barry Lyndon sono simboli del nostro immaginario collettivo,

our collective imagination, elements of a poetry constructed fragment

elementi di una poetica costruita frammento dopo frammento, con

after fragment, with a meticulous attention to detail. Gnocchi’s manual

una minuziosa cura dei particolari. La manualità e la ricerca dei

skill and research into details recalls the work of a skilled artisan and

particolari di Gnocchi ricorda il lavoro di un abile artigiano e, anche

even Kubrick’s cinema is built slowly, over time, frame on frame, with

il cinema di Kubrick, si costruisce lentamente, nel tempo, fotogramma

the ancient wisdom of the artisan workshops, shooting the same scene

su fotogramma, con la sapienza antica delle botteghe artigiane, girando

repeatedly and finding innovative solutions for every problem to face

l’identica scena infinite volte e trovando soluzioni innovative per ogni

on the set.

problema da affrontare sul set.

The most fantastic work of cinema, Kubrick’s odyssey, is a journey to

discover ourselves. It is a search for man pushing the spaceship beyond

L’opera più fantastica del cinema, l’odissea di Kubrick, è un viaggio alla

infinity; it is our desire for knowledge. A similar process is that car-

scoperta di noi stessi, è una ricerca dell’uomo che spinge oltre l’infinito

ried out by Gnocchi who, in his Kubrick-style portraits or in scenic

la navicella spaziale, è il nostro desiderio di conoscenza. Un processo

views, undertakes an inner journey through the human person through

analogo è messo in campo dalla pittura di Gnocchi che, nei suoi ritratti

a skillful external representation. The fragments taken from the films

kubrickiani o nelle vedute sceniche,

compie un viaggio interiore

become a long sequence shot on the existence, joys, and fears of con-

nell’uomo attraverso una sapiente raffigurazione esterna. I frammenti

temporary man. Gnocchi, through his work, manages to create a magi-

estrapolati dai film diventano un lungo piano sequenza sull’esistenza, le

cal space, where he can reflect on the life, anxieties, and adventures of

gioie, le paure dell’uomo contemporaneo; Gnocchi, attraverso la sua

the human race.

opera, riesce a creare uno spazio magico, dove riflettere sulla vita, le

As suggested by Michel Ciment, « For Kubrick, the labyrinth is in the

inquietudini e le avventure del genere umano.

heart of man, and the increasingly ghostly way in which he leads us is,

Suggerisce Michel Ciment: “Per Kubrick, il labirinto è nel cuore

as we already know, without a way out, just like the hell in which his

dell’uomo, e la strada sempre più spettrale nella quale ci conduce

characters move, much often unable to love ».The entry into the maze


è, come già sappiamo, senza uscita, proprio come l’inferno in cui si

by Jack Torrance in Shining ends with the death and the frost that im-

agitano i suoi personaggi, molto spesso incapaci di amare.” L’entrata nel

prisons him for eternity; in fact, his films often celebrate the defeat of

labirinto di Jack Torrance in Shining si conclude con la morte e il gelo

their protagonists.

che lo imprigiona per l’eternità, in effetti i suoi film celebrano spesso

Gnocchi manages to contrast Kubrick’s restlessness with a more solar

la sconfitta dei loro protagonisti.

response. Kubrick’s pessimistic vision, to some extent, is attenuated, softened by the movements of painting and drawing. The final image

Gnocchi all’inquietudine di Kubrick riesce a contrapporre una risposta

of the painting is full of beauty and utopia, almost as if, from the world

più solare, la visione pessimistica di Kubrick è come attenuata, addolcita

of the director, the artist had taken a series of symbolic visions that

dai movimenti della pittura e del disegno; l’immagine finale del dipinto

look to the future, to hope, to a different tomorrow. Gnocchi in his

è carica di bellezza ed utopia, quasi che, dal mondo del regista, l’artista

paintings manages, as suggested by Italo Calvino, to «Seek and be able

avesse estrapolato una serie di visioni simbolo che guardano al futuro,

to recognize who and what, in the midst of hell, is not hell, and make it

alla speranza, ad un domani diverso. Gnocchi nei suoi dipinti riesce,

last, and give it space».

come suggerisce Italo Calvino, a “cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.”

Riccardo Ferrucci

Riccardo Ferrucci

13


14


Le relazioni pericolose. Cinema e pittura.

The dangerous liaisons. Cinema and painting.

Stanley Kubrick rappresenta sicuramente l’epitome e il simbolo

Stanley Kubrick certainly is the epitome and symbol of that ultra-

di quella relazione ultrasecolare che lega cinema e arti visive, come

secular relationship that links cinema and visual arts, as the artist

ci viene acutamente sottolineato dall’artista Andrea Gnocchi, che

Andrea Gnocchi, who wisely performs a metalinguistic operation on

sapientemente compie un’operazione metalinguistica sull’opera del

the work of the English film director, keenly highlights.

regista inglese.

An operation, that brought forward by Gnocchi, that analyzes shots

Un’operazione, quella di Gnocchi, che analizza con l’occhio del

that Kubrick built as real paintings with the eye of the producer of

produttore di immagini le inquadrature che Kubrick costruiva come

images, calibrating lights, colors, compositional structure, equilibria,

veri e propri dipinti, calibrando luci, colori, struttura compositiva,

etc... every single aesthetic component.

equilbri ed ogni singola componente estetica.

A metalinguistic operation because, while analyzing and then transposing

Un’operazione metalinguistica perchè mentre analizza e poi traspone

the cinematographic approach onto canvas in an expressive key, he

su tela in chiave espressiva l’impostazione cinematografica, compie una

performs a double operation: he reflects on the expressive modalities

doppia operazione: riflette sulle modalità espressive del cinema e su

of cinema and on those of (his) painting.

quelle del (suo) fare pittura.

Above all, he provides an opportunity to consider - as he does -

Soprattutto invita lo spettatore a riflettere – come fa lui - sul concetto

the concept of cadrage (framing), which links cinema, painting, and

di “cadrage”, “framing”, che accomuna cinema e pittura (ma anche

photography.The principle of selection of the real is also a metaphysical

fotografia). È il principio di selezione del reale che è anche un punto di

point of view, which requires artists to choose what is on stage and

vista metafisico, che impone agli artisti la scelta di cosa è “in scena” e

what is off-stage.

cosa è “fuori campo”.

In the movie Design for Living (1933), director Ernst Lubitsch ends

Nel film Partita a Quattro (1933) il regista Ernst Lubitsch dirime la

the quarrel between a painter and a playwright in love with the same

querelle amorosa fra un pittore e un commediografo innamorati della

woman suggesting a platonic ménage à trois - as indicated by a historical

stessa donna suggerendo un platonico menage à trois, come indica uno

text by Antonio Costa.

storico testo di Antonio Costa.

During the twentieth century, until the present day, the dialectic

Nel corso del XX secolo , fino ai giorni nostri, la dialettica fra cinema e

between cinema and visual arts (first and foremost painting) was

arti visive (pittura in primis) è stata alimentata dall’attrazione da parte

fueled by the attraction by the oldest muse, by the ambition to access

della musa più antica dall’ambizione di accedere al grande pubblico

the great cinema audience, and cinema was driven by its dual nature

cinematografico e il cinema è stato spinto dalla sua duplice natura

towards the visual arts.

15


verso le arti visive. Duplice natura che vede la settima musa costituita

A dual nature that sees the seventh muse as consisting of a figurative

da una vocazione figurativa (come sottolineato e analizzato nei testi

vocation (as underlined and analyzed in the texts of the 30s by Carlo

degli anni ‘30 di Carlo Ludovico Ragghianti1) ed un’altra eminentemente

Ludovico Ragghianti1) and an eminently narrative one; on the one hand

narrativa, da una parte la passione per l’intreccio e dall’altra il gusto per

the passion for the plot, and on the other the taste for the image.

l’immagine.

The 20th century has disseminated symbols of this lively relationship. Let

Il XX secolo ha disseminato simboli di questa vivace relazione, basti

us just think of the faces of Marilyn Monroe and Liz Taylor reproduced

pensare ai volti di Marilyn Monroe e di Liz Taylor riprodotti da Andy

by Andy Warhol, that of Joan Crawford by James Rosenquist, the icons

Warhol, Joan Crawford di James Rosenquist, le icone dell’immaginario

of cinema imagery reproduced in the assembled boxes by Joseph

cinematografico sulle scatole assemblate di Joseph Cornell o le opere di

Cornell or the works by George Segal, up to the recent objectification

George Segal, fino alla recente reificazione delle sale cinematografiche

of cinemas by Hiroshi Sugimoto.

di Hiroshi Sugimoto.

The link between cinema and visual arts has been synergistic in the context of historical avant-gardes, when the technological device (cinecamera and projector) caused numerous visual artists to use of this new - in the 20s – piece of technology, experimenting its expressive potential like an enhanced brush. Such instrument allowed to temporarily abandon the pictorial, static and space-related muse, to access the dynamic dimension and thus obtain the right of citizenship in the arts of the time (together with the more noble muses of music and poetry). Without going too far, it is sufficient to recall the authors of the socalled visual symphonies of the 20s of the last century, who, inspired

16

Il connubio cinema–arti visive è stato sinergico nel contesto delle

by a Wagnerian spirit, produced synesthetic works under the banner of

avanguardie storiche, quando il dispositivo tecnologico (macchina da

the gesamtkunstwerk.

ripresa e proiettore) hanno coinvolto numerosi artisti visivi nell’utilizzo

These include Hans Richter, Lázló Moholy-Nagy, Oskar Fischinger,

di questo nuovo (negli anni ’20) ritrovato della tecnica, sperimentandone

Walter Ruttmann, Norman McLaren, and Viktor Eggeling, along with

le potenzialità espressive alla stregua di un pennello potenziato.

authors, still coming from painting, who opt for a more narrative – and

1 Carlo Ludovico Ragghianti “Cinema Arte Figurativa” in “Arti della Visione” (I: Cinema, Torino 1975)

1 Carlo Ludovico Ragghianti “Cinema Arte Figurativa” in “Arti della Visione” (I: Cinema,

Turin 1975)


Uno strumento che permetteva di abbandonare temporaneamente la

yet surrealistic-Dadaist, expressive dimension like Marcel Duchamp ,

musa pittorica, statica e legata alle arti dello spazio, per accedere alla

Man Ray, and Fernand Léger, to name a few.

dimensione dinamica e quindi ottenere il diritto di cittadinanza nelle

We must not forget the collaboration between painters and film

arti del tempo (assieme alle muse più “nobili”: musica e poesia).

directors for the creation of cinematographic works or film inserts and

Senza dilungarsi è sufficiente ricordare gli autori delle cosiddette

segments, among which those Buñuel - Dalí (Un chien andalou, 1929,

”sinfonie visive” degli anni ’20 del XX secolo, che, animati da uno spirito

and L’Âge d’Or, 1930) and Dalí - Hitchcock (Spellbound, 1945) are the

wagneriano, sono spinti a produrre opere sinestetiche all’insegna della

most important ones.

gesamtkunstwerk. Tra questi Hans Richter, Lazlo-Moholy Nagy, Oskar Fishinger, Walter Ruttmann, Norman McLaren,Viktor Eggeling, a cui si aggiungono autori - sempre provenienti dalla pittura – che optano per una dimensione espressiva più narrativa ma di impianto surrealista-dadaista, come Marcel Duchamp, Man Ray, Fernad Lèger per citarne alcuni. Non bisogna dimenticare le collaborazioni pittore-regista per la creazione di opere cinematografiche o inserti-segmenti filmici, dove spiccano le coppie Bunuel–Dalì (Un chien andalou del 1929 e l’Age

d’Or del 1930) e Dalì-Hitchcock (Io ti salverò del 1945). Il film cosiddetto storico ha offerto un’ampia gamma di possibilità di

The so-called historical films offered a wide range of possibilities for

sperimentazione a registi che volevano cimentarsi in una dimensione di

experimentation to directors who wanted to try their hand at painting.

elaborazione pittorica.

In this context, the forefather is certainly Jacques Feyder with his

In questo contesto, il capostipite è sicuramente Jacques Feyder

Carnival in Flanders (1935), with the systematic and skillful re-

con il film La kermesse eroique del 1935, con la sistematica e acuta

interpretation of the Flemish painting, along with a masterpiece, not

rivisitazione della pittura fiamminga e l’opera capolavoro, non solo per

only for the precision in the use of composition, light and color, as

la maniacalità dell’impostazione compositiva, luministica e cromatica, è

Barry Lyndon by Stanley Kubrick (impossible not to mention John

sicuramente Barry Lyndon di Stanley Kubrick (impossibile non citare il

Alcott, director of photography) certainly is.

direttore della fotografia John Alcott).

Also worth mentioning is Peter Greenaway with his filmography,

17


starting from The Draughtsman’s Contract (1982), through A Zed & Two Noughts (1985) and Prospero’s Books (1991), up to the most recent Nightwatching (2007) and Goltzius and the Pelican Company (2012), in which the framing setting and the aptitude for quotes are dominant. Reference films for the establishments of a pictorial structure that extends to all aspects, starting from the pre-film stage up to the overall structure, are certainly Last Year at Marienbad by Alain Resnais (1961) and The Marquise of O by Erich Rohmer (1976). As regards the relationship between cinema and painting, we cannot fail to mention Jean Renoir (who followed his family’s example), in

18

Una menzione merita anche Peter Greenaway con la sua filmografia

particular his A Day in the Country (1936), as well as Michael (1924)

da I Misteri dei Giardini di Compton House (1982) passando per

by Dreier, who also dedicated a beautiful documentary to the Danish

Lo Zoo di Venere (1985) e La Tempesta (1991) fino ai più recenti

sculptor Thorvaldsen in 1949.

Nightwatching (2007) e Goltzius e la Compagnia del Pellicano (2012),

German cinematographic expressionism creates a real pictorial

in cui l’impostazione del “framing” e l’attitudine citazionista dominano.

language, in which authors such as Wiene, Wegener, Lang, and Leni give

Film di riferimento per l’assunzione di una struttura pittorica che si

life to films where each component is pictorially designed, like The

estende a tutti gli aspetti, dal profilmico alla struttura complessiva sono

Cabinet of Dr. Caligari (1919), The Golem: How He Came into the

sicuramente L’anno scorso a Marienbad di Alain Resnais del 1961 e La

World (1920), Destiny (1921), and Waxworks (1924).

Marchesa von O di Erich Rohmer del 1976.

A precise strategic line is that of the biographical-pictorial film,

Nel filone delle relazioni cinema e pittura, non possiamo esimerci

including masterpieces such as Utamaro and His Five Women (1946)

da citare il figlio d’arte Jean Renoir, in particolare il suo Partie de

by Mizoguchi (based upon the life of the Japanese painter Utamaro

campagne (1936) o Dreyer del film Mikael (1924), che dedica anche un

Kitagawa who lived between 1753 and 1806) and Andrei Rublëv

bel documentario allo scultore danese Thorvaldsen nel 1949.

(1966) by Tarkovskij (based upon the icons by Andrej Rublëv who lived

Il filone tedesco dell’espressionismo cinematografico crea un vero

between 1360 and 1430).

e proprio linguaggio “pittorico”, dove autori come Wiene, Wegener,

As regards this Russian director, we cannot fail to mention the use of


Lang, Leni, danno vita a film dove ogni componente è progettata

the pictorial system in films like Solaris (1972), featuring quotes from

“pittoricamente”, come Il gabinetto del Dottor Caligari (1919), Golem

Brughel, and Mirror (1974) and The Sacrifice (1986), featuring quotes

(1920), Destino (1921), Il gabinetto delle figure di Cera (1924).

by Leonardo Da Vinci.

Una precisa linea strategica è quella del film biografico-pittorico, dove

Still in this attempt to trace the figurative universe of a painter, it is

spiccano gli esiti di film come Utamaro (1946) di Mizogouchi (ispirato

necessary to remember Piromanisvili (1969) by Georgian director

alla vita del pittore giapponese Utamaro Kitagawa vissuto fra 1753 e il

Georgij Senelaja, The Legend of Suram Fortress (1985) by Sergej

1806) e Andrej Rublev (1966) di Tarkovskij (ispirato e strutturato sulle

Paradžanov and Esther (1985) by Israeli director Amos Gitai, who

icone di Rublev vissuto fra il 1360 e il 1430).

organizes the scenic-narrative space as punctuated by long sequence

Del regista russo non possiamo dimenticare l’utilizzo dell’impianto

shots, tracing it on ancient Persian miniatures.

pittorico in film come Solaris (1972) con le citazioni di Brughel e quelle

Many films opt for a quotationist strategy, similar to the phenomenon

di Leonardo da Vinci in Lo specchio (1974) e Sacrificio (1986).

of pictorialism, which had characterized the relationships between the

In questo solco di calco dell’universo figurativo di un pittore è necessario

newborn photography and painting in the mid-nineteenth century.

ricordare Piromanisvili (1969) del regista georgiano Georgij Senelaja,

Inevitable are the quotes from La Ricotta [Curd Cheese, TN] (1963)

La leggenda della fortezza di Suran (1985) di Sergej Paradzanov e

by Pier Paolo Pasolini, featuring the Crucifixion by Rosso Fiorentino,

Esther (1985) del regista israeliano Amos Gitai, che organizza lo spazio

or the Dead Christ by Mantegna in Mamma Roma (1962), used − with

scenico-narrativo scandito da lunghi piano sequenza ricalcandolo sulle

different purposes − also by Giuliano Montaldo in Giordano Bruno

antiche miniature persiane.

(1973).

Molti film optano per una strategia “citazionista”, simile al fenomeno

In this context, Luchino Visconti and his film Senso offer a real pictorial

del “pittorialismo” che aveva caratterizzato le relazioni fra la neonata

catalog featuring specific quotes (The Kiss by Hayez above all).

fotografia e la pittura a metà del XIX secolo.

Actually, Senso is a real journey through the Italian 19th-century

Immancabile la citazione de La ricotta (1963) di Pier Paolo Pasolini

painting, from Lega to Fattori, from Signorini to Hayez, from Feuerbach

con la crocefissione di Rosso Fiorentino o quella del “Cristo Morto”

to D’Ancona.

di Mantegna in Mamma Roma (1962) utilizzata – con finalità diverse –

However, this Lombard film director has made painting a source of

anche da Giuliano Montaldo in Giordano Bruno (1973).

formal and semantic-metaphorical solutions; let us just think of the

In questo contesto, Luchino Visconti e il suo film Senso ci offrono un

influence of 17th-century Naturalism in the first films, Ossessione

vero e proprio catalogo pittorico e con specifiche citazioni (“Il bacio”

[Obsession, TN] and The Earth Trembles. Furthermore, The Leopard is

19


20

di Hayez su tutte). In effetti Senso è un vero e proprio percorso nella

a veritable pictorial manual, ranging from the Macchiaioli as regards the

pittura dell’800 italiano, da Lega a Fattori, da Signorini ad Hayez, da

lighting and chromatic structure, while works by Lega and D’Ancona

Feuerbach a D’Ancona: il regista lombardo ha fatto della pittura una

are the basis for the women’s clothing and poses in the sequences of

fonte di soluzioni formali e semantico-metaforiche, basti pensare

Villa Salina and Donnafugata.

all’influenza del Naturalismo seicentesco nei primi film, Ossessione e

In the film, there is a lot of scope also for Signorini, Fattori and Manet

La terra trema.

(Luncheon on the Grass inspires the rural picnic of the Salina family),

Il Gattopardo è un vero e proprio manuale pittorico: i Macchiaioli sono

as well as for Delacroix (the painting Liberty Leading the People is

modelli per l’illuminazione e la struttura cromatica del film, mentre le

practically reproduced in the scene of the Garibaldi soldier flying the

opere di Lega e D’Ancona ispirano l’abbigliamento e le pose femminili

tricolor). Finally yet importantly, Van Gogh (The Potato Eaters) is the

nelle sequenze di Villa Salina e Donnafugata.

model for the prince’s breakfast with Father Pirrone, while Boldini, with

Nel film trovano ampio spazio anche Signorini, Fattori e Manet (“Le

his Portrait of Giuseppe Verdi is similar to the clothing of Prince Salina.

Dejeuner sur l’Herbe” ispira il picnic agreste della famiglia Salina) fino a

Max Beckmann (the scene from Night of the Long Knives) and James

Delacroix ( il dipinto “La Libertà” viene praticamente riprodotto nella

Ensor (see the final scene, featuring a real quote from The Strange

scena del garibaldino che sventola il tricolore) e Van Gogh (“Mangiatori

Masks) dominate instead in the film The Damned.

di Patate”) è il modello per la colazione del principe con padre Pirrone,

In Death in Venice, there are several quotes of the Impressionists, and

mentre Boldini con il “Ritratto di Giuseppe Verdi” è sovrapponibile

Verrocchio’s David is the source of inspiration for Tadzio’s posture and

all’abbigliamento del principe Salina.

movements.

Max Beckmann (la scena della notte dei lunghi coltelli) e James Ensor (si

Some artists have catalyzed the attention of the directors, by virtue

veda la scena finale con una vera e propria citazione de “Les Masques

of their ability to structure the expressive space and the use of light

Singuliers”) dominano invece nel film La caduta degli dei. In Morte a

effects. Let us just think of Edward Hopper, used by directors such as

Venezia, il clima generale è impressionista e il David di Verrocchio è la

Robert Altman in Fool for Love (1985), Wim Wenders in Paris, Texas

fonte di ispirazione per la postura e le movenze di Tadzio.

(1984), or Jean-Jacques Beinex in Betty Blue (1986).

Alcuni artisti hanno catalizzato l’attenzione dei registi, in virtù della

A list including the works and genres that have marked this loving liaison

loro capacità di strutturazione dello spazio espressivo e dell’uso dei

between cinema and art would be a long one. However, it is important

tagli di luce.

to say that it continues until this day and, as already mentioned, it has

Si pensi a Edward Hopper, “utilizzato” da registi come Robert Altman

achieved extraordinary heights with characters like Kubrick, as it is well


in Follia d’Amore (1985), Wim Wenders in Paris, Texas (1984) o da

described in the above text by Riccardo Ferrucci.

Jean-Jacques Beinex in Betty Blue (1986).

In this list, it is important to mention authors who have moved from

Sarebbe lunga la lista delle opere e dei generi che hanno scandito

cinema to art and vice versa, with different results.

questa liason amorosa fra cinema e arte, ma è importante dire che è

In Johnny Mnemonic (1995), Robert Longo moved from the canvas

continuata fino ai nostri giorni e, come già detto, ha avuto picchi eccelsi

to the big screen, and so did Julian Schnabel, director of films such as

con personaggi come Kubrick, come viene ben descritto nel testo di

Basquiat (1996), Before Night Falls (2000), and the recent and award-

Riccardo Ferrucci in esergo al catalogo.

winning At the Eternity’s Gate (2018) dedicated to Van Gogh.

In questa lista è importante citare anche il transito di autori fra cinema

A different path is that followed by directors who have been irresistibly

e arte e viceversa, con esiti diversi.

attracted by canvas and painting, such as Michelangelo Antonioni, Marco

È passato dalla tela al grande schermo Robert Longo che ha diretto nel

Bellocchio and David Lynch.

Johnny Mnemonic (1995), lo stesso tragitto ha compiuto con continuità

Digital technologies, far from discouraging the attraction of filmmakers

Julian Schnabel regista di film come Basquiat (1996), Before Night Falls

for painting, have encouraged it. Painting continues to feed the gaze of

(2000) e il recente e pluripremiato At the Eternity’s Gate (2018)

filmmakers, because the oldest muse is genetically linked to the scope

dedicato a Van Gogh.

drive, to the function of seeing, and thus represents an insuppressible

Percorso inverso hanno compiuto registi che sono stati attratti

element.

irresistibilmente dalla tela e dalla pittura, tra i quali vale la pena citare Michelangelo Antonioni, Marco Bellocchio e David Lynch.

Alessandro Romanini

Le tecnologie digitali, lungi dallo scoraggiare l’attrazione degli autori cinematografici per la pittura, l’hanno incoraggiata e la pittura continua ad alimentare lo sguardo dei registi, perché la musa più antica è legata geneticamente alla pulsione scopica, alla funzione del vedere e rappresenta quindi un elemento insopprimibile.

Alessandro Romanini

21


Su Christiane, Stanley e Andrea, intorno alla pittura

On Christiane, Stanley and Andrea, around painting

Sono passati vent’anni. Il 7 marzo 1999 moriva Stanley Kubrick.

Twenty years have passed. On March 7, 1999, Stanley Kubrick passed

Nell’estate del medesimo anno si compiva il destino di Eyes Wide

away. In the summer of the same year, the destiny of Eyes Wide Shut,

Shut, il suo ultimo film. La Warner decise di terminare il montaggio

his latest film, took its course. Warner decided to finish the editing (no

(non si è mai ufficialmente saputo se Kubrick lo avesse consegnato in

one ever has official word that Kubrick had delivered it definitively) and

modo definitivo) e di lanciare il film, prima in America poi in Europa.

launch of the film, first in America and then in Europe.The international

La stampa internazionale lo vide in alcune anteprime mirate, poi il film

press saw it in some targeted previews; then, the film went out of

andò fuori concorso alla Mostra di Venezia e uscì nelle sale. Venezia

competition at the Venice Film Festival and it was released in theaters.

fu l’occasione, per tutti noi, di vedere di persona Christiane Harlan, la

Venice was an opportunity for all of us to see Christiane Harlan, the

moglie del genio. E oggi, a distanza di vent’anni, è di lei che vorremmo

wife of the genius, in person. Today, twenty years later, she is precisely

parlare.

the one about whom we would like to talk.

Even today, many viewers get very astonished when they discover that the young German girl who sings a song, in front of the French military, at the end of Paths of Glory is the one who would become the wife of the director of that wonderful film. Nothing, from the headlines, suggests anything.The girl appears as Susanne Christian: looking for her in the depths of the history of cinema, her tracks are lost in that scene, though so beautiful and moving. An extensive research reveals that Susanne has shot seven other films in Germany before Paths of Glory. In addition, the first one of those films, actually a TV work entitled Das Lächeln der Gioconda from 1953, sees her credited as Christiane Harlan. This surname explains some things. First, her screen name: “Harlan”

22

Ancora oggi, molti spettatori rimangono stupefatti quando scoprono

was not a comfortable surname to show off in post-war Germany.

che la giovane fanciulla tedesca che canta una canzone, davanti ai militari

Veit Harlan (1899-1964), Christiane’s father, had been one of the most

francesi, alla fine di Orizzonti di gloria è colei che sarebbe diventata

important German directors of the 30s and 40s. Furthermore, unlike

la moglie del regista di quello stupendo film. Nulla, dai titoli di testa,

other giants of that cinema, who had emigrated since they resented


lascia presagire alcunché. La ragazza vi figura come Susanne Christian:

the Nazi dictates (such as Fritz Lang, Friedrich Murnau, Billy Wilder),

cercandola nei meandri della storia del cinema le sue tracce si perdono

Harlan had happily worked during Hitler’s regime and had signed the

in quella scena, pur così bella e toccante. Una ricerca approfondita

most disgusting propaganda film that has ever been shot: the infamous

permette di scoprire che Susanne ha girato altri sette film in Germania

Jew Süß (1940). Although Harlan had started working again in 1951

prima di Orizzonti di gloria. E il primo di quei film, in realtà un lavoro per

after six years of “purgatory”, his beautiful young daughter had seen fit

la tv intitolato Das Lächeln der Gioconda del 1953, la vede accreditata

to pursue an acting career by choosing a pseudonym. Nevertheless, the

come Christiane Harlan. Questo cognome spiega alcune cose. In primis,

meeting with Kubrick, on the set of Paths of Glory, changed the lives

il nome d’arte: “Harlan” non era un cognome comodo da sfoggiare

of both. She was divorced and already had a baby girl, Katharina; he

nella Germania del dopoguerra. Veit Harlan (1899-1964), il padre di

had married twice, and had no children. They married in 1958, had two

Christiane, era stato uno dei più importanti registi tedeschi degli anni

other daughters (Anya and Vivian) and never left each other. Not only

’30 e ’40; e a differenza di altri giganti di quel cinema, che erano emigrati

that: Susanne Christian disappeared from the civil registry and from

per non sottostare ai diktat nazisti (come Fritz Lang, Friedrich Murnau,

the history of cinema as well, because Christiane decided to abandon

Billy Wilder), Harlan aveva felicemente lavorato durante il regime di

acting and to go into painting, which inspired her more and perhaps

Hitler e aveva firmato il più disgustoso film di propaganda che sia mai

best pleased a reserved character, who did not like the spotlight.

stato girato, il famigerato Suss l’ebreo (1940). Nonostante Harlan avesse ripreso a lavorare nel 1951 dopo sei anni di “purgatorio”, la sua giovane e bellissima figliola aveva pensato bene di intraprendere la carriera di attrice scegliendosi uno pseudonimo. Ma l’incontro con Kubrick, sul set di Orizzonti di gloria, cambiò la vita di entrambi. Lei era reduce da un divorzio e aveva già una bambina, Katharina; lui si era sposato due volte, non aveva figli. Si sposarono nel 1958, ebbero altre due figlie (Anya e Vivian) e non si lasciarono mai più. Non solo: Susanne Christian sparì dall’anagrafe e dalla storia del cinema, perché Christiane decise di abbandonare la recitazione e di darsi alla pittura, che l’appassionava di più e forse soddisfaceva maggiormente un carattere riservato, poco amante delle luci della ribalta. Sui risvolti etnico/politico/psicologici di

23


un matrimonio fra un ebreo del Bronx e la figlia di un nazista, non ci

On the ethnic / political / psychological implications of a marriage

pronunciamo: non abbiamo la penna di Freud!

between a Jew from the Bronx and the daughter of a Nazi, we do not say anything: we do not have Freud’s pen!

Christiane Kubrick, quindi, è una pittrice. Molto brava. Sue opere

24

appaiono in Arancia meccanica e appunto in Eyes Wide Shut, nelle

Christiane Kubrick, therefore, is a painter. A very good one. Her works

varie, lussuose magioni dove si dipana la tormentata storia d’amore

appear in A Clockwork Orange, and precisely in Eyes Wide Shut, in

dei coniugi Harford. Bisogna quindi apprezzare il coraggio di Andrea

the various, luxurious mansions where the troubled love story of the

Gnocchi, il pittore che ha rielaborato le immagini dei film di Kubrick:

Harford spouses unfolds. It is therefore necessary to appreciate the

si è dovuto confrontare non solo con la potenza visionaria dei film,

courage of Andrea Gnocchi, the painter who reworked the images of

ma anche con l’artista di vaglia che Kubrick aveva in casa. In Kubrick la

Kubrick’s films: he had to deal not only with the visionary power of the

pittura è un tema forte. In certi casi le influenze pittoriche dei suoi film

films, but also with the skillful artist Kubrick had at home. In Kubrick,

sembrano addirittura specchietti per le allodole. Quando uscì Barry

painting is a strong theme. In some cases, the pictorial influences of his

Lyndon, non ci fu critico al mondo che non cascasse nel trabocchetto

films even look like illusions. On the release of Barry Lyndon, every

di definirlo “una galleria di quadri del ‘700”. Non che non fosse vero.

single critic fell into the trap of calling it «a gallery of paintings of

Reynolds, Gainsborough,Turner e Zoffany grondavano da ogni immagine,

the 18th century». Not that it was not true. Every image was full of

ma erano la struttura visuale che doveva portare lo spettatore a vedere

references to Reynolds, Gainsborough, Turner and Zoffany, but they

altro: la Storia in azione, i meccanismi sociali che condizionano ascesa

were just the visual structure that was to lead the viewer to see more:

e caduta degli individui. Per lui il ‘700 era una cartina di tornasole: e

History in action, the social mechanisms that influence the rise and fall

non è certo un caso che le pallottole che uccidono Clare Quilty in

of individuals. For him, the 18th century was a litmus test. In this regard,

Lolita trapassano il quadro settecentesco dietro il quale l’uomo si è

it is no coincidence that the bullets killing Clare Quilty in Lolita pierce

vanamente nascosto. In questo caso, è come se la pittura fosse un velo

the 18th-century painting behind which the man has vainly hidden

al quale l’uomo chiede inutilmente di proteggerlo dalla morte. Come se

himself, as if painting were a veil to which man uselessly asks to protect

essere “immortalato” su un quadro potesse salvarci dalla caducità della

him from death. As if being “immortalized” on a painting could save us

vita. Le immagini pittoriche di Barry Lyndon sono veramente simulacri

from the frailty of life. The pictorial images of Barry Lyndon are real

di vite ormai terminate.

simulacra of lives now finished.


Christiane Kubrick è un’artista che adora i colori. La sua pittura è un

Christiane Kubrick is an artist who loves colors. Her painting is a

inno alla natura, alla vegetazione, ai fiori. Ma qualche volta ha dipinto

tribute to nature, to vegetation, to flowers. However, sometimes she

anche il marito, e quei dipinti – che non sono mai semplici ritratti,

has also painted her husband, and those paintings − which are never

ma collocano il regista in ambienti variegati, spesso di lavoro – sono

simple portraits, but place the director in varied environments, often

diventati famosi. Sembrano quasi “rubati”, come se il soggetto venisse

working ones − have become famous. They seem almost “stolen”, as

ritratto a sua insaputa. Kubrick era un grande fotografo, quindi praticava

if she portrayed the subject without his / her knowledge. Kubrick

a sua volta un’arte/tecnica che secondo Susan Sontag e Roland Barthes

was a great photographer, so he practiced in turn an art / technique

è un modo, al tempo stesso, di eludere la morte e di cristallizzare la vita.

that, according to Susan Sontag and Roland Barthes, is a way to avoid

Chissà se gli piaceva essere “immortalato” dalla moglie, che era stata da

death and crystallize life at the same time. I wonder if he liked being

lui “immortalata” in quella sequenza di Orizzonti di gloria. Certo prima

“immortalized” by his wife, who had been “immortalized” by him in

o poi bisognerà costruire una mostra, un evento, un luogo, una “cosa”

that sequence of Paths of Glory. Of course, eventually we will have to

in cui i film di Stanley e i quadri di Christiane possano stare insieme, e

set up an exhibition, an event, a place, a “thing” in which Stanley’s films

parlarsi gli uni con gli altri.

and Christiane’s paintings can be together, and talk to each other.

Alberto Crespi

Alberto Crespi

25


Casa d’Arte San Lorenzo segue l’opera di Andrea Gnocchi oramai da

Art Gallery «San Lorenzo» has been following the work of Andrea

oltre dieci anni.

Gnocchi for over ten years, and in these long years, we have had a great

Ed in questi lunghi anni ha avuto modo e maniera di constatarne la

opportunity to verify its validity.

validità.

We followed his entire path, from the first exhibitions up the great

Ne ha seguito l’intero percorso, dalle prime esposizioni fino a produrre

exhibitions that led him to this crucial moment in his career.

le grandi mostre che lo hanno portato a questo momento cruciale della sua carriera Questa mostra tributo a Stanley Kubrick, all’interno del Film Festival di Lucca, ci offre il pretesto per un paio di riflessioni. L’artista è passato da un gesto estetico legato ad un linguaggio universalmente gradito ad un fare arte più colto, impegnato, pur mantenendo ben salda la componente visiva legata ad un’espressione fruibile e godibile a tutti. Il pubblico, i clienti ed i collezionisti, tutto questo lo hanno compreso

26

pienamente e hanno rispettato quello che attraverso la propria ricerca,

This tribute to Stanley Kubrick, within the Film Festival of Lucca, allows

l’artista ha voluto trasmettere loro.

us to make a couple of reflections.

A questo progetto si è dedicato quasi tre anni.

This artist has gone from an aesthetic gesture linked to a universally

Dall’iniziale idea, allo sviluppo dell’intero ciclo di opere (oltre 25), dalla

pleasing language to a more cultured, more committed art, while

presentazione a noi, sua galleria di riferimento, e al curatore, fino alla

maintaining the visual component linked to an enjoyable expression,

ricerca del giusto “contenitore” che lo potesse ospitare.

within everyone’s reach.

Una mostra che offre allo sguardo di tutti, una oramai raggiunta maturità

The public, customers and collectors, have fully understood all of this,

del gesto e del segno, della tecnica e del contenuto, dimostrando che

and have respected what the artist wanted to convey to them through

Andrea Gnocchi, una volta smessi i panni del giovane pittore talentuoso,

his own research.

ha indossato le vesti dell’artista riconosciuto ed affermato.

He devoted to this project almost three years, including the initial

Da parte nostra, partner in tutta l’operazione, i nostri ringraziamenti

idea, the development of the entire series of works (over 25), the

agli organizzatori del Festival ed in particolar modo ad Alessandro

presentation to us − his reference gallery, and the curator, up to the


Romanini, al curatore Riccardo Ferrucci e a tutti coloro che hanno

search for the right “container” that could host it.

contribuito a questo risultato.

An exhibition that offers a fully-achieved maturity of gesture and sign,

Ultimo ma non ultimo un sentito augurio all’autore che in questi anni,

technique and content for anyone to see, proving that Andrea Gnocchi,

ci ha permesso di condividere con lui, l’intera sua avventura artistica.

once he has given up the role of the young talented painter, wears the clothes of the recognized and established artist.

Casa d’Arte San Lorenzo

For our part, as his partners in the whole operation, our thanks go to the Festival organizers, and particularly to Alessandro Romanini, the curator Riccardo Ferrucci and all those who contributed to this result. Finally yet importantly, we want to express our warmest wishes to this author who, in recent years, has allowed us to share his entire artistic adventure with him.

Casa d’Arte San Lorenzo

27


STANLEY KUBRICK cm 8Ox12O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O19

28


29


30


FRAMES

“Odio che mi si chieda di spiegare come “funziona” il film, cosa avevo in mente e così via. Dal momento che si muove su un livello “non-verbale” l’ambiguità è inevitabile. Ma è l’ambiguità di ogni arte, di un bel pezzo musicale o di un dipinto. “Spiegarli” non ha senso, ha solo un superficiale significato “culturale” buono per i critici e gli insegnanti che devono guadagnarsi da vivere.” Stanley Kubrick

“I hate being asked to explain how the film “works”, what I had in mind and so on. In any case, once you’re dealing on a nonverbal level, ambiguity is unavoidable. But it’s the ambiguity of all art, of a fine piece of music or a painting.“Explaining” them contributes nothing but a superficial “cultural” value, which has no value except for critics and teachers who have to earn a living.” Stanley Kubrick

31


1956

RAPINA A MANO ARMATA - THE KILLING cm 1OOx15O - polimaterico su tela - multimaterial on canvas 2O18

“É il momento clou, in cui avviene la rapina, si spalanca la porta e Johnny irrompe nella sala della cassaforte col fucile spianato”

“It is the highlight, when the robbery occurs, the door is thrown open and Johnny breaks into the safe room with his gun planted”

32


33


1957

ORIZZONTI DI GLORIA - PATHS OF GLORY cm 1OOx15O - polimaterico su tela - multimaterial on canvas 2O18

“Il Colonnello Dax gira per le trincee prima dell’inizio della battaglia, l’attacco al formicaio si rivelerà poi disastroso”

“Colonel Dax goes around the trenches before the battle begins, the attack on the anthill will then prove to be disastrous”

34


35


196O

SPARTACUS cm 1OOx15O - polimaterico su tela - multimaterial on canvas 2O16

“La fierezza dell’armata di Spartaco”

“The intrepidity of Spartacus’ army”

36


37


1962

LOLITA cm 1OOx15O - polimaterico su tela - multimaterial on canvas 2O16

“La sintesi del fascino e del potere che Lolita esercita sul Professor Humbert”

“The synthesis of the charm and power that Lolita lays on professor Humbert”

38


39


1964

IL DOTTOR STRANAMORE Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba

DR. STRANGELOVE Or: how I Learned to Stop Worrying an Love the Bomb cm 1OOx15O - polimaterico su tela - multimaterial on canvas 2O18 “La sala del comando del Pentagono dove si prendono le decisioni per controbattere l’offensiva dei sovietici, in realtà mai verificatasi”

“The Pentagon’s control room where they take decisions to counterattack the Soviets offensive, which actually never occurred”

40


41


1968

2OO1: ODISSEA NELLO SPAZIO 2OO1: A SPACE ODYSSEY cm 1OOx15O - polimaterico su tela - multimaterial on canvas 2O16

“Questo è probabilmente il film simbolo di Kubrick e in questa scena è sintetizzata tutta la sua ricerca per l’inquadratura in prospettiva centrale, che utilizzerà spesso nelle sue future pellicole”

“This is probably Kubrick’s most symbolic film, and in this scene all his research is summarized for the central framing, which he will often use in his future films”

42


43


1971

ARANCIA MECCANICA - A CLOCKWORK ORANGE cm 1OOx15O - polimaterico su tela - multimaterial on canvas 2O18

“Alex ristabilisce la sua leadership nel gruppo dei drughi”

“Alex restores his leadership in the droogs’ group”

44


45


1975

BARRY LYNDON cm 1OOx15O - polimaterico su tela - multimaterial on canvas 2O18

“La storia viene continuamente ridotta a quadro, ricco di immagini e riferimenti estetici”

“The story is repeatedly reduced to a picture, full of images and aesthetic references”

46


47


198O

SHINING cm 1OOx15O - polimaterico su tela - multimaterial on canvas 2O16

“Danny che gira con il suo triciclo per i corridoi dell’Overlook Hotel è la sintesi dell’angoscia che sale per tutta la durata del film. Anche qui l’utilizzo di un’inquadratura in prospettiva centrale ne esalta il coinvolgimento dello spettatore”

“Danny, riding his tricycle through the corridors of the Overlook Hotel, is the synthesis of the anguish that rises for the whole duration of the film. Here too, the use of a central framing enhances the involvement of the viewer”

48


49


1987

FULL METAL JACKET cm 1OOx15O - polimaterico su tela - multimaterial on canvas 2O16

“L’addestramento del severissimo Sergente Istruttore Hartman è la parte di questo film che rimane più impressa e anche questa volta c’è l’utilizzo dell’inquadratura centrale”

“The training of super-strict Drill Sergeant Hartman is the most unforgettable part of this film, still using the central framing”

50


51


1999

EYES WIDE SHUT cm 1OOx15O - polimaterico su tela - multimaterial on canvas 2O17

“Inquadratura, prospettiva, il tempo che si ferma, silenzio e Bill viene scoperto”

“Framing, perspective, time that stops, silence, and Bill is discovered”

52


53


54


PORTRAITS

“Direi che il 95 per cento dei film che vengono distribuiti sono stati realizzati grazie all’interesse di una star che voleva farli. Il mondo del cinema sta diventando molto complicato, il pubblico non risponde più come una volta, e la sola garanzia che un produttore o un distributore hanno di riavere i loro soldi indietro è usare una grossa star come protagonista. Se le star sono brave, ti rendono la vita più facile.” Stanley Kubrick

I would say that 95% of the films that were distributed were made thanks to the interest of a star who wanted to make them. The world of cinema is getting very complicated, the public no longer responds as it once used to do, and the only guarantee that a producer or distributor has to get their money back is to use a big star as their protagonist. If the stars are good, they make your life easier. Stanley Kubrick

55


DAVEY - KILLER’S KISS (PORTRAITS) #KUBRICK cm 5Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O18

56


57


JOHNNY - THE KILLING (PORTRAITS) #KUBRICK cm 5Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O18

58


59


COLONEL DAX - PATHS OF GLORY (PORTRAITS) #KUBRICK cm 5Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O18

60


61


SPARTACO - SPARTACUS (PORTRAITS) #KUBRICK cm 5Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O18

62


63


LOLITA - LOLITA (PORTRAITS) #KUBRICK cm 5Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O18

64


65


DR. STRANGELOVE - DR. STRANGELOVE (PORTRAITS) #KUBRICK cm 5Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O18

66


67


DAVID - 2OO1: A SPACE ODYSSEY (PORTRAITS) #KUBRICK cm 5Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O18

68


69


ALEX - CLOCKWORK ORANGE (PORTRAITS) #KUBRICK cm 5Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O18

70


71


BARRY - BARRY LYNDON (PORTRAITS) #KUBRICK cm 5Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O18

72


73


JACK - SHINING (PORTRAITS) #KUBRICK cm 5Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O18

74


75


GUNNERY SERGENT HARTMAN - FULL METAL JACKET (PORTRAITS) #KUBRICK cm 5Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O18

76


77


ALICE - EYES WIDE SHUT (PORTRAITS) #KUBRICK cm 5Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O18

78


79


80


2OO1: A SPACE ODYSSEY “Ha voluto portarci in posti che non avremmo mai immaginato, così li ha immaginati lui per noi... è Stanley Kubrick. E’ morto prima di poter testimoniare il secolo che aveva già reso famoso con 2001: Odissea nello Spazio. Stanley voleva che noi vedessimo i suoi film esattamente come lui se li era immaginati. Non ha mai ceduto di un centimetro in questo. Ci ha sfidato ad avere il coraggio delle sue convinzioni e quando noi raccogliamo quella sfida, siamo trasportati direttamente dentro il suo mondo e siamo dentro la sua visione. E nell’intera storia del cinema, non c’è mai stato niente come quella visione. Era una visione di speranza e meraviglia, di grazia e di mistero. Era un dono per noi, e adesso è un’eredità. Saremo spinti e nutriti da tutto questo finché manterremo il coraggio di accettare la sua sfida, e io spero che questo sarà molto tempo dopo che avremo detto i nostri grazie e i nostri addio.” Steven Spielberg (21 marzo 1999 discorso alla cerimonia degli Oscar) He wanted to take us places we could never have imagined, and so he imagined them for us. He is Stanley Kubrick. He died before he could witness the century he had already made famous with 2001: A Space Odyssey. Stanley wanted us to see his movies absolutely as he envisioned them. He never gave an inch on that. He dared us to have the courage of his convictions, and when we take that dare, we are transported directly to his world and we are inside his vision. And, in the whole history of movies, there has been nothing like that vision… ever. It was a vision of hope and wonder, of grace and of mystery. It was a gift to us, and now it is a legacy. We will be challenged and nourished by that as long as we keep the courage to take his dare, and I hope that will be long after we have said our thanks and our goodbyes. Steven Spielberg (21 March 1999 tribute at the Oscars’ Ceremony)

81


2OO1: A SPACE ODYSSEY N.1 #KUBRICK cm 7Ox12O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O19

82


83


2OO1: A SPACE ODYSSEY N.2 #KUBRICK cm 8Ox7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O19

84


85


2OO1: A SPACE ODYSSEY N.3 #KUBRICK cm 1OOx7O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O19

86


87


2OO1: A SPACE ODYSSEY N.4 #KUBRICK cm 6Ox8O - polimaterico su tavola - multimaterial on wood 2O19

88


89


90


ANDREA GNOCCHI

91


BIOGRAFIA

BIOGRAPHY

GNOCCHI ANDREA, terza generazione di una famiglia di pittori, nasce

ANDREA GNOCCHI was born in 1975 in Gallarate (province of

nel 1975 Gallarate (VA). Inizia la sua formazione artistica nello studio

Varese), and he represents the third generation of a family of painters.

del padre, intraprendendo poi la carriera scolastica frequentando il

He began his artistic training in his father’s studio, then started his

Liceo Artistico per poi proseguire diplomandosi all’Accademia di Belle

scholastic career attending the Arts High School and then continued

Arti di Brera, Milano, con valutazione 110 e lode.

graduating from the Brera Academy of Fine Arts, in Milan, final marks

Finita l’Accademia, dopo varie esperienze nei campi della decorazione

110/110 with honors.

e nella pubblicità si rende conto che la pittura è la sua vera strada ed

Once finished the Academy, after various experiences in the fields

inizia una ricerca sui materiali e sulle tecniche pittoriche, avvicinandosi

of decoration and advertising, he realized that painting was his true

all’arte moderna senza dimenticare lo studio dei grandi Maestri. Nel

path, and started a research on materials and painting techniques,

suo percorso affronta diverse tematiche riuscendo ad arrivare ad uno

approaching modern art without forgetting the heritage of the great

stile pittorico unico che lo contraddistingue.

Masters. During his journey, he has dealt with different themes, achieving

Dal 2001 diventa artista professionista, inizia a collaborare inizialmente

a unique pictorial style that distinguishes him.

con diversi mercanti d’arte che divulgano il suo lavoro tramite i canali

Since 2001 he has become a professional artist; he began to collaborate

delle fiere, passando poi ad essere rappresentato dalle gallerie d’arte,

initially with several art dealers who have disseminated his work

sia nazionali che internazionali, che lo espongono in mostre collettive

through the fairs, then going on to be represented by art galleries, both

e personali. CASA d’ARTE SAN LORENZO è la sua principale galleria

national and international, which exhibited his works in collective and

italiana di riferimento e da 10 anni ne cura la crescita artistica.

solo exhibitions. Art Gallery «San Lorenzo» is its main Italian gallery of reference, and for 10 years, it has taken care of its artistic growth.

92


93


CURRICULUM ARTISTICO / ART CURRICULUM

MOSTRE PERSONALI / SOLO SHOW - RAPPRESENTAZIONI, Spazio Zero Gallarate (VA), aprile/maggio 2006 - PROSPETTIVE CONTEMPORANEE CAPITOLO3, La contemporanea Studio Art Gallery Torino, giugno/luglio 2009 - AI LATI D’ITALIA, Galleria San Lorenzo Milano, dicembre 2009 - ISTANTANEE METROPOLITANE, Studio Legale Rodl&Partenr in collaborazione con Casa d’Arte San Lorenzo, Roma, settembre/ottobre 2011 - RITRATTI di CITTA’, Sheraton Milan Malpensa, curato da Dialoga Arte, Maggio 2012 - ICONICO, Museo Piaggio di Pontedera (PI), curata da Riccardo Ferrucci, Aprile 2015 - #INSTACITY, Casa Museo Spazio Tadini (MI), curata da Melina Scalise, settembre 2017 - ARONAAIRSHOW2018 Frecce Tricolori, Ufficio del Turismo Arona (NO), luglio 2018 - ARCHITETTURE GLOBALI, Galleria San Lorenzo Riccione, curata da Giulio Gallo, Gennaio 2019 MOSTRE COLLETTIVE / COLLECTIVE SHOW Principali mostre dal 1995 al 2003 - MIART, salone giovani Milano Fiera - 14 INDIZI D’ARTE , Milano Spazio Evento (catalogo F.De Filippi C.Cerritelli) - ATELIER INTERNAZIONALE D’ARTE , Francoforte Fiera Ambiente - ABSOLUT BRERA, Milano Accademia di Brera Aula Magna (catalogo F.De Filippi, C.Cerritelli) - SWATCH e ONU, Milano e New York Palazzo Nazioni Unite - EX VOTO, Busto Arsizio (VA) Galleria Aquifante - ARTE E BELLEZZA, BRERA INCONTRA WELLA, Mantova Palazzo tè (catalogo C.Visentini, F.Squatriti, M.G.Torri, C.Cerritelli) - VIP. IN MOLTOPOCOPIO, Busto Arsizio (VA) Galleria Aquifante - RIGIDE FLESSIBILITA’, Caserta Galleria Mediarte (catalogo G.del Vecchio, G.Perretta) - SALON I, Milano Galleria Il Melograno D’oro (catalogo F.De Filippi) - GIORNATA DELL’ARTE, Gallarate (VA) - BOX CULTURE, Ishinomaki (Sendai) Giappone - CLASSICO E LA METAMORFOSI, Milano Palazzo delle Stelline (catalogo Alic Cavaliere) - CONVIVIO, Milano Fiera

94


- ACQUARTE, Firenze performance pittorica - SAGOMATTI, Busto Arsizio (VA), Galleria Aquifante 2004 - MACEF, Milano Fiera - PREMIO GHIGGINI ARTE terza edizione,Varese Galleria Ghiggini (selezionato per la collettiva finale, mostra visitabile su www.ghiggini.it) 2005 - PREMIO PITTURA “Saronno en plein air 2005”, Saronno Sala del Bovindo di Villa Gianetti - WHAT’S HAPPEN?, Castello Ducale S.Agata dei Goti, Benevento - LOVE IS…artisti raccontano l’amore, Saronno, Sala Nevera di Casa Moranti 2006 - PREMIO GHIGGINI ARTE quinta edizione,Varese Galleria Ghiggini (selezionato per la collettiva finale, mostra visitabile su www.ghiggini.it) - ARTEARREDO prima edizione, Galleria d’arte 18, Bologna - ECO VISUAL ART video proiezioni, Saronno Music e Sport Village - ANCHE IO, il futuro in arte,Varesenews in festa,Varese - IMMAGINA ARTE in fiera 2006, con la Galleria D’arte 18 di Bologna, fiera di Reggio Emilia 2007 - IL SENTIMENTO DELLA CITTA’, Galleria Previtali, Milano (a cura di A. Redaelli - UN ALTRO PAESAGGIO, Galleria Entroterra, Milano - ICONA OGGI, Saronno, Sala Nevera di Casa Moranti - ARTVERONA 2007, con la Galleria Entroterra di Milano, fiera di Verona (partecipazione al premio Aletti) - POLIMATERIA Colla, Forbici e pittura, Galleria Entroterra, Milano - GNOCCHI tre generazioni a confronto,Villa Delfina, Gallarate (VA) 2008 - ENTROTERRA ITALIANO, Galleria Entroterra, Milano (a cura di A.Redaelli e G.Mazzola) - AUTOMOBILART, Casa d’Aste lègor di Montreal l, Canada - IMPATTO_arte luogo+relazioni, finalista del premio ARTEINGENUA 2008, Piccolo e Grande Miglio del Castello di Brescia - ARCHITETTURE SENSIBILI, presentato da Casa d’arte San Lorenzo, Castello di Rivara, Torino - ATTO PRIMO_ARTEINGENUA, Galleria Guido Iemmi, Milano

95


2010 - VIAGGIATORI SEDENTARI, Galleria Entroterra, Brescia - MANGIA LE PRUGNE,Villa Erba, Como - LOVE for SALE, Castello di Monteruzzo, Castiglione Olona (VA) - La TRILOGIA del COLORE: ROSSO, Galleria San Lorenzo, Milano 2011 - L’ARTE DELLA VELOCITA’: motori tra mito e storia, Graalspazioarte, Pavia - BUONA la PRIMA, con Ale e Franz, Italia1 - METROPOLIS il mito della modernità, Graalspazioarte, Pavia - WANNABEE PRIZE 2011, mostra dei finalisti, Wannabee Gallery, Milano - PREMIO Arte 2011, mostra dei finalisti, Palazzo della Permanente, Milano - IMMAGINA ARTE in fiera 2011, con Casa d’Arte San Lorenzo, fiera di Reggio Emilia - ARTE PADOVA 2011, con Casa d’Arte San Lorenzo, fiera di Padova - SOTTO L’ALBERO, Wannabee Gallery, Milano 2012 - ARTEGENOVA 2012, con Wannabee Gallery, fiera di Genova - BFC POLONIA RANGE ROVER, Madonna di Campiglio - TALK SO LOUD, MILS Museo delle Industrie e del Lavoro, Saronno - ARTE ACCESSIBILE Milano, con Casa d’arte San Lorenzo, sede del Sole24ore, Milano - V Premio SEGRETE di BOCCA, finalista, Libreria Bocca, Milano 2013 - WROOM 2013, Madonna di Campiglio - EXPOSITION CHALET FIAT 2013, Madonna di Campiglio - SE UNA NOTTE D’ESTATE UN VIAGGIATORE, Wannabee Gallery, Milano - 64° PREMIO MICHETTI, Museo Arte Contemporanea di Francavilla, Chieti - EXPOSITION, Sheraton Milan Malpensa, curato da Dialoga Arte 2014 - MACEF, Milano Fiera

96


- EXPOSITION, Sheraton Milan Malpensa, curato da Dialoga Arte - SALONE DEL MOBILE, Fuorisalone, Milano 2015 - L’EVOLUZIONE BIO-LOGICA dell’ARTE, Padilione Italia, EXPO 2015 Milano, a cura di Roberta Macchia - ICONE di SPORT, CRA (Centro Raccolta Arte), Torre degli Stipendiari, San Miniato (PI) - AZIMUT – ARTE e SOLIDARIETA’, Progetto Agata Smeralda, Piazza della Signoria, Palazzo del Leone (FI) - L’EVOLUZIONE BIO-LOGICA dell’ARTE, Camera di Commercio di Como, a cura di Roberta Macchia 2016 - LUCCA ART FAIR, con Casa d’Arte San Lorenzo, Polo Fieristico di Lucca - ARONAIRSHOW Frecce Tricolori, immagine dell’evento, Arona (NO) 2017 - LUCCA ART FAIR, con Casa d’Arte San Lorenzo, Polo Fieristico di Lucca - PAESAGGIO CONTEMPORANEO la città e i suoi mali, SPAZIO E , Ghemme (NO) 2018 - LUCCA ART FAIR, con Casa d’Arte San Lorenzo, Polo Fieristico di Lucca - ARTIMINO 2018, Casa d’Arte San Lorenzo,Villa Medicea La Ferdinanda, Artimino Prato

97


Stanley Kubrick 26 luglio / july 1928, Manhattan, New York, Stati Uniti / United States of America 7 marzo / march 1999, Childwickbury Manor, Regno Unito / United Kingdom

98

Tra i grandi maestri del cinema del secondo Novecento, Stanley Kubrick ha

Among the great masters of the cinema of the second half of the 20th

sperimentato tutti i generi cinematografici e si è occupato dei film in ogni

century, Stanley Kubrick experimented with all film genres, dealing with films

suo aspetto, lavorando come regista, sceneggiatore, produttore, direttore della

in every aspect. He worked as a director, screenwriter, producer, director of

fotografia, montatore, scenografo, creatore di effetti speciali e fotografo.

photography, editor, set designer, creator of special effects, and photographer.

Nato nel quartiere newyorkese del Bronx da famiglia ebrea, entrò nel mondo

Born in the Bronx borough in New York, to a Jewish family, he went into the

delle arti visive attraverso la fotografia, collaborando per diverse testate e

world of visual arts through photography, collaborating with various magazines,

mantenendosi così gli studi di regia all’Accademia di arte cinematografica.

thus keeping up with his direction studies at the local Film Academy.

Dopo gli esordi, con Orizzonti di gloria (1957) e Spartacus (1960) realizza i

After his debut, with Paths of Glory (1957) and Spartacus (1960), he made

primi film di grande successo, il primo capolavoro nel 1962, con Lolita, e poi

the first successful films, the first masterpiece in 1962 (Lolita), and then all the

tutti gli altri: da Il dottor Stranamore (1963) a 2001 Odissea nello spazio (1968),

others, starting from Dr. Strangelove (1963) to 2001. A Space Odyssey (1968),

che gli valse l’Oscar per i “migliori effetti speciali”, da Arancia meccanica (1971)

which earned him an Oscar for the «best special effects», from A Clockwork

a Full Metal Jacket (1987). Premiato nel 1997 a Venezia con il Leone d’oro

Orange (1971) to Full Metal Jacket (1987). Awarded in 1997 in Venice with the

alla carriera, Kubrick morì d’infarto, due anni dopo, nella casa di campagna di

Golden Lion for Lifetime Achievement, Kubrick died of a heart attack, two

Harpenden, in Inghilterra quando aveva appena terminato di realizzare il suo

years later, in his country house in Harpenden (England), when he had just

ultimo film “Eyes Wide Shut”.

finished making his last film Eyes Wide Shut.


€ 30.00

Profile for Marco Andreazza

KUBRICK TRA CINEMA E PITTURA  

Andrea Gnocchi: Kubrick tra cinema e pittura a cura di/curated by Riccardo Ferrucci 6 - 23 aprile/april 2019 Sala Staffieri, Palazzo Ducale,...

KUBRICK TRA CINEMA E PITTURA  

Andrea Gnocchi: Kubrick tra cinema e pittura a cura di/curated by Riccardo Ferrucci 6 - 23 aprile/april 2019 Sala Staffieri, Palazzo Ducale,...

Profile for markand
Advertisement