Page 1

Durante la manifestazione sarà disponibile un servizio di trenino gommato che porterà i visitatori da un capo all’altro del paese. Info Point nella piazza al lato delle Scuole Elementari Centrali via Mons Virgilio, a cura dell’Istituto Tecnico Commerciale Ragioneria di Tortolì. È facoltà dei responsabili e degli organizzatori della manifestazione limitare o sospendere, per la sicurezza dei beni o dei visitatori, in qualsiasi momento le visite ai monumenti.

#maperti14 monumentiaperti @monumentiaperti

Le visite alle chiese saranno interrotte durante le funzioni religiose. I monumenti saranno visitabili sabato 17 maggio dalle ore 10.00 alle ore 13.00, e dalle ore 15.00 alle ore 18.00; domenica 18 maggio dalle ore 10.30 alle ore 13.00, e dalle ore 15.30 alle ore 18.00.

monumenti aperti sardegna

Informazioni utili

B&B Il Leccio via Mons. Virgilio, 56 Tortolì tel. 0782626033 cell. 3288122267 info@il-leccio.bb.it B&B La Pavoncella via Sassari, 14 Tortolì tel. 0782692718 cell. 3273210952 info@lapavoncella.it Camping Village Orrì località Lido di Orrì tel. 0782624695 fax. 0782624685 camping.orri@tiscali.it www.campingorri.it Hotel S’Abba e Sa Murta SS 125, Km 134, Tortolì cell. 3456263242 www.hotelabbaemurta.it Joias di Elisabetta Usala – artigianato sardo artistico corso Umberto I, 33 Tortolì Paola Usai Caos & Crazy Shop snc corso Umberto I, 70 Tortolì tel/fax 0782624701

www.monumentiaperti.com

Pappa e fui via Umberto, Tortolì tel. 0782620116

Gastronomie e rosticcerie Arbatax Park resort via Capri, 49B, Arbatax Tortoli tel. 0782667790 www.arbataxpark.com Campeggio Villaggio Sos Flores loc. San Gemiliano, Tortolì www.sosflores.net Agriturismo Su Canonigu di Giacobbe Giuseppe via San Gemiliano, 8 Tortolì tel. 0782623671 sucanonigu@tiscali.it B&B La Conchiglia via Parigi, 5 Arbatax Tortolì mail@bbconchiglia.com tel./fax 0782667286 bebcalamoresca@tiscali.it

Operatori economici che garantiscono l’apertura del proprio esercizio commerciale in occasione della manifestazione. Gusta la città con loro!

Gusta la Città

Gruppo Infioratrici Città di Tortoli Bike Town di Giuseppe Loddo Comune di Tortolì Istituto comprensivo n. 1 di Tortolì Istituto comprensivo n. 2 di Tortolì Istituto d’Istruzione Superiore ITI Tortolì Istituto Professionale Alberghiero di Tortolì Istituto Tecnico Commerciale di Tortolì Gruppo giovanile parrocchiale di Sant’Andrea - Giuseppe Puncioni Associazione Banca del Tempo – Elvira Depau

ragazzi che faranno da guida. La Conad di Tortolì offrirà bibite e panini per i TORTOLI’ ARBATAX

A.S.D Biketown.it, guida per il percorso in bici verso il sito archeologico di san salvatore Cooperativa Pescatori Tortolì - Ittiturismo La Peschiera Gruppo Folk Sant’Andrea - Tortolì

Partecipano alla manifestazione Steck hous bisteccheria via Mons. Virgilio Lo Stuzzichino pizzeria gastronomia via Mons. Virgilio Bar Caffè Nostalgia gelateria artigianale via Mons. Virgilio Pane e dolce pane, pasticceria fresca, gastronomia e pizzeria via Mons. Virgilio

Il Golosone gastronomia - pizze al taglio via Mons. Virgilio angolo via Tirso

Sa buttega pizzeria stuzzicherai via Mons. Virgilio

Il Drago Rosso caffetteria ristorante pizzeria corso Umberto, Tortolì Torre San Miguel I ragazzi della Scuola Superiore di primo grado dell’Istituto Comprensivo n. 2 esporranno i plastici delle chiese cittadine e campestri, e le tavole del progetto di ristrutturazione con le foto ante lavori della torre. Il Complesso archeologico di S’ortali e Su Monti Tortolì Nei giorni 17 e 18 maggio 2014, a partire dalla ore 09.00, con cadenza ad ogni ora, partiranno, da via Mons. Virgilio a Tortolì, le visite del Villaggio Nuragico di S. Salvatore in bicicletta. I gruppi di ciclisti si alterneranno in tour lungo l’argine del rio Foddeddu e le strade campestri di S. Salvatore, con arrivo al Villaggio Nuragico, dove assisteranno alla presentazione della storia e delle caratteristiche del sito archeologico, illustrate dagli studenti delle scuole medie e superiori di Tortolì.

Tortolì - Arbatax

La Piazzetta Bar gelateria artigianale corso Umberto - piazzetta Roma

Casette vecchia peschiera Presso le vecchie casette della peschiera, oltre alla visita guidata, i ragazzi della III accoglienza dell’Istituto Professionale Alberghiero di Tortolì illustreranno l’importanza della zona umida sul piano delle risorse ambientali e ricostruiranno la storia delle origini della lavorazione della bottarga di muggine, mentre i ragazzi della III cuc. b, utilizzando i prodotti ittici della peschiera, prepareranno un menu a tema, che potrà essere assaporato c/o il ristorante didattico dell’Istituto, su prenotazione al n. 0782628006, www. ipsar.gov.it - nei giorni: mercoledì 14 - giovedì 15 - venerdì 16 Maggio.

Si chiede cortesemente di lasciare l’auto a casa e usa le bici!! oltre che passeggiare a piedi per le vie del centro!

L’offelleria Antico Caffè Bar corso Umberto Sabato e domenica negli orari della manifestazione. Faro bellavista I ragazzi dell’Istituto professionale Alberghiero, oltre a fare da ciceroni ai visitatori, offriranno una degustazione di dolci tipici, con la possibilità di acquistarne con una fiera del dolce a margine della manifestazione.i ragazzi provengono da diverse realtà, ci saranno perciò dolci di Orune, Oliena, Perdasdefogu e naturalmente Tortolì.

coordinamento della rete

Domenica 18 Maggio - dalle ore 18.30 alle ore 20.00 Parco Storico - Naturalistico Area ex Batteria Arbatax Sintesi del Musical: la Divina Commedia . A cura della classe III C della Scuola Secondaria di I grado di Tortolì. Esibizione del Coro di Arbatax. Collaborazioni: Comitato di StellaMaris Arbatax

B&B I Girasoli via A. De Gasperi, 5 Tortolì tel. 0782624086 cell. 3495380610 - 3382501441 info@i-girasoli.info

Doctor Pizza pizza al taglio da asporto via Cagliari angolo corso Umberto Sabato 17 maggio - dalle ore 18.30 alle ore 20.00 Parco Storico- Naturalistico Area ex Batteria Arbatax Concerto per flauto dolce. A cura della classe III F della Scuola Secondaria di I grado di Arbatax. Sintesi del Musical : I Promessi Sposi . A cura della classe III b della Scuola Secondaria di I grado di Tortolì. Incontro musicale dei ragazzi dell’Associazione “Nel Mondo di Giò”, con la partecipazione degli alunni delle classi seconde di Tortolì e Arbatax, diretti dal Maestro Andrea Nulchis .

B&B Cala Moresca di Mereu Rosetta via Cala Moresca 11 - Arbatax Tortolì

Benvenuti !

Eventi collaterali

17/18 maggio 2014

Tortolì partecipa alla diciottesima edizione della manifestazione Monumenti Aperti con la volontà di sperimentare un’esperienza culturale armai consolidata in molte realtà dell’Isola, novità assoluta in Ogliastra. Nello spirito dell’iniziativa, il fulcro di tutto sono i beni storici, culturali ed identitari del territorio. Ma anche gli studenti, chiamati da protagonisti a costruire il percorso di conoscenza ed accompagnamento dei visitatori nei siti. A loro sembra doveroso il primo ringraziamento e l’augurio di buon lavoro, per un’esperienza che speriamo possa ripetersi negli anni. Auguri e ringraziamenti estesi a tutti i partecipanti, all’organizzazione ed ai visitatori. il Commissario Vincenzo Basciu

... Al termine della giornata, le donne e le madri di famiglia, per consuetudine, portandosi da casa qualche sedietta o sgabello, si ritrovavano nella piazzetta più vicina, al passaggio assai raro di qualche carro. Discutevano di cose familiari, di episodi di vita del paese, di qualche fidanzamento; ricordavano qualche persona scomparsa, sconfinando spesso in discorsi su fantasmi, ombre, spettri e spiriti. C’era sempre almeno una giovine donna, che raccontava storie, vere o inventate, in grado di catturare l’attenzione dei presenti. Al momento di rincasare, si salutavano cordialmente ed affettuosamente: la formula di commiato più comune era “a cras”, pronunciata sempre con grande trasporto... I carri stavano addossati ai muri dei cortili inclinati in avanti; a vederli sembravano assopiti, mentre i portoni avevano l’aspetto di arcigni guardiani pronti a ruggire, se qualche mano ignota avesse voluto infrangere i loro segreti... il silenzio notturno aveva il potere di assorbire i latrati dei cani e i passi stanchi di un uomo che tornava tardi a casa... ... quando arrivò finalmente la corrente elettrica in paese, noi ragazzi percorremmo di corsa diversi vicinati per convincerci dell’avvenuto miracolo... ... su ponti de ferru era un punto di riferimento per tutti noi. Lo era in modo particolare quando si rientrava in paese dopo il servizio militare o dopo lunghi periodi di assenza. Era qualcosa che ci apparteneva: vederlo dalla corriera, con il cuore in ansia, e attraversarlo, era come infilare la porta di casa...

Tortolì - Arbatax guida ai monumenti

18^ edizione

monumentiaperti

Stralcio tratto da “Tortolì storia di un paese diventato città” - Virgilio Nonnis - Carlo Delfino editore 2014

grafica: Daniele Pani

foto: ConfiniVisivi e archivi comunali stampa: Arti Grafiche Pisano, Cagliari

www.monumentiaperti.com

COMUNE DI TOrTOlì - ArbATAx


#maperti14 monumentiaperti @monumentiaperti monumenti aperti sardegna

B&B Cala Moresca di Mereu Rosetta via Cala Moresca 11 - Arbatax Tortolì B&B I Girasoli via A. De Gasperi, 5 Tortolì tel. 0782624086 cell. 3495380610 - 3382501441 info@i-girasoli.info B&B Il Leccio via Mons. Virgilio, 56 Tortolì tel. 0782626033 cell. 3288122267 info@il-leccio.bb.it B&B La Pavoncella via Sassari, 14 Tortolì tel. 0782692718 cell. 3273210952 info@lapavoncella.it

Doctor Pizza pizza al taglio da asporto via Cagliari angolo corso Umberto L’offelleria Antico Caffè Bar corso Umberto La Piazzetta Bar gelateria artigianale corso Umberto - piazzetta Roma Pappa e fui via Umberto, Tortolì tel. 0782620116

Gastronomie e rosticcerie Arbatax Park resort via Capri, 49B, Arbatax Tortoli tel. 0782667790 www.arbataxpark.com Campeggio Villaggio Sos Flores loc. San Gemiliano, Tortolì www.sosflores.net Agriturismo Su Canonigu di Giacobbe Giuseppe via San Gemiliano, 8 Tortolì tel. 0782623671 sucanonigu@tiscali.it B&B La Conchiglia via Parigi, 5 Arbatax Tortolì mail@bbconchiglia.com

Comune di Tortolì Istituto comprensivo n. 1 di Tortolì Istituto comprensivo n. 2 di Tortolì Istituto d’Istruzione Superiore ITI Tortolì Istituto Professionale Alberghiero di Tortolì Istituto Tecnico Commerciale di Tortolì Gruppo giovanile parrocchiale di Sant’Andrea - Giuseppe Puncioni Associazione Banca del Tempo – Elvira Depau Gruppo Infioratrici Città di Tortoli Bike Town di Giuseppe Loddo

La Conad di Tortolì offrirà bibite e panini per i ragazzi che faranno da guida. TORTOLI’ ARBATAX

A.S.D Biketown.it, guida per il percorso in bici verso il sito archeologico di san salvatore Cooperativa Pescatori Tortolì - Ittiturismo La Peschiera Gruppo Folk Sant’Andrea - Tortolì

Partecipano alla manifestazione Steck hous bisteccheria via Mons. Virgilio Lo Stuzzichino pizzeria gastronomia via Mons. Virgilio Bar Caffè Nostalgia gelateria artigianale via Mons. Virgilio Torre San Miguel I ragazzi della Scuola Superiore di primo grado dell’Istituto Comprensivo n. 2 esporranno i plastici delle chiese cittadine e campestri, e le tavole del progetto di ristrutturazione con le foto ante lavori della torre.

Sabato 17 maggio - dalle ore 18.30 alle ore 20.00 Parco Storico- Naturalistico Area ex Batteria Arbatax Concerto per flauto dolce. A cura della classe III F della Scuola Secondaria di I grado di Arbatax. Sintesi del Musical : I Promessi Sposi . A cura della classe III b della Scuola Secondaria di I grado di Tortolì. Incontro musicale dei ragazzi dell’Associazione “Nel Mondo di Giò”, con la partecipazione degli alunni delle classi seconde di Tortolì e Arbatax, diretti dal Maestro Andrea Nulchis .

Operatori economici che garantiscono l’apertura del proprio esercizio commerciale in occasione della manifestazione. Gusta la città con loro!

Il Drago Rosso caffetteria ristorante pizzeria corso Umberto, Tortolì

Sa buttega pizzeria stuzzicherai via Mons. Virgilio

Paola Usai Caos & Crazy Shop snc corso Umberto I, 70 Tortolì tel/fax 0782624701

Il Golosone gastronomia - pizze al taglio via Mons. Virgilio angolo via Tirso

Pane e dolce pane, pasticceria fresca, gastronomia e pizzeria via Mons. Virgilio

tel./fax 0782667286 bebcalamoresca@tiscali.it

Gusta la Città

Benvenuti !

Eventi collaterali

Domenica 18 Maggio - dalle ore 18.30 alle ore 20.00 Parco Storico - Naturalistico Area ex Batteria Arbatax Sintesi del Musical: la Divina Commedia . A cura della classe III C della Scuola Secondaria di I grado di Tortolì. Esibizione del Coro di Arbatax. Collaborazioni: Comitato di StellaMaris Arbatax

coordinamento della rete

Si chiede cortesemente di lasciare l’auto a casa e usa le bici!! oltre che passeggiare a piedi per le vie del centro! Durante la manifestazione sarà disponibile un servizio di trenino gommato che porterà i visitatori da un capo all’altro del paese. Info Point nella piazza al lato delle Scuole Elementari Centrali via Mons Virgilio, a cura dell’Istituto Tecnico Commerciale Ragioneria di Tortolì. È facoltà dei responsabili e degli organizzatori della manifestazione limitare o sospendere, per la sicurezza dei beni o dei visitatori, in qualsiasi momento le visite ai monumenti. Le visite alle chiese saranno interrotte durante le funzioni religiose. I monumenti saranno visitabili sabato 17 maggio dalle ore 10.00 alle ore 13.00, e dalle ore 15.00 alle ore 18.00; domenica 18 maggio dalle ore 10.30 alle ore 13.00, e dalle ore 15.30 alle ore 18.00. Informazioni utili

Camping Village Orrì località Lido di Orrì tel. 0782624695 fax. 0782624685 camping.orri@tiscali.it www.campingorri.it Hotel S’Abba e Sa Murta SS 125, Km 134, Tortolì cell. 3456263242 www.hotelabbaemurta.it Joias di Elisabetta Usala – artigianato sardo artistico corso Umberto I, 33 Tortolì

Il Complesso archeologico di S’ortali e Su Monti Tortolì Nei giorni 17 e 18 maggio 2014, a partire dalla ore 09.00, con cadenza ad ogni ora, partiranno, da via Mons. Virgilio a Tortolì, le visite del Villaggio Nuragico di S. Salvatore in bicicletta. I gruppi di ciclisti si alterneranno in tour lungo l’argine del rio Foddeddu e le strade campestri di S. Salvatore, con arrivo al Villaggio Nuragico, dove assisteranno alla presentazione della storia e delle caratteristiche del sito archeologico, illustrate dagli studenti delle scuole medie e superiori di Tortolì.

Sabato e domenica negli orari della manifestazione. Faro bellavista I ragazzi dell’Istituto professionale Alberghiero, oltre a fare da ciceroni ai visitatori, offriranno una degustazione di dolci tipici, con la possibilità di acquistarne con una fiera del dolce a margine della manifestazione.i ragazzi provengono da diverse realtà, ci saranno perciò dolci di Orune, Oliena, Perdasdefogu e naturalmente Tortolì. Casette vecchia peschiera Presso le vecchie casette della peschiera, oltre alla visita guidata, i ragazzi della III accoglienza dell’Istituto Professionale Alberghiero di Tortolì illustreranno l’importanza della zona umida sul piano delle risorse ambientali e ricostruiranno la storia delle origini della lavorazione della bottarga di muggine, mentre i ragazzi della III cuc. b, utilizzando i prodotti ittici della peschiera, prepareranno un menu a tema, che potrà essere assaporato c/o il ristorante didattico dell’Istituto, su prenotazione al n. 0782628006, www. ipsar.gov.it - nei giorni: mercoledì 14 - giovedì 15 - venerdì 16 Maggio.

Tortolì - Arbatax

www.monumentiaperti.com

17/18 maggio 2014

Tortolì partecipa alla diciottesima edizione della manifestazione Monumenti Aperti con la volontà di sperimentare un’esperienza culturale armai consolidata in molte realtà dell’Isola, novità assoluta in Ogliastra. Nello spirito dell’iniziativa, il fulcro di tutto sono i beni storici, culturali ed identitari del territorio. Ma anche gli studenti, chiamati da protagonisti a costruire il percorso di conoscenza ed accompagnamento dei visitatori nei siti. A loro sembra doveroso il primo ringraziamento e l’augurio di buon lavoro, per un’esperienza che speriamo possa ripetersi negli anni. Auguri e ringraziamenti estesi a tutti i partecipanti, all’organizzazione ed ai visitatori. il Commissario Vincenzo Basciu

... Al termine della giornata, le donne e le madri di famiglia, per consuetudine, portandosi da casa qualche sedietta o sgabello, si ritrovavano nella piazzetta più vicina, al passaggio assai raro di qualche carro. Discutevano di cose familiari, di episodi di vita del paese, di qualche fidanzamento; ricordavano qualche persona scomparsa, sconfinando spesso in discorsi su fantasmi, ombre, spettri e spiriti. C’era sempre almeno una giovine donna, che raccontava storie, vere o inventate, in grado di catturare l’attenzione dei presenti. Al momento di rincasare, si salutavano cordialmente ed affettuosamente: la formula di commiato più comune era “a cras”, pronunciata sempre con grande trasporto... I carri stavano addossati ai muri dei cortili inclinati in avanti; a vederli sembravano assopiti, mentre i portoni avevano l’aspetto di arcigni guardiani pronti a ruggire, se qualche mano ignota avesse voluto infrangere i loro segreti... il silenzio notturno aveva il potere di assorbire i latrati dei cani e i passi stanchi di un uomo che tornava tardi a casa... ... quando arrivò finalmente la corrente elettrica in paese, noi ragazzi percorremmo di corsa diversi vicinati per convincerci dell’avvenuto miracolo... ... su ponti de ferru era un punto di riferimento per tutti noi. Lo era in modo particolare quando si rientrava in paese dopo il servizio militare o dopo lunghi periodi di assenza. Era qualcosa che ci apparteneva: vederlo dalla corriera, con il cuore in ansia, e attraversarlo, era come infilare la porta di casa...

Tortolì - Arbatax guida ai monumenti

www.monumentiaperti.com

18^ edizione

monumentiaperti

Stralcio tratto da “Tortolì storia di un paese diventato città” - Virgilio Nonnis - Carlo Delfino editore 2014

grafica: Daniele Pani

foto: ConfiniVisivi e archivi comunali stampa: Arti Grafiche Pisano, Cagliari

COMUNE DI TOrTOlì - ArbATAx


Tortolì - Arbatax

www.monumentiaperti.com

17/18 maggio 2014

monumenti aperti sardegna

#maperti14

@monumentiaperti

monumentiaperti

2

5 14

10

12

1 14

9 7

15

8 13 4

14

3

8 5

14 12

9

10

7 4

Area ex Batteria

1

L’area interamente compresa nel promontorio di Arbatax coincide con la zona comunemente denominata “batteria”. Era infatti un punto strategico militare e, ancora oggi, esistono tredici edifici che ospitarono i soldati addetti alla batteria contraerea, utile alla difesa dello scalo. Della batteria militare installata, la cui zona è in corso di riqualifica, sopravvive la testimonianza fino ai giorni nostri. Nell’area degli scogli rossi, decenni addietro, venne realizzata una cava destinata all’estrazione del porfido. Così, mentre da una parte Arbatax si arricchiva di un porto e di un sistema viario di incomparabile bellezza, dall’altra si commetteva un danno verso la natura. Ingenti somme saranno destinate alla messa in sicurezza dell’intero costone roccioso. Orario di apertura: sabato e domenica 09.3012.30, 15.30-18.30. Visite guidate a cura degli alunni della Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo n. 1 di Tortolì e del Liceo Classico e Scientifico di Tortolì.

Casette Vecchia Peschiera

2

Lo stagno di Tortolì occupa un area di 220 ettari ed è tra i più pescosi dell’isola. Tale ricchezza ha permesso un intensa attività nel settore della pesca commerciale; garantendo la qualità dei prodotti, famosi in tutta la costa orientale e nel resto dell’isola. Gli edifici che si trovano a ridosso del margine sud della distesa d’acqua, sono stati utili ai pescatori fin dai primi del novecento come deposito attrezzi e punto di sosta. Tuttavia al termine dell’ottocento esistevano già i primi caseggiati, fabbricati in legno e muratura, completati mediante i materiali reperibili all’epoca. Con l’intensificarsi dell’attività, i pescatori decisero di consolidare i caseggiati esistenti e fabbricarne dei nuovi. Fornirono alle strutture le caratteristiche minime per una permanenza dignitosa sul luogo di lavoro. Visite guidate a cura dell’Istituto Professionale Alberghiero.

Chiesa Parrocchiale di Sant’Andrea e Campanile

3

La chiesa parrocchiale di Sant’Andrea sorge nella parte sud del paese, non lontano dalla sponda sinistra del rio Foddeddu. La prima chiesa, ritenuta profonda, umida e stretta, venne rimodernata e completata nel 1790 circa. Tortolì, avente una chiesa rinnovata e spaziosa, fu eletta sede diocesana dal 1824 al 1927. La pianta a croce latina è divisa in tre navate da pilastri. All’incrocio dei bracci svetta una cupola a base ottagonale, le cui finestre irradiano luce sul presbiterio. Nella parte sottostante il sontuoso altare, si trova la cripta nella quale sono le sepolture dei vescovi di Tortolì. La facciata è spartita in fasce regolari mediante paraste e conclusa nella sommità da una modanatura che svigorisce le dure linee. Sulla sinistra si erge la torre campanaria, curiosamente basata su una torretta merlata, probabilmente più antica. Visite guidate a cura del Gruppo giovanile parrocchiale di Sant’Andrea, coordinati di Giuseppe Puncioni.

Chiesa Sant’Anna

4

Collocata nel centro storico di Tortolì, l’edificio ha pianta longitudinale a unica navata absidata, è coperta da volta a botte. Un’iscrizione ricorda che l’attuale chiesa fu costruita nel 1881, grazie alla sovvenzione della Pia Confraternita del Santo Rosario. La facciata è modesta e non modulata, nella zona mediana si apre una finestra circolare e dalla sommità si intuisce la forma della copertura a spiovente. Sempre in facciata si legge: “praecelsae dei genitri-

3

13

cis mariae matri divae annae a.d. 1881” (alla divina Anna, madre dell’eccelsa genitrice di Dio Maria, nell’anno del Signore 1881). Visite guidate a cura del Gruppo giovanile parrocchiale di Sant’Andrea, coordinati di Giuseppe Puncioni.

Chiesa di Sant’Antonio

5

I documenti attestano l’esistenza della chiesa già dal XV secolo. Dal 1600 ospitò il convento dei frati Agostiniani (edificio di cui restano ancora delle tracce negli edifici attigui alla Chiesa) la cui presenza fu soppressa nel 1866. La chiesa ha pianta longitudinale ad aula unica ma articolata da tre cappelle per lato. I paramenti murari evidenziano all’esterno la natura della struttura, composta da conci sbozzati di granito consolidati mediante malta. Il peso dell’edificio scarica lateralmente su esili contrafforti. La facciata, modesta per fattura, appare semplice e decorata unicamente da tre finestre che campeggiano nella parte superiore. L’arredo sacro al suo interno è composto da simulacri lignei di S. Agostino, S. Efisio e S. Antonio, i primi databili al Seicento e l’ultimo al Settecento. Un dipinto della Madonna della Mercede campeggia centrale sopra le nicchie del presbiterio. Visite guidate a cura del Gruppo giovanile parrocchiale di Sant’Andrea, coordinati di Giuseppe Puncioni.

Complesso Archeologico di S’ortali e Su Monti Tortolì

6

A breve distanza dalla spiaggia di Orrì, in località San Salvatore, si estende un vasto complesso archeologico. Nell’area si rintracciano sporadiche ma significative testimonianze dell’età prenuragica e più consistenti tracce del periodo nuragico. Al Neolitico Recente (3300-2500 a.C.) è riferibile una domus de janas, forse parte di una vasta necropoli. Si trovano anche alcuni menhir, due dei quali ancora integri presso la vicina tomba di giganti; resti di un probabile circolo megalitico, inoltre, potrebbero attestare una frequentazione del sito nella precedente età del rame, ai tempi della cosiddetta cultura di Monte Claro (2000-1800 a.C.). L’insieme monumentale comprende un nuraghe del tipo a tholos, un villaggio di capanne e una tomba di giganti. Durante recenti scavi è stato rinvenuto un tesoretto di 16 asce di bronzo a margini rialzati, a conferma della ricchezza e della centralità del sito all’interno delle dinamiche produttive del territorio. Visite guidate a cura dell’Istituto Tecnico Commerciale Ragioneria di Tortolì.

Ex blocchiera Falchi

16

7

Il complesso edilizio noto comunemente ex blocchiera Falchi, occupa un’area di circa 900 mq. La destinazione d’uso era, forse, quella di osteria dato che via Bosa, nel 1869, era denominata “vico osteria”. Dall’archivio comunale risulta che in questi locali, tal Gavino Falchi di Cagliari impiantò nel 1907 un laboratorio per la lavorazione del cemento, di mattonelle, di lastre per gradini e simili. Per questo oggi è nota come la “Blocchiera Falchi”. Il riuso degli spazi è avvenuto in modo molto incisivo, lasciando segni tangibili dell’attività produttiva che ivi si svolgeva, confermati dal ritrovamento di diversi macchinari ed attrezzature impiegati per la realizzazione di manufatti. Oggi l’edificio, debitamente rinnovato, è divenuto centro polifunzionale. Visite guidate a cura delle Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo n. 2 di Tortolì.

6

Faro Bellavista

8

L’Ogliastra nel XVII sec. faceva parte del giudicato d’Ogliastra ed era sotto l’amministrazione del conte di Quirra . Difesa e controllo del territorio Ogliastrino erano garantite, da Capo Monte Santu a Monte Ferru, attraverso una serie di torri costiere. A sud nella sommità del capo di Bellavista vi era la torre, rappresentata nel particolare della “Carta del Regno di Sardegna” del 1746, trasformata poi in faro di prima classe nel 1892; nella carta geografica del 1838 è segnalata ancora come torre. Il faro fu attivato nel 1866 ed è fra i fari più importanti della Sardegna. È costituito da una torre a sezione quadrata e sviluppato su due piani. Pregevole la sua vecchia lanterna di fattura francese. Visite guidate a cura dell’Istituto Professionale Alberghiero.

Teatro San Francesco Piazza Fra Locci

9

Fra’Locci era un cappuccino, maestro muratore, cui viene attribuita la sistemazione a fonte pubblica, risalente al XVIII secolo, di una sorgente posta a circa 2 Km dal paese, oggi detta Fraulocci Bècciu. Ricordata nell’Ottocento in virtù dell’ottima qualità della sua acqua. Verso il 1880 fu inaugurato l’acquedotto grazie al quale si poté convogliare l’acqua in paese e, a questo scopo, nell’attuale piazza Fraulocci, si fabbricò la fontana pubblica, oggi perduta. Ad aprire un convento di frati cappuccini a Tortolì, fu nel 1721 Padre Luigi da Nureci. Il convento fu soppresso nel 1766 dal Regio Governo, l’area in seguito venne destinata alla “roadìa” del monte Frumentario e coltivato gratuitamente, per garantire la scorta occorrente al monte stesso. A partire dagli ultimi anni del XVIII secolo il convento venne utilizzato come alloggio della guarnigione. Nel secolo scorso nelle strutture dell’ex convento di Fraulocci, si insediò un caseificio attivo fino agli anni ‘50. Il complesso conventuale è rimasto a lungo in disuso ma un intervento di ristrutturazione recente lo ha riconvertito a teatro. Visite guidate a cura della Scuola primaria dell’Istituto Comprensivo n. 2.

Giardino Botanico Scuole Medie Viale Mons. Virgilio

10

Il Giardino Botanico della Scuola media di via Mons. Virgilio, si estende per tutta l’area di pertinenza per una superficie complessiva di circa 3500 mq. Sorto a seguito di uno specifico finanziamento provinciale, prevede all’interno un percorso naturalistico didattico con la presenza di circa 350 specie di piante locali e subtropicali diverse, ed un angolo interamente dedicato alle piante grasse delle quali vanta circa 350 specie diverse. In affiancamento al percorso didattico un percorso atletico garantisce l’utilizzo del giardino

per le attività all’aperto. Sul lato est è stata realizzata la parte dedicata alla storia sarda, attraverso l’utilizzo di essenze locali e con la ricostruzione simulata delle architetture storiche dei nuraghi, tombe dei giganti ect. Orario di apertura: sabato e domenica 09.3012.30, 15.30-18.30. Visite guidate a cura degli alunni della Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo n. 1 di Tortolì

Museo d`Arte Contemporanea 11 all’aperto “Su Logu de s`Iscultura” Inaugurato nel 1995, in occasione dell`esposizione antologica di Mauro Staccioli. Gode di due spazi espositivi: uno interno destinato a mostre temporanee e l’altro esterno, dando vita così all’esperienza del Museo d’arte contemporanea a cielo aperto. ‘’Su logu de s’Iscultura’’ nasce come progetto di Parco di scultura. Affronta tale tecnica artistica attraverso la lente urbana e ambientale, considerando tre diverse metodologie teoriche e pratiche d`intervento, radicate nelle vicende della sperimentazione italiana e internazionale degli ultimi decenni. Al cospetto di artisti che operano circa il concetto di “spazio aperto”, il museo affianca anche un itinerario scandito dalle realizzazioni di artisti delle generazioni più recenti. Visite guidate a cura delle Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo n. 2 di Tortolì e dell’Istituto Professionale Alberghiero (“Big Pinocchio” e “La Stella”).

Palazzo dei Conti Quigini-Puliga 12 ex Episcopio Diocesano Il palazzo vescovile, “s’Episcòpiu”, ospitò la sede vescovile della diocesi d’Ogliastra dal 1824 al 1927. Appartenente alla famiglia Quigini-Pùliga poi ai Locci-Cardia, passò, attraverso il Monte di Riscatto, alla curia che lo destinò a episcopio. Nel primo Ottocento l’edificio si distingueva per eleganza e pregio. A poca distanza dal palazzo episcopale, sorge il pregevole palazzo del Seminario vescovile, “su Seminariu”. L’edificio, voluto dal primo vescovo della diocesi mons. Carchero, è stata costruita tra il 1827 e 1830 su progetto di Antonio Pinna. Il seminario episcopale, inaugurato nel 1831, fu chiuso nel 1834 a causa di difficoltà finanziarie e riaperto nel 1840. Nel 1882 divenne sede di scuole; dismesso definitivamente nel 1926. Il Seminario era uno dei più importanti centri culturali dell’Ogliastra ed era dotato di una ricca biblioteca. Vocazione tramandata, dato che le ristrutturazioni hanno permesso di adibirlo a biblioteca comunale. Visite guidate a cura della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo n. 2 di Tortolì

Sa domu beccia

13

Sa Domu Beccia rappresenta il passato abitativo tipico sardo, basato sullo stretto rapporto degli abitanti con la campagna. Il progetto di restauro avviato nel 2009 ha permesso di recuperare i materiali ed i dettagli originari. Le caratteristiche tipiche: il cortile (“sa pratza”), i mattoni di argilla e paglia cotti al sole (“ladiri”), sono stati riportati alla luce e mantenuti dove è stato possibile, nel loro aspetto originario. Le vecchie tegole della copertura sono state rimpiazzate, mentre le travi di sostegno sono state integrate per conferire maggiore stabilità. I visitatori ritroveranno le atmosfere del passato e le testimonianze storiche di Tortolì. Gli arredamenti, gli oggetti per la casa, gli antichi corredi, i costumi sardi e perfino i giochi saranno esposti a testimonianza di un passato da non dimenticare. Visite guidate a cura dell’Associazione Banca del Tempo - Elvira Depau.

Trenino Verde

14

La linea ferroviaria oggi attraversata dal Trenino verde nasce da un progetto di Cavour, reso esecutivo dalla legge Depretis nel 1879, la quale promuoveva l’uso dei treni a scarto ridotto ( binario 0,95 cm) utili per lo sviluppo economico e dell’industria siderurgica e del legname. Più tardi il treno fu utile per collegare le coste al centro dell’isola, incentivando lo sviluppo dell’economia dei paesi interni (Mandas, Sorgono, Sadali ecc.). Dalla metà degli anni novanta il “Trenino Verde della Sardegna”, obsoleto per fini commerciali, viene riciclato per fini turistici. Il trenino parte da Mandas e giunge alla stazione di Tortolì, nella quale sono ancora presenti gli edifici della Stazione centrale in prossimità del centro del paese. Lungo la linea ferrata che corre parallela al viale Mons. Virgilio, il percorso prosegue attraverso i diversi caselli di snodo per terminare la corsa alla stazione di Arbatax. Visite guidate a cura del Liceo Classico e Scientifico di Tortolì.

Cartiera di Arbatax

15

Realizzata nel 1963, l’ex fabbrica era una delle più moderne e all’avanguardia del periodo. Sorgeva su 120 ettari di terreno. Due macchine continue (la Bonaria e l’Arborea) garantivano un’intensa produzione, fino a 400 tonnellate giornaliere di carta per quotidiani. Con la cartiera nacque l’aeroporto e un quartiere residenziale per i lavoratori e le loro famiglie. L’arrivo della crisi, irrefrenabile ha condotto alla decisione di smontare le macchine continue e venderle alle fonderie della penisola. Resta in piedi il grande capannone vuoto, all’interno del quale giacciono i resti delle due macchine continue. Non verrà abbattuto in attesa dell’attuazione del Piano di caratterizzazione, che precederà gli interventi destinati alle infrastrutture. Visite guidate a cura del Liceo Classico e Scientifico di Tortolì.

Torre di San Miguel

16

Le torri costiere della Sardegna vennero erette a partire dal 1570 circa, per volere della Corona di Spagna, nel tentativo di contrastare gli attacchi dei Saraceni. Il sistema difensivo era coordinato dalla Reale Amministrazione delle Torri, istituita nel 1581 da Filippo II di Spagna. L’organismo rimase operativo fino al 1867, anno in cui un’ordinanza regia dichiarò l’abolizione per scopi militari. In realtà non tutte le torri furono soppresse e alcune, passate di competenza al Ministero delle Finanze, subirono sostanziali rimaneggiamenti per adattarle ad usi doganali. La definitiva dismissione delle torri è avvenuta soltanto nel 1989. La Torre di San Miguel ha forma troncoconica, composta da graniti e porfidi, si sviluppa su due piani. Questi comunicano mediante una scala interna, mentre il terrazzo è accessibile da una scala dell’aula inferiore. La scala esterna fu aggiunta più tardi. La torre, ristrutturata nel 2011, è attualmente adibita a spazio espositivo. Anche la torre di San Gemiliano è troncoconica ma appare maggiormente slanciata. La camera interna è posta a 4 m d’altezza ed è costituita da un piccolo vano voltato a cupola di circa 13 mq. Sulla terrazza sono visibili le cannoniere e i vani delle garitte. Orario di apertura: sabato e domenica 09.30-12.30, 15.30-18.30. Visite guidate a cura degli alunni della Scuola Secondaria di I grado di Arbatax e la Scuola Secondaria di I grado di Via Mons. Virgilio.

Tortoli - Arbatax Monumenti Aperti 2014  

Guida ai monumenti

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you