Page 1

Si ringraziano per la collaborazione: Bruno Mancosu, Alessandra Fantinel, Gian Franco Gilardi, Carla Usai, Alessia Cossu, Daniele Marcia, Davide Boldrini, Carla Curreli, Roberta Mameli, Eleonora Sciannamè, Mons. Giovanni Dettori, Don Piero Angelo Zedda, Don Elvio Tuveri, Don Massimo Cabua, prof.ssa Aurelia Cocco, prof. ssa Annarosa Corda, prof. Antonio Di Malta, prof.ssa Carla Farris, prof.ssa Valentina Onnis, prof. Calogero Militello, prof. Sandro Silanus, prof.ssa Rossana Boi, prof.ssa Rita Melis, prof. Marco Meloni, prof.ssa Stefania Sanneris, prof. ssa Cristina Cadeddu, famiglia Spano, eredi Melas, Walter Piras, Manuela Ennas, F.lli Altea, Clemente Manieli, Giovanni Zucca, i dipendenti della Portovesme SRL, tutti i cittadini volontari che con entusiasmo e passione hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione.

coordinamento della rete

monumenti aperti sardegna

Sanluri

San Gavino Monreale

San Gavino Monreale

3/4 MAGGIO Codrongianos Fluminimaggiore Oristano San Gavino Monreale Sanluri Sardara Sassari

Padria San Giovanni Suergiu Sant’Antioco Santo Stefano Belbo (CN) Serdiana Siddi Telti Teulada

Ristorante pizzeria Su Groffu di Cuccu Silvia via Napoli, 10 tel. 0707561217 Ristorante pizzeria Babaoi via Roma, 15 tel. 0708000761 cell. 3489830510 Ristorazione F.lli Sanna Soc. Coop. via Nuraci, snc tel. e fax 0709789535

San Gavino M.le

Sanluri

www.monumentiaperti.com

Ristorante Pizzeria Rosy via Carlo Felice, 432 tel. 0709307568 Ristorante Hotel Mirage via Carlo Felice, 464 cell. 3476098714

Sanluri B&B di Diana M.Elena via Matteotti, 101 cell. 3495521591 B&B Altea vico Rinascita cell. 3402696765 www.bbaltea.it tel/fax 0702354053 cell. 3408906328 www.hotelcrocus.it info@hotelcrocus.it

Agriturismo su Stai Podere Valbella Frazione Podere Piave Sanluri Stato cell. 3480446461 www.agriturvalbella.it Strada Statale 131 tel. 0707513281

Operatori economici che garantiscono l’apertura del proprio esercizio commerciale in occasione della manifestazione. Gusta la città con loro!

Gusta la Città

Associazioni ed Enti Ass. Anziani Sempre Giovani Ass. Anziani Solidali Ass. Euro 2001 Senza Confini Ass. Fotografica 21 DIN Ass. Kenemeri Ass. RIP ART Ass. Sa Moba Sarda Ass. S’Araxi Ass. Stazione Culturale del Medio Campidano Ass. Turistica Pro Loco San Gavino Monreale Banda Musicale Città di San Gavino Monreale Comitato San Gavino Martire Commissione per le Pari Opportunità Confraternita di Santa Croce Coro Polifonico Sangavinese Consulta Giovanile Gruppo Artistico Sangavinese Jimband – Gruppo Diocesano Ales Terralba La Memoria Storica Soc. Coop. Portovesme SRL Unione Sportiva Dilettantistica Sangavinese Volontari Servizio Civile Nazionale – Progetto “Giovani per il Sociale” Volontari Servizio Civile Nazionale – Progetto “Percorsi culturali. L’identità di una comunità”

Il Sindaco e l’Assessore alla Cultura del Comune di Sanluri, a nome di tutta l’Amministrazione, ringraziano l’Ufficio Cultura e Turismo, la Polizia Municipale, il Parroco Mons. Tore Ruggiu, il Padre Guardiano del Convento dei Cappuccini Padre Salvatore Murgia, il Conte Alberto Villasanta e Dr. Emanuele Villasanta, la Soc. Cooperativa “Il Maniero”, i Dirigenti scolastici, i Docenti e in particolar modo gli studenti dell’Istituto Comprensivo, dell’I.T.C.G. ”P. Colli Vignarelli”, della Scuola Media, dei Licei Classico, Scientifico e Linguistico dell’Istituto “Calasanzio”; il sig. Gianni Mereu, l’Associazione Culturale “Ensemble Ordo Virtutum” - Cagliari, l’Università della terza età “Generazioni a confronto”, l’Associazione Pro loco, le Confraternite, l’A.D.A. Associazione per i diritti per gli anziani - Sanluri, i volontari e tutti coloro che hanno collaborato per la realizzazione della Manifestazione. Scuole Istituto Comprensivo Statale di Sanluri Scuola Secondaria di Primo grado “Calasanzio” I.T.C.G. “P. Colli Vignarelli” Liceo Classico e Linguistico “Calasanzio” Liceo Scientifico “Calasanzio”

Scuole Scuola Primaria e Secondaria di I° grado Liceo Linguistico e delle Scienze Umane “Emilio Lussu” Liceo Scientifico Statale “Guglielmo Marconi”

Comune di Sanluri

Comune di San Gavino Monreale

Sanluri

San Gavino Monreale Partecipano alla manifestazione

Casa del Pane, via Municipio, durante gli orari della manifestazione Dimostrazione sul pane sanlurese e dolci sardi.

I monumenti saranno visitabili gratuitamente sabato 3 maggio dalle ore 16.00 alle 19.30, e domenica 4 maggio dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 15.30 alle 20.00.

10/11 MAGGIO Bosa Cagliari

17/18 MAGGIO Alghero Arbus Assemini Cabras Capoterra Carbonia Sadali San Teodoro Sestu Settimo San Pietro Sinnai Tortolì - Arbatax Villanovafranca

Ristorante Vanity di Zurru Rossano via Dante, 2 tel. 0709339970 cell. 3400590703

Attraverso le strade e i luoghi della memoria si ripercorrono la storia di ogni singolo e la storia di una comunità che in quei luoghi coralmente ha condiviso momenti lieti e tristi. I luoghi, la potenza del ricordo e l’immergersi nella memoria evocano il tempo che scorre e che tutto trasforma: trasforma le destinazioni che i simboli di una comunità hanno subito nel tempo; trasforma l’aspetto dei luoghi che, soggetti a numerosi restauri nel corso della storia, hanno, talvolta, modificato il loro volto originario; trasforma le coordinate spaziali del paese, un tempo definite dai suoi luoghi simbolo: le porte, le chiese, le campane, il municipio e le vie del borgo. Ma sono anche i luoghi di una memoria storica collettiva che ha visto Sanluri protagonista di eventi che ne hanno segnato e cambiato la storia; sono quei luoghi di fronte ai quali tutti i giorni passiamo distratti e che, invece, una manifestazione come quella di Monumenti Aperti ci permette di recuperare nella loro identità e nel loro significato storico: la piazza 7 agosto 1881, punto di partenza di quella esasperazione popolare che culminò nell’uccisone del sindaco; la chiesa di San Rocco che rimanda alla gravissima pestilenza che colpì Sanluri tra il 1652 e il 1653; il Convento dei Cappuccini; il Castello, oggi sede del museo risorgimentale. E ancora Sa porta de su Casteddu, la Chiesa Parrocchiale di Nostra Signora delle Grazie, la Chiesa di San Pietro, la Chiesa di San Martino, la Chiesa di San Sebastiano, la Chiesa di Sant’Anna. Due importanti giornate quelle di Monumenti Aperti che permettono il recupero nella memoria del patrimonio storico e artistico del nostro paese anche grazie al diretto coinvolgimento degli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado, dei loro dirigenti e dei loro docenti che, nella piena condivisione degli obiettivi e nella ferma convinzione che l’esperienza scolastica non debba essere scollata dalle proposte del territorio, partecipano attivamente alla manifestazione contribuendo al successo di queste giornate.

Domenica 4 maggio 2014

Le visite alle chiese saranno temporaneamente sospese in concomitanza con le funzioni religiose.

24/25 MAGGIO Elmas Gonnesa Ozieri

31 MAGGIO/1° GIUGNO Buggerru Dolianova Gonnosfanadiga Iglesias Olbia Porto Torres Portoscuso Quartucciu Quartu Sant’Elena Santa Giusta Selargius Soleminis Villasor

Ristorante La Grolla via Parma,1 cell. 3281931107

In virtù dell’entusiasmo registrato nelle precedenti edizioni, l’Amministrazione Comunale di San Gavino Monreale ha deciso di aderire nuovamente alla manifestazione culturale “Monumenti Aperti”, convertitasi in un vero e proprio appuntamento culturale locale. Anche quest’anno la suddetta iniziativa coincide con i festeggiamenti in onore di San Gavino Martire, ricorrenza di grande rilevanza religiosa e sociale per il paese. Oltre alla chiesa del martire di Porto Torres, i siti di grande interesse storico e artistico che potranno essere visitati saranno le chiese di Santa Croce e Santa Chiara, così come il noto convento di Santa Lucia. Tra i centri della vita culturale sangavinese oggetto di visita rientrano con orgoglio anche la Casa Museo “Dona Màxima”, il museo e centro di documentazione “Due Fonderie”, l’esposizione calcistica “Nuccio Delunas”, l’Archivio Storico Comunale e l’Antica Tipografia Spano. In questa edizione sarà possibile effettuare una visita guidata all’interno degli stabilimenti della Fonderia, importante realtà industriale radicata nel territorio da oltre 80 anni. Rappresenta un’altra grande novità l’apertura al pubblico del “Palazzo Orrù”, edificio nobiliare la cui aneddotica svela ricchi dettagli sul costume di una volta e sugli eventi del passato: un’autentica finestra spalancata sul passato della collettività. Protagonisti della manifestazione saranno certamente gli studenti degli istituti scolastici di San Gavino Monreale, le associazioni socio-culturali e i numerosi cittadini volontari che si prodigheranno per far scoprire al pubblico i “tesori” sangavinesi. Anche quest’anno l’evento “Monumenti Aperti” sarà arricchito da svariate proposte e attrattive culturali, spaziando dall’offerta di specialità enogastronomiche ai concerti. L’Amministrazione Comunale auspica che la manifestazione possa ancora una volta fungere da elemento catalizzatore del senso comunitario d’appartenenza e da supporto alla memoria storica, nell’ottica di una continua rivalorizzazione del patrimonio culturale locale. Esprimiamo un doveroso ringraziamento verso tutti coloro che con passione continuano a credere in questo progetto.

Mostra fotografica a cura del Complesso Strumentale a fiati “Amilcare Ponchielli”.

L’Info Point, a cura dell’Università della terza età di Sanluri “Generazioni a confronto”, sarà ubicato all’ingresso del Castello Giudicale: offrirà informazioni sull’evento e la mappa dei siti da visitare. email: castellodisanluri11@tiscali.it

Bar ristorante pizzeria da Geppo di Frau Giuseppe via Villacidro, 80 tel. 0709339373

Sanluri

Sabato 3 e Domenica 4 maggio 2014 Chiesa di San Rocco

La manifestazione “Monumenti Aperti 2014” si terrà dal sabato 3 alla domenica 4 di maggio, quando, dalle ore 9:00 alle ore 20:00, i monumenti saranno visitabili gratuitamente. Le visite alle chiese saranno temporaneamente sospese durante le funzioni liturgiche. È facoltà dei responsabili sospendere le visite qualora sopraggiungano condizioni potenzialmente pericolose per l’integrità dei siti da visitare e dei beni esposti o per l’incolumità dei visitatori. Ragioni di afflusso eccessivo o di altra natura potrebbero determinare l’impossibilità parziale o totale di accedere ai siti visitabili.

Ristorante S’Arei Parco comunale tel. 0709301090

Bar pizzeria Lucignolo via Umberto I, 26 tel. 0709377006 cell. 3467241446

monumenti aperti sardegna

Sanluri

Castello Giudicale “E. D’Arborea”, ore 17.00 Convegno “Riscoperta e valorizzazione della musica medioevale” a cura dell’Associazione Culturale “Ensemble Ordo Virtutum” Cagliari.

Saranno a disposizione dei visitatori due Info Point: uno ubicato nella Via Regina Margherita e l’altro in Via Montevecchio, per fornire ulteriori informazioni sui monumenti, le visite guidate, gli eventi ed i percorsi organizzati. Domenica sarà a disposizione un bus navetta per anziani e disabili.

@monumentiaperti

Sarà a disposizione presso “Spazio Stampa. Antica Tipografia Spano”, in via Roma 43, il numero speciale del periodico “Boxis de Murriali” nell’ambito del progetto “Monumenti Aperti Sardo/Italiano”.

#maperti14

La scuola nel tempo. Un viaggio nel passato scolastico di San Gavino Monreale: mostra documentaria curata da “La Memoria Storica” presso piazza Marconi.

@monumentiaperti

Ristorante Pizzeria BIC ex SS 131 cell. 3456686634

Paninoteca Civico Zero via Roma, 63

Confraternita Santa Croce Vernissage: mostra fotografica organizzata dalla Confraternita presso la chiesa di Santa Croce.

La chiesa di Eleonora: San Gavino Martire raccontata in lingua sarda dagli alunni del Liceo Lussu coordinate dalle prof. sse Aurelia Cocco e Annarosa Corda, con la collaborazione di Manuela Ennas, redattrice del periodico “Boxis de Murriali”. ore 10:30 e ore 18:00.

monumentiaperti

Civiltà Contadina: illustrazione del murale presso Casa Museo Dona Maxima a cura del Gruppo Artistico Sangavinese.

Festeggiamenti in onore di San Gavino Martire. Sabato dalle ore 18.30 Sagra della pecora. Domenica dalle ore 18.30 processione in onore di San Gavino Martire, dalla chiesa omonima alla Chiesa di Santa Chiara. Durante la processione si potranno ammirare i cavalli riccamente bardati che scortano il Santo. A seguire, dalle ore 20.00, i canti e balli tradizionali nella piazza Marconi.

monumentiaperti

C’era una volta Nurazzeddu: presentazione progetto della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo Statale classi IIA e IIB, presso il convento di Santa Lucia.

INSECtA: mostra di sculture ideata e realizzata dall’Associazione Culturale RIP ART presso i locali di piazza Resistenza.

Una giornata di solidarietà e prevenzione tutti insieme: iniziativa dell’Associazione Euro 2001 presso piazza Resistenza

San Gavino Monreale

Castello Giudicale “E. D’Arborea”, ore 16.00 Apertura della Mostra fotografica “Immagini e documenti di una Sanluri del tempo che fu” a cura di Gianni Mereu. La Mostra sarà visitabile anche domenica 4 maggio 2014, negli orari di apertura del Castello Giudicale.

Segreteria Organizzativa: Ufficio Cultura Comune di San Gavino Monreale Via Trento, 2 - tel. 070/93749204/205 cell. 3666262792 email: mon.apertisangavino@tiscali.it

Ristorante L’Ulivo viale Trieste, 16 tel. 3485200683

A pranzo con gli Anziani Sempre Giovani: iniziativa gastronomica organizzata dall’Associazione presso la sede di via Convento.

Spazio Stampa. Antica Tipografia Spano: percorso storico e documentario a cura dell’Associazione Culturale S’Araxi e mostra di fotografie a cura dell’Associazione Fotografica 21 DIN presso via Roma, 43.

18^ edizione

SABAto 3 E DoMENICA 4 MAGGIo

Il tuo paese in un click: esposizione fotografica con immagini di San Gavino Monreale realizzate dai bambini delle classi II della Scuola Secondaria dell’Istituto Comprensivo Statale coordinati dallo studio fotografico F.lli Altea a cura dell’Associazione Sa Moba Sarda presso la Casa Museo Dona Maxima (premiazione concorso domenica ore 11:00).

#maperti14

Bar Matiz New Station via Nuova Stazione FS cell. 3478076569 facebook: Matiz New Station Bar

Chiesa di Santa Croce ore 17.00 Concerto del maestro Marco Meloni e le chitarre sangavinesi.

Sonos in bixinau: concerti itineranti della Banda Musicale di San Gavino Monreale presso i diversi siti.

Eventi collaterali

Sabato 3 maggio 2014

www.monumentiaperti.com

DoMENICA 4 MAGGIo

Ensemble Eleonora. La musica al tempo degli Arborea: intermezzi musicali, con strumenti d’epoca, eseguiti dall’ensemble del Liceo Lussu, diretti dal Prof. Antonio Di Malta presso l’area antistante la chiesa di San Gavino Martire.

Piccolo scatto antico: esposizione macchine fotografiche d’epoca della collezione privata di Clemente Manieli a cura dell’Associazione Sa Moba Sarda presso la Casa Museo Dona Maxima.

Ricettività

Convento di Santa Lucia ore 11.00 Concerto delle classi ad indirizzo musicale dell’Istituto Comprensivo Statale dal titolo “San Gavino tra arte e musica” Piazza Marconi ore 16.00 Spettacolo “Note d’arte” della JIMBAND Chiesa di San Gavino Martire ore 19.00 Concerto “Cantando nella storia a San Gavino” del Coro Polifonico Sangavinese.

Le sei acque: presentazione romanzo storico (Flavius Editore) di Silvana Melas presso Palazzo Orrù.

coordinamento della rete

Ristorante “Su Briganti” dell’Hotel Ichnusa Km. 42.400

SABAto 3 MAGGIo

Donazioni e lasciti tra il XVII e il XX secolo: mostra documentaria curata dai volontari del Servizio Civile - Progetto “Percorsi culturali. L’identità di una comunità” in collaborazione “La Memoria Storica Soc. Coop.” presso l’Archivio Storico.

Ristorante Hotel Crocus via Umberto I, 54

San Gavino Monreale

DANIELE PANI

Eventi collaterali

03/04 maggio 2014

San Gavino Monreale

Sanluri

www.monumentiaperti.com

guida ai monumenti

Sindaco di Sanluri Alessandro Collu

18^ edizione

Assess. alla Cultura, Turismo e Istruzione di Sanluri Vincenzangela Fenu

monumentiaperti

Sindaco di San Gavino Monreale Giovanni Cruccu Assessore alla Cultura di San Gavino Monreale Cinzia Uda

grafica: Daniele Pani

foto: ConfiniVisivi e archivi comunali stampa: Arti Grafiche Pisano, Cagliari

COMUNE DI SaN GavINO MONrEalE

COMUNE DI SaNlUrI


Ristorante S’Arei Parco comunale tel. 0709301090

Paninoteca Civico Zero via Roma, 63

Ristorante Pizzeria BIC ex SS 131 cell. 3456686634

Bar Matiz New Station via Nuova Stazione FS cell. 3478076569 facebook: Matiz New Station Bar

Ristorante L’Ulivo viale Trieste, 16 tel. 3485200683

Ricettività

Ristorante “Su Briganti” dell’Hotel Ichnusa Km. 42.400

Bar ristorante pizzeria da Geppo di Frau Giuseppe via Villacidro, 80 tel. 0709339373 Ristorante Vanity di Zurru Rossano via Dante, 2 tel. 0709339970 cell. 3400590703 Ristorante pizzeria Su Groffu di Cuccu Silvia via Napoli, 10 tel. 0707561217

Ristorante La Grolla via Parma,1 cell. 3281931107 Ristorante Pizzeria Rosy via Carlo Felice, 432 tel. 0709307568 Ristorante Hotel Mirage via Carlo Felice, 464 cell. 3476098714

Sanluri B&B di Diana M.Elena via Matteotti, 101 cell. 3495521591

Si ringraziano per la collaborazione: Bruno Mancosu, Alessandra Fantinel, Gian Franco Gilardi, Carla Usai, Alessia Cossu, Daniele Marcia, Davide Boldrini, Carla Curreli, Roberta Mameli, Eleonora Sciannamè, Mons. Giovanni Dettori, Don Piero Angelo Zedda, Don Elvio Tuveri, Don Massimo Cabua, prof.ssa Aurelia Cocco, prof. ssa Annarosa Corda, prof. Antonio Di Malta, prof.ssa Carla Farris, prof.ssa Valentina Onnis, prof. Calogero Militello, prof. Sandro Silanus, prof.ssa Rossana Boi, prof.ssa Rita Melis, prof. Marco Meloni, prof.ssa Stefania Sanneris, prof. ssa Cristina Cadeddu, famiglia Spano, eredi Melas, Walter Piras, Manuela Ennas, F.lli Altea, Clemente Manieli, Giovanni Zucca, i dipendenti della Portovesme SRL, tutti i cittadini volontari che con entusiasmo e passione hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione. Associazioni ed Enti Ass. Anziani Sempre Giovani Ass. Anziani Solidali Ass. Euro 2001 Senza Confini Ass. Fotografica 21 DIN Ass. Kenemeri Ass. RIP ART Ass. Sa Moba Sarda Ass. S’Araxi Ass. Stazione Culturale del Medio Campidano Ass. Turistica Pro Loco San Gavino Monreale Banda Musicale Città di San Gavino Monreale Comitato San Gavino Martire Commissione per le Pari Opportunità Confraternita di Santa Croce Coro Polifonico Sangavinese Consulta Giovanile Gruppo Artistico Sangavinese Jimband – Gruppo Diocesano Ales Terralba La Memoria Storica Soc. Coop. Portovesme SRL Unione Sportiva Dilettantistica Sangavinese Volontari Servizio Civile Nazionale – Progetto “Giovani per il Sociale” Volontari Servizio Civile Nazionale – Progetto “Percorsi culturali. L’identità di una comunità”

Il Sindaco e l’Assessore alla Cultura del Comune di Sanluri, a nome di tutta l’Amministrazione, ringraziano l’Ufficio Cultura e Turismo, la Polizia Municipale, il Parroco Mons. Tore Ruggiu, il Padre Guardiano del Convento dei Cappuccini Padre Salvatore Murgia, il Conte Alberto Villasanta e Dr. Emanuele Villasanta, la Soc. Cooperativa “Il Maniero”, i Dirigenti scolastici, i Docenti e in particolar modo gli studenti dell’Istituto Comprensivo, dell’I.T.C.G. ”P. Colli Vignarelli”, della Scuola Media, dei Licei Classico, Scientifico e Linguistico dell’Istituto “Calasanzio”; il sig. Gianni Mereu, l’Associazione Culturale “Ensemble Ordo Virtutum” - Cagliari, l’Università della terza età “Generazioni a confronto”, l’Associazione Pro loco, le Confraternite, l’A.D.A. Associazione per i diritti per gli anziani - Sanluri, i volontari e tutti coloro che hanno collaborato per la realizzazione della Manifestazione.

Scuole Scuola Primaria e Secondaria di I° grado Liceo Linguistico e delle Scienze Umane “Emilio Lussu” Liceo Scientifico Statale “Guglielmo Marconi”

Scuole Istituto Comprensivo Statale di Sanluri Scuola Secondaria di Primo grado “Calasanzio” I.T.C.G. “P. Colli Vignarelli” Liceo Classico e Linguistico “Calasanzio” Liceo Scientifico “Calasanzio”

Eventi collaterali

San Gavino Monreale SABAto 3 MAGGIo

Ristorazione F.lli Sanna Soc. Coop. via Nuraci, snc tel. e fax 0709789535

Eventi collaterali

Convento di Santa Lucia ore 11.00 Concerto delle classi ad indirizzo musicale dell’Istituto Comprensivo Statale dal titolo “San Gavino tra arte e musica” Piazza Marconi ore 16.00 Spettacolo “Note d’arte” della JIMBAND Chiesa di San Gavino Martire ore 19.00 Concerto “Cantando nella storia a San Gavino” del Coro Polifonico Sangavinese. DoMENICA 4 MAGGIo Chiesa di Santa Croce ore 17.00 Concerto del maestro Marco Meloni e le chitarre sangavinesi. SABAto 3 E DoMENICA 4 MAGGIo

Donazioni e lasciti tra il XVII e il XX secolo: mostra documentaria curata dai volontari del Servizio Civile - Progetto “Percorsi culturali. L’identità di una comunità” in collaborazione “La Memoria Storica Soc. Coop.” presso l’Archivio Storico. Ensemble Eleonora. La musica al tempo degli Arborea: intermezzi musicali, con strumenti d’epoca, eseguiti dall’ensemble del Liceo Lussu, diretti dal Prof. Antonio Di Malta presso l’area antistante la chiesa di San Gavino Martire. Il tuo paese in un click: esposizione fotografica con immagini di San Gavino Monreale realizzate dai bambini delle classi II della Scuola Secondaria dell’Istituto Comprensivo Statale coordinati dallo studio fotografico F.lli Altea a cura dell’Associazione Sa Moba Sarda presso la Casa Museo Dona Maxima (premiazione concorso domenica ore 11:00). INSECtA: mostra di sculture ideata e realizzata dall’Associazione Culturale RIP ART presso i locali di piazza Resistenza.

Le sei acque: presentazione romanzo storico (Flavius Editore) di Silvana Melas presso Palazzo Orrù. Piccolo scatto antico: esposizione macchine fotografiche d’epoca della collezione privata di Clemente Manieli a cura dell’Associazione Sa Moba Sarda presso la Casa Museo Dona Maxima. Sonos in bixinau: concerti itineranti della Banda Musicale di San Gavino Monreale presso i diversi siti. Spazio Stampa. Antica Tipografia Spano: percorso storico e documentario a cura dell’Associazione Culturale S’Araxi e mostra di fotografie a cura dell’Associazione Fotografica 21 DIN presso via Roma, 43. Una giornata di solidarietà e prevenzione tutti insieme: iniziativa dell’Associazione Euro 2001 presso piazza Resistenza

Sanluri Sabato 3 maggio 2014 Castello Giudicale “E. D’Arborea”, ore 16.00 Apertura della Mostra fotografica “Immagini e documenti di una Sanluri del tempo che fu” a cura di Gianni Mereu. La Mostra sarà visitabile anche domenica 4 maggio 2014, negli orari di apertura del Castello Giudicale. Castello Giudicale “E. D’Arborea”, ore 17.00 Convegno “Riscoperta e valorizzazione della musica medioevale” a cura dell’Associazione Culturale “Ensemble Ordo Virtutum” Cagliari.

DANIELE PANI

Ristorante pizzeria Babaoi via Roma, 15 tel. 0708000761 cell. 3489830510

B&B Altea vico Rinascita cell. 3402696765 www.bbaltea.it

Agriturismo su Stai Podere Valbella Frazione Podere Piave Sanluri Stato cell. 3480446461 www.agriturvalbella.it

Comune di Sanluri

Strada Statale 131 tel. 0707513281

A pranzo con gli Anziani Sempre Giovani: iniziativa gastronomica organizzata dall’Associazione presso la sede di via Convento.

@monumentiaperti

Bar pizzeria Lucignolo via Umberto I, 26 tel. 0709377006 cell. 3467241446

monumenti aperti sardegna

24/25 MAGGIO Elmas Gonnesa Ozieri

31 MAGGIO/1° GIUGNO Buggerru Dolianova Gonnosfanadiga Iglesias Olbia Porto Torres Portoscuso Quartucciu Quartu Sant’Elena Santa Giusta Selargius Soleminis Villasor Padria San Giovanni Suergiu Sant’Antioco Santo Stefano Belbo (CN) Serdiana Siddi Telti Teulada

Comune di San Gavino Monreale

tel/fax 0702354053 cell. 3408906328 www.hotelcrocus.it info@hotelcrocus.it

C’era una volta Nurazzeddu: presentazione progetto della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo Statale classi IIA e IIB, presso il convento di Santa Lucia.

10/11 MAGGIO Bosa Cagliari

17/18 MAGGIO Alghero Arbus Assemini Cabras Capoterra Carbonia Sadali San Teodoro Sestu Settimo San Pietro Sinnai Tortolì - Arbatax Villanovafranca

Sanluri

Festeggiamenti in onore di San Gavino Martire. Sabato dalle ore 18.30 Sagra della pecora. Domenica dalle ore 18.30 processione in onore di San Gavino Martire, dalla chiesa omonima alla Chiesa di Santa Chiara. Durante la processione si potranno ammirare i cavalli riccamente bardati che scortano il Santo. A seguire, dalle ore 20.00, i canti e balli tradizionali nella piazza Marconi.

Sabato 3 e Domenica 4 maggio 2014 Chiesa di San Rocco Mostra fotografica a cura del Complesso Strumentale a fiati “Amilcare Ponchielli”.

Domenica 4 maggio 2014 Casa del Pane, via Municipio, durante gli orari della manifestazione Dimostrazione sul pane sanlurese e dolci sardi.

Le visite alle chiese saranno temporaneamente sospese in concomitanza con le funzioni religiose.

3/4 MAGGIO Codrongianos Fluminimaggiore Oristano San Gavino Monreale Sanluri Sardara Sassari

San Gavino Monreale

La chiesa di Eleonora: San Gavino Martire raccontata in lingua sarda dagli alunni del Liceo Lussu coordinate dalle prof. sse Aurelia Cocco e Annarosa Corda, con la collaborazione di Manuela Ennas, redattrice del periodico “Boxis de Murriali”. ore 10:30 e ore 18:00.

I monumenti saranno visitabili gratuitamente sabato 3 maggio dalle ore 16.00 alle 19.30, e domenica 4 maggio dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 15.30 alle 20.00.

Operatori economici che garantiscono l’apertura del proprio esercizio commerciale in occasione della manifestazione. Gusta la città con loro!

San Gavino M.le

Sanluri

Civiltà Contadina: illustrazione del murale presso Casa Museo Dona Maxima a cura del Gruppo Artistico Sangavinese.

La manifestazione “Monumenti Aperti 2014” si terrà dal sabato 3 alla domenica 4 di maggio, quando, dalle ore 9:00 alle ore 20:00, i monumenti saranno visitabili gratuitamente. Le visite alle chiese saranno temporaneamente sospese durante le funzioni liturgiche. È facoltà dei responsabili sospendere le visite qualora sopraggiungano condizioni potenzialmente pericolose per l’integrità dei siti da visitare e dei beni esposti o per l’incolumità dei visitatori. Ragioni di afflusso eccessivo o di altra natura potrebbero determinare l’impossibilità parziale o totale di accedere ai siti visitabili.

Partecipano alla manifestazione La scuola nel tempo. Un viaggio nel passato scolastico di San Gavino Monreale: mostra documentaria curata da “La Memoria Storica” presso piazza Marconi.

coordinamento della rete

Ristorante Hotel Crocus via Umberto I, 54 coordinamento della rete

#maperti14

18^ edizione

monumentiaperti monumentiaperti #maperti14

@monumentiaperti monumenti aperti sardegna

Sanluri

Gusta la Città

Confraternita Santa Croce Vernissage: mostra fotografica organizzata dalla Confraternita presso la chiesa di Santa Croce.

Attraverso le strade e i luoghi della memoria si ripercorrono la storia di ogni singolo e la storia di una comunità che in quei luoghi coralmente ha condiviso momenti lieti e tristi. I luoghi, la potenza del ricordo e l’immergersi nella memoria evocano il tempo che scorre e che tutto trasforma: trasforma le destinazioni che i simboli di una comunità hanno subito nel tempo; trasforma l’aspetto dei luoghi che, soggetti a numerosi restauri nel corso della storia, hanno, talvolta, modificato il loro volto originario; trasforma le coordinate spaziali del paese, un tempo definite dai suoi luoghi simbolo: le porte, le chiese, le campane, il municipio e le vie del borgo. Ma sono anche i luoghi di una memoria storica collettiva che ha visto Sanluri protagonista di eventi che ne hanno segnato e cambiato la storia; sono quei luoghi di fronte ai quali tutti i giorni passiamo distratti e che, invece, una manifestazione come quella di Monumenti Aperti ci permette di recuperare nella loro identità e nel loro significato storico: la piazza 7 agosto 1881, punto di partenza di quella esasperazione popolare che culminò nell’uccisone del sindaco; la chiesa di San Rocco che rimanda alla gravissima pestilenza che colpì Sanluri tra il 1652 e il 1653; il Convento dei Cappuccini; il Castello, oggi sede del museo risorgimentale. E ancora Sa porta de su Casteddu, la Chiesa Parrocchiale di Nostra Signora delle Grazie, la Chiesa di San Pietro, la Chiesa di San Martino, la Chiesa di San Sebastiano, la Chiesa di Sant’Anna. Due importanti giornate quelle di Monumenti Aperti che permettono il recupero nella memoria del patrimonio storico e artistico del nostro paese anche grazie al diretto coinvolgimento degli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado, dei loro dirigenti e dei loro docenti che, nella piena condivisione degli obiettivi e nella ferma convinzione che l’esperienza scolastica non debba essere scollata dalle proposte del territorio, partecipano attivamente alla manifestazione contribuendo al successo di queste giornate.

In virtù dell’entusiasmo registrato nelle precedenti edizioni, l’Amministrazione Comunale di San Gavino Monreale ha deciso di aderire nuovamente alla manifestazione culturale “Monumenti Aperti”, convertitasi in un vero e proprio appuntamento culturale locale. Anche quest’anno la suddetta iniziativa coincide con i festeggiamenti in onore di San Gavino Martire, ricorrenza di grande rilevanza religiosa e sociale per il paese. Oltre alla chiesa del martire di Porto Torres, i siti di grande interesse storico e artistico che potranno essere visitati saranno le chiese di Santa Croce e Santa Chiara, così come il noto convento di Santa Lucia. Tra i centri della vita culturale sangavinese oggetto di visita rientrano con orgoglio anche la Casa Museo “Dona Màxima”, il museo e centro di documentazione “Due Fonderie”, l’esposizione calcistica “Nuccio Delunas”, l’Archivio Storico Comunale e l’Antica Tipografia Spano. In questa edizione sarà possibile effettuare una visita guidata all’interno degli stabilimenti della Fonderia, importante realtà industriale radicata nel territorio da oltre 80 anni. Rappresenta un’altra grande novità l’apertura al pubblico del “Palazzo Orrù”, edificio nobiliare la cui aneddotica svela ricchi dettagli sul costume di una volta e sugli eventi del passato: un’autentica finestra spalancata sul passato della collettività. Protagonisti della manifestazione saranno certamente gli studenti degli istituti scolastici di San Gavino Monreale, le associazioni socio-culturali e i numerosi cittadini volontari che si prodigheranno per far scoprire al pubblico i “tesori” sangavinesi. Anche quest’anno l’evento “Monumenti Aperti” sarà arricchito da svariate proposte e attrattive culturali, spaziando dall’offerta di specialità enogastronomiche ai concerti. L’Amministrazione Comunale auspica che la manifestazione possa ancora una volta fungere da elemento catalizzatore del senso comunitario d’appartenenza e da supporto alla memoria storica, nell’ottica di una continua rivalorizzazione del patrimonio culturale locale. Esprimiamo un doveroso ringraziamento verso tutti coloro che con passione continuano a credere in questo progetto.

Sanluri

San Gavino Monreale

www.monumentiaperti.com Segreteria Organizzativa: Ufficio Cultura Comune di San Gavino Monreale Via Trento, 2 - tel. 070/93749204/205 cell. 3666262792 email: mon.apertisangavino@tiscali.it Saranno a disposizione dei visitatori due Info Point: uno ubicato nella Via Regina Margherita e l’altro in Via Montevecchio, per fornire ulteriori informazioni sui monumenti, le visite guidate, gli eventi ed i percorsi organizzati. Domenica sarà a disposizione un bus navetta per anziani e disabili.

L’Info Point, a cura dell’Università della terza età di Sanluri “Generazioni a confronto”, sarà ubicato all’ingresso del Castello Giudicale: offrirà informazioni sull’evento e la mappa dei siti da visitare. email: castellodisanluri11@tiscali.it

San Gavino Monreale

San Gavino Monreale

www.monumentiaperti.com

03/04 maggio 2014

San Gavino Monreale

Sanluri

www.monumentiaperti.com

guida ai monumenti

Sindaco di Sanluri Alessandro Collu

18^ edizione

Assess. alla Cultura, Turismo e Istruzione di Sanluri Vincenzangela Fenu

monumentiaperti

Sindaco di San Gavino Monreale Giovanni Cruccu

Sarà a disposizione presso “Spazio Stampa. Antica Tipografia Spano”, in via Roma 43, il numero speciale del periodico “Boxis de Murriali” nell’ambito del progetto “Monumenti Aperti Sardo/Italiano”.

Assessore alla Cultura di San Gavino Monreale Cinzia Uda

grafica: Daniele Pani

foto: ConfiniVisivi e archivi comunali stampa: Arti Grafiche Pisano, Cagliari

COMUNE DI SaN GavINO MONrEalE

COMUNE DI SaNlUrI


San Gavino Monreale Fonderia

Sanluri

03/04 maggio 2014 1

1

loc. Piscina Linu Progettata nel 1930 dall’ing. Rolandi e inaugurata nel 1932, la fonderia era allora la più grande d’Europa. È stata fonte di notevole benessere economico per tutto il territorio e famosa per la produzione dei pallini da caccia: venduti in tutto il mondo, vennero adoperati alle Olimpiadi dal 1956 in virtù della pregevole fattura.

www.monumentiaperti.com

03/04 maggio 2014

monumenti aperti sardegna

@monumentiaperti

“Iglesias rurales”, in una relazione compilata nel 1599 in occasione di una visita pastorale.

10

2

6

Chiesa Parrocchiale di Nostra Signora delle Grazie

12 1

6 3

Museo etnografico dei Cappuccini

9

vità nell’Isola per l’originalità dell’impostazione e la ricchezza di tematiche che racchiude. Consta di tre sale divise in due sezioni: una di arte sacra, l’altra di natura etnografica che si integrano a vicenda. Il museo suscita notevole interesse nei visitatori e testimonia il rapporto attivo che i Francescani hanno sempre avuto col territorio.

4 9 7

Ex Montegranatico 3

4

Chiesa di Santa Chiara

4 piazza Marconi, snc La chiesa, tipico tempio aragonese, venne costruita intorno al XV sec. ed è stata per lungo tempo il centro della vita sangavinese. L’altare maggiore, gioiello di marmo policromo edificato nel 1780 dall’artista Michelino Spazzi, è dedicato a S. Chiara, patrona del paese. 5

via Convento, snc Fu innalzato nel IX sec. e nell’arco della sua storia ospitò diversi ordini: in origine i monaci bizantini dell’ordine di San Basilio, vescovo di Cesarea (329-379 d.C.), e per ultimi i francescani. Annessa al convento si trova la Chiesa di Santa Lucia, mentre il cortile interno custodisce un chiostro in stile basiliano formato da cinque archi in pietra arenaria.

Castello Chiesa di Santa Croce

Archivio Storico

6

via Santa Croce, snc Costruita nella prima metà del XVI sec., conserva un cristo che poggia su una croce di ginepro del 1745, utilizzato ogni anno per “S’Incontru” con la Madonna. La confraternita di Santa Croce risale all’edificazione della chiesa ed è ancora oggi una delle più attive e prospere del paese.

Casa Museo Dona Maxima

9

via Trento, sn Conserva i documenti prodotti e ricevuti dall’Amministrazione locale a partire dalle sue origini fino al 1967, così come quelli di enti o uffici i cui archivi sono confluiti in quello comunale. Il documento più antico risale al 1743.

7

via Amsicora, 21 Tipica casa padronale sangavinese, risale alla prima metà del XVI sec. e deve il nome all’ultima proprietaria, Donna Massima Orrù. La casa, affidata all’associazione culturale Sa Moba Sarda, contiene un’esposizione permanente di arredi e utensili della cultura tradizionale campidanese. Recentemente il Gruppo Artistico Sangavinese ha impreziosito la struttura con un suggestivo murale.

1 Il castello di Sanluri, unico ancora abitabile degli 88 costruiti in Sardegna, tra il periodo giudicale e medioevale, ancora oggi conserva in parte la stessa struttura originale. I lavori iniziarono il 15 agosto 1365, e furono affidati a 20 castellani (operai specializzati) arrivati dalla Catalogna mentre la manodopera era locale. Con la soppressione del sistema feudale da parte del re Carlo Alberto ebbe inizio per il castello un periodo di crescente abbandono; divenne carcere, curia del paese e caserma, fino a quando il generale Nino Villasanta, nuovo proprietario del castello, ne volle fare, su richiesta del Duca d’Aosta, la sede del museo Risorgimentale inaugurato nel 1927.

Chiesa di San Francesco Collezione Nuccio Delunas

8

via Roma, presso Edificio CIVIS La collezione, donata dalla famiglia Delunas, si caratterizza per diverse centinaia di oggetti legati a squadre locali e regionali, di cui abbondano foto, video, maglie e cimeli. L’esposizione ripercorre inoltre le gesta della “bandiera calcistica” della squadra sangavinese Italpiombo.

Palazzo Orrù

10 via Trento, 33 Fu eretto a partire dalla fine del XVIII secolo per volontà di Don Francesco Giacomo Orrù. Interamente costruito in ladiri, al suo interno ospita sontuosi ambienti d’epoca e sale di grande impatto. Lo stemma nobiliare della famiglia impreziosisce la facciata del palazzo, ispirato al tardo rococò piemontese.

2

La chiesa dei Cappuccini di Sanluri, dedicata a San Francesco d’Assisi, fu edificata assieme al convento agli inizi del ‘600 grazie all’interessamento ed al contributo finanziario del marchese di Laconi.

Chiesa di San Lorenzo

3

Edificata presumibilmente agli inizi del XIV secolo, in stile tardo-romanico, aveva inizialmente una sola navata; venne poi ampliata con l’aggiunta della navatella destra e sottoposta a notevoli rifacimenti.

11

Palazzo storico espressione dell’edilizia civile, l’ex Montegranatico, ristrutturato dal comune attualmente adibito a Ludoteca e Sala Congressi, ospiterà il Centro di Documentazione della Sardegna Giudicale. La piazza antistante ricorda i moti del 7 agosto 1881, giorno in cui la popolazione di Sanluri, stanca dell’opprimente carico fiscale, si diresse nella Piazza de su Pottabeddu, per chiedere la sospensione del pagamento della sovrimposta.

3

via San Gavino Eretta in stile gotico nel 1347 per volere dei giudici di Arborea, la chiesa, dedicata al martire di Porto Torres, è stata completata nel 1388 sotto il giudicato di Eleonora. Definita il pantheon degli Arborea, custodisce al suo interno le loro effigi, uniche raffigurazioni pervenute dei giudici arborensi.

Convento di Santa Lucia

5

10

2

via Montevecchio, 2 Situato all’interno degli ex magazzini ferroviari, i quali costituivano uno snodo tra la miniera di Montevecchio e la fonderia, ospita un allestimento che documenta l’eredità culturale della fonderia di San Gavino e dell’antica fonderia di Villacidro: testimonianze orali, materiali e fotografiche descrivono la vita e il lavoro in fabbrica.

10

La struttura costituisce una nota di no-

8

5

9

La Chiesa parrocchiale, dedicata alla Vergine delle Grazie, si erge sui resti di una chiesa risalente al XVI secolo, di cui è rimasta soltanto la parte inferiore del campanile, incorporata nella ristrutturazione avvenuta a fine Settecento. Nella chiesa si conserva il Retablo di Sant’Anna, polittico tardo cinquecentesco dipinto a tempera su tavola.

11

8 7

Chiesa di San Gavino Martire

monumentiaperti

Fonderia loc. Piscina Linu

2

Museo Due Fonderie

#maperti14

Delle strutture originarie rimane il portale lunettato e il rosone in facciata e una monofora.

Chiesa di San Martino

4

Sorge sulla via omonima, a breve distanza dall’antica croce giurisdizionale in marmo bianco detta “Sa Gruxi Santa” e da “Potta Noba”, una delle quattro porte di accesso al borgo medioevale, oggi scomparsa. Benché nel corso dei secoli sia stata sottoposta a vari rifacimenti, la chiesa è riconducibile all’età romanica. Venne edificata presumibilmente nel sec. XIII, periodo di grande diffusione del culto di San Martino di Tours, protettore di soldati, cavalieri, mendicanti e sarti.

Chiesa di San Pietro

5

La chiesa di San Pietro, sorta al di fuori della cinta muraria, si trova attualmente al centro del paese, ed è un tipico esempio di commistione di stili e di collaborazione di intenti che hanno caratterizzato l’architettura religiosa del Medioevo in Sardegna. L’edificio costruito in epoca romanica è stato consacrato nel 1377, come mostra l’epigrafe in lingua sarda custodita all’interno dello stesso e un tempo posta sopra il portale destro all’entrata.

Chiesa di San Rocco

6

Fu edificata per volontà della popolazione nella seconda metà del secolo XVII, in seguito alla grave pestilenza che colpì il paese tra il 1652 ed il 1653. Nel corso del secolo scorso, la chiesa , dopo essere stata sconsacrata, cadde in stato di totale abbandono, ma, grazie ai restauri effettuati circa venti anni fa, ha riacquistato dignità e decoro e viene utilizzata come sala mostre e convegni.

Chiesa di San Sebastiano

7

Si ritiene comunemente che sia stata edificata nel secolo XVI come segno di gratitudine verso San Sebastiano, ma in realtà ha subito molti rimaneggiamenti e della struttura originaria conserva, ben poco, né esistono, per ora, documenti d’archivio in merito. Alcuni studiosi non escludono che si possa trattare più che di un edificio sacro, di una struttura civile e militare dei secc. XIV-XV, di stile catalano.

Chiesa di Sant’Anna

8

La datazione dell’edificio, sede dal 1726 della Confraternita del Carmine e più volte restaurato nel corso dei secoli successivi, é in realtà molto più antica. Da ricerche d’archivio è stato possibile constatare che la chiesa esisteva già nel secolo XVI: viene citata, assieme alle

Sa porta de su Casteddu

12

L’11 luglio 1355 ebbe luogo a Sanluri, fra i Sovrani Pietro IV il Cerimonioso, re dell’Aragona, e Mariano IV, Giudice d’Arborea, la firma di un trattato di Pace a seguito del quale, il sovrano Aragonese pensò di costruire una fortezza intorno al castello. La porta d’ingresso a Sardara, la più vicina al castello, veniva chiusa da un portone a due ante ed una saracinesca alta 4,70 metri.

San Gavino Monreale - Sanluri Monumenti Aperti 2014  

Guida ai monumenti

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you