Catalogo di "Corto2Mari. Festival del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto" - I edizione

Page 1



Il territorio come destino‌ il destino di un territorio: il mare.



Manifesto ufficiale





Indice Prefazione: Il Destino di un Territorio, un Territorio come Destino ............. 9 Partners e Patrocini ......................................................................................................... 12 Lo Staff del Festival ......................................................................................................... 14 La Giuria del Festival ....................................................................................................... 23 Un Festival del cinema per la Città: la Narrazione del Mare per Ritrovarsi.............................................................................................................................. 29 Il Programma ..................................................................................................................... 32 Lunedì 20 Maggio: cortometraggi finalisti delle scuole secondarie di I grado ....................................................................................................................... 32 Martedì 21 Maggio: cortometraggi finalisti delle scuole secondarie di II grado .............................................................................................. 35 Mercoledì 22 Maggio: cortometraggi fuori concorso presentati delle scuole in rete promotrici del Festival e dagli Enti, Istituzioni e Associazioni di Terra jonica.................................................................................... 38 I Cortometraggi pervenuti dagli Istituti Secondari di I grado ....................... 43 I Cortometraggi finalisti degli Istituti Secondari di I grado ...................... 44

Taras ed Etra… I primi migranti venuti dal Mare ............................... 45 Messaggi dal Passato, Speranza di Futuro .......................................... 46 A Mare ................................................................................................................ 47 Marevigliamoci ................................................................................................ 48 Chiudi gli occhi................................................................................................ 49 Abbraccio .......................................................................................................... 50 Noi e il Mare ..................................................................................................... 51 Eco tenerezza del nostro Mare. Non basta studiarlo… bisogna amarlo ............................................................................................... 52 Missione Mare ................................................................................................. 53

I Cortometraggi pervenuti dagli Istituti Secondari di II grado ...................... 54 I Cortometraggi finalisti degli Istituti Secondari di II grado ..................... 55

Barca Didattica ................................................................................................ 56 Un Mare d’Amare ........................................................................................... 57 Due Secondi ..................................................................................................... 58 Taranto vista dal … Dai 2 Mari .................................................................. 59 I sensi nel viaggio........................................................................................... 60


Gulten Islamoglu ............................................................................................ 61 La voce del Mare ............................................................................................ 62 Into the Box ...................................................................................................... 63 Libera! ................................................................................................................. 64 “Fuori corto”: i cortometraggi fuori concorso ...................................................... 65

Valentino ............................................................................................................ 65 Taranto 2 Mari di emozioni ........................................................................ 65 Taranto tra natura e cultura ....................................................................... 65 Mar Piccolo e l'oro di Taras ........................................................................ 65 Generazione di plastica ................................................................................ 65 Migrantes Stella Maris .................................................................................. 65 La voce del mare… una pinna da salvare .............................................. 65 Viaggio di un polistirolo .............................................................................. 65 Welcome to Taranto...................................................................................... 66 I Delfini di Taras............................................................................................... 66 Maredetto – storia di varia umidità ........................................................ 66 Passaggio portaerei Nave Cavour nel canale navigabile ............... 66 Trofeo del Mare della città di Taranto II edizione ............................. 66 Aspettando la III ed. del Trofeo del Mare della Città di Taranto ....... 66

Fuori Corto della Rete di Scopo ................................................................................. 67

Viste e Visioni di Taranto ............................................................................ 67 E ti Ritrovo Ancora. Ancora ........................................................................ 68 Io sono perfettamente tranquillo ............................................................ 69

Ospite d’onore: Antonio Palumbo ............................................................................ 70 I Premi .................................................................................................................................. 71 Il logo .................................................................................................................................... 72 Le opere in ceramica ...................................................................................................... 74 Vincitori ................................................................................................................................ 76 Scuole Secondarie di I grado: i cortometraggi premiati dalla giuria del Festival .................................................................................................................... 76 Scuole Secondarie di II grado: i cortometraggi premiati dalla giuria del Festival .................................................................................................................... 77 Titoli di coda ...................................................................................................................... 78 Rassegna stampa ............................................................................................................. 81 Immagini da Corto 2Mari - Festival del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto ................................................................................................................. 89

8


Prefazione: Il Destino di un Territorio, un Territorio come Destino di Salvatore Marzo È il mare il denominatore comune di Corto 2Mari - Festival

del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto, promosso e organizzato dalla rete di scopo costituita dal Liceo Ginnasio Statale “Aristosseno” di Taranto (istituto capofila), dall’I.I.S.S. “Liside” di Taranto e dal Liceo Artistico “V. Calò” di Grottaglie (TA) in collaborazione con Enti, Istituzioni e Associazioni di settore del territorio jonico. Il progetto rientra tra gli assegnatari del finanziamento MIURMIBACT “Cinema per la scuola-Buone pratiche, Rassegne e Festival- A.S.2018-2019.” Il progetto, attraverso il protagonismo degli studenti, intende tutelare e valorizzare un bene ambientale di straordinario interesse come il Mare Jonio, luogo di identità e di rinascita per le comunità di Puglia, Basilicata e Calabria che si affacciano su questo mare. Utilizzando l’efficace linguaggio filmico, gli alunni delle scuole di queste Regioni ci raccontano come vedono, sentono e vivono quel mare che racchiude una straordinaria biodiversità marina nel cuore del Mediterraneo, abitato da tartarughe, da delfini e da cetacei.

9


Lo Jonio e i mari di Taranto – il Mar Grande che abbraccia il Mar Piccolo – sono stati culla di civiltà, territorio dell’antica Megále Hellás, quel pezzo di Grande Grecia in terra straniera, esito della colonizzazione fiorita in riva allo Jonio che, a partire dall’VIII secolo a.C., creò centri di intensa vita culturale e artistica grazie alla presenza di poeti, letterati, artigiani, scienziati, artisti, filosofi, retori. Una civiltà nata dal mare e con il mare: il mare ha poi plasmato, con alterne vicende nel corso dei secoli, il destino di questo territorio. Oggi, il territorio è impegnato, con forza e determinazione, a ritrovare nel mare il suo destino. Il mare: un bene materiale e immateriale che va tutelato dall’abbandono e dal degrado, per essere valorizzato come straordinaria opportunità per riscoprire antichi e nuovi orizzonti del crescere e del divenire.

Corto 2Mari - Festival del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto vuole sostenere questo percorso di vocazione

identitaria

per

lo

sviluppo

culturale

e

socioeconomico di queste regioni, investendo nei giovani e nel

loro

linguaggio

più

efficace:

il

linguaggio

cinematografico. Per raggiungere questo risultato, gli studenti sono stati sapientemente supportati dalla rete formativa scuolaterritorio: supportati sia dai docenti e dal personale scolastico delle scuole partecipanti, sia dai rappresentanti del numeroso partenariato che ha voluto associarsi a questa appassionata impresa.

10


In questo percorso - avvalendosi della consulenza di alcuni partner della rete - sono stati sperimentati momenti di formazione

degli

alunni

sulla

comunicazione

cinematografica allo scopo di consolidare, nei contesti formativi, nuove esperienze di linguaggi innovativi per nutrire, sempre più e sempre meglio, le conoscenze e le competenze degli studenti nella società globalizzata. L’atteso momento della premiazione dei cortometraggi del Festival è stato seguito dall’ufficializzazione dell’istituzione dell’Archivio di Corto 2Mari, una bella e utile opportunità di consultazione offerta a livello locale, nazionale ed internazionale per divulgare l’appassionata attenzione verso questo bene comune. L’Archivio sarà costituito non solo dai cortometraggi prodotti dalle scuole partecipanti, ma anche da quelli prodotti (fuori concorso) dai partner e dagli stakeholder del territorio:

una

valida

testimonianza

partecipata,

intergenerazionale ed inclusiva sul mare, capace di orientare le nostre visioni del presente e del futuro. In tal modo, Corto 2Mari - Festival del Cortometraggio dei

Mari della Città di Taranto ha contribuito e contribuirà a dar voce e seguito ad una preziosa raccomandazione di W. Goethe che accogliamo volentieri per farla nostra: “Ciò che

abbiamo ereditato dai nostri padri dobbiamo riconquistarlo per possederlo davvero”. A presto.

11


Partners e Patrocini

Partners della rete di scopo scuola-territorio Corto 2Mari: 

Liceo Ginnasio Statale “Aristosseno”, Taranto scuola capofila

IISS “V. Calò”, Grottaglie (TA);

IISS “Liside”, Taranto;

Associazione Culturale “Utòpia”, Grottaglie (TA);

CNR Taranto, Istituto di Ricerca sulle Acque IRSA, Taranto;

Associazione

“Jonian

Dolphin

Conservation”,

Taranto; 

Associazione “Maria Callas”, Comunità Ellenica, Taranto;

Associazione Culturale “Snaporaz Film Production”, Taranto;

12

Patrocini e collaborazioni: 

Comune di Taranto;

Provincia di Taranto;

Autorità Portuale–Taranto;

Comando Marittimo Sud– Marina Militare- Taranto;

Museo MArTA–Taranto;

Il Palio di Taranto – Taranto;

Apulia Film Commission -Bari;


Fondazione Rodolfo Valentino - Castellaneta (TA);

Circolo Velico Lucano – Policoro (MT);

Rete di Scopo “Taranto Legge”- (costituita dalle scuole della città di Taranto: Liceo “Aristosseno” (Istituto capofila), Liceo “Archita”, IISS “FerrarisQuinto Ennio”, IISS “Principessa Maria Pia”, Istituto Tecnico Economico Statale “Pitagora”), rivolta a “chi legge, chi non legge e chi leggerà”, secondo il motto dei Presidi del Libro.

13


Lo Staff del Festival

Generale: Liceo Ginnasio Statale

Organizzazione

“Aristosseno”, Taranto; 

Responsabile

del

Progetto:

Dirigente

Scolastico

Salvatore Marzo; 

Direzione Artistica: Ezio Ricci;

Info e Selezione Cortometraggi: Luigi Adessi; Stefano Bianco; Adameri Cavallo; Mariela Oliva; Marinella Zizzo

Coordinamento

Amministrativo: D.S.G.A.

Anna

Pesce; 

Supporto

Amministrativo:

Ass.te Amm.va Maria

Allegretti; 

Ideazione e Realizzazione Grafica: Luigi Adessi e

Adameri Cavallo, in coll. con Salvatore Marzo; Coordinamento Realizzazione Opere Ceramiche: Cosimo Piro;

Catalogo: Chiara Filippi, Guido Gentile, Salvatore Marzo, Luigi Adessi, Adameri Cavallo;

Ufficio Stampa e Web Marketing: Michele Tursi;

Reading: letture di brani degli alunni coordinanti dai Docenti della rete di scopo “Taranto Legge”: Lucia Schiavone; Anna Caricasole; Pina Pergola; Fabio Fornaro

14

Presentatrice del Festival: Maristella Bagiolini.


Salvatore Marzo Il

Dirigente

Ginnasio

Scolastico

Statale

del

Liceo

“Aristosseno”

di

Taranto, Salvatore Marzo, è l’ideatore e il responsabile del progetto Corto

2Mari - Festival del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto. Nel 1982 consegue la laurea in Pedagogia c/o l’Università di Bologna; nel 1988 consegue –presso la stessa Università - il Diploma di Specializzazione in Psicologia e nel 1989 si abilita all’esercizio della Professione di Psicologo e Psicoterapeuta. Collaboratore presso la Cattedra di Psicologia dell’Età Evolutiva dell’Università di Bologna, dal 1989 al 1996 svolge attività di ricerca sperimentale nel progetto: “Lo Psico-Feed-

Back”, pubblicando saggi ed articoli su riviste scientifiche nazionali. . Presso il suo Liceo ha promosso una corposa progettualità didattica arricchita dalle collaborazioni con una solida ed efficace rete formativa scuola-territorio Nel 2014 ha pubblicato su ISSUU.com: “Lo Jonio, cuore

dell’Euromediterraneo”, saggio illustrato digitale sulla valorizzazione dei beni storico-culturali, paesaggisticoambientali ed enogastronomici della provincia di Taranto. Nel 2014 gli è stato assegnato il Premio Cataldus d’Argento per la cultura, per iniziativa della Camera di Commercio di Taranto dell’Arcidiocesi di Taranto.

15


Ezio Ricci Ezio Ricci è il Direttore Artistico di

Corto 2Mari Festival del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto. Si diploma presso l’Istituto Statale d’Arte di Bari (1968), consegue il diploma accademico in Scenografia all’ Accademia di Belle Arti di Bari (1974) e, successivamente, la laurea specialistica in Discipline dello Spettacolo / AA.BB. BARI (2007). In qualità di operatore culturale è dipendente della Soc. Umanitaria di Milano, (1975-1980) e in seguito della Regione Puglia (1980-2013). Tra le sue molteplici esperienze professionali in campo cinematografico ricordiamo: la realizzazione della Fondazione Apulia Film Commission a cura dell’Ufficio Spettacolo dell’Assessorato al Mediterraneo, Settore Attività culturali (2006/2007); la realizzazione del Museo “Rodolfo Valentino”, presso palazzo S. Domenico di Castellaneta; l’organizzazione e la conduzione del Seminario internazionale di studi delle Film Commission italiane ed europee, tenutosi a Specchia (LE) e a Matera, (ott. 2006); la progettazione e l’avvio dei lavori esecutivi per l’allestimento della Mediateca regionale in via Zanardelli, Bari (2006/2007); il coordinamento delle fasi operative per la realizzazione del film “Marpiccolo”, per la regia di Alessandro Dirobilant, girato a Taranto fra il 2008 e d il 2009.

16


Michele Tursi Michele

Tursi

dell’Ufficio

si

è

Stampa

e

occupato del

Web

Marketing del Corto 2Mari - Festival

del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto. Nel 1987 si iscrive all’ Ordine Giornalisti della Puglia – Albo Pubblicisti e nel febbraio dello stesso anno

consegue

Giornalista

l’abilitazione

professionista.

Ha

trentennale

con

giornalistica

economico/sindacale,

di maturato

una

esperienza

carriera

nei

settori

politico/amministrativo,

nera/giudiziaria, oltre che in tematiche ambientali, problemi del lavoro, trasporti, logistica, attività portuali: collaboratore fisso del settimanale economico Il Denaro; redattore del quotidiano regionale Puglia; corrispondente del network radiofonico nazionale RTL 102,5; collaboratore del periodico

Edili edito dalla Scuola Edile di Taranto e collaboratore del periodico Taranto Industria edito da Confindustria Taranto; redattore e caposervizio del quotidiano Corriere del Giorno di Puglia e Lucania.; componente dell’Ufficio Stampa SPICGIL Taranto (Sindacato e Pensionati Italiani); caporedattore

e

conduttore

del

TG100

redattore,

Notizie

dell’emittente televisiva Studio100 Tv; referente dell’ufficio stampa dell’Azienza Speciale Subfor c/o Camera di Commercio di Taranto. Attualmente è il Direttore Editoriale Responsabile del portale web di news www.laringhiera.net.

17


Maristella Bagiolini Maristella Bagiolini ha presentato le tre giornate di Corto 2Mari - Festival

del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto. Giornalista free lance

per

testate

giornalistiche

nazionali e locali, specializzata in Uffici Stampa, attività di Marketing territoriale e di prodotto, Pubbliche Relazioni, campagne di comunicazione sociali, culturali ed educative. È

docente di

tecniche

di comunicazione

integrata, di tecniche relazionali e di giornalismo. Ha collaborato con i principali network locali, regionali e nazionali (Studio 100 TV, Publiradio Network, Publivideo, Telemontecarlo), per i quali ha svolto incarichi di redattrice dei notiziari televisivi e radiofonici Esperta consulente in comunicazione, ha offerto la sua esperienza per numerosi progetti presso: FNA Puglia – Federazione Nazionale Agricoltura, Real Produzioni SRL, Istituto Agronomico Mediterraneo – Valenzano (BA), Assessorato alle Risorse Agroalimentari Regione Puglia. Responsabile Ufficio Stampa per diversi Comuni dell’area jonica è stata curatrice di numerosi cortometraggi, docufilm e documentari è stata vincitrice del Premio Campione Giornalista di Puglia, per l’inchiesta nazionale sulle condizioni di lavoro nei callcenter,

rappresentata

Matrioska” - 2017.

18

con

il

docufilm

“Call

Center


Chiara Filippi Nata a Taranto, laureata in Scienze della

Comunicazione

e

dell’Animazione Socio – Culturale, è laureanda in Progettazione e Management dei Sistemi Turistici e Culturali, presso l’Università di Bari “Aldo Moro”. È

stata addetta

stampa dell’Auditorium Tarentum di Taranto, dove si è occupata

di

organizzazione

di

teatrale,

mostre

e

presentazione libri, oltre che di Social Media. Responsabile casting per film, cortometraggi e video-promozionali/spot, ha collaborato con la Colorado Film Production di Roma nell’organizzazione di casting per comparse per il film Belli

di Papà, regia di Guido Chiesa. Presidente e social media manager

della

Snaporaz

Film

Production

è

stata

produttrice e segretaria di edizione per il film Le dodici

sedie, regia di Domenico Palattella, nonché per il cortometraggio I Gradini della Speranza, regia di Domenico Palattella e Giuseppe Nardone.

Chiara Filippi è stata

organizzatrice, redattrice di catalogo, social media manager e curatrice della sezione Cortometraggi della prima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Taurasi, ed è ha

Corto 2Mari. Festival Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto. redatto

il

catalogo

del

del

19


I Docenti delle Scuole in Rete Luigi Adessi Docente di Tecnologie e tecniche per la Grafica presso l’I.I.S.S. “Liside” di Taranto, è

autore,

in

collaborazione

con

il

Dirigente Scolastico Salvatore Marzo e con la Prof.ssa Adameri Cavallo, del Logo del Festival “Corto 2Mari ”, nonché del manifesto, dello spot pubblicitario e del sito web. Si è occupato -in team con i docenti referenti delle scuole in rete- di selezionare, tra i cortometraggi pervenuti dalle scuole, le opere finaliste da inviare alla giuria.

Adameri Cavallo Docente di Laboratori tecnologici e multimediali presso l’I.I.S.S. “Liside” di Taranto è autrice, in collaborazione con il Dirigente Scolastico Salvatore Marzo e del Prof. Luigi Adessi, del Logo del Festival “Corto 2Mari ”, nonché del manifesto e dello spot pubblicitario, curandone la veste grafica. Si è occupata, -in team con i docenti referenti delle scuole in rete- di selezionare, tra i cortometraggi pervenuti dalle scuole Secondarie di I e II grado, le opere finaliste da inviare alla giuria.

20


Stefano Bianco Docente di Progettazione Audiovisiva e Multimediale presso l’IISS “V. Calò” di Grottaglie - sede di Taranto, si è occupato - in team con i docenti referenti

delle

scuole

in

rete-

di

selezionare, tra i cortometraggi pervenuti dalle scuole Secondarie di I e II grado, le opere finaliste da inviare alla giuria. Ha curato il montaggio del cortometraggio “E ti Ritrovo Ancora. Ancora”, presentato al Festival Corto 2Mari, fuori concorso, dall’IISS “V. Calò”.

Cosimo Piro Docente di Discipline Pittoriche presso l’I.I.S.S. “V. Calò” di Grottagle (TA) ha ideato,

in

collaborazione

con

il

Dirigente Scolastico Salvatore Marzo, le formelle

ceramiche

destinate

a

premiare le scuole di I e II grado risultate seconde e terze classificate nei concorsi. Ha coordinato il team di docenti e studenti dell’indirizzo Design della ceramica del Liceo Artistico Statale “V. Calò” di Grottaglie (TA) che ha realizzato le opere ceramiche, nonché i cadeaux donati a tutte le scuole finaliste, agli Enti, Associazioni e Istituzioni partner del progetto.

21


Maria Oliva Docente di Scienze Naturali presso il Liceo Ginnasio “Aristosseno” di Taranto, ha curato i rapporti con gli Istituti secondari di I e II grado di Puglia, Calabria

e

Basilicata

per

la

comunicazione delle attività del Festival, con particolare riguardo ai concorsi rivolti agli studenti. Si è occupata, -in team con i docenti referenti delle scuole in rete- di selezionare, tra i cortometraggi pervenuti dalle scuole Secondarie di I e II grado, le opere finaliste da inviare alla giuria.

Maria Antonietta Zizzo Docente di Scienze Naturali presso il Liceo

Ginnasio

“Aristosseno”

di

Taranto, ha curato i rapporti con gli Istituti secondari di I e II grado di Puglia, Calabria e Basilicata per la comunicazione

delle

attività

del

Festival, con particolare riguardo ai concorsi rivolti agli studenti. Si è occupata, -in team con i docenti referenti delle scuole in rete- di selezionare, tra i cortometraggi pervenuti dalle scuole Secondarie di I e II grado, le opere finaliste da inviare alla giuria.

22


La Giuria del Festival

Giuria Qualificata: 

Ivan Saudelli, regista e Presidente di Giuria.

Francesco Greco, musicista e compositore.

Gianclaudio Caretta, attore e sceneggiatore.

Guido Gentile, critico cinematografico e scrittore.

Vincenzo Carriero, giornalista.

Ivan Saudelli Nato a Taranto, frequenta i corsi di regia cinematografia al Dipartimento di arte e scienza dello spettacolo de

La

Sapienza

di

Roma

e

successivamente quelli di marketing e comunicazione dello spettacolo. Nel 2007 frequenta un tirocinio presso la BBC

di

Londra

ricoprendo

ruoli

televisivi e cinematografici (tra cui quello di assistente della seconda unità nel film Sherlock Holmes di Guy Ritchie). Nel 2008 vince una borsa di studio presso la New York Film Academy (sede di Londra). Un anno più tardi partecipa in veste di segretario di produzione allo spettacolo I Miserabili dell’attore

Marco

Paolini.

Dirige

il

suo

primo

cortometraggio Overture visione distopico-industriale della realtà tarantina e primo capitolo della sua Trilogia della

23


forma. Realizza per la CGIL Italia lo spot/corto One Shot e nel 2013 completa Icaro (secondo capitolo della sua trilogia). Nei tre anni successivi si trasferisce a Londra collaborando

come

free

lance

con

agenzie

di

comunicazione. Attualmente opera nel settore commerciale dirigendo spot e videoclip musicali e backstage per importanti case di produzione come la Colorado e la Dinamo Film ed è impegnato nella preproduzione di Pluto terzo ed ultimo capitolo della trilogia della forma che vedrĂ tra i protagonisti l’attore Gian Marco Tognazzi.

24


Francesco Greco Nato a Taranto ha intrapreso gli studi del violino nell’Istituto Musicale G.

Paisiello di Taranto diplomandosi con il massimo dei voti e conseguendo, presso lo stesso Istituto, la laurea di secondo livello. Si è perfezionato alla scuola del M° Sergey Diatchenko di Roma.

Ha

partecipato

a

vari

concorsi

nazionali

classificandosi sempre nei primi posti e vanta numerosi concerti in Italia e all’estero.

Ha collaborato in varie

formazioni orchestrali, tra cui quella dell’Istituto Musicale G.

Paisiello di Taranto svolgendo anche il ruolo di solista sotto la direzione del Maestro Paolo Lepore. Con la stessa orchestra si è esibito con apprezzati musicisti tra i quali: Josè Cura, Stefan Milenkovic e Andrea Griminelli. Con il tenore Josè Cura ha registrato il cd Passione di Padre Pio; con la Francesco Greco Ensemble -di cui è il fondatore- ha registrato Suoni del Mediterraneo, “La Voce dell’Anima”,

“Christmas” e “The Caress of the Violin”. Vince il premio internazionale Clio 2012 come Musicista dell’anno. Nell’anno 2017 riceve i premi Neruda Award, Satiryon e Porta d’Oriente Città di Bari per il lavoro svolto in campo musicale come violinista, concertista e solista. Svolge attività di docente di violino presso diversi Istituti scolastici di Taranto e provincia.

25


Gianclaudio Caretta Nato a Taranto, si trasferisce a Roma per studiare presso la scuola d’arte drammatica Artedattore di Natalia Florenskaia. Negli anni sperimenta vari metodi formandosi tra Italia e America con Ivana Chubbuck, Bernard Hiller e il premio Oscar Paul Haggis. Il suo primo ruolo di protagonista per il cinema è il thriller Diabolika in lingua inglese con Katherine Kelly Lang, grazie al quale al VII International Social Commitment

Award riceve la Stella al merito come Young Starring Actor in an International Movie. Interpreta poi Steven nel corto L’ultimo Applauso di Claudio Fragasso. Successivamente per lo short film Bello di

Mamma tua viene premiato come Miglior Attore Protagonista al Film Festival Terra di Siena. Nel 2016, a Tropea riceve il Premio Nazionale di Cinematografia Raf Vallone come Attore Rivelazione dell'anno. Nel 2017 è co-protagonista del film Ed è subito sera con Franco Nero, lavorando, successivamente, in Mors tua Vita Mea di Alessandro Prete; nello short film La Goccia e il Mare, diretto da Daniele Falleri; nel film Arida di Francesco Maria Dominedò; nel film Il Giorno più Bello di Valter D’Errico, prodotto da Jo Champa e Susan Rockefeller. A luglio 2018 è nel cast americano del film In the Trap con David Bailie, Robert Nairne, Jamie Paul, Sonya Cullingford.

26


Guido Gentile Giornalista e critico cinematografico, è iscritto al Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI). Dal 2005 è ideatore e conduttore di Close

Up, trasmissione radiofonica di cultura e critica cinematografia ed è titolare della rubrica di critica cinematografica sulle

pagine

di

Pubblinews

e

TarantOggi. Nel 2013 ha curato e condotto “Ciak - le trame del grande schermo”, appuntamento settimanale d’approfondimento

di

critica

e

informazione

cinematografica presso l’emittente televisiva “Studio 100”. È stato membro della giuria della critica al Premio Italia

Olimpo Pianistico (edizione 2011), del Summer Corto Cafè Festival e del Levante International Film Festival (2013), della giuria SNCCI al “Festival del cinema Europeo (2014). Nel 2015 è stato selezionatore e giurato del Festival internazionale del cinema documentario - premio Marcellino De Baggis (2015); nel 2016 ha ricoperto il ruolo di direttore artistico dello stesso festival. Ha collaborato con

l’Apulia Film Commission per le rassegne Dove eravamo e Italiani Altrove. Dal 2016 al 2017 è stato direttore editoriale della Mostra del Cinema di Taranto. Nel 2018 ha curato, nel capoluogo ionico, la rassegna Cinema d'autore estivo. Nel 2019 collabora, come docente, al progetto La scuola

incontra le professioni del cinema.

27


Vincenzo Carriero È giornalista iscritto nell’elenco dei Giornalisti Professionisti. Consegue il master in Giornalismo internazionale ed è laureando in Scienze Politiche. Nel 2000 è direttore della rivista L’Eco

delle Gravine; nel 2002 è direttore della Rivista Il Triglio; nel 2005 è redattore di servizi di politica del quotidiano Corriere del Giorno. Nel 2008 è direttore della rivista Voce del Popolo e dal 2012 è direttore del giornale e Tv online CosmoPolisMedia. Nell’agosto 2018 è componente di giuria al Moonwatchers

Film Festival, Premio Don Chisciotte edizione 2018, Statte (TA).

28


Un Festival del cinema per la Città: la Narrazione del Mare per Ritrovarsi di Ezio Ricci Tutta la gente che passa per Taranto si stupisce per la bellezza del posto: la città dei due mari, la capitale della Magna Grecia, Taras, la città fondata dagli Spartani, che divenne presto riferimento politico, commerciale e culturale (sede tra le più importanti della Scuola filosofica detta Italica, quella di ispirazione pitagorica). Taranto inoltre è stato un porto di eccellenza per quasi 3000 anni: da Taranto si

poteva

governare

strategicamente

l’intero

Mar

Mediterraneo. Il mare, esso, anzi “lui” è il nostro valore, la nostra identità. “Lui” che conserva intatto il suo fascino ambientale, storico e artistico, che bagna una città dall’incantevole centro storico posto su un’isola, con i resti di templi greci, con il castello angioino-aragonese, uno dei castelli più visitati d’Italia, con il MArTA, tra i più importanti Musei archeologici del nostro Paese, e tanto ancora: ma Taranto –purtroppo- appare al mondo come un sito industriale gigantesco e inquinante. È una città che ha smarrito la sua identità culturale? Certo che no! Taranto è obbligata ormai ad aprire al mondo dei giovani il lascito culturale della sua storia, rianimata da proposte artistiche, filmiche e poetiche da promuovere in Europa con incontri e festival. All’interno di questa situazione di

29


apparente degrado si vuole presentare il tentativo di organizzare un Festival cinematografico. Ora, se è vero che il mondo del cinema in Puglia, grazie ad Apulia Film Commission, è diventato, in soli undici anni, industria, turismo, lavoro per tante professioni, è anche vero che Taranto è rimasta al palo, colpa del dissesto finanziario certamente,

ma

anche

dell’incapacità

di

valorizzare

occasioni come il progetto delle “Piscine cinematografiche” da realizzare nell’isola di S. Paolo, l’isola del piccolo arcipelago delle Cheradi posizionata a sole tre miglia marine dalla Città. Ma, si sa, anche che i Festival sono essenzialmente degli eventi

culturali,

caratterizzati

dalla

creatività

e

dall’organizzazione come opera di mediazione culturale: una creatività spesso collettiva, frutto di un lavoro di squadra di gente appassionata e professionalizzata. E quindi bisogna ricominciare con i giovani e con le scuole: e questo è accaduto grazie a un Dirigente Scolastico pieno di passioni culturali che costituendo una rete di Scuole, di Enti, di

Associazioni,

di

Istituzioni

ha

reso

possibile

l’organizzazione per la città di un Festival di cortometraggi sul tema del mare. Un Festival innovativo che partecipi, senza presunzione, alla rigenerazione culturale di questa città, che provi a crearsi un proprio spazio e a coltivarsi un numero ragguardevole di interessi e di spettatori. In definitiva il nostro intento è quello di valorizzare, promuovere e divulgare il cortometraggio cinematografico 30


come

forma

di

comunicazione,

soprattutto

oggi,

particolarmente valida ed attuale a livello sociale e culturale; di divulgare un mezzo che sviluppa le potenzialità dei linguaggi artistici dei nuovi media; di rispondere alle esigenze di crescita culturale dei giovani registi emergenti che continuano a stupirci con le loro capacità creative; di offrire a tutti i nuovi talenti la maggiore visibilità possibile. A tal fine, le scuole sottoscrittrici, assieme alla rete di scopo determinatasi, promuove il Corto 2Mari - Festival del

Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto, e saranno impegnate a promuovere questo Progetto, anche per il futuro, per diffondere la conoscenza del patrimonio marino del territorio. L'introduzione delle tecnologie digitali sta cambiando, anzi ha già cambiato il modo di pensare al cinema e, soprattutto, di come fare il cinema. Dobbiamo capire ed accettare questa “rivoluzione” che sta modificando sia i concetti teorici che pratici del cinema per viverli ed utilizzarli. Il cinema, del resto, nelle sue varie forme espressive, dal corto alla televisione, non è che una visione della nostra vita, anzi una sua rappresentazione. Lunga vita al Festival!

31


Il Programma

Lunedì 20 Maggio: cortometraggi finalisti delle scuole secondarie di I grado Cinema Teatro Orfeo (Taranto) 

Mattina dalle ore 9.30 alle ore 12.30

Ore 9,30-10,00: Accoglienza, saluti e presentazione. 

10.00: Taras ed Etra… i primi migranti venuti dal mare (22') - IC Viola, Taranto.

10.23: Messaggi dal passato, speranza di futuro (9') - IC De Amicis, Taranto.

10.33: A mare (8’) - IC N. Zingarelli, Bari.

Intermezzo musicale a cura di Francesco Greco. 

11.00:

Marevigliamoci

(19’)

-

IC

Martellotta,

Taranto. 

11.20: Chiudi gli occhi (11') - IC Giovanni XXIII, Martina Franca (TA).

11.31: Abbraccio (8’) - IC Polo 2, Casarano (LE).

Intermezzo attoriale: “Oceano Mare" di A. Baricco – reading a cura di Fabio Fornaro, accompagnato dal violino di Francesco Greco.

32


12.00: Noi e il Mare (19’) - IC A. Volta, Taranto.

12.20: Eco tenerezza del nostro mare, non basta studiarlo… bisogna amarlo (5') - IC Manzoni, Lizzano (TA).

12.25: Missione Mare (13’) - IC Don Bosco, Cutrofiano (LE).

Chiusura della mattinata a cura del Dirigente scolastico Salvatore Marzo. 

Pomeriggio dalle ore 17.00 alle ore 20.00

Ore 17,00-17,30: Accoglienza, saluti e presentazione. 

17.30: Taras ed Etra… i primi migranti venuti dal mare (22') - IC Viola, Taranto.

17.53: A mare (8’) - IC N. Zingarelli, Bari.

Intermezzo attoriale:

“Eneide: la tempesta” - reading a cura di Flavio Ferrari. “Odissea: la tempesta” - reading a cura di Martina

Moschetti.

“Moby Dick” di H. Melville - reading a cura di Gianluca

Pace. 

18.20: Messaggi dal passato, speranza di futuro (9') - IC De Amicis, Taranto.

18.30: Missione Mare (13’) - IC Don Bosco, Cutrofiano (LE). 33


18.45: Eco tenerezza del nostro mare, non basta studiarlo… bisogna amarlo (5') - IC Manzoni, Lizzano (TA).

Intermezzo attoriale: “Febbre del mare” di J. Mansfield - reading a cura di Salvatore Palma. “Gita al Faro” di V. Wolf - reading a cura di Desirèe Campri. 

19.00: Abbraccio (8’) - IC Polo 2, Casarano (LE).

19.10: Chiudi gli occhi (11') - IC Giovanni XXIII, Martina Franca (TA).

Ospite della serata il regista cinematografico Antonio Palumbo.

PREMIAZIONE DEI VINCITORI E DEI PARTECIPANTI DA PARTE DELLE AUTORITÀ:  Francesco Cacchiullo in rappresentanza dell’Autorità

di Sistema Portuale del Mar Ionio;  Monica Bruno in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Provinciale;  Antonio Palumbo, Regista cinematografico.

34


Martedì 21 Maggio: cortometraggi finalisti delle scuole secondarie di II grado Cinema Teatro Orfeo (Taranto) 

Mattina dalle ore 9.30 alle ore 12.30 

9,30: Accoglienza, saluti e presentazione.

10.00: Barca Didattica (16’) - ITC Pitagora, Taranto.

10.16: Un Mare d’Amare (6’) - IISS Lentini-Einstein, Mottola (TA).

10.22: Due Secondi (5’) - Liceo De Sanctis-Galilei, Manduria (TA).

Intermezzo musicale a cura dell’Associazione Utopia: Titolo del brano “Jing” (balena). Intermezzo attoriale: “L'uomo e il mare” di C. Baudelaire - reading a cura di Lucio Melucci. “Eneide: la tempesta” - reading a cura di Flavio Ferrari. “Odissea: la tempesta” - reading a cura di Martina Moschetti. 

11.00: Taranto vista dal … Dai 2 Mari (14’) - IISS Pacinotti, Taranto.

11.15: I sensi nel viaggio (6’) - IISS Mons. A. Bello, Molfetta (BA).

35


11.21: Gulten Islamoglu (14’) - ITET Salvemini, Fasano (BR).

Intermezzo attoriale: “Il Mare” di A. Machado - reading a cura di legge Federica Lezoca. “Arrivederci Fratello Mare”: di N. Hickmet - reading a cura di Federica Lezoca. “La Frontiera” di A. Leogrande - reading a cura di Alessia Capozza. 

12.00: La voce del Mare (15’) - Liceo Archita, Taranto.

12.15: Into the Box (7’) - IISS E. Vanoni, Nardò (LE).

12.22: Libera! (8’) - IISS M. Del Giudice, Rodi Garganico (FG).

Chiusura della mattinata a cura del Dirigente Scolastico Salvatore Marzo. 

Pomeriggio dalle ore 17.00 alle ore 20.00 

17.00: Accoglienza, saluti e presentazione.

17.30: Barca Didattica (16’) - ITES Pitagora, Taranto.

17.46: Un Mare d’Amare (6’) - IISS Lentini-Einstein, Mottola (TA).

17.52: Due Secondi (5’) - Liceo De Sanctis-Galilei, Manduria (TA).

36


Intermezzo attoriale: “L'uomo e il mare” di C. Baudelaire (1’ 30’) - reading a cura di Lucio Melucci. “Odissea: la tempesta” - reading a cura di Fabio Fornaro. “Eneide: la tempesta” - reading a cura di Flavio Ferrari. “Gita al Faro” di V. Wolf - reading a cura di Desirèe Campri. 

18.25: Taranto vista dal … Dai 2 Mari (18’) - IISS Pacinotti, Taranto.

18.40: I sensi nel viaggio (6’) - IISS Mons. A. Bello, Molfetta (BA).

18.46: Gulten Islamoglu (14’) - ITET Salvemini, Fasano (BR).

19.00: La voce del Mare (15’) - Liceo Archita, Taranto.

19.15: Into the Box (7’) - IISS E. Vanoni, Nardò (LE).

19.22: Libera! (8’) - IISS M. Del Giudice, Rodi Garganico (FG).

PREMIAZIONE DEI VINCITORI E DEI PARTECIPANTI DA PARTE DELLE AUTORITÀ:  Consigliere

comunale Michele De Martino in rappresentanza dell’Amministrazione del Comune di Taranto;  Consigliere provinciale Cosimo Festinante, delegato dal Presidente della Provincia di Taranto;  Luca Bandirali, Consigliere di Amministrazione di Apulia Film Commission.

37


Mercoledì 22 Maggio: cortometraggi fuori concorso presentati delle scuole in rete promotrici del Festival e dagli Enti, Istituzioni e Associazioni di Terra jonica Cinema Teatro Orfeo (Taranto) 

Mattina dalle ore 9.30 alle ore 12.30: opere fuori concorso

Ore 9,30-10,00: Accoglienza, saluti e presentazione. 

10.00: Valentino (2’) - Museo Rodolfo Valentino, Castellaneta (TA).

10.05: Viste e visioni di Taranto (6’) - Liceo Aristosseno, Taranto.

10.11: Taranto, 2 Mari di emozioni (4’) Associazione Culturale Snaporaz Film Production Taranto

10.15: Taranto tra natura e cultura (19’) - IISS Calò, Grottaglie (TA).

10.35: Mar Piccolo e l'oro di Taras (15’) Associazione “Marepersempre” in collaborazione con il Liceo Aristosseno, Taranto, (Percorso Alternanza Scuola-Lavoro).

10.50: Generazione di plastica (7’) - IRSA - CNR Istituto di ricerca sulle acque - Consiglio Nazionale delle Ricerche, sede Talassografico di Taranto.

11.00: Migrantes Stella Maris (10’) - Fondazione Migrantes Arcidiocesi, sede di Taranto.

38


Intermezzo attoriale: “L'uomo e il mare” di C. Baudelaire - reading a cura di Lucio Melucci. “Il mare” di A. Machado - reading a cura di Federica Lezoca. “Arrivederci fratello mare” di N. Hickmet - reading a cura di Federica Lezoca. “Moby Dick” di H. Melville - reading a cura di Gianluca Pace. 

11.20: Io sono perfettamente tranquillo (13’) - IISS “Liside”, Taranto.

11.36: E ti ritrovo ancora… ancora (8’) - IISS Calò, Grottaglie (TA).

11.45: La voce del mare… una pinna da salvare (10’) - IRSA - CNR Istituto di ricerca sulle acque Consiglio Nazionale delle Ricerche, sede Talassografico di Taranto.

11.55: Viaggio di un polistirolo (6’) – Associazione “Assoartisti” - Taranto.

12.01: Welcome to Taranto (7’) – “Sirio” Srl. Taranto in collaborazione con il Liceo Aristosseno, Taranto, (Percorso Alternanza Scuola-Lavoro).

12.10: I Delfini di Taras (17’) – Associazione “Jonian Dolphin Conservation” - Taranto

Chiusura della mattinata a cura del Dirigente Scolastico Salvatore Marzo.

39


Pomeriggio dalle ore 17.00 alle ore 20.00: opere fuori concorso

Ore 17,00-17,30: Accoglienza, saluti e presentazione. 

17.35: Welcome to Taranto (7’) – “Sirio” Srl Taranto in collaborazione con il Liceo “Aristosseno” Taranto (Percorso Alternanza Scuola-Lavoro).

17.43: Maredetto – storia di varia umidità (20’) – APS “LaRinghiera” - Taranto.

18.07: Generazione di plastica (7’) - IRSA - CNR Istituto di ricerca sulle acque - Consiglio Nazionale delle Ricerche, sede Talassografico di Taranto in collaborazione con il Liceo “Aristosseno”, Taranto (percorso Alternanza Scuola-Lavoro)

18.15: La voce del mare… una pinna da salvare (10’) - IRSA - CNR Istituto di ricerca sulle acque Consiglio Nazionale delle Ricerche, sede Talassografico di Taranto.

18.25: Viaggio di un polistirolo (6’) - Associazione “Assoartisti” -Taranto.

Intermezzo attoriale: “L'uomo e il mare” di C. Baudelaire - reading a cura di Lucio Melucci. “Eneide: la tempesta” - reading a cura di Flavio Ferrari. “Odissea: la tempesta” - reading a cura di Martina Moschetti.

40


“La Frontiera” di A. Leograde - reading a cura di Alessia

Capozza. 

18.40: Mar Piccolo e l'oro di Taras (15’) Associazione “Marepersempre” in collaborazione con il Liceo “Aristosseno” - Taranto (Percorso Alternanza Scuola-Lavoro).

18.55: Migrantes Stella Maris (10’) - Fondazione Migrantes Arcidiocesi, sede di Taranto.

19.05: I Delfini di Taras (17’) - Associazione “Jonian Dolphin Conservation” - Taranto.

19.23: Passaggio portaerei Nave Cavour nel canale navigabile (1’) – Comando Marittimo Sud della Marina Militare, Taranto

19.24: “Trofeo del Mare della città di Taranto” II edizione (11’) - Comando Marittimo Sud della Marina Militare, Taranto

19.35: Aspettando la III edizione del “Trofeo del Mare della città di Taranto” (1’) - Comando Marittimo Sud della Marina Militare, Taranto (TA). ESIBIZIONE DELLA FANFARA DEL COMANDO MARITTIMO SUD DELLA MARINA MILITARE DI TARANTO,

per gentile concessione dell’Ammiraglio Salvatore Vitiello, Comandante del Comando Marittimo Sud della Marina Militare

41


RICONOSCIMENTI E SALUTI AI PARTECIPANTI DA PARTE DELLE AUTORITÀ  Capitano di Vascello Fabio Farina, Capo di Stato

Maggiore del Comando Marittimo Sud della Marina Militare.  Ammiraglio Salvatore Vitiello, Comandante del Comando Marittimo Sud della Marina Militare

42


I Cortometraggi pervenuti dagli Istituti Secondari di I grado

A Mare (8’) IC N. Zingarelli, Bari. Abbraccio (8’) IC Polo 2, Casarano (LE). Chiudi gli occhi (11’) IC Giovanni XXIII, Martina Franca (TA). Eco tenerezza del nostro Mare. Non basta studiarlo… Bisogna amarlo (5’) IC Manzoni, Lizzano (TA). Firmato Tartaruga Caretta Caretta (1,30’) IC San Giovanni Bosco, Taranto Il nostro mare … il nostro cuore (3’) IC R. Leone, Marina di Ginosa (TA) Mare e alimentazione sostenibile (6’) IC Alfieri, Taranto Marevigliamoci (19’) IC Martellotta, Taranto. Messaggi dal Passato, Speranza di Futuro (9’) IC De Amicis, Taranto. Missione Mare (13’) IC Don Bosco, Cutrofiano (LE). Noi e il Mare (19’) IC A. Volta, Taranto. Radici creative – acqua da a…mare (20’) IC Bettolo, Taranto Taras ed Etra… I primi migranti venuti dal Mare (22’) IC Viola, Taranto. Un mare di scoperte (27’) IC Frascolla, Taranto Un tesoro d salvare (6’) SMS Colombo, Taranto Vita sommersa a Taranto (15’) IC Dante Alighieri, Taranto

43


I Cortometraggi finalisti degli Istituti Secondari di I grado 

Taras ed Etra… I primi migranti venuti dal Mare (22’) IC Viola, Taranto.

Messaggi dal Passato, Speranza di Futuro (9’) IC De Amicis, Taranto.

A Mare (8’) IC N. Zingarelli, Bari (BA).

Marevigliamoci (19’) IC Martellotta, Taranto.

Chiudi gli occhi (11’) IC Giovanni XXIII, Martina Franca (TA).

Abbraccio (8’) IC Polo 2, Casarano (LE).

 

Noi e il Mare (19’) IC A. Volta, Taranto. Eco tenerezza del nostro Mare. Non basta studiarlo… Bisogna amarlo (5’) IC Manzoni, Lizzano (TA).

44

Missione Mare (13’) IC Don Bosco, Cutrofiano (LE).


TARAS ED ETRA… I PRIMI MIGRANTI VENUTI DAL MARE ICS C. G. Viola, Taranto Produzione: Italia Durata: 22 min; Regia: Francesca Bertetti; Fotografia: Francesca Bertetti; Montaggio: Francesca Bertetti; Soggetto e Sceneggiatura: Francesca Bertetti; Interpreti: Federico Orlando, Maria Antonietta Semeraro, Giuseppe Zito, Francesco D’Ario, Sara Caputo, Fabio Dodaro, Sofia Arcidiaco, Lorenzo Milfa, Fedele Solito, Ardimento Loris, Claudio Ingrosso, Francesco Catanese, Gaia Rizzo. Sinossi: Breve parodia della leggenda di Taras, fondatore della città di Taranto, con riferimento alla ricchezza delle tradizioni tarantine che si sono arricchite e si arricchiscono, ancora oggi per le novità, i prodotti, culture e quant’altro viene dal mare.

45


MESSAGGI DAL PASSATO, SPERANZA DI FUTURO IC De Amicis, Taranto Produzione: Italia; Durata: 9 min; Fotografia: Classe 2C; Montaggio: Classe 2C; Soggetto e Sceneggiatura: Classe 2C; Interpreti: Classe 2C. Sinossi: Un ponte ideale tra passato,

presene

e

futuro,

attraverso le suggestioni della fiaba, unisce generazioni diverse. Un’anziana maestra ripercorre oniricamente la sua intera vita che si intreccia alla storia della sua amata città , Taranto, e a quella di tante generazioni di bambini e ragazzi che ha preparato alla vita. In un pomeriggio di primavera, nel giorno del compleanno della protagonista, il passato e il presente si congiungono annullando lo spazio e il tempo. Il Mare si anima di delfini, custodi di una memoria passata, per esortare le coscienze dei piÚ giovano a diventare protagonisti attivi della loro epoca.

46


A MARE IC N. Zingarelli, Bari Anno: 2018; Produzione: Italia; Durata: 8 min; Fotografia: Girolamo Macina; Operatore

Video:

Marco

Campione; Suono di presa diretta: Maksim Campione; Musiche:

Kai

Engel

(“Idea”,

“After Midnight”, “Remedy for melancholy”); Soggetto: Michele Facchi, Jeanette Longo; Sceneggiatura: Girolamo Macina, Michele Facchi; Interpreti: Luis Santiago Brigante, Elis Regina Chimenti, Davide di Domenico, Jeanette Longo, Janna Marazia, Aurora Annoscia, Badia El Fidadi, Madeleine Lasciarrea, Marco Zonno. Sinossi: Questo video poesia nasce intorno a un’idea nata all’interno del laboratorio Cinematografico, curato dal Media Educator Girolamo Macina e dalla Professoressa Patrizia Sollecito. Il tema del lavoro è il viaggio, inteso quale condizione vitale attraverso cui ciascuno di noi attraversa la propria vita. I ragazzi protagonisti assoluti di tutto il percorso, hanno liberamente scelto il linguaggio simbolico, accorato e polisemico della poesia.

47


MAREVIGLIAMOCI IC V. Martellotta, Taranto Produzione: Italia; Durata: 19 min; Regia: Cosima Gentile; Assistente Regia: Paolo Calderone; Antonio Leone, Marina Rossi; Fotografia: Alice Casaluci, Giulia Mirabile, Sara Semerano, Luigi Esposito; Montaggio: Andrea Basile, Alice Casaluci, Vittoria Dresda; Soggetto e Sceneggiatura: Alessandro Di Comite, Antonio Leone, Gabriele Maggio, Marina Rossi; Interpreti: Paolo Calderone, Benedetta Conte, Gabriele Maggio,

Giulia

Mirabile,

Francesca

Pacelli,

Rebecca

Rodolico, Sara Semeraro. Sinossi: Il cortometraggio è stato realizzato dagli alunni della classe 2B, con l’ausilio dei docenti di Scienze e di Lettere e punta alla valorizzazione delle peculiarità e delle bellezze storiche, artistico, culturali e ambientali della città di Taranto e dei suoi Mari. In particolare, è stata evidenziata la biodiversità dei fondali del Mar Piccolo e della fascia costiera dell’Arco Jonico.

48


CHIUDI GLI OCCHI IC Giovanni XXIII, Martina Franca, (TA) Produzione: Italia; Durata: 11 min; Regia: Giuseppe Rosato; Fotografia: Giuseppe Rosato; Montaggio: Giuseppe Rosato; Musiche: Michele Perrugini, F. Brisci/O. Losavio, Camillo Pace, Angelo Palmisano; Soggetto e Sceneggiatura: Davide Castagna; Interpreti: Gaia Castagna, Nicola Mellone, Daniela Palazzo, Rosanna Buonfrate, Paolo Colucci, Carlo Convertini. Sinossi: Il viaggio di due bambini, da Taranto a Linz, che attraverso i loro sogni raccontano una realtà: chiudono gli occhi e vedono mondi deversi e contrastanti.

Chiudi gli occhi è un racconto che, attraverso gli occhi e i sogni dei protagonisti, mostra la dura realtà di un ambiente ferito e dimenticato. Il desiderio di trovare un mondo migliore, porterà i due bambini a scoprire che vale la pena credere nei sogni. Il loro viaggio dimostra come interessi economici, industriali ed occupazionali non siano in contrasto con la tutela del territorio e della salute dei cittadini. È necessario prima difendere e poi valorizzare il territorio e le sue ricchezze paesaggistiche e culturali.

49


ABBRACCIO IC Polo 2, Casarano (LE) Anno: 2019; Produzione: Italia; Durata: 8 min; Regia: Francesco Parisi, Annarita Schirinzi, Fabiola Contaldo; Fotografia: Francesco Parisi, Annarita Schirinzi, Fabiola Contaldo; Operatore Drone: Luca Sarcinella; Montaggio: Francesco Parisi; Musiche:

“Lontano”

Radiodervish; Soggetto e Sceneggiatura: Francesco Parisi, Annarita Schirinzi, Fabiola Contaldo; Interpreti: Gabriele Boccadamo, Giuseppe D’Amico, Carol D’Aquino, Giulia De Nuzzo, Giulia De Vito, Sophia Orazzo, Alessia Pisanò, Chiara Rizzo, Giorgia Rizzo, Benedetta Scorrano, Francesco Semola, Raffaele Torsello. Sinossi: Il corto è stato ideato e realizzato sulla base del brano Lontano dei Radiodervish. Il corto affronta il tema della discriminazione e racconta il male di vivere di un bambino arrivato dal mare, che ha vissuto sulla sua pelle il dramma dei migranti e che fatica ad integrarsi nel gruppo dei pari. La storia, priva di dialoghi, viene raccontata da immagini e dal testo del brano musicale.

50


NOI E IL MARE IC A. Volta, Taranto Anno: 2019; Produzione: Italia; Durata: 19 min; Regia:

Massimo

Prontera; Montaggio:

Massimo

Prontera; Sceneggiatura: Massimo Prontera; Interpreti e Videomaker: Alessia Chitano, Giulia Muto, Giuseppe Cannalire, Alessandro Galeandro, Claudio Cossu, Alice D’Amuri, Alessandro Bove, Giorgia Mancini, Angelo Bimbola, Mattia Catucci, Alessia Cesari, Claudia Lippo, Giorgia Vigoroso, Martina Guarini, Ermelinda Iurlaro, Claudio Ingrosso, Federico Orlando, Davide Tria, Irene Urgesi, Nicola Palmisano, Giulia Amato, Giacomo Campa, Martina D’Ippolito. Sinossi: Noi e il Mare rappresenta una serie di pensieri sul Mare, immaginati attraverso diverse modalità di approccio al tema: personale, soggettivo e collettivo. Attraverso una serie di auto riprese video realizzate esclusivamente con il proprio smartphone, poi montate in sequenza, i ragazzi coinvolti delle seconde e terze classi della scuola secondaria di primo grado, hanno potuto liberamente riflettere sul proprio personalissimo rapporto con il mare e sul forte legame che il mare ha con la città in cui vivono.

51


ECO TENEREZZA DEL NOSTRO MARE. NON BASTA STUDIARLO… BISOGNA AMARLO IC Manzoni, Lizzano (TA) Anno: 2019 Produzione: Italia; Durata: 5 min; Regia: Andrea Di Punzio; Fotografia: Andrea Di Punzio, Simone Abbracciavento; Montaggio: Andrea Di Punzio, Simone Abbracciavento; Soggetto e Sceneggiatura: Martina Alabrese, Aurora Zecca; Sinossi: Il cortometraggio descrive il territorio locale attraverso le parole degli studenti che hanno messo su carta i loro pensieri e gli hanno raccontati anche attraverso le immagini. L’attenzione è stata puntata prioritariamente sull’osservazione della bellezza del mare come tratto identificativo della loro terra.

52


MISSIONE MARE IC Don Bosco, Cutrofiano (LE) Produzione: Italia; Durata: 13 min; Regia: Carlo Dicillo; Fotografia: Carlo Dicillo; Soggetto e Sceneggiatura: Rosangela Chiromi; Interpreti: Gabriele Milone, Luca Andolfi, Gema Caballero, Andrea Luca Casto. Sinossi: Il cortometraggio rappresenta una denuncia contro l’inquinamento del mare: l’impegno di ogni singolo individuo può contribuire ad eliminare questo tarlo.

53


I Cortometraggi pervenuti dagli Istituti Secondari di II grado

Alla scoperta dei tesori del mare del Golfo di Taranto: visita alla Salina dei Monaci (4’) IISS Archimede, Taranto Barca Didattica (16’) ITC Pitagora, Taranto. Come barche in mezzo al mare (2’) IISS Majorana, Bari 2 Mari di speranza (17’) ITP Cabrini, Taranto Due Secondi (5’) Liceo De Sanctis-Galilei, Manduria (TA). Gulten Islamoglu (14’) ITET Salvemini, Fasano (BR). I sensi nel viaggio (6’) IISS Mons. A. Bello, Molfetta (BA). La voce del Mare (15’) Liceo Archita, Taranto. Massafra e il mare (7’) Liceo De Ruggieri, Massafra (TA) Risorsa d’@Mare (2’) IISS Righi, Taranto Studiamo il mare (1’) Liceo Moscati, Grottaglie (TA) Sulla rotta dei delfini (12’) IISS Ferraris, Taranto Taranto and the little sea, secrets unveiled (8’) IISS Maria Pia, Taranto Taranto vista dal… Dai 2 Mari (18’) IISS Pacinotti, Taranto. Un Mare d’Amare (6’) IISS Lentini-Einstein, Mottola (TA).

54


I Cortometraggi finalisti degli Istituti Secondari di II grado Barca Didattica (16’) ITC Pitagora, Taranto. Un Mare d’Amare (6’) IISS Lentini-Einstein, Mottola (TA). Due Secondi (5’) Liceo De Sanctis-Galilei, Manduria (TA). Taranto vista dal… Dai 2 Mari (18’) IISS Pacinotti, Taranto. I sensi nel viaggio (6’) IISS Mons. A. Bello, Molfetta (BA). Gulten Islamoglu (14’) ITET Salvemini, Fasano (BR). La voce del Mare (15’) Liceo Archita, Taranto. Into the Box (7’) IISS E. Vanoni, Nardò (LE). Libera! (8’) IISS M. Del Giudice, Rodi Garganico (FG).

55


BARCA DIDATTICA ITC Pitagora, Taranto Anno: 2019; Produzione: Italia; Durata: 16 min; Regia: Clelia Scialpi; Fotografia: Clelia Scialpi, Anna Chiara Bernaus; Montaggio: Clelia Scialpi; Interpreti: Clelia Scialpi (voce narrante). Sinossi: Il corto vuole raccontare la storia, la geografia naturale e le grandi potenzialità della città di Taranto, legate ai suoi mari. La finalità è quella di sensibilizzare i ragazzi e non solo, alla conoscenza di questo scrigno naturale, affinché nel futuro, si possa costruire una vera Blue economy. La Barca Didattica quindi come strumento di conoscenza ma anche di proposta turistica.

56


UN MARE D’AMARE IISS Lentini-Einstein, Mottola (TA) Anno: 2019; Produzione: Italia; Durata: 6 min; Regia: Angelo Salinaro, Antonio De Carlo; Fotografia: Gabriel Gatto; Montaggio:

Angelo Salinaro,

Antonio De Carlo; Soggetto e Sceneggiatura: Caterina Dalena, Giusy Bianco, Medea Davide; Interpreti: Samuele Saracino, Cinzia Capone, Marica Bianco, Caterina Dalena, Angelo De Carlo, Giusy Bianco, Tinella Tiziano, Giovanni Masi, Vincenzo Mansueto (voce narrante). Sinossi: Un Mare d’Amare è il rapporto dialogico che trasforma l’oggettività del mare in soggettività, e sviluppa nei confronti dell’interlocutore un senso di straniamento che gli impone interrogativi sulla sua esistenza. Il mare ha un’anima, prova sentimenti e talvolta si arrabbia quando non lo si rispetta. La dualità dello storytelling prevale nel percorso narrativo, ponendo l’accento anche sulla società digitale. Se da un lato si fa riferimento all’aspetto puramente economico e razionale con i riferimenti al Mar Piccolo, dall’altro si citano le emozioni e le esperienze dirette del Mar Grande.

57


DUE SECONDI Liceo De Sanctis Galilei, Manduria (TA) Anno: 2019; Produzione: Italia; Durata: 5 min; Regia: Erica Bascià, Maria Dei Fiori, Zingarello Pasanisi; Aiuto Regia: Alessia Laneve, Francesca Pia Lombardi, Vanessa Lombardi, Giuseppe Pesare, Elide Torcello; Fotografia: Vanessa Zurlo; Operatori Video: Lucrezia Lauciello, Evgeniya Popadyuk; Montaggio: Vanessa Zurlo; Aiuto Montaggio: Clara Santa Quaranta; Musiche: Divenire, Ludovico Einaudi; Coreografie: Giulia Buccolieri,

Giorgia

D’Elia,

Verusckha

Elia,

Emanuele

Gigantelli, Chiara Pizzolo; Interpreti: Michela Antonucci, Francesca Argentieri, Salwa Bouatioui, Desirèe Chianura, Mouhamadou Moustapha Gningue, Alessia Laneve, Lucrezia Lauciello, Francesca Pia Lombardi, Vanessa Lombardi, Asia Marangella, Francesca Pia Mezzolla, Dalila Petrachi, Martina Pichieri, Chiara Pizzolo, Soraya Polito, Evgeniya Popadyuk, Clara Santa Quaranta, Elide Torcello, Vanessa Zurlo. Sinossi: Questo noi sappiamo: la terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra. Tutte le cose sono collegate, come il sangue che unisce una famiglia. Non è stato l’uomo a tessere la tela della vita, egli ne è soltanto un filo. Qualunque cosa egli faccia alla tela, lo fa a sé stesso.

58


TARANTO VISTA DAL … DAI 2 MARI IISS Pacinotti, Taranto Anno: 2018; Produzione: Italia; Durata: 18 min; Interpreti: Classe 4B informatica. Sinossi: Nel Filmato viene vista Taranto dal Mare, anzi dai due meravigliosi Mari che bagnano la nostra città, con la sua storia, il suo lavoro, il suo paesaggio e la sua bellezza tutta da scoprire e riscoprire. Questo mare ricco di tante meraviglie e doni della natura racchiude animali speciali che vivono nonostante i problemi dovuti all’inquinamento.

59


I SENSI NEL VIAGGIO IISS Mons. A. Bello, Molfetta (BA); Anno: 2017; Produzione: Italia; Durata: 6 min; Regia: Antonio D’Agostino; Aiuto Regia: Anna Maria Fabrizia Agliardi; Fotografia: Claudia Simone; Operatori Video: Elisabetta Cappelluti, Stefano Ciccolella, Caterina Colamartino, Enrico La Forgia; Fonico di Presa Diretta: Stefano Ciccolella, Enrico La Forgia;

Montaggio:

Enrico

Abbattista;

Soggetto

e

Sceneggiatura: Anna Maria Fabrizia Gagliardi; Interpreti: Cosimo

Damiano

Amato,

Elena

Amoia,

Antonietta

Antuofermo, Aurelia Cortese, Carmen Di Pilato, Davide Facchini,

Paolo

Mari, Anthony

Mastropietro,

Simona

Pischetola, Francesco Poli, Sergio Salvemini, Elisabetta Tortora. Sinossi: I Sensi nel Viaggio è una narrazione sinestetica. Prima di scrivere devi leggere la realtà, tradurla e decodificarla. Per riappropriarci dello sguardo dobbiamo privarcene; la risposta alla complessità sta nella selezione e riduzione dei sensi dominanti; per amplificare la percezione della realtà dobbiamo entrare in un percorso di ricerca e scoperta;

lo

scorrere

delle

immagini

trasferisce

nell’osservare le nostre emozioni, sensazioni ed esperienze.

60


GULTEN ISLAMOGLU ITET G. Salvemini, Fasano (BR) Anno: 2019; Produzione: Italia; Durata: 14 min; Regia:

Gabriella

Cavallo,

Gianluca Greco; Fotografia: Antonello Vasto; Operatore

Video:

Michele

Lanzellotta, Luca Pugliese; Fonico di Presa Diretta: Christian Angelini, Sante Ciaccia; Montaggio:

Vincenzo

Signoretta; Soggetto: Dylan Carrone, Giuseppe Dell’Acqua; Sceneggiatura: Fabio Mizzi, Giuseppe Dell’Acqua; Interpreti: Fabio Mizzi, Cristian Mancini, Dylan Carrone, Giovanni Mirenda, Leonardo Colucci, Marco Dibiase, Martino Sansonetti, Nicola Lapadula, Vincenzo Signoretta, Vitopietro Potenza. Sinossi: Fabio, ragazzo residente del posto, casualmente durante una partita in spiaggia fra amici, trova una cartolina con una foto e coordinate da decifrare. Attraverso una serie di ricerche tra amici e personaggi del posto, si imbatte nel fantasma di una nave inabissata realmente ventisei anni prima: la Gulten Islamoglu, denominata “Il Cargo Suicida”. Il Mare inteso come mistero, bellezza, vita, morte, rispetto e amicizia.

61


LA VOCE DEL MARE Liceo Archita, Taranto Anno: 2019; Produzione: Italia; Durata: 15 min; Regia: Gaetano Drago; Fotografia: Gaetano Drago; Montaggio: Gaetano Drago; Interpreti: Cosimo Cuscella, Gabriele Passantino. Sinossi: Cosimo, giovane di Taranto, invita un suo caro amico di nome Gabriele a visitare la città dei due Mari, per riscoprirne i suoi tesori nascosti. I due si addentrano in questa avventura con Cosimo, che crede di possedere già abbastanza nozioni sulla città. Con il passare dei giorni la curiosità di Gabriele cresce e le convinzioni di Cosimo crollano, tanto che i due sono costretti a chiedere aiuto ad un vecchio saggio appartenente alla letteratura latina (il “Vecchio di Còrico” di cui parla Virgilio nelle Georgiche).

62


INTO THE BOX IISS E. Vanoni, Nardò (LE) Anno: 2019; Produzione: Italia; Durata: 7 min; Regia: Michela Casaluce; Fotografia: Alessio Alfieri; Montaggio: Michela Casaluce; Interpreti:

Manuel

Casaluce,

Walter Prete, Nino Il Bello. Sinossi: I tre personaggi di questa storia passeggiando su una spiaggia si imbattono in una curiosa scatola… Hanno età diverse, storie diverse e sensibilità diverse. Cosa ci sarà nella scatola?

63


LIBERA! IISS M. Del Giudice, Rodi Garganico (FG) Anno: 2017; Produzione: Italia; Durata: 8 min; Regia: Emanuele Faccolongo; Interpreti: Alessandro De Gioia, Francesca Delle Fave, Vincenzo Valente, Michele Di Perna, Francesca Saggese, Sara Maiorano, Chiara Iervolino, Martina Ognissanti. Sinossi: Un incontro fugace, un amore a prima vista e poi più niente… Solo un ricordo legato ad un limone, prodotto tipico di Rodi Garganico. Proprio quel limone, sempre presente in ogni momento della vita libera, rappresenta un legame con radici profonde. Anche per Libera la leggenda della settima onda si avvererà…

64


“Fuori corto”: i cortometraggi fuori concorso

Valentino (2’) - Museo Rodolfo Valentino, Castellaneta (TA). Viste e visioni di Taranto (6’) - Liceo Aristosseno - Taranto Taranto 2 Mari di emozioni (4’) - Associazione Culturale Snaporaz Film Production. Taranto tra natura e cultura (19’) - IISS “V. Calò”, Grottaglie (TA). Mar Piccolo e l'oro di Taras (15’) - Associazione “Marepersempre” in collaborazione con il Liceo Aristosseno - Taranto, (Percorso Alternanza Scuola-Lavoro). Generazione di plastica (7’) - IRSA - CNR Istituto di ricerca sulle acque - Consiglio Nazionale delle Ricerche, sede Talassografico di Taranto in collaborazione con il Liceo Aristosseno, Taranto, (Percorso Alternanza Scuola-Lavoro). Migrantes Stella Maris (10’) - Fondazione Migrantes Arcidiocesi, sede di Taranto. Io sono perfettamente tranquillo (13’) - IISS “Liside” Taranto. E ti ritrovo ancora… ancora (8’) - IISS Calò, Grottaglie (TA). La voce del mare… una pinna da salvare (10’) - IRSA CNR Istituto di ricerca sulle acque - Consiglio Nazionale delle Ricerche, sede Talassografico di Taranto. Viaggio di un polistirolo (6’) – Associazione “Assoartisti” Taranto.

65


Welcome to Taranto (7’) - Sirio S.r.l.- Taranto- in collaborazione con il Liceo Aristosseno - Taranto, (Percorso Alternanza Scuola-Lavoro). I Delfini di Taras (17’) – Associazione “Jonian Dolphin Conservation” -Taranto Maredetto – storia di varia umidità (20’) – APS – “LaRinghiera”- Taranto. Passaggio portaerei Nave Cavour nel canale navigabile (1’) – Comando Marittimo Sud della Marina Militare, Taranto (TA). Trofeo del Mare della città di Taranto II edizione (11’) Comando Marittimo Sud della Marina Militare, Taranto Aspettando la III ed. del Trofeo del Mare della città di Taranto (1’) - Comando Marittimo Sud della Marina Militare, Taranto

66


“Fuori Corto” della Rete di Scopo VISTE E VISIONI DI TARANTO Liceo “Aristosseno”, Taranto (TA) Anno: 2019; Produzione: Italia; Durata: 6 min; Regia: Giulia Missana; Fotografia: Giulia Missana; Operatore Video: Giorgia Sportelli, Lucia Conforti, Andrea Amodeo, Tommaso

Gaudioso,

Desirée

Petraroli, Federica Nardelli, Francesca Cirillo; Montaggio: Giulia Missana, Emiliano Vinci; Soggetto e Sceneggiatura: Lucia Schiavone; Voci Narranti: Francesca Cirillo, Jacopo Ceci, Christian Lanzillotti, Heng Pros Testa. Sinossi: Viste di Orizzonti, i più infiniti possibili: questa è Taranto affacciata sul Mare. Ma quando la vista è interdetta da una “siepe” e siamo privati degli affacci ai due mari, quando un quartiere ameno e salubre su un “ermo colle” sul Mar Piccolo, i Tamburi, viene adibito a dormitorio invivibile, allora occorre tornare all’invito eterno di Leopardi, al suo Infinito. Perché la vista impedita può dar spazio a Visioni strabilianti e feconde, quelle di cui potremmo ancora essere capaci, nonostante il dolore: nasce nel cuore sognante la visione resiliente di destini possibili per la Città, perché Tutto Passa: il Bello (le fervide stagioni della nostra Storia), ma anche, fortunatamente, il Brutto di oggi.

67


E TI RITROVO ANCORA. ANCORA Liceo Artistico Statale “V. Calò”, sede di Taranto Anno: 2019; Produzione: Italia; Durata: 8 min; Regia: Stefano Bianco; Fotografia: Vito Donadei, Luca Donadei; Suono

di

Presa

Diretta:

Alessandro Simonetti; Montaggio:

Biagio D’Ettorre,

Alessandro Simonetti, Federica Grassi, Luca Donadei, Stefano Bianco; Soggetto e Sceneggiatura: Flavia De Angelis; Co-sceneggiatori: Biagio D’Ettorre, Luca Donadei, Marika Esposito Mirko Fanelli, Federica Grassi, Ilaria Inerte, Francesca Minutiello,

Martella, Samuele

Deborah

Mastrocinque,

Notaristefano,

Fabiana

Antonio Puggelli,

Alessandro Simonetti, Giuseppina Vinzi; Interpreti: Michele Mirelli, Dario Como, Francesca Chimenti, Daniele Grassi, Michele Graniglia, Camilla (cane), Raffaele D’Andria (Voce Narrante). Sinossi: Il cortometraggio mette a nudo i sentimenti e le emozioni di una storia d’amore di lontana malinconia che vede protagonista un uomo di tarda età: fanno da sfondo il mare di Taranto e il museo MArTA.

68


IO SONO PERFETTAMENTE TRANQUILLO IISS “Liside”, Taranto Anno: 2019; Produzione: Italia; Durata: 13 min; Regia:

Luigi

Adessi,

Adameri

Cavallo; Fotografia: Luca Liverano, Roberto Positano, Ostento,

Pietro

Rappa,

Cosimo

Alessio Fornaro;

Soggetto e Sceneggiatura: Luigi Adessi, Adameri Cavallo; Interpreti: Alessio Ostento, Luana Fino, Pietro Rappa, Vincenzo Falcone, Laura Grava, Luca Liverano, Roberto Scarci, Andrew Mangini, Eleonora Vitalba, Giusy Lotta, Rebecca Blasi, Alessia Palumbo, Gaia Catapano, Concetta

Crisafulli,

Angela

Girardi,

Tanya

Collocolo,

Marianna Spinelli, Alessia Marangione, Alessia Moschetti, Simone Palmatè, Roberto Orlando. Sinossi: La storia è ispirata a fatti realmente accaduti. Il 2 dicembre 1942, seconda guerra mondiale, durante la battaglia del Banco di Skerki, nei pressi della costa tunisina, un convoglio mercantile italiano, diretto in Libia, fu attaccato da una squadra navale della Royal Navy. Il cacciatorpediniere “Nicoloso De Recco”, di scorta al convoglio, fu colpito nel suo deposito di munizioni che esplose. Nel combattimento perirono 118 uomini del “De Recco”.

69


Ospite d’onore: Antonio Palumbo Si diploma alla scuola teatrale del Teatro Kismet O.per.A. nel 1998 a Bari per poi trasferirsi a Roma dove continua gli studi privatamente. Nel 2000 Paolo Virzì lo sceglie per un ruolo nel film My Name Is Tanino e l'anno seguente è attore nel film

Bell'epoker di Nico Cirasola. Firma la regia teatrale nel 2003 con Bossolo, vincendo il Festival del Teatro di Mompeo e ricevendo la menzione speciale al Premio Fondi La Pastora.

Nel 2009 esordisce come regista con il

cortometraggio Scusa. Nel 2011 firma la sceneggiatura del cortometraggio Domani prodotto da Ibla Film di Giuseppe Fiorello, vincendo il Premio Speciale Selezione Nastri D’argento al Festival Cortinametraggio 2011. Con il regista Alessandro Piva firma il videoclip della title track del film

Henry con il quale vince il Festival del Videoclip di Roma nel 2011. Nel 2015 gira il docufilm Varichina - La vera storia della finta vita di Lorenzo De Santis, selezionato al 12 Biografilm di Bologna e vincitore del Serile Filmului Gai di Cluj-Napoca e del Salento Rainbow Festival di Lecce; nel 2016 riceve una menzione speciale anche al Florence Queer Festival di Firenze. Dal 2012 è docente ordinario e coordinatore

didattico

del

Centro

Cinematografico Nazionale di Roma.

70

di

Formazione


I Premi

Primi premi in denaro:  1.500 €: Scuole secondarie di primo grado;  2.000 €: Scuole secondarie di secondo grado;

Secondi premi: manufatti ceramici appositamente creati per il Festival Terzi premi: manufatti ceramici appositamente creati per il Festival

Premi di partecipazione: opere di ceramica grezza su legno appositamente creati per il Festival (dal 4* al 9* classificato;

Riconoscimenti ai Fuori Corto: cadeaux di piatti in ceramica appositamente creati per il Festival.

71


Il logo

Il logo di “Corto 2Mari – Festival del Cortometraggio dei Mari della Città di Taranto”: in alto a sinistra del riquadro,

è riprodotto un delfino – animale “totemico” del territorio di colore grigio e bianco che guizza nel mare rappresentato da due onde stilizzate di colore blu. Le due onde sono racchiuse nella scritta “CORTO 2 mari”: la scritta è di colore nero, mentre il numero 2 è di colore rosso: all’interno della

72


lettera “O” della parola “CORTO”, volutamente prodotta in dimensioni maggiori rispetto alla parola, è stata inserita la foto della rada di Taranto scattata dall’astronauta Cristoforetti in occasione della sua circumnavigazione intorno alla terra nel 2015. Graficamente il numero 2 di colore rosso è affiancato sulla destra dalle due onde di colore blu per evidenziare i colori rosso/blu della Città di Taranto. Nella zona inferiore di questo riquadro è riprodotta la scritta FESTIVAL DEL CORTOMETRAGGIO contenuta in un rettangolo riproducente una striscia di celluloide che sormonta –a sua volta- la scritta di colore rosso “Città di Taranto”

Il Logo del Festival – utilizzato nella grafica e nelle opere ceramiche – è stato realizzato dagli studenti degli indirizzi grafici (Tecnico “Grafica e Comunicazione” e Professionale “Industria Grafica”) dell’IISS “Liside” di Taranto, sotto la guida della Prof.ssa Adameri Cavallo, in collaborazione con il Prof. Luigi Adessi e il Dirigente Scolastico Salvatore Marzo.

73


Le opere in ceramica

Le opere in ceramica, i premi e i cadeaux sono stati realizzati dagli studenti dell’indirizzo Design della ceramica del Liceo Artistico Statale V. Calò di Grottaglie (Ta), sotto la guida dei docenti: Francesco Maggio e Giovanni Spagnulo, assistente di laboratorio: Barbara Mottolese. Coordinatore Prof. Cosimo Piro.

74


75


Vincitori Scuole Secondarie di I grado: i cortometraggi premiati dalla giuria del Festival 

I Classificato: A mare – IC Zingarelli di Bari.

Per la spiccata sensibilità, unita all'ottima qualità audiovisiva e la cura dei dettagli. Un messaggio poetico dove il mare rappresenta lo strumento metaforico di una partenza, ma anche un costante ritorno alle origini che accomuna tutti coloro che intraprendono un percorso a prescindere dalla destinazione 

II Classificato: Chiudi gli occhi - IC Giovanni XXIII di Martina Franca (Ta).

Pur con qualche discontinuità narrativa, il prodotto racconta con apprezzabile eleganza formale una bella storia di speranza e riscatto sociale. Una nota di merito alla accattivante colonna sonora. 

III Classificato: Missione Mare - IC Don Bosco, Cutrofiano (Le).

“Con garbo e leggerezza ha saputo riscrivere un classico senza tempo, come favola di Pinocchio, legandolo, con rispetto e intelligenza, al contesto marino ed ambientale.” 76


Scuole Secondarie di II grado: i cortometraggi premiati dalla giuria del Festival 

I Classificato: Into the Box - IISS E. Vanoni, Nardò (LE). Racconta con eleganza e semplicità una storia poetica ed emotivamente stratificata. Oltre al tentativo (riuscito) di raccontare una storia originale, il prodotto mostra un'apprezzabile cura dei dettagli, testimonianza di una buona padronanza delle potenzialità del linguaggio audiovisivo.

II Classificato: Gulten Islamoglu - ITET Salvemini, Fasano (BR). Pur con qualche sbavatura narrativa, il prodotto - con coraggio e versatilità - ha saputo costruire una storia di mistero e salvezza legata al mondo marittimo. Una nota di merito al comparto sonoro, particolarmente curato e ben calibrato con l'atmosfera della storia.

III Classificato: La voce del Mare - Liceo Archita, Taranto. Pur con qualche fragilità narrativa (e recitativa), il prodotto racconta con garbo l'amore nei confronti del proprio territorio e la curiosità per non "dimenticare" le storie ad esso legate. Al tempo stesso ci restituisce un sano e generoso senso di condivisione ed amicizia.

77


Titoli di coda di Salvatore Marzo Corto 2Mari - Festival del cortometraggio dei mari della Città di Taranto può essere inscritto, a pieno titolo, in quella preziosa categoria dei Progetti Aggregativi di Comunità. Progetti aggregativi capaci di intercettare i bisogni di una comunità che vuole promuovere e condividere le più autentiche vocazioni di sviluppo del proprio territorio. Progetti aggregativi che nascono per iniziativa del mondo della scuola e della formazione e che coinvolgono nell’attività

di

progettazione,

programmazione

e

realizzazione di queste vocazioni gli Enti, le Associazioni e le Istituzioni del territorio. Progetti aggregativi in cui ciascuno dei partecipanti può percepirsi come risorsa per il proprio territorio, come portatore di idee, di proposte, di comportamenti che possono migliorare la qualità della propria vita e di quella altrui. Sono percorsi impegnativi che per essere affrontati richiedono passione, competenze e determinazione.

Corto 2Mari, come ogni Progetto Aggregativo di Comunità ha avuto il pregio di essere partecipato, inclusivo e intergenerazionale.

Corto

2Mari

è

stato

caratterizzato

da

un’ampia

partecipazione: il Festival si è avvalso del contributo

78


ideativo ed operativo di 16 Istituti comprensivi, di 15 Istituti di scuola secondaria superiore e di 17 Associazioni, Enti e Istituzioni

del

territorio

jonico,

raccogliendo,

complessivamente, 48 cortometraggi sulla nostra vocazione di sviluppo più importante: il mare.

Corto 2Mari è stata un’esperienza inclusiva: tutti i cortometraggi pervenuti saranno inseriti nell’ Archivio di Corto 2Mari e raggruppati nelle categorie: "partecipanti, finalisti e vincitori". L’archivio sarà messo a disposizione gratuitamente di chiunque, a livello locale e nazionale, volesse usufruirne.

Corto

2Mari

è

stato

un

percorso

formativo

intergenerazionale: studenti, docenti, esperti del mondo del cinema, rappresentanti delle associazioni, istituzioni, mondo del lavoro e dell’impresa di settore hanno interagito e condiviso, pur nelle differenze di età, ruoli e funzioni, un’avventura esistenziale e culturale che ha arricchito le competenze disciplinari, relazionali ed organizzative di ciascuno. Il Festival ha creato e consolidato una robusta Rete Formativa Scuole-Territorio già riconosciuta e riconoscibile dalla comunità come percorso formativo innovativo, capace di significative ricadute e prospettive di sviluppo. Utilizzando l’efficace linguaggio cinematografico, la risorsa del mare si avverrà di nuovi e potenti canali di comunicazione che, attraverso i social, la rete e i multimedia, contribuiranno a consolidare una vera e propria “filiera del mare” operante e produttiva sul territorio. 79


Una “filiera del mare” capace di allineare e programmare eventi, manifestazioni, attività, beni materiali e immateriali in una significativa durata temporale- capace di coniugare, sempre più e sempre meglio, cultura ed economia. In tal modo, le risorse umane e materiali della Scuola trovano una straordinaria opportunità per rendere gli studenti, sapientemente orientati dai loro docenti e supportati dagli esperti, protagonisti del proprio progetto di vita e interpreti del destino del territorio. Tutto questo è stato reso possibile grazie ai finanziamenti ottenuti MIUR-MIBACT con il Piano Nazionale “Cinema per la scuola: buone pratiche, rassegne e festival”: ciò dimostra che gli investimenti nel mondo della scuola seminano idee ed esperienze che, se cadono su terreni fertili, generano esperienze rigogliose non solo nell’ambito della formazione, ma dell’intera comunità.

80


Rassegna stampa

Corto 2Mari - la presentazione del progetto

81


82


Aspettando il Festival Corto 2Mari

83


84


85


La tre giorni del Festival Corto 2Mari

86


87


88


Immagini da Corto 2Mari - Festival del Cortometraggio dei Mari della CittĂ di Taranto

Conferenza stampa di presentazione del Festival 26.03.2019, Castello Aragonese di Taranto

89


Molo S. Eligio –Taranto 17.05.2019, ore 18,00: “Aspettando il Festival”. Incontro con i promotori per conoscere aspettative e prospettive della manifestazione cinematografica

90


A bordo del catamarano dell’Associazione Jonian Dolphin Conservation –Taranto 17.05.2019, ore 16,00: “Aspettando il Festival”. Escursione nella “Baia dei Delfini” con una rappresentanza di studenti, docenti e giornalisti per approfondire aspettative e prospettive della manifestazione cinematografica

91


Allestimento del foyer del Cinema Teatro Orfeo di Taranto.

92


Allestimento del foyer del Cinema Teatro Orfeo di Taranto: i premi

93


Affluenza di pubblico nelle tre giornate del Festival

94


Primo Premio Scuole Secondarie di I Grado A mare - IC Zingarelli di Bari

95


Primo Premio Scuole Secondarie di II Grado Into the Box - IISS E. Vanoni, Nardò (LE)

96


Esibizione della Fanfara del Comando Marittimo Sud della Marina Militare di Taranto

97


Esibizione della Fanfara del Comando Marittimo Sud della Marina Militare di Taranto: il Preside Salvatore Marzo ringrazia l’Ammiraglio Salvatore Vitiello per lo straordinario contributo offerto alla manifestazione

98


Lo Staff del Festival Corto 2Mari Festival del Cortometraggio dei Mari della CittĂ di Taranto

99