Issuu on Google+

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 COMUNE DI MAIRANO 25 MAGGIO 2014 DALLE 7 ALLE 23

PROGRAMMA DI MANDATO 2014-2019

CANDIDATO SINDACO

PAOLA ARINI


CANDIDATO SINDACO

PAOLA ARINI

Sono nata a Brescia il 30 giugno 1979, originaria di Mairano fraz. Pievedizio. Mi sono diplomata come “Tecnico della gestione aziendale” con specializzazione in “Tecnico della Tesoreria Aziendale”. In seguito ho conseguito la laurea in Giornalismo ed Editoria presso l’ Università degli Studi di Verona. Da quindici anni lavoro presso uno studio commercialsta in Brescia dove mi occupo di consulenza contabile, amministrativa e fiscale. Sono inoltre volontaria Avis e coltivo la passione per la fotografia. In vista della nostra candidatura, io e alcuni membri della compagine abbiamo frequentato il corso “Mi impegno per il mio Comune” organizzato dalla Rete Civismo Lombardo.

CAPOLISTA

Giampiero Bragaglio Impiegato quadro - Brescia il 27.09.1954

Elisa Alberti Casalinga - Sulzano il 20.11.1957

Graziella Baresi Operatore socio-sanitario - Brescia il 15.02.1969

Pensionato - Mairano il 20.03.1942

Impiegata amministrativa - Brescia il 04.09.1967

Giovanni Carini Marco Calzighetti Meccanico - Brescia il 22.04.1967

Luca Galvani Libero professionista - Brescia il 05.12.1987 Fernando Marca

Impiegato - Brescia il 3.10.1962

Paola Cattaneo Filippo Ferrari

Libero professionista - Brescia il 23.09.1986

Matteo Grazioli

Impiegato - Brescia il 03.05.1987

Tomaso Tomasoni Autista - Offlaga il 25.03.1967 Luca Vezzoli

Studente universitario - Brescia il 18.10.1990


Care concittadine e cari concittadini, la lista Patto Civico per Mairano e Pievedizio nasce dalla volontà di riportare le persone, i loro bisogni ed i loro valori in una posizione centrale e di dialogo diretto con gli amministratori.

PIÚ FORTI. PIÚ LIBERI. PER CAMBIARE.

La nostra compagine presenta una componente preziosa d’esperienza costituita da ex amministratori affiancata ad una fresca, formata da giovani qualificati, interessati ed appassionati alla vita sociale e amministrativa del Paese. I principi cardine che hanno profondamente ispirato la nascita di questo gruppo sono l’onestà, la trasparenza e la partecipazione nel segno del cambiamento. L’ onestà contrapposta alla doppiezza, all’intrigo, all’ipocrisia che sempre più spesso caratterizzano il modo di operare dei nostri politici ed amministratori. La trasparenza intesa come la maggiore disponibilità a garantire controlli, equità e a condividere le scelte di governo e le motivazioni che le hanno determinate. La partecipazione di tutti i cittadini alla vita politica del Comune, collaborazione necessaria a ricucire la frattura aperta dalla cattiva politica in modo da contribuire a riconciliare i Cittadini con le Istituzioni. Per questo importante motivo abbiamo distribuito a tutti i residenti la lettera con la quale vi chiedevamo suggerimenti, pareri e aspettative, che ci hanno aiutato a redigere questo programma. Vi ringraziamo per le molteplici risposte pervenute. Sarà nostra cura usare questo principio come linea guida per il nostro mandato. Ci proponiamo di perseguire disinteressatamente il Bene Comune tutelando e migliorando, ove possibile, ciò che di positivo già esiste, come le nostre associazioni e gruppi culturali, ma, al contempo, seguitando una metamorfosi, una trasformazione, un miglioramento. Ho ricevuto e ben accolto la richiesta di guidare questo gruppo, volenteroso ed entusiasta, come candidata Sindaco perché nutro la forte voglia di un cambiamento concreto, che consenta alla politica di tornare lo strumento più efficace per riscoprire le antiche virtù dei nostri nonni, valori rivolti all’interesse generale e non egoistico del singolo, legati alla “dimensione del dare e del creare” e non del “prendere ed imporre”. Il cambiamento è possibile ma deve nascere nell’intimo di ognuno di noi, insieme al diritto ed al dovere di perseguirlo per creare una comunità morale, migliore, equa. Prima di illustrarvi i punti del programma, che troverete all’interno di questo opuscolo, ho ritenuto importante definire chi siamo ed i valori che ci animano. Siamo quindi pronti ad amministrare Mairano e Pievedizio perché li amiamo e opereremo per renderli luoghi dove è più bello vivere. Lo faremo grazie alla vostra partecipazione, al vostro coinvolgimento, al vostro senso di Comunità e soprattutto confidando nel vostro sostegno e nel VOSTRO VOTO.

La candidata Sindaco Paola Arini

3


PARTECIPAZIONE, COMUNICAZIONE E TRASPARENZA

Il cittadino al centro Una politica incentrata sul bene dell’intera comunità deve garantire un’informazione trasparente, meticolosa e sistematica in tutte le forme possibili, consentendo al cittadino di valutare l’ operato dell’ Amministrazione. Trasparenza significa onestà, responsabilità e confronto. Per facilitare e rendere possibile un’accurata informazione, la comunicazione verso i cittadini deve essere puntuale, chiara e precisa. Ci impegniamo dunque a: • Pubblicare abitualmente il giornalino comunale, garantendo spazio alle minoranze, alle associazioni e a tutti i cittadini; • Migliorare la comunicazione verso il cittadino e a fornire in tempi celeri le risposte richieste con competenza e cortesia; • Sfruttare tutti gli strumenti messi a disposizione dalla tecnologia al fine di migliorare le performances degli uffici comunali, in particolare attraverso: - Aggiornamento continuo del sito ufficiale dell’amministrazione; - Creazione della pagina facebook istituzionale per un’ informazione più immediata e colloquiale tra il cittadino e gli amministratori • Convocare assemblee con i cittadini lungo il corso del nostro mandato; • Dare maggior evidenza alle convocazioni del Consiglio Comunale; • Installare cartelloni elettronici a Mairano e nella frazione Pievedizio allo scopo di fornire ai cittadini informazioni di varia natura (ad esempio convocazione Consiglio Comunale, attività sportive, bandi, ecc).

“Politica è uscire insieme dai problemi, uscirne da soli è avarizia.” Don Lorenzo Milani


FISCALITÁ E BILANCIO È nostro preciso obiettivo rispettare l’equilibrio finanziario ed economico del bilancio del Comune di Mairano. Particolare attenzione ed impegno verranno posti nella verifica gratuita di un piano di fattibilità, fornito da società private (ESCO, Società di servizi energetici o specializzate nella identificazione e conseguimento del risparmio energetico) che operano con precise competenze in questo settore; ciò al fine di verificare l’attuale stato degli impianti energetici destinati al riscaldamento e all’ illuminazione di tutti gli edifici di proprietà del Comune. L‘ obiettivo è la consegna della gestione delle utenze alle imprese che meglio sapranno minimizzare i costi fissi a carico dell’ Ente. Inoltre verificheremo in maniera dettagliata l’opportunità di realizzare un nuovo impianto fotovoltaico in grado di sostenere in parte eventuali nuove esigenze energetiche del Comune. È nostro impegno potenziare la raccolta differenziata dei rifiuti, con particolare riguardo all’umido e all’ indifferenziato, incrementando la qualità del servizio e dei controlli e attuando contestualmente un piano di raccolta finalizzato alla riduzione dei costi. Sia per un fine di equità che di correttezza fiscale, provvederemo a recuperare i crediti del Comune mai incassati per imposte dovute e non corrisposte. Tali interventi permetteranno una diminuzione sostanziale della spesa pubblica consentendoci di ridurre le aliquote fino ad oggi applicate a carico dei cittadini. Spesa energia elettrica immobili pubblici

Spesa complessiva per utenze € 350.000 € 287.843

€ 300.000 € 250.000

€ 70.000

€ 229.593

€ 59.960

€ 60.000 € 50.000

€ 200.000

€ 40.666

€ 40.000

€ 150.000

€ 30.000

€ 100.000

€ 20.000

€ 50.000

€ 10.000 €0

€0 2009

2009

2013

2013

Spese riscaldamento edifici pubblici € 118.136

€ 120.000 € 115.000 € 110.000 € 105.000 € 100.000

€ 98.897

€ 95.000 € 90.000 € 85.000 2009

2013

Dati ufficiali tratti dal Bilancio Consuntivo Comunale 2009 e 2013

5


POLITICHE SOCIALI E SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI La redazione del piano socio-assistenziale prevede tutti gli interventi e servizi da erogare alle fasce più deboli, quali anziani, disabili, minori e famiglie in difficoltà economiche e sociali. Intendiamo integrare i servizi già da tempo erogati dalla Fondazione Comunità della Pianura Bresciana con uno “Sportello dell’ Anziano”. Il progetto prevede, oltre all’ importante funzione di ascolto delle varie problematiche, due tipi d’ intervento concreto. Avvalendoci della consulenza di esperti, studieremo la possibilità di offrire una copertura assicurativa gratuita in caso di danni causati da furti (es. riparazione di porte, finestre e serrature) ripristinando le condizioni precedenti allo scasso. Inoltre promuoveremo convenzioni con artigiani locali (idraulici, elettricisti, imprese edili, fabbri etc.) al fine di contribuire ai costi di queste piccole riparazioni domestiche. La cifra complessiva da stanziare per dette agevolazioni verrà determinata nell’ ambito di un’ attenta analisi del bilancio ed integrata nel piano socio-assistenziale. L’ attuale situazione socio-economica, sempre più critica, richiede in generale un’ incremento dei servizi alla persona e conseguentemente una maggiore disponibilità di risorse. Proprio per questo, di concerto con gli altri 14 Comuni membri della Fondazione, ci adopereremo soprattutto affinché venga aumentata in termini di ore la presenza degli assistenti sociali nella nostra comunità. Inoltre: • Consolidamento della tradizionale Festa dell’Anziano; • Puntuale rinnovo del protocollo d’intesa tra l’Amministrazione e il Sindacato dei Pensionati quale comune condivisione e verifica degli impegni assunti col piano socio-assistenziale; • Maggiore promozione ed incentivazione del servizio del Centro Diurno per anziani, che sarà riorganizzato con nuove proposte ed idee (soggiorni estivi in località di villeggiatura, corsi di ginnastica dolce, serate danzanti).

ORATORI

Grande attenzione e considerazione sarà data agli oratori, nel rispetto della loro autonomia, contribuendo, ove necessario, ad integrare economicamente i progetti destinati alla formazione ed educazione dei giovani, oltre che coinvolgendoli nelle attività della comunità.


ISTRUZIONE L’ Amministrazione si occupa di scuola primaria e secondaria, senza entrare nel merito della didattica. In collaborazione con l’ Associazione genitori, con gli oratori e con i gruppi di volontariato abbiamo individuato alcuni punti per ampliare l’offerta già esistente nel piano del Diritto allo Studio. • DOPO SCUOLA: Intendiamo ampliare il servizio già in essere, prolungandolo e integrandovi finalità didattiche, trovandone l’ adatta collocazione logistica ed il personale competente, in modo da aiutare i bambini nello svolgimento dei compiti. Inoltre prevediamo di estendere detta attività anche alla scuola media. • TRASPORTO SCOLASTICO: Riorganizzazione del servizio di trasporto finalizzato alla realizzazione di un progetto Pedibus o autobus umano su tragitti predefiniti e opportunamente segnalati, in collaborazione con la scuola elementare, con il coinvolgimento attivo dei genitori e dei volontari. • GREST: Creare maggiore sinergia tra le Parrochie e le Amministrazioni comunali storicamente coinvolte, al fine di continuare la positiva e formativa esperienza del grest, trovan do soluzioni complementari (ad es. singole iniziative parrocchiali) per migliorare ed ampliare l’offerta. • Istituzione del Consiglio comunale dei ragazzi delle scuole elementari e medie, che attraverso l’elezione del loro Sindaco ed Assessori, prenderanno familiarità con la macchina amministrativa e saranno spronati a suggerire idee e progetti a loro destinati. • Adeguamento degli edifici scolastici alle esigenze che sorgeranno nel corso dell’ attività didattica e dei relativi servizi. • Continuo e concreto sostegno alla nostra scuola materna (Ente morale).

7


AMBIENTE E AGRICOLTURA Il nostro territorio è la risorsa più importante di cui disponiamo: è fondamentale preservarlo perché è alla base della nostra esistenza ma soprattutto perché costituisce patrimonio delle future generazioni a cui abbiamo il dovere di lasciarlo integro e salubre. Proprio per questo ci impegneremo a: • Gestire l’ambiente in modo sostenibile con particolare attenzione al risparmio idrico ed energetico e con incentivazione all’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili (dare piena attuazione al PAES, piano d’azione per l’energia sostenibile); • Migliorare la qualità dell’ aria e dell’ acqua attraverso un monitoraggio continuo dello stato delle matrici d’ aria, acqua e suolo; • Potenziare la raccolta differenziata dei rifiuti aumentando soprattutto i cassonetti per il verde, oltre che promuovere e pianificare capillarmente la raccolta dell’umido; • Valutare una riqualificazione del depuratore, in collaborazione con i gestori, per risolvere i problemi ambientali noti alla cittadinanza e garantirne l‘ottimale funzionamento; questo perché la realizzazione del progetto riguardante il depuratore consortile previsto nel comune di Barbariga, che dovrà collettare ben 7 comuni, fra cui Mairano, ed il cui iter è iniziato nel 2007, è purtroppo ancora lontana (conclusione prevista nel 20182019); • Affrontare con urgenza le problematiche relative alla rete fognaria, in particolare nel tratto di via Roma; • Porre particolare attenzione al decoro urbano coinvolgendo le associazioni di volontariato e l’imprenditoria locale, per la cura dei parchi, dei giardini comunali, delle aree verdi, delle rotatorie e degli spazi pubblici con un conseguente e significativo risparmio di risorse; • Operare un sistematico e periodico trattamento anti-zanzare, vero tormento stagionale che limita fortemente la fruizione dei parchi pubblici e degli spazi privati all’ aperto; • Individuare e creare un’ area per cani, dotata di appositi contenitori predisposti a depositare le eventuali deiezioni, dove i migliori amici dell’uomo possono correre e giocare in libertà; • Verificare, in accordo con i gestori dell’ isola ecologica, la possibilità di ampliare l‘orario di apertura durante il periodo estivo; Tutto ciò al fine di migliorare la qualità della nostra vita. Ci proponiamo inoltre di coinvolgere il mondo agricolo, settore da sempre rilevante all’ interno della nostra comunità, attraverso la costituzione di un tavolo di confronto permanente tra agricoltori, associazioni di categoria e consorzi irrigui, mirato al mantenimento e al potenziamento del parco agricolo esistente, per garantire un costante miglioramento delle attività agrarie. È allo studio l’ipotesi dell’ apertura di uno sportello Agricoltura 2.0 per dare supporto ed orientamento agli agricoltori nell’affrontare le nuove sfide del futuro, leggasi nuova PAC e obblighi annessi. Siamo per una sburocratizzazione sulle normative relative alla gestione del territorio: regole chiare e semplici.


GOVERNO DEL TERRITORIO La tutela ambientale nelle sue diverse componenti è garantita in primo luogo da una gestione responsabile del territorio. Nell’ultimo decennio Mairano e Pievedizio hanno visto aumentare a dismisura la superficie edificabile con il risultato di centinaia di alloggi costruiti e rimasti invenduti. Proponiamo quindi un modo nuovo di gestire il territorio, a partire dalla riqualificazione del centro storico al verde pubblico, dagli spazi abitativi alle strutture di servizio, sino alla viabilità. Sarà nostra premura effettuare un censimento di tutti gli immobili inutilizzati, abitativi ed industriali, ed intervenire prioritariamente prevedendo un riutilizzo di questi, per evitare ulteriore consumo di suolo, e successivamente definendo all’ interno del Piano di Governo del Territorio criteri vincolanti per l’edificazione di nuove abitazioni. Intendiamo vagliare con attenzione le richieste di nuove concessioni edilizie, privilegiando, in primo luogo, il recupero delle strutture già esistenti attraverso incentivi mirati, intesi come riduzione degli oneri di urbanizzazione. L’ insediamento di nuove attività produttive e l’ampliamento di quelle già esistenti sarà incoraggiato, ma subordinato ad un ritorno economico sostanziale per la comunità e alla garanzia di un impatto ambientale minimo in termini di cementificazione, traffico ed inquinamento.

9


PATRIMONIO IMMOBILIARE E OPERE PUBBLICHE Il nostro ragguardevole patrimonio immobiliare necessita e necessiterà di attente e puntuali opere di manutenzione ordinaria e straordinaria, specialmente se si pensa agli edifici più datati, quali ad esempio il Palazzo Municipale, il Cimitero (parti esterne e coperture), il Magazzino Comunale o ancora Palazzo Rossignol a Pievedizio, quest’ ultimo già oggetto di un progetto di conservazione da parte di Aler Brescia, che gestisce tutti gli alloggi popolari nel nostro comune. È nostra intenzione: • Indire gare di appalto per opere pubbliche, manutenzioni, progettazione e direzione dei lavori, aperte a tutte le imprese locali (artigiani e professionisti) al fine di non creare disparità di trattamento. • Monitorare le strade ed i marciapiedi comunali ed intervenire puntualmente ogni qualvolta mostreranno segni di usura, nonchè segnalare al futuro organo di competenza (stante l’abolizione delle province), gli interventi sui tratti che lo riguardano; • Regolarizzare le strutture di servizio del Campo Sportivo Comunale, quali gli spogliatoi e gli impianti idrici ed elettrici. In questa occasione si valuterà l’adeguamento delle misure del terreno di gioco. Ci corre l’obbligo di ringraziare l’attuale dirigenza dell’ AC Mairano-Azzano per la costante attenzione nei riguardi di un impianto che, pur essendo di proprietà comunale, ha potuto beneficiare del loro impegno sia in termini di persone che finanziario. • Realizzare il tronco stradale che colleghi via Papa Giovanni Paolo II a via Zanardelli; • Completare l’ impianto di illuminazione della sede stradale di via Zanardelli;


• Studiare la possibilità di realizzare un collegamento ciclabile che parta dall’inizio di Via Manzoni (altezza semaforo) per poi sfociare alla fine di Via Mazzini (direzione Lograto) costeggiando i Borghetti . • Valutare, di concerto con l’Ente Provincia e compatibilmente con il riordino delle sue competenze, l’ allargamento della sede stradale SP21 e la contestuale realizzazione della pista ciclabile tra gli abitati di Pievedizio ed Azzano Mella (loc. la Niga); • Riqualificare il “Vaso Scolmatore”, in collaborazione con i consorzi irrigui, per garantire sicurezza al centro abitato in caso di esondazioni. Sarà nostra cura coinvolgere gli esperti della Protezione Civile e i suoi volontari mairanesi. Si valuterà la miglior soluzione per risolvere i problemi legati a questo vaso e si presterà massima attenzione alle condizioni delle rogge e delle relative tombinature realizzate nel corso degli anni. Le opere verranno eseguite in base alle effettive priorità. Sarà creato un’ apposito gruppo di lavoro per la ricerca, la valutazione e la richiesta di tutte le possibili fonti di finanziamento messe a disposizione dall’ Unione Europea, dallo Stato e dalla Regione, oltre ovviamente alle disponibilità del nostro Bilancio .

11


LAVORO E ATTIVITÁ PRODUTTIVE In un momento di crisi come quello attuale, nonostante l’ Amministrazione comunale non abbia competenze specifiche in tema di lavoro, la stessa non può sottrarsi ad un ruolo di supporto efficace alle situazioni di disagio, dovute alla crisi economica, che si sono create e si creano continuamente sul nostro territorio. Per queste ragioni proponiamo: • La creazione di una bacheca informativa, relativa alle opportunità lavorative/formative offerte a livello comunale, regionale, statale e comunitario; • L‘ incentivazione all’utilizzo di Voucher (Buoni lavoro) rivolti a persone in stato di inoccupazione e difficoltà economica; • La stipulazione, compatibilmente con le esigenze del Comune (spazzamento strade, cura del verde etc.), di convenzioni con cooperative sociali che hanno come caratteristica costitutiva l‘ inserimento di persone svantaggiate della comunità nel mondo del lavoro. Inoltre il Comune dovrà moltiplicare gli sforzi per sostenere le attività produttive e commerciali presenti sul territorio, attraverso: • L’ ampliamento delle aziende esistenti mediante la procedura semplificata dello sportello unico delle attività produttive finalizzato alla competitività ed alla salvaguardia dei posti di lavoro. • L’ apertura di nuove aziende e l’insediamento dei negozi di vicinato tramite la sburocratizzazione delle procedure autorizzative e un sostegno economico con sgravi fiscali di diverso tipo. • La continua promozione e valorizzazione dei prodotti e delle eccellenze locali, con ulteriori attribuzioni del marchio di denominazione di origine comunale (DE.CO) e incentivazione alle attività aziendali che vorranno aderire a questo tipo di denominazione. • L’istituzione del mercato rionale a Pievedizio, presso l’ampio parcheggio prospiciente ex Family-Market o in alternativa presso Piazza Borghetti.


CULTURA E TEMPO LIBERO La cultura è uno dei modi più efficaci per combattere e prevenire le tante e varie forme di esclusione sociale. Una politica rivolta al Bene Comune s’ impegna a promuovere l’educazione permanente della persona attraverso la cultura. Ci vogliamo impegnare nell’attuare iniziative utili alla crescita della persona e della comunità. Inoltre è nostra intenzione far emergere e diffondere le conoscenze relative alla realtà storica ed artistica del nostro territorio. Per raggiungere questi obiettivi ipotizziamo di: • Creare una Pro-loco Mairanese che gestisca e coordini le iniziative messe in atto dall’ Amministrazione comunale e dalle nostre associazioni culturali e ricreative, con l’intento di garantire una programmazione qualificata e costante nel tempo. Individuiamo nel “Museo della Civiltà Contadina Dino Gregorio” la sede ideale per questa nuova istituzione. • Pianificare periodicamente incontri, conferenze e visite a mostre di vario interesse culturale; • Proporre l’ Estate Mairanese 2.0, organizzando rassegne teatrali e cinematografiche differenziate per fascia di età, concerti, gite e feste a tema, progetto abbandonato dalla precedente Amministrazione; • Coinvolgere le scuole affinché organizzino concorsi per ragazzi, le cui creazione saranno raccolte in un’ apposita pubblicazione, che verrà distribuita a genitori ed insegnanti e messa a disposizione dei cittadini presso la Biblioteca Comunale; • Rafforzare e incrementare i servizi della Biblioteca Comunale (ad esempio l‘ incremento delle postazioni internet); • Mettere a disposizione un’ aula studio nelle ex scuole elementari, ora ristrutturate, gestita da volontari con orari accessibili e dotata di connessione internet; • Creare un “tavolo dei giovani” permanente al fine di organizzare iniziative e attività a loro dedicate; • Installare una rete Wi-fi gratuita nei principali luoghi d’aggregazione (piazze). Inoltre sarà nostra intenzione rafforzare la Sagra del Contadino. Gli obiettivi saranno: una gestione più efficace della festa e l’ottenimento di fondi europei destinati alla cultura attraverso opportuni patrocini. Si valuterà infine l’ individuazione di un’ area feste da mettere a disposizione della comunità e delle associazioni, fornendo tutti i servizi necessari a chi volesse impegnarsi nell’allestimento di eventi o sagre.

13


SPORT La qualità della vita, la salute e la prevenzione del disagio giovanile passano anche attraverso la pratica dello sport, inteso sia come attività fisica o agonistica che come momento di educazione e di integrazione. È nostra intenzione incoraggiare le attività sportive, giovanili e non, con opportuni e mirati aiuti, mettendo a disposizione spazi e attrezzature idonei. Oltre al mantenimento delle attività esistenti proponiamo: • La creazione di un “tavolo dello sport” per coordinare le esigenze delle società e delle associazioni sportive ed offrire tutta la collaborazione possibile nell’organizzazione di eventi, tornei ed iniziative varie; • Il consolidamento di una relazione costruttiva tra società sportive e scuola per consentire ai nostri ragazzi di avvicinarsi a diverse discipline sportive e favorirne la pratica anche al di fuori dell’ambiente scolastico, attraverso il sostegno a gruppi ed associazioni che pongono particolare attenzione alla pratica sportiva destinata a bambini, adolescenti e ragazzi; • La stipulazione di convenzioni con impianti sportivi territorialmente limitrofi (piscine, palestre etc.) al fine di ottenere tariffe agevolate per i cittadini Mairanesi; • Una maggiore disponibilità di ore di utilizzo della palestra prioritariamente per i nostri concittadini.


POLIZIA LOCALE E SICUREZZA DEL CITTADINO Negli ultimi quattro anni si sono succedute ben quattro convenzioni di Polizia Locale, l’ultima delle quali con il comune di Berlingo, che non hanno certo migliorato, ma piuttosto diminuito, la qualità dei servizi di controllo, prevenzione e presenza sul territorio. Intendiamo perciò stipulare una nuova convenzione operativamente più efficace e legata al territorio, valutando e mutuando attentamente obiettivi e progetti. Prenderemo quindi contatto con i comuni logisticamente più vicini, con i quali da anni condividiamo esperienze consortili e che abbiano problematiche simili alle nostre. Questa nuova convezione dovrà portare ad una maggiore visibilità e vicinanza della Polizia Locale ai Cittadini, anche attraverso attività di pattugliamento del territorio a piedi o in bicicletta. Predisporremo inoltre controlli più ampi e accurati nelle ore serali e notturne, soprattutto d’estate, in sinergia con le altre forze dell’ ordine del territorio, per provvedere una maggiore sicurezza nei luoghi di aggregazione (parchi e piazze) e dissuadere furti, spaccio di stupefacenti, atti vandalici e schiamazzi notturni. Per garantire maggiore sicurezza e sorveglianza ai nostri bambini in prossimità dei plessi scolastici, proponiamo l’istituzione della figura del Nonno Vigile, istruita e formata dai nostri agenti, da attivarsi in stretta collaborazione con gli oratori e le associazioni di volontariato del territorio. Organizzeremo un corso nelle scuole elementari e medie, tenuto da un agente della Polizia Locale, volto a far apprendere e accrescere la cultura per il rispetto del codice della strada fin dalla più tenera età. Promuoveremo l’attivazione di corsi destinati ai ragazzi delle scuole medie per la prevenzione del bullismo, un fenomeno che sempre più affligge i giovani e i giovanissimi, di fronte al quale abbiamo il dovere di non restare indifferenti.

15


COME SI VOTA Scheda Azzurra ELEZIONI CONSIGLIO COMUNALE DI MAIRANO 25 MAGGIO 2014 DALLE ORE 7.00 ALLE 23.00

FAC-SIMILE

PAOLA ARINI

Il nome del candidato alla carica di Sindaco è già scritto sulla scheda e si vota mettendo una croce sul simbolo della lista. Si può scrivere sulla riga sottostante, il cognome e il nome di uno solo dei candidati consiglieri della lista scelta.

COME SI VOTA

Si ringraziano tutti coloro che hanno consentito la stesura di questo programma. Tra questi vogliamo ricordare i cittadini e le associazioni che hanno contribuito con le loro idee e proposte. Ringraziamo inoltre gli esercizi commerciali Tabaccheria Renica Monica, Tabaccheria Pancera Ivonne, Panificio Mensi e il Circolo RitrovArci che hanno ospitato le nostre “cassette postali”.


Programma Patto Civico per Mairano e Pievedizio