Page 1

Cenerentola Svizzera: la nostra esperienza Il nostro prof. Luca Piergiovanni, ha dimostrato fiducia in noi, dandoci questa grande opportunità: realizzare una fiaba animata. La nostra divertente e faticosa avventura è cominciata un mese fa con il nostro “fantastico” gruppo composta da: Alessia, Fiona, Nathalie, Elisa, Federica, Oliver, Gianluca e Manuela. Abbiamo iniziato a documentarci sulle usanze e tradizione degli Stati Uniti d’America, perché il nostro intento era quello di realizzare una fiaba su una Cenerentola di origini americane, ma poi la nostra professoressa di Storia e Geografia, ha proposto di cambiare lo scenario alla storia e di ambientarla in Svizzera, dal momento che in questo anno scolastico stiamo studiando i paesi d’Europa. E quindi la nostra Cenerentola, da attrice di Hollywood è divenuta una semplice abitante della Svizzera! Uffi! Con questo cambiamento in corso non ci trovavamo proprio…perché abbiamo dovuto modificare certi disegni realizzati per le sequenze della storia, ma col passare del tempo ci siamo abituati e abbiamo fatto un gran lavoro :) Oggi, per esempio, abbiamo ultimato i disegni e abbiamo iniziato a registrare i dialoghi e la narrazione della fiaba con un microfono professionale che il nostro prof. ha portato a scuola per l’occasione. Durante il lavoro scherzavamo e ridevamo, divertendoci un mondo, ma concentrandoci al momento della registrazione. A nostro modesto avviso il lavoro finale, è un capolavoro!

"Dalle Alpi al palco di un concerto" A Lugano, viveva una ragazza molto povera di nome Cenerentola che era rimasta orfana da piccola. Ogni sera andava a trovare i suoi genitori in un cimitero del paese, vicino alla chiesa. Un ricco, di nome Michael, giocando una partita di poker al Casinò, ricevette in premio Cenerentola e decise di portarla in una delle sue grandi ville in Sardegna. La villa del ricco era circondata da palme, con un cancello d'oro e a cento metri di distanza c’era il mare limpido. Il 14 agosto, il padre si sposò con Britney in spiaggia e tutto andò secondo i piani della matrigna. Dopo due mesi di luna di miele, la moglie e le sorellastre si trasferirono nella villa del ricco con i loro vestiti firmati e alla moda. All'inizio si trovarono bene, ma con il passare del tempo iniziarono a maltrattare e a comandare Cenerentola: Disse la prima: <<Fai questo, fai quello, fai quell’altro>>. Disse la seconda: <<Pettinami, spazzolami, piastrami i capelli>>. Disse l'ultima: <<Ritirami i vestiti dal sarto>>.


Un venerdì sera, a Cenerentola, arrivò un invito dal cantate più famoso del posto, Robby, per il concerto che si sarebbe tenuto il giorno dopo. Anche le sorellastre ricevettero l'invito per il concerto, erano supercontente e iniziarono a prepararsi. Cenerentola, molto furba, andò a frugare nell'armadio delle sorellastre e si vestì bene. Il suo vestito era tutto luccicante e brillantinato. Cenerentola andò al concerto ed era molto preoccupata che le sorellastre e la matrigna la scoprissero. Dopo tante canzoni, il cantante decise di far salire una ragazza sul palco per duettare con lui e indovinate quale ragazza scelse? Cenerentola! E così iniziarono a cantare insieme. Ad un certo punto Cenerentola si guardò in giro e non vide le sorellastre e quindi scappò via per la paura e andò a casa, lasciando il cantante con la bocca spalancata. Mentre Cenerentola correva verso casa preoccupata, inciampò in un sasso e picchiò il mento. Cadendo perse un dente lasciando una scia di sangue. Il giorno dopo il cantante vide il sangue e ne seguì la traccia che portava fino alla villa di Cenerentola. Allora il cantante suonò il campanello che emise una musichetta divertente; Michael andò ad aprire la porta. Sorpreso dalla visita del famoso cantante Robby chiese emozionato: <<Dimmi pure, in che cosa ti posso aiutare?>>. <<Vorrei vedere la ragazza che ieri sera ha cantato con me? >> <<Perché proprio nella nostra villa? >> <<Perché c’era la scia di sangue che la ragazza misteriosa ha lasciato>>. Allora il ricco chiamò le figliastre. Per primo arrivò il cantante e chiese ad Emily: <<Potresti farmi un semplice sorriso?>> Emily sorrise e il cantante scosse la testa dicendole: <<No, non sei tu!>> Per seconda scese dalle scale Maily dicendo: <<Sono per forza io>> e a quel punto il cantante richiese: <<Fammi anche tu un semplice sorriso>> Lei tutta contenta sorrise esclamando: <<Così?!>> Il cantante sempre più deluso rispose: <<No, non sei tu la mia ragazza del concerto! La prossima, prego>>. Subito dopo, felicissima per la notizia, Ashley scese le scale di corsa con un gran sorriso stampato in faccia, ma aveva tutti i denti! E quindi il cantante esclamò: <<Per caso avete un’altra figlia?>> <<Cenerentola!>> La moglie ribattè: <<Ma non può essere, lei non voleva venire!>> e incominciarono a litigare. A quel punto il cantante stufò gridò: <<Basta, piantatela, fatemi vedere il sorriso di questa ragazza>>. <<Eccomi!>> Una volta che Cenerentola fece vedere il suo sorriso al cantante, questo la portò dal dentista. Si sposarono il giorno dopo e Robby e Cenerentola vissero felici e contenti. E le sorellastre finirono in mezzo alla strada.

DIRITTI D’AUTORE

Svizzera, fiaba  

Descrizione della fiaba Svizzera

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you