__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1

CITTA’ DEL COMMERCIO

In collaborazione con

L a

t u a

UNIONE

del Commercio del Turismo e dei Servizi della Provincia di Lodi

g u i d a

Anno VII | settembre 2016 | www.lodishop.com

agl i

a c q u i s t i

i n

numero

08

c i t t à

IN CITTà La cattedrale vegetale meglio della passerella di Christo. Parola di Vittorio Sgarbi Tavola Impariamo a leggere le etichette degli alimenti

SALUTE Lo psichiatra Vittorino Andreoli ci insegna come vivere al meglio

comely:

epilazione definitiva per

very normal people


68

lodishop.com settembre 2016


sommario

settembre CITTA’ DEL COMMERCIO

CITTA’ DEL COMMERCIO

In collaborazione con

UNIONE

UNIONE

del Commercio del Turismo e dei Servizi della Provincia di Lodi

del Commercio del Turismo e dei Servizi della Provincia di Lodi

ANNO VII | SETTEMBRE 2016 | WWW.LODISHOP.COM

NUMERO

08

in copertina

04

Comely. Più belli, senza...

Bellezza

06 | Al centro, ci sei tu

In Città

08 | Vittorio Sgarbi tiene a battesimo la Cattedrale Vegetale

Sposi

10 | Sì, lo voglio! 12 | L’emozione. La magia. Il ricordo

Moda

14 | Nel guardaroba di questo autunno

L A

T U A

A G L I

A C Q U I S T I

I N

C I T T À

5 minuti con...

26| L’elisir della vita buona

IN CITTÀ LA CATTEDRALE VEGETALE MEGLIO DELLA PASSERELLA DI CHRISTO. PAROLA DI VITTORIO SGARBI

Salute

29 | Una vista pronta come i nostri riflessi 30 | L’implantologia non fa più paura 32 | Pidocchi e rimedi 34 | Nuova stagione, nuova dieta 36 | La miglior terapia? La prevenzione! 38 | Per mangiare sano, bisogna imparare a leggere bene… 40 | Gambe in primo piano

TAVOLA IMPARIAMO A LEGGERE LE ETICHETTE DEGLI ALIMENTI

SALUTE LO PSICHIATRA VITTORINO ANDREOLI CI INSEGNA COME VIVERE AL MEGLIO

COMELY:

Servizi

16 | Realizzare i propri sogni con l’inglese? 18 | Una scuola che apre le porte del mondo 20 | In vetro è meglio: bevo vero! 22 | La città è family friendly

G U I D A

EPILAZIONE DEFINITIVA PER

VERY NORMAL PEOPLE

08

In copertina: Comely, centro di epilazione definitva ed estetica.

39

tavola

bambini

41 | Energia pura,sana e

48 | Come in una grande

naturale 42 | Un birrificio artigianale

famiglia

a Lodi

motori

casa

50

51 | Dove i sogni

45 | Il design si fa in tre e

diventano realtà 52 | Nuova Seat Ateca.

diventa comfort puro 46 | Sognare in grande?

Il SUV innovativo

Tempo libero 54 | Corsi: a ognuno il suo! 58 | Vuoi far parte di una squadra di basket? 63 | Agenda

24


Nuova Audi A3. Preparati a guidare l’innovazione.

Entra nel futuro con la nuova Audi A3: sistema di navigazione plus con MMI touch, SIM card integrata per utilizzare i servizi Audi connect per 3 anni*, Audi virtual cockpit, con display HD da 12,3” e un’ampia gamma di sistemi di assistenza alla guida, per viaggiare sicuri su ogni strada. Scoprire tutta l’innovazione della gamma A3 ora è ancora più vantaggioso grazie a 1.000 euro di contributo per il ritiro usato**, o, per i possessori di partita I.V.A., a 1.000 euro di contributo anche senza ritiro usato***. www.audi.it *Escluso il servizio Hotspot Wi-Fi. **In caso di ritiro usato di una vettura con valore minimo di € 5.000, calcolato su quotazioni Eurotax Blu o Infocar, grazie al contributo delle concessionarie Audi che aderiscono all’iniziativa. Offerta valida fino al 30.09.2016. L’offerta non è cumulabile con altre offerte in corso. ***Grazie al contributo delle concessionarie Audi che aderiscono all’iniziativa. Offerta valida fino al 30.09.2016. L’offerta non è cumulabile con altre offerte in corso. La vettura raffigurata contiene equipaggiamenti opzionali a pagamento. Gamma A3. Valori massimi: consumo di carburante (l/100 km): ciclo urbano 11,2 ciclo extraurbano 6,3 - ciclo combinato 8,1; - emissioni CO2 (g/km): ciclo combinato 189.

Audi All’avanguardia della tecnica

Cinquanta - Lodi s.r.l.

Insegna Organizzato

Viale Piacenza, 39 - 26900 Lodi Tel. Via 0371.46891 Xxxxxxxxxxxx, 000 - 00000 Città Xxxxxxxxxxxxx www.cinquantalodi.com email: info@cinquantalodi.it Tel. 000.00.00.00 - Fax -000.00.00.00 www.ilmiositoxxxxx.it - email: info@ilmiositoxxxxx.it


[

i n

c o p e r t i n a

]

L’

Più belli, senza... … peli. È il must del momento! Tanto che “estirparli” è quasi un diritto dovere anche per gli uomini. Attenzione però, se è vero che il trattamento è per tutti, è fondamentale affidarsi a chi se ne intende, ha un’esperienza consolidata alle spalle e utilizza macchinari certificati e di ultima generazione. Come? Comely di Matilde Gatti

04

lodishop.com settembre 2016

82% delle italiane pensa che l’uomo ideale debba avere un corpo liscio, completamente depilato. Lo dice uno studio recente condotto da Quanta System Observatory su un campione di 1.500 connazionali tra i 18 e i 65 anni. I motivi? L’uomo glabro, ovvero senza peli, appare più giovane, sexy e sicuro di sé. E così la depilazione, da sempre croce e delizia delle signore, è diventata uno dei trattamenti estetici più gettonati anche dai signori uomini. Ma non solo. Dalla depilazione, antica pratica igienica di egizi, greci e romani, che per esempio per rendere liscia la pelle delle gambe di gladiatori e atleti utilizzavano gusci di noce arroventati, si è passati all’epilazione permanente, ovvero all’asportazione di pelo e bulbo pilifero, così da inibirne in toto la ricrescita. Insomma, per non pensarci più!


«L’epilazione permanente», dice Claudia Cirtoli del Centro Estetico Comely di Lodi, «è per tutti e per tutte le età. Anche gli adolescenti si possono sottoporre a sedute di epilazione permanente, con un’unica accortezza: sotto i 16 anni è preferibile sentire il parere del pediatra. Meglio che aspettino, invece, le donne in gravidanza e chi segue terapie antibiotiche e a base di cortisone». Si effettua in due modi con la luce pulsata e il laser (al diodo). Quale preferire? «Entrambi i trattamenti», precisa Claudia, «si basano sul fenomeno della foto-termolisi selettiva, in base al quale l’energia assorbita da un cromoforo, piccolo puntale luminoso che trasforma la luce in calore, surriscalda i peli e li elimina, lasciando intatta la pelle intorno. La luce pulsata è particolarmente indicata a chi ha la pelle chiara e i peli scuri, comunque è efficace anche con un fototipo

leggermente scuro e peli castani. Il mio consiglio è di sottoporsi a questo trattamento in autunno inverno quando non ci si espone al sole. Il laser al diodo invece funziona molto bene su tutti i fototipi e anche su peli più chiari e può essere utlizzato tutto l’anno. Basta star lontani dal sole due giorni prima e due giorni dopo la seduta

“Sono molto meticolosa perché credo in quello che faccio. Una cliente soddisfatta è l’obiettivo di ogni mio trattamento.” Claudia

A sinistra, la pressoterapia. sotto, la radiofrequenza. a destra, in alto,il laser diodo e sotto la luce pulsata. in basso, una cabina di comely. nella pagina accanto in alto, claudia cirtoli esperta di epilazione definitiva.

e poi proteggere la pelle con un’adeguata protezione solare». Qualche suggerimento per un risultato perfetto? «Utilizzare uno scrub qualche giorno prima della seduta e mantenere la pelle sempre ben idratata, un’epidermide secca, screpolata e poco elastica può influire sull’efficacia del trattamento, da un lato. Dall’altro, è fondamentale affidarsi a chi ha esperienza e utilizza macchinari di ultima generazione, certificati e altamente performanti. Non ci si improvvisa operatori nei trattamenti di epilazione, un trattamento eseguito male o con superficialità e scarsa professionalità può creare danni».

dove si trova Corso Mazzini, 45 Tel. 0371 495942

Comely è anche... Radiofrequenza per il viso e il corpo. Sul viso promuove la rigenerazione e il ringiovanimento dei tessuti contrastando tutti i segni dell’invecchiamento fin dalla prima seduta, sul corpo ha un effetto rassodante e tonificante.

Estetica di base, con ceretta, manicure, pedicure, smalto semipermanente e trattamenti viso.

Pressoterapia e infrarossi per le gambe. Questo trattamento stimola la circolazione sanguigna e linfatica agendo sugli inestetismi della cellulite.

Elettrostimolazione per il corpo. È una sorta di ginnastica passiva che stimola la muscolatura con effetto tonificante e rassodante.

settembre 2016 lodishop.com

05


bellezza

Al centro, ci sei tu Parola di Natural Style che mette professionalità e innovazione tecnologica al servizio dell’estetica e del benessere Di Iolanda Verri

N

on si perde tempo da Natural Style, al centro estetico che a settembre inaugura la nuova apertura hanno già le idee molto chiare. Obiettivo: il benessere di corpo e mente. Come? Con tecnologie avanzate, utilizzate con professionalità da estetiste esperte, per risultati sorprendenti... e soprattutto alla portata di tutti! Già, perché le titolari, Jessica e Rosa, hanno pensato a un mese di promozioni per accontentare chi vuole prendersi cura

06

lodishop.com settembre 2016

di sé dalla A alla Z, grazie a tre macchinari di ultima generazione. Ma vediamoli da vicino: il primo si chiama “Renergy Zone”, è un lettino a vapore che funziona da sauna nel quale si svolgono trattamenti corpo come fanghi o peeling, supportati dalla cromoterapia (che aiuta la persona e il suo organismo a ritrovare armonia ed equilibrio grazie ai colori); a questo procedimento si può abbinare un trattamento anti-cellulite o tonificante.


a destra la renergy zone, a sinistra la luce pulsata, sotto la pressoterapia. nella pagina accanto, in alto l’ingresso del salone, a sinistra la postazione per la pedicure e in basso da sinistra jessica, rosa ed erika.

Il secondo macchinario è indispensabile per la pressoterapia, che attraverso un massaggio linfodrenante interviene sugli inestetismi legati alla ritenzione e alla cellulite, tonificando i tessuti e favorendo la circolazione, quindi migliorando la funzionalità dell’organismo. Il terzo macchinario produce luce pulsata, per una depilazione definitiva senza rischi per la pelle. Da Natural Style l’epilazione permanente ha un prezzo super competitivo: a partire da 30 euro a seduta e in omaggio la ceretta sulla zona trattata. Oltre a questa ci saranno altre due promozioni: per le mani la ricostruzione in gel o acrilico + trattamento benessere mani a 69 euro; per i piedi il calluspeeling a 28 euro + radiofrequenza al viso (per rimodellare, ringiovanire, rassodare) a 39 euro.

Natural

Style

C E N T R O

E S T E T I C O

Un mese di sconti Natural Style offre uno sconto del 10% per tutto il mese di settembre su tutti i trattamenti, non cumulabile con altre promozioni. Altro che fine dei saldi!

dove si trova Via Garibaldi 78 Tel. 0371 421774 – Cell. 331 8223464 infonaturalstyle@gmail.com

settembre 2016 lodishop.com

07


in città

Vittorio Sgarbi tiene a battesimo la Cattedrale Vegetale Un sorprendente monumento di Art in Nature, un’opera che ci ricollega a Dio, meglio della passerella di Christo sul Lago d’Iseo. Parola dell’irruente e allo stesso tempo delicatissimo critico d’arte di Alessandra Depaoli Scotti

S

ta per vedere la luce la Cattedrale Vegetale di Lodi, opera monumentale progettata dallo scomparso artista lodigiano Giuliano Mauri e voluta dall’Amministrazione Comunale. Con colonnati composti da filari di 108 querce a sfiorare i 18 metri di altezza, la cattedrale accenderà di magia l’ansa destra dell’Adda, fissando un connubio senza precedenti tra arte e natura. A “battezzarla” il più eccentrico dei critici d’arte,Vittorio Sgarbi giunto a Lodi quest’estate per illustrare alla città il valore del testamento artistico del compianto Giuliano Mauri che l’ha progettata. Lodishop l’ha intervistato.

Sgarbi e Citroën: la curiosità Un video riprende il professor Sgarbi al volante (foto sotto), al confine tra Italia e Francia che dichiara “per tutti quei cornuti che ne dubitavano, sto andando in Francia a prendere Monna Lisa”. Il web impazzisce, i like e i commenti non si contano più... Il tormentone è: “ma è serio o è una boutade alla Sgarbi”? Nessuna delle due, è la pubblicità della Citroën! Domanda: professor Sgarbi, mi dica la verità, ha partecipato all’idea creativa? «No, è stata frutto dell’agenzia pubblicitaria. Io ho però partecipato agli utili!»

08

lodishop.com settembre 2016

Professore, La Cattedrale Vegetale sarà un’opera maestosa in cui arte e natura si fonderanno. Pensa sia assimilabile alla passerella di Christo sul Lago d’Iseo? Anche in termini di successo? La passerella di Christo è stata un grande successo, ma ha visto per lo più un popolo di deficienti che è andato là per “sbattere contro un muro” e tornare indietro. L’idea è divertente ma è criticabile che l’opera non abbia avuto nessun rapporto con le meraviglie circostanti, i capolavori di Lorenzo Lotto, le Terme romane di Predore, gli affreschi di Romanino, il liberty di Sarnico. Un milione di persone per la passerella, venti per il Romanino. È stata un’opera inutile dal punto di vista del turismo culturale. La Cattedrale Vegetale invece ha un valore spirituale non perituro, è un’operazione legata alla terra, al paesaggio, che affonda qui le sue radici e rimarrà. Già nel nome l’opera racchiude la sua grande intuizione artistica, ovvero l’utilizzo per la sua costruzione di materiale vegetale, alberi, tronchi, legno. È proprio per questo che resterà per sempre, perché è legata alla terra con radici ben profonde. Mettere un albero in qualunque luogo significa fare un gesto che ci ricollega


che un divertimento da lunapark come la passerella di Christo abbia avuto un riscontro eccezionale. Qui un’opera come la Cattedrale Vegetale, che ha altrettanta forza di attrazione, dovrà essere comunicata e valorizzata al meglio. E sarà quello il costo più alto. Cosa direbbe a chi sostiene che l’investimento poteva essere destinato ad altre cose, più pratiche, più utili? Quando stabilisci una priorità, di natura pratica, in quanto utile ti sembra più importante. Ma non è che tutto ciò che è legato alla necessità è meglio. A volte è meglio quello che è legato al piacere. Siamo il Paese dell’arte e della cultura ma siamo per lo più delle “capre” (cit.) proprio in arte. Com’è possibile? La scuola ha delle responsabilità? A scuola non insegnano neanche la musica... colpa un po’ dell’idealismo gentiliano e crociano che ha pensato che il logos fosse più importante della techne, abbiamo una cultura idealistica che ha fatto sì che l’arte non fosse il ceppo del grande pensiero greco-occidentale su cui si è costruita la nostra cultura. Però cercheremo di riparare, siamo qua. Ripartiamo da Lodi!

Come giudica un’amministrazione che nel 2016 decide di investire su un progetto come la Cattedrale Vegetale: coraggiosa o folle? L’impresa è imponente. In qualità di Ambasciatore per Expo l’ho sostenuta da subito e ho supportato la sua candidatura a ricevere un finanziamento da Regione Lombardia. Per una serie di difficoltà legate alla bonifica del terreno la sua costruzione è iniziata a fine Expo, ma questa è la prova della coerenza dell’Amministrazione e della bontà profonda del progetto. Qui si crea un’architettura fatta di verde, fronde e foglie, un’opera d’arte senza precedenti per il territorio. Certo, la comunicazione delle cose fa sì

Professore, si candiderebbe a Sindaco di Lodi? Più che altro mi sento pronto per fare l’Assessore, molto lodato, qui, con Andrea Ferrari Sindaco. Questa infatti è una visita politica (ride, ndr.). Il resto è poesia.

© 2016 Alberto Prina | mepraina.com

a Dio, anche per chi non crede. L’arte, le cattedrali, le chiese sono la creazione dell’uomo che aggiunge bellezza alla bellezza della natura. Dio ha creato la natura, non ha creato palazzi, case o chiese. L’uomo, nel caso della Cattedrale Vegetale, continua l’opera di Dio creando, come ha fatto nell’architettura, nella pittura e nella scultura, qualcosa che è degno di Dio. Fare architettura attraverso una struttura vegetale, con piante e radici, è un’intuizione che unisce l’uomo a Dio. Un progetto razionale dell’uomo che vuole dare la mano a Dio. La mano di Mauri e la mano di Dio arriveranno a intercettarsi attraverso la terra, le fronde le foglie.

A fianco, uno scorcio dall’alto della cattedrale vegetale di lodi e una foto di una delle strutture che ospiteranno all’interno le querce. sopra, il professor vittorio sgarbi durante la sua visita a lodi per l’inaugurazione dell’opera. Nella pagina accanto, un dettaglio del progetto di mauri.


sposi

nuova apertura

Sì, lo voglio!

Tre parole di rito e di grande significato. Per un giorno, la data delle nozze, la protagonista sei tu e con gli abiti unici e originali di Altamarea Atelier sarai una sposa davvero speciale Di Iolanda Verri

A settembre

sabato

17

10

Un’inaugurazione speciale Sabato 17 Settembre 2016 alle ore 18, in occasione dell’inaugurazione, ci sarà l’evento Trunk show, durante il quale l’atelier presenterà la nuovissima collezione “Nicole spose” della stilista Alessandra Rinaudo. Per tutte le invitate un buono sconto sull’abito da sposa.

lodishop.com settembre 2016

rriva il giorno in cui il sogno diventa realtà... quindi, come minimo, dobbiamo avere l’abito giusto! Disegnarlo e farlo realizzare o cercarlo tra le proposte che il mercato ci offre? Il gruppo Altamarea Wedding, vent’anni di esperienza tra ricevimenti e preparativi di nozze, oggi ha finalmente il suo atelier, con Alberto Ferrari e Anna Tosi (in foto a sinistra) pronti a consigliarci e a supportarci nella scelta dell’abito da sposa più adatto.


Servizi gratuiti L’atelier si prende cura del tuo matrimonio prima del fatidico “sì” offrendo gratuitamente un corso di portamento alla sposa, e dopo la cerimonia occupandosi del lavaggio e della custodia dell’abito.

Il 17 settembre infatti l’agenzia Altamarea, leader nel settore dell’intrattenimento musicale e dell’organizzazione di eventi, inaugura il suo spazio dedicato al wedding dress. Altamarea Atelier, questo il suo nome, si presenta come un ambiente dinamico ed elegante, efficiente e attento alle esigenze delle future spose, un laboratorio, uno studio, ma anche una vetrina, una sartoria e una boutique. Qui sarà possibile scegliere tra brand differenti, sartoriali e non, in base al target e alla disponibilità: dalla linea “Nicole” (in esclusiva per Altamarea Atelier) del marchio Nicole Spose a Stefano Blandaleone (sartoria italiana); da Elisabetta Polignano per le spose più esigenti all’azienda multi marchi Mori Lee, fino a MGNY che coniuga alla perfezione qualità/ prezzo. L’atelier dispone inoltre di una sartoria interna per chi ad esempio desidera rimodellare l’abito da sposa della madre o della nonna o partire da un disegno, da una bozza o da un’idea per creare il proprio, decidendo insieme ai professionisti di Altamarea Atelier stoffe, ricami e dettagli. Abiti ma non solo, spose ma non solo: nello show-room si possono trovare anche accessori e mise per le damigelle e il marchio “Altamarea Atelier”, che ha disegnato persino una linea di intimo per le spose.

sopra e a destra, due scorci di altamarea atelier. sotto, un momento dell’evento altamarea alla notte bianca di lodi del 16 luglio. nella pagina accanto, il salottino per le prove dell’abito con un modello della collezione mori lee.

dove si trova

Atelier

Corso Adda 28 - Tel. 0371 428670 Altamarea Atelier

settembre 2016 lodishop.com

11


sposi

L’emozione. La magia. Il ricordo Fotografa lodigiana freelance con predilezione per il reportage e il ritratto spontaneo, Elena Grecchi renderà eterni i vostri momenti magici Di Laura Gelsomino

P

er sempre, ricorderete le emozioni vissute il giorno del vostro matrimonio. Ma per “riviverlo” dall’inizio alla fine, quando il tempo passa, l’asso nella manica è un servizio fotografico di tutto punto. Elena Grecchi (in foto sopra) lodigiana, fotografa professionista freelance, da anni si occupa di matrimoni e ritrattistica. La sua particolarità?

Con Elena il servizio fotografico diventa un vero e proprio reportage che fisserà per sempre il ricordo della “vostra giornata”. La sua disponibilità, per il giorno del sì, è illimitata: Elena segue gli sposi tutto il giorno, senza vincoli di orario. Con uno scopo: cogliere l’attimo in ogni situazione. Alla classica posa predilige infatti le fotografie spontanee. Da Elena è possibile anche acquistare l’album. E che album: qui la parola “standard” è vietata. L’eleganza e la semplicità degli scatti fotografici saranno racchiusi in “volumi” esclusivi, realizzati da aziende artigianali 100% made in Italy. In alternativa, se volete contenere i costi, Elena può fornirvi anche solo il servizio fotografico con un vantaggio in più: le foto digitali saranno consegnate in alta risoluzione, tutte già post prodotte e ottimizzate per la stampa.

Il suo primissimo clic Elena Grecchi è specializzata in Newborn Photography. Di cosa si tratta? È un servizio di ritratti artistici dedicato ai neonati, eseguito fin dai primi giorni di vita. Un regalo unico per i vostri figli o i figli dei vostri amici, capace di racchiudere in modo indelebile il ricordo dei loro primissimi momenti di vita.

12

lodishop.com settembre 2016

dove si trova www.elenagrecchi.it info@elenagrecchi.it - tel. 320 1857809 Elena Grecchi Fotografa


VIENI

A

SCOPRIRE

LA

NUOVA

COLLEZIONE AUTUNNO / INVERNO DELLA LINEA

settembre 2016 lodishop.com

13


moda

Parola d’ordine: giubbotto Torna sua maestà il giubbotto, da quello in pelle da motociclista: con impunture, decorato da zip o rivestito di paillettes, ma rigorosamente nero, a quello in denim corto, medio o lunghissimo, scuro o chiaro, liscio o con inserti in altri tessuti o impreziosito da stemmi applicati, fino al cosiddetto matelassè, il piumino trapuntato in versione bomber, come vera e propria giaccia o supporto sotto i soprabiti più leggeri. Sempre in nuance coordinate con l’abito.

Il cappotto cambia faccia

Nel guardaroba di questo autunno Dalle passerelle di New York, Londra, Milano e Parigi, i capi per essere trendy di Matilde Gatti

Qualche chicca in più…

Gli stilisti l’hanno definito “gommato” è il soprabito che riscopre la vernice ma la interpreta in una nuova texture effetto caramella. Proposto in diverse tonalità, sfoggia uno stile e un taglio decisamente maschili. In alternativa si può optare per il cappotto check, a quadretti in toni mai troppo sgargianti, per un effetto soft ed elegante. Da portare rigorosamente con scarpe rasoterra.

Niente gambe nude questo inverno

Al posto dei collant in nylon ritornano quelli caldi in lana o cashmere. I modelli più trendy sono crochet o operati.

Spalle in primo piano

Le vecchie spalline anni Ottanta da mettere sotto giacche e cappotti possono essere rispolverate, per un effetto vistoso o più soft.

Occhiali dallo spazio

I nuovi modelli sono ricchi di personalità, impreziositi da una maxi catena, sottilissimi, con speciali lenti a specchio o a mascherina total black.

14

lodishop.com settembre 2016


Abiti, colori & borse Da questo autunno, per la sera, sotto il dress con spalline si indossa un leggero pull in colori e stampe coordinati o a contrasto. Mentre tra le tonalità più in voga, il panna, nelle sfumature bianco, carne e beige. Le passerelle impongono di indossarlo dalla testa ai piedi. Spazio però anche al giallo, limone, senape, canarino, ocra o curry. L’importante è avere almeno un tocco di questa nuance per i look dell’inverno. Ton su ton, invece, per le bag che saranno nello stesso colore, materiale e fantasia degli abiti o del cappotto a cui si abbinano.

Un evergreen, la camicia bianca e… i cuissard La prima è un capo intramontabile e quest’anno gli stilisti la scelgono in varianti over e minimal, stretch da business woman, con minigonna per un gioco maschile-femminile. A proposito di scarpe invece, se gli stivali domineranno il prossimo inverno, il modello vincente sarà quello altissimo, sopra il ginocchio, proposto colorato, in versione romantica con rouches, ricamato, animalier o minimal.

settembre 2016 lodishop.com

15


servizi

Enrico Taccani 18 anni

Realizzare i propri sogni con l’inglese? Tra corsi individuali o di gruppo, quattro studenti raccontano la loro esperienza con il metodo di Wall Street English Di Alessandra Depaoli Scotti

S

i sa, l’inglese apre le porte del mondo. Frase fatta? Banalità? Forse sì, ma diventare fluent, può davvero aiutare le persone a cogliere ulteriori opportunità, a cambiare vita e persino a realizzare i propri sogni. Quattro studenti di Wall Street English Lodi si raccontano e spiegano come il metodo della prestigiosa scuola di inglese li ha aiutati nella vita di tutti i giorni.

dove si trova Via Biancardi 4 - Tel. 0371 416252 info@wallstreetlodi.it - www.wallstreetlodi.it

16

lodishop.com settembre 2016

«Dopo la maturità all’Istituto Bassi di Lodi, puntavo a iscrivermi all’Università Bocconi di Milano, per frequentare un corso di Economia e Management. Sapevo che l’inglese era un asso nella manica per cercare di ottenere il punteggio necessario ed essere ammesso. Ho studiato con Wall Street per

circa due anni e ho allenato soprattutto il parlato. Con un corso specifico di 20 ore ho poi conseguito la certificazione First che mi ha aiutato nel punteggio di ammissione. Ho anche trascorso il quarto anno delle superiori nel Wisconsin e in agosto è venuta a trovarmi un’amica americana: sono riuscito a guidarla nella nostra città parlando con naturalezza».


Elena Raimondi 22 anni «Dopo gli studi, il mio obiettivo principale era trovare lavoro, come tanti ragazzi della mia età. Ho deciso quindi di investire sullo studio dell’inglese e ho seguito un corso individuale con Wall Street English per circa quattro mesi. Ho mandato qualche curriculum e quando mi hanno chiamata per un colloquio di lavoro come impiegata commerciale estera è stata una grandissima soddisfazione

sentirmi dire dal titolare le seguenti parole: “ti assumo anche se non hai esperienza perché sai molto bene l’inglese!”. Nel mio lavoro oggi ho a che fare tutti i giorni con clienti provenienti dalla Germania, dall’Inghilterra e dalla Spagna e me la cavo sempre più che bene. A questo punto, in autunno tornerò da Wall Street per seguire un corso dedicato al business English e migliorare ancor di più».

Tiziano Moro 22 anni «Mi sono diplomato al liceo scientifico Gandini di Lodi, ho iniziato l’Università ma poi ho cominciato subito a lavorare. Oggi faccio il barista. Il mio sogno nel cassetto? Andare a vivere in Australia e, incrocio le dita, si sta per avverare. Mi sono iscritto a un corso Wall Street sei mesi fa, con un livello pessimo di inglese. Tra lezioni di gruppo e individuali

sono riusciti a “eliminare il blocco linguistico” di cui soffrivo e oggi mi sento pronto per un’esperienza così importante dall’altra parte del mondo. Mi sono piaciute in particolare le lezioni di gruppo, in fondo si impara anche dagli errori degli altri ed è più divertente. Mi trasferirò nel New South Wales, inizierò a lavorare in agricoltura in una farm e poi proverò a cercare lavoro in qualche locale in città».

Christian Proscia 41 anni «Lavoro per un’azienda che si occupa di trasporti internazionali ed esportazione italiana verso tutti i Paesi del mondo. Il confronto in inglese è all’ordine del giorno, per cui ho seguito due corsi Wall Street: uno nel 2008, che ho dovuto interrompere per impegni vari, e uno quest’anno. Sono partito da un livello scolastico ma sono migliorato

rapidamente. Oggi non temo più il confronto in riunione con persone straniere e scrivo documenti e mail senza problemi. Sapere bene l’inglese nella mia azienda può essere anche una leva importante per un avanzamento di carriera e ci punto seriamente. Tanto che proseguirò nello studio… devo ancora migliorare un pochino nelle conference call!».


servizi

Una scuola che apre le porte del mondo Curriculum verticale, sviluppo delle capacità degli studenti e potenziamento dell’inglese: la “Fides et Ratio” guarda al futuro, a partire dalla Canossa fino al suo liceo Di Bianca Veronesi

D

alla materna alle superiori, contemplando anche nido e CFP, l’Istituto Canossa, profondamente radicato sul territorio, punta alla costruzione di un percorso di crescita completo. Tre le caratteristiche principali: costruzione di un curriculum verticale, metodo argomentativo e potenziamento senza precedenti dell’inglese. L’approfondimento della lingua straniera è pianificato già dalla materna, attraverso esperienze svolte con un insegnante madrelingua che seguirà anche i bambini della primaria, con 4 ore settimanali integrate da laboratori e teatro in lingua, per trasmettere un inglese “vivo” e parlato. Alla secondaria, alle tre ore canoniche se ne aggiungono due in compresenza con una madrelingua. Per il primo ciclo di istruzione è inol-

L’esperienza si fa viaggiando

Ne sono convinti alla “Fides et Ratio”, tanto che lo studio dell’inglese in classe è supportato da una rigorosa pianificazione di viaggi all’estero per i liceali. Si parte da brevi viaggi di istruzione con programmi mirati, per passare agli stage di una settimana e ai soggiorni estivi di due, con frequenza scolastica e visite guidate. La vacanza studio estiva è proposta anche ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado. A ciò si aggiunge l’accoglienza di studenti stranieri e, dal prossimo anno, sono allo studio progetti di alternanza scuola – lavoro all’estero. Infine, in quarta liceo è offerta la possibilità di trascorrere un periodo, da tre mesi all’intero anno, all’estero presso istituti individuati dalla scuola.

dove si trova Istituto Canossa Fide set Ratio Via XX Settembre 7 Tel. 0371 421795 www.fondazionefidesetratio.it Liceo Linguistico W. Shakespeare Via Macello 26 – Crema Tel. 0373 256000 segreteria.crema@fondazionefidesetratio.it

18

tre prevista la full immersion dell’English camp.«Al liceo Shakespeare di Crema, poi, l’offerta è “super-linguistica”» spiega la Preside: «le ore di inglese settimanali previste per il quinquennio superano abbondantemente gli standard previsti dalla riforma della scuola, ed è potenziata anche la seconda lingua. A ciò si aggiungono le materie svolte in modalità CLIL, come scienze e storia ad esempio. Altro plus è la possibilità per gli studenti di conseguire le certificazioni (livelli B1 e B2) in tutte le tre lingua straniere e la possibilità di fare ogni anno esperienze all’estero (vedi box). Le borse di studio che la Fondazione mette a disposizione per i nuovi iscritti del Liceo garantiscono a tutti la possibilità di accedere al percorso scolastico».

lodishop.com settembre 2016


servizi

In vetro è meglio: bevo vero! Un’offerta da non perdere Chiama lo 0377 33946 o il 392 9487040 e alla prima fornitura riceverai un’offerta omaggio.

Non rilascia sostanze, mantiene inalterati gusto e purezza, insomma bere acqua minerale, bibite e vino così confezionati è più salutare. Se poi, ci si affida a Scala Paolo, che fa consegne a domicilio, è anche un modo smart ed eco di fare la spesa di Matilde Gatti

I Uno store tutto per noi A Codogno, in via Pedrazzini Guaitamacchi 46, ci sono sia la sede operativa di Scala Paolo che lo store attrezzato per la vendita al dettaglio. Attiva nella provincia di Lodi e Piacenza, la Scala Paolo è un’azienda che opera da oltre 50 anni, specializzata nella consegna a domicilio a privati, bar, ristoranti e catering, di acque minerali, bevande, olio e vini di qualità. Dispone di personale selezionato e qualificato ed automezzi propri, per un servizio sempre puntuale, rapido, economico e soprattutto cortese.

l vetro è sano. Può stare perfino al sole, senza alterare il sapore o rilasciare particelle nell’acqua minerale, nel succo di frutta, nella bibita o nel vino che contiene. Ma non è tutto. è eco friendly, ovvero amico dell’ambiente, perché è riciclabile. Fidarsi dell’acqua

Cosa posso ordinare da scala paolo? • Acqua minerale Sant’Antonio, Gioisa, Valverde, Sangemini, San Pellegrino, Lauretana, Perrier, Rocchetta, Plose, Fiuggi, Panna, Surgiva, Levissima, San Bernardo, Ferrarelle, Pejo, Boario, Lurisia Birre Heineken, Moretti, Ceres, Beck’s, Artigianali • Bibite Coca-Cola, Spumador, Chinotto, Aranciata, Tonica, Sanguinella, Spuma Nera, Spuma Bianca, Limonata, Mirtillo, Lampone, Pompelmo, Tè freddi, Succhi, Spremute. • Latte Soresina • Vini nazionali ed esteri • Olio extravergine di alta qualità dell’Azienda Agricola S. Lucia di Auletta (SA) • Riso Carnaroli e Integrale dell’Azienda Agricola La Rossera di Inverno (PV)

del rubinetto è rischioso così come è rischioso approvigionarsi direttamente in luoghi che spesso non sono adeguatamente tutelati dal punto di vista dell’igiene. E allora, perché non acquistiamo l’acqua minerale in vetro? La risposta di solito è: perché costa troppo! Forse qui conviene soffermarsi un attimo sull’opportunità di spendere qualche centesimo in più per avere un prodotto migliore: proprio come quando, facendo la spesa, scegliamo carni nostrane o verdure di qualità controllata per evitare brutti scherzi. E poi Scala Paolo vi convincerà anche del risparmio e della praticità che la consegna a domicilio offre. Basta telefonare, mandare un sms o un’email e nel giro di qualche ora vi saranno consegnati a casa, senza limiti di acquisto minimo e senza ricarichi di spesa, acque minerali, medio minerali piatte e gassate, birre e bibite, latte e vini nazionali ed esteri: il tutto a un prezzo che parte da 4,50 € per 12 bottiglie di ottima acqua minerale, di qualsiasi marca.

dove si trova Tel. 0377 33946 - 392 9487040 info@scalapaolo.it

20

lodishop.com settembre 2016


servizi

La città è family friendly Al via un progetto che rende Lodi “A prova di bimbi”, con servizi per accogliere e intrattenere i più piccoli. E per partecipare? Basta aderire... gratuitamente! di iolanda verri

della città. Nell’ambito dell’iniziativa regionale “Progettare la parità in Lombardia - 2015”, finalizzata a sostenere iniziative di aiuti alle famiglie del territorio, è nato il progetto family friendly “A prova di bimbi” che sostiene i locali, i servizi pubblici, bar, ristoranti, negozi, ma anche gli uffici privati. Lo scopo? Permettere a lodigiani e non di vivere più facilmente la città. Come? Attraverso alcuni servizi che accolgono i bambini, per esempio dal bagno su misura per loro a uno spazio per l’allattamento, da quello per il cambio pannolini (alcuni addirittura con l’occorrente a disposizione) allo spazio per i giochi all’interno o all’esterno del locale, fino al menu studiato apposta per i bambini con tanto di attrezzatura adeguata: seggioloni, stoviglie, bavaglie usa e getta... Sul sito www.aprovadibimbi.it troverete poi la mappa dei locali aderenti e l’elenco dei servizi previsti. «Le famiglie sono le protagoniste della città, la rendono viva, attiva, in crescita. Facilitando il momento delle commissioni, degli acquisti, o anche solo di una passeggiata con alcuni servizi base per i bambini, la comunità procede verso un maggior sviluppo civile ed economico», ci spiega Paola Cremonesi dell’EBT di Lodi.

S Come aderire? È semplice, basta compilare il modulo online su www. aprovadibimbi.it indicando il servizio che si è in grado di offrire e in brevissimo tempo riceverai la vetrofania da attaccare fuori dall’esercizio. In questo modo le famiglie riconosceranno il “tuo locale” come un locale “a prova di bimbi”. Tutto gratuitamente!

arà di certo capitato anche a voi! Quante volte in giro con i figli, all’improvviso tocca di correre a casa, perché strutture e servizi non sono a misura di bambino? Bene da ora in poi, tutto questo sarà solo un ricordo. Il Comune di Lodi e l’Ente Bilaterale della Provincia di Lodi per il Terziario e il Turismo hanno infatti organizzato un circuito che permette alle famiglie di avere le comodità di casa nei locali pubblici e privati

contatti Barbara Soldati - Comune di Lodi - Tel. 0371 409357 barbara.soldati@comune.lodi.it Paola Cremonesi - Ente Bilaterale della Provincia di Lodi per il Terziario e il Turismo – Tel. 0371 431210 - info@ebtlodi.it

22

lodishop.com settembre 2016


settembre 2016 lodishop.com

23


APRE LA NUOVA CONCESSIONARIA JAGUAR A LODI. NATA PER STUPIRTI.

Ti aspettiamo da Galluccio Angelo, la nuova ed unica sede Jaguar di Lodi. Vieni a scoprire il nostro nuovo showroom: innovativo e ricco di stile come il nostro brand.

GALLUCCIO ANGELO

S.S. 9 Circonvallazione Lodi Sud 20, Lodi concierge.galluccioangelo@jaguardealers.it galluccioangelo.jaguar.it

Consumi Ciclo Combinato da 3,8 a 11,3 l/100 km. Emissioni CO2 da 99 a 269 g/km. Scopri le soluzioni d’acquisto personalizzate di JAGUAR FINANCIAL SERVICES. Jaguar consiglia Castrol Edge Professional.


5 min con... V i t t o r i n o A n d r e o l i

L’elisir della vita buona Sta tutto in una triade virtuosa: corpo, mente e relazioni. Ecco il bendessere, come ci spiega lo psichiatra Veronese di Matilde Gatti

er le edizioni Marsilio la primavera scorsa, il professor Vittorino Andreoli ha pubblicato La nuova disciplina del bendessere. Vivere il meglio possibile, un manuale per imparare con «tecniche e strumenti certi e razionali», sono parole sue, a stare bene, proprio come quando si è innamorati e persino il sistema immunitario si rafforza. Alla base di questo stato di grazia, che può diventare una condizione esistenziale permanente e che Andreoli chiama “bendessere”, un cerchio magico, il legame corpo, mente e capacità relazionali, un sodalizio in cui il corpo è il vero motore di ricerca. Ma, come si vedrà, da solo non basta.

IL LIBRO La nuova disciplina del bendessere. Vivere il meglio possibile di Vittorino Andreoli è edito da Marsilio (pagg. 282, 19 euro).

26

lodishop.com settembre 2016

Professor Andreoli come è nata l’idea di questo libro? Mi occupo di psichiatria da 55 anni e in questi ultimi due ho visto cambiare in modo radicale la richiesta delle persone che si rivolgono a me. I bisogni sono mutati. La preoccupazione non è più tanto concentrata sul disturbo mentale, quanto sull’ansia, la tristezza, l’incertezza del futuro, l’incapacità di rapportarsi agli altri… Del resto il periodo storico in cui viviamo non aiuta. E questo diffuso stato di malessere non risparmia nemmeno chi vive in condizioni agiate e non ha problemi economici. Le persone oggi mi chiedono: “Professore come faccio a promuovere il bene nella mia vita, mi aiuti a vivere meglio”. C’è quindi bisogno di costruire un altro binario, accanto a quello della medicina e della clinica che curano il male, la malattia, un binario che favorisca la ricerca della serenità, della gioia, delle piccole soddisfazioni quotidiane e della speranza. Insomma i bisogni di oggi si possono sintetizzare in un unico bisogno quello di “essere bene”. è da qui che nasce la parola bendessere? Sì, bendessere è un neologismo di benessere e con questo termine volevo sottolineare che passare da uno stato d’animo gratificante, quello del benessere, a una condizione esistenziale, il bendessere, è possibile. Un’esistenza serena è un obiettivo raggiungibile per tutti, purché si consideri l’essere umano nella sua totalità di corpo, mente e relazioni. Ciascuno può monitorare i segnali di benessere nella propria vita, valutarli, correggerli secondo i propri bisogni e promuoverli.


è quindi necessario utilizzare un nuovo vocabolario? Occorre modificare la prospettiva, cambiare gli occhiali, dalla fatica di vivere bisogna spostare l’attenzione e concentrarla sulla gioia di vivere. Parlo di gioia e non di felicità, perché quest’ultima è un sentimento fugace e individuale, mentre la gioia è più duratura e soprattutto corale. Nel libro descrive gli strumenti per raggiungere il bendessere e parla anche di fragilità umana. Perché è importante riconoscere di essere fragili? è indispensabile. Riconoscere la fragilità dell’essere umano, i suoi limiti, ci permette di vivere bene anche nei momenti critici come quelli di una malattia grave. Un’eccessiva spinta ideale come quella prodotta dalle aspettative è dannosa, è la premessa a una delusione. Meglio non ipotecare il futuro e agire sempre sulle nostre capacità di adattamento e sulla consapevolezza. I presupposti per vivere meglio contemplano anche altri aspetti. Per esempio è fondamentale vivere il presente, riconoscere il bene comune,promuovere la speranza e avere fiducia. L’obiettivo è quello di un nuovo umanesimo che punti all’essenziale, alla ricerca della saggezza e a riconoscere il bene comune, insomma che si passi dall’individualità alla collettività.

Una vita da psichiatra Nato a Verona nel 1940, Vittorino Andreoli è uno psichiatra di fama mondiale, scrittore è stato direttore del Dipartimento di Psichiatria di Verone-Soave ed è membro della New York Academy of Sciences. è autore di numerose pubblicazioni scientifiche e libri di divulgazione, molti dei quali best seller. Tra le ultime opere: L’educazione (mi)possibile 2014; Ma siamo matti. Un Paese sospeso fra normalità e follia - 2015;

L’uomo senza identità - 2015; La gioia di vivere - 2016.

settembre 2016 lodishop.com

27


mcicom.it

Sai le novitĂ dello Shakespeare? Scoprile su: liceoshakespeare.fondazionefidesetratio.it e sulla nostra pagina Facebook

LICEO LINGUISTICO

W. SHAKESPEARE

F IDES ET RATIO Educare, la nostra passione. Via Macello, 26 26013 Crema Tel. 0373 256000

28

lodishop.com settembre 2016


SAL U TE

Una vista pronta come i nostri riflessi Da Ottica Ostinelli, le nuove lenti DriveSafe di Zeiss abbattono del 64% l’effetto abbagliamento percepito al volante, favorendo una guida più sicura Di Laura Gelsomino

A fianco, patrizio ostinelli. in alto, un esempio di visione con lenti drivesafe.

PhotoFusion, un’altra novità firmata Zeiss

U

na recente ricerca del Dipartimento dei Trasporti Britannico ha evidenziato che il 2% degli incidenti gravi al volante è provocato dall’abbagliamento, dovuto sia ai fari delle automobili sia al riverbero diurno del sole. Non solo, uno studio dell’Università tedesca di Paderborn ha evidenziato che l’occhio umano, se esposto alla luce di un faro abbagliante, resta “cieco” per 4 secondi, tempo troppo lungo se si pensa che per chi guida una frazione di secondo può fare la differenza: viaggiando ad esempio a 120 km/h rischieremmo di percorrere fino a 150 metri immersi nel buio, prima di acquisire di nuovo una visione limpida della strada. A fronte di questi dati i ricercatori Zeiss hanno sviluppato una nuova tipologia di lenti, le DriveSafe capaci di ridurre gli effetti dell’abbagliamento alla guida. L’ottico Patrizio Ostinelli, rivenditore

Si tratta di lenti fotocromatiche che reagiscono con migliore efficacia alla luce, scurendosi con una rapidità fino al 20% superiore rispetto a quelle tradizionali, per poi schiarirsi in metà tempo. Nel passaggio tra ambienti esterni ed interni, lo scurimento automatico non è mai stato così veloce.

di queste nuovissime lenti, spiega: «le Zeiss DriveSafe, grazie allo speciale trattamento Dura Vision, sono capaci di riflettere fino al 64% delle onde luminose che colpiscono l’occhio in caso di abbagliamento. In particolare grazie alla Luminance Design Technology, queste lenti riescono a tenere conto del diametro pupillare degli occhi di ciascuno in condizioni di scarsa visibilità permettendo una visione più naturale e favorendo anche una migliore messa a fuoco in fase notturna della segnaletica stradale». Infine, ultimo vantaggio di questa tecnologia, permette una messa a fuoco più veloce (fino al 43%) nel passaggio visivo tra strada, cruscotto, specchietto centrale e laterali.

dove si trova P.za della Vittoria 3 - Tel. 0371 420795

settembre 2016 lodishop.com

29


salute

Di chi fidarsi? «L’implantologia è un intervento serio. Il mio consiglio è di stare attenti a chi ve la propone con troppa leggerezza. Serve prima una visita professionale approfondita, una radiografia e uno studio preciso della bocca. Meglio stare allerta se la proposta prevede un intervento così senza un’analisi strutturale completa della vostra bocca».

Federico Bonomi (in foto).

L’implantologia non fa più paura Grazie alla chirurgia guidata, agli scanner intraorali, ai nuovi materiali e allo Studio Bonomi, oggi è possibile avere denti come nuovi senza passare attraverso lunghe ed estenuanti sedute Di Alessandra Depaoli Scotti 30

lodishop.com settembre 2016

T

rauma o incuria, sono queste le motivazioni che possono portare alla perdita di uno o più denti. Basta una caduta accidentale, oppure una costante e scorretta igiene orale, all’origine spesso di carie diffuse e profonde e perfino della parodontite (infiammazione acuta causata dai batteri della placca che può sfociare nella formazione di tasche parodontali e per l’appunto nella caduta dei denti). Ma


come “sostituire” i denti persi? Con l’implantologia, cioè grazie a un intervento chirurgico che permette in breve tempo di riposizionare i denti persi con protesi fisse. Nell’immaginario collettivo è un intervento che evoca un certo timore, se pensiamo a sedute lunghissime e al dolore post operazione. Il dottor Federico Bonomi, dell’omonimo Studi Odontoiatrico, ci spiega che oggi non è più così e il merito va ai progressi della tecnica e della tecnologia. «Innanzitutto, in questo intervento non si fanno tagli né incisioni, quindi non ci sono punti di sutura. C’è solo il foro all’interno del quale va poi posizionata la vite, sulla quale verrà montato il nuovo dente. La qualità dei materiali deve essere altissima: viti in titanio biocompatibili al 100% e protesi in acciaio o zirconio ricoperte di ceramica bianca, a simulare l’estetica di un dente vero». La marcia in più dello Studio Bonomi è però un minuzioso lavoro di preparazione che precede l’intervento stesso, utilizzando la chirurgia guidata. «Dopo una TAC eseguita direttamente in studio», prosegue il dottore, «predisponiamo gli impianti ed eseguiamo l’intervento virtualmente con un programma che si chiama Vector 3D (esempi in foto a destra): in sostanza possiamo simulare ogni step dell’intervento, avendo a disposizione analisi dettagliate della bocca in tutta tranquillità. Possiamo valutare la posizione ideale dell’impianto, simulare la posizione corretta dei denti e calcolare l’esatta profondità necessaria. Siamo così in grado di eseguire un intervento di prova con precisione estrema riducendo poi gli errori che un intervento a mano libera potrebbe comportare (con questa tecnica è dimostrato che si passa da un errore di circa 5,6° a 0,16°). L’utilizzo di uno scanner intraorale poi ci permette di prendere l’impronta del paziente in modo veloce ed efficiente, evidenziando anche la posizione dei nervi che non devono essere toccati. In questo modo si riduce il numero delle sedute preparatorie per il paziente così come il tempo dell’intervento stesso che può durare anche solo mezz’ora per i casi più semplici o un’ora per quelli più complessi (e di conseguenza anche i costi)»

E se si perde un dente in tenera età? Anche un bambino o un ragazzo possono perdere un dente: una caduta in bici o uno spintone possono spezzarli o farli cadere. Il pensiero di ogni genitore è sostituirlo quanto prima. L’implantologia è adatta? No, spiegano allo Studio Bonomi. L’intervento prevede l’installazione di un dente fisso, ma le ossa della mascella e della mandibola sono in crescita! Per cui possono formarsi disallineamenti importanti difficili da correggere poi. Sotto i 23 anni l’implantologia è sconsigliata.

E per quanto riguarda i materiali? «è in atto una vera e propria evoluzione tecnica. Personalmente sono opinion leader di Whitek, una tra le più affermate aziende di impianti, e sto contribuendo a sviluppare un nuovo tipo di “vite” con superficie sabbiata e acidificata nella parte superiore così da essere refrattaria alla progressiva proliferazione dei batteri (riducendo i casi di perimplantite), mentre quella inferiore presenta la giusta microporosità per consentire alla vite di integrarsi perfettamente con l’osso (osteointegrazione). Dopo l’intervento, poi non si sente più dolore. Il dente impiantato è come un dente devitalizzato: non si percepiscono né il caldo né il freddo, ma si ha la sensazione della forza nella masticazione». Consigli post operazione? «Bisogna stare attenti: l’implantologia non serve a curare la parodontite! Una volta effettuato l’intervento, le normali regole di igiene orale devono essere comunque osservate per non compromettere l’impianto stesso. Gli impianti sono garantiti a vita, ma bisogna sottoporsi a regolari controlli periodici dal dentista e mantenere la bocca pulita. Con le normali regole di igiene un impianto può essere davvero definitivo. Anche se, la statistica dice che in 3 casi su 100 l’impianto non si osteointegra, con lo sviluppo di materiale fibroso che impedisce il corretto attecchimento: i processi di guarigione non sono indentici per tutti, ma anche in questi casi si può intervenire di nuovo» conclude Bonomi.

dove si trova Lodi Via Secondo Cremonesi 11/B Tel. 0371 420776 Tavazzano con Villavesco Vicolo Suor A. Ferri 11 - Tel. 0371 761215 Studio Odontoiatrico Bonomi www.dentistabonomi.it settembre 2016 lodishop.com

31


salute

Pidocchi e rimedi Argomento tabù? Non per le Farmacie Comunali che aiutano le famiglie a risolvere il problema con soluzioni rapide ed efficaci Di Iolanda Verri

I

nizia settembre ed inizia la scuola e subito scatta l’allarme pidocchi che, oltre al fastidio, per bambini e famiglie sono spesso fonte di disagio. Una volta scoperti, il più delle volte segnalati da un intenso prurito alla testa, è indispensabile effettuare immediatamente un trattamento specifico. Le Farmacie Comunali di Lodi raccomandano di utilizzare prodotti antiparassitari ad hoc, prestando particolare attenzione alla zona dietro le orecchie ed alla nuca. La completa rimozione delle uova si otterrà solo con un pettinino a denti stretti. Un trattamento scrupoloso risolve facilmente la situazione, anche se non evita future ricadute. La prevenzione può essere fatta con l’applicazio-

ne di prodotti repellenti specifici e con frequenti controlli del cuoio capelluto. I farmacisti ricordano inoltre che per tutta la famiglia è necessario sottoporsi a un controllo accurato, perché il parassita può passare facilmente da un capo all’altro. Anche lenzuola e biancheria devono essere igienizzate con lavaggi ad alte temperature, mentre i tessuti non lavabili a 60° (come i pelouches) si possono lasciare all’aria aperta per 48 ore, poiché i pidocchi non sopravvivono lontano dal cuoio capelluto. E la scuola? Non si perderà nemmeno un giorno: si può tornare in classe anche il giorno dopo il trattamento. Per ulteriori informazioni: www.hedrin.it.

La campagna antipediculosi Col patrocinio del Comune di Lodi, Farmacie Comunali, in collaborazione con l’azienda farmaceutica EG, sostengono il progetto “Hed e Drin alla scoperta dei pidocchi”, una campagna informativa che coinvolge le scuole. Con l’aiuto di due bambini supereroi, Hed e Drin, l’insegnante potrà affrontare l’argomento in maniera giocosa grazie ai materiali del kit didattico gratuito fornito alla scuola, previa adesione al progetto. Alunni e famiglie saranno coinvolti in un percorso di prevenzione finalizzato ad offrire un valido supporto informativo in caso si verifichino fastidiose infestazioni di pidocchi! www.hededrin.it

dove si trova Farmacia 1, via S.Bassiano 39, tel. 0371 098881 Farmacia 2, via Felice Cavallotti 23, tel. 0371 098882 Farmacia 3, v.le Savoia 1, tel. 0371 098883 Farmacia 4, v.le Pavia 9, tel. 0371 098884 Dispensario, p.za Savarè, tel. 0371 098885 www.afclodi.it Azienda Farmacie Comunali di Lodi

32

lodishop.com settembre 2016


sconti autunnali

alle Farmacie Comunali Dal 10/09 al 30/10 2016 nelle Farmacie Comunali di Lodi tanti prodotti in offerta*

-40 %

€ 4,75

€ 4,90

cebion 20 cpr arancia/limone 10 cpr effervescenti arancia/limone

neo borocillina Raffreddore, febbre 16 compresse

€ 2,90

glicerina S. pellegrino 18 supposte

€ 8,10

€ 2,60

vicks sinex

physiomer Baby Spray nasale

bonlax s. pellegrino Microclismi prodotti antipidocchi

sconto 30%

€ 11,50

Spray nasale

oscillococcinum 30 dosi

€ 12,00

hedrin rapido Gel 100 ml Spray 60 ml

Aloe nebulizzatore

€ 27,20

eucerin linea Detersione

hedrin protettivo Spray 200 ml

€ 6,50 € 6,40

€ 16,50

okitask

dicloreum 10 cerotti medicati

€ 4,80 € 8,00

€ 4,25

10 bustine 20 bustine

connettivina Stick labbra

€ 6,00 € 6,80

€ 6,60

€ 7,00

proctosedyl Crema rettale

bronchenolo Sedativo e fluidificante 150 ml

maalox reflurapid 40 compresse 20 bustine

-20 %

€ 8,50

€ 7,90

geffer 24 bustine effervescente

mucosolvan Sciroppo

€ 5,10

froben gola

pursennid 30 compresse

€ 6,50

Nebulizzatore 15ml

€ 6,80

Colluttorio 160 ml

propol gemma ABOCA prodotti a base di Propoli

€ € € €

€ 9,90

lactoflorene plus 12 flaconcini

€ 4,50

neo borocillina Antisettico 20 compresse 20 compresse senza zucchero

€ 18,00

6,50 20 compresse orosolubili adulti 7,70 45 compresse orosolubili bambini 9,80 spray non alcool adulti e bambini 10,60 spray forte adulti € 6,20

vivin c 20 compresse effervescenti

armo lipid plus 20 compresse

€ 21,00

Bioscalin sincrobiogenina capelli 30 compresse

Per conoscere tutti i servizi disponibili e le promozioni in corso, settembre 2016 lodishop.com 33 chiedi al tuo farmacista o visita il sito www.afclodi.it Azienda Farmacie Comunali di Lodi

* Fino ad esaurimento scorte

-30 %

fastum antidolorifico 50 gr - 1% gel


salute

Nuova stagione, nuova dieta La dottoressa Gaia Mazzoletti ci spiega come riprendersi dagli eccessi alimentari estivi e prepararsi all’autunno di Iolanda Verri

F

inite le vacanze e gli stravizi alimentari, il nostro organismo ha bisogno di una ripulita, per ristabilire la giusta attività metabolica. Ma come fare? Premesso che è sempre meglio affidarsi a uno specialista, la dottoressa Gaia Mazzoletti ci illustra i benefici di una corretta dieta depurativa. L’obiettivo? Eliminare le sostanze nocive assunte con i cibi ipercalorici come alcol, dolci e grassi. Niente paura, con pochi accorgimenti, i menu rimarranno ricchi di sapori, ma saranno di aiuto soprattutto al fegato, l’organo che più di tutti è messo a dura prova dagli eccessi alimentari. «Innanzitutto è bene prendere la buona abitudine di bere ogni mattina un bicchiere d’acqua tiepida con mezzo limone spremuto. Il limone è il protagonista della disintossicazione, stimola l’apparato digerente, migliora il transito intestinale, facilita l’eliminazione di tossine, è ricco di vitamina C, fondamentale

per prepararci alla stagione invernale». Per un’efficace depurazione del fegato, la dottoressa consiglia di bere 2 litri di acqua al giorno, non assumere farmaci se non necessario, ridurre l’assunzione di alcol, eliminare fritti e grassi saturi di origine animale per mantenere bassi i livelli di colesterolo, preferire cibi semplici, poco conditi e facilmente digeribili, incrementare il consumo di frutta e verdura per assumere più vitamine e sali minerali (ci si può aiutare con integratori ricchi di magnesio e potassio). E ancora, scegliere pane, pasta e riso integrali per introdurre una quantità adeguata di fibre, assumere proteine attraverso carni bianche, pesce e uova. «La dieta depurativa ha lo scopo di ripulire l’organismo, eliminare i liquidi in modo naturale, regolare la funzionalità intestinale, purificare la pelle, attivare il metabolismo... Ci aiuta in sostanza a riprendere il ritmo!».

dove si trova Via Cavour 56 - Tel. 392 6970094 www.gaiamazzoletti.it gaianutrizionista

ricetta Riso pilaf con avocado e pomodorini • • • • • • • • •

34

lodishop.com settembre 2016

Ingredienti per 4 porzioni 300 g di riso basmati 1 avocado maturo 250 g di pomodorini datterini 1 bustina di zafferano 2 scalogni olio extravergine d’oliva sale q.b. pepe q.b

Preparazione Stufate lo scalogno tritato in 2 cucchiai d’olio, aggiungete quindi il riso, mescolate tostandolo bene e bagnate con 6 dl d’acqua fredda salata. Unite lo zafferano e portate a ebollizione a fiamma abbastanza alta, poi abbassate al minimo, coprite con un coperchio e cuocete per 11 minuti. Nel frattempo tagliate i pomodorini datterini a metà, sbucciate l’avocado, eliminate il nocciolo e tagliate la polpa a piccoli tocchetti. Dividete il riso in 4 ciotole, sopra distribuite l’avocado, i pomodorini tagliati, e condite con olio crudo a filo. Aggiungete sale e pepe macinato al momento.


settembre 2016 lodishop.com

35


salute

La miglior terapia? La prevenzione! Allo Studio Izzo si gioca d’anticipo sulle patologie muscolo-scheletriche con i nuovissimi circuiti preventivi, in sessioni da soli 5 euro l’una Di Bianca Veronesi

P

sopra, il dottor francesco izzo dell’omonimo studio. in alto, uno scorcio dello studio izzo.

36

rendersi cura di sé anche quando non si sta male. Anzi, “soprattutto” quando non si sta male. È questa la filosofia del benessere che oggi va per la maggiore e che è condivisa appieno dallo Studio Izzo. Con una visione a 360° per quel che riguarda organismo e salute, lo Studio Izzo punta tantissimo sulla prevenzione: «lo sviluppo della fisioterapia e dell’ortopedia e la loro capacità di essere discipline sinergiche hanno portato a grandi risultati nella cura delle patologie muscoloscheletriche» spiega il dottor Francesco Izzo «ma la sfida di oggi è iniziare a lavorare per il proprio benessere personale prima che si manifesti la fase acuta del dolore». La soluzione? «Semplice, è la ginnastica in versione posturale, medica o funzionale» replica Izzo. «Abbiamo

lodishop.com settembre 2016

creato dei nuovi protocolli di prevenzione basati su sequenze di esercizi eseguiti con l’ausilio di attrezzi innovativi, combinando pilates ed esercizi propriocettivi e funzionali. Le sessioni, sempre guidate da un fisioterapista, saranno collettive, ma per ognuno verrà stilato un programma individuale. I circuiti toccheranno diversi livelli di difficoltà. Ci saranno protocolli per tutti, dall’anziano allo sportivo professionista. Il costo è esiguo, solo 5 euro per una sessione di 30 minuti proprio perché riteniamo prioritaria la prevenzione e vogliamo che più persone ne capiscano l’importanza» conclude Izzo. Per un maggior beneficio è richiesta solo un po’ di costanza: sarebbe consigliabile sottoporsi ad almeno due sedute di ginnastica alla settimana!

Studio di Fisioterapia Dr. Ft.  Francesco Izzo dove si trova Lodi - Via XX Settembre 51 Tel. 347 5810627 Milano - Via Torino 23 Tel. 392 4781316 info@fisioterapiaizzo.it www.fisioterapiaizzo.it Fisioterapia Izzo


IMPIANTO MONCONE E CORONA

al mese per 24 mesi

30

cliniche in Italia

300

dentisti esperti

60.000

pazienti soddisfatti

settembre 2016 lodishop.com

37


salute

come fare?

Per mangiare sano, bisogna imparare a leggere bene… … le etichette sulle confezioni degli alimenti! DiètNatural ci guida tra diciture e codici poco comprensibili per aiutarci a fare la spesa con consapevolezza Di Alessandra Depaoli Scotti

L

eggere è un gesto che ruba una manciata di secondi, ma attenzione, può essere di grande aiuto per migliorare la qualità della nostra alimentazione. L’etichetta riportata sui prodotti alimentari infatti è una fonte preziosa di informazioni e “saperle” decifrare è importantissimo. La dottoressa Cristina Tronconi di DiètNatural è pronta a darci una mano, sciogliendo i dubbi più comuni e illuminandoci su sigle spesso incomprensibili.

38

lodishop.com settembre 2016

Quantità Questa è facile, indica il volume netto (o la massa) del prodotto. Denominazione Specifica le condizioni fisiche del prodotto o il trattamento che ha subito (quindi se è in polvere, congelato, concentrato, affumicato, ecc.). Elenco ingredienti Questo è importantissimo! Gli ingredienti sono sempre elencati in ordine decrescente di peso. Attenti quindi se nelle prime tre o quattro righe compare la parola zucchero o sale. Ad esempio, qualora nei succhi di frutta in commercio l’etichetta riportasse acqua, zucchero e frutta 5%... sappiate che forse non state acquistando un “succo di frutta”. Anche i conservanti dovrebbero essere in fondo all’elenco! Scadenza Se c’è scritto “da consumarsi entro” significa che oltre quella data non è garantita la sicurezza dell’alimento. Se invece compare la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro”, fino alla data è garantita la sicurezza del prodotto, dopo può essere mangiato lo stesso ma sapore o consistenza potrebbero essere alterati (non c’è però pericolo di intossicazione).

Biologico L’etichetta “bio” indica che il processo di produzione dell’alimento che stiamo acquistando è stato certificato e quindi è conforme a elevati standard di protezione dell’ambiente e di benessere animale.


Uovo e rosmarino: due curiosità

Indicazioni “salutiste”: Sebbene lecite, diciture come “basso tenore di grassi” o “elevato contenuto di fibre” spesso hanno più uno scopo commerciale. Se la confezione dei crackers riporta le parole “basso contenuto di grassi”, sappiate che mangiarne una decina non vi farà dimagrire. Attenti alle etichette ingannevoli, quindi, e a quelle che esprimono esplicitamente messaggi salutistici o che suggeriscono un’eventuale perdita di peso: sono illegali. La misteriosa E La sigla E, seguita da un numero, indica gli additivi alimentari (antiossidanti, coloranti, emulsionanti, stabilizzanti, gelificanti, esaltatori di sapidità, conservanti e dolcificanti). Questo è il regno della chimica, sono tutte fonti di origine non naturale: meno ce n’è in etichetta, meglio è! Valore nutritivo è il valore energetico e descrive anche la composizione degli elementi nutritivi (proteine, grassi, fibre, sodio, vitamine e minerali).

OGM (organismi geneticamente modificati). Se il prodotto contiene OGM deve comparire per esteso la dicitura “geneticamente modificato”. Purtroppo, però, la legislazione italiana consente di non riportare questa indicazione se il contenuto di OGM è inferiore all’1%!

Molti di noi se leggono in etichetta la parola “aromi” pensano al rosmarino o a qualche altra pianta appunto aromatica che sarà stata spezzettata e tritata nel composto… Non è proprio così! Se compare solo la parola “aromi”, sappiate che si tratta di un additivo sintetico. Se invece la dicitura è “aromi naturali” allora aspettiamoci pure un profumato rosmarino vero! L’etichetta delle uova invece è particolarissima: non fermatevi a quanto indicato sulla confezione esterna, è il timbro sul guscio dell’uovo a dirci tutto di lui! La prima cifra indica il tipo di allevamento (0 biologico, 1 all’aperto, 2 a terra, 3 in batteria). La seconda e la terza lettera indicano il paese di provenienza (IT per l’Italia), i 3 numeri successivi sono il codice del Comune, seguito dalla sigla della Provincia. Le ultime tre cifre corrispondono al numero del singolo allevamento stabilito dall’ASL. Sotto c’è la data di scadenza o quella di deposizione (l’uovo ad ogni modo scade dopo circa 28 giorni). Attenti anche alla categoria che compare sulle confezioni: A - uova alimentari, B – uova di seconda scelta, C – uova non alimentari ad uso industriale (vanno cioè bene per i mangimi, ma potrebbero essere usate anche negli impasti di alcuni biscotti confezionati…).

Origine è obbligatorio indicare il Paese o la regione d’origine, importantissimo per tracciare la filiera soprattutto delle carni e dei pesci, della frutta e della verdura. dove si trova C.so Mazzini 76 - Tel. 0371 841754 www.dietnatural.it -

DiètNatural Lodi

settembre 2016 lodishop.com

39


salute

Promozione Paguro

Da 140 € scontato a 90 € Una seduta prova che comprende: 30 minuti di ginnastica dolce mirata in acqua o 30 minuti di ginnastica posturale specifica + 60 minuti di massaggio linfodrenante Human Tecar® MLHT abbinato al linfotaping, con fisioterapiste specializzate.

Gambe in primo piano Pesantezza, gonfiore, ritenzione idrica o insufficienza vascolare? Le soluzioni dolci e tecnologiche sono al Paguro a cura della redazione

dove si trova Via Vittime della Violenza Tel. 0371 30162 - www.ilpaguro.com Il Paguro

40

lodishop.com settembre 2016

S

oprattutto per le donne, sedentarietà, scarsa attività motoria, regimi alimentari scorretti o predisposizione genetica sono tra i “maggiori indiziati” tra i responsabili delle problematiche legate al sistema emolinfatico. Caviglie gonfie, ritenzione idrica e linfoedemi sono patologie diffuse che provocano sintomi quali dolore, pesantezza, gonfiore, edema e modificazioni cutanee. Se curare l’alimentazione e fare regolare attività fisica devono essere le premesse, al Paguro troverete tante proposte per alleviare questi disturbi. Si parte con la ginnastica posturale: imparare ad assumere posizioni quotidiane corrette, a respirare in modo ottimale è il primo step per facilitare il ritorno venoso. La ginnastica dolce in acqua (aerobica, a bassa intensità) è invece ideale perché non ha impatto stressante su muscoli,

tendini e articolazioni, ed è alla portata di tutti, compresi anziani e donne in gravidanza. Con un vantaggio: oltre agli esercizi mirati, l’acqua esercita un massaggio naturale sul microcircolo, per stimolare il ritorno venoso e la rimozione degli edemi (effetto “calza elastica”). Invece, il massaggio linfodrenante Human Tecar® abbina al linfodrenaggio manuale l’alta tecnologia dei prodotti e protocolli Human Tecar®, già utilizzati con successo nella fisioterapia post-chirurgica. Il risultato? Un “risveglio circolatorio” con effetto drenante profondo e mirato, senza controindicazioni, adatto anche a chi soffre di fragilità capillare. Infine il linfo taping che prevede l’applicazione dai 3 ai 5 giorni di particolari nastri adesivi associati a un drenaggio linfatico manuale (DLM) con stimolazione meccanica delle zone interessate.


tavola

Energia pura, sana e naturale è quella delle vitamine e dei sali minerali presenti nella frutta e nelle piante di settembre, come ci spiegano da NaturaSì di Iolanda Verri

A

lcuni alimenti sono dei veri toccasana. Contro la stanchezza fisica e mentale per esempio, è di grande aiuto l’avocado, frutto tropicale gustoso e nutriente la cui polpa è ricca di omega 9 e di vitamine che giovano al sistema nervoso, alle funzioni intestinali e al buon umore. Biagio e Laura di naturasì consigliano di aggiungerlo all’insalata per fare il pieno di gusto ed energia. Ma non solo, «a settembre», dicono, «meglio iniziare la giornata con il tè rooibos. Rosso, privo di caffeina è ricco di vitamina C, ferro, zinco e magnesio». Adatto ai bambini come agli adulti, il tè rooibos è una bevanda tonificante e sostituisce il caffè del mattino senza creare acidità.

«Per una colazione antiossidante e ricca di energia suggeriamo di provare una ciotola di fiocchi d’avena ammorbiditi nello yogurt bianco e resi più golosi da un cucchiaino di miele e frutti di bosco che proteggono vene, capillari e vista. Le bacche di goji e il frutto di acai, invece, sono indicati per l’elevata capacità antiossidante e per le proprietà ricostituenti. Da noi è possibile trovarle sotto forma di bacche essiccate, come succo liquido, polpa fresca oppure in compresse da ingerire per fare il pieno di vitamine A, B1, B2, B3, C, E, oltre che di aminoacidi e sali minerali. La loro azione energizzante si riflette su tutti i tessuti, migliorando le funzioni vitali e prevenendo il sovrappeso». Per depurare il fegato

sopra, da destra, biagio, marco e laura. sotto, i prodotti naturasì, ideali per ripartire in settembre con studio e lavoro: le bacche e il succo di goji, il succo di carciofo, il tè rooibos e la schisandra, la rhodiola, e infine l’integratore alimentare, la polvere detox e la polpa di frutta di acai.

invece e attivare il drenaggio epatico a digiuno la mattina è opportuno sorseggiare il succo di carciofo (da naturasì è della “Salus”) miscelato con succo di bacche di acai e spolverato di curcuma (disponibile anche come radice fresca), che frantuma i grassi epatici. Infine per recuperare energia e sonno in questo mese possiamo ricorrere alla Rhodiola rosea, pianta che contiene vitamina C e magnesio, assunt verso sera aiuta a rilassare la muscolatura. Altra pianta molto interessante per purificare il fegato e sostenere il sistema nervoso è la Schisandra (da naturasì di Fitomedical), che assicura una ripresa negli impegni di studio e lavoro a dir poco effervescente.

dove si trova Viale Milano 71 - Tel. 0371 411396 www.naturasi.it

settembre 2016 lodishop.com

41


tavola

nuova apertura

Un birrificio artigianale a lodi Nasce The Brave, laboratorio con spaccio, per la felicità di chi ama la birra d’autore e per incuriosire chi non l’ha mai provata Di Alessandra Depaoli Scotti

V

oglia di “birra buona”? La tradizione trappista belga o le pinte ultrasecolari della Gran Bretagna vi stuzzicano il palato? Certo, la birra artigianale italiana è un’altra cosa e da oggi potremo contare su una produzione tutta lodigiana e di alta qualità. Sta per aprire The Brave, birrificio artigianale in via Genova 2 con tanto di showroom e

42

lodishop.com settembre 2016

sopra, lo staff di the brave: da destra massimo rossi e i figli sara e fabio, in alto il mastro birraio mauro fusar poli. sotto, uno scorcio sui macchinari produttivi. nella pagina a fianco, un dettaglio del processo di imbottigliamento.

spaccio per la vendita al pubblico. La sfida è di Sara e Fabio Rossi (26 e 23 anni), supportati dal papà Massimo, ex dirigente d’azienda, già titolari del pub - ristorante Senso Unico di Soltarico. I ragazzi, con il mastro birraio Mauro Fusar Poli, sono pronti a dare vita a questo birrificio proponendo un prodotto “vivo” incomparabilmente ricco di aromi e sapori. L’impianto di pro-

duzione è all’interno di un capannone di 500 mq, con appositi tini per l’ammostamento in acqua del malto, la filtrazione, la bollitura, il raffreddamento e la fermentazione, per terminare con l’imbottigliamento in bottiglie da 33 o 75 cl o in fusti. «L’idea prende le mosse da una grande passione per il mondo della birra che abbiamo deciso di approfondire qualche anno fa fre-


quentando i corsi universitari organizzati dal CERB di Perugia (Centro di Eccellenza per la Ricerca sulla Birra)» spiega Massimo. «Ed è proprio il CERB che ci ha seguiti sugli aspetti tecnici dell’impianto e sullo sviluppo delle prime sei ricette affinate poi da Mauro (vedi box) che vogliamo proporre, puntando esclusivamente su materie prime selezionate, ricerca e qualità elevata, con il vantaggio dato dalla filiera corta». A chi è destinata la birra firmata The Brave? Sicuramente ai locali del territorio locale e italiano, ma anche ai privati che vorranno apprezzare una birra che sappia “emozionare”: di fianco al laboratorio produttivo è allestito un vero e proprio spaccio per la vendita diretta, con vista sull’impianto produttivo, per permettere a tutti i clienti di seguire il processo. Considerata anche l’esperienza internazionale di Massimo, The Brave punterà anche a portare la birra lodigiana all’estero, a partire dall’Estremo Oriente.

Le prime sei ricette doc firmate The Brave Al birrificio The Brave potrete rallegrare il vostro palato con sei diversi tipi di birra, eccole: American Pale Ale

Spice Saison

Tripel

Strong Belgian Ale

Bavarian Weizen

Oatmeal Stout

Particolarissime le etichette, tutte ispirate in serie alle maschere regionali, per dare un’impronta italiana al prodotto e per dare un senso estetico di livello al packaging.

dove si trova Via Genova 2 - Tel. 349 1458071 www.thebrave.it The Brave - Birrificio Artigianale

settembre 2016 lodishop.com

43


CASA

Il design si fa in tre e diventa comfort puro Artigianali, personalizzabili e con sedute orientabili senza meccanismi. Laudenzia lancia sul mercato tre modelli: Laus, Liberty e Armillae Di Laura Gelsomino

U

no showroom con laboratorio artigianale in pieno centro: Laudenzia apre le porte al design e rivoluziona il mondo dell’arredo con tre poltrone d’effetto. Disegnate e realizzate dall’architetto Roberto Stroscio, devono molto anche al prezioso confronto critico con Laura (in foto sopra), progettista, designer e moglie di Roberto,che,chiamata puntualmente

a esprimere la propria opinione sui progetti, si ritrova ad impersonare il lato razionale e pragmatico del più filosofico architetto. Le poltrone Laudenzia rappresentano “la forza di un’idea che prende vita”, citando le parole dello stesso Roberto, osservandole si può cogliere come sia proprio la semplicità dell’idea il punto di forza di questi oggetti d’arredo

Design a 360° Laudenzia si occupa di interior design e design industriale, offrendo anche servizi di progettazione e allestimento per spazi espositivi, negozi e showroom.

e design: una poltrona componibile, regolabile in diverse posizioni, interamente realizzata in poliuretano espanso, senza ricorrere a strutture in metallo o meccanismi, con linee precise e pulite che si intersecano fino a comporre una seduta unica. All’intuizione si affianca una ricerca accurata dei materiali: da una parte le imbottiture a densità differenziata per offrire un sostegno personalizzabile, dall’altra i rivestimenti sfoderabili di tutti i colori, a righe, a motivi geometrici o damascati, in tessuti prelavati per evitare il restringimento che si verifica, generalmente, di solito dopo il primo lavaggio. In alternativa, anche l’ecopelle lavabile. Tre i modelli disegnati da Laudenzia: Laus, interamente in gommapiuma, Liberty, con telaio in legno disponibile in diverse essenze e Armillae, a forma di “C” con telaio in legno curvato. Tre perle 100% made in Italy per valorizzare qualsiasi salotto o loft.

Laudenzia è anche “galleria d’arte” Le pareti dello showroom brillano di luce propria, grazie ai quadri esposti, disponibili anche per la vendita. Il primo ad essere ospitato è Ojas Michele Azzarro, artista visivo che ha mosso la sua ricerca a partire dai Mandala, approfondendo poi la simbologia legata al cerchio. In mostra, quadri sorprendenti dove resine, polistirolo e sabbia provenienti da varie parti del mondo vi condurranno in un mondo di magia.

dove si trova Via Gabba 6 - Tel. 0371 841985 www.laudenzia.com

settembre 2016 lodishop.com

45


CASA

sotto da destra Giorgio Emosti e Fabio Belloni di I love dormire.

Sognare in grande? Si può! Grazie ai materassi a molle dei modelli Nuvola e Piramide, Proposti a prezzi concorrenziali da I love dormire Di Iolanda Verri

R

imane il più amato dagli italiani, ma per conservare questo primato, il materasso a molle ha dovuto evolversi e diventare tecnologico. Areato e traspirante, per stare al passo, in fatto di comfort, con altri modelli capaci di adattarsi al corpo (come il memory foam), è stato dotato di un sistema di molle “insacchettate” e indipendenti, che sono racchiuse per l’appunto singolarmente in sacchetti di stoffa. Ed è proprio l’indipendenza delle spirali il plus che garantisce un molleggio mirato là dove la pressione è maggiore o minore senza coinvolgere l’intera struttura metallica. Questa caratteristica fa sì che il materasso si modelli in base alla fisionomia naturale del corpo che di volta in volta sostiene. I love dormire propone due modelli a molle insacchettate: Nuvola, composto da 3.000 super micro molle indipendenti, che è l’alternativa al top di gamma nella versione memory foam (il Divino) ma con la risposta pronta della molla, quindi per chi di notte è abituato a muoversi molto,

46

lodishop.com settembre 2016

questo materasso accompagna e aiuta il movimento. Alto 24 cm, è acquistabile a un prezzo da spaccio (meno della metà rispetto ai negozi), ovvero a 1.200 euro compresi i guanciali. Il secondo modello è il materasso Piramide, che arriva fino a 30 cm di spessore, ricorda i materassi dei nostri nonni, assicura maggior freschezza, traspirabilità e durata nel tempo, assorbendo molta meno umidità rispetto al memory regalando una vita più lunga al materasso. Anche questo modello compreso di guanciali da I love dormire è in vendita a meno della metà, 1.450 euro rispetto ai 3.000 euro dei negozi. Potrete come sempre godere della conoscenza del prodotto del titolare Giorgio Emosti, che rispetto ad un negozio non ha vantaggi a spingere un prodotto rispetto a un altro. Se non bastasse, c’è anche la possibilità di una consulenza gratuita presso il chinesiologo dr. Stefano Fornesi Via Paolo Gorini (40/c). Da I love dormire, il ritiro dell’usato, la consegna e l’assistenza sono gratuiti.

dove si trova Viale Torino 11/14 - Tel. 0371 413174 - Cell. 334 64 01 504 www.ilovedormire.com materassi-lodi


BAMBINI

Tutti in piscina! Da 5 anni a questa parte, la lezione di nuoto settimanale è ormai un must : i piccoli vengono accompagnati una volta alla settimana alla Faustina e affidati in totale fiducia agli insegnamenti di Sonia (in foto sopra).

Come in una grande famiglia Più di un nido: al Bruco Family, tantissime attività volte a coinvolgere i genitori, favorendo momenti di socializzazione per grandi e piccini… per esempio la gita sul Trebbia! Di Laura Gelsomino

48

lodishop.com settembre 2016


“V

i ho affidato un pezzo di cuore e ve ne siete prese cura, amorevolmente. Ve ne sarò eternamente grata”. Firmato: mamma di Emanuele Z. Questo bigliettino di ringraziamento è stato lasciato alla fine dello scorso anno scolastico al nido Bruco Family. Parole così, non sono scontate e sono una testimonianza forte per i genitori che, in vista della ripresa lavorativa, si apprestano ad affidare i propri figli a una struttura. Già

Pagina accanto, sopra, la classe uscente del Bruco family con i bambini pronti a passare alla scuola materna; sotto (anche in questa pagina), alcuni momenti della gita di due giorni in Val Trebbia assieme ai genitori, tra momenti ludici, esplorazione dell’orto e laboratori di cucina con le mamme e i papà.

perché il Bruco Family è molto più di un semplice asilo nido: se da una parte educatrici esperte e preparate, spazi accoglienti e una pianificazione didattica rigorosa e specifica per le diverse fasce d’età sono le caratteristiche di base del nido, i plus che lo rendono un luogo speciale per le famiglie e i loro piccoli sono davvero tanti. A partire dal rapporto unico che si crea proprio con i genitori, che vengono coinvolti a ogni step di crescita del bambino. Uno su tutti, la gita di fine anno che coniuga divertimento e attività ricreative volte a favorire la socializzazione tra grandi e piccini. Quest’anno ad esempio la meta è stata la Val Trebbia, in agriturismo, con pernottamento! Di fatto, due giorni trascorsi come in una grande famiglia, con i bimbi che hanno raccolto le verdure nell’orto e hanno fatto il sale aromatico con le erbe del giardino e le mamme che si sono cimentate nella preparazione dei pisarei, fino al momento della consegna del regalo alle mamme (una maglietta con un cuore rosso fatto con le impronte dei piedini di ciascuno). Oltre alla gita finale, la programmazione del Bruco Family prevede ogni anno numerose uscite didattiche: al maneggio, alla biblioteca comunale e persino in piscina. Tra gli altri vantaggi, la possibilità di pre e post scuola flessibili (soprattutto se i genitori sono medici e infermieri e hanno bisogno di orari particolari), a cui si unisce un progetto di post scuola “di continuità” con la vicina scuola dell’infanzia Madre Cabrini, che dà la possibilità ai piccoli di iniziare a rapportarsi con i più grandi e a “sperimentare” in anticipo le attività della materna.

Mediazione familiare al Bruco Family La responsabile del nido Laura Tocci e la psicologa Jeny Meregaglia sono anche “mediatrici familiari”, da quest’anno con formazione specifica come “facilitatori nelle family group conference” (progetto dell’Unione Europea che consente loro di lavorare con i minori in caso di disagio).

Il Bruco quando vuoi Al Bruco Family le iscrizioni sono sempre aperte, così come gli inserimenti, che sono organizzati in modo personalizzato nel corso di tutto l’anno.

dove si trova C.so Archinti 39 - Tel. 0371 50398 ilbrucosrl@gmail.com - www.ilbrucofamily.it

settembre 2016 lodishop.com

49


motori

Dove i sogni diventano realtà L’isola che non c’è a Lodi si chiama Rustom Motor Art Design. Qui ogni motociclo può trasformarsi e rinascere secondo i tuoi desideri, con personalizzazioni che sfiorano l’impossibile Di Alessandra Depaoli Scotti

sopra: roberto e mattia al lavoro. in alto a sinistra la triumph fourty customizzata e a destra uno scorcio dell’officina. a lato, Un esempio di tecnica decorativa a découpage: Roberto e Mattia si sono fatti spedire dall’Inghilterra le copie dei giornali inglesi originali usciti il giorno di nascita del cliente, li hanno lavorati con succo di limone e bruciature ad hoc, riproducendoli sul serbatoio della moto.

dove si trova Via Bari 6 Tel. 0371 413512 www.rustom.it - info@rustom.it -

S

ono tra i 16 best customizer d’Europa selezionati al Motorbike Expo di Verona e, di conseguenza, hanno in tasca l’invito all’esclusiva gara di accelerazione Glemseck 101 in Germania. Ma non solo. In ottobre saranno ospiti all’Intermot di Colonia, il più prestigioso salone internazionale di “custom”. In un paese poco meritocratico come il nostro, armati solo di mani d’oro e fantasia da vendere, Roberto Zecca e Mattia Foroni hanno “sbancato”. Ma cosa fanno esattamente? Sono artisti delle due ruote e, aprendo l’officina Rustom, hanno saputo coniugare la loro passione per le moto con una vena artistica fuori dal comune. Qui troverete

manutenzioni, riparazioni, tagliandi e diagnostica e in più personalizzazioni “estreme” per moto d’epoca o moderne: Roberto e Mattia sanno fare tutto e per tutto intendo tutto. Lavorando il ferro e le lamiere ricreano ex novo la carrozzeria, i pannelli, i telai, le carenature, i serbatoi i parafanghi, proponendo sempre pezzi su misura. Il loro lavoro si svolge principalmente sui modelli anni ’70 o ’80 che vengono completamente rielaborati, nel rispetto del budget, fino a consegnarvi un

prodotto unico, spesso irriconoscibile rispetto allo status iniziale. Gli stili di ispirazione sono Cafè Racer, Brat Style, Custom o Chopper, anche se l’unico limite è la loro fantasia! Il contesto dell’officina, poi, è una chicca: arredi vintage e dettagli retrò fanno da cornice al loro lavoro, tanto che Rustom diventa spesso anche punto di ritrovo per clienti o appassionati che possono fermarsi a sfogliare una rivista, fare due chiacchiere o, perché no, bere una birra tra amici.

settembre 2016 lodishop.com

51


motori

Nuova Seat Ateca. Il SUV innovativo Il marchio spagnolo debutta nel segmento C con una vettura versatile, spaziosa e tecnologicamente all’avanguardia, perfetta per l’urbano ed eccellente nell’off-road, già disponibile presso la Concessionaria Lazzari Auto di Cornegliano Laudense di cristiano rossetti

U

na combinazione unica di design esclusivo, piacere di guida dinamico, versatilità urbana e grande funzionalità. Seat debutta in grande stile nel segmento dei SUV con la nuova Ateca, già disponibile presso lo showroom della Concessionaria Lazzari Auto di Cornegliano Laudense. Una vettura estremamente innovativa, ricca di sistemi di assistenza e dotazioni tecnologiche da prima classe, che la rendono in assoluto una delle più all’avanguardia della categoria. Spaziosa e dalla grande abitabilità, Seat Ateca sorprende per il suo straordinario comportamento dinamico sia nel contesto urbano, sia nell’off-road. Grazie a proporzioni compatte, potenti propulsori e perfetta taratura delle sospensioni, offre prestazioni e maneggevo-

52

lodishop.com settembre 2016

lezza, stabilendo un nuovo punto di riferimento per il segmento dei SUV compatti. Con una lunghezza degli esterni di 4,36 metri, la Ateca sfrutta lo spazio in modo incomparabile nel segmento, grazie a una lunghezza

massima degli interni e un vano bagagli di 510 litri nella configurazione standard o 485 litri nelle versioni a trazione integrale. A rendere inconfondibile il nuovo modello è il design firmato Seat, ora adattato alle linee di un SUV:


tensione, linee scultoree e carattere contraddistinguono infatti sia gli interni, sia gli esterni della Ateca, che vanta dimensioni compatte coniugate con spaziosità e una posizione di guida rialzata, per garantire un’ottima visibilità del frontale della vettura. Tra i dettami stilistici che rendono inconfondibile il design Seat rientrano i proiettori full-LED disponibili a richiesta, che emanano una luce estremamente piacevole e garantiscono un’eccellente luminosità. Anche in termini di prestazioni, la Ateca garantisce innovazioni di

Una vasta gamma di dotazioni tecnologiche all’avanguardia primissimo ordine: una moderna ed efficiente gamma motori che va dal 1.0 TSI 115 CV al 2.0 TDI 190 CV, benzina e Diesel, abbinati a cambio manuale o DSG e con la scelta tra trazione anteriore o integrale. I modelli dotati di trazione integrale 4Drive (che vanta un sistema Haldex di ultimissima generazione), offrono due ulteriori modalità di guida, selezionabili con un semplice giro del tasto sulla console centrale: si tratta dei profili off-road e neve, che permettono di garantire una trazione e una manovrabilità ottimali sia nella guida fuori strada, sia su superfici con scarsa aderenza. L’ampia varietà di opzioni tecnologiche, inoltre, include un ampio pacchetto di sistemi di assistenza (tra cui l’innovativo Traffic Jam Assist, che facilita l’arresto e la partenza nelle situazioni di traffico) e sistemi infotainment di ultima generazione, con schermo tattile da 8 pollici e connettività Full Link. Le quattro versioni di allestimento offrono materiali di qualità superiore e una varietà di colori in grado di soddisfare ogni desiderio. In particolare con la Ateca XCELLENCE, versione top di gamma.

Welcome Light

seat drive profile

portellone elettrico “handsfree”

fari full led

top view camera

traffic jam assist

Illuminazione automatica all’apertura o chiusura della vettura

Il portellone si apre automaticamente con un semplice movimento del piede vicino al paraurti

Scegli tra le modalità Normal, Sport, Eco e Individual

Migliorano la visibilità e la sicurezza. Mettono in risalto il design e il carattere della vettura

dove si trova Concessionaria ufficiale Seat Cornegliano Laudense (Lo) Strada Provinciale 235, km 31,500 Tel. 0371 697101 - www.lazzariauto.it

Offre una panoramica a Facilita l’arresto e la partenza 360° dell’area circostante nelle situazioni di traffico e assume il controllo del congestionato volante in fase di manovra settembre 2016 lodishop.com 53


TEMPO LIBERO

Danza piccola carla fracci in erba, alice volteggia indossando il gonnellino tutu rosa domyos per danza classica (9,99 €), lo scaldacuore (9,99 €), gli scaldamuscoli (9,99 €) e le mezze punte (10,99 €). kit completo a 40,96 €.

karate

Calcio

uno sport “senza esclusione di colpi” per ricardo, che indossa il kimono bambino judogi (9,99 €).

chissà se sogna messi o ronaldo? intanto filippo si allena con la maglia kipsta calcio junior f500 (9,99 €), gli short f500 (8,99 €), i calzettoni (2,99 €) e le scarpe agility (23,99 €), con pallone f300 (9,99 €). kit completo a 55,95 €.

corsi: a ognuno il suo!

a settembre riparte la pianificazione delle attività extra scolastiche per i nostri figli. dalle arti marziali alla danza, dal nuoto al calcio, al basket: ogni disciplina vuole la sua “tenuta ufficiale”. e decathlon c’è! con completini e accessori disponibili in tutte le taglie bambino, per farli innamorare dello sport prima ancora di iniziare le lezioni! di alessandra depaoli scotti

54

lodishop.com settembre 2016


ginnastica ritmica

Nuoto dorso, rana o stile libero? basta essere comodi, come francesca, che si tuffa con il kit leony+ (costume, cuffia, occhialini e telo a 14,99 €), tavoletta (6,99 €) e ciabattine nataslap (3,99 €). kit completo a 25, 97 €.

eleganti coreografie per celeste che adora il nastro (9,99 €) e indossa il body fuxia (14,99 €) con pantaloncini neri (9,99 €) e scarpette (3,99 €). kit completo a 38,96 €.

Basket andrea vola a canestro con la canotta reversibile kipsta (11,99 €), gli short reversibili (12,99 €), i calzettoni f100 (2,99 €) e le scarpe strong 300 (30,99 €), con palla b300 (9,99 €). kit completo a 68,95 €.

dove si trova Via Leonardo Da Vinci - Pieve Fissiraga Tel. 0371 699080 - www.decathlon.it Aperto tutti i giorni dalle 9 alle 20

settembre 2016 lodishop.com

55


a cura del cliente

UNO SPAZIO DEDICATO ALLA DANZA Dal 1 settembre Spaziodanza apre le iscrizioni a tutte le età e a tutte le ambizioni: dall’amatoriale al professionale riconfermando dopo anni la professionalità nel settore

S

Via San Fereolo 9, Lodi tel. 0371 430004 / 347 1745318 380 3062371 www.spaziodanzalodi.com info@spaziodanzalodi.com Spazio Danza Lodi

evoluzione con stages e concorsi per portare i ragazzi più grandi al confronto con allievi e insegnanti internazionali; di recente nostre allieve si sono distinte Qui c’è spazio per tutti, all’Italian Summer Workshop con docenti della rinomata uno Spazio dedicato The Ailey School di New York. alla Danza nel quale Si dice “se devi fare una cosa: falla bene”. La danza “fatta vi aspettiamo con bene” non insegna solo a balpassione» Veronica e lare, ad avere un corpo tonico e Rossella. movimenti armoniosi, insegna anche ad avere rispetto per il gruppo di lavoro, a faticare per raggiungere un obiettivo, ad organizzarsi, ad essere responsabili ed onesti, qualità utili nella vita. I genitori dovrebbero pensare a questo quando organizzano il tempo libero dei figli. Scegliere Spaziodanza significa trasmettere una passione che potrà diventare anche rifugio per i momenti difficili del futuro, qualsiasi strada verrà presa. E fra le tante strade intraprese non manca il palcoscenico a livello professionale con allievi approdati al Dia Junior Company di Amsterdam, all’Artez Hogeschool di Arnhem, all’Atelier Rudra Bejart di Losanna, alla The Ailey School di New York.

Foto di Piero Scarabelli

Dove si trova

paziodanza è una vera scuola di danza che continua a distinguersi negli anni per la qualità del proprio lavoro formando una vera comunità di ragazzi che crescono insieme, condividono una passione e consolidano amicizie durature. A gestirla un duo direttivo: Veronica Cardini, direttore didattico responsabile delle sezioni Propedeutica e Danza Classica Accademica, e Rossella Riva, direttore artistico e didattico responsabile delle sezioni Danza Moderna e Contemporanea. Pochi preziosi collaboratori, Valentina Bordi docente di Tip Tap e aiuto coreografa nelle migliori produzioni di musical, Umberto Gesi e Sara Armando docenti di Video Dance ed Hip Hop. Privilegiamo un team compatto per la crescita degli allievi, soprattutto dei bambini - spiegano le direttrici - anche se siamo aperte al mondo della danza in


settembre 2016 lodishop.com

57


TEMPO LIBERO

settembre

venerdì

16

ALLENAMENTI BASKET Gli allenamenti si svolgeranno dal lunedì al venerdì (dalle 17 alle 18.30) con frequenza bisettimanale a partire dal 16 settembre. Prova a giocare anche tu! Durante il primo mese potrai provare questo sport. Contattaci per informazioni.

QUOTE BASKET* • Preiscrizione € 30 • Iscrizione annuale € 200 (comprensiva di preiscrizione) • Dal secondo fratello €150 ​* la quota comprende: divisa da basket (canotta e pantaloncini), tuta e borsa.

Vuoi far parte di una squadra di basket? Il Gruppo Sportivo Oratoriano Sant’Alberto (G.S.O.) recluta bambini/e e ragazzi/e dai 6 ai 13 anni per avvicinarli a questa divertente disciplina sportiva Di Iolanda Verri

A

settembre le società sportive si organizzano per accogliere gli aspiranti atleti. Bene a Lodi ce n’è una in più, dalle lunghe tradizioni legate al volley e calcio, pronta a proporre una nuova realtà: è il G.S.O. Basket Sant’Alberto. A guidare l’attività saranno Enzo Giuffrida e Arrigo Ferraresi, appassionati della pallacanestro e con una solida esperienza personale. Il team G.S.O. Sant’Alberto, fortemente voluto da Don Giancarlo Marchesi, è costituito da preparatori della Federazione Italiana Pallacanestro. «Desideriamo ragazzi pensanti; i fondamentali della pallacanestro richiedono equilibrio, coordinazione, destrezza, capacità di decidere in maniera autonoma...»

58

sostengono i due responsabili «il bambino poi ha più soddisfazioni se sa affrontare lo sport, che richiede regole e disciplina, in una dimensione ludica e di fair-play».

lodishop.com settembre 2016

sopra e sotto, due momenti dell’open day al playground dell’oratorio. a destra, i preparatori enzo giuffrida e arrigo ferraresi, con don giancarlo.

G.S.O. Sant’Alberto dove si trova Presso Palestra Sant’Alberto Via Saragat 4, Lodi Per iscrizioni (basket, volley, calcio): Giovanna 338 3829368 Informazioni basket: Enzo 331 5407408 basketsalberto@gmail.com sito: sites.google.com/site/ basketsantalbertolodi


o r t n e C l I ! a s a c i d a t a t r o ap


62

lodishop.com settembre 2016


gli eventi

agenda

A cura di Cristiano Rossetti

EVENTI Corso Mazzini on the road Sabato 10 settembre Corso Mazzini, dalle 19.30 alle 2 Musica dal vivo, aperitivi e cena in strada, spettacoli per grandi e piccini, con i commercianti di Corso Mazzini. A cura di A.svi.com. Lodi Olistica Domenica 11 settembre Nuova Piazza Albarola, dalle 9 alle 19 Per la prima volta a Lodi i professionisti del Benessere Olistico proporranno attività per la salute della mente e del corpo. L’evento, patrocinato dal Comune di Lodi, è organizzato dall’Associazione Culturale “Mariposa” con la collaborazione di numerose associazioni del territorio lodigiano. Talenti delle donne Domenica 11 settembre Giardini Barbarossa, dalle 17 Bigiotteria, accessori, artigianato artistico e tante altre idee da scoprire, ammirare, regalare, per una straordinaria e originale esposizione tutta al femminile. Borgo Adda in Festa Sabato 17 settembre

Via Borgo Adda, dalle 18 alle 24 Aperitivi, cene, negozi aperti, bancarelle hobbiste ed associazioni onlus, intrattenimenti per i più piccoli e tanta buona musica. Le Forme del Gusto Sabato 24 e domenica 25 settembre Piazza Vittoria, Piazza Broletto, Parco Tecnologico Padano Torna a Lodi il grande appuntamento con il Festival delle eccellenze agroalimentari. Mostre mercato, laboratori del gusto, incontri ed eventi per valorizzare le tradizioni e i prodotti del nostro territorio. Info e programma: www.leformedelgusto.it

ingresso libero, a cura del Gruppo Photonatura “Il Gerundo”, in collaborazione con la Fondazione Banca Popolare di Lodi, nella quale dieci fotografi raccontano la biodiversità. Inaugurazione venerdì 9 settembre alle ore 18. Misericordiae Vultus Dal 17 settembre al 30 ottobre – Museo Diocesano di Arte Sacre, via Cavour, 31 Appuntamento con la mostra “Misericordiae Vultus. Capolavori Fiamminghi del Banco Popolare”, una riflessione tramite l’arte, sul Giubileo della Misericordia voluto da Papa Francesco. Esposte alcune opere fiamminghe facenti parte del prezioso patrimonio artistico del Banco Popolare.Inaugurazione, mercoledì 14 settembre alle ore 18.

MUSICA

ARTE Naturalia Da venerdì 9 a domenica 25 settembre – Bipielle Arte Il Comune di Lodi promuove Naturalia - Dal fiume Adda alle bellezze naturalistiche dell’Europa, una mostra fotografica, ad

Chitarra Classica 2016 Domenica 11 settembre Chiostro Liceo Verri, ore 17 Ultimo appuntamento con l’11^ Stagione Internazionale di Chitarra Classica promossa dall’Atelier Chitarristico Laudense. Presso il Chiostro del Liceo Verri è in programma il concerto del chitarrista americano Marc Teicholz.

A lodi da vivere

INIZIATIVE Degustazione Vegana Sabato 10 settembre NaturaSì, viale Milano 71 Naturasì, in collaborazione con il blog “Cucinando senza….” vi aspetta nel negozio di Lodi per assaggiare sfiziose ricette a base di Tempeh e Tofu, da realizzare in famiglia. Saranno disponibili le ricette e i consigli di una cuoca per utilizzare al meglio gli ingredienti. Anniversario Rustom Sabato 17 settembre Officina Rustom, via Bari, 6 L’officina Rustom festeggia il primo compleanno con una giornata di musica e street food. Il ritrovo per tutti gli appassionati di moto del territorio è alla mattina. Dopo pranzo, la festa continuerà dirigendosi sulle due ruote tutti assieme al Motomerendero di Cervignano, un motoraduno di beneficenza a favore di Telethon. errata corrige Segnaliamo che le foto relative al servizio dedicato alla nuotatrice Sabina Vitaloni, pubblicato sul numero di Lodishop di Luglio / Agosto sono del fotografo Maxi Maric

settembre 2016 lodishop.com

63


settembre 2016 lodishop.com

69


Profile for Lodi SHOP

LodiSHOP Settembre 2016  

LodiSHOP Settembre 2016  

Profile for lodishop
Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded