Page 1

Enti istituzionali

CITTA’ DEL COMMERCIO

ottobre 2017 UNIONE

www.lodishop.com / n° 09

del Commercio del Turismo e dei Servizi della Provincia di Lodi

l i fes t y le L’intervista

La guerra vista attraverso gli occhi di Emanuele Satolli, ospite al Festival della Fotografia Etica

magazine

Tavola

Tre ricette per scoprire le mille virtù delle castagne

Moda

è il momento di velluti e tessuti pesanti, ma anche di pelle e camoscio. Ecco giacche, cappotti e stivali

In viaggio nel mondo della moda con Maison Yamakabe


Enti istituzionali

CITTA’ DEL COMMERCIO

ottobre 2017 UNIONE

���.��������.��� / �° 09

del Commercio del Turismo e dei Servizi della Provincia di Lodi

LIFESTYLE L’INTERVISTA

LA GUERRA VISTA ATTRAVERSO GLI OCCHI DI EMANUELE SATOLLI, OSPITE AL FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA

MAGAZINE

TAVOLA

TRE RICETTE PER SCOPRIRE LE MILLE VIRTÙ DELLE CASTAGNE

MODA

È IL MOMENTO DI VELLUTI E TESSUTI PESANTI, MA ANCHE DI PELLE E CAMOSCIO. ECCO GIACCHE, CAPPOTTI E STIVALI

42

44

Sommario

IN COPERTINA 4 Da Parigi, Londra, Milano e New York a... Lodi! MODA 7 Quest’anno mi vesto così 10 Voglia di Bon Bon

ANTEPRIMA 12 Il Natale? È dietro l’angolo... BELLEZZA 14 Il tempo? È tuo alleato 16 Autunno, “cadono” le promozioni

SALUTE 20 Walker View, il futuro della riabilitazione anche per chi non può camminare 22 Allarme pidocchi 24 Obiettivo: forma fisica 26 Tutto a posto, con l’osteopatia

C

In copertina Riky Hilton di Maison Yamakabe. Foto di Stana Kurtagic, Iphotografi.it

r

In viaggio nel mondo della moda con Maison Yamakabe

www.lodishop.com

TEMPO LIBERO 30 La qualità, oltre il low-cost 32 Parola agli studenti

SERVIZI 34 Come organizzare un evento aziendale di successo

CASA 36 Residenza I Giardini di Lodi: la favola continua... 38 Il regno di stufe, caminetti e... 40 Dimmi come dormi e... ti dirò come stai! 42 La tavola d’ottobre? È una tavolozza TAVOLA 43 Vieni con noi a “seminare il futuro” 44 Con la castagna, il gusto ci guadagna! 46 Tartufando qua e là 48 Piatti e feste in stile USA

e

d

MOTORI 52 Aprire l’auto con lo smartphone

EVENTI 54 Riflettori accesi sul Festival della Fotografia Etica

57

L’INTERVISTA 57 La guerra raccontata attraverso un obiettivo AGENDA 62 Gli eventi del mese

i

t

s

Editore Promo Pubbli Press S.r.l. - Via Lodivecchio, 39 - 26900 Lodi. Direttore Responsabile: Luigi Rossetti. Redazione tel. 0371 417 340 - fax. 0371 417 339 redazione@lodishop.com Coordinamento editoriale Matilde Gatti. Hanno collaborato Alessandra Depaoli Scotti, Debora Galli, Elena Galliano, Laura Gelsomino, Cristiano Rossetti, Flavia Senesi, Bianca Veronesi. Responsabile Commerciale Marina Maglio, tel. 335 6236897. Area Commerciale: Miriam Parisi. Progetto grafico e impaginazione Andrea Iacopino. Foto Fotolia, iPHOTOgrafi.it, Digital Camera School. Concessionaria Pubblicità Promo Pubbli Press S.r.l. pubblicita@lodishop.com. Stampa Rds Webprinting S.r.l. Pubblicazione mensile registrata al Tribunale di Lodi il 10/9/2010 - N° 1387. Distribuzione gratuita alle famiglie e alle attività commerciali di Lodi © Copyright 2017 Promo Pubbli Press Editore S.r.l. Tutti i diritti riservati.Testi, fotografie e disegni contenuti in questo numero non possono essere riprodotti, neppure parzialmente, senza l’autorizzazione dell’editore.

ottobre 2017 lodishop.com

03


2

3

Il look di copertina di Riky Hilton, con camicia alla coreana dipinta a mano è dell’archivio dello stilista e designer bolognese Gaetano Navarra, noto per la sua moda d’avanguardia e la continua contaminazione tra codici artistici. Qui a lato le modelle sono Sharon e Camilla.

1

4

{

in

c o p er t i n a

}

Da Parigi, Londra, Milano e New York a… Lodi

5

Riky Hilton di Maison Yamakabe ha visto tutte le sfilate più “cool” per catturare i trend di stagione. Che quest’anno fanno l’occhiolino ai mitici eighties! Di Alessandra Depaoli Scotti

6

8 7

04

lodishop.com ottobre 2017

C

icli e ricicli. La moda è così. Nulla si scarta, tutto si rielabora. Quindi anche per la prossima stagione le passerelle hanno volto sguardo e attenzione ai tempi passati e precisamente a tre decadi fa, attingendo spunti e ispirazione dal look anni ‘80. Ce lo racconta Riky Hilton di Maison Yamakabe che non ha perso nemmeno una sfilata da Parigi a Londra, da Milano a New York, e che nel suo lavoro si avvale di noti personaggi del fashion italiano e internazionale.


Riky, cosa ci aspetta? Partiamo dall’obiettivo principale: tirare fuori la personalità attraverso lo stile e il modo di vestire. Questo è il primo step, al quale dovremmo aggiungere la possibilità di concederci qualche sogno ogni tanto. Insomma bisogna distinguersi: da noi ad esempio troverete la nuova capsule collection di bag Giò Cellini, tutte personalizzabili, nel giro di pochi giorni, con le vostre iniziali! Stiamo ampliando anche la collezione di calzature.

Quali i must di stagione? Come nei jet set anni ‘80 le cinture si fanno quasi corsetti, saranno alte, a fascia. Imperdibile anche quella a doppia fibbia proposta da Hanny Deep. Il chiodo regna ancora, anche con dettagli fur, ma mi raccomando che sia ecopelliccia. A contrastare la durezza dei giubbini, le stampe floreali su abiti, gonne e pantaloni, come se volessimo far fiorire anche l’inverno. Sì anche ai cappottini “ovetto” bouclé, alle gonne svasate a righe e ai disegni geometrici, sia a contrasto che ton sur ton. Piace ancora l’animalier, ma che non sia banale: bocciato il giallo e nero che fa tanto tigre, promuoviamo invece il verde e il marrone. Il consiglio make up di Riky Hilton Osare, osare e ancora osare. Se il look è anni ‘80, il make up non potrà essere da meno. Quindi, smoky eyes come Donatella Versace e acconciature ricce, anzi, riccissime come Loredana Berté. Non abbiate timore!

1. total look denim rosa cipria di hanny deep. 2. bracciale tibetano per riequilibrare l’anima. 3. shopper con borchie zig zag color senape di giò cellini. 4. gonna e maglia di anonyme a stampe floreali su fondo nero. 5. gonna plissé color bronzo di anonyme. 6. ecomontone con zip di giò cellini. 7. derby di giò cellini. 8. cappotto animalier di anonyme. 9. abito smanicato svasato blu di anonyme. 10. abito a stampe optical di anonyme. 11. abito lungo a stampe floreali con inserti in pizzo e cappotto di hanny deep. 12. mini abito traforato con manica tre quarti di anonyme. 13. stivaletto texano con borchie di giò cellini. 14. bag secchiello con frange e busta di me fui, brand ideato dalle sorelle cecilia e belen rodriguez. 15. stivaletto nero di giò cellini. 16. jumpsuit modello antonella, optical di anonyme. 17. décolleté con tacco borchiato di giò cellini. 18.abito stile preppy a manica lunga e fantasia geometrica di anonyme.

E per il look da ufficio? Sposiamo la filosofia di Anonyme “from work to leisure”: capi casual chic che vanno benissimo per il look da giorno ma che possono trasformarsi in outfit serali cambiando pochi dettagli. Il denim è il più trasversale, ma anche una jumpsuit sobria abbinata a una maxibag e a un giubbino laminato può diventare perfetta per una serata.

Come ci possono aiutare gli accessori? Sul fronte bag, non si potrà rinunciare a una borsa Me Fui, brand fondato da Belen e Cecilia Rodriguez. La nuova collezione di borse si ispira a un viaggio in Patagonia delle due sorelle e riprende i tessuti tradizionali e i colori della terra sudamericana. Il dettaglio che farà la differenza invece sarà piccolo piccolo: un bracciale tibetano, colorato o neutro, che sarà il vostro “amuleto dell’anima”, per aiutarvi a riequilibrare pensieri ed emozioni.

9

10

11

12

13

14

15

18

dove si trova maison yamakabe

C.so Vittorio Emanuele II, 24 Tel. 0371 840238 Segui Maison su

16

17

ottobre 2017 lodishop.com

05


06

lodishop.com ottobre 2017


moda

Altro giro di giostra per il nostro guardaroba, che deve fare spazio a tessuti pesanti, velluti, cappotti, calze e stivali. Vediamo quali tendenze seguire per scegliere con cura i pezzi forti Di Flavia Senesi

artiamo dalla A di ASIMMETRICO che porta buone notizie a chi aveva fatto acquisti in primavera. Che si parli di monospalla o di orlo “a pendenza”, il trend si riconferma tra i più forti ed è stato avvistato su numerose passerelle. Lo troviamo sia da solo, nei volumi e nelle geometrie, sia mixato con altre tendenze, come quella che vede un grande ritorno dell’eleganza anni ‘20 oppure alla tendenza “colour blocking”, che ci presenta il mondo a tinte forti e decise.

P

TOTAL WHITE Eh sì, non c’è via di mezzo: o colori fortissimi o bianco e nero. Il bianco ci ha colpito perché è piuttosto inusuale in inverno, ma decisamente superchic. Indossato semplicemente dà un’allure minimal, ma il tocco in più è portarlo a contrasto: quindi total white con le calze velate nere o con del glitter, che non si sbaglia mai.

questa stagione

Da un estremo all’altro, arriviamo alla tendenza del TOTAL BLACK. Che, come se non bastasse, quest’anno è pure abbinato alla pelle: non esattamente facile da portare. Per cercare di abbassare un po’ i toni, scarpe basse e dimenticarsi qualsiasi orpello. Quindi se il giubbino lo avevate comprato l’anno scorso... meglio staccare frange e catene.

mi vesto così ottobre 2017 lodishop.com

07


m o da

SLOGAN In un momento di crisi globale, anche le passerelle sono diventate l’occasione giusta per lanciare un messaggio. Se ne sono visti moltissimi, alcuni divertenti e provocatori, in puro stile Moschino anni ‘80, altri che inneggiano a manifestazioni e proteste. Anche in questo caso però, non si tratta di una vera novità, se già avete una t-shirt con messaggio incorporato... è il momento di tirarla fuori!

TUTTI PAZZI PER L’ARTE Veniamo all’ultima tendenza dove è consentita una parvenza di riciclo: ispirazioni artistiche che arrivano dal mondo del design, con volti e silhouette femminili, sia sotto forma di ritratto sia con citazioni che richiamano la pop art. E qui chi non è nato dopo il 2000 coglierà il richiamo alle mitiche collezioni di Gianni Versace negli anni ‘90.

NUOVI MORBIDI VOLUMI La parola d’ordine per questo autunno/inverno è proprio quella dell’oversize e del cocoon, l’effetto bozzolo: sono larghissimi i pantaloni, a lunghezza piena o ancora cropped, cioè tagliati appena sotto il polpaccio, come andavano quest’estate; sono morbide ed avvolgenti le maglie, realizzate con filati molto spessi, che lasciano il corpo libero, senza costrizioni, tanto che nemmeno i cardigan hanno i bottoni. Anche le giacche sono scivolate con maniche larghe, a kimono o a calla. Insomma, tutto quello che avevate di striminzito non va più, fatevene una ragione. L’unico accento è posto sulla vita, che viene spesso evidenziata a contrasto, con cinture alte e colorate. 08

lodishop.com ottobre 2017


Accessori mon amour Accessorio numero uno sono senz’altro i guanti, a loro volta avvistati davvero ovunque, possibilmente in pelle e lunghi, sono il complemento ideale delle cappe, che spesso hanno maniche a tre quarti. A parte qualche accento vistoso, i colori sono quelli tradizionali: testa di moro e nero. Il dettaglio stilosissimo? La fila di bottoncini per allacciarli. Ma lunghi non sono solo i guanti: proseguendo una tendenza iniziata in primavera anche gli stivali sono altissimi, ben oltre il ginocchio e si portano con gonne corte, con gonne lunghe ma spacco abissale o naturalmente con i leggings. Il modello più divertente visto sulle passerelle è quello completamente di strass.

CAPPE OVUNQUE! Sempre in questo clima destrutturato, la regina delle passerelle è stata indubbiamente la cappa, vista in ogni situazione e in tutti i colori. I nostri preferiti però - se vogliamo farla durare un paio di stagioni - sono il nero e il cammello, che rendono semplice qualunque abbinamento. La cappa è elegantissima portata sia con i pantaloni sia con una gonna lunga e, nascondendo fianchi arrotondati e vite non proprio da vespa, dona un po’ a tutte. Il consiglio in più per sfruttarla al massimo è sceglierla con il cappuccio, altro grande trend di stagione. Credeteci, farà la differenza. Un altro punto a favore del capospalla dell’autunno? Si abbina alla perfezione con un altro must delle passerelle 17/18: i guanti (vedi box)! ottobre 2017 lodishop.com

09


Piedini in libertà con Bobux Dalla Nuova Zelanda ecco le scarpine, o meglio, le “babbucce” in pelle Bobux, salutari e belle, che puntano allo sviluppo di un piede sano. La filosofia aziendale che ha portato all’ideazione di queste scarpe si ispira alla camminata a piedi nudi dei bambini, senza costrizioni né fastidi. Le Bobux sono un’ottima alternativa agli antiscivolo e sono perfette dai 3 ai 27 mesi.

m o da

Voglia di “Bon Bon” Al via, in corso Adda un nuovo quartier generale dell’abbigliamento bambini e ragazzi da 0 a 16 anni, con capi di qualità al giusto prezzo

Di Alessandra Depaoli Scotti

estire i bambini spesso è un cruccio. Tutte vogliamo abiti pratici e sfiziosi, ma resistenti e di una certa qualità, al giusto prezzo. Sappiamo benissimo per esempio che il primo prezzo è conveniente ma, dopo un paio di settimane di scuola e tre o quattro lavaggi, resta ben poco del capo originale. Non tutte poi possiamo permetterci i grandi brand, se non in occasioni speciali. La buona notizia però è che il compromesso ora esiste: in corso Adda ha aperto Bon Bon, un piccolo tempio della moda bambini e ragazzi che fa della qualità la propria bandiera, sem-

V

10

lodishop.com ottobre 2017

pre al giusto prezzo. La titolare Ilaria Varesi (in foto a sinistra) ha selezionato di persona le nuove collezioni, con il contributo di suo figlio, di alcuni compagni e di mamme amiche… in effetti, chi meglio di loro ne capisce? Il negozio, dal layout pulito e raffinato, diventa un’esplosione di colori alle pareti, per accontentare i gusti di tutti, da 0 a 16 anni. Qualche esempio? Cattura lo sguardo Tecktonik, con stampe aggressive e felpe con cappuccio che copre tutto il viso, lasciando fuori solo occhi e bocca a mo’ di passamontagna. Per i ragazzi delle scuole medie, imperdibile Boy London, una linea che punta molto sul bianco e il nero, con tanti capi ideati per i maschietti presi a ruba


davide, di 11 anni, porta la felpa tecktonik, con stampa bulldog in stile aggressivo. la particolarità è il cappuccio che, una volta chiuso con la zip, copre tutto il viso, lasciando fuori gli occhi e permettendo la respirazione attraverso un apposito tessuto traforato.

matilda, di 10 anni, è vestita gaudì dalla testa ai piedi: maglioncino argentato con balza in vita e dettaglio a cuore e jeans. sulla spalla, il bomber blu di freedom day.

violante, di 5 anni, diventa una piccola principessa con il vestitino di special day con il corpino in lurex e la gonna in tulle.

carola, di 10 anni, indossa un magliocino di pelo nero con dettaglio stella e jeans con borchie, entrambi di gaudì. il giubbino bianco è di freedom day.

dove si trova Corso Adda 19 - Tel. 348 3600262 Bonbonmodabimbi

filippo, di 10 anni, indossa una tuta completa con cappuccio della linea boy london, che quest’anno punta soprattutto sugli accostamenti di bianco e nero.

anche dalle ragazze che vogliono uno stile boyish. Sempre made in Italy, la linea Gaudì che propone maglieria, giacche, camicie, ma anche jeanseria e t-shirt a metà tra il romantico e il rock. Sul fronte 0-7 anni il focus è “si ricomincia con la scuola”. Vi aspettano tute di tutti i tipi (Bimbus e North Pole, per citarne un paio), con o senza zip, con o senza cappuccio, colorate o tinta unita, con un solo denominatore comune: sono tutte 100% cotone, resistente sia a livello di tessuto che di colore… a prova di corse, scivolate, salti e innumerevoli lavaggi! L’alternativa più elegante la propone Manuell & Frank, una sartoria napoletana che presenta capi dallo stile classico con dettagli

ricercati. Sul fronte bambina, poi, fa capolino Y-clù, con tanti abitini uno più sfizioso dell’altro, impreziositi da strass, tulle o ribbons, da portare con un semplice leggins per un effetto elegante dal risvolto sempre pratico. Infine, il focus neonato, con vestitini, pigiamini e accessori in formato mignon. Ad esempio Message in the bottle è perfetto per un cadeau nascita: i piccoli capi racchiusi in un’originale confezione regalo a forma di bottiglia. E ancora, Paz Rodriguez in lanetta o cotone, e Bellybutton, azienda tedesca che ha ideato una collezione in tinte neutre, praticamente unisex, rigorosamente in cotone biologico. A voi la scelta! ottobre 2017 lodishop.com

11


ANTEPRIMA

il natale? è dietro l’angolo... e allora, meglio organizzarsi e giocare d’anticipo sul fronte regali. rizzi gioielli è già pronto a correre in nostro aiuto con tantissime idee da mettere sotto l’albero on fatevi cogliere impreparati dal Natale quest’anno! Rizzi Gioielli in via Oldrado da Ponte ci svela già oggi in anteprima la sua collezione di oggettistica e gioielli, che sarà possibile acquistare anche in grandi quantità (soluzione ideale per aziende, associazioni e negozi). Come sempre vi aspetta anche la scontistica, che Danila e il suo staff, possono applicare dal 30 al 70%.

N

5 euro anziché 12

in foto, lo staff al completo di rizzi gioielli con danila (seconda da destra) e alla sua sinistra la figlia giovanna

Vendita on-line su

www.rizzi1947.com

dove si trova Via Oldrado da Ponte 11 Tel. 0371 495902 - www.rizzi1947.com

12

lodishop.com ottobre 2017

12 euro anziché 25

Sopra, profumatori d’ambiente portaincenso. A fianco, i boccioli dal cuore profumato di solido: fiori portacandela in finissima porcellana argentata lavorata a mano dai quali sbocciano profumatissime candele di cera colorata.


19,60 euro 13,30 euro

9 euro Lampade tealight di Bagutta con base in legno.

a 12 euro l’uno,

Tris di candele silver

I porta fotografie in vetro, con retro in legno

Il presepio oro di Valenti, alto 10 cm

a 10 euro l’uno,

a 14 euro,

anziché 24

anziché 22

anziché 20.

7 euro 5,60 euro di Bagutta: le lenticchie e la melagrana portafortuna con segnalibro in silver plated.

i piccoli presepi artigianali “l’albero della vita” di Bagutta

7,70 euro l’uno ottobre 2017 lodishop.com

13


b ellez z a

Autunno,“cadono” le promozioni Da Beauty Chic essere belli non è mai costato così poco, tra ricostruzione nail, acido glicolico, scrub e trattamenti corpo uomo e donna super tecnologici Di Alessandra Depaoli Scotti

on l’avvio della stagione autunnale ci sentiamo tutte un po’ più pigre. Il ritmo, tra lavoro e impegni familiari, torna sostenuto e spesso questa pigrizia arriva a contagiare persino la cura di noi stesse. Per dir la verità è un gran peccato, anche perché non è mai una buona idea trascurarsi, anche se ormai abbiamo detto addio ai sandali aperti e agli abitini senza calze! La buona notizia però è che da Beauty Chic l’autunno apre le porte a tantissime e imperdibili promozioni, per non lasciar “sfiorire” la nostra bellezza dalla testa ai piedi, nel vero senso della parola. Vediamole tutte, insieme a Emy (la titolare) e Laura.

C

14

lodishop.com ottobre 2017

Partiamo dal viso, che lancia il primo SOS, dal momento che, dopo l’esposizione al sole, la pelle ha più che mai bisogno di cure! Beauty Chic propone il trattamento con acido glicolico a soli 38 euro (anziché 50), mentre quello con cellule staminali per rigenerare l’epidermide (da ripetere almeno tre volte) passa da 70 a 50 euro. Per il corpo invece, l’ideale è una seduta completa di scrub al frangipane, con un prodotto firmato Alyssatech che si presenta come un mix di sale e olii vegetali, perfetto per rimuovere le cellule morte senza aggredire troppo la pelle: lo scrub viene disteso con cura, seguono 15 minuti di posa, la doccia e si termina con l’applicazione di una crema reidratante specifica a seconda delle esigenze (anticellulite,


Promo viso e corpo • trattamento viso acido glicolico 38 euro - 50 euro • trattamento viso cellule staminali 50 euro - 70 euro • scrub corpo (1 ora di trattamento) 30 euro - 38 euro • sconto 20% su acquisto scrub

Mani in primo piano Sono il nostro biglietto da visita ed è vietato trascurarle. Da Beauty Chic il settore nail è “presidiato” da due super esperte, Elisa e Laura, le quali, di concerto con Emy, hanno ideato una serie di promozioni per tutte le tasche: • 5 applicazioni di semipermanente mani a 20 euro (anziché 25) cad + 1 in omaggio • applicazione di semipermanente ai piedi a 15 euro • ricostruzione in acrilico + 2 ritocchi a 140 euro (anziché 155) + 1 applicazione omaggio di semipermanente ai piedi • ricostruzione in gel mani + 2 ritocchi a 125 euro (anziché 140) + 1 applicazione omaggio di semipermanente ai piedi

E l’uomo? Non mancano le promozioni anche per il “sesso forte”: uomini, concedetevi un’ora di completo relax! Con il trattamento viso di idratazione profonda e tonificazione… fate uscire la bellezza che è in voi a 35 euro anziché 45!

antiadipe, etc.). Il tutto a soli 30 euro anziché 38. E, ancora, per proseguire il trattamento a casa, è in promozione col 20% di sconto lo scrub, disponibile in due formulazioni distinte: la prima ai granuli di albicocca e mandorla per pelli delicate e la seconda ai cristalli di zucchero, per pelli più “resistenti” che necessitano di una pulizia più profonda. Una volta riequilibrata la pelle, si può passare a ridefinire la silhouette. Alzi la mano chi non si è concessa un gelato di troppo quest’estate e non si è ritrovata con qualche chilo di troppo! Emy qui punta sulla tecnologia, con Shock Wave, un’onda acustica che, abbinata a un macchinario per il sottovuoto del vacuum, snellisce la figura e nello stesso tempo tonifica la muscolatura.

sopra, la linea di prodotti a uso professionale jmf di beauty chic. In alto, l’interno di una cabina e, a fianco, laura durante una seduta di manicure. nella pagina accanto, da sinistra, emy, la titolare di beauty chic, elisa, laura p. e laura s.

dove si trova Via Walter Tobagi 8 - Tel. 0371 436765 beautychicmail@yahoo.it

ottobre 2017 lodishop.com

15


b ellez z a Un programma élitario Il programma Over40Visage non è “in vendita”, perché non si tratta di un pacchetto preconfezionato e uguale per tutte. La filosofia di Esserci prevede infatti una estrema personalizzazione, che parte da un’analisi approfondita della pelle per poter programmare correttamente i trattamenti più adatti e la sequenza con la quale devono essere effettuati. Con Over40Visage nulla è lasciato al caso!

Il tempo? È tuo alleato Un viso naturalmente più giovane in 30 minuti senza bisturi? È possibile, grazie a welcome luxury e over 40 visage di Esserci Parrucchieri Di Flavia Senesi

e prime linee d’espressione del viso si stanno facendo più marcate? Il colorito appare spento? Ti sembra che i tratti abbiano perso tonicità e fermezza, ma non vuoi ricorrere alla chirurgia? Niente panico. La soluzione l’ha messa a punto lo staff di Esserci Parrucchieri e si chiama Welcome Luxury. Si tratta di un vero e proprio kit di benventuo di un’ora e 30 minuti alla fine del quale non crederai ai tuoi occhi. La seduta, preve-

L

de un’analisi approfondita dell’epidermide e delle tue abitudini cosmetiche per individuare lo stato di salute della tua pelle e la sua vera età biologica. Si passa poi a un trattamento specifico in base al reale inestetismo evidenziato durante il check up e in soli 30 minuti potrai stupirti davanti al risultato, grazie alle foto “prima” e “dopo”. In conclusione riceverai consigli ad hoc per prenderti cura del tuo viso anche a casa per rallentare l’invecchiamento. L’équipe di Esserci è talmente sicura della validità della proposta che ha deciso di dare l’opportunità a chi si prenota entro il 10 ottobre, di provare il trattamento con uno sconto del 30 per cento (a 67 euro invece di 97) con formula “soddisfatti o rimborsati”! E dopo il Welcome Luxury? Se lo riterrai (ma da Esserci non hanno dubbi in proposito) potrai accedere a Over40Visage, un programma completo che sfrutta la sinergia tra prodotti di altissima qualità, l’esperienza e la manualità di chi effettua il trattamento e tecniche di indubbia efficacia quali impacchi e spazzolature. Insomma... perdonate la citazione anni ‘80, ma... “provare per credere”!

a fianco, veronica zanini di esserci parrucchieri, responsabile dei trattamenti welcome luxury e over40 visage.

dove si trova Via Solferino, 23 - Tel 0371 428347 Esserci Parrucchieri

16

lodishop.com ottobre 2017


ottobre 2017 lodishop.com

17


è tempo di My Lodi

L’autunno ci riporta alla vita di tutti i giorni che, con la sua routine e le mille scadenze, rischia di sfiancarci. CI viene in aiuto l’offerta super articolata del My Lodi, dove possiamo trovare tutto quello che ci serve, in un posto solo e vicino a casa. Cosa volere di più dalla vita? rmai archiviate le vacanze, il My Lodi è l’ideale per organizzare il O ritorno alla nostra vita quotidiana: tutto a portata di mano e vicino a casa, con operatori affidabili e un’offerta davvero variegata, dalla moda alla ristorazione, dai supermercati all’estetica, alla clinica dentale. Ecco alcuni suggerimenti per il rientro!

Lodi Café

We Shop

Controvento

Tel. 338 5085618

Tel. 0371 840749

Tel. 0371 430574

Pronti ad accogliere un nuovo giorno? Diego

Più di 10.000 articoli in un posto solo?

Curiose di scoprire cosa ci riserva la moda

e Davide sono prontissimi ad accogliere

Da We Shop sì. E nella strabiliante varietà

A/I? Facile, basta fare un salto da Con-

noi nella loro caffetteria. E lo fanno fin dalla

di prodotti si può trovare davvero di tutto.

trovento: Alessandra e Katia vi presen-

mattina alle 8 con le mitiche colazioni: il

Le ultime tendenze moda? Certamente,

teranno i trend di stagione in fatto di abiti,

cappuccino è sempre stato buono, ma

in negozio sono già arrivate le novità per

bluse, pantaloni e capi spalla d’effetto. Vi

adesso con i virtuosismi della Latte Art, è

l’autunno, nelle collezioni uomo, donna o

basti per ora sapere che i volumi saran-

diventato un vero... cappuccino d’artista!

bambino. Non manca tutto il necessario

no super fluidi: pantaloni a palazzo, ca-

Se invece ci troviamo a passare dal My Lodi

per la scuola, dalla cancelleria agli zaini,

sacche scivolate e ampie, con maniche “a

verso mezzogiorno, non lasciamoci sfuggire

né per l’hobbistica e il bricolage. Possiamo

calla” o addirittura a kimono, per uno stile

la pausa pranzo con tavola fredda - per un

trovare tutto ma proprio tutto quello che

easy ed elegante allo stesso tempo. Una

panino al volo o un piatto di caprese - o calda

ci serve anche per la casa, dalle stoviglie

prosecuzione dell’estate la troviamo nelle

con i cibi cucinati al momento come nel

ai contenitori per alimenti, dall’arredo

fantasie, mentre la palette di colori si fa

caso del piatto unico, una formula svelta e

bagno all’occorrente per la lavanderia.

più smorzata e saluta l’arrivo del borde-

soddisfacente che riunisce in un solo piatto

Una curiosità? Da We Shop è disponibile il

aux e del verde cupo, nelle tonalità bot-

(formato maxi) un primo, un secondo e

più grande assortimento di fiori artificiali

tiglia e petrolio, con accenti di blu elettri-

un contorno. Completano il menu acqua e

che si possa trovare in Lodi. E col passare

co. I tessuti? Una su tutte: la ciniglia, ma

caffè. Lasciamoci poi accompagnare nella

delle stagioni si alternano sugli scaffali le

in gran voga anche camoscio, ecopelle e

sera da un aperitivo come si deve, dove il

decorazioni per la casa: facciamo in fretta

l’intramontabile velluto. E per completare

drink è sempre accompagnato da ricette

però, quelle a tema Halloween presto

il look? Borse, come le bellissime Dudù

deliziose e focaccia fresca.

lasceranno il posto a quelle natalizie!

bags, ma anche collane e cinture!


COOP LOMBARDIA

Benessere Centro Estetico

Cliniche dentali Easydent

Tel. 0371 466911

Tel. 0371 32161

Tel. 0371 94.42.20

Coop Lombardia è presente a Lodi con il

Benessere Centro Estetico punta sul well-

Conosci i vantaggi di una bocca sana?

suo supermercato da oltre 40 anni, durante i

ness e propone la riflessologia plantare,

Saprai che con la prevenzione si evitano

quali ha costruito un legame unico col terri-

una tecnica olistica che, attraverso parti-

malattie alla bocca (e al resto del corpo,

torio, attraverso i propri soci e la propria pro-

colari compressioni e movimenti effettuati

come al cuore) e quanto è importante avere

posta commerciale. Interpretando in chiave

su certe zone del piede consentirebbe di

denti sani per una masticazione corretta e

innovativa l’evoluzione dei consumi e degli

prevenire e trattare problematiche sia fisi-

indolore. Ma forse non conosci i più grandi

stili di vita, Coop consente al consumatore

che che emozionali. Nelle zone del piede

vantaggi nell’avere una bocca sana! Pensa

di trovare all’interno di un’offerta commer-

sono riflesse tutte le funzioni e gli organi del

ad una tua giornata e prova a ricordare i

ciale diversificata, e per molti versi unica,

corpo e la manipolazione consente di riar-

momenti in cui hai interagito con altre per-

anche quelli che sono i suoi valori fondanti:

monizzare tutto l’organismo. Oppure si può

sone: sorrisi, baci, il colloquio a lavoro, la

rispetto per l’ambiente e le persone, sicu-

provare lo shiatsu, un massaggio basato su

cena con amici, il selfie; oppure quando

rezza, qualità testata e certificata dei pro-

pressioni esercitate col pollice su punti par-

hai parlato molto vicino a qualcuno, come

dotti a marchio, convenienza. Dai prodotti

ticolari del corpo, gli stessi dell’agopuntura.

al cinema. In questi contesti avere una bella

biologici a quelli salutistici, dalla cura della

Lo shiatsu è in grado di stimolare l’energia

dentatura, sana e senza disagi come l’ali-

persona all’attenzione verso la salute degli

interna, favorendo l’elaborazione dei disagi

to cattivo, è importante perché migliora i

amici a quattro zampe: l’assortimento coniu-

in modo naturale e attivando il processo di

rapporti e quindi combatte l’isolamento

ga il massimo della qualità e della sicurezza.

autoguarigione. Sono sufficienti pochi trat-

sociale, ma soprattutto migliora l’autostima

Per i soci, la cui festa sarà il 14 ottobre,

tamenti per favorire e mantenere attivo que-

e la nostra capacità di vincere le sfide quo-

poi un mondo di vantaggi e di servizi per

sto processo, senza uso di oli, senza torsioni

tidiane per raggiungere i nostri obbiettivi.

la spesa ed il tempo libero.

e restando vestiti con capi leggeri.

Avere denti sani migliora la vita!


s a lu t e

Walker View, il futuro della riabilitazione anche per chi non può camminare

Una telecamera 3D, uno specchio digitale e un “tapis roulant” super sensorizzato: ecco gli ingredienti dell’ultimo ritrovato di I-Medica, ideale anche per le disabilità Di Alessandra Depaoli Scotti

e applicazioni della tecnologia nell’ambito della salute aprono le porte a un’evoluzione senza precedenti, con opportunità prima impensabili anche per chi non può camminare. Lo sa bene il dottor Francesco Izzo di I-Medica, che da sempre sceglie apparecchiature all’avanguardia per mettere a punto protocolli di cura sempre più innovativi. È il caso ad esempio di Walker View dell’azienda italiana Tecnobody. A prima vista, sembra un tapis roulant avanzato e un po’ strano, ma vediamo con il dottor Izzo che cos’è e come funziona. «Walker View risponde alle principali domande che un professionista deve porsi: come appoggia il piede il mio paziente? Com’è il suo assetto posturale? Come posso evidenziare i suoi difetti, anche impercettibili? Ecco, Walker View si basa su un sofisticato sistema di sensori e telecamere 3D: il treadmill, cioè il nastro che si calpesta quando si cammina o si corre, è dotato di sensori a celle di carico, per valutare gli appoggi durante la deambulazione e, grazie all’interfaccia software,

L

20

lodishop.com ottobre 2017


Walker View per lo sport

Walker View e disabilità

Sono innumerevoli le applicazioni

Lo strumento può contare anche

di Walker Viewer in ambito sportivo.

sul sistema “gravity” che, con

In fase di preparazione, gli atleti,

un’imbragatura fissata a una carrucola,

più o meno professionali, potranno

solleva i pazienti diminuendo l’impatto

allenarsi a tempo e a distanza

della gravità nella camminata. Oltre

contando contemporaneamente su

ad essere un plus prezioso in fasi di

un’analisi delle proprie asimmetrie

riabilitazione, diventa un’opportunità

e dell’articolarità. Se vengono

unica anche per pazienti disabili che

evidenziate alterazioni della camminata

non camminano o affetti da patologie

e della corsa sarà facile intervenire e

neurologiche per provare a muovere

correggerle!

qualche passo ed esercitarsi.

Cosa analizza Walker View Durante la seduta Walker View monitora costantemente: • l’equilibrio senso motorio in piedi o seduti • la tensione muscolare • la forza funzionale globale • la forza funzionale degli arti • il sistema cardio circolatorio • la postura • la stabilità

corregge in tempo reale i parametri dinamici. Di fronte, c’è uno specchio digitale in grado di rilevare ogni movimento angolare del paziente, grazie alla telecamera 3D e ai raggi infrarossi. L’immagine in movimento verrà così riprodotta e registrata sullo schermo consentendone un’analisi precisissima. In sintesi Walker View è un laboratorio di motion capture completo. Offre l’analisi del movimento, poiché medici e terapisti potranno contare, al termine della seduta, su un report dettagliato che evidenzia ogni alterazione. C’è poi una dose di realtà virtuale dal momento che, mentre si esegue l’allenamento, sullo schermo possono comparire immagini che proiettano la camminata all’interno di boschi, in spiaggia, o in più di 50 capitali, come se stessimo passeggiando sugli Champs Elyseés o a Time Square. Infine, un processo di apprendimento naturale e istintivo perché è proprio lo specchio che propone esercizi/gioco che puntano a farci correggere i nostri movimenti errati, senza rendercene neanche conto.

a destra, l’applicazione gravity con carrucola di walker view. sopra, una sessione di allenamento sportivo. nella pagina accanto, in alto, il dr. izzo e un dettaglio della video camera 3d; in basso, un esempio di realtà virtuale proiettata sullo schermo.

dove si trova Via Legnano 14 - Tel. I-Medica 0371 421120 Tel. Studio Izzo 347 5810627 www.fisioterapiaizzo.it - www.i-medica.eu

ottobre 2017 lodishop.com

21


La salute dei denti in primo piano Si ricorda anche che ottobre è il mese della prevenzione dentale. Le Farmacie Comunali vi invitano a scoprire i tanti prodotti dedicati all’igiene dentale che in questo mese sono in promozione speciale.

sa lu t e

Allarme pidocchi Come sconfiggere gli odiosi parassiti ed eliminare le lendini. Le Farmacie Comunali ce lo spiegano, aggiungendo qualche consiglio sulla prevenzione

dove si trova Farmacia 1, via S.Bassiano 39, tel. 0371 098881 Farmacia 2, via Felice Cavallotti 23, tel. 0371 098882 Farmacia 3, v.le Savoia 1, tel. 0371 098883 Farmacia 4, v.le Pavia 9, tel. 0371 098884 www.afclodi.it Azienda Farmacie Comunali di Lodi

22

lodishop.com ottobre 2017

Di Alessandra Depaoli Scotti

untuale, al suono della campanella, si ripresenta l’incubo pidocchi tra i banchi di scuola. Il pidocchio infesta il cuoio capelluto, dove depone le uova, dette lendini, che si dispongono dietro le orecchie e sulla nuca, attaccandosi al capello, per poi schiudersi nel giro di una settimana. Facili a moltiplicarsi, questi parassiti si nutrono di sangue, lo aspirano pungendo il cuoio capelluto, ed è proprio da lì che scaturisce il prurito. Come combatterli? La d.ssa Maria Pia Carinelli, direttrice della Farmacia Comunale 2, e il dr. Matteo Cambiè illustrano alcune precauzioni per evitare la trasmissione e ridurre il rischio di contagio. I dottori precisano «bisogna educare i bambini a evitare lo scambio di oggetti personali; è consigliabile ispezionare la loro testa una volta a settimana, anche se non hanno prurito. In caso di infestazione scolastica è bene controllare anche tutti i famigliari. Se sono presenti pidocchi o anche solo lendini bisogna sottoporsi a un trattamento con prodotti specifici anti pediculosi. Ad esempio la linea Paranix (spray e shampoo) agisce soffocando e disidratando lendini e pidocchi. Bastano 10 minuti e poi procedere a sfilare le lendini con l’apposito pettinino a denti fitti. È necessario ripetere il trattamento dopo 7 giorni. Attenzione, è opportuno anche disinfettare l’ambiente in cui si vive, lavando le lenzuola e la biancheria a 60°, passare l’aspirapolvere in casa, in macchina e ove possibile sui tessili. Per evitare successive infestazioni suggeriamo di utilizzare anche Paranix Prevent, uno spray che fornisce una protezione prolungata da applicare sui capelli asciutti ogni mattina» .

P


l’autunno è scontato alle Farmacie Comunali 4,90

-60%

polident free dentifricio azione totale, 70 g

Dall’ 7 al 29 ottobre 2017 Nelle Farmacie Comunali di Lodi tanti prodotti in offerta fino ad esaurimento scorte. www.afclodi.it Azienda Farmacie Comunali di Lodi

3,99

-30%

3,49

-20%

meridol Dentifricio, 75 ml

elmex dentifricio sensitive, 100 ml. Formato esclusivo farmacia

49,90

4

Clenny A Family Aerosol a compressore per utilizzo domiciliare

-40%

€ ,80 okitask 10 bustine, 40 mg

5,90

2

benactiv gola 16 pastiglie, senza zucchero gusto arancia Gusto limone e miele

€ ,30 glicerolo Marco Viti, 6 contenitori monodose, soluzione rettale adulti, 6,75 g

2,40

6,10

vivin c compresse effervescenti, 330 mg + 200 mg

6,80

glicerolo Marco Viti, 18 supposte, adulti 2250 mg

5,90

oscillococcinum 30 dosi, globuli

6,10

27,50

€ cad

tantum verde Nebulizzatore, 15 ml

vicks sinex aloe soluzione da nebulizzare, 15 ml

10,50

15,90

paranixprevent Previene insediamento pidocchi, spray cad

vicks tosse sedativo Sciroppo con miele, 180 ml vicks tosse fluidificante Sciroppo, 180 ml

9,90

6,00

lactoflorene plus / bimbi Fermenti lattici vivi, 12 flaconcini

pursennid compresse, 12 mg

14,90

puressential Purificante spray per l’aria, 41 oli, 200 ml

16,00

10,90

voltaren emulgel 2%, 60 gr

4,20

€ 6,10

PL3 STICK LABBRA

3

€ ,60

swisse difesa immunitaria, 60 cpr

dicloreum 10 cerotti medicati per applicazione topica, 180 mg

5,00

cebion 20 cpr masticalbili, 500 mg

eugastrol reflusso cpr gastroresistenti, pantoprazolo, 20 mg


s a lu t e

Obiettivo: forma fisica La ripresa post-vacanze è più facile, efficace e mirata con i personal trainer di Lauskinetic, che ci aspettano con il Metodo K, l’AthletiK e il Postural Care Di Bianca Veronesi

n estate, si sa, c’è chi si sazia solo con frutta e verdura e chi, ahimé, si lascia andare a qualche peccato di gola. In fondo, che vuoi che sia… In autunno però la bilancia spesso presenta il conto, mettendoci “sotto il naso” una dura quanto antipatica realtà. Qualche chilo l’abbiamo preso e non è certo il caso di lasciarlo lì a sedimentare. Al di là dell’estetica, infatti, riacquistare una buona forma fisica è prima di tutto salutare… Ma nessuno di noi ha tempo o energie da perdere. E allora? Se desideriamo ottenere risultati mirati in tempi certi, Lauskinetic è la struttura che fa per noi: una palestra non convenzionale dove si accede solo su appuntamento, one to one o in piccoli gruppi, con esperti personal trainer e percorsi studiati ad hoc e ulteriormente personalizzabili in base alle diverse esigenze.

I

Il Metodo K per esempio prevede una serie di allenamenti a circuito che alterna attività cardio a sequenze di esercizi di potenziamento e tonificazione (ovvero di resistenza progressiva). Questo mix riattiva il metabolismo, è efficace e consente di scolpire la propria silhouette in poche sedute, aiutandoci a perdere massa grassa a favore di quella magra. AthletiK invece è pensato per chi ha più dimestichezza con lo sport: è una preparazione atletica a 360 ° mirata a incrementare le performance sportive in termini di resistenza, potenza e velocità. Infine Postural Care, per chi ha bisogno di ritrovare equilibrio e risolvere disturbi alla schiena o alle articolazioni, prima di accedere a programmi di allenamento veri e propri. In questo caso, in programma ci sono sequenze di esercizi posturali e stretching per stare bene e ritrovare armonia. A ognuno il suo, quindi, senza dimenticare, come amano ripetere i personal trainer Lauskinetic, che “non siamo fatti per rimanere seduti, ma per muoverci!”.

24

lodishop.com ottobre 2017

dove si trova Via Guido Rossa 17 - Tel. 0371 416392 www.lauskinetic.it - www.kineticgroup.it / /


ottobre 2017 lodishop.com

25


sa lu t e

Tutto a posto, con l’osteopatia Cos’è? Come funziona? Quali sono i casi in cui è particolarmente efficace? Ce lo spiega l’osteopata, dottore in scienze motorie,Tommaso Bricca

Tommaso, in breve, come si può definire l’osteopatia? Si tratta di una disciplina olistica, perché considera la persona nella sua totalità; un sistema di assistenza alla salute che si basa sul contatto manuale per la valutazione, la diagnosi ed il trattamento di diverse patologie. Per intenderci, io mi concentro sulla salute di una persona, più che sulla sua malattia.

Di Elena Galliano

o sapevate che se vi fa male un ginocchio spesso può essere colpa della spalla? E che la sinusite va a posto da sola, basta curare per bene l’intestino? Noi no, ecco perché ascoltiamo con interesse tutto quello che ha da raccontarci Tommaso Bricca, giovane laureato dapprima in Scienze motorie e poi - dopo averne scoperto tutto il fascino - in Osteopatia, disciplina di cui ora, dopo il raggiungimento di un master, è anche docente universitario.

L

dove si trova Tommaso Bricca Osteopata Tel. e Whatsapp 342 3572907, palestra Be-fit, viale Milano tommaso.bricca@gmail.com

26

lodishop.com ottobre 2017

Quali sono le problematiche principali che trovano sollievo con l’osteopatia? Sono davvero molto varie: vanno dai problemi che riguardano la muscolatura e lo scheletro alle alterazioni di tanti altri organi. L’osteopatia non cura la malattia in sé, ma rimette l’organismo in grado di innescare il processo virtuoso dell’autoguarigione. Moltissime persone si rivolgono a me per problemi alle anche, alle ginocchia o di lombalgia. Ma sempre più numerose sono quelle che vengono per cervicalgie, emicranie o per i famosi “intasamenti”, tanto frequenti ai cambi di stagione.

Puoi farci un esempio di come si svolge una seduta tipo? Si parte innanzitutto da un controllo posturale, da cui emerge in breve tempo se il paziente è “in asse” o meno. In base a questo esito, si verifica come stanno lavorando le fasce muscolari. A questo punto può iniziare la manipolazione vera e propria, tesa al riequilibrio di tutto l’organismo. La seduta dura in toto dai 40 minuti all’ora.


PER LA TUA SALUTE DENTALE

Gli specialisti siamo noi. CAMPAGNA PREVENZIONE OTTOBRE

• Check up di controllo senza impegno • Valutazione con specialista, ove necessario

-20 %

• Opt / Tac 3D(1)

SU TUTTI I TRATTAMENTI(2)

Lodi, via Sant’Angelo, 9 Tel. 0371.34022 Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 20.00 - sabato dalle 9.00 alle 17.00

Moyses S.r.L. Direttore Sanitario: Dott. Giuliano Gianotti. Informazione sanitaria ai sensi della legge 248 (legge Bersani) del 04/08/2006. (1)

previa valutazione medica. (2)Promozione speciale valida con la Tessera Caredent fino a fine ottobre


28

lodishop.com ottobre 2017


ottobre 2017 lodishop.com

29


30

lodishop.com ottobre 2017


tem p o li bero

Parola agli studenti Nicola, Debora e Greta ci raccontano la loro esperienza a Wall Street English Lodi e quali opportunità hanno potuto cogliere

anche nella nostra città. A dimostrarlo molti studenti, entusiasti di essere loro i primi testimonials. Greta (in foto sotto), ad esempio, 32 anni, sta completando un dottorato post laurea in Scienze Veterinarie. Dopo aver provato altri istituti che non l’hanno convinta, da due anni frequenta WSE Lodi. Partita da un livello intermedio B1, voleva migliorare il suo inglese, anche perché i testi universitari, gli articoli delle riviste specialistiche e i convegni sono tutti in inglese! E così dopo aver acquisito sicurezza con la lingua, tra poco, è pronta per trasferirsi negli Stati Uniti. Debora e suo marito Nicola (in foto a sinistra), invece, 48 anni, hanno voluto iscriversi per imparare a “cavarsela nel mondo”. Hanno iniziato a parlare Inglese in Wall Street English tre anni fa e sono sensibilmente migliorati, tanto che quest’estate si sono concessi un viaggio a tappe in Gran Bretagna e la lingua non è più stata un problema. Non solo, quando Nicola sul lavoro si deve interfacciare con clienti o colleghi stranieri, finalmente non ha più timori! Di Laura Gelsomino

he l’inglese oggi rappresenti una marcia in più nel nostro cv è ormai risaputo. La novità, invece, è che sta diventando quasi indispensabile anche nelle nostre interazioni quotidiane e quindi forse è il caso di “attrezzarsi”. In fondo è facile: Wall Street English Lodi, con il suo metodo che alterna acquisizione multimediale e lezioni con l’insegnante, sul fronte lingue straniere è ormai un punto di riferimento

C

dove si trova Via Biancardi 4, Lodi - tel. 0371 416252  www.wallstreetlodi.it

ottobre 2017 lodishop.com

31


tem p o l ib ero

La qualità oltre il low-cost BeFit mantiene l’entry level a 19,90 euro al mese ma, per chi lo desidera, aggiunge il personal training, il vip center, la grotta del sale, l’osteopata e… 80 ore di corsi in virtual trainer real experience!

BeFit, quando? La palestra è aperta 7 giorni su 7, da lunedì a venerdì dalle 7 del mattino alle 10 di sera mentre, chi ha battuto la fiacca in settimana, potrà allenarsi sabato e domenica dalle 9 alle 19.

Di Bianca Veronesi

itness per tutti” era la filosofia che aveva spinto BeFit a nascere come palestra low-cost, per dare davvero a chiunque la possibilità di fare sport a prezzi piccoli piccoli. A distanza di qualche anno, non è cambiato l’entry level, sempre fisso a 19,90 euro al mese, ma si è decisamente ampliata la gamma di

“F

32

lodishop.com ottobre 2017

servizi e opportunità che la palestra offre. In un ambiente curato e friendly avremo quindi un’attrezzatissima sala pesi con uno staff qualificato. Ma, con formula pay per use, si aprono innumerevoli novità, a partire dai corsi. Il calendario è letteralmente esploso: dalle 7.15 di mattina alle 21.30 ci sono corsi a tutte le ore: postural, total tone, gag, pump, kombat e strike kombat, addominali, stretch, functional, hip hop, yoga e yoga pilates.


La grotta del sale

Una stanza interamente ricoperta di salgemma. È l’ultima novità di BeFit. Come funziona? Basta stare all’interno della “grotta”, con microclima stabile, e respirare piccolissime particelle di sale e iodio che vengono evaporizzate come nel tradizionale aerosol: il beneficio di

dove si trova Viale Milano - Tel. 0371 1902675 www.befitlodi.it - info@befitlodi.it -

BeFit Lodi

una seduta di 30 minuti equivale a 3 giorni di mare. Un rimedio naturale, semplice ed efficace per migliorare il benessere delle vie respiratorie, sciogliere il catarro, migliorare la sinusite, trattare l’asma, curare psoriasi e dermatiti, attenuare le allergie e le malattie reumatiche, alleviando lo stress. Un toccasana con

effetto mucolitico, antibatteriologico e antinfiammatorio, che stimola in modo naturale il sistema immunitario e interviene sul miglioramento uditivo, soprattutto dei bambini. All’interno della grotta di sale non mancano la tv, ma anche paletta, secchiello e giochi per intrattenere i più piccoli.

Ma com’è possibile che ci siano davvero tutti questi corsi, ogni giorno e a tutte le ore? Grazie alla tecnologia! BeFit ha allestito un maxi schermo che proietta lezioni virtuali tenute da riconosciuti professionisti del settore, un sottofondo musicale composto da brani scelti ad hoc e videoriprese angolari per permettere di seguire e replicare al meglio gli esercizi. Questi corsi vanno a integrare il planning tradizionale, con gli istruttori BeFit. Altro plus esclusivo della palestra è il VIP Center: un metodo di allenamento (attivo e passivo) abbinato all’utilizzo di particolari elettrostimolatori che fungono da acceleratori metabolici. Tre gli obiettivi: dimagrimento rapido, eliminazione della cellulite e tonificazione mirata su gambe, glutei e addome. E ancora, è possibile fissare un percorso con il personal trainer, beneficiare delle sessioni con Pancafit® per distendere la muscolatura e migliorare l’articolarità risolvendo lombalgie e cervicalgie, oppure sottoporsi a sedute di osteopatia. Ultimo tocco di benessere, la grotta del sale (vedi box), ideale soprattutto per i più piccoli. Sicuri di volerla chiamare ancora “palestra low-cost”?

ottobre 2017 lodishop.com

33


serv i zi

Come organizzare un evento aziendale di successo Basta affidarsi a Overall Eventi che conta su una grande esperienza del mondo delle imprese, una solida capacità di fare rete, ma soprattutto su credenziali indispensabili come serietà e professionalità

Di Matilde Gatti

i dice è facile: fissiamo la data della cena di Natale, della presentazione di un nuovo prodotto o dell’inaugurazione della sede, e poi, a tavolino, si scopre che... bisogna definire con cura gli obiettivi, formare un team, scegliere la location, il catering, gli addobbi floreali… e non da ultimo promuovere l’evento. Già! Perché riesca e abbia successo anche il più semplice evento va preparato con cura e in ogni dettaglio, ma soprattutto con una “dose abbondante” di professionalità. Lo sa bene Alberta Sini, che poco più di un anno fa ha fondato Overall Eventi, agenzia specializzata in organizzazione di eventi. «Quando un cliente mi interpella, il mio primo obiettivo», dice, «è conoscere chi mi sta davanti, cercando di capire esigenze e aspettative per trovare insieme la soluzione migliore». Nel corso della sua carriera lavorativa Alberta si è occupata infatti di tutti gli ambiti aziendali: dalle risorse umane al marketing, dal commerciale all’amministrazione e alla comunicazione. «Questa lunga esperienza», precisa, «mi serve moltissimo, riesco a vedere la questione da più angolazioni diverse. Mi spiego: se l’azienda ha la necessità di rafforzare lo spirito di squadra, organizzare un’iniziativa di team building (per esem-

S

34

lodishop.com ottobre 2017


Overall Eventi assicura un servizio di qualità alle imprese, occupandosi di tutti gli aspetti di un evento: • catering

• alloggi e pernottamenti

• scelta location

• design floreale

• trasporto

• intrattenimento

• soluzioni premio per

• servizio fotografico e video • team building

collaboratori

• materiale con logo e

• hostessing

pio un corso di attività outdoor per costruire e consolidare un gruppo di lavoro) spesso è la soluzione migliore. I titolari desiderano festeggiare un anniversario importante per incentivare il senso di appartenenza tra i collaboratori e dare la giusta visibilità all’azienda? L’opzione più indicata di solito è una cena di gala curata in ogni particolare per far sentire tutti gli invitati ospiti speciali. Ma le proposte di Overall Eventi certo non finiscono qui. L’agenzia organizza eventi su misura, cene aziendali di Natale, pacchetti premio per i collaboratori, inaugurazioni, open day... Tutto con grande serietà, garantendo servizi di alta qualità, nel rispetto del budget disponibile e stabilito. Un altro aspetto da non sottovalutare è la capacità di Alberta Sini di fare rete. Per svolgere al meglio il suo lavoro si avvale di professionisti e società superselezionate come Accademia delle Viole, location di charme di Quintano, ideale per cene e presentazioni aziendali; Manicaretti, ditta specializzata in banqueting, e Itashi, piccolo laboratorio gastronomico che propone le sfiziosità della cucina regionale italiana presentandole come fossero uramaki giapponesi, fino a Nicole Camino, fotografa, che ha il compito di raccontare per immagini i momenti più belli di ogni evento, con freschezza e particolarità.

• impianti elettronici

gadget

• redazione di inviti

• consulenza

sopra, alberta sini di overall eventi. a destra, due scorci di banqueting allestiti da manicaretti. nella pagina accanto, dall’alto, due allestimenti presso accademia delle viole, una proposta banqueting di manicaretti e un esempio delle sfiziosità itashi, che propone cibi italiani presentati come fossero giapponesi.

dove si trova via C. Colombo 8/B, Melzo, cell. 347 4233269 Overall Eventi

ottobre 2017 lodishop.com

35


casa

Residenza “I Giardini di Lodi”: la favola continua... ... e si prepara a “tagliare il nastro” del cantiere che porterà alla costruzione della seconda palazzina e di nuove abitazioni da sogno Di Laura Gelsomino

ome immaginate la casa dei vostri sogni? Elegante, moderna, ecologica, immersa nel verde, funzionale, solida e accessibile a livello di prezzo. Bene. Se non siete riusciti ad aggiudicarvi uno degli appartamenti della Residenza I Giardini di Lodi, oggi al completo, fate un bel respiro e non disperate: è in costruzione la seconda palazzina, che replicherà tutti i comfort della prima, migliorando persino alcuni dettagli. Abbiamo incontrato la Direttrice Commerciale e Coordinatrice del progetto Elena Morini nel suo ufficio, carica di entusiasmo tra tavole sparse, disegni e materiali di finitura, pronta ad accoglierci con uno squillante “si ricomincia!”.

C

In alto, Elena Morini e rodolfo bertoli, progettista e d.l. in pagina, l’elegante facciata della residenza i giardini di lodi. nella pagina accanto, a destra, un secondo scorcio della facciata ventilata.

36

lodishop.com ottobre 2017

Elena, siamo al secondo tempo… Sì e sono certa che la seconda parte del progetto darà ancora più lustro alla prima. Già ora le “voci che girano” parlano dei nostri appartamenti come delle “case più belle di Lodi”. Il modo di costruire, la scelta dei materiali, il taglio particolare degli appartamenti, la cura nei particolari, la bellezza dei giardini, l’illuminazione serale... l’effetto è ricercato e siamo pronti a replicarlo.

Quindi, soddisfatti del risultato ottenuto, proseguirete sulla stessa linea? Molti pensano: “squadra che vince non si cambia”.


Residenza I Giardini di Lodi: i punti di forza • • • • • • • • • • •

Certificazione Casa Clima A Tagli personalizzabili Facciata ventilata Sistema di ricircolo dell’aria VMC Domotica di capitolato Finiture di prestigio Elevato comfort abitativo Risparmio energetico Parco giochi interno e ampi spazi all’aperto con panchine e giardini Ampie cantine piastrellate Posto auto e box nell’interrato di varie misure con sezionale motorizzato e contabilizzatore per poter ricaricare auto e biciclette elettriche

Stessi tagli utilizzando stessi disegni, stesso modo di costruire, stessi materiali, stessi fornitori. Noi invece diciamo “non si cambia, ma se si può migliorare perché no?”. Attualmente il nostro prodotto, dal punto di vista tecnologico, è il top che si possa trovare a Lodi. I materiali sono tutti certificati seguendo il protocollo Casa Clima A. I tagli sono particolari, diversi, ma funzionali. Il fatto è che il mondo gira troppo veloce. I materiali si rinnovano, entrano in vigore nuove normative, anche le esigenze mutano e noi vogliamo essere sempre al passo coi tempi. Quattro anni fa, quando abbiamo cominciato la costruzione della prima parte della Residenza, eravamo “dieci anni avanti” rispetto alle costruzioni sul mercato. Oggi vogliamo essere ancora più futuristici.

Ma le caratteristiche maggiormente apprezzate della prima palazzina rimarranno tali? Certo! Spazi ampi e luminosi, bellissime logge esterne, bassi costi di gestione, capitolato ricco, cura dei dettagli... e poi finalmente le persone hanno capito che non si tratta di appartamenti dal costo inaccessibile come pensavano in un primo momento: semplicemente qui, a parità

di prezzo rispetto ad altri contesti, si può usufruire di soluzioni di gran lunga migliori, sia come qualità che come bellezza.

Ormai a Lodi vi siete creati “un nome”... Beh diciamo che chi ci conosce, riconosce la qualità delle nostre case. Il passaparola infatti ci ha premiati. Abbiamo già alcune prenotazioni da parte di persone che si erano innamorate della prima palazzina ma che erano arrivate “tardi” e con le quali siamo rimasti in contatto perché era piaciuto il progetto.

Dunque la mossa vincente per superare la crisi è stata fare cose belle e fatte bene? Sicuramente. Il mercato offre tantissime soluzioni: per distinguersi bisogna fare qualcosa di diverso e qualitativamente superiore, seguendo il cliente con passione perché la scelta che sta per compiere durerà per tutta la vita. Questo è proprio il momento giusto per vedere le case e avere il tempo di personalizzarle a piacere: la consegna è prevista per fine 2019, ma due anni passano in fretta!

Residenza “I Giardini di Lodi”

dove si trova Viale Italia108, Lodi Tel. 327 5940414 info@residenzaigiardinidilodi.it www.residenzaigiardinidilodi.it

ottobre 2017 lodishop.com

37


casa

Il regno di stufe, caminetti e… … materiali per l’edilizia. Ma anche di arredo bagno e giardino, ceramica e ferramenta. Dove? Da FZ Magazzino Edile, a Castiraga VidardO Di Bianca Veronesi

a colonnina di mercurio sta già scendendo e i primi freddi si fanno sentire. Complice la classica pigrizia autunnale, in casa scatta la voglia di stare al caldo, magari sdraiati sul divano con tanto di copertina, tisana e libro. Completerebbe il cliché un bel camino scoppiettante, capace di trasformare come per magia l’ambiente della zona living. L’indirizzo giusto per scegliere il modello più adatto è FZ Magazzino Edile a Castiraga Vidardo. Questa

L

38

lodishop.com ottobre 2017


Occasioni In vista del rinnovo dell’esposizione nello showroom FZ Magazzino Edile applicherà scontistiche particolari nei mesi di ottobre e novembre. Gli orari

Magazzino Lun / Ven: 7.30 - 12 e 13.30 - 18 Sab: 7.30 - 12 e 15 - 18 Showroom Lun: 9 - 12 e 14 -18 Mar / Ven: 9 - 12 e 14 - 19 Sab: 9 - 12 e 15 - 19

in questa pagina, sopra, la termostufa a pellet blade h di edilkamin. nella pagina a fianco, da sinistra verso destra: sopra, lo showroom di castiraga vidardo. e la termostufa a pellet cherie up h. sotto, fabiana alzati, simone forner e nikita zaniboni. a fianco, la stufa a caminetto lounge extra di montexport. in basso, la sede di FZ.

azienda che ha tagliato il traguardo di mezzo secolo di storia, ancora oggi si conferma un punto di riferimento per i servizi legati alla casa. Nata come vero e proprio magazzino edile, per volere dei soci fondatori Valerio Forner e Giuseppe Zaniboni, nel corso degli anni ha ampliato il proprio raggio d’azione, includendo anche la ferramenta, l’arredo bagno e il giardino, la ceramica e, ovviamente, le stufe e i caminetti. E ha creato un proprio showroom dove sono allestite alcune delle soluzioni proposte. In particolare, sul fronte “calore”, Nikita Zaniboni e Simone Forner (figli dei fondatori) puntano su brand consolidati di qualità: Edilkamin, di produzione italiana, e MontExport, con stufe e caminetti classici a legna provenienti dall’Austria, dal Belgio e dall’Olanda. Non mancano le caldaie e le idrostufe da allacciare direttamente all’impianto di riscaldamento domestico e persino i caminetti a gas! Tra i più richiesti,

confermano Nikita e Simone, le stufe e i caminetti a pellet: consentono un notevole risparmio e sono comodissimi, dal momento che hanno un’autonomia di dieci ore e, grazie alla tecnologia, sono facilmente programmabili. Non solo, chi installa un caminetto o una stufa a pellet può godere delle detrazioni fiscali fino al 50% (da recuperare in 10 anni) oppure può usufruire del “conto termico”, una procedura che consente a chi acquista impianti di nuova generazione di ricevere nel giro di tre mesi un bonifico bancario con la quota di recupero. Non è finita qui. Alla vendita FZ Magazzino Edile fa seguire una “buona dose” di servizi: sopralluoghi gratuiti, preventivi dettagliati, disegni in 3D per illustrare i rivestimenti dei caminetti, installazioni idrauliche e non, consegna e posa a regola d’arte e persino consulenza chiavi in mano per quanto riguarda la documentazione relativa alle detrazioni fiscali.

dove si trova Via Marconi 11 Castiraga Vidardo 26866 (LO) Tel. 0371 90750 giovanna@fzsnc.it; nikita@fzsnc.it www.fzsnc.it Magazzino Edile srl

ottobre 2017 lodishop.com

39


casa

Dimmi come dormi… e ti dirò come stai! i love dormire ci spiega quanto dormire su di un buon materasso sia importante per stare bene e affrontare al meglio anche il cambio di stagione, presentandoci i nuovi arrivati in show room

Di Flavia Senesi

rmai non ci sono più dubbi e anche le più importanti ricerche scientifiche concordano in materia: il sonno influenza direttamente, e di molto, la qualità della nostra vita. Del resto dormiamo, o almeno dovremmo dormire, un terzo del nostro tempo, e non è poco.

O

40

lodishop.com ottobre 2017

È come se in un anno dormissimo quattro mesi. In questo intervallo consentiamo all’organismo di rigenerarsi e rilassarsi dallo stress della giornata. Quindi, visto che si tratta di una funzione così fondamentale, non possiamo lasciare nulla al caso, cominciando naturalmente dall’ingrediente principe del nostro riposo: il materasso. Il lodigiani in questo hanno una fortuna in più


Il cuscino del giorno Il cuscino del giorno è una simpaticissima rubrica che I Love Dormire dedica ai suoi amici in Facebook e che ogni giorno dispensa un consiglio, rivela un segreto o una curiosità poco nota. Ne regaliamo qualcuna ai lettori di Lodishop. • L’alcool è tra le cause del cattivo sonno. Questo è il risultato di uno studio condotto dagli psicologi dell’Università di Melbourne e pubblicato sulla rivista “Sleep”. • Uno studio della West Virginia University sostiene che la giusta quantità di sonno è pari a sette ore. • Il segreto per un buon sonno? In camera spegnere le luci ed evitate i rumori forti. Spegnete anche smartphone e TV. Il buio completo cambia radicalmente la qualità del sonno • Durante il giorno passate diverso tempo all’aperto approfittando della luce che regola la produzione di melatonina e stimola la vitamina D • Fare un po’ di esercizio fisico durante la giornata aiuta a dormire meglio. Preferite lo sport del mattino a quello del pomeriggio o della sera. • La camera da letto deve essere un luogo rilassante: buia, tranquilla, con temperatura intorno ai 18 gradi. • Recenti studi hanno dimostrato che il sovrappeso e l’obesità nelle persone, soprattutto nei bambini, è direttamente collegabile alla mancanza di sonno e alla difficoltà a dormire.

perché possono rivolgersi direttamente a I Love Dormire, che, nei 33 anni di operatività, vendendo materassi in Italia e in Europa, di esperienza ne ha acquisita parecchia. Chiaramente per arrivare a un prodotto che si posiziona come top di gamma, è necessaria una incessante attività di ricerca, che ha portato alla realizzazione di due nuovi modelli, le “ammiraglie” delle scuderie I love dormire: Magnifico, un superbo materasso a molle progettato per regalare notti indimenticabili, e Supremo, il suo omologo realizzato in memory foam, entrambi appena arrivati nel nuovo show room di viale Torino. «Come tutti gli altri materassi prodotti da I love dormire», spiega il titolare Giorgio Emosti, «anche Magnifico e Supremo sono anallergici, anti-acaro e completamente sfoderabili. E come sempre sono prodotti interamente a Lodi e su misura, cioè soddisfacendo tutte le esigenze del cliente, per esempio nel rispetto del suo peso, della sua statura e della posizione che adotta nel sonno. Insomma: il meglio, ma alla metà del prezzo. Anzi, con la promozione valida fino al 31 dicembre, chi acquista un materasso I Love Dormire avrà in regalo una rete e due guanciali!

sopra, il titolare di i love dormire, giorgio emosti (a destra), con fabio belloni. in basso a sinistra, un dettaglio di un materasso in memory foam.

PROMO VALIDA FINO AL 31 DICEMBRE: CHI ACQUISTA UN MATERASSO I LOVE DORMIRE, AVRà IN REGALO UNA RETE e due guanciali!

dove si trova Viale Torino 11/14 - Tel. 0371 413174 - Cell. 334 64 01 504 www.ilovedormire.com Materassi I Love Dormire Lodi info@inversnc.it

ottobre 2017 lodishop.com

41


casa

La tavola d’ottobre? è una tavolozza La primavera è un tripudio di fiori e profumi, ma in autunno i sensi sono inebriati dalla pienezza della natura e dalla generosità dei suoi frutti. Utilizziamoli anche per decorare le nostre tavole e l’effetto sorpresa sarà garantito!

utunno pittore, con il suo pennello fa un quadro d’autore e il mondo è più bello”: è una filastrocca che cantano i bambini, ma com’è vera! La cornucopia dell’autunno è ormai piena ed è pronta a riversare tutti i suoi frutti sulle nostre tavole. E adesso che le serate sono freschine è così bello ritrovarsi in casa, cucinare per gli amici ed accoglierli con calore. Preparare la tavola autunnale e decorarla per una cena o un pranzo è un compito piacevolissimo e non particolarmente complesso: se c’è infatti una stagione dell’anno adatta a fare da leit motiv a un’allegra tavolata, è proprio l’autunno. Certo, la sinfonia di sontuosi colori ton sur ton, le meravigliose primizie, quel lieve sottofondo di malinconia che sembra fatto apposta per essere scacciato con un buon bicchiere di vino rosso, naturalmente! - sono elementi che sicuramente aiutano, ma vediamo insieme qualche consiglio per apparecchiare una tavola d’autunno indimenticabile, chic e originale al tempo stesso.

“A

42

lodishop.com ottobre 2017


DECORARE... ° con verdura e frutta La frutta autunnale è bellissima e si presta assai bene a decorare le nostre tavole. Come dicevamo prima, via libera alla fantasia e alla creatività: tra gli ortaggi le zucche sono belle, ma non ci sono solo quelle! Sono incantevoli le piccole mele rosse: debitamente scavate possono diventare dei deliziosi portalumini; sono stupende le pere gialle: con dei bigliettini con i nomi dei commensali possono fare anche da segnaposto. E che dire di cachi, uva e castagne? Meravigliosi per colore, forma e consistenza, sembrano fatti apposta per scatenare tutta la nostra immaginazione!

°… con le foglie A completamento dell’apparecchiatura, dei semplici segnaposto vegetali, magari un ramo di edera con le bacche o - perché no? - meravigliose foglie di Liquidambar, tutte simili e nessuna uguale all’altra. Le foglie d’autunno legate insieme a mo’ di bouquet lasceranno tutti a bocca aperta e non faranno rimpiangere alcun fiore, specie se di diverse varietà e collocate ordinatamente in un bel vaso di cristallo trasparente. Unico accorgimento: che siano vere e il centrotavola è pronto!

°... con i colori Iniziamo ovviamente dalla gloriosa tavolozza autunnale, una sinfonia di rossi carichi, di bordeaux, di ocra e marroni caldi, di verdi profondi e di gialli delicati, di azzurri luminosi come solo il cielo d’autunno riesce ad essere. Niente paura: uno non esclude l’altro e se li mette insieme la Natura... staranno bene anche sulla nostra tavola. Cerchiamo di non cedere al timore di strafare ed evitiamo di fare una scelta monocroma (ad esempio la tavola solo arancione); al bando anche la banalità della consuetudine che suggerisce autunno = zucche. Certo, le zucche sono troppo belle per mancare, ma che dire delle melagrane, delle castagne e dell’uva? Un buon consiglio può essere quello di stemperare la chiassosa varietà dei colori autunnali con dei piatti molto rigorosi, magari bianchi e blu in perfetto stile british. La tovaglia potrà essere nei toni caldi dei bordeaux, ma anche in quelli del bosco d’autunno, quindi un bel verde bottiglia o un giallo acceso. Ovviamente nulla vieta l’abbinamento raffinato con il lino ecrù o bianco, che con i toni accesi delle decorazioni risalterà ancora di più. Una soluzione simpatica è quella di utilizzare tovaglioli di diverso colore per ogni ospite, sempre restando nella palette dell’autunno. E che dire, invece, del contrario? La tovaglia più colorata e barocca che avete in casa, magari con stampe che ricordino il broccato, con un semplicissimo servizio di piatti di ceramica candida!

ottobre 2017 lodishop.com

43


44

lodishop.com ottobre 2017


TAVOLA

Gli imperdibili di Cascine Orsine Oltre a frutta e verdura, sono molti i prodotti di Cascine Orsine presenti sugli scaffali di naturasì. In particolare sono molto apprezzati i cereali biologici in chicco, quindi l’orzo, il farro e il riso. Quest’ultimo è disponibile anche nella vecchia e quasi introvabile varietà Rosa Marchetti, riconosciuta anche all’estero, che si presta ottimamente a cucinare risotti, ma anche minestre e dolci.

Vieni con noi a “seminare il futuro” Dal suo settimo compleanno a una speciale iniziativa alle Cascine Orsine di Bereguardo, per mettersi alla prova “sul campo” Di Flavia Senesi

a sette anni naturasì accompagna la nostra città in un percorso verso il benessere, attraverso il semplice gesto della spesa. Ma il plus del negozio sono le tante iniziative ideate per coinvolgere i clienti, facendo loro toccare con mano la bontà delle proposte biologiche, per scoprire quale tipo di lavoro si cela dietro a ogni prodotto. Ad esempio, Biagio, titolare di naturasì, ci dà appuntamento presso le Cascine Orsine di Bereguardo, a pochi chilometri da noi, per una vera prova di semina. Se il nome non vi è

D

nuovo è perché dalle Cascine provengono moltissimi dei prodotti di agricoltura biologica che troviamo in consegna diretta sugli scaffali del negozio naturasì di Lodi. L’iniziativa in programma si chiama “Seminare il futuro” ed è il proseguimento dell’attività di autoraccolta estiva, che dà la possibilità ai clienti di raccogliere da sé la frutta e la verdura da portarsi a casa. In più, il 15 ottobre l’azienda agricola apre le porte per ospitare tutti: bambini, genitori e nonni. L’obiettivo? Seminare insieme e a mano cereali biologici. Si vivrà un’esperienza semplice e indimenticabile da veri protagonisti, accorrete numerosi!

dove si trova viale Milano 71 Tel. 0371 411396 www.naturasi.it

ottobre 2017 lodishop.com

45


TAVO L A

Con la castagna, il gusto ci guadagna! Buone bollite, cotte al forno o arrosto, essiccate diventano una farina dalle mille virtù per primi e dolci golosi e supernutrienti

Di Matilde Gatti

n tempo di guerra, la farina di castagne era l’ingrediente principe del cosiddetto “pane dei poveri”. Oggi è la base del famoso castagnaccio con pinoli, noci e uvetta, delle frittelle di castagne da mangiare a colazione con la ricotta, ma anche di crepes, mousse, gnocchetti e polenta. Del resto le castagne sono frutti molto nutrienti perché ricchi di carboidrati complessi come i cereali, e grazie al riccio che li protegge dai trattamenti antiparassitari, tra i pochi ad essere davvero naturali. Di color nocciola e dal sapore dolce, la farina di questo tipico frutto autunnale è il risultato dell’essicatura e della macinatura delle castagne. Contiene un’elevata quantità di amidi, ma anche di proteine e sali minerali, tra cui magnesio, zolfo, potassio, ferro, calcio e di vitamine B1, B2, C e PP e presenta un bassissimo contenuto di grassi. Le castagne si raccolgono in ottobre e sull’Appennino ligure, tosco-emiliano vengono portate al canniccio, piccolo essiccatoio, e trascorsi 20 giorni sottoposte prima a battitura per pulirle dal guscio e poi a tostatura e infine alla macinatura in un apposito mulino ad acqua o in pietra. Da ultimo, si procede alla vagliatura per ottenere una farina di granulometria omogenea. Ecco tre ricette, adatte anche ai celiaci, visto che la farina di castagne non contiene glutine.

I

46

lodishop.com ottobre 2017

Per primo?

_Gnocchetti di castagne Ingredienti • 300 g di farina di castagne • sale q.b. • 300 ml di acqua • 120 g di burro • salvia • ricotta salata q.b. Procedimento Ponete in una ciotola la farina ben setacciata, aggiungete il sale e l’acqua tiepida poco alla volta. Impastate con le mani. Trasferite il composto su una spianatoia e lavorate fino a ottenere un impasto morbido e uniforme. Copritelo con la pellicola trasparente e fatelo riposare in frigorifero per almeno 1 ora. Quindi con l’aiuto di un coltellino dividete l’impasto in tanti piccoli tocchetti. Metteteli a sobbollire nell’acqua salata e fateli cuocere finché non saliranno in superficie. Nel frattempo sciogliete il burro in una padella, aggiungete la salvia e fate soffriggere. Scolate gli gnocchetti e saltateli un paio di minuti nel burro fuso. Impiattate e ricoprite con ricotta salata a scaglie.


A colazione?

_Frit telle

Ingredienti • 200 g di farina di castagne • 250 ml di acqua calda • 30 g di pinoli • 60 g di uva passa • 1 pizzico di sale • 1 pizzico di lievito in polvere per dolci • olio di arachide • zucchero a velo q.b. Procedimento Setacciate la farina insieme al lievito in una ciotola e aggiungete l’acqua calda in cui avrete sciolto il sale. Mescolate fino a ottenere una crema. Intanto mettete in ammollo l’uva passa per 10-15 minuti. Scolate, tamponate con la carta da cucina e unite alla crema. Aggiungete i pinoli e amalgamate per bene tutti gli ingredienti. Fate scaldare l’olio in una padella e versatevi a cucchiaiate l’impasto. Fate friggere a fuoco dolce prima un lato e poi l’altro. Quando le frittelle saranno dorate mettetele a scolare sulla carta da cucina e spolverizzatele con lo zucchero a velo.

E per merenda?

_Il castagnaccio Ingredienti • 500 g di farina di castagne • 650 g di acqua • 100 g di gherigli di noce • 100 g di pinoli • 80 g di uva passa • 1 rametto di rosmarino • 1 pizzico di sale fino • 40 g di olio extravergine di oliva Procedimento Lavate l’uvetta sotto acqua fresca corrente e poi mettetela in ammollo per 10 minuti in una ciotola. Con un coltello tritate grossolanamente i gherigli delle noci e poi sfogliate il rosmarino. Setacciate la farina di castagne in una ciotola capiente e aggiungete l’ acqua poco alla volta mescolando con una frusta. Ottenuto un composto liscio e omogeneo, aggiungete le noci tritate e i pinoli interi, avendo cura di tenerne da parte una piccola quantità. Dopo 10 minuti, strizzate e asciugate l’uvetta, quindi aggiungetela all’impasto, avanzandone sempre un piccola quantità; mescolate bene il composto e infine aggiungete il sale. Oliate una tortiera bassa tonda del diametro di 32 cm e versate l’impasto livellandolo con l’aiuto di una spatola . Cospargete la superficie del castagnaccio con i pinoli, le noci e l’uvetta che avete tenuto da parte, distribuendoli in maniera uniforme.Infine aggiungete anche gli aghi di rosmarino, un filo d’olio e fate cuocere in forno a 195° per 35 minuti. Quando sulla superficie si sarà formata una crosticina, sfornate e lasciate raffreddare. ottobre 2017 lodishop.com

47


tavo la

Tartufando qua e là

Mini guida de La Casa del Porcino e del Tartufo, per trattare e cucinare il più prezioso dei boschi, senza rovinarlo!

Di Flavia Senesi

ttobre, tempo di tartufi. Finalmente, diranno i palati più gourmand. Mentre i cosiddetti “setacciatori del bosco”, sempre alla ricerca di funghi, mirtilli o more, questa volta dovranno astenersi, perché non è mica semplice andare a caccia di questi preziosi funghi ipogei (ovvero capaci di vivere sotto terra). Per farlo, bisogna aver frequentato un corso specifico ed essere in possesso di un’abilitazione. Ma non solo. Servono un “cane da tartufo”, una buona conoscenza dei luoghi e una consistente dose di fortuna. Ovviare a queste fatiche, senza rinunciare alla bontà, è però possibile. Ed è pure facile, basta fare un salto a La Casa del Porcino e del Tartufo. Qui Alberto e Filippo, i titolari, propongono tartufi freschi ogni settimana, ma anche tantis-

O

48

lodishop.com ottobre 2017

simi prodotti aromatizzati al tartufo uno più irresistibile dell’altro: dall’olio al burro, fino alle creme da usare come condimento o da spalmare sul pane. Preferite il tartufo fresco? «È necessario pulirlo sotto l’acqua fredda con uno spazzolino (anche da denti) e con molta cura, la varietà bianca è particolarmente delicata. Asciugarlo, tagliarlo con il tagliatartufi (che troverete in negozio) fino a ottenerne lamelle sottilissime. Non va assolutamente pelato ed è vietato tagliarlo con coltelli da cucina, si rovinerebbe e se ne sprecherebbe un sacco» ci spiegano.

a sinistra, alberto e filippo, titolari de la casa del porcino e del tartufo.

dove si trova

Piazza Barzaghi 5 - Tel. 0371 423879


Le ricette de La Casa del Porcino e del Tartufo Filetto in salsa di tartufo Ingredienti per 4 persone • 800 g di filetto di manzo • 1 bicchiere di vino bianco • olio aromatizzato al tartufo • 1 cucchiaio di farina • 100 g di salsa al tartufo • 50 g di burro • 40 g di tartufo bianco o nero • 2 mestoli di brodo vegetale • 1 mazzetto di prezzemolo • 2 cipollotti • 1 spicchio di aglio • sale, pepe e noce moscata qb Tritate assieme lo spicchio d’aglio, i cipollotti e il prezzemolo ben lavati. Stemperate nel vino la farina setacciata evitando che si formino grumi. In una padella fate sciogliere il burro e mettetevi a rosolare il trito. Quando

avrà preso colore, versate il vino con la farina. Aggiungete la noce moscata, sale, pepe e fate cuocere a fuoco basso mescolando dolcemente, finché la salsa si sarà addensata. Diluite con il brodo e lasciate cuocere ancora per 5 minuti, quindi spegnete il fuoco e unite la salsa di tartufo lasciando insaporire. Rosolate il filetto nell’olio per 5 minuti e cuocete a calore medio per 35 minuti, salate e pepate. Affettate il filetto e accompagnatelo con la salsa al tartufo e le scaglie di tartufo bianco o nero. Il piatto è pronto. Se non avete tempo di preparare il condimento, provate la salsa tartufata preparata da La Casa del Porcino e del Tartufo.

Uova all’occhio di bue al tartufo Ingredienti per 4 persone • 8 uova • 80 g di burro aromatizzato o olio aromatizzato • 100 g di parmigiano in scaglie • 80 g di tartufo bianco • sale e pepe qb Ungete una padella in ghisa antiaderente con l’olio aromatizzato al tartufo e fatela

Spaghetti alla chitarra al tartufo scaldare. Metteci le uova che avrete a temperatura ambiente. Coprite con un coperchio: in questo modo l’albume e la pellicola che ricopre il tuorlo cuoceranno velocemente (due minuti e mezzo, massimo tre) mentre il rosso all’interno resterà morbido. Prima di impiattare mettete sull’uovo ancora caldo una noce di burro, scaglie di parmigiano e lamelle di tartufo bianco.

Ingredienti per 4 persone • 400 g di semola di grano duro • 3 uova medie • acqua, sale qb Setacciate la semola di grano duro facendola cadere sulla spianatoia. Fate un buchino in mezzo e aggiungete le uova e un po’ di sale. Rompete le uova con la forchetta e unitele poco per volta alla farina, continuando a impastare per una

decina di minuti fino a ottenere un impasto liscio e consistente. Avvolgete la pasta con la pellicola e fatela riposare mezz’ora.Tiratela poi con un mattarello e posizionatela sopra al telaio chiamato chitarra: quindi, passandoci sopra il mattarello farete cadere tutti gli spaghetti. Spolverateli con della semola per non farli attaccare e procedete con la cottura. Condite con burro aromatizzato al tartufo e lamelle sottili di tartufo.

ottobre 2017 lodishop.com

49


TAVO L A

Piatti e feste in stile USA Succulenti burger, musica country, Halloween, Thanksgiving Day e sorprese natalizie: ecco gli ingredienti di The River Saloon sopra, l’alaska hamburger, con salmone. nella pagina accanto dall’alto a sinistra: lo staff di the river saloon; l’esterno del locale; aldo e dario con i loro amiercanissimi pick up truck; in basso, il chili dog.

50

Testo a cura di Mitch Perricone

ggi a Lodi, la ristorazione multietnica è alla portata di tutti, tanto che non è necessario attraversare l’Atlantico, ma più semplicemente il fiume Adda, per trovare un “pezzo” d’America in città. The River Saloon , infatti, è prima di tutto un ristorante, ma anche una location capace di trasformarsi in saloon per trascorrere indimenticabili serate immersi in un’atmosfera tipicamente country. A partire dai Pick Up Truck dei titolari Aldo e Dario, parcheggiati all’esterno! Ma andiamo con ordine! Il menu al The River Saloon da oggi è ancora più ricco! Un esempio? Chili dog (con salsiccia affumicata rigorosamente ame-

O

lodishop.com ottobre 2017

ricana, white and red cheddar, chili piccante servito con sour cream e honey mustard) e poi l’Alaska (salmone grigliato servito con zucchine grigliate, insalata e pomodoro, honey mustard e tabasco). Anche se, sulla vetta delle Rocky Mountains, svetta sempre lui... il The River Hamburger, con oltre 400g di pura carne bovina e una miriade di condimenti per un peso complessivo che raggiunge anche i 650g. Per Aldo e Dario trovare un cliente in grado di finirlo nel più breve tempo possibile è diventata ormai una vera propria sfida. Sul fronte drink, una vasta scelta di birre e Barbour americani senza contare i Moonshine, da gustare in piedi davanti al bancone o comodamente seduti e serviti dalle splendide e simpaticissime cowgirls dello staff.


h

Dicevamo delle serate country... bene! L’Art Director del The River Saloon ha già calendarizzato gli eventi musicali per tutta la stagione invernale da Ottobre ad Aprile. Ogni Sabato potrete rilassarvi e divertirvi principalmente con la Country Music Live: a cavalcare il nuovo palco ricavato nel dehors esterno che sarà prontamente chiuso e riscaldato proprio in questi giorni, suoneranno le migliori band country nazionali, ma non solo. In un futuro molto prossimo, Aldo e Dario promettono che non mancheranno anche artisti internazionali per cui il The River sarà tappa obbligatoria per i loro tour europei (controllate sempre la pagina Facebook per restare aggiornati sulle novità). E poi... la domenica, a partire dalla seconda di ottobre, dalle 11 alle 14.30, sarà servito il brunch, più comunemente conosciuto come colazione americana (scrumbled eggs, bacon, pancake, hash brown e molto altro) e ricordate... i bambini mangiano gratis, deliziandosi con un baby hamburger, servito con patatine fritte e Coca Cola piccola! Ma se di novità vogliamo parlare... segnatevi in agenda sicuramente il 31 Ottobre, con Halloween, la festa in maschera per eccellenza negli USA, ormai gettonatissima anche qui da noi. Attenzione: la maschera migliore vincerà una cena da consumarsi.... quando? Proprio la sera del Thanksgiving Day, il Giorno del Ringraziamento (festività nazionale americana che cade l’ultimo giovedì del mese di novembre), previsto quest’anno per giovedì 23 Novembre: la cena sarà rigorosamente a base di tacchino con il classico e originale ripieno americano servito con i tipici “dressing” del Sud degli Stati Uniti. Inoltre, la Christmas Dinner schedulata per Sabato 23 Dicembre: Aldo e Dario si caleranno nelle vesti di Santa Claus per regalarvi dozzine di sorprese. La cena? Quella no... dovrete pagarla voi, ma ne resterete piacevolmente entusiasti. Ovviamente in tutti e tre i casi non mancherà la Country Music nel Saloon.

dove si trova Strada provinciale per Rivolta, Km 1,75 (prima di Boffalora) Tel. 0371 842287 @theriversaloon

ottobre 2017 lodishop.com

51


m oto ri

Aprire l’auto con lo smartphone? Ora si può! Grazie all’innovativo sistema Perfectly Keyless di Bosch, potremo fare a meno delle chiavi digitali in dotazione e sbloccare il veicolo tramite una App

Di Cristiano Rossetti

ddio stress da perdita delle chiavi dell’auto: trasformando un qualsiasi smartphone in chiave ‘virtuale’ per apertura e chiusura delle porte e accensione, Bosch risolve definitivamente questo problema comune a quasi tutti gli automobilisti. Il sistema che è stato chiamato Perfectly Keyless e consente ai guidatori di fare a meno delle chiavi digitali in dotazione. Non appena il guidatore si avvicina alla propria vettura, lo smartphone viene identificato dai sensori di bordo. Avvenuta questa identificazione, le porte del veicolo si sbloccano senza bisogno di alcuna chiave tradizionale. Non serve la chiave nemmeno per avvia-

A

52

lodishop.com ottobre 2017

re il motore o per chiudere le portiere al termine del viaggio. Per utilizzarla è sufficiente scaricare sullo smartphone una App e accoppiarla alla propria auto. Una volta eseguita tale operazione, è lo smartphone stesso a generare una sola volta una chiave di sicurezza, che viene abbinata al dispositivo di sbloccaggio-bloccaggio digitale del veicolo. Il sistema utilizza un collegamento wireless con i sensori di bordo per misurare a quale distanza si trova lo smartphone e per identificare la chiave di sicurezza. Quando la distanza è inferiore a due metri, le porte si sbloccano e vengono attivate le eventuali regolazioni personalizzate preimpostate, come quelle relative dello specchietto retrovisore e del sedile. Nella fase successiva, quella della messa in moto, basta


che Perfectly Keyless rilevi che lo smartphone è all’interno del veicolo, per consentire l’avviamento tramite il pulsante start-stop di serie. Alla fine del viaggio, il sistema continua a tenere virtualmente sotto controllo lo smartphone: quando il telefono risulta essere più lontano di due metri dall’auto, il sistema blocca automaticamente le porte, operazione che viene segnalata sullo smartphone accoppiato al veicolo. Tra le funzionalità previste da Perfectly Keyless di Bosch vi è la possibilità per il proprietario del veicolo di trasferire ad altre persone, grazie a un’apposita App, il permesso di utilizzare la stessa auto. A tal fine, tramite una procedura sicura protetta contro gli accessi non autorizzati, viene inviata una chiave virtuale supplementare ad altri smartphone, tramite il Cloud. Una specificità, questa, che consente anche ai fornitori di servizi di car sharing e agli operatori di flotte di gestire in maniera flessibile le chiavi e gli acces-

si. Bosch ha pensato anche al peggio: se si perde lo smartphone, e insieme al telefono anche la relativa App, è possibile disattivare la chiave digitale online. Ciò consente di bloccare l’accesso al veicolo sia alle persone autorizzate sia a terzi. In qualsiasi momento sarà possibile collegare un nuovo smartphone al veicolo, e generare una nuova chiave di sicurezza personalizzata. Nel frattempo sarà comunque possibile utilizzare la chiave tradizionale in dotazione, come si è sempre fatto.

ottobre 2017 lodishop.com

53


www.festivaldellafotografiaetica.it

eve n t i

Riflettori accesi sul Festival della Fotografia Etica Dal 7 al 29 ottobre al via l’ottava edizione della grande rassegna internazionale “made in Lodi” organizzata dal Gruppo Fotografico Progetto Immagine

Di Cristiano Rossetti

uattro settimane densissime di proposte, di grande fotografia e soprattutto di straordinaria umanità. Dal 7 al 29 ottobre Lodi si prepara a ospitare l’ottava edizione del Festival della Fotografia Etica, la grande rassegna internazionale organizzata da Alberto Prina, Aldo Mendichi e Gruppo Fotografico Progetto Immagine. Un appuntamento ormai riconosciuto e con un posto tutto speciale all’interno del panorama

Q

54

lodishop.com ottobre 2017

europeo dei festival di fotografia, grazie alla scelta di raccontare l’attualità attraverso percorsi diversi e originali, con l’obiettivo dichiarato di voler “creare un circuito virtuoso in grado di permettere alla fotografia di arrivare al pubblico e parlare alle coscienze”. Un’edizione, quella di quest’anno, decisamente “speciale” e ricca, con 34 mostre, oltre 50 incontri e 20 fotografi da tutto il mondo che interverranno direttamente al festival. Un livello di proposte ancora più elevato, testimoniato dal numero e dalla qualità mai prima raggiunte delle opere


LUOGHI E MOSTRE

Ottobre weekend 7-8 / 14-15 / 21-22 / 28-29 Apertura mostre dalle 9.30 alle 20.00 SPAZIO APPROFONDIMENTO Ex Chiesa dell’Angelo (Via Fanfulla, 22) Destino Final - Giancarlo Ceraudo Ex Chiesa di S. Cristoforo (Via Fanfulla, 14) NOOR by NOOR 10th Anniversary Some Things Simply Need To Be Seen

CORPORATE FOR FESTIVAL Palazzo della Provincia di Lodi (Via Fanfulla, 12) FUJIFILM / Nadab Alessio Cupelli

PREMIO VOGLINO Palazzo della Provincia di Lodi (Via Fanfulla, 12) PREMIO MIGLIOR PORTFOLIO Sick Sad Blue Federica Sasso PREMIO GIOVANE TALENTO Luoghi del vento, viaggio nelle memorie sospese - Ylenia Bruzzese PREMIO FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA Mari People, A Pagan Beauty - Raffaele Petralla MENZIONE D’ONORE DELLA GIURIA Hayati - Karim El Maktafi

SPAZIO UNO SGUARDO SUL MONDO Palazzo Modignani (Via XX Settembre, 29) The Devastating Cost Of Humanitarian Crisis In South Sudan. Famine And Colera Outbreak Fabio Bucciarelli

Over Fear. Colombia’s Struggle For Peace Mads Nissen Our War. Our Pain. Venezuela On The Edge - Oscar B. Castillo We The People... Divided - Mark Peterson

SPAZIO WORLD.REPORT AWARD Palazzo Barni (C.so Vittorio Emanuele II, 17) SEZ. MASTER AWARD They’re Slaughtering Us Like Animals Daniel Berehulak SEZ. SPOT LIGHT AWARD Donbass Story. Spartaco And Liza Giorgio Bianchi SEZ. SHORT STORY AWARD The Battle For Mosul Emanuele Satolli SEZ. EUROPEAN PHOTOGRAPHERS AWARD Derby Romain Laurendeau SEZ. SINGLE SHOT AWARD Solidarietà Fertile 30 autori

SPAZIO ONG Bipielle Arte (Via Polenghi Lombardo, 13) ILT. Illumina le tenebre Amici di Decani Mine Detection Rats in Cambodia - Apopo Water Grabbing. A Story of Water Cospe Onlus Dead Sea Centro Studi Cetacei Onlus Haiti, Forgotten Cholera Outbreak Médecins du Monde

concorrenti al World Report Award 2017: ben 772 le candidature arrivate quest’anno da fotografi di 51 nazionalità differenti, in rappresentanza di tutti i continenti. La Giuria, composta da Alberto Prina e Aldo Mendichi del Festival della Fotografia Etica, Stéphane Arnaud di AFP, Michael Weir di Belfast Photo Festival e Oxana Oleinik di Sputnik, è giunta dopo la selezione e la valutazione dei lavori a comunicare i vincitori delle cinque categorie: per la sezione MASTER, Daniel Berehulak con il reportage They’re Slaughtering Us Like Animals, potentissimo portfolio realizzato nelle Filippine del Presidente Duterte e la sua lotta spietata contro il traffico di droga; per la sezione SPOTLIGHT, Giorgio Bianchi e la sua Donbass Story Spartaco and Liza, tra Italia e Ucraina; per la terza sezione SHORT, Emanuele Satolli con The Battle For Mosul; per EUROPEAN, il francese Romain Laurendeau con Derby, in Algeria dove una partita di calcio assume una dimensione esistenziale incommensurabile; infine l’ultima categoria SINGLE SHOT con i tre vincitori Alberto Campi, Peter Bauza e Alessandro Rota. Una delle sezioni del Festival più attese dal pubblico che affollerà i quattro fine settimana di ottobre sarà quella di Spazio ONG 2017, che vedrà organizzazioni non governative di tutto il mondo, impegnate nel sociale, raccontare, con il mezzo della fotografia, le proprie esperienze sul campo. La scelta quest’anno si è focalizzata su cinque situazioni davvero straordinarie, proposte rispettivamente dalla non-profit internazionale APOPO (con HeroRATS), COSPE onlus (con Water Grabbing), l’associazione Amici di Dečani (con il progetto “ILT – Illumina le Tenebre”), il Centro Studi Cetacei (con Dead Sea) e il movimento internazionale indipendente di operatori umanitari di Médecins du Monde. Con la sezione Uno sguardo sul mondo. A Glance On The World Area, il Festival andrà invece ad immergersi in alcuni scenari sociali e umanitari particolarmente sensibili, attraverso i progetti di quattro fotoreporter di assoluto valore internazionale, più volte premiati per i loro lavori: l’italiano Fabio Bucciarelli, il danese Mads Nissen, il venezuelano Oscar B. Castillo e lo statunitense Mark Peterson. Infine, la sezione dedicata allo Spazio approfondimento, che vedrà protagonisti l’italiano Giancarlo Ceraudo con Destino Final e il collettivo fotografico NOOR con le loro suggestive testimonianze da tutto il mondo. ottobre 2017 lodishop.com

55


Renault

Le auto possono ancora migliorarci la vita. Scopri come con il Programma Green.

GAMMA Renault

7.000 â‚Ź*

Fino a A seconda del modello

di vantaggi

Scopri in concessionaria tutti i vantaggi, incluse le offerte del Programma Green per cambiare la tua vecchia auto fino a Euro 4. Gamma RENAULT. Emissioni di CO2: da 95 a 144 g/km. Consumi (ciclo misto) da 4,2 a 6,4 l/100 km. Emissioni e consumi omologati. Foto non rappresentativa del prodotto. *Ăˆ una nostra offerta valida fino al 31/10/2017.

E17_294_RL_PROMO GREEN_OTTOBRE_210x297.indd 1

27/09/17 10:16


I

n

t

erv

i

s

t

a

Di Alessandra Depaoli

La

guerra raccontata attraverso un o b i e t t i v o

Si è aggiudicato il World Report Award nella sezione Short Stories. è “The Battle for Mosul”, l’ultimo lavoro del fotografo Emanuele Satolli che potremo vedere di persona a Lodi, al Festival della Fotografia Etica

N

el 2013 ha vinto il Time’s Best Photojournalism con un progetto intitolato “Krokodil tears” (“Lacrime di coccodrillo”), che ha documentato gli effetti devastanti della droga a basso costo, appunto nota come Krokodil, diffusa tra i tossicodipendenti russi più poveri. Basterebbe questo a qualificare Emanuele Satolli, fotografo italiano, classe ‘79, e a iscriverlo nell’Olimpo di quelli che riescono con un solo scatto a rapire il nostro sguardo, disturbandoci e portandoci a riflettere. Il suo ultimo lavoro “The Battle for Mosul”, vincitore del World Report Award nella sezione Short Stories, sarà esposto al Festival della Fotografia Etica (dal 7 al 29 ottobre). Cogliamo l’occasione e lo raggiungiamo su Skype in Turchia, dove oggi vive, per una chiacchierata intensa e toccante, al termine della quale la separazione tra buoni e cattivi, alla quale ci appelliamo di solito, vacillerà un poco. ottobre 2017 lodishop.com

57


I

n

t

erv

i

s

t

Emanuele, ci racconti come hai iniziato a fotografare? Ho sempre fotografato, fin da ragazzo, con macchine compatte analogiche, ma facevo foto di me e dei miei amici, non cercavo storie. Durante l’Università (ho studiato Pedagogia) ho seguito un corso di fotografia e stampa. Terminati gli studi però ho vissuto in Guatemala e poi in Inghilterra e ho maturato la decisione di diventare giornalista, così mi sono iscritto alla scuola di Torino. Una volta sostenuto l’esame, ho deciso di tornare alla fotografia che avevo un po’ lasciato e di portarla nel mondo del giornalismo. Ho iniziato a produrre i primi reportage e nel frattempo mi sono trasferito a Milano dove ho trovato lavoro come copy in un’agenzia di pubblicità. Era il periodo delle Primavere Arabe e sentivo che avrei voluto raccontare quegli eventi invece di starmene chiuso in un ufficio a fare un lavoro che non mi piaceva. Quell’estate ho quindi lasciato l’agenzia...

Quindi seguendo le notizie in Tv, hai sentito il desiderio di andare là di persona... coraggioso! Non volevo trovarmi nei guai, nel casino, ma vivere quegli eventi di persona e darne una mia interpretazione. Non mi sento coraggioso né spavaldo. Ho anche paura quando mi trovo in certe situazioni. Il coraggio forse sta nel decidere di partire, soprattutto quando poi non hai nemmeno una commissione alle spalle, devi coprire i costi e hai davanti a te l’incognita: riuscirò a piazzare il mio lavoro? Ma è coraggio?

Hai vinto il World Report Award 2017 nella sezione Short Stories, con il progetto “Battle for Mosul” e dici di non sentirti coraggioso, ma sei andato a fotografare l’Isis? L’Isis è stato molto bravo a usare la propaganda per costruire una figura di sé che è vera solo in parte. Appena sentiamo parlare di Isis pensiamo a questi uomini vestiti di nero come a dei tagliagole. Lo sono, certo, ma tante persone che hanno deciso di unirsi all’Isis sono esseri umani che l’hanno fatto magari perché senza lavoro, e nemmeno per supportare una jihad. Poi combattono anche loro e c’è da stare attenti comunque. Mi è capitato di incontrare alcuni prigionieri Isis che poi sono stati giustiziati lì dall’esercito iracheno. 58

lodishop.com ottobre 2017

a

Come li hai incontrati? I primi erano su un pick up che stava passando, erano legati e bendati, li abbiamo seguiti. Un’altra volta ho visitato il carcere di Kirkuk controllato dai Peshmerga e mi hanno fatto parlare con un prigioniero. Altre volte, agli screening point: quando i civili uscivano dalle zone appena liberate, uomini e donne venivano separati. Agli uomini controllavano i documenti per vedere se appartenevano all’Isis e se si erano mischiati ai civili per cercare di fuggire. Quelli identificati venivano caricati sui container, interrogati e picchiati. Ho avuto modo di parlare con un ragazzo che era stato scoperto: mi disse che si era unito all’Isis perché era stato ingannato. Un altro mi ha detto di averlo fatto perché faceva il muratore, ma aveva perso il lavoro e gli avevano offerto soldi per combattere. Disse di non aver mai ucciso nessuno, di aver lavorato solo al check point. Aveva una cicatrice sulla bocca perché una volta il check point era stato bombardato dalla coalizione. Tremava. E lì veniva fuori tutta la sua umanità. Prima di essere un combattente era comunque un essere umano: aveva fatto degli errori anche gravi? Ok, ma aveva il diritto di pagarli attraverso la giustizia e un processo. Purtroppo non è stato così: due uomini dei servizi segreti iracheni mi dissero “stasera li uccidiamo tutti”.

C’è stato un episodio che ti ha portato quasi a dire basta con questo lavoro? Gli ultimi giorni della liberazione a luglio, quando l’Isis era completamente circondato nella città vecchia, che era tipo una medina, con vie strette, per cui si combatteva in strada, a piedi, l’esercito iracheno non poteva entrare coi blindati. In più c’erano pressioni da Baghdad perché il Primo Ministro voleva che facessero presto, per cui usavano molto anche bombardamenti aerei. Negli ultimi giorni l’esercito considerava “affiliati all’Isis” tutti gli uomini che uscivano da lì. Qualcuno lo sarà stato veramente, ma è stato tremendo vedere uomini in abiti civili stremati dal controllo crudele dell’Isis che era durato tre anni, sopravvissuti alle bombe e usati come scudi umani, rimasti senza acqua e cibo, i quali, una volta liberati venivano fatti prigionieri. Venivano presi perché considerati combattenti, in modo sommario. E poi uccisi. Una volta ho visto due uomini bendati e legati che sono stati presi dai soldati, hanno girato l’angolo di un edificio, si sono sentiti dei colpi e poi sono tornati indietro solo i soldati. Queste persone quando uscivano dalla città vecchia erano sollevate, si sentivano salve. Poi sui loro volti emergevano la paura e la sor-


ottobre 2017 lodishop.com

59


I

n

t

erv

i

s

t

presa, quando venivano messi a terra e legati. Non capivano il perché... Un maggiore dell’esercito iracheno con cui sono in contatto mi ha poi confermato che la scelta di non fare prigionieri era dettata dal fatto che in Iraq la giustizia è corrotta. Se hai i soldi, esci. Non volevano ritrovarsi a combattere di nuovo con le stesse persone e quindi procedevano direttamente con le uccisioni sommarie. C’era molta tensione. Non volevano che fotografassimo i prigionieri che poi sarebbero diventati cadaveri a terra.

Hai mai temuto per la tua vita? A volte sì. Mi sono trovato vicino a miliziani dell’Isis che avanzavano. Ti sale la paura. Ma non mi sono mai visto puntare un fucile contro. A quali precauzioni ricorri per fronteggiare le emergenze? Giro sempre con giubbotto antiproiettile ed elmetto. Ho anche seguito un corso per inviati in aree di crisi organizzato dal Ministero della Difesa e corsi risk training che insegnano ai giornalisti le basi del pronto soccorso, soprattutto come intervenire in caso di ferite per stabilizzare la vittima ed evitare che muoia dissanguata.

Sei sicuro di voler continuare con questo lavoro? Non voglio esagerare... non voglio dare l’idea di essere un supereroe. L’85% del tempo in zone di guerra lo si passa aspettando, si è bloccati nel check point. Bisogna costruirsi contatti. Poi il 15% è azione, il fotografo si deve anche spingere un po’ più avanti dei giornalisti. Mi è capitato di decidere di non proseguire. Anche se si è molto cauti, ovviamente non si può controllare tutto, le cose accadono all’improvviso. Quando però era troppo pericoloso avanzare, era l’esercito iracheno a negare l’accesso. 60

lodishop.com ottobre 2017

a

Le autorità locali sono state ostili o collaborative? L’esercito iracheno è sempre stato abbastanza aperto e collaborativo. Ma ci sono le eccezioni: a dicembre avevano chiuso totalmente l’accesso ai media, come a marzo, quando c’era stato un bombardamento aereo che aveva ucciso oltre 100 civili. Cercavano di controllare il tipo di informazioni che uscivano.

Quando vedi le tue foto pubblicate, che sensazione hai? Ci si lega particolarmente a certe foto, perché ricordi il contesto, perché hai conosciuto le persone. Provo soddisfazione personale per la pubblicazione e per i feedback che mi mandano i lettori, perché in qualche modo trasmetto qualcosa, una visione di quanto ho vissuto in prima persona.

Noi vediamo la guerra attraverso i tuoi occhi, il tuo punto di vista è carico di responsabilità. Certo, la sento eccome, anche nei confronti di chi mi ha portato fin lì e che ha rischiato assieme a me. Poi come fotografo professionista e freelance sento anche la responsabilità di dover pubblicare le mie foto, non possono restare nel mio hard disk.

L’avvento degli smartphone ti ha aiutato? A me poco. La quarta volta che sono stato in Iraq ero assegnato al Time. Il photo editor mi ha detto se volevo scattare dei video col mio iPhone, ma il mio è 4.... non li ho nemmeno mandati! In generale, comunque gli smartphone non hanno cambiato il modo di fare fotoreportage, a livello fotografico c’è un approccio tradizionale. Sei felice di esporre al Festival di Lodi? Per me è un ritorno. Gli organizzatori sono bravissimi, girano, fanno molta ricerca. Videro il mio lavoro “Krokodil Tears” che era esposto al Lumix Festival di Hannover e mi chiamarono tre anni fa per esporre a Lodi. Oggi è doppiamente bello tornare, da una parte perché il festival sta crescendo, dall’altra perché è un’ulteriore conferma che sto lavorando bene. Progetti futuri? Sono sempre molto restio a parlarne. Vorrei tornare a Mosul per capire il nuovo equilibrio tra esercito iracheno a maggioranza sciita e la popolazione a maggioranza sunnita. Ora sto facendo altre ricerche per storie che vorrei portare avanti da ottobre negli Stati Uniti, vi terrò aggiornati.


Audi Q2

#untaggable

#citycar o #SUV? #crossover o #coupé? Audi Q2 è impossibile da etichettare. Configurala su audi.it e scoprila nel nostro Showroom. Gamma Q2. Valori massimi: consumo di carburante (l/100 km): ciclo urbano 6,6 ciclo extraurbano 4,7 - ciclo combinato 5,4; emissioni CO2 (g/km): ciclo combinato 128.

Audi All’avanguardia della tecnica

Cinquanta - Lodi Insegna Organizzato Via Città Xxxxxxxxxxxxx ViaXxxxxxxxxxxx, Piacenza,000 39- 00000 - 26900 Lodi Tel. 000.00.00.00 - Fax 000.00.00.00 Tel. 0371 46891 www.ilmiositoxxxxx.it - email: info@ilmiositoxxxxx.it

www.cinquantalodi.com - email: info@cinquantalodi.it ottobre 2017 lodishop.com

61


a

lodi da vivere

Agenda

A cura di Cristiano Rossetti

Rassegna Gastronomica del Lodigiano 29^ edizione, dal 7 ottobre al 3 dicembre 2017 Al via dal 7 ottobre al 3 dicembre 2017 il tradizionale appuntamento con la Rassegna Gastronomica del Lodigiano, la più ampia kermesse culinaria dell’intera Lombardia, giunta alla sua 29^ edizione. I 16 ristoranti partecipanti rappresentano ad ampio spettro la cucina basso-lombarda in tutti i suoi stili, dalle osterie tradizionali a quelle più moderne, dai ristoranti storici ai cascinali. In ognuno di essi sarà possibile degustare il Menù Classico, un compendio della cucina lodigiana con acqua, caffè e coperto inclusi nel prezzo. Sette ristoranti, inoltre, proporranno per sei settimane un Menù tematico dedicato ai prodotti e alle ricette di stagione: il Menù Zucca e Castagne. Completano l’offerta le proposte cosiddette “conviviali”, come “Antichi Sapori”, un menu dedicato alla valorizzazione del piatto tipico del ristorante, e la Serata “Amica”, in programma tutti i venerdì dal 20 ottobre al 24 novembre con sconto del 10% per gruppi di sole donne, con dolce in omaggio. www.rassegnagastronomica.it 62

lodishop.com ottobre 2017

Segnala o promuovi un evento eventi@lodishop.com / tel. 0371 417340

Teatro alle Vigne Al via il 28 ottobre la stagione teatrale 2017-18 Con l’avvento dell’autunno prende il via la stagione teatrale 2017-18. Il Teatro alle Vigne offre anche quest’anno una stagione ricca e diversificata: 16 appuntamenti con la prosa d’autore (7 in abbonamento e 9 fuori abbonamento), 3 incontri con il Teatro Scienza riproposto anche quest’anno dopo il felice debutto della scorsa stagione, 8 concerti di musica classica eseguiti da grandi interpreti internazionali a cura dell’Associazione Amici della Musica “A.Schmid”. Non mancheranno ovviamente anche le due seguitissime rassegne dedicate rispettivamente a famiglie e bambini e quella per le scuole. A inaugurare il cartellone principale sarà Filippo Caccamo con lo spettacolo “Mai una Laurea”, in programma sabato 28 ottobre alle ore 21. Il giovane comico e cabarettista lodigiano, dopo il grande successo riscosso a livello nazionale grazie ai suoi sketch pubblicati in rete e diventati subito virali, porterà sul palco delle Vigne un divertente spaccato della vita universitaria. www.teatroallevigne.com


gli eventi

Prosa

Arte

“Il padre”, di

Mattonelle d’artista

Florian Zeller

Fino al 15 novembre - sede

Lunedì 30 ottobre – Teatro

Fondazione Banca Popolare

alle Vigne (via Cavour, 66)

di Lodi (P.zza Vittoria, 39)

ore 21

Si rinnova l’appuntamento con

Per la stagione di Prosa

la mostra Mattonelle d’artista.

2017/2018, il Comune di

Protagoniste di questa

Lodi propone lo spettacolo

edizione sono i lavori di Serena

“Il padre” di Florian Zeller,

Rossi e Angelo Reccagni.

con Alessandro Haber,

L’esposizione è curata da

Lucrezia Lante Della Rovere,

Mario Quadraroli. Questi gli

David Sebasti, Daniela

orari: Lunedì – Venerdì dalle ore

Scarlatti, Ilaria Genatiempo,

9,30 alle ore 12,30 e dalle ore

e Riccardo Floris, per la

15,00 alle ore 16,30; Sabato,

regia di Piero Maccarinelli.

Domenica e festivi chiuso.

La pièce è il racconto di

L’ingresso è libero.

una discesa: l’accettazione dell’Alzheimer di lui (il padre, appunto, interpretato da

Cicloturismo

Haber), dal profilarsi dei

Alla scoperta del

primi sintomi al cedimento,

territorio

per disgregazione, di tutti i

Domenica 8 ottobre - ore 14

riferimenti. La sapiente penna

Itinerario da Lodi a

di Zeller riesce a descrivere

Sant’Angelo Lodigiano con

Dal 7 al 14 ottobre

una situazione che, seppur

visita guidata al Castello

In occasione della Giornata

decisamente tragica, viene

(ingresso 7.00 €). Percorso

Mondiale della Salute

affrontata con leggerezza

facile di circa 40 Km su strade

Mentale, torna a Lodi

e con amara e pungente

a basso traffico. Ritrovo in

per la quarta edizione

ironia.

Piazza Castello alle ore 14 e

il Caleidoscopio Fest,

rientro previsto alle 19.

patrocinato dal Comune di

Per info: www.fiablodi.it

Lodi.

Eventi Caleidoscopio Fest 2017

ottobre 2017 lodishop.com

63


gli eventi

Il tema del 2017 è l’incertezza

I talenti delle donne

questo corso. Apprenderai

nella quale tutti siamo

Domenica 8 ottobre -

a gestire la clientela con

ormai immersi e nella quale

Giardini Barbarossa,

tecniche di vendita avanzate

facciamo spesso fatica a

dalle 10 alle 19

e con l’intelligenza emotiva,

“stare”. Umanità smarrita ed

La fantasia, l’abilità e

incrementando le tue vendite.

errante, costretta a misurarsi

l’originalità delle donne

Finalmente dagli Stati Uniti una

in contesti sempre più

si incontrano ai Giardini

formazione avanzata rivolta a

competitivi e performativi, in

Barbarossa, per un nuovo

commercianti, commessi, front

appuntamento de “I Talenti

office e apprendisti. Costo a

delle Donne”, l’ormai

partecipante € 130 + iva.

tradizionale e apprezzata

Per info e iscrizioni contattare

vetrina della creatività

la segreteria organizzativa

femminile promossa

allo 0371 772106 oppure

dall’Assessorato Comunale

amministrazione@asvicom-

cui per poter aspirare alla massimizzazionedel profitto e del risultato occorre idealizzare sè stessi e le proprie possibilità. Luogo in cui le esperienze del dolore e del fallimento diventano un limite e cessano di avere significato, ovvero quello di essere un modo di stare nel mondo e di essere un’espressione vitale di sè. Info e programma: www.comune.lodi.it

alle Pari Opportunità,

lodi.it

Bigiotteria, accessori, artigianato artistico e tante altre idee da scoprire, ammirare, regalare, per una straordinaria e originale esposizione tutta al femminile.

Marcia per la Pace del Lodigiano Sabato 7 ottobre - partenza da Scuola Arcobaleno (via Tortini), dalle 9.30 Nona edizione della Marcia

Iniziative Corso tecniche di vendita Lunedì 16 e lunedì 23 ottobre – Asvicom Lodi (via

della Pace del Lodigiano,

Benedetto Croce, 19)

promossa da Lodi Solidale. Un

Stufo dei clienti impossibili?

cammino tra i quartieri della

Non capisci cosa sono

città di Lodi per sostenere il

intenzionati ad acquistare?

centro di raccolta solidale.

Non sai come gestire al

Info: www.lodisolidale.org

meglio le loro richieste? Niente panico. Iscriviti a

Ritira qui Farmacia Comunale 1,

Ufficio IAT,

Via San Bassiano 39

P.za Broletto 4

Farmacia Comunale 2 Via Cavallotti 23

Farmacia Comunale 3 V.le Savoia 1 (ingresso Ospedale Maggiore). Sempre aperta dal lunedì alla domenica 24 h su 24 h

Farmacia Comunale 4 V.le Pavia 9

64

lodishop.com ottobre 2017

la t ua copia g r a t ui t a

CC My Lodi, Via Grandi 6/8

Camera di Commercio Lodi, Via Haussmann 15

istituto canossa Via XX settembre 7


NUOVO NISSAN

QASHQAI

EXPECT MORE

FRENATA D’EMERGENZA INTELLIGENTE

AVVISO INTELLIGENTE CAMBIO CORSIA INVOLONTARIO

INTELLIGENT PARK ASSIST

NUOVO DESIGN, NUOVI INTERNI E TECNOLOGIE INTELLIGENTI.

THE ORIGINAL CROSSOVER DA € 19.250*.

VALORI MASSIMI CICLO COMBINATO: CONSUMI 5,8 l/100 km; EMISSIONI CO2 134 g/km. *NUOVO NISSAN QASHQAI VISIA DIG-T 115 A € 19.250, PREZZO CHIAVI IN MANO (IPT E CONTRIBUTO PNEUMATICI FUORI USO ESCLUSI). LISTINO € 20.950 (IPT ESCL.) MENO € 1.700 IVA INCL., GRAZIE AL CONTRIBUTO NISSAN E DELLE CONCESSIONARIE NISSAN CHE PARTECIPANO ALL’INIZIATIVA. L’OFFERTA È VALIDA FINO AL 31/10/2017 PRESSO LE CONCESSIONARIE CHE ADERISCONO ALL’INIZIATIVA. MESSAGGIO PUBBLICITARIO CON FINALITÀ PROMOZIONALE. LE IMMAGINI INSERITE SONO A SCOPO ILLUSTRATIVO, CARATTERISTICHE E COLORI POSSONO DIFFERIRE DA QUANTO RAPPRESENTATO.

SEDE PRINCIPALE VAIANO CREMASCO (CR) Via degli Artigiani, 1/3 - Tel. 0373.27961 ninicar.nissan.it

SHOW ROOM PIEVE FISSIRAGA (LO) S.S. 235 Km 30+400 - Tel 0371.21391 ninicar.nissan.it


Profile for Lodi SHOP

LodiSHOP Ottobre 2017  

Lifestyle magazine

LodiSHOP Ottobre 2017  

Lifestyle magazine

Profile for lodishop
Advertisement