LodiSHOP Novembre 2017

Page 1

Enti istituzionali

CITTA’ DEL COMMERCIO

novembre 2017 UNIONE

www.lodishop.com / n° 10

del Commercio del Turismo e dei Servizi della Provincia di Lodi

lifest y le

maga z ine

L’intervista Da Lodi ai migliori teatri del mondo: il controtenore Raffaele Pe si racconta Salute Terza età: l’importanza di fare movimento in sicurezza per mantenersi giovani

Al San Francesco il bilinguismo apre le porte del mondo

Anteprima Natale Vietato aspettare l’ultimo minuto: è già ora di cesti, idee regalo e menu natalizi

novembre 2017 lodishop.com

51




open day 2017 2018 •

Sabato ore 10.00 Lodi PrIMarIa S.Vincenzo 28 ottobre 2017 25 novembre 2017 13 gennaio 2018

grossi

LodI e Codogno SeCondarIa dI I° grado

Piera andreoli 21 ottobre 2017 2 dicembre 2017 13 gennaio 2018

Lodi • via Legnano 20 c/o Collegio Vescovile


Enti istituzionali

CITTA’ DEL COMMERCIO

novembre 2017 UNIONE

���.��������.��� / �° 10

del Commercio del Turismo e dei Servizi della Provincia di Lodi

LIFESTYLE

MAGAZINE ANTEPRIMA NATALE VIETATO ASPETTARE L’ULTIMO MINUTO: È GIÀ ORA DI CESTI, IDEE REGALO E MENU NATALIZI

L’INTERVISTA DA LODI AI MIGLIORI TEATRI DEL MONDO: IL CONTROTENORE RAFFAELE PE SI RACCONTA SALUTE TERZA ETÀ: L’IMPORTANZA DI FARE MOVIMENTO IN SICUREZZA PER MANTENERSI GIOVANI

20

Sommario

In copertina 6 La scuola italiana che parla inglese

22

www.lodishop.com

corsi 7 Dai forma al tuo futuro

SALUTE 9 Alle Comunali torna “In Farmacia per i Bambini” 10 L’importanza di potersi fidare e affidare 14 Più di 65 anni e non sentirli! bellezza 17 Un nuovo indirizzo beauty in città

Credits

In copertina: Alessandro, studente del Collegio San Francesco. Foto di Stana Kurtagic, Iphotografi.it

motori 20 Stelvio Quadrifoglio, il suv più veloce del mondo casa 22 Il design? Una questione di stile

ANTEPRIMA 24 Un classico, intramontabile 26 Un Natale che sa di casa...

Al San Francesco il bilinguismo apre le porte del mondo

NOVEMBRE 2017 LODISHOP.COM

51

MODA 37 Che scarpe mi metto? 38 Era ora!

l’intervista 41 Raffaele Pe, note di talento AGENDA 46 Gli eventi del mese

TAVOLA 28 La Grecia è servita! 30 Buono e... ancora più bello! 32 Con il latte da fieno, il formaggio è tutta un’altra cosa! 34 Ti prendo e ti porto via...

24

Editore Promo Pubbli Press S.r.l. - Via Lodivecchio, 39 - 26900 Lodi. Direttore Responsabile: Luigi Rossetti. Redazione tel. 0371 417 340 - fax. 0371 417 339 redazione@lodishop.com Coordinamento editoriale Matilde Gatti. Hanno collaborato Alessandra Depaoli Scotti, Laura Gelsomino, Miriam Parisi, Cristiano Rossetti, Flavia Senesi, Bianca Veronesi. Responsabile Commerciale Marina Maglio, tel. 335 6236897. Progetto grafico e impaginazione Andrea Iacopino. Foto Fotolia, iPHOTOgrafi.it, Digital Camera School. Concessionaria Pubblicità Promo Pubbli Press S.r.l. pubblicita@lodishop.com. Stampa Rds Webprinting S.r.l. Pubblicazione mensile registrata al Tribunale di Lodi il 10/9/2010 N° 1387. Distribuzione gratuita alle famiglie e alle attività commerciali di Lodi © Copyright 2017 Promo Pubbli Press Editore S.r.l. Tutti i diritti riservati. Testi, fotografie e disegni contenuti in questo numero non possono essere riprodotti, neppure parzialmente, senza l’autorizzazione dell’editore.

Ritira qui l a t ua c o p i a g r at u i ta Farmacia Comunale 1,

Ufficio IAT,

Farmacia Comunale 2

CC My Lodi,

Farmacia Comunale 3

Camera di Commercio Lodi,

Via San Bassiano 39 Via Cavallotti 23

V.le Savoia 1 (ingresso Ospedale Maggiore). Sempre aperta dal lunedì alla domenica 24 h su 24 h

Farmacia Comunale 4 V.le Pavia 9

P.za Broletto 4

Via Grandi 6/8

Via Haussmann 15

istituto canossa Via XX settembre 7

novembre 2017 lodishop.com

03


{

in

c o pertina

}

La scuola italiana che parla inglese A Lodi si chiama San Francesco. Lo dimostrano i suoi studenti che, a distanza di qualche anno dall’introduzione del bilinguismo, stupiscono per livelli molto elevati di conoscenza della lingua sopra, alcuni studenti all’interno della biblioteca storica del collegio san francesco. nella pagina accanto, in alto, un gruppo di

04

professori sulla scala d’ingresso della scuola. in basso, il rettore padre giovanni giovenzana e la preside domenica arrigoni.

lodishop.com novembre 2017

Di Alessandra Depaoli Scotti

risultati sono inaspettati. Al Collegio San Francesco, la maggior parte degli studenti di quarta liceo, valutati in base al Quadro comune europeo per la certificazione delle lingue, si posiziona al livello C1 per conoscenza dell’inglese (il massimo è C2). Non da meno i ragazzi della scuola secondaria di primo grado, che si

I

attestano al B1, con punte di B2. In entrambi i casi, i livelli avanzati, a seconda dell’età dei ragazzi, sono stati raggiunti a distanza di soli quattro anni dall’introduzione del bilinguismo sui banchi di scuola. «Una soddisfazione immensa» confermano la Preside Domenica Arrigoni e il Rettore Padre Giovanni Giovenzana. «Dopo una prima fase sperimentale, il bilinguismo è diventato l’asse portante della nostra offerta formativa e il ritorno è evidente. I ragazzi parlano inglese fluentemente, anche tra di loro, e sono pronti ad affrontare l’anno scolastico senza fatica né timore, nonostante siano impegnati in tre o quattro materie che vengono studiate direttamente in inglese» precisano. «Ciò non toglie», aggiungono Preside e Rettore, «che il San Francesco sia però una scuola italiana e offra una solida preparazione anche nelle discipline proposte nella nostra lingua!».


All’estero, è meglio L’attenzione del San Francesco è massima anche per quanto riguarda le esperienze all’estero: quest’estate la scuola ha organizzato una vacanza studio in un college nei pressi di Manchester, a cui hanno aderito 60 studenti tra quelli della scuola Primaria e Secondaria di I grado. Durante lo scorso anno scolastico invece gli allievi del Liceo sono partiti per un soggiorno-studio a Dublino. Queste esperienze non solo migliorano la padronanza della lingua, ma sviluppano l’autonomia e aiutano a confrontarsi con la realtà.

Nasce Edizioni SanFra Un piccolo ostacolo che il San Francesco ha dovuto affrontare riguarda i libri di testo. Banalmente, i libri di testo approvati dal Ministero dell’Istruzione non esistono tradotti in inglese! Un plauso quindi agli insegnanti del Collegio che hanno saputo sopperire a questa mancanza producendo dispense ad hoc, oggi rilegate come fossero veri e propri libri, editi da Edizioni SanFra.

Open Days Da segnare in agenda le date dei prossimi Open Day, per visitare la struttura, conoscere gli insegnanti e prendere visione del piano di studi proposto: 25 novembre e 27 gennaio 2018, dalle ore 9.30 alle 12.30.

Il Collegio San Francesco è una scuola a cui tutti possono accedere: è attivo anche un percorso parzialmente bilingue per dare l’opportunità agli studenti che arrivano da altri istituti (e che non hanno alle spalle esperienze importanti in lingua straniera) di inserirsi senza difficoltà nelle classi. Il percorso prevede la riduzione del numero di discipline studiate in inglese a partire dalla Secondaria di Primo Grado. In altre parole, un piano studi con un carico in lingua straniera leggermente inferiore, così da aiutare gli studenti a non perdere nessun contenuto, con particolare riguardo anche a chi soffre di disturbi dell’apprendimento.

d o v e s i t r o va Via San Francesco 21 - Tel. 0371 420019 - www.sanfrancesco.lodi.it

novembre 2017 lodishop.com

05



corsi

Iscriviti subito! Grazie alla collaborazione con i numerosi partner, Agrorisorse riesce ad offrire la frequenza del corso a costi estremamente convenienti, pari a € 500 per l’intero biennio, saldabili in una tranche unica oppure in due. Affrettati, sono disponibili gli ultimi posti!

Dai forma al tuo futuro! Ti piacerebbe lavorare nel settore agroalimentare, ma non sai come fare? È in partenza il corso di formazione per “tecnici di filiera lattiero casearia” di Agrorisorse, il nuovo Istituto Tecnico Superiore che ti offre percorsi di alta formazione alternativi ai corsi universitari Di Flavia Senesi

l settore agroalimentare è indubbiamente uno dei fiori all’occhiello del Made in Italy e a maggior ragione lo è per il Lodigiano. Ti senti portato per lavorare in questo mondo? Le opportunità sono molte e stimolanti, ma, certo, serve adeguata preparazione. È qui che entra in gioco il nuovissimo corso di Agrorisorse, una Fondazione nata nel 2014 grazie a una solida partnership tra imprese e istituzioni, che formerà “tecnici superiori specializzati nei processi di trasformazione, gestione e valorizzazione della filiera lattiero-casearia”. Un nome lungo, perché tante sono le competenze che verranno trasmesse. Si tratta di un corso biennale, della durata com-

I

plessiva di 540 ore, seguite da altre 360 ore di stage, da effettuarsi presso una delle numerose imprese partner dell’iniziativa. Le lezioni si svolgeranno in aula, presso la sede del Parco Tecnologico Padano, con corsi teorici e saranno poi messe in pratica in laboratori tecnico-didattici accessoriati ad hoc. Agrorisorse ha inoltre rapporti consolidati con numerose imprese agroalimentari che collaborano all’attività formativa fornendo docenti, spazi per le esercitazioni o accogliendo in stage gli allievi, per inserirli nel proprio organico. Al termine del percorso, il tecnico sarà in grado di curare il benessere degli animali in allevamento, operare in sicurezza e nel rispetto delle norme, effettuare la lavorazione del latte e gestirne tutto il ciclo e collaborare all’analisi dei prodotti.

d o v e s i t r o va Tel 0371 4662641/640 its@agrorisorse.it - www.agrorisorse.it

novembre 2017 lodishop.com

07


PER LA TUA SALUTE DENTALE

Gli specialisti siamo noi. PROTESI FISSA A CARICO IMMEDIATO IN UN SOLO GIORNO

RISPARMIO

di

1.000€

LA RATA DIVENTA PICCOLA

140,00 €

*

ad arcata al mese per 60 mesi Tan 8,028% - Taeg 9,45%

Lodi, via Sant’Angelo, 9 Tel. 0371.34022 Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 20.00. Sabato dalle 9.00 alle 17.00

Moyses S.r.L. Direttore Sanitario: Dott. Giuliano Gianotti. Informazione sanitaria ai sensi della legge 248 (legge Bersani) del 04/08/2006. * Esempio su € 6.900 in 60 rate, prima rata a 30 giorni: Importo totale del credito 8.602,25€ - Durata del finanziamento: 60 rate mensili da € 140,00 - TAN 8,028%- TAEG 9,45%. Il tasso calcolato è riferito all’ ipotesi considerata nell’esempio riportato e può cambiare al variare delle condizioni. Il TAEG rappresenta il costo totale del credito espresso in percentuale annua e include: interessi, oneri di gestione incasso 180,00 euro (3,0 € mensile con pagamento in SDD su altre banche o tramite bollettino postale), imposta sostitutiva 17,25€, spese di istruttoria 0,0€, spese di invio comunicazione periodiche cartacee 5,0€ (1,0€ per ogni anno della durata del finanziamento). L’ esempio riportato non tiene conto degli eventuali costi associati al Premio Assicurativo della Polizza, la cui sottoscrizione è facoltativa. Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Intermediario del credito che opera, non in via esclusiva, a titolo accessorio. Finanziamento finalizzato all’acquisto di cure odontoiatriche. Al fine di gestire le tue spese in modo responsabile, ti ricordiamo, prima di sottoscrivere il contratto, di prendere visione di tutte le condizioni economiche e contrattuali, facendo riferimento al documento denominato informazioni europee di base sul credito ai consumatori disponibile presso i punti vendita convenzionati. Presso il punto vendita potrà inoltre essere richiesta copia del testo contrattuale prima della sottoscrizione del medesimo. Salvo approvazione della finanziaria di competenza. Offerta valida fino al 31/12/2017. Previa valutazione clinica dell’idoneità del soggetto. Promozione speciale valida con la Tessera Caredent fino a fine dicembre, non cumulabile con altre promozioni in corso.


salute

Due parole sulla Fondazione Francesca Rava La Fondazione Francesca Rava aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo tramite adozioni a distanza, progetti, attività di sensibilizzazione sui diritti dei bambini e volontariato. È apolitica, aconfessionale e rappresenta in Italia N.P.H. e la Fondazione St. Luc di Haiti. Nel 2016 “In Farmacia con i bambini” ha permesso di raccogliere 163.000 confezioni per 283 enti che aiutano i bambini in Italia e

alle comunali Torna “In Farmacia per i Bambini” Il 20 novembre riparte l’iniziativa benefica promossa dalla Fondazione Francesca Rava con l’adesione delle Farmacie Comunali per donare farmaci da banco a uso pediatrico ai bimbi più bisognosi

ad Haiti all’ospedale pediatrico Saint Damien, con la partecipazione di 2.000 volontari, 1.280 farmacie, 23 aziende che hanno contribuito all’iniziativa attraverso donazioni in natura e volontariato d’impresa.

ancora più servizi Dal 1° novembre sarà possibile prenotare, direttamente presso le Farmacie Comunali, esami e visite tramite il Sistema Sanitario Nazionale. Il Servizio è attivo alla Comunale 1 (Via San Bassiano

Di Bianca Veronesi

unedì 20 novembre sarà una buona giornata per fare del bene. In quella data, infatti, le Farmacie Comunali, aderiranno al progetto benefico “In Farmacia per i Bambini” di Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus, istituito in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia, il cui obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dei diritti violati. Dare un contributo sarà facilissimo. Ecco come: chi lo desidera il 20 novembre può scegliere uno o più farmaci da banco o prodotti baby care come termometri, pannolini, latte in polvere, garze, cerotti, biberon o anche un semplice bagnoschiuma, consegnarlo ai dottori delle Farmacie Comunali che saranno in prima

L

linea come volontari, ben riconoscibili perché muniti di pettorina con il logo della giornata, e pagare alla cassa. In cambio si riceverà la Carta dei Diritti per l’Infanzia. I farmaci e i prodotti raccolti saranno destinati ai bambini in condizioni di povertà sanitaria: a ogni farmacia infatti è abbinato un ente benefico del territorio, ad esempio un centro per minori, una casa famiglia, una comunità per ragazze madri o un centro di aiuto alla vita. Sarà facile quindi verificare chi avete aiutato con il vostro gesto.

39), alla Comunale 2 (Via Cavallotti 23) e alla Comunale 4 (Viale Pavia 9).

d o v e s i t r o va Farmacia 1, via S.Bassiano 39, tel. 0371 098881 Farmacia 2, via Felice Cavallotti 23, tel. 0371 098882 Farmacia 3, v.le Savoia 1, tel. 0371 098883 Farmacia 4, v.le Pavia 9, tel. 0371 098884 www.afclodi.it Azienda Farmacie Comunali di Lodi

novembre 2017 lodishop.com

09


salute

l’importanza di potersi fidare e affidare Con lodicare, del network Privatassistenza, la cura domiciliare per anziani, disabili, persone affette da patologie o in situazioni di fragilità, si fa integrata e sicura: il personale è altamente qualificato e il servizio mette al centro la “persona” Di Alessandra Depaoli Scotti

uando qualcuno a noi caro si trova in una condizione di estrema fragilità, per vecchiaia o patologie varie o perché non più autosufficiente, la preoccupazione è grande. Ci si trova a dover cercare aiuto. Il mondo dell’“assistenza” però è variegato e insidioso e non è facile individuare la struttura giusta a cui affidarsi. In città, Lodicare,

Q

10

lodishop.com novembre 2017


Privatassistenza in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale per l’erogazione del servizio adi (assistenza domiciliare integrata). Ecco come accedervi Nel caso in cui il paziente sia impossibilitato a recarsi presso gli ambulatori, perché allettato o con gravissime limitazioni alla deambulazione, ovvero in cosiddetto stato di “fragilità”, è possibile richiedere l’assistenza domiciliare integrata tramite il proprio medico di famiglia. Sarà lui a inoltrare la richiesta all’ASST (Azienda Socio Sanitaria Territoriale) che gestisce l’erogazione del servizio. Verrà quindi attivata una procedura da parte della ASST di valutazione multidimensionale del paziente. In quella sede, al paziente e alla famiglia verrà fornito un elenco di enti che potranno occuparsi della presa in carico del paziente. La scelta è ovviamente libera, ma farla ricadere su un centro di cui ci si può fidare è un bel vantaggio!

Specifica preparazione per le disabilità Privatassistenza è in grado di fornire aiuto anche ai pazienti cronici, compresi quelli affetti da disabilità psico-fisiche gravi e gravissime, fornendo personale qualificato di elevata esperienza.

cooperativa sociale che appartiene al network Privatassistenza, da sette anni a questa parte è una garanzia. Sotto la guida dei soci Emilio Cicirello, Davide De Santis e Lorenza Bulazzi, il centro fornisce “Assistenza Domiciliare”, ovvero un aiuto qualificato per qualsiasi tipo di necessità. L’intervento può essere individuale e personalizzato, presso il domicilio del paziente, inteso come la casa in cui vive, ma anche l’ospedale o la casa di cura in caso di ricovero. Dopo una prima visita di valutazione Privatassistenza procede a stilare un Piano di Assistenza dedicato che viene messo in atto con il contributo di Operatori Socio Sanitari OSS (che si occupano del benessere e dei bisogni primari del paziente, come alimentazione, igiene, idratazione e mobilizzazione), di infermieri (che provvedono a medicazioni, prelievi, infusioni, cateteri, aspirazione delle vie aeree, gestione delle stipsi), di fisioterapisti per la riabilitazione, di educatori, logopedisti e psicologi. Il servizio è attivabile in due modalità: tramite il Servizio Sanitario Nazionale, quindi senza

sopra, lo staff organizzativo al completo di lodicare privatassistenza, all’ingresso della struttura in via secondo

cremonesi. nella pagina accanto, in basso, i tre soci che coordinano l’attività: da sinistra, emilio cicirello, lorenza bulazzi e davide de santis.

costi per le famiglie, oppure in via privata, con “tariffe sociali”. Nel primo caso è necessario seguire una particolare procedura e avere i giusti requisiti per poter accedere (vedi box), nel secondo il servizio è a pagamento. Facciamo un esempio a proposito del servizio di “segretariato sociale”, cioè se servisse una “badante”: Privatassistenza procede con una mappatura dei bisogni per dare una consulenza al fine di individuare il tipo di persona più adatta e poi fornisce supporto anche per quanto riguarda la contrattualizzazione e la gestione delle buste paga. Non solo, provvede a vere e proprie lezioni di “educazione sanitaria”, aiuta a gestire eventuali ferie e offre una supervisione infermieristica mensile. L’obiettivo è essere un costante punto di riferimento per la famiglia, per non far sentire nessuno “abbandonato”, come spesso purtroppo accade. d o v e s i t r o va

Via Secondo Cremonesi 48/b Tel. 0371 426600 - segreteria@lodi-care.it www.privatassistenza.it Lodicare SCS Privatassistenza LODI

novembre 2017 lodishop.com

11


12

lodishop.com novembre 2017


novembre 2017 lodishop.com

13


salute

Più di 65 anni e non sentirli! Come? Rimanendo in forma e lavorando sulle capacità di coordinamento e sullo sviluppo muscolare, con i personal trainer di Lauskinetic

Stare bene a 360° Attenti però, l’attività fisica è utile ma non basta. I personal trainer di Lauskinetic, consigliano di curare anche l’aspetto psicologico e sociale perché il soggetto stia bene con se stesso e con gli altri, ma anche l’alimentazione, integrando dopo una certa età l’assunzione di macronutrienti e antiossidanti fondamentali.

Di Alessandra Depaoli Scotti

e l’obiettivo “cercare di ritardare l’invecchiamento” è comune, è risaputo che movimento e attività fisica possono contribuire a contrastare questo processo degenerativo, a partire proprio dalle capacità motorie. Dopo una certa età, però, quando si inizia a essere un po’ “over” è bene farlo in completa sicurezza, sotto una supervisione qualificata, per evitare di peggiorare la situazione con movimenti sbagliati, responsabili spesso di guai più seri. I personal trainer di Lauskinetic sono specializzati anche sulla “terza età” e propongono sessioni di allenamento individuali o a piccoli gruppi, con esercizi studiati ad hoc per ciascuno e dedicati a obiettivi specifici. Qualche esempio? Bisogna puntare sulla prevenzione, miglio-

S

14

lodishop.com novembre 2017

rando le capacità di coordinamento, l’equilibrio statico e dinamico, la flessibilità, la forza, la resistenza, la composizione corporea, il funzionamento dell’apparato muscolo-scheletrico e cardio-polmonare. Il tutto tenendo conto dei singoli individui e delle problematiche di ciascuno. Via quindi a TRX, esercizi a terra, swiss ball, tappetini elastici, pedane instabili, piccoli pesi, stretching, Pancafit®, e attività cardio. Un mix di esercizi in sicurezza, per evitare danni articolari, stress ossidativo o traumi, per ridurre il rischio di cadute e migliorare il benessere psicofisico.

sopra, giampaolo (68 anni) con la moglie claudia (66) al trx. in alto, francesca (67 anni) mentre salta su un

tappeto elastico instabile. al centro, i tre “over” durante un esercizio a terra col personal trainer matteo.

d o v e s i t r o va Via Guido Rossa 17 - Tel. 0371 416392 www.lauskinetic.it - www.kineticgroup.it / /



16

lodishop.com novembre 2017


belle z z a

Paul Mitchell per voi e per gli amici a 4 zampe nuova apertura

Un nuovo indirizzo beauty in città Apre le porte in via Gaffurio “La Maison”, neonato Hair Saloon e Barber Shop per rinnovare il look in modo personalizzato

Di Laura Gelsomino

a deciso di “rimettersi in gioco” Beppe Viscuso, giovane parrucchiere lodigiano che, alla soglia dei 30 anni, ha appena aperto un nuovo salone Hair & Barber Shop in pieno centro, in via Gaffurio. Uno spazio consacrato alla bellezza femminile e maschile, dallo stile moderno e pulito con inserti vintage (negli specchi e nel salottino) che rimandano

H

alla mente gli anni ’30. L’ambiente ideale per rilassarsi e lasciar fare a Beppe e Mathias (quest’ultimo incaricato di seguire l’uomo nella parte barber). Sì, ma come si arriva a definire un nuovo look? «I trend di stagione ormai sono una sorta di mantra» spiega Beppe «oggi non si inventa più nulla di nuovo, gli stili in voga sono sempre più fatti di grandi ritorni, per questo non mi interessa inseguire la moda, quanto piuttosto ideare e realizzare un look personalizzato che valorizzi ciascun cliente. Una volta immaginato il taglio perfetto mi piace poi puntare sulle colorazioni, giocando con le sfumature». A completare la gamma di servizi il make up: Beppe potrà truccarvi per occasioni speciali, serate, ma anche matrimoni, sempre su appuntamento. Per l’uomo invece Mathias proporrà tagli e trattamenti innovativi che strizzano però l’occhio al passato: immancabile ad esempio il panno caldo dopo la rasatura.

Beppe ha scelto la linea di prodotti Paul Mitchell per il suo nuovo salone: formule efficaci e innovative di fama mondiale per idratare, condizionare e proteggere i vostri capelli. Il plus? Lo stile “buono” dell’azienda che da sempre sostiene attività benefiche in tante parti del mondo con donazioni e investimenti: dalla lotta al cancro agli aiuti ai bambini più bisognosi, fino alla riforestazione, per citarne alcuni. Inoltre, i prodotti Paul Mitchell sono vegani e non testati su animali. L’ultima curiosità? C’è anche la linea specifica John Paul Pet con shampoo e spray districanti alla lavanda o alla menta e salviettine corpo e zampe!

A tutto promo La Maison riserverà promozioni speciali ai propri clienti. Per la donna, l’abbonamento pieghe a 90 euro al mese, con possibilità di farne fino a 3 ogni settimana. Per l’uomo, un taglio in omaggio ogni 10.

d o v e s i t r o va Via Gaffurio 18 - Tel. 0371 842437 La Maison hair & barbershop

novembre 2017 lodishop.com

17


è tempo

di My Lodi ancora protagonisti gli operatori storici del Centro Commerciale My Lodi, con i loro irrinunciabili servizi di prossimità e a prezzi super vantaggiosi rosegue la nostra carrellata sui tanti servizi presenti al My Lodi, P che ci coccola e viene incontro alle nostre esigenze con un’offerta ampia e varia. Qualche esempio? I punti ristoro, la lavanderia e persino la gioielleria. Si tratta di utili servizi che ci permettono di non correre come delle trottole: tutto quello che ci serve è qui, vicino a casa!

Bar Valente

Quicksec Lavasecco

Sarni Oro

Tel. 0371 35125

Tel. 0371 30088

Tel. 0371 475325

38 anni e non sentirli? È questa la formula

Non c’è Centro Commerciale che si

Entriamo con Stefano nel mondo prezioso

del Bar Valente, che accoglie i clienti fin

rispetti che non ospiti una lavanderia.

di Sarni Oro, la gioielleria del My Lodi, uno

dalla prima apertura del Centro Commer-

Il problema è però che di norma siamo

dei pochi rivenditori ufficiale di La Murrina a

ciale. Certo, è passato tanto tempo e natu-

soliti portare in lavanderia i capi a cui

Lodi, con una scelta allegra e coloratissima

ralmente arredi e offerta sono cambiati. Ma

teniamo molto e che non ci fidiamo a

di pendenti, bracciali e orecchini che striz-

sempre la stessa è la cordialità dello staff

lavare per conto nostro, per paura di

zano già l’occhio al Natale. Che dire poi dei

e la qualità dei prodotti. Il punto forte?

rovinarli. Come essere sicuri di affidarsi a

“migliori amici delle ragazze”, i diamanti? Da

Senz’altro le colazioni. Tra brioche vuote,

buone mani? Un buon criterio è senz’al-

Sarni è possibile trovare marchi famosissi-

farcite (marmellata, crema o cioccolato), o

tro quello dell’esperienza e Quicksec

mi, come Bliss e Comete, firme affermate

integrali con miele e confettura ai frutti di

Lavasecco sicuramente di esperienza

e ben note alle appassionate. A queste però

bosco non c’è che l’imbarazzo della scelta,

- e di clienti soddisfatti - ne ha decisa-

si affianca anche la linea Sognami, un mar-

magari da accompagnare con un ottimo

mente parecchi. Ecco perché sa bene

chio interno che riesce a coniugare la qua-

caffè, o con cappuccini tradizionali o alla

cosa stiamo cercando in questo periodo

lità delle materie prime a costi aggiuntivi

soia. In più, anche le brioche vegane, ide-

dell’anno e ci risponde con una utilissi-

molto bassi, che si è da subito posizionato

ali per gli intolleranti e chi è attento all’ali-

ma promozione, valida per tutto il mese

nella top ten delle marche preferite da chi

mentazione. E per il pranzo? Insalatone,

di novembre, per il lavaggio dei nostri

di gioielli se ne intende. Inoltre, vanno poi

piatti veloci o i famosi panini imbottiti - ma

piumoni letto: a fronte del costo per il

ricordati i tradizionali e sempre apprezza-

imbottiti veramente - sono ormai di culto tra

lavaggio di un piumone singolo pari a

tissimi servizi quali le riparazioni di gioielli

chi per la pausa pranzo ha poco tempo, ma

15 euro, chi porterà a lavare 2 piumoni

e orologi, ma anche la sostituzione delle

non intende rinunciare al gusto.

pagherà soltanto 20 euro.

batterie e dei cinturini degli orologi.

QUICK SEC LAVASECCO

GIOIELLERIE



m oto ri

Stelvio quadrifoglio Il SUV più veloce del mondo L’ultimo capolavoro firmato alfa romeo, disponibile presso la concessionaria Lazzari Group di Lodi, ha stabilito il nuovo record di categoria sul leggendario circuito del Nürburgring

Di Cristiano Rossetti

n mix di passione italiana, lavorazione di alta qualità e innovazione. Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, ultimo capolavoro della Casa del Biscione, si aggiudica il titolo di SUV più veloce del mondo stabilendo il nuovo record di categoria sul leggendario circuito tedesco del Nürburgring. Un traguardo prestigioso, che segna l’ennesima pietra miliare nella tradizione sportiva del Quadrifoglio e nella storia ultrasecolare del marchio Alfa

U

20

lodishop.com novembre 2017

Romeo. Stelvio Quadrifoglio ha percorso gli oltre 20 chilometri della Nordschleife (anello nord) nel tempo record di 7 minuti, 51 secondi e 7 decimi, migliorando di otto secondi il precedente primato della categoria SUV. Il record di Stelvio Quadrifoglio è stato conseguito da Fabio Francia, lo stesso pilota che sempre sul circuito del Nürburgring ha realizzato il record nella categoria Berline quattro porte a bordo della Giulia Quadrifoglio con il tempo di 7 minuti e 32 secondi. Il nuovo Alfa Romeo Stelvio, dispo-

La meccanica delle emozioni


sotto, la nuova alfa romeo stelvio quadrifoglio in azione: sul tracciato tedesco del nurburgring ha stabilito il tempo più basso di sempre nella categoria suv, fermando il cronometro a 7 minuti, 51 secondi e 7 decimi. nella pagina accanto, in alto, le linee eleganti e le proporzioni solide e generose del suv del biscione; sotto, i prestigiosi interni di stelvio, con plancia in pelle nera e rossa con inserti quercia in pelle nera e cuciture rosse

nibile presso lo showroom della concessionaria Lazzari Group di Lodi nelle quattro declinazioni Business, Super, Executive e First Edition, è stato progettato per conquistare la tortuosa strada a cui deve il proprio nome. E nel primo SUV della storia ultracentenaria del marchio italiano è racchiuso l’autentico spirito Alfa Romeo: design distintamente italiano, motori all’avanguardia e innovativi, perfetta distribuzione dei pesi, sistemi tecnologici in anteprima mondiale, soluzioni tecniche uniche ed eccellente rapporto peso/potenza. Stelvio unisce la capacità di carico e la versatilità di un SUV con le performance di una berlina: è costruita con materiali leggeri e offre un perfetto bilanciamento del peso 50/50, la migliore rigidità torsionale del segmento, un esclusivo albero di trasmissione in fibra di carbonio e il rapporto di sterzo più diretto disponibile sul mercato. Stelvio, in più, dispone della trazione integrale con tecnologia Q4, l’innovativo sistema “on demand” che assicura tutti i vantaggi della trazione integrale e, allo stesso tempo, garantisce tutto il piacere di guida di un’auto a trazione posteriore.

La passione dentro Il cuore di Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio è costituito dal propulsore 2.9 V6 a iniezione diretta 24 valvole Twin-Turbo Intercooled, che sprigiona 510 CV di potenza e 600 Nm di coppia e a cui è abbinato, per la prima volta, il sistema di trazione integrale Q4 di serie. Il motore è abbinato al cambio automatico a otto marce con calibrazione specifica che consente cambiate in soli 150 millisecondi in modalità Race. Il V6 di Stelvio Quadrifoglio raggiunge il miglior rapporto CV per litro nella categoria. Progettato per esaltare la nuova architettura Alfa Romeo in alluminio, il 2.9 V6 Twin-Turbo presenta una struttura a 90° compatta ed è stato disegnato secondo una visione olistica al fine di mantenere basso il baricentro all’interno del telaio.

dove si trova LODI, San Grato Tel. 0371 4495714 www.lazzari-fcagroup.it

novembre 2017 lodishop.com

21


casa

Di Alessandra Depaoli Scotti

n piccolo tempio di buongusto e stile, improntati alla ricerca, è il piccolo negozio al civico 29 di corso Adda, l’ultima iniziativa di Paola Negroni, poliedrica figura nel panorama del design lodigiano. Uno spazio curatissimo e raccolto, che funge da display a oggetti e complementi d’arredo molto particolari, capaci di trasformare qualsiasi ambiente con pochi semplici tocchi. Ma andiamo con ordine e proviamo a conoscere meglio Paola Negroni.

U

Paola, il tuo negozio ha compiuto un anno. Ma come ci sei arrivata? Il mio percorso è piuttosto variegato e ha subito diverse “svolte”. Mi sono laureata in Relazioni Pubbliche allo Iulm e poi ho conseguito un Master in Marketing e Comunicazione. Ho lavorato in agenzia di pubblicità (Lowe Pirella) e in seguito sono entrata nel dipartimento Marketing della Banca Popolare. Ma non era la mia strada. Mi sono licenziata e ho aperto la mia agenzia di comunicazione ed eventi a Lodi e mi sono resa conto sempre più che erano proprio l’organizzazione eventi e in particolare gli allestimenti a gratificarmi. Sono quindi diventata wedding planner e successivamente ho iniziato a occuparmi di decorazioni floreali. L’idea di aprire uno spazio mio dove posso proporre oggettistica di un certo tipo è stata successiva e complementare a questa mia passione.

Il design? Una questione di stile Parola di Paola Negroni, decoratrice d’interni e flower designer, che ci ha aperto le porte del suo omonimo negozio in corso Adda 22

lodishop.com novembre 2017

Il negozio si chiama come te, scelta particolare… Sì, il negozio si chiama Paola Negroni perché l’identificazione tra il mio gusto personale e l’offerta merceologica è molto forte. Il negozio sono io. Gli oggetti e i complementi di arredo che propongo sono frutto di una ricerca personale che svolgo frequentando le principali fiere del design (Parigi, Francoforte e prossimamente anche in Nord Europa) e monitorando con occhio attendo i social, in particolare Instagram.

Qual è la tua filosofia nella scelta dei pezzi? Cercare sempre qualcosa di diverso e di poco visto. Voglio marchi non eccessivamente conosciuti in modo che ognuno possa portare a casa un pezzo particolare. E ogni item selezionato riflette il mio gusto personale: design pulito, colori pacati, ad esempio. Accosto novità di mercato a pezzi ricercati che scovo nei mercatini vintage, a cui di solito purtroppo mi affeziono.


floral designer Sul fronte allestimenti, lo stile di Paola Negroni si fa ancora più deciso. I progetti che propone rispecchiano sempre il suo gusto personale. Cosa aspettarci quindi? Sicuramente composizioni e bouquet naturali, come se fossimo in un giardino e raccogliessimo con un solo gesto tutti i fiori che riusciamo. Sì, poi, anche alle linee scomposte e asimmetriche. L’idea di Paola è il rispetto dell’andamento naturale dei fiori e la natura non può essere regolare, a meno di non ottenere un risultato artificioso. Sul fronte colore, sono benvenuti il pesca, il cipria e il bordeaux. Bene anche il bianco e il verde accostati. Ma anche semplicemente il verde da solo.

In che senso ti affezioni? Nel senso che a volte si crea un legame forte con gli oggetti, tanto che non sempre poi decido di metterli in vendita. Ad esempio in negozio ho una meravigliosa sedia vintage di Cappellini di cui sono follemente innamorata. Idem per la cassettina da tipografo appeso alla parete!

Altre cose che invece saresti “disposta” a cedere? In negozio c’è di tutto: candelabri, lampade, librerie, specchi, ma anche servizi per la tavola. Ad esempio, ho selezionato un set di piatti particolari ed è possibile acquistarne anche solo uno o due, visto che oggi il trend è la mise en place mista. E ancora, bicchieri, ma anche spille e anelli in vetro di Murano. Tra gli ultimi arrivi una serie di spille e ciondoli che ripercorrono il giro del mondo in 72 giorni di una giornalista americana: ogni pezzo rappresenta una città e porta incisa la scritta “il mio posto felice”.

in pagina, alcuni oggetti e complementi di arredo selezionati da paola negroni, in vendita presso l’omonimo negozio

di corso adda. nella pagina accanto, paola sulla sedia vintage di cappellini e uno scorcio del negozio.

d o v e s i t r o va Corso Adda 29 - Tel. 334 3348986 paola@paolanegroni.it - www.paolanegroni.it Paola negroni styling and wedding Instagram paolanegroni_styling&wedding

novembre 2017 lodishop.com

23


anteprima

Un classico, intramontabile Il cesto gastronomico si conferma uno dei doni natalizi più graditi. Pieno di dolci o di prelibatezze regionali, come sughi e sottolii, oppure di tutto quanto serve per un primo gustoso e insolito, ha in più questa prerogativa: consumato il contenuto, il contenitore può essere riutilizzato. 12-12 Food Boutique ci racconta come Di Matilde Gatti

er molti regalare cesti mangerecci per le festività natalizie è un retaggio storico di quando i nostri nonni o meglio ancora bisnonni, che spesso hanno conosciuto fame e povertà, una volta all’anno si scambiavano vere e proprie prelibatezze alimentari. «Non è un caso quindi se ancora oggi, per ringraziare chi riteniamo importante, parenti, amici, colleghi ma anche clienti,

P

24

lodishop.com novembre 2017

doniamo qualcosa di molto prezioso come il cibo» spiega Laura Sabbion di 12-12 Food Boutique. In fondo, in quest’epoca di sfrenato consumismo almeno per una parte del mondo, il cesto gastronomico natalizio ricorda che gli alimenti sono una cosa importante, disporne non è mai scontato e quindi vanno apprezzati e rispettati. «I cesti poi, anche se preconfezionati, si possono personalizzare a proprio piacimento. In negozio ne abbiamo di tutti i tipi, da quello tradizionale che contiene i prodotti


Del cesto non si butta via niente In legno, a forma di cassetta della frutta, in vimini, rattan o rafia o ancora in metallo, con tanto di manici e coperchio, i cesti che contengono le golose prelibatezze di Natale, se scelti con cura, sono un oggetto bello e riciclabilissimo. Laura del 12-12 Food Boutique dà qualche suggerimento: i piccoli possono essere utilizzati come portagioie oppure appesi alle pareti del bagno come mini-scaffali per creme e cremine varie. Sempre in bagno, ma appoggiati su un mobiletto diventano portasciugamani (tipo quelli che si vedono nelle toilette dei grandi hotel). Di forma quadrata o rettangolare, quindi molto capienti, si prestano a tenere in ordine le riviste,

l’area giochi nella cameretta dei bambini, la dispensa, o a raccogliere e avere a portata di mano la legna per il camino. Mentre quelli di forma ovale, se foderati e riempiti con un morbido materassino imbottito, si trasformano nella nuova cuccia del gatto o del cane di piccola taglia. Senza dimenticare che in un angolo del salotto, soprattutto in una casa di campagna, possono ospitare ficus e kentie e contenere qualche cuscino in più per il divano o i libri che si stanno leggendo. Da ultimo, un consiglio, quelli a forma di piatto vanno conservati, potrebbero decorare una anonima parete della zona living, mentre quelli più a campana appositamente forati sul fondo potrebbero diventare un grazioso paralume.

A fianco, alcune idee per riciclare i cesti natalizi e farli diventare oggetti d’arredo. nella pagina accanto, laura sabbion di 12-12 food boutique.

un tempo ritenuti più costosi come olio, vino, dolci e caffè, a quelli con le specialità regionali, una vera chicca, perfetti per far conoscere ai propri amici culture gastronomiche nuove o per regalare un pizzico dei sapori della propria terra d’origine a chi abita lontano da casa. Infine, un altro aspetto da non sottovalutare è che i cesti si possono scegliere in base alla propria disponibilità economica. Non si farà mai brutta figura!» precisa Laura. Ma attenzione, se non si conoscono i gusti delle persone, meglio optare per un classico che contenga tutto quanto può servire in generale: dalla bottiglia di vino alla confezione di pasta o di riso con tanto di sugo gourmet per condirli, dal panettone alle marmellate, dai cioccolatini al vino spumante, dal miele alle creme spalmabili, dal sale pregiato all’olio.

d o v e s i t r o va Via Gaffurio 22 Tel. 0371 422779

novembre 2017 lodishop.com

25


anteprima

Albero di stoffa, 14,90 euro.

Casette di legno che si illuminano: 18,50 euro - 11,90 euro (campanile) e 24 euro - 11,50 euro.

Un Natale che sa di casa…

Cuffie HappyPhone con smile, 4,90 euro.

… anzi, di Kasanova: allo store di corso Roma, tante idee regalo originali e di design a prezzi piccoli piccoli, oltre a una un’infinità di addobbi che trasformano gli ambienti con pochi magici tocchi Angelo con cappello gufo, 14,90 euro. Bambola renna 13,90 euro.

Di Laura Gelsomino

tate già pensando al Natale e il panico da regali vi sta già assalendo? No problem. Kasanova, in corso Roma, è già pronto ad accogliervi con tantissime idee per tutta la famiglia. I punti di forza? Il design degli oggetti che fa sorridere a prima vista e i prezzi, davvero contenuti, se non addirittura scontati, anche in periodo prenatalizio! Non solo. Vietato trascurare il decoro della vostra stessa casa, in vista del Natale: in negozio c’è solo l’imbarazzo della scelta, tra palle di Natale, Babbi Natale, casette di legno e alberi per donare un tocco di magia ai vostri ambienti domestici. Non vi resta che affidarvi allo staff di Kasanova per farvi guidare in questo variegato “mondo di regali e idee”. Nel frattempo, ecco qualche esempio (prezzi e assortimento possono variare in base alle disponibilità).

S

Tende da gioco per bambini (delle favole e della giungla), 22,90 euro.

26

lodishop.com novembre 2017

Babbi Natale e gnomi in diverse forme e dimensioni, da 8,90 euro a 39,90 euro.


Bretzel che passione! 14,90 euro - 5,90 euro.

Strofinacci con minibag, 5,90 euro - 3,90 euro.

Ape raccogli-briciole, 2,50 euro.

Bicchiere e strofinaccio, 5,90 euro - 3,90 euro.

Latta d’olio porta coltelli, 19,90 euro.

Bulldog scaldapiedi, 10,90 euro.

Set per la fonduta, 69,90 euro.

Mr. Penguin ice maker, 3,50 euro.

Set porta spezie, 28,50 euro 19,90 euro.

Boule dell’acqua calda e copriboule, 8.90 euro.

Hot dog maker, 24,90 euro.

Plaid sirena, 19,90 euro.

Tappeto per cani, 9,90 euro e set “mai più senz’acqua”, 5,90 euro.

d o v e s i t r o va Corso Roma 68 - Tel. 0371 426502 lodi@kasanova.it Kasanova-lodi


tavo la

Di Bianca Veronesi

a cucina greca ha il suo quartier generale anche nel cuore di Lodi. Alla taverna La Venere di Milos i colori, i profumi e i sapori ci prendono per mano e ci accompagnano proprio in mezzo al Mediterraneo, tra Atene e le isole greche, pronti a prenderci per la gola in versione ristorante, street per un morso e via, oppure comodamente a casa proprio grazie alla consegna a domicilio. Tradizione e ricerca sono le due parole chiave della taverna, come ci spiega Joy Ferati, che gestisce il locale con la mamma Mirela, la sorella Jessica e i due chef Simone e Amhed: «il nostro obiettivo è fare cucina tipica greca, nel rispetto delle ricette e della filosofia della nostra terra» dice Joy. «Per farlo al meglio, puntiamo moltissimo anche sulla qualità dei prodotti, che selezioniamo e importiamo freschi direttamente dalla Grecia». Con queste premesse, esplorare il menu è già un piacere: l’elenco di Pita artigianali (a metà tra il pan focaccia e la piadina) comprende farciture di tutti i tipi, dalle vegetariane con polpette di ceci, verdure fresche, Feta DOP o Hallumi (formaggio tipico di Cipro), per poi cedere il passo ai Gyros di maiale e pollo, con

L

La Grecia è servita! Pita, gyros, mussaka o souvlaki... è bene familiarizzare con questi nomi perché, entrati alla taverna La Venere di Milos e assaggiate queste specialità, non potremo più farne a meno

a sinistra, i souvlaki di pollo, maiale, agnello e pollo e pancetta. a destra, lo tzatziki. nella pagina accanto, in alto, lo staff della taverna di venere: da sinistra amhed, jessica, mirela, joy e simone. in alto a sinistra, lo yogurt greco con miele e noci, in basso un piatto a base di feta, pita e sfogliatine di formaggio, oltre a olio e vini importati direttamente daLla grecia.

28

lodishop.com novembre 2017


Dolcemente…

preparazione simile a quella del kebab, e ai Souvlaki, i famosi spiedini, sempre di maiale o pollo, con le new entry di pollo e pancetta o di agnello alla griglia. Per apprezzare al meglio questi piatti, alla taverna non mancano le salse fresche, tra le classiche Tzatziki, allo yogurt, Kopanisti (con feta e peperoncino) e Melitzanosalata (con melanzane e maionese). Invece, per chi vuole stare più leggero, ecco le insalate che vedono i prodotti tipici sempre in prima linea: dalle olive di Kalamata alla Feta DOP, dalle noci greche all’origano, greco pure quello! E ancora, i piatti veri e propri della tradizione: su

tutti svetta la Mussaka, uno sformato di melanzane e patate entrambe fritte, con ragù di maiale e manzo leggermente speziato alla cannella e aggiunta di besciamella. In alternativa, il Lukaniko, un piatto balcanico che propone due salsicce di maiale speziato al porro con patatine, insalata, cetrioli, olive e pita; oppure il Sutsukakia, con quattro polpettine di carne scelta di maiale e manzo speziati al cumino, pita e contorno; infine il Bifteki, un hamburger di carne ripieno di formaggio di pecora, servito con pomodori, patatine o insalata, salse e origano. Che dire? Buon appetito, o meglio…Kali orexi!

Capitolo a parte meritano i dolci greci proposti a La Venere di Milos. Va forte lo yogurt ovviamente, con amarene sciroppate, fragole, petali di rosa, fichi, nutella o miele e noci. Ma sono poi tutti da esplorare anche gli altri dessert: per stare sul tipico il Baklavas (millefoglie con sciroppo di zucchero e noci, che molti confondono con il miele!) ereditato dall’impero ottomano. E via con i tortini con crema di mandorle, al cioccolato, con crema di yogurt, chi più ne ha ne metta!

Greek drinks E non potevano che essere greci anche i drink: le birre, sia in bottiglia che artigianali, e pure i vini (tra i bianchi, Assirtiko, Retzina Papagiannakos, Malagousia Estate; tra i rossi, Paros Moraitis, Paros Riserva, Kotsifali, Diamantakis).

Dove vuoi, quando vuoi Trovate La Venere di Milos sul portale Just Eat, per ordinare con consegna a domicilio con un semplice clic. Saranno poi i corrieri de Le Lippe a occuparsi del trasporto a domicilio, sia a pranzo che a cena!

d o v e s i t r o va Via Sant’Angelo 8 - Tel. 0371 1906740 La Venere di Milos

novembre 2017 lodishop.com

29


tavo la

BUONO E... ANCORA PIù BELLO! al ristorante La Muraglia Cinese le cucine di Oriente e Occidente si fondono in un mix saporito, fantasioso e sempre armonico, in una location tutta nuova

Di Flavia Senesi

vanti, avanti, non vi siete sbagliati: è proprio il ristorante che conoscevate. Certo, per l’inaugurazione del nuovo locale, lo scorso 7 ottobre, la Muraglia Cinese si è rifatta il look con toni neutri e sofisticati e lampadine a sospensione di design. Ma la gestione e la qualità sono quelle di sempre, alle quali i lodigiani sono abituati da più di 20 anni. Ce lo conferma Valentina che, con la sorella Sabrina, aiuta i genitori Daniele e Anna in una conduzione familiare DOC. E non è variata neanche l’ampia scelta di piatti disponibili, davvero invidiabile: se non ci si stupisce di trovare cucina orientale, cinese e giapponese, fa sicuramente piacere scoprire che le pizze, servite sia a pranzo sia a cena e cotte nel forno a legna, sono tra le migliori in città. E che a menu sono quasi 60! E già che parliamo di menu, come non citare i tantissimi piatti giapponesi qui proposti? Ovviamente tutto il pesce viene preparato al momento – come possiamo vedere di persona avvici-

A

Fedelissimi alla pizza! L’abbiamo visto: a menu le pizze sono tantissime e viene voglia di assaggiarle tutte. Ecco allora che Valentina e Sabrina ci vengono incontro e dal mese di novembre lanciano una nuova iniziativa, una sorta di tessera fedeltà della pizza. In pratica, ogni 10 pizze acquistate, una ve la regala la Muraglia Cinese!

30

lodishop.com novembre 2017


nandoci al bel bancone del sushi man – per creare i carpacci più colorati o gli appetitosissimi rotolini di riso, da intingere nella salsa di soia prima di mangiarli in un sol boccone. Le proposte sono davvero tante, ma per chi non è proprio esperto di hossomaki, nigiri e uramaki c’è una soluzione furbissima: a pranzo dal lunedì al venerdì si possono scegliere menù che vanno dai 10 ai 15 euro e contemplano il chirashi sushi, ciotolona di riso con pesce di prima qualità, sushi e sashimi misto, ma anche specialità con

d o v e s i t r o va viale Milano, 90 - Tel. 0371 411793 / 338 4939918 www.cucinacineselamuraglia.eu @LaMuragliaCinese

pesce cotto alla griglia. La stessa considerazione va fatta a proposito dei piatti cinesi, che prevedono dal mitico pollo alle mandorle alle nuvolette di gamberi fritti, ma anche alcune chicche come il pane al vapore o la zuppa di granchio, le alghe fritte o gli gnocchi di riso con i gamberi. E il menu italiano? Comprende gustosi piatti di pasta, risotti, ma anche arrosto di carne e pesce al forno, secondo la nostra migliore tradizione. Il tutto può essere gustato seduti al ristorante o a casa, La Muraglia offre sia il servizio take away che la consegna a domicilio. Se poi passate da queste parti in pausa pranzo, le cose si fanno ancora più appetitose: il pranzo di lavoro a 10 euro comprende un primo, un secondo con contorno, una bevanda e il caffè. Se si opta invece per il piatto unico di cucina cinese - pollo o maiale o vitello o gamberi saltati con le verdure ed accompagnati da riso bianco - il prezzo diventa 8 euro. Non manca la formula All you can eat: nei giorni feriali a 20 euro, nei festivi a 21,90 euro.

sopra, i classici involtini primavera cinesi. a fianco, i ravioli al vapore e, in alto, un goloso uramaki del menu giapponese. nella pagina accanto, lo staff del ristorante la muraglia: da sinistra valentina, anna e sabrina, oltre ad alcuni scorci interni del locale, recentemente ristrutturato e rinnovato.

novembre 2017 lodishop.com

31


tavo la

Con il latte da fieno, il formaggio è tutta un’altra cosa! Da naturasì arriva tutta la bontà dei prodotti della Fattoria di Vaira, ottenuti da animali che si nutrono solo di erba fresca e sono liberi di muoversi all’aperto

Di Flavia Senesi

o abbiamo provato tutti: quando ci piace quello che facciamo, e siamo felici di farlo, il lavoro riesce meglio. E questo principio elementare vale anche per gli animali, ecco perché da naturasì, nella scelta dei prodotti da proporre, puntano all’equazione “animali felici = prodotti migliori”. A dimostrarlo la gamma di formaggi di Fattoria di Vaira, che lascia i propri capi liberi di pascolare, li cura esclusivamente con l’omeopatia e si guarda bene dal togliere loro le corna, elemento importantissimo per mantenerli in buonasalute. Il risultato? Il latte prodotto da questi animali è più ricco e consistente, tanto che il suo colore varia a seconda delle stagioni e quindi della

L

32

lodishop.com novembre 2017

loro alimentazione. Niente di strano quindi che con un latte di questa qualità si ottenga una mozzarella prelibata. Intera o a bocconcini è lavorata con il latte crudo biodinamico munto la sera prima e il mattino stesso prima della lavorazione. Il prodotto non è mai uguale a se stesso: la materia prima e il procedimento manuale non consentono infatti di ottenere un prodotto standardizzato. Ma da naturasì sono attenti anche al packaging: la nuova confezione di mozzarella Fattoria di Vaira permette di risparmiare fino all’80% di plastica. Senza dimenticare gli altri formaggi come la scamorza di Fattoria di Vaira, anch’essa ottenuta con lavorazione manuale a partire da latte crudo non sottoposto ad alcun trattamento di scrematura, omogeneizzazione

o pastorizzazione, così da mantenere intatti gusto e caratteristiche, esaltati anche alla breve stagionatura di 10 giorni, e il caciocavallo, filato e formato a mano sempre con il latte crudo biodinamico. Tipico del Sud Italia, questo formaggio si presta a insaporire paste fredde o al forno oppure, passato per un paio di minuti alla piastra, a diventare un signor secondo pronto in un batter d’occhio!

d o v e s i t r o va viale Milano 71 - Tel. 0371 411396 www.naturasi.it


novembre 2017 lodishop.com

33


tavo la

Ti prendo e ti porto via… … oppure ti gusto al tavolo. Il locale What’s Cup? apre una nuova sala ma, se il vostro tempo è tiranno, arriva anche a domicilio, con un semplice whatsapp

Vegan friendly Da What’s Cup? troverete tante proposte ideali anche per vegani, oltre a piatti e prodotti di pasticceria specifici per intolleranti, senza glutine e lattosio.

In versione catering What’s Cup? è diventato anche catering: un’arma in più per gli eventi, le feste, le ricorrenze e tutte le occasioni che vorrete!

Di Bianca Veronesi

agel farciti, ispirati alla tradizione newyorkese, pancakes, muffin, doughnuts, cookies, ma anche piatti pronti, torte su ordinazione e pasticceria. What’s Cup? da due anni ci ha abituati a un’infinità di delizie che mixano sapori d’Oltreoceano e del territorio, dalla colazione al pranzo, alla merenda. Ma se prima abbiamo apprezzato il locale di Tiziano (in foto)

B

34

lodishop.com novembre 2017

per lo più in versione take away, oggi possiamo prendercela anche più comoda e provare una pausa pranzo come si deve nella nuova sala con 14 posti a sedere (che si aggiungono ai 7 già esistenti) e affaccio sulla cucina, appena inaugurata. Un ambiente confortevole, in linea con lo stile stelle e strisce del locale, dove potremo gustare i piatti di Tiziano in tranquillità. Se invece il tempo stringe e la pausa si fa risicata, What’s Cup effettua la consegna a domicilio. Come? Facilissimo, basta andare sulla pagina FB di What’s Cup? (che si trova anche con una ricerca Google), curiosare tra le proposte in menu che vengono caricate giornalmente, scegliere il piatto preferito e comunicarlo tramite whatsapp al numero 389 5955524, scrivendo la data e l’indirizzo di consegna: il vostro pranzo arriverà puntuale, in bici se siete in Lodi, in auto per i dintorni. L’ordine su whatsapp è disponibile anche per chi consumerà in loco, per velocizzare ancora di più i tempi!

d o v e s i t r o va Via Nino Dall’Oro 4/b - Tel. 389 5955524 What’s cup? Lodi


novembre 2017 lodishop.com

35



Che scarpe mi metto?

moda

Tra stivali slouchy, loafers e tendenza Versailles, quest’anno sulle passerelle ne abbiamo viste davvero di tutti i colori e la questione si complica. Cerchiamo insieme di capire cosa fa davvero al caso del nostro stile e dei nostri piedi Di Flavia Senesi

i abbiamo citati per primi, ma cosa sono questi “slouchy”? Sono quegli stivali un po’ flosci e che fanno tante pieghe, in realtà chi ha vissuto gli anni ‘80 già conosce bene. Prepariamoci perché quest’anno saranno il must, a tacco basso, alto o medio, insomma per tutti i gusti. E troveremo ovunque anche le scarpe in velluto, non importa se ballerine, tronchetti o mocassini. Molto spesso proposte con tacchi di altezza media, di foggia strana e magari impreziositi di perle o pietre preziose o fiocchi, per farci sentire come Maria Antonietta a un ballo di corte. Ma se

L

invece vogliamo andare sul sicuro meglio puntare sull’intramontabile stile rock ‘n roll: tronchetti, stivali o francesine stringate si adattano a tutti a patto che siano neri, un pochino a punta e che abbiano tante, tantissime borchie. Il tacco in questo caso piace piuttosto largo, così che riusciremo anche a portarlo tutto il giorno. Tacco alto e largo anche per i mocassini più trendy, da declinare in

colori pastello come l’azzurro cielo o il rosa pop e da scegliere nella versione di vernice per un effetto Barbie a tutto tondo. Un ultimo suggerimento: non dovrà mai mancare la fibbia. E che sia importante. Infine, l’ultima tendenza per le più audaci: i sandali e le ciabatte con il pelo. Amatissimi in passerella, stanno arrivando anche da noi. Preparatevi.

novembre 2017 lodishop.com

37


m o da

TUDOR OYSTER ROYAL, CASSA IN ACCIAIO BY ROLEX, MOVIMENTO A CARICA MANUALE, QUADRANTE GRIGIO. DIMENSIONE CASSA: 35 MM.

OMEGA CALENDARIO COMPLETO, CASSA BICOLORE, MOVIMENTO A CARICA MANUALE, FASI LUNARI. DIMENSIONE CASSA: 35 MM. AUDEMARS PIGUET GENEVE, CASSA IN ORO, MOVIMENTO A CARICA MANUALE, QUADRANTE BIANCO CON NUMERAZIONE ROMANA. DIMENSIONE CASSA: 32 MM.

ROLEX OYSTER PERPETUAL, ACCIAIO E ORO, MOVIMENTO AUTOMATICO, LUNETTA LISCIA. DIMENSIONE CASSA: 26 MM.

BREITLING NAVITIMER EDIZIONE LIMITATA, ACCIAIO, MOVIMENTO AUTOMATICO, CRONOGRAFIA, DATARIO E GMT. DIMENSIONE CASSA: 48 MM. ZENITH EL PRIMERO FLY-BACK CHRONOMASTER, CALENDARIO COMPLETO, MOVIMENTO AUTOMATICO, CASSA IN ACCIAIO. DIMENSIONE CASSA: 43 MM.

era ora! robbi orologiaio propone una collezione di orologi di secondo polso dei più prestigiosi brand internazionali che abbracciano tutti i gusti per non rinunciare allo stile ietato dire di no. Perché lasciarsi abbattere dal prezzo e rinunciare? Se si desidera avere al polso un vero e proprio tocco di stile basta scegliere tra i modelli della collezione di orologi di secondo polso proposta da Francesco Robbi e da Maria (nipote e stretta collaboratrice) dell’omonimo negozio. Meglio poi, nella scelta, farsi guidare da loro! E per chi ha bisogno di riparazioni? Ancora una volta Robbi Orologiaio è il posto giusto: qui i vostri preziosi saranno in “buone mani”.

V

38

lodishop.com gennaio novembre2017 2017

Robbi Robbi OROLOGIAIO OROLOGIAIO dal 1987

dal 1987

d o v e s i t r o va

Via Garibaldi 53/bVia · 26900 LODI53/b (LO) — 0371.564647 · 338.50063 Garibaldi info@robbiorologiaio.it · www.robbiorologiaio.it Tel. 0371 564647

www.robbiorologiaio. it Robbi Orologiaio Via Garibaldi 53/b · 26900 LODI (LO) — 0371.564647 · 3 robbiorologiaio

info@robbiorologiaio.it · www.robbiorologiaio.i



NUOVA NISSAN MICRA NUOVA NISSAN MICRA

A € 119/MESE**TAN 3,99% TAEG 6,33% A €Nissan 119/MESE TAN 3,99% TAEG 6,33% con IntelligentBuy

con Nissan IntelligentBuy E MENO GUIDI, MENO SPENDI E MENO GUIDI, MENO SPENDI

PERSONALIZZA LA TUA RATA IN BASE AI KM\ANNUI SU NISSAN.IT PERSONALIZZA LA TUA RATA IN BASE AI KM\ANNUI SU NISSAN.IT Dopo 36 mesi la tieni la cambi la restituisci Dopo 36 mesi la tieni la cambi la restituisci Anticipo € 2.660 Valore futuro garantito € 5.934 Anticipo € 2.660 Valore futuro garantito € 5.934 VALORI MASSIMI CICLO COMBINATO: CONSUMI 5,1 l/100 km; EMISSIONI CO 115 g/km. 2

VALORI MASSIMI CICLO COMBINATO: CONSUMI 5,1 l/100 km; EMISSIONI CO2 115 g/km. *NUOVA MICRA VISIA+ 1.0L A € 10.850, PREZZO CHIAVI IN MANO (IPT E CONTRIBUTO PNEUMATICI FUORI USO ESCLUSI). PREZZO DI LISTINO € 13.800 MENO € 2.950 IN COLLABORAZIONE CON LE CONCESSIONARIE CHE ADERISCONO ALL’INIZIATIVA, SOLO IN CASO DEL RITIRO IN PERMUTA O ROTTAMAZIONE DI UN VEICOLO USATO CON IMMATRICOLAZIONE ANTECEDENTE AL 01/10/2007 E DI PROPRIETÀ DA ALMENO 6 MESI *NUOVA MICRA 1.0L A DEL € 10.850, PREZZO CHIAVI IN MANO (IPT E CONTRIBUTO PNEUMATICI FUORI USO FINO ESCLUSI). PREZZO DIESEMPIO LISTINO DI € 13.800 MENO € 2.950 IN COLLABORAZIONE CON LE CONCESSIONARIE ALLA DATA DEL VISIA+ CONTRATTO VEICOLO NUOVO. L’OFFERTA È VALIDA, SALVO ESAURIMENTO DELLO STOCK, AL 30/11/2017. FINANZIAMENTO: ANTICIPO € 2.660, IMPORTO TOTALE DEL CREDITO € CHE ALL’INIZIATIVA,VEICOLO SOLO IN€CASO PERMUTAFINANZIAMENTO O ROTTAMAZIONE DI UN VEICOLO USATO CON IMMATRICOLAZIONE ANTECEDENTE 01/10/2007 E DI PROPRIETÀ DA ALMENO 6 MESI 9.273ADERISCONO (INCLUDE FINANZIAMENTO 8.190 DEL E, IN RITIRO CASO DIINADESIONE, PROTETTO € 384 E PACK SERVICE A € 699 COMPRENDENTE 2 ANNI DI AL FURTO E INCENDIO), SPESE ISTRUTTORIA PRATICA € ALLA DEL DI CONTRATTO DEL (ADDEBITATA VEICOLO NUOVO. L’OFFERTA È VALIDA, SALVO STOCK, FINO AL€ 30/11/2017. DI FINANZIAMENTO: ANTICIPO € 2.660, IMPORTO TOTALE DEL KM CREDITO € 300 +DATA IMPOSTA BOLLO € 23,18 SULLA PRIMA RATA), INTERESSI € ESAURIMENTO 938,21, VALOREDELLO FUTURO GARANTITO 5.934 (RATAESEMPIO FINALE) PER UN CHILOMETRAGGIO MASSIMO COMPLESSIVO DI 30.000 (COSTO 9.273 (INCLUDE FINANZIAMENTO VEICOLO € 8.190 E, IN CASO DI ADESIONE, FINANZIAMENTO PROTETTO € 384 E PACK SERVICE A € 699 COMPRENDENTE 2 ANNI DI FURTO E INCENDIO), SPESE ISTRUTTORIA PRATICA € CHILOMETRI ECCEDENTI € 0,10/KM IN CASO DI RESTITUZIONE DEL VEICOLO). IMPORTO TOTALE DOVUTO DAL CONSUMATORE € 10.211,22 IN 36 RATE DA € 118,81 OLTRE LA RATA FINALE. TAN 3,99% (TASSO FISSO), TAEG 300 + IMPOSTA BOLLO €MENSILI 23,18 (ADDEBITATA SULLA PRIMA RATA), INTERESSI € 938,21, FUTURO€GARANTITO € 5.934 (RATA FINALE) PER UN CHILOMETRAGGIO 30.000FINANZIARIA. KM (COSTO 6,33%, SPESE DIDIINCASSO € 3, SPESE PER INVIO RENDICONTO PERIODICO (UNAVALORE VOLTA L’ANNO) 1,20 (ON LINE GRATUITO) OLTRE IMPOSTA DI BOLLO PARI A €MASSIMO 2. SALVO COMPLESSIVO APPROVAZIONEDINISSAN CHILOMETRI ECCEDENTI € 0,10/KM IN CASO DI RESTITUZIONE DEL VEICOLO). IMPORTO TOTALE DOVUTO DALNISSAN CONSUMATORE € WWW.NISSANFINANZIARIA.IT. 10.211,22 IN 36 RATE DA € 118,81 OLTRE LA RATA FINALE. TAN (TASSO FISSO), TAEG DOCUMENTAZIONE PRECONTRATTUALE ED ASSICURATIVA DISPONIBILE PRESSO I PUNTI VENDITA DELLA RETE E SUL SITO MESSAGGIO PUBBLICITARIO CON3,99% FINALITÀ PROMOZIONALE. 6,33%, SPESEINSERITE DI INCASSO MENSILI € 3,ILLUSTRATIVO. SPESE PER INVIO RENDICONTO PERIODICO (UNA VOLTA L’ANNO) DA € 1,20 (ON LINE GRATUITO) OLTRE IMPOSTA DI BOLLO PARI A € 2. SALVO APPROVAZIONE NISSAN FINANZIARIA. LE IMMAGINI SONO A SCOPO CARATTERISTICHE E COLORI POSSONO DIFFERIRE QUANTO RAPPRESENTATO. DOCUMENTAZIONE PRECONTRATTUALE ED ASSICURATIVA DISPONIBILE PRESSO I PUNTI VENDITA DELLA RETE NISSAN E SUL SITO WWW.NISSANFINANZIARIA.IT. MESSAGGIO PUBBLICITARIO CON FINALITÀ PROMOZIONALE. LE IMMAGINI INSERITE SONO A SCOPO ILLUSTRATIVO. CARATTERISTICHE E COLORI POSSONO DIFFERIRE DA QUANTO RAPPRESENTATO.

SEDE PRINCIPALE VAIANO CREMASCO (CR) SEDE VAIANO CREMASCO (CR) Via PRINCIPALE degli Artigiani, 1/3 - Tel. 0373.27961 Via degli Artigiani, 1/3 - Tel. 0373.27961 ninicar.nissan.it ninicar.nissan.it

SHOW ROOM PIEVE FISSIRAGA (LO) SHOW PIEVE -FISSIRAGA (LO) S.S. 235ROOM Km 30+400 Tel 0371.21391 S.S. 235 Km 30+400 Tel 0371.21391 ninicar.nissan.it ninicar.nissan.it


I

ntervista Di Cristiano Rossetti

Raffaele Pe Note di

talento

L

A soli 32 anni, il controtenore lodigiano ha già conquistato i più prestigiosi palchi d’Europa e del mondo, consacrandosi come uno dei massimi interpreti della musica barocca sulla scena internazionale. Lodishop lo ha intervistato, tra aneddoti, curiosità e progetti futuri

a rivista inglese Gramophone Music Magazine lo ha incoronato come una delle più grandi promesse della musica barocca, mentre la francese Diapason lo ha definito “falsettista dal timbro impetuoso e dalla pronuncia ricca di sapori”. Un biglietto da visita che riflette tutto il suo immenso talento, quello di Raffaele Pe. Il controtenore lodigiano, a soli 32 anni, è già assoluto protagonista del panorama italiano e uno dei più apprezzati interpreti sulla scena internazionale. Un percorso rapido e luminoso, iniziato con i primi studi in canto e organo nella Cappella Musicale della Cattedrale di Lodi, e proseguito a Londra, dopo l’Università, sotto gli occhi attenti di Colin Baldy e Nicholas Clapton, partecipando a masterclass di perfezionamento con il grande controtenore James Bowman, Sarah Walker e Sonia Prina. La svolta avviene nel 2009, quando incontra il celebre direttore d’orchestra inglese Sir John Eliot Gardiner, che intravede da subito le sue straordinarie doti. È l’inizio di una lunga serie di collaborazioni ed esibizioni nelle più importanti sale da concerto e festival europei e internazionali, che lo portano a calcare palchi prestigiosi come quelli di Stati Uniti e Giappone. In vista della tappa lodigiana del prossimo 3 dicembre, dove porterà, con il suo ensemble musicale La Lira di Orfeo, lo spettacolo musicale “Il tesoro di Maria Cosway”, abbiamo voluto conoscerlo meglio, partendo dagli esordi, fino ad arrivare ai progetti futuri. novembre 2017 lodishop.com

41


I

ntervista

Raffaele, partiamo dagli esordi. Quando ti sei avvicinato alla musica classica? È una passione che coltivo sin da bambino. Ho iniziato cantando nel coro del Duomo di Lodi, per poi intraprendere i primi studi di organo. Alla fine dell’università mi sono trasferito a Londra dove ho avuto l’opportunità di trasformare questa grande passione in un lavoro. Il tutto grazie all’incontro fatale con Sir John Eliot Gardiner, da anni uno dei principali direttori della scena musicale internazionale, che dedica la sue attenzioni proprio alla musica barocca, oggi la mia attività principale.

Qual è stato il momento in cui hai capito che saresti potuto diventare un controtenore? Ricevere sin da subito l’interesse di grandi direttori musicali della scena internazionale è stata una grossa iniezione di fiducia oltre che un segnale forte. Quando anche i primi debutti importanti si sono susseguiti positivamente ho preso coscienza che ero sulla strada giusta.

Il tuo lavoro su cosa verte? L’interesse è quello di recuperare brani antichi barocchi e rivisitarli in chiave contemporanea. La musica antica che giace negli archivi italiani è un patrimonio straordinario che all’estero ci invidiano tantissimo. La musica classica di fatto, è nata qui in Italia, ma purtroppo gli italiani spesso se lo dimenticano. Noi ci proponiamo di portare sui palchi di tutta Europa e nel mondo la storia della musica italiana, a partire dal ‘600 fino ad arrivare al ‘700. La mia vocalità, riscoperta in anni recenti da compositori come Benjamin Britten, mi permette ogni tanto di toccare con l’opera anche il ‘900. 42

lodishop.com novembre 2017

Per quale motivo l’Italia nell’ultimo secolo ha perso parte di questa grande tradizione musicale e artistica? È una domanda che mi pongo tutti i giorni! Vittorio Sgarbi sostiene che in Italia la borghesia ha sempre puntato più sulla tecnica che sulla cura della propria estetica. Forse è anche per questo motivo che l’imprenditoria è stata meno sensibile negli ultimi anni. Per fortuna esistono casi virtuosi ed estremamente interessanti, con la quale anche io tra l’altro collaboro, che sono vicini al mondo della cultura e che ne capiscono il valore. Negli Stati Uniti ad esempio la maggiorparte delle attività culturali sono finanziate da privati. Da noi solo ora comincia a comparire il termine ‘Art Bonus’ (il credito di imposta, pari al 65% dell’importo donato, a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico nazionale, ndr). Questa la considero una buona prospettiva per tutti, perché in questo modo l’attività artistica ritrova un suo senso dentro la vita sociale del paese.

Oltre al tuo mentore e scopritore Sir John Eliot Gardiner, quali figure ti hanno aiutato nel tuo percorso di crescita? Ce ne sono state tante. Una di quelle che ricordo con sommo piacere è Graham Vick, nel mio ultimo debutto al Glyndebourne Opera Festival. Per me è stata una scoperta incredibile, un artista straordinario, attualmente uno dei più importanti registi d’opera che lavorano in Europa.

Raccontaci le tue prime esperienze nei teatri europei All’inizio ho fatto un periodo di gavetta, come è normale che sia. I primi concerti sono stati tutti emozionanti, da Versailles ai BBC Proms a Londra. Nel 2014 sono stato il primo controtenore a cantare all’Arena di

Verona Opera Festival, in assoluto il tempio della lirica in Italia, dove Maria Callas iniziò prima di passare alla Scala. I debutti più importanti sono stati al Maggio Musicale Fiorentino, dove ero protagonista nella Didone abbandonata di Vinci, e in Lombardia nei teatri del circuito ASLICO. Qui ho avuto l’opportunità e la soddisfazione di farmi conoscere anche nel mio territorio d’origine. È stata un’esperienza stupenda. E poi naturalmente c’è Glyndebourne, forse il più grande Opera Festival del momento. Qualità della produzione incredibile e grande partecipazione del pubblico. L’opera che rappresentavamo, inoltre, segnava l’apertura del Festival e il regista e il direttore erano due mostri sacri. C’era molta attesa per questo titolo. Si trattava di un’opera di Cavalli, un compositore italiano del ‘600 che però in Inghilterra non era stato ancora ampiamente presentato.

L’esperienza all’estero che più ti ha colpito o sorpreso? Sono due principalmente. La prima negli States, allo Spoleto Festival US. È stato curioso vedere come gli americani davanti a un’opera comica ridessero così tanto, al contrario di quanto accade nei teatri italiani, dove l’approccio è spesso serioso. L’opera porta la vita in scena e la vita talvolta fa anche ridere. L’altra esperienza singolare l’ho vissuta in Giappone. Ricordo che portai per la prima volta la Poppea di Monteverdi, un artista molto seguito da quelle parti. Il pubblico nipponico rimase tutto il tempo in rigoroso silenzio, ascoltando con grandissima attenzione ogni minimo particolare. Fu un momento memorabile e solenne. Emerse subito questo grande interesse verso la cultura europea e in particolare per la musica barocca. Il tuo pezzo forte? Lascia ch’io pianga di Händel.


“Falsettista dal timbro impetuoso e dalla pronuncia ricca di saporiâ€? • D i a pason

novembre 2017 lodishop.com

43


I

ntervista La Lira di Orfeo Raffaele Pe è fondatore e direttore artistico dell’ensemble La Lira di Orfeo, con cui ha attivato nel dicembre 2015 una residenza artistica presso la Fondazione Cosway a Lodi, attraverso cui sta dando vita a un centro di dialogo tra musica antica e cultura contemporanea. L’obiettivo è la realizzazione di una piattaforma su cui costruire un progetto culturale di ampio respiro, capace di far concentrare sulla città l’attenzione di talenti, risorse e pubblico. Maggiori info su www.laliradiorfeo.it

Da non perdere “Il tesoro di Maria Cosway” domenica 3 dicembre ore 17 Sede Fondazione Maria Cosway, (via Paolo Gorini, 6)

Può capitare ogni tanto di “steccare” durante un’esibizione? Certo, ogni esecuzione è come stare su un filo e serve equilibrio. La lirica richiede appunto questo, perché non si sa mai veramente quello che può accadere.

Cosa fai per mantenere salda la tua voce? Ho un vocal coach di Bologna che mi segue tutto l’anno su tutte le produzioni e anche una personal trainer che mi assegna una scheda di lavoro da svolgere settimanalmente. La qualità vocale è estremamente legata alla salute del corpo.

Quanto è importante la figura di tua moglie in questo percorso che stai affrontando? Tantissimo. Lei è fondamentale perché molte delle decisioni che si prendono in realtà passano prima da lei, oltre che darmi tanti consigli su quali strategie intraprendere e come comunicare. Sembra tutto facile ma questa attività in realtà è intensa e frenetica.

44

lodishop.com novembre 2017

Qual è il rapporto con la tua città? Sono sempre felice di esibirmi a Lodi e molto fiero delle mie origini. Lodi è una città che ha tanto da mostrare e da valorizzare. I miei amici inglesi quando vengono a trovarmi dicono che è una città stupenda, sotto certi aspetti meglio di Milano.

Sappiamo che sei un grande amico di un altro musicista lodigiano, Stefano Signoroni… Certo! Vi posso anticipare che sta

bollendo in pentola un progetto artistico che sbalordirà tutti e che ci vedrà coinvolti entrambi… di più però non posso dire!

Progetti futuri? In questi giorni sto registrando il mio secondo disco solista, sempre per la casa discografica Glossa che lo ha commissionato. Sarà tutto incentrato sul ‘700 italiano, e comprenderà opere inedite eseguite al Teatro alla Scala di Milano in quell’epoca. Nel corso del 2018 avrò debutti importanti, alla Philharmonie di Parigi, al Concertgebouw di Amsterdam e al Palau de la Música di Barcellona, considerati dei templi della musica classica in Europa. E grazie al direttore Jordi Savall mi cimenterò per la prima volta su Bach, uno dei miei compositori preferiti. Poi sarò Nerone nell’Agrippina di Händel al Festival The Grange in Inghilterra. Il direttore artistico della kermesse è uno dei controtenori leggendari della generazione precedente alla mia. Il fatto che mi abbia chiesto di fare questa rappresentazione per lui è percepito da molti come un vero e proprio passaggio di testimone.


Cinquanta - Lodi Via Piacenza, 39 - 26900 Lodi Tel. 0371 46891 www.cinquantalodi.com - email: info@cinquantalodi.it


a

lodi da vivere

Agenda

A cura di Cristiano Rossetti

Segnala o promuovi un evento eventi@lodishop.com / tel. 0371 417340

Spazio Bipielle Arte “Le Stanze della Grafica d’Arte” in mostra dal 12 novembre

Teatro alle Vigne Mercoledì 29 novembre in scena “Lacci” con Silvio Orlando

Dal 12 novembre al 10 dicembre 2017 lo spazio espositivo Bipielle Arte (via Polenghi Lombardo, 13) ospita la 2^ edizione de “Le Stanze della Grafica d’Arte”, organizzata dall’Associazione Monsignor Quartieri. La mostra costituisce un vero e proprio evento per Lodi. Una delle “Stanze”, infatti, accoglie ventidue incisioni dell’artista tedesca Khate Kollwitz, oggi considerata una delle figure significative dell’espressionismo del XX secolo. La presenza delle sue opere rappresenta un unicum imperdibile e conferisce un respiro davvero internazionale alla mostra. Uno spazio considerevole è stato dedicato, come tradizione, a una realtà che contribuisce a mantenere viva la tradizione della Grafica d’Arte. Quest’anno la scelta è caduta sull’Associazione Italiana ex Libris, erede diretta di una storica associazione milanese, che offrirà al pubblico un saggio di questa particolarissima nicchia dell’arte incisoria. Il consueto, ma sempre nuovo e interessante, programma di eventi collaterali, equamente distribuiti e intrecciati tra letteratura, musica e poesia, scandirà il periodo in cui le “Stanze” rimarranno in calendario aggiungendo ulteriori e fecondi momenti di riflessione, conoscenza e condivisione. www.fondazionebancapopolaredilodi.it

Per la stagione di Prosa 2017/2018 del Teatro alle Vigne (via Cavour, 66) mercoledì 29 novembre alle ore 21 va in scena lo spettacolo “Lacci”, tratto dall’omonimo romanzo di Domenico Starnone e diretto da Armando Pugliese, con protagonisti Silvio Orlando e Vanessa Scalera. Un dramma familiare che racconta la fine di un amore e l’abbandono, il fallimento della famiglia e la sua disgregazione, l’utopia della generazione del ’68 che ha contestato il potere senza proporre valide alternative, ma anche gli invisibili e indissolubili lacci che legano le persone dello stesso sangue. Protagonisti della pièce sono una coppia di coniugi piccolo borghesi che si sono sposati giovani all’inizio degli Anni Sessanta: quando lui viene trasferito a Roma per lavoro scopre la libertà di poter tornare a innamorarsi e ad amare. Quando poi riscoprire per la prima volta la sua identità di padre decide di tornare in famiglia. Ma a che prezzo? Ormai tutto è diverso: la moglie si è chiusa nel suo fiero integralismo, il marito continua ad essere sottomesso alla condizione di ritorno, i figli crescono con tutti i deficit e le nevrosi della condizione di una famiglia senza amore o meglio che si è ridotta ad essere senza amore. www.teatroallevigne.com

46

lodishop.com novembre 2017


NUOVA NISSAN MICRA

VIVI LA CITTÀ CON PIÙ ENERGIA

JUKE ECO GPL

*

A € 119/MESE TAN 3,99% 6,33% THETAEG ORIGINAL COMPACT CROSSOVER

con Nissan IntelligentBuy E MENO GUIDI, MENO SPENDI

FINO A 1.200 KM DI AUTONOMIA*

GPL

€ 14.350**

AL PREZZO DEL BENZINA DA PERSONALIZZA LA TUA RATA IN BASE AI KM\ANNUI SU NISSAN.IT CON PERMUTA O ROTTAMAZIONE Dopo 36 mesi

la tieni

la cambi

la restituisci

E CON FINANZIAMENTO Nissan IntelligentBuy Anticipo € 2.660 Valore futuro garantito € 5.934 VALORI MASSIMI CICLO COMBINATO: CONSUMI 5,1 l/100 km; EMISSIONI CO2 115 g/km.

€ 1.000 DI EXTRASCONTO

***

OLTRE ONERI FINANZIARI - TAN 3,99% TAEG 5,72%

VALORI MASSIMI CICLO COMBINATO: CONSUMI 7,6 l/100 km; EMISSIONI CO2 172 g/km.

*NUOVA MICRA VISIA+ 1.0L A € 10.850, PREZZO CHIAVI IN MANO (IPT E CONTRIBUTO PNEUMATICI FUORI USO ESCLUSI). PREZZO DI LISTINO € 13.800 MENO € 2.950 IN COLLABORAZIONE CON LE CONCESSIONARIE

*DATO RIFERITO AL CONSUMO DI CARBURANTE NEL CICLO COMBINATO, RIEMPIENDO ENTRAMBI I SERBATOI (BENZINA E GPL). I DATI UFFICIALI POSSONO ESSERE INFLUENZATI DA DOTAZIONI OPZIONALI, MANUTENZIONE, CONDIZIONI AMBIENTALI, CARATTERISTICHE CHE ADERISCONO ALL’INIZIATIVA, SOLO IN CASO DEL RITIRO IN PERMUTA O ROTTAMAZIONE DI UN VEICOLO USATO CON IMMATRICOLAZIONE ANTECEDENTE AL 01/10/2007 E DI PROPRIETÀ DA ALMENO 6 MESI DEL FONDO E TIPO DI GUIDA. ** JUKE ECO VISIA 1.6 117CV CON CLIMA, CERCHI IN LEGA E RADIO, A € 14.350, PREZZO CHIAVI IN MANO (IPT E CONTRIBUTO PNEUMATICI FUORI USO ESCLUSI). È INCLUSA UNA RIDUZIONE DEL PREZZO DI LISTINO PARI A € 5.100 IN ALLA DATA DELCON CONTRATTO DEL VEICOLO NUOVO. L’OFFERTA È ED VALIDA, SALVO DELLO STOCK, FINO AL VEICOLO 30/11/2017. ESEMPIO DI FINANZIAMENTO: 2.660, IMPORTO TOTALENUOVO. DEL CREDITO COLLABORAZIONE LE CONCESSIONARIE CHE ADERISCONO ALL’INIZIATIVA, A FRONTE DEL ESAURIMENTO RITIRO IN PERMUTA O ROTTAMAZIONE DI UN USATO DI PROPRIETÀ DA ALMENO 6 MESIANTICIPO ALLA DATA € DEL CONTRATTO DEL VEICOLO L’OFFERTA€È VALIDA, SALVO ESAURIMENTO DELLO STOCK, FINO AL CHE ADERISCONOPROTETTO ALL’INIZIATIVA.***ESEMPIO DI FINANZIAMENTO INTELLIGENT BUY SU JUKE 2ECO VISIA 117CV E A INCENDIO), € 13.350 (IN CASO DI ISTRUTTORIA PERMUTA O ROTTAMAZIONE): 9.273 (INCLUDE FINANZIAMENTO VEICOLO € 30/11/2017 8.190 E, INPRESSO CASOLE DI CONCESSIONARIE ADESIONE, FINANZIAMENTO € 384 E PACK SERVICE A € 699 COMPRENDENTE ANNI DI 1.6 FURTO SPESE PRATICA € ANTICIPO € 2.220, IMPORTO TOTALE DEL CREDITO € 12.444,37 (INCLUDE FINANZIAMENTO VEICOLO € 11.130 E, IN CASO DI ADESIONE, FINANZIAMENTO PROTETTO € 515,33 E PACK SERVICE A € 799 COMPRENDENTE 2 ANNI DI FURTO E INCENDIO), SPESE 300 + IMPOSTA DI BOLLO € 23,18 (ADDEBITATA SULLA PRIMA RATA), INTERESSI € 938,21, VALORE FUTURO GARANTITO € 5.934 (RATA FINALE) PER UN CHILOMETRAGGIO MASSIMO COMPLESSIVO DI 30.000 KM (COSTO ISTRUTTORIA PRATICA € 300 + IMPOSTA DI BOLLO € 31,11 (ADDEBITATA SULLA PRIMA RATA), INTERESSI € 1.283,13, VALORE FUTURO GARANTITO € 8.363,50 (RATA FINALE) PER UN CHILOMETRAGGIO COMPLESSIVO DI 30.000 KM (COSTO CHILOMETRI ECCEDENTI CHILOMETRI ECCEDENTI € 0,10/KM CASO DI RESTITUZIONE DEL VEICOLO). IMPORTO DOVUTO DAL (TASSO CONSUMATORE 10.211,22 RATEMENSILI DA € 118,81 OLTRE RATA FINALE. TAN 3,99%(UNA (TASSO € 0,10/KM). IMPORTO TOTALE DOVUTO DAL IN CONSUMATORE € 13.727,50 IN 36 RATE DA € 149,00 OLTRE LATOTALE RATA FINALE. TAN 3,99% FISSO), TAEG€5,72%, SPESE IN DI 36 INCASSO € 3, SPESE PER LA INVIO RENDICONTO PERIODICO VOLTAFISSO), L’ANNO)TAEG € 1,20 (ON LINE GRATUITO) IMPOSTA DI BOLLO A € 2. SALVO APPROVAZIONE NISSAN FINANZIARIA. DOCUMENTAZIONE PRECONTRATTUALE ED ASSICURATIVA DISPONIBILE PRESSO I PUNTI E SULAPPROVAZIONE SITOWWW.NISSANFINANZIARIA.IT. MESSAGGIO 6,33%, SPESE DIOLTRE INCASSO MENSILI € PARI 3, SPESE PER INVIO RENDICONTO PERIODICO (UNA VOLTA L’ANNO) € 1,20 (ON LINE GRATUITO) OLTRE IMPOSTA DIVENDITA BOLLODELLA PARIRETE A €NISSAN 2. SALVO NISSAN FINANZIARIA. PUBBLICITARIO CON FINALITÀ PROMOZIONALE. LE IMMAGINI INSERITE SONO A SCOPO ILLUSTRATIVO. CARATTERISTICHE E COLORI POSSONO DIFFERIRE DA QUANTO RAPPRESENTATO.

DOCUMENTAZIONE PRECONTRATTUALE ED ASSICURATIVA DISPONIBILE PRESSO I PUNTI VENDITA DELLA RETE NISSAN E SUL SITO WWW.NISSANFINANZIARIA.IT. MESSAGGIO PUBBLICITARIO CON FINALITÀ PROMOZIONALE. LE IMMAGINI INSERITE SONO A SCOPO ILLUSTRATIVO. CARATTERISTICHE E COLORI POSSONO DIFFERIRE DA QUANTO RAPPRESENTATO.

SEDE PRINCIPALE VAIANO CREMASCO (CR) SEDE PRINCIPALE VAIANO CREMASCO (CR) Via degli Artigiani, 1/3 - Tel. 0373.27961 Via degli Artigiani, 1/3 - Tel. 0373.27961 ninicar.nissan.it ninicar.nissan.it

SHOW ROOM PIEVE FISSIRAGA (LO) SHOW ROOM PIEVE FISSIRAGA (LO) S.S. 235 Km 30+400 - Tel 0371.21391 S.S. 235 Km 30+400 - Tel 0371.21391 ninicar.nissan.it ninicar.nissan.it


48

lodishop.com novembre 2017



50

lodishop.com novembre 2017


Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.