Page 1

© Bonelli

29a Asta Little Nemo

PITTORI DI CARTA: UNA COLLEZIONE Torino 4 ottobre 2014

CASA D’ASTE


C A SA D ’ A STE

Direttore d’Asta: Sergio Pignatone Banditore d’asta: Filippo Piras

PITTORI DI CARTA: UNA COLLEZIONE

Schede a cura di Valentina Salerno e Luigi Garella

Sede asta: Torino, Little Nemo Art Gallery, via Ozanam 7 sabato 4 ottobre 2014 alle ore 15,30 Partecipazione on line Condizioni sul sito www.liveauctioneers.com Contattare i nostri uffici per maggiori informazioni Catalogo e streaming su www.littlenemo.it Le condizioni di partecipazione all’asta sono riportate in calce al catalogo e sul sito www.littlenemo.it General conditions of sale on www.littlenemo.it.

Per informazioni: Little Nemo, Casa d’Aste, via Ozanam 7 - 10123 Torino Tel./Fax +39 011 76 30 397 - +39 011 81 27 089 casadaste@littlenemo.it

Esposizione d’asta: Torino, Little Nemo Art Gallery, via Ozanam 7 da venerdì 20 settembre a sabato 4 ottobre dalle 10,00 alle 13,00 dalle 15,15 alle 19,15.


Collezionare è un’Arte Sergio Pignatone

Se è vero che un singolo oggetto da collezione può essere bello, curioso e storicamente significativo, è ancor più vero che una raccolta organica di tali oggetti sprigiona una significatività ben maggiore. In questo caso si può arrivare a parlare di Arte del Collezionismo. Dunque Giovanni Battista Verger, Nino per gli amici, classe 1935, nato a Bagno di Romagna, è sicuramente da registrare tra coloro che hanno fatto del collezionismo un’Arte. Cresciuto in una famiglia intrisa di passione per la letteratura e la poesia, Nino ha sviluppato, sin dalla più tenera età, una capacità di coniugare tali passioni con gli oggetti dei suoi desideri. Folgorato, nel 1948, dalla lettura dei primi albi di Tex a striscia, Nino, crescendo professionalmente e culturalmente, ha potuto immergersi sempre più nel mondo del fumetto, raggiungendo sempre più profondi livelli di lettura, trasformando dunque una lettura adolescenziale in qualcosa di nuovo e unico. Accanito lettore, cinefilo (adora i film noir e le pellicole di Sergio Leone), curioso e viaggiatore per professione (ha creato, per alcune importanti ditte di trasporti, una sua sezione dedicata all’import-export di champagne e di grandi vini d’Oltralpe) Nino ha deciso di collezionare, insieme ai fumetti ed agli albi di figurine, le tavole originali. La sua idea di collezione nasce negli anni ’70, dunque ben prima che tale forma di collezionismo si diffondesse nel comicdom italiano. Forte della sua simpatia romagnola e della sua capacità di affabulazione di origine francese, negli anni ’60 Nino ha preso contatto, ha conosciuto ed è divenuto amico del grande Giovanni Luigi Bonelli e del di lui fi-

[5]


glio Sergio. Da questi incoraggiato ha preso a frequentare, nei suoi viaggi di lavoro, i dise-

pani, Canale, Cimpellin, Fenzo, Jeva, Missaglia, Pallotti, Paludetti, Pedrazza, Tarquinio, Te-

gnatori storici di casa Bonelli: Galep e Ticci in primis, ma poi anche Bignotti, Blasco, Ca-

renghi, Ugolini, Zamperoni, per citarne alcuni. A loro Nino ha chiesto di ricreare, per la

pitanio, Civitelli, Della Monica, i Gamba, Giolitti, Letteri, Marcello, Monti, Muzzi, Ortiz,

sua collezione, le testate e i personaggi che hanno fatto grande il fumetto italiano del

Villa,… Il suo apporto iniziale fu quello di commentare i loro lavori recenti, fornendo sug-

primo dopoguerra. Una specie di operazione Amarcord che ha permesso a molti di questi

gerimenti e suggestioni. È diventato insomma una sorta di “ghost writer” delle avventure

artisti, negletti dalla cultura del tempo, di riaffermarsi come “Pittori di carta” al termine

di Tex e pards. Ha così iniziato a collezionare non le tavole originali pubblicate negli albi,

della loro carriera. Se questa piccola miriade di opere d’arte che raccontano l’Italia povera

ma disegni realizzati appositamente per lui, su sue indicazioni via via più precise. Nino è

della ricostruzione (e poi quella baldanzosa del boom economico degli anni ’60) atten-

diventato scrittore di lunghe e dettagliate “sceneggiature” – così ama chiamarle –, spesso

dono ancora una pubblicazione organica, Nino ha realizzato, con l’aiuto del sottoscritto,

dagli intensi risvolti poetici. Ha quindi inserito dei topoi a lui molto cari e che, a suo dire,

una sorta di enciclopedia visiva dell’universo Tex, con la pubblicazione dei volumi: Tex e

hanno fatto grande ed immortale la saga di Tex: il rapporto dell’eroe col mondo indiano;

il sogno continua (Edizioni d’arte Lo Scarabeo, 1994), Cavalcando con Tex (Little Nemo,

il senso assoluto di giustizia; la natura, teatro privilegiato delle imprese del Ranger. Natura

5 volumi, 1998-2005), Il mio Tex. La ballata del west di Civitelli e Verger (Little Nemo,

che Nino ama immaginare forza assoluta, prepotentemente presente nelle avventure

2010), Tex l’avventura e i ricordi di Ticci e Verger (Little Nemo, 2013), opere diventate una

scritte da Bonelli padre e seguaci, raccontate visivamente dagli artisti bonelliani. Hanno

vera e propria serie di pietre miliari nell’affermazione - per noi scontata - che il fumetto è

così preso vita degli autentici quadri texiani, a rappresentare deserti sgretolati dal caldo,

Arte. Non sappiamo se l’avventura collezionistica ed editoriale di Nino proseguirà, ma,

praterie sconfinate, corsi d’acqua impetuosi, copiose nevi del grande Nord, giungle im-

conoscendone il carattere vulcanico e l’entusiasmo inarrestabile, pensiamo stia già ar-

penetrabili, spesso popolate da vestigia di antiche civiltà o custodi di incredibili tesori e

mando il suo arco per scagliare una nuova freccia ad illuminare il nostro mondo altrimenti

macabri resti di sfortunati avventurieri.

troppo grigio.

Ma la sua passione non si è esaurita in Tex: e così Nino ha contattato, negli anni, quasi tutti gli artisti che hanno declinato la storia del fumetto in Italia: Buffolente, Cam-

[6]

[7]


Maestri del fumetto italiano


Bonato debutta verso la fine degli anni ’40. Disegna, fra gli altri, Ipnos, Yabù e Buffalo Bill. Specializzatosi nel genere western, illustra varie saghe per “Il nuovo sceriffo”. Nel 1963 approda a “Pecos Bill”; nel 1966 è la volta di “Diabolik” (disegna le matite di 33 episodi dal 1966 al 1968). Per il mitico eroe nero Bonato disegna donnine in abiti piuttosto succinti e tratti un po’ troppo erotici per l’epoca: la censura spingerà le sorelle Giussani a rinunciare, loro malgrado, all’apprezzata collaborazione dell’artista. 1. ARMANDO BONATO (Lugano, 1923 - Milano, 1991) King il gigante del fiume - Canadian King Matita e china su cartoncino cm 25,5x36,5. Firmata. Illustrazione celebrativa dei personaggi realizzati da Bonato: Canadian King , per le edizioni E.G.L.A., edito nel 1952 e King, su testi di Martini, per le edizioni Victory, edito nel 1954. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Tribute to Canadian King and King, two of the characters created by Bonato in the 50s. 100/250

2. ARMANDO BONATO Messalina - Pocahontas china su cartoncino cm 25,5x36,5. Firmata. Illustrazione celebrativa del personaggio Messalina, creato da Renzo Barbieri per le edizioni Sessantasei - Erregi, di cui Bonato ha realizzato i numeri 124/145 e della Regina dei Pellirosse, pubblicata ne “Il Nuovo Sceriffo”. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Tribute to Messalina and Regina dei Pellirosse, two of the characters created by Bonato between the 60s and the 70s. 100/250

[8]

3. LINA BUFFOLENTE (Vicenza, 1924 - Milano, 2007) Buffalo Bill - Il mozzo dell’avvenire Illustrazione celebrativa matita e china su cartoncino cm 23x31, firmata e datata 1984. Uno dei pochi pennelli al femminile del fumetto italiano del dopoguerra, Lina Buffolente ha realizzato decine di personaggi a fumetti, tra i quali Buffalo Bill, edito nel 1946 dalle edizioni Stellissima, per i testi di Medici. Il mozzo dell’avvenire è invece edito negli “Albi del Vittorioso” Serie Ted n°24, del 1948. Pencil and ink on thin cardboard, signed and dated 1984. 125/250

4. LINA BUFFOLENTE Forza John - Il falco del Texas - Orchidea Nera L’isola maledetta Matita e china su cartoncino cm 23x31, firmata e datata 1985. Illustrazione celebrativa per i quattro personaggi realizzati dalla Buffolente a cavallo tra gli anni ’40 e ’50: Forza John (1949), su testi di Luigi Grecchi, edito dall’Editoriale Universo; Il falco del Texas (1951), edito nella Collana “Albi Ardimento”, Editoriale Subalpino - Alpe; Orchidea nera, personaggio femminile pubblicato negli “Albi dell’Intrepido” n°408; L’isola maledetta , avventura pubblicata negli “Albi dell’Intrepido” n°103, del 1948. Pencil and ink on thin cardboard, signed and dated 1985. Tribute to Forza John, Il falco del Texas, Orchidea nera e L’isola maledetta, realised by Buffolente between the 40s and the 50s. 125/250

[9]


5. LINA BUFFOLENTE Sciuscià - Milord - Lo scudiero del duca - Kocis Illustrazione celebrativa matita e china su cartoncino cm 23x31, firmata e datata 1984. Sciuscià è il più famoso personaggio neorealista del primo dopoguerra, creato da Tristano Torelli, Giana Anguissola e Renzo Barbieri; Milord è il buffone spalla comica del personaggio francese Gun Gallon , edito dalla Lug sul finire degli anni ’60; Lo scudiero del duca è uno dei primi personaggi avventurosi della Buffolente, disegnato per la Alpe nel 1943; Kocis, versione adolescenziale creata per il mercato francese, è stato pubblicato nei primi anni ’70. Pencil and ink on thin cardboard, signed and dated 1984. 125/250

6. LINA BUFFOLENTE L’Uomo del Lago verde con Liberty Kid Testata tecnica mista su cartoncino cm 24x33 (disegno cm 21,5x13). Firmata e datata 1985. Testata ideale per il personaggio creato da Luigi Grecchi e pubblicato ne “L’Intrepido” per tutti gli anni ’50. Mixed technique on thin cardboard, signed and dated 1985. 150/300

[ 10 ]

Paul Campani è uno dei più eclettici artisti italiani del dopoguerra: animatore, fumettista, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico, esordisce a soli 16 anni sulle pagine degli “Albi dell’Intrepido”. In seguito collabora, in veste di scenografo, al celebre film d’animazione La rosa di Baghdad; contribuisce inoltre ad “Asso di Picche”, agli “Albi fantasia” ed alle testate dell’Editorial Abril. Nel 1954 fonda la Paul Film: insieme a Max Garnier realizza centinaia di spot e cortometraggi, ma soprattutto alcuni celebri Caroselli, fra cui l’Omino coi Baffi e Miguel “son sempre mi”. Misterix L’Uomo atomico è un personaggio dotato di superpoteri creato da Max Garnier e Paul Campani per le edizioni Subalpino nel 1946; Bull Rocket è il primo personaggio importante creato dal grande Oesterheld per i disegni di Campani, pubblicato in Argentina su “Misterix” dell’Editorial Abril nel 1952; Tita Dinamita (nome argentino per il sexy personaggio Gey Carioca) e Ted Patton sono entrambi personaggi creati da Campani per l’Editorial Abril. 7. PAUL CAMPANI (PAOLO CAMPANI (Modena, 1923 - 1991) Misterix - Bull Rocket - Tita - Ted Patton Matita e china su cartoncino cm 33x24. Pencil and ink on thin cardboard. 150/350

[ 11 ]


Avvicinatosi al fumetto grazie a Nino Pagot, di cui è l’aiutante, Canale pubblica i primi lavori sul “Corriere dei Piccoli”. Nella seconda metà degli anni ’30 inizia a contribuire a “Il Vittorioso” e “L’Audace”; dal 1940 collabora anche con “Topolino giornale”. Negli anni ’50 e ’60 Canale è tra i copertinisti più richiesti, in particolare per le edizioni Dardo. 8. ANTONIO CANALE (Monza, 1915 - Chiavari, 1991) Amok Illustrazione tecnica mista su cartoncino cm 23,5x33 (disegno cm 14x21). Firmato “Tony Chan” e datato 1985. Omaggio al gigante mascherato creato da Canale su testi di Cesare Solini per gli editori Casarotti nel 1946. Mixed technique on thin cardboard. Signed “Tony Chan” and dated 1985. Tribute to the masked giant created by Canale in 1946. 200/400

9. ANTONIO CANALE I dominatori dell’abisso Tecnica mista su cartoncino cm 24x33 (dipinto cm 20x25), firmato. Illustrazione celebrativa realizzata da Canale nel 1987. Omaggio alla graphic novel firmata dal grande Giovanni Luigi Bonelli e realizzata da Antonio Canale nel 1946 per le pagine de “Il Cow Boy” di De Leo e pubblicato in albo dalla Cremona Nuova nel 1948. Mixed technique on thin cardboard, signed. Realized in 1987. 200/500

[ 12 ]

10. ANTONIO CANALE I dominatori dell’abisso Tecnica mista su cartoncino cm 24x33 (dipinto cm 20x25), firmato. Illustrazione celebrativa realizzata da Canale nel 1987. Mixed technique on thin cardboard, signed. Realized in 1987. 225/500 11. ANTONIO CANALE I dominatori dell’abisso Illustrazione matita e china su cartoncino cm 24x33, firmata. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. 150/300

[ 13 ]


14. ANTONIO CANALE L’Uomo mascherato Tributo al personaggio creato da Lee Falk e Ray Moore. Matita, china ed ecoline su cartoncino cm 33x24 (disegno cm 25,5x20). Firmato. Tribute to The Phantom. Pencil, ink and ecoline on thin cardboard. Signed. 150/300 15. ANTONIO CANALE Orso Grigio Personaggio comico per le Leggende Indiane edite da Ivaldi sulla rivista “Sgt. Kirk”. Matita, china ed ecoline su cartoncino cm 33x24. Firmata. Pencil, ink and ecoline on thin cardboard. Signed. 150/300

12. ANTONIO CANALE Pecos Bill Illustrazione matita, china e guazzo su carta cm 33x24. Firmata. Canale fa parte del pool di eccellenti disegnatori (fra cui si annoverano Battaglia, Dami, De Vita e Paparella) che realizzano, per i testi di Guido Martina, le avventure di Pecos Bill. Pencil, ink and gouache sur paper. Signed. 150/300 13. ANTONIO CANALE Maschera nera Illustrazione matita, china ed ecoline su carta cm 24x33. Firmata. Omaggio al Cavaliere Mascherato, figlio di Zorro ed El Coyote, creato da Luciano Secchi e Paolo Piffarerio. Pencil, ink and ecoline on paper. Signed. 175/400

[ 14 ]

[ 15 ]


Leone Cimpellin esordisce nel mondo dei fumetti come assistente della Buffolente. Molto versatile, si dedica sia ai personaggi avventurosi che a quelli umoristici. Negli anni ’50 contribuisce alle serie Pecos Bill e Oklahoma , entrambe create da Guido Martina. In seguito entra nello staff del “Corriere dei Piccoli”, per il quale crea numerosi personaggi, fra cui Carletto Sprint e Gigi Bizz . All’inizio degli anni ‘70 disegna Jonny Logan , che lo terrà impegnato per anni. Alla fine degli anni ’80 approda alla Bonelli, per cui realizza alcune storie di Martin Mystère e di Nathan Never.

16. ANTONIO CANALE Conan il Barbaro - Il mitico Thor Matita, china ed ecoline su cartoncino cm 33x24, firmata. Omaggio ai guerrieri della Marvel Comics. Pencil, ink and ecoline on thin cardboard. Signed. 175/350 17. ANTONIO CANALE Dr. Strange - Il signore delle arti mistiche Omaggio a Gene Colan. Matita, china ed ecoline su cartoncino cm 33x24, firmato. A tribute to Gene Colan. Pencil, ink and ecoline on thin cardboard. Signed. 175/350

[ 16 ]

18. LEONE CIMPELLIN (Rovigo, 1926) Plutos Matita, china ed ecoline su cartoncino cm 33x24. Firmata. Illustrazione celebrativa per l’avventuriero mascherato creato da Giovanni Luigi Bonelli e Cimpellin per le Edizioni Audace nel 1949. Pencil, ink and ecoline on thin cardboard. Signed. 125/300

19. LEONE CIMPELLIN Von Skranz - Kid Barboun Coppia di illustrazioni umoristiche lapis e matita rossa su carta cm 24x33, firmate e datate 1984. Pair of humorous illustrations. Pencil and red pencils on paper. Signed and dated 1984. 175/400

[ 17 ]


22. GIOVANNI FREGHIERI (Piacenza, 1950) Black Rider Matita e china su cartoncino cm 24x33; firmata e datata 1985. Il fumetto d’esordio dell’elegante disegnatore piacentino, che inizia proprio da “L’Intrepido” la sua carriera, che lo porterà a “Lancio Story” ed alla Bonelli. Pencil and ink on thin cardboard. Signed and dated 1985. The very first comic character by Freghieri. 175/350

Frequentando il gruppo di “Asso di Picche”, Stelio Fenzo diviene molto amico di Pratt, del quale spesso porta a termine i progetti (come ad esempio Kiwi e Capitan Moko). Dotato di un segno vigoroso, virile e dinamico, è uno degli autori avventurosi più significativi degli anni ’60-’70.

20. STELIO FENZO (Venezia, 1932) Kiwi Illustrazione matita e china su cartoncino cm 33x24. Firmata. Giovane tarzanide creato da Giancarlo Ottani e Loredana Fenzo per i disegni di Hugo Pratt, a cui ben presto subentra Stelio Fenzo. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Kiwi is a young jungle man created by Giancarlo Ottani and Loredana Fenzo and drawn by Hugo Pratt, soon succeeded by Stelio Fenzo. 150/350

23. GIOVANNI FREGHIERI California Matita e china su cartoncino cm 24x33; firmata e datata 1985. Illustrazione celebrativa per la serie pubblicata ne “L’Intrepido” nel 1982. Pencil and ink on thin cardboard. Signed and dated 1985. A tribute to the series published on “L’Intrepido”. 175/350

21. STELIO FENZO Capitan Moko - Amar Singh - Saloon Matita e china su cartoncino cm 33x24. Firmata. Illustrazione celebrativa per tre dei personaggi realizzati da Fenzo: Capitan Moko, creato da Ottani e Pratt, edito in “Radar”, Edizioni Fasani, 1963; Amar Singh (1973) e Saloon (1972), personaggi sceneggiati e disegnati da Fenzo per “Il Giornalino” della Sanpaolo. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Tribute to the characters created by Fenzo and published on “Il Giornalino”. 150/350

[ 18 ]

[ 19 ]


26. LINO JEVA (Ancona, 1923) I miei personaggi Due tavole matita e china su cartoncino cm 24x33, entrambe firmate. Autore eclettico, capace di adattarsi ai tempi, Jeva esordisce negli anni ’40 con i personaggi de “Il piccolo Cow Boy”, “Dan River”, “Kid giramondo” e “Tom mix”. Nel 1950 scrive e disegna L’Uomo Ombra per le Edizioni Audace e collabora a “Tex”. Dal 1956 succede a Nicolò nella fortunata serie Forza John. Per le edizioni Universo disegna Jimmy Jet e Ghibli. Collabora infine alle versioni italiane di Tarzan, Superman, nonché ad alcuni episodi di Diabolik. A pair of original arts. Pencil and ink on thin cardboard, signed. 275/600

Pietro Gamba inizia la sua carriera disegnando Razzo Bill per le edizioni Alpe. Fa parte del prestigioso team di autori di Pecos Bill. Inizia a lavorare per la Bonelli nel 1956, coadiuvando Galep in Tex e realizzando Terry, Yado ed altri personaggi. Cura, su testi di Andrea Lavezzolo, la realizzazione grafica del Piccolo Ranger. 24. PIETRO GAMBA (La Spezia, 1926 - Milano, 2012) Il segno di Kinowa Tecnica mista su cartoncino cm 24x33. Firmato. N.d. ma anni ’80. Tributo al personaggio creato da Andrea Lavezzolo per i disegni del trio Essegesse e dei cugini Pietro e Francesco Gamba. Mixed technique on thin cardboard. Signed, not dated but from the 80s. 175/350

25. PIETRO GAMBA Coyote Copertina inedita matita, china e matite colorate su cartoncino cm 24x33 (disegno cm 20x26). Coyote è una sorta di nuovo Kinowa, realizzato per la Dardo nel 1976. Unpublished cover art. Pencil, ink and color pencils on thin cardboard. 150/350

[ 20 ]

[ 21 ]


28. GINO PALLOTTI (Bologna, 1920) I Due dell’Apocalisse Matita e china su cartoncino cm 24x33, firmata e datata 1985. Illustrazione celebrativa per i personaggi creati da Luigi Grecchi e realizzati graficamente da Fusco e Pallotti per “L’Intrepido” nel 1972. Artista della scuola della mezzatinta alla Walter Molino, Pallotti realizza fumetti e copertine di genere avventuroso a partire dagli anni ’40. Collabora lungamente con l’Editoriale Universo; negli anni ’50 e ’60 realizza caricature e illustrazioni sportive per la Universo ed il “Guerin Sportivo”. Negli anni ’80 entra nello staff di “Mister No”. Pencil and ink on thin cardboard, signed and dated 1985. 175/350

29. FRANCO PALUDETTI (Milano, 1924 - 2008) Albi Salgari - Il piccolo caporale China su cartoncino cm 33x24, firmata. Paludetti è uno dei più attivi fumettisti italiani. I suoi primi lavori sono per le edizioni Star-E.G.L.A. “Albi Salgari” e per “Sciuscià” di Torelli; negli anni ’50 lavora per l’editore francese Lug e l’inglese Fleetway, con lo pseudonimo “Palù”. Nel 1972 entra a far parte dello staff di “Diabolik”. Pencil and ink on thin cardboard, signed. 150/300

27. VLADIMIRO MISSAGLIA (Venezia, 1933 - 2008) I miei personaggi Due tavole matita, china e acquerello su cartoncino cm 25x35,5, firmate per esteso e siglate “Miro ’85”. Uno degli autori meno citati del fumetto italiano ed uno dei più attivi (non solo in Italia). Dagli anni ’50 collabora con le edizioni Il Ponte, Cenisio, Bonelli, Barbieri, Bianconi e, dalla fine degli anni ’70, con le francesi Aventures et Jeunesse, Elvifrance, SFPI. A pair of original arts. Pencil, ink and watercolor on thin cardboard, signed and dated 1985. 350/700

[ 22 ]

[ 23 ]


Pedrazza debutta giovanissimo realizzando storie di guerra per la Edital. Nel 1945 è attivo anche come illustratore con ritratti di attori. Su testi di Renzi realizza Bob Karten, Joe Bolide e la Dama di Picche . Negli anni ’50 diviene il disegnatore principale dell’editrice Tomasina, realizzando decine di personaggi: Pierino Atom, Kid Meteora , Scugnizzo , Il Piccolo Corsaro, Il Principe Nero, Piccola Maschera, Fulgor, Tabor… Il successo arriverà con Akim. 32. AUGUSTO PEDRAZZA (Milano, 1923 - 1994) Joe Bolide - La grande avventura Tecnica mista su cartoncino cm 33x24, firmata. Reinterpretazione di una copertina per il personaggio creato da Roberto Renzi nel 1947. Mixed technique on thin cardboard, signed. 175/350

30. PALÙ (FRANCO PALUDETTI) Copertina inedita Matita e acquerello su cartone cm 24x33. Firmata. Unpublished cover art. Pencil and watercolor on cardboard. Signed. 175/350 31. IVO PAVONE (Taranto, 1929) Lupo bianco - Monco Coppia di illustrazioni matita e china (la prima anche acquerellata) su cartoncino cm 24x33. Firmate e datate 1974. Pavone fa parte del gruppo di espatriati in Argentina; lavora con Pratt (inchiostra le tavole del Sgt. Kirk) e disegna alcuni personaggi per l’Editorial Abril. I suoi lavori vengono pubblicati anche dalla Lug e dalla Fleetway. Per le edizioni Audace realizza Verdugo Ranch. Il personaggio di Lupo Bianco viene creato su testi di Pier Carpi nel 1974, per le edizioni GEIS. A pair of original arts. Pencil and ink on thin cardboard (on of them colored with watercolor). Signed and dated 1974. 175/350

[ 24 ]

33. AUGUSTO PEDRAZZA Mowgli il re dei lupi - Il principe nero Cinque testate firmate realizzate su sceneggiatura di Verger, a celebrare il personaggio tratto da Kipling e pubblicato sulla rivista “Togo” nel 1954 ed Il principe nero su testi di Renzi, edito dalla Tomasina nel 1950. Five signed mastheads conceived by Verger. 150/300

[ 25 ]


34. AUGUSTO PEDRAZZA Piccola maschera Illustrazione matita e china cm 24x33. Firmata. Interpretazione vergeriana del personaggio creato da Renzi e pubblicato dalla Tomasina nel 1952. Pencil and ink. Signed. Verger’s interpretation of the character created by Renzi and published by Tomasina in 1952. 150/300

35. AUGUSTO PEDRAZZA Akim il figlio della giungla Copertina inedita matita, china e tempera su cartoncino cm 24x33, firmata e datata 1976. Retroacquarellata. Akim è il terzanide di maggior successo creato in Italia; pubblicato ininterrottamente tra il 1950 ed il 1967 e riedito dalla Bonelli nel 1976, è anche uno dei personaggi italiani di maggior successo sul mercato tedesco. Unpublished cover art. Pencil, ink a tempera on thin cardboard. Signed and dated 1976. Watercolor on the back. Akim was the most successful Tarzanbased comic book series in Italy, as well as one of the most successful Italian characters in Germany. 175/400

[ 26 ]

36. FRANCESCO PESCADOR (Farra D’Alpago, 1914 - Massa, 2008) Tony Boy - Tony Sceriffo Matita, china, acquerello e collage su cartoncino cm 24x33. Firmata. Illustrazione celebrativa per Tony Boy , il personaggio di Leonello Martini che diverrà, in un secondo ciclo d’avventure, Tony Sceriffo . I personaggi vengono pubblicati tra il 1949 e il 1952 dalle edizioni Victory Ponzoni. Valido fumettista di genere popolare, Pescador è attivo sin dal 1944 con personaggi delle edizioni Ventura. Negli anni ’70 collabora con la Walt Disney e con il “Corriere dei Ragazzi”. Pencil, ink, watercolor and collage on thin cardboard. Signed. A tribute to Tony Boy, the character created by Leonello Martini, soon renamed Tony Sceriffo. 150/300

37. PAOLO PIFFARERIO (Milano, 1924) Maschera Nera e Ramon Twill Illustrazione biro su cartoncino cm 24x33, firmata e datata 1988. Ritratto del personaggio mascherato e di un comprimario, creati da Luciano Secchi nei primi anni ’60. Diplomatosi all’Accademia d’Arte di Brera, Piffarerio è attivo come fumettista sin dagli anni ’40. Negli anni ’50 fonda la Gamma Film con i Fratelli Gavioli; la casa produttrice realizzerà numerosi Caroselli. Dagli anni ’60 lavora per l’editoriale Corno, disegnando Maschera Nera prima ed Alan Ford dopo. Ballpoint pen on thin cardboard. Signed and dated 1988. 150/300

[ 27 ]


38. RENZO RESTANI (Genova, 1928-2002) Buffalo Bill Matita e china su carta da disegno cm 32,5x20. Firmata e datata 1985. Illustrazione celebrativa del personaggio creato per la rivista “Lo Scolaro”. Illustratore e grafico pubblicitario approdato al fumetto solo negli anni ’60, realizza vite a fumetti di personaggi celebri per “Lo Scolaro” e numerosi personaggi per l’editoriale Universo. Pencil and ink on drawing. Signed and dated 1985. 100/200 39. PINI SEGNA (Firenze, 1925 - Dogliani, 2012) Fulmine il tempio d’oro Re-creation di una celebre copertina di Carlo Cossio per il personaggio da lui creato. Matita e china su cartoncino cm 24x33, firmata. Dopo l’esperienza partigiana, Pini Segna inizia a Milano nel 1946 l’attività di fumettista, debuttando ne “Il giustiziere mascherato”. Significativa la collaborazione con Torelli, con il personaggio di Primo Carnera. Negli anni ’50 realizza numerosi personaggi, per lo più di genere western, per le edizioni Il Ponte. Nei medesimi anni crea una propria casa editrice per dare libero sfogo alla propria creatività. Disegnatore eclettico, collabora ad “Akim” ed ai fumetti neri come “Kriminal”, “Zakimort” ed “Jnfernal”; dal 1977 inizia la collaborazione con “Zagor”. Remake of a cover by Cossio. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. 150/300

[ 28 ]

40. PINI SEGNA Jnfernal - Bauscino - Akim Matita e china su carta da disegno cm 24x35, firmata. Pencil and ink on drawing paper. Signed. 150/300 41. PINI SEGNA Italia dalle sue origini ad oggi Matita e china su cartoncino cm 24x33, firmata. Re-creation della celebre copertina dell’album di figurine edito da Maspin nel 1951, commissionata da Verger. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Remake of the cover of a sticker album published by Maspin in 1951. 150/350

[ 29 ]


42. PINI SEGNA Matamor Matita e china su cartoncino cm 24x33, firmata. Re-creation della copertina del primo numero del personaggio mascherato edito nel 1969 dalla S.A.E.S. di Milano, su testi e disegni di Segna. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Remake of the cover of the first issue of “Matamor” (S.A.E.S., 1969). 150/300 43. PINI SEGNA Astag Illustrazione inedita matita, china e acquerello su cartoncino cm 33x24, firmata. Uno dei progetti perduti del vulcanico Segna, consegnato a Verger con un testo esplicativo a china. Unpublished art. Pencil, ink and watercolor on thin cardboard. Signed. An unachieved project by Pini Segna, with an explanatory text written with ink. 150/300

44. PINI SEGNA Kansas Kid Illustrazione matita, china ed ecoline su carta da disegno cm 33x24. Firmata. Rifacimento di una copertina di Carlo Cossio per il personaggio edito nel 1948 dall’Ippocampo. Pencil, ink and ecoline on drawing paper. Signed. Remake of a cover originally created by Carlo Cossio. 150/300

[ 30 ]

[ 31 ]


45. SERGIO TARQUINIO (Cremona, 1925) Alcuni dei miei vecchi personaggi Grande illustrazione tecnica mista su cartoncino cm 36x53. Firmata, in cornice. Galleria di personaggi da Blek e Gionni a El Coyote , da Giubba Rossa al Giudice Bean. Il fumettista, incisore e pittore cremonese Sergio Tarquinio vanta una lunghissima carriera nel mondo dell’editoria a fumetti. Negli anni ’40 si reca in Argentina con altri disegnatori italiani, fra cui Pratt, e là realizza copertine e storie per l’editore Civita. Negli anni ’50 lavora per le edizioni Dardo e Ave, quindi per Fleetway, approdando infine alla Bonelli. Suoi ben 34 episodi della Storia del West e diverse avventure di Ken Parker. Mixed technique on thin cardboard. Signed, framed. 400/800

Dopo l’esperienza della prigionia durante la seconda guerra mondiale (durante la quale, comunque, disegna il giornalino del campo di prigionia) il disegnatore di origine veneta ma milanese d’adozione si dedica professionalmente al fumetto (necessariamente comico, vista la sua verve). Collabora con la Edital (quindi Alpe) su “Gaie Fantasie”; realizza Tarzanetto per la Dardo; per la Universo realizza il suo personaggio più famoso: Pedrito el drito, sceriffo di Tapioca City.

46. SERGIO TARQUINIO Ray Fox Matita e china su cartoncino cm 24x33, firmata. Ritratto inedito del personaggio creato per le edizioni Dardo negli anni ’50. Pencil and ink on thin cardboard, signed. 150/300

[ 32 ]

47. ANTONIO TERENGHI (Alano di Piave, 1921) Pedrito El Drito - Pedritissimo Cinque testatine realizzate dal disegnatore comico su commissione di Verger. Matita, china ed ecoline su cartoncino cm 24x33, firmato alla prima e all’ultima illustrazione. Five mastheads commissioned by Verger. Pencil, ink and ecoline on thin cardboard. Signed (at the first and at the last illustration). 200/400

48. ANTONIO TERENGHI Marietta Illustrazione matita e china su cartoncino cm 24x33, firmata e datata 1985. Ritratto del personaggio pubblicato dall’Editoriale Universo. Pencil and ink on thin cardboard. Signed and dated 1985. 150/300

[ 33 ]


49. LOREDANO UGOLINI (Firenze, 1927) Tony Gagliardo Illustrazione matita e china su cartoncino cm 24x33, firmata. Illustratore per le edizioni Salani, viene introdotto al mondo del fumetto da Erio Nicolò. Disegna per gli “Albi dell’Intrepido”, Rocky Rider , Billy Bis , Cristal e Tony Gagliardo. Per i tipi della Bonelli pubblica Lobo Kid. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. 150/300

50. GUIDO ZAMPERONI (Milano, 1912 - 2003) Zazzera - Frisco Bill Illustrazione celebrativa dei personaggi apparsi nel 1947. Matita e china su cartoncino personalizzato cm 33x24. Firmata, n.d. ma primi anni ’80. Figlio d’arte, cresce nella bottega paterna, in cui si realizzano figurini e scenografie teatrali. Esordisce nel fumetto avventuroso verso la metà degli anni ’30, pubblicando ne “L’Avventuroso” e nel “Corriere dei Piccoli”. Durante la guerra disegna le avventure di Gianni Ferro. Nel 1947 inizia la collaborazione con Tea Bonelli, per la quale disegna Frisco Bill, La pattuglia dei senza paura e la serie fiabesca degli Albi del quadrifoglio . Aiuterà Galep per le prime storie di Tex. Per le edizioni Vulcania realizza Zambo; collabora inoltre con le edizioni Alpe, Universo e le francesi Aventures et Voyages (Carabina Slim) e Vaillant (Rahan). È tra i principali animatori del lungometraggio di Domenghini La rosa di Baghdad. Pencil and ink on thin cardboard. Signed, not dated but early 80s. 150/300

[ 34 ]

52. GUIDO ZAMPERONI L’Isola del tesoro di R.L. Stevenson Matita, china e guazzo su cartoncino cm 24x33. Illustrazione celebrativa per il corredo illustrativo al romanzo di Stevenson, realizzato per la casa editrice Boschi nel 1953. Firmata, n.d. ma primi anni ’80. Treasure Island - Pencil, ink and gouache on thin cardboard. Signed, not dated but early 80s. 150/300 51. GUIDO ZAMPERONI La pattuglia dei senza paura Re-creation di una copertina della serie creata da G. L. Bonelli nel 1948. Matita e china su cartoncino personalizzato cm 33x24. Firmata, n.d. ma primi anni ’80. Remake of a cover for the series La pattuglia dei senza paura. Pencil and ink on thin cardboard. Signed, not dated but early 80s. 150/300

53. GUIDO ZAMPERONI Rahan - Le fils des âges farouches - Il ponte delle scimmie Illustrazione matita, china e guazzo su cartoncino cm 24x33; celebrativa del personaggio pubblicato in “Pif” n°1490 (Editions Vaillant, 1973). Firmata. Pencil, ink and gouache on thin cardboard. Signed. 150/300

[ 35 ]


Tex e i suoi artisti


54. ALDO CAPITANIO (Camisano Vicentino, 1952 - 2001) Tex e pards nella Ghost Town Matita e china su carta cm 35x25. Firmata e datata 1992. Capitanio esordisce professionalmente nel 1972, su “Eureka”, per le edizioni Corno. Nel 1973 illustra su “Il Giornalino” la riduzione de Il corsaro nero e La regina dei Caraibi. Nel 1977 e nel 1979 vengono editi due romanzi a carattere storico per le Edizioni Paoline. Collabora alla Storia d’Italia di Enzo Biagi ed entra nello staff di If, realizzando copertine di libri per ragazzi. Nel 1991 entra nello staff di Tex, realizzando il Texone Il soldato Comanche. Artista straordinario, troppo presto strappato ai suoi sogni disegnati, Capitanio (un po’ come Magnus) spende ogni sua risorsa artistica ed intellettuale per realizzare opere finemente cesellate, dalle prospettive perfette. Pencil and ink on paper. Signed and dated 1992. 2800/5000

[ 38 ]

[ 39 ]


57. RAFFAELE DELLA MONICA (Cava dei Tirreni, 1961) Tex oltre la frontiera Matita e china su cartoncino cm 25x35. Firmata e datata 1992. Illustrazione pubblicata a pag. 122 di Tex e il sogno continua di Brunoro, Gedda e Verger, nella rassegna dei disegnatori di Tex, quindi in Cavalcando con Tex (V volume, 2001, pag. 582), a corredo della scheda n°244. Disegnatore della scuola salernitana, esordisce su “Trumoon”. Entrato nello staff della rivista “If”, disegna per “Topolino” e “L’Intrepido”. Per la casa editrice Bonelli realizza storie di Mister No, Martin Mystère, Tex e Zagor. Pencil and ink on thin cardboard. Signed and dated 1992. Published on “Tex e il sogno continua” and on “Cavalcando con Tex”. 175/350

55. JESÙS BLASCO MONTERDE (Barcellona, 1919-1995) Il tesoro nella palude Matita e china su cartoncino cm 25x35. Firmata. Cartoonist spagnolo attivo sin da giovanissimo con personaggi comici ispirati a Gottfredson e Segar. Negli anni ’50-’60 lavora per il mercato francese e inglese (Fleetway). Nel 1985 entra a far parte dello staff di Tex, realizzando alcuni episodi contrassegnati dal suo stile impressionista ed incisivo. Per Verger ha realizzato alcune opere di grandissimo fascino, come questo Tex alle prese con un tesoro dei conquistadores tra i miasmi di una palude misteriosa. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. 250/500

[ 40 ]

56. FABIO CIVITELLI (Lucignano, 1955) Illustrazione inedita matita e acquerello su cartoncino cm 25x34, firmata. Fabio Civitelli compie il suo apprendistato nello Studio Origa, collaborando a molte testate della Edifumetto. Nella seconda metà degli anni ’70 inizia a contribuire a “Corrier Boy” e, per la Universo, ad “Il Monello” e “L’Intrepido”. Nel 1979 entra in forza alla Bonelli: dopo aver realizzato svariati episodi di Mister No, nel 1984 inizia a dedicarsi al nostro Ranger, a cui lavora a tutt’oggi. Unpublished art. Pencil and watercolor on thin cardboard. Signed. 650/1500

58. RAFFAELE DELLA MONICA Tex: come i “Cavalieri dell’Apocalisse” arrivano i quattro pards Illustrazione matita e china su cartoncino cm 35x25. Firmata e datata 1992. Pubblicata in Tex e il sogno continua. Pencil and ink on thin cardboard. Signed and dated 1992. Published on “Tex e il sogno continua”. 175/350

[ 41 ]


60. FRANCESCO GAMBA Yado Matita, china ed ecoline su cartoncino cm 34,5x25. Firmata. Eccellente stato, lievemente rifilata al margine destro. Illustrazione celebrativa su sceneggiatura vergeriana per il personaggio indiano creato da Giovanni Luigi Bonelli nel 1957. Tribù di fieri Indiani, eroe solitario, Damsel in distress , un deserto desolato e lunare, scheletri di animali. Verger racchiude in questa commission molti degli elementi a lui cari. Pencil, ink and ecoline on thin cardboard. Signed. Excellent condition, slightly trimmed on the right side. 150/350 61. FRANCESCO GAMBA Tex - La città morta Matita e china su cartoncino cm 33x24. Firmata. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. 150/350

59. GALEP (AURELIO GALLEPPINI (Casal di Pari, 1917 - Chiavari, 1994) Tex - La danza del fuoco Copertina inedita per la serie “Tex Gigante”. Matita e china su cartoncino cm 25x31,5 (disegno cm 20,5x27,5). Firmata. Galep approda al fumetto nel 1936, anno in cui disegna, su testi di Pedrocchi, Pino il mozzo e Le Perle del Mar di Oman. Negli anni ’40 approda a “L’Avventuroso”, a cui contrbuisce pur essendo sotto le armi. Nel dopoguerra si trasferisce a Milano, dove realizza storie per l’“Intrepido” e conosce Giovanni Luigi Bonelli. Nel 1948 realizza quindi Occhio cupo e, finalmente, dà vita a Tex Willer. Unpublished cover art for “Tex Gigante”. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. 1300/3500

[ 42 ]

[ 43 ]


62. FRANCESCO GAMBA Tex - Il tesoro dei Conquistadores Matita e china su cartoncino cm 33x24. Firmata. Pubblicata in Tex e il sogno continua a pag. 99. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Published on “Tex e il sogno continua”. 200/450

Pietro Gamba esordisce come fumettista per le edizioni Dardo, illustrando le avventure di Kinowa . Per l’Audace realizza il personaggio di Za la Mort e, in seguito, collabora con il “Piccolo Ranger”. Negli anni ’60 disegna Diabolik per l’Astorina e personaggi sexy per la Edifumetto.

64. PIETRO GAMBA (Varedo, 1925 - Barbaiana di Lainate, 2008)  Nella grotta del tesoro Dipinto a mezzatinta china su cartone cm 25x35,5, firmato. Pubblicato su Tex e il sogno continua a pag. 93. Halftone painting. Ink on cardboard. Signed. Published on “Tex e il sogno continua”. 200/450

63. FRANCESCO GAMBA Tex e Carson - Sulle tracce di Escobar Illustrazione inedita matita, china e acquerello su cartoncino cm 33x24. Firmata. Ancora un tocco vergeriano: i nostri eroi s’imbattono in una spedizione perduta in un deserto arroventato. Pencil, ink and watercolor on thin cardboard. Signed. 175/400 66. PIETRO GAMBA Tex - L’antro della tortura Dipinto a mezzatinta china su cartoncino cm 35x25, firmata e datata 1996. Verger dà sfogo, nella sceneggiatura, alla sua passione per gli aspetti macabri, peraltro cari a Giovanni Luigi Bonelli. Il finale sarà, naturalmente, lieto. Halftone painting. Ink on thin cardboard. Signed and dated 1996. 200/450

[ 44 ]

[ 45 ]

65. PIETRO GAMBA Tex - La piovra Dipinto a mezzatinta china su cartone cm 25x35,5, firmato. Halftone painting. Ink on cardboard. Signed. 200/450


68. LINO JEVA La palude dell’orrore Illustrazione matita e china su cartoncino cm 24,5x35. Firmata. Verger ha chiesto espressamente all’artista di collocare un Tex intrepido, accompagnato da un’inorridita e discinta Indianina in stile Aquila Bianca, in una palude ribollente di miasmi, funghi velenosi e feroci alligatori. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. 150/300

67. ALBERTO GIOLITTI (Roma, 1923 - 1993) Tex Illustrazione matita e china su cartoncino cm 25x35. Firmata e dedicata a Nino Verger il “Texomane”. Pubblicata in Tex e il sogno continua a pag. 126, ad illustrare “Penne, pennini&pennelli”, rassegna dei disegnatori di Tex. Pencil and ink on thin cardboard. Signed and dedicated to Nino Verger the “Texomaniac”. Published on “Tex e il sogno continua”. 400/900

Alberto Giolitti esordisce giovanissimo sulle pagine de “Il Vittorioso”. Dopo il servizio militare riprende la collaborazione con le edizioni Ave; nel 1946 si trasferisce a Buenos Aires, dove collabora con la Editorial Láinez e Columbia. Nei primi anni ’50 è a New York, dove lavora alacremente per la Western Publishing (Zorro, Indian Chief, Tarzan, Tonto). Tornato in Italia nel ’60 crea lo Studio Giolitti, che fornisce talenti ai maggiori editori americani, inglesi e tedeschi (Turok, Twilight Zone, Star Trek) e personaggi comici per la Warner Bros. Nel 1976 entra a far parte dello staff di “Tex” con la storia Il sentiero dei Broncos (firmato in coppia con Giovanni Ticci), ponendo il suo stile nervoso e dinamico al servizio del Ranger. I suoi disegni sono di assoluta rarità.

[ 46 ]

69. LINO JEVA Il deserto delle ombre lunghe Illustrazione matita, china e tempera bianca su cartoncino cm 25x35. Firmata. Pencil, ink and white tempera on thin cardboard. Signed. 150/300

[ 47 ]


70. GUGLIELMO LETTERI (Roma, 1926 - 2006) Tex Illustrazione matita e china su cartoncino cm 25x34,5. Firmata. Pubblicata a pag. 128 di Tex e il sogno continua, ad illustrare la scheda dello storico disegnatore. Artista e viaggiatore, musicista jazz, Letteri si forma artisticamente in Argentina. Nel 1958 inizia la collaborazione con la Fleetway. Tornato in Italia esordisce nella saga di Tex con l’episodio Duello Apache del 1964. Letteri porterà a Tex il suo stile “sudamericano”, scarno ed essenziale, ma di sapiente atmosfera. Memorabili le sue storie di pericolosi uomini gialli, ambientate a San Francisco, così come quelle di civiltà perdute nel deserto e, naturalmente, quelle misteriose di El Morisco. Verger è riuscito a farsi realizzare una delle migliori interpretazioni dell’artista romano. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. 300/700

71. GUGLIELMO LETTERI El Morisco nella sua casa-studio di Pilares, in Messico Illustrazione matita e china su cartoncino cm 28,5x25,5, pubblicata a pag. 647 di Cavalcando con Tex (V volume). Pencil and ink on thin cardboard, published on “Cavalcando con Tex”. 200/450

72. GUGLIELMO LETTERI Tex Willer fra i protagonisti di una storia memorabile. Da sinistra… la bella e pericolosa Mitla, Kit Carson, El Morisco con Eusebio e Guaimas il “diablero” Matita e china su cartoncino cm 25x35. Firmata. Pubblicata a pag. 278 di Cavalcando con Tex (III volume, 1999). Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Published on “Cavalcando con Tex”. 450/1000

[ 48 ]

[ 49 ]


73. RAFFAELE (RAPHAEL) CARLO MARCELLO (Ventimiglia, 1929 - 2007) Tex - Il tesoro del pirata Lafitte Matita e china su cartoncino cm 33x24. Firmato in cartiglio e datato 1992. Fumettista autodidatta, Marcello esordisce nel 1947 a Parigi, con uno stile caniffiano. Dopo l’esperienza di Nick Silver e Loana inizia a disegnare Il cavaliere sconosciuto. Negli anni ’60 realizza le storie di Rin Tin Tin . Nel 1991 inizia a collaborare con le serie bonelliane Zagor e Tex , portandovi la sua grande esperienza ed il suo stile scattante, dinamico, a tratti violento, così come richiedono le avventure del nostro Ranger. Pencil and ink on thin cardboard. Scroll-signed and dated 1992. 350/700 74. RAFFAELE (RAPHAEL) CARLO MARCELLO Tex - Due fulmini scatenati Matita e china su cartoncino cm 24x33. Firmato in cartiglio e datato 1994. Pubblicato a pag. 635 di Cavalcando con Tex (V volume). Pencil and ink on thin cardboard. Scroll-signed, dated 1994. Published on “Cavalcando con Tex”. 350/750

75. RAFFAELE (RAPHAEL) CARLO MARCELLO Tex - Il bivacco Matita e china su cartoncino cm 24x33. Firmato in cartiglio e datato 1992. Pubblicato a pag. 578 di Cavalcando con Tex (V volume). Pencil and ink on thin cardboard. Scroll-signed, dated 1992. Published on “Cavalcando con Tex”. 350/750

[ 50 ]

[ 51 ]


77. VINCENZO MONTI (Milano, 1941 - 2002) Tex - Il bivacco Illustrazione matita e china su cartoncino cm 35x25, firmata. Monti approda al fumetto in età relativamente matura: inizia infatti a collaborare con lo Studio Montanari nel 1970, a 29 anni, realizzando Goldrake. Lavora per la Lancio, la Universo e, dal 1978, con la Bonelli, disegnando Joselito e Mister No. Dal 1982 esordisce in “Tex” col n°262 Le colline della paura . Il suo Tex dai lineamenti indiani è rimasto nel cuore di molti lettori. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. 275/500

76. RAFFAELE (RAPHAEL) CARLO MARCELLO Il Grizzly Matita e china su cartoncino cm 25x35. Firmato in cartiglio e datato 1997. Pencil and ink on thin cardboard. Scroll-signed, dated 1997. 350/600

[ 52 ]

78. VINCENZO MONTI Tex - Aquila della notte Illustrazione matita e china su cartoncino cm 25x35. Firmata. Pubblicata nella scheda del disegnatore sul volume Tex e il sogno continua. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Published on “Tex e il sogno continua”. 275/500

[ 53 ]


Dallo studio di pittura del Maestro Grocchi Muzzi approda al fumetto con una nutrita collaborazione con la Universo, per la quale realizza molti albi dell’“Intrepido”. Disegna inoltre copertine per “Grand Hotel”, mentre per la Bonelli porta a termine la serie Il Cavaliere Nero. Nel 1953 crea Cagliostro per la Dardo. È in forza alla Bonelli a partire dal n°44 di “Tex” Un’audace rapina. Muzzi ha disegnato alcune storie classiche di Tex, ma è sicuramente per Verger che ha realizzato le sue opere migliori: il suo tratto infatti ben si presta a realizzare ambienti spettrali, pietre erose dal tempo, personaggi inquietanti. 79. VIRGILIO MUZZI (Cavacurta, 1923 - Codogno, 2010) Tex alla presenza di Anaka, la strega del Colorado Matita, china e biacca su cartoncino cm 25x35. Firmata. Pencil, ink and white lead on thin cardboard. Signed. 250/500

80. VIRGILIO MUZZI El Morisco nel suo studio di Pilares, in Messico Matita e china su cartoncino cm 25x35, firmata. Pubblicata a pag. 191 di Cavalcando con Tex (II volume, 1999). Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Published on “Cavalcando con Tex”. 225/450

[ 54 ]

81. VIRGILIO MUZZI Tex Illustrazione matita, china guazzata e biacca su cartoncino cm 25x35, firmata. N.d. ma anni ’80. Pubblicata a pag. 331 di Cavalcando con Tex (III volume, 1999). Pencil, diluted ink and white lead on thin cardboard. Signed. Not dated but from the 80s. Published on “Cavalcando con Tex”. 350/750

[ 55 ]


82. VIRGILIO MUZZI Tex - Squali Illustrazione matita, china guazzata e biacca su cartoncino cm 25x35, firmata. N.d. ma anni ’80. Un esempio della potenza di Muzzi illustratore: in un turbine di acque scure Tex si libera di un pericoloso avversario. Pencil, diluted ink and white lead on thin cardboard. Signed. Not dated but from the 80s. 300/700

83. VIRGILIO MUZZI Tex Originale per la copertina di Cavalcando con Tex (II volume). Matita, china e acquerello su cartone cm 23,5x33. Firmata. Original cover art for the second volume of “Cavalcando con Tex”. Pencil, ink and watercolor on cardboard. Signed. 750/1800

[ 56 ]

[ 57 ]


Fumettista e illustratore, Erio Nicolò esordisce nel 1936 su “La scena illustrata”. Nel 1939 disegna per Nerbini su “Jungla!” e “L’Avventuroso”. Dopo la parentesi bellica torna al fumetto, disegnando per la Universo alcune serie avventurose dai risvolti sentimentali divenute celebri: Forza John!, Chioma d’oro, I Laramy della Valle, Karate, Il lupo bianco. Realizza inoltre la serie umoristica Superbone. Nicolò possiede un segno robusto, ma dolce ed elegante, dunque classico: grazie a queste caratteristiche inizia a collaborare a “Tex” a partire dal n°106 La paga di Giuda, del 1965.

84. ERIO NICOLÒ (Firenze, 1919 - 1983) Tex Illustrazione matita, china e biacca su cartoncino cm 35x25. Firmata e datata 1982. Pubblicata a pag. 132 di Tex e il sogno continua, nella scheda del disegnatore. Pencil, ink and white lead on thin cardboard. Signed and dated 1982. Published on “Tex e il sogno continua”. 400/800

[ 58 ]

Josè Ortiz Moya inizia giovanissimo a disegnare per l’editore Maga. Nel 1958 crea Sigur il Vichingo, a cui fanno seguito altri personaggi avventurosi. Negli anni ’60 lavora per il mercato inglese, disegnando fumetti di guerra e di fantascienza per “Eagle” e “Once upon a time”. Negli anni ’70 collabora con la Warren, disegnando storie di terrore per “Creepy” e “Horror”. Negli anni ’80 disegna I grandi miti del West e Hombre, su sceneggiatura di Segura. Sempre con Segura crea serie come Morgan, Jack lo squartatore e Burton&Cyb. Nel 1993 accetta di disegnare Tex: esordisce sul sesto Texone La grande rapina. Ortiz interpreta il Ranger a modo suo, con un segno robusto, a tratti espressionista. 85. JOSÈ ORTIZ MOYA (Cartagena, 1932 - Valencia, 2013) Tex Illustrazione matita e china su cartoncino cm 25x35. Firmata. Pubblicata a pag. 679 di Cavalcando con Tex (V volume). Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Published on “Cavalcando con Tex”. 475/900

86. JOSÈ ORTIZ MOYA Magia indiana Illustrazione matita e china su cartoncino cm 25x35. Firmata. Pubblicata a pag. 698 di Cavalcando con Tex (V volume). Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Published on “Cavalcando con Tex”. 400/850

[ 59 ]


Giovanni Ticci entra giovanissimo nello Studio Dami, dove disegna Il Sergente York . Nel 1958 per Franco Bignotti realizza le matite di Un ragazzo nel Far West. Dal 1960 al 1966 lavora con lo studio Giolitti, disegnando per la Dell Comics ( Matt Dillon , Turok ). Nel 1965 disegna Yudok per la Bonelli e, con il n° 91 Vendetta indiana, inizia la sua avventura con Tex, del quale è diventato uno dei capiscuola. Nel 1993 realizza il Texone Il pueblo perduto, su testi di Nizzi.

89. GIOVANNI TICCI (Siena, 1940) Aquila della Notte Matita su cartoncino cm 25x35, firmata. Pubblicata a pag. 12 di Tex l’avventura e i ricordi di Ticci e Verger. Pencil on thin cardboard. Signed. Published on “Tex l’avventura e i ricordi di Ticci e Verger”. 500/1000

87. PINI SEGNA Il tesoro perduto Illustrazione a china pointillé su cartoncino cm 25x35, firmata e datata 1992. Una follia grafica costata al disegnatore settimane di lavoro per interpretare i sogni macabri e suggestivi di Verger. Ink on thin cardboard. Signed and dated 1992. 350/750

88. PINI SEGNA Tex - La piovra Illustrazione a china pointillé su cartoncino cm 25x35, firmata e datata 1992. L’artista piemontese regala a Verger un’opera certosina ed impressionante: le migliaia di puntini vanno a creare le ombreggiature di questo scontro tra titani, in un mare ribollente di rabbia. Ink on thin cardboard. Signed and dated 1992. 275/500

[ 60 ]

90. GIOVANNI TICCI Tex - Il lago delle Ombre Bianche Matita, china e tempera bianca su cartoncino cm 36,5x25,5. Firmata e datata 1990. Illustrazione pubblicata a pag. 139 di Tex l’avventura e i ricordi di Ticci e Verger. Due piccoli strappetti al margine bianco che non inficiano la bellezza del disegno. Pencil, ink and white tempera on thin cardboard. Signed and dated 1990. Published on “Tex l’avventura e i ricordi di Ticci e Verger”. Two light tears to the white margin. 800/1500

[ 61 ]


91. GIOVANNI TICCI Tex - Pistole calde a Skagway Matita, china e tempera bianca su cartoncino cm 25,5x36,5. Firmata. Illustrazione pubblicata a pag. 119 di Tex l’avventura e i ricordi di Ticci e Verger. Pencil, ink and white tempera on thin cardboard. Signed and dated 1990. Published on “Tex l’avventura e i ricordi di Ticci e Verger”. 1400/2500

[ 62 ]

92. GIOVANNI TICCI Tex - Ritratto dell’eroe Illustrazione matita e china su cartoncino cm 25x35. Firmata. N.d. ma primi anni ’90. Sicuramente il più emblematico ritratto del Ranger mai realizzato. Nel tratto veloce ma efficace, nei picchi assolati, nei cespugli di creosote e nel volo degli uccelli tutta la magia del mondo di Tex Willer. Un capolavoro! Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Not dated but early 90s. 1400/3000

[ 63 ]


93. GIOVANNI TICCI Tex - Una tomba e un giuramento: Lilith sarà vendicata Illustrazione matita e china su cartoncino cm 25x35. Firmata. N.d. ma primi anni ’90. Uno dei momenti bui nella vita di Tex Willer, che diverrà una delle più memorabili avventure: Tex giura vendetta. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Not dated but early 90s. 1600/3000

94. GIOVANNI TICCI Tex Originale di copertina per Tex e il sogno continua. Matita e acquerello su cartoncino cm 25x35, firmato. N.d. ma 1994. Original cover art for “Tex e il sogno continua”. Pencil and watercolor on thin cardboard. Not dated but 1994. 2100/4500

[ 64 ]

[ 65 ]


Giovane ed elegante disegnatore, Andrea Venturi esordisce come animatore presso lo Studio Bozzetto. Dopo l’esperienza con la rivista “Mostri” della A.C.M.E. arriva alla Bonelli disegnando Dylan Dog, Tex e le copertine di “Magico Vento”. Nel 2013 firma il suo Texone, dal titolo I Pionieri. 95. ANDREA VENTURI (Bologna, 1963) Tex - Un volto da idolo malefico “il venerabile” Wuang Ching, la Piovra Gialla di Montrose Illustrazione matita e china su cartoncino cm 19x25, firmata. Pubblicata a pag. 683 di Cavalcando con Tex (V volume). Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Published on “Cavalcando con Tex”. 125/250

96. ANDREA VENTURI Tex - La strega Illustrazione matita e china su cartoncino cm 25x35, firmata e datata 1996. Verger riesce a farsi realizzare una delle pochissime illustrazioni di Venturi, arricchita da echi bonelliani come le mani mostruose che sorreggono il globo di mefistiana memoria ed il gigantesco puma sullo sfondo. Pencil and ink on thin cardboard. Signed and dated 1996. 275/600

[ 66 ]

Cresciuto alla scuola di Franco Bignotti, Villa lavora per la francese Lug, disegnando Enguerrand et Nadine e Gun Gallon. Nel 1983 esordisce in Bonelli, disegnando Il teschio del destino della serie Martin Mystère . Nel 1986 diviene copertinista della serie di grande successo Dylan Dog . Viene chiamato a definire graficamente il personaggio di Nick Ryder . La sua prima avventura texiana risale al n°311 Il ranch degli uomini perduti , del 1986. Dopo la scomparsa di Galleppini, avvenuta nel 1994, Villa diviene il copertinista ufficiale di “Tex”. Dotato di un’incredibile capacità grafica, Villa accoglie i suggerimenti di Verger, realizzando una Tigre Nera che domina come un macabro teatro la scena su cui si muove Tex.

97. CLAUDIO VILLA (Lomazzo, 1959) Tex - Cupa e minacciosa, incombe su Tex l’inquietante figura della Tigre Nera! Illustrazione matita e china su cartoncino cm 25x35, firmata. Pubblicata a pag. 592 di Cavalcando con Tex (V volume). Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Published on “Cavalcando con Tex”. 1000/2200

[ 67 ]


98. CLAUDIO VILLA Tex - Un macabro trofeo nella foresta del mistero Matita e china su cartoncino cm 37x26. Firmata e datata 1987. Illustrazione pubblicata su tavola affrontata alle pp. 70-71 di Tex e il sogno continua. Pencil and ink on thin cardboard. Signed and dated 1987. Published on “Tex e il sogno continua�. 1000/2500

[ 68 ]

[ 69 ]


100. GUIDO ZAMPERONI Tex - Il rapimento di Lilith Illustrazione matita e china su cartoncino cm 25x33. Firmata. Pubblicata a pag. 137 di Tex e il sogno continua , nella scheda relativa al disegnatore. Pencil and ink on thin cardboard. Signed. Published on “Tex e il sogno continua”. 175/300

99. CLAUDIO VILLA Originale di copertina per Cavalcando con Tex (volume I, 1998). China e tempera su cartoncino cm 25x35. Firmata e datata 1998. Original cover art for the first volume of “Cavalcando con Tex”. Ink and tempera on thin cardboard. Signed and dated 1998. 2000/4500

[ 70 ]

101. GUIDO ZAMPERONI Tex Willer 1947-1950 Studio per il personaggio Matita, china e matite colorate su cartoncino cm 35x25. Firmata, n.d. ma primi anni ’80. Pencil, ink and color pencils on thin cardboard. Signed, not dated but early 80s. 175/300

[ 71 ]


102. GIOVANNI BATTISTA VERGER (Bagno di Romagna, 1935) La Palude dell’Orrore Lapis su cartoncino cm 24x34 (disegno cm 16x21). Firmato e datato 1981. Non pago dei numerosi piccoli capolavori “estorti” ai suoi amici disegnatori, Nino ha realizzato una propria interpretazione di una tematica a lui cara: la Palude dell’Orrore. Pencil on thin cardboard. Signed and dated 1981. 175/350

[ 72 ]


Condizioni sintetiche di vendita Partecipazione on line Condizioni sul sito www.liveauctioneers.com Contattare i nostri uffici per maggiori informazioni

ESPOSIZIONE D’ASTA La Little Nemo offre ai suoi clienti la possibilità di esaminare gli oggetti all’incanto nei giorni precedenti l’asta. Per alcune opere viene scelta la presentazione in cornice. Per i lotti in catalogo che rechino l’indicazione “in cornice” il prezzo di aggiudicazione sarà comprensivo anche del costo della medesima. Per i lotti che non rechino tale indicazione sarà possibile ritirare i medesimi “liberi” ovvero in cornice pagando il costo della medesima. I costi delle cornici verranno chiaramente indicati al desk di accoglienza. I signori clienti possono richiedere preventivamente l’elenco dei costi delle cornici per i lotti esposti. Tutte le opere sono presentate sul sito www.littlenemo.it AGGIUDICAZIONI IN SALA Le vendite vengono effettuate al maggior offerente e si intendono per contanti. Gli offerenti vincenti non saranno autorizzati a ritirare gli oggetti acquistati fino a quando il pagamento non sarà andato a buon fine, a meno che non abbiano preso accordi con la Casa d'Aste. CORRISPETTIVI D’ASTA L'acquirente dovrà corrispondere i diritti d'asta per ciascun lotto nella misura del 15% sul prezzo di aggiudicazione comprensivo di Iva ed oneri fiscali. I lotti contrassegnati con (*) sono stati affidati da soggetti IVA e pertanto al prezzo di aggiudicazione andrà aggiunta l’IVA. Il pagamento totale del prezzo di aggiudicazione e dei diritti d'asta potrà essere preteso dalla Little Nemo Casa d'Aste; in ogni caso lo stesso dovrà essere effettuato entro i 10 giorni successivi alla vendita. OFFERTE PER CORRISPONDENZA Per quanti non potranno essere presenti alla vendita la Little Nemo Casa d'Aste può accettare commissioni d'acquisto su preciso mandato. Per rendere l’ordine d’acquisto effettivo è necessario compilare per intero il modulo presente in catalogo indicando il proprio numero di Carta di Credito ed autorizzando la Little Nemo Casa d’Aste ad addebitare in caso di aggiudicazione il 30 % a titolo di acconto. Little Nemo Casa d’Aste si atterrà strettamente alle istruzioni riportate sul modulo e non si ritiene responsabile, pur adoperandosi con massimo scrupolo, per eventuali errori in cui dovesse incorrere nell'esecuzione di offerte (scritte o telefoniche). Nel compilare l'apposito modulo, l'offerente è pregato di controllare accuratamente i numeri dei lotti, le descrizioni e le cifre indicate. Il modulo deve essere inoltrato in originale tramite posta con allegata fotocopia del documento di identità. Qualora non vi fossero i tempi tecnici il cliente potrà verificare presso i nostri uffici la possibilità di far pervenire l’offerta tramite fax o e-mail (fax 0039 11 812 70 89; casadaste@littlenemo.it). Non saranno accettati mandati di acquisto con offerte illimitate. Nel caso di due offerte scritte identiche per lo stesso lotto, prevarrà quella ricevuta prima. A parità di rilancio l'offerta effettuata in sala prevale sempre sulle commissioni di acquisto scritte. OFFERTE TELEFONICHE La Little Nemo Casa d'Aste offre ai propri clienti la possibilità di essere contattati telefonicamente durante l'Asta per concorrere all'acquisto dei lotti proposti. La richiesta di partecipazione telefonica sarà accettata solo se formulata per iscritto tramite compilazione dell'apposito modulo ed inoltrata entro le ore 12,00 del giorno stabilito per la vendita. Per consentire comunque la partecipazione anche in caso di impossibilità di reperimento tramite telefono, l'offerente deve indicare la sua offerta massima sul modulo. Il servizio sarà garantito nei limiti della disponibilità delle linee al momento ed in ordine di ricevimento delle richieste. DIRITTO DI SEGUITO Gli obblighi previsti dal Dlgs 118 del 13/02/06 in attuazione della Direttiva 2001/84/CE saranno assolti dalla Little Nemo srl in nome proprio e per conto del venditore e del compratore laddove applicabile. I lotti potenzialmente soggetti al diritto di seguito sono indicati con il simbolo

Condizioni di vendita PAGAMENTI Il pagamento dei lotti dovrà essere effettuato in euro entro i 10 giorni successivi alla vendita all’asta con una delle seguenti forme: - contanti (sino al limite attuale di legge pari a € 999) - assegno circolare non trasferibile intestato a: Little Nemo S.R.L.

IL RITIRO E IL PAGAMENTO DEI LOTTI AGGIUDICATI POTRÀ AVVENIRE: - nelle ore immediatamente successive alla vendita all'asta per pagamento in contanti o previo accordi con la Casa d'Aste tramite assegno o carta di credito. In quest’ultimo caso la commissione, stabilita in maniera forfettaria nella misura del 1,50%, dovrà essere regolata in contanti; - entro e non oltre i 10 giorni successivi presso la sede della Casa d'Aste in Torino via Montebello 2/d; - L’inoltro in fase successiva all’Asta dei lotti aggiudicati dovrà avvenire su precise indicazioni scritte da parte dell'acquirente; la Little Nemo Casa d'Aste potrà a spese e rischio dello stesso, curare i servizi d'imballaggio e trasporto. In caso contrario spetteranno tutti i diritti di custodia alla Little Nemo Casa d'Aste che sarà esonerata da qualsiasi responsabilità in relazione alla custodia e all'eventuale deterioramento degli oggetti. Chi concorre all'asta accetta di fatto il presente regolamento. La Casa d'Aste Little Nemo agisce in qualità di mandataria del committente, non acquista né assume obblighi in proprio. Little Nemo Casa d'Aste è incaricata a vendere gli oggetti affidati in nome proprio e per conto dei mandanti, come da atti registrati all'Ufficio IVA di Torino. Gli effetti della vendita influiscono direttamente sul Venditore e sul Compratore, senza assunzione di altra responsabilità da parte di Little Nemo Casa d'Aste oltre a quelle derivanti dal mandato ricevuto. I materiali offerti sono descritti al meglio in catalogo. La casa d'aste offre piena garanzia che tutti gli oggetti sono autentici e nelle condizione descritte in catalogo. Ogni reclamo deve pervenire alla Casa d'Aste entro 1 settimana dal termine della vendita: trascorso tale termine la Casa d'Aste, che agisce in qualità di intermediaria, non ha più alcuna responsabilità. Qualora il reclamo sia riconosciuto valido, la Casa d'Aste rimborserà all'acquirente la somma pagata esclusa ogni altra pretesa. Le tasse versate non sono rimborsabili.

- Bonifico bancario presso: Banca Sella S.p.A. IBAN: IT 57 F 03268 01011 052120252930 BIC: SELBIT2BXXX Intestato a Little Nemo srl

Nel corso della gara, il banditore può variare l'ordine previsto nel catalogo e ha la facoltà di ritirare, riunire o dividere i lotti. Qualora sorgessero contestazioni circa l'assegnazione dei lotti durante la gara, è insindacabile facoltà del banditoreriprendere l'incanto partendo dall'ultima offerta.

- Versamento su conto corrente postale: 001007071374 intestato a Little Nemo srl

La Casa d'Aste Little Nemo si riserva il diritto di respingere qualsiasi offerta. L'offerente del prezzo più alto, riconosciuto dal banditore, sarà l'acquirente. Nel caso di qualsiasi controversia tra offerenti o nel caso di dubbi da parte nostra circa la validità di qualsiasi offerta, sarà lasciato alla discrezione del banditore di determinare l'offerente vincente, oppure rioffrire e rivendere l'articolo in discussione. Qualora insorgessero controversie dopo la vendita, sarà conclusivo il nostro registro delle vendite.

- assegno bancario previo accordo con la direzione amministrativa - carta di credito Per i pagamenti con carta di credito, verrà addebitato un forfait di spesa nella misura dell’1,50% da regolarsi in contanti; del 3,60% per Paypal. Diverse modalità di pagamento devono essere preventivamente concordate con la Casa d'Aste.

NORME CHE REGOLANO LE ESPORTAZIONI. Gli acquirenti sono tenuti all'osservanza di tutte le disposizioni legislative e regolamenti in vigore relativamente agli oggetti sottoposti a notifica, con particolare riferimento alla Legge n. 1089 del 1 giugno 1939. L'esportazione di oggetti è regolata dalla suddetta normativa e dalle leggi doganali e tributarie in vigore. Little Nemo Casa d’Aste può, su richiesta dell’aggiudicatario espletare le pratiche per l’esportazione dietro rimborso dei costi sostenuti; tuttavia declina ogni responsabilità nei confronti degli acquirenti in ordine ad eventuali restrizioni all’esportazione dei lotti aggiudicati. L'aggiudicatario non potrà, in caso di esercizio del diritto di prelazione da parte dello Stato, pretendere dalla Little Nemo Casa d’Aste o dal Venditore alcun rimborso od indennizzo. Il Decreto Legislativo del 22 gennaio 2004 disciplina l’esportazione dei Beni Culturali al di fuori del territorio della Repubblica Italiana, mentre l'esportazione al di fuori della Comunità Europea è altresì assoggettata alla disciplina prevista dal Regolamento CEE n. 391/92 del 9 dicembre 1992, come modificato dal Regolamento CEE n. 2469/96 del 16 dicembre 1996 e dal Regolamento CEE n. 974/01 del 14 maggio 2001.

In caso di contestazioni è competente esclusivamente il Foro di Torino.

[ 74 ]

[ 75 ]


Vendere con la Little Nemo Casa d’Aste

DIRITTO DI SEGUITO. Osservanza del decreto legge 118/2006, in caso il prezzo di vendita di un’opera originale sia superiore a euro 3.000, la Casa d’Aste Little Nemo è tenuta a versare il “diritto di seguito” per conto dei venditori alla SIAE. Per i lotti sottoposti a tale diritto, e indicati in catalogo dal simbolo ➜ l’onere SIAE dovuto nella misura del 4%, calcolato sul prezzo di vendita al netto dell’imposta, sarà dunque a carico dei venditori.

ESAME DEGLI OGGETTI. Presso gli uffici della Little Nemo Casa d'Aste, è possibile su appuntamento ottenere una valutazione gratuita dei vostri oggetti. In alternativa potrete inviare una fotografia corredata di tutte le informazioni utili alla valutazione in base alla quale verrà fornita una stima di valore indicativo. Qualora decidiate di affidare gli oggetti per la vendita, il personale della Little Nemo Casa d'Aste vi assisterà in tutte le procedure. Alla consegna degli oggetti vi verrà rilasciato un documento contenente la lista degli oggetti, il prezzo di riserva, la commissione e gli eventuali costi per assicurazione, foto, trasporto. Dovranno essere forniti un documento di identità e il codice fiscale per l'annotazione sui registri di P.S. conservati presso gli uffici della Casa d'Aste. Il mandato a vendere è con rappresentanza pertanto la Little Nemo Casa d'Aste non si sostituisce al mandante nei rapporti con i terzi. I soggetti obbligati all'emissione di fattura riceveranno unitamente al rendiconto l'elenco dei nominativi degli acquirenti per procedere alla fatturazione.

Conditions of sale and business

The original text for these Conditions of sale is written in Italian; in case of any difference between the Italian version and the English version, the Italian text will prevale. The Seller warrants to the Auctioneer and to the Buyer that he is the true owner or is properly authorised to sell the property by the true owner. The highest bidder to be the buyer. If during the auction the Auctioneer considers that a dispute has arisen he has absolute authority to settle it or re-offer the lot. Lots will be awarded at the first bid at the starting price. A premium of 15% Vat included will be added to the hammer price.

La Casa d’Aste concorderà con il venditore il prezzo minimo di realizzo, stima al di sotto della quale l’oggetto in questione non potrà essere venduto. La commissione della Casa d’Aste viene fissata nella misura del 18% da calcolare sul prezzo di massimo realizzo al netto di tutte le spese eventualmente sostenute. Per le spese di assicurazione, custodia e inserimento nel catalogo con foto viene richiesto un parziale contributo di euro 10 per ogni lotto inserito. Eventuali interventi e conseguenti oneri di restauro e/o incorniciatura delle opere saranno preventivamente concordati con il mandante. Dopo l'Asta verrà inviato l'elenco di tutti i lotti con il relativo esito. I lotti non aggiudicati potranno essere ritirati o conservati presso la Casa d’Aste per un periodo di 30 giorni durante il quale potranno ancora essere venduti alla base d'asta. Ultimate le operazioni di incasso, a partire dal 30° giorno dalla data dell’asta, la Casa d’Aste provvederà alla liquidazione dietro emissione del documento contenente in dettaglio le commissioni e le eventuali spese addebitate. Per meglio porre in rilievo opere di particolare pregio la Casa d'Aste proporrà al venditore l'incorniciatura. Solamente in caso di aggiudicazione il costo vivo della cornice - che verrà chiaramente indicato al mandante - verrà addebitato.

Little Nemo Auction House will accept written offers to be sent within the apposite form included in this catalogue. The Auction House will bid on behalf of the customer till the maximum price indicated. Lots will be acquired at the first bid after the best offer received during the auction. Customers could require to be contacted by phone to partecipate directly to the auction. Please contact our offices for further informations. The buyer shall forthwith upon the purchase give in his name and permanent address together with proof of identity and pay to the Auctioneer an advance payment at the order and the total amount no later than 10 days after the auction. The buyer shall at his own expense take away any lot or lots purchased no later than 10 days after the payment; otherwise the lots will be kept in repository for 15 days. Every cost will be debited to the buyer. After that period the Auctioneer refuse all responsibility for custody and conservation of the lot.

Garanzia di massima riservatezza. The Auctioneer guarantee that every lot is authentic and in the conditions described in the catalogue. Per contattarci: casadaste@littlenemo.it An exhibition of the lots will be held before the auction. Prospective buyers are strongly advised to examine personally any goods in which they are interested, before the auction take place. Lots acquired shall be considered as “seen” by the customer. All lots are published in our website together with a photo. Our experts are at disposal for any further information and supplementary scans. The Auctioneer has the right at his absolute discretion to refuse any bid, to advance the bidding in such manner as he may decide, to withdraw or divide any lot, to combine two or more lots and, in case of error or dispute, to put an item up for bidding again. Due to Italian export regulations, when shipping abroad, every piece of original art and vintage item more than 50 years old has to wait for the approval of the Department of Culture. The process might take up to 15/30 days.

For any dispute the exclusive place of jurisdiction will be the Court of Justice of the city of Turin.

[ 76 ]

[ 77 ]


Stampato nel settembre 2014 per i tipi della Little Nemo Editore via Montebello 2/d - 10124 Torino

Profile for Little Nemo edizioni

Asta29 Pittori di Carta: una collezione 4 ottobre 2014 torino  

Esposizione d’asta: Torino, Little Nemo Art Gallery, via Ozanam 7 da venerdì 20 settembre a sabato 4 ottobre dalle 10,00 alle 13,00 dalle 15...

Asta29 Pittori di Carta: una collezione 4 ottobre 2014 torino  

Esposizione d’asta: Torino, Little Nemo Art Gallery, via Ozanam 7 da venerdì 20 settembre a sabato 4 ottobre dalle 10,00 alle 13,00 dalle 15...

Advertisement