Issuu on Google+

il grande Sport

pagine di pura passione

(anno IX n. 8) diffusione gratuita quindicinale 21 aprile 2013

n. 178

visita il magazine web

Qui Boston, corriamo per dire no ai vigliacchi Nel pieno dell’inciviltà, della cultura del terrore, della follia e dell’ignoranza, uno sprazzo civile, esternato nel modo più semplice e naturale: correre. Chi ha vissuto le bombe di Boston è andato a letto con l’amarezza e la paura nel cuore. E chi era là la mattina dopo ha pensato: ma perchè rassegnarsi, impaurirsi, abbassare la testa? Il runner Giacomo Gobbo, di Thiene, autore del blog Corri Drugo (http://corridrugo. blogspot.it/), ha corso la maratona di Boston e il mattino dopo ha aggiornato il blog con questo commento, il riscatto della civiltà sull’inciviltà: «Avrete visto tutti, immagino, quanto successo alla Boston Marathon. Aggiorno il blog con un post veloce per dire che sto bene, ho appreso delle esplosioni quando già ero in hotel, lontano dall’arrivo della maratona e quindi al sicuro. Sto bene e vista la reazione delle autorità locali mi sento anche piuttosto tranquillo. Inizialmente pensavo che avrei trascorso il resto dei giorni di vacanza in hotel, ma col passare delle ore ho cambiato idea. Stamattina mi sono alzato e sono andato a correre. E la città mi ha regalato una giornata bellissima. A correre con me ho trovato molta altra gente. È un bel messaggio che serve a dire a chi ha compiuto questo atto così vigliacco che non ci stiamo a farci soverchiare dalla paura. Chi agisce in questo modo non merita che disprezzo. Ho sentito alcuni amici Runners ed in molti stanno pensando di venire a Boston a correre la maratona l’anno prossimo. Per quello che sento a caldo mi trovo d’accordo con loro e penso bisognerà attivarsi presto per l’iscrizione. L’attaccamento che sto vedendo da parte dei Runners di tutto il mondo verso questa maratona e quanto le è successo mi fa pensare che il numero di richieste per l’anno prossimo sarà elevatissimo. Un altro modo per dire a chi ha compiuto questo atto che lui è solo un essere molto piccolo. Un vigliacco che merita disprezzo. Nient’altro».

Storiche di razza

CICLISMO

Passionbike, apre una nuova scuola di Mtb

|||| a pagina 10

TENNIS

La StB cambia i vertici e punta allo scudetto

|||| a pagina 8

VOLLEY Scatta il Campagnolo che apre anche alle “classiche”

|||| pagina 9

Brunopremi, le ragazze U 16 leader vicentine

|||| a pagina 6

La zoomata Asiago si candida per ospitare la Super Final Continental Cup

Subito dopo il termine di un grande evento internazionale, quale i Campionati del Mondo Under 18 di Prima Divisione, Asiago rilancia e annuncia di aver inoltrato la richiesta alla Federazione Internazionale (IIHF) per ospitare la Super Final di Continental Cup. La Continental Cup è rimasta per anni l’unica competizione europea riservata alle squadre di club e nelle ultime due edizioni ha visto due squadre italiane riuscire a raggiungere la Super Final: nel 2012 l’Asiago, dopo la vittoria del girone di semifinale di Herning, arrivò quarto a Rouen; stesso piazzamento ottenuto lo scorso gennaio dal Bolzano, qualificato alla Super Final di Donetsk

dopo aver vinto la semifinale del Palaonda. Asiago ha già ospitato per tre volte i gironi di qualificazione della Continental Cup (un quarto di finale e due volte la semifinale), queste precedenti, positive esperienze, unite alla competenza acquisita dalla squadra organizzatrice hanno indotto la dirigenza del’Asiago Hockey 1935 a presentare la domanda per ospitare la Super Final. La formula della Continental Cup 2014 rimarrà invariata rispetto alle ultime edizioni: alla Super Final parteciperanno quattro squadre, due qualificate di diritto (i campioni in carica del Donbass Donetsk e la squadra ospitante) e le due vincitrici dei gironi di semifinale.

Le più belle cucine italiane e tedesche su misura APERTO ANCHE LA DOMENICA

Via Capitano Alessio, 70 - Rosà (VI) - tel. 0424 85100 www.gasparottomobili.it - info@gasparottomobili.it

TI ASPETTIAMO PER UNA PROGETTAZIONE E UN PREVENTIVO GRATUITO

SPORT & CIVILTA’

www.ilgrandesport.it


il grande Sport

21 aprile 2013 - 2

sportivamente

R

mondo unning di Mirko Chemello, 7° classificato alla 100 Km of Namib Desert 2010

Le mini maratonete e il diritto di giocare

MARCE E CORSE

si trovano sul web: da ilgrandesport.it si accede ai calendari veneti e nazionali sui siti: calendariopodismo.it calendariopodismoveneto.blogspot.it

L’iniziativa delle Federugby veneta

In campo mettiamoci il cuore salvaguardando la salute

“Vai in campo e… mettici il cuo- di arresti cardiaci improvvisi, sibilità di un gruppo d’acquisto, Nel mese di genre”. Una metafora che gli allena- uno su tutti il calciatore Moro- per cui il costo dovrebbe aggirarnaio il mensile tori usavano per incitare i propri sini. Proprio nei giorni scorsi, è si dai 1500 ai 1800 euro. Correre ha pubbligiocatori a dare il massimo ed emerso che se fosse stato usato Il progetto è a buon punto e cato un articolo dal anche di più. Una metafora che il defibrillatore per Morosini, ora già si sta studiando il secontitolo “Se questo è talvolta è presagio di dramma- probabilmente non sarebbe mor- do passo e cioè formare i dirigenun padre”. tiche realtà, visti gli arresti car- to. Già, è la stessa storia che si ti delle società all’uso di questo La storia riguardiaci improvvisi che mietono ripete per i tanti sportivi colpiti, attrezzo. A questo proposito, vittime nel mondo dello sport ma oltre ai rugbisti citati e Morosini da segnalare l’iniziativa che sta da due sorelline, non solo. non scordiamoci Bovolenta, l’ex prendendo corpo proprio ad AsoKaytlynn di 12 In particolare il mondo del nazionale di volley, e tutti sono lo, dove l’assessore allo sport ed Heather di 10 rugby si sta dimostrando molto accomunati dalla stessa sorte e del Comune, Alessandro Botter, anni, che vivono sensibile al problema e ha dato dallo stesso rimpianto: se ci fosse sta organizzando un convegno ad Austin in Texas. vita ad una sul tema: “Ne Ebbene queste due campagna di ho già parlato sorelle hanno già sensibilizzaziosia al sindaco corso più di 160 ne che dovrebche ai dirigenti gare tra maratone, be portare, dal della locale soprossimo setcietà di rugbymezze maratone, spiega Botter tembre, ad avecorse in montagna perché proprio re un defibrile triathlon. A spinliatore in ogni in sintonia con gerle a fare questo campo da giol’apprezzabiLe piccole è stato il padre Rodney, 42 anni, co, dall’under 6 le e utilissima supermaratoex calciatore frustrato, come iniziativa del agli “old”. nete: speriamo dice l’articolo, fin da quando le comitato regioIl progettrovino anche piccole avevano 8 e 6 anni. Reto si chiama nale rugby, noi il tempo di centemente Kaytlynn ha vinto “Cuore ovale” vogliamo dare giocare. Una ed è stato lanciato dal comitato stato il defibrillatore in campo… il nostro contributo organizzando una mezza maratona su un perfoto eloquente regionale veneto, e dedicato alla E’ proprio da una esperienza una serata informativa aperta ai di Kaytlynn alla corso molto duro concludendomemoria di Francesco Adamoli, diretta sul campo del presidente dirigenti sportivi locali, proprio partenza di una la in 1:28’39’’. Ivan Francescato, Piero Dotto, regionale veneto della Federa- sulla necessità di utilizzare in gara su strada; Seconda classificata una forte Simone Franchini e Dario Can- zione Rugby Marzio Innocenti ogni impianto il defibrillatore”. In basso con la triatleta di 42 anni. diotto, tutti rugbisti vittime di che è nata questa bellissima ed Insomma, il mondo sportivo sorella Heather In un week end è riuscito importante idea di dotare ogni si sta mobilitando per questo imarresti cardiaci improvvisi. a farle correre una gara di 10 costruzione, per questo dovete sacrificio, è solo un’illusione”. Ma a questo potremo anche impianto di un defibrillatore. Il portante traguardo, dove vale la km. il sabato pomeriggio, poi allenarvi bene adesso, da ciò Io aggiungo, insieme co- aggiungere altri sportivi sia del prezzo di acquisto previsto non pena…metterci il cuore. viaggio in furgone tutta la not- dipenderà il vostro futuro. Non struiamo dei bravi giovani per calcio che del basket o del volley è trascendentale, anche perché la Gabriele Zanchin che sono morti proprio a causa federazione sta studiando la poste e domenica mattina gara di credete a ciò che arriva senza avere i campioni di domani. triathlon. Il padre sostiene che le giovani figlie si divertono un Giuristi REGOLAMENTO MARCIA NON COMPETITIVA N COMPETITIVA sacco a macinare chilometri. PRO LOCO DI PRO LOCO DI nifestazione nontrova competitiva a passo libero aperta a tutti di km 6 10 14. a tutti di kmpodistica 6 - C’è 10 - chi 14. enorme l’impemanifestazione avràfisico luogo 25/04/2012 con partenza dalle ore 08.00 alle ore 09.00 dal emercoledì psicologico richieenza dalle oregno 08.00 alle ore 09.00 dal CISMON DEL GRAPPA CISMON DEL GRAPPA REGOLAMENTO MARCIA NON COMPETITIVA sto alle due ragazzine, invece zale parco giochi di Cismon del Grappa, con qualsiasi tempo. PRO LOCO DI po. 1) Manifestazione podistica non competitiva a passo libero aperta a tutti di km 6 - 10 - 14. con il patrocinio con il patrocinio in collaborazione con in collaborazione con c’ècartellino unoavrà sponsor che paga25/04/2012 le La manifestazione luogo mercoledì con partenza dalle ore 08.00 alle ore 09.00 dal o il2)possesso del garantisce l’iscrizione. CISMON DEL GRAPPA COMUNE DI CISMON quindicinale ORGANIZZA SQUADRA ANTINCENDI COMUNE DI CISMON ORGANIZZA SQUADRA ANTINCENDI loro costose iscrizioni alle gare registrazione tribunale piazzale parco si giochi di Cismonalle delore Grappa, qualsiasi tempo. DEL GRAPPA DEL GRAPPA GRUPPO ALPINI scrizioni dei singoli chiuderanno 09.00con di mercoledì 25/04/2012. GRUPPO ALPINI edì 25/04/2012. con il patrocinio in collaborazione con e le fornisce di biciclette le di Bassano del Grappa 3) Solo il possesso del cartellino garantisceper l’iscrizione. COMUNE DI CISMON ORGANIZZA SQUADRA ANTINCENDI scrizioni per i gruppi il 24/04/2012. prove sidichiuderanno triathlon, del costo di 8/2004 del 24.09.2004 DELn.GRAPPA GRUPPO ALPINI 4) Le iscrizioni dei singoli si chiuderanno alle ore 09.00 di mercoledì 25/04/2012. ercorso sarà segnato con frecce e cartelli. 5.500 dollari. Le iscrizioni per i gruppi si chiuderanno il 24/04/2012. Lo Jus Sport Bassano ha pre- REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE zioneranno punti diper ristoro: km 6,2 per km 10,3 per km 14 e 1 all’arrivo per tutti i Siamo sicuri che queste bam10,3 kmi seguenti 14sarà e 1segnato all’arrivo tutti i1e per 5) Il per percorso con frecce cartelli. sentato la stagione 2013 all’in- VIA VERONA, 40, 36022 CASSOLA (VI) bine si divertono a fare tutto ciò, corsi. 6) Funzioneranno i seguenti punti di ristoro: 1 per km 6,2 per km 10,3 per km 14 e 1 all’arrivo per tutti i segna dello Sport, della Cultura TELEFONO E FAX 0424 833717 oppure si divertono a far felice zionerà un servizio sanitario con ambulanza. percorsi. e della Solidarietà. Per quanto il loro padre? Al giorno d’oggi Funzionerà servizio sanitario con ambulanza. o 7) il carattere nonun competitivo della marcia, non verranno accettati reclami. riguarda l’ambito sportivo il www.ilgrandesport.it ccettati reclami. si tendenon a far fare ai nostri figli non verranno accettati reclami. 8) Dato il carattere competitivo della marcia, sodalizio presieduto da Nereo PER CONTATTARE LA REDAZIONE uppo declina ogni ale perorganizzatore danni tutto a persone e/o che cose,responsabilità prima, quello noi avremmocivile e penale per danni a persone e/o cose, prima, 9) Il gruppo organizzatore declina ogni responsabilità civile e penale per danni a persone e/o cose, prima, Merlo partecipa al campiona- E INVIARE FOTO E COMUNICATI ante e dopo lavoluto manifestazione e inerente considera, con el’iscrizione, l’idoneità fisica del partecipante inerente la l’idoneità fisica del partecipante fare nella nostralavita durante e dopo la manifestazione e considera, con l’iscrizione, l’idoneità fisica del partecipante inerente la to di calcio dove hanno vinto ilgrandesport@libero.it spesso riusciti a reamativaper di legge prevista dalsiamo D.M. 28/2/1983 sulla tutela sanitaria per l’attività non agonistica. nitaria l’attività nonnon agonistica. normativa di legge prevista dal D.M. 28/2/1983 sulla tutela sanitaria per l’attività non agonistica. il girone di qualificazione con DIRETTORE RESPONSABILE lizzare, nel15lavoro, nelle passiomi ai Premi gruppiaicon almeno iscritti. 10) gruppi con almeno 15 iscritti. una giornata di anticipo e dove MICHELE ZARPELLON 338 2022152 ni, nello sport. usura manifestazione all’arrivoall’arrivo dell’ultimo concorrente. 11) Chiusura manifestazione dell’ultimo concorrente. disputeranno i quarti di finale CONSULENZA EDITORIALE Questo che abbiamo letto è 12) Sialpregano i responsabili dei di gruppi di consegnare la gruppo lista di gruppo al momento dell’iscrizione. regano imomento responsabili dei gruppi consegnare la lista di al momento dell’iscrizione. uppo dell’iscrizione. contro Reggio Emilia (proba- CLAUDIO STRATI 338 3509386 sicuramente un caso esagerato. 13)civile La manifestazione è coperta da assicurazione per la responsabilità civileterzi. verso terzi. bilmente l’8 maggio); nella manifestazione èterzi. coperta da assicurazione per la responsabilità civile verso lità versoLo sport in età giovanile deve disciplina del ciclismo saranno COLLABORATORI Se è previsto un orario di partenza lo devo rispettare. essere adeguato a tutte le fasi Se è previsto un orario di partenza lo devo rispettare. devoSolo rispettare. dopo l’orario di partenza sono assicurato ed ho la certezza di essere adeguatamente tre le gare in programma: G.F. Stefano Cirillo, Michelangelo Cecchetto, di sviluppo che sono i ragazzi inconlo dopo l’orario di adeguatamente partenza assicurato ed eho la certezza di essere adeguatamente certezza di essere Enzo Casarotto, Rino Piotto, Barbara TodeI nuovi percorsi si sviluppano su tratti pianeggianti e di di varie pendenze, protetto. servito Fiuggi, Cronoscalata Sutrano. E le maratoneservito non sono I nuovi percorsi si ependenze, sviluppano su tratti di pianeggianti eavvolgono di varie pendenze, e protetto. I nuovi percorsi si sviluppano su tratti pianeggianti e di varie sco, Vincenzo Pittureri, Gabriele Zanchin sterrati immersi nella natura che il perimetro su mulattiere perga e gara in linea a Torino. FUNZIONERÀ UN SERVIZIO SANITARIO AUTOAMBULANZA. sicuramente adatte ad un bame sterrati immersi nella natura che avvolgono il perimetro su mulattiere e sterrati immersi nella natura che avvolgono il perimetro su mulattiere del paese ove si possono apprezzare suggestivi scorci panoramici. FUNZIONERÀ UN SERVIZIO SANITARIO AUTOAMBULANZA. Non poteva quindi mancare EDITRICE LITTERA srl OFFICINA EDITORIALE AUTOAMBULANZA. SI PONE OBBLIGATORIETÀ AL PODISTA DI RISPETTARE IL CODICE STRADALE (ART.190) bino di 12 anni. Molti piccoli del paese ove si possono apprezzare del paese ove si possono apprezzare suggestivi scorci panoramici. la suggestivi classica Jurisscorci Cup: panoramici. a luglio litteraeditoriale@libero.it ONE OBBLIGATORIETÀ ALPer PODISTA DI RISPETTARE IL CODICE STRADALE (ART.190) E IL CODICE STRADALE (ART.190) vengono sfruttati in maniera km 6 - per tutti informazioni telefonare al 340.4641996 la tradizionale regata velica STAMPA Centro Servizi Editoriali eccessiva e succede che intorno km dislivello km10 6 -- per tutti 400 mdall’Associazio- Grisignano di Zocco (Vi) Per informazioni telefonare partecipazione al 340.4641996 km 6 - per tutti 40.4641996 2,00 contributo Iscrizione: Km 6 - 10 - 14 organizzata ai 18-20 anni non€ si senta più km 14 percorso impegnativo € 6,00 contributo partecipazione + buono pastasciutta km ore 12.30 km 10 - dislivello 400 m Avvocati. Per la Il Grande Sport è free 10 - dislivello 400 m ne Triveneta € 2,00 contributo partecipazione one: 10 - 14 di loro. one Km 6 - parlare dislivello 700 m - consigliato abbigliamento da trekking diffuso in oltre 900 punti a: 0424.92298 Iscrizioni presso: FARMACIA CAVALLIN - Via Roma - CISMON DEL GRAPPA - Tel. km km 14 percorso impegnativo solidarietà hanno presentato 14 percorso impegnativo € 6,00 contributo partecipazione + buono pastasciutta ore 12.30 Le parole di un campione one + buono pastasciutta ore 12.30 Asolo Bassano del Grappa Borso del Grappa il primo appuntamento per il Asiago dislivello 700 m consigliato abbigliamento da trekking come Roberto Baggio dette a dislivello 700 m consigliato abbigliamento da trekking Programma Breganze Caerano San Marco Campolongo sul Brenta FARMACIA CAVALLIN - Via Roma - CISMON DEL GRAPPA - Tel. 0424.92298 izioni presso: ON DEL GRAPPA - Tel. 0424.92298 prossimo 4 maggio a favore Sanremo e Rurale rivolte ai giovani Castelfranco Castello di Godego Cartigliano Cassola Cassa della Bassa Valsugana ORE 8.00/9.00 PARTENZA MARCIA GIOCHI) della(AREA OnlusPARCO “Il Colore Viola Cismon del Grappa Cittadella Conco Crespano del dovrebbero far riflettere anche Programma Programma ORE 11.30 PREMIAZIONI MARCIA Sede Legale: GRIGNO (TN) - Tel. 0461 765115 - Fax 0461 765424 – bambini liberi dall’epiles- Grappa Enego Fontaniva Fonte Galliera Veneta gli adulti: “Non c’è vita senza Loria Lusiana Marostica Maser Mason Vicentino (TN) -8.00/9.00 Tel. 0461 769128 - Fax PARTENZA 0461 779525 12.30 “LA GUSELLA sia” incontro di GIOCHI) calcio contro i Gallio OREORE 8.00/9.00 PARTENZA MARCIAMANGIA”... (AREA PARCO ORE MARCIA (AREA PARCO GIOCHI) passione e questa la poteteSede cer-Amm: TEZZE VALS. Montebelluna Molvena Mussolente Nove Pianezze San e-mail: info@cr-bvalsugana.net UN BUON PIATTO DI PASTA IN COMPAGNIA medici del San Bassiano. Pre- Lorenzo Possagno Pove del Grappa Pozzoleone Riese care solo non date PREMIAZIONI MARCIA 11.30 PREMIAZIONI MARCIA ORE 11.30 Sede Legale: GRIGNO (TN) -(BL) Tel.ORE 765115 - Fax 04610439 765424 ) - Tel. 0461 765115 - Fax 0461 dentro 765424 di voi, Filiali: ARSIé -0461 Tel. 0439 59900 - Fax 59910 ORE 14.30 GIOCHI E MUSICA BAMBINI E RAGAZZI senti PER alla conferenza stampa il Pio X Romano d’Ezzelino Roana Rosa’ Rossano Veneto chi0461 vi 779525 vuole influenzare. e Fax 0424 490899 ENEGO (VI) - Tel.0461 Sede Amm: TEZZE VALS. (TN) -ORE Tel. 769128 Fax 0461 779525 (TN) - Tel. 0461 retta 769128 a - Fax ORE 12.30 “LA GUSELLA MANGIA”... 12.30 “LA GUSELLA MANGIA”... San Martino di Lupari San Nazario San Zenone degli La direzione declina ogni responsabilità civile e Piergiorgio penale per danni a persone e/o cose. dott. Miottello e la OSPEDALETTO (TN) - Tel. e Fax 0461 768103 e-mail: info@cr-bvalsugana.net r-bvalsugana.netLa passione si può anche traUN BUON PIATTO DI PASTA IN COMPAGNIAUN BUON PIATTO DI PASTA IN COMPAGNIA Ezzelini Sandrigo Schiavon Schio Thiene Solagna Tezze VALSTAGNA (VI) - Tel. e Fax 0424 99119 dottoressa Gloria Galli per la smettere, guardatevi dentro e lì Filiali: ARSIé (BL) - Tel. 0439 59900 - Fax 0439 59910 Tel. 0439 59900 - Fax 0439 59910 sul Brenta Valstagna... e non solo! GRAPPA (VI) - Tel. e Fax 0424 92575 CISMON DEL ORE 14.30 PER BAMBINI E RAGAZZI ORE 14.30 GIOCHI E MUSICA PER BAMBINI E RAGAZZIGIOCHI E MUSICAOnlus; il secondo appuntamenla troverete. Quello che rende ENEGO FONZASO (VI) - Tel. e (BL) Fax 0424 Tel. e Fax 0424 490899 Lo puoi sfogliare e leggere anche nel web - Tel.490899 e Fax 0439 568261 La direzione declina ogni responsabilità civile to e penale per danni a il persone e/o cose.www.ilgrandesport.it La edirezione declina ogni responsabilità civile e penale per danni a persone e/o cose. è in programma 29 giugno una0461 vita riuscita è gioire di quelFax 0461 768103 OSPEDALETTO (TN) - Tel. TO (TN) - Tel. e Fax 768103 Il presente opuscolo può unicamente nei VALSTAGNA locali pubblici del Comune Cismon Grappa, pertanto il suo eventuale (VI) - Tel. ediFax 0424del 99119 per l’Associazione Oncologica e in Facebook alla pagina Grande Sport (VI) - Tel. e Fax lo 0424 99119 che si essere fa. Ilesposto coraggio, avere rinvenimento in locali pubblici di altri Comuni è da ritenersi puramente casuale o comunque non predisposto da questa organizzazione. CISMON DEL GRAPPA (VI) - Tel. e Fax 0424 92575 L GRAPPA (VI) -problemi Tel. e Fax 0424 San Bassiano e per finire il 27 o 92575 sbagliare è sempli(BL) - Tel. e Fax 0439 568261 568261 L) - Tel. e Fax 0439 PUBBLICITA’ ottobre a favore della Città delcemente una cosa naturale, FONZASO è la Speranza con la Nazionale necessario non farsi sconfigesente opuscolo può essere esposto unicamente nei locali pubblici del Comune di Cismon del Grappa, pertanto il suo eventuale ne di Cismon del Grappa, pertanto il suo eventuale per le tue inserzioni Ciclisti e Marco Melandri. Per gere. diAvere successo significa nimento locali pubblici altri Comuni è da ritenersi puramente casuale o comunque non predisposto da questa organizzazione. omunqueinnon predisposto da questa organizzazione. QUOTE DI ISCRIZIONE ISCRIZIONI E INFORMAZIONI realizzare nella vita ciò che si è la “Cultura” è previsto il solito 380 4326615 euro 2,50 contributo di partecipazione; Farmacia CAVALLIN, via Roma nel modo migliore. Il sacrificio: convegno su “Sport e diritto” euro 7,00 contributo di partecipazione Cismon del Grappa 0424 92298; litteramarketing@libero.it + buono pastasciutta ore 12.30 PRO LOCO, 340 4641996 la giovinezza è il tempo della venerdì 26 ottobre.

Jus Sport, stagione intensa

Stampa GRAFICHE NOVESI - Nove (VI)

Stampa GRAFICHE NOVESI - Nove (VI)

Stampa GRAFICHE NOVESI - Nove (VI)

Rurale della Bassa Valsugana saCassa Valsugana

il grande Sport


il grande Sport

primo piano

21 aprile 2013 - 3

Sport&cultura Ottima esperienza della Football Valbrenta in Repubblica Ceca per il quarto Praga Spring Cup

Giovani calciatori crescono

A sinistra la formazione dei Pulcini e a destra la compagine degli Esordienti. Sopra un momento della presentazione ufficiale

Grande esperienza sportiva e umana quella della Football Valbrenta in Repubblica Ceca nel periodo Pasquale; esperienza che ha visto protagonisti 82 ragazzi del settore giovanile valligiano seguiti da 24 allenatori/dirigenti e da 74 ospiti che per 5 giorni hanno partecipato alla “4° Praga Spring Cup”. Buona l’organizzazione del torneo con orari rispettati, impianti sportivi molto belli, in sintetico e in erba; 4 le nazioni europee partecipanti: Italia, Repubblica Ceca, Danimarca e Svezia. La situazione climatica è stata favorevole, con temperature basse, ma senza pioggia e suggestiva l’inaugurazione del torneo all’interno del bellissimo stadio dello Slavia Praga. Ottimo il comportamento delle 7 squadre che rappresentavano i colori arancio-blu; le 2 quadre di “Pulcini” hanno potuto vivere questa esperienza incredibile e formativa confrontandosi con i pari età europei; bene le 2 squadre “Esordienti” con la formazione dei ’2000 arrivata alla finale per il terzo posto, vinta poi per 2 a1 contro la formazione italiana della “Polisportiva 4 Ville”; buono anche il torneo della squadra “Giovanissimi”, con semifinale mancata per differenza reti; bella esperienza anche per la squadra Allievi che giocando un ottimo calcio ha dato filo da torcere agli avversari di questa categoria, perdendo la gara decisiva per l’accesso alle finali,

3 a 2 contro la forte squadra Ceca del Bk Frem. Bene anche la compagine della Juniores che ha giocato le gare di qualificazioni con grande determinazione e buon calcio. Da evidenziare il comportamento sempre corretto dei ragazzi, ma anche di tutto il gruppo Football Valbrenta, aspetto evidenziato anche dagli organizzatori del torneo. Non c’è stato solo calcio comunque, ma tanti momenti di aggregazione, di socialità, di divertimento e grazie alle condizioni climatiche favorevoli, si è anche potuto visitare questa splendida città, compreso il caratteristico giro in battello sulla Moldava. Negli impianti sportivi i dirigenti si sono fatti carico di organizzare un “campo base” nel quale si poteva pranzare con prelibati “menù italiani”, apprezzati anche da diversi ospiti locali. Simpatica poi la chiusura con le premiazioni di tutti i ragazzi, organizzata dai dirigenti della Football Valbrenta nell’albergo ospitante; momento questo di particolare condivisione dell’esperienza fatta e aggregazione tra giocatori, allenatori, dirigenti, genitori e ospiti tutti. La società ringrazia i ragazzi, i loro allenatori e gli ospiti, in modo particolare i dirigenti cuochi, citando su tutti lo chef Paolo Dalla Zuanna. E ora obiettivo puntato sulla stagione 2013/2014, per il prossimo torneo internazionale, che per la società sarà il ventesimo consecutivo.

Gli allievi under 17 alla Lavanttal Cup 2013

Il Gs Cà Baroncello è quarto in Austria Ancora una volta il Gs Cà Baroncello, già protagonista di diversi tornei in Europa negli anni passati, ha voluto partecipare a un’importante manifestazione internazionale, il “Lavanttal Cup 2013” che si è svolta a Wolfsberg in Austria, durante il periodo pasquale dal 29 marzo al 1 aprile e che ha riguardato le categorie giovanili, dagli Under 11 agli Under 17. Ben 36 le squadre partecipanti, tra tutte le categorie, con provenienza da Olanda, Germania, Italia, Svizzera, Ucraina, Ungheria, Slovacchia, Slovenia e Austria. Per il Gs Cà Baroncello ha partecipato la categoria Allievi Under 17, guidati dal mister Nicola Padovan e l’aiuto mister Andrea Manfron. Il tempo pessimo e i campi impraticabili non hanno fermato gli allievi del Gs Cà Baroncello che sono riusciti a piazzarsi a un buonissimo quarto posto e hanno meritato la Coppa Fair Play per il miglior comportamento in campo. Un grande appuntamento, un momento importante che ha visto uniti tanti ragazzi di nazionalità diversa che condividono la stessa passione per il calcio. Un momento di incontro per gli atleti, gli allenatori , i dirigenti e anche per i genitori presenti, per stare insieme e fare gruppo e divertirsi. Tutti insieme e tutti entusiasti!

dal 3 al 12 maggio

ISCRIZIONI 8.30-11.30 APERTURA PERCORSO dalle 9 alle 16

NORDIK WALKING DI PRIMAVERA iscrizioni 8.30-9 partenza 9.15

ERBE SPONTANEE SU E DO PAR COMBAI partenza 15.00 INFO E PRENOTAZIONI

proloco@combai.it

cell 347 9544623

fax 0438 960056


il grande Sport

21 aprile 2013 - 4

le nostre big San Zeno di Cassola tel. 0424 570 496 fax 0424 575 525 e-mail: lunardonsport@tiscali.it

E SEGN CONCHE A AN MICILIO DO

LUNARDON SPORT SPORTS & FITNESS EQUIPMENTS NOVITA’ 2013 TRX CONNECT Motore 3,0/4,5 HP DC, velocità 1,0 – 20,0 Km/h, Piano di corsa 510 x 1420 mm. Programmi: 1 libero, 24 presettati, 3 user, 2 HRC. Ventilatore incorporato. Dotazioni particolari: ingresso per lettore MP3 e casse acustiche, ingresso per auricolari, USB e SD card radio , smartphone docking station, supporto per tablet, Audio Sound System. OFFERTA € 1399 1099

www.lunardonsport.it

CITY BIKE 28” UOMO/DONNA 6 velocità, accessoristica in alluminio, completa di portapacchi, portaborraccia, pipa manubrio regolabile, lucchetto e ciclocomputer (versione uomo) o cestino in metallo (versione donna)

GPS GARMIN FORERUNNER 10 Consente di rilevare la distanza, il passo corrente e le calorie bruciate. Consente di identificare i record personali, funzione corri/ cammina, Virtual Pacer™ consente di confrontare il passo corrente con quello stabilito come obiettivo. Pianifica, rivedi e condividi le corse su Garmin Connect™

€ 129 116

€ 249 205

PLATINUM WHEY MULTIPOWER gusto cacao o banana con n. 2 confezioni (500 gr cad.) € 54 43

TAVOLO GARLANDO PROGRESS INDOOR

richiudibile, struttura solida e trasportabile, completo di racchette e palline

€ 249 219

CARDIOFREQUENZIMETRO POLAR FT1 completo di fascia trasmettitore codificata

€ 59,90 47,90

Seconda divisione Pro Il Bassano illude i propri tifosi e poi commette passi falsi incomprensibili

I peccati veniali della Virtus

Tifare Bassano non è un semplice atto di fede, è una missione, un gesto non richiesto di stoicismo che può nuocere gravemente alla salute. Per questo l’atteso ricambio generazionale in gradinata è soltanto parziale e sempre incompleto. Può lasciare segni permanenti. Questa è una squadra che con svizzera puntualità riserva sempre delle mostruose tavanate sui denti ai suoi malcapitati supporter dopo essersi premunita di averli debitamente illusi e incantati, che così fa più male e c’è più gusto, secondo un disegno perfido e diabolico. È una sequenza di dolore che si ripete nel tempo, sistematica ad ogni stagione, la donna di cui ci si invaghisce perdutamente che però alla fine ti riserva regolarmente il due di picche dopo esserci uscito più volte a cena. Risata di scherno compresa. Due giorni di tormenti eppoi ritelefoni, il guaio è questo. Poi riprecipiti nel tunnel di carezze e sofferenze, in altalena, naturalmente le seconde molto più delle prime. Qualcuno si è preventivamente staccato per tempo, niente stadio, niente partita, a malapena il risultato sul giornale al lunedì così evita patimenti inutili. Altri proprio non ce la fanno, ci cascano, si ripromettono che la prossima volta mai più e invece sono di nuovo lì, irrimediabilmente irrecuperabili. Bassano è fatto così (male, molto male), prendere o lasciare. È come se una volta scalata la cima ci si scordasse dell’ultimo picchetto, oppure insultare il giudice di gara quando si sta per tagliare per primi la linea del traguardo di una corsa, mettere le mani addosso al capufficio che un’ora prima ti ha appena annunciato una promozione, litigare furiosamente col professore che ti ha appena fatto passare un esame. Ecco, Bassano è tutto questo, una pessima abitudine reiterata nel tempo, non credo neanche lo faccia apposta, lo fa e basta, gli viene proprio naturale. Poi però non

stupiamoci se qualcuno prima o poi lo manda definitivamente al diavolo. PAZIENZA, MA E’ L’ULTIMA: Ce lo diciamo spesso, temo che stavolta vada proprio così. Con un atteggiamento che avrebbe fatto maledettamente ingastrire un asceta tibetano, il Soccer Team riesce a rovinare in un pomeriggio sette mesi di rimonta con l’indole che spesso gli appartiene in trasferta con rivali di fascia medio bassa: traccheggia in campo col furore agonistico di chi porta

chevole che non poteva essere attuato? Eppoi perchè al Mercante si azzannano di prassi i rivali dal calcio d’inizio e in trasferta invece ci si stiracchia come sul divano del salotto? Sono chiari limiti di personalità e quegli orrendi viziacci di supponenza, gli stessi che un anno fa fecero ruzzolare i virtussini nonostante un organico superiore alle concorrenti salvezza e non a caso parecchi interpreti di quella sciagurata stagione sono ancora qua. Un comportamento riprovevole da stigmatizzare al-

Nelle foto di Stefano Cirillo un rigore fallito e l’esultanza per una vittoria

a passeggio il cane nel parco, è lì perchè lo deve fare sennò a casa lo rimbrottano. Ora dico, si sono lamentati (a ragione) del fondo dissestato di Casale, avendo almeno il buon gusto di non servirsene come alibi al ko. Ma vivaddìo durante il riscaldamento se ne saranno accorti? E dopo un tempo di palleggi e rimbalzi sbilenchi avranno realizzato che forse era meglio lanciare lungo e metterla sul fisico e sulla bagarre invece che insistere su un fraseggio stuc-

l’istante. Solo un poker di vittorie da adesso alla fine può riabilitare i giallorossi. Che altrimenti vanno trattati come i bimbi più discoli, che non cambiano comportamento nemmeno dopo una lavata di capo. Con provvedimenti severi, gli stessi che ha preso la proprietà e la società in autunno prima del filotto imperioso della risalita. Trattati come bambini impenitenti, perchè tali hanno dimostrato di essere. Finora. Vincenzo Pittureri

Connubio calcio&pallacanestro

Il club delle “Belve Granata” festeggia un anno di vita con la Lupe Basket Lunedì 8 aprile a Pozzetto di Cittadella all’Osteria al Portego del vicepresidente Martino Zardo c’è stata la serata organizzata dal Club Belve Granata di Belvedere di Tezze sul Brenta presieduto da Alberto Zonta. Tanti gli ospiti e gli amici sportivi per festeggiare il primo compleanno del sodalizio affiliato al Centro Coordinamento Club Granata. Il presidente Andrea Gabrielli ha portato il suo caloroso saluto e della società, molto apprezzato dai numerosi appassionati. Presenti in sala anche lo storico vicepresidente Giancarlo Pavin, il responsabile marketing Federico Cerantola e l’addetto stampa Davide De Nardi, coi giocatori Andrea De Vito e Nicolao Dumitru accolti con ovazioni da stadio e scroscianti applausi. Nelle varie interviste condotte dal vulcanico Pierluigi Basso, con madrine al cerimoniale le titolate miss Eleonora Schiavon e Federica Battocchio, tutti hanno garantito il massimo impegno e la completa concentrazione per lo sprint finale in chiave salvezza, dopo la bella impresa di Vicenza e in vista del derby col Padova e gli altri delicati match, e i tifosi hanno assicurato con forza e certezza la tradizionale vicinanza e grandissima stima verso la società granata, modello ed esempio di sagacia tecnica e gestionale. Molto bella la premiazione e lo scambio di gagliardetti con un gemellaggio tra i presidenti Andrea Gabrielli e Vittorio Giuriati dell’As Cittadella e della Lupe Basket, squadre stupende protagoniste nei loro rispettivi Campionati di serie B e A2 alla conquista delle grandissime imprese della salvezza e della promozione in A1. Veramente di grande effetto per eleganza e bravura la partecipazione delle cestiste giallonere Mary Sbrissa (vera colonna del

quintetto-base nativa di Castelfranco Veneto e miglior atleta 2012 con triennale esperienza nei College Usa di Oregon e New York) e la vicentina di Schio Martina Sandri (già in A1 a Lucca e convocata in Nazionale) che hanno raccontato l’entusiasmante vittoria di Muggia (Trieste) nei play-off e l’attesa per la semifinale contro Udine la cui partita di andata si terrà al Palasport di San Martino di Lupari domenica prossima ed invitando tutti gli sportivi. Molto belle le varie fotografie fra le due Lupe e i giocatori del

Citta e anche con i tanti appassionati, per una sorta di spinta reciproca alle imminenti attese sfide sul campo di gioco e con la promessa al raggiungimento degli obiettivi di presenziare in Tribuna alle rispettive partite. Il diesse Flavio Miozzo, exprofessionista con Moser e Saronni, ha raccontato la sua esperienza di corridore negli anni 80 nel team “Selle San Marco-SiderGabrielli” e quindi le molte vittorie dirigendo dall’ammiraglia campioni come Berzin, Simoni e Cunego e la sua presenza fissa allo Stadio Tombolato.


il grande Sport

21 aprile 2013 - 5

le nostre big

Serie B

Tempo di derby per il Cittadella Tempo di derby per il Cittadella: tre di fila nell’ordine Vicenza, Padova Verona. Al Menti la squadra di Foscarini stava ancora metabolizzando il rocambolesco 6-2 patito in casa con il Novara, per cui la prova discreta e la vittoria (21) hanno rilanciato morale e classifica che ne avevano estremo bisogno. Gran protagonista al menti ancora una volta Totò Di Nardo, il giocatore della provvidenza in un periodo poco felice. Con il Padova allo stadio Tombolato la squadra granata ha preso in mano la partita a centrocampo con il supporto di un inedito Nunzio Di Roberto per la prima volta in veste di trequartista con compito di limitare il raggio

d’azione dell’ex granata Iori. La prestazione è stata decisamente soddisfacente con il Cittadella per ben tre volte in vantaggio, ma qualche errore difensivo a consentito

al Padova di rimontare. Ancora sugli scudi Totò Di Nardo, autore dei primi due gol e dell’assist per il terzo di Schiavon. Il punteggio finale di 3-3 ha lasciato rammarico fra i granata, ma la crescita di identità e di gioco della squadra lancia segnali di ottimismo per le partite sempre più decisive con Verona, Juve Stabia e Varese. Rino Piotto

Hockey ghiaccio

Mondiali Under 18, l’Italia sale sul podio

Oro alla Danimarca, argento alla Norvegia, bronzo all’Italia! E’ questo il podio dei Campionati del Mondo Under 18 di Prima Divisione Gruppo A di Asiago. La battaglia per il gradino più alto del podio e la promozione in Top Division è andata alla Danimarca che con un gran terzo tempo ha acciuffato e staccato la Norvegia che, in vantaggio per 3 reti a 2, è stata sconfitta con il punteggio finale di 6 reti a 3. Una gran bella partita, combattuta e tirata fra due squadre che, fina dai primi incontri di domenica scorsa, sono subito parse fra le favorite per il successo finale. Con il successo della Bielorussia sulla Slovenia (5-1), la Francia si è ritrovata estromessa dalla corsa al podio; all’Italia bastava un punto, ed è arrivato! La sconfitta ai rigori con la Francia (4-3) ha un dolce sapore per gli azzurrini di coach Robert Chizzali che ha avuto il merito di ottenere il massimo da un

gruppo che ha conquistato prestissimo la salvezza battendo Slovenia e Bielorussia e non abbattendosi troppo nonostante i pesanti parziali contro Norvegia e Danimarca che alla fine si sono sfidate per l’oro e la promozione. Best players della partita il francese Arthur MontenoiseOudot e il capitano italiano Giovanni Morini. Nel corso della cerimonia di chiusura assegnati anche i premi per i migliori giocatori della rassegna iridata. Miglior giocatore della Bielorussia Alexander Kudryavtsev, miglior giocatore per la Danimarca Georg Sorensen, miglior francese Pierre Crinon, miglior azzurro il portiere Daniel Morandell, miglior giocatore della Norvegia Markus Soberg, miglior giocatore della Slovenia Miha Logar. Premiati quali miglior portiere del torneo il danese Georg Sorensen, miglior difensore il norvegese Andreas Klavestad e miglior attaccante il norvegese Markus Soberg.

Hockey pista A1 Il Bassano si guarda intorno e pensa alla Champions

Geo&Tex sogna la Coppa

(V.P.) - In bilico tra obblighi e tentazioni, Bassano protegge il suo podio dall’assalto di Lodi appena tre gradini sotto, ma contestualmente strizza l’occhio al secondo posto del Viareggio appena due scalini sopra. Quattro giornate al termine della regular season, adesso si va in campo ogni tre giorni, conteranno dimensione atletica e tenuta nervosa, perchè il terzo posto e il ritorno in Champions League sono il vero traguardo stagionale dei giallorossi, molto più della Coppa Europa Cers di maggio in Spagna, laddove ripetersi nella final four che vede il Geo&Tex subito opposto ai padroni di casa del Vendrell è impresa titanica, chiusa dal pronostico e dalla logica (abbiamo già visto e pagato sulla propria pelle come girano gli affari di Coppa quando di mezzo ci sono le iberiche).

E allora il bronzo a fine mese riaprirebbe le porte della Coppa Campioni caricando a molla l’ambiente in vista dei playoff nei quali il traguardo è accedere quantomeno alla semifinale scudetto dopo troppe eliminazioni al primo turno. Perciò, diamo un’occhiata al calendario comparato di Bassano e Lodi da qui alla fine: i giallorossi saranno di scena a Prato, ospiteranno Forte dei Marmi, giocheranno lo scontro diretto proprio con l’Amatori in Lombardia e infine chiuderanno col Trissino in casa, mentre Lodi riceve Thiene, va a Sarzana, incrocerà il Geo&Tex tra la propria gente terminando a Matera. Stanno meglio loro e come minimo quelli di Giudice dovranno presentarsi al faccia a faccia col medesimo scarto attuale per disporre se non altro di due risultati su tre. Nel frattempo, senza attendere fine giugno

o l’estate inoltrata si rincorrono le prime voci di mercato, perchè è notorio che i movimenti che contano vanno in porto adesso, le big si muovono ora e in anticipo. Qualche sotutto, di quelli che di solito ci prendono, assicura che il Forte dei Marmi prepara lo squadrone l’anno venturo (ha già messo gli occhi e qualcosa di più su Pedro Gil, l’asso pigliatutto di Valdagno e miglior giocatore del pianeta), mentre il Viareggio è dato in smobilitazione. In partenza ci sarebbe Davide Motaran, che piace da morire a Bassano, che tra due mesi dovrà salutare James Taylor di ritorno in Inghilterra e sta facendo un pensierone al difensore azzurro. In alternativa si segue Gimenez, difensore argentino del Matera, ma tutti all’erta perchè c’è chi scommette su un colpaccio a sensazione dei giallorossi. Come dire, attendiamo fiduciosi e speranzosi.


il grande Sport

21 aprile 2013 - 6

volley

Servizio immediato per qualsiasi destinazione fino a 8 posti Serie B Finale di stagione ad alta tensione per il Bassano

Il Golden spera

Giovanili

Le ragazze U16 Brunopremi sono campionesse provinciali

La volata per la La tifoseria giallorossa salvezza è lansugli spalti ciata! Mancano del palasolo tre giornate Bruel che al termine del ospita gli allenamenti campionato di e le partite serie B1, e nel del Golgirone B, quello den Game che vede impeBassano, impegnato gnato il Golden nella volata Game Bassano, finale per la molti verdetti permanenza sono già stati in serie B emessi. Guardando la Dopo il successo delparte alta della l’Under 18 confermaclassifica, si può tasi regina in provingià affermare cia di Vicenza per la che la Codyeco categoria, tocca alle Lupi Santa Croragazze dell’Under 16 ce ha meritatafesteggiare il titolo di mente conquiCampione Provinciale stato l’accesso 2013 bissando così il diretto alla serie successo ottenuto l’anA2, come da no scorso a Cartigliano Il Tuscania invece giocherà ad Orte, giornata a decretare la terza formazio- contro il Villa Floriani pronostico della vigilia. Pallavolo Carpi e Porto Raven- e la Bibione Mare se la vedrà in tra- ne retrocessa in B2. Sandrigo. sferta contro il Paoloni Appignano. Ed Insomma, per il Golden Game la vitna hanno conseguito l’accesso ai playPalcoscenico del terzo titolo stagionale sulla cronaca di un match quasi sempre off promozione, che mettono in palio anche in questa occasione la classifica toria colta a Mestrino ha fatto bene a del Bruel Volley Bassano stavolta è il Pala- condotto dalle bassanesi brave a chiudepotrebbe essere rivoluzionata. In fine, morale e classifica, ma la strada verso Rossano di Rossano Veneto, sul cui campo re i conti 25-16, 25-19 e 25-17. Alla fine un altro posto di A2. Guardando la parte bassa della gra- nell’ultima giornata di campionato i la salvezza è ancora lunga e difficile. è andata in scena la finale tra le due squa- è festa grande per le leonesse giallorosduatoria, si nota come Orte e Bonollo giallorossi ospiteranno il già retroces- In poche parole, non è ancora arrivato dre migliori viste quest’anno nel vicentino: se che portano in bacheca il terzo trofeo Mestrino siano già matematicamente so Orte, mentre il Tuscania se la vedrà il tempo di tirare un sospiro di sollievo alla fine vince il Bassano 3-0 in maniera della stagione dopo la Coppa Veneto e il con la Pallavolo Motta. perché tutto può ancora succedere, an- piuttosto netta, ma le ragazze del Trevisan titolo provinciale under 18. Le campioretrocesse in B2, mentre resta ancora In contemporanea il Bibione Mare che per il Golden Game Bassano. da definire il nome della terza compaSan Vitale escono sconfitte con l’onore nesse d’Italia in carica,saranno chiamate La volata per la salvezza è lanciata delle armi. In panchina si è seduto il terzo a difendere anche il titolo regionale, che gine che farà loro compagnia. La vo- ospiterà il Monselice, il CUS Pisa renlata salvezza vede impegnate sei for- derà visita al Carpi mentre il Conseli- e se i giallorossi terranno i nervi saldi allenatore del gruppo Bruel Volley, Mario porta alla qualificazione ai campionati mazioni e, fra queste, chi attualmente ce ospiterà la Pallavolo Appignano. E potranno raggiungere l’obiettivo. Pianese (impegnati Malinov e Arsenov al nazionali in programma a Chioggia dal Stefano Cirillo PalaBruel con la serie B1). Poco da dire 30 maggio al 2 giugno. sembra essere messa meglio è proprio potrebbe essere proprio quest’ultima il Golden Game Bassano, che si trova al sesto posto della graGiovanili duatoria con 30 punti all’attivo. Seguono poi Tuscania Viterbo a quota 29, Bibione Mare a 27, Monselice, Conselice Ravenna e CUS Pisa a 26. Di queste sei squadre, una retrocederà in B2. Cassola. A siniIl Bassano, reduce dall’utistra la Intanto l’Under 14 allenata lissima vittoria colta contro il formada Marcelo Zallio e Francesca zione fanalino di coda Mestrino, atFabbris ha affrontato domenica under 16 tesa quanto preziosa in ottica 7 aprile a Mezzaselva nella finavincitrice salvezza, è senza dubbio favoa Trento, le provinciale per il 1. e 2. posto rito, classifica alla mano, ma mentre la fortissima compagine dell’Us qui a nel prossimo turno i giallorossi Torri, imbattuta quest’anno a fianco la riposeranno, per cui i giochi livello provinciale. Le ragazze compotrebbero riaprirsi per tutte le pagine hanno provato in tutti i modi a reinseguitrici. under 14, stare in partita ma hanno dovuto seconda Nel prossimo turno, dunque, arrendersi alle battute insidiose e in proi giallorossi terranno gli occhi agli attacchi potenti delle avvervincia puntati sullo scontro diretto sarie: 3-0 (25-13; 25-18; 25-21 ) tra Tuscania e Cus Pisa, menil punteggio finale. tre Bibione Mare ospiterà una Per il capitano Alessia Bontranquilla Pallavolo Motta, Arrivano ancora soddisfazioni B con le formazioni del Viadana spettacolari le rimonte del primo delle squadre partecipanti che ha torin e le sue compagne inizia Monselice se la vedrà con il dal settore giovanile per la Pal- volley e del volley team Verona. set da 21-24 a 26-24, e del ter- incoronato il capitano della Pal- ora l’avventura nel campionato già retrocesso Orte e Conselilavolo Cassola con la vittoria ot- Le ragazze di Cassola al mattino zo set da 17-21 a 25-21, con le lavolo Cassola, Elena Angioletti, regionale: le ragazze sono attece giocherà tra le mura amiche tenuta nel “1. Torneo Po_Volley hanno battuto per 3 a 0 prima le battute delle ragazze di Zallio miglior giocatrice della manife- se dal concentramento di Feltre contro il Mestrino ultimo della – Città di Trento”, organizzato mantovane (25-20; 25-19; 25-18) a mettere in crisi la ricezione stazione. contro la compagine locale Palclasse. dalla società trentina Gs Marzo- e poi le veronesi (25-21; 25-11; avversaria e l’accoppiata muroOra per la formazione Un- lavolo Feltre, prima classificata Insomma, già dopo questa la, riservato a formazioni Under 25-22); al pomeriggio, nella fi- difesa a permettere alla nostra der 16 proseguono i campionati della provincia di Belluno, e lo giornata la classifica potrebbe 16 femminili e tenutosi il 29 mar- nale per il primo posto, si sono alzatrice di servire palle perfette di Seconda divisione, mentre il Spes Conegliano. essere ancora più corta di quelzo 2013 a Trento, nelle frazioni trovate di fronte la fortissima alle attaccanti. campionato dell’Under 16 Joy, Anche l’under 13 si è qualila attuale. Poi, nella penultima di Povo e Gabbiolo. compagine della Pallavolo Feltre, Senza storia invece il secondo che è affrontato con tutte le ra- ficata per il girone titolo a sette di campionato, sono in proLa Pallavolo Cassola, pre- favorita per il successo finale. set, vinto a 16 per un 3 a 0 finale gazze più giovani, classe ‘98squadre dove, nonostante le prigramma altri scontri diretti: il sente con la squadra guidata dai ’99, attualmente è al comando me due sconfitte, ha ancora la Ma le bellunesi non sono riu- da favola. Golden Game renderà visita al mister Marcelo Zallio e Renzo scite a contrastare la grinta e la A coronamento della giorna- del proprio girone, quindi ancora possibilità di raggiungere la finaCUS Pisa, mentre il Monselice Poggesi era inserita nel girone voglia di vincere delle cassolesi: ta, la votazione degli allenatori soddisfazioni con le giovanili di le terzo e quarto posto. ospiterà il Conselice Ravenna.

La Pallavolo Cassola vince il primo torneo di Trento

Trasporti Logistica Depositi

L’Unione fa la forza! Dal 1976

via delle Industrie 31 - Cartigliano (Vi) Italy tel +39 0424 567686 fax +39 0424 567700 fax magazzino +39 0424 567682 www.ctmtrasporti.it - info@ctmtrasporti.it


il grande Sport Pattinaggio Campionati Italiani

Star’s Group d’argento s’inchina al Cristal Skating

Grande soddisfazione per lo Star’s Group di Padova che a Firenze ha conquistato l’argento ai “Campionati italiani di gruppo spettacolo”. Il team patavino, inchinatosi solo all’ineccepibile prestazione del Cristal Skating Team di Fara Vicentina e Sarcedo, ha strappato il biglietto per i Campionati mondiali che si svolgeranno a novembre a Taiwan. Lo Star’s Group, allenato da Michele Sartorato, si compone di una trentina di pattinatrici dai 16 ai 30 anni provenienti da diverse società, quattro delle quali iscritte alla Polisportiva Salvatronda: Alice Lorenzin, Sara Manera, Linda Manera ed Elisa Cavallin. Solo le loro parole possono descrivere l’incredulità e la felicità di aver finalmente afferrato un sogno rincorso per anni. Linda, dopo anni di allenamenti, sacrifici, cambiamenti e delusioni finalmente siete salite sul podio, conquistando una preziosissima medaglia d’argento “passe-partout” per i campionati del mondo. Cosa avete provato quando in pista, abbracciate davanti ai giudici, avete sentito il punteggio? “Un’emozione indescrivibile! Quasi non ci potevo credere. La mia testa si è fermata ai primi punteggi, sopra al 9 su una scala da 0 a 10, e poi non ho capito più niente. Quando è comparso il “place 1” è stata gioia pura e assolutamente inaspettata. Poi il Cristal Skating Team, che vanta un palmares di tutto rispetto con numerosi titoli internazionali, ha presentato un disco di gara ispirato all’episodio di Don Chisciotte e i mulini a venti salendo sul primo gradino del podio”. Rabarama, artista padovana, è colei che ha ispirato la coreografia del vostro disco di gara. Cosa avete pensato quando vi è stata proposta dai vostri allenatori? “L’ho trovato originalissimo e quando, per la prima volta, ho visto le sue favolose sculture é stato subito amore; ho capito che era davvero un tema che poteva puntare molto in alto. Pose, colori e texture quasi psichedelici che attraggono

21 aprile 2013 - 7

altri sport

immediatamente l’attenzione non potevano che affascinare e catturare l’attenzione del pubblico e della giuria”. “ Penso - aggiunge il coreografo Alberto Busellato - che l’artista non sia a conoscenza di questa nostra composizione, ma avremo modo di farci conoscere, soprattutto ora che possiamo contribuire a diffondere il suo messaggio creativo anche in un altro continente”. Cosa vi è pesato di più in questi lunghi mesi di preparazione? “È stata molto dura, soprattutto nei primi periodi, sia per la distanza (gli allenamenti si svolgono vicino a Padova) sia per l’orario, dalle 21alle 23, perché siamo ragazze che frequentano l’università o che lavorano. Inoltre ci sono stati

Nuoto La società di Rosà eccelle ai Campionati italiani giovanili

Plain Team docet

Plain Team Veneto ancora prima società italiana nel settore giovanile. Non è la prima volta, ma certo la forza della società non si era mai manifestata come in questa edizione, con una tale convinta partecipazione dell’intera squadra al successo e tanta profondità dei risultati. I Campionati Italiani Giovanili sono quasi sempre la vetrina di un numero ristretto di talenti che vincono medaglie e concorrono al successo della società. Per gli altri della squadra, che si devono accontentare del ruolo di comprimari, l’onore di un’anonima partecipazione. Il Team di quest’anno, al contrario, ha tratto la sua forza e ha costruito i suoi successi con una presenza corale sul podio o nelle sue immediate vicinanze, che si è materializzata nelle staffette; con sei vittorie, tre secondi, un terzo e due quarti posti. Protagonista è stata davvero l’intera squadra, la percentuale di miglioramenti personali elevatissima e con piazzamenti nelle prime dodici posizioni – quelle utili per la classifica – anche di atleti che nei pronostici erano relegati nelle ultime posizioni delle classifiche. Una prova di orgoglio degli atleti e di straordinario tempismo tecnico nella

Sopra la 4x100 sl ragazze Farronato, Bosco, Baldin e Brotto; sotto la 4x100 sl juniores Zaminato, Rigoni, Gambarin e Casarin

preparazione di un gruppo che si allena in sedi diverse, ma con allenatori capaci di concentrare la preparazione sull’obiettivo più importante della stagione. E se è insolito veder atleti già affermati come Mauro Toniato migliorare di secondi pieni i suoi record personali per vincere i 50 stile e 50 e 100 delfino, o Francesco Peron tra i maschi o Francesca Bertotto ed Elena Mazza tra le femmine, per conquistare difficilissime medaglie in tutte le gare di mezzofondo, lo è ancora di più per gli outsider della vigila che sono saliti sul podio o lo hanno avvicinato con prestazioni di cui nessuno, e gli avversari per primi, li credeva capaci. Che il modello del Plain Team Veneto, che riunisce atleti di piscine di provincia tra Padova, Vicenza e Venezia, fosse quello più idoneo a creare una grande squadra ha fatto sì che in ogni parte d’Italia siano sorte formazioni che riuniscono anche numeri maggiori di impianti e di atleti. I risultati di questi Campionati Giovanili 2013 confermano che l’originale è ancora in grado di mettersi alle spalle squadroni come il Team Lombardia e l’Aniene.

10

9

8

7

6

5 molti scontri e dubbi, ma la tenacia e la convinzione di noi atleti e degli allenatori alla fine ci hanno premiato”. Sara, prossimo appuntamento Taiwan: come vi preparerete a questo appuntamento? “Il gruppo è deciso e convinto: il mondiale non capita tutti i giorni e sicuramente l’impegno sarà ben diverso. I genitori e i direttivi si stanno muovendo per cercare finanziamenti e organizzare spettacoli allo scopo di dare la possibilità a tutti gli atleti di partecipare con la speranza di ridurre al minimo i costi. E’ bello vedere un gruppo forte, unito e pronto a fare di tutto per arrivare a novembre con un disco pulito e spettacolare! L’aspettativa è quella di fare un’ ottima figura anche in campo internazionale dimostrando quanto lo Star’s Group vale”.

4

3

2

1

9

10


il grande Sport

Tennis Cambio al vertice per la società di via Col Fagheron

StB, prove di scudetto

Aria di cambiamento in casa della Società tennis Bassano, con la rielezione del consiglio direttivo, che rimarrà in carica per il prossimo biennio. Alla presidenza è salito Giacomo Alban, imprenditore e appassionato di tennis, da sempre vicino al club di via Col Fagheron. Alla vice presidenza i due maestri “storici” del circolo, Marco Fioravanzo e Marco Moretto, una vera novità nel panorama nazionale a livello dirigenziale, poichè nella maggior parte dei casi i direttivi non coinvolgono il personale tecnico a livello gestionale. Il presidente uscente Loretta Andreatta rimarrà in consiglio, assieme a Roberto Rossi (presidente onorario) e alla new entry Tommaso Moretto. Grandi cambiamenti dunque, ma sempre nel segno della continuità, poichè chi finora ha trainato per tutti questi anni ha fatto un logico passo in-

21 aprile 2013 - 8

altri sport

dietro, lasciando spazio a nuove persone, senza però lasciarle da sole nel “mare magnum” dell’associazionismo. «Si è concluso un ciclo naturale - ha commentato Loretta Andreatta - iniziato sedici anni

fa, nel corso dei quali abbiamo tutti lavorato per dare prestigio alla St Bassano. I maestri sono nati e cresciuti qui, passare a loro il testimone, senza però lasciarli da soli, era la soluzione più logica e sensata. Tutto ciò è avvenuto

con grande naturalezza. Dobbiamo ringraziare la disponibilità di Giacomo Alban, che oltre a essere uno sponsor importante per la St Bassano, si è anche messo a disposizione per rivestire il ruolo di presidente». «Compito che accetto di buon grado - ha aggiunto Alban - perchè ho visto che c’è un progetto importante da sviluppare e perchè conosco bene le persone che si sono messe in gioco. Cercherò di fare del mio meglio per continuare a dare prestigio a questa società, che è tra le prime d’Italia per risultati ottenuti e attività che svolge». Presentata anche la squadra di serie A1 con l’ingaggio di Daniele Bracciali e con le conferme di Seppi (nella foto), Lorenzi, Crugnola, Lopez e Di Mauro. Una squadra da scudetto che sa di avere nelle corde un possibile tricolore.

Blancpain Endurance Series GT

Rigon porta la Ferrari sul gradino più alto è stato perfetto. Siamo stati bravissimi a non commettere nessun errore e anche i ragazzi al pit stop sono stati fenomenali. Rispetto alla passata stagione il team ha lavorato molto per migliorare sotto questo aspetto e il lavoro ha dato i suoi frutti. Siamo stati costantemente tra i più veloci in pista. Non esiste miglio modo per iniziare una stagione in un campionato così competitivo con così tante vetture. Rispetto al 2012 il livello del campionato è cresciuto e questo ci da ancora più fiducia. Un grazie a tutti i ragazzi del team Kessel e ai miei compagni Cesar e Daniel” conclude il vicentino.

Prima gara e prima vittoria. Non ci poteva essere miglior inizio di stagione per Davide Rigon e il team Kessel Racing che sul tracciato internazionale di Monza hanno conquistato con grande autorevolezza e determinazione la vittoria nella gara inaugurale della Blancpain Endurance Series GT. Al voltante della Ferrari 458 Italia GT3 n. 44 il talentuoso driver veneto e i team-mate Ramos e Zampieri hanno dominato la scena tagliando il traguardo delle tre ore di gara al comando, lasciandosi alle spalle una flotta di 60 vetture delle nove più importanti case costruttrici. “È stata una gara perfetta dove tutto

Motori

Montegrappa Legend, passione per il territorio Se qualcuno gliel’avesse chiesto una previsione qualche mese fa, di sicuro non l’avrebbe azzeccata. Anche per Gigi Bariani questo 1. Rally Montegrappa Legend, manifestazione che prenderà il via il prossimo 4 maggio da Pove del Grappa, è una continua sorpresa. La kermesse, nata forse un po’ per gioco, ma sicuramente ideata con lo scopo di restituire un po’ di umanità al mondo dei motori, sta sorprendendo tutti, in primis lo stesso presidente della Jtc Technology che ogni giorno riceve testimonianze di stima e di apprezzamento per l’idea. Chi conosce Bariani sa che gli piacciono le cose fatte bene, e tale dovrà essere questa manifestazione, ma non per questo dovrà avere dimensioni faraoniche. Da mesi predica: «Partiamo tranquilli, iniziamo con un raduno di appassionati, riportiamo sulle strade i veri valori delle corse, ossia cerchiamo di ritrovare il giusto connubio tra auto, piloti, storia e territorio». Una strategia vincente, che nei primi giorni del prossimo mese vedrà in corsa auto costruite dagli anni ‘50 ai primi ‘90, su un circuito che si snoderà sulle strade del Grappa. Niente cronometri, niente azzardi, niente corse pazze contro il tempo o bolidi incontrollabili lungo le strade. Niente di tutto questo. Al contrario, un ritrovo per tutti, una giornata di divertimento assoluto dove possono partecipare il papà con il proprio figlioletto, prima alla sfilata e poi magari attorno a un tavolo a mangiare in compagnia. L’obiettivo? Semplice, valo-

OV NU

ARRIVI VI

Nuovi arrivi IVI NUO

Via Salute, 48 ROSSANO V.TO (VI) Tel. 0424 84.80.92

www.magazzinibizzotto.it

rizzare le eccellenze di un territorio ricchissimo di storia che si avvia a celebrare il centenario della Grande Guerra, e le tante vittime cadute sul Massiccio. «Prima di tutto la passione e la valorizzazione del Grappa ha confermato Gigi Bariani - e con questa iniziativa vogliamo dare un esempio concreto che il mondo dei motori può essere ancora un modello costruttivo». Dopo la partenza le vetture raggiungeranno Solagna, Cam-

polongo, Oliero e Valstagna, saliranno a Enego e poi via per la palestra del rally fino a Primolano lunghe le scalette fino ad Arsié. Entreranno nella bellissima zona storica di Feltre, la salita da Seren del Grappa a Cima Grappa, per poi scendere per la statale Cadorna e l’arrivo a Pove. Un’edizione intitolata alla memoria di Renato Ferrazzi, il famoso rallista degli anni ‘70, mentre una parte del ricavato andrà alla Città della Speranza.


il grande Sport

21 aprile 2013 - 9

motori

Storico La kermesse organizzata dal Rally Club Isola Vicentina conta sulla partecipazione di moltissimi big

Rally Campagnolo, pronti via!

Il Rally storico Campagnolo, valido anche come 5. Campagnolo Historic, gara di regolarità sport valida per il Trofeo Tre Regioni e prima edizione Rally Campagnolo Classic che vedrà al debutto la nuova categoria che ammette le vetture costruite dal 1982 al 1990, supera abbondantemente il centinaio di iscrizioni, equamente divise tra rally e regolarità. Sono diverse le regioni di provenienza degli equipaggi e anche per questa edizione non mancano quelli dalle lontane Sicilia e Sardegna e immancabile anche quella dell’austriaco Kremel, oramai presenza fissa ad Isola Vicentina. Sono pervenute le iscrizioni di “Lucky” con la Ferrari 308 Gtb e di Gianfranco Cunico con la Porsche 911 Rsr, i quali, oltre a promettere un’inedita avvincente sfida, dovranno vedersela con una nutrita schiera di pretendenti a partire da Alberto Salvini su Porsche 911 Rsr, al suo settimo Campagnolo consecutivo, per proseguire con Matteo Musti su Porsche 911 Sc, leader del Campionato Italiano dopo la prima gara; con Marco Savioli anch’esso su Porsche 911 che rientra dopo una lunga pausa. Non ancora pervenuta, ma praticamente certa la presenza del Campione Italiano in carica Lucio Da Zanche e la lista continua coi veloci locali, tutti su Porsche 911, che di nome fanno Giampaolo Basso, Riccardo Andreis, Guido Sterza e non mancheranno la sfida Piero Carissimi e il duo Roberto e Nicholas Montini. Promette un elenco di spessore anche il Trofeo A112 Abarth che al Campagnolo scriverà il secondo episodio dell’edizione 2013 e anche il Challenge Rally Autostoriche non mancherà d’interesse. A Isola Vicentina debutta il nuovo Trofeo Porsche-Michelin dedicato ai piloti della coupè di Zuffenhausen che useranno le coperture della casa francese. Si sta muovendo anche il settore delle auto classiche e la nuova Lancia Rally 037 Gruppo B di Giorgio Costenaro darà il lustro alla manifestazione alla quale ha aderito anche Gianluca Pesavento che non mancherà di regalare spettacolo con la Ford Sierra Cosworth Gruppo A. Numeri importanti anche per la regolarità sport la quale richiama sempre un gran numero di piloti e che grazie al rilancio del Trofeo Tre Regioni vedrà molti specialisti della disciplina al via. Tutto lascia presupporre che la seconda tappa del Campionato Italiano Autostoriche, nonché del Trofeo A112 Abarth e del Challenge Rally Autostoriche, saranno ancora una volta di gran qualità! Interessante dunque la partecipazione delle vetture costruite tra il 1982 e il 1990 in una categoria apposita, quella delle “Auto Classiche”. La nuova categoria voluta dalla Federazione, contempla le vetture dei periodi J1 e J2 costruite dal primo di gennaio del 1982

Solidarietà al volante

Insieme per un “Mondo di colori”

Il patron della manifestazione Renzo De Tomasi con Alberto Salvini e Lucio Da Zanche nella scorsa edizione (foto Andrea Zanovello)

al 31 dicembre del 1990. Il 1. Rally Auto Classiche Campagnolo sarà una gara nella gara: una categoria a sé, abbinata al 9. Rally Storico Campagnolo e al 5. Campagnolo Historic dei quali condivide programma e percorso. Le Auto Classiche sono suddivise in due Raggruppamenti, come riportato dalla nuova NS 21 di recente pubblicata nel sito Aci Csai; nel periodo J1 che segue pari pari la normativa Fia sono comprese le spettacolari vetture del Gruppo B, tranne i modelli allora banditi dalla Federazione stessa: le Lancia Rally 037, Audi Quattro, Opel Manta 400 oltre ad alcuni modelli che già si sono visti in gara in quanto precedentemente omologati in Gruppo 4. I Gruppi N ed A propongono per il periodo J1 le Fiat Ritmo 125 e 130, le Peugeot 205 Gti, le Renault 11 Turbo, le Opel Kadett Gsi e Corsa Sr, solo per citarne alcune. Molto più ampia la gamma di modelli che rientrano nel periodo J2 che per quanto riguarda la parte regolamentare dovranno esser conformi a quanto previsto dall’allegato J del 1990 con l’eccezione delle dimensioni della flangia delle vetture turbo che deve essere conforme alla N.S. 10 vigente. Via libera quindi a BMW M3, Ford Sierra ed Escort Cosworth, Lancia Delta 4 WD, Integrale 8 e 16 valvole, ma anche a Renault 5 Gt Turbo, Opel Kadett Gsi 16, Peugeot 205 1.9 e Rallye, Alfa Romeo 33, Fiat Uno 70 e Turbo; ma sono numerosi i modelli di vetture, anche meno note che rientrano nella nuova categoria. Un’altra importante novità che riguarda la gara è data dalla conferma dell’inserimento del 9. Rally Storico Campagnolo

nel calendario del nuovo Trofeo Michelin – Porsche organizzato da Areagomme, distributore degli pneumatici francesi in collaborazione con Porsche e mette in palio un interessante montepremi dedicato ai piloti della coupè di Stoccarda che utilizzeranno esclusivamente coperture Michelin. Le iscrizioni alle tre manifestazioni sono aperte sino al 19 aprileI documenti di gara e gli aggiornamenti delle informazioni saranno disponibili al sito web www.rallyclubisola.it.

Rally Campagnolo non è solo competizione; come avvenuto negli anni scorsi, anche per la nona edizione ci sarà spazio per la solidarietà. Il Rally Club Isola Vicentina con la sua importante gara di Campionato Italiano, ha deciso di dare visibilità all’associazione di volontariato “Mondo di Colori” impegnata contro le malattie renali; su tutte le vetture dovrà esser applicato obbligatoriamente un adesivo dell’associazione. L’effetto sarà poi amplificato da striscioni alla partenza e apposizione del logo sui documenti, oltre alla realizzazione e diffusione di un volantino con lo slogan sarà “Insieme per Vincere”. L’associazione “Mondo di colori” è nata da un’esperienza personale del suo socio fondatore e presidente Samuele Riello, per gli amici di “Bobo”. Samuele è un ragazzo trentacinquenne affetto fin dalla nascita

da una malattia genetica renale: la policistosi renale degenerativa. Ad aprile 2011 ha vissuto una bellissima esperienza che gli ha cambiato l’intera esistenza: è stato sottoposto ad un trapianto renale. La donatrice è stata la madre. La vita di Samuele cambia: decide che questo gesto d’amore, questa seconda vita vada dedicata soprattutto a coloro che stanno vivendo il dramma delle patologie renali gravi, come ha vissuto lui, e vuole, per quanto possibile, “dare un po’ di colore a chi da tempo vede la vita in bianco e nero”. Appena dimesso dall’ospedale, dà origine a Mondo di Colori che gestisce assieme ad alcuni amici, i quali diventano dei volontari coinvolti con un’energia e una passione non comune. Nasce un gruppo affiatato che si adopera per aiutare e sostenere concretamente tutte quelle persone che soffrono di patologie renali gravi, organizzando eventi

e raccolte fondi a sostegno della propria causa e coinvolgendo amministrazioni, associazioni sportive ed enti locali. Grazie alla continua collaborazione con il Dipartimento di Nefrologia dell’Ospedale San Bortolo di Vicenza e del suo direttore Prof Claudio Ronco l’associazione si prefigge di raccogliere fondi per contribuire all’assistenza medica a domicilio per adulti e bambini in dialisi o in attesa di donatore. Non solo, ma anche di finanziare programmi di ricerca, contribuire alla crescita del Dipartimento di Nefrologia, Dialisi e Trapianto Renale dell’Ospedale San Bortolo di Vicenza, promuovere attività di informazione, sensibilizzazione e solidarietà per la donazione degli organi, in particolare dei reni. Non solo i colori e le emozioni delle auto da corsa, ma anche quelli della solidarietà al prossimo Rally Campagnolo!

Montegrappa Air Park

Piazza al Paradiso, 7 - 31030 Semonzo del Grappa (TV) Tel/Fax +39 0423 910445 - Cell. +39 329 1597944 airpark@libero.it www.montegrappa-airpark.com INIZIO CORSI PER PRINCIPIANTI 4 MAGGIO iscrizioni entro 27/04 18 MAGGIO iscrizioni entro 11/05

SCUOLA DI VOLO VOLI BIPOSTO SERVIZIO NAVETTA CORSI DI PARAPENDIO TUTTO L’ANNO


il grande Sport

21 aprile 2013 - 10

ciclismo

Storie di società L’associazione bassanese ha aperto il Centro nazionale maestri di mtb

Tutti a scuola con la Passionbike

L’associazione Bassano Passionbike ha aperto la stagione con il botto, presentandosi e illustrando il nuovo progetto del centro nazionale maestri di mtb, unico nella provincia di Vicenza. Nata lo scorso gennaio, l’associazione presieduta da Renè Dal Broi conta sulla volontà disponibilità di alcuni appassionati di offrire alla comunità un servizio rivolto a tutti indistintamente, dai 9 ai 90 anni. Questa disponibilità, caratterizzata da una elevata professionalità tecnico-sportiva, è finalizzata a conoscere i propri limiti fisiologici riferiti a un lavoro sportivo, ma non agonistico, se non limitato a migliorare se stessi nei vari aspetti del vivere quotidiano. La bicicletta permette di conoscere in modo particolare il territorio, ricco di storia, il rispetto dell’ambiente, della sua flora e fauna. La scuola di mtb vuole essere proprio un’attività educatrice del singolo attraverso il divertimento e il miglioramento dell’uso della bicicletta in chiave utilitaristica. Maestro del gruppo Giancarlo Mancini mentre gli accompagnatori sono Renè

MTB

La “nuova” Misquil bike già sorprende tutti

Sfruttando le brevi pause concesse dal maltempo il comitato organizzatore della 26. Misquil bike Xc del Grappa ha tracciato in linea di massima il percorso di gara dell’edizione 2013. Si tratta ancora di un percorso di massima perchè i sopralluoghi di questi giorni hanno imposto di prevedere delle varianti sia con riferimento a eventuali condizioni meteo sfavorevoli il giorno della gara e sia perchè non sono ancora completamente definite le autorizzazioni per i passaggi su un paio di fondi privati; infine la logistica sarà completamente nuova con il circuito che riprende e ripercorre comunque alcuni brevi tratti delle ultime edizioni della Grappissima e della gara dello scorso anno. Si parte dal parcheggio antistante la palestra comunale e subito si volta a sinistra percorrendo in salita la larga strada asfaltata che dal centro di Borso del Grappa conduce alle scuole; svolta a destra in via Piave con strada in lieve discesa ed esattamente al km 1 svolta a sinistra a riprendere le carrabili che portano in località Cassanego. In corrispondenza delle ultime case dell’abitato di Borso si rientra in via Rore, breve tratto in asfalto per immettersi poi nei sentieri boschivi che caratterizzano i

Dal Broi, Adelki Cavallin, Pierantonio Toniolo, Denis Peruzzi, Eros, Tosin, Roberto Grando e Giacomo Agostini. «Abbiamo il dovere di promuovere una disciplina che non preveda per forza l’agonismo - hanno raccontato gli organizzatori - bensì solo misurarsi con se stessi, per un’importante crescita in autostima». Intanto l’associazione fa sapere che dal 6 al 9 giugno è in programma un corso accompagnatori per sole donne. Per ogni informazione visitare il sito www.amibike.it.

successivi 2,5 km del percorso e che conducono ai 354 mt di altitudine del punto più elevato attorrno al km 3; si scende poi successivamente, con intervalli di brevi salite, per rientrare nell’abitato in corrispondenza di via Appocastello da percorrere pure questa in senso contrario rispetto alla scorsa edizione; pochi metri e nuova decisa svolta a gomito a sinistra per l’attraversamento di una valletta e sbocco in un laterale di via San Pio X; attraversamento della strada principale, immissione in via Busa, svolta a destra in via Viei, svolta a sinistra per raggiungere gli impianti sportivi e iniziare il “toboga” finale: si percorre il lato lungo degli impianti sportivi, svolta a sinistra a percorrerne il lato corto, breve immissione nel parcheggio della palestra ed immissione nel sentiero che porta alle tribune “naturali” dell’altro lato lungo degli impianti sportivi (anche questo percorso nella stessa direzione lo scorso anno); ultima svolta a destra (bici in spalla) ed immissione sul rettilineo d’arrivo che sfocia ancora nel parcheggio della palestra. Totale: 6,43 km e 200 mt di dislivello per un giro divertente e non eccessivamente impegnativo ma nel contempo da non sottovalutare assolutamente.

Dilettanti élite e under 23

Zurlo comanda la Milano-Busseto GRANDI SCONTI FINO AL 50%

FUJI SST 1.1 2013

FUJI SSTi

BIANCHI SEMPRE PRO

FUJI D6 1.1 2013

Area fitness

GHOST HTX LECTOR 2990

Abbigliamento, calzature e accessori

E poi ancora tanto altro materiale tecnico sportivo...

È un Federico Zurlo straripante quello che si è aggiudicato la Milano-Busseto, classica in linea per elitè e under 23 che ha visto al via i migliori dilettanti d’Italia. Gara tirata sin dall’inizio, quella che è vissuta sull’azione di nove atleti usciti in avanscoperta dopo pochi chilometri e ripresi solo al rientro sulle strade bussetane: a guidare la corsa nel tratto collinare, tra i fuggitivi di giornata, anche un brillante Andrea Toniatti bravo ad imporre il ritmo in salita e a spronare i compagni di avventura nei tratti pianeggianti. Il finale pianeggiante, però, ha favorito il rientro del gruppo con le maglie della Zalf Euromobil Desirèe Fior che, subito dopo il ricongiungimento, hanno

preso il sopravvento sul circuito cittadino conclusivo: schierato al comando del plotone, il treno composto dai ragazzi diretti da Gianni Faresin ha messo alla frusta il gruppo lanciando uno sprint perfetto a Federico Zurlo. Il vicentino è uscito dalla scia dei compagni ai 200 metri dal traguardo vincendo nettamente lo sprint davanti a Bertazzo (Trevigiani) e Mengardo (Delio Gallina). Al quarto posto si è piazzato, invece, Paolo Simion. «Devo ringraziare la squadra che mi ha tirato una volata perfetta e che per tutto il giorno mi ha permesso di rimanere coperto nella pancia del gruppo - ha spiegato Zurlo-. Questa vittoria è dedicata a tutti quelli che ci seguono e che ci sostengono».


il grande Sport

21 aprile 2013 - 11

ciclismo

Giro d’Italia La carovana dei prof transiterà nel vicentino il 22 maggio e poi nel trevigiano il 26 maggio

Riese si prepara alla festa Rosa Granfondo

Marostica, tutto pronto per la corsa griffata fi’zi:k Una Granfondo di pregio si distingue nella massa degli eventi di questo genere per alcuni significativi dettagli. Sicuramente un’organizzazione professionale, un percorso tecnico, bello e affascinante, servizi di ottimo livello e, non ultimo, il pacco gara. La Granfondo fi’zi:k - Città di Marostica, ai nastri di partenza domenica 28 aprile dalla città famosa per la grande scacchiera marmorea che ospita la Partita a Scacchi, da sempre si è distinta per un’organizzazione capillare, ora guidata da Studio RX e da Asd B-Sport Cycling, due tracciati che hanno come fulcro Marostica ma che si snodano lungo l’entroterra vicentino salendo fin sull’Altopiano di Asiago, servizi di primo piano ed un pacco gara, finalmente svelato, decisamente “ricco” e qualificato. La seconda tappa del Challenge Giordana - ma valida anche per Nobili e Supernobili delle Granfondo, per il Circuito Dalzero.

dizioni. Si tratta di una “livella” a bolla che consente di mettere perfettamente in linea la sella dopo le regolazioni personali, e a completare il tutto ecco anche lo scalda collo Garmin e il cacciagomme Continental. Se il pacco gara è appetibile, il tracciato è da veri “affamati” di granfondo. Due i percorsi proposti: il medio con 100 km e 1.670 metri di dsl e il lungo, 2.970 m di dislivello e 154 km. Come sempre la partenza e l’arrivo sono sotto il Castello “Da Basso”. Tratto comune ad entrambi i percorsi è quello che dal centro di Marostica, passando Pianezze, Molvena e la salita che porta a Salcedo, approda sull’Altopiano dei Sette Comuni. Per i granfondisti, poi, rimane ancora “solo” la scalata del Monte Corno per scendere di filata verso il centro di Marostica con la discesa di Crosara. Sempre il 28 si terrà anche la “The race of brave bikers”, una

it e per il trittico Grand Prix Endurance RX - emblema della nota azienda vicentina fi’zi:k, quest’anno mette a disposizione un pacco gara il cui valore, e non solo simbolico, è di peso nettamente superiore al costo dell’iscrizione. I partecipanti alla prova vicentina troveranno l’utilissimo nastro fi’zi:k, una borraccia in edizione limitata, un gadget WD40 e una bottiglia di vino Vespaiolo di S. Giorgio della Cantina Beato Bartolomeo di Breganze. Non serve rimarcare che i nastri fi’zi:k sono particolarmente apprezzati non solo dai professionisti ma anche dai granfondisti per la qualità e il comfort, e dopo la conosciuta gamma “superlight” proprio nel 2013 fi’zi:k ha immesso sul mercato la serie “performance”, che garantisce un miglior standard di guida grazie allo strato innovativo antivibrazione che aumenta il comfort soprattutto nei tratti di asfalto difficile. Ma il pacco gara non è tutto qui: fi’zi:k in esclusiva per questa occasione ha realizzato una “chicca” per chi prepara la propria bici nelle migliori con-

pedalata solidale con meno chilometri, ma di pari importanza, nella quale adolescenti e giovani adulti, guariti dal cancro o in via di guarigione, testimoniano come comunque è possibile vivere una “vita sana a lungo termine”, slogan acquisito del progetto gestito da PanCare, network multidisciplinare paneuropeo di professionisti che si occupa dei soggetti che hanno interrotto con successo le cure oncologiche. Come consuetudine la GF fi’zi:k - Città di Marostica è un vero happening. Campioni di rango come Ballan & C. sono pronti a salire sui pedali a fianco dei granfondisti, ma soprattutto sarà una sfida con molti stranieri provenienti da dieci differenti Paesi, compresi USA e Canada. Si tratta di clienti speciali di fi’zi:k che approfittano della particolare opportunità per visitare l’azienda e l’area vicentina. Intanto le iscrizioni hanno subito negli ultimi giorni un’impennata, meglio affrettarsi per approfittare del prezzo agevolato fino al 26 aprile. Info: www.granfondofizik.it

Dilettanti

Il Gp Città Murata scalpita Sabato 4 maggio alle 10.30 verrà presentati in sala Consiliare Villa Rina a Cittadella il Trofeo Ciclistico Internazionale in cinque prove per Società Elite-Under 23 Longa di Schiavon; Alta Padovana Tour; Medio Brenta; Poggiana

di Riese Pio X; Paderno di Ponzano Veneto. Sarà l’occasione per illustrare anche la gara “Alta Padovana Tour in calendario sabato 25 maggio 2013 con raduno-partenza Cittadella-Galliera Veneta.

Mentre i grandi campioni del ciclismo internazionale si sfidano nel Nord Europa, sulle ripide Ardenne, nel Bel Paese si limano gli ultimi dettagli in vista di maggio, mese che nella lingua del ciclismo significa inequivocabimente Giro d’Italia. La corsa rosa scatterà da Napoli sabato 4 maggio, per concludersi a Brescia dopo ventuno giorni di corsa, domenica 26 maggio. Propria l’ultima tappa vedrà la propria alba a Riese Pio X, fiorente comune della Marca trevigiana, che si prepara ad abbracciare il 96° Giro d’Italia. Dopo aver fortemente voluto ed ottenuto il passaggio della più importante corsa ciclistica italiana nel proprio territorio, il comitato di tappa diretto dall’Associazione Asolo Bike di Poggiana, è pronto a presentare ufficialmente la partenza

della 21. tappa: la Riese Pio X Brescia. Venerdì 19 aprile nella palestra comunale di Riese Pio X a partire dalle 20, gli organizzatori illustreranno dettagli e segreti della mattinata rosa a stampa, appassionati e curiosi. “Inizia a salire la febbre da Giro d’Italia” - ha commentato Giampietro Bonin presidente del comitato tappa -. È giunto il momento di togliere i veli

alla partenza che tra poco più di un mese vedrà Riese Pio X grande palcoscenico del ciclismo internazionale. Sarà una vetrina prestigiosa e impareggiabile per il nostro comune, e una grande festa per tutta la cittadinanza”. Alla serata attesi ex professionisti locali che hanno scritto pagine importanti nel mondo dello sport, campioni veneti

protagonisti tutt’ora del grande ciclismo internazionale, e i rappresentanti delle storiche Borgate di Riese Pio X. A tenere a battesimo l’importante evento sportivo e culturale che domenica 26 maggio coinvolgerà tutto il trevigiano e i territori limitrofi, anche i rappresentanti delle istituzioni locali, provinciali e della Fci. Filippo Pozzato, Davide Cassani e Matteo Marzotto intanto hanno provato il percorso della tappa vicentina assieme a Moreno Nicoletti, scortato dall’inossidabile Claudio Pasqualin. Ritrovo a Lonigo e tutti in sella a provare quei ciquantacinque chilometri che il 22 maggio saranno la vetrina di Vicenza sul mondo facendo anche da epilogo alla tappa più lunga del giro 2013, la Caravaggio-Vicenza.



Il Grande Sport n. 178 del 21.04.2013