Issuu on Google+

NEWSLETTER LEO CLUB TRECASTAGNI

Anno X, Numero 16

20 luglio 2012 www.leoclubtrecastagni.org “Eh già… sembrava la fine del mondo, e invece sono ancora qua… ci vuole abilità” così canta il mitico Vasco. Di abilità, nell’essere Presidente di Club, ce n’è voluta tanta quest’anno per diversi motivi e altrettanta per essere ancora qui, dopo ben 13 anni dal mio ingresso nel mondo Leo. Sicuramente questa è una di quelle esperienze, con risvolti positivi e negativi, che mi porterò per tutta la v i t a . Po s s o b e n i s s i m o affermare di essere l’UNICO all’interno del Distretto, ad aver ricoperto la carica di Presidente in due club. Esperienze che per diversi motivi non hanno punti in comune all’infuori della singola carica. Infatti se nella mia prima esperienza e r o m o l to p i ù g i o v a n e , inesperto e certamente più irruento nelle mie azioni, quest’anno è prevalso uno spirito di maturità. Un doveroso ringraziamento va a tutto il club, e agli amici del distretto; persone con cui vi è sempre stato un confronto e condivisione di momenti goliardici. Nicola Paratore

!

PAGINA 1


NEWSLETTER LEO CLUB TRECASTAGNI XI CHARTER NIGHT - DI DELFO CANNONE La XI Charter Night del Leo Club Trecastagni si è svolta il 17 luglio 2011. Alla cerimonia, organizzata congiuntamente con i L e o C l u b Ac i t r e z z a Ve r g a , Giardini Na x o s “ Va l l e dell’Alcantara” e Giarre Riposto, erano presenti i rappresentanti di tutti i Leo Club catanesi, il Presidente Distrettuale per l’A.S. 2010/11 Antonio Amata ed il PD 2 0 1 1 / 1 2 Ni n o C a m p i s i . I l Presidente uscente, Fabrizio Arcoria, ha ripercorso, tramite l’ausilio di un video, le attività organizzate nel corso dell’anno. Particolare plauso al “Leo Fashion Night”, la sfilata di beneficenza organizzata il 17 giugno 2011, il cui ricavato è stato devoluto a l l ’ A s s o c i a z i o n e “A m i c i d i S a n Patrignano”. Il nuovo Presidente, l ’ a d r a n i t a Ni c o l a Pa r a t o r e , h a dichiarato: “Sono fiero di poter guidare il Leo Club Trecasta gni. Prenderò ispirazione dal motto degli Scout, Estote parati, poiché voglio che i miei soci, che sono innanzitutto miei carissimi amici, siano, ancora una volta, pronti alle sfide e pronti a dedicare il loro tempo e le loro energie ai progetti che porteremo avanti”.

!

Estote parati

PAGINA 2


NEWSLETTER LEO CLUB TRECASTAGNI UN TUFFO AL LEO SEA - DI NICOLA PARATORE Si dice che chi ben Burkina Fa so”: gior nata comincia è a metà riuscitissima grazie alla dell’opera, e allora per non partecipazione di amici e smentire questo detto i Leo soci Leo, ma soprattutto Club Acicastello Riviera dei grazie alla splendida cornice C i c l o p i , Ca t a n i a No r d , della costa catanese. Misterbianco e Trecastagni I 175 € ricavati, come già hanno iniziato, in anticipo detto interamente devoluti rispetto al la tradizione al service pro Burkina, nello catanese, il nuovo anno specifico saranno impiegati sociale nel migliore dei per l’acquisto di kit scuola, modi. Intatti il 30 agosto da impiegare nelle stesse 2011 si è svolta, presso il lido scuole costruite con i fondi Aquarius di Acicastello, la raccolti da Leo e Lions. prima edizione di “Un tuffo al Leo Sea”. L’attività Grande è stata la felicità dei quattro presidenti ha visto i quattro club prota gonisti all’esito della giornata (Sara Scala, Antonio nell’organizzazione di una giornata goliardica e di relax all’insegna del service “Tutti a scuola in Galvagna, Erica Russo). XVI GIORNATA DI PREVENZIONE DEL DIABETE - DI DELFO CANNONE Ha riscosso notevoli consensi la consueta attività organizzata ogni anno da Leo e Lions Club Trecastagni. L’attività, tenutasi il 9 ottobre 2011, ha visto oltre cento cittadini sottoporsi al la misurazione gratuita della glicemia. Hanno portato i saluti del comune di Trecastagni il sindaco dott. Giuseppe Messina, socio Lions, e l’assessore ai Servizi Sociali Alfio Nicolosi, fondatore e past president del Leo Club Trecastagni. Molte persone, inoltre, dopo essersi sottoposte al test, hanno colto l’occasione per porre quesiti al personale presente riguardo le problematiche correlate al diabete. Grande soddisfazione è stata espressa dai presidenti Nicola Paratore e Lucio Messina. “Dai controlli - ha dichiarato il dott. Domenico Arcoria abbiamo rilevato che il 10% dei soggetti è risultato affetto da malattia senza che lo sapesse; l’8% è risultato avere la glicemia di p o c o s u p e r i o r e a l l i m i te d i normalità, che si attesta attorno al valore di 110 mg/dl. Siamo comunque contenti del risultato ottenuto perché ci dimostra come la prevenzione sia l’arma migliore per debellare una malattia spesso si rivela estremamente insidiosa”.

!

Estote parati

PAGINA 3


NEWSLETTER LEO CLUB TRECASTAGNI OCTOBERLEO - DI NICOLA PARATORE I Leo Club Catania Bellini, Catania Nord e Trecastagni, nell’ambito della cooperazione tra club, hanno organizzato, domenica 23 ottobre, una giornata all’insegna del divertimento a Zafferana Etnea. L’attività è stata l’occasione per partecipare

anche alla tradizionale Ottobrata Zafferanese. Grande è

stata la partecipazione degli altri club, che con i loro contributo hanno permesso di devolvere il ricavato della giornata in beneficenza.

CONSEGNA DELLA CORONA DELLA VERGINE IMMACOLATA - DI NICOLA PARATORE Il Lions e il Leo Club Trecastagni, nell’ambito della valorizzazione del territorio, hanno curato il restauro della Corona della Vergine Immacolata venerata presso la Chiesa di Sant’Antonio Abate o delle anime del Purgatorio di Trecastagni. Il progetto mira a valorizzare il territorio trecastagnese, inserendosi nel più vasto concetto di Service proprio dell’associazione Leo/Lions. La statua sembra appartenere all’età rinascimentale. Particolarmente pregevole la fattura del mantello, ricoperto in oro zecchino e lavorato a punzone. La consegna della Corona è avvenuta dopo la celebrazione eucaristica nella stessa chiesa, alla presenza del mons. Rosario Currò, delle autorità

cittadine e Leo/Lions, la sera dell’8 dicembre 2011. Il restauro è stato realizzato da Grazia Li Ranzi. Al finanziamento del restauro hanno contribuito anche la Banca di Credito Siciliano, la Casa Vinicola Nicosia, il prof. Pietro Finocchiaro, Governatore dell’Arciconfraternita del Purgatorio e del SS. Sacramento, autore del libro “Trecastagni nel ‘900”.

VISITA ALLA PEDIATRIA DELL’OSPEDALE DI PATERNÒ - DI NICOLA PARATORE Il Leo Club Trecastagni, il 5 gennaio, ha fatto che in futuro vi saranno altre iniziative in favore visita al reparto pediatrico dell’Ospedale di del reparto. Paternò. A differenza degli anni precedenti l’attività di quest’anno non è stata limitata alla sola donazione di omaggi ai piccoli del reparto, ma è stata indirizzata al miglioramento delle strutture ricreative dello stesso reparto con la consegna di un lettore DVD per la stanza dei giochi. Un doveroso ringraziamento per la riuscita lo si deve porgere all’ABIO, nella persona del responsabile, nonché nostro socio Ludovico Contino, che ha espresso grande soddisfazione. Infine il presidente Nicola Paratore, esprimendo ringraziamento sia verso i propri soci che verso l’ABIO, ha affermato

!

Estote parati

PAGINA 4


NEWSLETTER LEO CLUB TRECASTAGNI II GIORNATA DI PREVENZIONE DEL DIABETE CON IL LEO CLUB ADRANO BRONTE BIANCAVILLA - DI MARIA GRAZIA PAPPALARDO* Domenica 19 febbraio 2012 a Biancavilla si è svolto la II Giornata di Prevenzione del diabete, organizzata dai Leo Club Tr e c a s t a g n i e Ad r a n o Bronte Bianca vil la. In questa occasione i due club si sono ritrovati in Piazza Roma a Biancavilla con il proprio stand per fornire gratuitamente alla cittadinanza la possibilità di verificare con appositi macchinari il tesso glicemico, spia che permette di controllare e quindi prevenire la patologia del diabete. Insieme ai ragazzi era presente il dott. Domenico Arcoria, esperto diabetologo, il quale ha spiegato che il 6% della popolazione italiana soffre

di diabete, una percentuale preoccupante ma non certa, poiché sono molti i diabetici che non sanno di esserlo. In m e r i to a l l ’ a t t i v i t à d i screening svolta in questi anni dal Lions e dal Leo s i è p o t u to a p p u r a r e come all’interno del comprensorio dell’Etna ci sia ancora una certa reticenza da parte della cittadinanza ad avvicinarsi agli stand e sottoporsi al controllo preventivo, che consiste nel prelievo di una piccolissima quantità di sangue capillare che permetta di stabilire se il soggetto è diabetico. Si è potuto verificare come l’incidenza nella zona etnea sia leggermente superiore alla media nazionale, dato di cui si sta cercando di capire la causa dal punto di vista scientifico. A fine giornata sono stati eseguiti oltre 100 test, con grande soddisfazione sia della stessa cittadinanza che dei ragazzi del Leo, i quali hanno svolto contestualmente una grande attività di prevenzione e sensibilizzazione sulla cittadinanza. *Corrispondente di “O"imedia”

CONFERENZA “LA VITA DEL GIOCO... IL GIOCO DELLA VITA” - DI NICOLA PARATORE È stata organizzata dai Lions e Leo Catania Gioeni e Trecastagni il 3 giugno presso l’auditorium “Salvatore Romeo”. di Trecastagni. L’incontro ha avuto come tema centrale il gioco d’azzardo, sia dal suo punto di vista storico sia come malattia. Re l a t o r e i l d o t t . G a e t a n o G r i m a l d i , psicopedagogista. Azzardo deriva dall’arabo azzahr, che significa dadi, poiché impiegati nei giochi più antichi. Consiste nello scommettere denaro o altri beni sul futuro esito di un evento: per tradizione le quote si pagano in contanti, e il saldo di eventuali debiti deve avvenire entro le 24 ore. Il giocatore d’azzardo può essere chiunque. In genere questo evento (un gioco di società come la roulette o l’ordine di arrivo di una gara, ma in linea di principio qualsiasi attività che presenti un margine di incertezza) si presta a scommesse sul suo risultato finale, e quindi può essere oggetto di

!

gioco d’azzardo. Nella rete il gioco d’azzardo prospera: oltre ai casinò virtuali esistono siti con le recensioni di questi ultimi, comunità di giocatori e forum di discussione. Il gioco d’azzardo può diventare una vera e propria patologia, detta “gioco d’azzardo patologico”, diagnosticabile e curabile con la psicoterapia, che spinge a giocare in maniera compulsiva e per vivere l’eccitazione del rischio, che spesso è tanto più forte quanto più alta è la posta: anche se queste persone sanno perfettamente come funziona il mondo del gioco d’azzardo, continuano a giocare senza riuscire a fermarsi, che stiano vincendo o perdendo, finché non hanno perso tutto quello che potevano giocare. Per questo molto spesso si dice che chi è malato di gioco d’azzardo in realtà non gioca per vincere, ma per perdere.

Estote parati

PAGINA 5


NEWSLETTER LEO CLUB TRECASTAGNI LE ATTIVITÀ DEL DISTRETTO E DELLE AREE CATANESI - DI DELFO CANNONE Molti sono stati i Temi che ci hanno accompagnato nel corso del l’anno. A cominciare dal progetto “Leo per Ibiscus” (coordinatore Inés Tomaselli). L'Ibiscus è la lega per la ricerca ed il trattamento dei tumori e delle leucemie infantili: essa ha sede presso il Policlinico di Catania, nasce dal mondo dell'Università e della ricerca scientifica, vede impegnati parecchi volontari tra cui nomi importanti del mondo della medicina catanese. Già negli anni passati alcuni Leo Club avevano portato avanti singole iniziative

di raccolta fondi e sostegno per Ibiscus. Trasformare il singolo impegno di molti in un più ampio progetto condiviso da 47 club è

!

stato un passo davvero naturale. Così, grazie a numerose iniziative, sono stati raccolti i fondi necessari (circa 15000 €) per acquistare un contaglobuli. Altra importante attività è stata (per il secondo anno) il “Leo p e r Me s sina” (Antonio Ferraro), nato per raccogliere fondi per sostenere la ricostr uzione dei paesi danneggiati dalle a l l u v i o n i . Un progetto che ha permesso il completamento dei lavori del Centro Sociale Polivalente di Scaletta Zanclea (uno dei paesi più danneggiati), che ospita la nuova Biblioteca Comunale. L’attenzione si è spostata su Saponara, comune della fascia tirrenica mes-

Estote parati

sinese, colpito da una tremenda alluvione il 22 novembre 2011. Altri importanti progetti: il “Progetto Martina” (Martina Conforte), che nasce per sensibilizzare alla diagnosi precoce dei tumori al seno; il progetto “Tutti a scuola in Burkina Faso” (Santi Bertino) che nasce per creare scuole e pozzi d'acqua in una regione terribilmente povera; il Tema Operativo Distrettuale “A l i m e n t a z i o n e , s a l u t e e sport” (Carmelo Calì), mirato all’organizzazione di conferenze sullo stile di vita e l’educazione alimentare; il Tema di Studio Na z i o n a l e “Le energie rinnovabili” (Mirko D’Anna e Lucia De Sanctis), per il quale sono state organizzati numerose conferenze, presso scuole ed istituzioni culturali.

PAGINA 6


NEWSLETTER LEO CLUB TRECASTAGNI

le qualità del servizio di medicina trasfusionale dell’A.O.U. Policlinico-Vittorio Emanuele). Il 31/10 è stata organizzata, presso “L’Agorà”, la tradizionale festa di Halloween, il cui ricavato è stato superiore ai 3000 €; a fine novembre, nell’ambito del SAEM (Salone dell’Edilizia Euro-MediterraIl Tema Operativo Nazionale “Leo Hunting Mercury” è stato purtroppo parecchio travagliato: nonostante sia stato firmato, a febbraio presso la sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche, il protocollo d’intesa, in sede di Conferenza Nazionale esso è stato sfiduciato e quindi è stato dichiarato decaduto. Molto intensa l’attività nelle due aree catanesi. È stato scelto come Tema d’Area la proposta di Luca Tanteri, presidente del Catania Est: “Leo Purosangue”, ovvero la collaborazione con l'associazione San Marco, in un progetto volto a sensibilizzare i giovani sull'importanza della donazione del sangue, concretizzatosi con l’organizzazione di 5 giornate di raccolta sangue e della conferenza

!

“Insieme verso la cultura della donazione” (31/3), alla quale hanno preso parte il dott. Francesco Maccarione (componente Centro Regionale Sangue), il dott. Giuseppe Castorina (direttore sanitario Ass. San Marco) ed il dott. Sebastiano Costanzo (responsabi-

Estote parati

nea”), Eurofiere, la società organizzatrice, tramite il direttore Alessandro Lanzafame, e con il prezioso intervento della nostra Alessandra Scandura, ha donato al Distretto la somma di 1000 € per il “Progetto Ibiscus”.

PAGINA 7


NEWSLETTER LEO CLUB TRECASTAGNI

Il 21 dicembre si è svolto il “NataLeo”: allargando la formula del tradizionale Meeting degli Auguri di Natale, ripercorrendo la formula attuata la prima volta nel 2006, hanno preso parte all’evento ben 27 club, provenienti da quasi tutta la Sicilia. Da registrare in particolare la grande partecipazione dalle zone messinesi e siracusane.

Gul lotta) ed il vice presidente (Pierluigi For tuna). L’evento è s t a t o o rganizzato dal Leo Club Siracusa (presidente: Eugenio Durante). In t a l e sede è stato rinnovato il gemellaggio con il Distretto Tb, alla presenza

Il 21 febbraio è stata organizzata, grazie a Davide Garufi, presso la discoteca “La Giara” di Taormina, il “Leo Club Carnevale Party”. Purtroppo la serata è stata rovinata dalle avverse condizioni meteorologiche.

del PD Anna Laura Polastri. Di grande successo il dopocena a tema “pin-up e ufficiali”.

Tornando alle attività distrettuali, è da rilevare la grande partecipazione che si è raggiunta. Dopo la Prima riunione del Gabinetto Distrettuale (33 club presenti), all’appuntamento della I Assemblea Distrettuale erano presenti 35 club con 55 delegati. L’evento è stato organizzato dai Leo Club Bagheria (presidente: Angela Sciortino) e Termini Imerese (Luigi Spitaleri). Fantastico dopocena a tema “Gli dei dell’Olimpo”.

A Firenze, dal 19 al 22 aprile, una folta delegazione di Leo siciliani ha partecipato alla XVI Conferenza Nazionale. A rappresentare il Leo Club Trecastagni erano presenti Fabrizio Arcoria, Delfo Cannone, Claudia Celli e Alessandra Scandura.

Assemblea Distrettuale, è stato organizzato congiuntamente dalla I Area Operativa (delegato: Ivan Mentisano). Il tema della serata è stato “Peace & Love”. Da segnalare, infine, nel corso del mese di aprile, la riapertura ufficiale del Leo Club Acireale (presidente: Alessandro Fatuzzo), che porta il totale complessivo dei Leo Club siciliani alla storica cifra di 47, con quasi 800 soci.

L’acme è stato raggiunto alla XVI Conferenza Distrettuale, dove erano presenti ben 43 club su 46, con un totale di 96 delegati. Sono stati eletti il nuovo preL’ u l t i m o sidente distrettuale (Antonio e v e n to , l a I I

!

Estote parati

PAGINA 8


NEWSLETTER LEO CLUB TRECASTAGNI UN’AVVENTURA LUNGA DIECI ANNI - DI DELFO CANNONE “Tutto il mondo è un palcoscenico, e gli uomini e le donne degli attori che hanno le loro entrate e uscite di scena, e ognuno recita diverse parti ne%a vita,che è un dramma in sette atti”. Così scriveva Shakespeare in Come vi piace. La fase dell’appartenenza al Leo Club è stata una grande a vventura, durata 10 anni. Racconto spesso che è stata un’esperienza che mi ha cambiato, dando una svolta decisiva alla mia vita. L’ho sempre vista come un’esperienza giocosa, da non prendere mai troppo sul serio. Ma io sono così di natura, non ho mai preso nulla troppo sul serio, in ogni cosa cerco di trovare il lato divertente, e chi mi conosce bene, lo sa. Ho sempre ricercato l’esperienza del Service,

elemento alla base della nostra appartenenza all’associazione, ma soprattutto l’Amicizia. Questa parola spesso è abusata ma chi mi conosce sa che uso questo termine con parsimonia e dopo tanti anni penso di poter

!

annoverare alcune persone tra gli Amici che mi accompagneranno sempre nella vita. Ne l l ’ u l t i m o anno spesso si scherzava sul fatto che è l’ultimo anno e mi piace riderci su, anche se con una punta di amarezza. Ma la vita è fatta di fasi II Charter Night del Leo Club Trecastagni, 10/10/2002. Socio da attraversare, e il presentatore: Francesco Cannone. Spi%ino consegnato dal PMD Leo Club è una di Antonio Cucuru%o. queste: mi ha dato tante soddisfazioni, mi ha dato s e m p r e a d d e t to s t a m p a , d i anche parecchie delusioni. Ha un nomina o de facto. Il giornalino, inizio e anche una fine. Ma la fine c h e p u b b l i c o d a 9 a n n i , non può avvenire dall’oggi al testimonia tutto quel lo che domani, c o m e abbiamo combinato in questi vorrebbero i anni. regolamenti. Avver3 anni e mezzo, inoltre, da r à m o l t o g r a - socio onorario nel Leo Club dualmente, anche se Lentini. Il Club della mia città, i l C u o r e r i m a n e ormai una realtà ben consolidata sempre lì. nel comprensorio, nella IV Area e 10 anni nel Leo nel Distretto. Club Trecastagni. Mai dire di no alle occasioni No n l ’ h o v i s t o che si presentano nella vita, mai n a s c e r e m a l ’ h o dire di no alle occasioni che ci conosciuto quando fornisce il Leo: vivete sempre era appena nato, e quest’esperienza con passione, fu amore a prima c o n t u t t o i l c u o r e , s e n z a vista. Mi invitarono d i m e n t i c a r e che è a f a r n e p a r t e fondamentalmente un grande Francesco Cannone gioco nel palcoscenico della vita. e Alessandro Di Giorgio. Ho avuto l’onore di esserne presidente nel 2007/08 con il motto Unitas creat (“L’Unione produce”), affiancato dall’impareggiabile segretario Alessandra Scandura, due volte vice presidente, due volte segretario e quasi

Estote parati

PAGINA 9


NEWSLETTER LEO CLUB TRECASTAGNI SULLA STAMPA

IL CONSIGLIO DIRETTIVO PER L’A.S. 2011/2012

Presidente: Nicola Paratore Past President: Fabrizio Arcoria Vice Presidente: Erika Marco Segretario: Delfo Cannone Tesoriere: Ludovico Contino Cerimoniere: Sarah Pernicone Vice Cerimoniere: Roberta Marco Addetto Stampa e Telematico: Claudia Celli Add. Rapp. Leo-Lions: Alessandra Scandura Leo Advisor: Domenico Arcoria Officer Distrettuali Delegato alla II Area Operativa: Fabrizio Arcoria Addetto Telematico Distrettuale: Delfo Cannone Delegato a “Leo Trinacria” II A. O.: Claudia Celli Membro del Comitato d’Onore: Nicola Paratore

!

Estote parati

PAGINA 10


NEWSLETTER LEO CLUB TRECASTAGNI I SOCI

• • • • • • • • • •

Fabrizio Arcoria, laureando in Medicina e Chirurgia Claudia Celli, studentessa in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche Floriana Costa, studentessa in Giurisprudenza Marco Ferraro, studente in Giurisprudenza Erika Marco, studentessa in Scienze Politiche Roberta Marco, studentessa in Giurisprudenza Denise Marchese, studentessa in Scienze dell’Amministrazione Nicola Paratore, studente in Giurisprudenza Sarah Pernicone, studentessa in Medicina e Chirurgia Alessandra Scandura, responsabile marketing

I NUOVI SOCI FLORIANA COSTA: Sono nata a Caltagirone. Dopo essermi diplomata al Liceo Ginnasio B. Secusio di Caltagirone, ho intrapreso gli studi di legge. Nutro molte passioni, dalla danza al teatro, dalla politica al servizio sociale. Al momento sono impegnata presso Aiesec Catania, un’iniziativa di simulazione professionale.

INDICE XI Charter Night

2

Un tuffo al Leo Sea

3

XVI Giornata di prevenzione del diabete 3 OctoberLeo

4

Consegna della corona della Vergine Immacolata 4 La visita in pediatria

4

La Giornata di prevenzione del diabete a Biancavilla 5 Conferenza “La vita del gioco... Il gioco della vita”

5

Le attività dell’Area e del Distretto

6

Un’avventura lunga 10 anni 9 Sulla stampa

10

Consiglio Direttivo 11/12

10

I Soci

11

Consiglio Direttivo 12/13

11

Ricordi...

12

DENISE MARCHESE: Sono nata a Siracusa e vivo a Melilli. Sono iscritta al primo anno del corso di laurea in Scienze dell’amministrazione. Dopo la laurea mi piacerebbe entrare a far parte delle Fiamme Gialle o diventare un’organizzatrice di eventi come convegni e ricevimenti. Nel tempo libero mi piace stare con le amiche e andare alla scoperta di posti nuovi della nostra splendida Sicilia.

MARCO FERRARO: Sono nato e vivo a Lentini. Studio Giurisprudenza e nutro una grandissima passione per le auto. Mi piace definirmi “goliardico con gli amici ma rispettoso delle amicizie”. Le Newsletter sono disponibili su www.issuu.com/leoclubtrecastagni

IL CONSIGLIO DIRETTIVO PER L’A.S. 2012/2013

Presidente: Erika Marco Past President e Tesoriere: Nicola Paratore Vice Presidente e Segretario: Claudia Celli Cerimoniere: Sarah Pernicone Addetto Stampa: Roberta Marco Addetto ai Rapporti Leo-Lions: Fabrizio Arcoria Consigliere: Alessandra Scandura Leo Advisor: Vera Trassari Officer Distrettuali Membro del Comitato Formazione: Nicola Paratore !

Estote parati

PAGINA 11



Numero 16 - luglio 2012