Page 1

LA TORTA PENDENTE 

L’ALTRA FARINA  

   

La Prima Raccolta de

La Torta Pendente

Raccolta di Ricette Gluten Free

http://www.latortapendente.blogspot.com/


Dolci

1

Biscotti e dolcetti

UN DOLCE PECCATO SENESE … I RICCIARELLI Federica del blog Note di Cioccolato

INGREDIENTI • • • • • • •

500gr di mandorle pelate e perfettamente asciutte 300gr di zucchero semolato (ho usato Zefiro) 20gr di zucchero a velo vanigliato 2 albumi grandicelli 1/2 cucchiaino di ammoniaca per dolci aroma mandorla amara (facoltativo) zucchero a velo vanigliato per lo spolvero

PROCEDIMENTO: Tritiamo le mandorle azionando il mixer ad intermittenza per evitare che si scaldino eccessivamente, rilasciando olio. Eventualmente aggiungiamo una piccola parte dello zucchero per facilitare l'operazione. Io ho preferito non ridurle a farina ma le ho lasciate un po' grossolane perchè mi piace sentirne qualche pezzetto sotto i denti, però http://www.latortapendente.blogspot.com/


è questione di gusti! In una ciotola capiente setacciamo lo zucchero a velo con l'ammoniaca e lo riuniamo con lo zucchero semolato, aggiungiamo anche le mandorle tritate e mescoliamo bene, uniamo gli albumi leggermente sbattuti con la forchetta, qualche goccia di aroma mandorla (io l'ho messo) ed lavoriamo con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo che risulterà piuttosto umido. Tutto OK, ve bene così! Copriamo la ciotola con pellicola e lasciamo riposare a temperatura ambiente da 12 a 24 ore. Trascorso il riposo non ci resta che dare la forma ai nostri ricciarelli. Con la pasta di mandorle formiamo dei salami di 4-5cm di larghezza (io li ho fatti piuttosto squadrati), li tagliamo a fette di circa 1cm di spessore e li modelliamo con le mani cercando di ottenere dei rombi dai bordi leggermente arrotondati. Spolveriamo i ricciarelli sulla superficie con abbondante zucchero a velo e li sistemiamo sulla placca rivestita di carta forno (meglio ancora sarebbe appoggiarli su delle ostie, se riuscite a trovarle). Cuociamo in forno caldo a 160°C per circa 10-15 minuti ma il tempo è puramente indicativo. Vanno sorvegliati a vista, perché devono rimanere bianchi e morbidi. Sono pronti appena formano delle leggere crepe in superficie. Non importa se sono incredibilmente molli e sembrano crudi: da freddi induriranno all'esterno restando morbidi all'interno. Aspettiamo che si raffreddino prima di staccarli dalla placca e li riponiamo in scatole di latta dove si conservano bene per alcuni giorni. Appena freddi sono buoni, ma il giorno dopo sono fantastici.

RICCIARELLI AL CACAO Federica del blog Note di Cioccolato

http://www.latortapendente.blogspot.com/

2


INGREDIENTI • • • • • • • •

3

500gr di mandorle pelate e perfettamente asciutte 300gr di zucchero semolato fine 20gr di zucchero a velo vanigliato 2 albumi piuttosto grandicelli 25gr di cacao amaro 1/2 cucchiaino di ammoniaca per dolci aroma mandorla amara (facoltativo) zucchero a velo vanigliato per lo spolvero

PROCEDIMENTO: Tritare le mandorle azionando il mixer ad intermittenza per evitare che si scaldino eccessivamente, rilasciando olio. Eventualmente si può aggiungere una piccola parte di zucchero per semplificare l'operazione. Io preferisco al solito lasciarlo leggermente più grosse perché mi piace sentire i pezzettini, ma se preferite potete anche ridurle a farina. In una ciotola capiente setacciare lo zucchero a velo con il cacao e l'ammoniaca, aggiungere lo zucchero semolato, le mandorle tritate e mescolare bene con un cucchiaio in modo da rendere il mix omogeneo. Unire gli albumi leggermente sbattuti, qualche goccia di aroma mandorla e lavorare con le mani fino ad ottenere un impasto piuttosto umido e appiccicoso. Ok, perfetto! Coprire la ciotola con un foglio di pellicola trasparente e lasciar riposare a temperatura ambiente da 12 a 24 ore. Trascorso il riposo riprendere la pasta di mandorle, formare dei "salami" di 4-5cm di diametro (io li ho fatti un po' squadrati), tagliarli a fette di circa 1cm di spessore e modellarli con le mani cercando di ottenere dei rombi leggermente arrotondati. Spolverare la superficie dei ricciarelli con abbondante zucchero a velo, sistemarli sulla placca rivestita di carta forno e cuocerli in forno caldo a 160°C per 12-13 minuti MA il tempo è molto indicativo. Vanno sorvegliati a vista in modo che rimangano belli morbidi. Sono pronti appena formano delle leggere crepe in superficie. Non importa se sembrano ancora molli e quasi crudi: raffreddando, induriranno all'esterno rimanendo morbidi all'interno.

http://www.latortapendente.blogspot.com/


PASTE DI MELIGA

4

Felix del blog Un Cuore di Farina senza Glutine

INGREDIENTI • 200 g. di farina (presa dal mix per crostate e biscotti* oppure mescolate insieme farina di riso e amido di mais) • 300 g. di farina di mais fioretto (consentita dal prontuario AIC. E' buona quella della Nutrifree) • 280 g. di burro • 250 g. di zucchero • 2 uova intere • un pizzico di sale • 1 scorza di mezzo limone grattugiata • 1/2 bustina di lievito • 1 bustina di vanillina

http://www.latortapendente.blogspot.com/


PROCEDIMENTO:

5

Miscelare insieme le farine con il lievito aggiungere la scorza di limone, il sale, la vanillina e il burro a pezzettini. Amalgamare il tutto e aggiungere lo zucchero. Infine le uova. Lavorare velocemente l'impasto e metterlo in frigo per 1 ora. Dopo il riposo prendere la pasta fare delle palline e schiacciarle leggermente con la mano, metterle in forno a 180° per circa 15 minuti. Le ho realizzate con metà dose per un totale di 25-30 biscotti Mix per crostate, torte salate, biscotti: • • • •

• •

120 g. di farina di tapioca 110 g. di amido di mais 65 g. di fecola di patate 220 g. di farina di riso glutinoso (si chiama così non perché contiene glutine, piuttosto deriva da una qualità di riso molto colloso e si trova in negozi di alimentari fornitissimi oppure su internet nei negozi on-line) 7 g. di xantano (questo si trova in farmacia facendolo ordinare e non è un composto chimico, ma una gomma naturale che aumenta l’elasticità e la consistenza degli impasti) 1 cucchiaino di sale 1 cucchiaino di zucchero

http://www.latortapendente.blogspot.com/


BRUTTI MA BONI

6

Morena del blog Menta e Cioccolato

INGREDIENTI: (per circa 40 biscotti, dipende da quanto grandi li fate!!) • 3 albumi (100 gr circa) • 300 gr di zucchero semolato • 100 gr di farina di nocciole o mandorle • 100 gr di mandorle intere

PROCEDIMENTO: montare gli albumi a neve:rompere il filo degli albumi finché si forma la schiuma, poi aggiungere un cucchiaio di zucchero.. a questo punto andare avanti a montare e man mano aggiungere a cucchiaiate lo zucchero (ci vuole un po’ di più, ma non smontano nemmeno per sogno) la consistenza è giusta quando un cucchiaino rimane in piedi perfettamente, unire la farina di nocciole o di mandorle e mescolare un po’ poi unire le nocciole intere e mescolare ancora, mettete tutto l'impasto nel mixer con la lama di metallo http://www.latortapendente.blogspot.com/


e fare andare a tutta velocità fino a che non si vede che le nocciole si sono tritate,ma non in maniera esagerata, con l'aiuto di 2 cucchiaini formare dei mucchietti nella placca con carta forno e infornare a 150°-160° a metà altezza per circa 30 minuti. Regolatevi con il vostro forno, provare a toglierne uno, far raffreddare, assaggiare e se è croccante sono pronti, eventualmente abbassare la temperatura e mettere una presina nello sportello come per le meringhe.

http://www.latortapendente.blogspot.com/

7


KUDZU MOCHI 

8

Sayuri del blog Japan in the Wonderland

Con il kudzu*: • 25g kudzu •

10g zucchero

• 125cc acqua Con la maizena o la fecola: • 200ml acqua • 4 maizena o fecola di patate • 2 cucchiai zucchero • Anko • panna da montare • miele

Unire in una ciotola il kudzu più lo zucchero e 1/3 dell'acqua. Mescolare bene con una spatola e aggiungere l'acqua rimanente. Cuocere in pentola a fuoco alto mescolando molto vigorosamente. Quando la mistura diventerà trasparente e appiccicosa abbassare al minimo. Allontanare dal fuoco e continuare a mescolare 2 minuti. Trasferire in una ciotola antiaderente o di metallo umida e livellare. Coprire http://www.latortapendente.blogspot.com/


con un pezzo di pellicola e mettere la ciotola in una più grande piena di acqua e ghiaccio. Lasciar raffreddare e tagliare il mochi a cubetti. Servire con anko e panna non montata o con miele. * Visto l'incredibile prezzo di questa polverina, chi volesse sostituirla può farlo con

l'amido di mais o di patata. MATCHA CUZDU MOCHI Sayuri del blog Japan the Wonderland INGREDIENTI: • 25g kudzu o maizena o fecola • 15g zucchero • 1/2 cucchiaino matcha • 160ml acqua PROCEDIMENTO:

Unire al kudzu il thè matcha e lo zucchero. Aggiungere 1/3 dell'acqua e mescolare bene. Aggiungere l'acqua restante e far cuocere la mistura in una pentola. Quando sarà diventata trasparente e appiccicosa, trasferire in una ciotola umida e coprire con la pellicola. Mettere la ciotola in una più grande con acqua e ghiaccio e lasciar raffreddare. Tagliare a cubi e servire con anko.

http://www.latortapendente.blogspot.com/

9


MOCHI GELATO

10

Sayuri del blog Japan the Wonderland

INGREDIENTI: • 100g shiratamako o farina di riso glutinoso • 95ml acqua a temperatura ambiente • 1 cucchiaino di zucchero

PROCEDIMENTO: Unire la farina allo zucchero, mescolare e aggiungere l'acqua. Mescolare bene e cuocere a vapore per 15 minuti. Inumidire una spatola e disporre il mochi su un piano o un piattino spolverato di maizena o fecola. Lasciar raffreddare. Spolverare con un pizzico di maizena e schiacciare col palmo della mano il mochi. Mettere una piccola pallina di gelato all'interno dell'incavo e chiudere dando la forma di una pallina. Mettere in freezer per 1 minuto se non lo si mangia immediatamente.

http://www.latortapendente.blogspot.com/


SAKURA MOCHI

11

Sayuri del blog Japan the Wonderland

INGREDIENTI: • 50 foglie di ciliegio grandi • 5 cl acqua tiepida • 25g sale • 190g riso glutinoso (mochigome) • anko q.b. • 1 cucchiaio di zucchero • 1 cucchiaino di sale PROCEDIMENTO: Lavare le foglie e sbollentarle qualche secondo nell'acqua bollente. Metterle subito a raffreddare in una ciotola di acqua fredda e raggrupparle in mazzetti da 10. Marinarle nella salamoia per 2 o 3 giorni e quindi scolarle bene e metterle in freezer. Si conservano bene per almeno 1 anno ma vanno maneggiate con cura se no si rompono con facilità. Lavare il riso più volte e metterlo a bagno almeno per 6 ore. Sgocciolarlo e prendere un panno di cotone tipo quelli per avvolgere il formaggio. Questi panni li usavano le nostre nonne una volta e magari qualcuno di voi li ha conservati. Altrimenti potete usare uno straccio purché di cotone sottile e pulito ovviamente. http://www.latortapendente.blogspot.com/


12

Inumidire il panno e porlo in una vaporiera o in uno scolapasta di metallo. Mettere all'interno del panno il riso facendo una fontana al centro del riso larga 5cm. Coprire il riso interamente col panno facendo un bel fagotto. Mettere lo scolapasta sopra una pentola alta e stretta colma di acqua bollente, coprire con un coperchio e cuocere 60 minuti. Ogni 15 minuti bagnare il riso con 250 ml di acqua ogni volta facendo bene attenzione a irrorarlo tutto. Per compiere questa operazione è necessario che la pentola sia stretta e non troppo piena d'acqua se no si rischia di bagnare il fornello. Badate, quindi, che i fori dello scolapasta siano compresi entro il bordo della pentola sottostante! Scolare il riso e metterlo in una ciotola una volta freddo con lo zucchero e il sale e mescolare. A questo punto bisogna trasformare il riso in una pappetta. Potete pestarlo in un mortaio o triturarlo con la mezzaluna. Mettere il riso su un foglio di carta forno e preparare una ciotola colma d'acqua. Fare 7 palline di anko piccole e metterle su un piattino. Inumidirsi bene le mani e prendere un po’ di riso. Mi raccomando, non dimenticatevi questo passaggio perché il riso è appiccicosissimo. Mettere al centro del riso l'anko e chiudere con altro riso la pallina. Arrotolare sulla pallina di riso la foglia di ciliegio e mettere da parte su un altro foglio di carta forno. Mettere subito in frigo i sakura mochi una volta preparati!

STELLINE DI RISO AL CACAO Cristina del blog La zucca capricciosa

http://www.latortapendente.blogspot.com/


INGREDIENTI (per circa 35/40 stelline):

13

• 230 gr di farina di riso • 125 gr di zucchero • 125 gr di burro • 1 uovo intero • mezza bustina di lievito • 1 cucchiaio colmo di cacao amaro in polvere • stampini per biscotti a forma di stella

PROCEDIMENTO: In una terrina capiente, batti a crema burro e zucchero. Unisci l'uovo e lavora ancora un pochino con un cucchiaio di legno. Mescola il lievito, con la farina e il cacao e setaccia il tutto nella terrina dove hai preparato il composto. Lavora il tutto vigorosamente, ti accorgerai che il composto rimane piuttosto duro (è normale), devi riuscire a raccoglierlo con le mani, per formare delle pallette dalle quali ricaverai le tue stelline. Forma delle pallette con il composto, schiacciale un pochino sul piano di lavoro e inizia a formare le stelline, togli la parte in eccesso intorno al bordo, rimuovi la formina e con una spatola aiutati delicatamente per sollevare la stellina che si è formata. Procedi in questo modo fino alla fine dell'impasto, mettendo le stelline sulla placca del forno foderata di carta-forno, e lasciando un pochino di spazio tra una e l'altra, in modo che non si attacchino tra loro. Cospargile di zucchero e inforna a 180°C in forno preriscaldato (non ventilato), per 15/20 min. Controlla sempre attentamente la cottura e trascorso il tempo tirale fuori e lasciale raffreddare un pochino prima di trasferirle in una biscottiera o in una scatola di latta Si conservano molto bene per parecchi giorni, sempre che non svaniscano subito, ti ho avvisato prima che sono magiche!!! NOTE: anche se trascorso il tempo di cottura ti sembrano ancora morbide, tirale fuori lo stesso, raffreddandosi prenderanno la giusta consistenza o rischi di fargli fare la fine che gli ho fatto fare io la prima volta. ARROSTITE!!!

http://www.latortapendente.blogspot.com/


DOLCETTI AL COCCO

14

K@tia del blog Pappa&Cicci

INGREDIENTI: • una tazza di farina di cocco • una tazza di farina di riso • un cucchiaino di cremor tartaro (o di lievito per dolci) • mezza tazza di zucchero di canna chiaro • mezza tazza di latticello **(o di latte) • 4 cucchiai di olio di semi (io di mais) • chips di cocco per la rifinitura circa 70 g** • zucchero a velo per spolverare

http://www.latortapendente.blogspot.com/


PROCEDIMENTO:

15

Mettere in una terrina capiente tutti gli ingredienti secchi (le farine, lo zucchero e il cremor tartaro); in un’altra terrina mettete i liquidi (il latticello e l'olio) e miscelateli un pochino con una forchetta. A questo punto unite gli ingredienti liquidi a quelli solidi e mescolate bene, accendete il forno a 180° ventilato e portatelo in temperatura. Preparatevi le teglie rivestite di carta forno e iniziate a formare i dolcetti: -mettete le chips di cocco in una piccola scodella -formate con l’aiuto di due cucchiai da tavola delle palline di composto (risulterà abbastanza morbido) non troppo grandi perché si allargano in cottura* -passate queste palline nella scodella con le chips e fatela roteare in modo che al composto che è umido si attacchino bene le scaglie -mettetele un po’ distanziate sulle teglie e infornate a 180° ventilato per 15/17 minuti (regolatevi con uno stecchino e guardando che non si imbruniscano troppo) Toglieteli dal forno lasciateli raffreddare e cospargete abbondantemente di zucchero a velo vanigliato. *se volete potete cuocere i dolcetti senza *impanarli* nelle chips, sono meno coreografici ma altrettanto buoni!! **io ho trovato sia le chips che il latticello da Naurasì, il latticello l’ho dovuto ordinare, le chips invece erano vicino alla frutta essiccata, sono ottime anche nello yogurt o nel latte insieme ai cereali o al muesli, sono veramente incredibili!

http://www.latortapendente.blogspot.com/


FAVE DEI MORTI

16

Chiara del blog Un Pizzico di Magia

INGREDIENTI (per circa 25 biscotti):

• 3 albumi, • 200 gr mandorle pelate, • 200 gr zucchero, • 1 fialetta di aroma di mandorla, • zucchero per decorare

PROCEDIMENTO: Tritare al mixer le mandorle unite allo zucchero fino ad ottenere una sorta di farina. Trasferire in una ciotola, aggiungere l'essenza di mandorla ed amalgamare. Montare gli albumi con un pizzico di sale a neve ben soda ed incorporarli alla farina di mandorle e zucchero ( aggiungere gli albumi lentamente, fino ad ottenere un composto sodo da poter lavorare con le mani, avanzerà un po’ di albume). Prelevare delle piccole quantità di composto, formare delle palline e disporle ben distanziate http://www.latortapendente.blogspot.com/


sulla lastra del forno rivestita con carta forno ( si dovranno fare due infornate per poter adagiare ben distanti le palline). Terminare ricoprendo ogni pallina con un po’ di zucchero. Cuocere in forno già caldo a 150-160° (statico) per pochi minuti (8-12). I biscotti saranno pronti quando avranno il bordo leggermente dorato e la superficie screpolata, devono risultare cmq bianchi. Sfornare e far raffreddare

GIRELLE CON RICOTTA E FRAGOLINE Sonia del blog La Cassata Celiaca

INGREDIENTI: • • • • • • • • • • •

87 gr. Tuorli 225 gr. uova intere 225 gr. Zucchero 138 gr. Albumi 25 gr. Zucchero 70 gr. Maizena 70 gr. fecola di patate 1 kg ricotta 500 gr. Fragoline zucchero a velo cannella

PROCEDIMENTO: Per la preparazione della sfoglia di pan di spagna Ho prima scaldato gli albumi e la relativa quantità di zucchero fino a circa 40° e poi ho fatto montare tutto in planetaria. Non deve diventare molto sostenuto ma rimanere http://www.latortapendente.blogspot.com/

17


una massa un po’ più fluida del solito. Poi ho riscaldato a 40° i tuorli con uova intere e il relativo zucchero e ho fatto montare in planetaria anche questi. Infine ho aggiunto a poco a poco le due farine ben setacciate e per ultimo gli albumi montati. Ho amalgamato delicatamente e ho distribuito una parte del composto su una placca rivestita con carta forno e ho livellato con una spatola cercando di non fare uno strato alto. Ho infornato a 250° per 5 min. L'impasto era tanto quindi ho fatto tre basi biscuit. (Consiglio di dimezzare le dosi anche perché nell'attesa il composto rimasto si stava separando mandando sul fondo l'uovo e tenendo in alto l'albume, col risultato che in cottura (se non ce ne accorgiamo) sul fondo si crea una parte gommosa.) Perciò anche qui ho dimezzato le dosi in modo da avere solo 2 sfoglie. Setacciare la ricotta e lavorarla con lo zucchero a velo necessario per ottenere una crema dolce ma non troppo. Aggiungere un pizzico di cannella. Stendere la ricotta sulla sfoglia e ricoprirla con le fragoline. Arrotolare la sfoglia pressando un poco e conservare in frigo una mezz'ora prima di servire. Non usare la ricotta troppo fresca perché è troppo umida e bagnerà eccessivamente il pan di spagna. Spolverizzare di zucchero a velo.

HOT CAKE CON FARINA DI RISO E MAIS Anna del blog C’è di Mezzo il mare

INGREDIENTI: Per la pastella • 30 gr di farina di riso • 20 gr di farina di mais fumetto (bianca e sottile) • 25 gr di uovo (1/2 uovo circa) http://www.latortapendente.blogspot.com/

18


• 20 gr di zucchero (ho usato zucchero di canna) • 50 cc di latte • 1 gr di bicarbonato Per farcire • marmellata a piacere • cacao • latte (1) In una ciotola sbattere l'uovo, continuando a mescolare unire lo zucchero (ho usato zucchero di canna, ma ci sta bene anche il semolato) ed il latte. (2) Setacciare la farina di mais fumetto (è sottile e bianca) e quella di riso, insieme al bicarbonato. Unire (1) e (2) e mescolare. A fuoco lento, scaldare la padella appena unta d'olio evo (togliere l'eccedenza con carta da cucina) e versarci un mestolo della pastella per hot cake, facendola scendere a filo per avere la forma rotonda. Quando sulla parte a vista si formano dei piccoli buchetti, rivoltare e far cuocere. Mettere da parte man mano che si cuociono, ne sono venuti 4. Spalmare della marmellata a piacere (sia per qualità che per quantità), io ho usato marmellata di limone, ed impilarli. Riscaldare un poco di latte ed unire del cacao amaro, quando si crea una cremina scura e fluida, versarla sull'ultimo strato di cake.

http://www.latortapendente.blogspot.com/

19


TOFU DI KUZDU DI FECOLA Anna del blog C’è di mezzo il Mare

20

INGREDIENTI: • • • • •

15 gr di semi di sesamo 15 gr di fecola di Kudzu 150 gr di acqua Wasabi salsa di soia

Frullare minuziosamente i semi di sesamo, aggiungervi 30 gr di acqua del totale, mescolare e filtrare con una garzina facendo defluire la maggior parte dell'umore del sesamo. In un pentolino sciogliere la fecola di Kudzu con la restante acqua (120 gr), quindi unire l'acqua col sesamo.

Mescolando, cuocere a fuoco lento per 5 minuti circa e, quindi, versare nella formina. Far raffreddare in frigo.

Sformare e gustare con wasabi e salsa di soia.

http://www.latortapendente.blogspot.com/


MOCHI DI FECOLA DI KUDZU

21

Anna del blog C’è di Mezzo del Mare

INGREDIENTI: • • • •

10 gr di fecola di Kudzu 20 gr di zucchero 30 gr di acqua kinako (da Wikipedia, anche versione in italiano, nonostante sia incompleta)

PROCEDIMENTO: Le proporzioni degli ingredienti sono: 1 parte di fecola, 2 parti di zucchero, 3 parti d'acqua. Mescolare bene tutti gli ingredienti e far addensare a fuoco debole, versare nella formina e far raffreddare in frigo. Tagliare nella forma preferita e spolverizzare con kinako (farina di soia)

http://www.latortapendente.blogspot.com/


MUFFIN CON FARINA DI CASTAGNE

22

Terry del blog Agrodolce

INGREDIENTI: • • • • • • • • •

250g di farina di castagne 120g di zucchero 2 cucchiaini di lievito per dolci non vanigliato 5 cucchiaini di cacao amaro in polvere 260 ml di latte 40g di olio 20g di uvetta 20g di pinoli granella di zucchero per la decorazione

PROCEDIMENTO: In una capiente ciotola unite tutti i componenti solidi, la farina setacciata con il lievito, lo zucchero, il cacao. Poi molto semplicemente unire i componenti solidi a quelli liquidi ed amalgamare fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungere l'uvetta e mescolare, versare il prodotto ottenuto nei pirottini di carta e cospargere pinoli e granella di zucchero. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 15-17 minuti.

http://www.latortapendente.blogspot.com/


NON SONO MUFFIN AL CIOCCOLATO Ornella del blog Il Giardino dei sapori e dei Colori

23

http://www.latortapendente.blogspot.com/


INGREDIENTI:

24

(per 4 o 6 muffin): • • • • • • • • • •

140 gr di farina di riso 20 gr di farina di carrube 60 gr di zucchero 200 gr di yogurt naturale greco 2 cucchiai di olio extravergine di oliva 1 pizzico di chiodi di garofano in polvere un pizzico di sale 1 cucchiaino scarso di ammoniaca per dolci 1 cucchiaino di bicarbonato la scorza grattugiata di un'arancia

PROCEDIMENTO: Mescolare le farine, lo zucchero, sale, aromi e bicarbonato da una parte e yogurt, olio, raspatura d'arancia, ammoniaca in un'altra terrina. Quindi unire i due composti amalgamando bene, versare negli stampini da muffin e cuocere in forno a 180° per circa 25 minuti.

http://www.latortapendente.blogspot.com/


FRITTATINA DOLCE MELE E MIELE Simona e Claudia del blog Le Pellegrine Artusi

25

INGREDIENTI (per 2 pers.): • • • • • • • • •

1 mela renetta 2 uova 2 cucchiai di zucchero 2 cucchiai di farina di riso 40 gr di burro 2 cucchiai di miele millefiori 1 pizzico di sale semi di vaniglia zucchero a velo e miele per decorare

PROCEDIMENTO: Sbucciare la mela e tagliarla a fettine. Mettere in una padellina il burro ed il miele e far sciogliere bene, aggiungere le fettine di mela e far rosolare bene. Nel frattempo in un piatto sbattere le uova con lo zucchero, il sale e la vaniglia. Unire la farina e fare un composto omogeneo. Versare nella padella insieme alle mele e far cuocere rimestando in modo che le uova cuociano bene. Quando il sopra è morbido piegare come per una omelette. Mettere su un piatto e servire immediatamente cosparsa di zucchero a velo e miele..eventualmente accompagnata da gelato alla vaniglia. http://www.latortapendente.blogspot.com/


Impasti base

26

PAN DI SPAGNA O TORTA DELLA FIERA Germana del blog La Terra dei Violini

INGREDIENTI: • 6 uova • 300 g di zucchero • 300 g di fecola • 1 bustina di lievito Paneangeli • 1 pizzico di sale. PROCEDIMENTO: Montare a crema lo zucchero con i tuorli. A parte montare a neve ben ferma gli albumi con un pizzico di sale. Aggiungere questi ultimi ,dal basso verso l'alto, ai tuorli con lo zucchero. Unire la fecola ed il lievito. Infornare a 150° per 40/50 minuti

http://www.latortapendente.blogspot.com/


BIGNE’

27

Felix del blog Un Cuore dio Farina senza Glutine

INGREDIENTI: • 150 g. di farina senza glutine per dolci* • 250 ml di acqua • 95 gr. Burro • 1 pizzico di sale • 4 uova se grandi altrimenti 5 uova (io ne ho messe 5 e le mie pesavano poco meno di 60 g ciascuna sgusciate)

PROCEDIMENTO: Il procedimento è quello classico: mettete sul fuoco l’acqua insieme al burro ed il pizzico di sale, appena inizia a bollire unite in un colpo solo tutta la farina. Fatela asciugare sul fuoco per 2 minuti sempre girando fino a che la palla non si stacca dalle pareti della pentola, spegnete il fuoco e lasciate intiepidire, dopo unire un uovo alla volta. Non aggiungere quello successivo se il primo non è ben assorbito. Io all’inizio ero partita con 4 uova, aggiunto il 4° uovo mi sono accorta che l’impasto non era ancora giusto… perché per essere pronto deve avere la consistenza di una crema pasticciera soda, e quindi ho aggiunto il 5° uovo. Se per ipotesi vi rendete conto che l’aggiunta di un altro uovo intero sia troppo… unite solo 1 tuorlo. Ho messo il composto nella sac a poche e formato i bignè nella teglia coperta da carta http://www.latortapendente.blogspot.com/


da forno. Infornato in forno caldissimo statico (non ventilato) a 200° per 20 minuti esatti. Li ho subito sfornati e non si sono afflosciati affatto. Tenete a mente che il tempo di cottura varia anche secondo la grandezza dei bignè, più sono grossi e più devon cuocere, perché se la pasta non è ben cotta i bignè crollano quando escono dal forno. Preferite per la loro realizzazione le farine naturali piuttosto che quelle di farmacia: quindi anche solo farina di riso e fecola di patate, se non avete o non vi fidate di usare la farina di tapioca. Se si attende, quindi se non usate subito l’impasto o non li infornate subito, coprite la ciotola o la teglia con della pellicola per alimenti. *(io ho usato il Mix Di Farine Senza Glutine Per Impasti Lievitati: Mix per impasti lievitati • • •

290 g di farina di riso 80 g di fecola di patate 50 g di farina di tapioca

se non volete o non potete usare la farina di tapioca sostituitela con la fecola di patate)

PANDI SPAGNA Vale del blog In Cucina senza Glutine* INGREDIENTI: • 200 g. di maizena (oppure 100 g. farina di riso e 100 g. fecola di patate) • 200 g. zucchero • 4 uova • 1 bustina di lievito per dolci (come da prontuario) • buccia grattugiata di un limone non trattato PROCEDIMENTO: separare gli albumi dai tuorli; montare a neve i primi e con lo zucchero i secondi. aggiungere la buccia del limone grattugiata; versare poco per volta le farine col http://www.latortapendente.blogspot.com/

28


lievito e per ultimi i bianchi. infornare a forno freddo per circa 30 minuti ad una temperatura di 180° in forno statico. E' meglio prepararlo con un giorno di anticipo. * Non ne riconosce la maternità tuttavia è una base utile, io l’ho trovato sul suo blog, dove dà la disponibilità ad attribuire la giusta maternità/ paternità all’autotrice/autore.

PAN di SPAGNA di RISO di L. Montersino Federica del blog Note di Cioccolato

INGREDIENTI • • • • •

120gr di tuorli 480gr di uova 400gr di zucchero semolato 400gr di farina di riso 40gr di amido di riso

Per uno stampo da 21cm ho diviso tutti gli ingredienti per 4. Queste le mie dosi più variazione • • •

30gr di tuorli 120gr di uova 100gr di zucchero semolato http://www.latortapendente.blogspot.com/

29


• • • •

95gr di farina di riso 5gr di cacao amaro 10gr di amido di mais 15gc di olio essenziale d'arancia

30

Per il procedimento, ho preferito usare lo stesso del Pan di Spagna classico con la montata a caldo di uova e zucchero, ma nel libro è riportato semplicemente di montare uova e tuorli (a temperatura ambiente) con lo zucchero fino ad ottenere una schiuma stabile e ben sostenuta. Una volta ottenuto un composto che "scrive" (ossia il tratto dell'impasto che ricade dalle fruste resta ben visibile per qualche secondo prima di uniformarsi al resto) incorporare l'olio essenziale d'arancia e, poco alla volta, la farina di riso setacciata insieme all'amido e al cacao, facendola cadere direttamente da un setaccio, con movimenti delicati dal basso verso l'alto, cercando di non smontare la massa. Versare il composto nello stampo imburrato e infarinato con farina di riso (se non si hanno problemi di intolleranze va bene anche farina normale e cuocere in forno caldo a 190°C per 35-40 minuti, fino a che i bordi cominceranno a "raggrinzire" leggermente e a staccarsi dalle pareti dello stampo. Se la superficie tendesse a colorire troppo, abbassare la temperatura a 170°C SENZA aprire lo sportello del forno. Lasciare nel forno spento per 5 minuti, sformare e lasciar intiepidire su una gratella, quindi mettere in una busta di carta in modo che, trattenendo un po' di umidità, rimanga morbido.

http://www.latortapendente.blogspot.com/


31

Torte, Ciambelle, Plum Cake e Crostate CAPRESE ALLO STREGA Terry del blog Agrodolce

INGREDIENTI: • • • • • • • •

200g di cioccolato fondente 300g di mandorle 200g di burro 200g di zucchero 5 uova 30ml di liquore Strega 1 bustina di lievito per dolci zucchero a velo q.b. per la decorazione

PROCEDIMENTO: Tritare finemente le mandorle ed il cioccolato, aggiungere lo zucchero, il burro fuso, le uova ed il liquore. Amalgamare con le fruste elettriche (oppure con il bimby 1 minuto velocità 5) fino ad ottenere un prodotto omogeneo ed infine aggiungere il lievito. Imburrare ed infarinare uno stampo di 24cm. Infornare per 35-40 minuti a 170 gradi. La torta Caprese, uno dei dolci al cioccolato più famoso, è caratterizzato dall'assenza della farina e da una rimacarta presenza di mandorle e cioccolato. http://www.latortapendente.blogspot.com/


CIAMBELLA COLORATA

32

Letizia del blog In Cucina con Letizia

INGREDIENTI: • • • • • • •

1 vasetto di yogurt bianco 1 vasetto e 1/2 di fruttosio 3 vasetti di farina di riso 3 uova intere 1 vasetto di olio di semi di arachide 1 bustina di lievito per dolci coloranti per alimenti

PROCEDIMENTO: Mettere tutti gli ingredienti nella planetaria o in un robot, mescolare per pochi minuti fino a quando si ottiene un composto ben amalgamato. Dividerlo nelle ciotole in parti uguali e aggiungere in ognuna un po’ di colorante per alimenti di colore diverso, lasciandone una parte del colore naturale. Con un po’ di olio di semi oliare lo stampo a ciambella, spolverare di farina di riso e procedere mettendo una cucchiaiata del composto senza colorante, su di questa una cucchiaiata colorata e così via... Mettere la ciambella in forno caldo a 180° e cuocere per circa 35 minuti. Io l'ho spolverata con dello zucchero a velo.

http://www.latortapendente.blogspot.com/


CIAMBELLONE, CACAO e COCCO Letizia del blog In Cucina con Letizia

33

INGREDIENTI: • 2 vasetti e mezzo di farina di riso, (uso come misura il vasetto dello yogurt); • 1/2 vasetto di cacao amaro; • 2 vasetti di zucchero di canna; • 1/2 vasetto di olio evo, • 1 vasetto di cocco fresco grattugiato, • 3 uova medie; • 1 bustina di cremor tartaro o lievito per dolci. PROCEDIMENTO: In una ciotola mescolare lo zucchero con le uova, aggiungere la farina, il cacao e il lievito setacciati insieme, l'olio e infine il cocco, mescolare velocemente per amalgamare tutti gli ingredienti e versare in una stampo di cm 24, imburrato e infarinato. Mettere in forno preriscaldato a 180° per circa trenta minuti, fa fede http://www.latortapendente.blogspot.com/


comunque la prova stecchino. Io per renderlo ancora più goloso, ho sciolto nel microonde qualche cucchiaiata di nutella e l'ho versata sul ciambellone, un po’ di cocco grattugiato per guarnire. PLUM-CAKE BICOLORE Vale del blog In Cucina senza Glutine

INGREDIENTI: • • • • • • •

300 g. di mix di farine naturali per impasti lievitati* 200 g. zucchero 1 tazzina e 1\2 di latte 1 tazzina di olio evo 2 uova 12 g. lievito per dolci (come da prontuario) 1 cucchiaio e 1\2 di cacao amaro (come da prontuario)

PROCEDIMENTO: mettere in una ciotola la farina con lo zucchero ed il lievito e mescolare aggiungere le uova ed iniziare ad amalgamare, piano piano aggiungere prima l'olio evo e poi il latte in un'altra ciotola piccola mettere il cacao e versarvi un pochino di impasto ed amalgamare bene imburrare ed infarinare uno stampo da plum-cake e versare il composto alternando i colori infornare a forno già caldo a 180^ per circa 50 minuti, vale la prova stecchino!

http://www.latortapendente.blogspot.com/

34


*Mix per impasti lievitati con farine naturali senza glutine • 290 g di farina di riso • 80 g di fecola di patate • 50 g di farina di tapioca

CROSTATA DI RICOTTA E CIOCCOLATO Vale del blog In Cucina senza Glutine

INGREDIENTI: per la frolla • • • • •

260 g. di mix per crostate * 125 g. zucchero 70 g. burro 1 uovo 1\2 bustina di lievito (come da prontuario) http://www.latortapendente.blogspot.com/

35


• un pizzico di sale

36

per il ripieno • • • • •

250 g. ricotta vaccina 40 g. cioccolato fondente (come da prontuario) 30 g. uovo sbattuto 1 cucchiaio di zucchero zucchero a velo q.b. (come da prontuario)

PROCEDIMENTO: ho prelevato dal mix la quantità necessaria di farina ed ho proseguito esattamente come scritto sulla rivista** 1. con uno sbattitore elettrico ho montato l'uovo con lo zucchero fin quando non è diventato bello spumoso; ho aggiunto il burro, che avevo lasciato ammorbidire a temperatura ambiente, e 80 g. della farina con tutto il lievito. Con la farina rimanente ho fatto la classica fontana ed ho versato nel centro il composto per poi lavorarlo velocemente fino ad ottenere un impasto liscio e sodo. l'ho avvolto nella pellicola e l'ho lasciato nel frigorifero a riposare per un paio d'ore 2. ho preparato il ripieno mescolando ricotta, zucchero, uovo e per ultimo il cioccolato grattugiato (la rivista diceva di aggiungere un paio di cucchiai di liquore ma non ne avevo in casa...) 3. ho foderato con della carta forno, bagnata e strizzata, uno stampo piccolo a cerniera. Ho preso l'impasto ed ho ricavato due dischi di pasta. Con il più grande ho foderato lo stampo e poi l'ho riempito con il composto di ricotta senza arrivare ai bordi. Con il più piccolo ho coperto il tutto, sigillando come meglio ho potuto i bordi 4. ho infornato a forno già caldo a 180° per circa 45 minuti. ho lasciato raffreddare, poi ho cosparso di zucchero a velo e servito.

*Mix di Farine senza Glutine per Crostate • 230 g di amido di mais • 65 g di fecola di patate • 220 g di farina di riso • 8 g di xantano ** Sale&Pepe (novembre 2009) presente in versione tradizionale.

http://www.latortapendente.blogspot.com/


TORTA MORBIDONA ALLE MANDORLE

37

Zucchero e Farina del blog Zucchero e Farina

INGREDIENTI: • • • • • • • •

500 g di farina di riso 200 g di zucchero semolato 3 uova Latte di mandorla (1 bicchiere da tavola circa) 1 bustina di lievito per dolci 1 cucchiaino di estratto di mandorla Lamelle di mandorla per guarnire Zucchero al velo

Versare nella ciotola le uova con lo zucchero ed amalgamate fino ad ottenere una crema morbida, aggiungere la farina di riso e diluire con il latte di mandorla. Aggiungere l’estratto di mandorla ed il lievito. Versare il tutto nella tortiera e cospargere con le lamelle di mandorla.   Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti. Lasciate raffreddare e cospargere a piacere con zucchero al velo.

http://www.latortapendente.blogspot.com/


TORTA CON FARINA DI RISO, MARMELLATA DI MORE E…CREMA Giusy del blog Il Profumo del Mangiare

INGREDIENTI:

• 300 g di farina di riso • 150 g di zucchero semolato • 1 tuorlo • 1 uovo intero • 120 g di burro ben freddo • la buccia di un limone gratt. • la polpa di mezza stecca di vaniglia • un pizzico di sale • crema pasticcera PROCEDIMENTO: Per preparare la frolla con la farina di riso bisogna avere la cortezza di mettere il burro molto freddo. Occorre sbriciolare il burro nella farina, aggiungere poi lo zucchero, ed una alla volta le uova. Impastare velocemente, aggiungere tutti gli altri ingredienti e amalgamare bene formando una palla, aggiungere eventualmente altra farina di riso, se l'impasto http://www.latortapendente.blogspot.com/

38


dovesse risultare troppo mollo. Per velocizzare i tempi, mettere l'impasto nella pellicola e porlo per dieci minuti in freezer. Anticipatevi con la crema pasticcera che deve essere ben fredda. Trascorso il tempo necessario, stendere con il mattarello la pasta che si sarà rassodata, formare un disco e foderare la teglia da crostata. Bucherellare la superficie con una forchetta, e spalmare la marmellata, in questo caso, ho usato quella di more che ho fatto un mesetto fa, infine stendere la crema sopra la marmellata in modo uniforme. Fare le striscioline con la pasta per decorare. Infornare a 180°C per circa 20/ 25 minuti, controllare che sia ben dorata. Una volta raffreddata spolverizzare con lo zucchero a velo.

TORTA AL GORGONZOLA Manu del blog …profumi e colori…

INGREDIENTI: • • • • • • • •

75gr gorgonzola dolce 130gr Philadelphia 125gr panna fresca 60gr zucchero 5 tuorli 40gr maizena 35gr burro 70gr zucchero http://www.latortapendente.blogspot.com/

39


• 5 albumi

40

Mescolare tutto il primo gruppo d’ingredienti ed amalgamare molto bene, vi consiglio di passare al settaccio il gorgonzola per evitare di trovarvi spiacevoli grumi, mescolare fino a quando si sarà creata un bel composto cremoso. A questo punto mettere i 70gr di zucchero negli albumi e montarli a neve ben ferma prima d’amalgamarli con delicatezza al composto di formaggio Mettere in una tortiera da 24cm o rettangolare, foderata con della carta forno e poi cuocere a 180° per 15 minuti circa, quindi abbassare a 160° e cuocere ancora 25 minuti circa Fatela raffreddare e servitela con un velo di miele di castagno o in stagione anche con delle castagne caramellate o dei marron glacè TORTA PISTACCHI E CIOCCOLATO FONDENTE Stefania del blog Cardamomo&Co.

INGREDIENTI: Per la torta • • • • • •

150 gr. di pistacchi sgusciati 250 gr. di cioccolato fondente 150 gr di zucchero 6 uova codice 0 o 1 150 gr. di burro 1 cucchiaino da caffè di vaniglia bourboun

Per la copertura: http://www.latortapendente.blogspot.com/


• 100 gr. di cioccolato fondente • 30 gr di burro • granella di pistacchi

41

PROCEDIMENTO: Far sciogliere a bagnomaria (io lo faccio col microonde) il cioccolato (io uso gocce di cioccolato, ma va bene anche la tavoletta che però deve essere spezzettata) con il burro (meglio anche esso a tocchetti). Nel frattempo sbriciolare i pistacchi. Quindi far montare le uova intere con lo zucchero e quindi aggiungere il cioccolato fuso e raffreddato. Aggiungere la granella di pistacchio e la vaniglia e mescolare nuovamente. A questo punto travasare l'impasto (molto liquido, ma non vi spaventate) in una teglia. Io uso quella in silicone, ma se dovete cucinare per un celiaco e quindi non dovete avere contaminazioni, è meglio foderare con carta forno uno stampo, altrimenti potete imburrare una teglia e spolverizzarla con della fecola. Mettete in forno caldo a 160° per 1 ora. Prima di guarnire la torta con la glassa al cioccolato aspettate che si sia raffreddata. Procedete a fare la glassa. Niente di più semplice. Sciogliere a bagnomaria, ma io lo faccio sempre al microonde ad una bassa potenza (300) per 2 minuti, il cioccolato tritato e il burro. Stendete sulla torta e cospargete di granella di pistacchio. TORTA NESCAFE’ Sonia del blog La Cassata Celiaca

INGREDIENTI: per la base: http://www.latortapendente.blogspot.com/


• 2 uova

42

• 100 gr. Burro • 100 gr. Zucchero • 50 gr. Maizena • 50 gr. Fecola • 1 cucchiaino lievito dolci Per la crema pasticcera: • 3 tuorli • 125 gr. Zucchero • 30 gr. Fecola • 250 gr. Latte • 2 bustine Nescafé (1,7gr cad.) Per la panna di copertura: • 250 gr. panna per dolci • 100 gr. cioccolato bianco • 1 bustina Nescafé

PROCEDIMENTO: Preparare la base lavorando con le fruste il burro morbido e lo zucchero, appena diventa ben cremoso, aggiungere un uovo alla volta continuando a sbattere e infine le farine e il lievito. Imburrare e infarinare una tortiera da 22 cm., versare l'impasto e cuocere a 180° per circa 20 min.(deve scurire in superficie). Fare completamente raffreddare. Preparare la crema pasticcera lavorando i tuorli con lo zucchero, inserire la fecola (o farina), stemperare col latte e aggiungere le bustine di Nescafé. Cuocere la crema finchè non addensa. Versare la crema in una ciotola, coprirla con pellicola e fare raffreddare del tutto. Per la panna di copertura, scaldare 125 gr. di panna e far sciogliere al suo interno la cioccolata bianca sminuzzata. Mescolare e fare raffreddare http://www.latortapendente.blogspot.com/


in frigo per tutta la notte (potete fare tutto il giorno prima e assemblare la torta l'indomani). Montare la panna con le fruste e poi montare anche la panna rimanente (nella quale avete fatto sciogliere la bustina di Nescafé). Mescolare i due tipi di panna. Tagliare la torta a metà, ricoprire con la crema pasticcera, coprire con il secondo disco, bagnarlo con del caffè zuccherato e ricoprire l'intera torta, bordi compresi, con la panna. Livellare la panna e con un sac à poche fare dei decori sulla superficie e sui bordi. Decorare con chicchi di caffè e spolverizzare con un velo di cacao amaro. Tenere in frigo qualche ora prima di servire

DOLCE ALLE SUSINE Sonia del blog La Cassata Celiaca

INGREDIENTI: • 1 kg. susine nere • 5 uova • 180 gr. Burro • 200 gr. Zucchero • 2 cucchiai zucchero vanigliato • 3 cucchiai zucchero a velo • 200 gr. mix di farina di riso e maizena • 150 gr. Fecola • 2 cucchiai lievito per dolci • Sale http://www.latortapendente.blogspot.com/

43


PROCEDIMENTO:

44

Lavorare con la frusta il burro morbido con 100gr. di zucchero ottenendo un impasto cremoso, aggiungere 180 gr. di mix, 100 gr. di fecola, 2 cucchiai di lievito (io ho messo una bustina) e 3 uova. Mescolare con le fruste finchè non si otterrà un impasto omogeneo. Foderare un placca da forno (la mia è 40cm x 25cm), versare il composto stendendolo uniformemente con una spatola. Lavare e asciugare le susine, togliere il nocciolo e sistemarle su tutta la superficie, una accanto all'altra, con la parte bombata rivolta verso l'alto. Infornare in forno già caldo a 200° per 30 min. (dopo 25 era già bella scura, quindi l'ho tolta dal forno). Mentre cuoce, montare a neve gli albumi di due uova con un pizzico di sale, aggiungere delicatamente i due tuorli, lo zucchero rimasto, lo zucchero a velo e quello vanigliato, la fecola e la farina (io ho messo tutto fecola). Mescolare con una spatola per amalgamare tutto e versare questo composto sul dolce cotto, ricoprendo tutta la superficie livellando con un cucchiaio. Infornare per altri 15 min. Togliere dal forno, aspettare che intiepidisca, spolverizzare con zucchero a velo e servire. LA MIA TORTA DI GRANO SARACENO Ele del blog Zibaldone Culinario

http://www.latortapendente.blogspot.com/


INGREDIENTI:

45

• 200g di burro • 250g di mandorle tritate • 4 uova • 250g di farina di grano saraceno • 250g di zucchero semolato • 1 bustina di lievito per dolci (baking) • 1/2 bacca di vaniglia • marmellata di mirtilli rossi PROCEDIMENTO: Montare il burro a pomata con lo zucchero e i tuorli delle uova con uno sbattitore per almeno 5 minuti, unire le mandorle tritate (non troppo fini), i semini della bacca di vaniglia, la farina di grano saraceno setacciata con il lievito. Infine inserire gli albumi montati a neve, poco alla volta, cercando di mescolare dall'alto verso il basso (è importante questo movimento soprattutto con le ultime aggiunte degli albumi). Versare in un stampo a cerniera ricoperto di carta forno con diametro 26 cm e infornare, a forno caldo, a 170°C per circa 40-45 minuti (consiglio la prova dello stecchino). A torta fredda, tagliare orizzontalmente, con l'apparecchio apposito o con un filo, che passerà attorno alla torta, da stringere finché non avrà attraversato tutta la torta. Farcire con marmellata di mirtilli rossi e poi cospargere di zucchero a velo. E' consigliato servirla con panna montata.

http://www.latortapendente.blogspot.com/


SBRICIOLATA con FARINA di RISO e MAIS

46

Federica del blog Note di Cioccolato

INGREDIENTI: • • • • • • • • • • • • •

125di farina di mais 75gr di farina di riso 50gr di maizena 1 uovo 70gr di burro 75gr di zucchero 60gr di mandorle pelate 1 limone bio marmellata di uva (io uva e sambuco in parti uguali) limoncino 1 cucchiaino di lievito in polvere sale zucchero a velo a piacere

PROCEDIMENTO: Tritare le mandorle abbastanza finemente. Profumare la marmellata con un paio di cucchiai di limoncino. Riunire insieme in una ciotola le farine con il lievito, lo zucchero, le mandorle tritate e la scorza grattata del limone. Aggiungere il burro freddo a dadini e impastare con la punta delle dita fino ad ottenere uno sfarinato ben amalgamato. Unire il tuorlo (tenere http://www.latortapendente.blogspot.com/


da parte l’albume) e continuare a sbriciolare l'impasto con le mani. Se necessario unire l’albume sbattuto poco alla volta (io ne ho aggiunto la metà): regolarsi in maniera tale da ottenere alla fine delle briciole di diverse dimensioni. Con la metà delle briciole coprire il fondo di uno stampo da crostata da 24cm, imburrato e infarinato. Premere leggermente con le mani per compattare il composto. Distribuire sulla pasta la marmellata, formando uno strato bello consistente, ricoprire il tutto con il resto delle briciole, cercando di non lasciare spazi vuoti (a me non si è ricoperta del tutto ma il mio stampo è da 28cm), e infornare in forno caldo a 180°C per circa 30-35 minuti. Sformare una volta fredda e servire a piacere cosparsa di zucchero a velo. TORTA MARCHESA Letizia del blog In Cucina con Letizia

INGREDIENTI: • • • • • •

500 gr. di cioccolato fondente 200 ml di panna 250 gr. di margarina (o burro come da ricetta) 150 gr. di zucchero 100 gr. di farina di riso 4 uova

PROCEDIMENTO: In una ciotola spezzettare il cioccolato, versare la panna, unire il burro tagliato a pezzetti e mettere nel microonde per pochi minuti fino a quando il burro ed il cioccolato si sono sciolti, mescolare ed amalgamare il tutto. http://www.latortapendente.blogspot.com/

47


Versare l'impasto ottenuto in un mixer con le lame di acciaio, aggiungere lo zucchero, la farina e le uova e frullare per pochi minuti. Versare l'impasto in una tortiera in silicone, precedentemente inserita in un'altra più grande dove si mette l'acqua, coprire con la carta stagnola, fare dei fori per la fuoriuscita del vapore e cuocere a bagnomaria per circa 90 minuti a 150°. TORTA SOFFICE DI CASTAGNE Marzia del blog Coffe&Mattarello

INGREDIENTI:

(per una teglia da 22 cm) • • • • • •

200 g di farina di castagne 3 uova 125 g di zucchero di canna 60 g di olio extravergine d'oliva mezzo bicchiere di latte 1 bustina di lievito

PROCEDIMENTO: http://www.latortapendente.blogspot.com/

48


Separare i tuorli e montarli con lo zucchero di canna. Unire l'olio, il latte e per ultimi farina e lievito setacciati. Montare a neve gli albumi e aggiungerli delicatamente al composto. Coprire la teglia di carta da forno e infornare a 170° per circa 30 minuti (con prova stecchino).

CROSTATA STREUSEL Gaia del blog La Gaia Celiaca

INGREDIENTI: Per la base: • • • • • • •

gr 200 di farine (io ho mischiato 50 gr di fumetto di mais, 100 gr di farina di riso e 50 gr di fecola di patate ) 50 g di mandorle sbucciate ma non spellate 125 g di burro 50 g di zucchero semolato 50 g di zucchero di canna 1 uovo 4 g di lievito per dolci http://www.latortapendente.blogspot.com/

49


• • •

la buccia grattata di un limone non trattato cannella in polvere 1 barattolo di marmellata

50

Per lo streusel: • • • • • • •

50 g di mandorle sbucciate ma non spellate 25 g di farina di riso) 25 g di fumetto di mais 50 g di burro freddo 50 g zucchero di canna grezzo cannella in polvere polvere di arancio

PROCEDIMENTO: Pasta frolla: Ho messo il burro a pezzetti in una ciotola, vi ho aggiunto la buccia tritata del limone e la cannella, lo zucchero e li ho strizzati velocemente per amalgamarli. Quindi ho aggiunto l'uovo intero, e ho mescolato velocemente. Ho tritato le mandorle, e ho aggiunto al composto le farine e la farina di mandorle, e compattato il tutto il più velocemente possibile. Ho fatto la palla, l'ho avvolta nella pellicola e l'ho messa in frigo. Io l'ho preparata il giorno prima di fare la torta, va comunque lasciata a freddare in frigo almeno un paio d'ore. Streusel: Tritare le mandorle. Versare le farine, compresa quella di mandorle e lo zucchero sulla spianatoia, e disporvi sopra il burro freddo a tocchetti, la cannella e un bel cucchiaio di polvere di arancio (ne ho ancora dall'anno scorso!!!). Con la mezzaluna cominciare a "tagliare" il tutto al fine di amalgamare burro, zucchero e farina formando delle briciole. È pronto quando il briciolame è piuttosto fine (a noi piace così). Se ne può fare ad abundantiam e congelare per futuri utilizzi. Preparazione finale: È una banale crostata. Tirare fuori la frolla dal frigo, spolverare la spianatoia con la farina e stenderla ancora fredda. Sarà durissima, quindi per stenderla all'inizio batterla con il mattarello, poi tirarla sempre con il mattarello. Io la stendo su un foglio di carta da forno perché così mi viene più facile spostarla sulla tortiera. Metterla sulla tortiera, precedentemente imburrata e infarinata (ho usato una tortiera col fondo asportabile di 28 cm di diametro). Lasciare un cordolo ai bordi. Bucherellare il fondo con una forchetta. Mettere in frigo per una mezzoretta, mentre si prepara lo streusel. Distribuite la marmellata sulla base, in uno strato abbondante. Coprire con lo streusel. Cuocere in forno pre-riscaldato a 170° per 40 minuti. Qui la regola che la frolla rimanga abbastanza bianca non si può applicare, perché fra mandorle con la buccia e zucchero di canna già l'impasto è scuretto di suo. Deve restare morbida. http://www.latortapendente.blogspot.com/


TORTA BAROZZI

51

Debora del blog Chez-Denci

INGREDIENTI:

(dosi per uno stampo da cm. 24x24) • • • • • • •

100 gr. di mandorle pelate; 80 gr. di burro; 250 gr. di cioccolato fondente; 4 uova; 150 gr. di zucchero semolato; 1 bicchierino di rhum; 3 cucchiai di caffè in polvere (non solubile); zucchero al velo q.b.

PROCEDIMENTO: Separare i tuorli dagli albumi e montare quest'ultimi a neve fermissima, tenerli da parte. Fondere a bagnomaria il cioccolato con il burro e lasciarlo freddare. Nel frattempo lavorare a crema i tuorli con lo zucchero. Aggiungere le mandorle finemente tritate; il composto cioccolato/burro; la polvere di caffè ed il rhum. Amalgamare il tutto; unire la neve di albumi e con movimenti dall'alto verso il basso, al fine di non smontarla incorporarla al resto degli ingredienti. Travasare in uno stampo coperto da carta stagnola leggermente imburrata ed in forno già caldo a 180° per 30 minuti. Lo stuzzicadenti deve uscire un po' umido ma pulito, senza cioccolato appiccicato attorno perché la particolarità di questa torta è appunto la sua bassezza e la sua morbidezza. Sformare e quando è fredda spolverarla di zucchero al velo; si sente fortemente l'odore del caffè che insieme al cioccolato fondente la rendono molto golosa, con piacevolissimo retrogusto amaro. L'ideale sarebbe servirla anzitutto con http://www.latortapendente.blogspot.com/


la carta stagnola usata per cucinarla, perché aiuta a mantenerla compatta ma anche accompagnata con della crema di mascarpone.

TORTA DI GRANO SARACENO AI MIRTILLI Chiara del blog Dolcemente Neve

INGREDIENTI:

• • • • • •

250gr. farina di grano saraceno 250gr. di zucchero 150gr. burro fuso 6 uova 1 bustina di lievito per celiaci (si trova in molto negozi on-line) 250gr. marmellata di mirtilli

PROCEDIMENTO: Montate lo zucchero con i tuorli. Quando avrete ottenuto una spuma chiara aggiungete la farina e il lievito. Amalgamate bene, quindi aggiungete il burro. Infine montate gli albumi a neve ben ferma ed incorporateli lentamente facendo attenzione a non smontarli. Infornate a 180°C per 30 minuti. Lasciate raffreddare, quindi tagliate la torta in due (orizzontalmente) e farcitela con la marmellata di mirtilli.

http://www.latortapendente.blogspot.com/

52


TORTA DI MELE E GRANO SARACENO ALLA MARMELLATA DI LAMPONI Serena del blog Le Mie Nuvole di Panna

INGREDIENTI:

• 250 g di farina di grano saraceno • 150 g di nocciole tostate tritate • 6 uova • 170 g di burro morbido • 160 g di zucchero • 3 piccole mele grattugiate • 1 bustina di lievito • Sale • cannella

PROCEDIMENTO: Montiamo bene il burro con 80 g di zucchero fino a quando otteniamo una crema bianca e morbida, aggiungiamo quindi uno alla volta i tuorli d'uovo, quando anch'essi saranno ben amalgamati aggiungiamo la farina di grano saraceno mischiata http://www.latortapendente.blogspot.com/

53


precedentemente alle nocciole ed al lievito. Solo a questo punto uniamo le mele grattugiate. In un altro contenitore montiamo a neve ferma gli albumi con i restanti 80 g di zucchero, ultimo passaggio uniamo delicatamente quest'ultimi al precedente composto. Mettiamo il tutto in uno stampo imburrato di circa 30 cm di diametro ed inforniamo a 190° per una mezz'ora abbondante, facciamo sempre la prova stecchino, dipende molto dalle mele. Quando si sarà raffreddata un po' la tagliamo e la possiamo farcire con della marmellata, preferibilmente di lamponi. Spolveriamo di zucchero a velo e cannella e serviamo, magari accompagnata da una bella cucchiaiata di soffice panna montata alla cannella.

TORTA COL CUORE* Federica del blog Note di cioccolato

INGREDIENTI: • • • • • • • • • •

180gr di uova intere 33gr di tuorlo 240gr di zucchero semolato (ne ho messi 200gr) 23gr di miele 200gr di farina di riso 40gr di cacao amaro in polvere 2gr di lievito chimico (ho messo 1 cucchiaino) 53gr di olio evo 2gr di sale (un pizzico) 1 bacca di vaniglia zenzero in polvere http://www.latortapendente.blogspot.com/

54


430gr di pere abate 50gr di zenzero candito + 50gr di cranberries

- per la finitura •

265gr di pere sciroppate glassa al cioccolato

Montare le uova intere, i tuorli, lo zucchero, il miele, il sale e lo zenzero in polvere, fino ad ottenere una massa spumosa, ma non troppo sbiancata. A questo punto unire poco alla volta la farina di riso setacciata insieme al cacao e al lievito; continuare aggiungendo a filo l'olio evo e per ultimo unire lo zenzero a pezzetti ed i crumberries. Trasferire il composto nella tortiera imburrata e infarinata di farina di riso e infornare a 180°C per circa 40-45 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare su una gratella per dolci. Quando la torta è del tutto fredda ricoprirla con la glassa al cioccolato. *L’originale è di Montersino, le dosi erano quelle elencate sopra moltiplicate per tre. Variazioni di Federica tra parentesi. BUDIN INGLES Graciela via mail

http://www.latortapendente.blogspot.com/

55


INGREDIENTI: • • • • • • • • • • • • •

56

250 gr. de azúcar 200 gr de manteca 1 cuch. ralladura de limón. 4 yemas Esencia de vainilla. 1 copita de coñac 400 gr de harina sin tacc mejorada o pre- mezcla 3 cuch, leudante 1 taza de pasas de uva. 1 taza de nueces. 1 taza de fruta abrillantada. 4 claras 1 huevo para pintar.

PROCEDIMENTO: Batir el azúcar con la manteca y la ralladura de limón hasta que esté cremosa.Agregar una a una las yemas, la vainilla y el coñac.- Agregar la harina tamizada con el leudante mezclando bien sin batir.- Agregar las pasas, frutas y nueces pasadas por harina y leudante.- Por último añadir las claras batidas a punto nieve.- Colocar en un molde enmantecado y espolvoreado con harina de arroz.- Pintar con yema de huevo.Cocinar en horno fuerte primero y después bajarlo a mínimo, aproximadamente 1 1/4 hora.

http://www.latortapendente.blogspot.com/


Salati

57

Pane e affini

I Chipà Simo del blog Glu.fri cosas varias libre de gluten

INGREDIENTI(ricetta di Luly Lang): • • • • • • •

250 gr di fecola di mandioca 175 gr di formaggio mar del plata (é´tipo un gouda saporito) 50 gr di Parmigiano 50 gr di burro 1 uovo 1 cucchiano di sale da 1/4 a 1/2 tazza di latte (dipende come viene assorbito dall'impasto)

PROCEDIMENTO: Grattare i formaggi. Aggiungere il burro a temperatura ambiente e mescolare bene fino a ottenere una crema, aggiungere l'uovo e il sale. Si può fare il tutto con un robot, un mixer. Incorporare la fecola di mandioca poco a poco e poi, sempre lentamente, il latte fino a formare un impasto di media consistenza che si stacca dalle dita. http://www.latortapendente.blogspot.com/


Formare delle sfere di 3-4 cm di diametro e metterle in una teglia leggermente imburrata e distanziate tra loro perché crescono in cottura e altrimenti si attaccano. Cucinare in forno caldo e forte per 15 minuti circa. Questa é una preparazione che, come di dice a Roma, va "cotta e magnata", altrimenti dopo un giorno dapprima diventano gommosi e poi si seccano. Esistono due alternative: preparare il numero di chipas che si presume si mangeranno e si conserva quello che resta dell'impasto per alcuni giorni in frigorifero, o si congelano.

Rustici e sfizi Muffin di farina di riso e zucchine Cristina del blog La Zucca Capricciosa

INGREDIENTI • • • • • • • •

275 gr di farina di riso 125 ml di latte di soia 130 gr di olio di semi 2 uova intere 90 gr di parmigiano grattugiato 200 gr di zucchine 8 gr di Lievito Pizzaiolo (Paneangeli) un pizzico abbondante di sale

PROCEDIMENTO: Iniziamo imburrando e infarinando lo stampo per i muffin. Ormai saputo è risaputo il procedimento per la preparazione dei muffin, quindi prendete due ciotole e dividete gli ingredienti, le polveri da una parte, i liquidi dall’altra. http://www.latortapendente.blogspot.com/

58


In un’altra ancora mettete le zucchine tagliate a piccolissimi pezzi e in una ciotolina il parmigiano. Iniziamo a mescolare le polveri con una frusta a mano, passiamo ai liquidi mescolando bene. Uniamo ora il parmigiano e le zucchine nella ciotola degli ingredienti liquidi, mescoliamo velocemente, poi uniamo le polveri, un’ultima mescolata velocissima ma breve, giusto per amalgamare tutto, e distribuiamo negli stampi. Inforniamo a 180°C preriscaldato statico per circa 35-40 minuti. Quando risulteranno dorati e belli gonfi, spegniamo il forno e lasciamoli dentro ancora qualche minuto con la porta del forno socchiusa. PANISSA LIGURE Sayuri del blog Japan the Wonderland

INGREDIENTI • • • •

300g farina di ceci 1l acqua Sale olio di semi

PROCEDIMENTO: Mettere a bagno la sera prima la farina in acqua tiepida e salata. Bollire l'acqua con un pizzico di sale e un cucchiaio scarso di olio evo. Quando l'acqua bolle abbassare il gas al minimo e buttare a pioggia la farina mescolando con cura con un cucchiaio di legno. Cuocere per 30-40 minuti e versare la polenta in uno stampo cercando di livellarla il più possibile. http://www.latortapendente.blogspot.com/

59


Mettere in frigo per almeno 1 giorno. Tagliare a fiammifero la panissa e friggerla in abbondante olio di semi fino a quando non si forma una crosticina. Salare e mangiare belle calde! FARINATA Sayuri del blog Japan the Wonderland

INGREDIENTI: • • • • • •

500g farina di ceci ½ l acqua ½ bicchiere di olio evo Sale Pepe Rosmarino

PROCEDIMENTO: Versare in un tegame la farina e l'acqua fino ad ottenere una pastella. Aggiungere olio, sale e pepe. Lasciar riposare tutta la notte coperto. Rimescolare e stendere su una teglia imburrata. Aggiungere un filo d'olio e incorporarlo nella pastella. Disporre il rosmarino sulla superficie e cuocere a 180° per 30 minuti.

http://www.latortapendente.blogspot.com/

60


FARINATA Ele del blog Ragazze ai Fornelli

61

INGREDIENTI(per la leccarda del forno): • • • • • •

farina di ceci 200g di acqua 0,55 l sale pepe olio di oliva rosmarino

PROCEDIMENTO: stemperare la farina di ceci nell'acqua in modo da formare una pastella liquida priva di grumi. Unire un rametto di rosmarino, coprire la ciotola con un piatto e far riposare per almeno 2 orette (io a volte la lascio anche mezza giornata). Rimuovere il rosmarino ed unire due cucchiai di olio e un pochino di sale e pepe, mescolando bene. Versare nella leccarda del forno (ci vorrebbe la teglia di rame) e cuocere per 15 minuti in forno preriscaldato a 200°c. I http://www.latortapendente.blogspot.com/ 


FARINATA DI CECI AL ROSMARINO

62

Luciana del blog Dal Dolce al Salato

INGREDIENTI: (per 2 persone): • • • •

150 g di farina di ceci 450 g di acqua 5g di sale 1/4 di bicchiere di olio d’oliva

PROCEDIMENTO: Iniziare a mescolare la farina di ceci versando l'acqua a filo, continuare fino ad esaurimento dell'acqua, il composto finale sarà abbastanza liquido. Coprire con un coperchio e far riposare per 10 ore, mescolando di tanto in tanto. Passato il tempo di riposo, togliere con un mestolo forato la schiumetta superficiale che si sarà formata e aggiungere il sale e due cucchiai d'olio, presi dal totale. Versare il resto dell'olio in una teglia da forno, distribuirlo per bene e aggiungere anche il composto di farina di ceci. Dare una mescolata ed aggiungere il rosmarino fresco, tagliato a pezzettini. Mettere in forno preriscaldato a 200° per mezz'ora, o comunque fino a doratura...

http://www.latortapendente.blogspot.com/


POLENTA CON PROVOLA E CARCIOFI

63

Debora del blog Diario della Mia Cucina  

   

INGREDIENTI(per 4 pers): • 400 gr di polenta fredda • 4 carciofi • 250 gr di provola • Prezzemolo • Aglio • Olio • Sale • 1 spicchio di aglio • una ciotola di acqua fredda con il succo di 2 limoni

PROCEDIMENTO: Periscaldare il forno a 200° Pulite i carciofi,tagliateli a spicchi e immergeteli nell'acqua con il limone precedentemente preparato. In una padella fate scaldare un po’ di olio e fate leggermente soffriggere una manciata di prezzemolo tritato e uno spicchio di aglio. Scolate i carciofi e aggiungeteli al http://www.latortapendente.blogspot.com/


soffritto. Mettete il sale e girate. Abbassate la fiamma, mettete un coperchio e fateli cuocere per una ventina di minuti. Tagliate nel frattempo la polenta a pezzetti o a fette sottili e la provola (a dadini andrà benissimo. In una teglietta da forno, mettete uno strato di polenta, metteteci sopra un po’ di carciofi e una bella manciata generosa di provolone. Fate un altro strato e mettete carciofi e provola in abbondanza. Mettete al forno a 200° e fatelo gratinare fino a quando il formaggio non sarà dorato.

http://www.latortapendente.blogspot.com/

64


Pasta

65

PASTA COI GAMBERONI Letizia del blog In Cucina con Letizia

INGREDIENTI: • • • • • • • •

500 g di pasta di riso o mais una trentina di gamberoni 6/7 pomodorini pachino una spruzzatina di vino bianco 2 spicchi di aglio 1 ciuffetto di prezzemolo tritato olio d’oliva sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO: Lavare e pulire i gamberoni, staccando la testa e togliendo il filamento scuro dell'intestino, alcuni gamberoni vanno tenuti interi per la decorazione del piatto. In una padella rosolare l'aglio con le teste dei gamberoni e tenerle da parte. In un'altra padella far rosolare l’aglio, senza farlo colorare troppo, aggiungere i gamberoni, mescolare un po’, spruzzare il vino bianco, aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti, schiacciare sopra il contenuto delle teste rosolate precedentemente, più il sughetto che si è formato, aggiustare di sale, bagnare con un mestolo di acqua calda e far cuocere per alcuni minuti a fuoco basso. Lessare la pasta al dente, pochi http://www.latortapendente.blogspot.com/


minuti prima che arrivi in cottura, trasferirla nella padella col sughetto dei gamberoni, aggiustare eventualmente con altra acqua della pasta e terminare la cottura, mantecando bene. Versare la pasta nel piatto di portata e spolverarla con prezzemolo tritato e pepe. Adagiarvi i gamberoni e servire caldo.

PIZZOCCHERI CREMOSI ALLA CRESCENZA Speedy70 del blog A tutta Cucina

INGREDIENTI: • 320g pizzoccheri, • 1 spicchio d'aglio, • 300g peperoni gialli a tocchetti, • 1 rametto di rosmarino, • 80g soppressa a dadini, • 150g crescenza, • 400g salsa di pomodoro, • olio, sale, pepe.

http://www.latortapendente.blogspot.com/

66


PROCEDIMENTO:

67

Mettere in una casseruola l'aglio schiacciato con i peperoni, la soppressa e 3 cucchiai d'olio, e lasciar soffriggere per 10 minuti; aggiungere il rosmarino, la salsa di pomodoro, salare, pepare, coprire e proseguire la cottura per 10 minuti. Nel frattempo lessare la pasta in abbondante acqua salata per 13 minuti, scolarla e versarla nella casseruola con il condimento, eliminare il rosmarino, unirvi la crescenza, spadellare per 3 minuti e servire subito i pizzoccheri caldissimi!

PIZZOCCHERI POMODORINI E PORCINI Sonia del blog La Cassata Celiaca

INGREDIENTI(per 4 persone): • • • • • • • •

300 gr. farina di grano saraceno Acqua 300 gr. pomodorini piccadilly funghi porcini basilico pepe vino bianco aglio http://www.latortapendente.blogspot.com/


PROCEDIMENTO:

68

Impastare la farina con l'acqua necessaria a farne un impasto sodo, ma non troppo. Fare riposare l'impasto qualche minuto e con l'aiuto di un mattarello (o se vi va con la sfogliatrice) stendere la pasta sottilmente ma non troppo e tagliarla a strisce larghe un dito e lunghe 5/6 cm (ad occhio). Nel frattempo fare imbiondire uno spicchio d'aglio in un filo d'olio, versare i pomodorini in quarti e qualche fungo porcino. Fare cuocere a fiamma vivace, pepare e infine sfumare con vino bianco e insaporire con qualche foglia di basilico. Cuocere la pasta in acqua salata e dopo qualche minuto, 5 circa, scolarla e aggiungerla alla salsa, mescolare, versare nel piatto e condire con un filo d'olio d'oliva. PIZZOCCHERI ALLA VALTELLINESE CON BROCCOLI E PATATE Giovanna, Marzia e Orsetta del blog White, Dark, Milk Chocolate

INGREDIENTI(per 4 persone) : • • • • • •

320 gr di pizzoccheri 3/4 patate medie 1 broccolo 100 gr di burro 4 foglie di salvia 160 gr di un formaggio semigrasso (perfetta è la fontina)

PROCEDIMENTO:

http://www.latortapendente.blogspot.com/


Sbucciate

le patate e tagliatele a piccoli cubetti. Lavate il broccolo sotto l'acqua corrente, privatelo delle foglie (che se volete potete tagliare a piccoli pezzi e usare), e separatelo in piccolo ciuffetti. Portate ad ebollizione una pentola di acqua salata e appena bolle buttateci patate e broccoli. Appena l'acqua riprende il bollore buttate anche i vostri pizzoccheri e cuocete per circa 12-15 minuti. Nel frattempo aiutandovi con il lato con i buchi più grandi di una grattugia, fate il formaggio a piccoli riccioli Poco prima del termine della cottura, in un pentolino a parte fate sciogliere il burro e aggiungete la salvia tagliata a pezzetti facendola soffriggere leggermente, se volete aggiungete un po’ d’aglio. Scolate i pizzoccheri e le verdure quando sono cotti, mettete in un grande recipiente, aggiungete il burro e salvia e il formaggio e girate velocemente facendo sciogliere il formaggio. Servite subito!

http://www.latortapendente.blogspot.com/

69


Secondi piatti

70

TONNO ALLE TRE PANATURE Debora del blog Chez-Denci

INGREDIENTI( x due): • • • • • • • • •

250 gr. di tonno fresco; 2 albumi; 1 spicchio d'aglio; un cucchiaio di maizena (amido di mais); olio per fritti; semi di sesamo; semi di papavero; farina di cocco disidratato; sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO: Lavare sotto l'acqua corrente il tonno; tamponarlo con carta cucina e tagliarlo in pezzi di media grandezza; tenerlo da parte. Sbattere con una forchetta gli albumi con il sale ed il pepe; unire la maizena ed amalgamarla per bene senza lasciare grumi. In tre piatti distinti, mettete un po' di semi di sesamo; semi di papavero e farina di cocco. Passate il tonno prima nel composto di albumi e maizena, poi nelle varie panature http://www.latortapendente.blogspot.com/


quindi o cocco; o semi di sesamo o semi di papavero. Mettete a scaldare l'olio con lo spicchio d'aglio in camicia (non togliere la buccia e schiacciarlo un po') ed un po' di sale e quando giunge alla temperatura ottimale, cominciate a friggere i vostri dadi di tonno, un po' alla volta. Non vengono molto unti, ma se volete potete metterli a sgocciolare su carta assorbente. Servire e gustare. Molto semplice ma molto gustoso e le tre diverse panature gli conferiscono un sapore delicato e gradevole.

SFORMATO DI PATATE E FAGIOLINI Gaia del blog La Gaia Celiaca

INGREDIENTI: • • • •

4 patate di medie dimensioni (circa 800 g in totale) 600g di fagiolini 100g di parmigiano grattugiato 1/2 l di latte http://www.latortapendente.blogspot.com/

71


• • • • • •

40 g di amido di mais (maizena) 40 g di burro 3 uova olio extra vergine di oliva noce moscata sale, pepe

72

PROCEDIMENTO: Lavare le patate e metterle, con la buccia, in acqua fredda. Lessarle, farle un po' freddare e sbucciarle. Pulire i fagiolini e lessarli al dente in acqua bollente salata. Passare al passaverdura sia le patate che i fagiolini, salare, pepare e far insaporire la purea così ottenuta in una padella in cui si sia scaldato un po' d'olio. Nel frattempo si preparerà una besciamella: mentre il latte si scalda far sciogliere il burro in una pentolina, e aggiungere la maizena. Far insaporire qualche minuto, quindi versare il latte bollente poco alla volta, sempre mescolando per evitare grumi, far cuocere qualche minuto, salare, pepare, spolverizzare con un po' di noce moscata grattugiata al momento e mettere da parte. Quando la purea di verdure si è un po' asciugata e insaporita, toglierla dal fuoco e aggiungere la besciamella e il parmigiano grattugiato. Alla fine incorporare le uova intere una alla volta, sempre mescolando per evitare che il calore del composto le cuocia. Aggiustare di sale. Imburrare e cospargere di pangrattato uno stampo ad anello, o degli stampini monoporzione, e cuocere in forno a 170° per una cinquantina di minuti (se nello stampo ad anello, invece negli stampini monoporzione basta meno, una mezzoretta). Togliere dal forno e lasciar riposare qualche minuto nello/negli stampo/i prima di sformare. Se le tegliette monoporzione sono carine si possono servire direttamente senza sformare, nel qual caso di possono cuocere qualche minuto meno e lasciarli più morbidi. Servire caldo ma non bollente, come contorno o antipasto (gli sformatini monoporzione si adattano particolarmente a quest'uso).

http://www.latortapendente.blogspot.com/

L'Altra Farina - La Torta Pendente  

Raccolta di Ricette Gluten Free - La Torta Pendente - Pisa

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you