Page 1

ferruccio lara portfolio/ 2018


scrittrice; astronauta; veterinaria; designer.


bio/ Ciao, mi chiamo Lara, devo ringraziare i miei genitori per questo nome, fosse stato per mio fratello ora sarei Kiss Me Licia. A 10 anni ho visto il mio sogno di diventare veterinaria infrangersi: ho scoperto di essere allergica al pelo dei gatti. Non ci ho messo molto a trovare un piano B: disegnare le sorprese degli ovetti Kinder. Questo desiderio è stato coltivato e maturato, più o meno consapevolmente, durante gli anni del Liceo, fino al momento in cui mi ha guidato verso il Politecnico di Torino. Lontano da casa (ma nemmeno così tanto), lontano dai vecchi amici, lontano dal mare (ligure), ma sempre più vicino a ciò che davvero voglio essere nella vita.


curriculum/ bio/

certificates/

Lara Ferruccio

2013

data di nascita

2013

10 Gennaio 1995

luogo di nascita Pietra Ligure (SV)

Certificato ECDL FCE Livello B2

2013

Patente B

education/ 2009-2014

Liceo Scientifico PNI “Arturo Issel”, Finale Ligure (SV) Esito 83/100 agosto 2010 Stage formativo “British International School”, Londra settembre 2011 Stage formativo “EAC Edinburgh Language School”, Edinburgo 2014-2018 Politecnico di Torino, Design e Comunicazione Visiva Titolo tesi “Il packaging alimentare nel settore lattiero caseario. Nuovi scenari e sviluppi per prodotti di derivazione biologica della Cooperativa Tesori Bio”. Esito 108/110

2017

IELTS 7.5

skills/

Lavoro in gruppo Lavoro individuale Capacità organizzative Problem solving Stesura testi e relazioni Ricerca informazioni online

work experiences/ maggio-luglio 2018

Tirocinio presso Fabrizio Alessio, FabLab Torino Volontaria presso la Torino Mini Maker Fair, edizione 2017


programs/

contacts/ e-mail: laraferruccio@gmail.com cellulare: 3496371795 Behance: www.behance.net/laraferruc3f8c ISSUU - per tavole complete: issuu.com/laraferruccio0


#unsaccodibuchi/ Brief: creare un “sacco sportivo” utilizzando i materiali di recupero (banner pubblicitari) dismessi dall’evento “Torino Capitale Europea dello Sport 2015” e sfruttando tecniche e tecnologie elementari di cucito. Nasce #unsaccodibuchi, che si configura come uno zainetto/porta PC dall’attitudine sportiva. #unsaccodibuchi è stato selezionato per essere esposto alla mostra temporanea che si è tenuta presso i locali di “InGenio - Bottega d’arti e antichi mestieri”, c.so San Maurizio 14/e dal 16 settembre al 9 ottobre 2016. Lo zaino è stato realizzato presso “La bottega delle rane” in serie limitata e venduto presso la bottega Ingenio (TO) durante l’estate 2017.


dualidentity/ Brief: sviluppare un progetto partendo dall’ambito allargato “Luce e Materia”. È stato sviluppato il brand di gioielli “Dual Identity”, che soddisfa il bisogno di avere un gioiello trasformabile dal giorno alla notte, in modo semplice ed immediato. È nata una linea di gioielli ispirata al fenomeno naturale dell’Eclissi di sole. Orecchini, anello e collana sono infatti composti da due dischi di materiali differenti (alluminio lavorato e PP nero) sovrapposti, che interagiscono in modo differente con la luce e che semplicemente possono scorrere e muoversi l’uno sull’altro.


orecchini

collana

anello


product design e brand identity/ 2016-2017


product design e brand identity/ 2016-2017


vélocity/ VéloCity è un LMV (Last Mile Vehicle) che affida la sua immagine ad una caratteristica fondamentale della Mitica Vespa: la scocca portante curvilinea e avvolgente interamente in alluminio. Anche le varianti cromatiche sono state studiate sui modelli vintage della Mitica Vespa e Lambretta. VéloCity è uno scooter elettrico che si compatta in modo intuitivo, come un libro, sta in piedi da solo quando compattato e si trasporta comodamente grazie alle due grandi ruote da 16 pollici che superano brillantemente ogni ostacolo, sia in fase di trasporto trolley, sia in fase di guida.


industrial design/ 2017-2018


i tesori della terra/ Per il progetto di tesi si è stretta una collaborazione con la Cooperativa Agricola e Sociale I Tesori della Terra, che produce e vende prodotti biologici, in particolare yogurt. Cluster, etichetta e carta wrap sono stati riprogettati in un’ottica sostenibile: da un punto di vista dei materiali, infatti è stata selezionata la carta/cartoncino Kraft in varie grammature; da un punto di vista strategico, infatti sono stati selezionati 24 progetti di riuso creativo a fine vita del prodotto, 4 dei quali sono stati progettati come innesti in stampa 3D; dal punto di vista comunicativo, riprogettando interamente la comunicazione, sia sui supporti cartacei, sia sul sito web.


wrap/

Foglio Kraft da 70 g/m2, applicato sul tappo del barattolo da 500 grammi tramite uno spago elasticizzato stretto al collo del recipiente. Questa tipologia di packaging ha uno stretto legame con il confezionamento tradizionale e valorizza le origini e i valori del prodotto.


cluster/

Raggruppa due unità da 125 gr, è stato realizzato in carta Kraft da 320 g/m2, patinata all’interno e color camoscio all’esterno.


etichetta tag/ La tag è stata introdotta per l’etichettatura dei barattoli da 500 e 125 gr venduti singolarmente. Il foglio utilizzato è una carta Kraft da 280 g/m2 colore camoscio. Il foglio è ripiegato su se stesso in modo da formare tre pagine, e viene legato alla sommità della confezione tramite un filo di spago elasticizzato.


frutta/

Le rappresentazioni sono state ridisegnate con uno stile flat, adottando un nuovo codice colore che consente la rapida identificazione del gusto.


LA NOSTRA BURNIA, LA tua lampada FATTI ISPIRARE DALLE NOSTRE PROPOSTE, RIUSA CON LA TUA CREATIVITà RIUSO

BURNìA LAMP

MEDIO

Avrai bisogno di: > una burnia vuota (500g o 1000g) con tappo > un porta lampada > una lampadina > un pennarello > un chiodo > un martello > carta vetro Con il pennarello segna la dimensione del portalampada sul tappo. Utilizzando chiodo e martello fora il perimetro appena disegnato. Una volta concluso questo passaggio la porzione di tappo dovrebbe rimuoversi facilmente. Facendo attenzione a non tagliarti leviga i bordi con la carta vetro. Inserisci e avvita porta lampada e lampadina. La tua burnia lamp e’ pronta. Puoi decidere se sospenderla, oppure tenerla sulla scrivania.

sito/

La sezione sul riuso è accessibile tramite un angolo di carta piegata presente nello slideshow della home. L’utente potrà visionare i differenti progetti di riuso suddivisi nelle categorie: Illuminare, Contenere e Distribuire. Cliccando su ciascun progetto si accede alla scheda informativa contenente le istruzioni da seguire per riutilizzare il barattolo.

product design e communication design/ 2018


riuso/

La comunicazione sul riuso del barattolo è incentrata sulla vita del prodotto. Sono rappresentati i vari soggetti che entrano in contatto con il barattolo, tra i quali spicca maggiormente il ruolo del consumatore, al quale spetta il compito di riutilizzare la confezione in modo creativo.


miscellaneous/ Brief: sviluppare un progetto partendo dall’ambito allargato “Luce e Materia”. È stato sviluppato il brand di gioielli “Dual Identity”, ideato per un target femminile giovane e in costante movimento e che quindi potesse soddisfare il bisogno di avere un gioiello trasformabile dal giorno alla notte, in modo semplice ed immediato, senza la necessità di cambiare il gioiello stesso. È nata una linea di gioielli ispirata al fenomeno naturale dell’Eclissi di sole. Orecchini, anello e collana sono infatti composti da due dischi di materiali differenti (alluminio lavorato e PP nero) sovrapposti, che interagiscono in modo differente con la luce e che semplicemente possono scorrere e muoversi l’uno sull’altro.


That’s a Mole/2016

http://thatsamole.com Bando internazionale di illustrazione ideato per promuovere le interpretazioni visive del monumento simbolo della CittĂ di Torino: la Mole Antonelliana.

illustration/ 2016-2018


Star Wars/2017 Con uno stile flat sono stati rappresentati i due robot/droidi iconici della vecchia e nuova trilogia: R2D2 e BB-8.


illustration/ 2016-2018


Elso/2017

http://www.inritorino.com/?team=elso Realizzazione in stile flat di un’immagine raffigurante il cantante genovese Elso, in occasione dell’uscita del suo nuovo singolo “Cameriere”. Caratteristica distintiva del cantante è il cappello peloso con le orecchie.

illustration/ 2016-2018


Planus/2018 Planus - a series of flat architectures è una raccolta di 9 architetture, appartenenti a differenti stili e periodi, che sono state rappresentate con uno stile flat e un gioco di semplici linee geometriche.


contacts/ e-mail: laraferruccio@gmail.com cellulare: 3496371795

Ferruccio Lara / Product and Graphic Design / Portfolio 2018  
Ferruccio Lara / Product and Graphic Design / Portfolio 2018  
Advertisement