Page 1

ANNO 3 - N 9 OTTOBRE 2018 | EURO 2,00 | PH: ARCHIVIO RONCHI

TREVIGLIO E GERA D’ADDA

TERRITORIO I luoghi del FAI

MOBILITÀ

In viaggio con i pendolari

SCUOLA

Mensa e vaccini


N o n

N u o v a A u d i Q 8 . l i m i t a t e l a v o s t r a c a p a c i t à d i s t u p i r v i . Immaginate la sportività di una coupé, il carattere di un SUV con trazione quattro e tutta la tecnologia Audi. Ora uniteli. N u o v a A u d i Q 8 . W e l c o m e t o t h e 8 th d i m e n s i o n .

Con Audi Q8 scoprirete l’idea di mobilità secondo Audi: connessa, intuitiva, personalizzata. E grazie alla tecnologia mild-hybrid, potrete sperimentare l’efficienza di un motore che coniuga prestazioni e rispetto per l’ambiente, e godere di tutti i benefici di una vettura ibrida. Scopritela nel nostro Showroom e su audi.it

Technology is your freedom. Audi is more. Q8. Valori massimi: consumo di carburante (l/100 km): ciclo urbano 7,3 ciclo extraurbano 6,5 - ciclo combinato 6,8; emissioni C02 (g/km): ciclo combinato 179.

Eventuali equipaggiamenti aggiuntivi possono modificare i predetti valori. È disponibile gratuitamente presso ogni Concessionaria una guida relativa al risparmio di carburante e alle emissioni di C02, che riporta i dati inerenti a tutti i nuovi modelli di veicoli.


EDITORIALE

S

ono molte e diversificate le attività che scandiscono le giornate di tutti noi, così come tante e differenti le cornici entro cui si compiono. In questo numero di Tribuna

Magazine abbiamo cercato di immergerci nei ritmi del quotidiano, affrontando da vicino le dinamiche che interessano il lavoro e la scuola, due ambiti che coinvolgono la maggior parte di noi e che nel mese di ottobre si riappropriano delle nostre agende con delle variazioni che, spesso, derivano da decisioni di chi ci amministra e con le quali ci si deve confrontare, volenti o nolenti. Abbiamo per questo dato la voce ai cittadini e a chi li rappresenta, dando loro l’opportunità di parlare dei cambiamenti e di quanto andrebbe

Autorizzazione Tribunale di Bergamo n. 6/16 del 19/04/2016 Anno 3° - N 9 - OTTOBRE 2018

migliorato. Ecco, quindi, i commercianti, interpellati in

EDITORE

esercizi; i pendolari, che raccontano le dure trasferte di

merito alla proposta delle chiusure domenicali degli

Treviglio Network Srl Via Roggia Vignola 9 - Treviglio (BG) info@treviglio.net Tel. 0363 1970120 Amm. Fiorenzo Erri

ogni giorno, ahimè delle vere e proprie odissee a bordo

DIREZIONE

economiche o scolastiche, è la tutela della persona che

dei treni; i responsabili scolastici e gli assessori, che sviscerano le questioni relative ai vaccini e al servizio mensa. Il filo conduttore, declinato nelle specificità

Direttore responsabile Daria Locatelli

si incontra e, talvolta, scontra con la realtà. Il diritto

Caporedattore Ivan Scelsa

salvaguardato? Il riposo per i dipendenti dei negozi,

ART DIRECTOR

Davide Martoscia

REDAZIONE

Gianluca Buono, Stefano Dati, Maurizio Lorenzi, Rosanna Scardi redazione@treviglio.net

HANNO COLLABORATO

Fabio Conti, Alice Facheris, Viola Galbiati, Fabrizio Orsini, Raul Ricci, Valentina Scelsa

FOTOGRAFO

Alessandro Di Cio

COPERTINA

Davide Martoscia, ph Archivio Ronchi

ALTRI CONTRIBUTI

Archivio Ronchi, Tino Belloli, Gianluca Buono, Luca Cesni, Fabio Conti, Stefano Dati, Gerundium Fest Adam Moerk, Pixabay.com

UFFICIO MARKETING

Roberta Mozzali Tel. 0363 1970120 / 338 1377858 commerciale@treviglio.net

STAMPA

Laboratorio Grafico Via dell’Artigianato, 48 - Pagazzano (BG) Tel. 0363 814652

DISTRIBUZIONE

Maurizio Erri

di raggiungere l’ufficio in tempi ragionevoli è sempre se rispettato, ha delle ripercussioni sulle vendite? Il portare da casa il cibo a scuola che effetto può avere su chi è impiegato in questo settore e sulla riduzione degli sprechi alimentari? Molteplici sono le angolazioni dalle quali si possono guardare gli eventi, ricche le testimonianze che fanno emergere un caleidoscopio di opinioni, suggerimenti, spunti per rendere migliore l’oggi e il domani, che è il risultato di quanto si fa qui e ora. Ed è nel presente che sopraggiunge l’eco del passato, racchiuso in un antico monumento, un mulino, nell’emblema di una città, come il campanile di Treviglio: tutti osservatori silenziosi del passare del tempo e delle scelte che si sono susseguite. Alcune hanno fatto sì che alcuni tesori facciano tuttora parte del nostro ambiente, altre hanno comportato dei mutamenti o il “una volta lì c’era” (ad esempio il vecchio ospedale che trovate in copertina). La valorizzazione e la preservazione di quello che rimane dietro il sipario della nostra frenesia di sempre è il motto delle giornate del Fondo ambiente italiano che, puntualmente, ci ricorda di fermarci e guardarci intorno, assumere uno sguardo attento e curioso, non alla scoperta di qualcosa di nuovo, ma di patrimoni preziosi che fanno parte della scenografia di ogni giorno e che meritano di essere tutelati, tanto quanto noi. il direttore Daria Locatelli

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

3


Il partner ideale per il vostro lavoro sicuro Sicurezza \ Gestione cantieri \ Formazione \ Sorveglianza sanitaria \ Tutela ambientale \ Sistemi gestionali Consulenza giuridica e aziendale

Fornovo San Giovanni (BG) - Via Marconi, snc - tel 0363 351758 info@sistemigestioneintegrata.eu - www.sistemigestioneintegrata.eu


PH F. CONTI

TREVIGLIO E GERA D’ADDA

In questo numero 6 I LUOGHI DEL FAI / Patrimoni da tutelare 10 STORIA E TRADIZIONI / La torre civica 12 ECONOMIA / Treviglio cresce 14 ISTITUZIONI / Giunta itinerante 17 POLITICA / L’accordo Treviglio-Cina 18 COMMERCIO / Apertura domenicale esercizi 20 SERVIZI / Le novità di Ygea 24 ASSOCIAZIONI / I finanziamenti regionali 26 SANITÀ / Quali cambiamenti? 28 SALUTE / Vaccini e scuola 30 SALUTE / Le sfide vinte dal Rotary 31 AMARCORD / Il vecchio ospedale 32 SCUOLA / Mensa o pasto da casa? 34 URBANISTICA / Ammodernare gli istituti 36 CULTURA / A lezione in biblioteca 38 INFRASTRUTTURE / Autostrada ecologica 39 MOBILITÀ / Collegamenti con Milano 40 TRASPORTI / In viaggio con i pendolari 42 ITINERARI / Passeggiando in bicicletta 44 INIZIATIVE / Piccoli sommozzatori imparano 46 TERRITORIO / Qui Lombardia 48 SPORT / Le news 50 MOSTRE / Arte nella corte 52 ARTE / Lo scultore Naman 54 SCORCI URBANI / Street art 55 STORIE / Una famiglia speciale 56 CHIACCHIERE E DISTINTIVO 58 MANIFESTAZIONI / Wheelchair 60 EVENTI / Treviglio in gioco 62 SPETTACOLI / 20 anni di Gerundium Fest 64 DAI LETTORI, AI LETTORI / Il libro del mese 65 IL RACCONTO / Tic tac, baam! IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

5


I LUOGHI DEL FAI

NUOVO GRUPPO FAI DELLA BASSA BERGAMASCA, BANCO DI PROVA A CANONICA Domenica 14 ottobre l’evento dedicato all’acqua per le Giornate d’autunno di Raul Ricci

N

uovo banco di prova per il neo Gruppo Fai (Fondo ambiente italiano) della Bassa Bergamasca, dove

sono confluiti la delegazione di Treviglio e i Giovani. In 300 hanno partecipato lo scorso mese all’evento di lancio al Castello visconteo di Pagazzano, calandosi nell’atmosfera medievale grazie alle note dei Menestrelli della Bassa e alla presenza delle dame viscontee di Pandino. Il secondo evento è atteso per le Giornate Fai d’autunno, domenica 14 ottobre, a Canonica, nell’ex chiesa di Sant’Anna e in centro, con un percorso guidato e animazioni dedicate al tema “salva l’acqua”, che coinvolgeranno gli studenti delle medie in veste di Ciceroni. La manifestazione è organizzata grazie alla collaborazione del Comune e del Gruppo arti e tradizioni guidato da Giancarlo Lecchi. Il Fai è una fondazione senza scopo di lucro che opera da quarant’anni per tutelare e valorizzare il patrimonio di arte, natura e paesaggistico italiano. I Comuni coinvolti nel Gruppo

6

della Bassa Bergamasca sono 27, i

desertificate dalla costruzione della

trevigliese, guida del nuovo gruppo. Tra

volontari una trentina, tutti under 30

BreBeMi che ha tagliato la linea dei

i programmi c’è la lotta alla ludopatia

e laureati (per informazioni scrivere

fontanili. Promuoveremo il cicloturismo

nella scuola secondaria; a essere

a bassabergamasca@gruppofai.

sulle rogge a Treviglio, dove il bene non

coinvolto sarà l’istituto comprensivo di

fondoambiente.it). «Non c’è ancora una

è demaniale, ma di proprietà comunale,

Fara attraverso i plessi di Pontirolo e

sede operativa ufficiale dove riunirsi,

in un percorso che raggiungerà il fosso

Canonica. «Rilanceremo i giochi perduti,

ma la libreria Ubik fa da infopoint.

bergamasco al confine con Lurano e

promuovendo in primavera le Olimpiadi

Gli obiettivi vanno dalla riscoperta

Castel Rozzone che delimitava l’isola

o la caccia al tesoro, pur di far uscire di

della storia e della tradizione alla

dalla bassa pianura», anticipa Pierangela

casa i bambini sempre più dipendenti

salvaguardia di aree, come quelle

Giussani, architetto e professoressa

dai videogiochi», aggiunge la Giussani.

|

TRIBUNA MAGAZINE


PH T. BELLOLI

I LUOGHI DEL FAI

DAL POLITTICO AL MUSEO DELLA SAME, “I LUOGHI DEL CUORE” TREVIGLIESI Tredici le bellezze censite. Tra queste, San Maurizio e il Mulino Fanzaga di Raul Ricci

A

Treviglio, la basilica di

protetta da un antifurto e una barriera

testimonia le più importanti tappe

San Martino e il polittico

in plexiglass. Per vederla illuminata

nella storia della meccanizzazione

“Madonna e Santi” sono

occorre introdurre una moneta da 50

agraria, e il centro civico culturale

tra le bellezze da non

centesimi in una macchinetta che

Sala Crociera. Tra gli edifici, brilla

dimenticare, censite dal Fai (Fondo

accende le quattordici lampadine

Palazzo Semenza, dimora Galliari,

ambiente italiano) come “luoghi del

alogene. Gli altri luoghi sacri censiti

dalle origini seicentesche. E le oasi

cuore”. In particolare, è preziosa l’opera

sono il campanile, simbolo della

naturali come il Roccolo, il bosco del

quattrocentesca di Bernardo Zenale e

città, alto 65 metri, il santuario della

castagno a Castel Cerreto, il parco

Bernardino Butinone, custodita nella

Madonna delle Lacrime dedicato

della Gera d’Adda esteso su diversi

chiesa. La pala d’altare lignea, dai sei

al miracolo del 1522 e l’ex chiesa di

Comuni, oltre alla cascina Ganassina,

metri di altezza per oltre tre e mezzo

San Maurizio, la più antica in città,

oggi sede dell’azienda agricola gestita

di larghezza, raffigura scene dedicate

che sorge dove in epoca romana si

dal’'istituto “Cantoni” con finalità

alla vita di Cristo e le immagini dei

trovavano le tre ville che nell’Alto

didattiche. E per finire, Mulino Fanzaga

Santi più venerati in paese. Venne

medioevo diedero origine al borgo.

in fondo alla via Cavallotti: sue tracce

commissionata nel 1485 alla coppia

A essere cari ai cittadini sono anche

si ritrovano in un documento datato

di artisti che, considerata la difficoltà

i luoghi di cultura, come il museo

1392 e compare già negli statuti

del lavoro, impiegarono vent’anni per

Esplorazione, laboratorio interattivo

comunali del castello di Treviglio

completarla. È collocata sulla fiancata

permanente, quello dedicato alla Same

che stabilivano il diritto di prelevare

destra, vicino alla sagrestia: oggi è

che, attraverso documenti e fotografie,

l’acqua dal Brembo.

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

7


I LUOGHI DEL FAI MUSEO STORICO SAME Treviglio

PALAZZO SEMENZA - DIMORA GALLIARI Treviglio

CASCINA GANASSINA Treviglio

"LA TORRE" Treviglio

CENTRO CIVICO CULTURALE Treviglio

8

|

TRIBUNA MAGAZINE


I LUOGHI DEL FAI

BASILICA SAN MARTINO Treviglio

EX CHIESA SAN MAURIZIO Treviglio

MULINO FANZAGA Treviglio

MUSEO EXPLORAZIONE Treviglio

BOSCO DEL CASTAGNO Treviglio

MADONNA DELLE LACRIME Treviglio

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

9


STORIA E TRADIZIONI

TRA GIALLI E “GRIDA” DI UN TEMPO,

IL FASCINO DEL CAMPANILE DI TREVIGLIO di Fabio Conti

D

i certo il compleanno di

salvo poi essere portato agli attuali

brazza pare che s’asconda nelle nuvole”.

dieci anni fa era molto più

71 metri all’inizio del Novecento,

Era il 1647 e le altezze si misuravano

significativo: mille anni, del

superando quello trevigliese. Ma

ancora in braccia – o meglio, in brazze

resto, non si compiono così

quanto è alto il campanile di Treviglio?

– quando Emanuele Lodi, nella sua

di frequente. Tuttavia il campanile

“Nell’entrar della chiesa a man sinistra

“Breve storia delle cose memorabili di

di Treviglio di anni ne ha appena

ergersi da’ fondamenti si vede un

Treì”, lo descriveva con queste parole.

compiuti mille e dieci: una ricorrenza

campanile che con l’altezza di 125

E se all’epoca la sua altezza era

state previste particolari cerimonie. La torre civica da oltre un millennio rappresenta un punto di riferimento per tutta la pianura circostante. Da quando ospita il museo è diventato calamita di visitatori provenienti anche da fuori città proprio per la singolarità nell’ambito museale data dalla caratteristica di essere organizzato non in orizzontale ma inevitabilmente verticale per la strutturazione della torre stessa. Grazie a questo progetto, la torre è stata visitata da migliaia di persone che in passato non avevano mai avuto l’occasione di entrare in quello che è da sempre un simbolo che secoli addietro fu anche antesignano dei moderni media di comunicazione. Dalla sua sommità venivano infatti scandite le “grida”: notizie sulla vita e sulla morte dei trevigliesi, ma anche su incendi, minacce e temporali in arrivo. A richiamare l’attenzione non c’era lo strillone, ma due o tre rintocchi di campana (che oggi sono sei, per un concerto in si bemolle grave). Ma non tutti sanno che la sua storia è costellata di gialli; il più famoso dimostra come i trevigliesi abbiano sempre voluto difendere a ogni costo il primato della propria torre. Infatti tentarono anche di avvelenare l’architetto che stava progettando il campanile della vicina rivale Caravaggio, che venne quindi realizzato più basso di qualche metro,

10

|

TRIBUNA MAGAZINE

PH F. CONTI

meno clamorosa per cui non sono


ancor più impressionante rispetto al giorno d’oggi, quando le moderne strumentazioni ci fanno affermare con precisione millimetrica che la sommità si trova a 62 metri e 42 centimetri, il mistero che avvolge la sua costruzione resta fitto e denso di quello stesso fascino che Lodi trasmetteva in quella poetica immagine della torre che si perde tra le nuvole. Secondo la tradizione venne costruito a partire dal 30 agosto del 1008. La torre civica – come viene anche chiamato il campanile, non essendo mai stato chiarito se la proprietà sia della parrocchia o del Comune – che oggi affianca la basilica di San Martino e Santa Maria Assunta (pur non essendo il suo campanile, che si trova invece, molto più basso, dietro

Juliette has a gun luxuary collection

l’abside) è stata testimone di una città che è notevolmente mutata nel corso dei secoli: al confine tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia un tempo e tra le province di Bergamo e Milano oggi, ma che ha sempre tentato

Giulietta ha un’arma

di mantenere una certa autonomia, sia nei fatti (i trevigliesi vietarono ai nobili di risiedere in città) che nella mentalità. I trecenteschi statuti “Communis Castri Trivilii” evidenziano che già dall’anno 1081, i cittadini erano soggetti esclusivamente e direttamente all’imperatore. Privilegiati, quindi, ma tutti senza sangue blu. E senza signorotti locali che esigessero loro tasse e ne garantissero, di conseguenza, la protezione. Per questo il campanile è sempre stato utilizzato come baluardo e torre di guardia: sulla sua sommità anticamente c’era sempre qualcuno

La nostra arma? ... è facile: La bellezza, con il Trucco. Il Profumo, per essere perfette. Lo charme...

che scrutava l’orizzonte. Oggi è visibile da chilometri di distanza e da tutte le principali strade che portano alla città, realizzate proprio prendendo come punto di riferimento lontano l’imponente torre. In una città protetta dalla nobiltà un campanile del genere non si sarebbe mai costruito:

Il rosso per le labbra è la base più importante di ogni make-up

non sarebbe stato necessario. Eventualmente ci sarebbe stato il castello o il palazzo del signore locale, con le sue torri. Ma non un campanile “così alto da sfidare il cielo”, com’è stato scritto.

PROFUMERIA POZZI

TREVIGIO - via Verga, 33/B - tel. 0363 48248 www.profumeriapozzi.it - fb: Profumeria Pozzi


ECONOMIA

TREVIGLIO CRESCE. COME? Una fotografia delle aziende cittadine: i dati del Comune

Risultati raccolta fondi per venditore di Ivan Scelsa

PARTECIPANTE

È

stato pubblicato il rapporto

mettere in risalto che permane, a

dell’Osservatorio economico

Treviglio, la “voglia di impresa”. Gli

del Comune di Treviglio

operatori locali, come testimoniato

per il primo semestre 2018.

dalle serie storiche puntualmente

Il fascicolo integrale dei dati è stato

raccolte in questo utile strumento di

infatti reso disponibile alla collettività

analisi, continuano a credere

dal responsabile del Suap e curatore

ed a investire in una città che si

dell’Osservatorio, Pierluigi Giuliani

rende responsabile, anche a livello

che, con l’occasione, ha evidenziato

provinciale, di un impulso alla

che «Treviglio ha toccato le 2.722

crescita capace di confrontarsi

imprese attive, il massimo storico che

con i venti di crisi e recessione

testimonia la vitalità economica della

e di tendere a superarli». Il

Città, capace di riflettersi anche nei

Sindaco Juri Imeri, invece, nel

Comuni del circondario.

prendere atto con soddisfazione

In aumento il numero delle imprese

dei dati e dell’analisi, ha

artigiane (737, nuovo massimo) e delle

evidenziato l’importanza di

strutture di vendita, arrivate a 541 unità».

questa fotografia economica

A fargli eco le parole dell’Assessore

sottolineando come «possa essere

Giuseppe Pezzoni: «Se è vero che i dati

strumento di riflessione per

provinciali e regionali testimoniano

individuare ulteriori strumenti di

un calo dei consumi, d’altro canto è da

vicinanza e stimolo all’impresa, 2011

2012

2013

2014

2015

2016

2017

2018

64

75

59

61

50

51

59

39

57

38

Cessazioni

59

62

51

65

71

55

43

42

54

28

64

Cessazioni

59

5

739

1 75 4 comparto produttivo (avvenuto lo 2011 7 59 1512 settembre al Pip2) è stato scorso 201270 61 anche per 2013 5occasione di stimolo 50 5 2014 4 proseguire le politiche51di sviluppo 0 2015 59 2 della città. E se il computo fa 2016

731

2012

2013

2014

2015

2016

75

59

61

50

51

59

39

62

51

65

71

55

43

42

Registrate

39

42

rilevare che da gennaio57sono 28 2017

737

2017

2018

57

38

54

28

29

le imprese del territorio chiuse, di 38 28 2018

54

Nuoveche iscrizioni un saldo in positivo evidenzia,

8 11

contro, sono 38 quelle avviate, con

1600

Attive

2018 36 1 2 9 19 74 11 8 0 1 0

Stabilimenti balneari ed impianti sportivi con somministrazione

1

0

4 2

2011

7

Ristorante, trattoria, osteria con cucina Esercizi con cucina tipica lombarda Risultati raccolta fondi per venditore-1 Tavole calde, self service, fast food PARTECIPANTE Pizzerie Ristorante, osteria con cucina 59 trattoria, Bar gastronomici Esercizi con cucina tipica lombarda 62 Bar-caffè Tavole calde, self service, fast food Pizzerie Bar pasticceria, gelateria, creperia 51 Bar gastronomici pub, enoteche, sala da the 65 Bar-caffèWirrerie, Bar pasticceria, gelateria, cremeria, creperia Disco-bar, piano bar, locali serali 71 Wine bar, birrerie, pub, enoteche, caffetterie, sala da the Discoteche, sale dalocali ballo, 55 Disco-bar, piano bar, american-bar, seralilocali notturni Discoteche, sale da ballo, balneari, locali notturniimpianti sportivi Stabilimenti 43

36

14

Nuove iscrizioni

5

1 4

15

Nuove iscrizioni

2010

725

732 Risultati raccolta fondi per venditore-1 2010

29

2010

2009

2009

2018

4 2

70

200929con gli operatori di64questo Giunta

trattoria, osteria717 con cucina 714 Esercizi con cucina tipica lombarda 2010 725 721 Tavole calde, self service, fast food 2011Pizzerie 738 736 Bar gastronomici 2012Bar-caffè 726 724 Bar pasticceria, gelateria, cremeria, creperia 2013 715 712 Wine bar, birrerie, pub, enoteche, caffetterie, sala da the 2014Disco-bar, piano bar, american-bar, 712 709 locali serali Discoteche, sale da ballo, locali notturni 2015 728 725 Stabilimenti balneari ed impianti sportivi con somministrazione 2017

5

5

2009

PARTECIPANTE 2009Ristorante,

IMPRESE ARTIGIANE

TIPOLOGIE PUBBLICI ESERCIZI

2009

dall’Amministrazione comunale». IMPRESE Risultati raccolta fondi per venditore Come già anticipato dallo stesso ARTIGIANE primo cittadino, il confronto della IMPRESE ARTIGIANE

728

29 1 4 7 15 70 5 5 4 0 2

Risultati raccolta fondi per venditore-1

oltre quelli già messi in atto

2016

2009

Ristorante, trattoria, osteria con cucina Esercizi con cucina tipica lombarda Tavole calde, self service, fast food Pizzerie Bar gastronomici Bar-caffè Bar pasticceria, gelateria, cremeria, creperia Wine bar, birrerie, pub, enoteche, caffetterie, sala da the Disco-bar, piano bar, american-bar, locali serali Discoteche, sale da ballo, locali notturni Stabilimenti balneari ed impianti sportivi con somministrazione

Cessazioni

appunto, anche il dato degli 64

2009

75

2010 2011 2012 2013

2009

2010

Registrate

717

725

Attive

714

50721 51

2009

2013

2014

2015

726

715

712

728

736

724

712

709

71 725

i comparti che più di altri hanno 1

38

|

2018

728

732

739

7 nel secondo trimestre del +1,5 per

55

cento, portando l’indice a quattro

42

1 2

2018

produzione industriale è cresciuta 731 737

725

9

punti di distanza dal massimo

54

storico registrato nel 2007 e

28

15

consolidando un trend positivo

0

70

4 contribuito a questo successo? La

2017

14

2018

65

2016

43

57

2017

2018

2012

738

39

2016

2017

61

2011

59

2015

12

esercizi di vendita. Ma quali sono

62

Risultati raccolta fondi per venditore 59 51 IMPRESE ARTIGIANE

2014

1600

59

Nuove iscrizioni

TRIBUNA MAGAZINE

Cessazioni

1

Ristorante, trattoria, osteria con cucina

che si è intensificato negli ultimi

74

19


due anni e mezzo con una dinamica

Un luogo dalle infinite esperienze

da Settembre

della produzione industriale continua a sostenere i livelli occupazionali. Anche gli indicatori dell’artigianato sono sensibilmente migliori della

Il mese giusto per partire, ecco le iniziative per la nuova stagione

media regionale, con un incoraggiante consolidamento del numero delle imprese artigiane attive a Treviglio (storico ritornato a superare quello del 2011 pre-crisi). Segnali meno positivi, invece, provengono dall’andamento del commercio, non tanto per la consistenza delle sopra citate strutture di vendita, quanto sul versante della somministrazione (dove si registrano 161 attività), a causa dell’andamento dei consumi. L’indagine sul volume

CORSI DI YOGA

Per Adulti

Lunedì mattina dalle 10 alle 11.30 Martedì sera dalle 20 alle 21.30

Mercoledì e Giovedì dalle 17.30 alle 18.30

d’affari del commercio al dettaglio in provincia, infatti, ha registrato una dinamica piatta delle vendite (+0,2 per cento su base annua) ma il dato

È anche possibile affittare la struttura per incontri aziendali, giornate di formazione, cene e ritrovi conviviali

regionale indica, per il terzo trimestre consecutivo, una flessione tendenziale (-1,4 per cento) generalizzata a tutti i canali della distribuzione. Il giro d’affari nell’alimentare (-0,7) e nel non alimentare (+0,3) è comunque molto debole e nel commercio non specializzato la dinamica tendenziale è nulla secondo l’indagine congiunturale, mentre il consuntivo delle vendite in ipermercati e supermercati della provincia certifica, per il secondo trimestre consecutivo, un calo

Inoltre

Vi informiamo che tutti i mercoledì dalle 16 alle 19 riceve privatamente la pediatra dott.ssa Murachelli.

tendenziale marcato (-5,6 per cento). E come aggiunto dallo stesso Giuliani, queste statistiche fotografano una dinamica locale e provinciale che va relativizzata e inquadrata nel contesto di una decelerazione che si registra con più evidenza a livello regionale, così

“Il pensiero è il fiore, il linguaggio il boccio, l’azione il frutto Ralph Waldo Emerson

come nel resto del Paese e nell’intera eurozona. Guardando alla seconda parte dell’anno, la speranza è che questo rallentamento non intacchi il processo di crescita sin qui registrato.

Tutte le informazioni dettagliate si possono trovare sil sito www.lacasadielisa.it - info@lacasadielisa.it

366 1895526


ISTITUZIONI

LA GIUNTA IN QCOM: TREVIGLIO TRA INDUSTRIA, SVILUPPO E VIABILITÀ Un incontro tra Giunta Comunale, imprenditori e industriali della città di Gianluca Buono

L’

14

economia trevigliese gode

delle tappe della “Giunta itinerante”,

l’incontro, l’assessore all’Urbanistica,

di buona salute e la voglia

mercoledì 12 settembre nella sede

Alessandro Nisoli, ha spiegato:

di fare impresa continua a

Qcom di via Roggia Vignola, davanti

«Abbiamo presentato un’osservazione

crescere. I dati contenuti nel

ad imprenditori ed artigiani della

alla Provincia in merito al Ptcp, perché

rapporto dell’Osservatorio economico

zona industriale di Treviglio, è stata

riteniamo poco idonea la “Zona agricola

del Comune di Treviglio e diffusi a metà

annunciata l’intenzione di ampliare

strategica” scelta. Crediamo che la

agosto, inerenti al primo semestre del

l’area produttiva della città, in aggiunta

superficie a nord-est della città si presti

2018, certificano il massimo storico

alle già presenti Pip1 e Pip2. La zona

meglio all’agricoltura, mentre quella

di attività presenti sul territorio: un

individuata, per un progetto che è bene

vincolata dovrebbe avere una vocazione

risultato straordinario, specialmente

specificare fin da subito è ancora in fase

“produttiva”, andando ad accogliere

se rapportato ai dati provinciali

embrionale e quindi senza tempistiche

industria e terziario, come constatato

e regionali, ancora in sofferenza.

definite, sarebbe lo spazio a sud

dopo l’apertura dell’autostrada e del

In aumento anche il numero delle

compreso tra la stazione ferroviaria e

collegamento veloce con la Rivoltana.

imprese artigiane, 737, e delle strutture

la BreBeMi. Ma gli ostacoli alla nascita

Inoltre, la presenza di questi importanti

di vendita, arrivate a 541 unità. Una

del Pip3 non sono pochi, a partire

collegamenti permette di non andare

forte vitalità economica, unita alla

dal vincolo contenuto all’interno del

a gravare sul traffico cittadino». Altro

vicinanza con le note importanti

Piano territoriale di coordinamento

tema fondamentale dell’incontro, a

infrastrutture stradali e ferroviarie,

provinciale (che inevitabilmente va ad

circa metà del mandato, è stato quello

che dovrebbero farne un eccellente

influenzare il Pgt), il quale prevede che

riguardante la viabilità urbana. A tal

punto d’insediamento per chi vuole

metà dell’area industriale individuata

proposito, il Sindaco Juri Imeri si è

aprire un’impresa. Durante una

sia destinata ad uso agricolo. Durante

dichiarato ancora una volta favorevole

|

TRIBUNA MAGAZINE


ISTITUZIONI alla Bergamo-Treviglio, sottolineando

Sindaco –. All’epoca l’Amministrazione

Beppe Pezzoni –: il nuovo polo

come l’idea di un collegamento veloce

in carica, contraria all’opera, non riuscì

fieristico è stato pensato per accogliere

con il capoluogo sia ampiamente

ad ottenere compensazioni come invece

soprattutto iniziative che solitamente

condivisa da tutti, dai sindacati a

hanno saputo fare altri Comuni vicini».

già si svolgono sul territorio, come

Confindustria, e permetterebbe di

Il terzo tema trattato è stato il nuovo

quelle ospitate al PalaFacchetti, che

alleggerire ulteriormente il traffico

polo fieristico, il cui completamento

potrebbero benissimo trovare spazio

per chi si dirige in centro da Milano,

è previsto per febbraio 2019, come

nell’area fiere. Eventi di portata

fungendo da tangenziale Ovest.

annunciato dall’assessore ai Lavori

internazionale è meglio lasciarli a

Attenzione anche sul progetto della

pubblici Basilio Mangano: «Siamo giunti

realtà come Milano o Torino. Una volta

tangenziale Sud: potrebbe essere

al terzo step del progetto; entro sei

ultimati i lavori, aumenteranno anche

richiesta come opera di compensazione

mesi termineranno i lavori, con i nuovi

i posti auto disponibili: cento tra la

in cambio della connessione

collegamenti di via Roggia Vignola e del

ferrovia ed il padiglione, duecento nel

autostradale con Bergamo, in modo tale

sottopasso ferroviario». «Non pensiamo

piazzale, ancora un centinaio circa

da sgravare viale Piave dall’eccessiva

ad esempi come le Fiere di Orzinuovi o

che verranno realizzati all’'interno di

circolazione: «Purtroppo si è persa

Bergamo, rimanendo nelle vicinanze,

un’ulteriore area acquistata, oltre ad

l’occasione quando venne approvato il

che non hanno funzionato del tutto –

altri possibili cento posti in via Murena,

progetto di BreBeMi – ha precisato il

ha aggiunto l’assessore al Commercio

grazie ad un accordo con le Ferrovie».

PARTONO BENE LE “MULTE SOCIAL” ANTI FURBETTI: IN SEI MESI 42 CONTRAVVENZIONI

R

isultati positivi per l’iniziativa

pedonali e stalli per disabili. In sei mesi

Pari opportunità –. In virtù della sua

“Multe social”, ideata

sono state ben 82 le soffiate arrivate

efficacia, auspichiamo di raggiungere un

dalla commissione Pari

al comando trevigliese, inclusi i 42

obiettivo ambizioso, lo smart parking,

opportunità, in collaborazione

abusi accertati e sanzionati da parte

una piattaforma digitale che consenta

con la Polizia locale e tre associazioni

delle forze dell’ordine. Gli altri, invece,

di mappare da remoto le auto con

del territorio, il comitato Come noi,

si sono rivelati negativi per errori

contrassegno disabili». I volontari delle

Oltre l’orizzonte e Treviglio Urbana.

nei dati forniti o per l’impossibilità

associazioni filtrano le segnalazioni

Il progetto consiste nel segnalare,

di rintracciare il mezzo indicato. «Il

prima di inoltrarle al numero dedicato.

in modo tempestivo, ai volontari le

progetto trevigliese ha portato a un

Resta attivo e operativo anche il canale

infrazioni al codice della strada, con

ottimo riscontro in termini di controlli

principale per tutti i cittadini, che è

un focus speciale sui parcheggi non

e sanzioni – commenta Valentina

quello che mette in contatto diretto con

autorizzati su marciapiedi, strisce

Tugnoli, presidente della commissione

la centrale operativa del comando. (r.r.)

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

15


Tabaccheria - Ricevitoria

SERVIZI

NON SOLO FUMO RICEVITORIA TABACCHERIA di Francesco e Michela

Via Andrea Verga 7 - 24047 TREVIGLIO (BG)

Tel.(BG) e fax -0363.40140 Via Andrea Verga, 7 - Treviglio tel. e fax 0363 40140

Biglietteria

Biglietteria Pagamento bollettini Bancari e Postali • Pagamento bollettini Bancari e Postali • Bollette CBILL - Pago PA • Bollette CBILL - Pago PA • Avvisi di pagamento BOLLATI • Avvisi di pagamento • Pagamento F24 (TARI e TASI) • Pagamento F24 (T.A.R.I. e T.A.S.I.) ARTICOLI CARTOLERIA • Pagamento Multe - Bonifici - Bollo auto • Pagamento Multe - Bonifici - Bollo Auto ARTICOLI CARTOLERIA E CANCELLERIA • Abilitato • Abilitato emissione emissione SPID S.P.I.D. E CANCELLERIA • Cartelle Equitalia • Cartelle Equitalia • Ricariche Telefoniche Telefoniche - Ricariche PostePay RIVENDITORE AUTORIZZATO• Ricariche RIVENTIROE AUTORIZZATO • Ricariche PostePay carte Gruppo Intesa Intesa Sanpaolo LIQUIDI PER SIGARETTE • Ricariche LIQUIDI PER SIGARETTE • Ricariche carte Gruppo Sanpaolo ELETTRONICHE • Ricariche ed emissione PayPal PayPal ELETTRONICHE • Ricariche ed emissione VALORI BOLLATI VALORI

Domenica sempre aperto dalle ore 8.00 alle 13.30 Domenica sempre aperto dalle ore 8.00 alle 13.30


POLITICA

TREVIGLIO E CINA:

ACCORCIATE LE DISTANZE Siglata la partnership tra il Comune e la città di Ruian: scambi, cooperazione e iniziative per promuovere turismo, agricoltura e commercio di Daria Locatelli

P

orta la data del 6 settembre la

collaborazione di lungo periodo, nel

rafforzando anche la propria presenza

firma della lettera di intenti

corso della quale, come si legge nel

sul territorio (risale a giugno la

tra il Comune di Treviglio e

documento, “tra i rispettivi leader e

recentissima apertura del nuovo ufficio

una delegazione della città

gli enti interessati saranno mantenuti

di rappresentanza presso il coworking

cinese di Ruian (centro urbano di circa

contatti regolari per garantire la

Cow Treviglio, in via Cesare Battisti).

1,2 milioni di abitanti della provincia

cooperazione e lo scambio sulle materie

«Siamo molto lieti per l’avvio di questa

dello Zhejiang), che sigla l’avvio di una

di comune interesse”. «Tutti gli indicatori

collaborazione fra l’Amministrazione

partnership per verificare opportunità

economici sottolineano la strategicità

trevigliese e la città di Ruian – dichiara

reciproche: “le due parti promuoveranno,

di Treviglio – illustra il primo cittadino

il presidente provinciale di Cna, Leone

secondo principi di reciprocità e mutuo

Juri Imeri – e questa nuova lettera di

Algisi –. Il nostro auspicio è che

beneficio, scambi e cooperazione in

intenti rafforza il ruolo della nostra città.

dalla partnership possano nascere

varie forme nel campo dell’economia,

Queste occasioni sono importanti per

opportunità per le imprese del territorio,

del commercio, della scienza e della

dare nuove opportunità agli imprenditori

in termini di apertura di nuovi sbocchi

tecnologia, in favore dello sviluppo

del territorio. Anche per questo ringrazio

commerciali sul mercato cinese di

e della prosperità”. La delegazione

Cna, promotore dell’iniziativa». La stretta

Ruian, come per le aziende del campo

cinese presente era composta da

di mano tra le due città, infatti, è stata

agroalimentare, un’eccellenza di valore

rappresentanti dell’ufficio di agricoltura,

resa possibile grazie alla mediazione

mondiale, o per l’accoglienza di nuovi

della scuola superiore, del dipartimento

di Cna (Confederazione nazionale

flussi turistici provenienti dalla Cina,

di turismo, dell’ufficio affari per i cinesi

dell’artigianato e della piccola e media

che potrebbero conoscere la realtà di

all’estero e della municipalità popolare

impresa) Bergamo, che grazie al proprio

Treviglio o avvalersene come hub per

del borgo Gaoloudi Ruian. Un primo

network di relazioni internazionali ha

la scoperta di Bergamo, Milano e della

passo formale, dunque, per una libera

offerto questa possibilità al Comune,

Lombardia».

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

17


COMMERCIO

L’APERTURA DOMENICALE DEGLI ESERCIZI Alla luce della proposta legislativa in discussione, ecco cosa ne pensano gli esercenti trevigliesi di Maurizio Lorenzi

È

Ma cosa ne pensano di tutto questo

sulla possibilità di ruotare nella quota

Commissione attività

in casa nostra? Gabriele Anghinoni,

del 25 per cento del totale degli esercizi

produttive della Camera

presidente dell’Associazione

l’apertura domenicale, ad esempio

un disegno di legge che

commercianti di Treviglio, afferma:

perché avrebbe poco senso ritrovarsi

potrebbe cambiare in modo tangibile

«Prima di dare giudizi è meglio leggere

una città come Treviglio con un negozio

le abitudini domenicali e festive degli

nel dettaglio il provvedimento di legge

su quattro aperto la domenica, anche

italiani. La proposta prevede la chiusura

che verrà adottato per capire la capacità

in ragione della forte concorrenza dei

obbligatoria degli esercizi commerciali

di autonomia che verrà concessa agli

centri commerciali». È bene ricordare

nelle giornate legate alle festività

enti locali, che poi è il vero nodo della

che ci sono molte categorie di lavoratori

religiose, con la possibilità che sei (fino

questione. È impensabile che possano

che operano di prassi nei giorni festivi

a un massimo di 8) di queste possano

essere accomunati piccoli esercizi come

(forze dell’ordine, addetti ospedalieri,

essere sostituite anche da una domenica

pasticcerie, fruttivendoli e bar ai grandi

operatori turistici e altri ancora) e che

nel corso dell’anno. Inoltre, le Regioni e i

centri commerciali, le cui funzioni

questi operatori godono di una specifica

Comuni potranno godere di un maggior

sociali sono completamente differenti».

indennità (seppur modesta) per le

potere decisionale, scegliendo sulla base

Maurizio Burini, titolare di negozio di

prestazioni festive, cosa che invece

delle singole esigenze territoriali. Da

abbigliamento “Vestire”, nel cuore di

gli addetti dei centri commerciali non

una parte dunque, pendono gli interessi

Treviglio, dichiara: «Personalmente sono

hanno, proprio in ragione della tipologia

economici della grande distribuzione

soddisfatto dell’attuale situazione, ovvero

del loro contratto. E se si sanassero

e dall’altra i diritti rivendicati dai

l’apertura degli esercizi commerciali

malumori e l’intera diatriba con i

sindacati dei lavoratori che considerano

una domenica al mese su quattro, e

corretti aggiustamenti salariali? D’altro

la domenica il giorno di riposo per

favorevole alla chiusura nei giorni festivi

canto, lavorare di lunedì non può essere

eccellenza dedicato alla famiglia.

per eccellenza. Sono invece scettico

equiparato a farlo di domenica.

PH A. DI CIO

stato presentato alla

18

|

TRIBUNA MAGAZINE


NEGLI ALTRI PAESI

Residence Radaelli TREVIGLIO / Via Locatelli

DELL’UNIONE

EUROPEA

E

sattamente come in Italia, in altre quindici nazioni (su 28) non ci sono limitazioni di giorni o orari di apertura.

Nelle restanti, ecco cosa avviene: in Germania e Francia si applicano divieti molto rigidi nei giorni festivi. In

ULTIMI TRILOCALI (doppi servizi)

Austria e a Cipro, i negozi sono chiusi di domenica, ma possono tenere aperto quelli delle località turistiche. In Belgio devono rimanere chiusi la domenica, a meno che il negoziante non scelga un giorno alternativo della settimana. In Repubblica Ceca, durante le maggior festività è fatto divieto assoluto di apertura. In Olanda è lo stesso, ma con deroghe per stazioni di servizio e di treni, aeroporti ed ospedali. Infine in Spagna viene demandata alle varie Comunità autonome la scelta sul numero di domeniche autorizzate, in linea generale non più di 10 all’anno. (m.l.)

Competenti, affidabili, attenti e sensibili agli interessi di tutti SEMPRE PRESENTI

Anche sabato e domenica mattina su appuntamento

Treviglio BG - Viale Oriano, 3/B - tel. 0363 40274

www.studioferrara.it


SERVIZI

YGEA, QUANTE NOVITÀ! Farmacie, centro idrokinesiterapia e anziani: ecco il rilancio della più importante partecipata del Comune di Maurizio Lorenzi

A

l’azienda e le sue dinamiche. Ygea è

è in ultimazione la ristrutturazione,

insediamento, la

un’azienda complessa, eterogenea ed

con nuove postazioni dedicate alla

dottoressa Maria Flora

ogni suo settore presenta peculiarità

fisioterapia a secco e la manutenzione

Renzo, amministratore

e potenzialità da sviluppare. Il primo

straordinaria della vasca. L’utenza

unico di Ygea – la società controllata

obiettivo da raggiungere è sicuramente

verrà accolta dal personale di

dal Comune che si occupa delle tre

quello di far conoscere tutte le attività

segreteria, che già dal 17 settembre ha

farmacie e dei servizi alla persona

ed i servizi che già offre e che hanno

adottato l’orario continuato dalle 9 alle

– presenta il progetto di sviluppo in

bisogno di uno specifico piano di

20, con possibilità di avere il centro

cui sono indicate scelte strategiche

valorizzazione e comunicazione. Una

aperto fino alle 22 per specifici corsi.

e piani di rilancio. Tra l’altro, sono

società di marketing si sta occupando

È quindi evidente che l’ampliamento

previste importanti novità anche per

di rilanciare l’immagine, studiando

d’orario permetterà una maggior

le farmacie che porteranno, oltre ad un

un nuovo sito internet, canali social

fruizione dei servizi, soprattutto in

layout, al trasferimento della Farmacia

dedicati ed occupandosi anche della

pausa pranzo e in una fascia oraria

Comunale 2 da via Pontirolo a viale

nuova veste che assumeranno le tre

più comoda ai pendolari. Anche il

Ortigara.

farmacie, il cui l’obiettivo è renderle

Centro diurno integrato è stato oggetto

Cosa c’è nel futuro di Ygea?

sempre più funzionali e vicine alle

di interventi di manutenzione ed

I mesi appena trascorsi, mi hanno

esigenze dell’utenza.

imbiancatura, con una particolare

dato modo di conoscere a pieno

Per quanto riguarda il centro Idrokin,

attenzione all’effetto cromoterapico.

PH A. DI CIO

d un anno dal suo

20

|

TRIBUNA MAGAZINE


Importante, poi, la collaborazione ricevuta dall’associazione Eudios e dal gruppo degli Alpini trevigliesi che hanno realizzato un gazebo in legno all’interno del giardino. In ultimo, non per ordine d’importanza, anche la formazione del personale dedicata all’assistenza scolastica ai disabili ed assistenti al trasporto. Qual è il motivo per cui avete deciso di spostare la farmacia di via Pontirolo? La Farmacia 2 nacque per le esigenze di quartiere e che oggi sono cambiate; l’opportunità di non allontanarsi

TREVIGLIO (BG) via Milano, 69/D tel. 0363 419406 cell. 335 6259152 2llazzarinisas@libero.it

fornendo maggiori servizi ha portato ad adottare questa importante scelta. Ed il trasferimento degli uffici amministrativi in viale Oriano? Il primo piano dello stabile di viale Piave verrà sottoposto a ristrutturazione e, con essa, ad una riconversione ed una nuova suddivisione degli spazi per ambulatori specialistici e per medici di base. Pertanto il primo piano di viale Piave sarà interamente dedicato agli ambulatori ed è stato quindi necessario

2L di Lazzarini Luigi e C. s.a.s.

TINTEGGIATURA E VERNICIATURA INTERNI ED ESTERNI

cercare nuovi e più idonei spazi per ospitare il personale amministrativo. Dalla Sua nomina ad oggi, su quale dei rami d’azienda ha dovuto più concentrarsi? Ogni settore della società, con aspetti diversi, ha avuto attenzione. Il ramo sociale e quello commerciale sono

PRODUZIONE E SAGOMATURA TUBI SU MISURA Per impianti frenanti, oleodinamici, refrigeranti

diversi e nel contempo simbiotici: l’uno necessita dell’altro, perché l’essenza di Ygea è quella di prendersi cura del cittadino, per ciascuna delle sue

VENDITA TUBI A DOPPIA PARETE E BUNDY Per l’industria e automotive

esigenze. L’azienda è solida e, oltre a stabilizzare il personale, ne sta assumendo dell’altro: questo a conferma della bontà delle azioni intraprese.

MACCHINE PER LA STAMPA E CURVATURA Innovazione e tecnologia al vostro servizio

Ci parli del nuovo logo, qual è il suo significato? Simboleggia un abbraccio. La persona è intesa come elemento prezioso su cui si fonda e struttura la comunità, da

TUBI SAGOMATI DI QUALITÀ CERTIFICATA L’eccellenza è una questione di esperienza

custodire proprio come bene prezioso, con cura ed attenzione, perché il suo benessere è quello dell’intera città. Questa è la vision da cui ripartire e che differenzia Ygea: l’amore è l’essenza della vita e ad ogni individuo soddisfatto corrisponde un sorriso ed un buon cittadino.

Carminati Srl Via Istria,1 - Treviglio (BG) Tel. 0363 48032 | info@carminatitubi.it www.carminatitubi.it


I.P.

AVIS TREVIGLIO,

DA 70 ANNI AL SERVIZIO DELLA COMUNITÀ Molte le attività dell’associazione: incontri con il pubblico, lezioni e borse di studio per gli studenti

F

22

ormatori che entrano nelle

interamente progettato dai ragazzi. Non

riservate ai figli dei soci o agli stessi, se

scuole, stanziamenti per

solo. Formatori e volontari, insieme al

donatori maggiorenni. Il bando uscirà

ragazzi meritevoli e incontri

dottor Claudio Ferri e all’ex presidente

a novembre, l’assegnazione avverrà

con professionisti per un

della sezione, Costante Redaelli,

il mese successivo e la consegna

corretto stile di vita, aperti a tutti. Ricco

entrano nelle classi quarte dello stesso

nel corso dell’assemblea annuale di

il calendario di iniziative dell’Avis

Istituto, del Cantoni, dell’Oberdan e

febbraio. Il 3 ottobre, alle 21, nella sede

comunale di Treviglio, che quest’anno

dell’Archimede al fine di sensibilizzare

dell’associazione, in via Crivelli, si

festeggia il settantesimo anniversario

sul tema della donazione, mentre

terrà un incontro formativo, aperto

dalla fondazione. Tra le tante attività,

nell’ambito del progetto “Rosso sorriso”

al pubblico, con le dottoresse Paola

va segnalata la collaborazione avviata

la solidarietà sarà fatta conoscere ai

Negrini, cardiologa, e Simona Tadini,

con l’istituto Zenale e Butinone: l’Avis

bambini delle elementari attraverso

biologa nutrizionista. Sul fronte delle

si conferma per l’anno scolastico in

una favola. Nel 2017 i volontari si

donazioni si conferma il trend positivo:

corso il committente per i lavori di

sono confrontati con 300 studenti di

nei primi mesi del 2018 è aumentato il

grafica, come locandine e manifesti,

15 classi delle superiori e altrettanti

numero delle sacche di sangue, stabile

oltre a campagne promozionali,

bambini della scuola primaria. Sempre

quello dei donatori. E tra chi dona il

realizzate nell’ambito dell’alternanza

per gli studenti più capaci delle

sangue, a sorpresa, ci sono sempre

scuola lavoro. In cantiere c’è anche

superiori ci sono le borse di studio:

più stranieri. L’anno scorso sono state

un rinnovato sito web, che sarà

dieci del valore di 300 euro ciascuna,

3.741 le sacche di sangue e plasma,

|

TRIBUNA MAGAZINE


con un aumento di 232 unità rispetto al 2016, mentre l’indice di donazione pro capite si è attestato a 2,15 per donatore attivo. I più numerosi sono gli uomini, 1.134; 727 sono le donne e 92 gli stranieri, provenienti da Nord Africa, Europa centrale e Albania. Al 31 dicembre 2017 sono arrivate 124 domande di ammissione con 99 nuovi donatori. «L’unica azienda in grado

INCONTRO EDUCATIVO SANITARIO “LO SPORTIVO AMATORIALE E IL DONATORE A TAVOLA: IMPATTO SULLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI”

di produrre il sangue e i suoi derivati, usati in farmacologia e nelle terapie ospedaliere, siamo noi – afferma il presidente dell’Avis comunale, Cesare Cattaneo –. Non esiste modo di produrlo in laboratorio. Senza il contributo dei volontari, molte persone non potrebbero essere curate per malattie croniche e salvate in caso di gravi incidenti o trapianti. Una volta iscritti,

Relatori: Dott.ssa Paola Negrini Cardiologa Dott.ssa Simona Tadini Biologa nutrizionista

l’esortazione è soprattutto a mantenere fede all’impegno con regolarità e costanza, perché solo un donatore periodico e controllato è in grado di garantire continuità, qualità e sicurezza al servizio sanitario. Questo si traduce anche per il donatore in un controllo preventivo sulla propria salute e in un incentivo a mantenere degli stili di vita corretti – conclude –.Per fare fronte ai donatori che ci lasciano in corso d’anno, per motivi di salute o per limiti di età, siamo impegnati nella ricerca di nuovi volontari; fortunatamente alla segreteria si presentano

MERCOLEDÌ 3 OTTOBRE 2018 ORE 21.00

Presso SEDE AVIS COMUNALE DI TREVIGLIO Via T. Crivelli 11/B - Treviglio

costantemente giovani con richieste di informazioni (contattare lo 0363/49720) o per formalizzare la loro domanda di ammissione».

INGRESSO LIBERO


ASSOCIAZIONI

PIOGGIA DI FINANZIAMENTI PER LE ASSOCIAZIONI TREVIGLIESI Approvato, dopo un avviso pubblico, lo stanziamento di 87mila euro l’anno per il triennio di Raul Ricci

U 24

n sostegno generoso

estivi e del doposcuola. In aggiunta,

al sabato e, per soddisfare la cena, dona

è stato concesso

l’assessore dei Servizi alla persona

una sorta di packed lunch». Al Girasole,

dall’Amministrazione

e vicesindaco Pinuccia Prandina

che fornisce l’assistenza ai disabili

comunale di Treviglio per il

garantirà la presenza di una psicologa,

psichici di un educatore o psicologo

triennio 2018-2020 alle associazioni che

due ore a settimana, per gli accessi

a domicilio, andranno 10mila euro. Il

si occupano di giovani, poveri e disabili.

di giovani con varie problematiche.

contributo più importante riguarda l’area

La novità è l’avviso pubblico imposto

All’area emarginazione, povertà e

disabilità, pari a 33mila euro, ripartiti

dalla legge che riguarda il terzo settore.

disagio degli adulti sono stati destinati

tra la cooperativa Insieme (15mila), che

Quattro le aree di intervento. La prima

24mila euro annui che andranno a

offre possibilità lavorative a portatori di

riguarda i progetti e le attività rivolte ai

sostegno dei centri ascolto della Caritas

handicap, e a La famiglia (12mila) di via

ragazzi: il contributo a rimborso spese,

e alla Quercia di Mamre che gestisce

Portaluppi, struttura residenziale per

stabilito in 20mila euro annui, andrà al

la mensa dei poveri in via Roggia

persone con disturbi mentali rimaste

Cag, il Centro di aggregazione giovanile

Vignola. «Un progetto di solidarietà

senza chi si occupi di loro, mentre i

che fa capo all’Oratorio di Sant’Agostino,

necessario – commenta l’Assessore –.

restanti 6mila saranno ripartiti tra

in particolare agli educatori dei cre

Da poco, ha introdotto anche il pranzo

l’Anmic, Associazione nazionale mutilati

|

TRIBUNA MAGAZINE


Un luogo dalle infinite esperienze

DA SETTEMBRE

Tutte le iniziative CORSO DI INGLESE

Multisensoriale Solo dialogato

per bambini delle scuole primarie Lunedì dalle 17.30 alle 18.30

PER I PICCOLI MUSICISTI e invalidi, sezione di Bergamo, che ogni mercoledì invia un addetto al disbrigo delle pratiche, ed altre realtà. «Resta

Corso di Canto

Martedì dalle 16.00 alle 19.30

CORSO

Struttura Musicale Giovedì dalle 15.00 alle 19.00

la convenzione diretta con l’Auser e il Trasporto solidale (circa 33mila euro, 0.45 euro a chilometro, sulla base

LABORATORIO

della rendicontazione) – afferma la

Esperienze nella Natura

Prandina – che svolge un servizio prezioso nell’accompagnamento degli adulti nei Centri diurni per disabili». Confermati i 4mila euro devoluti alla

Per bambini da 0 a 3 anni Venerdì dalle 08.45 alle 12.00

Locanda del buon Samaritano, gestita da Il Germoglio, per il pagamento delle utenze, e la disponibilità di due alloggi comunali per una residenzialità leggera di persone con disturbi psichiatrici. Congelato il contributo a Sirio, per non sovrapporsi al sostegno economico fornito dalla Regione. «Grazie al progetto “Non sei sola”, riceveremo 145mila euro. Non solo: dal 2013 abbiamo aderito a una rete inter-istituzionale, in collaborazione con le forze dell’ordine, che si propone diversi obiettivi a favore delle donne vittime di violenza, dal risolvere i problemi abitativi al reinserimento lavorativo, un esempio di virtuosità», conclude il vicesindaco.

LABORATORI

CORSO

Creativi Naturali Per bambini e ragazzi

Danza Moderna

da 6 a 14 anni Sabato dalle 14.30 alle 17.30

da 6 a 15 anni Venerdì dalle 14.30 alle 18.00

Per bambini e ragazzi

Il tempo è un gioco, giocato spelndidamente dai bambini

- Eraclito

Tutte le informazioni dettagliate si possono trovare sil sito www.lacasadielisa.it - info@lacasadielisa.it

366 1895526


PH A. DI CIO

SANITÀ

PRONTO SOCCORSO:

NOVITÀ NEL PROSSIMO FUTURO? La Regione Lazio dal 2019 adotterà una nuova classificazione per le emergenze: niente più codici a colore ma numerici, da 1 a 5 di Gianluca Buono

U

26

n nuovo triage ospedaliero

2 “urgenza”, il 3 “urgenza differibile”,

di errore nella determinazione delle

a 5 codici numerici per

il 4 “urgenza minore”, ed infine codice

priorità (motivo che ha dato il via alla

migliorare le operazioni

5, ovvero la “non urgenza”. Ulteriori

revisione nazionale di triage). Ma in

di filtro dei pazienti che

sfumature d’intervento verranno date

Lombardia? Per ora non si sa ancora

arrivano ai dipartimenti di urgenza.

da una sottodivisione, in base alle

nulla, come confermato dalla referente

La grande novità verrà adottata per

cure necessarie: i codici fino al 3 a

amministrativa e della comunicazione

prima dalla Regione Lazio, a partire

medio-alta intensità di cure, i 4 e 5 a

dell’Asst Bergamo Ovest, Rossella

dal 2019, l’unica ad aver già recepito

moderata e bassa intensità. Nei mesi

Prandina: «Non abbiamo notizia di

le indicazioni della Conferenza Stato-

precedenti, un gruppo di lavoro ha dato

imminenti cambiamenti del sistema di

Regioni. La nuova classificazione a 5

il via alla sperimentazione della nuova

codici del Pronto Soccorso. Al momento

codici permetterà di descrivere e coprire

classificazione in una decina di pronto

rimane in vigore l’attuale protocollo, e

meglio le varie emergenze, rispetto

soccorso, coinvolgendo circa 7mila

nel caso dovesse cambiare non sarebbe

all’attuale sistema che assegna dei

pazienti ed ottenendo un riscontro

una cosa imminente, per poter dare

colori (rosso-giallo-verde-bianco) in

positivo, soprattutto prendendo in

spazio preventivamente ad un’ampia

base al livello di priorità del soccorso:

esame l’attuale codice verde, che rimane

informativa, nell’interesse di tutti i

il codice 1 starebbe per “emergenza”, il

il più frequente e numeroso, con i rischi

cittadini».

|

TRIBUNA MAGAZINE


SANITÀ

WHERE ARE U: L’APP SALVAVITA

È

attivo da alcuni anni il

Si chiama Where Are U, è gratuita e

servizio Areu che tramite

disponibile per tutti i sistemi operativi

una App dello smartphone

smartphone sui principali store e sul

permette di contattare il

sito www.areu.lombardia.it, e consente

numero unico di emergenza europeo,

una localizzazione puntuale del

permettendo l’invio dei soccorsi in

chiamante, anche in caso di assoluta

tempi rapidi, grazie alla condivisione

emergenza (una volta fatta partire

della propria posizione.

la chiamata viene rilevata la nostra posizione tramite gps, o sms se la rete dati non è disponibile). Proprio per questo l’Areu, l’Azienda regionale emergenza urgenza, spinge molto sulla diffusione dell’applicazione salvavita, tentando di coinvolgere il maggior numero di cittadini possibili. (g.b.)

Beretta Guido OFFICINA MECCANICA - CENTRO REVISIONI GOMMISTA - CRISTALLI AUTO Noleggio a breve termine A partire da

25€

al giorno

A partire da

35€

al giorno

A partire da

37€

al giorno

A partire da

80€

al giorno

Rent Car Beretta

+ Vetture + Pulmini 9 posti + Van Grande + Possibilità di cauzione senza carta di credito + Consegna e ritiro presso gli aeroporti di Bergamo/Orio al Serio e Milano/Linate

A partire da

45€

1/2 giorno

TREVIGLIO (BG) - Via Milano, 30 - tel. 0363 46902 - fax. 0363 673134 www.rentcarberetta.it - officina@officinaberetta.net


SALUTE

VACCINI, TREVIGLIO CITTÀ VIRTUOSA Rarissimi i “no vax”. Maria Nicoletta Sudati, dirigente della Grossi: "giusto tutelare la salute collettiva" di Rosanna Scardi

L

a campanella nelle

Tuttavia, il decreto del Consiglio dei

scuole è già suonata,

ministri contempla la proroga fino al

ma resta il caos sulla

10 marzo 2019 per la presentazione

questione vaccini.

dell’autocertificazione. E, al momento di

Se per il precedente anno

andare in stampa, tutto fa presupporre

scolastico era sufficiente

che avrà l’ok definitivo da entrambi

l’autocertificazione, per l’attuale

i rami del Parlamento. Per fare

le famiglie hanno avuto tempo

chiarezza, abbiamo incontrato Maria

fino al 10 luglio per presentare il

Nicoletta Sudati, dirigente dell’istituto

libretto. Un obbligo, voluto dall’ex

comprensivo “Paolo Grossi” di Treviglio

ministro della Salute Beatrice Lorenzin e previsto nelle regioni

che conta circa 1.500 alunni, tra scuola dell’infanzia, primaria e secondaria.

con anagrafe vaccinale, come la Lombardia, e che riguarda l’esavalente

Dottoressa Sudati, nel frattempo come vi

contro difterite, tetano, pertosse,

siete comportati?

PH A. DI CIO

poliomelite, epatite b, emofilo di tipo b. Inoltre, è necessario essere protetti anche da morbillo,

Finché non c’è stata l’approvazione del decreto nel suo iter parlamentare, ci siamo attenuti alla legge in vigore,

parotite, rosolia

dunque all’obbligo di presentazione del

e varicella.

libretto. L’anno passato comunicavamo i nominativi di chi non era in regola, in questo noi abbiamo fornito gli elenchi degli iscritti e la Asl ha effettuato i controlli. Chi verifica, invece, che i documenti siano corretti? I Nas dei Carabinieri, a campione. Per noi sarebbe un compito impossibile, anche perché l’età va dai 3 ai 14 anni e i tipi di vaccini sono molti e cambiati negli anni. Cosa succede a un bambino non vaccinato iscritto all’asilo, rispetto a un alunno della scuola dell’obbligo? Al primo non è permesso di frequentare, gli viene mantenuto il posto finché non è in regola. Per gli altri, invece, la scuola è obbligatoria. I genitori potranno subire una sanzione economica da 100 fino a 500 euro.

28

|

TRIBUNA MAGAZINE


TREVIGLIO E GERA D’ADDA

Ci sono casi di esenzione giustificata? Sì, sono dovuti ad allergie, stati immunologici deficitari o patologie tali che l’Asl, in accordo con il medico di base, stabilisce l’incompatibilità con la vaccinazione. Anche per questo motivo, gli altri, in salute, hanno il dovere morale di proteggere i loro compagni, evitando la possibilità che siano contaminati. Cosa pensa del movimento “no vax”? Mi lascia perplessa, credo sia più

VUOI PROMUOVERE LA TUA ATTIVITÀ? CHIAMACI!

338 1377858

ideologico. Al contrario, ci sono genitori che hanno vissuto esperienze o situazioni gravi che li hanno resi fragili e vanno compresi. Si è imbattuta in questi casi? Sì. Una famiglia non ha voluto che fosse vaccinato il secondo figlio che è in attesa alla materna. Il primo aveva avuto, a loro detta, delle gravi

ABC Service

conseguenze all’udito a seguito di una febbre molto alta che loro attribuiscono alla vaccinazione, tanto da aver avviato un procedimento giudiziario. Non se la sentivano di correre un altro rischio. Posso capire il

RIPARAZIONE ELETTRODOMESTICI MULTIMARCA A DOMICILIO

loro disorientamento. Qual è la Sua opinione personale? L’obbligatorietà è stata reintrodotta quando il numero dei vaccinati si è abbassato al punto da essere sotto i limiti di soglia, tanto da esserci state vittime di morbillo. Ritengo giusto che lo Stato possa imporla per tutelare il bene collettivo. I miei dubbi sono sul fatto che certi compiti debbano spettare alla pubblica istruzione.

PIERANICA (CR) Via Vailate, 43 barbiericarioniandrea@gmail.com

Tel. 340 8627468


SALUTE

LE TANTE SFIDE (VINTE) DEL ROTARY TREVIGLIO

Dalla campagna mondiale di vaccini lanciata dal fondatore Mulitsch alle prime adozioni a distanza di Raul Ricci

I

mprese che sono passate alla

L’ammissione al Rotary International

Pianura Bergamasca. Gli studenti

storia e una serie infinita di azioni

è, infatti, avvenuta, il 14 marzo

italiani avevano donato i soldi delle

filantropiche. Se oggi il numero

del 1979. In quello stesso anno, il

loro merende per comprare i vaccini».

di nuovi casi di polio è precipitato

22 ottobre, Mulitsch sottopose al

Operazione “Polio 2005” e poi progetto

del 99 per cento nel mondo rispetto

Consiglio direttivo un programma di

“PolioPlus” proseguirono in India

agli anni ’80 quando il male colpiva

vaccini antipolio che potesse salvare i

e Marocco. L’attività di Mulitsch si

350mila bambini l’anno, il merito spetta

bambini del terzo mondo. La sfida alla

avvaleva del sostegno di Albert Sabin,

a Sergio Mulitsch di Palmenberg, socio

poliomielite si aprì nel febbraio del 1980

il celebre virologo polacco che sviluppò

fondatore del Rotary Club Treviglio

quando partirono da Roma le prime

l’antipolio, riuscendo a coinvolgere

Pianura Bergamasca. Sono oltre due

500mila dosi per le Filippine, il Paese

13 distretti e 700 club per un totale di

miliardi i soggetti vaccinati in 122

più colpito dalla malattia. Il filippino

43mila persone. Un altro importante

Paesi grazie al Rotary, interventi che

Sabino Santos, allora direttore del

progetto si concretizzò il 18 dicembre

sono serviti a prevenire cinque milioni

Rotary International, dichiarò: «Prima

del 1984 con la nascita dell’associazione

di paralisi e 350mila morti. Il club

che a noi arrivasse la spedizione di

“Nuovi spazi al servire - Istituto per

trevigliese, oggi presieduto da Luigi

vaccini orali per la polio acquistati con

la cooperazione con i Paesi in via di

Signorelli, spegnerà quaranta candeline

i fondi autorizzati dal board del Rotary

sviluppo” avvenuta per volontà dello

nel 2019.

International, ricevemmo 500mila dosi

stesso Mulitsch e di altri rotariani, che

come dono dei bambini italiani per i

si è concentrata in azioni in Brasile,

nostri. Ciò accadde grazie agli sforzi del governatore distrettuale

Tra i primi interventi realizzati ci sono

Sergio Mulitsch e del

stati la trasformazione di un lebrosario

nuovo Club di

PH T. BELLOLI

Costa d’Avorio, Argentina e Zambia.

Treviglio e della

in un ospedale circondariale nello stato brasiliano di Mato Grosso do Sul, il sostegno alla creazione della Colonia Venezia di Peruibe, gestita da padre Giorgio Callegari nello Stato di San Paolo, promuovendo già trent’anni fa le primissime adozioni a distanza dei bambini ospitati che garantissero loro almeno un pasto al giorno e l’istruzione scolastica. E ancora il Rotary trevigliese ha finanziato, attraverso le associazioni di missionari, in Costa d’Avorio, la creazione di attività artigianali e produttive come allevamenti di animali da cortile e suini nelle aree non musulmane.

30

|

TRIBUNA MAGAZINE


AMARCORD

IL VECCHIO OSPEDALE ph archivio Ronchi e Belloli

"Questa è la brügna del vecchio ospedale Perche fosse una brügna, a dire il vero, e non una mugnaga o 'na saréša noi non sappiamo e dunque l'è un mistero. "Arrivederci 'n brügna" i trevigliesi solevan dirsi, quelli spiritosi naturalmente, ma dietro la schiena facean le corna, quei superstiziosi!"

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

31


PH G. BUONO

SCUOLA

PASTO DA CASA: LA SCELTA DI TREVIGLIO Ad inizio settembre è arrivato il sì da parte del Consiglio di Stato. Ecco come risponde il Comune di Gianluca Buono

H

32

a destato clamore la

che coinvolge Comune, Gemeaz Elior

informative riguardo al regolamento Ats.

decisione del Consiglio di

(gestore del servizio mensa e del

Allargando il discorso al servizio pasti

Stato di rigettare l’appello

centro cottura in via Roggia Vailata),

forniti da Gemeaz Elior, sono più di 1.500

del Comune di Benevento

Ats, dirigenti scolastici, docenti e i

gli alunni a Treviglio usufruiscono del

contro la sentenza di marzo da parte

genitori degli alunni. Naturalmente

servizio mensa (alunni e docenti delle

del Tar della Campania, che aveva

ci sono delle regole da seguire, come

scuole d’infanzia, primarie e secondare

annullato il divieto di consumare

spiegato dal Vicesindaco e assessore

di primo grado). Giornalmente infatti

cibi differenti da quelli forniti dalla

ai Servizi scolastici Pinuccia Prandina:

vengono preparati 1.700-1.800 pasti, e

mensa scolastica, dopo che i genitori

«Insieme ad Ats Bergamo abbiamo

viene data una rilevante importanza

di alcuni alunni avevano fatto causa

lavorato ad un regolamento inerente

nutrizionale, dietetica e di sicurezza,

all’Amministrazione. “La scelta

al servizio di refezione scolastica,

come previsto da una giusta educazione

restrittiva radicale limita una naturale

sottoscritto dalle dirigenti scolastici

alimentare. Attraverso un’analisi

facoltà dell’individuo – si legge nella

dei due istituti comprensivi di scuola

periodica degli scarti, Gemeaz Elior

sentenza pubblicata il 3 settembre –

media a Treviglio, dai relativi consigli

opera correggendo (anche in itinere) i

afferente alla sua libertà personale, e,

di istituto e dai genitori, nel quale si

menù scolastici stabiliti dall’apposita

se minore, della famiglia mediante i

prende atto che il pasto da casa deve

Commissione mensa insieme ad Ats,

genitori, vale a dire la scelta alimentare,

rispettare certe norme (ad esempio,

eliminando o aggiungendo piatti in

che è per sua natura e in principio

niente cibo in scatola o bibite) in

base al gradimento di chi consuma

libera, e può esplicarsi sia all’interno

materia di educazione nutrizionale».

(naturalmente sempre seguendo il

delle mura domestiche sia al loro

Nel 2017, a poter usufruire del pasto da

regolamento di refezione scolastica).

esterno”. Treviglio, in anticipo sui

casa, sono stati circa 350 alunni delle

«È desiderio dell’Amministrazione

tempi, ha scelto di rispettare questa

scuole secondarie di primo grado, a

comunale – conclude Pinuccia

libertà di scelta, dapprima istituendo

testimonianza dell’ampia partecipazione

Prandina – abbassare il costo del pranzo

un anno di sperimentazione del pasto

e del grande successo dell’iniziativa.

giornaliero, andando ad aggiornare il

da casa rivolto agli studenti delle scuole

Ad inizio dell’anno scolastico, all’atto di

capitolato che prevede un aumento della

medie con 2 o 4 rientri alla settimana,

iscrizione, viene dato supporto e forniti

tariffa quotidiana di 0.95 euro, stabilito

per poi consolidarsi in un progetto

chiarimenti da parte dei dirigenti, con

nel contratto del Project Financing».

|

TRIBUNA MAGAZINE


SCUOLA

MENSA E OFFERTA FORMATIVA A Cassano un piano per la lotta allo spreco alimentare, tolleranza zero per i morosi e focus sull’educazione di Stefano Dati

F

di portare a casa ciò che avanza dei

dovrebbe essere vissuta come luogo in

prodotti serviti in mensa; penso alle

come annunciato nella

cui gli studenti non vivono una routine

merendine, alla frutta, al pane e via

presentazione del Pofit

automatica e ripetitiva, ma come un

dicendo». Il progetto potrebbe avere

(Piano dell’offerta formativa integrata

momento di relazione e di riscoperta

qualche intoppo dopo la sentenza

territoriale) presentato ed approvato

del piacere di mangiare in maniera

del Consiglio di Stato che ha dato via

all’unanimità dal Consiglio comunale

consapevole. Credo che, quello della

libera al cibo portato a scuola da casa;

di Cassano d’Adda lo scorso 26 luglio,

pausa pranzo, debba essere considerato

una decisione, quella dei giudici, che

c’è l’assegnazione, tramite bando

uno spazio educativo alla pari delle

ha sollevato preoccupazioni anche

pubblico, alla cooperativa Milagro

altre attività scolastiche; fra l’altro è

circa i posti di lavoro: “La possibilità

dell’assistenza educativa specialistica

anche una direttiva del Ministero della

di portarsi il pranzo da fuori potrebbe

finalizzata all’integrazione scolastica

Salute che però purtroppo, va detto, non

avere anche ricadute economiche

degli alunni con disabilità. Il servizio

è presa in considerazione dal corpo

– dichiara così in una nota Gemeaz

mensa sarà, inoltre, osservato speciale

docenti». Da dove iniziare? «L’idea è

Elior, azienda appaltatrice di varie

con tolleranza zero per le morosità dei

quella di cominciare con interventi

mense scolastiche della Martesana

pagamenti e al via il progetto mirato

educativi mirati alla conoscenza

–. Con meno alunni, eventualmente,

alla lotta dello sperpero alimentare.

dell’offerta formativa – prosegue –. Sarà

che usufruiranno della mensa,

«Uno spreco assolutamente da

poi la volta di provare a mettere in atto,

probabilmente andranno ricalcolati i

recuperare – spiega l’Assessore Aristide

con classi a campione, la possibilità

costi del servizio».

PH S. DATI

Caramelli –. La mensa scolastica

stagione scolastica, così

PH S. DATI

ra le novità della

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

33


PH A. DI CIO

URBANISTICA

LE SCUOLE TREVIGLIESI,

OCCASIONE O PREOCCUPAZIONE? di Fabrizio Orsini

Q 34

uando passiamo vicino

pur si potrebbe anche ripensare con

immettere il surplus produttivo

a una scuola con tutti i

miglioramenti e perfezioni di valore.

nella rete a vantaggio del produttore,

suoi bambini e genitori

Sto parlando di edifici che potrebbero

cioè l’Amministrazione comunale.

vocianti non ci viene in

essere visti in chiave energetica, se solo

Sembrerebbe l’uovo di Colombo e

mente che sono edifici ampiamente

si riprogettasse l’involucro esterno per

l’Europa del nord è già molto avanti

obsoleti. Treviglio ha la fortuna di non

avere un risparmio energetico notevole

nonostante non abbia il tesoro solare

avere scuole in edifici storici come

d’inverno, integrando così il tetto e

che l’Italia invece possiede. Questo

per Milano o Bergamo. I suoi istituti

la facciata con pannelli fotovoltaici e

investimento graduale e nell’arco anche

sono tutti dentro strutture di recente

trasformarli in stabili di cogenerazione

di dieci anni, renderebbe gli edifici più

fondazione, che hanno poco più di

elettrica pulita. Le scuole lavorano non

sostenibili non solo ambientalmente, ma

cinquanta o sessanta anni di età. Eppure

più di nove mesi l’anno e soprattuto nei

anche economicamente. Permetterebbe

con l’evoluzione sociale non possiamo

mesi più freddi, mentre in quelli estivi,

di riprendere i costi di investimento,

dire che reggano bene l’urto del tempo.

quando praticamente non consumano

attingendoli dal risparmio energetico,

Non sto parlando degli intonaci, o

nulla o quasi, che sono quelli di

abbasserebbe i costi di affitto a

della loro distribuzione interna, che

maggior esposizione solare, potrebbero

soggetti terzi, palestre comprese (per

|

TRIBUNA MAGAZINE


PH A. MOERK

le quali scriverò più avanti perché

creatività professionalità velocità qualità

meritano un discorso a parte). Non mi dispiacerebbe, poi, pensare di climatizzare le aule, nel giusto modo e con opportuna formazione su chi gestisce l’impianto, visto che da aprile a giugno il sole non manca e in classe si boccheggia. Si tratta migliorare il benessere scolastico, che incide su quello psicofisico degli alunni e dei docenti, cosa non da poco. Mi piace menzionare l’International School di Copenhagen dello studio C.F. Møller, che racchiude nel suo complesso circa 1.500 studenti, dislocati in spazi adibiti a vario uso: non solo lezione frontale, ma con laboratori di vario tipo, fra cui anche quello di teatro, che sta aumentando il suo ruolo didattico nell’insegnamento. Le palestre, inoltre, sono integrate nell’edificio con enorme

Progettazione grafica Impaginazione ed editoria Stampa offset, digitale 5 colori grande formato Biglietti da visita, buste, modulistica, volantini, manifesti, cartellonistica, vetrofanie, roll-up, prespaziati, bandiere, banner, targhe, adesivi, etichette magnetiche, cataloghi, brochure, riviste, volumi, partecipazioni,... ... e molto altro.

vantaggio nella performance energetica e il risultato architettonico è notevole. La progettazione impiantistica e della facciata è oramai una delle principali frontiere dell’edilizia contemporanea che va considerata a qualsiasi livello

40 1978 • 2018

LABORATORIO GRAFICO ANNI

progettuale e i proprietari di grandi complessi si stanno facendo ben più di una domanda in merito e molti conti in tasca. Ora tocca anche a noi.

Via dell’Artigianato 48/50 • 24040 PAGAZZANO (BG) Tel. 0363.81.46.52 • Fax 0363.38.21.25 info@labgrafmonticelli.it • www.labgrafmonticelli.it


CULTURA

A LEZIONE

IN BIBLIOTECA

Questo mese si aprono i corsi: 60 le proposte. Tra le novità, lingua e civiltà latina, greco antico e calligrafia medievale

PH A. DI CIO

di Raul Ricci

V

36

irata sulla classicità dei

stranieri sarà nello Spazio incontra a

all’orticoltura urbana su balcone, dalle

corsi proposti da ottobre

cura del Cpia – per evitare gli errori

pulizie ecologiche all’eco-cosmesi. Per

dalla biblioteca di Treviglio.

più comuni (un esempio: Si scrive

contrastare l’analfabetismo informatico

Tra le novità spiccano le

valigie o valige?). Quest’anno sono 60

o digitale ci sono i corsi per imparare

lezioni di lingua e civiltà latina, di greco

le diverse proposte. Grande attenzione

a usare smarthphone e tablet e, tra gli

antico, sui racconti del ‘900 italiano

è riservata alle lingue, con 19 offerte

altri, quello su internet e la sicurezza

attraverso Gadda, Morante, Rigoni Stern,

solo per l’inglese e la possibilità di

per navigare senza rischi. Più leggeri,

Moravia e Calvino. L’Assessore Beppe

prepararsi per il First certificate. Per

quelli di ago e filo e origami. Per tenere

Pezzoni guiderà i suoi alunni nella

la prima volta ci sarà il portoghese;

allenato il cervello, da gennaio a

lettura integrale delle “Argonautiche”

restano francese, spagnolo con quattro

febbraio, appuntamento con gli esercizi

di Apollonio Rodio, dopo l’esperimento

livelli, cinese, giapponese e arabo. In

pratici e divertenti di “Elastica... mente”.

condotto in passato con l’Odissea. Si

auditorium, a ottobre e novembre, si

Le lezioni, organizzate in collaborazione

potrà, inoltre, imparare la calligrafia

svolgeranno i quattro incontri “Pillole di

con gli Amici della biblioteca, gruppo

medievale con esercizi teorici e

musica” dedicati al rock, tenuti da Paolo

presieduto da Roberto Conti, hanno

pratici e, in seguito, approfondire la

Mazzucchelli e “Milestones”, e quattro

raggiunto sempre più popolarità. Nel 2014

realizzazione di un bestiario (categoria

assaggi di cinema a cura di Gianmario

i corsi erano sette con 90 iscritti, oggi

di libri del periodo) e la stesura della

Casarotti. In calendario anche il mini-

sono 60 con 500 alunni, il 60 per cento

capolettera. A gennaio arriverà il corso

corso “Green lifestyle” con lezioni che

trevigliesi. Per informazioni consultare il

di grammatica italiana – quello per

vanno dal compostaggio domestico

sito www.prospettivamente.info.

|

TRIBUNA MAGAZINE


CULTURA

GERUNDO, IL LAGO SCOMPARSO

E

«

c’è ancora chi dice che non sia mai esistito, che sia soltanto una fantasia popolare, così come il suo (e nostro) drago, il Tarantasio. Forse sì, c’era qualche palude, anche vasta.

Ma niente di più. Eppure, non solo il lago Gerundo è realmente esistito, migliaia di anni fa – tra gli otto e i cinquemila, per la precisione – come lago vero e proprio, benché di pianura. E, più di recente, si fa per dire, come enorme palude inospitale, bonificata (quasi) definitivamente attorno all’anno Mille dai monaci benedettini e cistercensi. Tuttavia il Gerundo, seppur senza acqua, è ancora lì, con le sue coste, la sua geografia e la sua storia...». Il giornalista Fabio Conti torna sulle tracce del grande lago scomparso, che nell’antichità occupava il cuore della Lombardia (a cavallo delle province di Milano, Bergamo, Lodi e Cremona), proponendoci un affascinante viaggio nel tempo e nello spazio e facendoci riscoprire un territorio straordinariamente ricco di testimonianze storiche e

sarà presentato domenica 7 ottobre alle 11 al Museo Martinitt

artistiche, oltre che particolarmente bello dal punto di vista

e Stelline di via Magenta, a Milano.

paesaggistico e naturalistico.

Un’occasione per approfondire un tema che da oggi

E questo nuovo, entusiasmante tour nel mondo di Tarantasio

impreziosirà la collana “Scorci e Memorie”. (i.s.)

VENDITA E ASSISTENZA

IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE CHIAMACI: 0363 43795

CON LA DETRAZIONE DEL 65% È ANCORA PIÙ CONVENIENTE TREVIGLIO (BG) Via Aldo Moro, 20 - tel. 0363 43795 www.termomartinelli.it - info@termomartinelli.it - fb: termoidraulicamartinellisrl


INFRASTRUTTURE

AUTOSTRADA GREEN:

SI PUÒ!

Il progetto di elettrificazione della A35 spiegato dal presidente Bettoni di Ivan Scelsa

C

L’intenzione è quella di realizzare una

fosse soddisfacente, potrebbe portare

elettrificare un’autostrada,

rete simile a quella utilizzata dai filobus,

all’elettrificazione di tutta l’autostrada

qui, in Lombardia, nella

ma ripensata per il traffico pesante

A35. Nello specifico, l’energia necessaria

Bassa Bergamasca. Il primo

che potrà, in questo modo, viaggiare

all’elettrificazione della rete dovrebbe

tratto che potrebbe essere interessato

senza alcun costo in modalità elettrica.

essere fornita dalla vicina linea

dal progetto sviluppato da BreBeMi,

A sperimentare questa soluzione

ferroviaria dell’alta velocità e da appositi

Siemens e Scania sarà quello tra i caselli

pionieristica, finora, vi erano soltanto

poli fotovoltaici appositamente realizzati

di Calcio e Romano di Lombardia. L’idea

progetti in California, Germania e Svezia

lungo la tratta interessata. I progettisti

di un’arteria ecologica è stata anticipata

dove, dal 2016, le due multinazionali

bresciani, guidati da Marco Cremonesi,

alcuni giorni fa dal presidente della

stavano provando un’alternativa

saranno quindi incaricati di realizzare

società autostradale, Francesco Bettoni,

sostenibile per alleggerire un settore

quella che per Bettoni è paragonabile ad

alla Fiera di Orzinuovi e poi ripresa al

che da sempre è sotto accusa per il

una rivoluzione copernicana in grado

Blu Hotel Brixia di Castenedolo in una

crescente inquinamento di cui soffre la

di aiutare la riduzione di emissioni

conferenza dedicata a cui hanno preso

pianura padana. Il progetto esecutivo, ha

di Co2 e de-carbonizzazione. Di fatto,

parte ingegneri ed esperti di settore

spiegato Bettoni, potrebbe passare alla

uno stimolo ed un esempio di come si

delle due società da tempo impegnate

fase esecutiva già dopo poche settimane

possano fare le cose con intelligenza,

in questo grande progetto globale.

dalla sua presentazione e, se il risultato

ha tenuto a precisare.

PH A. DI CIO

hi l’avrebbe mai detto:

38

|

TRIBUNA MAGAZINE


PH A. DI CIO

MOBILITÀ

UNA CITTÀ

A PORTATA DI METROPOLI I collegamenti che avvicinano Treviglio al capoluogo lombardo di Maurizio Lorenzi

Q

uarantuno chilometri. È

numero sempre maggiore di milanesi

è stata dettata dai ritmi quotidiani più

questa la distanza che

a cercare (e trovare) casa in una realtà

blandi della provincia, una componente

intercorre tra il centro

cittadina evidentemente più godibile e a

di cui all’improvviso mi sono resa conto

cittadino di Treviglio e

misura d’uomo. Lo conferma ad esempio

di avere bisogno, dopo alcuni anni di

quello di Milano, da via Camillo Cavour

Davide, quarant’anni, art director con

frenesia milanese. Dopo l’arrivo dei miei

al Duomo e la sua bella Madonnina.

un passato professionale importante a

due figli, cercavo qualcosa a misura di

Una lontananza relativa che da sola

Milano, cittadino trevigliese da quasi

famiglia e spazi meno compressi. In

potrebbe spiegare l’arrivo in città di

cinque anni, che racconta di aver

più, a Treviglio, ma in generale nella

molti cittadini milanesi che hanno

scelto Treviglio «per trovare una nuova

provincia bergamasca, ho appurato

scelto proprio Treviglio come luogo

dimensione, più a misura di me stesso,

che presentarsi con un curriculum

per vivere mantenendo Milano quale

perché se da un lato la metropoli ti offre

lavorativo basato su esperienze

sede lavorativa. Da Treviglio infatti,

molte opportunità lavorative e sociali,

targate Milano, rappresenta un ottimo

prendendo il treno, si può raggiungere

dall’altro ti toglie tanto, soprattutto a

biglietto da visita, spesso vincente negli

la città meneghina in trenta minuti

livello di energie mentali. Le occasioni

approcci professionali». Evidentemente

tondi. Se invece optiamo per l’utilizzo

per emergere sono effettivamente

città e provincia possono davvero

dell'automobile, si passa a circa 53

diverse, ma una volta trovato il giusto

andare a braccetto e coniugare reciproci

minuti, ma volendo esiste anche

appiglio per svettare tra la concorrenza,

pregi e difetti, alla faccia dell’italico

un’ulteriore combinazione che prevede

restare al top è davvero dura e alla

campanilismo e dei luoghi comuni che

l’utilizzo del pullman (linea F10 della

lunga logorante, cosa che invece in

sanno ormai di obsoleto. Non ci resta

BG trasporti Sud, con partenza dalla

provincia non avviene e dove, per certi

che augurare buon viaggio ai milanesi

stazione di via De Gasperi, presso

versi, è possibile tirare il fiato. Nella

in trasferta a Treviglio, ma anche ai

la stazione FS), poi del treno (linea

vita non si può sempre correre!». Sulla

trevigliesi in trasferta a Milano e mi

Trenord) e quindi la linea 2 della Metro,

stessa linea, ma per motivi differenti,

raccomando, restate sintonizzati: si

per un totale di tempo stimato che va

troviamo Alessandra, quarantadue

vocifera di un nuovo collegamento

da un’ora e 11 minuti a una e mezza

anni, impegnata nel settore della

veloce in fase di studio che collegherà

circa. Un ventaglio di opzioni più che

comunicazione e arrivata a Treviglio

le due città con una linea diretta di bus.

accettabili che hanno convinto un

da sette anni: «La scelta di trasferirsi

Non ci resta che aspettare!

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

39


TRASPORTI

PRESENTE E FUTURO DI FERROVIE E TRENORD Politica e investimenti: un viaggio sui binari della Lombardia

dello scorso mese di aprile. Diverse le problematiche, infatti, relative a Trenord di cui è lo stesso Presidente di Regione, Attilio Fontana, a fare accenno. Il nuovo amministratore delegato di Trenord, il saronnese Marco Piuri, ex dirigente della società Arriva, dovrà necessariamente tendere una mano verso Ferrovie dello Stato che, a quel che sembra, non vogliono perdere di vista il bacino lombardo che, di fatto, è l’area più importante del Paese. E in tal senso, è stato proprio Battisti a ribadire l’impegno dell’azienda a rimettere al centro delle attività i viaggiatori regolari: un’indicazione che era già pervenuta dal Ministro ai trasporti Danilo Toninelli. Se l’accelerazione impartita al progetto “alta velocità” ha portato l’86 per cento del traffico su rotaie è rappresentato dal pendolarismo a

ettembre si era aperto con

questo mese di ottobre vedrà tornare

cui dovrà necessariamente essere

notizie particolarmente

sui binari 9 convogli che, pur non

posta maggiore attenzione, con nuovi

incoraggianti sul piano degli

essendo nuovi, daranno inizio ad

e migliori servizi. E se le frizioni

investimenti che Ferrovie

un piano di ampliamento dei servizi

registratesi sembrano lasciare

dello Stato – finalmente in accordo

che proseguirà con altri 25 treni

spazio ad un riavvicinamento di

con Regione Lombardia – aveva

entro la prima metà dell’anno e

Trenord a Ferrovie dello Stato, occorre

preannunciato per il finire dell’anno

ulteriori 15 entro la fine. E ancora: 20

sottolineare che l’autunno rappresenta

e tutto il 2019. Nello specifico, il

assunzioni tra macchinisti e capitreno

sempre la stagione più calda sul fronte

nuovo amministratore delegato delle

disponibili già in queste settimane. La

dei trasporti, con manifestazioni ed

Ferrovie, Gianfranco Battisti, aveva

collaborazione tra Regione Lombardia

iniziative d’opposizione da scongiurare,

lanciato un piano che a partire da

e Ferrovie dello Stato aveva vissuto un

per il bene dei pendolari.

PH A. DI CIO

40

dell’incidente ferroviario di Pioltello

i suoi frutti, c’è da considerare che

di Ivan Scelsa

S

periodo burrascoso, non solo a seguito

|

TRIBUNA MAGAZINE


PH A. DI CIO

TRASPORTI

ESSERE PENDOLARI Sicurezza, pulizia e puntualità: la parola ai viaggiatori di Ivan Scelsa

I

l tema è caldo, in autunno. È il periodo dell’anno che

all’anno noi pendolari abbiamo uno sconto sul biglietto

traccia maggiormente il solco per iniziative sindacali

mensile per via dei ritardi accumulati dai treni».

e manifestazioni di piazza, soprattutto nel settore

Per altri utenti – la considerazione è molto diffusa – la

dei trasporti. È un segno dei tempi, costante, anno

sicurezza della rete ferroviaria non è un’emergenza,

dopo anno, cadenzato dal lento e ripetitivo incedere delle

nonostante l’unico grave incidente che ha viste protagoniste

stagioni. L’umore post vacanziero, l’inesorabile e monotono

le linee dell’area milanese e della Bassa Bergamasca. Le

riprendere delle quotidiane attività lavorative e l’inizio di

preoccupazioni, piuttosto, riguardano gli ubriachi, i tanti

un nuovo anno scolastico sono sicuramente alcuni degli

extracomunitari irrispettosi delle norme di convivenza

elementi determinanti nella percezione di qualità – a

civile ed il rischio di subire furti e rapine (un’eventualità

dire il vero quasi sempre negativa – attribuita al servizio

la cui percezione diminuisce per i viaggi a bordi dei quali

pubblico. In tal senso, non a titolo di censimento né di

vi è la presenza delle guardie giurate). Altra problematica

sondaggio, abbiamo affidato ad alcuni nostri lettori fruitori

rappresentata è la puntualità, con cancellazioni ripetute,

del servizio ferroviario, quello che potrebbe essere il

ritardi e fermate straordinarie inserite e poi soppresse senza

pensiero di tanti pendolari bergamaschi. Tatiana Marchesi,

preavviso: una criticità che – per la tratta verso Milano –

è una pendolare. Tutti i giorni parte da Treviglio Centrale

ha portato Trenord a riservare uno sconto sulle tariffe non

alla volta della fermata Greco Pirelli ed è una dei passeggeri

avendo rispettato i previsti parametri di puntualità. Gli

che viaggiavano sul convoglio deragliato a Pioltello. Le

investimenti? Per gli intervistati sono solo un annuncio, con

sue parole non sono certo rassicuranti: «Vorrei precisare

materiale rotabile vetusto ed inaffidabile, spesso colpito da

che tutta la rete ferroviaria è pessima, indipendentemente

guasti. Analogo il discorso per il personale, con pochissimi

dalla tratta che si percorre. Dopo l’incidente non è cambiato

controllori viaggianti sui convogli. La Treviglio-Bergamo,

assolutamente niente, noi pendolari ci sentiamo sempre

rispetto alla linea che collega Brescia a Milano, sembra

precari, sempre in pericolo. Ogni movimento o rumore del

essere quella che risente maggiormente della presenza di

treno un po’ strano mi riporta a quel bruttissimo giorno

convogli e carrozze in esercizio degli anni Ottanta e che,

e questo, purtroppo, accade ad ogni viaggio. I treni sono

spesso, sono state ricondizionate molto tempo fa. Analoga

vecchi, porte e finestre rotte, sedili sporchissimi, tanto da

questione si riversa anche sul numero di posti a sedere

aver paura di prendere una malattia. Per il discorso della

disponibili che, già alla prima fermata, risultano tutti

puntualità, poi, vorrei sottolineare solo che in diversi mesi

occupati. Il caldo autunno dei pendolari è iniziato.

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

41


ITINERARI

PASSEGGIANDO IN BICICLETTA

Pedalando nei territori della Gera d’Adda: i percorsi di Maurizio Lorenzi

PH A. DI CIO

Q

uante canzoni sono state scritte per celebrare il piacere di andare in

chilometri di lunghezza: il collegamento tra via Crippa e viale Merisio; tra il centro la frazione Geronima; con

bicicletta? Decine, forse

centinaia. E quanti film si sono

la circonvallazione esterna; verso i

soffermati sul mondo delle due

campi sportivi; tra via Pagazzano e via

ruote e del romantico legame tra le

Castolda o via San Zeno; tra la frazione

passeggiate in bicicletta e la nascita

Battaglie e lo stabilimento Bianchi e,

di nuovi amori? Probabilmente un

infine, quella appena realizzata di via

numero imprecisato. Chissà. Da oltre

Colombo, nella zona nord, che collega le

due secoli, la bicicletta (“Draisina” fu

piste già esistenti tra via Bignamini e

il nome dato al primo storico modello

largo Vittorio Emanuele II. La bicicletta

di origini tedesche) ha contraddistinto

non conosce stagioni e dunque, anche

le giornate di grandi e piccini, magari

se l’estate sta finendo, munitevi di attrezzate messe a disposizione di ogni

caschetto (ben allacciato in testa) e

o per una gita fuori porta, sino ad

categoria di ciclisti, che da questo punto

di una camera d’aria di ricambio (mai

arrivare all’agonismo sportivo vero

di vista non hanno che l’imbarazzo

sfidare la sorte se vi allontanate troppo

e proprio. Negli anni, il numero degli

della scelta.Tra i numerosi itinerari

da casa) e partite alla scoperta degli

appassionati delle due ruote è cresciuto

disponibili, segnaliamo l’anello ciclabile

itinerari della Gera d’Adda. Potreste

in modo esponenziale, al punto che

Pozzuolo Martesana - Crema (lunghezza

rimanere piacevolmente sorpresi! E se,

oggi si calcola che almeno sei italiani

85 km) che attraversa Cassano

come dicono gli scienziati, “pedalare

su cento pedali quotidianamente.

d’Adda, Treviglio, Casirate d’Adda,

fa bene al corpo ma anche al nostro

Certo, siamo ben lontani dalle nazioni

Caravaggio, fino ad arrivare a Crema.

sistema nervoso”, non resta che mettersi

guida del nord Europa (nei Paesi Bassi

Da Cassano partono anche gli itinerari

in gioco. Provare per credere, no?

un olandese su tre usa tutti i giorni la

verso Treviglio (lunghezza 14 km,

bicicletta), ma le cifre nazionali sono in

ciclo-strada) e Calcio, sul fiume Oglio

costante e confortante crescita. Anche

(lunghezza 30 km, misto). Da Treviglio

nel territorio della Gera d’Adda le cose

invece, all’interno della cosiddetta

si stanno evolvendo in tal senso, come

“Bicipolitana” (a breve il varo ufficiale

dimostrano le numerose piste ciclabili

del nuovissimo circuito tutto cittadino),

Tutti gli itinerari citati sono

partono le piste verso Caravaggio (7 km,

consultabili sul sito

ciclo-pedale), Capralba (23 km, misto),

www.pisteciclabili.com,

Vidalengo (30 km, ciclabile), Casirate

dove si possono trovare

in campagna (6 km, asfalto), Malpaga

i dettagli di lunghezza,

e i castelli della Bassa Bergamasca (21

altimetria, difficoltà e tempi

km, ciclo-strada), Vailate (10 km ciclo-

di percorrenza.

PH A. DI CIO

solo per una semplice uscita in paese

strada), Vaprio d’Adda (19 km, sentiero) e Brignano Gera d’Adda (5 km, ciclabile). Per chi volesse faticare meno, da Treviglio ci sono anche percorsi brevi, tutti in asfalto, per passeggiate cittadine

42

che complessivamente superano i trenta

|

TRIBUNA MAGAZINE


ITINERARI

BICIPOLITANA LINEA 2 Treviglio

PH A. DI CIO

CICLOVIA LAGHI SUD Treviglio

PISTA CICLABILE VIA COLOMBO Treviglio

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

43


PH S. DATI

INIZIATIVE

PICCOLI SOMMOZZATORI IMPARANO Guidati dagli esperti, molti bambini si sono avvicinati al prezioso mondo del soccorso di Stefano Dati

S

ono state numerose le adesioni

Tanti, infatti, i piccoli che hanno

impegnati in azioni, arricchite da

a “Mini sommozzatore

partecipato alla giornata loro dedicata,

una vena ludica, atte a far conoscere

soccorritore”, l’evento

durante la quale si sono calati nei

l’attività fluviale-lacustre, con tanto

organizzato lo scorso 2

panni di veri soccorritori, con tanto

di prove di immersione nella grande

settembre dal Nucleo Sommozzatori

di equipaggiamento utilizzato negli

piscina mobile istallata per l’occasione

di Treviglio, con il patrocinio della

interventi reali. Guidati dagli esperti,

in piazza Cameroni: i sommozzatori

Città ed il contributo del Cai locale.

i bambini dai 6 ai 12 anni sono stati

aiutavano i piccini, completamente

PH S. DATI

attrezzati da sub, al recupero della statuetta del Martin Pescatore appositamente posizionata sul fondo della vasca. «Una giornata davvero positiva – ha sostenuto soddisfatto il presidente dei Sommozzatori Treviglio, Giacomo Passera –. In tutta sincerità non pensavo ad un’affluenza così elevata; alle 9 del mattino c’era in fila già più di un bimbo desideroso di trasformarsi in soccorritore; al termine dell’iniziativa ne abbiamo contati davvero tanti, una vera sorpresa». Giochi e scoperta di un ruolo importante per il loro futuro: «L’idea

44

|

TRIBUNA MAGAZINE


dal 1971 PH S. DATI

serigrafia

verniciatura automotive

stampa digitale diretta

PH S. DATI

etichette resinate

PH S. DATI

striscioni pubblicitari

decorazione vetrine

espositori durevoli

carte da parati personalizzate nasce dalla volontà – continua – di avvicinare i bambini alla realtà del volontariato e nello stesso tempo far conoscere la nostra attività, quella

decorazione veicoli

del Nucleo Sommozzatori Treviglio». Azienda Certificata UNI EN ISO 9001 - 10014

Una dedizione considerevole, quella dei sub della città, impegnati in numerose operazioni lungo i corsi

stampe su tela

d’acqua, durante le quali hanno, spesso e fortunatamente, salvato delle vite umane: «In questi venticinque anni abbiamo fatto molto nel campo

vetrofanie

del soccorso e raggiunto traguardi in termini di professionalità negli interventi – conclude Giacomo Passera –. C’è ancora tanto da fare, noi ci siamo!». Tutti promossi i mini

cartellonistica

serigrafia dal 1971 stampa digitale verniciatura stampa digitale diretta stampa digitale diretta serigrafia dal1971 stampa digitale verniciatura verniciatura serigrafia dal 1971 stampa digitale etichette resinate striscioni pubblicitari decorazione automezzi vetrofanie wrapping stampa dal 1971 45 anni di attivita colore passione soluzioni voglia serigrafia grafica vernice cmyk rgb p antone ral a campione decalcomanie stampa digitale diretta v 1971

1971-2016

sommozzatori: a fine giornata sono ritornati a casa con tanto di attestato per le prove superate come “soccorritore fluviale-lacustre”.

treviglio (bg) via monte santo, 11 t. 0363.419445 www.tre-erre.it


TERRITORIO

QUI

LOMBARDIA a cura di Ivan Scelsa

LOMBARDIA LA REGIONE IN RICORDO DELLE FOIBE L’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale ha approvato il bando “Il sacrificio degli italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia: mantenere la memoria, rispettare la verità, impegnarsi per garantire i diritti dei popoli”. Giunto alla sua XI edizione, il concorso, istituito per ricordare il martirio e l’esodo giuliano-dalmata-istriano, è riservato agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della Lombardia. Per l’anno scolastico 2018-19 il tema scelto per la stesura degli elaborati è “Gli altri italiani: memoria e silenzi sulle vittime dell’esodo di massa d’Istria, Fiume e Dalmazia”. Gli autori dei migliori elaborati parteciperanno a un viaggio nelle terre della Venezia Giulia, dell’Istria e della Dalmazia. «L’auspicio – dichiara l’Assessore regionale Giovanni Malanchini – è che anche quest’anno le scuole lombarde partecipino numerose, per non dimenticare il sacrificio di migliaia di nostri connazionali e affinché il passato sia un monito per le nuove generazioni». Il bando sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione e sul sito web del Consiglio e trasmesso all’Ufficio Scolastico lombardo per la diffusione negli Istituti scolastici delle scuole.

LOMBARDIA TORNANO LE LIMITAZIONI AL TRAFFICO Dal 1 ottobre 2018 entrano ancora in vigore i provvedimenti di limitazione della circolazione per alcuni veicoli, finalizzati alla riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera e al miglioramento della qualità dell’aria. A seguito delle nuove disposizioni introdotte con l’aggiornamento del Pria 2018 (D.g.r. 449/18) sono estese a tutto l’anno le restrizioni permanenti per gli autoveicoli Euro 0 benzina e diesel, Euro 1 e 2 diesel: dal lunedì al venerdì (esclusi i giorni festivi infrasettimanali), dalle ore 7.30 alle ore 19.30 nei Comuni di Fascia 1 (Treviglio) e Fascia 46

|

TRIBUNA MAGAZINE

2 (570 Comuni) della Lombardia. Sono modificate anche le limitazioni permanenti per gli autoveicoli Euro 3 diesel, così declinate: dal 1 ottobre al 31 marzo di ogni anno, dal lunedì al venerdì (escluse le festività infrasettimanali), dalle ore 7:30 alle ore 19:30, nei Comuni di Fascia 1 (come Treviglio) e in quelli con popolazione superiore a trentamila abitanti appartenenti alla Fascia 2. Ai sensi dell’art. 27 della Legge regionale n. 24/06, la sanzione prevista per l’inosservanza delle misure sulla circolazione varia da € 75,00 a € 450,00.


TERRITORIO

TREVIGLIO EX CAVA VAILATA, STOP ALLA DISCARICA

Per bloccare sul nascere l’eventualità (a dire il vero remota) che altre aziende possano presentare un piano per la realizzazione di una discarica nell’ex cava, il Comune ha presentato un’osservazione in cui invita la Provincia ad adeguarsi alla destinazione d’uso della zona che, secondo il Pgt, dovrà necessariamente diventare un’area di verde urbano, parchi e servizi prevalentemente inedificati. Il vincolo – come sottolineato anche da Carlo Mancino, presidente del “Tavolo dell’amianto” – nato dal voto unanime del Consiglio comunale, emerge dall’esigenza di porre in sicurezza l’intero spazio e scongiurare ogni progetto futuro che possa mettere a rischio la salute degli abitanti. Analoga la posizione di Giovanna Galli, presidente del Comitato tutela ambiente di Treviglio. Non resta che attendere le osservazioni degli uffici competenti della Provincia, così come preliminarmente indicato dalle prime dichiarazioni del presidente Matteo Rossi.

CASIRATE D’ADDA GRAVE LUTTO PER LA COMUNITÀ

Lo scorso 6 settembre si è spento all’età di 94 anni il fondatore della Colombo Filippetti, il cavalier Marcello Colombo. L’azienda nata nel 1947 era passata sotto la guida dei figli Pier Giuseppe (scomparso nel 2013 a soli 67 anni) e Gian Franco. La perdita è stata particolarmente sentita in tutta la comunità, con nutrita partecipazione alle esequie avvenute nella chiesa parrocchiale del paese. Lo stesso Marcello Colombo aveva fortemente voluto la partecipazione a Treviglio Vintage che, quest’anno, era proprio dedicato alle storiche aziende del territorio.

MISANO GERA D’ADDA LA CARTA DI IDENTITÀ ELETTRONICA

ZINGONIA TRA FIAMME E SGOMBERI

PH L. CESNI

Anche gli Uffici comunali di Misano, dal 17 settembre scorso, abbandonano il rilascio della vecchia carta di identità a favore di quella elettronica. Un passaggio che avverrà gradualmente e che non consentirà più di rilasciare il documento nel formato tradizionale. Quelli in uso resteranno in corso di validità fino alla naturale scadenza, quando verranno sostituiti con i nuovi. Prevista una registrazione sul sito https://agendacie.interno.gov. it o tramite anagrafe comunale per prenotare un appuntamento ed evitare così code agli sportelli. Con questa procedura, i cittadini maggiorenni potranno anche esprimere il proprio consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti in caso di decesso.

Che la riqualificazione dei "palazzoni" di Ciserano sia giunta ad un punto di svolta è chiaro da tempo. L’attività congiunta del Comune e dell’Arma dei Carabinieri nell’area rappresentano un successo che, con fatica, da anni tende a riconquistarla e sottrarla alla criminalità. L’abbattimento delle rampe di scale interne ai condomini ha dato un ulteriore slancio al crono-programma. Resta da comprendere il fenomeno degli incendi che, dal 25 giugno scorso, hanno cominciato a susseguirsi a tempi regolari. Le indagini dell’Arma proseguono serrate per dare un nome alla mano che ha appiccato i roghi e sembra ci siano degli indagati. Tutto questo in attesa delle demolizioni programmate, quando si dovrebbe tornare ad avere spazi commerciali armonizzati con il verde. IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

47


SPORT

LARGO AI GIOVANI DELLA TREVIGLIESE: CIELO BIANCOCELESTE SOPRA PIAZZA SETTI

G

48

iovedì 13 settembre

giovanili, accolte dai calorosi applausi

Una questione di vitale importanza

Piazza Setti ha ospitato

di incoraggiamento e sostegno, presenti

quella dei settori giovanili in Italia,

la presentazione ufficiale

i genitori dei tanti ragazzi, tifosi, staff

viste le notevoli difficoltà dei top team

del settore giovanile della

tecnici, membri della prima squadra e

nello sfornare campioni rispetto ad una

Trevigliese. Una location non certo

dirigenti. Tutti uniti dalla passione e dal

decina di anni fa. Progettualità su larga

scelta a caso, visto che in pochi

tifo per i colori biancoceleste. Il culmine

scala, che coinvolga tutta la struttura

mesi è diventata uno dei punti di

dell’evento è stata la meravigliosa ola

della società, dalla prima squadra ai

aggregazione maggiormente frequentati

a cui hanno preso parte tutti i presenti,

pulcini: questo uno dei primi passi per

ed apprezzati. Tantissimi i presenti ad

un’onda che ha attraversato il luogo

affrontare la stagione, e continuare

occupare gli spalti dell’anfiteatro della

e che rappresenta bene l’entusiasmo

la strada (ed il lavoro) per diventare

nuova piazza, inaugurata lo scorso

e la carica che si avverte guardando i

un punto di riferimento del calcio

19 maggio: oltre a tutte le formazioni

piccoli futuri campioni della squadra.

giovanile. (g.b.)

|

TRIBUNA MAGAZINE


SPORT

AL VIA LA STAGIONE 2018/2019 DELLA PALLANUOTO TREVIGLIO Domenica 9 settembre si è svolto al centro sportivo Quadri il tradizionale Open day waterpolo della Pallanuoto Treviglio. Molte le persone che hanno potuto cimentarsi, anche per la prima volta, in questo magnifico sport acquatico, tra cui giovanissimi sportivi. Il lunedì successivo è partita ufficialmente la stagione 2018-2019, con il primo allenamento in acqua. Pochi giorni prima, da mercoledì 5 a domenica 9 settembre, si sono svolte le fasi finali del Trofeo delle Regioni, con la rappresentativa Lombardia che ha vinto la finale 7/8 posto. Tra i rigoristi finali, l’atleta classe 2004 della Pallanuoto Treviglio, Manuel Deponti, che ha messo a segno il quarto rigore. (g.b.)

PROMOZIONE PER LA PIERINO GHEZZI Nell’anno dei festeggiamenti per i 60 anni di attività, l’u.s. Pierino Ghezzi si regala la promozione in seconda categoria: «che considero più che guadagnata, anche se ripescati all’ultima ora – ha sostenuto il mister, Moreno Pessina –. Meritata perché raggiunta con i ragazzi, punto forza del nostro settore giovanile e fiore all’occhiello della società, per il gioco espresso in campo e per il loro comportamento sportivo che ci ha portato a vincere la coppa disciplina». Per Pierino Ghezzi è un ritorno nella seconda categoria, esperienza sportiva già vissuta fra gli anni ’80-’90, periodo in cui aveva conquistato anche la partecipazione al campionato in prima. (s.d.)

CORSI DI GINNASTICA DINAMICA MILITARE NELLA BASSA BERGAMASCA In tutta la Bassa Bergamasca arriva la Ginnastica dinamica militare (Gdm), disciplina sportiva certificata e promossa dal Coni. Si tratta di una metodologia di allenamento aperta a tutte le persone, e si basa su un principio fondamentale: totale assenza di carichi per potenziare il fisico, cercando di recuperare la vera natura dell’essere umano, senza l’ausilio di attrezzi da palestra. La Gdm italiana nasce alla fine del 2013 e in questi anni si è rapidamente diffusa, organizzando sul territorio numerosi corsi e lezioni di prova. Gli appuntamenti nella Bassa sono il martedì e venerdì a Treviglio e a Romano di Lombardia, mentre il lunedì e mercoledì a Urgnano e Caravaggio. Si ricorda che per partecipare sono necessari abbigliamento sportivo, tappetino da allenamento, salvietta

PH A. DI CIO

tergisudore e acqua. (g.b.)

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

49


MOSTRE

“ARTE NELLA CORTE” A TREVIGLIO In via Verga esposti cinquanta lavori degli allievi dello Studio Picart di Daria Locatelli

L’

«

arte è comunicazione, espressione, interpretazione del contemporaneo, del

momento storico e geografico che ciascuno di noi vive»: è così che Anna Caruso, docente di Picart, definisce la passione che accomuna lei e i suoi allievi che il 29 settembre hanno inaugurato la stagione 201819 a Treviglio con “Arte nella corte”. Cinquanta i lavori esposti nella cornice dei due cortili interni in via Verga 4, opere dalle tecniche e dai temi più svariati: «Non abbiamo assegnato alcuna trama da seguire. Sono state scelte le realizzazioni migliori dell’anno, sia sotto forma di disegno, che di dipinto, pittura ad olio e acrilico, o acquarello. L’obiettivo che è stato perseguito è quello di manifestare le attitudini di ciascuno, sviluppate nel percorso personalizzato che hanno intrapreso», spiega Anna. La composizione di coloro che frequentano il Laboratorio

50

d’arte trevigliese è molto eterogenea.

indipendentemente dall’esperienza

utilizzate in passato o dalle difficoltà

Le classi, che contano al massimo 14

che si ha. Per i neofiti, così come per i

riscontrate prima. «L’evoluzione, nello

persone, sono formate per circa la metà

più piccoli, si parte dalle tecniche di

splendido mondo dell’arte, per tutti è

da bambini (6-14 anni) e ragazzi (dai 15

base, come lo studio delle proporzioni

qualcosa di cucito su misura, un mezzo

ai 25), il resto da adulti. Le lezioni, che

e il rapporto chiaroscuro. Chi, invece,

per conoscere se stessi e superare i

si tengono una volta a settimana e da

ha già sperimentato qualcosa, inizia

propri limiti, cimentandosi nell’ignoto.

ottobre a fine luglio, sono rivolte a tutti,

da quello che sa fare, da tecniche mai

Quello che osservo nei miei allievi è

|

TRIBUNA MAGAZINE


l’acquisizione di una maggiore fiducia, il fare un salto oltre molti blocchi che spesso frenano le capacità che rimangono silenti nel quotidiano. L’occasione di esprimere quello che si porta dentro diviene anche una forma di aiuto, come ho potuto riscontrare in piccini con difficoltà, o in persone che si sono avvicinate a questo mondo in un momento doloroso della propria vita». Uno stimolo, quindi, a portare alla luce attitudini mai pensate e che

AMBULATORIO MEDICO DENTISTICO

vengono condivise anche con gli altri: «La mostra – prosegue l’insegnante – è un ulteriore sprono a vincere l’imbarazzo di chi intraprende questo tragitto. Ricordo, ad esempio, che tre signore, amiche tra loro, hanno frequentato i corsi d’estate e che erano spaventate all’idea di esporre i propri lavori solo dopo pochi mesi. L’evento si è rivelato per loro una fonte di coraggio e ispirazione per proseguire nella conoscenza di sé e di ciò che le circonda, che non appare più nello stesso modo. Ringrazio di cuore i miei allievi, l’Associazione culturale Malala, i Commercianti trevigliesi, la Pro Loco e quanti hanno contribuito nella realizzazione dell’iniziativa “Arte nella corte”, che è una vetrina del viaggio incredibile che attende tutti coloro che hanno il desiderio di scoprirsi e di creare sinergie», conclude sorridendo Anna.

STUDIO DENTISTICO SPECIALIZZATO • Chirurgia orale e implantoprotesi • Parodontologia e cura delle parodontiti • Pedodonzia ed igiene • Ortognatodonzia • Protesi • Gnatologia • Conservativa • Endodonzia

TREVIGLIO (BG) - Viale G. Matteotti, 12 PER APPUNTAMENTO E URGENZE

TEL. 320 8965218


ARTE

ELIAS NAMAN, LO SCULTORE DELL’ANIMA, IN VIA SANGALLI L’artista siriano lavora il marmo di Carrara a mano. Sui volti che forgia, la sofferenza della guerra di Rosanna Scardi

S

52

colpisce il marmo a mano con

diventare in alcuni punti trasparente.

usato da Bernini e Canova, capace di

scalpello e martello, creando

Lo scultore è nato a Yabroud nel 1980.

dare espressività ai volti rendendo

d’impulso, come Michelangelo

Laureato alla facoltà di Belle arti di

qualunque emozione». Naman ha

500 anni fa, partendo dal

Damasco, nel 2003 è arrivato in Italia,

partecipato a numerosi simposi in

blocco, senza l’aiuto di macchinari,

laureandosi e specializzandosi con

tutto il mondo e ha esposto le sue opere

un modello o disegni. Lo scultore

il massimo dei voti all’Accademia di

sia in mostre collettive, che personali

siriano Elias Naman è stato l’ospite

Carrara, dove tuttora vive e lavora nel

in Italia, Siria, Brasile, Germania e

d’eccezione di “Amichevolmente con

suo atelier. «Mi ha sempre affascinato

Francia, oltre ad aver collaborato con

l’arte”, l’evento promosso da Battista

il vostro Paese, tanto da farne la base

diversi laboratori della zona apuo-

Mombrini, che ha trasformato via

per la mia professione – precisa Elias,

versiliese. Il suo stile è figurativo. Volti

Sangalli in una galleria a cielo aperto

che da noi ha anche trovato l’amore,

e corpi prendono vita, riflettendo la

grazie alla presenza di ottanta artisti.

la compagna trevigliese Elisabetta

sua poetica, il suo pensiero. «Prima

Proprio in strada, di fronte alla bottega

Buttiglione –. Il marmo è per me una

tornavo in Siria ogni anno, dal 2011,

del pittore trevigliese, Naman ha

sostanza viva e sensibile, una voce

con lo scoppio della guerra, ho smesso

esposto i suoi meravigliosi busti in

da ascoltare e trasferire nell’animo

– racconta –. Il dolore della mia gente

marmo bianco, talmente cristallino da

e quello di Carrara è unico al mondo,

che ha perso tutto e vive la tragedia del

|

TRIBUNA MAGAZINE


conflitto e della devastazione, si ritrova nei miei busti, dai volti sofferenti, mai completati, dove è evidente il contrasto tra la pietra grezza e quella lavorata». Un esempio è la scultura “Le memorie di Zenobia”, con l’immagine della prima e unica regina di Palmira, che sostiene con la testa le rovine: vuole ricordarci con il suo sguardo la drammaticità della devastazione del sito archeologico, patrimonio mondiale dell’Unesco, distrutto dalle forze dell’Isis. Il metodo di esecuzione di Naman ripercorre la tradizione e la classicità: lavora, infatti, partendo dal blocco senza l’intermediazione di un bozzetto. Le forme sinuose emergono

COLOGNO AL SERIO VIA DELLA BETTOSCA Circondato da un ampio parco, è iniziata la realizzazione di un esclusivo complesso di 18 ville con ingressi, pedonali e carrai, indipendenti, composto da ville centrali, di testa e singole. Realizzate con capitolato di alto livello, gli elevati standard qualitativi di ultima generazione permetteranno un notevole risparmio energetico a tutela dell’ambiente.

FINITURE INTERNE A VOSTRO PIACIMENTO

PAGAMENTI PERSONALIZZATI

dal marmo plasmato dalle sue mani. Sono visi e corpi in tensione, maschili e femminili, che cercano di liberarsi dalla fredda materia, da “L’amara onda del pianto” a “Circle of life”, da “Addio al passato” a “As we forgive” e “Silent refuge” dove il rifugio silenzioso per il personaggio è, bendato, tra due blocchi di pietra. Ma, in questo palcoscenico romantico delle tensioni della vita e della sua terra, ecco emergere anche “Rebirth”, rinascita.

PLUS+

+ CIRCONDATE DA UN AMPIO PARCO + ACCESSI PEDONALI E CARRAI INDIPENDENTI + IMPIANTO FOTOVOLTAICO + CAPPOTTO ESTERNO DA 16 CM + SERRAMENTI IN PVC CON ANTA A RIBALTA + SERRANDE ESTERNE ELETTRICHE + RISCALDAMENTO A PAVIMENTO + SCALDASALVIETTE NEI BAGNI + SANITARI SOSPESI + CALDAIA IBRIDA / POMPA CALORE + CANCELLO AUTOMATICO + INSTALLAZIONE PARABOLA SATELLITARE + PREDISPOSIZIONE CLIMATIZZAZIONE E ANTIFURTO

PAGAMENTI PERSONALIZZATI POSSIBILITÀ DI ACCOLLO MUTUO PER INFORMAZIONI: 035 898989 www.essecicase.it


SCORCI URBANI

LA STREET ART

TRASFORMA IL VOLTO DELLA CITTÀ I lavori firmati da Crisa sulla facciata della Cooperativa dei lavoratori e sul muro che dà sul parco della biblioteca di Raul Ricci

L’

arte colora ancora

italiano, l’artista ha realizzato murales

Treviglio. A trasformare

per spazi pubblici a Napoli, Bologna,

lo spazio cittadino è

Barcellona, Spalato, Lisbona, Marsiglia,

stato l’artista sardo

Città del Messico, San Cristobal, Rio de

“Crisa”, all’anagrafe

Janeiro. «Lo seguo da tempo – afferma Paolo Baraldi, direttore artistico

la facciata della Cooperativa famiglie

di Pianura Urbana, open project di

lavoratori di viale Piave e il muro che

street art e muralismo organizzato

dà sul parco pubblico accanto alla

dall’associazione Nuvole in viaggio –.

biblioteca. Elementi naturali, ispirati

Usa prevalentemente rullo e vernice a

alla natura, al legno e alla vegetazione

pennello e interpreta bene il muralismo

si sono impossessati degli stabili. «La

sardo, molto decorativo, composto

street art è un modo per uscire dalla

da ripetizioni di segni e un sapiente

monotonia, dal grigiore, è un sapore

uso del colore». I primi graffiti sono

che rimane impresso nell’inconscio

stati realizzati da Alessandra “Senso”

– afferma Crisa –. Chi percorre una

Odoni, che ha dipinto su una facciata

strada non potrà esserne indifferente.

di Cascina Pelesa l’omaggio al film

Io ho impressi i ricordi forti dei graffiti,

“L’albero degli zoccoli” di Ermanno

geroglifici cittadini che vedevo nella

Olmi, e da Baraldi su una parete in

mia Cagliari, ero già predisposto». Tra i

via Verga con un mix di astrattismo e

più conosciuti e prolifici del panorama

forme organiche.

PH A. DI CIO

Federico Carta. Le sue “tele” sono state

54

|

TRIBUNA MAGAZINE


STORIE

LA VITA CON LUIGI

È UN CONCENTRATO DI EMOZIONI Giuseppe Binda, di Castel Rozzone, intarsiatore e bassista degli Off Topic, racconta la sua famiglia speciale di Rosanna Scardi

Luigi, 20 anni, è affetto da autismo,

L’unica struttura in grado di gestirlo è a

la diagnosi – aggiunge Binda –.

un disturbo del neuro-sviluppo che

Torino, dove trascorre le sue giornate. Il

L’autismo è, però, chiamato al plurale,

compromette l’interazione sociale.

genitore va a prenderlo per passare ogni

tante sono le tipologie e considerato più

Eppure, è presente, con il sorriso, sui

fine settimana in famiglia, insieme alla

che una malattia, una condizione, un

social, proprio come i coetanei del

mamma Rossana e al fratello Luca, 18

modo di esistere». Per aiutare le famiglie

suo paese, Castel Rozzone. Il merito è

anni. «Quando torna a casa è contento,

che vivono la sua stessa situazione,

del papà, Giuseppe Binda, professione

sa che qui comanda lui, scherza e fa

Giuseppe ha organizzato il “Rock per

intarsiatore del legno e bassista per

battute, gli piace passeggiare con me nei

l’autismo” al Tnt di Treviglio: sul palco

passione da quando aveva 14 anni, che

campi e, a volte, litiga con Luca, come

si è esibito con il suo gruppo, gli Off

pubblica foto di vita familiare. «Tutti

fanno tutti i fratelli», sorride il padre. Il

Topic, ovvero Barbara Veronesi alla voce,

sono su Facebook, lui non può, allora

disturbo gli è stato diagnosticato quando

Andrea d’Onofrio alla chitarra elettrica,

lo faccio io al suo posto – spiega Binda

aveva tre, quattro anni: prima cantava le

Gianluca Sanna alle tastiere e Giuseppe

–. Voglio sensibilizzare, mostrare che

canzoncine, interagiva con gli amichetti,

Abati alla batteria. La cifra raccolta ha

ragazzi come lui esistono e non sono

poi ha cominciato a non parlare più, a

permesso alla cooperativa Fili Intrecciati

mostri, anzi vivono più intensamente,

comunicare solo a gesti, aveva esplosioni

di organizzare, l’estate scorsa, un cre per

senza vie di mezzo». Luigi soffre di

di rabbia. «Mia moglie, come tutte le

otto bambini autistici. E, su Facebook,

crisi che lo portano ad atteggiamenti di

mamme dotate di un sesto senso, ha

continua la sua battaglia, a volte

aggressività e a gesti di autolesionismo.

avuto i primi sospetti, poi è arrivata

ironizzando con il motto “fuck autism”.

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

55


compreso è che non può essere questo il tempo delle recriminazioni o della rabbia a tutti i costi, della ricerca dei colpevoli o peggio dei capri espiatori

CHIACCHIERE E DISTINTIVO

N

56

da mettere alla gogna nelle moderne pubbliche piazze di inquisizione, più virtuali che credibili come i social network e la sterminata “terra di nessuno” costituita dalla rete. Questo deve essere invece il tempo del silenzio, rispettoso e misurato. Di fronte alla morte assurda di uomini, donne e persino bambini, non si può fare altro che portare la mani al viso e chiudere gli occhi per non inquinare il dolore

on so quante volte ho

pomeriggio e di quelli a venire. Ho avuto

di coloro che a questa tragedia sono

percorso il ponte Morandi,

molto tempo per riflettere su questo

sopravvissuti ma hanno perso per

sul viadotto Polcevera.

disastro che resterà nell’immaginario

sempre un pezzo di anima. Me ne sono

Decine di volte, chissà.

collettivo del nostro Paese, ma il punto

reso conto quando ho scorso la lista

Quest’anno in modo particolare, ho

è che devo ammettere di non avere

dei deceduti, quando all’improvviso i

trascorso a Genova alcuni giorni di

le idee chiare. Troppo forte la portata

morti si sono trasformati in persone

vacanza, tra l’altro, destino vuole, nel

della tragedia, per numero di vittime e

vere, famiglie, fidanzati e amici: Andrea

quartiere Sanpierdarena, a pochi passi

feriti. Incredibilmente drammatiche le

(49 anni), Manuele (12), Camilla (16) e

dal luogo della tragedia. Quando ho

immagini di terremoto fatto di polvere

Claudia (47); Andrea (48) e Stella Maria

saputo della notizia del crollo, mi si

e cemento causato da mani umane,

(24); Samuele (8), Roberto (44) e Ersilia

è tranciato il respiro. Ero davanti al

forse da quelle dei progettisti o di chi

(41); Marta (29) e Alberto (42); Juan

monitor del computer e sono a corso a

doveva occuparsi della manutenzione

Ruben (68) e Elisa (33); Francesco (41);

controllare gli aggiornamenti dei siti

di un’opera avveniristica nel 1967,

Luigi (34); Gennaro (43); Bruno (57);

web dei maggiori quotidiani nazionali. E

anno della trionfale inaugurazione,

Antonio (29) e Gerardo (26); Vincenzo

il tempo è come se si fosse fermato, per

ma probabilmente inadeguata ai

(57); Alessandro (55). Avete letto tutto

una mattina intera, insieme al resto del

giorni nostri. Tra le poche cose che ho

d’un fiato, proprio come ho fatto io? E

|

TRIBUNA MAGAZINE


adesso come vi sentite? Avete ancora voglia di commentare, dire la vostra, pur di parlare, di partecipare alla polemica? Io non credo più... Allora cerchiamo di silenziare il nostro baccano, perché ne abbiamo la grande occasione. Controlliamo la nostra istintiva stupidità, che non è per forza di cose sinonimo di cattiveria. Qualche giorno dopo il crollo, sono riuscito a rintracciare Diego, un amico dei vigili del fuoco e membro della famosa squadra Usar (Urban Search and Rescue) intervenuta sul posto sin dalle prime ore del crollo. Stanco e spossato, con voce spezzata, non ha saputo dirmi altro che “non aveva mai visto nulla del genere, una cosa indescrivibile, terribile”,

ARREDO E COMPLEMENTI BOX DOCCIA, SPECCHI SU MISURA PARETI DIVISORIE E PORTE IN CRISTALLO PARAPETTI PER SCALE E BALCONATE

prima di chiedermi di poter parlare di persona al suo ritorno, perché non si sentiva di dirmi altro. Diego è stato a L’Aquila, per il terremoto dell’aprile 2009,

Sostituzione di vetri e serramenti con detrazione fiscale del 65% Lavorazione per vetrine e finestre direttamente sul posto

a Rigopiano nel gennaio del 2017 e a Pioltello nel gennaio di questo stesso anno, nell’ambito della nota tragedia ferroviaria. Il suo sconvolgimento emotivo è stato per certi versi illuminante, oltre che eloquente. Ecco perché non ci resta che aggrapparci alla nostra intima riflessione, plasmandola sino a farla divenire una fisiologica

FINANZIAMENTI FINO A 30.000€ TASSO ZERO SU QUALSIASI ACQUISTO

PER URGENZE: 348 5569714

indignazione. Tanto il tempo della rabbia vera, quella che fa agire sul serio, prima o poi, arriverà. Basterà non dimenticare. Mai.

MaLo

Vetreria Cornelli Srl TREVIGLIO (bg) Via Aldo Moro, 30 - tel. 0363 41261 www.vetreriacornelli.it - info@vetreriacornelli.it


MANIFESTAZIONI

LA DISABILITÀ SI VINCE

CORRENDO IN PISTA Emozioni e successo per il primo Wheelchair Gp nella provincia bergamasca, gara di “atleti” in carrozzina elettrica di Rosanna Scardi

P

er finanziare la ricerca non

passioni, li aiutiamo a realizzare

Il suo motto è “disintegrare le barriere

possono fare nulla. E così

i loro sogni – spiega il trevigliese

architettoniche”. E il padre ci è riuscito

danno il meglio ai loro figli,

Nicola Paolella –. La gara rientra nella

alla stazione centrale di Treviglio

facendoli divertire come

Le categorie della gara variano in base

dei genitori che, il 9 settembre, hanno

grande, lo stesso Enzo Ferrari aveva

alla velocità del mezzo, che va dagli 8 ai

accompagnato i figli al Wheelchair Gp, la

un figlio, Dino, malato di distrofia

15 chilometri orari. I vincitori sono stati,

gara per “piloti” in carrozzina elettrica

muscolare, al quale dedicò un centro

per il wgp1, Rina Spiniello al primo posto

che si è svolta all’oratorio San Francesco

di ricerca, mentre per curare la stessa

e Andrea Finardi, secondo; per il wgp2,

di Treviglio. Come per le competizioni

patologia Jerry Lewis inventò Telethon

in ordine, Maria Grazia Manenti, Michele

di velocità tra professionisti non

nel 1966, maratona tv che oggi raccoglie

Sanguine e Alberto Gironi; per il wgp3,

sono mancati il circuito in stile

fondi per diverse patologie anche in

Alessandro Bruno, Vincenzo Luca,

automobilistico, il podio, le ragazze

Italia». Il figlio, Davide, “pilota” di 16

Davide Paolella; per il wgp4 Fabio

ombrelline e il tifo indiavolato. Ma a

anni, affetto da distrofia di Duchenne, è

Amenta e Samuele Giampietro. L’evento

fare la differenza, nella giornata di

iscritto al terzo anno dell’Istituto

è stato patrocinato dal Comune e

sole e leggerezza, è stata l’atmosfera

tecnico industriale. Fin da piccolo era

promosso dall’associazione La Bussola,

che si respirava, carica di emozioni e

appassionato di robot e automazione.

dal Comitato di quartiere e da CinemAlfa

adrenalina. La manifestazione, una

La malattia gli è stata diagnosticata

che ha esposto auto dagli anni ’60 agli

novità nella provincia bergamasca,

quando aveva cinque anni con un esame

’80, mentre la Croce Rossa ha messo

era aperta a disabili in carrozzina,

del sangue. «Fino ai dieci anni Davide

a disposizione un’unità di pronto

qualunque fosse la loro patologia e

camminava, poi ha iniziato a cadere

intervento. Presenti il vicesindaco di

senza limiti di età. «Ci diamo da fare,

e la sedia a rotelle è stata inevitabile

Treviglio, Pinuccia Prandina, il senatore

vogliamo che i nostri ragazzi provino le

– racconta il papà –. Disperarti è

Daisy Pirovano e l’onorevole Cristian

stesse sensazioni dei coetanei, coltivino

fatica sprecata, meglio darti da fare».

Invernizzi, entrambi della Lega.

58

|

PH A. DI CIO

quando era nel “Comitato come noi”.

che ha tutto il diritto di vivere alla

PH A. DI CIO

valorizzazione del disabile

qualsiasi ragazzo. Questa la filosofia

TRIBUNA MAGAZINE


PH A. DI CIO

MANIFESTAZIONI

NIENTE FERMA MICHELE “TORO SEDUTO” (IN CARROZZINA): CORRE VELOCE E FA RAP Ironia e forza di volontà da vendere per l’ideatore del Wheelchair Gp: “Chi mi conosce, non ha più paure”

A

ideare il Wheelchair Gp è

2010 si è laureato in Giurisprudenza

stato, nel 2015, il gallaratese

al Liuc di Castellanza. Oggi guida

Michele Sanguine, 33

grazie alla tecnologia, azionata dal

anni. «Giocavo a hockey

labbro, riuscendo anche a usare il pc, il

in carrozzina, mi impegnavo molto

telefono e ad accendere la tv. Vive con la

negli allenamenti, ma alle partite ero

mamma e la sorella in una casa al piano

sempre in panchina – spiega –. Però

terra, esce in autonomia in giardino.

guidavo, mi sono reso conto che avevo

A volte va a fare la spesa, al parco o al

un’attitudine e così ho inventato la

centro commerciale con gli amici che

gara». Michele soffre della distrofia

lo accompagnano anche nelle location

muscolare di Duchenne, una malattia

per i suoi video. Già, perché è anche

genetica causata dall’assenza di una

rapper: il suo nome d’arte è Toro Seduto

proteina che toglie forza ai muscoli. Gli

e ha realizzato i video di “Proteina”

è stata diagnosticata quando aveva tre

e “Paradosso”. «Da bambino guidavo

anni: «Ho iniziato a camminare tardi,

una macchina a batteria, mettevo la

si pensava per pigrizia, invece era la

retromarcia, parcheggiavo, ora mi

malattia», racconta. Eppure, non si è

diverto al Wheelchair Gp, è questo il

mai perso d’animo. «I miei genitori non

paradosso», spiega. Gli altri come lo

mi hanno mai fatto pesare la situazione;

vedono? «Si fanno domande, ma quando

mio papà, che non c’è più, diceva che

mi conoscono scoprono che faccio

avrei potuto guarire, mi dava speranza

battute, mi prendo in giro. Come e più di

e positività», aggiunge Michele, che nel

tutti». (r.s.)

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

59


EVENTI

TING: IL MALTEMPO FRENA I VISITATORI, MA NON LA PASSIONE Volontari al lavoro per la riuscita dell’evento: 5mila i curiosi. Successo delle mostre di Raul Ricci

M

eno curiosi tra gli stand, più nelle mostre. Il maltempo ha frenato, lo scorso mese, la

partecipazione alla manifestazione “Treviglio in gioco”. Sono stati 5mila i visitatori, come nella prima edizione: erano 10mila nella seconda, 15mila nel 2017. Sono piaciute le esposizioni “Atlantic a colori”, con diorami e tavoli dove potersi divertire all’auditorium della biblioteca, e “TinG bricks” dall’associazione Passion Bricks nella

PH A. DI CIO

Sala crociera (1.800 ingressi).

PH A. DI CIO

dedicata ai mattoncini Lego e curata

Le creazioni di quest’ultima sono “moc”, my own creations, alcune composte da ventimila pezzi e che hanno richiesto un lavoro di mesi, dalla torre alla raffineria, dalle astronavi alle ambientazioni alla “Star wars”. I nostalgici hanno ammirato “GunPla” con i modellini dei “meka”, robot antropomorfi tratti dalla serie animata giapponese “Gundam”, datata 1973, allo spazio Tnt -1 (500 visitatori).

60

|

TRIBUNA MAGAZINE


EVENTI

che ha organizzato anche il torneo

come relatore a un incontro alla Ubik

i giochi in scatola proposti in vendita

di Magic –. In “Mega civilization”,

–. I giocatori interpretano personaggi,

dalle associazioni in piazza Garibaldi.

dove devi saper usare le risorse come

fazioni o nazioni in guerra». Ma

L’età degli acquirenti, in prevalenza

carbone e metallo, può richiedere fino

la fantasia non ha limiti. Ed ecco

uomini, è tra i 30 e 40 anni. Vasta la

a dodici ore di impegno». Gettonati

“Dominant” sull’evoluzione della specie,

scelta. «In “Pandemic” devi cercare si

anche i giochi da tavolo di Boardgame

dove si impersonano insetti, mammiferi

sopravvivere contro il gioco stesso,

Empire, club di Bergamo. «Alla base

o rettili e la sfida è sopravvivere alle

trovando la cura per debellare un virus,

c’è una dettagliata ricerca storica,

glaciazioni, mentre in “Ora et labora”,

vince il ricercatore o il medico che ci

come per “Comancheria” sugli indiani

ambientato in un convento di frati, si

riesce – spiega Damiano Vecchio di

d’America o “Napoleonics” – mostra

acquista punteggio svolgendo le varie

Comix Revolution con sede in via Tasso,

Gabriel Cernuschi che ha partecipato

mansioni.

PH A. DI CIO

Ad attirare l’attenzione sono stati anche

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

61


SPETTACOLI

GERUNDIUM FEST 2018: CELEBRATO IL VENTENNALE La manifestazione ha festeggiato il suo anniversario con artisti di caratura nazionale, musica, spettacoli e buona cucina di Viola Galbiati

L

crescere la manifestazione anno dopo

il pubblico a ritmo di ska, reggae e

si erano spalancate lo

anno, rendendola un appuntamento

rocksteady, il palco è stato solcato dalla

scorso 8 agosto con un

immancabile e di richiamo anche da

comicità di Paolo Ruffini, dall’idolo di

ospite speciale, Giuliano

fuori regione. «Volevamo che questo

tutti i bambini (e soprattutto di chi è

Palma, che ha dato il via a 32 giorni

importante anniversario – afferma

ormai cresciuto) Cristina d’Avena, da

non-stop di eventi in cui sono state

Leonardo Remonti, presidente

Jerry Calà, con la sua “vita da libidine”,

soffiate le venti candeline della festa

dell’associazione – fosse celebrato

e da Platinette, che ha chiuso, con la sua

che dal 1999, nel periodo estivo e

insieme a tutti coloro che sono stati

ironia, l’edizione annuale. «Sono stati

per un mese consecutivo, raduna

al nostro fianco in questi venti anni

apprezzati i nostri sforzi per rendere

oltre 100mila persone tra musica,

(un percorso riprodotto anche con gli

unica la ventesima edizione, sia per

cibo di qualità e intrattenimento,

album di fotografie presenti all’ingresso

quanto riguarda l’allestimento che per la

all’interno dell’area attrezzata nella

della struttura, ndr). Abbiamo deciso

scelta degli artisti – conclude Remonti

zona industriale di Casirate d’Adda.

di farlo aumentando la capienza

–. È stata una vera soddisfazione

Un palinsesto, quello della Gerundium

del Pala Gerundium e del livello di

vedere Cristina d’Avena e Jerry Calà

Fest targata 2018, estremamente

intrattenimento, coinvolgendo nel

contenti per quanta gente fossimo

ricco e che gli organizzatori hanno

nostro cartellone artisti anche di livello

stati in grado di portare a Casirate

ideato per dire grazie, in forma di

nazionale». Oltre a “The King”, il re

d’Adda e un grande orgoglio sentirsi

spettacolo e con tante novità, al

delle cover che ha tagliato il nastro

fare i complimenti da Paolo Ruffini per

pubblico che ha contribuito a far

inaugurale e che ha fatto ballare

come abbiamo organizzato l’evento.

PH GERUNDIUM FEST

e porte del Pala Gerundium

62

|

TRIBUNA MAGAZINE


SPETTACOLI

Voglio esprimere il nostro grazie a tutti i collaboratori, Laura e Viola per il gestionale, Franziska e Christian per la cucina, Ezio per la pizzeria, la ditta Anesa per l’impiantistica della birra, Massimo per le luci e l’audio, Stefano per la sicurezza, le Forze dell’ordine, i volontari dell’Associazione Paolo Belli, Matteo, Davide, Michela e Giacomo per internet e social, l’ufficio stampa, l’Associazione nazionale dei Carabinieri e Casirate Soccorso, i nostri dipendenti e tutti i nostri clienti, vecchi e nuovi (e ce ne sono stati tanti in quest’edizione!), che con le loro osservazioni e critiche ci stimolano a migliorare ogni anno. Io, Alberto e Lorenzo vi aspettiamo la prossima estate per una nuova avventura».

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

63


DAI LETTORI, AI LETTORI

IL LIBRO DEL MESE di Maurizio Lorenzi

IN NOME DEL MALE U

n cimitero abbandonato,

Libro consigliato per gli amanti del

un cadavere carbonizzato,

thriller d’azione (ma all’italiana) e del

tracce di messe nere e riti

giallo con tinte noir.

satanici. Il demonio sembra

Un’altra promettente opera di un autore

essere tornato per fare giustizia:

sulla scia tracciata da Donato Carrisi.

sei peccati, sei peccatori, sei delitti annunciati. È cominciata una nuova indagine per il commissario Bruno Ardigò, forse la più difficile, su cui pare incombere una sentenza di morte. Da cacciatore a preda, dovrà affrontare un nemico invisibile con l’aiuto di un solo alleato, il demonologo Dario Vanner e insieme a lui sprofondare negli abissi del Male per scoprire chi uccide nel suo nome. Un viaggio senza ritorno, e soprattutto, senza lieto fine assicurato. L’autore, giornalista di professione, si addentra con piglio e la necessaria competenza nel mondo dell’esoterismo e delle sette sataniche, caratterizzato da alcune inspiegabili (all’apparenza) morti seriali. La storia nel complesso è gestita con la padronanza di chi mastica la materia quotidianamente e l’intera opera ne risente in positivo nel suo incedere, oltre che in termini di credibilità dell’intera vicenda. Lo stile è a tratti ricercato e nel contempo schietto, talvolta eccessivamente crudo, ma capace di dare ritmo alla narrazione che non sembra concedere tregua al lettore. Il romanzo ha perciò il sapore del reportage, oltre ad avere il merito di aprire a scenari religiosi di rara bellezza realmente esistenti tra Milano e la provincia di Bergamo.

64

|

TRIBUNA MAGAZINE

TITOLO: IN NOME DEL MALE AUTORE: FABRIZIO CARCANO EDITORE: MURSIA ANNO EDIZIONE: 2018 PAGINE: 362


IL RACCONTO

TIC TAC, BAAAM! di Valentina Scelsa

muovendo gli ingranaggi arrugginiti

bra la la. Già, i Beatles, ma io pendevo

della mia mente, al contrario.

sicuramente dal lato dei Rolling Stones.

Contrario. Ero stato contrario per una

Che razza di verme. Obladì. Ero quasi

vita ad una marea di cose. A tutte le

inerme nel letto a riflettere sulle porte

scelte di mio figlio, ad esempio. Alle

sbattute in faccia alla mia vita, ai miei

idee di mia moglie. Alle proposte degli

affetti e a tutti quelli che avevano

amici e dei colleghi di lavoro. E in quel

avvicinato il loro volto al mio spioncino

momento, proprio mentre mi tornavano

e ancora una volta ero pronto a lasciare

alla mente tutti i rifiuti lavorativi, era

fuori qualcuno, nientedimeno che Sir

arrivato il “tic”.

Paul McCartney e company.

“Tic”. Probabilmente ho sempre

Che presuntuoso. Obladà.

esagerato. “Tac”, ma bisognava

Morirai in solitudine a causa della

alle fessure della persiana

ammettere che la vita non era stata

tua presunzione. Eccole, le parole che

entrava un velo di luce che,

facile con me. “Tic”, era anche vero che

mia madre aveva lasciato in eredità a

pallido e ballerino, sembrava

non le ero stato d’aiuto con tutte quelle

Mara e che Mara mi ha ripetuto ogni

posarsi alternativamente sul

porte sbattute in faccia.

santo giorno, finché né la morte e

comodino e sulla mia palpebra sinistra

Baaam! Eccola, un’altra onomatopea,

tantomeno malattia ci hanno separati.

e io, un po’ per pigrizia e un po’ per

un’altra piccola scucitura nella trama

A dividerci sono stati gli errori. I miei.

curiosità, lo lasciai continuare. Non

della mia mente.

Errare, non era forse umano? Non per

avevo le forze di sollevarmi, cercare con

Avevo davvero trascorso gran parte

mia moglie evidentemente. Non mi

i piedi le pantofole lanciate poco prima

della mia esistenza a sbattere le porte

aveva mai perdonato i silenzi, le apatie,

chissà dove, alzarmi e socchiudere la

in faccia alla mia stessa vita? Sì, l’avevo

la scontrosità cronica, l’incapacità di

tenda e non avevo nemmeno voglia

fatto. E l’avevo saputo fare anche con

chiedere scusa. Obladì obladà.

di interrompere quella danza lucente

precisione chirurgica, chiudendo la

Quel turbinio di pensieri iniziava a

che, seppur fastidiosa, stava dando un

porta nei momenti migliori, lasciando

starmi stretto. Un mea culpa, ecco

attimo di brio a quel buio molesto che

fuori le occasioni e imprigionando

in cosa si stava trasformando quella

ormai mi faceva compagnia da tempo

al mio fianco tutto ciò che il tempo

notte. Sarebbe stato meglio chiudere

immemore. Ero curioso di scoprire

avrebbe trasformato in “chi me l’ha

la persiana. Avrebbe avuto più senso

come sarebbe andata a finire, avevo

fatto fare”.

continuare a non pensare. Che patetico

voglia di tendere la mia mano a quel

Ma la vita va avanti, era stata questa la

essere umano ero diventato. Un uomo

lieve bagliore per lasciarmi guidare in

vera perla di saggezza di quella notte di

senza il coraggio di pensare, figuriamoci

una danza ancora sconosciuta e poi,

pensieri: la vita va avanti. Nonostante

se possidente gli attributi per agire.

lo devo ammettere, finalmente mi era

tutto. Nonostante il divorzio.

Erano le tre e ventidue minuti. Pensare

venuta voglia di pensare ed ero curioso

Nonostante il lavoro. Nonostante

o agire? Il bagliore aveva cambiato

di sapere su cosa avrebbe ragionato

tutti gli amici avessero voltato le loro

ritmo. Come era possibile? Non era

un individuo che aveva chiuso con la

pagine riuscendo senza difficoltà a

importante. Pensare, agire o dormire?

propria mente da troppo tempo.

leggere l’intero libro, qualcuno anche

Il cane dei vicini aveva cominciato ad

Tic tac. Era stato proprio questo il

un’intera enciclopedia. Io ero fermo,

abbaiare. Tic tac baaam. Appuntamento

mio primo pensiero, per la precisione

codardo. Non avevo mosso un dito ed

notturno fisso, quel bastardino non

era arrivato prima il “tac” e solo in

ero rimasto immobile, come se avessi

perdeva mai l’occasione di infrangere il

un secondo momento era apparso il

pescato quella carta del Monopoli

silenzio.

“tic”. Quel filo di luce ballerino aveva

che ti costringeva a tornare al Via! Io,

A proposito di silenzio infranto –

l’andamento di un orologio con la

però, la casella del via non l’avevo mai

“Pronto, Mara? Lo so che è notte,

batteria scarica, quando la lancetta

lasciata. Mi ero fatto lasciare, questo era

scusami, ho bisogno di parlarti…”

dei secondi continua ad andare

fuori discussione. Ma la vita va avanti,

Di notte, quel bagliore, finalmente i

avanti e indietro senza una logica

continuavo a ripetermelo: “life goes on”.

pensieri. La luce ballerina. I pensieri.

ed arriva prima il tac e poi il tic. Allo

Avevano appena bussato alla mia porta

I Beatles o i Rolling Stones. L’azione.

stesso modo, pensai, si devono star

i Beatles: Ob-la-di ob-la-da life goes on,

Tic tac baaam. I pensieri. Ero rinato.

D

IL MAGAZINE DI TREVIGLIO E GERA D’ADDA

|

65


Il mulino dimenticato di via Pontirolo (Treviglio), un tempo "il Maglio", in un bozzetto di Alice Facheris

66

|

TRIBUNA MAGAZINE


È ARRIVATA

Nuova Ford Focus

Se hai lo sport nel sangue. Questa è la tua Focus. ST-Line. Nuova Focus è la Ford migliore di sempre. L’evoluto sistema di guida assistita Ford Co-Pilot360 rivoluzionerà la tua esperienza al volante. E con FordPass Connect potrai viaggiare sempre connesso, collegando in wi-fi fino a 10 dispositivi. Risveglia la tua passione per lo sport con Nuova Focus ST-Line: design e sospensioni sportive, sedili in pelle parziale e cerchi in lega da 17”.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Le immagini presentate sono a titolo puramente illustrativo e possono contenere accessori a pagamento. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

TREVIGLIO (BG) via del Bosco 15/A tel. 0363 311711 - fax. 0363 301019 www.iperauto.it - treviglio@iperauto.it

ford.it


Tribuna Magazine Ottobre_numero  
Tribuna Magazine Ottobre_numero  
Advertisement