Page 1

Storie d'amore separate dal mare e dal tempo, mentre un’orribile minaccia avanza alla ricerca di un tesoro perduto. Ma soprattutto, la storia di una eroina dal cuore virtuoso, velato da un senso di colpa. Attenzione!

Questa storia è come una buona lama d’acciaio, fredda e tagliente al tatto, quanto calda dev’essere una buona forgiatura.

Il fumetto che avete tra le mani contiene una certa dose di Storia e un maggiore contenuto di Fantasia… almeno per il tempo in cui viviamo. Poiché è incontestabile che in un altro tempo invece,altrove, il rapporto potrebbe essere inversamente proporzionale.

Ragione e Sentimento, vita e morte, gli opposti che hanno bisogno l’uno dell’altro per dare uno scopo alla propria esistenza. Persino i fantasmi possono spaventarsi e commuoversi di fronte a tali vicende.”

Detto in altri termini, partendo da persone realmente esistite come la nostra protagonista Elisa o il Maire (governatore) di Piombino Nicola Marasma, per fare due esempi, ci siamo presi la libertà di reinventare e reinterpretare eventi, fatti, lettere e testamenti... così da poter consegnare al lettore una storia (con la “s” minuscola ma non meno importante) che fosse in grado di coniugare l’amore per l’Avventura, l’amore per il Mistero, l’Amore stesso (con la “A” maiuscola) e l’amore per il racconto su una città che ci ha stregato e ispirato.

Parola del menestrello che fui, sinceramente Vostro Monaldo.

Fatti dunque i dovuti distinguo, non possiamo far altro che augurarvi una buona lettura.

www.kleinerflug.com ISBN 978-88-94950-37-3

€ 16,00

BIONDI - BALLUCHI - PINELLI

“Ecco a voi, signori e donzelle, la vera storia della gentil e austera Elisa Bonaparte e del suo fidato soldato Giovanni, dei loro incontri fantastici con creature spaventose.

Francesco Biondi È un licantropo nato il secolo scorso. Gioca i campionati interscolastici di basket alle superiori e vince l’ultima partita senza sfruttare il proprio potere. Poi si mette a scrivere e inscena spettacoli teatrali, corti e realizza spot con lo Studio Siuski. La Dama Degli Abissi è il suo primo fumetto pubblicato. Alessandro Balluchi È fumettista, illustratore e storyboard artist. Al suo attivo ha molte collaborazioni nel cinema indipendente con la Extreme Video e I Licaoni Videoproduzioni, come anche varie pubblicazioni nel mondo del fumetto; tra le quali c’è la biografia “Donatello” scritta con l’attore Guglielmo Favilla e “Zoroastro il Cialtrone Volante”, per Kleiner Flug e Cosmo Editore. Ha creato insieme al regista Fabio Guaglione la mini serie “The New World” , edita da Villain Comics. Crede fermamente nell’autoproduzione e nel fumetto indipendente. Con la sua associazione LabroniCon Factory organizza la fiera del gioco e del fumetto “LabroniCon” a Livorno e ha prodotto il libro illustrato “Compendium Rei - Bestiario Fantasy”. Luca Pinelli Ha coltivato la passione per il disegno frequentando il corso di fumetto e, in seguito, di colorazione digitale alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze. Nel 2019 ha pubblicato i volumi “Santa Maria del Popolo” e (come colorista) “Nelson” per Kleiner Flug e il primo volume di “the Watchers” edito da Keyframe Studios. Nel 2020 ha vinto il concorso per la creazione della mascotte di ACF Fiorentina, ha pubblicato il racconto “The Killer Bears” per Scout Comics e ha lavorato ai colori del terzo volume di “The Barbarian King” per Leviathan Labs.


Ad Aurora per essere la Donna che è. Ad Adelina per la Donna che sarà. A Giuliano per la sua saggia follia. Ai Licaoni che mi hanno fatto conoscere questo tizio accanto che fa i disegnetti. - Francesco A Giuliano, un compagno ideale di avventura. Al 2020, che con la sua terribile marea, ha lasciato comunque cose belle nella sua risacca. - Alessandro Grazie ai ragazzi con cui ho fatto questo volume, a quei grandi di Kleiner Flug, alla mia famiglia. Per tutte le storie e i racconti che ci appassionano! - Luca

LA DAMA DEGLI ABISSI LA STORIA SEGRETA DI ELISA BONAPARTE Collana: Viaggi fra le nuvole Soggetto e sceneggiatura: Francesco Biondi Disegni: Alessandro Balluchi Colori: Luca Pinelli Copertina: Alessandro Balluchi Editor della collana: Filippo Rossi Progetto grafico: Alessio D’Uva Hanno collaborato: Lorenzo Corti Marco Cei

via di Montaccianico, 15 • 50038 - Scarperia e San Piero (FI) • info@kleinerflug.it • www.kleinerflug.com Il logo Kleiner Flug è stato creato da Giulia Malaridotti e Alessio D’Uva Per l’edizione italiana: © 2019 Kleiner Flug. Tutti i diritti riservati ISBN: 978-88-94950-373 Stampato nel mese di gennaio 2021 presso: Officine Grafiche Francesco Giannini & Figli S.p.A via Cisterna dell’Olio 6/B - 80134 Napoli.


Elisa, una principessa sui generis. Sorella del grande Napoleone, ha cambiato volto in pochi anni alla città di Piombino, con un’idea moderna e talmente avanti per i suoi tempi da non essere poi tanto amata, destino di tutte le menti illuminate di ogni epoca Una graphic novel che non è un romanzo storico, ma un’idea originale per raccontare la città così come oggi la possiamo vedere attraverso un viaggio nel tempo dal 1500 al 2020. Una storia per tutti che aiuta a conoscere personaggi illustri che hanno camminato sulle pietre del selciato di Piombino e angoli della città che il turista può visitare, vedendo lo stesso panorama che riempiva gli occhi di Leonardo da Vinci o di Elisa Bonaparte. Un fumetto, una guida per turisti, un gioco per i bambini, storia, passione avventura, Piombino e il suo mare scuro protagonista sempre, che, come cantava Paolo Conte “ ... si muove anche di notte e non sta fermo mai” così come le sue genti, naviganti per caso, operai, peccatori, santi e poeti. Giuliano Parodi Assessore alla Cultura


piombino, 1503.

qual maraviglioso artifizio è la composizione dell’uomo!

Eppure, pensa, questa è nulla rispetto all’anima che in tale architettura abita.

E anche tu, segui la tua anima. desidera, figlio mio.

L’anima desidera stare col suo corpo, perché senza di esso nulla può oprare né sentire.

5


“Piombino era un deserto incolto, senza strade e senza agricoltura, senza regole.

“Oggi le leggi di Vostra Maestà lo reggono, le paludi si asciugano e le strade si aprono. Vedrete, mio caro fratello, se non dico il vero. Piombino verrà presto incoronata come piccola Parigi.

“Le riforme che sto attuando esigono quindi una mia stabile permanenza in città.”

6


“Prendo nota della Vostra benevolenza nei miei confronti, chiedendomi, con una certa insistenza, frequenti notizie di mio marito e del perché la sua consorte, Vostra sorella, non si trovi al suo fianco.

“Se sono stata poco chiara nella scorsa lettera, non lo sarò altrettanto in questa. con tutto il rispetto che nutro per Voi che siete sia il mio amato fratello che Imperatore, non sono più la madamoiselle de Saint Louis.

“Sono una donna adulta e ciò che succede tra me e mio marito riguarda solo noi due.

“Lasciate che Felice continui a praticare di violino a Lucca e a me la libertà di svolgere in pace il mio lavoro che non abbisogna di mariti né di fratelli troppo premurosi per proseguire.

“Sia ben inteso, sempre con grande affetto, aspettando Vostre sempre piacevoli nuove, la Vostra leale sorella e Principessa Elisa Baciocchi Bonaparte. Regno di Piombino, anno 1805.”

7


Qui ête-vous?

...ove mi trovo?

8


... Maire Marasma!

Una faccenda merita la vostra attenzione.

Madama Elisa! Vi stavo cercando!

Non lo sappiamo, ma è accaduto qualcosa d’ insolito, qui. L’unico testimone pare sia un vecchio popolano.

Conosco quel pescatore...

ho visto il diavolo, vi dico! Il demonio degli abissi ha cercato di portarmi giù con sé!

Asciugate quelle inutili lacrime e ditemi cosa vi è accaduto. Contegno, Sor Aldo!

9

Cos’è capitato?


Avete ragione Principessa, non so cosa mi ha preso. Stavo rientrando nel porticciolo dalla pesca, quando qualcosa ha urtato con forza la barca, facendo cadere in acqua il mio aiutante.

Prendo atto che avete avuto ragione a spaventarvi.

Ha cercato di trascinare giù anche me! Ma grazie al cielo, un uomo della vostra guardia è intervenuto per aiutarmi a tornare a terra e poi se n’è andato.

Quale opinione vi siete fatta, Principessa? è presto per trarre delle conclusioni certe. Avrete notato anche voi che questo pover’uomo è stato ferito da qualcosa che sembra aver generato in lui delle potenti allucinazioni.

I miei poveri occhi non sono capaci di descrivervi cosa vidi quando mi sporsi fuori bordo. So solo che quella... cosa che ha portato giù con sé il povero Luigi, non era né pesce né uomo.

Maire Marasma, fatelo portare subito allo Spedale affinché il medico possa curarlo.

Principessa! Accorrete!

Cosa accade ancora?!

10


Uh, il tempo sta cambiando!

Ben arrivata, Principessa.

Orsù, per quale ragione mi avete mandato a chiamare?

Il fatto assai spiacevole che ha coinvolto questa donna, in circostanze normali non richiederebbe la vostra presenza. Ma sia la vittima che la sorellina, hanno chiesto fortemente di voi.

Pare infatti che la signorina sia stata aggredita da uno straniero malintenzionato che poi è stato messo in fuga.

permettetemi di dire che non vi avremmo disturbato affatto dai vostri impegni.

è uscito dall’acqua e ha aggredito mia sorella afferrandola per un braccio con i suoi artigli.

non era un uomo qualsiasi, Principessa!

Era un mostro!

11


e poi ripeteva in continuazione “è mia”. Abbiamo avuto tanta paura!

Ditemi, voi piuttosto, da dove sarebbe spuntato fuori l’aggressore?

Adesso calmati... come ti chiami?

l’ho visto coi miei occhi salire da quella parte della banchina.

Adele. Adele. Non permetterò che questa cosa accada di nuovo.

Ancora quelle strane alghe...

Principessa... mi sembra chiaro che il forte shock abbia confuso le idee a queste povere donne.

Se non fosse intervenuto il miglior spadaccino di Piombino, chissà cosa sarebbe successo a mia sorella!

Confuso un corno! Guardate che segno mi ha lasciato quell’essere immondo!

per fortuna è accorso in nostro aiuto, ricacciando quel mostro in mare da dove era venuto.

12


è così.

Giovanni, vedo che non perdete l’abitudine di entrare in scena sul più bello per salvare fanciulle indifese, dico bene?

Mh.

Bene, ho il quadro della situazione. Soldato. fatevi descrivere l’aggressore per emanare un mandato di cattura. Quanto a voi, vi accompagneremo allo Spedale per fare degli accertamenti. Quella ferita deve essere curata e, ora come ora, direi che è la nostra priorità. …Dunque, così siete sempre voi l’ intrepido che ha aiutato anche Sor Aldo a salvarsi.

Mh.

Avete notato che il polpaccio del vecchio pescatore era stato come... punto da qualcosa?

13

no.

Proprio come il braccio della ragazza, la sorella della piccola Adele... questa cosa mi fa dubitare che si tratti di semplici allucinazioni. Le versioni che riportano le vittime sono troppo similari.


Dovete venirne a capo, per il bene della città.

Principessa? sì?

Mi state per caso dando degli ordini?

No. è Solo che confido in voi.

Venite, vi porto a casa.

Con permesso.

Grazie, messer Spadaccino.

Ancora quella musica...

Siete voi l’artefice di questo scherzo? Chi siete? E come osate importunarmi?

affé mia non voglio recare alcun importuno, semmai son qua per aiutarvi.

da codesta parte, madonna Elisa.

Monaldo è il mio nome e questa è la mia linchetta. In vita avventuriero e menestrello fui.

Posseggo una certa esperienza nel campo del maraviglioso. Un’esperienza talmente grande che perfino da morto quale sono, continuo a rendermi utile làddove si necessita il mio aiuto. Anche se come... fantasma.

14

Sciocchezze!


dottore...

Mia Signora!

… francamente, in vent’anni di onorata professione, mai mi sono trovato di fronte ad una tale infezione. In principio speravo fosse una nuova forma di vaiolo, anche perché grazie al vaccino che ci avete donato, avrei saputo cosa fare!

Ho visitato i due pazienti come da vostre disposizioni.

Santi Numi!

Invece, dalla dissezione dei tessuti, l’unica cosa che ho compreso è che – - qualsiasi cosa sia - sembra non fare alcuna distinzione tra vivente e inanimato, ed è molto aggressiva.

Chiedo scusa se sono alquanto scosso e spaventato, ma...

Infatti! … i degenti attualmente stanno dormendo. Se volete vederli per vostro conto fate pure, ma cercate di rimanere ad una distanza di sicurezza. I miei ossequi, Principessa.

Donna Elisa, credete ancora che mi stia prendendo giuoco di voi?

non... non lo so. I fantasmi non esistono! Non capisco che trucco usiate e... e non m’ interessa! Ho cose più importanti …

…a cui pensare, certamente.

La situazione è drammatica, udiste anche voi quel vostro... speziale. Dovete credermi, Elisa. Consideratemi per vostra parte. Sono qui a portarvi consiglio e supporto. Mi permetterete, dunque?

SLAM

!

…come no.

15

Profile for Kleiner Flug

La dama degli abissi - La storia segreta di Elisa Bonaparte  

Siamo nel 1805 a Piombino, durante il dominio della Principessa Elisa Bonaparte, la quale si ritroverà a dover contrastare un’oscura minacci...

La dama degli abissi - La storia segreta di Elisa Bonaparte  

Siamo nel 1805 a Piombino, durante il dominio della Principessa Elisa Bonaparte, la quale si ritroverà a dover contrastare un’oscura minacci...

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded