Issuu on Google+

A Kasa di Katia

Il libro delle ricette Vol.. 1


Antipasti, aperitivi e finger food


Mini quiches di pasta matta con porri, pancetta e formaggio


Ingredienti Per 6 mini quiches:

Per la pasta matta a modo mio: o 130 gr di farina o 30 gr di burro a temperatura ambiente o 1 dl di acqua o 1 o 2 cucchiaini di sale Per il ripieno: o 1 porro di medie dimensioni o pancetta dolce a dadini o formaggio grattugiato in abbondanza o sale e pepe q.b. o olio evo q.b. o 1 uovo


Preparazione Per la pasta matta: Mettere in una ciotola la farina, fare un incavo al centro e disporvi il burro morbido a dadini piccoli. In alternativa potete usare l’olio, se preferite. Aggiungete il sale ed amalgamate con le mani gli ingredienti, aiutandovi con della farina se dovesse risultare troppo appiccicoso. Trasferire la palla di impasto ottenuta su un piano di lavoro ben infarinato e stendere la pasta con il mattarello formando un rettangolo. Ripiegate il lato corto verso il centro e copritelo con l’altro lato corto. Stendente la pasta nel senso opposto alla chiusura e ripetete l’operazione un paio di volte. Al termine, avvolgete la pasta in pellicola da cucina e lasciate riposare in frigo per almeno mezz’ora.


Per il ripieno: Tagliate la parte verde del porro e tenetene un po’ da parte per la guarnizione. Togliete la prima foglia del porro, tagliatelo a rondelle sottili e lavatelo bene sotto il getto dell’acqua, asciugandolo poi con un panno da cucina. In una padella versate un cucchiaio d’olio evo abbondante, mettete a rosolare il porro ed aggiungete anche un goccio di acqua o brodo se preferite. Poco prima del termine della cottura del porro, aggiungete i dadini di pancetta e fateli rosolare per bene. Aggiustate di sale e di pepe a piacere. Mettete da parte e lasciate riposare per qualche minuto a fuoco spento. Intanto sbattete l’uovo in una ciotola con abbondante formaggio grattugiato e quando il mix di porri e pancetta sarà freddo, aggiungetevi l’uovo.


Stendete la pasta con il mattarello su un piano di lavoro e ricavate sei dischi abbastanza grandi da riempire anche i bordi degli stampini che avete a disposizione. Versate in ciascun guscio di pasta il ripieno di porri e pancetta e mettete a cuocere in forno caldo a 180 gradi per una ventina di minuti, o comunque fino a quando la pasta sarà ben cotta  e dorata. Un piccolo trucco: abbiamo tenuto da parte qualche foglia di porro verde. Lavatela sotto il getto dell’acqua e tagliatela finemente con un coltello. Chiudetela in un sacchetto per congelare gli alimenti (o fate voi un sacchettino con la pellicola da cucina) e mettetelo a bollire per un paio di minuti in una pentola. In questo modo le foglie si cuoceranno e manterranno il loro verde bello acceso e potrete usarle per guarnire le piccole quiches!


Mini flan di finocchi, patate e scalogno con chips croccanti


Ingredienti per 6 flan o 1 finocchio o 1 scalogno o olio evo q.b. o 1 uovo o formaggio grattugiato abbondante o sale e pepe q.b. o 1 patata


Preparazione Pulite il finocchio, tagliatelo a fettine sottili e lavatelo per bene tenendo da parte i ciuffetti verdi. Mettetelo  in una padella in cui avrete fatto appassire lo scalogno in olio evo ed aggiungete un po’ d’acqua, facendoli cuocere fino a che non saranno piuttosto morbidi. Aggiustate di sale e pepe a piacere.  Spegnete la fiamma e lasciate riposare. Intanto in una ciotola sbattete l’uovo con abbondante formaggio grattugiato e mettete da parte. Passate il finocchio cotto nel mixer o con il frullatore ad immersione fino a che non avrete ottenuto una bella crema omogenea. Aggiungete l’uovo sbattuto e versate il composto in sei stampini, che andrete a mettere in forno caldo e cuocerete una ventina di minuti a 200 gradi circa. Mentre i flan cuociono pelate una patata ed utilizzando sempre il pelapatate, ricavate delle fettine sottilissime, che dovete friggere in olio bollente. Mettetele a scolare sulla carta da cucina e, una volta sfornati  flan, capovolgeteli e disponetevi sopra le fettine croccanti di patata, i ciuffetti verdi e qualche Fiocco di Sali di Cipro al rosmarino. Buon appetito.


Tartellette con cipolla rossa e mele


Ingredienti Per 10 tartellette circa o un rotolo di pasta brisĂŠ pronta o una mela o una cipolla rossa grande o un uovo o qualche nocciola o sale e pepe q.b. o un poco di olio


Preparazione Srotola la pasta brisé e, con l’aiuto di un coppa pasta (o un taglia biscotti o un bicchiere) fai una decina di cerchi. Disponi questi cerchi sul fondo di uno stampo per muffin leggermente unto e infarinato. Taglia la mela a pezzettini o fettine sottili e fai lo stesso con la cipolla. Metti in ogni cerchietto di pasta brisé un po’ di mela e di cipolla, provvedi a salare e pepare secondo il tuo gusto ed aggiungi un goccio di olio a condire. Spennella le tartine con l’uovo sbattuto e mettile a cuocere in forno caldo per una decina di minuti a 200 gradi circa. Servile tiepide provvedendo a distribuire sulla superficie di ogni tartelletta un po’ di nocciola tritata.


Mini muffin con broccoli e pancetta


Ingredienti Per 10 mini muffins (o sei normali): o 2 uova o broccoli q.b. o 50 gr di pancetta affumicata o formaggio tipo toma di Bra) o parmigiano o 3 cucchiai di farina o sale e pepe q.b.


Preparazione

Mettete a cuocere i broccoli in acqua bollente salata per qualche minuto. Nel frattempo sbattete le uova con il sale, il pepe e abbondante parmigiano utilizzando una frusta a mano o una semplice forchetta. Aggiungete poi la farina, il formaggio, i dadini di pancetta e qualche pezzetto di broccolo. Lasciatene alcuni pezzi da parte per la guarnizione.); Mescolate con cura per amalgamare bene gli ingredienti. Ungete leggermente gli stampini e versate due o tre cucchiaini di composto per ogni formina. Guarnite la superficie con pezzetti di broccolo e, se volete, un po’ di pangrattato. Infornate in forno caldo a 180 gradi per 15 minuti circa.


Rondelle di kiwi con mousse di prosciutto


Ingredienti Per 4 persone o 4 o 5 kiwi maturi o 200 gr di prosciutto cotto o 200 gr di ricotta di pecora


Preparazione Pelate e sciacquate i kiwi, tagliandoli poi a fette rotonde non troppo spesse. Mettete il prosciutto cotto e la ricotta in un robot da cucina o un mixer e frullate i due ingredienti fino ad ottenere una crema omogenea, che lavorerete ancora qualche secondo con una forchetta, per poi metterla in una tasca da cucina. Spremete la mousse sulle fettine di kiwi e servite.


Primi piatti


Crema di fave fresche con erba cipollina Ingredienti: Per 4 persone o o o o o o o o o o

250 gr di fave fresche pulite 1 cipolla bianca tritata mezzo litro di brodo vegetale olio evo q.b. sale e pepe q.b. erba cipollina fresca


Preparazione: Dopo aver tritato finemente la cipolla, mettila a soffriggere in abbondante olio evo, aggiungendo un poco di acqua e lasciandola sfumare. Aggiungi poi le fave fresche, continua a rosolarle per un paio di minuti e poi aggiungi il brodo tenendone un po’ da parte). Lascia cuocere il tutto a fuoco dolce fino a che le fave non diventano belle morbide (e comunque non meno di venti minuti). Spegni la fiamma e lascia riposare. Passa poi le fave in un robot da cucina o con il frullatore ad immersione, aggiusta di sale e pepe e se vuoi aggiungi un poco di parmigiano grattugiato o di pecorino. Versa in una casseruola, aggiungi il brodo che avevi tenuto da parte, mescola, scalda e servi guarnendo con fili di erba cipollina fresca e con crostini di pane abbrustoliti nell’olio evo.


Canederli allo speck


Ingredienti: per 4 persone (8 canederli circa) o 250 gr di pane bianco raffermo o 150 gr di speck in fetta spessa o a dadini o 2 uova o 1/4 di litro di latte o 1 cipolla o erba cipollina o sale e pepe q.b. o 3 cucchiai di farina opangrattato q.b. o 20 gr di burro


Preparazione: Affetta la cipolla a pezzettini piccoli e sottili e mettila a soffriggere in una padella con il burro. Taglia il pane a dadini non più grandi di 2 cm di lato e fai lo stesso con la fetta di speck (oppure usa quello a dadini. Mi raccomando di rispettare le dimensioni, altrimenti potrebbe compromettersi il risultato finale. Metti lo speck a rosolare insieme alla cipolla e versa il contenuto della padella in una ciotola, nella quale avrai messo i quadretti di pane. Unisci il latte e le uova e amalgama con estrema cura, badando di non disfare i pezzi di pane, che devono mantenere la loro struttura porosa. Aggiusta di sale e pepe, ma non troppo perché lo speck è già salato, unisci l’erba cipollina tagliata a pezzetti e se necessario aggiungi due o tre cucchiai di farina, ma comunque non più di 30 gr). Se il composto dovesse risultare troppo morbido, aggiungi un po’ di pangrattato e non farina, mi raccomando. Mescola con le mani sempre facendo attenzione a non spiaccicare) il pane. Lascia riposare il composto per una decina di minuti e trascorso il tempo forma con le mani delle palle di circa 8 cm di diametro. Cuoci in brodo (vegetale o di carne) per tre o quattro minuti e servi con il brodo stesso oppure con abbondante burro fuso.


Crespelle di ceci alla valdostana


Ingredienti: per 6 crespelle

o 50 gr di farina di ceci o 50 gr di farina bianca o 1 uovo o 50 gr di olio evo o 170 gr di acqua o 6 fette di formaggio sottile o 6 fette di prosciutto cotto


Preparazione: Setaccia in una ciotola la farina bianca e la farina di ceci. Aggiungi l’uovo, l’olio, il sale e l’acqua e mescola con cura, fino ad ottenere una pastella liscia e senza grumi. Scalda un padellino e versa un mestolo di composto, facendo roteare il padellino in maniera da distribuire la crema in modo uniforme. Cuoci da entrambi i lati per un paio di minuti e metti su un piatto. Arrotola le crespelle usando un pezzo di carta da cucina per ognuna e metti in frigo: questo passaggio è necessario se le prepari alcune ore prima di servirle, così manterranno la forma arrotolata e sarà più semplice gestirle dopo.  Metti al centro di ogni crespella una fetta di formaggio e una di prosciutto, arrotola, spolverizza con parmigiano e metti in un piatto che vada nel microonde o in una teglia se preferisci scaldarle nel forno. Servi ben calde.


Insalata di riso con fave e salvia


Ingredienti per 4 porzioni abbondanti: o 350 gr di riso per insalate o 150 gr di fave lessate o 1 barattolo di preparato per insalata di riso (facoltativo e a scelta) o 3 uova o salvia q.b. o qualche wurstel o dadini di prosciutto cotto o pomodori q.b. o olio evo q.b. o succo di limone


Preparazione Mettete a cuocere il riso e da parte, in una pentolina, fate rassodare le uova. Cuocete in padella con pochissimo olio evo i wurstel e metteteli in una terrina, nella quale avrete versato il preparato per insalata di riso, i pomodori a pezzetti, i dadini di prosciutto e (quando si saranno freddate e le avrete private del guscio) le uova sode. Scolate le fave ed aggiungetele agli altri ingredienti, quindi fate lo stesso con il riso quando sarà trascorso il tempo di cottura. Aggiungete la salvia tagliata a striscioline, un abbondante giro d’olio evo e del succo di limone. Servite fredda.


Dolci e dolcezze


Strudel di mele, cioccolato e amaretti


Ingredienti o 1 rotolo di pasta sfoglia pronta o 1 uovo (pi첫 un tuorlo per spennellare) o 100 gr di amaretti secchi piccoli o 2 cucchiai di Nocciolata Rigoni di Asiago o poco zucchero o 3 mele gialle o succo di limone


Preparazione Spremete il limone in una ciotola ed aggiungetevi acqua sufficiente a coprire le mele, che andrete a tagliare a fettine sottili. Srotolate il rotolo di pasta sfoglia sulla teglia coperta con l’apposita carta ed accendete il forno a 180 gradi. Mettete nel robot da cucina gli amaretti e la Nocciolata, azionate e lasciate girare fino a che il tutto non risulti come una bella cremina. Aggiungete l’uovo e frullate ancora per qualche secondo. Scolate le mele e tenetele da parte. Bucherellate il fondo della pasta sfoglia con i rebbi della forchetta e versate sopra il composto di amaretti e Nocciolata. Coprite con le fettine di mela, chiudete la pasta sfoglia a formare un portafoglio piuttosto stretto e spennellate la superficie dello strudel con il tuorlo, spolverizzando alla fine di zucchero. Mettete in forno e cuocete fino a che non risulti bello dorato, comunque per almeno venti minuti. Servite tiepido, se volete accompagnato con un cucchiaio di gelato alla vaniglia o fior di latte.


Crostatine crema e fragole


Ingredienti per 6 crostatine monoporzione (io ho usato delle piccole formine da crostatina di circa 10 cm di diametro, di quelle con i bordini ondulati)

o 250 gr di fragole fresche o 250 ml di latte o 1 busta di crema pasticcera Paneangeli (che è comoda, veloce e buona) o 1 rotolo di pasta frolla pronta (o fatela voi, se avete il tempo)


Preparazione Preriscalda il forno a 180 gradi e srotola la pasta frolla su un piano di lavoro. Con un coppapasta di un diametro leggermente più grande delle formine che hai a disposizione, ricava sei dischi di pasta frolla e ritaglia sei pezzi di carta da forno usando quella che trovi nella confezione della frolla stessa. Disponi in ogni formina un pezzo di carta da forno e un dischetto di frolla e bucherella il fondo della pasta per non farla gonfiare. Se temi che questo possa succedere comunque, metti altri sei pezzetti di carta da forno sulla pasta frolla e mettici sopra dei ceci secchi. Inforna per circa venti minuti e ricordati di togliere lo strato di carta forno e ceci secchi almeno cinque minuti prima del termine della cottura. Intanto che le basi delle crostatine cuociono prepara la crema versando il contenuto della busta in un recipiente ed aggiungendoci 250 ml di latte a temperatura ambiente oppure 300 ml se ti piace più liquida. Mescola velocemente con una frusta o monta per un paio di minuti con lo sbattitore elettrico a velocità media. Metti in frigo fino a che le basi delle crostatine non saranno ben fredde. Lava le fragole sotto il getto dell’acqua, ma mi raccomando, non metterle in ammollo perché le fragole sono un frutto poroso ed assorbirebbero l’acqua, che ne comprometterebbe il sapore. Taglia le fragole prima a metà per il lungo e poi a fettine sottili lungo il lato della larghezza, in modo da ottenere tante mezze lune. Versa in ogni base di frolla due o tre cucchiaini di crema pasticcera e disponi le fragole partendo dall’esterno ed andando verso l’interno (se ti piace come le ho fatte io), ricreando quasi i petali di una rosa. In teoria queste crostatine andrebbero terminate con della gelatina, ma io le preferisco cos ì: sono pi ù leggere e delicate.


Plumcake al cioccolatte


Ingredienti Per uno stampo da 1,3 l o 200 gr di farina 00 o 150 gr di zucchero (potete usare anche quello di canna) o 2 uova medie o 1 bustina di lievito per dolci o 80 gr di olio di semi o 100 gr di latte o 2 cucchiaini di cacao amaro o 100 gr di cioccolato al latte


Preparazione Preriscaldate il forno a 180 gradi circa. Dividete i tuorli dagli albumi, montate a neve questi ultimi con un pizzico di sale e sbattete i rossi con lo zucchero fino ad ottenere una crema liscia e chiara. Se doveste avere difficoltà aggiungete un poco del latte della preparazione, perch é la quantità di zucchero è un po’ scompensata rispetto ai rossi d’uovo ). Aggiungete tutti gli ingredienti liquidi mescolando con cura (quindi il latte e l’olio) e sciogliete il cioccolato a bagno maria. Lasciatelo raffreddare ed unitelo alla crema di uova ed ingredienti liquidi che avete mescolato prima. Unite poi la farina setacciata con il lievito e il cacao amaro e mescolate con cura sciogliendo tutti i grumi. Infine unite le chiare d ’uovo montate a neve e versate nello stampo foderato con carta da forno. Infornate e cuocete per circa 30 o 40 minuti a seconda delle prestazioni del vostro forno.


Budino cake cioccolato e nocciole


Ingredienti

Per 4 budini o 10 biscotti secchi tipo digestive o 50 gr di burro circa o 1 busta di budino al cioccolato o 500 ml di latte o granella di nocciola o granella di zucchero o zucchero a velo


Preparazione Prima di tutto prepariamo la base per la budino cake. Praticamente è la base che si usa per il cheese cake: sbriciolate quindi i biscotti. Potete farlo chiudendoli in un sacchetto e prendendoli a mattarellate o frullarli nel robot da cucina. Aggiungete un po’ di granella di nocciole e mescolate il tutto al burro che avrete fatto fondere nel microonde o in un pentolino. Mettete questo composto nelle coppette o negli stampini che avete scelto per fare i budini e premete con la punta delle dita per ottenere una base compatta e uniforme. Mettete in frigorifero. Nel frattempo preparate il budino seguendo le istruzioni sulla confezione. Una volta pronto, tirate fuori gli stampini dal frigorifero e versate il budino sulla base biscottosa. Riponete in frigorifero per qualche ora. Al momento di servire rovesciate i budini ognuno su un piattino, aiutandovi con la punta del coltello per farli scendere. Decorate con granella di zucchero, qualche nocciola intera e dello zucchero a velo. Oppure, se volete rendere questo dessert ancora piÚ goloso, fate un bel ciuffetto di panna montata.


Mini cheesecake cioccolato e ricotta


Ingredienti Io ho usato degli stampini per muffin o cupcakes delle dimensioni standard o 1 uovo o 2 cucchiai di zucchero o mezzo yogurt bianco intero o 2, 3 cucchiai di formaggio fresco spalmabile o 4 biscotti o burro q.b. o 2 cucchiai di cacao amaro o cioccolato fondente q.b. o zuccherini a piacere


Preparazione Tritate i biscotti mettendoli in un sacchetto di quelli per il freezer e battendo con il mattarello senza pietà. Unite il burro che avrete precedentemente fuso nel microonde e mettete un po’ di biscotto-burro sulla base di ogni formina, schiacciando bene per compattare il tutto. Riponete in frigo per una mezz’oretta. Nel frattempo sbattete l’uovo con lo zucchero, aggiungete lo yogurt, il formaggio e due cucchiai di cacao amaro e mescolate con cura fino a far sciogliere tutti i grumi. Versate nelle formine ed infornate a 180 gradi per circa mezz’ora, o comunque fino a che non vedrete la superficie dei cheesecake aprirsi un po’. Una volta freddi sciogliete del cioccolato fondente nel microonde e glassate la superficie di ciascun cheesecake, o, se preferite, utilizzate della marmellata. Decorate con zuccherini vari.


Stelline con finestrella golosa


Ingredienti Per circa trenta biscotti o 250 gr farina 00 pi첫 quella per il piano di lavoro o 125 gr di zucchero semolato o 125 gr di burro o 2 uova medie o 1/2 bustina di lievito o 1 bustina di vanillina o 1 pizzico di sale o Nocciolata Rigoni di Asiago


Preparazione Togli il burro dal frigorifero almeno mezz’ora prima e lascialo ammorbidire a temperatura ambiente. Versa la farina in una terrina ed aggiungi il sale, lo zucchero ed il lievito. Versa il tutto su una spianatoia, fai un incavo in centro creando il classico vulcano e mettici il burro ammorbidito e tagliato a tocchettini. Impasta gli ingredienti, incorporandola farina poco per volta, fino a quando il composto risulti “a briciole”. Aggiungi un uovo per volta, insaporisci con la vanillina e lavora energicamente l’impasto fino a renderlo omogeneo. Forma una palla compatta, avvolgila nella pellicola trasparente e mettila a riposare in frigorifero per un’ora. Una volta trascorso il tempo di riposo, stendi la pasta con il mattarello su una spianatoia ben infarinata. Usando gli appositi stampini ritaglia i biscotti; ricorda che met à dovranno essere “chiusi”, cioè senza finestrella e l’altra metà dovrà invece averla. E’ sufficiente avere una formina più grande ed una pi ù piccola. Impasta i ritagli e stendi di nuovo la pasta fino a che ne avrai a disposizione: più biscotti vengono e meglio è! Se vuoi, spennella i biscotti con del rosso d’uovo. Mettili a cuocere in forno caldo a 170 gradi, disponendoli sulla placca foderata con carta alluminio imburrata o su carta da forno. Cuocili per circa 7 minuti, ma controllali spesso, per non rischiare che si secchino troppo. Lascia intiepidire, poi spalma un generoso cucchiaino di Nocciolata Rigoni di Asiago sulla stella senza finestrella, attaccale sopra il biscotto con la finestrella e premi leggermente, in modo da saldare i due biscotti e far fuoriuscire leggermente la Nocciolata.


Visita il mio sito www.AKasadiKatia.wordpress.com

Tutte le ricette, le fotografie e i disegni sono stati realizzati da Katia Š


A kasa di katia libro ricette pdf