Page 1

Panicale Cashmere Today

Fall/Winter 2013-14

MODA Al Pitti collezione autunno-inverno 2013-14

A company in continuous evolution Panicale Cashmere belongs to the long tradition of knitwear Made Umbria. Founded more than 40 years ago by Mario Panicale, who now passes the baton to his daughter Rosita that, with the same enthusiasm and great initiative, is careful to preserve unchanged the excellence and care of the product especially when interpreted with the originality that her designs express. Together with her husband Renzo Minelli, in charge of the commercial sector, the creative director of this company aims exclusively at a Made in Umbria product. Panicale Cashmere can boast of its presence in the most elegant shop windows in Italy and in the Show Room of Via Fabio Filzi in Milan where the most important meetings with the international market are consolidated. Besides shops and boutiques, Panicale Cashmere produces quality collections for other prestigious international brands.

Un’ azienda in continua evoluzione Panicale Cashmere appartiene alla lunga tradizione della maglieria Made in Umbria. Fondata oltre 40 anni fa da Mario Panicale, passa oggi il testimone alla figlia Rosita che con lo stesso entusiasmo e la spiccata intraprendenza è attenta a conservare inalterata l’eccellenza e la cura del prodotto tanto più se interpretato con l’originalità che riescono ad esprimere i suoi modelli. Insieme al marito Renzo Minelli, alla guida del settore commerciale, il direttore creativo di quest’azienda punta esclusivamente ad un prodotto che sia Made in Umbria. Panicale Cashmere vanta le vetrine nei più eleganti negozi italiani ed è nello Show Room di Via Fabio Filzi a Milano che si consolidano gli incontri più importanti con il mercato estero. Oltre a negozi e boutiques, fanno rotta anche prestigiosi marchi internazionali che realizzano qui le proprie produzioni di pregio.

Inside:

Relaxed Elegance and more from Fall/Winter 2013/14 collections.

Lo showroom di Milano


Panicale Cashmere Today

1


Fall/Winter 2013-14

home collection

2


Panicale Cashmere Today

Sommario

Summary

11

Panicale Cashmere Today

Wonderful Umbria

Fall/Winter 2013-14

Wonderful Umbria!

Un viaggio tra colline verdi e Cashmere A journey throughout hills and Cashmere

Chiamata anche “il cuore verde d’Italia”, l’Umbria è la regione dove natura e cultura si fondono e si trasformano in arte, il cui paesaggio è dipinto da colori che trasmettono agli occhi e al cuore accoglienza e tranquillità, colori che ritroviamo nella lavorazione del pregiatissimo cashmere prodotto proprio in queste splendide zone, dove artigianalità e innovazione mostrano un nuovo volto della verde Umbria. Also known as "the green heart of Italy", Umbria is the region where nature and culture come together and are transformed into art, where the landscape is painted by colours that transmit hospitality and peace to eyes and heart, colours that we find in the fine cashmere produced in these beautiful areas, where craftsmanship and innovation show a new face of green Umbria.

19

Backstage!

Non abbiamo nulla da nascondere Nothing to hide

11

23

12

Panicale Cashmere Today

Fall/Winter 2013-14

A sporting soul

Materiali nobili ed anima sportiva Rich fabrics and sporty soul Relaxed Elegance.

27

Uno stile sobrio ed interiore per un uomo che guarda più alla qualità e alla comodità piuttosto che alla moda vistosa ed eccessiva. Basici petrolio dal fit moderno, micro bottonati in cashmere con colori che ricordano la terra, bordi a contrasto... Infallibili alleati di quella dote innata che chiamiamo “eleganza”. A sober and intimate style for the man who prefers quality and comfort to loud and garish fashion. Basic, modern-fit garments in petrol blue, micro-buttoned cashmere in the colours of the earth with contrasting edgings… Infallible allies of that innate quality called elegance.

Panicale Cashmere protagonist

Cashmere e Musica... coppia tecnologica Cashmere and Music... technological marriage 29

30

Panicale Cashmere Today

29

Relaxed Elegance

Winter Garden .

Rilassata perchè reale, spontanea, affascinante Relaxed because real, spontaneous, glamorous

41

Fall/Winter 2013-14

Tra viali di siepi, alberi secolari e colline mozzafiato ecco il nostro winter garden all’aperto. Sedersi e rilassarsi, contemplare il paesaggio in ogni stagione con la complicità di un grande plaid e qualche cuscino. Passeggiare mimetizzandoci con delicati jacquard ton sur ton o irrompere nel verde con una tuta in cashmere blu elettrico. A voi la scelta. Here, set amongst paths of hedges, majestic trees and breathtaking hills, is our outdoor winter garden. Sitting and relaxing, contemplating the landscape in every season wrapped up in a large wrapped up in a large rug together with a few cushions. Stroll camouflaged in delicate jacquard, tone on tone, or burst into the green in an electric blue cashmere tracksuit. The choice is yours.

41

42

Panicale Cashmere Today

Fall/Winter 2013-14

Winter Garden

Un naturale Winter Garden, all’aperto A natural open air Winter Garden

51

Dress you up!

Nuovi materiali, nuove forme, finalmente gli abiti New materials, new shapes, finally dresses

59

Dre ss you up! Coprirsi di più per scoprirsi più donna: abiti frutto di un’attenta lavorazione in cashmere, capi lunghi ed avvolgenti, dai toni naturali o colorati pop, che accarezzano e seguono le linee del corpo e ne mantengono il naturale calore come solo un lavoro di alta sartoria sa fare. Dressing up to feel more feminine: accurately tailored garments in cashmere, long and snugly-fitting clothes, in natural tones or bright pop colours, that caress and follow body lines and maintain natural warmth as only high-fashion tailoring is capable of doing.

Proud and cashmere

Traguardi ambiziosi grazie a scelte coraggiose Ambitious goals thanks to courageous choices

51

3

52


Fall/Winter 2013-14

4


Panicale Cashmere Today

Panicale Golf & 075

Panicale Golf & 075

Classiche e all’avanguardia le ultime linee “Panicale Golf” e “075” hanno fatto subito centro con la loro eleganza e la loro vestibilità. Le creazioni di Panicale sono costantemente rivolte al futuro, individuando e segnando tendenze all'insegna dell’estrema qualità dei filati e della cura dei particolari. Alle linee classiche si sono aggiunte da qualche anno, due linee di assoluta avanguardia: l’esclusivissima “Panicale Golf”, pensata e realizzata per i golfisti e per gli appassionati di questo sport all’aria aperta, con tessuti altamente tecnici che tuttavia mantengono intatte le proprie caratteristiche di eleganza e unicità, e 075, con una vestibilità fresca ed asciutta, che identifica perfettamente un lifestyle giovane, adatto sia all’uomo che vuole evadere dallo stile classico, sia al ragazzo che trova in questa una seconda pelle fatta di dettagli e dipinta con tonalità inconsuete vecchio stile ma comunque al passo con i tempi. Il format produttivo si è ulteriormente consolidato: attualmente la Panicale cashmere conta un consolidato team di collaboratori interni, ai quali si aggiungono i venticinque gruppi produttivi esterni in stretto collegamento con la struttura centrale, ed a sostegno dell’azienda vi é anche l’amministratore delegato Paolo Rastelli. A curarne la distribuzione, sotto lo scrupoloso coordinamento di Renzo Minelli, ci sono anche tredici agenti che si occupano della distribuzione in Italia e cinque impegnati con l’estero. Fra classico e moderno, le idee di Rosita Panicale, infatti, stanno facendo breccia anche all’estero: importatori tedeschi, giapponesi, russi e persino un importatore degli Emirati Arabi Uniti, seguono con curiosità ed interesse l’evolversi delle collezioni della maison di Pila.

The latest classic and avant-garde lines, "Panicale Golf" and "075" have hit the target with their elegance and wearability. Panicale’s creations are constantly turned towards the future, identifying and taking note of trends in the extreme quality of yarns and in attention to details. Two avant-garde lines have been added to the classic lines in recent years: the very exclusive "Panicale Golf", designed and produced for golfers and fans of this outdoor sport, with highly technical fabrics that retain intact their characteristics of elegance and uniqueness, and the cool, dry wearability of “075”, which identifies perfectly with a young lifestyle, suitable both for the man wishing to escape from the classical style and for the youth who finds this to be a second skin made up of details and painted with unusual, old-fashioned colours but still in step with the times. The production team has been further consolidated: currently Panicale Cashmere can count on an established team of internal collaborators, as well as the twenty-five external production groups which have been added in close connection with the central structure and, in support of the CEO Paolo Rastelli. In charge of the distribution, under the scrupulous coordination of Renzo Minelli, there are also thirteen agents concerned with the distribution in Italy and five with the distribution abroad. A mix of classic and modern, the ideas of Rosita Panicale are breaking through abroad as well: German, Japanese and Russian importers and even one from the United Arab Emirates, follow with curiosity and interest the developing collections of the Pila fashion house.

5


Fall/Winter 2013-14

6


Panicale Cashmere Today

7


Fall/Winter 2013-14

8


Panicale Cashmere Today

9


Fall/Winter 2013-14

10


Panicale Cashmere Today

Wonderful Umbria! Chiamata anche “il cuore verde d’Italia”, l’Umbria è la regione dove natura e cultura si fondono e si trasformano in arte, il cui paesaggio è dipinto da colori che trasmettono agli occhi e al cuore accoglienza e tranquillità, colori che ritroviamo nella lavorazione del pregiatissimo cashmere prodotto proprio in queste splendide zone, dove artigianalità e innovazione mostrano un nuovo volto della verde Umbria. Also known as "the green heart of Italy", Umbria is the region where nature and culture come together and are transformed into art, where the landscape is painted by colours that transmit hospitality and peace to eyes and heart, colours that we find in the fine cashmere produced in these beautiful areas, where craftsmanship and innovation show a new face of green Umbria.

11


Fall/Winter 2013-14

12


Panicale Cashmere Today

Wonderful Umbria! 13


Fall/Winter 2013-14

14


Panicale Cashmere Today

15


Fall/Winter 2013-14

16


Panicale Cashmere Today

17


Fall/Winter 2013-14

home collection

18


Panicale Cashmere Today

Backstage! E’ il momento in cui la professionalità di stylist, make up artist, hair stylist e fotografi dà vita alla magia di una nuova sessione fotografica. E’ il culmine di meticolose fasi lavorative ma anche momento d’incontro e di creazione artistica. This is the moment when the expertise of stylists, make up artists, hair stylists and photographers brings to life the magic of a new photo shoot. It is the culmination of meticulous work but also an opportunity for meeting up and for artistic creation.

19


Fall/Winter 2013-14

20


Panicale Cashmere Today

21


Fall/Winter 2013-14

22


Panicale Cashmere Today

A sporting soul La ricerca e l’innovazione dell’abbigliamento sportivo entrano anche nel linguaggio del pret-à-porter maschile: filati nobili soffici ed avvolgenti, lavorazioni classiche miste a dettagli tecnici per soluzioni sempre innovative che ridisegnano l’idea delle attività all’aria aperta. The research and innovation of sportswear enter the language of prêt-à-porter menswear as well: noble yarns, soft and snug-fitting, classic tailoring together with technical details for ever innovative solutions that redesign the idea of outdoor activity.

23


Fall/Winter 2013-14

24


Panicale Cashmere Today

25


Fall/Winter 2013-14

A sporting soul

26


Panicale Cashmere Today

Panicale Cashmere protagonista

L’azienda Panicale Cashmere ha presentato una maglia "effetto felpa" dotata di cuffie con cui poter ascoltare musica e telefonare. C’è un’Umbria che va oltre la crisi, che non ha paura di confrontarsi con i mercati, né con sfide per certi versi rivoluzionarie. L’ha dimostrato Panicale Cashmere, di recente tra i protagonisti più apprezzati nelle maggiori fiere internazionali, da Pitti Immagine Uomo a Firenze a Show & Order di Berlino, da Fashion Week di Dusseldorf a Munich Fashion Women di Monaco. Rosita Panicale e il suo staff sono rientrati a Pila con il morale alle stelle non solo per i contatti acquisiti negli stand fiorentini e tedeschi, ma anche e soprattutto per il favore con cui sono state accolte le collezioni Panicale cashmere e 075 a Pitti Immagine Uomo 2013 e Panicale Cashmere donna autunno inverno 2013-2014 in Germania.

Sorprendente l’interesse suscitato da uno dei capi presentati a Firenze, la felpa 100% cashmere con cuffie integrate per ascoltare musica e parlare al telefono, rivoluzionaria per il modo in cui coniuga l’eleganza della maglieria con la modernità delle nuove tecnologie. “E’ stata una grande soddisfazione - confessa Rosita Panicale - perché il nostro modo di intendere la moda si è dimostrato capace di intercettare tendenze e gusti in evoluzione anche in una clientela amante del classico e della tradizione. E’ un modo stimolante per metterci alla prova tutti i giorni e fare dell’innovazione la nostra filosofia di riferimento”.

27


Fall/Winter 2013-14

Panicale Cashmere protagonist

Panicale Cashmere has presented a “fleece-effect” sweater with headphones for music and cell phone use. There is an Umbria that goes beyond the crisis, that is not afraid of facing markets or challenges that are, in a certain sense, revolutionary. This has been demonstrated recently by Panicale Cashmere, one of the most appreciated labels of the major international trade fairs, from Pitti Immagine Uomo in Florence, to Show & Order in Berlin, from Fashion Week in Dusseldorf to the Munich Fashion Women in Munich. Rosita Panicale and her staff have come back to Pila in high spirits, not only for the contacts they have made in the Florence and German trade stands but, in particular, for the way the Panicale Cashmere and 075 collections were received at Pitti Immagine Uomo 2013 and the way the Panicale Cashmere woman fall winter 2013-2014 collection was received in Germany.

Also surprising was the interest arisen by one of the articles presented in Florence, the 100% cashmere fleece with integrated headphones for listening to music and speaking on a cell phone, revolutionary in the way in which it combines the elegance of knitwear with the modernity of new technology. “It was a great satisfaction – Rosita Panicale confesses – because our way of interpreting fashion has shown itself capable of intercepting tendencies and tastes in evolution even in classic and traditional customers. It is a stimulating way of proving ourselves every day and making of innovation our philosophy.

28


Panicale Cashmere Today

29


Fall/Winter 2013-14

Relaxed Elegance. Uno stile sobrio ed interiore per un uomo che guarda più alla qualità e alla comodità piuttosto che alla moda vistosa ed eccessiva. Basici petrolio dal fit moderno, micro bottonati in cashmere con colori che ricordano la terra, bordi a contrasto... Infallibili alleati di quella dote innata che chiamiamo “eleganza”. A sober and intimate style for the man who prefers quality and comfort to loud and garish fashion. Basic, modern-fit garments in petrol blue, micro-buttoned cashmere in the colours of the earth with contrasting edgings… Infallible allies of that innate quality called elegance.

30


Panicale Cashmere Today

31


Fall/Winter 2013-14

Relaxed Elegance.

32


Panicale Cashmere Today

33


Fall/Winter 2013-14

34


Panicale Cashmere Today

35


Fall/Winter 2013-14

36


Panicale Cashmere Today

37


Fall/Winter 2013-14

38


Panicale Cashmere Today

39


Fall/Winter 2013-14

Un piccolo gioiello Tutto cominciò con la piccola macchina da cucire di mamma Soliera. Tra le molte macchine che si trovano nei laboratori di Panicale Cashmere c’è anche quella della signora Soliera, mamma di Rosita, che lei custodisce come il più prezioso dei gioielli. “E’ quella con cui ho iniziato a lavorare agli inizi degli anni Sessanta. Dopo un periodo di apprendistato presso un altro marchio umbro storico del settore della moda, - racconta – iniziai a lavorare in casa e questa macchinina divenne la mia compagna di avventure. Ci ho passato giorni e notti e non riesco più a separarmene”.

A little gem It all began with Mamma Soliera’s little sewing machine. Among the many machines to be found in the workshops of Panicale Cashmere, is also the one belonging to Signora Soliera (Rosita’s mother), which she guards as the most precious of gems. "It 's the one with which I began working in the early sixties. After a period of apprenticeship with another historical Umbrian fashion label, - she relates - I started working at home and this little machine became my partner in adventure. We spent days and nights together and I cannot part with it."

40


Panicale Cashmere Today

Winter Garden. Tra viali di siepi, alberi secolari e colline mozzafiato ecco il nostro winter garden all’aperto. Sedersi e rilassarsi, contemplare il paesaggio in ogni stagione con la complicità di un grande plaid e qualche cuscino. Passeggiare mimetizzandoci con delicati jacquard ton sur ton o irrompere nel verde con una tuta in cashmere blu elettrico. A voi la scelta. Here, set amongst paths of hedges, majestic trees and breathtaking hills, is our outdoor winter garden. Sitting and relaxing, contemplating the landscape in every season wrapped up in a large rug together with a few cushions. Stroll camouflaged in delicate jacquard, tone on tone, or burst into the green in an electric blue cashmere tracksuit. The choice is yours.

41


Fall/Winter 2013-14

42


Panicale Cashmere Today

Winter Garden.

43


Fall/Winter 2013-14

44


Panicale Cashmere Today

45


Fall/Winter 2013-14

Winter Garden.

46


Panicale Cashmere Today

47


Fall/Winter 2013-14

Winter Garden.

48


Panicale Cashmere Today

49


Fall/Winter 2013-14

home collection

50


Panicale Cashmere Today

Dress you up! Coprirsi di piÚ per scoprirsi piÚ donna: abiti frutto di un’attenta lavorazione in cashmere, capi lunghi ed avvolgenti, dai toni naturali o colorati pop, che accarezzano e seguono le linee del corpo e ne mantengono il naturale calore come solo un lavoro di alta sartoria sa fare. Dressing up to feel more feminine: accurately tailored garments in cashmere, long and snugly-fitting clothes, in natural tones or bright pop colours, that caress and follow body lines and maintain natural warmth as only high-fashion tailoring is capable of doing.

51


Fall/Winter 2013-14

52


Panicale Cashmere Today

53


Fall/Winter 2013-14

Dress you up!

54


Panicale Cashmere Today

55


Fall/Winter 2013-14

Dress you up!

56


Panicale Cashmere Today

Dress you up!

57


Fall/Winter 2013-14

58


Panicale Cashmere Today

Orgoglio e cashmere vanno a braccetto e vincono grandi sfide

Proud and cashmere go hand in hand and conquer huge challenges

A Pila, alle porte di Perugia, una piccola “maison” sta centrando traguardi ambiziosi grazie al coraggio del fondatore e alla forza con cui la figlia ne porta avanti le idee. Orgoglio e cashmere vanno a braccetto e vincono grandi sfide. A PERUGIA - Non basta il cashmere per E indirettamente pensiamo di aiutare fare capi d’alta moda morbidi, caldi, l’Umbria a affermarsi al di fuori dei propri colorati e capaci di incontrare il gusto del confini. Non di rado capita che i nostri pubblico. E’ necessario l’orgoglio, “ingre- clienti, arrivati per ragionare di maglie e diente” determinante per chi realizza capi capi d’abbigliamento, si trattengono in Umbria più del previsto per ammirarne le d’abbigliamento. Un “credo” che Mario Panicale ha identifi- bellezze e apprezzarne le eccellenze cato sempre nel guardare avanti con dell’enogastronomia”. Anche il cashmere, ottimismo e senza paura di accettare nuove una delle eccellenze della nostra regione, sfide. Filosofia spicciola, si dirà, ma può contribuire dunque a promuoverla a terribilmente calzante per un’azienda che livellomondiale. vive la propria attività come una sfida Cashmere ambasciatore dell’Umbria, tanto quotidiana da vincere mettendo in gioco più se interpretato con l’originalità che prima di tutto se stessi, l’amore e la riescono a esprimere i modelli creati da Ro passione per il proprio lavoro, vivendo s i t a Panicale. “Mi ispiro a qualsiasi cosa qualsiasi genere di problema come che mi circonda, sia per i colori che per i modelli. Per evitare di dimenticarmi, un’opportunità per crescere. Non c’è dunque da sorprendersi di fronte mando sms a qualsiasi ora alle mie agli ottomila capi all’anno che nel 1998 collaboratrici. L’ultimo era sui colori del diventano 26mila per arrivare ai 200mila campionario per il prossimo anno, per il quale sono convinta che sia ora di tornare a diadesso. Dal 1964, quando l’allora muratore Mario colori vivaci, così da suscitare emozioni Panicale decise assieme alla moglie di dare positive nella gente. Oltre la crisi, che si sta vita a una piccola azienda di maglieria, di manifestando con i colori tenui e per certi versi anonimi di questi acqua sotto i ponti ne è periodi, bisogna avere il passata davvero a fiumi. coraggio di osare, di Ciò che non è cambiato è la suggerire e di ascoltare, voglia di fare e soprattutto come capita a me nel l’orgoglio di rappresentare rapportarmi per esempio la propria terra. Oggi come con il nostro settore allora, la figlia Rosita ed il commerciale, che alla fine suo staff puntano esclusivaè quello che ha più il polso mente su una filiera della situazione per il fatto rigorosamente “made in Rosita Panicale di essere direttamente a Umbria”. Ogni tappa nella realizzazione dei prodotti Panicale contatto con chi vende i nostri prodotti”. “Il nostro segreto è questo: siamo affidaCashmere, si realizza nel raggio di pochi chilometri dal “cuore” dell’azienda, che è a bili e flessibili, in modo tale da rappresenPila, nell’immediata periferia ovest di tare una certezza per chi si affida a noi. La Perugia. “In questo modo -confessano sia nostra capacità di riassortire i clienti è di Rosita che papà Mario – difendiamo pochissime settimane e questo spesso fa la orgogliosamente la nostra terra, la nostra differenza”. regione e le persone che ci lavorano.

La flessibilità è figlia di una struttura collaudata nell’arco degli oltre quarant’anni di vita di Panicale Cashmere: a Pila batte il “cuore” dell’azienda, mentre all’esterno operano piccole strutture che realizzano parti specifiche della produzione a stretto contatto con il management guidato da Rosita Panicale. Per avere sempre la situazione sotto controllo, ogni capo è contraddistinto da un codice a barre, in modo tale che in qualsiasi momento si possa sapere a che punto è la produzione anche se questa si sta compiendo lontano da Pila. Segreto o “uovo di Colombo” che sia, certo è che questo genere di approccio, ispirato ad una cura dei dettagli che non è solo legata allo stile, ma anche ad una certa organizzazione del lavoro che viene estremamente apprezzata da coloro che scelgono Panicale Cashmere. “La crisi – sorride Rosita - qui non la stiamo avvertendo e questo ci rende ancor più determinati nell’andare avanti e nel continuare a produrre secondo questo genere di approccio. Orgogliosamente possiamo dire di essere un’azienda in cui la distinzione fra il cosiddetto ‘padrone’ e il dipendente non esiste. Non lo vogliamo, noi per primi, perché siamo convinti che il modo migliore per crescere e consolidarsi sia quello di condividere gli obiettivi dell’azienda anche al di fuori del management. Solo così, tante volte senza guardare l’orologio, penso che sia possibile raggiungere obiettivi che, a prima vista, paiono irraggiungibili”. L’orizzonte che si sta profilando davanti a Panicale Cashmere è comunque in costante evoluzione, come testimonia tutta una serie di “indicatori” privilegiati, primi fra tutti l’appeal che l’azienda sta avendo sui grandi gruppi tessili e gli eventi nei quali è protagonista. Quando si aprono “porte” del genere, la sensazione di aver imboccato la strada giusta si sta trasformando in certezza.

59

A small fashion house in Pila, just outside Perugia, is reaching ambitious goals thanks to the courage of its founder and the vigour with which his daughter is continuing his ideas. Pride and cashmere go hand in hand and conquer huge challenges. PERUGIA – Cashmere is not enough to produce high fashion garments that are soft, warm, colored and capable of meeting the taste of the public. Pride is also needed, the crucial “ingredient” for all those who create articles of clothing. A “credo” that Mario Panicale has identified in always looking ahead with optimism, unafraid of facing new challenges. A simple philosophy, one would say, but very apt for a company which regards its activity as a daily challenge to conquer by putting itself, and the love and passion for its work, on the line and by experiencing every problem as an opportunity to grow. So one should not be surprised by the 8 thousand articles a year which became 26 thousand in 1998, and 200 thousand today. A lot of water has flowed under the bridge since 1964, when the bricklayer Mario Panicale decided, together with his wife, to found a small knitwear company. What has not changed is the will to work and, above all, the pride in representing his land. Today, as then, his daughter Rosita and her staff focus exclusively on a production chain strictly “Made in Umbria”. Every phase of the production of Panicale Cashmere articles is made within a few kilometres in the “heart” of the company which is located in Pila, in the western suburbs of Perugia. “In this way – both Rosita and her father Mario confess – we proudly defend our land, our region and the people who work in it . And, indirectly, we believe we are helping Umbria to assert itself outside its borders. It often happens that our clients, who have come to discuss knitwear and other garments, remain in Umbria more than they had anticipated to admire the beauty of our territory and to appreciate the excellence of wine and food”. So cashmere too, one of the excellences of our region, can contribute in promoting Umbria on a world level. Cashmere, then, as ambassador for Umbria, especially when interpreted with the originality expressed by the articles created by Rosita Panicale. “I am inspired by everything around me for both the colours and designs. So as not to forget anything I text my colleagues at all hours of day and night. The last text was about the colours for next year’s collection; I am convinced it is time to return to bright colours to try and provoke positive emotions in people. This is also a way to go beyond the crisis which manifests itself in the soft and, in a certain sense, anonymous colours of these times. You have to have courage to dare, to suggest and to listen as I do to our commercial department which, when all is said and done, is the one that has the finger on the pulse of the situation being in direct contact with those who are selling our articles”. “This is our secret: we are reliable and flexible and so we represent a certainty for those who put their trust in us. Our ability in re-assorting articles for our customers in just a few weeks makes the difference”. This flexibility is the result of a structure tested over the forty years of existence of Panicale Cashmere: the “heart” of the company beats in Pila while, outside its walls, small structures making specific parts of the production are in very close contact with the management led by Rosita Panicale.


Fall/Winter 2013-14

We in the first place don’t want it because we are convinced that the best way to grow and consolidate is to share the company goals, even with those who are not part of the management. I think that it is only like this, without watching the clock, that it is possible to reach goals that, at first glance, seem unobtainable”. The future opening out in front of Panicale Cashmere is in constant evolution as can be seen by a series of privileged “indicators”, first of all the appeal that the company attracts from the large textile groups and events where it plays a major part.. When these kinds of “doors” are opened the sensation of having chosen the right path becomes a certainty.

In order to have the situation always under control , every item of clothing has a barcode so that at any moment it is known at what point the production is, even if far from Pila. Whether a secret or an “egg of Columbus” , what is certain is that this kind of approach, inspired by attention to details that is not only connected with the style but also with a certain work organization, is very much appreciated by those who choose Panicale Cashmere. Rosita smiles: “We don’t feel the crisis here and this makes us all the more resolute to go ahead and continue production with this type of approach. We can proudly say that we are a working group where distinction between the so-called “boss” and employee doesn’t exist.

60


Panicale Cashmere Today

61


Fall/Winter 2013-14

62


Panicale Cashmere Today

63


Fall/Winter 2013-14

home collection

64


Panicale Cashmere Today

65


Fall/Winter 2013-14

66


Panicale Cashmere Today

67


Fall/Winter 2013-14

68


Made in Italy

Via del Fonditore, 9, 06132 Pila (Perugia) Italy. Tel +39 075 774357 Fax: +39 075 774490 info@panicale.com www.panicale.com Photographer: Lorenzo Montagnoli Concept and Styling: Alessandra Mencaroni Graphic Design: Marco Dell’Oglio Hair and Make up: Filippo Zangarelli Models: Andrea Fumarola, Martina Tinozzi Special thanks: Rosita Panicale, Elisa Fanelli

Panicale Cashmere  

FW Collection 2013.14