__MAIN_TEXT__

Page 1

Vorrei poter mettere lo spirito del Natale all’interno di un barattolo e poterlo tirare fuori mese per mese, poco alla volta.. Harlan Miller

PERIODICO EDITO DAL COMUNE DI ISOLA VICENTINA

I NFORMA

ISOLA


INDUSTRIE GRAFICHE

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA


Numero 1 Dicembre 2015

PERIODICO EDITO DAL COMUNE DI ISOLA VICENTINA

Progetto grafico e stampa: Tipolitografia l'Artigiana - Montebelluna (TV) Testata: Informa Isola Registro trib.Vicenza n. 1125 In data 12/01/2006 Direttore responsabile: Romina Lombardi

I NFORMA

4 Il saluto del Sindaco 5 Pedemontana, “Siamo stati vicino ai Cittadini”

6

A BRUXELLES PER IL MAYORS ADAPT, UN IMPEGNO PER AMBIENTE E CLIMA

ISOLA

7 Dal Patto dei Sindaci al PAES e Piano delle acque

8 Il Sindaco nel Consiglio Direttivo ANCI Veneto Dal Comune contributi dell’80% per lo smaltimento amianto 10 Isola abbraccia Marau e Marau abbraccia Isola INAUGURATO IL NUOVO ASILO NIDO

IN QUESTO NUMERO:

12

Zamberlan: opere pubbliche, cultura, istruzione e ambiente

SPORTELLO RETEDONN@, UN SERVIZIO IN ROSA 18 Le associazioni, una grande risorsa 19 Eventi 20 GUIZZA UN CENTRO 20 Un centro naturalistico NATURALISTICO 20 Cazzola: turismo, collina, commercio, qualità urbana, informatizzazione e semplificazione 21 Turismo e opere pubbliche

13 Genitori e figli 14 Ripristinato il doppio senso di marcia in via Zanella 17 ‘Se questo è amore’, per dire no alla 16 violenza sulle donne Lago: associazioni, famiglia e servizi all’infanzia 18 Le associazioni, una grande risorsa DAL COMUNE INCENTIVI ALL'OCCUPAZIONE 22 23 Dacchioni: sociale, lavoro, sport

25

MASELLO A VILLA CERCHIARI 27 Un monumento in ricordo di Attilio Franzan 28 Commemorazioni 29 Sport 30 Da sapere


L'OPINIONE

GUARDIAMO AL FUTURO CON CORAGGIO Care Concittadine, cari Concittadini, sono davvero felice di poterVi raggiungere nelle Vostre case con questa nuova edizione del notiziario comunale. In questi diciotto mesi di mandato sono molte le attività che abbiamo messo in campo, oltre ad aver portato avanti quelle già avviate dalle Amministrazioni che ci hanno preceduto. L’entusiasmo con il quale la Giunta ed io affrontiamo quotidianamente il nostro impegno e il mandato amministrativo che ci è stato affidato è lo stesso con cui ci siamo presentati a tutti Voi nella scorsa campagna elettorale. Il nostro è un compito certamente impegnativo e importante, del quale abbiamo la consapevolezza di una grande responsabilità. Le nostre decisioni, che diventano democraticamente patrimonio di tutti, sono improntate sul dialogo, sulla condivisione fattiva e sulla sostenibilità sociale, ambientale ed economica. Isola Vicentina è una Comunità aperta, ingegnosa, accogliente, operosa, animata! Dobbiamo esserne fieri di farne parte e di contribuire alla sua crescita! E io sono sinceramente orgoglioso di esserne alla guida per i cinque anni di questo mandato. 10.200 abitanti, quasi 4.000 famiglie, più di 1.000 tra piccoli scolari, alunni e studenti, 66 associazioni: ricchezza del nostro Comune! Fino ad oggi ho incontrato più di 400 persone tra Cittadini e rappresentati di Aziende e Associazioni, per ascoltare le loro esigenze, le loro disponibilità di volontarismo e, perché no, anche critiche che sono sempre gradite quando sono costruttive. E non da meno sono stati i miei Assessori, a cui vi rivolgete per le deleghe che ho loro affidato. Incontrare le persone aiuta un Amministratore

4

che vuole essere vicino ai Cittadini ad avere il polso della situazione, ad avere consapevolezza dei punti di forza e di debolezza della propria Comunità, lo aiuta a creare le basi per mettere a frutto capacità e opportunità e lo rende più forte nel fronteggiare minacce e difficoltà che possono arrivare dall’interno e dall’esterno. Dialogo e vicinanza, quindi, vogliono essere i tratti caratteristici di questo mandato. Entusiasmo e dialogo ci aiutano anche nei momenti più difficili di gestione del Comune, che rimane sempre il livello di governo più vicino al Cittadino, nonostante le contraddizioni delle leggi di questo Stato, i continui nuovi adempimenti che vengono richiesti ai nostri Uffici, le assillanti richieste che provengono da livelli amministrativi superiori! I Comuni, e soprattutto quelli del Nord Italia, sono stati presi di mira dai continui tagli nei trasferimenti statali che drenano risorse dirottandole verso altre zone dove non c’è lo stesso controllo. Contraddizioni e ingiustizie che fronteggiamo quotidianamente cercando di garantire i servizi alla Cittadinanza e possibilmente incrementarli con un continuo controllo e miglioramento della spesa corrente del nostro Bilancio comunale. Solo in questo modo, siamo stati in grado di aprire lo sportello Rete Donna, emettere i voucher per i lavoratori in difficoltà e garantire un contributo alle aziende che assumono nostri concittadini disoccupati. Solo così abbiamo potuto deliberare un importante contributo per la bonifica di piccole superficie di amianto, abbiamo potuto sgravare chi dà la casa in comodato d’uso gratui-

to a figli o genitori o chi ha una TASI troppo pensate, o mantenere invariate le rette del nuovo Asilo Nido. Solo così abbiamo potuto finanziare nuove borse studio e sostenere economicamente le Scuole Materne. Per tutto questo io sento forte il dovere di ringraziare i miei Assessori per il lavoro serio, puntuale, coscienzioso al mio fianco. Dico grazie anche al Consiglio Comunale, tutto, perché con la sua funzione di controllo e parere ci stimola nel miglioramento continuo. Il più sentito e doveroso ringraziamento va alle persone che fin da principio ho chiamato collaboratori dell’Amministrazione Comunale, cioè i nostri dipendenti che con il loro lavoro quotidiano contribuiscono alla realizzazione del nostro programma amministrativo. Molte sono le cose che vorrei ancora dirvi ma concludo con un auspicio per il nuovo anno che faccio a ciascuno di Voi, miei cari Concittadini: non perdete mai la speranza e abbiate coraggio! Abbiate il coraggio di andare avanti, anche quando le difficoltà sembrano grandi, talvolta insormontabili. E’ fondamentale per il presente ma anche per il futuro della nostra Comunità, dei nostri giovani. Abbiate il coraggio di respingere chi critica tutto e tutti senza fare proposte. Non perdiamo la speranza e la fiducia! A Voi tutti i miei più sinceri Auguri di Buon Natale trascorso con le persone a cui volete bene e di un Sereno e Prospero Anno Nuovo! Francesco Enrico Gonzo


ATTUALITÀ Il Sindaco Gonzo spiega il suo intervento per salvaguardare terreni e ambiente

PEDEMONTANA, “SIAMO STATI VICINO AI CITTADINI”

Che il progetto ‘Pedemontana’ sia un tema ancora molto caldo tra espropri, rispetto ambientale, prospettive future, pro e contro, non vi è alcun dubbio. Per fare un po’ di chiarezza sullo stato della situazione nel territorio di Isola Vicentina ne parla direttamente il Sindaco Francesco Enrico Gonzo in un breve excursus. “Il tema Pedemontana è un nodo cruciale che ho seguito da ben prima del mio insediamento come Sindaco – spiega Gonzo – ricordo benissimo che circa un mese e mezzo prima delle elezioni si è svolta l’attività di picchettamento del tracciato effettivo della strada definita Bretella di servizio sulla base di un progetto definitivo-esecutivo del dicembre 2013. Solo in quell’occasione, durante l’opera di picchettamento, i proprietari hanno compreso qual era l’effetto dell’esproprio sui loro terreni e si sono resi davvero conto di che cosa avrebbe comportato il passaggio della Pedemontana nella zona. Chiaramente, a quel punto si sono allarmati scoprendo, però,

che non era più possibile intervenire perché il progetto era diventato nel frattempo esecutivo, anche sulla base delle Giunte comunali allora in carica di Malo e Isola Vicentina. Effettivamente non si capisce perché, prima di allora, niente fosse stato fatto. Quando sono diventato Sindaco – continua Gonzo – la prima cosa che ho fatto è stato mettermi in contatto con l’ingegnere Giuseppe Fasiol, referente del Commissario della Pedemontana, il quale, mio malgrado mi ha più volte ribadito che era impossibile ottenere revisioni del tracciato. Ma dopo aver ascoltato i proprietari dei terreni non mi sono voluto arrendere e ho insistito per avere degli incontri con i tecnici e i progettisti della Pedemontana. Tutte queste azioni sono state portate avanti in collaborazione con la Giunta Antoniazzi di Malo, con la quale trovammo un’intesa sin da subito circa la necessità di revisione del progetto. In un successivo incontro con l’ingegner Fasiol, le richieste di Isola Vicentina sono state precise e dettagliate. Guardando

le mappe e studiando la materia, le nostre istanze erano più che accoglibili, con la buona volontà di tutti: l’obiettivo era quello di ridurre il consumo di territorio, praticamente raddrizzando il tracciato secondo i confini tra i due Comuni e tra i vari fondi agricoli, in modo da ridurre o azzerare i relitti stradali (piccoli pezzi di terreno derivati dagli scarti dei confinamenti) possibili. Alla fine, e devo dire con grande soddisfazione, siamo riusciti a ottenere un risparmio del 20% del terreno che era già stato destinato a esproprio. Adesso – specifica il primo cittadino - l’altro punto delicato che rimane è la questione della rotatoria di innesto di questa bretella di servizio alla Statale 46, il dove e il come troverà sbocco. La situazione è molto delicata e stiamo lavorando per individuare la posizione più idonea in accordo con il Comune di Malo, il Commissario della Pedemontana, il Concessionario SIS e i singoli privati che hanno terreni coinvolti in questa costruzione. Stiamo chiedendo le maggiori garanzie – termina Gonzo – compresa quella di non caricare di traffico ulteriore il sistema viario attuale. Come cittadino e come Sindaco, valutata attentamente la situazione, credo che davvero, nelle fasi preliminari di tutto questo progetto, in anni in cui si poteva effettivamente decidere il tracciato, sia mancata la volontà e la capacità di trovare un’alternativa seria e percorribile per evitare di costruire una terza strada nel bellissimo paesaggio di Vallugana, sfruttando ad esempio vie già esistenti grazie ad una progettazione più lungimirante e più attenta ad un uso migliore delle risorse pubbliche”.

5


ATTUALITÀ Isola Vicentina alla tavola internazionale per il futuro del pianeta

A BRUXELLES PER IL MAYORS ADAPT, UN IMPEGNO PER AMBIENTE E CLIMA Il 15 ottobre scorso, a Bruxelles, nella Sala Plenaria del Parlamento Europeo, c’erano anche il Sindaco Francesco Enrico Gonzo e l’Assessore Nicolas Cazzola. L’occasione era davvero importante: l’adesione di Isola Vicentina al Patto dei Sindaci o, meglio, al suo ulteriore sviluppo, il Mayors Adapt: un percorso che vede i rappresentanti delle città e dei Paesi impegnati nella mitigazione e adattamento degli effetti dei cambiamenti climatici. Se infatti il Patto dei Sindaci si concentra sulla mitigazione del clima attraverso strategie energetiche

sostenibili, il Mayors Adapt ha invece introdotto un processo parallelo per le città che intendono affrontare la questione dell’adattamento ai cambiamenti climatici, rendendo resilienti territori e infrastrutture. Mentre il Patto dei Sindaci, che è entrato nel panorama della politica europea nel 2009, incoraggia le Autorità Locali a intraprendere vo-

6

lontariamente un percorso di riduzione dei consumi e delle emissioni di gas climalteranti di almeno il 20% entro il 2020, il Mayors Adapt integra mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici con un nuovo orizzonte temporale fissato per il 2030 e con dimensione non più europea, ma internazionale. Tra gli obiettivi, la riduzione di almeno il 40% delle emissioni di CO2 entro il 2030. Al Patto hanno aderito oltre 6.500 Comuni che rappresentano il 40% della Popolazione dell’Unione Europea e la maggior parte delle adesioni è avvenuta a livello italiano.

Nelle foto di questa pagina il momento della firma e altre immagini della trasferta


ATTUALITÀ Un ambizioso progetto in collaborazione con l’Università Iuav di Venezia

DAL PATTO DEI SINDACI AL PAES E PIANO DELLE ACQUE, LA SCOMMESSA VIRTUOSA DI ISOLA VICENTINA È stato ribattezzato, nel suo complesso, ‘Piano Clima’ ed è l’ambizioso progetto, della durata di almeno un anno, che vede il Comune di Isola Vicentina lavorare con il supporto tecnico dell’Università IUAV di Venezia – Dipartimento di Progettazione e Pianificazione in Ambienti Complessi – per la redazione di un Piano al servizio della Comunità per ridurre gli impatti del cambiamento climatico ma anche per sperimentare un nuovo approccio partecipato alla gestione integrata del territorio. L’adesione del Comune al Patto dei Sindaci permette alle comunità locali di migliorare l’efficienza energetica, promuovere lo sviluppo delle fonti rinnovabili e ridurre le emissioni di CO2. Le azioni prevedono la redazione del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), che individua le priorità di intervento in tema di

efficienza energetica, e del Piano Comunale delle Acque, strumento che puntualizza le criticità idrauliche e concorre alla messa in sicurezza e alla corretta gestione del territorio. Il ‘Piano Clima’ è un percorso sicuramente virtuoso che, tra le altre cose, ha la necessità di essere condiviso con l’intera collettività attraverso degli incontri pubblici dove famiglie e imprese vengono informati delle azioni intraprese direttamente dai professori e dai tecnici, oltre che dalla Giunta. Nei vari incontri che si sono già tenuti, la cittadinanza ha potuto incontrare il Prof. Francesco Musco, docente associato dello IUAV e referente del progetto, la dott.ssa Giulia Lucertini, che ha illustrato gli strumenti di partecipazione e coinvolgimento della popolazione, il dott. Diego Pellizzaro e il dott. Emiliano Vettore, che hanno presentato il PAES e le va-

rie opportunità di contribuzione e incentivazione presenti sia a livello locale sia nazionale. Per quanto riguarda il Piano delle Acque, il dott. Antonio Rusconi e il dott. Riccardo Pasi ne hanno dimostrato l’importanza della redazione e la sua rilevanza per il nostro territorio, argomenti mai affrontati sino ad ora. Sulla carta, il ‘Piano Clima’ vuol essere un esempio di mitigazione e adattamento al cambiamento climatico applicati a scala locale. Una scommessa da vincere per la tutela del territorio.

DOPO 10 ANNI, TORNA LA CONSULTA ANZIANI. LA PAROLA ALLA TERZA ETÀ Dopo 10 anni di assenza, fortemente voluta dalla Giunta, il 26 ottobre scorso è stata istituita la Consulta Anziani, l’organismo che promuove la partecipazione di tutti i Cittadini anziani alle politiche sociali dell’Amministrazione Comunale. Nello specifico, la Consulta può esprimere proposte e pareri consultivi sugli interventi da adottare a favore della terza età, segnalare servizi o progetti da creare sul territorio e, infine, creative, collaborando attivamente far parte tutti i Cittadini residenincoraggiare e proporre attività anche con le altre associazioni del ti che abbiano compiuto il 65° ed iniziative socio-culturali e ri- territorio. Della Consulta possono anno d’età.

7


ATTUALITÀ “Un modo per uscire dal silenzio amministrativo e fare da tramite”

IL SINDACO FRANCESCO ENRICO GONZO NEL CONSIGLIO DIRETTIVO ANCI VENETO Per la prima volta Isola Vicentina ha, proprio nella persona del Sindaco Francesco Enrico Gonzo, un suo rappresentante nel Consiglio Direttivo di ANCI Veneto, l’Associazione Regionale dei Comuni che riunisce, coordina e rappresenta nelle sedi istituzionali i Comuni della Regione. Non solo: il Sindaco ha ricevuto anche la nomina a rappresentante dell’ANCI Veneto nella Conferenza Permanente Regione - Autonomie Locali della Regione Veneto, nomina che avrà riscontri anche sul territorio. Gonzo è l’unico vicentino a figurare tra gli esponenti dell’Associazione dei Comuni veneti all’interno della Conferenza: gli altri nomi sono quelli di Cristina Andretta, Sindaco di Vedelago (TV), Andrea Vanni, Sindaco di Vighizzolo d’Este (PD), Massimo Bergamin, Sindaco di Rovigo, e la Presidente dell’ANCI Veneto Maria Rosa Pavanello, primo cittadino di Mirano (VE). La Conferenza co-

stituisce un organo di raccordo tra la Regione Veneto e gli Enti locali. In particolare, essa esprime il proprio parere su schemi di legge e proposte di delega e attribuzione di funzioni amministrative agli enti.

servizio delle Istituzioni e al fianco di chi è impegnato a favorire sviluppo e competitività dei territori. Lungo questo percorso l’Associazione ha saputo interpretare, e qualche volta anche anticipare, i mutamenti socio-economici, politici e culturali “Questa nomina è motivo di or- che hanno contribuito all’innovagoglio per me e per Isola Vicenti- zione del mondo delle Autonomie na – spiega Gonzo – È un impegno Locali, sempre accompagnata dalla che porterò avanti non solo per il consapevolezza che rappresentare i mio paese, ma anche per tutta la Comuni significa farsi carico di neprovincia di Vicenza”. cessità e istanze dei Cittadini stessi. L’ANCI, da cui ANCI Veneto deriva, ha alle spalle oltre 100 anni di attività. Sono 7.318 i Comuni aderenti all’Associazione (dati aggiornati a giugno 2013 e riportati sul sito ufficiale) rappresentativi del 90% della popolazione, numeri che parlano con chiarezza di un radicamento assai saldo nel tessuto sociale, geografico e culturale italiano. Ecco, perché, aderire è sicuramente importante per i Comuni. In tutto questo tempo, l’ANCI ha lavorato al

DAL COMUNE CONTRIBUTI DELL’80% PER LO SMALTIMENTO AMIANTO Considerati i rischi elevati derivati dalla presenza di manufatti in cemento amianto (eternit), il Comune di Isola Vicentina ha voluto dare un aiuto concreto a tutti quei Cittadini proprietari di superfici limitate di amianto, sostenendoli con un contributo pari all’80% della spesa necessaria per le operazioni di rimozione e smaltimento, fino ad un massimo di 600 euro IVA compresa. Un bonus a cui potevano accedere fino al novembre scorso tutti i proprietari di immobili regolamentari. Nello specifico, gli interventi ammessi per ottenere il bonus riguardano la rimozione e lo smaltimento di lastre in eternit per una superficie massima di materiale di 75 mq, di manufatti in matrice compatta, cementizia e resinoide per un peso non superiore ai 1.000 kg, di altri manufatti in confezione originale di peso non superiore ai 10 kg e di manufatti di uso domestico, sempre in eternit, del peso non superiore ai 5 kg. Il bando sarà riproposto anche per il 2016.

8

Un percorso lungo e impegnativo, tuttora in divenire, con cui l’ANCI si è man mano guadagnata l’autorevolezza che ne fa oggi l’unica controparte delle Istituzioni sui temi di interesse dei Comuni, e che fa sì che Sindaci, Assessori, Consiglieri e tutte le figure attive in ogni municipalità guardino all’Associazione come a una rete che accomuna migliaia di realtà, ciascuna con pieno diritto di cittadinanza, grazie alla quale esprimere la propria voce “in rete”. Ecologia

DA APRILE IL NUOVO SISTEMA DI RACCOLTA DEI RIFIUTI Se il Veneto è al primo posto per la gestione dei rifiuti in Italia, Isola Vicentina è sicuramente tra i Comuni che cercano di essere virtuosi in fatto di rifiuti. Negli ultimi cinque anni, infatti, la raccolta differenziata si è attestata intorno al 63% dei rifiuti totali, su un obiettivo provinciale del 65%. L’obiettivo è quello di aumentare questa percentuale


ATTUALITÀ sempre di più al fine di abbattere, sul lungo tempo, anche i costi per le famiglie, attivando un sistema di raccolta ‘porta a porta’. A partire da aprile 2016, infatti, l’Amministrazione Comunale di Isola Vicentina avvierà il nuovo sistema di raccolta rifiuti domiciliare e dal 2017 sarà applicato un sistema tariffario che incentiverà la minore produzione di rifiuti e la raccolta differenziata. Ciò consentirà, quindi, un maggiore riuso e recupero dei materiali nonché la riduzione dell’inquinamento ambientale. In questo progetto virtuoso, rientra anche la realizzazione del nuovo ecocentro. Le nuove modalità di raccolta sono state presentate tra novembre e dicembre all’interno di ben nove incontri pubblici e a gennaio partirà la distribuzione del materiale informativo e delle dotazioni a tutte le famiglie.

A ISOLA VICENTINA ARRIVA LA TERZA FARMACIA Nel 2014 la popolazione di Isola Vicentina ha superato le 10.000 unità, con una crescita che continua in modo costante. Guardando gli ultimi dati utili, nel novembre 2013 le persone residenti erano quasi 9.900 mentre nello stesso mese del 2014 si è passati a 10.114. Proprio in ragione di questo numero e tenuto conto che nei Comuni con popolazione inferiore ai 25.000 abitanti il rapporto previsto per legge è di una farmacia ogni 3.300 abitanti, e che questo limite è stato superato ben oltre il 50% (con 1.651 abitanti in più oltre 3.300 si può aprire una nuova farmacia, quindi, in questo caso, di gran lunga superate le 8.215 unità), la Giunta ha deciso di avviare le pratiche per l’apertura di una nuova farmacia e ha già aperto un bando pubblico che ha suscitato molto interesse, viste le numerose richieste già pervenute. Il luogo dove sorgerà il nuovo esercizio commerciale, per lasciare ben definite le tre aree di competenza di ciascuna farmacia, è stato individuato o sulla statale Pasubio o in Via Capiterlina, ma è ancora da definirsi. “Prima di aprire il bando – ha sottolineato il Sindaco – abbiamo aperto un tavolo di confronto con le due farmacie già esistenti, cosa per noi fondamentale. Credo che stiamo offrendo alla Comunità una grande opportunità di crescita”.

“Isola Vicentina - spiega l’Assessore all’Ecologia Nicolas Cazzola - ha Sicurezza raggiunto un buon risultato ma il Piano Regionale di gestione dei rifiuti prevede il raggiungimento del 76% di raccolta differenziata nel 2020. Per questo motivo, e per una maggior sensibilizzazione di tutti all’Ambiente, abbiamo deciso di Non solo aumento della sicurezza munità sia eventi originati dalla vodare il via a questo progetto. ma anche un’assicurazione collet- lontà dell’uomo, come le rapine, sia Questa nuova raccolta porterà, fra tiva per abbattere i costi e fornire fenomeni che si possono riferire a qualche anno, un abbassamento del maggiori servizi al Cittadino. È l’idea cause naturali quali grandine, vencosto a carico delle famiglie, grazie lanciata da Isola Vicentina per tut- to, terremoti, alluvioni, inondazioni. all’incremento della differenziata e ti i Comuni dell’Unione, compresi Raccogliendo più adesioni possibili da parte dei cittadini e affidando ad all’applicazione di una tariffa pun- quindi Caldogno e Costabissara. È interesse dell’Amministrazioun broker unico dell’Unione l’incatuale”. ne promuovere, nell’ambito del- rico, si riuscirebbe ad abbattere i “Per poter raggiungere gli obiettivi le iniziative finalizzate a garantire costi fino ad arrivare ad una cifra - prosegue il Sindaco - che ci sia- la sicurezza in ambito territoriale, massima di 50 euro per polizza. mo dati come Amministrazione, di una ricerca per la selezione di una L’assicurazione coprirebbe da danni miglioramento del rifiuto conferito, polizza assicurativa che indenniz- diretti e indiretti da furto ma anche maggiore percentuale di raccolta zi i nuclei familiari del Comune da da danni causati da agenti atmosfedifferenziata, tariffazione puntuale, eventi come furti presso abitazioni rici. Un’esigenza che riguarda molnuovo ecocentro e ottica territo- e danni diretti all’abitazione causa- te famiglie e che, adesso, grazie a riale, ci avvarremo di SoRaRiS ti da eventi atmosferici. La ragione questo progetto, può diventare alla S.p.a, azienda leader nel settore, e l’opportunità di questa proposta portata di tutti. Con il nuovo anno che gestisce ben 15 Comuni con- deriva dalla necessità di ridurre gli sarà recapitato a tutte le famiglie il effetti che possono avere sulla Co- materiale informativo. termini”.

UN’ASSICURAZIONE COLLETTIVA PER ABBATTERE I COSTI PER FURTI E EVENTI ATMOSFERICI

9


GEMELLAGGI “I gemellaggi devono essere un’occasione di cultura e contaminazione”

ISOLA ABBRACCIA MARAU E MARAU ABBRACCIA ISOLA “Essere gemellati sulla carta con città e popoli senza viverli e senza lasciarsi contaminare dalla loro cultura, dai loro sapori e colori e senza effettuare reali scambi didattici ed economici non ha alcun senso. I gemellaggi devono essere qualcosa di assolutamente vivo e coltivabile nel concreto”. Ne sono fermamente convinti il Sindaco Francesco Enrico Gonzo e il Presidente del Comitato Gemellaggi Giovanni Novello che, lo scorso giugno, hanno intrapreso un viaggio di 10 giorni a Marau, in Brasile, e a settembre hanno a loro volta accolto una giovane delegazione di 4 studenti della città gemellata. Il tutto è stato possibile grazie all’istituzione – il 29 aprile scorso – del Comitato Gemellaggi con il compito di promuovere i rapporti culturali formativi-didattici e economici e stimolare i rapporti istituzionali. Il comitato è composto da tre membri della maggioranza, Giovanni Novello, nominato Presidente, Giuseppe Marchioro e l’Assessore Denise Dacchioni, e due della minoranza, Massimo De Franceschi e Giampietro Zattra,Vicepresidente. “A Marau ci è stata riservata una bellissima accoglienza. È stato un viaggio entusiasmante e impegnativo con 50 appuntamenti in 10 giorni - spiega il primo cittadino Gonzo raccontando il viaggio in Brasile - La nostra comitiva di sette persone ha potuto incontrare famiglie, cittadini, istituzioni locali, imprese e associazioni commerciali. Abbiamo anche visitato gli ambienti istituzionali del Rio Grande do Sul, nella città capitale di Porto Alegre. L’obiettivo del viaggio era quello di fare in modo che il patto di ge-

10

mellaggio firmato nel 2012 si concretizzasse in relazioni culturali e commerciali proficue per entrambe le parti, ma anche in un rapporto di amicizia duraturo e di reale stima e voglia di contaminazione. Abbiamo avuto modo di confrontarci con i Rappresentanti del Governo e del Parlamento statale e alcuni deputati, confermando così lo stretto legame

che il Rio Grande ha con il Veneto”. La seconda parte di questa straordinaria iniziativa si è concretizzata lo scorso settembre. Dal 14 al 24, infatti, sono stati ospitati in alcune famiglie del nostro Comune 4 ragazzi brasiliani tra i 14 e i 16 anni: Dalberto, Jùlia, Gabrieli e Luiza, scelti per merito tra ben 5.000 studenti dei 10 istituti comunali

NON SOLO MARAU… Ma anche Mühlhausen! Lo scorso giugno, Sindaco e Comitato sono stati impegnati anche nel portare avanti il gemellaggio con la città bavarese, sorella dal 1998. Proprio sulla scorta dell’esperienza vissuta oltreoceano, la partecipazione alla Festa del Gemellaggio in terra tedesca ha permesso di rafforzare la conoscenza e lo scambio di progetti futuri tra le due città. L’esperienza è stata talmente significativa che si sta già progettando la prossima Festa del Gemellaggio di giugno 2016, un incontro qui ad Isola Vicentina con le due Comunità gemellate di Mühlhausen e Marau, un ritrovo internazionale che si propone di essere celebrato a rotazione nelle tre cittadine sorelle. Insomma, un bell’esempio di unione in un momento in cui se ne ha davvero bisogno!


GEMELLAGGI di Marau, per i quali la Municipalità ha sostenuto i costi di questa vacanza-studio in Italia. Durante la loro visita in Veneto, i 4 ragazzi sono stati accompagnati a visitare Venezia – con un incontro speciale con l’Assessore Regionale per i flussi migratori Manuela Lanzarin – Padova, Verona, il Lago di Garda, e Vicenza. Affinché il loro percorso didattico e educativo fosse completo, i giovani ospiti brasiliani

hanno frequentato per ben 3 giorni l’Istituto Comprensivo di Isola Vicentina, partecipando alle lezioni con i loro coetanei italiani. Non poteva poi mancare una giornata in biblioteca e una visita al territorio di Isola Vicentina, presso la Fondazione Bressan ed alcune Aziende del Comune. Per tutto il loro soggiorno gli studenti sono stati accompagnati da un rappresentante del Comune, il più delle volte dal

Sindaco Gonzo e dall’Assessore Dacchioni stessi, e dal professore Zenesio Trevisan che è il Presidente a Marau del Comitato Gemellaggio. “Cogliamo di nuovo questa occasione per ringraziare – ricorda l’Assessore Dacchioni – le famiglie che hanno ospitato i ragazzi, quanti hanno dedicato il proprio tempo o le proprie risorse, le Associazioni che a vario titolo hanno collaborato al progetto”.

Nelle foto di questa pagina i momenti più significativi del viaggio del Sindaco Gonzo e dell'Assessore Dacchioni a Marau e alcune immagini del soggiorno dei 4 giovani studenti di Marau a Isola Vicentina

11


ATTUALITÀ Un investimento da 600.000 euro complessivi, invariate le rette

INAUGURATO IL NUOVO ASILO NIDO, EDIFICIO ALL’AVANGUARDIA E BIO COMPATIBILE Una struttura all’avanguardia co- ottobre, è stato inaugurato dopo struita in estensione al precedente “solo” 78 giorni di lavoro e sopratedificio con materiali bio-compati- tutto senza nessuna interruzione Nelle foto di questa pagina momenti del cantiere e del servizio. Un investimento, tra dell'inaugurazione. soldi pubblici e privati, da 600.000 euro che ha visto il Comune impegnato per 450.000 euro di cui un terzo finanziato dalla Regione Veneto. “Un investimento per la Comunità di Isola Vicentina – hanno spiegato Sindaco, Vicesindaco e Assessori presenti al completo all’inaugurazione – In 78 giorni di lavoro si è passati da un prato ad un nuovo Asilo Nido in legno caratterizzato da sistemi architettonici, strutturali ed impiantistici di ultima generazione. Una “scuola-nido” nella quale comincia, per noi, la formazione dei bili, spazi grandi e luminosi, archi- cittadini di domani e dove gli spazi tetture moderne e funzionali, tutta vogliono essere disponibili e sfrutin legno e decisamente a misura di tabili per persone da -9 mesi a + bambino, con 3.400 mq di giardino indefinito. Per questo il prossimo e parco giochi ad uso esclusivo. È obiettivo è quello di svolgere all’inil nuovo Asilo Nido “Gianni Roda- terno di questi locali delle attività ri” di Isola Vicentina che, lo scorso importanti sulla socializzazione e genitorialità che coinvolgano tutta la Comunità”. Gestito dalla Cooperativa “La Grande Quercia”, attualmente l’Asilo ospita 24 bambini

ma la capienza, con l’ampliamento, è di ben 40. “Nonostante il costo standard per ogni bambino legato alla nuova convenzione sia aumentato, la nostra Giunta ha deciso di mantenere invariate le rette”, ha specificato Stefano Zamberlan, Assessore a Opere Pubbliche, Istruzione, Cultura e Ambiente.

All’inaugurazione erano presenti, tra gli altri, l’Assessore Regionale ai Servizi Sociali Manuela Lanzarin, il Consigliere Regionale Nicola Finco e i rappresentati dei Comuni di Gambugliano e Monteviale, i tecnici comunali, i responsabili della cooperativa e tante famiglie con i loro bambini.

STEFANO ZAMBERLAN: OPERE PUBBLICHE, CULTURA, ISTRUZIONE E AMBIENTE OPERE PUBBLICHE. L’obiettivo è quello di usare al meglio il nostro patrimonio, ristrutturare e rendere sicuri gli edifici e gli spazi pubblici già utilizzati e dare nuove funzioni agli stabili inutilizzati. ISTRUZIONE. È importante sostenere il programma formativo elaborato dal Consiglio dell’Istituto Comprensivo di Isola Vicentina e cercare forme di partecipazione dei ragazzi alla vita sociale del paese. CULTURA E AMBIENTE. Ci impegniamo costantemente per organizzare attività culturali e sostenere quelle di Associazioni o privati nel territorio comunale, sostenere le attività e i servizi della Biblioteca Comunale “R. Guardini”, cercare di diffondere il rispetto della Vita nelle sue diverse forme, da quello ambientale alla memoria storica.

12


OPERE PUBBLICHE Un relatore eccellente per un tema di attualità

GENITORI E FIGLI IN ARMONIA L’Amministrazione Comunale e il Comitato Genitori di Isola Vicentina, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Statale “G. Galilei”, hanno organizzato mercoledì 15 Aprile la conferenza “Genitori e figli in armonia”, con un relatore d’eccezione: il Prof. Enrico Cheli, uno dei massimi esperti italiani nel campo delle relazioni e della gestione delle emozioni, conosciuto e apprezzato anche a livello internazionale, affiancato dalla sua collaboratrice, la dott.ssa Cristina Antoniazzi, illustre concittadina. Durante la serata il prof. Cheli e la dott.ssa Antoniazzi hanno evidenziato molti tratti del rapporto tra genitori e figli, rapporto che è fonte di grandi gioie ma a volte anche di pianti, litigi, incomprensioni e crisi durante le varie fasi della vita. Un rapporto oggi giorno molto più complesso e delicato di un tempo, per il quale non bastano le buone intenzioni ma sempre più spesso occorrono adeguate conoscenze psicologiche e abilità comunicative. Con la convinzione che genitori non si nasce, si diventa, anzi “si impara”, i due relatori hanno illustrato, davanti ad un pubblico numeroso e attento, quali sono le principali cause che provocano problemi tra genitori e figli e spiegato alcuni modi efficaci per risolverli o ancor meglio prevenirli.

oltre alla semplice serata dove si enunciano principi e si fanno esempi, perciò sono stati organizzati dei laboratori teorico-pratici a un costo agevolato, per approfondire e imparare nuovi approcci e metodi per rendere più armonioso il rapporto tra genitori e figli. I primi due

laboratori si sono svolti il 19 Settembre e il 12 Dicembre, entrambi hanno avuto un’ottima adesione ed è in programma un terzo incontro tra Gennaio e Febbraio. Questa partecipazione rafforza la volontà di continuare questa iniziativa anche in futuro.

INTERVENTI SULLE STRUTTURE SCOLASTICHE: IL PUNTO

Ristrutturare, adeguare e migliorare. Sono queste le parole d’ordine per ciò che riguarda gli edifici scolastici, come spiega il Vicesindaco Stefano Zamberlan, Assessore a Opere Pubbliche, Istruzione, Cultura e Ambiente. «Il mio obiettivo per questa prima parte del mandato – chiarisce Zamberlan – è l’adeguamento delle Scuole elementari di Castelnovo alle nuove norme di messa in sicurezza, e il rifacimento del tetto della palestra delle Scuole elementari di Isola, opere finanziate con le risorse proprie del Comune stanziate in sede di assestamento di bilancio lo scorso mese di novembre. Per le Scuole medie, invece, sono allo studio interventi per risolvere i problemi di acustica di alcune aule, e il recupero di spazi da adibire ad aule di sostegno, attualmente carenti. Inoltre, stiamo valutando alcune ipotesi di abbellimento degli interni e degli esterni, suggeriti dal Consiglio Comunale dei Ragazzi. Per quanto riguarda i lavori di messa in sicurezza delle ex Scuole medie di Castelnovo, sono ultimati – continua il VicesinUn successo che ha visto l’atrio del- daco - anche se con diverse variazioni rispetto al progetto iniziale per via la “scuola media” G. Galilei gremito, delle esigenze di intervento riscontrate in fase di cantiere. L’intenzione di ma che non si è fermato a questo. questa Amministrazione è di continuare il restauro dell’ala vecchia al fine Infatti, la volontà dell’Amministra- di predisporre due nuove aule espositive permanenti dedicate all’Archeozione e del Comitato Genitori di logia e alla Storia del nostro territorio, e un’aula video al servizio sia degli Isola Vicentina, era quella di andare alunni sia dei professori e, all’occorrenza anche della Cittadinanza”.

13


ATTUALITÀ La decisione all’interno di un progetto più ampio di valorizzazione urbanistica

RIPRISTINATO IL DOPPIO SENSO DI MARCIA IN VIA ZANELLA Castelnovo è il centro abitato, dei quattro, che più di tutti si caratterizza per la convivenza tra diversi tipi di mobilità delle persone: pedonale, ciclistica e automobilistica. Proprio per questo, richiede un’attenzione particolare nella gestione della viabilità. Tra i punti cruciali c’è sicuramente la questione delle vie Zanella e Croce dove, nel settembre 2011, fu individuata una nuova pista ciclabile e istituito il senso unico di marcia per i motoveicoli in direzione Isola. La nuova Giunta, in seguito al verificarsi di diversi sinistri in queste due vie e all’arrivo di molte segnalazioni, ha deciso, nell’agosto scorso, di ripristinare il doppio senso di marcia “dopo aver analizzato i dati di rilievo del traffico nelle vie interessate dal senso unico e tenendo conto anche di soluzioni viabilistiche applicate in altri Comuni”, come riportava l’informativa spedita ai Cittadini. La decisione è stata presa per dare il via ad un progetto molto ampio che prevede interventi di valorizzazione urbanistica del centro di Castelnovo e che, una volta completato, garantirà maggiore sicurezza alla viabilità. “La pista ciclabile e la conseguente istituzione del senso unico di marcia – dichiara il Sindaco Gonzo – hanno portato delle conseguenze negative a tutta la viabilità di Castelnovo. Non appena il nuovo senso fu istituito, i cittadini raccolsero più di 300 firme contro quell’intervento e per un ripristino parziale del doppio senso di marcia. Ricordo, da ex consigliere di minoranza, che appoggiammo quella raccolta firme, anzi ci facemmo promotori di una petizione perché pensavamo che

14

non fosse corretta la scelta operata e danneggiasse una parte della popolazione. In campagna elettorale non abbiamo mai nascosto l’intenzione di intervenire a Castelnovo con una revisione che non solo restituisse il doppio senso di marcia ma che fosse anche una riprogettazione di tutta la viabilità. Ecco perché abbiamo avviato un processo condiviso di revisione della per-

riqualificazione urbana dell’abitato da parte di Corti Urbane, partner specializzato delle Pubbliche Amministrazioni. L’incontro, anticipato un mese prima nella stessa sede da una serata di presentazione altrettanto gremita, ha consentito di individuare i bisogni collettivi degli abitanti, che sono stati invitati a sviluppare un lavoro a piccoli gruppi in un clima dinamico e cordiale. I partecipanti

corribilità che abbiamo denominato ‘Isola Ambientale di Castelnovo’. Un progetto che non andrà a incidere solo su via Zanella, ma su molti punti cruciali come la messa in sicurezza e l’attenzione verso l’utente più debole della strada. “Il 23 novembre scorso presso il Centro Polivalente di Castelnovo – spiega Gonzo – si è tenuto il primo incontro del processo inclusivo che accompagna la progettazione delle opere di moderazione del traffico e

hanno colto l’invito a ragionare in termini di un organismo collettivo che deve necessariamente essere inclusivo e fare sintesi delle diverse esigenze. Chi non ha potuto essere presente in questa prima occasione ma desidera contribuire con spirito collaborativo alla nuova conformazione degli spazi pubblici del proprio paese avrà occasione di farlo - termina il Sindaco - a partire dal prossimo incontro che si terrà con l’anno nuovo”.

SCUOLA DI MEMORIA Dallo scorso anno, frutto della collaborazione tra l’Amministrazione e la Parrocchia di Isola, è attiva la “Scuola di Memoria” rivolta ad adulti ed anziani con l’obiettivo di prevenire e trattare i disturbi della memoria, mirando al recupero della socializzazione e alla stimolazione delle capacità ed abilità. Le attività si tengono ogni venerdì, nella sala del centro ricreativo, dalle 10.00 alle 11.30 di mattina.


CULTURA Una giornata-studio sull’attualità sociale e politica del teologo

130 ANNI DELLA NASCITA DI GUARDINI CELEBRATI CON UN CONVEGNO A VILLA CERCHIARI Il 2015 è stato l’anno del 130mo anniversario della nascita di Romano Guardini, teologo e scrittore che a Isola Vicentina soggiornò per diversi anni e stese i suoi scritti, ma è stato anche l’Anno Europeo per lo sviluppo economico e il 170mo anniversario della nascita di un altro illustre personaggio, Giuseppe Toniolo, economista e sociologo italiano, nato a Treviso. Il Comune di Isola Vicentina, grazie al “Centro Studi R. Guardini” ha unito questi tre importanti avvenimenti per dare numerosi spunti di riflessione alla Cittadinanza in una giornata studi dal titolo “Tra fede e sviluppo. Alle radici del conflitto economico europeo”, che si è tenuta, con grande partecipazione, sabato 26 settembre nel Salone nobile di Villa Cerchiari. Che cosa hanno in comune i due studiosi lo ha spiegato molto bene, per l’occasione, Stefano Zamberlan, Vicesindaco e Assessore alla Cultura di Isola Vicentina nonché ricercatore all’Università di Verona. Guardini studiò come i valori influenzano la vita di ogni persona e si riflettono sulla società. Toniolo, da economista, fece un passo ulteriore e indagò come questi valori possono influire e addirittura suggerire strutture sociali ed economiche che possano portare sviluppo senza tralasciare la dimensione umana. “Quando un momento culturale porta anche a riflettere sull’attualità, come quasi sempre accade, si torna a casa con un bagaglio importante. Questa giornata di studi è stata davvero significativa per la Comunità. Era importante ricordare le figure di Guardini e Toniolo, due illustri stu-

diosi veneti che, sorretti da valori cristiani, hanno affrontato momenti di cambiamento estremo, non solo per ragioni belliche ma anche sociali, economiche e politiche. Per questo sono estremamente attuali. Stiamo vivendo un’epoca di forte smarrimento e di allontanamento dai valori profondi: Guardini e Toniolo possono indicarci dei punti di riferimento saldi, importanti, dalle radici universali, per trovare nuove vie di sviluppo”. Il convegno è stato aperto dalla relazione di Hanna-Barbara Gerl-Falkovitz, biografa ufficiale di Guardini, sulla “Kulturkritic”, ovvero la cultura della critica con cui lo studioso e teologo analizzò, tra gli altri, i concetti di “massa” e “potere” in riferimento al nazismo. Giuliana Fabris, docente all’ISSR, Istituto Superiore di Scienze Religiose S. Maria di Monte Berico, si è invece soffermata sulla famosa “visione cattolica del

mondo” di Guardini in cui l’uomo diventa l’unico destinatario della comprensione delle cose all’interno di una “Rivelazione” cristiana. Stefano Solari, professore di economia politica all’Università di Padova, ha poi parlato di come la dottrina sociale della Chiesa si sia sviluppata come reazione al pensiero consumistico moderno. Zamberlan, infine, ha offerto una panoramica sul pensiero di Toniolo, in particolare sugli scritti inerenti il lavoro e lo sviluppo economico che tanto influenzarono la Dottrina Sociale della Chiesa. Insomma, un convegno decisamente attuale, che ha posto l’accento sui meccanismi che hanno portato l’uomo a soccombere a logiche economiche e produttive prima, consumistiche e finanziare poi, con una riflessione ampia sul modo di fare economia oggi, sullo sfruttamento dei paesi arretrati e sulla politica internazionale.

UNA DELEGAZIONE DELLA GIUNTA IN GERMANIA PER CELEBRARE GUARDINI Per commemorare il 130mo anno dalla nascita di Romano Guardini, a marzo scorso il Vicesindaco Stefano Zamberlan, l’Assessore al Sociale Denise Dacchioni e l’Assessore alla Famiglia Nerina Lago hanno partecipato a Monaco alle cerimonie celebrative nel ricordo del teologo e scrittore organizzate dall’Associazione ‘Amici di Mooshausen’. Dopo la Messa nella chiesa di St. Ludwig, la delegazione, insieme alla dottoressa Giuliana Fabris, ha preso parte ad un momento di raccoglimento e ha deposto un omaggio floreale sulla tomba del teologo nella cappella a lui dedicata. Il gruppo ha poi assistito alla conferenza “Ritratto spirituale di Romano Guardini”, tenuta da Hanna-Barbara Gerl-Falkovitz. Gli Amministratori hanno voluto in questo modo sottolineare il legame del presbitero italiano, naturalizzato tedesco, con il paese dove tutt’ora risiede il dottor Giuliano Guardini, nipote del teologo e benefattore della nostra Comunità.

15


DA SAPERE Lo sportello offre consulenze con esperti e informazioni in molti ambiti

SPORTELLO RETEDONN@, UN SERVIZIO IN ROSA Incontrare i bisogni reali delle persone e poter dare loro un servizio di informazione e, in alcuni casi, di ascolto e aiuto nei vari ambiti in cui si vive il quotidiano: dal lavoro alla formazione, dalla salute alla conciliazione delle problematiche familiari. Un sostegno in più per non sentirsi soli davanti ai problemi ma

anche per orientare le proprie capacità lavorative e imprenditoriali. In questo caso un servizio “in rosa”, ovvero rivolto alle donne, ma non solo, visto che poi spesso le donne rappresentano anche un complesso nucleo familiare. Isola Vicentina, grazie anche al finanziamento della Regione Veneto, dall’11 maggio ha aperto il suo Sportello Qui Donna, attivo nei locali del Municipio tre volte a settimana, il lunedì (10.00 – 12.00), il giovedì (16.00 – 18.00) e il venerdì (11.30-13.30) a cui si può accedere gratuitamente e su appuntamento telefonando allo 0444/599156-146 o scrivendo a retedonna@comune.isolavicentina.vi.it. Il progetto - che è gestito dalla Cooperativa ‘Con Te’ - si inserisce all’interno del

16

progetto più ampio ‘Rete Donna’ che vede coinvolti altri Comuni, come Monteviale, Gambugliano, Costabissara e Caldogno. Potranno rivolgersi allo Sportello tutte le donne, anche residenti fuori Comune, alle quali verrà offerta informazione, orientamento e consulenza sui bisogni specifici e accompagnamento verso servizi specialistici per le situazioni più complesse. Sarà possibile avere colloqui con avvocati, psicologi, esperti del lavoro, mediatori familiari e avere informazioni su iniziative culturali e formative. In questi mesi sono state organizzate anche attività di gruppo, seminari su tematiche femminili, laboratori manuali e anche un corso di formazione volontari. “La volontà di attivare il progetto – spiegano l’Assessore alla Famiglia Nerina Lago e l’Assessore ai Servizi Sociali Denise Dacchioni – è nata dalla valutazione della carenza di servizi sul territorio che possano fungere da supporto, sostegno e orientamento dedicato alle donne. Il progetto è finalizzato ad avviare e consolidare la presenza di servizi

permanenti QuiDonna a sostegno delle pari opportunità e ha ottenuto un contributo dalla Regione Veneto. UN SOSTEGNO IN PIÙ PER NON SENTIRSI SOLI DAVANTI AI PROBLEMI MA ANCHE PER ORIENTARE LE PROPRIE CAPACITÀ LAVORATIVE E IMPRENDITORIALI. Siamo davvero molto soddisfatte ma altrettanto convinte che il lavoro da fare sia ancora tanto e noi desideriamo adoperarci per tutte le donne in situazioni di disagio e che chiedono aiuto”. Il Sindaco Francesco Gonzo illustra il progetto


Una serata spettacolo nella Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne

‘SE QUESTO È AMORE’, SUONI E DANZE PER DIRE NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE za, in collaborazione con il circolo culturale ‘Le città visibili’ di Caltrano e la Compagnia Lucy Briaschi di Thiene. Su tutto hanno aleggiato i suoni degli strumenti tibetani del gruppo Oropasia.

Il 21 novembre scorso, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne, lo sportello Qui Donna ha organizzato, presso il Teatro Marconi ‘Se questo è amore’, una serata-spettacolo con dodici letture ispirate a storie vere di violenza sulle donne, suoni e danNERINA LAGO: ASSOCIAZIONI, FAMIGLIA E SERVIZI ALL’INFANZIA Carissimi tutti, sono Nerina Lago. Ho il piacere di condividere con Voi alcune riflessioni sul mio impegno come Amministratore di questo Comune, parlandovi dei miei referati. ASSOCIAZIONI. Lavorando a stretto contatto con le Associazioni del nostro territorio, da quando ho iniziato il mio mandato, ho visto crescere sempre di più una collaborazione attiva tra le stesse ed il Comune. Questo ha dato a tutti noi la possibilità di conoscerci meglio, di lavorare in modo attivo e di proporre a un tavolo comune idee e progetti di ogni singolo gruppo, condividendo l’entusiasmo e la buona volontà di persone semplici con la voglia di fare rete. FAMIGLIA. Ritengo che la famiglia svolga un ruolo molto importante nella nostra Società e nella vita quotidiana ed è per questo che l’Amministrazione Comunale è attenta alle esigenze e alle problematiche che si presentano giorno per giorno. SERVIZI ALL’INFANZIA. Indispensabili sia per conciliare le esigenze familiari e occupazionali dei genitori sia per l’autonomia e la socializzazione di ogni bambino. Il nostro obiettivo è di offrire servizi che consentano alle famiglie di affidare in assoluta serenità i propri figli a operatori ed educatori professionalmente formati e strutture idonee allo sviluppo psico-fisico di ogni bambino.

17


DA SAPERE Sono ben sessantasei i gruppi che operano nel nostro Comune

LE ASSOCIAZIONI, UNA GRANDE RISORSA PER IL TERRITORIO Rafforzare lo spirito di sinergia con il territorio, ricco di associazioni operative e propositive, con la certezza che solo un lavoro congiunto possa dare

colonne portanti per il territorio – afferma orgogliosa l’Assessore Nerina Lago – tutte hanno la loro importanza. Abbiamo piacere che

L'Amministrazione Comunale ha incontrato per gli auguri natalizi i volontari delle associazioni isolane

collaborino tra di loro e con il Comune alle varie iniziative e che loro stesse facciano proposte e si rendano promotrici di nuove iniziative”.

risposte ai vari bisogni della Comunità. Questo è lo spirito che ha mosso, in questo anno, tutte le occasioni di incontro tra l’Amministrazione e le numerose Associazioni isolane. Avere un defibrillatore a portata di mano e personale addestrato a usarlo è decisivo, soprattutto in luoghi di grande affluenza e presso i centri SUL TERRITORIO COMUNALE PRESENTI BEN 66 sportivi. In attesa di un mezzo di soccorso è l’unico trattamento salvavita efficace che permette di intervenire direttamente sulla causa che ha proASSOCIAZIONI DELLE QUALI vocato l’arresto cardiaco. BEN 52 ISCRITTE ALL'ALBO E

NUOVI DEFIBRILLATORI PER PIAZZE, SCUOLE E PALESTRE

14 QUELLE AFFILIATE

Ben 66 Associazioni operano sul territorio comunale, delle quali alcune sono affiliate anche al Co.As.I, il Consorzio delle Associazioni Isolane. Le Associazioni sportive sono le più numerose, ben 27, seguite da quelle che operano in ambito sociale, 16, 8 quelle del settore ricreativo, 8 culturali, 5 socio-culturali e 2 con religiosi. L’Associazione più longeva è il Corpo Bandistico di Isola Vicentina, fondato nel 1862. “Le Associazioni sono delle vere e proprie

18

Al Comune di Isola Vicentina, grazie alla donazione di alcune Associazioni, sono arrivati in dotazione ben 7 defibrillatori che sono stati posizionati alle Scuole Primarie ‘Rosa Agazzi’ di Isola e ‘Andrea Palladio’ di Castelnovo, alle Scuole Medie ‘Galileo Galilei’ e agli Impianti Sportivi “O. Socche” di via Vallorcola, alla Farmacia di Castelnovo, alla Farmacia di Isola e al Circolo Ricreativo Don Franco di Isola. Si sono tenuti corsi appositi di contenuto teorico-pratico all’uso del defibrillatore per personale non sanitario che ha coinvolto una trentina di persone, pronte ora ad affrontare un’emergenza. Il Comune ringrazia per l’encomiabile generosità: il Co.As.I., la Pro Loco di Isola, la Pro Loco di Castelnovo, il Gruppo Sagra Ignago, il Circolo Ricreativo Don Franco della Parrocchia di Isola, la Farmacia Santo Stefano della famiglia Brazzale di Castelnovo e la Farmacia Madonna dell’Aiuto della famiglia Zanini di Isola.


EVENTI

UN VADEMECUM PER IL 118

‘ESTATE DUEMILA15 INSIEME’ OK!

Il 28 ottobre, nella Sala polivalente di Isola, organizzata dagli Assessorati al Sociale e alla Famiglia, si è tenuta una serata dal titolo: “Il 118 e le emergenze mediche, cosa fare?”, un evento molto importante per gli argomenti trattati, a cura dell’Associazione I.E.T. (Infermieri Emergenza Territoriale). Si è parlato infatti di che cosa è il 118 e quando è necessario chiamarlo, ma soprattutto della gestione in emergenza di persone con perdita di coscienza e arresto cardiaco. Per tutto il pubblico presente, inoltre, c’è stata la possibilità di imparare e provare le manovre corrette di pronto soccorso su manichini messi a disposizione dello staff I.E.T.

Divertirsi imparando insieme. È stata questa la parola d’ordine di ‘Estate duemila15 insieme’, il ricco programma di attività educative per bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni che il Comune ha proposto nel periodo estivo per rispondere alle esigenze delle famiglie nel periodo di chiusura delle scuole. Visto il successo dell’iniziativa, realizzata grazie alla collaborazione delle Scuole dell’Infanzia di Isola e Castelnovo, dell’Associazione Indaco e Cristallo, della Cooperativa Mano Amica, del Gruppo Libri del Comitato Genitori, della Scuola Percorso Danza e dell’ASD Le Torreselle Trotters, il tutto verrà riproposto anche la prossima estate.

LIBRI IN VILLA CERCHIARI: UN SUCCESSO Grande successo di pubblico per la prima edizione della Mostra-mercato di libri organizzata il 18 ottobre scorso dall’Assessorato alla Cultura e dalla Biblioteca Comunale Guardini. Un’occasione unica per acquistare a prezzo d’occasione libri usati e non che altrimenti sarebbero stati mandati al macero perché non più utilizzati dalla Biblioteca. I fondi raccolti serviranno per l’acquisto di nuovi volumi che ovviamente verranno messi a disposizione dei cittadini.

100 ANNI E OLTRE Non centenari, ma addirittura ultracentenari. La Giunta ha festeggiato quest’anno ben tre nonnini davvero longevi: una di 100 e due di ben 103 anni. Ancora tanti auguri a Fontana Tarcisia, nata nel 1915 e suora della Sacra Famiglia, a Caldognetto Angela e a De Col Pietro nati nel 1912. A loro, ancora tanti auguri da tutta la Comunità.

IN FRANCIACORTA PER STARE INSIEME Tra gli eventi che hanno già interessato e coinvolto i Cittadini più anziani, riscontrando una grande e sentita partecipazione, vi è senz’altro la gita-pellegrinaggio del 24 settembre scorso nella zona della Franciacorta. Le oltre 50 persone che hanno aderito, hanno potuto trascorrere una piacevole mattinata sulle rive del Lago d’Iseo, visitare l’Azienda agricola e la cantina ‘Al Rocol’ e soprattutto visitare la bella Abazia Olivetana di S. Nicola con i suoi chiostri e la Sala del Romanino.

19


TURISMO Tra Castelnovo e Torreselle uno straordinario bosco da scoprire

BOSCO DELLA GUIZZA: UN CENTRO NATURALISTICO PER IL TURISMO AD ISOLA VICENTINA Forse non tutti sanno che il Veneto è la prima Regione italiana per turismo e la sesta a livello europeo. Lo sa bene però la Giunta comunale di Isola Vicentina che, proprio sul turismo investe e crede molto come forma di industria che muove l’economia. Nella zona collinare tra il centro di Castelnovo e la strada che collega Ignago e Torreselle, il Comune possiede uno straordinario bosco denominato “Guizza” dell’estensione di più di 24 ettari, un luogo già frequentato dagli amanti degli sport all’aria aperta, dagli escursionisti ma anche da famiglie che la domenica sono alla ricerca di uno spazio all’aperto dove passare del buon tempo libero. Ecco perché

l’Amministrazione ha subito visto in questa proprietà, che comprende anche un edificio (ex casa del custode), la possibilità di rendere un bene pubblico un’occasione per la crescita e 1. la valorizzazione e tabellazione lo sviluppo di un prodotto turistidei percorsi naturalistici, il senco innovativo e qualificante, fruibitiero-natura “Cammina con le dalla Cittadinanza ma anche da Noi”, molti turisti. Da qui, l’idea di partecipare a un bando della Regione 2. il potenziamento e la riqualificazione delle infrastrutture esistenVeneto, specifico per il turismo, con ti, quali aree ricreative, aree atun progetto che tenesse conto deltrezzate pic-nic, aree informative le risorse già presenti sul territorio e lo sviluppo di nuove. Tre i punti turistiche e didattico-ambientali, fondamentali: sistemazioni forestali di migliora-

NICOLAS CAZZOLA: TURISMO, COLLINA, COMMERCIO, QUALITÀ URBANA, INFORMATIZZAZIONE E SEMPLIFICAZIONE Carissimi, mi chiamo Nicolas Cazzola e abito a Torreselle. Quando devo parlare del mio ruolo, o meglio, del mio compito, mi piace partire proprio dall’articolo 3 del Testo Unico 267/2000 che dice: “Il Comune è l’ente locale che rappresenta la propria comunità, ne cura gli interessi e ne promuove lo sviluppo”. Una definizione che è una missione. E per me, questo si traduce in alcuni punti fondamentali: • Promuovere lo sviluppo del paese ricercando e sostenendo “una vocazione turistica” per il territorio isolano, partendo dal Bosco della Guizza, un bosco comunale orgoglio del paese che, grazie anche ad un contributo regionale, diventerà un centro naturalistico più fruibile agli stessi Isolani, ma anche alle molte persone che transitano nel nostro territorio, a piedi o in bicicletta; • Curare gli interessi della Comunità attraverso una buona gestione dei rifiuti è un dovere dell’Amministrazione. Riconosco che ciò comporta un cambiamento delle abitudini di tutti ma credo anche che aumentare la percentuale di raccolta differenziata nel nostro Comune comporti un maggior rispetto dell’ambiente che ci circonda e un minor costo per lo smaltimento; • Grazie alle nuove soluzioni informatiche, il Comune si sta avvicinando sempre di più alle esigenze del Cittadino: la possibilità di segnalare i guasti - da una buca nella strada ad una lampada bruciata, attraverso il sito istituzionale - è utile sia al Cittadino, che diventa una sentinella del territorio e può controllare se la propria segnalazione abbia avuto seguito, sia all’Ente, il quale migliora i propri servizi e si avvicina al Cittadino.

20


TURISMO E OPERE PUBBLICHE mento dell’accessibilità anche da parte di persone con disabilità; 3. la ristrutturazione dell’ edificio con la creazione di un centro naturalistico ambientale rivolto in particolare agli escursionisti e ai ragazzi delle Scuole, per l’attivazione di percorsi mirati di turismo scolastico.

INAUGURATA LA NUOVA SEDE DEGLI ALPINI A TORRESELLE

Nel 2015, oltre al traguardo dei comprende anche uno studio me60 anni di attività, anche un nuovo dico, è stata resa possibile grazie quartier generale per le penne nere al finanziamento del Comune e di di Torreselle guidate dal capogrup- alcuni privati. L’inaugurazione è stapo Luciano Massignani. È stata ta preceduta, la sera prima, da una infatti inaugurata la nuova Sede nel- messa e dalla benedizione del nuoUn progetto dal costo complessi- la ex Scuola elementare dopo alcuni vo gagliardetto nella chiesa di San vo di 450.000 euro che diventerà anni di ristrutturazione dell’edificio. Giovanni Battista, seguite da una finalmente realtà perché il Comu- Cinque anni fa iniziarono gli accordi rassegna canora a cui hanno prene di Isola Vicentina si è classifica- con l’Amministrazione per dare il so parte il Coro “Voci del Pasubio” to al nono posto ottenendo un via ai lavori. e il Coro “Brigata Alpina Cadore”. contributo di 257.160 euro Da allora, gli Alpini, insieme ad altri Il taglio del nastro, invece, è stato dall’Assessorato al Turismo volontari del paese, hanno lavorato accompagnato dalla Fanfara Storica della Regione Veneto. Un bando vinto anche grazie per oltre 6.000 ore. L’opera, che della Sezione Alpini di Vicenza. alla sinergia con la Confcommercio di Vicenza e gli operatori turistici del territorio. Grazie al contributo regionale, in particolar modo, l’edificio presente nel bosco, strutturato su due piani fuori terra e un piano soffitta a deposito, sarà attrezzato per accogliere i turisti nei vari periodi dell’anno, con la sistemazione di alcune sale museali didattiche, sale incontri per i gruppi di escursionisti e spazi per i gruppi di ragazzi del turismo scolastico. Inoltre, verranno attivate delle attività turistiche di incoming da parte degli operatori economici attivi nell’area, in collaborazione con associazioni turistiche e cooperative giovanili. “Sono davvero molto soddisfatto – ha spiegato l’Assessore Cazzola, con delega alla collina – sia per il contributo ottenuto sia per il fatto Abbattere gli sprechi e ottimizzare le risorse, rendendole fruibili, è tra gli che il progetto ha avuto il parere fa- obiettivi principali di questa Giunta che, proprio per questo, sta valutando vorevole di Confcommercio Vicen- un progetto per la riqualificazione del centro di Ignago. za, l’impegno al cofinanziamento di dieci operatori turistici del Comu- Il primo passo è stata l’acquisizione nella disponibilità del Comune a tine e il sostegno di altri operatori tolo gratuito dell’ex Canonica di Ignago donata dalla Comunità su autoe associazioni locali interessati allo rizzazione della Curia Vescovile di Vicenza. Ora, il prossimo passo è quelsviluppo turistico della nostra area lo di predisporre un progetto di ristrutturazione dell’edificio e reperire collinare. Abbiamo fatto il primo finanziamenti anche attraverso i bandi europei. È occasione, questa, per passo per far diventare Isola Vicen- ringraziare quanti si sono prodigati affinché il bene diventasse proprietà tina un paese di interesse turistico”. comunale.

AL VIA UN PROGETTO PER LA CANONICA DI IGNAGO

21


LAVORO Bonus per aziende private che assumono e voucher per i lavoratori

DAL COMUNE INCENTIVI ALL’OCCUPAZIONE Vista la persistente crisi occupazionale, la Giunta Comunale si è posta, tra gli obiettivi principali, quello di creare strumenti che stimolino la crescita economica del territorio attraverso politiche attive di incentivo al lavoro. Le azioni intraprese guardano sia ai datori di lavoro che assumono che ai cittadini in difficoltà economica.

CONTRIBUTI ALLE AZIENDE Per quanto riguarda gli incentivi alle Imprese, è stato stanziato un contributo totale di 5.000 euro, a cui, previa domanda, possono accedere imprenditori individuali, commercianti, artigiani, imprenditori agricoli, società di persone, società di capitali, cooperative e consorzi di cooperative, per l’assunzione di lavoratori a tempo determinato per almeno 12 mesi. Tali lavoratori devono essere soggetti residenti da almeno 5 anni nel Comune di Isola Vicentina e in stato di disoccupazione o fruitori di ammortizzatori sociali (cassa integrazione ordinaria, straordinaria, in deroga, mobilità). Per ogni attivazione di un contratto a tempo determinato, della durata di almeno 12 mesi, l’incentivo è di euro 2.500,00 a fondo perduto per ogni datore di lavoro destinatario. Nell’ipotesi di assunzioni in rapporti di lavoro a tempo parziale, l’importo del contributo è ridotto proporzionalmente alla percentuale oraria del rapporto di lavoro. La percentuale di lavoro a tempo parziale non potrà essere comunque inferiore al 50% dell’orario di lavoro previsto dai contratti collettivi nazionali di riferimento, pena l’inammissibilità della relativa domanda.

22

BUONI-LAVORO (VOUCHER)

delle tipologie di attività spaziano dalla manutenzione del patrimonio (da lavori di giardinaggio a laPer quanto riguarda i lavoratori, in- vori di conservazione di edifici) al vece, la Giunta ha stanziato un al- supporto operativo per attività di tro finanziamento di 5.000 euro per organizzazione, allestimento e riorimpiegare in lavori occasionali con dino materiali in occasione di manibuoni-lavoro (voucher) persone re- festazioni, fino ad attività esecutive sidenti nel Comune di Isola Vicen- nell’ambito tecnico-amministrativo tina prive di lavoro e di ammortiz- del Comune. zatori sociali ordinari o in deroga, che non abbiano maturato il diritto “La crisi mondiale, che non è più a pensione, privilegiando i soggetti soltanto economica, ma è ormai e soprattutto spirituale e morale – con nuclei familiari a carico Al fine di incentivare l’occupazione spiega l’assessore Dacchioni – non sono inoltre attivi i seguenti proget- ci deve fermare nella nostra attenti: “Patto Sociale per il Lavo- zione quotidiana a chi è rimasto inro vicentino” in collaborazione dietro a causa delle difficoltà legate con la Provincia di Vicenza; “per- al lavoro. Tanto più sono gli ostacoli, corsi di riqualificazione pro- tanto maggiore deve essere la nofessionale (tirocini lavorati- stra volontà di superarli. Quest’anvi)” in convenzione col Consorzio no abbiamo impiegato due persone Prisma; “Progetti di pubblica che per 4 mesi hanno svolto attività utilità attraverso l’utiliz- manutentive e di decoro urbano. zo di disoccupati sprovvisti Con il Servizio Civile Nazionale, abdi ammortizzatori sociali biamo potuto inserire tre ragazze in o trattamenti pensionisti- biblioteca e un’altra giovane nell’Ufci” (DGRV 804 del 27.05.2014); ficio dei Servizi Sociali, e per tre “Servizio Civile Nazionale” mesi, grazie al Servizio Civile Anziaai sensi della L. 64/2001 e “Ser- ni, abbiamo impiegato due persone vizio Civile Anziani” (DGRV nella manutenzione del verde pub1155 dell’08.07.2014). Gli ambiti blico e del decoro urbano”.


DENISE DACCHIONI: SOCIALE, LAVORO, SPORT Care Concittadine e cari Concittadini, in questo spazio Vi presenterò il percorso, durato un anno o poco più, che ha portato a rilevare, ridefinire ed implementare la molteplicità di servizi sociali erogati alla Cittadinanza e le proposte e nuove iniziative rivolte agli sportivi del nostro Comune. Il persistere della crisi economica e la mancanza di un reddito certo implicano l’intensificarsi di forme di fragilità, povertà, emarginazione o rischio di devianze che si ripercuotono sugli equilibri sociali ed economici dell’individuo e di intere Famiglie. Certo, è compito di ogni buona Amministrazione far fronte all’intensificarsi di queste situazioni di disagio ma ritengo che il vecchio modello di welfare assistenzialistico non possa più funzionare. Non possiamo sperare che per aiutare una persona in difficoltà basti un contributo economico o il pagamento di una bolletta. Bisogna sostenere la persona e renderla protagonista attiva attraverso un WELFARE EDUCATIVO: in cambio dell’aiuto ricevuto, il cittadino si impegna per il bene comune, per la collettività. Ne deriva una responsabilizzazione e la salvaguardia della dignità. Inoltre, è importante creare situazioni di sostegno anche grazie all’aiuto delle innumerevoli organizzazioni di volontariato del nostro territorio, a cui va il mio personale e sentito ringraziamento. SPORT. Sport non solo come occasione di divertimento, di aggregazione e benessere ma anche strumento di educazione sociale. Educazione al rispetto degli altri, alla disciplina e alla consapevolezza di diritti e doveri di ognuno. Ritengo, infatti, che la pratica sportiva possa creare benefici non solo a livello fisico ma anche nell’integrazione e nella formazione del carattere di ogni giovane. Le nostre Associazioni sportive compiono, ogni giorno, un ruolo fondamentale ed a loro va tutto il mio appoggio e la mia stima. Una riconoscenza che tento, per quanto possibile, di manifestare attraverso l’ascolto, la collaborazione e la promozione di nuovi eventi come, ad esempio, la Festa dello Sport 2015, che ha riscosso grande successo. Tra le varie iniziative, abbiamo deciso di cambiare, in meglio, il Bonus Sport, aumentando la somma ed estendendolo a tutti i giovani atleti residenti a Isola Vicentina che praticano sport anche fuori Comune. Attenzione agli sportivi ma anche alle strutture: gli spazi di cui la nostra Comunità può usufruire sono molti e richiedono un costante impegno nel mantenimento e nella conservazione, grazie anche alla collaborazione di alcune Associazioni, che ringrazio per la loro disponibilità. La sicurezza e la fruibilità di tutte queste strutture deve rimanere una priorità del nostro mandato.

VOLONTARI A SERVIZIO DELLA COMUNITÀ

“Volontariato e Solidarietà caratterizzano il tessuto sociale di Isola Vicentina” riconosce l’Assessore Dacchioni. “È un patrimonio concreto di persone attente al prossimo che mettono a disposizione della società civile, gratuitamente, il proprio tempo e che desidero ringraziare una ad una per il servizio che svolgono”.

SPORTELLO ALIMENTARE ‘PANE AMICO’.

Frutto della collaborazione tra Caritas, Parrocchia di San Pietro e Comune di Isola Vicentina, è un servizio solidale che negli spazi parrocchiali consegna prodotti alimentari alle famiglie e persone in difficoltà residenti ad IsolaVicentina e non solo.

SPORTELLO ‘IL GIRASOLE’.

È un servizio comunale che, presso le ex Scuole medie di Castelnovo in via Roma, raccoglie e distribuisce abiti usati. Può accedere al servizio solo chi risiede nel territorio del Comune con soglia ISEE inferiore ai diecimila euro.

ASSOCIAZIONE ‘VOLONTARI PER VICENZA’.

Scopo del gruppo di Isola Vicentina è il trasporto di persone anziani o disabili presso presidi sanitari, centri specialistici, istituti scolastici o centri diurni. Grazie alla disponibilità di questi volontari, è stata firmata una convenzione che permette la distribuzione dei pasti caldi a domicilio con un risparmio di circa il 20% per gli utenti, e garantisce il servizio di trasporto al mercato del venerdì agli anziani residenti nelle zone collinari.

23


L'OPINIONE DEI GRUPPI CONSILIARI

GRUPPO CONSILIARE “DUEMILA 14” Come Gruppo consiliare di maggioranza, riteniamo sia un bilancio molto positivo questo primo anno e mezzo di lavoro del Sindaco Francesco Enrico Gonzo, della Giunta e di tutti noi consiglieri del “Gruppo 2014”. Fin dalle ore successive alla vittoria elettorale ci siamo messi al lavoro per ripagare la fiducia riposta dai Cittadini nel nostro progetto e soddisfare le aspettative emerse durante la campagna elettorale. Siamo consci che il lavoro da fare è ancora tanto, ma grazie alla grande dedizione e all’impegno profusi dal Sindaco, dagli Assessori, da tutti i Consiglieri di maggioranza e dai Dipendenti comunali, abbiamo già raggiunto ottimi risultati, molti dei quali avete potuto leggerli nelle pagine di questo notiziario. Perché al di là di una campagna di disinformazio-

ne volta a far credere alla popolazione che la Giunta si era raddoppiata gli stipendi diminuendo gli aiuti e aumentando le tasse rimangono i fatti: un Sindaco e quattro Assessori (due in meno della passata amministrazione) che hanno messo al primo posto nelle loro preoccupazioni il mandato che i cittadini hanno loro affidato, una presenza in Municipio e in mezzo alla gente che testimonia il loro impegno. Impegno necessario come non mai, visti i tagli degli ultimi due anni e i limiti imposti dallo Stato. Il patto di stabilità c’è e ci sarà ancora nei prossimi anni. Il Governo qualche giorno fa, a inizio dicembre, ha “concesso” ai Comuni di poter usare il loro avanzo se fossero riusciti ad impegnarlo entro… il 2015! Il nostro Comune è riuscito a farlo, garantendo così l’esecuzione

di alcune tra le opere più necessarie. Ringraziamo tutti i Cittadini che, con partecipazione ed entusiasmo, stanno dimostrando interesse per la vita istituzionale del nostro paese partecipando all’impegno profuso nell’opera di miglioramento che abbiamo voluto intraprendere, consapevoli che quanto abbiamo realizzato, ed andremo a realizzare nei prossimi anni, si rifletterà sull’Isola Vicentina di domani. Vi chiediamo di avere pazienza e fiducia, i tempi sono difficili, i cambiamenti spaventano, ma noi crediamo e lavoriamo, insieme a voi, per un futuro migliore. Cambiamo. In meglio. Un buon Duemila16 di salute e serenità a tutti Voi! I Consiglieri Isabella Dal Pezzo Stefania Cademartiri Simone Refosco

GRUPPO CONSILIARE "CON VOI" Siamo lieti di poter salutare i cittadini in questo spazio del notiziario di fine anno, sperando in futuro venga riservato più spazio ai gruppi consiliari. Ci rallegriamo anzitutto per lo sblocco del patto di stabilità che sta per avverarsi, dopo anni di sacrifici e limitazioni per i comuni virtuosi. Con la manovra finanziaria proposta dal governo Renzi il nostro comune avrà finalmente la possibilità di investire il proprio avanzo di amministrazione, anziché depositarlo in banca come negli anni passati. Ciò significa ben 883.000 € in più da investire in opere pubbliche nel 2016. Siamo convinti che questa svolta comporti anche una maggiore responsabilità per i nostri amministratori. A riguardo, non nascondiamo le nostre perplessità

24

riguardo la scelta di dedicare 200.000 € (quasi il 30% dei soldi liberati) alla realizzazione del Centro Naturalistico Ambientale Bosco della Guizza. Non critichiamo a priori il progetto, bensì la priorità assegnatagli. Crediamo infatti ci siano altri investimenti che dovrebbero venire prima. Per quanto riguarda la modifica della viabilità nel centro di Castelnovo, ci stupisce che l’amministrazione abbia giustificato le modifiche di fine agosto con la necessità di eliminare una situazione estremamente pericolosa, un’emergenza! Ma se era un’emergenza perché i cambiamenti sono stati fatti un anno e mezzo dopo le elezioni? La situazione attuale presenta criticità maggiori da risolvere in fretta. Il nuovo progetto sta nascendo con la partecipazione

dei residenti di Castelnovo, la cosa ci piace. Però chiediamo che i prossimi incontri, fondamentali per la definizione di soluzioni condivise, vengano maggiormente pubblicizzati, anche con avvisi sulle bacheche comunali. Un ultima riflessione: Isola Vicentina, come in passato, sta dimostrando sensibilità e lucidità nell’accoglienza ai rifugiati richiedenti asilo. Crediamo che gli inserimenti in corso siano occasioni di crescita per la comunità e non faremo mancare il nostro appoggio all’amministrazione, anzi la esortiamo ad essere ancora più intraprendente per creare quella rete di persone, istituzioni e associazioni necessaria a creare vera integrazione. Auguriamo a tutti Voi Buon Natale e Buone Feste.


CULTURA E IMPRESE Un partecipato evento sul tema del coraggio che ha avuto come ospite Franco Masello

VILLA CERCHIARI HA OSPITATO ‘LA PRIMA’ DEL CICLO DI INCONTRI PROMOSSI DA ‘TU DOMANI’ C come Coraggio. Uno slogan, ma soprattutto una parola forte, in particolar modo in questi tempi, su cui far dialogare personalità importanti del Veneto all’interno di un ciclo di incontri aperti a tutti. Isola Vicentina e, in particolare, il salone nobile di Villa Cerchiari, ha avuto l’onore di ospitare il primo dei tre appuntamenti-evento sul tema, organizzati dall’Associazione di Promozione Sociale “Tu domani” in collaborazione con il Comune di Isola Vicentina, che ha visto ospite Franco Masello, nella duplice veste di imprenditore e fondatore della Fondazione “Città della Speranza”. In una sala decisamente gremita, Masello, 60 anni, ha portato in dono la sua esperienza. Coraggiose, per riprendere subito il tema, sono state – come lui stesso ha raccontato – le sue sfide imprenditoriali, prima a capo della Deroma di Malo, e poi come Amministratore delegato della Margraf di Chiampo, azienda dove l’imprenditore ha maturato tutta la propria esperienza, passando attraverso ogni grado di responsabilità. Ma la sfida più coraggiosa è stata, per lui, l’idea di dar vita, ormai tanti anni fa, alla nota Fondazione “Città della Speranza” che ha raccolto moltissimi fondi, diventando il punto di riferimento della ricerca oncoematologica pediatrica non solo in Italia, ma anche all’estero, e contribuendo, negli anni, alla costruzione e all’ampliamento dei reparti dedicati ai bambini affetti da tumore ricoverati all’ospedale di Padova. Molti gli spunti offerti nel serrato faccia a faccia con la conduttrice della serata Elisa Santucci, giornalista di Tva Vicenza.

Tra le definizioni di coraggio, Masello ne ha lanciata una, in particolare: “Fare le cose in prima persona, non dire agli altri cosa fare, questo è importante per cambiare le cose”. Un’affermazione che ha trovato solida sponda anche nelle parole del Sindaco Francesco Enrico Gonzo, che con grande entusiasmo si è fatto promotore e partner con il Comune di questo evento: “Il

coraggio – ha affermato – è ciò che ci spinge a portare avanti idee che abbiamo particolarmente a cuore”. Durante l’incontro Arianna Fridle, presidente dell’Associazione “Tu Domani” ha consegnato a Masello una tessera ad honorem quale socio dell’associazione e un diploma con una dedica speciale: ‘La speranza ha due bellissimi figli: lo sdegno ed il coraggio. Lo sdegno per la realtà delle cose; il coraggio per cambiarle’. “Il nostro intento, con questo ciclo di incontri e soprattutto con questo tema, il coraggio - ha poi aggiunto Fridle è quello di aprirci al dialogo con il mondo della cultura, delle aziende e far passare il messaggio ai giovani,

ai loro genitori e agli imprenditori stessi, che aver coraggio non è poi così difficile”. “Tu domani” è un’Associazione di Promozione Sociale senza fini di lucro, che intende valorizzare in vari modi Vicenza e la sua provincia. Essa promuove, attraverso eventi ed iniziative varie, il dialogo con le Istituzioni, i cittadini, le aziende e le organizzazioni. Sostiene progetti orientati ai giovani, alla crescita delle Imprese, alla difesa dei valori e del patrimonio culturale e sociale locale. L’Associazione, anche grazie a questo tipo di incontri, intende, in particolare, avviare un ampio dibattito sulla diffusione e il recupero di nuovi e vecchi valori etici di riferimento, fondati sulla valorizzazione delle eccellenze, sull’operosità virtuosa, sulla solidarietà e sul reciproco scambio di conoscenze ed esperienze.

Nella foto in alto a sinistra un'immagine di Villa Cerchiari gremita per raccogliere un ospite noto nel territorio: Franco Masello propiziatore della Fondazione "Città della Speranza" e imprenditore in molte aziende locali. Qui sopra la presidente dell'associazione di promozione sociale "Tu domani" Arianna Fridle consegna un attestato all'ospite.

25


EVENTI Una riuscita rassegna nel segno del buon cibo e della condivisione

ISOLA E I SUOI PRODOTTI PROTAGONISTI AL ‘MEET THE MAYORS’ ALLA CASERMA EDERLE Una mini fiera nata per far incontrare la comunità statunitense con le Amministrazioni Locali vicentine nel segno del buon cibo e della condivisione. È Meet-the-Mayors (incontra i Sindaci) l’importante iniziativa giunta alla settima edizione (la seconda a cui partecipa una nostra rappresentanza) che si è tenuta in autunno nel centro conferenze Golden Lion della Caserma Ederle e che ha visto il Comune di

Isola Vicentina e i prodotti del suo territorio tra i grandi protagonisti della giornata. L’iniziativa, organizzata dal Comando di guarnigione e curata da Anna Ciccotti, ha richiamato centinaia di cittadini americani battendo il record di presenze. Ben sessantuno Autorità della Provincia, tra Sindaci, Vicesindaci e Assessori, più tre Amministratori del Padovano, si sono dati appuntamento per l’occasione nelle vesti di ambascia-

tori delle eccellenze del territorio. Sui tavoli una panoramica di prelibatezze delle Aziende del territorio, dall’altra parte tantissimi Americani, militari e civili, che assaggiavano e commentavano con l’intento di conoscere gusti, sapori e usanze di Vicenza e dintorni. Un appuntamento non solo importante, ma necessario

se si pensa che ormai la Comunità americana, che vive tra Vicenza e provincia, ammonta a oltre 10.000 unità tra i militari e le loro famiglie. Tra i prodotti del territorio isolano, erano presenti la farina del Molino Filippi, la birra artigianale del Birrone, i salumi dell’Azienda agricola Al Rovere, il miele e gli asparagi dell’Agriturismo La Gramola e la ricotta della Latteria Sociale di Castelnovo.

26


EVENTI Tecnologia, start up e comunicazione:

SUCCESSO PER IL COCKTAIL DIGITALE

Un momento di incontro e scambio, un contenitore di diverse esperienze professionali, embrionali o consolidate, dove gli stessi abitanti di Isola Vicentina e di tutta la provincia di Vicenza hanno potuto confrontarsi tra loro, dimostrando i propri talenti nell’applicare il digitale e raccogliendo spunti e consigli su come applicarlo nella vita lavorativa e personale, creando nuove e positive sinergie. Cos’è? La seconda edizione di Cocktail Digitale, l’appuntamento organizzato dall’Associazione Culturale ORA con il patrocinio del Comune di Isola Vicentina che si è svolto al Palazzetto dello Sport in via Vallorcola e giunto alla sua seconda edizione. Quest’anno l’obiettivo è stato ancora più ambizioso del precedente. Erano infatti presenti dei recruiters del mondo del lavoro e delle Aziende specializzate del settore tecnologico, dell’energia e della mobilità nonché delle scuole che si occupano di informatica, digitale e comunicazione. Questo per far sì, come ha spiegato l’Assessore all’Informatizzazione Nicolas Cazzola, “che questa non sia solo una iniziativa puramente a fine di kermesse o solo una mera esposizione, ma un punto di incontro tra lavoro e giovani e meno giovani”. Numerosi gli interventi a cura di professionisti del settore che hanno parlato ai partecipanti di come l’innovazione stia influenzando il modo di produrre e lavorare di oggi. Molti anche i partner del territorio che hanno aderito all’iniziativa come Develon, Videotec, Weble, Tesla e molte altre.

Commemorato un cittadino isolano ed eroe di guerra

UN MONUMENTO IN RICORDO DI ATTILIO FRANZAN

Un omaggio a un Carabiniere Medaglia d’Oro al Valore Civile, ma anche a tutte le Forze dell’Ordine che ogni giorno si occupano della Sicurezza del Paese. È stata una celebrazione al merito e al coraggio quella che si è svolta in occasione dell’inaugurazione del monumento in ricordo di Attilio Franzan, Cittadino isolano e eroe di guerra, morto il 25 marzo 1944, ucciso dai partigiani titini tra le montagne della Slovenia in quello che è passato alla storia come l’Eccidio di Malga Bala. Franzan, insieme ai suoi compagni, era di guardia alla centrale idroelettrica di Bretto Inferiore, in provincia di Gorizia, quando fu sorpreso dai militari serbi, che lo catturarono, e dopo averlo torturato lo uccisero, assieme agli undici colleghi di guardia.

nieri che, grazie alla tenacia del suo presidente Francesco Franzan, ha donato alla comunità un nuovo spazio dedicato al ricordo. Oltre al Sindaco di Isola Vicentina, infatti, hanno preso parte alla cerimonia tenutasi nella mattinata di domenica 11 ottobre, anche il questore di Vicenza Giampietro Gaetano, il rappresentante della prefettura Luigi Vitetti, il Comandante dei Carabinieri di Tarvisio Massimo Soggiu, il Maresciallo Luca Bartolini, Comandante della Stazione di Malo e il Comandante Provinciale Col. Giuseppe Zirone. “Questi momenti – ha invitato il Sindaco – ci devono ricordare le difficoltà vissute ogni giorno dalle nostre Forze dell’Ordine che sono indispensabili per la salvaguardia e la sicurezza del Paese”.

Oggi, ad onorare la sua memoria, in via Zanettin ad Isola Vicentina, proprio ai piedi del Santuario di Santa Maria del Cengio, sorge un cippo commemorativo inaugurato alla presenza di molte Autorità. Il monumento è stato voluto ed eretto dalla Sezione di Isola Vicentina dell’Associazione Nazionale Carabi-

27


COMMEMORAZIONI Una targa commemorativa voluta dal Comune e dalla Parrocchia

I CENTO ANNI DELLA CHIESA DI ISOLA E UNA TARGA INTITOLATA A DON POLACCO Quest’anno Isola Vicentina ha festeggiato un evento molto importante: i cent’anni dall’apertura al culto della Chiesa di San Pietro Apostolo, la chiesa principale di Isola. Per l’occasione è stata inaugu-

rata la targa commemorativa voluta sia dal Comune che dalla Parrocchia a Gio Batta Polacco, ovvero Don Giovanni Polacco, parroco dal 1905 al 1935, che non solo fece costruire la sacrestia nei primi del Novecento e inaugurò la chiesa celebrando la prima messa nella notte di Natale del 1914, ma fu anche un parroco impegnato che tanta parte ebbe nell’accogliere e dare riparo ai rifugiati bellunesi durante la Prima Guerra Mondiale. Si sa per certo che i lavori per la costruzione della nuova chiesa ebbero inizio il 2 maggio 1898, con disegno e direzione dell’architetto Gerardo Marchioro, di Domenico, di Castelnovo. Alcuni progetti del Negrin, datati 1898 proponevano un ampliamento della chiesa precedente, ma vennero accantonati per lasciare spazio all’impresa di riedificazione, consentita anche dal lascito della signora Luigia Gaspari, vedova Bressan ed autorizzata dal Comune nelle

28

vesti dell’ingegnere civile Casera, il 10 maggio 1898. Il 15 ottobre dello stesso anno ebbe luogo la solenne cerimonia di posa della prima pietra. Il 3 gennaio, alla morte di don Graziani, il coro, la navata fino al principio delle porte laterali, l’oratorio, erano al coperto. Nel 1906, il successore, don GioBatta Polacco si occupò anche della costruzione della sacrestia, sempre su progetto del Marchioro, sopra un terreno precedentemente ceduto dalla famiglia Roi. I lavori proseguirono e furono portati a compimento grazie alla disponibilità di tutta la popolazione, al lavoro di tanti operai, falegnami, mu-

ratori, fabbri, manovali. Alla fine del 1912 la chiesa era tutta al coperto e Marchioro si dedicò all’invenzione della facciata; nel 1914 fu data la tinta alla facciata stessa dal pittore Attilio Bardin di Este, discepolo del defunto D. Alpago, che dipinse coro, oratorio e sacrestia. Nel dicembre 1914 la chiesa venne aperta al culto ma senza solennità, a causa dell’inizio della guerra. Durante la serata di celebrazioni, al teatro e cinema “Marconi”, è stato presentato anche il libro “La fede che si costruisce nel tempo – la chiesa di San Pietro a Isola Vicentina” dello storico Albano Berlaffa.


SPORT

‘500 CANTIERI PER LO SPORT’ Grazie al bando, la cui domanda ha già avuto parere favorevole dal CONI e dall’Istituto Credito Sportivo, si potranno effettuare alcuni lavori significativi come la sostituzione delle lampade del campo da calcio con fari a led, l’illuminazione della futura pista di bmx e la realizzazione delle scale emergenza delle tribune. Al di fuori del finanziamento, è prevista la sistemazione del piazzale e la valorizzazione del

cippo commemorativo del Tenente Pilota, Medaglia di Argento e di Bronzo Onorio Socche, aviatore isolano morto ad Alessandria d’Egitto l’8 giugno 1941, cui sono intitolati gli impianti sportivi. Nell’area verde, inoltre, c’è l’idea di porre delle strutture per attività a corpo libero ad uso dei giovani e dei genitori che accompagnano i figli e la realizzazione di un campo in sabbia per il beach volley e tennis.

BONUS SPORT, UN AIUTO ALL’ATTIVITÀ GIOVANILE Anche quest’anno, il Comune di Isola Vicentina ha messo a disposizione per le famiglie il Bonus Sport che prevede un contributo complessivo pari a 1.500 euro. Hanno potuto presentare domanda tutte le famiglie con almeno due figli minori che praticano attività sportiva sia nel territorio comunale che al di fuori di esso. Il contributo è stato corri-

sposto, fino all’esaurimento della somma disponibile, su base di una graduatoria che ha tenuto conto dell’attestazione ISEE, partendo dal valore più basso, del nucleo familiare e del numero dei figli minori che fanno attività sportiva nella seguente misura: 100 euro per due figli, 150 euro per tre figli e 200 euro con 4 o più figli.

ALLO STADIO DI ISOLA SI È RICORDATO IL COLONNELLO VALERIO GILDONI NEL 7° MEMORIAL Il 20 giugno scorso si è tenuto pro- taquattrenne barricatosi armato in prio allo Stadio comunale di via Val- casa. L’evento rievocativo, patrocilorcola il 7° Memorial Valerio nato dal Comune e in collaborazioGildoni, il torneo di calcio a 5 che da anni viene organizzato per ricordare la figura e il coraggio del colonnello dei Carabinieri, deceduto il 17 luglio 2009 a Bosco di Nanto, nel compimento del proprio dovere, colpito alla testa mentre tentava di ricondurre alla ragione un ottan-

ne con la Pro Castelnovo, è stato organizzato dall’I.P.A. (International Police Association), associazione senza fini di lucro che accoglie al suo interno appartenenti a tutte le Forze di Polizia dello Stato, alle Polizie Locali, ai Vigili del Fuoco, e in collaborazione con il Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri e con il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza.

29


DA SAPERE

UN COMUNE “IN RETE” CHE FA RETE, A PARTIRE DAL CITTADINO Sfruttare le potenzialità della RETE è diventato indispensabile anche per il nostro Comune che vuole rimanere sempre in contatto e comunicare, anche in tempo reale, con i suoi Cittadini e con le realtà con cui interagisce. L’apertura della pagina ufficiale Facebook del Comune è stata una delle prime azioni per il potenziamento della Comunicazione, affiancata da un nuovo canale Youtube che verrà arricchito di contenuti con la raccolta di tutti i video dei momenti di aggregazione o ufficiali più importanti. L’attivazione dell’app gratuita GONG, una volta scaricata su un dispositivo, permette ai cittadini di attivare una serie di servizi come segnalare un problema in tempo reale una foto geolocalizzata al Comune o ricevere una e-mail con tutti gli eventi e le notizie principali. Gong permette altresì di essere informati sui servizi pubblici, su allerta meteo, ma anche su eventi culturali e sportivi. Insomma, un’applicazione che, una volta installata, fornisce le notizie utili direttamente in tasca. Molto utile anche il servizio ‘SEGNALAZIONE GUASTI’. Un sistema semplice e veloce, attivo da alcuni mesi sull’home page del sito istituzionale, che permette al singolo Cittadino di farsi promotore in prima persona di un guasto o di un disservizio: basta inserire nel modulo telematico ben visibile sulla pagina iniziale la VIA e il GUASTO e inviare la segnalazione. Il Cittadino potrà in qualsiasi momento monitorare lo stato di avanzamento della segnalazione, dall’assegnazione all’Ufficio competente fino alla chiusura dell’intervento. L’archivio delle segnalazioni rimane visibile a tutti.

30

BORSE DI STUDIO AGLI STUDENTI PIÙ MERITEVOLI

ni – la grande soddisfazione è stata scoprire che quasi tutte gli attestati di laurea presentati erano superiori, come votazioni, a quelle dei parametri, quasi tutte 110 e lode, questo vuol dire che abbiamo degli studen-

Gli studenti premiati assieme al Presidente dei Giovani Industriali di Vicenza Andrea Stella

Premiare gli studenti più meritevoli ti virtuosi nel nostro territorio, che ma anche creare dei momenti in cui investono bene il loro tempo nello i giovani possano condividere con studio”. la Cittadinanza il loro percorso di studio e ricerca. È questo l’obiettivo delle 20 borse di studio - del valore totale di 5.400 euro - che la Giunta ha assegnato e consegnato in una serata pubblica lo scorso 16 dicembre ad altrettanti giovani studenti che si sono diplomati o laureati con merito nell’anno scolastico o accademico 2014/2015. Queste le borse assegnate: 6 borse di studio da 150 euro per i diplomi di maturità con votazione da 95 a 100; 5 borse di studio da 300 euro per le lauree triennali con votazione da 105 a 110; 6 borse di studio da 500 euro per le lauree specialistiche o magistrali con votazione non inferiore a 105. “La graduatoria è stata fatta con i criteri specifici delle varie sezioni e in base alle tempistiche con cui sono pervenute le domande – spiega l’assessore Denise DacchioSegue

ANCHE ISOLA ACCOGLIE I PROFUGHI: 5 DAL MALI, GIÀ BEN INSERITI


DA SAPERE Anche Isola Vicentina fa la sua parte nell’accoglienza profughi. Cinque le persone provenienti dal Mali ospitate nel territorio grazie ad una convenzione e la collaborazione tra il Centro Astalli di Vicenza, la Parrocchia di Isola, la Cooperativa Il Cengio e il Comune. Oltre a studiare italiano, queste persone sono tutte attive a livello lavorativo: due affiancano, come volontari, gli operai del Comune in alcuni lavori di manutenzione, due lavorano alla Cooperativa il Cengio e uno alla Fondazione Bressan.

SICUREZZA DEI CITTADINI ATTIVO TARGASYSTEM La Sicurezza dei Cittadini, non solo quella percepita ma soprattutto quella reale, è sicuramente tra le priorità del Comune e tra le esigenze del Cittadino stesso. Ecco perché i progetti della Giunta riguardano anche questo tema caldo. Un primo significativo passo è stato l’installazione in piazza ad Ignago di una videocamera di sorveglianza e a breve ne sarà installata una nuova anche ad Isola. Inoltre, nel capoluo-

go è attivo TargaSystem, un sistema di rilevazione di tutte le targhe in transito che permette di conoscere in tempo reale se il veicolo è regolarmente posseduto, assicurato e revisionato, riconoscendo anche mezzi sospetti. Questo progetto, primo in provincia, è stato curato dal Comando della Polizia Locale della nostra Unione con Caldogno e Costabissara e parzialmente finanziato dalla Regione Veneto.

NUOVO LOOK PER LA ROTATORIA DI VIA ARASELLA Presto cambierà look la rotatoria di via Arasella grazie ad un progetto che prevede una nuova veste estetica e il posizionamento di una riproduzione della storica Stele di Isola Vicentina. Il tutto sarà possibile grazie al lavoro di un gruppo di volontari, coordinati dal Gruppo Bici El Leon e dagli Alpini di Isola, e anche da due professionisti, che metteranno a disposizione il loro tempo per questo progetto. “La rotatoria all’entrata sud del capoluogo è un po’ come un biglietto da visita – dice l’Assessore Zamberlan – ci tenevamo ad abbellirla e renderla un simbolo del nostro comune. Un grazie va a tutti coloro che, in forme diverse, hanno contribuito”.

UN AIUTO ALLE FAMIGLIE NUMEROSE Per le Famiglie con almeno tre figli minori conviventi, il Comune prevede delle agevolazioni in base al numero effettivo dei figli e ai parametri ISEE. Gli aiuti prevedono riduzioni sulle tariffe di mensa, retta della scuola per l’infanzia e trasporto scolastico. Da quest’anno, inoltre, mento per il servizio di trasporto sono stati concessi dei contributi FTV per i figli che frequentano le economici sui costi dell’abbona- scuole superiori.

FESTA DEL VOLONTARIATO E DELLA SOLIDARIETÀ, SOLDI REIMPIEGATI NELLA COMUNITÀ Durante la Festa del Volontariato e della Solidarietà, le Associazioni coinvolte hanno voluto donare 4.900 euro dell’incasso affinché fossero reimpiegati nella Comunità. Nello specifico, la donazione è stata così ripartita: 1.000 euro per i progetti dello Sportello Qui Donna, 400 per buoni farmacia, 3.500 per il fondo affitti. Da parte dell’Amministrazione “la più sentita gratitudine per il generoso dono a quanti hanno dimostrato sensibilità a problematiche sociali”.

31


L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE PORGE A TUTTI I CITTADINI I MIGLIORI AUGURI DI BUON NATALE E SERENO ANNO NUOVO

Profile for Comune di Isola Vicentina

Informa Isola 2015  

Periodico edito dal Comune di Isola Vicentina

Informa Isola 2015  

Periodico edito dal Comune di Isola Vicentina

Advertisement