Issuu on Google+


ISLANDS V I A G G I

Edizione italiana www.islandsviaggi.it

DIRETTORE RESPONSABILE

DIRETTORE EDITORIALE

francescoavitto@islandsviaggi.it

lucialimiti@islandsviaggi.it

Francesco Maria Avitto

Lucia Limiti

EDITORIAL MAGAZINE E SOCIAL NETWORK EDITOR TV EDITOR

Giorgio Velardita Nardini Marco Redaelli

ART ART DIRECTOR REPORTAGE PHOTOGRAPHER WEB ART DIRECTOR BROADCAST MEDIA DIRECTOR

Francesco Morini Alessandro Tripodi Michela Pranzetti Enrico Valentini

INFORMATION TECNOLOGY DEVELOPMENT MANAGER

Francesco Colangeli

ADVERTISING COMMUNICATION & MARKETING

Silvia Brugnara

silviabrugnara@islandsviaggi.it STAMPA

Press Up S.r.l.

EDIZIONE INTERNAZIONALE GROUP PUBLISHER BRAND DIRECTOR EXECUTIVE EDITOR MANAGING EDITOR DIGITAL CONTENT DIRECTOR DIGITAL EDITOR COPY EDITOR INTERN CONTRIBUTING WRITERS

ART DIRECTOR PHOTO EDITOR SENIOR STAFF PHOTOGRAPHERS

Islands è un marchio di Bonnier Publications A/S utilizzato sotto licenza.

Carol Johnson Eddy Patricelli Robert Stephens Audrey St. Clair Steve Spears Cams Webb Kathleen M Kiely Destini Rodriguez Jad Davenport, Sarah Greaves-Gabbadon, Amanda Jones, Brooke Morton, Jen Judge, R. Ian Lloyd, Tony Perrottet, Ann Vanderhoof, Alison Wright Jennifer Pileggi Lori Barbely Zach Stovall, Jon Whittle

© 2013 Bonnier Publications A/S. Tutti i diritti riservati. La riproduzione, totale o parziale, è proibita senza il consenso scritto dell'editore. La riproduzione anche parziale di tutto il materiale o dei testi pubblicati è espressamente vietata. Tutti i marchi pubblicati sono di proprietà delle rispettive case editrici. Ogni materiale, manoscritti, foto, testi, video ed altro inviato in redazione non verrà restituito salvo diverso accordo.

© Kekoa Publishing S.r.l.c.r

Iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione in data 28/05/2013 con numero 23556. Via Mantova 44, 00198 ROMA


SoMMaRio ISLANDS VIAGGI

IN COPERTINA

Il Mandalay, l’imbarcazione con la quale siamo giunti a Carriacou nelle Grenadine. Foto di Jon Whittle

APRILE 2014

NUMERO 7

COpenagHen P. 12

vanCOUveR iSlanDS P. 8

gROenlanDia P. 32 iSOla Di ventOtene P. 16

giappOne P. 6

CaRaiBi P. 69

maleSia P. 64

EDITORIALE

Veri viaggiatori

francescoavitto@islandsviaggi.it

malDive P. 66 SeYCHelleS P. 10

Bali e lOmBOK P. 60

aUStRalia P. 62 •

Francesco Maria Avitto

S

iamo tutti bombardati dalle pubblicità delle grandi compagnie crocieristiche. Giganti del mare pronti a imbarcare migliaia di passeggeri per solcare mari vicini e lontani. Non potevamo non farci coinvolgere dal fascino delle crociere, ma lo abbiamo fatto a modo nostro scegliendo quelle, a nostro avviso, più particolari, insolite e capaci di lasciare il segno nei ricordi di un vero viaggiatore. Viaggiatori in cerca di un’esperienza diversa, di una emozione da raccontare una volta tornati a casa. In questo nuovo numero di Islands, l’emozione l’abbiamo trovata anche sotto le acque dei mari orientali. Chi ama il diving sa di cosa parlo. Immersioni a tu per tu con i signori del mare per sentire quel brivido che, solo un vero viaggiatore, sa raccontare al suo ritorno. Succede di rado, ma anche questi simpatici pescioni a volte hanno fame e, in questi casi, le storie ce le raccontano i giornali. Scherzi a parte, nulla è più emozionante di un’immersione fatta nel posto giusto. No, tranquilli, non ci siamo scordati i Caraibi, anche questo numero lo chiudiamo con la nostra rubrica dedicata alla magia di queste esotiche isolette… quali? Bahamas, Porto Rico, Giamaica, Repubblica Dominicana e St. Croix.

Filippine P. 58

nUOva CaleDOnia P. 14

BORa BORa P. 56

20

COVER

LE NOSTRE ORIGINALI CROCIERE

Per secoli l’acqua è stata una via ideale per esplorare. Noi potremmo non scoprire quello che si cerca normalmente in mare ma sicuramente abbiamo scovato qualcosa di meglio!

Taste, i sapori di Ventotene

16

Arriviamo su questa antica isola pronti per un bel piatto di pasta ma dalla cucina del ristorante esce una zuppa di lenticchie...

Groenlandia, i confini del mondo

32

400 miglia a nord del Circolo polare artico, il sole estivo è come una lampadina che distribuisce luce, facendo confondere la mezzanotte con il mezzogiorno.

In cerca delle “vecchie” Fiji

39

Tra microscopiche isole a bordo della Tui Tau, uno schooner di 42 metri, verso quella che da molti viene considerata una delle immersioni più belle del mondo.

OGNI GIORNO articoli e foto meravigliose dalle isole più affascinanti del mondo. Seguiteci sempre anche sul nostro sito www.islandsviaggi.it e non dimenticate di accedere alla web tv dove troverete le più belle videoguide di viaggio.

Nel blu dipinto di blu

50

Sabbia biancha e acqua trasparente da esplorare: gli appassionati di diving non chiedono molto di più dalla meta dei loro viaggi. RUBRICHE

6 Move Here 8 Get Here 10 Stay Here 12 Life Here 14 Live The Life

FiJi P. 39


MoVE HERE

La Valle del Diavolo Il nome non è certo tra i più invitanti, ma non lasciatevi frenare dai preconcetti.

LO JIGOKUDANI, letteralmente tradotto come “la Valle del Diavolo” è sicuramente un luogo unico nel suo genere. Nonostante si trovi immerso tra le alpi giapponesi, a circa un’ora di treno da Nagano, è una meta molto ambita dai viaggiatori più “fanatici”. I fumi provenienti dalle tante sorgenti di acqua termale, aiutano a creare un’atmosfera davvero surreale. Ma è tutt’altro che un posto infernale, anzi, il solo percorso per raggiungerlo vi regalerà bellissimi panorami. Per visitare questo parco nel pieno delle sue potenzialità, il consiglio è quello di farlo nel periodo invernale quando, il bianco manto della neve, aggiunge quel tocco in più. E proprio in inverno potrete assistere allo spettacolo che rende questo luogo famoso in tutto il mondo e cioè il bagno di numerosi esemplari di macaco giapponese nelle calde acque termali… un escamotage per affrontare le gelide temperature invernali. Insomma una sorta di spa per macachi!

FOTOLIA

d i LU C I A L I M I T I


SPECIALE TOP RESORT A CURA DI KEKOA PUBLISHING

TOP

RESORT

COME IN UN VILLAGGIO, DOVE L’OSPITALITÀ È UN MUST Maalu Maalu Resort and Spa - Sri Lanka ••• Nel cuore della baia di Pasikuda, lungo la dorata costa orientale dello Sri Lanka, si trova il Maalu Maalu Resort and Spa, un’oasi di rara bellezza, dove poter vivere nel pieno la gente e la cultura del posto, immergendosi in un’atmosfera rilassata ed elegante. La prima cosa che mi sono chiesta è cosa volesse dire Maalu Maalu. La traduzione letteraria è: “Pesce! Pesce!”. Esclamazione comune da ogni parte del mondo dove la pesca rappresenta un’importante fonte di sostentamento. Non sono un’esperta di architettura e design ma una volta capito il significato di queste parole, tutto mi è sembrato più chiaro. L’architettura del Resort, con le facciate rivestite in legno color nocciola e i tetti in paglia, è tipica dei villaggi di pescatori locali, chiamati qui “Wadiya”. L’unica differenza è il lusso. Un lusso semplice, che non vuole ostentare ma è pur sempre lusso… per mia fortuna. Linee pulite e moderne si sposano perfettamente con la tradizione. Provate ad osservarlo dal mare... capirete subito di cosa sto parlando. Del villaggio di pescatori ricorda l’atmosfera, calcata dai minuziosi particolari usati in molte circostanze, come le due tradizionali barche locali adagiate sulla morbida sabbia e adibite a ristoranti: Habala e Ruwala. Ripetete queste due parole ad alta voce, chiudendo gli occhi. Il loro suono esotico vi aiuterà a calarvi in un’esperienza culinaria unica. Qui la cucina è portata davvero a livelli molto alti. Ah… dimenticavo, ad alimentare l’atmosfera non potevano ovviamente mancare il dolce suono delle onde e la brezza dell’oceano. Per ritornare sul sapore autentico di questo luogo, non perdetevi le specialità della cucina locale proposte dal ristorante Karadija, un’avventura nella cultura e nei sapori di questa terra definita, per la sua particolare forma e la vicinanza alla costa indiana, la “lacrima dell’india”. Una lacrima sì… ma di purà felicità per le mie papille gustative. Assaggiate il granchio… magnifico! Per gli incurabili romantici prenotate una cena sulla spiaggia al The White Sands, vi garantisco che non vi pentirete. Avrete sicuramente capito che il lato culinario riveste per me un ruolo importante nella scelta di un Resort ma la Ocean Suite, affacciata sul mare, è perfetta per me e per chi è in viaggio di nozze. Adesso però dopo aver parlato e masticato, devo rigenerare mente, corpo e spirito con un bel massaggio ayurvedico nella spa di questo splendido e lussuoso “villaggio di pescatori” - LL


c o u r t e s y: M A A L U M A A L U RESORT A N D S PA


tUtti a BORDO Le crociere più originali

CeRCa & Per secoli l’acqua è stata una via ideale per esplorare. Noi potremmo non scoprire quello

2 6 1 5 3 4

1 Una maglietta sfuggente P. 22 2 Tesoro nascosto P. 32 3 Sott’acqua P. 37 4 Isole dimenticate P. 38 5 Alla ricerca della magia P. 44 6 Petti villosi P. 49


tROva

che si cerca normalmente in mare, ma sicuramente abbiamo scovato qualcosa di meglio.


Racconto di ROBERT SPEPHENS Foto di JON WHITTLE


In cerca di magliette

Souvenir e vera ricchezza LOCALITÀ: Grenadine DURATA: 7 notti capienza nave: 58 ospiti

è

stato un errore di 40 minuti. Tutto per una maglietta. Scelgo di seguire Sylvester Dzomeku lungo quest’isola chiamata Union. Mi ha proposto un breve tour su una piccola isola e questa sarebbe potuta essere la mia occasione per assicurarmi un tesoro 100% cotone. Union Island, che vedremo questa settimana, come tutte le Grenadine è troppo piccola per avere mappe e magliette per turisti. Sylvester Dz…(non ho idea di come si pronunci) è il capitano della nostra nave, Mandalay. Un vero uomo di mare. Non sarà così difficile tenergli il passo, no? Però il capitano corre e con “corre” non intendo jogging. Corre. Guarda anche il suo orologio e non suda. Prima ancora di slacciarmi le scarpe e salire sul Mandalay forse avevo già infranto qualche regola del Capitano Sly. “Numero uno” ha detto l’altra sera ai 19 passeggeri durante la cena, “non chiedete dove stiamo andando.” Tutti sono scoppiati a ridere. “E… numero due, non chiedete quando arriveremo.” Ah. Ah. Ah. Gli altri 18 ora sono sulla nave che ridono ancora. Quando la vista della città di Clifton si fa più vicina, Capitan Sly mi dice di trovare dell’acqua e qualunque altra cosa volessi. Non gli ho mai confessato che questa occasione fosse per me una missione-souvenir. Mi dice che sta andando agli uffici doganali. “Dogana?” Chiedo. “È il motivo per cui siamo venuti” risponde. Ah, forse l’aveva detto prima ma non lo avevo capito. “Chiude tra un paio di minuti.” È tutto minuscolo attorno alla piazza di Clifton. Il forno, le barche sulla baia, la bottiglia d’acqua frizzante che ho trovato in un negozietto. Mi siedo su una piccola panchina, completamente sudato. Un uomo, che sembra uscito fuori da un telefilm di detective anni ’70, mi si avvicina. “Questo posto, è perfetto per te!” esclama con una voce possente, come la maggior parte degli abitanti di Union Island. è in gran forma, ha grossi baffi e occhiali Aviator. Dice di chiamarsi “Pope”. Pope capisce dalla mia faccia rossa come un peperone che non faccio parte dei 3.000 residenti di Union. Forse proprio per questo è interessato a me.

“Sei venuto dal mare?” mi chiede Pope. “Più o meno. Sono arrivato con una goletta da Grenada.” “E sei venuto per il caldo?” “No… per una maglietta.” “Ho qualcosa di meglio per te!” Pope sparisce dietro una capanna e ritorna dopo tre minuti con una busta di erba. Non erba. Erbe appena raccolte. Mi dice di bollirle e bere il tè. “Pulisciti i polmoni!” mi dice. Poi mi racconta delle storie sulla sua vita a bordo delle navi: tempesta invernale nel nord dell’Atlantico; intossicazione alimentare nel Mediterraneo. “Uomo di mare” - continua - “so cosa ti serve.” Guardo un negozio di souvenir dietro Pope e, distratto, sento solo alcuni pezzi del suo sermone: “Saggezza… libertà… relazioni…” Tra la piccola stradina scorgo marmellate, pane e

Le gambe del Capitan Sly sono fatte per la navigazione come lo è lo scafo del Mandalay, ma lui ha un segreto: sono anche state allenate sull’isola per lavori di dogana dell’ultimo minuto.

La crociera per te? AVVENTURA

ADULTI

CALETTE TRANQUILLE

LUSSO TUTTE LE ETÀ

PORTI VIVACI


IL TOP DEI CARAIBI BREVI FUGHE

DAGLI STATI UNITI BAHAMAS

Esci, fuori, fuori verso le Out Islands.

R I V I E R A M AYA

Più Asia che Messico.

GIAMAICA

Il Giappone direttamente al Trident Hotel.

P O RT O R I C O

Vieques, la Porto Rico che non conoscete.

REPUBBLICA DOMINICANA

Lontano da tutti i megaresort.

La Giamaica nasconde un segreto a Port Antonio. Ci sono isole tra

le Bahamas dove le navi da crociera non si fermano mai. E quello è il Messico o la Malesia? Abbiamo trovato posti poco famosi che richiedono meno di metà giornata per essere raggiunti dagli Stati Uniti e anche meno di una “fortuna”. Ma ci fanno sentire come se avessimo fatto il giro del mondo.


BREVI FUGHE

Un Nuovo Mondo A M B E R G R I S C AY E , B E L I Z E

Arrivato a El Secreto, trovo una serie di villette di lusso con uno stile naturale ma raffinato. Sembra di essere allo Shangri-La piuttosto che su una di quelle collinette tranquille che sono abituato a visitare ai Caraibi. Qui, dove la foresta incontra il mare, sono solo io e la spiaggia. Nessun venditore e rumori di moto d’acqua. È così tranquillo che dovrei accamparmi qui, ma fortunatamente non lo farò. L’ho finalmente trovata: la mia giungla di lusso. Così dopo aver dondolato per un pò sulla mia amaca ed essermi soffermato ad osservare il ceviche servito in una conchiglia, decido di fare una lunga doccia sotto il cielo stellato, accarezzato dalla dolce brezza marina. No, questi non sono i Caraibi che conosco. Credo siano meglio. elsecretobelize.com – Sarah Greaves-Gabbadon


zach stovall



Islands Viaggi - Aprile 2014