Page 1

www.informatorenavale.it

Genova

ShanGhai

napoli

+10%: crescono gli ospiti a bordo delle navi Costa Crociere a Pasqua 2011

Entra in acqua la M/N ‘ Bottiglieri Giorgio Avino”

All’Interporto campano il “Polo” logistico dello zucchero per il Centro-Sud Italia

pag. 4 ANNO 49° — N° 4 — APRILE 2011

Dopo Fukushima dove va la radioattivita’? Dopo un paio di settimane da Fukushima, mentre cinesi spaventati facevano man bassa di sale credendo erroneamente che lo iodio potesse proteggerli dall’avvelenamento radioattivo, Hong Kong individuava solertemente a 5 Km a Sud dell’isola di Lamma lo spazio acqueo dove posizionare le navi da accertare o in quarantena (perchè partite da zone entro gli 80 Km da Fukushima), dopo la richiesta di visita sanitaria a bordo ad un ospedale locale dei 27 membri equipaggio della Moliere di CMA CGM, in panico per aver scalato Yokohama proprio il giorno del disastro. Diverso esito invece per la MOL Presence, trattenuta a Xiamen per un livello eccessivo di radioattività; mentre un’altra portacontainer, proveniente da Tokyo e passata a 124 km di distanza dalla Prefettura di Fukushima, veniva respinta per un livello appena percettibile di contaminazione del ponte principale e di contenitori. La risposta generale delle compagnie internazionali e di alcuni governi è stata di assoluta prevenzione al rischio anche minimo di esposizione. Le scelte fatte sono state dall’evitare Tokyo Bay (cioè i porti di Tokyo e Yokohama) alla raccomandazione del governo tedesco di ormeggiare le navi ad una distanza di almeno 100 km (62 miglia) da Fukushima. La preoccupazione motivata della contaminazione ha generato nello shipping internazionale congestionamenti, cambi di rotta e nei casi peggiori detenzioni, ma ha anche scongiurato il pericolo di una crisi economica del settore, alla luce di quanto sottolineato in una nota Reuters, sulla assenza di copertura assicurativa dei trattamenti sanitari degli equipaggi contaminati e di contenitori e carichi contaminati. Un nervo scoperto che genera ulteriore isolamento commerciale a chi già è nel dramma come la popolazione giapponese. A Long Beach i lavoratori portuali hanno chiesto ed ottenuto controlli manuali della Guard Coast a bordo delle navi prima che siano troppo vicine al porto. D’altra parte, la Cina ha rilevato livelli di radioattività superiori alla soglia consentita sulle proprie navi in navigazione ad 80 miglia dall’area di Fukushima. Si è aperto, dunque, un problema che non riguarda solo le importazioni dal Giappone (alimenti, auto, ecc.), che tra l’altro in Europa sono piuttosto modeste (nel 2010 circa 527.000 Teu sui 13,5 milioni complessivi di Asia-UE), ma anche mezzi, carichi e persone che semplicemente attraversano le zone contaminate. La prevenzione è certamente l’unica risposta possibile, che i porti europei hanno approcciato applicando il codice di sicurezza internazionale introdotto per navi e porti dopo l’attacco alle torri gemelle, che prevede la lista degli ultimi 10 porti scalati dalla nave, oltre ai controlli detector. Dall’11 marzo solo agli inizi di aprile è giunta in Europa, a Felixstowe, la prima nave dal Giappone, la Carsten Maersk, che dopo accurata ispezione è risultata nella norma. I controlli a bordo sono particolarmente scrupolosi su quelle parti che più probabilmente possono essere toccate dalle persone durante le operazioni portuali, per prevenire soprattutto la contaminazione via assorbimento di pelle o lingua di particelle radioattive. Sui prodotti alimentari provenienti dal Giappone la Francia ha optato per il 100% dei controlli (l’EU ne raccomanda il 20%), mentre il porto di Rotterdam nei 5 giorni prima di Pasqua ha ispezionato 4 portacontainer e 1 con-ro partite dal Giappone dopo il 14 marzo (risultate tutte nella norma) e, nonostante la consapevolezza che il rischio di contaminazione radioattiva resti estremamente basso, ha disposto l’ispezione di tutte le navi fino al I maggio, mentre successivamente valuterà caso per caso, escludendo quelle che risultino già ispezionate in un altro porto. L’Italia, che, da dati Coldiretti, ha un’importazione di prodotti alimentari dal Giappone molto modesta (nel 2010 ha fatturato 13 milioni di euro, pari allo 0,03% dell’import agroalimentare nazionale) sta applicando le disposizioni doganali comunitarie per i controlli sanitari su tutti i prodotti alimentari provenienti dal Giappone. A livello generale, in Europa resta aperta la questione della ricerca di siti extraportuali per i container contaminati e di procedure uniformi che evitino distorsioni della concorrenza tra porti. Resta un grande interrogativo: ciò che eccede i limiti radioattivi consentiti, va reimbarcato oppure no? Giovanna Visco

pag. 8

pag. 6 Sped. in A. P. - 45% - art. 2 comma 20/B, Legge 662/96 - Filiale di Napoli Imprimé a Taxe Reduite - Taxe Percue - Tassa Riscossa - Napoli Italy

Una copia

0,51 — iSSn0393/9952

Il Gruppo Grimaldi nella top 20 delle aziende italiane con la miglior reputazione aziendale APOLI – Il Gruppo Grimaldi è al tredicesimo posto nella lista delle società con la migliore reputazione in Italia e addirittura al quinto posto nella classifica delle imprese più etiche del nostro Paese. L’azienda napoletana ha raggiunto il punteggio di 74,4 su 100 nell’ambito dell’indagine “Reputation Pulse 2011”, la più importante ed estesa ricerca a livello nazionale sulla reputazione delle aziende e sui fattori che la influenzano. Realizzata dal Reputation Institute, principale realtà a livello mondiale su temi di corporate branding e reputation management, in collaborazione con Doxa, la ricerca è stata condotta tra le prime 100 aziende elencate nel rapporto annuale 2010 di Mediobanca sulle “Principali società Italiane”. Ammirazione, stima, percezioni positive o negative, fiducia, sono gli elementi alla base del sondaggio on-line condotto tra gennaio e marzo

N

Nella foto: Gianluca e Manuel Grimaldi

2011 tra più di 3.000 intervistati. Questi fattori legati al feeling emotivo sono stati affiancati da sette elementi razionali che riguardano: prodotti e i servizi, innovazione, ambiente di lavoro, eticità, corporate social responsibility, leadership e per-

cezione della performance. “Siamo fortemente gratificati dall’esito di questa ricerca” affermano Gianluca ed Emanuele Grimaldi, Amministratori Delegati del Gruppo Grimaldi. “Un risultato che è frutto di una cultura aziendale che ha sempre

prestato la massima attenzione alla valorizzazione delle risorse umane e grande sensibilità ai temi di responsabilità sociale”. Sul podio della classifica la società Ferrero con un punteggio di 81,7, seguita da BMW (81,2) e Barilla (81,1).

Il consigliere di Assologistica Carlo Mearelli presidente IFWLA

Carlo Mearelli

ILANO – Il consigliere di Assologistica e AD di Argol Air Logistics, Carlo Mearelli, è stato eletto Presidente dell’IFWLA The International Federation of Warehousing and Logistics Associations la Federazione in-

M

ternazionale degli operatori dei magazzini e della logistica di livello mondiale che riunisce le associazioni settoriali rappresentative di 17 Stati. “Un riconoscimento che giunge in concomitanza a due significativi traguardi per il nostro Paese”, ha sottolineato il neo Presidente Mearelli durante il suo discorso di investitura “I 150 anni di Unita nazionale e l’atto fondamentale di indirizzo, che tutti gli operatori economici del settore della logistica in c/terzi aspettavano da tempo, del nuovo Piano Generale della Logistica. Debbo dare atto al Governo, al Sottosegretario Giachino ed al suo staff di aver lavorato bene ed in tempi brevi, dotando anche il nostro Paese di un impianto credibile al passo con le esigenze internazionali”. Presidente Mearelli alla platea assisa al Taipei International Convention Center (Taiwan) ha sottolineato che condizione fondamentale, per affrontare in maniera sistematica la sfida globale dei mercati per l’Italia, e l’affermazione del concetto di unita nazionale politica ed eco-

nomica del Paese, che sta vedendo un mirabile impegno da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, proprio in occasione dei festeggiamenti dei 150 anni. “L’Italia e una grande democrazia, in cui culture differenti si incontrano nel villaggio comune della tolleranza e della sussidiarieta”. Infine Mearelli ha annunciato che la convention 2012 IFWLA si terra a Roma, con tre giornate di alto profilo in cui si dibatteranno le delicate relazioni e gli equilibri normativi ed infrastrutturali tra Paesi maturi ed emergenti. “L’Italia

guarda con molta attenzione alla positiva evoluzione dei mercati di Cina, India e Brasile, senza dimenticare l’importanza dell’Africa, il gateway del futuro degli scambi commerciali e in cui molte imprese di logistica stanno investendo”. La nomina a Presidente IFWLA di Carlo Mearelli lascia molto soddisfatti il Presidente Nereo Paolo Marcucci ed il Segretario Generale Jean Francois Daher, per il riconoscimento del ruolo di primo piano svolto da Assologistica e dagli uomini che la rappresentano anche a livello internazionale.


Pag. 2

ANNO 49° - N°4 - APRILE 2011

Gallanti: «Il Far East è una straordinaria opportunità di crescita» L’ambasciatore della Repubblica di Corea in visita a Palazzo Rosciano

Nella foto: da sx l'ambasciatore coreano KIM YOUNG SEOK e Gallanti

IVORNO – Per un Porto che voglia sopravvivere in tempi di crisi le pubbliche relazioni sono importanti, tanto più quelle che traguardano i confini nazionali, lo sa bene il neo presidente dell’Autorità Portuale di Livorno, Giu liano Gallanti, che ha incontrato a Palazzo Ro sciano l’ambasciatore della Corea del Sud, Kim Young Seok. «L’obiettivo – ha dichiarato l’avvocato genovese - è quello di implementare i rapporti tra il nostro scalo e una delle più attive economie dell’E stremo Oriente». «La Repubblica di Corea – ha continuato Gallanti – ha enormi potenzialità e può rappresentare per il territorio locale una occasione straordinaria di crescita». Seoul, quarta potenza economica dell’Asia, che ospita tra i suoi confini il primo produttore di auto al mondo per profitto (Hyiundai Kia auto motive Group), ha da tempo sviluppato con Livorno un proficuo e duraturo rapporto

L

commerciale, fondato principalmente sul mercato delle auto nuove e in secondo luogo sulla containeristica. Nel 2010, infatti, sono state sbarcate ben 28mila 349 autovetture, di cui 18mila e 878 della Hyundai, 5mila e 913 della Kia e 402 targate Ssang Yong. In riferimento

ai contenitori, durante il primo semestre dell’anno precedente ne sono stati movimentati 747, quasi 150 in più rispetto a tutto il 2009. «Ora – ha sottolineato l’ambasciatore della Re pubblica di Corea – si presenta la possibilità di definire insieme nuovi scenari di sviluppo. Il Porto di Livorno è uno dei nostri punti di riferimento per il mercato internazionale». Il diplomatico ha infatti espresso grande interesse per il dinamismo commerciale del nostro porto, in particolare per il traffico di cellulosa e forestali e per quello delle auto nuove che transitano per l’Autoparco il Faldo. Dopo la visita istituzionale consumata alla presenza dei vertici della Port Au thority, del comandante

della Capitaneria di Porto, Ilarione dell’Anna, e del dirigente responsabile per la Regione Toscana del settore dei porti, Fabrizio Morelli, i delegati coreani hanno visitato lo scalo labronico a bordo di una pilotina ed hanno poi incontrato, di

ritorno a Palazzo Rosciano, le principali associazioni categoriali e imprenditoriali del territorio: Asamar, Spedimar, Assiterminal, Tdt e Porto 2000, con cui Seok ha stabilito fin da subito una relazione feconda di scambi e conoscenze. Durante l’incontro di chiusura non è sfuggito ai presenti l’invito del diplomatico coreano ad avviare un tavolo di intesa per specifici progetti commerciali da presentare a

breve termine. L’obiettivo da traguardare è l’Expo In ternazionale del 2012 che si terrà a Yeousu e durante il quale l’Autorità Portuale di Livorno è stata invitata a promuovere i propri traffici commerciali.

L’INFORMATORE NAVALE di Napoli Giornale Marittimo È un periodico edito dalla EDI.MAR. sas di Gennaro Scotto Pagliara Direttore Responsabile GENNARO SCOTTO PAGLIARA Condirettore: SILVIO SCOTTO PAGLIARA Sede: Stazione Marittima (Porto), 80133 Napoli Direzione, Redazione e pubblicità: Calata Vitt. Veneto (ex manufatto USO) ☎ 081-203633 - Fax 081-289854 E-mail: gescotto@tin.it Registrazione presso il Tribunale di Napoli n° 1716 del 18/7/1964. Registro Nazionale della Stampa n° 9504 Spedizione in Abbonamento Postale

Fotocomposizione e grafica Stampa Generale S.r.l. ☎ 081.568.78.84 Stampa: ALFA di Castaldo Gaetano Napoli ASSOCIATO ALL’USPI UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA Pubblicazione iscritta al Centro Nazionale ISDS (International Serials Data System) del Consiglio Nazionale Ricerche con il numero di codice ISSN 0393-9952. Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) n° 5707 Responsabile del trattamento dei dati personali (D.Lgs.196/2003) Gennaro Scotto Pagliara Direttore dell’Informatore Navale di Napoli

Nella foto: Gallanti dona Seok il piatto dell'Autorità Portuale

Wwf, il 95% degli italiani è a favore della pesca sostenibile RUXELLES - Il 95% degli italiani ritengono''molto importante'' che i prodotti ittici in vendita nell'Ue arrivino da fonti sostenibili e non sottoposte ad un prelievo eccessivo. È questo uno dei dati che emergono dal sondaggio indipendente condotto in 14 paesi europei e commissionato dal Wwf, in concomitanza con l'attuale revisione della politica comunitaria della pesca. I più ''ecologisti'' su questo fronteri sultano proprio gli italiani, rispetto ad una media europea dell'88%. Subito dopo arrivano francesi (93%), portoghesi (92%)e spagnoli (91%), cioè proprio i cittadini di paesi molto interessati alla questione della pesca. Gli italiani sono anche capofila dell'idea di conoscere l'origine di quel che arriva nel piatto: per il 59% l'informazione sulla natura ''sostenibile''dei prodotti ittici non è adeguata, contro una media europea del 72%. Nonostante l'Europa sia il quarto produttore al mondo d pesce e prodotti dell'acquacoltura, ricorda il Wwf, fra il 54% eil 72% dei suoi stock ittici sono sottoposti ad una pesca eccessiva. Specie simbolo come il tonno rosso sono sulla soglia del collasso. ''Non possiamo continuare - afferma Louize Hill, responsabile per la pesca all'ufficio europeo del Eef - a sprecare le nostre preziose risorse marine in un periodo di crisi economica. La riforma della politica comunitaria della pesca del 2012 deve portare un cambiamento''. ''E' interessante vedere come in paesi dove la pesca è un settore importante - aggiunge l'eurodeputata portoghese Maria do Ceu Patrao Neves -come Portogallo, Francia e e Spagna, la gente sia più convinta che una pesca sostenibile deve avere la priorità nella riforma della politica Ue''. I paesi oggetto del sondaggio per il Wwf vsono stati: Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Spagna, Portogallo, Germania, Grecia, Italia, Ungheria, Polonia, Sveziae Gran Bretagna, per un totale di 14,635 intervistati.

B

TERMINAL FLAVIO GIOIA SpA EQUIPMENT:

MULTIPURPOSE TERMINAL OPERATORS - NAPOLI

MOBILE CRANE GOTTWALD SWL 100 Tons, Post-Panamax MOBILE CRANE GOTTWALD SWL 100 Tons MOBILE CRANE GOTTWALD SWL 60 Tons REACH STEAKER CVS 42 Tons REACH STEAKER CVS 42 Tons REACH STEAKER FANTUZZI 45 Tons REACH STEAKER FANTUZZI 45 Tons FRONT LIFT TRUCK FANTUZZI SWL 45 Tons FRONT LIFT TRUCK FANTUZZI SWL 45 Tons FRONT LIFT TRUCK CVS SWL 42 Tons FRONT LIFT TRUCK CVS SWL 18 Tons FORK LIFT CATERPILLAR SWL 40 Tons FORK LIFT CATERPILLAR SWL 45 Tons FORK LIFT CATERPILLAR SWL 45 Tons FORK LIFT TCM SWL 08 Tons FORK LIFT TCM SWL 08 Tons FORK LIFT TCM SWL 08 Tons

CALATA VITTORIO VENETO 80133 NAPOLI PORTO TEL.: 081-265888/266106 - FAX: 081-282348 E-MAIL: tfg@mclink.it - tfg@portnet.it

ALTAMENTE SPECIALIZZATI IN CONTENITORI - HEAVY LIFT - RO/RO MERCI VARIE - IMPIANTISTICA TRASPORTO INTERMODALE -

MAGAZZINO DOGANALE IMPIANTO ALIMENTATO PER CONTENITORI REEFER L’AREA TFG È DI 32.000 mq . ORMEGGI 42 - 43 - 45 - 46 -48-49

MEMBER OF THROUGH TRANSPORT CLUB LONDON TMS ITALIA GENOA


ANNO 49째 - N째4 - APRILE 2011

Pag. 3


Pag. 4

ANNO 49° - N°4 - APRILE 2011

+10% : crescono gli ospiti a bordo delle navi Costa Crociere A Pasqua 2011

ENOVA – Costa Crociere, il più grande gruppo turistico italiano e la compagnia di crociere n.1 in Europa, unica battente bandiera italiana, conferma la sua crescita anche nel periodo di Pasqua 2011. A parità di offerta, rispetto allo scorso anno, il numero degli Ospiti totali che faranno una vacanza a bordo della flotta Costa a Pasqua 2011 è aumentato del 10%. Per le imminenti vacanze di Pasqua, Costa Crociere offre un’ampia varietà di scelta, con ben 14 navi disponibili. A partire dal Mediterraneo, dove saranno posizionate 12 navi, potendo contare sulla comodità garantita da 8 porti d’imbarco in tutta la penisola. L’accessibilità delle crociere Costa di Pasqua è anche nel prezzo. La promozione Primavera, valida per le crociere di aprile, maggio e giugno, prenotando entro il 30 aprile 2011, propone riduzioni fino a 400 euro a cabina. E i ragazzi fino a 18 anni viaggiano gratis*. Un esempio: una settimana nella crociera di Pasqua su Costa Serena è disponibile a partire da 570 euro a persona. A Pasqua 2011 Costa Serena, Costa Concordia e Costa Magica offrono crociere di una settimana nel Mediterraneo occidentale. L’itinerario di Costa Serena prevede Savona, Napoli, Catania, Palma,

G

Barcellona, Marsiglia; quello di Costa Concordia invece comprende Savona, Civitavecchia, Palermo, Malta, Palma, Barcellona; Costa Magica invece farà scalo a Savona, Civitavecchia, Palermo, Cagliari, Palma, Barcellona, Marsiglia. Sono 2 le navi in partenza nel Mediterraneo orientale, sempre per crociere di una settimana: Costa Fortuna, nelle isole greche con scali a Venezia, Bari, Olimpia, Santorini, Rodi, Dubrovnik; Costa Serena Costa Atlantica alla scoperta di Grecia e Turchia con scali a Venezia, Bari, Olimpia, Smirne, Istanbul, Dubrovnik. Per chi avesse pochi giorni di vacanza a disposizione, Costa Crociere offre la possibilità di prenotare crociere brevi, da 4 a 6 giorni, sempre nel Mediterraneo. A cominciare dalle due gemelle Costa Luminosa e Costa Deliziosa, le navi più esclusive della flotta: Costa Deliziosa parte il 21 aprile per una crociera di 4 giorni a Savona, Barcellona, Ibiza, Ajaccio; Costa Luminosa il 19 aprile per una crociera di 6 giorni a Savona, Ajaccio, Palma, Cagliari, Malta, Capri. In aggiunta alle due gemelle della flotta, Costa Victoria partirà il 20 aprile per una crociera di 5 giorni a Savona, Barcellona, Pala, Cagliari, Ajaccio. I più fortunati che potranno approfittare di vacanze più lunghe, possono scegliere invece le crociere di Costa Pacifica, con un itinerario di 11 giorni in Grecia a Turchia, Costa Mediterranea, 11 giorni alla scoperta delle isole Canarie, e Costa Allegra, che invece offre un itinerario di 12 giorni nel Mar Nero. Gli amanti delle destinazioni esotiche potranno invece scegliere Costa Classica, che il 23 aprile parte da Singapore per una crociera di 11 giorni nelle più belle località di Vietnam, Cina e Taiwan.

Am pi a of fe rt a di crociere nel M edite rr an eo co n ta riff e an cora p iù acce ssib il i grazie alla pr omozione Prima ve ra

* Ragazzi fino a 18 anni in cabina con 2 adulti. Escluse le tasse portuali e la quota di servizio. Costa Crociere è il più grande gruppo turistico italiano e la compagnia di crociere n.1 in Europa. Da oltre 60 anni porta in tutti i mari del mondo il meglio dell’ospitalità, della gastronomia e dell’intrattenimento italiani, per una vacanza da sogno all’insegna del relax e del divertimento. Nel 2009 circa 1,3 milioni di Ospiti hanno scelto una crociera Costa, vero e proprio record storico in Europa. Le 15 navi della sua flotta, tutte battenti bandiera italiana, ognuna con caratteristiche uniche e uno stile inconfondibile, offrono la possibilità di visitare ogni anno ben 250 destinazioni diverse nel Mediterraneo, Nord Europa, Mar Baltico, Caraibi, Sud America, Emirati Arabi, Lontano Oriente e Oceano Indiano. Altre 2 nuove unità, saranno consegnate entro il 2012. Costa Crociere è certificata dal RINA con il BEST4, sistema articolato di certificazioni volontarie in materia di responsabilità sociale (SA 8000, del 2001), ambiente (UNI EN ISO 14001, del 2004), sicurezza (OHSAS 18001, del 2007) e qualità (UNI EN ISO 9001, del 2008). Tutte le navi della flotta Costa hanno ricevuto la notazione “Green Star” del RINA che attesta il rispetto dei più alti standard in materia di protezione ambientale. Costa Crociere è al fianco del WWF Italia per la tutela del Mar Mediterraneo. Nel 2009 Costa Crociere S.p.A. è risultata inoltre al 10° posto per redditività e al 65° posto per fatturato nella classifica di Mediobanca, che prende in considerazione oltre 3.700 società italiane con almeno 50 milioni di euro di fatturato nell’ultimo esercizio. Nel 2009 Costa Crociere risulta essere la 1° azienda di servizi italiana per affidabilità e reputazione nella ricerca internazionale “Global Reputation Pulse” che prende in considerazione le 600 maggiori imprese in 32 paesi del mondo. Costa Crociere S.p.A. fa parte del gruppo Carnival Corporation & plc (NYSE/LSE: CCL; NYSE: CUK), leader mondiale delle crociere.


ANNO 49째 - N째4 - APRILE 2011

Pag. 5


Pag. 6

ANNO 49° - N°4 - APRILE 2011

Entra in acqua la M/N “Bottiglieri Giorgio Avino” HANGHAI –- Dallo stabilimento del cantiere New Jiangsu Yangzijiang, è entrata in acqua per la prima volta la M/N Bottiglieri Giorgio Avino, decima portarinfuse della speciale classe Post Panamax da 93.500 tonnellate di portata, così battezzata in onore del marito di Manuela Bottiglieri, terzogenita del Comandante Giuseppe e della Signora Ghetty, nonché Consigliere d’Amministrazione e responsabile del settore legale dell’azienda di famiglia. La madrina, Signora Marianna Delle Vedove, funzionario del Consolato Italiano a Shanghai nonché moglie del giornalista Nello Del Gatto, ha avuto parole di elogio nei confronti dell’azienda armatoriale e delle sue antiche tradizioni, ricordandone la capacità di tener fede ai propri commitments attraverso tutte le fasi economiche. La M/N Bottiglieri Giorgio Avino, come le altre navi della flotta, vanta i più alti standard tecnici per la sicurezza della vita umana in mare e la salvaguardia dell’ambiente; il suo impiego sarà incentrato sulle principali rotte internazionali dove, dal giugno 2011, movimenterà minerale, carbone e grano. Alla cerimonia di varo, in rappresentanza del cantiere, erano presenti Ren Yuanlin, Presidente del cantiere e Qian Jun, Capo della sezione Marketing, Liu Pin, segretario del partito comunista cinese della provincia di Jiangsu, gli amici Valeria e Paolo Gozzoli, dalla sede di Shanghai dell’Istituto Nazionale per il Commercio Estero, l’ingegnere Mario Moretti del RINA, e – in rappresentanza dell’azienda armatoriale - il direttore Antonio Di Peso, Site Manager. “E’ con grande piacere che oggi variamo questa nave – ha dichiarato Manuela Bottiglieri - prima di tutto perché porta il nome di mio

S

marito Giorgio e poi perché conclude degnamente un ciclo ideale iniziato nel 2007: da allora la nostra famiglia si è allargata con mariti e nipoti, garantendo un continuo afflusso di nuove energie, essenziali per il futuro di un’azienda familiare”. “Sono onorato che mio suocero abbia voluto intitolare a me una delle sue navi – ha affermato Giorgio Avino, Chartering Manager della società armatoriale MBA spa – Questa unità, insieme con le altre già consegnate, è un ulteriore simbolo della efficiente quanto collaudata cooperazione esistente fra Italia e Cina, Paesi comunemente identificati come le culle delle due civiltà, occidentale ed orientale.” “La decima Post Panamax segna la conclusione del nostro significativo investimento nel cantiere New Jiangsu Yangzijiang, del cui operato siamo estremamente soddisfatti in termini di qualità e tempistica e siamo orgogliosi di essere stati i primi nel mondo ad aver lanciato una nuova versione in termini di capacità e descrizione tecnica di queste navi

del tipo Post Panamax molto più competitive nel mercato del carico secco – ha aggiunto l’armatore napoletano Giuseppe Bottiglieri, Presidente dell’omonima azienda – La sua consegna precede di poche settimane la conferenza itinerante “Mare Forum 2011”, del 9 maggio a Sorrento, presente il gotha del clus-

Battesimo del mare per la decima Post Panamax di Giuseppe Bottiglieri

ter marittimo internazionale per la sesta edizione italiana e di cui io stesso ho avuto l’onore di ricoprire il ruolo di Chairman. All’evento si è discusso del futuro dello shipping internazionale alla luce dei recenti avvenimenti giapponesi e libici e dello sviluppo e delle flotte Tankers e Dry Cargo”.


ANNO 49° - N°4 - APRILE 2011

Pag. 7

La pirateria navale somala al centro dell’attenzione internazionale UBAI – Le operazioni militari, legali e finanziarie non bastano più: per sconfiggere la pirateria che infesta i mari al largo del Corno d'Africa occorre intervenire alla radice della causa, ovvero sull'instabilità della Somalia. Lo ha dichirato il ministro degli esteri del governo di transizione della Somalia, Mohammed Abdulahi Asharq, all'inizio della conferenza internazionale per la lotta alla pirateria

D

marittima svoltosi a Dubai. La Somalia dalla quale provengono i circa 1.500 pirati che nel solo 2010 hanno catturato quasi 1.200 marinai, 53 imbarcazioni e che ad oggi tengono prigionieri almeno 600 ostaggi, è ''stata abbondanata dalla comunità internazionale'', ha denunciato il ministro, sottolineando che inoltre che il paese è esso stesso ''vittima del fenomeno, che diventa sempre piu' globale e sofisticato''. ''Le capacità dei pirati continuano a crescere così come il loro raggio di azione che arriva fino a 200 miglia dalla costa, rendendo necessario scortare le navi, e aumentando il costo della merce che entra il Somalia, Paese già economicamente vulnerabile'' ha ricordato Ashraq che si è anche espresso contro il pagamento dei riscatti. ''Non fa che aggravare il problema - ha affermato -

istituzionalizzando la pratica del sequestro per profitto''. Gli Emirati Arabi Uniti (Eau) hanno annunciato che doneranno 1,4 milioni di dollari al fondo internazionale per la lotta alla pirateria marittima. Lo ha anticipato il ministro degli affari esteri Abdulla bin Zayed al Nahyan a poche ore dall'inizio della conferenza ''Sfida globale, risposta regionale: definire un approccio comune alla pirateria marittima'' . All'evento hanno partecipato circa 50 tra ministri degli affari esteri ed esponenti di spicco di governi mondiali, tra i quali il sottosegretario Stefania Craxi. Durante la due giorni di lavori è stati ufficialmente annunciato il contributo emiratino, in occasione della Conferenza dei donatori presieduta da Onu ed Eau volta proprio a rac-

cogliere fondi per le casse dello strumento finanziario creato per sostenere progetti per la lotta alla pirateria. Nonostante gli sforzi internazionali gli attacchi dei pirati somali oltre il Golfo di Aden non sembrano tuttavia diminuire. Tra il 2009 ad oggi sono state almeno otto le navi italiane attaccate o sequestrate dai pirati.

Autorità Portuale di Napoli: Moduli per permessi di accesso in porto L’ufficio permessi dell’Autorità Portuale di Napoli riceve il martedì e il giovedì dalle ore 09.30 alle ore 12.30 anche per il ritiro.

SoCietà appliCazioni elettroMeCCaniCHe MontaGGi

SUD SAEM s.r.l. SETTORE NAVALE Progettazione ed esecuzione impianti elettrici per marina mercantile e marina militare. SETTORE INDUSTRIALE MONTAGGI: Impianti di automazione Impianti elettrici per l’industria siderurgicachimica e petrolchimica. Impianti per centrali elettriche Impianti elettrici per comandi macchine speciali, cabine di trasformazione e sottostazioni. COSTRUZIONI: Quadri elettrici di comando e controllo Cabine equipaggiamento per gru ed ausiliari di bordo.

Via Pomigliano - 80049 SOMMA VESUVIANA (Na) Tel.: (081) 531.76.36 - 531.75.36 - Fax (081) 531.77.83

L’istanza dei permessi potrà essere presentata secondo le modalità riportate nello stampato allegato e potrà essere consegnata dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.00 al Sig. Vincenzo Androne presso l’ufficio protocollo.

Il contatto per eventuali informazioni sui permessi è il seguente: f.zefilippo@porto.napoli.it

Master Projects & Logistics raccoglie un buon riscontro dalla clientela ECCO – Società fondata alla fine del 2010, Master Projects & Logistics è una partnership 50/50 tra e due operatori marittimi con esperienza ventennale nel trasporto di merce convenzionale e carichi eccezionali, sia su base ‘’part cargo’’ che per navi complete: Pao-

R

TRASPORTI CAMIONISTICI ED INTERMODALI Servizio intermodale per le seguenti tratte:

napoli - Bari - napoli Giornaliero napoli - Ferentino - napoli Settimanale napoli - Catania - palerMo Giornaliero TRASPORTI CAMONIONISTICI DA

Stazione MarittiMa, 61 80133 napoli porto tel. 081704.75.17/18/24/25 - 081704.75.84 Fax 081551.74.34

napoli - Salerno - Gioia taUro taranto - Bari - Catania CiVitaVeCCHia - anCona TRASPORTI ECCEZIONALI

Vendita contenitori 2nd hand

lo Pellegrini e Gianni Lena. L'obiettivo della nuova società, che opera in maniera indipendente sul mercato, è offrire alla clientela servizi di noleggio / trasporto / assistenza portuale all'imbarco ed allo sbarco di impiantistica, prodotti siderurgici, strutture metalliche, prefabbricati, macchine movimento terra, legname e quant'altro con un orizzonte operativo che spazia dal Mediterraneo al Nord Europa, dall’Atlantico all'Oceano Indiano ...passando per il Golfo...e comunque senza limiti geografici.

Master Projects & Logistics è pienamente operativa dall’inizio dell’anno, raccogliendo un buon riscontro dalla clientela. Sono state fissate le prime navi, sia con contratti di noleggio completo che

su base part cargo, andando così a coniugare il trasporto di merce convenzionale e di container sulla medesima nave. Laddove possibile Master usufruisce degli asset e dell’esperienza operativa del Gruppo Tarros (Terminal, Agenzie locali etc...) A titolo di esempio fra i vari noleggi effettuati nelle scorse settimane,si può evidenziare che Master P&L ha curato una spedizione di impiantistica e macchine da cantiere da La Spezia per le Isole Shetland operando una nave su base "full cargo" imbarcando dal Terminal del Golfo (il terminal multipurpose privato del Gruppo Tarros a La Spezia) e curando la consegna door della merce a destino con l'assistenza di Tarros UK – Londra, agenzia del Gruppo nel Regno Unito.


Pag. 8

ANNO 49° - N°4 - APRILE 2011

GRIMALDI & SUARDIAZ LINES POTENZ IA L A L INEA LIVORNO- BARCELLONA

APOLI – A partire dal 16 aprile Grimaldi & Suardiaz Lines ha potenziato ulteriormente il collegamento marittimo per il trasporto di carico rotabile e passeggeri tra i porti di Livorno e Barcellona, operato dal 2007. La joint venture tra il Gruppo Grimaldi e la comspagnola Flota pagnia Suardiaz̀ ha una partenza addizionale passando da una frequenza trisettimanale a quadrisettimanale, in entrambe le direzioni. Alle

N

attuali partenze da Livorno a Barcellona il lunedì̀, mercoledì̀ e venerdì, si aggiungerà la partenza del sabato alle ore 23.30 con arrivo la domenica alle ore 19.30; dallo scalo catalano per Livorno, oltre alle partenze del martedì̀, giovedì, e sabato, la partenza addizionale sarà il mercoledì alle ore 23.55 con arrivo il giovedì̀ alle ore 19.30. Il traghetto veloce “Ikarus Palace” è̀ impiegato per servire le partenze addizionali, mentre le altre partenze della settimana continueran-

Il servizio passa da tre a quattro partenze settimanali da entrambi i porti

no ad essere effettuate con il traghetto veloce "Florencia". Con una capacità di carico di 2.130 metri lineari di carico rotabile e 110 automobili, l’"Ikarus Palace" può ospitare a bordo circa 1.500 passeggeri, ad una velocità di crociera di 26 nodi. Dotato di 200 cabine e 180 poltrone reclinabili, offre ristorante à la carte e self serv-

LIONS CLUB MANFREDONIA HOST

Successo del convegno sulla Portualità del Golfo di Manfredonia i è tenuto sabato 9 Aprile 2011, a Manfredonia, presso Palazzo Celestini, organizzato dal Lions Club Manfredonia Host (trainer) con la partecipazione di tutti i Lions Club della Provincia di Foggia, e con un foltissimo, qualificato e attento pubblico, un meeting sulla Portualità, alla luce delle novità e delle rinnovate potenzialità che si sviluppano per il territorio con la realizzazione e la pianificazione di infrastrutture portuali nel Golfo di Manfredonia. Nella presentazione l’ingegnere Salvatore Guglielmi, Presidente Comitato Organizzatore, ha spiegato che l’incontro vuole analizzare la situazione, condividendo momenti di riflessione e di prospettiva sugli aspetti di tutte le funzioni dei porti secondo le diverse tipologie, con la consapevolezza che, nonostante alcuni elementi di criticità e di difficoltà, la realizzazione di opere marittime deve contribuire allo sviluppo di questo territorio baciato dal mare. Esperti rappresentanti del settore marittimo ed autorità, hanno dato il loro prezioso contributo relazionando in maniera pragmatica e con interventi realistici, schietti e propositivi. Il Capitano di Fregata Antonino Zanghì, Comandante Capitaneria di Porto di Manfredonia, è intervenuto relazionando su: “Stato e prospettive della portualità nel Golfo di Manfredonia”. Il Commissario Autorità Portuale di Manfredonia, Avv. Gaetano Falcone, ha relazionato su: “Sviluppo della Portualità a Manfredonia e limitrofi”. Il Presidente Camera di Commercio di Foggia, Ing. Eliseo Zanasi, ha posto l’accento relazionando su: “Riflessi economici dello sviluppo portuale per il territorio locale”. L’amministratore di Gespo, Dr. Ugo Galli, ha illustrato l’iniziativa imprenditoriale:

S

“porto turistico di Manfredonia - Marina del Gargano” Hanno tenuto interventi istituzionali: Il Sindaco della Città di Manfredonia, Angelo Riccardi, i consiglieri regionali Franco Ognissanti e Avv. Giandiego Gatta, il commissario del Parco del Gargano, Avv. Stefano Pecorella. La manifestazione ha ottenuto numerosi autorevoli patrocini: La Regione Puglia Assessorato Infrastrutture, la Provincia di Foggia, la Città di Manfredonia, la Capitaneria di Porto Guardia Costiera, l’Università di Bari, il Politecnico di Bari, l’Università di Foggia, la Camera di Commercio di Foggia, l’Autorità Portuale di Manfredonia, Assonautica Provinciale di Foggia, la Lega Navale Italiana, Sezioni di Manfredonia, Foggia e Vieste, Associazione Marinai d’Italia della Puglia Sett. e del Gruppo di Manfredonia, l’Istituto Tecnico Nautico di Manfredonia e il Centro Cultura del Mare di Manfredonia.

ice, due saloni, due bar, due piscine, uno shopping center, discoteca, area giochi, videogiochi e angolo internet. “Questa iniziativa dimostra la nostra intenzione di offrire un servizio ancora più efficiente e regolare per i flussi crescenti di merci e passeggeri tra Spagna e Italia.” dichiara il Presidente di Grimaldi & Suardiaz Lines Juan Riva Francos. “L’impiego del traghetto moderno Ikarus Palace, che affiancherà la m/nave Florencia, aumenta la capacità passeggeri e merci rispettivamente del 60% e 30%, garantendo anche spazi pubblici maggiori all’interno della nave. Il nostro obiettivo è migliorare e perfezionare il servizio offerto, non solo in termini di frequenza ma anche in termini di qualità, grazie all’impiego del moderno traghetto Ikarus Palace, altamente performante e in totale rispetto dell’ambiente.” conclude Juan Riva Francos.

Avvolgimenti motori elettrici ac e dc

Impianti e manutenzioni elettriche navali e industriali Quadri di automazione e di allarme con PLC Squadra di pronto intervento in Italia e all’estero ASSISTENZA TECNICA LEROY-SOMER

Officine: Via Prov. Pianura Loc. S. Martino n° 23 - Pozzuoli (Na) Tel. 081/5260298 • Fax 081/3030928

www.elettronav.it • E-mail: grillo@elettronav.it


ANNO 49° - N°4 - APRILE 2011

Pag. 9

Concluso accordo con Maxi, leader in Italia nella distribuzione

All’Interporto campano il “Polo” logistico dello zucchero per il Centro – Sud Italia ’Interporto Campano diventa il polo logistico dello zucchero nel Centro – Sud Italia in seguito ad un accordo firmato dal direttore generale della TIN (Terminal Intermodale Nola), Massimiliano Riccardi, e da Thomas Stampfer, direttore logistica della Maxi, partner della società Sudzucher, il più grande produttore di zucchero a livello mondiale. Grazie ai servizi offerti ed alla posizione baricentrica dell’Interporto Campano, la Maxi ha deciso di utilizzare il Terminal Intermodale nolano per la distribuzione dello zucchero, di provenienza extraeuropea, verso le aree del Centro – Sud Italia e in Germania e in Francia, avvalendosi dell’impresa ferroviaria privata I.S.C. (Interporto Servizi Cargo). Attualmente, il consumo nazionale industriale e domestico di

L

zucchero è di circa 1.600.000 tonnellate, di cui il 35% movimentato dalla Maxi. Il Terminal Intermodale di 225.000 m² è gestito da TIN, società controllata di Interporto Campano in partnership con il Gruppo Gallozzi di Salerno. All’interno del Terminal Intermodale è presente un recinto di temporanea custodia, ovvero un’area doganale dove

vengono custodite le merci di provenienza extra UE in attesa di nazionalizzazione. L’area occupa una superficie di 60.000 m² al cui interno si trovano anche il deposito doganale privato e il deposito IVA. Il T.I.N. oltre a svolgere le operazioni di movimentazione/stoccaggio, svuotamento/riempimento, manutenzione/riparazione e pulitura dei container offre un’ampia gamma di servizi.

Confermato per il prossimo triennio l’intero Consiglio Direttivo e le figure dirigenziali dell’Associazione Italiana Armatori di Rimorchiatori

Rinnovata all’unanimità la Presidenza dell’Assorimorchiatori a Mario Mattioli Al termine del suo primo triennio, Mario Mattioli, è stato riconfermato per acclamazione alla guida dell’Assorimorchiatori, l’Associazione delle imprese di Armatori concessionari del servizio di rimorchio portuale. Presente in oltre 25 porti dislocati sull’intera fascia costiera italiana, Assorimorchiatori rappresenta oltre il 70% degli imprenditori del settore; da quasi 60 anni è portatrice di una politica associativa condivisa, basata sugli elevati standard qualitativi delle proprie aziende e sul dialogo costruttivo con tutti i suoi interlocutori di settore. Mario Mattioli, nel presentare il proMario Mattioli gramma per il nuovo mandato triennale, ha confermato la linea politica che: “è da sempre finalizzata a far si che le nostre aziende siano al servizio dei porti, massimizzando la sicurezza nel rispetto dell’economicità del servizio, in totale coordinamento con le Autorità competenti e gli utenti. Nei porti ove operano le imprese associate, questa politica ha portato, negli ultimi anni, ad un andamento medio tariffario inferiore al livello d’inflazione, rispondendo alle attese dell’utenza ed al particolare momento storico-economico che stiamo vivendo. In quest’ottica abbiamo anche condiviso ed attuato l’iniziativa ministeriale finalizzata, in questo ultimo biennio di forte crisi economica, al contenimento delle tariffe di rimorchio”. Ferma nello sposare da sempre una politica di massima flessibilità atta a soddisfare le richieste dell’utenza nel rispetto dei massimi standard di sicurezza, l’Assorimorchiatori sta cercando anche di trovare una linea di dialogo ed accordo con la propria forza lavoro affinché: “venga concordemente individuata una nuova Presidente: Mario Mattioli forma di organizzazione del lavoro Consiglio Direttivo: Bruna Cafiero attraverso maggiori Pietrantonio Cafiero flessibilità, possibili Alberto Delle Piane perché il nostro Corrado Neri lavoro, pur richiedenAlessandro Russo do elevate dosi di proLuca Vitiello fessionalità ed impegno, fa registrare rile- Presidente della Commissione Relazioni Industriali: Luca Vitiello vanti periodi di attesa all’interno dello svolgimento di ciascun turno lavorativo”.

Presidente della Commissione Porti: Pietrantonio Cafiero

SERVIZIO SETTIMANALE FULL CONTAINER NAPOLI

E

ANCONA

ESTREMO ORIENTE - CINA

NORD AMERICA

JAPAN - AUSTRALIA - NUOVA ZELANDA - INDONESIA - MALAYSIA TAILANDIA - PHILIPPINE - VIETNAM - CAMBOGIA - KOREA - TAIWAN

Partenze settimanali da/per Napoli:

Partenze settimanali da/per Napoli: PORT KELANG diretto SINGAPORE diretto / Semarang - Jakarta - Pasir Gudang - Port Kelang - Surabaya Yangoon - Bangkok - Belawan - Cebu - Ho Chi Min - Qingdao - Ningbo - Wenzhou Sydney - Melbourne - Brisbane - Adelaide - Fremantle. HONG KONG diretto / Huangpu - Shantou - Fuzhou - Guangzhou - Lyanyungang Xinfeng - Zhuhai - Sydney - Brisbane - Melbourne - Adelaide - Auckland - Lyttleton Tauranga - Napier - Nelson - Port Chavlmers - Wellinghton - Christ Church Manila Nord & Sud e destinazioni South China . SHANGHAI diretto / Beijing - Nanjing - Yokohama - Kobe - Nagoya - Osaka - Tokio Moji - Kaohsiung - Keelung - Taichung - Busan. NINGBO diretto SHEKOU diretto XINGANG via Shanghai XIAMEN via Shanghai •

srl Stazione Marittima, 61 - 80133 NAPOLI - Tel. 081 4233557 - Fax 081 4233501

srl Molo Ponte Morosini, 41 - 16126 GENOVA - Tel. 010 27071 - Fax 010 2707500

srl Piazza Centro Comm.le, 44 - 20090 S.FELICE SEGRATE (Mi) - Tel.02 7030681 - Fax 02 7532767

NEW YORK - NORFOLK - CHARLESTON e prosecuzioni interne USA WEST and EAST COAST

ISRAELE Partenze/Arrivi settimanali servizio diretto da/per Napoli: HAIFA - ASHDOD

WEST AFRICA Partenze/arrivi quindicinali servizio diretto da/per Napoli: LAGOS - TEMA - ABIDJAN - TAKORADI E PROSECUZIONI


Pag. 10

ANNO 49째 - N째4 - APRILE 2011

Aprile 2011  

Periodico Marittimo a Diffusione Internazionale

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you