Page 1

Ricchi in acidi umici e fulvici naturalmente

PER COLTIVARE IL FUTURO, LA SOSTENIBILITÀ È IL NOSTRO ORIZZONTE.


Leader italiano nei fertilizzanti solidi uso terreno a valenza ecologica, si distingue per la lunga esperienza nel mondo della nutrizione delle piante e lo sguardo sempre attento e lungimirante all’evoluzione del mercato: è stata, infatti, tra i primi produttori di fertilizzanti a compatibilità ambientale. UNIMER è una società italiana che produce e commercializza fertilizzanti dal 1969, protagonista nello sviluppo di soluzioni ecocompatibili per la nutrizione delle colture, con due moderni stabilimenti strategicamente dislocati nelle province di Treviso, l’unità produttiva storica di Vidor, ed Ascoli Piceno, il nuovissimo stabilimento di Arquata del Tronto, per una superficie industriale di oltre 100.000 mq ed una capacità produttiva che supera le 120.000 tonnellate all’anno. Far crescere l’agricoltura in armonia con la natura è la vision di UNIMER, agendo responsabilmente per preservare l’ecosistema con fertilizzanti efficaci, sicuri, rispettosi dell’ambiente e economicamente vantaggiosi. Fin dai suoi esordi, UNIMER ha inteso affermare un nuovo approccio al mercato: con spirito pionieristico e una profonda passione per il territorio e l’agricoltura, ha sempre promosso con i suoi prodotti la sostenibilità delle colture e la conservazione della fertilità, anticipando la sensibilità della stessa CEE, che solo nei primi anni ’90 ha iniziato ad interessarsi ai fertilizzanti a valenza ecologica. Un costante lavoro di ricerca e innovazione, svolto in stretto contatto con gli Istituti di Chimica Agraria di prestigiose Università e con i più importanti laboratori specializzati nel campo agronomico, che trova riconoscimento nelle certificazioni internazionali di qualità ottenute tramite l’ente di certificazione DNV GL, una delle prime società di certificazione al mondo e si traduce nella realizzazione di un’ampia offerta di concimi organo-minerali, sia biologici che convenzionali, ammendanti, concimi organici e microelementi, in grado di esaltare ogni raccolto e preservare l’ecosistema. In particolare, i fertilizzanti UNIMER consentono a terreni sfruttati e poveri di sostanza organica di trovare, grazie al loro impiego, la risposta più completa ed efficace per il ripristino della fertilità. UNIMER è sempre pronta a cogliere sfide ed opportunità partecipando a progetti innovativi, insieme ad importanti multinazionali dell’agricoltura, come COMBI MAIS IDROTECHNOLOGIES, patrocinato da EXPO 2015, dove è stata protagonista della nutrizione organo-minerale con il concime AZTECO 10.5.15 della linea AVANTAGE nel 2015, con i concimi organo-minerali FLEXIFERT 10.0.20 in fase di presemina e SUPER AZOTEK N32 in sarchiatura nel 2016 e 2017; nel 2018 è stato aggiunto MICROLIFE, ammendante bovino ed equino con consorzio microbico per la preparazione del terreno. L’Azienda vanta una consolidata collaborazione con i migliori distributori del mercato ed offre una consulenza agronomica altamente professionale per qualsiasi esigenza dell’agricoltore.

La maggiore resa agronomica delle unità fertilizzanti distribuite con i fertilizzanti Unimer risponde all’esigenza di sostenibilità economica ed ambientale che la moderna agricoltura richiede, mantenendo, nel contempo, elevate rese quali-quantitative delle coltivazioni. La presenza di sostanza organica umificata nel terreno contribuisce a migliorare la disponibilità dei nutrienti per la pianta e a mantenere un elevato livello di attività microbiologica che favorisce il loro assorbimento. Le pratiche legate all’intensivizzazione e specializzazione della moderna agricoltura provocano spesso l’impoverimento delle riserve di sostanza organica umificata nel suolo. Per favorire il ripristino e la conservazione di adeguati livelli di sostanza organica umificata, UNIMER mette a disposizione degli agricoltori una vasta gamma di AMMENDANTI di elevata qualità ad alto grado di umificazione e un ricco listino di CONCIMI ORGANICI e ORGANO-MINERALI convenzionali e biologici. L’elevato grado di umificazione della sostanza organica utilizzata nei formulati UNIMER è garantita dalla dichiarazione in etichetta del contenuto di carbonio organico umificato che assume un elevato indice di valorizzazione nel computo delle unità fertilizzanti contenute nei concimi. L’allegato 12 del D.Lgs 75/2010, nel definire la qualità di un fertilizzante, attribuisce a ciascun elemento un indice di valorizzazione relativo: quello del carbonio organico umificato è il più elevato, riflettendo la sua straordinaria capacità di incrementare la fertilità del terreno. Carbonio organico (C) non umificato

Ơ9 = 0,3

Carbonio organico (C umico) umificato

Ơ10=2,5

Allegato 12 del D.Lgs 75/2010

LINEA SIAPOR

Winner Victory, Challenge, Driver Pilot, Le Mans Miura, Diablo

C totale 16% C totale 14% C totale 12% C totale 10%

C Umificato 4% C Umificato 3,5% C Umificato 3% C Umificato 3%

LINEA AVANTAGE

Spiga d’oro, Granfrutto Athena Light, Azteco,Unimax, Easy Fert, Quality Light Athena, Premier, Maxi Fertil Super Azotek

C totale 14% C totale 12% C totale 10% C totale 8%

C Umificato 3,5% C Umificato 3% C Umificato 3% C Umificato 2,5%

LINEA BIOUNIMER

GreenPower Armony, Arcadia Bacchus

C totale 25% C totale 20% C totale 15%

C Umificato 7% C Umificato 5% C Umificato 3,5%

9-21

C totale 15%

C Umificato 3,5%

10-0-20

C totale 10%

C Umificato 2,5%

LINEA FLEXIFERT

La reazione tra le matrici organiche altamente umificate e gli elementi nutritivi minerali consente a questi ultimi un elevato grado di protezione, conferendo ai concimi organo-minerali UNIMER particolari doti di efficienza ed un’ azione nutritiva prolungata.


LA MAGGIORE EFFICIENZA DELLA CONCIMAZIONE ORGANO-MINERALE UNIMER Percentuali di utilizzo da parte delle colture dei principali macroelementi apportati con i concimi – valori orientativi. TIPO DI CONCIME

AZOTO (N)

FOSFORO (P2O5)

POTASSIO (K2O)

Concime minerale

40 – 60%

10 - 20%

30 - 60%

Organo-minerale a base di torba umificata

60 - 80%

30 - 40%

65 - 75%

Organo-minerale a base di pollina umificata

50 - 70%

25 - 35%

55 - 65%

60 - 80 % N org. 40 - 60 % N min.

10 - 20%

30 - 60%

Organo-minerale a base di pollina non compostata, cuoio, farina di carne e borlanda

Fonte: A. Benedetti, S. Canali – Istituto Sperimentale per la Nutrizione delle Piante – Roma (Terra e Vita – 1996)

I concimi organo-minerali UNIMER, prodotti utilizzando miscele di diverse matrici organiche altamente umificate, vantano livelli di efficienza molto elevati con ottime percentuali di utilizzo dei principali macroelementi da parte delle colture. Percentuali di utilizzo da parte delle colture dei principali macroelementi apportati con i concimi UNIMER - valori orientativi. TIPO DI CONCIME

AZOTO (N)

FOSFORO (P2O5)

POTASSIO (K2O)

Concime minerale

40 – 60%

10 - 20%

30 - 60%

Organo-minerali UNIMER

50 - 80%

25 - 40%

55 - 75%

Stabilimento di Vidor (TV)

La concimazione organo-minerale UNIMER consente di registrare un incremento della quota assimilabile dei nutrienti da parte delle colture rispetto ai concimi minerali, limitando le perdite legate a lisciviazione, retrogradazione, volatilizzazione ed insolubilizzazione. Inoltre favorisce l’attività microbiologica del suolo migliorando di molto la disponibilità dei nutrienti. È noto infatti come le diverse condizioni climatiche e del suolo influenzino i risultati di efficienza dei fertilizzanti. UNIMER si avvale di impianti industriali messi a punto negli anni, grazie a significative competenze tecniche, agronomiche e chimiche, aggiornati attraverso consulenze altamente specializzate con i maggiori impiantisti del mercato italiano ed estero, nel rispetto delle normative di sicurezza, sanitarie ed ambientali in vigore. Stabilimento di Arquata del Tronto (AP)


LE FASI CHE CONNOTANO IL PROCESSO PRODUTTIVO 1

FASE BIOSSIDATIVA Attuata attraverso accurata ossigenazione delle matrici organiche per consentire, grazie all’azione dei microorganismi, la profonda trasformazione della sostanza organica di partenza e la formazione dei precursori delle sostanze umiche.

2

MATURAZIONE in questa fase, attraverso processi di resintesi e di polimerizzazione, si ha la formazione di sostanze umiche stabilizzate: acidi umici e fulvici ricchi di gruppi funzionali carbossilici, fenolici, chetonici, alcolici in grado di reagire con gli elementi nutritivi minerali.

I fertilizzanti UNIMER vantano proprietà chimico-fisiche-agronomiche di assoluta eccellenza. Il perfetto controllo dell’umidità, ottenuto grazie ai moderni impianti di disidratazione industriale, garantisce caratteristiche costanti e un’ottima gestione nelle fasi di distribuzione e immagazzinamento.

3

MISCELAZIONE Con l’utilizzo di impianti di controllo computerizzati le matrici organiche, a questo punto del processo altamente umificate, vengono miscelate con le altre componenti organiche e minerali.

Grazie alle continue innovazioni industriali, all’ottimizzazione e standardizzazione dei processi produttivi i fertilizzanti UNIMER sono oggi prodotti in minicubetti dalle caratteristiche uniche: dimensioni estremamente ridotte e regolari (inferiori ai 4 mm), superiore compattezza e massima scorrevolezza e spandibilità, per la più completa soddisfazione durante il loro impiego in campo.

4

REAZIONE L’efficacia del processo di reazione si basa sulle proprietà delle sostanze umiche di combinarsi in modo efficiente con le componenti minerali, dando luogo a complessi umo-minerali stabili: i legami fra i gruppi funzionali degli acidi umici e fulvici e gli elementi minerali garantiscono a questi ultimi un’elevata protezione.

Un’apposita linea di produzione è dedicata alla realizzazione dei prodotti granulari. Con un rivoluzionario processo industriale brevettato (Unigran), UNIMER è riuscita a produrre concimi organo-minerali in una forma granulare affidabile, omogenea e scorrevole: il granulo UNIMER coniuga l’eccellenza agronomica con quella fisica.

5

FORMAZIONE FISICA DEL PRODOTTO Ottenuta l’amalgama omogenea di tutte le componenti, si procede alla produzione di minicubetti, granuli e granelli di piccole dimensioni, scorrevoli, adatti alle esigenze della moderna agricoltura meccanizzata e di precisione.

Inoltre l’innovativo processo di produzione dei granelli - un’esclusiva UNIMER - consente l’utilizzo in localizzazione anche con macchinari di precisione. La ridotta dimensione dei granelli permette una più ampia superficie di scambio, diventando elemento di grande efficacia qualora si ricerchi una risposta nutrizionale più pronta.

6

TRATTAMENTO TERMICO - ESSICCAZIONE Il prodotto così formato viene inviato all’essiccatore industriale per essere sottoposto a trattamento termico di disidratazione e sanitizzazione. L’umidità viene ridotta al di sotto del 10%, garantendo nel prodotto finito la presenza di sostanze utili alla nutrizione e non acqua, caratteristiche costanti ed un’ottima gestibilità nella fase di immagazzinamento, distribuzione e trasformazione nel terreno. Nel rispetto delle normative sanitarie vigenti (Regolamento CE n. 1069/2009 e 142/2011 e successive modifiche ed integrazioni), il prodotto viene sottoposto a trattamento termico a 70°C per oltre un’ora.

Minicubetti

Granuli

0 1

4 mm 2

8

CONFEZIONAMENTO Imballi da 5/15/25/500 kg.

ø 4 mm

4

RAFFREDDAMENTO Per ottimizzare le condizioni di confezionamento, il prodotto viene portato a temperatura ambiente per mezzo di impianto a torri di raffreddamento.

3

7

Granelli


LA QUALITÀ DELLE MATRICI ORGANICHE ULTILIZZATE PER LA PREPARAZIONE DEI FERTILIZZANTI UNIMER TORBA UMIFICATA • Le matrici organiche impiegate nella preparazione dei fertilizzanti sono caratterizzate da elevata attitudine umigena, per la presenza di lettiera maturata e umificata con letame e/o pollina umificata uniti a torba umificata e ammendante compostato verde. • La stabilità chimico-fisica e strutturale delle matrici determina la diversa sensibilità alla degradazione e alla ossidazione, costituendo un fattore importante nel garantire la continuità delle prestazioni del sistema suolofertilizzante-pianta. • Le matrici organiche impiegate per la produzione di tutti i prodotti UNIMER vengono selezionate in base alle loro prestazioni e analizzate e valutate in funzione di tutti gli effetti positivi sull’agrosistema. • Ciò ha consentito l’ottenimento della loro stabilizzazione, obiettivo impegnativo trattandosi di componenti naturali che non hanno caratteristiche omogenee, garantendo standard qualitativi affidabili nel tempo ed una qualità di assoluta eccellenza.

LETAME ESSICCATO Prodotto armonico per l’equilibrio dei suoi componenti costituiti da letami bovini ed equini (con lettiera) umificati ed altri sottoprodotti organici sempre arricchiti di microflora batterica selezionata. Quest’ultima, durante il processo di maturazione, viene preservata con il controllo ed il rispetto dei diversi parametri: umidità, porosità della massa, temperatura, ottimale rapporto C/N (26) favorevole alla moltiplicazione del microbioma del suolo. Il letame essiccato sottoposto a processo di umificazione è caratterizzato da un rapporto prevalente degli acidi umici rispetto ai fulvici; aumenta la fertilità agronomica con il miglioramento dello stato fisico, chimico e biologico del terreno.

POLLINA ESSICCATA Composta da deiezioni avicole miscelate a lettiera e addizionata di flora microbica, è sottoposta a umificazione dopo un accurato processo di aerobiosi che porta alla formazione di notevoli quantità di acidi fulvici prevalenti su quelli umici. Il risultato si traduce in un’acidità globale e numero di radicali funzionali (carbossilici, chetonici, alcolici, aminici e solfidrilici) estremamente favorevoli ad esercitare un elevato grado di protezione degli elementi minerali aggiunti. Infine il processo di maturazione, condotto in condizioni di aerobiosi, sviluppa calore endogeno che permette di degradare i residui di antibiotici e di eliminare la microflora dannosa.

È un fossile organico di origine vegetale. Nella preparazione dei fertilizzanti viene impiegata esclusivamente torba ad elevato grado di umificazione, che deve quindi presentare valori minimi di sostanza organica pari al 40% e di sostanze umiche pari al 12%. Il suo utilizzo consente di migliorare la struttura dei concimi, nonché aumentare il coefficiente di utilizzazione della frazione minerale.

FARINE PROTEICHE ANIMALI Sono ricche degli aminoacidi maggiormente presenti in natura e costituiscono una base organica azotata proteica di elevato valore economico ed agronomico. Nei processi formulativi apportano un notevole effetto strutturante che consente un migliore potere di imbibizione ed un’efficace disgregazione nel terreno. L’integrazione con la frazione umica delle altre componenti organiche consente di incrementare la fertilità agronomica del terreno e la disponibilità azotata per le colture.

AMMENDANTE VEGETALE SEMPLICE NON COMPOSTATO Costituito dai residui di lavorazione dell’industria agroalimentare, caratterizzato da elevata presenza di sostanza organica di qualità. Prodotto non fermentato a base di cortecce e/o altri materiali vegetali come sanse, pule, bucce con esclusione di alghe e di altre piante marine. Contenuto di torba massimo 20% sul tal quale e contenuto in carbonio organico sul secco minimo 40%.

AMMENDANTE COMPOSTATO VERDE Ottenuto mediante processo controllato di trasformazione e stabilizzazione di materiali organici che possono essere costituiti da scarti della manutenzione del verde ornamentale, da residui colturali, da altri materiali vegetali come sanse vergini (disoleate o meno), ricchi in carbonio umificato. Con questa denominazione sono compresi tutti i prodotti ottenuti per compostaggio di soli materiali vegetali.

NORME SANITARIE Tutte le materie prime organiche di origine animale sono conformi ai requisiti previsti dal Regolamento CE n. 1069/2009 e 142/2011 e successive modifiche ed integrazioni.


LINEA FERTILIZZANTI CONSENTITI IN AGRICOLTURA BIOLOGICA


LINEA FERTILIZZANTI CONSENTITI IN AGRICOLTURA BIOLOGICA

La linea Biounimer riflette pienamente i valori e il modus operandi dell’azienda: è stata concepita infatti per le esigenze dell’agricoltura biologica con un approccio nutrizionale sostenibile, volto a soddisfare i bisogni nutritivi della pianta, sfruttando in modo naturale anche le risorse rinnovabili presenti nel terreno.

Materie prime organiche altamente selezionate, quindi, sulla base delle qualità sia agronomiche che sanitarie, e due moderni stabilimenti abilitati alla loro lavorazione, nel rispetto della normativa vigente, sono la garanzia di una linea di fertilizzanti biologici sicura, moderna ed efficiente.

Perché la rivitalizzazione dei suoli con l’utilizzo dei residui colturali umificati, con l’impiego sia di matrici organiche biologicamente attive che di concimi organo minerali biologici, costituisce una preziosa risorsa per ripristinare la fertilità, rispettando l’ambiente.

I fertilizzanti Biounimer, nelle rispettive componenti organiche e minerali, corrispondono pienamente ai requisiti indicati nel D. Lgs. n. 75/2010 allegato 13 e sono iscritti al Registro dei Fertilizzanti consentiti in agricoltura biologica presso il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

Aspetto distintivo dei fertilizzanti Biounimer è proprio la qualità della componente organica ad elevato tasso di umificazione, come si evidenzia dalla elevata percentuale di carbonio umificato, dichiarato in etichetta.

Il processo di disidratazione industriale applicato da UNIMER anche nella linea Biounimer è eseguito con particolare accortezza (tempi lunghi e basse temperature), in modo da assicurare tutti i vantaggi di una minima e ben controllata umidità finale del prodotto e allo stesso tempo di salvaguardare integralmente la vitalità dei microrganismi utili.


ARMONY S, ARCADIA e BACCHUS S

ENDURANCE N8

POLLINAMATURA

SUPERSTALLATICO

Concimi organo-minerali NPK e NP La ricchezza e varietà delle sostanze umificate, presenti nella matrice organica di questi concimi organo-minerali, esalta la potenzialità e l’efficienza degli elementi nutritivi a cui sono associate, consentendo la massima efficienza fertilizzante con il migliore risultato agronomico. La significativa presenza di acidi umici e fulvici, che agiscono come colloidi organici ad elevata capacità di scambio ionico, trattenendo i nutrienti li preserva dal dilavamento e li rilascia gradualmente, al momento del bisogno della pianta. Nei concimi organo-minerali Armony S e Arcadia il contenuto di carbonio organico umificato raggiunge l’eccezionale valore del 5%, Bacchus S ne contiene il 3,5%. Quest’ultimo è un concime organo-minerale NPK con S e Fe, studiato per l’impiego su vite, fruttiferi, agrumi, ecc., in agricoltura biologica. Il titolo NPK con rapporto 1: 2:4,6 è ideale per soddisfare le necessità del vigneto biologico.

Concime organico azotato Endurance N8 è un concime organico azotato studiato per conseguire una cessione azotata modulata completa. L’azoto organico di Endurance N8 è di origine proteica, derivato da farina di carne ed ossa con un significativo contenuto di sangue. La farina di carne ed ossa è caratterizzata dalla presenza di amminoacidi quali glicina, prolina, alanina, acido glutammico ed idrossiprolina, oltre a fosfato di calcio. Questi elementi vengono messi a disposizione della coltura con gradualità ad opera del microbioma presente nella componente organica matura (letame essiccato). Il sangue contenuto nella miscela contiene proteine allo stato nativo, fonte di azoto organico altamente biodisponibile per l’attività dei microrganismi del terreno, oltre alla forma naturale di Ferro, anch’essa biodisponibile al massimo grado.

Concime organico NP Le caratteristiche che distinguono Pollinamatura Biounimer sono riferibili ai seguenti aspetti: • l’elevato tasso di umificazione della materia prima utilizzata da Unimer che evita le problematiche del materiale lavorato fresco ed è fondamentale per conseguire una durevole fertilità azotata e per attivare lo scambio nutritivo; • la notevole presenza di acidi fulvici, prevalenti su quelli umici, che determina una efficace azione sequestrante di elementi nutritivi, mantenendone la disponibilità per gli apparati radicali delle colture; • la formazione di complessi umici a basso peso molecolare, che favorisce un’apprezzabile mobilità ionica in seno al flusso nutritivo.

Ammendante letame bovino ed equino Le caratteristiche di Superstallatico Biounimer derivano dall’elevata qualità all’origine del letame bovino ed equino, proveniente da allevamenti selezionati non industriali, privi di germi patogeni e sottoposti ad un accurato processo di maturazione. Superstallatico aumenta la fertilità agronomica con il miglioramento dello stato fisico, chimico e biologico del terreno, grazie all’eccellente qualità della matrice organica, all’elevato tasso di umificazione (oltre il 30%), rilevabile dall’elevato rapporto C/N (26) favorevole all’attivazione microbiologica del suolo. Superstallatico esplica un effetto ammendante durevole (2-3 anni) grazie alla maggiore stabilità della matrice organica con prevalenza di acidi umici, che hanno effetti positivi sulla struttura del terreno migliorandone le caratteristiche fisico-chimiche.


MICROLIFE Ksol

MICROLIFE Nfix

MICROLIFE Psol

MICROLIFE

GREENPOWER

MICROSOL

Prodotto ad azione specifica Inoculo di funghi micorrizici Microlife Ksol svolge un’efficace azione sulla disponibilità degli elementi nutritivi, in particolare contribuisce a solubilizzare e trasformare il potassio trattenuto nel suolo in potassio disponibile per la pianta. Il prodotto infatti contiene Frateuria Aurantia, che nel suolo si attiva e si moltiplica utilizzando fonti di carbonio presenti nel terreno o essudati delle radici e in questo processo secerne acidi organici ed enzimi che aiutano a solubilizzare il potassio bloccato nel suolo in una forma scambiabile ed assimilabile per le piante.

Prodotto ad azione specifica Inoculo di funghi micorrizici Microlife Nfix svolge un’efficace azione sulla disponibilità degli elementi nutritivi, in particolare rende più efficiente l’assorbimento dell’azoto atmosferico, oltre a quello di vitamine e altre sostanze che promuovono la crescita. Microlife Nfix è arricchito di tre batteri azoto-fissatori: • Azotobacter Chroococcum in grado di assimilare direttamente l’azoto libero atmosferico e produrre composti azotati arricchendo il terreno a beneficio della pianta. • Azospirillum Lipoferum colonizza le radice ed instaura una relazione simbiotica con le piante che beneficiano della fissazione dell’azoto. • Rhizobium in grado di trasformare l’azoto atmosferico in una forma facilmente assimilabile per le piante.

Prodotto ad azione specifica Inoculo di funghi micorrizici Microlife Psol svolge un’efficace azione sulla disponibilità degli elementi nutritivi, in particolare aumenta quella del fosforo nella soluzione circolante. Il fosforo (P) è un elemento essenziale per lo sviluppo delle piante ed è spesso presente in discrete quantità nei terreni, ma spesso in forme poco disponibili per le piante. In particolare i batteri Bacillus Megaterium e Coagulans presenti in MICROLIFE Psol contribuiscono a trasformare il fosforo insolubilizzato presente nel suolo in fosforo solubile e disponibile.

Ammendante letame bovino ed equino con aggiunta di consorzio microbico Con Microlife la naturale ricchezza in microflora e sostanze umiche dell’ammendante letame viene esaltata dall’aggiunta di un consorzio microbico selezionato, ottenendo un prodotto dalla caratteristiche eccellenti in grado di migliorare in modo eccezionale le condizioni del suolo, creando condizioni ottimali per lo sviluppo della microflora e la conseguente benefica colonizzazione del terreno, in particolare della rizosfera. Il consorzio microbico è composto principalmente da microrganismi del genere Trichoderma, Pseudomonas, Bacillus Megaterium e Amyloliquefaciens ed Aspergillus Niger in forma di spore e cellule vitali; produce metaboliti (vitamine incluse) ed enzimi utili alla salute ed alla nutrizione delle piante. Agisce come bioattivatore della fertilità e crea attività collaterale antagonista, accrescendo le difese naturali delle piante, esplicando al meglio le azioni di BIOFERTILIZZANTE, BIOATTIVATORE, BIOPROTETTORE.

Ammendante torboso composto 100% ORGANICO VEGETALE GreenPower è un ammendante torboso composto che associa le proprietà di torba altamente umificata e ammendante compostato verde. Ricco di sostanze umiche, capaci di conferire al suolo la giusta struttura per un adeguato sviluppo della microflora e della microfauna, può sostituire la tradizionale letamazione con l’apporto di sostanza organica vegetale umificata. L’ottima amalgama delle matrici organiche consente l’ottimale condizionamento del prodotto finito in minicubetti di piccole dimensioni, regolari ed asciutti perfettamente idonei allo stoccaggio, alla distribuzione in campo e alla trasformazione nel terreno.

Concimi organici NP con microelementi Sono concimi organici NP con azoto e fosforo di origine naturale, arricchiti con meso e microelementi sequestrati per reazione naturale con matrici organiche ad alto tasso di umificazione. Gli acidi umici e fulvici reagendo naturalmente con i meso e microelementi, originano complessi stabili a cessione graduale, con efficienti scambi tra soluzione del suolo e apparato radicale. Ne consegue un’efficace attività di prevenzione delle carenze in meso e microelementi nel terreno. MICROSOL FERROMAX contiene ferro (10%), zolfo (7,5%), boro e zinco ed esplica un’efficace azione acidificante ed effetto rinverdente. MICROSOL KOMPOST contiene i più importanti meso e micro elementi: magnesio, zolfo, boro, ferro, manganese e zinco in forma di sali particolarmente solubili, legati naturalmente con matrici organiche umificate. L’azione multipla concomitante di più elementi, oltre che curare carenze manifeste, può prevenire quelle latenti.

La natura e la composizione dell’ammendante su cui si riproducono i microrganismi ne garantisce l’eccellente sviluppo, unitamente al miglioramento delle proprietà chimicofisiche del terreno. Si tratta infatti di letame bovino ed equino di elevata qualità, proveniente da allevamenti selezionati non industriali, privo di germi patogeni. Dopo ad un accurato processo di maturazione e trattamento termico sanitario previsto per legge di un’ora a 70°C che ne stabilizza anche la bassa umidità finale, può vantare un’eccellente qualità di sostanza organica ad elevato tasso di umificazione, favorevole alla moltiplicazione dei microrganismi del suolo.


LINEA FERTILIZZANTI CONSENTITI IN AGRICOLTURA BIOLOGICA ALTO CONTENUTO DI CARBONIO ORGANICO UMIFICATO (CARBON NIO UMIC CO E FULV VICO))

PRODOTTI

Umidità N totale N organico P205 totale P205 sol. acidi min. Torba Salinità K20 sol. in acqua CaO totale MgO sol. in acqua S03 sol. in acqua B totale Fe totale Mn totale Zn totale C organico C organico umificato

4-8-10 BTC

4 4 8 8

3-12

3 3 12 12

3-6-14 BTC

3 3 6 3

8 8

2,5 2,5 2,5

14 1

14(*) 1(*)

14(*) 1(*)

14 1

3 3 3

2 2 3

50 65 dS/m 10 2 8

14 8 2

20 5

20 5

15 3,5

0,01 30 6 (*)

35-40 12-14 (*)

26 12 (*)

26(*) 12 (*) 0,1% 1x108 UFC/g

26(*) 12 (*) 0,1% 1x108 UFC/g

26(*) 12 (*) 0,1% 1x108 UFC/g

26 12 (*)

25 7

7 15 0,9 2 3,2 0,08 14 3 (*)

Vite, Cereali, Mais, Sorgo, Girasole, Soia e altre Oleaginose, Erba medica, Pisello, Fava, Favino e altre leguminose, Riso 400 - 600 Kg/ha

Cereali, Mais, Sorgo, Girasole, Soia e altre Oleaginose, Erba medica, Pisello, Fava, Favino e altre Leguminose, Frutticole, Orticole, Prati ornamentali e Floricole 400 - 600 Kg/ha

Vite 600 - 700 Kg/ha

Vite 400 - 600 Kg/ha

Frumento e cereali 500 - 1000 Kg/ha

Riso 500 - 600 Kg/ha

Girasole ed altre Oleaginose 800 - 1200 Kg/ha

Olivo, Agrumi, Noce e Nocciolo, Vite da vino e da tavola 1500 - 2500 Kg/ha

A pieno campo Interrato con le lavorazioni preparatorie. 2000 - 2500 Kg/ha

A pieno campo Interrato con le lavorazioni preparatorie. 2000 - 2500 Kg/ha

A pieno campo Interrato con le lavorazioni preparatorie. 2000 - 2500 Kg/ha

Olivo, Agrumi, Noce e Nocciolo, Vite da vino 1300 - 2300 Kg/ha

Vite da vino, da tavola, olivo, agrumi, noce e nocciolo 1500 - 2500 Kg/ha

Fruttiferi, Tabacco, Leguminose, Floricole e Ornamentali, Vite 100 - 150 Kg/ha

Su banda 800 - 850 Kg/ha

Su banda 800 - 8500 Kg/ha

Su banda 800 - 850 Kg/ha

Pre-impianto

Pre-impianto

800 - 1300 Kg/ha

1000 - 1500 Kg/ha

durante il ciclo colturale

durante il ciclo colturale

Orticole, Mais, Barbabietola, Cereali, Oleaginose, Floricole, Ornamentali e Prati ricreativi 1000 - 1500 Kg/ha

Orticole, Mais, Barbabietola, Vite da tavola, Cereali, Oleaginose, Floricole, Ornamentali e Prati ricreativi 800 - 1300 Kg/ha

Stoppie 1000 Kg/ha con aratura

Pre-semina o Pre-trapianto

Pre-semina o Pre-trapianto

13 0,5

0,5

Contenuto batteri rizosfera Kg/ha con interramento

14(*) 1(*)

1,2

Contenuto micorrize

Uso e Dosi

CON CONSORZIO MICROBICO

MINICUBETTI

Olivo 500- 700 Kg/ha

Fruttiferi, fragole e agrumi 800 - 900 Kg/ha Orticole 1000 - 1200 Kg/ha

Frumento tenero e duro, Orzo e altri Cereali 600 - 800 Kg/ha Fruttiferi 600 - 900 Kg/ha

Fruttiferi, Agrumi, Orticole 500 - 900 Kg/ha

Agrumi 700 - 1000 Kg/ha Orticole, Mais da granella e Sorgo 800 - 1000 Kg/ha Mais ceroso 500 - 700 Kg/ha

Mais, Sorgo, Colture proteiche, Leguminose e altre Erbacee 800 - 1500 Kg/ha Barbabietola, Noce e Nocciolo, Altri fruttiferi 1000 - 1500 Kg/ha Vite, Olivo 1000 - 2000 Kg/ha

Pre-impianto

1000 - 1500 Kg/ha durante il ciclo colturale

7,5 0,01 10 0,01 15 3,5 (*)

Erbacee 500 - 600 Kg/ha Arboree 500 - 800 Kg/ha

Agrumi 100 - 200 Kg/ha

Barbabietola 1000 - 1500 Kg/ha prima dell’inverno

Orticole, 1500 - 2500 Kg/ha Pre-semina o Pre-trapianto

Cereali e Mais, Oleaginose e Proteiche Floricole, Ornamentali e Prati ricreativi 1500 - 2500 Kg/ha

Orticole 1500 - 2000 Kg/ha

Materie prime: Concimi minerali e microelementi

Concimi organici

Matrici organiche

Fosfato naturale tenero, solfato di potassio dolomite solo di origine naturale

Fosfato naturale tenero dolomite solo di origine naturale

Letame essiccato, farina di carne Ammendante compostato verde

Fosfato naturale tenero, solfato di potassio, sale di ferro (solfato)

Sale di ferro (solfato), sale di zinco (solfato)

pollina essiccata, farina di carne, farina di ossa

Letame essiccato, farina di carne

Pollina essiccata

/

/

/

Kieserite solo di origine naturale, borato di sodio,sale di ferro (solfato e carbonato), sale di manganese (solfato), sale di zinco (solfato) Letame bovino ed equino essiccato

/

/

Torba umificata, ammendante compostato verde

Borato di sodio. sale di ferro (solfato e carbonato), sale di zinco (solfato)

Pollina essiccata, farina di carne e d’ossa

Pollina essiccata

/

/

Dosi indicative. Unimer si riserva di modificare i prodotti senza preavviso. / (*) Valori non dichiarabili in etichetta per legge.

TITOLI %


LINEA CONCIMI ORGANO-MINERALI


LINEA CONCIMI ORGANO-MINERALI

Concimi organo-minerali ottenuti per reazione fra matrici organiche altamente umificate e componenti minerali attentamente selezionati. Assicurano un’elevata protezione degli elementi nutritivi grazie ai legami fra i gruppi funzionali degli acidi umici e fulvici e gli elementi minerali.

La notevole stabilità dei complessi umo-minerali evita ingenti perdite di nutrienti e permette rapporti ottimali di concimazione. La sostanza organica umificata stimola il microbioma del suolo che concorre a migliorare l’assorbimento dei nutrienti minerali contenuti nei formulati.

Naturalmente ricchi in acidi umici e fulvici, evidenziato dall’elevato contenuto di carbonio organico umificato dichiarato in etichetta.

L’azoto minerale, reagendo con i gruppi fenolici delle sostanze umiche, acquisisce una cessione differenziata con aumento di efficienza per le colture e diminuzione delle perdite nel terreno per lisciviazione e nell’aria per volatilizzazione.

L’elevata presenza di sostanza organica ad alto tasso di umificazione garantisce la migliore efficienza delle unità minerali NPK, meso e microelementi, sia in termini di resa dell’elemento che di prolungata disponibilità per la pianta. Ciò consente la razionalizzazione delle somministrazioni con risparmio di unità fertilizzanti ed una maggiore flessibilità di applicazione.

SIAPOR, la prima linea di concimi organo-minerali UNIMER, è da sempre apprezzata dagli operatori del mercato per affidabilità e rendimento: rappresenta la più solida immagine di una tradizione proiettata nel futuro.


LINEA CONCIMI ORGANO-MINERALI SIAPOR® ALTO CONTENUTO DI CARBONIO ORGANICO UMIFICATO (CARBONIO UMICO E FULVICO)

PRODOTTI TITOLI % N totale N organico N ammoniacale N ureico P20 5 totale P20 5 sol. citr. amm. e acqua P20 5 sol. in acqua K 20 sol. in acqua CaO totale MgO totale* MgO sol. in acqua S0 3 sol. in acqua B totale Fe totale Zn totale* C organico C umico e fulvico Uso e Dosi Kg/ha con interramento

WINNER 11-25

PILOT 3 -30

VICTORY 4-8-16

VICTORY S 4-8-16 BTC

CHALLENGE 5-12-12

CHALLENGE S 5-12-12 BTC

LE MANS S 8-5-12 BTC

DRIVER S 7-7-7 BTC

MIURA S 12-6-8 BTC

DIABLO S 9-12-18 BTC

11 1,5 9,5

3 1,2 1,8

4 1,5 2,5

4 1,5 2,5

5 1,2 3,8

5 1,2 3,8

8 1,2 6,8

7 1,5 5,5

25 20 16

30 25 18

8 5 3,5 16

8 6 3,5 16

12 10 5 12

12 8 5 12

5 4 2,5 12

7 5 3,5 7

12 1 9 2 6 4,5 3,5 8

9 1 5 3 12 10 6 18 8

2

2

2

2

2

2

10

20 0,03 0,5

10

26 0,03 0,5

12 3

14 3,5

10 3

2

14 0,03 0,5 0,01 16 4

0,01 12 3

Cereali, Mais, Barbabietola 200 - 400 Kg/ha

Cereali, Barbabietola 200 - 400 Kg/ha

Soia, Girasole, Erba medica, Pisello, Fava e Favino 200 - 300 Kg/ha

Mais, Soia, Girasole, Erba medica 200 - 300 Kg/ha

Stoppie 300 - 350 Kg/ha

14 3,5 Vite da vino 500 - 700 Kg/ha post-vendemmia 700 - 900 Kg/ha risveglio vegetativo

Riso 500 - 700 Kg/ha Orticole, Patata, Asparago 1000 - 1200 Kg/ha

* Winner dispone di due formulazioni: una con Mg (stabilimento di Vidor), l’altra con Zn (stabilimento di Arquata del Tronto)

14 3,5

0,01 15 3,5

0,01 14 3,5

15 0,03 0,5 0,01 10 3

Vite da vino 400 - 600 Kg/ha

Cereali, Girasole 400 - 600 Kg/ha

Orticole 600 - 1000 Kg/ha

Vite da vino 400 - 600 Kg/ha

Orticole, Asparago e Carciofo 600 - 900 Kg/ha

Vite da vino 400 - 600 Kg/ha

Orticole 600 - 1000 Kg/ha

Vite da Tavola, Tabacco, Fragola, Floricole e Ornamentali 600 - 800 Kg/ha

Mais, Barbabietola 500 - 600 Kg/ha

Asparago e Carciofo 800 - 1000 Kg/ha

Vite da tavola, Fragola, Orticole 600 - 800 Kg/ha

Fruttiferi 500 - 800 Kg/ha

Vite da tavola, Fragola 600 - 800 Kg/ha

Asparago e Carciofo 800 - 1000 Kg/ha

Fruttiferi, Agrumi 500 - 800 Kg/ha

Vite da vino 400 - 600 Kg/ha

Olivo, Nocciolo 500 - 700 Kg/ha

Vite da tavola 600 - 800 Kg/ha

Cereali, Soia, Girasole, Erba medica 400 - 600 Kg/ha

Orticole, Asparago e Carciofo 800 - 1000 Kg/ha

Fruttiferi 500 - 800 Kg/ha

Pisello, Fava e Favino 400 - 700 Kg/ha

Carciofo 900 - 1100 Kg/ha

Girasole 500 - 600 Kg/ha

Mais, Barbabietola 500 - 600 Kg/ha Giovani impianti 150 - 300 Kg/ha

Materie prime: Concimi minerali

NP 18-46 (fosfato biammonico), sfridi fosfatici

NP 18-46 (fosfato biammonico), perfosfato triplo, sfridi fosfatici

NP 18-46 (fosfato biammonico), fosfato naturale tenero, sali misti potassici

NP 18-46 (fosfato biammonico), solfato di potassio, sfridi fosfatici, sfridi potassici

Concimi organici

Letame essiccato, pollina essiccata, pellicino integrato

Matrici organiche

Torba umificata, ammendante compostato verde, ammendante vegetale semplice non compostato

NP 18-46 (fosfato biammonico), perfosfato triplo, cloruro di potassio, sfridi fosfatici, sfridi potassici

NP 18-46 (fosfato biammonico), perfosfato triplo, solfato di potassio, sfridi fosfatici, sfridi potassici

Solfato ammonico, NP 18-46 (fosfato biammonico), solfato di potassio, sfridi fosfatici, sfridi potassici

Solfato ammonico, NP 18-46 (fosfato biammonico), solfato potassico

Solfato ammonico, urea, NP 18-46 (fosfato biammonico), solfato potassico

Solfato ammonico, urea, NP 18-46 (fosfato biammonico), solfato di potassio, sfridi fosfatici, sfridi potassici

Dosi indicative. Unimer si riserva di modificare i prodotti senza preavviso.


LINEA CONCIMI ORGANO-MINERALI


LINEA CONCIMI ORGANO-MINERALI

Concimi organo-minerali ottenuti per reazione fra matrici organiche altamente umificate e componenti minerali attentamente selezionati; attraverso il processo di produzione UNIMER viene assicurata la protezione degli elementi nutritivi grazie ai legami tra i gruppi funzionali degli acidi umici e fulvici e gli elementi minerali.

La protezione umica e il meccanismo d’azione che regola la dinamica di cessione degli elementi nutritivi segue i ritmi di assorbimento della coltura, adeguandosi alla sua fisiologia; ne consegue un aumento dell’efficienza in campo delle unità fertilizzanti che restano più a lungo disponibili per le piante migliorando la flessibilità di impiego dei formulati.

Naturalmente ricchi in acidi umici e fulvici, evidenziato dall’elevato contenuto di carbonio organico umificato dichiarato in etichetta.

La matrice organica dei prodotti AVANTAGE, oltre all’importante apporto di acidi umici e fulvici, fornisce una fondamentale base di sviluppo per il microbioma del suolo, influenzandone positivamente la fertilità biologica.

La protezione data dalla sostanza organica umificata consente l’ottimizzazione degli elementi nutritivi minerali che restano quindi disponibili per le piante, minimizzando i fenomeni di dilavamento e insolubilizzazione che consente un risparmio delle unità fertilizzanti. In particolare l’azoto di provenienza minerale, reagendo con i gruppi fenolici delle sostanze umiche, acquisisce una cessione differenziata con aumento di efficienza per le colture e diminuzione delle perdite nel terreno per lisciviazione e nell’aria per volatilizzazione.

Grazie alle continue innovazioni industriali, all’ottimizzazione e standardizzazione dei processi produttivi, oggi i fertilizzanti AVANTAGE sono prodotti in forma fisica dalle caratteristiche uniche: dimensioni estremamente ridotte e regolari (inferiori ai 4 mm), superiore compattezza, massima scorrevolezza e spandibilità, per la più completa soddisfazione durante il loro impiego in campo.


LINEA CONCIMI ORGANO-MINERALI AVANTAGE® PRODOTTI TITOLI % N totale N organico N ammoniacale N ureico N ureico con NBPT P205 totale P205 sol. citr. amm. e acqua P205 sol. in acqua K20 sol. in acqua CaO totale MgO totale MgO sol. in acqua S03 totale S03 sol. in acqua B totale Fe totale Zn totale C organico C umico e fulvico Uso e Dosi Kg/ha con interramento

QUALITY LIGHT 3-12-15 BTC

ATHENA 14-6-9

ATHENA LIGHT 14-5-5

AZTECO 10-5-15

GRANFRUTTO 10-5-6 BTC

PREMIER 7-12-18

SPIGA D’ORO 8-18

UNIMAX 9-6-12 BTC

SUPER AZOTEK N32

MAXI FERTIL 20-10

EASY FERT 6-12

14 1,5

14 2

10 2

10 2

8 3 5

8

8

6 2 1,5 2,5

5

5

5

18 14 8

12 4 3

9 8

5

15 14

6 8

12 9 5 18

20 1 7 8,5 3,5 10 7 4

3 2 1

12

9 2 4,5 2,5

32 1

9 3,5 6

7 1,5 3 2,5

12 8 5 15

28,5 2,5

6 4 2 12

8 2 8

7

5

22 0,02 0,5

0,05 0,5 0,01 10 3 Olivo piante in allevamento 200 - 400 Kg/ha Olivo piante in produzione 600 - 800 Kg/ha

12 3

12 3

Olivo piante in allevamento 300 - 500 Kg/ha

Mais 700 - 1000 Kg/ha

Olivo piante in produzione 700 Kg/ha

Riso 500 - 700 Kg/ha

14 3,5

in pre-semina in presemina

Altri Cereali 300 - 600 Kg/ha in presemina

in autunno/inverno

Altre Colture Arboree e Fruttifere 500 - 1000 Kg/ha

Orticole 600 - 1000 Kg/ha

Olivo, Nocciolo 600 - 800 Kg/ha

Vite, colture Arboree e Frutticole, Colture estensive, Prati e Pascoli 400 - 600 Kg/ha

Vite da tavola 500 - 700 Kg/ha

in autunno/inverno

Melo 700 - 1000 Kg/ha

Fruttiferi 600 - 900 Kg/ha

Agrumi 500 - 800 Kg/ha

Vite 600 - 800 Kg/ha

10 3

14 3,5 Cereali 200 - 400 Kg/ha Mais, Barbabietola 300 - 500 Kg/ha Girasole, Soia, Pisello, Fava e Favino, Erba medica 300 - 400 Kg/ha

12 3 Vite, Colture Arboree e Fruttifere 400 - 700 Kg/ha Orticole 600 - 1000 Kg/ha

8 2,5

10

10 3

12 3

Cereali, Fruttiferi, Olivo 200 - 300 Kg/ha

Cereali, Agrumi 500 - 600 Kg/ha

Girasole 250 - 350 Kg/ha

Mais 200 - 300 / 700 - 800 Kg/ha in presemina

Mais 250 - 400 Kg/ha Orticole 300 - 400 Kg/ha

Stoppie 350 - 400 Kg/ha

Vite da vino, Orticole 700 - 900 Kg/ha

10

Sorgo 200 - 400 Kg/ha

Cereali, Girasole ed altre Oleaginose, Colture Proteiche, Erba Medica, Barbabietola da Zucchero, Floreali ed Ornamentali, Prati ricreativi 500 - 700 Kg/ha

Riso 200 - 300 Kg/ha

12 3 Tabacco 600 - 800 Kg/ha Pomodoro 800 - 1000 Kg/ha Barbabietola 700 - 900 Kg/ha Mais 700 - 800 Kg/ha Cereali 400 - 500 Kg/ha

Girasole, Prato, Colza 300 - 400 Kg/ha

Erba medica 400 - 600 Kg/ha

in autunno/inverno

Olivo, Spinacio 400 - 600 Kg/ha

Colture Orticole 600 - 1000 Kg/ha

Nocciolo 300 - 500 Kg/ha

Vite da vino, Pomacee e Drupacee 300 - 500 Kg/ha

Barbabietola, Orticole 400 - 500 Kg/ha

Orticole 1100 - 1200 Kg/ha

in presemina/pretrapianto

Colture Proteiche, Oleaginose e altre Erbacee 300 - 600 Kg/ha

Patate 1000 - 1200 Kg/ha

in presemina/pretrapianto

Colture Floricole, Vivai e Prati ornamentali 500 - 1000 Kg/ha

Materie prime: Concimi minerali

Urea, urea con inibitore dell’ureasi (N-(n-butil) triammide tiofosforica (NBPT)), sfridi fosfatici, cloruro di potassio, solfato di potassio

Urea, fosfato naturale tenero, cloruro potassico

Urea, fosfato naturale tenero, cloruro potassico

Concimi organici

Pollina essiccata, letame essiccato, pellicino integrato

Matrici organiche

Torba umificata, ammendante compostato verde, ammendante vegetale semplice non compostato

Urea, sfridi fosfatici, solfato potassico

Urea, concime NP 18 - 46 (fosfato biammonico), sfridi potassici, sali misti potassici

Concime NP 18 - 46 (fosfato biammonico), sfridi fosfatici

Urea, solfato ammonico, concime NP 18 - 46 (fosfato biammonico), sfridi fosfatici, solfato di potassio

Urea,solfato ammonico, Urea, urea con inibitore urea con inibitore dell’ureasi (N-(n-butil) dell’ureasi (N-(n-butil) triammide tiofosforica (NBPT)) triammide tiofosforica (NBPT)), concime NP 18 - 46 (fosfato biammonico), sfridi fosfatici

Concime NP 18 - 46 (fosfato biammonico), sfridi fosfatici

Concime NP 12 - 52, solfato di potassio, solfato di magnesio per uso agricolo

Dosi indicative. Unimer si riserva di modificare i prodotti senza preavviso.


Una sinergia innovativa per coltivare eccellenza CONCIMI ORGANO-MINERALI AD ELEVATO CONTENUTO DI ACIDI UMICI E FULVICI CON RESINE SCAMBIATRICI DI ELEMENTI


Una sinergia innovativa per coltivare eccellenza

LE RESINE SCAMBIATRICI DI ELEMENTI: IL FATTORE X DI FLEXIFERT In linea con la propria filosofia aziendale, basata su criteri di sostenibilità delle colture e conservazione della fertilità, Unimer ha ideato Flexifert, una nuova gamma di concimi organo-minerali che si distingue per l’utilizzo delle resine scambiatrici di elementi. Queste macromolecole organiche trovano infatti proficua applicazione nella nutrizione delle piante, apportando diversi vantaggi in agricoltura. AZIONI E VANTAGGI DELLE RESINE SCAMBIATRICI DI ELEMENTI IN AGRICOLTURA azioni Agiscono sulla capacità di scambio del terreno, un fenomeno che avviene continuamente tra la fase liquida e solida del terreno. Sia i cationi (Na+, K+, NH4+, Ca2+, Mg2+, ecc.) che gli anioni (PO42-, H2PO4-, Cl-, SO42-, ecc.) tendono infatti a ripristinare le alterazioni dell’equilibrio tra le due fasi, attraverso i processi di adsorbimento (da fase liquida a solida) e desorbimento (dalla solida alla liquida).

Influenzano il potere tampone del terreno ovvero la proprietà del terreno di opporsi alle variazioni del pH, contribuendo a neutralizzarne le cause (le resine cationiche acidificano, quelle anioniche alcalinizzano).

Intervengono sul potere assorbente del terreno, ovvero sulla capacità del terreno di trattenere l’acqua e gli elementi nutritivi in essa disciolti.

vantaggi

RESINE SCAMBIATRICI DI ELEMENTI E SOSTANZA ORGANICA ALTAMENTE UMIFICATA: UNA SINERGIA EVIDENTE Ricercando sempre le migliori soluzioni per ottimizzare la resa agricola, Unimer ha studiato l’azione delle resine scambiatrici di elementi, trovando nella numerosa e varia letteratura internazionale e nazionale elementi di approfondimento e di stimolo per lo sviluppo industriale del progetto Flexifert. Partendo dalla ricca documentazione disponibile, avvalendosi della collaborazione tecnico-scientifica di esperti agronomi ed Istituti Universitari, Unimer ha attuato sperimentazioni di vario genere per verificare l’efficacia di queste macromolecole in sinergia con gli acidi umici e fulvici, presenti in elevate quantità nei suoi prodotti ad alto contenuto di carbonio organico umificato.

Influenzano la potenziale fertilità chimica del terreno, incrementando la disponibilità degli elementi nutritivi per le colture.

Le prove di concimazione con resine a scambio di elementi hanno consentito di ottenere evidenze molto positive grazie al loro utilizzo, in particolare:

Nello specifico: le resine cationiche incrementano azoto ammoniacale, potassio, calcio, ferro, magnesio; quelle anioniche, azoto nitrico, fosforo e zolfo.

in una prima prova di concimazione di mais (1998) vennero confermate in generale produzioni più elevate con le tesi trattate con resine, accompagnate da una migliore qualità della produzione;

Disponibilità degli elementi nutritivi in forma direttamente assimilabile per le piante. Valori anomali di pH provocano infatti fenomeni di precipitazione chimica che si riflettono sulla nutrizione minerale, con fenomeni di carenza. Miglioramento della struttura del terreno: il pH del terreno ha riflessi rilevanti sulla sua struttura. Captando l’acqua e i nutrienti in essa disciolti, agiscono come riserva di nutrienti, consentendone una cessione costante per tutto il ciclo colturale. Entrando nel reticolo della resina attraverso i peli capilliferi delle radici, la pianta diventa protagonista dello scambio.

In sintesi, l’utilizzo delle resine scambiatrici di elementi esalta le proprietà fertilizzanti dei concimi sia organici che minerali.

in una prova su piante ornamentali in vaso, tesa a verificare il bilanciamento nutrizionale delle stesse in caso di addizionamento con resine (2003), si ebbe conferma che l’utilizzo di resine miste era in grado di garantire i migliori risultati qualitativi: • miglior produzione di fiori e verde più intenso, • miglioramento qualitativo dello sviluppo vegetativo e generale, • piante più durevoli e resistenti, • sviluppo più bilanciato grazie ad un maggior livello • qualitativo della nutrizione; in una recente prova di concimazione sulla quantità della produzione di mais coltivato a pieno campo (2013) i migliori risultati sono stati registrati con l’utilizzo di concime addizionato con resine miste scambiatrici di elementi. Le prove di concimazione hanno messo subito in evidenza la sinergia tra i concimi organo-minerali Unimer naturalmente ricchi in acidi umici e fulvici e le resine a scambio di elementi: è nata così la formulazione innovativa di Flexifert.


FLESSIBILITÀ PER LA MASSIMA FERTILITÀ: IL VALORE AGGIUNTO DI FLEXIFERT Flexifert rappresenta una formulazione innovativa e vincente che potenzia l’efficacia della sostanza organica umificata, presente in tutti i fertilizzanti Unimer, con le resine scambiatrici di elementi ed i componenti minerali attentamente selezionati per rispondere ai fabbisogni nutritivi delle colture. Queste resine, grazie alla capacità di scambio totale di ioni, aumentano la disponibilità dei nutrienti per le colture, ne garantiscono una prolungata disponibilità nel tempo, preservandoli dalle perdite dovute agli antagonismi del terreno, dilavamenti e volatilizzazioni. In tal modo influenzano positivamente il bilanciamento nutrizionale delle colture.

Protezione duratura dei nutrienti con riduzione delle perdite per insolubilizzazione, lisciviazione e volatilizzazione. Disponibilità per l’intero ciclo colturale: prolungata nutrizione in sintonia con il fabbisogno delle colture, per un bilanciamento nutrizionale ottimale che impatta sulla salute della coltura e la sua resistenza alle malattie e ai parassiti.

Incremento della fertilità del terreno Aumento della capacità di scambio e quindi della fertilità chimica del terreno. Incremento della capacità idrica - potere assorbente del terreno - ovvero della capacità del terreno di trattenere acqua ed elementi nutritivi, con effetto di serbatoio a rilascio controllato. Miglioramento della struttura del terreno e delle sue proprietà fisiche.

Sostanza organica umificata Massima protezione dei nutrienti Migliore assimilazione da parte delle colture

Incremento della capacità di scambio Maggiore disponibilità dei nutrienti per le colture Migliore bilanciamento nutrizionale Impatto positivo sulla struttura e le proprietà fisiche del terreno Influenza su pH del suolo

Eccellenza agronomica Ottimale resa agronomica. Razionalizzazione delle tecniche di concimazione, anche lontano dal periodo di utilizzo nutritivo. Ottimizzazione dell’assimilazione delle unità fertilizzanti, sia già presenti nel terreno che apportate con la concimazione, evitando sprechi.

COSA SONO LE RESINE A SCAMBIO DI ELEMENTI Sono macromolecole organiche formate da una matrice polimerica opportunamente reticolata con un gran numero di gruppi funzionali attivi in grado di fissare ioni positivi nelle resine cationiche e negativi in quelle anioniche.

Componenti minerali selezionati In funzione del fabbisogno nutritivo delle colture Bibliografia - PRACTICAL APPLICATION OF ION EXCHANGE RESINS IN AGRICULTURAL AND ENVIRONMENTAL SOIL RESEARCH P. Qian and JJ Schoenau – 2001 Dept. of soil Science – University of Saskatchewan Canada - SYNTHETIC ION-EXCHANGE RESINS SOIL AND ENVIRONMENT STUDIES Earl O. Skogley and Achim Doberman - NUTRIENT ADSORPTION KINETICS OF ION EXCHANGE RESIN CAPSULES: A STUDY OF INTERNATIONAL ORIGIN A. Dobermann, H. Langner et al 2008 - CONTROLLED AVAILABILITY FERTILIZERS - Ion Exchange fertilizers and ammoniated Organic Matter

L’azione sinergica dei componenti di Flexifert garantisce un’eccellente flessibilità nutrizionale alle colture, contribuendo a creare un laboratorio naturale perfetto, dove tutto concorre ad aumentare la qualità e la quantità della resa agricola. Protezione dei nutrienti e flessibilità di cessione alle colture

Con le resine scambiatrici di elementi, l’elevato rendimento delle unità fertilizzanti contenute nei concimi organo-minerali si arricchisce di un alleato ideale che ne esalta fisiologicamente le caratteristiche agronomiche.

Resine scambiatrici di elementi

IL LABORATORIO NATURALE PERFETTO

O.R. Lunt – R.H. Sciaroni – A.M. Kofranek 1962 - L’IMPIEGO DELLE RESINE A SCAMBIO IONICO NELLE COLTURE IDROPONICHE Rivista di agronomia, Vol. 2 Rivoira Giuseppe 1968 - Paolo Sequi – CHIMICA DEL SUOLO - Bologna, Patron, 1989 - Luigi Giardini – AGRONOMIA GENERALE, 3 - Bologna, Patron 1986 - Alda Belsito et al – CHIMICA AGRARIA – Bologna, Zanichelli, 1988 - Andrea Giordano - PEDOLOGIA – Torino, UTET 1999 - Soil Survey Division Staff – SOIL SURVEY MANUAL – US Department of Agriculture Handbook 18, 1993

Sono infatti disponibili come: • resine anioniche in grado di scambiare anioni con una soluzione acquosa; • resine cationiche in grado di scambiare cationi con una soluzione acquosa. Possono essere impiegate tali e quali, miscelate (cationiche+anioniche) oppure condizionate (caricate) di sali solubilizzati in soluzione acquosa. Quelle contenute in Flexifert sono una miscela di resine cationiche ed anioniche in uguale percentuale, non condizionate, in grado di esprimere una capacità di scambio totale (somma della capacità di scambio cationica ed anionica) almeno pari a 150 cmol/kg. La capacità di scambio ionico è la quantità di ioni scambiabili che un materiale, detto scambiatore (le resine) dotato di proprietà di adsorbimento può trattenere per scambio ionico. Le resine scambiatrici di elementi presenti in Flexifert agiscono come una vera e propria pila che si carica e scarica in funzione delle variazioni chimiche del terreno.


10-0-20

9-21

CONCIME ORGANO-MINERALE NK (Ca) 10-20 (12) con manganese (Mn) e zinco (Zn) CON RESINE SCAMBIATRICI DI ELEMENTI

IMPIEGO SULLE COLTURE COLTURA

DOSE

IMPIEGO

CONCIME ORGANO-MINERALE NP 9-21 con manganese (Mn) e zinco (Zn) CON RESINE SCAMBIATRICI DI ELEMENTI

IMPIEGO SULLE COLTURE

TITOLI: Azoto (N) totale: ..............................................................................10%

COLTURA

DOSE

IMPIEGO

Azoto (N) organico: .........................................................................1,5% 400-600 Kg/ha

RISO: Interrato con i lavori preparatori di fine inverno.

250 - 450 Kg/ha

Azoto (N) ureico: ............................................................................8,5% Ossido di potassio (K2O) solubile in acqua: ........................................20%

GRANO, ORZO E AVENA: In pre-semina, interrato con le lavorazioni preparatorie.

500-600 Kg/ha

Manganese (Mn) totale: ..................................................................0,1%

250 - 450 Kg/ha

MAIS E SORGO: In pre-semina, interrato con le lavorazioni preparatorie.

250 - 450 Kg/ha

BARBABIETOLA: In pre-semina, interrato con le lavorazioni preparatorie.

250 - 350 Kg/ha

SOIA: In pre-semina, interrato con le lavorazioni preparatorie.

250 - 350 Kg/ha

GIRASOLE: In pre-semina, interrato con le lavorazioni preparatorie.

Zinco (Zn) totale: ..........................................................................0,01%

400-600 Kg/ha

Carbonio (C) umico e fulvico: ..........................................................2,5% Concimi minerali: urea, cloruro potassico.

Fertilizzanti organici e ammendanti / per almeno 21 giorni dopo l’applicazione è vietato alimentare gli animali da allevamento con piante erbacee assunte attraverso il pascolo o somministrate dopo essere state raccolte.

FORMA FISICA: MINICUBETTI

FLEXIFERT 10-0-20 è un concime organo-minerale innovativo, rivolto a soddisfare in particolare le esigenze del riso e di altre colture estensive quali mais, sorgo, girasole in terreni ricchi di fosforo, che oltre alla ricca dotazione di sostanza organica umificata vanta la presenza di resine scambiatrici di elementi. Le resine scambiatrici di elementi, grazie alla loro capacità di scambio totale di ioni (CST) aumentano la disponibilità dei nutrienti per le colture, influenzando positivamente il bilanciamento nutrizionale delle stesse. Migliorano la struttura del terreno e le sue proprietà fisiche, in virtù della capacità di trattenere acqua; possono contribuire ad influenzare il pH del suolo. Aumentano in tal modo l’efficienza degli elementi nutritivi presenti nel terreno ed esaltano l’efficacia dei concimi organo-minerali, svolgendo un’attività sinergica a quella della sostanza organica umificata, per una protezione duratura dei nutrienti, disponibili più a lungo per le colture che le assimilano al bisogno. FLEXIFERT 10-0-20 è per questo particolarmente indicato per il riso – coltura che ha ritmi di asportazione prolungati - nei comprensori poveri di potassio in cui si richiede una graduale cessione nutritiva e resistenza alle perdite per lisciviazione. Gli elementi nutritivi azoto e potassio, con i microelementi zinco e manganese, rimanendo ampiamente disponibili per l’intero ciclo colturale, consentono un’ottimale resa agronomica: la riduzione delle perdite per insolubilizzazione, lisciviazione e volatilizzazione, permette la razionalizzazione delle tecniche di concimazione, anche lontano dal periodo di utilizzo nutritivo delle colture, evitando sprechi. L’abbondante dotazione di calcio contribuisce a soddisfare le esigenze delle piante che hanno particolare bisogno dell’elemento ed a rendere più glomerulare e soffice la struttura del terreno.

Azoto (N) ammoniacale: ..................................................................7,5% Anidride fosforica (P2O5) solubile in citrato ammonico neutro e in acqua:...........................................................15% Manganese (Mn) totale: ..................................................................0,1% Zinco (Zn) totale: ..........................................................................0,01% Carbonio (C) organico di origine biologica: ........................................15%

Componenti organiche: letame essiccato, pellicino integrato. Le indicazioni di riferimento per le singole colture sono prettamente orientative e modificabili, in relazione ai fabbisogni, ai livelli di fertilità ed alle disposizioni previste dalle varie normative.

Azoto (N) organico: .........................................................................1,5%

Anidride fosforica (P2O5) solubile in acqua:..........................................8%

Carbonio (C) organico di origine biologica: ........................................10% GIRASOLE: In presemina interrato con le lavorazioni di fine inverno.

Azoto (N) totale: ................................................................................9%

Anidride fosforica (P2O5) totale: ........................................................21%

Ossido di calcio (CaO) totale: ...........................................................12% MAIS E SORGO: In presemina interrato con le lavorazioni di fine inverno.

TITOLI:

Carbonio (C) umico e fulvico: ..........................................................3,5%

Concimi minerali: solfato ammonico, concime NP 18-46, sfridi fosfatici.

LE

GU

MIN O

250 - 350 Kg/ha

ERBA MEDICA: In pre-semina, interrato con le lavorazioni preparatorie.

250 - 350 Kg/ha

LEGUMINOSE: In pre-semina, interrato con le lavorazioni preparatorie.

350-400 Kg/ha

STOPPIE: FLEXIFERT 9-21 è particolarmente adatto per favorire la degradazione e umificazione delle paglie agendo positivamente sulla moltiplicazione dei microrganismi responsabili del processo; interrare adeguatamente.

SE

Le indicazioni di riferimento per le singole colture sono prettamente orientative e modificabili, in relazione ai fabbisogni, ai livelli di fertilità ed alle disposizioni previste dalle varie normative. Fertilizzanti organici e ammendanti / per almeno 21 giorni dopo l’applicazione è vietato alimentare gli animali da allevamento con piante erbacee assunte attraverso il pascolo o somministrate dopo essere state raccolte.

FORMA FISICA: MINICUBETTI

Componenti organiche: pollina essiccata, letame essiccato, pellicino integrato. FLEXIFERT 9-21 è un concime organo-minerale innovativo, rivolto a soddisfare le esigenze delle colture estensive quali frumento, mais, sorgo, barbabietola, girasole, nei terreni con buoni livelli di potassio disponibile e scambiabile, che oltre alla ricca dotazione di sostanza organica umificata vanta la presenza di resine scambiatrici di elementi. Le resine scambiatrici di elementi, grazie alla loro capacità di scambio totale di ioni (CST) aumentano la disponibilità dei nutrienti per le colture, influenzando positivamente il bilanciamento nutrizionale delle stesse. Migliorano la struttura del terreno e le sue proprietà fisiche, in virtù della capacità di trattenere acqua; possono contribuire ad influenzare il pH del suolo. Aumentano in tal modo l’efficienza degli elementi nutritivi presenti nel terreno ed esaltano l’efficacia dei concimi organo-minerali, svolgendo un’attività sinergica a quella della sostanza organica umificata, per una protezione duratura dei nutrienti, disponibili più a lungo per le colture che le assimilano al bisogno. Gli elementi nutritivi azoto e fosforo, con i microelementi zinco e manganese, rimanendo ampiamente disponibili per l’intero ciclo colturale, consentono un’ottimale resa agronomica: la riduzione delle perdite per insolubilizzazione, lisciviazione e volatilizzazione, permette la razionalizzazione delle tecniche di concimazione, anche lontano dal periodo di utilizzo nutritivo delle colture, evitando sprechi.


www.unimer.it Sede: Via F. Turati, 28 - 20121 MILANO Tel. 02.6556711 - Fax 02.6597484 Stabilimenti: Via Salaria Km 145 - 63096 ARQUATA DEL TRONTO (AP) Tel. 0736.808312 - Fax 0736.808306 Approval Number ABP 1177 UFERT 2

Via Roma, 120 - 31020 VIDOR (TV) Tel. 0423.987180 - Fax 0423.987396 Approval Number ABP 1193 UFERT 2

Catalogo fertilizzanti UNIMER - 2018  

Fertilizzanti Biologici - Ricchi in acidi umici e fulvici naturalmente. Far crescere l'agricoltura in armonia con la natura è la vision di U...

Catalogo fertilizzanti UNIMER - 2018  

Fertilizzanti Biologici - Ricchi in acidi umici e fulvici naturalmente. Far crescere l'agricoltura in armonia con la natura è la vision di U...